Vous êtes sur la page 1sur 233

Manoscritti di Qumran Trovati vicino al Mar Morto " C o s p a r l al E t e r n od e g l i e s e r c i t i , l I d d i od I s r a e l e : P r e n d i q u e s t i a t t i , l a t t od i c o mp r a , t a n t oq u e l l oc h s i g i l l a t o , q u a n t oq u e l l oc h a p e r t o , eme t t i l i i nu n vaso di terra, perch si conservino lungo tempo.

tempo. Geremia 32:14 E1 - R E G O L AD E L L AC O MU N I T A . F1 E2 - R E G O L AD E L L A S S E MB L E A . F2 E3 - RACCOLTA DI BENEDIZIONI. F3 E4 - DOCUMENTO DI DAMASCO. F4 E5 - REGOLA DELLA GUERRA. F5 E6 - LIBRO DEGLI INNI. F6 E7 - FRAMMENTI DI INNI. F7 E8 - ROTOLO DEI SALMI. F8 E9 - COMMENTO AL SALMO 37. F9 E10 - COMMENTO A ISAIA. F10 E11 - COMMENTO A OSEA. F11 E12 - COMMENTO A MICHEA. F12 E13 - COMMENTO A SOFONIA. F13 E14 - COMMENTO A NAHUM. F14 E15 - COMMENTO AD ABACUC. F15 E16 - BENEDIZIONI PATRIARCALI. F16 E17 - FLORILEGIO. F17 E18 - MELCHISEDEC FIGURA ESCATOLOGICA. F18 E19 - VISIONE DI SAMUELE. F19 E20 - C A T E N A A . F20 E21 - C A T E N A B . F21 E22 - CONSOLAZIONI O TANHUMIM. F22 E23 - TESTIMONIA. F23 E24 - P A R O L ED I MO S E . F24 E25 - APOCRIFI DELLA GENESI. F25 E26 - LIBRO DEI MISTERI. F26 E27 - RACCOLTA DI PREGHIERE LITURGICHE. F27 E28 - PAROLE DEI LUMINARI. F28 E29 - ORDINANZE. F29

E30 - OLOCAUSTO DEL SABATO. F30 E31 - PREGHIERA DI NABUNAI. F31 E32 - OROSCOPO. F32 E33 - ET DEL CREATO. F33 E34 - LAMENTAZIONI. F34 E35 - LA SAPIENZA E L'UOMO. F35 E36 - TESTIMONIA. F36 E37 - APOCALISSE ARAMAICA. F37 E38 - MELCHISEDEK. F38 E39 - APOCRIFO DI GIUSEPPE. F39 E40 - DONNA FOLLIA. F40 E41 - ROTOLO DI RAME. F41 E42 - LA NUOVA GERUSALEMME. F42 R E G O L AD E L L AC O MU N I T A Capitolo 1 1 Per tutta la comunit e per tutti gli uomini affinch vivano secondo la regola della comunit cercando 2 Dio nei suoi statuti e giudizi e facendo ci che bene e retto dinanzi a lui, come 3 ha ordinato per mezzo di Mos e per mezzo di tutti i suoi servi i profeti; affinch amino 4 quanto egli ha scelto e odino quanto egli ha respinto; affinch si tengano lungi da ogni male 5 e si applichino a tutte le opere buone; affinch pratichino 6 sulla terra la verit, la giustizia e il diritto; affinch non vivano pi nella ostinazione del loro cuore colpevole e degli occhi adulteri, 7 commettendo ogni male; affinch introducano nel patto di grazia tutti coloro che sono volenterosi nell'adempimento degli statuti divini; 8 affinch si uniscano nel consiglio di Dio e camminino davanti a lui nella perfezione di tutte 9 le cose rivelate nei tempi stabiliti delle testimonianze per loro; affinch amino tutti i figli della luce, ognuno

10 secondo il posto che ha nel consiglio di Dio, e odino tutti i figli delle tenebre, secondo la colpevolezza che ha 11 di fronte alla vendetta di Dio. Tutti coloro che sono generosi verso la sua volont, apportino tutto il loro sapere, il loro lavoro 12 e i loro beni nella comunit di Dio, affinch nella fedelt agli statuti di Dio sia purificato il loro sapere, il loro lavoro sia regolato 13 nella perfezione delle sue vie, e i loro beni siano utilizzati secondo il disegno della sua giustizia; n venga trasgredita anche una sola 14 di tutte le parole di Dio nel tempo loro: non antecedendo e non ritardando 15 alcun tempo stabilito per loro, n deviando dagli statuti della sua verit, con l'andare a destra e a sinistra. 16 Tutti coloro che entrano nella regola della comunit passeranno nel patto dinanzi a Dio (impegnandosi) a compiere 17 tutto quello che egli ha ordinato, a non ritirarsi dalla sua sequela per alcun timore e terrore e prova 18 e tentazioni da parte di coloro che si trovano sotto l'impero di Belial. Mentre essi passano nel patto, i sacerdoti 19 e i leviti benedicano il Dio della salvezza per tutte le opere della sua verit, e tutti 20 coloro che passano nel patto rispondano: - Cos sia, cos sia. 21 I sacerdoti narrino la giustizia di Dio nelle opere della sua potenza, 22 proclamino tutte le benevolenze misericordiose verso Israele; e i leviti narrino 23 le iniquit dei figli di Israele, tutte le loro colpevoli trasgressioni e i loro peccati compiuti sotto l'impero di 24 Belial. Dopo di loro, tutti coloro che passano nel patto faranno la confessione, dicendo: - Siamo stati perversi,

25 ci siamo ribellati abbiamo peccato, abbiamo agito iniquamente sia noi che i padri nostri prima di noi, poich abbiamo camminato 26 nell'ingiustizia e non nella verit. Ma il Dio della salvezza comp il suo giudizio verso di noi e verso i padri nostri R E G O L AD E L L AC O MU N I T A Capitolo 2 1 e da eternit in eternit elargisce sopra di noi le misericordie della sua benevolenza. I sacerdoti benediranno tutti 2 gli uomini della sorte di Dio che camminano integralmente in tutte le sue vie, dicendo: -Ti benedica in ogni 3 bene e ti custodisca da ogni male. Illumini il tuo cuore con la salvezza della vita, ti usi misericordia accordandoti la conoscenza eterna, 4 e volga su di te benigno il suo volto per la pace eterna. I leviti malediranno tutti gli uomini 5 della sorte di Belial, e risponderanno dicendo: - Sii tu maledetto per tutte le tue opere cattive delle quali sei colpevole. Dio ti dia 6 il terrore per mezzo di tutti coloro che compiono la vendetta, e si accanisca a tua rovina per mezzo di tutti coloro che rendono eque 7 ricompense. Sii tu maledetto senza alcuna misericordia, in conformit delle tue opere tenebrose! Sii tu detestabile 8 nelle tenebre del fuoco eterno! Quando innalzi le tue grida, Dio non abbia misericordia di te, n ti perdoni cancellando le tue iniquit. 9 Volga su di te il suo volto adirato vendicandosi contro di te, n per te vi sia pace sulle labbra di tutti coloro che aderiscono (alla tradizione) dei padri! 10 Dopo coloro che benedicono e dopo coloro che maledicono, tutti quelli che passano nel patto, dicano: - Cos sia, cos sia!

11 I sacerdoti e i leviti proseguiranno dicendo: - Sia maledetto colui che passa con gli idoli del suo cuore, 12 colui che entra in questo patto ma pone innanzi a s l'inciampo della sua iniquit, venendo poi meno a causa di essa. Se 1 3u d e n d ol ep a r o l ed i q u e s t op a t t os i c o n s o l e r i nc u o rs u op e n s a n d o : a v r pace, 1 4a n c h es ec a mmi n on e l l ao s t i n a z i o n ed e l mi oc u o r e ; i l s u os p i r i t o , s i ae s s o assetato o abbeverato, perisca 15 senza remissione. La collera di Dio e la vendetta dei suoi giudizi lo consumino in eterna rovina. Aderiscano a lui tutte 16 le maledizioni di questo patto! Dio lo separi per il suo danno, sia reciso di mezzo a tutti i figli della luce essendo venuto meno 17 alla sequela di Dio a causa della sua iniquit. Egli gli dia la sua sorte tra gli eterni maledetti! 18 E tutti coloro che entrano nel patto, rispondano dicendo: - Cos sia, cos sia. 19 cos si far ogni anno fino a che prosegue l'impero di Belial. I sacerdoti passeranno in primo luogo 20 nella regola, in base (al grado di perfezione) dei loro spiriti, questo dopo di quello; i leviti passeranno dopo di loro; 21 in terzo luogo passer nella regola tutto il popolo, questo dopo di quello, per le migliaia, le centinaia 22 le cinquantine e le decine affinch ogni uomo di Israele, ognuno della casa, conosca il suo posto nella comunit di Dio, 23 per il consiglio eterno. Di modo che nessuno della casa discenda al di sotto del suo posto n s'innalzi al di sopra della sua sorte, 24 tutti siano invece in comunione di fedelt, di umilt fruttuosa, di amore benigno e di intenzione giusta,

25 ognuno verso il suo prossimo nel consiglio santo, quali figli dell'associazione eterna. Ma chiunque rifiuta di entrare 26 nel patto di Dio per camminare nell'ostinazione del suo cuore non passer nella sua fedele comunit: giacch respinse R E G O L AD E L L AC O MU N I T A Capitolo 3 1 la sua anima le istituzioni della conoscenza dei giusti giudizi, non ebbe la costanza di rinnovare la sua vita, e quindi non sar annoverato tra le persone rette, 2 non apporter il suo sapere, il suo lavoro e i suoi beni nel consiglio della comunit poich in un sandalo malvagio la sua macchinazione e contaminazioni 3 sono nel suo riposo. Non sar giustificato fino a quando dissimula l'ostinazione del suo cuore e, tenebra, considera le vie della luce; tra i perfetti 4 non sar annoverato; non sar mondato con la espiazione; non sar purificato con le acque lustrali: non sar santificato con l'acqua del mare 5 e dei fiumi; non sar purificato con alcuna acqua di abluzione. Immondo, immondo sar per tutti i giorni del suo disprezzo verso i giudizi 6 di Dio rifiutando di correggersi nella comunit del suo consiglio. Giacch dallo spirito dei vero consiglio di Dio sono espiate le vie dell'uomo, tutte 7 le sue iniquit, affinch possa contemplare la luce della vita; dallo spirito santo della comunit, dalla sua verit, purificato da tutte 8 le sue iniquit; dallo spirito di rettitudine e di umilt espiato il suo peccato; nell'umilt della sua anima verso tutti gli statuti di Dio purificata 9 la sua carne, aspersa con acque lustrali e santificata con acque pure. Rinfranchi i suoi passi camminando in modo perfetto 10 in tutte le vie di Dio come ha ordinato nel tempo stabilito delle sue testimonianze, senza distogliersene a destra o a sinistra e senza

11 trasgredire neppure una di tutte le sue parole. Allora egli sar accetto per mezzo di espiazioni gradevoli davanti a Dio, e ci varr per lui qual patto 12 della comunit eterna. 13 Per il saggio affinch istruisca e ammaestri tutti i figli della luce sulla storia di tutti i figli dell'uomo 14 su tutti i generi dei loro spiriti con i loro caratteri, secondo le loro opere, e sulle loro genealogie, sulla visita nella quale saranno colpiti e sul 15 tempo della loro retribuzione.. Dal Dio sapientissimo procede tutto ci che e sar: prima che essi siano egli stabilisce tutto il loro piano, 16 ed allorch esistono compiono le loro azioni in base a quanto stato per essi determinato conformemente al piano della sua gloria, senza alcun mutamento. 17 Nella sua mano vi sono le norme per tutti ed lui che li sostiene in tutti i loro bisogni, lui che ha creato l'uomo per il dominio 18 sul mondo; e ha disposto per lui due spiriti affinch cammini con essi fino al tempo stabilito della sua visita. Questi sono gli spiriti 19 della verit e della ingiustizia. In una sorgente di luce sono le origini della verit e da una fonte di tenebra le origini dell'ingiustizia. 20 In mano al principe delle luci l'impero su tutti i figli della giustizia: essi camminano sulle vie della luce. Ed in mano all'angelo 21 della tenebra tutto l'impero sui figli dell'ingiustizia: essi camminano sulle vie della tenebra. Dall'angelo della tenebra (derivano) le aberrazioni 22 di tutti i figli della giustizia, tutti i loro peccati, le loro iniquit, la loro colpa, e le loro azioni perverse sono l'effetto del suo impero 23 in conformit dei misteri di Dio fino al tempo da lui stabilito; tutti i loro flagelli e i periodi delle loro avversit sono sotto l'impero della sua ostilit; 24 e tutti gli spiriti della sua sorte sono intenti a fare incespicare i figli della luce. Ma il Dio di Israele e l'angelo della sua verit soccorrono tutti

2 5i f i g l i d e l l a l u c e . E , l u i c h e h a c r e a t o g l i s p i r i t i d e l l a l u c e e d e l l at e n e b r a e s u di essi ha fondato ogni azione, 26 e sulle loro vie ogni servizio. REGOLA DELLA CO MU N I T A Capitolo 4 1 Dio ama l'uno da tutta l'eternit delle eternit e si compiace eternamente in tutte le sue azioni; l'altro l'ha in abominio e detesta per sempre la sua comunione e tutte le sue vie. 2 Nel mondo, queste sono le loro vie. (Lo spirito di verit) illumina il cuore dell'uomo, appiana davanti a lui tutte le vie della vera giustizia, infonde nel suo cuore il timore dei giudizi 3 di Dio, lo spirito di umilt e longanimit, abbondante misericordia ed eterna bont, prudenza e intelligenza, solida saggezza fiduciosa in tutte 4 le opere di Dio e basata sull'abbondanza della sua grazia. Spirito di conoscenza in ogni piano d'azione, zelo dei giudizi giusti, proposito 5 santo con un carattere deciso, grande misericordia verso tutti i figli di verit, una purezza splendente che detesti tutti gli idoli impuri, condotta modesta 6 con prudenza (in) tutto, e nascondere fedelmente i misteri della conoscenza: questi sono gli elementi fondamentali dello spirito per i figli della verit (che sono) nel mondo. La visita di tutti coloro che camminano in lui consiste nella salute, 7 nell'abbondanza di pace per lunghi giorni, posterit feconda insieme a tutte le benedizioni perpetue, gioia eterna nella vita continua, una corona gloriosa 8 con un abito magnifico nella luce eterna. 9 Ma lo spirito di ingiustizia superbia, svogliatezza nel servizio della giustizia, empiet e menzogna, orgoglio ed esaltazione del cuore, simulazione e ignavia, violenza

10 e abbondante contaminazione, iracondia e abbondante follia, gelosia insolente, opere abominevoli in spirito adultero, vie impure al servizio della torpitudine 11 e lingua blasfema, cecit degli occhi e durezza di udito, collo rigido e gravezza di cuore, sicch cammina su tutte le vie delle tenebre e dell'astuzia malvagia. La visita 12 di tutti coloro che camminano in lui consiste nell'abbondanza di flagelli per mano di tutti gli angeli di perdizione, distruzione eterna nella vampante collera del Dio delle vendette, terrore perpetuo, ignominia 13 continua e confusione sterminatrice nel fuoco di regioni tenebrose; tutti i loro tempi determinati nelle loro generazioni, saranno pianto triste e acerbo malanno in calamit tenebrose, fino 14 al loro sterminio senza che tra di essi vi sia alcun resto n scampato. 15 In questi (due spiriti) c' la storia di tutti i figli dell'uomo, e in base alle loro categorie ereditano tutte le loro schiere nelle loro generazioni, camminano nelle loro vie e ogni azione 16 della loro attivit, nelle loro categorie, in relazione all'eredit di ognuno, poca o molta, per tutti i determinati tempi eterni. Dio, infatti, li ha disposti in parti uguali fino al termine 17 ultimo, ha posto odio eterno tra le (due) categorie: per la verit sono abominio le opere dell'ingiustizia, per l'ingiustizia sono abominio tutte le vie della verit. Un ardore 18 litigioso in tutti i loro giudizi, giacch non camminano d'accordo. Ma Dio, negli arcani della sua intelligenza e nella sapienza della sua gloria, ha concesso un tempo determinato all'esistenza dell'ingiustizia: nel tempo stabilito 19 per la visita egli la sterminer per sempre. Allora la verit apparir per sempre nel mondo che si era contaminato sulle vie dell'empiet sotto l'impero dell'ingiustizia fino al 20 tempo stabilito, che fu assegnato per il giudizio. Con la sua verit, Dio allora vaglier tutte le azioni dell'uomo e monder alcuni figli dell'uomo eliminando ogni spirito di ingiustizia dalle viscere

21 della loro carne e purificandoli nello spirito santo da tutte le opere empie, asperger su di essi lo spirito di verit come acqua lustrale (a purificazione) da ogni abominio menzognero (nel quale) si erano contaminati 22 a opera dello spirito impuro. Cos ammaestrer i giusti nella conoscenza dell'Altissimo e insegner la sapienza dei figli del cielo, la cui via perfetta. Poich Dio li ha scelti per un patto eterno, 23 e sar loro tutta la gloria di Adamo. Non vi sar pi ingiustizia, ogni opera fallace diverr una vergogna. Fino ad ora si contendono gli spiriti di verit e di ingiustizia: nel cuore dell'uomo 24 camminano con la saggezza e con la stoltezza. In proporzione dell'eredit di verit e di giustizia che ha avuto, l'uomo odia l'ingiustizia; e in proporzione della parte d'ingiustizia avuta in sorte, a opera di essa agisce iniquamente e cos 25 ha in abominio la verit. Poich in uguale misura che Dio li ha posti fino al tempo assegnato e alla nuova creazione. Egli conosce l'attivit delle loro opere in tutti i tempi determinati, 26 i tempi stabiliti per essi, e li ha dati in eredit ai figli dell'uomo affinch conoscano il bene e il male. Egli assegn la sorte a ogni vivente affinch viva in conformit dello spirito che in lui, fino al tempo della visita. REGOLA DELLA COMUNITA Capitolo 5 1 Questa la regola per gli uomini della comunit che sono generosi nella conversione da ogni male, nel rimanere saldamente in tutto ci che egli ha prescritto secondo il suo beneplacito e nella separazione dall'assemblea 2 degli uomini ingiusti per costituire una comunit (nello studio) della legge e nei beni, sottomessi al parere dei figli di Sadoc, i sacerdoti che osservano il patto, e al parere della maggioranza degli uomini 3 della comunit che stanno saldi nel patto. Dal loro parere dipender la determinazione della sorte riguardo a ogni cosa: dallo studio della legge, ai beni, al diritto, affinch sia praticata la verit, l'unione, l'umilt,

4 la giustizia, il diritto, l'amore benevolo, la condotta umile in tutte le loro vie, e nessuno cammini nell'ostinazione del suo cuore, smarrendosi dietro il suo cuore, 5 dietro i suoi occhi e l'inclinazione del suo istinto. Al contrario, nella comunit, circoncideranno il prepuzio dell'istinto e l'inflessibilit del collo ponendo un fondamento di verit per Israele, per la comunit del patto 6 eterno, facendo espiazione per tutti coloro che sono generosi verso la santit (che si trova) in Aronne, verso la casa della verit (che si trova) in Israele, e verso coloro che aderiscono ad essi nella comunit. Nella controversia e nel giudizio 7 condanneranno tutti coloro che trasgrediscono uno statuto. Questa la norma delle loro vie su tutti questi statuti allorch aderiscono alla comunit: chiunque entra nel consiglio della comunit, 8 entra nel patto di Dio sotto gli occhi di tutti i generosi e con giuramento obbligatorio s'impegna sulla sua vita a convertirsi alla legge di Mos, secondo tutto ci che egli ha prescritto, con tutto 9 il cuore e con tutta l'anima, in base a tutto quanto di essa stato rivelato ai figli di Sadoc, i sacerdoti, che osservano il patto e indagano il suo beneplacito, e in base alla maggioranza degli uomini del loro patto, 10 che sono concordemente generosi verso la sua verit camminando nel suo beneplacito. Colui che, sulla sua vita, si impegna nel patto dove separarsi da tutti gli uomini dell'ingiustizia, da coloro che camminano 11 sulla via dell'empiet. Costoro, infatti, non saranno annoverati nel suo patto, poich non hanno anelato ai suoi statuti n li hanno indagati per conoscere le cose nascoste, nelle quali si erano smarriti 12 colpevolmente, e hanno agito con mano alzata verso le cose rivelate, suscitando cos l'ira per il giudizio, portando a compimento la vendetta per mezzo delle maledizioni del patto e attirando su di se stessi condanne 13 grandi di sterminio eterno, senza alcun resto! (Costui) non entri nelle acque per accedere alla purificazione degli uomini di santit, poich non saranno puri

14 se non coloro che si convertono dalla loro malizia: sono infatti interamente impuri i trasgressori della sua parola! Nessuno si associ a lui nel suo servizio e nei suoi beni affinch non gli faccia portare 15 l'iniquit della (sua) colpa; ci si tenga invece lontano da lui in ogni cosa, poich c o s s t as c r i t t o : D au n ac o s ame n z o g n e r at i t e r r a i l o n t a n o . En e s s u n o degli uomini 16 della comunit risponder qualora venga da loro interrogato su una qualsiasi legge e giudizio. Nessuno mangi o beva dei loro beni, n prenda assolutamente alcunch dalle loro mani 1 7s e n z ap a g a r n ei lp r e z z o ,s e c o n d oq u a n t os t as c r i t t o : T e n e t e v il o n t a n i d a l l ' u o mo c h e r e s p i r a c o nl e n a r i c i ; p o i c h q u a l i l s u o p r e g i o ? . I n f a t t i 18 tutti coloro che non sono stati annoverati nel suo patto saranno separati e cos tutto ci che appartiene loro. Un uomo di santit non si appogger su alcuna opera 1 9v a n a . E i n f a t t i v a n oc h i u n q u en o nc o n o s c ei l s u op a t t o ;t u t t i c o l o r oc h e vilipendono la sua parola saranno eliminati dal mondo; tutte le loro opere diverranno una contaminazione 20 davanti a lui, impurit tutti i loro, beni. Quando uno entra nel patto per agire in conformit di tutti questi statuti e per unirsi all'assemblea santa, esamineranno 21 il suo spirito nella comunit (distinguendo) l'uno dall'altro in base all'intelligenza e alle opere nella legge, secondo il parere dei figli di Aronne, che nella comunit sono generosi nel mantenere 22 il suo patto e nel porre mente a tutti i suoi statuti che ha ordinato di eseguire, e secondo il parere della maggioranza di Israele, di coloro cio che, nella comunit, sono generosi a convertirsi al suo patto. 23 Si iscriveranno nella regola l'uno prima dell'altro in base all'intelligenza e alle opere, affinch tutti obbediscano l'uno all'altro, l'inferiore al superiore. Esamineranno

24 di anno in anno il loro spirito e le loro opere promuovendo ognuno in base alla sua intelligenza e alla perfezione della sua via, o retrocedendolo in base alle sue mancanze. Si ammoniranno 25 l'un l'altro con verit, umilt, e amore benevolo verso ognuno. Nessuno parli al suo fratello con ira, con brontolamenti, 26 col collo inflessibile o con cuore duro o con spirito malvagio. Non lo deve odiare nell'incirconcisione del suo cuore, bens nello stesso giorno lo riprenda, e cos non RE G O L AD E L L AC O MU N I T A Capitolo 6 1 addosser su di s una colpa, per causa sua. Inoltre nessuno introduca una causa contro il suo prossimo davanti ai molti se prima non v' stata una riprensione davanti a testimoni. Su queste (norme) 2 cammineranno in tutti i loro soggiorni, a proposito di ogni cosa che accade in relazione al loro prossimo: l'inferiore obbedir al superiore per quanto concerne il lavoro e il denaro; mangeranno in comune, 3 benediranno in comune e delibereranno in comune. In ogni luogo in cui saranno dieci uomini del consiglio della comunit, tra di essi non mancher 4 un sacerdote: si siederanno davanti a lui, ognuno secondo il proprio grado, e cos (nello stesso ordine) sar domandato il loro consiglio in ogni cosa. E allorch disporranno la tavola per mangiare o il vino dolce 5 per bere, il sacerdote stender per primo la sua mano per benedire in principio il pane e il vino dolce (per bere, il sacerdote stender per primo la sua mano per benedire in principio il pane e il vino dolce). 6 Nel luogo in cui vi saranno dieci non mancher un uomo che scruti la legge giorno e notte, 7 costantemente, allo scopo di migliorare il suo prossimo. I molti veglieranno in comune un terzo di ogni notte dell'anno a leggere nel libro, a scrutare il diritto

8 e a benedire in comune. Questa la regola per la seduta dei molti, ognuno secondo il proprio grado. Per primi siederanno i sacerdoti, poi gli anziani, indi il resto 9 di tutto il popolo che sieder ognuno secondo il proprio grado; e in quest'ordine saranno interrogati per il diritto, per ogni consiglio e per ogni cosa che sar deferita ai molti, affinch ognuno apporti il suo sapere 10 al consiglio della comunit. Nessuno parli in mezzo alle parole del suo prossimo, prima cio che il suo fratello abbia finito di parlare. Inoltre nessuno parli prima del suo grado, prima di colui che scritto 11 avanti a lui. Chi interrogato, parli al suo turno. Nella seduta dei molti nessuno proferisca alcuna parola senza il gradimento dei molti. Allorch l'uomo 12 che fa da ispettore dei molti, o chiunque altro che ha qualcosa da dire ai molti, ma non appartiene al posto dell'uomo che interroga il consiglio 1 3 d e l l a c o mu n i t , q u e s t ' u o mo s t a r d i r i t t o s u i s u o i p i e d i e d i r : I o h o u n a c o s a da dire a i mo l t i . S ee s s i g l i d i r a n n o( p a r l a ! ) e g l i p a r l e r . O g n u n oc h ed a Israele (si mostrer) volenteroso 14 di aggregarsi al consiglio della comunit, costui sar esaminato da colui che presiede, da colui che alla testa dei molti, in merito alla sua intelligenza e alle sue azioni: se capace di disciplina l'introdurr 15 nel patto affinch si converta alla verit e si allontani da ogni ingiustizia, e poi l'istruir in tutti i giudizi della comunit. In seguito, allorch verr a presentarsi davanti ai molti, saranno interrogati 16 tutti sul suo caso; e in conformit della sorte che uscir dal consiglio dei molti, egli sar fatto avvicinare o allontanare. Allorch fatto avvicinare al consiglio della comunit non avr accesso alla purificazione 17 dei molti fino a quando non l'avranno esaminato sul suo spirito e sulle sue azioni per la durata di un intero anno; n potr partecipare ai beni dei molti. 18 Ma quando avr compiuto un anno in mezzo alla comunit, i molti saranno interrogati sul suo caso, sulla sua intelligenza e sulle sue azioni nella legge: e se gli uscir la sorte

19 favorevole affinch sia avvicinato al convegno della comunit, secondo il parere dei sacerdoti e della maggioranza degli uomini del loro patto, faranno avvicinare anche i suoi beni e il suo lavoro alla mano di colui 20 che ispettore sul lavoro dei molti, ma glieli scriveranno in credito sul suo conto e non saranno spesi a profitto dei molti. Non si accoster alla bevanda dei molti fino a quando non 21 avr compiuto il suo secondo anno in mezzo agli uomini della comunit. Al compimento del suo secondo anno lo vaglieranno in base al parere dei molti: se gli uscir 22 la sorte favorevole affinch sia avvicinato alla comunit, lo scriveranno nella regola in conformit del suo grado in mezzo ai suoi fratelli per la legge, il giudizio, la purificazione e la messa in comune dei suoi beni. Il suo parere 23 e il suo giudizio apparterranno alla comunit. 24 Questi sono i giudizi con i quali giudicheranno nell'esame comunitario in base alle parole. Se tra di loro si trova un uomo che mente 25 a proposito dei beni, ed egli ne conscio, lo escluderanno di mezzo alla purificazione dei molti per un anno e sar privato di un quarto del suo pane. Chi risponde 26 al suo prossimo con collo rigido o gli parla con collera impaziente spezzando il fondamento della comunione con lui, o (si comporta) con insubordinazione verso un ordine del suo prossimo scritto prima di lui, 27 o si fa giustizia da s, costui sar punito per un anno con l'esclusione dalla comunit. Chi menziona qualcosa nel nome venerato al di sopra di ogni... R E G O L AD E L L AC O MU N I T A Capitolo 7 1 Se uno maledice sia per paura di una calamit che per qualsiasi ragione personale mentre sta leggendo il libro o benedicendo, lo escluderanno 2 e non far pi ritorno al consiglio della comunit. Se uno parla con collera contro uno dei sacerdoti scritti nel libro, sar punito

3 per un anno ed escluso per la sua anima dalla purificazione dei molti; ma se avr parlato per inavvertenza, sar punito per sei mesi. Chi mentisce coscientemente, 4 sar punito con sei mesi. L'uomo che senza motivo oltraggia coscientemente il suo prossimo, sar punito per un anno, 5 ed escluso. Chi parla al suo prossimo con arroganza o compie coscientemente una frode, sar punito per sei mesi. Se uno negligente 6 verso il suo prossimo sar punito per tre mesi. Se uno negligente verso i beni della comunit rovinandoli, li risarcir 7 integralmente; 8 se la sua mano non arriva al risarcimento sar punito per sessanta giorni. Chi, senza motivo, mantiene rancore verso il suo prossimo, sar punito per sei mesi. Per un anno. 9 Cos sar per colui che si vendica, di suo arbitrio, qualunque sia l'argomento. Chi di sua bocca proferisce una parola insensata, avr tre mesi. A colui che parla in mezzo alle parole di un altro (saranno inflitti), 10 dieci giorni. Chi si stende e dorme durante la sessione dei molti, avr trenta giorni. Cos pure l'uomo che si assenta durante la sessione dei molti, 11 I senza permesso, o che si addormenta fino a tre volte nel corso di una sessione, sar punito con dieci giorni; ma se lo si fa alzare 12 ed egli si allontana, sar punito per trenta giorni. Chi cammina nudo davanti al suo prossimo, senza essere malato, sar punito per sei mesi. 13 L'uomo che sputa nel mezzo di una sessione dei molti, sar punito per trenta giorni. Chi fa uscire la sua mano di sotto il suo vestito o esso 14 stracciato ed appare la sua nudit, sar punito per trenta giorni. Chi rider scioccamente facendo udire la sua voce, sar punito per trenta 15 giorni. Chi fa uscire la sua mano sinistra per appoggiarsi su di essa, sar punito per dieci giorni. L'uomo che va calunniando il suo prossimo,

16 sar escluso per un anno dalla purificazione dei molti e sar punito. L'uomo che va calunniando i molti, sar cacciato lungi da essi 17 e non ritorner mai pi. L'uomo che mormora contro il fondamento della comunit, sar mandato via e non ritorner pi. Se uno mormora contro il suo prossimo, 18 senza alcun motivo, sar punito per sei mesi. L'uomo il cui spirito vacilla davanti al fondamento della comunit fino a tradire la verit 19 e camminare nell'ostinazione del suo cuore, se si converte sar punito per tre anni: durante il primo non si appresser alla purificazione dei molti, 20 durante il secondo non si appresser alla bevanda dei molti, sieder inoltre dopo tutti gli uomini della comunit; al compimento 21 dei suoi due anni, giorno per giorno, i molti saranno interrogati sulle cose sue: se lo faranno avvicinare, sar scritto nel suo grado e dopo sar (nuovamente) interrogato sul diritto. 22 Ogni uomo, il cui spirito, dopo avere compiuto dieci anni nel consiglio della comunit, 23 se ne torna indietro, tradendo la comunit, ed esce dalla presenza 24 dei molti per camminare nella ostinazione del suo cuore, non ritorner mai pi nel consiglio della comunit. Se uno degli uomini della comunit solidarizza 25 con lui nella sua purificazione o nei suoi beni, che egli aveva posto con i beni dei molti, la sua sentenza sar uguale: costui sar mandato via. R E G O L AD E L L AC O MU N I T A Capitolo 8 1 Nel consiglio della comunit ci saranno dodici uomini e tre sacerdoti perfetti in ogni cosa manifestata da tutta 2 la legge, per praticare la verit, la giustizia, il giudizio, l'amore benigno e un camminare modesto, ognuno verso il suo prossimo,

3 per custodire sulla terra la fede con carattere deciso e spirito contrito per scontare l'iniquit praticando il giudizio 4 e (sopportando) le angustie del crogiolo, e per camminare con tutti secondo la misura della verit e secondo la norma del tempo. Quando in Israele si realizzer questo, 5 allora il consiglio della comunit sar ben stabilito nella verit quale pianta di eternit, casa santa per Israele e convegno del santo 6 dei santi per Aronne: essi sono i testimoni di verit per il giudizio e gli eletti del suo beneplacito, per espiare la terra e dare 7 agli empi la loro retribuzione. Questo il muro provato, la pietra d'angolo inestimabile! Non 8v a c i l l e r a n n ol es u ef o n d a me n t an s a r a n n o mo s s ed a ll o r op o s t o .E un'abitazione del santo dei santi 9 per Aronne nella conoscenza di tutti loro, per un patto di giustizia e per offrire un profumo gradevole, e una casa di perfezione e di verit in Israele, 10 per stabilire il patto secondo gli statuti eterni. E saranno graditi per compiere l'espiazione della terra e per accelerare il giudizio sull'empiet, affinch non vi sia pi alcuna ingiustizia. Quando questi saranno rassodati sulle fondamenta della comunit per due anni, Giorno per giorno sulla via perfetta, 11 saranno separati, come una cosa sacra, in mezzo al consiglio degli uomini della comunit, e ogni cosa che era nascosta ad Israele, ma fu trovata dall'uomo 12 che ha indagato, non sia loro nascosta per timore dello spirito di apostasia. Quando in Israele si realizzeranno queste cose per la comunit, 13 in base a queste norme saranno separati di mezzo al soggiorno degli uomini dell'ingiustizia per andare nel deserto a prepararvi la via di lui, 1 4 c o me s t a s c r i t t o : N e l d e s e r t o , p r e p a r a t e l a v i a . . . . a p p i a n a t e n e l l a s t e p p a u n a strada per il nos t r o D i o . 15 Questa (via) appunto lo studio della legge che egli ha promulgato per mezzo di Mos affinch si compia tutto ci che stato rivelato di tempo in tempo,

16 come hanno rivelato i profeti per mezzo del suo spirito santo. Ognuno degli uomini della comunit, del patto 17 della comunit, che con mano alzata vien meno ad una qualsiasi prescrizione, non si accoster alla purificazione degli uomini di santit, 18 n sar portato a conoscenza di alcuno dei loro consigli fino a quando le sue azioni non saranno purificate da ogni ingiustizia per camminare su di una via perfetta. Allora lo avvicineranno 19 al consiglio, secondo il giudizio dei molti, e poi sar scritto nel suo grado. Questa prescrizione sar seguita per ognuno che viene aggregato alla comunit. 20 Queste sono le prescrizioni secondo le quali cammineranno gli uomini di perfetta santit, ognuno verso il suo prossimo: 21 Tutti coloro che entrano nel consiglio della santit, coloro che camminano sulla via della perfezione secondo ci che egli ha prescritto. Ognuno di costoro 22 se trasgredir una parola della legge di Mos con mano alzata o per negligenza, lo manderanno via dal consiglio della comunit 23 e non torner mai pi; e nessuno degli uomini di santit sar solidale con i suoi beni o con il suo consiglio, in qualsiasi 24 occasione. Ma se avr agito per inavvertenza, sar separato dalla purificazione e dal consiglio, poi esamineranno la decisione; 25 egli non giudicher alcuno e non gli sar domandato il parere su alcun argomento per due anni, giorno per giorno. (Si esaminer) se la sua via perfetta, 26 nella sessione, nello studio e nel consiglio, secondo il parere dei molti, se non ha pi mancato per inavvertenza fino al compimento dei suoi due anni, 27 giorno per giorno. R E G O L AD E L L AC O MU N I T A Capitolo 9

1 Giacch per inavvertenza uno punito per due anni; ma se uno agisce con mano alzata, non ritorner mai pi. Soltanto colui che manca per inavvertenza, 2 sar messo alla prova per due anni, giorno per giorno, quanto alla perfezione della sua via e del suo consiglio, secondo il parere dei molti, e dopo sar scritto nel suo grado nella comunit santa. 3 Quando in Israele si realizzeranno queste cose secondo tutte le disposizioni, fondando lo spirito di santit e la verit 4 eterna, espiando la ribellione colpevole e l'infedelt peccaminosa, attirando il beneplacito (di Dio) sulla terra pi che la carne degli olocausti e del grasso dei sacrifici; quando il tributo 5 delle labbra, secondo la disposizione, sar come un gradito odore di giustizia e la sua via perfetta sar come l'offerta spontanea di una gradevole oblazione; in quel tempo gli uomini della comunit separeranno 6 una casa di santit per Aronne affinch sia congiunta al santo dei santi, e una casa della comunit per Israele, per coloro cio che camminano nella perfezione. 7 In fatto di giudizio e di beni, comanderanno soltanto i figli di Aronne: dal loro parere dipender la sorte per tutti gli uomini della comunit, 8 e i beni degli uomini di santit che camminano nella perfezione. I loro beni non saranno posti insieme ai beni degli uomini dell'inganno, che 9 non hanno purificato la loro via separandosi dall'ingiustizia e camminando sulla via perfetta. Non usciranno da alcun consiglio della legge per camminare 10 nell'ostinazione del loro cuore, saranno invece retti in base alle prime disposizioni nelle quali incominciarono ad essere formati gli uomini della comunit, 11 fino alla venuta del profeta e dei messia di Aronne e di Israele. 12 Questi sono gli statuti per il saggio affinch cammini in essi con ogni vivente secondo la norma propria di ogni tempo e il peso di ogni uomo: 13 per compiere il beneplacito di Dio secondo tutto ci che stato rivelato di tempo in tempo e per imparare ogni saggezza trovata in relazione ai tempi, e

14 lo statuto del tempo; per separare e pesare i figli della giustizia in base ai loro spiriti e per aderire fortemente agli eletti del tempo e secondo 15 il suo beneplacito, come ha ordinato; per fare su di ognuno il suo giudizio secondo il suo spirito; per accogliere ognuno secondo la purezza del palmo delle sue mani, 16 e per farlo avanzare in base alla sua intelligenza. Cos (manifester) tanto il suo amore quanto il suo odio. Non riprenda gli uomini della fossa n disputi con essi; 17 tra gli uomini dell'ingiustizia nasconda il consiglio della legge; riprenda invece con vera sapienza, e con un giudizio giusto coloro che scelgono 18 la via, ognuno secondo il suo spirito, secondo la disposizione del tempo, guidandoli con sapienza; e in tal modo li istruisca nei misteri meravigliosi e veridici in mezzo 19 agli uomini della comunit affinch camminino nella perfezione, ognuno con il suo prossimo, in tutto ci che , stato loro rivelato. Questo il tempo di preparare la via 20 verso il deserto, di istruirli in tutto ci che stato trovato da compiere in questo tempo, e di separarsi da ogni uomo che non ha distolto la propria via 21 da qualsiasi ingiustizia. Queste sono le norme della via per il saggio, in questi tempi, tanto per il suo amore quanto per il suo odio. Odio eterno 22 verso gli uomini della fossa, nello spirito del segreto, abbandonando loro i beni e le entrate delle loro mani, come (fa) un servo verso il suo padrone (dimostrando), umilt davanti 23 a colui che lo comanda. Sar una persona piena di zelo per lo statuto e per il suo tempo, per il giorno della vendetta e per compiere il beneplacito (di Dio) in ogni opera delle sue mani 24 e in ogni sua attivit, come egli ha ordinato; trover spontaneamente la sua compiacenza in tutto ci che fatto (da Dio) e non desiderer altro all'infuori del beneplacito divino;

25 si compiacer in tutte le parole della sua bocca, non bramer nulla che non sia da lui ordinato, e rifletter continuamente sul giudizio di Dio. 26 Nella afflizione e nel bisogno benedir il suo fattore ed in ogni evenienza celebrer le sue gesta; lo benedir con il tributo delle sue labbra, R E G O L AD E L L AC O MU N I T A Capitolo 10 1 in conformit dei tempi stabiliti da lui. All'inizio della dominazione della luce, durante il suo giro, e allorch si ritira nel soggiorno assegnatole, all'inizio 2 delle veglie delle tenebre, quando egli apre il suo tesoro e lo pone sulla terra, e nel loro giro, allorch si ritirano davanti alla luce, quando risplendono 3 i luminari uscendo dall'eccelsa dimora di santit, allorch convergono verso il soggiorno di gloria; all'ingresso dei tempi stabiliti per i giorni della luna nuova, unicamente al loro giro, durante 4 la loro successione da questo a quello; allorch si rinnovano sar un gran giorno per il santo dei santi e un segno per l'apertura delle sue eterne benevolenze; agli inizi 5 dei tempi stabiliti, in ogni momento determinato; all'inizio dei mesi con i loro tempi stabiliti e i giorni santi nel loro ordine. Qual memoriale nei loro tempi stabiliti 6 (qual) tributo delle labbra, voglio benedirlo secondo lo statuto scolpito per sempre. All'inizio degli anni e nel giro dei loro tempi stabiliti, quando giunge a compimento lo statuto 7 del loro ordine, nel giorno da lui determinato per questo e per quello: al tempo stabilito per la mietitura nell'estate, al tempo stabilito per la semina nell'epoca dell'erba verde, ai tempi stabiliti per gli anni nelle loro settimane (di anni) 8 e, in principio delle loro settimane (di anni), al tempo stabilito per la liberazione. Durante tutta la mia esistenza uno statuto scolpito sulla mia lingua: qual frutto di lode e compito delle mie labbra,

9 voglio cantare con sapienza! Tutto il mio canto sar per la gloria di Dio, la mia lira e la mia arpa saranno per il suo santo ordinamento, e il flauto delle mie labbra sar la voce dei suoi giudizi. 10 All'ingresso del giorno e della notte voglio entrare nel patto di Dio e all'uscita della sera e del mattino, pronunciare i suoi statuti e ovunque si trovano porr 11 la mia sede senza ritorno. Ritengo il suo giudizio conforme alle mie iniquit, e la mia iniquit davanti ai miei occhi, come uno statuto scolpito. A Dio dico: Mi a g i u s t i z i a ! 1 2ea l l ' A l t i s s i mo : S o s t e g n od e l mi ob e n e , f o n t ed e l l ac o n o s c e n z aes o r g e n t e della sant i t , g l o r i as u b l i meeo n n i p o t e n z ac o nu n ama e s t e t e r n a ! S c e l g oc i che 13 mi insegna e mi compiaccio di come mi giudica. All'inizio di un'impresa delle mie mani e dei miei piedi benedico il tuo nome. All'inizio dell'uscita e dell'entrata, 14 quando mi siedo e quando mi alzo e quando giaccio sul mio letto, voglio gioire per lui e benedirlo: un tributo esce dalle mie labbra, dalla fila degli uomini. 15 E prima d'innalzare la mia mano per saziarmi con i deliziosi prodotti del mondo, all'inizio del timore e del terrore, nel luogo dell'angustia e della desolazione, 16 lo benedir per le sue straordinarie meraviglie, mediter sulla sua potenza, e sulle sue benignit mi appogger tutto il giorno. Testifico, infatti, che nella sua mano vi il giudizio 17 su ogni vivente e che tutte le sue azioni sono verit. Ugualmente lo loder allorch si manifester l'angustia, e gioir nella sua salvezza. A nessuno restituir la ricompensa 18 del male, ma perseguir l'uomo con il bene; giacch a Dio che spetta il giudizio su ogni vivente ed egli ripagher ognuno con la sua ricompensa. Non sono geloso con spirito 19 maligno e la mia anima non anela le ricchezze della violenza. Della moltitudine degli uomini della fossa non mi interesso fino al giorno della vendetta, ma la mia collera non

20 distolgo dagli uomini dell'ingiustizia e non sono soddisfatto fino a quando avr stabilito il giudizio. Non conservo rancore verso i convertiti dall'empiet, ma non ho misericordia 21 verso tutti coloro che si discostano dalla via e non consolo i colpiti fino a quando la loro via non perfetta. Non custodisco Belial nel mio cuore e dalla mia bocca non si odono 22 oscenit. Inganno colpevole, falsit e menzogne non si trovano sulle mie labbra; ma frutto di santit sulla mia lingua, e abominazioni 23 non si trovano su di essa. Con lodi apro la mia bocca e la mia lingua narra costantemente le giustizia di Dio e l'infedelt degli uomini fino al colmo 24 della loro trasgressione. Respingo dalle mie labbra le parole vuote, le impurit e perfidie dalla conoscenza del mio cuore. Con un consiglio accorto nascondo la conoscenza, 25 e con astuta conoscenza la circondo di una siepe (come) solida frontiera per custodire la fedelt e un robusto giudizio verso la giustizia di Dio. Suddivido 26 lo statuto secondo la misura dei tempi, ... giustizia, amore benigno verso gli scoraggiati e mani forti verso quelli dal cuore timido, per insegnare, R E G O L AD E L L AC O MU N I T A Capitolo 11 1 l'intelligenza agli spiriti smarriti, per rendere saggi coloro che mormorano contro la dottrina, per rispondere umilmente al cospetto di quanti hanno spirito superbo, e con uno spirito contrito agli uomini 2 del bastone, che puntano il dito e pronunciano parole vuote e possiedono dei beni. Quanto a me, infatti, il mio giudizio presso Dio e nella sua mano la perfezione della mia via; con lui la rettitudine del mio cuore, 3 e nelle sue giustizia cancella la mia trasgressione. Giacch dalla fonte della sua conoscenza scatur la sua luce, sicch il mio occhio contempl le sue meraviglie, e la luce del mio cuore (penetr) nel mistero

4 del futuro e del presente per sempre. Il sostegno della mia destra su di una solida rupe; la via dei miei passi, non vaciller davanti a nulla. Giacch proprio la verit di Dio e 5 la rupe dei miei passi, la sua potenza il sostegno della mia destra. Dalla fonte della sua giustizia derivano giudizi di luce nel mio cuore; dai suoi meravigliosi misteri sul presente eterno 6 il mio occhio contempla una saggezza nascosta all'uomo, scienza e pensieri prudenti (celati) al figli di Adamo, una fonte di giustizia e un serbatoio 7 di potenza, sorgente di gloria (nascosta) al consiglio della carne. A quelli che ha scelto Dio ha dato una possessione eterna, li ha resi partecipi della sorte 8 dei santi, con i figli del cielo ha congiunto il loro convegno al consiglio della comunit; e il convegno dell'edificio santo una pianta eterna per tutto 9 il futuro tempo determinato. Ma io (appartengo) all'empio Adamo al consiglio della carne di ingiustizia! Le mie iniquit le mie trasgressioni, i miei peccati, 10 con le perversioni del mio cuore, (mi associano) al consiglio dei vermi, e di coloro che camminano nelle tenebre. Giacch Adamo (non padrone) della sua via e un uomo non pu stabilizzare il suo incedere; il giudizio, infatti, spetta a Dio e nella sua mano 11 la perfezione della via. Dalla sua scienza tutto deriva, egli stabilizza ogni essere secondo il suo piano e nulla accade senza di lui. Quanto a me, se 12 vacillo le benevolenze di Dio sono la mia salvezza per sempre; e se inciampo a causa dell'iniquit della carne, il mio giudizio nella giustizia di Dio (e vi) rester continuamente. 13 Se scaturisce la mia angustia, egli estrarr dalla fossa la mia anima e stabilizzer i miei passi sulla via. Mi ha fatto avvicinare per mezzo delle sue misericordie e con le sue benevolenze egli introdurr 14 il mio giudizio. Con la giustizia della sua verit egli mi ha giudicato, con l'abbondanza della sua bont espier tutte le mie iniquit

15 e nella sua giustizia mi purificher dalle impurit umane e (dal) peccato dei figli di Adamo, per lodare Dio per la sua giustizia e l'Altissimo per la sua maest. Sii tu benedetto, o mio Dio, che hai aperto alla conoscenza 16 il cuore del tuo servo! Stabilizza nella giustizia tutte le sue azioni e concedi al figlio della tua verit, come tuo beneplacito per gli eletti di Adamo, di presentarsi 17 davanti a te per sempre. Poich senza di te non c' via perfetta e senza il tuo beneplacito non accade nulla. Sei tu che hai insegnato 18 ogni conoscenza e tutto ci che sar fu nel tuo beneplacito. All'infuori di te non c' alcun altro al quale tu abbia da rispondere sul tuo consiglio, che comprenda 19 tutto il tuo santo disegno, che contempli la profondit dei tuoi misteri e penetri tutte le tue meraviglie con la forza 20 della tua potenza. Chi pu afferrare la tua gloria? E che cos' poi un figlio di Adamo tra le tue opere meravigliose? 21 Colui che nato da donna come potr abitare al tuo cospetto? Di polvere il suo tessuto, cibo di vermi la sua abitazione! Egli un muro difensivo 22 di argilla compressa e verso la polvere il suo ardente desiderio! Che risponder l'argilla, ci che fu plasmato da una mano? Qual consiglio pu comprendere? R E G O L AD E L L A S S E MB L E A Capitolo 1 1 E questa la regola per tutta l'assemblea di Israele, alla fine dei giorni, quando si uniranno alla comunit per camminare 2 in conformit al giudizio dei figli di Sadoc, i sacerdoti, e degli uomini del loro patto che hanno rifiutato di camminare sulla via 3 del popolo: sono questi gli uomini del suo consiglio i quali hanno custodito il suo patto in mezzo all'empiet per espiare la terra.

4 Allorch giungeranno, raduneranno tutti gli arrivati, dai bambini alle donne, e leggeranno alle loro orecchie 5 tutti gli statuti del patto e li istruiranno in tutte le loro disposizioni, affinch non sbaglino commettendo inavvertenza. 6 E questa pure la regola per tutte le milizie dell'assemblea per ognuno che nato in Israele. Fin dalla sua giovinezza 7 lo si istruir sul libro della meditazione e, secondo la sua et, lo ammaestreranno sugli statuti del patto, ed egli ricever 8 la sua educazione nelle loro disposizioni per dieci anni, dall'ingresso nella categoria dei ragazzi. All'et di vent'anni passer 9 tra gli arruolati, entrando, in base alla sorte, in mezzo alla sua famiglia, in comunione con l'assemblea santa; e non si accoster 10 a una donna per conoscerla, per giacere da maschio, se non quando egli avr compiuti i venti anni, allorch conoscer il bene 11 e il male. Allora lei sar accettata per testimoniare, su di lui, le ordinanze della legge e per partecipare all'udienza delle decisioni 12 con pieno diritto. All'et di venticinque anni entrer a partecipare alle strutture fondamentali dell'assemblea 1 3s a n t a , p e rc o mp i e r ei l s e r v i z i od e l l ' a s s e mb l e a . A l l ' e t d i t r e n t a n n i p o t r essere promosso ad arbitrare una lite 14 e un giudizio, a prendere posto tra i capi delle migliaia di Israele, tra i comandanti delle centurie e i comandanti delle cinquantine, 15 tra i comandanti delle decurie, tra i giudici e i funzionari secondo le loro trib e in tutte le loro famiglie, in obbedienza ai figli 16 di Aronne, i sacerdoti, e a tutti i capi famiglia dell'assemblea che la sorte ha designato a partecipare ai servizi

17 e ad uscire ed entrare davanti all'assemblea. E secondo la sua istruzione, congiunta alla perfezione della sua via, rinsaldi i suoi fianchi per il posto (assegnatogli) nell'esercizio 18 del servizio, della sua opera in mezzo ai suoi fratelli. Sia molto o poco ci per cui questo e al di sopra di quello, ognuno onorer il suo prossimo. 19 Con l'aumentare degli anni di ognuno, il compito in servizio dell'assemblea gli sar affidato proporzionalmente alle sue forze. Ma nessun uomo poco dotato 20 entrer nel sorteggio per accedere a un posto sopra l'assemblea di Israele per emettere una sentenza o per assumere una carica dell'assemblea 21 o per accedere ad un posto nella guerra destinata ad abbattere le nazioni. La sua famiglia lo iscriver soltanto nell'elenco della milizia 22 e far il suo servizio nel servizio da operaio secondo il suo mestiere. I figli di Levi staranno, ciascuno al suo posto, 23 agli ordini dei figli di Aronne, per fare entrare e fare uscire tutta l'assemblea, ognuno al suo posto, sotto il comando dei capi 24 famiglia dell'assemblea - capi, giudici e funzionari secondo il numero di tutte le loro milizie - al comando dei figli di Sadoc, i sacerdoti, 25 e di tutti i capi famiglia dell'assemblea. E quando vi sar la convocazione di tutta la congregazione per un giudizio o 26 per un consiglio della comunit o per una convocazione militare, li santificheranno per tre giorni, affinch ognuno che viene sia 27 preparato per la data fissata. Questi sono gli uomini da chiamare al consiglio della comunit, a partire dall'et di vent'anni... : tutti 28 i sapienti dell'assemblea, gli intelligenti e gli istruiti, quelli la cui via perfetta e gli uomini coraggiosi unicamente 29 ai capi trib a tutti i loro giudici ai funzionari ai capi delle migliaia e ai capi delle censure R E G O L AD E L L A S S E MB L E A

Capitolo 2 1 delle cinquantine e delle decurie, e ai Leviti, ognuno nella sua divisione di servizio. 2 Questi sono i notabili chiamati al convegno, coloro che sono convocati al consiglio della comunit, in Israele, 3 alla presenza dei figli di Sadoc, i sacerdoti. Chiunque sia colpito da una qualsiasi impurit 4 umana, non entrer nella congregazione di Dio. Chiunque colpito da queste (impurit) sicch non 5 possa tenere un posto nell'assemblea e chiunque colpito nella sua carne, paralizzato ai piedi o 6 alle mani, zoppo o cieco o sordo o muto, colui che e colpito nella sua carne da una tara 7 visibile agli occhi, o un uomo vecchio, vacillante, da non potere reggere in mezzo all'assemblea, 8 costoro non entreranno a partecipare in seno all'assemblea dei notabili, giacch angeli 9 santi sono nella loro assemblea. Se qualcuno di costoro ha qualcosa da dire al consiglio di santit, 10 lo interrogheranno; ma questa persona non entrer in seno all'assemblea, poich colpita. 11 Questa sar la seduta dei notabili, chiamati al convegno per il consiglio della comunit, quando Dio avr fatto nascere 12 il messia in mezzo a loro. Entrer il sacerdote capo di tutta l'assemblea di Israele e poi tutti 13 i suoi fratelli, i figli di Aronne, i sacerdoti, i chiamati a convegno, i notabili, e siederanno

14 davanti a lui, ognuno secondo la sua dignit. Dopo entrer il messia di Israele e davanti a lui siederanno i capi 15 delle trib di Israele, ognuno secondo la sua dignit, in base al suo posto nei loro accampamenti e secondo le loro disposizioni di marcia. 16 Tutti i capi famiglia dell'assemblea, con i sapienti dell'assemblea santa, siederanno davanti ad essi, ognuno secondo la sua dignit. 17 E quando si raduneranno alla mensa comune oppure a bere il vino dolce, allorch la mensa comune sar pronta 18 e il vino dolce da bere sar versato, nessuno stenda la sua mano sulla primizia 19 del pane e del vino prima del sacerdote, giacch egli benedir la primizia del pane 20 e del vino dolce e stender per primo la sua mano sul pane. Dopo, il messia di Israele stender le sue mani 21 sul pane e poi benediranno tutti quelli dell'assemblea della comunit, ognuno secondo la sua dignit. In conformit di questo statuto essi si comporteranno 22 in ogni refezione, allorch converranno insieme almeno dieci uomini. RACCOLTA DI BENEDIZIONI Capitolo 1 1 Parole di benedizione del saggio per benedire coloro che temono Dio e compiono la sua volont, che osservano i suoi precetti, 2 sono fermamente uniti al suo sacro patto e camminano rettamente su tutte le vie della sua verit, e li ha scelti per un patto 3 eterno che avr vigore per sempre. 4 Adonai ti benedica dalla sua santa dimora e la sorgente eterna, che non si secca mai, apra per te dall'alto dei cieli... 5 nella tua mano... e ti favorisca con tutte le benedizioni del cielo e ti istruisca nella conoscenza dei santi...

