Vous êtes sur la page 1sur 80

TRAMA

Da osservazioni raccolte sulla Terra risulta che nella bassa atmosfera di Giove entrato ualcosa da cui cominciano a !ervenire dei se"nali# $n $fo% &a deduzione sembrerebbe inevitabile dal momento che nessuna astronave terrestre ancora mai !enetrata la""i'# Ma (ach )u"hes * autore dell+indimenticabile ,l cam!o de"li $fo e s!ecialista di fantascienza s!aziale non !u- certamente accontentarsi di una s!ie"azione cos. sem!lice###

(ach )u"hes /e"nali da Giove 0ressure Man $rania 12 345 * 46 lu"lio 7384 7 /e "li avessero chiesto di servirsi dei tras!orti !ubblici9 Dominic Gordon9 detto Dom9 si sarebbe rifiutato di fare uel via""io# Dom detestava i camion a carbone affollati9 rumorosi9 fuli""inosi9 dove i sorve"lianti alle di!endenze dello stato la facevano da !adroni# Detestava via""iare in su!erficie9 e trovava uasi nauseante il contrasto tra uel !ianeta marcescente e le !rofondit: vuote e !ulite dello s!azio# Diversamente da molti s!aziali9 non !rovava dis!rezzo e avversione !er la vecchia Terra# ;ssa era9 in fondo9 l+ori"ine9 la fonte unica di molte cose9 la madre di tutti9 la !atria# Marciva e im!utridiva e continuava a tollerare che nascessero tro!!i uomini che9 come aveva detto Goethe9 sono cos. ammirevoli !resi individualmente9 e cos. ri!rovevoli !resi in massa# 1on sentiva dis!rezzo !er la Terra di !er se stessa9 ma !erisuoi abitanti# ,m!rec- s!azientito9 uando9 !er far !assare un "rosso veicolo merci !ilotato automaticamente9 fu costretto a s!ostarsi verso le dune a lato delle due corsie di uella che era stata una su!erstrada a uattro corsie# /i asciu"- il sudore dalla fronte mentre as!ettava che il veicolo !assasse9 !oi sterz- e ri!ort- la vecchia macchina sulla strada !iena di buche# ,l sistema di condizionamento d+aria dell+auto era stato tolto malamente9 !er cui ora sul cruscotto c+era un "rosso buco# Dal tetto era stato stra!!ato uasi tutto il rivestimento9 sicch< tra Dom e il sole del deserto c+era soltanto una sottile lastra di metallo# ,l motore9 che era stato modificato !erch< consumasse metano9 !uzz-9 toss.9 ansim- e arranc- cercando di riac uistare velocit:# ,l serbatoio della benzina9 sul di dietro della macchina9 era stato mal !ro"ettato9 e non era !er niente aerodinamico# ,l vento secco e contrario diede a Dom l+im!ressione di vivere in un incubo mentre la macchina9 faticosamente9 riusciva a ra""iun"ere di nuovo "li ottanta chilometri all+ora# =uando Dom ra""iunse le colline9 l+auto arranc- !i' che mai in salita9 e si lanci- in discesa come un !eso morto9 mentre il massiccio serbatoio !osteriore tendeva a farla onde""iare# Dom lanci- im!recazioni colorite contro la macchina9 le sabbie roventi9 le rocce desolate e la strada accidentata# 1e riserv- alcune anche al Ministero dell+;s!lorazione /!aziale e a tutti uelli che si erano resi res!onsabili di averlo s!edito in uel deserto a bordo di una macchina di terra che avrebbero dovuto demolire "i: da dieci anni# $na macchina col !ilota automatico9 la seconda che incontrava da uando aveva lasciato la "rande citt: che si estendeva su tutto il territorio che andava dal deserto al mare9 suon- il clacson chiedendo s!azio# Dom trov- una !iazzola a!!ena in tem!o9 e l+automa !ass- rombando9 con le antenne che si muovevano come uelle di un insetto "i"antesco# Da dentro l+abitacolo Dom riusciva a vedere la sommit: delle colline# &a macchina arriv- in cima col radiatore sul !unto di bollire9 !oi si lanci- in discesa9 e il motore !er fortuna si raffredd-# &a velocit: diede a Dom l+illusione di un !o+ di fresco9 e il vento "li scom!ose i ca!elli9 soffiando"lieli in faccia# /ulla terra desolata il riverbero del sole era accecante# Dom incontr- una macchina9 un modello abbastanza nuovo9 !robabilmente una di uelle dell+ultima infornata9 che risaliva a meno di dieci anni !rima# Aveva il distintivo del "overno sul cofano e sulle !ortiere# ,l "uidatore era il !rimo essere umano che Dom avesse incontrato da uando aveva lasciato la citt:9 e "li fece venire il desiderio infantile di salutare con la mano# Adesso che la macchina era in discesa e filava senza arrancare9 Dom si sent. libero di immer"ersi nei suoi !ensieri9 e si chiese come mai "li fosse stato ordinato di !resentarsi al M,1;/0>?9 il Ministero dell+;s!lorazione dello /!azio9 /ezione >vest# 1on se!!e ris!ondersi# &ui era un in"e"nere astronautico9 uno s!aziale# ;ra molto im!robabile che fosse stato invitato l. nel deserto !er una re!rimenda# ,l suo curriculum era !ulito9 o almeno lo era stato ne"li ultimi due anni# ,n uei due anni non aveva mai !icchiato un ufficiale di "rado su!eriore9 e aveva "i: scontato il !eriodo di restrizioni !er le sue vecchie col!e# Aveva !assato un anno intero senza !oter dis!orre di nessuno dei !iccoli e@tra9 un anno durante il uale le sue razioni s!eciali erano state distribuite a"li altri membri dell+e ui!a""ioA un anno intero senza

licenze9 nemmeno !er Base &una# 0oi9 !ro!rio uando !ensava di essere maturo !er una vacanza9 e !ro!rio mentre stava facendo !ro"ressi con uello s!ilun"one di ufficiale delle comunicazioni dell+>!erativo di &os An"eles9 aveva ricevuto l+ordine di !resentarsi al !i' !resto al M,1;/0>?9 che era a casa del diavolo9 nel bel mezzo del deserto del 1eC Me@ico# ,l sole era "i: basso uando Dom arriv- al !erimetro esterno della base# $scendo dalla macchina9 Dom si stir-9 si tolse la !olvere dall+uniforme e si lasci- esaminare da un rivelatore# Anche la macchina fu esaminata attentamente# ;ra la !rocedura o!erativa standard# ;ra im!ossibile controllare tutti "li esaltati9 in una !o!olazione com!osta da trecento milioni di matti !otenziali9 ma si !oteva almeno limitarne l+accesso alle zone !i' im!ortanti# =uando oltre!ass- il !osto di "uardia del !erimetro9 Dom vide davanti a s< altra terra desolata9 ma era ormai abbastanza vicino alla base da !re"ustare la bevanda fresca che avrebbe bevuto9 il ba"no che avrebbe fatto9 e il !asto che avrebbe consumato# $n se"nalatore robot lo fece rallentare# Dom sterz-9 affiancandosi a una fila di macchine da costruzione che stavano andando lentamente nella sua stessa direzione# Aveva "i: su!erato met: fila uando il se"nalatore "li indic- di rientrare# Dom si ritrov- cos. dietro un enorme mezzo che tras!ortava una !esante "ru# ,l veicolo sembrava il fulcro dell+intero convo"lio di scavatrici9 ed era "uidato da un essere umano# Dom suon- il clacson !erch< l+enorme veicolo "li desse un !o+ di s!azio !er !assare# &a base era vicina# /ulla sua destra Dom riusciva a vedere il !rofilo di un edificio basso# /i avvicin- di !i' al mezzo di tras!orto che lo !recedeva9 !re!arandosi a !remere l+acceleratore uando l+altro "li avesse dato il via libera9 e arriv- col cofano direttamente sotto il braccio della "ru# ,l "uidatore sembrava sordo# Dom si s!orse fuori del finestrino e suon- di nuovo il clacson9 urlando# Guard- se ci fosse lo s!azio sulla destra !er !assare9 e mentre lo faceva colse con la coda dell+occhio un movimento# Dom aveva sem!re avuto i riflessi !rontissimi# &a velocit: con cui rea"iva nelle situazioni di !ericolo era una delle sue !eculiarit: !i' note# 0i' di una volta i riflessi !rontissimi "li erano stati di "rande aiuto9 e lo furono anche uesta volta# 0remette bruscamente il freno9 e la macchina si blocc- dondolando su"li ammortizzatori# 1ello stesso tem!o9 col !iede ancora !remuto sul freno9 Dom si butt- sulla destra sul !avimento dell+auto !ro!rio nel momento in cui la "ru schiacciava la sottile lamiera del tetto# ,l veicolo che tras!ortava la "ru continu- ad avanzare9 trascinandosi dietro la macchina di Dom# /i sent. uno scricchiolio metallico9 mentre il tetto si !ie"ava e torceva# Dalle "omme bloccate dell+auto !rovenne un filo di fumo# &a "ru continu- ancora !er una trentina di secondi a schiacciare il tetto9 !oi cominci- a torcere il cofano# &a ventola di raffreddamento tintinn- a contatto col metallo della "ru# ,l motore toss. e !oi tac ue# &a macchina rest- immobile# Dom sos!ir- e !rese un attimo fiato# 0oi sobbalz- di col!o9 !erch< la scavatrice automatica dietro di lui cominci- a dare col!i alla macchina9 finch< uesta non scivol- verso la lama del con"e"no# Dom sent. l+auto andare in !ezzi# /i ud. uno strid.o metallico9 !oi ci fu un altro sobbalzo uando la macchina smise di s!ostarsi in avanti e9 cos. schiacciata com+era9 and- a incastrarsi saldamente sotto il braccio della "ru9 nel di dietro del veicolo che tras!ortava uest+ultima# Ancora una volta9 Dom trasse un res!iro di sollievo# ;ra ancora vivo# /tava sdraiato in uno s!azio ristretto9 tra il tetto della macchina che era sceso fino al fondo del sedile e i fianchi schiacciati che lo strin"evano dalle due !arti# /ent. l+odore del metano che usciva dal serbatoio e s+irri"id. di col!o9 ma uando vide che i secondi !assavano e non avveniva nessuna es!losione9 !rov- a sbirciare da una !iccola fessura che un tem!o era stato un finestrino# /ent. ualcuno muoversi9 fuori# Aveva il viso tutto !ieno di sche""e9 e aveva !aura di battere le !al!ebre9 !erch< i frammenti di vetro !otevano cader"li dai ca!elli e dalle so!racci"lia e finire dentro "li occhi# D /iete incolume% D chiese una voce dal di fuori# D ,l "as sta uscendo dal serbatoio D url- Dom# D Buttate un !o+ di schiuma su uesto macinino# , !assi si allontanarono9 ma senza fretta# Dom aveva un !ezzo di metallo frasta"liato che "li forava la schiena9 e !rov- a muoversi !er to"lierselo di dosso# /i accorse di non essere "ravemente ferito# ;ra in "rado di muovere braccia9 "ambe e collo# /o!ra di s< aveva !arte dello schienale del sedile9 e cominci- a !remere contro di esso finch< non riusc. a sbirciare dalla fessura# /ent. i !assi tornare# D Buttate la schiuma su +sti rottami9 !rima che salti tutto in ariaE D url-# ,ntravide delle "ambe co!erte dai !antaloni azzurri di una tuta da lavoro9 e de"li scar!oni da lavoro# &+uomo era vicinissimo ai rottami# D /.9 ma voi !ensate a stare calmo9 eh% D disse la voce# Dom sent. un rumore metallico e un forte sibilo# /i sent. ra""elare# ,l "as stava uscendo in "ran fretta dal serbatoio sul di dietro della macchina# 0oi Dom ud. un altro rumore9 e uasi non credette alle !ro!rie

orecchie# ;ra un !iccolo schioccoF l+o!eraio aveva attivato un cannello da ta"lio ad accensione automatica# D /!e"ni uell+affare9 maledetto cretinoE D url- Dom# D /ta uscendo il "asE D ?ero D disse l+o!eraio# &e sue "ambe si mossero# Dom vide la fiamma sulla !unta del cannello da ta"lio e ca!. cosa stava !er succedere# 0reso dal !anico9 !remette la nuca contro il tetto schiacciato dell+auto e s!inse# /ent. il metano !rendere fuoco con un Choosh e avvert. subito un caldo terribileA "li arriv- alle narici l+odore acre della combustione# Gome milioni9 miliardi di !ersone !rima di lui9 in uel momento !ens-F 1o9 non io# 1on adesso# 1on ancora# &+auto in !ezzi si riem!. di fumo9 e il calore divent- da altoforno# Mali"ni tentacoli di fumo nero s+insinuarono nello s!azio an"usto in cui era intra!!olato Dom# Huori dalla fessura che un tem!o era stata un finestrino c+era una !arete di fiamme che im!ediva com!letamente la vista# Dom era sor!rendentemente lucido# Di l. a !ochi secondi il serbatoio sarebbe es!loso# /e non altro9 sarebbe stata una cosa veloceF una "rossa es!losione9 una "ran !alla di fuoco# /.9 se non altro sarebbe stata una cosa veloce###

4 I#I# Barnes non era certo un an"elo# 1on lo era mai stato e9 a meno che non fosse cambiato moltissimo9 non lo sarebbe stato mai# 0reciso9 calmo9 metodico9 arro"ante9 s.# An"elico9 !ro!rio no# Alto9 brizzolato9 con occhi "ri"i dietro occhiali funzionali non cerchiati9 sovrastava l+ambiente intorno a s<A il suo viso era ben rasato9 maschio9 uasi bello9 ma non era certo da an"elo# Tutto uesto affior- a !oco a !oco alla coscienza di Dom# ,l mondo era il viso di I#I#9 un viso identico a come Dom se lo ricordava# ; il mondo era anche un mondo in fiamme9 che !uzzava di metano bruciato# Dom sollev- la testa e si "uard- in cor!o# Aveva i !iedi fasciati9 che "li facevano male# D &a situazione non !oi cos. brutta D disse I#I# D /entirai un !o+ di dolore9 lo so9 ma il danno lieve# ,l male che senti nel culo lo senti !erch< uello era l+unico !osto da cui !otessero !rendere la !elle !er il tra!ianto# Dom "ir- la testa e vide un tavolino da os!edale con so!ra una brocca d+ac ua9 un vassoio con le medicine9 un bicchiere e un !iccolo vaso di rose# D Mi senti9 Hlash% D chiese I#I# /entirsi chiamare con uel vecchio so!rannome indusse Dom a cercare di mettere a fuoco me"lio con "li occhi# D Gredo di s. D disse# D =uel bastardo era !assato attraverso due controlli D disse I#I# D Te la senti di starmi ad ascoltare9 o vuoi as!ettare che la mente ti si schiarisca un !o+ di !i'% D Ac ua D disse Dom# D Gerto# D I#I# riem!. il bicchiere e lo !orse a Dom# D Grazie D disse Dom# /ent. una fitta alla natica sinistra# 0rov- un attimo un lieve "iramento di testa9 che !ass- subito# Bevve e restitu. il bicchiere a I#I# D /ono !ronto D disse# D Hlash9 non riusciamo a controllarli tutti# 0er uanto ci !roviamo9 non riusciamo a tenerli tutti lontani# /ono in tro!!i# K da tro!!o tem!o che si stanno infiltrando9 e alcuni di loro sono terribilmente furbi# D 0erch< !ro!rio io% D disse Dom# D 0robabilmente !erch< avevi un adesivo del M,1;/ una ra"ione sufficiente9 !er loro# Dom si "uard- i !iedi# &a fasciatura andava dal !ol!accio in "i'# 0rov- a muovere un dito9 e non avvert. molto male# /entiva che il dito si muoveva9 anche se dall+esterno della fasciatura non si vedeva niente# D )anno acciuffato i res!onsabili D disse I#I# D /.9 ma do!o che mi avevano dato fuoco# D 1on sei messo cos. male come !otresti !ensare# /ul collo del !iede destro hanno dovuto fare un tra!ianto9 ma con uesti nuovi metodi sarai in !iedi in men che non si dica# D &o so che le ustioni si curano bene D disse Dom# D =uello che non so !erch< l+amministratore del M,1;/0>? stia ui ad accudirmi !ersonalmente# ; non mi convince affatto uello che hai detto circa il matto che avrebbe cercato di uccidermi solo !erch< ero su un veicolo del M,1;/# 1on !enso !ro!rio che si sia trattato di una scelta casuale# ; mentre mi chiedo ueste cose9 mi chiedo anche !erch< il detto amministratore del M,1;/0>? mi abbia im!edito di !rendere la licenza che mi s!ettava do!o ben due anni di ininterrotto lavoro9 !er farmi venire ua nel deserto a semicarbonizzarmi# I#I# ridacchi-# D 0erdio9 I#I# D disse Dom# D ?o"lio sa!ere cosa sta succedendo# D ?ecchio mio9 !renditela con filosofia D disse I#I# D Man"ia9 bevi e ri!osati# Tra un !aio di "iorni vedrai che cammini "i:# Dom "ir- la testa !er cercare di vedere il !unto dove "li avevano !reso la !elle9 nel sedere# Anche l. era fasciato# D =uando tornasti al !asso9 avrei dovuto lasciare che uei cadetti ti fottessero D disse# D /e l+avessi fatto9 chi avrebbe detto in "iro che eri l+uomo che salv- l+esercito dal fuoco9 scusa il riferimento al fuoco9 nello zero sei% Adesso fa+ un sonnellino9 come un bravo vecchietto che rievoca il !assato9 e io verr- a trovarti fra due "iorno# D I#I#9 tu non mi hai fatto chiamare solo !er adularmi D disse Dom# D Gosa sta succedendo% I#I# mise le mani a!erte dietro le orecchie e si "uard- intorno nella stanza# Dom afferr- il messa""ioF la camera d+os!edale non era stata ri!ulita# , muri !otevano avere orecchie### D Hra non molto verranno ui due investi"atori della base D disse I#I# D Tu di+ sem!licemente uello che realmente successo# Di+ loro che stavi venendo al M,1;/0>? dietro invito di un tuo vecchio amico9 I#I# Barnes9 !er !arlare dei vecchi tem!i e fare una bevuta# Di"li che non hai idea del !erch< i

terroristi ti abbiano scelto come bersa"lio# D K !ro!rio la verit: D disse Dom# D =uando sarai di nuovo in !iedi9 sono sicuro che ti far: !iacere una mia visitina amichevole# Dom sos!ir- stancamente# D ;ro stato invitato da un mio vecchio com!a"no di classe9 che a forza di leccare culi arrivato in alto# 1on ho idea del !erch< mi abbiano !reso di mira# ; almeno uest+ultima affermazione !ro!rio vera# D Galma9 Dom D disse I#I# con es!ressione seria# Due uomini della sicurezza9 in divisa9 erano in !iedi accanto al suo letto e facevano ri!etutamente le stesse domande9 ottenendo ri!etutamente le stesse ris!oste# &e ris!oste ri"uardavano i fatti# Dominic Gordon9 !ilota di flotti"lia al servizio del M,1;/9 era arrivato da Marte cin ue "iorni !rima9 !er s!endere tutta la sua licenza a &os An"eles# Doveva andare a visitare il M,1;/0>? dietro invito di I#I# Barnes9 res!onsabile della base# Dominic Gordon non aveva la minima idea del !erch< fosse stato assalito# Hece un resoconto !reciso e detta"liato de"li avvenimenti9 cominciando dal momento in cui aveva sor!assato la fila di macchine da costruzione# 1on aveva visto il suo assalitore in visoF ne aveva visto solo le "ambe e le mani# Gli amici di I#I# Barnes non !otevano che essere trattati con "rande cortesia# $n amico di Barnes !oteva !erfino fare domande# Dom chiese se avessero interro"ato il suo assalitore# Gli ris!osero di no9 non avevano !otuto interro"arlo# $na !attu"lia di !assa""io aveva visto l+uomo che a!!iccava fuoco al combustibile e !er sem!lificare le cose lo avevano fatto fuori riem!iendo"li il !etto di !iombo9 !oi avevano co!erto lui e il veicolo in fiamme di schiuma antincendio# D ,l vostro !roblema !rinci!ale D disse in se"uito un+infermiera a Dom9 do!o che uesti si fu risve"liato da un !isolino9 D che avete as!irato in !arte le esalazioni della schiuma# 0er un !aio di "iorni vi faranno male i !olmoni# &+infermiera era una si"nora dai ca!elli "ri"i9 !ros!erosa e materna9 con mani dal tocco delicatissimo# Dom se ne innamor- subito e la mattina del terzo "iorno9 mentre camminava L"i: abbastanza bene9 considerate le fasciatureM la baci- sulla "uancia e le !romise che le avrebbe !ortato un carbocristallo la !rossima volta che fosse tornato da Marte# Huori della stanza "li venne incontro uno dei !oliziotti che l+avevano interro"ato# /+incamminarono in silenzio !er un lun"o corridoio9 entrarono in un ascensore e !oi ne uscirono# &+uomo della sicurezza lo fece salire su una monorotaia che !art. a velocit: !azzesca verso una destinazione sconosciuta9 nel sottosuolo# Alla fine arrivarono all+ufficio di I#I#9 e Dom fu lasciato ad as!ettare in anticamera# 0ass- il tem!o osservando il !rofilo della se"retariaF era un "ran bel !rofilo9 e lo s"uardo sembrava assorto in ualche interessante !ensiero# A un certo !unto la se"retaria si alz-9 sorrise9 e "li disse che il si"nor Barnes era !ronto a riceverlo# I#I# indic- a Dom la !oltrona davanti alla sua scrivania# Dom si sedette9 a!!o""iando allo schienale la stam!ella che usava !er camminare# /i sentirono un sibilo e un lieve rombo9 e intorno alla zona della scrivania si lev- uno schermo anti*intercettazioni9 che li avvolse in un involucro im!enetrabile# D )ai dei !roblemi !erfino ui% D disse Dom# D Mi accusano s!esso di essere tro!!o !rudente D disse I#I#9 D ma l+ultima volta che sono stato alla Gasa Bianca9 i mass media sa!evano o"ni !articolare della discussione !rima ancora che io fossi tornato in alber"o# D , "iornalisti vo"liono sem!re !oter dimostrare di essere a tu !er tu coi !otenti D disse Dom# /i a"it- sulla !oltrona9 infastidito dal dolore al sedere# D Hlash D disse I#I#9 D sei a!!ena tornato da Marte# Ghe carico avevi% D Hosfati D disse Dom# ;ra chiaro che I#I# sa!eva "i: che carico aveva tras!ortato9 me I#I# era fatto cos.# ;ra metodico9 aveva biso"no di introdurre l+ar"omento a !oco a !oco# D Hosfati a"ricoli% D disse I#I# D /.# D ; nel via""io !recedente% D &o stesso# D Gi rifletti mai9 su uesta cosa% D chiese I#I# D 1on molto D disse Dom# D 0erch< non un carico di carbocristalli% D disse I#I# D > di !latino raffinato% > di oro9 o di radioelementi9 o addirittura di !etrolio% D 1on sono io a ordinare il carico D disse Dom# D /e cerchi di im!artirmi lezioni sulla le""e della domanda e dell+offerta9 ti dico subito che so !erch< tras!ortiamo ac ua su Marte e !erch< !ortiamo ui i fosfati# Marte non ha abbastanza ac ua e voi non avete abbastanza cibo# Avete lasciato che il suolo di

