Vous êtes sur la page 1sur 1

Le societ del Gruppo Poste Italiane in vetta alla classifica Response Time Facebook di BlogMeter

Le societ del Gruppo Poste Italiane in vetta alla classifica Response Time Facebook di BlogMeter, la graduatoria delle aziende pi veloci nel rispondere ai propri clienti dalle pagine di Facebook. Da PosteMobile arrivano le risposte pi veloci ai clienti, seguono la pagina di Poste Italiane e Postepay. Il valore attribuito al response time da parte del Gruppo si coniuga con il miglioramento costante del servizio di costumer care per rispondere sempre meglio alle richieste e alle esigenze dei clienti. Il Gruppo Poste Italiane in vetta alla classifica Response Time di BlogMeter, la graduatoria delle aziende pi veloci nel rispondere ai propri clienti dalle pagine di Facebook. Il Gruppo conquista il palmares dellefficienza grazie alla propria tempestivit nel rispondere alle richieste degli utenti sul social network pi cliccato del mondo e consolida la classifica stilata su oltre 33 milioni di interazioni avvenute sulle pagine dei brand che si rivolgono al mercato italiano. Tra le pagine pi veloci nel dare risposta agli utenti, la pagina Facebook di PosteMobile si colloca per la decima volta nellultimo anno al primo posto con una risposta media di soli 26 minuti per ognuna delle 348 richieste soddisfatte. Segue la pagina corporate di Poste Italiane con 1 ora e 20 minuti di attesa media per rispondere a 795 richieste, e un miglioramento rispetto al mese precedente di circa 7 minuti. Al terzo posto infine Postepay, con unattesa media di 1 ora e 36 minuti per ognuna delle 231 richieste soddisfatte.

Il Gruppo Poste Italiane da sempre impegnato a valorizzare le opportunit offerte dai social media, considerati non solo come vetrine ma come tramiti per offrire ai propri utenti una tempestiva assistenza. Il valore attribuito al response time da parte del Gruppo si coniuga con il miglioramento costante del servizio di costumer care per rispondere sempre meglio alle richieste e alle esigenze dei clienti. FONTE: Poste Italiane