Vous êtes sur la page 1sur 1

Comunicato stampa

BIKE SHARING: DIECI BICICLETTE TARGATE FONDO CLIMA LUGANO SUD


La rete di bike sharing Lugano-Paradiso aumenta la sua flotta a disposizione di cittadini e turisti con dieci nuove biciclette sponsorizzate da Fondo Clima Lugano Sud, sostenitore del progetto sin dalla sua nascita. Da oggi le biciclette a disposizione di chi vuole muoversi in citt in modo semplice, divertente e ecologico sono 68, grazie alla fornitura di dieci nuove biciclette da parte di Fondo Clima Lugano Sud, fornitura destinata ad aumentare nei prossimi mesi. Una collaborazione proficua che permette di migliorare lofferta velopass in vista del potenziamento della rete nel corso del 2012. Il rinnovato sostegno di Fondo Clima al progetto non prevede unicamente la fornitura di biciclette. Lassociazione infatti sta promuovendo lo sviluppo di una pista ciclabile fino ai centri commerciali di Grancia, creando cos un collegamento con la rete attuale di piste ciclabili. Questo nellottica di unestensione della rete Lugano-Paradiso con la realizzazione di una stazione velopass presso i centri commerciali. Il successo del progetto di bike sharing in questi primi dodici mesi di attivit lascia ben sperare. Ricordiamo che Fondo Clima Lugano Sud unassociazione nata da una convenzione tra le sezioni ticinesi di ATA e WWF con il gruppo IKEA. Lobiettivo dellassociazione, finanziata solamente con i proventi dellautosilo del Centro Lugano Sud, quello di promuovere e sostenere iniziative volte alla salvaguardia del clima, incentivare lutilizzo di prodotti a risparmio energetico e sensibilizzare alluso di energie alternative. La rete velopass Lugano-Paradiso un progetto promosso dai comuni di Lugano e Paradiso in collaborazione con le AIL e con il sostegno di Touring Club Svizzero - Gruppo del Luganese e Fondo Clima Lugano Sud. www.velopass.ch www.fondoclima.ch

Informazioni Citt di Lugano Fabio Schnellmann, fabio.schnellmann@lugano.ch, C 079 437 57 47 Fondo Clima Lugano Sud Giovanni Rengucci, info@fondoclima.ch, C 079 681 25 16

Lugano, 12 agosto 2011