Vous êtes sur la page 1sur 6

Ing.

Carlo Pasquinelli
Docente a tempo indeterminato cattedra di COSTRUZIONI--IIS R.Battaglia Norcia(PG)-
Tipologia e)
VERIFICA STATICA EDIFICIO IN MURATURA ORDINARIA DI LATERIZIO: metodo semplificato
Data la struttura portante in muratura di laterizio (percentuale di foratura 15%45%), con due piani fuori terra,
rappresentata in figura medinate pianta e sezione, svolgere:
1- la verifica dell'edificio con il metodo semplificato;
2- la verifica delle fondazioni, considerando:
a) la tensione ammissibile del terreno paria a c
t
= 1,2 kg/cm
2
;
b) le azioni sismiche di piano.
D DOCUMENTO OCUMENTO PRODOTTO PRODOTTO CON CON: S : STAR TARO OFFICE FFICE 7-S 7-SUN UN M MICROSYSTEMS ICROSYSTEMS 1
790cm
6
0
0
c
m
1
5
c
m
3
8
5
c
m
1
0
0
c
m
8
5
c
m
325cm
1
0
0
c
m
1
0
0
c
m
10cm
10cm
10cm
30cm 300cm
5
4
0
c
m
30cm 400cm
30cm
8
5
c
m
3
8
5
c
m
425cm 15cm 15cm
1
5
c
m
2
0
c
m
1
5
c
m
15cm
1
0
c
m
600cm
6
6
0
c
m
3
0
0
c
m
3
0
0
c
m
3
0
c
m
3
0
c
m
1 2
3 4
5
6
8
7
9
10
2
3
0
c
m
2
3
0
c
m
F
1
F
2
W
1
W
2
G
1
G
2
1
5
0
c
m
1
5
0
c
m
A
A
H
1
=
3
3
0
c
m
H
2
=
6
6
0
c
m
60cm
6
0
c
m
N
M
SEZ. A-A
Ing. Carlo Pasquinelli
Docente a tempo indeterminato cattedra di COSTRUZIONI--IIS R.Battaglia Norcia(PG)-
SOLUZIONE
RISPETTO DELLE IPOTESI PER CONDURRE LA VERIFICA DELL' EDIFICIO CON IL METODO SEMPLIFICATO
a) Verifica della snellezza delle pareti
\ =
jH
t
=
1300
30
= 10<12 per = 1 (verificato)
b) Edificio con due piani fuori terra
c) Rapporto fra lato maggiore e lato minore dell'edificio in pianta < 3
d) Percentuale delle aree resistenti in direzione X ed Y
SETTO Area parallela ad X[mq] Area parallela ad Y[mq]
1 0,30x3,25
2 0,30x4,25
3 0,30x3,25
4 0,30x4,25
5 0,30x0,85
6 0,30x3,85
7 0,30x2,30
8 0,30x2,30
9 0,30x3,85
10 0,30x0,85
totali Ax=4,5mq Ay=4,2mq
percentuali 9,49%>4% di legge 8,86%>4% di legge
area coperta 47,4mq 47,4mq
La sezione resistente delle muratura, sia in direzione X con Ax, che in direzione Y con Ay, maggiore del 4% dell' area
coperta (6,00x7,90=47,4mq): la condizione verificata.
VERIFICA DELL'EDIFICIO
e) Determinazione della tensione di servizio alla base dell' edificio
c
serv
=
N
(0.65A)
=3,63kg/cmq
con N=Peso totale edificio (inclusi carichi accidentali); A=Ax+Ay.
e1) Determinazione del peso dell'edificio
-ANALISI DEI CARICHI SINTETICA:
-peso unitario del solaio di sottotetto=1000kg/mq (inclusi i pesi morti della copertura amuricci e tavelloni);
-carico accidentale neve = 200kg/mq;
-peso unitario del solaio di calpestio=600kg/mq;
-carico accidentale solaio di calpestio = 200kg/mq;
-peso specifico muratura di laterizio= 1800kg/mc;
-parete muraria in laterizio con intonaco sulle due facce:
---------peso unitario parete (s=30cm)=0,30x1800=540kg/mq;
---------peso intonaco (s=1,5cm due facce)= 2x30= 60Kg/mq
-----------------------------
totale peso parete muraria 600kg/mq;
-peso specifico calcestruzzo armato per cordoli=2500kg/mc.
La precedente analisi dei carichi sintetica, deriva da appropriata e dettagliata analisi dei carichi.
D DOCUMENTO OCUMENTO PRODOTTO PRODOTTO CON CON: S : STAR TARO OFFICE FFICE 7-S 7-SUN UN M MICROSYSTEMS ICROSYSTEMS 2
Ing. Carlo Pasquinelli
Docente a tempo indeterminato cattedra di COSTRUZIONI--IIS R.Battaglia Norcia(PG)-
-PESO DELL'EDIFICIO:
c1.1) Peso solaio di copertura:
Pscop=( 2 Ai)*peso unitario solaio+accidentale=5,40x(3,0+4,0)x(1000+200)=45360kg;
c1.2) Peso cordolo solaio di copertura:
Pcor2=(
2
Li)*peso unitario cordolo=(2x7,90+3x5,40)x0,3x0,3x2500=7200kg;
c2.1) Peso solaio di calpestio:
Pscal=( 2 Ai)*peso unitario solaio+accidentale=5,40x(3,0+4,0)x(600+200)=30240kg;
c2.2) Peso cordolo solaio di calpestio:
Pcor1=(
2
Li)*peso unitario cordolo=(2x7,90+3x5,40)x0,3x0,3x2500=7200kg;
c3.1) Peso murature primo livello (vuoto per pieno):
Ppar1=( 2 Li)*H*peso unitario parete=(2x7,90+3x5,40)x3,00x600=57600kg;
c3.2) Peso murature secondo livello (vuoto per pieno):
Ppar2=( 2 Li)*H*peso unitario parete=(2x7,90+3x5,40)x3,00x600=57600kg;
Peso totale edificio= 2 P=205200kg
DETERMINAZIONE DELLE AZIONI SISMICHE
f) Determinazione dei pesi sismici -zona sismica di prima categoria S=12
d1) Determinazione dei pesi sismici Wi= Gi + s*Qi per i=1 (piano1),2 (piano2);
Gi= pesi propri e pesi morti di piano;
s=coefficiente di riduzione del carico accidentale, variabile sulla destinazione d'uso dell'edificio
Qi=carico accidentale di piano;
G1=
Ppar1
2
+
Ppar2
2
+Pscal+Pcor2=
57600
2
+
57600
2
+5,40x(3,0+4,0)x600 +7200=87480kg
Q1=Qscal=5,40x(3,0+4,0)x200=7560kg
G2=
Ppar2
2
+Pscop+Pcor1=
57600
2
+5,40x(3,0+4,0)x1000+7200=73800kg
Q2=Qscop=5,40x(3,0+4,0)x200)=7560kg
s=0,33 per destinazione d'uso del fabbricato ad abitazione.
W1= G1 + s*Q1=87400+0,33*7200=89895kg;
W2= G2 + s*Q2=73800+0,33*7200=76176kg.