6 poich presso di lui c' una sorgente eterna che non fa mancare l'acqua viva a g l i a s s e t a t i 7 E g l i t i s c a mp i d a o g n i l a s u a i r a s e n z a f i n e RACCOLTA DI BENEDIZIONI Capitolo 2 22 Adonai ti favorisca con e c o nt u t t e 2 3 l e o p e r e b u o n e t i r a l l e g r i e t i f a v o r i s c a 24 ti favorisca con lo spirito santo e misericordia, 25 e un patto eterno ti favorisca e ti rallegri... 2 6 t i f a v o r i s c a c o nu n g i u s t o g i u d i z i o a f f i n c h n o na b b i a a v a c i l l a r e . . . 27 ti favorisc a i nt u t t e l e t u e a z i o n i e i no g n i . . . t i f a v o r i s c a 28 nella verit eterna... sopra tutti i tuoi discendenti... RACCOLTA DI BENEDIZIONI Capitolo 3 1 Adonai rivolga il suo volto verso di te e aspiri il profumo soave dei tuoi sacrifici, scelga tutti coloro che dimorano 2 al tuo cospetto nell'ufficio sacerdotale e guardi benevolmente a tutte le tue sacre offerte e alle feste... tutta la tua discendenza. 3 Rivolga il suo volto verso tutta la tua assemblea. Ponga sul tuo capo un diadema... 4 santifichi la tua discendenza con una gloria eterna... 5 dia a te pace eterna e regalit... 6 i n s i e me a l me s s a g g e r o d i g i o i a e i n s i e me a g l i a n g e l i s a n t i 7 Combatta davanti alle tue migliaia contro la stirpe del male 18 Per assoggettare a te molti popoli, ed egli n o n 19 tutte le ricchezze del mondo... affinch tu dalla fonte eterna...

20 Con tutto il tuo cuore lo cercherai, poich Dio ha posto solidamente tutte le fondamenta eterne; 21 egli ha stabilito la tua pace per i secoli eterni. 22 Parole di benedizione del saggio per benedire i figli di Sadoc, i sacerdoti, che 23 Dio ha eletto per rafforzare il suo patto in eterno, per mettere alla prova tutti i suoi giudizi in mezzo al suo popolo e per istruirli come egli ha ordinato; 24 essi hanno mantenuto il suo patto, nella verit e nella giustizia hanno avuto cura di tutti i suoi statuti, ed hanno camminato come egli ha prescelto. 25 Adonai ti benedica dalla sua santa dimora e ti ponga, pieno di splendore, in mezzo ai santi. 26 Rinnovi per te il patto del sacerdozio eterno e ti dia un posto nella dimora santa. 27 Per mezzo delle tue opere egli giudichi tutti i nobili, e per mezzo, di quanto esce dalle tue labbra tutti i capi dei popoli. 28 Ti dia in eredit la primizia di tutti i beni pi preziosi, e per mezzo della tua ma n o b e n e d i c a i l c o n s i g l i o d i o g n i c a r n e . RACCOLTA DI BENEDIZIONI Capitolo 4 22 perdoni i tuoi peccati e ti dichiari giusto da ogni iniquit... poich ti ha eletto... 23 e mettendoti in testa ai santi per benedire il tuo popolo... con la tua mano 24 gli uomini del consiglio di Dio, e non con la mano di un principe... reciprocamente. 25 Tu sarai come un angelo della presenza nella dimora santa, per la gloria del Dio degli eserciti, servirai in eterno e sarai ministro nell'ambito del palazzo reale,

26 determinando la sorte con angeli della presenza e il consiglio della comunit, insieme ai santi, per il tempo eterno e per tutti i periodi, perennemente, giacch tutti i suoi giudizi sono verit. 27 Egli ti ponga tra il suo popolo come una persona santa, un luminare grande per fare risplendere il mondo con la conoscenza e per fare risplendere i volti di molti con la saggezza della vita. 28 Faccia di te un consacrato al santo dei santi, giacch tu sei consacrato a lui e glorificherai il suo nome e la sua santit. . . . . . . . . . . . . . . . . . RACCOLTA DI BENEDIZIONI Capitolo 5 20 Del saggio, per benedire il principe dell'assemblea, che... 21 rinnovi per lui il patto per stabilire la regalit del suo popolo in eterno e per giudicare i poveri con giustizia, 22 per ammonire con equit gli umili della terra e per camminare perfettamente davanti a lui in tutte le vie... 23 e per stabilire il suo patto sacro durante il tormento di coloro che lo cercano. Adonai ti elevi ad altezze eterne, come una torre fortificata, innalzata su di un bastione. 24 Tu colpirai i popoli con la forza della tua bocca, con il tuo scettro devasterai la terra, con lo spirito delle tue labbra 25 ucciderai gli empi, con lo spirito del consiglio e con la forza eterna, con lo spirito della conoscenza e del timore di Dio. Sar cintura dei tuoi lombi 26 la giustizia, e la fede cintura dei tuoi fianchi. Faccia di ferro le tue corna e di bronzo i tuoi zoccoli. 27 Incornerai come un torello, e calpesterai i popoli come fango delle strade; poich Dio ti ha posto quale scettro 28 sopra i dominatori: ti verranno incontro e si prostreranno. Tutti i popoli ti serviranno, ed egli ti fortificher con il suo santo nome.

29 Tu sarai come un leone... tua la preda, e nessuno te la riprender... DOCUMENTO DI DAMASCO Capitolo 1 1 Ed ora ascoltate tutti voi che conoscete la giustizia e comprendete le opere di 2 Dio, poich egli in lite con tutta la carne ed eserciter il giudizio su tutti coloro che lo disprezzano. 3 Poich a causa della infedelt di coloro che lo avevano abbandonato egli nascose il suo volto a Israele e al suo santuario, 4 e li consegn alla spada. Ma nel suo ricordo del patto con gli antenati lasci un resto 5 a Israele e non li abbandon alla distruzione. E nel tempo della collera, trecento 6 e novant'anni dopo che li aveva consegnati in mano a Nabucodonosor, re di Babilonia, 7 egli li visit e da Israele e da Aronne fece germogliare la radice d'una pianta destinata ad ereditare 8 la sua terra e ad ingrassarsi con i beni del suo suolo. Ed essi compresero la loro iniquit e riconobbero di essere 9 uomini colpevoli. Erano stati come ciechi e come coloro che cercano la strada a tastoni, 10 per vent'anni. E Dio consider, le loro opere perch l'avevano ricercato con cuore perfetto: 11 suscit per loro un maestro di giustizia per guidarli sulla via del suo cuore e per fare conoscere 12 alle ultime generazioni ci che ha fatto all'ultima generazione, all'assemblea dei traditori.

1 3C o s t o r oh a n n od e v i a t od a l l av i a ! E i l t e mp od i c u i s t as c r i t t o : C o meu n a giovenca testarda 14 divenuto tes t a r d oI s r a e l e a l l o r c h a p p a r v e l ' u o mod e l l ' a r r o g a n z ac h e f e c e versare su Israele 15 acque di menzogna, lo fece errare in un deserto senza strada abbassando le altezze eterne, e deviare 16 dai sentieri della giustizia spostando il confine posto dagli antenati nella loro eredit. E cos 17 attir su di loro le maledizioni del suo patto consegnandoli alla spada esecutrice della vendetta 18 del patto. Essi avevano, infatti, inseguito cose ingannevoli e scelto illusioni, verniciato 19 le brecce e scelta la bellezza del collo, dichiarato giusto l'empio e dichiarato empio il giusto, 20 trasgredito il patto e violato lo statuto, attentato alla vita del giusto; e la loro anima detest tutti coloro che camminano 21 nella perfezione; li perseguitarono con la spada e incitarono il popolo alla discordia. Allora si accese la collera DOCUMENTO DI DAMASCO Capitolo 2 1 di Dio contro la loro assemblea devastando tutta la loro moltitudine: le loro opere furono come un'impurit davanti a lui. 2 Ed ora ascoltatemi voi tutti che siete entrati nel patto ed io riveler alle vostre orecchie le vie 3 degli empi. Dio ama la conoscenza e pone davanti a s la sapienza e la saggezza; 4 la prudenza e la conoscenza sono suoi ministri, presso di lui la longanimit e l'abbondanza di perdoni

5 per espiare i convertiti dal peccato; ma forza, potenza e furore grande con fiamme di fuoco 6 per mano di tutti gli angeli devastatori, contro tutti coloro che hanno deviato dalla via e hanno detestato lo statuto: per essi non vi sar n un resto 7 n uno scampo. Dio infatti non li ha scelti dall'antichit eterna; prima che fossero formati egli conobbe 8 le loro opere, detest le generazioni a causa del sangue, nascose il suo volto dalla faccia della terra, 9 da Israele, fino alla loro distruzione; egli conobbe gli anni della loro esistenza, il numero e la data esatta dei tempi determinati per tutti 10 gli eventi dei secoli, i fatti futuri, tutto ci che accade a suo tempo per tutti gli anni eterni. 11 E in tutti questi (tempi) si suscitato uomini notabili per lasciare uno scampo alla terra e riempire 12 la superficie del mondo con la loro discendenza; egli li istru per mezzo degli unti del suo spirito di sanit e dei veggenti 13 della verit, e con precisione determin i loro nomi; ma fece smarrire quelli che odia. 14 Ed ora, figli, ascoltatemi ed io scoprir i vostri occhi affinch possiate vedere e comprendere le opere 15 di Dio, scegliere quanto gli gradito e respingere ci che odia, camminare alla perfezione 16 in tutte le sue vie senza sgarrare secondo i desideri dell'istinto colpevole e degli occhi lussuriosi. Poich molti, 17 a causa di essi si sono smarriti, e hanno vacillato, a causa di essi, valenti eroi, dai tempi antichi ad oggi; avendo camminato nell'ostinazione

18 del loro cuore, caddero i vigilanti del cielo; furono presi, a causa di essi, perch non avevano osservato gli ordini di Dio, 19 e (a causa di essi) caddero i loro figli la cui altezza uguagliava quella dei cedri e i cui corpi erano come le montagne; 20 ogni carne che era sulla terra asciutta spir, essi divennero come se non fossero mai esistiti, essendosi comportati 21 secondo la loro volont e non avendo osservato gli ordini del loro fattore, fino a quando arse contro di essi la sua ira. DOCUMENTO DI DAMASCO Capitolo 3 1 A causa di essi si sono smarriti i figli di No e le loro famiglie, a causa di essi furono recisi. 2 Abramo non cammin cos e fu fatto amico, avendo osservato gli ordini di Dio e non avendo scelto 3 la volont del suo spirito. Egli li trasmise a Isacco e a Giacobbe, i quali li osservarono e furono iscritti come amici 4 di Dio e partecipi del patto per sempre. Ma a causa di essi si sono smarriti i figli di Giacobbe e furono puniti secondo 5 il loro errore. I loro figli, in Egitto, camminarono nell'ostinazione del loro cuore, complottando contro 6 gli ordini di Dio e facendo ciascuno ci che pareva buono ai suoi occhi; essi mangiarono il sangue e furono recisi, 7 n e l d e s e r t o , i l o r o ma s c h i . Ea l l o r c h d i s s e l o r o n e l d e s e r t o d i Q a d e s h : S a l i t e a p r e n d e r ep o s s e s s od e l l at e r r a , e s s i s e g u i r o n oi l p a r e r ed e l l o r os p i r i t o , n on ascoltarono 8 la voce del loro fattore, (non osservarono) gli ordini del loro maestro e mormorarono nelle loro tende: la collera di Dio arse allora

9 contro la loro assemblea. A causa di ci perirono i loro figli, a causa di ci furono recisi i loro re, a causa di ci, perirono 10 i loro eroi, a causa di ci fu devastata la loro terra, a causa di ci, si resero colpevoli i primi che entrarono nel patto, e furono consegnati 11 alla spada, poich avevano abbandonato il patto di Dio e scelto la loro volont, si erano lasciati trascinare dall'ostinazione 12 del loro cuore facendo ognuno la propria volont. Ma con coloro che perseverarono negli ordini di Dio, 13 quelli di loro che erano rimasti, Dio stabil il suo patto con Israele, per sempre, rivelando 14 loro le cose nascoste a proposito delle quali si era smarrito tutto Israele: i suoi sabati santi e i suoi gloriosi tempi stabiliti, 15 le testimonianze della sua giustizia e le vie della sua verit, i desideri del suo beneplacito che 16 l'uomo deve compiere per vivere grazie ad essi; svel (tutto questo) davanti a loro ed essi scavarono un pozzo dalle acque abbondanti: 17 chi le disprezza non vivr. Si erano contaminati con la trasgressione dell'uomo e con le vie impure, 18 avevano detto : Q u e s t on o s t r o ! . Man e i s u o i me r a v i g l i o s i mi s t e r i , D i o cancell la loro iniquit, tolse la loro trasgressione 19 ed edific per essi una casa sicura in Israele, quale prima non era mai esistita fino ad ora. 20 Coloro che persevereranno in essa (avranno) vita eterna, e sar loro tutta la gloria di Adamo, come 2 1 D i o a v e v a s t a b i l i t o i nl o r o f a v o r e p e r me z z o d e l p r o f e t a E z e c h i e l e , d i c e n d o : I sacerdoti, i leviti e i figli

DOCUMENTO DI DAMASCO Capitolo 4 1 di Sadoc, che hanno curato la custodia del mio santuario durante il traviamento dei figli di Israele 2 l o n t a n o d a me , e s s i mi o f f r i r a n n o g r a s s o e s a n g u e . I s a c e r d o t i s o n o i c o n v e r t i t i di Israele 3 usciti dal paese di Giuda, e i leviti sono coloro che si uniscono ad essi; i figli di Sadoc sono gli eletti 4 di Israele, uomini notabili che si mantengono (al suo servizio) alla fine dei giorni. Ecco la lista precisa 5 dei loro nomi secondo la loro genealogia, il tempo preciso della loro esistenza, il numero delle loro prove, gli anni 6 del loro esilio e la lista delle loro opere. Sono gli antenati santi ai quali 7 Dio ha perdonato; essi hanno dichiarato giusto il giusto e hanno dichiarato empio l'empio; e poi tutti coloro che sono entrati (nel patto) dopo di essi 8 comportandosi secondo il preciso tenore della legge, quel (tenore) nel quale erano stati provati gli antenati fino al compimento 9 del tempo preciso di quegli anni. Secondo il patto che Dio ha sancito con gli antenati perdonando 10 le loro iniquit, cos Dio perdoner ad essi. E al compimento del tempo preciso, in base al numero di quegli anni, 11 non vi sar pi associazione con la casa di Giuda; ognuno se ne star 12 al suo posto di vedetta. La muraglia stata eretta, ma la frontiera stata portata lontano. In tutti quegli anni, 13 Belial sar lasciato andare contro Israele come Dio disse per opera dei profeta Isaia, figlio

1 4d i A mo s : T e r r o r e , t r a b o c c h e t t oet r a n e l l op e rt e , a b i t a n t ed e l l at e r r a . L'interpretazione di questo 15 si riferisce alle tre reti di Belial delle quali ha parlato Levi, figlio di Giacobbe; 16 e con esse che ha accalappiato Israele e ha posto davanti a loro come tre specie 17 di giustizia: la prima la lussuria, la seconda sono le ricchezze, la terza 18 la contaminazione del santuario. Chi sfugge a questa incappa in quella, e chi si salva da quella incappa in questa. 19 I costruttori del muro, quelli che hanno seguito Saw ( illusione ), il Saw vaticinatore 2 0d e l q u a l e e g l i d i s s e : N o nf a n n o c h e v a t i c i n a r e , s o n os t a t i a c c alappiati dalla lussuria su due punti: sposando 21 due donne mentre sono (ambedue) viventi, quando invece il principio della c r e a z i o n e : Ma s c h i o e f e mmi n a l i c r e o . DOCUMENTO DI DAMASCO Capitolo 5 1E c o l o r oc h ee n t r a r o n on e l l ' a r c a , e n t r a r o n oad u ead u en e l l ' a r c a . S u l principe sta scritto: 2 N o nd o v r mo l t i p l i c a r e l e s u e d o n n e . D a v i dn o na v e v a l e t t o n e l l i b r o s i g i l l a t o della legge che 3 si trovava nell'arca, non essendo stato aperto, in Israele, dal giorno in cui morirono Eleazaro, 4 Giosu e gli anziani, quando si inizi a servire le Astarot; esso rimase celato 5 (e non) fu manifestato fino all'avvento di Sadoc; cos le opere di David salirono (a Dio), ad eccezione del sangue di Uria, 6 e Dio gliele condon. Inoltre hanno contaminato il santuario, in quanto

7 non hanno fatto le distinzioni in conformit della legge: giacciono con colei che vede il sangue del suo flusso, e ognuno sposa 8 l a f i g l i a d i s u o f r a t e l l o o l a f i g l i a d i s u a s o r e l l a . Ma Mo s d i s s e : A l l a 9 sorella di tua mad r e n o nt i a v v i c i n a r e , c a r n e d i t u ama d r e . L a l e g g e c o n t r o gli incesti per i maschi 10 che fu scritta, ma si applica anche alle donne, e se la figlia di un fratello scopre la nudit del fratello 11 di suo padre, che carne... Inoltre hanno profanato il loro spirito santo e con una lingua 12 blasfema hanno aperto la bocca contro gli statuti del patto di Dio, dicendo: N o nh a n n o f o n d a me n t o ! e u n a a b o mi n a zione 13 proferiscono contro di essi. Sono tutti attizzatori di fuoco e accenditori di brace. 14 Tele di ragno sono le loro tele e uova di vipere le loro uova. Chi si avvicina ad essi 15 non rester impunito, ogni volta che lo fa si rende colpevole, a meno che sia costretto. Poich anche anticamente Dio ha visitato 16 le loro opere e si acc e s el as u ac o l l e r ac o n t r oi l o r omi s f a t t i . G i a c c h n o n s o n o u np o p o l o i n t e l l i g e n t e ; 17 sono una nazione sprovvista di senno, in essi non v' intelligenza. Poich anticamente sorsero 18 Mos e Aronne per mezzo del principe delle luci, ma Belial suscit Jahaneh e 19 suo fratello, nella sua astuzia, quando Israele fu salvato per la prima volta. 20 E al tempo determinato della desolazione della terra, sorsero coloro che spostano i confini, e hanno fatto deviare Israele; 21 la terra fu devastata perch predicavano la ribellione contro i precetti di Dio (dati) per mezzo di Mos e anche

DOCUMENTO DI DAMASCO Capitolo 6 1 (per mezzo) degli unti santi, e profetavano menzogne per distogliere Israele dal seguire Dio. 2 Ma Dio si ricordato del patto con gli antenati ed ha suscitato da Aronne uomini intelligenti, e da Israele 3 persone sagge; fece udire loro (la sua voce); ed essi hanno scavato il pozzo: P o z z o s c a v a t o d a i p r i n c i p i , s c a v a t o 4d an o b i l i d e l p o p o l oc o ni l b a s t o n e . I l p o z z ol al e g g e e quelli che l'hanno scavato 5 sono i convertiti d'Israele, coloro che sono usciti dalla terra di Giuda e si sono esiliati nella terra di Damasco; 6 Dio li ha chiamati tutti principi, perch l'hanno cercato e la loro fama, non stata contestata 7 dalla bocca di alcuno. Il bastone l'interprete della legge, del quale 8I s a i ah ad e t t o : H af a b b r i c a t ou n os t r u me n t op e rl as u ao p e r a . I n o b i l i d e l popolo, sono 9 coloro che vengono a scavare il pozzo per mezzo dei precetti, che ha prescritto il legislatore 10 affinch camminino in essi per tutto il tempo dell'empiet; e senza di essi non perverranno (a scavare) fino all'avvento 11 di un maestro della giustizia, alla fine dei giorni. E tutti coloro che sono stati introdotti nel patto 12 non entreranno nel santuario ad accendere, in vano, il suo altare: sarete coloro che chiudono 1 3l ap o r t a ;d e iq u a l iD i od i s s e : C h id iv o ic h i u d e r l as u ap o r t a ?N o n a c c e n d e r e t e p i , i n v a n o , i l mi o a l t a r e .

14 Certo, cureranno: di agire secondo l'esatto tenore della legge nel tempo determinato dell'empiet, di separarsi 15 dai figli della fossa; di preservarsi dalle ricchezze inique e impure a causa di un voto o di un anatema 16 e dalle ricchezze del santuario, derubando i poveri del suo popolo, facendo delle vedove la loro preda, 17 assassinando gli orfani; di distinguere tra il puro e l'impuro e di insegnare la differenza tra 18 il sacro e il profano; di osservare il giorno del sabato, secondo il suo tenore preciso, i tempi stabiliti 19 e il giorno di digiuno secondo la disposizione di coloro che sono entrati nel nuovo patto nella terra di Damasco; 20 di prelevare le sacre offerte secondo le loro precise determinazioni; di amare ognuno il suo fratello 21 come s stesso; di sostenere la mano del povero, dell'indigente e dello straniero; di cercare ognuno la pace DOCUMENTO DI DAMASCO Capitolo 7 1 del suo fratello, di non essere infedele, ognuno, verso la carne della sua carne; di preservarsi dalla lussuria, 2 secondo il comandamento; di correggere ognuno il suo fratello secondo la disposizione; di non conservare rancore 3 da un giorno all'altro; di astenersi da tutte le impurit, secondo la loro disposizione, e di non contaminare 4 ognuno il suo spirito santo, secondo la divisione fatta loro da Dio. Per tutti coloro che camminano

5 in queste (norme) con perfetta santit conforme a tutte le sue obbligazioni, il patto di Dio sar per loro un'assicurazione 6 che vivranno per mille generazioni. Se abitano negli accampamenti secondo la regola della terra, prendano 7 moglie e generino figli, camminino in conformit della legge e secondo le prescrizioni 8 delle obbligazioni, sec o n d ol ar e g o l ad e l l al e g g e , c o me d i s s e : C i r c ai r a p p o r t i tra marito e moglie e tra padre 9 e f i g l i a . Ma tutti coloro che disprezzano gli ordini e gli statuti, attireranno su di s la retribuzione degli empi allorch Dio visiter la terra, 10 allorch si realizzer la parola scritta nelle parole del profeta Isaia, figlio di Amos, 1 1c h ed i s s e : V e r r a n n os ute, sul tuo popolo e sulla casa di tuo padre giorni quali 1 2n o nv e n n e r od a lg i o r n oi nc u iE f r a i ms is t a c c d aG i u d a .A l l o r c h s i separarono le due case di Israele, 13 Efraim si sottrasse da Giuda e tutti i traditori furono abbandonati alla spada, mentre coloro che resistettero 1 4s i e r a n or i f u g i a t i n e l l at e r r ad e l n o r d , e g l i h ad e t t o : D e p o r t e r l as i k k u t d e l vostro re 15 e il kijjun delle vostre immagini e la stella del vostro Dio dalla mia tenda, a D a ma s c o . I l i b r i d e l l a L e g g e s o n o l a s u k k a t 1 6 d e l r e , c o me h a d e t t o : R i a l z e r l a c a d u t a s u k k a t d i D a v i d ; i l r e 17 l'assembramento e il kijjun delle immagini sono i libri dei profeti 18 dei quali Israele ha disprezzato le parole; e la stella l'interprete della legge 19 che verr a Damasc o , c o me s c r i t t o : U n as t e l l as i f as t r a d ad aG i a c o b b e e uno scettro si leva

2 0d aI s r a e l e . L os c e t t r oi l p r i n c i p ed i t u t t al ' a s semblea, e al suo avvento t r a f i g g e r 2 1 t u t t i i f i g l i d i S e t . Q u e s t i e r a n o s t a t i r i s p a r mi a t i n e l t e mp o d e l l a p r i ma v isita DOCUMENTO DI DAMASCO Capitolo 8 1 ma i traditori furono riservati per la spada. Questo sar il destino di coloro che sono entrati nel suo patto, ma 2 non saranno costanti in queste (obbligazioni), allorch li visiter per lo sterminio ad opera di B e l i a l . E i l g i o r n o 3i nc u i D i o , c o me h ad e t t o , f a r l as u av i s i t a : C o l o r os u i q u a l i s i s p a n d e r i l furore sono i principi di Giud a . 4 Perch sperano nella guarigione, ma egli frantumer tutti i rivoltosi poich non si sono allontanati dalla via 5 dei traditori, si sono contaminati nelle vie della lussuria e nella ricchezza iniqua, si sono vendicati e hanno conservato rancore, 6 ognuno al suo fratello, ognuno ha odiato il suo prossimo, ognuno ha negato il suo aiuto a quello della sua carne, 7 hanno avuto commerci vergognosi, hanno fatto i forti in vista delle ricchezze e del guadagno, ognuno ha fatto ci che pareva buono ai propri occhi, 8 ognuno ha scelto l'ostinazione del suo cuore, e non si sono separati dal popolo, ma deliberatamente agirono senza alcun freno 9 c a mmi n a n d o n e l l a v i a d e g l i e mp i , d e i q u a l i D i o d i s s e : I l l o r o v i n o u nt o s s i c o di serpenti 1 0 e v i o l e n t o v e l e n o d i v i p e r e . I s e r p e n t i s o n o i r e d e l l e n a z i o n i il loro vino sono 11 le loro vie; il veleno di vipere il capo dei re di Jawan, venuto per compiere

12 su di essi la vendetta. Ma essi non hanno compreso tutto ci, questi costruttori di mura e arricciatori di intonaco, giacch 13 colui che pesa il vento e vaticina menzogne aveva loro vaticinato che la collera di Dio si sarebbe accesa contro tutta la sua assemblea. 1 4Mac o me h ad e t t o Mo s : N o n p e r l a t u a g i u s t i z i a , n p e r l a r e t t i t u d i n e d e l tuo cuore, che tu entri in possesso 15 di queste nazioni, ma per merito del suo amore verso i tuoi padri e perch egli h a ma n t e n u t o i l g i u r a me n t o , 16 tale il giudizio sui ritornati di Israele che si sono allontanati dalla via del popolo. A motivo dell'amore di Dio verso 17 gli antenati che testimoniarono in suo favore, egli ama coloro che sono venuti dopo di essi; ad essi, infatti, (appartiene) 18 il patto dei padri. Ma a motivo del suo odio verso i costruttori del muro, si accese la sua collera. 19 Cos di chiunque disprezza le prescrizioni di Dio, le abbandona e si rivolta con cuore ostinato. 20 Questa la parola detta da Geremia a Baruc, figlio di Nerija e da Eliseo 21 al suo servo Ghehazi. Tutti gli uomini che sono entrati nel nuovo patto, nella terra di Damasco, ma se ne sono poi ritornati, hanno tradito e si sono allontanati dal pozzo delle acque vive. DOCUMENTO DI DAMASCO Capitolo 9 1 In tutti i casi in cui si pronuncer un anatema contro un uomo, quest'uomo sar messo a morte secondo gli statuti delle nazioni. 2 Ap r o p o s i t o d i q u a n t o h a d e t t o : N o nv e n d i c a r t i e n o ns e r b a r e r a n c o r e v e r s o i figl i d e l t u o p o p o l o , c o l u i c h e e n trato 3 nel patto e adduce un'accusa contro il suo prossimo senza averlo (prima) rimproverato davanti a testimoni

4 o la sostiene con collera ardente o la riferisce ai suoi anziani per attirare su di lui il disprezzo, costui uno che si vendica e conserva rancore; 5 1man o ns t as c r i t t oa l t r oc h e : E g l i s i v e n d i c ad e i s u o i a v v e r s a r i es e r v a r a n c o r e p e r i s u o i n e mi c i . 6 Se conserva il silenzio verso il suo prossimo un giorno dopo l'altro e parla (poi) contro di lui con collera ardente, un'accusa di morte 7 che egli adduce contro s stesso, non adempiendo gli ordinamenti di Dio, il q u a l e g l i d i s s e : R i p r e n derai 8 francamente il tuo prossimo e cos non avrai a causa sua, la responsabilit di u np e c c a t o . Ap r o posito del giuramento, siccome 9h ad e t t o : N o nt i f a r a i g i u s t i z i ad i t u ap r o p r i ama n o , c o l u i c h e f ag i u r a r e i n campagna, 10 senza la presenza dei giudici o senza la loro disposizione, costui si fa giustizia di sua propria mano. Allorch qualche oggetto perduto, 11 senza che si sappia chi l'ha rubato dal patrimonio del campo ove fu rubato, il suo proprietario sar fatto giurare 12 con giuramento imprecatorio: chiunque l'ascolta e, pur conoscendolo, non rivela (il ladro) sar colpevole. 13 Ogni oggetto acquisito illegittimamente deve essere restituito: qualora non vi sia proprietario, colui che restituisce confesser (la sua colpa) al sacerdote, 14 al quale apparterr poi tutto, ad eccezione del capro del sacrificio di riparazione. Cos ogni oggetto perduto che sar ritrovato senza 15 che se ne scopra il proprietario andr ai sacerdoti, poich colui che l'ha trovato non conosce a chi appartenga legittimamente; 16 qualora non si trova il suo proprietario, essi custodiranno ogni cosa. Se uno commette una infrazione

17 contro la legge ed visto dal suo vicino, ma questo solo: se si tratta di un caso passibile di morte, il testimonio lo denunzier 18 in sua presenza, all'ispettore, riprendendolo; l'ispettore lo scriver di sua mano in attesa che ne commetta 19 ancora davanti a un solo (testimone) e questo lo denunci nuovamente all'ispettore: se recidivo e colto in fallo davanti 20 a un solo (testimone), il suo caso giuridicamente completo. Se sono due a testimoniare su 21 di uno stesso fatto, il colpevole sar escluso dalla purificazione, a condizione che i testimoni siano degni di fede. 22 Nello stesso giorno in cui una persona lo vede, deve denunziarlo all'ispettore. Se si tratta di beni, per essere accolti, 23 i testimoni degni di fede devono essere due; sulla (testimonianza) di uno solo si pu escludere dalla purificazione. Non sar accolto DOCUMENTO DI DAMASCO Capitolo 10 1 dai giudici un testimonio solo, condannando a morte sulla sua parola, qualora non abbia raggiunto l'et richiesta per passare 2 tra i recensiti che temono Dio. Nessuno sia giudicato degno di fede contro il suo prossimo, 3 come testimonio, se ha trasgredito deliberatamente qualche ordinamento, fino a quando non sia purificato con il ritorno. 4 Questa la regola per i giudici dell'assemblea. Devono essere dieci uomini scelti 5 dall'assemblea per un tempo determinato: quattro per la trib di Levi e di Aronne, e da Israele sei. 6 Devono essere istruiti nel libro della meditazione e nelle obbligazioni del patto, in un'et compresa tra i venticinque

7 e i sessant'anni; al di l di sessant'anni non rester 8 pi in funzione per giudicare l'assemblea, giacch a causa dell'infedelt dell'uomo, 9 i suoi giorni sono stati diminuiti e nell'ardore della sua ira contro gli abitanti della terra, Dio decise di privarlo della sua 10 intelligenza prima del compimento dei suoi giorni. A proposito della purificazione con l'acqua. Nessuno 11 si lavi in acque sporche o insufficienti a coprire interamente un uomo. 12 Con quest'acqua non si purifichi un vaso. Ogni pozza (scavata) nella roccia, non avente la quantit d'acqua sufficiente 13 per coprire interamente (un uomo), se toccata da un essere impuro le sue acque diventano come (avverrebbe alle) acque di un vaso. 14 A proposito del sabato per osservarlo secondo la norma dovuta. Nessuno far, nel giorno 15 sesto, opera alcuna a partire dal momento in cui il disco solare 16 si allontanato pien a me n t e d a l l ap o r t a ; p o i c h c i c h e e g l i d i s s e : O sserva il 1 7g i o r n od e l s a b a t op e rs a n t i f i c a r l o . N e l g i o r n od i s a b a t o , n e s s u n od i c au n a parola 18 insensata o vana, non impresti qualcosa al suo prossimo, n discuta a proposito di beni e di guadagni, 19 non parli di questioni di lavoro n di servizi da fare all'indomani; 20 nessuno, di sabato, esca nella campagna per fare il servizio che gli gradito, 21 n esca fuori della sua citt oltre i mille cubiti;

22 nel giorno di sabato, nessuno mangi se non quando stato preparato o stato lasciato 23 in campagna; non mangi e non beva se non ci che nell'accampamento. DOCUMENTO DI DAMASCO Capitolo 11 1 Se, in cammino, uno scende per bagnarsi, pu bere l ove sta, ma non pu attingere con alcun vaso. 2 Nel giorno di sabato, non si mandi uno straniero a compiere quanto si desidera; 3 nessuno indossi abiti sporchi o portati in un magazzino, senza 4 che siano lavati in acqua e strofinati nell'incenso. Nessuno, di sua volont, installi un 'erub, 5 di sabato. Nessuno segua il bestiame pascolandolo fuori della propria citt, per pi 6 di duemila cubiti; n alzi la sua mano per colpire con un pugno; se 71 una bestia testarda, non la si lasci uscire di casa sua. Nessuno trasporti qualcosa dalla casa 8 all'esterno, o dall'esterno nella casa. Anche se si in una capanna, da essa non si trasporti nulla 9 e non si faccia entrare nulla in essa. Di sabato non si apra un vaso chiuso con intonaco. Nessuno porti 10 su di s profumi, andando e venendo di sabato; nella casa ove abita, uno non sollevi 11 n una pietra n della terra. La balia non sollevi il lattante, andando e venendo di sabato. 12 Nessuno di sabato, amareggi il suo servo, la sua serva, il suo salariato.

13 Nel giorno di sabato, nessuno aiuti una bestia a partorire e se cade in una cisterna 14 o in una fossa, di sabato, non la si tiri su. Nessuno celebri il sabato in un luogo vicino ai gentili. 15 Di sabato, nessuno profani il sabato a motivo di ricchezze e di guadagni. 16 Se una qualsiasi persona cade in un luogo (pieno) d'acqua o in un (altro) luogo, 17 nessuno la faccia salire con una scala, con una corda o con un qualsiasi altro oggetto. Di sabato, nessuno faccia salire qualcosa sull'altare, 18 ad eccezione dell'olocausto del sabato. Cos infatti sta scritto: T r a n n e i v o s t r i s a b a t i . N e s s u n o i n v i i 19 all'altare un olocausto, un'oblazione, incenso e legno per mezzo di qualcuno che impuro da una 20 qualsiasi impurit, permettendogli cos di contaminare l'altare; giacch sta s c r i t t o : I l s a c r i f i c i o 21 degli empi una abominazione, mentre la preghiera dei giusti come una g r a d i t a o b l a z i o n e . C h i u n q u e e n t r a n e l l a 22 casa della prostrazione, non entri con una impurit da abluzione. E quando suoneranno le trombe dell'assembramento, 23 se in anticipo o in ritardo, non cesseranno da tutto il servizio: infatti un servizio sacro. DOCUMENTO DI DAMASCO Capitolo 12 1 Nessuno giaccia con una donna nella citt del santuario contaminando cos 2 la citt del santuario con la loro impurit. Ogni persona sulla quale dominano gli spiriti di Belial

3 e pronuncia parole di rivolta sar giudicata con lo stesso giudizio del negromante e dell'indovino. Ogni persona che sgarra 4 profanando il sabato e i tempi stabiliti non sar messa a morte, bens incomber agli uomini 5 la sua custodia: e se da questo guarir, la custodiranno ancora per sette anni e dopo 6 rientrer nell'assembramento. Non si stenda la mano per versare il sangue dei gentili 7 a motivo di ricchezza e di guadagni, n si prenda alcuno dei loro beni affinch essi non 8 bestemmino, a meno che vi sia un ordine del consiglio di Israele. Nessuno venda un animale domestico 9 e un uccello puri ai gentili affinch essi non li sacrifichino. Dal suo granaio 10 e dal suo pressoio non vender loro nulla per alcun motivo. N vender loro il suo schiavo e la sua schiava, 11 essendo entrati con lui nel patto di Abramo. Nessuno si contamini 12 con un qualsiasi animale ed essere strisciante mangiandone, dalle larve delle api a tutti gli esseri 13 viventi che strisciano nell'acqua. Non si mangeranno pesci se non sono stati aperti 14 vivi e versato il loro sangue. Tutte le specie di cavallette saranno messe nel fuoco o nell'acqua 15 mentre sono vive: tale infatti l'ordine conforme alla loro natura. Ogni legno, pietra 16 o terra che siano state contaminate da una impurit umana (derivata) da impurit di olio: come essi, secondo

17 la loro impurit, diventer impuro chiunque li tocchi. Ogni strumento, chiodo e gancio sul muro 18 che si trover in casa con un morto diventer impuro dell'impurit di uno strumento di lavoro. 19 Regola di abitazione per le citt di Israele: secondo queste sentenze distingueranno tra 20 l'impuro e il puro, e faranno conoscere (la distinzione) tra il sacro e il profano. E questi sono gli statuti 21 per il saggio affinch cammini in essi con tutti i viventi secondo la norma corrispondente a ogni tempo. In conformit 22 di questa norma camminer tutta la stirpe di Israele e cos non sar maledetta. E questa la regola di abitazione 23 per gli accampamenti. Cammineranno in essa nel tempo determinato dell'empiet, fino all'avvento del messia di Aronne DOCUMENTO DI DAMASCO Capitolo 13 1 e di Israele, in gruppi di almeno dieci uomini: per migliaia, centinaia, cinquantine 2 e decine. Nel luogo di dieci persone non manchi un sacerdote istruito nel libro della meditazione: al 3 suo parere, tutti loro si piegheranno. Ma se egli non affatto esperto in tutte queste cose, bens c' un levita esperto 4 in queste cose, la sorte di tutti i membri dell'accampamento dipender dal suo parere per andare e venire. Ma se 5 in qualcuno si presenta (il caso) di un giudizio riguardante la legge della lebbra, verr il sacerdote, rester nell'accampamento e l'ispettore l'istruir 6 sul tenore preciso della legge; ed anche se egli un semplice di spirito, a lui che spetta isolarlo; poich ad essi che spetta la sentenza.

7 E questa la regola per l'ispettore dell'accampamento. Istruir i molti nelle opere 8 di Dio, insegner ad essi le sue meravigliose gesta e narrer davanti a loro gli eventi eterni con franchezza. 9 Verso di loro sar comprensivo come un padre verso i suoi figli e ricondurre tutti i dispersi come un pastore il suo gregge. 10 Scioglier tutte le catene che li avvincono, affinch nella sua assemblea non vi sia pi n oppresso, n affranto. 11 Egli esaminer le azioni, l'intelligenza, la forza, il coraggio e i beni di chiunque aderisce alla sua assemblea; 12 lo si iscriver al suo posto, in base alla sorte della verit. Tra i figli dell'accampamento 13 nessuno si arroghi il diritto di introdurre qualcuno nell'assemblea senza il parere dell'ispettore dell'accampamento. 14 E nessuno di coloro che sono entrati nel patto di Dio intrattenga commercio con i figli della fossa, eccetto 15 (trattando) da mano a mano; nessuno faccia contratto di acquisto e di vendita senza renderlo noto 16 all'ispettore dell'accampamento, far un contratto e non... 17 del consiglio. Cos sar per colui che espulso e colui... 18 gli risponderanno e con benevolo amore non manterr rancore verso di loro... 19 e colui che non avvinto... 20 Questa (la regola) di abitazione per gli accampamenti per tutto il tempo determinato dell'empiet: coloro che 21 in queste (norme) non persevereranno non perverranno ad abitare sulla terra nell'avvento del messia di Aronne e di Israele,

22 alla fine dei giorni. Queste sono le norme per il saggio... affinch cammini in esse con tutti i viventi fino a quando 2 3D i ov i s i t e r l at e r r a , s e c o n d oq u a n t oh ad e t t o : F a r v e n i r e s ud i t e , s u l t u o popolo e sulla casa di tuo padre, giorni DOCUMENTO DI DAMASCO Capitolo 14 1q u a l i n o ns o n o v e n u t i d a l g i o r n o i nc u i E f r a i ms i s e p a r a t od aG i u d a . Ep e r tutti coloro che camminano in esse, 2 il patto di Dio l'assicurazione che li liberer da tutte le insidie della fossa, mentre gli insensati saranno puniti. 3 Regola di abitazione per tutti gli accampamenti. Tutti saranno recensiti secondo il loro nome: prima i sacerdoti, 4 in secondo luogo i leviti in terzo luogo i figli di Israele, in quarto luogo i proseliti. Saranno scritti secondo il loro nome 5 l'uno dopo l'altro: prima i sacerdoti, in secondo luogo i leviti, in terzo luogo i figli 6 di Israele, in quarto luogo i proseliti. Cos siederanno e cos saranno interrogati su di ogni cosa. Il sacerdote che recensir 7 i molti avr dai trenta ai sessant'anni, sar istruito nel libro 8 della meditazione e in tutte le sentenze della legge per guidarli secondo le loro norme. L'ispettore di 9 tutti gli accampamenti avr dai trenta ai cinquanta anni, la padronanza di ogni 10 segreto umano e di ogni lingua delle loro famiglie. I membri dell'assemblea entreranno dietro il suo parere, 11 ognuno al suo turno. Tutte le cose che ogni uomo avr da dire, le dir all'ispettore,

12 a proposito di qualsiasi lite e sentenza. Questa la regola dei molti per sovvenire a tutti i loro bisogni. Il salario 13 di almeno due giorni ogni mese lo rimetteranno nella mano dell'ispettore e dei giudici. 14 D'onde una parte sar data agli orfani; con una parte sosterranno la mano del povero, dell'indigente, del vecchio che 15 si spegne, dell'uomo errante o del prigioniero in una nazione straniera, della vergine 16 che non ha protettore, e dell'orfano del quale nessun si interessa. Tutto il servizio delle loro mani e non... 17 E questa la norma di abitazione... 18 E questa la norma delle norme secondo le quali cammineranno nell'epoca 19 dell'empiet fino all'avvento del messia di Aronne e di Israele per espiare la loro iniquit... 20 a proposito di denaro, e pur sapendolo... 21 sar punito con sei giorni; e colui che parla... 22 non secondo giustizia, sar punito con un anno... DOCUMENTO DI DAMASCO Capitolo 15 1 N o ng i u r e r n p e r a l e f e l a me d , n p e r a l e f e d a l e t , ma ( g i u r e r ) c o n i l g i u r a me n t o . . . ( N o ns i p u g i u r a r e n p e r E l o h i m, c i o p e r a l e f e l a me d c h e s o n ol ep r i me l e t t e r e d i q u e s t on o me ( e l =D i o ) n p e r A d o n a i , c i o p e r a l e f e d a l e t p r i me l e t t e r e d e l n o me , n p e r l a l e g g e d i Mo s ) . 2 p e r l e ma l e d i z i o n i d e l p a t t o , s e n z a me n z i o n a r e l a l e g g e d i Mo s , p o i c h 3 se giura e poi viola, profana il nome. Se invece uno giura per le maledizioni del patto davanti

4 ai giudici e poi viola (il giuramento), si rende colpevole di un delitto: se lo confesser e riparer, non si addosser un peccato e non 5 sar messo a morte. Allorch uno entra nel patto destinato a tutto Israele quale statuto eterno, con i suoi figli che hanno raggiunto l'et 6 per passare tra i recensiti, si impegneranno con il giuramento del patto. 7 Questa la norma per tutto il tempo determinato dell'empiet per chiunque ritorna dalla sua via corrotta. Nel giorno in cui avr parlato 8 con l'ispettore dei molti, lo recensiranno con il giuramento del patto sancito 9 da Mos con Israele, patto del ritorno alla legge di Mos con tutto il cuore e con tutta 10 l'anima per tutto quanto si trover da compiere per tutto il tempo determinato dell'empiet. Nessuno gli far conoscere 11 le sentenze fino a quando non si sar presentato davanti all'ispettore, per timore che quando l'esaminer lo giudichi semplice. 12 Una volta che si impegnato a ritornare alla legge di Mos con tutto il cuore e con tutta l'anima, 13 ci si allontaner da lui qualora tradisca. E tutto ci che stato rivelato dalla l e g g e p e r l a c o n o s c e n z a 14 l'ispettore dar ordine a suo proposito... 15 fino ad un anno intero in base a....... 16....... 17 Le persone stupide, sciocche, folli, dementi, cieche e storpie, zoppe, sorde, minorenni non entreranno in seno all'assemblea, poich gli angeli santi stanno in mezzo ad essa... DOCUMENTO DI DAMASCO Capitolo 16 1 un patto con voi e con tutto Israele. Perci ognuno si impegner per la sua vita a ritornare alla

2 legge di Mos; in essa infatti tutto stabilito con precisione. E la spiegazione esatta dei tempi determinati per l'accecamento 3 di Israele verso tutte queste cose, ecco che indicato con precisione nel libro delle divisioni dei tempi 4 secondo i loro giubilei e le loro settimane (di anni). Nel giorno in cui l'uomo si impegner per la sua vita a ritornare 5 alla legge di Mos, se manterr le sue parole, si discoster da lui l'angelo dell'ostilit. 6E p e r q u e s t o c h e A b r a mo s i c irconcise nel giorno in cui lo seppe. A proposito d i c i c h e d i s s e : Q u a n t o e s c e d a l l e t u e l a b b r a 7t ul oo s s e r v e r a i el ' e s e g u i r a i : d ao g n i g i u r a me n t oo b b l i g a torio con il quale uno si impegna per la sua vita 8 a praticare qualche punto della legge non ci si dispensi mai, a costo di morire; ma ogni 9 impegno con il quale uno si sia impegnato per la sua vita a discostarsi dalla legge, non lo si deve mantenere a costo di morire. 1 0A p r o p o s i t od e l g i u r a me n t od e l l ad o n n a . Q u a n t oh ad e t t o : S p e t t aas u o ma r i t o d i a n n u l l a r e i l s u o g i u r a me n t o ; 11 il marito non annulli un giuramento di cui ignora se deve essere eseguito o se deve essere annullato. 12 Ma se si tratta di trasgredire il patto, allora l'annulli e non l'eseguisca. Tale norma vale anche per suo padre. 13 A proposito della norma sui doni spontanei. Un uomo non voti all'altare qualcosa acquisito illegalmente. Ed anche 14 i sacerdoti non accettino da Israele qualcosa acquisito illegalmente. Nessuno consacri il cibo

15 della sua bocca a Dio, g i a c c h e g l i c o l u i c h e d i s s e : S i d a n n ol ac a c c i al ' u n l ' a l t r o c o nl ' a n a t e ma . 1 6 En o ns i c o n s a c r i n u l l a d i t u t t o s u a p r o p r i e t , 17 consacrer... sar punito 18 colui che voter... 19 al giudice... DOCUMENTO DI DAMASCO Capitolo 19 1 (Il patto di Dio) per essi l'assicurazione che vivranno per mille generazioni c o me s c r i t t o : Ma n t i e n e i l p a t t o e l a b e n e v o l e n z a 2 v e r s o c o l o r o c h e l o a ma n o e o s s e r v a n o i s u o i p r e c e t t i p e r mi l l e g e n e r a z i o n i . S e abitano negli accampamenti secondo la regola 3 della terra che c' dall'antichit, e prendono moglie secondo la norma della legge e generano figli, 4 camminino in conformit della legge e secondo la sentenza delle obbligazioni, secondo la regola della legge, 5 c o me d i s s e : C i r c a i r a p p o r t i t r a ma r i t o e mo g l i e e t r a p a d r e e f i g l i o . Ma t u t t i coloro che disprezzano le prescrizioni 6 e gli statuti, attireranno su di s la retribuzione degli empi allorch Dio visiter la terra, 7 q u a n d o v e r r l a p a r o l a s c r i t t a d a Z a c c a r i a p r o f e t a : D e s t a t i , s p a d a , contro 8 il mio pastore e contro l'uomo che mi associato, oracolo di Dio! Percuoti il pastore e sar disperso il gregge, 9e di ov o l g e r l ami ama n oc o n t r oi p i c c o l i . Q u e l l i c h e g l i p r e s t a n oa t t e n z i o n e sono i poveri del gregge. 10 Questi saranno risparmiati nell'epoca della visita, mentre i restanti saranno dati alla spada, quando verr il messia

11 di Aronne e di Israele, come fu nell'epoca della prima visita della quale disse 1 2p e r me z z o d i E z e c h i e l e , d i c o n t r a s s e g n a r e c o nu n t a ul a f r o n t e di coloro che s o s p i r a n o e g e mo n o , 13 mentre i restanti furono riservati per la spada vendicatrice del patto. Tale sar il destino di tutti coloro che sono entrati 14 nel suo patto, ma non saranno costanti in questi statuti, quando li visiter per lo sterminio ad opera di Belial. 1 5E i l g i o r n oi nc u i D i of a r l as u av i s i t a , c o me h ad e t t o : I p r i n c i p i d i G i u d a sono come coloro che spostano il confine; 16 su di loro spand e r c o me a c q u a i l mi o s d e g n o . G i a c c h s o n o e n t r a t i n e l p a t t o del ritorno, 17 ma non si sono allontanati dalla via dei traditori, si sono contaminati nelle vie della lussuria e nella ricchezza iniqua, 18 si sono vendicati e hanno conservato rancore ognuno al suo fratello, ognuno ha odiato il suo prossimo, ognuno ha negato il suo aiuto 19 a quello della sua carne. Hanno avuto commerci vergognosi, hanno fatto i forti in vista delle ricchezze e del guadagno, 20 ognuno ha fatto ci che pareva buono ai suoi occhi, ognuno ha scelto l'ostinazione del suo cuore e non si sono preservati dal popolo 21 e dal suo peccato, ma hanno vissuto deliberatamente nella licenza camminando sulle vie degli empi, dei quali 2 2D i od i s s e : I l l o r ov i n o u nt o s s i c od i s e r p e n t i e v i o l e n t ov e l e n od i v i p e r e . I serpenti sono 23 i re delle nazioni; il loro vino sono le loro vie; il veleno di vipere il capo 24 dei re di Jawan, venuto per compiere su di essi la vendetta. Ma essi non hanno compreso tutto ci, questi costruttori

25 di mura e arricciatori di intonaco; giacch egli insegue il vento, solleva le tempeste e vaticina agli uomini 26 menzogne, di modo che la collera di Dio si accese contro tutta la sua assemblea. Ma come ha detto Mos 2 7 a I s r a e l e : N o n p e r l a t u a g i u s t i z i a n p e r l a r e t t i t u d i n e d e l t u o c u o r e , c h e t u entri in possesso di queste nazioni, 28 ma per merito del suo amore verso i tuoi padri e perch ha mantenuto il g i u r a me n t o ; c o s 29 del giudizio sui ritornati di Israele che si sono allontanati dalla via del popolo. A causa dell'amore di Dio verso gli antenati 30 che testimoniarono contro il popolo, in favore di Dio, egli ama coloro che sono venuti dopo di essi; ad essi, infatti, appartiene 31 il patto dei padri. Ma a motivo del suo odio verso i costruttori del muro, la sua collera si accese contro tutti 32 quelli che li seguono. Cos per chiunque disprezza le prescrizioni di Dio, 33 le abbandona e si rivolta con cuore ostinato; cos tutti gli uomini che sono entrati nel patto 34 nuovo, nel paese di Damasco, ma se ne sono poi ritornati, hanno tradito e si sono allontanati dal pozzo delle acque vive: 35 non saranno contati nel convegno del popolo e non saranno scritti nel suo registro dal giorno in cui fu tolto DOCUMENTO DI DAMASCO Capitolo 20 1 il maestro unico fino all'avvento del messia di Aronne e di Israele. Tale pure la sentenza 2 per tutti coloro che sono entrati nell'assemblea degli uomini della perfetta santit e si sono scoraggiati nella pratica dei precetti

3 dei giusti. Questi l'uomo fuso in mezzo al crogiolo. Quando le sue opere appariranno, sar scacciato dall'assemblea 4 come colui la cui sorte non quella di trovarsi in mezzo ai discepoli di Dio. In conformit alla sua infedelt, uomini 5 di conoscenza lo rimprovereranno fino al giorno in cui riprender il (suo) posto tra gli uomini della perfetta santit... 6 Quando appariranno le sue opere, in conformit all'interpretazione della legge sulla quale camminano 7 gli uomini della perfetta santit, nessuno si unisca a lui per i beni e per il lavoro, 8 giacch tutti i santi dall'Altissimo lo hanno maledetto. Questa la sentenza per tutti coloro che disprezzano i primi 9 e gli ultimi, che hanno posto immondezze nel loro cuore e hanno seguito l'ostinazione 1 0d e l l o r oc u o r e : p e r e s s i n o nv p a r t e a l c u n an e l l ac a s ad e l la legge. Tale la sentenza per i loro compagni che sono ritornati 11 con gli uomini della arroganza, essi saranno giudicati perch pronunciarono cose aberranti contro gli statuti della giustizia e disprezzarono 12 il patto e l'impegno che avevano contratto nel paese di Damasco, cio il nuovo patto. 13 Per loro e per le loro casate non vi sar parte alcuna nella casa della legge. Dal giorno 14 in cui fu tolto il maestro unico fino alla soppressione di tutti gli uomini di guerra, ritornati 15 con l'uomo di menzogna, ci saranno circa quarant'anni. In quel tempo determinato si infiammer 1 6l ac o l l e r ad i D i oc o n t r oI s r a e l e , c o me d i s s e : N o nc ' n r e n p r i n c i p e , n giudice e n

17 persona che ammonisca secondo giustizia. Ma coloro che sono ritornati dall'iniquit di Giacobbe hanno mantenuto il patto di Dio; ognuno parler 18 al suo prossimo affinch ognuno renda giusto il proprio fratello sostenendone i passi sulla via di Dio; e Dio prester attenzione 19 alle loro parole, ascolter e davanti a lui sar scritto un libro memoriale per coloro che temono Dio e per coloro che riveriscono 20 il suo nome, fino a quando sar manifestata la salvezza e la giustizia per coloro che temono Dio. Vedrete nuovamente la differenza tra il giusto 21 e l'empio, tra colui che ha servito Dio e colui che non l'ha servito; egli user misericordia verso le migliaia, verso quelli che l'amano 22 e gli rimangono fedeli fino a mille generazioni... Casa di Peleg, sono coloro che, usciti dalla citt santa, 23 si erano appoggiati a Dio nel tempo in cui Israele era infedele e contaminava il santuario, e ritornarono poi di nuovo 24 verso la via del popolo con parole empie: tutti, ognuno in conformit del suo spirito, saranno giudicati nel consiglio santo. 25 E tutti coloro che, entrati nel patto, hanno violato la frontiera della legge, quando apparir 26 la gloria di Dio a Israele, saranno recisi di mezzo all'accampamento, e con essi tutti quelli di Giuda 27 che agiscono ampiamente, nei giorni delle loro fornaci. Ma tutti coloro che sono perseveranti in queste sentenze, sia uscendo 28 che entrando, in conformit della legge, ascolteranno la voce del maestro e c o n f e s s e r a n n o d a v a n t i a D i o : V e r a me n t e n o i 29 pure siamo stati empi, noi e i padri nostri camminando contro gli statuti dei patti. Giustizia

3 0 e v e r i t s o n o l e t u e s e n t e n z e v e r s o d i n o i . E s s i n o na l z e r a n n o l a ma n o c o n t r o gli statuti della sua santit, le sentenze 31 della sua giustizia e le testimonianze della sua verit. Ma si istruiranno nelle prime sentenze, secondo le quali 32 sono stati giudicati gli uomini dell'Unico, presteranno orecchio alla voce del maestro di giustizia e non respingeranno 33 gli statuti della giustizia allorch li ascolteranno; si rallegreranno e il loro cuore sar forte, e domineranno su tutti i figli del mondo. 34 Dio li perdoner ed essi vedranno la sua salvezza, poich si sono rifugiati nel suo santo nome. REGOLA DELLA GUERRA Capitolo 1 1 E questo il libro della regola della guerra. L'inizio si avr allorch i figli della luce porranno mano all'attacco contro il partito dei figli delle tenebre, contro l'esercito di Belial, contro la milizia di Edom, 2 di Moab, dei figli di Ammon, contro gli Amaleciti e il popolo della Filistea, contro le milizie dei Kittim di Assur, ai quali (andranno) in aiuto coloro che agiscono empiamente verso il patto. I figli di Levi, i figli di Giuda e i figli di B e n i a mi n , g l i e s u l i d e l d e s e r t o , c o mb a t t e r a n n o c o n t r o d i e s s i ; 3 contro tutte le loro milizie, allorch gli esuli dei figli della luce ritorneranno dal deserto dei popoli per accamparsi nel deserto di Gerusalemme. E dopo la guerra se ne andranno di l, 4 contro tutte le milizie dei Kittim in Egitto. E nel suo tempo stabilito uscir con grande collera per combattere i re del settentrione, e la sua ira sar diretta a distruggere e a spezzare il potere di Belial. 5 Questo sar il tempo della salvezza per il popolo di Dio e il tempo determinato della dominazione per tutti gli uomini del suo partito, e l'annientamento eterno per tutto il partito di Belial. Vi sar una costernazione

6 grande tra i figli di Jafet, Assur cadr e nessuno l'aiuter, scomparir la dominazione dei Kittim facendo soccombere l'empiet senza lasciare traccia, e non rimarr alcun rifugio 7 per tutti i figli delle tenebre. 8 Verit e giustizia risplenderanno per tutti i confini del mondo, illuminando senza posa fino a quando saranno finiti tutti i tempi stabiliti per le tenebre. E al tempo stabilito per Dio, la sua eminente maest risplender per tutti i tempi determinati 9 in eterno per la pace e la benedizione, la gloria, la gioia e lunghi giorni per tutti i figli della luce. Nel giorno in cui i Kittim cadranno vi sar un combattimento e una strage grande al cospetto del Dio di Israele; 10 giacch questo il giorno, da lui determinato da molto tempo per la guerra di sterminio dei figli delle tenebre nel quale saranno impegnati in una grande strage, 11 l'assemblea degli di e l'assembramento degli uomini, 12 i figli della luce e il partito delle tenebre; combatteranno insieme dando prova d i p o t e n z ad i v i n at r al os t r e p i t od i u n ag r a n d emo l t i t u d i n eel a t e r u a h d e g l i di e degli uomini, nel giorno della calamit. Sar questo il tempo 13 dell'angustia per tutto il popolo della redenzione di Dio: tra tutte le loro angustie non ce ne fu mai simile, dal momento nel quale si scatena fino al suo compimento nella redenzione eterna. E nel giorno della guerra contro i Kittim 14 usciranno in guerra per la strage. Per tre (volte) le sorti dei figli della luce avranno il sopravvento per scacciare l'empiet, e per tre (volte) l'esercito di Belial si cinger per respingere la sorte 15 della luce; i reparti dei combattenti si sforzeranno di scoraggiare il cuore (dei nemici), ma la potenza di Dio fortificher il cuore dei figli della luce. Alla settima sorte, la grande mano di Dio 16 umilier Belial e tutti gli di del suo dominio, e per tutti gli uomini del suo partito vi sar uno sterminio eterno.

