Vous êtes sur la page 1sur 4

2. Critica ai modelli e nuovi paradigmi L'innovazi.

one tecnologica ha posto diversi problemi sia alla geografia economica che alla sociologia spaziale, e tuttavia entrambi i settori restano ancorati a modelli interpretativi dispiegantisi intorno a1 concatto di "domanda". La diffusicme tecnologica nello spazio " tecnologiba. I limiti teorici di questi modelli sono bene espli I -1 (<1. . . parametri (<1, B) per l'assenza d'un fondamento micro di questo modello macro-analitico meramente descrittivo e statistico; nelle ipotesi statiche d'invarianza del1'innovazione, del suo tasso di diffusione B e della popolazione di riferimento n, " In Estenslulu uc; ...v.._...__ questioni ma sono tutte impotenti rispetto a due fonda mentali incognite qualitative: i) cosa difierenzia formalmente le diverse semantiche tecnologiche; quale singolarit sociale oltre che economics dispiega il processo innovativo. uut: yuan; I1 prime inerente, alla sintassi del modello, in quanto non isologica, ed , comunque, incapace di esplicitare le differenti semantiche tecnologiche (la tecnologie meccaniche sono ben differenti dalle elate dalle fotoniche, etc., ci che vs troniche e quest zione. L'adozione tecnologica implica una biforcazionez Scelta di una nuova tecnologia Saturazione della vecchia La relazione <<saturazionesce1ta manifesta un punto singolare che non dipende da un modello comunicativo, ma da uno stato relazionale e comunicativo non esp1ici to, interno alla socialit. E la socialit a definire alla socialit. E la socialit a definire pracondizioni, a richiedere continuit e cumulativiti innovativa, a far emergere i1 bisogno di attivit specifiche per la diffusione. Necessita allora \m'ana1isi citicne per .La dirtusxone. Necesslta aJ..Lora \m'ana11s1 della socialit e delle modalit di comunicazione e conflitto costituenti. Non sono la upersuasione ed il aconvincimento comunicativo il motore della storia delle adozioni tecnologiche ma sono le modalit relazionali strutturanti la socialit, ed in particolare le modalit di conflitto, a rendere necessaria l'adozione tecnologica nello stadio d'origine. I1 modello semantico di Brown (Brown, 1981), che stato tradotto nel modello formale della cosi detta curva mad S, forse IOU-91.1.0 IOLTBBLQ Gella COS]. uetta CUITVE. man 5)), IOIS8 pub spiegare la fase di diffusione, certo non esplica 1e singolariti originarie su cui di dispiega il processo, singolarit che sono invece dispiegate e spiegate dalla. spirale catastrofica (fig. 1) elaborata dagli autori in precedenti lavori (Montagnana, 1982 e 1983). 3. Semantica dell'hi-techspace L'1nnovazione della macchina, la sua mutazione nella foma e nel contenuto, ne1l'addensarsi di capacit, na11'incorporazione di mansioni e di qualit di rapporna1.J.'1ncorporaz1one cu mans1on1 e <11 quanta <11 rapporto con 1'uomo e con lo spazio, induce ad un ripensamento dallo spazio fisico e sociale. Di per la modificnzione tangibile della spazialit non ancora apparsa vililbilmente con szrandi trasformazioni di carattere vilibilmente con grandi trasformazioni di carattere trritoriale, vuoi per la maggiore stabilit de1laslutto fisicoterritoriale, vuoi per 11 radicamento dolla concazioni oreesistenti, vuoi per le incertezze dolla concazioni preesistenti, vuoi per le incertezze chi prafigurare il nuovo comporta.

I1 uaurplus di manodopera impiegata in lavoro deltinato ullu produzione diretta di beni di consume; i1 PIOUUZIOHB Gitetta (11 D8111 Cli COIISUIDO; 1 decline dalle metropoli; 1'addensarsi di ricerca e pnodullonc in poli-non poli localizzati all1nterno di uittl prunintanti 0 in altri luoghi, sono gli elementi