Vous êtes sur la page 1sur 4

Istituto comprensivo

SCUOLA- CITTÀ PESTALOZZI


Scuola sperimentale statale
D.M. 10.03.06 - ex art. 11 D.P.R. n. 275/1999 - Scuola Laboratorio - Centro Risorse per la formazione docenti

OBIETTIVI E ATTIVITÁ
RELATIVI A:
I PROBLEMI NELL’AREA MATEMATICA

PRIMO BIENNIO
OBIETTIVI ATTIVITA’

1.a -Individuare situazioni problematiche in ambiti di • Raccolta di materiali e giochi di scambio, mercato
esperienza costruzioni.
.b - verbalizzare tali situazioni • progettare relativamente a situazioni pratiche
.c - trovare gli strumenti di registrazione più adeguati • disporre oggetti in una scatola, materiale in uno scaffale
.d - formulare ipotesi di risoluzione • realizzare manufatti di tipo tecnico espressivo
2.a - tradurre problemi elementari espressi in parole in (maschere, puzzles...)
rappresentazioni matematiche scegliendo anche le • Rispondere a domande: Chi, quanti, quanti di più,
operazioni adatte quanti di meno, quanti in tutto, quanto manca, che
.b - creare una situazione problema partendo da una differenza c’é , quanti ne toccano,.....
rappresentazione matematica data • Dalla situazione concreta alla illustrazione
3.a - trovare strategie diverse, a seconda dei casi, per • Dalla illustrazione alla verbalizzazione
risolvere problemi • Dal problema alla illustrazione e soluzione
• Dalla verbalizzazione alla rappresentazione matematica
• Capire bene domanda e risposta ( la stessa risposta può
essere relativa a più domande)
• Curare l’impostazione del problema,le spiegazioni
• Dato un testo risalire mentalmente alla situazione
problematica attraverso la drammatizzazione, il disegno
e la parafrasi del testo ( raccontalo con parole tue)
• Usare il disegno, i diagrammi di Venn, le frecce, le
tabelle
• Discutere collettivamente per ipotizzare soluzioni e
confrontare metodi diversi
• Dati due numeri inventare un problema
• Data un’operazione inventare un problema
Dato un grafico inventare un problema
SECONDO BIENNIO
OBIETTIVI ATTIVITA’

1. a - Individuare situazioni problematiche in ambiti di 1. a,b - Ricercare problemi reali:


esperienza • raccolta di cataloghi e depliant del supermercato
.b - Tradurre le situazioni problematiche in testi scritti (sconti, offerte speciali)
2. a - Trovare gli strumenti di registrazione adeguati a • lavoro su prezzo unitario e prezzo complessivo
risolvere problemi • confronto tra confezioni, convenienza ( riflessione sulle
.b - Formulare e giustificare ipotesi di soluzione diverse variabili: uso, tempo, deperibilità, persone...)
3.a - Risolvere problemi aventi procedimento e soluzione • Dalla ricetta alla lista della spesa
unici • Lettura di etichette, peso netto e peso lordo
.b - Risolvere problemi che offrano possibilità di • Invenzione di problemi sugli argomenti precedenti
soluzioni diverse ma ugualmente accettabili • Progettazione di oggetti ( falegnameria, laboratorio
4. a - Individuare la carenza di dati essenziali, integrandoli costruzioni)
eventualmente se incompleti • Progettazione di uscite (spese, tempi di percorrenza,
.b - Riconoscere in un problema la presenza di dati itinerari,, Km....)
sovrabbondanti
• Gioco con orari ferroviari anche legato alla geografia
.c - Riconoscere in un problema la presenza di dati
• Riflessione sulle esperienze scientifiche e geografiche
contraddittori con conseguente impossibilità di
Contabilità se esiste una piccola cassa scolastica
soluzione
2 - 3 - 4 Analizzare testi di problemi:
• lettura, individuazione degli elementi ( descrizione
della situazione problematica, informazioni, domande)
• parafrasi
• smontaggio con attenzione all’ordine e rimontaggio,
ricostruzione di problemi impossibili
• riduzione o espansione con attenzione alle informazioni
essenziali
• cambiamento di soggetto o della situazione
• passare da una scenetta con discorso diretto ad un testo
indiretto
• riconoscere l’essenzialità, la sovrabbondanza, la
contraddittorietà dei dati
• costruzione di uno schedario di problemi
(classificazione a posteriori)
• autocorrezione che evidenzi la possibilità di più
soluzioni (uso di strumenti diversi: schemi, diagrammi
di flusso)
• costruzione di storie-problema (tipo libro-game)
TERZO BIENNIO
OBIETTIVI ATTIVITA’

1. a - Individuare situazioni problematiche in ambiti di Ricerca di problemi reali:


