Vous êtes sur la page 1sur 10

SCHEMA

DI
CONVENZIONE
URBANISTICA
PER
LATTUAZIONE DELLE U.M.I. NELLAMBITO DEL PIANO
DIRETTORE ZONA TECNICO DISTRIBUTIVA PROROGA E
INTEGRAZIONE DELLA CONVENZIONE DEL 29 MARZO
2007
L'anno duemilatredici, add ____________________ del mese di _________________
(___/__/2013), avanti al sottoscritto ufficiale rogante Dott. Piergiuseppe
Mariotti, Segretario Generale del Comune di Civitanova Marche,

si sono

costituiti:
la CIVITA PARK S.R.L., con sede in Civitanova Marche (MC) via Martiri
di Belfiore n. 107,

che nel corso del presente atto verr chiamata

"LOTTIZZANTE", qui rappresentata dal

Sig. Giuliano Ginobili, domiciliato

per la carica presso la sede della societ, nella sua qualit di Amministrazione
Unico, munito di tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione;
La Progetti Abruzzesi Srl avente causa dalla societ UBI Leasing
S.p.A.,

con sede a Brescia in via .......................... n .... qui

rappresentata dal

Sig. .., domiciliato per la carica

presso la sede della societ, nella sua qualit di Amministrazione Unico,


e
il COMUNE di CIVITANOVA MARCHE, con sede in Civitanova Marche,
qui rappresentato dal dirigente del Settore V Lavori Pubblici - Patrimonio
Ing. Franco Capozucca, domiciliato per la carica presso il municipio, a ci
autorizzato in forza ed in esecuzione della delibera di Giunta Comunale n.
____ del _______________

di approvazione della variante al piano di

lottizzazione relativo alla U.M.I. 4.3.2, nel seguito del presente atto
denominato semplicemente Comune.
Le parti sopra costituite, della cui identit io ufficiale rogante sono
personalmente certo, rinunciano, con il mio consenso, allassistenza di
testimoni.
PREMESSO CHE:
A. In data 29/03/2007 stata sottoscritta avanti il Notaio Antonio Moretti di
Civitanova Marche, convenzione urbanistica atto n 82441 di rep. 13079
di Racc., registrata a Macerata il 16 aprile 2007 al n 2043 Serie 1T e
trascritta nei pubblici registri immobiliari in data 17/04/2007 al n 6565
del R.G. e n. 4055 R.P. (rettificata in data 8/07/2011 n. 10407 10408
del

R.G. e n. 6501 6502 del R.P.), che qui si intende integralmente

richiamata, tra il Comune di Civitanova Marche ed i lottizzanti


individuati nel Dott. Canale Gianluca nella qualifica di curatore del
Fallimento FABER SpA con sede a Pescara in via Ravenna n. 60 e nella
1

societ B.P.U. Esaleasing SpA con sede a Bergamo in via Calvi n. 15, per
l'attuazione dell'intervento urbanistico riferito alla U.M.I. 4.3.2 proposto
dagli

stessi

lottizzanti,

in

particolare

detta

convenzione

disciplina

l'attuazione delle previsioni del Piano di lottizzazione relativo alla U.M.I.


4.3.2 adottato con atto del Consiglio Comunale n. 118 del 20/12/2006 e
successivamente approvato in via definitiva con atto del Consiglio
Comunale n. 38 del 04/04/2007.
B. La Civita Park Srl subentrata in data 25/07/2008 (rep. 206450 a rogito
Notaio Porfiri di Cesena) nella predetta convenzione stipulata tra il
Comune di Civitanova Marche ed il curatore del Fallimento FABER SpA in
data 29/03/2007.
C. Tale piano di lottizzazione prevedeva in particolare:

La cessione gratuita al Comune di tutte le aree per la realizzazione delle


OO.UU. primarie e secondarie all'interno della U.M.I. n. 4.3.2.;

La realizzazione di diverse opere di urbanizzazione primaria quali


strade, spazi di sosta e parcheggio, fognatura per acque bianche e nere,
rete idrica, rete di distribuzione energia elettrica e gas, pubblica
illuminazione, rete telefonica, segnaletica stradale e tutte le altre opere
previste nel piano di lottizzazione;

La realizzazione delle altre opere di urbanizzazione comuni e necessarie


alla attivazione del comparto 4.3.2 (indicate in apposita tavola n. 16 e
relative NTA del Piano Direttore approvato con atto del C.C. n. 43 del
11/07/2005);

La realizzazione del nuovo centro fieristico di complessivi 11.500 mq. di


S.U.L.;

L'ampliamento di Via Einaudi a 4 corsie fino all'innesto della


superstrada;

La realizzazione del sottopasso ferroviario sulla strada 1 e del


prolungamento della stessa fino a Via Silvio Pellico e della rotatoria su
Via Silvio Pellico.

