Vous êtes sur la page 1sur 20

C-OMUNE DI PESCARA

CITTA] DI PESCARA
Med ag l. d' 010 a l Me IitQ C Piile

COPIA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE


Numero 297 Del 11/04/2013

Oggetto:
PARCHEGGI

CANONE DI SERVIZIO/CONCESSIONE SRL PER L-ANNO 2012 E DEFINIZIONE

DOVUTO DA PESCARA CANONE 2013.

L'anno duemilatredici il giorno undici del mese di Aprile in prosieguo di seduta iniziata aUe ore 15:20 in Pescara, nella sala delle adunanze deUa sede Municlpale, previo invito si riunita

la Giunta Comunale.
Presiede l'adunanza l'Avv. ALBORE MASCIA LUIGI nella sua qualit di SINDACO e sono rispettivamente presenti ed assenti i seguenti signori:_

Avv~ Albore Mascia Luigi Avv. Fiorilli Berardino Ricotta Nicola D1lntino Antonio Santilli Giovanni Antonelli Marcello Porcara Giovanna Cerolini Forlini Guido Filippello Massimo Del Trecco Isabella Palusci Mariagrazia Renzetti Roberto Seccia Eugenio
ne risultano presenti n~ 9 e assent; n. 4.

SINDACO VICE SINDACO

P
P P

ASSESSORE ASSESSORE ASSESSORE ASSESSORE ASSESSORE ASSESSORE ASSESSORE ASSESSORE ASSESSORE ASSESSORE ASSESSORE

A P
P

A A P P A P P

Partec~paalla seduta ti Segretario Generale Reggente Avv. Langiu Antonello


Assiste il Segretario Verbalizzante
verbale. Prat. Addario Luigi designato per la redazione de~

Il Presidente, accertato che i~ numero dei presenti sufficiente per dichiarare valida la
seduta invita gli intervenuti a deliberare sulroggetto sopraindicato.
1

LA GIUNTA COMUNALE

Premesso
che con atto del Notaio Marra del 20/01/201 O Rep. N.69113r in esecuzione della deliberazione di C.C~ n~ 64 del 18/12/2009, stata costituita la societ Pescara Parcheggi S.r.l. .. il cui capitale soca1e interamente detenuto dal Comune di Pescara - ed il cui statuto prevede nell'oggetto sociale la gestione dej parcheggi e dei relativi servizi accessori; - che con atto della Giunta Comunale n. 105 del11 r02.201 O, veniva conseguentemente aff,data alla citata societ, appositamente costitulta per lo svolgimento c~in house providingn del servizio d~che trattasi la gestione del servizio dei parcheggi comunali ad un canone concessorio, fatte salve successive implementazioni, di Euro 1.122.000100 (eurounm~lionecentoventiduemila/OO) corrfspondente a quello riportato nel Piano Economico Finanziario approvato dal Consiglio Comunale con ta citata delibera n'64 del 1 8.12.2009; - che con successivo atto deliberativo deUa Giunta Comunale del 22.02~201 O n'145r il predetto organo esecutivo stabiliva di aumen tare di Euro 800.000,00 (euroottocentomila/OO) il canone di servizio per la societ Pescara parcheggi S.r.L a fronte di una comptessiva rimodulazione delle tariffe dei parcheggi pubblici a pagamento;
il!

deUe tariffe effettuata con la delibera di Giunta Comunale n'145 del 22.02~2010, alla luce dei dati economici sui ricavi della sosta, sebbene abbia permesso un consistente aumento degli introiti relativi atla gestione dei parcheggi a pagamento rispetto a quanto garantivano le precedenti tariffe~ non ha sortito gli sperati effetti economici sui ricavi della sosta per la Pescara Parcheggi S.r.l., ragion per cui l'aumento di Euro 800.000,00 del canone di servizio/concessione risultato eccesslvamente gravoso per il bilancio della societ pa rte cipata;

Considerato

che la rimodulazlone

Richiamate:
- la detiberazione di Giunta comunale n. 536 de' 6 agosto 2012, non ratificata per ci che riguarda la variaz~one di bilancio, nei successivi 60 giorni dal ConsigUo Comunale, contenentet tra raltro, la riduzione del canone di servizio/concessione dovuto dalta Societ uPescara Parcheggi S.r.L" in favore del Comune di Pescara; - la deliberazione di G.C. n. 842 del 30.11.2012, con cui stata nuovamente proposta ~a variazione di bilancio, ai sensi delrart. 175 del D .Lgs~ 267, atta a ridurre il canone di che trattasi fino a concorrenza di 1.235.000,00;

Dato atto che, in data 29 dicembre 2012, anche tate deliberazione


842 non stata ratificata;

di G.C. n.