su!erficie finisse ne"li oceani9 e avete rovinato uello rimasto insistendo con l+a"ricoltura intensiva# D 1on mi !iace la tua scelta dei !ronomi D disse I#I# D N?oiO# ; tu9 tu non hai contribuito a consumare fino in fondo le risorse della Terra% D ,o9 nel novanta9 ho votato !er il controllo obbli"atorio delle nascite D disse Dom# D ;ra la !rima volta che avevo l+et: !er votare9 e anche in cos. "iovane et: ero dotato di buon senso# ?oialtri no9 invece# D 1on mi disturber- a !rotestare la mia affinit: con te dicendoti che anch+io votai !er il controllo delle nascite obbli"atorio D osserv- I#I# D &+essenziale che il resto del mondo non vot- cos.# D Guard- Dom !ensieroso# D &+uomo che ha tentato di bruciarti vivo era un !o!ulcratico9 naturalmente# D /alvamondo% D &a militanza in un !artito !ubblicamente !ermessa9 uella in or"anizzazioni radicali e terroriste no# ,mma"ino che fosse o un salvamondo9 o un terrista# Horse un terristaF si sono fatti un !o+ !i' san"uinari9 ne"li ultimi tem!i# D ,n uale lista elettorale risultava iscritto% D chiese Dom# D =uella del nostro caro senatore9 il "entleman del 1eC Me@ico# D 1on hai ancora un+idea del !erch< abbia scelto me% D 1o9 non c+ ancora un ra!!orto ufficiale in tal senso# 1ei documenti scritti9 l+unico le"ame che risulta tra noi due uello di fare entrambi !arte dell+Arma dello /!azio# Ma !u- darsi che a"li occhi dei terristi ualun ue !ersona ven"a al M,1;/0>? sia un bersa"lio !relibato# K !robabile che la macchina del M,1;/ sia bastata a fare di te il loro obiettivo# /tanno diventando sem!re meno selettivi# Anche solo essere de"li s!aziali motivo sufficiente !er essere uccisi# D &o so# ,nfatti sono solito !assare il tem!o in luo"hi sorve"liati uando mi trovo sulla cara vecchia madre Terra# D ; non vedi l+ora di tornare nello s!azio D disse I#I# D Gi:# D Adesso ti ci vorr: un !o+ di tem!o !rima di tornare nello s!azio D disse I#I# D /ei dis!ensato dai tuoi doveri s!aziali e asse"nato a uesta base# D 1on !osso certo rin"raziarti D disse Dom# Barnes a!r. un cassetto della scrivania e tir- fuori un re"istratore# D 0enso che sia "iunto il momento di farti sentire uesto D disse# D Abbiamo corretto ade"uatamente "li s!azi di tem!o tra i due interlocutori# D 0remette un bottone# &a stanza si riem!. dei suoni dello s!azio !rofondo# /i sentirono il sibilo e il cre!itio dei "randi vuoti interstellari e Dom !rov- una fitta di nostal"ia mentre si !rotendeva in avanti# &e voci erano calme9 da !rofessionistiF voci di s!aziali che com!ivano efficacemente il loro dovere lontano da casa9 colle"ati alla Terra solo da fra"ili radioonde# Gontrollo )ouston9 ui Gallisto ;@!lorer# >re zero*nove*tre*cin ue G/;T# Gi sentite% D Dite !ure9 Gallisto ;@!lorer# D )ouston9 chiedo controllo veicoli nell+area I*PP*5R5# Ri!eto# Ghiedo controllo veicoli nell+area I* PP*5R5# D $n attimo9 Gallisto ;@!lorer# As!ettate9 Gallisto ;@!lorer# &a !i' vicina la nave =ueen Anne9 del Re"no $nito9 davanti a voi a centottantasei "radi relativi !unto di riferimento due*sette*BaSer# &a nave sovietica da es!lorazione Truscev a trecentotredici "radi relativi alla vostra !osizione !unto di riferimento due*nove*BaSer# D )ouston9 ui Gallisto ;@!lorer# Ghiedo controllo !osizione zero*nove*sette relativa9 !unto di riferimento tre*tre*Gharlie# Mi sentite% D /.9 Gallisto# $n attimo# 1on c+ nient+altro che lo s!azio vuoto9 l: dove dite# D )ouston9 a meno che il vostro com!uter non sia in !anne9 la""i' c+ un bo"ie# D Gallisto ;@!lorer9 ri!etete !re"o# D )ouston9 abbiamo un bo"ie vicino all+orbita di Giove# ?elocit: !resunta contosessantamila chilometri al secondo# Ri!eto9 velocit: !resunta centosessantamila chilometri al secondo# Massa di circa tre*zero*zero*zero tonnellate# Ri!eto9 tre*zero*zero*zero tonnellate# )ouston9 stiamo rilevando la traiettoria# Bo"ie in rotta di collisione con massa !lanetaria# Tem!o !revisto di arrivo nell+atmosfera esterna del !ianetaF fra uattro ore e ventitr< minuti# D Gallisto ;@!lorer9 state filmando% D Affermativo# /tiamo filmando# /ei tu9 0aul% /enti9 abbiamo sco!erto ualcosa di "rosso9 sai% As!etta un attimo# ;cco9 adesso lo vediamo# Gos+ uello9 Dell% Hammi vedere# Gristo9 uel bastardo enorme# )ouston% /e si !iazzasse uell+affarino sulla Terra occu!erebbe uattro cam!i di football# 0resunta lun"hezza9 uattro*zero*zero metri# 0rofilo cilindrico9 affusolato a entrambe le estremit:#

0ro!ulsione misteriosa# Horse i razzi sono sul retro# /i avvicina in fretta# D Gallisto ;@!lorer9 dov+ il vostro bo"ie adesso% D /ta !er !assare dietro al !ianeta relativamente a noi9 e lo far: tra circa cin ue minuti9 )ouston# $n attimo9 Dell9 hai visto anche tu uello che ho visto io% )ouston9 c+ una ualche attivit: a bordo del bo"ie# )o visto un ba"liore9 che a!!arso sul nostro schermo ed stato trasmesso dal radar# /ul davanti della nave9 relativamente al !ianeta# K !ossibile che l+attivit: sia in relazione alle o!erazioni di frena""io# /i9 ha rallentato un !o+# )ouston9 ha rallentato in un tem!o im!ossibileF ha !erduto il cin uanta !er cento della sua velocit: in dieci secondi# &a stiamo !erdendo adesso9 )ouston# , suoi contorni stanno diventando indistinti !er via dell+atmosfera# 1on va dentro direttamente9 ma si avvicina in !osizione orbitale# Adesso sta scom!arendo9 e non vediamo altro che il !ianeta# Dom era seduto sull+orlo della !oltrona# /entiva un brividino ti!ico alla nuca9 vicino all+attaccatura dei ca!elli9 il brivido che !rovava di solito davanti all+i"noto# ,l !olso e il res!iro erano affrettati ris!etto alla norma# D ,nteressante9 vero% D disse I#I# con un sorriso ironico# D Gos+ un bo"ie% D chiese Dom che non conosceva uel termine9 ma che ca!iva bene che si riferiva a un+astronave non identificata di !ro!orzioni "i"antesche# D K vecchio slan" usato da alcuni astronauti delle navi da es!lorazione D disse I#I# D Risale alle "uerre del secolo scorso# $na volta ho cercato sui libri9 !er ca!ire l+ori"ine della !arola# ; ho sco!erto che c+era un tizio di nome Bo"art che recitava sem!re nel ruolo del bandito in film melodrammatici# &o chiamavano Bo"ie# Gos. nella "uerra aerea il nemico9 il cattivo9 veniva chiamato bo"ie# D ; uella nave l: come fate a sa!ere che cattiva% D 1on lo sa!!iamo# ,n se"uito il termine fin. !er essere a!!licato a ualsiasi o""etto volante non identificato# D ; uello l. continua a non essere identificato% D /.# D K entrato nell+atmosfera di Giove% D /.# Due mesi fa la Gallisto ;@!lorer stata sos!esa dalla sua missione e mandata verso Giove9 !i' vicino al !ianeta di uanto siamo mai andati# G+ arrivata !er- un !o+ tro!!o vicino# )anno consumato tro!!o combustibile !er uscire dall+attrazione "ravitazionale e abbiamo dovuto s!edire una nave di salvata""io da Marte# Riusciremo a ra""iun"erli9 ma !er adesso sono ancora nello s!azio# D =uella nave sconosciuta venuta dall+esterno del sistema solare D disse Dom# D /enza dubbio# D ; si !ersa# D 1on necessariamente D disse Barnes sorre""endosi il mento con le mani# D /mettila di fare il misterioso9 I#I# D disse Dom# D Ascolta D disse I#I#9 !remendo il bottone d+ascolto nel re"istratore# Dom sent. le intense vibrazioni sonore che costituivano il rumore di fondo di Giove# D Biso"na ascoltare attentamente D disse I#I# Dom ascolt- con attenzione9 e sent. una serie a!!ena !ercettibile di im!ulsi9 ri!etuti con ritmo costante a intervalli di !ochi secondi# ;ra difficile imma"inare la !otenza di un trasmettitore ca!ace di farsi udire attraverso il torrente di emissioni radio intensissime di uella stella mancata che era Giove# D ,m!ossibile D disse Dom# D ,m!ossibile che la nave sia !enetrata nell+atmosfera di Giove# 1iente !otrebbe so!!ortare una !ressione di centomila atmosfere# D Abbiamo esaminato uesta serie di im!ulsi con tutti i com!uter !ossibili e imma"inabili D disse I#I# D Gi hanno lavorato attorno i tecnici !i' bravi del mondo9 ma non siamo a!!rodati a niente# /e uno che non !arlasse la nostra lin"ua ricevesse il MaUdaU s!edito da una delle nostre navi non riuscirebbe a tirare fuori un ra"no da un buco9 !ro!rio come noi non riusciamo a tirare fuori niente da uesto lin"ua""io sconosciuto# Ma sa!!iamo che il se"nale straordinariamente !otenteA lo deve essere !er !oter essere trasmesso nonostante le radioonde emesse da Giove# Tutto uesto fa !ensare che la nave stia effettivamente orbitando all+interno dell+atmosfera# Do!o un attento studio del film "irato dalla Gallisto ;@!lorer ci sembrato di ca!ire che la nave si sia diretta verso il !ianeta secondo l+an"olatura e la velocit: sufficienti a farla entrare in un+orbita stabile# D =uanto dentro% D chiese Dom# D Ti ricordi uello scafo da immersione che avevi !ro"ettato% D Andava bene !er scendere a dodicimila metri di !rofondit: nell+oceano D disse Dom# D 0i' di mille atmosfere di !ressione# D Biso"nerebbe !i' che raddo!!iare la tenuta di uello scafo# D 1o D disse Dom scuotendo la testa# D 1on si avrebbe alcuna !robabilit: di tornare#

D 1el nostro caso si tratterebbe di tremila atmosfere D disse I#I# D 1o9 non c+ modo# D $n modo c+ D disse I#I# serio# D $n modo c+9 !erch< c+ una nave aliena9 l: nell+atmosfera di Giove9 che sta so!!ortando benissimo la !ressione# D /e le osservazioni della Gallisto ;@!lorer sono esatte D disse Dom9 D la nave !i' veloce e !i' "rande di tutte uelle che abbiamo noi in funzione e in cantiere# K venuta dall+esterno del sistema solare9 e uesto si"nifica o che ha via""iato !er moltissimo tem!o9 o che ha sconfitto la costante ra!!resentata dalla velocit: della luce# ,n entrambi i casi la sua tecnolo"ia molto !i' avanzata della nostra# D Dom9 ti rendi conto di che vanta""i avremmo se riuscissimo ad allontanare cento milioni di !ersone dalla Terra e a trasferirle in un !ianeta dotato di vita del sistema di Alfa Gentauri% D /e Alfa Gentauri avesse !ianeti dotati di vita# D ; !er o"ni nuovo !ianeta dotato di vita che si sco!risse9 altri milioni di !ersone !otrebbero emi"rare D disse I#I# come se non avesse sentito l+interruzione# D K un vecchio so"no9 vecchissimo D disse Dom# D ;d a!!unto solo un so"no9 finch< non ci sar: l+i!er!ro!ulsione# D ; se uella nave aliena l+avesse l+i!er!ro!ulsione% Dom scosse la testa9 convinto che era im!ossibile costruire uno scafo ca!ace di resistere a una !ressione di tremila atmosfere# D Ti rendi conto di uanto sia tra"ica la situazione% D disse I#I# D ,l terreno ci sfu""e sotto i !iedi# 0er conservare la vita sulla Terra consumiamo le nostre ultime risorseF tras!ortiamo fin ui i fertilizzanti che !rendiamo su Marte9 !er !rodurre cibo a!!ena sufficiente a mantenere miliardi di !ersone !oco al di so!ra del livello d+inedia# Tu e io sa!!iamo che lo s!azio !otrebbe darci di !i'9 che la nostra ultima s!eranza9 ma uella "ente affamata non la !ensa cos.# Gli affamati9 davanti al bud"et delle im!rese s!aziali9 dicono che si tratta di soldi s!esi male9 che si !otrebbero s!endere me"lio cercando sulla Terra il modo !er !rodurre !i' cibo9 !er sfruttare l+oceano9 !er bonificare le ultime foreste !luviali tro!icali e !er irri"are i deserti# K da !rima dell+atterra""io sulla &una che combattiamo contro uelli che ci vo"liono ridurre il bud"et# Gi ta"liano e ci riducono i finanziamenti9 e alla fine vinceranno loro# >"ni secondo che !assa ci sono sem!re !i' bocche da sfamare# , terristi sono "i: riusciti a fare uscire la Gina dal !ro"ramma s!aziale9 e il Gia!!one ha un !ro"ramma solo nominale# &a Gran Breta"na sta !er tirare i remi in barca e arrendersi a"li o!!ositori dello s!azio# 0erfino la Russia ha ualche !roblema# 1oi adesso stiamo lottando solo !er mantenere il bud"et attuale9 e non c+ alcuna !robabilit: che !ossiamo vincere# Gli altri sono molti di !i'# ,l bud"et verr: ta"liato9 e uesto si"nifica la fine delle es!lorazioni e dell+es!ansione nello s!azio# /aremo ridotti a fare solo il su e "i' !er il tras!orto dei fertilizzanti# , !o!ulcratici hanno la ma""ioranza assoluta in tutte e due le Gamere9 e il 0residente un !o!ulcratico# D 1on ca!isco### D cominci- Dom# I#I# "li fece se"no di stare zitto# D ,l 0residente un brav+uomo# /otto sotto dalla nostra !arte9 ma non !u- o!!orsi all+o!inione !ubblica# K un fatto inevitabile# Gi ridurranno il bud"et# 0rima di tutto dovremo dire addio alle es!lorazioni9 !oi all+elaborazione di nuovi !ro"rammi# Ga!e Ganaveral sar: il !rimo a essere chiuso9 uesto !oco ma sicuro# 1on si costruiranno !i' navi# G+ anche chi sta cercando di far chiudere l+Accademia e di farla confluire in uella di West 0oint9 !er ris!armiare denaro# /ai cosa si"nificherebbe tutto uesto# Dicono che in !arte sarebbe !er "arantire l+incolumit: de"li studenti# D )o sentito dell+ultimo incidente D disse Dom# D =uei ra"azzi sarebbero dovuti rimanere nella zona d+addestramento# D 1on l+hanno fatto9 e i terristi ne hanno beccati sei di loro D disse I#I# D ; uello9 a uanto !are9 stato il !rimo incidente di una nuova ondata di terrorismo# , cuori nobili dicono che !ossiamo fermare "li s!ar"imenti di san"ue solo abbandonando lo s!azio# Dicono che dovremmo lasciare al loro destino i !ianeti deserti e inutili9 e tornare sulla Terra !er lavorare insieme al fine di renderla abitabile# Ma siamo un !o+ in ritardo !er fare uesto# >rmai abbiamo consumato tutte le risorse della Terra9 l+abbiamo ridotta a un "uscio vuoto# &e abbiamo fatto !ortare un carico umano tro!!o !esanteF tro!!a "ente9 e tro!!o !oco buon senso# &o sai che uno de"li ultimi "ru!!i terroristici uccide i ta"liale"na in nome della libert: !er "li alberi% I#I# sbuff- e continu-F D Gli alberi9 Gristo# Gli alberi hanno dei diritti9 certoF hanno altrettanto diritto a vivere di noi# 1on so cosa !ensino che !ossiamo usare !er sostituire i !rodotti delle foreste9 le uniche zone della Terra in cui l+uomo abbia mostrato di sa!er com!etere con la natura9 visto che riuscito a esco"itare il modo !er far crescere "li alberi !i' in fretta ris!etto al ritmo naturale# Ma loro vo"liono che smettiamo di uccidere "li alberi# Dicono che un assassinio9 e che contrasta con le le""i sulla libert: dell+individuo#

D A me uesta sembra una sindrome da sovraffollamento D disse Dom# D Gi:9 e uesto noi lo ca!ivamo D disse I#I#9 D ma loro no# &o s!azio la nostra ultima s!eranza# K una s!eranza che !erderemo9 a meno che non riusciamo a !enetrare nell+atmosfera di Giove e a ri!ortare indietro uella nave# D $hm D "ru"n. Dom# D Dom9 tu sei il mi"lior !ro"ettista di scafi di tutto il nostro servizio9 e uindi il mi"liore del mondo# /ei l+uomo anti*!ressione# /e sei in "rado di !ro"ettare uno scafo che resiste a mille atmosfere9 sei in "rado di !ro"ettarne anche uno che resista a tremila atmosfere# D Resta la faccenda della !ro!ulsione D disse Dom# D Hornire una simile nave di combustibile sufficiente si"nificherebbe fare i conti con cifre i!erboliche# D &a fonte di ener"ia l+abbiamo "i:# K nuova e non ancora collaudata9 ma l+abbiamo# D &+es!losivo nucleare% D disse Dom# D /ar: come essere seduto in "ro!!a a una bomba# D >h*oh# D Tu sei l+uomo "iusto9 Hlash D disse I#I# D /ta a te tentare# 0uoi chiamare a lavorare con te chiun ue tu vo"lia# D Art Donald# D K "i: ui# D Doris e &arrU GomulSa# D Doris in via""io# &arrU sta terminando un !ro"etto e sar: ui nel "iro di una settimana# D K un buon inizio D disse Dom# D K la s uadra che usasti !er !ro"ettare lo scafo da immersione !er l+oceano# D Gi saranno !roblemi di finanziamento% D 1on stavolta9 Hlash# ,ntendiamo "iocarci il tutto !er tutto in uesta faccenda# D Bene9 comincer- con l+addebitarvi un !o+ di vestiti da lavoro che com!rer- al vostro ma"azzino# D ,l costo di uelli verr: detratto dal tuo sti!endio# D Gome sei buonoE D disse Dom# D >h9 siamo molto "enerosi9 ui al M,1;/0>? D disse I#I#

5 Dom fu sve"liato da un brusio di voci# ;ra tornato in os!edale !er facilitare la somministrazione delle medicine# =ueste erano cos. efficaci e "li "uarivano le ustioni cos. in fretta9 che al momento del risve"lio non sentiva uasi !i' male9 solo un lieve !rurito sotto le bende# /i sentiva la mente annebbiata# Aveva in"erito un sedativo !er scacciare l+idea di uno scafo ca!ace di so!!ortare una !ressione di tremila atmosfere# 1on aveva vo"lia di a!rire "li occhi e di affrontare il !roblema# D Gredo che ormai risenta dell+et: D disse I#I# Barnes# D ,n !i'9 ha una totale mancanza di dinamismo e di ambizione D disse un+altra voce# D /i fa una vita tro!!o dissoluta9 nelle "randi citt: D disse I#I# Barnes# Dom a!r. un occhio# ;rano ai !iedi del suo letto9 dietro la testieraF I#I# in uniforme9 Art Donald in Xeans e !ullover# Art era un uomo malandato9 che sembrava doversi s!ezzare da un momento all+altro# Aveva dei !roblemi con i !olmoni# >"ni tanto ualche cellula "li soffiava una bolla nel tessuto dei !olmoni9 e lui era costretto a restare !er un !o+ immobile in un letto d+os!edale# Aveva i ca!elli neri e lisci9 la !elle butterata a suo tem!o dall+acne9 "li occhi sve"li# /tava fumando# Art era sconsiderato# Alle feste rischiava di farsi sco!!iare i !olmoni fumando9 bevendo e ballando i balli !i' frenetici# &a sua conoscenza dei metalli era unica al mondo# D 0iacere di vederti9 Art D disse Dom# D ?uoi scendere da letto9 adesso% D disse I#I# lievemente irritato# D 1o D disse Dom# D ?a bene9 se non vuoi vedere un uomo cavalcare una bomba D disse I#I# D 0referirei "uardare una donna fare una cosa ualsiasi D disse Dom9 ma salt- "i' dal letto e fu subito costretto a chinare la testa !er l+im!rovviso ca!o"iro che "li venne# /ubito arriv- un+infermiera che senza !reavviso infil- una sirin"a nel braccio di Dom# ,l li uido cominci- ad a"ire uasi istantaneamente9 miti"ando "li effetti del sedativo# ,n !ochi minuti Dom si vest. e ra""iunse I#I# e Art nel corridoio# 1on !arlarono n< in ascensore9 n< mentre attraversavano l+atrio# Hu solo uando salirono sulla velocissima monorotaia che I#I# s!ie"- come stavano le cose# D Abbiamo un veicolo s!erimentale in attesa a circa un+unit: astronomica da ui9 verso la stella !olare D disse I#I# D &a nuova !ro!ulsione% D K la !rima !rova con essere vivente a bordo# D Ghi c+ a bordo% D 1eil# 1eil era 1eil Walters# Tra s!aziali non occorreva s!ecificarne anche il co"nome# D 1on si !otrebbe chiedere di me"lio D disse Dom# 1on aveva mai visto le attrezzature di controllo del M,1;/ /embrava una )ouston in miniatura9 e Dom si stu!. di uella ri!roduzione cos. fedele# /i chiese cos+altro i"norasse del M,1;/0>?# I#I# li condusse in un buon !osto9 direttamente dietro il tecnico dei contatti e le consolle# /i stabil. la comunicazione# ;ra il vecchio9 vecchissimo rito del !ilota che !arlava con la torre di controllo# $n !ilota d+aviolinea della met: del ventesimo secolo avrebbe indubbiamente riconosciuto la forma e il "er"o di uello scambio9 a !arte forse ualche termine tecnico# ;ra in corso il conto alla rovescia9 e si stavano esaminando le liste di controllo# D ,n uanti sono a bordo% D chiese Dom# D /olo 1eil# D ,l rischio alto allora9 vero% D disse Dom# D &ui se ne rende !erfettamente conto D disse I#I# D ;d cos. cora""ioso da tentare lo stesso% D disse Dom# D 1eil 9 fra "li s!aziali9 uello che !i' si avvicina al ti!o dell+eroe# D Accendere i retrorazzi D disse uno de"li addetti al controllo# Alcuni secondi do!o Ll+intervallo era dovuto alla distanza tra uella sala e la !recaria dimora di 1eil Walters a bordo di una nuova astronave nucleare9 nello s!azio !rofondoM9 arriv- la voce calmissima di 1eil# D Retrorazzi accesi# D &a voce di 1eil era sem!re calmissima# $na volta Walters aveva !ilotato un a!!arecchio s!erimentale che a un certo !unto non aveva !i' ris!osto ai comandi e aveva cominciato a !reci!itare verso il desertoA lui aveva ri!reso il controllo "iusto in tem!o !er im!edire che l+im!atto fosse mortale9 e durante tutta uell+avventura il suo tono di voce non era mai cambiato# /olo all+ultimo momento aveva smesso di !arlare tran uillamente di tecnolo"ie non indovinate e di com!uter in avaria#

