Vous êtes sur la page 1sur 661

INTRODUZIONE

RM517 COME UTILIZZARE QUESTO MANUALE INFORMAZIONI GENERALI INFORMAZIONI PER LIDENTIFICAZIONE NUMERO DI IDENTIFICAZIONE DEL VEICOLO E NUMERO DI SERIE DEL MOTORE ISTRUZIONI GENERALI DI RIPARAZIONE INFORMAZIONI GENERALI POSIZIONI DI SUPPORTO E SOLLEVAMENTO VEICOLO PER TUTTI I VEICOLI PRECAUZIONI RICERCA GUASTI NEI SISTEMI CONTROLLATI DA ECU INFORMAZIONI GENERALI COME PROCEDERE ALLA RICERCA GUASTI COME UTILIZZARE LA TABELLA DEI CODICI DIAGNOSTICI DI GUASTO E LA PROCEDURA DI CONTROLLO TERMINOLOGIA POSIZIONE DI SUPPORTO E SOLLEVAMENTO VEICOLO ABBREVIAZIONI UTILIZZATE IN QUESTO MANUALE COPPIE DI SERRAGGIO DELLE VITI STANDARD IN-36 IN-37 IN-39 IN-9 IN-19 IN-5 IN-2

RM627 IN-1 IN-1 IN-3 IN-3

RM702 IN-1 IN-1 IN-3 IN-3 IN-4 IN-4 IN-8 IN-9 IN-9 IN-22 IN-22 IN-23 IN-33 IN-38 IN-38

RM805 IN-1 IN-1 IN-3 IN-3 IN-4 IN-4 IN-8 IN-9 IN-9 IN-22 IN-22 IN-23 IN-33 IN-38 IN-38

IN-6

IN-4 IN-4 IN-7 IN-8 IN-8 IN-20 IN-20 IN-21 IN-31 IN-36 IN-36

CARROZZERIA
RM517 INFORMAZIONI GENERALI PRECAUZIONI PREPARAZIONE PARAURTI ANTERIORE PARAURTI POSTERIORE COFANO PORTE LATERALI ANTERIORI PORTE LATERALI POSTERIORI PORTE ANTERIORI PORTA POSTERIORE TERGICRISTALLI E LAVAVETRO MODANATURE ESTERNE MODANATURA DEL PARABREZZA MODANATURA LUNOTTO TERMICO PARABREZZA VETRI LATERALI POSTERIORI VETRO PORTA POSTERIORE TETTO APRIBILE PANNELLO STRUMENTI SEDILI SEDILI POSTERIORI DI SECONDA FILA (NO.2) SEDILI POSTERIORI No.1 (Tipo separato) SEDILI POSTERIORI No.1 (Tipo separato: lato singolo) SEDILI POSTERIORI No.1 (Tipo separato: lato doppio) CINTURE DI SICUREZZA PRETENSIONATORE PER CINTURE DI SICUREZZA PRETENSIONATORE DELLE CINTURE DI SICUREZZA (Tipo elettrico) RIVESTIMENTO INTERNO DEL TETTO PEDANE LATERALI BARRE PORTATUTTO PORTABAGAGLI SUL TETTO GANCIO DI RIMORCHIO SERBATOIO CARBURANTE E RELATIVI CONDOTTI SPECIFICHE DI MANUTENZIONE BO-79 BO-81 BO-76 BO-77 BO-77 BO-78 BO-32 BO-69 BO-73 BO-23 BO-18 BO-22 BO-25 BO-33 BO-33 BO-35 BO-40 BO-44 BO-47 BO-55 BO-60 BO-18 BO-22 BO-31 BO-38 BO-10 BO-14 BO-6 BO-1 BO-2 BO-4 BO-5 BO-7 BO-8 BO-9 BO-10 BO-14 BO-2 BO-8 BO-1 RM627 RM702

BO-2
Esempio

CARROZZERIA Informazioni Generali

INFORMAZIONI GENERALI
PRECAUZIONI PER GLI INTERVENTI
Nastratura Quando possibile causare dei danni ai particolari, ad esempio graffiandoli, si dovr applicare del nastro di protezione ove necessario, prima di iniziare i lavori. Esempio: 1. Prima di iniziare il lavoro, applicare del nastro adesivo di protezione alle superfici perimetrali delle parti che devono essere rimosse e installate. 2. Prima di forzare delle parti con un giravite o con un raschietto o utensili simili, applicare del nastro di protezione sullestremit dellattrezzo al fine di impedire che si possa graffiare il particolare oppure la superficie verniciata della carrozzeria del veicolo.

Nastro di protezione

Nastro di protezione

Cavo negativo

Batteria Per evitare che si possa provocare dei corto circuiti mentre si lavoro sullimpianto elettrico del veicolo, operando ad esempio dei collegamenti o delle interruzioni; per prima cosa portare sempre il commutatore di accensione su OFF e quindi scollegare il cavo negativo (-) della batteria dal relativo terminale. NOTA BENE: Quando la tensione di batteria necessaria al fine di controllare il corretto funzionamento dei particolari, collegare il cavo quando necessario e rimuoverlo immediatamente dopo avere terminato il controllo. ATTENZIONE: Gli interventi di manutenzione devono iniziare dopo almeno 90 secondi da quando il commutatore di accensione stato portato su LOCK e il cavo negativo della batteria stato scollegato dal relativo terminale. Per impedire che le memorie di alcuni dispositivi possano rimanere senza alimentazione, si potrebbe utilizzare una sorgente di alimentazione tampone, esterna allautoveicolo. Ci non consigliabile in quanto potrebbe causare seri problemi ai circuiti e alle persone. Regolazione delle parti applicate Quando si rimuovono e si installano i pannelli della carrozzeria che hanno dei valori di precarico determinati, dopo aver seguito con attenzione le istruzioni riportate nella pagine del manuale relative ai componenti, seguire le procedure di regolazione ed eseguire le operazioni con la massima cura e nel rispetto completo di quanto prescritto. NOTA BENE: Quando si eseguono questo tipo di regolazioni, evitare di allentare del tutto le viti e i dadi delle parti che devono essere regolate. Serrare le viti e i dadi in modo appropriato e spostare i pannelli a mano al fine di allinearli correttamente.

CARROZZERIA Informazioni Generali

BO-3

FERMAGLI
Nelle figure seguenti sono illustrate le procedure per la rimozione e per la installazione dei fermagli pi comuni presenti sul veicolo. NOTA BENE: Se il fermaglio dovesse essere danneggiato durante la fase di smontaggio, al momento della installazione del particolare, usare un fermaglio nuovo di fabbrica.

Tipo di fermaglio (Esempio)

Rimozione/Installazione

Pinza

Attrezzo per rimuovere i fermagli

Giravite

Raschietto

BO-4

CARROZZERIA Informazioni Generali, Precauzioni

FERMAGLI (Continua)

Tipo di fermaglio (Esempio)

Rimozione/Installazione Rimozione Installazione

Rimozione

Installazione

PRECAUZIONI
DISPOSITIVO SRS (DISPOSITIVO DI RITENZIONE SUPPLEMENTARE)
Il LAND CRUISER / LAND CRUISER PRADO equipaggiato con un sistema di ritenzione supplementare SRS che dispone di un airbag per il guidatore e un airbag per il passeggero anteriore. Se durante le fasi di manutenzione, si dovessero commettere degli errori oppure si dovesse seguire una procedura non corretta, si potrebbe provocare una improvvisa e inaspettata esplosione dei due airbag. Se ci dovesse accadere ne potrebbero derivare dei seri guai alle persone. Prima di procedere quindi agli interventi di manutenzione (inclusa la rimozione e la installazione di componenti, il controllo e la ispezione nonch la sostituzione), assicurarsi di avere attentamente letto le precauzioni dimpiego dettate nella sezione RS di questo manuale.

CARROZZERIA Preparazione

BO-5

PREPARAZIONE
SST (ATTREZZI SPECIALI DI MANUTENZIONE)
09812-00010 Chiave per viti di regolazione cerniera porte Porte anteriori

09806-30010

Attrezzo per la rimozione della modanatura del parabrezza

EQUIPAGGIAMENTI
Attrezzo per la rimozione dei fermagli Chiave dinamometrica Trapano Punta da trapano da 3,2 mm Rivettatrice a mano Nastro non adesivo Nastro adesivo Adesivo Liquido per pulizia Pezza da officina Pinza con pompa ad acqua Coltello Lampada per riscaldamento Filo di acciaio speciale Regolazione maniglia Regolazione cristalli Modanatura Modanatura Parabrezza Per impedire il danneggiamento delle superfici Per impedire il danneggiamento delle superfici

LUBRIFICANTI
Elemento Grasso multiuso Capacit Classificazione

MATERIALI SPECIALI DI MANUTENZIONE SSM


08833-00070 Adesivo 1324, THREE BOND 1324 o equivalenti Porta laterale anteriore Porta laterale posteriore Porta posteriore Parabrezza Modanatura porta posteriore e cristallo posteriore (0 - 15C) Parabrezza Modanatura porta posteriore e cristallo posteriore (15 - 35C)

08850-00070

Adesivo speciale per cristallo parabrezza No.15 o equivalenti

08850-00080

Adesivo speciale per cristallo parabrezza No.35 o equivalenti

BO-6

CARROZZERIA Preparazione
08850-00090 Adesivo speciale per cristallo parabrezza No.45 o equivalenti Parabrezza Modanatura porta posteriore e cristallo posteriore (35 - 45C) Modanatura del parabrezza e cristallo Modanatura porta posteriore e cristallo

08833-00030

Cemento nero o equivalente

Temperatura ambiente 0 - 15 C 15 - 35 C 35 - 45 C

Part. No. 08850-00070 08850-00080 08850-00090

Nome del particolare


Adesivo speciale per parabrezza No.15 Adesivo speciale per parabrezza No.35 Adesivo speciale per parabrezza No.45

1.

SCELTA DEL TIPO DI ADESIVO PI ADATTO Usare ladesivo pi adatto in funzione della temperatura ambiente nella quale si sta operando.

2.
Adesivo cristallo parabrezza

CONTROLLO DEL TEMPO LIMITE PER LIMPIEGO DELLADESIVO Dopo aver miscelato tra di loro i componenti delladesivo, fare attenzione a terminare il lavoro prima del tempo limite specificato nella tavola accanto. Esempio: Per la installazione di un cristallo in condizioni di temperatura ambiente di 25C, utilizzare ladesivo No. 35 entro un tempo limite di 45 minuti.

Temperatura ambiente

3.

Temperatura ambiente

CONTROLLO DEL TEMPO DI INDURIMENTO DELLADESIVO Dopo che i due elementi delladesivo sono stati mescolati tra di loro, si dovr attendere il tempo di indurimento previsto e solo dopo si potr eseguire una prova di tenuta allacqua. Esempio: Lindurimento delladesivo No.35 in condizioni di temperatura ambiente di 25C di 150 minuti. AVVERTENZA: Non si deve condurre il veicolo fino a quando trascorso un periodo di tempo pari al doppio del tempo di indurimento delladesivo.

CARROZZERIA Paraurti Anteriore

BO-7

PARAURTI ANTERIORE
COMPONENTI

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

BO-8

CARROZZERIA Paraurti Posteriore

PARAURTI POSTERIORE
COMPONENTI

Veicoli con gruppi ottici posteriori:

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

CARROZZERIA Cofano

BO-9

COFANO
REGOLAZIONE DELLA POSIZIONE DEL COFANO
1. REGOLAZIONE DELLA POSIZIONE DEL COFANO IN AVANTI / ALLINDIETRO E NELLA DIREZIONE DESTRA / SINISTRA Regolare la posizione del cofano allentando le viti di fissaggio delle cerniere laterali del cofano Coppia di serraggio: 130 kg-cm (13 Nm)

2.

REGOLAZIONE DELLALTEZZA DELLA PARTE ANTERIORE DEL COFANO Regolare laltezza del cofano in posizione di chiusura, mediante rotazione opportuna dei tamponi posti ai lati.

BO-10

CARROZZERIA Porte Laterali Anteriori

PORTE LATERALI ANTERIORI


COMPONENTI

senza chiusura centralizzata delle porte:

senza alzacristalli elettrici:

Standard:

kg-cm

: Coppia prescritta

Particolare pre-rivestito

CARROZZERIA Porte Laterali Anteriori

BO-11

REGOLAZIONE DELLA PORTA LATERALE ANTERIORE


1. REGOLAZIONE DELLA PORTA IN AVANTI / ALLINDIETRO E NELLE DIREZIONI VERTICALI Usando lattrezzo speciale SST, regolare la posizione della porta allentando le viti di fissaggio del cardine agendo sul lato carrozzeria. SST 09812-00010 Coppia di serraggio: 235 kg-cm (23 Nm) REGOLAZIONE DELLA PORTA VERSO SINISTRA / DESTRA E NELLE DIREZIONI VERTICALI Allentare le viti di fissaggio del cardine agendo sul lato della porta. Coppia di serraggio: 265 kg-cm (26 Nm)

2.

3.

REGOLAZIONE DEL RISCONTRO DI CHIUSURA DELLA PORTA (a) Controllare che la posizione della porta sia corretta cos come devono essere correttamente posizionate tutte le articolazioni di comando della chiusura della porta. (b) Allentare le viti di fissaggio del riscontro; si potr quindi procedere alla regolazione Coppia prescritta: 115 kg-cm (11 Nm) (c) Usando un martello in plastica, battere opportunamente sul riscontro per spostarlo sino a raggiungere la posizione definitiva. Veicoli con pretensionatori per le cinture di sicurezza. ATTENZIONE: Quando si procede alla regolazione del riscontro della porta, assicurarsi di aver dapprima inserito la leva di sicurezza dei pretensionatori delle cinture di sicurezza in modo da disattivare il dispositivo (Vedere pagina BO-73).

SCOMPOSIZIONE DELLA PORTA LATERALE ANTERIORE


1. senza alzacristalli elettrici: RIMUOVERE LA MANIGLIA DI REGOLAZIONE Con un panno da officina tirare verso lesterno la maniglia fino a rimuoverla unitamente alla piastra. NOTA PER LINSTALLAZIONE: Chiudere completamente il cristallo; installare la piastra e la maniglia di regolazione, unitamente allanello elastico, avendo laccortezza di posizionare il tutto come mostrato nella figura a lato. RIMUOVERE QUESTI PARTICOLARI: (a) Maniglia interna (b) con alzacristalli elettrici: Interruttore comando alzacristalli elettrici (c) Specchietto retrovisore esterno e relativo coperchio

Parte anteriore

2.

BO-12
Escluso veicoli Standard: 6 fermagli

CARROZZERIA Porte Laterali Anteriori 3. RIMOZIONE DEL PANNELLO DELLA PORTA (a) Rimuovere i 2 fermagli. (b) Inserire la lama di un giravite tra la porta e il relativo pannello ed estrarre questultimo. AVVERTENZA: F a re attenzione a non danneggiare la porta e il pannello della porta. NOTA BENE: Prima di usare il giravite, proteggere la la ma con del nastro adesivo. (c) Tirare verso lalto il pannello e rimuoverlo. RIMOZIONE DELLA COPERTURA DEI FORI DI SERVIZIO (a) Rimuovere i 3 gommini. (b) Rimuovere la copertura dei i fori di servizio. AVVERTENZA PER LA RICOMPOSIZIONE: Non bloccare con del sigillante i gommini unitamente alla copertura. NOTA BENE PER LA RICOMPOSIZIONE: Estrar re larticolazione attraverso la copertura dei fori di servizio. (c) Rimuovere il tampone di controllo della chiusura porta facendolo fuoriuscire dalla copertura.

Veicoli Standard: 13 fermagli

4.

5.

RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Altoparlante. (b) Modanatura esterna della porta. (c) Cristallo porta Coppia di serraggio: 50 kg-cm (4,9 Nm) (d) Guida del cristallo della porta (e) Cornice inferiore Coppia di serraggio: 50 kg-cm (4,9 Nm)

6.

RIMOZIONE DEL DISPOSITIVO ALZACRISTALLO (a) con alzacristalli elettrici: Scollegare il connettore, quindi rimuovere le 6 viti e il dispositivo alzacristalli. Coppia di serraggio: 50 kg-cm (4,9 Nm) (b) senza alzacristalli elettrici: Rimuovere le 5 viti e il dispositivo alzacristalli. Coppia di serraggio: 50 kg-cm (4,9 Nm) NOTA BENE: Rimuovere il dispositivo attraverso il foro di servizio. NOTA BENE PER LA RICOMPOSIZIONE: Applicare del grasso multiuso al dispositivo alzacristalli.

CARROZZERIA Porte Laterali Anteriori 7.

BO-13

RIMOZIONE DELLA SERRATURA DI CHIUSURA DELLA PORTA (a) Scollegare larticolazione di controllo e comando dalla serratura di chiusura della porta. (b) Scollegare larticolazione dalla maniglia esterna con il cilindro della chiave. (c) con chiusura centralizzata delle porte: Scollegare il connettore. (d) Rimuovere il pulsante di bloccaggio della serratura, il supporto e il dispositivo di protezione dellarticolazione di bloccaggio. (e) Rimuovere le 3 viti. Coppia di serraggio: 50 kg-cm (4,9 Nm) NOTA BENE PER LA RICOMPOSIZIONE: A p p l i c a re delladesivo sulla filettatura delle tre viti. Part. No. 08833-00070, THREE BOND 1324 o equivalente. (f) Rimuovere la serratura di chiusura della porta attraverso il foro di servizio. NOTA BENE PER LA RICOMPOSIZIONE: A p p l i c a re del grasso multiuso sulle superfici soggette a scorrimento della serratura della porta. RIMUOVERE LA MANIGLIA ESTERNA Coppia di serraggio: 50 kg-cm (4,9 Nm)

8.

RICOMPOSIZIONE DELLA PORTA LATERALE ANTERIORE


La ricomposizione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di scomposizione.

BO-14

CARROZZERIA Porte Laterali Posteriori

PORTE LATERALI POSTERIORI


COMPONENTI

senza chiusura centralizzata porte:

senza alzacristalli elettrici:

Particolare pre-rivestito

CARROZZERIA Porte Laterali Posteriori 1.

BO-15

REGOLAZIONE DELLA PORTA IN AVANTI / ALLINDIETRO E NELLE DIREZIONI VERTICALI (a) Rimuovere la piastra battitacco anteriore. (b) Rimuovere la piastra battitacco posteriore. (c) Rimuovere il coperchio del foro della guarnizione inferiore del montante centrale. (d) Rimuovere la guarnizione inferiore del montante centrale (e) Allentare i dadi del cardine fissati alla carrozzeria e procedere alla regolazione. Coppia di serraggio: 235 kg-cm (23 Nm) (f) Installare le parti rimosse.

2.

REGOLAZIONE DELLA PORTA VERSO SINISTRA / DESTRA E NELLE DIREZIONI VERTICALI Allentare le viti di fissaggio del cardine agendo sul lato della porta. Coppia di serraggio: 265 kg-cm (26 Nm) REGOLAZIONE DEL RISCONTRO DI CHIUSURA DELLA PORTA Coppia di serraggio: 115 kg-cm (11 Nm)

3.

SCOMPOSIZIONE DELLA PORTA LATERALE POSTERIORE


1. con alzacristalli elettrici: RIMUOVERE LA CORNICE DELLA MANIGLIA INTERNA Usando un giravite rimuovere la cornice della maniglia interna. NOTA BENE: Prima di usare il giravite, proteggere la lama con del nastro adesivo. senza alzacristalli elettrici: RIMUOVERE LA MANIGLIA INTERNA senza alzacristalli elettrici: RIMUOVERE LA MANIGLIA INTERNA DELLALZACRISTALLI (Vedere pagina BO-11) NOTA BENE PER LA RICOMPOSIZIONE: Chiudere completamente il cristallo della porta, quindi installare la piastra, la maniglia dellalzacristallo e lanello elastico facendo attenzione a posizionare la leva come mostrato nella figura a lato.

2. 3.

Parte anteriore

BO-16
Escluso veicoli Standard: 6 fermagli

CARROZZERIA Porte Laterali Posteriori 4. RIMOZIONE DEL PANNELLO DELLA PORTA (a) Escluso veicoli Standard: Rimuovere le 2 viti. (b) Veicoli Standard: Rimuovere le 2 viti e il bracciolo. (c) Inserire la lama di un giravite tra la porta e il pannello ed estrarre il pannello medesimo. AVVERTENZA: F a re attenzione a non danneggiare la porta e il pannello. NOTA BENE: Prima di utilizzare il giravite, proteggere la lama con del nastro adesivo. (d) Tirare verso lalto il pannello e quindi rimuoverlo. RIMUOVERE IL COLLEGAMENTO SILENZIATORE DI CHIUSURA DELLA PORTA con chiusura centralizzata delle porte: RIMUOVERE LA MANIGLIA INTERNA DELLA PORTA RIMUOVERE LA COPERTURA DEI FORI DI SERVIZIO (a) Rimuovere i 3 gommini. (b) Rimuovere la copertura dei fori di servizio. AVVERTENZA PER LA RICOMPOSIZIONE: Non bloccare con del sigillante i gommini unitamente alla copertura. NOTA BENE PER LA RICOMPOSIZIONE: Estrarre larticolazione attraverso la copertura dei fori di servizio.

Veicoli Standard: 10 fermagli

5. 6. 7.

8.

RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Modanatura della porta. (b) Guida del cristallo della porta.

9.

RIMUOVERE LA BARRA DIVISORIA Rimuovere due viti a testa esagonale, la vite e la barra divisoria come mostrato nella figura a lato.

10. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Cristallo della porta. (b) Cristallo laterale posteriore e guarnizione.

CARROZZERIA Porte Laterali Posteriori

BO-17

11. RIMOZIONE DEL DISPOSITIVO ALZACRISTALLO (a) con alzacristalli elettrici: Scollegare il connettore, quindi rimuovere le 4 viti e il dispositivo alzacristalli. Coppia di serraggio: 50 kg-cm (4,9 Nm) (b) senza alzacristalli elettrici: Rimuovere le 3 viti e il dispositivo alzacristalli. Coppia di serraggio: 50 kg-cm (4,9 Nm) NOTA BENE: Rimuovere il dispositivo attraverso il foro di servizio. NOTA BENE PER LA RICOMPOSIZIONE: Applicare del grasso multiuso al dispositivo alzacristalli. 12. RIMOZIONE DELLA SERRATURA DI CHIUSURA DELLA PORTA (a) Rimuovere il pulsante di bloccaggio della porta e il relativo supporto. (b) Scollegare larticolazione di controllo e comando dalla serratura di chiusura della porta. (c) Rimuovere la vite, il gommino, il fermaglio e larticolazione di controllo. (d) con chiusura centralizzata delle porte: Scollegare il connettore. (e) Rimuovere lelemento di protezione interno dellarticolazione di controllo della serratura della porta. (f) Rimuovere le 3 viti. Coppia di serraggio: 50 kg-cm (4,9 Nm) NOTA BENE PER LA RICOMPOSIZIONE: Applicare delladesivo sulla filettatura delle tre viti. Part. No. 08833-00070, THREE BOND 1324 o equivalente. (g) Rimuovere la serratura di chiusura della porta attraverso il foro di servizio. NOTA BENE PER LA RICOMPOSIZIONE: Applicare del grasso multiuso sulle superfici soggette a scorrimento della serratura della porta. 13. RIMUOVERE LA MANIGLIA ESTERNA Coppia di serraggio: 50 kg-cm (4,9 Nm)

SOSTITUZIONE DEL CRISTALLO DELLA PORTA LATERALE POSTERIORE


1. RIMUOVERE IL CRISTALLO DELLA PORTA LATERALE POSTERIORE AGENDO OPPORTUNAMENTE CON UN GIRAVITE O CON UN ATTREZZO SIMILE. APPLICARE DELLACQUA SAPONATA NELLA PARTE INTERNA DELLA GUARNIZIONE INSTALLARE IL CRISTALLO DELLA PORTA LATERALE POSTERIORE FISSANDOLO IN POSIZIONE CON LAUSILIO DI UN MARTELLO DI PLASTICA.

2. 3.

RICOMPOSIZIONE DELLA PORTA LATERALE POSTERIORE


La ricomposizione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di scomposizione.

BO-18

CARROZZERIA Porta Posteriore

PORTA POSTERIORE
COMPONENTI

senza maniglia interna della porta:

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

Particolare pre-rivestito

CARROZZERIA Porta Posteriore

BO-19

REGOLAZIONE DELLA PORTA POSTERIORE


1. REGOLAZIONE DELLA PORTA IN AVANTI / ALLINDIETRO Regolare la porta allentando leggermente le viti di fissaggio dei cardini agendo nella parte della carrozzeria. Coppia di serraggio: 430 kg-cm (42 Nm)

2.

REGOLAZIONE DEL RISCONTRO DELLA PORTA POSTERIORE (a) Allentare le viti di fissaggio del riscontro e procedere quindi alla regolazione della posizione. Coppia di serraggio: 115 kg-cm (11 Nm) (b) Per procedere alla regolazione spostare il riscontro usando un martello di plastica.

3.

REGOLAZIONE DEL FINE CORSA LATERALE FEMMINA DELLA PORTA POSTERIORE (a) Allentare le viti di fissaggio del fine corsa laterale e procedere quindi alla regolazione della posizione. Coppia di serraggio: 82 kg-cm (8,0 Nm)

con luce di arresto centrale 8 fermagli

SCOMPOSIZIONE DELLA PORTA POSTERIORE


1. RIMOZIONE DELLA GUARNIZIONE LATERALE DELLA PORTA POSTERIORE Usando un giravite, rimuovere la guarnizione laterale della porta posteriore come illustrato nella figura a lato. NOTA BENE: Prima di usare il giravite, proteggere la lama con del nastro adesivo.

senza luce di arresto centrale 9 fermagli

BO-20
5 fermagli

CARROZZERIA Porta Posteriore 2. RIMUOVERE LA GUARNIZIONE DELLA PORTA POSTERIORE Usando un giravite, rimuovere la guarnizione della porta posteriore. NOTA BENE: Prima di usare il giravite, proteggere la la ma con del nastro adesivo. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) con luce di arresto centrale: Luce di arresto centrale (b) Maniglia di presa con maniglia interna: RIMUOVERE LA MANIGLIA INTERNA (a) Rimuovere la vite e sfilare la maniglia interna della porta. (b) Scollegare larticolazione di controllo e rimuoverla.

3.

4.

5.
14 fermagli

RIMOZIONE DEL PANNELLO DELLA PORTA (a) Inserire la lama di un giravite tra la porta e il pannello ed estrarre questultimo. AVVERTENZA: F a re attenzione a non danneggiare la porta e il pannello della porta. NOTA BENE: Prima di usare il giravite, proteggere la la ma con del nastro adesivo. (b) Tirare il pannello e rimuoverlo. RIMUOVERE LA COPERTURA DEI FORI DI SERVIZIO (Vedere pagina BO-12) RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Rel di controllo del tergicristallo. (b) Braccio del tergicristallo posteriore Coppia di serraggio: 55 kg-cm (5,4 Nm) (c) Motorino del tergicristallo. Coppia di serraggio: 55 kg-cm (5,4 Nm) RIMOZIONE DELLA SERRATURA DI CHIUSURA DELLA PORTA (a) con maniglia interna: Rimuovere larticolazione di controllo, lato sinistro, della maniglia della porta posteriore. (b) Scollegare larticolazione dalla maniglia esterna, quindi rimuovere le 2 viti e larticolazione della maniglia di controllo della porta posteriore. (c) con chiusura centralizzata delle porte: Scollegare il connettore. (d) Rimuovere le 3 viti e la serratura di chiusura. Coppia di serraggio: 50 kg-cm (4,9 Nm) NOTA BENE PER LA RICOMPOSIZIONE: Applicare delladesivo sulla filettatura delle tre viti. Part. No. 08833-00070, THREE BOND 1324 o equivalente.

6. 7.
con maniglia interna

8.

senza maniglia interna

CARROZZERIA Porta Posteriore

BO-21

NOTA BENE PER LA RICOMPOSIZIONE: Applicare del grasso multiuso sulle superfici soggette a scorrimento della serratura della porta.

9.

RIMUOVERE LA LUCE TARGA CON LA MANIGLIA ESTERNA (a) Scollegare il connettore. (b) Rimuovere i 2 dadi e la luce targa con la maniglia esterna. Coppia di serraggio: 50 kg-cm (4,9 Nm)

10. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Cilindro con chiave della porta posteriore. (b) Ugello lavavetro e serbatoio relativo. (c) Staffa di supporto della ruota posteriore. Coppia di serraggio: 490 kg-cm (48 Nm) (d) per Europa e Australia: Piastra di supporto portatarga. (e) Supporto porta posteriore Coppia di serraggio: 184 kg-cm (18 Nm) (f) Fine corsa laterale femmina porta posteriore. Coppia di serraggio: 82 kg-cm (8,0 Nm)

RICOMPOSIZIONE DELLA PORTA POSTERIORE


La ricomposizione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di scomposizione.

BO-22

CARROZZERIA Tergicristalli e Lavavetro

TERGICRISTALLI E LAVAVETRO
COMPONENTI

ANTERIORE

POSTERIORE

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

CARROZZERIA Tergicristalli e Lavavetro

BO-23

RIMOZIONE DEL TERGICRISTALLO ANTERIORE


1. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Braccio del tergicristallo. (b) Pannello di copertura con feritoie. RIMUOVERE IL MOTORE DEL TERGICRISTALLO (a) Scollegare il connettore, quindi allentare le 4 viti di fissaggio. (b) Rimuovere il motore del tergicristallo. RIMUOVERE LARTICOLAZIONE DEL TERGICRISTALLO

2.

3.

INSTALLAZIONE DEL TERGICRISTALLO ANTERIORE


1. INSTALLARE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Articolazione del tergicristallo. Coppia di serraggio: 55 kg-cm (5,4 Nm) (b) Motore del tergicristallo. Coppia di serraggio: 55 kg-cm (5,4 Nm) (c) Pannello di copertura con feritoie.

2.

INSTALLARE I BRACCI DEL TERGICRISTALLO ANTERIORE (a) Installare i bracci del tergicristallo anteriore e azionare il dispositivo per una sola volta dopodich portare il commutatore di comando su OFF. (b) Regolare la posizione di installazione dei bracci del tergicristallo in relazione alla posizione indicata nella figura a lato. A Circa 25 10 mm (c) Serrare i dadi di fissaggio. Coppia di serraggio: 205 kg-cm (20 Nm)

REGOLAZIONE DEL GETTO DEL LAVAVETRO


1. CONTROLLARE LUGELLO DEL GETTO LAVAVETRO (a) Azionare il lavavetro e controllare i punti sui quali arriva il getto del lavavetro. Larea interessata dal getto deve essere compresa nella zona indicata con le frecce della figura a lato. A Circa 174 mm B Circa 300 mm C Circa 315 mm D Circa 450 mm E Circa 265 mm F Circa 465 mm G Circa 270 mm H Circa 430 mm

BO-24

CARROZZERIA Tergicristalli e Lavavetro (b) Controllare se il punto pi basso del getto compreso nella zona considerata accettabile del parabrezza (zona interessata dal passaggio delle spazzole del tergicristallo). 2. REGOLARE GLI UGELLI DEL LAVAVETRO ANTERIORE Usando un attrezzo specifico da realizzare artigianalmente come mostrato nella figura a lato, cambiare la direzione dei fori dellugello per regolare il punto di arrivo del getto sul parabrezza.

RIMOZIONE DEL TERGICRISTALLO POSTERIORE


1. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (Vedere pagina BO-18) (a) Guarnizioni laterali della porta posteriore. (b) Pannelli di rifinitura della porta posteriore. (c) Luce di arresto centrale. (d) Maniglia di presa. (e) con maniglia interna della porta: Maniglia interna della porta. (f) Pannello porta posteriore. (g) Copertura dei fori di servizio. RIMUOVERE IL BRACCIO DEL TERGICRISTALLO (a) Rimuovere il coperchio e il dado. (b) Rimuovere il braccio del tergicristallo. RIMUOVERE IL MOTORE DEL TERGICRISTALLO E IL REL DI CONTROLLO (a) Scollegare il connettore, quindi rimuovere la vite e il rel di controllo. (b) Scollegare il connettore, quindi rimuovere la vite a testa esagonale. (c) Svitare 2 viti e quindi estrarre il motore del tergicristallo.

2.

3.

INSTALLAZIONE DEL TERGICRISTALLO POSTERIORE


1. INSTALLARE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Motore del tergicristallo. Coppia di serraggio: 55 kg-cm (5,4 Nm) (b) Rel di controllo. INSTALLARE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Copertura dei fori di servizio. (b) Pannello porta posteriore. (c) con maniglia interna della porta: Maniglia interna della porta. (d) Maniglia di presa. (e) Luce di arresto centrale. (f) Pannelli di rifinitura della porta posteriore. (g) Guarnizioni laterali della porta posteriore.

2.

CARROZZERIA Tergicristalli e Lavavetro, Modanature Esterne 3.

BO-25

INSTALLARE IL BRACCIO DEL TERGICRISTALLO (a) Installare il braccio del tergicristallo posteriore e azionare il dispositivo per una sola volta dopodich portare il commutatore di comando su OFF. (b) Regolare la posizione di installazione del braccio del tergicristallo in relazione alla posizione indicata nella figura a lato. A Circa 130 70 mm (c) Serrare il dado di fissaggio. Coppia di serraggio: 55 kg-cm (5,4 Nm)

REGOLAZIONE DEL GETTO DEL LAVAVETRO POSTERIORE


1. CONTROLLARE LUGELLO DEL GETTO LAVAVETRO POSTERIORE (a) Azionare il lavavetro e controllare i punti sui quali arriva il getto del lavavetro. Larea interessata dal getto deve essere compresa nella zona indicata con le frecce della figura a lato. A Circa 180 mm B Circa 80 mm C Circa 110 mm D Circa 170 mm

MODANATURE ESTERNE
COMPONENTI

BO-26

CARROZZERIA Modanature Esterne

RIMOZIONE DELLA MODANATURA DEL GOCCIOLATOIO DEL TETTO


RIMUOVERE LA MODANATURA DEL GOCCIOLATOIO DEL TETTO Usando lattrezzo speciale SST, estrarre la modanatura del gocciolatoio del tetto facendola uscire dalla sede dalla parte anteriore. SST 09806-30010

INSTALLAZIONE DELLA MODANATURA DEL GOCCIOLATOIO DEL TETTO


INSTALLARE LA MODANATURA DEL GOCCIOLATOIO DEL TETTO Attaccare il bordo superiore della modanatura al gocciolatoio del tetto. Quindi inserire a forza la modanatura, agendo manualmente, e per sezioni successive.

RIMOZIONE DELLA MODANATURA RASCHIAVETRO DELLE PORTE


1. RIMUOVERE LA MODANATURA RASCHIAVETRO DELLA PORTA LATERALE ANTERIORE (Vedere pagina BO-12) RIMUOVERE LA MODANATURA RASCHIAVETRO DELLA PORTA LATERALE POSTERIORE (Vedere pagina BO-16)

2.

INSTALLAZIONE DELLA MODANATURA RASCHIAVETRO DELLE PORTE


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

CARROZZERIA Modanature Esterne

BO-27

COMPONENTI (Continua)

Veicoli 3 porte:

BO-28

CARROZZERIA Modanature Esterne

RIMOZIONE DELLA MODANATURA DEL PARAFANGO ANTERIORE


1. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Paraurti anteriore (Vedere pagina BO-7). (b) Ruota anteriore. (c) Pedana laterale. (Vedere pagina BO-77). (d) Paraspruzzi anteriore. RIMUOVERE LA MODANATURA DEL PARAFANGO ANTERIORE (a) Rimuovere la vite. (b) Usando un trapano, tagliare i rivetti che fissano la modanatura alla carrozzeria. NOTA BENE: Avvolgere la punta del trapano con del nastro adesivo in modo che sia esposta solo una piccola parte della punta da trapano, della lunghezza di circa 5,0 mm. AVVERTENZA: Se il trapano viene premuto con forza, il rivetto ruoter su se stesso unitamente alla punta da trapano. In tal caso la flangia del rivetto non verr tagliata di netto. Se il trapano premuto con forza contro il rivetto, il foro sede del rivetto nella carrozzeria potrebbe danneggiarsi. Usare molta attenzione dopo il taglio del rivetto in quanto il particolare molto caldo. (c) Usare una lampada per riscaldare la modanatura e far raggiungere alla stessa la temperatura di 40 - 60C. AVVERTENZA: Non riscaldare eccessivamente la modanatura. (d) Tagliare il nastro adesivo con un coltello. AVVERTENZA: Se la modanatura verr riutilizzata, fare attenzione al fine di non danneggiarla. Non danneggiare la carrozzeria. (e) Rimuovere la modanatura.

2.
8 fermagli

Nastro adesivo

INSTALLAZIONE DELLA MODANATURA DEL PARAFANGO ANTERIORE


1. PULIRE LA SUPERFICIE DELLA CARROZZERIA SULLA QUALE ANDR FISSATA LA MODANATURA (a) Usare una lampada per la parte di carrozzeria dove andr installata la modanatura e far raggiungere alla stessa la temperatura di 40 - 60C. (b) Rimuovere il nastro adesivo dalla carrozzeria. (c) Rimuovere ogni traccia di macchie presenti sulla superficie della carrozzeria usando un apposito liquido detergente.

CARROZZERIA Modanature Esterne 2.

BO-29

Nastro adesivo

PULIRE LA MODANATURA DEL PARAFANGO ANTERIORE Se la modanatura verr riutilizzata: (a) Usare una lampada per riscaldare la modanatura e far raggiungere alla stessa la temperatura di 20 - 30C. AVVERTENZA: Non riscaldare eccessivamente la modanatura. (b) Rimuovere ogni traccia del precedente nastro adesivo eventualmente rimasta sulla modanatura. (c) Rimuovere ogni traccia di macchie presenti sulla modanatura usando un apposito liquido detergente. (d) Applicare del nuovo nastro adesivo sulla modanatura come mostrato nella figura a lato. INSTALLARE LA MODANATURA DEL PARAFANGO ANTERIORE (a) Usare una lampada per la parte di carrozzeria dove andr installata la modanatura e la modanatura stessa e raggiungere le seguenti temperature: Carrozzeria: 40 - 60C Modanatura: 20 - 30C AVVERTENZA: Non riscaldare eccessivamente la modanatura. (b) Lasciare la carta di protezione della modanatura ancora fissata sulla faccia della modanatura. AVVERTENZA: Quando si rimuove la carta di protezione, assicurarsi che la parte interessata al fissaggio non sia sporca. (c) Allineare i fori della carrozzeria con i corrispondenti elementi della modanatura e premere con forza la modanatura contro la carrozzeria. AVVERTENZA: Non applicare una forza eccessiva sulla modanatura; premere con le dita. (d) Usando una rivettatrice a mano installare i 2 rivetti e la modanatura. NOTA BENE: Quando si procede alla installazione dei rivetti agire perpendicolarmente alla superficie di attacco. (e) Installare la vite.

3.

8 fermagli

4.

INSTALLARE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Paraspruzzi anteriore. (b) Pedana laterale. (Vedere pagina BO-77). (c) Ruota anteriore. (d) Paraurti anteriore. (Vedere pagina BO-7).

BO-30

CARROZZERIA Modanature Esterne

RIMOZIONE DELLA MODANATURA ESTERNA DELLA PORTA LATERALE ANTERIORE


1. RIMUOVERE LA MODANATURA ESTERNA DELLA PORTA LATERALE ANTERIORE (a) Usare una lampada per riscaldare la modanatura e far raggiungere alla stessa la temperatura di 40 - 60C. AVVERTENZA: Non riscaldare eccessivamente la modanatura. (b) Tagliare il nastro adesivo con un coltello.

AVVERTENZA: Se la modanatura verr riutilizzata, fare attenzione al fine di non danneggiarla. Non danneggiare la carrozzeria. (c) Rimuovere la modanatura.

INSTALLAZIONE DELLA MODANATURA ESTERNA DELLA PORTA LATERALE ANTERIORE


1. PULIRE LA SUPERFICIE DELLA CARROZZERIA SULLA QUALE ANDR FISSATA LA MODANATURA (Vedere pagina BO-28) PULIRE LA MODANATURA ESTERNA DELLA PORTA LATERALE ANTERIORE (Vedere pagina BO-29) INSTALLARE LA MODANATURA ESTERNA DELLA PORTA LATERALE ANTERIORE (a) Usare una lampada per la parte di carrozzeria dove andr installata la modanatura e la modanatura stessa e raggiungere le seguenti temperature: Carrozzeria: 40 - 60C Modanatura: 20 - 30C AVVERTENZA: Non riscaldare eccessivamente la modanatura. (b) Lasciare la carta di protezione della modanatura ancora fissata sulla faccia della modanatura. AVVERTENZA: Quando si rimuove la carta di protezione, assicurarsi che la parte interessata al fissaggio non sia sporca. (c) Allineare i fori della carrozzeria con i corrispondenti elementi della modanatura e premere con forza la modanatura contro la carrozzeria. AVVERTENZA: Non applicare una forza eccessiva sulla modanatura; premere con le dita.

2.

3.

RIMOZIONE DELLA MODANATURA ESTERNA DELLA PORTA LATERALE POSTERIORE (VEICOLI 5 PORTE)
RIMUOVERE LA MODANATURA ESTERNA DELLA PORTA LATERALE POSTERIORE (Vedere pagina BO-28)

CARROZZERIA Modanature Esterne

BO-31

Nastro adesivo

INSTALLAZIONE DELLA MODANATURA ESTERNA DELLA PORTA LATERALE POSTERIORE (VEICOLI 5 PORTE)
1. PULIRE LA SUPERFICIE DELLA CARROZZERIA SULLA QUALE ANDR FISSATA LA MODANATURA (Vedere pagina BO-28) PULIRE LA MODANATURA ESTERNA DELLA PORTA LATERALE POSTERIORE (Vedere pagina BO-29) INSTALLARE LA MODANATURA ESTERNA DELLA PORTA LATERALE POSTERIORE (Vedere pagina BO-29)

2.

Veicoli 5 porte

3.

RIMOZIONE DELLA MODANATURA ESTERNA DEL CRISTALLO LATERALE POSTERIORE


1. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Paraurti posteriore. (Vedere pagina BO-8). (b) Ruota posteriore. (c) Paraspruzzi posteriore. RIMUOVERE LA MODANATURA ESTERNA DEL CRISTALLO LATERALE POSTERIORE (Vedere pagina BO-28).

7 fermagli Veicoli 3 porte

2.

Nastro adesivo

12 fermagli

Veicoli 3 porte Nastro adesivo

INSTALLAZIONE DELLA MODANATURA ESTERNA DEL CRISTALLO LATERALE POSTERIORE


1. VEICOLI 3 PORTE: PULIRE LA SUPERFICIE DELLA CARROZZERIA SULLA QUALE ANDR FISSATA LA MODANATURA (Vedere pagina BO-28) VEICOLI 5 PORTE: PULIRE LA MODANATURA ESTERNA DEL CRISTALLO LATERALE POSTERIORE (Vedere pagina BO-29) INSTALLARE LA MODANATURA ESTERNA DELLA PORTA LATERALE POSTERIORE (Vedere pagina BO-29) INSTALLARE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Paraspruzzi posteriore. (b) Ruota posteriore. (c) Paraurti posteriore. (Vedere pagina BO-8)

2.

3.

4.

BO-32
8 fermagli

CARROZZERIA Modanature Esterne

RIMOZIONE DELLA MODANATURA DEL PANNELLO BATTITACCO


1. con Pedana laterale: RIMUOVERE LA PEDANA LATERALE (vedere pagina BO-77) RIMUOVERE LA MODANATURA DEL PANNELLO BATTITACCO (a) Rimuovere i 7 fermagli. (b) Usando un giravite, rimuovere la modanatura. NOTA BENE: Avvolgere la lama del giravite con del nastro adesivo; fare ci prima delluso al fine di non danneggiare i componenti e la carrozzeria.

2.

INSTALLAZIONE DELLA MODANATURA DEL PANNELLO BATTITACCO


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

9 fermagli

RIMOZIONE DEL PANNELLO DI RIFINITURA ESTERNO DELLA PORTA POSTERIORE


RIMUOVERE IL PANNELLO DI RIFINITURA ESTERNO DELLA PORTA POSTERIORE (Vedere pagina BO-30)

Nastro adesivo

Nastro adesivo

INSTALLAZIONE DEL PANNELLO DI RIFINITURA ESTERNO DELLA PORTA POSTERIORE


Nastro adesivo Nastro adesivo

INSTALLARE IL PANNELLO DI RIFINITURA ESTERNO DELLA PORTA POSTERIORE (Vedere pagina BO-30)

CARROZZERIA Modanature del Parabrezza, Modanatura Lunotto Termico

BO-33

MODANATURA DEL PARABREZZA


COMPONENTI
(vedere pagina BO-35)

RIMOZIONE DELLA MODANATURA DEL PARABREZZA


1. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Bracci dei tergicristalli (b) Pannello di copertura con feritoie RIMUOVERE LA MODANATURA ESTERNA RIMUOVERE LA PARTE SUPERIORE DELLA MODANATURA ESTERNA Usando un coltello, tagliare la modanatura come mostrato nella figura a lato. AVVERTENZA: Fare attenzione a non danneggiare con il coltello la carrozzeria del veicolo.

2. 3.

INSTALLAZIONE DELLA MODANATURA DEL PARABREZZA


Adesivo

1.

Adesivo

TAGLIARE LADESIVO NELLA ZONA DI MONTAGGIO DELLA MODANATURA Usando un coltello ben affilato, tagliare e rimuovere tutto ladesivo ancora presente intorno alla zona di installazione della modanatura. APPLICARE LADESIVO NELLA ZONA DI INSTALLAZIONE DELLA MODANATURA INSTALLARE LA MODANATURA ESTERNA SUPERIORE Posizionare la modanatura intorno alla carrozzeria e fissarla in posizione con le mani. INSTALLARE LA MODANATURA ESTERNA INSTALLARE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Bracci dei tergicristalli. Coppia di serraggio: 205 kg-cm (21 Nm) (b) Pannello di copertura con feritoie.

2. 3.

4. 5.

MODANATURA LUNOTTO TERMICO


COMPONENTI
(vedere pagina BO-44)

BO-34

CARROZZERIA Modanatura Lunotto Termico

RIMOZIONE DELLA MODANATURA DEL LUNOTTO TERMICO


1. RIMUOVERE LA MODANATURA DEL LUNOTTO TERMICO Usando un coltello, tagliare la modanatura come mostrato nella figura a lato. AVVERTENZA: Fare attenzione a non danneggiare con il coltello la carrozzeria del veicolo.

INSTALLAZIONE DELLA MODANATURA DEL LUNOTTO TERMICO


1. TAGLIARE LADESIVO NELLA ZONA DI MONTAGGIO DELLA MODANATURA Usando un coltello ben affilato, tagliare e rimuovere tutto ladesivo ancora presente intorno alla zona di installazione della modanatura. APPLICARE LADESIVO NELLA ZONA DI INSTALLAZIONE DELLA MODANATURA INSTALLARE LA MODANATURA DEL LUNOTTO TERMICO Posizionare la modanatura intorno alla carrozzeria e fissarla in posizione con le mani.

Adesivo

2. 3.

CARROZZERIA Parabrezza

BO-35

PARABREZZA
COMPONENTI

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

BO-36

CARROZZERIA Parabrezza

RIMOZIONE DEL PARABREZZA


1. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Maniglia di presa. (b) Guarnizione del montante anteriore. (c) Gruppo della luce interna. (d) Specchietto retrovisore interno. (e) Alette parasole e relativi supporti. (f) Bracci del tergicristallo anteriore. (g) Pannello di copertura con feritoie. RIMUOVERE LA MODANATURA ESTERNA RIMUOVERE LA MODANATURA ESTERNA SUPERIORE (Vedere pagina BO-33)

2. 3.

4.

RIMUOVERE IL CRISTALLO DEL PARABREZZA (a) Far passare il filo di acciaio tra la carrozzeria e il cristallo agendo dallinterno del veicolo. (b) Tendere le estremit del filo, avvolgerle in blocchetti di legno o oggetti simili. NOTA BENE: Applicare del nastro adesivo sulla superfi cie esterna al fine di proteggere la carrozzeria da eventuali graffi. AVVERTENZA: Quando si separa il cristallo dalla carrozzeria, fare attenzione a non danneggiare la superficie verniciata della carrozzeria e tutti i componenti interni ed esterni. Per evitare di graffiare il pannello superiore del cruscotto, quando si rimuove il parabrezza, proteggere il cruscotto con un foglio di plastica posto tra il cruscotto stesso e il filo di acciaio. (c) Tagliare ladesivo per mezzo del filo di acciaio. (d) Rimuovere il cristallo. AVVERTENZA: Quando si procede al taglio delladesivo, cercare di lasciare la maggior parte delladesivo sulla carrozzeria e non sul cristallo.

INSTALLAZIONE DEL PARABREZZA


1.
Adesivo

PULIRE E LEVIGARE LA SUPERFICIE DI CONTATTO DEL CRISTALLO SULLA CARROZZERIA (a) Usando un coltello ben affilato, tagliare via e rimuovere tutti gli elementi estranei presenti nella zona di fissaggio del cristallo parabrezza sulla carrozzeria. NOTA BENE: Se necessario lasciare una certa quantit di adesivo sulla carrozzeria. (b) Pulire la superficie tagliata delladesivo rimasto sulla carrozzeria usando un panno da officina intriso di solvente.

CARROZZERIA Parabrezza

BO-37

NOTA BENE: Nel caso in cui sia stato rimosso tutto ladesivo precedente, eseguire una accurata pulizia della carrozzeria 2.
Fermi

SOSTITUIRE I FERMI (a) Rimuovere i fermi danneggiati. (b) Tagliare e rimuovere tutto il vecchio adesivo intorno allarea di installazione dei fermi. AVVERTENZA: F a re attenzione a non danneggiare la carrozzeria. (c) Pulire accuratamente larea di installazione. (d) Installare dei fermi nuovi di fabbrica sul cristallo. PULIRE IL CRISTALLO RIMOSSO (a) Usando un raschietto, rimuovere i residui di adesivo ancora presenti sul cristallo parabrezza. (b) Pulire accuratamente il cristallo con un apposito liquido detergente. AVVERTENZA: Dopo aver eseguito la pulizia, avere laccortezza di non toccare il cristallo.

3.

Fermi

4.

INSTALLARE LA GUARNIZIONE DI TENUTA Installare la guarnizione di tenuta fissandola con del nastro bi-adesivo come mostrato nella figura a lato. AVVERTENZA: Dopo aver eseguito la pulizia, avere laccortezza di non toccare il cristallo.

5.

POSIZIONARE IL CRISTALLO (a) Posizionare il cristallo nella corretta posizione sulla carrozzeria. (b) Controllare che tutte le parti corrispondenti alla periferia del cristallo siano perfettamente allineate e che non siano a contatto con le parti metalliche della carrozzeria. (c) Tracciare dei segni di riferimento sulla carrozzeria e sul cristallo. (d) Rimuovere il cristallo. PULIRE LA ZONA DI CONTATTO DEL CRISTALLO Usando un apposito detergente, pulire la zona di contatto corrispondente alla zona di colore nero sulla periferia del cristallo del parabrezza. AVVERTENZA: Dopo aver eseguito la pulizia, avere laccortezza di non toccare il cristallo.

6.

BO-38

CARROZZERIA Parabrezza 7. RICOPRIRE LA ZONA DI CONTATTO DELLA CARROZZERIA CON PRIMER M Usando una spazzola, ricoprire la superficie di contatto sulla carrozzeria del veicolo, usando il Primer M. AVVERTENZA: Lasciare asciugare il Primer M per almeno 3 minuti. Non ricoprire il Primer M con ladesivo. Una volta eseguita lapplicazione del Primer M, richiudere immediatamente la confezione.

Adesivo

8.

RICOPRIRE LA SUPERFICIE DI CONTATTO DEL CRISTALLO CON PRIMER G (a) Usando una spazzola o una spugnetta, ricoprire il bordo del cristallo parabrezza e la zona di contatto con il Primer G. (b) Prima che il Primer sia essiccato, eliminarlo con una pezza di officina pulita. AVVERTENZA: Lasciare asciugare il Primer G per almeno 3 minuti. Una volta eseguita lapplicazione del Primer G, richiudere immediatamente la confezione. MISCELARE I COMPONENTI DELLADESIVO AVVERTENZA: Assicurarsi che la installazione della modanatura sia attuata nel tempo utile per lessiccazione delladesivo. (Vedere il punto 3 a pagina BO-6). La miscelazione dei componenti deve avvenire in un tempo massimo di 5 minuti. (a) Per la miscelazione utilizzare un pezzo di cristallo perfettamente pulito, una spatola per stuccare con laggiunta del solvente. (b) M e s c o l a re 500 g dellagente princ ipale e 75 g dellagente indurente; agire con la spatola sul cristallo pulito.

9.

10. APPLICARE LADESIVO (a) Tagliare la punta dellugello di iniezione. Riempire la cartuccia con ladesivo prima realizzato. (b) Inserire la cartuccia nella apposita pistola. (c) Ricoprire la zona di installazione con ladesivo come meglio rappresentato nella figura a lato. 11. INSTALLARE IL CRISTALLO NOTA BENE: Verificare che la guarnizione di tenuta sia ben fissata al pannello della carrozzeria come mostrato nella figura a lato.

Adesivo

CARROZZERIA Parabrezza

BO-39

(a) Posizionare il cristallo in modo da far coincidere tra di loro i segni di riferimento prima tracciati. Premere lentamente e senza forzare il cristallo contro la carrozzeria agendo lungo la fascia perimetrale. (b) Usando una spatola, applicare ladesivo nella zona periferica.

(c) Usando un raschietto ben affilato, rimuovere la parte in eccesso delladesivo. (d) Assicurarsi che ladesivo abbia fatto completa presa. 12. CONTROLLARE CHE NON VI SIANO PUNTI DI DISCONTINUIT ED EVENTUALMENTE RIPARARE (a) Prima di eseguire il test di tenuta allacqua attendere il tempo di indurimento necessario. (b) Sigillare tutti i punti di eventuali infiltrazioni di acqua con del sigillante. Part. No. 08833-00030 o equivalente. 13. INSTALLARE LA MODANATURA ESTERNA SUPERIORE (Vedere pagina BO-33) 14. INSTALLARE LA MODANATURA ESTERNA 15. INSTALLARE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Pannello di copertura con feritoie. (b) Bracci del tergicristallo anteriore. Coppia di serraggio: 205 kg-cm (21 Nm) (c) alette parasole e supporti. (d) Specchietto retrovisore interno. (e) Luce interna (f) Guarnizione del montante anteriore. (g) Maniglia di presa.

BO-40

CARROZZERIA Vetri Laterali Posteriori

VETRI LATERALI POSTERIORI


COMPONENTI

Veicoli 5 porte

Veicoli 3 porte

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

CARROZZERIA Vetri Laterali Posteriori

BO-41

RIMOZIONE DEL CRISTALLO LATERALE POSTERIORE (VEICOLI 5 PORTE)


1. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) No. 1 sedile posteriore. Coppia di serraggio: 380 kg-cm (37 Nm) (b) con No.2 sedili posteriori: No.2 sedili posteriori. Coppia di serraggio: 380 kg-cm (37 Nm) (c) Piastra battitacco porta laterale posteriore. (d) Piastra battitacco porta posteriore. (e) Ancoraggio di rinvio della cintura di sicurezza sedile posteriore No.1 e viti di fissaggio a terra del dispositivo. Coppia di serraggio: 430 kg-cm (42 Nm) (f) con No.2 cinture di sicurezza per i sedili posteriori: Ancoraggio di rinvio della cintura di sicurezza sedili posteriori No.2 e viti di fissaggio a terra del dispositivo. Coppia di serraggio: 430 kg-cm (42 Nm) (g) con copertura bagagliaio (cappelliera): Gruppo avvolgitore cappelliera e relativo supporto. RIMUOVERE LA MODANATURA DI GUARNIZIONE LATERALE DEL SEDILE POSTERIORE Rimuovere la modanatura di guarnizione laterale sedile posteriore

2 fermagli

2.

3.

RIMUOVERE IL PANNELLO LATERALE POSTERIORE Rimuovere il pannello laterale posteriore.

11 fermagli

4.

RIMUOVERE IL COPERCHIO DEL MONTANTE SUPERIORE LATERALE POSTERIORE Rimuovere il coperchio del montante superiore laterale posteriore.

3 fermagli

BO-42
6 fermagli 1 fermaglio

CARROZZERIA Vetri Laterali Posteriori 5. RIMUOVERE LA MODANATURA DI GUARNIZIONE MONTANTE POSTERIORE Rimuovere la modanatura di guarnizione del montante posteriore

6.

RIMUOVERE IL CRISTALLO LATERALE POSTERIORE Rimuovere le 2 viti, i 2 dadi e il cristallo laterale posteriore. RIMUOVERE LA GUARNIZIONE DI TENUTA DEL CRISTALLO LATERALE POSTERIORE

7.

RIMOZIONE DEL CRISTALLO LATERALE POSTERIORE (VEICOLI 3 PORTE)


1. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Sedile posteriore Coppia di serraggio: 380 kg-cm (37 Nm) (b) Piastra battitacco porta laterale anteriore. (c) Piastra battitacco porta posteriore. (d) Viti di fissaggio dellancoraggio di rinvio della cintura di sicurezza sedile anteriore. Coppia di serraggio: 430 kg-cm (42 Nm) (e) Ancoraggio di rinvio della cintura di sicurezza sedile posteriore e viti di fissaggio a terra del dispositivo. Coppia di serraggio: 430 kg-cm (42 Nm) (f) con pannello copertura bagagliaio: Pannello copertura bagagliaio e relativa modanatura. (g) con sedile posteriore: Gancio del sedile. Coppia di serraggio: 185 kg-cm (18 Nm) RIMUOVERE IL PANNELLO LATERALE POSTERIORE (a) Rimuovere il coperchio del foro di servizio del pannel lo laterale posteriore. (b) Rimuovere il pannello laterale posteriore.

16 fermagli

2.

CARROZZERIA Vetri Laterali Posteriori 3.

BO-43

RIMUOVERE LA MODANATURA DI GUARNIZIONE DEL MONTANTE CENTRALE SUPERIORE Rimuovere la modanatura di guarnizione del montante centrale superiore.

4.

RIMUOVERE LA MODANATURA DI GUARNIZIONE DEL MONTANTE LATERALE POSTERIORE Rimuovere la modanatura di guarnizione del montante laterale posteriore RIMUOVERE IL CRISTALLO LATERALE POSTERIORE (Vedere pagina BO-42). RIMUOVERE LA GUARNIZIONE DI TENUTA DEL CRISTALLO LATERALE POSTERIORE

5. 6.

SOSTITUZIONE DEL CRISTALLO LATERALE POSTERIORE


1. RIMUOVERE LA CHIUSURA DEL CRISTALLO LATERALE POSTERIORE Rimuovere la vite e il dispositivo di bloccaggio. INSTALLARE LA CHIUSURA DEL CRISTALLO LATERALE POSTERIORE Installare la vite e il dispositivo di bloccaggio.

2.

INSTALLAZIONE DEL CRISTALLO LATERALE POSTERIORE


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

BO-44

CARROZZERIA Vetro Porta Posteriore

VETRO PORTA POSTERIORE


COMPONENTI

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

CARROZZERIA Vetro Porta Posteriore

BO-45

RIMOZIONE DEL CRISTALLO DELLA PORTA POSTERIORE


1. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Guarnizioni laterali della porta posteriore. (b) Pannello di rifinitura della porta posteriore. (c) con luce di arresto centrale: Luce di arresto centrale con relativo coperchio. SCOLLEGARE IL CONNETTORE DEL LUNOTTO TERMICO RIMUOVERE LA MODANATURA DEL CRISTALLO POSTERIORE (Vedere pagina BO-34). RIMUOVERE IL CRISTALLO DELLA PORTA POSTERIORE (Vedere pagina BO-36). (a) Infilare il filo di acciaio tra la carrozzeria e il cristallo agendo dallinterno dellabitacolo. (b) Avvolgere le estremit del filo di acciaio intorno a dei blocchetti di legno o oggetti simili. NOTA BENE: Applicare del nastro adesivo sulla superficie esterna al fine di proteggere la carrozzeria da eventuali graffi. AVVERTENZA: Quando si separa il cristallo dalla carrozzeria, fare attenzione a non danneggiare la superficie verniciata della carrozzeria e tutti i componenti interni ed esterni. (c) Tagliare ladesivo per mezzo del filo di acciaio. NOTA BENE: Tagliare ladesivo nelle zone indicate nella figura lasciando per ladesivo nelle zone coperte dai distanziatori.

2. 3.

4.

(d) Usando ancora il filo di acciaio come mostrato nella figura a lato, tagliare ladesivo rimanente. (e) Rimuovere il cristallo. AVVERTENZA: Quando si procede al taglio delladesivo, cercare di lasciare la maggior parte delladesivo sulla carrozzeria e non sul cristallo.

INSTALLAZIONE DEL CRISTALLO DELLA PORTA POSTERIORE


1. PULIRE E LEVIGARE LA SUPERFICIE DI CONTATTO DEL CRISTALLO SULLA CARROZZERIA (Vedere il punto 1 alla pagina BO-36) SOSTITUIRE IL DISTANZIATORE E IL FERMAGLIO (a) Rimuovere i distanziatori e i fermagli eventualmente danneggiati. (b) Tagliare e rimuovere tutto il vecchio adesivo intorno allarea di installazione dei fermi. AVVERTENZA: Fare attenzione a non danneggiare il cristallo.

2.

BO-46

CARROZZERIA Vetro Porta Posteriore (c) Pulire la zona di installazione. (d) Installare i distanziatori e i fermagli nuovi di fabbrica sul cristallo come mostrato nella figura a lato. A 38,9 mm B 41,2 mm C 44,1 mm D 52,1 mm E 58,1 mm 3. 4. 5. 6. PULIRE IL CRISTALLO RIMOSSO (Vedere il punto 3 a pagina BO-37) POSIZIONARE IL CRISTALLO (Vedere il punto 5 a pagina BO-37) PULIRE LA SUPERFICIE DI CONTATTO DEL CRISTALLO (Vedere il punto 6 a pagina BO-37) RICOPRIRE LA SUPERFICIE DI CONTATTO DELLA CARROZZERIA CON IL PRIMER M (Vedere il punto 7 a pagina BO-37) RICOPRIRE LA SUPERFICIE DI CONTATTO DEL CRISTALLO CON IL PRIMER G (Vedere il punto 8 a pagina BO-38) MESCOLARE I COMPONENTI DELLADESIVO (Vedere il punto 9 a pagina BO-38) APPLICARE LADESIVO (Vedere il punto 10 a pagina BO-38)

7.

8. 9.

10. INSTALLARE IL CRISTALLO (Vedere il punto 11 a pagina BO-38) 11. VERIFICARE LA PRESENZA DI INFILTRAZIONI E RIPARARE SE NECESSARIO (Vedere il punto 12 a pagina BO-39) 12. INSTALLARE LA MODANATURA DEL CRISTALLO DELLA PORTA POSTERIORE (Vedere pagina BO-34) 13. COLLEGARE IL CONNETTORE DEL LUNOTTO TERMICO 14. INSTALLARE I SEGUENTI COMPONENTI: (a) con luce di arresto centrale: Luce di arresto centrale e relativo coperchio. (b) Pannello di rifinitura porta posteriore (c) Guarnizioni laterali porta posteriore

CARROZZERIA Tetto Apribile

BO-47

TETTO APRIBILE
COMPONENTI

Veicoli 5 porte

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

BO-48

CARROZZERIA Tetto Apribile

COMPONENTI (Continua)

Veicoli 3 porte

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

CARROZZERIA Tetto Apribile

BO-49

COMPONENTI (Continua)

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

BO-50

CARROZZERIA Tetto Apribile

Lato posteriore

CONTROLLO SUL VEICOLO


CONTROLLARE LALLINEAMENTO DEL CRISTALLO DEL TETTO APRIBILE (a) Avviare il motore e controllare il tempo necessario per il corretto funzionamento del dispositivo di apertura del tetto. Tempo di funzionamento: Circa 5 secondi. (b) Controllare che il dispositivo non generi rumori strani durante il funzionamento. (c) Chiudere completamente il tetto apribile e controllare che non vi siano infiltrazioni di acqua. (d) Controllare la differenza di livello tra la guarnizione di tenuta del tetto apribile e il pannello del tetto. Parte anteriore: 0 1,5 mm Parte posteriore: 0 1,5 mm

Lato anteriore

REGOLAZIONE DEL TETTO APRIBILE


2 fermagli

1.

RIMUOVERE LA MODANATURA DI GUARNIZIONE LATERALE Prima di eseguire la regolazione, rimuovere le modanature di guarnizione laterali destra e sinistra. NOTA BENE: Dopo aver eseguito la regolazione, installare le modanature di guarnizione laterali.

2.

REGOLAZIONE IN AVANTI O ALLINDIETRO (a) Eseguire la regolazione allentando i dadi di fissaggio del tetto apribile e spostare le staffe di supporto del tetto apribile in avanti o allindietro come richiesto.

(b) Quando la parte anteriore e quella posteriore non sono correttamente allineate, rimuovere il cristallo e regolare il binario di guida. (c) Usando un giravite, spostare larticolazione in avanti o allindietro per allineare i due segni di riferimento come mostrato nella figura a lato. (d) Spostare le staffe nella parte anteriore con azione manuale.

CARROZZERIA Tetto Apribile 3.

BO-51

REGOLAZIONE VERSO DESTRA O SINISTRA Per eseguire la regolazione richiesta allentare i dadi di fissaggio dei pattini posteriori del tetto apribile e spostare quindi il tetto apribile verso destra o verso sinistra come richiesto.

4.

REGOLAZIONE DEL CORRETTO ALLINEAMENTO (Differenza tra il gioco a destra e sinistra)

Regolare il gioco procedendo allallentamento dei dadi di fissaggio del tetto apribile e collocare nuovamente il tetto nella corretta posizione.

RIMOZIONE DEL TETTO APRIBILE (VEICOLI 5 PORTE)


1. 2. CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DEL TETTO APRIBILE RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Sedile anteriore e sedile posteriore No.1 Coppia di serraggio: 380 kg-cm (37 Nm) (b) con sedile posteriore No.2: Sedile posteriore No. 2. Coppia di serraggio: 380 kg-cm (37 Nm) (c) Piastre battitacco porte laterali anteriore e posteriore (d) Piastra battitacco porta posteriore. (e) Cornici porte anteriori e posteriori. (f) Maniglie di presa. (g) Modanatura montante anteriore. (h) Coperchi fori di servizio modanatura inferiore montante centrale e modanature di guarnizione. (i) Ancoraggio di rinvio della cintura di sicurezza del sedile anteriore e relative viti di fissaggio. Coppia di serraggio: 430 kg-cm (42 Nm) (j) Modanatura superiore montante centrale.

BO-52

CAROZZERIA Tetto Apribile (k) Ancoraggio di rinvio della cintura di sicurezza del sedile posteriore No.1 e relative viti di fissaggio sul pavimento del veicolo. Coppia di serraggio: 430 kg-cm (42 Nm) (l) con sedile posteriore No. 2: Ancoraggio di rinvio della cintura di sicurezza del sedile posteriore No. 2 e relative viti di fissaggio sul pavimento del veicolo. Coppia di serraggio: 430 kg-cm (42 Nm) (m) con gruppo avvolgimento cappelliera: Gruppo avvolgimento cappelliera e supporto. (n) Modanatura di guarnizione laterale del sedile posteriore (Vedere pagina BO-41). (o) Pannello laterale posteriore. (Vedere pagina BO-41). (p) Coperchi superiori montanti laterali posteriori. (Vedere pagina BO-41). (q) Modanature di guarnizione montante laterale posteriore (Vedere pagina BO-42). (r) Alette parasole e relativi supporti. (s) Specchietto retrovisore interno. (t) Luce interna posteriore e luce interna. (u) Luce personale. (v) Cornice porta posteriore. (w) Modanatura pannello tetto apribile. 3. RIMUOVERE IL PANNELLO DI COPERTURA DEL TETTO Rimuovere i 4 fermagli e rimuovere il pannello interno di copertura del tetto (imperiale). RIMUOVERE LA MODANATURA PANNELLO TETTO APRIBILE (Vedere pagina BO-50) RIMUOVERE IL CRISTALLO DEL TETTO APRIBILE RIMUOVERE LA STRUTTURA DEL TETTO APRIBILE

4.

5. 6.

RIMOZIONE DEL TETTO APRIBILE (VEICOLI 3 PORTE)


1. 2. CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DEL TETTO APRIBILE RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Sedile anteriore e sedile posteriore. Coppia di serraggio: 380 kg-cm (37 Nm) (b) Piastre battitacco porte laterali anteriore e posteriore (c) Cornice porta anteriore.

CARROZZERIA Tetto Apribile

BO-53

(d) Maniglie di presa. (e) Modanatura montante anteriore. (f) Ancoraggio di rinvio della cintura di sicurezza del sedile anteriore e relative viti di fissaggio. Coppia di serraggio: 430 kg-cm (42 Nm) (g) Ancoraggio di rinvio della cintura di sicurezza del sedile posteriore e relative viti di fissaggio sul pavimento del veicolo. Coppia di serraggio: 430 kg-cm (42 Nm) (h) con gruppo copertura bagagliaio (cappelliera): Gruppo copertura bagagliaio (cappelliera) e modanatura di supporto. (i) con sedile posteriore: Ganci del sedile. (j) Pannelli laterali posteriori e coperchi dei fori di servizio (Vedere pagina BO-42). (k) Modanature superiori montante centrale. (Vedere Pagina BO-42). (l) Modanature di guarnizione montante laterale posteriore (Vedere pagina BO-43). (m) Alette parasole e relativi supporti. (n) Specchietto retrovisore interno. (o) Luce interna. (p) Luce personale. (q) Cornice porta posteriore. (r) Modanatura pannello tetto apribile. 3. 4. RIMUOVERE IL PANNELLO DI COPERTURA DEL TETTO (Vedere pagina BO-52) RIMUOVERE LA MODANATURA PANNELLO TETTO APRIBILE (Vedere pagina BO-50) RIMUOVERE IL CRISTALLO DEL TETTO APRIBILE RIMUOVERE LA STRUTTURA DEL TETTO APRIBILE (Vedere pagina BO-52)

5. 6.

SCOMPOSIZIONE DEL TETTO APRIBILE


1. RIMUOVERE IL FERMO DI ARRESTO DEL PANNELLO PARASOLE Rimuovere la vite e il fermo di arresto. RIMUOVERE IL PANNELLO PARASOLE RIMUOVERE LA MODANATURA DI GUARNIZIONE LATERALE RIMUOVERE IL CRISTALLO DEL TETTO APRIBILE Rimuovere i 4 dadi e il cristallo. RIMUOVERE IL GOCCIOLATOIO DEL TETTO Usando un giravite, rimuovere il gocciolatoio. NOTA BENE: Prima di usare il giravite, proteggere la lama con del nastro adesivo.

2. 3. 4. 5.

BO-54

CARROZZERIA Tetto Apribile 6. RIMUOVERE IL REL DI CONTROLLO E IL GRUPPO DELLINGRANAGGIO CONDUTTORE (a) Scollegare i connettori. (b) Rimuovere la vite e il rel. (c) Rimuovere le 3 viti e il gruppo dellingranaggio conduttore.

Segno di riferimento

(d) Rimuovere la vite e il coperchio della piastra con eccentrico. (e) Girare lalbero di comando con un giravite per allineare la scatola con il punto di riferimento sullingranaggio, come meglio rappresentato nella figura a lato. Installare il coperchio della piastra con eccentrico e la vite.

7.

RIMUOVERE IL PANNELLO DEFLETTORE Rimuovere le 2 viti e il pannello.

8.

RIMUOVERE LA STRUTTURA DEL TETTO APRIBILE (a) Rimuovere le 4 viti con i fermi di arresto del tubo perimetrale. (b) Rimuovere le 6 viti e la struttura di supporto del tetto apribile. RIMUOVERE IL BINARIO DI GUIDA (a) Estrarre il cavo del binario di guida che risulta infilato nel tubo perimetrale. (b) Sfilare il binario di guida agendo dalla parte anteriore, quindi rimuoverlo del tutto.

9.

10. REGOLARE IL BINARIO DI GUIDA (Vedere pagina BO-50)

RICOMPOSIZIONE DEL TETTO APRIBILE


La ricomposizione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di scomposizione.

INSTALLAZIONE DEL TETTO APRIBILE


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

CARROZZERIA Pannello Strumenti

BO-55

PANNELLO STRUMENTI
COMPONENTI

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

BO-56

CARROZZERIA Pannello Strumenti

COMPONENTI (Continua)

con gruppo Airbag passeggero anteriore:

CARROZZERIA Pannello Strumenti

BO-57

NOTA BENE: La forma delle viti e le dimensioni sono indicate nella tabella qui di seguito. Il codice ( ), corrisponde a quello indicato nelle pagine precedenti

mm
Forma Dimensione =8 L = 22 Forma Dimensione =8 L = 18 Forma Dimensione =8 L = 16

=6 L = 22

=6 L = 20

=6 L = 18

= 5,22 L = 16

=5 L = 16

=5 L = 14

=5 L = 14

=5 L = 14

=5 L = 12

=8

=6

=6

RIMOZIONE DEL PANNELLO STRUMENTI


1. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI (a) Piastre battitacco della porta anteriore (b) Pannelli laterali inferiori. RIMUOVERE IL VOLANTE (Vedere pagina SR-16) RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Maniglie di presa. (b) Modanature montanti anteriori. (c) Coperchio colonna dello sterzo. RIMUOVERE IL PANNELLO DI RIVESTIMENTO INFERIORE (a) Rimuovere le 2 viti e la leva di sganciamento del cofano. (b) Rimuovere le 2 viti e il dispositivo di apertura del tappo del serbatoio carburante. (c) Rimuovere le 2 viti e il pannello e scollegare quindi i connettori. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Cornice commutatore di accensione. (b) Condotto di riscaldamento No.1.

2. 3.

4.
2 fermagli

5.

BO-58

CARROZZERIA Pannello Strumenti 6. 7. RIMUOVERE IL PANNELLO SUPERIORE DELLA PLANCIA Rimuovere le 4 viti e quindi il pannello. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Pannello superiore della plancia. (b) Strumento combinato. (c) Maniglia di presa del pannello strumenti.

2 fermagli

8.

RIMUOVERE IL CASSETTO PORTAOGGETTI (a) Con gruppo Airbag per il passeggero anteriore: Rimuovere il coperchio inferiore No.1 allinterno del cassetto portaoggetti. AVVERTENZA: Quando si maneggia il connettore dellairbag, fare attenzione a non danneggiare il cablaggio dellimpianto elettrico relativo. (b) Con gruppo Airbag per il passeggero anteriore: Tirare e scollegare il connettore del dispositivo Airbag. (Vedere pagina RS-13). (c) Rimuovere le 2 viti e il cassetto portaoggetti. (d) Rimuovere le 3 viti e il pannello di rivestimento inferiore No.2. RIMUOVERE IL CONDOTTO DI RISCALDAMENTO NO.4

9.

2 fermagli

10. con Vano portaoggetti centrale: RIMUOVERE IL VANO PORTAOGGETTI CENTRALE POSTERIORE (a) Rimuovere il coperchio del vano portaoggetti centrale posteriore, quindi scollegare i connettori. (b) Rimuovere le 3 viti e il vano portaoggetti centrale posteriore, poi scollegare i connettori. 11. con Vano portaoggetti posteriore: RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Coperchio superiore della consolle. (b) Pannello superiore della consolle. (c) Vano portaoggetti inferiore. 12. senza Vano portaoggetti posteriore: Rimuovere i 2 fermagli e il coperchio.

8 fermagli

13. RIMUOVERE IL PANNELLO DI RIVESTIMENTO CENTRALE STRUMENTAZIONE NO.1 Rimuovere il pannello, quindi scollegare i connettori. 14. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Autoradio. (b) Gruppo comando riscaldamento. (Vedere pagina AC-80).
6 fermagli

CARROZZERIA Pannello Strumenti

BO-59

15. RIMUOVERE IL PANNELLO STRUMENTI (a) Rimuovere le 5 viti e i 2 dadi. (b) Rimuovere il pannello strumenti. Coppia di serraggio viti del gruppo Airbag del passeggero anteriore: 184 kg-cm (18 Nm) 16. RIMUOVERE IL TUBO DI RINFORZO DEL PANNELLO STRUMENTI (a) Rimuovere le 2 viti, il dado e la staffa dal pavimento. (b) Rimuovere la vite, il dado e la staffa No.2. (c) Rimuovere la vite e il condotto di riscaldamento No.3. (d) Rimuovere le 2 viti, i 4 dadi e il tubo di rinforzo.

SCOMPOSIZIONE DEL PANNELLO STRUMENTI


1. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Condotto di riscaldamento No.5. (b) Bocchette di ventilazione del pannello strumenti lato destro e sinistro. (c) Staffa centrale. senza gruppo Airbag per il passeggero anteriore: RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Supporto No.3 del pannello strumenti. (b) Supporto No.4 del pannello strumenti. (c) Imbottitura foro pannello strumenti. Con gruppo Airbag per il passeggero anteriore: RIMUOVERE IL GRUPPO DELLAIRBAG DEL PASSEGGERO ANTERIORE (Vedere pagina RS-13) (a) Rimuovere i 4 dadi e il gruppo dellAirbag del passeggero anteriore. (b) Rimuovere le 4 viti e le staffe No. 1 e No. 2. (c) Rimuovere le 3 viti e limbottitura di copertura del vano dellAirbag. ATTENZIONE: Quando si deposita sul banco il gruppo dellAirbag, fare attenzione affinch la direzione di apertura sia sempre rivolta verso lalto. Non tentare di scomporre il gruppo dellairbag del passeggero anteriore. AVVERTENZA PER LA RICOMPOSIZIONE: Assicurarsi che il gruppo dellAirbag del passeggero anteriore sia installato correttamente e che le viti di fissaggio siano serrate alla coppia prescritta. Quando si procede alla installazione del pannello strumenti, fare attenzione affinch il cablaggio del sistema Airbag non sia danneggiato o stretto tra componenti vari. (d) Rimuovere la piastra superiore. La ricomposizione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di scomposizione.

2.

3.

RICOMPOSIZIONE DEL PANNELLO STRUMENTI INSTALLAZIONE DEL PANNELLO STRUMENTI


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

BO-60

CARROZZERIA Sedili

SEDILI
COMPONENTI

SEDILE ANTERIORE Tipo Separato:

Sedili a comando elettrico

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

Particolare pre-rivestito

CARROZZERIA Sedili

BO-61

COMPONENTI (Continua)

SEDILE ANTERIORE Tipo a panca unica (Lato Passeggero):

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

BO-62

CARROZZERIA Sedili

COMPONENTI (Continua)

SEDILE POSTERIORE No.1 Tipo a scorrimento:

con bracciolo centrale:

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

CARROZZERIA Sedili

BO-63

COMPONENTI (Continua)

SEDILE POSTERIORE No.1 Tipo Separato:

Veicoli 3 porte:

Veicoli 3 porte:

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

BO-64

CARROZZERIA Sedili

COMPONENTI (Continua)

SEDILE POSTERIORE No.1 Tipo a panca unica:

Veicoli 3 porte:

Veicoli 3 porte:

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

CARROZZERIA Sedili

BO-65

COMPONENTI (Continua)

SEDILE POSTERIORE No.2 (VEICOLI 5 PORTE)

Guida destra

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

BO-66

CARROZZERIA Sedili

COMPONENTI (Continua)

SEDILE POSTERIORE No.2 (VEICOLI 5 PORTE) Tipo longitudinale:

SEDILE POSTERIORE No.2 (VEICOLI 3 PORTE) Tipo longitudinale:

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

CARROZZERIA Sedili

BO-67

RIMOZIONE DEL DISPOSITIVO DI REGOLAZIONE ELETTRICO DEI SEDILI


1. 2. 3. RIMUOVERE I COPERCHI DI PROTEZIONE DESTRO E SINISTRO DEL SEDILE RIMUOVERE LO SCHIENALE Scollegare il connettore, quindi rimuovere le 4 viti. RIMUOVERE IL CUSCINO DEL SEDILE Rimuovere le 4 viti.

SCOMPOSIZIONE DEL DISPOSITIVO DI REGOLAZIONE ELETTRICO DEI SEDILI


1. 2. RIMUOVERE IL CABLAGGIO ELETTRICO RIMUOVERE IL MOTORE DI SPOSTAMENTO ORIZZONTALE (a) Rimuovere le 4 viti delle staffe di supporto del gruppo. (b) Trattenere con una pinza la vite di scorrimento orizzontale, quindi rimuovere i 2 dadi e le due rondelle. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Applicare delladesivo ai dadi. Part. No. 08833-00070, THREE BOND 1324 o equivalente (c) Rimuovere le 4 viti e le due boccole di regolazione verticali.

(d) Rimuovere le 4 viti. (e) Rimuovere il motore di spostamento orizzontale e le viti di spostamento orizzontali. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Applicare del grasso multiuso sulla filettatura delle viti di scorrimento orizzontale.

3.

RIMUOVERE IL MOTORE VERTICALE Rimuovere la vite, il dado e quindi il motore verticale.

BO-68

CARROZZERIA Sedili 4. RIMUOVERE IL MOTORE DI RECLINAMENTO Rimuovere le 2 viti e quindi il motore di reclinamento del sedile.

RICOMPOSIZIONE DEL DISPOSITIVO DI REGOLAZIONE ELETTRICO DEI SEDILI


La ricomposizione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di scomposizione.

INSTALLAZIONE DEL DISPOSITIVO DI REGOLAZIONE ELETTRICO DEI SEDILI


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

CARROZZERIA Cinture di Sicurezza

BO-69

CINTURE DI SICUREZZA
COMPONENTI

SEDILI ANTERIORI Tipo Separato:

Tipo a panca unica:

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

BO-70

CARROZZERIA Cinture di Sicurezza

COMPONENTI (Continua)

SEDILE POSTERIORE No.1 (VEICOLI 5 PORTE) Tipo a scorrimento: Australia:

Australia: Tipo a panca unica:

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

CARROZZERIA Cinture di Sicurezza

BO-71

COMPONENTI (Continua)

SEDILE POSTERIORE No.2 (VEICOLI 5 PORTE) Tipo separato:

SEDILE POSTERIORE No.1 (VEICOLI 3 PORTE)

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

BO-72

CARROZZERIA Cinture di Sicurezza

CONTROLLO DELLE CINTURE DI SICUREZZA


ATTENZIONE: Sostituire il gruppo delle cinture di sicurezza (cintura esterna, fibbia interna, viti, dadi o longherone) se esso stato usato in un impatto violento. Si deve sostituire il gruppo intero anche se il danno non evidente.

Tipo con Dispositivo di bloccaggio di emergenza (ELR) e Tipo con Dispositivo di bloccaggio automatico (ALR)
1. TEST SU STRADA (IN UNA ZONA DI SICUREZZA) Tutte le cinture di sicurezza: (a) Allacciare la cinture di sicurezza dei sedili anteriori. (b) Guidare il veicolo a 16 km/h ed effettuare una frenata molto brusca. (c) Controllare che la cintura sia bloccata e contemporaneamente non possa essere allungata. NOTA BENE: Eseguire questo test in una zona di sicurezza. Se la cintura non si blocca, rimuovere il gruppo del meccanismo della cintura ed eseguire il controllo statico. Inoltre qualora si installi una cintura di sicurezza nuova, verificare se il funzionamento appropriato prima dellinstallazione. TEST STATICO Cinture di sicurezza anteriori (ELR): (a) Verificare che la cintura si blocchi quando la tirate velocemente. (b) Rimuovere il gruppo del dispositivo di bloccaggio. (c) Rovesciare lentamente il dispositivo di bloccaggio. (d) Verificare che la cintura non possa essere tirata ad una inclinazione di 15 o meno e a pi di 45. Se si incontra qualche problema, sostituire il gruppo. Cinture di sicurezza posteriori (ELR/ALR): (a) Verificare che la cintura si blocchi quando la tirate velocemente. (b) Rimuovere il gruppo del dispositivo di bloccaggio. (c) Estrarre lintera cintura e misurare la sua lunghezza. Quindi ritrarre lentamente la cintura ed estrarla nuovamente. (d) Assicurarsi che la cintura non possa essere allungata ulteriormente. Se si rileva qualche problema, sostituire lintero gruppo. (e) Ritrarre la cintura intera e quindi tirarla fino ad una lunghezza minima di 200 mm. (f) Rovesciare lentamente il dispositivo di bloccaggio. (g) Verificare che la cintura non possa essere tirata ad una inclinazione di 15 o meno e a pi di 45. Se si incontra qualche problema, sostituire il gruppo.

2.

Lunghezza della cintura completa meno di 200 mm

CARROZZERIA Cinture di Sicurezza, Pretensionatore per Cinture di Sicurezza

BO-73

Tipo Manuale
CONTROLLO (a) Regolare la lunghezza della cintura in relazione alla propria corporatura. (b) Applicare con forza un carico sulla cintura. (c) Assicurarsi che la cintura non si estenda ulteriormente e che si blocchi nella posizione assunta.

PRETENSIONATORE DELLE CINTURE DI SICUREZZA


1. CONTROLLARE LATTIVAZIONE DEL PRETENSIONATORE Se la targhetta di avvertenza sul pretensionatore danneggiata a causa della fuoriuscita violenta dei gas sprigionati dal sistema pretensionatore, procedere alla sostituzione della cintura di sicurezza.

2.

CONTROLLARE IL MONTANTE CENTRALE Rimuovere il pretensionatore e controllare la presenza di eventuali deformazioni del montante centrale. In presenza di deformazioni, riparare il montante centrale. ATTENZIONE: Prima di procedere alla rimozione del dispositivo arrotolatore delle cinture di sicurezza anteriori, provvedere a bloccare il dispositivo pretensionatore.

RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL GRUPPO AVVOLGITORE ESTERNO ANTERIORE


ATTENZIONE: Durante la rimozione del pretensionatore, disporlo sempre su una superficie piana e stabile. AVVERTENZA: Se il pretensionatore caduto sul pavimento duro o danneggiato, sostituirlo con uno nuovo. Non installare mai un pretensionatore che sia stato utilizzato su di un altro veicolo. In caso di sostituzione del pretensionatore, installarne sempre uno nuovo di fabbrica. 1. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Battitacco porte anteriori (b) Veicoli 5 porte: Battitacco porte posteriori (c) Veicoli 5 porte: Coperchio foro di servizio modanatura inferiore montante centrale. (d) Veicoli 3 porte: Coperchio e pannello laterale posteriore.

BO-74

CARROZZERIA Pretensionatore per Cinture di Sicurezza 2. RIMUOVERE LA CINTURA ESTERNA DEL SEDILE ANTERIORE ATTENZIONE: Non scomporre la cintura di sicurezza esterna del sedile anteriore. (a) Bloccare il sensore di decelerazione agendo sulla leva di sicurezza come mostrato nella figura a lato. (b) Rimuovere le 3 viti e la cintura di sicurezza esterna del sedile anteriore. INSTALLARE LA CINTURA ESTERNA DEL SEDILE ANTERIORE (a) Installare il fissaggio del dispositivo di rinvio della cintura di sicurezza del sedile anteriore. Coppia di serraggio: 430 kg-cm (42 Nm) (b) Installare il dispositivo arrotolatore della cintura di sicurezza esterna anteriore. Coppia di serraggio: Vite superiore: 55 kg-cm (5,4 Nm) Vite inferiore: 430 kg-cm (42 Nm) (c) Attivare il sensore agendo sulla leva di armamento come meglio rappresentato nella figura a lato. INSTALLARE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Veicoli 3 porte: Coperchio foro e pannello laterale posteriore (b) Veicoli 5 porte: Coperchio foro di servizio modanatura inferiore montante centrale. (c) Veicoli 5 porte: Battitacco porte posteriori (d) Battitacco porte anteriori

3.

4.

ROTTAMAZIONE DEL PRETENSIONATORE DELLE CINTURE DI SICUREZZA


In caso di rottamazione di veicoli equipaggiati con un pretensionatore o di rottamazione di una cintura esterna del sedile anteriore (con pretensionatore per cinture di sicurezza), per prima cosa attivare sempre il pretensionatore seguendo la procedura descritta qui di seguito. Se si verifica qualche anormalit nel funzionamento del pretensionatore, contattare il SERVIZIO ASSISTENZA del DISTRIBUTORE. Non rottamare mai una cintura esterna dei sedili anteriori con un pretensionatore non attivato.

PRECAUZIONI PER LATTIVAZIONE DEL PRETENSIONATORE DELLE CINTURE DI SICUREZZA


Il pretensionatore produce un rumore notevole al momento dellapertura, perci eseguire loperazione in un luogo aperto in cui non si rechi disturbo alle persone. Attivare il pretensionatore in un luogo di sicurezza avente superficie piana.

CARROZZERIA Pretensionatore per Cinture di Sicurezza

BO-75

1.

Dopo aver sbloccato il sensore, non far cadere n scuotere il pretensionatore. Utilizzare guanti e occhiali di sicurezza nel maneggiare un pretensionatore una volta attivato. Rimanere sempre ad una distanza di almeno 5 metri dal pretensionatore al momento dellattivazione. Il pretensionatore una volta attivato molto caldo, p e rci lasciarlo raff re d d a re almeno per 30 minuti. Non versarvi sopra dellacqua. Collocare il pretensionatore in un sacco di vinile, sigil larlo ed eliminarlo. I pretensionatori devono essere sempre attivati prima di procedere alla rottamazione e allo smaltimento.

RIMUOVERE LA CINTURA ESTERNA DEL SEDILE ANTERIORE (Vedere pagina BO-73) PREPARAZIONE PER LATTIVAZIONE DEL PRETENSIONATORE DELLE CINTURE DI SICUREZZA (a) Tagliare la cintura vicino al dispositivo. (b) Verificare quale lato del pretensionatore sia rivolto verso la parte anteriore del veicolo. (c) Come mostra la figura, bloccare il pretensionatore in modo che il lato anteriore del veicolo rispetto al pretensionatore sia rivolto verso il basso e il pretensionatore stesso sia orizzontale.

2.

(d) Attivare il sensore spostando la leva di armamento come illustrato nella figura a lato.

(e) Disporre due pneumatici uno sullaltro e collocare un pneumatico completo di cerchio ruota intorno al pretensionatore. Far passare la corda attraverso il cerchio della ruota posta in cima, come mostra la figura. ATTENZIONE: Evitare qualsiasi urto al pretensionatore.

BO-76

CARROZZERIA Pretensionatore per Cinture di Sicurezza 3. ATTIVARE IL PRETENSIONATORE DELLE CINTURE DI SICUREZZA (a) Rimanere ad una distanza di almeno 5 m dal pretensionatore e sollevarlo di 400 mm da terra. ATTENZIONE: Prima di sollevare il pretensionatore, controllare che larea circostante sia sicura. Prima di attivare il pretensionatore, avvertire sempre a voce alta tutte le persone circostanti.

(b) Rilasciare la corda e far cadere il pretensionatore. ATTENZIONE: Il pre t e n s i o n a t o re una volta aperto molto caldo, perci lasciarlo raffreddare almeno per 30 minuti. Non versarvi sopra dellacqua. Non versare acqua sul pretensionatore. Se il meccanismo di bloccaggio del sensore non completamente rilasciato o se il pretensionatore non sospeso orizzontalmente, esso potrebbe non attivarsi. Se ci dovesse verificarsi, evitare qualsiasi urto al pretensionatore, bloccare il sensore ed eseguire nuovamente la procedura di attivazione a partire dallinizio. 4. SMALTIMENTO DEL PRETENSIONATORE DELLE CINTURE DI SICUREZZA Disporre il pretensionatore in un sacco di vinile, sigillarlo e procedere allo smaltimento. ATTENZIONE: Utilizzare guanti e occhiali di sicurezza nel maneggiare un pretensionatore una volta attivato. Lavare sempre le mani dopo aver completato la fase di rottamazione del pretensionatore delle cinture di sicurezza

RIVESTIMENTO INTERNO DEL TETTO


(Vedere pagina BO-47)

RIMOZIONE DEL RIVESTIMENTO INTERNO DEL TETTO


(Vedere pagina BO-51)

INSTALLAZIONE DEL RIVESTIMENTO INTERNO DEL TETTO


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

CARROZZERIA Barre Portatutto

BO-77

PEDANE LATERALI
COMPONENTI

BARRE PORTATUTTO
COMPONENTI

BO-78

CARROZZERIA Portabagagli sul Tetto

PORTABAGAGLI SUL TETTO


COMPONENTI

CARROZZERIA Serbatoio Carburante e Relativi Condotti

BO-79

SERBATOIO CARBURANTE E RELATIVI CONDOTTI


COMPONENTI

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

BO-80

CARROZZERIA Serbatoio Carburante e Relativi Condotti

PRECAUZIONI
1. Quando si proceder alla sostituzione di particolari del sistema di alimentazione del veicolo, utilizzare sempre delle guarnizioni nuove di fabbrica. 2. Quando si serrano i componenti, applicare sempre la coppia prescritta.

Rottura

Perdita

Deformazione

CONTROLLO DELLE TUBAZIONI DEL CARBURANTE E DEI COLLEGAMENTI


(a) Controllare che le tubazioni del carburante non presentino rotture e abbiano perdite di liquido; controllare inoltre che tutti i collegamenti non siano deformati. (b) Controllare che i manicotti del sistema di ventilazione dei vapori di carburante presenti nel serbatoio e i relativi collegamenti non siano lenti, danneggiati o piegati. (c) Controllare il serbatoio del carburante per rilevare eventuali deformazioni, rotture, perdite di liquido e che le bande metalliche di fissaggio non siano allentate. (d) Controllare le tubazioni di immissione del carburante per rilevare se sono danneggiate e se vi sono perdite di liquido. (e) Controllare i collegamenti tra tubi e manicotti che devono risultare come mostrato nella figura a lato. (f) Assicurarsi che i serratubi non interferiscano con il serbatoio, con i tubi, i manicotti e con altri componenti. Se si dovesse riscontrare un problema, si dovr procedere senza indugio alla riparazione con la sostituzione delle parti danneggiate.

Lunghezza della leva

Tubo

Manicotto

Serratubo

Manicotto immissione carburante

CARROZZERIA Specifiche di Manutenzione

BO-81

SPECIFICHE DI MANUTENZIONE
COPPIE DI SERRAGGIO
Componente PARAURTI ANTERIORE Staffa di supporto superiore x Carrozzeria Paraurti x Parafango superiore Paraurti x Parafango Paraurti x Carrozzeria Staffa portatarga x Paraurti Supporto inferiore x Carrozzeria Verricello x Carrozzeria PARAURTI POSTERIORE Rinforzo pedana x Carrozzeria Rinforzo paraurti x Carrozzeria Paraurti x Carrozzeria Supporto gruppo ottico posteriore x Paraurti COFANO Cofano x Cerniere cofano PORTA LATERALE ANTERIORE Cardine porta x Carrozzeria Cardine porta x Pannello porta Riscontro chiusura porta x Carrozzeria Cristallo porta x Alzacristallo Pannello inferiore x Pannello porta Alzacristallo x Pannello porta Serratura porta x Serratura porta Maniglia esterna x Pannello porta PORTA LATERALE POSTERIORE Cardine porta x Carrozzeria Cardine porta x Pannello porta Riscontro chiusura porta x Carrozzeria Alzacristallo x Pannello porta Serratura porta x Serratura porta Maniglia esterna x Pannello porta PORTA POSTERIORE Cardine porta x Carrozzeria Cardine porta x Pannello porta Riscontro chiusura porta x Carrozzeria Fermo di arresto laterale maschio x Carrozzeria Chiusura porta x Pannello porta Luce targa x Pannello porta Staffa supporto ruota di scorta x Pannello porta Supporto porta posteriore x Pannello porta Supporto porta posteriore x Carrozzeria Nm 4,9 4,9 4,9 7,5 4,9 18 99 18 18 18 7,5 13 23 26 11 4,9 4,9 4,9 4,9 4,9 23 26 11 4,9 4,9 4,9 42 42 11 8,0 4,9 4,9 48 18 18 kg-cm 50 50 50 76 50 184 1010 184 184 184 76 130 235 265 115 50 50 50 50 50 235 265 115 50 50 50 430 430 115 82 50 50 490 184 184

BO-82

CARROZZERIA Specifiche di Manutenzione

COPPIE DI SERRAGGIO (Continua)


Componente TERGICRISTALLO E LAVAVETRO Braccio tergicristallo anteriore x Articolazione tergicristallo Articolazione tergicristallo x Carrozzeria Motore tergicristallo anteriore x Carrozzeria Braccio tergicristallo posteriore x Motore tergicristallo Motore tergicristallo posteriore x Pannello porta PANNELLO STRUMENTI Gruppo airbag passeggero anteriore x Rinforzo SEDILI Sedili anteriori Regolatore sedili x Carrozzeria Regolatore sedili x Intelaiatura schienale Regolatore sedile x Intelaiatura cuscino sedile Sedile posteriore No.1 Binario sedile x Carrozzeria Bracciolo centrale x Intelaiatura schienale Regolatore esterno x Intelaiatura schienale Regolatore esterno x Intelaiatura cuscino sedile Binario sedile x Intelaiatura cuscino sedile Piedi sedile x Carrozzeria Piedi sedile x Intelaiatura cuscino sedile Intelaiatura schienale x Carrozzeria Intelaiatura schienale x Regolatore interno reclinazione sedile Sedile posteriore No.2 Cuscino sedile x Carrozzeria Regolatore interno reclinazione sedile x Intelaiatura schienale Regolatore interno reclinazione sedile x Intelaiatura cuscino sedile Gruppo piedi sedile x Intelaiatura cuscino sedile Intelaiatura schienale x Carrozzeria Intelaiatura schienale x Intelaiatura cuscino sedile CINTURE DI SICUREZZA Ancoraggio di rinvio x Carrozzeria Gruppo avvolgitore x Carrozzeria Gruppo avvolgitore x Carrozzeria Ancoraggio cintura x Carrozzeria Cintura interna x Sedile Cintura centrale x Carrozzeria SERBATOIO CARBURANTE Tubo evaporazione No.1 x Tubo carburante Tubo ventilazione x Serbatoio carburante Trasmettitore livello carburante x Serbatoio carburante Tubo immissione carburante x Serbatoio carburante Tappo scarico x Serbatoio carburante Nastro supporto serbatoio carburante x Carrozzeria Tubo mandata carburante con pompa e trasmettitore x Serbatoio carburante Pannello protezione serbatoio carburante x Carrozzeria Pannello protezione serbatoio carburante x Carrozzeria Serbatoio principale: Serbatoio secondario: Vite superiore: Vite inferiore: Nm 20 5,4 5,4 5,4 5,4 18 37 45 18 37 18 50 50 18 37 18 37 18 37 37 37 18 37 18 42 5,4 42 42 42 42 1,5 1,5 3,5 3,0 6,5 40 3,5 20 30 kg-cm 205 55 55 55 55 184 380 460 184 380 184 510 510 184 380 184 380 184 380 380 380 184 380 184 430 55 430 430 430 430 15 15 36 31 66 410 36 205 305

SISTEMA DI SICUREZZA SUPPLEMENTARE

RM517 DESCRIZIONE GENERALE FUNZIONAMENTO PREPARAZIONE IMBOTTITURA DEL VOLANTE/GRUPPO AIRBAG DEL PASSEGGERO ANTERIORE IMBOTTITURA DEL VOLANTE E CAVO A SPIRALE GRUPPO AIRBAG DEL PASSEGGERO ANTERIORE GRUPPO DEL SENSORE AIRBAG SENSORE AIRBAG ANTERIORE CABLAGGIO E CONNETTORI RICERCA GUASTI SPECIFICHE DI MANUTENZIONE RS-26 RS-29 RS-70 RS-23 RS-2 RS-3 RS-8 RS-9

RM627 RS-1

RS-11 RS-25 RS-38 RS-43 RS-48

RS-2

SISTEMA AIRBAG SRS Descrizione Generale

DESCRIZIONE GENERALE
I veicoli LAND CRUISER /LAND CRUISER PRADO sono equipaggiati con un dispositivo SRS (Sistema di sicurezza supplementare), che comprende lairbag del guidatore e lairbag del passeggero anteriore. Se si dovessero commettere degli errori nellesecuzione della sequenza delle operazioni di manutenzione si potrebbe causare lattivazione inaspettata del dispositivo SRS durante lintervento, la qual cosa potrebbe causare degli incidenti anche molto gravi. Inoltre, in caso di errori commessi nella manutenzione dellapparato SRS, possibile che i dispositivi di attivazione non entrino in funzione al momento richiesto. Prima di eseguire la manutenzione (inclusi la rimozione e linstallazione dei particolari, il controllo e la sostituzione), leggere attentamente i seguenti punti e seguire la corretta procedura descritta nel manuale di riparazione. 1. I sintomi di malfunzionamento nel dispositivo SRS sono difficili da verificare, perci i DTC (codici diagnostici di guasto) diventano la fonte pi importante di informazioni durante la ricerca guasti. Al momento della ricerca guasti sul dispositivo SRS, controllare sempre i codici diagnostici prima di scollegare la batteria. (Vedere pagina RS-32). I lavori devono essere iniziati 90 secondi dopo aver posto il commutatore di accensione in posizione LOCK e aver scollegato il cavo del terminale negativo () della batteria. (Il dispositivo SRS equipaggiato con una fonte di alimentazione interna tampone; quindi se il lavoro viene iniziato prima di attendere 90 secondi dallo scollegamento del cavo del terminale negativo () della batteria, il dispositivo SRS si potrebbe attivare). Quando il cavo del terminale negativo () della batteria scollegato, la memoria dellorologio e dellautoradio verr cancellata. Si consiglia di annotare le stazioni memorizzate sullautoradio. A lavoro ultimato selezionare nuovamente le stazioni e regolare lorologio. Per evitare la cancellazione della memoria dei sistemi, non utilizzare mai una fonte di alimentazione tampone esterna al veicolo. Anche in caso di un urto di lieve entit, in cui il dispositivo SRS non si dovesse attivare, limbottitura del volante, lairbag del passeggero anteriore e il gruppo del sensore airbag devono essere controllati. (Vedere le pagine RS-9 e RS-23). Non utilizzare mai componenti del sistema SRS di un altro veicolo. In caso di sostituzioni, utilizzare sempre componenti nuovi di fabbrica. Prima di iniziare le riparazioni e nel caso in cui si debbano produrre degli urti al sensore durante lintervento, rimuovere il sensore airbag. Non scomporre o riparare mai il gruppo del sensore airbag, limbottitura del volante e il gruppo dellairbag del passeggero anteriore con lintenzione poi di riutilizzarli. Se il gruppo del sensore airbag, limbottitura del volante o il gruppo dellairbag del passeggero anteriore dovessero cadere, oppure se sono visibili fessurazioni, ammaccature o altri difetti negli involucri, sulla staffa o sul connettore, sostituire i particolari con altri nuovi di fabbrica. Non esporre il gruppo del sensore airbag, limbottitura del volante o il gruppo dellairbag del passeggero anteriore direttamente ad alte temperature o al fuoco. Per la ricerca guasti nel circuito elettrico, utilizzare un voltmetro o un ohmmetro con alta impedenza di ingresso (minimo 10 k/V).

2.

3.

4. 5. 6. 7.

8. 9.

10. Sulla parte periferica dei componenti del dispositivo SRS sono affisse delle targhette informative. Seguire le istruzioni riportate su tali targhette. 11. Dopo aver completato il lavoro su un sistema di sicurezza supplementare, eseguire il controllo della luce spia di allarme SRS. (Vedere pagina RS-32). 12. Se il veicolo equipaggiato con un sistema di comunicazione radiomobile, fare riferimento alla sezione IN.

SISTEMA AIRBAG SRS Funzionamento

RS-3

FUNZIONAMENTO
FUNZIONE DEI COMPONENTI
1. IMBOTTITURA DEL VOLANTE (CON AIRBAG) Il dispositivo di gonfiaggio e il cuscino del dispositivo SRS si trovano nellimbottitura del volante e non possono essere scomposti. Il dispositivo di gonfiaggio contiene un detonatore, una carica di accensione, un dispositivo per la generazione di gas, ecc. Esso gonfia il cuscino nel momento in cui viene attivato per effetto del comando prodotto dal gruppo del sensore airbag. CAVO A SPIRALE (ALLINTERRUTTORE COMBINATO) Un cavo a spirale viene utilizzato come giunto elettrico di collegamento tra la carrozzeria del veicolo (parte fissa) e il volante (parte mobile).

2.

3.

GRUPPO DELLAIRBAG PASSEGGERO ANTERIORE Il dispositivo di gonfiaggio e il cuscino del dispositivo SRS si trovano nel gruppo airbag del passeggero anteriore e non possono essere scomposti. Il dispositivo di gonfiaggio contiene un detonatore, una carica di accensione, un dispositivo generatore di gas, ecc. Esso gonfia il cuscino nel momento in cui viene attivato per effetto del comando inviato dal gruppo del sensore airbag centrale.

4.

LUCE SPIA DI ALLARME SRS La luce spia di allarme SRS si trova sullo strumento combinato. Si accende per avvertire il guidatore della presenza di un guasto nel sistema, quando un guasto viene rilevato dal gruppo del sensore airbag. In condizioni di funzionamento normale, quando il commutatore di accensione posto su ON o ACC, la luce si accende per circa 6 secondi e quindi si spegne.

5.

GRUPPO DEL SENSORE AIRBAG Il gruppo del sensore airbag collocato sul pavimento del veicolo al di sotto del vano portaoggetti centrale inferiore. Esso formato dal sensore airbag, dal sensore di sicurezza, un circuito di diagnosi e uno di attivazione, dal circuito di comando, ecc. Esso riceve i segnali dai sensori airbag e giudica se il dispositivo SRS debba essere attivato o meno.

RS-4

SISTEMA AIRBAG SRS Funzionamento 6. CONNETTORI DEL DISPOSITIVO SRS

No. (1) (2) (3) (4)

Particolare Meccanismo di doppio bloccaggio dei terminali Meccanismo di prevenzione attivazione airbag Meccanismo di controllo collegamenti elettrici Meccanismo di doppio bloccaggio connettori

Connettori Connettori Connettori Connettori

, , ,

Applicazione , , , , , , ,

Tutti i connettori del dispositivo SRS sono di colore giallo per distinguerli dagli altri connettori. Per assicurare unalta affidabilit al circuito vi sono dei connettori con funzioni speciali, progettati appositamente per il dispositivo SRS; essi vengono utilizzati nelle posizioni mostrate in p recedenza. Questi connettori utilizzano terminali con contatti dorati di tipo durevole.

SISTEMA AIRBAG SRS Funzionamento (1)

RS-5

Meccanismo di doppio bloccaggio dei terminali. Ciascun connettore possiede un dispositivo formato da due componenti, consistente in una scatola e un distanziatore. Questo meccanismo assicura il bloccaggio del terminale per mezzo di due dispositivi (il fermo e la lancia) e ci evita la fuoriuscita dei terminali.

(2)

Meccanismo di prevenzione attivazione airbag. Ciascun connettore contiene una piccola piastra metallica a molla. Quando il connettore viene scollegato, la piastra collega automaticamente tra di loro i terminali a cui giunge lalimentazione positiva e la massa del detonatore.

NOTA BENE: Il tipo di connettore mostrato nella figura precedente viene utilizzato per i connettori , e , come indica la tabella della pagina precedente.

RS-6

SISTEMA AIRBAG SRS Funzionamento (3) Meccanismo di controllo dei collegamenti elettrici. Questo meccanismo controlla elettricamente se i connettori sono collegati correttamente e completamente. Il meccanismo di controllo dei collegamenti elettrici progettato in modo che lo spinotto di rivelazione del cattivo collegamento si colleghi con i terminali di diagnosi quando la scatola del connettore bloccata.

NOTA BENE: (4)

La figura mostra il connettore

Meccanismo di doppio bloccaggio dei connettori. Con questo meccanismo i connettori (connettori maschi e femmine) vengono bloccati da due dispositivi di bloccaggio per migliorare laffidabilit del collegamento. Se il bloccaggio primario incompleto, le costolature interferiscono ed evitano il bloccaggio secondario.

SISTEMA AIRBAG SRS Funzionamento

RS-7

Quando il veicolo viene coinvolto in uno scontro frontale nellarea tratteggiata (Fig. 1) e lurto di una entit maggiore di un certo livello predeterminato, il dispositivo SRS viene attivato automaticamente. Nel computer vi un sensore di sicurezza che si attiva ad un valore di decelerazione minore rispetto a quello del sensore airbag. Come mostra la figura 2, lattivazione del dispositivo determinata dal flusso di corrente che raggiunge il detonatore; il flusso di corrente prodotto quando il sensore di sicurezza e il sensore airbag si attivano simultaneamente. Quando la forza di decelerazione agisce sui sensori, due piccole cariche esplosive poste sullairbag del guidatore e sullairbag del passeggero anteriore si innescano e generano un gas. Il gas che si scarica nellairbag del guidatore e del passeggero anteriore fa aumentare rapidamente la pressione interna nei cuscini, i quali, alla fine, rompono limbottitura del volante e lo sportello del pannello strumenti. Al termine del gonfiaggio del cuscino, questultimo si sgonfia man mano che il gas si scarica attraverso i fori presenti sui lati o sulla parte posteriore del cuscino.

RS-8

SISTEMA AIRBAG SRS Preparazione

PREPARAZIONE
SST (ATTREZZI SPECIALI DI MANUTENZIONE)
0908200700 Attrezzo per attivazione airbag SRS

0984318020

Cavetto per controllo diagnostico

ATTREZZI RACCOMANDATI
0904200020 Chiave Torx T40 Gruppo sensore airbag

0908200050

Tester Elettrico Toyota

EQUIPAGGIAMENTO
Chiave dinamometrica Vite: Diametro: Pneumatici Lunghezza: 35 mm Passo: 1,0 mm 6,0 mm Larghezza : 185 mm Diametro interno: 360 mm Rottamazione dellairbag Rottamazione dellairbag Rottamazione dellairbag Rottamazione dellairbag

Pneumatici con cerchi ruota Diametro interno: 360 mm Sacco in vinile

Larghezza: 185 mm

SISTEMA AIRBAG SRS Imbottitura del Volante/Gruppo Airbag Passeggero Anteriore

RS-9

IMBOTTITURA DEL VOLANTE/GRUPPO AIRBAG PASSEGGERO ANTERIORE


PUNTI DA CONTROLLARE
1. VEICOLI NON COINVOLTI IN INCIDENTI STRADALI (a) Eseguire un controllo del sistema diagnostico (Veder e pagina RS-32). (b) Con limbottitura del volante e il gruppo dellairbag del passeggero anteriore installati sul veicolo, eseguire un controllo visivo che includa i seguenti punti. Controllare la eventuale presenza di tagli, piccole fessurazioni o scolorimenti dei contrassegni della superficie superiore dellimbottitura del volante; controllare inoltre la parte del cruscotto prospiciente il passeggero anteriore e il gruppo dellairbag del medesimo passeggero.

2.

VEICOLI COINVOLTI IN INCIDENTI STRADALI (a) Eseguire un controllo del sistema diagnostico. (Vedere pagina RS-32). (b) Eseguire un controllo visivo. SE LAIRBAG NON SI E APERTO: Con limbottitura del volante e/o il gruppo dellairbag del p a s s e g g e ro anteriore rimossi dal veicolo, eseguire un controllo visivo che includa i seguenti punti.

Controllare la eventuale presenza di tagli, piccole fessurazioni o scolorimenti dei contrassegni della superficie superiore dellimbottitura del volante, controllare inoltre la parte del cruscotto prospiciente il passeggero anteriore e il gruppo dellairbag del medesimo passeggero. Controllare la eventuale presenza di tagli e fessurazio ni nel cablaggio elettrico, ed eventuali scheggiature dei connettori. Controllare la deformazione della piastra di contatto del pulsante dellavvisatore acustico sul volante, il pannello strumenti e il relativo rinforzo.

SE LAIRBAG SI E APERTO: Con limbottitura del volante e/o il gruppo dellairbag del p a s s e g g e ro anteriore rimossi dal veicolo, eseguire un controllo visivo che includa i seguenti punti. Controllare la deformazione della piastra di contatto del pulsante dellavvisatore acustico sul volante, il pannello strumenti e il relativo rinforzo. Controllare eventuali danneggiamenti del connettore e del cablaggio elettrico.

RS-10

SISTEMA AIRBAG SRS Imbottitura del Volante/Gruppo Airbag Passeggero Anteriore NOTA BENE: Se la piastra di contatto del pulsante dellavvisatore acustico, il pannello strumenti e il relativo rinforzo sono deformati, non eseguire mai delle riparazioni. Sostituire sempre i componenti vecchi con altri nuovi di fabbrica. Non devono esserci interferenze tra limbottitura del volante e il volante stesso, oppure tra il pannello strumenti e lo sportello dellairbag. Il gioco deve essere uniforme per tutta la superficie intorno alla nuova imbottitura del volante, e sul nuovo gruppo airbag installato sul pannello strumenti. ATTENZIONE: Per la rimozione e linstallazione dellimbottitura del volante e/o del gruppo airbag del passeggero anteriore, vedere rispettivamente la sezione SR e la pagina RS-12. Seguire la corretta procedura.

REQUISITI PER LA SOSTITUZIONE


Nei seguenti casi, sostituire limbottitura del volante, il volante, il cavo a spirale, il pannello strumenti e il relativo rinforzo. Se lairbag si attivato. Se limbottitura del volante, il cavo a spirale, il gruppo dellairbag del passeggero anteriore sono stati trovati difettosi durante la ricerca guasti. Se limbottitura del volante, il volante, il cavo a spira le, il pannello strumenti o il relativo rinforzo sono stati trovati difettosi durante il controllo al punto 1-(b) o 2 (b). Se limbottitura del volante o il gruppo dellairbag del passeggero anteriore sono caduti sul pavimento duro. ATTENZIONE: Per la rimozione e linstallazione dellimbottitura del volante e/o del gruppo airbag passeggero anteriore, vedere rispettivamente la sezione SR e la pagina RS-12. Seguire la corretta procedura.