Informata delle decisioni assunte nel corso deUa riunjone dt lavoro del 30.01 ~2013~ presso l'Assessorato alla Mobilit, presenti l'Assessore alle Societ Partecipate l'Assessore alla Mobilit, il Direttore Generale, li Dkigente del Settore MobiBt ed il Dirigente del Settore Ragioneria, circa la necessit, per le medesime motivazioni di cui alle sopra richiamate deliberai di stabiHre per rannualit 2013 il canone dovuto dalla societ Pescara Parcheggi srl al Comune di Pescara in una somma non superiore ad 1.235.000,00, come peraltro gi stabilito con la richiamata delibera di G~C~n. 842 del 2012, in modo da non appesantire la gestione economicofinanziaria della societ partecipata con un canone eccessivamente oneroso e comunque sproporzionato rispetto a quello di 1.122.000 OO a suo tempo ritenuto di uequilibriou dal Consiglio Comunale in sede di costituzione delta societ medesima;
1

Dato atto che appare necessario garantire la continuit aziendale della societ
Pescara Parcheggi in quanto assef' del patrimonio dell'Ente attraverso la quale viene assicurato alla collettivit un servizio di sosta tariffata a condizioni (in termini di costi per l'utenza) di gran lunga migliori rispetto, a quelle praticate in gran parte delle citt demograficamente paragonablh alla Citt di Pescara;
lI

Preso atto di quanto evidenziato daII'A.U. in occasione della discussione del primo punto all'o.d.g. delrAssemblea di Pescara Parcheggi S.rJ. del 10104/2013~ giusta verbale allegato alla presente (AlI. 1);

Ritenuto che a tal fine appare utile procedere alla parziale rinuncia del credito
vantato dall'Amministrazione comunale per quanto riguarda il canone concessorio annualit 2012 che la predetta societ in house tenuta a versare in base al contratto di servizio; Preso atto che la rinuncia a -un credito rientra nell'attivit decislonale dell~ente ed opera direttamente sul tjto~o giuridico, facendolo venire meno, e con la rinuncia, si estfngue il titolo sul quale si fondava la pretesa;

Preso altres atto che dalla estinzione del titolo a seguito di rinuncia derivano conseguenze finanziarie - patr~moniali ed ~oio a partire da questa fase che si entra
nel campo della contabilit pubbtica, in quanto si applicano le apposite norme e si u pongono in essere i relatrvi atti di natura '~finanziaria patrimoniale consequenziali all'atto (decisionale) di rinuncia al credito: in particolare, rindividuazione del residuo attivo~ e la verifica della sua ines~gibilit~ conseguente alla sua cancellazione dalle scritture contabBi (cfr. parere n13 Corte Conti - Se z. Regionale di Controllo Llguria . del 21 luglio 2006);
Wl

Ritenuto pertanto, aUa luce di quanto sopra di poter fissare per il 2013 il canone di gestlone dovuto dalla societ "Pescara Parcheggi S.r.L" al Comune di Pescara in
1

1.235.000rOO;
Visto ~oStatuto dell'Ente; Visto iJ regolamento di contabilit; Visto l'art. 48 D.lgs. 267/00: Con voto unanime favorevole espresso natie forme di legge;

DELIBERA Preso atto delle premesse


1) di stabilire che l'importo del canone di che trattasi per I;anno 2013 sar di

1.235.000,00;
2) in considerazione deUa partecipazione totalitaria dell'Ente ne~ capitale della Societ Pescara Parcheggi srl, di rinunciare~ con H presente atto, al credito nei confronti della partecipata per E 687.000,OO~ quale differenza tra il canone 2012, pari ad 1~922.000,OO, accertato dagli uffici e il canone, pari ad 1.235.000,OOr rltenuto dall'Amministratore Unico sufficiente a garantire gli equilibri finanziari deUa societ; di demandare il ResponsabBe del competente Settore LL.PP. :

3)

- ad operare, in sede di revisione dei residui, nel senso sopra deciso delta Giunta; - a comunicare la presente decisione all'Amministratore della partecipata; - ad effettuare tutti gl ufteriori adempmenti amministrativi e contabili conseguenti alla presente deliberazione! ivi compresa la modifica dell'importo riportato sul contratto di servizio/concessione di prevedere conseguentemente sul redigendo Bilancio 2013 al cap~ Cap. 110500/1 IiPRQVENTI DEI PARCHEGGI CUSTODITI ... uno stanziamento di 1.235~OOOtOO;
H

Indi,
LA GIUNTA COMUNALE Con separata votazione e con voto unanime palesemente espresso, nei modi e forme di legge, dichiara la presente immediatamente eseguibile~

Il Presidente nella persona del Sindaco Luigi Albore Mascia, dato atto che si del tutto esaurito l'O.d.g. della odierna seduta giunta/e, alle ore 16.~10dichiara sciolta la seduta.

,r

'.

Parere

nO

6
REPUBBLICA ITALIANA

LA CORTE DEI CONTI


Sezione Regionale di controllo per la Liguria

Composta

dai seguenti
GRECO

magistrati: Presidente Consigliere Primo Referendarlo Primo Referendario ReferendarlO

dott~ Salvatore

dotto

Antonio SCUDIERI

'dott.ssa Lutsa D/EVOLI


dott. Pietro MALTESE

dotto Si1vlo RONeI

nell'a duna nza del 21 Iugl i o 2006

ha reso iI seguente

pa rere in materia

di contabilit

pubblica.
Vista
..... -

la lettera

con la ~le~-[I.~'Stndaco
''''IIiiMn' -' '

del Comune

di Badalucco,

(IM)

ha rivolto allE! o:>


~

Sezione n,hiesta di parere ai se9~t:tlelr'-art.7, comma 8, della legge 5 giugno 2003, n 131; vista l'ordinanza richiesta presi derl'irl ' che ha attribuito

,.
l

-"
'I~,

al dott.