1el rivestimento della cabina era rimasta stam!ata l+im!ronta del suo cor!o# Do!o alcune settimane !assate ad as!ettare che le ossa rotte si saldassero9 1eil aveva !ortato il !ro!rio cor!o rimesso a nuovo nella tro!osfera9 !er un volo di collaudo# D Gi vorr: circa un uarto d+ora D disse I#I# D ?uoi un !o+ di caff% D ?edendo che Dom annuiva9 schiocc- le dita9 chiamando un cadetto# D I#I# D disse Dom D era da anni che si !ro"ettava la costruzione del motore a !ro!ulsione nucleare# Gome hai fatto a farlo costruire adesso9 con il bud"et cos. ridotto% D 0rima non ne avevamo veramente biso"no D disse I#I# D Gi sarebbe stato solo un lieve aumento della velocit: !erch<9 !i' !remi contro la costante9 !i' uella ti res!in"e indietro# D ; adesso che ne abbiamo biso"no non !er una uestione di velocit:9 ma di ener"ia9 come sei riuscito a farlo costruire% D $sando fino all+ultimo dollaro i ris!armi che avevamo tenuto in serbo !ro!rio !er casi di estrema emer"enza come uesto D disse I#I# D /e riusciremo a tirar fuori tremila tonnellate di nave aliena dall+atmosfera di Giove9 ne sar: valsa la !ena# D ; i contestatori non sanno dei tuoi !ro"etti col motore a !ro!ulsione nucleare% D ,l ca!o del M,1;/ ha "iurato davanti a Dio e alla Gommissione /!aziale del /enato de"li /tati $niti che l+idea del motore nucleare stata com!letamente abbandonata9 e che il M,1;/ non tiene mai nascosto nulla ai funzionari dello /tato# D /ono sicuro che Dio "li ha !erdonato la sua bu"ia D disse Art# D ,o credevo che !arlasse anche a nome di Dio D disse Dom# D ; il /enato lo !erdoner: uando ri!orteremo indietro uella nave D disse I#I# D Meno dieci e il conte""io continua D rimbomb- la voce all+alto!arlante# D Gos.9 ho fatto le"a con dei criminali D disse Dom# D ?i rendete conto che c+ chi ha avuto ro"ne "rosse !er avere mentito su cose molto meno dis!endiose9 al Gon"resso de"li /tati $niti% D 1essuno vive senza correre rischi D disse I#I# D G+ una cosa che mi lascia !er!lesso D disse Dom# D =uel bo"ie entrato nell+atmosfera di Giove due mesi fa9 e voi avete "i: una testata all+idro"eno nello s!azio !ronta !er la !rova s!erimentale# Dovrei credere che avete costruito uel dannato affare in soli due mesi% D Avevamo i !rinci!ali com!onenti !ronti da anni D disse I#I# D 1on fare uel viso torvo# 1on !oi cos. "rave# 1on c+ ente "overnativo che non faccia lo stesso# /e ci attenessimo tutti ri"idamente al bud"et9 non !otremmo nemmeno mantenere ualche miliardo ui e l: !er avere il denaro nei momenti di biso"no# D =uanto denaro c+ voluto !er ri!rodurre fedelmente ui l+im!ianto di )ouston% D disse Dom# D Gosa succederebbe a tutte le nostre astronavi in via""io se ualche terrista facesse irruzione nella sale di controllo di )ouston con un chilo di es!losivo al !lastico% D disse I#I# D A !arte che verrebbero uccise un !o+ di !ersone D disse Art D sarebbe la fine del !ro"ramma9 !erch< il Gon"resso ne a!!rofitterebbe !er rifiutare di finanziare la ricostruzione de"li im!ianti# D 0erdio9 ma !ro!rio !er uesto ti!o di s!er!eri che i contestatori fanno tanto rumore D disse Dom# D 0er la !rima volta ca!isco un !ochino il loro modo di vedere# D Ghi conta sa di uesto !osto D disse I#I# D 0erfino il nostro amico del 1eC Me@ico lo sa# A !arte il fatto che non c+ modo di tenere nascosto un !osto che emette una simile uantit: di comunicazioni9 il nostro amico ha a!!rovato la decisione che abbiamo !reso9 dal momento che la scelta del luo"o caduta nel suo /tato e ha si"nificato ualche milione in !i' !er l+economia del 1eC Me@ico# K stato uno dei sostenitori !i' sinceri del !ro"etto9 ma solo dietro le uinte9 naturalmente# D /a del motore all+idro"eno% D chiese Dom# D /!eriamo di no# &o sa!remo fra ualche "iorno# D ,n che modo% D /e lo sa il senatore del 1eC Me@ico9 lo sanno anche i terristri# /e i terristi lo sanno9 ci sar: nella mi"liore delle i!otesi una manifestazione di !rotesta9 nella !e""iore un vero e !ro!rio assalto al M,1;/0>?# D /ono cos. forti% D disse Dom# D /ono forti e lo diventano o"ni "iorno di !i'# /econdo me9 ci sono cin uanta !robabilit: su cento che sferrino un attacco frontale al M,1;/0>?# K isolato# Di !rimo acchito si direbbe che sia un bersa"lio !i' facile di9 mettiamo9 )ouston o Ga!e Ganaveral9 ma in realt: sarebbe !i' facile con uistare il 0enta"ono o Hort Tno@# Abbiamo due divisioni di marines s!aziali ca!aci di intervenire nel "iro di cin ue minuti# Abbiamo le armi !i' moderne che ci siano# ; "li uomini della nostra sicurezza sono in "rado di fri""ere9 fare a fettine9 fare im!lodere9 bruciare9 con"elare9 dro"are e "asare molte mi"liaia di terristi#

D Ma non riuscite a tenerli lontani da"li im!ianti D disse Dom9 a"itando uno dei suoi !iedi fasciati# ,ntorno a loro continuava a fervere l+attivit:# &a voce meccanica del coordinatore dell+es!erimento continu- il conto alla rovescia# Don fin. il caff# ,l cadetto era l. vicino9 !ronto a !rendere la tazza vuota# /e le condizioni economiche fossero state ideali9 sarebbe stato "iusto dotare tutte le astronavi di !ro!ulsione nucleare# /e la Gallisto ;@!lorer avesse avuto motori nucleari non sarebbe rimasta l: bloccata nello s!azio9 ad as!ettare che la sua aria si corrom!esse# , motori nucleari non erano una necessit: assolutaF i vecchi razzi a combustibile solido erano !i' che sufficienti !er es!lorare il sistema solare e !er com!iere i limitati via""i di natura commerciale tra la Terra e Marte# &+umanit: non si !oteva !i' !ermettere il lusso di !ro"rammi costosi se lo sco!o era soltanto il "usto del !ro"resso# , !rodotti dell+es!lorazione s!aziale erano uasi esclusivamente articoli di lusso di cui il mondo !oteva fare a meno# ,l teflon9 i tessuti sintetici9 la microelettronica9 le nuove tecniche scientifiche9 la ca!acit: di individuare !er la !rima volta dei !ianeti orbitanti intorno alle stelle !i' vicine non !ortavano cibo sul tavolo dell+umanit:A e chi ha fame se ne infischia altamente dei !ianeti che orbitano intorno a stelle cos. lontane da essere ra""iun"ibili solo nel "iro di alcune "enerazioni# &+ener"ia nucleare aveva risolto ben !ochi !roblemi# G+era abbondanza di elettricit: nei !aesi industriali9 ma non si !oteva usare un motore nucleare !er azionare i veicoli di terra# &+uso mi"liore che si !oteva fare de"li im!ianti nucleari !ortatili era nello s!azio9 e tuttavia non sarebbe bastata nemmeno una !ro!ulsione nucleare uasi illimitata a s!in"ere una nave oltre la velocit: della luce9 rendendo cos. !ossibile il volo interstellare# Gome s!aziale9 Dom era contento di sa!ere che c+erano installazioni di controllo in "rado di rim!iazzare uelle di )ouston# ;d era contento anche che il motore nucleare fosse stato finalmente collaudato# Gon l+umanit: in tumulto9 biso"nava !er forza a"ire di nascosto e cercare di con uistare lo s!azio !rima che fosse tro!!o tardi# , contestatori avrebbero obiettato che a bordo della Gallisto ;@!lorer c+erano solo cin ue uomini a res!irare aria sem!re !i' viziata in attesa della nave di salvata""io9 mentre sulla Terra erano milioni uelli che morivano di fame# /e avessero sco!erto che erano stati s!esi miliardi !er costruire un motore all+idro"eno9 i contestatori sarebbero scesi sul !iede di "uerra e sarebbero !iombati in strada ad ammazzare il !rimo s!aziale o il !rimo cadetto che avessero incontrato# A Dom non andava di dover !ensare a uel ti!o di cose# &ui voleva !oter essere libero di fare il !ro!rio lavoro a bordo di una nave9 e lasciare i !roblemi del !ianeta ai !olitici# 0rima che I#I# lo chiamasse al M,1;/0>?9 aveva fantasticato di !oter continuare tutta la vita a via""iare sulle astronavi9 fossero anche astronavi che !ortavano i fertilizzanti da Marte alla Terra# A volte aveva so"nato che da ualche !arte9 in ualche laboratorio se"reto9 ualcuno riuscisse a infran"ere l+ostacolo della velocit: della luce9 ma erano solo so"ni# Horse !er- un "iorno ci sarebbero riusciti veramente# 1on !oteva credere che l+uomo fosse nato !er restare confinato sulla Terra o sui !ianeti morti ad essa vicini# /e c+erano alcune infinitesime !articelle subatomiche in "rado di via""iare !i' veloci della luce9 doveva esserci il modo di far via""iare !i' veloce della luce anche un+astronave# /e la nave aliena in orbita intorno a Giove !ossedeva il se"reto dell+i!ervelocit:9 ualsiasi sotterfu"io era "iustificato# Anche se la missione fosse fallita sarebbe stato lo stesso un "uada"no# &+ener"ia non sarebbe mai !i' stata un !roblema# 1on ci sarebbe mai stata scarsit: d+idro"eno nell+universo# D K uasi ora D disse I#I# D /istema d+accensione attivato D disse la voce di 1eil9 resa !i' sottile dalla distanza# D ?o"lio 1eil D disse Dom# D ?o"lio che sia 1eil a !ilotare la nave# D K "i: stato asse"nato altrove D disse I#I# Dun ue9 tutto di!endeva da uel motore non collaudato cos. lontano dalla sala di controllo che9 se fosse es!loso uando 1eil l+avesse acceso9 il lam!o di luce che avrebbe !rodotto avrebbe !otuto essere visto solo da telesco!i ad alta risoluzione !osti su osservatori orbitanti# D 0reriscaldatore attivato D disse 1eil# Adesso era solo 1eil a !arlareF il conte""io era a"li s"occioli9 e l+intervallo tem!orale dovuto alla distanza non !ermetteva la comunicazione nei due sensi# D ,nterruttore accensione attivato# D &a voce era calma9 !acata9 disturbata solo dal cre!itio dell+elettricit: statica# D ,nterruttore accensione di riserva attivato# >rmai era "i: successo# 0rima ancora che le sue !arole arrivassero in uella sala9 1eil Walters aveva innescato la bomba che aveva sotto il sedere# D =uattro9 tre9 due9 uno9 acceso D disse la sua voce# Dom sentiva il san"ue !ulsar"li nelle orecchie# Gin uanta !ersone stavano trattenendo il fiato# D &+accensione oSaU D disse 1eil9 calmissimo# 1ella sala di controllo es!losero "li evviva# D Hattore di accelerazione !unto*uno*zero*cin ue# Tutti i sistemi attivati# 0ronto !er l+interruzione#

Hunzionava# 1onostante "li scio!eri nelle industrie chiave9 nonostante le dimostrazioni contro "li im!ianti aeros!aziali9 nonostante "li ostacoli o!!osti dalla burocrazia9 nonostante i milioni di !ersone affamate9 nonostante le le""i contro i !ro"rammi se"reti ne"li enti "overnativi9 funzionava# , dati stavano fluendo in abbondanza nei com!uter di controllo uando Dom9 I#I# e Art salirono sulla monorotaia che li ri!ort- in "ran fretta nel com!lesso residenziale# &+ener"ia non era un !roblema9 dun ue# 1e avrebbero avuta abbastanza da sca"liare la Terra fuori dalla sua orbita9 se avessero voluto costruire un im!ianto abbastanza "rande !er farlo# Gon la nave a !ro!ulsione nucleare avrebbero avuto abbastanza ener"ia da a""anciare il bo"ie9 tirarlo fuori dall+atmosfera di Giove e !ortarlo a casa# /e il bo"ie non avesse o!!osto resistenza# /e fossero riusciti a costruire una nave in "rado di so!!ortare una !ressione di tremila atmosfere senza es!lodere# /e i terristi non avessero or"anizzato un attacco e non avessero !rovocato danni irre!arabili !rima che la nave su!er!ressurizzata fosse in "rado di volare# /e non fossero andati tutti uanti in "alera#

R Doris GomulSa arriv- mentre Dom stava "uardando Art Donald che esaminava cam!ioni di metallo# ;ntr- in laboratorio ancora vestita da via""ioA il suo abito era un !o+ s"ualcito e im!olverato9 e i ca!elli erano umidi di sudore# Doris era una ra"azza alta9 con seni !iccoli9 torace stretto9 vita sottile e bei fianchi# A"li occhi di Dom era una delle donne !i' affascinanti del mondo9 anche se non sfruttava affatto il suo fascino e non faceva risaltare di !i' la bellezza del suo viso con il trucco# Art si accin"eva a bruciare un !ezzo di metallo con il laser# ;ra un+o!erazione interessante9 che richiedeva !recisione9 e Dom doveva aiutare Art# Dovendo tenere "li occhi su"li indicatori9 Dom trov- il tem!o di ri!rendersi dall+emozione di avere visto Doris9 che non vedeva dall+e!oca del !ro"etto del batiscafo# Art bruci- il !ezzo di metallo9 e "li strumenti misurarono il tem!o di disinte"razione e fornirono i dati al com!uter# Doris rimase in !iedi senza dire niente finch< Art non ebbe finito# Dom si "ir- a "uardarla e non riusc. a sorridere# 0rov- a farlo9 ma il sorriso non "li venne# Ri!ens- al !assato e si disseF ?edi9 stu!ido% K s!osata9 ed anche contenta# D )o alcuni !roblemi da sotto!orvi D disse Art9 senz+altra !arola di saluto# D Bene D disse Doris# &e !iaceva lavorare con Art# Art era il ti!o dello scienziatoF una volta che c+era in ballo un !ro"etto9 il resto del mondo cessava di esistere !er lui# ;ra il !i' bravo nel suo cam!o9 e uesto a Doris !iaceva !erch< anche lei era la !i' brava nel suo cam!o9 anche se non se ne vantava affatto# =ualcuno aveva detto una volta che Doris GomulSa sarebbe stata ca!ace di fornire dati a caso a un com!uter e ottenere di far"li recitare le !oesie di ;milU DicSinson9 se solo avesse voluto !erdere tem!o in un !ro"etto del "enere# Anche Dom aveva alcuni !roblemi# Diversamente da Art9 !er-9 non !oteva farli risolvere da Doris# ,l suo !roblema era che era innamorato9 che era sem!re stato innamorato9 che sarebbe sem!re stato innamorato di una ra"azza che lo trattava come un fratello minore un !o+ stu!idino# ; dire che9 !erdio9 non era affatto !i' "iovane di Doris# D /ono felice di lavorare di nuovo con te D disse# D Grazie D disse Doris9 con un bel sorriso# D Ti trovo bene# Gos+hai fatto ai !iedi% D $n terrista "li ha infilato un fiammifero acceso in un !iede D disse Art# D )ai notizie di &arrU% D 1on ha !reso le !illole e si beccato la malaria in ,ndia D disse Doris# D =uello che cerchiamo di fare D disse Art9 troncando le formalit: D !rendere la formula dello scafo sottomarino e farla funzionare !er lo s!azio con le dovute modifiche# D Doris avr: biso"no di ri!osarsi un !o+ dal via""io D disse Dom# D Gon ualcuna delle nuove le"he credo che !otremo aumentare la resistenza del vecchio scafo di circa il venti !er cento D disse Art# D Art9 lasciale almeno il tem!o di darsi una ri!ulita D disse Dom# D Me ne infischio se Doris s!orca D disse Art# D Basta che si metta addosso un camice sterile# D /ono !ronta !er mettermi al lavoro D disse Doris sorridendo a Dom# D ,l vecchio !ro"etto sarebbe solo il !unto di !artenza D disse Art# D ,l nostro Hlash9 ui9 !ensa che !otrebbe trovare nuove idee se noi riesaminassimo tutti i vecchi calcoli e a""iun"essimo le !ossibili modifiche dovute ai !ro"ressi tecnici ra""iunti in uesti anni# D 1on che otterremo molto D disse Doris# D Da ualche !arte biso"na !ur cominciare D disse Dom# D )o un !aio di idee abbastanza va"he# ?o"lio discuterne con &arrU !rima di iniziare ualcosa di serio# D Arriver: fra non !i' di tre "iorni D disse Doris# D Bene D disse Dom# D ,ntanto avremo tutto il tem!o di ristudiarci il vecchio !ro"etto# D Gominci- a scrivere velocemente a!!unti su un blocchetto9 e Doris si mise al suo fianco# Art era dall+altro lato del tavolo# Dom forn. loro i dati essenziali di uello che avrebbe dovuto so!!ortare il sin"olo membro dell+e ui!a""io con uno scafo sotto!osto a tremila atmosfere di !ressione9 e !er indicare lo scafo us- concisamente le iniziali 0TA# Art si se"n- le cifre e cominci- a lavorarci so!raA Doris s+infilun camice sterile e and- nella sala del com!uter# 0er loro due Dom aveva cessato di esistere9 e l+unica realt: era il !roblema concreto che dovevano affrontare# =uando Dom usc. dal laboratorio9 non alzarono ne!!ure "li occhi# /e avessero avuto biso"no di lui9 si sarebbero ricordati della sua esistenza9 l+avrebbero chiamato e si sarebbero seccati di non vederlo accorrere subito# Dom sorrise# Gon un+< ui!e del "enere non si sa!eva mai chi fosse il ca!o9 ed era !ro!rio uello che "li !iaceva# Giascun elemento era il mi"liore