esperienza e di studio • gli acquisti al supermercato, le etichette, componenti in
. b -Tradurre le situazioni problematiche in testi scritti’ percentuale (legato a eventuale lavoro su
2.a - Trovare gli strumenti matematici, tra quelli appresi, alimentazione)
adeguati a risolvere problemi • Consumi energetici, lettura di bollette, costi in rapporto
.b - Formulare e giustificare ipotesi di soluzione ai consumi, unità di misura, costi a fasce... telefono,
.c - Risolvere problemi aventi procedimento e soluzione acqua...)
unici • giochi e osservazioni con gli specchi
.d - Risolvere problemi aventi più possibilità di soluzione • Progettazione di oggetti
.e - Analizzare e discutere i dati ( sovrabbondanza, • Progettazione di gite (orari, tempo, percorrenze...)
essenzialità, carenza...) integrandoli eventualmente • Riflessioni su esperienze scientifiche, ricerca di
3.a - Rappresentare il procedimento mediante diagrammi di regolarità (foglie, mandarini...)
flusso • Progetti multidisciplinari di educazione ambientale
. b - Riconoscere analogie di struttura fra problemi diversi ( brainstorming, ricognizione sul campo, discussione e
4.a - Tradurre la risoluzione di un problema in una formulazione di domande-problema)
espressione numerica • Ricerca tramite discussione collettiva di strategie
5. a - Riconoscere classi di problemi al variare di dati matematiche per soluzione di problemi per i quali non
numerici abbiamo ancora acquisito abilità specifiche
6 .a - Individuare domande legittime in lavori di Analisi dei testi di problemi
educazione ambientale
• lettura, individuazione degli elementi ( descrizione
.b - Discutere eventuali argomenti nuovi che si
della situazione problematica, informazioni, domande)
presentino in situazioni reali
• parafrasi
• smontaggio con attenzione all’ordine e rimontaggio,
ricostruzione di problemi impossibili
• riduzione o espansione con attenzione alle informazioni
essenziali
• cambiamento di soggetto o della situazione
• riconoscere l’essenzialità, la sovrabbondanza, la
contraddittorietà dei dati
• costruzione di uno schedario di problemi
(classificazione a posteriori)
• uso dei diagrammi di flusso e schemi e riflessione su
diversi procedimenti
• giocare sui dati facendoli variare e riflettere sulla
struttura e sul diagramma di flusso che restano gli stessi
Riflessione sui procedimento di soluzione
• completamento di schemi parzialmente riempiti
• confronto tra schemi diversi
• ricerca fra vari testi di quello che abbia lo schema dato
e viceversa
• dato lo schema invenzione di problemi
Uso di strumenti di registrazione
• tabelle con dati numerici relativi a grandezze in
rapporto fra loro
• traduzione di tabelle numeriche in problemi
• tabelle con dati incompleti o impossibili
• rappresentazione grafica di grandezze in rapporto fra
loro
• invenzione di problemi dalla lettura di grafici
QUARTO BIENNIO
OBIETTIVI ATTIVITA’

1. a - Individuare situazioni problematiche in ambiti di Ricerca di problemi reali:


esperienza e di studio • Progettazione di oggetti
. b - utilizzare un linguaggio appropriato per tradurre • Progettazione di gite (orari, tempo, percorrenze...)
le situazioni problematiche in testi scritti • Riflessioni su esperienze scientifiche,e costruzione di
2.a - Trovare gli strumenti matematici, tra quelli oggetti (cubosoma, tangram tridimensionale,....)
appresi, adeguati a risolvere problemi • Progetti multidisciplinari di educazione ambientale
.b - Formulare e giustificare ipotesi di soluzione ( brainstorming, ricognizione sul campo, discussione e
.c - Risolvere problemi aventi più possibilità di formulazione di domande-problema)
soluzione • Costruzione di semplici strumenti astronomici e loro uso
.d - Risolvere problemi numerici e geometrici con dati • Lettura di bollette, calcolo di IVA, scorporo dell’ IVA
frazionari • Ricerca della convenienza di confezioni diverse dello
.e - Utilizzare la calcolatrice in modo critico per stesso prodotto con uso di percentuali e proporzioni
scoprire regolarità • Ricerca tramite discussione collettiva di strategie
3.a - Risolvere problemi con grandezze direttamente ed matematiche per soluzione di problemi per i quali non
inversamente proporzionali abbiamo ancora acquisito abilità specifiche
.b - Risolvere problemi geometrici anche in relazione Analisi del procedimento di soluzione di problemi
ai lavori di falegnameria
• uso dei diagrammi di flusso e schemi e riflessione su
. c -Risolvere i problemi con l’uso di espressioni
diversi procedimenti
numeriche e letterali e algebriche
• giocare sui dati facendoli variare e riflettere sulla struttura
.d - Riconoscere le variabili all’ interno di un
e sul diagramma di flusso che restano gli stessi
problema e risolvere algebricamente
Uso di strumenti di registrazione
.e - Risolvere problemi di costruzione di solidi con
• tabelle con dati numerici relativi a grandezze in rapporto
materiali diversi
fra loro
.f - Risolvere problemi relativi a peso e volume di
oggetti di forma e materiali diversi • traduzione di tabelle numeriche in problemi
.g - Risolvere problemi in relazione al concetto di • tabelle con dati incompleti o impossibili
probabilità introdotto secondo la definizione • rappresentazione grafica di grandezze in rapporto fra loro
classica con il conteggio di casi favorevoli su casi Uso della calcolatrice tascabile
possibili • approssimazione
4.a - Individuare domande legittime in lavori di • scrittura di numeri che superano le capacità del
educazione ambientale visualizzatore
.b - Discutere eventuali argomenti nuovi che si • scoperta di strategie per la ricerca di regolarità
presentino in situazioni reali Problemi di geometria
• Uso di stecche di legno per la costruzioni di triangoli e altri
poligoni
• Rettangoli isoperimetrici ed equivalenti: costruzione e
registrazione su grafico
• Piastrellature: osservazioni sugli angoli adiacenti anche in
relazione al numero dei lati
• Uso del pantografo e osservazioni sulle similitudini
• Uso di planimetrie di edifici
• Misurazione di altezze di alberi ed edifici con costruzione
di strumenti appropriati
• Determinazione di superfici di ambienti utilizzando piante
in scala
• Uso del piano cartesiano e scoperta di relazioni algebriche
Problemi relativi a logica,statistica, probabilità
• Costruzione e uso di schede perforate
• Uso di strumenti statistici in situazioni concrete
Giochi che servano a dedurre valutazioni di probabilità da
una serie di prove sperimentali