17 La gloria di Dio con il consiglio dei santi risplender nell'aiuto ai figli della luce, gli uomini della verit per la distruzione dei figli delle tenebre, della sorte 18 di Belial... REGOLA DELLA GUERRA Capitolo 2 1 cinquantadue (capi) famiglia dell'assemblea. Ai capi di sacerdoti assegneranno dei posti dopo il sommo sacerdote e il suo sostituto, dodici capi, affinch compiano il servizio liturgico 2 davanti a Dio con il sacrificio perpetuo. Ventisei capi gruppi compiranno il servizio liturgico secondo (l'ordine) dei loro gruppi; dopo di loro compiranno continuamente il servizio liturgico i capi dei leviti: saranno dodici, uno per trib. 3 Ogni capo gruppo compir il servizio liturgico nella sua unit di servizio. Dopo di loro ci saranno i capi trib e i capi famiglia dell'assemblea, i quali prenderanno posto continuamente alle porte del santuario. 4 I capi dei loro gruppi, con i propri arruolati saranno preposti ai loro tempi stabiliti, ai giorni di luna nuova e sabati, per tutti i giorni dell'anno, dall'et di cinquant'anni in avanti. 5 Costoro saranno presenti agli olocausti e ai sacrifici cruenti, per preparare un incensiere gradito alla benevolenza di Dio, per espiare per tutta la sua assemblea e per impinguarsi continuamente al suo cospetto, 6 alla mensa gloriosa. Ordineranno tutto ci nel tempo stabilito per l'anno della remissione. Nei restanti trentatr anni di guerra saranno gli uomini illustri, 7 i convocati all'adunanza, tutti i capi famiglia dell'assemblea si sceglieranno uomini da guerra contro tutti i paesi dei gentili, da tutte le trib di Israele. 8 Mobiliteranno contro di essi uomini forti affinch, di anno in anno, vadano nell'esercito secondo i proclami di guerra. Ma negli anni della remissione non li mobiliteranno per andare nell'esercito, poich un sabato 9 di riposo per Israele. Nei trentacinque anni di servizio, sar preparata la guerra; la preparer per sei anni tutta l'assemblea insieme;

10 le singole campagne della guerra avranno luogo nei restanti ventinove anni. Nel primo anno combatteranno contro Aram Naharaim; nel secondo contro i figli di Lud; nel terzo 11 faranno la guerra contro il resto dei figli di Aram: contro Uts e Hul, Togar e Massa, che sono al di l dell'Eufrate; nel quarto e nel quinto faranno la guerra contro i figli di Arpakshad; 12 nel sesto e nel settimo faranno la guerra contro tutti i figli di Assur e della Persia, e contro gli Orientali fino al grande deserto; nell'ottavo anno faranno la guerra contro i figli di Elam; 13 nel nono faranno la guerra contro i figli di Ismaele e di Qeturah. Nei dieci anni seguenti, la guerra sar estesa contro tutti i figli di Cam, 14 secondo le loro famiglie, nelle loro abitazione; e nei restanti dieci anni la guerra sar estesa contro tutti i figli di Jafet, nelle loro abitazioni. 15 - 16 Re g o l a p e r l e t r o mb e d i c o n v o c a z i o n e e p e r l e t r o mb e d e l l a t e r u a h p e r tutto il loro servizio, per la comunit e per i comandanti, per i capi famiglia, per i loro recensiti, 17 per le miriadi, per le migliaia, per le centurie e per le cinquantine e per le decurie. Sulle trombe... REGOLA DELLA GUERRA Capitolo 3 1 formazione di guerra, e le trombe che li convocano durante l'apertura degli intervalli della guerra per fare uscire gli uomini della fanteria; le trombe delle t e r u o t d e i c o l p i t i , d e i c a d u t i e le trombe dell'imboscata; 2 le trombe dell'inseguimento allorch il nemico messo in fuga; le trombe dell'adunanza al ritorno dalla battaglia. Sulle trombe della convocazione d e l l ' a s s e mb l e a , s c r i v e r a n n o : C h i a ma t i d i D i o . 3 Sulle trombe della convocazione dei comandanti scriver a n n o : P r i n c i p i d i D i o . S u l l et r o mb ed e i r a g g r u p p a me n t i , s c r i v e r a n n o : O r d i n a me n t od i D i o . Sulle trombe degli uomini

4 illustri, capi famiglia dell'assemblea, allorch si radunano nella casa dell'adunanza, scriv e r a n n o : A mmo n i z i o n i d i D i o a l c o n s i g l i o s a n t o . Sulle trombe degli accampamenti, scriveranno: 5 P a c ed i D i on e g l i a c c a mp a me n t i d e i s u o i s a n t i . S u l l et r o mb ed e l l el o r o s p e d i z i o n i s c r i v e r a n n o : G e s t a d i D i o p e r d i s p e r d e r e i l n e mi c o e me t t e r e i nf u g a tutti coloro che odiano 6 l a g i u s t i z i a e s o t t r a z i o n e d e l l e b e n e v o l e n z e d a c o l o r o c h e o d i a n o D i o . S u l l et r o mb ed e l l ef o r ma z i o n i d i g u e r r a , s c r i v e r a n n o : F o r mazione dei reparti d i D i o p e r v e n d i c a r e l a s u a i r a s u t u t t i i f i g l i d e l l e t e n e b r e . 7 Sulle trombe di convocazione degli uomini di fanteria, allorch saranno aperti gli intervalli della guerra affinch escano contro la linea del nemico, s c r i v e r a n n o : R i c o r d o d i v e n d e t t a n e l t e mp o s t a b i l i t o d a D i o . 8 S u l l e t r o mb e d e i c o l p i t i s c r i v e r a n n o : Ma n o d e l l a p o t e n z a d i Dio in guerra per a b b a t t e r e t u t t i c o l p i t i d e l l a i n f e d e l t . S u l l e t r o mb e d e l l ' i mb o s c a t a , s c r i v e r a n n o : 9 Mi s t e r id iD i o p e r l a d i s t r u z i o n e d e l l ' e mp i e t .S u l l e t r o mb e d e l l ' i n s e g u i me n t o , s c r i v e r a n n o : D i oh ab a t t u t ot u t t i i f i g l i d e l l e t e n e b r e , l as u a coll e r a n o ns i a r r e s t e r f i n o a q u a n d o n o nl i a v r a n n i e n t a t i . 10 Allorch si disimpegnano dal combattimento per rientrare nella linea, s c r i v e r a n n os u l l e t r o mb e d e l r i t o r n o : D i o h a r a d u n a t o . S u l l e t r o mb e d e l l av i a del ritorno 11 dal combattimento contro il nemico per rientrare nella assemblea di G e r u s a l e mme , s c r i v e r a n n o : G r i d a d i g i u b i l o d i D i o p e r u nf e l i c e r i t o r n o . 12 - 13 Regola per le insegne di tutta l'assemblea, secondo i loro raggruppamenti. Sulla grande insegna, che precede tutto il popolo scriveranno: P o p o l o d i D i o e i l n o me d i I s r a e l e 14 e di Aronne, e i nomi delle dodici trib di Israele, secondo le loro genealogie. Sulle insegne dei capi degli accampamenti di tre trib, 1 5s c r i v e r a n n o : B e n e d e t t id aD i o e in o mid e ip r i n c i p id e l l e tre trib. S u l l ' i n s e g n ad i u n at r i b , s c r i v e r a n n o : V e s s i l l od i D i o e i l n o med e l p r i n c i p e della trib, e i nomi dei capi delle loro famiglie.

16 Sull'insegna della famiglia, scriveranno il nome del principe della miriade e i nomi dei capi delle migliaia. 17 Sull'insegna del migliaio scriveranno il nome del capo e i nomi dei capi delle centurie. Sull'insegna della centuria scriveranno... REGOLA DELLA GUERRA Capitolo 4 1S u l l ' i n s e g n ad iMe r a r i , s c r i v e r a n n o : C o n t r i b u t op e rD i o ei ln o med e l principe di Merari e i nomi dei capi delle sue migliaia. Sull'insegna del migliaio, s c r i v e r a n n o : L ' i r a d i D i o s t r a r i p a c o n t r o 2 B e l i a l e c o n t r o t u t t i g l i u o mi n i d e l s u o p a r t i t o e n o nv i s a r a l c u ns u p e r s t i t e e il nome del capo del migliaio e i nomi dei capi delle sue centurie. Sull'insegna della centuria, scriveranno: 3 D aD i o( v i e n e ) l af o r z ac o mb a t t i v ac o n t r oo g n i c a r n ei n i q u a ei l n o med e l capo della centuria e i nomi dei capi delle sue decurie. Sull'insegna di cinquanta scriveranno: 4 E c e s s a t al ap o s i z i o n e d e g l i e mp i , g r a z i e a l l ap o t e n z ad i D i o e i l n o me d e l capo dei cinquanta e i nomi dei capi delle sue decurie. Sull'insegna della decuria, scriveranno: 5 G r i d a g i o i o s e d i D i o s u l l ' a r p a a d i e c i c o r d e e i l n o me d e l c a p o d e l l a d e c u r i a e i nomi dei nove uomini ai suoi ordini. 6Q u a n d op a r t o n op e r l ag u e r r as u l l e l o r oi n s e g n e s c r i v e r a n n o : V e r i t d i D i o , gius t i z i ad i D i o , g l o r i ad i D i o , g i u d i z i od i D i o . E , d o p oq u e s t o , l ' o r d i n a t al i s t a completa dei loro nomi. 7 Quando sono prossimi alla battaglia, s u l l e l o r o i n s e g n e s c r i v e r a n n o : D e s t r a d i Dio, tempo stabilito da Dio, panico (mandato) da Dio, colpiti (dalla mano) di D i o . E , d o p o q u e s t o , l a l i s t a c o mp l e t a d e i l o r o n o mi . 8 Quando ritornano dalla guerra, sulle loro insegne scriv e r a n n o : D i o e s a l tato, grandezza di Dio, elogio di Dio, glor i ad i D i o , c o nl al i s t ac o mp l e t ad e i l o r o nomi.

9 Regola delle insegne dell'assemblea. Quando escono per la guerra, sulla prima i n s e g n a s c r i v e r a n n o : A s s e mb l e a d i D i o ; s u l l a s e c o n d a i n s e g n a : A c c a mp a me n t i d i D i o ; s u l l a t e r z a : 1 0 T r i b d i D i o ; s u l l aq u a r t a : F a mi g l i ad i D i o ; s u l l aq u i n t a : R e p a r t i d i D i o ; s u l l a s e s t a : A s s e mb r a me n t o d i D i o ; s u l l a s e t t i ma : C o n v o c a t i d a D i o ; 1 1s u l l ' o t t a v a : E s e r c i t i d i D i o . S c r i v e r a n n oa n c h el al i s t ad e i l o r on o mi , a l completo, secondo il loro ordine. Quando sono prossimi alla battaglia, sulle loro insegne scriveranno 1 2 G u e r r ad i D i o , v e n d e t t ad i D i o , d i s p u t a d i D i o , r e t r i b u z i o n e d i D i o , f o r z ad i Dio, ricompensa di Dio, potenza di Dio, sterminio, a opera di Dio, di tutte le n a z i o n i v a n e . E d a n c h e l a l i s t a c o mp l e t a 13 dei loro nomi, scriveranno su di esse. Quando ritornano dalla guerra, sulle l o r oi n s e g n e s c r i v e r a n n o : A z i o n i s a l v i f i c h e d i D i o , v i t t o r i ad i D i o , a i u t od i D i o , sostegno di Dio, 14 gioia di Dio, ri n g r a z i a me n t i a D i o , l o d i d i D i o , p a c e d i D i o . 15 Regola delle misure. L'insegna di tutta l'assemblea sar lunga quattordici cubiti. L'insegna di tre trib sar lunga tredici cubici. 16 L'insegna di una trib: dodici, cubiti. L'insegna di una miriade: undici cubiti. L'insegna di un migliaio: dieci cubiti. L'insegna di una centuria: nove cubiti. 17 L'insegna di cinquanta: otto cubiti. L'insegna di una decuria: sette cubiti... REGOLA DELLA GUERRA Capitolo 5 1 Sullo scudo del principe di tutta l'assemblea scriveranno il suo nome, il nome di Israele, di Levi e di Aronne, i nomi delle dodici trib nell'ordine delle loro generazioni 2 e i nomi dei dodici capi trib. 3 Regola per la disposizione dei reparti di combattimento. Allorch il loro esercito al completo, costituendo una linea frontale di mille uomini, la linea sar chiusa. Vi saranno sette disposizioni

4 frontali per ogni linea, disposte in formazione regolare, un uomo dopo l'altro. Tutti saranno muniti di scudi di bronzo lucidi come 5 la superficie d'uno specchio. Lo scudo sar circondato da un orlo lavorato a treccia e ornato da figure; opera di artisti, in oro, in argento e bronzo combinati insieme, 6 e di pietre preziose in un abbellimento multicolore, opera d'artista ingegnoso. La lunghezza dello scudo sar di due cubiti e mezzo, e la sua larghezza di un cubito e mezzo. Nelle loro mani vi sar una lancia e una spada. 7 La lunghezza della lancia sar di sette cubiti, partendo dall'impugnatura, e quella della punta sar di mezzo cubito; sull'impugnatura vi saranno scolpiti tre anelli, lavorati 8 a treccia come l'orlo (dello scudo), in oro, argento e bronzo, combinati insieme quale ornamento dalla forma artistica; questi ornamenti saranno attaccati ai due lati di ogni anello; 9 tutt'intorno vi saranno pietre preziose in un ornamento multicolore, lavoro d'artista ingegnoso, e una spiga; tra gli anelli l'impugnatura sar scanalata come il lavoro 10 d'una colonna artistica. La punta sar di ferro bianco risplendente, lavoro d'artista ingegnoso; in mezzo alla punta vi sar una spiga di oro puro, terminante affusolata in direzione della punta. 11 Le spade saranno di ferro raffinato e puro, passato al crogiolo e splendenti come la superficie d'uno specchio, lavoro d'artista ingegnoso; ambedue le parti saranno ornate da una figura di spiga 12 in oro puro, e da scanalature diritte, due da una parte e due dall'altra, in direzione della punta. La lunghezza della spada sar di un cubito 13 e mezzo e la larghezza di quattro dita. Il fodero sar di quattro pollici; fino al fodero vi saranno quattro volte la larghezza della mano, e il fodero si estender da parte a parte,

14 su cinque volte la larghezza della mano. L'impugnatura della spada sar di osso puro, opera d'artigiano, con una decorazione multicolore in oro, argento e pietre preziose. 15 - 16 Quando star in piedi... saranno disposte sette linee, 17 una linea dopo l'altra; e tra una linea e l'altra vi sar uno spazio di circa trenta cubiti, ove staranno gli uomini della regola... 18 per agitare la faccia e le mani in direzione di... REGOLA DELLA GUERRA Capitolo 6 1 sette volte e ritorneranno ai loro posti. Dopo di loro, usciranno tre reparti di fanteria e si porranno tra le linee. Il primo reparto scaglier contro 2 la linea nemica sette giavellotti bellici. Sulla punta del giavellotto scriveranno: L a mp o d e l l a l a n c i a p e r l a p o t e n z a d i D i o ; s u l s e c o n d o d a r d o s c r i v e ranno: 3 F r e c c e d i s a n g u e p e r a b b a t t e r e i c o l p i t i d a l l ' i r ad i D i o . S u l t e r z og i a v e l l o t t o s c r i v e r a n n o : F i a mma della spada che divora gli iniqui colpiti dal giudizio di D i o . 4 Tutti costoro scaglieranno sette volte e poi ritorneranno ai loro posti. Dopo di loro usciranno due reparti di fanteria e si porranno tra le due linee: 5 il primo reparto afferrando lancia e scudo, il secondo reparto afferrando scudo e spada per abbattere i colpiti dal giudizio di Dio e per umiliare la linea 6 nemica con la potenza di Dio, per rendere, a tutte le nazioni da nulla, la ricompensa del loro male. La regalit sar per il Dio di Israele, e tra i santi del suo popolo egli compir prodezze. 7 - 8 Anche le sette formazioni dei cavalieri si terranno alla destra e alla sinistra della linea di combattimento, ma prenderanno posizione da una parte e dall'altra delle loro formazioni: 9 settecento cavalieri da una parte e settecento dall'altra parte. Duecento cavalieri usciranno con i mille uomini della linea di fanteria; e cos

10 prenderanno posizione su tutte le parti dell'accampamento: in tutto saranno quattromila seicento. Millequattrocento cavalli saranno per gli uomini dell'ordinamento delle linee di battaglia: 11 cinquanta per ogni linea; compresi i cavalli degli uomini dell'ordinamento, i cavalieri saranno seimila: cinquecento per ogni trib. Tutti i cavalli che usciranno 12 in combattimento con gli uomini della fanteria saranno cavalli di sesso maschile, dai piedi veloci, docili di bocca, dal fiato lungo, che abbiano compiuto l'et conveniente, esercitati alla Guerra 13 e abituati a udire clamori e (a vedere) ogni genere di spettacoli. Quanti cavalcano su di essi devono essere guerrieri coraggiosi, abituati ai cavalli: 14 l'et indispensabile dai trenta ai quarantacinque anni. I cavalieri dell'ordinamento (di battaglia) avranno dai quaranta ai cinquant'anni; 15 costoro indosseranno caschi e gambiere, le loro mani afferreranno scudi rotondi e una lancia della lung h e z z a d i o t t o c u b i t i , 16 arco, frecce e giavellotti da combatt i me n t o . T u t t i s a r a n n o p r e p a r a t i a 17 per far cadere e per versare il sangue di quanti sono colpiti a motivo delle l o r o c o l p e . C o s t o r o s o n o REGOLA DELLA GUERRA Capitolo 7 1 e gli uomini dell'ordinamento (di battaglia) avranno dai quaranta ai cinquant'anni, mentre quelli che reggono gli accampamenti avranno dai cinquanta ai sessant'anni; anche i sovraintendenti 2 avranno dai quaranta ai cinquant'anni. Tutti coloro che spogliano i caduti, che raccolgono il bottino, che purificano la terra, che custodiscono i bagagli 3 e colui che prepara il vitto, tutti costoro avranno dai venticinque ai trent'anni. Nessun fanciullo n alcuna donna entrer nei loro accampamenti allorch lasceranno

4 Gerusalemme per andare alla guerra, fino al loro ritorno. Uno zoppo, un cieco, uno storpio, chiunque ha, nel suo corpo, qualche difetto permanente o colpito da una qualche impurit 5 corporale, nessuno di costoro potr andare con essi alla guerra. Devono essere tutti uomini che vanno volentieri alla guerra, perfetti nello spirito e nel corpo, preparati per il giorno della vendetta. 6 Chiunque, nel giorno del combattimento, non sessualmente puro non discender con essi giacch con le loro truppe ci sono angeli santi. 7 Una certa distanza di circa mille cubiti (separer) tutti i loro accampamenti dal luogo della mano, n si vedr alcuna cosa sconveniente e cattiva nei dintorni dei loro accampamenti. 8 - 9 Quando si formeranno le linee di combattimento di fronte al nemico, linea di fronte a linea, per recarsi tra le linee, usciranno dall'intervallo centrale sette 10 sacerdoti figli di Aronne, vestiti di abiti di bisso bianco, d'una tunica di lino e di calzoni di lino, cinti da una sciarpa di lino, di bisso ritorto azzurro, 11 porpora e scarlatto, con ricamo multicolore, opera d'artista, e sulla loro testa (porteranno) turbanti; questi sono abiti da guerra; nel santuario non li introdurranno. 12 Un sacerdote si recher davanti a tutti gli uomini della linea di combattimento per fortificare le loro mani alla battaglia; mentre gli (altri) sei avranno in mano 13 le trombe dell'adunanza, l e t r o mb e d e l r i c o r d o , l e t r o mb e d e l l a t e r u a h , l e trombe dell'inseguimento e le trombe della convocazione. 14 Allorch i sacerdoti usciranno per portarsi tra le linee di combattimento, usciranno con loro anche sette leviti con in mano sette corni di montone; inoltre, tre sovraintendenti tra i leviti precederanno i sacerdoti e i leviti. 15 Allora i sacerdoti suoneranno le due trombe, quella dell'adunanza e quella del ricordo, e si apriranno gli intervalli della battaglia per cinquanta scudieri, 16 e cinquanta uomini di fanteria usciranno da un intervallo, e cinquanta da un altro intervallo, e con essi usciranno i sovraintendenti leviti,

17 e tutti, una linea dopo l'altra, usciranno in conformit di tutto questo ordinamento. I sacerdoti suoneranno le trombe dell'adunanza e gli uomini di fanteria usciranno dagli intervalli 18 e si disporranno tra le due linee di combattimento............... REGOLA DELLA GUERRA Capitolo 8 1 Le trombe seguiteranno a suonare per la durata (del combattimento) dei frombolieri, fino a quando non abbiano terminato di tirare sette volte. 2 Dopo di ci i sacerdoti suoneranno per loro le trombe del ritorno, ed essi ritorneranno a lato della prima linea di combattimento 3 per riprendere il loro posto. I sacerdoti suoneranno poi le trombe dell'adunanza, 4 e tre reparti di fanteria usciranno dagli intervalli e si porranno tra le linee di combattimento; affianco a loro ci saranno gli uomini di cavalleria, a destra e a sinistra. 5 I sacerdoti suoneranno allora le trombe, con un suono continuo, affinch si mettano in formazione da battaglia 6 e le colonne si spiegheranno secondo le loro formazioni, ognuna al suo posto; e quando avranno costituito le formazioni, 7 i sac e r d o t i s u o n e r a n n op e re s s i u n as e c o n d a t e r u a h , c o nun suono dolce e sostenuto, per la corsa al passo, fino a quando si saranno avvicinati 8 alla linea nemica; allora daranno mano alle armi da guerra e i sacerdoti suoneranno le sei trombe 9 dei colpiti con un suono acuto e intermittente per la durata della battaglia; i leviti e tutti quanti hanno dei corni suoneranno 10 all'unis o n ol ag r a n d e t e r u a h d i g u e r r ap e rf a r es c i o g l i e r ei l c u o r ed e l n e mi c o ; e a l s u o n o d e l l a t e r u a h u s c i r a n n o

11 i giavellotti da battaglia per abbattere i colpiti; il suono dei corni si arrester, 12 ma i sacerdoti seguiteranno a suonare le trombe con un suono acuto e intermittente per la durata della battaglia fino a quando non abbiano terminato (di tirare) verso la linea nemica sette volte. 13 Dopo, i sacerdoti suoneranno per essi le trombe del ritorno 14 con un suono dolce, continuo e sostenuto. I sacerdoti suoneranno per i tre reparti seguendo questo ordinamento. 15 Al primo tiro, i sacerdoti, i levati e tutti quanti hanno dei corni suoneranno la g r a n d e t e r u a h 16 per la durata della battaglia fino a quando non abbiano tirato sette volte; dopo i sacerdoti suoneranno per essi 17 le trombe del ritorno con un suono dolce continuo e sostenuto, ed essi ritorneranno al proprio posto e andranno nella loro linea. 18 I sacerdoti suoneranno le trombe dell'adunanza e usciranno, dagli intervalli, due reparti di fanteria e si porranno 19 tra le due linee alla distanza d'un tiro; i sei sacerdoti suoneranno le trombe dei colpiti, e i leviti 20 e tutti quanti hanno dei co r n i s u o n e r a n n o l a g r a n d e t e r u a h : a q u e s t o s u o n o REGOLA DELLA GUERRA Capitolo 9 1 incominceranno ad abbattere, con la loro mano, i colpiti; mentre tutto il p o p o l os me t t e r d a l s u o n a r e l a t e r u a h , i s a c e r d o t i s e g u i t e r a n n oas u o n a r el e trombe 2 dei colpiti per la durata della battaglia, fino a quando il nemico sia sconfitto e abbia voltato le spalle. I sacerdoti seguiteranno, dunque, a suonare per la durata della battaglia.

3 Quando quelli saranno sconfitti davanti a loro, i sacerdoti suoneranno le trombe dell'adunanza e tutti gli uomini della fanteria usciranno verso di essi dal mezzo 4 delle linee del fronte; e sei reparti prenderanno posizione con il reparto che sta combattendo, formando cos un totale di sette linee di combattimento: ventottomila 5 guerrieri e sei mila cavalieri. Tutti costoro inseguiranno il nemico per distruggerlo nella battaglia di Dio, fino all'annientamento eterno. 6 I sacerdoti suoneranno per essi le trombe dell'inseguimento. Contro ogni nemico, essi si divideranno (a gruppi) inseguendolo fino all'annientamento: 7 la cavalleria lo costringer ai lati dello schieramento bellico fino alla completa distruzione. Quando i colpiti cadranno, i sacerdoti seguiteranno a suonare le trombe, ma da lontano, senza andare 8 in mezzo ai colpiti per non essere contaminati dal loro sangue impuro: essi, infatti, sono santi e non devono profanare l'olio della loro unzione sacerdotale con il sangue di un popolo da nulla. 9 - 10 Regola per il cambiamento della disposizione dei reparti di combattimento, per prendere la posizione... di torri, di semicerchio e di torri, 11 di arco e di torri, di arco leggermente teso con colonne uscenti e ali che avanzano dai due lati della linea per schiacciare il nemico. 12 Gli scudi (degli uomini) delle torri saranno lunghi tre cubiti, e le loro lance saranno lunghe otto cubiti, e le torri 13 usciranno dalla linea. Ogni lato della torre avr cento scudi: (il numero di) tutti coloro che circonderanno la torre sui suoi tre lati anteriori, sar di trecento scudi. 14 Ogni torre avr due intervalli, uno a destra e uno a sinistra. Su tutti gli scudi delle torri 15 scriveranno: sugli (scudi) della prima (torre) Micael; su quelli della seconda: Gabriel; su quelli della terza: Sariel; su quelli della quarta: Rafael.

16 Micael e Gabriel saranno a destra, Sariel e Rafael a sinistra. 17 - 18 ... ... ... ... REGOLA DELLA GUERRA Capitolo 10 1 nostri accampamenti, perch ci preservassimo da ogni cosa sconveniente e cattiva, egli ci ha annunziato che tu, Dio grande e terribile, sei in mezzo a noi, per scacciare 2 davanti a noi tutti i nostri nemici; e una volta ci hai ammaestrato per le nostre g e n e r a z i o n i , d i c e n d o : Q u a n d os t a r e t ep e rc o mb a t tere il sacerdote si alzer e parler al popolo dicendo: 3 Ascolta, Israele! Voi oggi state per combattere contro i vostri nemici. Non abbiate paura, non si rammollisca il vostro cuore, 4 non spaventatevi e non allarmatevi innanzi a loro. Poich il vostro Dio cammina con voi per combattere per voi i vostri nemic i e p e r s a l v a r v i . 5 Allora i nostri sovraintendenti parleranno a tutti coloro che sono prossimi al combattimento per corroborare nella potenza di Dio i cuori generosi, per rinviare tutti 6 quelli dal cuore rammollito, e per corroborare tutti i combattenti valorosi; r i p e t e r a n n oq u a n t of ud e t t op e r me z z od i Mo s , d i c e n d o : A l l o r c h , n e l v o s t r o paese, 7 verr una guerra contro un oppressore che vi opprime, suonerete le trombe e il vostro Dio si ricorder di voi 8e s a r e t es a l v i d a l v o s t r i n e mi c i . C h i mai in cielo e in terra come te, Dio di Israele, da uguagliare le tue grandi opere 9 e la tua gagliarda potenza? E chi come il tuo popolo Israele, che hai scelto per te da tutti i popoli della terra, 10 popolo dei santi del patto, di istruiti negli statuti, dotati di conoscenza e di intelligenza, di uditori della tua voce gloriosa, di spettatori

11 degli angeli santi, aperti d'orecchio e uditori delle cose profonde? (Tu hai creato) la distesa delle nubi, l'esercito dei luminari 12 e il peso dei venti e l'impero dei santi, le riserve della gloria... dense nubi; (sei tu) che hai creato la terra e le leggi delle sue divisioni 13 in deserto e in terra (inizialmente) arida e tutti i suoi prodotti con i suoi frutti... la cerchia dei mari, i serbatoi dei fiumi e la rottura degli abissi, 14 le creature animali e gli uccelli, l'abbozzo dell'uomo e le generazioni della sua discendenza, la confusione delle lingue e la divisione dei popoli, la residenza delle famiglie 15 e l'eredit dei paesi... gli stabiliti tempi sacri, i corsi degli anni e i tempi determinati 16 in perpetuo... queste tue meraviglie le conosciamo per mezzo della tua intelligenza 17 ... le tue orecchie al nostro grido, poich... 18............... REGOLA DELLA GUERRA Capitolo 11 1 bens tua la guerra ed per mezzo della forza della tua mano che i loro corpi sono stati schiacciati e nessuno li seppellisce. Golia il Gattita, uomo valoroso, 2 tu l'hai consegnato in mano del tuo servo David il quale aveva posto la sua fiducia nel tuo grande nome, non nella spada e nella lancia. Tua, infatti, la guerra! 3 Egli ha pure umiliato mille volte i Filistei in virt del tuo santo nome, e tu ci hai salvato mille volte per mezzo della mano dei nostri re 4 in virt della tua misericordia, non in virt delle nostre azioni, con le quali abbiamo compiuto il male, n in virt dei delitti da noi commessi. Tua la guerra, e la potenza viene da te,

5 non da noi. Non la nostra forza n il potere delle nostre mani che agirono valorosamente. Noi, infatti, (abbiamo agito) in virt della tua forza e dell'efficacia del tuo grande valore, 6 c o me c e l o a v e v i a n n u n z i a t o u n a v o l t a d i c e n d o : U na s t r o s o r t o d a G i a c o b b e , uno scettro si innalzato da Israele, colpir le tempie di Moab 7 e il cranio di tutti i figli di Set, dominer da Giacobbe e far perire ci che r e s t a d e l l a c i t t , i l n e mi c o s t a t o c o n q u i s t a t o e I s r a e l e h a c o mp i u t o p r o d e z z e . 8 Per opera dei tuoi unti, coloro che contemplano le tue testimonianze, tu ci hai annunziato i tempi determinati per le guerre delle tue mani, per le quali sarai glorificato sui nostri nemici abbattendo le milizie di Belial, 9 sette popoli da nulla, per mano dei poveri che hai liberato con la forza e con la pace, (manifestando) un'ammirabile potenza; e il cuore sciolto divenne una porta di speranza. Verso di loro hai agito come verso il Faraone 10 e come verso gli ufficiali dei suoi carri nel Mare dei Giunchi. Quanti hanno lo spirito abbattuto, li farai bruciare come una torcia di fuoco nella paglia: essa divorer l'iniquit e non si ritirer fino a quando 11 12 la colpevolezza non sar sterminata. Da tempo ci hai fatto ascoltare il momento stabilito per la potenza della tua mano contro i Kittim, dicendo: A s s u r c a d u t o n o np e r o p e r a d ' u n a spada di uomo, e una spada non umana lo d i v o r e r . 13 Giacch nella mano dei poveri consegnerai i nemici di tutti i paesi, e nella mano di coloro che si curvano nella polvere, per umiliare i forti dei popoli, per fare ricadere la punizione 14 dei malvagi sul loro capo colpevole, per esercitare in modo giusto il giudizio d e l l a t u a v e r i t t r a t u t t i g l i u o mi n i e p e r f a r t i u nn o me e t e r n o n e l p o p o l o 15 le guerre, e per dimostrarti grande e santo agli occhi del resto dei popoli a f f i n c h s a p p i a n o 16 allorch farai giustizia di Gog, di tutto il suo assembramento, e di quanti si sono uniti contro di te... 17 - 1 8 . . . g i a c c h d a i c i e l i t uc o mb a t t e r a i c o n t r o d i e s s i

REGOLA DELLA GUERRA Capitolo 12 1 Poich tu hai nei cieli una moltitudine di santi, eserciti di angeli sono nella tua santa abitazione per lodare il tuo nome. Gli eletti del popolo santo 2 li hai posti per te in una comunit; il numero dei nomi di tutto il loro esercito presso di te, nella tua dimora santa, e gli angeli del cielo sono nell'abitazione della tua gloria; 3 le benevolenze delle tue benedizioni sono per essi e il tuo patto di pace l'hai scolpito per essi con uno stilo di vita per regnare su di essi per tutti i tempi stabiliti dell'eternit, 4 per visitare gli eserciti dei tuoi eletti secondo le loro migliaia e secondo le loro miriadi, insieme con i tuoi santi e l'esercito dei tuoi angeli, per fortificare la mano in combattimento, 5 per abbattere quanti insorgono contro la terra allorch compi i tuoi giudizi, mentre le tue benedizioni sono con gli eletti del cielo. 6 - 7 Ma tu, Dio, sei terribile nella gloria della tua regalit, e l'assemblea dei tuoi santi in mezzo a noi quale aiuto eterno. Tra di noi c' disprezzo per i re, 8 sdegno e derisione per i potenti. Giacch Adonai santo, e il re della gloria con noi, popolo di santi, e le potenze dell'esercito degli angeli sono tra i nostri recensiti, 9 il forte in combattimento nella nostra assemblea, l'esercito dei suoi spiriti con i nostri passi; i nostri cavalieri sono come un banco di nuvole e come una massa di nebbie piene di rugiada da coprire la terra, 10 sono come una pioggia abbondante per irrigare con il giudizio, tutto ci che scaturisce da essa. Sorgi, potente! Prendi i tuoi prigionieri, uomo di gloria! 11 Impadronisciti del tuo bottino, tu che agisci da eroe! Poni la tua mano sulla nuca dei tuoi nemici, il tuo piede su mucchi di uccisi! Schiaccia i popoli tuoi nemici,

12 la tua spada divori la carne colpevole! Riempi di gloria la tua terra, di benedizione la tua eredit! Numeroso sia il bestiame sui tuoi pascoli, argento, 13 oro e pietre preziose siano nei tuoi palazzi! Rallegrati molto, Sion! Risplendi con canti di gioia, Gerusalemme! Esultate voi tutte citt di Giuda! 14 Apri per sempre le tue porte, fa entrare in te la ricchezza delle nazioni: i loro re ti serviranno, tutti i tuoi oppressori si prostreranno davanti a te, 15 e la polvere dei tuoi piedi lambiranno. Figlie del mio popolo, innalzate grida di gioia, rivestitevi d'ornamenti di gloria e dominate sul regno dei Kittim, 1 6 f i n o a q u a n d o r i s p l e n d e r i l r e d i I s r a e l e , p e r r e g n a r e i ne t e r n o 1 7 v a l o r o s i c o mb a t t e n t i , G e r u s a l e mme 1 8 A l z a t i a l d i s o p r a d e i c i e l i , A d o n a i REGOLA DELLA GUERRA Capitolo 13 1 e i suoi fratelli, i sacerdoti e i leviti, e tutti gli anziani della regola saranno con lui. Dal loro posto benediranno il Dio di Israele e tutte le opere della sua verit, e malediranno, 2 dallo stesso posto, Belial e tutti gli spiriti del suo partito. Prenderanno la parola, dicendo: Sia benedetto il Dio d'Israele in ogni suo santo disegno e nelle opere della sua verit! 3 Siano benedetti tutti coloro che lo servono nella giustizia e lo conoscono nella fedelt. 4 Sia maledetto Belial nel suo disegno ostile, sia esecrato nella sua colpevole dominazione! Siano maledetti tutti gli spiriti del suo partito nel loro disegno malvagio! 5 Siano esecrati in ogni opera immonda della loro impurit, poich essi sono il partito delle tenebre, mentre il partito di Dio per la luce eterna.

6 - 7 Tu sei il Dio dei nostri padri! Benediciamo il tuo nome in eterno. Noi siamo un popolo eterno. Hai stretto un patto con i nostri padri e l'hai mantenuto con la loro posterit, per gli stabiliti tempi eterni. 8 In tutte le testimonianze della tua gloria , menzionata la tua presenza in mezzo a noi, a sostegno di un resto e dei superstiti per (amore) del tuo patto, 9 per narrare le opere della tua verit e i giudizi delle tue mirabili gesta. Tu ci hai separati per te come un popolo eterno, e ci hai posto nel partito della luce, 10 conformemente alla tua verit. Da tempo hai designato un principe di splendore quale nostro aiuto: tutti i figli della giustizia appartengono al suo partito, e tutti gli spiriti della verit sono sotto il suo dominio. 11 Hai fatto Belial affinch nuocesse, angelo di ostilit, il cui dominio nelle tenebre e il cui disegno e compiere il male e rendere colpevole. 12 Tutti gli spiriti del suo partito sono angeli di distruzione, camminano secondo le leggi delle tenebre e verso di esse diretto il loro comune desiderio. Noi, nel partito della tua verit, ci rallegriamo a causa della potenza della tua mano, 13 siamo allegri a causa della tua salvezza ed esultiamo per il tuo aiuto e la tua pace. Chi eguaglia la tua forza, Dio di Israele? 14 Con i poveri la potenza della tua mano. Qual angelo o qual principe e come l'aiuto della tua redenzione? Da tempo, infatti, tu hai stabilito il giorno del grande combattimento contro le tenebre, 15 per salvare la luce per mezzo della verit, per annientare i colpevoli, per abbattere le tenebre e intensificare la luce e per... 16 nella comunit di Dio, al suo posto eterno, per annientare tutti i figli delle tenebre ed essere la gioia di tutti i figli della luce. 17 - 18 ... poich tu ci hai destinati per... REGOLA DELLA GUERRA Capitolo 14 1 come il fuoco della sua ira contro gli idoli dell'Egitto.

2 Dopo che si saranno ritirati dai colpiti per rientrare nell'accampamento, canteranno tutt'insieme con gioia l'inno del ritorno. Al mattino, laveranno i loro abiti e laveranno se stessi 3 dal sangue dei cadaveri dei colpevoli, e ritorneranno al luogo del loro posto, l ove avevano formato la linea di combattimento prima che cadessero i colpiti del nemico. 4 L benediranno il Dio di Israele e, tutt'insieme, esalteranno il suo nome con gioia e si risponderanno dicendo: Sia benedetto il Dio di Israele che mantiene la benevolenza verso il suo patto e le testimonianze 5 della salvezza verso il popolo della sua liberazione. Egli ha chiamato persone vacillanti a compiere azioni mirabili, ha riunito l'assembramento delle nazioni per uno sterminio che non lasci residuo alcuno, per sollevare, con il (suo) giudizio, 6 il cuore sciolto, per aprire la bocca dei muti, affinch cantino le gesta di Dio, e per ammaestrare le mani deboli alla guerra; egli ha rese salde al loro posto, le ginocchia dei vacillanti, 7 e fermi i lombi dei percossi sulla schiena; per opera degli umili di spirito, egli abbatte quanti hanno il cuore chiuso e indurito; per mezzo di coloro che seguono una via perfetta avranno fine tutte le nazioni inique 8 e non ci sar pi posto per alcuno dei loro uomini forti. Noi, invece, resto del tuo popolo, benediciamo il tuo nome, Dio delle benevolenze, che custodisci il patto (stretto) con i nostri padri e in 9 tutte le nostre generazioni hai concesso le tue mirabili benevolenze al resto della tua eredit sotto il dominio di Belial; sicch nonostante tutti i misteri della sua ostilit essi non riusciranno ad allontanarci dal tuo patto; 10 hai scacciato da noi i suoi spiriti maligni e quando gli uomini della sua dominazione si abbandonavano all'iniquit, tu hai custodito l'anima da te salvata. Hai fatto sorgere, 11 con la tua forza, quelli che erano caduti, mentre abbatterai quelli che sono d'alta statura e umilierai l'arrogante. Nessuno potr salvare uno solo di tutti i loro guerrieri, non vi sar scampo per alcuno dei loro uomini veloci, ai loro uomini venerati

12 tu risponderai con la derisione e tutto l'essere delle loro vanit sar come un niente. Ma noi, tuo popolo santo, lodiamo il tuo nome a motivo delle opere della tua verit 13 e a motivo delle tue gesta esaltiamo il tuo splendore in tutti i tempi e in tutte le date stabilite dalle tue testimonianze eterne: all'ingresso del giorno e della notte, 14 all'uscita della sera e del mattino, poich grande il tuo glorioso disegno e mirabili i tuoi misteri nelle tue altezze (celesti), per innalzare a te dalla polvere 15 e per abbassare dagli di. 16 Sorgi, sorgi, Dio degli di innalzati con forza, re dei re, per umiliare l'iniquo e non vi sia pi n un resto n uno scampo per tutti i figli delle tenebre. 17 La luce della tua grandezza risplenda in eterno per tutti i tempi determinati, per la pace, la benedizione, la gloria e la gioia di tutti i figli della luce, 18 ma il fuoco della tua ira bruci fino allo sheol per consumare... REGOLA DELLA GUERRA Capitolo 15 1 Poich un tempo d'angoscia per Israele e della dichiarazione di guerra contro tutte le nazioni. Il partito di Dio avr una redenzione eterna, 2 mentre ogni nazione empia sar annientata. Tutti coloro che sono pronti alla guerra, andranno a porre l'accampamento di fronte al re dei Kittim e di fronte a tutto l'esercito 3 di Belial, schierati attorno a lui per il giorno della vendetta per mezzo della spada di Dio. 4 Il sacerdote capo star in piedi; davanti a lui ci saranno i sacerdoti suoi fratelli, i sacerdoti, i leviti e tutti gli uomini della regola, ed egli legger alle loro orecchie 5 la preghiera per il tempo stabilito per la guerra, secondo il tenore del libro della regola del suo tempo con tutte le parole dei loro inni; e quivi disporr

6 tutte le linee di combattimento, come scritto nel libro della guerra. Allora si far avanti il sacerdote designato per il tempo stabilito per la vendetta (dall'accordo) di 7 tutti i suoi fratelli e fortificher le loro mani alla guerra prendendo la parola, e dicendo: Siate forti, coraggiosi e uomini valorosi! 8 Non abbiate paura! Non temete, n sia debole il vostro cuore! Non allarmatevi! Non spaventatevi per essi, 9 non indietreggiate n fuggite davanti a loro! Sono, infatti, un'assemblea empia, tutte le loro opere sono (compiute) nelle tenebre, 10 ad esse tende la loro inclinazione e ogni loro rifugio si basa sulla menzogna. La loro potenza come fumo che si dilegua e tutto l'assembramento 11 della loro moltitudine, come paglia che passa, svanir e non si trover pi; tutto il loro miserabile essere seccher presto 12 come un fiore sotto il vento d'oriente. Ma voi siate coraggiosi, dimostratevi forti nella guerra di Dio, giacch oggi il tempo della guerra 13 di Dio contro tutto l'esercito di Belial, e del giudizio contro ogni carne. Con la sua mirabile potenza, il Dio di Israele alzer la sua mano 14 contro ogni spirito di empiet. I guerrieri divini si sono cinti per la battaglia. I reparti dei santi 15 sono convocati per il giorno della vendetta....... Dio di Israele....... 16 nella sua perdizione... REGOLA DELLA GUERRA Capitolo 16 1 fino a quando sia terminata ogni fonte di impurit poich il Dio di Israele chiama una spada su tutte le nazioni, e per mezzo dei santi del suo popolo agir con potenza.

2 - 3 Seguiranno questa regola, nel giorno in cui prenderanno il loro posto davanti agli accampamenti dei Kittim. In seguito i sacerdoti suoneranno per loro le trombe 4 del ricordo e apriranno gli intervalli della guerra: usciranno allora gli uomini della fanteria e si porranno ritti, in colonna, tra le linee di combattimento; 5i s a c e r d o t i s u o n e r a n n op e re s s i l a t e r u a h p e rl ame s s ai nf o r ma z i o n e ; a l suono delle trombe le colonne si spiegheranno collocandosi ognuna al proprio posto. 6P e re s s i , i s a c e r d o t i s u o n e r a n n ol a t e r u a h p e rl ' a v v i c i n a me n t o ; q u a n d os i troveranno presso la linea di combattimento dei Kittim, alla distanza di un tiro, ognuno alzer la mano con le sue armi da guerra. 7 E i sei sacerdoti suoneranno le trombe dei colpiti con suono acuto e intermittente per la durata della battaglia. I leviti e tutti coloro che hanno 8 ic o r n is u o n e r a n n ol a t e r u a h d ic o mb a t t i me n t oc o nu ns u o n of o r t e . E allorch il suono inizia a risuonare le loro mani cominceranno ad abbattere i colpiti dei Kittim; 9t u t t oi l p o p o l oc e s s e r i l s u o n od e l l a t e r u a h ; mai s a c e r d o ti seguiteranno a suonare le trombe dei colpiti e la battaglia contro i Kittim proseguir. 10 - 11 Allorch Belial si cinger (per andare) in aiuto dei figli delle tenebre, e i colpiti della fanteria incominceranno a cadere secondo i segreti di Dio - per provare per mezzo di essi tutti coloro che sono designati per la guerra -, 12 i sacerdoti suoneranno le trombe della chiamata, affinch un'altra linea esca a combattere e a sostituirli, ed essi si pongano tra le linee di combattimento; 13 e per coloro che si trovano ancora in combattimento suoneranno (le trombe) del ritorno. Allora il sacerdote capo si avviciner, star ritto davanti alla linea e incoragger 14 il loro cuore con la potenza di Dio e le loro mani per la sua battaglia; 15 egli prender la parola dicendo: ... Dio scruta con giustizia e mette con giudizio alla prova il cuore del suo popolo. Non senza motivo che sono caduti i vostri colpiti. Da tempo, infatti, avete udito

16 per mezzo dei misteri di Dio... 17....... REGOLA DELLA GUERRA Capitolo 17 1 egli ha posto la loro pace come una fiamma in un covone affinch fossero provati al crogiolo, ha limato le loro armi da guerra ed essi non verranno mai meno fino alla distruzione di ogni nazione iniqua. 2 Voi ricordatevi del giudizio su Nadab e Abiu figli di Aronne, attraverso il cui giudizio Dio si mostrato santo agli occhi di tutto il popolo 3 e ha confermato per s Eleazaro e Itamar con un patto di sacerdozio eterno. 4 Voi siate forti, non abbiate paura di loro, giacch la loro inclinazione diretta a ci che vano e nullo, e il loro sostegno consiste in ci che non , non sanno che dal Dio 5 di Israele deriva tutto ci che , ci che fu e ci che sar... per tutto ci che accadr in eterno. Oggi stesso il tempo da lui stabilito per umiliare e abbattere il principe della dominazione dell'empiet. 6 Al partito della sua redenzione egli ha inviato un aiuto eterno per mezzo della potenza dell'angelo che egli ha esaltato, per mezzo della dignit principesca di Micael, nella luce eterna, 7 per irradiare di gioia il patto di Israele, (per dare) pace e benedizione al partito di Dio, per esaltare tra gli di la dignit principesca di Micael e la dominazione 8 di Israele su ogni carne. La giustizia gioir nelle altezze e tutti i figli della sua verit esulteranno nella conoscenza eterna. 9 Voi, figli del suo patto, siate forti nel crogiolo di Dio, fino a che egli agiti la sua mano portando a compimento le sue prove, i suoi misteri, circa la vostra esistenza.