nel suo cam!o# Giascuno sa!eva che "li altri erano i mi"liori nei ris!ettivi settori# 1on c+era !ossibile scontro di narcisismi9 ma solo il desiderio di affrontare il !roblema e di risolverlo# 1el suo ufficio9 Dom disse alla se"reteria che era dis!onibile solo !er i membri dello staff e !er il ca!o9 ovvero I#I# /i vers- un !o+ di caff e si sedette nella sua sedia9 che aveva voluta a!!osta scomoda# ,l lavoro a tavolino non "li !iaceva# /e avesse temuto la solita !oltrona "irevole comoda e bene imbottita che era di !rammatica ne"li uffici9 avrebbe finito !er dormirci so!ra un mucchio di volte# &+ufficio era nell+area di massima# sicurezza# ;ra !rotetto uanto i laboratori e la !rinci!ale sala di controllo# , laboratori erano adiacenti ad esso e contenevano tutto il necessario !er il lavoro !reliminare9 che era so!rattutto teorico# Dom !oteva chiedere un !asto com!leto sce"liendolo in un men' variato a ualsiasi ora del "iorno e della notte9 e !oteva farselo !ortare o in ufficio o nel suo a!!artamento9 che era conti"uo all+ufficio# $fficio e a!!artamento erano !iccoli ma confortevoli# ;rano cos. bene aerati e illuminati che era facile dimenticarsi che si trovavano !i' di cento metri sotto il livello del suolo# 1el suo a!!artamentino Dom aveva varie botti"lie della sua marca !referita di bourbon9 uno schermo sul uale !oteva vedere i !ro"rammi trasmessi in su!erficie e anche una variet: di drammi9 documentari e film scientifici re"istrati9 e una serie di cassette con i !ezzi musicali che !referiva# &+intero com!lesso dei laboratori e de"li uffici era !rotetto da uno schermo isolante# &e comunicazioni con l+esterno erano difficili9 a !arte uelle con l+ufficio di I#I#9 che dis!oneva di una linea !rivata# ,n "enerale l+or"anizzazione era ottima9 dal !unto di vista del lavoro# Dom esamin- la relazione ri"uardante il collaudo effettuato da 1eil# ,l motore nucleare non aveva deluso le as!ettative9 e adesso 1eil lo ri!ortava indietro9 vicino alla &una9 dov+era in attesa lo staff dei costruttori che si accin"evano a lavorare attorno all+astronave !er Giove# &o scafo non era stato ancora !ro"ettato9 ma l+< ui!e dei costruttori era "i: sul luo"o# Dom aveva lavorato altre volte in "ran fretta9 ma mai fino a uel !unto# &esse i dati del collaudo un centinaio di volte9 e si rese conto che stava facendo cos. solo !er allontanare dalla mente l+imma"ine di Doris che entrava nel laboratorio con i vestiti s"ualciti e im!olverati a causa del via""io in macchina attraverso il deserto# Gontinuavano a tornar"li in mente Ga!e Ganaveral e le sere che avevano !assato insieme camminando a braccetto9 tutti e due un !o+ sbronzi9 sotto la luna della Hlorida# ; so!rattutto "li tornava in mente uella sera in cui lei aveva stretto le labbra e si era rifiutata di ris!ondere al suo bacio# ; c+erano altri ricordi9 !erch< uel bacio sotto la luna della Hlorida non era stato il !rimo# Dom aveva baciato Doris tante volte9 uando fre uentavano insieme l+Accademia# /i erano anche fidanzati e avevano fatto dei !ro"etti# ;ra stata un+e!oca !iena di baci e finita in lacrime# &ei aveva !ianto a!ertamente9 lui invece aveva !ianto in se"reto uando aveva deciso di venir meno ai suoi le"ami con lei e di imbarcarsi su un+astronave diretta verso Marte# Aveva colto immediatamente l+occasione che "li offrivano con uel via""io9 e aveva ante!osto all+amore !er Doris l+amore !er lo s!azio# Al suo secondo via""io aveva detto a Doris il !i' "entilmente !ossibile che il suo !rimo amore era lo s!azio9 e che lei avrebbe dovuto accettare di essere il secondo# 0oco tem!o do!o9 Doris aveva s!osato &arrU GomulSa# Doris non era ti!o da accontentarsi di essere il numero due in nessuna situazione9 ed era felice con &arrU9 o almeno cos. !areva# Dom riusciva a ca!ire che lei non avesse voluto fare la mo"lie dello s!aziale9 una mo"lie !art*time9 ma non riusciva a ca!ire come !otesse essere felice con &arrU# &arrU era di due !almi !i' basso di Doris e tendeva al "rasso# ;ra un ometto informe9 con una "ran !ancia e un debole !er le birre di cattiva marca# ;ra anche un ti!o facile al riso# ,n "enerale9 era tutto uello che Gordon non era# 1essuno avrebbe mai !otuto !ensare che sarebbe diventato il marito di Doris9 e invece9 uando Dom era tornato dal suo secondo via""io9 &arrU era "i: s!osato con lei# Be+9 si era detto Dom9 un vero s!aziale doveva amore""iare solo con la nave9 tranne uando era in licenza sulla Terra# Aveva !ensato di !oter so!!ortare uel col!o fino a uando9 una sera in Hlorida9 aveva tentato di baciare Doris e lei "li aveva resistito# =uesto era successo nei !rimi tem!i del !ro"etto sottomarino# ,l M,1;/ aveva biso"no di un batiscafo che es!lorasse le !rofondit: dell+oceano9 e Dom era l+uomo adatto !er uel !ro"etto# Aveva radunato la sua s uadra9 e Doris era stata la !rima ad arrivare# /i erano trovati con molto tem!o libero# &arrU era via9 come al solito9 in ualche !osto inaccessibile dell+Asia o dell+Africa# Art Donald stava terminando un lavoro a /eattle# Doris l+aveva res!into9 aveva rifiutato di ris!ondere al suo bacio# G+erano ancora !ersone che ritenevano il matrimonio un+istituzione ris!ettabile# G+erano !ersone9 come Doris9 che !ensavano che l+im!e"no di fedelt: andasse ris!ettato# ,n un mondo in cui la stra"rande ma""ioranza delle donne si !rendeva uello che voleva uando voleva9 Doris restava attaccata a uella che scherzosamente definiva

l+etica della classe media# Dom non era uno cui andasse di insistere9 se una ra"azza diceva di no# Ma"ari il suo interesse si sarebbe risve"liato in se"uito9 e se ci- non fosse successo9 ci sarebbe stata un+altra ra"azza a sostituirla# 1on era e"oismo o sciovinismo da !arte sua9 era sem!licemente che le cose stavano cos.# =uando Doris "li aveva detto di no9 lui avrebbe dovuto fare marcia indietro9 ma si era accorto di essere ancora innamorato di lei9 e aveva cercato con delicatezza di forzarla9 di strin"erla di nuovo a s<# Ma lei era forte9 e "li aveva resistito in silenzio# D ;hi9 sono Dom D le aveva detto lui# D Mi conosci9 no% D K ac ua !assata9 Dom D aveva ris!osto lei# D Gosa c+entra% D G+entra eccome# D Tu mi amavi D aveva insistito lui# D Gi siamo baciati tante volte9 in !assato# D Ma adesso sono s!osata9 &arrU D aveva detto lei# /.9 Dom ca!iva il suo !unto di vista9 ma aveva il suo or"o"lio da difendere# ;ra rimasto l. a riflettere su cosa dire9 anche se sa!eva benissimo cos+avrebbe dovuto dire# Avrebbe dovuto direF D Ti ca!isco9 Doris# K cos. che ti ho conosciuto uando eri la mia ra"azza9 all+Accademia# ;d !erch< sei cos. che ti ammiro# ,nvece si era lasciato trascinare dalla !assione9 aveva im!lorato Doris come un mendicante senza or"o"lio9 e aveva visto il ris!etto scom!arire nello s"uardo di lei# Tutto uesto lo aveva amare""iato9 e indotto a !e""iorare la situazione dicendo cose cattive# D Dom9 tu non mi costrin"erai a ritirarmi da uesto !ro"etto D "li aveva detto Doris# D K un !ro"etto che m+interessa9 e che interessa anche &arrU# D /cusa D aveva detto lui# D Mi sono com!ortato male# Hacciamo conto che sia col!a di un bicchiere di tro!!o9 e dimentichiamo la faccenda# D Mi sta bene# D 1on succeder: !i'# D Grazie9 Dom# D 1on sarebbe successo nemmeno stavolta D aveva voluto a""iun"ere Dom !er ferirla D se tu non fossi venuta a !asse""io con me# D 1on succeder: !i' D aveva detto lei# Gi sarebbero voluti un com!uter e un buon o!eratore !er calcolare i chilometri che Dom aveva !ercorso dall+e!oca di uel !ro"etto in Hlorida# A"li s!aziali le ra"azze non mancavano mai9 ma era bastato che Doris entrasse in uel laboratorio !erch< Dom si sentisse balzare di nuovo il cuore in !etto# ; dire che non era nemmeno bella# Aveva i seni tro!!o !iccoli e i fianchi tro!!o lar"hi9 e !er di !i' era un+intellettualoideA !erch< diavolo non riusciva a to"liersela dalla testa% NRa"azzo mioO si disse Dom N solo uestione di autocontrollo#O Decise di mettere in !ratica l+autocontrollo# Raccolse "li a!!unti di Art ri"uardanti una nuova le"a e li studi-# Ben !resto s+immerse nel !roblema e riesamin- i !ro"etti di I#I# !er uella nave che sarebbe stato im!ossibile costruire# ?olevano un mostro lun"o cin uecento metri9 con una stiva che occu!asse i uattro uinti del volume# D Gosa diavolo vo"liamo fare% D aveva urlato Dom la !rima volta che aveva dato un+occhiata ai !ro"etti# D 0ortare a casa il bo"ie mettendolo nella !ancia della nave% D K forse una cattiva idea% D aveva detto I#I# D /tai molti!licando i !roblemi D aveva !rotestato Dom# D Mi a""iun"i una cosa im!ossibile a una cosa im!robabile# Gome !osso costruire uno scafo su!er!ressurizzato se mi costrin"ete a tener"li dentro un enorme s!azio vuoto% D 0uoi costruire tutte le !aratie che vuoi D aveva detto I#I# D 1on !osso9 se dovr- tras!ortare il bo"ie nella stiva D aveva obiettato Dom# D Dom9 dobbiamo convincere tutti che non si tratta altro che di una "i"antesca astrocisterna# D 0er tras!ortare ac ua fino a Marte% D 0er tras!ortare ac ua fino a Marte# ; !er ri!ortare indietro fosfati# K tro!!o "rande !erch< la si !ossa costruire in se"reto# Gi occorre il soste"no di uomini !otenti9 anche ammesso che riuscissimo a tenere la "ente all+oscuro del !ro"etto# Te lo imma"ini il senatore del 1eC Me@ico che a!!rova l+idea del rendez*vous con l+ufo% 0otr: ca!ire di !ortare ac ua su Marte9 uello s.# >rmai !erfino "li o!!ositori !i' accaniti dell+es!lorazione s!aziale si sono convinti a sufficienza del vanta""io economico che ci darebbe un+astronave enorme9 ca!ace di !ortare su Marte un carico molto !i' "rande di uello solito# D Ma non si !u- !ressurizzare uno scafo con dentro tanto s!azio vuotoE D aveva obbiettato Dom# D

&o scafo dovrebbe essere sottile9 e dentro dovrebbe esserci lo s!azio a!!ena sufficiente a far camminare un uomo eretto# 0i' !iccola e affusolata sar: la nave9 !i' sar: facile renderla resistente alla !ressione# D Biso"na che sia un+astrocisterna# D > un+astrocisterna9 o niente% D 0ressa!!oco# D Gredo che sia la cosa !i' stu!ida che abbia mai sentito# D &o ammetto# Ma ai finanziatori stato detto che un+astrocisterna# /e non !otr: essere costruita9 allora ce ne staremo sem!licemente seduti ui a "irarci i !ollici e a "uardare l+intero !ro"ramma s!aziale finire nelle bocche affamate dei !o!oli sem!re !i' numerosi dell+Asia e dell+Africa# Dom si era trattenuto a stento dal dire una vol"arit:9 era tornato infuriato nel suo ufficio9 aveva bevuto un bicchiere9 e si era rimesso a meditare sul !ro"etto# 1ei "iorni successivi "li era venuto il torcicollo a furia di scuotere la testa !er la frustrazione# Gostruire uno scafo !ressurizzato era9 in linea di massima9 una cosa abbastanza sem!lice# ;ra da tanto tem!o che l+umanit: ne costruiva !er usarli nell+oceano# Durante la !rima "uerra mondiale9 nel ventesimo secolo9 "li scafi !ressurizzati tedeschi9 i sottomarini9 !er !oco non avevano fatto vincere la "uerra alla Germania9 e la stessa cosa si era ri!etuta durante la seconda "uerra mondiale# ,n se"uito l+arte di costruire sottomarini si era affinata9 ed erano stati realizzati scafi destinati a via""iare in fretta e in !rofondit:9 e a lanciare testate nucleari# ,l !ro"ramma dei sottomarini 0olaris9 avviatosi ne"li anni /essanta9 era strettamente colle"ato ai !ro"ressi nella ricerca s!aziale# 0er !ermettere ai sottomarini di via""iare sommersi !er lun"hi !eriodi9 erano state svilu!!ate nuove tecniche di comunicazione che usavano i trasmettitori a fre uenza ultra*bassa9 i cui se"nali erano trasmessi sott+ac ua# =uelle stesse tecniche9 dovutamente affinate9 sarebbero state usate !er cercare di comunicare attraverso l+atmosfera densa di Giove# 0er di !i'9 molto lavoro d+avan"uardia svolto durante il !ro"ramma 0olaris era a!!licabile alla navi"azione s!aziale# ,l salto dai 0olaris allo s!azio era9 in fondo9 molto !iccolo# 0ro"ettare uno scafo !er la navi"azione sottomarina e !ro"ettare uno scafo !er la navi"azione nello s!azio non era la stessa cosa9 ma i !articolari in comune alle due cose erano numerosi# $n sottomarino deve far fronte a una !ressione uniforme che si esercita su tutto uanto lo scafo# 0erci- sem!lice calcolare l+esatto carico idrodinamico !er ciascuna !orzione di scafo# Gonfrontando il carico idrodinamico col biso"no di com!ressione all+interno dello scafo9 si otten"ono cifre che !ermettono di distribuire correttamente "li elementi strutturali e lo s!essore delle varie !arti# &o scafo !ressurizzato di Dom Gordon9 che era stato usato e continuava a esserlo !er l+es!lorazione dell+oceano a diecimila metri di !rofondit:9 era essenzialmente una versione !erfezionata dello scafo !ro"ettato da"li in"e"neri !ro"ettisti di sottomarini "i: nel 7378# $tilizzava un cilindro di sezione circolare9 cio simile a un si"aro9 rinforzato da armature a forma di anello con intervalli lon"itudinali l+una dall+altra che andavano da un uinto a un decimo del diametro# Dom si era allontanato dal classico modello di sottomarino so!rattutto !er via del materiale usatoF aveva infatti adottato un ti!o di metallo molto flessibile# =uando la !ressione aumenta9 il carico esterno !u- indurre l+intero scafo a cambiare forma9 esercitando cos. !i' !ressione su certe zone che su altre# ,l risultato un eccesso di tensione localizzata in determinati !unti# =uando il sottomarino 0olaris /cor!ion si !erse9 nel 73Y89 l+im!losione del suo scafo fu re"istrata a "rande distanza da"li strumenti# &o /cor!ion in uel momento o!erava solo a tremila metri di !rofondit:9 ma era stato !ro"ettato !er resistere soltanto a met: di uella !ressione# Dom aveva dovuto !ro"ettare un veicolo mobile e a !ro!ulsione autonoma ca!ace di resistere alla !ressione di mille atmosfere9 uella cio che l+ac ua esercitava alla !rofondit: di diecimila metri# ;ra riuscito a farlo mantenendo al minimo la "randezza del cilindro e mantenendo "li s!azi tra le armature di soste"no a una distanza di meno di un decimo del diametro# Aveva fatto fare !assi da "i"ante alla scienza della !ressurizzazione9 ma uei !assi da "i"ante erano !iccoli in confronto a uelli che si sarebbero dovuti fare adesso# Adesso si !retendeva da lui che buttasse all+aria tutte le nozioni a!!rese con l+es!erienza9 e che costruisse una nave mostruosa che !rima doveva volare nello s!azio con un carico ne"ativo sullo scafo esterno Lne"ativo !erch< lo s!azio un uasi*vuotoM9 e !oi doveva !ressurizzarsi !er resistere non a mille9 ma a ben tremila atmosfere# 0er di !i'9 biso"nava a""iun"ere almeno un !iccolo fattore di sicurezza# &o scafo doveva !enetrare nell+atmosfera di Giove a tremila atmosfere di !ressione9 ma se ci fosse stato un lieve errore di calcolo9 e la nave aliena si fosse trovata !er esem!io a tremilacin uanta atmosfere% /arebbero stati costretti a fare dietro front se il limite dello scafo fosse stato di tremila atmosfere9 altrimenti avrebbero corso il rischio di im!lodere e di diventare uno /cor!ion dello s!azio# 0i' Dom ci !ensava9 !i' l+im!resa "li sembrava im!ossibile# &a !retesa di I#I# di costruire un+astrocisterna rendeva le cose ancora !i' difficili9 e Dom si sentiva schiacciato dall+entit: del !roblema#

Riflett< su come saldare "iunzioni9 costruire travi ad arco9 evitare l+affaticamento dei metalli9 !ie"are9 !lasmare9 !re!arare le lamiere# &e informazioni che "li davano Art e Doris sulle nuove le"he molto elastiche e trattate in modo s!eciale non erano sufficientemente incora""ianti# &a !rima cosa da fare9 uando ci si accin"e a dise"nare il !ro"etto di una nave9 scrivere l+elenco delle caratteristiche che si richiedono# &a caratteristica !i' difficile e assurda nel caso di uello scafo 0TA era l+enorme stiva che I#I# !retendeva# Dise"nando la nave tenendo conto di uella stiva enorme9 si vedeva subito che le dimensioni erano eccessive anche senza contare lo s!azio destinato ad acco"liere altri elementi funzionali# Tuttavia9 era !ur sem!re !ossibile abbozzare un dise"no# Do!o alcuni tentativi9 Dom fece lo schizzo di un mostro "rande uanto una delle isole caribiche minori9 che si sarebbe !otuto costruire9 senza la caratteristica 0TA9 a un costo di !oco inferiore all+intero ammontare del debito !ubblico# 0artendo da uelle !remesse im!ossibili9 Dom cominci- a !ensare a soluzioni di com!romesso9 come uella di sistemare i com!onenti in s!azi ristretti e ma"ari sovra!!osti# /i accorse ben !resto che era tutta fatica s!recata9 !erch< l+intero !ro"etto si basava su !remesse illo"iche# ;ra un esem!io eccellente della 0rima &e""e di GordonF D /e cominci con la merda9 finisci con la merda# &a &e""e del Rimescolamento di Gordon era anch+essa a!!licabile al casoF D 0i' rimesti la merda9 !i' !uzza# Dom odorava merda da !arecchi "iorni uando arriv- &arrU GomulSa9 un !o+ "iallo !er via delle cure conto la malaria9 ma sorridente# ,l suo viso tondo s!rizzava alle"ria9 "li occhi erano sem!re sve"li9 e il suo cervello si era messo "i: al lavoro su uel !roblema# &arrU GomulSa era un fenomeno# ;ra un fisico9 ma non era il !i' bravo nel suo cam!o# Doris era la !i' brava nel suo cam!o9 Art lo era nel !ro!rio9 e Dom era un+indiscussa autorit: uando si !arlava di scafi !ressurizzati# Ma &arrU non sa!eva9 o non voleva9 condurre un es!erimento con metodo e !recisione# &arrU odiava i lavori metodici e noiosi# /i annoiava molto facilmente# Durante le conversazione saltava da un ar"omento all+altro sbalordendo e confondendo i ti!i lenti e !i"noli# $na volta un editore di libri di testo "li aveva offerto di firmare un contratto molto vanta""ioso !er scrivere una serie di libri intitolatiF &a "uida azzurra alla fisica9 &a "uida azzurra alla chimica9 &a "uida azzurra all+astronomia9 e cos. via# &ui aveva rifiutato !erch< sosteneva che do!o i !rimi due libri sarebbe stata sem!re la stessa solfa# ;ra un ti!o !i"ro9 "li !iaceva scherzare9 si stancava facilmente di un ar"omento9 beveva tro!!a birra9 e o"ni volta che c+erano !roblemi !er un !ro"etto9 di ualun ue cam!o si trattasse9 la sua !resenza era richiestissima# &arrU GomulSa era uno che sa!eva un !o+ di tutto# ;ra onnivoro nei suoi interessi# &o incuriosiva tutto uello che c+era sotto il sole9 dentro il sole e nei buchi neri dello s!azio# ;ra un ti!o versatile9 che conosceva o"ni !ossibile ar"omento# /e avesse scelto un cam!o dello scibile e vi si fosse a!!licato9 molto !robabilmente sarebbe diventato un vero "enio# Avendo invece dis!erso i suoi interessi in varie direzioni9 non era il mi"liore in nessun cam!o9 ma era un maestro nella sintesi# &arrU era il !i' bravo risolutore di !roblemi del mondo# /!esso9 uando un !ro"etto era arrivato a un+im!asse9 veniva richiesto il suo intervento# &ui arrivava9 cominciava a !arlare di sciocchezze con scienziati sbalorditi che si domandavano cosa ci facesse l. uel !a"liaccio9 li confondeva con le sue brutte barzellette e i suoi continui cambiamenti di ar"omento9 discuteva con i fisici delle !ro!riet: dell+antimateria e dell+im!ulso sessuale delle falene9 !oi9 senza nemmeno stare a fare !rove9 risolveva il !roblema con un sem!lice commento9 lasciando "li scienziati a stra!!arsi i ca!elli !er la rabbia di non averlo ca!ito !rima# &arrU sa!eva mettere in relazione un ar"omento con l+altro e o!erava la sintesi# =uando c+era in "iro &arrU9 era im!ossibile dedicarsi al lavoro di routine# =uando &arrU arriv- in laboratorio9 Art e Doris smisero di lavorare e si recarono con lui nell+ufficio di Dom# Dom "li strinse la mano e "uardando la sua faccia tonda e ra""iante si chiese ancora una volta cosa Doris trovasse in lui# &arrU ordin- una birra di marca infima9 e condusse la conversazione raccontando cose folli sull+,ndia9 dove il "overno l+aveva !a"ato molto bene !erch< su""erisse un metodo anticoncezionale efficace e aiutasse a diffonderlo# Tra un racconto e l+altro fece ualche domanda sul !ro"etto in corso9 e !i' di una volta non as!ett- la ris!osta9 ma con un bel rutto !ass- ad altro ar"omento# Dom not- che Doris aveva uno s"uardo di adorazione uasi materno uando &arrU !arlava# Dom bevve moltissimo e rise9 finch< "li fecero male i muscoli dello stomaco9 ai racconti !enosi di &arrU# =uando finalmente si ritir- nel suo a!!artamento si lasci- cadere sul letto con un "emito di autocom!atimento9 dis"ustato dalla !ro!ria intem!eranza# Hu sve"liato l+indomani da &arrU9 che lo chiamava con alle"ri fischi dall+ufficio# Ri!et< il "emito della sera !rima9 chiese che "li !ortassero la colazione in ufficio9 si ras- e si vest.# 1on fece in fretta9 sa!endo che &arrU era seduto alla sua scrivania e stava esaminando il !ro"etto# ;ntr- in ufficio "iusto in tem!o !er

