Vous êtes sur la page 1sur 4

' '

Gianni Ramponi
1

$ $

Sistema inverso; deconvoluzione


Per recuperare un segnale x(n) distorto dal passaggio attraverso un sistema LTI razionale H (z ) = B (z )/A(z ) si pu` o tentare di determinare il sistema inverso H 1(z ) = A(z )/B (z ):
x (n ) H (z ) w (n ) H (z )
1

y (n )

idealmente y (n) = x(n).

Si noti che il sistema inverso ` e completamente determinato solo se ne viene denita la ROC: usualmente si cerca il sistema inverso causale, ma in generale possono essere prese diverse ROC ottenendo diversi sistemi. Esempio: (z 1/4)(z + 1/5) H (z ) = (z + 1/2)(z 1/3) ROC di H (z ): |z | > 1/2.
& &

(z + 1/2)(z 1/3) H (z ) = (z 1/4)(z + 1/5)


1

ROC del sistema inverso:

% %

' '

Gianni Ramponi
2

$ $

ROC1 : ROC2 : ROC3 :

|z | > 1/4 causale, stabile; |z | < 1/5 anticausale, instabile; 1/5 < |z | < 1/4 bilaterale, instabile.

Per sistemi causali, il sistema inverso si pu` o costruire solo se H (z ) ` e a fase minima: poli e zeri si scambiano passando da H a H 1, e se H non ` e a fase minima H 1 ` e instabile. Il segnale dingresso si pu` o anche calcolare per via ricorsiva, senza determinare H 1, se si conosce la risposta impulsiva del sistema (IIR o FIR) h(n). Supposto x(n) causale, notiamo che y (n ) = Per n = 0: y (0) = x(0)h(0)
& &

n k =0

x(k )h(n k ) x(0) =


y (0 h(0) ;

% %

' '

Gianni Ramponi
3

$ $

x(0)h(1) per n = 1: y (1) = x(0)h(1) + x(1)h(0) x(1) = y(1) ; h(0) per n = 2: y (2) = x(0)h(2) + x(1)h(1) + x(2)h(0) (1)x(0)h(2) x(2) = y(2)x(1)h . h(0)

In generale, si ricava x(n) riscrivendo la somma di convoluzione come segue: y (n) = x(n)h(0) + x (n ) = y (n )
n1

x(k )h(n k ) k)

k =0 n1 k =0 x(k )h(n

h(0)

NB: il metodo sore del fatto che gli errori di arrotondamento si accumulano.

Oscillatore sinusoidale
Si realizza con una coppia di poli sul cerchio unitario (sistema instabile!) e con un opportuno impulso dinnesco:
& &

% %

' '

Gianni Ramponi
4

$ $

1 1 H (z ) = = (1 pz 1)(1 pz 1) 1 (p + p)z 1 + ppz 2 1 j0 (dato che p = e ) = 1 2 1 2 cos 0z + z Da cui: y (n) = x(n) + 2 cos 0y (n 1) y (n 2) Innesco: usiamo x(0) tale che y (0) = A sin 0 (primo campione del segnale desiderato), nellipotesi y (1) = y (2) = 0. Sostituendo si vede che deve essere x(0) = A sin 0. Poi loscillazione si autosostiene, quindi non servono altri ingressi: x(n) = A sin 0 (n). Volendo eliminare del tutto x(n): y (n) = 2 cos 0y (n 1) y (n 2),

basta porre le condizioni iniziali y (1) = 0 e y (2) = A sin 0.

& &

% %