10 Dopo queste parole i sacerdoti suoneranno per loro affinch si dispongano in formazione i reparti della linea di combattimento. Al suono delle trombe le colonne si spiegheranno 11 collocandosi ognuna al proprio posto. Allora i sacerdoti suoneranno per la seconda v o l t a l e t r o mb e d e l l a t e r u a h p e r l o a v v i c i n a me n t o ; e q u a n d o 12 gli uomini di fanteria avranno raggiunto la linea di combattimento dei Kittim, alla distanza di un tiro, ognuno alzer la sua mano con le sue armi da guerra. I sacerdoti suoneranno le trombe 1 3 d e i c o l p i t i , e i l e v i t i e t u t t i c o l o r o c h e h a n n o i c o r n i s u o n e r a n n o l a t e r u a h d i combattimento, e gli uomini di fanteria allungheranno le mani contro l'esercito dei Kittim. 1 4A l l o r c h i n i z i e r ae c h e g g i a r e i l s u o n od e l l a t e r u a h i n cominceranno a fare c a d e r e i c o l p i t i ; q u a n d o t u t t o i l p o p o l o a r r e s t e r i l s u o n o d e l l a t e r u a h , 15 i sacerdoti suoneranno le trombe dei colpiti: la guerra contro i Kittim seguiter e le milizie di Belial soccomberanno davanti a loro. 16 Nella terza fase i figli della luce avranno il sopravvento; ma nella quarta fase, i figli delle tenebre si cingeranno di forza e i figli (di Israele) inizieranno a cadere colpiti 17 per i misteri di Dio, e........... REGOLA DELLA GUERRA Capitolo 18 1 quando la grande mano di Dio s'alzer contro Belial e contro tutto l'esercito della sua dominazione con una disfatta eterna, 2c o ni lf r a g o r ed iu n ag r a n d e mo l t i t u d i n eel a t e r u a h d e is a n t i nell'inseguimento di Assur, i figli di Jafet cadranno per non rialzarsi pi, i Kittim saranno fatti a pezzi senza lasciare 3 alcun superstite o fuggitivo e la mano del Dio di Israele sar alzata contro tutta la moltitudine di Belial. In quel tempo i sacerdoti suoneranno

4 le sei trombe del ricordo, tutte le linee di combattimento si raduneranno verso di loro dividendosi per (marciare) contro tutti gli accampamenti dei Kittim 5 per distruggerli completamente. E allorch il sole volge al tramonto, in quello stesso giorno, il sacerdote capo star ritto, con i sacerdoti, 6 i levati che sono con lui e i capi delle linee di combattimento e gli uomini della regola, e benediranno l il Dio di Israele. Prenderanno la parola dicendo: Benedetto sia il tuo nome Dio degli di, 7 giacch per il tuo popolo hai compiuto meravigliosamente cose grandi, hai mantenuto verso di noi il tuo patto di un tempo. Molte volte ci hai aperto le porte della salvezza 8 a motivo del tuo patto noi, infatti, eravamo poveri - conformemente alla tua bont verso di noi. E tu, Dio di giustizia, hai agito per il tuo nome! 9 - 10 Giacch, nella tua potenza, tu hai compiuto tra noi cose stupende e meravigliose, e fin dall'antichit non vi fu mai nulla di simile; tu, infatti, conosci il tempo stabilito per noi, ed oggi tu sei apparso 11 a noi in una luce perfetta e ci hai mostrato la mano delle tue benevolenze verso di noi e la mano della tua potenza, con una redenzione eterna, eliminando per sempre la dominazione del nemico; 12 e nella guerra ti sei dimostrato pieno di forza contro i nostri nemici, fino alla disfatta completa. Ora il giorno ci spinge a inseguire le loro moltitudini, 13 poich tu ci hai consegnato il cuore dei guerrieri sicch (per loro) non c' pi scampo. Tua la potenza, nella tua mano la guerra, e nessuno 14 strapper dalla tua mano... i tempi stabiliti secondo il tuo beneplacito, e dai la ricompensa ai tuoi nemici e impedisci 15 alla dominazione....... REGOLA DELLA GUERRA Capitolo 19

1 ai forti, giacch il nostro sublime santo ed con noi il re della gloria, l'esercito dei suoi spiriti con i nostri fanti e i nostri cavalieri come un banco di nuvole 2 e come una massa di nebbia piene di rugiada da coprire la terra e come una pioggia abbondante per irrigare, per mezzo della giustizia, tutto ci che scaturisce da essa. Sorgi, potente! Prendi i tuoi prigionieri, 3 uomo di gloria! Impadronisciti del tuo bottino, tu che compi prodezze! Poni la tua mano sulla nuca dei tuoi nemici, il tuo piede su mucchi di uccisi! 4 Schiaccia i popoli tuoi nemici e la tua spada (ne) divori la carne! Riempi di gloria la tua terra, di benedizione la tua eredit! Numeroso sia il bestiame sui tuoi pascoli, 5 argento, oro e pietre preziose siano nei tuoi palazzi! Rallegrati molto, Sion! Esultate voi tutte citt di Giuda! 6 Apri per sempre le tue porte, per fare entrare in te la ricchezza delle nazioni: i loro re ti serviranno, tutti i tuoi oppressori si prostreranno davanti a te e la polvere dei tuoi piedi lambiranno. 7 Figlie del mio popolo innalzate grida di gioia, rivestitevi d'ornamenti di gloria e dominate sul regno 8 dei Kittim fino a quando risplender il re di Israele per regnare in eterno. 9 i nq u e l l a n o t t e s i r i u n i r a n n o n e l l a c c a mp a me n t o , p e r i l r i p o s o , f i n o a l ma t t i n o , e al mattino andranno al luogo della linea di combattimento, 10 ove caddero i guerrieri dei Kittim, la moltitudine di Assur e l'esercito di tutte l e n a z i o n i c h e s i e r a n o u n i t e a e s s i . E de c c o l i t u t t i c o l p i t i ! 11 caddero l per opera della spada di Dio. Il sacerdote capo si avviciner l, con i suoi fratelli sacerdoti e leviti, tutti gli anziani 12 della regola, gli eroi della guerra, tutti i capi delle formazioni delle linee di combattimento e i loro recensiti, e benediranno il Dio di Israele. Poi se ne ritorneranno al posto

13 ove erano prima della caduta dei colpiti dei Kittim, e l loderanno il Dio di Israele ... Libro degli inni Capitolo 1 1 - 4 Ti ringrazio Adonai... 5 e sorgente della potenza ... grande in consiglio, le tue misericordie sono senza n u me r o e t e r r i b i l e l a t u a g e l o s i a 6 Chi potr sussistere davanti alla tua collera? Sei tardo alla collera nel tuo giudizio. Tu sei giusto in tutte le tue azioni. 7 Nella tua sapienza hai fondato le generazioni eterne: prima che le creassi tu conoscevi tutte le loro opere 8 da tutte le eternit. Perch tutto si compie secondo il tuo bneplacito e non si pu conoscere nulla senza il tuo beneplacito. 9 Tu hai plasmato ogni spirito, hai fatto l'anima e hai dato uno statuto e un giudizio a tutte le loro azioni. 10 Tu hai disteso i cieli per la tua gloria, hai creato ogni anima secondo il tuo beneplacito e gli spiriti potenti secondo i loro statuti, 11 prima che diventassero angeli della tua santit... spiriti eterni nei loro dominio: i luminari secondo i loro misteri, 12 le stelle secondo i loro sentieri, e tutti i venti tempestosi secondo la loro carica, i lampi e i tuoni secondo il loro servizio e le riserve 13 del piano provvidenziale secondo i loro scopi, la nebbia e i chicchi di grandine secondo le loro misteriose (leggi). Nel tuo vigore, tu hai creato la terra, 14 i mari, gli abissi, e nella tua sapienza tu hai fondato anche i cieli, le stelle e tutto ci che in essi si trova; 15 li hai disposti secondo il tuo beneplacito e li hai dati in dominio allo spirito dell'uomo che tu hai plasmato nel mondo per tutti i giorni eterni

16 e per le generazioni perpetue, per dominare... nei tempi determinati nei quali hai assegnato il loro servizio in tutte le loro generazioni e il giudizio 17 nei tempi stabiliti, per dominare... di generazione in generazione. E la visita apportatrice di felicit 18 con tutti i loro flagelli... tu l'hai disposta per tutti i loro discendenti per un numero di generazioni eterne 19 e per tutti gli anni, in perpetuo... hai creato e con la sapienza della tua conoscenza hai determinato la loro testimonianza prima 20 che venissero all'esistenza: tutto accade secondo il tuo volere e la tua benedizione, e nulla fatto senza di te. 2 1E d a l l at u ai n t e l l i g e n z ac h ' i oc o n o s c oq u e s t ec o s e , g i a c c h t uh a i a p e r t ol e mie orecchie a meravigliosi segreti. Io non sono che una creatura d'argilla e un essere impastato con acqua, 22 un insieme di ignominia e una fonte di impurit, una fornace di iniquit e un edificio di peccato, uno spirito di errore e perverso, sprovvisto di intelligenza, 23 spaventato dei giudizi giusti. Che cosa posso dire che gi non sia noto? Che cosa posso fare ascoltare che gi non sia stato narrato? 24 Ogni cosa incisa al tuo cospetto, con lo stilo del ricordo per tutti i tempi determinati in perpetuo, e i cicli del numero degli anni eterni in tutti i loro tempi stabiliti, 25 non sono stati celati n sottratti dal tuo cospetto. Come pu un uomo esporre il suo peccato, come pu replicare a proposito delle sue iniquit, 26 come pu rispondere a ogni giusto giudizio? Tu sei il Dio delle conoscenze, a te appartengono tutte le opere della giustizia 27 e il segreto della verit, mentre dei figli di Adamo il servizio dell'iniquit e le opere fallaci. 28 Tu hai creato sulla lingua uno spirito, conosci le sue parole e hai stabilito il frutto delle sue labbra prima che vengano all'esistenza.

29 Tu hai disposto le parole su di un righino e l'emissione dello spirito delle labbra su di una misura. Hai fatto emettere suoni per i loro misteri ed emissioni di spiriti per le loro riflessioni, 30 per fare conoscere la tua gloria, per narrare le tue meraviglie in tutte le opere della tua verit e i tuoi giusti giudizi e per lodare il tuo nome 31 con la bocca di tutti. Ti conoscano nella misura della loro intelligenza e ti benedicano per i secoli dei secoli. 32 Tu nella tua misericordia e nelle tue grandi bont hai irrobustito lo spirito dell'uomo di fronte ai flagelli... e l'hai purificato dall'abbondanza di iniquit, 33 affinch, in presenza di tutte le tue opere, narri le tue meraviglie. Io narrer agli uomini i giudizi che mi hanno colpito 34 e ai figli dell'uomo tutte le tue meraviglie con le quali ti sei dimostrato forte in me... 35 Ascoltate, sapienti, intenti alla conoscenza e impazienti! Sia deciso il vostro carattere! Voi tutti semplici, aumentate la prudenza! 36 Giusti, bandite l'ingiustizia! Voi tutti dalla via perfetta, sostenete... povero. 37 Siate lenti all'ira, non disprezzate tutti i giudizi della sua giustizia e le opere della sua fedelt, poich solo quelli dal cuore insensato non le comprendono... 38-39 e i violenti digrigneranno i denti ... Libro degli inni Capitolo 2 1 - 2 Ti ringrazio Adonai... 3 tutte le opere dell'ingiustizia... 4 spiriti di giustizia in tutto... 5 Ma tu, mio Dio, spezzerai le reni ai tuoi nemici... e quelli che annunziano la gioia saranno in preda al tormento della tristezza 6 e gli insensati alla totale distruzione. Il fragore delle loro alte grida infiacchiva il mio cuore e la mia vigorosa resistenza di fronte al flagello.

7 Ma tu hai dato una risposta alla lingua delle incirconcise mie labbra, hai sostenuto la mia anima con l'energia dei reni 8 e con una vigorosa resistenza, hai reso saldi i miei passi nel dominio dell'empiet: sono diventato una trappola per tutti i trasgressori, ma una medicina per tutti 9 coloro che si convertono dalla iniquit, prudenza per i semplici e carattere saldo per quanti hanno il cuore incostante. Mi hai posto come un oggetto di vergogna 10 e di irrisione per i traditori, segreto di verit e di intelligenza per quanti camminano sulla via giusta. Fui fatto segno alle offese degli empi, 11 oggetto di diramazione sulle labbra dei violenti, mentre gli irrisori digrignavano i denti. Io sono diventato oggetto di derisione per i trasgressori, 12 contro di me si agita l'assembramento degli empi: muggiscono come i flutti dei mari, quando le loro onde sono agitate, e rovesciano fango 13 e melma. Mi hai posto come un vessillo per gli eletti della giustizia, come un interprete nella conoscenza dei misteri meravigliosi per mettere alla prova 14 coloro che cercano la verit, per sperimentare gli amanti della disciplina. Sono stato un uomo litigioso per gli interpreti d'errore, 15 ma uomo pacifico per tutti coloro che contemplano le cose consistenti. Sono stato uno spirito di gelosia per tutti coloro che cercano cose vane. 16 Tutti gli uomini della menzogna si scagliavano contro di me come il fragore di una grande moltitudine di acque. Astuzie di Belial sono tutti 17 i loro pensieri, hanno rivolto verso la fossa la vita dell'uomo al quale hai reso stabile la bocca e che hai istruito; 18 intelligenza hai posto nel suo cuore affinch sgorghi (da esso) una fonte di conoscenza per tutti gli intelligenti. Ma essi li hanno barattati per un labbro incirconciso

19 e per la lingua straniera di un popolo senza intelligenza rovinandosi nel loro errore. 20 Ti ringrazio, Adonai, poich hai posto la mia anima nello scrigno della vita 21 e mi hai protetto da tutti gli inganni della fossa. Giacch i violenti hanno macchinato contro la mia vita, mentre io mi affidavo sul tuo patto. 22 Ma essi, convegno da nulla e assemblea di Belial, non sanno che la mia posizione proviene da te, 23 che nelle tue benignit salverai l'anima mia giacch i miei passi sono (guidati) da te, e che da te che essi hanno attentato 24 contro l'anima, affinch tu fossi glorificato nel giudizio degli empi e manifestassi in me la tua potenza davanti ai figli di Adamo: 25 poich per tua benignit ch'io mi tengo su. Io dissi: Guerrieri si sono accampati contro di me e mi circondarono con tutte 26 le loro armi da guerra; scagliarono frecce senza rimedio e la lancia fiammeggiante era come un fuoco divoratore di alberi; 27 come quello di una grande quantit di acque era il tumulto delle loro voci, una violenta bufera di pioggia per la distruzione di molti. Fino alle stelle prorompono 28 cattiveria e vanit allorch s'alzano i loro flutti. Ed io, mentre il mio cuore si scioglieva come acqua, l'anima mia si irrobustiva nel tuo patto. 29 Essi mi tesero una rete: acchiappi il loro piede! Trappole hanno dissimulato all'anima mia: cadano in esse! Il mio piede rimasto fermo sul retto sentiero. 30 Benedir il tuo nome lungi dal loro assembramento. 31 Ti ringrazio, Adonai, perch il tuo occhio, veglia sull'anima mia e mi hai scampato dalla gelosia di interpreti menzogneri 32 e dall'assemblea di quanti cercano cose ingannevoli. Hai riscattato l'anima del povero, che essi cercavano di sopprimere, versando il suo sangue

33 a motivo del tuo servizio. Non sapevano, infatti, che i miei passi sono (guidati) da te. Hanno fatto di me un oggetto di irrisione 34 e di vergogna in bocca a tutti coloro che cercano la menzogna. Ma tu, mio Dio, hai soccorso l'anima dell'umile e del bisognoso 35 dalla mano di colui che pi forte di lui, hai liberato l'anima mia dalla mano dei potenti e, in mezzo ai loro oltraggi, non mi hai avvilito 36 fino a disertare il tuo servizio per timore delle sevizie degli empi e a scambiare con la follia il carattere saldo che 37 mi hai dato... gli statuti, e per mezzo delle testimonianze sono stati proclamati a l l e o r e c c h i e 3 6 t u t t i i l o r o d i s c e n d e n t i 38 - 3 9 t r a i t u o i d i s c e p o l i Libro degli inni Capitolo 3 1 i nme 2 - 3 Ti ringrazio, Adonai, poich a me hai illuminato il tuo volto... 4 a te nella gloria eterna con tutti... 5 t u a b o c c a e t umi h a i l i b e r a t o d a e d a . . . 6h a i s a l v a t ol ' a n i ma E s s i n o nmi s t i ma v a n oe r e s e r ol ami aa n i mac o me u n a nave nelle profondit del mare 7 e come una citt fortificata di fronte ai nemici. Ero nell'angoscia come una donna partoriente al suo primo parto, allorch improvvise giungono le sue doglie 8 e un tormento atroce (colpisce) le sue increspature facendo contorcere la fornace di colei che incinta, poich i figli sono giunti ai flutti di morte. 9 Colei che incinta di un uomo era tormentata dai suoi veementi dolori poich tra i flutti di morte partoriva un maschio e, tra veementi dolori da Sheol, scaturiva,

10 dalla fornace di colei che era incinta, un mirabile consigliere con la sua potenza e un uomo usciva fuori incolume dalle increspature. Su colei che incinta di lui si precipitavano tutti 11 i flutti e i tormenti acuti, nel momento in cui (i figli) erano partoriti e lo spavento colpiva coloro che ne erano incinte; nel momento in cui era partorito, giungevano improvvisamente tutte le doglie 12 nella fornace di colei che era incinta. E colei che era incinta di una vipera era in preda atroce e i flutti della fossa (venivano scatenati) per ogni azione terrificante. 13 Vacillavano le fondamenta del muro, come una nave sulla superficie del mare, rumoreggiavano le nubi con frastuono scrosciante e quanti sedevano nella polvere, 14 come quelli che percorrevano i mari, erano terrificati dallo scrosciare delle acque. Tutti i loro sapienti divennero come marinai nelle profondit del mare, perch era stata annientata 15 tutta la loro sapienza dallo scrosciare delle acque e dal ribollimento degli abissi contro le sorgenti delle acque: i marosi erano proiettati in alto, 16 i flutti del mare mandavano uno scrosciante frastuono e nel loro scatenamento si aprivano lo Sheol e l'Abaddon e tutte le frecce della fossa li inseguivano; 17 facevano udire all'abisso la loro voce. Si aprivano le porte dello Sheol per tutte le opere della vipera 18 e i battenti della fossa si chiudevano dietro colei che era incinta di iniquit e le spranghe eterne dietro tutti gli spiriti della vipera. 19 Ti ringrazio, Adonai, perch hai liberato l'anima mia dalla fossa e dallo Sheol dell'Abaddon, 20 mi hai tratto su a una altezza eterna, passeggio su di un altopiano imperscrutabile e so che c' una speranza per colui che 21 hai plasmato con la polvere per il convegno eterno. Hai purificato uno spirito perverso da un delitto grande affinch se ne stesse in servizio al (suo) posto con

22 l'esercito dei santi ed entrasse in comunione con l'assemblea dei figli del cielo. Hai assegnato all'uomo un destino eterno con gli spiriti 23 di conoscenza, affinch lodasse il tuo nome in una lieta comunit e raccontasse le tue meraviglie al cospetto di tutte le tue opere. Ma io, creatura d'argilla, 24 che cosa sono io? Impastato con l'acqua, per chi sono stimato? Qual la mia forza? Io, infatti, mi insediai nel dominio dell'empiet, 25 con i miserabili, nello (stesso) destino. L'anima del povero era in esilio tra grandi costernazioni e calamit distruggitrici accompagnavano i miei passi 26 allorch si aprivano tutte le trappole della fossa, si rivelavano tutti gli inganni dell'empiet e le reti dei miserabili (tese) sulla superficie delle acque, 27 allorch tutte le frecce della fossa sfrecciavano senza ritorno e colpivano senza speranza, allorch la fune (distruggitrice) cadeva sul giudizio e il destino della collera 28 (si abbatteva) sugli abbandonati e sugli ipocriti l'effusione del furore. Era il tempo determinato per la collera contro tutto Belial: i lacci della morte si sono stretti senza via di scampo; 29 i torrenti di Belial hanno invaso tutti gli alti margini, come fuoco che divora tutti quanti vi attingono, che stermina ogni albero, 30 verde o secco, dai loro canali, e con i vortici della fiamma abbatte quanti vi si abbeverano, fino a che scompaiono totalmente; divorer le fondamenta d'argilla 31 e la distesa della terra arida; le fondamenta dei monti saranno preda delle fiamme, le radici di granito diverranno torrenti di pece; divorer fino all'abisso grande 32 e i torrenti di Belial irromperanno nell'Abaddon, le regioni recondite dell'abisso saranno scosse da un fremito di eruzioni di fango. 33 La terra grider a causa della rovina sopraggiunta nel mondo e tutte le regioni recondite innalzeranno urla, saranno impazziti quanti si troveranno su di essa

34 e vacilleranno a causa di un grande disastro perch Dio tuoner con il fremito della sua forza e la sua dimora santa fremer nella verit 35 della sua gloria; l'esercito dei cieli far risuonare la sua voce, vacilleranno e tremeranno le fondamenta eterne, la guerra dei forti 36 del cielo flageller il mondo, e non cesser fino a quando la distruzione non avr piena realizzazione, e non vi sar pi nulla di simile. 3 7 T i r i n g r a z i o , A d o n a i , e p e r c h t us e i p e r me u ns o l i d o b a l u a r d o 38 tutti i distruttori e tutti... mi porrai al riparo dalle calamit sconvolgen t i 3 9 n e s s u n o e n t r e r Libro degli inni Capitolo 4 1 - 2 - 3 Tu hai posto i miei piedi sulla roccia 4 per camminare su di una via eterna e sui sentieri che tu hai scelto. 5 Ti ringrazio, Adonai, perch hai illuminato il mio volto in vista del tuo patto e dalla fossa hai liberato la mia anima... 6 ti ho ricercato quale stabile aurora e tu mi sei apparso all'alba. Ma essi hanno sedotto il tuo popolo, 7 con parole ingannevoli, interpreti di menzogna, l'hanno fuorviato: si rovinarono per mancanza di intelligenza, perch... 8 le loro azioni sono nella follia, giacch divennero spregevoli a se stessi, e non hanno stima di me, sebbene tu manifesti in me la tua potenza, poich mi scacciano dalla mia terra come un uccello dal suo nido. 9 Tutti i miei vicini e parenti furono allontanati da me, mi ritennero come uno strumento inetto. 10 Essi, interpreti di inganno e veggenti di menzogna hanno escogitato contro di me progetti di Belial permutando la tua legge, che hai scolpito nel mio cuore,

11 con le parole seduttrici per il tuo popolo: hanno trattenuto dagli assetati la bevanda della conoscenza, alla loro sete fecero bere aceto, per contemplare 12 il loro traviamento, perch nei loro tempi stabiliti si comportassero da insensati, perch fossero presi nelle loro (stesse) reti. Poich cu, Dio, disprezzi ogni progetto 13 di Belial, il tuo consiglio sussister e il pensiero del tuo cuore sar stabile per sempre; mentre essi sono ipocriti e astuzie di Belial 14 sono quelle che tramano; ti ricercano con cuore doppio, non sono saldi nella tua verit, una radice che produce veleno e assenzio nei loro pensieri, 15 si smarriscono con l'ostinazione del loro cuore, ti ricercano negli idoli e ci che li fa incespicare, la loro iniquit, l'hanno posto davanti al loro volto; 16 vengono a ricercarti seguendo le parole di profeti ingannatori, di coloro che sono sedotti dal traviamento. Con labbra barbare e in una lingua straniera essi parlano al tuo popolo 17 per rendere insensate, con l'inganno, tutte le loro opere. Poich non hanno ascoltato la tua voce, n hanno prestato orecchio alla tua parola; poich dissero 1 8d e l l av i s i o n e d i c o n o s c e n z a : N o n v e r a ! e d e l l av i ad e l t u oc u o r e : N o n q u e l l a ! Ma t u , D i o , r i s p o n d e r a i l o r o , g i u d i c a n d o l i , 19 nella tua potenza, secondo i loro idoli e secondo la moltitudine delle loro trasgressioni affinch siano colti nei loro stessi progetti, coloro che si sono allontanati dal tuo patto. 20 Nel giudizio, stroncherai tutti gli uomini d'inganno e non si trover pi alcun veggente di traviamento. Poich non c' alcuna follia in tutte le tue opere, 21 non c' inganno nella valutazione del tuo cuore. Coloro che sono secondo la tua anima staranno ritti al tuo cospetto per sempre, quelli che camminano secondo la via del tuo cuore 22 saranno saldi in perpetuo. Ma appoggiandomi fermamente su di te, io sono forte e sorger contro tutti coloro che mi disprezzano e la mia mano sar contro coloro che mi disprezzano.

23 Poich essi non avevano stima di me fino a quando tu manifestasti in me la tua potenza: nella tua forza, mi sei apparso all'alba, e non copristi di vergogna il mio volto. 24 Tutti coloro che si orientano verso di me si riuniscono insieme nel tuo patto. Tutti coloro che camminano sulla via del tuo cuore mi hanno ascoltato e si sono disposti per te nel convegno dei santi. 25 Farai trionfare in perpetuo la loro causa, e la verit secondo giustizia, non permetterai che siano fuorviati dal potere dei miserabili, 26 come hanno progettato contro di essi. Tu, invece, porrai sul tuo popolo il timore verso loro, e la distruzione per tutti i popoli delle terre, per fare sterminare, nel giudizio, 27 tutti coloro che trasgrediscono la tua parola. Per mezzo mio, hai illuminato il volto di molti, e li hai fatti crescere tanto che divennero innumerevoli. Poich mi hai fatto conoscere i tuoi misteri 28 meravigliosi e nel tuo meraviglioso consiglio hai manifestato verso di me la tua potenza, hai compiuto meraviglie davanti a molti a causa della tua gloria e per fare conoscere 29 a tutti i viventi le tue gesta. Quale essere di carne capace di ci? E quale creatura di argilla cos grande da compiere tali meraviglie? Essa nell'iniquit gi 30 dal seno materno, e fino alla vecchiaia in una colpevole infedelt. Io so che non dell'uomo la giustizia, non del figlio di Adamo la perfezione della via: 31 sono del Dio Altissimo tutte le opere di giustizia, e la via dell'uomo non costante se non in virt dello spirito che Dio ha formato per lui 32 per rendere perfetta la via dei figli di Adamo affinch, con il vigore della sua potenza, conoscano tutte le sue opere, e la moltitudine della sua misericordia verso tutti i figli del suo beneplacito. 33 Io fui preso da tremore e da paura, erano spezzate tutte le mie ossa, il mio cuore si scioglieva come cera davanti al fuoco, le mie ginocchia camminavano

34 come acque che scorrono su di un pendio, poich mi ero ricordato delle mie colpe ed insieme dell'infedelt dei miei padri, allorch gli empi si erano levati contro il tuo patto 3 5 e imi s e r a b i l ic o n t r ol at u ap a r o l a .E i od i s s i :E a c a u s ad e l l a mi a trasgressione che sono stato abbandonato lungi dal tuo patto! Ma quando mi ricordai della forza della tua mano ed insieme 36 dell'abbondanza delle tue misericordie, riacquistai vigore e mi alzai, il mio spirito divenne forte nel (suo) posto davanti alla afflizione; poich mi appoggiai 37 sulle tue benevolenze, e sull'abbondanza delle tue misericordie. Tu, infatti, cancelli l'iniquit e, con la tua giustizia, purifichi dalla colpa i figli dell'uomo. 38 Ma non per Adamo, bens per la tua gloria che l'hai fatto, poich tu hai creato il giusto e l'empio... 39 mi fortificher nel tuo patto per sempre... 40 al tuo cospetto, poich tu sei verit e tutte le tue opere sono giustizia... Libro degli inni Capitolo 5 1 Per un giorno con... nell'abbondanza dei 2 t u o i p e r d o n i e n e l l ' a b b o n d a n z a d e l l a t u a mi s e r i c o r d i a 3 e allorch conobbi queste cose, ne fui consolato... 4 secondo il tuo beneplacito e nella tua mano il giudizio di tutti loro... 5 Ti ringrazio, Adonai, perch non mi hai abbandonato quando ero in esilio tra un popolo straniero... e perch non secondo la mia colpevolezza 6 mi hai giudicato, n mi hai abbandonato ai malvagi consigli del mio carattere, ma hai soccorso la mia vita (preservandola) dalla fossa. Tu avevi abbandonato l'anima del tuo servo in mezzo 7 a leoni destinati ai figli della colpevolezza, a leoni che spezzano le ossa dei potenti e bevono il sangue dei forti; mi avevi posto 8 in un esilio con molti pescatori che stendono la rete sulla superficie delle acque e tra cacciatori (destinati) ai figli d'iniquit. E l, per il giudizio,

9 mi hai ammaestrato e nel mio cuore hai fortificato il segreto della verit, e di qui venne il patto per coloro che lo ricercano. Tu hai chiuso la bocca dei leoncelli i cui 10 denti sono come una spada, e i loro incisivi come lancia acuta. Veleno di serpenti sono tutti i loro disegni volti ad accalappiare; si sono posti in agguato, 11 ma contro di me non hanno aperto la loro bocca, poich tu, mio Dio, mi avevi nascosto davanti ai figli di Adamo, e in me avevi nascosto la tua legge fino al tempo determinato 12 nel quale mi hai rivelato la tua salvezza. Poich nell'angoscia dell'anima mia non mi hai abbandonato, nelle amarezze dell'anima mia hai udito il mio grido d'aiuto 13 e nel mio gemito hai prestato attenzione al grido della mia miseria. Hai liberato l'anima del povero dal serraglio dei leoni, che aguzzano la loro lingua come una spada. 14 Ma tu, mio Dio, hai chiuso i loro denti affinch non dilaniassero l'anima dell'umile e del bisognoso, e hai fatto rientrare la loro lingua 15 come una spada nel suo fodero, senza che colpisse l'anima del tuo servo, per mostrare in me la tua potenza davanti ai figli di Adamo, hai compiuto meraviglie per il povero: 16 l'hai fatto entrare nel crogiolo per raffinarlo come l'oro sotto l'azione del fuoco e come l'argento raffinato nella fornace dei soffiatori per purificarlo sette volte. 17 Contro di me si affrettavano gli empi dei popoli con i loro tormenti e tutto il giorno opprimevano l'anima mia. 18 Ma tu, mio Dio, hai trasformato l'uragano in una brezza leggera e liberato l'anima del povero come un pastore che strappa la preda dalla forza dei leoni. 19 20 - 21 Sii tu benedetto, Adonai, perch non hai abbandonato l'orfano e non hai disprezzato il bisognoso, perch la tua potenza inesauribile e la tua gloria non ha limiti.

22 Guerrieri meravigliosi sono tuoi ministri, e il popolo degli umili e come la spazzatura dei tuoi piedi: essi ti lodano con coloro che sono solleciti 23 della giustizia, per far salire, insieme, dal tumulto tutti i poveri della benevolenza. Ed io sono diventato per i miei avversari una fonte di peccato, (oggetto di) contestazione 24 e di disputa per il mio prossimo, di gelosia e di collera per quanti entrano nel mio patto, (oggetto di) mormorazione e di critica per tutti i miei parenti e per quanti mangiano il mio pane. 25 Contro di me hanno alzato il calcagno, con labbro perverso, hanno parlato contro di me tutti quelli che avevano aderito al mio convegno, gli uomini del mio consiglio si sono rivoltati 26 e mormorano tutt'intorno. E a proposito del mistero che tu hai celato in me essi andavano calunniando presso i figli della distruzione; affinch tu ti dimostrassi grande in me e, 27 a causa della loro colpevolezza, nascondessi la fonte dell'intelligenza e il segreto della verit. Quanto ad essi, il loro cuore non era che distruzione e meditavano progetti di Belial. 28 Aprirono una lingua menzognera come il veleno dei serpenti che fiorisce in spine, come i rettili della polvere che lanciano frecce di fuoco, come piccoli serpenti contro i quali non v' incantazione. 29 Ci divenne un dolore incurabile, una piaga maligna nelle viscere del tuo servo, fino a farne vacillare lo spirito ed esaurirne 30 la forza al punto da non poter pi tenere fermo il (suo) posto. Mi hanno colpito in strettoie ove non v'era alcun rifugio, e allorch mi inseguivano non c'era alcun luogo di riposo. Hanno fatto echeggiare 31 sull'arpa il mio conflitto e su di un complesso di strumenti a corda, le loro critiche; tra il fracasso e lo strepito mi avvinsero indignazioni ed angoscie come le doglie di una partoriente. 32 Il mio cuore fremette dentro me stesso, mi sono vestito a lutto, la mia lingua si incoll al palato, perch sono spaurite le mie ossa: il loro cuore e il loro carattere

33 mi si manifestato (pieno) di amarezze. La luce del mio volto si oscurata da una densa oscurit e il mio splendore si trasform in caligine. Ma tu, mio Dio, 34 hai aperto un ampio spazio nel mio cuore, mentre essi hanno aumentato la (mia) angoscia, mi hanno rinchiuso in caligine mortale, mangiai pane con sospiri 35 e lacrime inesauribili sono la mia bevanda, poich i miei occhi si sono ottenebrati dalla tristezza: la mia anima era in amarezza quotidiana, l'indignazione e il dolore 36 mi avvolgevano, e la vergogna copriva il mio volto. Il mio pane mi si mutato in conflitto e la mia bevanda in risse, sono penetrati nelle mie ossa 37 per fare vacillare il (mio) spirito e annientare il (mio) vigore. In conformit dei (loro) peccaminosi segreti, alterano con la loro colpa, le opere di Dio. Fui, infatti, legato con corde 38 che non si possono spezzare e con catene che non si possono infrangere. Un muro fortificato... spranghe di ferro e porte di bronzo. 39 La mia prigione simile all'abisso senza... 40 e corde di Belial avvolgono la mia anima senza alcun scampo... Libro degli inni Capitolo 6 1 - 2 Il mio cuore era tra il disprezzo... 3 e una rovina illimitata, uno sterminio senza... Ma tu, mio Dio, 4 hai aperto il mio orecchio all'istruzione di coloro che insegnano la giustizia con... 4 bis - Ti ringrazio, Adonai, perch hai liberato l'anima mia 5 dall'assemblea di vanit e dal convegno di violenza e mi hai introdotto nel consiglio della tua santit... colpevolezza. 6 Seppi che c' speranza per coloro che si convertono dalla ribellione e abbandonano il peccato... per camminare

7 sulla via del tuo cuore, senza iniquit. Mi consoler a proposito del brontolamento del popolo e del tumulto dei regni allorch si associeranno, perch so che 8 tra poco innalzerai i sopravvissuti del tuo popolo e il resto della tua eredit, li purificherai affinch siano mondi da colpa, giacch tutte 9 le loro opere sono nella verit: nelle tue benevolenze li giudicherai con immensa misericordia e copioso perdono; li ammaestrerai secondo la tua parola 10 e secondo la rettitudine della tua verit e li stabilirai nel tuo consiglio, per la tua gloria. Ed per amor tuo che mi hai fatto, per magnificare la legge e per estendere 11 gli uomini del tuo consiglio in mezzo ai figli di Adamo, per narrare alle generazioni eterne le tue meraviglie, ed essi meditassero sulle tue gesta senza posa. 12 Tutte le nazioni conosceranno la tua verit, tutti i popoli la tua gloria, perch hai introdotto la tua verit e la tua gloria 13 presso tutti gli uomini del tuo consiglio, nella sorte comune agli angeli della tua presenza e non ci sar pi alcun intermediario per i tuoi santi... 14 ed essi si convertiranno per opera della tua parola gloriosa e saranno tuoi principi nella sorte dei santi. Farai sorgere 15 un boccio, come un fiore che fiorir per sempre per sviluppare il virgulto per il fogliame della piantagione eterna: estender la sua ombra su tutta la terra, la sua cima si elever 16 fino ai cieli, le sue radici si affonderanno fino all'abisso, tutti i fiumi dell'Eden bagneranno le sue diramazioni, diverr una foresta immensa; 17 la gloria della sua foresta si estender su tutto il mondo senza limiti, e fino allo Sheol per sempre. La fonte di luce diverr una sorgente 18 eterna, senza fine: nelle sue fiamme scintillanti saranno bruciati tutti i figli d'iniquit; diverr un fuoco che divora tutti gli uomini colpevoli,

19 fino alla distruzione. Quelli che avevano aderito al mio convegno sono stati sedotti e non perseverarono nel servizio della giustizia. 20 Ma tu, Dio, hai ordinato loro di trarre vantaggio al di fuori delle loro vie, camminando sulla via ove l'incirconciso, l'impuro e il violento 21 non transitano. Essi hanno deviato dalla via del tuo cuore, vacillarono in preda alla distruzione e, quale consigliere, 22 Belial in cuor loro, conformemente al piano dell'empiet, si sono avvolti nella colpa. Io ero come un marinaio su di una nave nella furia 23 del mare i cui marosi e tutti i flutti scrosciavano contro di me: soffiava un vento di smarrimento e non v'era alcuna brezza per ristorare l'anima, 24 n un sentiero per dirigere il corso sulla superficie del mare; l'abisso risuonava alla mia angoscia e mi appressai alle porte della morte. 25 Fui come uno che penetrato in una citt fortificata e si trincerato su di un alto muro fino alla liberazione. Mi sono appoggiato sulla tua verit, mio Dio, perch sei tu 26 che porrai il fondamento sulla roccia l'armatura sul piombino della giustizia e la livella della verit per controllare le pietre scelte di una costruzione 27 solida che non sia pi scossa e quanti entreranno in essa non vacillino. Poich non vi entrer alcun straniero e le sue porte avranno battenti di protezione che non potranno 28 essere valicati, catenacci robusti che non si potranno spezzare: non vi penetreranno bande razziatrici con le loro armi da guerra fino a quando saranno consumate tutte le spade 29 delle guerre degli empi. Allora la spada di Dio affretter il tempo determinato per il giudizio e tutti i suoi figli di verit sorgeranno per sterminare 30 l'empiet e tutti i figli della colpevolezza pi non saranno. L'eroe brandir il suo arco e spezzer l'assedio... 31 a una larghezza senza fine, le porte eterne faranno uscire le armi da guerra ed essi domineranno da un'estremit all'altra (della terra)

32 e non vi sar alcun scampo per l'istinto colpevole; li calpesteranno fino allo sterminio e non vi sar alcun resto. Nessuna speranza nel grande numero di... 33 nessun rifugio per gli eroi delle guerre. Poich del Dio Altissimo ... 34 quelli che giacciono nella polvere innalzeranno lo stendardo e i mortali rosi dai vermi eleveranno il vessillo... Saranno sterminati... 35 nei combattimenti, gli orgogliosi e colui che fa passare la frusta distruggitrice non entrer nella fortezza... 36 per l'intonacatura e come l'armatura... Libro degli inni Capitolo 7 1 Io tacqui come un agnello... 2 il mio braccio fu staccato alla spalla dai suoi legamenti, il mio piede era immerso nella melma, i miei occhi tappati per non vedere il male, 3 le mie orecchie per non udire omicidi, il mio cuore era inebetito davanti al piano malizioso, poich (traspariva) Belial allorch si manifestava il carattere 4 del loro essere; si scuotevano tutte le fondamenta del mio edificio, le mie ossa erano disgiunte, le mie viscere salivano come una nave nella furia 5 della tempesta, il mio cuore fremeva fino alla distruzione e uno spirito di smarrimento mi era causa di confusione a motivo delle rovine del loro peccato. 6 Ti ringrazio, Adonai, perch mi hai sostenuto con la tua forza e il tuo 7 spirito santo hai effuso su di me affinch io non vacilli, mi hai irrobustito di fronte alle guerre dell'empiet, e in tutte le loro rovine 8 non hai permesso ch'io (mi) perdessi d'animo davanti al tuo patto, bens hai fatto di me una torre solida, un muro elevato, hai stabilito su di una roccia 9 il mio edificio e fondamenta eterne per la mia fondazione. Tutte le mie pareti sono divenute un muro collaudato, che nulla potr scuotere.

10 Tu, mio Dio, l'hai posto come un fogliame per il consiglio di santit, hai reso stabile il mio cuore nel tuo patto e la mia lingua nei tuoi insegnamenti. 11 Ma non c' bocca per lo spirito della distruzione, nessuna risposta della lingua per tutti i figli della colpevolezza, poich mute 12 sono le labbra menzognere. Giacch nel giudizio condannerai tutti i miei aggressori, distinguendo per mezzo mio, tra il giusto e l'empio, 13 poich tu conosci il carattere di ogni azione e discerni la risposta di ogni lingua. Tu hai reso stabile il mio cuore 14 per mezzo dei tuoi insegnamenti e per mezzo della tua verit dirigi i miei passi nei sentieri della giustizia affinch io possa camminare davanti a te nella regione 15 della vita, nei sentieri della gloria, delle felicit senza fine che non cesseranno mai. 16 Tu conosci il carattere del tuo servo, tu sai che la giustizia non dell'uomo; su di te mi sono appoggiato, perch tu sostieni il mio cuore 17 e per cercare rifugio nella forza. Nella carne non c' per me rifugio alcuno... non v' giustizia per essere liberato dalle mie trasgressioni 18 senza il perdono. Io mi sono appoggiato sulla tua verit, sulla moltitudine della tua benevolenza ho sperato affinch tu faccia fiorire 19 la piantagione e sviluppare il virgulto per cercare rifugio nella forza e per... Poich nella tua giustizia mi hai fatto stare 20 nel tuo patto; io mi sono appoggiato sulla tua verit, ho aderito al tuo patto, e tu mi hai posto come un padre per i figli della benevolenza, 21 come un pedagogo per gli uomini del presagio. Hanno aperto la bocca come un lattante verso le mammelle della madre, e come un bambino sul seno di coloro che lo nutrono. 22 Tu hai innalzato il mio corno contro tutti coloro che mi disprezzavano, e fu diviso tutto il resto degli uomini che combattevano contro di me, i fautori di

23 litigio contro di me furono come paglia al vento, e la mia dominazione si estender su tutti i figli d'iniquit. E tu, mio Dio, hai soccorso l'anima mia e hai elevato il mio corno in alto: 24 risplender in una luce settupla, nella luce che tu hai stabilito per la tua gloria. 25 Poich tu sei per me luce eterna e hai reso saldo il mio piede sui tuoi sentieri. 26 Ti ringrazio, Adonai, perch mi hai ammaestrato nella tua verit, 27 mi hai fatto conoscere i tuoi meravigliosi segreti, le tue benevolenze verso l'uomo inane, e la moltitudine delle tue misericordie a coloro che hanno il cuore perverso. 28 Chi, tra gli di, e come te, Adonai? Chi come la tua verit? E chi sar giusto, al tuo cospetto, allorch sar giudicato? 29 Non c' nulla da rispondere al tuo castigo. Ogni gloria un soffio, e nessuno pu resistere davanti alla tua ira! 30 Tutti i figli della tua verit li farai entrare al tuo cospetto per opera dei tuoi perdoni, per purificarli dai loro peccati nella abbondanza della tua bont e nella moltitudine delle tue misericordie, 31 per farli stare davanti a te per i secoli in perpetuo. Poich tu sei un Dio eterno, tutte le tue 3 2v i e s o n os t a b i l i i np e r p e t u o , p e r s e mp r e , e n o nc a l c u n oa l l ' i n f u o r i d i t e . E che cos' un uomo inane e il signore di un soffio leggero per comprendere le tue opere meravigliose 33 senza che tu lo ammaestri? 34 Ti ringrazio, Adonai, perch tu non hai fatto cadere la mia sorte nel consiglio della vanit, e nel convegno degli ipocriti non hai posto il mio decreto! 35 Ma mi hai introdotto nelle tue benevolenze, nei tuoi perdoni... n e l l ' a b b o n d a n z a d e l l e t u e mi s e r i c o r d i e i nt u t t i i g i u d i z i 36 perversit e nel decreto...

Libro degli inni Capitolo 8 1 - 2 hai stabilito la tua giustizia per sempre, poich non... 3 - 4 Ti ringrazio, Adonai, perch tu mi hai posto alla sorgente dei ruscelli in una terra secca, alla fonte delle acque in una terra arida, e presso acque irriganti 5 un giardino nel deserto. Hai piantato una piantagione di cipressi, di olmi e di bosso, per la tua gloria. 6 Alberi di vita presso una sorgente misteriosa, nascosti tra tutti gli alberi acquatici, allo scopo di fare germogliare un virgulto per la piantagione eterna 7 di fargli mettere radice prima che germogli; allungheranno le loro radici verso la corrente, il tronco avr libero accesso alle acque vive 8 e parteciper alla fonte eterna; sul virgulto, presso (la fonte pasceranno tutte le bestie della foresta, e (il terreno vicino) al suo tronco sar calpestato da tutti i passanti 9 per la via i suoi rami serviranno ogni essere alato. Tutti gli alberi acquatici si innalzeranno al di sopra di lui, perch la loro piantagione si innalzer, 10 ma non allungheranno le loro radici verso la corrente e colui che far germogliare il virgulto di santit per la piantagione di verit rimarr nascosto, di modo che non 11 si penser a lui, non sar conosciuto e il suo mistero rimarr sigillato. Ma tu, Dio, hai protetto il suo futuro nel mistero degli eroi forti, 12 e degli spiriti di santit, e nel turbine della fiamma di fuoco sicch nessuno si potr avvicinare alla sorgente della vita, e l'acqua di santit con gli alberi eterni 13 non berr e non produrr il suo frutto grazie alla fecondit delle nubi. Perch si visto ma non si riconosciuto, 14 si considerato ma non si creduto alla fonte di vita, al ruscello che zampilla eternamente. E io divenni solcato da fiumi

15 devastatori che rovesciano su di me il loro fango. 16 Ma tu, mio Dio, hai posto nella mia bocca come una pioggia autunnale per tutti gli assetati e come una fonte di acque vive, che non mentir mai, per aprire 17 i cieli: (esse) non cesseranno e diverranno un torrente straripante al di sopra di tutti i canali d'acqua (diverranno) acque insondabili; 18 zampilleranno improvvisamente, dopo essere state nascoste nel segreto... e diverranno un mare per ogni albero 19 verde o secco, acque profonde per ogni essere vivente, e (offriranno) ombra ad ogni animale e a ogni uccello. Gli alberi acquatici affonderanno come piombo, in acque impetuose, diverranno 20 preda del fuoco e si seccheranno, ma la piantagione fruttifera crescer e vivr presso la fonte eterna per essere un Eden glorioso che fruttificher per sempre. 21 Per mano mia hai aperto la loro sorgente con i loro corsi d'acqua per orientarli in base alla misura stabile, e la piantagione 22 dei loro alberi in base alla direzione del sole e non si secchi mai ed essi diventino un fogliame glorioso. Allorch alzo la mano per scavare 23 i suoi canali, affondano le loro radici nella roccia di granito e i suoi polloni fanno radicare nella terra il loro tronco: anche nella stagione calda manterr il suo vigore. 24 Ma se ritraggo la mia mano diventer come un cespuglio nella steppa e il suo tronco come ortiche in una salina; i suoi canali 25 faranno spuntare spine e cardi, appariranno rovi e pruni e tutti gli alberi dell'argine saranno cambiati in alberi dai frutti selvatici, 26 sotto il calore il suo fogliame appassir, n presso la sorgente di acqua si aprir. Terrore e malanni... 27 tra i colpiti da piaghe, e io sono come un uomo abbandonato in... non ho pi alcun vigore, giacch la mia ferita si sviluppata in amarezze,

28 in un dolore inestinguibile e incurabile. Il mio cuore prostrato e geme dentro di me come quello di coloro che discendono nello Sheol, e con 29 i morti alla deriva il mio spirito, poich la mia vita si avvicin alla fossa, venne meno l'anima mia, giorno e notte senza riposo. 30 Si diffuse un fuoco ardente racchiuso nelle mie ossa, la sua fiamma divor per lunghi giorni 31 annientando la mia forza fino ai tempi determinati e consumando la mia carne fino ai tempi stabiliti. Su di me volarono le onde 32 e la mia anima mi venne meno fino alla distruzione, perch il vigore del mio corpo era scomparso e il mio cuore si era sciolto come l'acqua, la mia carne si era fusa come la cera. 33 Il vigore dei miei reni si era trasformato in terrore, il mio braccio si era staccato alla spalla dai suoi legamenti e non fui capace di agitare la mano. 34 I miei piedi furono presi nei ceppi e le mie ginocchia scorsero come l'acqua, non riuscii ad avanzare d'un passo, e il passo dei miei piedi non fa rumore. 35 I miei piedi erano avvinti da ceppi che mi facevano barcollare. Avevi fortificato la lingua nella mia bocca, essa non si ritrasse, e nulla pot far tacere la voce... 36 Poich mia la lingua dei discepoli per fare rivivere lo spirito dei vacillanti, per sostenere con la parola colui che era debole. Muta era la voce delle labbra della mia bocca, 37 e avvinta tra i ceppi del giudizio. Il mio cuore, era sedotto, le sue pareti erano piene di amarezza, non potevo far comprendere la saggezza al cuore dei pusillanimi. 38, 39, 40 ... Libro degli inni Capitolo 9 1 - 2 nella notte il mio occhio non dorme... 3 senza misericordia. Nella collera che eccita lo zelo per la distruzione...

4 Mi hanno avvolto le onde della morte, sul giaciglio del mio letto, lo Sheol faceva risuonare una lamentazione, e la mia anima una voce di pianto. 5 I miei occhi divennero come il fumo in una fornace, le mie lacrime come torrenti d'acqua, i miei occhi si consumavano implorando il riposo, il mio spirito se ne stava 6 lungi da me, e la mia vita in disparte. Io (andavo) dalla rovina alla desolazione, dal dolore alla ferita, dalle angoscie 7 alle calamit, (ma ciononostante) l'anima mia meditava sulle tue meraviglie e tu non mi hai respinto, grazie alle tue benevolenze. Da un tempo determinato 8 a un tempo determinato, l'anima mia si compiaceva nell'abbondanza delle tue misericordie. Rivolger una parola a colui che cercava di inghiottirmi, 9 un rimprovero a quelli che si accanivano contro di me. Voglio dichiarare ingiusti i miei giudici, ma riconoscere la giustizia del tuo giudizio; poich conosco 10 la tua verit, ho ratificato il (tuo) giudizio su di me; mi sono compiaciuto sui miei colpi perch ho sperato sulle tue benevolenze. Hai posto 11 una supplica sulla bocca del tuo servo, ma non hai respinto la mia vita, tu non hai allontanato la mia pace, tu non hai abbandonato 12 la mia speranza, di fronte ai colpi tu hai mantenuto su il mio spirito: perch tu hai posto le fondamenta al mio spirito, conosci il mio intento, 13 e nelle mie angoscie mi hai consolato, mi sono compiaciuto nei perdoni e mi sono pentito della prima trasgressione. 14 So che c' una speranza nelle tue benevolenze, una fiducia nell'abbondanza della tua forza. Giacch nessuno giusto 15 nel tuo giudizio, n v' alcun innocente nel tuo processo. Un uomo dichiarato giusto da un altro uomo, un uomo da un altro uomo 16 dichiarato saggio, una carne dichiarata gloriosa da una creatura d'argilla, uno spirito dichiarato forte da un altro spirito; ma in paragone alla tua potenza, nessuno

17 in forza, senza limiti la tua gloria, al di l di ogni misura la tua sapienza, e la tua fedelt non ha fine. 18 Per tutti coloro che si separano da lei..., ma io grazie a te ho sottratto l'anima mia 19 perch tu mi tieni su, non rimuovi dalla mia anima 20 la tua benevolenza e farai ai miei nemici quanto pensavano di aver fatto a me sia che si tratti di ignominia che di vergogna del volto ... 21 a me. Nell'abbondanza della tua benevolenza non hai fatto prevalere su di me i miei nemici facendomi incespicare; cos farai venire su tutti 22 gli uomini che combattono contro di me e sui miei avversari la vergogna del volto, l'ignominia su coloro che mormorano contro di me, 23 perch tu sei il mio Dio dal giorno della mia nascita e tu giudicherai la mia causa. Poich nel mistero della tua sapienza tu mi hai castigato, 24 hai celato la verit per un tempo determinato e la pace per un tempo stabilito. Cos il tuo castigo divenne per me una gioia e un godimento, 25 i miei colpi una guarigione eterna e una cura perpetua, il disprezzo dei miei nemici una corona di gloria, e il mio tentennamento una forza eterna. 26 Poich grazie alla tua saggezza ch'io divenni saggio, e grazie alla tua gloria risplende la mia luce, perch dal seno delle tenebre un luminare 27 hai fatto risplendere per me, hai dato la guarigione alla piaga della mia ferita, una forza meravigliosa al mio tentennare, e uno spazio 28 eterno per l'angustia dell'anima mia. Poich tu, Dio, sei il mio rifugio, e la mia fortezza, la rocca della mia forza e la mia cittadella, 29 in te cerco protezione. Da ogni avversit sei stato per me una liberazione per sempre. Poich da mio padre tu

30 mi hai conosciuto, dal seno tu mi hai chiamato, dal ventre di mia madre hai provveduto a me, e dalle mammelle di colei che mi ha concepito, la tua misericordia 31 fu su di me e sul seno della mia nutrice tu mi hai allevato. Fin dalla mia giovinezza mi hai illuminato con la sapienza del tuo giudizio 32 e mi hai sostenuto con la salda verit, mi hai dilettato con lo spirito santo e fino al giorno d'oggi mi hai guidato. 33 Il tuo giusto rimprovero accompagna la mia trasgressione, la salvaguardia della tua pace e un rifugio per la mia anima, i miei passi sono accompagnati 34 da abbondanza di perdoni, v' una moltitudine di misericordie, allorch compi in me il tuo giudizio. Fino alla canizie, tu mi sosterrai, perch 35 mio padre non mi conobbe e mia madre mi abbandon a te, giacch tu sei padre per tutti i figli della tua verit, 36 gioisci su di essi come una madre amorosa sul suo lattante, e come un padre nutrizio (su colui che tiene) sul suo grembo, tu hai cura di tutte le tue creature. 37 Ti ringrazio, Adonai, perch innumeri volte hai dimostrato la tua forza 38-40 Libro degli inni Capitolo 10 1 d i s e g n o d e l t u o c u o r e 2 nulla accade senza il tuo beneplacito, nessuno comprende i tuoi decreti, 3 e nessuno contempla i tuoi misteri. Ed, invero, che cos' Adamo? Non forse terra e argilla 4 tagliata che ritorner in polvere, perch lo istruisca in tali meraviglie e il segreto della tua verit 5 gli faccia conoscere? Ed io, polvere e cenere, che cosa posso progettare senza che tu lo voglia? Che cosa posso pensare 6 senza il tuo beneplacito? Come posso essere forte se non mi hai reso stabile? Come posso essere saggio se non hai preordinato le idee per me?

7 Che cosa posso dire se tu non mi hai aperto la bocca? Come posso rispondere se non mi rendi intelligente? 8 Ecco che tu sei il capo degli di, il re dei gloriosi, il signore di ogni spirito, il padrone di ogni creatura. 9 Senza di te non si compie nulla, n alcuna cosa conosciuta senza il tuo beneplacito, all'infuori di te non c' nulla, 10 di fronte a te nessuno forte, nulla vale di fronte alla tua gloria e la tua potenza al di l di ogni estimazione. 11 E chi tra tutte le tue grandi meravigliose opere pu avere la forza di resistere davanti alla tua gloria? 1 2 Ec h e c o s ' d u n q u e c o l u i c h e r i t o r n e r i np o l v e r e p e r c h n e a b b i a l a f o r z a ? E solo per la tua gloria che hai fatto tutte queste cose. 13 - 14 Sii tu benedetto, Adonai, Dio delle misericordie e ricco in benevolenza perch mi hai fatto conoscere tutto... 15 tue meraviglie che non si devono tacere n giorno n notte... Io, infatti, ho sperato 16 nella tua benevolenza, a motivo della tua grande bont e della tua abbondante misericordie... 17 Poich mi sono appoggiato sulla tua verit... Nulla accade 18 senza il tuo volere, nulla fatto senza il tuo beneplacito e senza la tua minaccia non c' vacillamento, 19 n alcun colpo senza che tu l'abbia conosciuto... 20 Ed io, in conformit della mia conoscenza, sulla tua verit medito tutto il giorno, e siccome contemplo la tua gloria, 21 narrer le tue meraviglie, e siccome comprendo i tuoi segreti, mi sono appoggiato sull'abbondanza delle tue misericordie, e sui tuoi perdoni pongo la mia speranza.

22 Poich tu hai plasmato il carattere del tuo servo, e nel tuo beneplacido mi hai stabilito. 23 Tu non hai posto il mio appoggio sul guadagno e sulla ricchezza conquistata con empiet il mio cuore non s' compiaciuto, n mi ha stabilito quale rifugio l'istinto carnale, 24 ma l'esercito dei forti. Sull'abbondanza dei piaceri e sulla quantit del grano, del mosto e dell'olio si appoggiano gli empi, 25 e si inorgogliscono nei greggi e negli acquisti. Tu, invece, mi hai posto come a l b e r o l u s s u r e g g i a n t e s u l l a r i v a d e i c o r s i d a c q u a p e r p o r t a r e f o g l i a me 26 e per moltiplicare i rami. Poich tu hai scelto alberi di vita tra i figli di Adamo, e tutti si nutrono abbondantemente dalla terra. 27 Ai figli della tua verit hai dato la saggezza, ti conosceranno per sempre, in perpetuo, e secondo la loro conoscenza saranno onorati 28 l'un pi dell'altro. Cos al figlio di Adamo... hai moltiplicato la sua eredit 29 nella conoscenza della tua verit, e secondo la sua conoscenza sar onorato. L'anima del tuo servo detesta 30 le ricchezze e il guadagno mal acquisito, e nell'orgoglio dei piaceri non si compiace. Il mio cuore esulta nel tuo patto e la tua verit 31 riempie di delizia l'anima mia. Fiorisco come un giglio e il mio cuore si aperto per la fonte eterna 32 e il mio appoggio e su di un rifugio elevato; gli empi invece producono un frutto di afflizione che appassisce quand' ancora in fiore, davanti al calore. 33 Il mio cuore fu sconvolto in un tremito di paura, i miei reni furono scossi e il mio gemito giunse fino all'abisso 34 e si propag fin nelle celle segrete dello Sheol. Fui preso dalla paura all'udire i tuoi giudizi con gli eroi 35 gagliardi e il tuo processo con l'esercito dei tuoi santi...