!rendere il vassoio della colazione dalle mani del cameriere# &arrU teneva i !iedi sulla scrivania9 e c+erano carte s!arse da!!ertutto# D $n !ro"etto assurdo D disse# D Holle D disse Dom# D /embra !ro!rio im!ossibile# D &o # D 0er l+im!ossibile ci si mette un !o+ !i' di tem!o D disse &arrU# $na delle sue abitudini !i' irritanti era il ricorrere a vecchi e triti modi di dire# /e si lavorava con &arrU9 uella era una delle molte cose che biso"nava dis!orsi a so!!ortare# D Gosa deve !ortare9 il carbone a 1eCcastle% D disse &arrU# D &+ac ua su Marte D disse Dom# D /i !ossono tras!ortare ac ua e fosfati nello stesso scafo% D /e si usa un sacco d+ac ua ui sulla Terra !er !ulirlo bene D disse Dom# D >!!ure si !otrebbero usare i carichi successivi di ac ua !er l+a"ricoltura su Marte9 o si !otrebbero far !assare !er un de!uratore# D =uesto scafo fatto !er tras!ortare un bel cam!ione di atmosfera di Giove9 eh% D chiese &arrU# D Mi"liaia di tonnellate D disseDom# D K chiaro che I#I# non ti ha detto tutto# D 1on lo so# Dice che i finanziatori hanno dato i soldi !er la costruzione di un+astrocisterna9 e che se verr: costruita9 dovr: !oter fun"ere a!!unto da astro*cisterna# D ; allora imma"ino che dovremo costruir"li un+astrocisterna D disse &arrU# D A uanto !are# D Maledetti sottomarini D disse &arrU# Gonsumando la !rima colazione9Domcominci- a sentirsi me"lio# D ,l !ro"etto !reliminare non n< economico n< realizzabile D disse# D ,l !ro"etto !reliminare una cazzata D disse &arrU# D /e ci mettessi l+intera industria a lavorarci so!ra im!ie"herebbero anni solo !er costruire la carenatura esterna# D ; di industrie aeros!aziali ne sono rimaste !oche# D &e industrie sono tro!!o occu!ate a fabbricare s!irali intrauterine e tosta!ane D disse &arrU# D K tro!!o "rande# Gi vorrebbe un mucchio di tem!o solo !er farla stare in !iedi sotto il suo !eso nella "ravit: della &una9 fi"uriamoci in uella di Giove# &a missione incom!atibile con un simile !ro"etto# =uello che occorre uno scafo !iccolo e affusolato9 costruito solidamente intorno a"li s!azi riservati d+un e ui!a""io ridotto al minimo e al motore# ,nvece si sta !arlando di costruire uno scafo !ressurizzato intorno a un "rande volume di s!azio# D Ghe dovr: essere !ressurizzato# D ,n che ra!!orto% D chiese &arrU# D ?entimila uattrocento chili !er !ollice uadrato# D GristoE D disse &arrU# 0oi9 do!o un attimo9 a""iunseF D ;hi9 un modo c+# /ai9 ti sei lasciato fuorviare dalla foresta nel suo insieme9 senza !ensare che com!osta da alberi# /tai "uardando alla nave come a un+unit:# D 0erch<9 non lo 9 forse% D disse Dom# D 0erch< dovrebbe esserlo% D Ma### una nave# K autosufficiente9 uindi un+unit:# D 0erch<% D 0erch< la !ressione esercitata sulla !orzione !i' "rande di scafo viene distribuita tra tutte le altre !arti dello scafo stesso D disse Dom# D Allora noi facciamo in modo che uella forza lavori !er noi9 anzich< contro di noi# D ,n che modo% D )ai mai sentito !arlare di incolla""io !orrid"e% D 1o D disse Dom# D Gi stanno lavorando al Galtech# ,ncolla""io !orrid"e# Aumenti la distanza tra le molecole e inietti atomi collanti# Tutta la roba si com!rime ra!idamente# D /ono tutt+orecchi# D &a tecnica utilizza il surriscaldamento# Gi vuole un mucchio di ener"ia# D Avremo tutta l+ener"ia che vorremo D disse Dom# D Metteremo le "iunzioni lun"o lo scafo9 anzich< attorno ad esso nel senso della lar"hezza D disse &arrU# Dom dimentic- la !rima colazione# &+idea di mettere le "iunzioni !er il lun"o era terribilmente

sciocca9 ma &arrU stava !rendendo carta e !enna# Dom tir- da !arte il vassoio e si chin- so!ra le s!alle di &arrU# D &e "iunzioni scivoleranno l+una sull+altra uando saranno com!resse D disse &arrU# D 0i' "rande la !ressione che si a!!lica allo scafo9 !i' forte la connessione# D =ual il limite% D 1on chiederlo a me9 sei tu l+es!erto della !ressurizzazione D disse &arrU# D &arrU9 fila via di ui D disse Dom# D Hammi avere tutte le informazioni !ossibili sull+incolla""io !orrid"e# 0re!arami una sintesi9 !oi !arlane con Art e vedi se la tecnica !u- essere a!!licata ai metalli de"li scafi# D Avevo una mezza idea di !ortare Doris a &os An"eles D disse &arrU# D 1on ci !ensare nemmeno# D 1e"riero# D Huori# D Ghe razza di "ratitudine# Risolvi un !roblema a uno9 e uello ti caccia via D brontol- &arrU# Dom non stava !i' ascoltando# /i mise subito a dise"nare e non sent. nemmeno la !orta che si chiudeva alle s!alle di &arrU# Due ore do!o forn. dati al com!uter9 !erch< nel frattem!o &arrU "li aveva !ortato le informazioni essenziali sull+incolla""io !orrid"e# &avor- al suo tavolo9 comunicando con Doris e Art attraverso un circuito video interno# , com!uter di Doris ronzando e schioccolando elaboravano i!otesi# Art fum- una si"aretta dietro l+altra e cominci- a tossire# ?enne fuori un dise"no di nave con la classica forma cilindrica9 ma sarebbe stata una nave diversa da tutte uelle costruite fino ad allora# &o scafo sarebbe stato com!osto di sezioni lon"itudinali mono* saldate9 unite tramite l+incolla""io !orrid"e# 0i' !ressione fosse stata a!!licata allo scafo9 !i' le sezioni unite dall+incolla""io !orrid"e si sarebbero com!resse9 diventando cos. sem!re !i' forti# A tremila atmosfere di !ressione9 lo scafo si sarebbe come avvolto su se stesso9 com!rimendo la nave in una massa com!atta tenuta da massicce travi !oste attraverso la maledetta stiva di I#I# /arebbe costata un numero enorme di miliardi# /arebbe stata immensa9 ma se l+incolla""io !orrid"e avesse funzionato sarebbe riuscita ad assolvere i suoi com!iti# Do!o uarantott+ore uasi senza sonno9 Dom "ett- sul tavolo di I#I# l+elenco delle indicazioni !reliminari# /i as!ettava un+es!losione di lamentele !er il costo e la "randezza9 ma non fu cos.# D ,ncolla""io !orrid"e% D disse I#I# D Gi basiamo su dati insufficienti D disse Dom# D &a tecnica richiede molte !rove s!erimentali# D Halle# D 0rima ho biso"no di dormire un !o+# D 0rendi un eccitante# D &+ho "i: !reso D disse Dom# D 0rendine un altro# D 1on ho vo"lia di diventare uno s!iritato imbottito di anfetamine D disse Dom# D Ti !a"heremo il so""iorno in un centro di disintossicazione# D ,o vo"lio farmi una dormita# D Bene9 metti la tua < ui!e al lavoro# D &+< ui!e "i: a letto D disse Dom# D ?o"lio far fare alcuni test !reliminari al Galtech9 dove stanno lavorando all+incolla""io !orrid"e# D 1o9 non va D disse I#I# D ,n un cam!us universitario im!ossibile avere la "aranzia della sicurezza# D 0ossiamo trovare una scusa# 1on mica necessario che sa!!iano che i risultati della ricerca servono alla costruzione di un+astronave# D D+accordo9 ma fa+ le cose alla luce del sole# /e cercassi di tenere se"reta la faccenda9 ben !resto avresti alle calca"na tutti i !azzi del !aese# Hai le cose alla luce del sole9 e nessuno si accor"er: di niente# D &a lettera rubata D disse Dom# D /bri"a la tua corris!ondenza al momento o!!ortuno D disse I#I# che aveva afferrato la battuta#

6 $fficialmente era la Iohn H# TennedU9 !erch< era una buona trovata !ubblicitaria chiamare la !i' "rande astronave mai costruita col nome del 0residente che !er !rimo aveva s!eso i soldi !er !iazzare il !rimo americano su un candelotto di dinamite e lanciarlo nello s!azio# &a decisione di chiamarla cos. era stata !resa ai vertici del M,1;/# =uelli che ci lavoravano attorno9 !er-9 la chiamavano Hollia di I#I# o sem!licemente Hollia# Hin dall+inizio la Hollia fu un vero e !ro!rio !achiderma# ;ra un buco "i"antesco contornato da uno scafo# ;ra uno dei !i' "randi esem!i dell+assurdit: delle convenienze !olitiche# Ghi ci lavorava attorno diceva che si stavano sciu!ando buoni tecnici9 buoni soldi e buon materiale !er una nave che non sarebbe mai stata in "rado di uscire dall+orbita della &una# Dom fece un ultimo tentativo !er cambiare il !ro"etto# Gostru. il modellino di uno scafo !ressurizzato !er resistere a seimila atmosfere9 uno scafo sem!lice e affusolato fatto !er tras!ortare un e ui!a""io di uattro !ersone9 motori nucleari9 e un cavo d+a""ancio# $na nave cos. avrebbe !otuto addentrarsi nell+atmosfera di Giove9 a""anciare la nave aliena e trainarla# ; avrebbe avuto ancora un sacco di ener"ia di riserva# 0ur essendo studiata !er resistere al do!!io della !ressione !revista9 sarebbe venuta a costare un terzo della Hollia# I#I# disse che era un ottimo !ro"etto9 ma che non era un+astrocisterna# &a Hollia invece lo era# 1aturalmente lui non la chiam- Hollia9 ma Iohn H# TennedU9 nome che !ronunciava sem!re con un senso di !rofonda reverenza# Ma sa!eva benissimo che "li uomini la chiamavano in uell+altro modo# D /o che !ensi che una follia D disse sottolineando si"nificativamente uella !arola9 D ma non hai idea di uali difficolt: abbiamo avuto !er convincereifinanziatori9 Dom# Hinch< avremo !i' sostenitori dietro le uinte di uanto la "ente non !ensi9 e molti burocrati eletti dal !o!olo favorevoli alla cosa9 nessuno si arrischier: a dire a!ertamente che si tratta di una follia# /e lo facessero9 i terroristi e i salvamondo metterebbero i loro !azzi al !osto de"li attuali burocrati9 !erch< l+uomo della strada vuole burro9 non ufo !rovenienti da Giove9 ,lfatto stesso che la Iohn H# TennedU sia la nave !i' "rande e !i' costosa che sia mai stata costruita a nostro favore9 !erch< la situazione cos. brutta che solo le soluzioni drastiche a!!aiono affascinanti# ,l Gon"resso ha votato il finanziamento !erch< l+astrocisterna !u- !ortare un+enorme uantit: d+ac ua e di fertilizzanti# 1on saremmo riusciti a costruirla senza finanziamenti straordinari# Anche ci fossero bastati i soldi tenuti in serbo !er le occasioni s!eciali9 non avremmo !otuto costruirla in se"reto9 !erch< !er costruirla occorre lo sforzo concentrato di tutta uanta l+industria# ,l finanziamento stato concesso !erch< la nave aiuterebbe a incrementare la !roduzione di cibo9 e i !olitici !ensano di !otersela cavare !erch< "iustificherebbero l+enorme s!esa con l+utilit: dei fini# /olo una dozzina di uomini al di fuori del M,1;/0>? conoscono il vero sco!o !er cui la costruiamo# D ; uanti uomini de"ni di fiducia% D chiese Dom# D Gome facciamo a sa!erlo% D disse I#I# facendo un "esto con la mano# D Gi sono cin uanta !robabilit: su cento che uno di loro faccia una soffiata ai terristi !rima che la nave sia terminata# /e succeder: uesto9 i terristi cercheranno !rima o !oi di distru""erla# ;cco !erch<9 a !arte il fatto che si costruisce me"lio nello s!azio9 la stiamo costruendo vicino alla &una# /iamo in "rado di !rote""ere abbastanza bene le s uadre dei tecnici9 !erch< c+ un solo modo !er arrivare lass'F usare una nave del M,1;/# D G+ nessun se"no che faccia !ensare che i contestatori sos!ettino ualcosa% D K difficile a dirsi D disse I#I# D Al Gon"resso non fanno !i' baccano del solito contro i finanziamenti !er lo s!azio9 ma ci sono stati alcuni editoriali su "iornali che in !assato si erano mostrati !i' o meno neutrali# &a settimana scorsa c+ stato un raduno di salvamondo a 1eC ZorS# D /.9 ne ho sentito !arlare D disse Dom# D /olo venticin ue morti# $na cosa moderata# D ; a &os An"eles hanno beccato due s!aziali9 due "iorni fa D disse I#I# D =uesto non l+ho sa!uto# D Abbiamo cercato di tenere nascosta la cosa D disse I#I# D =uei dannati cretini sono usciti dalla zona di sicurezza# , terristi hanno usato il coltello9 come al solito# Do!o le mutilazioni che hanno subito uei due !overacci9 !enso che sia stata una fortuna !er loro morire# Dom aveva !ensato molto al !roblema della sicurezza !ersonale# D ; se uno volesse andare a fare una !asse""iata nel deserto% D disse# D 0rima dovrebbe firmare una bella !olizza d+assicurazione# Abbiamo !attu"lie che sorve"liano costantemente il !erimetro9 ma im!ossibile tener d+occhio tutto il territorio#

D K stata re"istrata ualche attivit: insolita% D 1o9 ci sono stati i soliti "esti isolati di matti che si mettono in testa di fare "li eroi9 ma niente di or"anizzato# 1on ancora# ,l !ro"etto della Iohn H# TennedU continu- a !rocedere a rotta di collo# , test dell+incolla""io diedero ottimi risultati# , dati delle !rove fatte al Galtech vennero immessi nel com!uter9 e fu dato il via all+o!erazione# /i cominci- a fabbricare il materiale !er le armature interne9 e ad assemblare l+im!ianto di !ro!ulsione nucleare# Da un lato era bello9 dall+altro era triste "uardare le o!erazioni !rocedere# ;ra bello essere coinvolti in un !ro"etto cos. "randioso oltre che dis!endioso# ;ra da uando TennedU aveva messo sotto sforzo le industrie do!o che l+$nione /ovietica aveva s!edito nello s!azio il !rimo /!utniS che non si vedeva tanta fervida attivit: nel cam!o aeros!aziale# ,m!ianti abbandonati da tem!o venivano rimessi in funzione# , !rinci!ali a!!altatori cercavano in tutto il mondo tecnici e scienziati# Ghiun ue avesse una s!ecializzazione e volesse usarla9 invece di attin"ere al denaro delle sovvenzioni statali9 !oteva trovare lavoro al "randioso dise"no# Dom fino ad allora era stato abituato a lavorare con notevoli restrizioni finanziarie# $na volta il M,1;/ aveva s!eso mi"liaia di dollari !er avvertire tutto il !ersonale di usare entrambe le facciate della carta !er a!!unti9 !er ris!armiare denaro# &a ma""ior !arte dei blocchetti !er a!!unti erano costituiti da fo"lietti !ro!a"andistici dei !olitici# Adesso era sbalordito nel vedere uanto si fosse liberi di s!endere uattrini# /e9 !er esem!io9 avesse voluto mettere al lavoro ualcuno al M,T9 non avrebbe dovuto fare altro che telefonare9 e !oi s!edire il conto a I#I# =uando si trattava della Hollia9 non si badava a s!ese9 e si !retendeva il me"lio9 costasse uel che costasse# , suoi com!uter di bordo non avrebbero avuto nulla da invidiare a uelli della TerraA era necessario che fossero !erfetti9 !erch< nessuno sa!eva uanto tem!o la nave sarebbe rimasta nella densa atmosfera di Giove9 senza contatti con la Terra# 1iente doveva essere lasciato al caso# Biso"nava dare alla nave la !ossibilit: di com!iere la sua missione9 e se uesto si"nificava s!endere alcuni milioni di dollari !er un sistema di riserva che scon"iurasse il rischio di un "uasto !ur im!robabile9 i milioni venivano s!esi# ;ra bello9 ed era triste9 "uardare le o!erazioni !rocedereA bello !erch< le industrie erano tornate all+attivit: nonostante il lun"o !eriodo di stasi9 triste !erch< la missione !oteva fallire# 0oi c+era anche il rischio che la nave aliena deludesse le as!ettative e non fosse in "rado di fornire informazioni !reziose9 ma"ari sul via""io a velocit: su!eriori a uella della luce# /e la missione fosse fallita9 o se le co"nizioni a!!rese dalla nave aliena fossero state irrilevanti9 la costruzione della Hollia avrebbe costituito l+ultimo atto di un dramma che era cominciato uando "li americani avevano sentito il bi!*bi! dello /!utniS il R ottobre 736P# ;ra eccitante !arteci!are a un+im!resa cos. "i"antesca e ne erano or"o"liosi tutti9 dai !i' in alto nella "erarchia al !i' umile de"li o!erai# ?ennero !ersino fatte molte ore di straordinario non retribuite# Durante i !rimi stadi del !ro"etto9 l+< ui!e di Dom non vide la luce del "iorno e rimase ininterrottamente a lavorare9 a volte anche !er dodici ore filate9 nei laboratori e ne"li uffici sotterranei del M,1;/0>?# /i aveva la sensazione che il tem!o incalzasse# , se"nali lontani della nave aliena continuavano ad arrivare da Giove9 ma !er uanto ancora sarebbero arrivati% Dall+ufficio di Dom !artivano e si diffondevano "li ordini !er il M,1;/9 finch< ra""iun"evano l+industria# ?ennero !untualmente fatte le !rime !rove col motore nucleare# ,l sistema di so!ravvivenza veniva montato in unit: !ortatili9 che sarebbero state !ortate sulla &una uando fosse stato !ronto lo scafo# Doris e la sua s uadra verificarono l+efficienza del com!uter# , metalli della carena vennero fusi e mandati sulla &una# ,l traffico tra i !osti di lancio sulla Terra e Base &una non era cos. intenso da decenni# Da Ganaveral !artivano !arecchie navi s!ola al "iorno9 e !ortavano sulla &una travi9 bulloni e cibo# $na delle cose !i' belle di uell+im!resa era il senso di unit: che si aveva all+interno del M,1;/0>?# I#I#9 che di solito aveva un atte""iamento freddo e riservato9 com!letamente assorbito dai suoi !roblemi9 non disde"nava di !assare un !o+ di tem!o a !arlare con i tecnici dei laboratori# &e barriere sociali erano cadute# ;ra come se tutti fossero sulla stessa barca diretta verso un !osto non ben definito9 e tutti ben lieti di essere in uella com!a"nia# &a nostal"ia era all+ordine del "iorno# /i sentiva s!esso nominare cari vecchi eroi come Ga"arin9 Grissom9 /he!ard9 Titov9 Glenn9 Gar!enter e Armstron"9 TrelaCnU9 che aveva messo !er !rimo !iede su Marte9 Iones e ;dCin9 la cui sonda era arrivata su ?enere9 Radcliff9 che aveva "irato attorno a"li anelli di /aturno# ; si sentivano nominare vettori famosi come la MercurU9 la Gemini9 l+A"ena9 la ?osSod $no### Ma l+ar"omento !rinci!ale era la Hollia9 la terribile Hollia9 cos. "i"antesca9 cos. com!licata9 cos. totalmente assurdaA ed essa a !oco a !oco cominci- a !rendere forma e a diventare bellissima9 con la rete di rinforzi interni che sembrava un !izzo di "eometrica !recisione#