SISTEMA AIRBAG SRS Imbottitura del Volante/Gruppo Airbag Passeggero Anteriore

RS-11

COMPONENTI

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DELLIMBOTTITURA DEL VOLANTE E DEL CAVO A SPIRALE


(Vedere sezione RS)

RS-12

SISTEMA AIRBAG SRS Imbottitura del Volante/Gruppo Airbag Passeggero Anteriore

COMPONENTI

RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL GRUPPO AIRBAG PASSEGGERO ANTERIORE


AVVERTENZA: Se il connettore del cablaggio del dispositivo SRS viene scollegato con il commutatore di accensione posto su ON o ACC, verranno memorizzati i codici diagnostici di guasto. Non utilizzare mai particolari di airbag provenienti da altri veicoli. In caso di sostituzione, sostituire i particolari vecchi con altri nuovi di fabbrica.

SISTEMA AIRBAG SRS Imbottitura del Volante/Gruppo Airbag Passeggero Anteriore 1.

RS-13

SCOLLEGARE IL CONNETTORE DELLAIRBAG (a) Rimuovere il coperchio inferiore No.1 posto allinterno dello sportello del cassetto portaoggetti. AVVERTENZA: Fare attenzione a non danneggiare il cablaggio elettrico di collegamento dellairbag, mentre si maneggia il connettore dellairbag.

(b) Sollevare il connettore (c) Scollegare il connettore airbag.

2. 3.

RIMUOVERE IL PANNELLO STRUMENTI (Vedere la pagina BO-55) RIMUOVERE E INSTALLARE IL GRUPPO AIRBAG DEL PASSEGGERO ANTERIORE (a) Rimuovere i quattro dadi e il gruppo airbag del passeggero anteriore. (b) Rimuovere le quattro viti, e le staffe No.1 e No.2. (c) Rimuovere le tre viti e lo sportello dellairbag. ATTENZIONE: Non disporre il gruppo dellairbag del passeggero anteriore con la direzione di apertura dellairbag rivolta verso il basso. Non scomporre mai il gruppo dellairbag del passeggero anteriore. (d) Installare lo sportello dellairbag, la staffa No.1, la staffa No.2 e il gruppo dellairbag del passeggero anteriore sul pannello strumenti. ATTENZIONE: Assicurarsi che non vi siano oggetti estranei intrappolati tra lo sportello dellairbag e la sacca allinterno del modulo. Non danneggiare il nastro al momento dellinstalla zione del modulo. Se lo sportello dellairbag presenta delle fessurazioni oppure la sua superficie sbucciata, sostituire lairbag con uno nuovo di fabbrica. AVVERTENZA: Se il gruppo dellairbag del passeggero anteriore caduto sul pavimento duro, oppure se sono presenti delle fessurazioni, ammaccature o altri difetti nella scatola o nel connettore, sostituire il gruppo dellairbag del passeggero anteriore con uno nuovo di fabbrica.

RS-14

SISTEMA AIRBAG SRS Imbottitura del Volante/Gruppo Airbag Passeggero Anteriore 4. INSTALLARE IL PANNELLO STRUMENTI (Vedere pagina BO-55) Installare le due viti sul rinforzo del pannello strumenti. Coppia di serraggio: 185 kg-cm (18 Nm) AVVERTENZA: Assicurarsi che il gruppo dellairbag del passeggero anteriore sia installato correttamente e che le viti di fissaggio siano serrate alla coppia prescritta. Durante linstallazione del pannello strumenti, fare in modo che il cablaggio dellairbag non interferisca con altri particolari e non rimanga strozzato tra altri componenti. COLLEGARE IL CONNETTORE DELLAIRBAG (a) Collegare il connettore dellairbag. (b) Porre il connettore sul coperchio inferiore No.1. (c) Installare il coperchio inferiore No.1 sullo sportello del cassetto portaoggetti.

5.

PROCEDURA DI ROTTAMAZIONE
Se si devono rottamare veicoli equipaggiati con un dispositivo SRS oppure in caso di rottamazione dellimbottitura del volante o del gruppo dellairbag del passeggero anteriore, per prima cosa attivare sempre lairbag seguendo la procedura descritta qui di seguito. Se si verifica qualche anormalit nellapertura dellairbag, contattare la DIREZIONE ASSISTENZA TECNICA del DISTRIBUTORE TOYOTA. Non rottamare mai unimbottitura del volante o un gruppo airbag del passeggero anteriore con un airbag non aperto. Nel caso di rottamazione dellimbottitura del volante o del gruppo airbag del passeggero anteriore con un airbag aperto a causa di un incidente stradale, seguire le stesse procedure descritte nel paragrafo In caso di rottamazione del veicolo al punto 5. ROTTAMAZIONE DELLIMBOTTITURA DEL VOLANTE/DEL GRUPPO AIRBAG DEL PASSEGGERO ANTERIORE (Vedere pagina RS-16).

PRECAUZIONI PER LATTIVAZIONE DELLAIRBAG

Lairbag produce, al momento dellapertura, un rumore notevole dovuto allesplosione di una carica pirica, perci eseguire loperazione allaperto e in un luogo in cui essa non rechi disturbo alle persone. Durante lattivazione dellairbag, utilizzare sempre lattrezzo SST prescritto; ATTREZZO PER APERTURA AIRBAG SRS (SST 09082-00700). Eseguire loperazione in un luogo lontano da perturbazioni elettriche.

SISTEMA AIRBAG SRS Imbottitura del Volante/Gruppo Airbag Passeggero Anteriore

RS-15

Durante lattivazione di un airbag, eseguire loperazio ne ad una distanza di almeno 10 m dal gru p p o dellairbag. Dopo lattivazione dellairbag il gruppo airbag molto caldo, perci lasciarlo raffreddare per almeno 30 minuti prima di procedere alle fasi successive. Utilizzare dei guanti e degli occhiali di sicurezza per maneggiare limbottitura del volante e il gruppo airbag del passeggero anteriore dopo lapertura. Non applicare acqua, ecc., sul gruppo airbag con lairbag attivato. Dopo aver completato loperazione lavare sempre la mani con acqua.

In caso di rottamazione del veicolo


NOTA BENE: Tenere pronta a disposizione una batteria come fonte di energia esterna per attivare lairbag. 1. VERIFICARE IL FUNZIONAMENTO DELLATTREZZO SST (Vedere pagina RS-22) SST 09082-00700

2.

SCOLLEGARE IL CONNETTORE DELLAIRBAG Lato guidatore: ATTENZIONE: Controllare che non vi siano allentamenti nel volante e nellimbottitura del volante. (a) Rimuovere il coperchio inferiore del piantone. NOTA BENE: Rimuovere le tre viti del coperchio inferiore del piantone, come mostra la figura. (b) Scollegare il connettore airbag del cavo a spirale.

Lato passeggero: ATTENZIONE: Controllare che non vi siano allentamenti nel gruppo airbag del passeggero anteriore. (a) Rimuovere la piastra di rifinitura dello sportello del cassetto portaoggetti, allinterno del cassetto portaoggetti. AVVERTENZA: Fare attenzione a non danneggiare il cablaggio dellairbag, mentre si maneggia il connettore dellairbag. (b) Sollevare il connettore. (c) Scollegare il connettore dellairbag.

RS-16

SISTEMA AIRBAG SRS Imbottitura del Volante/Gruppo Airbag Passeggero Anteriore 3. INSTALLARE LATTREZZO SST (a) Collegare il connettore dellattrezzo SST al connettore dellairbag. SST 09082-00700 AVVERTENZA: Per evitare di danneggiare il connettore dellattrezzo SST e il cablaggio, non bloccare la chiusura secondaria del dispositivo di doppio bloccaggio.

almeno 10 m

(b) Collocare lattrezzo SST ad almeno 10 m di distanza dalla parte anteriore del veicolo. (c) Chiudere tutte le porte e i finestrini del veicolo. AVVERTENZA: Non danneggiare il cablaggio dellattrezzo SST. (d) Collegare il coccodrillo rosso dellattrezzo SST al terminale positivo (+) della batteria e il coccodrillo nero al terminale negativo ().

4.

ATTIVAZIONE DELLAIRBAG (a) Verificare che nessuno si trovi allinterno del veicolo o nel raggio di 10 m. (b) Premere linterruttore di attivazione dellattrezzo SST e attivare lairbag. NOTA BENE: Lairbag si apre simultaneamente allaccensione del diodo LED dellinterruttore di attivazione dellattrezzo SST. ROTTAMAZIONE DELLIMBOTTITURA DEL VOLANTE/GRUPPO AIRBAG DEL PASSEGGERO ANTERIORE ATTENZIONE: Limbottitura del volante e/o gruppo airbag del passeggero anteriore sono molto caldi dopo lapertura dellairbag, perci lasciarli raffreddare per almeno 30 minuti dopo lapertura. Utilizzare dei guanti e degli occhiali di sicurezza per maneggiare limbottitura del volante/il gruppo airbag del passeggero anteriore dopo lapertura. Non applicare acqua, ecc., sullimbottitura del volante/sul gruppo airbag del passeggero anteriore con lairbag aperto. Lavare sempre la mani con acqua dopo aver completato loperazione. In caso di rottamazione di un veicolo, attivare lairbag e rottamare il veicolo con limbottitura del volante e il gruppo airbag del passeggero anteriore ancora installati.

5.

SISTEMA AIRBAG SRS Imbottitura del Volante/Gruppo Airbag Passeggero Anteriore

RS-17

In caso di rottamazione della sola imbottitura del volante/del solo gruppo airbag del passeggero anteriore
In caso di rottamazione dellimbottitura soltanto del volante/del gruppo dellairbag del passeggero anteriore, non si dovr utilizzare il veicolo del cliente per procedere allattivazione dellairbag. Rimuovere limbottitura del volante/il gruppo airbag del passeggero anteriore dal veicolo e seguire attentamente la procedura descritta qui di seguito per attivare lairbag. NOTA BENE: Tenere a disposizione e pronta per luso una batteria come fonte di energia per attivare lairbag. 1. RIMUOVERE LIMBOTTITURA DEL VOLANTE/IL GRUPPO AIRBAG DEL PASSEGGERO ANTERIORE Nella disposizione dellimbottitura del volante e del gruppo airbag del passeggero anteriore, posizionare il componente in modo che il verso di apertura sia rivolto verso lalto.

2.
Diametro del cavo elettrico

Sezione del cavo elettrico senza isolante

FISSARE LIMBOTTITURA DEL VOLANTE/IL GRUPPO AIRBAG DEL PASSEGGERO ANTERIORE Con un gruppo di cavi speciale di manutenzione provvedere a legare saldamente limbottitura del volante/il gruppo airbag del passeggero anteriore. Le caratteristiche del cavo speciale di manutenzione sono le seguenti: Cavo elettrico: sezione di un cavo elettrico senza isolante 1,25 mm2 o pi NOTA BENE: Calcolare il quadrato della sezione del cavo elettrico senza isolante Quadrato = 3,14 x (Diametro)2 diviso per 4 ATTENZIONE: Se venisse utilizzato, per bloccare limbottitura del volante/il gruppo airbag del passeggero anteriore, un gruppo di cavi troppo sottili o un dispositivo simile, si potrebbe produrre la rottura del dispositivo medesimo a causa dallurto prodotto dallapertura dellairbag. Ci altamente pericoloso. Utilizzare sempre un gruppo di cavi con sezione di almeno 1,25 mm2.

Imbottitura del volante: (a) Rimuovere il connettore della superficie posteriore dellimbottitura del volante dal coperchio del dispositivo di gonfiaggio.

RS-18

SISTEMA AIRBAG SRS Imbottitura del Volante/Gruppo Airbag Passeggero Anteriore (b) Installare le due viti con la relativa rondella negli appositi fori presenti sullimbottitura del volante. Vite: L 35,0 mm M 6,0 mm Passo 1,0 mm AVVERTENZA: Serrare le viti manualmente fino a che diventi difficile girarle. Non serrare troppo le viti. (c) Utilizzare tre cavi e avvolgerli almeno due volte ciascuno intorno alle viti installate sul lato sinistro e sul lato destro dellimbottitura del volante. ATTENZIONE: Avvolgere saldamente il gruppo di cavi intorno alle viti in modo che non vi siano allentamenti. In presenza di allentamenti nel gruppo dei cavi, lim bottitura del volante potrebbe allentarsi a causa dellurto provocato dallapertura dellairbag. Ci altamente pericoloso.
2 volte o pi

(d) Rivolgere la superficie superiore dellimbottitura del volante verso lalto. Bloccare separatamente il lato sinistro e quello destro dellimbottitura del volante sul cerchio ruota completo di pneumatico; procedere al fissaggio attraverso i fori delle viti di fissaggio sul mozzo. Posizionare il connettore dellimbottitura del volante in modo che esso penda verso il basso attraverso il foro centrale del cerchio ruota. ATTENZIONE: Assicurarsi che il gruppo di cavi sia ben serrato. molto pericoloso infatti lallentamento del gruppo cavi che potrebbe provocare lo sbloccaggio dellimbottitura del volante a causa dellurto prodotto dallapertura dellairbag. Bloccare sempre verso il basso limbottitura del volante con il lato dellimbottitura rivolto verso lalto. molto pericoloso, se limbottitura del volante bloccata verso il basso con la superficie metallica rivolta verso lalto, poich il gruppo dei cavi viene tagliato dallurto provocato dallapertura dellairbag e limbottitura del volante viene scaraventata in aria. NOTA BENE: Il cerchio ruota verr danneggiato dallapertura dellairbag, perci utilizzare un cerchio ruota non pi utilizzabile.

SISTEMA AIRBAG SRS Imbottitura del Volante/Gruppo Airbag Passeggero Anteriore

RS-19

Gruppo airbag del passeggero anteriore: (a) Avvolgere il gruppo dei cavi intorno al pneumatico, facendolo passare attraverso i fori indicati nella figura dalle frecce.

Larghezza

Diametro interno

(b) Posizionare il gruppo airbag del passeggero anteriore allinterno del pneumatico con la direzione di apertura dellairbag rivolta verso linterno. Il pneumatico deve superare le seguenti dimensioni: Larghezza 185 mm Diametro interno 360 mm ATTENZIONE: Assicurarsi che il gruppo dei cavi sia ben stretto. molto pericoloso, se lallentamento del gruppo dei cavi provoca lo sbloccaggio del gruppo airbag del p a s s e g g e ro anteriore a causa dellurto pro v o c a t o dallapertura dellairbag. Bloccare sempre verso il basso il gruppo airbag del passeggero anteriore con la zona di apertura dellairbag rivolta verso il basso. AVVERTENZA: Il pneumatico verr danneggiato dallapertura dellairbag, perci utilizzare un pneumatico non pi utilizzabile.

3.

VERIFICARE IL FUNZIONAMENTO DELLATTREZZO SST (Vedere pagina RS-22) SST 09082-00700 INSTALLARE LATTREZZO SST E COPRIRE LIMBOTTITURA DEL VOLANTE/IL GRUPPO AIRBAG DEL PASSEGGERO ANTERIORE Imbottitura del volante: ATTENZIONE: Disporre il cerchio ruota su di una superficie piana. (a) Collegare il connettore dellattrezzo SST al connettore dellimbottitura del volante. SST 09082-00700 AVVERTENZA: Per evitare danneggiamenti al connettore dellattrezzo SST e al cablaggio, non bloccare la chiusura secondaria del doppio bloccaggio. Inoltre far si che il cablaggio elettrico di collegamento dellattrezzo SST sia posto allinterno del cerchio della ruota e che non sia teso.

Batteria

4.

RS-20

SISTEMA AIRBAG SRS Imbottitura del Volante/Gruppo Airbag Passeggero Anteriore (b) Coprire limbottitura del volante con una scatola di cartone o con dei pneumatici. Metodo di copertura utilizzando la scatola di cartone: Coprire limbottitura del volante con la scatola di cartone e disporre un peso sulla scatola, in quattro punti diversi, di almeno 20 kg (196 N). Dimensioni della scatola di cartone: Deve superare le seguenti dimensioni x = 460 mm Quando la dimensione della scatola di cartone supera il diametro del cerchio ruota con il pneumatico, limbottitura del volante bloccata a x = 460 mm + larghezza del pneumatico y = 650 mm AVVERTENZA: Se si utilizza una scatola di cartone di dimensioni minori rispetto a quelle prescritte, essa verr rotta dallurto provocato dallapertura dellairbag.

Peso

Diametro interno Larghezza Pneumatici (3 o pi)

Pneumatici (5 o pi)

Metodo di copertura utilizzando i pneumatici: Disporre almeno tre pneumatici senza cerchio ruota sopra il cerchio ruota completo di pneumatico su cui fissata limbottitura del volante. Dimensioni dei pneumatici: devono superare le seguenti dimensioni Larghezza 185 mm Diametro interno 360 mm ATTENZIONE: Non utilizzare pneumatici montati su cerchi ruota. AVVERTENZA: I pneumatici verranno danneggiati dallapertura dellairbag, perci utilizzare pneumatici non pi utilizzabili. Gruppo airbag del passeggero anteriore: (a) Disporre almeno due pneumatici sotto il pneumatico su cui bloccato il gruppo airbag del passeggero anteriore. (b) Disporre almeno due pneumatici sul pneumatico su cui bloccato il gruppo airbag del passeggero anteriore. Il pneumatico posto in cima deve essere installato su un cerchio ruota. (c) Bloccare tra di loro i pneumatici utilizzando due fasci di cavi. ATTENZIONE: Assicurarsi che i cavi siano ben serrati. Ci molto pericoloso perch, se il gruppo dei cavi dovesse essere allentato potrebbe esserci la fuoriuscita dei pneumatici a causa dellurto provocato dallapert u r a dellairbag. NOTA BENE: Disporre il connettore dellattrezzo SST e il relativo cablaggio allinterno dei pneumatici. Fornire almeno 1 m di lasco per il cablaggio elettrico di collegamento.

SISTEMA AIRBAG SRS Imbottitura del Volante/Gruppo Airbag Passeggero Anteriore

RS-21

(d) Collegare il connettore dellattrezzo SST al connettore del gruppo airbag del passeggero anteriore. SST 09082-00700 AVVERTENZA: Per evitare di danneggiare il connettore dellattrezzo SST e il cablaggio, non bloccare la chiusura secondaria del dispositivo doppio bloccaggio.

5.

Batteria Gruppo airbag passeggero ant. 10 m o pi

APERTURA DELLAIRBAG (a) Collegare il coccodrillo rosso dellattrezzo SST al terminale positivo (+) della batteria, e il coccodrillo nero al terminale negativo () della batteria. (b) Verificare che nessuno si trovi ad una distanza inferiore ai 10 m dal pneumatico cui limbottitura del volante/gruppo airbag del passeggero anteriore bloccato. (c) Premere linterruttore di attivazione dellattrezzo SST e attivare lairbag. NOTA BENE: Lairbag si apre simultaneamente allaccensione del diodo LED dellinterruttore di attivazione dellattrezzo SST. ROTTAMAZIONE DELLIMBOTTITURA DEL VOLANTE/DEL GRUPPO AIRBAG DEL PASSEGGERO ANTERIORE ATTENZIONE: Limbottitura del volante o il gruppo airbag del passeggero anteriore sono molto caldi dopo lapertura dellairbag, perci lasciarli raffreddare almeno per 30 minuti dopo lapertura. Utilizzare dei guanti e degli occhiali di sicurezza per maneggiare limbottitura del volante/il gruppo airbag del passeggero anteriore dopo lapertura. Non applicare acqua, ecc., sullimbottitura del volante/sul gruppo airbag del passeggero anteriore con lairbag aperto. Lavare sempre la mani con acqua dopo aver comple tato loperazione. (a) Rimuovere limbottitura del volante o il gruppo airbag del passeggero anteriore dal pneumatico. (b) Riporre limbottitura del volante o il gruppo airbag del passeggero anteriore in un sacco di vinile, chiudere saldamente lestremit e procedere allo smaltimento del sacco allo stesso modo che per gli altri particolari.

6.

RS-22

SISTEMA AIRBAG SRS Imbottitura del Volante/Gruppo Airbag Passeggero Anteriore

VERIFICARE IL FUNZIONAMENTO DELLATTREZZO SST


In caso di apertura dellairbag, utilizzare sempre lattrezzo SST prescritto: ATTREZZO PER APERTURA AIRBAG SRS SST 09082-00700

1.

Batteria

COLLEGARE LATTREZZO SST ALLA BATTERIA Collegare il coccodrillo rosso dellattrezzo SST al terminale positivo (+) della batteria e il coccodrillo nero al terminale negativo () della batteria. NOTA BENE: Non collegare il connettore giallo che collegato al sistema si sicurezza supplementare.

2.

VERIFICARE IL FUNZIONAMENTO DELLATTREZZO SST Premere linterruttore di attivazione dellattrezzo SST e verificare che il diodo LED dellinterruttore di attivazione si accenda. ATTENZIONE: Se il diodo LED si accende quando linterruttore di attivazione non stato premuto, probabile che vi sia un guasto allinterno dellattrezzo SST, perci non utilizzare pi lattrezzo SST.

SISTEMA AIRBAG SRS Gruppo Sensore Airbag

RS-23

GRUPPO DEL SENSORE AIRBAG


PUNTI DA CONTROLLARE
1. VEICOLI NON COINVOLTI IN INCIDENTI STRADALI Eseguire un controllo del sistema diagnostico. (Vedere pagina RS-32) VEICOLI COINVOLTI IN INCIDENTI STRADALI SE IL DISPOSITIVO SRS AIRBAG NON SI APERTO Eseguire un controllo del sistema diagnostico. (Vedere pagina RS-32) SE IL DISPOSITIVO SRS AIRBAG SI APERTO Sostituire il gruppo del sensore airbag.

2.

REQUISITI PER LA SOSTITUZIONE


Nei seguenti casi, sostituire il gruppo del sensore airbag. Se il dispositivo SRS Airbag si aperto durante un incidente stradale. Se il gruppo del sensore airbag stato trovato difettoso nella ricerca guasti. Se il gruppo del sensore airbag caduto sul pavimento duro. AVVERTENZA: Per la sostituzione del gruppo del sensore airbag vedere la pagina RS-24, RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL GRUPPO DEL SENSORE AIRBAG e seguire la corretta procedura.

RS-24

SISTEMA AIRBAG SRS Gruppo Sensore Airbag

COMPONENTI

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL GRUPPO DEL SENSORE AIRBAG


AVVERTENZA: Non aprire il coperchio della scatola della centralina ECU e dei vari computer a meno che non sia assolutamente necessario. (Se i terminali dei circuiti integrati vengono toccati, i componenti potrebbero venire distrutti dallelettricit statica). Non utilizzare mai particolari di dispositivi SRS pro venienti da un altro veicolo. In caso di sostituzione, utilizzare sempre particolari nuovi di fabbrica. Non riutilizzare mai un gruppo del sensore airbag coinvolto in uno scontro in cui si aperto lairbag. Non riparare mai un sensore con lintenzione di riutilizzarlo. 1. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Manopola innesto transfer e manopola innesto cambio (b) Coperchio consolle superiore (c) Pannello consolle superiore (d) Vano portaoggetti inferiore

SISTEMA AIRBAG SRS Gruppo Sensore Airbag 2.

RS-25

RIMUOVERE IL GRUPPO DEL SENSORE AIRBAG (a) Scollegare il connettore. AVVERTENZA: Rimuovere il connettore con il gruppo del sensore installato. (b) Con una chiave Torx rimuovere le tre viti e il gruppo del sensore airbag. Chiave Torx: T40 (Part. No. 09042-00020 o attrezzo simile).

3.

INSTALLARE IL GRUPPO DEL SENSORE AIRBAG (a) Con una chiave Torx, installare il gruppo del sensore airbag con le tre viti. Chiave Torx: T40 (Part. No. 09042-00020 o attrezzo simile). Coppia di serraggio: 200 kg-cm (20 Nm) (b) Collegare il connettore. AVVERTENZA: Linstallazione del connettore va eseguita con il gruppo del sensore installato. Assicurarsi che il gruppo del sensore sia installato alla coppia prescritta. Se il gruppo del sensore caduto sul pavimento duro, o se vi sono fessurazioni, ammaccature o altri difetti nella scatola, sulla staffa o sul connettore, sostituire il gruppo del sensore con uno nuovo di fabbrica. Durante linstallazione del gruppo del sensore, fare in modo che il cablaggio del dispositivo SRS non interferisca con altri particolari e che non rimanga strozzato tra altri componenti. Dopo aver ultimato linstallazione, scuotere il gruppo del sensore per controllare che non vi siano allentamenti. INSTALLARE I PARTICOLARI RIMOSSI

4.

RS-26

SISTEMA AIRBAG SRS Cablaggio e Connettori

CABLAGGIO E CONNETTORI
NOTA BENE: Il cablaggio del dispositivo SRS integrato con il cablaggio generale della paratia parafiamma e con il cablaggio generale del pavimento del veicolo. I cavi del cablaggio del dispositivo SRS sono rinchiusi in un tubo corrugato di colore nero e tutti i connettori del sistema sono del colore standard giallo.

PUNTI DA CONTROLLARE
1. VEICOLI NON COINVOLTI IN INCIDENTI STRADALI Eseguire un controllo del sistema diagnostico. (Vedere pagina RS-32). VEICOLI COINVOLTI IN INCIDENTI STRADALI (a) Eseguire un controllo del sistema diagnostico. (Vedere pagina RS-32).

2.

SISTEMA AIRBAG SRS Cablaggio e Connettori

RS-27

(b) Controllare la presenza di eventuali interruzioni del cablaggio del dispositivo SRS e di conduttori esposti. (c) Verificare se i connettori del cablaggio del dispositivo SRS sono fessurati o rotti.

REQUISITI PER LA SOSTITUZIONE


Nei seguenti casi, sostituire il cablaggio o il connettore. Se un particolare del cablaggio del dispositivo SRS o un connettore stato trovato difettoso nella ricerca guasti. Se un particolare del cablaggio del dispositivo SRS o un connettore stato trovato difettoso durante il controllo ai punti 2 (b) o (c). AVVERTENZA: Se il cablaggio utilizzato nel dispositivo SRS danneggiato, sostituire il cablaggio elettrico generale. Quando il connettore che collega limpianto ai sensori dellairbag del passeggero anteriore pu essere riparato singolarmente (quando non vi sono danneggiamenti sul cablaggio), utilizzare il cavo di riparazione progettato specificamente per questo scopo.

RS-28 MEMO

SISTEMA AIRBAG SRS Cablaggio e Connettori

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

RS-29

RICERCA GUASTI
COME PROCEDERE CON LA RICERCA GUASTI .................................. FOGLIO DI CONTROLLO PER LANALISI DEL PROBLEMA DEL CLIENTE ............................................................... CONTROLLI PRELIMINARI ................................................................... TABELLA DEI CODICI DIAGNOSTICI DI GUASTO .............................. POSIZIONE DEI PARTICOLARI ............................................................. TERMINALI DELLA ECU ....................................................................... TABELLA DEI SINTOMI DEL PROBLEMA ............................................ CONTROLLO DEI CIRCUITI DTC (Normale) ................................................................................. DTC 11 .............................................................................................. DTC 12 .............................................................................................. DTC 14 .............................................................................................. DTC 31 .............................................................................................. DTC 54 .............................................................................................. Cattivo funzionamento della luce spia di allarme SRS (Sempre accesa con il commutatore di accensione in posizione LOCK) .................................................................. Cattivo funzionamento della luce spia di allarme SRS (Non si accende con il commutatore di accensione in posizione ACC o ON) ....................................................... Circuito del terminale Tc ................................................................. RS-30 RS-31 RS-32 RS-34 RS-35 RS-36 RS-36 RS-37 RS-40 RS-46 RS-52 RS-56 RS-58

RS-61

RS-63 RS-66

RS-30

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

COME PROCEDERE CON LA RICERCA GUASTI


Eseguire la ricerca guasti in accordo con le procedure esposte nelle pagine seguenti. Veicolo portato in officina

Analisi del problema del cliente RS-31 5 Simulazione dei sintomi IN-24 Rimane accesa

Controllare la luce spia di allarme RS-32

Normale

Controllo DTC RS-32 Normale e codice di disfunzione Luce spia ACCESA

Tabella DTC RS-34 6 Ispezione del Circuito RS-37 Controllo DTC RS-32

Identificazione del problema

Riparare

Controllare la luce spia RS-32 Normale Test di verifica La luce spia rimane spenta

FINE

Punto

3 , 6 :

Punti di diagnosi che permettono lutilizzazione del tester portatile.

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

RS-31

FOGLIO DI CONTROLLO PER LANALISI DEL PROBLEMA DEL CLIENTE


Foglio di controllo del Sistema di sicurezza supplementare Nome
Targa veicolo No. Nome Cliente Anno di immatricolazione Telaio No. Data Accettazione Vettura / / Lettura Contachilometri km / / del tecnico:

Data della prima manifestazione del problema Condizioni atmosferiche Temperatura Bel tempo Nuvoloso Piovoso Nevoso

/ Altro

Approssimativamente Avviamento Regime di minimo Guida [ Velocit costante Accelerazione Altre

Funzionamento del veicolo

Decelerazione ]

Condizioni della strada

Dettaglio del problema

Controllo del veicolo, Storia delle riparazioni prima della manifestazione del problema (Incluso Sistema di Sicurezza Supplementare)

Controllo del sistema diagnostico Controllo della luce spia di allarme SRS Controllo DTC 1a volta 2a volta 1a volta 2a volta Resta accesa Resta accesa Codice normale Codice normale Si accende talvolta Si accende talvolta Codice guasto [codice Codice guasto [codice Non si accende Non si accende ] ]

RS-32

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

CONTROLLI PRELIMINARI
1. CONTROLLO DELLA LUCE SPIA DI ALLARME SRS (a) P o rt a re il commutatore di accensione su ACC o ON e controllare che la luce spia di allarme SRS si accenda. (b) Controllare che la luce spia di allarme SRS si spenga dopo circa 6 secondi. NOTA BENE: Quando il commutatore di accensione su ACC o su ON e la luce spia di allarme SRS rimane accesa oppure lampeggia, il gruppo del sensore airbag ha rilevato un codice di guasto. Se, dopo circa 6 secondi, la luce spia di allarme SRS si accende ogni tanto, anche quando il commutatore di accensione posto su OFF, probabile che vi sia un corto nel circuito della luce spia. Procedere alla ricerca del guasto verificando il punto Cattivo funzionamento del sistema della luce spia di allarme SRS a pagina RS-61, RS-63.

2.

Codice normale

Controllo del codice diagnostico del guasto (Con cavetto per controllo diagnostico) (a) EMISSIONE DEL CODICE DIAGNOSTICO DEL GUASTO (1) Portare il commutatore di accensione su ACC o su ON e attendere circa 20 secondi. (2) Con lattrezzo SST collegare tra di loro i terminali Tc ed E1 del connettore di controllo. SST 09843-18020 AVVERTENZA: Non sbagliare mai la posizione del collegamento dei terminali del cavetto di diagnosi, poich ci potrebbe causare una guasto. (b) LETTURA DEL CODICE DIAGNOSTICO DEL GUASTO Leggere il codice diagnostico del guasto composto di due cifre indicato dal numero di lampeggi della luce spia di allarme SRS. La figura mostra, come esempio di modelli di lampeggi, il codice normale e i codici 11 e 31. Indicazione di codice normale La luce spia lampeggia 2 volte al secondo. Indicazione di codice di guasto Il primo lampeggio in uscita indica la prima cifra del codice composto da due cifre, dopo una pausa di 1,5 secondi, il secondo codice di uscita indicher la seconda cifra.

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

RS-33

Se vi sono due o pi codici, vi sar una pausa di 2,5 secondi tra ciascun codice. Dopo che tutti i codici sono stati trasmessi, vi una pausa di 4,0 secondi dopodich la sequenza di codici viene ripetuta. NOTA BENE: Nel caso in cui vi siano pi codici diagnostici, lindicazione parte dal codice con il numero minore. Se non vengono trasmessi codici diagnostici, oppure se vengono trasmessi codici diagnostici senza aver eseguito il collegamento dei terminali, procedere al controllo del circuito del terminale Tc, illustrato a pagina RS-66. 3. Controllo del Codice diagnostico del guasto (Con il tester portatile) (a) Collegare il tester portatile al connettore di controllo. (b) Leggere i codici diagnostici seguendo i dati sul video del tester. NOTA BENE: Fare riferimento al manuale di funzionamento del tester portatile per ulteriori dettagli.

4.

Cancellazione dei codici diagnostici Quando il commutatore di accensione posto su OFF, il codice diagnostico viene cancellato.

RS-34

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

TABELLA DEI CODICI DIAGNOSTICI DI GUASTO


Se durante il controllo del DTC viene visualizzato un codice di guasto, controllare il circuito elencato qui di seguito per il codice emesso (Procedere alla pagina indicata per quel circuito).
DTC No. (Vedi pagina) (Normale) (RS-37) SRS Spia di allarme OFF ON

Parte diagnosticata

Area del guasto

Sistema normale Caduta della tensione


di alimentazione

Batteria Gruppo sensore airbag Imbottitura del volante (detonatore D) Gruppo airbag passeggero anteriore
(detonatore P)

Corto circuito nel circuito


del detonatore (a massa) 11 (RS-40)

Cavo a spirale Gruppo sensore airbag Cablaggio Corto nel circuito del
detonatore (verso B+)

ON

Imbottitura del volante (detonatore D) Gruppo airbag passeggero anteriore


(detonatore P)

12 (RS-46)

Cavo a spirale Gruppo sensore airbag Cablaggio Aperto nel circuito del
detonatore D

ON

14 (RS-52)

Imbottitura del volante (detonatore D) Cavo a spirale Gruppo sensore airbag Cablaggio

ON

31 (RS-56)

Guasto nel gruppo del


sensore airbag

Gruppo sensore airbag Gruppo airbag passeggero anteriore


(detonatore P)

ON

Aperto nel circuito del


54 (RS-58) detonatore P

Gruppo sensore airbag Cablaggio

ON

NOTA BENE:

Quando la luce spia di allarme SRS rimane accesa e viene emesso il codice diagnostico normale, vi una caduta di tensione alla fonte. Questo guasto non memorizzato dal gruppo del sensore airbag e se la tensione di alimentazione ritorna alla normalit e la luce spia si spegne automaticamente. Quando vengono indicati due o pi codici, essi appariranno in un ordine numerico a partire dal codice con il numero minore. Se appare un codice non elencato, il gruppo del sensore airbag difettoso.

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

RS-35

POSIZIONE DEI PARTICOLARI

RS-36

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

TERMINALI DELLA ECU

No. A B 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10

Simbolo P P+ D D+ E1 E2 Tc LA IG2 ACC

Nome Terminale Meccanismo di Controllo collegamento elettrico Meccanismo di Controllo collegamento elettrico Detonatore

(Passeggero)

Detonatore (Passeggero) Detonatore (Conducente) Detonatore (Conducente) Massa Massa Diagnosi Luce spia di allarme SRS Alimentazione (Fusibile IGN) Alimentazione (Fusibile CIG)

TABELLA DEI SINTOMI DEL PROBLEMA


Procedere con la ricerca guasti di ciascun circuito elencato nella tavola seguente.
Sintomo del problema Parte da controllare Pagina

Con il commutatore di accensione su ACC o su ON, la luce


spia di allarme SRS si accende talvolta dopo che sono trascorsi i 6 secondi. La luce spia si accende anche quando il commutatore di accensione su LOCK.

Circuito della luce spia di allarme SRS


(Sempre accesa con il commutatore di accensione su LOCK) RS-61

Con il commutatore di accensione su ACC o su ON,


la luce spia non si accende.

Circuito della luce spia di allarme SRS


(Non si accende con il commutatore di accensione su ACC o su ON). RS-63

Il codice diagnostico non appare. La luce spia sempre accesa con una procedura di
controllo per codici diagnostici.

Circuito del terminale Tc

RS-66

Il codice diagnostico appare senza eseguire il


collegamento dei terminali Tc ed E1.

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

RS-37

CONTROLLO DEI CIRCUITI DTC Normale Caduta di tensione di alimentazione

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


Nel caso in cui vi sia una caduta di tensione di alimentazione, il dispositivo SRS equipaggiato con un circuito che produce un incremento della tensione (convertitore corrente continua DC-DC) posto nel gruppo del sensore airbag. Quando la tensione della batteria diminuisce, il circuito di incremento della tensione (convertitore DCDC) aumenta la tensione del dispositivo SRS fino a raggiungere la tensione nominale. Il dispositivo di indicazione del guasto del sistema di diagnosi per questo circuito diverso rispetto agli altri circuiti. Quando la luce spia di allarme SRS rimane accesa e appare un codice diagnostico normale, la caduta di tensione di alimentazione ugualmente indicata. Un guasto in questo circuito non registrato dal gruppo del sensore airbag e quando la tensione di alimentazione ritorna al valore normale, la luce spia di allarme SRS si spegne automaticamente.
DTC No. (Normale) Diagnosi Caduta di tensione di alimentazione

SCHEMA ELETTRICO

RS-38

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

PROCEDURA DI CONTROLLO

Preparazione.
PREPARAZIONE: (a) Scollegare il cavo del terminale negativo () della batteria e attendere almeno 90 secondi. (b) Rimuovere limbottitura del volante (Vedere sezione SR). (c) Scollegare il connettore del gruppo airbag del passeggero anteriore. (Vedere pagina RS-13). (d) Scollegare il connettore del gruppo sensore airbag (Vedere pagina RS-25). ATTENZIONE: Disporre limbottitura del volante con la superficie superiore rivolta verso lalto.

Controllo della tensione di alimentazione.


PREPARAZIONE: (a) Collegare il cavo del terminale negativo () alla batteria. (b) Portare il commutatore di accensione su ON. CONTROLLARE: Misurare la tensione su IG2 o su ACC del sensore e mettere in funzione il sistema elettrico (lunotto termico, tergicristalli, fari, ventilatore di riscaldamento, ecc.). OK: Tensione: 10 14 V Controllare il cablaggio tra la batteria e il gruppo del sensore airbag e controllare la batteria e il sistema di ricarica.

NO OK

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

RS-39

La luce spia di allarme SRS si spegne?


PREPARAZIONE: (a) Portare il commutatore di accensione su LOCK. (b) Collegare il connettore dellimbottitura del volante. (c) Collegare il connettore del gruppo airbag del passeggero anteriore (d) Collegare il connettore del gruppo sensore airbag. (e) Portare il commutatore di accensione su ON. CONTROLLARE: Mettere in funzione il sistema elettrico (lunotto termico, tergicristalli, fari, ventilatore di riscaldamento, ecc.) e controllare che la luce spia di allarme SRS si spenga. Controllare il codice diagnostico e, se viene emesso un codice di guasto, eseguire la ricerca guasti in conseguenza del codice. Se viene emesso un codice normale, sostituire il gruppo del sensore airbag.

NO SI

Dai risultati del precedente controllo, il particolare guasto pu ora essere considerato normale. Per essere sicuri di ci, utilizzare il metodo di simulazione.

RS-40

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

DTC

11

Corto circuito nel circuito del detonatore (a massa).

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


Il circuito del detonatore consiste nel gruppo sensore airbag, nel cavo a spirale, nellimbottitura del volante e nel gruppo airbag del passeggero anteriore. Esso causa lapertura del dispositivo SRS quando sono soddisfatte le condizioni di attivazione dellairbag. Per i dettagli sul funzionamento di ciascun componente, vedere la parte FUNZIONI DEI COMPONENTI a pagina RS-4. Il codice diagnostico (DTC) 11 viene memorizzato quando un corto circuito verso la massa viene rilevato nel circuito del detonatore.
DTC No. 11 Condizioni di rilevamento del DTC Corto circuito nel cablaggio del detonatore (verso la massa) Guasto del detonatore. Guasto del cavo a spirale Guasto del gruppo del sensore airbag Area di guasto Imbottitura del volante (detonatore D) Gruppo airbag passeggero anteriore (detonatore P) Cavo a spirale Gruppo sensore airbag Cablaggio

SCHEMA ELETTRICO

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

RS-41

PROCEDURA DI CONTROLLO

Preparazione. (Vedere punto 1 a pagina RS-38).

Controllare il circuito del detonatore D.


Gruppo sensore airbag

Detonatore P

CONTROLLARE: Per il connettore (sul lato del cavo a spirale) tra il cavo a spirale e limbottitura del volante, misurare la resistenza tra D+, D e la massa della carrozzeria. OK: Resistenza: 1 M o pi alta

Cavo a spirale Detonatore D

NO OK

Andare al punto 7

Controllare il circuito del detonatore P.


CONTROLLARE: Per il connettore (sul lato del Gruppo del sensore airbag) tra il gruppo del sensore airbag e il gruppo airbag del passeggero anteriore, misurare la resistenza tra i terminali P+, P e la massa della carrozzeria. OK: Resistenza: 1 M o pi alta

Detonatore P

Gruppo sensore airbag

Cavo a spirale Detonatore D

NO OK

Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore posto tra il gruppo del sensore airbag e il gruppo airbag passeggero anteriore.

RS-42

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

Controllo del sensore airbag.


PREPARAZIONE: (a) Collegare il connettore al gruppo sensore airbag. (b) Con un cavetto di controllo, collegare tra di loro i terminali D+ e D del connettore posto tra il cavo a spirale e limbottitura del volante; agire sul lato del cavo a spirale. (c) Con un cavetto di controllo, collegare tra di loro i terminali P+ e P del connettore tra il gruppo del sensore airbag e il gruppo airbag del passeggero anteriore; per far questo agire sul lato del gruppo del sensore airbag. (d) Collegare il cavo del terminale negativo () della batteria e attendere almeno 2 secondi. CONTROLLARE: (a) Portare il commutatore di accensione su ACC o su ON e attendere almeno 20 secondi. (b) Cancellare il codice di guasto memorizzato. (Vedere pagina RS-33). (c) Portare il commutatore di accensione su LOCK e attendere almeno 20 secondi. (d) Portare il commutatore di accensione su ACC o su ON e attendere almeno 20 secondi. (e) Con lattrezzo SST collegare tra di loro i terminali Tc ed E1 del connettore di controllo. SST 09843-18020 (f) Controllare il codice diagnostico. OK: Il codice 11 non emesso NOTA BENE: I codici diversi dal codice 11 possono essere emessi durante lesecuzione di questa prova, ma ci non ha alcuna rilevanza tecnica.

Connettore di controllo

NO OK

Sostituire il gruppo del sensore airbag.

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

RS-43

Controllo del detonatore D.


PREPARAZIONE: (a) Portare il commutatore di accensione su LOCK. (b) Scollegare il cavo del terminale negativo () della batteria e attendere almeno 90 secondi. (c) Collegare il connettore dellimbottitura del volante. (d) Collegare il cavo del terminale negativo () della batteria e attendere almeno 2 secondi. CONTROLLARE: (a) Portare il commutatore di accensione su ACC o ON e attendere almeno 20 secondi (b) Cancellare il codice di disfunzione memorizzato (Vedere pagina RS-33) (c) Portare il commutatore di accensione su LOCK e attendere almeno 20 secondi. (d) Portare il commutatore di accensione su ACC o ON e attendere almeno 20 secondi. (e) Con lattrezzo SST collegare tra di loro i terminali Tc ed E1 del connettore di controllo. SST 09843-18020 (f) Controllare il codice di diagnosi. OK: Il codice di diagnosi 11 non viene emesso. NOTA BENE: I codici diversi dal codice 11 possono essere emessi durante lesecuzione di questa prova, ma ci non ha alcuna rilevanza tecnica.

Connettore di controllo

NO OK

Sostituire limbottitura del volante

RS-44

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

Controllo del detonatore P.


Gruppo sensore airbag

Detonatore P

Cavo a spirale Detonatore D

PREPARAZIONE: (a) Portare il commutatore di accensione su LOCK. (b) Scollegare il cavo del terminale negativo () della batteria e attendere almeno 90 secondi (c) Collegare il connettore del gruppo airbag del passeggero anteriore (d) Collegare il cavo del terminale negativo () alla batteria e attendere almeno 2 secondi. CONTROLLARE: (a) Portare il commutatore di accensione su ACC o ON e attendere almeno 20 secondi (b) Cancellare il codice di disfunzione memorizzato (Vedere pagina RS-33) (c) Portare il commutatore di accensione su LOCK e attendere almeno 20 secondi. (d) Portare il commutatore di accensione su ACC o ON e attendere almeno 20 secondi (e) Con lattrezzo SST collegare tra di loro i terminali Tc ed E1 del connettore di controllo. SST 09843-18020 (f) Controllare il codice di diagnosi. OK: Il codice di diagnosi 11 non viene emesso. NOTA BENE: I codici diversi dal codice 11 possono essere emessi durante lesecuzione di questa prova, ma ci non ha alcuna rilevanza tecnica.

Codice 11

NO OK

Sostituire il gruppo airbag del passeggero anteriore.

Dai risultati del controllo precedente il particolare guasto pu ora essere considerato normale. Per essere sicuri di ci, utilizzare il metodo di simulazione. Se il particolare guasto non pu essere rilevato con il metodo di simulazione, sostituire tutti i componenti del dispositivo SRS incluso il cablaggio elettrico.

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

RS-45

Controllo del cavo a spirale.


Gruppo sensore airbag

Detonatore P

PREPARAZIONE: Scollegare il connettore tra il gruppo del sensore airbag e il cavo a spirale. CONTROLLARE: Misurare la resistenza tra D+ sul lato del cavo a spirale del con nettore tra il cavo a spirale e limbottitura del volante, e la massa della carrozzeria. OK: Resistenza: 1 M o pi alta

Cavo a spirale Detonatore D

NO OK
Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore tra il gruppo sensore airbag e il cavo a spirale

Riparare o sostituire il cavo a spirale

RS-46

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

DTC

12

Corto-circuito nel circuito del detonatore (a B+)

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


Il circuito del detonatore consiste nel gruppo del sensore airbag, nel cavo a spirale, nellimbottitura del volante e nel gruppo airbag del passeggero anteriore. Esso causa lattivazione del dispositivo SRS quando sono soddisfatte le sue condizioni di apertura. Per dettagli sul funzionamento di ciascun componente, vedere il paragrafo FUNZIONE DEI COMPONENTI a pagina RS-4. Il codice di diagnosi 12 viene memorizzato quando rilevato un corto circuito verso B+ nel circuito del detonatore.
DTC No. Condizioni di rilevamento del DTC Corto circuito nel cablaggio del detonatore (a B+) Guasto del detonatore Guasto del cavo a spirale Guasto del gruppo sensore airbag Area di guasto Imbottitura del volante (detonatore D) Gruppo airbag del passeggero anteriore (detonatore P) Cavo a spirale Gruppo sensore airbag Cablaggio

12

SCHEMA ELETTRICO

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

RS-47

PROCEDURA DI CONTROLLO

Preparazione. (Vedere il punto 1 a pagina RS-38).

Controllo del circuito del detonatore D.


CONTROLLARE: Per il connettore (sul lato del cavo a spirale) tra il cavo s spirale e limbottitura del volante, misurare la tensione tra D+, D e la massa della carrozzeria OK: Tensione: 0 V

Detonatore P

Gruppo sensore airbag

Detonatore D

Cavo a spirale

NO OK

Andare al punto 7.

Controllo del circuito del detonatore P.


CONTROLLARE: Per il connettore (sul lato del gruppo del sensore airbag) tra il gruppo del sensore airbag e il gruppo airbag del passeggero anteriore, misurare la tensione tra P+, P e la massa della carrozzeria. OK: Tensione: 0 V

Detonatore P Detonatore D Cavo a spirale

Gruppo sensore airbag

NO OK

Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore tra il gruppo del sensore airbag e il gruppo airbag del passeggero anteriore

RS-48

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

Controllare il gruppo del sensore airbag.


PREPARAZIONE: (a) Collegare il connettore al gruppo del sensore airbag. (b) Con un cavetto di controllo, collegare D+ e D sul lato del cavo a spirale del connettore tra il cavo a spirale e limbottitura del volante. (c) Con un cavetto di controllo collegare P+ e P sul lato del sensore airbag del connettore tra il gruppo del sensore airbag e il gruppo airbag del passeggero anteriore. (d) Collegare il cavo del terminale negativo () della batteria e attendere almeno 2 secondi. CONTROLLARE: (a) Portare il commutatore di accensione su ACC o su ON e attendere almeno 20 secondi (b) Cancellare il codice di disfunzione memorizzato. (Vedere pagina RS-33) (c) Portare il commutatore di accensione su LOCK e attendere almeno 20 secondi. (d) Portare il commutatore di accensione su ACC o su ON e attendere almeno 20 secondi (e) Con lattrezzo SST collegare tra di loro i terminali Tc ed E1 del connettore di controllo. SST 09843-18020 (f) Controllare il codice di diagnosi. OK: Il codice di diagnosi 12 non viene emesso. NOTA BENE: I codici diversi dal codice 12 possono essere emessi durante lesecuzione di questa prova, ma ci non ha alcuna rilevanza tecnica.

Connettore di controllo

NO OK

Sostituire il gruppo sensore airbag.

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

RS-49

Controllo del detonatore D.


PREPARAZIONE: (a) Portare il commutatore di accensione su LOCK. (b) Scollegare il cavo del terminale negativo () della batteria e attendere almeno 90 secondi. (c) Collegare il connettore dellimbottitura del volante. (d) Collegare il cavo del terminale negativo () alla batteria e attendere almeno 2 secondi. CONTROLLARE: (a) Portare il commutatore di accensione su ACC o ON e attendere almeno 20 secondi (b) Cancellare il codice di disfunzione memorizzato (Vedere pagina RS-33) (c) Portare il commutatore di accensione su LOCK e attendere almeno 20 secondi. (d) Portare il commutatore di accensione su ACC o ON e attendere almeno 20 secondi (e) Con lattrezzo SST collegare tra di loro i terminali Tc ed E1 del connettore di controllo. SST 09843-18020 (f) Controllare il codice di diagnosi. OK: Il codice di diagnosi 12 non viene emesso. NOTA BENE: I codici diversi dal codice 12 possono essere emessi durante lesecuzione di questa prova, ma ci non ha alcuna rilevanza tecnica.

Connettore di controllo

NO OK

Sostituire limbottitura del volante

RS-50

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

Controllo del detonatore P.


Gruppo sensore airbag

Detonatore P

Cavo a spirale Detonatore D

PREPARAZIONE: (a) Portare il commutatore di accensione su LOCK. (b) Scollegare il cavo del terminale negativo () della batteria e attendere almeno 90 secondi (c) Collegare il connettore del gruppo airbag del passeggero anteriore. (d) Collegare il cavo del terminale negativo () alla batteria e attendere almeno 2 secondi. CONTROLLARE: (a) Portare il commutatore di accensione su ACC o ON e attendere almeno 20 secondi (b) Cancellare il codice di disfunzione memorizzato (Vedere pagina RS-33) (c) Portare il commutatore di accensione su LOCK e attendere almeno 20 secondi. (d) Portare il commutatore di accensione su ACC o ON e attendere almeno 20 secondi (e) Con lattrezzo SST collegare tra di loro i terminali Tc ed E1 del connettore di controllo. SST 09843-18020 (f) Controllare il codice di diagnosi. OK: Il codice di diagnosi 12 non viene emesso. NOTA BENE: I codici diversi dal codice 12 possono essere emessi durante lesecuzione di questa prova, ma ci non ha alcuna rilevanza tecnica.

Codice 12

NO OK

Sostituire il gruppo airbag del passeggero anteriore.

Dai risultati del controllo precedente il particolare guasto pu ora essere considerato normale. Per essere sicuri di ci, utilizzare il metodo di simulazione.

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

RS-51

Controllo del cavo a spirale.


Gruppo sensore airbag

Detonatore P

Cavo a spirale Detonatore D

PREPARAZIONE: (a) Portare il commutatore di accensione su LOCK. (b) Scollegare il connettore tra il gruppo del sensore airbag e il cavo a spirale. (c) Portare il commutatore di accensione su ON. CONTROLLARE: Misurare la tensione tra D+ sul lato del cavo a spirale del connettore tra il cavo a spirale e limbottitura del volante, e la massa della carrozzeria. OK: Tensione: 0 V

NO OK

Riparare o sostituire il cavo a spirale.

Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore tra il gruppo sensore airbag e il cavo a spirale

RS-52

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

DTC

14

Apertura nel circuito del detonatore D

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


Il circuito del detonatore D consiste nel gruppo del sensore airbag, nel cavo a spirale e nellimbottitura del volante. Esso causa lattivazione dellairbag quando sono soddisfatte le sue condizioni di apertura. Per dettagli sul funzionamento di ciascun componente, vedere il paragrafo FUNZIONE DEI COMPONENTI a pagina RS-4. Il codice di diagnosi 14 viene memorizzato quando rilevato un circuito aperto nel cablaggio del detonatore D.
DTC No. 14 Condizioni di rilevamento del DTC Circuito aperto tra il cablaggio D+ e il cablaggio D del detonatore. Guasto del detonatore D Guasto del cavo a spirale Guasto del gruppo sensore airbag Area di guasto Imbottitura del volante (detonatore D) Cavo a spirale Gruppo sensore airbag Cablaggio

SCHEMA ELETTRICO
Gruppo Sensore airbag

Detonatore D

Cavo a spirale

PROCEDURA DI CONTROLLO

Preparazione. (Vedere il punto 1 a pagina RS-38)

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

RS-53

Controllo del circuito del detonatore D.


Gruppo sensore airbag

Detonatore P

PREPARAZIONE: Con un cavetto di manutenzione collegare D+ e D sul connettore del gruppo del sensore airbag. CONTROLLARE: Per il connettore (sul lato del cavo a spirale) tra il cavo a spirale e limbottitura del volante, misurare la resistenza tra D+ e D. OK: Resistenza: al di sotto 1

Cavo a spirale Detonatore D

NO OK

Andare al punto 5

Controllo del gruppo del sensore airbag.


Gruppo sensore airbag

Detonatore P

Cavo a spirale Detonatore D

PREPARAZIONE: (a) Collegare il connettore al gruppo del sensore airbag. (b) Con un cavetto di controllo collegare D+ e D sul lato del cavo a spirale del connettore tra il cavo a spirale e limbottitura del volante. (c) Collegare il cavo del terminale negativo () alla batteria e attendere almeno 2 secondi. CONTROLLARE: (a) Portare il commutatore di accensione su ACC o su ON e attendere almeno 20 secondi. (b) Cancellare il codice di guasto memorizzato. (Vedere pagina RS-33). (c) Portare il commutatore di accensione su LOCK e attendere almeno 20 secondi. (d) Portare il commutatore di accensione su ACC o su ON e attendere almeno 20 secondi. (e) Con lattrezzo SST collegare tra di loro i terminali Tc ed E1 del connettore di controllo. SST 09843-18020 (f) Controllare il codice di diagnosi. OK: Il codice di diagnosi 14 non viene emesso.

Connettore di controllo

Codice 14

RS-54

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti NOTA BENE: I codici diversi dal codice 14 possono essere emessi durante lesecuzione di questa prova, ma ci non ha alcuna rilevanza tecnica.

NO OK

Sostituire il gruppo del sensore airbag.

Controllo del detonatore P.


Gruppo sensore airbag

Detonatore P Detonatore D Cavo a spirale

PREPARAZIONE: (a) Portare il commutatore di accensione su LOCK. (b) Scollegare il cavo del terminale negativo () della batteria e attendere almeno 90 secondi. (c) Collegare il connettore del gruppo airbag del passeggero anteriore. (d) Collegare il cavo del terminale negativo () alla batteria e attendere almeno 2 secondi. CONTROLLARE: (a) Portare il commutatore di accensione su ACC o ON e attendere almeno 20 secondi. (b) Cancellare il codice di guasto memorizzato (Vedere pagina RS-33). (c) Portare il commutatore di accensione su LOCK e attendere almeno 20 secondi. (d) Portare il commutatore di accensione su ACC o ON e attendere almeno 20 secondi. (e) Con lattrezzo SST collegare tra di loro i terminali Tc ed E1 del connettore di controllo. SST 09843-18020 (f) Controllare il codice di diagnosi. OK: Il codice di diagnosi 14 non viene emesso. NOTA BENE: I codici diversi dal codice 14 possono essere emessi durante lesecuzione di questa prova, ma ci non ha alcuna rilevanza tecnica.

Codice 14

NO OK

Sostituire limbottitura del volante.

Dai risultati del controllo precedente il particolare guasto pu ora essere considerato normale. Per essere sicuri di ci, utilizzare il metodo di simulazione.

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

RS-55

Controllo del cavo a spirale.


Gruppo sensore airbag

Detonatore P

PREPARAZIONE: Scollegare il connettore tra il gruppo del sensore airbag e il cavo a spirale. CONTROLLARE: Per il connettore (sul lato del cavo a spirale) tra il cavo a spirale e limbottitura del volante, misurare la resistenza tra D+ e D. OK: Resistenza: minore di 1

Detonatore D

Cavo a spirale

NO OK

Riparare o sostituire il cavo a spirale.

Controllare il cablaggio tra il gruppo del sensore airbag e il cavo a spirale.


Gruppo sensore airbag

Detonatore P

PREPARAZIONE: Con un cavetto di manutenzione collegare D+ e D sul connettore del gruppo del sensore airbag. CONTROLLARE: Per il connettore (sul lato del gruppo sensore airbag) tra il cavo a spirale e il gruppo del sensore airbag, misurare la resistenza tra D+ e D. OK: Resistenza: minore di 1

Cavo a spirale Detonatore D

NO OK

Sostituire o riparare il cablaggio o il connettore tra il gruppo del sensore airbag e il cavo a spirale

Dai risultati del controllo precedente il particolare guasto pu ora essere considerato normale. Per essere sicuri di ci, utilizzare il metodo di simulazione.

RS-56

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

DTC

31

Guasto del Gruppo Sensore airbag

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


Il gruppo del sensore airbag consiste nel sensore airbag, nel sensore di sicurezza, nel circuito di comando, nel circuito di diagnosi e nel comando di accensione, ecc. Esso riceve i segnali di sensori airbag, giudica se il dispositivo SRS debba essere attivato o meno, e diagnostica leventuale guasto del sistema. Il codice di diagnosi 31 viene registrato quando viene rilevato un guasto nel gruppo del sensore airbag.
DTC No. 31 Condizioni di rilevamento del DTC Guasto del Gruppo sensore airbag Area di guasto Gruppo del sensore airbag

PROCEDURA DI CONTROLLO
NOTA BENE: Quando viene emesso contemporaneamente al codice 31, un altro codice diagnostico di guasto, per prima cosa riparare il guasto indicato dal codice diverso dal 31.

Preparazione. (Vedere il punto 1 a pagina RS-38).

Controllare la tensione a IG2 e ACC del gruppo del sensore airbag.


PREPARAZIONE: Portare il commutatore di accensione su ON. CONTROLLARE: Misurare la tensione presente tra i terminali IG2 e ACC del gruppo del sensore airbag e la massa della carrozzeria. OK: Tensione: minore di 16 V

Gruppo sensore airbag

NO OK

Controllare la batteria a il sistema di ricarica. (Vedere la sezione del sistema di ricarica)

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

RS-57

Il codice di diagnosi 31 viene emesso nuovamente?


PREPARAZIONE: Cancellare il codice di guasto. CONTROLLARE: (a) Portare il commutatore di accensione su LOCK e attendere almeno 20 secondi. (b) Portare il commutatore di accensione su ACC o su ON e attendere almeno 20 secondi (c) Ripetere loperazione dei punti (a) e (b) almeno cinque volte. (d) Con lattrezzo SST collegare tra di loro i terminali Tc ed E1 del connettore di controllo. SST 09843-18020 (e) Controllare il codice di diagnosi.

Codice 31

NO SI
Sostituire il gruppo del sensore airbag.

Con il metodo di simulazione riprodurre i sintomi del guasto. (Vedere pagina IN-24).

RS-58

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

DTC

54

Apertura nel circuito del detonatore P

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


Il circuito del detonatore P consiste nel gruppo del sensore airbag e nel gruppo airbag del passeggero anteriore. Esso causa lattivazione dellairbag quando sono soddisfatte le sue condizioni di apertura. Per dettagli sul funzionamento di ciascun componente, vedere il paragrafo FUNZIONE DEI COMPONENTI a pagina RS-4. Il codice di diagnosi 54 viene memorizzato quando rilevato un circuito aperto nel circuito del detonatore P.
DTC No. 54 Condizioni di rilevamento del DTC Circuito aperto tra il cablaggio P+ e il cablaggio P del detonatore. Guasto del detonatore P Guasto del gruppo sensore airbag Area di guasto Gruppo airbag del passeggero anteriore (detonatore P) Gruppo sensore airbag Cablaggio

SCHEMA ELETTRICO

Gruppo Sensore airbag

Detonatore P

PROCEDURA DI CONTROLLO

Preparazione. (Vedere il punto 1 a pagina RS-38).

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

RS-59

Controllo del circuito del detonatore P.


PREPARAZIONE: Con un cavetto di manutenzione collegare P+ e P sul connettore del gruppo del sensore airbag. CONTROLLARE: Per il connettore (sul lato del gruppo sensore airbag) tra il gruppo del sensore airbag e il gruppo airbag del passeggero anteriore, misurare la resistenza tra P+ e P.

Detonatore P

OK: Resistenza: minore di 1

Cavo a spirale Detonatore D Gruppo sensore airbag

NO OK

Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore tra il gruppo sensore airbag e il gruppo airbag del passeggero anteriore.

Controllo del gruppo del sensore airbag.


PREPARAZIONE: (a) Collegare il connettore al gruppo del sensore airbag. (b) Con un cavetto di controllo collegare P+ e P sul lato del gruppo del sensore airbag del connettore tra il gruppo del sensore airbag e il gruppo airbag del passeggero anteriore (c) Collegare il cavo del terminale negativo () alla batteria e attendere almeno 2 secondi. CONTROLLARE: (a) Portare il commutatore di accensione su ACC o su ON e attendere almeno 20 secondi. (b) Cancellare il codice di guasto memorizzato. (Vedere pagina RS-33). (c) Portare il commutatore di accensione su LOCK e attendere almeno 20 secondi. (d) Portare il commutatore di accensione su ACC o su ON e attendere almeno 20 secondi. (e) Con lattrezzo SST collegare tra di loro i terminali Tc ed E1 del connettore di controllo. SST 09843-18020 (f) Controllare il codice di diagnosi. OK: Il codice di diagnosi 54 non viene emesso.

Detonatore P

Gruppo sensore airbag

Cavo a spirale Detonatore D

Connettore di controllo Codice 54

RS-60

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti NOTA BENE: I codici diversi dal codice 54 possono essere emessi durante lesecuzione di questa prova, ma ci non ha alcuna rilevanza tecnica.

NO OK

Sostituire il gruppo del sensore airbag.

Controllo del detonatore P.


Gruppo sensore airbag

Detonatore P

Cavo a spirale Detonatore D

PREPARAZIONE: (a) Portare il commutatore di accensione su LOCK. (b) Scollegare il cavo del terminale negativo () della batteria e attendere almeno 90 secondi. (c) Collegare il connettore del gruppo airbag del passeggero anteriore. (d) Collegare il cavo del terminale negativo () alla batteria e attendere almeno 2 secondi. CONTROLLARE: (a) Portare il commutatore di accensione su ACC o ON e attendere almeno 20 secondi. (b) Cancellare il codice di guasto memorizzato (Vedere pagina RS-33). (c) Portare il commutatore di accensione su LOCK e attendere almeno 20 secondi. (d) Portare il commutatore di accensione su ACC o ON e attendere almeno 20 secondi (e) Con lattrezzo SST collegare tra di loro i terminali Tc ed E1 del connettore di controllo. SST 09843-18020 (f) Controllare il codice di diagnosi. OK: Il codice di diagnosi 54 non viene emesso. NOTA BENE: I codici diversi dal codice 54 possono essere emessi durante lesecuzione di questa prova, ma ci non ha alcuna rilevanza tecnica. Sostituire il gruppo airbag del passeggero anteriore.

Codice 54

NO OK

Dai risultati del controllo precedente il particolare guasto pu ora essere considerato normale. Per essere sicuri di ci, utilizzare il metodo di simulazione.

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

RS-61

Cattivo funzionamento della Luce spia di allarme SRS (Sempre accesa, quando il commutatore di accensione su LOCK.)
DESCRIZIONE DEL CIRCUITO
La luce spia di allarme del dispositivo SRS si trova sullo strumento combinato. Quando il dispositivo SRS normale, la luce spia si accende per circa 6 secondi dopo che il commutatore di accensione portato dalla posizione LOCK in posizione ACC o ON, e poi si spegne automaticamente. Se vi un guasto nel dispositivo SRS, la luce spia si accende per informare il guidatore della presenza di unanomalia. Quando i terminali Tc ed E1 del connettore di controllo sono collegati tra di loro, il codice di diagnosi viene emesso tramite il lampeggio della luce spia di allarme SRS.

SCHEMA ELETTRICO

RS-62

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

PROCEDURA DI CONTROLLO

Preparazione.
PREPARAZIONE: (a) Scollegare il cavo del terminale negativo () della batteria e attendere almeno 90 secondi. (b) Rimuovere limbottitura del volante (Vedere la sezione SR). (c) Scollegare il connettore del gruppo airbag del passeggero anteriore. (Vedere pagina RS-13). ATTENZIONE: Disporre limbottitura del volante con la superficie anteriore rivolta verso lalto.

Detonatore P

Gruppo sensore airbag

Cavo a spirale Detonatore D

La luce spia si spegne?


PREPARAZIONE: (a) Portare il commutatore di accensione su LOCK. (b) Scollegare il cavo del terminale negativo () della batteria e attendere almeno 90 secondi. (c) Scollegare il connettore del gruppo del sensore airbag. (d) Collegare il cavo del terminale negativo () della batteria. CONTROLLARE: Controllare il funzionamento della luce spia.

Gruppo sensore airbag

NO SI
Sostituire il gruppo del sensore airbag.

Controllare il circuito della luce spia o il circuito del terminale AB del connettore di controllo.

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

RS-63

Cattivo funzionamento della Luce spia di allarme SRS (Non si accende, quando il commutatore di accensione posto su ACC o su ON.)
DESCRIZIONE DEL CIRCUITO
La luce spia di allarme del dispositivo SRS si trova sullo strumento combinato. Quando il dispositivo SRS normale, la luce spia si accende per circa 6 secondi dopo che il commutatore di accensione portato dalla posizione LOCK in posizione ACC o ON, e poi si spegne automaticamente. Se vi una disfunzione nel dispositivo SRS, la luce spia si accende per informare il guidatore della presenza di unanomalia. Quando i terminali Tc ed E1 del connettore di controllo sono collegati tra di loro, il codice di diagnosi viene emesso tramite il lampeggio della luce spia di allarme SRS.

SCHEMA ELETTRICO

RS-64

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

PROCEDURA DI CONTROLLO

Controllare il fusibile ECU-B.


PREPARAZIONE: Rimuovere il fusibile ECU-B. CONTROLLARE: Controllare la continuit del fusibile ECU-B. OK: Continuit NOTA BENE: Il fusibile pu essere bruciato anche se appare in buone condizioni al momento del controllo visivo. Se il fusibile in buono stato, installarlo nuovamente.

Fusibile

NO OK

Andare al punto 5.

Preparazione. (Vedere il punto 1 a pagina RS-38).

Controllare il circuito della luce spia di allarme SRS.


Gruppo sensore airbag

PREPARAZIONE: (a) Collegare il cavo del terminale negativo () della batteria. (b) Portare il commutatore di accensione su ACC o su ON. CONTROLLARE: Misurare la tensione del terminale LA del connettore laterale del cablaggio del gruppo sensore airbag. OK: Tensione: 10-14 V

NO OK

Controllare la lampadina della luce spia/riparare il circuito della luce spia di allarme SRS

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

RS-65

La luce spia di allarme SRS si accende?


Gruppo Sensore airbag

Detonatore P

Cavo a spirale Detonatore D

PREPARAZIONE: (a) Scollegare il cavo del terminale negativo () della batteria. (b) Collegare il connettore del gruppo sensore airbag. (c) Collegare il cavo del terminale negativo () della batteria e attendere almeno 2 secondi. (d) Portare il commutatore di accensione su ACC o su ON. CONTROLLARE: Controllare il funzionamento della luce spia di allarme SRS.

NO SI

Controllare il terminale LA del gruppo sensore airbag. Se esso in buono stato, sostituire il gruppo del sensore airbag.

Dai risultati del controllo precedente il particolare guasto pu ora essere considerato normale. Per essere sicuri di ci, utilizzare il metodo di simulazione.

Il nuovo fusibile ECU-B si bruciato? NO


Utilizzando il metodo di simulazione, riprodurre i sintomi del guasto. (Vedere pagina IN-24)

SI
Controllare il cablaggio tra il fusibile ECU-B e la luce spia di allarme SRS.

RS-66

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

Circuito del terminale Tc


DESCRIZIONE DEL CIRCUITO
Collegando tra di loro i terminali Tc ed E1 del connettore di controllo, il gruppo del sensore airbag posto nella condizione di potere emettere i codici di diagnosi. I codici di diagnosi vengono emessi tramite i lampeggi della luce spia.

SCHEMA ELETTRICO

Connettore di corto

Connettore di controllo

Gruppo Sensore airbag

PROCEDURA DI CONTROLLO Se il codice di diagnosi non viene emesso, eseguire la seguente ricerca guasti.

La luce spia di allarme SRS si accende per circa 6 secondi?


PREPARAZIONE: Controllare il funzionamento della luce spia di allarme SRS dopo che il commutatore di accensione portato dalla posizione LOCK su ACC o su ON.

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

RS-67

NO SI

Controllare il sistema della luce spia di allarme SRS. (Vedere pagina RS-32)

Controllare la tensione tra i terminali Tc ed E1 del connettore di controllo.


PREPARAZIONE: Portare il commutatore di accensione su ACC o su ON. CONTROLLARE: Misurare la tensione tra i terminali Tc ed E1 del connettore di controllo. OK: Tensione: 10-14 V

OK NO

Andare al punto 4.

Controllare la tensione tra il terminale Tc del connettore di controllo e la massa della carrozzeria.
CONTROLLARE: Misurare la tensione tra il terminale Tc del connettore di controllo e la massa della carrozzeria. OK: Tensione: 10-14 V

OK NO

Controllare il cablaggio tra il terminale E1 del connettore di controllo e la massa della carrozzeria.

RS-68

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

Controllare il gruppo sensore airbag.


PREPARAZIONE: (a) Portare il commutatore di accensione su LOCK. (b) Scollegare il cavo del terminale negativo () della batteria attendere almeno 90 secondi. (c) Rimuovere limbottitura del volante. (Vedere la sezione SR). (d) Scollegare il connettore del gruppo airbag del passeggero anteriore (Vedere pagina RS-13). (e) Scollegare il connettore del gruppo sensore airbag. (Vedere pagina RS-25). (f) Inserire il cavetto di manutenzione nel terminale Tc dal lato posteriore, come mostra la figura. (g) Collegare il connettore del gruppo sensore airbag con il cavetto di manutenzione. (h) Collegare il cavo del terminale negativo () della batteria. (i) Portare il commutatore di accensione su ACC o su ON e attendere almeno 20 secondi. (j) Collegare il cavetto di manutenzione del terminale Tc alla massa della carrozzeria. CONTROLLARE: Controllare il funzionamento della luce spia di allarme SRS. OK: La luce spia di allarme SRS si accende. AVVERTENZA: Non sbagliare mai la posizione di collegamento del terminale, poich ci potrebbe causare una guasto.

Gruppo sensore airbag

OK NO
Sostituire il gruppo del sensore airbag.

Controllare il cablaggio tra il gruppo sensore airbag e il connettore di diagnosi.

SISTEMA AIRBAG SRS Ricerca Guasti

RS-69

Se il DTC viene visualizzato senza che sia sta effettuata una procedura di controllo del codice diagnostico, eseguire la seguente ricerca guasti.

Controllare la resistenza tra il terminale Tc del gruppo del sensore airbag e la massa della carrozzeria.
Gruppo Sensore airbag

PREPARAZIONE: (a) Portare il commutatore di accensione su LOCK. (b) Scollegare il cavo del terminale negativo () della batteria e attendere almeno 90 secondi. (c) Scollegare il connettore del gruppo del sensore airbag. CONTROLLARE: Controllare la resistenza tra il terminale Tc del connettore del gruppo sensore airbag e la massa della carrozzeria OK: Resistenza: 1 M o pi alta

NO OK
Riparare il gruppo del sensore airbag.

Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore.

RS-70

SISTEMA AIRBAG SRS Specifiche di Manutenzione

SPECIFICHE DI MANUTENZIONE
COPPIE DI SERRAGGIO
Particolare serrato Volante Imbottitura del volante Gruppo airbag del passeggero anteriore x Rinforzo del pannello strumenti Gruppo sensore airbag Nm 36 9,0 18 20 kg-cm 360 90 184 200

ARIA CONDIZIONATA
RM517 PRECAUZIONI DESCRIZIONE PREPARAZIONE SISTEMA DELL'ARIA CONDIZIONATA USO DEL GRUPPO MANOMETRI ASPIRAZIONE ARIA NELLIMPIANTO DI REFRIGERAZIONE E CARICA CON REFRIGERANTE RICERCA GUASTI VOLUME DEL REFRIGERANTE TENSIONE DELLA CINGHIA DI COMANDO MINIMO ACCELERATO CONDOTTI DI RAFFREDDAMENTO UNIT ANTERIORE DI RAFFREDDAMENTO UNIT ANTERIORE DI RAFFREDDAMENTO (A/C automatica) UNIT POSTERIORE DI RAFFREDDAMENTO UNIT POSTERIORE DI RAFFREDDAMENTO (A/C automatica) UNIT ANTERIORE DI RISCALDAMENTO UNIT ANTERIORE DI RISCALDAMENTO (A/C automatica) UNIT POSTERIORE DI RISCALDAMENTO UNIT DI VENTILAZIONE UNIT DI VENTILAZIONE (A/C automatica) COMPRESSORE RICEVITORE - DEUMIDIFICATORE CONDENSATORE RADIATORE DEL RISCALDAMENTO EVAPORATORE VALVOLA DI ESPANSIONE VALVOLA MAGNETICA TERMISTORE TRANSISTOR DI POTENZA (per A/C anteriore) TRANSISTOR DI POTENZA (per A/C posteriore) SERVOMOTORE DI USCITA DELL'ARIA (A/C automatica) SENSORE SOLARE (A/C automatica) SENSORE DI TEMPERATURA ABITACOLO (A/C automatica) SENSORE DI TEMPERATURA AMBIENTALE (A/C automatica) MOTORE DEL VENTILATORE RESISTORE DEL VENTILATORE RUBINETTO ACQUA VALVOLA COMMUTAZIONE DEPRESSIONE (VSV) VENTOLA DEL CONDENSATORE PRESSOSTATO REL REL FRIZIONE ELETTROMAGNETICA (A/C automatica) AC-66 AC-67 AC-69 AC-71 AC-72 AC-74 AC-76 AC-26 AC-44 AC-58 AC-59 AC-61 AC-62 AC-62 AC-63 AC-64 AC-20 AC-21 AC-22 AC-23 AC-24 AC-25 AC-40 AC-42 AC-16 AC-38 AC-12 AC-35 AC-7 AC-9 AC-10 AC-13 AC-21 AC-22 AC-24 AC-28 AC-32 AC-3 AC-2 AC-4 AC-7 AC-1 RM702 RM805

REL EXTRA-HI (A/C automatica) REL EXTRA-HI (per A/C posteriore) AMPLIFICATORE ARIA CONDIZIONATA GRUPPO DI COMANDO ARIA CONDIZIONATA PANNELLO DI COMANDO RAFFREDDAMENTO POSTERIORE INTERRUTTORE RAFFREDDAMENTO POSTERIORE GRUPPO COMANDO RISCALDAMENTO POSTERIORE INTERRUTTORE COMANDO VELOCIT VENTILATORE POSTERIORE INTERRUTTORE RISCALDAMENTO POSTERIORE SPECIFICHE DI MANUTENZIONE CINGHIA DI TRASMISSIONE RISCALDATORE A GIUNTO VISCOSO E FRIZIONE ELETTROMAGNETICA AMPLIFICATORE DEL RISCALDATORE (Con riscaldatore a giunto viscoso) INTERRUTTORE DEL RISCALDATORE A COMANDO ELETTRICO AC-77 AC-80 AC-84 AC-86 AC-87 AC-88 AC-89 AC-90

AC-27 AC-28 AC-29

AC-1 AC-2 AC-10 AC-11

AC-2

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Precauzioni

PRECAUZIONI
PRECAUZIONI PER LIMPIEGO DEL LIQUIDO REFRIGERANTE
1. 2. NON MANEGGIARE IL LIQUIDO REFRIGERANTE IN AREE CHIUSE O VICINO A FIAMME VIVE INDOSSARE SEMPRE OCCHIALI PROTETTIVI

3.

ASSICURARSI CHE IL LIQUIDO REFRIGERANTE NON ENTRI IN CONTATTO CON GLI OCCHI O CON LA PELLE Se il liquido entra in contatto con gli occhi o con la pelle: (a) Lavare larea interessata con abbondante acqua fredda. ATTENZIONE: Non strofinare gli occhi n la pelle. (b) Applicare della gelatina di petrolio pulente sulla pelle. (c) Recarsi immediatamente da un medico o presso un ospedale per un trattamento specifico.

PRECAUZIONI PER LIMPIEGO DEL CONTENITORE DEL LIQUIDO REFRIGERANTE


1. 2. NON RISCALDARE MAI IL CONTENITORE E NON ESPORLO MAI A FIAMME VIVE NON FAR CADERE IL CONTENITORE E NON SOTTOPORLO A URTI FISICI

Errato

Corretto

PRECAUZIONI DURANTE LA RICARICA DEL LIQUIDO REFRIGERANTE


1. NON METTERE IN FUNZIONE IL COMPRESSORE SENZA CHE VI SIA UNA QUANTIT SUFFICIENTE DI LIQUIDO REFRIGERANTE NEL SISTEMA DI REFRIGERAZIONE In mancanza di una quantit sufficiente di liquido refrigerante nellimpianto, la lubrificazione dellolio risulter insufficiente e il compressore potrebbe gripparsi. NON APRIRE LA VALVOLA DI ALTA PRESSIONE MENTRE IL COMPRESSORE IN FUNZIONE In caso di apertura della valvola di alta pressione, il refrigerante scorre nella direzione inversa e pu causare la rottura del cilindro di ricarica, di conseguenza aprire e chiudere soltanto la valvola di bassa pressione.

2.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Precauzioni 3.

AC-3

NON SOVRACCARICARE IL SISTEMA CON IL LIQUIDO REFRIGERANTE In caso di sovraccarico del refrigerante, si possono verificare problemi come ad esempio raffreddamento insufficiente, consumo eccessivo di carburante, surriscaldamento del motore. ecc.

DESCRIZIONE DEL TEST DI RILEVAZIONE DELLE FUGHE DI GAS


1. ESEGUIRE IL TEST NELLE SEGUENTI CONDIZIONI: Arrestare il motore. Assicurare una buona ventilazione (In caso contrario, il rivelatore di fughe di gas pu reagire con i gas volatili che non sono refrigeranti, come ad esempio il gas di scarico e la benzina evaporata). Ripetere il test 2 o 3 volte. Assicurarsi che una certa quantit di liquido refrigerante rimanga nellimpianto dellaria condizionata. Quando il compressore spento: circa 4 - 6 kg/cm2 (392 588 kPa) TEST DI RILEVAZIONE DELLE FUGHE DI GAS NEL GRUPPO DELLARIA CONDIZIONATA (a) Avvicinare il rivelatore di fughe di gas alla tubazione di spurgo prima di eseguire il test. NOTA BENE: Dopo che il motorino di raffreddamento si fermato, lasciare riposare lunit dellaria condizionata per almeno 15 minuti. Esporre il sensore del rivelatore di fughe di gas sotto alla tubazione di spurgo. Quando si avvicina il rivelatore di fughe di gas alla tubazione di spurgo, assicurarsi che il rivelatore non reagisca con i gas volatili. Se tale reazione inevitabile, il veicolo deve essere sollevato. (b) Se non viene rivelata alcuna fuga di gas nella tubazione di spurgo, rimuovere il re s i s t o re del ventilatore dallunit dellaria condizionata. Quindi inserire il sensore del rivelatore di fughe nellunit ed eseguire il test. TEST DI RILEVAZIONE DELLE FUGHE DI GAS SUL PRESSOSTATO Scollegare il connettore e lasciare libero il pressostato per circa 20 minuti. Quindi avvicinare il rivelatore di fughe di gas al pressostato ed eseguire il test. TEST DI RILEVAZIONE DELLE FUGHE DI GAS SUI CONDOTTI DEL REFRIGERANTE Avvicinare il rivelatore di fughe di gas ai condotti del refrigerante ed eseguire il test. NOTA BENE: Assicurarsi che non vi sia sporcizia sui giunti.

Tubazione di spurgo

2.

3.
Rivelatore di fughe di gas

Pressostato

4.

AC-4

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Precauzioni, Descrizione

SISTEMA SRS AIRBAG


Lautoveicolo LAND CRUISER / LAND CRUISER PRADO equipaggiato con un Sistema SRS Airbag per il guidatore e per il passeggero del sedile anteriore. Se si dovessero commettere degli errori nellesecuzione nella corretta sequenza delle operazioni di manutenzione si potrebbe causare lapertura inaspettata dellSRS durante la manutenzione, con il rischio di provocare seri incidenti. Inoltre se viene commesso un errore nella manutenzione del dispositivo SRS Airbag, possibile che esso non funzioni al momento richiesto. Prima di eseguire qualsiasi intervento di manutenzione (inclusi la rimozione o linstallazione di particolari, il controllo o la sostituzione), assicurarsi di leggere con attenzione i seguenti punti, e quindi seguire la corretta procedura descritta nel manuale di riparazione.

DESCRIZIONE
POSIZIONE DEI PARTICOLARI

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Descrizione

AC-5

POSIZIONE DEI PARTICOLARI (Continua)

AC-6

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Descrizione

POSIZIONE DEGLI SPORTELLI

Veicoli guida a sinistra:

Veicoli guida a destra:

Nome sportello

Posizione leva controllo A/C Ricirc. Aria esterna CALDO FREDDO (rosso) (blu)

Posizione sportello

Circolazione flusso aria VISO PARAPIEDI BREZZA Centrale Laterale

Sportello ingresso aria Sportello miscelazione aria


14 17 13 16 11 15 12 15 10 14 15

Sportello raffreddamento FREDDO max FREDDO massimo VISO DUE LIVELLI Sportello uscita aria PIEDI
PIEDI/PARABREZZA

PARABREZZA

La dimensione del cerchio (O) indica in proporzione il volume del flusso daria.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Preparazione

AC-7

PREPARAZIONE
SST (ATTREZZI SPECIALI DI MANUTENZIONE)
07110-58060 Serie attrezzi per manutenzione condizionatore aria

(07117-58060) Valvola di servizio per lo spurgo del refrigerante

(07117-58070) Raccordo a T

(07117-58080) Raccordo ad innesto rapido

Scarico (diametro 16 mm)

(07117-58090) Raccordo ad innesto rapido

Aspirazione (diametro 13 mm)

(07117-78050) Manometri per carica refrigerante

(07117-88060) Flessibile per carica refrigerante

Scarico (Rosso)

(07117-88070) Flessibile per carica refrigerante

Aspirazione (Blu)

(07117-88080) Flessibile per carica refrigerante

Di servizio (verde)

07112-15020

Estrattore piastra tenuta

07112-66040

Estrattore per frizione elettromagnetica

07112-76060

Arresto per frizione elettromagnetica

07112-85010

Battitoio premistoppa

AC-8

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Preparazione


07112-85020 Battitoio premistoppa

07112-85030

Battitoio premistoppa

07114-84010

Pinze per anelli elastici

07114-84020

Pinze per anelli elastici

07116-38360

Strumento rivelatore fughe di gas

07117-48130

Pompa a depressione (220 V)

Tensione alternata 220V

07117-48140

Pompa a depressione (240 V)

Tensione alternata 240V

ATTREZZI RACCOMANDATI
09082-00040 Tester elettrico TOYOTA

09216-00021

Strumento per misura tensione cinghie

09216-00030

Cavo per strumento misura tensione cinghie

LUBRIFICANTE
Voce Olio per compressore Per sostituzione ricevitore Per sostituzione condensatore Per sostituzione evaporatore Capacit 20 cc 40 cc 40 cc Classificazione ND-OIL 8 o equivalente

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Uso del Gruppo Manometri

AC-9

USO DEL GRUPPO MANOMETRI


INSTALLAZIONE DEI MANOMETRI

A/C Singola: Veicoli con guida a sinistra

A/C Doppia: Veicoli con guida a sinistra

Veicoli con guida a destra

Motori 1KZ-T, 1KZ-TE

A : Flessibile di carica Bassa pressione B : Flessibile di carica Alta pressione

1.

COLLEGARE I FLESSIBILI DI CARICA AI MANOMETRI Serrare manualmente i dadi. ATTENZIONE: Non collegare i flessibili in maniera errata. COLLEGARE I RACCORDI AD INNESTO RAPIDO AI FLESSIBILI DI CARICA Serrare manualmente i dadi. CHIUDERE ENTRAMBE LE VALVOLE MANUALI DEI MANOMETRI RIMUOVERE I CAPPUCCI DALLE VALVOLE DI SERVIZIO SULLA TUBAZIONE DEL REFRIGERANTE

2.

3. 4.

5.

Manicotto

COLLEGARE I RACCORDI AD INNESTO RAPIDO ALLE VALVOLE DI SERVIZIO NOTA BENE: Inserire il raccordo ad innesto rapido sulla valvola di servizio e quindi far scorrere il manicotto del raccordo verso il basso fino al bloccaggio.

AC-10

e Carica con il Refrigerante

RIMOZIONE DEI MANOMETRI


1. 2. CHIUDERE ENTRAMBE LE VALVOLE MANUALI DEI MANOMETRI SCOLLEGARE I RACCORDI AD INNESTO RAPIDO DALLE VALVOLE DI SERVIZIO SULLA TUBAZIONE DEL REFRIGERANTE NOTA BENE: Far scorrere il manicotto del raccordo verso lalto per sbloccare il raccordo e rimuoverlo dalla valvola di servizio. INSTALLARE I CAPPUCCI SULLE VALVOLE DI SERVIZIO DELLA TUBAZIONE DEL REFRIGERANTE

3.

Raccordo ad innesto rapido Flessibile di carica

ASPIRAZIONE ARIA NELLIMPIANTO DI REFRIGERAZIONE E CARICA CON IL REFRIGERANTE


1. 2.
Valvola di servizio

COLLEGARE I RACCORDI AD INNESTO RAPIDO AI FLESSIBILI DI CARICA RIMUOVERE I CAPPUCCI DALLE VALVOLE DI SERVIZIO SULLE TUBAZIONI DEL REFRIGERANTE INSTALLARE I MANOMETRI SULLE VALVOLE DI SERVIZIO (a) Chiudere entrambe le valvole manuali dei manometri. (b) Collegare i raccordi ad innesto rapido alle valvole di servizio. SPURGARE LARIA DALLIMPIANTO DI REFRIGERAZIONE (a) Collegare ladattatore della pompa a depressione alla pompa a depressione.

3.

Pompa a depressione

4.

Adattatore per Pompa a depressione

e Carica con il Refrigerante

AC-11

Manometro

Valvola di servizio Bassa pressione

Valvola di servizio Alta pressione

(b) Collegare il flessibile centrale del gruppo dei manometri alladattatore della pompa a depressione. (c) Aprire entrambe le valvole manuali (sia di alta pressione che di bassa pressione) e azionare la pompa a depressione. (d) Dopo almeno 10 minuti controllare che il manometro della bassa pressione indichi 750 mmHg o pi. NOTA BENE: Se la lettura non raggiunge i 750 mmHg, chiudere entrambe le valvole del manometro e arrestare la pompa a depressione. Controllare la presenza di eventuali punti che causano perdite di pressione nel sistema e, se necessario, procedere alle riparazioni del caso. (e) Chiudere entrambe le valvole manuali (di alta e di bassa pressione) e arrestare la pompa a depressione. (f) Mantenere limpianto in queste condizioni per almeno 5 minuti e controllare che non vi sia nessuna indicazione sulla strumentazione di misura.

Adattatore Pompa a depressione

5.

Spingere Aria

Valvola di servizio Bassa pressione

INSTALLARE IL CILINDRO DI CARICA NOTA BENE: Durante il maneggiamento del cilindro, seguire sempre le indicazioni riportate nel libretto di istruzioni. (a) Caricare la quantit appropriata di liquido refrigerante nel cilindro di carica. (b) Collegare il flessibile centrale al cilindro di carica. ATTENZIONE: Non aprire entrambe le valvole manuali (di alta e di bassa pressione) del gruppo dei manometri. (c) Aprire la valvola del cilindro di carica. (d) Comprimere il nucleo della valvola sul lato del manometro e far uscire laria interna al flessibile centrale.

Valvola di servizio Alta pressione


Sistema di refrigerazione

Cilindro di carica

AC-12 6.

e Carica con il Refrigerante VERIFICARE LA PRESENZA DI EVENTUALI PERDITE NEL SISTEMA DI REFRIGERAZIONE (a) Aprire la valvola manuale di alta pressione e caricare il liquido refrigerante. (b) Quando il manometro della bassa pressione indica 1 kg/cm2 (98 kPa), chiudere la valvola manuale di alta pressione. (c) Con un rivelatore di fughe, controllare che non vi siano perdite di gas nel sistema. (d) Se si rileva una perdita, riparare il componente o il collegamento difettoso. Aggiungere laria scaricata dal sistema di refrigerazione. (Fare Riferimento al punto 4).

Sistema di refrigerazione

Rivelatore di fughe di gas

7.

Valvola di servizio Bassa pressione

Valvola di servizio Alta pressione


Sistema di refrigerazione

CARICARE IL REFRIGERANTE NELLIMPIANTO DI REFRIGERAZIONE Se non vi sono perdite, dopo aver eseguito il controllo apposito, caricare la quantit appropriata di refrigerante nel sistema. ATTENZIONE: Non far girare mai il motore durante la carica dellimpianto attraverso il lato di alta pressione. Non aprire la valvola manuale di bassa pressione mentre si sta caricando il sistema con il liquido refrigerante. (a) A p r i re completamente la valvola manuale di alta pressione. (b) Caricare la quantit prescritta di refrigerante e quindi chiudere la valvola manuale di alta pressione. NOTA BENE: Se il sistema completamente carico, il vetrino di controllo apparir privo di bolle. RIMUOVERE IL GRUPPO DEI MANOMETRI DALLE VALVOLE DI SERVIZIO (a) Chiudere entrambe le valvole manuali del gruppo dei manometri. (b) Scollegare i raccordi ad innesto rapido dalle valvole di servizio. INSTALLARE I CAPPUCCI SULLE VALVOLE DI SERVIZIO DELLE TUBAZIONI DEL REFRIGERANTE

8.

9.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Ricerca Guasti

AC-13

RICERCA GUASTI
Utilizzando la tavola seguente sar pi facile trovare la causa del problema. I numeri indicano la priorit della causa possibile del problema. Controllare ogni particolare in ordine. Se necessario, sostituire i particolari che dovessero risultare danneggiati.

Vedere pagina

Nome del particolare

Guasto

Non funziona la ventilazione 1 1 1 6 2

Comando temperatura aria inefficace Il compressore non funziona

3 2 1

4 3

Il compressore funziona ad intermittenza La ventola del condensatore non funziona

Non esce aria fredda Aria fredda esce ad intermittenza

1 1

2 2

Aria fredda esce solo per elevati regimi di motore Raffreddamento insufficiente

Nessuna variazione di minimo accelerato con A/C inserita Non esce aria calda La luce spia A/C non si accende 1 2

AC-14

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Ricerca Guasti

10

11

4 3

4 5 4 5 7 4

7 3

6 6

3 4 5 6

10

11 1 2 3 3 1 2 4 4 3

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Ricerca Guasti A/C Posteriore:

AC-15

Vedere pagina

Nome del particolare

Guasto

Non funziona la ventilazione Controllo ventilazione inefficace Non esce aria fredda Controllo temperatura inefficace La luce spia A/C posteriore non si accende 1

3 1 2 1 2 3 3

4 3

5 2

6 4

4 4

5 5

Riscaldamento Posteriore:

Vedere pagina

Nome del particolare

Guasto

Non funziona la ventilazione Controllo ventilazione inefficace Non esce aria calda La luce spia riscaldamento post. non si accende Controllo temperatura inefficace 1 1

5 2

4 1

7 3

2 1 2 2

AC-16

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Ricerca Guasti

CONTROLLO DEL SISTEMA DI REFRIGERAZIONE CON IL GRUPPO DEI MANOMETRI


Con questo metodo la ricerca dei guasti pu essere realizzata utilizzando una coppia di manometri. (Vedere USO DEL GRUPPO DEI MANOMETRI a pagina AC-9) Registrare la pressione indicata dai manometri quando si verificano le seguenti condizioni: (a) La temperatura dellaria immessa con la leva posta in posizione RECIRC (ricircolazione di aria) corrisponde a 30-35C (b) Il motore gira a 1500 g/min (c) Il commutatore di comando della velocit del ventilatore posto sul valore massimo (d) La manopola di comando della temperatura posta sulla posizione corrispondente al massimo freddo NOTA BENE: Va notato che le indicazioni dei manometri possono variare leggermente a seconda delle condizioni della temperatura ambiente. 1. FUNZIONAMENTO REGOLARE DEL SISTEMA DI REFRIGERAZIONE Lettura manometro: Lato bassa pressione: 1,5 - 2,5 kg/cm2 (0,15 - 0,25 MPa) Lato alta pressione: 14 - 16 kg/cm2 (1,37 - 1,57 MPa)

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Ricerca Guasti 2. PRESENZA DI UMIDIT NEL SISTEMA DI REFRIGERAZIONE

AC-17

Condizione: Funzionamento alternato di raffreddamento e mancanza di raffreddamento

Sintomo osservato nel sistema di refrigerazione Durante il funzionamento la pressione sul lato di bassa pressione a volte scende sotto lo zero, a volte risulta normale.

Causa probabile Lumidit penetrata nel sistema di refrigerazione si congela in corrispondenza del foro della valvola di espansione e interrompe temporaneamente il ciclo, ma le condizioni normali si ristabiliscono poco dopo quando il ghiaccio si scioglie.

Diagnosi Essiccatore (ricevitore) in condizioni di eccessiva saturazione.

Rimedio

(1) Sostituire il ricevitore o lessiccatore (2) Rimuovere lumidit presente nellimpianto ese La condensa nel sistema guendo ripetute fuoriudi refrigerazione congela scite di aria. in corrispondenza del fo- (3) Riempire il ricevitore con ro della valvola di espandel liquido refrigerante sione, bloccando la circonuovo, nella quantit aplazione del liquido propriata. refrigerante.

3.

REFRIGERANTE INSUFFICIENTE

Condizione: Raffreddamento insufficiente

Sintomo osservato nel sistema di refrigerazione Pressione bassa su entrambi i lati di bassa e di alta pressione. Bolle nel vetrino di controllo. Raffreddamento insufficiente.

Causa probabile Fughe di gas in qualche parte del sistema di refrigerazione.

Diagnosi

Rimedio

Refrigerante insufficiente. (1) Con un rivelatore di fughe di gas controllare Perdite di refrigerante. se vi sono delle perdite e, nel caso, eliminarle. (2) Caricare il liquido refrigerante nella quantit appropriata. (3) Se il valore di pressione indicato si avvicina a 0 durante il controllo con il manometro, ricreare la depressione dopo lindividuazione e la riparazione del punto in cui si verificata la perdita.

AC-18 4.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Ricerca Guasti

SCARSA CIRCOLAZIONE DEL REFRIGERANTE

Condizione: Raffreddamento insufficiente

Sintomo osservato nel sistema di refrigerazione Pressione troppo bassa sui lati di alta e di bassa pressione. Brina sulle tubazioni dal serbatoio del ricevitore al condizionatore.

Causa probabile Passaggio del liquido refrigerante ostruito da sporcizia nel serbatoio.

Diagnosi Serbatoio del ricevitore intasato.

Rimedio Sostituire il serbatoio del ricevitore.

5.

IL REFRIGERANTE NON CIRCOLA

Condizione: Non raffredda (o, in qualche caso, raffredda di tanto in tanto).

Sintomo osservato nel sistema di refrigerazione

Causa probabile

Diagnosi

Rimedio (1) Controllare il tubo sensibile al calore, la valvola di espansione. (2) Rimuovere la sporcizia dalla valvola di espansione soffiando aria. Se la sporcizia non va via, sostituire la valvola. (3) Sostituire il serbatoio. (4) Spurgare laria e riempire con nuovo liquido refrigerante nella quantit appropriata. Per fughe di gas dal tubo sensibile al calore, sostituire la valvola di espansione.

Depressione sul lato di Il passaggio del liquido Il refrigerante non circobassa pressione, pressiorefrigerante ostruito da la. ne molto bassa sul lato di umidit o sporcizia alta pressione. presente nel sistema. Brina o condensa sulle Il flusso del refrigerante tubazioni prima e dopo il interrotto da fughe di gas serbatoio/essiccatore o la dal tubo della valvola di valvola di espansione. espansione sensibile al calore.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Ricerca Guasti 6.

AC-19

SOVRACCARICO DI REFRIGERANTE O RAFFREDDAMENTO INSUFFICIENTE DEL CONDENSATORE

Condizione: Raffreddamento insufficiente.

Sintomo osservato nel sistema di refrigerazione

Causa probabile

Diagnosi Eccessiva quantit di refrigerante nel sistema sovraccarico di refrigerante. Raffreddamento del condensatore insufficiente alette del condensatore ostruite o motorino della ventola difettoso.

Rimedio (1) Pulire il condensatore. (2) Controllare il funzionamento del motorino della ventola (3) Se i punti (1) e (2) risultano regolari, controllare il livello del refrigerante. Caricare la giusta quantit di refrigerante

Pressione troppo alta su Incapacit di fornire adeentrambi i lati di bassa e guate prestazioni a causa di alta pressione. delleccessiva quantit di Assenza di bolle nel vetriliquido refrigerante nel no di controllo anche sistema. quando il regime del mo- Raffreddamento tore cala. insufficiente del condensatore.

7.

PRESENZA DI ARIA NEL SISTEMA DI REFRIGERAZIONE

Condizione: Raffreddamento insufficiente

NOTA BENE: Questa lettura dei manometri appare quando il sistema di refrigerazione stato appena aperto e riempito di refrigerante, senza spurgare laria presente nellimpianto. Sintomo osservato nel sistema di refrigerazione Pressione troppo alta su entrambi i lati di bassa e di alta pressione. La tubazione di bassa pressione risulta calda al tatto. Bolle nel vetrino di controllo. Causa probabile Infiltrazioni di aria nel sistema. Diagnosi Presenza di aria nel circuito di refrigerazione. Spurgo insufficiente. Rimedio (1) Controllare se lolio del compressore sporco o insufficiente. (2) Spurgare laria e riempire il circuito con nuovo liquido refrigerante.

AC-20 8.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Ricerca Guasti

VALVOLA DI ESPANSIONE MONTATA IMPROPRIAMENTE, TUBO SENSIBILE AL CALORE DIFETTOSO (ECCESSIVA APERTURA DELLA VALVOLA)

Condizione: Raffreddamento insufficiente

Sintomo osservato nel sistema di refrigerazione Pressione troppo elevata su entrambi i lati di alta e di bassa pressione. Brina o grossa quantit di condensa su tubi del lato di bassa pressione.

Causa probabile Guasto alla valvola di espansione o tubo sensibile al calore non montato correttamente.

Diagnosi

Rimedio

Eccessiva quantit di re(1) Controllare le condizioni frigerante nella tubazione di installazione del tubo di bassa pressione. sensibile al calore. (2) Se il punto (1) risulta Valvola di espansione normale, controllare la troppo aperta. valvola di espansione. Sostituire se difettosa.

9.

COMPRESSIONE INSUFFICIENTE

Condizione: Non raffredda.

Sintomo osservato nel sistema di refrigerazione Pressione troppo elevata sul lato di bassa pressione. Pressione troppo bassa sul lato di alta pressione.

Causa probabile Perdite interne nel compressore.

Diagnosi Compressore difettoso. Perdite di gas dalla valvola o particolari soggetti a scorrimento reciproco che hanno delle rotture.

Rimedio Riparare o sostituire il compressore.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Volume del Refrigerante

AC-21

VOLUME DEL REFRIGERANTE


CONTROLLO DEL VOLUME DEL REFRIGERANTE
1. DISPORRE IL VEICOLO NELLE SEGUENTI CONDIZIONI: (a) Motore a circa 1500 g/min. (b) Porte completamente aperte. DISPORRE IL GRUPPO DI COMANDO DELLARIA CONDIZIONATA NELLE SEGUENTI CONDIZIONI: (a) Commutatore di comando velocit ventilatore su HI (b) Interruttore dellAria condizionata su ON (c) Leva di comando ingresso aria su RECIRC (ricircolazione di aria). (d) Manopola controllo temperatura su MAX.COOL (raffreddamento massimo). CONTROLLARE IL LIVELLO DEL REFRIGERANTE Osservare il vetrino di controllo sul serbatoio del ricevitore.

2.

3.

Voce

Sintomo

Volume del refrigerante

Rimedio (1) Controllare le eventuali perdite con il rivelatore di fughe di gas e riparare se necessario. (2) Aggiungere refrigerante fino alla scomparsa delle bolle. Vedere le voci 3 e 4 (1) Controllare la presenza di eventuali perdite con il rivelatore di fughe di gas e riparare se necessario. (2) Aggiungere refrigerante fino alla scomparsa delle bolle. Vedere voci 5 e 6 (1) Scaricare il refrigerante. (2) Spurgare laria dallimpianto e caricare la giusta quantit di liquido refrigerante puro.

Bolle nel vetrino

Insufficiente *

Assenza di bolle nel vetrino. Nessuna differenza di temperatura tra entrata e uscita del compressore.

Scarso, giusto o troppo. Serbatoio del ricevitore vuoto o quasi vuoto.

Notevole differenza di temperatura tra entrata e uscita del compressore.

Giusto o troppo

Subito dopo lo spegnimento del condizionatore, il refrigerante nel ve- Troppo trino appare limpido. Quando laria condizionata viene spenta, il refrigerante forma schiuma e poi diviene chiaro.

Corretto

* La presenza di bolle nel vetrino di controllo a temperature ambientali pi elevate pu essere considerata normale, se il raffreddamento sufficiente.

VOLUME DI RIFORNIMENTO DEL REFRIGERANTE


Quantit prescritta: A/C singolo:700 50 g A/C doppio: 950 50 g

AC-22

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Tensione della Cinghia di Comando

TENSIONE DELLA CINGHIA DI COMANDO


CONTROLLO SUL VEICOLO
1. CONTROLLARE LA CORRETTA INSTALLAZIONE DELLA CINGHIA SULLE PULEGGE Vetture con motore 3RZ-F, 3RZ-FE e 5VZ-FE: Controllare che la cinghia di comando sia ben posizionata allinterno della gola delle pulegge. Veicoli con motore 3L, 1KZ-T e 1KZ-TE: Controllare che la cinghia di comando non presenti danneggiamenti, sfilacciature e che non sia unta di olio. Controllare inoltre che la cinghia non sia a contatto con la parte inferiore della gola delle pulegge.

2.

CONTROLLARE LA FLESSIONE DELLA CINGHIA DI COMANDO Con lattrezzo SST applicare un carico di 10 kg (9,8 N). SST 09216-00020 e 09216-00030 Misurare la flessione della cinghia di comando. Flessione della cinghia di comando: Veicoli con motore 3L: Cinghia nuova: 13,0 - 15,0 mm Cinghia usata: 17,0 - 21,0 mm Veicoli con motore 1KZ-T e 1KZ-TE: Cinghia nuova: 13,0 - 15,0 mm Cinghia usata: 15,0 - 21,0 mm Veicoli con motore 3RZ-F e 3RZ-FE: Cinghia nuova: 10,0 - 13,0 mm Cinghia usata: 13,0 - 18,0 mm Veicoli con motore 5VZ-FE Cinghia nuova: 3,5 - 5,0 mm Cinghia usata: 5,0 - 7,0 mm NOTA BENE: Per cinghia nuova si intende una cinghia usata per meno di 5 minuti su un motore in moto. Per cinghia usata si intende una cinghia usata su un motore in moto per almeno 5 minuti. Se una qualsiasi delle cinghie di comando dovesse presentare i difetti prima descritti, procedere alla sostituzione di entrambe le cinghie di comando.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Tensione della Cinghia di Comando

AC-23

Riferimento: Con un attrezzo specifico per la misurazione della tensione delle cinghie di comando, controllare la tensione della cinghia di comando. Tensione della cinghia di comando: Veicoli con motore 3L: Cinghia nuova: 45 - 68 kg (441 - 444 N) Cinghia usata: 27 - 45 kg (264 - 441 N) Veicoli con motore 1KZ-T e 1KZ-TE: Cinghia nuova: 38 - 62 kg (372 - 608 N) Cinghia usata: 20 - 30 kg (196 - 392 N) Veicoli con motore 3RZ-F e 3RZ-FE: Cinghia nuova: 61 - 84 kg (593 - 823 N) Cinghia usata: 36 - 54 kg (353 - 530 N) Veicoli con motore 5VZ-FE: Cinghia nuova: 53 - 77 kg (519 - 755 N) Cinghia usata: 20 - 30 kg (196 - 392 N)

RIMOZIONE DELLA CINGHIA DI COMANDO


1. VEICOLI CON MOTORE 3RZ-F, 3RZ-FE E 5VZ-FE: RIMUOVERE LA CINGHIA DI COMANDO DEL SERVOSTERZO RIMUOVERE LA CINGHIA DI COMANDO (a) Escluso veicoli con motore 1KZ-T e 1KZ-TE: Rimuovere la protezione inferiore del motore. (b) Allentare il dado di bloccaggio della puleggia di rinvio. Coppia di serraggio: 400 kg-cm (39 Nm) (c) Allentare la vite di regolazione e rimuovere la cinghia di comando.

2.

AC-24

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Tensione della Cinghia di Comando, Minimo Accelerato

INSTALLAZIONE DELLA CINGHIA DI COMANDO


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

MINIMO ACCELERATO
CONTROLLO DEL MINIMO ACCELERATO
1. 2. RISCALDARE IL MOTORE PREDISPORRE IL VEICOLO NELLE SEGUENTI CONDIZIONI: (a) Commutatore del ventilatore in posizione corrispondente alla velocit massima. (b) Interruttore di A/C su ON. (c) Manopola controllo temperatura su MAX COOL (raffreddamento massimo). (d) Portare la trasmissione su neutro. CONTROLLARE IL REGIME MINIMO Veicoli con motore 3L:
Non innestata Innestata 700 50 g/min 950 50 g/min

3.

Condizione della frizione magnetica Regime minimo standard (g/min)

Se il regime di minimo accelerato non corrisponde a quanto prescritto, regolare la velocit di minimo oppure controllare la valvola VSV e il circuito dellamplificatore A/C. Veicoli con motore 1KZ-T e 1KZ-TE:
Condizione della frizione magnetica Regime minimo standard (g/min) Non innestata Innestata 700 50 g/min 950 50 g/min

Veicoli con motore 1KZ-T: Se il regime di minimo accelerato non corrisponde a quanto prescritto, regolare la velocit di minimo oppure controllare la valvola VSV e il circuito dellamplificatore A/C. Veicoli con motore 1KZ-TE: Se il regime di minimo accelerato non corrisponde a quanto prescritto, controllare il sistema di aspirazione aria. Veicoli con motore 3RZ-F e 3RZ-FE:
Condizione della frizione magnetica Regime minimo standard (g/min) Non innestata Innestata 700 50 g/min 900 50 g/min

Veicoli con motore 3RZ-F: Se il regime di minimo accelerato non corrisponde a quanto prescritto, regolare la velocit di minimo oppure controllare la valvola VSV e il circuito dellamplificatore A/C. Veicoli con motore 3RZ-FE: Se il regime di minimo accelerato non corrisponde a quanto prescritto, controllare la valvola IAC e il sistema di aspirazione aria.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Tensione della Cinghia di Comando, Minimo Accelerato Veicoli con motore 5VZ-FE:

AC-25

Condizione della frizione magnetica Regime minimo standard (g/min) Non innestata Innestata 700 50 g/min 850 50 g/min

Se il regime di minimo accelerato non corrisponde a quanto prescritto, controllare la valvola IAC e il sistema di aspirazione aria.

REGOLAZIONE DEL MINIMO ACCELERATO


Veicoli con motore 3L: 1. PREDISPORRE IL VEICOLO NELLE CONDIZIONI SEGUENTI: (a) Temperatura del motore alle normali condizioni di esercizio. (b) Fase di iniezione correttamente registrata. (c) Trasmissione su neutro. (d) Velocit di minimo corretta. COLLEGARE UN CONTAGIRI REGOLARE LA VELOCIT DI MINIMO ACCELERATO (a) Avviare il motore. (b) Predisporre i comandi dellaria condizionata come segue: Interruttore A/C su ON. C o m m u t a t o re comando velocit ventilatore su HI (Alta velocit). Manopola controllo aria in ingresso su RECIRC (Ricircolazione). Manopola controllo aria in uscita su FACE (Viso) Manopola controllo temperatura su COOL (Freddo). (c) Scollegare il tubetto di depressione dallattuatore del minimo accelerato. (d) Applicare una depressione allattuatore del minimo accelerato. (e) Portare il motore a 2.500 g/min per alcuni secondi, rilasciare il pedale dellacceleratore e controllare la velocit del minimo accelerato. Velocit del minimo accelerato: 950 g/min (f) Regolare la velocit del minimo accelerato agendo sullapposita vite di regolazione. (g) Portare il motore a 2.500 g/min per alcuni secondi, rilasciare il pedale dellacceleratore e ricontrollare la velocit del minimo accelerato. (h) Collegare il tubetto della depressione allattuatore del minimo accelerato.

2.
Tipo A

3.

Depressione Tipo B

Depressione

Tipo A

Vite regolazione minimo accelerato

AC-26

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Tensione della Cinghia di Comando, Minimo Accelerato

REGOLAZIONE DEL MINIMO ACCELERATO Veicoli con motore 1KZ-T:


1. PREDISPORRE IL VEICOLO NELLE CONDIZIONI SEGUENTI: (a) Temperatura del motore alle normali condizioni di esercizio. (b) Fase di iniezione correttamente registrata. (c) Trasmissione su neutro. COLLEGARE UN CONTAGIRI REGOLARE LA VELOCIT DI MINIMO ACCELERATO (a) Avviare il motore. (b) Predisporre i comandi dellaria condizionata come segue: Interruttore A/C su ON. C o m m u t a t o re comando velocit ventilatore su HI (Alta velocit). Manopola controllo aria in ingresso su RECIRC (Ricircolazione). Manopola controllo aria in uscita su FACE (Viso) Manopola controllo temperatura su COOL (Freddo). (c) Scollegare il tubetto di depressione dallattuatore del minimo accelerato. (d) Applicare una depressione allattuatore del minimo accelerato. (e) Portare il motore a 2.500 g/min per alcuni secondi, rilasciare il pedale dellacceleratore e controllare la velocit del minimo accelerato. Velocit del minimo accelerato: 950 g/min (f) Regolare la velocit del minimo accelerato agendo sullapposita vite di regolazione. (g) Portare il motore a 2.500 g/min per alcuni secondi, rilasciare il pedale dellacceleratore e ricontrollare la velocit del minimo accelerato. (h) Collegare il tubetto della depressione allattuatore del minimo accelerato.

2. 3.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Tensione della Cinghia di Comando, Minimo Accelerato

AC-27

REGOLAZIONE DEL MINIMO ACCELERATO


Veicoli con motore 3RZ-F: 1. PREDISPORRE IL VEICOLO NELLE CONDIZIONI SEGUENTI: (a) Temperatura del motore alle normali condizioni di esercizio. (b) Fase di iniezione correttamente registrata. (c) Trasmissione su neutro. COLLEGARE UN CONTAGIRI REGOLARE LA VELOCIT DI MINIMO ACCELERATO (a) Avviare il motore. (b) Predisporre i comandi dellaria condizionata come segue: Interruttore A/C su ON. C o m m u t a t o re comando velocit ventilatore su HI (Alta velocit). Manopola controllo aria in ingresso su RECIRC (Ricircolazione). Manopola controllo temperatura su COOL (Freddo). (c) Portare il motore a 2.500 g/min per alcuni secondi, rilasciare il pedale dellacceleratore e controllare la velocit del minimo accelerato. Velocit del minimo accelerato: 900 g/min (d) Regolare la velocit del minimo accelerato agendo sullapposita vite di regolazione. (e) Portare il motore a 2.500 g/min per alcuni secondi, rilasciare il pedale dellacceleratore e ricontrollare la velocit del minimo accelerato.

2. 3.

AC-28

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Condotti di Raffreddamento

CONDOTTI DI RAFFREDDAMENTO
COPPIA DI SERRAGGIO DEI CONDOTTI DI RAFFREDDAMENTO

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Condotti di Raffreddamento

AC-29

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

AC-30

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Condotti di Raffreddamento

CONTROLLO SUL VEICOLO


1. 2. CONTROLLARE EVENTUALI ALLENTAMENTI SUI COLLEGAMENTI DEI FLESSIBILI E DELLE TUBAZIONI CONTROLLARE LA TENUTA DELLIMPIANTO PER RILEVARE LA PRESENZA DI PERDITE SU FLESSIBILI E TUBAZIONI Con un rivelatore di fughe di gas controllare limpianto per rilevare la presenza di eventuali perdite di refrigerante.