D. Nella cronologia degli adempimenti prima avrebbe dovuto essere realizzato


il nuovo centro fieristico e successivamente tutte le altre opere di
urbanizzazione primaria.
E. I tempi di realizzazione delle opere considerate venivano fissati in anni 8
dalla definitiva approvazione del piano di lottizzazione, quindi scadenti il 4
aprile 2015, salvo eventuali proroghe da concedersi per fatti non

imputabili ai lottizzanti. L'edificio e gli spazi esterni destinati ad ospitare


l'ente fiera e le opere di urbanizzazione alla stessa funzionali dovevano
essere realizzate entro 2 anni dalla definitiva approvazione del P.d.L.,
aumentato dei giorni occorrenti per il rilascio del permesso di costruire.
F. Il Permesso a Costruire n. 37 del 25/03/2010 relativo al nuovo centro
Fieristico stato ritirato dalla ditta lottizzante in data 28/07/2010.
G. In data 1/02/2010, a seguito della specifica conferenza dei servizi svoltasi
presso questo Comune e conclusasi in data 8.01.2010, ai sensi dell'art. 6
del D.Lgs. 114/98 e dell'art. 13 della legge regionale n. 26/99, alla societ
Civita Park Srl stata rilasciata dal Comune di Civitanova Marche
l'autorizzazione n. 126 all'apertura di una grande struttura di vendita in
Zona Tecnico Distributiva per i settori merceologici alimentare e non
alimentare, con specifiche prescrizioni, tra cui il puntuale rispetto degli
impegni assunti nella citata convenzione urbanistica stipulata in data 29
marzo 2007 con la dante causa della stessa societ.
H. La realizzazione di tale struttura stata autorizzata con il Permesso di
Costruire n. 85 del 13/07/2010 e successivamente stato rilasciato un
ulteriore permesso in variante n. 79 del 16 aprile 2012 con modifica
distributiva (realizzazione di due distinti edifici sul medesimo lotto) e con
riduzione della superficie commerciale, con conseguente proroga di due
anni dei termini di efficacia del permesso di costruire, ai sensi dell'art. 30
comma 3 del D.L. 21.06.2013 n. 69.
I. Con n. 2 distinte note del 21 marzo 2012 e dell'11 luglio 2012 la Civita
Park Srl ha richiesto rispettivamente la proroga dei termini di consegna
della sede del nuovo Ente Fiera (di cui alla citata convenzione del 2007) e
la proroga dell'efficacia dell'autorizzazione commerciale per la grande
struttura di vendita n. 126 del 1 febbraio 2010.
J. Con determina dirigenziale n. 19 del 6/02/2013 il Settore III - Commercio
del Comune di Civitanova ha autorizzato la proroga dellautorizzazione
commerciale predetta fino al prossimo 31/12/2013.
K. Recentemente, a seguito di approfondimenti in merito alle proroghe
richieste ed alla situazione risultante dalla gestione del padiglione fieristico
di propriet regionale, sono stati raggiunti nuovi accordi con i lottizzanti
per la ridefinizione delle opere pubbliche da realizzare e cedere al comune,
rispetto a quanto previsto nella originaria convenzione, riguardando, gli
stessi accordi, sia la proroga dei termini di consegna delle opere fissati
nelloriginaria convenzione, gi venuti a scadenza e per i quali vi richiesta
di proroga, sia le fidejussioni da prestare a favore del comune a garanzia
3