SUvio Ronci l'istruttoria

della -~~
-=:-;~---=- l -.
- :"".-:. 1 . . t

~J-parere;
~,''''''''',

.. .J--'_
~~--.r.II.

~
..,.

...--

..

..
J

..

visfa J'ordinanza

.~ .
.~

presid~itle
"

~che ha deferito

la questione

aJlfesame coli egiale . dell ci ~-.


,:,: .. ~
-

-~~

.----,---------

Sezione;

.,:.", 1,~:
.. ~, I
t'

-- --

- --

- ..~._sentfto

".

.
.

I, __ ~

Coordinamento __ dl~lle Sezioni regionafi


.,-

di controrlo;

---";..:.~ -'. -

f-- . 1 .
I

I
~

ud ifu iI relatore referen da rio 'Sflvio Ronci;


r: r
.

I
I

'1
I

.~"~c ~____

i
._ .-.cJ

....

- ...

--, --

i..

PREMESSO
__ -., . 111:.

..

..
I

In esecuzione

della

de~iberazione

del Constglio

cmuna1e n. 6 del 25 maggio

2006,

Sindaco esprimere locazione

der Comune parere

df Badalucco

(1M) ha chiesto

a questa Sezione di rinunciare

regionale

dl controllo

di

sulra possibi~it dell'Amministrazione


daHa CE. FO.

a un credito per canoni di


rl )

im mobil a re dovutj costituita

C\ Centro

di "Formazione Euro Bada Iucco

srl: trattasi

di societ Formazione edificio

daf Comune "G.

-- con partecipazione

def 51 Q/o - e daf Centro

privato

df

Professionale

Pastore" - con quota aj 49/0 - per la gestione,


ristrutturato
con fondi comunitari,

in un vecchio residenzaJe e

scofastico

appositamente

di un Centro

polifunzionale somministrazione

destinato

ad attivit

formati ve, a gestione

di strutture

resjdenzjali-ricettive e privato.

di alimenti

e bevande, nonch ad altri servizi in ambito pubblico la fattjspecie sulla qu~le questa Sezione chiamata vicenda da cui sorge la richfesta

AI Fine di inquadrare proprio

ad esprimere il

avv~so, occorre esporre la compressa


La CE.FO srl si era impegnata

di parere. prendendo di euro

a gestire dietro

il Centro resJdenziale al Comune nel contratto dell'intera

po~ifunzionale del canone di rOcazJone

in locazione

la struttura

immobiJiare

versamento

annuo

12~911/42 ma - avvaJendosi di una clausola contenuta


volta affidato, con contratto di azenda, la gestione

- aveva a sua
ad un

attivit

del Centro

soggetto privato.
A partire dal~/ottobre del

, , ..

.
1
I

292,
:

"

ognr attivit del Centro ve~ne sospesa

a s~gu~to di Ijte~

giudiziaria, ancora pendente, intentata dal privato affittuario contro la CE.FO. srl,-iI Comune~ proprietario

delt'jmmobHe

e la ditta

esecutrice

dei lavori

di ristrutturazione

per" difetti

d; t

l l

. de~l/mrnobHe.

,
--"---

I i i

Intendendo

l'Amministrazione

riprendere

nel medesimo

immobile

e in altra

forma

consentita

l'attivit

per la quale aveva ottenuto

U finanziamento H Sndaco/

europeo, in qualit

il Consiglio comunale di socio e di legale della predetta

con deliberazione rappresentante

n. 4 del 20 aprUe 2006 autorizzava dei Comune nella CE.FO~ srl, a proporre

la messa jn Hquidazione

societ, la quale rimarrebbe


Per Professionale

in essere solo per la tutela dei propri interessi nelle liti giudiziarie. messa

aderire

aila

in

Uquidazione, che il Comune

il

socio

privato

Centro

di

Formazione

\\G. Pastore" ha richiesto

rinunci ai canoni non versati per la quota


della propria partecipazione introito deBa

- pari al 49/0 - teoricamente


alla societ, soclet

a :arico del socio stesso ;n ragione


del pagamento

adducendo

l'impossibilit

per il venir meno dell'unico

dopo la sospensione
Dalla intricata

del contratto
descritta

di affitto al prvato.
risulta, che il credito vantato

situazione pari

dat Comune nei confronti


ai canoni del periodo
esazione

della soci"et partecipata, settembre


trattandosi versato,

ad euro 38.734,26
2005/

e corrispondente

21

2002 - 21 settembre

di difficile se non impossibile


essa risponde
solamente

in quanto,

di soclet a responsabHit

limitata,

con il capitale sociale

che in oggi ammonta

a 10.329.'14,

importo ~nsuffic'ente perfino a coprire le spese di

tutela legale~

.
Nella sua, relazione l'Ammini5traz~one,

al Consiglio comunale

rl

Sindaco analizza la situazione


intende proseguire

rilevando

che;
~

gt rientrata

ne~ possesso dell'lmmobile,


privato affittuario

nella tutela dei l

propri interess~ nei confronti

del soggetto

per i danni sublti ed intenzionata

I
J
~

capite

del

canone

a questo della

tmputabile/

mentre

escluderebbe

l'potesi

di

una

richiesta

df,

.
t
I

faliimento dovute,

nei confronti

CE.FO. srl che, oltre a non garantire sul Comune in quanto socio.