SOSTITUZIONE DEI CONDOTTI DI RAFFREDDAMENTO


1. 2. SCARICARE IL LIQUIDO REFRIGERANTE DALLIMPIANTO SOSTITUIRE LA TUBAZIONE O IL FLESSIBILE DIFETTOSO AVVERTENZA: Otturare subito la tubazione per impedire infiltrazioni di umidit o di sporcizia. SERRARE I COLLEGAMENTI ALLA COPPIA PRESCRITTA AVVERTENZA: Non stringere i collegamenti a una coppia superiore a quella prescritta. Compressore x Flessibile di scarico Coppia di serraggio: 100 kg-cm (10 Nm) Compressore x Flessibile di aspirazione Coppia di serraggio: 100 kg-cm (10 Nm) Condensatore x Tubazione del liquido Coppia di serraggio: 100 kg-cm (10 Nm) Condensatore x Flessibile di scarico Coppia di serraggio: 100 kg-cm (10 Nm) Serbatoio del ricevitore x Tubazione del liquido Coppia di serraggio: 55 kg-cm (5,4 Nm) Unit di refrigerazione anteriore x Tubazione del liquido Coppia di serraggio: 140 kg-cm (14 Nm) Unit di refrigerazione anteriore x Tubazione di aspirazione Coppia di serraggio: 330 kg-cm (32 Nm) Valvola di espansione x Evaporatore Coppia di serraggio: 55 kg-cm (5,4 Nm) Unit di refrigerazione posteriore x Tubazione del liquido Coppia di serraggio: 100 kg-cm (10 Nm) Valvola di espansione posteriore x Evaporatore posteriore Coppia di serraggio: 55 kg-cm (5,4 Nm) Unit di refrigerazione posteriore x Tubazione di aspirazione Coppia di serraggio: 100 kg-cm (10 Nm) Tubazione del liquido (Giunto tra tubi) Coppia di serraggio: 140 kg-cm (14 Nm) Tubazione del liquido (Giunto tra componenti) Coppia di serraggio: 100 kg-cm (10 Nm) Condotto di aspirazione (Giunto tra tubi) Coppia di serraggio: 330 kg-cm (32 Nm)

3.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Condotti di Raffreddamento Condotto di aspirazione (Giunto tra componenti) Coppia di serraggio: 100 kg-cm (10 Nm) 4.

AC-31

SPURGARE LARIA DAL SISTEMA DI REFRIGERAZIONE E RIEMPIRE CON REFRIGERANTE Quantit prescritta: A/C singolo: 700 50 g A/C doppio: 950 50 g CONTROLLARE LIMPIANTO PER RILEVARE LA PRESENZA DI EVENTUALI PERDITE DI REFRIGERANTE Con un rivelatore di fughe di gas controllare limpianto per rilevare la presenza di eventuali perdite di refrigerante. CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DELLARIA CONDIZIONATA

5.

6.

AC-32

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Unit Anteriore di Raffreddamento

UNIT ANTERIORE DI RAFFREDDAMENTO


COMPONENTI

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x
*:

Particolare non riutilizzabile Parti da sostituire (solo al momento dellinstallazione)

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Unit Anteriore di Raffreddamento

AC-33

RIMOZIONE DELLUNIT DI RAFFREDDAMENTO


1. SCARICARE IL LIQUIDO REFRIGERANTE DAL SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Spurgare laria dal sistema di raffreddamento. Caricare il sistema con il liquido refrigerante e controllare limpianto per rilevare la presenza di eventuali perdite. Quantit prescritta: A/C singolo: 700 50 g A/C doppio: 950 50 g Veicoli con motore 3L, 1KZ-T e 1KZ-TE RIMUOVERE IL FILTRO ARIA SCOLLEGARE LA TUBAZIONE DEL LIQUIDO E QUELLA DI ASPIRAZIONE Allentare i 2 dadi di raccordo e scollegare entrambe le tubazioni. Coppia di serraggio: Tubazione del liquido: 140 kg-cm (14 Nm) Tubazione di aspirazione: 330 kg-cm (32 Nm) AVVERTENZA PER LA RIMOZIONE: Otturare subito la tubazione per impedire infiltrazioni di umidit o di sporcizia. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: L u b r i f i c a re due nuovi anelli O-Ring con olio del compressore e installare le tubazioni. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Guarnizioni delle tubazioni di aspirazione e del liquido. (b) Guarnizioni del manicotto di scarico. (c) Cassetto portaoggetti. (Vedere pagina BO-55) (d) Condotto di riscaldamento No.4. RIMUOVERE LUNIT DI RAFFREDDAMENTO (a) Usando un coltello ben affilato, tagliare il rinforzo del vano del cassetto portaoggetti. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: I n s t a l l a re il rinforzo del vano del cassetto portaoggetti (particolare fornito a ricambio), non deve quindi essere installato il rinforzo precedentemente tagliato. Part. No. 55558-60050 (b) Scollegare i connettori (c) Rimuovere le 3 viti, la vite a testa esagonale e lunit di raffreddamento.

2. 3.

4.

5.

AC-34

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Unit Anteriore di Raffreddamento

SCOMPOSIZIONE DELLUNIT ANTERIORE DI RAFFREDDAMENTO


1. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Amplificatore di A/C. (b) Cablaggio. RIMUOVERE IL RESISTORE DEL VENTILATORE Rimuovere le 2 viti e il resistore del ventilatore. SEPARARE LA SCATOLA INFERIORE DA QUELLA SUPERIORE DEL GRUPPO (a) Usando un coltello, tagliare la zona di unione tra le due semi-scatole. (b) Rimuovere i 3 fermagli e le 3 viti. (c) Separare la semi-scatola inferiore da quella superiore. RIMUOVERE LEVAPORATORE DALLA SCATOLA INFERIORE NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Se levaporatore stato sostituito, aggiungere al compressore un certo quantitativo di specifico olio per compressori. Aggiungere 40 - 50 cc Olio compressore: ND - OIL 8 o equivalente RIMUOVERE IL TERMISTORE Estrarre il termistore dallevaporatore. RIMUOVERE LA VALVOLA DI ESPANSIONE Usando una chiave esagonale, rimuovere le 2 viti e separare la valvola di espansione dallevaporatore. Coppia di serraggio: 55 kg-cm (5,4 Nm) NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Lubrificare 4 nuovi anelli O-Ring con olio per compressore e installare i tubi.

2. 3.

4.

5. 6.

RICOMPOSIZIONE DELLUNIT ANTERIORE DI RAFFREDDAMENTO


La ricomposizione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di scomposizione.

INSTALLAZIONE DELLUNIT ANTERIORE DI RAFFREDDAMENTO


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Unit Posteriore di Raffreddamento

AC-35

UNIT POSTERIORE DI RAFFREDDAMENTO


COMPONENTI

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

AC-36

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Unit Posteriore di Raffreddamento

RIMOZIONE DELLUNIT POSTERIORE DI RAFFREDDAMENTO


1. SCARICARE IL LIQUIDO REFRIGERANTE DAL SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Spurgare laria dal sistema di raffreddamento. Caricare il sistema con il liquido refrigerante e controllare limpianto per rilevare la presenza di eventuali perdite. Quantit prescritta: 950 50 g RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Sedile di 3 fila. (b) Piastra di supporto del tappetino (c) Pannello laterale posteriore. (d) Guarnizione montante posteriore.

2.

3.

SCOLLEGARE LA TUBAZIONE DEL LIQUIDO E QUELLA DI ASPIRAZIONE Allentare i 2 dadi di raccordo e scollegare entrambe le tubazioni. Coppia di serraggio: 100 kg-cm (10 Nm) AVVERTENZA PER LA RIMOZIONE: Otturare subito la tubazione per impedire infiltrazioni di umidit o di sporcizia. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Lubrificare due nuovi anelli O-Ring con olio del compressore e installare le tubazioni. RIMUOVERE LUNIT DI RAFFREDDAMENTO (a) Rimuovere il condotto del montante laterale. (b) Rimuovere le 3 viti e lunit di raffreddamento; scollegare poi il connettore.

4.

SCOMPOSIZIONE DELLUNIT POSTERIORE DI RAFFREDDAMENTO


1. RIMUOVERE IL MOTORE DEL VENTILATORE (a) Scollegare il connettore. (b) Rimuovere le 3 viti e il motore del ventilatore. RIMUOVERE IL RESISTORE DEL VENTILATORE (a) Scollegare il connettore. (b) Rimuovere le 2 viti e il resistore del ventilatore.

2.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Unit Posteriore di Raffreddamento 3. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Rel del raffreddamento posteriore. (b) Cablaggio. RIMUOVERE IL CONDOTTO POSTERIORE DI RAFFREDDAMENTO Rimuovere le 2 viti e il condotto.

AC-37

4.

5.

SCOLLEGARE LA TUBAZIONE DEL LIQUIDO E QUELLA DI ASPIRAZIONE (a) Rimuovere le 4 viti e il serratubo. (b) Rimuovere la guarnizione dal tubo di aspirazione. (c) Allentare i 2 dadi di raccordo e scollegare entrambe le tubazioni. Coppia di serraggio: Tubazione del liquido: 140 kg-cm (14 Nm) Tubazione di aspirazione: 330 kg-cm (32 Nm) AVVERTENZA PER LA RIMOZIONE: O t t u r a re subito la tubazione per impedire infiltrazioni di umidit o di sporcizia. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: L u b r i f i c a re due nuovi anelli O-Ring con olio del compressore e installare le tubazioni. SEPARARE LE SEMI-SCATOLE DEL GRUPPO DI RAFFREDDAMENTO Rimuovere le 8 viti e separare le semi-scatole che costituiscono il gruppo di raffreddamento. RIMUOVERE LEVAPORATORE NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Se levaporatore stato sostituito, aggiungere al compressore un certo quantitativo di specifico olio per compressori. Aggiungere 40 - 50 cc Olio compressore: ND - OIL 8 o equivalente RIMUOVERE IL TERMISTORE DALLEVAPORATORE RIMUOVERE LA VALVOLA DI ESPANSIONE CON LANNESSA VALVOLA MAGNETICA Usando una chiave esagonale, rimuovere le 2 viti e separare la valvola di espansione dallevaporatore. Coppia di serraggio: 55 kg-cm (5,4 Nm) NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Lubrificare 4 nuovi anelli O-Ring con olio per compressore e installare i tubi.

6.

7.

8. 9.

10. RIMUOVERE LA VALVOLA MAGNETICA Rimuovere la vite e la valvola.

RICOMPOSIZIONE DELLUNIT POSTERIORE DI RAFFREDDAMENTO


La ricomposizione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di scomposizione.

INSTALLAZIONE DELLUNIT POSTERIORE DI RAFFREDDAMENTO


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

AC-38

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Unit Anteriore di Riscaldamento

UNIT ANTERIORE DI RISCALDAMENTO


COMPONENTI

x Particolare non riutilizzabile


Veicoli guida a sinistra

RIMOZIONE DELLUNIT DI RISCALDAMENTO


1. 2. RIMUOVERE LUNIT ANTERIORE DI RAFFREDDAMENTO (Vedere pagina AC-32) SCARICARE IL LIQUIDO DI RAFFREDDAMENTO DEL MOTORE AGENDO DAL RADIATORE NOTA BENE PER LA RIMOZIONE: Non necessario scaricare tutto il liquido di raffreddamento. SCOLLEGARE LE TUBAZIONI DELLACQUA DAI TUBI DEL RADIATORE

3.

Veicoli guida a destra

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Unit Anteriore di Riscaldamento

AC-39

NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Spingere la tubazione dellacqua nel tubo del radiatore di riscaldamento fino al bordo del tubo. Installare il fermaglio della tubazione posizionandolo come mostrato nella figura accanto. 4. RIMUOVERE IL PANNELLO STRUMENTI E LELEMENTO DI RINFORZO (Vedere pagina BO-55) RIMUOVERE IL GRUPPO DEL SENSORE DELLAIRBAG (Vedere pagina RS-32) RIMUOVERE LUNIT DI RISCALDAMENTO Rimuovere i 2 dadi, le 2 viti e quindi rimuovere lunit di riscaldamento.

5. 6.

SCOMPOSIZIONE DELLUNIT DI RISCALDAMENTO


1. 2. RIMUOVERE LA GUARNIZIONE RIMUOVERE IL RADIATORE DEL RISCALDAMENTO (a) Modelli con guida a sinistra: Rimuovere le 3 viti e le 3 piastre. Modelli con guida a destra: Rimuovere le 2 viti e le 2 piastre. (b) Tirare allesterno il radiatore del riscaldamento. (c) Rimuovere le 2 viti e le tubazioni del radiatore del riscaldamento dal radiatore medesimo. RIMUOVERE IL CONDOTTO DI VENTILAZIONE ARIA Rimuovere le 2 viti e il condotto. RIMUOVERE IL CONDOTTO INFERIORE ARIA Sganciare i tre ganci e rimuovere il condotto.

3. 4.

RICOMPOSIZIONE DELLUNIT ANTERIORE DI RISCALDAMENTO


La ricomposizione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di scomposizione.

INSTALLAZIONE DELLUNIT ANTERIORE DI RISCALDAMENTO


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

AC-40

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Unit Posteriore di Riscaldamento

UNIT POSTERIORE DI RISCALDAMENTO


COMPONENTI

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Unit Posteriore di Riscaldamento

AC-41

RIMOZIONE DELLUNIT POSTERIORE DI RISCALDAMENTO


1. SCARICARE IL LIQUIDO DI RAFFREDDAMENTO DEL MOTORE AGENDO DAL RADIATORE NOTA BENE PER LA RIMOZIONE: Non necessario scaricare tutto il liquido di raffreddamento. SCOLLEGARE LE TUBAZIONI DELLACQUA

2.

NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: I n s t a l l a re il fermaglio della tubazione posizionandolo come mostrato nella figura accanto. 3. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Pannello laterale inferiore (b) Piastra battitacco porta anteriore destra e sinistra. (c) Piastra battitacco porta posteriore destra e sinistra. (d) Modanatura montante centrale destro e sinistro. (e) Sedili anteriori. (f) (g) (h) (i) (j) (k) Coperchio superiore della consolle. Pannello superiore della consolle. Pannello inferiore della consolle. Coperchio del vano portaoggetti posteriore. Vano portaoggetti posteriore. Gruppo comando riscaldamento posteriore.

4.

RIMUOVERE LUNIT DI RISCALDAMENTO POSTERIORE (a) Spostare allindietro il tappetino. (b) Scollegare il connettore. (c) Rimuovere la vite a testa esagonale e il condotto del riscaldamento posteriore. (d) Rimuovere le 3 viti e lunit di riscaldamento posteriore.

SCOMPOSIZIONE DELLUNIT POSTERIORE DI RISCALDAMENTO


1. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Resistore del ventilatore. (b) Rel riscaldamento posteriore. (c) Cablaggio.

AC-42

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Unit Posteriore di Riscaldamento, Unit di Ventilazione 2. RIMUOVERE IL RADIATORE DEL RISCALDAMENTO (a) Rimuovere le 2 viti e tirare allesterno il radiatore del riscaldamento. (b) Rimuovere la vite e il serratubo delle tubazioni del radiatore. (c) Rimuovere le 2 viti e le tubazioni del radiatore del riscaldamento dal radiatore medesimo. SEPARARE LE SEMI-SCATOLE DELLUNIT DI RISCALDAMENTO Rimuovere le 5 viti e i 4 fermagli e separare le semi-scatole dellunit di riscaldamento. RIMUOVERE IL MOTORE DEL VENTILATORE (a) Rimuovere le 3 viti e il motore. (b) Rimuovere il dado e la ventola.

3.

4.

RICOMPOSIZIONE DELLUNIT POSTERIORE DI RISCALDAMENTO


La ricomposizione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di scomposizione.

INSTALLAZIONE DELLUNIT POSTERIORE DI RISCALDAMENTO


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

UNIT DI VENTILAZIONE
COMPONENTI

*:

Parte da sostituire (solo al momento dellinstallazione)

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Unit di Ventilazione

AC-43

RIMOZIONE LUNIT DI VENTILAZIONE


1. RIMUOVERE IL GRUPPO ANTERIORE DI RAFFREDDAMENTO (Vedere pagina AC-32) RIMUOVERE LUNIT DI VENTILAZIONE (a) Scollegare il connettore dal motorino del ventilatore. (b) Scollegare il cavo di comando degli sportelli di ingresso aria, dallunit di ventilazione. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Per linstallazione del cavo di comando fare riferimento al paragrafo REGOLAZIONE DEI CAVI DI COMANDO DELLA/C a pagina AC-82. (c) Rimuovere il dado, la vite e il gruppo del ventilatore.

2.

SCOMPOSIZIONE DELLUNIT DI VENTILAZIONE


RIMUOVERE IL MOTORE DEL VENTILATORE Rimuovere le tre viti e il motorino del ventilatore.

RICOMPOSIZIONE DELLUNIT DI VENTILAZIONE


La ricomposizione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di scomposizione.

INSTALLAZIONE DELLUNIT DI VENTILAZIONE


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

AC-44

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Compressore

COMPRESSORE
CONTROLLO SUL VEICOLO Frizione magnetica:
1. EFFETTUARE I SEGUENTI CONTROLLI VISIVI SULLA FRIZIONE MAGNETICA: (a) Controllare leventuale presenza di tracce dolio sul piatto spingidisco e sul rotore. (b) Controllare leventuale fuoriuscita di grasso e la presenza di rumore dai cuscinetti della frizione. CONTROLLARE LA RUMOROSIT DEL CUSCINETTO DELLA FRIZIONE MAGNETICA (a) Avviare il motore. (b) Controllare se la rumorosit prodotta dal compressore normale o meno quando linterruttore di comando dellAria condizionata portato su OFF. Se si dovesse avvertire una rumorosit anormale, provvedere a sostituire la frizione magnetica. CONTROLLARE LA FRIZIONE MAGNETICA (a) Scollegare il cavo elettrico dalla frizione magnetica. (b) Collegare il cavo positivo (+) della batteria al terminale del connettore della frizione magnetica e quello negativo (-) alla massa della carrozzeria. (c) Controllare che la frizione magnetica sia eccitata e che agisca.. Se non risulta eccitata, sostituire la frizione magnetica.

2.

3.

Compressore:
1. 2. 3. INSTALLARE IL GRUPPO DEI MANOMETRI (Vedere pagina AC-9) AVVIARE IL MOTORE CONTROLLARE IL COMPRESSORE E VERIFICARE CHE SIA UNA RUMOROSIT NORMALE O MENO Controllare che la rumorosit prodotta dal compressore quando linterruttore di comando A/C viene portato su ON, sia accettabile. Se si dovesse udire un rumore metallico provvedere alla sostituzione del compressore con uno nuovo di fabbrica. CONTROLLARE LA PRESSIONE NEL SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO E CONDIZIONAMENTO Vedere il paragrafo USO DEL GRUPPO MANOMETRI a pagina AC-16. ARRESTARE IL MOTORE CONTROLLARE CHE NON VI SIANO PERDITE DI LIQUIDO REFRIGERANTE DALLANELLO DI TENUTA Usando un rivelatore di fughe idoneo, controllare se vi sono perdite di refrigerante. Se vi dovesse essere qualche perdita, sostituire lanello di tenuta.

4.

5. 6.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Compressore

AC-45

RIMOZIONE DEL COMPRESSORE

Motore 3L

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

Motore 1KZ-T, 1KZ-TE

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

AC-46
Motore 3RZ-F, 3RZ-FE

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Compressore

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

Motore 5VZ-FE

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile 1. 2. 3. 4. FAR GIRARE IL MOTORE AL REGIME MINIMO CON LARIA CONDIZIONATA ACCESA PER 10 MINUTI SPEGNERE IL MOTORE SCOLLEGARE IL CAVO NEGATIVO (-) DAL TERMINALE DALLA BATTERIA SCARICARE IL REFRIGERANTE DAL SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Compressore 5. 6. Escluso veicoli con motore 1KZ-T e 1KZ-TE: RIMUOVERE IL COPERCHIO INFERIORE

AC-47

SCOLLEGARE IL FLESSIBILE DI SCARICO E QUELLO DI ASPIRAZIONE Rimuovere le 2 viti e entrambi i flessibili. AVVERTENZA: Otturare subito la tubazione per impedire infiltrazioni di umidit o di sporcizia. RIMUOVERE LA CINGHIA DI COMANDO (Vedere pagina AC-23) Veicoli con motore 5VZ-FE: RIMUOVERE LE VITI DELLA POMPA SERVOSTERZO RIMUOVERE IL COMPRESSORE (a) Scollegare il connettore. (b) Rimuovere le quattro viti e il compressore.

7. 8. 9.

SCOMPOSIZIONE DELLA FRIZIONE MAGNETICA

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile 1. RIMUOVERE IL PIATTO SPINGIDISCO (a) Con lattrezzo SST e una chiave a tubo rimuovere il bullone dellalbero. Coppia di serraggio: 135 kg-cm (13,2 Nm) SST 07112-76060

AC-48

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Compressore (b) Installare lattrezzo SST sul piatto spingidisco. SST 07112-66040

(c) Con lattrezzo SST e una chiave a tubo rimuovere il piatto spingidisco. SST 07112-66040, 07112-76060

(d) Rimuovere gli spessori dallalbero.

2.

RIMUOVERE IL ROTORE (a) Con lattrezzo SST rimuovere lanello elastico. SST 07114-84020

AVVERTENZA PER LA RICOMPOSIZIONE: L a n e l l o elastico deve essere installato in modo che il lato rialzato sia rivolto verso lalto.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Compressore

AC-49

(b) Con un martello di plastica estrarre il rotore dallalbero. AVVERTENZA PER LA SCOMPOSIZIONE: Non danneggiare la puleggia battendo sul rotore.

3.

RIMUOVERE LO STATORE (a) Scollegare i capicorda dello statore dalla scatola del compressore.

(b) Con lattrezzo SST rimuovere lanello elastico. SST 07114-84020

Forma a R Anello elastico

AVVERTENZA PER LA RICOMPOSIZIONE: L a n e l l o elastico deve essere installato in modo che il lato rialzato sia rivolto verso lalto.

Statore Compressore

(c) Rimuovere lo statore.

Statore

AC-50

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Compressore

SOSTITUZIONE DELLA GUARNIZIONE DI TENUTA DELLALBERO

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile 1. RIMUOVERE LA VALVOLA DI SCARICO DI SERVIZIO (a) Con lattrezzo SST rimuovere le viti che trattengono la valvola di scarico di servizio. SST 07110-61050

Guarnizione

(b) Rimuovere la guarnizione di tenuta dal blocco cilindri. La guarnizione di tenuta usata deve essere gettata. Essa non pu essere riutilizzata.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Compressore 2.

AC-51

SCARICARE LOLIO DEL COMPRESSORE NELLA CARAFFA DI MISURAZIONE Misurare la quantit di olio scaricato, perch in seguito occorrer immettere olio nuovo nella stessa quantit.

3.

RIMUOVERE IL CORPO ANTERIORE (a) Con lattrezzo SST rimuovere le cinque viti passanti. SST 07110-61050 NOTA BENE: Non riutilizzare le 5 rondelle.

(b) Usando un giravite, rimuovere il corpo anteriore. AVVERTENZA: Fare attenzione a non graffiare la superficie di tenuta del corpo anteriore.

(c) Rimuovere lanello O-Ring anteriore. Gettare lanello O-Ring rimosso. Esso non pu essere riutilizzato.

4. 5.

RIMUOVERE I DUE PERNI DAL CORPO ANTERIORE. RIMUOVERE DAL CORPO ANTERIORE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Valvola di aspirazione a lamelle (b) Piastra supporto valvole (c) Valvola di scarico a lamelle (d) Guarnizione.

AC-52

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Compressore 6. RIMUOVERE IL CORPO POSTERIORE Usando un giravite, rimuovere il corpo posteriore. AVVERTENZA: Fare attenzione a non graffiare la superficie di tenuta del corpo posteriore.

7. 8.

RIMUOVERE I DUE PERNI DAL CORPO POSTERIORE. RIMUOVERE DAL CORPO POSTERIORE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Valvola di aspirazione a lamelle. (b) Piastra supporto valvole. (c) Valvola di scarico a lamelle. (d) Guarnizione.

9.

RIMUOVERE IL FELTRINO (a) Posizionare lattrezzo SST sullalbero. SST 07112-15020 (b) Estrarre dal corpo anteriore il feltrino con lanello di supporto.

10. RIMUOVERE LA GUARNIZIONE DI TENUTA DELLALBERO (a) Con lattrezzo SST rimuovere lanello elastico dal corpo anteriore. SST 07114-87010

(b) Posizionare lattrezzo SST sullanello di tenuta dellalbero. SST 07112-85030


Corpo anteriore Anello di tenuta

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Compressore

AC-53

(c) Usando un attrezzo SST, estrarre lanello di tenuta dellalbero dal corpo anteriore SST 07112-85030

11. INSTALLARE UNA NUOVA GUARNIZIONE DI TENUTA DELLALBERO (a) Posizionare un nuovo anello di tenuta sullattrezzo SST e installare lanello di tenuta sul corpo anteriore. SST 07112-85020 NOTA BENE: Pulire la superficie dellanello di tenuta usando dellolio specifico per compressori.

(b) Con lattrezzo SST installare un nuovo anello elastico. SST 07114-84010

Valvola di aspirazione a lamelle

Anello O-Ring

Perno

12. INSTALLARE IL CORPO POSTERIORE (a) Installare i 2 perni nella parte posteriore del blocco cilindri. (b) Lubrificare un anello O-Ring nuovo di fabbrica con olio per compressori. Installare lanello O-Ring nella parte posteriore del blocco cilindri. (c) Installare la valvola di aspirazione posteriore sui perni di centraggio nella parte posteriore del blocco cilindri.

(d) Installare la piastra supporto valvole posteriore unitamente con la valvola di scarico di servizio sui perni di centraggio nella parte posteriore del blocco cilindri. NOTA BENE: La piastra supporto valvole posteriore marcata con la lettera R.
Valvola di scarico a lamelle Piastra supporto valvole posteriore

AC-54

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Compressore (e) Lubrificare una nuova guarnizione con olio speciale per compressori e installare la guarnizione sulla piastra supporto valvole. (f) Installare il corpo posteriore sulla parte posteriore del blocco cilindri.

13. INSTALLARE IL CORPO ANTERIORE (a) Installare i 2 perni nella parte anteriore del blocco cilindri. (b) Lubrificare un anello O-Ring nuovo di fabbrica con olio per compressori. Installare lanello O-Ring nella parte anteriore del blocco cilindri. (c) Installare la valvola di aspirazione anteriore sui perni di centraggio nella parte anteriore del blocco cilindri.

(d) Installare la piastra supporto valvole anteriore unitamente con la valvola di scarico di servizio sui perni di centraggio nella parte anteriore del blocco cilindri. NOTA BENE: La piastra supporto valvole anteriore marcata con la lettera F.

(e) Lubrificare una nuova guarnizione con olio speciale per compressori e installare la guarnizione sulla piastra supporto valvole.

(f) Posizionare lattrezzo SST sullalbero al fine di proteggere il bordo dellanello di tenuta. SST 07112-85010

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Compressore

AC-55

(g) Installare il corpo anteriore sulla parte anteriore del blocco cilindri. (h) Tirare verso lesterno lattrezzo SST dal corpo anteriore.

14. SERRARE LE 5 VITI PASSANTI Con lattrezzo SST e una chiave dinamometrica, serrare gradualmente le cinque viti passanti. Loperazione deve essere conclusa in 2 o 3 passaggi successivi. SST 07110-61050 Coppia di serraggio: 250 kg-cm (25 Nm)

Piastra di pressione

15. INSTALLARE IL FELTRINO (a) Posizionare il feltrino con il relativo anello di supporto sul corpo anteriore. (b) Usando la piastra di pressione della frizione magnetica, installare il feltrino.

16. RIEMPIRE IL COMPRESSORE CON OLIO SPECIFICO Aggiungere nel compressore la stessa quantit di olio precedentemente estratta; aggiungere inoltre 20 cc. Olio per compressore: ND-OIL 8 o equivalente

Guarnizione

17. INSTALLARE LA VALVOLA DI SCARICO DI SERVIZIO (a) Lubrificare una nuova guarnizione con olio del compressore e installare la guarnizione nellapposita sede predisposta per la valvola di scarico di servizio.

AC-56

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Compressore (b) Installare la valvola di scarico di servizio sul compressore. Con lattrezzo SST e una chiave dinamometrica, serrare senza stringere le viti. SST 07110-61050 Coppia di serraggio: 260 kg-cm (25 Nm)

18. CONTROLLARE LA COPPIA DI ROTAZIONE DELLALBERO Coppia di rotazione: 30 kg-cm (2,9 Nm)

RICOMPOSIZIONE DELLA FRIZIONE MAGNETICA


La ricomposizione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di scomposizione. CONTROLLARE IL GIOCO DELLA FRIZIONE MAGNETICA (a) Posizionare il comparatore sul piatto di pressione della frizione magnetica. (b) Collegare il capocorda della frizione magnetica al terminale positivo (+) della batteria. (c) Controllare il gioco tra il piatto di pressione e il rotore, collegando il terminale negativo (-) della batteria. Gioco standard: 0,5 0,15 mm Se il gioco non rientra nei limiti prescritti, aggiungere il n u m e ro di spessori necessario per rientrare nel gioco standard.

Comparatore

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Compressore

AC-57

INSTALLAZIONE DEL COMPRESSORE


1. INSTALLARE IL COMPRESSORE (a) Installare il compressore fissandolo in posizione con le quattro viti. Coppia di serraggio: 250 kg-cm (25 Nm) (b) Collegare il connettore. INSTALLARE E CONTROLLARE LA CINGHIA DI COMANDO (Vedere pagina AC-22) COLLEGARE I FLESSIBILI DI ASPIRAZIONE E SCARICO Coppia di serraggio: 100 kg-cm (10 Nm) AVVERTENZA: I flessibili devono essere collegati immediatamente dopo che sono stati rimossi i tappi di protezione. NOTA BENE: Lubrificare due nuovi anelli O-Ring con olio del compressore e installare le tubazioni. Escluso i modelli con motore 1KZ-T e 1KZ-TE: INSTALLARE IL COPERCHIO INFERIORE DEL MOTORE Modelli con motore 5VZ-FE: INSTALLARE LE VITI DI FISSAGGIO DELLA POMPA SERVOSTERZO Coppia di serraggio: 440 kg-cm (43 Nm) COLLEGARE IL CAVO NEGATIVO (-) AL RELATIVO TERMINALE DELLA BATTERIA SPURGARE LARIA DAL SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO CARICARE IL SISTEMA CON IL LIQUIDO REFRIGERANTE Quantit prescritta: A/C singolo: 700 50 g A/C doppio: 950 50 g CONTROLLARE CHE NON VI SIANO PERDITE DI REFRIGERANTE Con un rivelatore di fughe di gas controllare che non vi siano eventuali perdite di refrigerante. In presenza di perdite controllare la coppia di serraggio dei giunti.

2.

3.

4. 5.

6. 7. 8.

9.

AC-58

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Ricevitore - Deumificatore

RICEVITORE - DEUMIDIFICATORE
CONTROLLO SUL VEICOLO
CONTROLLARE LA PRESENZA DI EVENTUALI PERDITE DI LIQUIDO REFRIGERANTE DAI RACCORDI Con un rivelatore di fughe di gas controllare leventuale presenza di perdite di refrigerante. In presenza di perdite, controllare la coppia di serraggio dei giunti.

RIMOZIONE DEL SERBATOIO DEL RICEVITORE


1. SCARICARE IL REFRIGERANTE DALLIMPIANTO DI RAFFREDDAMENTO NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: S p u rg a re laria dal sistema di raffreddamento. Caricare limpianto con refrigerante e controllare leventuale presenza di perdite. Quantit prescritta: A/C singolo: 700 50 g A/C doppio: 950 50 g RIMUOVERE LA GRIGLIA DEL RADIATORE SCOLLEGARE LE DUE TUBAZIONI DEL LIQUIDO DAL SERBATOIO DEL RICEVITORE Rimuovere le due viti ed entrambe le tubazioni. Coppia di serraggio: 55 kg-cm (5,4 Nm) AVVERTENZA PER LA RIMOZIONE: O t t u r a re subito la tubazione per impedire infiltrazioni di umidit o di sporcizia. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: L u b r i f i c a re due nuovi anelli O-Ring con olio del compressore e installare le tubazioni. RIMUOVERE IL SERBATOIO DEL RICEVITORE (a) Rimuovere la vite del supporto e tirare verso lalto il serbatoio del ricevitore dal relativo supporto. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Se il serbatoio del ricevitore stato sostituito, aggiungere lolio apposito al compressore. Aggiungere 20 cc Olio per il compressore: ND-OIL 8 o equivalente (b) Rimuovere la vite e il supporto.

Veicoli con guida a sinistra

2. 3.

Veicoli con guida a destra

4.

INSTALLAZIONE DEL SERBATOIO DEL RICEVITORE


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Condensatore

AC-59

CONDENSATORE
CONTROLLO SUL VEICOLO
1. CONTROLLARE EVENTUALI OSTRUZIONI E DANNI SULLE ALETTE DEL CONDENSATORE In caso di ostruzione delle alette, lavare con acqua e asciugare con aria compressa. AVVERTENZA: Non danneggiare le alette. Se le alette risultano piegate, raddrizzarle con laiuto di un giravite o una pinza. CONTROLLARE CHE NON VI SIANO EVENTUALI PERDITE SUI RACCORDI DEL CONDENSATORE Riparare se necessario.

2.

RIMOZIONE DEL CONDENSATORE


1. SCARICARE IL REFRIGERANTE DALLIMPIANTO NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: S p u rg a re laria dal sistema di raffreddamento. Caricare il sistema con refrigerante e controllare leventuale presenza di perdite. Quantit prescritta: A/C singolo: 700 50 g A/C doppio: 950 50 g RIMUOVERE QUESTI PARTICOLARI: (a) Griglia del radiatore. (b) Avvisatore acustico. (c) Serbatoio del ricevitore e supporto. (Vedere pagina AC-58)

2.

3.

SCOLLEGARE LA TUBAZIONE DEL LIQUIDO A/C Singolo: Rimuovere la vite e quindi la tubazione del liquido. Coppia di serraggio: 100 kg-cm (10 Nm) AVVERTENZA PER LA RIMOZIONE: O t t u r a re subito la tubazione per impedire infiltrazioni di umidit o di sporcizia. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: L u b r i f i c a re un nuovo anello O-Ring con olio del compressore e installare la tubazione.

AC-60

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Condensatore A/C Doppio - veicoli guida a sinistra: Rimuovere la vite e il dado e quindi le tubazioni del liquido. Coppia di serraggio: Giunto: 100 kg-cm (10 Nm) Giunto tubo: 140 kg-cm (14 Nm) AVVERTENZA PER LA RIMOZIONE: Otturare subito la tubazione per impedire infiltrazioni di umidit o di sporcizia. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Lubrificare 2 nuovi anelli O-Ring con olio del compressore e installare le tubazioni. A/C Doppio - veicoli guida a destra: Rimuovere le 2 viti e il dado e quindi le tubazioni del liquido. Coppia di serraggio: Giunto: 100 kg-cm (10 Nm) Giunto tubo: 140 kg-cm (14 Nm) AVVERTENZA PER LA RIMOZIONE: O t t u r a re subito la tubazione per impedire infiltrazioni di umidit o di sporcizia. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Lubrificare 3 nuovi anelli O-Ring con olio del compressore e installare le tubazioni. 3. SCOLLEGARE IL FLESSIBILE DI SCARICO Rimuovere la vite e scollegare il flessibile di scarico. Coppia di serraggio: 100 kg-cm (10 Nm) AVVERTENZA PER LA RIMOZIONE: Otturare subito il flessibile per impedire infiltrazioni di umidit o di sporcizia. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: L u b r i f i c a re un nuovo anello O-Ring con olio del compressore e installare il flessibile. Solo per veicoli con guida a destra: RIMUOVERE IL TUBO DI ASPIRAZIONE (a) Rimuovere la vite dal gruppo serratubo. (b) Allentare 2 dadi e rimuovere il tubo. Coppia di serraggio: 330 kg-cm (32 Nm) AVVERTENZA PER LA RIMOZIONE: O t t u r a re subito la tubazione per impedire infiltrazioni di umidit o di sporcizia. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Lubrificare 2 nuovi anelli O-Ring con olio del compressore e installare la tubazione. Solo per veicoli con A/C Doppio: RIMUOVERE LA VENTOLA DEL CONDENSATORE (Vedere pagina AC-73)

4.

5.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Condensatore, Radiatore del Riscaldamento 6.

AC-61

RIMUOVERE IL CONDENSATORE (a) Rimuovere le due viti dai supporti superiori del radiatore. (b) Rimuovere le due viti dai supporti inferiori del radiatore. (c) Tirare il condensatore in avanti e poi tirarlo verso lalto. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Se il condensatore stato sostituito, aggiungere lolio apposito al compressore. Aggiungere 40 - 50 cc Olio per il compressore: ND-OIL 8 o equivalente

INSTALLAZIONE DEL CONDENSATORE


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

RADIATORE DEL RISCALDAMENTO


RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL RADIATORE DEL RISCALDAMENTO
Riscaldamento Anteriore: (Vedere UNIT ANTERIORE DI RISCALDAMENTO a pagina AC-38) Riscaldamento Posteriore: (Vedere UNIT POSTERIORE DI RISCALDAMENTO a pagina AC-40)

CONTROLLO DEL RADIATORE DI RISCALDAMENTO


1. CONTROLLARE EVENTUALI OSTRUZIONI PRESENTI SULLE ALETTE DEL RADIATORE Se le alette risultano ostruite, pulirle con aria compressa. CONTROLLARE LEVENTUALE PRESENZA DI GRAFFI ROTTURE O INCRINATURE SUI RACCORDI Riparare se necessario.

2.

AC-62

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Evaporatore, Valvola di Espansione

EVAPORATORE
RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DELLEVAPORATORE
A/C Anteriore: (Vedere UNIT ANTERIORE DI RAFFREDDAMENTO a pagina AC-32) Raffreddamento Posteriore: (Vedere UNIT POSTERIORE DI RAFFREDDAMENTO a pagina AC-35)

CONTROLLO DELLEVAPORATORE
1. CONTROLLARE EVENTUALI OSTRUZIONI SULLE ALETTE Se le alette risultano ostruite, pulirle con aria compressa. AVVERTENZA: Non utilizzare mai acqua per pulire levaporatore. CONTROLLARE LEVENTUALE PRESENZA DI GRAFFI O INCRINATURE SUI RACCORDI Riparare se necessario.

2.

VALVOLA DI ESPANSIONE
CONTROLLO SUL VEICOLO
1. 2. 3. CONTROLLARE LA QUANTIT DI GAS DURANTE IL CICLO DI REFRIGERAZIONE INSTALLARE IL GRUPPO DI MANOMETRI (Vedere pagina AC-9) AVVIARE IL MOTORE Far girare il motore a 1500 g/min per almeno 5 minuti. Quindi controllare che la lettura dellalta pressione sia di 14-16 kg/cm2 (1,37-1,57 MPa). CONTROLLARE LA VALVOLA DI ESPANSIONE Se la valvola di espansione difettosa, la lettura della bassa pressione diminuir fino a 0 kg/cm2 (0 kPa), in caso contrario non vi alcun difetto. NOTA BENE: Se la bassa pressione diminuisce fino a 0 kg/cm2 (0 kPa), verificare che non vi siano differenze di temperatura sui lati di entrata e di uscita del serbatoio del ricevitore.

4.

RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DELLA VALVOLA DI ESPANSIONE


A/C Anteriore: (Vedere UNIT ANTERIORE DI RAFFREDDAMENTO a pagina AC-32) Raffreddamento Posteriore: (Vedere UNIT POSTERIORE DI RAFFREDDAMENTO a pagina AC-35)

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Valvola Magnetica

AC-63

VALVOLA MAGNETICA
CONTROLLO SUL VEICOLO
1. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Sedile destro di 3 fila. (b) Pannello posteriore laterale. (c) Condotto montante laterale. CONTROLLARE LA CONTINUIT DELLA VALVOLA MAGNETICA Lato Cablaggio: (a) Scollegare il connettore dellunit posteriore di raffreddamento. (b) Usando un ohmmetro controllare la continuit tra i terminali 2 e 5. Se la prova di continuit non dovesse dare esito positivo, procedere al controllo successivo.

2.

Lato Valvola Magnetica: (a) Scollegare il connettore dellunit posteriore di raffreddamento. (b) Usando un ohmmetro controllare la continuit tra i terminali. Se la prova di continuit non dovesse dare esito positivo, procedere alla sostituzione della valvola magnetica. Se la prova di continuit dovesse al contrario dare esito positivo, pro c e d e re alla sostituzione del cablaggio dellunit posteriore di raffreddamento.

RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DELLA VALVOLA MAGNETICA


(Vedere il paragrafo UNIT POSTERIORE DI RAFFREDDAMENTO a pagina AC-35)

AC-64

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Termistore

TERMISTORE
CONTROLLO SUL VEICOLO A/C Anteriore:
1. 2. RIMUOVERE IL CASSETTO PORTAOGGETTI (Vedere pagina BO-55) CONTROLLARE LA RESISTENZA DEL TERMISTORE (a) Scollegare il connettore. (b) Misurare la resistenza tra i terminali. Resistenza standard: 1500 a 25C Se la resistenza non corrisponde a quanto prescritto, sostituire il termistore.

CONTROLLO SUL VEICOLO Unit posteriore di Raffreddamento:


1. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Sedile destro di 3 fila. (b) Pannello posteriore laterale. (c) Condotto montante laterale. CONTROLLARE LA RESISTENZA DEL TERMISTORE Lato Cablaggio: (a) Scollegare il connettore. (b) Misurare la resistenza tra i terminali 3 e 4. Resistenza standard: 1500 a 25C Se la resistenza non corrisponde a quanto prescritto, sostituire il termistore. Lato Termistore: (a) Scollegare il connettore. (b) Misurare la resistenza tra i terminali. Resistenza standard: 1500 a 25C Se la resistenza non corrisponde a quanto prescritto, sostituire il termistore. Se al contrario la resistenza ha valori corretti, sostituire il cablaggio oppure lunit posteriore di raffreddamento.

2.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Termistore

AC-65

RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL TERMISTORE


A/C Anteriore: (Vedere UNIT ANTERIORE DI RAFFREDDAMENTO a pagina AC-32) Raffreddamento Posteriore: (Vedere UNIT POSTERIORE DI RAFFREDDAMENTO a pagina AC-35)

CONTROLLO DEL TERMISTORE


CONTROLLARE LA RESISTENZA DEL TERMISTORE (a) Porre il termistore in acqua fredda. Mentre lacqua si riscalda, misurare la resistenza rilevata sul connettore e contemporaneamente misurare la temperatura dellacqua con un termometro. (b) Mettere a confronto le due letture con quanto riportato dalla tabella. Se il valore della resistenza non corrisponde a quanto prescritto, sostituire il termistore.

Temperatura

AC-66

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Motore del Ventilatore

MOTORE DEL VENTILATORE


RIMOZIONE DEL MOTORE DEL VENTILATORE ANTERIORE
RIMUOVERE IL VENTILATORE ANTERIORE (a) Scollegare il connettore dal motore del ventilatore. (b) Rimuovere le 3 viti e il motore del ventilatore.

CONTROLLO DEL MOTORE DEL VENTILATORE ANTERIORE


CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DEL MOTORE DEL VENTILATORE ( ): Paesi G.C.C. Collegare il cavo positivo (+) dalla batteria al terminale 1 (2) e quello negativo (-) al terminale 2 (1), quindi controllare che il funzionamento sia corretto. Se il funzionamento non corrisponde a quanto prescritto, sostituire il motorino del ventilatore.

INSTALLAZIONE DEL MOTORE DEL VENTILATORE ANTERIORE


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

RIMOZIONE DEL MOTORE DEL VENTILATORE DI RAFFREDDAMENTO POSTERIORE


1. RIMUOVERE LUNIT POSTERIORE DI RAFFREDDAMENTO (Vedere pagina AC-35) RIMUOVERE IL MOTORE DEL VENTILATORE (a) Scollegare il connettore dal motore del ventilatore. (b) Rimuovere le 3 viti e il motore del ventilatore.

2.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Motore del Ventilatore, Resistore del Ventilatore

AC-67

CONTROLLO DEL MOTORE DEL VENTILATORE DI RAFFREDDAMENTO POSTERIORE


CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DEL MOTORE DEL VENTILATORE Collegare il cavo positivo (+) dalla batteria al terminale 1 e quello negativo (-) al terminale 2, quindi controllare che il funzionamento sia corretto. Se il funzionamento non corrisponde a quanto prescritto, sostituire il motore del ventilatore.

INSTALLAZIONE DEL MOTORE DEL VENTILATORE DI RAFFREDDAMENTO POSTERIORE


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL MOTORE DEL VENTILATORE DI RISCALDAMENTO POSTERIORE


(Vedere il paragrafo UNIT POSTERIORE DI RISCALDAMENTO a pagina AC-40)

CONTROLLO DEL FUNZIONAMENTO DEL MOTORE DEL VENTILATORE


CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DEL MOTORE DEL VENTILATORE Collegare il cavo positivo (+) dalla batteria al terminale 1 e quello negativo (-) al terminale 2, quindi controllare che il funzionamento sia corretto. Se il funzionamento non corrisponde a quanto prescritto, sostituire il motore del ventilatore.

A/C Anteriore

RESISTORE DEL VENTILATORE


RIMOZIONE DEL RESISTORE DEL VENTILATORE
1. A/C Anteriore: RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Cassetto portaoggetti. (Vedere pagina BO-55) (b) Condotto di riscaldamento No.4 (Vedere pagina BO-55) RIMUOVERE IL RESISTORE DEL VENTILATORE (a) Scollegare il connettore dal resistore del ventilatore. (b) Rimuovere le due viti e il resistore del ventilatore. Unit posteriore di Raffreddamento: RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Piastra supporto tappetino. (b) Pannello laterale posteriore. RIMUOVERE IL RESISTORE DEL VENTILATORE (a) Scollegare il connettore dal resistore del ventilatore. (b) Rimuovere le due viti e il resistore del ventilatore.

2.
Unit posteriore di Raffreddamento

1.

2.

AC-68
Unit posteriore di Riscaldamento

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Resistore del Ventilatore Unit posteriore di Riscaldamento: RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: (a) Sedili anteriori. (b) Pannello consolle centrale (c) Pannello consolle posteriore RIMUOVERE IL RESISTORE DEL VENTILATORE (a) Spostare il tappetino verso la parte posteriore. (b) Scollegare il connettore. (b) Rimuovere le due viti e il resistore del ventilatore.

1.

2.

CONTROLLO DEL RESISTORE DEL VENTILATORE


CONTROLLARE LA CONTINUIT DEL RESISTORE DEL VENTILATORE A/C Anteriore:
Collegamento tester 1-4 1-3 1-2 Condizione Costante Costante Costante Condizione prescritta 2,2 0,1 1,2 0,2 0,8 0,2

Se i valori misurati di resistenza non corrispondono a quanto prescritto, sostituire il resistore del ventilatore. Unit posteriore di Raffreddamento: Controllare il resistore del ventilatore seguendo la medesima procedura descritta nel paragrafo RESISTORE VENTILATORE A/C ANTERIORE.

Unit posteriore di Riscaldamento: Misurare la resistenza tra i terminali: 3,2 0,2 Se i valori misurati di resistenza non corrispondono a quanto prescritto, sostituire il resistore del ventilatore.

INSTALLAZIONE DEL RESISTORE DEL VENTILATORE


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Rubinetto Acqua

AC-69

RUBINETTO ACQUA
RIMOZIONE DEL RUBINETTO ACQUA
1. SCARICARE IL LIQUIDO DI RAFFREDDAMENTO DAL MOTORE NOTA BENE PER LA RIMOZIONE: Non necessario rimuovere completamente il liquido di raffreddamento dal motore. SCOLLEGARE IL CAVO DI COMANDO DEL RUBINETTO DELLACQUA DAL RUBINETTO DELLACQUA NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Per la cor retta installazione del cavo di comando, fare riferimento al paragrafo REGOLAZIONE DEL CAVO DI COMANDO A/C a pagina AC-82

2.

3.

SCOLLEGARE I MANICOTTI DELLACQUA (a) S c o l l e g a re il manicotto dellacqua dal ru b i n e t t o dellacqua. (b) Scollegare il manicotto dellacqua dalla tubazione del radiatore del riscaldamento.

AC-70

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Rubinetto Acqua NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Spingere la tubazione dellacqua nel tubo del radiatore di riscaldamento fino al bordo del tubo. Installare il fermaglio della tubazione posizionandolo come mostrato nella figura accanto.

4.

RIMUOVERE IL RUBINETTO DELLACQUA Rimuovere la vite e il rubinetto dellacqua.

INSTALLAZIONE DEL RUBINETTO DELLACQUA


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Valvola Commutazione Depressione (VSV)

AC-71

VALVOLA COMMUTAZIONE DEPRESSIONE (VSV)


CONTROLLO DELLA VALVOLA COMMUTAZIONE DEPRESSIONE (VSV)
1. RIMUOVERE LA VALVOLA VSV Scollegare i due manicotti e rimuovere la vite e la valvola VSV.

2.

CONTROLLARE LA CONTINUIT DEL CIRCUITO DI DEPRESSIONE NELLA VSV PER MEZZO DELLARIA CHE SCORRE NELLE TUBAZIONI (a) Collegare i terminali della valvola VSV ai terminali della batteria come illustrato nella figura accanto. (b) Immettere dellaria compressa nel tubo A e controllare che laria fuoriesca dal tubo B.

(c) Scollegare la batteria. (d) Immettere dellaria compressa nel tubo A e controllare che laria non fuoriesca dal tubo B. Se il problema continua a verificarsi, sostituire la valvola VSV.

AC-72 3.

Ventola del Condensatore CONTROLLARE LISOLAMENTO DELLA VALVOLA Usare un ohmmetro e controllare che non vi sia continuit tra ciascun terminale e la carcassa della valvola VSV. In caso di continuit procedere alla sostituzione della valvola con una nuova di fabbrica.

4.

CONTROLLARE LA CONTINUIT DELLA VALVOLA Usare un ohmmetro e misurare la resistenza tra i terminali. Resistenza: 143.5 Se la misura di resistenza non dovesse dare i risultati prescritti, procedere alla sostituzione della valvola con una nuova di fabbrica.

VENTOLA DEL CONDENSATORE


CONTROLLO SUL VEICOLO
1. CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DELLA VENTOLA DI RAFFREDDAMENTO Controllare il funzionamento delle ventole di raffreddamento, come mostra la tabella seguente. Condizioni di controllo: Commutatore di accensione su ON. Commutatore del ventilatore su HI. Interruttore A/C su ON. Interruttore raffreddamento posteriore su ON. Commutatore comando ventilatore raffreddamento posteriore su HI. Manopola comando temperatura su MAX COOL. Leva comando temperatura raffreddamento posteriore su MAX COOL. Installare il gruppo dei manometri.
Condizione Pressione del refrigerante minore di 32 kg/cm2 (1520 kPa). Pressione del refrigerante maggiore di 32 kg/cm2 (1520 kPa). Funzionamento Ventola Non gira In rotazione

Se il funzionamento non corrisponde a quanto prescritto, procedere al controllo seguente.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Ventola del Condensatore 2.

AC-73

CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DEL MOTORE DELLA VENTOLA DI RAFFREDDAMENTO (a) Scollegare il connettore della ventola di raffreddamento. (b) Collegare la batteria e lamperometro. (c) Controllare che la ventola di raffreddamento giri liberamente e quindi controllare la lettura sullamperometro. Amperaggio prescritto: 1,5 A o inferiore Se il funzionamento non corrisponde a quanto prescritto, sostituire il motore della ventola Se il funzionamento invece corretto, controllare il pressostato e il rel della ventola del condensatore.

RIMOZIONE DEL MOTORE DELLA VENTOLA DEL CONDENSATORE


1. RIMUOVERE QUESTI PARTICOLARI: (a) Griglia del radiatore. (b) Chiusura del cofano. (c) Staffa della chiusura del cofano (d) Tubazione del liquido. (Vedere pagina AC-59). (e) Veicoli con guida a destra: Tubo di aspirazione (Vedere pagina AC-59). RIMUOVERE LA VENTOLA DEL CONDENSATORE (a) Scollegare il connettore (b) Rimuovere le due viti e la ventola del condensatore.

2.

3.

RIMUOVERE IL MOTORE DELLA VENTOLA (a) Scollegare il cablaggio e il connettore dalla struttura della ventola. (b) Rimuovere le tre viti e il motore unitamente alla ventola. (c) Rimuovere le tre viti e il motore dalla ventola.

Motore della ventola

INSTALLAZIONE DEL MOTORE DELLA VENTOLA DEL CONDENSATORE


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

AC-74

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Pressostato

PRESSOSTATO
CONTROLLO SUL VEICOLO
1. 2. 3. 4. INSTALLARE IL GRUPPO MANOMETRI (Vedere pagina AC-9) Veicoli con guida a destra e A/C Doppio: RIMUOVERE LA GRIGLIA DEL RADIATORE FAR GIRARE IL MOTORE A CIRCA 1.500 G/MIN CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DEL PRESSOSTATO

Controllo della Frizione Magnetica: ( ): A/C Singolo (a) Collegare il puntale positivo (+) di un ohmmetro al terminale 4 (2) e quello negativo (-) al terminale 1. (b) C o n t ro l l a re la continuit tra i terminali quando la pressione del liquido refrigerante cambia in relazione a quanto prescritto nella figura a lato. Se il funzionamento del componente non dovesse essere conforme a quanto prescritto, procedere alla sostituzione del pressostato con un altro nuovo di fabbrica. Controllo della Ventola di Raffreddamento (Solo A/C Doppio): (a) Collegare il puntale positivo (+) di un ohmmetro al terminale 2 e quello negativo (-) al terminale 3. (b) C o n t ro l l a re la continuit tra i terminali quando la pressione del liquido refrigerante cambia in relazione a quanto prescritto nella figura a lato. Se il funzionamento del componente non dovesse essere conforme a quanto prescritto, procedere alla sostituzione del pressostato con un altro nuovo di fabbrica.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Pressostato

AC-75

RIMOZIONE DEL PRESSOSTATO


1. SCARICARE IL LIQUIDO REFRIGERANTE DAL SISTEMA DI CONDIZIONAMENTO NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Produrre il vuoto nellimpianto aspirando tutta laria eventualmente presente. Caricare limpianto di condizionamento con del liquido refrigerante e controllare che non vi siano delle perdite di gas. Quantit prescritta: A/C singolo: 700 50 g A/C doppio: 950 50 g VEICOLI CON GUIDA A DESTRA E A/C DOPPIO:

2.

RIMUOVERE LA GRIGLIA DEL RADIATORE


3. RIMUOVERE IL PRESSOSTATO DAL TUBO DEL LIQUIDO Scollegare il connettore e rimuovere il pressostato. Coppia di serraggio: 100 kg-cm (10 Nm) NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: L u b r i f i c a re con dellolio specifico per compressori, un nuovo anello ORing e installarlo sul pressostato. NOTA BENE: Afferrare il corpo del pressostato sul tubo usando una chiave a forchetta; fare attenzione a non danneggiare e deformare il tubo e quindi procedere alla rimozione del pressostato.

INSTALLAZIONE DEL PRESSOSTATO


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

AC-76

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Rel

REL
CONTROLLO DEL REL
1. CONTROLLARE LA CONTINUIT DEL REL PRINCIPALE DEL RISCALDAMENTO (INDICATO CON: HEATER)
Condizione Costante Applicare B+ tra i terminali 1 e 3. Collegamento del tester Condizione prescritta 1-3 2-4 4-5 Continuit Continuit

Se le prove di continuit non dovessero dare i risultati prescritti, procedere alla sostituzione del rel.

2.

CONTROLLARE LA CONTINUIT DEL REL DELLA FRIZIONE MAGNETICA (INDICATO CON: MAGNET CLUTCH)
Condizione Costante Applicare B+ tra i terminali 1 e 2. Collegamento del tester Condizione prescritta 1-2 3-5 Continuit Continuit

Se le prove di continuit non dovessero dare i risultati prescritti, procedere alla sostituzione del rel. 3. CONTROLLARE LA CONTINUIT DEL REL DEL RISCALDAMENTO POSTERIORE
Condizione Costante Applicare B+ tra i terminali 1 e 2. Collegamento del tester Condizione prescritta 1-2 3-4 3-5 Continuit Continuit

Se le prove di continuit non dovessero dare i risultati prescritti, procedere alla sostituzione del rel. 4. CONTROLLARE LA CONTINUIT DEL REL DELLA VENTOLA DEL CONDENSATORE (INDICATO CON: CDS FAN) Controllare il rel seguendo la stessa procedura descritta per il rel della frizione magnetica. CONTROLLARE LA CONTINUIT DEL REL DEL RAFFREDDAMENTO POSTERIORE Controllare il rel seguendo la stessa procedura descritta per il rel principale del riscaldamento.

5.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Amplificatore Aria Condizionata


Lato Cablaggio

AC-77

AMPLIFICATORE ARIA CONDIZIONATA


CONTROLLO SUL VEICOLO A/C Singolo:
CONTROLLARE IL CIRCUITO DELLAMPLIFICATORE DELLARIA CONDIZIONATA (a) Scollegare il connettore dallamplificatore e controllare il connettore sul lato del cablaggio, come mostra la seguente tabella. Condizioni per il test: Commutatore di accensione su ON. C o m m u t a t o re del ventilatore su HI (velocit massima). Leva di comando temperatura su MAX COOL (raffreddamento massimo).

Collegamento tester 4 - Massa 6-2 3 - Terminale ACT della ECU Motore (e ECT) (1KZ-TE, 3RZ-FE, 5VZ-FE) 8 - Terminale AC1 della ECU Motore (e ECT) (1KZ-TE, 3RZ-FE, 5VZ-FE) 7 - Massa (1KZ-T) 9 - Massa (3L, 1KZ-T, 3RZ-F) 2 - 10 9 - Massa 5 - Massa 5 - Massa 5 - Massa Costante Costante Costante Costante

Condizione

Condizione prescritta Continuit Continuit Minore di 1 V Minore di 1 V Tensione di batteria Circa 40 Circa 1,5 k a 25C Circa 3,8 Tensione di batteria Nessuna tensione Tensione di batteria

Commutatore accensione su START

Costante Costante Costante Interruttore A/C su ON Interruttore A/C su OFF Leva modo su DEF. (Parabrezza)

Se il funzionamento del circuito corrisponde a quanto prescritto, cercare di sostituire lamplificatore con uno nuovo di fabbrica. Se il funzionamento del circuito non corrisponde a quanto prescritto, controllare i circuiti collegati ad altri particolari.

Dal lato posteriore

(b) Collegare il connettore allamplificatore aria condizionata e contro l l a re il connettore del lato cablaggio agendo dal lato posteriore, come mostra la tabella seguente. Condizioni per il test: Commutatore di accensione su ON. C o m m u t a t o re del ventilatore su HI (velocit massima). Interruttore aria condizionata su ON. Leva di comando temperatura su MAX COOL (raffreddamento massimo). Manometri installati.

AC-78

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Amplificatore Aria Condizionata


Collegamento tester Condizione Pressione del liquido di raffreddamento 196 - 3140 kPa Pressione liquido di raffreddamento inferiore o superiore a 196 - 3140 kPa Condizione prescritta Tensione della batteria Nessuna tensione

1 - Massa 1 - Massa

Se il funzionamento del circuito corrisponde a quanto prescritto, cercare di sostituire lamplificatore con uno nuovo di fabbrica. Se il funzionamento del circuito non corrisponde a quanto prescritto, controllare i circuiti collegati ad altri particolari.
Lato Cablaggio

CONTROLLO SUL VEICOLO A/C Doppio:


CONTROLLARE IL CIRCUITO DELLAMPLIFICATORE DELLARIA CONDIZIONATA (a) Scollegare il connettore dallamplificatore e controllare il connettore sul lato del cablaggio, come mostra la seguente tabella. Condizioni per il test: Commutatore di accensione su ON. C o m m u t a t o re del ventilatore anteriore su HI (velocit massima). Commutatore del ventilatore raffreddamento posteriore su HI (velocit massima). Leva di comando temperatura su MAX COOL (raffreddamento massimo).

Collegamento tester 6 - Massa 8 - Terminale AC1 della ECU Motore (e ECT) (1KZ-TE, 3RZ-FE, 5VZ-FE) 10 - Terminale ACT della ECU Motore (e ECT) (1KZ-TE, 3RZ-FE, 5VZ-FE) 6 - Massa (3L, 1KZ-T) 8 - Massa (3RZ-F) 4 - 16 7 - 16 7 - 17 7 - 17 2 - Massa 2 - Massa 11 - Massa 11 - Massa 15 - Massa 15 - Massa 18 - Massa (1KZ-T)

Condizione Costante Costante Costante

Condizione prescritta Continuit Minore di 1 V Minore di 1 V

Costante Circa 40 Costante Circa 40 Costante Circa 1,5 k Costante Circa 1,5 k Leva comando temp. post. su COOL Circa 0 Leva comando temp. post. su OFF Circa 3 k Comando raffredd. post. su ON Minore di 4 V Comando raffredd. post. su OFF Nessuna tensione Interruttore A/C ant. su ON Tensione di batteria Interruttore A/C ant. su OFF Nessuna tensione Commutatore di accensione su ON Tensione di batteria Commutatore di accensione su OFF Nessuna tensione Commutatore di accensione su START Tensione di batteria

Se il funzionamento del circuito corrisponde a quanto prescritto, cercare di sostituire lamplificatore con uno nuovo di fabbrica. Se il funzionamento del circuito non corrisponde a quanto prescritto, controllare i circuiti collegati ad altri particolari.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Amplificatore Aria Condizionata

AC-79

Dal lato posteriore

(b) Collegare il connettore allamplificatore aria condizionata e contro l l a re il connettore del lato cablaggio agendo dal lato posteriore, come mostra la tabella seguente. Condizioni per il test: Commutatore di accensione su ON. C o m m u t a t o re del ventilatore anteriore su HI (velocit massima). Interruttore aria condizionata su ON. Interruttore del ventilatore posteriore su ON. Commutatore del ventilatore posteriore su HI (velocit massima). Leva di comando temperatura su MAX COOL (raffreddamento massimo). Manometri installati.
Condizione Pressione del liquido di raffreddamento 196-3140 kPa Pressione liquido di raffreddamento inferiore o superiore a 196 - 3140 kPa Interruttore raffreddamento posteriore su ON Interruttore raffreddamento posteriore su OFF Condizione prescritta Tensione della batteria Nessuna tensione Tensione di batteria Nessuna tensione

Collegamento tester 13 - Massa 13 - Massa 8 - Massa 8 - Massa

Se il funzionamento del circuito corrisponde a quanto prescritto, cercare di sostituire lamplificatore con uno nuovo di fabbrica. Se il funzionamento del circuito non corrisponde a quanto prescritto, controllare i circuiti collegati ad altri particolari.

RIMOZIONE DELLAMPLIFICATORE DELLARIA CONDIZIONATA (A/C)


1. 2. RIMUOVERE IL CASSETTO PORTAOGGETTI (Vedere pagina BO-55) RIMUOVERE LAMPLIFICATORE DELLARIA CONDIZIONATA (a) Scollegare il connettore dallamplificatore. (b) Rimuovere il coperchio dellamplificatore. (c) Rimuovere lamplificatore dal gruppo di raff re d d amento.

INSTALLAZIONE DELLAMPLIFICATORE DELLARIA CONDIZIONATA


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

AC-80

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Gruppo di Comando Aria Condizionata

GRUPPO DI COMANDO ARIA CONDIZIONATA


CONTROLLO SUL VEICOLO
CONTROLLARE LE LEVE DI COMANDO DELLARIA CONDIZIONATA Spostare le leve di comando verso destra e sinistra e controllare la rigidezza e il vincolo in tutte le posizioni assunte dalle leve.

RIMOZIONE DEL GRUPPO DI COMANDO DELLARIA CONDIZIONATA


1. RIMUOVERE QUESTI PARTICOLARI (a) Cassetto portaoggetti. (Vedere pagina BO-55) (b) Pannello battitacco porta anteriore lato guida (Vedere pagina BO-55) (c) Pannello inferiore laterale lato guida (Vedere pagina BO-55) (d) Pannello di rivestimento centrale No.1 del cruscotto. (Vedere pagina BO-55) (e) Condotto No.4 del riscaldamento (Vedere pagina BO-55) (f) Pannello di rivestimento inferiore quadro strumenti (Vedere pagina BO-55) (g) Condotto No.1 del riscaldamento (Vedere pagina BO-55) SCOLLEGARE I CAVI DI COMANDO DELLARIA CONDIZIONATA

2.

Cavo di comando rubinetto dellacqua Cavo di comando aria in ingresso

Cavo di comando modo di funzionamento Cavo di comando miscelazione aria

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Gruppo di Comando Aria Condizionata 3.

AC-81

RIMUOVERE IL GRUPPO DI COMANDO DELLARIA CONDIZIONATA Rimuovere le 4 viti e il gruppo di comando dellaria condizionata e quindi scollegare il connettore.

CONTROLLO DEL GRUPPO DI COMANDO DELLARIA CONDIZIONATA


1. CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DELLA SPIA DI SEGNALAZIONE A/C (a) Collegare il cavo positivo (+) dalla batteria al terminale 2 e quello negativo (-) al terminale 1 del connettore precedentemente rimosso. (b) Premere il pulsante dellaria condizionata e controllare che la lampadina spia si accenda. Se il funzionamento non corrisponde a quanto prescritto, sostituire linterruttore. CONTROLLARE LOSCURAMENTO DELLA SPIA DI SEGNALAZIONE (a) Collegare il cavo positivo (+) dalla batteria al terminale 2 e quello negativo (-) al terminale 1, mentre si preme linterruttore. (b) Collegare il cavo positivo (+) della batteria al terminale 4 e controllare che la lampadina spia si illumini debolmente. Se il funzionamento non corrisponde a quanto prescritto, sostituire linterruttore. CONTROLLARE LA CONTINUIT DELLINTERRUTTORE DELLARIA CONDIZIONATA
Collegamento tester 2-5 3-4 Condizioni prescritte Nessuna continuit Continuit Continuit su OFF su ON Circuito di illuminazione

2.

3.

Condizione/Circuito

Continuit dellinterruttore: Se le prove di continuit non dovessero dare i risultati prescritti, sostituire linterruttore. Circuito di illuminazione: Se le prove di continuit non dovessero dare i risultati prescritti, sostituire la lampadina. 4. CONTROLLARE LA CONTINUIT DEL COMMUTATORE DI COMANDO DEL VENTILATORE
Collegamento tester 1-8 1-6-8 1-5-8 1-4-8 2-3 Condizioni prescritte Nessuna continuit Continuit Continuit Continuit Continuit Continuit

Condizione/Circuito su OFF su LO su M1 su M2 su HI Circuito di illuminazione

Se le prove di continuit non corrispondono a quanto prescritto, sostituire linterruttore.

AC-82

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Gruppo di Comando Aria Condizionata

RIMOZIONE DELLINTERRUTTORE DELLARIA CONDIZIONATA


1. RIMUOVERE LINTERRUTTORE DI ARIA CONDIZIONATA Sganciare il fermo ed estrarre linterruttore dellaria condizionata (A/C).

INSTALLAZIONE DELLINTERRUTTORE DELLARIA CONDIZIONATA (A/C)


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

INSTALLAZIONE DEL GRUPPO DI COMANDO DELLARIA CONDIZIONATA


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione. NOTA BENE: Se fosse necessario procedere alla regolazione dei cavi, fare riferimento al paragrafo REGOLAZIONE DEI CAVI DI COMANDO DELLA/C

REGOLAZIONE DEI CAVI DI COMANDO DELLA/C


1. POSIZIONARE LE LEVE E LE MANOPOLE DI COMANDO DEL GRUPPO DELLARIA CONDIZIONATA NELLE SEGUENTI CONDIZIONI: (a) Leva di comando dellaria in ingresso su FRESH (b) Manopola di comando modo di funzionamento su FACE (VISO). (c) Manopola di controllo della temperatura su COOL (FREDDO). REGOLARE IL CAVO DI CONTROLLO DELLARIA IN INGRESSO Posizionare lo sportello dellaria in ingresso nella condizione corrispondente alla posizione FRESH (ARIA DALLESTERNO) e installare il cavo di comando. Bloccare il tutto utilizzando lapposito fermaglio di chiusura.

Modelli con Guida a sinistra

2.

Fermaglio di chiusura

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Gruppo di Comando Aria Condizionata

AC-83

3.

REGOLARE IL CAVO DI COMANDO DEGLI SPORTELLI DI SELEZIONE DEL MODO DI FUNZIONAMENTO DELLA VENTILAZIONE Disporre gli sportelli di ingresso dellaria in posizione FACE (VISO), installare il cavo di comando e bloccare il fermaglio di chiusura.

4.

REGOLARE IL CAVO DI COMANDO DEGLI SPORTELLI DI MISCELAZIONE DELLARIA Disporre gli sportelli di miscelazione dellaria in posizione COOL (FREDDO), installare il cavo di comando e bloccare il fermaglio di chiusura.

5.

REGOLARE IL CAVO DI COMANDO DEL RUBINETTO DELLACQUA D i s p o rre il rubinetto dellacqua in posizione COOL (FREDDO), installare il cavo di comando e bloccare il fermaglio di chiusura.

AC-84

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Pannello di Comando Raffreddamento Posteriore

PANNELLO DI COMANDO RAFFREDDAMENTO POSTERIORE


RIMOZIONE DEL PANNELLO DI COMANDO RAFFREDDAMENTO POSTERIORE
1. RIMUOVERE IL PANNELLO DI COMANDO RAFFREDDAMENTO POSTERIORE Sganciare i 6 fermagli e tirare verso lesterno il pannello; poi scollegare il connettore. RIMUOVERE IL PANNELLO DI COMANDO DEL GRUPPO DI RAFFREDDAMENTO POSTERIORE (a) Rimuovere le viti che fissano la staffa del connettore. (b) Rimuovere le manopole di comando del gruppo di raffreddamento. (c) Sganciare i 4 fermagli ed estrarre il pannello di controllo del gruppo di raffreddamento posteriore

2.

CONTROLLO DEL PANNELLO DI COMANDO RAFFREDDAMENTO POSTERIORE


1. CONTROLLO DELLILLUMINAZIONE DEL PANNELLO Collegare il cavo positivo (+) di una batteria al terminale 1 e quello negativo (-) al terminale 2 del connettore; controllare poi che la luce di illuminazione si accenda. Se lilluminazione non dovesse attivarsi, procedere alla sostituzione del pannello.

2.

CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DELLINTERRUTTORE DI RAFFREDDAMENTO POSTERIORE. Funzionamento della spia di segnalazione: (a) Collegare il cavo positivo (+) di una batteria al terminale 7 e quello negativo (-) al terminale 8 del connettore; controllare poi che la spia di segnalazione si accenda quando il pulsante viene premuto. Se il funzionamento non dovesse essere conforme a quanto prescritto, procedere alla sostituzione del pannello. (b) Collegare il cavo positivo (+) di una batteria al terminale 7 e quello negativo (-) al terminale 8 del connettore; premere quindi il pulsante. (c) Collegare il cavo positivo (+) di una batteria al terminale 1 e controllare che la spia di segnalazione si accenda con intensit ridotta. Se il funzionamento non dovesse essere conforme a quanto prescritto, procedere alla sostituzione del pannello.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Pannello di Comando Raffreddamento Posteriore Continuit:


Posizione commutatore Collegamento tester su OFF su ON 8 - 11

AC-85

Condizione prescritta Nessuna continuit Continuit

Se le prove di continuit non corrispondono a quanto prescritto, sostituire il pannello.

3.

CONTROLLARE LA CONTINUIT DEL COMMUTATORE DI COMANDO DEL VENTILATORE


Condizione prescritta Nessuna continuit Continuit Continuit Continuit

Posizione commutatore Collegamento tester su LO su M1 su M2 su HI 6 - 10 10 - 12 9 - 10

Se le prove di continuit non corrispondono a quanto prescritto, sostituire il pannello. 4. CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DELLINTERRUTTORE DI CONTROLLO DELLA TEMPERATURA (a) Controllare che non vi sia continuit tra i terminali 3 e 4, quando la leva viene posta sulla posizione OFF. (b) Controllare che la resistenza tra i terminali 3 e 4 diminuisce da circa 3 k a 0 , quando la leva viene spostata verso la posizione FREDDO Se le prove di resistenza non dovessero dare i risultati prescritti, procedere alla sostituzione del pannello

Verso FREDDO

INSTALLAZIONE DEL PANNELLO DI COMANDO RAFFREDDAMENTO POSTERIORE


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

AC-86

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Interruttore Raffreddamento Posteriore

INTERRUTTORE RAFFREDDAMENTO POSTERIORE


RIMOZIONE DELLINTERRUTTORE RAFFREDDAMENTO POSTERIORE
RIMUOVERE LINTERRUTTORE Usando un giravite, rimuovere linterruttore; successivamente scollegare il connettore. NOTA BENE PER LA RIMOZIONE: Avvolgere la punta del giravite con del nastro prima delluso.

CONTROLLO DELLINTERRUTTORE RAFFREDDAMENTO POSTERIORE


1. CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DELLA SPIA DI SEGNALAZIONE (a) Collegare il cavo positivo (+) di una batteria al terminale 2 e quello negativo (-) al terminale 5 del connettore; controllare poi che la spia di segnalazione si accenda quando il pulsante viene premuto.

(b) Collegare il cavo positivo (+) di una batteria al terminale 2 e quello negativo (-) al terminale 5 del connettore; premere quindi il pulsante. (c) Collegare il cavo positivo (+) di una batteria al terminale 1 e controllare che la spia di segnalazione si accenda con intensit ridotta. Se il funzionamento non dovesse essere conforme a quanto prescritto, procedere alla sostituzione del pannello.

Condizione/Circuito su ON su OFF Circuito di illuminazione

Collegamento tester 4-5 5-6 1-2

Condizione prescritta Continuit Continuit Continuit

2.

CONTROLLARE LA CONTINUIT DELLINTERRUTTORE DI ARIA CONDIZIONATA Continuit dellinterruttore: Se le prove di continuit non dovessero dare i risultati prescritti, sostituire linterruttore. Circuito di illuminazione: Se le prove di continuit non dovessero dare i risultati prescritti, sostituire la lampadina.

INSTALLAZIONE DELLINTERRUTTORE DI RAFFREDDAMENTO POSTERIORE


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Gruppo Comando Riscaldamento Posteriore

AC-87

GRUPPO COMANDO RISCALDAMENTO POSTERIORE


RIMOZIONE DEL GRUPPO COMANDO RISCALDAMENTO POSTERIORE
1. RIMUOVERE IL PANNELLO DELLA CONSOLLE POSTERIORE (a) Estrarre la manopola di controllo del riscaldamento. (b) Sganciare i 6 fermagli ed estrarre il pannello posteriore, quindi scollegare i connettori. RIMUOVERE IL VANO PORTAOGGETTI POSTERIORE (Vedere pagina BO-55) RIMUOVERE IL GRUPPO DI COMANDO DEL RISCALDAMENTO POSTERIORE (a) Scollegare il cavo di comando del riscaldamento dal gruppo di comando del riscaldamento. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Per la cor retta installazione del cavo di comando, fare riferimento al paragrafo REGOLAZIONE DEL CAVO DI COMANDO DEL RISCALDAMENTO. (b) Rimuovere le 2 viti e rimuovere il gruppo del cavo di controllo del riscaldamento.

2. 3.

INSTALLAZIONE DEL GRUPPO COMANDO RISCALDAMENTO POSTERIORE


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione. NOTA BENE: Se fosse necessario regolare il cavo di comando, fare riferimento al paragrafo REGOLAZIONE DEL CAVO DI COMANDO DEL RISCALDAMENTO.

REGOLAZIONE DEL CAVO DI COMANDO DEL RISCALDAMENTO


1.
Caldo

POSIZIONARE LA LEVA DI COMANDO DELLA MISCELAZIONE DELLARIA IN POSIZIONE WARM (CALDO) REGOLARE IL CAVO DI COMANDO DEL RISCALDAMENTO POSTERIORE Portare la leva di comando del riscaldamento posteriore su WARM (CALDO) e installare il cavo di comando fissandolo in posizione con il fermaglio di chiusura.

2.

AC-88

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Interruttore di Comando Velocit Ventilatore Posteriore

INTERRUTTORE DI COMANDO VELOCIT VENTILATORE POSTERIORE


RIMOZIONE DELLINTERRUTTORE DI COMANDO VELOCIT VENTILATORE POSTERIORE
RIMOZIONE DELLINTERRUTTORE Usando un giravite, estrarre dalla sede linterruttore e poi scollegare il connettore. NOTA BENE PER LA RIMOZIONE: Av v o l g e re la lama del giravite con del nastro adesivo.

CONTROLLO DELLINTERRUTTORE DI COMANDO VELOCIT VENTILATORE POSTERIORE


Posizione commutatore Collegamento tester su LO su HI 1-2 1-2 Condizione prescritta Nessuna continuit Continuit

Se le prove di continuit non dovessero dare i risultati prescritti, sostituire linterruttore.

INSTALLAZIONE DELLINTERRUTTORE DI COMANDO VELOCIT VENTILATORE POSTERIORE


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Interruttore Riscaldamento Posteriore

AC-89

INTERRUTTORE RISCALDAMENTO POSTERIORE


RIMOZIONE DELLINTERRUTTORE DI RISCALDAMENTO POSTERIORE
RIMOZIONE DELLINTERRUTTORE Usando un giravite, estrarre dalla sede linterruttore e poi scollegare il connettore. NOTA BENE PER LA RIMOZIONE: Av v o l g e re la lama del giravite con del nastro adesivo.

CONTROLLO DELLINTERRUTTORE DI RISCALDAMENTO POSTERIORE


1. CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DELLA SPIA DI SEGNALAZIONE DEL RISCALDAMENTO POSTERIORE Collegare il cavo positivo (+) di una batteria al terminale 1 e quello negativo (-) al terminale 5 del connettore; controllare poi che la spia di segnalazione si accenda. Se il funzionamento non dovesse essere conforme a quanto prescritto, procedere alla sostituzione dellinterruttore. CONTROLLARE LA CONTINUIT DELLINTERRUTTORE DI RISCALDAMENTO POSTERIORE
Collegamento tester 3-4 4-5 2-6 Condizione prescritta Continuit Continuit Continuit

2.

Condizione/Circuito su OFF su ON Circuito di illuminazione

Continuit dellinterruttore: Se le prove di continuit non dovessero dare i risultati prescritti, sostituire linterruttore. Circuito di illuminazione: Se le prove di continuit non dovessero dare i risultati prescritti, sostituire la lampadina.

INSTALLAZIONE DELLINTERRUTTORE DI RISCALDAMENTO POSTERIORE


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

AC-90

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Specifiche di Manutenzione

SPECIFICHE DI MANUTENZIONE
DATI TECNICI

Volume ricarica refrigerante

A/C singolo A/C doppio

700 50 g 950 50 g

Tensione cinghia di comando (applicando una forza di 9,8 N) 3L Cinghia nuova Cinghia usata 1KZ - T, 1KZ - TE Cinghia nuova Cinghia usata 3RZ - F, 3RZ - FE Cinghia nuova Cinghia usata 5VZ - FE Cinghia nuova Cinghia usata Tensione cinghia di comando 3L Cinghia nuova Cinghia usata 1KZ - T, 1KZ - TE Cinghia nuova Cinghia usata 3RZ - F, 3RZ - FE Cinghia nuova Cinghia usata 5VZ - FE Cinghia nuova Cinghia usata Velocit di minimo 3L Frizione magnetica innestata Frizione magnetica libera 1KZ - T, 1KZ - TE Frizione magnetica innestata Frizione magnetica libera 3RZ - F, 3RZ - FE Frizione magnetica innestata Frizione magnetica libera 5VZ - FE Frizione magnetica innestata Frizione magnetica libera Gioco frizione magnetica

13,0 - 17,0 mm 17,0 - 21,0 mm 13,0 - 15,0 mm 15,0 - 21,0 mm 10,0 - 13,0 mm 13,0 - 18,0 mm 3,5 - 5,0 mm 5,0 - 7,0 mm 441 - 444 N 264 - 441 N 372 - 608 N 196 - 392 N 598 - 823 N 353 - 530 N 519 - 755 N 196 - 392 N 700 50 g/min 950 50 g/min 700 50 g/min 950 50 g/min 700 50 g/min 900 50 g/min 700 50 g/min 850 50 g/min 0,5 0,15 mm

SISTEMA ARIA CONDIZIONATA Specifiche di Manutenzione

AC-91

COPPIE DI SERRAGGIO

Componente Compressore x Staffa compressore Staffa compressore x Motore Puleggia di rinvio x Staffa compressore Compressore x Flessibile di scarico Compressore x Flessibile di aspirazione Condensatore x Flessibile di scarico Condensatore x Tubo del liquido Ricevitore x Tubo del liquido Unit anteriore di raffreddamento x Tubo del liquido Unit anteriore di raffreddamento x Tubo di aspirazione Evaporatore anteriore x Valvola di espansione Unit posteriore di raffreddamento x Tubo del liquido Unit posteriore di raffreddamento x Tubo di aspirazione Evaporatore posteriore x Valvola di espansione posteriore Piastra di pressione x Compressore Valvola di scarico di servizio x Blocco cilindri Coperchio anteriore x Blocco cilindri Tubazioni del liquido (Giunto tra componenti) Tubazioni del liquido (Giunto tra tubi) Tubazioni di aspirazione (Giunto tra componenti) Tubazioni di aspirazione (Giunto tra tubi) Pompa servosterzo x Motore

Nm 25 47 39 10 10 10 10 5,4 14 32 5,4 10 10 5,4 13,2 25 25 10 14 10 32 43

kg-cm 250 475 400 100 100 100 100 55 140 330 55 100 100 55 135 250 250 100 140 100 330 440

PR-1

ALBERO DI TRASMISSIONE
PRECAUZIONI ....................................................................................... PREPARAZIONE .................................................................................... RICERCA GUASTI .................................................................................. ALBERO DI TRASMISSIONE ................................................................ SPECIFICHE DI MANUTENZIONE ........................................................ PR-2 PR-2 PR-2 PR-3 PR-8

PR-2

ALBERO DI TRASMISSIONE Precauzioni, Preparazione, Ricerca Guasti

PRECAUZIONI
Fare attenzione a non serrare troppo, con la morsa, lalbero di trasmissione in quanto lo stesso potrebbe danneggiarsi.

PREPARAZIONE
SST (ATTREZZI SPECIALI DI MANUTENZIONE)
0933225010 Estrattore e Battitoio per cuscinetto Giunto universale Sostituzione del Cuscinetto del portasatelliti

EQUIPAGGIAMENTI
Chiave dinamometrica Comparatore

RICERCA GUASTI
Per la ricerca dei guasti far riferimento alla seguente tabella. i numeri indicano la priorit della causa che potrebbe aver determinato il guasto in essere. Controllare nellordine, ciascuna parte. Se necessario, procedere alla sostituzione del particolare interessato.

Vedi pagina

Denominazione componente

Inconveniente

Rumorosit Vibrazione

1 2 3 1

ALBERO DI TRASMISSIONE Albero di Trasmissione

PR-3

ALBERO DI TRASMISSIONE
COMPONENTI

Albero di trasmissione anteriore Giunto telescopico Cuscinetto della crociera Anello elastico

74 (750)

74 (750)

Giunto flangiato

Giunto flangiato

Testina di ingrassaggio Parapolvere Albero di trasmissione anteriore

Testina di ingrassaggio

Testina di ingrassaggio

Albero di trasmissione posteriore Cuscinetto della crociera Anello elastico Giunto telescopico Giunto flangiato Testina di ingrassaggio Giunto flangiato Parapolvere Testina di ingrassaggio 74 (750)

74 (750)

Albero di trasmissione posteriore

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

Albero di trasmissione anteriore

RIMOZIONE DELLALBERO DI TRASMISSIONE


1. SCOLLEGAMENTO DELLALBERO DI TRASMISSIONE DAL TRANSFER (a) Porre dei segni di riferimento sulla flangia dellalbero di trasmissione e sul transfer. (b) Rimuovere i quattro dadi e le rondelle. Coppia di serraggio: 750 kg-cm (74 Nm)

Segni di riferimento

PR-4

ALBERO DI TRASMISSIONE Albero di Trasmissione 2. SCOLLEGARE LALBERO DI TRASMISSIONE ANTERIORE DAL DIFFERENZIALE (a) Disporre dei contrassegni sulla flangia dellalbero di trasmissione e sul differenziale. (b) Rimuovere i quattro dadi, le viti e le rondelle. Coppia di serraggio: 750 kg-cm (74 Nm) (c) Rimuovere lalbero di trasmissione anteriore. SCOLLEGARE LALBERO DI TRASMISSIONE POSTERIORE DAL TRANSFER (a) Disporre dei contrassegni sulla flangia dellalbero di trasmissione e sul transfer. (b) Rimuovere i quattro dadi, le viti e le rondelle. Coppia di serraggio: 750 kg-cm (74 Nm) SCOLLEGARE LALBERO DI TRASMISSIONE POSTERIORE DAL DIFFERENZIALE (a) Disporre dei contrassegni sulla flangia dellalbero di trasmissione e sul differenziale. (b) Rimuovere i quattro dadi, le viti e le rondelle. Coppia di serraggio: 750 kg-cm (74 Nm) (c) Rimuovere lalbero di trasmissione posteriore.

3.

4.

CONTROLLO DELLALBERO DI TRASMISSIONE


1. CONTROLLARE CHE SUGLI ALBERI DI TRASMISSIONE ANTERIORE E POSTERIORE NON VI SIANO SEGNI DI EVENTUALI DANNEGGIAMENTI E CHE NON PRESENTINO ECCENTRICIT Con un comparatore controllare leccentricit degli alberi. Errore massimo di eccentricit: 0,8 mm Se leccentricit dellalbero maggiore del valore massimo prescritto, procedere alla sostituzione dellalbero. CONTROLLARE IL CUSCINETTO DELLA CROCIERA Controllare lo stato di usura e la presenza di eventuali danneggiamenti dei cuscinetti. Controllare il gioco assiale dei cuscinetti ruotando il giunto e tenendo contemporaneamente ben fermo lalbero. Gioco assiale massimo cuscinetto: 0,05 mm Se necessario, sostituire il cuscinetto.

2.

SCOMPOSIZIONE DELLALBERO DI TRASMISSIONE


1. RIMUOVERE IL GIUNTO TELESCOPICO DELLALBERO DI TRASMISSIONE (a) Disporre dei contrassegni sul giunto telescopico e sullalbero di trasmissione. (b) Estrarre il manicotto a forcella dallalbero.

ALBERO DI TRASMISSIONE Albero di Trasmissione 2.

PR-5

RIMUOVERE IL CUSCINETTO DELLA CROCIERA (a) Disporre dei contrassegni sul manicotto a forcella e sulla flangia.

(b) Con una barra di ottone e un martello battere leggermente sulle piste esterne del cuscinetto. (c) Con due giraviti rimuovere i quattro anelli elastici dalle scanalature.

(d) Con lattrezzo SST estrarre il cuscinetto dalla flangia. SST 09332-25010 NOTA BENE: Sollevare ad unaltezza sufficiente il particolare indicato dalla lettere A in modo che esso non entri in contatto con il cuscinetto.

(e) Fissare la pista esterna del cuscinetto in una morsa e battere sulla flangia con un martello, facendo in modo che possa essere cos estratta. NOTA BENE: Rimuovere il cuscinetto del lato opposto con la stessa procedura.

(f) Installare le due piste esterne rimosse sulla crociera. (g) Con lattrezzo SST estrarre il cuscinetto dal manicotto. SST 09332-25010 (h) Fissare la pista esterna del cuscinetto in una morsa e battere sul giunto con un martello, eseguire loperazione al fine di estrarre il componente. NOTA BENE: Rimuovere il cuscinetto del lato opposto utilizzando la stessa procedura.

PR-6

ALBERO DI TRASMISSIONE Albero di Trasmissione

RICOMPOSIZIONE DELLALBERO DI TRASMISSIONE


NOTA BENE: In caso di sostituzione della crociera, assicurarsi che il foro del gruppo costituito dalla testina di ingrassaggio sia rivolto nella direzione mostrata nella figura.
DIREZIONE DI INSTALLAZIONE DELLA TESTINA DI INGRASSAGGIO DELLA CROCIERA PER LALBERO DI TRASMISSIONE ANTERIORE

La figura a sinistra mostra le posizioni di installazione delle testine di ingrassaggio, cos come appaiono viste dalla parte posteriore del complessivo.

DIREZIONE DI INSTALLAZIONE DELLA TESTINA DI INGRASSAGGIO DELLA CROCIERA PER LALBERO DI TRASMISSIONE POSTERIORE La figura a sinistra mostra le posizioni di installazione delle testine di ingrassaggio, cos come appaiono viste dalla parte posteriore del complessivo.

1.
Colore Segno di trapanatura Giunto Segno di trapanatura

SELEZIONARE IL CUSCINETTO DELLA CROCIERA Selezionare il cuscinetto in relazione della presenza o meno di un segno di trapanatura sulla superficie sezionata del manicotto.
Giunto Con segno di trapanatura Senza segno di trapanatura Cuscinetto Con punto di colore (Rosso) Senza punto di colore

Coperchio del cuscinetto

ALBERO DI TRASMISSIONE Albero di Trasmissione 2.

PR-7

INSTALLARE IL CUSCINETTO DELLA CROCIERA (a) Applicare del grasso multiuso su una nuova crociera e sui cuscinetti. AVVERTENZA: Non applicare una quantit eccessiva di grasso. (b) Allineare i contrassegni sul giunto e sulla flangia.

(c) Adattare la crociera sul giunto. (d) Con lattrezzo SST installare i cuscinetti sulla crociera. SST 09332-25010

(e) Con lattrezzo SST regolare entrambi i cuscinetti in modo che le scanalature degli anelli elastici siano disposti in modo da presentare la larghezza massima ed uguale per tutti.

(f) Installare due nuovi anelli elastici di uguale spessore che permettano un gioco assiale di 0-0,05 mm. NOTA BENE: Non riutilizzare gli anelli elastici. Spessore dellanello elastico
Colore Marrone Blu Contrassegno 1 2 3 6 7 8 Spessore mm 2,100 2,150 2,150 2,200 2,200 2,250 2,250 2,300 2,300 2,350 2,350 2,400 2,400 2,450 2,450 2,500

PR-8

ALBERO DI TRASMISSIONE Albero di Trasmissione (g) Con un martello battere sul giunto fino a che non vi sia pi alcun gioco tra la pista esterna del cuscinetto e lanello elastico. (h) Controllare che il cuscinetto della crociera scorra facilmente. (i) Controllare il gioco assiale del cuscinetto della crociera. Gioco assiale massimo del cuscinetto: 0,05 mm NOTA BENE: I n s t a l l a re un nuovo cuscinetto della crociera sul lato della flangia operando secondo la procedura descritta in precedenza. 3. INSERIRE IL GIUNTO TELESCOPICO NELLALBERO DI TRASMISSIONE (a) Applicare del grasso multiuso sulle scanalature dellalbero di trasmissione e sulla superficie del giunto telescopico. (b) Allineare i contrassegni presenti sullalbero di trasmissione con quelli del giunto telescopico. (c) Installare lalbero di trasmissione nel giunto telescopico.

INSTALLAZIONE DELLALBERO DI TRASMISSIONE


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione. NOTA BENE: Dopo aver eseguito linstallazione, iniettare del grasso multiuso in tutti gli ingrassatori; utilizzare a tale scopo una apposita pistola. Iniettare grasso fino a quando il grasso inizia a fuoriuscire lungo il paraolio.

SPECIFICHE DI MANUTENZIONE
DATI TECNICI
Eccentricit albero di trasmissione Gioco assiale cuscinetto crociera Spessore anello elastico Max. Max. Colore Marrone Blu 0,8 mm 0,05 mm 2,100 2,150 mm 2,150 2,200 mm 2,200 2,250 mm 2,250 2,300 mm 2,300 2,350 mm 2,350 2,400 mm 2,400 2,450 mm 2,450 2,500 mm

Contrassegno 1 2 3 6 7 8

COPPIE PRESCRITTE
Particolare serrato Albero di trasmissione anteriore x Differenziale anteriore Albero di trasmissione anteriore x Transfer Albero di trasmissione posteriore x Differenziale posteriore Albero di trasmissione posteriore x Transfer Nm 74 74 74 74 kg-cm 750 750 750 750

TRASMISSIONE AUTOMATICA

RM517 FUNZIONAMENTO PRECAUZIONI PREPARAZIONE RIPARAZIONE SUL VEICOLO RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL GRUPPO RICERCA GUASTI SPECIFICHE DI MANUTENZIONE COMPLESSIVO CORPO VALVOLE (1KZ-TE) ARPIONISMO DI BLOCCAGGIO PER LO STAZIONAMENTO AT-2 AT-3 AT-3 AT-4 AT-9 AT-19 AT-89

RM702

AT-1 AT-5

AT-2

TRASMISSIONE AUTOMATICA Funzionamento

FUNZIONAMENTO

Frizione diretta O/D (C0)

2 Freno di costa (B1) Frizione in avanti (C1) Frizione diretta (C2)

Freno di retromarcia e di 1a (B3) Portasatelliti del gruppo epicicloidale post. Corona gruppo epicicloidale post. Freno di 2a (B2)

Freno O/D (B0)

Albero di ingresso O/D

Frizione a una Albero di uscita via No.1 (F2) Ingranaggio solare del gruppo Portasatelliti del Corona gruppo epicicloidale posteriore & anteriore gruppo epicicloidale epicicloidale anteriore Frizione a una via O/D Portasatelliti del gruppo O/D (F0) epicicloidale anteriore Frizione a una via Ingranaggio solare del gruppo No.2 (F2) epicicloidale O/D Albero di ingresso .... In funzione

Corona gruppo epicicloidale O/D

Posizione leva Marce P R N

Posizione Marcia Stazionamento Retromarcia Neutro Prima marcia Seconda marcia Terza marcia Overdrive (O/D) Prima marcia

C0

C1

C2

B0

B1

B2

B3

F0

F1

F2

Seconda marcia *1 Terza marcia Prima marcia *2 Seconda marcia

*1 Cambio in marcia a scalare solo in posizione 2 e in 3a marcia nessun cambio di marcia a salire. *2 Cambio in marcia a scalare solo in posizione L e in 2a marcia nessun cambio di marcia a salire.

TRASMISSIONE AUTOMATICA Precauzioni, Preparazione

AT-3

PRECAUZIONI
Quando si utilizzano delle guarnizioni di tipo FIPG, si devono osservare le seguenti precauzioni: Usare un rasoio ben affilato oppure un raschietto per guarnizioni; rimuovere dalle superfici dove andranno rimesse le guarnizioni fluide da modellare, tutto il materiale relativo alle vecchie guarnizioni (FIPG). Pulire con cura tutti i componenti al fine di rimuovere qualsiasi traccia del vecchio materiale sigillante. Pulire entrambe le superfici da unire tra di loro usando un solvente che non lasci residui. Applicare il sigillante per una larghezza di 1 mm lungo tutta la superficie da unire. Le due parti devono essere unite entro un periodo di tempo di 10 minuti dal momento dellapplicazione del sigillante. In caso contrario il sigillante liquido modellabile sul posto (FIPG) deve essere rimosso e deve essere eseguita una nuova applicazione. Se il veicolo equipaggiato con un sistema di comunicazione mobile, fare riferimento alle precauzioni presenti nella sezione IN.

PREPARAZIONE
SST (ATTREZZI SPECIALI DI MANUTENZIONE)
0903200100 Taglierino sigillante Coppa olio

0935030020

Serie attrezzi per cambi automatici Toyota

(0935132010)

Attrezzo per collaudo frizioni unidirezionali

(0935132020)

Fermo per statore

0984318020

Cavetto per controllo diagnostico

0999200094

Manometro per olio cambi automatici

Pressione di linea

ATTREZZI RACCOMANDATI
0904000010 Serie Chiavi esagonali

0908200040

Tester elettrico Toyota

AT-4

TRASMISSIONE AUTOMATICA Preparazione, Riparazione sul Veicolo

EQUIPAGGIAMENTO
Riga Calibro a corsoio Comparatore o comparatore con base magnetica Chiave esagonale (12 mm) Chiave dinamometrica Controllo installazione convertitore di coppia Controllo installazione convertitore di coppia Misurazione eccentricit disco di comando

LUBRIFICANTE
Voce Olio per cambio automatico Primo riempimento Alla sostituzione 10,1 litri 2,0 litri Capacit Classificazione ATF-D -II oppure DEXRON III (DEXRON II)

SSM (MATERIALI SPECIALI DI MANUTENZIONE)


0882600090 Sigillante per guarnizioni 1281, THREE BOND 1281 od equivalente (FIPG) Coppa olio

RIPARAZIONE SUL VEICOLO


SOSTITUZIONE DEL SENSORE VELOCIT NO.2
1. 2. SCOLLEGARE IL CONNETTORE DEL SENSORE VELOCIT NO.2 RIMUOVERE IL SENSORE DI VELOCIT NO.2 (a) Rimuovere la vite e il sensore di velocit No.2. (b) Rimuovere lanello O-Ring dal sensore velocit No.2. INSTALLARE IL SENSORE VELOCIT NO.2 (a) Rivestire un nuovo anello O-Ring con olio per cambi automatici e installarlo sul sensore di velocit No.2. (b) Installare il sensore di velocit No.2 sulladattatore del transfer e serrare la vite. Coppia di serraggio: 55 kg-cm (5,4 Nm) COLLEGARE IL CONNETTORE DEL SENSORE VELOCIT NO.2

3.

4.

TRASMISSIONE AUTOMATICA Riparazione sul Veicolo

AT-5

SOSTITUZIONE DEL SENSORE TEMPERATURA OLIO PER CAMBI AUTOMATICI


1. 2. SCOLLEGARE IL CONNETTORE DEL SENSORE DELLA TEMPERATURA OLIO PER CAMBI AUTOMATICI 3RZ-FE, 5VZ-FE: SCOLLEGARE IL CONDOTTO DELLO SCAMBIATORE DI CALORE OLIO (a) Rimuovere le tre viti e le fascette del condotto. (b) Scollegare il condotto dello scambiatore anteriore. (c) Allentare il gomito. RIMUOVERE IL SENSORE TEMPERATURA OLIO PER CAMBI AUTOMATICI (a) Rimuovere il sensore. (b) Rimuovere lanello O-Ring dal sensore. INSTALLARE IL SENSORE TEMPERATURA OLIO PER CAMBI AUTOMATICI (a) Rivestire un nuovo anello O-Ring con olio per cambi automatici e installarlo sul sensore. (b) Installare il sensore. Coppia di serraggio: 150 kg-cm (15 Nm) 3RZ-FE, 5VZ-FE: COLLEGARE IL CONDOTTO DELLO SCAMBIATORE DI CALORE OLIO (a) Serrare il gomito. Coppia di serraggio: 300 kg-cm (29 Nm) (b) Collegare il condotto dello scambiatore anteriore. Coppia di serraggio: 350 kg-cm (34 Nm) (c) Installare le tre fascette e viti del condotto dello scambiatore di calore olio. Coppia di serraggio: testa vite 10 mm: 51 kg-cm (5,0 Nm) testa vite 12 mm: 120 kg-cm (12 Nm) COLLEGARE IL CONNETTORE DEL SENSORE TEMPERATURA OLIO PER CAMBI AUTOMATICI AVVERTENZA PER LINSTALLAZIONE: Non sottoporre a torsione il cablaggio.

3.

4.

5.

6.

SOSTITUZIONE DELLINTERRUTTORE DI AVVIAMENTO NEUTRO


1. 2. SCOLLEGARE IL CONNETTORE DELLINTERRUTTORE DI AVVIAMENTO NEUTRO RIMUOVERE LINTERRUTTORE DI AVVIAMENTO NEUTRO (a) Togliere la rondella di bloccaggio e rimuovere il dado. (b) Rimuovere la vite e linterruttore di avviamento neutro. INSTALLARE LINTERRUTTORE DI AVVIAMENTO NEUTRO (a) Installare linterruttore di avviamento neutro con la vite.

3.

AT-6

TRASMISSIONE AUTOMATICA Riparazione sul Veicolo Coppia di serraggio: 130 kg-cm (13 Nm) (b) Installare una nuova piastra di bloccaggio e il dado. Coppia di serraggio: 40 kg-cm (3,9 Nm) (c) Ribattere il dado con la rondella piana di bloccaggio. (d) Regolare linterruttore di avviamento neutro. (Vedere pagina AT-29) 4. COLLEGARE IL CONNETTORE DELLINTERRUTTORE DI AVVIAMENTO NEUTRO

RIMOZIONE DEL CAVO DELLA VALVOLA A FARFALLA


1. SCOLLEGARE IL CAVO VALVOLA A FARFALLA (a) Scollegare il cavo dalla leva della valvola a farfalla. (b) Scollegare il cavo dalle fascette del cavo nel vano motore. (c) 3RZ-FE: Rimuovere il tubo di scarico anteriore. (Vedere Pagina AT-9) (d) 1KZ-TE: Abbassare il lato posteriore della trasmissione e rimuovere la vite della fascetta serracavo. (Vedere Pagina AT-11) (e) Rimuovere la vite e scollegare la fascetta serracavo dalla scatola del convertitore di coppia. RIMUOVERE IL CORPO DELLA VALVOLA A FARFALLA (Vedere pag. AT-7) RIMUOVERE IL CAVO DELLA VALVOLA A FARFALLA Rimuovere la vite di fermo ed estrarre il cavo della valvola a farfalla.

2. 3.

INSTALLAZIONE CAVO VALVOLA A FARFALLA


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Se il cavo della valvola a farfalla nuovo, ribattere il fermo sul cavo interno. (a) Piegare il cavo in modo che esso formi un raggio di circa 200 mm. (b) Tirare leggermente il cavo interno fino a quando si avverte una leggera resistenza e trattenerlo in questa posizione. (c) R i b a t t e re il fermo a una distanza di 0-8 - 1,5 mm dallestremit del cavo esterno. Dopo linstallazione rabboccare lolio per cambi automatici e controllare il livello del liquido. (Vedere pagina AT-27). Regolare il cavo della valvola a farfalla. (Vedere pagina AT-28).

TRASMISSIONE AUTOMATICA Riparazione sul Veicolo

AT-7

RIMOZIONE DEL CORPO DELLA VALVOLA A FARFALLA


1. 2. SCARICARE LOLIO ATF DAL CAMBIO AUTOMATICO Coppia di serraggio: 205 kg-cm (20 Nm) RIMUOVERE LA COPPA OLIO AVVERTENZA PER LA RIMOZIONE: Una certa quantit di liquido rimane nella coppa olio. (a) Rimuovere le 19 viti. Coppia di serraggio: 75 kg-cm (7,4 Nm) (b) Installare la lama dellattrezzo SST tra la scatola della trasmissione e la coppa olio, tagliare via il sigillante applicato e rimuovere la coppa olio. SST 09032-00100 AVVERTENZA PER LA RIMOZIONE: Durante la rimozione della coppa olio, fare attenzione a non danneggiare la flangia.

NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Applicare una guarnizione di tipo FIPG sulla coppa olio, come mostra la figura. Sigillante: Part. No. 08826-00090, THREE BOND 1281 oppure equivalente

Larghezza massima del sigillante 2-3 mm

3.

IN CASO DI SOSTITUZIONE DELLE TRE ELETTROVALVOLE (a) Scollegare i connettori dalle elettrovalvole. (b) Rimuovere le viti di supporto delle tre elettrovalvole. Coppia di serraggio: 100 kg-cm (10m Nm) (c) Rimuovere le tre elettrovalvole. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: S o s t i t u i re i vecchi anelli O-Ring con altri nuovi. RIMUOVERE IL FILTRO METALLICO DELLOLIO Rimuovere le quattro viti, il filtro a retino e le guarnizioni. Coppia di serraggio: 100 kg-cm (10 Nm) AVVERTENZA: Fare attenzione poich una certa quantit di liquido fuoriesce insieme al filtro metallico dellolio. Lunghezza vite: Vite A: 16 mm Vite B: 20 mm Vite C: 28 mm NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: S o s t i t u i re le vecchie guarnizione con altre nuove.

4.

AT-8

TRASMISSIONE AUTOMATICA Riparazione sul Veicolo 5. RIMUOVERE IL CONDOTTO DELLOLIO Sollevare entrambe le estremit del condotto con un lungo giravite e rimuovere il condotto. AVVERTENZA PER LINSTALLAZIONE: Assicurarsi che il condotto olio o il magnete non interferiscano con la coppa olio.

6.

SCOLLEGARE IL CONNETTORE DA TUTTE LE ELETTROVALVOLE

7.

RIMUOVERE IL CORPO DELLA VALVOLA (a) Rimuovere le 17 viti. Coppia di serraggio: 100 kg-cm (10 Nm) Lunghezza vite: Vite A: 23 mm Vite B: 32 mm

(b) Scollegare il cavo della valvola dalla camma. (c) Rimuovere il corpo della valvola. AVVERTENZA PER LA RIMOZIONE: F a re attenzione a non far cadere il corpo della sfera di controllo e la molla. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Installare il corpo insieme al corpo della sfera di controllo e alla molla. Allineare la scanalatura della valvola manuale con lo spinotto della leva.

INSTALLAZIONE DEL CORPO DELLA VALVOLA


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Dopo linstallazione, rabboccare lolio per cambi automatici e controllare il livello del liquido. (Vedere pagina AT-27)

TRASMISSIONE AUTOMATICA Rimozione e Installazione del Gruppo

AT-9

RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL GRUPPO


COMPONENTI
3RZ-FE Manopola Leva Innesto Transfer Indicatore Livello Olio Pannello Consolle Superiore Vano Portaoggetti Post. 5,9 (60) 12 (120) Vano Portaoggetti Inferiore 12 (120) 5,0 (51) 71 (730) Condotto Riempimento Olio Anello O-Ring 39 (400) Condotto Scambiatore di Calore Olio Convertitore di Coppia Pannello Ventola Tappo per Test Idraulico 71 (730) 13 (130) Staffa 34 (350) Gruppo Leva Cambio Marce Trasmissione Leva Innesto Transfer Anello Elastico

Coperchio Consolle Inferiore

Supporto Posteriore Motore 41 (420) 65 (660) 62 (630) Guarnizione Guarnizione 48 (490) Motorino Avv.to 65 (660) Traversa No.3 Piastra Post. Finale Tubo di Scarico Ant. 25 (260) 19 (195) 71 (730) Staffa di Supporto 74 (750) Barra Stabilizzatrice 74 (750) Albero Trasmissione Ant. 74 (750) Traversa No.4 74 (750) 65 (660) 18 (185) 18 (185) 65 (660) 65 (660)

74 (750) 74 (750) 74 (750)

Coperchio Inferiore Motore Nm (kg-cm) : Coppia prescritta

Albero Trasmissione Post. 74 (750)

x Particolare non riutilizzabile

AT-10

TRASMISSIONE AUTOMATICA Rimozione e Installazione del Gruppo

5VZ-FE

Manopola Leva Innesto Transfer Indicatore Livello Olio Condotto di Riempimento Olio (Guida a sx) Coperchio Consolle Sup. Condotto di Riempimento Olio (Guida a Dx.)

Pannello Consolle Superiore

Vano Portaoggetti Post. 12 (120) 12 (120) 12 (120) Anello O-Ring Modelli Australiani Anello O-Ring 5,0 (51) 5,9 (60) Vano Portaoggetti Inferiore Staffa 12 (120) 34 (350) Gruppo Leva Cambio Marce Trasmissione Leva Innesto Transfer Anello Elastico Motorino Pannello Condotto Scambiatore Avv.nto Ventola di Calore Olio Convertitore di Coppia 48 (490) Guarnizione Guarnizione 62 (630) 41 (420) Tubo di Scarico Ant. No.1 Mod. Europei (con Guida a Dx) 48 (490) Guarnizione Piastra Post. Finale Tubo di Scarico Ant. No.2 Modelli con Guida a Dx 48 (490) 62 (630) Guarnizione 62 (630) Guarnizione Traversa No.4 (Mod. 5 porte) 25 (260) Staffa di Supporto Tubo di Scarico Anteriore Mod. Europei (con Guida a Sx) Barra Stabilizzatrice 74 (750) 74 (750) 74 (750) Coperchio Inferiore Motore Albero Trasmissione Post. Nm (kg-cm) : Coppia prescritta 74 (750) 74 (750) 74 (750) 74 (750) Albero Trasmissione Ant. 18 (185) Piastra Posteriore Finale Supporto Post. Motore 65 (660) 39 (400) 71 (730) Tappo per Test Idraulico

13 (130)

Traversa No.3 18 (185) 65 (660)

Modelli G.C.C.

65 (660) 65 (660)

44 (450)

74 (750)

x Particolare non riutilizzabile

TRASMISSIONE AUTOMATICA Rimozione e Installazione del Gruppo

AT-11

1KZ-TE

Pannello Consolle Superiore Manopola Leva Innesto Transfer Coperchio Consolle Sup. Indicatore Liv. Olio Condotto di Riempimento Olio 12 (120) 12 (120) Vano Portaoggetti Inferiore Anello O-Ring 12 (120) 34 (350) 71 (730) 39 (400) Staffa Gruppo Leva Cambio Marce Trasmissione Leva Innesto Transfer Anello Elastico Tappo per Test Idraulico Vano Portaoggetti Post. 5,9 (60)

5,0 (51)

Condotto Scambiatore di Calore Olio

18 (185) 13 (130)

Convertitore di Coppia

41 (420) Motorino Avv.nto

Supporto Post. Motore 65 (660)

Traversa No.3 87 (890) Piastra Post. Finale 18 (185) Tampone Monoblocco Guarnizione No.4 Isolatore 43 (440) 157 (1.600) Molla Traversa No.4 (Mod. 5 porte) Guarnizione Tubo di Scarico Ant. 62 (630) 25 (260) 74 (750) 74 (750) Albero Trasmiss. Ant. 74 (750) Barra Stabilizzatrice 74 (750) 74 (750) 74 (750) Coperchio Inferiore Motore Nm (kg-cm) : Coppia prescritta Albero Trasmiss. Post. 74 (750) 65 (660)

Cuscino di Supporto Anteriore 137 (1.400)

65 (660) 65 (660)

74 (750)

x Particolare non riutilizzabile

AT-12

TRASMISSIONE AUTOMATICA Rimozione e Installazione del Gruppo

RIMOZIONE DELLA TRASMISSIONE


1. SCOLLEGARE IL CAVO DELLA VALVOLA A FARFALLA (a) Allentare i due dadi e scollegare il cavo della valvola. (b) Scollegare il cavo della valvola a farfalla dalle fascette del cavo nel vano motore. 3RZ-FE, 5VZ-FE: RIMUOVERE LE QUATTRO VITI DI FISSAGGIO DEL PANNELLO DELLA VENTOLA NOTA BENE: La rimozione del pannello della ventola dal veicolo non necessaria. RIMUOVERE IL GRUPPO DELLA LEVA DI INNESTO DELLA TRASMISSIONE E LA LEVA DI INNESTO DEL TRANSFER (a) Rimuovere la manopola della leva di innesto del transfer. (b) Rimuovere le tre viti e il vano portaoggetti posteriore e scollegare i connettori. (c) Rimuovere il pannello console superiore e scollegare i connettori. (d) Rimuovere il coperchio della console superiore. (e) Rimuovere i due fermagli, le viti e il vano portaoggetti inferiore. (f) Rimuovere il dado e la rondella e scollegare lasta di comando del cambio. Coppia di serraggio: 130 kg-cm (13 Nm)

2.

3.

(g) Rimuovere le due viti e la staffa. (h) Scollegare il connettore e rimuovere le dieci viti e il gruppo della leva di innesto della trasmissione. Coppia di serraggio: 60 kg-cm (5,9 Nm)

Parte anteriore

Con delle pinze rimuovere lanello elastico ed estrarre la leva di innesto dal transfer. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Applicare del grasso multiuso sulla leva di innesto del transfer. 4. RIMUOVERE LINDICATORE DEL LIVELLO DELLOLIO PER CAMBI AUTOMATICI RIMUOVERE IL CONDOTTO DI RIEMPIMENTO OLIO INSIEME CON LANELLO O-RING Coppia di serraggio: 120 kg-cm (12 Nm) NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: S o s t i t u i re lanello O-Ring vecchio con un altro nuovo di fabbrica.

(l)

Estremit superiore della leva marce Molla di ritorno di preselezione

5.

TRASMISSIONE AUTOMATICA Rimozione e Installazione del Gruppo 6. 7.

AT-13

Modelli 5 porte

RIMUOVERE IL COPERCHIO INFERIORE DEL MOTORE RIMUOVERE GLI ALBERI DI TRASMISSIONE ANTERIORE E POSTERIORE (Vedere pag. PR-3) SCOLLEGARE LA BARRA STABILIZZATRICE (Vedere pag. SA-60) VEICOLI A 5 PORTE: RIMUOVERE LA TRAVERSA NO.4 Coppia di serraggio: 660 kg-cm (65 Nm)

8. 9.

10. RIMUOVERE IL TUBO DI SCARICO ANTERIORE 3RZ-FE: (a) Rimuovere le due viti. Coppia di serraggio: 490 kg-cm (48 Nm) (b) Allentare la vite della fascetta e scollegare la fascetta dalla staffa di supporto. Coppia di serraggio: 195 kg-cm (19 Nm) (c) Rimuovere le due viti e la staffa di supporto. Coppia di serraggio: 730 kg-cm (71 Nm) (d) Rimuovere i tre dadi, il tubo di scarico anteriore e le tre guarnizioni. Coppia di serraggio: 630 kg-cm (62 Nm) NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Sostituire le guarnizioni e i dadi vecchi con altri nuovi di fabbrica.

5VZ-FE: (a) Modelli europei: Scollegare il connettore del sensore ossigeno. (b) Rimuovere le due viti e il fermo. Coppia di serraggio: 490 kg-cm (48 Nm)

5VZ-FE (Modelli con Guida a Sx)

Modelli con Guida a sinistra: (a) Rimuovere le tre viti e la staffa di supporto. Coppia di serraggio: 450 kg-cm (44 Nm) (b) Rimuovere i tre dadi, il tubo di scarico anteriore e le tre guarnizioni. Coppia di serraggio: 630 kg-cm (62 Nm) NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Sostituire le guarnizioni e i dadi vecchi con altri nuovi di fabbrica.