dellesatta e puntuale ultimazione delle opere di urbanizzazione e delle


opere pubbliche da realizzare e cedere al comune e sia la proroga del
termine per linizio dellattivit di cui all'autorizzazione commerciale per la
grande struttura di vendita conseguente, temporalmente, alla cessione
delle opere di urbanizzazione prescritte e dell'Ente Fiera.
L. Le parti contraenti in data _______________ hanno composto in via
transattiva la controversia pendente davanti al TAR Marche, R.G. 208 del
2012, relativa al pagamento dei maggiori oneri da costo di costruzione del
centro commerciale, rideterminati a carico di Civita Park Srl

con

determina dellUfficio Tecnico del Comune di Civitanova Settore VII


servizio SUE n. 3768 di prot. del 25/01/2012, per lammontare di
954.679,00, mediante pagamento degli stessi entro il corrente anno, con
abbandono del giudizio a spese compensate.
M. Con delibera della Giunta comunale n. ____ del ____________, stato
approvata

definitivamente

la

variante

convenzionata relativo alla U.M.I.

al

piano

di

lottizzazione

4.3.2. della Zona Tecnico-distributiva

conseguente alla modifica delle opere di urbanizzazione da cedere al


Comune di Civitanova Marche, costituite dal Nuovo centro fieristico, dal
Nuovo Palazzetto dello sport e dallo Spazio commerciale interconnesso tra
le strutture di cui sopra, secondo lallegato progetto planimetrico
identificativo delle caratteristiche logistiche, strutturali e tecnico funzionali
delle nuove opere previste.
Tutto quanto sopra premesso e considerato, tra le parti comparenti, come
sopra rappresentate,
SI CONVIENE E SI STIPULA QUANTO SEGUE
ART. 1
I lottizzanti dichiarano di riconoscere e confermare le premesse come parte
integrante e sostanziale della convenzione e di impegnarsi ad attuare il
progetto di lottizzazione in conformit a quanto previsto dagli elaborati di
piano. Per quanto non espressamente modificato dalla presente convenzione
conservano valore i patti, i termini e gli obblighi assunti con la convenzione
del 29 marzo 2007, a rogito del notaio Antonio Moretti di Civitanova, Rep.
82.441.
ART. 2
A modifica degli obblighi convenzionalmente assunti dai lottizzanti e loro
aventi causa, le parti convengono che lopera pubblica individuata allart. 6
della convenzione del 29 marzo 2007, distinta al n. 1 - Nuovo centro fieristico
4

di complessivi 11.500 mq. di SUL, venga sostituita dalla realizzazione di 3


distinte opere cos denominate:
Nuovo centro fieristico di complessivi 5.762 mq. di SUL;
Nuovo Palazzetto dello sport di complessivi 6.380 mq. di SUL;
Spazio commerciale interconnesso tra le strutture di cui ai punti
precedenti di mq. 895 di SUL circa;
il

tutto

secondo

lallegato

elaborato

planimetrico

identificativo

delle

caratteristiche logistiche, strutturali e tecnico funzionali delle nuove opere


previste.
La modifica progettuale rispetto agli originari impegni convenzionali giustifica
una dilazione dei termini di consegna delle predette opere e la conseguente
necessit

di

proroga

all'autorizzazione

del

termine

commerciale

n.

per

l'inizio

126/2010,

che

dell'attivit
le

parti

di

cui

contraenti

concordano come appresso:


Nuovo centro fieristico di complessivi 5.762 mq.

di SUL, da consegnare

ultimato in tutte le sue parti e funzionalit entro e non oltre il prossimo


31 marzo 2014 e comunque prima dellapertura della grande struttura di
vendita, in conformit a quanto previsto nella originaria convenzione del
2007;
Nuovo Palazzetto dello sport di complessivi 6.380 mq. di SUL, da consegnare
entro e non oltre il prossimo 31 agosto