36 e un giudizio su tutte le tue opere e la giustizia... 37-39 ... Libro degli inni Capitolo 11 1 a causa della paura... l'afflizione non fu celata ai miei occhi e la pena... 2 nella meditazione del mio cuore. 3 Io ti ringrazio, mio Dio, perch hai compiuto meraviglie per la polvere e per la creatura d'argilla hai manifestato la tua potenza molto e poi molto. E chi sono io che 4 mi hai istruito nel segreto della tua verit, mi hai dato l'intelligenza delle tue opere meravigliose, hai posto sulla mia bocca ringraziamenti e sulla mia lingua 5 una lode; l'effusione delle mie labbra nel luogo della gioia ed io voglio cantare le tue benevolenze e meditare sulla tua potenza tutto 6 il giorno; continuamente voglio benedire il tuo nome e narrare la tua gloria in mezzo ai figli di Adamo: nell'abbondanza della tua bont 7 l'anima mia si compiace. Io so che la tua bocca verit, che nella tua mano c' la giustizia e nel tuo pensiero 8 ogni conoscenza, che nella tua forza c' tutta la tua potenza ed con te tutta la tua gloria, che nella tua collera ci sono i giudizi che castigano, 9 che nella tua bont c' abbondanza di perdoni, e che le tue misericordie sono per tutti i figli del tuo beneplacito. Poich li hai istruiti nel segreto della tua verit 10 e hai resi saggi nei tuoi misteri meravigliosi. A motivo della tua gloria hai purificato l'uomo dalla trasgressione affinch si santifichi per te, 11 da ogni abominevole impurit e da ogni azione colpevole affinch sia unito con i figli della tua verit e abbia la (stessa) sorte dei tuoi santi, 12 elevando dalla polvere il verme dei mortali per il segreto della tua verit e dallo spirito perverso per la tua conoscenza,

13 affinch se ne stia al posto davanti a te con l'esercito perpetuo e con gli spiriti della conoscenza, e si rinnovi con tutto ci che 14 e sar e con quelli che sanno gioire nella comunit. 15 Ti ringrazio, mio Dio, e ti esalto, mia roccia, e nel tuo agire meraviglioso verso di me... 16 Poich mi hai fatto conoscere il segreto della verit... 17 e mi hai rivelato le tue meraviglie ed io contemplo la tua gloria... benevolenza. 18 So che tua la giustizia e nelle tue benevolenze la salvezza e nell'ardore della tua ira la vendetta e la rovina senza alcuna delle tue misericordie. 19 Quanto a me, mi fu aperta una sorgente per un lutto pieno di amarezze... il tormento non fu celato ai miei occhi, 20 conoscendo io le tendenze dell'uomo e il ritorno del mortale alla polvere e la loro inclinazione al peccato e all'afflizione 21 della colpa. Entrarono (questi pensieri) nel mio cuore e penetrarono nelle mie ossa... e per immergermi nella meditazione: 22 tormento e dolore sull'arpa della lamentazione (come) per ogni lutto per un unigenito, e lamentazione amara fino allo sterminio dell'iniquit. Non vi sar pi alcun male n alcun colpo che mi renda malato: 23 allora canter sull'arpa le salvezze, sulla lira la gioia, sul liuto l'allegria, e sul flauto una lode senza fine. 24 Chi tra tutte le tue creature pu narrare le tue meraviglie? Con la bocca di tutte loro sia lodato 25 il tuo nome per sempre, in perpetuo. Ti benedicano secondo la loro intelligenza... facciano udire insieme 26 una voce di giubilo. Non ci sar pi tormento e dolore, e sar chiusa la bocca dell'iniquit. La tua verit risplender

27 per la gloria perpetua e la pace sar eterna! Sii tu benedetto, Adonai, che hai dato al tuo servo 28 l'intelligenza della conoscenza per discernere le meraviglie delle tue opere senza numero e per narrare l'abbondanza delle tue benevolenza 29 Sii tu benedetto, Dio delle misericordie e della grazia, per la tua grande benevolenza, per l'abbondanza della tua verit e per la moltitudine 30 delle tue benevolenze in tutte le tue opere! Rallegra nella tua verit l'anima del tuo servo e purificami 31 nella tua giustizia, poich spero nella tua bont, ho fiducia nelle tue benevolenze. Con i tuoi perdoni 32 mi hai liberato dalle mie pene, e nel mio tormento mi hai confortato, poich mi sono appoggiato sulle tue misericordie. 33 Sii tu benedetto, Adonai, perch hai operato queste cose e hai posto sulla bocca del tuo servo... 34 e la supplica e la risposta della lingua, hai stabilito per me... 35 E ho avuto la forza... 36 Ma tu... 37-38 ... Libro degli inni Capitolo 12 1 dilata la mia anima... 2 sicuro nella dimora di santit, in quiete e tranquillit... 3 Canter nella mia tenda ... e la salvezza, loder il tuo nome in mezzo a coloro che ti temono, 4 con canti, con ringraziamento e con preghiere, mi prostrer supplicando continuamente, da un tempo determinato a un altro tempo determinato: dall'ingresso della luce, 5 dalla sua dimora, lungo i cicli del giorno, secondo la misura prescritta, in base agli statuti del luminare grande, (fino) a quando si fa sera e si ritira la luce,

6 all'inizio del dominio delle tenebre, nel momento stabilito per la notte, lungo il suo ciclo, (fino) a quando si fa mattino, nel periodo determinato 7 nel quale (le tenebre), davanti alla luce, si ritirano dalla loro dimora, (fino) all'uscita della notte e all'ingresso del giorno, continuamente, per tutti 8 i generatori del tempo, che sono i fondamenti di un periodo determinato e il ciclo dei tempi stabiliti nella misura loro prescritta dai loro segni per tutto 9 il loro dominio, nell'ordine fisso stabilito dalla bocca di Dio e (dalla) testimonianza di colui che , era e sar: 10 essa non ha fine e indipendentemente da essa, non esiste nulla, e nulla ci sar, perch il Dio delle conoscenze 11 l'ha stabilita e con lui non c' alcun altro. Ma io, che sono saggio, ti conosco, mio Dio, in virt dello spirito 12 che tu hai posto in me, e ho ascoltato attentamente il tuo meraviglioso segreto. In virt del tuo spirito santo 13 hai aperto in me la conoscenza del mistero della tua sapienza, la sorgente della tua potenza e la fonte delle tue benevolenze: 14 le hai rivelate secondo l'abbondante benevolenza e lo zelo distruttore. F a r a i c e s s a r e 15 lo splendore della tua gloria diverr una luce eterna... 16 non ci sar timore di empiet n di inganno... 17 i tempi stabiliti per la desolazione. Perch non ci sar pi iniquit... 18 non ci sar pi distruzione, perch al cospetto della tua tra... 19 mio tormento e nessuno giusto presso di te... 20 per essere saggio in tutti i tuoi misteri e per rispondere una parola... 21 nel tuo castigo. Ma mireranno alla tua bont, poich nella tua benevolenza...

22 Ti conosceranno e nel periodo determinato della tua gloria esulteranno, e in conformit della loro conoscenza li farai avvicinare a te e secondo la loro intelligenza 23 li accosterai, e in conformit del loro potere ti serviranno... secondo le loro divisioni... da te 24 senza trasgredire la tua parola. Quanto a me, sono stato tratto dalla polvere, con argilla sono stato plasmato 25 per essere una fonte d'impurit e di ignominiosa nudit, un ammasso di polvere, una cosa impastata con l'acqua... e dimora di tenebre. 26 (V') un ritorno alla polvere per la creatura d'argilla nel periodo determinato della morte, l'essere fatto di polvere ritorner 27 l d'onde fu tratto. Che cosa risponder la polvere e la cenere al tuo castigo e come comprender le sue opere? 28 Come potr resistere davanti a colui che castiga, come star davanti alla fonte di santit, 29 all'altezza eterna, all'origine della gloria, alla fonte della conoscenza e della potenza? Anche gli eroi meravigliosi 30 non possono narrare tutta la tua gloria n stare davanti alla tua collera. Nessuno pu rispondere 31 al tuo castigo, perch tu sei giusto e di fronte a te non c' nessuno. E, infatti, chi colui che ritorner alla sua polvere? 32 Ma io ho taciuto. Che cosa potevo dire su di ci? Io ho parlato secondo la mia conoscenza. Una creatura d'argilla, come pu essere giusta? E che cosa risponder, 33 se tu non mi apri la bocca? Come comprender, se tu non mi istruisci? Che cosa dir, 34 se tu non (lo) riveli al mio cuore? Come posso io camminare diritto sulla via se tu non rassodi i miei piedi? Come Possono i miei passi

35 essere fermi se non li fortifichi con forza? Come posso alzarmi... 36 e tutto ... Libro degli inni Capitolo 13 1 perch tu sei santo da prima dell'eternit, per sempre, in perpetuo... e t ul i h a i i s t r u i t i 2 e nei meravigliosi tuoi misteri... 3 hai rivelato la tua mano ... per me z z o d i t u t t e l e t u e o p e r e 4 nelle loro opere la verit ... ma la follia... 5 benevolenze eterne per tutti i... per la pace e la rovina 6 le loro opere, una gloria eterna e una gioia perpetua per l'opera... 7 e queste cose che tu hai stabilito... 8 tutte le opere prima che tu le creassi con l'esercito degli spiriti e l'assemblea dei tuoi santi ... Tu hai stabilito il firmamento con 9 tutti i suoi eserciti, la terra e tutti i suoi prodotti nei mari e negli abissi... 10 e una visita perpetua, poich tu li hai stabiliti prima dell'eternit e l'opera... 11 Narreranno la tua gloria, in tutto il tuo dominio, perch hai fatto vedere loro ci che nessun'altra carne aveva visto prima, creando 12 le cose nuove, distruggendo le cose esistenti prima e instaurando ci che sar in eterno. Perch tu sei un Dio eterno... e tu sussisterai 13 in eterno, in perpetuo. Nei misteri della tua intelligenza, hai diviso tutte queste cose per fare conoscere la tua gloria. Che cos' lo spirito di carne per comprendere 14 tutte queste cose, per comprendere il tuo grande e meraviglioso segreto? Che cos' colui che nato dalla donna, tra tutte le tue opere terribili? 15 Egli un edificio di polvere, una cosa impastata con acqua che ha per fondamento iniquit e peccato, una vergognosa nudit fonte di impurit e uno spirito perverso domina

16 su di lui. Se permane nell'empiet, per sempre rester oggetto di paura, s i mb o l op e rl eg e n e r a z i o n i , o g g e t t od i a v v e r s i o n ep e ro g n i c a r n e . E s o l op e r opera della tua bont 17 che l'uomo giustificato, nell'abbondanza delle tue misericordie lo salverai, lo glorificherai nel tuo splendore e lo farai dominare sull'abbondanza dei piaceri con pace 18 eterna e giorni lunghi. Poich io mi appoggio sulle tue misericordie, la tua parola non torner mai pi indietro. Io, tuo servo, so, 19 per opera dello spirito che tu mi hai dato, che le parole della tua bocca sono verit, che tutte le tue opere sono giustizia, che la tua parola non torner pi indietro, e che in ogni 20 tuo periodo determinato e ogni tempo stabilito sono scelti per coloro che vi si dilettano, affinch io sappia che c' speranza 2 1 Ma l ' e mp i o Libro degli inni Capitolo 14 1 nel tuo popolo e... 2 uomini di verit e prudenza... 3 (uomini) di molte misericordie e forti di spirito, purificati... 4 c o l o r o c h e s i s o n o f o r t i f i c a t i f i n o a l t e mp o d e t e r mi n a t o d e i t u o i g i u d i z i 5 e tu fortifichi in essi i tuoi statuti per fare... 6 s a n t i t p e r g e n e r a z i o n i e t e r n e e t u t t i 7 gli uomini della tua visione. 8 Ti ringrazi o , A d o n a i , c h e n e l c u o r e d e l t u o s e r v o h a i p o s t o l ' i n t e l l i g e n z a p e r 9 e per essere fortificato contro le azioni dell'empiet, per benedire 10 il tuo nome, per scegliere tutto ci che tu ami e per detestare tutto ci che 11 tu odi ... dell'uomo. Giacch, in conformit degli spiriti eterni, tra 12 il bene e il male hai fatto cadere una sorte su tutti i figli dell'uomo... loro azione.

13 Dalla tua intelligenza, io so che grazie al tuo beneplacito ch'io sono entrato nel tuo patto, che mi hai purificato per mezzo del tuo spirito santo e mi hai fatto accostare alla tua intelligenza e a mano a mano 14 ch'io mi avvicino, sono preso dallo zelo contro tutti gli operatori d'iniquit e contro gli uomini di menzogna: poich tutti coloro che sono vicini a te non si ribellano alla tua bocca, 15 e tutti coloro che ti conoscono non odiano le tue parole. Poich tu sei giusto e tutti i tuoi eletti sono fedeli: ogni ingiustizia 16 e ogni iniquit distruggerai in perpetuo, e la tua giustizia sar rivelata davanti agli occhi di tutte le tue creature. 17 Io conosco grazie all'abbondanza della tua bont e al giuramento col quale ho stabilito per me stesso di non peccare contro di te 18 e di astenermi dal fare qualsiasi cosa che male ai tuoi occhi. Cos ho fatto avvicinare alla comunit tutti gli uomini del mio consiglio: in conformit 19 della sua intelligenza far accostare ogni membro, e secondo l'abbondanza della sua eredit, io l'amer; non sollever il volto del malvagio e non guarder il dono degli empi; 20 non permuter la tua verit con la ricchezza, n tutti i tuoi giudizi con un dono; bens nella misura in cui ognuno vicino a te, 21 io l'amer, e nella misura in cui sar lontano da te, io lo detester e non introdurr nel consiglio gli uomini di Belial che si sono distolti 22 dal tuo patto. 23 Ti ringrazio, Adonai, secondo la grandezza della tua forza e l'abbondanza delle tue meraviglie, da eternit ad eternit. Tu sei grande 24 in misericordia: perdoni a colui che si ritrae dal peccato, visiti l'iniquit degli empi, ami quanti ti cercano con generosit di cuore, 25 e hai in odio l'ingiustizia, per sempre. Io, tuo servo, sono stato favorito con lo spirito di conoscenza, per amare la verit

26 e la giustizia e per detestare ogni via dell'ingiustizia. Ti amer g e n e r o s a me n t e , c o nt u t t o i l mi o c u o r e t i b e n e d i r 27 le tue benevolenze. Poich queste cose vengono dalla tua mano, e nulla esiste senza il tuo beneplacito. 28... Libro degli inni Capitolo 15 1-8 . . . 9 ti ameranno tutti i giorni e... 10 ti amer, generosamente, con tutto il cuore e con tutta l'anima. Ho purificato... 11 Ho stabilito, per me stesso, di non allontanarmi da tutto ci che hai ordinato e aderire fermamente ai molti... per non 12 abbandonare alcuno dei tuoi statuti. Ed io, grazie al tuo discernimento, so che la giustizia non in potere della carne, che non di Adamo 13 la sua via e che l'uomo non pu consolidare il suo passo. So che nella tua mano il carattere di ogni spirito e che ogni sua azione 14 l'hai stabilita prima ancora di averlo creato. Come, dunque, potrebbe qualcuno mutare le tue parole? Tu solo, hai creato 15 il giusto, e dal seno lo hai consolidato per il tempo stabilito dal tuo beneplacito affinch fosse custodito nel tuo patto, camminasse in tutte (le tue vie) e per avere misericordia di lui 16 nella moltitudine delle tue misericordie, per aprire a una salvezza eterna ogni angustia della sua anima, a una pace perpetua e indefettibile. 17 Hai innalzato dalla carne la sua gloria. Ma hai creato gli empi per il tempo stabilito della tua ira e, dal seno (materno) li hai messi da parte per il giorno del massacro; 18 perch hanno camminato su di una via non buona, hanno disprezzato il tuo patto, la loro anima ebbe in abominazione la tua legge, non si sono compiaciuti in tutto ci che

19 hai ordinato e hanno scelto ci che tu hai in odio: nel mistero della tua intelligenza li hai destinati per portare su di loro a compimento i tuoi grandiosi giudizi 20 sotto gli occhi di tutte le tue creature affinch siano un segno e un prodigio per le generazioni eterne, affinch tutti conoscano la tua gloria e la tua forza grande. 21 Che cos' colui che carne perch possa comprendere i tuoi misteri? Essendo polvere, come pu consolidare il suo passo? 22 Tu hai formato lo spirito e hai stabilito la sua attivit... da te che procede la via di ogni vivente. 23 Io so che non v' alcuna ricchezza che uguagli la tua verit... la tua santit! So che li hai scelti tra tutti, 24 ed essi ti serviranno in perpetuo! Non accetti un dono iniquo, n ricevi un riscatto per le azioni degli empi, perch tu sei un 25 Dio di verit e distruggerai ogni ingiustizia... ogni iniquit non esister pi al tuo cospetto. 26 io so che tua la giustizia e la benedizione secondo il tuo nome. Libro degli inni Capitolo 16 1 - 2 nel tuo santo spirito non pu 3 il tuo spirito santo... e la pienezza dei cieli e della terra... e lo splendore della tua gloria riempie tutto l'universo. 4 So che nel tuo beneplacito verso l'uomo hai moltiplicato la sua eredit... la tua verit durer per tutti i secoli... 5 Un Posto giusto... che gli hai assegnato... affinch non vacilli in tutti i tuoi giudizi.

6 Nella mia conoscenza di tutte queste cose, io proferisco una risposta della lingua pregando, supplicando, espiando le mie trasgressioni e ricercando il tuo vero spirito, 7 fortificandomi nel tuo spirito santo, aderendo alla verit del tuo patto, servendoti nella verit e con cuore integro, e amando il tuo nome. 8 Sii tu benedetto, Adonai fattore dell'universo, grande in consiglio, che hai fatto tutto! Potente in opere, del quale opera l'universo! Ecco, hai preso a usarmi benevolenza, 9 a favorirmi con lo spirito delle tue misericordie e con lo splendore della tua gloria. A te soltanto appartiene la giustizia, giacch tu hai compiuto tutte queste cose. 10 Sapendo che tu contrassegni (ogni) spirito giusto, io ho scelto di purificare le mie palme secondo il tuo beneplacito e l'anima del tuo servo ha in abominio ogni opera d'ingiustizia. 11 So che nessuno giusto all'infuori di te, perci rassereno il tuo volto con lo spirito che tu hai posto in me portando a compimento 12 le tue benevolenze verso il tuo servo per sempre, purificandomi con il tuo spirito di santit e facendomi accostare (a te) in virt del tuo beneplacito, conformemente alle tue grandi benevolenze ... 13 con me... il posto del tuo beneplacito, che hai scelto per coloro che ti amano e per quelli che osservano i tuoi precetti, e possono stare 14 davanti a te per sempre ... (di modo che tu possa) essere parte dello spirito del tuo servo e di tutte le sue opere... 15 (e non vi sia) davanti a lui alcuna afflizione n alcuna occasione di falsi passi al di fuori degli statuti del tuo patto. Poich... 16 gloria... Ma tu, Adonai, sei benevolo e misericordioso, tardo all'ira e generoso in benevolenza e fedelt, se colui che perdona l'iniquit e il peccato 17 e ha compassione per coloro che ti amano e osservano i tuoi precetti e ritornano a te con fedelt e con c u o r e i n t e g r o

18 per servirti e per compiere ci che buono ai tuoi occhi. Non distogliere il volto dal tuo servo e non respingere il figlio della tua serva... 19 Ed io, sulle tue parole... Libro degli inni Capitolo 17 1 di piccola misura... 2 rivelato senza... 3 che divora... 4 su di un luogo disseccato... 5 imbattendosi improvvisamente... 6 il giudizio, dallo spirito di colui che ricerca... 7 getterai... il precetto da uno spirito di fortezza... 8 nei colpi... 9 a causa delle cose nascoste che... che essi non hanno raggiunto... 10 a causa del giudizio... i pensieri dell'empiet... 11 a causa del giudizio... per purificare il tuo servo da tutte le sue trasgressioni nell'abbondanza delle tue misericordie, 12 come hai detto per mezzo di Mos, perdonando la trasgressione, l'iniquit e il peccato... ed espiando... e l'infedelt. 13 Brucerai le fondamenta delle montagne e il fuoco divorer fino in fondo allo Sheol ma quanti sperano nei tuoi giudizi 14 li libererai, e soccorrerai quanti ti servono con fede affinch la loro posterit sia davanti a te tutti i giorni: li esaudirai e susciterai... 15 purificandoli dalla trasgressione, mandando lungi tutte le loro iniquit e rendendoli partecipi di tutta la gloria di Adamo e di una moltitudine di giorni. 16 - 17 Ti ringrazio, Adonai, per gli spiriti che hai posto in me. Voglio trovare una risposta della lingua per narrare le tue giuste azioni e la longanimit 18 dei tuoi giudizi, le opere della potente destra e i perdoni dei miei peccati anteriori, prosternandomi e supplicando per

19 i miei peccati, per la perversit delle mie opere e la perversione del mio cuore. Giacch mi sono arrotolato nell'impurit, ho camminato fuori del consiglio... e non ho aderito... 20 A te solo, infatti, appartiene la giustizia, e al tuo nome la benedizione in eterno! Opera secondo la tua giustizia, redimi 21 il tuo servo e siano distrutti gli empi. Io ho compreso che tu rendi perfetta la via di colui che hai scelto e nella saggezza 22 della tua verit, impedisce che pecchi contro di te, lo retribuisci con l'umiliazione per mezzo delle tue dolorose correzioni, e nei tuoi segreti fortifichi il suo cuore. 23 Custodisci il tuo servo (impedendogli) di peccare contro di te e di vacillare in tutte le vie del tuo beneplacito, fortifica i suoi reni affinch resista contro gli spiriti di perversit 24 e cammini in tutto ci che tu hai amato, disprezzi tutto ci che tu hai odiato e faccia quanto bene ai tuoi occhi... 25 il loro dominio nelle mie viscere giacch uno spirito di carne quello del tuo servo. 26 Io ti ringrazio, Adonai, poich hai infuso il tuo spirito santo sul tuo servo e h a i p u r i f i c a t o d a o g n i i n i q u i t i l s u o c u o r e 27 verso ogni patto umano, guarder... la trovarono... 28 e tutti coloro che amano... d'eternit in perpetuo. Libro degli inni Capitolo 18 1 La tua luce e stabilisci... 2 la tua luce incessantemente... 3 poich teco la luce per... 4 hai svelato l'orecchio (fatto) di polvere... 5 il piano che... e sono stabilmente nelle orecchie

6 del tuo servo in perpetuo, in eterno... Hai fatto conoscere i tuoi meravigliosi messaggi affinch risplendano 7 agli occhi di tutti coloro che ascoltano le tue parole... mi hai sostenuto con la tua destra possente, per guidare... 8 con la forza della tua potenza... per il tuo nome e si fortificato nella tua gloria. 9 Non ritrarre la tua grande mano dal tuo popolo affinch ci sia qualcuno che aderisca al tuo patto 10 e stia davanti a te per sempre. Poich una fonte tu hai aperto nella bocca del tuo servo, e sulla sua lingua 11 hai scolpito su misura i tuoi statuti, affinch egli dalla propria intelligenza li faccia ascoltare alla creatura (d'argilla) e affinch interpreti queste cose 12 alla polvere come me. Hai aperto la mia fonte per rimproverare alla creatura d'argilla la sua via, e le colpe di colui che nato da 13 donna, secondo le sue opere, per aprire la tua fonte di verit alla creatura (d'argilla) che tu hai sostenuto con la tua potenza, 14 affinch essa sia in conformit della tua verit, messaggero... della tua bont annunziando la buona novella ai poveri secondo l'abbondanza delle tue misericordie 15 abbeverandoli alla fonte di santit consolando quanti hanno lo spirito c o n t r i t o e s o n o a f f l i t t i , c o nl a g i o i a e t e r n a 16 colu i c h e n a t o d a d o n n a 1 7 l a t u a g i u s t i z i a 1 8 n o nh o v i s t o q u e s t e c o s e 19 come posso guardare se tu non hai svelato i miei occhi? Come posso ascoltare 20 se tu non hai svelato le mie orecchie? Il mio cuore stupefatto, perch all'orecchio incirconciso fu aperta la parola, e al cuore

21 dell'uomo hai insegnato la verit. Ho conosciuto che per te, mio Dio, che tu hai fatto queste cose. Che cos', infatti, la carne 22 perch tu abbia compiuto per essa tali meraviglie, perch nel tuo piano ti sia dimostrato forte e abbia stabilito tutto ci per la tua gloria? 23 Tu hai creato l'esercito della conoscenza per narrare alla carne le tue gesta e gli statuti stabiliti per colui che nato da donna. 24 I tuoi eletti li hai fatti entrare nel patto, con te, e hai svelato il cuore di polvere affinch si guardino 25 da ogni male e sfuggano agli inganni del giudizio, in conformit delle tue misericordie. Io sono una creatura d'argilla, 26 un ammasso di polvere, un cuore di pietra: per qual motivo sono giudicato meritevole di questo? 27 Poich segreti meravigliosi hai posto nel mio orecchio di polvere, ed eventi eterni hai scolpito in un cuore di pietra; 28 colui che aveva un cuore perverso l'hai fatto ritornare per introdurlo nel patto con te e per farlo perseverare 29 al tuo cospetto per sempre, in un soggiorno eterno, alla luce di una perpetua a u r o r a , s e n z a t e n e b r e 30 senza fine, e indefettibili periodi determinati di pace... 31 Io sono una creatura di polvere... 32 apro.. 3 3 FRAMMENTI DI INNI Capitolo 1 1 santit che nei cieli 2 g r a n d e , e d e g l i me r a v i g l i o s o , ma e s s i n o np o t r a n n o 3 t i h o c o n o s c i u t o , ma e s s i n o np e r v e r r a n n o a c o n o s c e r e t u t t i 4 c o l u i c h e r i t o r n a a l l a s u a p o l v e r e . E d i o , u o mo d i i n i q u i t e a v v o l t o 5 colpevolezza dell'empiet. Ed io nei tempi determin a t i p e r l a c o l l e r a

6 l i e s a l t e r a i d i f r o n t e a i mi e i f l a g e l l i , e p e r e s s e r e p r e s e r v a t o 7 tu mi hai insegnato queste cose, perch c' speranza per l'uomo. 8 Ed io, creatura d'argilla, mi sono appoggiato 9 verso di me. So ch e l a v e r i t 10 indietro. Ed io nel mio tempo determinato resister 11 nel posto nel quale mi hai messo perch 12 l'uomo, e tu l'hai fatto ritornare, e in essi... FRAMMENTI DI INNI Capitolo 2 1 2 3 - e nella tua terra, tra i figli degli di e tra i figli 4p e rl o d a r eep e rn a r r a r et u t t al at u ag l o r i a . . . E di oc h ec o s as o n o ?E d a l l a polvere, infatti, che fui tratto. Tu, 5 mio Dio, per la tua gloria che hai fatto tutte queste cose, conforme all'abbondanza delle tue benevolenze, concedi l'osservanz a d e l l a t u a g i u s t i z i a 6 costantemente, fino alla liberazione. Gli interpreti della conoscenza accompagneranno tutti i miei passi e gli arbitri della verit. 7 Poich, che cos' la polvere sulle loro palme e la creatura di cenere sulla loro mano? Non ess e , ma t u 8c r e a t u r ad ' a r g i l l a d e l t u ob e n e p l a c i t o . P i d e l l ep i e t r e( p r e z i o s e )mi h a i esaminato 9 e sulla polvere hai effuso il tuo spirito di santit 10 nel fango... degli di... affinch siano, in comunione con i figli dei cieli 11 e senza il ritorno delle tenebre, perch 1 2 h a i r i v e l a t o l a l u c e p e r f a r e r i t o r n a r e 1 3 h a i e f f u s o i l t u o s p i r i t o s a n t o p e r e s p i a r e l a c o l p a 14 coloro che militano nel suo esercito e coloro che camminano... 15 al tuo cospetto, poich sono consolidati nella tua verit 16 queste cose meravigliose le hai fatte per la tua gloria e dalla giustizia 17 la perversione del carattere abominevole

18 carattere abominevole. FRAMMENTI DI INNI Capitolo 3 1 - 2 una via fu aperta 3 sentieri della pace e per agire meravigliosamente v e r s o l a c a r n e 4 e i miei passi su quanti nascondono i suoi inganni e stendono le sue reti 5 creatura di polvere, mi guarder d'essere spezzato, e di mezzo alla cera... 6 Ed io, creatura d'argilla e serbatoio di cenere, come potr resistere davanti al vento dell'uragano? 7 l'ha custodito secondo i misteri del suo beneplacito, poich conosce... 8 fino alla distruzione. Hanno celato inganno su inganno, le reti dell'iniquit... 9 nella perversione. Ogni carattere negligente sar annientato perch non... 1 0 a l n i e n t e e a l n u l l a u nc a r a t t e r e i n g i u s t o , e o p e r e n e g l i g e n t i 11 Io sono una creatura d'argilla... 12 come si mostrer forte per te? Tu, Dio delle conoscenze... 13 Tu li hai fatti per la tua gloria e nulla fu fatto senza di te... 14 Io, creatura di polvere, grazie allo spirito che mi hai dato, so che... 15 attaccheranno tutte le perversit e le negligenze, cesser l'arroganza... 16 le opere d'impurit saranno vittime di malattie, di condanne e di distruzione... 17 a te il furore e la gelosia... FRAMMENTI DI INNI Capitolo 4 1 - 2 - 3 alla sera e al mattino, allorch 4 a causa dei flagelli dell'uomo e delle malattie 5 saranno di guardia al loro posto... 6 Tu minaccerai ogni avversario di corruzione...

7 e tu hai aperto le mie orecchie perch... 8 gli uomini del patto furono ingannati da essi ed e n t r a r o n o 9 al tuo cospetto. Ed io fui spaventato dal tuo giudizio... 10 chi sar innocente davanti al tuo giudizio? E come potrei aprire... 11 io nel giudizio? Colui che ritorna alla sua polvere, come... 12 tu hai aperto il mio cuore alla tua intelligenza e hai aperto le mie orecchie... 13 per appoggiarsi sulla tua bont, e il mio cuore fu spaventato 14 il mio cuore si fuse come cera a motivo della trasgressione e del peccato. 15 Benedetto sia tu, Dio delle conoscenze, che hai consolidato... 16 capit al tuo servo, a causa tua poich so che... 17 Sperer nella tua benevolenza per tutta la mia esistenza e benedir costantemente il tuo nome 18 non mi abbandonare nel mio tempo determinato... 19 la tua gloria e la tua bont... FRAMMENTI DI INNI Capitolo 5 1 - 2 li hai dispersi dal posto... 3 con l'assemblea dei tuoi santi, nell'azione meravigliosa... 4 in eterno e gli spiriti d'empiet li farai abitare fuori... 5 e non esisteranno pi; e hai posto un luogo... 6 gli spiriti di iniquit affinch siano oppressi dall'afflizione... 7 per le generazioni eterne, e nell'orgoglio della empiet... 8 il loro lutto s'ingrand fino allo sterminio, e davanti a tutte le creature... 9 le tue benevolenze per conoscere tutto nella tua gloria e per... 10 il giudizio della tua verit; e tu hai aperto l'orecchio di carne... 11 il tuo cuore e hai fatto comprendere alla carne il tempo determinato per la testimonianza...

12 e negli abitanti della terra, sulla terra e anche... 13 tenebre giudicherai per dichiarare giusto il giusto e colpevole il colpevole 14 senza essere disperso... la benedizione... Rotolo dei salmi Salmo capitolo 18 Unite ai buoni le vostre anime 1 Unite ai buoni le vostre anime, con i perfetti glorificate l'Altissimo. Unitevi insieme 2 per fare conoscere la sua salvezza, non siate negligenti nel far conoscere la sua fortezza, e la sua maest 3 a tutti i semplici. Poich per fare conoscere la gloria di Jahweh che data la sapienza, e per narrare 4 la moltitudine delle sue opere, che fatta conoscere ad Adamo: per far conoscere ai semplici la sua fortezza, 5 per fare comprendere la sua grandezza agli stolti di cuore a coloro che sono lungi dai suoi usci, 6 a coloro che vanno errando dai suoi ingressi, 7 - 8 poich l'Altissimo, proprio lui, il padrone 9 di Giacobbe e la sua maest su tutte le sue opere. E l'Adamo che glorifica l A l t i s s i mo 10 gradito come chi presenta un'offerta incruenta, come chi offre capri o tori 11 come chi ingrassa l'altare con una moltitudine di olocausti, come chi offre un profumo soave dalla mano 12 dei giusti. Dagli usci dei giusti fu udita la di lei voce, dall'assembramento dei pii 13 il di lei canto. Quando mangiano a saziet, di lei si parla e quando bevono, in fratellanza,

14 insieme, la loro meditazione sulla legge dell'Altissimo e le loro parole sono dirette a far conoscere la sua fortezza. 15 Quanto lungi dagli iniqui la di lei parola, e da tutti gli empi, la di lei conoscenza! Ecco, 16 gli occhi di Jahweh sono clementi verso i buoni, e su quelli che lo lodano egli moltiplica la sua benevolenza 17 e dal tempo maligno liberer le loro anime. Benedite Jahweh che redime gli umili dalla mano degli estranei 18 e libera i perfetti dalla mano degli empi, che fa sorgere un corno da Giacobbe e un giudice dei popoli 19 da Israele! Egli ha teso la sua tenda in Sion e dimora per sempre in Gerusalemme. Salmo capitolo 19 Poich un verme non pu lodarti 1 Poich un verme non pu lodarti, n un vermiciattolo pu narrare la tua benevolenza. 2 Chi vive, chi vive ti loda! Tutti quelli dal piede vacillante ti loderanno allorch farai conoscere 3 loro la tua benevolenza e insegnerai loro la tua giustizia. Poich nella tua mano c' l'anima d'ogni 4 vivente, sei tu che hai dato il respiro a ogni carne. Agisci con noi, Jahweh, 5 secondo la tua bont, secondo l'abbondanza delle tue misericordie e secondo l'abbondanza dei tuoi atti di giustizia. Ha ascoltato 6 Jahweh la voce di quanti amano il suo nome e non ha distolto da loro la sua benevolenza. 7 Sia benedetto Jahweh che compie atti di giustizia, che corona i suoi

8 pii con benevolenza e misericordia. La mia anima grida lodando il tuo nome, con ringraziamenti gioiosi 9 le tue benevolenze: alla proclamazione della tua fedelt e alla tua lode non c' fine. Fui prossimo alla morte 10 a causa dei miei peccati e delle mie iniquit che mi avevano venduto allo Sheol, Jahweh mi liber 11 secondo la moltitudine delle sue misericordie e secondo l'abbondanza dei suoi atti di giustizia. Certo ch'io amo 12 il tuo nome e mi sono rifugiato alla tua ombra! Nel ricordo della tua potenza il mio cuore coraggioso, 13 nelle tue misericordie io mi affido. Perdona, Jahweh, il mio peccato 14 e purificami dalla mia iniquit. Concedimi uno spirito di fede e conoscenza, e io non sia disonorato 15 nella rovina, non mi domini satana, n uno spirito immondo, tormento e inclinazione 16 maligna non si impossessino delle mie ossa. Poich tu, Jahweh, sei la mia lode e in te spero 17 ogni giorno. Gioiscano con me i miei fratelli e la casa di mio padre, stupiti per i l t u o f a v o r e 18 Gioir in te per sempre. Salmo capitolo 21 Io ero giovane prima di errare 1 Io ero giovane prima di errare, quando la desiderai. 2 Venne a me nella sua bellezza e fino alle sue profondit l'indagai. 3 Anche se il fiore si riduce quando l'uva era matura, questa rallegra il cuore. 4 Il mio piede calcai nella dolcezza poich la conobbi fin dalla mia giovinezza. 5 Tesi alquanto il mio orecchio e grande fu il vantaggio che trovai.

6 Fu per me una balia al mio maestro diedi la mia virilit. 7 Mi prefissi di essere allegro fui ardente nel piacere e non desistevo. 8 Per essa infiammai la mia persona, e non distolsi il mio volto. 9 Per essa agitai la mia persona e non vacillai sulle sue altezze. 10 Aprii la mia mano... e contemplai la sua nudit. Purificai le palme delle mani . . . la vostra mercede a suo tempo. Salmo capitolo 22 Mi ricordo di te per benedirti, Sion! 1 Mi ricordo di te per benedirti, Sion, con tutta la mia forza, 2 io ti ho amato! Giunga la pace 3 e l'attesa tua salvezza! Generazioni e generazioni abiteranno in te, le generazioni dei pii 4 saranno il tuo splendore: quanti anelano il giorno della tua salvezza, si rallegreranno nell'abbondanza della tua gloria. Dalla pienezza 5 della tua gloria saran nutriti e nelle tue splendide piazze saltelleranno. Ricorda le benevolenze 6 dei tuoi profeti e nelle azioni dei tuoi pii ti glorificherai. Elimina di mezzo a te la violenza, la falsit 7 e l'ingiustizia siano da te recisi. I tuoi figli gioiranno dentro di te e i tuoi cari saranno uniti a te: 8 quanto hanno sperato nella tua salvezza e hanno preso lutto per te i tuoi probi! Non perisca, Sion, la tua speranza, 9 n sia dimenticata la tua attesa. Qual giusto mai perito, o chi mai si salvato 10 nella sua ingiustizia? Adamo esaminato in base alla sua via, ognuno retribuito in base alle sue opere. Intorno a te, Sion, 11 sono stati recisi i tuoi avversari sono stati dispersi tutti i tuoi nemici. Gradita (a Dio) la lode che viene da te, Sion,

12 sale a tutto il mondo. Molte sono le volte ch'io ti ricordo per benedirti, con tutto il mio cuore ti benedico: 13 possa tu conseguire giustizia eterna, e ricevere le benedizioni degli illustri; accogli una visione 14 pronunciata su di te, e i sogni che i profeti ti hanno investigato; sorgi e allargati, Sion, 1 5l o d al A l t i s s i mo , t u os a l v a t o r el ami aa n i mag i o i r n e l l at u ag l o r i a . J a h w e h , t'invoco Salmo capitolo 24 Jahweh, ti invoco, 1 Jahweh, ti invoco, ascoltami, ti prego! Stendo le mie palme 2 verso la tua santa dimora, tendi il tuo orecchio ed esaudisci la mia domanda, la mia petizione 3 non ricusarmi! Edifica la mia anima e non distruggerla non sia denudata davanti 4 agli empi. Quelli che retribuiscono il male allontana da me, giudice di verit! Jahweh 5 non giudicarmi secondo i miei peccati, perch nessun vivente giusto al tuo cospetto. 6 Istruiscimi, Jahweh nella tua legge e insegnami i tuoi giudizi. 7 Molti ascolteranno cos le tue opere e le nazioni loderanno la tua gloria. 8 Ricordati di me, non dimenticarmi, e non m'introdurre in situazioni troppo difficili per me. 9 Getta lungi da me i peccati della mia giovinezza e le mie trasgressioni non siano ricordate contro di me. 10 Purificami, Jahweh, dalla lebbra maligna e pi non ritorni su di me, f seccare

11 in me le sue radici e non fioriscano in me le sue foglie. Tu sei gloria, Jahweh, 12 per questo la mia domanda esaudita al tuo cospetto. A chi potrei innalzare grida d'aiuto, e me lo conceda? 13 I figli di Adamo? Che cosa moltiplicher il loro potere? La mia fiducia davanti a te, Jahweh. 14 Invocai Jahweh, e mi rispose, e guar il mio cuore spezzato. 15 Sonnecchiai e mi addormentai sognai e mi svegliai. Mi hai sostenuto, Jahweh, allorch il mio cuore era afflitto, invocai Jahweh, mio salvatore. Salmo capitolo 26 Grande e santo Jahweh 1 Grande e santo Jahweh, santissimo di generazione in generazione. Davanti a lui 2 cammina la maest, dietro di lui lo scrosciare di molte acque. Benevolenza e verit circondano il suo cospetto, 3 verit, giudizio e giustizia sono il fondamento del suo trono. Separando la luce dalle dense tenebre stabil l'aurora, con la scienza 4 del suo cuore. Allorch tutti gli angeli videro, giubilarono perch fece loro vedere ci che ignoravano: 5 coronando le colline di frutti, di un buon cibo per ogni vivente. Sia benedetto colui che fa 6 la terra con la sua forza, colui che rende stabile il mondo con la sua sapienza; con la sua intelligenza ha teso i cieli e ha fatto uscire 7 il vento dai suoi magazzini, produsse i lampi per la pioggia e fece salire le nubi dall'estremit della terra. Salmo capitolo 27 David figlio di Iesse

1 David figlio di Iesse era sapiente, era una luce come la luce del sole, un letterato 2 sottile e perfetto in tutte le sue vie davanti a Dio e agli uomini: 3 e Jahweh gli diede uno spirito sottile e illuminato. Scrisse: salmi 4 tremila seicento; canti da cantare davanti all'altare per l'olocausto 5 perpetuo in ogni giorno, per tutti i giorni dell'anno, trecentosessantaquattro; 6 per l'offerta dei sabati, cinquantadue canti; per l'offerta delle nuove 7 lune per tutti i giorni delle assemblee e per il giorno dell'espiazione, trenta canti: 8 tutti i canti da lui dettati sono, cos, quattrocentoquarantasei; e i canti 9 da accompagnare con strumenti per gli afflitti, quattro. Il totale di quattromilacinquanta. 10 Tutte queste cose egli le dett con il dono profetico che gli era stato dato dal c o s p e t t o d e l l A l t i s s i mo . Salmo capitolo 28 Alleluia di David 1 Alleluia di David figlio di Iesse. Ero il pi piccolo dei miei fratelli e il pi giovane dei figli di mio padre, egli mi stabil 2 pastore del suo gregge e capo dei suoi capretti. Le mie mani fecero uno zufolo e le mie dita una chitarra, 3 e resi gloria a Jahweh. Nel mio animo pensai: le montagne non gli rendono testimonianza 4 e le colline non lo proclamano! Gli alberi trasportarono in alto le mie parole e il gregge le mie opere. 5 Chi, infatti, proclamer e chi racconter, chi narrer le mie opere? Il padrone dell'universo ha visto il Dio 6 dell'universo, proprio lui, ha ascoltato, proprio lui ha udito! Ha mandato il suo profeta per ungermi, Samuele

7 per farmi grande: incontro a lui uscirono i miei fratelli, belli nell'incedere e belli d'aspetto, alta la loro statura, 8 bella la loro capigliatura. Non li scelse Jahweh Elohim, ma ha mandato a prendermi 9 di dietro al gregge e mi unse con l'olio santo, mi ha stabilito preposto sul suo popolo e capo tra i figli 10 del suo patto. 11 Inizio delle gesta di David, dopo che lo unse il profeta di Elohim. Allora vidi un Filisteo 12 che pronunciava sfide dalle file dei Filistei. COMMENTO AL SALMO 37 Capitolo 1 1-1 6 . . . . 1 7 S t a i ns i l e n z i o d a v a n t i a J a h w e he s p e r a i nl u i , n o nt i i r r i t a r e c o nc h i ha successo nella sua via, con un uomo 1 8c h ema c c h i n ad i s e g n i p e r v e r s i . L ' i n t e r p r e t a z i o n es i r i f e r i s c ea l l ' u o mod i menzogna che affligge molti con parole 19 false, giacch hanno scelto cose vane e non danno ascolto al mediatore della conoscenza, perci Capitolo 2 1 p e r i r a n n o d i s p a d a , d i f a me e d i p e s t e . D e s i s t i d a l l ' i r a , a b b a n d o n a l o s d e g n o ; 2 non irritarti perch sarebbe un male. I malign i i n f a t t i s a r a n n os t r o n c a t i . L'interpretazione si riferisce a tutti coloro che si convertono 3 alla legge, coloro che non rifiutano di convertirsi dalla loro cattiveria; poich tutti coloro che sono ribelli 4 a convertirsi dalla loro iniquit saranno s t r o n c a t i . Mac o l o r oc h e s p e r a n oi n J a h w e he r e d i t e r a n n o l a t e r r a . L a s u a i n t e r p r e t a z i o n e : 5 costoro sono l'assemblea del suo eletto, coloro che compiono la sua volont. A n c o r a u n p o c o e l ' e mp i o n o ns a r p i ;

6 cerca il suo posto! Egli non c' pi . L a s u a i n t e r p r e t a z i o n e s i r i f e r i s c e a t u t t a l'empiet: al termine 7 di quaranta anni essi saranno finiti e sulla terra non si trover pi alcun uomo 8 e mp i o . Ma g l i u mi l i e r e d i t e r a n n o l a t e r r a g o d r a n n o i l p i a c e r e d i mo l t a p a c e . La sua interpretazione si riferisce 9 all'assemblea dei poveri che accettano il tempo determinato dell'afflizione e saranno liberati da tutte le insidie 10 di Belial; poi tutti gli abitanti della terra godranno e saranno preservati da tutte le abominazioni 11 della carne. 1 2 L ' e mp i oma c c h i n ac o n t r oi l g i u s t oe d i g r i g n ac o n t r od i l u i i s u o i d e n t i . Ma Jahweh si beffa di lui, perch vede 1 3c h ev e n u t oi ls u og i o r n o . L ' i n t e r p r e t a z i o n ed i q u e s t os ir i f e r i s c ea g l i oppressori (della comunit) del patto, che sono nella casa di Giuda, che 14 macchinano di sterminare coloro che praticano la legge, che sono nel consiglio della comunit; ma Dio non li abbandoner 1 5n e l l al o r oma n o . G l i e mp i s f o d e r a n ol as p a d a , t e n d o n oi l l o r oa r c op e r abbattere l'umile e il povero, 16 per scannare coloro che percorrono un retto sentiero. La loro spada p e n e t r e r n e l l o r o c u o r e , e i l o r o a r c h i s a r a n n o s p e z z a t i . 17 L'interpretazione di questo si riferisce agli empi di Efraim e di Manasse che cercheranno di stendere la mano 18 contro il sacerdote e contro gli uomini del suo consiglio nel tempo del crogiolo che verr su di loro. Ma Dio li liberer 19 dalla loro mano; dopo essi saranno dati in mano al giudizio dei tiranni dei popoli per il giudizio. 20 - 2 1 Me g l i o i l p o c o d e l g i u s t o c h e l ' a b b o n d a n z a d e i n u me r o s i e mp i .

L'interpretazione di questo si riferisce 22 a colui che pratica la legge e non... 2 3 p e r i ma l i . P o i c h l e b r a c c i a d e g l i e mp i s a r a n n o s p e z z a t e , me n t r e i l s o s t e g n o dei giusti 24 Jahweh. Jahweh conosce i giorn i d e i p e r f e t t i , e l a l o r o e r e d i t s a r e t e r n a . L'interpretazione di questo si riferisce a coloro che compiono 25 il suo beneplacido... 2 6 N o ns a r a n n oc o n f u s i n e l t e mp od e l l ' a n g u s t i a . ( L ' i n t e r p r e t a z i o n e d i q u e s t o riferisce ai) Capitolo 3 1 convertiti del deserto, che vivranno mille generazioni nella rettitudine, e sar loro tutta l'eredit 2d i A d a moe d e l l al o r op o s t e r i t i np e r p e t u o , i ne t e r n o . N e i g i o r n i d e l l af a me saranno saziati, mentre gli empi 3p e r i r a n n o . L a s u a i n t e r p r e t a z i o n e : e g l i li manterr in vita durante la fame, nel tempo stabilito per l'afflizione, mentre molti 4 periranno di fame e di peste: sono cio tutti coloro che non sono usciti dalla terra di Giuda, per essere con 5A l'assemblea tra i suoi eletti. 5 B C o l o r oc h ea ma n oJ a h w e hs o n oc o mel os p l e n d o r ed e i p r a t i . L as u a interpretazione : 5C. 6 saranno capi e principi... bestiame minuto in mezzo ai loro greggi. 7 S v a n i r a n n o , c o mef u mos en ea n d r a n n o . L ' i n t e r p r e t a z i o n ed i q u e s t os i riferisce ai principi empi che hanno oppresso il suo popolo 8 s a n t o , i q u a l i p e r i r a n n o c o me f u mo c h e s v a n i s c e a l v e n t o . P r e n d e a p r e s t i t o i l peccatore e non rende, 9 mentre il giusto pietoso e benefico. Perch i benedetti da lui erediteranno la terra, ma i maledetti da lui saranno st r o n c a t i .

10 L'interpretazione di questo si riferisce all'assemblea dei poveri i quali hanno in eredit tutto il mondo. 11 Essi erediteranno l'alto monte di Israele, gioiranno sul monte della sua santit. Ma i maledetti da lui, 12 saranno stroncati: costoro sono gli oppressori (della comunit) del patto, gli empi di Israele che saranno stroncati e distrutti 13 per sempre. 1 4 P o i c h d aJ a h w e hd i p e n d o n oi p a s s i d e l l ' u o mo , l or a f f o r z ae p r o t e g g e t u t t a la sua via. Anche se cadr 15 non rimarr a te r r a , p o i c h J a h w e hl o r e g g e p e r ma n o . L ' i n t e r p r e t a z i o n e d i questo si riferisce al sacerdote, maestro di giustizia, 16 che Dio scelse per stare al suo cospetto, giacch lo irrobust affinch gli edificasse un'assemblea... 17 e al quale spian la via ve r s o l a v e r i t . G i o v a n e f u i , i n v e c c h i a i a n c h e , ma non vidi il giusto 18 derelitto e la sua discendenza mendicare il pane. Tutto il giorno ha c o mp a s s i o n e e d a p r e s t i t o e l a s u a p r o g e n i e i nb e n e d i z i o n e . 19 L'interpretazione del passo si riferisce al maestro di giustizia. 2o-26... Capitolo 4 1 ( J a h w e ha ma i l ) g i u d i z i o e n o na b b a n d o n a i s u o i p i i ; i ne t e r n o s a r d i s t r u t t a , s a r s t r o n c a t a l a d i s c e n d e n z a d e g l i e mp i . C o s t o r o s o n o g l i o p p r e s s o r i 2d i c o l o r oc h e c o mp i o n ol al e g g e . I g i u s t i e r e d i t e r a n n o la terra, vi abiteranno i np e r p e t u o . 3 L ' i n t e r p r e t a z i o n e s i r i f e r i s c e . . . i nmi l l e g e n e r a z i o n i . L a b o c c a d e l g i u s t o r i p e t e la sapienza, la sua lingua parla secondo equit.

4L al e g g ed iJ a h w e h n e ls u oc u o r e ,is u o ip a s s in o nv a c i l l e r a n n o . L'interpre t a z i o n e s i r i f e r i s c e a l l a v e r i t c h e d i s s e 5 ad essi annunzi. 6-7 L ' e mp i o s p i a i l g i u s t o e c e r c a d i u c c i d e r l o ; ma J a h w e hn o nl ' a b b a n d o n a i n s u o p o t e r e , n l o l a s c i a c o n d a n n a r e i ng i u d i z i o . 8 L'interpretazione di questo si riferisce al sacerdote empio, che spia il giusto e cerca di ucciderlo, violando la giustizia e la legge, 9 allorch stese (la mano) verso lui. Ma Dio non lascer impunito il sangue da lui versato; Dio gli dar la sua ricompensa abbandonandolo 10 in mano ai tiranni dei popoli per l'esecuzione della vendetta contro di lui. S p e r a i nJ a h w e h e c u s t o d i s c i l a s u a v i a , e t i e s a l t e r a e r e d i t a r e 1 1l at e r r a . Q u a n d os a r a n n oe l i mi n a t i g l i e mp i , v e d r a i . L " i n t e r p r e t a z i o n ed i questo si riferisce all'assemblea dei poveri che vedranno l'empiet in giudizio, mentre essi con 12 il suo eletto gioiranno nell'eredit della verit. 1 3 H ov i s t ol ' e mp i oe s u l t a n t eea l l a r g a r s i c o meu na l b e r of i o r e n t e . P a s s a i , e d ecco non c'era pi, lo cercai e non 1 4l ot r o v a i . L ' i n t e r p r e t a z i o n ed i q u e s t osi riferisce all'uomo di menzogna il q u a l e . . . c o n t r o g l i e l e t t i d i D i o , e h a c e r c a t o d i c a t t u r a r e 1 5 c o np r e s u n t u o s a a r r o g a n z a 1 6 C u s t o d i s c i l ' i n t e g r i t es e g u i l ag i u s t i z i a , p e r c h c ' p o s t e r i t p e rl ' u o mo p a c i f i c o . L ' i n t e r p r e t a z i o n e d i q u e s t o s i r iferisce a... 1 7 Ma i d e l i n q u e n t i 1 8 s a r a n n o d i s t r u t t i , l a p o s t e r i t d e g l i e mp i s a r s t r o n c a t a . L ' i n t e r p r e t a z i o n e d i questo si riferisce a... che saranno distrutti e saranno stroncati 1 9d ime z z oa l l ' a s s e mb l e ad e l l ac o mu n i t . L as a l v e z z ad e ig i u s ti viene da Jahweh, loro fortezza nel tempo dell'angustia. Jahweh li aiuta

2 0 el il i b e r a ,l il i b e r ad a g l ie mp iel is a l v a ,p e r c h s ir i f u g i a n oi nl u i . L'interpretazione di questo si riferisce a... 21 Dio li salva e li libera dalla mano degli empi ... COMMENTO A ISAIA 1 V i s i o n ed i I s a i a , f i g l i od i A mo z ap r o p o s i t od i G i u d ae s uG e r u s a l e mmen e i giorni di Ozia 2ed i J o t a m, d i A c a z e d i E z e c h i a , r e d i G i u d a . I n t e r p r e t a z i o n e d e l l ap a r o l a che 3 Isaia ha profetizzato su... 4 AO z i a , r e d i G i u d a . A scoltate cieli, presta orecchio, terra! Poich Jahweh ha d e t t o . 5-6 Ci si interpreta in riferimento a... giudizio... Capitolo 1 1 O rd u n q u ev i ma n i f e s t e r q u a n t of a r d e l l ami av i g n a : r i mu o v e r l as u a siepe, sicch resti aperta alla distruzione, abbatter il suo muro di cinta, sicch venga calpestata; la render 2u nd e s e r t o ,n o ns a r p o t a t an v a n g a t a ,s i c c h c r e s c a n or o v iep r u n i . L'interpretazione del passo si riferisce al loro abbandono 3 per sempre in perpetuo; e a proposito di quanto disse: 4-6 S i c c h c r e s c a n or o v i ep r u n i . L as u ai n t e r p r e t a z i o n e . . . l av i ad i . . . i l o r o occhi... Capitolo 2 1 L'interpretazione del passo si riferisce alla fine dei giorni alla devastazione della terra per mezzo della spada e della fame; e ci avverr 2 al te mp od e l l av i s i t ad e l l at e r r a . G u a i ac o l o r oc h e s i p r e c i p i t a n od i ma t t i n a alla caccia di bevanda inebriante, che si attardano alla sera infiammati dal vino. 3 C' la cetra e l'arpa, il tamburello e il flauto, vino dei loro banchetti, non calcolano l'azione di Jahweh

4 non badano all'opera delle sue mani. E cos il mio popolo sar deportato per mancanza di discernimento, i suoi grandi periranno di fame, 5 la sua moltitudine sar arsa dalla sete, lo Sheol dilata la gola, spalanca una bocca senza misura, 6 v i p r e c i p i t a n o d e n t r o l a n o b i l t e i l p o p o l o , e l a t u r b a d e i s u o i f e s t a i o l i . Q u e s t i sono gli uomini dell'arroganza 7 che sono a Gerusalemme, sono essi che hanno ripudiato la legge di Jahweh e hanno disprezzato la parola del Santo 8 di Israele. P e r q u e s t o d i v a mp a n t e d ' i r a c o n t r o i l s u o p o p o l o , J a h w e h stese contro di esso la mano per colpire: 9 tremarono i monti, i loro cadaveri giacquero come letame in mezzo alle strade. Ma la sua ira non s' 1 0c a l ma t a , l as u ama n oa n c o r at e s a . Q u e s t oil consiglio degli uomini dell'arroganza che si trova a Gerusalemme... Capitolo 3 1 I l s u or u g g i t oc o meq u e l l od i u n al e o n e s s a , r u g g i s c ec o meu nl e o n c e l l o ; rugghia e prende la preda, la pone al sicuro, nessuno gliela rapisce. 2 Fremer su di lui in quel giorno come freme il mare; si guarder la terra: ecco, s a r a n n o t e n e b r e ; o g n i c h i a r o r e s i o f f u s c h e r n e l l a c a l i g i n e . (Frammento I) Isaia 10, 211 1 U nr e s t or i t o r n e r , i l r e s t od i G i a c o b b e , a l D i of o r t e . . . . I l r e s t od i I s r a e l e l'assemblea... 2 gli uomini del suo esercito... 3 i sacerdoti; poich... (Frammenti 2, 4, 3) Isaia 10, 22, 24-27 1 - 2 A proposito di quanto disse: Fosse pure il tuo popolo, Israele, come la sabbia del mare,

3 solo un resto ritorner. Uno sterminio decretato, che far straripare la giustizia... 4 e molti... 5 nella terra, nella verit... 6 P e r c i c o s d i c e A d o n a i , J a h w e hd e g l i e s e r c i t i : Mi o p o p o l o 7 che abiti in Sion, non temere l'Assiria che ti percuote con la verga e alza il bastone contro di te come l'Egitto. 8 Giacch ancora un poco, ben poco, e avr fine il mio sdegno. La mia ira li annienter. Contro di essa 9 Jahweh degli eserciti agiter il flagello, come quando colp Madian presso la roccia di Oreb; alzer la verga sul mare 10 come la alz in Egitto. In quel giorno avverr che il suo fardello scomparir d a l l a t u a s p a l l a . . . . (Frammenti 5, 6) Isaia, 10, 28-32 1 - 2 e allorch ritorneranno dal deserto dei popoli ... 3 il principe dell'assemblea. Poi si allontaner da loro... 4 5 R a g g i u n g e A i a t attraversa Migron, in Michmas 6 depone il bagaglio. Guadano il guado, in Gheba si accampano, Rama trema, Gabaa 7 di Saul vola via. Bat-Gallim, grida con tutta la tua voce, sta attenta, Laisha, rispondile, Anatot! 8 Madmena in fuga, gli abitanti di Ghebim fuggono. Oggi sar a Nob per la sosta, 9 stende la mano verso il monte della figlia di Sion, verso la collina di G e r u s a l e mme . L ' i n t e r p r e t a z i o n e d i q u e s t o s i r i f e r i s c e . . . 1 0 l o s t a t u t o p e r l a f i n e d e i g i o r n i c h e v e r r 11 nella sua ascesa, comin c i a n d o d a l l a v a l l e d i A c c o , p e r c o mb a t t e r e c o n t r o 12 e nessuno come lui. In tutte le angustie...