AT-14

TRASMISSIONE AUTOMATICA Rimozione e Installazione del Gruppo Modelli con Guida a destra: (a) Rimuovere i tre dadi, le due viti, il tubo di scarico anteriore No.2 e le due guarnizioni. Coppia di serraggio: Dado: 630 kg-cm (62 Nm) Vite: 490 kg-cm (48 Nm) NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Sostituire le guarnizioni e i dadi vecchi con altri nuovi di fabbrica. (b) Rimuovere i tre dadi, il tubo di scarico anteriore No.1 e le due guarnizioni. Coppa di serraggio: 630 kg-cm (62 Nm) NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Sostituire le guarnizioni e i dadi vecchi con altri nuovi di fabbrica. 1KZ-TE: (a) Rimuovere le due viti e le molle. Coppia di serraggio: 440 kg-cm (43 Nm) (b) Rimuovere i tre dadi, il tubo di scarico anteriore e le due guarnizioni. Coppia di serraggio: 630 kg-cm (62 Nm) NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Sostituire le guarnizioni e i dadi vecchi con altri nuovi di fabbrica. SCOLLEGARE I SEGUENTI CONNETTORI DALLA TRASMISSIONE Connettore del solenoide. Connettore sensore temperatura Olio per cambi automatici. Connettore Interruttore avviamento neutro. Connettore sensore velocit No.2. 12. SCOLLEGARE I SEGUENTI CONNETTORI DAL TRANSFER Connettore sensore velocit No.1. Connettore Interruttore posizione LOW. Connettore Interruttore posizione neutra del transfer. Connettore Interruttore indicatore di bloccaggio del differenziale centrale. 13. SEPARARE IL FASCIO CAVI DALLA TRASMISSIONE E DAL TRANSFER 14. SCOLLEGARE I DUE CONDOTTI DELLO SCAMBIATORE DI CALORE OLIO (a) Rimuovere le tre viti e le fascette del condotto dello scambiatore di calore. Coppia di serraggio: testa vite 10 mm: 51 kg-cm (5,0 Nm) testa vite 12 mm: 120 kg-cm (12 Nm)

5VZ-FE (Modelli con Guida a Dx)

Testa vite 12 mm

Testa vite 10 mm

Testa vite 12 mm

Testa vite 10 mm

TRASMISSIONE AUTOMATICA Rimozione e Installazione del Gruppo


Testa vite 12 mm Testa vite 10 mm

AT-15

(b) Scollegare i due condotti dello scambiatore di calore olio. Coppia di serraggio: 350 kg-cm (34 Nm)

15. RIMUOVERE LA PIASTRA POSTERIORE FINALE E LA VITE DI SUPPORTO DEL CONVERTITORE DI COPPIA (a) Rimuovere le quattro viti (e i due dadi). Coppia di serraggio: 185 kg-cm (18 Nm) (b) 1KZ-TE: Rimuovere il tampone del monoblocco No.4. (c) Rimuovere la piastra posteriore finale. (d) Ruotare lalbero motore per ottenere laccesso e rimuovere le sei viti tenendo ferma la vite di fissaggio della puleggia dellalbero motore con una chiave. Coppia di serraggio: 420 kg-cm (41 Nm) NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Installare per prima la vite verde poi e le altre 5 viti.

AT-16

TRASMISSIONE AUTOMATICA Rimozione e Installazione del Gruppo 16. RIMUOVERE LA TRAVERSA NO.3 (a) Sostenere il lato posteriore della trasmissione con un apposito cric per trasmissione. (b) Rimuovere le quattro viti di supporto posteriori del motore. Coppia di serraggio: 185 kg-cm (18 Nm) (c) Rimuovere i quattro dadi, le viti e la traversa No.3. Coppia di serraggio: 660 kg-cm (65 Nm)

(d) Sostenere la trasmissione con un apposito cric per trasmissioni. (e) Rimuovere un sostegno di supporto dal lato posteriore della trasmissione.

17. 1KZ-TE: RIMUOVERE LA VITE DI FISSAGGIO DEL DIFFERENZIALE ANTERIORE (a) Sostenere il differenziale anteriore con un cric di supporto. (b) Con una chiave esagonale (12 mm) allentare il dado di supporto posteriore. Coppia di serraggio: 890 kg-cm (87 Nm) (c) Rimuovere le due viti e i dadi di supporto anteriore. Coppia di serraggio: 1400 kg-cm (137 Nm) (d) Rimuovere le cinque viti e i due tamponi di supporto anteriore. Coppia di serraggio: 1600 kg-cm (157 Nm) 18. RIMUOVERE IL MOTORINO DI AVVIAMENTO (a) Rimuovere il dado e scollegare il cablaggio e il connettore del motorino di avviamento. (b) Abbassare il lato posteriore della trasmissione. AVVERTENZA: Non toccare il differenziale anteriore e la coppa dellolio del motore. (c) Rimuovere le due viti (oppure i due dadi e la vite) e il motorino di avviamento. Coppia di serraggio: 400 kg-cm (39 Nm)
Vite di supporto della trasmissione Vite del motorino di avviamento

19. RIMUOVERE LA TRASMISSIONE 3RZ-FE: (a) Rimuovere le tre viti. Coppia di serraggio: 730 kg-cm (71 Nm) (b) Estrarre la trasmissione verso il lato posteriore.

Vista laterale anteriore

TRASMISSIONE AUTOMATICA Rimozione e Installazione del Gruppo 5VZ-FE: (a) Rimuovere le sei viti. Coppia di serraggio: 730 kg-cm (71 Nm) (b) Estrarre la trasmissione verso il lato posteriore.

AT-17

1KZ-TE: (a) Rimuovere le cinque viti. Coppia di serraggio: 730 kg-cm (71 Nm) (b) Far scivolare il differenziale anteriore facendo attenzione a non toccare la flangia filettata del differenziale anteriore con la scatola del convertitore di coppia. (c) Estrarre la trasmissione verso la parte posteriore.

CONTROLLO DEL CONVERTITORE DI COPPIA E DEL DISCO DI COMANDO


1. CONTROLLARE LA FRIZIONE UNIDIREZIONALE (a) Installare lattrezzo SST nella pista interna della frizione unidirezionale. SST 09350-30020 (09351-32010) (b) Installare lattrezzo SST in modo che si adatti nellincavo del mozzo del convertitore e nella pista esterna della frizione unidirezionale. SST 09350-30020 (09351-32020) (c) Con il convertitore di coppia fermo, la frizione si blocca se girata in senso antiorario, e ruota liberamente se girata in senso orario. Se necessario, pulire il convertitore e ricontrollare la frizione. Sostituire il convertitore se la frizione risulta ancora difettosa al secondo controllo.

2.

MISURARE LECCENTRICIT DEL DISCO DI COMANDO E CONTROLLARE LA CORONA DENTATA Montare un comparatore e misurare leccentricit del disco di comando. Errore massimo di eccentricit: 0,20 mm Se lerrore non rientra nei valori prescritti, sostituire il disco di comando. Nel caso di installazione di un nuovo disco di comando, annotare lorientamento dei distanziatori e serrare le viti. Coppia di serraggio: 3RZ-FE: 750 kg-cm (74 Nm) 5VZ.FE: 850 kg-cm (83 Nm) 1KZ-TE: 1820 kg-cm (178 Nm)

AT-18

TRASMISSIONE AUTOMATICA Rimozione e Installazione del Gruppo 3. MISURARE LECCENTRICIT DEL MANICOTTO DEL CONVERTITORE DI COPPIA (a) Fissare temporaneamente il convertitore di coppia sul disco di comando. Montare un comparatore. Errore massimo di eccentricit: 0,30 mm Se ler rore non rientra nei valori prescritti, tentare di correggerlo ripetendo linstallazione del convertitore. Se leccessiva eccentricit non pu essere corretta, sostituire il convertitore di coppia. NOTA BENE: Contrassegnare la posizione del convertitore per assicurare una corretta installazione. (b) Rimuovere il convertitore di coppia.

INSTALLAZIONE DEL CONVERTITORE DI COPPIA


CONTROLLARE LINSTALLAZIONE DEL CONVERTITORE DI COPPIA Con un calibro e una riga metallica, misurare la distanza dalla superficie di installazione della scatola della trasmissione. Distanza corretta: 3RZ-FE: superiore a 31,75 mm 5VZ-FE: superiore a 17,95 mm 1KZ-TE: superiore a 44,67 mm

INSTALLAZIONE DELLA TRASMISSIONE


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Regolare la gamma della leva marce. (Vedere pagina AT-28) Rabboccare lolio per cambi automatici e controllare il livello del liquido. (Vedere pagina AT-27) Regolare il cavo della valvola a farfalla. (Vedere pagina AT-28) Eseguire una prova su strada del veicolo.

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-19

RICERCA GUASTI
COME PROCEDERE ALLA RICERCA GUASTI .................................... ANALISI DEL PROBLEMA DEL CLIENTE ........................................... SISTEMA DI DIAGNOSI .............................. CONTROLLO INDICATORE O/D OFF ...... CONTROLLO CODICE DIAGNOSTICO DEL GUASTO .......................................... CANCELLAZIONE DEL CODICE DIAGNOSTICO DEL GUASTO ................ VALORI STANDARD DEI TERMINALI ECU DEL MOTORE & DELLA ECT .................. CONTROLLO DELLA TENSIONE DI USCITA DEL TERMINALE TT .................. TABELLA DEI CODICI DIAGNOSTICI DI GUASTO .............................................. VERIFICA DEI SINTOMI DEL GUASTO ...... TEST SU STRADA ....................................... CONTROLLI PRELIMINARI .......................... TEST DEL SISTEMA MECCANICO ............. TEST IDRAULICO ........................................ TEST DEL CAMBIO MANUALE .................. COMPONENTI DEI COMANDI ELETTRONICI ........................................... VALORI STANDARD DEL TERMINALE ECM .......................................................... TABELLA DEL SINTOMI DEI PROBLEMI ............................................... CONTROLLO DEI CIRCUITI DTC 38 Guasto al Circuito del SensoreTemperatura ATF .................... DTC 42 Guasto al Circuito del Sensore di velocit No.1 (Sensore di back-up) ............................ DTC 61 Guasto al Circuito del Sensore di velocit No.2 ..................... DTC 62, 63 Guasto al Circuito della elettrovalvola No.1 e No.2 ................... DTC 64 Guasto al Circuito della elettrovalvola di lock-up ...................... Guasto al Circuito dellInterruttore di avviamento neutro .......................... Circuito del segnale di cancellazione O/D (solo 5VZ-TE) ................................. Circuito Interruttore principale O/D & Indicatore O/D OFF ........................... AT-20 AT-21 AT-22 AT-22 AT-22 AT-23 AT-23 AT-24 AT-25 AT-26 AT-26 AT-27 AT-30 AT-31 AT-33 AT-34 AT-35 AT-39 Circuito Selettore tipo di trasmissione (Interruttore di potenza) ...................... Circuito Selettore tipo di trasmissione (Interruttore partenza in seconda) & Circuito indicatore partenza in seconda ................................................. Circuito Interruttore luci di arresto ........ Circuito Sensore posizione valvola a farfalla ................................................ Circuito Sensore temperatura acqua .... Circuito indicatore A/T.P. (Stazionamento Trasmissione automatica) ........................................... Circuito del Terminale TE1 ..................... Circuito del Terminale TT ....................... AT-69

AT-72 AT-75 AT-78 AT-81

AT-84 AT-86 AT-88

AT-44

AT-46 AT-49 AT-52 AT-56 AT-60 AT-63 AT-65

AT-20

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

COME PROCEDERE ALLA RICERCA GUASTI


Eseguire la ricerca guasti in accordo con le procedure mostrate nelle pagine seguenti.

1-

Veicolo condotto in officina Le voci allinterno dei riquadri sono i titoli delle pagine presenti in questo manuale, con il numero della pagina indicato alla fine. Fare riferimento alle pagine indicate per spiegazioni dettagliate.

3456, 789-

Analisi del Problema del cliente Controllo e cancellazione Codici diagnosi guasti (Pre-controllo) Verifica sintomi del problema Il sintomo non si verifica Simulazione dei sintomi Il sintomo si verifica Controllo Codice diagnosi guasto

10- Codice OK 11- Controlli preliminari 13- Tabella Codici diagnosi guasti 15- Controllo Segnale posizione cambio 16- Test del Sistema meccanico 18- Test del Cambio manuale 20- Tabella dei Sintomi dei problemi 21222327Capitolo 1 (Elettronica) Capitolo 2 (Sul veicolo) Capitolo 3 (Al banco) 2425NO NO 1719NO NO 12 14NO NO

26-

NO

Controllo dei circuiti 28- Controllo segnale valv. a farf. princ. Controllo segnale luce di arresto 29- Controllo dei particolari 31- Identificazione del problema 32- Riparazione 33- Test di verifica 34- FINE

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-21

ANALISI DEL PROBLEMA DEL CLIENTE


Foglio di controllo Trasmissione automatica controllata elettronicamente Nome del Tecnico : Ispettore No. Targa Nome Cliente Anno di immatricolazione No. Telaio Data Accettazione Vettura / / Lettura Contachilometri km / /

Data in cui si verificato il problema Frequenza del problema Continua

/ Intermittente

/ ( volte al giorno)

Il veicolo non si muove.

Qualsiasi marcia ( 1a 2a O/D 3a

Marcia particolare) 2a 3a 3a 2a 3a O/D) 2a 1a)

Nessun passaggio a marcia superiore Nessun passaggio a marcia inferiore ( Disfunzione nel lock-up Sintomi

Punto di innesto troppo alto o troppo basso. Innesto difficile Scivola o trema Nessun kick-down Altri ( ND Lock-up Qualsiasi marcia)

(
Controllare voce Condizioni del MIL Normale Rimane acceso

Controllare il DTC (Lampadina di segnalazione O/D OFF)

1a volta 2a volta

Codice normale Codice normale

Codice del guasto (Codice Codice del guasto (Codice

) )

AT-22

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

SISTEMA DI DIAGNOSI
La trasmissione automatica possiede delle funzioni di diagnosi interne. Se si verifica un guasto, la ECM memorizza il codice e la lampadina di segnalazione O/D OFF lampeggia per informare il guidatore. Il DTC (Codice di guasto) memorizzato pu essere letto con la seguente procedura. NOTA BENE: I segnali di allarme e i codici di guasto (DTC) possono essere letti solo quando linterruttore principale O/D in posizione ON. Nel caso in cui sia disinserito, lindicatore O/D OFF rimane continuamente acceso e non lampeggia.

CONTROLLO DELLINDICATORE O/D OFF


1. 2. Portare il commutatore di accensione su ON. Controllare che lindicatore O/D OFF si accenda quando linterruttore principale O/D disinserito (OFF) e si spegne quando inserito (ON). NOTA BENE: Se lindicatore O/D OFF non si accende oppure rimane acceso in modo permanente, eseguire un controllo del Circuito dellIndicatore O/D OFF descritto alla pagina AT-66.

CONTROLLO DEL CODICE DIAGNOSTICO DEL GUASTO (DTC)


1. 2. Portare il commutatore di accensione su ON, ma non avviare il motore. Spostare linterruttore principale O/D su ON. NOTA BENE: I segnali di allarme e i DTC possono essere letti solo quando linterruttore principale O/D posto su ON. Nel caso in cui sia disinserito, lindicatore O/D OFF rimane continuamente acceso e non lampeggia. Con lattrezzo SST collegare tra di loro i terminali TE1 e E1 del connettore di controllo. SST 09843-18020 Leggere il DTC indicato dal numero lampeggi dellindicatore O/D OFF. NOTA BENE: Se il sistema funziona normalmente, lindicatore lampeggia due volte al secondo.

3.
0,25 secondi

4.

0,25 secondi

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-23

Il codice di guasto - DTC - viene indicato nel modo illustrato dalla figura a sinistra (lesempio mostra il DTC 42). NOTA BENE: Quando 2 o pi DTC vengono memorizzati, per primo viene visualizzato il codice con il numero inferiore. Se non viene emesso alcun DTC, oppure se viene emesso un DTC anche se non richiesta la funzione di emissione di DTC, controllare il circuito del terminale TE1 secondo la procedura mostrata a pagina AT-89).

CANCELLAZIONE DEL CODICE DIAGNOSTICO DI GUASTO


Dopo aver riparato larea del guasto, il DTC memorizzato nella ECM deve essere cancellato rimuovendo il fusibile EFI (3RZ-FE, 5VZ-FE) oppure il fusibile ECD (1KZ-TE) per almeno 10 secondi, con il commutatore di accensione posto su OFF. Controllare che dopo il collegamento del fusibile venga emesso un codice normale.

VALORI STANDARD DEI TERMINALI ECU DEL MOTORE & DELLA ECT
MISURAZIONI ESEGUITE CON UN TESTER PORTATILE TOYOTA E UNA SCATOLA DI INTERCONNESSIONE TOYOTA 1. 2. Agganciare i due strumenti al veicolo. Leggere i valori di ingresso/uscita della ECU del motore & ECT seguendo le istruzioni riportate sullo schermo del tester. NOTA BENE: Il tester portatile Toyota possiede una funzione Snapshot. Questa registra i valori misurati ed efficace nella diagnosi di guasti intermittenti. Si prega di fare riferimento al manuale di funzionamento della scatola di interconnessione e del Tester portatile Toyota per ulteriori dettagli.

AT-24

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

CONTROLLO DELLA TENSIONE DI USCITA DEL TERMINALE TT


Con un voltmetro collegato al connettore di controllo si possono verificare le seguenti voci. 1. Segnale sensore posizione valvola a farfalla. 2. Segnale dei freni. 3. Segnale posizione cambio. 1. COLLEGAMENTO DEL VOLTMETRO Collegare il puntale positivo (+) del voltmetro al terminale TT e il puntale negativo () al terminale E1 del connettore di controllo. NOTA BENE: Se si utilizza un voltmetro con un impedenza di ingresso molto bassa, non verr indicata la corretta tensione, perci utilizzare un voltmetro con impedenza di ingresso di almeno 10 k /V. PORTARE IL COMMUTATORE DI ACCENSIONE SU ON (NON AVVIARE IL MOTORE) CONTROLLARE IL SEGNALE DEL SENSORE POSIZIONE VALVOLA A FARFALLA Controllare che la tensione aumenti da circa 0 V a circa 8 V quando il pedale dellacceleratore viene premuto gradualmente partendo dalla posizione di completa chiusura. CONTROLLARE IL SEGNALE DEI FRENI (SEGNALE DI INTERRUZIONE DEL LOCK-UP) (a) Aprire completamente la valvola a farfalla per applicare circa 8 V al terminale TT. (b) In queste condizioni controllare la tensione del terminale TT quando il pedale del freno premuto e quando rilasciato. Tensione del terminale TT: 0 V (con il pedale del freno premuto) 8 V (con il pedale del freno rilasciato) AVVIARE IL MOTORE CONTROLLARE IL SEGNALE DELLA POSIZIONE DEL CAMBIO (VELOCIT DEL VEICOLO CIRCA 60 KM/h) Controllare il passaggio a marce superiori insieme alla tensione del terminale TT. NOTA BENE: Controllare la eventuale presenza di leggeri impuntamenti della trasmissione nel passaggio a marce superiore e la presenza di variazioni nel numero di giri del motore, verificare con il contagiri.
Posizione marcia 1a 2a 3a 3a Lock-up O/D O/D Lock-up Tensione terminale TT (V) 0 2 4 5 6 7

2. 3.

4.

5. 6.

Se non si pu eseguire il controllo della tensione di uscita del terminale TT, controllare il circuito del terminale TT. (Vedere pagina AT-88).

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-25

TABELLA DEI CODICI DIAGNOSTICI DI GUASTO


Se durante il controllo del codice diagnostico di guasto (DTC) viene visualizzato un codice DTC, controllare il circuito elencato per quel codice nella tabella seguente e proseguire il controllo alla pagina indicata.
DTC No. (Vedi pag.) Lampeggi Spia O/D OFF

Parte diagnosticata

Area del guasto

Memoria

Circuito aperto o corto circuito del


38 (AT-44) Guasto Circuito sensore Temp. Olio per cambi automatici

sensore temperatura Olio per cambi automatici Sensore temperatura Olio per cambi automatici difettoso ECU del Motore & della ECT difettosa sensore velocit No.1

Circuito aperto o corto circuito del


42 (AT-46) Guasto Circuito sensore di velocit No.1 (Sensore di back-up)

Sensore velocit No.1 difettoso Strumento combinato difettoso ECU del Motore & della ECT difettosa Circuito aperto o corto circuito del
sensore velocit No.2

61 (AT-49)

Guasto Circuito sensore velocit No.2

Sensore velocit No.2 difettoso ECU del Motore & della ECT difettosa Circuito aperto o corto circuito
dellelettrovalvola No.1

62 (AT-52)

Guasto Circuito elettrovalvola No.1

Elettrovalvola No.1 difettosa ECU del Motore & della ECT difettosa Circuito aperto o corto circuito
dellelettrovalvola No.2

63 (AT-52)

Guasto Circuito elettrovalvola No.2

Elettrovalvola No.2 difettosa ECU del Motore & della ECT difettosa Circuito aperto o corto circuito
dellelettrovalvola di lock-up X

64 (AT-56)

Guasto Circuito elettrovalvola di lock-up

Elettrovalvola di lock-up difettosa ECU del Motore & della ECT difettosa

AT-26

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

VERIFICA DEI SINTOMI DEL PROBLEMA


Prendendo in considerazione i risultati dellanalisi del problema del cliente, tentare di riprodurre i sintomi del guasto. Se il problema consiste nellimpossibilit della trasmissione di passare a marce superiori, di passare a marce inferiori, oppure nella posizione troppo alta o troppo bassa del punto di innesto, eseguire il seguente test su strada facendo riferimento alla scheda del cambio automatico e simulare i sintomi del problema.

TEST SU STRADA
AVVERTENZA: (50 -80C) 1. Eseguire il test alla normale temperatura di esercizio dellolio per cambi automatici

TEST IN POSIZIONE D (TIPO DI TRASMISSIONE NORM O PWR) Portare la trasmissione in posizione D e tenere il pedale dellacceleratore completamente premuto e controllare i seguenti punti: NOTA BENE: Quando acceso linterruttore della partenza in 2a, non si pu passare dalla 1a 2a, n dalla 2a 1a. (a) I cambi di velocit verso le marce superiori 1 2, 2 3 e 3 O/D devono avvenire; i punti di innesto devono essere conformi a quelli mostrati nello schema del cambio automatico. (Vedere Pagina AT-90). NOTA BENE: (1) Comando di esclusione passaggio alla marcia superiore O/D Linterruttore principale di O/D disinserito (contemporaneamente la luce spia O/D OFF si accende) Temperatura acqua (solo per 3RZ-FE, 5VZ-FE) 3RZ-FE: inferiore a 55C 5VZ-FE: inferiore a 75C Velocit del veicolo (solo per 3RZ-FE, 5VZ-FE) minore di 80 km/h Apertura della valvola a farfalla (solo per 5VZ-FE) minore del 30% (2) Comando di esclusione del lock-up dellO/D Valvola a farfalla completamente aperta Interruttore luce di arresto inserito (ON) (3) Comando di esclusione del passaggio a marcia superiore alla 3a (solo 5VZ-FE) Temperatura acqua inferiore a 60C e velocit del veicolo uguale o inferiore a 40 km/h. (b) Controllare che non vi siano impuntature o disinnesti del cambio. Controllare che non vi siano impuntature o disinnesti nei passaggi a marce superiori 1 2, 2 3 e 3 O/D. (c) Controllare la presenza di rumori e vibrazioni insolite. Provare il veicolo avendo innestato la posizione D con lock-up o in overdrive e controllare che non vi siano rumori e vibrazioni. NOTA BENE: Il controllo delle cause di rumori insoliti e di vibrazioni deve essere eseguito con estrema cura poich ci potrebbe essere una mancanza di bilanciamento nel semiasse, nel convertitore di coppia, etc. (d) Controllare il funzionamento nei cambi a scalare. Mentre si procede con il cambio in posizione D, nelle marce 1a, 2a, 3a e O/D, controllare che i limiti di velocit del veicolo, nei cambi a scalare 2 1, 3 2 e O/D 3, siano conformi a quelli indicati nello schema del cambio automatico. (Vedere pagine AT-90). (e) Controllare la presenza di impuntature e slittamenti insoliti durante i cambi a scalare. (f) Controllare il meccanismo di lock-up. (1) Guidare con il cambio in posizione D, in overdrive, ad una velocit costante (lock-up inserito) di circa 60 km/h. (2) Premere leggermente il pedale dellacceleratore e controllare che i giri/min del motore non subiscano brusche variazioni. In caso contrario, il lock-up non in funzione. TEST IN POSIZIONE 2 Portare il cambio in posizione 2 e, mentre si guida con il pedale dellacceleratore completamente premuto, controllare i punti successivi:

2.

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-27

NOTA BENE: Quando inserito linterruttore della partenza in 2a, non si pu passare dalla 1a 2a, n dalla 2a 1a. (a) Controllare il funzionamento nel passaggio a marce superiori. I cambi di velocit verso le marce superiori 1 2, 2 3 e 3 O/D devono avvenire, e i punti di innesto devono essere conformi a quelli mostrati nello schema del cambio automatico. (Vedere Pagina AT-90). NOTA BENE: Nella posizione 2, non avviene il lock-up in 2a marcia. (b) Controllare leffetto frenante del motore. Mentre si guida in posizione 2 e in seconda marcia, rilasciare il pedale dellacceleratore e controllare leffetto frenante del motore. (c) Controllare la presenza di rumori insoliti durante laccelerazione e la decelerazione, e di impuntature durante il cambio di velocit sia alle marce superiori che a quelle inferiori. 3. TEST IN POSIZIONE L Mentre si guida in posizione 2, premere il pedale dellacceleratore e controllare i seguenti punti: (a) Controllare limpossibilit di passare a marce superiori. Mentre si guida in posizione L, controllare che non ci sia possibilit di cambio di velocit in 2a marcia. (b) Controllare leffetto frenante del motore. Mentre si guida in posizione L, rilasciare il pedale dellacceleratore e controllare leffetto frenante del motore. (c) Controllare la presenza di rumori insoliti durante laccelerazione e la decelerazione. TEST IN POSIZIONE R Portare la trasmissione in posizione R e, mentre si preme completamente il pedale dellacceleratore, controllare la presenza di eventuali disinnesti. ATTENZIONE: Prima di eseguire questo test, assicurarsi che la zona stradale di prova sia libera da persone e ostacoli vari. TEST IN POSIZIONE P Arrestare il veicolo in pendenza (pi del 5) e dopo aver portato la trasmissione in P, rilasciare il freno di stazionamento. Quindi controllare che il nottolino di arresto riesca a trattenere fermo il veicolo.

4.

5.

CONTROLLI PRELIMINARI
1. CONTROLLARE IL LIVELLO DEL LIQUIDO NOTA BENE: Guidare il veicolo in modo che il motore e la trasmissione raggiungano alla normale temperatura di esercizio. Temperatura dellOlio per cambi automatici: 70 - 80C (a) Parcheggiare il veicolo su di una superficie piana, tirare il freno di stazionamento. (b) Con il motore al regime di minimo, innestare tutte le marce dalla posizione P fino alla L e ritornare poi alla posizione P. (c) Estrarre lastina del livello olio della trasmissione e pulirla. (d) Reintrodurla completamente nel condotto. (e) Estrarla e controllare che il livello del liquido sia compreso nella gamma HOT (CALDO). Se il livello si trova nella parte bassa della gamma calda, aggiungere olio. Tipo di olio: ATF DII oppure DEXRON III (DEXRON II) AVVERTENZA: Non aggiungere olio in eccesso.

OK se caldo

Aggiungere se caldo

AT-28

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti 2. CONTROLLARE LA CONDIZIONE DELLOLIO Se lolio ha un odore di bruciato oppure di colore nero, sostituirlo. SOSTITUIRE LOLIO PER CAMBI AUTOMATICI AVVERTENZA: Non aggiungere olio in eccesso. (a) Rimuovere il tappo di scarico, la guarnizione e scaricare lolio. (b) Installare una nuova guarnizione e serrare con forza il tappo di scarico. (c) Aggiungere del nuovo olio attraverso il tappo di riempimento. Tipo di olio: ATF DII oppure DEXRON III (DEXRON II) Capacit: Alla sostituzione: 2,0 litri (d) Avviare il motore e innestare tutte le marce dalla posizione P fino alla L e quindi innestare nuovamente la posizione P. (e) Con il motore al regime di minimo, controllare il livello dellolio. Aggiungere dellolio fino a raggiungere il livello COOL (FREDDO) dellastina.

3.

OK se caldo

Aggiungere se caldo

(f) Controllare il livello dellolio quando esso raggiunge normale temperatura di esercizio di 70 - 80C e rabboccare se necessario. AVVERTENZA: Non aggiungere olio in eccesso. (g) Eseguire una prova su strada. (h) Ricontrollare il livello dellolio e rabboccare se necessario. 4. CONTROLLARE LIMPIANTO PER VERIFICARE CHE NON VI SIANO EVENTUALI PERDITE DI OLIO Controllare la trasmissione per verificare che non vi siano eventuali perdite di olio In caso di presenza di perdite, necessario sostituire lanello O-Ring, il materiale sigillante (FIPG), i paraoli, i tappi o altri particolari. CONTROLLARE E REGOLARE IL CAVO DELLA VALVOLA A FARFALLA (a) Controllare che il pedale dellacceleratore sia completamente rilasciato. (b) Controllare che il cavo interno non sia allentato. (c) Misurare la distanza tra lestremit del cavo esterno e il fermo sul cavo. Distanza standard: 0 - 1 mm Se la distanza non rientra nei valori prescritti, regolare il cavo con il dado di regolazione. CONTROLLARE E REGOLARE LA POSIZIONE DELLA LEVA MARCE In caso di innesto della leva marce dalla posizione N in altre posizioni, controllare che la leva possa essere innestata liberamente e con precisione in tutte le altre posizioni e che lindicatore di posizione indichi la corretta posizione. Se lindicatore non allineato con la corretta posizione, eseguire le seguenti procedure di regolazione. (a) Allentare il dado pivottante sulla leva marce manuale.

5.

Fermo

6.

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-29

(b) Spingere la leva manuale completamente verso il lato destro del veicolo. (c) Spostare indietro di due tacche la leva verso la posizione N. (d) Posizionare la leva marce in posizione N. (e) Tenendo la leva ,marce leggermente verso la lato della posizione R, serrare il dado pivottante. Coppia di serraggio: 130 kg-cm (13 Nm) (f) Avviare il motore e assicurarsi che il veicolo si muova in avanti quando si innesta la leva dalla posizione N alla D e indietro quando si innesta la posizione R. 7. CONTROLLARE E REGOLARE LINTERRUTTORE DI AVVIAMENTO NEUTRO Controllare che il motore possa essere avviato con la leva marce solo in posizione N o P, e non in altre posizioni. In caso contrario, eseguire la seguente procedura di regolazione. (a) Allentare la vite dellinterruttore di avviamento neutro e porre la leva marce in posizione N. (b) Allineare la scanalatura e la linea di base neutra. (c) Tenere ferma la leva in questa posizione e serrare la vite. Coppia di serraggio: 130 kg-cm (13 Nm) CONTROLLARE IL REGIME DI MINIMO Regime del minimo (3RZ-FE, 5VZ-FE, 1KZ-TE): 700 50 g/min (in posizione N e con A/C spenta)

Vite Scanalatura

8.

AT-30

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

TEST DEL SISTEMA MECCANICO


TEST DI STALLO Loggetto di questo test controllare le prestazioni globali della trasmissione e del motore misurando le velocit di stallo nelle posizioni D e R. AVVERTENZA: Eseguire il test alla normale temperatura di esercizio dellolio per cambi automatici: 50 - 80C. Non prolungare la durata del test per pi di 5 secondi. Per motivi di sicurezza, si consiglia di eseguire il test in unarea spaziosa, pulita e piana che fornisca una buona trazione. Il test di stallo deve essere eseguito con il motore in coppia. Un tecnico deve osservare le condizioni delle ruote o delle calzatoie delle ruote esterne al veicolo, mentre laltro esegue il test. MISURARE LA VELOCIT DI STALLO (a) Porre delle calzatoie sotto le ruote. (b) Collegare un contagiri al motore. (c) Tirare completamente il freno di stazionamento. (d) Tenere il piede sinistro premuto con forza sul pedale del freno. (e) Avviare il motore. (f) Porre il cambio in posizione D. Premere completamente il pedale dellacceleratore con il piede destro. Leggere velocemente la velocit di stallo. Velocit di stallo: 3RZ-FE: 2000 150 g/min 5VZ-FE: 2250 150 g/min 1KZ-TE: 2350 150 g/min (g) Eseguire lo stesso test nella posizione R. Leggere velocemente la velocit di stallo. Velocit di stallo: 3RZ-FE: 2000 150 g/min 5VZ-FE: 2250 150 g/min 1KZ-TE: 2350 150 g/min VALUTAZIONE
Problema (a) Velocit di stallo bassa nelle posizioni D e R. Causa Possibile

Lerogazione di potenza del motore potrebbe essere insufficiente. La frizione unidirezionale dello statore funziona correttamente.
NOTA BENE: Nel caso in cui la velocit fosse di 600 g/min inferiore al valore prescritto, il convertitore di coppia potrebbe essere difettoso.

(b) Velocit di stallo alta, nella posizione D.

Pressione di linea troppo bassa. Frizione in avanti scivola. La frizione unidirezionale No.2 non funziona correttamente. La frizione unidirezionale di O/D non funziona correttamente. Pressione di linea troppo bassa. La frizione diretta scivola. Il freno di retromarcia e di 1a scivola. La frizione unidirezionale di O/D non funziona correttamente.

(c) Velocit di stallo alta, in posizione R.

(d) Velocit di stallo alta nelle posizioni D e R

Pressione di linea troppo bassa. Livello dellolio improprio. La frizione unidirezionale di O/D non funziona correttamente.

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-31

TEST DI RITARDO TEMPORALE Quando la leva marce viene innestata con il motore al regime di minimo, vi un certo lasso di tempo o ritardo prima che si possa udire lurto. Questo fenomeno viene utilizzato per controllare le condizioni della frizione diretta di O/D, della frizione in avanti, della frizione diretta e del freno della retromarcia e della 1a. AVVERTENZA: Eseguire il test alla normale temperatura di esercizio dellolio per cambi automatici 50 - 80C Far trascorrere 1 minuto di intervallo tra i test Eseguire tre misurazione e calcolare il valore medio. MISURARE IL RITARDO TEMPORALE (a) Tirare completamente il freno di stazionamento. (b) Avviare il motore e controllare il regime di minimo. Regime di minimo (3RZ-FE, 5VZ-FE, 1KZ-TE) 700 50 g/min (in posizione N e con A/C spenta) (c) Spostare la leva marce dalla posizione N in posizione D. Con un cronometro misurare il tempo intercorso tra la selezione della marcia e linnesto effettivo. Ritardo temporale: ND inferiore a 1,2 secondi Allo stesso modo misurare il ritardo temporale nel passaggio da N R. Ritardo temporale: NR inferiore a 1,5 secondi VALUTAZIONE Se il ritardo temporale dei passaggi N D e N R e maggiore di quello prescritto:
Problema Il ritardo temporale nel passaggio N D maggiore Causa Possibile

Pressione di linea troppo bassa Frizione in avanti usurata Frizione unidirezionale di O/D non funziona correttamente
Pressione di linea troppo bassa Frizione diretta usurata Freno di retromarcia e di 1a usurato Frizione unidirezionale di O/D non funziona correttamente

Il ritardo temporale nel passaggio N R maggiore

TEST IDRAULICO ATTENZIONE: Eseguire il test alla normale temperatura di esercizio dellolio per cambi automatici (50 - 80C) Il test di pressione di linea dei condotti deve sempre essere eseguito in coppia. Una persona deve osservare le condizioni delle ruote oppure le calzatoie, ponendosi esternamente al veicolo mentre laltra esegue il test. Evitare che la tubazione dellattrezzo SST interferisca con il tubo di scarico. (a) Riscaldare lolio per cambi automatici. (b) Rimuovere il tappo di prova della scatola della trasmissione e collegare lattrezzo SST SST 09992 - 00094 (09992-00150, 09992-00270) (Vedere pagina AT-9, 10, 11 per la posizione in cui collegare lattrezzo SST). (c) Tirare completamente il freno di stazionamento e porre delle calzatoie sotto le ruote. (d) Avviare il motore e controllare il regime di minimo. (e) Premere con forza il pedale del freno con il piede sinistro e posizionare il cambio in posizione D. (f) Misurare la pressione di linea mentre il motore al regime di minimo. (g) Premere completamente il pedale dellacceleratore. Leggere rapidamente il valore massimo della pressione di linea mentre la velocit del motore raggiunge lo stallo. (h) Nello stesso modo, eseguire il test con la trasmissione automatica in posizione R.

AT-32

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

PRESSIONE DI LINEA PRESCRITTA 3RZ-FE:


Pressione di linea Regime minimo Stallo Posizione D kg/cm2 (kPa) Posizione R kg/cm2 (kPa)

3,74,3 (363421) 9,512,0 (9321.176)

6,27,2 (609706) 16,019,5 (1.5701.912)

5VZ-FE:
Pressione di linea Regime minimo Stallo Posizione D kg/cm2 (kPa) Posizione R kg/cm2 (kPa)

3,74,3 (363421) 9,211,7 (9031.147)

6,27,1 (609696) 14,619,8 (1.4321.941)

1KZ-TE:
Pressione di linea Regime minimo Stallo Posizione D kg/cm2 (kPa) Posizione R kg/cm2 (kPa)

3,74,3 (363421) 9,012,1 (8831.186)

6,27,1 (609696) 14,719,9 (1.4421.951)

Se i valori della pressione misurati non superano il valore prescritto, ricontrollare la regolazione del cavo della valvola a farfalla ed eseguire nuovamente il test. VALUTAZIONE
Problema Se i valori misurati in tutte le posizioni del cambio sono superiori a quelli prescritti. Causa Possibile

Cavo della valvola a farfalla non ben regolato Valvola a farfalla difettosa Valvola regolatrice difettosa
Cavo della valvola a farfalla non ben regolato Valvola a farfalla difettosa Valvola regolatrice difettosa Pompa olio difettosa Frizione diretta di O/D difettosa

Se i valori misurati in tutte le posizioni del cambio sono inferiori a quelli prescritti

Se la pressione bassa solo con la trasmissione in posizione D Se la pressione bassa solo con la trasmissione in posizione R

Perdite di liquido nel circuito posizione D Frizione avanti difettosa Perdite di liquido nel circuito posizione R Frizione diretta difettosa Freno di 1a e di retromarcia difettoso

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-33

TEST DEL CAMBIO MANUALE


NOTA BENE: Con questo test si pu determinare se il guasto riguarda i circuiti elettrici oppure si tratta di un problema meccanico della trasmissione. 1. 2. SCOLLEGARE IL CAVO ELETTRICO DEL SOLENOIDE CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DELLA TRASMISSIONE CON COMANDO MANUALE Controllare che la trasmissione e le posizioni delle marce corrispondano alla seguente tabella.
Posizione trasmissione D 2 L R P Posizione marcia O/D 3a 1a Retromarcia Nottolino di arresto

NOTA BENE: Se le posizioni L, 2 e D sono difficili da distinguere, eseguire il test su strada. Durante la guida passare nelle posizioni L, 2 e D. Controllare che il passaggio alla nuova posizione, cor risponda al cambio di marcia. Se si incontra qualche anormalit nel test precedente, il problema si trova nella trasmissione stessa. 3. 4. COLLEGARE IL CAVO ELETTRICO DEL SOLENOIDE CANCELLARE IL DTC (Vedere pag. AT-23)

AT-34

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

COMPONENTI DEI COMANDI ELETTRONICI

Sensore temperatura acqua Sensore temperatura acqua Sensore Connettore di controllo posizione valvola a farfalla Connettore di controllo

Sensore posizione valvola a farfalla Sensore Velocit No.2 Sensore Velocit No.1

Sensore temperatura acqua Sensore posizione valvola a farfalla Elettrovalvola No.1

Connettore di controllo

Interruttore di avviamento neutro Elettrovalvola di lock-up

Elettrovalvola No.2

Guida a sinistra: ECU Motore & ECT Interruttore Luci di arresto

Guida a destra: Interruttore Luci di arresto ECU Motore & ECT

ECU Comando velocit di crociera Selettore Tipo di trasmissione Interruttore principale di O/D

ECU comando velocit di crociera Interruttore principale di O/D Selettore Tipo di trasmissione

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-35

VALORI STANDARD DEL TERMINALE ECM

3RZ-FE Terminali ECU del Motore & della ECT

Simboli S1 E1

Condizioni Commutatore di accensione su ON 1a e 2a marcia 3a marcia e O/D Commutatore di accensione su ON 2a e 3a marcia 1a marcia e O/D Commutatore di accensione su ON Veicolo in moto in posizione di lock-up Comm. di acc. su ON Fermo Ruotare lentamente una delle ruote posteriori Motore in moto Comm. di acc. su ON Interruttore principale di O/D inserito (O/D ON) Interruttore principale di O/D disinserito (O/D OFF) Comm. di acc. su ON Comm. di acc. su ON Leva marce in posizione L Leva marce in posizione diversa da L Leva marce in posizione 2 Leva marce in posizione diversa da 2

Valori standard 9 14 V 9 14 V Inferiore a 1,5 V Inferiore a 1,5 V 9 14 V Inferiore a 1,5 V Inferiore a 1,5 V 9 14 V Inferiore a 1,5 o 4 6 V Emesso il segnale di pulsazione Inferiore a 1,5 4 6 V Emesso il segnale di pulsazione Inferiore a 1,5 4 6 V 9 14 V Inferiore a 3 V 7, 5 14 V Inferiore a 1,5 V 7, 5 14 V Inferiore a 1,5 V Inferiore a 3 V 9 14 V Inferiore a 1,5 V 9 14 V 7, 5 14 V Inferiore a 1,5 V Inferiore a 3 V 9 14 V

S2 E1

SL E1

SP1 E1

SP2+ SP2

OD2 E1

L E1 2 E1 NSW E1 TFN E1 BK E1 SNOWO E1

Comm. di acc. su ON Leva marce in posizione P e N Leva marce in posizione diversa da P e N Comm. di acc. su ON Leva innesto Transfer in posizione N Leva innesto Transfer in posizione diversa da N Comm. di acc. su ON Comm. di acc. su ON Pedale del freno premuto Pedale del freno rilasciato Indicatore 2 STRT acceso Indicatore 2 STRT spento

AT-36

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti


Comm. di acc. su ON Interruttore di selezione 2 in posizione ON Interruttore di selezione 2 in posizione OFF Comm. di acc. su ON Interruttore di selezione PWR su ON Interruttore di selezione PWR su OFF

SNOWOI E1

Inferiore a 3 V 9 14 V 7, 5 14 V Inferiore a 1,5 V Inferiore a 1,5 V 9 14 V 0,1 0,9 V Minore di 1,5 V Minore di 0,3 0,8 V 3,2 4,9 V Minore di 1,5 V 9 14 V 4,5 5,5 V

PWR E1

OIL W E1 OIL E2 THW E2 VTA E2 IDL E2 VCC E2

Commutatore di accensione su ON Motore al minimo (lampadina di segnalazione A/T OIL TEMP Temp. olio cambio automatico - spenta) Motore al minimo dopo la fase di riscaldamento Comm. di acc. su ON Comm. di acc. su ON Comm. di acc. su ON Comm. di acc. su ON Temperatura acqua 80 C Pedale acceleratore rilasciato Pedale acceleratore premuto Pedale acceleratore rilasciato Pedale acceleratore premuto

5VZ-FE Terminali ECU del Motore & della ECT

Simboli S1 E1

Condizioni Commutatore di accensione su ON 1a e 2a marcia 3a marcia e O/D Commutatore di accensione su ON 2a e 3a marcia 1a marcia e O/D Commutatore di accensione su ON Veicolo in moto in posizione di lock-up Comm. di acc. su ON Fermo Ruotare lentamente una delle ruote posteriori Motore in moto Comm. di acc. su ON Comm. di acc. su ON Interruttore O/D premuto (O/D inserita) Interruttore O/D rilasciato (O/D disinserita)

Valori standard 9 14 V 9 14 V Inferiore a 1,5 V Inferiore a 1,5 V 9 14 V Inferiore a 1,5 V Inferiore a 1,5 V 9 14 V Inferiore a 1,5 o 4 6 V Emesso il segnale di pulsazione Inferiore a 1,5 4 6 V Emesso il segnale di pulsazione Inferiore a 1,5 4 6 V 9 14 V Inferiore a 3 V 9 14 V

S2 E1

SL E1

SP1 E1

SP2+ SP2 OD2 E1 OD1 E1

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti


Comm. di acc. su ON Comm. di acc. su ON Leva marce in posizione L Leva marce in posizione diversa da L Leva marce in posizione 2 Leva marce in posizione diversa da 2 7, 5 14 V Inferiore a 1,5 V 7, 5 14 V Inferiore a 1,5 V Inferiore a 3 V 9 14 V Inferiore a 1,5 V 9 14 V 7, 5 14 V Inferiore a 1,5 V Inferiore a 3 V 9 14 V Inferiore a 3 V 9 14 V 7, 5 14 V Inferiore a 1,5 V Inferiore a 1,5 V 9 14 V 0,1 0,9 V Minore di 1,5 V

AT-37

L E1 2 E1 NSW E1 TFN E1 BK E1 SNOWO E1

Comm. di acc. su ON Leva marce in posizione P e N Leva marce in posizione diversa da P e N Comm. di acc. su ON Leva innesto Transfer in posizione N Leva innesto Transfer in posizione diversa da N Comm. di acc. su ON Comm. di acc. su ON Pedale del freno premuto Pedale del freno rilasciato Indicatore 2 STRT acceso Indicatore 2 STRT spento

SNOWOI E1

Comm. di acc. su ON Interruttore di selezione 2 in posizione ON Interruttore di selezione 2 in posizione OFF Comm. di acc. su ON Interruttore di selezione PWR su ON Interruttore di selezione PWR su OFF

PWR E1

OIL W E1 OIL E2 THW E2 VTA E2 VCC E2

Commutatore di accensione su ON Motore al minimo (lampadina di segnalazione A/T OIL TEMP Temp. olio cambio automatico - spenta) Motore al minimo dopo la fase di riscaldamento Comm. di acc. su ON Comm. di acc. su ON Comm. di acc. su ON Temperatura acqua 80 C Pedale acceleratore rilasciato Pedale acceleratore premuto

Minore di 0,3 0,8 V 3,2 4,9 V 4,5 5,5 V

1KZ-TE Terminali ECU del Motore & della ECT

Simboli S1 E1

Condizioni Commutatore di accensione su ON 1a e 2a marcia 3a marcia e O/D Commutatore di accensione su ON 2a e 3a marcia 1a marcia e O/D

Valori standard 9 14 V 9 14 V Inferiore a 1,5 V Inferiore a 1,5 V 9 14 V Inferiore a 1,5 V

S2 E1

AT-38

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti


Commutatore di accensione su ON Veicolo in moto in posizione di lock-up Comm. di acc. su ON Fermo Ruotare lentamente una delle ruote posteriori Motore in moto Interruttore principale di O/D inserito (O/D ON) Interruttore principale di O/D disinserito (O/D OFF) Comm. di acc. su ON Comm. di acc. su ON Leva marce in posizione L Leva marce in posizione diversa da L Leva marce in posizione 2 Leva marce in posizione diversa da 2 Inferiore a 1,5 V 9 14 V Inferiore a 1,5 o 4 6 V Emesso il segnale di pulsazione Inferiore a 1,5 4 6 V Emesso il segnale di pulsazione Inferiore a 1,5 4 6 V 9 14 V Inferiore a 3 V 7, 5 14 V Inferiore a 1,5 V 7, 5 14 V Inferiore a 1,5 V Inferiore a 3 V 9 14 V Inferiore a 1,5 V 9 14 V 7, 5 14 V Inferiore a 1,5 V Inferiore a 3 V 9 14 V Inferiore a 3 V 9 14 V 7, 5 14 V Inferiore a 1,5 V Inferiore a 1,5 V 9 14 V 0,1 0,9 V Minore di 1,5 V Minore di 0,3 0,8 V 3,2 4,9 V Minore di 1,5 V 9 14 V 4,5 5,5 V

SL E1

SP1 E1

SP2+ SP2 OD2 E1 L E1 2 E1 NSW E1 TFN E1 STP E1 SNWI E1

Comm. di acc. su ON Leva marce in posizione P e N Leva marce in posizione diversa da P e N Comm. di acc. su ON Leva innesto Transfer in posizione N Leva innesto Transfer in posizione diversa da N Comm. di acc. su ON Comm. di acc. su ON Pedale del freno premuto Pedale del freno rilasciato Indicatore 2 STRT acceso Indicatore 2 STRT spento

SNW E1

Comm. di acc. su ON Interruttore di selezione 2 in posizione ON Interruttore di selezione 2 in posizione OFF Comm. di acc. su ON Interruttore di selezione PWR su ON Interruttore di selezione PWR su OFF

P E1

OIL W E1 THO E2 THW E2 VA E2 IDL E2 VC E2

Commutatore di accensione su ON Motore al minimo (lampadina di segnalazione A/T OIL TEMP Temp. olio cambio automatico - spenta) Motore al minimo dopo la fase di riscaldamento Comm. di acc. su ON Comm. di acc. su ON Comm. di acc. su ON Comm. di acc. su ON Temperatura acqua 80 C Pedale acceleratore rilasciato Pedale acceleratore premuto Pedale acceleratore rilasciato Pedale acceleratore premuto

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-39

TABELLA DEI SINTOMI DEL PROBLEMA


Se un codice normale stato segnalato durante il controllo diagnostico (DTC), ma vi ancora un guasto presente sul veicolo, controllare il circuito interessato per ciascun sintomo. Utilizzare la tabella seguente e procedere poi alla verifica del circuito interessato alla pagina indicata nella ricerca guasti. La Tabella suddivisa in 3 capitoli. Capitolo 1: Tabella dei Circuiti Elettronici Capitolo 2: Tabella di Riparazioni sul veicolo Capitolo 3: Tabella di Riparazione dei componenti Quando interviene un guasto, procedere dapprima al controllo del Capitolo 1. Se in tale caso si dovesse avere un rinvio ai Capitoli 2 o 3, procedere seguendo le istruzioni riportate. 1. Se si dovesse incontrare listruzione Procedere al controllo del circuito successivo mostrato in tabella, verificare il circuito con numero dordine immediatamente pi alto rappresentato nella tabella e continuare il controllo. Se si dovesse verificare un guasto, sebbene non si riscontrino anormalit in tutti gli altri circuiti controllati, provvedere al controllo e alla eventuale sostituzione della centralina ECM.

2.

Capitolo 1. Circuiti Elettronici

Vedi pagina

Area sospetta

Sintomi

Nessun cambio marcia a salire

Non si innesta un ingranaggio particolare, dalla 1a alla 3a 3a O/D O/D 3a Non si innesta un ingranaggio particolare, a scalare, dalla 1a alla 3a

1 3 2 1 1 1 1 1 1 1 2 1

2 4 3 2 2 2 2 2 2 1 1 2 1

Nessun cambio marcia a scalare No lock-up

Nessun disinserimento del lock-up Punto di cambio marcia troppo alto o troppo basso Cambio marcia dalla 3a a O/D con linterruttore O/D su OFF Cambio marcia dalla 3a a O/D a motore freddo No kick-down Nessun cambio marcia Motore in stallo quando si parte o si arresta il veicolo

AT-40

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

Capitolo 2. Riparazioni sul veicolo 5 : Manuale di Riparazione TRASMISSIONE AUTOMATICA A343F (Pub No. RM528 #)

Vedi pagina

Area sospetta

Sintomi

Il veicolo non si muove in nessun modo selezionato in avanti o in retromarcia Il veicolo non si muove in posizione R Il veicolo non si muove con una specifica marcia o pi marce innestate (escluso R) 1a 2a Nessun cambio marcia a salire 2a 3a 3a O/D O/D 3a Nessun cambio marcia a scalare 3a 2a 2a 1a Il lock-up non si attiva oppure non si sgancia una volta inserito ND Lock-up NR NL Innesto rumoroso di marce 1a 2a (posizione D) 1a 2a (posizione 2) 1a 2a 3a O/D 2a 3a 3a O/D O/D 3a Disinnesto o tremolio Nessun freno motore Nessun kick-down In avanti e in retromarcia In una particolare condizione 1a 2a

1 1

1 1

1 1

2 2

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-41

6 1 1 2 2

1 1

2 1 1 1 1 2 1 1 1 2 1 1 1 2 2 2 4 3 3 3 5 3 1 1 2 2 2 2 2 2 2 3

AT-42

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

Capitolo 2. Riparazioni dei componenti 5 : Manuale di Riparazione TRASMISSIONE AUTOMATICA A343F (Pub No. RM528 #)

Vedi pagina

Area sospetta

Sintomi

Il veicolo non si muove in nessun modo selezionato in avanti o in retromarcia Il veicolo non si muove in posizione R Posizione D, 2 e L Il veicolo non si muove in Posizione D e 2 Posizione 2 Posizione L 1a 2a Nessun cambio marcia a salire Nessun cambio marcia a scalare 2a 3a 3a O/D 2a 1a Il lock-up non si attiva oppure non si sgancia una volta inserito ND NR Innesto rumoroso di marce 2a 3a 3a O/D O/D 3a Lock-up In avanti e in retromarcia (dopo il riscaldamento) In avanti e in retromarcia (subito dopo lavvio del motore) Disinnesto o tremolio Posizione R 1a 2a 3a O/D 1a 3a Nessun freno motore 1a 2a In tutte le condizioni O/D Escluso O/D Scarsa accelerazione Escluso in 2a 1a e 2a In posizione L e R In posizione R Motore in stallo quando si parte o si arresta il veicolo

3 5

5 4

1 1 2 2 1 1 2 3 1 1 2 1 3

1 1 1 1 1 1 2

1 1

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-43

2 1 1

3 1

1 1 2

1 1 1 1

1 1 2 1 2 1 3

1 1 1

AT-44

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

DTC

38

Guasto al Circuito del Sensore di Temperatura ATF

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


Il sensore di temperatura ATF converte la temperatura del fluido della trasmissione automatica in un valore di resistenza elettrica che viene inviato, come segnale di ingresso, alla ECU del motore & ECT.
DTC No. Condizioni di rilevazione del segnale diagnostico di guasto La condizione a) o b) viene rilevata per oltre 0,5 sec. o pi. a) La resistenza del sensore di temperatura minore di 79 b) Dopo che il motore ha funzionato per 15 minuti o pi, la resistenza del sensore di temperatura maggiore di 156 Area di guasto Circuito aperto o corto circuito nel circuito del sensore di temperatura ATF Sensore di temperatura ATF ECU Motore & ECT

38

SCHEMA ELETTRICO

ECU Motore & ECT

Sensore di temperatura ATF

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-45

PROCEDURA DI CONTROLLO

Controllo del Sensore di temperatura ATF


PREPARAZIONE: Rimuovere il sensore di temperatura ATF. CONTROLLARE: Misurare la resistenza del sensore tra i terminali del sensore di temperatura ATF, a 20C e a 110C.
20C e 110C

OK: Resistenza (Circa): 20C: 12 k 110C: 770

OK

NO

Sostituzione del sensore di temperatura ATF

2
OK

Controllo del cablaggio e del connettore tra il sensore di temperatura ATF e la ECU Motore & ECT (Vedere pag. IN-30). NO
Riparazione o sostituzione del cablaggio o del connettore.

Controllo e sostituzione della ECU Motore & ECT.

AT-46

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

DTC

42

Guasto al Circuito Sensore di Velocit No.1 (Sensore di back-up)

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


Il segnale di uscita dal sensore di velocit No. 1 un segnale impulsivo a 4 cicli per ogni rotazione dellalbero di uscita della trasmissione. Il segnale viene inviato allinterno dello strumento combinato dove un particolare circuito trasforma questo segnale ad impulsi in un segnale rettangolare molto preciso. Dopo di ci esso viene inviato alla ECU Motore & ECT.

4 impulsi

4 impulsi

Strumento combinato Sensore di velocit No. 1

ECU Motore & ECT

DTC No.

Condizioni di rilevazione del segnale diagnostico di guasto Tutte le condizioni qui di seguito riportate, rilevate con continuit 500 volte o pi. (Sistema di rilevazione guasto con logica a 2 vie) a) Nessun segnale di uscita dal sensore di velocit No. 1 in ingresso alla ECM mentre si hanno 16 impulsi provenienti dal sensore di velocit No. 2. b) Velocit veicolo: 5 km/h o pi per almeno 4 secondi. c) Interruttore avviamento neutro: OFF (Tutte escluso P o R) d) Condizione del transfer: Tutte escluso N.

Area di guasto

42

Circuito aperto o corto circuito nel circuito del sensore di velocit No. 1. Sensore di velocit No. 1. Strumento combinato. ECU Motore & ECT.

5 V/div. MASSA

Riferimento La forma donda rappresentata quella del segnale presente tra i terminali SP1 ed E1 quando il veicolo viaggia a circa 60 km/h. NOTA BENE: Allaumentare della velocit del veicolo, aumenter la frequenza del segnale prodotto.

10 msec/div.

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-47

SCHEMA ELETTRICO

ECU Motore & ECT Strumento combinato Blocco collegamenti Centrale

Tachimetro

Sensore di velocit No. 1 Connettore di collegamento

PROCEDURA DI CONTROLLO

Controllo del funzionamento del tachimetro

CONTROLLARE: Guidare il veicolo e controllare che il tachimetro nel quadro strumenti funzioni correttamente. NOTA BENE: Se il tachimetro dovesse funzionare normalmente, il sensore di velocit No. 1 funziona correttamente.

OK

NO

Controllare il circuito del tachimetro (BE-48)

AT-48

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

Controllo della tensione tra i terminali SP1 della ECU Motore & ECT e la massa della carrozzeria.
PREPARAZIONE: (a) Rimuovere il cassetto portaoggetti. (b) Scollegare il connettore della ECU del sistema di controllo della velocit. (c) Portare la leva di selezione modo di trasmissione in N. (d) Sollevare il veicolo per liberare una ruota posteriore. (e) Portare il commutatore di accensione su ON. CONTROLLARE: Misurare la tensione tra il terminale SP1 della ECU Motore & ECT e la massa della carrozzeria quando la ruota sollevata dal terreno viene fatta girare lentamente. OK: La tensione prodotta intermittente.

Girare la ruota

OK
Controllare e sostituire la ECU Motore & ECT.

NO

Controllare e riparare il cablaggio e il connettore tra lo strumento combinato e la ECU Motore & ECT (Vedere pag. IN-30).

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-49

DTC

61

Guasto al Circuito del Sensore di velocit No. 2

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


Il sensore di velocit No. 2 rileva la velocit di rotazione dellalbero di uscita della trasmissione e invia il segnale prodotto alla ECU Motore & ECT. La ECU Motore & ECT determina la velocit del veicolo basandosi su questo tipo di segnale. Nella bobina del sensore di velocit No. 2 viene prodotta una tensione alternata ogni qualvolta viene posto in rotazione un rotore montato sullalbero di uscita della trasmissione. La tensione cos prodotta viene inviata alla ECU Motore & ECT. Il punto di cambio marcia e il momento in cui viene inserito il lock-up, viene determinato dalla ECU Motore & ECT a seguito dellesame di questo segnale e su quello prodotto dal sensore di posizione della valvola a farfalla. Se si dovesse verificare un guasto nel sensore di velocit No. 2, la ECU Motore & ECT utilizzer in alternativa il segnale prodotto dal sensore di velocit No. 1, che verr utilizzato come sensore di emergenza (definito quindi di back-up).

Rotore Sensore di velocit No. 2

Sensore di velocit No. 2

ECU Motore & ECT

Rotore

DTC No.

Condizioni di rilevazione del segnale diagnostico di guasto Tutte le condizioni qui di seguito riportate vengono rilevate continuamente per 500 volte o pi. (Sistema di rilevazione guasto con logica a 2 vie) a) Nessun segnale di uscita dal sensore di velocit No. 2 in ingresso alla ECM mentre si hanno 4 impulsi provenienti dal sensore di velocit No. 1. b) Velocit veicolo: 5 km/h o pi per almeno 4 secondi. c) Interruttore avviamento neutro: OFF (Tutte escluso P o R) d) Condizione del transfer: Tutte escluso N.

Area di guasto

61

Circuito aperto o corto circuito nel circuito del sensore di velocit No. 2. Sensore di velocit No. 2. ECU Motore & ECT

Riferimento La forma donda rappresentata presente tra i terminali SP2+ e SP2 quando il veicolo ha una velocit di circa 60 km/h.
5 V/div.

10 msec/div.

AT-50

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

SCHEMA ELETTRICO

PROCEDURA DI CONTROLLO

Controllare la resistenza tra i terminali SP2+ e SP2 della ECU Motore & ECT.
PREPARAZIONE: Scollegare il connettore dalla ECU Motore & ECT. CONTROLLARE: Controllare la resistenza tra i terminali SP2+ e SP2 della ECU Motore & ECT. OK: Resistenza (Circa): 560 ~ 680

NO

OK

Controllare e sostituire la ECU Motore & ECT.

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-51

Controllare il Sensore di velocit No. 2


PREPARAZIONE: Rimuovere il sensore di velocit No. 2 dalla trasmissione. CONTROLLARE: (a) Misurare la resistenza elettrica tra i terminali 1 e 2 del sensore di velocit. (b) Controllare la tensione tra i terminali 1 e 2 del sensore di velocit No. 2 quando un magnete posto nelle vicinanze dellestremit del sensore di velocit No. 2 e poi viene allontanato rapidamente. OK: (a) Resistenza: 560 ~680 (b) La tensione prodotta intermittente. NOTA BENE: La tensione generata molto piccola.

Magnete

OK
Controllare e riparare il cablaggio e il connettore tra la ECU Motore & ECT e il sensore di velocit No. 2 (Vedere pag. IN-24).

NO

Sostituire il sensore di velocit No. 2.

AT-52

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

DTC

62, 63

Guasto al Circuito della Elettrovalvola No. 1 e No.2

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


Il passaggio dalla 1a marcia alla O/D ottenuto per mezzo della combinazione di stati ON e OFF assunti dalle elettrovalvole No. 1 e No. 2 della ECU Motore & ECT. Se dovesse avvenire un corto circuito o unapertura del circuito in ciascuna elettrovalvola, la ECU Motore & ECT controller lelettrovalvola ancora attiva in modo da garantire al veicolo un funzionamento per quanto possibile regolare, anche se a bassa velocit (funzione di emergenza e sicurezza). Funzione di emergenza e sicurezza: Se una qualsiasi delle due elettrovalvole dovesse guastarsi e portare il relativo circuito in corto circuito o in condizione di circuito aperto, la ECU Motore & ECT comander la restante elettrovalvola nelle condizioni di ON e OFF in modo da garantire linnesto delle marce rappresentate nella tabella seguente. Allo stesso tempo la ECU Motore & ECT disecciter lelettrovalvola di lock-up. Se entrambe le elettrovalvole dovessero guastarsi, il controllo idraulico del cambio marcia non potrebbe avvenire elettronicamente, ma sarebbe comunque possibile il cambio marcia manuale. Si pu ottenere il cambio manuale della marcia come illustrato nella tabella seguente (in caso di corto circuito , la ECU Motore & ECU arrester immediatamente lalimentazione di corrente allelettrovalvola che si trova in questo stato di guasto).
NORMALE Posizione leva di selezione Elettrovalvola No.1 ON D ON OFF OFF ON 2 ON OFF L X: Guasto ON ON No.2 OFF ON ON OFF OFF ON ON OFF ON Marcia 1a 2a 3a O/D 1a 2a 3a 1a 2a GUASTO ELETTROVALVOLA No. 1 Elettrovalvola No.1 X X X X X X X X X No.2 ON ON ON OFF ON ON ON OFF ON Marcia 3a 3a 3a O/D 3a 3a 3a 1a 2a GUASTO ELETTROVALVOLA No. 2 Elettrovalvola No.1 ON OFF OFF OFF ON OFF OFF ON ON No.2 X X X X X X X X X Marcia 1a O/D O/D O/D 1a 3a 3a 1a 1a GUASTO AD ENTRAMBE LE ELETTROVALVOLE Il cambio marcia pu essere realizzato manualmente O/D O/D O/D O/D 3a 3a 3a 1a 1a

Controllare lelettrovalvola No.1 quando viene rilevato il codice di guasto (DTC) 62 e controllare lelettrovalvola No.2 quando viene rilevato il codice di guasto (DTC) 63.
DTC No. Condizioni di rilevazione del segnale diagnostico di guasto La ECU Motore & ECT verifica la presenza di corto circuiti o circuiti aperti nei circuiti delle elettrovalvole No. 1 No. 2. La ECU Motore & ECT memorizza i codici di guasto 62 e 63 se si verificano, per almeno una volta, le condizioni a) e b). Tale rilevazione non determina il lampeggio della lampadina di segnalazione O/D OFF. Quando la ECU Motore & ECT rileva le condizioni a) o b) in modo continuativo per 8 volte o pi in un singolo ciclo, si produrr il lampeggio della lampadina spia O/D OFF che continuer a lampeggiare fino a quando il guasto non verr eliminato. Nel caso in cui la ECU Motore & ECT dovesse rilevare ancora una volta una situazione a) o b), si produrr il nuovo lampeggio della lampadina spia O/D OFF. a) La resistenza del solenoide di 8 W o meno (corto circuito), quando il solenoide eccitato. b) La resistenza del solenoide di 100 kW o pi (circuito aperto), quando il solenoide diseccitato. Area di guasto

62, 63

Circuito aperto o corto circuito nel circuito delle elettrovalvole No. 1 / No. 2 Elettrovalvole No. 1 / No. 2 ECU Motore & ECT

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-53

CIRCUITO ELETTRICO
Trasmissione Elettrovalvola No. 1 ECU Motore & ECT

Elettrovalvola No. 2

PROCEDURA DI CONTROLLO

Misurare la resistenza tra i terminali S1 o S2 della ECU Motore & ECT e la massa della carrozzeria.
PREPARAZIONE: Scollegare il connettore della ECU Motore & ECT. CONTROLLARE: Misurare la resistenza tra i terminali S1 o S2 della ECU Motore & ECT e la massa della carrozzeria. OK: Resistenza: 11 ~ 15

NO

OK

Controllare e riparare la ECU Motore & ECT.

AT-54

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

Controllare il cablaggio e il connettore tra la ECU Motore & ECT e il connettore dei solenoidi della trasmissione automatica.
PREPARAZIONE: Scollegare il connettore dei solenoidi sulla trasmissione automatica. CONTROLLARE: Controllare il cablaggio e il connettore tra la ECU Motore & ECT e il connettore dei solenoidi della trasmissione automatica. OK: Verificare che non vi siano corto circuiti e circuiti aperti.

OK

NO

Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore.

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-55

Controllare lelettrovalvola No.1 o No. 2.


PREPARAZIONE: (a) Sollevare il veicolo da terra. (b) Rimuovere la coppa olio. (c) Scollegare il connettore del solenoide. (d) Rimuovere le elettrovalvole No. 1 e No 2. CONTROLLO ELETTRICO: (a) Misurare la resistenza tra il connettore del solenoide e il corpo metallico dello stesso. (b) Collegare il puntale positivo (+) al terminale del connettore del solenoide; il puntale negativo () dello strumento di misura va collegato alla carcassa metallica del solenoide. OK: (a) Resistenza:11 ~ 15 (b) Il solenoide deve produrre un rumore metallico. CONTROLLO MECCANICO: (a) Applicare aria compressa a 5 kg/cm2 (490 kPa) e controllare che dallelettrovalvola non vi siano perdite di aria. (b) Alimentare ora, con una tensione di batteria, il solenoide e verificare che lelettrovalvola si apra.

OK
Riparare o sostituire il cavo elettrico del solenoide.

NO

Sostituire lelettrovalvola.

AT-56

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

DTC

64

Guasto al Circuito dellelettrovalvola di lock-up

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


Lelettrovalvola di lock-up viene eccitata o meno da segnali provenienti dalla ECU del Motore & della ECT per controllare la pressione idraulica che agisce sulla valvola del rel di lock-up, il quale poi controlla il funzionamento della frizione di lock-up. Se si verifica un guasto in questo circuito e il DTC 64 viene memorizzato, lindicatore O/D OFF non lampeggia. Funzione di sicurezza e di emergenza Se la ECU Motore & ECT rileva un guasto, disinserisce lelettrovalvola di lock-up.
DTC No. Condizioni di rilevazione del segnale diagnostico di guasto La ECU Motore & ECT memorizza il DTC 64, ma non attiva il lampeggio della spia O/D OFF. Se si verificano le condizioni a) o b) per una volta. (logica di rilevamento a due vie) a) La resistenza del solenoide inferiore a 8 (corto cir- cuito) quando il solenoide eccitato. b) La resistenza del solenoide superiore a 100 k (circuito aperto) quando il solenoide non eccitato. Area di guasto

64

Circuito aperto o corto circuito dellelettrovalvola di lock-up. Elettrovalvola di lock-up ECU Motore & ECT

SCHEMA ELETTRICO

Trasmissione Elettrovalvola di lock-up

ECU Motore & ECT

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-57

PROCEDURA DI CONTROLLO

Misurare la resistenza tra i terminali SL della ECU Motore & ECT e la massa della carrozzeria.
PREPARAZIONE: Scollegare il connettore della ECU Motore & ECT. CONTROLLARE: Misurare la resistenza tra il terminale SL della ECU Motore & ECT e la massa della carrozzeria. OK: Resistenza: 11 ~ 15

NO

OK

Controllare e riparare la ECU Motore & ECT.

AT-58

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

Controllare il cablaggio e il connettore tra la ECU Motore & ECT e il connettore dei solenoidi della trasmissione automatica (Vedi pagina IN-30).
PREPARAZIONE: Scollegare il connettore dei solenoidi sulla trasmissione automatica. CONTROLLARE: Controllare il cablaggio tra il terminale SL della ECU Motore & ECT e il terminale SL del connettore dei solenoidi della trasmissione automatica OK: Verificare che non vi siano corto circuiti e circuiti aperti.

OK

NO

Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore.

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-59

Controllare lelettrovalvola di lock-up


PREPARAZIONE: (a) Sollevare il veicolo da terra. (b) Rimuovere la coppa olio. (c) Scollegare il connettore dellelettrovalvola. (d) Rimuovere lelettrovalvola di lock-up. CONTROLLO ELETTRICO: (a) Misurare la resistenza tra il connettore del solenoide e il corpo metallico dello stesso. (b) Collegare il puntale positivo (+) al terminale del connettore del solenoide; il puntale negativo () dello strumento di misura va collegato alla carcassa metallica del solenoide. OK: (a) Resistenza:11 ~ 15 (b) Il solenoide deve produrre un rumore metallico. CONTROLLO MECCANICO: (a) Applicare aria compressa a 5 kg/cm2 (490 kPa) e controllare che dallelettrovalvola non vi siano perdite di aria. (b) Alimentare ora con una tensione di batteria il solenoide e verificare che lelettrovalvola si apra.

OK
Riparare o sostituire il cavo elettrico del solenoide.

NO

Sostituire lelettrovalvola.

AT-60

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

Circuito dellInterruttore di avviamento neutro


DESCRIZIONE DEL CIRCUITO
Linterruttore di avviamento neutro rileva la posizione della leva marce e invia i segnali alla ECU Motore & ECT. La ECU Motore & ECT riceve i segnali (NSW, 2 e L) dallinterruttore di avviamento neutro. Quando linterruttore non invia segnali alla ECU Motore & ECT, questultima ritiene che la leva marce sia in posizione D.

SCHEMA ELETTRICO
Interruttore di Avviamento Neutro Blocco Collegamenti Centrale ECU Motore & ECT

Selettore Tipo di Trasmissione

Blocco Coll. Centrale

Connettore di Giunzione

Indicatore PWR (Strumento Combinato)

*1 *2 Scatola Rel Vano Motore *3 Scatola Rel No.2 Vano Motore

Rel ST

Connettore di Giunzione Commutatore di Accensione

Blocco Collegamenti Lato Guidatore

Batteria

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-61

PROCEDURA DI CONTROLLO

Misurare la tensione tra i terminali NSW, 2 e L della ECU Motore & ECT e la massa della carrozzeria.
PREPARAZIONE: Portare il commutatore di accensione su ON. CONTROLLARE: Misurare la tensione tra i terminali NSW, 2 e L della ECU Motore & ECT e la massa della carrozzeria quando la leva marce posta nelle diverse posizioni. OK:
Posizione P,N R D 2 L NSW - Massa carrozzeria 0V 9 ~ 14V* 9 ~ 14V 9 ~ 14V 9 ~ 14V 2 - Massa carrozzeria 0V 0V 0V 7,5 ~ 14V 0V L - Massa carrozzeria 0V 0V 0V 0V 7,5 ~ 14V

NOTA BENE*: La tensione diminuisce leggermente con laccensione della luce di retromarcia.

NO

AT-62

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

Controllare linterruttore di avviamento neutro


PREPARAZIONE: (a) Sollevare il veicolo da terra. (b) Scollegare il connettore dellinterruttore di avviamento neutro. CONTROLLARE: Controllare la continuit tra i seguenti terminali con la leva marce in tutte le posizioni. Posizione leva
P R N D 2 L Numero del terminale e continuit 47 48 4 10 49 42 43 56 56

OK

NO

Sostituire linterruttore di avviamento neutro.

3
OK

Controllare il cablaggio e il connettore tra la batteria a linterruttore di avviamento neutro, linterruttore di avviamento neutro e la ECU del Motore & ECT (Vedi pag. IN-30).

NO

Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore.

Controllare e sostituire la ECU Motore & ECT.

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-63

Circuito del Segnale di cancellazione O/D (solo per 5VZ-FE)


DESCRIZIONE DEL CIRCUITO
Se si guida in salita con il comando della velocit di crociera attivato, per minimizzare linnesto delle posizione e fornire una buona velocit di crociera, in certe condizioni pu essere temporaneamente escluso loverdrive. La ECU del comando della velocit di crociera invia i segnali di esclusione delloverdrive alla ECU Motore & ECT e questultima cancella linnesto delloverdrive fino a quando questi segnali sono presenti.

SCHEMA ELETTRICO

Comando velocit di crociera

ECU Motore & ECT

PROCEDURA DI CONTROLLO

Misurare la tensione tra il terminale OD1 della ECU Motore & ECT e la massa della carrozzeria.
PREPARAZIONE: Portare il commutatore di accensione su ON. CONTROLLARE: Misurare la tensione tra il terminale OD1 della ECU Motore & ECT e la massa della carrozzeria. OK: Tensione: 9 ~ 14 V

NO

OK

Procedere al controllo del circuito seguente mostrato sulla tabella (Vedere pagina AT-39).

AT-64

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

Controllare la tensione tra il terminale OD del connettore del lato cablaggio della ECU del comando della velocit di crociera e la massa della carrozzeria.
PREPARAZIONE: (a) Scollegare il connettore della ECU di comando della velocit di crociera. (b) Portare il commutatore di accensione su ON. CONTROLLARE: Controllare la tensione tra il terminale OD del connettore del lato cablaggio della ECU di comando della velocit di crociera e la massa della carrozzeria. OK: Tensione: 9 ~ 14 V Controllare e sostituire la ECU di comando della velocit di crociera.

NO

OK

3
OK

Controllare il cablaggio e il connettore tra la ECU di comando della velocit di crociera e la ECU Motore & ECT (Vedere pagina IN-30).

NO

Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore.

Controllare e sostituire la ECU Motore & ECT.

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-65

Circuito Interruttore principale O/D & Indicatore O/D OFF


DESCRIZIONE DEL CIRCUITO
I contatti dellinterruttore principale O/D si aprono quando linterruttore viene premuto e si chiudono quando linterruttore viene rilasciato. Con linterruttore principale O/D disinserito, lindicatore O/D OFF si accende e la ECU Motore & ECT esclude linnesto delloverdrive.

SCHEMA ELETTRICO

Connettore di giunzione Blocco collegamenti centrale Indicatore O/D OFF (Strumento combinato)

ECU Motore & ECT

Blocco collegamenti lato guidatore Interruttore principale O/D

Blocco collegamenti lato guidatore

Commutatore di accensione Blocco collegamenti centrale

Scatola rel vano motore

Connettore di giunzione

Batteria

AT-66

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

PROCEDURA DI CONTROLLO Lindicatore O/D OFF non si accende

Controllare il funzionamento dellinterruttore principale O/D OFF


PREPARAZIONE: Portare il commutatore di accensione su ON. CONTROLLARE: (a) Controllare lindicatore O/D OFF quando linterruttore principale di O/D premuto in posizione ON. (b) Controllare lindicatore O/D OFF quando linterruttore principale di O/D rilasciato in posizione OFF. OK: (a) Lindicatore di O/D OFF si spegne. (b) Lindicatore di O/D OFF si accende.

OK

NO

Andare al punto

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-67

Controllare la tensione tra il terminale OD2 della ECU Motore & ECT e la massa della carrozzeria.
PREPARAZIONE: Portare il commutatore di accensione su ON. CONTROLLARE: Misurare la tensione tra il terminale OD2 della ECU Motore & ECT e la massa della carrozzeria. OK:
Interruttore principale O/D Disinserito Inserito Tensione Inferiore a 1,5 V 9 ~ 14 V

NO

OK

Procedere al controllo del circuito seguente mostrato sulla tabella (Vedere pagina AT-39).

3
OK

Controllare il cablaggio e il connettore tra lindicatore O/D OFF e la ECU Motore & ECT (Vedere pagina IN-30). NO
Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore.

AT-68

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

Controllare linterruttore principale di O/D.


PREPARAZIONE: S c o l l e g a re il connettore dellinterru t t o re principale di O/D. CONTROLLARE: Controllare la continuit tra i terminali 1 e 3 del connettore dellinterruttore principale di O/D. OK:
Interruttore principale O/D Inserito Disinserito Condizione prescritta Nessuna continuit Continuit

OK
Controllare e sostituire lo strumento combinato (Vedere pag. BE-50).

NO

Sostituire linterruttore principale di O/D.

Lindicatore di O/D OFF rimane acceso.

Controllare linterruttore principale di O/D.


PREPARAZIONE: S c o l l e g a re il connettore dellinterru t t o re principale di O/D. CONTROLLARE: Controllare la continuit tra i terminali 1 e 3 del connettore dellinterruttore principale di O/D. OK:
Interruttore principale O/D Inserito Disinserito Condizione prescritta Nessuna continuit Continuit

OK

NO

Sostituire linterruttore principale di O/D.

2
OK

Controllare il cablaggio e il connettore tra lindicatore O/D OFF e linterruttore principale di O/D, lindicatore di O/D OFF e la ECU Motore & ECT (Vedi pag. IN-30)

NO

Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore.

Controllare e sostituire la ECU Motore & ECT.

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-69

Circuito Selettore del Tipo di trasmissione (Interruttore di potenza)


DESCRIZIONE DEL CIRCUITO
La memoria della ECU Motore & ECT contiene i programmi di cambio marcia per i tipi di guida NORMAL (Normale) e POWER (di Potenza), per la posizione 2, la L e il lock-up. Seguendo i programmi corrispondenti ai segnali provenienti dal selettore del tipo di trasmissione, dallinterruttore di avviamento neutro e dal altri sensori vari, la ECU Motore & ECT inserisce o disinserisce le elettrovalvole e comanda il cambio di marcia della trasmissione e il funzionamento della frizione di lock-up.

SCHEMA ELETTRICO

Connettore di giunzione Blocco collegamenti centrale Selettore Tipo di trasmissione

ECU Motore & ECT

Blocco collegamenti lato guidatore

Indicatore PWR (Strumento combinato)

Blocco collegamenti lato guidatore

Commutatore di accensione

Blocco collegamenti centrale

Scatola rel vano motore Connettore di giunzione

Batteria

AT-70

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

PROCEDURA DI CONTROLLO

Controllare la tensione tra il terminale PWR o P della ECU Motore & ECT e la massa della carrozzeria.
PREPARAZIONE: Portare il commutatore di accensione su ON. CONTROLLARE: Misurare la tensione tra il terminale PWR o P della ECU Motore & ECT e la massa della carrozzeria quando il sel e t t o re del tipo di trasmissione posto su PWR (POWER) e su NORM (NORMAL). OK:
Selettore Tipo di trasmissione PWR NORM Tensione 7,5 ~ 14 V Inferiore a 1,5 V

NOTA BENE: La ECU Motore & ECT utilizza il normale segnale del tipo di trasmissione se non emesso il segnale PWR.

NO

OK

Procedere al controllo del circuito seguente mostrato sulla tabella (Vedere pagina AT-39).

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-71

Controllare il Selettore del tipo di trasmissione.


PREPARAZIONE: Scollegare il connettore del selettore del tipo di trasmissione. CONTROLLARE: Controllare la continuit tra i terminali 2 e 3 del connettore del selettore del tipo di trasmissione quando esso posto nelle posizioni di PWR e NORM. OK:
Selettore Tipo di trasmissione PWR NORM Condizione prescritta Continuit Nessuna continuit

OK

NO

Sostituire il Selettore Tipo di trasmissione.

3
OK

Controllare il cablaggio e il connettore tra la batteria e il selettore Tipo di trasmissione e la ECU Motore & ECT (Vedere pagina IN-30) NO
Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore.

Controllare e sostituire la ECU Motore & ECT.

AT-72

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

Circuito Selettore Tipo di trasmissione (Interruttore partenza in seconda) e Circuito indicatore partenza in seconda
DESCRIZIONE DEL CIRCUITO
Se viene selezionata la partenza in seconda marcia, con il selettore del tipo di trasmissione, la ECU Motore & ECT comanda le elettrovalvole e la trasmissione innesta le marce partendo dalla 2a. Nella posizione D la trasmissione passa automaticamente attraverso la 3a marcia allO/D, come di solito. Nella posizione 2 la trasmissione rimane in 2a marcia.

SCHEMA ELETTRICO
ECU Motore & ECT Blocco collegamenti centrale Indicatore 2a STAT (Strumento combinato)

Blocco collegamenti lato guidatore

Interruttore partenza in 2a Blocco collegamenti lato guidatore Commutatore di accensione

Blocco collegamenti centrale

Scatola rel vano motore

Connettore di giunzione

Batteria

(*)

Selettore Tipo di trasmissione (Interruttore partenza in 2a) Quando viene premuto linterruttore della partenza in 2a, esso si collega e seleziona la partenza in 2a. Per cancellare la partenza in 2a, premere nuovamente linterruttore. La partenza in 2a viene automaticamente cancellata quando il commutatore di accensione posto su OFF.

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-73

PROCEDURA DI CONTROLLO

Controllare la tensione tra il terminale SNOWI o SNW della ECU Motore & ECT e la massa della carrozzeria, SNOWO o SNWL della ECU Motore & ECT e la massa della carrozzeria.
PREPARAZIONE: Portare il commutatore di accensione su ON. CONTROLLARE: (a) Misurare la tensione tra il terminale SNOWI o SNW della ECU Motore & ECT e la massa della carrozzeria quando il selettore del tipo di trasmissione premuto. (b) Misurare la tensione tra il terminale SNOWO o SNWL della ECU Motore & ECT e la massa della carrozzeria quando lindicatore della partenza in 2a si accende e si spegne. OK: (a)
Selettore Tipo di trasmissione Premere e tenere premuto linterruttore 2a Interruttore NORM non premuto Tensione Inferiore a 3 V 9 ~ 14 V

(b)
Indicatore 2a STRT Acceso Spento Tensione Inferiore a 3 V 9 ~ 14 V

NO

OK

Procedere al controllo del circuito seguente mostrato sulla tabella (Vedere pagina AT-39).

AT-74

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

Controllare il Selettore del tipo di trasmissione.


PREPARAZIONE: Scollegare il connettore del selettore del tipo di trasmissione. CONTROLLARE: Controllare la continuit tra i terminali 3 e 5 del connettore del selettore del tipo di trasmissione quando esso posto nelle posizioni di 2nd e NORM.
Selettore Tipo di trasmissione Premere e tenere premuto linterruttore 2a Rilasciare linterruttore 2nd Condizione prescritta Continuit Nessuna continuit

OK
Controllare e sostituire la ECU Motore & ECT.

NO

Sostituire il Selettore Tipo di trasmissione.

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-75

Circuito Interruttore Luci di arresto


DESCRIZIONE DEL CIRCUITO
Lo scopo di questo circuito evitare lo stallo del motore durante la guida in condizioni di lock-up e in caso di brusca applicazione dei freni. Quando il pedale dei freni in funzione, linterruttore invia segnali alla ECU Motore & ECT, la quale cancella il funzionamento della frizione di lock-up durante la frenata.

SCHEMA ELETTRICO

ECU Motore & ECT Interruttore Luci di Arresto Blocco Collegamenti Centrale

161718-

Scatola Rel Vano Motore Batteria *1: *2: *3: *4: * 5: * 6: 3RZ-FE 5VZ-FE 1KZ-TE Europa G:C.C. con connettore per gancio di traino *7: senza connettore per gancio di traino

AT-76

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

PROCEDURA DI CONTROLLO

Controllare il funzionamento delle luci di arresto.


CONTROLLARE: Controllare se le luci di arresto si accendono e si spengono normalmente quando il pedale del freno premuto e rilasciato.

OK

NO

Controllare e riparare il circuito delle luci di arresto.

Controllare la tensione tra il terminale BK o STP e la massa della carrozzeria.


PREPARAZIONE: Portare il commutatore di accensione su ON. CONTROLLARE: Misurare la tensione tra il terminale BK o STP della ECU Motore & ECT e la massa della carrozzeria. OK:
Pedale del freno Premuto Rilasciato Tensione 7,5 ~ 14 V Inferiore a 1,5 V

Pedale freno premuto

Pedale freno rilasciato

NO

OK

Procedere al controllo del circuito seguente mostrato sulla tabella (Vedere pagina AT-39).

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-77

3
OK

Controllare il cablaggio e il connettore tra linterruttore delle luci di arresto e la ECU Motore & ECT (Vedere pagina IN-30). NO
Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore.

Controllare e sostituire la ECU Motore & ECT.

AT-78

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

Circuito Sensore posizione valvola a farfalla


DESCRIZIONE DEL CIRCUITO
Il sensore della posizione valvola a farfalla rileva langolo di apertura della valvola a farfalla e invia i segnali alla ECU Motore & ECT.

SCHEMA ELETTRICO

* Interruttore Posizione valvola a farfalla chiuso

Sensore Posizione valvola a farfalla

ECU Motore & ECT

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-79

PROCEDURA DI CONTROLLO

Controllare il segnale della posizione della valvola a farfalla.


PREPARAZIONE: Portare il commutatore di accensione su ON. CONTROLLARE: Misurare la tensione tra il terminale TT del connettore di controllo premendo gradualmente il pedale dellacceleratore dalla posizione di completa chiusa a quella di completa apertura. OK: La tensione aumenta gradualmente da 0 V a 8 V. NOTA BENE: Non premere il pedale del freno durante lesecuzione di questo test. In caso contrario la tensione rimane a 0 V.

(Tensione)

(Chiusa) Angolo di apertura valvola a farfalla (Aperta)

NO

OK

Procedere al controllo del circuito seguente mostrato sulla tabella (Vedere pagina AT-39).

Controllare il sensore posizione valvola a farfalla.


PREPARAZIONE: Scollegare il connettore del sensore posizione valvola a farfalla. CONTROLLARE: Misurare la resistenza e la continuit tra i terminali 1, 2, 3 e 4 del sensore posizione valvola a farfalla. OK:
Terminali per 3RZ-FE (1KZ-TE) 14 (14) 24 (13) Valvola a farfalla Completamente chiusa Completamente aperta Valvola a farfalla Completamente chiusa Completamente aperta Resistenza 2,5 ~ 5,9 k 0,2 ~ 5,7 k 2,0 ~ 10,2 k Condizione prescritta Continuit Nessuna continuit

Sensore posizione valvola a farfalla

Terminali per 3RZ-FE (1KZ-TE) 34 (12)

AT-80

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti PREPARAZIONE: Scollegare il connettore del sensore di posizione della valvola a farfalla. CONTROLLARE: Misurare la resistenza tra i terminali 1, 2 e 3 del sensore di posizione della valvola a farfalla OK:
Terminali 12 13 Valvola a farfalla Completamente chiusa Completamente aperta Resistenza 2,5 ~ 5,9 k 0,2 ~ 5,7 k 2,0 ~ 10,2 k

OK

NO

Sostituire il sensore di posizione valvola a farfalla.

3
OK

Controllare il cablaggio e il connettore tra la ECM e il sensore di posizione della valvola a farfalla (Vedere pag. IN-30). NO
Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore.

Controllare e sostituire la ECU Motore & ECT.

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-81

Circuito Sensore temperatura acqua


DESCRIZIONE DEL CIRCUITO
Il sensore di temperatura acqua costituito da un termistore che modifica la propria resistenza elettrica in relazione alla temperatura del liquido di raffreddamento del motore. La ECU Motore & ECT pu quindi determinare la temperatura del liquido di raffreddamento del motore attraverso la misura della resistenza. Quando la temperatura bassa, la ECU Motore & ECT controlla la trasmissione automatica in modo che non possa essere inserito loverdrive (O/D) e che non possa essere inserito il lock-up.

SCHEMA ELETTRICO
ECU Motore & ECT Sensore di temperatura acqua

AT-82

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

Controllo della tensione tra i terminali THW ed E2 del connettore della ECU Motore & ECT.
PREPARAZIONE: Portare il commutatore di accensione in posizione ON. CONTROLLARE: Controllare la tensione tra i terminali THW ed E2 del connettore della ECU Motore & ECT. OK:
Temperatura acqua C Motore freddo20 Motore caldo80 Tensione 0,5 3,4 V 0,2 1,5 V

OK

Procedere al controllo del circuito successivo come mostrato nella tabella di ricerca guasti (Vedere pag. AT-39).

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-83

Controllo del sensore di temperatura acqua.


PREPARAZIONE: Scollegare il connettore del sensore di temperatura acqua. CONTROLLARE: Misurare la resistenza tra i terminali. OK: La resistenza deve essere compresa nellarea dei valori standard come descritto nella figura accanto.

Accettabile

Temperatura C

OK

NO

Sostituire il sensore di temperatura acqua.

3
OK

Controllare il cablaggio e il connettore tra il sensore di temperatura acqua e la ECU Motore & ECT (Vedere pag. IN-30). NO
Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore.

Controllare e sostituire la ECU Motore & ECT.

AT-84

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

Circuito indicatore A/T.P. (Stazionamento Trasmissione Automatica)


DESCRIZIONE DEL CIRCUITO
Lalbero di trasmissione e le ruote sono libere di girare quando la leva di selezione della trasmissione posizionata su P mentre la leva di comando del transfer posta su Neutro. La lampadina di segnalazione A/T.P. si accende per indicare al conducente che lalbero di trasmissione e le ruote non sono bloccate. Se la lampadina di segnalazione A/T.P. dovesse accendersi, la leva di selezione del transfer deve essere spostata dalla posizione N.

SCHEMA ELETTRICO

ECU Motore & ECT Lampadina di segnalazione A/T.P. (Strumento combinato)

Interruttore avviamento neutro

Blocco collegamenti Centrale

Blocco collegamento lato guida

Interruttore posizione transfer su Neutro Blocco collegamento lato guida Commutatore di accensione

Connettore di giunzione Scatola Rel vano motore

Batteria

PROCEDURA DI CONTROLLO

1
OK

Controllo dellinterruttore di avviamento neutro (Vedere pag. AT-60). NO


Sostituire linterruttore di avviamento neutro.

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-85

2
NO

Controllo dellinterruttore posizione transfer su neutro (Vedere pag. TR-55). OK


Sostituire linterruttore posizione transfer su neutro.

3
OK

Controllo dello strumento combinato (Vedere pag. BE-5). NO


Riparare o sostituire lo strumento combinato.

Controllare e sostituire il cablaggio e il connettore (Vedere pag. IN-30).

AT-86

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

Circuito del Terminale TE1


DESCRIZIONE DEL CIRCUITO
La ECU Motore & ECT indica i codici di guasto mediante il lampeggio della lampadina di segnalazione O/D OFF. Tale rappresentazione avviene quando vengono posti in corto circuito tra loro i terminali TE1 ed E1 del connettore di controllo.

SCHEMA ELETTRICO

Connettore di giunzione

PROCEDURA DI CONTROLLO

Controllo della tensione tra i terminali TE1 ed E1 del connettore di controllo.


CONTROLLARE: (a) Portare il commutatore di accensione su ON. (b) Misurare la tensione tra i terminali TE1 ed E1 del connettore di controllo. OK: Tensione: 3VZ-FE, 5VZ-FE: 9 ~ 14 V 1KZ-TE: 4 ~ 6 V

NO

OK

Procedere al controllo del circuito successivo come mostrato nella tabella di ricerca guasti (Vedere pag. AT-39).

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

AT-87

2
OK

Controllo del cablaggio e del connettore tra la massa della carrozzeria e il connettore di controllo, tra il connettore di controllo e la ECU Motore & ECT (Vedere pag. IN-30). NO
Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore.

Controllare e sostituire la ECU Motore & ECT.

AT-88

TRASMISSIONE AUTOMATICA Ricerca Guasti

Circuito del Terminale TT


DESCRIZIONE DEL CIRCUITO
I segnali di entrata e di uscita della ECU Motore & ECT relativi al sensore di posizione della valvola a farfalla, dei freni, del sistema di selezione delle marce e degli altri circuiti possono essere misurati, come tensione presente al terminale TT del connettore di controllo.

SCHEMA ELETTRICO

ECU Motore & ECT

Connettore di giunzione

PROCEDURA DI CONTROLLO

1
OK

Controllo del cablaggio e del connettore tra la massa della carrozzeria e il connettore di controllo, tra il connettore di controllo e la ECU Motore & ECT (Vedere pag. IN-30). NO
Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore.

Controllare e sostituire la ECU Motore & ECT.

TRASMISSIONE AUTOMATICA Specifiche di Manutenzione

AT-89

SPECIFICHE DI MANUTENZIONE
DATI TECNICI
Pressione di linea (ruote bloccate) 3RZFE Motore al minimo Posizione D Posizione R In stallo (Valvola a farfalla completamente aperta) Posizione D Posizione R

3,7 4,3 kg/cm2 (363421 kPa) 6,2 7,2 kg/cm2 (609706 kPa) 9,5 12,0 kg/cm2 (9321.176 kPa) 16,0 19,5 kg/cm2 (1.5701.912 kPa)

5VZ-FE Motore al minimo Posizione D Posizione R In stallo (Valvola a farfalla completamente aperta) Posizione D Posizione R 1KZ-TE Motore al minimo Posizione D Posizione R In stallo (Valvola a farfalla completamente aperta) Posizione D Posizione R Motore in stallo 3RZ-FE 5VZ-FE 1KZ-TE Posizione N D Posizione N R 3RZ-FE, 5VZ-FE, 1KZ-TE

3,7 4,3 kg/cm2 (363421 kPa) 6,2 7,1 kg/cm2 (609696 kPa) 9,2 11,7 kg/cm2 (9031.147 kPa) 14,6 19,8 kg/cm2 (1.4321.941 kPa)

3,7 4,3 kg/cm2 (363421 kPa) 6,2 7,1 kg/cm2 (609696 kPa) 9,0 12,1 kg/cm2 (8831.186 kPa) 14,7 19,9 kg/cm2 (1.4421.951 kPa) 2.000 150 giri/min. 2.250 150 giri/min. 2.350 150 giri/min. Meno di 1,2 secondi Meno di 1,5 secondi 700 50 giri/min. Tra cuffia e parte piatta e fermo del cavo interno 0 1 mm

Ritardo temporale Motore al minimo (in N e con A/C OFF) Regolazione cavo acceleratore (Valvola a farfalla completamente chiusa) Eccentricit disco di comando Eccentricit convertitore di coppia Distanza corretta convertitore di coppia

Max. Max. 3RZ-FE 5VZ-FE 1KZ-TE

0,20 mm 0,30 mm Maggiore di 31,75 mm Maggiore di 17,95 mm Maggiore di 44,67 mm

AT-90 3VZ-FE:

TRASMISSIONE AUTOMATICA Specifiche di Manutenzione

CONDIZIONI DI CAMBIO MARCIA (Condizioni NORM e PWR)


Settore del cambio Punto di innesto Valvola a farfalla completamente aperta 12 23 3 O/D O/D 3 32 21 Valvola a farfalla completamente chiusa 3 O/D O/D 3 Valvola a farfalla completamente aperta 2 L Valvola a farfalla completamente aperta 12 32 21 21 Velocit veicolo km/h 55 59 101 108 133 141 127 135 93 100 42 46 32 36 24 28 55 59 *105 113 42 46 *51 55

* Valore costante indipendentemente dallangolo di apertura della valvola a farfalla. PUNTO DI LOCK-UP (Condizioni NORM e PWR)
Posizione D Apertura valvola a farfalla 5% O/D inserito Lock-up inserito km/h 77 82 Lock-up disinserito km/h 71 75

5VZ-FE: CONDIZIONI DI CAMBIO MARCIA (Condizioni NORM e PWR)


Settore del cambio Punto di innesto Valvola a farfalla completamente aperta 12 23 3 O/D O/D 3 32 21 Valvola a farfalla completamente chiusa 3 O/D O/D 3 Valvola a farfalla completamente aperta 2 L Valvola a farfalla completamente aperta 12 32 21 21 Velocit veicolo km/h 58 62 106 114 141 149 134 142 98 106 41 45 41 45 21 26 58 62 *111 119 41 45 *54 58

* Valore costante indipendentemente dallangolo di apertura della valvola a farfalla. PUNTO DI LOCK-UP (Condizioni NORM e PWR)
Posizione D Apertura valvola a farfalla 5% O/D inserito Lock-up inserito km/h 57 61 Lock-up disinserito km/h 50 55

TRASMISSIONE AUTOMATICA Specifiche di Manutenzione 1KZ-TE: CONDIZIONI DI CAMBIO MARCIA (Condizioni NORM e PWR)
Settore del cambio Punto di innesto Valvola a farfalla completamente aperta 12 23 3 O/D O/D 3 32 21 Valvola a farfalla completamente chiusa 3 O/D O/D 3 Valvola a farfalla completamente aperta 2 L Valvola a farfalla completamente aperta 12 32 21 21

AT-91

Velocit veicolo km/h 44 48 83 88 122 130 115 123 73 84 32 37 NORM: 42 46 PWR: 47 52 31 35 44 48 *90 94 32 37 *52 57

* Valore costante indipendentemente dallangolo di apertura della valvola a farfalla. PUNTO DI LOCK-UP (Condizioni NORM e PWR)
Posizione D Apertura valvola a farfalla 5% O/D inserito (Posizione NORM) O/D inserito (Posizione PWR) Lock-up inserito km/h 77 81 90 94 Lock-up disinserito km/h 70 75 83 88

AT-92

TRASMISSIONE AUTOMATICA Specifiche di Manutenzione

COPPIE DI SERRAGGIO
Particolare serrato Elettrovalvola x Corpo valvola Corpo valvola x Scatola Trasmissione Filtro metallico olio x Corpo valvola Coppa olio Tappo di scarico Gruppo leva selezione marce Asta controllo Trasmissione x Leva di comando Tampone posteriore x Adattatore Transfer Tampone posteriore x Traversa No.3 Carrozzeria x Traversa No.3 Carrozzeria x Traversa No.4 (Modelli 5 porte) Disco di comando x Albero motore (3VZ-FE) Disco di comando x Albero motore (5VZ-FE) Disco di comando x Albero motore (1KZ-TE) Convertitore di coppia x Disco di comando Tubazione riempimento olio Supporto tubo scambiatore di calore olio Dado di collegamento tubo scambiatore di calore olio Trasmissione x Gomito Trasmissione x Motore Trasmissione x Motorino di avviamento Piastra finale posteriore x Trasmissione Tubo di scarico anteriore x Collettore di scarico Tubo di scarico anteriore x Tubo di scarico (3RZ-FE, 5VZ-FE) Tubo di scarico anteriore x Tubo di scarico (1KZ-TE) Tubo di scarico anteriore No.1 x Tubo di scarico anteriore No.2 Supporto Barra stabilizzatrice x Carrozzeria Supporto tubo di scarico (3RZ-FE) Staffa supporto tubo di scarico x Trasmissione (3RZ-FE) Staffa supporto tubo di scarico x Trasmissione (5VZ-FE) Staffa supporto tubo di scarico x Tubo di scarico (5VZ-FE) Differenziale anteriore x Albero di trasmissione anteriore Albero di trasmissione anteriore x Transfer Albero di trasmissione x Differenziale posteriore Albero di trasmissione x Transfer Tampone anteriore differenziale x Carrozzeria Tampone posteriore differenziale x Carrozzeria Tampone anteriore differenziale x Differenziale Interruttore avviamento neutro Sensore di velocit No.2 Sensore di temperatura ATF Dado Vite (Modelli 5VZ-FE) Vite testa 10 mm Vite testa 12 mm Nm 10 10 10 7,4 20 5,9 13 65 18 65 65 74 83 178 41 12 5,0 12 34 29 71 39 18 62 48 43 48 25 19 71 44 44 74 74 74 74 137 87 157 3,9 13 5,4 15 kg-cm 100 100 100 75 205 60 130 660 185 660 660 750 850 1.820 420 120 51 120 350 300 730 400 185 630 490 440 490 260 195 730 450 450 750 750 750 750 1.400 890 1.600 40 130 55 150

MT-1

TRASMISSIONE MANUALE R150F


PRECAUZIONI ....................................................................................... PREPARAZIONE .................................................................................... RICERCA GUASTI .................................................................................. RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL GRUPPO ................................... (1KZ-T, 1KZ-TE) ............................................................................... RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL GRUPPO ................................... (5VZ-FE) ........................................................................................... RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEI COMPONENTI .......................... ALBERO DI INGRESSO ......................................................................... ALBERO DI USCITA ............................................................................... CONTROINGRANAGGIO E INGRANAGGIO DI RINVIO DELLA RETROMARCIA ..................................................... FERMO DEL CUSCINETTO ANTERIORE ............................................. ADATTATORE DEL TRANSFER ............................................................ SPECIFICHE DI MANUTENZIONE ........................................................ MT-2 MT-2 MT-4 MT-5 MT-5 MT-10 MT-10 MT-14 MT-22 MT-24 MT-31 MT-35 MT-36 MT-37

MT-2

TRASMISSIONE MANUALE R150F Precauzioni, Preparazione

PRECAUZIONI
Quando si utilizzano delle guarnizioni di tipo FIPG, si devono osservare le seguenti precauzioni: Usare un rasoio ben affilato oppure un raschietto per guarnizioni; rimuovere dalle superfici dove andranno rimesse le guarnizioni liquide da modellare sul posto, tutto il materiale relativo alle vecchie guarnizioni (FIPG). Pulire con cura tutti i componenti al fine di rimuovere qualsiasi traccia del vecchio materiale sigillante. Pulire entrambe le superfici da unire, usando un solvente che non lasci residui. Applicare il sigillante per una larghezza di 1 mm lungo tutta la superficie da collegare. Le due parti devono essere unite entro un periodo di tempo di 10 minuti dal momento dellapplicazione del sigillante. In caso contrario il sigillante liquido modellabile sul posto (FIPG) deve essere rimosso e deve essere ripetuta lapplicazione.

PREPARAZIONE
SST (ATTREZZI SPECIALI DI MANUTENZIONE)
0931660011 Battitoio per cuscinetti Cambio e Transfer

(0931600011)

Tubo installatore

Cuscinetto posteriore Albero di uscita Particolare No.5 ingranaggio scanalato Ingranaggio 5a marcia

(0931600071)

Battitoio B

(0931600071)

Battitoio F

Cuscinetto posteriore Albero di uscita Cuscinetto centrale Albero di uscita Cuscinetto albero di ingresso

0950635010

Battitoio per Cuscinetto posteriore Pignone conduttore del Differenziale

0995000020

Estrattore per cuscinetti

0995040010

Serie estrattori B

Cuscinetto posteriore Albero di uscita

0955050010

Serie estrattori C

Particolare No.5 ingranaggio scanalato

0995060010

Serie Battitoi

(0995100510)

Battitoio 51

Paraolio fermo cuscinetto anteriore

TRASMISSIONE MANUALE R150F Preparazione


(0995100570) Battitoio 57

MT-3
Paraolio adattatore del transfer

(0995100620)

Battitoio 62

Contro-cuscinetto posteriore

0995070010

Serie Staffe

(0995107150)

Staffa 150

ATTREZZI RACCOMANDATI
0903100030 Cacciaspine

0904000010

Serie Chiavi esagonali

0904200020

Chiave Torx T40

0990500012

Divaricatore per Anelli Elastici No.1

EQUIPAGGIAMENTO
Comparatore Calibro Micrometro Chiave dinamometrica Spessimetro Dito magnetico

LUBRIFICANTI
Voce Olio trasmissione manuale 2,2 litri Capacit Classificazione API GL4 o GL5 SAE 75W90

MT-4

TRASMISSIONE MANUALE R150F Preparazione, Ricerca Guasti

SSM (MATERIALI SPECIALI DI MANUTENZIONE)


0882600090 Sigillante per guarnizioni 1281, THREE BOND 1281 od equivalente (FIPG) 0883300080 Adesivo 1344, THREE BOND 1344, LOCTITE 242 od equivalente Piastra intermedia x Scatola Trasmissione Fermo Cuscinetto anteriore x Scatola Trasmissione Vite di fissaggio Scatola Leva marce Vite di fissaggio fermo del cuscinetto anteriore

RICERCA GUASTI
Nella tabella seguente, ciascun numero indica, per ordine di importanza e quindi prioritariamente, le cause possibili del problema occorso. Controllare perci ciascun componente nellordine indicato. Se necessario, procedere alla sostituzione dei componenti difettosi.

Vedi pagina

Denominazione componente

Inconveniente

Rumorosit Perdite di olio Cambio marcia difficoltoso o impossibile Le marce si disinnestano

2 1 2 2 3 1 1 2

2 3 3

TRASMISSIONE MANUALE R150F Rimozione e Installazione del Gruppo (1KZ-T, 1KZ-TE)

MT-5

RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL GRUPPO


(1KZ-T, 1KZ-TE)
COMPONENTI

Motore 1KZ-T:
Manopola Leva Innesto Trasmissione Manopola Leva Innesto Transfer Leva Cambio Marce Trasmissione Leva Innesto Transfer Anello Elastico Pannello Consolle Superiore Cuffia e Fermo Leva Marce 39 (400) 72 (730)

con ABS e/o Bloccaggio del Differenziale:


Connettore Interruttore Bassa Posizione 74 (750) Connettore Interr. Posizione 4WD Connettore Sens. Velocit Albero Trasmissione Post.

Connettore Interr. Luce Retromarcia Trasmissione con Transfer Motorino di Avviamento 39 (400) 37 (380) Piastra Posteriore Finale No.2 Cilindro di Comando Frizione e Staffa Tubazioni Albero di Trasmissione Anteriore 74 (750) Tubo di Scarico Anteriore Guarnizione Molla Guarnizione 25 (260) 18 (185) 74 (750) 43 (440) 65 (660) 108 (1.100) Differenziale Anteriore Cuscino Supporto Posteriore Differenziale Anteriore 87 (890) Barra Stabilizzatrice 62 (630) 25 (260) 108 (1.100) 12 (120) Traversa No.3 65 (650) 74 (750) Supporto Posteriore Motore

Coperchio Inferiore Motore No.1 e No.2

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

MT-6

TRASMISSIONE MANUALE R150F Rimozione e Installazione del Gruppo (1KZ-T, 1KZ-TE)

Motore 1KZ-TE:

Manopola Leva di Innesto Trasmissione

Manopola Leva di Innesto del Transfer Leva di Innesto del Transfer Leva Cambio Marce Trasmissione Anello Elastico

con ABS e/o Bloccaggio del Differenziale:


Connettore Interruttore Bassa Posizione

Pannello Consolle Superiore Fermo e Cuffia della Leva Marce 39 (400) 72 (730) 74 (750) Connettore Int.re Posizione Blocc. Diff. Centrale Connettore Sensore di Velocit

Albero di Trasmissione Post.

Connettore Interruttore Luce Retromarcia Trasmissione con Transfer Motorino Avv.nto 39 (400) 65 (650) 37 (380)

74 (750)

Veicoli 5 Porte:
65 (660)

Piastra Post. Finale No.2 Cilindro di Comando della Frizione e Staffa Tubazioni Albero Trasmissione Anteriore 74 (750) Tubo di Scarico Anteriore Guarnizione 43 (440) 74 (750)

12 (120) Traversa No.4 Supporto Posteriore Motore 65 (660) 18 (185) 108 (1.100) Molla 25 (260) Traversa No.3 Differenziale Anteriore Cuscino Supporto Posteriore Differenziale Anteriore 87 (890) 25 (260)

Guarnizione

62 (630) Barra Stabilizzatrice

108 (1.100)

Coperchio Inferiore del Motore No.1 e No.2 Nm (kg-cm) : Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

TRASMISSIONE MANUALE R150F Rimozione e Installazione del Gruppo (1KZ-T, 1KZ-TE)

MT-7

RIMOZIONE DELLA TRASMISSIONE


1. RIMUOVERE LA LEVA DI INNESTO DELLA TRASMISSIONE (a) Rimuovere il pannello della console superiore. (b) Rimuovere le quattro viti, il fermo e la cuffia della leva marce. (c) Coprire con un panno il cappuccio della leva marce. (d) Premere sul cappuccio della leva marce e ruotarlo in senso antiorario, per rimuoverlo. (e) Estrarre la leva marce. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Applicare del grasso multiuso sullestremit della leva marce. RIMUOVERE LA LEVA DI INNESTO DEL TRANSFER Con delle pinze rimuovere lanello elastico ed estrarre la leva di innesto. NOTA BENE: Portare la leva di innesto del transfer in posizione H4 (motore1KZ-T) oppure HL (motore 1KZ-TE). NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Applicare del grasso multiuso sullestremit della leva di innesto.

2.

3.

SOLLEVARE IL VEICOLO E SCARICARE LOLIO DELLA TRASMISSIONE Grado olio: API GL-4 oppure GL-5 Viscosit: SAE 75W-90 Capacit: 2,2litri Coppia di serraggio: 380 kg-cm (37 Nm) RIMUOVERE I COPERCHI INFERIORI DEL MOTORE NO.1 E NO.2 RIMUOVERE GLI ALBERI DI TRASMISSIONE POSTERIORE E ANTERIORE (Vedere pagina PR-3) RIMUOVERE IL CILINDRO DI COMANDO DELLA FRIZIONE Rimuovere le due viti e il cilindro di comando. Coppia di serraggio: 120 kg-cm (12 Nm) SCOLLEGARE I SEGUENTI CONNETTORI: Connettore interruttore luce di retromarcia Connettore sensore di velocit Motore 1KZ-T: Connettore interruttore posizione 4WD Motore 1KZ-TE: Connettore Interruttore Posizione bloccaggio differenziale centrale con ABS e/o Bloccaggio del differenziale: Connettore interruttore Bassa posizione RIMUOVERE IL TUBO DI SCARICO ANTERIORE (a) Scollegare i tre dadi e la guarnizione dal collettore di scarico. Coppia di serraggio: 630 kg-cm (62 Nm) (b) Rimuovere le due viti, le molle, la guarnizione e il condotto. Coppia di serraggio: 440 kg-cm (43 Nm)

4. 5. 6.

7.

8.

MT-8

TRASMISSIONE MANUALE R150F Rimozione e Installazione del Gruppo (1KZ-T, 1KZ-TE) 9. RIMUOVERE LA PIASTRA POSTERIORE FINALE NO.2 Rimuovere le quattro viti, i due dadi e la piastra posteriore finale No.2. Coppia di serraggio: 380 kg-cm (37 Nm)

10. RIMUOVERE LA TRAVERSA NO.3 (a) Porre un supporto sul lato posteriore della trasmissio ne. (b) Rimuovere le 4 viti di fissaggio del supporto posteriore del motore. Coppia di serraggio: 185 kg-cm (18 Nm) (c) Rimuovere le quattro viti, i dadi e la traversa. Coppia di serraggio: 660 kg-cm (65 Nm) 11. RIMUOVERE IL SUPPORTO POSTERIORE DEL MOTORE Rimuovere le quattro viti e il supporto posteriore del motore dalla trasmissione. Coppia di serraggio: 650 kg-cm (65 Nm) 12. Veicoli 5 porte con motore 1KZ-TE: RIMUOVERE LA TRAVERSA NO.4 Rimuovere le quattro viti, i dadi e la traversa. Coppia di serraggio: 660 kg-cm (65 Nm) 13. SOLLEVARE LEGGERMENTE CON UN CRIC LA TRASMISSIONE Sollevare la trasmissione con un cric apposito. 14. SCOLLEGARE LA BARRA STABILIZZATRICE (a) Rimuovere le due viti di fissaggio e i dadi dalla staffa della barra stabilizzatrice. Coppia di serraggio: 260 kg-cm (25 Nm) (b) Scollegare la barra stabilizzatrice.

15. RIMUOVERE IL TAMPONE DEL SUPPORTO POSTERIORE DEL DIFFERENZIALE ANTERIORE (a) Con una chiave esagonale rimuovere il dado. Coppia di serraggio: 890 kg-cm (87 Nm) (b) Rimuovere le due viti e il tampone del supporto posteriore. Coppia di serraggio: 1100 kg-cm (108 Nm) (c) Sollevare il differenziale anteriore per abbassare il lato della flangia filettata.

TRASMISSIONE MANUALE R150F Rimozione e Installazione del Gruppo (1KZ-T, 1KZ-TE)

MT-9

16. RIMUOVERE IL MOTORINO DI AVVIAMENTO (a) Rimuovere la vite di fissaggio del lato inferiore del motorino insieme con la staffa del condotto della frizione. Coppia di serraggio: 400 kg-cm (39 Nm) (b) Scollegare il connettore e il cablaggio, e rimuovere la vite di fissaggio del lato superiore del motorino e il motorino di avviamento stesso. Coppia di serraggio: 400 kg-cm (39 Nm) 17. RIMUOVERE LA TRASMISSIONE INSIEME AL TRANSFER (a) Scollegare il cablaggio dalla trasmissione. (b) Rimuovere le cinque viti di supporto della trasmissione che la collegano al motore. Coppia di serraggio: 730 kg-cm (72 Nm) (c) Estrarre la trasmissione insieme al transfer spostando il complessivo in basso e verso la parte posteriore del veicolo.

