Vous êtes sur la page 1sur 8

Framework Vaadin

(per il vostro Presentation Layer)


R. Turco

Tecnologie e problemi
Le applicazioni Web finora sono state scritte in vari modi: Javascript JQuery AJAX HTML5 CSS XML JSON Servlet/JSP Portlet Framework Struts2 con MVC2 Flash (Adobe)
I problemi finora incontrati sono stati essenzialmente: integrazione di tutte le tecnologie di sopra know how approfondito di molte tecnologie problemi di qualit grafica effort produttivo portabilit su tutti i browser disponibili problemi di portabilit verso il mondo mobile, Tablet etc
2

Filosofia
I problemi di integrazione, di qualsiasi natura, sono sempre fonte di rischio, mentre lobiettivo di cercare lindustrializzazione delle attivit.

I rischi si riducono: semplificando le integrazioni anticipando i problemi (Continuos Integration)


Usare un solo linguaggio come Java semplifica la curva di apprendimento. Usare un framework che possa gestire da solo le tecnologie, mascherandole, semplifica lintegrazione tecnologica.

E utile usare un framework che fornisca indipendenza dal browser e una grafica gradevole sullo stile di un desktop.
E utile usare un framework testato da migliaia di persone nel mondo e che abbia una maturit sulla problematica, di diversi anni.

Vaadin
iT Mill una societ finlandese con 10 anni di vita, esperta di sviluppi di GUI e Web 2.0. iT Mill da due anni ha cambiato nome in Vaadin. Vaadin ha partnership come molte aziende nel mondo (Axioma in Italia, SAP, etc) Vaadin core open source ed usato per la realizzazione delle GUI di prodotti ERP, CRM etc ma anche per applicazioni mobili Vaadin usato da 92 mila sviluppatori nel mondo presenti in 6500 citt Benchmark ufficiali lo considerano valido per ben oltre 10 mila connessioni al minuto Basato sullo standard Google Web Toolkit, estendendolo e aggiungendo facilities di sviluppo per semplificare lo sviluppo e migliorare la produttivit (solo Java).
4

Uso di Vaadin nel mondo

LArchitettura

Il funzionamento
-Si sviluppa solo in Java, come se fossero widget AWT o Swing (basato su finestre Window)

-Il motore Google Web Toolkit, quando esegue il sw la prima volta, produce Javascript, AJAX e HTML5 e li trasferisce sul client (principio delle applet)
-Client e Server comunicano da soli in http/s, XML/JSON, AJAX -La parte server ha lastrazione di un browser generale (Terminal) che permette di poter usare qualsiasi tipo e versione di browser -Il framework consente di lavorare col Touchkit anche con telefonini mobili -La grafica del tipo desktop ma su web -Si possono customizzare i propri themes, stili (CSS) -Eclipse dispone del plugin Vaadin e di un editor di forms (Eclipse Juno) -Le risorse statiche non sono rallentate come in Struts2
7

Il funzionamento
-ha la gestione delle sessioni: si possono ricreare, invalidare, leggere -funziona su tutti gli Application Server (WebLogic, Websphere, Tomcat, Jboss,) -si integra con Spring, MyBatis, col DB, con le cache, con Spring Roo, con WebServices REST e non, etc -pu lavorare come Servlet/Jsp, Portlet con o senza WSRP per i portali, -disponibile una Community come supporto,libro gratis sul sito www.vaadin.com -Apache license 2.0 http://www.apache.org/licenses/

-Vaadin versioni 6.0.x e 7.0