il recupero delle somme:

getterebbe

discredito

! I l
I

In conclusione, parere
di contabilit

il Cons~glio comuna~e chiede a questa Sezione pubblica

regionale

di controllo un ~
I

(che dichiara

preventivamente

'di considerare

"vincolante",-

al

punto di [mpegnars

ad assumere

" ... con successiva deliberazione, nel pieno

e assoluto rispetto
)

del parere
possibilt

della Magistratura
di emettere

Contabile,

gli atti

di rinuncia

al credito~. n

sulta prospettata
della CE.FO. srJ e

un atto di rnunCfa

al credjto in questione

nei confronti

".u sulla inesistenza, erariale '/.

in caso di adozione di detta

decisione

di alcuna fattispecie

di danno

CONSIDERATO
Occorre, in via preljminare,

verif~care la ricevibiljt non si pongono

e "ammissibifit

del parere richjesto.

In

ordine

alta

rlcevibilit,

dubbi
consuJtiva

in

ordine

aHa esistenza

della

legittimazione come capo

de'l'organo

che ha att;vato
foca~e

la funzione che ha

(nella fattispecie, previa

il Sindaco
deHberazione

dell'A~mjnistrazione

Inoftrato preclusioni

la richiesta,

concorde der ConsigHo comunale).


parerj previsto
2006,

N SUssfstono
il tramite

circa ra ricevibilit delJe autonomie

di rjchieste
locali

di

trasmesse dall'art.
n. 13/ ma

direttamente,

senza

del Consigfio

(organo

123 della CostituzJone


no'n ancora

ed istituito

in Liguria con legge regionale

26 maggro
Ja Sezjone

costituitq

al momento -della richiesta):


orientamento,

al riguardor

richiama

integralmente

H proprio

consolidato

espresso nei pareri

nnr

1/2003,~

,
t l
)

1/2004 e 2/2004.
Passando
...........

all'ammissibint

d~f quesito, rientrante

Sf

tratta

di accertare,

sotto

il profiJo oggettjvo,

i I

che la richiesta
quanto previsto

attenga
dall'art.

a materia

nella "contabi~it

pubbfca",

in adempimento

a1

7, comma 8, della richiamata


pubbljca

legge n. 131/2003. intesa come sistema del~o

t
l
i

Al riguardo, principr pubblici


traendo

la contabilit

tradfzionaimente

dj norme e di ~
I

che presiede e che regola, fondamento

aria gestione quindi! i rapporti da precetti

finanziaria relativj

e patrimonfare alla gestione

Stato

e degli

t altri enti ~
I

.
,

delle entrate

e del pubblico
2 marzo

denaro,

t
!

di ordine costituzionale

(Cass~ Civ., SS,UUrf

1982, n. ~

~.
,

1282; Corte dei conti, sez. I, 13 maggio 1987, n. 91).

Tale nozione che la funzione tutt

generale

va opportunamente regiona!j

interpretata

e puntualizzata,

al fine df evitare

consultiva

deUe Sezioni

di contraHo della trasformando

Corte dei cont~ si estenda a


Sezioni stesse in organj di

vari ambiti

dell'azione

ammjnistrativa, Jocali. finanziaria denaro

re

consulenza generale
Quando gestione riguardo
delfe,

delle autonomie

si parla di gestlone

e patrjmoniale,

nonch

di rapporti

relativi

alla

entrate

e deJ pubbUco

Ce quindi anche delle spese),


in

".... si deve aver


delle Autonomie,

esclusivamente alle attivit contabili n. 5 der 17 febbraio alla normativa

senso stretto ... (Sezione


I.r

deliberazione vanno limltatj

2006)~ Dr conseguenza, in generale,

i confini della '\contabilit


l'attivit fnanziar;a

pubblica" atti

che discipJina,

e a;' relativi

posti in essere per la sua applicazione.