18. RIMUOVERE IL TRANSFER DALLA TRASMISSIONE (a) Scollegare la tubazione di sfiato e rimuovere le otto viti di supporto posteriori delladattatore del transfer. Coppia di serraggio: 240 kg-cm (24 Nm) (b) Sollevare perpendicolarmente il transfer e rimuoverlo dalla trasmissione. NOTA BENE: Non danneggiare il paraolio delladattatore del transfer con lingranaggio scanalato di ingresso del transfer. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Applicare del grasso multiuso al paraolio delladattatore.

INSTALLAZIONE DELLA TRASMISSIONE


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla fase di rimozione. NOTA BENE: Dopo linstallazione eseguire una prova su strada del veicolo.

MT-10

TRASMISSIONE MANUALE R150F Rimozione e Installazione del Gruppo (5VZ-FE)

RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL GRUPPO


(5VZ-FE)
COMPONENTI

Manopola Leva Innesto Transfer Connettore Interruttore Posizione Bloccaggio Differenziale Centrale Manopola Leva Marce Trasmissione Pannello Consolle Superiore 39 (400) Fermo e Cuffia della Leva Marce Connettore Interr.re Luce Retromarcia 39 (400) Motorino di Avviamento Condotto e Cilindro di Comando Frizione Piastra Posteriore Finale 72 (730) Leva Cambio Marce Trasm. Leva Innesto Transfer Anello Elastico

con ABS e/o Bloccaggio del Differenziale:


Connettore Int.re Bassa Posizione Connettore Sensore Velocit Albero Trasmissione Post. 74 (750) 74 (750) Trasmissione con Transfer 12 (120)

Veicoli 5 Porte:
12 (120) 65 (650)

Guida a Sinistra:

18 (185)

con Sensore Ossigeno:


Albero Trasmissione Ant. 74 (750) Connettore Sensore Ossigeno Guarnizione 62 (630) Staffa 44 (450) 19 (190) 48 (490) 18 (185) Guarnizione 74 (750) Traversa No.4 Supporto Posteriore Motore 65 (660) Traversa No.3 Tubo di Scarico Anteriore

Staffa di Supporto Tubo di Scarico No.2 Staffa Convertitore Catalitico 44 (450) 19 (190) 48 (490) Coperchio Inferiore Motore No.1 e No.2 Guarnizione Tubo di Scarico Anteriore No.1 Fermo Convertitore Flangia Posteriore Guarnizione

Guida a Destra:
Staffa Supporto Tubo di Scarico No.2 Guarnizione

62 (630) 48 (490) Guarnizione Tubo di Scarico Anteriore No.2

con Sensore Ossigeno:

62 (630) Nm (kg-cm) : Coppia prescritta

Connettore Sensore Ossigeno

x Particolare non riutilizzabile

TRASMISSIONE MANUALE R150F Rimozione e Installazione del Gruppo (5VZ-FE)

MT-11

RIMOZIONE DELLA TRASMISSIONE


In basso

1.

Panno In senso antiorario

Molla di ritorno innesto

Installazione
Parte anteriore

RIMUOVERE LA LEVA DI INNESTO DELLA TRASMISSIONE (a) Rimuovere il pannello della console superiore. (b) Rimuovere le quattro viti, il fermo e la cuffia della leva marce. (c) Coprire con un panno il cappuccio della leva marce. (d) Premere sul cappuccio della leva marce e ruotarlo in senso antiorario, per rimuoverlo. (e) Estrarre la leva di selezione delle marce. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Applicare del grasso multiuso sullestremit della leva marce. RIMUOVERE LA LEVA DI INNESTO DEL TRANSFER Con delle pinze rimuovere lanello elastico ed estrarre la leva di innesto. NOTA BENE: Portare la leva di innesto del transfer in posizione HL. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Applicare del grasso multiuso sullestremit della leva di innesto.

2.

Cima della Leva marce

Tappo di riempimento Livello olio 0-5 mm

3.

SOLLEVARE IL VEICOLO E SCARICARE LOLIO DELLA TRASMISSIONE Grado olio: API GL-4 oppure GL-5 Viscosit: SAE 75W-90 Capacit: 2,2 litri Coppia di serraggio: 380 kg-cm (37 Nm) RIMUOVERE I COPERCHI INFERIORI DEL MOTORE NO.1 E NO.2 RIMUOVERE GLI ALBERI DI TRASMISSIONE POSTERIORE E ANTERIORE (Vedere pagina PR-3) RIMUOVERE IL CILINDRO DI COMANDO DELLA FRIZIONE Rimuovere le due viti e il cilindro di comando. Coppia di serraggio: 120 kg-cm (12 Nm) SCOLLEGARE I SEGUENTI CONNETTORI: Connettore interruttore luce di retromarcia. Connettore sensore di velocit. Connettore Interruttore Posizione bloccaggio differenziale centrale. con ABS e/o Bloccaggio del differenziale: Connettore interruttore Bassa posizione. VEICOLI CON GUIDA A SINISTRA: RIMUOVERE IL TUBO DI SCARICO ANTERIORE (a) Scollegare lanello, rimuovere le due viti e la staffa di supporto. Coppia di serraggio: 190 kg-cm (19 Nm) (b) Rimuovere le due viti, la staffa e la guarnizione. Coppia di serraggio: 490 kg-cm (48 Nm)

4.
Tappo di scarico

5. 6.

7.

8.

MT-12

TRASMISSIONE MANUALE R150F Rimozione e Installazione del Gruppo (5VZ-FE) (c) con Sensore Ossigeno: Scollegare il connettore del Sensore ossigeno. (d) Rimuovere le tre viti e la staffa. Coppia di serraggio: 450 kg-cm (44 Nm) (e) Rimuovere i tre dadi, il tubo di scarico anteriore e le due guarnizioni. Coppia di serraggio: 630 kg-cm (62 Nm)

9.

VEICOLI CON GUIDA A DESTRA: RIMUOVERE I TUBI DI SCARICO ANTERIORI NO.1 E NO.2 (a) Scollegare lanello, rimuovere le due viti e la staffa di supporto. Coppia di serraggio: 190 kg-cm (19 Nm) (b) Rimuovere le due viti, il fermo e la guarnizione. Coppia di serraggio: 490 kg-cm (48 Nm) (c) con Sensore ossigeno: Scollegare il sensore ossigeno.

(d) Rimuovere i tre dadi (A), le due viti (B), le guarnizione e il tubo di scarico No.1 Coppia di serraggio: Dado A: 630 kg-cm (62 Nm) Vite B: 490 kg-cm (48 Nm) (e) Rimuovere i tre dadi (C), la guarnizione e il tubo di scarico anteriore No.2. Coppia di serraggio: Dado C: 630 kg-cm (62 Nm)

10. RIMUOVERE LA PIASTRA POSTERIORE FINALE Rimuovere le quattro viti e la piastra posteriore finale. Coppia di serraggio: 185 kg-cm (18 Nm)

11. RIMUOVERE LA TRAVERSA NO.3 (a) Porre un supporto sul lato posteriore della trasmissione. (b) Rimuovere le 4 viti di fissaggio del supporto posteriore del motore. Coppia di serraggio: 185 kg-cm (18 Nm) (c) Rimuovere le quattro viti, i dadi e la traversa. Coppia di serraggio: 660 kg-cm (65 Nm) 12. RIMUOVERE IL SUPPORTO POSTERIORE DEL MOTORE Rimuovere le quattro viti e il supporto posteriore del motore dalla trasmissione. Coppia di serraggio: 650 kg-cm (65 Nm)

TRASMISSIONE MANUALE R150F Rimozione e Installazione del Gruppo (5VZ-FE) 13. VEICOLI 5 PORTE: RIMUOVERE LA TRAVERSA NO.4 Rimuovere le quattro viti, i dadi e la traversa. Coppia di serraggio: 660 kg-cm (65 Nm) 14. SOLLEVARE LEGGERMENTE CON UN CRIC LA TRASMISSIONE Sollevare la trasmissione con un cric apposito.

MT-13

15. RIMUOVERE IL MOTORINO DI AVVIAMENTO (a) Scollegare il connettore e il cablaggio dal motorino di avviamento. (b) Rimuovere le due viti e il motorino di avviamento. Coppia di serraggio: 400 kg-cm (39 Nm) 16. RIMUOVERE LA TRASMISSIONE INSIEME AL TRANSFER (a) Scollegare il cablaggio dalla trasmissione. (b) Rimuovere le sei viti di supporto della trasmissione dal motore. Coppia di serraggio: 730 kg-cm (72 Nm) (c) Estrarre la trasmissione insieme al transfer; spostare il tutto verso il basso e verso la parte posteriore del veicolo. 17. RIMUOVERE IL TRANSFER DALLA TRASMISSIONE (a) Scollegare la tubazione di sfiato e rimuovere le otto viti di supporto posteriori delladattatore del transfer. Coppia di serraggio: 240 kg-cm (24 Nm) (b) Sollevare perpendicolarmente il transfer e rimuoverlo dalla trasmissione. NOTA BENE: Non danneggiare il paraolio delladattatore del transfer con lingranaggio scanalato di ingresso del transfer. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Applicare del grasso multiuso al paraolio delladattatore.

INSTALLAZIONE DELLA TRASMISSIONE


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione. NOTA BENE: Dopo linstallazione eseguire una prova su strada.

MT-14

TRASMISSIONE MANUALE R150F Rimozione e Installazione dei Componenti

RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEI COMPONENTI


COMPONENTI

Tappo a vite cilindrica 19 (190)

Motore 5VZ-FE:
Scatola della Frizione

Interruttore Luce di retromarcia 44 (450) Guarnizione Tappo di scarico 37 (380) 19 (190) Scatola della trasmissione Molla Sfera

Fermo Cuscinetto anteriore Piastra intermedia 36 (380) Tappo di riempimento 37 (380) Anello elastico Guarnizione 17 (170)

Motore 1KZ-T, 1KZ-TE:

18 (185) 36 (380) Spinotto di limitazione 37 (380) Scatola Frizione

Fermo Leva di innesto comandi Deflettore olio

Adattatore del Transfer

Spinotto di limitazione 37 (380) Tappo a vite cilindrica 19 (190) Ricevitore olio 37 (380) Nm (kg-cm) : Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile 5 Particolare pre-rivestito

TRASMISSIONE MANUALE R150F Rimozione e Installazione dei Componenti

MT-15

Gruppo Albero di Uscita Anello Sincronizzatore Cuscinetto Cuscinetto Distanziatore Anello Elastico Fermo Cuscinetto Post. Cuscinetto Albero di Ingresso Anello Elastico

Anello Elastico 18 (185)

Piastra Intermedia Controingranaggio Cuscinetto Anteriore

Part. No.5 Ingranaggio Scanalato Albero Ingr. Rinvio Retromarcia Anello di Trazione Sincr. Retromarcia Molla Chiavetta Anello del Cono Innesto Sincr. Retromarcia Chiavetta Innesto Controingr. 5a Marcia Anello Elastico Anello Sincr.re 5a Marcia

Anello Elastico

Medio Oriente e Australia:


13 (130) Separatore Olio 20 (200)

Magnete Rondella di Spinta Spina Cilindrica Anello Elastico

Manicotto Scorrevole No.3 Anello Sincronizzatore Retromarcia Ingranaggio Rinvio Cuscinetto ad Aghi Retromarcia Cuscinetto Posteriore Controingranaggio Anello Elastico Albero Forcella di Innesto No.2 20 (200) Spinotto di Interbloccaggio Anello Elastico Astina Cilindrica Albero Forcella di Innesto No.1 Spinotto di Interbloccaggio Spina Elastica Scanalata

Forcella di Innesto No.2 20 (200) Forcella di Innesto No.1 Sfera Molla Forcella Innesto Retromarcia Anello Elastico Anello Elastico Albero Forcella di Innesto No.3

Forcella di Innesto No.3 38 (390)

Spinotto di Interbloccaggio 18 (185) Staffa Innesto Retromarcia 18 (185)

Tranne Medio Oriente e Australia:


Albero Forcella Innesto No.4

Medio Oriente e Australia:


Albero Forcella Innesto No.4 Anello Seeger Staffa Innesto Retromarcia Nm (kg-cm) : Coppia prescritta

Scatola Leva Marce Leva di Innesto e Preselezione

x Particolare non riutilizzabile 5 Particolare pre-rivestito

MT-16

TRASMISSIONE MANUALE R150F Rimozione e Installazione dei Componenti

SEPARAZIONE DEL SOTTOGRUPPO DI BASE


1. RIMUOVERE LINTERRUTTORE DELLA LUCE DI RETROMARCIA Coppia di serraggio: 450 kg-cm (44 Nm) RIMUOVERE LA SCATOLA DELLA FRIZIONE Rimuovere le nove viti e la scatola della frizione. Coppia di serraggio: 370 kg-cm (36 Nm) RIMUOVERE IL FERMO DELLA LEVA DI INNESTO COMANDI Rimuovere le quattro viti, il fermo e il deflettore olio. Coppia di serraggio: 185 kg-cm (18 Nm) RIMUOVERE I DUE SPINOTTI DI LIMITAZIONE Coppia di serraggio: 380 kg-cm (37 Nm) RIMUOVERE LADATTATORE DEL TRANSFER (a) Rimuovere la vite di fissaggio della scatola della leva marce. Coppia di serraggio: 390 kg-cm (38 Nm) (b) Rimuovere le dieci viti dalladattatore del transfer. Coppia di serraggio: 380 kg-cm (37 Nm) (c) Con un martello di plastica, battere sulladattatore del transfer e rimuovere la scatola della leva marce e la leva di innesto e preselezione. FIPG: Part. No. 08826-00090, THREE BOND 1281 o equivalente 6. RIMUOVERE IL FERMO DEL CUSCINETTO ANTERIORE (a) Rimuovere le otto viti. Sigillante: Part. No. 08833-00080, THREE BOND 1344, LOCTITE 242 o equivalente Coppia di serraggio: 170 kg-cm (17 Nm) (b) Con un martello di plastica battere sul fermo del cuscinetto anteriore. FIPG: Part. No. 08826-00090, THREE BOND 1281 o equivalente RIMUOVERE LANELLO ELASTICO DEL CUSCINETTO Con un divaricatore per anelli elastici, rimuovere i due anelli elastici. SEPARARE LA PIASTRA INTERMEDIA DALLA SCATOLA DELLA TRASMISSIONE (a) Con una barra di ottone e un martello battere sulla scatola della trasmissione. (b) Estrarre la scatola della trasmissione dalla piastra intermedia. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Allineare tutte le piste esterne, tutte le estremit delle forcelle di innesto e lestremit dellalbero delle forcelle di innesto con i fori di installazione della scatola. FIPG: Part. No. 08826-00090, THREE BOND 1281 o equivalente RIMUOVERE IL MAGNETE DALLA PIASTRA INTERMEDIA

2.

3.

4. 5.

7.

8.

9.

TRASMISSIONE MANUALE R150F Rimozione e Installazione dei Componenti

MT-17

10. MONTARE LA PIASTRA INTERMEDIA IN UNA MORSA (a) Utilizzare per tale scopo le due viti della scatola della frizione, le rondelle piane e i dadi adatti, come mostra la figura. AVVERTENZA PER LA INSTALLAZIONE: Aumentare o dim i n u i re il numero delle rondelle piane in modo che lestremit delle viti non sporga dal dado. (b) Montare la piastra intermedia in una morsa.

11. Medio Oriente e Australia: RIMUOVERE IL SEPARATORE DELLOLIO Rimuovere le quattro viti e il separatore dellolio. Coppia di serraggio: Vite A: 130 kg-cm (13 Nm) Vite B: 200 kg-cm (20 Nm)

12. RIMUOVERE IL TAPPO A VITE CILINDRICA, LA SFERA DI BLOCCAGGIO E LA MOLLA (a) Con una chiave esagonale rimuovere i quattro tappi. Sigillante: Part. No. 08833-00080, THREE BOND 1344, LOCTITE 242 o equivalente Coppia di serraggio: 190 kg-cm (19 Nm) (b) Con un dito magnetico rimuovere le tre molle e le sfere. 13. RIMUOVERE LE VITI DI FISSAGGIO DELLE FORCELLE DI INNESTO Rimuovere le due viti dalle forcelle di innesto No.1 e No.2. Coppia di serraggio: 200 kg-cm (20 Nm) 14. RIMUOVERE LA SPINA ELASTICA SCANALATA Con un cacciaspine e un martello, estrarre la spina dalla forcella di innesto No.3 15. RIMUOVERE LANELLO ELASTICO Con due giraviti e un martello, estrarre i 4 anelli elastici da ciascun albero delle forcelle di innesto.

16. RIMUOVERE LALBERO DELLA FORCELLA DI INNESTO NO.2 E LA FORCELLA DI INNESTO NO.2 (a) Estrarre lalbero della forcella di innesto No.2 dalle forcelle di innesto No.1, No.2 e dalla piastra intermedia. (b) Rimuovere la forcella di innesto No.2 dalla scanalatura del manicotto scorrevole No.2. (c) Con un dito magnetico rimuovere lo spinotto di interbloccaggio dalla piastra intermedia.

MT-18

TRASMISSIONE MANUALE R150F Rimozione e Installazione dei Componenti 17. RIMUOVERE LALBERO DELLA FORCELLA DI INNESTO NO.1 E LA FORCELLA DI INNESTO NO.1 (a) Estrarre lalbero della forcella di innesto No.1 unitamente alla spina cilindrica dalla forcella di innesto No.1 e dalla piastra intermedia. (b) Rimuovere la forcella di innesto No.1 dallingranaggio scanalato della retromarcia. (c) Con un dito magnetico rimuovere lo spinotto di interbloccaggio dalla piastra intermedia.

18. RIMUOVERE LALBERO DELLA FORCELLA DI INNESTO NO.3 E LA FORCELLA DI INNESTO NO.3 (a) Estrarre lalbero della forcella di innesto No.3 dalla forcella di innesto No.3, dalla forcella di innesto della retromarcia e dalla piastra intermedia. (b) Rimuovere la forcella di innesto No.3 dalla scanalatura del manicotto scorrevole No.3. (c) Con un dito magnetico rimuovere lo spinotto di interbloccaggio dalla piastra intermedia.

19. RIMUOVERE LALBERO DELLA FORCELLA DI INNESTO NO.4 (a) Con un dito magnetico rimuovere la sfera. (b) Estrarre lalbero della forcella di innesto No.4 dalla forcella di innesto della retromarcia e dalla piastra intermedia. AVVERTENZA PER LA RIMOZIONE: Fare attenzione alla sfera presente nella forcella di innesto della retromarcia. Essa fuoriesce in caso di estrazione dellalbero della forcella di innesto No.4. (c) Con un dito magnetico rimuovere la molla dalla forcella di innesto della retromarcia. 20. RIMUOVERE LA STAFFA E LA FORCELLA DI INNESTO DELLA RETROMARCIA (a) Rimuovere la staffa e la forcella di innesto della retromarcia. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Allineare la staffa di innesto della retromarcia con il perno del braccio di innesto della retromarcia. (b) Con un giravite rimuovere lanello Seeger. (c) Separare la staffa e la forcella di innesto della retromarcia. 21. RIMUOVERE IL BRACCIO DI INNESTO DELLA RETROMARCIA Rimuovere le due viti e il braccio di innesto della retromarcia. Coppia di serraggio: 185 kg-cm (18 Nm)

TRASMISSIONE MANUALE R150F Rimozione e Installazione dei Componenti

MT-19

22. RIMUOVERE IL CUSCINETTO POSTERIORE DELLALBERO DI USCITA (a) Con due giraviti e un martello estrarre lanello elastico. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: S e l e z i o n a re un anello elastico che permetta un gioco assiale minimo.
Contrassegno A B C D E F G H J K L M N P Q R S Spessore mm 2,652,70 2,702,75 2,752,80 2,802,85 2,852,90 2,902,95 2,953,00 3,003,05 3,053,10 3,103,15 3,153,20 3,203,25 3,253,30 3,303,35 3,353,40 3,403,45 3,453,50

(b) Con lattrezzo SST rimuovere il cuscinetto posteriore. SST 09950-40010

NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Con lattrezzo SST e un martello introdurre un cuscinetto nuovo di fabbrica. SST 09316-60011 (09316-00011, 09316-00071) 23. RIMUOVERE IL DISTANZIATORE

24. CONTROLLARE IL GIOCO ASSIALE DEL CONTROINGRANAGGIO DELLA 5a MARCIA Con uno spessimetro misurare il gioco assiale del controingranaggio della 5a marcia. Gioco standard: 0,10-0,35 mm Gioco massimo: 0,40 mm

MT-20

TRASMISSIONE MANUALE R150F Rimozione e Installazione dei Componenti 25. RIMUOVERE IL PARTICOLARE NO.5 DELLINGRANAGGIO SCANALATO, LANELLO SINCRONIZZATORE, IL CUSCINETTO AD AGHI E IL CONTROINGRANAGGIO DELLA 5a MARCIA CON IL MANICOTTO SCORREVOLE NO.3 (a) Con due giraviti e un martello estrarre lanello elastico. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: S e l e z i o n a re un anello elastico che permetta un gioco assiale minimo.
Contrassegno A B C D E F G Spessore mm 2,802,85 2,852,90 2,902,95 2,953,00 3,003,05 3,053,10 3,103,15

(b) Con lattrezzo SST rimuovere il part i c o l a re No.5 dellingranaggio scanalato. SST 09950-50010 (c) Rimuovere il controingranaggio della 5a marcia insieme al manicotto scorrevole No.3

NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Con lattrezzo SST e un martello introdurre il particolare No.5 dellingranaggio scanalato con le scanalature dellanello sincronizzatore allineate con le chiavette di innesto. SST 09316-60011 (09316-00011) Al momento dellinstallazione del particolare No.5, contrapporre al controingranaggio, sul lato anteriore, un martello da 2 kg o equivalente. 26. RIMUOVERE LA RONDELLA DI SPINTA E LA SFERA DAL CONTROINGRANAGGIO 27. RIMUOVERE IL FERMO DEL CUSCINETTO POSTERIORE Rimuovere le quattro viti e il fermo del cuscinetto posteriore. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: A l l i n e a re il ferm o del cuscinetto posteriore con la scanalatura dellalbero di rinvio della retromarcia. Coppia di serraggio: 185 kg-cm (18 Nm) 28. RIMUOVERE LALBERO E LINGRANAGGIO DI RINVIO DELLA RETROMARCIA Estrarre lalbero verso la parte posteriore. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Allineare la staffa di innesto della retromarcia con lalbero dellingranaggio di rinvio della retromarcia.

TRASMISSIONE MANUALE R150F Rimozione e Installazione dei Componenti

MT-21

29. RIMUOVERE LANELLO ELASTICO DEL CUSCINETTO CENTRALE DELLALBERO DI USCITA Con un divaricatore per anelli elastici. 30. RIMUOVERE LALBERO DI USCITA E IL CONTROINGRANAGGIO DALLA PIASTRA INTERMEDIA (a) Rimuovere lalbero di uscita, il controingranaggio e lalbero di ingresso come blocco unico dalla piastra intermedia tirando il controingranaggio e battendo sulla piastra intermedia con un martello di plastica. (b) Rimuovere lalbero di ingresso insieme al cuscinetto ad aghi dallalbero di uscita. 31. RIMUOVERE IL CONTRO-CUSCINETTO POSTERIORE DALLA PIASTRA INTERMEDIA Con lattrezzo SST e un martello rimuovere il contro-cuscinetto posteriore. SST 09950-60010 (09951-00620), 09950-70010 (09951-07150)

RICOMPOSIZIONE DEL SOTTOGRUPPO DI BASE


La ricomposizione avviene in ordine inverso rispetto alla scomposizione. NOTA BENE: Rivestire tutti i particolari di scivolamento e di rotazione con olio per ingranaggi prima della ricomposizione.

MT-22

TRASMISSIONE MANUALE R150F Albero di Ingresso

ALBERO DI INGRESSO
COMPONENTI

Anello elastico

Cuscinetto

Cuscinetto

Albero di ingresso

Anello sincronizzatore

Particolare non riutilizzabile

CONTROLLO DELLALBERO DI INGRESSO


CONTROLLO DEGLI ANELLI SINCRONIZZATORI (a) Controllare i componenti per rilevare la presenza di danneggiamenti o di usura. (b) Controllare leffetto frenante dellanello sincronizzatore. Ruotare lanello sincronizzatore in una direzione mentre lo si spinge nel cono dellingranaggio, in tali condizioni verificare che lanello sia bloccato. Se leffetto frenante insufficiente, applicare una piccola quantit di pasta per lappare tra lanello sincronizzatore e il cono dellingranaggio. Levigare leggermente lanello e il cono. AVVERTENZA: Eliminare completamente la pasta per lappare dopo la levigatura. (c) Controllare nuovamente leffetto frenante dellanello sincronizzatore. (d) Con uno spessimetro, misurare il gioco tra la parte p o s t e r i o re dellanello sincro n i z z a t o re e lestre m i t dellingranaggio scanalato. Gioco minimo: 0,8 mm Se il gioco inferiore al minimo prescritto, sostituire lanello sincronizzatore e il cono dellingranaggio; levigare infine i componenti applicando una piccola quantit di pasta per lappare. AVVERTENZA: Eliminare completamente la pasta per lappare dopo la levigatura.

TRASMISSIONE MANUALE R150F Albero di Ingresso

MT-23

SOSTITUZIONE DEL CUSCINETTO


SE NECESSARIO, SOSTITUIRE IL CUSCINETTO DELLALBERO DI INGRESSO (a) Con un divaricatore per anelli elastici rimuovere lanello elastico. (b) Con una pressa rimuovere il cuscinetto.

(c) Con lattrezzo SST e una pressa installare un nuovo cuscinetto. SST 09506-35010

(d) Selezionare un anello elastico che permetta un gioco assiale minimo.


Contrassegno A B C D E F G Spessore mm 2,102,15 2,152,20 2,202,25 2,252,30 2,302,35 2,352,40 2,402,45

(e) Con un divaricatore per anelli elastici installare lanello elastico.

MT-24

TRASMISSIONE MANUALE R150F Albero di Uscita

ALBERO DI USCITA
COMPONENTI

Cuscinetto ad Aghi Anello Sincronizzatore Molla Chiavetta di Innesto Chiavetta Innesto Molla Chiavetta Innesto Ingranaggio 3a Marcia Manicotto Scorrevole Frizione Mozzo No.2 Albero No.2 di Uscita Anello Elastico

Spina Cilindrica

Ingranaggio 2a Marcia

Cuscinetto Centrale Cuscinetto ad Aghi Ingranaggio 5a Anello Sincronizzatore Marcia Frizione Mozzo No.1 Anello Elastico Chiavetta Innesto Molla Chiavetta Innesto Rondella di Spinta Anello Sincr. Distanziatore Medio Ingr. 1a Marcia Anello Elastico Ingr. Retromarcia

Cuscinetto ad Aghi Anello Sincronizzatore Interno Anello Sincronizzatore Esterno Nm (kg-cm) : Coppia prescritta Distanziatore

Cuscinetto Posteriore Distanziatore 18 (185) Fermo Cuscinetto Posteriore

x Particolare non riutilizzabile

SCOMPOSIZIONE DELLALBERO DI USCITA


3a Marcia 1a Marcia

1.

CONTROLLARE IL GIOCO ASSIALE DEGLI INGRANAGGI Con uno spessimetro, misurare il gioco assiale. Gioco standard: 1a marcia: 0,15-0,45 mm 2a e 3a marcia: 0,10-0,25 mm Gioco massimo: 1a marcia: 0,50 mm 2a e 3a marcia: 0,30 mm

2a Marcia

TRASMISSIONE MANUALE R150F Albero di Uscita 2.

MT-25

CONTROLLARE IL GIOCO RADIALE DEGLI INGRANAGGI Con un comparatore, misurare il gioco radiale degli ingranaggi. Gioco standard: 1a marcia: 0,020 - 0,073 mm 2a e 3a marcia: 0,015 - 0,068 mm Gioco massimo: 1a marcia: 0,160 mm 2a e 3a marcia: 0,160 mm Se il gioco supera il valore massimo, sostituire ove necessario lingranaggio, il cuscinetto ad aghi o lalbero. RIMOZIONE DELLINGRANAGGIO DELLA 5a MARCIA, DEL CUSCINETTO CENTRALE DELLALBERO DI USCITA E DEL GRUPPO DELLINGRANAGGIO DELLA 1a MARCIA (a) Con una pressa rimuovere lingranaggio della 5a marcia, il cuscinetto centrale, la rondella di spinta e lingranaggio della 1a marcia. (b) Rimuovere lanello sincronizzatore. (c) Rimuovere la spina cilindrica e il cuscinetto ad aghi. (d) Rimuovere il distanziatore. RIMUOVERE IL GRUPPO DELLINGRANAGGIO DELLA RETROMARCIA E IL GRUPPO DELLINGRANAGGIO DELLA 2a MARCIA (a) Con due giraviti e un martello, estrarre lanello elastico. (b) Con una pressa rimuovere il gruppo dellingranaggio della retromarcia e il gruppo dellingranaggio della 2a marcia. (c) Rimuovere il cuscinetto ad aghi.

3.

4.

5.

RIMUOVERE LINGRANAGGIO DELLA RETROMARCIA, LA CHIAVETTA DI INNESTO E LA RELATIVA MOLLA DALLA FRIZIONE DEL MOZZO NO.1 (a) Rimuovere lingranaggio della retromarcia dalla frizione del mozzo No.1. (b) Spingere sulla molla della chiavetta di innesto con un giravite e rimuovere le tre chiavette di innesto e le relative molle.

6.

RIMUOVERE IL GRUPPO DEL MANICOTTO SCORREVOLE NO.2 E IL GRUPPO DELLINGRANAGGIO DELLA 3a MARCIA (a) Con un divaricatore per anelli elastici rimuovere lanello elastico. (b) Con una pressa rimuovere il gruppo del manicotto scorrevole No.2 e il gruppo dellingranaggio della 3a marcia. (c) Rimuovere il cuscinetto ad aghi.

MT-26

TRASMISSIONE MANUALE R150F Albero di Uscita 7. RIMUOVERE LE CHIAVETTE DI INNESTO E LE RELATIVE MOLLE DAL GRUPPO DEL MANICOTTO SCORREVOLE NO.2 Con un giravite rimuovere le tre chiavette di innesto e le due molle.

CONTROLLO DEI COMPONENTI DELLALBERO DI USCITA


1. CONTROLLARE LALBERO DI USCITA (a) Con un micrometro misurare lo spessore della flangia dellalbero di uscita. Spessore minimo: 4,70 mm Se lo spessore inferiore al minimo consentito, sostituire lalbero di uscita.

(b) Con un micrometro misurare il diametro esterno del perno dellalbero di uscita. Diametro minimo: A 1a marcia: 38,860 mm B 2a marcia: 46,860 mm C 3a marcia: 37,860 mm Se il diametro esterno inferiore al minimo consentito, sostituire lalbero di uscita.

(c) Con un comparatore controllare leccentricit dellalbero. Errore massimo di eccentricit: 0,06 mm Se lerrore di eccentricit supera il valore massimo, sostituire lalbero di uscita.

2.

CONTROLLARE LANELLO SINCRONIZZATORE DELLA 1a E DELLA 3a MARCIA (a) Controllare lanello per rilevare la presenza di danneggiamenti o usura. (b) Controllare leffetto frenante dellanello sincronizzatore. Ruotare lanello sincronizzatore in una direzione mentre lo si spinge nel cono dellingranaggio, in tali condizioni verificare che lanello sia bloccato.

TRASMISSIONE MANUALE R150F Albero di Uscita

MT-27

Se leffetto frenante insufficiente, applicare una piccola quantit di pasta per lappare tra lanello sincronizzatore ed il cono dellingranaggio. Levigare leggermente lanello e il cono. AVVERTENZA: Eliminare completamente la pasta per lappare dopo la levigatura. (c) Controllare nuovamente leffetto frenante dellanello sincronizzatore. (d) Con uno spessimetro, misurare il gioco tra la parte p o s t e r i o re dellanello sincro n i z z a t o re e lestre m i t dellingranaggio scanalato. Gioco minimo: 0,8 mm Se il gioco inferiore al minimo consentito, sostituire lanello sincronizzatore e il cono dellingranaggio; infine levigare i componenti applicando una piccola quantit di pasta per lappare. AVVERTENZA: Eliminare completamente la pasta per lappare dopo la levigatura. 3. CONTROLLARE LANELLO SINCRONIZZATORE DELLA 2a MARCIA (a) Controllare gli anelli per rilevare la presenza di danneggiamenti o usura. (b) Installare lanello sincronizzatore interno, quello medio e quello esterno su ogni ingranaggio. (c) Controllare leffetto frenante dellanello sincronizzatore. Ruotare lanello sincronizzatore in una direzione mentre lo si spinge nel cono dellingranaggio, in tali condizioni verificare che lanello sia bloccato. Nel caso in cui non sia bloccato, sostituire lanello sincronizzatore.

(d) Con uno spessimetro, misurare il gioco tra la parte p o s t e r i o re dellanello sincro n i z z a t o re e lestre m i t dellingranaggio scanalato. Gioco minimo: 0,8 mm Se il gioco inferiore al minimo consentito, sostituire lanello sincronizzatore.

4.

CONTROLLO DEL GIOCO DELLE FORCELLE DI INNESTO E DEI MANICOTTI SCORREVOLI Con uno spessimetro, misurare il gioco tra il manicotto scorrevole e la forcella di innesto. Gioco massimo: 1,0 mm Se il gioco supera il valore massimo, sostituire la forcella di innesto o la bussola del mozzo.

MT-28

TRASMISSIONE MANUALE R150F Albero di Uscita

RICOMPOSIZIONE DELLALBERO DI USCITA


NOTA BENE: Prima della ricomposizione, rivestire tutte le scanalature e le superfici rotanti con olio per ingranaggi. 1. INSTALLARE LA FRIZIONE DEL MOZZO NO.2 NEL MANICOTTO SCORREVOLE NO.2 (a) Installare la frizione del mozzo No.2 e le chiavette di innesto sul manicotto scorrevole No.2 (b) Installare le molle delle chiavette di innesto sotto le chiavette di innesto. AVVERTENZA: Posizionare le molle delle chiavette in modo che le aperture non siano allineate tra di loro. INSTALLARE LA FRIZIONE DEL MOZZO NO.1 NELLINGRANAGGIO DELLA RETROMARCIA (a) Installare le tre chiavette di innesto sulla frizione del mozzo No.1 (b) Spingendo le molle delle chiavette di innesto con un giravite, installare le tre chiavette di innesto.

2.

(c) Spingendo le tre chiavette di innesto, installare la frizione del mozzo No.1 sullingranaggio della retromarcia, come mostra la figura.

Parte anteriore

3.

INSTALLARE LINGRANAGGIO DELLA 3a MARCIA E IL MANICOTTO SCORREVOLE NO.2 SULLALBERO DI USCITA (a) Applicare dellolio per ingranaggi sullalbero e sul cuscinetto ad aghi. (b) Disporre lanello sincronizzatore sullingranaggio e allineare le scanalature dellanello con le chiavette di innesto. (c) Installare il cuscinetto ad aghi inserendolo nellingranaggio della 3a marcia. (d) Con una pressa installare lingranaggio della 3a marcia e la frizione del mozzo No.2

TRASMISSIONE MANUALE R150F Albero di Uscita 4.

MT-29

INSTALLARE LANELLO ELASTICO (a) Selezionare un anello elastico che permetta un gioco assiale minimo.
Contrassegno A B C D E F G Spessore mm 1,801,85 1,851,90 1,901,95 1,952,00 2,002,05 2,052,10 2,102,15

(b) Con un espansore per fasce elastiche installare lanello elastico. 5. 6. MISURARE IL GIOCO ASSIALE DELLINGRANAGGIO DELLA 3a MARCIA (Vedere pagina MT-24) INSTALLARE LINGRANAGGIO DELLA 2a MARCIA E LINGRANAGGIO DELLA RETROMARCIA (a) Applicare dellolio per ingranaggi sullalbero e sul cuscinetto ad aghi. (b) Disporre lanello sincronizzatore sullingranaggio e allineare le scanalature dellanello con le chiavette di innesto. (c) Allineare la sporgenza dellanello sincronizzatore interno con le scanalature della frizione del mozzo No.1. (d) Installare il cuscinetto ad aghi sullingranaggio della 2a marcia. (e) Con una pressa installare lingranaggio della 2a marcia e il gruppo dellingranaggio della retromarcia. INSTALLARE LANELLO ELASTICO (a) Selezionare un anello elastico che permetta un gioco assiale minimo.
Contrassegno A B C D E F G Spessore mm 2,302,35 2,352,40 2,402,45 2,452,50 2,502,55 2,552,60 2,602,65

7.

(b) Con un giravite e un martello installare lanello elastico. 8. INSTALLARE IL DISTANZIATORE E IL GRUPPO DELLINGRANAGGIO DELLA 1a MARCIA (a) Installare il distanziatore sullalbero di uscita. (b) Applicare dellolio per ingranaggi sul cuscinetto ad aghi. (c) Ricomporre lingranaggio della 1a marcia, lanello sincronizzatore e il cuscinetto ad aghi. (d) Installare il gruppo sullalbero di uscita con le scanalature dellanello sincronizzatore allineate con le chiavette di innesto.

MT-30

TRASMISSIONE MANUALE R150F Albero di Uscita 9. INSTALLARE LA SPINA CILINDRICA E LA RONDELLA DI SPINTA DELLA 1a MARCIA Installare la rondella di spinta della 1a marcia sullalbero di uscita con la spina cilindrica allineata con la rondella.

10. INSTALLARE IL CUSCINETTO CENTRALE DELLALBERO DI USCITA Con lattrezzo SST e un martello introdurre il cuscinetto con la scanalatura dellanello elastico della pista esterna rivolta verso la parte posteriore. SST 09316-60011 (09316-00011, 09316-00071) 11. MISURARE IL GIOCO ASSIALE DELLINGRANAGGIO DELLA 1a MARCIA (Vedere pagina MT-24) 12. MISURARE IL GIOCO ASSIALE DELLINGRANAGGIO DELLA 2a MARCIA (Vedere pagina MT-24) 13. INSTALLARE LINGRANAGGIO DELLA 5a MARCIA Con lattrezzo SST e una presa installare lingranaggio della 5a marcia. SST 09316-60011 (09316-00031)

TRASMISSIONE MANUALE R150F Controingranaggio e Ingranaggio di Rinvio della Retromarcia

MT-31

CONTROINGRANAGGIO E INGRANAGGIO DI RINVIO DELLA RETROMARCIA


COMPONENTI
Controingranaggio Anello elastico Albero Ingranaggio di rinvio della retromarcia

Cuscinetto anteriore Controingranaggio Ingranaggio di rinvio retromarcia

Pezzo No.5 Scanalatura dellingranaggio Anello Cono del sincronizzatore

Manicotto scorrevole No.3 Controingranaggio 5a marcia Cuscinetto ad aghi Spina cilindrica Anello elastico Anello di trazione Sincronizzatore Retromarcia Anello sincronizzatore 5a marcia Molla Chiavetta di innesto Chiavetta di innesto Rondella di spinta Cuscinetto posteriore Controingranaggio Anello sincronizzatore Retromarcia

Particolare non riutilizzabile

SCOMPOSIZIONE DEI PARTICOLARI DEI COMPONENTI DEL CONTROINGRANAGGIO


RIMUOVERE IL MANICOTTO SCORREVOLE NO.3, LA CHIAVETTA DI INNESTO E LA MOLLA DALLANELLO SINCRONIZZATORE (a) Rimuovere il gruppo dellanello sincronizzatore dal manicotto scorrevole No.3. (b) Ruotare lanello di trazione del sincronizzatore della retromarcia. (c) Rimuovere lanello sincronizzatore della retromarcia e lanello sincronizzatore della 5a marcia dallanello di trazione sincronizzatore e dallanello del cono.

MT-32

TRASMISSIONE MANUALE R150F Controingranaggio e Ingranaggio di Rinvio della Retromarcia (d) Ruotare lanello di trazione sincronizzatore della retromarcia e separare lanello di trazione e lanello del cono. (e) Spingere sulle chiavette di innesto e sulle molle e rimuovere le tre chiavette di innesto e le relative molle dallanello sincronizzatore della retromarcia.

CONTROLLO DEI PARTICOLARI DEI COMPONENTI DEL CONTROINGRANAGGIO E DELLINGRANAGGIO DI RINVIO DELLA RETROMARCIA
1. MISURARE IL GIOCO RADIALE DEL CONTROINGRANAGGIO DELLA 5a MARCIA (a) Installare il distanziatore, il cuscinetto ad aghi e il controingranaggio della 5a marcia. (b) Con un comparatore misurare il gioco radiale del con troingranaggio della 5a marcia. Gioco standard: 0,015 - 0,068 mm Gioco massimo: 0,160 mm Se il gioco supera il valore massimo, sostituire il cuscinetto dellingranaggio o lalbero. CONTROLLARE IL CONTROINGRANAGGIO Con un micrometro misurare il diametro esterno del perno del contralbero. Diametro minimo: 27,860 mm Se il diametro esterno inferiore al minimo consentito, sostituire il controingranaggio. CONTROLLARE LANELLO SINCRONIZZATORE DELLA 5a MARCIA (a) Controllare lanello per rilevare la presenza di danneggiamenti o usura. (b) Installare lanello di trazione sincronizzatore, lanello del cono e lanello esterno sul particolare No.5 dellingranaggio scanalato.

2.

3.

(c) Controllare leffetto frenante dellanello sincronizzatore. Ruotare lanello sincronizzatore in una direzione mentre lo si spinge nel cono dellingranaggio, e controllare che lanello sia bloccato. Nel caso in cui non sia bloccato, sostituire lanello sincronizzatore.

TRASMISSIONE MANUALE R150F Controingranaggio e Ingranaggio di Rinvio della Retromarcia 4.

MT-33

CONTROLLO DEL GIOCO DELLE FORCELLE DI INNESTO E DEI MANICOTTI SCORREVOLI Con uno spessimetro, misurare il gioco tra il manicotto scorrevole e la forcella di innesto. Gioco massimo: 1,0 mm Se il gioco supera il valore massimo, sostituire la forcella di innesto o il manicotto scorrevole.

5.

CONTROLLARE IL GIOCO RADIALE DELLINGRANAGGIO DI RINVIO DELLA RETROMARCIA Con un comparatore misurare il gioco radiale dellingranaggio di rinvio della retromarcia. Gioco standard: 0,040 - 0,082 mm Gioco massimo: 0,130 mm Se il gioco supera il valore massimo, sostituire lingranaggio o il relativo albero.

6.

CONTROLLARE IL GIOCO TRA LINGRANAGGIO DI RINVIO DELLA RETROMARCIA E IL PATTINO DEL BRACCIO DI INNESTO Con uno spessimetro misurare il gioco tra lingranaggio di rinvio della retromarcia e il pattino del braccio di innesto. Gioco standard: 0,05 - 0,35 mm Gioco massimo: 0,50 mm Se il gioco supera il valore massimo prescritto, sostituire il braccio di innesto o lingranaggio di rinvio della retromarcia.

SOSTITUZIONE DEL CUSCINETTO


SE NECESSARIO, SOSTITUIRE IL CUSCINETTO ANTERIORE DEL CONTROINGRANAGGIO (a) Con un divaricatore per anelli elastici rimuovere lanello elastico. (b) Con lattrezzo SST e una pressa rimuovere il cuscinetto. SST 09950-00020 (c) Sostituire la pista laterale. (d) Con una chiave a tubo e una pressa, installare un nuovo cuscinetto e la pista laterale.

Chiave a tubo

MT-34

TRASMISSIONE MANUALE R150F Controingranaggio e Ingranaggio di Rinvio della Retromarcia (e) Selezionare un anello elastico che permetta un gioco assiale minimo.
Contrassegno A B C D E F Spessore mm 2,002,05 2,052,10 2,102,15 2,152,20 2,202,25 2,252,30

(f) Con un divaricatore per anelli elastici installare lanello elastico.

RICOMPOSIZIONE DEI PARTICOLARI DEL CONTROINGRANAGGIO


INSTALLARE IL GRUPPO DELLANELLO SINCRONIZZATORE SUL MANICOTTO SCORREVOLE NO.3 (a) Porre la molla della chiavetta nel foro della chiavetta. (b) Spingere le tre chiavette di innesto con le relative molle sullanello sincronizzatore della retromarcia. (c) I n s t a l l a re lanello del cono del sincro n i z z a t o re sullanello di trazione del sincronizzatore della retromarcia e ruotare lanello di trazione. (d) Installare lanello sincronizzatore della 5a marcia. (e) Installare lanello sincronizzatore della retromarcia.

(f) Ruotare lanello di trazione del sincronizzatore della retromarcia.

(g) Spingendo sulle tre chiavette di innesto, installare il gruppo dellanello sincronizzatore sul manicotto scorrevole No.3.

Parte anteriore

TRASMISSIONE MANUALE R150F Fermo del Cuscinetto Anteriore

MT-35

FERMO DEL CUSCINETTO ANTERIORE


COMPONENTI

Paraolio

Fermo del cuscinetto anteriore

Particolare non riutilizzabile

SOSTITUZIONE DEL PARAOLIO


SE NECESSARIO, SOSTITUIRE IL PARAOLIO DEL FERMO DEL CUSCINETTO ANTERIORE (a) Con un giravite rimuovere il paraolio.

(b) Con lattrezzo SST e una pressa installare un nuovo paraolio. SST 09950-60010 (09951-00510), 09950-70010 (09951-07150) Profondit di introduzione: 11,7 0,5 mm dallestremit del fermo

MT-36

TRASMISSIONE MANUALE R150F Adattatore del Transfer

ADATTATORE DEL TRANSFER


COMPONENTI

Paraolio Spina elastica scanalata Tappo a vite cilindrica 19 (190) Spinotto di limitazione retromarcia

Ricevitore olio Nm (kg-cm) : Coppia prescritta

Adattatore del transfer

x Particolare non riutilizzabile 5 Particolare pre-rivestito

SOSTITUZIONE DELLO SPINOTTO DI LIMITAZIONE DELLA RETROMARCIA


1. RIMUOVERE LO SPINOTTO DI LIMITAZIONE DELLA RETROMARCIA (a) Con una chiave Torx (T40) rimuovere il tappo a vite. (b) Con un cacciaspine e un martello estrarre la spina elastica scanalata. (c) Rimuovere lo spinotto. CONTROLLARE LO SPINOTTO DI LIMITAZIONE DELLA RETROMARCIA Ruotare e spingere manualmente lo spinotto. Controllare che funzioni liberamente. INSTALLARE LO SPINOTTO DI LIMITAZIONE DELLA RETROMARCIA (a) Installare lo spinotto di limitazione della retromarcia sulladattatore. (b) Con un cacciaspine e un martello, introdurre la spina elastica scanalata, come mostra la figura. (c) Applicare del sigillante alle filettature del tappo. Sigillante: Part. No. 08833-00080, THREE BOND 1344, LOCTITE 242 o equivalente (d) Con una chiave Torx (T40) installare e serrare il tappo a vite. Coppia di serraggio: 190 kg-cm (19 Nm) SE NECESSARIO, SOSTITUIRE IL PARAOLIO DELLADATTATORE (a) Con un giravite rimuovere il paraolio. (b) Con lattrezzo SST e un martello, installare un nuovo paraolio. SST 09950-60010 (09951-00570), 09950-70010 (09951-07150) Profondit di introduzione: 45,6 0,5 mm

2.

3.

SOSTITUZIONE DEL PARAOLIO

TRASMISSIONE MANUALE R150F Specifiche di Manutenzione

MT-37

SPECIFICHE DI MANUTENZIONE
DATI TECNICI
Diametro perno sede ingranaggio 1a marcia Albero di uscita Diametro perno sede ingranaggio 2a marcia Albero di uscita Diametro perno sede ingranaggio 3a marcia Albero di uscita Spessore flangia Albero di uscita Eccentricit Albero di uscita Gioco assiale ingranaggio 1a marcia Gioco assiale ingranaggio 2a e 3a marcia Gioco radiale 1a marcia Gioco radiale ingranaggi 2a e 3a marcia Gioco tra Forcella di innesto e manicotto scorrevole Gioco tra Anello sincronizzatore e marcia Spessore Anello elastico Albero di ingresso Segno A Segno B Segno C Segno D Segno E Segno F Segno G Spessore anello elastico Albero di uscita Frizione del mozzo No.1 Segno A Segno B Segno C Segno D Segno E Segno F Segno G Spessore anello elastico Albero di uscita Frizione del mozzo No.2 Segno A Segno B Segno C Segno D Segno E Segno F Segno G 1,801,85 mm 1,851,90 mm 1,901,95 mm 1,952,00 mm 2,002,05 mm 2,052,10 mm 2,102,15 mm 2,302,35 mm 2,352,40 mm 2,402,45 mm 2,452,50 mm 2,502,55 mm 2,552,60 mm 2,602,65 mm 2,102,15 mm 2,152,20 mm 2,202,25 mm 2,252,30 mm 2,302,35 mm 2,352,40 mm 2,402,45 mm Min. Min. Min. Min. Max. Standard Max. Standard Max. Standard Max. Standard Max. Max. Min. 38,860 mm 46,860 mm 37,860 mm 4,70 mm 0,06 mm 0,150,45 mm 0,50 mm 0,100,25 mm 0,30 mm 0,0200,073 mm 0,160 mm 0,0150,068 mm 0,160 mm 1,0 mm 0,8 mm

MT-38

TRASMISSIONE MANUALE R150F Specifiche di Manutenzione

Spessore anello elastico Albero di uscita Posteriore Segno A Segno B Segno C Segno D Segno E Segno F Segno G Segno H Segno J Segno K Segno L Segno M Segno N Segno P Segno Q Segno R Segno S Diametro perno Cuscinetto a rulli controingranaggio Gioco assiale Controingranaggio 5a marcia Gioco radiale Controingranaggio 5a marcia Gioco radiale Ingranaggio di rinvio retromarcia Gioco tra lingranaggio di rinvio della retromarcia e il pattino del braccio di innesto Spessore Anello elastico Controingranaggio Anteriore Segno A Segno B Segno C Segno D Segno E Segno F Spessore Anello elastico Controingranaggio Posteriore Segno A Segno B Segno C Segno D Segno E Segno F Segno G Profondit di introduzione del paraolio Fermo del cuscinetto anteriore (dallestremit del fermo) Adattatore del transfer 11,70,5 mm 45,60,5 mm 2,802,85 mm 2,852,90 mm 2,902,95 mm 2,953,00 mm 3,003,05 mm 3,053,10 mm 3,103,15 mm 2,002,05 mm 2,052,10 mm 2,102,15 mm 2,152,20 mm 2,202,25 mm 2,252,30 mm Standard Max. 0,050,35 mm 0,50 mm Min. Standard Max. Standard Max. Standard Max. 2,652,70 mm 2,702,75 mm 2,752,80 mm 2,802,85 mm 2,852,90 mm 2,902,95 mm 2,953,00 mm 3,003,05 mm 3,053,10 mm 3,103,15 mm 3,153,20 mm 3,203,25 mm 3,253,30 mm 3,303,35 mm 3,353,40 mm 3,403,45 mm 3,453,50 mm 27,860 mm 0,100,35 mm 0,40 mm 0,0150,068 mm 0,160 mm 0,0400,082 mm 0,130 mm

TRASMISSIONE MANUALE R150F Specifiche di Manutenzione

MT-39

COPPIE DI SERRAGGIO
Particolare serrato Trasmissione x Motore Trasmissione x Motorino di avviamento Piastra posteriore finale No.2 x Trasmissione (1KZ-T, 1KZ-TE) Piastra posteriore finale x Trasmissione (5VZ-FE) Cilindro di comando Frizione x Trasmissione Tubo di scarico anteriore x Collettore di scarico (1KZ-T, 1KZ-TE) Tubo di scarico anteriore No.1 x Collettore di scarico (Guida a destra del 5VZ-FE) Tubo di scarico anteriore No.2 x Collettore di scarico (Guida a destra del 5VZ-FE) Tubo di scarico anteriore x Tubo di scarico centrale (1KZ-T, 1KZ-TE) Tubo di scarico anteriore x Tubo di scarico centrale (5VZ-FE) Staffa supporto Tubo di scarico No.2 x Telaio (5VZ-FE) Tubo di scarico anteriore No.1 x Tubo No.2 (Guida a destra del 5VZ-FE) Staffa Tubo di scarico anteriore (Guida a sinistra del 5VZ-FE) Traversa No.3 x Supporto posteriore Motore Traversa No.3 x Telaio Supporto posteriore motore x Trasmissione Traversa No.4 x Telaio (5 porte del 1KZ-T, 1KZ-TE) Staffa Barra stabilizzatrice x Telaio (1KZ-T, 1KZ-TE) Cuscino di supporto posteriore Differenziale anteriore (1KZ-T, 1KZ-TE) Vite Dado Trasmissione x Transfer Vite di fissaggio Braccio di innesto retromarcia Fermo cuscinetto posteriore x Piastra intermedia Forcella di innesto x Albero Forcella di innesto Separatore olio x Albero Forcella di innesto No.4 (Medio Oriente e Australia) Separatore olio x Piastra intermedia (Medio Oriente e Australia) Tappo a vite cilindrica Fermo cuscinetto anteriore x Scatola trasmissione Scatola Trasmissione x Adattatore transfer Scatola Leva marce x Leva di innesto e preselezione Scatola Frizione x Scatola Trasmissione Interruttore luce retromarcia Spinotto di limitazione Fermo leva di innesto comandi x Adattatore transfer Tappi di scarico e riempimento Nm 72 39 37 18 12 62 62 62 43 48 19 48 44 18 65 65 65 25 108 87 24 18 18 20 13 20 19 17 37 38 36 44 37 18 37 kg-cm 730 400 380 185 120 630 630 630 440 490 190 490 450 185 660 650 660 260 1.100 890 240 185 185 200 130 200 190 170 380 390 370 450 380 185 380

CAMBIO MANUALE (R150F, R151F)


GRUPPO DEL CAMBIO MANUALE . . . . . . . . ALBERO DI USCITA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . MT -- 1 MT -- 6

FARE RIFERIMENTO AL MANUALE DI RIPARAZIONE PER TELAIO E CARROZZERIA LAND CRUISER / LAND CRUISER PRADO (Pubblicazione No. RM517) NOTA: La pagine seguenti contengono solo i punti che differiscono dal manuale menzionato.

MT-1

TRASMISSIONE MANUALE R150F


PRECAUZIONI ....................................................................................... PREPARAZIONE .................................................................................... RICERCA GUASTI .................................................................................. RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL GRUPPO ................................... (1KZ-T, 1KZ-TE) ............................................................................... RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL GRUPPO ................................... (5VZ-FE) ........................................................................................... RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEI COMPONENTI .......................... ALBERO DI INGRESSO ......................................................................... ALBERO DI USCITA ............................................................................... CONTROINGRANAGGIO E INGRANAGGIO DI RINVIO DELLA RETROMARCIA ..................................................... FERMO DEL CUSCINETTO ANTERIORE ............................................. ADATTATORE DEL TRANSFER ............................................................ SPECIFICHE DI MANUTENZIONE ........................................................ MT-2 MT-2 MT-4 MT-5 MT-5 MT-10 MT-10 MT-14 MT-22 MT-24 MT-31 MT-35 MT-36 MT-37

MT-1

TRASMISSIONE MANUALE W56


PRECAUZIONI ....................................................................................... PREPARAZIONE .................................................................................... RICERCA GUASTI .................................................................................. RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL GRUPPO ................................... RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEI COMPONENTI .......................... ALBERO DI INGRESSO ......................................................................... ALBERO DI USCITA ............................................................................... CONTROINGRANAGGIO E INGRANAGGIO DI RINVIO DELLA RETROMARCIA ................................................. FERMO DEL CUSCINETTO ANTERIORE ............................................. ADATTATORE DEL TRANSFER ............................................................ SPECIFICHE DI MANUTENZIONE ........................................................ MT-2 MT-2 MT-5 MT-6 MT-11 MT-20 MT-22 MT-29 MT-34 MT-35 MT-37

MT-2

TRASMISSIONE MANUALE W56 Precauzioni, Preparazione

PRECAUZIONI
Quando si utilizzano delle guarnizioni di tipo FIPG, si devono osservare le seguenti precauzioni: Usare un rasoio ben affilato oppure un raschietto per guarnizioni; rimuovere dalle superfici dove andranno rimesse le guarnizioni fluide da modellare, tutto il materiale relativo alle vecchie guarnizioni (FIPG). Pulire con cura tutti i componenti al fine di rimuovere qualsiasi traccia del vecchio materiale sigillante. Pulire entrambe le superfici da collegare usando un solvente che non lasci residui. Applicare il sigillante per una larghezza di 1 mm lungo tutta la superficie da collegare. Le due parti devono essere unite entro un periodo di tempo di 10 minuti dal momento dellapplicazione del sigillante. In caso contrario il sigillante fluido modellabile sul posto (FIPG) deve essere rimosso e deve essere eseguita una nuova applicazione.

PREPARAZIONE
SST (ATTREZZI SPECIALI DI MANUTENZIONE)
0930800010 Estrattore per Paraolio Pista esterna del cuscinetto posteriore Albero di uscita Ingranaggio 5a marcia Cuscinetto posteriore Albero di uscita Ingranaggio retromarcia

0931220011

Estrattore & Battitoio per Ingranaggio Trasmissione

(0931300010)

Estrattore Ingranaggio retromarcia

(0931300030)

Battitoio Cuscinetto posteriore

(0931300040)

Piastra A

(0931300050)

Piastra B

0931660011

Battitoio per cuscinetti Cambio e Transfer

Frizione del mozzo No.3 Pista esterna cuscinetto centrale controingranaggio

(0931600011)

Tubo installatore

(0931600071)

Battitoio F

0950635010

Battitoio per Cuscinetto posteriore Pignone conduttore del Differenziale

Cuscinetto albero di ingresso Cuscinetto centrale albero di uscita

TRASMISSIONE MANUALE W56 Preparazione


0995000020 Estrattore per cuscinetti

MT-3

0995040010

Serie estrattori B

Controingranaggio 5a marcia Frizione del mozzo No.3 Ingranaggio della retromarcia Pista laterale controingranaggio

0995060010

Serie Battitoi

(0995100440)

Battitoio 44

Paraolio fermo cuscinetto anteriore

(0995100510)

Battitoio 51

Pista esterna cuscinetto centrale controingranaggio Pista esterna cuscinetto posteriore albero di uscita Paraolio adattatore del transfer

(0995100560)

Battitoio 56

0995070010

Serie Manici

(0995107150)

Manico 150

ATTREZZI RACCOMANDATI
0903100030 Cacciaspine

0904000010

Serie Chiavi esagonali

0904200020

Chiave Torx T40

0990500012

Divaricatore per Anelli Elastici No.1

MT-4

TRASMISSIONE MANUALE W56 Preparazione

EQUIPAGGIAMENTO
Comparatore Calibro Micrometro Chiave dinamometrica Spessimetro Dito magnetico

LUBRIFICANTI
Voce Olio trasmissione manuale 2,5 litri Capacit Classificazione API GL4 o GL5 SAE 75W90

SSM (MATERIALI SPECIALI DI MANUTENZIONE)


0882600090 Sigillante per guarnizioni 1281, THREE BOND 1281 od equivalente (FIPG) 0883300080 Adesivo 1344, THREE BOND 1344, LOCTITE 242 od equivalente Scatola Trasmissione x Piastra intermedia Fermo Cuscinetto anteriore x Scatola Trasmissione Tappo a vite cilindrica Vite di fissaggio fermo del cuscinetto anteriore Vite di fissaggio leva innesto comandi

TRASMISSIONE MANUALE W56 Ricerca Guasti

MT-5

RICERCA GUASTI
Nella tabella seguente, ciascun numero indica, per ordine di importanza e quindi prioritariamente, le cause possibili del problema occorso. Controllare perci ciascun componente nellordine indicato. Se necessario, procedere alla sostituzione dei componenti difettosi.

Vedi pagina

Denominazione componente

Inconveniente

Rumorosit Perdite di olio Cambio marcia difficoltoso o impossibile Le marce si disinnestano

2 1 2 2 3

1 1 2 3 3

MT-6

TRASMISSIONE MANUALE W56 Rimozione e Installazione del Gruppo

RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL GRUPPO


COMPONENTI

Tranne Australia:
Manopola Leva di Innesto della Trasmissione

Manopola Leva di Innesto del Transfer Manopola di Innesto della Trasmissione Leva di Innesto del Transfer

con ABS e/o Bloccaggio del Differenziale:


Pannello Consolle Sup. Fermo e Cuffia della Leva Marce 72 (730) 39 (400) 72 (730) Anello Elastico Connettore Interruttore Posizione 4WD Connettore Interruttore Bassa Posizione 74 (750) 74 (750) Connettore Sensore di Velocit Albero di Trasmissione Post. Trasmissione con Transfer Motorino di Avviamento Connettore Interruttore Luce Retromarcia 39 (400) Supporto Posteriore Motore 37 (380) 37 (380) Piastra Posteriore Finale 74 (750) Albero di Trasmissione Anteriore 74 (750) Traversa No.3 Staffa di Supporto Tubo Scarico No.2 48 (490) Tubo di Scarico Anteriore Guarnizione Guarnizione Coperchio Inf. del Motore No.1 e No.2 12 (120) 65 (650) Cilindro di Comando della Frizione 65 (660)

18 (185)

62 (630) 71 (720) 72 (730) 19 (190) Staffa Convertitore Catalitico

con Sensore Ossigeno:

Connettore Sensore ossigeno Nm (kg-cm) : Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

TRASMISSIONE MANUALE W56 Rimozione e Installazione del Gruppo

MT-7

Australia:
Manopola Leva di Innesto del Transfer Manopola Leva di Innesto della Trasmissione Manopola di Innesto della Trasmissione Leva di Innesto del Transfer Anello Elastico

con ABS:
Pannello Consolle Sup. Fermo e Cuffia della Leva Marce 72 (730) 39 (400) 72 (730) Albero di Trasmissione Post. Trasmissione con Transfer Motorino di Avviamento Connettore Interruttore Luce Retromarcia 39 (400) Supporto Post. Motore 65 (660) Connettore Interruttore Bassa Posizione 74 (750) Connettore Interr. Posiz. Blocc. Differ. Centr. Connettore Sensore di Velocit 74 (750)

Piastra Post. Finale 37 (380)

Cilindro di Comando Frizione 37 (380)

12 (120) 65 (650) Traversa No.4 74 (750) Albero di Trasmissione Ant. 74 (750) Traversa No.3 48 (490) Guarnizione Guarnizione Tubo di Scarico Ant. 18 (185)

65 (660)

62 (630) 71 (720)

19 (190) Staffa Supporto Tubo Scarico No.2 Staffa Convertitore Catalitico 72 (730) Coperchio Inferiore del Motore No.1 e No.2

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

MT-8

TRASMISSIONE MANUALE W56 Rimozione e Installazione del Gruppo

RIMOZIONE DELLA TRASMISSIONE


1. RIMUOVERE LA LEVA DI INNESTO DELLA TRASMISSIONE (a) Rimuovere il pannello della consolle superiore. (b) Rimuovere le quattro viti, il fermo e la cuffia della leva marce. (c) Coprire con un panno il cappuccio della leva marce. (d) Premere sul cappuccio della leva marce e ruotarlo in senso antiorario, per rimuoverlo. (e) Estrarre la leva marce. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Applicare del grasso multiuso sullestremit della leva marce. RIMUOVERE LA LEVA DI INNESTO DEL TRANSFER Con delle pinze rimuovere lanello elastico ed estrarre la leva di innesto. NOTA BENE: Portare la leva di innesto del transfer in posizione H4 (tranne Australia) oppure HL (Australia). NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Applicare del grasso multiuso sullestremit della leva di innesto.

2.

3.

SOLLEVARE IL VEICOLO E SCARICARE LOLIO DELLA TRASMISSIONE Grado olio: API GL-4 oppure GL-5 Viscosit: SAE 75W-90 Capacit: 2,5 litri Coppia di serraggio: 380 kg-cm (37 Nm) RIMUOVERE I COPERCHI INFERIORI DEL MOTORE NO.1 E NO.2 RIMUOVERE LALBERO DI TRASMISSIONE POSTERIORE E ANTERIORE (Vedere pagina PR-3) RIMUOVERE IL CILINDRO DI COMANDO DELLA FRIZIONE Rimuovere le due viti e il cilindro di comando. Coppia di serraggio: 120 kg-cm (12 Nm) SCOLLEGARE I SEGUENTI CONNETTORI: Connettore interruttore luce di retromarcia Connettore sensore di velocit Tranne Australia: Connettore interruttore posizione 4WD Australia: Connettore interruttore posizione bloccaggio differenziale centrale con ABS e/o Bloccaggio del differenziale: Connettore interruttore Bassa posizione RIMUOVERE IL TUBO DI SCARICO ANTERIORE (a) Scollegare lanello, e rimuovere le due viti e la staffa di supporto. Coppia di serraggio: 190 kg-cm (19 Nm) (b) Rimuovere le due viti, la staffa e la guarnizione. Coppia di serraggio: 490 kg-cm (48 Nm)

4. 5. 6.

7.

8.

TRASMISSIONE MANUALE W56 Rimozione e Installazione del Gruppo

MT-9

(c) con Sensore Ossigeno: Scollegare il connettore del sensore ossigeno. (d) Rimuovere le due viti di fissaggio della staffa del tubo di scarico anteriore. Coppia di serraggio: Vite A: 720 kg-cm (71 Nm) Vite B: 730 kg-cm (72 Nm) (e) Rimuovere i tre dadi, il tubo di scarico anteriore e le due guarnizioni. Coppia di serraggio: 630 kg-cm (62 Nm) 9. RIMUOVERE LA PIASTRA POSTERIORE FINALE Rimuovere le quattro viti, i due dadi e la piastra posteriore finale. Coppia di serraggio: 380 kg-cm (37 Nm)

10. RIMUOVERE LA TRAVERSA NO.3 (a) Porre un supporto sul lato posteriore della trasmissio ne. (b) Rimuovere le 4 viti di fissaggio del supporto posteriore del motore. Coppia di serraggio: 185 kg-cm (18 Nm) (c) Rimuovere le quattro viti, i dadi e la traversa. Coppia di serraggio: 660 kg-cm (65 Nm) 11. RIMUOVERE IL SUPPORTO POSTERIORE DEL MOTORE Rimuovere le quattro viti e il supporto posteriore del motore dalla trasmissione. Coppia di serraggio: 650 kg-cm (65 Nm) 12. Australia: RIMUOVERE LA TRAVERSA NO.4 Rimuovere le quattro viti, i dadi e la traversa. Coppia di serraggio: 660 kg-cm (65 Nm) 13. SOLLEVARE LEGGERMENTE CON UN CRIC LA TRASMISSIONE Sollevare la trasmissione con un cric apposito.

MT-10

TRASMISSIONE MANUALE W56 Rimozione e Installazione del Gruppo 14. RIMUOVERE IL MOTORINO DI AVVIAMENTO (a) Rimuovere la vite di fissaggio del lato inferiore del motorino insieme con la staffa del condotto della frizione. Coppia di serraggio: 400 kg-cm (39 Nm) (b) Scollegare il connettore e il cablaggio, e rimuovere la vite di fissaggio del lato superiore del motorino e il motorino di avviamento stesso. Coppia di serraggio: 400 kg-cm (39 Nm) 15. RIMUOVERE LA TRASMISSIONE INSIEME AL TRANSFER (a) Scollegare il fascio cavi dalla trasmissione. (b) Rimuovere le tre viti di supporto della trasmissione dal motore. Coppia di serraggio: 730 kg-cm (72 Nm) (c) Estrarre la trasmissione insieme al transfer posto in basso e la parte posteriore.

16. RIMUOVERE IL TRANSFER DALLA TRASMISSIONE (a) Scollegare la tubazione di sfiato e rimuovere le otto viti di supporto posteriori delladattatore del transfer. Coppia di serraggio: 240 kg-cm (24 Nm) (b) Sollevare perpendicolarmente il transfer e rimuoverlo dalla trasmissione. NOTA BENE: Non danneggiare il paraolio delladattatore del transfer con la scanalatura dellingranaggio di ingresso del transfer. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Applicare del grasso multiuso al paraolio delladattatore.

INSTALLAZIONE DELLA TRASMISSIONE


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione. NOTA BENE: Dopo linstallazione eseguire un test su strada.

TRASMISSIONE MANUALE W56 Rimozione e Installazione dei Componenti

MT-11

RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEI COMPONENTI


COMPONENTI

25 (250) Coperchio Scatola Frizione 37 (380) Anello elastico Scatola della trasmissione Supporto Forcella di sgancio 39 (400) Interruttore Luce di retromarcia 40 (410)

Fermo Cuscinetto anteriore Tappo di scarico Tappo di riempimento Cuffia 37 (380) 37 (380) Scatola Frizione Tappo a vite cilindrica 25 (250)

Piastra intermedia

Albero di uscita Tappo a vite cilindrica 25 (250)

Albero di ingresso Molla Sfera di bloccaggio

18 (185) Fermo Leva di innesto comandi Deflettore olio

Spinotto di limitazione 27 (280)

Adattatore del Transfer

Spinotto di limitazione 27 (280)

37 (380) Nm (kg-cm) : Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile 5 Particolare pre-rivestito

MT-12

TRASMISSIONE MANUALE W56 Rimozione e Installazione dei Componenti

Albero Forcella di Innesto No.1 Forcella di Innesto No.1

Spinotto di Interbloccaggio No.1 Anello Elastico 20 (200) 20 (200) Albero Forcella di Innesto No.2

Spinotto di Interbloccaggio No.2 Spinotto di InterblocAnello Seeger Tappo a Vite Cilindrica caggio No.3 25 (250) Forcella di Innesto No.2 Staffa Innesto Retromarcia Ganascia Staffa Innesto Anello Seeger Testa Innesto Retromarcia Anello Elastico Spinotto Albero Forcella di Innesto No.3 Albero Forcella di Innesto No.4 Fermo Cuscinetto Post. Gruppo Albero di Uscita Anello Sincronizzatore Gruppo Albero di Ingresso 18 (185) Ingranaggio Retromarcia Anello Elastico Ingranaggio 5a Marcia Anello Elastico Cuscinetto Anello Elastico Controingranaggio 5a Marcia Distanziatore Anello Elastico Anello Elastico Cuscinetto Cuscinetto Magnete Post. Frizione Mozzo No.3 Magnete Ant. 25 (250) Separatore di Olio 18 (185) Nm (kg-cm) : Coppia prescritta Fermo dellalbero Distanziatore Gruppo Anello Sincronizzatore con Manicotto Scorrevole No.3 Molla Sfera di Bloccaggio

Spina Elastica Scanalata Forcella di Innesto No.3

Cuscinetto ad Aghi Piastra Intermedia Pista Controingranaggio

Anello Elastico

Ingranaggio Rinvio Retromarcia Anello Elastico

Albero Ingranaggio di Rinvio Retromarcia

x Particolare non riutilizzabile

TRASMISSIONE MANUALE W56 Rimozione e Installazione dei Componenti

MT-13

SEPARAZIONE DEL SOTTOGRUPPO DI BASE


1. RIMUOVERE LINTERRUTTORE DELLA LUCE DI RETROMARCIA Coppia di serraggio: 410 kg-cm (40 Nm) RIMUOVERE LA SCATOLA DELLA FRIZIONE Rimuovere le nove viti e la scatola della frizione dalla scatola della trasmissione. Coppia di serraggio: 380 kg-cm (37 Nm) RIMUOVERE IL FERMO DELLA LEVA DI INNESTO COMANDI (a) Rimuovere le quattro viti. Sigillante: Part. No. 08833-00080, THREE BOND 1344, LOCTITE 242 o equivalente Coppia di serraggio: 185 kg-cm (18 Nm) (b) Rimuovere il fermo e il deflettore del paraolio. RIMUOVERE I DUE SPINOTTI DI LIMITAZIONE NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Installare lo spinotto nero sul lato dellingranaggio della retromarcia/5a marcia. Coppia di serraggio: 280 kg-cm (27 Nm) RIMUOVERE LADATTATORE DEL TRANSFER (a) Rimuovere la vite di fissaggio della scatola della leva marce. Coppia di serraggio: 390 kg-cm (38 Nm) (b) Rimuovere le nove viti dalladattatore del transfer. Coppia di serraggio: 380 kg-cm (37 Nm) (c) Con un martello di plastica, battere sulladattatore del transfer e rimuoverlo. (d) Disinserire la leva di innesto e preselezione dalla testa del cambio. (e) Estrarre ladattatore del transfer. FIPG: Part. No. 08826-00090, THREE BOND 1281 o equivalente RIMUOVERE IL FERMO DEL CUSCINETTO ANTERIORE E LANELLO ELASTICO DEL CUSCINETTO (a) Rimuovere le sette viti. Sigillante: Part. No. 08833-00080, THREE BOND 1344, LOCTITE 242 o equivalente Coppia di serraggio: 250 kg-cm (25 Nm) (b) Rimuovere il fermo del cuscinetto anteriore. FIPG: Part. No. 08826-00090, THREE BOND 1281 o equivalente (c) Con un divaricatore per anelli elastici rimuovere i due anelli elastici. SEPARARE LA PIASTRA INTERMEDIA DALLA SCATOLA DELLA TRASMISSIONE (a) Con un martello di plastica battere sulla scatola della trasmissione. (b) Estrarre la scatola della trasmissione dalla piastra intermedia. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Allineare tutte le piste esterne e tutte le estremit delle forcelle di innesto con i fori della scatola. FIPG: Part. No. 08826-00090, THREE BOND 1281 o equivalente

2.

3.

4.

5.

6.

7.

MT-14

TRASMISSIONE MANUALE W56 Rimozione e Installazione dei Componenti 8. MONTARE LA PIASTRA INTERMEDIA IN UNA MORSA (a) Utilizzare le due viti della scatola della frizione, le rondelle piane e i dadi adatti, come mostra la figura. AVVERTENZA PER LA RIMOZIONE: Aumentare o diminuire il numero delle rondelle piane in modo che lestremit della vite non sporga dal dado. (b) Montare la piastra intermedia in una morsa. RIMUOVERE IL SEPARATORE DELLOLIO Rimuovere le due viti e il separatore dellolio. Coppia di serraggio: 185 kg-cm (18 Nm)

9.

10. RIMUOVERE IL MAGNETE ANTERIORE 11. RIMUOVERE LA SFERA DI BLOCCAGGIO E LA MOLLA (a) Con una chiave esagonale rimuovere i quattro tappi a vite cilindrica. Sigillante: Part. No. 08833-00080, THREE BOND 1344, LOCTITE 242 o equivalente Coppia di serraggio: 250 kg-cm (25 Nm) (b) Con un dito magnetico rimuovere le tre molle e le sfere.

12. RIMUOVERE LA FORCELLA DI INNESTO, LALBERO DELLA FORCELLA DI INNESTO E LINGRANAGGIO DI RINVIO DELLA RETROMARCIA (a) Rimuovere la vite di fissaggio della forcella di innesto No.1. Coppia di serraggio: 200 kg-cm (20 Nm) (b) Rimuovere la vite di fissaggio della forcella di innesto No.2 Coppia di serraggio: 200 kg-cm (20 Nm) (c) Rimuovere la vite e il fermo dellalbero dellingranaggio di rinvio della retromarcia. Coppia di serraggio: 250 kg-cm (25 Nm) (d) Rimuovere lingranaggio di invio della retromarcia e il relativo albero insieme con lanello elastico. (e) Rimuovere la forcella di innesto No.1 e il relativo albero. (f) Con un dito magnetico rimuovere gli spinotti di interbloccaggio No.1 e No.2. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Applicare del grasso multiuso agli spinotti di interbloccaggio No.1 e No.2. (g) Con due giraviti e un martello estrarre gli spinotti di interbloccaggio No.1 e No.2. (h) Rimuovere la forcella di innesto No,.2 e il relativo albero. (i) Con un dito magnetico rimuovere lo spinotto di interbloccaggio No.3. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Applicare del grasso multiuso allo spinotto di interbloccaggio.

TRASMISSIONE MANUALE W56 Rimozione e Installazione dei Componenti (j)

MT-15

Con un cacciaspine e un martello estrarre lo spinotto della forcella di innesto No.3. (k) Con una chiave esagonale rimuovere il tappo. Coppia di serraggio: 250 kg-cm (25 Nm) (l) Con un dito magnetico rimuovere la sfera e la molla.

(m) Estrarre lalbero della forcella di innesto No.4. (n) Rimuovere lo spinotto dalla testa di innesto della retromarcia. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Applicare del grasso multiuso allo spinotto. (o) Rimuovere la forcella di innesto No.3, lalbero della forcella e la staffa di innesto della retromarcia insieme con lanello elastico. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Allineare la forcella di innesto No.3 con la scanalatura del manicotto scorrevole No.3, introdurre la staffa di innesto della retromarcia nel perno del fermo del cuscinetto e allineare la ganascia della staffa di innesto della retromarcia con la scanalatura dellingranaggio di rinvio della retromarcia. 13. MISURARE IL GIOCO DI SPINTA DEL CONTROINGRANAGGIO DELLA 5a MARCIA Con uno spessimetro misurare il gioco di spinta. Gioco standard: 0,10 - 0,41 mm Gioco massimo: 0,46 mm

14. RIMUOVERE IL CUSCINETTO POSTERIORE DEL CONTROINGRANAGGIO, IL DISTANZIATORE, IL CONTROINGRANAGGIO DELLA 5a MARCIA E IL CUSCINETTO AD AGHI (a) Con un divaricatore per anelli elastici, rimuovere lanello elastico. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: S e l e z i o n a re un anello elastico che permetta un gioco assiale minimo.
Contrassegno 1 2 3 4 5 6 7 Spessore mm 1,901,95 1,962,01 2,022,07 2,082,13 2,142,19 2,202,25 2,262,31

MT-16

TRASMISSIONE MANUALE W56 Rimozione e Installazione dei Componenti (b) Con lattrezzo SST rimuovere il cuscinetto posteriore, il distanziatore, la 5a marcia e il cuscinetto. SST 09950-40010 AVVERTENZA PER LA RIMOZIONE: F a re attenzione a non incastrare il rullo del cuscinetto posteriore dellalbero di uscita nel controingranaggio della 5a. (c) Rimuovere il distanziatore.

NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Installare il controingranaggio della 5a con le apertura dellingranaggio della 5a allineate con lo spinotto dentato del cono del sincronizzatore. Con una chiave a tubo e un martello introdurre il cuscinetto. Durante lintroduzione del cuscinetto, supportare il contralbero sul lato anteriore con un martello da 2 kg o equivalente.

15. RIMUOVERE IL GRUPPO DELLANELLO SINCRONIZZATORE INSIEME CON IL MANICOTTO SCORREVOLE NO.3 E LA FRIZIONE DEL MOZZO NO.3 (a) Rimuovere il gruppo dellanello sincronizzatore insieme con il manicotto scorrevole dalla frizione del mozzo No.3

(b) Rimuovere il distanziatore. (c) Con due giravite e un martello estrarre lanello elastico. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: S e l e z i o n a r e un anello elastico che permetta un gioco assiale minimo.
Contrassegno 2 3 4 5 Spessore mm 2,062,11 2,122,17 2,182,23 2,242,29

(d) Con lattrezzo SST rimuovere la frizione del mozzo No.3 SST 09950-40010

TRASMISSIONE MANUALE W56 Rimozione e Installazione dei Componenti

MT-17

NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Con lattrezzo SST e un martello introdurre la frizione del mozzo No.3. SST 09316-60011 (09316-00011, 09316-00071) Durante linstallazione della frizione del mozzo No.3, supportare il contralbero dal lato anteriore con un martello da 2 kg o equivalente. 16. RIMUOVERE IL MAGNETE POSTERIORE

17. RIMUOVERE IL CUSCINETTO POSTERIORE DELLALBERO DI USCITA E LINGRANAGGIO DELLA 5a (a) Con due giraviti e un martello, estrarre lanello elastico. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: S e l e z i o n a re un anello elastico che permetta un gioco assiale minimo.
Contrassegno 8 9 10 11 12 13 14 15 Spessore mm 2,312,36 2,372,42 2,432,48 2,492,54 2,552,60 2,612,66 2,682,73 2,742,79

(b) Con lattrezzo SST rimuovere il cuscinetto posteriore e lingranaggio della 5a. SST 09312-20011 (09313-00030, 09313-00040, 09313-00050) NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Con lattrezzo SST installare lingranaggio della 5a e il cuscinetto posteriore. SST 09312-20011 (09313-00010, 09313-00030, 09313-00040, 09313-00050)

MT-18

TRASMISSIONE MANUALE W56 Rimozione e Installazione dei Componenti 18. RIMUOVERE LINGRANAGGIO DELLA RETROMARCIA (a) Con un divaricatore per anelli elastici rimuovere lanello elastico. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: S e l e z i o n a re un anello elastico che permetta un gioco assiale minimo.
Contrassegno 5 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 Spessore mm 2,252,30 2,302,35 2,352,40 2,402,45 2,452,50 2,502,55 2,552,60 2,612,66 2,672,72 2,732,78 2,792,84 2,852,90 2,912,96 2,973,02

(b) Con lattrezzo SST rimuovere lingranaggio della retromarcia. SST 09950-40010

NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Con lattrezzo SST installare lingranaggio della retromarcia. SST 09312-20011 (09313-00030, 09313-00040, 09313-00050) 19. RIMUOVERE IL FERMO DEL CUSCINETTO POSTERIORE (a) Con una chiave Torx (T40) svitare le quattro viti Torx e rimuovere il fermo. Coppia di serraggio: 185 kg-cm (18 Nm) (b) Con un divaricatore per anelli elastici rimuovere i due anelli elastici. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Assicurarsi che lanello elastico sia a filo con la superficie della piastra intermedia. 20. RIMUOVERE LALBERO DI USCITA E IL CONTROINGRANAGGIO DALLA PIASTRA INTERMEDIA (a) Rimuovere lalbero di uscita, lalbero di ingresso e il controingranaggio come blocco intero dalla piastra intermedia, tirando il controingranaggio e battendo sulla piastra intermedia con un martello di plastica. (b) Rimuovere lalbero di ingresso dallalbero di uscita.

TRASMISSIONE MANUALE W56 Rimozione e Installazione dei Componenti

MT-19

NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Prima di installare lalbero di uscita, utilizzare lattrezzo SST per rimuovere la pista esterna del cuscinetto centrale del controingranaggio. SST 09950-60010 (09951-00510), 09950-70010 (09951-07150) Installare la pista esterna dopo aver installato il controingranaggio. Installare lalbero di uscita nella piastra intermedia tirando lalbero di uscita e battendo sulla piastra intermedia. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Applicare dellolio per ingranaggi al cuscinetto ad aghi. Installare il cuscinetto ad aghi sullalbero di ingresso. Installare lalbero di ingresso e il controingranaggio insieme. Con lattrezzo SST e un martello installare una nuova pista esterna per il cuscinetto centrale del controingranaggio. SST 09316-60011 (09316-00011) Non danneggiare i rulli del cuscinetto.

RICOMPOSIZIONE DEL SOTTOGRUPPO DI BASE


La ricomposizione avviene in ordine inverso rispetto alla separazione. NOTA BENE: Rivestire tutte i particolari di scivolamento e di rotazione con olio per ingranaggi prima della ricomposizione.

MT-20

TRASMISSIONE MANUALE W56 Albero di Ingresso

ALBERO DI INGRESSO
COMPONENTI

Cuscinetto ad aghi

Anello elastico

Anello sincronizzatore

Albero di ingresso

Anello elastico

Cuscinetto

Particolare non riutilizzabile

CONTROLLO DELLALBERO DI INGRESSO


CONTROLLO DEGLI ANELLI SINCRONIZZATORI (a) Controllare la presenza di danneggiamenti o usura. (b) Controllare leffetto frenante dellanello sincronizzatore. Ruotare lanello sincronizzatore in una direzione mentre lo si spinge nel cono dellingranaggio, e controllare che lanello sia bloccato. Se leffetto frenante insufficiente, applicare una piccola quantit di pasta per lappare tra lanello sincro n i z z a t o re ed il cono dellingranaggio. Levigare leggermente lanello e il cono. AVVERTENZA: Eliminare completamente la pasta per lappare dopo la levigatura. (c) Controllare nuovamente leffetto frenante dellanello sincronizzatore.

TRASMISSIONE MANUALE W56 Albero di Ingresso

MT-21

(d) Con uno spessimetro, misurare il gioco tra la parte posteriore dellanello sincronizzatore e lestremit della scanalatura dellingranaggio. Gioco minimo: 0,5 mm Se il gioco inferiore al minimo prescritto, sostituire lanello sincronizzatore e il cono dellingranaggio applicando una piccola quantit di pasta per lappare. AVVERTENZA: Eliminare completamente la pasta per lappare dopo la levigatura.

SOSTITUZIONE DEL CUSCINETTO


SE NECESSARIO, SOSTITUIRE IL CUSCINETTO DELLALBERO DI INGRESSO (a) Con un divaricatore per anelli elastici rimuovere lanello elastico. (b) Con una pressa rimuovere il cuscinetto.

(c) Con lattrezzo SST e una pressa installare un nuovo cuscinetto. SST 09506-35010

(d) Selezionare un anello elastico che permetta un gioco assiale minimo.


Contrassegno 1 2 3 4 5 11 12 Spessore mm 2,052,10 2,102,15 2,152,20 2,202,25 2,252,30 2,302,35 2,352,40

(e) Con un divaricatore per anelli elastici installare lanello elastico.

MT-22

TRASMISSIONE MANUALE W56 Albero di Uscita

ALBERO DI USCITA
COMPONENTI

Anello Sincronizzatore Interno Anello Sincronizzatore Esterno Frizione del Mozzo No.2 Chiavetta di Innesto Molla Chiavetta di Innesto Ingranaggio 3a Marcia

Anello Sincronizzatore Medio Anello Elastico Manicotto Scorrevole No.2 Cuscinetto ad Aghi Manicotto Scorrevole No.1 Cuscinetto ad Aghi Frizione del Mozzo No.1 Anello Sincronizzatore Medio Ingranaggio 2a Marcia Cuscinetto ad Aghi Pista Interna Ingranaggio 1a Marcia Anello Sincronizzatore Molla Chiavetta di Innesto Chiavetta di Innesto Anello Sincronizzatore Esterno Anello Sincronizzatore Interno Albero di Uscita Sfera di Bloccaggio Cuscinetto

Particolare non riutilizzabile

SCOMPOSIZIONE DELLALBERO DI USCITA


3a Marcia 2a Marcia 1a Marcia

1.

CONTROLLARE IL GIOCO ASSIALE DEGLI INGRANAGGI Con uno spessimetro, misurare il gioco assiale. Gioco standard: 0,10 - 0,25 mm Gioco massimo: 0,30 mm

TRASMISSIONE MANUALE W56 Albero di Uscita 2.

MT-23

3a Marcia 2a Marcia 1a Marcia

CONTROLLARE IL GIOCO RADIALE DEGLI INGRANAGGI Con un comparatore, misurare il gioco radiale degli ingranaggi. Gioco standard: 1a e 2a marcia: 0,009 - 0,060 mm 3a marcia: 0,015 - 0,066 mm Gioco massimo: 1a e 2a marcia: 0,150 mm 3a marcia: 0,200 mm Se il gioco supera il valore massimo, sostituire ove necessario lingranaggio, il cuscinetto ad aghi o lalbero. RIMOZIONE DEL CUSCINETTO CENTRALE DELLALBERO DI USCITA E DEL GRUPPO DELLINGRANAGGIO DELLA 1a MARCIA (a) Spostare il manicotto scorrevole No.1 nella 2a marcia. (b) Con una pressa rimuovere il cuscinetto centrale, la 1a marcia, il cuscinetto ad aghi, la pista interna e lanello sincronizzatore. RIMOZIONE DELLA SFERA DI BLOCCAGGIO DALLALBERO DI USCITA Con un dito magnetico rimuovere la sfera di bloccaggio. RIMOZIONE DEL GRUPPO DEL MANICOTTO SCORREVOLE NO.1, DELLINGRANAGGIO DELLA 2a MARCIA E DEL CUSCINETTO AD AGHI Con una pressa rimuovere i particolari dallalbero come gruppo unico.

3.

4.

5.

6.

RIMUOVERE IL MANICOTTO SCORREVOLE NO.1, LA CHIAVETTA DI INNESTO E LA MOLLA DALLA FRIZIONE DEL MOZZO NO.1 (a) Rimuovere il manicotto scorrevole No.1 dalla frizione del mozzo. (b) Spingere la molla della chiavetta di innesto con un giravite, rimuovere le tre chiavette di innesto e le relative molle.

7.

RIMUOVERE IL GRUPPO DEL MANICOTTO SCORREVOLE NO.2 E LINGRANAGGIO DELLA 3a MARCIA (a) Con un divaricatore per anelli elastici rimuovere lanello elastico. (b) Con una pressa rimuovere il manicotto scorrevole No.2, lanello sincronizzatore e lingranaggio della 3a marcia.

MT-24

TRASMISSIONE MANUALE W56 Albero di Uscita 8. RIMOZIONE DEL MANICOTTO SCORREVOLE NO.2, DELLE CHIAVETTE DI INNESTO E DELLE RELATIVE MOLLE DALLA FRIZIONE DEL MOZZO NO.2 (a) Rimuovere il manicotto scorrevole No.2 dalla frizione del mozzo No.2 (b) Spingere le molle delle chiavette di innesto con un giravite e rimuovere le tre chiavette di innesto e le relative molle.

CONTROLLO DEI COMPONENTI DELLALBERO DI USCITA


1. CONTROLLARE GLI ANELLI SINCRONIZZATORI (a) Controllare gli anelli per rilevare la presenza di danneggiamenti o usura. (b) Controllare leffetto frenante dellanello sincronizzatore. Ruotare lanello sincronizzatore in una direzione mentre lo si spinge nel cono dellingranaggio, e controllare che lanello sia bloccato. Se leffetto frenante insufficiente, applicare una piccola quantit di pasta per lappare tra lanello sincro n i z z a t o re ed il cono dellingranaggio. Levigare leggermente lanello e il cono. AVVERTENZA: Eliminare completamente la pasta per lappare dopo la levigatura. (c) Controllare nuovamente leffetto frenante dellanello sincronizzatore. (d) Con uno spessimetro, misurare il gioco tra la parte posteriore dellanello sincronizzatore e lestremit della scanalatura dellingranaggio. Gioco minimo: 0,5 mm Se il gioco inferiore al minimo consentito, sostituire lanello sincronizzatore e il cono dellingranaggio applicando una piccola quantit di pasta per lappare. AVVERTENZA: Eliminare completamente la pasta per lappare dopo la levigatura.

2.

CONTROLLARE LANELLO SINCRONIZZATORE DELLA 2a E DELLA 3a MARCIA (a) Controllare lanello per rilevare la presenza di danneggiamenti o usura. (b) Installare lanello sincronizzatore interno, quello medio e quello esterno su ogni ingranaggio.

TRASMISSIONE MANUALE W56 Albero di Uscita

MT-25

(c) Controllare leffetto frenante dellanello sincronizzatore. Ruotare lanello sincronizzatore in una direzione mentre lo si spinge nel cono dellingranaggio, e controllare che lanello sia bloccato. Nel caso in cui non sia bloccato, sostituire lanello sincronizzatore.

(d) Con uno spessimetro, misurare il gioco tra la parte posteriore dellanello sincronizzatore e lestremit della scanalatura dellingranaggio. Gioco minimo: 0,7 mm Se il gioco inferiore al minimo consentito, sostituire lanello sincronizzatore.

3.

CONTROLLO DEL GIOCO DELLE FORCELLE DI INNESTO E DEI MANICOTTI SCORREVOLI Con uno spessimetro, misurare il gioco tra il manicotto scorrevole e la forcella di innesto. Gioco massimo: 1,0 mm Se il gioco supera il valore massimo, sostituire la forcella di innesto o la bussola del mozzo.

4.

CONTROLLARE LALBERO DI USCITA E LA PISTA INTERNA (a) Con un calibro a corsoio misurare lo spessore della flangia dellalbero di uscita. Spessore minimo: 5,60 mm Se lo spessore inferiore al minimo consentito, sostituire lalbero di uscita.

(b) Con un calibro a corsoio misurare lo spessore della flangia della pista interna. Spessore minimo: 4,78 mm Se lo spessore inferiore al minimo consentito sostituire la pista interna.

MT-26

TRASMISSIONE MANUALE W56 Albero di Uscita (c) Con un micrometro misurare il diametro esterno del perno dellalbero di uscita. Diametro minimo: 2a marcia: 42,975 mm 3a marcia: 31,969 mm Se il diametro esterno inferiore al minimo consentito, sostituire lalbero di uscita.

(d) Con un micrometro misurare il diametro esterno della pista interna. Diametro minimo: 42,975 mm Se il diametro esterno inferiore al minimo consentito, sostituire la pista interna.

(e) Con un comparatore controllare leccentricit dellalbero. Errore massimo di eccentricit: 0,06 mm Se lerrore supera il valore massimo, sostituire lalbero di uscita.

RICOMPOSIZIONE DELLALBERO DI USCITA


NOTA BENE: Rivestire tutte le scanalature e le superfici rotanti con olio per ingranaggi prima della ricomposizione. 1. INSTALLARE LE FRIZIONI DEI MOZZI NO.1 E NO.2 NEL MANICOTTO SCORREVOLE (a) Installare le tre chiavette di innesto sulla frizione del mozzo. (b) Spingendo le molle delle chiavette di innesto con un giravite, installare le tre chiavette di innesto.

TRASMISSIONE MANUALE W56 Albero di Uscita

MT-27

(c) Spingendo le tre chiavette di innesto, installare la frizione del mozzo sul manicotto scorrevole, come mostra la figura.

2.

INSTALLARE LINGRANAGGIO DELLA 3a MARCIA E IL MANICOTTO SCORREVOLE NO.2 SULLALBERO DI USCITA (a) Applicare dellolio per ingranaggi sullalbero e sul cuscinetto ad aghi. (b) Disporre lanello sincronizzatore sullingranaggio e allineare le scanalature dellanello con le chiavette di innesto.

(c) Con una pressa installare lingranaggio della 3a marcia e la frizione del mozzo No.2 3. INSTALLARE LANELLO ELASTICO (a) Selezionare un anello elastico che permetta un gioco assiale minimo.
Contrassegno C1 D 11 12 13 14 15 Spessore mm 1,751,80 1,801,85 1,861,91 1,921,97 1,982,03 2,042,09 2,102,15

(b) Con un espansore per fasce elastiche installare lanello elastico. 4. MISURARE IL GIOCO ASSIALE DELLINGRANAGGIO DELLA 3a MARCIA (Vedere pagina MT-22)

MT-28

TRASMISSIONE MANUALE W56 Albero di Uscita 5. INSTALLARE LINGRANAGGIO DELLA 2a MARCIA E LA FRIZIONE DEL MOZZO NO.1 (a) Applicare dellolio per ingranaggi sullalbero e sul cuscinetto ad aghi. (b) Disporre lanello sincronizzatore sullingranaggio e allineare le scanalature dellanello con le chiavette di innesto. (c) Installare il cuscinetto ad aghi sullingranaggio della 2a marcia.

(d) Con una pressa installare lingranaggio della 2a marcia e la frizione del mozzo No.1 6. MISURARE IL GIOCO ASSIALE DELLINGRANAGGIO DELLA 2a MARCIA (Vedere pagina MT-22)

7.

INSTALLARE LA SFERA DI BLOCCAGGIO E IL GRUPPO DELLINGRANAGGIO DELLA 1a MARCIA (a) Installare la sfera di bloccaggio nellalbero. (b) Applicare dellolio per ingranaggi sul cuscinetto ad aghi. (c) Ricomporre lingranaggio della 1a marcia, lanello sincronizzatore, il cuscinetto ad aghi e la pista interna del cuscinetto. (d) Installare il gruppo sullalbero di uscita con le scanalature dellanello sincronizzatore allineate con le chiavette di innesto. e ruotare la pista interna per allinearla con la sfera di bloccaggio. INSTALLARE IL CUSCINETTO POSTERIORE DELLALBERO DI USCITA Con lattrezzo SST e una pressa installare il cuscinetto sullalbero di uscita con la scanalatura dellanello elastico della pista esterna rivolto verso il lato posteriore. NOTA BENE: Tenere ferma la pista interna dellingranaggio della 1a marcia per evitare che essa cada, come mostra la figura. SST 09506-35010 MISURARE IL GIOCO ASSIALE DELLINGRANAGGIO DELLA 1a MARCIA (Vedere pagina MT-22)

8.

9.

TRASMISSIONE MANUALE W56 Controingranaggio e Ingranaggio di Rinvio della Retromarcia

MT-29

CONTROINGRANAGGIO E INGRANAGGIO DI RINVIO DELLA RETROMARCIA


COMPONENTI
Fermo dellalbero Anello elastico Anello elastico Albero Ingranaggio di rinvio della retromarcia

25 (250) Pista

Ingranaggio di rinvio retromarcia Pista Cuscinetto Anello elastico Controingranaggio 5a marcia

Controingranaggio Cuscinetto Anello elastico Anello elastico

Anello di trazione Sincronizzatore Retromarcia Chiavetta di innesto Molla Chiavetta di innesto Frizione del mozzo No.3 Distanziatore Cuscinetto ad aghi Anello Cono del sincronizzatore Anello sincronizzatore 5a marcia Manicotto scorrevole No.3 Nm (kg-cm) : Coppia prescritta Anello sincronizzatore Retromarcia

Cuscinetto Distanziatore

x Particolare non riutilizzabile

SCOMPOSIZIONE DEI PARTICOLARI DEI COMPONENTI DEL CONTROINGRANAGGIO


RIMUOVERE IL MANICOTTO SCORREVOLE NO.3, LA CHIAVETTA DI INNESTO E LA MOLLA DALLANELLO SINCRONIZZATORE (a) Rimuovere il gruppo dellanello sincronizzatore dal manicotto scorrevole No.3. (b) Ruotare lanello di trazione del sincronizzatore della retromarcia. (c) Rimuovere lanello sincronizzatore della retromarcia e lanello sincronizzatore della 5a marcia dallanello di trazione sincronizzatore e dallanello del cono.

MT-30

TRASMISSIONE MANUALE W56 Controingranaggio e Ingranaggio di Rinvio della Retromarcia (d) Ruotare lanello di trazione sincronizzatore e separare lanello di trazione e lanello del cono.

(e) Rimuovere le tre chiavette di innesto e le relative mol le facendo leva verso lalto sulle molle con un giravite e rimuovendo le chiavette dallanello sincronizzatore della retromarcia utilizzando un altro giravite.

CONTROLLO DEI PARTICOLARI DEI COMPONENTI DEL CONTROINGRANAGGIO E DELLINGRANAGGIO DI RINVIO DELLA RETROMARCIA
1. MISURARE IL GIOCO RADIALE DEL CONTROINGRANAGGIO DELLA 5a MARCIA (a) Installare il distanziatore, il cuscinetto ad aghi e il controingranaggio della 5a marcia sul controingranaggio. (b) Con un comparatore misurare il gioco radiale del controingranaggio della 5a marcia. Gioco standard: 0,009 - 0,060 mm Gioco massimo: 0,150 mm Se il gioco supera il valore massimo, sostituire il controingranaggio, il cuscinetto ad aghi o il controingranaggio della 5a marcia.

2.

CONTROLLARE IL CONTROINGRANAGGIO Con un micrometro misurare il diametro esterno del perno del contralbero. Diametro minimo: Particolare A: 26,975 mm Particolare B: 29,950 mm Se la pista esterna inferiore al minimo consentito, sostituire il controingranaggio.

TRASMISSIONE MANUALE W56 Controingranaggio e Ingranaggio di Rinvio della Retromarcia 3.

MT-31

CONTROLLARE IL GIOCO RADIALE DELLINGRANAGGIO DI RINVIO DELLA RETROMARCIA Con un comparatore misurare il gioco radiale. Gioco standard: 0,041 - 0,074 mm Gioco massimo: 0,194 mm Se il gioco supera il valore massimo, sostituire lingranaggio o lalbero.

4.

CONTROLLARE IL GIOCO TRA LINGRANAGGIO DI RINVIO DELLA RETROMARCIA E IL PATTINO DEL BRACCIO DI INNESTO Con uno spessimetro misurare il gioco tra lingranaggio di rinvio della retromarcia e il pattino del braccio di innesto. Gioco standard: 0,20 - 0,41 mm Gioco massimo: 0,90 mm Se il gioco supera il valore massimo prescritto, sostituire il braccio di innesto o lingranaggio di rinvio della retromarcia. CONTROLLARE LANELLO SINCRONIZZATORE DELLA 5a MARCIA (a) Controllare lanello per rilevare la presenza di danneggiamenti o usura. (b) Installare lanello di trazione sincronizzatore, lanello del cono e lanello esterno sulla 5a marcia.

5.

(c) Controllare leffetto frenante dellanello sincronizzatore. Ruotare lanello sincronizzatore in una direzione mentre lo si spinge nel cono dellingranaggio, e controllare che lanello sia bloccato. Nel caso in cui non sia bloccato, sostituire lanello sincronizzatore.

6.

CONTROLLO DEL GIOCO DELLA FORCELLA DI INNESTO E DEL MANICOTTO SCORREVOLE Con uno spessimetro, misurare il gioco tra il manicotto scorrevole e la forcella di innesto. Gioco massimo: 1,0 mm Se il gioco supera il valore massimo, sostituire la forcella di innesto o la bussola del mozzo.

MT-32

TRASMISSIONE MANUALE W56 Controingranaggio e Ingranaggio di Rinvio della Retromarcia

SOSTITUZIONE DEL CUSCINETTO


1. SE NECESSARIO, SOSTITUIRE IL CUSCINETTO ANTERIORE DEL CONTROINGRANAGGIO E LA PISTA LATERALE (a) Con un divaricatore per anelli elastici rimuovere lanello elastico. (b) Con lattrezzo SST e una pressa rimuovere il cuscinetto. SST 09950-00020 (c) Controllare lo stato di usura e la presenza di eventuali danneggiamenti sulla pista laterale. (d) Se necessario, rimuovere la pista laterale. Con lattrezzo SST e una chiave a tubo rimuovere la pista laterale. SST 09950-40010

(e) Con una chiave a tubo e una pressa, installare un nuovo cuscinetto, la pista laterale e la pista interna.

(f) Selezionare un anello elastico che permetta un gioco assiale minimo.


Contrassegno A B C D E F Spessore mm 2,052,10 2,102,15 2,152,20 2,202,25 2,252,30 2,302,35

(g) Con un divaricatore per anelli elastici installare lanello elastico. 2. SE NECESSARIO, SOSTITUIRE IL CUSCINETTO CENTRALE DEL CONTROINGRANAGGIO (a) Rimuovere il cuscinetto dal controingranaggio. (b) Installare un nuovo cuscinetto sul controingranaggio. NOTA BENE: Inserire la gabbia a rulli.

TRASMISSIONE MANUALE W56 Controingranaggio e Ingranaggio di Rinvio della Retromarcia

MT-33

(c) Con lattrezzo SST estrarre la pista esterna del cuscinetto. SST 09950-60010 (09951-00510), 09950-70010 (09951-07150) NOTA BENE: La pista esterna va installata in un secondo tempo, quando la trasmissione viene ricomposta.

RICOMPOSIZIONE DEI PARTICOLARI DEI COMPONENTI DEL CONTROINGRANAGGIO


INSTALLARE IL GRUPPO DELLANELLO SINCRONIZZATORE SUL MANICOTTO SCORREVOLE NO.3 (a) Spingere la molla della chiavetta del sincronizzatore, installare la chiavetta di innesto e la relativa molla sullanello sincronizzatore della retromarcia. (b) Con un giravite spingere le tre chiavette di innesto nelle apertura della molla dellanello sincronizzatore. (c) I n s t a l l a re lanello del cono del sincro n i z z a t o re sullanello di trazione del sincronizzatore della retromarcia e ruotare lanello di trazione.

(d) Installare lanello sincronizzatore della 5a marcia. (e) Installare lanello sincronizzatore della retromarcia.

(f) Ruotare lanello di trazione del sincronizzatore della retromarcia.

MT-34 TRASMISSIONE MANUALE W56 Controingranaggio e Ingranaggio di Rinvio della Retromarcia, Fermo del Cuscinetto Anteriore (g) Spingendo sulle tre chiavette di innesto, installare il gruppo dellanello sincronizzatore sul manicotto scorrevole No.3.

Parte anteriore

FERMO DEL CUSCINETTO ANTERIORE


COMPONENTI

Fermo del cuscinetto anteriore

Paraolio

Particolare non riutilizzabile

SOSTITUZIONE DEL PARAOLIO


SE NECESSARIO, SOSTITUIRE IL PARAOLIO DEL FERMO DEL CUSCINETTO ANTERIORE (a) Con un giravite rimuovere il paraolio. (b) Con lattrezzo SST e una pressa installare un nuovo paraolio. SST 09950-60010 (09951-00440), 09950-70010 (09951-07150) Profondit di introduzione: 12,2 0,5 mm

TRASMISSIONE MANUALE W56 Adattatore del Transfer

MT-35

ADATTATORE DEL TRANSFER


COMPONENTI

39 (400) Spina elastica scanalata Tappo a vite cilindrica 25 (250) Spinotto di limitazione retromarcia Condotto Raccoglitore olio Scatola Leva marce

Paraolio

Leva di innesto e preselezione

Pista esterna Anello elastico Adattatore del transfer

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile 5 Particolare pre-rivestito

SOSTITUZIONE DELLO SPINOTTO DI LIMITAZIONE DELLA RETROMARCIA


1. RIMUOVERE LO SPINOTTO DI LIMITAZIONE DELLA RETROMARCIA (a) Con una chiave esagonale rimuovere il tappo a vite. (b) Con un cacciaspine e un martello estrarre la spina elastica scanalata. (c) Estrarre la scatola della leva e far scivolare lalbero. CONTROLLARE LO SPINOTTO DI LIMITAZIONE DELLA RETROMARCIA Ruotare e spingere manualmente lo spinotto. Controllare che funzioni liberamente. INSTALLARE LO SPINOTTO DI LIMITAZIONE DELLA RETROMARCIA (a) Installare la scatola della leva. (b) Con un cacciaspine e un martello, introdurre la spina elastica scanalata, come mostra la figura. (c) Applicare del sigillante alle filettature del tappo. Sigillante: Part. No. 08833-00080, THREE BOND 1344, LOCTITE 242 o equivalente (d) Installare e serrare il tappo a vite. Coppia di serraggio: 250 kg-cm (25 Nm)

2.

Spina elastica scanalata

3.

Spinotto di limitazione della retromarcia

MT-36

TRASMISSIONE MANUALE W56 Adattatore del Transfer

SOSTITUZIONE DELLA PISTA ESTERNA


SE NECESSARIO, SOSTITUIRE LA PISTA ESTERNA DEL CUSCINETTO POSTERIORE (a) Con due giraviti rimuovere lanello elastico.

(b) Con lattrezzo SST rimuovere la pista esterna, SST 09308-00010

(c) Con lattrezzo SST installare una nuova pista esterna. SST 09950-60010 (09951-00560), 09950-70010 (09951-07150) (d) Con un giravite installare lanello elastico.

SOSTITUZIONE DEL PARAOLIO


SE NECESSARIO, SOSTITUIRE IL PARAOLIO DELLADATTATORE (a) Con un giravite rimuovere il paraolio. (b) Con lattrezzo SST e un martello, installare un nuovo paraolio. SST 09950-60010 (09951-00570), 09950-70010 (09951-07150) Profondit di introduzione: 45,5 0,5 mm

TRASMISSIONE MANUALE W56 Specifiche di Manutenzione

MT-37

SPECIFICHE DI MANUTENZIONE
DATI TECNICI
Diametro perno sede ingranaggio 2a marcia Albero di uscita Diametro perno sede ingranaggio 3a marcia Albero di uscita Spessore flangia Albero di uscita Eccentricit Albero di uscita Spessore flangia Pista interna 1a marcia Diametro esterno Pista interna 1a marcia Diametro perno Cuscinetto controingranaggio Diametro perno Controingranaggio 5a marcia Gioco assiale ingranaggio 1a, 2a e 3a marcia Gioco assiale Controingranaggio 5a marcia Gioco radiale ingranaggi 1a, 2a e controingranaggio della 5a marcia Gioco radiale 3a marcia Gioco radiale Ingranaggio di rinvio retromarcia Gioco tra lingranaggio di rinvio della retromarcia e il pattino del braccio di innesto Gioco tra Forcella di innesto e manicotto scorrevole Gioco tra Anello sincronizzatore e ingranaggio 1a e 4a marcia Gioco tra Anello sincronizzatore e ingranaggio 2a e 4a marcia Spessore Anello elastico Albero di ingresso Segno 1 Segno 2 Segno 3 Segno 4 Segno 5 Segno 11 Segno 12 Spessore anello elastico Albero di uscita Frizione del mozzo No.1 Segno C-1 Segno D Segno 11 Segno 12 Segno 13 Segno 14 Segno 15 1,751,80 mm 1,801,85 mm 1,861,91 mm 1,921,97 mm 1,982,03 mm 2,042,09 mm 2,102,15 mm 2,052,10 mm 2,102,15 mm 2,152,20 mm 2,202,25 mm 2,252,30 mm 2,302,35 mm 2,352,40 mm Standard Max. Max. Min. Min. 0,200,41 mm 0,90 mm 1,0 mm 0,5 mm 0,7 mm Min. Min. Min. Max. Min. Min. Min. Min. Standard Max. Standard Max. Standard Max. Standard Max. Standard Max. 42,975 mm 31,969 mm 5,60 mm 0,06 mm 4,78 mm 42,975 mm 29,950 mm 26,975 mm 0,100,25 mm 0,30 mm 0,100,41 mm 0,46 mm 0,0090,060 mm 0,150 mm 0,0150,066 mm 0,200 mm 0,0410,074 mm 0,194 mm

MT-38

TRASMISSIONE MANUALE W56 Specifiche di Manutenzione

Spessore anello elastico Albero di uscita Cuscinetto Posteriore Segno 8 Segno 9 Segno 10 Segno 11 Segno 12 Segno 13 Segno 14 Segno 15 Spessore Anello elastico Albero di uscita Retromarcia Segno 5 Segno 11 Segno 12 Segno 13 Segno 14 Segno 15 Segno 16 Segno 17 Segno 18 Segno 19 Segno 20 Segno 21 Segno 22 Segno 23 Spessore Anello elastico Controingranaggio Cuscinetto anteriore Segno A Segno B Segno C Segno D Segno E Segno F Spessore Anello elastico Controingranaggio Frizione del mozzo No.3 Segno 2 Segno 3 Segno 4 Segno 5 Spessore Anello elastico Controingranaggio Cuscinetto posteriore Segno 1 Segno 2 Segno 3 Segno 4 Segno 5 Segno 6 Segno 7 1,901,95 mm 1,962,01 mm 2,022,07 mm 2,082,13 mm 2,142,19 mm 2,202,25 mm 2,262,31 mm 2,062,11 mm 2,122,17 mm 2,182,23 mm 2,242,29 mm 2,052,10 mm 2,102,15 mm 2,152,20 mm 2,202,25 mm 2,252,30 mm 2,302,35 mm 2,252,30 mm 2,302,35 mm 2,352,40 mm 2,402,45 mm 2,452,50 mm 2,502,55 mm 2,552,60 mm 2,612,66 mm 2,672,72 mm 2,732,78 mm 2,792,84 mm 2,852,90 mm 2,912,96 mm 2,973,02 mm 2,312,36 mm 2,372,42 mm 2,432,48 mm 2,492,54 mm 2,552,60 mm 2,612,66 mm 2,682,73 mm 2,742,79 mm

TRASMISSIONE MANUALE W56 Specifiche di Manutenzione


Profondit di introduzione del paraolio Fermo del cuscinetto anteriore (dallestremit del fermo) Adattatore del transfer 12,20,5 mm 45,50,5 mm

MT-39

COPPIE DI SERRAGGIO
Particolare serrato Trasmissione x Motore Trasmissione x Motorino di avviamento Staffa Tubo di scarico No.2 x Telaio Tubo di scarico anteriore x Tubo di scarico centrale Vite di fissaggio Staffa Tubo di scarico anteriore (Vedere pagina MT-9) Tubo di scarico anteriore x Collettore di scarico Piastra posteriore finale x Trasmissione Supporto posteriore motore x Traversa No.3 Traversa No.3 x Telaio Traversa No.4 x Telaio (Australia) Supporto posteriore Motore x Trasmissione Trasmissione x Transfer Cilindro di comando Frizione x Trasmissione Vite di fissaggio Forcella di innesto Tappo a vite cilindrica Vite di arresto Albero Ingranaggio di rinvio retromarcia Separatore olio x Piastra intermedia Vite di fissaggio fermo cuscinetto anteriore Adattatore transfer x Piastra intermedia Spinotto di limitazione Scatola Leva marce x Albero leva di innesto e preselezione Fermo leva di innesto comandi x Adattatore transfer Tappi di scarico e riempimento Interruttore luce retromarcia Scatola Frizione x Scatola Trasmissione Fermo cuscinetto posteriore x Piastra intermedia Vite A Vite B Nm 72 39 19 48 71 72 62 37 18 65 65 65 24 12 20 25 25 18 25 37 27 39 18 37 40 37 18 kg-cm 730 400 190 490 720 730 630 380 185 660 660 650 240 120 200 250 250 185 250 380 280 400 185 380 410 380 185

SISTEMA FRENANTE
RM517 DESCRIZIONE GENERALE PREPARAZIONE RICERCA GUASTI CONTROLLI E REGOLAZIONI POMPA FRENI FLUIDO FRENI PEDALE DEL FRENO SERVOFRENO SERVOFRENO IDRAULICO POMPA DEPRESSIONE (3L) POMPA DEPRESSIONE (1KZ-T, 1KZ-TE) FRENI ANTERIORI FRENI POSTERIORI (Freni a tamburo) FRENI POSTERIORI (Freni a Disco) FRENI POSTERIORI . (Freno di stazionamento VALVOLA DI BY-PASS E PROPORZIONATRICE SENSIBILE AL CARICO (LSP & BV) SISTEMA FRENANTE ANTIBLOCCAGGIO (ABS) ATTUATORE ABS SENSORE ANTERIORE VELOCIT SENSORE POSTERIORE VELOCIT RICERCA GUASTI SPECIFICHE DI MANUTENZIONE BR-16 BR-20 BR-25 BR-30 BR-35 BR-39 BR-44 BR-47 BR-47 BR-52 BR-53 BR-55 BR-103 BR-14 BR-8 BR-1 BR-2 BR-2 BR-4 BR-4 BR-8 BR-1 BR-6 RM702 RM805

BR-2

SISTEMA FRENANTE Descrizione Generale, Preparazione

DESCRIZIONE GENERALE
1. Sostituire con cura ogni particolare nel modo appropriato, poich esso pu influenzare la prestazione del sistema frenante e causare incidenti. Sostituire i particolari con altri dello stesso numero o equivalenti. molto importante mantenere i particolari e larea di lavoro puliti al momento della riparazione del sistema frenante. Se il veicolo equipaggiato con un sistema di comunicazione mobile, fare riferimento alle precauzioni presenti nella sezione IN.