13 e fino al confine di Gerusalemme... (Frammenti 8, 9, 10) Isaia, 10, 33-34; II, 1-5 1 E c c oA d o n a i , J a h w e hd e g l i e s e r c i t i , a b b a t t e i r a mi c o nl as c u r e , le cime pi alte sono troncate, 2q u e l l ee l e v a t es o n oa b b a t t u t e . E r e c i s oi l f o l t od e l l as e l v ac o nl ' a s c i aei l L i b a n o c a d e c o ni l s u o s p l e n d o r e . 3 L'interpretazione si riferisce ai Kittim che combatteranno contro i semplici di Israele e gli umili di Giuda... 4 tutte le nazioni e i guerrieri saranno costernati e il loro cuore si scioglier... 5 L e c i me p i a l t e s a r a n n o t r o n c a t e : c o s t o r o s o n o i g u e r r i e r i d e i K i t t i m 6Ap r o p o s i t od i q u a n t o d i s s e : E r e c i s o i l f o l t o d e l l a s e l v a c o nl ' a s c i a : c o s toro s o n o 7 p e r l a g u e r r a d e i K i t t i m. Ei l L i b a n o c a d e c o ni l s u o s p l e n d o r e : 8 l'interpretazione si riferisce ai Kittim che saranno dati in mano dei grandi... 9 nella fuga davanti... 10 - 1 1 Mau nr a mon a s c e r d a l t r o n c od i J e s s e , e u nv i r g u l t od alle sue radici. Su di lui riposer lo spirito 12 di Jahweh, spirito di sapienza e di discernimento, spirito di consiglio e di fortezza, spirito di conoscenza, 13 e di timore di Jahweh. Si compiacer nel timore di Jahweh, non giudicher secondo ci che vedono i suoi occhi, 14 n prender decisioni seguendo ci che odono le sue orecchie, ma giudicher i deboli con giustizia 15 e prender decisioni equanimi per gli oppressi della terra. Percuoter il violento con la verga della sua bocca, con il soffio delle sue labbra 16 uccider l'empio. Fascia ai suoi lombi sar la giustizia, cintura dei suoi f i a n c h i l a f e d e l t .

17 - 18 L'interpretazione di questo si riferisce al rampollo di David che verr alla fine dei giorni... 19 Dio lo sosterr con spirito di fortezza... 20 trono di gloria, un diadema sacro e una veste ricamata... 21 nella sua mano. Dominer su tutti i popoli e Magog... 2 2 l a s u a s p a d a g i u d i c h e r t u t t i i p o p o l i . Ea p r o p o s i t o d i q u a n t o d i s s e : N o n . . . 23 e non prender decisioni seguend oq u a n t oo d o n ol es u eo r e c c h i e , l ' i n t e r p r e t a z i o n e c h e 24 secondo ci che gli insegneranno, cos egli giudicher, e secondo le loro parole... 25 e si far avanti uno dei sacerdoti notabili con in mano vesti... (Frammenti 2-3) Isaia, 8, 7-8 1 P e rquesto, ecco Adonai far gonfiare le acque del fiume, impetuose e abbondanti, il re di Assiria 2 e tutta la sua gloria; irromper in tutti i suoi canali e strariper da tutte le sue sponde. Penetrer in Giuda, lo inonder 3 fino a raggiungere il collo. L'apertura delle sue ali abbraccer tutta la vastit d e l l a t u a t e r r a , o E mma n u e l e . (Frammenti 4-7) Isaia, 10, 12-13. 20-24 1 A v v e r r c h e ,q u a n d oa v r t e r mi n a t ot u t t al ' o p e r as u lmo n t eS i o n ea Gerusalemme, Adonai punir il frutto 2 della superbia del cuore del re di Assiria e l'arroganza dei suoi occhi alteri. Poich disse: Con la forza della mia mano ho agito, 3 e con la mia sapienza, perch sono stato prudente; ho rimosso i confini delle n a z i o n i e h o d e p r e d a t o l e l o r o p r o v v i s t e . 4 L'interpretazione del passo si riferisce al territorio di Babilonia... statuti delle nazioni... 5 agendo proditoriamente con molti. Egli...

6I s r a e l e . . . E ap r o p o s i t od i c i c h ed i s s e : I l r e s t od e g l i a l b e r i d e l l as e l v au n f a n c i u l l ol i p o t r c o n t a r e . L ' i n t e r p r e t a zione si riferisce alla riduzione degli uomi n i 7 - 8 9 - 1 0 I nq u e l g i o r n oi l r e s t od i I s r a e l eeg l i s c a mp a t i d e l l ac a s ad i Giacobbe 11 non seguiteranno pi ad appoggiarsi su chi lo percosse, ma si appoggeranno su Jahweh, il santo 12 di Israele, con costanza. Un resto ritorner, il resto di Giacobbe al Dio forte. 13 Poich fosse pure il tuo popolo Israele, come la sabbia del mare, solo un suo r e s t o r i t o r n e r . 14 L'interpretazione dell'espressione si riferisce alla fine dei giorni... 15 - 16 andranno in prigionia... L'interpretazione si riferisce alla riduzione dell'umanit... 17 - 1 8c o mes t as c r i t t o : U n os t e r mi n i od e c r e t a t oc h ef a r s t r a r i p a r el a giustizia. Poich un decreto di rovina 19 eseguir Adonai, Jahweh degli eserciti, su tutta la t e r r a . 2 0 P e r c i c o s d i r A d o n a i , J a h w e h . . . (Frammenti 8-10) Isaia, 14, 8.26-30 1 L ' i n t e r p r e t a z i o n e d e l p a s s o s i r i f e r i s c e a l l a d i s t r u z i o n e d i B a b i l o n i a . . . A n c h e i cipressi 2 gioiscono per te, i cedri del Libano. Da quando tu giaci, non salgono pi 3 i t a g l i a b o s c h i c o n t r o d i n o i . I c i p r e s s i e i c e d r i d e l L i b a n o s o n o . . . 4 Ea p r o p o s i t o d i q u a n t o d i s s e : Q u e s t a l a d e c i s i o n e p r e s a p e r 5 tutta la terra, questa la mano tesa su tutte le genti. 6 Poich Jahweh degli eserciti ha deciso, e chi glielo impedir? La sua mano tesa, 7 c h i g l i e l a f a r r i t r a r r e ? . . . 8 E s c r i t t o n e l l i b r o d i Z a c c a r i a 9-1 0 N e l l ' a n n o d e l l a mo r t e d e l r e A c a z v i f u q u e s t o o r a c o l o : N o ng i o i r e

11 - 12 tutta, Filistea, perch s' spezzata la verga di chi ti percuoteva; poich dalla radice del serpe uscir 13 una vipera e il suo frutto sar un drago alato. I miseri saranno sui miei prati, e i poveri 14 riposeranno in sicurezza; ma far morire di fame la tua stirpe, e trucider il t u o r e s t o . (Frammento 23) Isaia, 30, 15-18. 19-21 1 - 2 - 3 C o s p a r l aJ a h w e hi l S a n t od i I s r a e l e : d a l l ac o n v e r s i o n e e d a l l ac a l ma dipende la vostra salvezza, 4 dalla quiete e dalla fiducia dipende la vostra forza. Ma voi non avete dato retta, avete detto: 5 N o ! F u g g i r e mo s u i n o s t r i d e s t r i e r i . E b b e n e , f u g g i t e p u r e ! C a v a l c h e r e mo s u corsieri veloci Ebbene, molto pi veloci saranno 6 i vostri inseguitori. Mille dei vostri fuggiranno per la minaccia di uno, per la minaccia 7 di cinque fuggirete, fino a tanto che ci che resta di voi non sia che un segnale sulla cima di un monte, 8 un'asta su una collina. Eppure Jahweh brama di farvi grazia, si alza 9 per aver misericordia di voi, perch Jahweh un Dio giusto. Beati coloro che s p e r a n o i nl u i ! 10 L'interpretazione del passo si riferisce alla fine dei giorni, a proposito dell'assemblea di coloro che inseguono leggerezze menzognere, 11 che sono a Gerusalemme, che ripudiato i precetti e gli statuti 12 e la legge, e non sanno... 13 il cuore, poich alla testa... Come un'orda di delinquenti l'associazione dei sacerdoti; 14 essi hanno ripudiato la legge... 1 5 S , p o p o l od i S i o nc h e a b i t i i nG e r u s a l e mme , t un o np i a n g e r a i p i , a l l at u a supplica ti far grazia,

16 appena udr ti risponder. Adonai ti dar il pane della afflizione e l'acqua della tribolazione, 17 ma il tuo maestro non si occulter pi: i tuoi occhi vedranno il tuo maestro, 1 8l et u eo r e c c h i eu d r a n n od i e t r od it eu n av o c e : Q u e s t a l as t r a d a , p e r c o r r e t e l a ! , 1 9a l l o r c h p i e g h e r e t e ad e s t r aoas i n i s t r a . L ' interpretazione di questa parola si riferisce alla fine dei giorni 20 a proposito della perversit dell'assemblea di coloro inseguono leggerezze menzognere... Isaia, 54, 11 - 12 1t u t t oI s r a e l et i h ac e r c a t oc o meu n ap i e t r ap r e z i o s a . . . . es u g l i z a f f i r i le tue f o n d a me n t a . L ' i n t e r p r e t a z i o n e d i q u e s t os i r i f e r i s c e a l f a t t oc h e i s a c e r d o t i e i l popolo hanno fondato il consiglio dell'unione... 2 l'ass e mb l e a d e i s u o i e l e t t i c o me u n o z a f f i r o t r a l e p i e t r e . F a r d i r u b i n i 3t u t t al at u ame r l a t u r a . L as u a interpretazione si riferisce alle dodici trib di Israele 4 risplendenti grazie al giudizio, dagli urim e dei tummim,... 5 n e s s u n o d i l o r o ma n c h e r , c o me i l s o l e c o nt u t t a l a s u a l u c e e c o me . . . Et u t t o i l t u o r e c i n t o s a r d i p i e t r e p r e z i o s e . 6 La sua interpretazione si riferisce ai capi trib di Israele per la fine dei giorni... 7 della sua sorte del suo posto... COMMENTO A OSEA 1-3 - 4 ... si compiacquero... 5 e si sono allontanati. 6 - 7 P e rq u e s t o , e c c oc h ' i oo s t r u i s c ol as u as t r a d ac o ns p i n e , cos che i suoi sentieri

8p i n o nt r o v e r . L ' i n t e r p r e t a z i o n ed i q u e s t os i r i f e r i s c ea l f a t t oc h ee s s i s i sono smarriti nella cecit e nella demenza 9 e il tempo della loro infedelt non... 10 - 11 Essi sono la generazione della visita... la generazione della fine dei giorni... 12 ... nel tempo dell'ira, poich... 13 - 14 - 1 5 A l l o r a d i r : A n d r e r i t o r n e r a l mi o p r i mo ma r i t o , p o i c h 1 6p e rmea l l o r ae r ame g l i od i a d e s s o . L ' i n t e r p r e t a z i o n ed i q u e s t or i g u a r d a . . . nel ritorno dei convertiti dalla prigionia 17... Capitolo 2 1 L e i n o ns a p e v a c h e i o l e d a v o i l g r a n o , i l mo s t o , 2 l ' o l i o , e l a c o l ma v o d ' a r g e n t o e d ' o r o , c h e e s s i d e s t i n a v a n o a B a a l ! L'interpretazione di questo 3 si riferisce a quelli che hanno mangiato e si sono riempiti e poi hanno dimenticato il Dio della salvezza, 4 hanno gettato dietro le spalle i suoi precetti, quelli che aveva mandato loro per bocca 5 dei suoi servi, i profeti, e dato invece ascolto a coloro che li sviavano: essi li hanno onorati 6 e nel loro accecamento li hanno temuti come degli dei. 7 - 8 P e r q u e s t oa s u ot e mp o , mi r i p r e n d e r i l mi o g r a n o , i l mi omo s t o a l l a s u a stagione 9 e porter via la mia lana e il mio lino, destinati a coprire la sua nudit. 10 Ora scoprir la sua vergogna agli occhi dei suoi amanti, e nessuno 1 1 l a s t r a p p e r d a l l a mi a ma n o . 12 L'interpretazione di questo sta nel fatto che egli li ha colpiti con la fame e la nudit affinch diventassero oggetto di vergogna 13 e di ignominia agli occhi delle nazioni sulle quali si erano appoggiati. Ma queste

1 4 n o nl i s a l v e r a n n o d a l l e l o r o a v v e r s i t ! P o r r f i n e a o g n i s u a g i o i a , 1 5a l l as u af e s t a , a l s u on o v i l u n i o , a l s u os a b a t oeat u t t el es u er i c o r r e n z e . L'interpretazione di questo si riferisce al fatto che 16 hanno respinto la norma della legge e seguono le ricorrenze delle nazioni; ma la gioia 1 7 c e s s e r c a mb i a n d o s i , p e r l o r o , i nl u t t o . D e v a s t e r l e s u e v i t i 18 e le sue ficaie delle quali dice: Queste sono le ricompense datemi dai 19 miei amanti! Ne far una sterpaglia, della quale mangeranno bestie s e l v a t i c h e . Capitolo 3 1 e n o nv i g u a r i r . L ' i n t e r p r e t a z i o n e s i r i f e r i s c e a l l e o n c e l l of u r i o s on e l l as u a gabbia come quella di 2u n ab e s t i af e r o c e . S , i os a r c o me u n ab e l v ap e r E f r a i m, c o me u nl e o n c e l l o per la casa 3d i G i u d a . L ' i n t e r p r e t a z i o n es i r i f e r i s c ea l l ' u l t i mos a c e r d o t ec h es t e s el as u a ma n o p e r c o l p i r e E f r a i m 4 I o , i oa f f e r r e r l ap r e d aemen ea n d r ; a s p o r t e r s e n z ac h ea l c u n op o s s a impedirmelo. Me ne andr, ritorner nella mia sede, fino a quando l'avranno scontata, e avranno cercato la mia potenza; nella loro sventura ritorneranno a me . L ' i n t e r p r e t a z i o n e s i r i f e r i s c e a l f a t t o c h e D i o n a s c o n d e r i l s u o v o l t o d a 5 ed essi non ascolteranno... COMMENTO A MICHEA (Frammenti 1-5) 1 U d i t e , p o p o l i t u t t i , a s c olta, o terra e ci che in te: Jahweh Adonai sia testimone contro di voi, 2 Adonai dal suo tempio santo. Poich ecco: Jahweh esce dal suo luogo 3 scende e cammina sulle alture della terra, i monti si fondono sotto i suoi passi e le valli scricchiolano 4 come cera vicino al fuoco, come acqua che si riversa da un pendio. Tutto ci a causa della trasgressione di Giacobbe

5 e d e l p e c c a t o d e l l a c a s a d i I s r a e l e (Frammento 6-7) 1-2 a l l a f i n e d e i g i o r n i 3 s u a g l o r i a 4 coloro che trasgredirono... 1 - 2 non sono forse... 3 i s e mp l i c i 4 coloro che sono in lui... (Frammenti 8-10) 1 - 2 Q u a l l at r a s g r e s s i o n ed iG i a c o b b e ?N o n f o r s eS a ma r i a ? L'interpretazione di questo riguarda il vaticinatore di menzogna, 3 giacch lui che la deviare i semplic i . . . Eq u a l i s o n o l e a l t u r e d i G i u d a ? 4 N o n f o r s e G e r u s a l e mme ? 5 L'interpretazione di questo riguarda il Maestro di giustizia, poich egli insegna la legge al suo consiglio e a tutti coloro che sono volenteroso ad aggregarsi agli eletti di 6 Dio a quelli che compiono la legge nel consiglio della comunit, i quali saranno preservati dal giorno del giudizio... 7 I o f a r d i S a ma r i a u n a r o v i n a d i c a mp a g n a , d i p i a n t a g i o n i 8 di viti, rotoler a valle le sue pietre, metter allo scoperto le sue fondamenta. Tutte le sue statue 9s a r a n n os p e z z a t e , .L ' i n t e r p r e t a z i o n ed iq u e s t os ir i f e r i s c e u n a piantagione in campagna... (Frammento 11) 1 sacerdoti di Gerusalemme i quali... 2 i s u o i n e mi c i , s c a l z o e n u d o 3 f i n o a l l a p o r t a d e l mi o p o p o l o , f i n o a G e r u s a l e mme 4 giudicher i nemici di...

5 agendo in modo perfido... (Frammento 12) 1 - 2 la sua gloria da Seir... 3 Dio uscir da... (Frammento 17-19) 1-2 T us e mi n e r a i , ma n o nmi e t e r a i ; T o r c h i e r a i o l i v e ; ma n o nt i u n g e r a i d ' o l i o , 3 e mosto, ma non berrai vino. Hai osservato i precetti di Omri e tutte le azioni 4 della casa di Ahab, avete camminato secondo i loro ordinamenti, perci ti abbandoner alla desol a z i o n e . 5 La sua interpretazione si riferisce all'ultima generaz i o n e COMMENTO A SOFONIA N e l g i o r n od e l l os d e g n od i J a h w e h , a l l o r c h d a l f u o c od e l l as u ag e l o s i as a r divorata tutta la terra, poich egli compir un bel terribile sterminio di tutti gli a b i t a n t i d e l l a t e r r a . L'interpretazione del passo si riferisce a tutti gli abitanti della terra di Giuda. Lo sdegno di Jahweh andr su di loro... e diverranno... COMMENTO A NAHUM (Frammenti 1-2) 1 C a mmi n an e l t u r b i n een e l l at e mp e s t a , u n an u v o l al ap o l v e r ed e i s u o i p i e d i . L ' i n t e r p r e t a z i o n e : 2 le tempeste e i venti sono i firmamenti dei suoi cieli e della sua terra, che egli cre. 3 Mi n a c c i a i l ma r e e l o r e n d e a s c i u t t o . L ' i n t e r p r e t a z i o n e : i l ma r e s o n o t u t t i i Kittim... 4 per compiere contro di essi il giudizio e sterminarli dalla faccia della terra 5A con i loro capi al cui dominio sar posto fine. 5 B I n a r i d i s c a n oB a s h a n eC a r me l o , i n a r i d i s c el av e g e t a z i o n ed e l L i b a n o . L'interpretazione : per mezzo suo

6mo l t i p e r i r a n n o ; u n as u p e r b ama l v a g i t g i a c c h B a s h a n s o n oi K i t t i m ei l loro re lo chiam 7 C a r me l o , i s u o i c a p i L i b a n o , e l a v e g e t a zione del Libano ... 8 figli del loro delitto; e periranno dal suo cospetto... gli eletti di... 9 . . . g l i a b i t a n t i d e l mo n d o . I mo n t i t r e ma n o a l s u o c o s p e t t o , i c o l l i s i s t r u g g o n o . 10 La terra si solleva al suo cospetto e, alla sua presenza, il mondo e tutti i suoi abitanti. Davanti al suo furore chi pu resistere e chi 1 1 r e g g e r a l l o s c o p p i o d e l l a s u a i r a ? L ' i n t e r p r e t a z i o n e : . . . (Frammenti 3-4) Nahum capitolo 1 1u ns o g g i o r n op e rg l i e mp i d e l l en a z i o n i . D o v ei l l e o n ea n d a v a a ritirarsi, la leonessa e il leoncello, 2s e n z ac h ea l c u n od i s t u r b a s s e ? L ' i n t e r p r e t a z i o n ed iq u e s t os ir i f e r i s c ea Demetrio, re di Jawan che ha cercato di venire a Gerusalemme per opera del consiglio di coloro che inseguono leggerezze menzognere... 3 i re di Jawan da Antioco fino all'arrivo dei comandanti dei Kittim. Ma dopo essa sar calpestata... 4 I l l e o n e c h e s b r a n a v a p e r i s u o i p i c c o l i e s t r a n g o l a v a p e r l e s u e l e o n e s s e 5 L'interpretazione di questo si riferisce al leoncello furioso che colpisce ad o p e r a d e i s u o i g r a n d i e a do p e r a d e g l i u o mi n i d e l s u o c o n s i g l i o 6 r i e mp i v ad ip r e d a is u o ic o v i l ie l es u et a n ed ib e s t i es b r a n a t e . L ' i n t e r p r e t a z i o n e d i q u e s t o s i r i f e r i s c e a l l e o n c e l l o f u r i o s o 7 vendetta su coloro che inseguono leggerezze menzognere, verso colui che appende uomini vivi... 8 il che prima non avveniva in Israele. Giacch di colui che appeso vivo sul l e g n o , p r o c l a ma : E c c o mi a t e ! 9 Oracolo di Jahweh degli eserciti. Far andare in fumo la tua moltitudine, la spada divorer i tuoi leoncelli, sterminer dalla terra la tua preda, e non si udr p i l a v o c e d e i t u o i me s s a g g e r i .

10 L'interpretazione : la tua moltitudine sono le orde del suo esercito che si trovano a Gerusalemme; i suoi leoncelli sono 11 i suoi grandi... e la sua preda sono le ricchezze che i sacerdoti di Gerusalemme hanno ammassato, che 12 daranno... Efraim, Israele sar dato... Nahum capitolo 2 1 e i suoi messaggeri sono i suoi inviati la cui voce pi non sar udita tra le n a z i o n i . A h ! l a c i t t s a n g u i n a r i a , t u t t a me n z o g n e , P i e n a d i r a p i n a ! 2 L'interpretazione : la citt di Efraim, coloro che inseguono leggerezze menzognere, per la fine dei giorni, coloro che camminano nella menzogna e negli inganni. 3 N o nma n c h e r ma i l ap r e p o t e n z a ! S e n t i , c h e f r ustate, che fragore di ruote e di cavalli al trotto! Sono carri da guerra che rimbalzano e destrieri che si impennano, fiammeggia 4 e lampeggia la lancia, una moltitudine massacrata, un ammasso di morti, c a d a v e r i s e n z af i n ees i i n c i a mp as u i l o r oc o r p i . L'interpretazione si riferisce alla dominazione di coloro che inseguono leggerezze menzognere, 5 in mezzo all'assemblea dei quali non mancher la spada delle nazioni, la prigionia, la prepotenza e l'incendio in mezzo a essi, n l'esilio per la paura davanti al nemico; e un ammasso 6 di cadaveri colpevoli cadr nei loro giorni, e senza fine sar la somma dei loro morti; inoltre, i loro corpi di carne inciamperanno nel loro colpevole consiglio. 7 Q u e s t al ar i c o mp e n s ad e l l emo l t ep r o s t i t u z i o n i c h ec o mmi s el a v v e n e n t ee graziosa affascinatrice, che faceva vendere le nazioni per mezzo delle sue p r o s t i t u z i o n i e l e t r i b p e r me z z o d e i s u o i i n c a n t e s i mi . 8 L'interpretazione si riferisce a coloro che traggono in errore Efraim, a coloro che con la loro dottrina ingannatrice, lingua menzognera e labbra bugiarde traggono in inganno molti:

9 re, capi, sacerdoti e popolo, assieme agli stranieri che si sono alleati; citt e trib periranno a causa del loro consiglio, nobili e dirigenti 10 cadranno a causa della l o r ol i n g u a . E c c o mi at e , o r a c o l od i J a h w e hd e g l i eserciti: alzer i lembi delle tue vesti 11 fin sulla faccia, far vedere ai popoli la tua vergogna e ai regni il tuo o b b r o b r i o . L ' i n t e r p r e t a z i o n e . . . 12 citt d'Oriente giacch le vesti... Nahum capitolo 3 1 le nazioni (introdurranno) in mezzo a loro gli obbrobri delle loro a b o mi n a z i o n i . T i c o p r i r d i i g n o mi n i a t i d i s o n o r e r e t i r e n d e r 2 s p r e g e v o l e . Ea v v e r r c h e t u t t i c o l o r o c h e t i v e d r a n n o , f u g g i r a n n o l u n g i d a t e . 3 L'interpretazione si riferisce a coloro che inseguono leggerezze menzognere le cui azioni cattive si sveleranno, alla fine del tempo, a tutto Israele. 4 Molti riconosceranno le loro malvagit, le odieranno e le disprezzeranno a causa della loro colpevole arroganza; e quando sar manifesta la gloria di Giuda, 5 i semplici di Efraim fuggiranno di mezzo al loro assembramento, abbandoneranno coloro che li traevano in inganno e si uniranno a Israele. Essi diranno: 6 N i n i v e d e v a s t a t a , c h i a v r c o mp a s s i o n e d i l e i ?D o v e t r o v a r e chi la consoli? L ' i n t e r p r e t a z i o n e s i r i f e r i s c e a c o l o r o c h e i n s e g u o n o 7 leggerezze menzognere, il cui consiglio perir e la cui congregazione sar dispersa; e non seguiteranno pi a trarre in inganno l'assembramento, e i semplici 8 non sosteranno pi la loro ass e mb l e a . S e i t uf o r s e me g l i o d i N o -Amon c h e e r a a s s i s a t r a i c a n a l i ? 9 L'interpretazione : Amon sono Manasse, e i canali sono i grandi di Manasse, quelli che sono onorati...

3 : 1 0 S e i c i r c o n d a t ad aa c q u e , t i f ad ab a s t i o n ei l ma r eel ea c q ue ti fanno da mu r o . 11 L'interpretazione : sono gli uomini del suo esercito, i suoi valorosi guerrieri. C h u s he l ' E g i t t o 1 2 e r a n o l a s u a i n e s a u r i b i l e f o r z a . Nahum capitolo 4 1 L interpretazione e: essi sono gli empi del suo esercito, la casa di Peleg, quelli c h e s i s o n o a s s o c i a t i a Ma n a s s e . E p p u r e a n c h ' e s s a , d e p o r t a t a , a n d s c h i a v a ; 2 i suoi bambini furono sfracellati in capo a tutte le strade; su tutti i suoi nobili gettarono la morte, tutti i suoi grandi furono incatenati 3i nc e p p i .L ' i n t e r p retazione si riferisce a Manasse per il suo tempo determinato, pi tardi, quando la sua regalit sopra Israele sar abbattuta... 4 le sue donne, i suoi bambini e i suoi fanciulli andranno in prigionia, i suoi guerrieri e le sue persone onorate di spada c a d r a n n o . . . A n c h e t ub e r r a i 5 e v e r r a i me n o . L ' i n t e r p r e t a z i o n e s i r i f e r i s c e a g l i e mp i d i E f r a i m. . . 6 c h e c o n d i v i d e r a n n o i l c a l i c e d i Ma n a s s e . . . A n c h e t ua n d r a i c e r c a n d o 7 i nc i t t u nr i f u g i o d a l n e mi c o . L a s u a i n t e r p r e t a z i o n e r i g u a r d a . . . 8 i loro nemi c i i nc i t t . . . T u t t e l e t u e f o r t e z z e 9 s o n o c o me f i c h i c a r i c h i d i f r u t t i . COMMENTO AD ABACUC Abacuc capitolo 1 1 O r a c o l oa v u t oi nv i s i o n ed a l p r o f e t aA b a c u c . F i n oaq u a n d o , J a h w e h , d e v o invocare aiuto e tu non 2a s c o l t i , g r i d a r e a t e : V i o l e n z a ! e t un o ns a l v i ? L ' i n t e r p r e t a z i o n e s i r i f e r i s c e a l l ' a t t e s a d e l l a g e n e r a z i o n e 3 s ud i e s s i 4 gridano a causa...

5 P e r c h mi mo s t r i l ' i n i q u i t e t ug u a r d i l a ma l v a g i t ? 6 L'interpretazione si riferisce a coloro che perseguitano gli eletti di Dio con l'oppressione e l'infedelt. 7 L ' o p p r e s s i o n e e l a v i o l e n z a , mi s t a n n o d a v a n t i i n f i e r i s c e l a c o n t e s a e l a l i t e . 8 L ' i n t e r p r e t a z i o n e s i r i f e r i s c e a c o l o r o c h e . . . e e s e c r a n o l a l e g g e , e a l l e d i s p u t e 9-1 0 P e r c i v i e n e t r a s c u r a t a l a l e g g e , 11 non si affer mai l d i r i t t o . L ' i n t e r p r e t a z i o n es i r i f e r i s c eac o l o r oc h eh a n n o ripudiato la legge di Dio 1 2 P o i c h l ' e mp i o r a g g i r a i l g i u s t o . 13 L'interpretazione : l'empio, il sacerdote empio, e il giusto, il maestro di g i u s t i z i a 14 E il diritto ne esce 15 contorto. L'interpretazione... e non 16 1 7 G u a r d a t e l e g e n t i e o s s e r v a t e , 18 inorridite e ammutolite, poich nei vostri giorni si compir qualcosa, Abacuc capitolo 2 1c h e n o nc r e d e r e s t e s e f o s s e n a r r a t a . L ' i n t e r p r e t a z i o n e d e l p a s s os i r i f e r i s c e a coloro che hanno tradito con l'uomo 2 di menzogna poich non hanno creduto alle parole del maestro di giustizia (da lui ricevute) dalla bocca 3 di Dio, e a coloro che hanno tradito il nuovo patto poich non 4 hanno creduto al patto di Dio e hanno profanato il suo santo nome. 5 L'interpretazione del passo si riferisce ugualmente a coloro che tradiranno alla fine 6 dei giorni. Costoro sono i violenti che infrangono il patto, che non crederanno 7 allorch udranno tutte le cose che accadranno all'ultima generazione dalla bocca 8 del sacerdote nel cuore del quale Dio ha posto intelligenza per interpretare tutte

9 le parole dei suoi servi, i profeti, per mezzo dei quali Dio ha annunziato 10 tutte le cose che accadranno al suo popolo e alla sua ter r a . P o i c h e c c o , faccio sorgere 1 1 i C a l d e i , p o p o l o f e r o c e e i mp e t u o s o . 12 L'interpretazione si riferisce ai Kittim che sono agili e forti 13 in combattimento per fare perire molta gente. La terra cadr sotto la dominazione 14 dei Kittim. Essi hanno preso possesso di molti paesi e non credono 15 16 agli statuti di Dio... 1 7 C h e p e r c o r r e l a t e r r a q u a n t ' l a r g a p e r i mp a d r o n i r s i d i d i mo r e n o ns u e . 18 L'interpretazione si riferisce ai Kittim che per monti Abacuc capitolo 3 1 e per valli avanzano per colpire e depredare le citt della terra. 2P o i c h q u e s t oa p p u n t oq u a n t oh ad e t t o : P e ri mp a d r o n i r s i d i d i mo r en o n s u e . E t e r r i b i l e 3 e f o r mi d a b i l e , d a l u i e ma n a g i u d i z i o e d o mi n a z i o n e . 4 L'interpretazione si riferisce ai Kittim il cui timore e la cui paura si estendono a tutti 5i p o p o l i . E c o nd e l i b e r a z i o n ec h ei n t r e c c i a n oi l o r oi n t r i g h i ma l i g n i , c o n astuzia e frode 6c h es ic o mp o r t a n ov e r s ot u t t iip o p o l i . Is u o ic a v a l l is o n op i a g i l id e i leopardi, pi scaltri 7 dei lupi della sera, scalpitano e balzano da lungi i suoi cavalieri, 8 volano come aquila che piomba sulla preda. Vengono tutti per darsi alla violenza, la tracotanza 9 d e l l o r o v o l t o u nv e n t o d e l l ' e s t . L ' i n t e r p r e t a z i o n e s i r i f e r i s c e a i K i t t i mc h e 10 calpestano la terra con i loro cavalli e con le loro bestie. Da lontano 11 essi vengono, dalle isole del Mare, come aquila per divorare tutti i Popoli, 12 senza saziarsi. Con furore e irritazione, con ira bruciante e sguardo

13 torvo, essi parlano con tutti (gli altri) popoli. Poich questo appunto quanto 1 4 h a d e t t o : l a t r a c o t a n z a d e l l o r o v o l t o u nv e n t o d e l l ' e s t , r a c c o g l i e p r i g i o n i e r i c o me s a b b i a . Abacuc capitolo 4 1 D e i r e e g l i s i f a b e f f e r i d e d e i p r i n c i p i . L ' i n t e r p r e t a z i o n e 2 si riferisce (al fatto) che essi mettono in ridicolo i grandi, disprezzano i nobili, i re 3 e i principi, e ridono di una grande folla. 4 S o n o u ng i o c o l e f o r t e z z e : f a u n mu c c h i o d i t e r r a e l e r i c o n q u i s t a . 5 L'interpretazione si riferisce ai comandanti dei Kittim che disprezzano 6 le fortezze dei popoli e insolentemente ridono su di esse: 7 per prenderle le circondano con una grande folla e con timore e paura 8 essi si consegnano nelle loro mani. Essi le smantellano a causa dell'iniquit dei loro abitanti. 9 P a s s a c o l mu tare del vento, opera distruzione colui la cui potenza 1 0 i l s u o d i o . L ' i n t e r p r e t a z i o n e s i r i f e r i s c e a i c o ma n d a n t i d e i K i t t i m 11 che, secondo la decisione della loro casa colpevole, passano l'uno 12 dopo l'altro; i loro comandanti, questo dopo quello, vengono 1 3 p e r d e v a s t a r e l a t e r r a . L a c u i p o t e n z a i l s u o d i . L'interpretazione... tutti i popoli 14 15 16 - 17-18 + Non sei tu forse dall'eternit, Jahweh, il mio Dio, il mio santo? Tu non morrai, Jahweh! Abacuc capitolo 5 1 L'hai designato per il giudizio, l'hai posto per la correzione, o Rupe! I tuoi occhi sono troppo puri 2 perch tu possa sopportare la vista del male, tu non puoi guardare la ma l v a g i t .

3 L'interpretazione del passo : Dio non annienter il suo popolo per mano delle nazioni, 4 ma per mano del suo eletto Dio far giustizia di tutte le nazioni: 5 nella loro correzione saranno puniti tutti gli empi del suo popolo. Essi, infatti, hanno osservato i suoi precetti, 6 nella loro tribolazione. Poich egli e colui che ha d e t t o : It u o i o c c h i s o n o troppo puri perch tu possa sopportare 7l av i s t ad e l ma l e . L ' i n t e r p r e t a z i o n es i r i f e r i s c ea l f a t t oc h ee s s i n o ns i s o n o lasciati trascinare nella lussuria dai loro occhi nel periodo 8 dell ' e mp i e t . P e r c h a l l o r a t ug u a r d i i perfidi e taci, mentre 9 l ' e mp i o i n g h i o t t i s c e c o l u i c h e p i g i u s t o d i l u i ? L ' i n t e r p r e t a z i o n e s i r i f e r i s c e alla casa di Assalonne 10 e ai membri del loro consiglio che tacquero durante la correzione del maestro di giustizia 11 e non l'hanno aiutato contro l'uomo di menzogna che aveva ripudiato 1 2l al e g g ei nme z z oat u t t al al o r oa s s e mb l e a . T r a t t i l ' u o moc o mep e s c i d e l mare, 13 come un rettile per dominare su di lui: egli li tira tutti fuori con la lenza, li estrae con la sua rete, 14 li raduna con il suo giacchio. Per questo fa sacrifici alla sua rete ed allegro e pieno 15 di gioia, offre incensi al suo giacchio: per essi la sua porzione pingue 1 6 e l a s u a p i e t a n z a b e n c o n d i t a . L ' i n t e r p r e t a z i o n e . . . Abacuc capitolo 6 1 i Kittim moltiplicano le loro ricchezze e tutto il loro bottino, 2c o mei p e s c i d e l ma r e . Eap r o p o s i t od i c i c h e d e t t o : F as a c r i f i c i a l l as u a rete 3 o f f r e i n c e n s i a l s u o g i a c c h i o , l ' i n t e r p r e t a z i o n e s i r i f e r i s c e ( a l f a t t o ) c h e e s s i 4 sacrificano ai loro stendardi e le loro armi belliche sono oggetto

5d e l l al o r ov e n e r a z i o n e . P e r e s s i l as u ap o r z i o n e p i n g u e l as u ap i e t a n z ab e n c o n d i t a . 6 L'interpretazione si riferisce al fatto che essi dividono il loro giogo e 7 l e l o r o a n g h e r i e , l a s u a p i e t a n z a , s ut u t t i i popoli, anno per anno, 8 d e p r e d a n d o c o s mo l t i p a e s i . P e r q u e s t o e g l i s g u a i n a s e mp r e l a s u a s p a d a , 9 p e r u c c i d e r e i p o p o l i s e n z a p i e t . 10 L'interpretazione si riferisce ai Kittim che fanno perire molti di spada: 11 giovani, adulti e vecchi, donne e bambini, e neppure del frutto 1 2 d e l l e v i s c e r e h a n n o p i e t . S t o a l mi o p o s t o d i g u a r d i a , 13 mi pongo sul bastione per vedere che cosa mi dir, 14 che cosa risponder alla mia rimostranza. Jahweh rispose 1 5 e mi d i s s e : S c r i v i l a v i s i o n e , i n c i d i l a su tavolette, perch 1 6 s i p o s s a l e g g e r e s p e d i t a me n t e . L ' i n t e r p r e t a z i o n e s i r i f e r i s c e a . . . E Dio disse ad Abacuc di scrivere le cose che accadranno Abacuc capitolo 7 1 - 2 alla generazione ultima, ma non gli ha fatto conoscere il tempo del compimento. 3 Ec i c h e d i s s e : P e r c h s i p o s s a l e g g e r e s p e d i t a me n t e , 4 si interpreta in riferimento al maestro di giustizia, al quale Dio ha fatto conoscere 5t u t t i i mi s t e r i d e l l ep a r o l ed e i s u o i s e r v i , i p r o f e t i . C ' a n c o r a , i n f a t t i , u n a visione 6 per i l t e mp o s t a b i l i t o , p a r l a d e l l a f i n e e n o nme n t i r . 7 L'interpretazione si riferisce (al fatto) che l'ultimo tempo avr lunga durata, e oltrepasser tutto 8 ci che hanno detto i profeti, poich i misteri di Dio sono meravigliosi. 9 S e i n d u g i a , a s p e t t ala, poich certo sar 1 0 s e n z a r i n v i o . L ' i n t e r p r e t a z i o n e s i r i f e r i s c e a g l i u o mi n i d e l l a f e d e l t , 11 coloro che praticano la legge e le cui mani non desisteranno dal servizio

12 della verit allorch, su di essi, si prolungher il tempo ultimo, poich 13 tutti i tempi di Dio giungono nel loro ordine, secondo quanto egli ha stabilito 1 4al o r or i g u a r d on e i mi s t e r i d e l l as u ap r u d e n z a . E c c o : v i e nme n oc o l u i c h e non 1 5h al ' a n i mo r e t t o .L ' i n t e r p r e t a z i o n es ir i f e r i s c ea lf a t t oc h e ima l v a g i raddoppieranno su se stessi 16 i loro peccati... e saranno trattati senza benevolenza, nel tempo del loro giudizio....... 1 7 . . . 1 8 . . . Me n t r e i l g i u s t o p e r l a s u a f e d e v i v r . Abacuc capitolo 8 1 L'interpretazione si riferisce a tutti coloro che praticano la legge nella casa di Giuda: 2 Dio li liberer dalla casa del giudizio a motivo della loro afflizione e della loro fede 3 n e l ma e s t r o d i g i u s t i z i a . I l t r a c o t a n t e a f f o g a t o n e l l e r i c c h e z z e n o n 4 avr riposo colui che spalanca la sua gola come lo Sheol, egli come la morte che non si sazia, 5 raccoglie a s tutte le genti, e ammassa attorno a s tutti i popoli. 6 Forse che tutti costoro non intoneranno una satira contro di lui, non rivolgeranno epigrammi al suo indirizzo? 7S i d i r G u a i ac o l u i che ammassa ci che non suo (ma fino a quando) e si carica 8 d i p e g n i ! . L ' i n t e r p r e t a z i o n e s i r i f e r i s c e a l s a c e r d o t e e mp i o , c h e 9 fu chiamato dal nome della verit all'inizio del suo ministero; ma quando esercit il dominio 10 su Israele, il suo cuore si inorgogl, abbandon Dio, trad i (suoi) statuti a causa 11 delle ricchezze, estorse e ammass le ricchezze degli uomini violenti che sono in rivolta contro Dio.

12 Prese le ricchezze dei popoli accumulando su di s la perversione della colpa, e vie 13 abomi n e v o l i p e r c o r s ei no g n i s p e c i ed i c o n t a mi n a z i o n ei mp u r a . F o r s en o n insorgeranno all'improvviso 14 i tuoi creditori, e non si leveranno i tuoi esattori? Tu sarai la loro preda! 15 Poich tu hai spogliato molte genti, il resto dei popoli spo g l i e r t e . 16 L'interpretazione del passo si riferisce al sacerdote che si ribellato 17 e ha violato gli statuti di Dio e ha perseguitato il maestro di giustizia. Essi si sono accaniti contro di lui Abacuc capitolo 9 1 per colpirlo con giudizi di empiet, e orribili infermit 2 i malvagi operarono contro di lui, orrori, e vendette sul suo corpo di carne. E ci che 3 d i s s e : P o i c h t uh a i s p o g l i a t o mo l t e g e n t i , 4i lr e s t od e ip o p o l is p o g l i e r t e .L ' i n t e r p r e t a z i o n es ir i f e r i s c ea g l iu l t i mi sacerdoti di Gerusalemme 5 che ammucchiano ricchezze e guadagni spogliando i popoli. 6 Ma alla fine dei giorni le loro ricchezze e i loro guadagni saranno dati in mano 7 all'esercito dei Kittim, poic h e s s i s o n o i l r e s t o d e i p o p o l i . 8 Ac a u s ad e l l e s t r agi di uomini e delle violenze inflitte alla terra, alla citt e a t u t t i g l i a b i t a n t i . 9 L'interpretazione si riferisce al Sacerdote empio che a causa dell'iniquit commessa contro il maestro 10 di giustizia e gli uomini del suo consiglio, Dio ha dato in mano dei suoi nemici per umiliarlo 11 con un colpo sterminatore nelle amarezze dell'anima, avendo egli agito con iniquit 1 2 c o n t r o i l s u o e l e t t o . G u a i a c o l u i c h e p e r l a s u a c a s a c o mp i e r a p i n e ma l v a g i e , per mettere in un luogo alto

13 il suo nido, per mettersi al sicuro dai colpi della sventura. Hai raggiunto il disonore 14 della tua casa sterminando molti popoli, hai peccato contro te stesso, poich 1 5 l a p i e t r a g r i d e r d a l l a p a r e t e e l a t r a v e r i s p o n d e r d a l l ' i n t e l a i a t u r a . 16 L'interpretazione del passo si riferisce al sacerdote che... Abacuc capitolo 10 1 affinch avesse le sue pietre con l'oppressione e la trave della sua intelaiatura con il furto. E ci che 2 d i s s e : S t e r mi n a n d o mo l t i p o p o l i , h a i p e c c a t o c o n t r o t e s t e s s o . 3 L'interpretazione : si tratta della casa del giudizio; poich Dio pronuncer 4 il suo giudizio in mezzo a molti popoli, e di l lo far comparire in giudizio; 5 in mezzo a essi lo cond a n n e r e c o nu n f u o c o d i z o l f o l o g i u d i c h e r . G u a i 6 a colui che edifica una citt con il sangue fonda una citt sull'iniquit! Ci non viene forse 7 da Jahweh degli eserciti: 8 c h e i p o p o l i s i a f f a t i c h i n o p e r i l f u o c o e l e n a z i o n i s i s t a n c h i n o p e r i l n u l l a ? 9 L'interpretazione del passo si riferisce al vaticinatore di menzogna che ha sviato molti 10 per edificare una citt di vanit con il sangue e per erigere una assemblea nell'inganno 11 per amore della sua gloria, affaticando molti al servizio di vanit e facendo loro concepire 12 opere di inganno, affinch la loro fatica fosse per il nulla, con l'intento di farli pervenire 13 ai giudizi del fuoco, per avere insultato e oltraggiato l'eletto di Dio. 1 4 P o i c h l at e r r a s a r r i e mp i t ad e l l a c o n o s c e n z a d e l l ag l o r i a d i J a h w e h , c o me le acque 15 coprono il fondo del mare . L ' i n t e r p r e t a z i o n e d e l p a s s o s i r i f e r i s c e a l f a t t o 16 che nel loro ritorno...

17 ... 18 ... (scomparir) Abacuc capitolo 11 1 la menzogna, e dopo sar rivelata loro la conoscenza come le acque 2 d e l ma r e , i na b b o n d a n z a . G u a i a c o l u i c h e f a b e r e i l suo prossimo versando su di lui 3 l a s u a c o l l e r a f i n o a i n e b r i a r l o p e r c o n t e mp l a r e l e l o r o f e s t e . 4 L'interpretazione si riferisce al sacerdote empio, che 5 ha perseguitato il maestro di giustizia, inghiottendolo nell'irritazione 6 della sua collera; nella casa del suo esilio e al tempo della festa del riposo, 7 nel giorno dell'espiazione, egli apparve loro per inghiottirli 8ep e rr o v e s c i a r l i n e l g i o r n od e l d i g i u n o , n e l s a b a t od e l l o r or i p o s o . T i s e i saziato 9 di vergogna anzich di gloria: Bevi anche tu e barcolla! 10 Si accosta anche a te il calice della destra di Jahweh, la vergogna 1 1 s a r s u l l a t u a g l o r i a . 12 L'interpretazione si riferisce al Sacerdote la cui vergogna diventata pi grande della gloria. 13 Giacch egli non ha circonciso il prepuzio del suo cuore e ha camminato sulle vie 14 dell'ubriachezza per sedare la sete. E il calice del furore 15 di Dio lo inghiottir addossando su di lui la sua vergogna e il dolore... 16 - 1 7 P o i c h l o s c e mp i o f a t t o a l L i b a n o t i a s s a l i r , e l'eccidio dei suoi animali Abacuc capitolo 12 1 ti perseguiter a causa delle stragi di uomini e degli scempi fatti alla terra, alla c i t t e a t u t t i i s u o i a b i t a n t i . 2 L'interpretazione del passo si riferisce al sacerdote empio, alla retribuzione che avr 3 per il trattamento usato verso i poveri: giacch il Libano 4 il consiglio della comunit e gli animali sono i semplici di Giuda che praticano

5 la legge. Dio, infatti, lo condanner alla distruzione, 6 come egli aveva progettato di distrugge r ei p o v e r i . Ec i c h e d i s s e : Ac a u s a delle stragi 7 n e l l a c i t t e d e g l i s c e mp i f a t t i a l l a t e r r a s i i n t e r p r e t a : l a c i t t Gerusalemme 8 nella quale il Sacerdote empio ha compiuto azioni abominevoli e contaminato ha

9i l s a n t u a r i od i D i o ; g l i s c e mp i f a t t i a l l at e r r a s o n ol ec i t t d i G i u d a , n e l l e quali 1 0h ar u b a t i i b e n i d e i p o v e r i . Ac h e g i o v au n as t a t u ap e r c h i l s u oa u t o r e l a scolpisca? 11 Un'immagine fusa o un oracolo menzognero, perch il loro autore in essi si affidi, 12 fabbricando di v i n i t mu t e ? L ' i n t e r p r e t a z i o n e d e l p a s s o s i r i f e r i s c e a t u t t e 13 le statue che le nazioni plasmano per venerarle e per prostrarsi 14 davanti a esse. Ma esse non le libereranno nel giorno del giudizio. 1 5 G u a i ac o l u i c h ed i c eau np e z z od i l e g n o : D e s t a t i ! , au n ap i e t r ai n e r t e : S v e g l i a t i ! 1 6 C h e r e s p o n s i t i p u d a r e ? E r i v e s t i t a d ' o r o e d ' a r g e n t o , 17 ma in lui non c' alcun spirito! Ma Jahweh nel suo santo tempio: Abacuc capitolo 13 1 a mmu t o l i s c e a l s u o c o s p e t t o t u t t a l a t e r r a ! . 2 L'interpretazione si riferisce a tutte le nazioni, che venerano la pietra e il legno: nel giorno 3 del giudizio, Dio sterminer tutti coloro che venerano gli idoli 4 e (far scomparire) gli empi dalla terra. BENEDIZIONI PATRIARCALI 1 Non sar tolto un sovrano dalla trib di Giuda, quando Israele avr la dominazione,

2 non mancher colui che sieder (sul) trono di David, poich il bastone (di comando) il patto della regalit, 3 e le migliaia di Israele sono i piedi. Fino all'arrivo del messia della giustizia, il rampollo 4 di David, giacch a lui e alla sua discendenza che sar conferito il patto della regalit sul suo popolo fino alle generazioni eterne. 5 E g l i h a c u s t o d i t o l a l e g g e c o ng l i u o mi n i d e l l a c o mu n i t ; i n f a t t i 6 essa l'adunanza degli u o mi n i 7 ha dato. FLORILEGIO (Frammenti 1-2) 1. . . i l n e mi c o n o nl ' o p p r i me r p i e i l f i g l i o d e l l a p e r v e r s i o n e n o nr i c o mi n c e r a maltrattarlo come una volta, dal giorno in cui 2 a v e v o p o s t o d e i g i u d i c i s u l mi o p o p o l o I s r a e l e . Questa la casa che sar edificata alla fine dei giorni come scritto nel libro di Mos: 3 il santuario, Adonai, fu fondato dalle tue mani; Jahweh regner in eterno, in perpetuo. Questa la casa nella quale non entrer 4 mai n l'empio n l'impuro n l'Ammonita, n il Moabita, n il bastardo, n l'immi g r a t o , n i l f o r e s t i e r o , ma i i ne t e r n o , p o i c h l i l s u o S a n t o 5 in eterno. Apparir costantemente su di essa, e gli stranieri non la devasteranno pi come una volta hanno devastato 6 il santuario di Israele a causa dei loro peccati. Egli disse che gli fosse edificato un santuario (tra) gli uomini affinch ci fosse chi in esso facesse salire qual profumo dei sacrifici, in suo onore, 7a l s u oc o s p e t t o , l e o p e r e d e l l al e g g e . Eq u a n t o d i s s e a D a v i d : mat i c o n c e d e r r i p o s o d a t u t t i i t u o i n e mi c i , s i g n i f i c a c h e e g l i d a r l o r o r i p o s o d a t u t t i 8 i figli di Belial che cercano di farli cadere per annientarli per mezzo dei loro peccati, nello stesso modo in cui vennero con un disegno di Belial per fare cadere i figli

9 della luce e per tramare contro di essi disegni iniqui per essere ghermiti da Belial a motivo del loro colpevole errore. 1 0 J a h w e ht i h aa n n u n z i a t oc h et i e d i f i c h e r u n ac a s a :i os u s c i t e r l at u a discendenza dopo di te e render stabile il trono del suo regno 1 1i ne t e r n o . P e r l u i i os a r c o me u np a d r e e de g l i s a r p e r me c o me u nf i g l i o . Questo il rampollo di David che si elever con l'interprete della legge, che 1 2s o r g e r i nS i o na l l af i n e d e i g i o r n i , c o me s t as c r i t t o : Es u s c i t e r l at e n d ad i D a v i dc h e c a d u t a ; e g l i ( l ' i n t e r p r e t e ) l a t e n d a 13 di David che caduta e che si elever per salvare Israele. 1 4 S p i e g a z i o n e d i : B e a t o l ' u o moc h e n o ns i mu o v e n e l c o n s i g l i o d e g l i e mp i . L a interpretazione del passo si riferisce a coloro che si allontanano dalla via degli empi, 1 5c o me s c r i t t on e l l i b r od e l p r o f e t aI s a i ap e r l af i n e d e i g i o r n i : E da l l o r ami prese per mano ed egli mi distolse dal seguire la via 16 di questo pop o l o . C o s t o r o s o n o c o l o r o d e i q u a l i s c r i t t o n e l l i b r o d e l p r o feta Ezechiele che pi non si contamineranno 17 con i loro idoli. Costoro sono i figli di Sadoc, e gli uomini del loro consiglio coloro che inseguono la giustizia che verranno dopo di loro per il consiglio della comunit. 1 8 P e r c h t u mu l t u a n o l e g e n t i e i popoli brontolano invano? Si accampano i re della terra, i potenti complottano insieme contro Jahweh e contro 1 9 i l s u o u n t o . L ' i n t e r p r e t a z i o n e d e l p a s s o : t u mu l t u e r a n n o i r e d e l l e g e n t i e s i accamperanno alla fine dei giorni ergendosi contro gli eletti di Israele. (Frammenti 1-3) 1 Questo il tempo del crogiolo che verr... Giuda, per completare... 2 Belial, ma di loro rimarr un resto qual sorte, e compiranno tutta la legge data per mezzo

3 di Mos. Questo quanto scritto nel libro del prof e t a D a n i e l e : Ma g l i e mp i c o mme t t e r a n n o e mp i e t , me n t r e i g i u s t i . . . 4 si faranno candidi e si purificheranno, e insieme a coloro che conoscono Dio resteranno... 5 ... 6 ... (Frammento 4) 1 coloro che divorano i discendenti di ... 2 irosi verso di essi nel loro zelo... 3 questo il tempo nel quale Belial aprir... 4 a l l a c a s a d i G i u d a c o s e t r i s t i p e r f o me n t a r e l ' i n i mi c i z i a v e r s o d i e s s i 5 e c e r c h e r c o n t u t t a l a s u a f o r z a d i d i s p e r d e r l i 6 li indusse a diventare... 7 il Dio di Giuda e il Dio di Israele... MELCHISEDEC FIGURA ESCATOLOGICA 1-2 t u o . . . Ea p r o p o s i t o d i q u a n t o h a d e t t o : I nq u e s t o a n n o d e l g i u b i l e o o g n u n o r i t o r n e r a l p r o p r i o p a t r i mo n i o ; 3eap r o p o s i t od i q u a n t oh ad e t t o : O g n i c r e d i t o r ea v e n t eu np e g n oas u a disposizione condoner ci su cui ha pattuito con il suo prossimo con l'atto di pignorazione: non far pressione n sul suo prossimo n sul suo fratello quando avr fatto appello 4aD i op e r i l s u oc o n d o n o . L ' i n t e r p r e t a z i o n e s i r i f e r i s c e a l l af i n e d e i g i o r n i , a i p r i g i o n i e r i c h e . . . h a i mp r i g i o n a t o 5 e dalla eredit di Melchisedec... Melchisedec che 6 li restituir a loro e per loro far appello alla liberazione, lasciandoli liberi ed espiando le loro iniquit... questa parola. 7 Nell'anno dell'ultimo giubileo disse... questo il giorno dell'espiazione... il decimo giubileo 8 per compiere in esso l'espiazione per tutti i figli della luce e per gli uomini del partito di Melchisedec... per loro...

