Vous êtes sur la page 1sur 19

Breviario Alchemico

Putrefactio unius est generatia alteris

Dalla Putrefazione nasce sempre un corpo nuovo e migliore del precedente.

a cura della Loggia delle Scienze Alchemiche ed Empiriche dElavia Maestra Digitale nellanno 1113

Dico a te fratel carissimo, che se vuoi seguir larte dellAlchimia et in quella operare Io son la vera luce a diradare del sommo archimia ogni rustico e sodo animo, son colui che senza frodo dellarte mostro ci che si pu fare. Io son colui che chi mi vuoi usare da povert lo spicho e da suo nodo co larte, colla regola e col modo col suo bel fine, col suo coequare Corpo disf e poi rif un corpo rimosso da materia, e dolgi forma sempre guardando al velenoso scorpo Traggo da sua materia e metto in forma Coagulando con fuoco e con norma. Giammai non si disforma Dal tuo intelletto, se ben hai inteso Per questi versi quel che ti paleso. Maestro Berchelio

Definirei lalchimia come il sorgere delle vibrazioni e colui che non coglie il senso di questa frase, in apparenza senza importanza, non ha diritto di tentare la sperimentazione alchemica. Una persona del genere rassomiglia a chi, conoscendo tutte le lettere dellalfabeto, pretende per questo di poter leggere tutti i linguaggi che sono composti di lettere provenienti dallo stesso alfabeto. Lalchimia concreta eppure imponderabile, fisica eppure metafisica, manifesta eppure totalmente arcana. arduo definire ci che non si pu definire, ragionare su ci che sfugge al ragionamento stesso il che allontana lalchimia dallesposizione prosaica, lineare, e lavvicina in modo inaspettato alla poesia. Tuttavia dellalchimia non ne ho parlato mai n per Allegorie n per Enigmi; ma lho trattata e intendo parlarvene in parole chiare ed intelligibili, avendone scritto sinceramente e nel modo in cui lho saputa e lho appresa per laiuto e la pazienza del mio Maestro Cadmio. Arduo e spossante tentare di interpretare lAlchimia. Ci si sente annichiliti, svuotati, ma pure coinvolti in un processo vivo e vivente di nobilitazione, sublimazione, evocazione. Cercher quindi di dipanare le pi intime dinamiche affinch siano chiarificate anche al praticante che sappresta ad intraprendere il suo cammino. Attraverso la manipolazione della Terna alchemica, ogni buon alchimista in grado di miscelare e fondere tra loro vari Reagenti e di creare in tal modo svariati Composti. La terna Alchemica si compone di tre elementi se cos possibile definirli, essi sono Agente, Materia e Solvente. Come la parola madre assume diversi soggetti a seconda di chi la pronuncia, cos questi nomi ben impressi nella mente di ogni Alchimista, non rappresentano un entit fisica fissa bens la funzione che un determinato reagente assume nel suo utilizzo pratico e pragmatico.

STRADE ALCHEMICHE Appare a questo punto utile e prezioso tentare di riassumere le cinque Vie Alchemiche cos come il mio maestro le ha sempre descritte; rivelando il senso della pi alta Sapienza, perfetto equilibrio di microcosmo e macrocosmo, via di elezione e trasmutazione dellessere e della materia. La Strada della Coagulazione permette di fissare le virt dellAgente nella Materia attraverso il Solvente, creando nuova materia con nuove qualit. Viene utilizzata per creare pozioni utili allaccelerazione od al rallentamento di determinati processi, per rafforzare, irrobustire, unire o assemblare materiali o lo stesso corpo mortale. Attraverso la Strada della Dissoluzione lAgente potenzia il Solvente per sciogliere la Materia nei suoi componenti di base. E la strada utilizzata nella creazione di acidi o per frantumare, indebolire e disgiungere materiali o tessuti. Se invece intenzione dellalchimista elevare le propriet degli oggetti e delle creature, migliorarne la qualit, potenziare le facolt, fino a dotare di immunit quasi sovrannaturali sar utilizzata la Strada della Sublimazione. Manipolando la terna con questa Strada, la Materia viene ulteriormente purificata dal Solvente nei suoi componenti base, che vengono orientati dal pi grezzo al pi sottile in virt del magnetismo dellAgente, producendo un ordinamento e un raffinamento. Manipolando la terna con la Strada della Putrefazione, il Solvente viene fatto agire contro lAgente, cos che la Materia fissi in modo caotico le proprie qualit su di esso, producendo il ribaltamento dellordine della creazione e riducendo la terna alchemica a materia inerte. Nonostante possa sembrare strano, questo procedimento sta alla base della diffusione delle malattie, dellalterazione dei processi fisiologici, dellinvecchiamento e soprattutto della creazione dei veleni o di creature simili a non-morti. Infine manipolando la terna con la Strada della Separazione il Solvente veicola la Materia attraverso lAgente che la filtra e la purifica ristabilendo un ordine in ci che non puro o inerte. Viene utilizzata per il ripristino degli stati degenerativi, guarigione, purificazione, rigenerazione parziale e ricostruzione.