2. 3.

PREPARAZIONE
SST (ATTREZZI SPECIALI DI MANUTENZIONE)
0902300100 Chiave per Dadi di raccordo da 10 mm

0960804031

Battitoio a cono per cuscinetto interno mozzo anteriore

Motore 1KZ-T e 1KZ-TE

0970330010

Attrezzo per molla di ritorno ganascia freno

0970929017

Kit di misura per valvola LSPV

0971800010

Guida molla di compressione ganascia

0971820010

Battitoio Molla di ritorno ganascia freno

0973700010

Misuratore per asta di spinta servofreno

0984318020

Cavetto per controllo diagnostico

0995060010

Serie battitoi

3L E/G

(0955100400)

Battitoio 40

3L E/G

SISTEMA FRENANTE Preparazione


0995070010 Serie staffe 3L E/G

BR-3

(0995107150)

Staffa 150

3L E/G

0999000150

Tester per attuatore ABS con cablaggio secondario

0999000200

Cablaggio secondario C per tester attuatori ABS

0999000300

Cablaggio secondario I per tester attuatori ABS

0999000400

Foglio M per tester attuatori ABS

ATTREZZI RACCOMANDATI
0930100040 Cacciaspine

0908200400

Tester elettrico Toyota

0990500013

Pinze per anelli elastici

EQUIPAGGIAMENTI
Chiave dinamometrica Micrometro Comparatore Calibro a corsoio Pompa depressione, Disco freni Disco freno Disco freno, Tamburo freno

LUBRIFICANTI
Voce Liquido freni Capacit Classificazione SAE J1703 o FMVSS No. 116 DOT 3

BR-4

SISTEMA FRENANTE Ricerca Guasti, Controlli e Regolazioni

RICERCA GUASTI
La tavola seguente rappresenta un aiuto nella individuazione della causa del guasto. I numeri indicano la priorit della causa probabile. Controllare ciascun particolare nellordine dato. Se necessario, sostituire i particolari.

Vedi pagina

Denominazione Componente

Inconveniente

Pedale basso o spugnoso Resistenza alla frenata Il freno tira Pedale duro, ma frenata insufficiente Rumore proveniente dai freni

1 2

4 2 3

6 9 9 8 8 5 5 4 1 6 1 2 6 7 10 3 10 4 2 5 4 8 3 6 7 7 9 10

1 11 4 1 2 3 5

CONTROLLI E REGOLAZIONI
Interruttore luci di arresto

CONTROLLO E REGOLAZIONE DEL PEDALE DEL FRENO


1. CONTROLLARE LALTEZZA DEL PEDALE Altezza del pedale dal rivestimento del pianale: Veicoli con guida a sinistra: 194,8 - 204,8 mm Veicoli con guida a destra: 197,0 - 207,0 mm Se laltezza del pedale non corretta, regolarla. SE NECESSARIO, REGOLARE LALTEZZA DEL PEDALE (a) Scollegare il connettore allinterruttore delle luci di arresto. (b) Allentare il dado di bloccaggio dellinterruttore delle luci di arresto e rimuovere linterruttore. (c) Allentare il dado di bloccaggio dellasta di spinta. (d) Regolare laltezza del pedale ruotando lasta di spinta del pedale. (e) Serrare il dado di bloccaggio dellasta di spinta. Coppia di serraggio: 260 kg-cm (25 Nm) (f) Installare linterruttore delle luci di arresto e ruotarlo fino a che esso tocca leggermente il fermo del pedale. (g) Ruotare indietro di un giro linterruttore delle luci di arresto.

Asta di spinta

2.

Altezza del pedale

SISTEMA FRENANTE Controlli e Regolazioni

BR-5

Gioco libero del pedale

(h) Controllare il gioco (A) tra linterruttore luci di arresto e il pedale. Gioco: 0,5 - 2,4 mm (i) Serrare il dado di bloccaggio dellinterruttore luci di arresto. (j) Collegare il connettore allinterruttore luci di arresto. (k) Controllare che le luci di arresto si accendano quando il pedale del freno viene premuto; controllare poi che si spengano quando il pedale viene rilasciato. (l) Dopo aver regolato laltezza del pedale, controllare il gioco libero del pedale. NOTA BENE: Se il gioco (A) tra linterruttore luci di arresto e il fermo del pedale del freno stato regolato correttamente, il gioco libero del pedale rispetter i valori prescritti. 3. CONTROLLARE IL GIOCO LIBERO DEL PEDALE (a) Arrestare il motore e premere il pedale del freno diverse volte fino a che non vi sia pi depressione residua nel servofreno. (b) Premere il pedale manualmente fino a quando si inizia a avvertire resistenza, quindi misurare la distanza. Gioco libero del pedale: 3 - 6 mm NOTA BENE: Il gioco libero fino al primo punto di resistenza dovuto al gioco tra il cavallotto e il perno. Esso corrisponde ad un gioco di 1 - 3 mm sul pedale. Se il valore non corretto, controllare il gioco dellinterruttore luci di arresto. Se invece il gioco corretto, ricer care il guasto nel sistema frenante.

4.

Gioco libero del pedale

CONTROLLARE LA DISTANZA DI RISERVA DEL PEDALE Rilasciare completamente il freno di stazionamento. Con il motore che gira al minimo, premere il pedale del freno e misurare la distanza di riserva del pedale, come mostra la figura. Distanza di riserva del pedale dal rivestimento del pianale a 50 kg (490 N) Europa: Superiore a 80 mm Altri: Superiore a 95 mm Se la distanza di riserva non corretta, ricercare il guasto nel sistema frenante.

TEST DI FUNZIONAMENTO DEL SERVOFRENO


1. CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO (a) Premere il pedale del freno diverse volte con il motore spento e controllare che non vi sia variazione nella distanza di riserva del pedale. (b) Premere il pedale del freno e avviare il motore. Se il pedale si abbassa leggermente, il funzionamento normale.

BR-6
CORRETTO

SISTEMA FRENANTE Controlli e Regolazioni


ERRATO

2.

3a 1a 2a

CONTROLLO DELLA TENUTA DARIA (a) Avviare il motore e arrestarlo dopo 1 o 2 minuti. Premere lentamente il pedale del freno diverse volte. Se il pedale si abbassa in misura maggiore rispetto alla prima volta, ma si alza gradualmente dopo al seconda o terza volta, il servofreno a tenuta daria. (b) Premere il pedale del freno mentre il motore sta girando, arrestare poi il motore con il pedale premuto. Se non vi variazione nellescursione di riserva del pedale, dopo aver tenuto fermo il pedale per trenta secondi, il servofreno a tenuta daria.

SPURGO DEL SISTEMA FRENANTE


NOTA BENE: Se stato eseguito un qualsiasi lavoro sul sistema frenante oppure se si sospetta una presenza di aria nel sistema, spurgare il sistema frenante dallaria presente. AVVERTENZA: Non far cadere il liquido dei freni su superfici verniciate. Nelleventualit che ci accada, procedere immediatamente alla pulizia e alla rimozione del liquido. 1. RIEMPIRE IL SERBATOIO DEI FRENI CON LAPPOSITO LIQUIDO Controllare il livello del liquido nel serbatoio dopo aver spurgato tutte le ruote. Aggiungere del liquido, se necessario. SPURGARE LA POMPA FRENI NOTA BENE: Se la pompa freni stata scomposta oppure se il serbatoio vuoto, spurgare laria dalla pompa freni. (a) Scollegare i condotti dei freni dalla pompa freni. (b) Premere lentamente il pedale del freno e tenerlo fermo. (c) Ostruire i fori esterni con le dita e rilasciare il pedale del freno. (d) Ripetere i punti (b) e (c) tre o quattro volte.

2.

SISTEMA FRENANTE Controlli e Regolazioni 3.

BR-7

COLLEGARE UN TUBO DI VINILE (PLASTICA TRASPARENTE) ALLA PINZA FRENI OPPURE AL TAPPO DI SPURGO DEL CILINDRO DELLE RUOTE Inserire laltra estremit del tubo in un contenitore pieno per met di liquido dei freni. NOTA BENE: Eseguire lo spurgo dellaria dal cilindro delle ruote iniziando dal condotto idraulico pi lungo. SPURGARE IL CONDOTTO DEI FRENI (a) Premere lentamente il pedale del freno diverse volte. (b) Mentre un assistente preme il pedale, allentare il tappo di spurgo fino a che il liquido inizia a fuoriuscire. Serrare quindi il tappo di spurgo. (c) Ripetere questa procedura fino a quando non vi siano pi bolle daria nel liquido. Coppia di serraggio del tappo di spurgo: 110 kg-cm (11 Nm) RIPETERE LA PROCEDURA PER TUTTE LE RUOTE SPURGARE LA VALVOLA LSP & BV

4.

5. 6.

CONTROLLO E REGOLAZIONE DEL FRENO DI STAZIONAMENTO


1. CONTROLLARE LESCURSIONE DELLA LEVA DEL FRENO DI STAZIONAMENTO Tirare completamente la leva del freno di stazionamento e contare il numero di scatti. Escursione della leva del freno di stazionamento a 20 kgcm (196 N): 6 - 8 scatti Se lescursione della leva del freno di stazionamento non corretta, procedere alla necessaria regolazione. SE NECESSARIO, REGOLARE LESCURSIONE DELLA LEVA DEL FRENO DI STAZIONAMENTO NOTA BENE: Prima di regolare il freno di stazionamento, assicurarsi che il gioco della ganascia del freno posteriore sia stato regolato. Per la regolazione del gioco della ganascia, fare riferimento al punto 3 a pagina BR-34 oppure al punto 1 a pagina BR-42. (a) Rimuovere il vano portaoggetti posteriore. (b) Allentare il dado di bloccaggio e ruotare il dado di regolazione per correggere lescursione. (c) Serrare il dado di bloccaggio. Coppia di serraggio: 55 kg-cm (5,4 Nm) (d) Installare il vano portaoggetti posteriore.

2.
Dado di bloccaggio

Dado di regolazione

BR-8

SISTEMA FRENANTE Pompa Freni

POMPA FRENI
RIMOZIONE DELLA POMPA FRENI

Veicoli con guida a sinistra senza ABS

Solo Motore 3L
Connettore Interruttore spia livello Pompa freni

Connettore Interruttore spia livello

Motore a Benzina
Staffa valvola di controllo

Guarnizione

Servofreno

13 (130) 15 (155) 4 vie Staffa Fascio cavi Connettore Interruttore spia livello

con ABS

Pompa freni

Motore a Benzina
Staffa valvola di controllo

Guarnizione

13 (130)

Servofreno

13 (130) Staffa Fascio cavi Nm (kg-cm) : Coppia prescritta 15 (155) 3 vie

x Particolare non riutilizzabile

SISTEMA FRENANTE Pompa Freni

BR-9

Guida a destra senza ABS


Connettore Interruttore spia livello Pompa freni 15 (155)

Staffa

Guarnizione Servofreno

Staffa Fascio cavi

4 vie 13 (130) 15 (155)

con ABS
Connettore Interruttore spia livello Pompa freni 15 (155)

Staffa

Staffa Fascio cavi

Guarnizione Servofreno

13 (130) 3 vie

15 (155) Nm (kg-cm) : Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

BR-10

SISTEMA FRENANTE Pompa Freni 1. 2. SCOLLEGARE IL CONNETTORE DELLINTERRUTTORE SPIA LIVELLO ESTRARRE IL LIQUIDO CON UNA SIRINGA AVVERTENZA: Non far cadere il liquido dei freni su superfici verniciate. Nel caso in cui ci dovesse accadere provvedere allimmediata pulizia delle superfici con leliminazione del liquido caduto. SCOLLEGARE I CONDOTTI DEI FRENI senza ABS: Con lattrezzo SST scollegare i sei condotti dei freni dalla pompa freni e dal raccordo a 4 vie. con ABS: Con lattrezzo SST scollegare i cinque condotti dei freni dalla pompa freni e del raccordo a 3 vie. SST 09023-00100 Coppia di serraggio: 155 kg-cm (15 Nm)

3.

4.

RIMUOVERE LA POMPA FRENI Veicoli con guida a sinistra senza ABS: Rimuovere i due dadi, il raccordo a 4 vie, la staffa del fascio cavi e la staffa della valvola di controllo (Motore a benzina) ed estrarre la pompa freni e la guarnizione. Veicoli con guida a sinistra con ABS: Rimuovere i due dadi, il raccordo a 3 vie, la staffa del fascio cavi e la staffa della valvola di controllo (Motore a benzina) ed estrarre la pompa freni e la guarnizione. Veicoli con guida a destra senza ABS: Rimuovere i due dadi, il raccordo a 4 vie, la staffa del fascio cavi, la vite e la staffa ed estrarre la pompa freni e la guarnizione. Veicoli con guida a destra con ABS: Rimuovere i due dadi, il raccordo a 3 vie, la staffa del fascio cavi, la vite e la staffa ed estrarre la pompa freni e la guarnizione. Coppia di serraggio: Dado: 130 kg-cm (13 Nm) Vite: 55 kg-cm (15 Nm)

SISTEMA FRENANTE Pompa Freni

BR-11

COMPONENTI

Veicoli con guida a sinistra senza ABS

Tappo

Filtro a retino

Vite di fissaggio del serbatoio 1,7 (18)

Serbatoio Molla e pistone No.1 Molla pistone No.2 Gommino Gommino Anello elastico

Corpo del cilindro Guarnizione Vite di arresto Pistone 10 (100)

con ABS

Tappo

Filtro a retino

Vite di fissaggio del serbatoio 1,7 (18)

Serbatoio Molla e pistone No.1 Molla pistone No.2 Gommino Gommino Anello elastico

Corpo del cilindro Guarnizione Vite di arresto Pistone 10 (100)

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

Particolare non riutilizzabile Grasso glicolico a base di sapone di litio

BR-12

SISTEMA FRENANTE Pompa Freni

Guida a destra senza ABS

Tappo

Filtro a retino

Serbatoio Vite di fissaggio del serbatoio 1,7 (18) Molla e pistone No. 1 Gommino

Gommino

Corpo del cilindro Molla pistone No.2 Guarnizione Vite di arresto Pistone 10 (100)

Anello elastico

con ABS

Tappo

Filtro a retino

Serbatoio Vite di fissaggio del serbatoio 1,7 (18) Molla e pistone No. 1 Gommino

Gommino

Corpo del cilindro Guarnizione Vite di arresto Pistone 10 (100) Nm (kg-cm) : Coppia prescritta Molla pistone No.2

Anello elastico

Particolare non riutilizzabile Grasso glicolico a base di sapone di litio

SISTEMA FRENANTE Pompa Freni

BR-13

SCOMPOSIZIONE DELLA POMPA FRENI


1. RIMUOVERE IL SERBATOIO (a) Rimuovere la vite di fissaggio e estrarre il serbatoio. Coppia di serraggio: 18 kg-cm (1,7 Nm) (b) Rimuovere il tappo e il filtro a retino dallinterno del serbatoio.

Ganasce di metallo tenero

2. 3. 4.

5.

Ganasce di metallo tenero

RIMUOVERE I DUE GOMMINI PORRE IL CILINDRO DELLA POMPA IN UNA MORSA RIMUOVERE LA VITE DI BLOCCAGGIO DEL PISTONE Usando una morsa a cui sono state poste, a protezione, delle ganasce di metallo morbido, e utilizzando un giravite, spingere il pistone nelle varie direzioni, rimuovere la vite di bloccaggio del pistone e la relativa guarnizione. NOTA BENE: Prima di usare il giravite, proteggere la punta dello stesso con del nastro adesivo. Coppia di serraggio: 100 kg-cm (10 Nm) RIMUOVERE I DUE PISTONI E LE MOLLE (a) Usando sempre una morsa a cui sono state applicate delle ganasce di metallo morbido, premere il pistone con un giravite e rimuovere lanello elastico utilizzando una apposita pinza per lestrazione del medesimo. NOTA BENE: Prima di usare il giravite, proteggere la punta dello stesso con del nastro adesivo. (b) Rimuovere il pistone No. 1 e la molla agendo manualmente; procedere allestrazione dei componenti sfilandoli dal cilindro in direzione assiale al medesimo; non spostare minimamente langolazione di estrazione. AVVERTENZA: Se si dovesse procedere allestrazione e alla successiva introduzione in direzione diversa da quella perfettamente assiale al cilindro, c la possibilit che la superficie interna del cilindro venga danneggiata. AVVERTENZA PER LA RICOMPOSIZIONE: F a re attenzione a non danneggiare il bordo dei gommini di tenuta dei pistoni. (c) Posizionare una pezza di officina e 2 blocchetti di legno su di un tavolo da lavoro. Battere con cautela la flangia del cilindro della pompa contro i bordi dei blocchetti fino a quando il pistone No. 2 cadr fuori dal cilindro. NOTA BENE PER LO SMONTAGGIO: Assicurarsi che la distanza (A) che separa la superficie di appoggio della flangia dal bordo superiore della pezza di officina sia di almeno 100 mm. NOTA BENE: Eseguire una accurata pulizia delle parti scomposte della pompa freni, utilizzando a tale scopo aria compressa. CONTROLLARE LA SUPERFICIE INTERNA DEL CILINDRO DELLA POMPA FRENI PER VERIFICARE CHE NON VI SIANO TRACCE DI RUGGINE O ABRASIONI CONTROLLARE IL CILINDRO PER RILEVARE LA EVENTUALE PRESENZA DI PUNTI USURATI O DANNEGGIATI Se necessario procedere alla pulizia o alla sostituzione del cilindro.

CONTROLLO DEL CILINDRO DELLA POMPA FRENI

1.

2.

BR-14

SISTEMA FRENANTE Pompa Freni, Servofreno

RICOMPOSIZIONE DELLA POMPA FRENI


La ricomposizione della pompa freni avviene in ordine inverso rispetto alla scomposizione. AVVERTENZA: Applicare del grasso glicolico a base di saponi di litio alle parti in gomma indicate nelle figure con una freccia. (Vedere pagina BR-11 o BR-12).

INSTALLAZIONE DELLA POMPA FRENI


La installazione della pompa freni avviene in ordine inverso rispetto allo smontaggio. PRIMA DI PROCEDERE ALLA INSTALLAZIONE, REGISTRARE LA LUNGHEZZA DELLASTA DI SPINTA DEL SERVOFRENO (Vedere pagina BR-15) DOPO AVER ESEGUITO LA INSTALLAZIONE, RIEMPIRE IL S E R B ATOIO CON LIQUIDO FRENI, ESEGUIRE POI LO SPURGO DELLIMPIANTO FRENANTE (Vedere pag. BR-6), CONTROLLARE LIMPIANTO PER RILEVARE LA PRESENZA DI EVENTUALI PERDITE DI LIQUIDO, CONTROLLARE E REGOLARE IL PEDALE DEL FRENO, (Vedere pagina BR-4)

SERVOFRENO
RIMOZIONE DEL SERVOFRENO

Tubazione di depressione Connettore interruttore spia di livello Pompa freni Fermaglio Servofreno 25 (260)

14 (145) Molla di ritorno Fermaglio

Cavallotto

Perno

Guarnizione Rondella ondulata

Motore Diesel
Guarnizione Servofreno

Raccordo a 4 vie 13 (130) 15 (155) Connettore interruttore depressione

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

SISTEMA FRENANTE Servofreno 1. 2. RIMUOVERE LA POMPA FRENI (Vedere pagina BR-10)

BR-15

RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: Molla di ritorno. Fermaglio, perno, cavallotto e rondella ondulata. RIMUOVERE IL SERVOFRENO (a) Usando delle pinze, rimuovere il fermaglio, scollegare poi la tubazione di depressione. (b) Rimuovere i quattro dadi di installazione del servofreno e il cavallotto. (c) Rimuovere il servofreno e la guarnizione.

3.

INSTALLAZIONE DEL SERVOFRENO


1. INSTALLARE IL SERVOFRENO (a) Installare il cavallotto sullasta di spinta. (b) Installare il servofreno utilizzando una guarnizione nuova di fabbrica. (c) Installare e serrare alla coppia prescritta i quattro dadi di fissaggio del servofreno. Coppia di serraggio: 145 kg-cm (14 Nm) (d) Installare il perno del cavallotto dentro la rondella ondulata, il cavallotto e il pedale del freno; installare infine il fermaglio sul perno del cavallotto. (e) Installare la molla di ritorno del pedale del freno. REGOLARE LA LUNGHEZZA DELLASTA DI SPINTA DEL SERVOFRENO (a) Installare una guarnizione sulla pompa del freno. (b) Posizionare lattrezzo SST sulla guarnizione; abbassare il perno sino a quando lo stesso tocca leggermente il pistone. SST 09737-00010 (c) Ruotare lattrezzo SST portando la parte superiore verso il basso; posizionare il tutto sul servofreno. SST 09737-00010 (d) Misurare la distanza che separa lasta di spinta del servofreno e lestremit del perno (SST) Distanza: 0 mm (e) Regolare la lunghezza dellasta di spinta del servofreno fino a quando lasta di spinta viene leggermente a contatto con lestremit del perno. NOTA BENE: Quando si esegue la regolazione dellasta di spinta, premere leggermente il pedale del freno di quel tanto che basta affinch lasta di spinta fuoriesca dalla sede. INSTALLARE LA POMPA FRENI (Vedere pagina BR-14) RIEMPIRE IL SERBATOIO CON LIQUIDO FRENI, ESEGUIRE POI LO SPURGO DELLIMPIANTO FRENANTE (Vedere pagina BR-6) CONTROLLARE LIMPIANTO FRENANTE PER RILEVARE LA PRESENZA DI EVENTUALI PERDITE DI LIQUIDO CONTROLLARE E REGOLARE IL PEDALE DEL FRENO (Vedere pagina BR-4) ESEGUIRE UN CONTROLLO DEL CORRETTO FUNZIONAMENTO DELLIMPIANTO FRENANTE (Vedere pagina BR-5)

2.

Guarnizione

3. 4.

5. 6. 7.

BR-16

SISTEMA FRENANTE Pompa Depressione (3L)

POMPA DEPRESSIONE (3L)


COMPONENTI

14 (140) 2,0 (20)

Guarnizione Raccordo tubazione di depressione Valvola di controllo 74 (750) Albero del rotore Cuscinetto Rotore Paraolio Anello di arresto paraolio 7,8 (80)

Anello O-Ring

Palette

Dado di bloccaggio 105 (1.075)

Piastra finale di chiusura

Alternatore

Coperchio di chiusura Puleggia

4,6 (47)

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

RIMOZIONE DELLA POMPA DI DEPRESSIONE


1. SCOLLEGARE I CONNETTORI ELETTRICI E LE TUBAZIONI DI DEPRESSIONE Scollegare dallalternatore e dalla pompa di depressione i seguenti componenti: i 2 connettori elettrici, le due tubazioni di depressione e il raccordo di collegamento dellingresso olio. Coppia di serraggio: 140 kg-cm (14 Nm)

SISTEMA FRENANTE Pompa Depressione (3L) 2.

BR-17

RIMUOVERE IL COLLEGAMENTO ELETTRICO DELLALTERNATORE Rimuovere dallalternatore il coperchio, il dado, il cavo elettrico dellalternatore, la vite e la staffa di supporto del cablaggio elettrico. RIMUOVERE LALTERNATORE (a) Allentare la vite pivottante e di regolazione; rimuovere poi la cinghia di comando dellalternatore. (b) Rimuovere le 2 viti e poi lalternatore unitamente alla pompa di depressione. RIMUOVERE LA POMPA DI DEPRESSIONE DALLALTERNATORE Rimuovere le 4 viti e la pompa di depressione dallalternatore. Coppia di serraggio: 80 kg-cm (7,8 Nm)

3.

4.

Ganasce di metallo tenero

SCOMPOSIZIONE DELLA POMPA DI DEPRESSIONE


1. RIMUOVERE LA PULEGGIA Usando una morsa a cui sono state applicate delle ganasce di metallo tenero, fissare la pompa di depressione, rimuovere il dado di bloccaggio della puleggia e quindi estrarre la puleggia. Coppia di serraggio: 1.075 kg-cm (105 Nm)

Ganasce di metallo tenero

2.

RIMUOVERE IL RACCORDO DI COLLEGAMENTO DELLA TUBAZIONE DI DEPRESSIONE Serrare la pompa di depressione in una morsa con ganasce di metallo tenero, rimuovere la vite di collegamento, il raccordo di collegamento e le 2 guarnizioni. Coppia di serraggio: 140 kg-cm (14 Nm) NOTA BENE PER LA RICOMPOSIZIONE: Allineare e inserire il perno di unione nellasola di allineamento ricavata nella scatola della pompa. RIMUOVERE LA VALVOLA DI CONTROLLO Rimuovere la valvola di comando e la guarnizione Coppia di serraggio: 750 kg-cm (74 Nm) RIMUOVERE LA PIASTRA FINALE DI CHIUSURA Rimuovere le 4 viti e la piastra finale di chiusura Coppia di serraggio: 47 kg-cm (4,6 Nm)

3.

4.

BR-18

SISTEMA FRENANTE Pompa Depressione (3L) 5. RIMUOVERE LALBERO DEL ROTORE CON IL CUSCINETTO Usando un martello di plastica, estrarre lalbero del rotore unitamente al cuscinetto RIMUOVERE IL PARAOLIO E LANELLO DI ARRESTO RIMUOVERE LA PIASTRA FINALE DI CHIUSURA Rimuovere le 2 viti e la piastra finale di chiusura. Coppia di serraggio: 20 kg-cm (2,0 Nm) RIMUOVERE LANELLO O-RING RIMUOVERE IL ROTORE E LE 5 PALETTE

6. 7.

8. 9.

10. SE NECESSARIO, RIMUOVERE IL CUSCINETTO Usando una pressa, rimuovere il cuscinetto dallalbero del rotore.

11. RIMUOVERE IL PARAOLIO Usando un giravite, rimuovere il paraolio.

NOTA BENE PER LA RICOMPOSIZIONE: U s a re lattre z z o SST e un martello per inserire in sede il paraolio. SST 09950-60010 (09951-00400) 09950-70010 (09951-07150)

SISTEMA FRENANTE Pompa Depressione (3L)

BR-19

CONTROLLO DELLA POMPA DI DEPRESSIONE


1. CONTROLLO DELLE PALETTE (a) Controllare lo stato delle palette per evidenziare eventuali segni di usura e di danneggiamento. (b) Usando un micrometro, misurare laltezza, la larghezza e la lunghezza delle palette. Altezza minima: 12,0 mm Larghezza minima: 4,95 mm Lunghezza minima: 22,98 mm Se necessario procedere alla sostituzione delle palette. CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DELLA VALVOLA DI CONTROLLO (a) Controllare il passaggio dellaria nella valvola di comando dallingresso corrispondente alla tubazione verso il lato corrispondente alla posizione della pompa. (b) Controllare che non vi sia passaggio di aria dallingresso lato pompa allingresso lato tubazione. Se necessario, procedere alla sostituzione della valvola di comando con una nuova di fabbrica.

2.

RICOMPOSIZIONE DELLA POMPA DI DEPRESSIONE


La ricomposizione avviene in ordine inverso rispetto alla scomposizione

INSTALLAZIONE DELLA POMPA DI DEPRESSIONE


Linstallazione della pompa di depressione avviene in ordine inverso rispetto allo smontaggio. DOPO AVER INSTALLATO LA POMPA, PROCEDERE ALLA REGOLAZIONE DELLA TENSIONE DELLA CINGHIA DI COMANDO

BR-20

SISTEMA FRENANTE Pompa Depressione (1KZ-T, 1KZ-TE)

POMPA DI DEPRESSIONE (1KZ-T, 1KZ-TE)


COMPONENTI

Fermaglio

21 (210)

Pompa di depressione

21 (210) Pompa di depressione

Anello O-Ring

Chiavetta 7,8 (80) Guarnizione Spina cilindrica Guarnizione Albero rotore Coperchio finale Palette Rotore

Raccordo 14 (140) Valvola di controllo 74 (750) Dado di bloccaggio 110 (1.125) Cuscinetto Ingranaggio Anello elastico Scatola

Anello O-Ring Nm (kg-cm) : Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

SISTEMA FRENANTE Pompa Depressione (1KZ-T, 1KZ-TE)

BR-21

RIMOZIONE DELLA POMPA DI DEPRESSIONE


RIMUOVERE LA POMPA DI DEPRESSIONE (a) Con delle pinze, scollegare le due tubazioni dalla pompa di depressione.

(b) Rimuovere i 2 dadi e la pompa dal motore Coppia di serraggio: 210 kg-cm (21 Nm) (c) Rimuovere i due anelli O-Ring.

SCOMPOSIZIONE DELLA POMPA DI DEPRESSIONE


1. RIMUOVERE IL RACCORDO DEL CONDOTTO DI DEPRESSIONE Serrare la pompa di depressione in una morsa a cui sono state applicate delle ganasce di metallo tenero. Rimuovere la vite di raccordo, il raccordo e le due guarnizioni. Coppia di serraggio: 140 kg-cm (14 Nm)

2.

RIMUOVERE LA VALVOLA DI CONTROLLO Rimuovere la valvola di comando e la guarnizione. Coppia di serraggio: 750 kg-cm (74 Nm)

RIMUOVERE IL COPERCHIO FINALE (a) Rimuovere le 3 viti. Coppia di serraggio: 80 kg-cm (7,8 Nm)

BR-22

SISTEMA FRENANTE Pompa Depressione (1KZ-T, 1KZ-TE) (b) Disporre la pompa in una morsa come mostra lillustrazione. AVVERTENZA: Non serrare la morsa. (c) Usando un punzone per spinotti e un martello, estrarre le due spine cilindriche. (d) Rimuovere il coperchio finale e i due anelli O-Ring.

4.

RIMUOVERE IL ROTORE E LE CINQUE PALETTE NOTA BENE PER LA RICOMPOSIZIONE: Prima di pro c edere alla ricomposizione della pompa di depressione, applicare dellolio motore sul rotore e sulle palette.

Morsa con ganasce di metallo tenero

5.

RIMUOVERE LINGRANAGGIO (a) Con delle ganasce di metallo tenero poste sulla morsa, inserire lingranaggio nella morsa. (b) Rimuovere il dado di bloccaggio dellingranaggio. Coppia di serraggio: 1.125 kg-cm (110 Nm) (c) Rimuovere lingranaggio e la chiavetta.

6.

RIMUOVERE LANELLO ELASTICO Con delle pinze per anelli elastici, rimuovere lanello elastico. RIMUOVERE LALBERO DEL ROTORE Con un martello di plastica, estrarre lalbero del rotore.

7.

NOTA BENE PER LA RICOMPOSIZIONE: Per procedere alla installazione di un nuovo cuscinetto nellalbero del rotore, fare uso di una pressa.

SISTEMA FRENANTE Pompa Depressione (1KZ-T, 1KZ-TE) 8.

BR-23

RIMUOVERE IL CUSCINETTO Con una pressa e un inserto a tubo da 17 mm, estrarre il cuscinetto.

NOTA BENE PER LA RICOMPOSIZIONE: Usare un attrezzo SST e una pressa per eseguire loperazione di installazione dellalbero del rotore nella scatola metallica della pompa. SST 09608-04031

CONTROLLO DELLA POMPA DI DEPRESSIONE


1. CONTROLLARE LE PALETTE (a) Controllare la eventuale presenza di danni o usura delle palette. (b) Con un micrometro, misurare laltezza, la larghezza e la lunghezza delle palette. Altezza minima: 16,50 mm Spessore minimo: 5,95 mm Lunghezza minima: 44,96 mm Se necessario, sostituire le lame. CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DELLA VALVOLA DI CONTROLLO (a) Controllare il passaggio dellaria nella valvola di comando dallingresso corrispondente alla tubazione verso il lato corrispondente alla posizione della pompa. (b) Controllare che non vi sia passaggio di aria dallingresso lato pompa allingresso lato tubazione. Se necessario, procedere alla sostituzione della valvola di comando con una nuova di fabbrica. CONTROLLARE LA SUPERFICIE INTERNA DELLA SCATOLA Controllare che la superficie interna della scatola non presenti rigature. Se necessario, sostituire il gruppo della pompa di depressione

2.

3.

BR-24

SISTEMA FRENANTE Pompa Depressione (1KZ-T, 1KZ-TE)

RICOMPOSIZIONE DELLA POMPA DI DEPRESSIONE


La ricomposizione avviene in ordine inverso rispetto alla scomposizione

INSTALLAZIONE DELLA POMPA DI DEPRESSIONE


Linstallazione della pompa di depressione avviene in ordine inverso rispetto allo smontaggio.

SISTEMA FRENANTE Freni Anteriori

BR-25

FRENI ANTERIORI
COMPONENTI

Tappo di spurgo 11 (110)

123 (1.250)

Piastrina anti-stridio Fermaglio Piastrina interna anti-stridio Pastiglia interna

15 (155) Anelli di tenuta

Pinza freni

Paraolio pistone Molla anti-rumore Pastiglia esterna Perno Nm (kg-cm) : Coppia prescritta Cuffia Pistone

Particolare non riutilizzabile Grasso glicolico a base di saponi di litio Grasso per freni a disco

SOSTITUZIONE DELLE PASTIGLIE FRENI


1. 2. RIMUOVERE LA RUOTA ANTERIORE CONTROLLARE LO SPESSORE DEI FERODI DELLE PASTIGLIE Controllare il gioco dei ferodi delle pastiglie e procedere alla sostituzione delle pastiglie se il valore misurato non rientra nel valore prescritto. Spessore minimo: 1,0 mm

3.

RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: Fermaglio 2 perni Molla anti-rumore 2 pastiglie freno 4 piastrine anti-stridio AVVERTENZA. La molla anti-rumore pu essere riutilizzata se si constata che la curvatura ha ancora un raggio sufficiente e che non deformata. Non deve inoltre essere danneggiata, usurata e non deve presentare segni di ruggine; non deve infine essere sporca e tutti i materiali estranei devono essere preventivamente rimossi.

BR-26

SISTEMA FRENANTE Freni Anteriori 4. CONTROLLARE LO SPESSORE E LECCENTRICIT DEL DISCO (Vedere pagina BR-28) INSTALLARE LE PASTIGLIE NUOVE AVVERTENZA: In caso di sostituzione di pastiglie usurate, le piastrine anti-stridio devono essere sostituite insieme con le pastiglie. (a) Estrarre una piccola quantit di liquido dei freni dal serbatoio. (b) Premere i pistoni con una leva piatta per chiave inglese, o un attrezzo equivalente. NOTA BENE: Avvolgere con del nastro la leva piatta della chiave inglese, prima di utilizzarla. Cambiare sempre la pastiglie su di una ruota alla volta poich vi la possibilit che il pistone opposto fuoriesca dal cilindro. Se si incontrano difficolt nel premere il pistone, al lentare il tappo di spurgo e premere il pistone mentre si lascia fuoriuscire del liquido dei freni. (c) Installare le piastrine anti-stridio su due nuove pastiglie. NOTA BENE: Applicare del grasso per freni a disco su entrambi i lati delle piastrine anti-stridio interne. (Vedere pagina BR-25) (d) Installare le due pastiglie. AVVERTENZA: Non far cadere olio o grasso sulla superficie di gomma. INSTALLARE LA MOLLA ANTI-RUMORE E I DUE PERNI INSTALLARE IL FERMAGLIO

5.

6. 7.

RIMOZIONE DELLA PINZA FRENI


1. 2. RIMUOVERE LA RUOTA ANTERIORE SCOLLEGARE IL CONDOTTO DEI FRENI Con lattrezzo SST scollegare il condotto dei freni. SST 09023-00100 Coppia di serraggio: 155 kg-cm (15 Nm)

3.

RIMUOVERE LA PINZA Rimuovere le due viti di supporto e la pinza. Coppia di serraggio: 1.250 kg-cm (123 Nm) RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: Fermaglio 2 perni Molla anti-rumore 2 pastiglie 4 piastrine anti-stridio

4.

SISTEMA FRENANTE Freni Anteriori

BR-27

SCOMPOSIZIONE DELLA PINZA


1. RIMUOVERE GLI ANELLI DI TENUTA DELLE CUFFIE DEL CILINDRO E LE CUFFIE Con un giravite rimuovere i quattro anelli di tenuta delle cuffie del cilindro e le cuffie.

2.

RIMUOVERE I PISTONI DAL CILINDRO (a) Preparare una piastra di legno per tenere fermi i pistoni.

(b) Disporre la piastra tra i pistoni e inserire una pastiglia su di un lato. (c) Con dellaria compressa rimuovere alternativamente i pistoni dal cilindro. ATTENZIONE PER LA SCOMPOSIZIONE: Non porre le dita davanti ai pistoni quando si utilizza laria compressa.

3.

RIMUOVERE LE GUARNIZIONI DI TENUTA DEI PISTONI Con un giravite rimuovere le quattro guarnizioni di tenuta dal cilindro.

RICOMPOSIZIONE DELLA PINZA


La ricomposizione avviene in ordine inverso rispetto alla scomposizione. AVVERTENZA: Applicare del grasso glicolico a base di sapone di litio sui particolari indicati dalla freccia (Vedere pagina BR-25)

BR-28

SISTEMA FRENANTE Freni Anteriori

CONTROLLO E RIPARAZIONE DEI COMPONENTI DEI FRENI ANTERIORI


1. MISURARE LO SPESSORE DEI FERODI DELLE PASTIGLIE Con una riga misurare lo spessore dei ferodi delle pastiglie. Spessore standard: 11,5 mm Spessore minimo: 1,0 mm Sostituire la pastiglia se lo spessore inferiore al valore minimo (la fessura dellaltezza di 1,0 mm non pi visibile), oppure se essa mostra segni di usura irregolare. MISURARE LO SPESSORE DEL DISCO Con un micrometro misurare lo spessore del disco. Spessore standard: 22,0 mm Spessore minimo: 20,0 mm Se il disco rigato o usurato, oppure se il suo spessore inferiore al valore minimo prescritto, riparare o sostituire il disco.

2.

3.

MISURARE LECCENTRICIT DEL DISCO Con un comparatore misurare leccentricit del disco ad una posizione di 10 mm dal bordo esterno. Errore massimo di eccentricit: 0,07 mm Se lerrore di eccentricit supera il valore massimo consentito, sostituire il disco. NOTA BENE: Prima di misurare leccentricit, verificare che il gioco del cuscinetto del mozzo anteriore rientri nei valori prescritti. SE NECESSARIO, REGOLARE LECCENTRICIT DEL DISCO (a) Rimuovere i dadi del mozzo e il disco. Rimontare il disco di 1/6 di giro rispetto alla sua posizione originale sul mozzo. Installare e serrare i dadi del mozzo. Misurare nuovamente leccentricit del disco. Annotare leccentricit e la posizione del disco sul mozzo. (b) Ripetere le operazioni del punto (a) fino a che il disco viene installato sulle quattro rimanenti posizioni sul mozzo. (c) Se leccentricit minima registrata nei punti (a) e (b) inferiore al valore massimo di eccentricit del disco, installare il disco in quella posizione. (d) Se leccentricit minima registrata nei punti (a) e (b) superiore al valore massimo di eccentricit del disco, sostituire il disco e ripetere le operazioni descritte nel punto 3.

4.

SISTEMA FRENANTE Freni Anteriori

BR-29

INSTALLAZIONE DELLA PINZA


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione. DOPO AVER ESEGUITO LINSTALLAZIONE, RIEMPIRE IL SERBATOIO DEI FRENI CON LAPPOSITO LIQUIDO, SPURGARE IL SISTEMA FRENANTE (Ve d e re pagina BR-6) E CONTROLLARE IL CIRCUITO PER RILEVARE LA PRESENZA DI EVENTUALI PERDITE

BR-30

SISTEMA FRENANTE Freni Posteriori (Freni a Tamburo)

FRENI POSTERIORI (Freni a tamburo)


COMPONENTI
Perno Fermaglio Leva a squadra Freno di stazionamento Staffa leva a squadra Tappo Perno Tappo del foro di controllo 13 (130) Rondella aperta Fermaglio Molla di tensione Cuffia leva a squadra Perno 10 (100) Gommino Cilindro della ruota Regolatore Molla di ritorno Ganascia posteriore Rondella aperta Gommino Cavo Freno di stazionamento Ganascia anteriore Molla di compressione ganascia Nm (kg-cm) : Coppia prescritta Molla ad ancora Leva di regolazione automatica Guarnizione Anello Seeger Tamburo Tappo di spurgo 11 (110)

Cuffia

Pistone Molla

Regolatore

Particolare non riutilizzabile Grasso glicolico a base di sapone di litio Grasso per alte temperature

Leva Freno di stazionamento

RIMOZIONE DEI FRENI POSTERIORI


1. MISURARE LO SPESSORE DEI FERODI DELLE GANASCE Rimuovere il tappo del foro di controllo e controllare lo spessore del ferodo attraverso il foro. Se lo spessore inferiore al minimo, sostituire le ganasce. Spessore minimo: 1,0 mm RIMUOVERE LA RUOTA POSTERIORE

2.

3.

RIMUOVERE IL TAMBURO DEL FRENO NOTA BENE: Se non si riesce a rimuovere facilmente il tamburo, eseguire le seguenti operazioni. (a) Rimuovere il tappo del foro di regolazione nel piatto portaceppi. (b) Inserire un giravite attraverso il foro nel piatto portaceppi e allontanare la leva di regolazione automatica dalla vite di regolazione. (c) Con un altro giravite ridurre la regolazione delle ganasce dei freni ruotando la vite di regolazione.

SISTEMA FRENANTE Freni Posteriori (Freni a Tamburo) 4. RIMUOVERE LA GANASCIA POSTERIORE (a) Con lattrezzo SST scollegare la molla di ritorno. SST 09703-30010

BR-31

(b) Con lattrezzo SST rimuovere la molla di compressione della ganascia, i gommini e il perno. SST 09718-00010 (c) Scollegare la molla ad ancora dalla ganascia posterio re e rimuovere la ganascia posteriore. (d) Rimuovere la molla ad ancora dalla ganascia anteriore.

5.

RIMUOVERE LA GANASCIA ANTERIORE (a) Con lattrezzo SST rimuovere la molla di compressione della ganascia, i gommini e il perno. SST 09718-00010 (b) Rimuovere la molla di ritorno dalla ganascia anteriore. (c) Rimuovere la ganascia anteriore con il regolatore. (d) Scollegare il cavo del freno di stazionamento dalla ganascia anteriore.

6.

RIMUOVERE IL REGOLATORE DALLA GANASCIA ANTERIORE (a) Rimuovere la molla della leva di regolazione. (b) Rimuovere il regolatore. RIMUOVERE LA LEVA DI REGOLAZIONE AUTOMATICA E LA LEVA DEL FRENO DI STAZIONAMENTO (a) Con un giravite rimuovere lanello Seeger. (b) Rimuovere la leva di regolazione automatica. (c) Con un giravite rimuovere la rondella aperta. (d) Rimuovere la leva del freno di stazionamento. RIMUOVERE E SCOMPORRE LA LEVA A SQUADRA DEL FRENO DI STAZIONAMENTO (a) Con delle pinze ad ago rimuovere il fermaglio. (b) Rimuovere il fermaglio e il perno e scollegare il cavo del freno di stazionamento. (c) Con delle pinze ad ago rimuovere le due molle di tensione. (d) Rimuovere le due viti e la leva a squadra. Coppia di serraggio: 130 kg-cm (13 Nm) (e) Rimuovere la cuffia della leva a squadra dalla staffa della leva a squadra.

7.

8.

BR-32

SISTEMA FRENANTE Freni Posteriori (Freni a Tamburo) (f) Con un giravite rimuovere la rondella aperta e il perno. (g) Rimuovere la leva a squadra del freno di stazionamento dalla staffa della leva a squadra.

9.

RIMUOVERE IL CILINDRO DELLE RUOTE (a) Con lattrezzo SST scollegare il condotto dei freni. Raccogliere il liquido dei freni in un contenitore. Coppia di serraggio: 155 kg-cm (15 Nm) SST 09023-00100 (b) Rimuovere le due viti e il cilindro delle ruote. Coppia di serraggio: 100 kg-cm (10 Nm)

10. SCOMPORRE IL CILINDRO DELLE RUOTE Rimuovere i seguenti particolari dal cilindro delle ruote. 2 cuffie 2 pistoni 2 gommini dei pistoni Molla

CONTROLLO E RIPARAZIONE DEI COMPONENTI DEI FRENI POSTERIORI


1. CONTROLLARE I PARTICOLARI SCOMPOSTI Controllare lo stato di usura, la presenza di ruggine o danneggiamenti dei particolari scomposti.

2.

MISURARE IL DIAMETRO INTERNO DEL TAMBURO DEI FRENI Con un calibro misurare il diametro interno del tamburo. Diametro interno standard: 295,0 mm Diametro interno massimo: 297,0 mm Se il tamburo rigato o usurato, deve essere passato al tornio fino al diametro interno massimo ammissibile.

SISTEMA FRENANTE Freni Posteriori (Freni a Tamburo) 3.

BR-33

MISURARE LO SPESSORE DEI FERODI DELLE GANASCE DEI FRENI Con una riga misurare lo spessore dei ferodi. Spessore standard: 6,0 mm Spessore minimo: 1,0 mm Se lo spessore dei ferodi inferiore al minimo consentito, oppure mostrano segni di usura insolita, sostituire le ganasce. NOTA BENE: Se si deve sostituire una ganascia, sostituire tutte le ganasce posteriori per mantenere un effetto frenante uniforme. CONTROLLARE LAPPROPRIATO CONTATTO DEI FERODI E DEL TAMBURO DEI FRENI Se il contatto tra i ferodi dei freni e il tamburo improprio, riparare il ferodo con un rettificatore per ganasce dei freni, oppure sostituire il gruppo delle ganasce dei freni.

4.

INSTALLAZIONE DEI FRENI POSTERIORI


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione DOPO AVER ESEGUITO LINSTALLAZIONE, RIEMPIRE IL SERBATOIO DEI FRENI CON LAPPOSITO LIQUIDO, SPURGARE IL SISTEMA FRENANTE (Ve d e re pagina BR-6) E CONTROLLARE LIMPIANTO PER RILEVARE LE PRESENZA DI EVENTUALI PERDITE DI LIQUIDO. AVVERTENZA: Applicare del grasso glicolico a base di sapone di litio sui particolari indicati dalla freccia (Vedere pagina BR-30) 1. REGOLARE LA LEVA A SQUADRA (a) Tirare leggermente la leva a squadra verso la direzione A fino a che vi un certo allentamento nel particolare B. (b) In queste condizioni ruotare la vite di regolazione in modo che la dimensione C sia di 0,4 - 0,8 mm. (c) Bloccare la vite di regolazione con il dado di bloccaggio. (d) Collegare il cavo del freno di stazionamento alla relativa leva a squadra e installare il fermaglio. (e) Installare la molla di tensione. CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DEL MECCANISMO DI REGOLAZIONE AUTOMATICA (a) Muovere la leva del freno di stazionamento della ganascia anteriore in avanti e allindietro, come mostra la figura. Controllare che la vite di regolazione giri. Se la vite non gira, controllare la corretta installazione dei freni posteriori.

2.

BR-34

SISTEMA FRENANTE Freni Posteriori (Freni a Tamburo) (b) Regolare le lunghezza del regolatore al minimo. (c) Installare il tamburo. (d) Tirare completamente la leva del freno di stazionamento fino a che non si senta pi il rumore degli scatti.

3.

CONTROLLARE IL GIOCO TRA LE GANASCE E IL TAMBURO DEI FRENI (a) Rimuovere il tamburo. (b) Con un calibro a corsoio misurare il diametro interno del tamburo e il diametro delle ganasce dei fre n i . Controllare che la differenza tra i due diametri corrisponda al corretto gioco delle ganasce. Gioco delle ganasce: 0,5 mm Nel caso in cui il valore non sia corretto, controllare il sistema del freno di stazionamento.

SISTEMA FRENANTE Freni Posteriori (Freni a Disco)

BR-35

FRENI POSTERIORI (Freni a Disco)


COMPONENTI

103 (1.050) Boccola scorrevole 103 (1.050) Piastra di supporto pastiglia 30 (310) Tappo di spurgo 11 (110) Pinza freni Cuffia del perno Pastiglia interna Tappo Parapolvere Piastra portapinza Guarnizione Piastrina anti-stridio interna Piastra di supporto pastiglia Anello elastico Piastrina anti-stridio esterna Pastiglia esterna Piastra indicatore di usura pastiglie

Perno scorrevole principale 11 (110)

Tappo 7,8 (80) Perno scorrevole secondario 88 (900) Nm (kg-cm) : Coppia prescritta Guarnizione di tenuta pistone Pistone Cuffia cilindro

Particolare non riutilizzabile Grasso glicolico a base di sapone di litio

SOSTITUZIONE DELLE PASTIGLIE DEI FRENI


1. RIMUOVERE LA RUOTA POSTERIORE Rimuovere la ruota e fissare temporaneamente il disco con i dadi del mozzo. CONTROLLARE LO SPESSORE DEI FERODI DELLE PASTIGLIE Controllare lo spessore delle pastiglie attraverso il foro di controllo della pinza e sostituire le pastiglie se non rientrano nei valori prescritti. Spessore minimo: 1,0 mm RIMUOVERE LA PINZA FRENI (a) Rimuovere il perno scorrevole principale e quello secondario. (b) Rimuovere la pinza e tenerla sospesa per non stirare la tubazione. NOTA BENE: Non scollegare la tubazione flessibile.

2.

3.

BR-36

SISTEMA FRENANTE Freni Posteriori (Freni a Disco) 4. RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: 2 pastiglie dei freni 2 piastrine anti-stridio 4 piastre di supporto delle pastiglie 2 piastre indicatore usura pastiglie AVVERTENZA: Le piastre di supporto delle pastiglie possono essere riutilizzate se si constata che la curvatura ha ancora un raggio sufficiente e che non deformata. Non devono inoltre essere danneggiate, usurate e non devono presentare segni di ruggine; non devono infine essere sporche e tutti i materiali estranei devono essere preventivamente rimossi. CONTROLLARE LO SPESSORE E LECCENTRICIT DEL DISCO (Vedere pagina BR-38) INSTALLARE LE QUATTRO PIASTRE DI SUPPORTO DELLE PASTIGLIE INSTALLARE DUE NUOVE PASTIGLIE AVVERTENZA: In caso di sostituzione di pastiglie usurate, le piastrine anti-stridio e le piastre indicatore di usura devono essere sostituite insieme con le pastiglie. (a) Installare le piastre di indicazione usura delle pastiglie su ciascuna pastiglia. (b) Installare le due piastrine anti-stridio sulle pastiglie. (c) Installare le due pastiglie in modo che la piastra di indicazione usura sia rivolta verso lalto. AVVERTENZA: Non far cadere olio o grasso sulla superficie di gomma. 8. INSTALLARE LA PINZA (a) Estrarre una piccola quantit di liquido dei freni dal serbatoio. (b) Premere il pistone con il manico di un martello o un equivalente. NOTA BENE: Cambiare sempre le pastiglie su di una ruota alla volta poich vi la possibilit che il pistone opposto fuoriesca dal cilindro. (c) Installare con attenzione la pinza in modo che la cuffia non sia incuneata. (d) Installare e serrare i perni scorrevoli principali e secondari. Coppia di serraggio: 900 kg-cm (88 Nm) 9. INSTALLARE LA RUOTA POSTERIORE 10. CONTROLLARE CHE IL LIVELLO DEL LIQUIDO SIA AL LIVELLO MASSIMO

5. 6. 7.

RIMOZIONE DELLA PINZA


1. SCOLLEGARE LA TUBAZIONE FLESSIBILE (a) Rimuovere la vite di raccordo e le due guarnizioni dalla pinza, quindi scollegare la tubazione flessibile della pinza. Coppia di serraggio: 310 kg-cm (30 Nm) (b) Con un contenitore raccogliere il liquido dei freni che fuoriesce.

SISTEMA FRENANTE Freni Posteriori (Freni a Disco) 2. RIMUOVERE LA PINZA Rimuovere i due perni scorrevoli e la pinza. Coppia di serraggio: 900 kg-cm (88 Nm) RIMUOVERE I SEGUENTI PARTICOLARI: 2 pastiglie con piastrine anti-stridio 4 piastre di supporto delle pastiglie

BR-37

3.

4.

RIMUOVERE IL PARAPOLVERE Con una chiave esagonale da 5 mm rimuovere le due viti e il parapolvere. Coppia di serraggio: 80 kg-cm (7,8 Nm)

SCOMPOSIZIONE DELLA PINZA


1. RIMUOVERE LA CUFFIA DEL CILINDRO Con un giravite rimuovere la cuffia del cilindro dalla pinza.

2.

RIMUOVERE IL PISTONE (a) Disporre un panno da officina o un oggetto simile tra il pistone e la pinza. (b) Con dellaria compressa rimuovere il pistone dal cilindro. ATTENZIONE PER LA SCOMPOSIZIONE: Non porre le dita davanti ai pistoni quando si utilizza laria compressa.

3.

RIMUOVERE LE GUARNIZIONI DI TENUTA DEI PISTONI Con un giravite rimuovere le quattro guarnizioni di tenuta dal cilindro. RIMUOVERE LA CUFFIA DEL PERNO E LA BOCCOLA SCORREVOLE

4.

RICOMPOSIZIONE DELLA PINZA


La ricomposizione avviene in ordine inverso rispetto alla scomposizione. AVVERTENZA: Applicare del grasso glicolico a base di sapone di litio sui particolari indicati dalla freccia (Vedere pagina BR-35)

BR-38

SISTEMA FRENANTE Freni Posteriori (Freni a Disco)

CONTROLLO E RIPARAZIONE DEI COMPONENTI DEI FRENI A DISCO POSTERIORI


1. MISURARE LO SPESSORE DEI FERODI DELLE PASTIGLIE (Vedere il punto 1 a pagina BR-28) Spessore standard: 10,0 mm Spessore minimo: 1,0 mm MISURARE LO SPESSORE DEL DISCO (Vedere punto 2 a pagina BR-89) Spessore standard: 18,0 mm Spessore minimo: 16,0 mm MISURARE LECCENTRICIT DEL DISCO (Vedere il punto 3 a pagina BR-28) Errore massimo di eccentricit del disco:

2.

3.

0,15 mm

4.

SE NECESSARIO, SOSTITUIRE IL DISCO (a) Rimuovere la piastra portapinza. (b) Rimuovere i dadi del mozzo del disco installato temporaneamente ed estrarre il disco. (c) Installare un nuovo disco e installare in modo allentato i dadi del mozzo. (d) Installare la piastra portapinza e serrare le viti di supporto. Coppia di serraggio: 1.050 kg-cm (103 Nm)

INSTALLAZIONE DELLA PINZA


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione. DOPO AVER ESEGUITO LINSTALLAZIONE, RIEMPIRE IL SERBATOIO DEI FRENI CON LAPPOSITO LIQUIDO, SPURGARE IL SISTEMA FRENANTE (Ve d e re pagina BR-6) E CONTROLLARE LIMPIANTO PER RILEVARE LA PRESENZA DI EVENTUALI PERDITE DI LIQUIDO

SISTEMA FRENANTE Freni Posteriori (Freno di stazionamento)

BR-39

FRENI POSTERIORI (Freno di stazionamento)


COMPONENTI

Perno Perno

Cavo Freno di stazionamento Perno Fermaglio

103 (1.050)

Fermaglio Rondella aperta Piastrina Leva Gruppo Freni a disco posteriori Molla di ritorno Perno Cavo Freno di stazionamento No.2 Cuffia leva a squadra Molla di tensione Montante ganascia Ganascia posteriore Leva a squadra Rondella aperta Molla di tensione Perno Rondella aperta

13 (130) Disco

Staffa leva a squadra

Ganascia anteriore

Molla di tensione Molla di compressione ganascia Nm (kg-cm) : Coppia prescritta Regolatore Gommino Guarnizione

Particolare non riutilizzabile Grasso glicolico a base di sapone di litio Grasso per alte temperature

SCOMPOSIZIONE DEL FRENO DI STAZIONAMENTO


1. 2. RIMUOVERE LA RUOTA POSTERIORE RIMUOVERE IL GRUPPO DEI FRENI A DISCO POSTERIORI (a) Rimuovere le due viti di supporto e rimuovere il gruppo dei freni a disco. Coppia di serraggio: 1.050 kg-cm (103 Nm) (b) Tenere saldamente sospesi i freni a disco. Assicurarsi che la tubazione non sia stirata.

3.

RIMUOVERE IL DISCO Disporre dei segni di riferimento sul disco e sul mozzo posteriore, quindi rimuovere il disco. NOTA BENE: Se non si riesce con facilit a rimuovere il disco, con un giravite ruotare il regolatore delle ganasce fino a che la ruota gira liberamente.

BR-40

SISTEMA FRENANTE Freni Posteriori (Freno di stazionamento) 4. RIMUOVERE LA MOLLA DI TENSIONE Con una pinza a becchi sottili rimuovere la molla di tensione.

5.

RIMUOVERE LE MOLLE DI RITORNO DELLE GANASCE Con un giravite rimuovere le due molle di ritorno delle ganasce. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Con lattrezzo SST installare la molla di ritorno della ganascia anteriore e quindi installare la molla di ritorno posteriore. SST 09718-20010 RIMUOVERE IL MONTANTE DELLA GANASCIA INSIEME CON LA MOLLA RIMUOVERE LA GANASCIA POSTERIORE, IL REGOLATORE E LA MOLLA DI TENSIONE (a) Con delle pinze a becchi sottili rimuovere la molla di tensione dalla ganascia posteriore. (b) Con un giravite far scivolare allinfuori la ganascia posteriore e rimuovere la ganascia, il regolatore, il montante e la molla. (c) Rimuovere la molla di tensione del lato inferiore. (d) Rimuovere i gommini della molla di compressione della ganascia, la molla e il perno. RIMUOVERE LA GANASCIA ANTERIORE (a) Far scivolare verso lesterno la ganascia anteriore. (b) Scollegare il cavo del freno di stazionamento dalla leva della ganascia del freno di stazionamento. (c) Rimuovere i gommini della molla di compressione della ganascia, la molla e il perno. SE NECESSARIO, RIMUOVERE E SCOMPORRE IL GRUPPO DELLA LEVA A SQUADRA DEL FRENO DI STAZIONAMENTO (a) Con un giravite rimuovere la rondella aperta. (b) Rimuovere il perno e scollegare il cavo No.2 del freno di stazionamento dalla leva a squadra. (c) Con delle pinze a becchi sottili rimuovere il fermaglio. (d) Rimuovere il perno e il fermaglio, quindi scollegare il cavo del freno di stazionamento. (e) Con delle pinze a becchi sottili rimuovere le due molle di tensione. (f) Rimuovere le due viti e il gruppo della leva a squadra del freno di stazionamento. Coppia di serraggio: 130 kg-cm (13 Nm) (g) Rimuovere la cuffia dalla staffa della leva a squadra del freno di stazionamento.

6.

7.

8.

9.

SISTEMA FRENANTE Freni Posteriori (Freno di stazionamento)

BR-41

(h) Con un giravite rimuovere la rondella aperta e il perno. (i) Rimuovere la leva a squadra del freno di stazionamento dalla staffa della leva a squadra.

CONTROLLO E RIPARAZIONE DEI COMPONENTI DEL FRENO DI STAZIONAMENTO


1. CONTROLLARE I PARTICOLARI SCOMPOSTI Controllare lo stato di usura, la presenza di ruggine o danneggiamenti dei particolari scomposti.

2.

MISURARE LO SPESSORE DEI FERODI DELLE GANASCE DEI FRENI Con una riga misurare lo spessore del ferodo del freno. Spessore standard: 4,0 mm Spessore minimo: 1,0 mm Se lo spessore dei ferodi uguale o inferiore al valore minimo, oppure vi una usura estremamente irregolare, sostituire la ganascia del freno.

3.

MISURARE IL DIAMETRO INTERNO DEL DISCO DEL FRENO Con un calibro a corsoio misurare il diametro interno del disco. Diametro interno standard: 210 mm Diametro interno massimo: 211 mm Sostituire il disco nel caso in cui il diametro interno sia di valore massimo o superiore. Sostituire il disco o rettificarlo con un tornio se rigato o usurato irregolarmente.

4.

CONTROLLARE IL FERODO DEL FRENO DI STAZIONAMENTO E IL CONTATTO APPROPRIATO DEL DISCO A p p l i c a re del gesso sulla superficie interna del disco, quindi rettificare il ferodo della ganascia del freno per adattarlo. Se il contatto tra il disco e il ferodo della ganascia del freno improprio, ripararlo utilizzando una rettificatrice per ganasce o sostituire il gruppo delle ganasce dei freni.

BR-42

SISTEMA FRENANTE Freni Posteriori (Freno di stazionamento) 5. MISURARE IL GIOCO TRA LA GANASCIA DEL FRENO DI STAZIONAMENTO E LA LEVA Con uno spessimetro misurare il gioco. Gioco standard: inferiore a 0,35 mm Se il gioco non rientra nei valori prescritti, sostituire la piastrina con una di dimensioni corrette.
Spessore piastrina 0,3 mm 0,6 mm Spessore piastrina 0,9 mm

6.

SE NECESSARIO, SOSTITUIRE LA PIASTRINA (a) Con un giravite rimuovere la rondella aperta. (b) Rimuovere la leva della ganascia del freno di stazionamento, e installare la piastrina di dimensioni corrette.

(c) Con delle pinza ad ago installare la leva della ganascia del freno di stazionamento con una nuova rondella aperta. (d) Rimisurare il gioco.

RICOMPOSIZIONE DEL FRENO DI STAZIONAMENTO


La ricomposizione avviene in ordine inverso rispetto alla scomposizione. AVVERTENZA: Applicare del grasso glicolico a base di sapone di litio e grasso adatto ad alte temperature sui particolari indicati dalla freccia (Vedere pagina BR-39). 1. REGOLARE IL GIOCO DELLA GANASCIA DEL FRENO DI STAZIONAMENTO (a) Installare temporaneamente i dadi del mozzo. (b) Rimuovere il tappo del foro. (c) Ruotare il regolatore ed espandere le ganasce fino a bloccare il disco. (d) Far tornare indietro il regolatore di otto tacche. (e) Installare il tappo del foro.

SISTEMA FRENANTE Freni Posteriori (Freno di stazionamento) 2.

BR-43

SE NECESSARIO, REGOLARE LA LEVA A SQUADRA (a) Tirare la leva a squadra fino a che il tirante interno si solleva. (b) Avvitare la vite di regolazione della leva a squadra fino a quando essa entra in contatto con il parapolvere. (c) Allentarla di un giro e bloccarla in posizione con il dado di bloccaggio. Coppia di serraggio: 55 kg-cm (5,4 Nm) (d) Installare la molla della leva a squadra. ASSESTARE LE GANASCE DEL FRENO DI STAZIONAMENTO E IL DISCO (a) Guidare il veicolo a circa 50 km/h su di una strada sicura, piana e asciutta. (b) Con il pulsante di sganciamento del freno di stazionamento inserito, tirare la leva con una forza di 9 kg (88 N). (c) Guidare il veicolo per circa 400 m in queste condizioni. (d) Ripetere questa procedura due o tre volte. RICONTROLLARE E REGOLARE LESCURSIONE DELLA LEVA DEL FRENO DI STAZIONAMENTO

3.

4.

BR-44

SISTEMA FRENANTE Valvola di By-Pass e Proporzionatrice Sensibile al Carico (LSP & BV)

VALVOLA DI BY-PASS E PROPORZIONALE SENSIBILE AL CARICO (LSP & BV)


COMPONENTI

13 (130) 15 (155)

29 (300)

Staffa valvola 29 (300) Gruppo Valvola proporzionatrice sensibile carico e di by-pass Nm (kg-cm) : Coppia prescritta 13 (130)

CONTROLLO E REGOLAZIONE DELLA PRESSIONE DEL LIQUIDO


1. DISPORRE UN CARICO SULLASSALE POSTERIORE Carico sullasse posteriore (inclusa massa veicolo): Modelli a passo corto: 950 kg Modelli a passo lungo: 1.064 kg

SISTEMA FRENANTE Valvola di By-Pass e Proporzionatrice Sensibile al Carico (LSP & BV) 2.

BR-45

INSTALLARE LO STRUMENTO DI MISURA DELLA LSPV (SST) E SPURGARE IL SISTEMA FRENANTE SST 09709 - 29017

3.

PORTARE LA PRESSIONE DEI FRENI ANTERIORI AI VALORI PRESCRITTI ELENCATI DI SEGUITO E CONTROLLARE LA PRESSIONE DEL LIQUIDO DEI FRENI POSTERIORI Pressione liquido dei freni posteriori:
Modello Pressione liquido freni anteriori kg/cm2 (kPa) 90 (8.826) 90 (8.826) 90 (8.826) 90 (8.826) Pressione liquido freni posteriori kg/cm2 (kPa) 41 (4.021) 54 (5.296) 47 (4.609) 71 (6.963)

Passo corto senza ABS Passo corto con ABS Passo lungo senza ABS Passo lungo con ABS

NOTA BENE: Il pedale del freno non deve essere premuto due volte e/o rilasciato mentre si regola la pressione specificata. Leggere il valore della pressione posteriore due secondi dopo aver regolato la pressione del liquido posteriore.

4.

A : Lunghezza vite B : Posizione foro allungato

SE NECESSARIO, REGOLARE LA PRESSIONE DEL LIQUIDO (a) Regolare la pressione del liquido cambiando la lunghezza A o B. Pressione bassa Allungare A, B Pressione alta Accorciare A, B NOTA BENE: Un giro del dado di regolazione e uno spostamento di 1 mm della vite di regolazione fa variare la pressione del fluido secondo le seguenti specifiche.
Modello A kg/cm2 (kPa) 1,8 (177) 2,2 (216) 1,6 (157) 2,6 (255) B kg/cm2 (kPa) 0,6 (59) 0,7 (69) 0,5 (49) 0,9 (88)

Passo corto senza ABS Passo corto con ABS Passo lungo senza ABS Passo lungo con ABS

(b) Serrare il dado di bloccaggio. Coppia di serraggio: 130 kg-cm (13 Nm) Se non si riesce a regolarla, sostituire la scatola della valvola.

BR-46

SISTEMA FRENANTE Valvola di By-Pass e Proporzionatrice Sensibile al Carico (LSP & BV)

RIMOZIONE DELLA LSP E DELLA BV


1. SCOLLEGARE I CONDOTTI DEI FRENI Con lattrezzo SST scollegare i tre condotti dei freni dalla scatola della valvola. SST 09023-00100 Coppia di serraggio: 155 kg-cm (15 Nm)

2.

RIMUOVERE IL GRUPPO LSP & BV (a) Rimuovere il dado di bloccaggio e scollegare la vite di regolazione dal puntone posteriore. Coppia di serraggio: 130 kg-cm (13 Nm)

AVVERTENZA PER LINSTALLAZIONE: D i s p o rre la lunghezza della molla A alla lunghezza di fissaggio iniziale e serrare temporaneamente il dado di bloccaggio. Lunghezza di fissaggio iniziale (Scarica): Modelli a passo corto: 220 mm Modelli a passo lungo: 222 mm

(b) Rimuovere le due viti di supporto e i dadi e rimuover e il gruppo LSP & BV. Coppia di serraggio: 130 kg-cm (13 Nm) (c) Rimuovere le due viti e la staffa dal telaio. Coppia di serraggio: 300 kg-cm (29 Nm)

INSTALLAZIONE DELLA LSPV & BV


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione DOPO AVER ESEGUITO LINSTALLAZIONE, RIEMPIRE IL SERBATOIO DEI FRENI CON LAPPOSITO LIQUIDO, SPURGARE IL SISTEMA FRENANTE (Ve d e re pagina BR-6), CONTROLLARE E REGOLARE LA PRESSIONE DEL LIQUIDO (Vedere pagina BR-44) E CONTROLLARE LIMPIANTO PER RILEVARE LA PRESENZA DI EVENTUALI PERDITE DI LIQUIDO

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio (ABS)

BR-47

SISTEMA FRENANTE ANTIBLOCCAGGIO (ABS)


ATTUATORE ABS
COMPONENTI

GUIDA A SINISTRA Supporto Motore 1KZ-T e 1KZ-TE Tampone Attuatore ABS

Gruppo Filtro aria 19 (195)

5,4 (55) con Comando velocit di crociera Staffa Attuatore ABS

Attuatore comando Velocit di crociera

15 (155)

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

BR-48

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio (ABS)

GUIDA A DESTRA senza Comando Velocit di crociera con Comando Velocit di crociera Staffa Fascio cavi secondario

6,0 (61)

Fascio cavi secondario

Attuatore ABS con Comando Velocit di crociera Supporto Attuatore Comando Velocit di crociera 5,4 (55)

Tampone 19 (195)

Staffa Attuatore ABS

15 (155)

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio (ABS)

BR-49

RIMOZIONE DELLATTUATORE ABS


1. con COMANDO VELOCIT DI CROCIERA: RIMUOVERE LATTUATORE DEL COMANDO DI VELOCIT DI CROCIERA VEICOLI CON GUIDA A SINISTRA MOTORE 1KZ-T e 1KZ-TE: RIMUOVERE IL GRUPPO DEL FILTRO ARIA SCOLLEGARE I CONDOTTI DEI FRENI Con lattrezzo SST scollegare i cinque condotti dei freni dallattuatore ABS. SST 09023-00100 Coppia di serraggio: 155 kg-cm (15 Nm) SCOLLEGARE I CONNETTORI Scollegare i due connettori dallattuatore. RIMUOVERE LATTUATORE ABS (a) Guida a destra con Comando Velocit di crociera: Rimuovere la vite e la staffa del fascio cavi secondario. Coppia di serraggio: 61 kg-cm (6,0 Nm) (b) Rimuovere le tre viti e il gruppo dellattuatore ABS. Coppia di serraggio: 195 kg-cm (19 Nm) (c) Rimuovere i tre dadi e lattuatore ABS dalla staffa. Coppia di serraggio: 55 kg-cm (5,4 Nm) (d) Rimuovere i tre tamponi i supporto dallattuatore ABS.

2. 3.

4. 5.

INSTALLAZIONE DELLATTUATORE ABS


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione DOPO AVER ESEGUITO LINSTALLAZIONE, RIEMPIRE IL SERBATOIO DEI FRENI CON LAPPOSITO LIQUIDO, SPURGARE IL SISTEMA FRENANTE (Ve d e re pagina BR-6) E CONTROLLARE LIMPIANTO PER RILEVARE LA PRESENZA DI EVENTUALI PERDITE DI LIQUIDO

CONTROLLO DELLATTUATORE ABS


1. 2. CONTROLLARE LA TENSIONE DELLA BATTERIA Tensione della batteria: 10-14 V SCOLLEGARE I SEGUENTI CONNETTORI: (a) Scollegare i due connettori dellattuatore. (b) Scollegare i due connettori del rel di comando. COLLEGARE IL TESTER PER ATTUATORI (SST) ALLATTUATORE (a) Collegare il tester per attuatori (SST) allattuatore, al rel di comando e al fascio cavi del lato della carrozzeria, utilizza a tale scopo i cablaggi secondario C e I in dotazione allattrezzo speciale (SST), come mostra la figura. SST 09990-00150, 09990-00200, 09990-00300

3.

BR-50

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio (ABS) (b) Collegare il cavo rosso del tester al terminale positivo (+) della batteria e il cavo nero al terminale negativo (). Collegare inoltre il cavo nero del fascio cavi secondario al terminale negativo () della batteria oppure alla massa della carrozzeria. (c) Disporre il foglio denominato SHEET M SST sul tester per attuatori. SST 09990-00400

Cablaggio secondario C (SST)

Rel di comando Alla carrozzeria Alla carrozzeria

Attuatore ABS

Cablaggio secondario I (SST)

4.

CONTROLLO DEL FUNZIONAMENTO DELLATTUATORE DEI FRENI DELLA RUOTA ANTERIORE SINISTRA (a) Avviare il motore e farlo girare al minimo. (b) Portare linterruttore del selettore del tester per attuatori in posizione FRONT LH (ANTERIORE SINISTRA). (c) Tenere premuto linterruttore MOTOR per alcuni secondi. Assicurarsi di sentire girare il motore elettrico della pompa interna allattuatore dellABS.

(d) Premere il pedale del freno e tenerlo premuto per circa 15 secondi, controllando che il pedale non si abbassi. (e) Con il piede ancora sul pedale del freno premere linterruttore MOTOR e controllare che il pedale non pulsi.

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio (ABS)

BR-51

(f) Premere il pedale del freno e tenerlo premuto. Contemporaneamente premere e tenere premuto linterruttore POWER per alcuni secondi. Controllare che il pedale non si abbassi. AVVERTENZA: Non tenere premuto linterru t t o re POWER per pi di 10 secondi. (g) Con il piede ancora sul pedale del freno, rilasciare linterruttore POWER e controllare che il pedale si abbassi.

(h) Con il piede ancora sul pedale del freno, premere linterruttore MOTOR e controllare che il pedale del freno ritorni indietro. (i) Rilasciare il pedale del freno. 5. CONTROLLARE LE ALTRE RUOTE (a) P o rt a re linterru t t o re del selettore in p osizione FRONT RH (ANTERIORE DESTRA). (b) Ripetere le operazioni descritte da (c) a (i) del punto 4 e controllare ugualmente il funzionamento dellattuatore. (c) Allo stesso modo controllare le ruote posteriori. NOTA BENE: Premere linterruttore REAR (Posteriore) anzich POWER, e controllare in tutte le posizioni dellinterruttore del selettore. 6. PREMERE LINTERRUTTORE MOTOR (a) P re m e re e tenere premuto linterruttore MOTOR per alcuni secondi. (b) Arrestare il motore. SCOLLEGARE IL TESTER PER ATTUATORI (SST) DALLATTUATORE Rimuovere il foglio denominato SHEET M (SST) e scollegare il tester per attuatori (SST) e il cablaggio secondario (SST) dallattuatore, dal rel di comando e dal fascio cavi del lato della carrozzeria. SST 09990-00150, 09990-00200, 09990-00300, 09990-00400 COLLEGARE I CONNETTORI (a) Collegare i connettori allattuatore. (b) Collegare i due connettori al rel di comando. CANCELLARE IL DTC (Vedere pagina BR-59)

7.

8.

9.

BR-52

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio (ABS)

SENSORE VELOCIT ANTERIORE


COMPONENTI

8,0 (82) 12 (122) 8,0 (82)

8,0 (82) Anello O-Ring

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

RIMOZIONE DEL SENSORE DI VELOCIT ANTERIORE


RIMUOVERE IL SENSORE DI VELOCIT (a) Scollegare il connettore del sensore velocit. (b) Rimuovere i quattro fermagli di resina e le quattro viti delle fascette che fermano il fascio cavi del sensore: dallarticolazione di sterzo, dal braccio superiore della sospensione e dallasta laterale. Coppia di serraggio: Asta laterale: 122 kg-cm (12 Nm) Altri: 82 kg-cm (8,0 Nm) (c) Rimuovere la vite di supporto e il sensore di velocit. Coppia di serraggio: 82 kg-cm (8,0 Nm) (d) Rimuovere lanello O-Ring.

INSTALLAZIONE DEL SENSORE DI VELOCIT ANTERIORE


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione. DOPO AVER ESEGUITO LINSTALLAZIONE, CONTROLLARE IL SEGNALE DEL SENSORE DI VELOCIT (Vedere pagina BR-59) AVVERTENZA: Assicurarsi dei seguenti punti: Non ci devono essere oggetti estranei nel sensore o nel particolare dellarticolazione al quale il sensore installato. Quando si esegue il serraggio della vite, il sensore installato in posizione orizzontale contro larticolazione. In caso di installazione dei fermagli di resina, utilizzare fermagli nuovi.

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio (ABS)

BR-53

SENSORE DI VELOCIT POSTERIORE


COMPONENTI

8,0 (82)

8,0 (82)

RIMOZIONE DEL SENSORE DI VELOCIT POSTERIORE


RIMUOVERE IL SENSORE DI VELOCIT (a) Scollegare il connettore del sensore di velocit ed estrarre il fascio cavi del sensore insieme con il gommino. (b) Rimuovere i cinque fermagli di resina, tenendo fermo il fascio cavi del sensore dal telaio, dal braccio superiore di comando e dalla scatola dellassale. (c) Rimuovere la vite di supporto e il sensore di velocit. Coppia di serraggio: 82 kg-cm (8,0 Nm) (d) Rimuovere lanello O-Ring.

INSTALLAZIONE DEL SENSORE DI VELOCIT POSTERIORE


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione. DOPO AVER ESEGUITO LINSTALLAZIONE, CONTROLLARE IL SEGNALE DEL SENSORE DI VELOCIT (Vedere pagina BR-59) AVVERTENZA: Assicurarsi dei seguenti punti: Non ci devono essere oggetti estranei nel sensore o nel particolare dellarticolazione al quale il sensore installato. Quando si procede al serraggio della vite, il sensore installato in posizione orizzontale contro larticolazione. In caso di installazione dei fermagli di resina, utilizzare fermagli nuovi.

BR-54 MEMO

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-55

RICERCA GUASTI
COME PROCEDERE ALLA RICERCA GUASTI ..................................... ANALISI DEL PROBLEMA DEL CLIENTE ............................................. CONTROLLO PRELIMINARE ................................................................ TABELLA DEI CODICI DIAGNOSTICI DI GUASTO .............................. POSIZIONE DEI PARTICOLARI ............................................................. TERMINALI DELLA ECU ....................................................................... TAVOLA DEI SINTOMI DEL PROBLEMA ............................................. CONTROLLO DEI CIRCUITI DTC 11, 12 Circuito Rel Controllo ABS (Solenoide) .................... DTC 13, 14 Circuito Rel Controllo ABS (Motorino) ..................... DTC 21, 22, 23 Circuito Solenoide Attuatore ABS ........................ DTC 31, 32, 33, 34 Circuito del Sensore di velocit ...................... DTC 37 Mancanza del segnale del rotore del sensore di velocit anteriore ..................................................................... DTC 37 Pneumatici di dimensioni differenti ................................. DTC 41 Circuito di Alimentazione IG ............................................. DTC 43 Guasto del Sensore di decelerazione ............................... DTC 44 Circuito del Sensore di decelerazione .............................. DTC 48 Circuito di Bloccaggio differenziale posteriore (con Bloccaggio del differenziale posteriore) ............................ DTC 49 Circuito Interruttore Luci di arresto .................................. DTC 51 Bloccaggio del motorino della pompa ABS ..................... Circuito Luce spia ABS .................................................................... Circuito del Terminale Tc ................................................................. Circuito del Terminale Ts ................................................................. Controllo di perdite di liquido ........................................................ BR-56 BR-57 BR-58 BR-63 BR-65 BR-66 BR-67 BR-68 BR-71 BR-74 BR-77 BR-81 BR-82 BR-83 BR-86 BR-87 BR-89 BR-92 BR-94 BR-95 BR-98 BR-100 BR-102

BR-56

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

COME PROCEDERE ALLA RICERCA GUASTI


Eseguire la ricerca guasti in accordo con la procedura descritta nelle pagine seguenti.

12-

Veicolo condotto in officina Analisi problema del cliente Le voci allinterno del riquadro sono i titoli delle pagine di questo manuale, mentre il numero della pagina compare nella parte inferiore. Vedere le pagina per spiegazioni pi dettagliate.

4567891011121314151617-

Controllo e Cancellazione del DTC (Controllo preliminare) Il sintomo non si verifica Verifica dei sintomi Simulazione del sintomo Il sintomo si verifica Controllo del DTC Codice normale Codice di guasto Tabella DTC Tabella dei sintomi dei guasti Controllo del circuito Controllo sensore Controllo perdite di liquido Identificazione del problema

18- Riparare 192021- Fine Test di conferma Punto 8: Punti diagnostici che permettono lutilizzo del tester manuale e della scatola di interconnessione.

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-57

ANALISI DEL PROBLEMA DEL CLIENTE


FOGLIO DI CONTROLLO DELLABS
Nome del Tecnico : Ispettore No. Targa Nome Cliente Anno di immatricolazione No. Telaio Data Accettazione Vettura / / Lettura Contachilometri km / /

Data in cui si verificato il problema Frequenza del problema Continua

/ Intermittente

/ ( volte al giorno)

LABS non funziona. Sintomi LABS non funziona in modo efficiente. Luce spia ABS anormale Rimane accesa Non si accende.

1a volta Controllo DTC 2a volta

Codice normale Codice normale

Codice del guasto (Codice Codice del guasto (Codice

) )

BR-58

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

CONTROLLO PRELIMINARE
1. SISTEMA DI DIAGNOSI (a) CONTROLLO DELLINDICATORE Con il commutatore di accensione posto su ON controllare che la luce spia ABS si accenda per tre secondi. NOTA BENE: Se il controllo dellindicatore risulta non normale, procedere alla ricerca guasti per il circuito della luce spia ABS (Vedere pagina BR-95). (b) CONTROLLO DEL DTC (1) Portare il commutatore di accensione su ON. (2) Scollegare la spina di corto-circuito dal connettore di controllo.

(3) Con lattrezzo SST collegare tra di loro i terminali Tc e E1 del connettore di controllo. SST 09843-18020 (4) Leggere il DTC rilevandolo dai lampeggi della luce spia ABS dello strumento combinato. NOTA BENE: Se non appaiono codici, controllare il circuito diagnostico oppure il circuito della luce spia ABS (Vedere pagina BR-98 o BR-95).

Come esempio, sono mostrati nella figura di sinistra i modelli di lampeggio per il codice normale e per i codici di guasto 11 e 21. (5) I codici sono spiegati nella tavola dei codici a pagina BR-63. (6) Dopo aver completato il controllo, scollegare lattrezzo SST dai terminali Tc e E1 e spegnere il quadro strumenti. Se vengono indicati due o pi codici contemporaneamente, il codice con il numero inferiore sar visualizzato per primo.

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-59

(c) CANCELLAZIONE DEL DTC (1) Con lattrezzo SST collegare tra di loro i terminali Tc e E1 del connettore di controllo e rimuovere la spina di corto-circuito dal connettore di controllo. SST 09843-18020 (2) Commutatore di accensione su ON. (3) Cancellare il DTC memorizzato nella ECU premendo il pedale del freno almeno otto volte in tre secondi. (4) Controllare che la luce spia mostri il codice normale. (5) Rimuovere lattrezzo SST dai terminali del connettore di controllo. SST 09843-18020 (6) Collegare la spina di corto circuito al connettore di controllo. NOTA BENE: La cancellazione pu essere eseguita anche rimuovendo il fusibile ECU-B, ma in questo caso, saranno cancellati anche altri sistemi di memoria.

(d) MISURAZIONE DI VALORI DEL TERMINALE DELLA ECU CON LA SCATOLA DI INTERCONNESSIONE E IL TESTER PORTATILE (1) Agganciare il tester portatile e la scatola di interconnessione al veicolo. (2) Leggere i valori di ingresso/uscita della ECU seguendo lo schermo del tester. NOTA BENE: Il tester portatile possiede una funzione Snapshot (rilevazione dei guasti casuali). Questo sistema registra i valori misurati ed efficace nella diagnosi dei problemi intermittenti. Si prega di fare riferimento al manuale di funzionamento del tester portatile/scatola di interconnessione per avere ulteriori informazioni.

2.

CONTROLLO DEL SEGNALE DEL SENSORE DI VELOCIT E DEL SENSORE DI DECELERAZIONE (a) CONTROLLO DEL SEGNALE DEL SENSORE DI VELOCIT (1) Portare il commutatore di accensione su OFF. (2) Con lattrezzo SST collegare tra di loro i terminali Ts ed E1 del connettore di controllo. SST 09843-18020 (3) Avviare il motore.

BR-60

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio (4) Controllare che la luce spia ABS lampeggi. NOTA BENE: Se la luce spia ABS non lampeggia, controllare il circuito della luce spia ABS (Vedere la pagina BR-95). (5) Guidare il veicolo su di una strada dritta. NOTA BENE: Guidare il veicolo ad una velocit maggiore di 45 km/h per diversi secondi. (6) Arrestare il veicolo. (7) Con lattrezzo SST collegare tra di loro i terminali Tc ed E1 del connettore di controllo. SST 09843-18020 (8) Leggere il numero di lampeggi della luce spia ABS. NOTA BENE: Vedere la lista dei DTC a pagina BR-62. Se tutti i sensori sono normali, viene emesso un codice normale (viene ripetuto un ciclo A di 0,25 secondi ACCESO e 0,25 secondi SPENTO). Se due o pi guasti vengono indicati contemporaneamente, il codice con il numero pi basso verr visualizzato per primo.
Codice del guasto (Esempio Codice 72, 76)

Ripetere

(9) Dopo aver eseguito il controllo, scollegare lattrezzo SST dai terminali Ts ed E1 e TC ed E1 del connettore di controllo, e porre il commutatore di accensione su OFF. (b) CONTROLLO DEL PUNTO DI RILEVAMENTO DEL SENSORE DI DECELERAZIONE (1) Portare il commutatore di accensione su OFF. (2) Con lattrezzo SST collegare tra di loro i terminali Ts ed E1 del connettore di controllo. SST 09843-18020 (3) Avviare il motore.
Connettore di controllo

(4) Controllare i lampeggi della luce spia ABS. NOTA BENE: Se la luce spia ABS non lampeggia, controllare il circuito della luce spia (Vedere pagina BR-95).

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-61

(5) Sollevare lentamente il lato posteriore del veicolo. NOTA BENE: In caso di misurazione dellaltezza, effettuare la misurazione al centro della carrozzeria nel punto pi in basso del veicolo. (6) Controllare che la luce spia lampeggi. Se la luce spia si accende, controllare linstallazione del sensore di decelerazione. Se linstallazione del sensore a posto, sostituire il sensore di decelerazione. (7) Abbassare lentamente il veicolo. (8) Sollevare lentamente il lato anteriore del veicolo, come mostra la figura. NOTA BENE: In caso di misurazione dellaltezza, effettuare la misurazione al centro della carrozzeria nel punto pi basso del veicolo. (9) Controllare che la luce spia lampeggi. Se la luce spia si accende, controllare linstallazione del sensore di decelerazione. Se linstallazione del sensore a posto, sostituire il sensore di decelerazione. (10) Abbassare lentamente il veicolo. (c) CONTROLLO DEL FUNZIONAMENTO DEL SENSORE DI DECELERAZIONE (1) Guidare il veicolo su di una strada dritta ad una velocit di circa 20 km/h o pi, premere leggermente il pedale del freno. (2) Controllare che la luce spia non si accenda durante la frenata.

Frenata

(3) Guidare il veicolo su di una strada dritta ad una velocit di circa 20 km/h o pi, e premere moderatamente il pedale del freno. (4) Controllare che la luce spia si accenda durante la frenata.

Frenata

(5) Guidare il veicolo su di una strada dritta ad una velocit di circa 20 km/h o pi, e premere con forza il pedale del freno. (6) Controllare che la luce spia si accenda durante la frenata, come mostra la figura. Se il funzionamento non corrisponde a quanto prescritto, controllare linstallazione del sensore di decelerazione. Se linstallazione del sensore a posto, sostituire il sensore. (7) Arrestare il veicolo e portare il commutatore di accensione su OFF.

BR-62

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio (8) Rimuovere lattrezzo SST dai terminali Ts ed E1 del connettore di controllo. SST 09843-18020

(d) DTC DELLA FUNZIONE DI CONTROLLO DEL SENSORE DI VELOCIT


Codice No. 71 72 73 74 75 76 77 78 79 Diagnosi Bassa tensione di uscita del sensore di velocit anteriore destro Bassa tensione di uscita del sensore di velocit anteriore sinistro Bassa tensione di uscita del sensore di velocit posteriore destro Bassa tensione di uscita del sensore di velocit posteriore sinistro Variazione anormale nella tensione di uscita del sensore di velocit anteriore destro Variazione anormale nella tensione di uscita del sensore di velocit anteriore sinistro Variazione anormale nella tensione di uscita del sensore di velocit posteriore destro Variazione anormale nella tensione di uscita del sensore di velocit posteriore sinistro Sensore di decelerazione difettoso Area del guasto

Sensore di velocit anteriore destro Installazione del sensore Sensore di velocit anteriore sinistro Installazione del sensore Sensore di velocit posteriore destro Installazione del sensore Sensore di velocit posteriore sinistro Installazione del sensore Rotore del sensore di velocit anteriore destro Rotore del sensore di velocit anteriore sinistro Rotore del sensore di velocit posteriore destro Rotore del sensore di velocit posteriore sinistro Sensore di decelerazione Installazione del sensore

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-63

TABELLA DEI CODICI DIAGNOSTICI DI GUASTO


NOTA BENE: Con lattrezzo SST 09843-18020 collegare tra di loro i terminali Tc ed E1 e rimuovere la spina di corto-circuito. Se durante il controllo del DTC viene visualizzato un codice di guasto, controllare il circuito elencato che corrisponde al codice. Per ulteriori dettagli relativi a ciascun codice, andare alla pagina indicata nella tabella dal titolo Vedere pagina per il rispettivo No. DTC nella tabella.
DTC No. (Vedi pag.) 11 (BR-68) Parte diagnosticata Area del guasto

Circuito aperto del rel (solenoide) di controllo ABS

Rel (Solenoide) di controllo ABS Circuito aperto o corto circuito del rel (solenoide) di
controllo ABS

ECU
12 (BR-68) Corto circuito del rel (solenoide) di controllo ABS

Rel (Solenoide) di controllo ABS Corto B+ del circuito del rel (solenoide) di controllo ABS ECU Rel (Motorino) di controllo ABS Circuito aperto o corto circuito del rel (motorino) di
controllo ABS

13 (BR-71)

Circuito aperto del rel (motorino) di controllo ABS

ECU
14 (BR-71) 21 (BR-74) 22 (BR-74) 23 (BR-74) 31 (BR-77) 32 (BR-77) 33 (BR-77) 34 (BR-77) 37 (BR-81) 37 (BR-82) 41 (BR-83) Corto circuito del rel (motorino) di controllo ABS Circuito aperto o corto circuito del solenoide a 2 posizioni per la ruota anteriore destra Circuito aperto o corto circuito del solenoide a 2 posizioni per la ruota anteriore sinistra Circuito aperto o corto circuito del solenoide a 2 posizioni per la ruota posteriore Guasto del segnale del sensore velocit ruota anteriore destra Guasto del segnale del sensore velocit ruota anteriore sinistra Guasto del segnale del sensore velocit ruota posteriore destra Guasto del segnale del sensore velocit ruota posteriore sinistra Nessun rotore del sensore di velocit anteriore mancante Alcuni pneumatici hanno dimensioni diverse dagli altri Bassa tensione della batteria o tensione della batteria insolitamente alta

Rel (motorino) di controllo ABS Corto B+ del circuito del rel (solenoide) di controllo ABS ECU Attuatore ABS Circuito aperto o corto circuito SFRR o SFRH ECU Attuatore ABS Circuito aperto o corto circuito SFLR o SFLH ECU Attuatore ABS Circuito aperto o corto circuito SRR o SRH ECU

Sensore velocit anteriore destro, anteriore sinistro,


posteriore destro, posteriore sinistro

Circuito aperto o corto circuito dei sensori di velocit ECU

Mozzo assale anteriore Sensore velocit anteriore destro, anteriore sinistro Fascio cavi dellimpianto del sensore ECU

Dimensioni dei pneumatici ECU


Batteria Regolatore IC Circuito aperto o corto circuito della fonte di energia ECU

43 (BR-86)

Guasto nel sensore di decelerazione

Sensore di decelerazione Fascio cavi del circuito del sensore di decelerazione ECU

BR-64

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

44 (BR-87)

Circuito aperto o corto circuito del sensore di decelerazione Circuito aperto o corto circuito del bloccaggio del differenziale posteriore Il differenziale posteriore bloccato Circuito aperto nellinterruttore delle luci di arresto Il motorino della pompa bloccato Aperto nella massa del motorino pompa Guasto nella ECU

Sensore di decelerazione Circuito aperto o corto circuito del sensore di


decelerazione

ECU
48* (BR-89) 49 (BR-92) 51 (BR-94) Sempre ACCESO

Bloccaggio del differenziale posteriore ECU Interruttore Luci di arresto Circuito aperto delle luci di arresto Motorino Pompa ABS ECU

*: con Bloccaggio del differenziale posteriore

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-65

POSIZIONE DEI PARTICOLARI

BR-66

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

TERMINALI DELLA ECU

Simboli (No. dei Terminali) BAT (A2222) GND (A2211, 24) IG1 (A2210) GND (A2211, 24) SR (A215) R+ (A213) MR (A214) R+ (A213) SFRH (A218) GND (A2211, 24) SFRR (A2116) GND (A2211, 24) SFLH (A211) GND (A2211, 24) SFLR (A212) GND (A2211, 24) SRR (A2210) GND (A2211, 24) SRH (A229) GND (A2211, 24) AST (A2111) GND (A2211, 24) WA (A2225) GND (A2211, 24)

Tensione standard (V) 10 14 10 14 9 14 Inferiore a 1,0 10 14 10 14 10 14 10 14 10 14 10 14 10 14 Inferiore a 2,0 10 14 Inferiore a 1,5 Sempre

Condizioni

Commutatore di accensione su ON Commutatore di accensione su ON, Luce spia ABS spenta Commutatore di accensione su ON Commutatore di accensione su ON, Luce spia ABS spenta Commutatore di accensione su ON, Luce spia ABS spenta Commutatore di accensione su ON, Luce spia ABS spenta Commutatore di accensione su ON, Luce spia ABS spenta Commutatore di accensione su ON, Luce spia ABS spenta Commutatore di accensione su ON, Luce spia ABS spenta Commutatore di accensione su ON, Luce spia ABS spenta Commutatore di accensione su ON, Luce spia ABS accesa Commutatore di accensione su ON, Luce spia ABS spenta Interruttore Luci di arresto spente Interruttore Luci di arresto accese Commutatore di accensione su ON Commutatore di accensione su ON Commutatore di accensione su ON Ruotare lentamente la ruota anteriore destra Commutatore di accensione su ON Ruotare lentamente la ruota anteriore sinistra Commutatore di accensione su ON Ruotare lentamente la ruota posteriore destra Commutatore di accensione su ON Ruotare lentamente la ruota posteriore sinistra Commutatore di accensione su ON Commutatore di accensione su ON Comm. di acc. su ON, differenziale centrale bloccato Comm. di acc. su ON, differenziale centrale libero Comm. di acc. su ON, differenziale post. bloccato (4WD) Comm. di acc. su ON, differenziale post. libero (4WD) Sempre (2WD) Commutatore di accensione su ON, transfer in posizione L4 Comm. di acc. su ON, transfer in posizione diversa da L4

STP (A2221) GND (A2211, 24) 8 14 Tc (A2220) GND (A2211, 24) Ts (A226) GND (A2211, 24) FR+ (A216) FR (A217) FL+ (A2113) FL (A2114) RR+ (A2215) RR (A2216) RL+ (A221) RL (A222) GS1 (A2219) GND (A2211, 24) GS2 (A227) GND (A2211, 24) EXI (A228) GND (A2211, 24) 10 14 Inferiore a 2,0 EXI2 (A224) GND (A2211, 24) 12 14 Inferiore a 2,0 Inferiore a 2,0 EXI3 (A229) GND (A2211, 24) 10 14 10 14 10 14 Segnale alternato Segnale alternato Segnale alternato Segnale alternato Circa 2 o 4 2 Inferiore a 2,0

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-67

TAVOLA DEI SINTOMI DEL PROBLEMA


Se durante il controllo del DTC viene visualizzato un codice normale, ma il problema si manifesta ancora, controllare nel circuito tutti i sintomi del problema nellordine dato nella seguente tabella e procedere alla relativa pagina della ricerca guasti.
Sintomi Circuito da controllare Solo nel caso in cui i punti da 1 a 4 siano tutti normali e il problema si verifichi ancora, sostituire lECU dellABS. LABS non funziona 1. 2. 3. 4. Controllare il DTC riconfermando che venga emesso un codice normale. Circuito fonte di energia IG. Circuito sensore velocit. Controllare lattuatore ABS con un tester. In caso di anormalit, controllare eventuali perdite del circuito idraulico (Vedere pagina BR-102). BR-58 BR-83 BR-77 BR-49 Vedere pagina

Solo nel caso in cui i punti da 1 a 4 siano tutti normali e il problema si verifichi ancora, sostituire lECU dellABS. LABS non funziona efficientemente. 1. 2. 3. 4. Controllare il DTC riconfermando che venga emesso un codice normale. Circuito sensore velocit. Circuito interruttore Luci di arresto Controllare lattuatore ABS con un tester. In caso di anormalit, controllare eventuali perdite del circuito idraulico (Vedere pagina BR-102). BR-58 BR-77 BR-92 BR-49

La luce spia ABS anormale. Il controllo del DTC non pu essere eseguito.

1. Circuito Luce spia ABS 2. ECU dellABS Solo nel caso in cui i punti 1 e 2 siano tutti normali e il problema si verifichi ancora, sostituire lECU dellABS. 1. Circuito Luce spia ABS 2. Circuito Terminale Tc

BR-95

BR-95 BR-98 BR-100

Il controllo del segnale del sensore 1. Circuito Terminale Ts di velocit non pu 2. ECU dellABS essere eseguito.

BR-68

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

CONTROLLO DEI CIRCUITI DTC 11, 12 Circuito Rel Controllo ABS (Solenoide)

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


Questo rel fornisce lalimentazione a tutti i solenoidi dellABS. Dopo che il commutatore di accensione stato posto su ON, se il controllo iniziale regolare, il rel si eccita.
DTC No. Condizioni di rilevamento del DTC Le condizioni (1) e (2) continuano per 0,2 secondi o pi: (1) Tensione del terminale (SR) del rel di controllo ABS (solenoide): Tensione della batteria (2) Tensione del terminale (AST) del monitore del rel di controllo ABS (solenoide): 0 V Le condizioni (1) e (2) continuano per 0,2 secondi o pi: (1) Tensione del terminale (SR) del rel di controllo ABS (solenoide): 0 V (2) Tensione del terminale (AST) del monitore del rel di controllo ABS (solenoide): Tensione della batteria Area di guasto Rel (solenoide) di controllo ABS Circuito aperto o corto circuito del rel (solenoide) ECU

11

12

Rel di controllo ABS (solenoide) Corto B+ nel circuito del rel (solenoide) ECU

Funzione di sicurezza contro gli errori:

Se il guasto si trova nel circuito del rel di controllo ABS (solenoide), la ECU toglie la corrente al rel di controllo ABS (solenoide) e disabilita il controllo ABS sullimpianto frenante.

SCHEMA ELETTRICO

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-69

PROCEDURA DI CONTROLLO

Controllare la tensione tra i terminali A8-2 e A8-6 del connettore del rel di controllo.
PREPARAZIONE: Scollegare il connettore del rel di controllo ABS. CONTROLLARE: Misurare la tensione tra i terminali A8-2 e A8-6 del connettore del lato fascio cavi del rel di controllo ABS. OK: Tensione: 10 14 V

NO OK

Controllare e riparare il fascio cavi o il connettore.

Controllare la continuit tra i terminali A8-5 e A7-4, A7-4 e A7-3, A7-3 e A21-11
PREPARAZIONE: Scollegare i due connettori dallattuatore ABS. CONTROLLARE: Controllare la continuit tra i terminali A8-5 e A7-4, A7-4 e A7-3, A7-2 e A21-11. OK: Continuit NOTA BENE: Vi una resistenza di 26 ~ 40 W tra i terminali A7-4 e A7-3.

Attuatore ABS

NO OK

Riparare o sostituire il fascio cavi o lattuatore ABS.

BR-70

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

Controllare il rel di controllo ABS (solenoide).


CONTROLLARE: Controllare la continuit tra tutti i terminali del rel di controllo ABS (solenoide). OK:
Terminali A8-1 e A9-3 Terminali A8-5 e A8-6 Terminali A8-2 e A8-5 Continuit (Valore di riferimento 80 ) Continuit Aperti

CONTROLLARE: (a) Applicare tensione della batteria tra i terminali A8-1 e A9-3. (b) Controllare la continuit tra tutti i terminali del rel di controllo ABS (solenoide). OK:
Terminali A8-5 e A8-6 Terminali A8-2 e A8-5 Aperti Continuit

NO OK

Sostituire il rel di controllo ABS.

Controllare lapertura o il corto-circuito nel fascio cavi e nel connettore tra il rel di controllo dellABS e la ECU dellABS (Vedere pag. IN-30) NO
Riparare o sostituire il fascio cavi o il connettore.

OK
Se lo stesso codice viene ancora emesso dopo che il DTC stato cancellato, controllare le condizioni di contatto di tutti i collegamenti. Se i connettori sono normali, la ECU potrebbe essere difettosa.

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-71

DTC

13, 14

Circuito Rel controllo ABS (Motorino)

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


Questo rel (motorino) fornisce lalimentazione al motorino della pompa dellABS. Mentre lABS attivato, la ECU eccita il rel di controllo ABS (motorino) e mette in funzione il motorino della pompa dellABS.
DTC No. Condizioni di rilevamento del DTC Le condizioni (1) e (2) continuano per 0,2 secondi o pi: (1) Tensione del terminale (MR) del rel di controllo ABS (motorino): Tensione della batteria (2) Tensione del terminale (MT) del monitor del rel di controllo ABS (motorino): 0 V Le condizioni (1) e (2) continuano per 0,2 secondi o pi: (1) Tensione del terminale (MR) del rel di controllo ABS (motorino): 0 V (2) Tensione del terminale (MT) del sistema di monitoraggio del rel di controllo ABS (motorino): Tensione della batteria Area di guasto Rel di controllo ABS (motorino) Circuito aperto o corto circuito del rel (motorino) ECU

13

14

Rel di controllo ABS (motorino) Corto B+ nel circuito del rel (motorino) ECU

Funzione di sicurezza contro gli errori:

Se il guasto si trova nel circuito del rel di controllo ABS (motorino), la ECU toglie la corrente al rel di controllo ABS (motorino) e disabilita il controllo ABS sullimpianto frenante.

SCHEMA ELETTRICO
Rel di controllo ABS Rel del motorino Rel del solenoide Scatola rel Vano motore Connettore di controllo ECU dellABS

Scatola rel Vano motore

Connettore di giunzione

ECU dellABS

Batteria Attuatore ABS Guida a sx Tutti i modelli Guida a dx Motore Diesel Guida a sx Motori 1KZ-T e 1KZ-TE Guida a dx Tutti i modelli Guida a dx con Comando velocit di crociera Guida a sx Tutti i modelli Guida a dx senza Comando velocit di crociera

BR-72

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

PROCEDURA DI CONTROLLO

Controllare la tensione tra il terminale A9-1 del rel di controllo dellABS e la massa della carrozzeria.
PREPARAZIONE: Scollegare il connettore del rel di controllo ABS. CONTROLLARE: Misurare la tensione tra il terminale A9-1 del connettore del lato fascio cavi del rel di controllo ABS e la massa della carrozzeria. OK: Tensione: 10 14 V

NO OK

Controllare e riparare il fascio cavi o il connettore.

Controllare la continuit tra i terminali A9-2 e A7-2, A7-2 e A7-5, A7-5 e A21-12.
PREPARAZIONE: Scollegare i due connettori dallattuatore ABS.

Rel di controllo ABS

CONTROLLARE: Controllare la continuit tra i terminali A9-2 e A7-2, A7-2 e A75, A7-5 e A21-12. OK: Continuit NOTA BENE: Vi una resistenza di 26 ~ 40 W tra i terminali A7-2 e A7-5.

Attuatore ABS

ECU dellABS

NO OK

Riparare o sostituire il fascio cavi o lattuatore ABS.

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-73

Controllare il rel di controllo ABS (motorino).


CONTROLLARE: Controllare la continuit tra tutti di terminali del rel di controllo ABS (motorino). OK:

Aperto

Continuit

Terminali A9-3 e A9-4 Terminali A9-1 e A9-2

Continuit (Valore di riferimento 62 ) Aperti

Continuit

CONTROLLARE: (a) Applicare tensione della batteria tra i terminali A9-3 e A9-4. (b) Controllare la continuit tra tutti i terminali del rel di controllo ABS (motorino). OK: Terminali A9-1 e A9-2
Continuit

NO OK

Sostituire il rel di controllo ABS.

Controllare lapertura o il corto nel fascio cavi e nel connettore tra il rel di controllo ABS e la ECU dellABS (Vedere pagina IN-30). NO
Riparare o sostituire il fascio cavi o il connettore.

OK
Se lo stesso codice viene ancora emesso dopo che il DTC stato cancellato, controllare le condizioni di contatto di tutti i collegamenti. Se i connettori sono normali, la ECU potrebbe essere difettosa.

BR-74

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

DTC

21, 22, 23

Circuito Solenoide Attuatore ABS

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


Questo solenoide si eccita quando riceve segnali dalla ECU e controlla la pressione che agisce sui cilindri delle ruote, controllando cos la forza frenante.
DTC No. Condizioni di rilevamento del DTC Le condizioni da (1) a (3) continuano per 0,02 secondi o pi: (1) Tensione del terminale (SR) del rel di controllo ABS (solenoide): Tensione della batteria (2) Tensione del terminale AST della ECU dellABS: Tensione della batteria (3) Quando il transistor di potenza della ECU in conduzione, la tensione del terminale SFRR o SFRH di 0 V o tensione della batteria. Le condizioni da (1) a (3) continuano per 0,02 secondi o pi: (1) Tensione del terminale (SR) del rel di controllo ABS (solenoide): Tensione della batteria (2) Tensione del terminale (AST) della ECU dellABS: Tensione della batteria (3) Quando il transistor di potenza della ECU in conduzione, la tensione del terminale SFLR o SFLH di 0 V o tensione della batteria. Area di guasto

21

Attuatore dellABS Circuito aperto o corto nel circuito SFRR o SFRH ECU

22

Attuatore dellABS Circuito aperto o corto nel circuito SFLR o SFLH ECU

23

Le condizioni da (1) a (3) continuano per 0,02 secondi o pi: (1) Tensione del terminale (SR) del rel (solenoide) di con trollo ABS: Tensione della batteria (2) Tensione del terminale AST della ECU dellABS: Tensione della batteria (3) Quando il transistor di potenza della ECU in conduzione, la tensione del terminale SRR o SRH di 0 V o tensione della batteria.

Attuatore dellABS Circuito aperto o corto nel circuito SRR o SRH ECU

Funzione di sicurezza contro gli errori:

Se il guasto si trova nel circuito del solenoide dellattuatore, la ECU toglie la corrente al rel di controllo ABS (solenoide) e disabilita il controllo ABS sullimpianto frenante.

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-75

SCHEMA ELETTRICO

PROCEDURA DI CONTROLLO

Controllare il solenoide dellattuatore dellABS.


PREPARAZIONE: Scollegare i due connettori dallattuatore dellABS. CONTROLLARE: Controllare la continuit tra i terminali A7-4 e A6-1,3, 4, 5, 7, 8 del connettore dellattuatore dellABS. OK: Continuit NOTA BENE: Resistenza di tutte le bobine dei solenoidi. SFRH, SFLH, SRH: 5,0 W SFRR, SFLR, SRR: 2,2 W

NO OK

Sostituire lattuatore ABS.

BR-76

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

Controllare lapertura o il corto nel fascio cavi e nel connettore tra la ECU dellABS e lattuatore (Vedere pagina IN-30) NO
Riparare o sostituire il fascio cavi o il connettore.

OK
Se lo stesso codice viene ancora emesso dopo che il DTC stato cancellato, controllare le condizioni di contatto di tutti i collegamenti. Se i connettori sono normali, la ECU potrebbe essere difettosa.

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-77

DTC

31, 32, 33, 34

Circuito del Sensore di velocit

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


Sensore di velocit Magnete
Bobina

Rotore

Alla ECU

Bassa velocit Alta velocit

Il sensore di velocit rileva la velocit alle ruote e invia i segnali appropriati alla ECU. Questi segnali vengono utilizzati per controllare il sistema ABS. I rotori anteriore e posteriore hanno 48 denti. Quando il rotore ruota, il campo magnetico creato dal magnete permanente del sensore di velocit genera tensione a corrente alternata. Poich la frequenza di questa tensione a corrente alternata varia in proporzione diretta alla velocit del rotore, la frequenza viene utilizzata dalla ECU per rilevare la velocit delle ruote.

DTC No.

Condizioni di rilevamento del DTC Rilevamento di tutte le condizioni (1) attraverso (3): (1) Alla velocit del veicolo di 10 km/h o pi, le pulsazioni non vengono prodotte per 15 secondi. (2) Linterruzione momentanea del segnale del sensore di velocit si verifica almeno 7 volte nel periodo compreso tra lo spostamento del commutatore di accensione in posizione ON e poi OFF. (3) Fluttuazione anormale dei segnali del sensore di velocit con la velocit del veicolo di almeno 20 km/h. (4) Si rileva un circuito aperto nel sensore di velocit per 0,6 secondi.

Area di guasto

31, 32, 33, 34

Sensore di velocit anteriore destro, anteriore sinistro, posteriore destro, posteriore sinistro Circuito aperto o corto circuito in tutti i sensori di velocit ECU

NOTA BENE: Il DTC No. 31 relativo al sensore di velocit anteriore destro. Il DTC No. 32 relativo al sensore di velocit anteriore sinistro. Il DTC No. 33 relativo al sensore di velocit posteriore destro. Il DTC No. 34 relativo al sensore di velocit posteriore sinistro. Funzione di sicurezza contro gli errori: Se il guasto si trova nel circuito del sensore di velocit, la ECU toglie la corrente al rel di controllo ABS (solenoide) e disabilita il controllo ABS sullimpianto frenante.

BR-78

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

SCHEMA ELETTRICO

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-79

PROCEDURA DI CONTROLLO

Controllo del sensore di velocit.


Anteriore
Anteriore

PREPARAZIONE: Scollegare il connettore del sensore di velocit. CONTROLLARE: Misurare la resistenza tra i terminali 1 e 2 del connettore del sensore di velocit. OK: Resistenza: 1,4 1,8 k CONTROLLARE: Misurare la resistenza tra i terminali 1 e 2 del connettore del sensore di velocit e la massa della carrozzeria. OK: Resistenza: 1 M o maggiore Posteriore
Posteriore

PREPARAZIONE: Scollegare il connettore del sensore di velocit. CONTROLLARE: Misurare la resistenza tra i terminali 1 e 2 del connettore del sensore di velocit. OK: Resistenza: 1,0 1,4 k CONTROLLARE: Misurare la resistenza tra i terminali 1 e 2 del connettore del sensore di velocit e la massa della carrozzeria. OK: Resistenza: 1 M o maggiore

NO

Sostituire il sensore di velocit

AVVERTENZA: Controllare lultimo segnale prodotto dal sensore di velocit (Vedere pagina BR-59).

OK

Controllare il circuito per rilevare la presenza di interruzioni o di corto-circuiti nel cablaggio tra ciascun sensore di velocit e la ECU (Vedi pag. IN-30). NO
Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore.

OK

BR-80

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

Controllo del rotore del sensore e installazione del sensore.


Anteriore PREPARAZIONE: Rimuovere il mozzo dellasse (vedere la sezione SA). CONTROLLARE: Controllare il serraggio del sensore del rotore. OK: I denti non devono essere n mancanti e n danneggiati. CONTROLLARE: Controllare la superficie dentata del sensore. OK: La superficie dentata del sensore non deve presentare danneggiamenti e non vi devono essere materiali estranei. Posteriore PREPARAZIONE: Rimuovere il mozzo dellasse (vedere la sezione SA). CONTROLLARE: Controllare il serraggio del sensore del rotore. OK: I denti non devono essere n mancanti e ne danneggiati. CONTROLLARE: Controllare la superficie dentata del sensore. OK: La superficie dentata del sensore non deve presentare danneggiamenti e non vi devono essere materiali estranei. CONTROLLARE: Controllare la installazione del sensore di velocit. OK: La vite di serraggio correttamente serrata e non c gioco tra il sensore e il fuso a snodo oppure il supporto dellasse posteriore.
OK NO

NO

Sostituire il sensore di velocit o il rotore.

AVVERTENZA: Controllare lultimo segnale in uscita dal sensore di velocit (Vedere pagina BR-59).

OK
Controllare e sostituire la ECU dellABS.

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-81

DTC

37

Mancanza del segnale del rotore del sensore di velocit anteriore

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


DTC No. Condizioni di rilevamento del DTC Con le ruote posteriori ferme e le ruote anteriori che girano alla velocit di oltre 20 km/h per pi di 10 secondi; la chiave di accensione posta su ON e quindi su OFF per 8 volte di seguito, in successione. Area di guasto Mozzo asse anteriore Sensore di velocit anteriore destro, anteriore sinistro Cablaggio del sensore ECU

37

PROCEDURA DI CONTROLLO

Controllare il mozzo dellasse anteriore (Vedere pagina SA-12). NO


Sostituire il mozzo dellasse anteriore.

OK

Controllare il sensore di velocit anteriore (Vedere pagina BR-79). NO


Sostituire il sensore di velocit anteriore.

OK Controllare il circuito per rilevare la presenza di interruzioni o di cortocircuiti nel cablaggio e nel connettore tra il sensore di velocit e la ECU (Vedere pag. IN-30). NO OK
Controllare e sostituire la ECU dellABS. Riparare o sostituire il cablaggio e il connettore.