9 Egli ha stabilito un anno del (suo) beneplacito per Melchisedec... e i santi di Dio per la sovranit del giudizio. Come sta scritto 1 0as u or i g u a r d on e i c a n t i d i D a v i d , i l q u a l ed i s s e : D i op r e s i e d el ' a s s e mb l e a d i v i n a , s e n t e n z i a i nme z z o a g l i d e i . Ea s u o r i g u a r d o d i s s e ( a n c o r a ) : 1 1 R i t o r n as ud i e s s ai na l t o , D i oa r b i t r od e i p o p o l i ; e d i s s e : F i n oaq u a n d o c o mp i r e t e g i u d i z i i n i q u i e s a r e t e p a r z i a l i c o ni p e c c a t o r i ? S e l a h . 12 L'interpretazione si riferisce a Belial e agli spiriti del suo partito che... nel libro di... 13 Melchisedec vendicher i giudizi di Dio dalla mano di Belial e dalla mano degli spiriti del suo partito 14 e avr in suo aiuto tutti gli di eterni. Questo appunto quanto ha detto: T u t t i p r o d i 15 questo. Questo il giorno della strage del quale parl, per la fine dei giorni, per mezzo d e l p r o f e t a I s a i a , i l q u a l e d i s s e : C o me s o n o g r a z i o s i 16 sui monti i passi del messaggero che proclama la pace, del messaggero di bene c h e p r o c l a ma l a s a l v e z z a , c h e d i c e a S i o n : I l t u o D i o r e g n a ! 17 L'interpretazione : i monti... i loro prodotti... p e r o g n i 18 e il messaggero il messia, colui del quale Daniele disse: un messaggero 19 di bene che proclama la salvezza. Questo appunto quanto sta scritto su di lui, ci che ha detto... 20 per consolare li ammaestrer in tutti i tempi determinati per l'ira... 2 1 v e r i t p e r 22 - 2 3 l e i s i d i s t o l s e d a B e l i a l a 2 4c o ni g i u d i z i d i D i o , s e c o n d oq u a n t os t as c r i t t os ud i l u i , c h e d i c e aS i o n : I l t u o D i o r e g n a ! . O r a S i o n . . . 25 coloro che sostengono il patto sono quelli che si sono distolti dal camminare sulla via del popolo. (Quanto al) tuo Dio, egli 2 6B e l i a l . E ap r o p o s i t od i c i c h eh ad e t t o : I l s e t timo mese il dieci del mese, f a r a i e c h e g g i a r e l a t r o mb a d e l l a t e r u

VISIONE DI SAMUELE (Frammento 1) 1 P e r c i i og i u r oc o n t r ol ac a s ad i Eli: non sar espiata l'iniquit della casa di E l i n c o ni s a c r i f i c i n c o nl e o f f e r t e , i np e r p e t u o . 2 Samuele ud le parole di Dio... 3 Samuele si coric davanti a Eli, poi si alz, apri i battenti 4 della casa di Jahweh, ma Samuele aveva timore di manifestare l'oracolo a Eli. Ma Eli interrog e disse 5aS a mu e l e : F a mmi c o n o s c e r e l av i s i o n e d i D i o , n o nn a s c o n d e r me l a , q u e s t ot i faccia Dio 6 e q u e s t ' a l t r o t i a g g i u n g a s e mi n a s c o n d e r a i l a p a r o l a c h e t i h a d e t t o . 7 Samuele gli manifest tutto... (Frammenti 3-4) 1 S i c o n g i u n g a n o , mi o D i o , a l t u o p o p o l o , 2 e s i i t up e r e s s o u n a i u t o ; i n n a l z a l o 3 e libera i loro piedi dalla palude melmosa, poni per essi la rupe di una volta. Egli (il popolo), infatti, la tua lode 4 al di sopra di tutte le genti. Il tuo popolo abbia un rifugio nella tua casa e i tuoi unti si santifichino per te; nel furore di coloro che odiano il tuo popolo, tu magnificherai il tuo splendore, 5 sulle terre e sui mari (sarai magnificato), la tua grande gloria e il timore di te sovrasta gli di di tutte le genti e (ogni) regno, e tutti i popoli delle tue terre sapranno che sei 6 tu che li hai creati... C A T E N A A (Frammenti 1-4) 1 t u t t e l e l o r o p a r o l e . . . l o d i d i g l o r i a ; a l l o r c h e g l i d i c e 2 J a h w e ha l l o n t a n e r d a t e o g n i i n f e r mi t . A i s a n t i c h e s o n o s u l l a mi a t e r r a e a i n o b i l i n e i q u a l i t u t t o i l mi o c o mp i a c i me n t o . . .

3 n vi sar alcuno simile a lui. Fremito di ginocchia e angoscia in tutti i suoi lombi... 4 Ascolta, Jahweh, la mia giusta supplica, presta attenzione al mio canto, tendi l'orecchio alla mia preghiera ... 5 Alla fine dei giorni, quando cercher... il consiglio della comunit. Questo ... 6 L'interpretazione del passo : un uomo sorger da... 7 e saranno come il fuoco per tutto il mondo. Costoro sono quelli dei quali scritto: alla fine dei giorni... 8 e quanto disse a proposito del partito della luce in lutto durante il dominio di Belial e del partito delle tenebre in lutto... 9 da lui e... Ritorna, Jahweh, e resta per il tuo popolo un Dio delle misericordie e non dare a Israele una ricompensa conforme a quanto merita il loro peccato... 10 nel quale si arrotolano a motivo degli spiriti di Belial, ma perdonali per sempre, e benedicili... per sempre... e benedicili... le meraviglie dei loro tempi... 11 dei loro padri dal numero dei loro nomi sono scelti distintamente, uomo da uomo,... i loro anni e il tempo preciso della loro esistenza e... nelle loro lingue... 12 e la discendenza di Giuda. Ed ora ecco che tutto scritto sulle tavole che... ed egli gli insegn il numero... e gli fece ereditare... 13 a lui e alla sua posterit per sempre. Ed egli sorse di l per partire da Aram. S u o n a t e i l c o r n o a G a b a a ! : i l c o r n o i l l i b r o d i . . . 14 il libro della seconda legge che tutti gli uomini del suo consiglio hanno disprezzato parlando da ribelli contro di lui. Ed egli mand... 1 5 g r a n d i s e g n i s u e G i a c o b b e s t a r s u i f r a n t o i d ' u v a e g i o i r s u l l a d i s c e s a . . . 16 gli uomini del suo consiglio. Costoro sono la spada. E a proposito di quanto disse... (Frammenti 5-6) 1 i millantatori che... contro gli uomini della comunica... 2 I s a i a p r o f e t a : S i ma n g iq u e s t ' a n n o i lf r u t t o d e is e mi c a d u t i . L'interpretazione del passo : il frutto dei semi caduti ...

3 fino al tempo del crogiolo che ha da venir e , d o p o d e l q u a l e s o r g e r 4 poich tutti loro sono fanciulli... dicono i millantatori 5 come scritto a loro riguardo nel libro di... legge... 6l i c h i a ma l l o r c h d i s s e : P r o p o n e s c e l l e r a t e z z e p e r r o v i n a r e g l i o p p r e s s i c o n p a r o l e me n z o g n e r e . . . 7p e r ma l e d i r e I s r a e l e . P e r i n g r a z i a r s i . D i D a v i d . J a h w e h i l mi o r i f u g i o ! C o me potete dire all'anima mia: Vattene al monte come un passero! Ecco i peccatori tendono 8l ' a r c o , d i s p o n g o n ol af r e c c i as u l n e r v o . L ' i n t e r p r e t a z i o n e : f u g g i r a n n og l i uomini di... 9 c o me u np a s s e r o d a l s u o p o s t o e s e n e a n d r a n n o . . . n e l l i b r o d i 10 and a lei un uomo... 11 come scritto a loro riguardo nel libro di... 1 2 P e ri n g r a z i a r s i . S u l l ' o t t a c o r d o . D i D a v i d . S a l v a c i , J a h w e h , p e r c h v i e n e meno il pio, perch scompaion o i f e d e l i f r a i f i g l i d e l l ' u o mo 13 essi son l'abitazione, l'ottacordo... 14 non c' pace poich essi... 1 5 S i u c c i d e i l b e s t i a me g r o s s o e s i s c a n n a i l b e s t i a me mi n u t o , s i ma n g i a c a r n e e s i b e v e v i n o 16 la legge di coloro che compongono la comunit... (Frammenti 7- 9- 10. 11. 20. 26) 7 Coloro che fanno incespicare i figli della luce..: 8 F i n oaq u a n d o , J a h w e h , mi v o r r a i d i me n t i c a r e ?P e r s e mp r e ?F i n oaq u a n d o volger 9 pensieri nella mia anima, tristezza nel mio cuore di giorno e di notte? Fin oaq u a n d oi l mi on e mi c os i e r g e r c o n t r od i me ? . L ' i n t e r p r e t a z i o n ed e l passo : per la purificazione del cuore degli uomini... 1 0 a l l a f i n e d e i g i o r n i . . . p e r me t t e r l i a l l a p r o v a , p e r t e n t a r l i 11 per mezzo dello spirito, e i puri e purificati... ; e a proposito di quanto detto: N o nd i c a i l n e mico:

1 2 L ' h os o p r a f f a t t o ! . . . c o s t o r os o n ol ' a s s e mb l e ad i c o l o r oc h ec e r c a n oc o s e ingannevoli che... cercandone la rov i n a 13 nella loro gelosia e nella loro inimicizia... L'interpretazione del passo : ... come sta scritto nel libro del profeta Ezechiele 1 4 E c c o , l ac a s ad i G i u d a c o me l e a l t r e n a z i o n i . L ' i n t e r p r e t a z i o n e d e l p a s s o s i r i f e r i s c e a l l a f i n e d e i g i o r n i n e i q u a l i v i s a r u nr a d u n o c o n t r o d i e s s i 15 un popolo giusto, ma il malvagio, lo stupido e il semplice... uomini che hanno servito Dio 16 nell'ultima generazione elimineranno i prepuzi del loro cuore di carne e tutti c o l o r o c h e a p p a r t e n g o n o a e s s i l i d i c h i a r e r i mp u r i , n (Frammenti 12-13) 1 p o i c h l a l e g g e n o nv i e n e me n o p e r ma ncanza di sacerdoti, n il consiglio per ma n c a n z a d i s a g g i , n l ' o r a c o l o p e r ma n c a n z a d i p r o f e t i . 2 L'interpretazione di questo passo si riferisce alla fine dei giorni come disse D a v i d : J a h w e hn o nc a s t i g a r mi n e l l at u ai r a , n o nc o r r e g g e r mi n e l t u of u r o r e ! Piet di me, Jahweh, perch sono spossato, guariscimi, Jahweh, perch sono spaurite 3 le mie ossa, l'anima mia sconvolta! Ma tu, Jahweh, fino a quando? Torna, J a h w e h , l i b e r a l ' a n i ma mi a , s a l v a mi p e r l a t u a mi s e r i c o r d i a . 4 Belial per distruggerli nella sua ira che non lascer... a Belial 5 fino a dieci uomini giusti nella citt, perch lo spirito di verit giacch non c'... 6 e i loro fratelli nel disegno di Belial, e prevalga su di lui... 7 il suo angelo di verit soccorrer tutti i figli della luce dal potere di Belial... 8p e rd i s p e r d e r l i i nu n at e r r aa r i d aed e s o l a t a .Q u e s t o i lt e mp o dell'afflizione... 9 Il giusto fuggir per sempre, e la grande mano di Dio sar con loro per soccorrerli da tutti gli spiriti... 10 Dio e i suoi santi che hanno stabilito, ed entreranno in Sion con gioia e in Gerusalemme...

11 Belial e tutti gli uomini del suo partito, e... per sempre; mentre tutti i figli della luce saranno radunati insieme... (Frammento 14) 1-2 Q u a n t o a i s a n t i c h e s o n o n e l p a e s e , h o i ne s s i t u t t o i l mi o d i l e t t o 3 C u o r i s c o r a g g i a t i e g i n o c c h i a v a c i l l a n t i ! L o s p a v e n t o n e i l o mb i d i t u t t i 4 B a d a a l l e mi e g r i d a , e s a u d i s c i l a mi a p r e g h i e r a . . . . 5 il consiglio della comunit... C A T E N A B (Frammento 1) 1 Alla fine dei giorni... 2 coloro che irrigidiscono il loro collo... 3 e a mano alzata disprezzano... profanando 4 c i c h e s c r i t t o a l o r o r i g u a r d o n e l l i b r o d i G e r e mi a (Frammento 2) 1 alla fine dei giorni... per colpirli... i loro nemici, e contaminarono il loro santuario... 2 da loro. E sorsero per le guerre, ognuno... 3 Nel suo patto, Dio salv e liber... 4 beneplacito. E diede loro un cuore per camminare... 5 tutta la ricchezza malvagia, e si separarono dalla vita... 6 quanti erravano nello spirito e con lingua veritiera... 7 e nelle loro afflizioni accolgono con rassegnazione (la pena dovuta) alle loro iniquit... 8 le loro iniquit... 9 A proposito di quanto disse... CONSOLAZIONI O TANHUMIM (Frammenti 1-2) Sal., 79, 2-3; Is, 40, 1-5; 41, 8-9 1 E far la tua meraviglia e la giustizia nel tuo popolo... 2 il tuo santuario, e contender con i regni a causa del sangue...

3 G e r u s a l e mme . Ev e d r i c a d a v e r i d e i t u o i s a c e r doti... 4 en o nc ' c h i l i s e p p e l l i s c a . Ed a l l i b r od i I s a i ac o n s o l a z i o n i . C o n s o l a te, consolate il mio popolo, 5 dice il nostro Dio. Parlate al cuore di Gerusalemme e proclamatele che il tempo della sua servit finito, che la sua iniquit 6 stata scontata, che ha ricevuto dalla mano di.... doppio castigo per tutti i suoi peccati. Una voce grida:. 7 Nel deserto preparate la via di.... nei luoghi aridi appiana la strada per il nostro Dio. Ogni valle sia colmata, 8 ogni monte e colle sia abbassato, il terreno accidentato diventi uniforme, quello scosceso una pianura, 9 onde appaia la gloria di.... Ma tu, Israele, sei il mio servo, Giacobbe che ti ho scelto, 10 discendente di Abramo, il mio amico. Io ti ho preso dall'estremit della terra, dal suo angolo pi remoto 1 1t i h oc h i a ma t oet i h od e t t o : Mi os e r v os e i t u ! T i h os c e l t o e non ti ho r e s p i n t o ! (Is, 49, 7c, 13-17) 1 P e r c h . . . . f e d e l e , p e r c h i l S a n t o d i I s r a e l e t i h a s c e l t o . 2 T r i p u d i a t e , mo n t i , p e r c h D i o h a c o n s o l a t o i l s u o p o p o l o e de b b e c o mp a s s i o n e dei suoi umili. Sion ha detto:.. 3 mi ha abbandonato, Adonai mi ha dimenticato! Si dimentica, forse, una donna del suo bambino, una madre del figlio del suo seno? 4 Ma anche se costoro si dimenticassero, io non ti dimenticher. Ecco: ti ho inciso sulle mie mani, 5 le tue mura sono sempre davanti a me. I tuoi costruttori precedono quelli che ti distruggono, i tuoi devastatori 6 s i a l l o n t a n a n o d a t e . (Frammento 3) Is., 43, 1-2

1 Eo r a c o s d i c e . . . c h e t i h a c r e a t o , o G i a c o b b e , c h e t i h a p l a s ma t o , o I s r a e l e ! 2 Non temere, perch io ti riscatto, ti chiamo per nome: tu sei mio! 3 Dovessi tu camminare sull'acqua, sarei con te, i fiumi non ti s o mme r g e r a n n o ! (Frammenti 4-5) Is., 43, 4b6 1 D a r u o mi n i i nt u a v e c e e n a z i o n i i nc a mb i o d e l l a t u a v i t a . 2 Non temere, perch io sono con te: dall'Oriente far venire la tua stirpe, dall'Occidente io ti raduner. 3 Dir al nord: - Dammelo! e al sud: - Non lo trattenere! Fa venire i miei figli da lontano e le mie figlie dall'estremit della terra),. (Frammenti 6-7) Is-, 51, 22-23 1 Cos dice il tuo Adonai...., il tuo Dio che difende il suo popolo E c c o , i o p r e n d o dalla tua mano 2 la coppa dello stordimento, il calice della mia ira. Tu non ne berrai pi! 3 L o p o r r i nma n o a c h i t i h a t o r me n t a t o . . . (Frammenti 8-11) Is-, 52, 1-3; 54, 4-101 1-2 D e s t a t i , d e s t a t i ! Rivestiti della tua magnificenza, Sion, indossa gli abiti pi belli, Gerusalemme, citt santa! Perch 3 mai pi entreranno in te l'incirconciso e l'impuro. Scuotiti dalla polvere, alzati, siediti, Gerusalemme, sciogliti 4 i lacci del collo, figlia di Sion, prigioniera! Poich cos dice.... Gratuitamente s i e t e s t a t i v e n d u t i , s a r e t e r i s c a t t a t i s e n z a d e n a r i 5 Non temere, poich non dovrai pi arrossire, non vergognarti, perch non sarai pi disonorata, 6 dimenticherai l'onta della tua giovinezza, non ricorderai pi il disonore della tua vedovanza. Poich il tuo marito il tuo creatore, .... 7 degli eserciti, il suo nome; tuo redentore il Santo di Israele, sar chiamato Dio di tutta la terra. Qual donna abbandonata

8 e afflitta ti ha chiamato.... Come pu essere ripudiata la moglie della giovent? Dice.... tuo Dio. 9 Per un breve istante ti ho abbandonata, ma ti riprender con immensa misericordia. In un impeto di collera ti ho nascosto per un poco 10 la mia faccia, ma con amore eterno ho avuto misericordia di te, dice.... il tuo redentore. Questo per me come ai giorni di No: come 11 giurai che le acque di No non passeranno pi sulla terra, cos giuro di non adirarmi pi contro di te, di non minacciarti pi. 12 Anche se i monti si movessero, anche se vacillassero i colli, non si a l l o n t a n e r e b b e d a t e i l mi o a mo r e , n s a r e b b e r i mo s s o i l mi o p a t t o d i p a c e . . . 13 parole di conforto e gloria grande; scritto in... 14 tra coloro che amano... non pi dal tempo... 15 Belial per opprimere i suoi servi con... 16 gioir... sollever colei che siede... TESTIMONIA 1 E . . . . p a r l a Mo s , d i c e n d o : T uh a i u d i t o l a v o c e d e l l e p a r o l e 2 di questo popolo che essi hanno rivolto a te: in tutto quello che hanno detto, hanno parlato bene! 3 Potesse il loro cuore essere sempre cos nel temere me e nell'osservare tutti 4 i miei precetti in tutti i giorni: essi e i loro figli sarebbero perennemente felici! 5 In mezzo ai loro fratelli susciter per loro un profeta come te e porr le mie parole 6 sulla sua bocca affinch dica loro tutto ci che gli prescriver. E se qualcuno 7 non ascolter le mie parole che il profeta proferir in mio nome, io 8 g l i e n e c h i e d e r c o n t o . 9p r o n u n c i a l l o r ai l s u op r o v e r b i o , e d i s s e : O r a c o l od i B a l a a m, f i g l i od i B e o r , oracolo del forte

10 dall'occhio perfetto, oracolo di colui che ascolta le parole di Dio di colui che conosce la scienza dell'Altissimo di colui 11 che vede la visione di Shaddai di colui che cade e gli si apre l'occhio. Lo vedo ma non ora, 12 lo contemplo ma non vicino:, una stella fa strada da Giacobbe uno scettro si leva da Israele, spezzer 1 3 l e t e mp i e d i Mo a bt r a f i g g e r t u t t i i f i g l i d i S e t . 1 4 Es ud i L e v i , d i s s e : Date a Levi i tuoi tummim i tuoi urim all'uomo, tuo fedele, che 15 tu hai tentato a Massa e con il quale hai litigato presso le acque di Meriba; colui che disse a suo padre 16 e a sua madre: " Non ti conosco ", non riconobbe pi i suoi fratelli e volle ignorare 17 suo figlio. Poich ha osservato la tua parola e ha custodito il tuo patto. Essi fanno risplendere a Giacobbe i tuoi giudizi, 18 la tua legge a Israele; offrono profumo alle tue narici e olocausto sul tuo altare. 19 Benedici.... la sua forza e gradisci l'opera delle sue mani, spezza le reni dei suoi avversari, e i suoi nemici 2 0 n o nr i s o r g a n o p i . 21 Allorch Giosu termin di lodare e di ringraziare con i suoi salmi, 2 2 d i s s e : Ma l e d e t t o l ' u o mo c h e r i c o s t r u i r q u e s t a c i t t ! S u l s u o p r i mo g e n i t o 23 egli la fonder e sul suo figlio minore alzer le sue porte! Ecco un uomo maledetto, uno di Belial, 24 avanza qual rete da uccellatore per il suo popolo, una rovina per tutti i suoi v i c i n i . A v a n z e r 25 divenendo loro due strumenti di violenza. Ritorneranno e ricostruiranno 26 questa citt e innalzeranno per essa un bastione e delle torri, per farne una fortezza di empiet, 27 un grande male in Israele e una cosa o r r i b i l e i nE f r a i me i nG i u d a

28 e commetteranno una profanazione sulla terra, una grande vergogna fra i figli di Giacobbe 29 (e verseranno) sangue come acqua sulle mura della figlia di Sion e nel recinto d i G e r u s a l e mme . P A R O L ED I MO S E 1 L'anno quarantesimo dopo che i figli di Israele erano usciti dal paese d'Egitto, l'undicesimo mese, 2 i l p r i mo g i o r n o d e l me s e , D i o c h i a m Mo s e g l i d i s s e : C o n v o ca tutta l'assemblea e sali sul monte Nebo e stai l 3 con Eleazaro, figlio di Aronne. Interpreta ai capi famiglia dei leviti e a tutti i sacerdoti, e prescrivi ai figli 4 di Israele le parole della legge che io ti ho prescritto sul monte Sinai di promulgare loro. Promulgalo tutto alle loro orecchie: 5 quanto io esigo da loro buono. Prendi il cielo e la terra quali testimoni contro di loro. Essi infatti non ameranno 6 quanto io ho ordinato loro e ai loro figli per tutti i giorni che essi vivranno sulla terra. Poich io annunzio 7 che mi abbandoneranno e sceglieranno gli idoli delle nazioni, le loro abominazioni, i loro errori, e serviranno 8 agli idoli, che saranno (per essi) una trappola e un tranello; violeranno la festa, la luna nuova e il sabato nonostante le parole di questo patto che 9 oggi ti ordino di prescrivere loro; li colpir con una grande piaga in mezzo al paese di cui stanno per prendere possesso attraversando 10 il Giordano. Allora verranno contro di loro tutte le maledizioni e li inseguiranno fino a che periranno e 11 saranno sterminati. Essi sapranno che a loro riguardo si realizzata la v e r i t . Mo s a l l o r a c h i a m E l e a z a r o , f i g l i o 12 di Aronne, e Gios u , f i g l i od i N u n , ed i s s el o r o : D i t et u t t el ep a r o l ed e l l a legge fi n o a l l a f i n e .

Capitolo 2 1 T a c i , I s r a e l e , e a s c o l t a ! O g g i t ud i v e n t i u np o p o l o p e r D i o , i l t u o D i o ! O s s e r v a i miei precetti, i miei statuti e le mie prescrizioni che 2 oggi ti prescrivo di compiere mentre stai per attraversare il Giordano affinch ti dia citt grandi 3 e belle, e case piene di ogni genere di beni, vigne e oliveti che tu non hai piantato, cisterne scavate, che tu non 4 hai scattato, affinch tu mangi e sii sazio. Guarda che il tuo cuore non si insuperbisca e non dimenticare quanto oggi ti prescrivo: 5 p o i c h l u i s a r l a t u a v i t a e l a t u a l o n g e v i t . P o i Mo s c h i a m i f i g l i d i I s r a e l e e d i s s e l o r o : S o n o o r a q u a r a n t a 6 anni dacch siamo usciti dalla terra d'Egitto, e proprio oggi Dio, il nostro Dio, ha proferito, di sua bocca, queste parole, 7 tutti i suoi giudizi e tutti i suoi precetti. Come potrei, io da solo, portare il vostro fardello, il vostro carico e comporre le vostre controversie? Dunque giunto 8 il giorno di stringere per voi il patto e di promulgare la via sulla quale dovrete camminare; designate delle persone sagge che si interessino poi di spiegare, 9 sia a voi che ai vostri figli, tutte queste parole della legge. Guardatevi bene, per voi stessi, dal trasgredirle, affinch non si incendi e infiammi la collera 10 del vostro Dio contro di voi e vieti ai cieli, in alto, di versare su di voi la pioggia, e vieti alle acque, in basso, di procurarvi 1 1 i l r a c c o l t o . EMo s d i s s e p u r e a i f i g l i d i I s r a e l e : E c c o l e p r e s c r i z i o n i c h e D i o vi ha prescritto di compie r e . Capitolo 3

1 O g n i s e t t e a n n i o s s e r v e r a i i l s a b a t o d e l l a t e r r a . Q u a n to produrr da se sola la terra, durante il sabato, ti servir di nutrimento: a te, al tuo bestiame e alle bestie selvagge, 2 ci servir di nutrimento. Quanto rester in eccedenza sar per i poveri tra i tuoi fratelli, che si trovano nella terra. Nessuno seminer il suo campo, n poter la sua vigna; 3 nessuno mieter ci che produrranno i grani caduti dalla sua messe precedente; nessuno ammasser qualcosa. Osserva tutte queste parole del patto, 4 mettendole in pratica... In quest'anno tu rimetterai anche i debiti. 51 Ogni creditore che ha prestato qualcosa a qualcuno o ha un'ipoteca sul suo fratello, rimetter al suo prossimo: poich la rimessa dei debiti proclamata 6 in onore di Dio, del vostro Dio. Egli esiger la restituzione dallo straniero, ma non dal suo fratello. Giacch in quest'anno 7 Dio vi benedir perdonando le vostre colpe... 8 o g n i a n n o , a l s e t t i mo me s e , n e l d e c i mo g i o r n o d e l me s e 9 Poich i vostri padri vagarono 10 nel deserto fino al decimo giorno del settimo mese... Nel decimo giorno del mese, 11 ogni lavoro sar vietato; e nel decimo giorno del mese, si far l'espiazione... Capitolo 4 1 e nell'assemblea degli di, nell'associazione dei santi e in... per ottenere il perdono per la casa di Israele e per la terra. 2 Egli prender del suo sangue e lo verser sulla terra... 3 per noi e per loro si compir il rito espiatorio e saranno perdonati: questo quanto farete qual profumo soave per Jahweh: 4 s t a t u t o p e r p e t u o p e r l e v o s t r e g e n e r a z i o n i . En e l g i o r n o . . . 5 i l s a c e r d o t e p r e n d e r i f i g l i d i I s r a e l e 6-7 p e r l ' a n n o . . . l a p e r s o n a c h e 8 s u l l i b r o d i i l s a c e r d o t e 9 e poser la sua mano sul capo...

10 - 1 1 d e i d u e c a p r i . APOCRIFI DELLA GENESI Capitolo 2 1 Ecco, pensai allora in cuor mio, che la concezione viene dai vigilanti e dal seme dei santi, e che questo bambino assomiglier forse ai giganti. 2 E a causa di questo bambino cambi, in me, il mio cuore. 3 Allora, io Lamec, inquieto, mi precipitai verso Bit-Enosh, mia moglie, e le d i s s i : . . . 4 per l'Altissimo, per il Signore della grandezza, per il Re di tutti i secoli... 5 figli del cielo (giurami) di dirmi tutto con verit, se... 6 con verit e senza menzogna dimmi... 7 per il Re di tutti i secoli, fino a quando tu mi parlerai con verit e senza menzogna... 8 Allora Bit-Enosh, mia moglie mi parl con molta veemenza e... 9 e de s s a d i s s e : Omi o f r a t e l l o , o mi o s i g n o r e ! R i c o r d a i l mi o p i a c e r e . . . 10 il tempo e il mio soffio nel suo involucro. Ed io ti far conoscere tutto con v e r i t . . . . 11 E allora il mio cuore, dentro di me, cambi grandemente. 12 Quando Bit-Enosh, mia moglie, vide che il mio viso era cambiato... 13 allora essa riprese coraggio, seguit a parlarmi e mi d i s s e : O mi os i g n o r e , o mio fratello! Ricorda 14 il mio piacere. Io ti giuro per il grande Santo, per il Re del cielo... 15 che questo seme (viene) proprio da te, che da te e questa concezione e da te la piantagione di (questo) frutto... 16 e non da qualche estraneo, non da un vigilante n da alcun figlio del cielo... Perch 17 il tuo viso ha cambiato cos e s' alterato, e il tuo spirito cos depresso?... 1 8 I o t i p a r l o c o nv e r i t !

19 Allora io, Lamec, corsi da Matusala, mio padre, e gli raccontai tutto e gli domandai di andare a trovare Enoc 20 suo padre, per sapere da lui tutto con certezza, giacch egli era un amico (di Dio) e oggetto della sua benevolenza... 21 e aveva ereditato il destino dei santi che gli raccontavano tutto. E quando Matusala ud le mie parole... 22 and a trovare Enoc, suo padre, per sapere da lui tutto con verit... 23 sua volont. And all'estremit della terra di Parwaim, e l lo trov Enoc... 2 4 Ed i s s e a E n o c , s u o p a d r e : Omi o p a d r e , o mi o s i g n o r e, ecco che sono venuto da te... 25 e ti dico di non irritarti contro di me per quanto sono venuto a dirti... Capitolo 3 3 poich nei giorni di Jared, mio padre... Capitolo 4 - 5 3 Io, Enoc... 4 non dai figli del cielo, ma da Lamec, tuo figlio... 9 ora io ti dico... e a te io rendo noto... 10 va', di' a Lamec, tuo figlio... 24 E allorch Matusala ud queste cose... 25 disse... a Lamec, suo figlio... 26 E allorch io, Lamec,... 27 colui che estrasse da me... Capitolo 6 2 e in tutti i miei giorni dissi la verit... 6 io, No, sono un uomo... Capitolo 7 1 L a t e r r a e t u t t o q u a n t o e r a i ne s s a , i nq u e i g i o r n i 7 mi rallegrai alle parole del Signore dei cieli...

Capitolo 10 1 2 l ' a r c a s i f e r m s ud i u n o d e i mo n t i d e l l ' A r a r a t 13 per tutta la terra compii il rito espiatorio... 14 bruciai incenso sull'altare... Capitolo 11 17 non berrete alcun sangue... Capitolo 12 10 e (Shem) divenne padre di Arpakshad, due anni dopo il diluvio... tutti i figli di Shem... 11 Put e Canaan... 13 Io e i miei figli iniziammo a coltivare la terra; e piantai una vigna sul monte Lubar e dopo quattro anni mi produsse del vino 15 e iniziai a berlo nel primo giorno del quinto anno... 16 Chiamai i miei figli e i figli dei miei figli e tutte le nostre donne e le loro sorelle, ci radunammo insieme e andammo... 17 al Signore dei cieli, al Dio Altissimo, al Grande Santo, che ci liber dalla distruzione... Capitolo 16 1 1 t u t t a l a t e r r a s e t t e n t r i o n a l e f i n o a r a g g i u n g e r e 12 questo confine ( costituito dalle) acque del Mare G r a n d e 16 il fiume Tina... Capitolo 17 8 a occidente, ad Assur fino a raggiungere il Tigri... 9 ad Aram, la terra che... fino a raggiungere il capo... questo il monte Tr, attravers questa parte verso occidente, fino a raggiungere... 11 e sul capo delle tre parti... per Arpakshad... 16 ... il nord-est lo diede a Gomer, fino a raggiungere il fiume Tina; e il suo giro v e r s o Ma g o g

Capitolo 19 7 e l i n n a l z a i u na l t a r e e l i n v o c a i i l n o me d i D i o e d i s s i : T us e i 8p e r me i l D i o e t e r n o . . . . F i n o ad allora non ero mai pervenuto al monte sacro. E mi dirigevo 9 verso... e me ne andai verso meridione... fino a quando raggiunsi Hebron; in quel tempo Hebron era gi stato edificato. Io vi rimasi due anni. 10 Ma in tutto questo paese ci fu una fame, e io sentii che in Egitto c'era del grano e cos mi avviai 11 per entrare nella terra d'Egitto... Raggiunsi il fiume Karmon, uno dei 12 bracci del fiume che... Allora noi abbandonammo il nostro paese; attraversai i sette bracci di questo fiume, che... 13 - 14 Attraversammo (il confine) del nostro paese ed entrammo nel paese dei figli di Ham, il paese d'Egitto. Ed io, Abramo, nella notte in cui entrammo in Egitto ebbi un sogno: e nel mio sogno osservai che c'era un cedro e una palma 15 molto bella; vennero delle persone con l'intento di tagliare e sradicare il cedro per lasciare soltanto la palma. 1 6Mal ap a l mag r i d e d i s s e : N o nt a g l i a t e i l c e d r o ! P o i ch chiunque getter a t e r r a i l c e d r o , s a r ma l e d e t t o ! Eg r a z i e a l l ' a i u t o d e l l a p a l ma , i l c e d r o fu lasciato (in vita), 17 non fu tagliato. E durante la notte mi destai dal mio sonno, e dissi a mia mo g l i e , S a r a i : H o a v u t o u ns o g n o 18 e sono spavent a t oac a u s ad i q u e s t os e g n o . L e i mi r i s p o s e : R a c c o n t a mi i l t u o s o g n o a f f i n c h i o l o c o n o s c a . Eio mi misi a narrarle questo sogno. 1 9P o i l ema n i f e s t a i i l s i g n i f i c a t od i q u e s t os o g n oe l e d i s s i : . . . c h e c e r c h e r d i uccidermi e di lasciare in vita te! Ora questo il favore 2 0c h et umi d e v i f a r e : i nq u a l s i a s i l u o g oa n d r e mo , t ud i r a i d i me : E mio f r a t e l l o a l l o r a i o v i v r g r a z i e a l t u o a i u t o e l a mi a v i t a s a r s a l v a t a g r a z i e a t e .

2 1 Ma s e t un o nd i r a i d i me : E mi o f r a t e l l o e s s i c e r c h e ranno di portarti via da me e d i u c c i d e r mi . Ei nq u e l l a n o t t e S a r a i p i a n s e a c a u s a d e l l e mi e p a r o l e 22 e cos Sarai non voleva pi andare in direzione di Soan 23 con me perch nella sua anima aveva molta paura che qualcuno la vedesse... Ed o p o q u e s t i c i n q u e a n n i 24 tre uomini (appartenenti) ai grandi d'Egitto vennero da parte del Faraone di Soan a proposito delle cose mie e a proposito di mia moglie. Essi diedero 25 a me molti doni e mi chiesero bont, sapienza e verit. E in loro presenza io lessi il libro delle parole di Enoc ... 26 e durante la fame che... e non... e vennero nel luogo per... a l e i . . . l e p a r o l e d i 27 con abbondanza di cibo e di bevanda... il vino... Capitolo 20 2 c o me s p l e n d e n t e e b e l l o l ' a s p e t t o d e l s u o v i s o e c o me 3 e come soffice la capigliatura della sua testa! Quanto sono graziosi i suoi occhi, quanto piacente il suo naso e tutto lo splendore 4 del suo viso...! Quanto grazioso il suo petto e quanto lei bella in tutto il suo biancore! Quanto sono belle le sue braccia, quanto le sue mani sono 5 perfette! Come grazioso tutto l'aspetto delle sue mani! Quanto sono gentili i palmi delle sue mani e quanto lunghe e sottili le dita delle sue mani! E i suoi piedi, 6 come sono belli! Quanto sono perfette le sue gambe! Nessuna vergine, nessuna sposa, che entra nella camera nuziale sar mai pi bella di lei. Pi di tutte 7 le donne piena di bellezza, superiore a quella di tutte le donne la sua bellezza. E in lei tutta questa bellezza accompagnata da molta sapienza, e tutto quello che ha 8 proprio amabile! Allorch il re ud le parole di Horqanosh e le parole dei suoi due compagni - tutti e tre infatti avevano parlato a una sola bocca - si infiamm d'amore per lei e ordin

9 che gli fosse subito condotta. Appena la vide, fu rapito dalla sua bellezza. La prese per s come una sua moglie; cerc di uccidermi ma Sarai disse 1 0 a l r e : Ami o f r a t e l l o ! Ec o s , g r a z i e a l e i i o f u i t r a t t a t o b e n e . I o , A b r a mo , f u i lasciato (in vita) grazie a lei, non fui ucciso. Ma io piansi 11 amaramente, io Abramo e con me Lot figlio di mio fratello, piansi amaramente in quella notte, poich con la violenza mi era stata tolta Sarai. 12 In quella notte pregai, implorai, supplicai e dissi pieno di afflizione, mentre colavano le mie lacrime: Sii tu benedetto, Dio Altissimo, mio Signore per tutti 13 i secoli poich tu sei il Signore e il Sovrano di tutte le cose, e tu hai potere su tutti i re della terra, e su tutti loro eserciti il giudizio. Adesso, 14 o mio Signore, davanti a te porto la mia lamentazione contro il faraone di Soan, re d'Egitto, giacch mia moglie mi fu tolta con la forza! Fammi giustizia contro di lui e mostrami la tua grande mano 15 contro di lui e contro tutta la sua casa: in questa notte egli non abbia il potere di contaminare mia moglie, che egli mi port via, e si sappia, o mio Signore, che tu sei il Signore di tutti i re 16 della terra. Piansi e tacqui. In quella notte, il Dio Altissimo, gli invi uno spirito malefico per colpire di mali sia lui che tutto il personale della sua casa. Era uno spirito cattivo 17 che lo colp con tutto il personale della sua casa: egli non pot avvicinarla e non la conobbe, sebbene sia rimasto con lei 18 due anni. Alla fine dei due anni, le piaghe e i mali si aggravarono e peggiorarono contro di lui e contro tutto il personale di casa sua. Allora diede ordine 19 di chiamare tutti i sapienti dell'Egitto, tutti gli incantatori e tutti i medici dell'Egitto (per vedere) se potevano guarirlo da questo male che affliggeva lui e il personale 20 della sua casa. Ma tutti i medici e gli incantatori e tutti i sapienti non riuscirono a guarirlo, poich questo (stesso) spirito li colp tutti

21 e fuggirono. Allora venne da me Horqanosh e mi domand di venire a pregare per 22 il re e imporre le mie mani su di lui, affinch vivesse, avendomi egli visto in sogno. Ma Lot gl i r i s p o s e : A b r a mo , mi o z i o , n o np u p r e g a r e p e r 23 il re, fino a quando con lui Sarai, sua moglie. E ora v a dire al re che rinvii s u a mo g l i e l u n g i d a s , a l s u o ma r i t o . A l l o r a e g l i p r e g h e r p e r l u i e v i v r . 24 Allorch Horqanosh ud le parole di L o t , a n d d a l r e e g l i d i s s e : T u t t e q u e s t e piaghe e questi mali 25 dai quali e colpito e tormentato il re, mio signore, sono causati da Sarai, la moglie di Abramo. Sia restituita Sarai ad Abramo, suo marito, 26 e si allontaner da te questo male e anc h e l os p i r i t od i p u r u l e n z a . C o s e g l i mi c h i a m a s e mi d i s s e : C h e c o s a mi h a i t uf a t t o a p r o p o s i t o d i S a r a i ? T umi 2 7d i c e v i : E mi as o r e l l a , me n t r el e i t u amo g l i e , ei ol ap r e s i p e rmec o me moglie. Ecco tua moglie, portala via! V via, allontanati da 28 ogni citt d'Egitto! E ora prega per me e per la mia casa affinch sia da noi s c a c c i a t o q u e s t o s p i r i t o ma l i g n o . I o p r e g a i p e r l u i e p e r i s u o i g r a n d i , 29 imposi le mie mani sulla sua testa e spar da lui il male che (lo) colpiva, fu scacciat o d a l u i l o s p i r i t o ma l i g n o , e de g l i v i s s e . I l r e s i a l z e mi f e c e s a p e r e 30 E il re mi assicur con giuramento che egli non l'aveva toccata; poi mi present 3 1 S a r a i . I l r e l e d i e d e mo l t o a r g e n t o e o r o e mo l t i v e s t i t i d i b i s s o e d i p o r p o r a 32 davanti a lei, e anche Agar... e ordin di farmi scortare da uomini che mi accompagnassero fuori dell'Egitto... 33 E io, Abramo, partii con greggi molto numerosi e anche con argento e oro. Salii dall'Egitto, e Lot, 34 figlio di mio fratello, era con me. Anche Lot aveva acquistato numerosi greggi e aveva preso una moglie dalle figlie d'Egitto. Io mi accampavo con lui,

Capitolo 21 1 in ogni luogo in cui gi (antecedentemente) avevo posto l'accampamento, fino a che giunsi a Betel, il luogo in cui avevo edificato un altare; lo edificai una seconda volta 2 e offrii su di esso olocausti e una oblazione al Dio Altissimo, e l invocai il nome del Signore dei secoli, lodai il nome di Dio e benedissi 3 Dio, e l davanti a Dio, lo ringraziai per tutti i greggi e i beni che mi aveva elargito, perch mi aveva fatto del bene e mi aveva fatto ritornare 4 in questo paese in pace. 5 Dopo quel giorno, Lot, si separ da me per la condotta dei nostri pastori, se ne part e si install nella valle del Giordano, e tutti i suoi greggi 6 con lui; io aggiunsi ancora molto a quanto possedeva. Pascolando i suoi greggi, egli giunse fino a Sodoma; e a Sodoma si costru una casa 7 e qui abit. Io, invece, abitavo sulla collina di Betel, spiacente che Lot, figlio di mio fratello, si fosse separato da me. 8ED i omi a p p a r v e i nu n av i s i o n e n o t t u r n ae mi d i s s e : S a l i d u n q u e aR a ma t Hasor che a settentrione 9 di Betel, luogo ove tu abiti. Alza i tuoi occhi e guarda a levante e a ponente, a mezzogiorno e a settentrione, contempla tutto 1 0q u e s t op a e s e c h e i o d o a t e e a l l a t u a d i s c e n d e n z a p e r t u t t i i s e c o l i . I l g i o r n o seguente io salii a Ramat-Hasor e da questa altezza vidi il paese 11 dal fiume dell'Egitto fino al Libano e a Sanir, dal Grande Mare fino all'Hauran, tutta la terra di Gebal fino a Kadesh e tutto il grande deserto 1 2ao r i e n t ed iH a u r a n ed iS a n i rf i n oa l l ' E u f r a t e .E mid i s s e : A l l at u a discendenza io dar tutto questo paese! Lo erediteranno per tutti i secoli. 13 E moltiplicher la tua discendenza come la polvere della terra che nessun uomo pu contare: anche la tua discendenza non si potr contare. Alzati, va, parti

14 e vedi quanto grande la lunghezza (di questo paese) e la sua larghezza: infatti a te e alla tua discendenza dopo di te che io la d o p e r t u t t i i s e c o l i . 15 E cos io, Abramo, partii per percorrere e vedere il paese. Iniziai il percorso dal fiume Ghihon e avanzai lungo il mare fino a 16 raggiungere il monte Tora; poi percorsi la riva di questo Grande Mare salato e andai lungo il monte Tora verso oriente, secondo la larghezza del paese, 17 fino a raggiungere il fiume Eufrate; poi camminai lungo il corso dell'Eufrate fino a raggiungere, a oriente, il Mar Rosso; e seguii la riva 18 del Mar Rosso fino a raggiungere il golfo del Mare dei Giunchi che parte dal Mar Rosso; poi andai verso sud fino a raggiungere il fiume Ghihon. 19 In fine ritornai e giunsi a casa mia in pace, e trovai tutta la mia gente in buona salute. Allora andai ad abitare presso le querce di Mamre, che sono a Hebron, 20 cio a nord-est di Hebron. L edificai un altare e offrii su di esso un olocausto e una oblazione al Dio Altissimo; l mangiai e bevvi, 21 io e tutta la gente di casa mia. Mandai un invito a Mamre, a Arnem e a Eshkol, i tre fratelli amorrei, miei amici e mangiarono 22 insieme a me e bevvero insieme a me. 23 Prima di quei giorni vennero Kedorlaomer, re di Elam, Amrafel, re di Babilonia, Ariok, re di Cappadocia, Tideal, re dei Goim, 24 che tra i due fiumi, e fecero la guerra contro Bera, re di Sodoma, contro Birsha, re di Omram, contro Shinab, re di Adma, 25 e contro Shemjabad, re di Seboin, e contro il re di Bela. Tutti costoro si erano alleati per dare battaglia nella valle di Siddim. Ora il re 26 di Elam e i re che erano con lui prevalsero sul re di Sodoma e su tutti i suoi alleati e imposero un tributo. Per dodici anni, avevano 27 versato il loro tributo al re di Elam, ma durante il tredicesimo si ribellarono contro di lui. Perci, nel quattordicesimo anno, il re di Elam prese tutti

28 i suoi alleati e salirono per la strada del deserto colpendo e razziando a partire dal fiume Eufrate. Colpirono i Refaim che erano a Ashtara 29 di Qarnain e i Zunzemim di Ammon, gli Emim di Shaweh-Haqeriot e gli Horiti delle montagne di Gebal, fino a raggiungere El 30 Paran che nel deserto. Poi tornarono indietro e colpirono gli Amorrei che abitavano a Haseson-Tamar. 31 Allora il re di Sodoma usc a incontrarli, e con lui era il re di Omram, il re di Adma, il re di Seboim e il re di Bela; e diedero battaglia, 32 nella valle di Siddim, contro Kedorlaomer, re di Elam, e i re che erano con lui. Il re di Sodoma fu vinto e fugg, il re di Omram 33 cadde nelle fosse di bitume...; il re di Elam prese tutti i beni di Sodoma e di... 34 Omram ...; e presero prigioniero Lot, figlio del fratello Capitolo 22 1 di Abramo, che abitava a Sodoma come essi, e cos tutti i suoi beni. Ma un pastore 2 del gregge che Abramo aveva dato a Lot sfugg di tra i prigionieri e and da Abramo. Allora Abramo 3 abitava a Hebron; e l'inform che Lot, figlio di suo fratello, era stato catturato e con lui tutti i suoi beni, ma che non era stato ucciso; e che 4 i re avevano preso la strada della Valle Grande, verso la loro citt, facendo prigionieri, razziando, distruggendo, uccidendo, e che proseguivano 5 verso la citt di Damasco. Abramo pianse su di Lot, figlio di suo fratello. Poi Abramo riprese coraggio: 6 si alz e scelse, tra i suoi servi, trecento e diciotto uomini eccellenti in combattimento; Arnem, 7 Eshkol e Mamre partirono con lui. Li insegu fino a raggiungere Dan e li trov

8 accampati nella valle di Dan. Si lanci su di loro durante la notte da tutte le quattro parti contemporaneamente e fece una carneficina 9 di essi nel corso della notte: li batt e li insegu. Tutti fuggirono davanti a lui, 10 fino a quando giunsero a Helbon, posto a nord di Damasco. Tolse loro tutto quanto avevano catturato, 11 tutto ci che avevano razziato e tutti i loro beni. Liber pure Lot, figlio di suo fratello, tutti i suoi beni; e tutti 12 i prigionieri che essi avevano fatto, egli li riport indietro. Il re di Sodoma, saputo che Abramo aveva riportato indietro tutti i prigionieri 13 e tutto il bottino, gli sal incontro e giunse a Salem, cio Gerusalemme. Ora Abramo si era accampato 14 nella Valle di Shawe, cio nella Valle dei Re, la Valle di Bet-Kerem. Melchisedec, re di Salem, port 15 da mangiare e da bere ad Abramo e a tutte le persone che erano con lui: egli era sacerdote del Dio Altissimo, e benedisse 16 Abramo dic e n d o : B e n e d e t t o s i a A b r a mo d a l D i o A l t i s s i mo , S i g n o r e d e l c i e l o e della terra! E sia benedetto il Dio Altissimo 1 7 c h e h a c o n s e g n a t o n e l l a t u a ma n o c o l o r o c h e t i o d i a n o ! E( A b r a mo) gli diede la decima di tutti i beni del re di Elam e dei suoi alleati. 1 8A l l o r ai lr ed i S o d o ma s ia v v i c i n a A b r a moeg l id i s s e : Mi os i g n o r e Abramo, 19 dammi le persone che mi appartengono, che sono prigioniere e che tu hai tolto al re di Elam! Quanto ai beni, 2 0 e s s i r e s t i n o t u t t i a t e ! . A b r a mo r i s p o s e a l r e d i S o d o ma : I n n a l z o , 21 oggi, la mia mano verso il Dio Altissimo, Signore del cielo e della terra: da un filo a una correggia di sandalo, 22 io non prender nulla di quanto ti appartiene, affinch tu non possa dire: D a i mi e i b e n i deriva tutta la prosperit 2 3d i A b r a mo ! E c c e t t o , t u t t a v i a , c i c h e h a n n o g i ma n g i a t o i mi e i g i o v a n i c h e mi accompagnano, ed eccetto la parte dei tre uomini che

24 sono venuti con me: essi hanno, infatti, potere sulla loro parte per dartela (o me n o ) . Abramo rese dunque tutti i beni e tutti 25 i prigionieri, dandoli al re di Sodoma. E tutti i prigionieri, originari di questo paese, che erano con lui, egli li rilasci 26 e li mand via. 27 Dopo questi fatti, Dio apparve ad Abramo in una visione e g l i d i s s e : E c c o che dieci anni 28 sono trascorsi dal giorno in cui tu sei uscito da Haran. Ne hai passati due qui, sette in Egitto, e uno, 29 dopo che sei ritornato dall'Egitto. Ebbene, ora esamina e fa il conto di tutto ci che hai, e vedi come sia raddoppiato e moltiplicato in rapporto a 30 tutto quello che part con te nel giorno della tua uscita da Haran. Non temere, o r a ! P o i c h i o s o n o c o nt e ! Ep e r t e i o s a r 31 sostegno e forza. Sar uno scudo sopra di te, ed espeller da te colui che pi forte di te, la tua prosperit e i tuoi beni 32 Si Moltip l i c h e r a n n og r a n d e me n t e . A b r a mor i s p o s e : Mi oS i g n o r eD i o , l a ricchezza e i beni abbondano presso di me. Ma a che mi servono 33 tutte queste cose, se io, allorch morir me ne dovr spogliare? Non ho figli, infatti, e uno dei miei domestici sar il mio erede: 3 4E l i e z e r , f i g l i od i Ma s h e q . . . s a r i l mi oe r e d e . Mae g l i g l i r i s p o s e : N o n costui che erediter da te, ma colui che uscir Capitolo 23 1 dai tuoi lombi, egli ereditier da te... LIBRO DEI MISTERI Capitolo 1 1-2 i mi s t e r i d e l l ' i n i q u i t

3 ed essi (gli empi) non hanno conosciuto il mistero futuro, non hanno compreso le cose passate, non 4 hanno conosciuto ci che verr su di loro, e non hanno liberato la loro anima dal mistero futuro. 5 Ecco per voi il segno che (ci) si avverer: quando i figli della perversit saranno rinchiusi, l'empiet indietregger davanti alla giustizia, come le tenebre indietreggiano davanti 6 alla luce; e come il fumo svanisce e non esiste pi, cos l'empiet svanir per sempre, e la giustizia, come il sole, si mostrer principio d'ordine 7 del mondo. Tutti coloro che (ingiustamente) detengono i misteri meravigliosi non esisteranno pi; la conoscenza riempir il mondo, e la follia non esister pi per sempre. 8 Questa parola sicuramente si realizzer, e questo oracolo veritiero. Vi sia noto, dunque, che (questo oracolo) irrevocabile. 9 Forse che tutti i popoli non odiano la perversit? E tuttavia per mezzo di tutti loro che essa si diffonde. Non forse dalla bocca di tutti i popoli che promana l'encomio della verit? 10 Ma c' un labbro o una lingua che aderisca ad essa? Qual popolo vorrebbe essere oppresso (da un popolo) pi forte di lui? 11 Chi vorrebbe vedersi spogliare, ingiustamente, dei suoi beni? Ma qual il popolo che non abbia oppresso un altro? Dov' quel popolo che non 12 ha s p o g l i a t o u na l t r o d e i s u o i b e n i ? Capitolo 2 1 - 2 per lui i conti sono soddisfacenti 3 le acque... qual il vantaggio per... 4 se non il benefico e il malefico, se... 5 non riuscir in nulla, cos ogni (persona) buona, i suoi beni... 6 venduti senza denaro e acquistati senza pagare, poich... 7 Che cosa sono i... se non tutti...

8 non sono equivalsi a... non uguaglier... 9 - 10 A tutti i popoli... 11 Dio conosce tutti... RACCOLTA DI PREGHIERE LITURGICHE (o Preghiera per il Giorno dell'espiazione) (Frammenti 1-2) 1 ... la festa della nostra pace... 2 nella stagione estiva, allorch affliggiamo le nostre anime nel tempo del solstizio 3 la terra in questa stagione... come la pioggia sull'erba 4 di generazione in generazione, sia benedetto Adonai che ci ha rallegrato... 5 - 6 Preghiera per il giorno dell'espiazione. Ricordati, Adonai... (Frammento 3) Capitolo 1 1 - 2 ... nella sorte del giusto, e agli empi la sorte 3 dell'empio verso le loro ossa una vergogna per ogni carne. Ma i giusti 4 il tempo della loro pace... ricchezza attraverso i cieli, e i prodotti della terra per mantenere in vita 5 secondo il tempo determinato... per sostentare le nostre anime secondo il tempo stabilito. Poich tu distinguerai tra il giusto e l'empio, tu darai gli empi quale nostro riscatto, i traditori 6 quale nostra redenzione, e fino allo sterminio tu colpirai tutti coloro che ci opprimono. Noi invece conf e s s e r e mo p e r s e mp r e i l t u o n o me p e r s e mp r e , 7p e r c h a p p u n t op e r q u e s t oc h e t uc i h a i c r e a t i . E c c op e r c h t i d i c i a mo s i i b e n e d e t t o ! Capitolo 2 1 tu hai creato il luminare grande per il periodo diurno e il luminare piccolo per il periodo notturno... 2 nessuno trasgredisce le loro leggi, ma tutti...