CICLI ALCHEMICI Ogni via opposta ad un altra e legata alle rimanenti in modo reciproco secondo lo schema universale, che ogni alchimista impara a riconoscere sin dai primi studi, il ciclo della Generazione. Lopera alchemica ripete questo Ciclo cos come stato tramandato da Dionasius ed il cui senso legato al ciclo di morte e rinascita; teoria alla base dei cicli antichi naturali.

Come il cercatore doro che raccoglie terra e ne ricava pepite preziose cos il Ciclo di Generazione ha inizio con la Separazione che, applicata alla Materia attraverso lAgente, porta alla sua purificazione; il frutto di questa prima trasmutazione, tramite un conseguente processo di Coagulazione, fisser sulla Materia stessa le propriet dellAgente. Il cercatore doro potr cos avere una nuova malaga formata solo di metalli di valore, ma per trovare loro tra i metalli sar necessario lavorarli ancora per separare le diverse sostante che compongono il suo prodotto. Cos lAlchimista per esaltare le propriet della materia dovr nuovamente purificarla con un processo di Sublimazione, ovvero dovr separare le parti che formano la materia ed organizzarle. Una volta ottenuto loro questo verr lavorato per dar vita a preziosi e monete, queste verranno consumate e rovinate dal tempo, a volte perdute, tornando a far parte della palta dalla quale erano state estratte. Alchemicamente, attraverso un processo di Dissoluzione la materia al culmine della propria evoluzione perde le sue propriet e diviene fragile e debole, cos pu attecchire un processo di Putrefazione che disgrega caoticamente la materia riportandola ad uno stato inerte.

Esiste un secondo Ciclo Alchemico che non trova ispirazione nellopera della Verde Madre ma nella ricerca e nello studio dellAlchimista, questo ciclo paragonabile ad un esercizio di stile che porta lo studioso a Filosofeggiare ed a cercare nuove strade verso la conoscenza. Il Ciclo della Distruzione, cos chiamato nelle aule della Loggia questo processo logico, viene utilizzato per annichilire i processi di un Ciclo di Generazione individuando per ogni via il suo opposto.

REAGENTI Poniamo vi sia una pianta, nella cui linfa v naturalmente stillato un reagente. Vorrei mi deste una risposta a questa domanda: lo scopo della pianta creare il reagente o lo scopo del reagente dar vita alla pianta? In parole pi semplici: La pianta un mezzo per creare un reagente o il reagente ad essere il mezzo per far vivere la pianta? Cadmio da Atlas

IL LEGAME DIVINO Lo sviluppo spirituale della vita della Fede pu essere paragonata ad uno sviluppo trasformativo di pi fasi come il processo alchemico, distinzione e illuminazione sia anche una fase alchimistica ci che il Fedele pu rievocare attivamente nel proprio rapporto con il corpo, gli elementi e la propria anima per queste ragioni possibile definire rapporti privilegiati tra i reagenti ed il Pantheon Elaviano. Sono legati al Giudice delle Anime le Bende di Mummia, la Malaterra Purificata, le Ossa in Polvere, il Sale Nero, le Unghie di Ghoul ed il Verme della Terra, reagenti legati; la Malaterra e le Bende di Mummia sono ritenuti reagenti rari e vengono utilizzati in rituali di creazione di non Morti; il Sale Nero invece noto per essere un potente anti-contributore in diversi rituali, vieni inoltre adoperato per rituali di Anti Resurrezione. La Dama delle Rose, complice dei rituali di resurrezione, difatti legata al Cristallo Purpureo, alla Piuma di Fenice ed allo Scarabeo dAntichi, utilizzato per Rituali di resurrezione Multipla. Inoltre si riconducono a lei la Rosa perenne e la Stella di Ametista. Dalla Signora delle Stelle, Patrona delle Messi benedetto il Rituale di Pace che si officia utilizzando la Corteccia Antica, inoltre sono cari alla Dea la Corteccia di Treant, il Muco di Ameba Nera, la Resina Fresca ed il Seme di Abete Antico. La Sapiente che governa tutto ci che su Elempos conoscenza posa il suo sguardo sulle Ali di Fatato, sullincenso Grazzo, sulla Madre del Sigillo, sulla Polvere di Sogno e sul Trifoglio. Acqua di Tarentium, utilizzata nei rituali di pace, Mercuro, Perla Argentea, Sabbia Viola di Liundaa e Sangue di Queilan, sono i reagenti legati al Signore della Tempesta. Alla Voce del Chaos sono invece affini il Cuore di Salamandra, utilizzato per i rituali di Guerra, le Frattaglie di bestia del Chaos, il Muco di Ameba Rosssa, la Pelle di Vipera, la Rosa Sanguigna e lo Zolfo. Nei Rituali di Divinazione del Passato, patronato dallOscura Signora viene utilizzato il Fango Antico, inoltre sono a lei affini il Cuore di Drider, lOssidiana, il Quadrifoglio e la Rosa Nera. Alla Sentinella della Luce si legano lArgento Purificato, lOcchio di Ciclope - utilizzato nei Rituali di Divinazione del Presente - la Polvere di Nemphir, il Quarzo del Toscanheim e il Vetro Atlassiano.