L'attfvit fjnanziaria, del resto, va tenuta d;st~nta dal~'attiv'it decisionale. Quest'utt~ma .... riguarda .... Je

vinco~ata o discrezionale,
scelte,

autoritativa

... provvedi mentale

o di diritto

comune o de~ diritto d natura

i'agere della P,A. e rientra ne~ campo deJ diritto ammJnistratvo Dall/attivit
decisfonafe

comune. fjnanziarja
finanzjaria

scaturiscono

(anche)

conseguenze attengonoe i principi,

..
(e,

patrlmoniale
quindi,

per 1a Pubblica Amministrazione. ,

Ebbene,

all'attivit generali

aHa contabilft

pubbrrca); di

soro

la

normativa

che regolano

djrettamente

le conseguenze

natura

finanziaria

- patrimoniale,

nonch gli attj concreti

attraverso

i qual i si dispiega no i correlati effetti .. finanziaria, quindi, s~ trova in posizione


n. 5/2006

L'attivit
ali/attivit

\\servente",

strumentale

rispetto

{
;

decisionale

(ra citata deliberazione


distinta

del~a Sezione delle Autonomie

parla di

i
I I

'\fase

discendente
).

da

quella

sosta nzia le{

antecedente,

del

procedimento

amministrativo'l Ci

premesso,

venendo

alla

fa~tispecie

concreta,

il Comune

chiede

se possibile

emettere

un atto di rinuncia al credito.


,-

In diritto

pubblico, ~a rinuncia

-il provvedimento

- ammissibile

solo nei casi, ecceziOnafi/

in cui espressamente quale I/Amministrazjone


posizione giuridica

prevista

daUa legge o comunque da una disposizione meno un proprio d;ritto, accrescendo

normativa

- con

if

fa venire

di conseguenza

la

def destinatario

attraverso

la sua fiberazione

dal correlativo

obbligo o da un

dovere di prestazione.

Come atto dispositfvo generale delf'atto

di natura

abdicativa, pertanto,

ja rfnuncja

trattata
alla

nellJambito materia

detla teoria del


djrjtto

ammjnistrativo:

esso, appartiene vatuta

amministrativo. In effetti, la Pubblica Amministrazione condizioni previsti dalla legge per rinuncjare af credito

se susststono

i presupposti

e le

e poi compJe la scelta! motivandola

adeguatamente.
In definitiva,

ratto

(sostanziale)

di rjnuncia

al credito rientra nell'attivit venire

decisionale

.dell'ente:

opera djrettamente

sul t~tolo

giuridico, facendoJo

meno.

Con Ja rinuncia,

qui ndi, si estingue fI titolo

sul quale sr fondava la pretesa.

DaUa estinz;one
patrimoniarL entra

del tjtolo

a segujto

di rinuncra

derivano

conseguenze, finanzjarie

E allora - per quanto si


contabil;t

detto jn precedenza in quanto "finanz;aria

solo a parti re- da questa fase sJ

nel campo della

pubblica,

si applicano
... patrimonrale
ll

te apposite
.

norme
'

e sj ~ ~
,

pongono

ln essere i relativi
di rinuncia

atti di- natura

consequenziafi

arl'atto ~
t

! (decisionale)

al credito:

in particolare,

individuazione

del residuo attivo

(in quanto

il

j
F,

credito

'"'"rinunciato" dovrebbe
(mediante

essere iscrrtto

in bilancio
di

a tale
un

titojo),

vehfica

della sua 1
,
f

inesigibiljt

accertamento

deHTjnesfstenza

vaUda

titolo

giurjdico)

sua ~
\
,

cance~Jazione daJle scritture contabiH.


t

Alla ruce di quanto


rientra neUa contabilit

esposto,-

iJ

quesito

se sia ammissibiJe

Ja rinuncia

al credito

non

\
l

,
I

pubblica.

"

Altro motivo di inammissjbflit


indirizzi

del!a richiesta di parere de quo, peraltro, si rinviene


.

dagli

e criteri generali

dettati

daJla Sezion'e deUe Autonomie

(adunanza del 27 aprile 2004)t


-

in base ai quaU 'a funzione consuitiva

" ... non deve svolgersi

in ordine a quesiti che implichino

valutazioni

di comportamenti
N.

amministrativi

oggetto di eventuali

iniziative

giudiziarie

proprie

della procura regionale, ..


vertenze interferenze

Scopo di ta'e lim~ta2ione (suscettibile


n atto

di ampliamento

a tutte

le

di carattere

giudiziario

o in via di instaurazione)
di altri organi

quello

di scongiurare
d, orfentare

e condizjonamenti

con l'operato

e di evitare

le

ammnfstrazioni

nelle scelte di condotte processuaJf.

NeUa fattispecie nei confronti de/J'immobife, jovuti dalla

risulta che 1'...

il Tribunale ha riconosciuto

la morosit della CE.FO srl

del Comune ed ha ordinato alla stessa, e per essa alla societ privata affittuaria di restituirlo CE.FQ srl al al Comune.
Comune .... " l.,. causa rimane (come si legge

ap~rta Der la questione del canoni


nell'atto

sndacale

atlegato

aUa

deliberazfone

n. 6/25.5.2006 della

del Consiglio
controversia,

comunale),

La pendenza

pertanto,

potrebbe

effettlvamente

orientare

J'ente

~ocare nella scelta della condotta

processuale,

in quanto

l'eventua~e parere deHa Sezione - che

peraltro

d Comune dichiara d considerare del credito,

vincolante

- potrebbe ,condurreI se reso nel senso

della rjnunciabilit
estinzrone

ad un accordo transattivo
al rapporto

con !a CE.FO srr (con conseguente


Comune-CE.FO

delra causa, almeno limitatamente

srf); se invece fosse

reso nel senso deUa Irrinunciabilit, la controversia

proseguirebbe.