Dall+< ui!e di Dom9 nessuno9 a !arte forse &arrU9 avrebbe !otuto dire con sicurezza uanto tem!o fosse rimasto sottoterra9 !raticamente !ri"ioniero di uella nave enorme che bullone !er bullone9 "iunzione !er "iunzione9 diventava sem!re !i' "rande9 lass' a "ravit: zero dove veniva costruita# &arrU s.9 &arrU era !robabilmente l+unico che avrebbe sa!uto dire subito con sicurezza da uanto tem!o erano tutti confinati nel sottosuoloA uesto !erch< aveva svolto la sua !rinci!ale funzione nel "iro di un solo "iorno# Adesso ci si serviva di lui !er tenere i contatti# ;ra l+unico che o"ni tanto lasciasse il M,1;/0>?9 e !robabilmente l+avventurarsi fuori era !er lui il solo modo di conservare la sanit: mentale# ;ra annoiato e soffriva la solitudine9 !erch< Doris era totalmente assorbita dal suo lavoro col com!uter# &e settimane diventarono mesi# ;ra uasi ora di cominciare a trasferire lo staff al M,1;/&$19 uando i terristi fecero la loro mossa e denunciarono la !ro!ria !resenza con una scarica di mortaio che non arriv- nemmeno alla torre di controllo del cancello !rinci!ale# A uei col!i di avvertimento fece se"uito un assalto furioso al !erimetro9 condotto su due lati# =uando ci fu la !rima es!losione nel sottosuolo Dom non ci bad- !er niente# =uel rumore non veniva dal suo com!lesso9 e lui era abituato alle !rove d+o"ni "enere che venivano fatte uotidianamente# Gontinu- a lavorare finch< nel suo ufficio non cominciarono a lam!e""iare le s!ie rosse dell+allarme# &e "uard- stu!ito9 ma non ca!. cosa stava succedendo se non uando entr- nel duo ufficio &arrU GomulSa# =uesta volta9 diversamente dal solito9 non sorrideva affatto# D Gi stanno attaccando D disse &arrU# D 1on !ro!rio il momento D disse distratto Dom# D Adesso non ho tem!o# D 1on c+ scelta9 amico D disse &arrU tirando fuori un sorriso# D ?ieni nel rifu"io# Dom si !reoccu!- che il suo staff9 di cui facevano !arte anche !arecchi tecnici9 trovasse ade"uato ri!aro# /i rec- nell+ufficio di I#I# attivando da solo la monorotaia# ,l settore di I#I# era !iantonato da marines s!aziali# Dom dovette mostrare la carta di riconoscimento9 e uando fu fatto entrare nell+ufficio9 I#I# non c+era# $n "iovane cadetto "li disse di tornare nel suo settore e di trovare ri!aro# D Ge la sbri"heremo in fretta D disse il cadetto D e do!o !otrete tornare al lavoro# Dom !ercorse corridoi vuoti9 !rese un ascensore e s+infil- in una torre di osservazione# &: trov- I#I# che "uardava col binocolo# Davanti al reticolato che circondava il !erimetro si stava combattendo una batta"lia su !iccola scala# ;rano scattate le difese automatiche e i !rimi terristi che si erano fatti avanti erano stati uccisi dal reticolato elettrificato# &un"o i due lati che "li assalitori avevano scelto !er condurre l+attacco9 si vedevano file di cadaveri# /ul luo"o erano stati mandati i marines9 e le loro armi !roducevano un rombo continuato# D ,n uanti sono% D chiese Dom# D &e !rime stime dicono circa cin uemila D disse I#I# Dom9 con un senso di nausea9 !ens- che !otevano diventare cin uemila cadaveri# D Ma che motivo hanno% D disse I#I#9 mentre una vecchia "ranata ad alto !otenziale es!lodeva a un centinaio di metri dalla torre# D 1on ca!isco !ro!rio# D ,o non riesco mai a ca!ire la stu!idit: D disse Dom# D &a !rima cosa che mi sono chiesto dove siano le vere tru!!e d+assalto D disse I#I# D =uesta ui non altro che una diversione# D 0er essere una diversione abbastanza san"uinosa D disse Dom9 cercando di disto"liere "li occhi dai cadaveri s!arsi lun"o il reticolato# D &+aviazione non ha individuato altro che i due "ru!!i che hanno attaccato da due lati o!!osti D disse I#I# ;ra !uro suicidio# Gosa s!eravano di ottenere attaccando un "rosso com!lesso ben difeso come uello% Avessero almeno avuto armi avanzate9 ma dis!onevano solo di due vecchi mortai e di alcuni fucili# $na diversione9 diceva I#I# Ma una diversione da cosa% D ,l com!uterE D esclam- Dom d+un tratto# D Galma D disse I#I# D K la !rima cosa cui ho !ensato# )o mandato subito "i' un mani!olo di marines# D ?ado a dare un+occhiata D disse Dom# Do!o che si erano viste le !rime strutture interne dell+astronave9 si era cominciato a !ensare alla Hollia come a una realt:9 ma uei due o tre elementi che erano stati montati non volevano ancora dire niente# 0er il momento la Hollia esisteva solo in astratto9 nel cervello di Dom9 di Doris e di Art9 e so!rattutto nei circuiti del com!uter !rinci!ale di Doris# ,n uella macchina c+erano mesi di lavoro e miliardi di dollari e nessun cervello umano avrebbe !otuto fornire uell+enorme uantit: di informazioni senza ricominciare tutto da ca!o# /e fosse stata distrutta la memoria del com!uter9 la Iohn H# TennedU si sarebbe ridotta a

ualche dise"no sulla carta9 a ualche a!!unto9 e ualche idea tanto !reziosa uanto inutile nella mente di chi aveva iniziato il !ro"etto# ,l com!lesso dove lavorava e abitava lo staff di Dom era nella zona considerata !i' sicura del M,1;/0>?9 nel !rofondo sottosuolo9 ed era servito solo dalla monorotaia# Tra i laboratori nascosti e il mondo di su!erficie c+erano !i' di cento metri di roccia e terreno# &a ferrovia sotterranea9 sorve"liatissima9 !enetrava in uel nucleo soltanto da un !unto# Dom si fece riconoscere dai marines di "uardia e9 mentre veniva tras!ortato dalla velocissima monorotaia9 si disse che forse si stava !reoccu!ando senza ra"ione# Ben !resto la monorotaia si ferm-# Dom entr- in un dedalo di corridoi e corse verso la zona del com!uter# ,mbocc- il corridoio del rifu"io anti*radiazioni e vide subito che la !orta interna era s!alancata# =uella !orta era costruita in modo da far !assare solo uelli la cui im!ronta della mano era re"istrata Lfra costoro9 naturalmente9 c+era anche luiM# Dom trattenne il res!iro e sbirci- con !rudenza oltre la !orta# &a morte9 !ens-9 a!!are !i' vicina e tan"ibile uando col!isce !ersone che si conoscono# ,n terra erano riversi vari cor!i9 alcuni dei uali in !osizioni "rottesche# Gon un senso di nausea9 Dom cont- i cor!i# ,l rifu"io era destinato a contenere uattordici !ersone# &ui ne cont- undici9 !i' volte9 !er essere sicuro# 1on riusciva a ca!acitarsi che fossero cos. tanti# ;rano stati usati !roiettili es!losivi# ,l !avimento aveva un nuovo ta!!eto9 rosso9 attaccaticcio9 che emanava un odore caratteristico# Dom dovette s!ostare tre cor!i !er riuscire a vederne le facce# Gli undici morti erano tecnici e scienziati che erano stati a""iunti allo staff# Art Donald9 Doris e &arrU non erano tra loro# Dom usc. dalla stanza e s+incammin- !iano lun"o il corridoio9 diri"endosi verso i laboratori e la sala del com!uter# Al !rimo an"olo che "ir- trovo i cor!i di due marines s!aziali# , mani!oli erano com!osti di otto uomini# =uesto si"nificava che9 di uelli mandati da I#I#9 ne restavano sei# Dom raccolse un fucile automatico a canne mozze da terra9 vicino a uno dei marines# Rimase in ascolto un attimo9 e in uel momento nel corridoio eche""i- lo s!aro di un+arma automatica# Dom si slanci- avanti e mentre correva alla cieca nel corridoio che !ortava alla sala del com!uter9 rischi- !er un !elo di essere fatto secco# &a !orta della sala si s!alanc- di col!o e un uomo in calzama"lia nera9 con la faccia nascosta da un ca!!uccio nero9 "li scaric- addosso una !io""ia di !roiettili# Dom si butt- in un corridoio trasversale9 re"istrando con terrore il frastuono dei !roiettili es!losivi che "li sibilavano intorno# Mal"rado i !olmoni che sembravano voler"li sco!!iare9 s+im!ose di correre# ,l suo im!ulso sarebbe stato di fermarsi e as!ettare9 ma sa!eva che doveva muoversi# /i diresse verso l+area residenziale9 ra""iunse l+a!!artamento di Doris e s!alanc- con un calcio la !orta# &a stanza era vuota# Dom !remette il comunicatore# 1on funzionava# ,n ciascuna stanza del com!lesso c+era un bottone d+allarme che9 in caso di !ericolo9 ualsiasi membro dello staff !oteva !remere !er chiamare le forze della sicurezza# Dom !remette il bottone d+allarme della stanza di Doris e as!ett- che si accendessero le s!ie luminose e che suonasse la sirena9 ma non successe niente# ;ra chiaro che tutto il com!lesso era stato isolato# ;ra un lavoro che era stato fatto dall+interno# &: nel rifu"io c+erano undici cadaveri9 nel corridoio c+erano due marines morti# ,n uanti erano9 i terristi% ,n uanti erano !er aver ucciso tredici9 e forse !i'9 !ersone% Riflett< se tentare di chiedere aiuto al settore di I#I# Ma i terristi avevano catturato Doris9 &arrU e Art9 e li tenevano !ri"ionieri nella sala del com!uter# /a!eva cosa doveva fare9 e non !oteva fermarsi a riflettervi so!ra9 !erch< se l+avesse fatto !oi "li sarebbe mancato il cora""io# $sc. dall+a!!artamento di Doris e imbocc- dei corridoi secondari che "iravano intorno alla sala del com!uter9 finch< ra""iunse una !iccola !orta cos. ben levi"ata da essere uasi invisibile nella !arete# ?i !remette so!ra il !almo della mano9 e la !orta si a!r.# /al. una stretta ram!a di scale e a!r.9 sem!re !remendo il !almo9 un !ortello# =uesti dava nella sezione di ri!arazione e manutenzione del "rande com!uter9 che dal !avimento della sala si levava su su fino all+alto soffitto# Dom entr- nella zona di livello medio# 1on aveva il camice sterile9 ma uel !o+ di !olvere che aveva addosso avrebbe certo fatto meno male al com!uter dei terristi# 0ercorse i !iccoli corridoi della manutenzione che attraversavano il ventre del com!uter# =uando arriv- in fondo9 !ot< sbirciare di l: dalla facciata della macchina attraverso un !iccolo obl-# G+erano tre cor!i stesi in terra9 tutti e tre con la divisa blu dei marines# $n uarto marine era a!!o""iato a una !arete9 aveva il viso !allido e sconvolto9 e un moncherino al !osto di un braccio# Gli altri due marines im!u"navano armi automatiche e avevano di fronte cin ue uomini in calzama"lia nera e ca!!uccio nero# Doris9 &arrU e Art9 stretti l+uno all+altro9 erano sorve"liati dai due marines# , cin ue uomini che

indossavano la calzama"lia nera ti!ica dei terristi stavano disfacendo dei !acchi e ammucchiando stecche di es!losivo# Due di loro si accinsero a !iazzare le cariche alla base della consolle di controllo# , detonatori erano "i: al loro !osto ed erano stati attivati# &e cariche erano del ti!o che veniva fatto es!lodere attraverso un se"nale radio a distanza di sicurezza# =ue"li uomini in calzama"lia nera evidentemente sa!evano di avere ben !oche s!eranze di salvezza9 !ens- Dom9 d+altra !arte i terristi erano noti !er il loro fanatismo# 0er loro9 il !rinci!ale obiettivo non era tanto riuscire a salvare la vita9 uanto vender cara la !elle# Doris9 Art e &arrU erano tre osta""i molto im!ortanti# , terristi avrebbero !otuto o usarli come merce di scambio9 o usarli come scudo !er uccidere !i' uomini !ossibile9 !rima di essere uccisi a loro volta# Dom aveva sem!re considerato i terristi "li esseri !i' e"ocentrici del mondo# &e s uadre scelte di terristi avevano !ortato a termine azioni rischiose e clamorose9 tra cui l+assassinio di un 0residente e del ca!o della defunta G,A9 ma come si !oteva credere di cambiare ualcosa sacrificando vite umane nonch< la !ro!ria% , terristi sem!licemente non riuscivano a ca!ire che le loro azioni9 isolate o or"anizzate che fossero9 non avrebbero im!edito in alcun modo alla societ: di !reci!itare verso l+autodistruzione "enerata dall+es!losione demo"rafica# Dom la vedeva in modo diverso# /econdo lui l+umanit:9 come s!ecie9 aveva "i: abbastanza nemici naturali contro cui lottare# Doveva tuttora vedersela con le forze della naturaF con le alluvioni9 "li incendi9 i terremoti9 le bufere di neve9 "li ura"ani9 le eruzioni vulcaniche# ,l !assato di "uerre e di san"ue dell+umanit: !oteva a!!arire come roba da dilettanti se confrontato con la !otenza tremenda della natura# ; se l+uomo durante la vita non veniva col!ito da una calamit: naturale9 doveva sem!re fare i conti con la natura al momento della morte# &a natura sembrava decisa a eliminare la razza umana9 !erch< aveva instillato nell+uomo uella mina va"ante che era l+istinto della !rocreazione9 un istinto che non si sarebbe fermato finch< la morte !er fame non avesse eliminato tutti# 1o9 secondo Dom l+uomo aveva "i: abbastanza nemici naturali9 non aveva alcun biso"no di combattere contro se stesso# /e la morte era l+unico obiettivo9 tanto valeva lasciare che madre natura se"uisse il suo corso# 0oi9 come aveva detto Robert Hrost9 la morte sarebbe "iunta come una "radita sor!resa# A Dom !arve di riconoscere in uno dei terristi inca!!ucciati un es!erto in elettronica che era stato assunto dietro raccomandazione del M,1;/&$1# ;ra un tecnico bravo9 abbastanza bravo da aver !otuto interrom!ere le comunicazioni e disattivare i sistemi d+allarme# , due uomini che stavano sistemando "li es!losivi si stavano s!ostando9 con i loro mortali !acchi in s!alla# Gominciarono a salire le scalette sulla facciata del com!uter che !ortavano a un+entrata che dava sul livello dov+era Dom# Gi sarebbero volute solo tre o uattro cariche sistemate nei !osti "iusti !er distru""ere tutto il lavoro fatto fino ad allora !er la Iohn H# TennedU# Dom si nascose dietro un banco di memoria !erch< non lo vedessero dal !ortello d+entrata sul suo livello# /i chiese se non fosse anche lui9 come i terristi9 tro!!o e"ocentrico9 visto che stava !ensando di !otere9 da solo9 fermare sette uomini armati e bene addestrati# &ui era uno s!aziale9 un es!erto di scafi !ressurizzati# Aveva !assato alcune settimane nel cam!o di combattimento dell+Accademia9 a suo tem!o9 e aveva se"uito lezioni di lotta cor!o a cor!o nel uadro delle attivit: che servivano a mantenere il fisico in forma# Ma non aveva mai im!arato a uccidere# A suo favore "iocava il fatto che era ancora abbastanza in forma9 nonostante i mesi !assati a lavorare a tavolino# ; c+era il fatto che era veloce# &o svanta""io !i' "rande era invece che non aveva mai !rovato a uccidere un uomo# &a testa de"li esseri umani molto9 molto resistente# K strutturata in modo da !oter so!!ortare col!i terribilmente forti# Gonscio di ci-9 Dom esa"er-# 1el ventre del com!uter erano entrati i due terristi che stavano mettendo l+es!losivo9 ed erano !assati accanto a Dom senza vederlo# &ui abbass- il calcio del fucile con tutte le sue forze sulla testa del terrista che veniva !er ultimo# &a testa dell+uomo si s!a!!ol-9 e la materia cerebrale si s!arse da!!ertutto# Dom si mosse in fretta9 come aveva im!arato all+Accademia9 e col!. l+altro uomo che si stava voltando# ?ide il san"ue s!rizzare dai buchi !er res!irare rita"liati nel ca!!uccio9 e velocissimo col!. una seconda volta# ?ide volare in terra dei denti9 e colare altro san"ue da dietro il ca!!uccio# &+uomo era sicuramente morto# Dalla sala9 sotto9 non veniva alcun suono# 1essuno si era accorto di niente# /i meravi"li- dell+indifferenza con cui aveva ucciso i due# Ansimando "uard- se mostrassero ancora ualche se"no di vita# ,l secondo si mosse un attimo9 e cerc- di res!irare con uella sua faccia che era ormai una macchia informe9 !oi "iac ue immobile# $omini del "enere vivevano solo !er essere uccisi9 !ens-9 e lui aveva fatto loro un favore# &+errore fondamentale che si faceva uando si !arlava di terrorismo era di non ca!ire una cosa im!ortantissima9 ovvero che i terroristi si consideravano sacrificabili9 uindi erano meno che umani9 e !er uesto andavano eliminati senza !iet: dalla societ:# Ma Dom non !oteva er"ersi a "iudice# ,n fin dei conti9 non era abituato a uccidere# &o shocS "li venne

in ritardo9 uando le "ambe del secondo uomo si mossero ritmicamente in una danza di morte# ; ce n+erano altri cin ue di ue"li uomini9 l: sotto# >ltre naturalmente ad Art9 Doris e &arrU# /e Dom si fosse lasciato !rendere dalla !aura del san"ue e della carne maciullata9 sarebbe stata la fine !er i suoi tre amici# /cavalc- uno dei cadaveri e "uard- fuori del !ortello# , cin ue terristi stavano as!ettando con vi"ile ma stoica !azienza# $no di loro fumava# Dom calcol- se fosse !ossibile col!irli tutti con una raffica s!arata dal !ortello9 e si convinse che non c+era modoF le !allottole avrebbero col!ito inevitabilmente anche i suoi amici# Torn- indietro9 e stra!!- il ca!!uccio al terrista che era morto !er !rimo9 uello con la testa s!a!!olata# Hremette sentendo la stoffa ba"nata9 ma fortunatamente il san"ue era so!rattutto nella !arte !osteriore del ca!!uccio# Dom trasse un res!iro !rofondo e s+infil- il ca!!uccio# 0oi fece ca!olino fuori del !ortello e chiam- i terristi con un fischio# &oro alzarono "li occhi a "uardarlo9 e lui fece se"no a uno di venire su# =uello mise il fucile in s!alla e si avvi- di corsa su !er la scala# ,l !iano di Dom era di far venire su i terristi a uno o due !er volta9 ma la cosa non funzion-# &+uomo sulla scala vide i cor!i dei suoi com!a"ni e si mise a urlare# Dom "li diede una botta in testa e uello cadde9 rimanendo con met: cor!o fuori e met: cor!o dentro il !ortello# $na serie di raffiche si abbatt< sulla facciata del com!uter# Dom corse all+obl- da cui si vedeva la sala9 sotto9 e cominci- a s!arare all+im!azzata9 cercando nel contem!o di stare attento a non s!arare tro!!o vicino al "ru!!o dei suoi amici# , due marines traditori e due dei terristi crollarono esanimi# Art Donald9 con sor!rendente ra!idit:9 s!inse in terra Doris dietro una consolle9 e le si butt- so!ra# Gos. erano fuori dalla traiettoria del fuoco# &arrU non fu abbastanza veloce e fu afferrato da uno dei due uomini rimasti# &+altro si mise anche lui al fianco di &arrU9 e assieme al com!lice trascin- GomulSa contro la consolle di controllo che stava direttamente sotto Dom9 fuori della traiettoria dei suoi !roiettili# $no dei due terristi cominci- a s!arare con metodo e !recisione contro la facciata dei com!uter# /ia lui9 sia il suo com!a"no stavano stretti vicino al &arrU# Dom non se la sent. di s!arare# Dovette cercare di schivare il fuoco che si stava abbattendo sulla facciata del com!uter# , !roiettili es!losivi non !enetravano oltre il metallo9 ma s!edivano da!!ertutto !iccole sche""e# D 1on !otete uscire di ua vivi D "rid- Dom# D Ma se vi arrenderete9 !otrete avere salva la vita# 1onostante il fatto che i terristi non venissero mai "iustiziati9 ma soltanto messi in !ri"ione L uasi che le autorit: volessero mantenerli in buona salute in attesa che i loro amici ra!issero ualche funzionario im!ortante di cui barattare la vita con la libert: dei loro sociM9 difficilmente si arrendevano# D De!onete le armiE D "rid- Dom# &a ris!osta fu una nuova raffica di !roiettili# =uando cess-9 Dom "uard- fuori dall+obl-# G+era stato un cambiamento di strate"ia# 1on essendo riusciti a distru""ere le banche dati9 adesso i terristi avrebbero cercato di danne""iare il !ro"ramma uccidendo tre !ersone im!ortanti# Dom "uard- senza !oter fare niente uno dei tre terristi so!ravvissuti tirar fuori una "ranata e !ortarla alla bocca !er to"liere coi denti al sicura# &a "ranata avrebbe sicuramente ammazzato Art e Doris9 senza contare che avevano &arrU in mano loro# Dom aveva una !ossibilit:# /!or"endosi fuori e !untando il fucile !oteva beccarlo9 ma avrebbe inevitabilmente col!ito anche &arrU coi !roiettili es!losivi# A !oco a !oco la situazione si avvi- verso un+im!asse9 !erch< Dom9 nemmeno !er salvare Doris e Art9 se la sentiva di uccidere l+ometto sorridente stretto fra i due terristi# 1o9 non se la sentiva !ro!rio# 1on !oteva fare nient+altro che "ridare la sua dis!erazione# Ma &arrU GomulSa era un uomo abituato a risolvere !roblemi# =uella era la sua s!ecialit:# Anche lui aveva visto il "esto del terrista che si avvicinava alla bocca la "ranata9 e dalla direzione del suo s"uardo ca!. dove intendeva "ettarla# D Gi' la testaE D "rid- &arrU9 buttandosi in avanti e attivando il detonatore manuale di una delle cariche collocate sulla consolle# Tutti i con"e"ni es!losivi dei terristi erano dotati di detonatori manuali# ,l suicidio da SamiSaze era un hobbU !o!olare tra i terristi9 e uando vi si dedicavano9 amavano trascinare con s< nella morte "ente innocente# Dom sent. la facciata del com!uter crollare verso l+interno9 avvert. la scossa violenta dell+es!losione e cadde# &ott- !er rimettersi in !iedi9 mentre il rimbombo "li lacerava le orecchie# Art si stava muovendo e cercava di scrollarsi di dosso una !arte di consolle# Doris era sotto di lui9 e urlava# Dom le vedeva il viso# &asci- cadere il fucile9 che col!. uello che rimaneva di un cor!o e rotol- sul !avimento con un suono sordo# ,l terrista met: dentro e met: fuori del !ortello era stato !roiettato in avanti dall+es!losione e non aveva !i' una "amba# &a consolle era in !ezzi9 e nella base del com!uter si era a!erto un buco# ?icino ai resti di una consolle secondaria rovesciata c+era un torso senza braccia# 1on era uello di &arrU9 !er-F era tro!!o "rande# &a calzama"lia nera da terrista era volata via9 e il !etto a!!ariva nudo9 forte e muscoloso# Dom si tir- su !untellandosi alla consolle mentre Art9 scrollando la testa9 cercava di alzarsi# Doris de"lut.

a vuoto !i' volte9 !er riac uistare l+udito# Dom aiut- Art a rimettersi in !iedi9 !oi lo lasci- a!!o""iato alla facciata in !ezzi del com!uter e aiut- Doris a rialzarsi# D Tutto bene% D le chiese9 e la sua voce "li sembr- lontana# Aveva ancora nelle orecchie il rimbombo dell+es!losione# D 1on ti sento D disse lei# 0arlava a voce alta# D &arrU morto% Dom annu.# D Ti ha salvato la vita D le disse# &ei contrasse il viso# 1on !ianse9 ma dalla bocca le usc. un suono strozzato# &a !orta esterna si s!alanc- di col!o e irru!!ero dentro sei marines s!aziali9 tutti "iovani9 tutti convinti della !ro!ria efficienza e tutti ormai terribilmente inutili# Dom riconobbe il cadetto che "li aveva assicurato che i marines se la sarebbero sbri"ata in un attimo# &a reazione "li venne tutta in una volta# Gominci- a tremare e "li venne vo"lia di vomitare# ,n uel momento !ens- che sarebbe stato contento di non sentir mai !i' nominare la Hollia# Anche fosse stata la nave !i' im!ortante dell+universo9 non aveva !ro!rio senso che !er essa avesse !erso la vita uel !iccolo uomo sorridente che era &arrU# Dom barcoll- all+indietro e !er !oco non scivol-A !er sostenersi si afferralla consolle semidistrutta# Doris "li !os- una mano sul braccio e lo "uard-# D )a im!edito loro di distru""ere le banche dei dati D disse# 0er un attimo Dom !ens- che stesse !arlando di lui e "li venne vo"lia di ridere9 ma !oi ca!. che si riferiva a &arrU# D )a salvato il !ro"etto# Dom !ens- che !er il momento non aveva im!ortanza cosa Doris credevaF avrebbe ca!ito in se"uito ual era la verit:# &arrU aveva salvato ualcosa cui teneva ben di !i' delle banche dati del com!uter# Aveva salvato la vita della donna che amava e uella di un amico#