Infine al Leone della Guerra sono vicini lEbano, la Gemma Verde dElivia, il Salnitro, il Sangue di Aschen ed infine il Sangue di Licantropo - reagente utilizzato per i Rituali di Guerra. LAmnios e la Corteccia di Krakeran non presentano nessun legame con le Divinit. IL LEGAME ELEMENTALE

Oltre ad unAffinit Divina ne esiste una pi mondana che quella Elementale, cos come lo Spirito dei figli di Elempos si sente pi legato ad un elemento piuttosto che ad unaltro, allo stesso modo i Reagenti si legano ad uno ad uno agli Elementi che compongono il creato: Aria, Acqua, Fuoco, Terra, Luce e Buio. Aria: Ali di Fatato, Incenso Grazzo, Madre del Sigillo, Polvere di Sogno, Quadrifoglio, Scarabeo dAntichi, Stella di Ametista, Trifoglio Acqua: Acqua di Tarentium, Mercuro, Perla Argentea, Sabbia Viola di Liundaa, Sale Nero, Sangue di Aschen, Sangue di Licantropo, Sangue di Queilan Fuoco: Cuore di Salamandra, Frattaglia di Bestia del Caos, Muco di Ameba Rossa, Piuma di Fenice, Rosa Nera, Rosa Perenne, Rosa Sanguigna, Zolfo Terra: Corteccia di Treant, Ebano, Gemma Verde dElivia, Muco di Ameba Nera, Pelle di Vipera, Resina Fresca, Salnitro.

Luce: Argento Purificato, Corteccia di Krakeran, Cristallo Purpureo, Occhio di Ciclope, Polvere di Nemphir, Quarzo del Toscanheim, Seme di Abete Antico, Vestro Altassiano Buio: Bende di Mummia, Cuore di Drieder, Fango Antico, Malaterra Purificata, Ossa in Polvere, Ossidiana, Unghie di Ghoul, Verme della Terra

IL LEGAME ALCHEMICO Ogni reagente si lega infine, per le sue propriet naturali ed organiche ad una delle cinque vie, questo tra tutti i legami il pi importante per un alchimista che in ogni momento deve essere cosciente su quale reagente sia necessario alla buona riuscita di un filtro. Correlati alla via alchemica della Separazione sono: Acqua di Tarentium Corteccia di Treant Cuore di Drider Perla Argentea Quadrifoglio Quarzo del Toscanheim Sabbia Viola di Liundaa Scarabeo DAntichia Seme di Abete Antico Trifoglio Correlati alla via alchemica della Coagulazione sono: Ali Pure di Fatato Argento Purificato Corteccia Antica Gemma Verde di Elavia Muco di Ameba Nera Piuma della Fenice Polvere di Nenfir Sangue di Aschen Vetro di Atlas Correlati alla via alchemica della Putrefazione sono: Amnios Benda di Mummia Frattaglie di Bestia del Chaos Incenso Grezzo Malaterra Purificata

Ossa in Polvere Pelle di Vipera Polvere di Sogno Sangue di Queilan Unghie di Ghoul Correlati alla via alchemica della Dissoluzione sono: Cristallo Purpureo Mercurio Muco di Ameba Rossa Occhio di Ciclope Ossidiana Resina Fresca Rosa Nera Rosa Sanguigna Sale Nero Sangue di Licantropo Verme della Terra Zolfo Correlati alla via alchemica della Sublimazione sono: Cuore di Salamandra di Fuoco Ebano Fango Antico Madre del Sigillo Rosa Perenne Salnitro Sangue di Vampiro Stella di Ametista Corteccia Cerebrale di Kraker-Han