I
I

P.Q.M.
la Sezione regionale

f.

I I

df

controno

della

Corte

del

conti

per

la

Liguria

dichiara i
r
I

inammisSfbUe la richiesta

di parere avanzata deUberazione

da'.1Comune di Badalucco.
a cura del Direttore della segreterfa r
I

Cop!a della presente

sar trasmessa

al Sindaco def predetto Comune. Cosi denberato in Genova neU'adunanza

~
I

del 211ugUo 2006~

.J

Il Magistrato estensore
Silvio Ronci Depositato in segreteria

Il Presidente
Salvatore

Greco

n3

agosto 2006

Gabriella

Greco

>

PESCARA PARCHEGGI SRL UNIPERSONALE


Societ soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pescara

Codice fiscale 01927750685 - Partita iva 01927750685 PIAZZA ITALIA 1 - 65121 PESCARA PE Numero R.E.A 139559 Registro Imprese di Pescara n. 01927750685 Capitale Sociale 20.000,00 Lv.

***************************************************************
VERBALE DI ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 10 APRILE 2013
********************
Oggi, addi' lO del mese di aprile in Pescara, presso la sede sociale, alle ore 09.30, ha luogo 1'Assemblea sul seguente Ordinaria della Societ per discutere e deliberare

ORDINE DEL GIORNO


comunicazioni del S9cio Unico relativa all'impoerto del canone 2012 e

seguenti~
dimissioni A"V e nomina nuovo amministratore Varie ed eventuali; Sono presenti 1'Anuninistratore delega, il socio unico Comune Unico Roberto Care e, in proprio e/o per di Pescara titolare del1'intero capitale

sociale rappresentato

dall 'assessore

Sig. Berardino

Fiorilli giusta delega

del Sindaco prot 53202 del 08.04.2013. A norma di legge e di statuto assume la presidenza l'Amministratore
Roberto Core e l'assemblea nomina segretario il Sig. Giovina Testino. Il Presidente, fatto constatare che l~assemblea e' validamente dichiara
<

Unico
f

.
I

costituita a'norma
del
~
.

di legge e di statuto,

aperta la seduta e passa alla trattazione

suesposto ordine del giorno.

,~

-----

Il Presidente

chiede se qualcuno

intende dichiararsi

non informato

sugli

argomenti all'ordine del giorno. Ottenuto il consenso alla trattazione del]' argomento, il Presidente dichiara la seduta atta a deliberare. Il Presidente chiede ai partecipanti la comllnicazione dell 'esistenza di

situazioni impeditive del diritto di voto e nessuno interviene. Il Presidente chiede notizia al Socio Unico in ordine all'importo dei canoni concessori relativi all'armo 2012 e seguenti. Il Socio Unico comunica che gli uffici hanno predisposto una proposta di delibera per la Giunta Comunale, inserita in procedura con il numero

provvisorio n~ 126 che si allega al presente verbale, nella quale si evidenzia al


<

punto 1. un canone per l'anno 2013 di euro 1.235.000,00 e al punto 2, in co-nsiderazione che l'ufficio competente ha gi accertato la sonuna di Euro 1~922.000,OO in ordine al canone per l'armo 2012, propone alla giunta di rinunqiare al credito nei confronti della partecipata
,

nella misura pari alla

differenza tra il canone 2012 ed il~canone che sar fissato per il 2013 aj fini della continuit aziendale. Il Presidente prende atto in data odierna che il canone per l'anno 2012 fissato

.
j

l ~ ~
j

.
;

in Euro 1.922~OOO,OO e fa presente che con tale importo la societ chiuder il


I

Bilancio

d'Esercizio

2012

con una

perdita

che
<

si aggirer

intorno

700.000,000 euro, come gi pi volte comunicato al Socio Unico. Pertanto il Presidente ricorda al Socio Unico la sua funzione di direzione e coordinamento della societ Pescara Parcheggi srl e chiede quali siano le azioni che il Socio Unico economico finanziario. intende attuare per sanare la situazione di squilibrio'

.~
I

Il Socio Unico ribadisce pocanzi illustrata.

l'intenzione

di approvare in Giunta la proposta

Il Presidente sollecita una pronta decisione del Socio Unico finalizzata ad

evitare gravi conseguenze finanziarie e patrimoniali alla societ in m-odo da


garantime la continuit aziendale. Il Socio Unico prende atto.
111

merito al punto 2. dell'odg

dimissioni dell'AD il Presidente dell'assem_hlea

comunica le sue irrevocabili dimissioni e chiede di essere sostituito con effetto immediato.

. Il Socio Unico prende atto delle dimissioni e chiede all'AD dimissionario di poter esprimere il nOTIle del sostituto all'esito dell'approvazione
d'Esercizio 2012. L'AD preannuncia che convocher ali 'uopo apposita assemblea. del Bilancio

Null'altro essendovi a deliberare la seduta e' tolta alle ore 10.55 previa stesura, lettura ed approvazione del presente verbale.
t

L'AMMINISTRATORE UNICO

IL SEGRETARIO

..