BR-82

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

DTC

37

Pneumatici di dimensioni differenti

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


DTC No. 37 Condizioni di rilevamento del DTC Guidando ad una velocit di almeno 30 km/h per oltre 60 secondi con 1 o 2 pneumatici di dimensioni differenti. Area di guasto Dimensioni pneumatico ECU

PROCEDURA DI CONTROLLO

Controllare le dimensioni dei pneumatici. NO


Sostituire i pneumatici in modo che tutti i 4 pneumatici abbiano la stessa dimensione.

OK
Controllare e sostituire la ECU dellABS.

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-83

DTC

41

Circuito di alimentazione IG

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


Il circuito di alimentazione fornisce lalimentazione per la ECU, quindi anche per gli attuatori.
DTC No. Condizioni di rilevamento del DTC Veicolo che viaggia ad almeno 3 km/h e tensione al termi- nale IG1 della ECU che risulta essere maggiore di 17 V o inferiore a 9,5 V per almeno 10 secondi. Area di guasto Batteria Regolatore IC Interruzione o cortocircuito nel circuito di alimentazione ECU

41

Funzione di sicurezza: Se il guasto dovesse avvenire nel circuito di alimentazione, la ECU elimina la corrente nel rel di controllo dellABS (solenoidi delle elettrovalvole) e annulla il controllo ABS.

SCHEMA ELETTRICO
Blocco collegamento lato guida Blocco collegamento lato guida Blocco collegamento centrale ECU ABS

Chiave di accensione

Sensore di decelerazione Scatola rel Vano motore

Connettore di giunzione Batteria

Connettore di giunzione

BR-84

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

PROCEDURA DI CONTROLLO

Controllare la tensione della batteria.

OK: Tensione: 10 14 V

NO OK

Controllare e riparare il sistema di ricarica.

Controllare la tensione tra i terminali IG1 e la massa (GND) del connettore della ECU dellABS.
PREPARAZIONE: Rimuovere la ECU dellABS con i connettori ancora collegati. CONTROLLARE: (a) Portare la chiave di accensione su ON. (b) Misurare la tensione tra i terminali IG1 e la massa (GND) del connettore della ECU dellABS. OK: Tensione: 10 14 V

OK NO

Controllare e sostituire la ECU dellABS.

Controllare la continuit tra i terminali GND del connettore della ECU dellABS e la massa della carrozzeria.
CONTROLLARE: Misurare la resistenza tra i terminali GND del connettore della ECU dellABS e la massa della carrozzeria. OK: Resistenza: 1 M o meno

NO OK

Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore.

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-85

Controllare il fusibile ECU-IG.


PREPARAZIONE: Rimuovere il fusibile ECU-IG dal blocco collegamenti lato guida. CONTROLLARE: Controllare la continuit del fusibile ECU-IG. OK: Continuit

Blocco collegamento lato guida

NO OK

Controllare il circuito per rilevare la presenza di cortocircuito in tutti i cablaggi e i componenti collegati al fusibile ECU-IG (Vedere lallegato schema elettrico).

Controllare il circuito per rilevare la presenza di circuiti aperti nel cablaggio e nel connettore tra la ECU dellABS e la batteria (Vedere pagina IN-30).

BR-86

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

DTC

43

Guasto del Sensore di decelerazione

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


DTC No. Condizioni di rilevamento del DTC Viene rilevato uno dei seguenti guasti: (1) Dopo aver collegato i terminali della batteria, il segnale di ingresso proveniente dal sensore di decelerazione non cambia di un ciclo (0 km/h oltre 30 km/h 0 km/h) per 16 volte, in modo continuativo. (2) Quando il pedale del freno non premuto, mentre il veicolo viaggia a 5 km/h o pi, laccelerazione o decelerazione (G positiva o negativa - oltre 0,4 G) segnalato per 30 secondi o pi. Area di guasto

43

Sensore di decelerazione Cablaggio del circuito del sensore di decelerazione ECU

PROCEDURA DI CONTROLLO

Controllare il sensore di decelerazione (Vedere pagina BR-59). NO


Sostituire il sensore di decelerazione.

OK

Circuito aperto o corto-circuito nel cablaggio e nel connettore tra il sensore e la ECU (Vedere pagina IN-30). NO
Riparare o sostituire il cablaggio e il connettore.

OK
Controllare e sostituire la ECU dellABS.

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-87

DTC

44

Circuito del Sensore di decelerazione

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


Questo sensore rileva la decelerazione del veicolo. Il segnale prodotto dal sensore usato nel controllo dellABS. Se il sensore funziona in modo anomalo, la lampadina spia di allarme dellABS si accender, ma il sistema antibloccaggio dei freni continuer a funzionare.
DTC No. Condizioni di rilevamento del DTC Viene rilevato uno dei seguenti guasti: (1) Vi un circuito aperto o un corto circuito nei circuiti GS1 o GS2, per almeno 1 secondo. (2) Dopo che la chiave di accensione stata portata su ON, il segnale di controllo ottenuto in uscita da GST. Durante questo periodo di tempo, un segnale di guasto rilevato per 0,5 secondi. Area di guasto

44

Regolatore IC Interruzione o cortocircuito nel circuito di alimentazione ECU

SCHEMA ELETTRICO

BR-88

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

PROCEDURA DI CONTROLLO

Circuito aperto o corto circuito nel cablaggio e nel connettore tra il sensore di decelerazione e la ECU (Vedere pagina IN-30). NO
Riparare o sostituire il cablaggio e il connettore.

OK

Controllare la tensione tra i terminali GS1, GS2, GST della ECU dellABS e la massa della carrozzeria.
PREPARAZIONE: (a) Rimuovere la ECU dellABS con i connettori ancora collegati. (b) Scollegare il connettore del sensore di decelerazione. (c) Portare il commutatore di accensione su ON. CONTROLLARE: Misurare la tensione tra i terminali GS1, GS2, GST della ECU e la massa della carrozzeria. OK: Tensione: GS1, GS2: Circa 5 V GST: Come mostra la seguente figura.

Commutatore di accensione

NO OK
Controllare e sostituire il sensore di decelerazione.

Controllare e sostituire lECU dellABS.

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-89

DTC

48

Circuito di Bloccaggio del differenziale posteriore (con Bloccaggio del differenziale posteriore)

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


DTC No. 48 Condizioni di rilevamento del DTC Circuito aperto o corto nel circuito di bloccaggio del differenziale posteriore Differenziale posteriore bloccato. Area di guasto Bloccaggio del differenziale posteriore ECU

SCHEMA ELETTRICO

PROCEDURA DI CONTROLLO
NOTA BENE: Linterruttore di bloccaggio del differenziale posteriore disinserito (OFF).

Controllare che il bloccaggio del differenziale posteriore sia libera. (Vedere pagina SA-105). NO
Riparare il sistema di bloccaggio del differenziale posteriore.

OK

BR-90

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

Viene emesso il DTC?

Controllare il DTC alla pagina BR-58.

NO SI

Normale.

Controllare che la spia di segnalazione BLOCCAGGIO DIFFERENZIALE POSTERIORE non si spenga. NO


Andare al punto 6.

SI

Controllare che la lampadina della spia di segnalazione BLOCCAGGIO DIFFERENZIALE POSTERIORE non sia bruciata. SI
Sostituire la spia indicatore.

NO Controllare la presenza di una eventuale interruzione nel cablaggio e nel connettore tra la batteria e la spia di segnalazione BLOCCAGGIO DIFFERENZIALE POSTERIORE, e tra la spia di segnalazione BLOCCAGGIO DIFFERENZIALE POSTERIORE e la ECU dellABS. (Vedere pagina IN-30) NO OK
Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore.

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-91

Controllare la presenza di una eventuale interruzione nel cablaggio e nel connettore tra la spia di segnalazione BLOCCAGGIO DIFFERENZIALE POSTERIORE e la ECU dellABS. (Vedere pagina IN-30). NO
Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore.

OK
Controllare e sostituire la ECU dellABS.

BR-92

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

DTC

49

Circuito Interruttore Luci di arresto

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO.


Questo interruttore percepisce se il pedale del freno premuto o rilasciato, invia di conseguenza il segnale alla ECU.
DTC No. 49 Condizioni di rilevamento del DTC Tensione del STP di 1,2 - 1,7 V continua per almeno 0,3 secondi. Area di guasto Interruttore Luci di arresto Circuito aperto nellinterruttore Luci di arresto

SCHEMA ELETTRICO

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-93

PROCEDURA DI CONTROLLO

Controllare il funzionamento delle luci di arresto.

CONTROLLARE: Controllare che le luci di arresto si accendano quando il pedale del freno premuto e si spengano quando rilasciato.

NO OK

Riparare il circuito delle lui di arresto (Vedere pagina BE-33).

Controllare la tensione tra il terminale STP della ECU dellABS e la massa della carrozzeria.
PREPARAZIONE: Rimuovere la ECU dellABS con connettori ancora collegati. CONTROLLARE: Misurare la tensione tra il terminale STP della ECU dellABS e la massa della carrozzeria quando il pedale del freno premuto. OK: Tensione: 8 14 V

OK NO

Procedere per la verifica del circuito come indicato nella tabella Sintomi del problema (Vedere pagina BR-67).

Controllare la presenza di una eventuale interruzione nel cablaggio e nel connettore tra la ECU dellABS e linterruttore delle luci di arresto. (Vedere pagina IN-30). NO
Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore.

OK
Controllare e sostituire la ECU dellABS.

BR-94

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

DTC

51

Bloccaggio del motorino della pompa dellABS

DESCRIZIONE DEL CIRCUITO


DTC No. 51 Condizioni di rilevamento del DTC Il motorino della pompa non funziona normalmente durante il controllo iniziale. Area di guasto Motorino della pompa ABS.

Funzione di sicurezza: Se il guasto dovesse avvenire nel motorino della pompa, la ECU elimina la corrente nel rel di controllo dellABS (solenoidi delle elettrovalvole) e disabilita il controllo ABS.

SCHEMA ELETTRICO
Rel di controllo ABS ECU dellABS

Rel del solenoide

Scatola rel Vano motore

Connettore di controllo

Connettore di giunzione

Scatola rel Vano motore

ECU dellABS

Batteria Attuatore ABS Guida a sx Tutti i modelli Guida a dx Motore Diesel Guida a sx Motori 1KZ-T e 1KZ-TE Guida a dx Tutti i modelli Guida a dx con Comando velocit di crociera Guida a sx Tutti i modelli Guida a dx senza Comando velocit di crociera

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-95

Circuito Luce spia ABS


DESCRIZIONE DEL CIRCUITO
Se la ECU rileva un guasto, fa accendere la luce spia ABS e contemporaneamente disabilita il comando ABS. Nel frattempo la ECU memorizza il DTC. Dopo aver rimosso la spina di corto-circuito del connettore di controllo, collegare tra di loro i terminali Tc e E1 del connettore di controllo per far lampeggiare la luce spia ABS al fine di permettere lemissione del DTC.

SCHEMA ELETTRICO
Batteria Rel controllo ABS Blocco collegamenti lato guidatore

Rel dello strumento

ECU
Rel del dellABS solenoide

Connettore di controllo

Spina di corto

Blocco collegamenti centrale

Connettore di giunzione

Attuatore ABS

Luce spia ABS Attuatore ABS Connettore di giunzione ECU dellABS Guida a sx Tutti i modelli Guida a dx Motore Diesel Guida a sx Motori 1KZ-T e 1KZ-TE Guida a dx Tutti i modelli Guida a dx con Comando velocit di crociera Guida a sx Tutti i modelli Guida a dx senza Comando velocit di crociera ECU dellABS

PROCEDURA DI CONTROLLO
Eseguire la ricerca guasti in accordo con la tabella seguente in relazione a ciascun tipo di sintomo.
La luce spia ABS non si accende, La luce spia ABS rimane accesa. Andare al punto 1 Andare al punto 3.

Controllare la luce spia ABS.

Vedere la Ricerca guasti dello Strumento combinato a pagina BE-50.

NO OK

Riparare la lampadina o il gruppo dello strumento combinato.

BR-96

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

Controllare il rel di controllo ABS.


PREPARAZIONE: Scollegare i connettori dal rel di controllo. CONTROLLARE: Controllare la continuit tra i terminali del rel di controllo ABS. OK:
Terminale A8-1 e A9-3 Terminali A8-5 e A8-6 Terminali A8-2 e A8-5 Continuit (Valore di riferimento 80 ) Continuit Aperti

CONTROLLARE: (a) Applicare tensione della batteria tra i terminali A8-1 e A9-3. (b) Controllare la continuit tra i terminali del rel di controllo ABS. OK:
Terminali A8-5 e A8-6 Terminali A8-2 e A8-5 Aperti Continuit

CONTROLLARE: Collegare il puntale positivo al terminale 4 di A8 e il puntale negativo al terminale 5 di A8. Controllare la continuit tra i terminali. OK: Continuit In assenza di continuit, collegare il puntale negativo al terminale 4 di A8 e il puntale positivo al terminale 5 di A8. Ricontrollare la continuit tra i terminali.

NO OK

Sostituire il rel di controllo ABS.

Controllare la presenza di una eventuale interruzione nel cablaggio e nel connettore tra il connettore di controllo e il rel di controllo ABS e la massa della carrozzeria (Vedere pagina IN-30).

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-97

Viene emesso il DTC?

Controllare il DTC a pagina BR-58.

SI NO

Riparare il circuito indicato dal codice emesso.

La luce spia ABS si spegne se la spina di corto-circuito viene rimossa?


Controllare la presenza di un corto circuito nel cablaggio e nel connettore tra la luce spia e il connettore di controllo e la ECU. (Vedere pagina IN-30).

NO SI

Controllare il rel di controllo ABS (Vedere il punto 2). NO


Sostituire il rel di controllo ABS.

OK
Controllare la presenza di un corto circuito nel cablaggio e nel connettore tra il connettore di controllo e il rel di controllo ABS (Vedere pagina IN-30).

BR-98

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

Circuito del Terminale Tc


DESCRIZIONE DEL CIRCUITO
Il collegamento dei terminali Tc e E1 del connettore di controllo fa s che la ECU visualizzi il DTC con i lampeggi della luce spia ABS.

SCHEMA ELETTRICO

PROCEDURA DI CONTROLLO

Controllare la tensione tra i terminali Tc ed E1 del connettore di controllo.


CONTROLLARE: (a) Portare il commutatore di accensione su ON. (b) Misurare la tensione tra i terminali Tc e E1 del connettore di controllo. OK: Tensione: 10 14 V

OK NO

Se la luce spia ABS non lampeggia anche dopo che i terminali Tc ed E1 sono stati collegati, la ECU potrebbe essere difettosa.

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-99

Controllare la presenza di un corto circuito e di una eventuale interruzione nel cablaggio e nel connettore tra la ECU dellABS e il connettore di controllo, il connettore di controllo e la massa della carrozzeria (Vedere pag. IN-30). NO
Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore.

OK
Controllare e sostituire la ECU dellABS.

BR-100

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

Circuito del Terminale Ts


DESCRIZIONE DEL CIRCUITO
Il circuito di controllo del sensore rileva anormalit nel segnale del sensore di velocit che non possono essere rilevate dal controllo del DTC. Il collegamento dei terminali Ts ed E1 del connettore di controllo nel vano motore avvia il controllo.

SCHEMA ELETTRICO

PROCEDURA DI CONTROLLO

Controllare la tensione tra i terminali Ts ed E1 del connettore di controllo.


CONTROLLARE: (a) Portare il commutatore di accensione su ON. (b) Misurare la tensione tra i terminali Ts ed E1 del connettore di controllo. OK: Tensione: 10 14 V
Connettore di controllo

OK NO

Se la luce spia ABS non lampeggia anche dopo che i terminali Ts ed E1 sono stati collegati tra di loro, la ECU potrebbe essere difettosa.

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

BR-101

Controllare la presenza di un corto circuito e di una eventuale interruzione nel cablaggio e nel connettore tra la ECU dellABS e il connettore di controllo, il connettore di controllo e la massa della carrozzeria (Vedere pagina IN-30). NO
Riparare o sostituire il cablaggio o il connettore.

OK
Controllare e sostituire la ECU dellABS.

BR-102

SISTEMA FRENANTE Sistema Frenante Antibloccaggio

Controllo di perdite di liquido


Controllare la presenza di eventuali perdite di liquido dallattuatore o dai condotti idraulici.

SISTEMA FRENANTE Specifiche di Manutenzione

BR-103

SPECIFICHE DI MANUTENZIONE
DATI TECNICI
Altezza Pedale del freno (dal rivestimento del pianale) Gioco libero del pedale del freno Distanza di riserva Pedale del freno a 50 kg (490 N) Gioco tra lasta di spinta del servofreno e il pistone (con SST) Altezza palette pompa depressione Larghezza palette pompa depressione Lunghezza palette pompa depressione Spessore pastiglie freni anteriori Spessore freni anteriore Eccentricit freni anteriori Diametro interno tamburo freni posteriori Spessore ferodi freni posteriori Gioco tra Tamburo freni posteriori e ganasce Spessore pastiglie Freni a disco posteriori Spessore disco freni posteriori Eccentricit disco freni posteriori Diametro interno disco freni posteriori Spessore ferodi Freno di stazionamento Escursione leva Freno di stazionamento a 20 kg (196 N) Gioco del freno di stazionamento tra ganascia posteriore e leva Spessore del rasamento di regolazione del freno di stazionamento Standard Minimo Standard Minimo Massimo Standard Massimo Standard Minimo (Motore 3L) Minimo (Motori 1KZ-T e 1KZ-TE) Minimo (Motore 3L) Minimo (Motori 1KZ-T e 1KZ-TE) Minimo (Motore 3L) Minimo (Motori 1KZ-T e 1KZ-TE) Minimo Standard Minimo Standard Minimo Massimo Standard Massimo Standard Minimo (Europa) (Altri) (Guida a sinistra) (Guida a destra) 194,8 204,8 197,0 207,0 3 6 mm Maggiore di 80 mm Maggiore di 95 mm 0 mm 12,20 mm 16,50 mm 4,95 mm 5,95 mm 22,98 mm 44,96 mm 11,5 mm 1,0 mm 22,0 mm 20,0 mm 0,07 mm 295,0 mm 297,0 mm 6,0 mm 1,0 mm 0,5 mm 10,0 mm 1,0 mm 18,0 mm 16,0 mm 0,15 mm 210 mm 211 mm 4,0 mm 1,0 mm 6 8 scatti Inferiore a 0,35 mm 0,3 mm 0,6 mm 0,9 mm

BR-104

SISTEMA FRENANTE Specifiche di Manutenzione

COPPIE DI SERRAGGIO
Particolare serrato Pompa freni x Vite arresto pistone Pompa freni x Serbatoio Pompa freni x Servofreno Dado di raccordo Condotto freni Dado di bloccaggio cavallotto servofreno Servofreno x Staffa pedale Pompa depressione x Vite di raccordo pompa depressione Pompa depressione x Vite di raccordo ingresso olio Pompa depressione x Alternatore Pompa depressione x Valvola controllo Dado di bloccaggio puleggia pompa depressione Pompa depressione x Motore (Motore 3L) (Motore 3L) (Motore 3L) (Motore 3L) (Motore 3L) (Motore 1KZ-T e 1KZ-TE) Nm 10 1,7 13 15 25 14 14 14 7,8 74 105 21 14 74 7,8 110 11 123 15 10 13 88 30 103 7,8 13 13 29 5,4 19 kg-cm 100 18 130 155 260 145 140 140 80 750 1.075 210 140 750 80 1.125 110 1.250 155 100 130 900 310 1.050 80 130 130 300 55 195

Pompa depressione x Vite raccordo tubazione depressione (Motore 1KZ-T e 1KZ-TE) Pompa depressione x Valvola di controllo Corpo pompa depressione x Coperchio finale Dado di bloccaggio ingranaggio pompa depressione Tappo di spurgo Pinza freni a disco anteriori x Articolazione di sterzo Pinza freni a disco anteriori x Dado di raccordo condotto freni Cilindro ruote freni a tamburo posteriori x Piatto portaceppi Staffa leva a squadra freno di stazionamento x Piatto portaceppi Pinza freni a disco posteriori x Perno scorrevole Pinza freni a disco posteriori x Tubazione flessibile Piastra portapinza freni a disco posteriori x Articolazione Pinza freni a disco posteriori x Parapolvere Staffa Leva a squadra freno di stazionamento x Piatto portaceppi LSP & BV x Braccio LSP & BV Braccio LSP & BV x Telaio Attuatore ABS x Staffa attuatore ABS Staffa attuatore ABS x Carrozzeria Attuatore ABS x Staffa fascio cavi secondario (Guida a destra con comando velocit di crociera) Vite di installazione sensore velocit ABS Vite fascetta sensore velocit ABS (Asta laterale) (Altri) (Motore 1KZ-T e 1KZ-TE) (Motore 1KZ-T e 1KZ-TE) (Motore 1KZ-T e 1KZ-TE)

6,0 8,0 12 8,0

61 82 122 82

INDICE ALFABETICO

RM627 A ABBREVIAZIONI USATE IN QUESTO MANUALE (TERMINOLOGIA) ALBERO DI ENTRATA (VF3BM) ALBERO DI USCITA ALBERO DI USCITA POSTERIORE (VF3BM) AMPLIFICATORE DEL RISCALDATORE (Con riscaldatore a giunto viscoso) ARIA CONDIZIONATA (PREPARAZIONE) ARIA CONDIZIONATA (SPECIFICHE DI MANUTENZIONE) ARPIONISMO DI BLOCCAGGIO PER LO STAZIONAMENTO B BULLONI STANDARD (SPECIFICHE DI MANUTENZIONE) C CABLAGGIO E CONNETTORI CAMBIO AUTOMATICO (DIAGNOSI) CAMBIO AUTOMATICO (PREPARAZIONE) CAMBIO AUTOMATICO (SPECIFICHE DI MANUTENZIONE) CAMBIO MANUALE (R150F, R151F) (PREPARAZIONE) CAMBIO MANUALE (R150F, R151F) (SPECIFICHE DI MANUTENZIONE) CARROZZERIA (PREPARAZIONE) CARROZZERIA (SPECIFICHE DI MANUTENZIONE) CINGHIA DI TRASMISSIONE COME ESEGUIRE LA RICERCA GUASTI NEI SISTEMI CONTROLLATI DA ECU COME PROCEDERE ALLA RICERCA GUASTI (SISTEMA DI SICUREZZA SUPPLEMENTARE) (DIAGNOSI) COME PROCEDERE ALLA RICERCA GUASTI NEI SISTEMI CONTROLLATI DA ECU COME PROCEDERE CON LA RICERCA GUASTI COME PROCEDERE CON LA RICERCA GUASTI (CAMBIO AUTOMATICO) (DIAGNOSI) COME PROCEDERE CON LA RICERCA GUASTI (COME ESEGUIRE LA RICERCA DEI GUASTI NEI SISTEMI CONTROLLATI DA ECU) COME PROCEDERE CON LA RICERCA GUASTI (SISTEMA CONTROLLO TRAZIONE ATTIVA & FRENATA ASSISTITA (BA)) (DIAGNOSI) COME PROCEDERE CON LA RICERCA GUASTI (SISTEMA DELLARIA CONDIZIONATA) (DIAGNOSI) COME PROCEDERE CON LA RICERCA GUASTI (SISTEMA DI CONTROLLO DELLA STABILIT DEL VEICOLO (VSC) & E DI FRENATA ASSISTITA (BA)) (DIAGNOSI) COME PROCEDERE CON LA RICERCA GUASTI (SISTEMA DI CONTROLLO DELLA VELOCIT DI CROCIERA) (DIAGNOSI) COME PROCEDERE CON LA RICERCA GUASTI (SISTEMA FRENANTE ANTIBLOCCAGGIO) (DIAGNOSI) COME PROCEDERE CON LA RICERCA GUASTI (SISTEMA IMMOBILIZZATORE DEL MOTORE (5VZ-FE)) (DIAGNOSI) IN-21 DI-1 IN-20 PP-9 SS-6 RS-48 IN-36

RM702 IN-38 TR-24

RM805 IN-38 MT-6

TR-19 AC-10 PP-24 SS-15 AT-5 SS-1 SS-1 PP-14 SS-9

DI-1 PP-1 SS-4 PP-1 SS-4 PP-20 SS-13 AC-1 IN-22 IN-22

IN-23 DI-1 IN-23 DI-235 DI-278 DI-182 DI-35

DI-8 DI-84 DI-258 DI-1

COME UTILIZZARE LA TABELLA DI DIAGNOSI E LA PROCEDURA DI CONTROLLO (COME ESEGUIRE LA RICERCA DEI GUASTI NEI SISTEMI CONTROLLATI DA ECU) COME UTILIZZARE LA TAVOLA DI DIAGNOSI E PROCEDURA DI VERIFICA COME UTILIZZARE QUESTO MANUALE COMMUTATORE DI ACCENSIONE E INTERRUTTORE DI AVVERTENZA DI SBLOCCAGGIO DELLA CHIAVE COMPLESSIVO CORPO VALVOLE (1KZ-TE) COMPLESSIVO DEL TRANSFER (VF3BM) COMPLESSIVO DI CONTROLLO ARIA CONDIZIONATA (A/C automatica) CONTROLLI PRELIMINARI (CAMBIO AUTOMATICO) (DIAGNOSI) CONTROLLI PRELIMINARI (SISTEMA CONTROLLO TRAZIONE ATTIVA & FRENATA ASSISTITA (BA)) (DIAGNOSI) CONTROLLI PRELIMINARI (SISTEMA DELLARIA CONDIZIONATA) (DIAGNOSI) CONTROLLI PRELIMINARI (SISTEMA DI CONTROLLO DELLA STABILIT DEL VEICOLO (VSC) & E DI FRENATA ASSISTITA (BA)) (DIAGNOSI) CONTROLLI PRELIMINARI (SISTEMA DI CONTROLLO DELLA VELOCIT DI CROCIERA) (DIAGNOSI) CONTROLLI PRELIMINARI (SISTEMA DI SICUREZZA SUPPLEMENTARE) (DIAGNOSI) CONTROLLI PRELIMINARI (SISTEMA FRENANTE ANTIBLOCCAGGIO) (DIAGNOSI) CONTROLLI PRELIMINARI (SISTEMA IMMOBILIZZATORE DEL MOTORE (5VZFE)) (DIAGNOSI) CONTROLLO DEI CIRCUITI (SISTEMA DELLARIA CONDIZIONATA) (DIAGNOSI) CONTROLLO DEI CIRCUITI (SISTEMA DI CONTROLLO DELLA VELOCIT DI CROCIERA) (DIAGNOSI) CONTROLLO DEI CIRCUITI (SISTEMA DI SICUREZZA SUPPLEMENTARE) (DIAGNOSI) CONTROLLO DEI CIRCUITI GUASTI (SISTEMA FRENANTE ANTIBLOCCAGGIO) (DIAGNOSI) CONTROLLO DELLANALISI DEL PROBLEMA DEL CLIENTE (SISTEMA DI SICUREZZA SUPPLEMENTARE) (DIAGNOSI) CONTROLLO PER LANALISI DEL PROBLEMA DEL CLIENTE (CAMBIO AUTOMATICO) (DIAGNOSI) CONTROLLO PER LANALISI DEL PROBLEMA DEL CLIENTE (SISTEMA CONTROLLO TRAZIONE ATTIVA & FRENATA ASSISTITA (BA)) (DIAGNOSI) CONTROLLO PER LANALISI DEL PROBLEMA DEL CLIENTE (SISTEMA DELLARIA CONDIZIONATA) (DIAGNOSI) CONTROLLO PER LANALISI DEL PROBLEMA DEL CLIENTE (SISTEMA DI CONTROLLO DELLA STABILIT DEL VEICOLO (VSC) & E DI FRENATA ASSISTITA (BA)) (DIAGNOSI) CONTROLLO PER LANALISI DEL PROBLEMA DEL CLIENTE (SISTEMA DI CONTROLLO DELLA VELOCIT DI CROCIERA) (DIAGNOSI) CONTROLLO PER LANALISI DEL PROBLEMA DEL CLIENTE (SISTEMA FRENANTE ANTIBLOCCAGGIO) (DIAGNOSI) CONTROLLO PER LANALISI DEL PROBLEMA DEL CLIENTE (SISTEMA IMMOBILIZZATORE DEL MOTORE (5VZ-FE)) (DIAGNOSI) CORPO DELLA POMPA OLIO (VF3BM) CRISTALLO PORTELLONE POSTERIORE DIFFERENZIALE CENTRALE (VF3BM) F FLUIDO FRENI FRENI (PREPARAZIONE)

IN-31

IN-33

IN-33 IN-1 IN-1 BE-1 AT-1 TR-1 AC-29 DI-4 DI-237 DI-280 DI-184 DI-37 IN-1

DI-10 DI-3 DI-86 DI-260 DI-47 DI-19 DI-14 DI-5 DI-2 DI-3 DI-236 DI-279 DI-183 DI-36

DI-9 DI-85 DI-259 TR-13 BO-6 TR-26 BR-1 PP-13 PP-5

FRENI (SPECIFICHE DI MANUTENZIONE) G GANCIO DI RIMORCHIO GRUPPO AIRBAG DEL PASSEGGERO ANTERIORE GRUPPO ANTERIORE DI RAFFREDDAMENTO (A/C automatica) GRUPPO ANTERIORE DI RISCALDAMENTO (A/C automatica) GRUPPO DEL CAMBIO MANUALE GRUPPO DI VENTILAZIONE (A/C automatica) GRUPPO POSTERIORE DI RAFFREDDAMENTO (A/C automatica) GRUPPO SENSORE AIRBAG I IDENTIFICAZIONE DEL VEICOLO E NUMERO DI SERIE DEL MOTORE (INFORMAZIONI PER LIDENTIFICAZIONE) IMBOTTITURA DEL VOLANTE E CAVO A SPIRALE IMPIANTI ELETTRICI DI BORDO (PREPARAZIONE) IMPIANTI ELETTRICI DI BORDO (SPECIFICHE DI MANUTENZIONE) INFORMAZIONI GENERALI INFORMAZIONI GENERALI INFORMAZIONI GENERALI INFORMAZIONI GENERALI (COME ESEGUIRE LA RICERCA DEI GUASTI NEI SISTEMI CONTROLLATI DA ECU) INFORMAZIONI GENERALI (COME UTILIZZARE QUESTO MANUALE) INFORMAZIONI GENERALI (ISTRUZIONI DI RIPARAZIONE) INFORMAZIONI PER LIDENTIFICAZIONE INGRANAGGIO PLANETARIO (VF3BM) INTERRUTTORE DEL RISCALDATORE ELETTRICO ISTRUZIONI PER LA RIPARAZIONE L LIQUIDO DEL SERVOSTERZO (1KD-FTV) N NUMERO DI IDENTIFICAZIONE DEL VEICOLO E NUMERO DI SERIE DEL MOTORE(INFORMAZIONI PER LIDENTIFICAZIONE) P PANNELLO STRUMENTI PARABREZZA PARAOLIO (VF3BM) PARAURTI ANTERIORE PEDALE DEL FRENO PER TUTTI I VEICOLI PIANTONE DELLO STERZO NON INCLINABILE POMPA A PALETTE DEL SERVOSTERZO (1KD-FTV) PORTE ANTERIORI PORTE POSTERIORI POSIZIONE DEI PARTICOLARI (CAMBIO AUTOMATICO) (DIAGNOSI) POSIZIONE DEI PARTICOLARI (SISTEMA CONTROLLO TRAZIONE ATTIVA & FRENATA ASSISTITA (BA)) (DIAGNOSI) POSIZIONE DEI PARTICOLARI (SISTEMA DI CONTROLLO DELLA STABILIT DEL VEICOLO (VSC) & E DI FRENATA ASSISTITA (BA)) (DIAGNOSI) POSIZIONE DEI PARTICOLARI (SISTEMA DI CONTROLLO DELLA VELOCIT DI CROCIERA) (DIAGNOSI) POSIZIONE DEI PARTICOLARI (SISTEMA DI SICUREZZA SUPPLEMENTARE) IN-8 SR-1 BO-10 BO-1 IN-4 IN-20 IN-1 IN-4 IN-3 RS-38 IN-3 RS-11 PP-7 SS-5 BO-32 RS-25

SS-11

SS-6

AC-3 AC-12 MT1 AC-16 AC-7

PP-18

PP-11 IN-1 IN-22 IN-4

IN-22 IN-1 IN-4 IN-3 TR-30 AC-11 IN-4 IN-4 SR-1 IN-3 IN-3 IN-3

BO-14 TR-33 BO-1 BR-6 IN-9

BE-1

IN-9 SR-4

BO-2 BO-8 DI-18 DI-241 DI-191 DI-16 DI-11

(DIAGNOSI) POSIZIONE DEI PARTICOLARI (SISTEMA FRENANTE ANTIBLOCCAGGIO) (DIAGNOSI) POSIZIONE DEI PARTICOLARI (SISTEMA IMMOBILIZZATORE DEL MOTORE (5VZ-FE)) (DIAGNOSI) PRECAUZIONI (PER TUTTI I VEICOLI) PRETENSIONATORI DELLE CINTURE DI SICUREZZA (Tipo elettrico) PUNTI DI SOLLEVAMENTO E SUPPORTO DEL VEICOLO (ISTRUZIONI DI RIPARAZIONE) R REL EXTRA-HI (A/C automatica) REL EXTRA-HI (per A/C posteriore) REL FRIZIONE ELETTROMAGNETICA (A/C automatica) RISCALDATORE A GIUNTO VISCOSO E FRIZIONE ELETTROMAGNETICA RULLO DENTATO CONDOTTO (VF3BM) S SEDILI POSTERIORI DI SECONDA FILA (No.2) SEDILI POSTERIORI No.1 (Tipo separato) SEDILI POSTERIORI No.1 (Tipo separato: lato doppio) SEDILI POSTERIORI No.1 (Tipo separato: lato singolo) SENSORE AIRBAG ANTERIORE SENSORE DI TEMPERATURA ABITACOLO (A/C automatica) SENSORE DI TEMPERATURA AMBIENTALE (A/C automatica) SENSORE SOLARE (A/C automatica) SERVOFRENO IDRAULICO SERVOMOTORE DI USCITA DELL'ARIA (A/C automatica) SISTEMA ALZACRISTALLI ELETTRICO SISTEMA COMANDO SPECCHIETTI RETROVISORI ELETTRICI SISTEMA CONTROLLO TRAZIONE ATTIVA & FRENATA ASSISTITA (BA) (DIAGNOSI) SISTEMA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DI BORDO SISTEMA DELLARIA CONDIZIONATA (DIAGNOSI) SISTEMA DELL'ARIA CONDIZIONATA SISTEMA DELLE LUCI ANTERIORI E POSTERIORI SISTEMA DELLE LUCI FENDINEBBIA SISTEMA DI COMANDO DELLA CHIUSURA CENTRALIZZATA DELLE PORTE SISTEMA DI CONTROLLO DELLA STABILIT DEL VEICOLO (VSC) & E DI FRENATA ASSISTITA (BA) (DIAGNOSI) SISTEMA DI CONTROLLO DELLA VELOCIT DI CROCIERA (DIAGNOSI) SISTEMA DI SICUREZZA SUPPLEMENTARE (DIAGNOSI) SISTEMA DI SICUREZZA SUPPLEMENTARE (PREPARAZIONE) SISTEMA DI SICUREZZA SUPPLEMENTARE (SPECIFICHE DI MANUTENZIONE) SISTEMA FRENANTE ANTIBLOCCAGGIO (DIAGNOSI) SISTEMA IMMOBILIZZATORE DEL MOTORE SISTEMA IMMOBILIZZATORE DEL MOTORE (5VZ-FE) SISTEMA IMMOBILIZZATORE DEL MOTORE (5VZ-FE) (DIAGNOSI) SISTEMA IMMOBILIZZATORE DEL MOTORE (Eccetto 5VZ-FE) SISTEMA SRS AIRBAG SOLLEVAMENTO DEL VEICOLO E POSIZIONI DI SUPPORTO (ISTRUZIONI PER LA RIPARAZIONE) RS-1 DI-1 PP-4 SS-4 BE-16 BE-1 RS-43 BO-18 IN-8 BO-23 IN-7

DI-95 DI-264 IN-9 IN-9 IN-8

AC-27 AC-28 AC-26 AC-2 TR-17

BO-22 BO-38 BO-31 AC-24 AC-25 AC-23 BR-8 AC-22 BE-35 BE-52 DI-235 BR-1

DI-278 AC-1 BE-6 BE-8 BE-37 DI-182

DI-35

DI-8

DI-84 BE-54 DI-258 BE-56 IN-8

DI-1 BE-11

STERZO (PREPARAZIONE) STERZO (SPECIFICHE DI MANUTENZIONE) STRUMENTAZIONE ACCESSORIA STRUMENTO COMBINATO T TABELLA DEI CODICI DIAGNOSTICI DI GUASTO (CAMBIO AUTOMATICO) (DIAGNOSI) TABELLA DEI CODICI DIAGNOSTICI DI GUASTO (SISTEMA CONTROLLO TRAZIONE ATTIVA & FRENATA ASSISTITA (BA)) (DIAGNOSI) TABELLA DEI CODICI DIAGNOSTICI DI GUASTO (SISTEMA DELLARIA CONDIZIONATA) (DIAGNOSI) TABELLA DEI CODICI DIAGNOSTICI DI GUASTO (SISTEMA DI CONTROLLO DELLA STABILIT DEL VEICOLO (VSC) & E DI FRENATA ASSISTITA (BA)) (DIAGNOSI) TABELLA DEI CODICI DIAGNOSTICI DI GUASTO (SISTEMA DI SICUREZZA SUPPLEMENTARE) (DIAGNOSI) TABELLA DEI CODICI DIAGNOSTICI DI GUASTO (SISTEMA FRENANTE ANTIBLOCCAGGIO) (DIAGNOSI) TABELLA DEI CODICI DIAGNOSTICI DI GUASTO (SISTEMA IMMOBILIZZATORE DEL MOTORE (5VZ-FE)) (DIAGNOSI) TABELLA DEI SINTOMI DEI GUASTI (SISTEMA DI SICUREZZA SUPPLEMENTARE) (DIAGNOSI) TABELLA DEI SINTOMI DI GUASTO (CAMBIO AUTOMATICO) (DIAGNOSI) TABELLA DEI SINTOMI DI GUASTO (SISTEMA CONTROLLO TRAZIONE ATTIVA & FRENATA ASSISTITA (BA)) (DIAGNOSI) TABELLA DEI SINTOMI DI GUASTO (SISTEMA DELLARIA CONDIZIONATA) (DIAGNOSI) TABELLA DEI SINTOMI DI GUASTO (SISTEMA DI CONTROLLO DELLA STABILIT DEL VEICOLO (VSC) & E DI FRENATA ASSISTITA (BA)) (DIAGNOSI) TABELLA DEI SINTOMI DI GUASTO (SISTEMA FRENANTE ANTIBLOCCAGGIO) (DIAGNOSI) TABELLA DEI SINTOMI DI GUASTO (SISTEMA IMMOBILIZZATORE DEL MOTORE (5VZ-FE)) (DIAGNOSI) TAVOLA DEI SINTOMI DI GUASTO (SISTEMA DI CONTROLLO DELLA VELOCIT DI CROCIERA) (DIAGNOSI) TERMINALI DELLA ECU (CAMBIO AUTOMATICO) (DIAGNOSI) TERMINALI DELLA ECU (SISTEMA CONTROLLO TRAZIONE ATTIVA & FRENATA ASSISTITA (BA)) (DIAGNOSI) TERMINALI DELLA ECU (SISTEMA DELLARIA CONDIZIONATA) (DIAGNOSI) TERMINALI DELLA ECU (SISTEMA DI CONTROLLO DELLA STABILIT DEL VEICOLO (VSC) & E DI FRENATA ASSISTITA (BA)) (DIAGNOSI) TERMINALI DELLA ECU (SISTEMA DI CONTROLLO DELLA VELOCIT DI CROCIERA) (DIAGNOSI) TERMINALI DELLA ECU (SISTEMA DI SICUREZZA SUPPLEMENTARE) (DIAGNOSI) TERMINALI DELLA ECU (SISTEMA FRENANTE ANTIBLOCCAGGIO) (DIAGNOSI) TERMINALI DELLA ECU (SISTEMA IMMOBILIZZATORE DEL MOTORE (5VZFE)) (DIAGNOSI) TERMINOLOGIA TRANSFER (VF3BM) (PREPARAZIONE) TRANSFER (VF3BM) (SPECIFICHE DI MANUTENZIONE) TRANSISTOR DI POTENZA (per A/C anteriore) TRANSISTOR DI POTENZA (per A/C posteriore) VELOCIT DI CROCIERA) (DIAGNOSI)

PP-1 SS-1 BE-13 BE-6 BE-25 BE-11 DI-17 DI-240 DI-284 DI-190

PP-9 SS-7

DI-41

DI-9 DI-92 DI-263 DI-13 DI-24 DI-243 DI-288 DI-193 DI-100 DI-266 DI-18 DI-20 DI-242 DI-285 DI-192 DI-42 DI-45 DI-2

DI-17 DI-12 DI-96 DI-265 IN-36 IN-38 PP-6 SS-8 AC-20 AC-21 DI-15 IN-38

VERIFICA DEI CIRCUITI (CAMBIO AUTOMATICO) (DIAGNOSI) VERIFICA DEI CIRCUITI (SISTEMA CONTROLLO TRAZIONE ATTIVA & FRENATA ASSISTITA (BA)) (DIAGNOSI) VERIFICA DEI CIRCUITI (SISTEMA DELLARIA CONDIZIONATA) (DIAGNOSI) VERIFICA DEI CIRCUITI (SISTEMA DI CONTROLLO DELLA STABILIT DEL VEICOLO (VSC) & E DI FRENATA ASSISTITA (BA)) (DIAGNOSI) VERIFICA DEI CIRCUITI (SISTEMA FRENANTE ANTIBLOCCAGGIO) (DIAGNOSI) VERIFICA DEI CIRCUITI (SISTEMA IMMOBILIZZATORE DEL MOTORE (5VZFE)) (DIAGNOSI) VITI STANDARD (SPECIFICHE DI MANUTENZIONE) SS-1

DI-28 DI-244 DI-290 DI-194 DI-101 DI-267

SA-1

SOSPENSIONI E ASSALI
RICERCA GUASTI ............................................................................ SA-2 CONTROLLO GENERALE ............................................................. SA-3 ALLINEAMENTO RUOTE
ALLINEAMENTO RUOTE ANTERIORI ............................................ SA-4 SA-9 SA-11 SA-16 SA-17 SA-18 SA-23 SA-27 SA-30 SA-32 SA-46 SA-48 SA-52 SA-54 SA-57 SA-58 SA-60 SA-62 SA-64 SA-70 SA-73 SA-76 SA-78 SA-93 SA-96 SA-98

ASSALE ANTERIORE
PREPARAZIONE ............................................................................... MOZZO ASSALE ANTERIORE ........................................................ MOZZO RUOTA LIBERA ..................................................................

SEMIASSI ANTERIORI
PREPARAZIONE ............................................................................... SEMIASSI ANTERIORI .....................................................................

DIFFERENZIALE ANTERIORE
PREPARAZIONE ............................................................................... RIPARAZIONE SUL VEICOLO .......................................................... RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL GRUPPO ............................. SUPPORTO DIFFERENZIALE ...........................................................

SOSPENSIONI ANTERIORE
PREPARAZIONE ............................................................................... AMMORTIZZATORI ANTERIORI ..................................................... BRACCIO SUPERIORE DELLA SOSPENSIONE .............................. BRACCIO INFERIORE DELLA SOSPENSIONE ............................... GIUNTO SFERICO SUPERIORE ....................................................... GIUNTO SFERICO INFERIORE ........................................................ BARRA STABILIZZATRICE ...............................................................

ASSALI POSTERIORI
PREPARAZIONE ............................................................................... ASSALI POSTERIORI .......................................................................

DIFFERENZIALE POSTERIORE
PREPARAZIONE ............................................................................... RIPARAZIONI SUL VEICOLO ........................................................... RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL GRUPPO ............................. SUPPORTO DIFFERENZIALE ........................................................... SCATOLA DEL DIFFERENZIALE (Tipo a 4 Pignoni) .......................................................................... (con Differenziale bloccante) ....................................................... (Tipo LSD) ......................................................................................

SISTEMA DI BLOCCAGGIO DEL DIFFERENZIALE .............. SA-103 SOSPENSIONI POSTERIORI


PREPARAZIONE ............................................................................... AMMORTIZZATORE E MOLLA ELICOIDALE .................................. PUNTONE ......................................................................................... BRACCIO INFERIORE E SUPERIORE DELLA SOSPENSIONE ....... BARRA STABILIZZATRICE ............................................................... SA-109 SA-109 SA-111 SA-112 SA-112

SPECIFICHE DI MANUTENZIONE ............................................. SA-114

SA-2

SOSPENSIONI E ASSALI Ricerca Guasti

RICERCA GUASTI
Per la ricerca dei guasti far riferimento alla seguente tabella. I numeri indicano la priorit della causa che potrebbe aver determinato il guasto in essere. Controllare nellordine, ciascuna parte. Se necessario, procedere alla sostituzione del particolare interessato.

Vedi pagina

Denominazione Componente

Inconveniente

Sbanda/tira Si abbassa Oscilla/beccheggia Vibrazione ruote anteriori Usura anomala dei pneumatici

2 2 3 2 4 1 2 3 3 4 5

6 1

1 1

8 3

SOSPENSIONI E ASSALI Controllo Generale

SA-3

CONTROLLO GENERALE
1. CONTROLLO DEI PNEUMATICI (a) Controllare che i pneumatici non presentino segni di usura o danneggiamenti e che siano gonfiati alla corretta pressione di gonfiamento. Pressione di gonfiamento dei pneumatici a freddo
Anteriore kg/cm2 (kPa) 3 porte: 1,9 (190) 5 porte: 1,8 (180) Europa: 2,0 (200) Altri: 1,8 (180) Posteriore kg/cm2 (kPa) 3 porte: 2,1 (210)* 5 porte: 2,0 (200)* Europa: 2,0 (200) Altri: 1,8 (180)

Misura pneumatici

215/80R16

265/70R16

Quando il veicolo a pieno carico, la pressione di gonfiamento dei pneumatici posteriori deve essere di 240 kPa (2,4 kg/cm2). (b) Controllare leccentricit della ruota. Eccentricit del pneumatico: inferiore a 3,0 mm

4WD sempre in presa: 4WD inseribile:

2.

Parte anteriore

ROTAZIONI DELLE RUOTE NOTA BENE: Controllare la figura a lato per sapere dove spostare ogni ruota quando si procede alla rotazione; si intende che nella rotazione deve essere inclusa anche la ruota di scorta.

3.

CONTROLLO DEL BILANCIAMENTO DELLE RUOTE (a) C o n t ro l l a re e regolare il bilanciamento delle ruote smontate dalla vettura. (b) Se necessario, controllare e regolare il bilanciamento delle ruote montate sul veicolo. Sbilanciamento ammesso dopo la regolazione: inferiore a 14,0 g

4. 5. 6. 7.

CONTROLLARE LA SOSPENSIONE ANTERIORE PER RILEVARE EVENTUALI SEGNI DI ALLENTAMENTO CONTROLLARE LA TIRANTERIA DELLO STERZO PER RILEVARE EVENTUALI SEGNI DI ALLENTAMENTO CONTROLLARE IL GIUNTO SFERICO PER RILEVARE EVENTUALI SEGNI DI ALLENTAMENTO CONTROLLO DEL CORRETTO FUNZIONAMENTO DEGLI AMMORTIZZATORI Controllare che non vi siano perdite di olio. Controllare che le boccole in gomma non siano usurate. Far rimbalzare il veicolo nella parte posteriore e in quella anteriore per verificare il funzionamento degli ammortizzatori.

SA-4

SOSPENSIONI E ASSALI Allineamento Ruote

ALLINEAMENTO DELLE RUOTE


ALLINEAMENTO DELLE RUOTE ANTERIORI
1. MISURARE LALTEZZA DEL VEICOLO Veicoli 3 porte: Escluso veicoli con sedili longitudinali: Anteriore: A - B = 66,0 mm Posteriore: C - D = 45,5 mm Veicoli con sedili longitudinali: Anteriore: A - B = 68,5 mm Posteriore: C - D = 36,5 mm Veicoli 5 porte (Malesia): senza verricello: Anteriore: A - B = 54,5 mm Posteriore: C - D = 37,0 mm Veicoli 5 porte (Altri): Anteriore: A - B = 62,5 mm Posteriore: C - D = 39,0 mm Punti di misurazione: A: Distanza libera da terra dal centro del fuso B: Distanza libera da terra dal centro della vite della camma di regolazione anteriore C: Distanza libera da terra dal centro dellassale posteriore D: Distanza libera da terra dal centro della boccola anteriore del braccio inferiore della sospensione AVVERTENZA Prima di eseguire lallineamento delle ruote, regolare laltezza del veicolo secondo quanto prescritto. Se laltezza del veicolo non dovesse essere quella prescritta, provare a registrarla spingendo verso il basso o sollevando la carrozzeria del veicolo. INSTALLARE LAPPARECCHIATURA DI MISURAZIONE DELLA CAMPANATURA - INCIDENZA - INCLINAZIONE DEL PERNO DEL FUSO A SNODO Seguire le istruzioni specifiche della strumentazione di misura. CONTROLLO DELLA CAMPANATURA, DELLINCIDENZA E DELLINCLINAZIONE DELLASSE DELLO STERZO Veicoli 3 porte: Escluso veicoli con sedili longitudinali

Anteriore

Posteriore

2.

3.

Campanatura errore sinistra-destra Incidenza errore sinistra-destra Inclinazione dellasse dello sterzo errore sinistra-destra

010 45 (0,17 0,75) 30 (0,5) o meno 255 45 (2,91 0,75) 30 (0,5) o meno 1055 45 (10,91 0,75) 30 (0,5) o meno

SOSPENSIONI E ASSALI Allineamento Ruote Veicoli 3 porte: con sedili longitudinali

SA-5

Campanatura errore sinistra-destra Incidenza errore sinistra-destra Inclinazione dellasse dello sterzo errore sinistra-destra

010 45 (0,17 0,75) 30 (0,5) o meno 240 45 (2,67 0,75) 30 (0,5) o meno 1055 45 (10,91 0,75) 30 (0,5) o meno

Veicoli 5 porte:

Malesia senza verricello


005 45 (0,08 0,75) 30 (0,5) o meno 245 45 (2,75 0,75) 30 (0,5) o meno 1040 45 (10,67 0,75) 30 (0,5) o meno

Campanatura errore sinistra-destra Incidenza errore sinistra-destra Inclinazione dellasse dello sterzo errore sinistra-destra

Veicoli 5 porte:

Altri
005 45 (0,08 0,75) 30 (0,5) o meno 250 45 (2,83 0,75) 30 (0,5) o meno 1050 45 (10,83 0,75) 30 (0,5) o meno

Campanatura errore sinistra-destra Incidenza errore sinistra-destra Inclinazione dellasse dello sterzo errore sinistra-destra

Se linclinazione dellasse dello sterzo non dovesse rientrare nei valori prescritti, dopo aver regolato correttamente la campanatura e lincidenza, ricontrollare eventuali allentamenti dellarticolazione dello sterzo e lo stato dei cuscinetti delle ruote anteriori. 4.
Parte anteriore

CONTROLLO DELLA CONVERGENZA Veicoli 3 porte: Tranne veicoli con sedili longitudinali
Convergenza (totale) A+B: 011 12 (0,18 0,2) CD: 2 2 mm

Veicoli 3 porte:
Convergenza (totale)

con sedili longitudinali


A+B: 009 12 (0,15 0,2) CD: 2 2 mm

Veicoli 5 porte:
Convergenza (totale)

Malesia senza verricello


A+B: 020 12 (0,33 0,2) CD: 4 2 mm

Veicoli 5 porte:
Convergenza (totale)

Altri
A+B: 014 12 (0,23 0,2) CD: 3 2 mm

Se la convergenza non dovesse rientrare nei valori prescritti, regolare le estremit della cremagliera.

SA-6

SOSPENSIONI E ASSALI Allineamento Ruote 4. REGOLARE LA CAMPANATURA E LINCIDENZA AVVERTENZA: Dopo aver regolato la campanatura, controllare la convergenza. (a) Allentare i dadi della camma di regolazione anteriore e/o posteriore. (b) Regolare la campanatura e lincidenza con le camme di regolazione anteriore e/o posteriore. (Vedere la tabella di regolazione). NOTA BENE: Regolare la campanatura e lincidenza facendo riferimento al valore medio. (c) Serrare alla coppia prescritta i dadi di bloccaggio delle camme di registrazione anteriori e/o posteriori. Coppia di serraggio: 1.325 kg-cm (130 Nm) REGOLARE LA CONVERGENZA E LANGOLAZIONE DELLE RUOTE NOTA BENE: Per prima cosa, controllare o regolare le lunghezze delle estremit del tirante di accoppiamento e quindi regolare la convergenza. Errore destra-sinistra della lunghezza dellestremit del tirante di accoppiamento: 1,0 mm (a) Rimuovere le fascette della cuffia. (b) Allentare i dadi di bloccaggio dellestremit della cremagliera. (c) Ruotare le estremit della cremagliera destra e sinistra di un uguale distanza e regolare la convergenza. NOTA BENE: Regolare la convergenza facendo riferimento al valore medio. (d) Serrare i dadi di bloccaggio dellestremit della cremagliera. Coppia di serraggio: 560 kg-cm (55 Nm) (e) Collocare le cuffie sulle apposite sedi e fissarle adeguatamente. NOTA BENE: Assicurarsi che le cuffie non siano attorcigliate. CONTROLLARE LANGOLAZIONE DELLE RUOTE Ruotare completamente il volante fino a raggiungere i fine corsa meccanici a destra e a sinistra e misurare langolo di sterzata.
Ruota interna A : Interno B : Esterno Ruota esterna 35 (33 36) 31 (Riferimento)

6.

7.

Anteriore

Se langolazione delle ruote non dovesse rientrare nei valori prescritti, regolare nuovamente la convergenza e langolazione delle ruote. Le lunghezze dellestremit del tirante di accoppiamento potrebbero allora essere inferiori a 1,5 mm.

SOSPENSIONI E ASSALI Allineamento Ruote Esempio (Veicoli 5 porte: Tranne Malesia senza verricello)
b = Punto del valore standard = Punto della misurazione

SA-7

TABELLA DI REGOLAZIONE
COME LEGGERE LA TABELLA DI REGOLAZIONE (a) Trovare il valore standard dellallineamento delle ruote applicabile in funzione delle dimensioni dei pneumatici installati sul veicolo. (b) Segnare il valore standard selezionato sulla tabella di regolazione.. Esempio (Veicoli 5 porte: Tranne Malesia) Campanatura 005 (0.08) Incidenza 250 (2.83) (c) Segnare sulla tabella di regolazione i valori di allineamento misurati allaltezza standard del veicolo. Esempio: Campanatura 030 (0.5) Incidenza 330 (3.5) (d) Come mostra la figura, leggere la distanza tra il valore standard e il valore misurato e regolare di conseguenza le camme di regolazione anteriore e/o posteriore. Esempio: Camma anteriore (Minore) 5,3 Camma posteriore (Minore) 1,0

Parte anteriore

Camma ant. (Maggiore) (Minore)

Camma ant. (Maggiore)

(Minore)

Camma post. Camma post. (Maggiore) (Minore)

SA-8

SOSPENSIONI E ASSALI Allineamento Ruote

Graduazione Camma anteriore

Campanatura Incidenza

Graduazione Camma posteriore

SOSPENSIONI E ASSALI Assale Anteriore

SA-9

ASSALE ANTERIORE
PREPARAZIONE
SST (ATTREZZI SPECIALI DI MANUTENZIONE)
0922315030 Battitoio per Cuscinetto & Paraolio Paraolio (esterno)

0931812010

Chiave per Dado di regolazione Cuscinetto del Transfer

con Mozzo della ruota libera: Dado di bloccaggio del mozzo Cuscinetto del mozzo Paraoli

0952717011

Estrattore per Cuscinetto Assale posteriore

0964917010

Attrezzo Articolazione di sterzo

Mozzo dellasse

0965017011

Estrattore per Vite del mozzo

Vite del mozzo

0971030021

Serie attrezzi Boccola della sospensione

Mozzo dellasse

(0971003051)

Battitoio per Boccola

0995040010

Serie estrattore B

Giunto sferico superiore Mozzo dellasse

0995060010

Serie Battitoi

senza Mozzo della ruota libera: Distanziatore del cuscinetto

(0995100650)

Battitoio 65

0995060020

Serie No.2 Battitoi

(0995100810)

Battitoio 81

Cuscinetto del mozzo

SA-10

SOSPENSIONI E ASSALI Assale Anteriore


(0995100910) Battitoio 91 Cuscinetto del mozzo

0995070010

Serie Staffe

Cuscinetto del mozzo senza Mozzo della ruota libera: Distanziatore del cuscinetto

(0995107150)

Staffa 150

ATTREZZI RACCOMANDATI
0990500012 Divaricatore per Anelli Elastici No.1

0990500013

Pinze per anelli elastici

EQUIPAGGIAMENTO
Chiave dinamometrica

SOSPENSIONI E ASSALI Assale Anteriore

SA-11

MOZZO DELLASSALE ANTERIORE


COMPONENTI

Coppiglia 64 (650)

105 (1.100) con ABS: Sensore velocit ABS 8,0 (82)

Ammortizzatore e Molla elicoidale

con Mozzo della ruota libera:


Anello elastico Distanziatore Guarnizione 31 (315) Corpo Mozzo della ruota libera 18 (185) Guarnizione 10 (100) Coperchio Mozzo della ruota libera 80 (820) Coppiglia 123 (1.250) Vite del mozzo Disco 28 (285) 235 (2.400)

135 (1.400) Pinza dei freni

Coperchio di ingrassaggio

Coperchio di bloccaggio Cuffia parapolvere senza Mozzo della ruota libera: Distanziatore del cuscinetto senza ABS: Distanziatore Filo metallico Anello elastico

Giunto sferico superiore Paraolio Articolazione di sterzo con Mozzo della ruota libera: Mozzo dellassale

Cuscinetto con ABS: Rotore del Sensore velocit ABS con Mozzo della ruota libera: Dado di bloccaggio senza Mozzo della ruota libera: Mozzo dellassale 18 (185) Anello elastico Nm (kg-cm) : Coppia prescritta Paraolio

Parapolvere

x Particolare non riutilizzabile

SA-12

SOSPENSIONI E ASSALI Assale Anteriore

RIMOZIONE DELLARTICOLAZIONE DI STERZO CON IL MOZZO DELLASSALE


1. 2. 3. RIMUOVERE LA RUOTA ANTERIORE Coppia di serraggio: 1.150 kg-cm (110 Nm) RIMUOVERE LAMMORTIZZATORE (Vedere pagina SA -49) SCOLLEGARE IL SEMIASSE con Mozzo della ruota libera: (a) Rimuovere il mozzo della ruota libera. (Vedere pagina SA-16) (b) Con un divaricatore per anelli elastici rimuovere lanello elastico. (c) Rimuovere il distanziatore. senza Mozzo della ruota libera: (a) Con un giravite rimuovere il coperchio di ingrassaggio. (b) Rimuovere la coppiglia e il coperchio di bloccaggio. (c) Mentre si applicano i freni, svitare e rimuovere il dado di bloccaggio. Coppia di serraggio: 2.400 kg-cm (235 Nm) 4. con ABS: RIMUOVERE IL SENSORE DI VELOCIT ABS E LA FASCETTA DI FISSAGGIO DEL CABLAGGIO ELETTRICO DALLARTICOLAZIONE DI STERZO Coppia di serraggio: 82 kg-cm (8,0 Nm) RIMUOVERE LA STAFFA DI SUPPORTO DEL CONDOTTO DEI FRENI DALLARTICOLAZIONE DI STERZO Coppia di serraggio: 285 kg-cm (28 Nm) RIMUOVERE LA PINZA DEL FRENO ANTERIORE E IL DISCO (Vedere pagina BR-26) SCOLLEGARE IL GIUNTO SFERICO INFERIORE Rimuovere le quattro viti e scollegare il giunto sferico inferiore. Coppia di serraggio: 820 kg-cm (80 Nm)

5.

6. 7.

8.

RIMUOVERE LARTICOLAZIONE DI STERZO (a) Rimuovere la coppiglia e allentare il dado. Coppia di serraggio: 1.100 kg-cm (105 Nm) (b) Con lattrezzo SST scollegare larticolazione di sterzo. SST 09950-40010 (09951-04010, 09952-04010, 09953-04020, 09954-04010, 09955-04030, 09958-04010) (c) Rimuovere il dado e larticolazione di sterzo. AVVERTENZA: Non danneggiare il paraolio e la cuffia del semiasse. NOTA BENE PER LA RIMOZIONE: Se si incontrano difficolt nello scollegamento del semiasse, battere su di esso con un martello di plastica.

SOSPENSIONI E ASSALI Assale Anteriore

SA-13

SCOMPOSIZIONE DEL MOZZO DELLASSALE ANTERIORE


1. RIMUOVERE IL PARAOLIO (INTERNO) (a) Fissare il mozzo dellassale in una morsa. NOTA BENE: Serrare le ganasce della morsa in modo tale che tengano ferme le viti del mozzo. Non serrare ulteriormente. (b) Con un giravite rimuovere il paraolio (interno).

2.

con Mozzo della ruota libera: RIMUOVERE IL DADO DI BLOCCAGGIO E IL DISTANZIATORE/ROTORE DEL SENSORE VELOCIT ABS (a) Con uno scalpello e un martello allentare il particolare ribattendo il dado di bloccaggio. AVVERTENZA: Non danneggiare la boccola. (b) Con lattrezzo SST rimuovere il dado di bloccaggio. SST 09318-12010 (c) Rimuovere il distanziatore/rotore del sensore di velocit dellABS. AVVERTENZA: Non rigare il profilo dentato del rotore del sensore di velocit. RIMUOVERE IL MOZZO DELLASSALE DALLARTICOLAZIONE DI STERZO (a) Rimuovere le quattro viti e spostare il parapolvere dei freni verso il lato del mozzo (esterno). (b) Con lattrezzo SST rimuovere il mozzo dellassale dallarticolazione di sterzo. SST 09710-30020 (09710-03050), 09950-40010 (09951-04020, 09952-04010, 09953-04020, 09954-04010, 09955-04030, 09957-04010, 09958-04010) (c) senza Mozzo della ruota libera: Rimuovere il distanziatore del cuscinetto e il distanziatore/rotore del sensore di velocit dellABS. RIMUOVERE IL PARAOLIO (ESTERNO) Con un giravite rimuovere il paraolio (esterno) dallarticolazione di sterzo.

3.

4.

5.

RIMUOVERE IL CUSCINETTO DALLARTICOLAZIONE DI STERZO (a) Con delle pinze per anelli elastici rimuovere lanello elastico. (b) Con lattrezzo SST e una pressa rimuovere il cuscinetto dallarticolazione di sterzo. SST 09950-60020 (09951-00810), 09950-70010 (09951-07150)

SA-14

SOSPENSIONI E ASSALI Assale Anteriore

RICOMPOSIZIONE DEL MOZZO DELLASSALE


1. INSTALLARE UN NUOVO CUSCINETTO (a) Con lattrezzo SST e una pressa installare un nuovo cuscinetto sullarticolazione di sterzo. SST 09527-17011, 09950-60020 (09951-00910) (b) Con delle pinze per anelli elastici installare lanello elastico.

2.

INSTALLARE UN NUOVO PARAOLIO (ESTERNO) (a) Con lattrezzo SST e un martello di plastica installare un nuovo paraolio (esterno). SST 09223-15030, 09527-17011 (b) Spalmare del grasso multiuso sul bordo del paraolio che ci si accinge a montare. INSTALLARE IL MOZZO DELLASSALE SULLARTICOLAZIONE DI STERZO (a) Installare il parapolvere dei freni sullarticolazione di sterzo con le quattro viti. Coppia di serraggio: 185 kg-cm (18 Nm) (b) Con lattrezzo SST e una pressa installare il mozzo dellassale sullarticolazione di sterzo. SST 09649-17010 INSTALLARE IL DISTANZIATORE/ROTORE DEL SENSORE VELOCIT ABS AVVERTENZA: Non rigare il profilo dentato del rotore del sensore di velocit.

3.

4.

5.

con Mozzo della ruota libera: INSTALLARE UN NUOVO DADO DI BLOCCAGGIO (a) Con lattrezzo SST installare e serrare un nuovo dado sul mozzo dellassale. SST 09318-12010 Coppia di serraggio: 2.800 kg-cm (274 Nm) (b) Con uno scalpello e un martello ribattere il dado.

6.

senza Mozzo della ruota libera: INSTALLARE IL DISTANZIATORE DEL CUSCINETTO Con lattrezzo SST e una pressa installare il distanziatore del cuscinetto. SST 09950-60010 (09951-00650), 09950-70010 (09951-07150)

SOSPENSIONI E ASSALI Assale Anteriore 7.

SA-15

INSTALLARE UN NUOVO PARAOLIO (INTERNO) (a) Con lattrezzo SST e un martello di plastica installare un nuovo paraolio (interno). SST 09527-17011 NOTA BENE: B a t t e re sullattrezzo SST lungo tutta la sua circonferenza in modo uniforme. (b) Rivestire di grasso multiuso il bordo del paraolio.

INSTALLAZIONE DEL MOZZO DELLARTICOLAZIONE DI STERZO CON IL MOZZO DELLASSALE


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione. NOTA BENE: Dopo aver eseguito linstallazione, controllare il segnale del sensore velocit dellABS e lallineamento delle ruote. (Vedere pagina BR-59 e SA-4)

SOSTITUZIONE DELLA VITE DEL MOZZO


1. 2. 3. RIMUOVERE LA RUOTA ANTERIORE RIMUOVERE LA PINZA DEI FRENI E IL DISCO (Vedere pagina BR-26) RIMUOVERE LA VITE DEL MOZZO Con lattrezzo SST rimuovere la vite del mozzo. SST 09650-17011

4.

INSTALLARE LA VITE DEL MOZZO Installare una rondella e un dado sulla vite del mozzo, come mostra la figura e installare la vite del mozzo serrando il dado. INSTALLARE IL DISCO DEL FRENO E LA RELATIVA PINZA (Vedere pagina BR-29) INSTALLARE LA RUOTA ANTERIORE Coppia di serraggio: 1.150 kg-cm (110 Nm)

5. 6.

SA-16

SOSPENSIONI E ASSALI Assale Anteriore

MOZZO RUOTA LIBERA


COMPONENTE (Vedere pagina SA-11)

RIMOZIONE DEL MOZZO DELLA RUOTA LIBERA


1. RIMUOVERE IL COPERCHIO DEL MOZZO DELLA RUOTA LIBERA (a) Porre la maniglia di comando su FREE (LIBERO) (b) Rimuovere le sei viti di supporto del coperchio ed estrarre il coperchio. Coppia di serraggio 100 kg-cm (10 Nm) NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Prima di installare il coperchio del mozzo, applicare del grasso multiuso alle scanalature della frizione. (c) Rimuovere la guarnizione. RIMUOVERE LA VITE CON LA RONDELLA Coppia di serraggio: 185 kg-cm (18 Nm) RIMUOVERE IL CORPO DEL MOZZO DELLA RUOTA LIBERA (a) Rimuovere i sei dadi di supporto e le rondelle. Coppia di serraggio: 315 kg-cm (31 Nm) (b) Con una barra di ottone e un martello battere sulla testa delle viti e rimuovere le rondelle coniche. (c) Estrarre il corpo del mozzo della ruota libera. (d) Rimuovere la guarnizione.

2. 3.

CONTROLLO DEL MOZZO DELLA RUOTA LIBERA


1. CONTROLLARE IL COPERCHIO, LA MANIGLIA E LA GUARNIZIONE Controllare che la maniglia si muova liberamente. CONTROLLARE IL MOZZO INTERNO Porre il coperchio nel corpo e controllare che il mozzo interno ruoti liberamente.

2.

INSTALLAZIONE DEL MOZZO DELLA RUOTA LIBERA


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione.

SOSPENSIONI E ASSALI Semiassi Anteriori

SA-17

SEMIASSI ANTERIORI
PREPARAZIONE
SST (ATTREZZI SPECIALI DI MANUTENZIONE)
0924000020 Set Misuratore cavi Regolazione Gioco Fascetta cuffia

0952124010

Attrezzo per la presa cuffia semiasse

Fascetta cuffia

0962862011

Estrattore giunto sferico

Giunto sferico inferiore

0963110030

Estrattore Paraoli

Semiasse

ATTREZZI RACCOMANDATI
0990500012 Divaricatore per Anelli Elastici No.1

EQUIPAGGIAMENTI
Chiave dinamometrica

LUBRIFICANTI
Voce Grasso per giunti esterni Grasso per giunti interni Capacit 176 186 g 255 265 g Classificazione

SA-18

SOSPENSIONI E ASSALI Semiassi Anteriori

SEMIASSI ANTERIORI
COMPONENTI

con Mozzo della ruota libera:


Distanziatore Semiasse Anello elastico Guarnizione 31 (315) Corpo Mozzo della ruota libera con Mozzo della ruota libera: Semiasse Guarnizione Coperchio Mozzo della ruota libera

10 (100) Parapolvere Giunto interno Anello elastico Anello elastico 140 (1.450) Cuffia Giunto interno Coppiglia Fascette cuffia 18 (185) 235 (2.400) Coppiglia Coperchio di bloccaggio

Giunto tripoide

Cuffia Giunto esterno Giunto esterno con Semiasse Sigillante Parapolvere

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

SOSPENSIONI E ASSALI Semiassi Anteriori

SA-19

RIMOZIONE DI UN SEMIASSE ANTERIORE


1. 2. 3. RIMUOVERE LA RUOTA ANTERIORE Coppia di serraggio: 1.150 kg-cm (110 Nm) SCARICARE LOLIO DEL DIFFERENZIALE con MOZZO DELLA RUOTA LIBERA: RIMUOVERE IL MOZZO DELLA RUOTA LIBERA (a) Rimuovere il mozzo della ruota libera. (Vedere pagina SA-16) (b) Con un divaricatore per anelli elastici rimuovere lanello elastico. (c) Rimuovere il distanziatore. senza MOZZO DELLA RUOTA LIBERA: RIMUOVERE IL DADO DI BLOCCAGGIO DEL SEMIASSE (a) Con un giravite rimuovere il coperchio di ingrassaggio. (b) Rimuovere la coppiglia e il coperchio di bloccaggio. (c) Applicando i freni rimuovere il dado di bloccaggio. Coppia di serraggio: 2.400 kg-cm (235 Nm) SCOLLEGARE IL SEMIASSE Con una barra di ottone e un martello scollegare il semiasse. NOTA BENE PER LA RIMOZIONE: Se si incontrano difficolt nello scollegamento del semiasse, battere con un giravite tra il cilindro di protezione del differenziale / supporto del differenziale e il semiasse. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Prima dellinstallazione porre il lato aperto dellanello elastico rivolto verso il basso. Con lattrezzo SST e un martello spingere il giunto in terno nel differenziale. Contemporaneamente lisciare le protuberanze in modo uniforme per evitare le deformazioni. SST 09631-10030 Dopo aver eseguito linstallazione, controllare che il semiasse non possa essere estratto manualmente. AVVERTENZA: Non danneggiare il parapolvere del semiasse.

4.

RIMOZIONE

5.

INSTALLAZIONE

6.

SCOLLEGARE IL BRACCIO INFERIORE DELLA SOSPENSIONE (a) Rimuovere la coppiglia e il dado. Coppia di serraggio: 1.450 kg-cm (140 Nm) (b) Con lattrezzo SST scollegare il braccio inferiore della sospensione. SST 09628-62011 NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: R i v o l g e re il foro della coppiglia del giunto sferico inferiore in avanti.

SA-20

SOSPENSIONI E ASSALI Semiassi Anteriori 7. RIMUOVERE IL SEMIASSE Spingere verso lesterno larticolazione di sterzo e rimuovere il semiasse. NOTA BENE PER LA RIMOZIONE: Nel caso si incontrassero difficolt nello scollegamento del semiasse, battere su di esso con un martello di plastica. AVVERTENZA: Non danneggiare il paraolio, le cuffie e il parapolvere. RIMUOVERE LANELLO ELASTICO DALLALBERO INTERNO

8.

SCOMPOSIZIONE DEL SEMIASSE ANTERIORE


1. CONTROLLO DEL SEMIASSE (a) Controllare il semiasse al fine di verificare che non vi sia gioco nel giunto interno e in quello esterno. (b) Controllare che il giunto interno si sposti liberamente nella direzione assiale. (c) Controllare che non vi sia un gioco eccessivo in direzione radiale per il giunto interno. (d) C o n t ro l l a re le cuffie al fine di rilevare la pre s e n z a eventuali danni. RIMOZIONE DELLE FASCETTE DEL GIUNTO INTERNO (a) Usando un giravite, rimuovere le due fascette. (b) S f i l a re la cuffia del giunto interno spostandolo nella direzione del giunto esterno. RIMOZIONE DEL GIUNTO TULIP INTERNO (a) Porre dei segni di riferimento sul semiasse e sul giunto Tulip (a tulipano) interno. (b) Rimuovere il giunto Tulip interno dal semiasse.

Segni di riferimento

2.

3.

4.

RIMUOVERE IL GIUNTO TRIPOIDE DAL SEMIASSE (a) Con un divaricatore per anelli elastici rimuovere lanello elastico. (b) Disporre dei segni di riferimento sul semiasse e sul tripoide. (c) Con una barra di ottone e un martello rimuovere il giunto tripoide. AVVERTENZA: Non battere sui rulli. RIMUOVERE LE CUFFIE DEI GIUNTI INTERNO ED ESTERNO (a) Rimuovere la cuffia del giunto interno dal semiasse. (b) Con un taglierino laterale, tagliare le fascette della cuffia del giunto esterno. (c) Rimuovere la cuffia del giunto esterno dal semiasse. AVVERTENZA: Non scomporre il giunto esterno. RIMUOVERE IL PARAPOLVERE Con un giravite rimuovere il parapolvere dal giunto Tulip interno. RIMUOVERE LA GUARNIZIONE DI TENUTA DEL PARAPOLVERE Con un giravite e un martello rimuovere la guarnizione di tenuta del parapolvere dal semiasse.

Segni di riferimento

5.

6.

7.

SOSPENSIONI E ASSALI Semiassi Anteriori

SA-21

RICOMPOSIZIONE DEL SEMIASSI ANTERIORE


1. INSTALLARE IL PARAPOLVERE Con un giravite e un martello installare un nuovo parapolvere. INSTALLARE LA GUARNIZIONE DI TENUTA DEL PARAPOLVERE Con un giravite e un martello installare una nuova guarnizione di tenuta del parapolvere. SST 09613-26010 INSTALLARE TEMPORANEAMENTE DELLE NUOVE CUFFIE SUL SEMIASSE NOTA BENE: Prima di installare le due cuffie, avvolgere del nastr o adesivo sulle scanalature del semiasse al fine di evitare danneggiamenti della cuffia stessa. Posizionare due nuove fascette sulla nuova cuffia del giunto esterno e installare temporaneamente il tutto sul semiasse. INSTALLARE IL GIUNTO TRIPOIDE (a) Porre il lato smussato della scanalatura assiale del tripoide verso il giunto esterno. (b) Allineare i segni di riferimento disposti prima dellinstallazione. (c) Con una barra di ottone e un martello installare il giunto tripoide sul semiasse. AVVERTENZA: Non battere sui rulli. (d) Con un divaricatore per anelli elastici installare un nuovo anello elastico. RICOMPORRE LA CUFFIA SUL GIUNTO ESTERNO Prima di eseguire la ricomposizione, ingrassare il giunto esterno e la cuffia con il grasso incluso nella confezione del kit di sostituzione della cuffia. RICOMPORRE LA CUFFIA E IL GIUNTO TULIP INTERNO (a) Ingrassare il giunto interno e la cuffia con il grasso incluso nella confezione del kit di sostituzione della cuffia. (b) Allineare i segni di riferimento disposti prima dellinstallazione. (c) Installare il giunto Tulip interno sul semiasse. (d) Installare temporaneamente la cuffia sul giunto Tulip interno. RICOMPORRE LE NUOVE FASCETTE DELLA CUFFIA DEL GIUNTO INTERNO SULLA CUFFIA (a) Assicurarsi che le due fascette alloggino nella scanalatura dellalbero. (b) Assicurarsi che le due fascette non siano tese o contratte quando il semiasse alla lunghezza standard. Lunghezza standard del semiasse: 530,8 5,0 mm (c) Porre due nuove fascette della cuffia distesa del giunto interno. (d) Piegare la fascia e bloccarla con un giravite.

2.

3.

4.

5.

6.

7.

SA-22

SOSPENSIONI E ASSALI Semiassi Anteriori (e) Per ricomporre le due fascette della cuffia del giunto esterno, strozzare le fascette e regolare il gioco con lattrezzo SST. AVVERTENZA: Non serrare eccessivamente lattrezzo SST. SST 09521-24010 Gioco: 0,8 mm

(f) Misurare il gioco delle due fascette con lattrezzo SST. SST 09240-00020 8. CONTROLLARE IL SEMIASSE (Vedere pagina SA-20)

INSTALLAZIONE DEL SEMIASSI ANTERIORI


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione NOTA BENE: Dopo aver eseguito linstallazione, rabboccare il differenziale con lapposito olio. (Vedere pagina SA-29)

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore

SA-23

DIFFERENZIALE ANTERIORE
PREPARAZIONE
SST (ATTREZZI SPECIALI DI MANUTENZIONE)
0922315020 Battitoio per Cuscinetto e Paraolio Paraolio tubazione Albero planetario

0922610010

Battitoio Cuscinetto posteriore & Albero motore anteriore

Cuscinetto laterale

0930800010

Estrattore Paraolio

Paraolio tubazione Albero planetario

0930810010

Estrattore Paraolio

Paraolio posteriore

0930937010

Battitoio Cuscinetto trasmissione

Cuscinetto Albero planetario

0933000021

Attrezzo di bloccaggio flangia filettata

Flangia filettata Cuscinetto posteriore

0935020015

Serie Attrezzi per cambi automatici Toyota

Albero intermedio

0950212010

Battitoio Cuscinetto del differenziale

Pista esterna del cuscinetto posteriore

0950630012

Battitoio a cono per cuscinetto posteriore Pignone conduttore

Cuscinetto posteriore

0955422010

Battitoio Paraolio differenziale

Paraolio posteriore

0955622010

Estrattore Cuscinetto anteriore Pignone conduttore

Cuscinetto posteriore

0956432011

Adattatore per precarico differenziale

Controllo gioco di lavoro Corona dentata

SA-24

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore


0957022011 Estrattore & Battitoio Tampone di supporto Differenziale Pista cuscinetto Pignone conduttore

0960832010

Battitoi per paraolio Articolazione sterzo

Paraolio laterale

0961265014

Estrattore per cuscinetto vite senza fine sterzo

Pista esterna cuscinetto posteriore

0963620010

Installatore per Cuffia parapolvere Giunto sferico superiore

Parapolvere

0995000020

Estrattore per Cuscinetti

Cuscinetto anteriore Parapolvere

0995030010

Serie estrattori A

Flangia filettata Cuscinetto anteriore

0995040010

Serie estrattori B

Cuscinetto laterale Albero intermedio

0995060010

Serie Battitoi

(0995100380)

Battitoi 38

Cuscinetto ad aghi

(0995100480)

Battitoio 48

Cuscinetto laterale

(0995100540)

Battitoio 54

Pista esterna cuscinetto laterale (lato del fermo)

(0995100600)

Battitoi 60

Parapolvere

(0995100650)

Battitoio 65

Pista esterna cuscinetto laterale (lato portasatelliti)

0995060020

Serie No.2 Battitoi

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore


(0995100710) Battitoio 71 Parapolvere

SA-25

(0995100790)

Battitoio 79

Pista esterna Cuscinetto laterale

0995070010

Serie Staffe

(0995107150)

Staffa 150

ATTREZZI RACCOMANDATI
0902500010 Chiave dinamometrica (30 kg-cm)

0903100030

Cacciaspine

0904400010

Chiave Torx E14

0990500012

Divaricatore No.2 per anelli elastici

0990500013

Pinze per anelli elastici

EQUIPAGGIAMENTO
Comparatore o comparatore con base magnetica Micrometro Chiave dinamometrica

SA-26

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore

LUBRIFICANTI
Voce Olio del differenziale 1,0 litri Capacit Classificazione Olio per ingranaggi ipoidi API GL-5 SAE 90

SSM (MATERIALI SPECIALI DI MANUTENZIONE)


0882600090 Sigillante per guarnizioni 1281, THREE BOND 1281 o equivalente (FIPG) Portasatelliti del differenziale x Fermo del cuscinetto laterale Fermo del cuscinetto laterale x Flangia del cilindro del differenziale

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore

SA-27

RIPARAZIONI SUL VEICOLO


COMPONENTI

Albero di trasmissione anteriore

74 (750)

Paraolio Cuscinetto Vedi pag. SA-44

Flangia filettata Centrifugatore olio Distanziatore 74 (750)

Guarnizione Tappo di riempimento 65 (660) Tappo di scarico 65 (660) Guarnizione Nm (kg-cm) : Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

SOSTITUZIONE DEL PARAOLIO POSTERIORE


1. 2. 3. RIMUOVERE IL COPERCHIO INFERIORE DEL MOTORE RIMUOVERE LALBERO DI TRASMISSIONE ANTERIORE (Vedere pagina PR-3) RIMUOVERE LA FLANGIA FILETTATA (a) Con uno scalpello e un martello ribattere il dado in modo da sbloccarlo. (b) Tenendo ferma la flangia con lattrezzo SST, rimuovere il dado. SST 09330-00021 (c) Con lattrezzo SST rimuovere la flangia filettata. SST 09950-30010 (09951-03010, 09953-03010, 09954-03010, 09955-03030, 09956-03020)

SA-28

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore 4. RIMUOVERE IL PARAOLIO E IL CENTRIFUGATORE OLIO (a) Con lattrezzo SST rimuovere il paraolio. SST 09308-10010 (b) Rimuovere il centrifugatore olio.

5.

RIMUOVERE IL CUSCINETTO POSTERIORE E IL DISTANZIATORE DEL CUSCINETTO (a) Con lattrezzo SST rimuovere il cuscinetto posteriore dal pignone conduttore. SST 09556-22010 (b) Rimuovere il distanziatore del cuscinetto.

6.

INSTALLARE IL DISTANZIATORE DEL CUSCINETTO, IL CUSCINETTO POSTERIORE E IL CENTRIFUGATORE OLIO (a) Installare un nuovo distanziatore e disporre il cuscinetto posteriore e il centrifugatore. (b) Con lattrezzo SST e la flangia filettata installare il cuscinetto posteriore e quindi rimuovere la flangia. SST 09950-30010 (09951-03010, 09953-03010, 09954-03010, 09955-03030, 09956-03020)

7.

INSTALLARE IL NUOVO PARAOLIO (a) Rivestire il bordo di un nuovo paraolio con del grasso multiuso. (b) Con lattrezzo SST e un martello installare il paraolio. SST 09954-22010 Profondit di introduzione del paraolio: 4,5 mm

8.

INSTALLARE LA FLANGIA FILETTATA (a) Porre la flangia filettata sul pignone conduttore. (b) Rivestire le filettature di un nuovo dado con olio per ingranaggi ipoidi. (c) Tenendo ferma la flangia con lattrezzo SST, serrare il dado. SST 09330-00021 Coppia di serraggio: 1.100 kg-cm (108 Nm)

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore 9.

SA-29

REGOLARE IL PRECARICO DEL PIGNONE CONDUTTORE (Vedere pagina SA-44)

10. RIBATTERE IL DADO DEL PIGNONE CONDUTTORE 11. INSTALLARE LALBERO DI TRASMISSIONE ANTERIORE (Vedere pagina PR-8)

12. RIEMPIRE IL DIFFERENZIALE CON LAPPOSITO OLIO Coppia di serraggio: 400 kg-cm (39 Nm) Tipo di olio: Olio per ingranaggi ipoidi API GL-5 Viscosit raccomandata: SAE 90 Capacit: 1,10 litri 13. INSTALLARE IL COPERCHIO INFERIORE

Inferiore a 5 mm

SA-30

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore

RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL GRUPPO


COMPONENTI

13 (130) Semiasse destro Tubazione di sfiato Anello elastico

Tubazione

108 (1.100)

Differenziale

137 (1.400)

74 (750) Tappo di riempimento 39 (400) Tampone di supporto posteriore Guarnizione Tappo di scarico 65 (660) Guarnizione 108 (1.100) 87 (890)

Tampone di supporto anteriore destro 157 (1.600)

137 (1.400)

Anello elastico Semiasse sinistro

157 (1.600) Tampone di supporto anteriore sinistro

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore

SA-31

RIMOZIONE DEL DIFFERENZIALE ANTERIORE


1. RIMUOVERE IL COPERCHIO INFERIORE DEL MOTORE E SCARICARE LOLIO DEL DIFFERENZIALE Coppia di serraggio: 660 kg-cm (65 Nm) RIMUOVERE I SEMIASSI (Vedere pagina SA-19) SCOLLEGARE LALBERO DI TRASMISSIONE ANTERIORE (a) Disporre dei segni di riferimento sulle flange. (b) Rimuovere i quattro dadi, le rondelle e le viti, scollegare poi lalbero di trasmissione. Coppia di serraggio: 750 kg-cm (74 Nm) RIMUOVERE LA TUBAZIONE DI SFIATO DAL DIFFERENZIALE (a) Scollegare la tubazione di sfiato. (b) Rimuovere la vite e la tubazione dal differenziale. Coppia di serraggio: 130 kg-cm (13 Nm)

2.
Segni di riferimento

3.

4.

5.

RIMUOVERE IL GRUPPO DEL DIFFERENZIALE ANTERIORE (a) Sollevare il differenziale anteriore con un cric. (b) Rimuovere il dado di supporto posteriore. Coppia di serraggio: 890 kg-cm (87 Nm) (c) Rimuovere le viti di supporto. Coppia di serraggio: 1.400 kg-cm (137 Nm) (d) Abbassare il cric e rimuovere il gruppo del differenziale anteriore. RIMUOVERE I TAMPONI DI SUPPORTO DEL DIFFERENZIALE (a) Rimuovere il tampone di supporto posteriore. Coppia di serraggio: 1.100 kg-cm (108 Nm) (b) Rimuovere i tamponi di supporto anteriori. Coppia di serraggio: 1.600 kg-cm (157 Nm)

6.

INSTALLAZIONE DEL DIFFERENZIALE ANTERIORE


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione. NOTA BENE: Dopo aver eseguito linstallazione, riempire il differenziale con lapposito olio. (Vedere a pagina SA-29)

SA-32

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore

SUPPORTO DEL DIFFERENZIALE


COMPONENTI

Anello elastico Cuscinetto Paraolio 105 (1.070) Anello elastico Albero intermedio No.2 Tubazione del Differenziale 69 (700) Fermo del cuscinetto laterale Cuscinetto laterale Scatola del Differenziale Cuscinetto anteriore Rondella piana 97 (985) Piastra di bloccaggio Rondella di spinta Planetario Albero del pignone Spina cilindrica Cuscinetto laterale Rondella piana Ingranaggio del Pignone Rondella di spinta Tappo di riempimento 39 (400) Guarnizione Paraolio Guarnizione Tappo di scarico 65 (660) Supporto del Differenziale Rondella Corona dentata Pignone conduttore Flangia filettata Paraolio Cuscinetto posteriore Vedere pag. SA-44 105 (1.070) Parapolvere Centrifugatore olio Distanziatore

kg-cm

: Coppia prescritta

x 5

Particolare non riutilizzabile Particolare pre-rivestito

CONTROLLO DEL SUPPORTO DEL DIFFERENZIALE


1. CONTROLLARE LECCENTRICIT DELLA FLANGIA FILETTATA Con un comparatore misurare leccentricit verticale e laterale della flangia filettata. Errore massimo di eccentricit: 0,10 mm Se lerrore di eccentricit supera il valore massimo, sostituire la flangia filettata.

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore 2.

SA-33

CONTROLLARE IL GIOCO DI LAVORO DELLA CORONA DENTATA Con lattrezzo SST e un comparatore misurare il gioco di lavoro della corona dentata. SST 09564-32011 Gioco di lavoro: 0,10-0,18 mm Se il gioco di lavoro non rientra nei valori prescritti, regolare il precarico del cuscinetto laterale o riparare se necessario.

3.

MISURARE IL PRECARICO DEL PIGNONE CONDUTTORE Con una chiave dinamometrica misurare il precarico del gioco di lavoro tra il pignone conduttore e la corona dentata. Precarico (allo spunto): 6-10 kg-cm (0,6-1,0 Nm) CONTROLLARE IL PRECARICO TOTALE Con una chiave dinamometrica misurare il precarico con i denti del pignone conduttore e la corona dentata posti a contatto tra di loro. Precarico totale (allo spunto): Precarico del pignone conduttore pi 4 - 6 kg-cm (0,4 - 0,6 Nm) Se necessario, scomporre e controllare il differenziale.

4.

SCOMPOSIZIONE DEL SUPPORTO DEL DIFFERENZIALE


1. RIMUOVERE LA TUBAZIONE DEL DIFFERENZIALE (a) Rimuovere le viti. (b) Con un martello di plastica battere sulla tubazione del differenziale per rimuoverla.

2.

RIMUOVERE IL PARAOLIO LATERALE Con lattrezzo SST rimuovere il paraolio laterale. SST 09308-00010

SA-34

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore 3. RIMUOVERE LA FLANGIA FILETTATA (a) Con uno scalpello e un martello ribattere il dado al fine di liberarlo dal bloccaggio meccanico a cui era soggetto. (b) Tenendo ferma la flangia con lattrezzo SST, rimuovere il dado. SST 09330-00021

(c) Con lattrezzo SST rimuovere la flangia filettata. SST 09950-30010 (09951-03010, 09953-03010, 09954-03010, 09955-03030, 09956-03020)

4.

RIMUOVERE IL PARAOLIO E IL CENTRIFUGATORE DELLOLIO (a) Con lattrezzo SST rimuovere il paraolio. SST 09308-10010 (b) Rimuovere il centrifugatore dellolio.

5.

RIMUOVERE IL CUSCINETTO POSTERIORE E IL DISTANZIATORE DEL CUSCINETTO (a) Con lattrezzo SST rimuovere il cuscinetto posteriore dal pignone conduttore. SST 09956-22010 (b) Rimuovere il distanziatore del cuscinetto. RIMUOVERE IL FERMO DEL CUSCINETTO LATERALE Rimuovere le 10 viti ed estrarre il fermo con un martello di plastica. RIMUOVERE IL GRUPPO DELLA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE RIMUOVERE PIGNONE CONDUTTORE DAL SUPPORTO DEL DIFFERENZIALE RIMUOVERE IL CUSCINETTO ANTERIORE DEL PIGNONE CONDUTTORE Con lattrezzo SST e una pressa rimuovere il cuscinetto e la rondella dal pignone conduttore. SST 09950-00020 NOTA BENE: Se il pignone conduttore o la corona dentata sono danneggiate, sostituirle come gruppo unico.

6.

7. 8. 9.

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore

SA-35

10. RIMUOVERE LE PISTE ESTERNE DEL CUSCINETTO DEL PIGNONE CONDUTTORE (a) Con una barra di ottone e un martello rimuovere la pista esterna del cuscinetto anteriore.

(b) Con lattrezzo SST rimuovere la pista esterna del cuscinetto posteriore. SST 09502-12010, 09612-65014 (09612-01020, 09612-01050)

11. RIMUOVERE LE PISTE ESTERNE DEL CUSCINETTO LATERALE NOTA BENE: Misurare la rondella piana e annotare lo spessore. Porre delle targhette sulle piste esterne del cuscinetto per ricordare la giusta posiziona al momento della ricomposizione. (a) Con lattrezzo SST e un pressa rimuovere la rondella piana e la pista esterna dal fermo del cuscinetto. SST 09950-60010 (09951-00540), 09950-70010 (09951-01500) (b) Con lattrezzo SST e una pressa rimuovere la pista esterna e la rondella piana dal supporto del differenziale. SST 09950-60010 (09951-00650), 09950-70010 (09951-07150)

Segni di riferimento

12. RIMUOVERE LA CORONA DENTATA (a) Porre dei segni di riferimento sulla corona dentata e sulla scatola del differenziale. (b) Con un giravite e un martello ribattere i bordi delle cinque piastre di bloccaggio al fine di eliminare i bordi di bloccaggio. (c) Rimuovere le dieci viti e le cinque piastre di bloccaggio. (d) Con un martello di plastica battere sulla corona dentata per separarla della scatola del differenziale.

SA-36

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore 13. RIMUOVERE I CUSCINETTI LATERALI Con lattrezzo SST rimuovere i due cuscinetti laterali dalla scatola del differenziale. SST 09950-40010 (09951-04010, 09952-04010, 09953-04020, 09954-04010, 09954-04010, 09955-04060, 09957-04010, 09958-04010), 09950-60010 (09951-00480) NOTA BENE: Fissare le griffe dellattrezzo SST sullincavo della scatola del differenziale.

14. SCOMPORRE IL GRUPPO DELLA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE (a) Con un cacciaspine e un martello rimuovere la spina cilindrica.(b) Rimuovere questi particolari: 2 Alberi del pignone 2 Ingranaggi del pignone 2 Rondelle di spinta dellingranaggio del pignone 2 Ingranaggi planetari 2 Rondelle di spinta dei planetari

SOSTITUZIONE DEL PARAPOLVERE DELLA FLANGIA FILETTATA


1. RIMUOVERE IL PARAPOLVERE Con lattrezzo SST e una pressa rimuovere il parapolvere. SST 09950-00020

2.

INSTALLARE I NUOVI PARAPOLVERE Con lattrezzo SST e un pressa installare un nuovo parapolvere. SST 09636-20010

SOSTITUZIONE DELLALBERO INTERMEDIO NO.2


1. RIMUOVERE IL PARAOLIO Con lattrezzo SST rimuovere il paraolio dal cilindro di supporto del differenziale. SST 09308-00010

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore 2.

SA-37

RIMUOVERE LALBERO INTERMEDIO NO.2 DAL CILINDRO DI SUPPORTO DEL DIFFERENZIALE (a) Con delle pinze a becchi fini rimuovere lanello elastico. (b) Rimuovere lalbero dal cilindro di supporto del differenziale.

3.

RIMUOVERE IL CUSCINETTO DELLALBERO INTERMEDIO NO.2 (a) Con un divaricatore per anelli elastici rimuovere lanello elastico. (b) Con lattrezzo SST, una barra di ottone e una pressa rimuovere il cuscinetto. SST 09950-00020

4.

INSTALLARE UN NUOVO CUSCINETTO DELLALBERO INTERMEDIO NO.2 (a) Con lattrezzo SST e una pressa installare un nuovo cuscinetto. SST 09309-37010 (b) Con un divaricatore per anelli elastici installare lanello elastico. INSTALLARE LALBERO INTERMEDIO NO.2 (a) Installare lalbero nel cilindro di supporto del differenziale. (b) Con delle pinze a becchi fini installare lanello elastico. INSTALLARE IL NUOVO PARAOLIO (a) Con lattrezzo SST installare un nuovo paraolio. SST 09223-15020 Profondit di introduzione del paraolio: 5,5 mm (b) Rivestire il bordo del paraolio con grasso multiuso.

5.

6.

SA-38

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore

RICOMPOSIZIONE DEL SUPPORTO DEL DIFFERENZIALE


1. RICOMPORRE LA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE (a) Installare le rondelle di spinta appropriate sui planetari. NOTA BENE: Con la tabella seguente selezionare le rondelle di spinta che assicurino un gioco di lavoro che rientri nei valori prescritti. Spessore delle rondelle
Spessore mm 0,96 1,04 1,06 1,14 Spessore mm 1,16 1,24 1,26 1,34

(b) Installare i planetari, gli ingranaggi del pignone, le relative rondelle di spinta e lalbero del pignone nella scatola del differenziale. NOTA BENE: Allineare i fori della scatola del differenziale con quelli dellalbero del pignone. (c) Misurare il gioco di lavoro dei planetari mantenendo uno degli ingranaggi del pignone rivolto verso la scatola del differenziale. Gioco di lavoro: 0 - 0,20 mm Se il gioco di lavoro non dovesse rientrare nei valori prescritti, procedere alla installazione di 2 nuove rondelle laterali di spinta (di spallamento) aventi spessori differenti. 2. INSTALLARE LA SPINA CILINDRICA E RIBATTERE LA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE (a) Con un cacciaspine e un martello installare la spina cilindrica attraverso la scatola del differenziale e il foro dellalbero del pignone. (b) Ribattere la scatola del differenziale. INSTALLARE LA CORONA DENTATA SULLA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE (a) Pulire le superfici di contatto della scatola del differenziale e della corona dentata. (b) Riscaldare la corona dentata fino a circa 100C in acqua bollente. (c) Dopo che lumidit agente sulla corona dentata completamente evaporata, installare velocemente la corona dentata sulla scatola del differenziale. NOTA BENE: Allineare i segni di riferimento della corona dentata con quelli della scatola del differenziale. (e) Installare temporaneamente cinque nuove piastre di bloccaggio e dieci viti in modo che i fori delle viti della corona dentata e della scatola del differenziale non siano male allineati. (f) Dopo che la corona dentata si raffreddata sufficientemente, serrare le viti di fissaggio della corona dentata. Coppia di serraggio: 985 kg-cm (97 Nm)

3.
Acqua bollente

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore

SA-39

(g) Con un punteruolo e un punzone ribattere le cinque piastre di bloccaggio facendo in modo che i bordi angolari vadano a bloccare i dadi di fissaggio. NOTA BENE: Ribattere una griffa fino a porla a contatto con la superficie piana della testa della vite. Se la griffa ribattuta dovesse venire a contatto con un angolo della testa esagonale della vite, ribattere solo la parte che si posizioner a contatto con la superficie piana del lato di serraggio.

4.

INSTALLARE I CUSCINETTI LATERALI Con lattrezzo SST e una pressa installare i due cuscinetti nella scatola del differenziale. SST 09226-10010

5.

INSTALLARE LE PISTE ESTERNE DEL CUSCINETTO LATERALE NOTA BENE: In caso di sostituzione dei due cuscinetti laterali, adattare le rondelle pi sottili sui cuscinetti e in caso di riutilizzazione dei cuscinetti, adattare delle rondelle con lo stesso spessore di quelle rimosse. (a) Installare una nuova rondella piana sul fermo del cuscinetto. (b) Con lattrezzo SST e una pressa installare la pista esterna del cuscinetto. SST 09950-60020 (09951-00790), 09950-70010 (09951-07150) (c) Installare una nuova rondella piana sul supporto del differenziale. (d) Con lattrezzo SST e una pressa installare la pista esterna del cuscinetto. SST 09950-60020 (09951-00790), 09950-70010 (09951-07150)

SA-40

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore 6. INSTALLARE LE PISTE ESTERNE DEI CUSCINETTI ANTERIORE E POSTERIORE DEL PIGNONE CONDUTTORE Con lattrezzo SST installare le due piste esterne. SST 09570-22011

7.

INSTALLARE IL CUSCINETTO ANTERIORE DEL PIGNONE CONDUTTORE (a) Installare la rondella sul pignone conduttore. NOTA BENE: Per prima cosa adattare una rondella con lo stesso spessore di quella rimossa, quindi dopo aver controllato il tipo di contatto dei denti degli ingranaggi, sostituire la rondella con una di spessore diverso, se necessario. (b) Con lattrezzo SST e una pressa installare il cuscinetto anteriore nel pignone conduttore. SST 09506-30012 REGOLARE TEMPORANEAMENTE IL PRECARICO DEL PIGNONE CONDUTTORE (a) I n s t a l l a re il pignone conduttore e il centrifugatore dellolio. NOTA BENE: Ricomporre il distanziatore e il paraolio dopo aver regolato il tipo di contatto dei denti della corona dentata. (b) Con lattrezzo SST installare il cuscinetto posteriore, il centrifugatore dellolio e la flangia filettata. SST 09950-30010 (09951-03010, 09953-03010, 09954-03010, 09955-03030, 09956-03020) (c) Rivestire le filettature del dado con olio per ingranaggi ipoidi. (d) Regolare il precarico del pignone conduttore serrando il dado della flangia filettata. Tenendo ferma la flangia con lattrezzo SST, serrare il dado. SST 09330-00021 AVVERTENZA: Poich non vi il distanziatore, serrare il dado poco alla volta, facendo attenzione a non serrarlo eccessivamente.

8.

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore

SA-41

(e) Con una chiave dinamometrica misurare il precarico. Precarico del nuovo cuscinetto (allo spunto): 12-19 kg-cm (1,2 - 1,9 Nm) Precarico del cuscinetto riutilizzato (allo spunto): 6-10 kg-cm (0,6 - 1,0 Nm)

9.

INSTALLARE LA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE NEL SUPPORTO DEL DIFFERENZIALE

10. REGOLARE IL GIOCO DI LAVORO DELLA CORONA DENTATA (a) Installare il fermo del cuscinetto laterale fissandolo in posizione con le dieci viti. Coppia di serraggio: 700 kg-cm (69 Nm) (b) Con lattrezzo SST e un comparatore misurare il gioco di lavoro della corona dentata. SST 09564-32011 Gioco di lavoro: 0,10 - 0,18 mm (c) Se il gioco di lavoro non rientra nei valori prescritti, regolarlo aumentando o diminuendo il numero delle rondelle. Tali rondelle vanno posizionate su entrambi i lati, in eguale quantit. NOTA BENE: Non ci deve essere gioco tra la rondella piana e la scatola. Assicurarsi che non vi sia gioco di lavoro della corona dentata. Spessore della rondella
Spessore mm 2,00 2,02 2,03 2,05 2,06 2,08 2,09 2,11 2,12 2,14 2,15 2,17 2,18 2,20 2,21 2,23 2,24 2,26 Spessore mm 2,27 2,29 2,30 2,32 2,33 2,35 2,36 2,38 2,39 2,41 2,42 2,44 2,45 2,47 2,48 2,50 2,51 2,53 Spessore mm 2,54 2,56 2,57 2,59 2,60 2,62 2,63 2,65 2,66 2,68 2,69 2,71 2,72 2,74 2,75 2,77 2,78 2,80

SA-42

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore 11. MISURARE IL PRECARICO TOTALE Con una chiave dinamometrica misurare il precarico con i denti del pignone conduttore e della corona dentata posti a contatto tra di loro. Precarico totale (allo spunto): Precarico del pignone conduttore pi 4 - 6 kg-cm (0,4 - 0,6 Nm) 12. CONTROLLARE IL CONTATTO DEI DENTI TRA LA CORONA DENTATA E IL PIGNONE CONDUTTORE (a) Rimuovere il fermo del cuscinetto laterale e la scatola del differenziale. (b) Ricoprire tre o quattro denti, in tre differenti posizioni sulla corona dentata, con della vernice rossa al minio. (c) Installare la scatola del differenziale e il fermo del cuscinetto laterale. Coppia di serraggio: 700 kg-cm (69 Nm) (d) Tenere ben ferma la flangia filettata e ruotare la corona dentata in entrambe le direzioni. (e) Rimuovere il fermo del cuscinetto laterale e la scatola del differenziale. (f) Controllare il tipo di contatto dei denti.
Contatto spostato allestremit esterna Contatto frontale

Selezionare una rondella di regolazione che avvicini il pignone conduttore alla corona dentata Contatto spostato Contatto su di un fianco allestremit interna

Contatto appropriato

Selezionare una rondella di regolazione che allontani il pignone conduttore dalla corona dentata

Se i denti non si trovano in contatto appropriato, utilizzare la seguente tabella per selezionare una rondella di spessore appropriato che permetta la necessaria correzione.

Rondella

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore Spessore della rondella


Spessore mm 1,69 1,71 1,72 1,74 1,75 1,77 1,78 1,80 1,81 1,83 1,84 1,86 1,87 1,89 1,90 1,92 Spessore mm 1,93 1,95 1,96 1,98 1,99 2,01 2,02 2,04 2,05 2,07 2,08 2,10 2,11 2,13 2,14 2,16 Spessore mm 2,17 2,19 2,20 2,22 2,23 2,25 2,26 2,28 2,29 2,31 2,32 2,34

SA-43

13. RIMUOVERE LA FLANGIA FILETTATA E IL CENTRIFUGATORE DELLOLIO (Vedere pagina SA-34) 14. RIMUOVERE IL CUSCINETTO POSTERIORE (Vedere pagina SA-34)

15. INSTALLARE UN NUOVO DISTANZIATORE DEL CUSCINETTO, IL CUSCINETTO POSTERIORE E IL CENTRIFUGATORE DELLOLIO (a) Installare un nuovo distanziatore del cuscinetto e dis p o rre il cuscinetto posteriore e il centrifugatore dellolio. (b) Con lattrezzo SST e la flangia filettata installare il cuscinetto posteriore e quindi rimuovere la flangia filettata. SST 09950-30010 (09951-03010, 09953-03010, 09954-03010, 09955-03030, 09956-03020) 16. INSTALLARE IL PARAOLIO (a) Rivestire il bordo di un nuovo paraolio con del grasso multiuso. (b) Con lattrezzo SST e un martello installare il paraolio. SST 09954-22010 Profondit di introduzione del paraolio: 4,5 mm

17. INSTALLARE LA FLANGIA FILETTATA (a) Disporre la flangia filettata sul pignone conduttore. (b) Rivestire le filettature di un nuovo dado con olio per ingranaggi ipoidi. (c) Tenendo ferma la flangia con lattrezzo SST, serrare il dado. SST 09330-00021 Coppia di serraggio: 1.100 kg-cm (108 Nm)

SA-44

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore 18. REGOLARE IL PRECARICO DEL PIGNONE CONDUTTORE Con una chiave dinamometrica misurare il precarico del gioco di lavoro tra il pignone conduttore e la corona dentata. Precarico del nuovo cuscinetto (allo spunto): 12-19 kg-cm (1,2-1,9 Nm) Precarico del cuscinetto riutilizzato (allo spunto): 6 - 10 kg-cm (0,6 - 1,0 Nm) Se il precarico superiore al valore prescritto, sostituire il distanziatore del cuscinetto. Se il precarico inferiore al valore prescritto, serrare nuovamente il dado a 130 kg-cm (13 Nm) un poco alla volta fino a raggiungere il precarico prescritto. Coppia di serraggio massima: 2275 kg-cm (223 Nm) Se la coppia di serraggio massima viene superata con il nuovo serraggio del dado, sostituire il distanziatore del cuscinetto e ripetere la procedura di precarico. Non invertire il senso di rotazione del dado per ridurre il precarico.

19. INSTALLARE LA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE 20. INSTALLARE IL FERMO DEL CUSCINETTO LATERALE (a) Rimuovere tutto il vecchio materiale sigillante (FIPG) e fare attenzione a non far cadere olio sulle superfici di contatto della scatola di supporto del differenziale e sul fermo del cuscinetto laterale. (b) Pulire le superfici di contatto in modo da eliminare completamente il vecchio materiale residuo FIPG; utilizzare a tale scopo della benzina o alcol. (c) Applicare il sigillante sul fermo del cuscinetto laterale, come mostra la figura. Sigillante: Part. No. 08826-00090, THREE BOND 1281 o equivalente NOTA BENE: Installare il fermo del cuscinetto laterale entro 10 minuti dallapplicazione del sigillante. (d) Installare il fermo del cuscinetto laterale fissandolo in posizione con le dieci viti. Coppia di serraggio: 700 kg-cm (69 Nm) 21. CONTROLLARE IL PRECARICO TOTALE 22. RICONTROLLARE IL GIOCO DI LAVORO DELLA CORONA DENTATA (Vedere pagina SA-33) 23. RICONTROLLARE IL CONTATTO DEI DENTI TRA LA CORONA DENTATA E IL PIGNONE CONDUTTORE (Vedere pagina SA-42) 24. CONTROLLARE LECCENTRICIT DELLA FLANGIA FILETTATA (Vedere pagina SA-32) 25. RIBATTERE IL DADO DEL PIGNONE CONDUTTORE 26. INSTALLARE IL PARAOLIO LATERALE (a) Con lattrezzo SST e un martello installare un nuovo paraolio fino a che la sua superficie sia a filo con lestremit della scatola di supporto del differenziale. SST 09608-32010 (b) Rivestire il bordo del paraolio con del grasso multiuso.

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Anteriore

SA-45

27. INSTALLARE IL CILINDRO DI SUPPORTO DEL DIFFERENZIALE SUL DIFFERENZIALE (a) Rimuovere tutto il vecchio materiale sigillante (FIPG) e fare attenzione a non far cadere olio sulle superfici di contatto del differenziale e della flangia del cilindro di supporto. (b) Pulire le superfici di contatto eliminando tutto il vecchio materiale residuo FIPG; utilizzare per tale scopo della benzina o alcol. (c) Applicare il sigillante sul differenziale, come mostra la figura. Sigillante: Part. No. 08826-00090, THREE BOND 1281 o equivalente NOTA BENE: Installare il cilindro di supporto del differenziale entro 10 minuti dallapplicazione del sigillante. (d) Installare il cilindro di supporto del differenziale sul differenziale. (e) Pulire le filettature delle quattro viti e i fori delle viti del fermo con toluene o trielina. (f) Applicare delladesivo a due o tre filettature dellestremit della vite. Sigillante: Part. No. 08826-00090, THREE BOND 1281 o equivalente (g) Serrare le quattro viti. Coppia di serraggio: 1.070 kg-cm (105 Nm)

SA-46

SOSPENSIONI E ASSALI Sospensione Anteriore

SOSPENSIONE ANTERIORE
PREPARAZIONE
SST (ATTREZZI SPECIALI DI MANUTENZIONE)
0922300010 Battitoio Sigillante & Coperchi Boccola del braccio della sospensione superiore

0930937010

Battitoio Cuscinetto della trasmissione

Giunto sferico superiore

0931620011

Battitoio Cuscinetto del transfer

Boccola del Braccio della sospensione inferiore

0950635010

Battitoio per Cuscinetto posteriore Pignone conduttore

Boccola ammortizzatore

0961020012

Estrattore Braccio di rinvio

Estremit del tirante di accoppiamento

0961326010

Estrattore cono del cuscinetto vite senza fine sterzo

Boccola del braccio della sospensione inferiore e superiore Giunto sferico inferiore

0962862011

Estrattore per giunti sferici

0963120060

Chiave per dado guida cuscinetto

Boccola del braccio della sospensione superiore

0963236010

Battitoio cuscinetto Pompa a palette dello sterzo

Boccola ammortizzatore

0971030021

Serie attrezzi per boccole sospensioni

Boccola del braccio della sospensione inferiore

(0971003121)

Base per rimozione boccola

0972700060

Serie staffe C

Molla elicoidale

SOSPENSIONI E ASSALI Sospensione Anteriore


0972730021 Compressore per molle elicoidali Molla elicoidale

SA-47

0992210010

Chiave ad apertura variabile

Paracolpi a molla No.1 e No.2

0995040010

Serie estrattori B

Giunto sferico superiore

ATTREZZI RACCOMANDATI
0902500010 Chiave dinamometrica (30 kg-cm)

0990500012

Divaricatore per anelli elastici No.1

EQUIPAGGIAMENTO
Chiave dinamometrica

SA-48

SOSPENSIONI E ASSALI Sospensione Anteriore

AMMORTIZZATORI ANTERIORI
COMPONENTI

Coppiglia 105 (1.100) Boccola Boccola Braccio superiore della sospensione 64 (650) 115 (1.200)

25 (250)

Fermo 8,0 (82) Tampone Supporto della sospensione Sensore velocit ABS e Cablaggio elettrico relativo 8,0 (82) Fermo

Ammortizzatore e Molla elicoidale

Molla elicoidale Ammortizzatore 135 (1.400)

Boccola

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

SOSPENSIONI E ASSALI Sospensione Anteriore

SA-49

RIMOZIONE DELLAMMORTIZZATORE ANTERIORE


1. 2. RIMUOVERE LA RUOTA ANTERIORE Coppia di serraggio: 1.150 kg-cm (110 Nm) SCOLLEGARE LAMMORTIZZATORE DAL BRACCIO INFERIORE DELLA SOSPENSIONE (a) Allentare la vite e rimuovere il dado inferiore dellammortizzatore. Coppia di serraggio: 1.400 kg-cm (135 Nm) NOTA BENE: Dopo aver stabilizzato la sospensione, serrare il dado. (b) Abbassando il braccio inferiore della sospensione, rimuovere la vite e scollegare lammortizzatore. RIMUOVERE LAMMORTIZZATORE E LA MOLLA ELICOIDALE Rimuovere i tre dadi, lammortizzatore e la molla elicoidale. Coppia di serraggio: 650 kg-cm (64 Nm)

3.

SCOMPOSIZIONE DELLAMMORTIZZATORE ANTERIORE


RIMUOVERE IL SUPPORTO DELLA SOSPENSIONE E LA MOLLA ELICOIDALE (a) Con lattrezzo SST comprimere la molla elicoidale fino a quando vi gioco da entrambe le estremit. SST 09727-00060, 09727-30021 AVVERTENZA: Per non danneggiare lattrezzo SST: Disporre i bracci dellattrezzo SST in modo da permettere alla molla elicoidale di comprimersi totalmente. Non comprimere la molla elicoidale pi del necessario Non usare una chiave a percussione. (b) Rimuovere il dado centrale di supporto della sospensione. (c) Rimuovere i seguenti particolari: Fermo Tampone Supporto della sospensione Molla elicoidale

SA-50

SOSPENSIONI E ASSALI Sospensione Anteriore

CONTROLLO DELLAMMORTIZZATORE ANTERIORE


CONTROLLARE LAMMORTIZZATORE Comprimere ed estendere lasta dellammortizzatore e controllare che non vi sia una resistenza insolita o un rumore di funzionamento irregolare. In presenza di anormalit, sostituire lammortizzatore con uno nuovo di fabbrica. AVVERTENZA: Al momento dello smaltimento dellammortizzatore, seguire la seguente procedura.

SMALTIMENTO DELLAMMORTIZZATORE ANTERIORE


1. 2. ESTENDERE COMPLETAMENTE LASTA DELLAMMORTIZZATORE ESEGUIRE UN FORO CON IL TRAPANO PER RIMUOVERE IL GAS DAL CILINDRO Con il trapano eseguire un foro nel cilindro, come mostra la figura, per rimuovere il gas interno. ATTENZIONE: Il gas che fuoriesce innocuo, ma si deve fare attenzione alle schegge che potrebbero schizzare via durante la fase di trapanatura.