3 e il loro dominio si estende su tutto il mondo. Ma la posterit di Adamo non ha prestato attenzione a quanto tu le hai dato in eredit: essi non ti hanno conosciuto 4 ogni volta che tu hai parlato, hanno agito ampiamente in ogni cosa, non hanno prestato attenzione alla tua grande forza. Perci li hai respinti giacch non ami 5 la perversit e l'empio non potr sussistere al tuo cospetto. Ma nel tempo determinato dalla tua benevolenza, ti sei scelto un popolo, essendoti ricordato del tuo patto, 6 e lo hai destinato a essere santo per te, separato da tutti i popoli, per lui hai rinnovato il tuo patto (accompagnato) dalla visione della tua gloria e dalle parole 7 del tuo santo spirito, dalle opere delle tue mani e dallo scritto della tua destra, facendogli conos c e r e l e t u e g l o r i o s e i s t r u z i o n i e l e a s c e n s i o n i e t e r n e 8 Per essi hai suscitato un pastore fedele... PAROLE DEI LUMINARI Capitolo 1-2 7O h , A d o n a i , o p e r ad u n q u es e c o n d ol at u a , s e c ondo la grandezza della tua forza... 8 ai nostri padri nella loro ribellione, contro la tua bocca. Eri andato in collera contro di loro per distruggerli, ma poi hai avuto piet 9 di loro nel tuo amore per essi e a causa del tuo patto, poich Mos aveva chiesto perdono 10 per il loro peccato e affinch tutte le generazioni conoscano, per sempre, la tua grande forza e l'abbondanza della tua benevolenza. 11 Si allontani dunque dal tuo popolo, da Israele, la tua collera e il tuo furore verso tutti i loro peccati. 12 Ricordati delle meraviglie che tu hai compiuto davanti alle nazioni. 13 Il tuo nome, infatti, stato invocato su di noi... con tutto il cuore e con tutta l'anima, per radicare la tua legge nel nostro cuore,

14 sicch non scartiamo andando a destra o a sinistra. Poich tu ci guarisci dalla follia, dalla cecit e dalla demenza 15 del cuore... a causa dei nostri smarrimenti noi siamo stati venduti, e a causa delle nostre mancanze tu ci hai chiamati 16 ci libererai dal peccare contro di t e 17 e per farci intendere gli oracoli... 1 8 l i h a i f a t t i 19 e il loro agire... Capitolo 3 1 2-3 Ecco che al tuo cospetto tutti i popoli sono come un niente, sono valutati come una cosa vuota, come un nulla davanti a te. 4 Siamo stati chiamati unicamente dal tuo nome, per la tua gloria siamo stati creati e 5 ci hai costituiti tuoi figli agli occhi di tutti i popoli. Tu, infatti, hai chiamato Israele: 6 Mi o f i g l i o p r i mo g e n i t o , t ul ' h a i e d u c a t o c o me u nu o mo e d u c a 7 il proprio figlio; ci hai elevati, ci hai fatto crescere negli anni delle nostre generazioni 8 mal a t t i e ma l i g n e , f a me , s e t e , p e s t e , s p a d a 9 la fedelt del tuo patto. Poich tu ci hai scelto 10 - 11 come popolo da tutta la terra. Per questo hai versato su di noi il tuo furore e la tua indignazione con tutto l'ardore della tua collera e ci hai addoss a t o 12 - 13 che hanno scritto Mos e, i tuoi servi, i profeti, da te inviati per farci vedere le calamit future, 14 nella fine dei giorni. Poich... 15 e i nostri re. Poich... 16 per prendere le nostre figlie... 17 hanno corrotto... 1 8 i l t u o p a t t o e p e r 1 9 l a s t i r p e d i I s r a e l e

2 0 t us a r a i g i u s t o v e r s o Capitolo 4 1 2 - 3 in Gerusalemme, la citt da te scelta da tutta la terra 4 affinch il tuo nome vi si trovi per sempre. Giacch hai amato 5 Israele tra tutti i popoli, hai scelto la trib 6 di Giuda e hai stabilito il tuo patto in favore di David, affinch egli sia 7 come pastore, che sovrintende sul tuo popolo e sieda sul trono di Israele al tuo cospetto 8 tutti i giorni. Tutti i popoli hanno visto la tua gloria, 9 avendo tu manifestato la tua santit, in mezzo al tuo popolo, Israele, proprio a vantaggio del tuo grande nome: 10 essi hanno portato le loro offerte, argento, oro, pietre preziose 11 e tutte le specialit dei loro paesi, per onorare il tuo popolo, e 12 Sion, la tua citt santa, e il tuo magnifico tempio. Non c'era nemico, 1 3 n c o n t r a r i e t , ma s o l t a n t o p a c e e b e n e d i z i o n e 1 4 s i ma n g i a v a , c i s i s a z i a v a e s i i n g r a s s a v a Capitolo 5 1 2-3 h a n n o a b b a n d o n a t o l a s o r g e n t e d e l l e a c q u e v i v e e h a n n o s e r v i t o , s u l l a loro terra, un dio straniero, sicch la loro stessa terra 4 - 5 sub lo spavento dei loro nemici. Poich il tuo furore e gli ardori della tua collera con il fuoco della tua indignazione si sono rovesciati per trasformarla in deserto, 6 - 7 ove pi nessuno passa e nessuno ritorna. Ma ci malgrado, tu non hai respinto la stirpe di Giacobbe, non hai ripudiato Israele, 8 - 9 fino allo sterminio, infrangendo il tuo patto con lui. Poich tu, tu solo sei il Dio vivo e non ce n' altro all'infuori di te. Tu ti sei ricordato del tuo patto, 10 - 11 ci hai fatto uscire agli occhi dei popoli e non ci hai abbandonati tra le nazioni, bens hai avuto piet del tuo popolo, Israele, in mezzo a tutti

12 13 - 14 i paesi ove li avevi esiliati, facendoli ritornare in loro stessi per farli ritornare fino a te e obbedire alla tua voce, in conformit di tutto ci che hai prescritto per mezzo del tuo servo Mos. 15 - 16 Tu hai versato, infatti, su di noi il tuo spirito di santit e hai fatto ritornare a noi le tue benedizioni visitandoci nelle nostre tribolazioni 17 18 - 19 e drizzandoci con le tue correzioni formative. Se siamo giunti alle tribolazioni, ai flagelli e alle prove per mezzo del furore degli oppressori, perch avevamo noi stessi stancato Dio con le nostre perversit, con i nostri peccati avevamo afflitto la Rupe. 20 Ma tu non ci hai ridotto a servit, e per il nostro bene (ci hai fatto uscire) fuori dalle nostre vie (per e n t r a r e ) n e l l a t u a v i a 21 ma non abbiamo prestato attenzione ai tuoi precetti... Capitolo 6 1 2 - 3 tu ci hai sbarazzati di tutte le nostre colpe e ci hai purificati dal nostro peccato per un riguardo a te. Tua, Adonai, la giustizia, poich 4 - 5 tu hai fatto tutto ci. Ed ora, in questo giorno in cui s' umiliato il nostro cuore, abbiamo riconosciuto la nostra iniquit e l'iniquit 6 - 7 dei nostri padri dovuta alla nostra perversione e alla nostra inclinazione alla ribellione. Non abbiamo respinto le tue prove e la nostra anima non ha rifiutato i tuoi flagelli, spezzando 8 - 9 il tuo patto nella miseria dell'anima nostra, che tu ci hai fatto infliggere dai nostri nemici. Tu infatti hai fortificato il nostro cuore affinch annunziamo la tua potenza alle generazioni, per sempre. 10 - 11 Oh, Adonai, in conformit delle meraviglie (che) tu compi da una eternit a un'altra eternit, si allontani da noi la tua collera e il tuo furore. Guarda la nostra miseria, 12 13 la nostra pena e la nostra oppressione! Libera il tuo popolo, Israele, da tutti i paesi, vicini e lontani, ove tu l'hai relegato! 1 4 T u t t o c i c h e i s c r i t t o n e l l i b r o d e l l a v i t a 15 per servirti e per celebrare il tuo nome...

16 da tutti i loro oppressori... Capitolo 7 1 - 2 ch e c i h a n n o l i b e r a t o d a o g n i mi s e r i a . A me n , a me n 3-4 i n n i n e l g i o r n o d i s a b a t o . R i n g r a z i a t e , b e n e d i t e 5 continuamente il suo santo nome, annunciate 6 tutti i santi angeli del firmamento... e tutti... 7 ai cieli, la terra e tutti i suoi recessi, il grande abisso 8 e l'Abaddon, le acque e tutto ci che... 9 t u t t e l e s u e c r e a t u r e , c o s t a n t e me n t e p e r s e mp r e 10 - 11 Il suo santo nome, esultate per il Dio terribile. Ordinanze (Frammento 1) Capitolo 1 - 2 1 - 2 suoi precetti per espiare tutte le loro c o l p e 3 se, fuori di essa, qualcuno fa un'aia e un pressoio... 4 colui che non possiede nulla, potr mangiarne e raccoglierne per s e per la sua casa... 5 il campo, n potr mangiare a (piena) bocca, ma non potr portarne a casa sua per mettere, poich un'offerta a Jahweh. 6 A proposito del... denaro delle tasse che ognuno d come riscatto per la propria persona, mezzo siclo 7 solamente una sola volta, egli lo dar per tutta la sua vita. Venti ghera sono un siclo, secondo il siclo del santuario. 8 Per seicentomila: cento talenti; per tre (mila): la met di un talento; per cinquecento: cinque mine, duecentocinquanta cicli; 9 e per cinquanta: la met di una mina, o venticinque sicli. In totale cento talenti, trentacinque mine e la met 10 d'una mina... mille uomini per dieci mine... 11 cinque monete (fanno) un decimo di mina... 12 ciclo del santuario, la met di...

13 l'efa e il bat hanno lo stesso contenuto... 14 tre decimi di efa ... 15 16 1 7 s u l p o p o l o e s ud i l u i I s r a e l e , Mo s b r u c i... (Frammento 2-4) 1 - 2 Se... distruggono il guardiano di una famiglia... agli occhi di Israele. Tra gli stranieri non serviranno le nazioni... 3 Egitto, e ordin loro che nessuno sia venduto come vengono venduti gli schiavi. E... dieci uomini 4 e due sacerdoti; saranno giudicati davanti a queste dodici persone... 5 Se in Israele uno parla contro un altro indagheranno su quanto asseriscono le loro parole, e chiunque si ribella... 6 - 7 Sar messo a morte in quanto ag a mano alzata. Su di una donna non vi sar un abito maschile.Nessuno indosser un mantello femminile, n vestir la tunica di una donna, poich ci una cosa abominevole. 8 Allorch uno propaga una cattiva notizia sul conto di una vergine di Israele... egli l'ha presa, lo dica e lei sia esaminata 9 se o meno veritiera; e se egli non ha mentito a suo riguardo, lei sar messa a morte. Ma se... egli l'umili, sar multato di due mine 10 ed espulso per tutti i suoi giorni... (Frammento 5) Dio, ed essi morirono. L'interpretazio n e . . . i f i g l i d i L e v i n e l g i u d i z i o . Ea proposito di ci che ha detto... E allorch Mos prese... uscirono di l. L'interpretazione di questo passo il ricercatore della legge nell'angustia... ci che d i s s e Mo s OLOCAUSTO DEL SABATO ( F r a mme n t o A ) Del saggio. Canto per l'olocausto del sabato, per il settimo sabato, il sedici del secondo mese... Lodate Dio, angeli tutti...

17 Il quarto dei principi supremi benedir in nome della maest regale tutti coloro che camminano nella rettitudine con le sette parole della maest, benedir coloro che pongono le fondamenta della maest con le sette 18 parole meravigliose, e benedir tutti gli di che esaltano la conoscenza della sua verit con le sette parole di giustizia affinch (essi ottengano) le sue gloriose misericordie. 19 Il quinto dei principi supremi benedir in nome delle sue meraviglie tutti coloro che conoscono i misteri dei perfettamente puri con le sette parole della sublime 20 sua verit, benedir tutti coloro che accorrono verso il suo beneplacito con le sette parole meravigliose, e benedir tutti coloro che lo ringraziano con le sette parole di maest 21 affinch (ognuno giunga) a una maest meravigliosa. Il sesto dei principi supremi: benedir in nome delle potenze degli di tutti quanti sono potenti in intelligenza con le sette 22 parole delle sue potenze meravigliose, benedir tutti coloro che nella via sono perfetti con le sette parole meravigliose affinch (siano) costantemente con tutti gli di 23 eterni, e benedir tutti coloro che sperano in lui con le sette parole meravigliose affinch (ottengano) il ritorno delle sue misericordiose benevolenze. Il settimo dei principi supremi 24 benedir in nome della sua santit tutti i santi tra coloro che pongono le fondamenta della conoscenza con le sette parole della sua meravigliosa santit, benedir tutti coloro che esaltano 25 i suoi giudizi con le sette parole meravigliose affinch (siano) scudi robusti, e benedir tutti coloro che sono radunati dalla giustizia, che lodano la sua gloriosa regalit per tutti i secoli eterni, 26 con le sette parole meravigliose affinch (ottengano) la pace eterna. E tutti i principi supremi benediranno il Dio degli di in nome... e tutti i ( F r a mme n t o B )

1 - 2 ... i ministri della presenza gloriosa, nella dimora degli spiriti della conoscenza. Davanti a lui si prostrano i cherubini e benedicono, mentre si i n n a l z a i l s u o n o d e l l a b r e z z a d i v i n a 3 e v' un tumulto di acclamazioni mentre le loro ali fanno innalzare il suono della brezza divina. Al di sopra del firmamento, i cherubini benedicono l'immagine del carro trono 4 acclamano la maest del firmamento di luce al disotto della sede della sua gloria. Quando le ruote si mettono in marcia, angeli di santit ritornano ed escono tra 5 le ruote della sua gloria, come immagini di fuoco. Lo avvolgono spiriti di suprema santit, e immagini di rivoli di fuoco simili al vermiglio. 6 Creature splendenti, (indossanti) broccati, meravigliosi abiti multicolori, pi (splendenti) del sole puro, gli spiriti del Dio vivente, scortano continuamente la gloria dei carri 7 meravigliosi. E il suono della brezza di benedizione (si unisce) al tumulto della loro marcia, ed essi lodano la santit mentre ritornano sui loro passi. Quando si innalzano, essi si innalzano meravigliosamente, e quando si posano 8 e si arrestano, tace il suono delle esclamazioni di gioia e cos pure la brezza della benedizione divina in tutti gli accampamenti di Dio, mentre una voce di lode 9 di mezzo a tutte le loro truppe, in tutti i recensiti innalzano grida di a c c l a ma z i o n e , o g n u n o a l s u o p o s t o PREGHIERA DI NABUNAI 1 - 2 Parole della preghiera innalzata da Nabunai, re di Assiria e di Babilonia, il gran re, quando fu colpito da una infiammazione maligna per disposizione del Dio Altissimo , a T e i ma n . D a u n a i n f i a mma z i o n e ma l i g n a 3 - 4 io fui colpito per sette anni e lungi dagli uomini fui relegato; ma quando confessai i miei peccati e le mie colpe (Dio) mi concesse un esorcista. Era un uomo ebreo, uno degli esiliati di Babilonia,

5 il quale diede la sua spiegazione e comand con uno scritto di rendere onore, lode e gloria al nome del Dio Altissimo. E scrisse questo: 6 Allorch tu eri colpito da una infiammazione maligna nella citt di Teiman per disposizione del Dio Altissimo, 7 - 8 per sette anni hai pregato tutti gli di d'argento e d'oro, di bronzo, di ferro, d i l e g n o , d i a r g i l l a , p e n s a n d o c h e f o s s e r o d e g l i d i . . . . OROSCOPO I (Frammento 1) 1-2-3-4-5 Eu nu o mo c h e s a r l a r g h e , c i r c o l a r e 6 g r a d e v o l i , ma n o ni l r e s t o Capitolo 2 5 Le sue gambe sono lunghe e sottili e le dita dei suoi piedi 6 sottili e lunghe: egli appartiene alla seconda colonna. 7 Il suo spirito ha sei parti nella casa della luce e tre nella casa 8 delle tenebre; il tema della nascita sotto il quale nato, e questo: 9 sotto il piede del toro. Sar umile e il suo animale questo: il toro. Capitolo 3 1-2-3-4-5-6 e l a s u a t e s t a g r a s s e . . . i s u o i d e n t i s o n o c r e s c i u t i a da l e t t o n e ; l e d i t a delle sue mani sono tozze e corte e le sue gambe tozze e tutte ricoperte di peli; le dita dei suoi piedi tozze e corte. Il suo spirito per otto parti nella casa delle tenebre e per una parte proviene dalla casa della luce. E l'uomo... (Frammento 2) 1 regola. I suoi occhi sono due neri carboni ardenti, la sua barba... 2 e ricciuto. Il pi alto grado del suo parlare pacato, i suoi denti sono 3 belli e ben sistemati, ed egli non n alto 4 n basso, egli ... e le dita delle sue mani sono belle 5 e a f f u s o l a t e . L e s u e g a mb e s o n o g l a b r e , l e p i a n t e d e i s u o i p i e d i 6 sistemati in buon ordine. Ha uno spirito... 7 La seconda colonna ha otto (parti) e una... 8 i l t e ma d e l l a s u a n a s c i t a s o t t o i l q u a l e e g l i n a t o

9 il suo animale. OROSCOPO II 1-2-3d e l l ama n o , d u e s u i s u o i . . . u n ama c c h i a ; r o s s i s a r a n n oi s u o i c a p elli e avr lentiggini sul... Piccole macchie sulle sue cosce... i denti l'uno rispetto all'altro; parler chiaramente. 4-5-6 Nella sua giovinezza sar come un leone, come uno sprovvisto di conoscenza, fino al tempo del segreto della conoscenza dei tre libri. Poi sar provvisto di conoscenza e di prudenza... vedranno venire sulle sue ginocchia. 7 - 8 Nella crescita, durante i suoi... e (durante) la vecchiaia, saranno con lui il consiglio e la prudenza: conoscer i segreti degli uomini; la sua sapienza perverr a tutti i popoli; conoscer i segreti di tutti i viventi. 9 - 10 Finiranno tutti i disegni architettati contro di lui: immenso sar il suo dominio su tutti i viventi; i suoi disegni..., giacch la sua nascita fu voluta da Dio; lo spirito del suo soffio suoi disegni, perdureranno in eterno...
ET

DEL CREATO (Frammento 1)

1 - 2 L'interpretazione si riferisce ad Azazel e agli angeli che da Dio. Un tempo determinato per camminare... e si avverer. Prima che li creasse determin le loro opere... 3 4 - 5 Un tempo determinato per il suo tempo determinato fu inciso sulle tavole... i tempi determinati per le loro dominazioni. Questa la regola... Isacco gener venti... 6 - 7 - 8 L'interpretazione si riferisce ad Azazel e agli angeli che... entrarono dalle figlie di Adamo e generarono loro gli eroi. A proposito di Azazel... 9 - 10 per amare l'ingiustizia e trasmettere in eredit la malvagit; tutti... giudizi. E il giudizio del convegno... (Frammenti 2-4) 1 - 2 questa terra a Lot...

3 - 4 i tre uomini (che andarono da) Abramo presso le querce di Mambre erano angeli. 5 - 6 - 7Ed i s s e J a h w e h : C h i a maa i u t oS o d o mae G o mo r r ap o i c h g r a n d e i l loro peccato, poich , grave assai. Voglio discendere a vedere se secondo il loro grido di aiuto giunto a me f e c e r o , o p p u r e n o . V o g l i o s a p e r e . . . . (Frammento 1a) 1 Per la colpevolezza nella comunit... nel peccato dei figli di Adamo e per i grandi giudizi. Gravi infermit 2 nella carne in conformit delle gesta divine di fronte alla loro malvagit e alle loro ribellione dal convegno dei figli del cielo e della terra per la comunanza con la malvagit fino 3 al tempo determinato in riferimento alle misericordie di Dio, in ragione della sua bont. Ma manifest meravigliosamente la sua gloria, fece avvicinare dei figli del mondo per annoverarli con lui nel convegno 4-5-6 degli di, in un'assemblea santa nel luogo (designato) per la vita eterna e nella sorte dei santi... sistemando ognuno in base alla sorte da lui gettata... per la vita eterna. (Frammento 2b) 1-2-3-4 I s a c c o A d a mo .E g e n e r a r o n ol o r o ig i g a n t i I s r a e l e ,s a z i a b b o n d a n t e me n t e c o l o r oc h e a ma n ol ' i n g i u s t i z i aec o l o r oc h e t r a s me t t o n oi n e r e d i t l a c o l p e v o l e z z a 5-6-7d a v a n t i a g l i o c c h i d i t u t t i c o l o r oc h el oc o n o s c o n o el as u ab o n t in e s a u r i b i l e q u e s t e s o n o l e me r a v i g l i e d e r i v a n t i d a l l a c o n o s c e n z a 8-9-1 0l e f i s s p e r me z z od e l l as u av e r i t . . . i nt u t t i i t e mp i d e t e r mi n a t i l e c o s e d a l e i c r e a t e LAMENTAZIONI (Frammento 1)

1-2-3-4 ... tutte le nostre iniquit e noi non possiamo nulla poich non abbiamo o b b e d i t o G i u d a . An o s t r o d a n n o c i a c c a d d e r o t u t t e q u e s t e c o s e i l s u o p a t t o . Guai a noi... 5-6-7-8 s t a t ob r u c i a t oc o ni l f u o c oe r o v i n a t o i l n o s t r oo n o r e e n o nv ' n u l l a in esso di gradito (a Dio)... i nostri cortili sacri erano... Gerusalemme, citt 9-10-11 come ridotta a una devastazione, a un recinto per bestie! e nessuno... le s u ep i a z z e Et u t t iis u o ip a l a z z is o n od e s o l a t i . . .eq u a n t if r e q u e n t a v a n o l ' a s s e mb l e a s t a b i l i t a n o ns o n o p i i ne s s i . T u t t e l e c i t t d i 12-13-14-15 la nostra eredit diventata come un deserto, come una terra che non... in essa pi non si ode. E l'interprete... incurabili per le nostre ferite... tutti i nostri debiti... le nostre trasgressioni... i nostri peccati. (Frammento 1a) 1 Guai a noi perch l'ira di Dio venuta su di noi... 2 e contaminata con i cadaveri... 3 come una (donna) odiata... 4 per i suoi lattanti, e la figlia del mio popolo crudele... 5 di lei giovinezza. I figli del mio popolo sono desolati... 6 di fronte all'inverno allorch le loro mani sono deboli... 7 i rifiuti, un rogo di casa... 8 chiesero acqua e non c'era chi la versasse... 9 i pesati... 10 e non v' in lui alcuna comp i a c e n z a . C o l o r oc h ee r a n op o r t a t is u l l a p o r p o r a . . . 11 e l'oro puro del loro abbigliamento; coloro che indossavano vesti... 12 e seta, porpora e stoffa variopinta... 13 le delicate figlie di Sion con essi... (Frammento 2) 3-4-5-6- n e l l a t e n d a . . . C o me s i e d e s o l i taria la citt... la grande fra le nazioni! La signora dei popoli come una donna abbandonata. Tutte le sue figlie sono derelitte come una donna sterile, come una donna afflitta, come una lasciata dal suo uomo.

7-8-9 Tutti i suoi palazzi e le sue piazze sono come una donna sterile, e tutti i suoi sentieri sono come un'esclusa..., come una donna amareggiata, e tutte le sue figlie sono come in lutto per i loro sposi..., come (donne) orbate dei loro bimbi. P i a n g e a d i r o t t o G e r u s a l e mme . . . s u l l a s u a g u a n c i a , s o p r a i s u o i f i g l i LA SAPIENZA E L'UOMO (Frammenti 1-2) 4-5-6-7 ... pur oe s a n t o s u o e s e c o n d ol as u ai r a f i n oad i e c i v o l t e . . . e n o n v' alcuna forza che possa stare davanti a lei, n alcuna che resista 8-9-10 all'indignazione della sua ira... e che mai potr stare davanti ai suoi angeli? Poich con una fiamma di fuoco essi giudicheranno i... dei suoi spiriti. Ma voi, figli di Adamo, guai a voi! Giacch ecco che egli (l'uomo) germoglia dalla terra come erba e la sua avvenenza sboccia come un fiore. Il suo vento soffia, 11-12 la sua erba secca e il vento porta via il suo fiore in... cos esso passa come un nome che perisce e non si trova pi perch esso non che un soffio. Lo cercheranno, ma non lo troveranno, n per lui v' pi alcuna speranza. 13-14 Per lui i suoi giorni sono come un'ombra sulla terra. Ed ora ascolta, popolo mio, e prestate attenzione a me, voi semplici, e attingete sapienza dalla possente sapienza di Dio, e ricordate le meraviglie che egli comp 15 in Egitto, e le sue gesta nella terra di Ham; e il vostro cuore sar atterrito davanti al suo terrore Capitolo 2 1 e compir il suo beneplacito... le vostre anime secondo le sue graziose benevolenze; cercatevi una via 2 per la vita, una via ampia... un resto per i vostri figli dopo di voi. E perch mai offrite 3 la vostra anima alla vanit e il vostro... a... del giudizio? Ascoltatemi, figli miei, e non ribellatevi contro le parole di Jahweh, 4 n camminate in... ma sulla via che egli ha preparato a Giacobbe e sul sentiero che egli ha stabilito per Isacco. Non forse un

5 giorno nella sua casa... per temere lui e non essere afflitto dallo sgomento o d a l l ' i n s i d i a d e l l ' u c c e l l a t o r e 6 essere separato dai suoi angeli. Poich non v' oscurit 7 n tristezza... il suo beneplacito la sua conoscenza. Ma voi 8 che cosa potete conoscere... davanti a lui scomparir il male da tutto il popolo. Beato l'uomo al quale lei fu data 9-1 0c o s . . . c h e n o n . . . i l ma l e , n s i v a n t i i l ma l v a g i o , d i c e n d o : L e i n o n s t a t a d a t aame , n mi f uc o mmi s u r a t a ; p o i c h D i o l a d a I s r a e l e , e c o nu n a mi s u r a benevola egli la commisura, ed egli redimer tutto il suo popolo, 11 ma uccider coloro che odiano la sua sapienza... distrugger... n permetter c h e i s u p e r b i d i c a n o : c o s c h e n o i l ' a b b i a mo t r o v a t a ! . 12 Cercala e trovala! Tieniti stretto a lei e prendila come una eredit! Con lei, infatti, vi sono giorni lunghi, abbondanza e gioia del cuore... 13 La di lei giovinezza moltiplicher per lui benevolenze e salvezza... Beato l'uomo che la segue e non ricorre a inganni contro di lei, n con uno spirito 14 doloso la cerca, n si tiene stretto a lei con millanterie. Come lei fu data ai suoi padri, cos egli la erediter e si stringer a lei 15 con tutto il potere della sua forza e con tutta la sua incommensurabile potenza, e la passer poi in eredit alla sua discendenza. So quanto c' da faticare per agire bene verso di lei! Capitolo 3 1 Poich bene... 2,-7-8 Dio mette a prova tutti i disegni... 9 E de g l i ma e g l i a d e mp i e l e p a r o l e d e l s u o p a t t o 10 Dio non emette una sentenza contro coloro che si allontan a n o d a l u i b o n t e giustizia 11-12 Dio non usa verso la sua casa e a tutti i recessi dell'utero, egli ne indaga le p a r t i p i r e c o n d i t e D i o h a c r e a t o

13-14-1 5l al i n g u aen ec o n o s c el ap a r o l a ; D i oH af a t t ol ema n i s a n t oe s e b u o n o o c a t t i v o F i g l i d e l s u o p o p o l o e t u t t i Testimonia 1 Ed i s s e a Mo s : H a i u d i t o i l s u o n o d e l l e p a r o l e d i 2 questo popolo che ti hanno detto: bene tutto quello che hanno detto. 3 O se avessero sempre questo cuore per temermi e per custodire tutti 4 i miei precetti ogni giorno affinch vada bene a loro e ai loro figli per sempre! 5-6-7 Susciter loro, d'in mezzo ai loro fratelli, un profeta come te e dar le mie parole nella sua bocca e gli dir tutto quello che io ordino: se ci sar qualcuno che non ascolter le parole che dir il profeta in mio nome, 8-9 g l i e n e c h i e d e r c o n t o . P r o n u n z i i l s u o p o e ma e d i s s e : O r a c o l o d i B a l a a m, figlio di Beor, e oracolo dell'uomo 10-11 con gli occhi aperti, oracolo di chi ascolta le parole di Dio e conosce la scienza dell'Altissimo, che vede la visione dell'Onnipotente, che cade con gli occhi aperti. Lo vedo, ma non adesso, 12-13 lo guardo, ma non da vicino. Si muove una stella da Giacobbe e sorge uno scettro da Israele, spezza i fianchi di Moab e annienta tutti i figli d i S e t . 14-1 5 Ep e r L e v i d i s s e : D a i t u o i u r i me i t u o i t u mmi ma l l ' u o mo , i l t u o p i o , c h e hai messo alla prova a Massa, con cui hai disputato sulle acque di Meriba, che d i s s e d i s u o p a d r e 16-1 7e d i s u ama d r e : N o nt i c o n o s c o ; n o nv o l l e c o n o s c e r e i suoi fratelli e dei suoi figli non volle sapere. Poich osserv la tua parola e custod il tuo patto. Hanno fatto apparire a Giacobbe i tuoi precetti, 18-19 la tua Legge a Israele; mettono incenso nelle tue narici, e olocausto al tuo a l t a r e . B e n e d i c i , la sua forza e guarda l'opera delle sue mani con benevolenza. Spezza le reni dei suoi nemici, e quelli che lo odiano 20-22 non possano pi rialzars i ! . Q u a n d oG i o s u f i n d i p r e g a r eed i r e n d e r e g r a z i e c o ni s u o i s a l mi , d i s s e : Ma l e d e t t o l ' u o mo c h e r i c o struir questa citt: sul suo primogenito

23-2 4 g e t t e r l e f o n d a me n t a e s u l s u o f i g l i omi n o r e n e e r i g e r l e p o r t e . E de c c o che un uomo maledetto, uno di Belial si alza per essere rete da cacciatore per il suo popolo e rovina per tutti i suoi vicini. 25-26 Si alzer... per essere, loro due, strumenti di violenza. E ricostruiranno questa citt ed erigeranno per essa una muraglia e torri per fare una fortezza empia, 27-28 una grande malvagit in Israele e un abominio in Efraim e Giuda. ... e faranno una profanazione nella terra e una grande bestemmia fra i figli di Giacobbe. 29 - 30 E verseranno sangue come acqua sulle mura della figlia di Sion e nella zona di Gerusalemme. Apocalisse aramaica 1 ... su di lui si abbatt. Cadde di fronte al trono. 2 Disse dunque al re: Per quale motivo sei adirato [e fai stridere] 3 i denti? Interpreter la tua visione: e tu, per sempre, tutto saprai. 4 Insieme a tribolazioni enormi, arriver sulla terra un'oppressione; 5 ci sar poi una grande lotta e un terribile massacro nelle province 6 re di Assur e d'Egitto 7-8-9 e s a r g r a n d e s u l l a t e r r a f a r a n n o e t u t t i l o s e r v i r a n n o F i glio del Signore grande sar chiamato e sar designato col suo nome. Capitolo 2 1-2-3-4 Sar chiamato Figlio di Dio e lo chiameranno figlio dell'Altissimo. Come le comete della visione, cos sar il loro regno: regneranno per anni sulla terra e distruggeranno ogni cosa; un popolo ne distrugger un altro e una provincia un'altra, finch sorger il popolo di Dio e tutti abbandoneranno la spada. 5 6 Il suo regno sar un regno eterno e tutte le sue vie saranno secondo verit. Giudicher la terra secondo verit e tutti faranno la pace. La spada sparir dalla terra

7 8 9 - 10 e tutte le province gli renderanno omaggio. Il grande Dio gli verr in aiuto facendo la guerra per lui: metter i popoli in suo potere e tutti li getter davanti a lui. Il suo governo sar un governo eterno e tutti gli abissi ... Melchisedek 1-2-3-4 i l t u o D i o . . . e p o i c h h a d e t t o : I nq u e s t o a n n o g i u b i l a r e ciascuno torni n e i s u o i p o s s e s s i . Ec o me s c r i t t o : Q u e s t a l a mo d a l i t d e l l a r e mi s s i o n e : o g n i creditore condoner ci che aveva prestato al suo prossimo, non avr pretese sul suo prossimo n sul suo fratello, perch stata proclamata la remissione per D i o . L ' i n t e r p r e t a z i o n e d e l p a s s op e r g l i u l t i mi g i o r n i s i r i f e r i s c e a l p r i g i o n i e r i , d i c u i s i d i c e : P e r p r o c l a ma r e a i p r i g i o n i e r i l a l i b e r a z i o n e . 5-6 E incatener i loro ribelli ... e dall'eredit di Melchlsedek, poich ... ed essi sono l'eredit di Melchlsedek, che li far ritornare a essi. E proclamer per loro la liberazione, affrancandoli dal peso di tutte le loro iniquit. Questa cosa avverr 7 nel primo settennio del giubileo che segue i nove giubilei. Il giorno dell'espiazione la fine del giubileo decimo, 8 quando si dovr espiare per tutti i figli di Dio e gli uomini della parte di Melchisedek. Nelle altezze si esprimer a loro favore, secondo le loro parti, poich 9 questo l'anno di grazia per Melchisedek, per esaltare nel processo i santi di Dio per il dominio del giudizio, come scritto 1 0 n e l c a n t i d i D a v i d e , c h e d i c e : D i o s i a l z a n e l l ' a s s e mb l e a d i vina, in mezzo agli a n g e l i e ma n a l a s e n t e n z a . Ed i l u i d i c e : S o p r a d i e s s a 1 1t o r n a a l l e a l t e z z e , D i o g i u d i c h e r p o p o l i . E poich ha dett o : F i n o a q u a n d o giudicherete ingiustamente e onorerete il volto deg l i e mp i ? S e l a h . 12 L'interpretazione del passo si riferisce a Belial e agli spiriti della sua parte, che si ribellarono deviando dai comandamenti di Dio per fare il male. 13 E Melchisedek eseguir la vendetta dei giudizi di Dio in quel giorno ed essi saranno salvati dal potere di Belial e dal potere di tutti gli spiriti della sua parte. 14 In suo aiuto ci saranno tutti gli angeli di giustizia; lui che in questo giorno star a al di sopra di tutti i figli di Dio e presieder questa

15 assemblea. Questo il giorno della pace, di cui parl Dio con le parole di Isaia i l p r o f e t a , c h e d i s s e : C o me s o n o b e l l i 16 sul monti i piedi del messaggero che annuncia la pace, del messaggero di bene che annuncia la salvezza, dic e n d o a S i o n : R e g n a i l t u o D i o ! . 17 Interpretazione del passo: i monti sono i profeti ... 1 8 i l me s s a g g e r o l ' u n t o d e l l o s p i r i t o d i c u i p a r l D a n i e l e : f i n o a u nU n t o , a u n Principe, sette settiman e . I l me s s a g gero del 1 9b e n ec h ea n n u n c i al as a l v e z z ac o l u i d i c u i s c r i t t oc h el oi n v i e r p e r c o n s o l a r e t u t t i g l i a f f l i t t i , p e r v i g i l a r e s u g l i a f f l i t t i d i S i o n . 20-21-2 2 P e r c o n s o l a r e g l i a f f l i t t i : l ' i n t e r p r e t a z i o n e d e l p a s s o : p e r i s t r u i r l i p er t u t t i i t e mp i d e l l ' e t e r n i t . . . i nv e r i t . . . S i s e p a r a t a d a B e l i a l e t o r n e r 23-2 4n e i g i u d i z i d i D i o , c o mes c r i t t od i l u i : C h ed i c eaS i o n : I l t u oD i o r e g n a : S i o nl ac o n g r e g a z i o n ed e i f i g l i d e l l ag i u s t i z i ac h es t a b i l i s c ei l p a t t oe che evi t a d i p r o c e d e r e s u l l a v i a d e l p o p o l o e i l t u o D i o 2 5Me l c h i s e d e k c h e l i h as a l v a t i d aB e l i a l . Eq u a n d od i c e : F a r e t e s u o n a r e i l corno nel settimo me s e i nt u t t a l a t e r r a . Apocrifo di Giuseppe 1-2-3C o l u i c h ef a . . . s t r a n i e r i ei s a c e r d o t i d i d i stranieri, ed essi onorano coloro che servono gli idoli ... 4-5 l ' A l t i s s i mo , e de g l i l i d i e d e i nma n o a l l e n a z i o n i p e r e l i d i s s e mi n i nt u t t i i paesi, e fra tutti i popoli li disperse ... Essi non entrarono... 6-7 Israele. E li sradic dalla terra... del luogo... a lui; essi non li lasciarono stabilire... Le nazioni ricevettero un posto nella valle della visione e ... Sion, e fecero ... e volsero 8-9-10 Gerusalemme in rovine e il monte del mio Dio in altura selvaggia... alle leggi... Dio e anche Giuda, insieme con lui, ed egli si piant in un incrocio di vie per fare... per stare insieme ai suoi due fratelli. E con tutto ci, Giuseppe fu scaraventato in terre che non conosceva ...

11-12 in un popolo straniero, e furono dispersi in tutto il mondo. Tutti i monti si sorpresero di loro ... folli ... costruendosi per s un luogo alto in un monte elevato p e r r i s v e g l i a r e l o z e l o d ' I s r a e l e . Ed i s s e r o p a r o l e 13-14 i figli di Giacobbe e li terrorizzarono con le parole delle loro bocche, bestemmiando contro la tenda di Sion; e dissero parole false, e tutte le parole menzognere le dissero per irritare Levi, Giuda e Beniamino con le loro parole. E con tutto ci Giuseppe fu dato 15-16 in mano di stranieri, divorando la sua forza e ardendo tutte le sue ossa fino al tempo della sua fine. E grid, e il suo grido invoc il Dio potente perch lo s a l v a s s e d a l l e l o r o ma n i . Ed i s s e : P a d r e mi o e D i o mi o , n o nmi a b b a n d o n a r e i n mano dei gentili, 17-18 fa' giustizia con me, affinch non periscano i poveri e gli afflitti. Tu non hai bisogno di alcun popolo, n di alcun aiuto. Il tuo dito pi grande e forte di quanto c' nel mondo. Tu scegli la verit e nella tua mano non c' violenza alcuna. 19-20 E la tua tenerezza grande ed grande la tua piet con chiunque ti ricerca; sono pi forti di me e di tutti i miei fratelli che si uniscono a me. Un popolo nemico abita in essa e ... ed essi aprono la loro bocca contro 21-22-23 tutti i figli del tuo amato Giacobbe, con oltraggi per il tempo della loro distruzione de l mo n d o i n t e r o e s a r a n n o d a t i I o mi a l z e r p e r f a r e i l d i r i t t o e l a giustizia... per fare 24-25-26 la volont del mio creatore, per offrire sacrifici di azione di grazie... al mi oD i o . Ep r o c l a me r l as u ap i e t T i l o d e r , Y H WH , D i omi o , eb e n e d i r ogni 27-28 prime, e per insegnare ai peccatori i tuoi precetti, e le tue leggi a coloro che ti abbandon a n o ei lma l e ,d imo d oc h e it u o it e s t i mo n in o n mi rimproverino, e per proclamare le tue parole di giustizia... 29-30-31 Poich Dio grande, santo, potente, glorioso, terribile, e sono meravigliosi... I cieli e la terra, e anche le profondit dell'abisso. Splendore e ma e s t . . . I o s o e i n t e n d o

Donna follia Capitolo 1 1 La donna proferisce vanit e... e in... , costantemente alla ricerca di aberra z i o n i , a c u mi n a l e p a r o l e d e l l a s u a b o c c a 2 propala disprezzo e s'impegna a fuorviare la comunit con la derisione. Il suo cuore macchina inganni, i suoi reni insidie, i suoi occhi 3 sono contaminati da iniquit, le sue mani discendono verso la fossa i suoi piedi van gi per commettere empiet, e per muoversi verso i delitti... Le sue... 4 f o n d a me n t a s o n o t e n e b r o s e e u n a b b o n d a n z a d i c o l p e s o t t o l e s u e a l i , l e s u e . . . sono oscurit notturne, i suoi vestiti... 5 i suoi veli sono ombre crepuscolari i suoi gioielli piaghe della fossa. I suoi letti sono giacigli di corruzione, suoi... 6 fosse profonde, suoi alberghi sono pernottamenti tenebrosi, nelle pupille della notte sono i suoi divani. Su fondamenta tenebrose, 7 lei dispone il suo riposo, risiede negli accampamenti del silenzio. La sua eredit tra bracieri eterni, e non in mezzo 8ac o l o r oc h e s o n ov e s t i t i d i s p l e n d o r e . E l e i i l p r i n c i p i od i t u t t i i s e n t i e r i d e l l a iniquit, andranno in rovina tutti quanti la possiedono, e in distruzione tutti 9 i suoi aderenti. Giacch i sentieri di lei sono sentieri di morte, le sue vie sono strade di peccato, le sue piste sono smarrimenti 10 di iniquit, le sue strade sono infedelt peccaminose, le sue porte sono porte di morte e dall'ingresso della di lei casa si fa avanti lo Sheol. 11 Tutti coloro che vanno da lei non faran pi ritorno e tutti coloro che la e r e d i t a n o d i s c e n d e r a n n o n e l l a f o s s a . L e i s i p o n e i na g g u a t o e 12 Si maschera nelle piazze della citt, si dispone alle porte dei sobborghi, nessuno la pu fare desistere 13 dalla sua continua fornicazione. I suoi occhi scrutano qua e l, alza con sfrontatezza le sue palpebre, per guardare l'uomo

14 giusto e pervenire a lui, l'uomo importante per farlo vacillare: per far deviare il sentiero (delle persone) rette, per impedire agli eletti della giustizia 15 di osservare i precetti, per fare istupidire con la leggerezza coloro il cui carattere era saldo, per deviare dagli statuti quanti camminano rettamente, per distogliere 16 da Dio gli umili, per sviare i loro passi dai sentieri della giustizia, per indurre i... alla frode sicch non perseverino 17 nelle vie della rettitudine, per smarrire l'umanit su sentieri che si sprofondano e per sedurre con illusioni i figli degli uomini. ROTOLO DI RAME Capitolo 1 Rotolo di rame1:1 al 15 A Horebbeh, nella valle di Acor, sotto i gradini che vanno verso oriente, a quaranta cubiti (di profondit): cofano d'argento, il cui peso totale di diciassette talenti. Nel monumento funebre di Ben-Rabbah da Shalisba: cento lingotti d'oro. Nella grande cisterna del recinto del piccolo peristilio, turata da una pietra bucata, in un angolo del fondo, di fronte all'apertura superiore: novecento talenti. Sulla collina di Kohlit: vasi di offerte di prelevamento, di mezza misura e di riscatto, tutte offerte di prelevamento del tesoro del settimo anno e della decima: dall'ingresso della porta girevole, al lato settentrionale dell'uscita del canale, (conta) sei cubiti in direzione della caverna dell'immersione. Nello scavo della fonderia di Manos, discendendo a sinistra, tre cubiti a partire dal fondo: quaranta talenti d'argento. ROTOLO DI RAME Capitolo 2 Rotolo di rame 2:1 al 15. Nella cisterna ripiena, pi in gi dei gradini: quarantadue talenti. Nella grotta, casa del vecchio maestro, nel terzo ridotto: sessantacinque lingotti d'oro. In un sotterraneo dei cortile dei magazzini del legname, in mezzo al quale c' una cisterna: qui vasi e argento per settanta talenti. Nella cisterna di fronte alla

porta orientale, alla distanza di quindici cubiti, vi sono dei vasi, e nel suo canale collettore: dieci talenti. Nella cisterna sotto le mura, dal lato orientale, (scavata) nella sporgenza della roccia: sei lingotti d'argento, (nascosti) all'ingresso, sotto la grande (pietra) della soglia. Nella piscina a oriente di Kohlit, all'angolo settentrionale, scava quattro cubiti: ventidue talenti. ROTOLO DI RAME Capitolo 3 Rotolo di rame 3:1 al 13. Nel recinto del..., sotto l'angolo meridionale a nove cubiti (di profondit) vasi d'argento e d'oro, sono i vasi delle offerte di prelevamento, tazze, coppe, patere, ampolle: totale seicentonove (vasi). Sotto l'altro angolo, quello orientale, scava sedici cubiti: quaranta talenti d'argento. In una caverna a settentrione della spianata: vaso di resina di pino di Aleppo, all'ingresso, otto l'angolo occidentale (del recinto). Nella tomba (all'angolo) nord-est della spianata, a tre cubiti, sotto la pietra (tombale): tredici talenti. ROTOLO DI RAME Capitolo 4 Rotolo di rame 4:1 al 14. Nella grande cisterna a..., nel pilastro, dal lato settentrionale...: quattordici talenti. Nel canale che..., proseguendo quarantun cubiti: cinquantacinque talenti d'argento. Tra le due tamerici della valle di Acon, nel mezzo, scava tre cubiti: qui ci sono due marmitte piene d'argento. Nella caverna rossa, all'uscita (della sorgente) di Atsala duecento talenti d'argento. Nella caverna orientale, a settentrione di Kohlit: settanta talenti d'argento. Nel tumulo della valle di Secaca, scava... cubiti: dodici talenti d'argento. ROTOLO DI RAME Capitolo 5 Rotolo di rame 6:1 al 14. All'inizio dell'acquedotto di Secaca, dal lato settentrionale, sotto la pietra grande, scava... cubiti: sette talenti d'argento. Nella

fessura di Secaca, a oriente della vasca di Salomone: vasi delle offerte di prelevamento. Li vicinissimo, da sopra del canale di Salomone, in direzione del grande masso di pietra, a sessanta cubiti (di distanza), scava tre cubiti; ventitr talenti d'argento. Nella tomba posta nel torrente di Kippa, venendo da Gerico a Secaca, scava sette cubiti: trentadue talenti. ROTOLO DI RAME Capitolo 6 Rotolo di rame 6:1 al 14. Nella grotta della colonna che ha due ingressi ed rivolta verso oriente, all'ingresso settentrionale scava. tre cubiti; qui c' un'anfora, con dentro un libro e, sotto di essa, quarantadue talenti. Nella grotta, alla base della roccia, rivolta verso oriente, scava all'ingresso nove cubiti: ventuno talenti. Nella dimora della regina, dal lato occidentale, scava dodici cubiti: ventisette talenti. Nel tumulo che si trova al guado del grande ROTOLO DI RAME Capitolo 7 Rotolo di rame 7:1 al 16. sacerdote, scava nove cubiti: ... ventidue talenti. Nell'acquedotto di Q... del grande bacino settentrionale dai quattro lati conta ventiquattro cubiti: quattrocento talenti. Nella grotta l vicino, nei pressi di Bet ha-Qos, scava sei cubiti: sei lingotti d'argento. A Doq, sotto l'angolo orientale della fortezza, scava sette cubiti: ventidue talenti. A Koziba, allo sbocco d'uscita dell'acqua, andando verso il muro di sostegno, scava tre cubiti: sessanta talenti (d'argento), due talenti d'oro. ROTOLO DI RAME Capitolo 8 Rotolo di rame 8:1 al 15. Nell'acquedotto che (fiancheggia) la strada a oriente di Bet Hatsor, a oriente di Hazor; vasi di offerte di prelevamento e libri. Non appropriartene! Nella valle esterna, a mezza strada della parte scoscesa, presso la pietra, scava diciassette cubiti; sotto di essa c' argento e oro: diciassette talenti.

Nel tumulo all'ingresso della gola di Qedron, scava tre cubiti: quattro talenti. Nel terreno incolto di Sho esposto a occidente, nella parte meridionale, nell'ipogeo esposto a settentrione, scava ventiquattro cubiti: sessantasei talenti. Nel terreno irriguo di Sho, sotto il cippo che l, scava undici cubiti: settanta talenti d'argento. ROTOLO DI RAME Capitolo 9 Rotolo di rame 9:1 al 17 Dalla cavit d'onde scaturisce (la sorgente) di Natof, tredici cubiti a partire dalla sua uscita: scava due (cubiti) e su sette pietre, (troverai due) lingotti (d'argento) di quattro libre. A Tekelet di Shani, a lato dell'ipogeo volto verso oriente, scava otto cubiti: vasi di offerte di prelevamento di ts' e ventitr talenti e mezzo. Tra le tombe di (Bet) Horon, nell'ipogeo di fronte al mare, nella camera, scava sedici cubiti: ventidue talenti. A Qobeah depositato argento in grande quantit. Alla cascata presso Kefar Nebo, a oriente, circa, dal suo sbocco; scava sette cubiti: nove talenti. Nella caverna che si trova a settentrione dell'ingresso della gola di Bet Tamar, nel terreno pietroso di Garpela: tutto ci che vi si trova cosa consacrata. Nel pozzetto che si trova a Metsad, nell'acquedotto, ROTOLO DI RAME Capitolo 10 Rotolo di rame 10:1 al 17 a meridione della seconda salita, discendendo dall'alto: nove talenti. Nel pozzo dei canali di irrigazione alimentati dal grande torrente, sul fondo: dodici talenti. Nel serbatoio di Bet ha-Kerem, andando a sinistra, (scava) dieci piedi: sessantadue talenti d'argento. Nella vasca della valle di Giobbe, sul lato occidentale, si trova una pietra fermata da due grappe; essa all'ingresso: trecento talenti d'oro e venti vasi incatramati. Sotto la mano di Assalon, sul lato occidentale, scava dodici piedi: ottanta talenti. Nella piscina dei bagni di Siloc, sotto il canaletto di scolo: diciassette talenti. Nel serbatoio di Siloe, a ciascuno dei suoi quattro

ROTOLO DI RAME Capitolo 11 Rotolo di rame 11:1 al 17 angoli, vasi di offerte di prelevamento. L vicino, al di sotto dell'angolo meridionale dei portico, nella tomba di Sadoc, sotto il pilastro del vestibolo: vaso di offerte di prelevamento di cedro e di offerte di prelevamento di senna. L vicino, nel terreno in cima alla roccia volta verso occidente, di fronte al vestibolo (della tomba) di Sadoc, sotto la grande pietra piatta sopra il suo canale di scolo: vi sono cose consacrate. Nella tomba sotto i colonnati: quaranta talenti. Nella tomba dei figli di Abbat, di Jerah: quivi c' un vaso di offerte di prelevamento di cedro, e di offerte di prelevamento di abete. L vicino, a BetEshdatain, nella piscina, mentre entri nel suo bacino minore: vasi di offerte di prelevamento di aloc e vaso di offerte di prelevamento di pino bianco. L vicino, all'ingresso occidentale della loggia del triclinio, c' una base di fornello... : novecento talenti d'argento, ROTOLO DI RAME Capitolo 12 Rotolo di rame 12:1 al 13 cinque talenti d'oro. Dall'ingresso occidentale, sessanta talenti sotto la pietra nera. L vicino, sotto la soglia della cisterna: quarantadue talenti. Sul monte Garizim, sotto i gradini della caverna superiore: un cofano con tutto il suo contenuto e sessanta talenti d'argento. All'orifizio della fontana di Bet-Sham: vasi d'argento e vasi d'oro, sono i vasi delle offerte di prelevamento: il totale dell'argento di seicento talenti. Nel grande canale di scolo di ha-Baruk, in direzione di Bet ha-Baruk: il peso complessivo di settantuno talenti e venti mine. Nella caverna della roccia levigata a settentrione di Kohlit, aperta verso settentrione al cui ingresso vi sono delle tombe: una copia di questo scritto con la spiegazione, le misure e un inventario completo oggetto per oggetto. La nuova Gerusalemme Capitolo 1

1 Egli mi introdusse all'interno della citt e misur in lunghezza e larghezza tutti gli isolati: cinquantun canne per cinquantuno: un quadrato di cinquantasette cubiti per lato. 2 Ogni isolato era circondato da peristilio, cio da portico sulla strada; (la sua larghezza) era di tre canne, ventun cubiti. Mi fece vedere anche tutti gli isolati di (uguali) dimensioni: tra un isolato e l'altro v' una strada larga sei canne, cio quarantadue cubiti. 3 La larghezza delle strade grandi che vanno da oriente a occidente era (la seguente): due di esse misuravano dieci canne, cio settanta cubiti; la terza, 4 a settentrione del tempio, misurava diciotto canne di larghezza, centoventisei cubiti. La larghezza delle strade che vanno da meridione 5 a settentrione era (la seguente): due di esse misuravano nove canne e quattro cubiti, cio sessantasette cubiti; della strada mediana che passa in mezzo alla citt 6 egli ne misur la larghezza: tredici canne e un cubito, ottanta cubiti. Tutte le strade della citt erano paviment a t e c o np i e t r a b i a n c a 7 di marmo e di diaspro. 8 Mi fece vedere le dimensioni delle ottanta porticine: la larghezza delle porticine era di due canne, cio quattordici cubiti... 9 Ogni porta aveva due battenti di pietra: la larghezza dei battenti era di una canna, cio sette cubiti. 10 Mi fece vedere le dimensioni dei dodici ingressi: la larghezza delle porte era di tre canne, cio ventun cubiti... ogni 11 porta aveva due battenti: la larghezza dei battenti era di una canna e mezza, cio dieci cubiti e mezzo... 12 Ogni porta era posta tra due torri, una a destra e una a sinistra: la loro larghezza era uguale alla loro lunghezza, cinque canne per cinque, 13 cio trentacinque cubiti. La scala che a fianco della porta interna, a destra delle torri, sale fino all'altezza delle torri ed larga cinque cubiti.

14 Le torri e le scale sono di cinque canne per cinque e cinque cubiti, cio quaranta cubiti per ogni lato della porta. 15 Mi fece vedere le dimensioni degli atri degli isolati: la loro larghezza era di due canne, quattordici cubiti... la loro misura era di... cubiti 16 Misur la larghezza di ogni soglia: due canne, quattordici cubiti; l'architrave era di un cubito... 17 Su di ogni soglia, misur i battenti. Misur anche al di l della soglia: la lunghezza era di tredici cubiti, la larghezza di dieci cubiti. 18 Mi condusse al di l della soglia, ed ecco presso il muro interno, a destra, una (seconda) porta della stessa misura della porta esterna: 19 quattro cubiti di larghezza e sette cubiti di altezza; aveva due battenti. Davanti a questa porta c'era la soglia d'ingresso: la cui larghezza era di una canna, La Nuova Gerusalemme Capitolo 2 1 sette cubiti; la lunghezza dell'ingresso era di due canne, cio quattordici cubiti; e l'altezza due canne, cio quattordici cubiti. E la porta 2 di fronte alla porta, quella cio che immette nell'isolato, aveva le dimensioni della porta esteriore. A sinistra di questo ingresso mi fece vedere il vano di una scala a chiocciola, 3 la cui larghezza e lunghezza avevano le stesse dimensioni: due canne per due, cio quattordici cubiti. 4 Le porte che erano davanti alle (altre due) porte avevano le stesse dimensioni. Il pilastro interno del vano, attorno al quale s'avvolge e sale la scala, aveva una larghezza e una lunghezza di sei cubiti per sei: era quadrato. 5 La scala che sale al suo lato era larga quattro cubiti: si avvolge attorno e sale all'altezza di due canne, fino al tetto.

6 Mi fece entrare all'interno dell'isolato e mi mostr le case allineate da un porticato all'altro; erano quindici: otto da un lato fino all'angolo, 7 e sette dall'angolo fino all'altro porticato. La lunghezza delle case era di tre canne, cio ventun cubiti; la larghezza era di due canne, 8 cio quattordici cubiti; era cos per tutti i piani. L'altezza (delle case) era di due canne, quattordici cubiti. 9 Il porticato (dell'isolato) in mezzo (al muro) e ha la larghezza di due canne, cio quattordici cubiti. E misur la larghezza degli ambienti al pian terreno e all'interno del piano: era di quattro cubiti; 10 la lunghezza e l'altezza erano di una canna, cio sette cubiti. Mi fece vedere le dimensioni delle sale da pranzo: ogni sala era lunga diciannove cubiti 11 e larga dodici cubiti; ognuna conteneva ventidue letti; e undici finestre a rete al di sopra dei letti. 12 A lato della sala c'era il canaletto di scolo esteriore. Misur il vano delle finestre: due cubiti d'altezza... e la sua profondit era uguale alla larghezza del mu r o . L a l t e z z a d e l l a s u perficie interna (della finestra) 13 era di... cubiti, e la superficie esterna... cubiti. Misur i limiti delle piazzuole: erano lung h e d i c i a n n o v e c u b i t i e l a r g h e d o d i c i c u b i t i 14 E l'altezza... che immettono su... era di due canne, quattordici 15 cubiti; la loro larghezza era di tre cubiti e la loro lunghezza di dieci cubiti... di un cubito e mezzo, e la sua altezza all'interno di...