2014, ultimato in tutte le sue

parti e funzionalit e spazio commerciale interconnesso, secondo il


progetto approvato dalla giunta comunale

con delibera n.. del

.
Il nuovo Palazzetto dello sport dovr avere le caratteristiche idonee per il gioco
della pallavolo, della pallacanestro e della pallamano alle massime categorie
nazionali ed internazionali, nonch dovr garantire una capienza di pubblico
nellordine dei 4.300 posti regolarmente autorizzati, nel rispetto delle norme
tecniche sui locali di pubblico spettacolo.
Lesecuzione della predetta opera Nuovo Palazzetto dello Sport nei termini
suddetti ed a perfetta regola darte dovr essere garantita, mediante
presentazione

di

idonea

polizza

fideiussoria

dellammontare

di

1.500.000,00, prestata da primario istituto bancario o assicurativo, da


liquidare a prima richiesta, senza il beneficio della preventiva escussione del
debitore principale, ai sensi dellart. 75 del D.lgs 163/2006. La predetta
garanzia viene prestata allatto della sottoscrizione della presente convenzione
per la durata di 18 mesi, cos da garantire anche la eventuale accertata

presenza di vizi dellopera, facendo salva e confermata comunque la


responsabilit del lottizzante costruttore dellopera di cui agli artt. 1667 e
1669 del codice civile. Le parti si danno reciproco atto della presentazione da
parte dei soggetti lottizzanti di idonee garanzie fideiussorie per lammontare di
.. giunta polizza rilasciata da . In
data
In caso di ritardo superiore a giorni 30 rispetto al termine di consegna
prestabilito per il nuovo palazzetto dello sport e dello spazio commerciale ad
esso connesso il comune di Civitanova Marche provveder in danno del
lottizzante, salva lescussione della polizza e il mancato pagamento delle
somme a suo carico indicate nellarticolo seguente.
I termini di consegna delle opere indicati ai commi precedenti debbono
intendersi decorrenti ed agganciati al rilascio del permesso di costruire che
dovr essere rilasciato entro il prossimo 31 dicembre 2013. Gli stessi termini
di consegna risulteranno prorogati degli stessi giorni di ritardo eventualmente
occorrenti per il rilascio del permesso stesso.
Tutti i termini assegnati nella presente convenzione possono essere prorogati
dal Comune su richiesta della Lottizzante per ragioni di comprovata necessit.
ART. 3
A seguito di quanto concordato al precedente art. 2 le parti stabiliscono che la
maggiore spesa sostenuta dai lottizzanti Civita Park Srl e Progetti Abruzzesi
Srl per la realizzazione del Nuovo Palazzetto dello sport e dello spazio
commerciale interconnesso sar posta a carico del comune.
La stessa maggiore spesa viene quantificata in .. (
..................), quale differenza tra il costo complessivo di realizzazione del
nuovo Palazzetto dello Sport di mq. 6.380 di SUL e del nuovo Centro Fieristico
di 5.762 mq di SUL e interconnesso spazio commerciale di circa 895 mq. di
SUL, a cui vanno detratti i costi di realizzazione delloriginario complesso
fieristico di 11.500 mq di SUL gi convenzionato, il tutto quantificato sulla
base del computo metrico estimativo e del quadro economico di variante e
raffronto,

redatto secondo il prezziario regionale in vigore al tempo in cui le

opere devono essere realizzate,

e relativo progetto approvato dalla giunta

comunale con delibera del n. . Il lavoro si


intende effettuato a corpo e non a misura e la consegna dovr avvenire chiavi
in mano.
Il Comune provveder al pagamento del suddetto ammontare alle seguenti
decorrenze:

quanto ad 1.000.000,00, alla esecuzione dei lavori di tamponatura e


copertura del Palazzetto dello sport;

quanto alla differenza, mediante pagamento in unica soluzione

da

effettuarsi successivamente alla ultimazione, a perfetta regola darte,


dei lavori di costruzione del palazzetto dello sport, al collaudo ed alla
consegna dellopera di cui trattasi, unitamente allo spazio commerciale
interconnesso di circa 895 mq di SUL, ultimato secondo lo stato
previsto negli elaborati di progetto approvati dalla giunta comunale con
latto sopra citato.
Lesecuzione dei lavori si intende a corpo e non a misura, con consegna
dellopera chiavi in mano, e la somma pattuita si intende comprensiva di ogni
onere, senza eccezione alcuna da parte dei lottizzanti.
Civita Park Srl e Progetti Abruzzesi Srl regoleranno direttamente tra loro i
reciproci rapporti secondo quanto previsto nella originaria convenzione.
ART. 4
Le parti si danno atto che la porzione di particella 474 del foglio n. 28 sar
quindi destinata in parte a Fiera ed in parte a Palazzetto dello sport