.-

/
I
\

!
T
.

I t
~
J

i
$

,
l

1.

.,

PESCARA PARCHEGGI SRL UNIPERSONALE


Societ soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Pescara

Codice fiscale 01927750685 - Partita iva 01927750685 PIAZZA ITALIA 1 - 65121 PESCARA PE Numero R.E.A 139559 Registro Imprese di Pescara n. 01927750685 Capitale Sociale 20.000,00 Lv.

***************************************************************
VERBALE DI ASSEMBLEA ORDINARIA DEL 10 APRILE 2013
********************
Oggi, addi' lO del mese di aprile in Pescara, presso la sede sociale, alle ore 09~30, ha luogo l'Assemblea sul seguente Ordinaria della Societ per discutere e deliberare

ORDINE DEL GIORNO


comunicaziolli seguenti~ dimissioni AD e nomina nuovo amministratore Varie ed eventuali; .
~.

del S~cio Unico relatva all'impoerto


.-

del canone 2012 e

-."

..

Sono presenti 1'Amministratore


".
,

Unico Roberto Care e, in' proprio e/o per capitale

.. --

..

~ de]e~; ., il socio unico C~Jll~e di :-Pescara' titolare dell'intero


~

l .", ... .... ~ ...........

---.s;'

. , :!- ~-'
I

,
I

.,.-::~-~

_._

~I_.,r.:.:. -.-.

,", -.

~ -Jl-' ~,.:._,...

:'1 ....:;;.~I

-,socia1eirappresentato dal1' ass~ssore Sig~ Berardino Fiorilli giusta delega


z:... ~~. .
l'!!:' ......"...
..t-.'-I~ .I'

.. --

.:-.... ~ l' _""l:~~ "'n'i: . . ~.


L

-r 1- ~:c
>.! ~ --r. , ,
'r::,'~L..L

..

-:::=-:-

>_

(,

':(",~.

,del Sml-~co prot. 53202 lel.. 08iO_4.2913. A

norma!tr
-, ...--....-..
:C.i.- ~

---- ..... -., , -- -. .~ [ ."l::'


'. !::"i:::': . : ,'J ,:I
_.

..> l

-i

.:

legge e di statuto .~~~JJJne.1~ presidenza l'Amministratore


.. .. -.-.

Unico
.
,. ,.

l i.
j

,,a
~,.

1r'''-~: ..

--

Roberto Gflre e l' assen1blea nomina=--segretario il Sig~ Giovina Testino.


..-~~
~ I

.~ " -.~', . 1. _

. t -,~' ". .-; :!:"'.


,

-:--,'1'

-~----r--, ' ..

-..
_ ,

-.a.... ..-

_.

'

Il Presdeme~ fatto constatare ch~l-~assemblea e' validamente costituita a norma


IL:? . ,,,..,-

di leggei:di

statuto, dichiara~pert.a
- -.........

la. seduta e passa alla trattazione del

-.,'

suesposto ordine del giorno.

"

Il Presidente

chiede

se qualcuno

intende dicI1iararsi non informato

sugli

argomenti all'ordine del giorno. Ottenuto il consenso alla trattazione dell 'argolnento, il Presidente dichiara la

seduta atta a deliberare.


Il Presidente

chiede

ai partecipanti

la cODlunicazione

dell ~ esistenza

di

situazioni impeditive del diritto di voto e nessuno interviene.

Il Presidente chiede notizia al Socio Unico in ordine all'importo dei canoni concessori relativi all'anno 2012 e seguenti. Il Socio Unico comunica che gl uffici hanno predisposto una proposta di
.

delibera

per la Giunta

Comunale,

in.serita

il}

procedura

con il numero

provvisorio

n. 126 che si allega al presente, verbale, nella quale si evidenzia al

punto l. un call0ne per l'anno 2013 di euro 1.235.000,00 e al punto 2, in considerazione 1.922.000,00 che l'ufficio competente ha gi accertato la somma di Euro
__ o ~

in ordine al canone- per l'armo '2012, propone alla giunta -di---------

rinunciare al credito nei confronti della partecipata

nella misura pari alla

differellZa tra il canone 2012 ed il canone che sar fissato per il 2013 ai fini della continuit aziendale.
"
+l'" 1 ,_ _

,
r
l

l
I

I ; ,

Il Presidente prende atto in da~aod~erna che il c1molle per }-'anno 2012 , :fi~sato r,. f . , , I, .. .~ ~
< , ,

I :
I

~
1

~r
i
i
I

..

,;

.I

~
II
I

I I

in EUro 1.922.000,00. e fa presente,~che,con tale importo la societ chiuder il ~


. I ",-$'-

~I

Bilancio

d'Esercizio
.

2012

con

una
..

peTdit~ che
l

si aggirer

intorno

a~

- -- ti . I

I j

. I .

l
I

700.000,000

euro~ come gi pi vol~e comunicat~ al Socio Unico.