SOSTITUZIONE DELLA BOCCOLA DELLAMMORTIZZATORE


1. RIMUOVERE LA BOCCOLA Con lattrezzo SST e una pressa rimuovere la boccola. SST 09506-35010, 09632-36010

2.

INSTALLARE UNA NUOVO BOCCOLA Con lattrezzo SST e una pressa installare una nuova boccola. SST 09506-35010, 09632-36010 NOTA BENE: Non applicare grasso o olio sulla boccola.

SOSPENSIONI E ASSALI Sospensione Anteriore

SA-51

RICOMPOSIZIONE DELLAMMORTIZZATORE ANTERIORE


1. INSTALLARE LA MOLLA ELICOIDALE SULLAMMORTIZZATORE (a) Con lattrezzo SST comprimere la molla elicoidale. SST 09727-00060, 09727-30021 AVVERTENZA: Per non danneggiare lattrezzo SST: Disporre i bracci dellattrezzo SST in modo da permettere che la molla elicoidale venga portata nella condizione di pacco portando quindi a contatto tra di loro le 8 spire della molla medesima. Non comprimere la molla elicoidale pi del necessario Non usare una chiave a percussione. (b) Installare la molla elicoidale sullammortizzatore. NOTA BENE: Adattare lestremit inferiore della molla elicoidale nellapposiita apertura provvista nella sede della molla dellammortizzatore.

DESTRA Parte anteriore SINISTRA

2.

INSTALLARE IL SUPPORTO DELLA SOSPENSIONE (a) Installare sullasta, in ordine, i seguenti componenti: il fermo, il supporto della sospensione e il tampone. (b) Serrare temporaneamente i componenti utilizzando un nuovo dado centrale del supporto della sospensione. (c) Allineare il supporto della sospensione con la boccola inferiore dellammortizzatore, come mostra la figura. NOTA BENE: Rivolgere lestremit inferiore della molla elicoidale verso lesterno del veicolo. (d) Rimuovere lattrezzo SST. NOTA BENE: Dopo aver rimosso lattrezzo SST, ricontrollare la direzione del supporto della sospensione. (e) Serrare il dado centrale della sospensione. Coppia di serraggio: 250 kg-cm (25 Nm)

INSTALLAZIONE DELLAMMORTIZZATORE ANTERIORE


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione.

SA-52

SOSPENSIONI E ASSALI Sospensione Anteriore

BRACCIO SUPERIORE DELLA SOSPENSIONE


COMPONENTI (Vedere pagina SA-48)

RIMOZIONE DEL BRACCIO SUPERIORE DELLA SOSPENSIONE


1. 2. RIMUOVERE LAMMORTIZZATORE CON LA MOLLA ELICOIDALE (Vedere pagina SA-49) con ABS: SCOLLEGARE LA GRAFFA DI SUPPORTO DEL CABLAGGIO DEL SENSORE VELOCIT ABS Coppia di serraggio: 82 kg-cm (8,0 Nm)

3.

SCOLLEGARE IL GIUNTO SFERICO SUPERIORE (a) Rimuovere la coppiglia e allentare il dado. Coppia di serraggio: 1.100 kg-cm (105 Nm) (b) Con lattrezzo SST scollegare il giunto sferico superio re. SST 09950-40010 (09951-04010, 09952-04010, 09953-04020, 09954-04010, 09955-04030, 09958-04010) (c) Sostenere con sicurezza larticolazione di sterzo. (d) Rimuovere il dado. RIMUOVERE IL BRACCIO SUPERIORE DELLA SOSPENSIONE Rimuovere il dado, la vite e il braccio superiore della sospensione. Coppia di serraggio: 1.200 kg-cm (115 Nm) NOTA BENE: Dopo aver stabilizzato la sospensione, serrare il dado.

4.

SOSTITUZIONE DELLA BOCCOLA DEL BRACCIO SUPERIORE DELLA SOSPENSIONE


1. RIMUOVERE LA BOCCOLA (a) Con uno scalpello e un martello, estrarre la flangia della boccola. (b) Con lattrezzo SST e una pressa rimuovere la boccola. SST: 09613-26010, 09631-20060, 09950-00020

SOSPENSIONI E ASSALI Sospensione Anteriore 2.

SA-53

INSTALLARE UN NUOVO CUSCINETTO Con lattrezzo SST e una pressa installare una nuova boccola. SST: 09223-00010, 09506-35010

INSTALLAZIONE DEL BRACCIO SUPERIORE DELLA SOSPENSIONE


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione. NOTA BENE: Dopo aver eseguito linstallazione, controllare lallineamento delle ruote anteriori. (Vedere pagina SA-4).

SA-54

SOSPENSIONI E ASSALI Sospensione Anteriore

BRACCIO INFERIORE DELLA SOSPENSIONE


COMPONENTI

91 (930) Scatola dello sterzo

165 (1.700) 165 (1.700) Albero intermedio 35 (360)

190 (1.950) 91 (930) Coppiglia

44 (450) * LHD: 58 (587) * RHD: 36 (365) 69 (700) Articolazione della barra stabilizzatrice 135 (1.400)

Ammortizzatore

Camma di regolazione posteriore Camma di regolazione anteriore Boccola

130 (1.325) Paracolpi a molla No.2 31 (315)

130 (1.325)

* 23 (235)
69 (700) Boccola

Paracolpi a molla No.1 31 (315) * 23 (235) Nm (kg-cm) : Coppia prescritta Articolazione della Barra stabilizzatrice Braccio inferiore della sospensione Coppiglia 140 (1.450)

Particolare non riutilizzabile Per utilizzo con SST

SOSPENSIONI E ASSALI Sospensione Anteriore

SA-55

RIMOZIONE DEL BRACCIO INFERIORE DELLA SOSPENSIONE


1. 2. 3. 4. RIMUOVERE LA RUOTA ANTERIORE Coppia di serraggio: 1.150 kg-cm (110 Nm) RIMUOVERE IL GRUPPO DELLA SCATOLA DELLO STERZO (Vedere pagina SR-64) SCOLLEGARE LARTICOLAZIONE DELLA BARRA STABILIZZATRICE (Vedere pagina SA-60) SCOLLEGARE LAMMORTIZZATORE DAL BRACCIO INFERIORE DELLA SOSPENSIONE (Vedere pagina SA-49) SCOLLEGARE IL GIUNTO SFERICO INFERIORE (a) Sostenere saldamente il braccio della sospensione superiore e larticolazione dello sterzo. (b) Rimuovere la coppiglia e il dado dal giunto sferico inferiore. Coppia di serraggio: 1.450 kg-cm (140 Nm) (c) Con lattrezzo SST scollegare il giunto sferico inferiore dal braccio inferiore della sospensione. SST 09610-20012 AVVERTENZA: Non danneggiare il giunto sferico inferiore. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Rivolgere in avanti il foro della coppiglia del giunto sferico inferiore. RIMUOVERE IL BRACCIO INFERIORE DELLA SOSPENSIONE (a) Disporre dei segni di riferimento sulle camme di regolazione anteriore e posteriore. (b) Rimuovere i dadi, le camme di regolazione e il braccio inferiore della sospensione. Coppia di serraggio: 1.325 kg-cm (130 Nm) RIMUOVERE I PARACOLPI A MOLLA NO.1 E NO.2 Con lattrezzo SST rimuovere i paracolpi a molla No.1 e No.2. SST 09922-10010 Coppia di serraggio: 235 kg-cm (23 Nm) NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Utilizzare una chiave dinamometrica con leva (fulcro) avente una lunghezza di 34,5 cm.

5.

Segni di riferimento Segni di riferimento

6.

RIMOZIONE

INSTALLAZIONE 7.

SOSTITUZIONE DELLA BOCCOLA DEL BRACCIO INFERIORE DELLA SOSPENSIONE


1. RIMUOVERE LA BOCCOLA (a) Con uno scalpello e un martello eliminare la flangia della boccola. (b) Con lattrezzo SST e una pressa rimuovere la boccola. SST 09613-26010, 09632-36010, 09950-00020

SA-56

SOSPENSIONI E ASSALI Sospensione Anteriore 2. INSTALLARE UNA NUOVA BOCCOLA Con lattrezzo SST e una pressa installare una nuova boccola. SST 09316-20011, 09710-30021 (09710-03121)

INSTALLAZIONE DEL BRACCIO INFERIORE DELLA SOSPENSIONE


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione. NOTA BENE: Dopo aver eseguito linstallazione, controllare lallineamento delle ruote anteriori. (Vedere pagina SA-4).

SOSPENSIONI E ASSALI Sospensione Anteriore

SA-57

GIUNTO SFERICO SUPERIORE


COMPONENTI (Vedere pagina SA-11) RIMOZIONE DEL GIUNTO SFERICO SUPERIORE
1. RIMUOVERE LARTICOLAZIONE DI STERZO CON IL MOZZO DELLASSALE (Vedere pagina SA-12) RIMUOVERE IL GIUNTO SFERICO SUPERIORE (a) Rimuovere il filo metallico e la cuffia. (b) Con lattrezzo SST e una chiave a tubo lungo, rimuovere il giunto sferico superiore. SST 09950-40010 (09951-04010, 09952-04010, 09953-04020, 09954-04010, 09955-04030, 09957-04010, 09958-04010)

2.

Chiave a tubo lungo

CONTROLLO DEL GIUNTO SFERICO SUPERIORE


CONTROLLARE LE CONDIZIONI DI ROTAZIONE DEL GIUNTO SFERICO (a) Come mostra la figura, ribaltare il prigioniero del giunto sferico in avanti e allindietro per cinque volte, prima di installare il dado. (b) Con una chiave dinamometrica, ruotare il dado continuamente di un giro ogni 2-4 secondi e annotare la coppia di trascinamento ogni cinque giri. Coppia di serraggio (alla rotazione): 7 - 45 kg-cm (0,7 - 4,4 mm)

INSTALLAZIONE DEL GIUNTO SFERICO SUPERIORE


1.
Chiave dinamometrica

INSTALLARE IL GIUNTO SFERICO SUPERIORE (a) Con lattrezzo SST e una chiave a tubo installare un nuovo giunto sferico. SST 09309-37010 (b) Con un divaricatore per anelli elastici, installare un nuovo anello elastico. (c) Installare una nuova cuffia e fissarla con un nuovo filo metallico. NOTA BENE: Utilizzare il grasso fornito nel kit. INSTALLARE LARTICOLAZIONE DI STERZO CON IL MOZZO DELLASSALE (Vedere pagina SA-15)

2.

SA-58

SOSPENSIONI E ASSALI Sospensione Anteriore

GIUNTO SFERICO INFERIORE


COMPONENTI

Giunto sferico inferiore Coppiglia

91 (930) Estremit del tirante di accoppiamento

Articolazione di sterzo 80 (820) Braccio inferiore della sospensione 140 (1.450) Coppiglia Nm (kg-cm) : Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

RIMOZIONE DEL GIUNTO SFERICO INFERIORE


1. 2. RIMUOVERE LA RUOTA ANTERIORE Coppia di serraggio: 1.150 kg-cm (110 Nm) SCOLLEGARE LESTREMIT DEL TIRANTE DI ACCOPPIAMENTO (a) Allentare le quattro viti. Coppia di serraggio: 820 kg-cm (80 Nm) NOTA BENE PER LA RIMOZIONE: Non rimuovere le viti.

(b) Rimuovere la coppiglia e il dado dallestremit del tirante di accoppiamento. Coppia di serraggio: 930 kg-cm (91 Nm) (c) Con lattrezzo SST scollegare lestremit del tirante di accoppiamento dallarticolazione di sterzo. SST 09610-20012 3. RIMUOVERE IL GIUNTO SFERICO INFERIORE (a) Rimuovere la coppiglia e il dado dal giunto sferico inferiore. Coppia di serraggio: 1.450 kg-cm (140 Nm)

SOSPENSIONI E ASSALI Sospensione Anteriore

SA-59

(b) Con lattrezzo SST scollegare il giunto sferico inferiore dal braccio inferiore della sospensione. SST 09628-62011 NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: R i v o l g e re il foro della coppiglia del giunto sferico inferiore in avanti. (c) Rimuovere le quattro viti. (d) Mentre si sollevano il braccio superiore della sospensione e larticolazione di sterzo, rimuovere il giunto sferico inferiore. NOTA BENE PER LA RIMOZIONE: Dopo aver rimosso il giunto sferico inferiore, sostenere saldamente il braccio superiore della sospensione e larticolazione di sterzo.

CONTROLLO DEL GIUNTO SFERICO INFERIORE


CONTROLLARE LE CONDIZIONI DI ROTAZIONE DEL GIUNTO SFERICO (a) Come mostra la figura, ribaltare il prigioniero del giunto sferico in avanti e allindietro per cinque volte, prima di installare il dado. (b) Con una chiave dinamometrica, ruotare il dado continuamente di un giro ogni 2-4 secondi e annotare la coppia di trascinamento ogni cinque giri. Coppia di serraggio (alla rotazione): 1 - 25 kg-cm (0,1 - 2,5 Nm)

INSTALLAZIONE DEL GIUNTO SFERICO INFERIORE


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione. NOTA BENE: Dopo aver eseguito linstallazione, controllare lallineamento delle ruote anteriori. (Vedere pagina SA-4)

CONTROLLO SUL VEICOLO DEL GIOCO ECCESSIVO DEL GIUNTO SFERICO INFERIORE
(a) Rimuovere il pneumatico e installare i dadi del mozzo sul disco. (b) Con un comparatore controllare la presenza di gioco eccessivo del giunto sferico inferiore, quando si spingono i dadi del mozzo verso lalto e verso il basso; per tale operazione applicare una forza di 30 kg (294 N) Gioco massimo: 0,5 mm

SA-60

SOSPENSIONI E ASSALI Sospensione Anteriore

BARRA STABILIZZATRICE
COMPONENTI

25 (260) 25 (260) Barra stabilizzatrice Boccola Staffa della Barra stabilizzatrice

19 (190) Fermo Boccola

Fermo 69 (700) 69 (700) Collegamento Barra stabilizzatrice Nm (kg-cm) : Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

RIMOZIONE DELLA BARRA STABILIZZATRICE


1. 2. RIMUOVERE LA RUOTA ANTERIORE Coppia di serraggio: 1.150 kg-cm (110 Nm) SCOLLEGARE I COLLEGAMENTI DELLA BARRA STABILIZZATRICE Rimuovere i due dadi e scollegare i collegamenti della barra dal braccio inferiore della sospensione. Coppia di serraggio: 700 kg-cm (69 Nm) NOTA BENE: Se la vite prigioniera del giunto sferico ruota insieme con il dado, utilizzare una chiave esagonale per tenere ferma la vite prigioniera. RIMUOVERE LA BARRA STABILIZZATRICE (a) Rimuovere le due viti, i dadi e la barra stabilizzatrice con le boccole e le staffe. Coppie di serraggio: 260 kg-cm (25 Nm) (b) Rimuovere le due staffe e le boccole dalla barra stabilizzatrice. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Installare le boccole sulla barra stabilizzatrice in modo che lapertura delle boccole medesime sia rivolta verso la parte anteriore del veicolo.

3.

SOSPENSIONI E ASSALI Sospensione Anteriore 4.

SA-61

RIMUOVERE I COLLEGAMENTI DELLA BARRA STABILIZZATRICE Tenere fermo il collegamento della barra stabilizzatrice, rimuovere i dadi, i fermi e le boccole. Coppia di serraggio: 190 kg-cm (19 Nm)

CONTROLLO DEL COLLEGAMENTO DELLA BARRA STABILIZZATRICE


CONTROLLARE LE CONDIZIONI DI ROTAZIONE DEL GIUNTO SFERICO (a) Come mostra la figura, ribaltare il prigioniero del giunto sferico in avanti e allindietro per cinque volte, prima di installare il dado. (b) Con una chiave dinamometrica, ruotare il dado continuamente di un giro ogni 2-4 secondi e annotare la coppia di trascinamento ogni cinque giri. Coppia di serraggio (alla rotazione): 0,5 - 20 kg-cm (0,05 - 2,0 Nm)

INSTALLAZIONE DELLA BARRA STABILIZZATRICE


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione.

SA-62

SOSPENSIONI E ASSALI Assale Posteriore

ASSALE POSTERIORE
PREPARAZIONE
SST (ATTREZZI SPECIALI DI MANUTENZIONE)
0922356010 Battitoio per Paraolio posteriore Albero motore Cuscinetto assale posteriore

0930800010

Estrattore paraoli

Paraolio

0931660011

Battitoio Cuscinetto trasmissione & transfer

Semiasse Fermo del cuscinetto

(0931600051)

Battitoio D

0951530010

Battitoio Cuscinetto ruote posteriori

Cuscinetto assale posteriore

0952125011

Estrattore semiasse posteriore

Semiasse posteriore

0965017011

Estrattore vite del mozzo

Vite del mozzo

0995060010

Serie battitoi

Cuscinetto assale

(0995100560)

Battitoi 56

(0995100610)

Battitoi 61

Paraolio esterno

0995060020

Serie No.2 Battitoi

(0995100710)

Battitoi 71

Paraolio interno

SOSPENSIONI E ASSALI Assale Posteriore


(0995100890) Battitoio 89 Cuscinetto assale

SA-63

0995070010

Serie staffe

Paraolio interno e esterno

EQUIPAGGIAMENTI
Comparatore con base magnetica Chiave dinamometrica

SA-64

SOSPENSIONI E ASSALI Assale Posteriore

SEMIASSE POSTERIORE
COMPONENTI

Freno a disco:

Condotto liquido freni 15 (155) Sensore velocit ABS 8,0 (82) Vite del mozzo Freno posteriore Leva a squadra 13 (130) Paraolio

123 (1.250) 103 (1.050)

Anello O-Ring

Guarnizione Disco

Pinza del freno

Freno a tamburo:
Condotto liquido freni 15 (155) Leva a squadra Vite del mozzo Freno posteriore

13 (130)

Paraolio Anello O-Ring 65 (670) Tamburo

Guarnizione Nm (kg-cm) : Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

SOSPENSIONI E ASSALI Assale Posteriore con ABS


Rotore Sensore velocit ABS Fermo del cuscinetto Scatola del cuscinetto Fermo del cuscinetto Anello elastico Cuscinetto Piatto portaceppi Molla

SA-65

FRENO A DISCO
Piatto Vite di Cuscinetto portaceppi fissaggio

Vite di fissaggio

Paraolio

FRENO A DISCO
Deflettore olio Deflettore olio Guarnizione Semiasse posteriore Nm (kg-cm) : Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

RIMOZIONE DEL SEMIASSE POSTERIORE


1. 2. RIMUOVERE LA RUOTA POSTERIORE Coppia prescritta: 1.150 kg-cm (110 Nm) FRENO A TAMBURO: RIMUOVERE IL TAMBURO DEL FRENO FRENO A DISCO: RIMUOVERE LA PINZA E IL DISCO (a) Rimuovere le due viti e la pinza del freno dalla scatola dellassale posteriore. Coppia di serraggio: 1.050 kg-cm (103 Nm) (b) Sostenere saldamente la pinza dei freni. (c) Rimuovere il disco. 3. CONTROLLARE IL GIOCO DI LAVORO DEL CUSCINETTO E LA DEVIAZIONE DEL SEMIASSE (a) Con un comparatore controllare il gioco di lavoro del cuscinetto nella direzione parallela allalbero del semiasse. Gioco massimo: 0,7 mm Se il gioco di lavoro supera il valore massimo prescritto, sostituire il cuscinetto. (b) Con un comparatore controllare la deviazione esisten te sulla superficie del semiasse; eseguire la misurazione posizionando il puntale sulla parte esterna del mozzo. Deviazione massima: 0,1 mm Se la deviazione supera il valore massimo, sostituire il semiasse. con ABS: RIMUOVERE IL SENSORE DI VELOCIT ABS DALLA SCATOLA DELLASSALE POSTERIORE Coppia di serraggio: 82 kg-cm (82 Nm)

FRENO A TAMBURO FRENO A DISCO

FRENO A TAMBURO FRENO A DISCO

4.

SA-66

SOSPENSIONI E ASSALI Assale Posteriore 5. 6. RIMUOVERE IL GRUPPO DEL FRENO POSTERIORE (Vedere pagina BR-30 e BR-39) RIMUOVERE IL GRUPPO DEL SEMIASSE POSTERIORE (a) Rimuovere le quattro viti di supporto del piatto portaceppi. Coppia di serraggio: Freno a tamburo: 670 kg-cm (65 Nm) Freno a disco: 1.250 kg-cm (123 Nm) (b) Estrarre il gruppo del semiasse posteriore. AVVERTENZA: Non danneggiare il paraolio. RIMUOVERE LANELLO O-RING DALLA SCATOLA DELLASSALE POSTERIORE

7.

CONTROLLO E RIPARAZIONE DEI COMPONENTI DEL SEMIASSE POSTERIORE


1. con ABS: RIMUOVERE IL FERMO DEL CUSCINETTO (LATO DEL DIFFERENZIALE) E IL ROTORE DEL SENSORE VELOCIT ABS (a) Collocare 4 dadi sulle viti di fissaggio e rimuovere le viti di fissaggio medesime dal piatto portaceppi con laiuto di un martello. AVVERTENZA: Non riutilizzare i dadi precedentemente rimossi dal veicolo. (b) Molare il fermo e le superfici del rotore del sensore con una mola portatile (frullino), quindi trapanarle. Estrarre in tal modo le parti cos trattate. (c) Installare delle rondelle e dei dadi sulle quattro viti di fissaggio, quindi serrare i dadi per inserire le viti sul piatto portaceppi. (d) Rimuovere i quattro dadi dalle viti di fissaggio. RIMUOVERE LANELLO ELASTICO DAL SEMIASSE Con un divaricatore per anelli elastici rimuovere lanello elastico. RIMUOVERE IL SEMIASSE POSTERIORE DAL PIATTO PORTACEPPI (a) Disporre lattrezzo SST sul piatto portaceppi fissandolo opportunamente con i quattro dadi. SST 09521-25011

2.

3.

(b) Con una pressa, rimuovere il semiasse posteriore con il fermo del cuscinetto dal piatto portaceppi. (c) Rimuovere lattrezzo SST.

SOSPENSIONI E ASSALI Assale Posteriore 4.

SA-67

CONTROLLARE IL SEMIASSE Errore massimo di eccentricit: Eccentricit dellalbero: 2,0 mm Eccentricit della flangia: 0,1 mm Se il semiasse posteriore o la flangia sono danneggiati o usurati, oppure se lerrore di eccentricit superiore al valore massimo consentito, sostituire il semiasse posteriore.

5.

RIMUOVERE IL PARAOLIO ESTERNO Con lattrezzo SST rimuovere il paraolio. SST 09308-00010

6.

SOSTITUIRE IL CUSCINETTO DELLASSALE POSTERIORE (a) Con lattrezzo SST rimuovere il cuscinetto. SST 09223-56010, 09950-60010 (09951-00560)

(b) Con lattrezzo SST installare un nuovo cuscinetto. SST 09515-30010, 09950-60020 (09951-00890)

7.

INSTALLARE UN NUOVO PARAOLIO ESTERNO Con lattrezzo SST e un martello installare un nuovo paraolio. SST 09950-60010 (09951-00610), 09950-70010 (09951-07150)

SA-68

SOSPENSIONI E ASSALI Assale Posteriore 8. SOSTITUIRE LA SCATOLA DEL CUSCINETTO (a) Rimuovere il paraolio (lato esterno) e il cuscinetto. (b) Installare quattro dadi sulle viti di fissaggio. (c) Con un martello rimuovere le quattro viti di fissaggio e rimuovere la scatola del cuscinetto. (d) Disporre il piatto portaceppi su una nuova scatola del cuscinetto e, con due chiavi a tubo, installare le quattro viti di fissaggio. (e) I n s t a l l a re un nuovo cuscinetto e il paraolio (lato esterno). SOSTITUIRE IL PARAOLIO (LATO INTERNO) (a) Con lattrezzo SST rimuovere il paraolio. SST 09308-00010

Chiave a tubo

9.

(b) Con lattrezzo SST e un martello installare un nuovo paraolio. SST 09950-60020 (09951-00710), 09950-70010 (09951-07150) (c) Applicare del grasso multiuso sul bordo del paraolio.

Lato del cuscinetto

10. INSTALLARE IL SEMIASSE POSTERIORE NEL PIATTO PORTACEPPI (a) Applicare del grasso multiuso sul bordo del paraolio. (b) Installare il piatto portaceppi e il fermo del cuscinetto sul semiasse posteriore. (c) Con lattrezzo SST e una pressa installare il semiasse nel piatto portaceppi. SST 09316-60010 (09316-00050) (d) Con delle pinze per anelli elastici, installare un nuovo anello elastico. 11. con ABS: INSTALLARE IL ROTORE DEL SENSORE VELOCIT ABS E IL FERMO DEL CUSCINETTO (LATO DEL DIFFERENZIALE) Con lattrezzo SST e una pressa installare un nuovo rotore del sensore e un nuovo fermo del cuscinetto sul semiasse. SST 09316-60010 (09316-00050) Lunghezza standard: 131,3 1,0 mm

SOSPENSIONI E ASSALI Assale Posteriore

SA-69

INSTALLAZIONE DEL SEMIASSE POSTERIORE


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione. NOTA BENE: Dopo aver eseguito linstallazione, spurgare il sistema frenante, controllare il segnale del sensore velocit ABS e lintero circuito frenante per rilevare la presenza di eventuali perdite che andranno, nel caso esistessero, eliminate con opportune riparazioni. (Vedere pagina BR-6, BR-59).

SOSTITUZIONE DELLA VITE DEL MOZZO


1. 2. RIMUOVERE LA RUOTA POSTERIORE FRENI A TAMBURO: RIMUOVERE IL TAMBURO DEL FRENO FRENI A DISCO: RIMUOVERE LA PINZA DEL FRENO POSTERIORE E IL DISCO (Vedere pagina SA-39)

3.

RIMUOVERE LA VITE DEL MOZZO Con lattrezzo SST rimuovere la vite del mozzo. SST 09650-17011

4.

INSTALLARE LA VITE DEL MOZZO Installare una rondella e il dado su una nuova vite del mozzo, come mostra la figura, e installare la vite del mozzo serrando il dado. FRENI A TAMBURO: INSTALLARE IL TAMBURO DEL FRENO FRENI A DISCO: INSTALLARE IL DISCO E LA PINZA DEL FRENO POSTERIORE (Vedere pagina SA-42)

5.

6.

INSTALLARE LA RUOTA POSTERIORE Coppia di serraggio: 1.150 kg-cm (110 Nm)

SA-70

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore

DIFFERENZIALE POSTERIORE
PREPARAZIONE
SST (ATTREZZI SPECIALI DI MANUTENZIONE)
0921476011 Battitoi Puleggia Albero motore Paraolio

0922315020

Battitoio Paraolio & Cuscinetto

Cuscinetto laterale

0930800010

Estrattore per Paraolio

Pista esterna cuscinetto anteriore

0930810010

Estrattore per Paraolio

Paraolio

0931660011

Battitoio cuscinetto Trasmissione & Transfer

Pista esterna cuscinetto con LSD Anello di accumulo olio

(0931600011)

Tubo installatore

(0931600021)

Battitoio A

(09316900051) Battitoio D

0933000021

Attrezzo di bloccaggio flangia filettata

Flangia filettata

0950400011

Chiave per Dado di regolazione cuscinetto lato Differenziale

Cuscinetto laterale

0950630012

Battitoio a cono per cuscinetto posteriore Pignone conduttore

Cuscinetto posteriore

0955622010

Battitoio per cuscinetto anteriore Pignone conduttore

Cuscinetto anteriore

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore


0972640010 Battitoio per Cuscinetto Albero di comando inferiore Parapolvere

SA-71

0995000020

Estrattore Cuscinetto

Parapolvere Cuscinetto posteriore

0995030010

Serie Estrattori A

Flangia filettata Cuscinetto anteriore

0995040010

Serie Estrattori B

Cuscinetto laterale

0995060010

Serie Battitoi

Cuscinetto laterale

(0995100480)

Battitoio 48

(0995100550)

Battitoio 55

0995060020

Serie No.2 Battitoi

Cuscinetto laterale

(0995100730)

Battitoio 73

0995070010

Serie staffe

Cuscinetto laterale

0996010010

Serie Chiave a perni intercambiabili

Dado di regolazione

ATTREZZI RACCOMANDATI
0902500010 Chiave dinamometrica (30 kg-cm)

0903100030

Cacciaspine

SA-72

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore


0908200040 Tester elettrico Toyota

EQUIPAGGIAMENTI
Comparatore con base magnetica Micrometro Chiave dinamometrica

LUBRIFICANTI
Voce Olio differenziale (senza Bloccaggio differenziale) Veicoli 3 porte: Veicoli 5 porte: Olio differenziale (con Bloccaggio differenziale) Veicoli 3 porte: Veicoli 5 porte: Olio differenziale (con LSD) Veicoli 3 porte: Veicoli 5 porte: 2,3 litri 2,6 litri Capacit Classificazione Olio per ingranaggi ipoidi API GL-5 sopra 18C SAE 90 sotto 18C SAE 80W-90 o 80W-90 Olio per ingranaggi ipoidi API GL-5 sopra 18C SAE 90 sotto 18C SAE 80W-90 o 80W-90 Olio per ingranaggi ipoidi API GL-5 sopra 18C SAE 90 sotto 18C SAE 80W-90 o 80W-90

2,3 litri 2,6 litri

2,6 litri 2,9 litri

SSM (MATERIALI SPECIALI DI MANUTENZIONE)


0882600090 Sigillante per guarnizioni 1281, THREE BOND 1281 o equivalente (FIPG) Adesivo 1344, THREE BOND 1344, LOCTITE 242 o equivalente Coperchio x Supporto del Differenziale Attuatore x Supporto del Differenziale Vite di fissaggio Albero forcella di innesto Spinotto Albero del pignone

0883300080

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore

SA-73

RIPARAZIONI SUL VEICOLO


COMPONENTI

x Distanziatore cuscinetto
Pista esterna Cuscinetto anteriore Paraolio 74 (750) Flangia filettata

Tappo di x Guarnizione riempimento 49 (500)

Pignone conduttore Anello di accumulo olio Centrifugatore olio Vedi pag. SA-90 Nm (kg-cm) : Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

SOSTITUZIONE DEL PARAOLIO ANTERIORE


1. 2. 3. SCARICARE LOLIO DEL DIFFERENZIALE RIMUOVERE LALBERO DI TRASMISSIONE POSTERIORE (Vedere pagina PR-3) RIMUOVERE LA FLANGIA FILETTATA (a) Con uno scalpello e un martello, sbloccare la parte ribattuta del dado. (b) Con lattrezzo SST, trattenere la flangia e quindi rimuovere il dado. SST 09330-00021 (c) Con lattrezzo SST, rimuovere la flangia filettata. SST 09950-30010 (09951-03010, 09953-03010, 09954-03010, 09955-03030, 09956-03030)

4.

RIMUOVERE IL PARAOLIO ANTERIORE Con lattrezzo SST, rimuovere il paraolio. SST 09308-10010 RIMUOVERE IL CENTRIFUGATORE OLIO

5.

SA-74

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore 6. RIMUOVERE IL CUSCINETTO ANTERIORE Con lattrezzo SST, rimuovere il cuscinetto anteriore dal pignone conduttore. SST 09556-22010

7.

RIMUOVERE LA PISTA ESTERNA DEL CUSCINETTO ANTERIORE E LANELLO DI ACCUMULO OLIO (a) Con lattrezzo SST rimuovere la pista esterna. SST 09308-00010 (b) Con un giravite piegare lanello di accumulo olio e quindi rimuoverlo. RIMUOVERE IL DISTANZIATORE DEL CUSCINETTO INSTALLARE UN NUOVO DISTANZIATORE DEL CUSCINETTO

8. 9.

10. INSTALLARE LANELLO DI ACCUMULO OLIO E LA PISTA ESTERNA DEL CUSCINETTO ANTERIORE (a) Con lattrezzo SST e un martello installare un nuovo anello di accumulo. SST 09316-60011 (09316-00011, 09316-00021) (b) Con lattrezzo SST e un martello installare la pista esterna del cuscinetto anteriore. SST 09316-60011 (09316-00011, 09316-00021)

11. INSTALLARE IL CUSCINETTO ANTERIORE (a) Disporre il cuscinetto anteriore. (b) Disporre il centrifugatore olio. (c) Con lattrezzo SST e la flangia filettata, installare il cuscinetto anteriore e quindi rimuovere la flangia filettata. SST 09950-30010 (09951-03010, 09953-03010, 09954-03010, 09955-03030, 09956-03030)

12. INSTALLARE IL NUOVO PARAOLIO (a) Applicare del grasso multiuso sul nuovo paraolio. (b) Con lattrezzo SST e un martello installare il paraolio. SST 09214-76011 Profondit di inserimento: 1,0 mm

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore

SA-75

13. INSTALLARE LA FLANGIA FILETTATA (a) Disporre la flangia sul pignone conduttore. (b) A p p l i c a re un leggero strato di olio per ingranaggi ipoidi sulle filettature di un nuovo dado della flangia. (c) Tenendo ferma la flangia con lattrezzo SST, serrare il dado. SST 09330-00021 Coppia di serraggio: 2.000 kg-cm (196 Nm)

14. REGISTRARE IL PRECARICO DEL CUSCINETTO DEL PIGNONE CONDUTTORE (Vedere pagina SA-90) 15. RIBATTERE IL DADO DEL PIGNONE DI COMANDO 16. INSTALLARE LALBERO DI TRASMISSIONE POSTERIORE (Vedere pagina PR-8)

Inferiore a 5 mm

17. RIEMPIRE IL DIFFERENZIALE CON OLIO PER INGRANAGGI IPOIDI Coppia prescritta: 500 kg-cm (49 Nm) Grado Olio: con LSD: Olio per ingranaggi ipoidi LSD API GL-5 Altri: Olio per ingranaggi ipoidi API GL-5 Viscosit raccomandata: sopra 18C: SAE 90 sotto 18C: SAE 80W o 80W-90 Capacit: Veicoli 3 porte: senza Bloccaggio del differenziale: 2,3 litri con Bloccaggio del Differenziale: 2,6 litri con LSD: 2,3 litri Veicoli 5 porte: senza Bloccaggio del differenziale: 2,6 litri con Bloccaggio del Differenziale: 2,9 litri con LSD: 2,6 litri

SA-76

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore

RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DEL GRUPPO


COMPONENTI

senza Bloccaggio del differenziale e LSD

Tappo di riempimento Cavo Freno di stazionamento Guarnizione Condotto liquido freni 15 (155) Sensore velocit ABS 49 (500)

Guarnizione 8,0 (82) Tappo di scarico 49 (500) Differenziale Anello O-Ring Freno a disco: 123 (1250) Freno a tamburo: 65 (670)

Guarnizione

Freno a tamburo:
senza Blocc. diff.: 73 (740) con LSD: 25 (250) Gruppo Semiasse e Freno Tamburo

con Blocc. Diff.


25 (250)

Freni a disco:
Guarnizione Gruppo Semiasse e Freno

Disco

Differenziale Pinza dei freni 103 (1.050) Nm (kg-cm) : Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

RIMOZIONE DEL DIFFERENZIALE


1. con BLOCCAGGIO DEL DIFFERENZIALE: SPOSTARE LA POSIZIONE DI BLOCCAGGIO DEL DIFFERENZIALE (a) Portare il commutatore di accensione su ON. (b) Inserire linterruttore di comando del bloccaggio del differenziale (ON) e bloccare il cos il differenziale posteriore. NOTA BENE: Facendo ruotare i pneumatici, controllare che il differenziale posteriore sia nella condizione di bloccaggio.

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore

SA-77

(c) Scollegare il morsetto dal terminale negativo della batteria. 2. 3. 4. SCARICARE LOLIO DEL DIFFERENZIALE Coppia di serraggio: 500 kg-cm (49 Nm) RIMUOVERE I SEMIASSI POSTERIORI (Vedere pagina SA-65) RIMUOVERE LALBERO DI TRASMISSIONE POSTERIORE (Vedere pagina PR-3)

5.

con BLOCCAGGIO DEL DIFFERENZIALE: SCOLLEGARE I CONNETTORI E LA TUBAZIONE NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Quando si esegue il collegamento della tubazione del lato del fascio cavi alla tubazione del lato dellattuatore, la profondit di inserimento deve essere di 15 mm. Fare attenzione affinch lacqua o elementi simili non possano venire a contatto con il connettore e con la tubazione. RIMUOVERE IL GRUPPO DEL SUPPORTO DEL DIFFERENZIALE (a) Rimuovere i dieci dadi, le rondelle e il gruppo del supporto del differenziale. AVVERTENZA: Non danneggiare la superficie di installazione. Coppia di serraggio: senza Bloccaggio del differenziale: 740 kg-cm (73 Nm) con Bloccaggio del differenziale: 250 kg-cm (25 Nm) con LSD: 250 kg-cm (25 Nm) (b) Rimuovere la guarnizione. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE (con Bloccaggio del differenziale): Prima dellinstallazione controllare il funzionamento del sistema di bloccaggio del differenziale e collegare il connettore dellattuatore al connettore posto nel cablaggio del lato del veicolo. Prima dellinstallazione controllare che i manicotti entrino in funzione disinserendo linterruttore di comando del bloccaggio del differenziale. Dopo aver eseguito il controllo, bloccare il differenziale posteriore.

6.

INSTALLAZIONE DEL DIFFERENZIALE


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione. NOTA BENE: Dopo aver eseguito linstallazione, rabboccare il differenziale con lapposito olio. (Vedere pagina SA-75). con Bloccaggio del differenziale: Dopo linstallazione, controllare il funzionamento del dispositivo di bloccaggio del differenziale. (Vedere pagina SA-105). Dopo aver eseguito linstallazione, controllare che il tappo di sfiato posto allestremit della tubazione (telaio di sinistra) non sia danneggiato o usurato.

SA-78

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore

SUPPORTO DEL DIFFERENZIALE


COMPONENTI

senza Bloccaggio del differenziale e LSD

senza Bloccaggio del differenziale


Rondella di spinta

Planetario

Satellite

Crociera Rondella di spinta

Scatola destra del Differenziale

Rondella di spinta 47 (480) Dado di regolazione Cuscinetto laterale Rondella Piana Gruppo Scatola del differenziale Cuscinetto laterale Pignone conduttore Corona dentata Dado di regolazione Scatola sinistra del Differenziale

Cuscinetto posteriore

Piastrina di bloccaggio 97 (985)

Distanziatore cuscinetto Cuscinetto anteriore Paraolio Flangia filettata

13 (130) 85 (870)

13 (130)

Anello di accumulo olio Centrifugatore olio Parapolvere Vedi pag. SA-90 Nm (kg-cm) : Coppia prescritta

Cappello del cuscinetto Fermo del Dado di regolazione

x Particolare non riutilizzabile

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore

SA-79

con Bloccaggio del differenziale

Rondella di spinta Satellite Satellite

Planetario Rondella di spinta Planetario Cuscinetto laterale Crociera 13 (130) Scatola destra del differenziale Scatola sinistra del differenziale Cappello del cuscinetto 47 (480) Cappello del cuscinetto 85 (870) Fermo del Dado di regolazione Cuscinetto laterale Dado di regolazione

Corona dentata Dado di regolazione

Pignone conduttore Cuscinetto posteriore

Piastrina di bloccaggio Rondella piana 97 (985) Supporto del differenziale Interruttore Indicatore Bloccaggio differenziale Distanziatore cuscinetto 40 (410) Guarnizione Forcella di innesto

Manicotto

Centrifugatore olio Vedi pag. SA-90 Parapolvere Cuscinetto anteriore

Tappo a vite 22 (220) Albero Forcella di innesto Fermo Albero

Anello di accumulo olio Paraolio 26 (270) Flangia filettata Attuatore

Tappo a vite 22 (220) Spina elastica scanalata Anello O-Ring 24 (240)

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x 5

Particolare non riutilizzabile Particolare pre-rivestito

SA-80

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore

CONTROLLO DEL SUPPORTO DEL DIFFERENZIALE


1. CONTROLLARE LECCENTRICIT DELLA FLANGIA FILETTATA Con un comparatore misurare leccentricit della flangia filettata nelle due direzioni verticale e laterale. Errore massimo di eccentricit: 0,10 mm Se leccentricit non rientra nei valori prescritti, sostituire la flangia filettata.

2.

CONTROLLARE LECCENTRICIT DELLA CORONA DENTATA Con un comparatore misurare leccentricit della corona dentata. Errore massimo di eccentricit: 0,07 mm Se leccentricit non rientra nei valori prescritti, sostituire la corona dentata.

3.

CONTROLLARE IL GIOCO DI LAVORO DELLA CORONA DENTATA Con un comparatore misurare il gioco di lavoro della corona dentata. Gioco di lavoro: 0,13 - 0,18 mm Se il gioco di lavoro non rientra nei valori prescritti, regolare il precarico del cuscinetto laterale o riparare, se necessario.

4.

MISURARE IL PRECARICO DEL PIGNONE CONDUTTORE Con una chiave dinamometrica misurare il precarico del gioco di lavoro tra il pignone conduttore e la corona dentata. Precarico (allo spunto): 5 - 8 kg-cm (0,5 -0,8 Nm)

5.

CONTROLLARE IL PRECARICO TOTALE Con una chiave dinamometrica misurare il precarico facendo attenzione affinch i denti del pignone conduttore e della corona dentata siano in contatto tra di loro. Precarico totale (allo spunto): Precarico del pignone conduttore pi 4 - 6 kg-cm (0,4 - 0,6 Nm) Se necessario, scomporre e controllare il differenziale. CONTROLLARE IL CONTATTO DEI DENTI TRA LA CORONA DENTATA E IL PIGNONE CONDUTTORE (Vedere pagina SA-88)

6.

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore

SA-81

SCOMPOSIZIONE DEL SUPPORTO DEL DIFFERENZIALE


1. con BLOCCAGGIO DEL DIFFERENZIALE: RIMUOVERE LATTUATORE (a) Rimuovere la vite e lattuatore dal supporto del differenziale. (b) Rimuovere lanello O-Ring.

2.

con BLOCCAGGIO DEL DIFFERENZIALE: RIMUOVERE LINTERRUTTORE DELLINDICATORE Rimuovere linter ruttore dellindicatore e la relativa guarnizione.

3.

con BLOCCAGGIO DEL DIFFERENZIALE: RIMUOVERE LALBERO DELLA FORCELLA DI INNESTO (a) Con una chiave esagonale rimuovere i due tappi a vite cilindrica. (b) Rimuovere la sede della molla, la molla di compressione e la sfera.

(c) Con un cacciaspine e un martello rimuovere la spina elastica scanalata.

(d) Rimuovere le due viti dal fermo dellalbero. (e) Con un martello di plastica rimuovere il fermo dellalbero. (f) Rimuovere lalbero della forcella di innesto. NOTA BENE: Estrarre lalbero della forcella di innesto con un giravite agendo dal manico dello stesso.

SA-82

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore 4. RIMUOVERE LA FLANGIA FILETTATA (a) Con uno scalpello e un martello ribattere il dado al fine di sbloccarlo. (b) Tenendo ferma la flangia con lattrezzo SST, rimuovere il dado. SST 09330-00021

(c) Con lattrezzo SST rimuovere la flangia filettata. SST 09950-30010 (09951-03010, 09953-03010, 09954-03010, 09955-03030, 09956-03030)

5.

RIMUOVERE IL PARAOLIO E IL CENTRIFUGATORE OLIO (a) Con lattrezzo SST rimuovere il paraolio dal supporto del differenziale. SST 09308-10010 (b) Rimuovere il centrifugatore olio.

6.

RIMUOVERE IL CUSCINETTO ANTERIORE Con lattrezzo SST rimuovere il cuscinetto anteriore dal pignone conduttore. SST 09956-22010

7.

Segni di riferimento

RIMUOVERE LA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE senza Bloccaggio del differenziale e LSD: (a) Disporre dei segni di riferimento sul cappello del cuscinetto e sul supporto del differenziale. (b) Rimuovere i due fermi dei dadi di regolazione. (c) Rimuovere le quattro viti e i due cappelli dei cuscinetti. (d) Rimuovere i due dadi di regolazione. (e) Rimuovere la scatola del differenziale, insieme con le piste esterne del cuscinetto laterale, dal supporto del differenziale. NOTA BENE: D i s p o rre delle targhette sui part i c o l a r i scomposti, ci sar molto utile per identificare la posizione corretta dei particolari al momento della ricomposizione del gruppo.

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore

SA-83

con Bloccaggio del differenziale: (a) Disporre dei segni di riferimento sul cappello del cuscinetto e sul supporto del differenziale. (b) Rimuovere i due fermi dei dadi di regolazione. (c) Rimuovere le quattro viti e i due cappelli del cuscinetto.

Segni di riferimento

(d) Rimuovere la scatola del differenziale, insieme con le piste esterne del cuscinetto laterale, il dado di regolazione e il manicotto dal supporto del differenziale. (e) Rimuovere la forcella di innesto. 8. RIMUOVERE IL PIGNONE CONDUTTORE E IL DISTANZIATORE DEL CUSCINETTO (a) Rimuovere il pignone conduttore insieme con il cuscinetto posteriore. (b) Rimuovere il distanziatore del cuscinetto. RIMUOVERE IL CUSCINETTO POSTERIORE DEL PIGNONE CONDUTTORE (a) Con lattrezzo SST e una pressa, rimuovere il cuscinetto dal pignone conduttore. SST 09950-00020 NOTA BENE: Se il pignone conduttore o la corona dentata sono danneggiati, sostituirli come gruppo unico. (b) Rimuovere la rondella piana dal pignone conduttore.

9.

10. RIMUOVERE LE PISTE ESTERNE DEI CUSCINETTI ANTERIORE E POSTERIORE E LANELLO DI ACCUMULO OLIO (a) Con lattrezzo SST rimuovere la pista esterna del cuscinetto anteriore. SST 09308-00010 (b) Con una barra di ottone e un martello, rimuovere lanello di accumulo olio. (c) Con una barra di ottone e un martello, rimuovere la pista esterna del cuscinetto posteriore.

SOSTITUZIONE DEL PARAPOLVERE DELLA FLANGIA FILETTATA


1. RIMUOVERE IL PARAPOLVERE Con lattrezzo SST e una pressa, rimuovere il parapolvere. SST 09950-00020

SA-84

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore 2. INSTALLARE UN NUOVO PARAPOLVERE Con lattrezzo SST e una pressa installare un nuovo parapolvere. SST 09726-40010

RICOMPOSIZIONE DEL SUPPORTO DEL DIFFERENZIALE


1. INSTALLARE UN NUOVO ANELLO DI ACCUMULO OLIO E LE PISTE ESTERNE DEI CUSCINETTI ANTERIORE E POSTERIORE DEL PIGNONE CONDUTTORE (a) Con lattrezzo SST e un martello, installare un nuovo anello di accumulo olio. SST 09316-60011 (09316-00011, 09316-00021) (b) Con lattrezzo SST e una pressa installare le piste esterne. SST 09316-60011 (09316-00011, 09316-00021, 09316-00051) INSTALLARE IL CUSCINETTO POSTERIORE DEL PIGNONE CONDUTTORE (a) Installare la rondella piana sul pignone conduttore. (b) Con lattrezzo SST e una pressa, installare il cuscinetto posteriore sul pignone conduttore. SST 09506-30012

2.

3.

REGOLARE TEMPORANEAMENTE IL PRECARICO DEL PIGNONE CONDUTTORE (a) I n s t a l l a re il pignone conduttore e il centrifugatore dellolio. NOTA BENE: Ricomporre il distanziatore e il paraolio dopo aver regolato il tipo di contatto dei denti tra pignone e corona dentata. (b) Con lattrezzo SST installare la flangia filettata. SST 09950-30010 (09951-06010, 09953-03010, 09954-03010, 09955-03030, 09956-03030) (c) Regolare il precarico del pignone conduttore serrando il dado della flangia filettata. SST 09330-00021 AVVERTENZA: Poich non vi il distanziatore, serrare il dado poco alla volta, facendo attenzione a non serrarlo eccessivamente.

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore

SA-85

(d) Con una chiave dinamometrica misurare il precarico. Precarico (allo spunto): Cuscinetto nuovo di fabbrica: 10-16 kg-cm (0,9 - 1,6 Nm) Cuscinetto riutilizzato: 5-8 kg-cm (0,5 - 0,8 Nm) NOTA BENE: Misurare il precarico totale dopo aver prima ruotato il cuscinetto in senso orario e antiorario diverse volte. Ci contribuisce a rendere pi libera la rotazione del cuscinetto. 4. INSTALLARE LA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE NEL SUPPORTO DEL DIFFERENZIALE senza Bloccaggio del differenziale e LSD: (a) Collocare ogni pista esterna sul rispettivo cuscinetto. Assicurarsi che le piste esterne destra e sinistra non siano intercambiabili. (b) Installare la scatola nel supporto. NOTA BENE: Assicurarsi che vi sia gioco di lavoro tra la corona dentata e il pignone conduttore. (c) Installare i dadi di regolazione sul supporto e assicurarsi che i dadi abbiano il senso di rotazione della filettatura posto in modo appropriato. con Bloccaggio del differenziale: (a) Applicare del grasso multiuso sulla cremagliera della forcella di innesto e sul particolare di collegamento dellinterruttore dellindicatore. (b) Inserire la forcella di innesto nel supporto del differenziale, come mostra la figura.
Grasso multiuso

(c) Collocare le piste esterne, il dado di regolazione e il lato sinistro del manicotto. NOTA BENE: Controllare che il manicotto si muova liberamente.

(d) Installare la forcella di innesto nella scanalatura del manicotto, tenendo questultimo fermo con la mano, e installare la scatola nel supporto. NOTA BENE: Assicurarsi che vi sia gioco di lavoro tra la corona dentata e il pignone conduttore.

SA-86

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore 5. INSTALLARE I CAPPELLI DEI CUSCINETTI senza Bloccaggio del Differenziale e LSD: Allineare i segni di riferimento sul cappello e sul supporto. Avvitare le due viti dei cappelli dei cuscinetti per due o tre giri e comprimere manualmente il cappello del cuscinetto. NOTA BENE: Se il cappello del cuscinetto non si adatta perfettamente sul supporto, i dadi di regolazione non presentano la filettatura in modo appropriato. Installare nuovamente i dadi di regolazione, se necessario. senza Bloccaggio del differenziale: Allineare i segni di riferimento sul cappello e sul supporto. Avvitare le due viti dei cappelli dei cuscinetti per due o tre giri e comprimere manualmente il cappello del cuscinetto. NOTA BENE: Se il cappello del cuscinetto non si adatta perfettamente sul supporto, i dadi di regolazione non presentano la filettatura in modo appropriato. Installare nuovamente i dadi di regolazione, se necessario.

Segni di riferimento

6.

REGOLARE IL PRECARICO DEL CUSCINETTO LATERALE senza Bloccaggio del differenziale e LSD: (a) Serrare le quattro viti del cappello del cuscinetto alla coppia prescritta e allentarle fino al punto in cui esse possano essere girate manualmente. Coppia di serraggio: 870 kg-cm (85 Nm) (b) Serrare manualmente e completamente le quattro viti del cappello del cuscinetto. (c) Con lattrezzo SST serrare il dado di regolazione sul lato posteriore della corona dentata fino a che questa abbia un gioco di lavoro di circa 0,2 mm. SST 09504-00011 (d) Ruotando la corona dentata, utilizzare lattrezzo SST per serrare completamente il dado di regolazione sul lato dentato della corona. Dopo aver disposto i cuscinetti, allentare il dado di regolazione sul lato del pignone conduttore. SST 09504-00011

(e) Disporre un comparatore sullestremit del dado di regolazione, sul lato posteriore della corona dentata. (f) Regolare il cuscinetto laterale per un precarico nullo, serrando laltro dado di regolazione fino a che il puntale di misurazione del comparatore, posto sui cuscinetti, si muove. (g) Serrare il dado di regolazione di 1 - 1,5 tacche dalla posizione di precarico nullo.

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore

SA-87

(h) Con un comparatore regolare il gioco di lavoro della corona dentata, fino a farlo rientrare nei valori prescritti. Gioco di lavoro: 0,13 - 0,18 mm NOTA BENE: Il gioco di lavoro viene regolato ruotando i dadi di regolazione destro e sinistro in eguale misura. Per esempio, allentare il dado di sinistra di una tacca e serrare il dado di destra di una tacca. (i) Serrare le viti del cappello del cuscinetto. Coppia di serraggio: 870 kg-cm (85 Nm) (j) Ricontrollare il gioco di lavoro della corona dentata. Gioco di lavoro: 0,13 - 0,18 mm (k) Con una chiave dinamometrica misurare il precarico con i denti del pignone conduttore e della coro n a dentata in contatto tra di loro. Precarico totale (allo spunto): Precarico del pignone conduttore pi 4 - 6 kg-cm (0,4 - 0,6 Nm)

con Bloccaggio del differenziale: (a) Serrare le quattro viti del cappello del cuscinetto alla coppia prescritta e allentarle fino a quando esse possano essere girate manualmente. Coppia di serraggio: 870 kg-cm (85 Nm) (b) Serrare manualmente e completamente le quattro viti del cappello del cuscinetto. (c) Con lattrezzo SST serrare il dado di regolazione sul lato posteriore della corona dentata fino a che questa abbia un gioco di lavoro di circa 0,2 mm. SST 09960-10010 (d) Ruotando la corona dentata, utilizzare lattrezzo SST per serrare completamente il dado di regolazione sul lato della corona. Dopo aver disposto i cuscinetti, allentare il dado di regolazione sul lato del pignone conduttore. SST 09504-00011

(e) Disporre un comparatore sullestremit del dado di regolazione, sul lato della corona dentata. (f) Regolare il cuscinetto laterale per un precarico nullo serrando laltro dado di regolazione fino a che il puntale del comparatore posto sui cuscinetti, si muove. (g) Serrare il dado di regolazione di 1 - 1,5 tacche dalla posizione di precarico nullo.

SA-88

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore (h) Con un comparatore regolare il gioco di lavoro della corona dentata, fino a farlo rientrare nei valori prescritti. Gioco di lavoro: 0,13 - 0,18 mm NOTA BENE: Il gioco di lavoro viene regolato ruotando il lato destro e sinistro di una tacca. (i) Serrare le viti del cappello del cuscinetto. Coppia di serraggio: 870 kg-cm (85 Nm)

(j) Ricontrollare il gioco di lavoro della corona dentata. Gioco di lavoro: 0,13 - 0,18 mm (k) Con una chiave dinamometrica misurare il precarico con i denti del pignone conduttore e della coro n a dentata in contatto tra di loro. Precarico totale (allo spunto): Precarico del pignone conduttore pi 4 - 6 kg-cm (0,4 - 0,6 Nm)

7.

CONTROLLARE IL CONTATTO DEI DENTI TRA LA CORONA DENTATA E IL PIGNONE CONDUTTORE (a) Rivestire tre o quattro denti in tre differenti posizioni sulla corona dentata con della vernice al minio. (b) Tenere ben ferma la flangia filettata e ruotare la corona dentata in entrambe le direzioni. (c) Controllare il tipo di contatto dei denti degli ingranaggi.

Contatto spostato allestremit esterna

Contatto frontale

Contatto appropriato

Selezionare una rondella di regolazione che avvicini il pignone conduttore alla corona dentata Contatto spostato allestremit interna Contatto su di un fianco

Selezionare una rondella di regolazione che allontani il pignone conduttore dalla corona dentata

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore

SA-89

Se i denti non si trovano in condizione di contatto appropriato, utilizzare la seguente tabella per selezionare una rondella pi opportuna per la dovuta correzione.
Spessore mm 1,70 1,73 1,76 Rondella 1,79 1,82 1,85 1,88 1,91 1,94 1,97 2,00 Spessore mm 2,03 2,06 2,09 2,12 2,15 2,18 2,21 2,24 2,27 2,30 2,33

8. 9.

RIMUOVERE LA FLANGIA FILETTATA (Vedere pagina SA-82) RIMUOVERE IL CENTRIFUGATORE OLIO E IL CUSCINETTO ANTERIORE (Vedere pagina SA-82)

10. INSTALLARE UN NUOVO DISTANZIATORE DEL CUSCINETTO E IL CUSCINETTO ANTERIORE (a) Installare un nuovo distanziatore sullalbero. (b) Disporre il cuscinetto anteriore e il centrifugatore olio. (c) Con lattrezzo SST e la flangia filettata installare il cuscinetto posteriore e quindi rimuovere la flangia filettata. SST 09950-30010 (09951-06010, 09953-03010, 09954-03010, 09955-03030, 09956-03030) 11. INSTALLARE IL PARAOLIO (a) Rivestire il bordo di un nuovo paraolio con del grasso multiuso. (b) Con lattrezzo SST e un martello installare il paraolio. SST 09214-76011 Profondit di introduzione del paraolio: 1,0 mm

12. INSTALLARE LA FLANGIA FILETTATA (a) Disporre la flangia filettata sul pignone conduttore. (b) Installare un nuovo dado. NOTA BENE: Rivestire le filettature di un nuovo dado con olio per ingranaggi ipoidi. (c) Tenendo ferma la flangia con lattrezzo SST, serrare il dado. SST 09330-00021 Coppia di serraggio: 2000 kg-cm (196 Nm)

SA-90

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore 13. REGOLARE IL PRECARICO DEL PIGNONE CONDUTTORE Con una chiave dinamometrica misurare il precarico del gioco di lavoro tra il pignone conduttore e la corona dentata. Precarico (allo spunto): Cuscinetto nuovo di fabbrica: 10-16 kg-cm (0,9 - 1,6 Nm) Cuscinetto riutilizzato: 5-8 kg-cm (0,5 - 0,8 Nm) Se il precarico superiore al valore prescritto, sostituire il distanziatore del cuscinetto. Se il precarico inferiore al valore prescritto, serrare nuovamente il dado a 130 kg-cm (13 Nm) un poco alla volta fino a raggiungere il precarico prescritto. Coppia di serraggio massima: 3500 kg-cm (343 Nm) Se la coppia di serraggio massima viene superata con il nuovo serraggio del dado, sostituire il distanziatore del cuscinetto e ripetere la procedura di precarico. Per ridurre il precarico non ammesso invertire il senso di rotazione del dado. 14. RICONTROLLARE IL GIOCO DI LAVORO DELLA CORONA DENTATA (Vedere pagina SA-80) 15. RICONTROLLARE IL CONTATTO DEI DENTI TRA LA CORONA DENTATA E IL PIGNONE CONDUTTORE (Vedere pagina SA-88) 16. CONTROLLARE LECCENTRICIT DELLA FLANGIA FILETTATA (Vedere pagina SA-80) 17. RIBATTERE IL DADO DEL PIGNONE CONDUTTORE

18. INSTALLARE I FERMI DEL DADO DI REGOLAZIONE. (a) Installare i due fermi del dado di regolazione sui cappelli del cuscinetto. Coppia di serraggio: 130 kg-cm (13 Nm) (b) Dopo aver serrato le viti, ripiegare i fermi del dado.

Fori

19. con BLOCCAGGIO DEL DIFFERENZIALE: INSTALLARE LALBERO DELLA FORCELLA DI INNESTO (a) A p p l i c a re del grasso multiuso sul circuito estern o dellalbero della forcella. (b) Installare lalbero della forcella per allineare il foro sella forcella di innesto e quello dellalbero della forcella di innesto.

Scanalatura

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore

SA-91

Larghezza FIPG circa 1-2 mm

(c) Rimuovere tutto il vecchio materiale sigillante (FIPG) e fare attenzione a non far cadere olio sulle superfici di contatto del supporto del differenziale e sul fermo dellalbero. (d) Applicare il sigillante (FIPG) sul supporto, come mostra la figura. Sigillante: Part. No. 08826-00090, THREE BOND 1281 o equivalente NOTA BENE: Installare il fermo dellalbero entro 10 minuti dallapplicazione del sigillante. (e) Pulire le superfici di contatto da tutto il vecchio materiale residuo FIPG utilizzando del toluene o della trielina. (f) Applicare ladesivo su due o tre filettature iniziando dallestremit della vite di supporto. Adesivo: Part. No. 08833-00080, THREE BOND 1344, LOCTITE 242 o equivalente (g) Serrare il fermo dellalbero con le due viti. Coppia di serraggio: 240 kg-cm (24 Nm)

Adesivo

(h) Con un cacciaspine e un martello installare la spina elastica scanalata sulla forcella di innesto.

(i)

Innestare profondamente la forcella e mantenere le condizioni di bloccaggio del differenziale.

Chiusura

Adesivo

Installare la sfera, la molla di compressione e la sede della molla. (k) Pulire le filettature di due tappi e i relativi fori con toluene o trielina. (l) Applicare delladesivo alle filettature del tappo. Adesivo: Part. No. 08833-00080, THREE BOND 1344, LOCTITE 242 o equivalente (m) Con una chiave esagonale installare e serrare i tappi a vite cilindrica. Coppia di serraggio: 220 kg-cm (22 Nm)

(j)

SA-92

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore 20. con BLOCCAGGIO DEL DIFFERENZIALE: MISURARE LA DISTANZA TRA IL MANICOTTO E IL LATO DELLESTREMIT DELLA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE Misurare la distanza tra il manicotto e lestremit della scatola del differenziale; eseguire la misurazione sia quando il differenziale libero e quando bloccato. Distanza standard: BLOCCATO: 17,44 - 18,86 mm LIBERO: 32,40 - 33,90 mm

21. con BLOCCAGGIO DEL DIFFERENZIALE INSTALLARE LINTERRUTTORE DELLINDICATORE Installare linterruttore dellindicatore utilizzando una nuova guarnizione. Coppia di serraggio: 410 kg-cm (40 Nm)

Esterno Forcella di innesto

22. con BLOCCAGGIO DEL DIFFERENZIALE INSTALLARE LATTUATORE (a) Controllare che il dente pi esterno della cremagliera della forcella di innesto sia effettivamente al di sopra della linea centrale del foro di installazione dellattuatore.

Foro di installazione dellattuatore

Segno di riferimento (Scanalatura)

(b) Assicurarsi che i segni di riferimento del pignone dellattuatore siano nella fascia compresa tra zero e 5 gradi in senso orario al di sopra della linea centrale dellattuatore. AVVERTENZA: Se i segni di riferimento non si trovano in questa fascia, ruotare il pignone che deve essere posizionato in perfetto allineamento. Non fornire tensione positiva della batteria diretta mente tra i terminali. Se i segni di riferimento arrivano al limite di estensione della rotazione, non applicare ulteriormente tensione. (c) Installare un nuovo anello O-Ring sullattuatore. (d) A p p l i c a re un leggero strato di olio per ingranaggi sullanello O-Ring. (e) Applicare del grasso multiuso allingranaggio del particolare.

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore

SA-93

Spina di battito

(f) Inserire lattuatore in modo che il foro allungato del lato dellattuatore si adatti alla spina di battito sul lato del supporto. NOTA BENE: Non danneggiare lanello O-Ring dellattuatore. (g) Allineare lattuatore con il foro allungato e ruotare lattuatore in senso antiorario quando la spina di battito raggiunge il lato destro. (h) Installare lattuatore sul supporto del differenziale con la vite disposta in modo tale che il dente pi esterna della cremagliera della forcella di innesto si adatti ai segni di riferimento del pignone dellattuatore. Coppia di serraggio: 270 kg-cm (26 Nm)

SCATOLA DEL DIFFERENZIALE (Tipo a 4 pignoni)


COMPONENTI (Vedere pagina SA-78)

SCOMPOSIZIONE DELLA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE


1. RIMUOVERE LA CORONA DENTATA (a) Disporre dei segni di riferimento sulla corona dentata e sulla scatola del differenziale. (b) Con un giravite e un martello, ribattere in senso antiorario le cinque piastrine di bloccaggio. (c) Rimuovere le dieci viti di fissaggio della corona dentata e le cinque piastrine di bloccaggio. (d) Con un martello di plastica battere sulla corona dentata per separarla dalla scatola del differenziale. CONTROLLARE LECCENTRICIT DELLA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE (a) Disporre le piste esterne sui loro rispettivi cuscinetti. Controllare che le piste esterne destra e sinistra non siano state scambiate. (b) Installare la scatola del differenziale nel supporto del differenziale. (c) Quando non vi pi gioco residuo nei cuscinetti laterali, installare le rondelle piane. (d) Allineare i segni di riferimento sul cappello del cuscinetto e sul supporto del differenziale. (e) Installare e serrare uniformemente le quattro viti del cappello del cuscinetto e il supporto del differenziale. (f) Con un comparatore misurare lerrore di eccentricit della scatola del differenziale. Errore massimo di eccentricit: 0,07 mm (g) Rimuovere la scatola del differenziale.

Segni di riferimento

2.

SA-94

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore 3. RIMUOVERE I CUSCINETTI LATERALI DALLA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE Con lattrezzo SST rimuovere i cuscinetti laterali dalla scatola del differenziale. SST 09950-40010 (09951-04010, 09952-04010, 09953-04020, 09954-04010, 09955-04060, 09957-04010, 09958-04010), 09950-60010 (09951-00480) NOTA BENE: F i s s a re le graffe dellattrezzo SST sulle tacche della scatola del differenziale. SCOMPORRE LA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE (a) Disporre dei segni di riferimento sulle scatola destra e sinistra. (b) Rimuovere uniformemente le otto viti, un poco alla volta. (c) Con un martello di plastica, separare le scatole destra e sinistra. (d) Rimuovere questi particolari: 2 planetari 2 rondelle di spinta dei planetari 4 crociere e satelliti 4 rondelle di spinta dei satelliti

4.

Segni di riferimento

RICOMPOSIZIONE DELLA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE


1. RICOMPORRE LA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE (a) Applicare olio per ingranaggi su tutte le superfici di slittamento e rotazione. (b) Installare la rondella di spinta del planetario sul planetario. (c) Installare il planetario sulla scatola destra. (d) Installare i quattro satelliti e le relative rondelle di spinta sulla crociera. (e) Installare i quattro satelliti con la crociera sulla scatola destra. (f) Con un comparatore misurare il gioco di lavoro del planetario, tenendo fermi la crociera e il planetario. Gioco di lavoro standard: 0,05 - 0,20 mm NOTA BENE: Misurare il gioco in tutte e quattro le posizioni. Misurare il gioco di lavoro per la scatola destra e per quella sinistra. Se il gioco di lavoro non rientra nei valori prescritti, installare una rondella di spinta di diverso spessore. Spessore della rondella di spinta
Spessore mm 0,9 1,0 1,1 Spessore mm 1,2 1,3

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore

SA-95

(g) Installare il planetario e la relativa rondella di spinta sulla scatola destra. (h) Installare i satelliti e la crociera sulla scatola destra. (i) Installare il planetario e la relativa rondella di spinta sulla scatola destra. (j) Allineare i segni di riferimento sulle scatola destra e sinistra. (k) Serrare le otto viti uniformemente, un poco alla volta. Coppia di serraggio: 480 kg-cm (47 Nm) 2. INSTALLARE I CUSCINETTI LATERALI Con lattrezzo SST e una pressa installare i cuscinetti laterali sulla scatola del differenziale. SST 09950-60010 (09951-00480, 09951-00550), 09950-70010 (09951-07150)

3.
Acqua bollente

INSTALLARE LA CORONA DENTATA SULLA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE (a) Pulire le superfici di contatto della scatola del differenziale e della corona dentata. (b) Riscaldare in acqua bollente la corona dentata fino a raggiungere la temperatura di 100C. (c) Rimuovere con attenzione la corona dentata dallacqua bollente. (d) Dopo che lumidit presente sulla corona dentata completamente evaporata, installare velocemente la corona sulla scatola del differenziale. (e) Allineare i segni di riferimento sulla corona dentata e sulla scatola del differenziale. (f) Installare temporaneamente cinque nuove piastrine di bloccaggio e dieci viti di fissaggio. (g) Dopo che la corona si raffreddata sufficientemente, serrare uniformemente le viti di fissaggio. Coppia di serraggio: 985 kg-cm (97 Nm)

Segni di riferimento

(h) Con un punteruolo e un martello ribattere le dieci piastrine di bloccaggio. NOTA BENE: R i p i e g a re lestremit della piastrina di bloccaggio fino renderla a filo con la superficie piana della testa della vite. Nel caso in cui si dovesse ripiegare la graffa della piastrina di bloccaggio e questa dovesse andare a contatto con lo spigolo della testa della vite, procedere alla ribattuta della met posta sul lato di serraggio.

SA-96

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore 4. CONTROLLARE LECCENTRICIT DELLA CORONA DENTATA (a) Installare la scatola del differenziale sul supporto e serrare il dado di regolazione fino a quando non vi pi gioco nei cuscinetti. (b) Con un comparatore controllare leccentricit della corona dentata. Errore massimo di eccentricit: 0,10 mm (c) Rimuovere la scatola del differenziale dal supporto.

SCATOLA DEL DIFFERENZIALE (con Differenziale bloccante)


COMPONENTI (Vedere pagina SA-79)

SCOMPOSIZIONE DELLA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE


1. 2. RIMUOVERE LA CORONA DENTATA (Vedere pagina SA-93) CONTROLLARE LECCENTRICIT DELLA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE (a) Installare la scatola del differenziale nel supporto e serrare il dado di regolazione fino a quando non vi pi gioco nei cuscinetti. (b) Con un comparatore misurare leccentricit della corona dentata. Errore massimo di eccentricit: 0,07 mm (c) Rimuovere la scatola del differenziale. RIMUOVERE I CUSCINETTI LATERALI DALLA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE Con lattrezzo SST rimuovere i cuscinetti laterali dalla scatola del differenziale. SST 09950-40010 (09951-04010, 09952-04010, 09953-04020, 09954-04010, 09955-04060, 09957-04010, 09958-04010), 09950-60020 (09951-00730) SCOMPORRE LA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE (Vedere pagina SA-94) CONTROLLARE IL MANICOTTO (a) Installare il manicotto sulla scatola del differenziale (sinistra) e controllare che si muova liberamente. (b) Installare il manicotto sul planetario e controllare che si muova liberamente.

3.

4. 5-

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore 6.

SA-97

MISURARE IL GIOCO TRA LA FORCELLA DI INNESTO E IL MANICOTTO Con uno spessimetro misurare il gioco tra la forcella di innesto e il manicotto. Gioco (Riferimento): 0,15 - 0,35 mm

RICOMPOSIZIONE DELLA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE


1. 2. RICOMPORRE LA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE (Vedere pagina SA-94) INSTALLARE I CUSCINETTI LATERALI Con lattrezzo SST e una pressa installare i cuscinetti laterali sulla scatola del differenziale. SST 09223-15020, 09950-60010 (09951-00480, 09951-00550)09950-60020 (09951-00730) INSTALLARE LA CORONA DENTATA SULLA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE (Vedere pagina SA-95) CONTROLLARE LECCENTRICIT DELLA CORONA DENTATA (Vedere pagina SA-96)

3.

4.

SA-98

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore

SCATOLA DEL DIFFERENZIALE (tipo LSD)


COMPONENTI
Scatola destra del differenziale Rondelle di spinta Queste rondelle di spinta vengono utilizzate solo dal fabbricante e non sono disponibili come particolari di ricambio. Quindi le regolazioni devono essere eseguite con rasamenti di regolazione e rondelle di spinta disponibili in commercio. Rivolgere il lato ruvido della rondella di spinta contrassegnata dal simbolo verso la scatola del differenziale.

Piastre della frizione Rasamento di regolazione Molla Gruppo secondario fermo

Planetario

Satellite Crociera

Rondelle di spinta Rondella di spinta Fermo Planetario Piastre della frizione 47 (480) Nm (kg-cm) : Coppia prescritta Scatola sinistra del differenziale

Rasamento di regolazione

SCOMPOSIZIONE DELLA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE


1. 2. RIMUOVERE LA CORONA DENTATA (Vedere pagina SA-93) CONTROLLARE LECCENTRICIT DELLA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE (Vedere pagina SA-93) RIMUOVERE IL CUSCINETTO LATERALE DALLA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE (Vedere pagina SA-94) SCOMPORRE LA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE (a) Disporre dei segni di riferimento sulle scatole sinistra e destra. (b) Rimuovere uniformemente le otto viti, un poco alla volta. (c) Con un martello di plastica separare le scatole destra e sinistra.

3.

4.

Segni di riferimento

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore SINISTRA 5.

SA-99

DESTRA

RIMUOVERE I PARTICOLARI DESTRO E SINISTRO DALLA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE: NOTA BENE: Mantenere i particolari scomposti in ordine. (a) Rimuovere i seguenti particolari dalla scatola sinistra: NOTA BENE: Rivolgere il lato ruvido della rondella di spinta contrassegnata dal simbolo verso la scatola del differenziale. Planetario 4 rondelle di spinta del planetario 3 piastre della frizione (b) Rimuovere i seguenti particolari della scatola destra del differenziale: NOTA BENE: Rivolgere il lato ruvido della rondella di spinta contrassegnata dal simbolo verso la scatola del differenziale. Fermo della molla Molla di compressione Crociera con satellite Gruppo secondario del fermo della molla Planetario 4 rondelle di spinta del planetario 3 piastre della frizione

CONTROLLO DEI COMPONENTI


1. SOSTITUIRE I PARTICOLARI DANNEGGIATI O USURATI NOTA BENE: In caso di sostituzione del planetario, sostituire anche la rondella di spinta che si trova a suo diretto contatto.

2.

CONTROLLARE I PARTICOLARI PER RILEVARE LA PRESENZA DI EVENTUALI DANNEGGIAMENTI E LO STATO DI USURA DELLE RONDELLE DI SPINTA DEL PLANETARIO Con un micrometro controllare che la superficie di contatto della rondella di spinta sia piana e che non vi sia metallo nudo in mostra. Spessore (Per riferimento): 1,77 - 1,86 mm Se necessario, sostituire la rondella di spinta. NOTA BENE: In caso di sostituzione della rondella di spinta, sostituire anche la piastra della frizione che si trova a contatto con essa. CONTROLLARE I PARTICOLARI PER RILEVARE LA PRESENZA DI EVENTUALI DANNEGGIAMENTI E LO STATO DI USURA DELLA PIASTRA DELLA FRIZIONE Con un micrometro misurare la superficie di contatto della piastra della frizione e controllare che non vi sia traccia di usura insolita. Spessore (Per riferimento): 1,57 - 1,63 mm Se necessario, sostituire la piastra della frizione.

3.

SA-100

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore 4. CONTROLLARE LA LUNGHEZZA LIBERA DELLA MOLLA DI COMPRESSIONE Con un calibro a corsoio misurare la lunghezza libera della molla. Lunghezza (Per riferimento): 27,0 mm

RICOMPOSIZIONE DELLA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE


NOTA BENE: In caso di riutilizzazione dellingranaggio planetario, delle rondelle di spinta e delle piastre della frizione, saltare il PUNTO 1. Con un panno da officina pulire i particolari rimuovendo ogni elemento estraneo. Applicare dellolio per LSD su tutte le superfici di slittamento e rotazione. 1.
SCATOLA DESTRA SCATOLA SINISTRA

SELEZIONARE I(L) RASAMENTI(O) DI REGOLAZIONE (a) Misurare la dimensione A della scatola del differenziale, come mostra la figura.

Rondella di spinta Segno M

(b) Installare le rondelle di spinta (rivolgere il lato sottile verso il planetario) e le piastre della frizione sul plane tario. NOTA BENE: I n s t a l l a re una nuova rondella di spinta (Segno M) al posto delle rondelle di spinta (Segno B-L) sul lato della scatola del differenziale. (c) Con lattrezzo SST comprimere le rondelle di spinta e le piastre della frizione con circa 10 kg di pressione, quindi misurare la dimensione B, come mostra la figura. SST 09649-17010 (d) Facendo riferimento alla seguente tabella, selezionare il rasamento, o i rasamenti, appropriati.

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore

SA-101

Segno e spessore del rasamento di regolazione A 0,15 B 0,20 C 0,25 D 0,30 E 0,35

2.

CONTROLLARE IL GIOCO DI LAVORO DEL PLANETARIO (a) Installare le piastre della frizione, le rondelle di spinta e il planetario sulle scatole del differenziale destra e sinistra. NOTA BENE: Se necessario, installare il rasamento, o i rasamenti, di regolazione. (b) Installare i quattro satelliti e le rondelle di spinta sulla crociera. (c) Allineare i fori del fermo sinistro della molla con le spine di battito della crociera e installare il fermo sinistro. (d) Installare il satellite e la crociera sulla scatola sinistra del differenziale. NOTA BENE: I n s t a l l a re fermamente la crociera sulla scatola sinistra e non muovere il fermo della molla.

SA-102

SOSPENSIONI E ASSALI Differenziale Posteriore (e) Con un comparatore controllare il gioco di lavoro del planetario, tenendo fermi il planetario e la crociera. Gioco di lavoro: 0,05 - 0,20 mm NOTA BENE: Misurare il gioco di lavoro in tutte e quattro le posizioni. Misurare il gioco di lavoro per le scatola del differen ziale destra e sinistra. Se il gioco di lavoro non rientra nei valori prescritti, selezionare il rasamento, o i rasamenti, di regolazione. 3. RICOMPORRE LA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE (a) Rimontare la crociera e il fermo della molla sulla scatola destra del differenziale. NOTA BENE: I n s t a l l a re saldamente la crociera sulla scatola destra e non muovere il fermo della molla. (b) Installare la molla di compressione e il gruppo secondario del ermo della molla. (c) Installare il planetario, le rondelle di spinta e le piastre della frizione. (d) Allineare i segni di riferimento e ricomporre le scatole destra e sinistra. NOTA BENE: Non far cadere il planetario e controllare lallineamento del planetario e degli ingranaggi dei satelliti. (e) Serrare saldamente le otto viti, un poco alla volta. Coppia di serraggio: 480 kg-cm (47 Nm) INSTALLARE I CUSCINETTI LATERALI (Vedere pagina SA-95) INSTALLARE LA CORONA DENTATA SULLA SCATOLA DEL DIFFERENZIALE (Vedere pagina SA-95) CONTROLLARE LECCENTRICIT DELLA CORONA DENTATA (Vedere pagina SA-96)

4. 5.

6.

SOSPENSIONI E ASSALI Sistema di Bloccaggio del Differenziale

SA-103

SISTEMA DI BLOCCAGGIO DEL DIFFERENZIALE


POSIZIONE

Luce Indicatore Bloccaggio del differenziale

Interruttore indicatore Bloccaggio del differenziale

Sensore velocit del veicolo

ECU Bloccaggio del differenziale

Interruttore Posizione L4

Attuatore Bloccaggio del differenziale

Interruttore Comando Bloccaggio del differenziale

SA-104

SOSPENSIONI E ASSALI Sistema di Bloccaggio del Differenziale

RICERCA GUASTI

Controllare che sia inserito il modo L4. Al momento dellinserimento del differenziale Libero Bloccato, la lampadina spia dellindicatore lampegger se gli ingranaggi del manicotto di bloccaggio del differenziale non sono innestati. In tal caso, quando i pneumatici vengono ruotati per applicare potenza al differenziale, questultimo si blocca e la spia si accende in modo permanente.

Problema La spia indicatore non si accende

Possibile causa Collegamento fusibili interrotto Fusibile GAUGE bruciato Lampadina bruciata Cablaggio o massa difettosi

Rimedio Sostituire il collegamento fusibili Sostituire il fusibile e controllare eventuali corto circuiti Sostituire la lampadina Riparare come necessario Sostituire il fusibile e controllare eventuali corto circuiti Controllare linterruttore Controllare la ECU Riparare come necessario Controllare linterruttore Controllare lattuatore Controllare lECU Riparare come necessario Riparare come necessario Controllare il sensore Controllare la ECU Riparare come necessario

Pagina SA-107 SA-106 SA-107 SA-107 SA-106 SA-78 BE-56 SA-106

La spia indicatore Fusibile DIFF bruciato non si accende (Interruttore comando Bloccag- Interruttore comando Bloccaggio del differenziale gio differenziale inserito ON) ECU Bloccaggio del differenziale difettosa Cablaggio o massa difettosi Il dispositivo di bloccaggio del differenziale non funziona Interruttore indicatore bloccaggio del differenziale difettoso Attuatore del bloccaggio del differenziale difettoso ECU Bloccaggio del differenziale difettosa Supporto del differenziale difettoso Cablaggio o massa difettosi Dopo aver bloccato il differenziale, il bloccaggio non viene disattivato quando il veicolo raggiunge una velocit superiore a 8 km/h Sensore velocit difettoso ECU Bloccaggio del differenziale difettosa Cablaggio o massa difettosi

SOSPENSIONI E ASSALI Sistema di Bloccaggio del Differenziale

SA-105

CONTROLLO DEL SISTEMA


1. CONTROLLARE LA LAMPADINA SPIA DI SEGNALAZIONE Controllare che le lampadine spie di segnalazione poste sul cruscotto si accendano per circa 1 secondo dopo che il commutatore di accensione stato posto su ON. CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DEL BLOCCAGGIO DEL DIFFERENZIALE (a) Sollevare il veicolo e quindi avviare il motore. (b) Porre la leva di innesto del transfer in posizione L4. (c) Quando linterruttore di comando del bloccaggio del differenziale posto in posizione ON, la lampadina spia dellindicatore viene accesa. Il bloccaggio del differenziale viene applicato alle ruote posteriori. NOTA BENE: Se gli ingranaggi del sistema di bloccaggio del differenziale non sono innestati, la lampadina spia continuer a lampeggiare, perci ruotare i pneumatici per far innestare lingranaggio. (d) Quando linterruttore di comando del bloccaggio del differenziale in posizione OFF, la lampadina spia si spegne. Il bloccaggio del differenziale viene eliminato dalle ruote posteriori. (e) Controllare la tensione, tra i terminali della ECU, di bloccaggio del differenziale quando si inserisce linterruttore del comando di bloccaggio del differenziale, con il tachimetro che registra una velocit di circa 8 km/h.
Terminale M1 M2 Valore prescritto inferiore a 0,5 V (Nessuna variazione)

2.

Posizione interruttore ON

(f) Controllare che la lampadina spia dellindicatore lampeggi quando viene inserito il modo 2WD - due ruote motrici -. Il bloccaggio del differenziale viene eliminato ad entrambe le ruote posteriori. (g) Porre nuovamente linterruttore di comando del bloccaggio del differenziale su OFF. (h) Arrestare il motore e abbassare il veicolo.

CONTROLLO DEL CIRCUITO DEL SISTEMA DI BLOCCAGGIO DEL DIFFERENZIALE


1. CONTROLLARE LA TENSIONE POSITIVA DELLA BATTERIA Tensione positiva della batteria: 10-14 V

SA-106

SOSPENSIONI E ASSALI Sistema di Bloccaggio del Differenziale 2. CONTROLLARE IL CIRCUITO DEL SISTEMA CON I CONNETTORI SCOLLEGATI Scollegare il connettore dalla ECU di comando 4WD e controllare il connettore sul lato del fascio cavi, come mostra la tabella.

Particolare guasto Attuatore Bloccaggio del differenziale RR Massa della carrozzeria Sensore velocit Fusibile DIFF Interruttore Indicatore bloccaggio del differenziale post. Interruttore posizione L4

Collegamento tester M1 M2 GND Massa della carrozzeria

Controllare voce Resistenza

Condizioni

Valore prescritto Inferiore a 100

Continuit Continuit SPD Massa della carrozzeria IG Massa della carrozzeria RLP Massa della carrozzeria Il veicolo si muove lentamente Spia indicatore accesa Spia indicatore spenta Commutatore di accensione su ON Spia indicatore accesa Spia indicatore spenta Interruttore di comando bloccaggio del diff. su OFF Interruttore di comando bloccaggio del diff. su OFF 1 impulso ogni 40 cm 10 14 V Circa 0 V 10 14 V Circa 0 V 10 14 V

4WD Massa della carrozzeria

Tensione

Interruttore Controllo Bloccaggio del differenziale

10 14 V

R Massa della carrozzeria

Circa 0 V

NOTA BENE: Se il circuito non corrisponde a quanto prescritto, controllare, riparare o sostituire il particolare del guasto mostrato nella tabella.

3.

CONTROLLARE IL CIRCUITO DEL SISTEMA CON I CONNETTORI COLLEGATI (a) Portare il commutatore di accensione su ON. (b) Mantenere le condizioni di bloccaggio del differenziale. (c) Rimuovere la ECU di bloccaggio del differenziale. (d) Con un voltmetro misurare la tensione quando linterruttore di comando del bloccaggio del differenziale nella posizione mostrata in precedenza.

SOSPENSIONI E ASSALI Sistema di Bloccaggio del Differenziale


Collegamento tester + 4WD GND RLP GND M1 M2 M2 M1

SA-107

Posizione interruttore ON OFF ON ON OFF

Valore prescritto inferiore a 0,5 V inferiore a 0,5 V 10-14 V (circa 1 secondo) inferiore a 0,5 V

Se il circuito non corrisponde a quanto prescritto, sostituire la ECU. (e) Installare la ECU nella propria sede.

Rel principale riscaldamento


Particolari metallici della scatola rel

CONTROLLO DEI COMPONENTI DEL BLOCCAGGIO DEL DIFFERENZIALE


1. CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DELLATTUATORE (a) Sollevare il veicolo. (b) Utilizzare il rel principale del riscaldamento e collegarlo nel modo mostrato dalla figura. AVVERTENZA: Collegare i terminali facendo attenzione a non fare toccare terminali vicini o particolari metallici della scatola dei rel. (c) Ruotare il pneumatico e controllare che il bloccaggio del differenziale abbia avuto luogo. Se il funzionamento non corrisponde a quanto prescritto, sostituire lattuatore.

SA-108

SOSPENSIONI E ASSALI Sistema di Bloccaggio del Differenziale 2. CONTROLLARE LA CONTINUIT DELLINTERRUTTORE DI COMANDO DEL BLOCCAGGIO DEL DIFFERENZIALE Controllare la continuit dellinterruttore tra il terminale 1 e il terminale 4. NOTA BENE: In assenza di continuit, sostituire linterruttore.

3.

CONTROLLARE LINTERRUTTORE DI POSIZIONE DEL BLOCCAGGIO DEL DIFFERENZIALE (a) Controllare che vi sia continuit tra i terminali quando linterruttore premuto (posizione differenziale collegato). (b) Controllare che non vi sia continuit quando linterruttore libero (posizione differenziale scollegato) NOTA BENE: Se il funzionamento non corrisponde a quanto prescritto, sostituire linterruttore. CONTROLLARE LINTERRUTTORE L4 DEL TRANSFER (Vedere pagina TR-17, TR-55) CONTROLLARE IL SENSORE VELOCIT DEL VEICOLO (Vedere pagina BE-56)

4. 5-

RIMOZIONE E INSTALLAZIONE DELLATTUATORE DEL BLOCCAGGIO DEL DIFFERENZIALE (Vedere pagina SA-81 e SA-92)

SOSPENSIONI E ASSALI Sospensione Posteriore

SA-109

SOSPENSIONE POSTERIORE
PREPARAZIONE
EQUIPAGGIAMENTO
Chiave dinamometrica

MOLLA ELICOIDALE E AMMORTIZZATORE


COMPONENTI

86 (880)

Barra di collegamento laterale

13 (130)

Fascio cavi Sensore velocit ABS 86 (880) Braccio controllo sup. 86 (880) 13 (130) Molla elicoidale Staffa cavo Freno di stazionamento 20 (200) Tampone Fermo Braccio di controllo inferiore 145 (1.480) Fermo 20 (200) Tampone Barra stabilizzatrice Boccola Staffa Fermo 19 (195) 69 (700) Nm (kg-cm) : Coppia prescritta 65 (650) Tirante Barra stabilizzatrice Rondella Rondella Rondella Ammortizzatore posteriore 86 (880)

145 (1.480)

x Particolare non riutilizzabile

SA-110

SOSPENSIONI E ASSALI Sospensione Posteriore

AMMORTIZZATORE POSTERIORE E MOLLA


1. SOLLEVARE E SOSTENERE IL VEICOLO Sollevare la scatola dellassale posteriore e sostenere il telaio con dei blocchetti. Tenere ferma la scatola dellassale posteriore con un cric. RIMUOVERE LA RUOTA Coppia di serraggio: 1.150 kg-cm (110 Nm) RIMUOVERE LA STAFFA DEL CAVO DEL FRENO DI STAZIONAMENTO DALLA SCATOLA DELLASSALE POSTERIORE Coppia di serraggio: 130 kg-cm (13 Nm) SCOLLEGARE LAMMORTIZZATORE POSTERIORE (a) Rimuovere la vite, le rondelle e le boccole, tenere fermo lammortizzatore sulla scatola dellassale posteriore e scollegare lammortizzatore. Coppia di serraggio: 650 kg-cm (65 Nm)

2. 3.

4.

(b) Ruotare lammortizzatore tenendo fermo il dado, e rimuovere i fermi, il tampone e lammortizzatore. Coppia di serraggio: 200 kg-cm (20 Nm) 5. 6. SCOLLEGARE LE STAFFE DELLA BARRA STABILIZZATRICE (Vedere pagina SA-113) SCOLLEGARE IL PUNTONE DAL TELAIO (Vedere pagina SA-111)

7.

RIMUOVERE LA MOLLA ELICOIDALE (a) Abbassare la scatola dellassale posteriore. AVVERTENZA: Non urtare il condotto del liquido dei freni. (b) Abbassando la scatola dellassale posteriore, rimuovere la molla elicoidale. NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Controllare che lestremit della molla elicoidale sia installata correttamente. Se lestremit della molla elicoidale non in posizione corretta, rimontare la molla elicoidale.

SOSPENSIONI E ASSALI Sospensione Posteriore

SA-111

CONTROLLO DELLAMMORTIZZATORE POSTERIORE


1. CONTROLLARE LAMMORTIZZATORE Comprimere ed estendere lasta dellammortizzatore e controllare che non vi sia una resistenza insolita o un rumore di funzionamento inusuale. In presenza di qualche anormalit, sostituire il vecchio ammortizzatore con uno nuovo di fabbrica. AVVERTENZA: In caso di rottamazione dellammortizzatore, utilizzare la seguente procedura. TIPO RIEMPITO A GAS: SMALTIMENTO DELLAMMORTIZZATORE Prima di rottamare e smaltire lammortizzatore, eseguire con un trapano un foro di 2 - 3 mm di diametro nel luogo indicato dalla figura (A-B); tale operazione permette di scaricare il gas interno. AVVERTENZA: Al momento della trapanatura potrebbero schizzare delle schegge, perci eseguire il lavoro con attenzione. Il gas incolore, inodore e non velenoso.

2.

INSTALLAZIONE DELLA MOLLA ELICOIDALE E DELLAMMORTIZZATORE POSTERIORE


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione.

BARRA DI COLLEGAMENTO LATERALE PUNTONE


COMPONENTI (Vedere pagina SA-109) RIMOZIONE DELLA BARRA
1. SOLLEVARE E SOSTENERE IL VEICOLO Sollevare la scatola dellassale posteriore e sostenere il telaio con degli appositi cavalletti. Tenere ferma la scatola dellassale posteriore con un cric. SCOLLEGARE LAMMORTIZZATORE DESTRO Rimuovere la vite, le rondelle e le boccole, tenere fermo lammortizzatore destro sulla scatola dellassale posteriore e scollegare lammortizzatore. Coppia di serraggio: 650 kg-cm (65 Nm) RIMUOVERE LA BARRA DI COLLEGAMENTO LATERALE (a) con valvola LSP & BV: Rimuovere la vite e scollegare la valvola LSP & BV. Coppia di serraggio: 130 kg-cm (13 Nm) (b) Rimuovere i due dadi, le rondelle e le viti e rimuovere la barra di collegamento laterale. Coppia di serraggio: 880 kg-cm (86 Nm) NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Dopo aver stabilizzato la sospensione, serrare il dado.

2.

3.

SA-112

SOSPENSIONI E ASSALI Sospensione Posteriore

INSTALLAZIONE DELLA BARRA DI COLLEGAMENTO LATERALE


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione.

BRACCIO DI CONTROLLO SUPERIORE E INFERIORE


COMPONENTI (Vedere pagina SA-109) RIMOZIONE DEL BRACCIO DI CONTROLLO SUPERIORE E INFERIORE
1. SOLLEVARE E SOSTENERE IL VEICOLO Sollevare la scatola dellassale posteriore e sostenere il telaio con degli appositi cavalletti. Tenere ferma la scatola dellassale posteriore con un cric. con ABS: SCOLLEGARE IL FASCIO CAVI DEL SENSORE VELOCIT ABS DAL BRACCIO SUPERIORE DELLA SOSPENSIONE RIMUOVERE IL BRACCIO SUPERIORE DI CONTROLLO Rimuovere i due dadi, le rondelle e le viti tenendo fermo il braccio inferiore di controllo e rimuovere il braccio superiore di controllo. Coppia di serraggio: 880 kg-cm (86 Nm) NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Dopo aver stabilizzato la sospensione, serrare il dado.

2.

3.

4.

RIMUOVERE IL BRACCIO INFERIORE DI CONTROLLO Rimuovere i due dadi, le rondelle e le viti tenendo fermo il braccio superiore di controllo e rimuovere il braccio inferiore di controllo. Coppia di serraggio: 1.480 kg-cm (145 Nm) NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Dopo aver stabilizzato la sospensione, serrare il dado.

INSTALLAZIONE DEL BRACCIO DI CONTROLLO INFERIORE E SUPERIORE


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione.

BARRA STABILIZZATRICE
COMPONENTI (Vedere pagina SA-109)

SOSPENSIONI E ASSALI Sospensione Posteriore

SA-113

RIMOZIONE DELLA BARRA STABILIZZATRICE


1. 2. SOLLEVARE E SOSTENERE IL VEICOLO RIMUOVERE ENTRAMBI I TIRANTI DELLA BARRA STABILIZZATRICE (a) Rimuovere i dadi e scollegare la barra stabilizzatrice dai tiranti. Coppia di serraggio: 700 kg-cm (69 Nm) NOTA BENE: Se la vite prigioniera del giunto sferico ruota insieme al dado, utilizzare una chiave esagonale per tenere ferma la vite. (b) Tenere fermo il tirante della barra stabilizzatrice con una chiave e rimuovere i dadi, i fermi, i tamponi e i tiranti. Coppia di serraggio: 200 kg-cm (20 Nm) (c) Rimuovere i fermi e i tamponi dai tiranti della barra stabilizzatrice. RIMUOVERE LA BARRA STABILIZZATRICE DALLA SCATOLA DELLASSALE POSTERIORE Rimuovere le quattro viti e la barra stabilizzatrice con le boccole e le staffe. Coppia di serraggio: 195 kg-cm (19 Nm) NOTA BENE PER LINSTALLAZIONE: Installare la boccola sulla linea di vernice della barra stabilizzatrice. Installare le boccole sulla barra stabilizzatrice in modo che la parte scanalata della boccola sia rivolta verso la parte inferiore del veicolo, come mostra la figura.

3.
Linea di vernice

CONTROLLO DEL TIRANTE DELLA BARRA STABILIZZATRICE


CONTROLLARE IL TIRANTE DELLA BARRA STABILIZZATRICE Ruotare la vite prigioniera del giunto sferico in tutte le direzioni. Se il movimento non libero, sostituire il tirante della barra.

INSTALLAZIONE DELLA BARRA STABILIZZATRICE


Linstallazione avviene in ordine inverso rispetto alla rimozione.

SA-114

SOSPENSIONI E ASSALI Specifiche di Manutenzione

SPECIFICHE DI MANUTENZIONE
DATI TECNICI
Pressione di gonfiaggio pneumatici a freddo Pressione Misura pneumatici Anteriori Veicoli 3 porte 215/80 R16 Veicoli 5 porte Europa 265/70 R16 Altri 1,8 (180) 1,8 (180) * Quando il veicolo carico, la pressione di gonfiaggio dei pneumatici posteriori deve essere di 2,4 kg/cm2 (240 kPa) Anteriore Posteriore Altezza del veicolo mm Modello A B CD A: Distanza libera da terra del centro del Veicoli 3 porte 66,0 45,5 fuso a snodo Esclusi sedili longitudinali B: Distanza libera da terra del centro della Veicoli 3 porte 68,5 36,5 vite della camma di regolazione anteriore con sedili longitudinali C: Distanza libera da terra del centro del Veicoli 5 porte 54,5 37,0 semiasse posteriore senza verricello D: Distanza libera da terra del centro della Veicoli 5 porte 62,5 39,0 boccola ant. del braccio di controllo inf. Altri Campanatura Veicoli Escluso veicoli con sedili longitudinali 01045 (0,170,75) 3 porte Con sedili longitudinali 01045 (0,170,75) Errore destra-sinistra Veicoli 5 porte Malesia senza verricello Altri Errore destra-sinistra Incidenza Veicoli 3 porte Escluso veicoli con sedili longitudinali Con sedili longitudinali Errore destra-sinistra Veicoli 5 porte Malesia senza verricello Altri Errore destra-sinistra Inclinazione asse dello sterzo Veicoli 3 porte Escluso veicoli con sedili longitudinali Con sedili longitudinali Errore destra-sinistra Veicoli 5 porte Malesia senza verricello Altri Errore destra-sinistra Convergenza (totale) Veicoli 3 porte Veicoli 5 porte Angolazione ruote Semiasse ant. Sospensione anteriore Semiasse posteriore Escluso veicoli con sedili longitudinali Con sedili longitudinali Malesia senza verricello Altri Ruota interna Ruota esterna Lunghezza semiasse anteriore Coppia di serraggio rotazione giunto sferico superiore Coppia di serraggio rotazione giunto sferico inferiore Eccentricit albero Eccentricit flangia 30 (0.5) o inferiore 00545 (0,080,75) 00545 (0,080,75) 30 (0.5) o inferiore 25545 (2,910,75) 24045 (2,670,75) 30 (0.5) o inferiore 24545 (2,750,75) 25045 (2,830,75) 30 (0.5) o inferiore 105545 (10,910,75) 105545 (10,910,75) 30 (0.5) o inferiore 104045 (10,670,75) 105045 (10,830,75) 30 (0.5) o inferiore 01112 (0,180,2, 22 mm) 00912 (0,150,2, 22 mm) 02012 (0,330,2, 42 mm) 01412 (0,230,2, 32 mm) 35 (3336) 31 (Riferimento) 530,85,0 mm 745 kg-cm (0,74,4 Nm) 125 kg-cm (0,12,5 Nm) Max. 2,0 mm Max. 0,1 mm 1,8 (180) 2,0 (200) 2,0 (200) 2,0 (200) 1,9 (190) Posteriori 2,1 (210) kg/cm2 (kPa)

Allineamento delle ruote

SOSPENSIONI E ASSALI Specifiche di Manutenzione


Differenziale anteriore Eccentricit verticale flangia filettata Eccentricit laterale flangia filettata Precarico del pignone conduttore (allo spunto) Cuscinetto nuovo Cuscinetto riutilizzato Max. 0,10 mm Max. 0,10 mm

SA-115

1219 kg-cm (1,21,9 Nm) 610 kg-cm (0,61,0 Nm) Precarico Pignone conduttore pi 46 kg-cm (0,40,6 Nm) 0,100,18 mm 00,20 mm 4,5 mm 0 mm 5,5 mm mm 1,16 1,24 1,26 1,34 mm 2,54 2,56 2,57 2,59 2,60 2,62 2,63 2,65 2,66 2,68 2,69 2,71 2,72 2,74 2,75 2,77 2,78 2,80 mm 2,17 2,19 2,20 2,22 2,23 2,25 2,26 2,28 2,29 2,31 2,32 2,34

Precarico totale (allo spunto) Gioco di lavoro tra Pignone conduttore e corona dentata Gioco di lavoro planetario Profondit di introduzione paraolio posteriore Profondit di introduzione paraolio laterale Profondit di anteriore paraolio tubazione laterale Spessore rondella di spinta planetario 0,96 1,04 1,06 1,14

Spessore rondella di regolazione cuscinetto laterale 2,00 2,02 2,03 2,05 2,06 2,08 2,09 2,11 2,12 2,14 2,15 2,17 2,18 2,20 2,21 2,23 2,24 2,26 1,69 1,71 1,72 1,74 1,75 1,77 1,78 1,80 1,81 1,83 1,84 1,86 1,87 1,89 1,90 1,92 2,27 2,29 2,30 2,32 2,33 2,35 2,36 2,38 2,39 2,41 2,42 2,44 2,45 2,47 2,48 2,50 2,51 2,53 1,93 1,95 1,96 1,98 1,99 2,01 2,02 2,04 2,05 2,07 2,08 2,10 2,11 2,13 2,14 2,16

Spessore rondella di regolazione cuscinetto Pignone conduttore

SA-116
Differenziale posteriore

SOSPENSIONI E ASSALI Specifiche di Manutenzione


Eccentricit verticale flangia filettata Eccentricit laterale flangia filettata Eccentricit corona dentata Eccentricit scatola del differenziale Precarico del pignone conduttore (allo spunto) Cuscinetto nuovo Cuscinetto riutilizzato Max. 0,10 mm Max. 0,10 mm Max. 0,07 mm Max. 0,07 mm 1016 kg-cm (0,91,6 Nm) 58 kg-cm (0,50,8 Nm) Precarico Pignone conduttore pi 46 kg-cm (0,40,6 Nm) 0,130,18 mm 0,050,20 mm 0,150,35 mm 1,0 mm mm 1,2 2,06 2,09 2,12 2,15 2,18 2,21 Max. 0,10 mm Max. 0,10 mm Max. 0,07 mm Max. 0,07 mm 0,130,18 mm 0,050,20 mm Cuscinetto nuovo Cuscinetto riutilizzato 1016 kg-cm (0,91,6 Nm) 58 kg-cm (0,50,8 Nm) Precarico Pignone conduttore pi 46 kg-cm (0,40,6 Nm) 1,771,86 mm 1,571,63 mm 22,35 mm mm 0,25 1,3 mm 2,24 2,27 2,30 2,33 1,1 1,88 1,91 1,94 1,97 2,00 2,03

Precarico totale (allo spunto) Gioco di lavoro tra Pignone conduttore e corona dentata Gioco di lavoro planetario Gioco tra forcella di innesto e manicotto Profondit di introduzione paraolio Spessore rondella di spinta planetario 0,9 1,70 1,73 1,76 1,79 1,82 1,85 Differenziale posteriore (LSD) Eccentricit laterale flangia filettata Eccentricit corona dentata Eccentricit scatola del differenziale Gioco di lavoro tra Pignone conduttore e corona dentata Gioco di lavoro planetario Precarico pignone conduttore 1,0

Spessore rasamento di regolazione precarico Pignone conduttore

Eccentricit verticale flangia filettata

Precarico totale (allo spunto) Spessore rondella di spinta planetario (Per riferimento) Spessore piastra frizione (Per riferimento) Lunghezza libera Molla di compressione (Per riferimento) 0,15 0,30 0,20 0,35

Spessore rasamento di regolazione planetario

SOSPENSIONI E ASSALI Specifiche di Manutenzione

SA-117

COPPIE DI SERRAGGIO PRESCRITTE


ANTERIORE:
Particolare serrato Dado del mozzo Dado di bloccaggio estremit cremagliera Articolazione sterzo x Giunto sferico inferiore Estremit del tirante di accoppiamento x Giunto sferico inferiore Articolazione sterzo x Pinza freni Articolazione sterzo x Staffa Articolazione sterzo x Parapolvere freno Dado di bloccaggio semiasse Braccio superiore sospensione x Giunto sferico superiore Braccio inferiore sospensione x Telaio Braccio superiore sospensione x Telaio Braccio inferiore sospensione Giunto sferico inferiore Braccio inferiore sospensione x Tampone a molla No.1 e No.2 Telaio x Supporto sospensione Ammortizzatore x Supporto sospensione Braccio inferiore sospensione x Ammortizzatore Braccio inferiore sospensione x Tirante barra stabilizzatrice Barra stabilizzatrice x Tirante Barra stabilizzatrice Staffa Barra stabilizzatrice x Telaio Sensore velocit ABS x Articolazione sterzo Fascetta cavo sensore velocit ABS x Articolazione sterzo Fascetta cavo sensore velocit ABS x Braccio superiore sospensione Differenziale x Albero trasmissione Dado pignone conduttore Tampone di supporto anteriore differenziale x Telaio Tampone di supporto posteriore differenziale Tampone di supporto anteriore differenziale x Differenziale Tampone di supporto posteriore differenziale x Differenziale Corona dentata x Scatola differenziale Supporto differenziale x Tubo di sostegno differenziale Supporto differenziale x Fermo cuscinetto laterale Tappo di scarico Tappo di riempimento Nm 110 55 80 91 123 28 18 235 105 130 115 140 23 (31) 64 25 135 69 19 25 8,0 8,0 8,0 74 137 87 157 108 97 105 69 65 39 kg-cm 1.150 560 820 930 1.250 285 185 2.400 1.100 1.325 1.200 1.450 235 (315) 650 250 1.400 700 190 260 82 82 82 750 1.400 890 1.600 1.100 985 1.070 700 660 400

Vedere pagina SA-44

( ): Per utilizzazione senza attrezzo SST

SA-118 POSTERIORE:

SOSPENSIONI E ASSALI Specifiche di Manutenzione

Particolare serrato Dado del mozzo Scatola assale x Piatto portaceppi Condotto freni Staffa leva a squadra Freno di stazionamento x Piatto portaceppi Ammortizzatore x Scatola assale Dado di fissaggio asta pistone Braccio di controllo superiore x Telaio Braccio di controllo superiore x Scatola assale Braccio di controllo inferiore x Telaio Braccio di controllo inferiore x Scatola assale Barra di controllo laterale x Telaio Barra di controllo laterale x Scatola assale Barra stabilizzatrice x Tirante Barra stabilizzatrice Staffa Barra stabilizzatrice x Scatola assale Tirante Barra stabilizzatrice x Telaio Valvola LSP & BV x Puntone Staffa cavo Freno di stazionamento x Scatola assale Sensore velocit ABS x Scatola assale Differenziale x Albero di trasmissione Dado Pignone conduttore Supporto del differenziale x Scatola assale Supporto del differenziale x Cappello del cuscinetto Scatola del differenziale x Corona dentata Bloccaggio dado di regolazione x Cappello del cuscinetto Scatola destra del differenziale x Scatola sinistra del differenziale Supporto del differenziale x Interruttore indicatore Bloccaggio del differenziale Supporto del differenziale x Fermo albero Supporto del differenziale x Tappo a vite Supporto del differenziale x Attuatore Tappo di scarico e tappo di riempimento senza Bloccaggio del differenziale con Bloccaggio del differenziale e LSD Freni a disco: Freni a tamburo:

Nm 110 123 65 15 13 65 20 86 86 145 145 86 86 69 19 20 13 13 8,0 74 73 25 85 97 13 47 40 24 22 26 49

kg-cm 1.150 1.250 670 155 130 650 200 880 880 1.480 1.480 880 880 700 195 200 130 130 82 750 740 250 870 985 130 480 410 240 220 270 500

Vedere pagina SA-90

WI-1

VERRICELLO
PREPARAZIONE ..................................................................................... CONTROLLO SUL VEICOLO .................................................................. VERRICELLO ........................................................................................... SPECIFICHE DI MANUTENZIONE ......................................................... WI-2 WI-2 WI-4 WI-8

WI-2

VERRICELLO Controllo sul Veicolo

PREPARAZIONE
ATTREZZI RACCOMANDATI
09082-00040 Tester Elettrico TOYOTA

EQUIPAGGIAMENTI
Chiave esagonale (3 mm) Cavo del verricello

LUBRIFICANTI
Elemento Grasso multiuso No.2 Capacit Classificazione

CONTROLLO SUL VEICOLO


CONTROLLO DELLINTERRUTTORE CON COMANDO A DISTANZA DEL VERRICELLO
1. 2. COLLEGARE IL CONNETTORE DELLINTERRUTTORE DI COMANDO DEL VERRICELLO CONTROLLO DELLINTERRUTTORE DI COMANDO DEL VERRICELLO (a) La lampadina spia di alimentazione si accender quando il commutatore di accensione portato su ON. (b) Azionare linterruttore di comando a distanza del verricello e verificare che il verricello funzioni correttamente. NOTA BENE: Fare attenzione a non serrare o deformare il cavo del verricello. (c) Portare il commutatore di accensione su OFF.

3.

CONTROLLARE LINDICATORE DI SURRISCALDAMENTO (a) Portare il commutatore di accensione su OFF. (b) Rimuovere la griglia anteriore. (c) Rimuovere il paraurti anteriore. (d) Scollegare il connettore.

VERRICELLO Controllo sul Veicolo

WI-3

(e) Portare ora il commutatore di accensione su ON e, mantenendolo in questa posizione, la lampadina spia dellindicatore di surriscaldamento si dovr accendere e il cicalino di allarme dovr suonare. (f) Portare il commutatore di accensione su OFF.

(g) Collegare il connettore. (h) Installare il paraurti anteriore. (i) Installare la griglia anteriore. 4. SCOLLEGARE IL CONNETTORE DELLINTERRUTTORE DI COMANDO A DISTANZA DEL VERRICELLO

5.

CONTROLLARE IL CIRCUITO DELLINTERRUTTORE DI COMANDO A DISTANZA DEL VERRICELLO Controllare che vi sia continuit tra i terminali
Condizioni prescritte Continuit Continuit Continuit

Posizione interruttore Collegamento tester Neutro IN OUT A-B B-C B-E B-C B-D B-C B-F

Se le prove di continuit non dovessero dare i risultati prescritti, procedere alla sostituzione dellinterruttore di comando a distanza.

WI-4

VERRICELLO Verricello

VERRICELLO
COMPONENTI

Nm (kg-cm)

: Coppia prescritta

x Particolare non riutilizzabile

VERRICELLO Verricello

WI-5

COMPONENTI (Continua)

RIMOZIONE DEL VERRICELLO


1. 2. 3. 4. RIMUOVERE LA COPERTURA DEL VERRICELLO RIMUOVERE LA GRIGLIA ANTERIORE RIMUOVERE IL PARAURTI ANTERIORE RIMUOVERE IL GRUPPO DEL VERRICELLO Rimuovere le 4 viti e il dado. Coppia di serraggio: 1010 kg-cm (99 Nm)

WI-6

VERRICELLO Verricello

SCOMPOSIZIONE DEL GRUPPO DEL VERRICELLO


1. 2. RIMUOVERE IL GRUPPO DELLA STAFFA DI SUPPORTO DEL GANCIO DEL VERRICELLO RIMUOVERE LA PIASTRA DI GUIDA DEL CAVO DEL VERRICELLO (a) Rimuovere la coppiglia e il perno del gancio del cavo del verricello; rimuovere poi il gancio del cavo del verricello. (b) Rimuovere i 2 dadi e le rondelle, poi rimuovere la piastra di guida del cavo del verricello. Coppia di serraggio: 970 kg-cm (95 Nm) RIMUOVERE IL GRUPPO DI CONTROLLO DEL MOTORE DEL VERRICELLO (a) Scollegare il connettore. (b) Rimuovere i 3 dadi e le rondelle, quindi scollegare il cablaggio. (c) Rimuovere le 2 viti.

3.

(d) Rimuovere i 2 dadi e le rondelle. (e) Rimuovere le 4 viti e il gruppo di controllo del motore del verricello dalla staffa di supporto del gruppo di controllo.

4.

RIMUOVERE IL MOTORE DEL VERRICELLO E IL GRUPPO DEL VERRICELLO (a) Rimuovere la vite di massa del motore del verricello. (b) Rimuovere le 4 viti Coppia di serraggio: 200 kg-cm (19 Nm) (c) Rimuovere il motore del verricello e il gruppo del verricello dalla base del verricello.

(d) Rimuovere le 2 viti. Coppia di serraggio: 51 kg-cm (5,0 Nm) (e) Rimuovere il motore del verricello dal gruppo del verricello.

VERRICELLO Verricello

WI-7

CONTROLLO DEL CAVO DEL VERRICELLO


1. CONTROLLARE IL CAVO DEL VERRICELLO Controllare il cavo del verricello per verificare che le caratteristiche seguenti siano rispettate del tutto. Se si dovesse incontrare qualche elemento danneggiato, sostituire il cavo del verricello. Cavo intrecciato malamente ed avvolto su se stesso per pi di 12 volte Diametro del cavo minore di 7,5 mm Cavo attorcigliato Cavo corroso Cavo consumato per sfregamento

2.

RIMUOVERE IL CAVO DEL VERRICELLO (a) Spostare la leva della frizione del verricello nella posizione FREE (LIBERO). (b) Agganciare il gancio e tirarlo per estrarre il cavo del verricello. (c) Usando una chiave esagonale da 3 mm, rimuovere la vite.

3.

INSTALLARE IL CAVO DEL VERRICELLO (a) Usando una chiave esagonale da 3 mm, installare la vite. (b) Usando linterruttore di comando a distanza del verricello, avvolgere il cavo del verricello.

CONTROLLO DELLINTERRUTTORE MAGNETICO NO.1


CONTROLLARE LINTERRUTTORE MAGNETICO NO.1 (a) Rimuovere la copertura e il fermo di arresto. (b) Premere il pistone centrale e rilasciarlo. Controllare che esso ritorni in posizione in maniera lenta e graduale.

WI-8

VERRICELLO Specifiche di Manutenzione (c) Usando un ohmmetro, controllare la continuit tra i terminali del connettore. Condizione Standard: Continuit

(d) Usando un ohmmetro controllare lisolamento tra i terminali quando il pistone rilasciato. Condizione Standard: Pistone libero .... Continuit Pistone premuto .... Isolamento

RICOMPOSIZIONE DEL GRUPPO DEL VERRICELLO


La ricomposizione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di scomposizione.

INSTALLAZIONE DEL GRUPPO DEL VERRICELLO


Linstallazione avviene seguendo lordine inverso delle operazioni descritte nella fase di rimozione.

SPECIFICHE DI MANUTENZIONE
COPPIE DI SERRAGGIO
Componente VERRICELLO Gruppo del verricello x Carrozzeria Piastra guida cavo verricello x Base verricello Base verricello x Gruppo verricello Motore verricello x Gruppo verricello Nm 99 95 19 5,0 kg-cm 1010 970 200 51