Y /u un lato della stanza de"li s!essi obl- di !lastica !ermettevano di vedere le stelle non offuscate dall+atmosferaA erano brillanti e vivide9 !unti di luce in un cielo nero come la !ece# ,n fondo alla sala c+era un !iccolo "ru!!o di !ersone di cui faceva !arte anche Dom9 vestito con l+uniforme da cerimonia# Art Donald era l+unico civile !resente# $n ammira"lio con uattro stelle doveva conse"nare la meda"lia al valore !er &arrU alla sua vedova9 e la cerimonia era se"uita in diretta !er televisione dalla Terra# =uando fu terminata e l+ammira"lio torn- al M,1;/0;/T9 a Washin"ton9 Dom "uard- Doris in"ollare un lun"o sorso di scotch# D 1on la vo"lio D disse Doris9 "uardando la !iccola meda"lia d+oro che aveva in mano# D Gredo di ca!ire i tuoi sentimenti D disse Dom# D &arrU si sarebbe scom!isciato dal ridere a vedere uesta D disse lei# D /.9 lo so# D Avrebbe detto di non avere mai conosciuto un candidato !i' im!robabile di lui alla Meda"lia /!aziale al Merito# D Doris abbozz- un sorriso !rivo di "ioia# D 1essuno l+ha mai meritata di !i' D disse Dom# D Amen D disse Art# D &a sua vita valeva dun ue tanto% D disse Doris9 con amarezza# D ,o la mia non la valuto cos. tanto# Ad Art and- di traverso lo scotch# D 1on intendevo assolutamente dire una cosa del "enere# D >h9 Art9 scusa D disse lei# D K solo che mi !are tutto cos. dannatamente assurdo# D Gora""io D disse Dom9 !osando una mano sulla sua# D Gerto Art non !u- sa!ere che &arrU e io avevamo !arlato !ro!rio di uesto ar"omento D disse Doris# D &arrU diceva ironicamente che l+eroismo9 s!ecialmente uello che com!orta il sacrificio della !ro!ria vita9 una delle nostre tradizioni !i' a!!rezzate9 a cominciare da uel ra"azzo s!artano che !er ualche ra"ione lasci- che una vol!e o un ratto o ualcosa del "enere "li rodesse le budella# 0oi c+ il buon soldato che si "etta in mezzo alle "ranate che es!lodono !er salvare la vita dei suoi amici a costo di !erdere la !ro!ria# 1on strano9 diceva &arrU9 che le meda"lie !i' im!ortanti9 la Meda"lia al Merito del Gon"resso e la Meda"lia al Merito dello /!azio9 siano s!esso asse"nate !ostume% D Gredo che se "li avessi chiesto cosa !ensava realmente della cosa ti avrebbe detto che le meda"lie !i' im!ortanti ven"ono asse"nate !ostume !er far vedere uanto sia "rande il ris!etto che si ha !er le sin"ole vite D disse Dom# D =uando un uomo d: la vita !er un amico o !er il suo !aese### D Allora diamo la Meda"lia al Merito del Gon"resso a tutti i terristi che commettono suicidio D disse Doris# D 1on la stessa cosa D disse Art con voce fievole# D 1o9 infatti D disse Doris# D 0erch< i terristi non muoiono !er la fede che contraddistin"ue uesta !articolare e!oca# D 1on sei sicura che &arrU sia morto !er uello in cui credeva% D disse Dom# /a!eva che Doris era molto tesa9 e !ensava che forse le avrebbe fatto bene sfo"arsi# /i era immersa nel lavoro do!o l+attacco alM,1;/0>?#0rima aveva aiutato e diretto i lavori di ri!arazione al com!uter9 !oi aveva !ortato avanti il !ro"etto# D Ti !arr: strano9 ma cos. D disse lei9 a""rottando la fronte# D K cos.9 ca!isci% D ,n"hiott. a vuoto9 !rima di !oter continuare# D /e !otessi credere che &arrU l+ha fatto !er il !ro"etto9 !er il mondo### D Aveva in mente anche il !ro"etto e il mondo9 uando l+ha fatto D disse Dom# D Tu sai uanto era veloce nelle sintesi# )a !ensato a tutto9 e a uale effetto avrebbe !otuto avere !er il futuro dell+umanit: la buona riuscita del !ro"etto# Abituato a risolvere !roblemi9 ha ca!ito che !er risolvere uesto avrebbe dovuto !remere il bottone di un detonatore# D Dom !arlava cos. deliberatamente9 !er indurre Doris a sfo"arsi# &ei non aveva !ianto fino ad allora9 e non aveva mostrato la minima emozione fino a che non le avevano messo in mano uella !iccola meda"lia d+oro# Art9 che non ca!iva cosa stesse cercando di fare Dom9 a!!ariva a disa"io# Gerc- di attrarre la sua attenzione e di dir"li che la smettesse# D )a messo insieme tutti i dati D continu- Dom# D )a messo insieme la vita di Doris GomulSa e di Art Donald9 la Iohn H# TennedU9 e la nave aliena l: nell+atmosfera di Giove# )a so!!esato uesti dati9 e ha calcolato se valessero il sacrificio della sua vita# Tu9 Doris9 vorresti convincerti che l+ha fatto solo !er il mondo9 ma non ci riesci# 1on ci riesci !erch< in cuor tuo !ensi che l+abbia fatto !er te# Ma !erch< vuoi

to"liere uesto elemento9 la tua vita9 dall+insieme di dati che &arrU ha !reso in considerazione% 0erch< vuoi to"lier"li la soddisfazione di avere risolto l+ultimo dei suoi !roblemi% /.9 vero9 l+ha fatto anche !er te9 molto !er te9 e non accettare uesto fatto vorrebbe dire fare un torto a &arrU9 sminuire il suo sacrificio# /e tu credi che la tua vita non val"a il !rezzo che lui le ha dato9 allora &arrU ha fatto male i conti9 !erch< ha dato tro!!o### Dom stava ancora tenendo la mano di Doris# Doris tent- di res!in"erla# Res!irava affannosamente# D &arrU morto !erch< tu !otessi vivere# Devi accettarlo consciamente9 Doris# Devi conceder"li uesto9 non cercare di sottrar"li uno dei suoi meriti# Doris non tent- di co!rirsi la faccia# 0ie"- le labbra in "i'9 chiuse "li occhi !ieni di lacrime9 emise un lamento sommesso e an"osciato# ,l suo viso era una maschera di dolore9 e i suoi sin"hiozzi erano cos. !enosi che Art non resistette e se ne and-# Doris continu- a sin"hiozzare# Dom la condusse fino al divano e con delicatezza la fece sedere# &ei teneva le mani serrate a !u"no lun"o i fianchi e !ian"eva con "rande violenza e rumore9 in modo tutt+altro che femminile# , suoi sin"hiozzi erano rauchi9 "utturali9 uasi soffocati# =uando il !e""io fu !assato9 Dom fece sdraiare Doris sul divano e la co!r. con una co!erta# &a lasciche !ian"eva ancora9 ma !i' dolcemente# Mentre si cambiava9 nel suo a!!artamento9 e indossava la tuta !esante9 si sent. lui stesso un !o+ commosso9 !erch< !ens- che a &arrU sarebbe senz+altro !iaciuto vedere la Iohn H# TennedU sos!esa l: nello s!azio# /i chiese se sarebbe stato altrettanto ra!ido e deciso di &arrU9 trovandosi nella sua stessa situazione# 1on se!!e ris!ondersi# Ma non si sarebbe mai !i' chiesto9 !ens-9 se il suo sacrificio sarebbe valso la !ena# 0rese una navetta !er andare sul luo"o della costruzione# /tavano collocando le lamine so!ra lo scheletro interno# 0er la mono*saldatura occorreva il uasi*vuoto dello s!azio# Dove le saldatrici erano al lavoro erano visibili le stelle9 sullo sfondo# Tutto veniva fatto in un silenzio strano9 nello s!azio senz+aria# &e stelle erano un !ubblico muto# $n buono s!aziale ha una sorta di orolo"io celeste in testa# Dom conosceva9 "uardando da breve distanza9 la !osizione relativa dei !ianeti nelle loro orbite# Marte era l:9 chiaramente visibile# Giove9 se Dom fosse stato al telesco!io9 sarebbe risultato nascosto dietro la massa della &una# Ma i se"nali continuavano ad arrivare# ;rano meno intensi9 e non facilmente ca!tabili dalla Terra# ;rano re"istrati costantemente dalla &una e dalle navi nello s!azio# &+insolita libert: di s!endere soldi che era la novit: del !ro"etto non ri"uardava solo il luo"o della costruzione9 ma si estendeva ad altri cam!i dell+attivit: s!aziale# 0oich< era necessario re"istrare i se"nali9 venivano s!edite nello s!azio !i' navi del solito che9 mentre ascoltavano i messa""i !rovenienti da Giove9 svol"evano lavori utili che erano stati !ro"rammati tem!o addietro ma che da decenni non venivano realizzati !er mancanza di fondi# /i ricominci- a vedere lo s!azio come un immenso terreno di ricerca9 e la scienza come ualcosa dotata di un fascino indi!endente da"li sco!i !ratici9 ualcosa che nasceva dal naturale biso"no dell+uomo di sco!rire cosa ci fosse oltre le colline# $na nave che !artiva !er ca!tare i se"nali di Giove !oteva nel contem!o effettuare misurazioni ma"netiche9 !untare i telesco!i di bordo oltre il sistema solare9 !rendere cam!ioni di asteroidi9 !ortare a termine uno ualsiasi de"li innumerevoli !iccoli !ro"etti di ricerca ca!aci di accrescere il !atrimonio di conoscenze scientifiche# 0erfino uelli sem!re !ronti a criticare si convinsero che era "iusto sfruttare al massimo !er la ricerca il fatto di dover mandare navi nello s!azio# &a !resenza di Dom sulla &una non era indis!ensabile# ,l suo lavoro ormai era terminato# Ma !er nessuna ra"ione al mondo Dom avrebbe accettato di andarsene9 anche se non !arteci!ava attivamente alla costruzione di uel "iocattolo strambo che sarebbe diventato la Iohn H# TennedU# L=uando la chiamava Hollia9 Dom aveva !reso l+abitudine di a""iun"ervi davanti un NGrandeOM# G+erano continuamente delle "rane e uindi delle decisioni da !rendere9 ma Dom !oteva lasciare che se ne occu!assero ilM,1;/0>? oilM,1;/0;/T# /e lui non era necessarissimo l.9 Doris invece lo era9 e c+era biso"no della s uadra di Art Donald !er condurre dei test sulla costruzione9 mano a mano che uesta !rocedeva# &a Iohn H# TennedU !rendeva sem!re !i' forma9 e velocemente# ,n tutto il mondo non c+era in ballo !ro"etto !i' im!onente di uello# ,l ministero stava concentrando tuttiisuoi uomini e uasi tutti i suoi soldi su uell+astronave# Tra la "ente delminesla Iohn H# TennedU era l+ar"omento del "iorno9 sia sulla Terra sia nello s!azio# &+enorme nave stava !rendendo forma nel suo elemento naturale9 lo s!azio9 e aveva come sfondo la su!erficie butterata della &una e il nero !ece del vuoto# Gontribuiva a rendere ancora !i' bello e sereno lo scenario# /eduto nella navetta a cin uemila metri dalla TennedU9 Dom trovava difficile credere che sulla

sfera biancoazzurra della Terra si stavano svol"endo terribili conflitti# , "overni venivano continuamente cambiati9 i terristi si abbandonavano ai loro ciechi atti di crudelt:9 in /enato l+atmosfera era surriscaldata !erch< i radicali9 che erano la ma""ioranza9 erano in furiosa !olemica con uelli che ritenevano che l+uomo non dovesse necessariamente restare confinato nel !ro!rio !ianeta ad autodistru""ersi# 0er settimane e settimane infuri- un dibattito sulla batta"lia delM,1;/0>?# uella in cui erano morti tremiladuecento terristi# ,l !artito !o!ulcratico9 che era uello al !otere9 fu attaccato accanitamente da inferociti terristi e salvamondo9 che senza timore si dichiaravano tali# &a sinistra vers- lacrime accorate9 !ian"endo il massacro di massa avvenuto davanti al !erimetro delM,1;/0>?e9 zelante nell+o!!orsi alla !ena di morte !er i terroristi9 richiese la s!ietata esecuzione ca!itale di tutti coloro che erano res!onsabili di avere massacrato i terroristi stessi9 rei soltanto di avere usufruito dei diritti concessi loro dal !rimo emendamento e di avere es!resso la loro disa!!rovazione !er la !olitica s!aziale del "overno# /olo una volta !rese la !arola un uomo cora""ioso che ricord- al /enato che alM,1;/0>?erano morti due dozzine di civili e !i' di cento marines s!aziali# Hu fischiato da tutti e costretto al silenzio# Mentre tornava al suo a!!artamento9 fu attaccato da una terrista adolescente in abitino se@U9 che nascondeva una bomba nel re""iseno imbottito# &a bomba !rovoc- la rottura del tim!ano sinistro del cora""ioso senatore e uccise due delle sue "uardie del cor!o# Gos. veniva messo a tacere chi aveva il cora""io di dire cose di buon sensoA evidentemente9 delle libert: sancite dal !rimo emendamento si teneva conto solo in certi casi e non in altri# ;ra come se la ma""ioranza de"li americani si sentisse in col!a !er il fatto di accettare la !olitica del "overno9 che "arantiva la sicurezza dalla culla alla tomba a s!ese della libert: individuale9 o desiderasse essere !unita dai coltelli e dalle bombe dei terristi# /ovra!!o!olato e !oco nutrito9 il !aese era un formicaio formato da metro!oli cos. enormi da essere !raticamente unite tra loro9 e la "ente che viveva il trauma del sovraffollamento sembrava non vedere s!eranze nel futuro e desiderare soltanto di morire# &a Terra era in tumulto9 e non venivano date licenze a"li s!aziali# Gli im!ianti limitati della &una erano messi a dura !rova dalle s uadre di costruzione9 e "li s!aziali che arrivavano da Marte o dalle vicinanze di Giove a volte dovevano !assare il tem!o della licenza a bordo della nave# /e si lamentavano9 !er-9 lo facevano bonariamente9 !erch< avevano il vanta""io di vedere costruire la TennedU# Dom !assava un mucchio di tem!o con 1eil Walters9 che avrebbe collaudato e !ilotato la TennedU# Bench< fosse !iuttosto anziano9 1eil come as!etto sembrava un eterno ra"azzo di venticin ue anni# ;ra alto un metro e novantatr< ed era sormontato da una massa di ca!elli biondi e ricci# Aveva occhi !rofondi che ridevano sem!re9 e un viso s uadrato e incisivo che ben si adattava al suo cora""io e alla sua re!utazione# 0arlare di volo s!aziale "li !iaceva uasi uanto il volo s!aziale stesso# /i era !refisso di im!arare sulla TennedU tutto il !ossibile9 !er !oterla conoscere in o"ni suo !i' !iccolo !articolare# 0er Dom la com!a"nia di 1eil era !iacevole9 !erch< !er lui la TennedU era diventata la !rinci!ale ra"ione di vita# =uando la nave fosse !artita9 1eil ne sarebbe stato al comando# 1eil aveva un+intelli"enza acuta9 e Dom non doveva ri!eter"li mai le s!ie"azioni sui !articolari tecnici !i' com!licati# Anzi9 1eil !oneva domande che costrin"evano Dom a tornare in laboratorio e a lavorare assieme a Doris al com!uter9 !er controllare e ricontrollare dati# &e domande di 1eil erano im!ortanti e acute9 e inducevano Dom a controllare tutti i calcoli fondamentali9 nonch< la teoria che era alla base del concetto rivoluzionario di scafo avvol"entesi# Dom non sco!r. niente di seriamente sba"liato ma a!!ort- comun ue lievi cambiamenti# &a critica !rinci!ale di 1eil era che sarebbe stato im!ossibile collaudare lo scafo della TennedU nelle condizioni di !ressione di Giove# D /a!remo solo uando entreremo nell+atmosfera di Giove se funzioner: o no D disse Dom# D Be+9 se non funziona non !ossiamo mica !i' rimediare alla cosa9 una volta che siamo l: D disse 1eil con un "ran sorriso# D Terremo d+occhio momento !er momento la situazione9 controllando la !ressione che si eserciter: sullo scafo D disse Dom# D /e vedessimo se"ni di cedimento nello scafo9 !otremmo sem!re tornare indietro# 1eil rise# D Be+9 almeno un vanta""io ci sarebbe# /e ualcosa andasse male9 avrei !robabilmente il tem!o di s!utare in faccia al !ro"ettista !rima di cre!are# 1eil era una com!a"nia stimolante9 ma nemmeno !arlare con lui bastava a Dom# 1on c+ era molto da fare sulla &una9 e le ore erano lun"he da !assare# Bere costava molto !erch< non c+erano distillerie sul satellite e la sbornia era un "enere di lusso non com!reso nelle razioni# Dom !assava molto tem!o ne"li osservatori9 "iocava un !o+ a brid"e9 andava un !o+ in es!lorazione9 anche se9 una volta che si visto un acro di &una9 tutti "li altri "li somi"liano# , crateri sono uno u"uale all+altro9 e differiscono solo !er la

"randezza# Dom si dedicava anche molto alla lettura# Ma i "iorni erano u"ualmente lun"hi da !assare9 e le settimane e i mesi interminabili# &a nave !rendeva sem!re !i' forma9 e il !iacere !i' "rande !er Dom era se"uire !asso !asso il lavoro che veniva fatto di "iorno in "iorno# Hu interessante uando le minisaldatrici cominciarono a unire le "iunzioni le"ate dall+incolla""io !orrid"e alle lamine di metallo della carenatura# And- tutto come !revisto9 senza !roblemi# Doris era com!letamente assorbita dal lavoro# ;ra sem!re occu!ata e trovava tem!o solo o"ni tanto !er cenare con Dom# =uando era da solo con lei9 Dom stava attento a badare solo al lavoro e a non introdurre elementi !ersonali nella conversazione# Do!o avere !ianto ed essersi sfo"ata il "iorno che aveva ricevuto la meda"lia alla memoria di &arrU9 Doris riusciva a !arlare di lui senza soffrire# 1on era !i' necessario ricordarsi di non nominare &arrU9 !erch< lei lo faceva s!esso# Gome se lui fosse solo lontano !er uno dei suoi "iri# Doris dicevaF D Mi chiedo cosa direbbe &arrU di uesto# D &ui viveva nella memoria di lei9 ma non era diventato un+ossessione# Dom aveva l+im!ressione che il dolore fosse ancora !resente in lei9 ma che non fosse !i' una ferita a!erta !er Doris# Doris ora riusciva a ridere se le raccontava una barzelletta9 e a soffermarsi sul !assato senza dare l+idea dell+eterna vedova in "rama"lie# I#I# si recava sulla &una a intervalli re"olari !er incora""iare9 inda"are9 ralle"rarsi e incalzare# ;ra sulla &una il "iorno che l+aria fu !om!ata nello scafo e !er la !rima volta "li o!erai !oterono lavorare dentro la TennedU senza la bombola d+ossi"eno# ,l lavoro intorno alle finiture e all+e ui!a""iamento !rocedette veloce# I#I# si sedette al !osto di !ilota""io ed esamin- "li strumenti davanti a s<# D Mi sa che dovr- fare un corso d+a""iornamento D disse# D 0er che cosa% D chiese Dom# D 0er riuscire a far volare uesta nave# D Tu% D /ono l+aiuto !ilota D disse I#I# Dom riflett< sui vanta""i e "li svanta""i della cosa# D 1on riesco a !ensare a nessuno me"lio di te D disse# D Ti rin"razio9 fi"liolo D disse alle"ro I#I# D /ia chiaro che io sono su!eriore solo come "rado# 1elle o!erazioni di navi"azione verr- nel comando do!o 1eil e te9 e solo tu dovrai decidere !er le uestioni ri"uardanti la sicurezza# D Ti rin"razio D disse Dom# I#I# "uard- davanti a s<9 fuori dall+obl-# D Hlash D disse9 D su Giove tutto di!ender: da te# Abbiamo !untato il tutto !er tutto su uesto via""io9 ma non ha senso morire inutilmente# /e funzioner:9 te ne verr: "loria# /e fallir:9 nessuno !otr: mai dirti che io l+avevo !revisto e te l+avevo detto# Ma se falliamo9 se l+im!resa non avr: successo9 l+intera stu!ida razza umana sar: la !rima ad avere !erso# Dom rimase zitto# A un discorso del "enere9 non c+erano commenti da fare#