relativi annessi commerciali, per la superficie indicata (mq. 21.135) nellart. 3


della convenzione del 29 marzo 2007. Sempre a modifica di quanto previsto in
detto articolo della precedente convenzione, Civita Park Srl dovr direttamente
provvedere, ove non vi abbia gi provveduto, alla cancellazione delle ipoteche
giudiziali e volontarie gravanti sulle aree cedute al comune, istituite
rispettivamente a favore della Banca popolare dellAdriatico S.p.A. e della
Meliorbanca S.p.A. di Milano.
ART. 5
Le parti concordano che restano confermati gli altri obblighi previsti negli artt.
4, 5, 6 e 7 della convenzione del 29 marzo 2007 ad eccezione di quanto
appresso stabilito. La garanzia richiesta per il rilascio dei permessi di
costruzione di cui al DPR 380/2001 per le opere di urbanizzazione previste
dai citati articoli, dovr essere pari allammontare delle stesse opere, oltre
lIVA di legge, escluse quelle gi garantite con la fidejussione di cui al
precedente articolo 2, ancora da realizzare allatto della stipula della presente
convenzione, stimato in contraddittorio tra gli stessi lottizzanti Civita Park
Srl e Progetti Abruzzesi Srl ed il collaudatore in corso dopera indicato dal
comune di Civitanova Marche, con oneri a carico dei lottizzanti. La predetta
garanzia ha identiche caratteristiche di quella indicata al penultimo comma
del precedente art. 2 ed aggiuntiva alla stessa. Le parti si danno reciproco

atto della presentazione da parte dei soggetti lottizzanti di idonee garanzie


fideiussorie per lammontare di .. giusta polizza rilasciata da
. in data
ART. 6
Lart. 10 della convenzione del 29 marzo 2007 si intende modificato secondo
quanto stabilito nel precedente art. 5. Quanto allo svincolo delle garanzie
fideiussorie citate agli articoli precedenti, esso risulta disciplinato dal
precedente art. 2, relativamente alla costruzione del nuovo Centro fieristico e
del nuovo Palazzetto dello sport, mentre avverr per stati di avanzamento
funzionali con riferimento a tutte le altre opere di urbanizzazione poste a
carico dei lottizzanti Civita Park Srl e Progetti Abruzzesi Srl. Resta salva la
facolt del comune di escussione delle polizze alla scadenza dei termini
previsti per la esecuzione delle opere garantite, senza necessit di alcun
preavviso o messa in mora da parte del comune, nellammontare necessario
alla perfetta ultimazione a regola darte di tutte le opere garantite. Ultimate le
opere di urbanizzazione ed ogni adempimento costruttivo, il lottizzante
presenta al Comune una dichiarazione di avvenuta ultimazione.
Acquisito il Certificato di collaudo delle opere di urbanizzazione, il Comune,
verificata la perfetta esecuzione delle stesse e di ogni altro adempimento
connesso, liberer le garanzie fidejussorie sopra richieste e non ancora
svincolate, salvo quanto previsto al precedente art. 2.
ART. 7
Restano confermate le previsioni dellart. 11 della convenzione del 29 marzo
2007 ad eccezione di quanto di seguito disposto. Sono abrogate le disposizioni
incompatibili con quanto stabilito al precedente art. 2 della presente
convenzione ed in particolare sono modificati i termini di consegna del nuovo
Centro fieristico ed i termini di consegna del nuovo Palazzetto dello sport.
Il grado di avanzamento delle opere di urbanizzazione primaria e delle opere di
allacciamento della zona ai pubblici servizi deve avvenire in modo da
assicurare

la

piena funzionalit e

agibilit

degli

edifici

prima

della

utilizzazione di questi.
Nessun edificio pu essere usato o ritenuto agibile qualora sia carente di uno
o pi duno dei servizi pubblici garantiti dalle opere di urbanizzazione sopra
richiamate, ad eccezione del palazzetto dello sport e dellinterconnesso spazio
commerciale di cui allart. 2 comma 1.
Ditta lottizzante e Comune si danno atto che il vincolo di uso pubblico delle
aree a parcheggio preordinato alla libera ed esclusiva utilizzazione delle aree