PREPARATI ALCHEMICI Che si nasconda in un fumoso laboratorio dentro uno scantinato o che stia facendo esperimenti in una rispettabile scuola di magia, lAlchimista spesso considerato instabile, imprevedibile e pericoloso proprio come i composti che prepara. Mentre alcuni creatori si accontentano di vite sedentarie da bottegai, fornendo tizzoni ardenti e bastoni di fumo, il vero alchimista risponde ad un richiamo pi profondo. Anzich lanciare magie come un incantatore, lalchimista imprime il proprio potenziale allinterno dei liquidi e degli estratti che crea, infondendo nei suoi composti un potere virulento che gli concede abilit peculiari. La reputazione dellalchimista non mitigata dalla sua esuberanza (alcuni direbbero pericolosa avventatezza) nel perfezionare i suoi estratti e filtri magici, n essa viene addolcita dalla passione quasi gioiosa dellalchimista per la costruzione di bombe esplosive e la ricerca di nuovi strani veleni e metodi per impiegarli. Un Alchimista capace, avendo a disposizione un tempo, reagenti ed un laboratorio in grado di realizzare preparati alchemici in grado di produrre quasi ogni tipo di effetto. Questi preparati prendono il nome di Filtri. Gli alchimisti Elaviani hanno suddiviso i filtri, oltre che in base alla via alchemica alla quale appartengono, in base alla difficolt di produzione. Questo permette ad un apprendista che decida di avviarsi allo studio delle arti alchiliche di poter procedere secondo logica, passo dopo passo. Non verr mai chiesto infatti ad un praticante di produrre un unguento damnesia se egli non si sia prima dimostrato capace di produrre un unguento anfibio piuttosto che un solvente. Molto spesso accade che un Alchimista decida di focalizzare i suoi studi in un ambito piuttosto che in un altro, c infatti chi predilige filtri di guarigione piuttosto che chi preferisce filtri che simulino il danno di particolari e complesse manovre. In ogni caso ogni filtro un mondo a parte che necessita dei suoi tempi, dei suoi reagenti e sopratutto di tutta lattenzione e la meticolosit dello studioso. Esistono diversi tipi di Unguenti che lalchimista potr produrre e decidere se trasformarli in pozioni (rendendoli quindi trasportabili) o in bombe (rendendoli quindi efficaci anche a grandi distanze), di seguito troverete lelenco dei filtri che oggi la Loggia delle Scienze Alchemiche ed Empiriche in grado di produrre e che sono unanimemente accettati in Elavia. Non lasciatevi ingannare per, lAlchimista uno studioso e le sue competenze non possono certo limitarsi ad un elenco finito di possibilit; la sperimentazione e la ricerca sono fondamentali se si decide di intraprendere lo studio della scienza alchemica.

Filtri di Primo Cerchio Unguento Anfibio -Dissoluzione Unguento Stabilizzante - Coagulazione Unguento Solvente - Separazione

Unguento della Verifica - Sublimazione UnguentoNero - Putrefazione

Filtri di Secondo Cerchio Unguento Alleggerente - Sublimazione Unguento della Compensazione - Coagulazione Unguento dellInstabilit Mistica - Dissoluzione Unguento Lenitivo - Separazione Unguento di Morte Apparente - Putrefazione

Filtri di Terzo Cerchio Unguento dellaDebolezza - Putrefazione) Unguento della Furia (3, Istantaneo)(Sublimazione) Unguento della Repulsione (3, Istantaneo)(Separazione) Unguento del Torpore (3, Istantaneo)(Dissoluzione) Unguento delle Vertigini(3, Istantaneo)(Coagulazione) Filtri di Quarto Cerchio Unguento Antidoto - Separazione Unguento dellAura Mascherata - Sublimazione Unguento del Mutismo - Putrefazione Unguento del Placare lOnda - Dissoluzione Unguento della Ricomposizione - Coagulazione Filtri di Quinto Cerchio Pozione della Rigenerazione - Separazione Unguento del Caos - Dissoluzione Unguento dellOssessione - Sublimazione Unguento della Paralisi - Coagulazione Unguento del Sonno - Putrefazione Filtri di Sesto Cerchio Unguento dAmnesia - Dissoluzione UnguentoDistruttore diGolem - Separazione Unguento dellOccultamento - Putrefazione Unguento della Sparizione - Sublimazione Unguento della Violenza - Coagulazione

CONCLUSIONI LAlchimia larte dei saggi, lopera di trasformazione del grezzo in puro, del piombo in oro. Metaforicamente simboleggia il perfezionamento e lelevazione dellanima mortale, attraverso percorsi di grande conoscenza che conducano alla saggezza, alla purezza, alla propria trasmutazione che porta a essere oro, intraprendendo un viaggio nelle zone dombra della propria coscienza per raggiungere la luce del proprio essere. Non una pratica semplice da portare avanti, fatta di simbolismi e significati ermetici ed esoterici. A coloro che avranno lardore, la pazienza e la perseveranza per scoprire e apprendere questarte auguro tutto il mio bene , e invoco la benedizione dei Nove, che veglino sempre sulla scintilla delle loro menti e delle loro anime.

Annika Sophie Krieger