Vous êtes sur la page 1sur 7
MM ANTICHITA Gli highlander di 2 mila anni fa che i Romani non sottomisero mai. Erano signori della Scozia, ma la loro storia é un enigma Indomabili Dro Pcie) Pa poner hed eee eats rey eae eran Perens | Romani chiamarono Calédoni le tribii pitte alleate e stanziate anord del Vallo di Antonino 1i highlander, i pallid e robu. sti montanari del 300 in stile "Braveheart"? Sono solo storia. recente, Quasi un millennio prima dei kilt e det clan, in Scozia domi- ravano loro, { Pitti: bassi, bruni di ca- pellie dicamagione, almene standoal- Ie descrizioni dei Romani. Quest feroci sguerrier! tatuati(cioé pti in latino} pos- sonoa buon titolo essere considerat gli autentict “aborigeni” delle Highlands, i ‘monti del Nord britannico. Caratteristi- che che, uniteal mistero della lorefine, secondo gil antropologi potrebbero aver dato origine alle leggende sui pies, di spettosi folletti del folelore nordico BRUNI 0 BIONDI? Allinizio del Due- cento, quando erano gia scomparsi da tempo, ilcronista islandese Snozr Star- Iuson li descrisse come pigmei che vive vano in caverne sotterranee, Molt seco: Ki dopo lo scrittore rormantico sir Walter Scott (371-1832) mostrava ancora di da recreditoa simili credenze; ’antore del romanzo storico Ivanhoe se ne convin- se osservando le dimension{ ridotte de- eli edifici in alcuni siti archeologici del- le isole Orcadi, Edifici che oggi sappia- ‘mo perd risalite a epoche piil remote dl quella in cu i Pitti prosperarono, La presenza di scozzesi purosangue ‘ma dai colori mediterranei &, nella tra izione locale, da sempre legata a qual- che tipo di arcaica progenitura: negli Annals of the Caledonian (2828) si legge che iver! highlanders sono “alcomplesso fe bruna, quasi sempre con capelineieric- ced acch seur”, a confortare il luogo co mune che individua nel tipo fisico alla Sean Connery le fatezze pid antiche e genuine della popolazione autoctona. Le informaziont glunte a no! in questo senso, petd, non sempre sono coerenti riferendosi agli abitanti di quella Sco 2ia antelitteram che i Romani chiamaro: 1no Caledonia (forse dal cetico caoliaoin, “uomini della foresta”), Tacito parloin- fatti di individu alti econ capelli bio diorossicci. 10 Poowsroms Stilizzata Statuina in egno scolpito che suggerisce tna figura umana:@ stata trovata presso Kenmare, in Scozia, cerappresenta forse una divnita femminile egll scozzesi del Vsecolo a. C. Paria 1oNora, Tutto cié significa for- se che erano Pitti di trib e aspetto dif ferenti a spartirsi le terre del nebbioso Nord? Difficle dirlo, ma la presenza di ‘guertieri dalla carnagione olivastra, che ai centurtoni pit esperti ricordavano { popoli incontrati in Spagna, sembra a ‘moltistorici ragionevoimente cerca Le perplessita sullaspetto fisico del Pit- ‘sono insomma iriflesso di tun mistero elle crigini intomo al quale le conget- ture si sprecano, Tra le teorie pit recenti cen persino una che li itiene una tri- bi di indiani di lingua algonchina arri- vatidal Canada (v.riquadroapag.r). Ma 8 anche chi sastiene fossero un ceppo pre-celtico assorbito, dopo secoli di rap- portialterni, dai celtici Scot, cht inve- ce’potizea una loro provenienza non in- doeuropea, facendo appello al materia- Je genetico che gti scozzesi attuali -ere- di probabilmente di una mescolanza tra Celtie un‘etnia jgnota - hanno in co- ‘mune con un altro popolo dalle esotiche ascendenze, ibaschi. A sostegno di que- sta ipotesi ci sarebbe anche la genealo- sia per linea materna (titolfe bent, co mel'appartenenza al clan, sitramanda- vano cioé per linea feraminile). Il monaco e cronista inglese san Be- da, nella sua Historia ecteslastca gentis nglorum, racconta che i Pitt indicava- no come loro patria ancestral la Scizia, a nord del Mar Nero e abitata da genti di probabite stipe iranica. Dall, secon- do un’antica leggenda, nel corso di una longa migrazione sarebbero giunti via maze fino in Irlanda, i cui abitanti gae-