medesime quali pertinenze e standard dellattivit di vendita insediata nel


compendio immobiliare e dei relativi impianti pubblici.
La ditta lottizzante potr conseguentemente procedere, in accordo con il
comune, alla regolamentazione dellutilizzo di tali aree a parcheggio e, in
particolare, per ragioni di sicurezza, alla vigilanza e alla interdizione al
pubblico negli orari di chiusura dellesercizio e delle attivit espletate negli
impianti pubblici.
ART. 8
In relazione alle superfici commerciali realizzabili allinterno del compendio,
Comune e Ditta Lottizzante si danno reciprocamente atto e confermano:

della insediabilit gi autorizzata con autorizzazione n. 126/2010


allinterno del comparto di una grande struttura di vendita della
superficie complessiva di mq. 26.384,40 di cui 5.000,00 per il settore
merceologico alimentare ed i restanti mq. 21.384,40 per il settore non
alimentare ricondotta a due distinti edifici localizzati nel medesimo
lotto di cui all'originario permesso di costruire n. 85/2010 e da
ritenersi quale unica struttura edilizia, salve eventuali varianti edilizie
autorizzate a norma di legge;

della subordinazione dell'efficacia dell'autorizzazione sopra richiamata


alle prescrizioni ivi contenute;

della subordinazione dell'esercizio dell'attivit al rispetto di quanto


previsto dalla legge regionale 10 novembre 2009, n. 27 e s.m.i..

Restano confermate tutte le altre previsioni urbanistiche e commerciali della


convenzione del 29 marzo 2007 che non sono state oggetto di modifica ad
opera dei precedenti articoli.
ART. 9
E' consentito apportare in fase di esecuzione, senza la necessit di
approvazione di preventiva variante urbanistica, modifiche planovolumetriche
alle opere pubbliche indicate al comma 1 del precedente art. 2 purch le
stesse

non alterino le caratteristiche tipologiche di impostazione previste

negli elaborati grafici e nelle norme di attuazione del piano attuativo, non
incidano sul dimensionamento globale degli insediamenti e non diminuiscano
la dotazione di aree per servizi pubblici, di uso pubblico e a vincolo di
destinazione pubblica.
Le

variazioni non possono comportare, n espressamente n tacitamente,

proroga dei termini di attuazione della convenzione, salvo che ci non dipenda
da comportamenti del Comune.

ART. 10
La presente convenzione sar registrata e trascritta integralmente nei registri
immobiliari. Ai fini fiscali le parti dichiarano che il suo valore assomma ad
.., pari al maggior prezzo riconosciuto dal comune per la
costruzione del nuovo Palazzetto dello sport e dello spazio commerciale
interconnesso tra le due strutture. Trattandosi di opere soggette ad IVA se ne
richiede la registrazione e trascrizione a tassa fissa ex DPR 131/86.
Tutte le spese relative e conseguenti alla presente convenzione, anche in
riferimento a oneri tributari di qualsiasi natura, sono a carico dei lottizzanti,
che richiedono lapplicazione di tutte le agevolazioni fiscali previste dalla
vigente legislazione di cui alla legge 28 giugno 1943 n. 666 e successive
modificazioni ed integrazioni.

ART. 11
Ai sensi e per gli effetti della normativa edilizia attualmente vigente, le parti si
danno atto della avvenuta consegna della certificazione di destinazione
urbanistica, gi allegata alla convenzione di lottizzazione urbanistica del 29
marzo 2007, a rogito del notaio Antonio Moretti di Civitanova, Rep. 82.441,
pi volte citata in precedenza.
Le parti, espressamente e concordemente mi esonerano dalla lettura degli
allegati che dichiarano di ben conoscere ed accettare. Le parti rinunciano
allassistenza dei testimoni e lo fanno con il mio consenso.
Richiesto io Segretario comunale ho ricevuto il presente atto che ho letto alle
parti presenti che lo dichiarano conforme alla loro volont e meco lo
sottoscrivono.
Il presente atto si compone di n___ facciate e n.___ righi fin qui.
Civitanova Marche li _____________________
Per il comune ________________________________
Per la Civita Park Srl_________________________________
Il Segretario comunale __________________________________

10