i
= Hi

W
i
(

W
i
h
i
)
;

W
i
= W1+W2=166071kg;

W
i
h
i
= W1*H1+W2*H2=799415.1kgm.

1
= H
1

W
i
(

W
i
h
i
)
= 0,6855;
2
= H
2

W
i
(

W
i
h
i
)
= 1,3711;
f1) Le Azioni Sismiche
Fi=khi*Wi=*I*R**
i
*C*Wi.
Con C=
(S2)
100
=0,1 per S=12 (zona sismica di prima categoria); =R=I==1, si ha:
F1=kh1*W1=*I*R**
1
*C*W1 = 1*1*1*1,2*0,6855*0,1*89895=7395kg
F2=kh2*W2=*I*R**

2
*C*W
2
= 1*1*1*1,2*1,3711*0,1*76176=12534kg
M= F1*H1+F2*H2=7395*3,3+12534*6,6=107127,9kgm
N=Peso totale edificio + Peso fondazione =205200+(8,2*6,3-(2,7*5,1+3,7*5,1))*0,6*2500=233730kg
e= M/N=45,83cm
D DOCUMENTO OCUMENTO PRODOTTO PRODOTTO CON CON: S : STAR TARO OFFICE FFICE 7-S 7-SUN UN M MICROSYSTEMS ICROSYSTEMS 3
Ing. Carlo Pasquinelli
Docente a tempo indeterminato cattedra di COSTRUZIONI--IIS R.Battaglia Norcia(PG)-
g) Verifica delle fondazioni
g1) Determinazione delle caratteristiche inerziali delle fondazioni: fondazione infinitamente rigida.
Jx= 2 B
i
H
i
3
/12+A
i
Y
Gi
2
; Jy= 2 B
i
3
H
i
/12+A
i
X
Gi
2
; Jyx=Jxy= 2
A
i
X
Gi
Y
Gi
Area XGi[cm] YGi[cm] Ai[cm
2
] Sxi[cm
3
] Syi[cm
3
] Jxi [ cm
4
] Jyi[ cm
4
] Jxiyi[ cm
4
]
1 410 30 49200 1476000 20172000 59040000 11027360000 605160000
2 410 600 49200 29520000 20172000 17726760000 11027360000 12103200000
3 30 315 30600 9639000 918000 3699540000 36720000 289170000
4 360 315 30600 9639000 11016000 3699540000 3974940000 3470040000
5 790 315 30600 9639000 24174000 3699540000 19106640000 7614810000
Totali 401,955836 315 190200 59913000 76452000 28884420000 45173020000 24082380000
JXG = Jx - Atot* YG
2
= 10011825000 cm
4
;
JYG = Jy - Atot* XG
2
= 14442692429,02 cm
4
;
JXGYG = JYGXG =Jyx - Atot* XG* YG= 0 cm
4
;
- Inclinazione degli assi principali di inerzia(G,x,h)
tan(2o)
= J
XGYG
/( J
YG
J
XG
)
o
=
1
2
arctan(
(2J
XGYG
)
( J
YG
J
XG
)
) = 0,00
- Determinazione dei momenti principali di inerzia rispetto al riferimento (G,x,h)
J