.
,
'-

t
I

"

Pertanto il Presidente

ricorda al Socio Unico la sua funzione di direzione e ;:


,

I -I
I

'

~
:

.
I

<

coordinamento della societ Pescara Parcheggi srI e chiede guaIi siano le azioni ;'
" I,

~
,

'

"
b

r -:
, ,

[ l

che il Socio Unico

intende

attuare

per sanare

la situazione

di squilibrio

..

,..

economico finanziario.

Il Socio Unico ribadisce


,.

l'intenzione

di approvare

in Giunta la proposta

pocanzi illustrata.

Il Presidente

sollecita un.a pronta decisione del Socio Unico finalizzata ad finanziarie e patrimoniali alla societ in modo da

evitare gravi conseguenze

garantirn.e la continuit aziendale.


Il Socio Unico prende atto. In merito al punto 2. dell'odg

dimission.i dell'AD il Presidente dell'assemblea

comunica le sue irrevocabili dimissioni e chiede di essere sostituito con effetto immediato.
Il Socio Unico prende atto delle' dimissioni e chiede all'AD dimissionario di

poter esprim,ere il nonle del sostituto all'esito dell'approvazione d'Esercizio 2012~ L'AD preannuncia che convocher all'uopo' apposita assemblea.

del Bilancio

Null'altro essendovi a deliberare la seduta e' tolta alle ore 10.55 previa stesura, lettura ed approvazione del presente verbale.
i

L'AMMINISTRATORE

UNICO

IL SEGRETARIO

~ ~
I
I

,
,

~/.,/~o
,
.

Cor
/

.~
"

Giov~ a Testin /
~~v

I .
I
I

~
~

f',..../

//~.

<dlj;~e

I .

I
I

il'
i
I

.,
l'
~. -

!
I "' _

I I .

l'
I

...'

! I

~I
I , l ,

.\-""'..:....
~--

i~
j

!
.l
I

, I .', .
1

!
I

I
J

r
~
d

i
I

1
(
, I
I

MedoJ!/io d'oro al Merito C;vile

Allegato alla Proposta di Delibera di G. C. n. 126 del 05.02.13


Oggetto: CANONE DI SERVIZIO/CONCESSIONE DOVUTO DA PESCARA PARCHEGGI SRL PER L'ANNO 2012 E DEFINIZIONE CANONE 2013

--------------------~~~--.-.--,..

~---------------""-, --~--

PARERI AI SENSI DELL'ART. 49 DEL D~Lg+voN.267/2000

Parere di regolarit tecnica,

anche con specitco riferimento alla garanzia della tutela della privacy nella dei dati sensibili ed agli altri contenuti ai sensi ed in conformit alla

redazione degli atti e diffusione - pubblicazione

delibera di C.C. n. 209 del 17/12/2010 in materia d pubblicit legale degli atti ex art. 32 della Legge n. 69/2009, come modificato ed integrato con D.L. n. 194/09 convertito in Legge n~25/2010:

..........................................................................

\
Trisi
\..

Parere di regolarit contabile:

... ~l;.... ~J:: ~~.r!.~J.... '.~ y{;: ~\~ f:.P/:r .... r?: .~0. q.. .:.. ~~' .f~'tr~ Q .. ~~R~Oh l.Cf? .. A.~~ .. ::?Ft~.; !,~. Y:~~{:.t ~ f;,.t. ~. ~.{C';.{ 9 }? J.
,

.1 (i(0. fJ; f. ~)l... G.Cf.

,
,

:
.

$J .O.P: M.~

L
l
I

..fq,:~ Jl 7:n 9.{ ft,.. !P .f .?....................................................


Li

:..
l

.1~..9.. ? ~4 ..3. .
ni D'Aquino
I I

llJlliO':"EAN Cf1'l' 01= :;~QRr

Del che si redatto jI presente verbale, che, previa lettura sottoscritto come appresso.

e conferma

viene

IL SEGRETARIO VERBALIZZANTE F.to Prafa Addario Luigi

IL SiNDACO

IL SEGRETARIO GENERALE

F.to Avv. Albore Mascia Luigi

F.to Avv. Langiu Antonello

Per copia conforme allJoriginale.

IL

UNZIONA

SPON

ABILE

Pescara, l-----

.' 5 APRI 2013

A seguito di conforme attestazione dell'addetto alle pubblcaztoni si certifica che copia della presente deliberazione stata pubblicata all'Albo Pretorio dal PRI al 2013'- e che contro di essa non sono state prodotte opposizioni.
l

3 O n'PR~

1.. 5n

2013

IL FUNZIONARIO RESPONSABILE Pescara, l-----

---------

..-

SI DICHIARA LA PRESENTE ESECUTIVA a seguito di pubblicazione aU'Albo Pretorio per 1 O giorni consecutivi dal senza opposizioni ai sensi e per gli effetti dell'art. 134 - 3comma - D. Legislativo del 18 agosto 2000 N.267, IL FUNZIONARIO RESPONSABILE Pescara,

.&

COMUN:E
N~ di prot.

DI

PESCARA
Pescara, l ----. _

FASCICOLO UFFICIO

All' Ufficio

---------All'Ufficio --------...per i pro-vvedimenti di competenza.


IL FUNZIONARIO RESPONSABILE