= J
XG
cos
2
(o)+J
YG
sin
2
(o)2J
XGYG
sin(o)cos(o) = 10011825000 cm
4
;
J
j
= J
XG
sin
2
(o)+J
YG
cos
2
(o)+2J
XGYG
sin(o)cos(o) = 14442692429,02 cm
4
;
J
j
= ( J
XG
J
YG
)sin(o)cos(o)+J
XGYG
(sin
2
(o)cos
2
(o)) = 0 (ZERO);
D DOCUMENTO OCUMENTO PRODOTTO PRODOTTO CON CON: S : STAR TARO OFFICE FFICE 7-S 7-SUN UN M MICROSYSTEMS ICROSYSTEMS 4
820cm
270cm 370cm
6
3
0
c
m
5
1
0
c
m
6
0
c
m
60cm 60cm 60cm
6
0
c
m
X
Y
O
G
X
G
Y
G
a a
b
b
y
G
=
3
1
5
c
m
x
G
=401,96cm
Ing. Carlo Pasquinelli
Docente a tempo indeterminato cattedra di COSTRUZIONI--IIS R.Battaglia Norcia(PG)-
- Determinazione dei raggi principali di inerzia, semiassi dell' ellisse centrale
j

=
.
J

A
tot
= 229,43 cm; j
j
=
.
J
j
A
tot
= 275,56 cm;
g2) Individuazione (via grafica) del nocciolo centrale di inerzia
Il nocciolo centrale di inerzia il luogo di tutte le rette tangenti e non secanti la figura. Perci sufficiente trovare i
centri relativi di ciascuna delle cinque rette tangenti X), Y), a), b), che fanno corrispondere gli spigoli del nocciolo X),
Y), A), B), e poi uniamo gli spigoli con il poligono passante per detti spigoli.
Considerata la semplicit della figura, si calcolano la posizione dei centri relativi con le formule:
Jx =A*YG*YX; Jy =A*XG*XY;
Jbb = JyG + Atot* (820-XG)
2
= 47681558000 cm
4
;
Jaa = Jx = 28884420000 cm
4
;
Jy = 45173020000 cm
4
;
dalla formula: Jx =A*YG*YX;e dalla analoga: Jy =A*XG*XY; si ricava:
YX=YA= Jx /A*YG= 482,11cm;
XY= JY /A*XG=5 90,86cm;
Xb= Jb /A*(820-XG)= 599,68cm;
g3) Determinazione delle tensioni max e min sul terreno, provocate dall'insieme delle forze:
-1)-peso dell'edificio N;-2)-effetto azioni sismiche: momento ribaltante M
Le tensioni sul terreno, ai bordi esterni della fondazione, saranno determinate con la formula:
c
t
1,2
= -
N
A

My
J
;
D DOCUMENTO OCUMENTO PRODOTTO PRODOTTO CON CON: S : STAR TARO OFFICE FFICE 7-S 7-SUN UN M MICROSYSTEMS ICROSYSTEMS 5
X G
Y G
X
Y
O
a
b
b'
d'
e
b'
a'
a
e'
d
G
b
e
e'
d'
d
a'
C
X
A
Y
820.00
630.00
270.00 370.00
510.00
60.00
60.00
60.00 60.00 60.00
590.87
599.68
482.11
482.11
401.96
315.00
Ing. Carlo Pasquinelli
Docente a tempo indeterminato cattedra di COSTRUZIONI--IIS R.Battaglia Norcia(PG)-
bordi sull' asse X e sulla retta a):
c
t
x , a
= -
N
A

My
J
=-
233730
190200

10712790315
10011825000
= -1,57kg/cmq (-0,89kg/cmq)
bordi sull' asse Y e sulla retta b):
c
t
y
= -
N
A

Mx
J
=-
233730
190200

10712790401,96
14442692429,02
=-1,53kg/cmq(-0,93kg/cmq)
c
t
b
= -
N
A

Mx
J
=-
233730
190200

10712790(820401,96)
14442692429,02
=-1,54kg/cmq (-0,92kg/cmq).
D DOCUMENTO OCUMENTO PRODOTTO PRODOTTO CON CON: S : STAR TARO OFFICE FFICE 7-S 7-SUN UN M MICROSYSTEMS ICROSYSTEMS 6
3
0
0
c
m
3
0
0
c
m
3
0
c
m
3
0
c
m
F
1
F
2
W
1
W
2
G
1
G
2
1
5
0
c
m
1
5
0
c
m
H
1
=
3
3
0
c
m
H
2
=
6
6
0
c
m
60cm
N
M
600cm
6
0
c
m
3
0
0
c
m
3
0
0
c
m
3
0
c
m
3
0
c
m
F
1
F
2
W
1
W
2
G
1
G
2
1
5
0
c
m
1
5
0
c
m
H
1
=
3
3
0
c
m
H
2
=
6
6
0
c
m
N
M
790cm
-1,57
-0,89
-1,53
-0,93
-0,92
-1,54