P Dom era a cena con Doris la sera che I#I# chiam- dal M,1;/0>? !er ordinar"li di !resentarsi al M,1;/0;/T !er testimoniare in tribunale in merito alla morte di &arrU GomulSa# Hu una serata !iacevole# $na volta tanto Doris non aveva !roblemi !ressanti da risolvere# 0ro!rio allora si stavano installando i com!uter di bordo9 e i com!onenti "i: collocati al loro !osto funzionavano !erfettamente# Doris era rilassata# 0esava uattro chili meno di uando era arrivata al M,1;/0>? con "li abiti im!olverati dal via""io nel deserto# ;ra snella ed ele"ante9 nella sua uniforme# &e ru"he intorno a"li occhi9 che le erano venute do!o la morte di &arrU9 non si vedevano uasi !i'# A!!ariva rin"iovanita# &a serata era stata una cosa im!rovvisata# Dom si era trovato !er caso a !assare davanti al laboratorio di Doris !ro!rio nel momento in cui lei aveva deciso che !er uel "iorno il lavoro bastava# &ui le aveva offerto da bere9 e lei aveva accettato# /i erano seduti al bar e avevano ascoltato la musica di sottofondo# ;rano rimasti a lun"o in silenzio9 e uando si erano messi a !arlare9 avevano !arlato di lavoro# Dom su""er. di chiamare Art e di fare una cenetta a tre# Doris disse di s.9 e and- a fare la telefonata# D K im!e"nato col lavoro D disse9 tornando# D Gi toccher: cenare in due# D /ono cos. affamato che sono !ronto a man"iare anche la !arte di Art D disse Dom# D Dove% =ui non si man"ia male# D ?orrei un !osto dove ci fosse abbastanza silenzio da !ermettermi di !ensare9 !arlare9 o che altro D disse Doris# D Allora biso"na escludere anche la caffetteria D disse Dom# D Har- il "ran sacrificio D disse Doris# D Mi sono rimaste "iusto due bistecche vere# D TentatriceE D disse Dom con l+ac uolina in bocca# D /o come in"raziarmi il boss9 vero% D disse lei# D Ti "iuro che ti restituir- la bistecca D disse Dom9 facendo il se"no di "iuramento dei boU scouts# D Mettilo !er iscritto# D Metti in dubbio la !arola d+onore di un ufficiale e di un "entiluomo% D ,m!arai a mettere in dubbio la !arola de"li ufficiali maschi uando sco!rii che il !rimo ufficiale di macchina della mia !rima nave aveva alterato la combinazione della serratura della mia cabina D disse lei# Dom !rese un tava"liolino di carta e scrisseF NDevo a Doris GomulSa una bistecca vera#O &e allun"- il tova"liolino# D 1on hai firmato D osserv- lei# &ui !rese di nuovo il tova"liolino e firm-# D /ei una che si fida molto !oco de"li altri# D /.9 uando si tratta di bistecche# &+a!!artamento di Doris era sul davanti della costruzione# &a Terra era bassa sull+orizzonte e9 azzurra e bianca com+era9 sembrava un "ioiello9 l: nel cielo# D Dio9 che bellaE D disse Doris fermandosi a!!ena entrata a "uardare la "rande sfera che si vedeva dalla finestra# D 1on ci si stanca mai di ammirarla# D K stu!enda D disse lei# D /ai9 vorrei che tutti la !otessero vedere cos. come la vediamo noi adesso# ?orrei che vedessero com+ !iccola e vulnerabile9 sos!esa lass'# Horse uesto "li schiarirebbe un !o+ le idee# ?orrei che vedessero da vicino Marte o Mercurio9 mondi del tutto inos!itali !er l+uomo9 e che do!o "uardassero lei9 la nostra Terra# Gome ci si !u- combattere e autodistru""ere su un mondo cos. bello% D /otto un certo !rofilo credo che noi siamo la nuova nobilt:# /iamo cos. in !ochi ad averla vista dallo s!azio### D 0er fortuna non si !u- vedere da ui cosa le abbiamo fatto D disse Doris# D Abbiamo s!o"liato le sue miniere9 fatto es!erimenti nucleari nel sottosuolo9 riem!ito di radioattivit: l+aria e in uinato i suoi oceani# ; lei riesce ancora in ualche modo a mantenerci in vita tutti# D ; solo di tanto in tanto ci ri!a"a con ualche terremoto e ualche siccit: D disse Dom9 sorridendo# D ; d:i9 cinico9 !re!ara l+insalata# /ulla &una si !raticava la coltura idro!onica dell+insalata verde9 e uindi ce n+era sem!re in abbondanza# &e bistecche invece erano tesori !reziosi9 ed erano ri"idamente razionate# Doris infil- un !aio di cassette di vecchia musica nel re"istratore9 e tenne il volume basso# 0arlarono del !i' e del meno mentre lavoravano fianco a fianco in cucina e sorse""iavano l+a!eritivo# &e bistecche

vennero cotte con estrema cura e attenzione# Doris man"i- con tanto "usto9 che !er Dom fu un !iacere "uardarla# Man"iava in modo !iuttosto mascolino9 senza dedicare tem!o alle chiacchiere e alle sciocchezze# =uando ebbe finito si !ul. la bocca col tova"liolo ed emise un sos!iro di soddisfazione# , !ochi !iatti s!orchi furono messi nella lava!iatti9 che lavorava con l+ac ua riciclata# Doris vers- un bicchierino di brandU !er entrambi# &a Terra era a circa trenta "radi nel cielo9 e !er vederla bene si sedettero vicini davanti all+obl!anoramico# &a musica9 sommessa9 li riem!iva di nostal"ia9 e Dom !ens- che non eraA mai stato me"lio di cos. in vita sua# &a TennedU stava !rendendo sem!re !i' forma# &a bistecca era stata deliziosa# ,l brandU era uno dei su!eralcolici sintetici !i' buoni che Dom avesse mai assa""iato# Doris si a!!o""iallo schienale della !oltrona# ,l suo collo formava una lun"a linea delicata9 e i ca!elli le incorniciavano dolcemente il viso# ,ndossava l+uniforme corta9 e le sue lun"he "ambe9 che muoveva lentamente al ritmo della musica9 erano abbronzate e muscolose !er le molte ore !assare in sala esercizi# G+era ualcosa di molto familiare nella musica che stavano ascoltando adesso9 e se ne accorsero subito tutt+e due# Doris si mise a canticchiare !iano9 ri!etendo ui e l: le !arole della canzone9 e Dom la vide di col!o come donna9 e dovette disto"liere lo s"uardo# D ;ra da tanto che non la sentivo D disse Doris9 uando la canzone fin.# ;ra stata la loro canzoneF avevano ballato tante volte al suono di uella musica9 ai tem!i dell+Accademia# Dom si alz-# Doveva muoversi se non voleva com!ortarsi in modo di cui !oi si sarebbe !entito# /i !iazz- vicino all+obl-9 e Doris lo ra""iunse9 aumentando un !ochino il volume uando !ass- accanto al re"istratore# Adesso arrivavano le note di un+altra vecchia canzone nota a entrambi# Dom sent. la vicinanza di lei9 e il suo cor!o che sfiorava il suo# D Abbiamo ballato tanto anche uesta D disse lei9 !ensierosa# Dom la "uard-# ;ra !ossibile che anche lei sentisse uello che sentiva lui% /i era rimessa a canticchiare e muoveva il cor!o al ritmo della musica9 "uardando il !lacido disco della Terra alto nel cielo# &a musica cambi- e il ritmo aument-# D ;hi9 non !osso resistere D disse Doris9 !osando il bicchiere# 0rese il bicchiere di Dom9 lo mise "i' e alz- le braccia !er invitarlo a ballare# Dom le !rese la mano e cominciarono a ballare# Do!o ualche !asso !rese il ritmo "iusto e ri!et< con Doris i vecchi !assi di una volta9 ridendo# &e mode nella musica e nel ballo cambiavano cos. in fretta che Dom non si ricordava sem!re il ti!o di !assi che andavano con una certa musica9 ma Doris era un+autorit: in materia# G+era un+altra canzone9 adesso9 dal ritmo lento# Dom sent. l+autocontrollo vacillare uando lei "li si strinse vicino e cominci- a ballare "uancia a "uancia9 con aria so"nante# /tavano !erfettamente insiemeA lei era alta uasi uanto lui9 e tra le sue braccia si sentiva com!letamente a suo a"io# Dom si disse che non doveva lasciarsi andare9 che le donne uando ballano non si strin"ono all+uomo con intenzione# 0er lui il ballo lento si"nificava abbracciarsi al suono di una musica# &e donne !arevano non attribuire un "ran si"nificato erotico al ballo "uancia a "uancia9 mentre !er Dom abbracciarsi stretti durante un ballo lento era altrettanto eccitante che abbracciarsi in uel modo in ualsiasi altra circostanza# ;ra benissimo avere Doris fra le braccia9 e uando uella canzone fin. e ne cominci- un+altra9 Dom non allent- la stretta# Girle""ermente la testa e baci- il collo liscio e tenero di Doris# &ei sos!ir-# /uccesse in modo naturale# /misero di ballare e si baciaronoF un bacio lun"hissimo9 in cui Dom lesse una !romessa# ;ra da tanto che desiderava uel bacio9 da tanto che lo so"nava# Da uando le aveva detto addio ed era !artito !er il suo !rimo via""io su Marte# Gi' la testaE &a voce di &arrU risuon- nella sua mente9 e "li torn- davanti a"li occhi l+imma"ine di lui che attivava il detonatore# /mise di col!o di baciare Doris e la res!inse# D /cusa D disse# D Mi sono tornati in mente ricordi della Terra e dell+Accademia# D &o so D sussurr- lei9 !rotendendosi verso di lui# D Desideravo che tu mi baciassi# Dom sent. il cuore battere forte# &e si avvicin-9 ma lei "li mise una mano sul !etto9 res!in"endolo# D 1on che vo"lio dirti di no D disse Doris# Distolse lo s"uardo e si morse le labbra# D ?o"lio essere sicura di dire le cose nel modo "iusto# ,nnanzitutto9 era da tanto9 tantissimo tem!o che non mi baciavi cos.9 e mi !iaciuto moltissimo# D A me !er niente D disse lui9 ridendo# D 0er- credo che stessi !ensando alla stessa cosa cui anch+io non !osso fare a meno di !ensare9 uando mi hai res!into# D 0ensavo a &arrU D ammise Dom# D ,nfatti D disse lei#

Dom si "ir- verso l+obl- e vide una Xee! di su!erficie nel !unto dove stava "uardando# 1on !oteva fare a meno di !ensare a &arrU# Gerc- di considerare la situazione dal suo !unto di vista9 come se &arrU fosse stato l: da ualche !arte e in "rado di vedere cosa stava succedendo# ,l !roblema eraF una "iovane vedova# &a soluzione eraF un uomo9 ma non un uomo ualsiasi9 un uomo che l+avrebbe amata e adorata# /i "ir- a "uardare Doris# D Mi riterresti terribilmente stu!ido se ti dicessi che credo che &arrU a!!roverebbe% D disse# D 1o D disse lei# D /a!eva di te# /e fu mai "eloso del fatto che mi fossi9 ehm9 data !rima a te che a lui9 non lo dimostr- mai# D ?orrei sa!ere cosa !ensi tu D disse Dom# D /ono stata in intimit: con due uomini9 nella mia vita D disse Doris# D ; un tem!o ti ho amato davvero tanto9 brutto sciocco# D ,o ti ho amato fin dal !rimo momento che ti ho visto D disse Dom# D Ma amavi di !i' lo s!azio# D /.9 lo so9 stata col!a mia# Adesso sono !i' vecchio e !i' maturo# ; siamo insieme# D Biso"na rifletterci su D disse lei# D Abbiamo un lavoro im!e"nativo davanti a noi# 0er mesi saremo a stretto contatto con "li altri# D Gi: D disse Dom# D 1on che sto dicendoti di no D disse Doris# D ;hi9 un attimo D disse Dom# D 0otremmo s!osarci# D 0otremmo# D Ma non ne sei del tutto sicura% Doris sos!ir-# D Mi sento come un+adolescente sciocca e indecisa# D Gredi di !otermi amare ancora% D >h9 non ho mai smesso di amarti9 se !er uello# Ti ho amato come ama una ra"azzina tutta !resa dal suo !rimo amore9 ti ho amato come !u- amare una sorella e come !u- amare un+amica# D 1on era n< sorella9 n< un+ amica uella che mi ha baciato !ochi minuti fa D disse Dom# &ei rise# D Dom9 se vuoi fare l+amore con me avrai in me una !artner !i' che dis!onibile# D &o "uard- dritto ne"li occhi# D ?uoi farlo% D /.# D Dom alz- le s!alle# D ; va be+9 !erdioE Devi avermi influenzato con la tua etica da classe media e il tuo senso della res!onsabilit:E )ai terribilmente ra"ione e ti detesto9 femmina saccenteE D &ascia tem!o al tem!o D disse lei# D =uando torneremo da Giove# D Anni e anni D disse Dom9 dandole un bacio sulla "uancia e allontanandola subito da s<# 1el "iro di venti uattr+ore era sulla nave*s!ola# Aveva con s< le testimonianze scritte9 fatte sotto "iuramento9 di Art e di Doris# &oro due non !otevano assolutamente abbandonare nemmeno !er !oco tem!o il !ro"etto !er andare a de!orre di !ersona# 1eil stava effettuando !rove statiche !er verificare il funzionamento dei sistemi elettrici dei motori# Dom era seccato di dover andare via e lasciare il suo staff9 ma non !oteva farne a meno# 1ot- che a Ga!e Ganaveral erano raddo!!iate le misure di sicurezza9 e dal caldo afoso della Hlorida si rec- a Washin"ton con un Xet ben !rotetto# &+udienza si tenne nel cuore del com!lesso !rinci!ale del M,1;/9 fuori della citt:# Dom rese la sua testimonianza e ris!ose alle domande# Dai mucchi di carta dei verbali non venne fuori niente di nuovo# Tuttavia Dom ebbe occasione di ricordare come fossero stati abili i terristi nell+infiltrarsi tra le aree !i' difese del M,1;/# 0oich< tutti i terristi !enetrati all+interno del com!lesso erano stati uccisi9 c+erano molte domande rimaste senza ris!osta# ;ra !er esem!io difficile ca!ire come fosse stato introdotto l+es!losivo nel M,1;/# ;ra !ossibile che l+avessero introdotto i marines traditori9 o!!ure i tecnici che si erano rivelati terristi# I#I# es!resse i suoi dubbi# D Di solito stentiamo ad ammettere che ci sia tra noi "ente col!evole di alto tradimento D disse# D Tu e io9 Dom9 siamo !ersone abbastanza di buon senso9 e sa!!iamo che !er fare infiltrare tanti terristi nel tuo staff ci sar: ma"ari voluto ualcuno !i' in fluente dei tecnici o dei marines# D Ma stato il tuo "abinetto a esaminare l+affidabilit: di ciascun membro D disse Dom# /tavano !ranzando in un alber"o !residiato da uomini della sicurezza9 in attesa che Dom !rendesse il Xet !er tornare a Ga!e Ganaveral# D ,l mio "abinetto D disse I#I# D consta di !i' di una sem!lice stanza# Gi saranno duecento !ersone che ci lavorano dentro# /u di loro sono state fatte tutte le inda"ini !ossibili e imma"inabili9 e nonostante uesto io sarei !ronto a fidarmi ciecamente soltanto di un !u"no di !ersone# Da ualche !arte un im!ie"ato di relativa im!ortanza !otrebbe avere confuso ad arte i documenti !erch< !assasse all+esame della sicurezza chi non doveva!assare# =ualcuno dotato di ma""iore autorit: !otrebbe avere insistito

!resso altri !erch< fosse assunta alM,1;/0>?una certa !ersona# /econdo me9 l+attacco condotto contro il com!uter non !u- essere stato or"anizzato senza la com!licit: di !ersone a!!artenenti almeno al livello amministrativo9 e uesto a!re una serie cos. vasta di !ossibilit:9 che non oso iniziare un+ inda"ine# $na cosa certaF dovremo essere sicuri al cento !er cento di ciascun membro dell+e ui!a""io della TennedU# D &o s!ero !ro!rio D disse Dom# D ; sono molto !ochi uelli di cui siamo sicuri D disse I#I# D ,o9 te9 Art9 Doris9 1eil D disse Dom# D /iamo sicuri di tutti loro% D /e non lo fossimo9 saremmo talmente nei "uai9 che tanto varrebbe lasciar !erdere tutto D disse Dom# D )o riflettuto a lun"o sull+e ui!a""io9 I#I# >ltre ai cin ue che abbiamo detto9 c+ biso"no di un cuoco9 di un in"e"nere nucleare !er il motore9 di un tecnico dei sistemi di so!ravvivenza9 e di un medico# Gredo !er- che !otremmo ridurre il numero# 0er la cucina !ossiamo fare dei turni# 0ossiamo anche correre il rischio di non avere un medico a bordo# Abbiamo tutti abbastanza es!erienza dello s!azio da avere im!arato le nozioni mediche fondamentali# Gonosciamo le norme del !ronto soccorso9 e siamo in "rado di curare le malattie meno "ravi# /e succedesse ualcosa di brutto9 un medico !otrebbe salvare una vita che noi non sa!remmo salvare9 ma un rischio che sono dis!osto a correre# Gos. rimarrebbero solo due !ersone da a""iun"ere alle cin ueF un in"e"nere e un tecnico dei sistemi di so!ravvivenza# D Anch+io ho fatto le stesse riflessioni D disse I#I# D )ai ualche su""erimento da fare a !ro!osito dei due di cui abbiamo biso"no% D /u""erirei 0aul Iensen ed ;llen >verman D disse Dom# D Mi !are che tu abbia lavorato con entrambi9 vero% D 0aul l+ho avuto come colle"a durante due via""i# K un in"e"nere bravissimo e odia tutti i radicali9 dal !rimo all+ultimo# &+ultima volta che "li ho !arlato era diretto su Marte9 dove doveva sovrintendere all+installazione di un nuovo "eneratore# D K ancora l: D disse I#I# D ;llen stata con me durante la s!edizione su /aturno e durante un via""io su Marte# K molto brava nel suo lavoro# D /aresti !ronto a fidarti di loro% D Di Iensen9 s.# /u ;llen vorrei sa!ere ualcosa di !i'# Anzi9 uanto a Iensen corre""erei la mia affermazione dicendo che s.9 mi fiderei di lui9 ma uanto ci si !u- fidare al "iorno d+o""i# Girca le sue ca!acit:9 sarei !ronto a mettere la mia vita nelle sue mani# D &o farai9 se sar: scelto D disse I#I# D =ualsiasi membro dell+e ui!a""io !otrebbe fare abortire il !ro"etto o distru""erlo com!letamente# Tu sai uanti modi ci sono !er !rovocare danni9 a bordo di una nave# Dom annu.# D Tuttavia non si !u- rinunciare all+e ui!a""io# D /ai le ultime notizie sulla situazione mondiale% D disse I#I#9 e continu- a !arlare senza attendere ris!ostaF D , salvamondo hanno assunto il comando in Gina# /tanno addestrando un esercito# ,l Gia!!one ha ritirato le sue navi dallo s!azio !er evitare di essere invaso dalla Gina# ,n Gran Breta"na caduto il "overno9 e il nuovo !rimo ministro ha messo nel suo "abinetto sia i salvamondo9 sia i terristi# &a Hrancia sta vacillando# ,n Germania stanno re!rimendo i diritti dell+individuo nello sforzo di eliminare i terristiF di fatto9 la "uerra civile# , russi stanno venendo a un com!romesso con i loro terristi# )anno ritirato dallo s!azio cin ue delle loro navi da es!lorazione e le adibiranno al tras!orto dei fosfati# D ; ui% D chiese Dom# D &e cose sono stranamente tran uille D disse I#I# D /ono mesi che non si sono "rossi incidentiF da uando ci fu l+attacco alM,1;/0>?9 come se stessero radunando le loro forze# , mass media e il Gon"resso si dedicano come sem!re alle loro chiacchiere ad effetto9 ma "li assassini non si fanno sentire# Molte !ersone9 anche all+HB,9sono !reoccu!ate# )ed"es mi ha riferito che in uest+ultimo mese molti im!ianti dell+HB,sono stati sabotati e distrutti# K convinto che ci sia un traditore molto in alto9 a Washin"ton9 e sta tentando dis!eratamente di sco!rire cosa sta succedendo# &a sua teoria che verr: sferrato un "rosso attacco !rima che !ossiamo !artire alla volta di Giove# D Ghe "enere di attacco% D $na cosa ti!o rivoluzione# D /iamo messi cos. male% D 0rendiamo !er esem!io una !iccola unit: D disse I#I# D $n+unit: come uella s uadra di marines alM,1;/0>?9 i traditorierano il cin uanta !er cento# =uanti terristi ci saranno in media in una com!a"nia dell+esercito% $na dozzina di uomini !otrebbero annientare un+interacom!a"nia se attaccassero una caserma nel cuore della notte e uccidessero de"li uomini che fino a uel momento erano convinti di

avere in loro de"li amici# D Gredi che una rivoluzione armata riuscirebbe% D 1on lo so# 1essuno lo !u- sa!ere9 !erch< non abbiamo idea di uale sia la sua forza# A volte !enso che il novanta !er cento della !o!olazione sia radicaleocon sim!atie radicali9 ma devo ammettere che le masse sono ancora un !unto interro"ativo# K im!ossibile !revedere l+atte""iamento che !renderebbero le !ersone nel caso che dicevo# Giorno do!o "iorno sentonoi!olitici fare !romesse9 e "iorno do!o "iorno hanno sem!re !i' fame# 0otrebbero rimanere incantati dalla !ro!a"anda dei terristiF 0iantala con lo s!azio9 e sulla Terra torneranno a scorrere miele e latte# D Ma !erdio9ifosfati di Marte fertilizzanoicam!i che danno loro di che man"iare D disse Dom# D &o sa!!iamo benissimo9 noi# Ma vallo a dire a un barbone di Detroit che vive di sovvenzioni statali e che vuole la bistecca vera tuttii"iorni9 invece che una volta al mese# , terristi "li dicono che coi soldi che noi sciu!iamo !er lo s!azio loro metterebbero a !unto nuovi metodi di lavorazione della terra# A chi vuoi che !ossa credere% D 1essuno ha !ensato che si !otrebbe sferrare un attacco contro di loro !rima che siano loro a col!ire% D disse Dom# D Gi abbiamo !ensato9 ma sono s!arsi in tutto il !aese# /i riuniscono solo in occasione di assalti !articolari9 come nel caso dell+attacco alM,1;/0>?#1on hanno dei leader sufficientemente forti e carismatici9 uindi sono divisi tra loro# K uesto che ci ha salvati finora# Gombattendo tra loro !er il !otere hanno versato uasi altrettanto san"ue di uello che hanno s!arso nelle loro batta"lie contro il "overno# /e mai riuscissero a formare un fronte unito9 allora sarebbe un "ran "uaio9 e forse !ro!rio uesto che stanno facendo adesso# /e in uesto momento stessero incontrandosi !er definire una strate"ia comune9 allora si s!ie"herebbe lo strano !eriodo di tran uillit:# D Devo !rendere il Xet D disse Dom# D G+ tem!o D disse I#I# "uardando l+orolo"io# D Dom9 uando tornerai9 vo"lio che tu assuma il comando delle forze di sicurezza sulla &una# ?o"lio che le s uadre si avvicendino continuamente9 e cheiloro com!onenti cambino continuamente a caso9 tutti i "iorni# /e stanno !er caso architettando ualcosa9 uesto dovrebbe contribuire a s!ezzare la loroor"anizzazione# D &a s!ezzeremo# I#I# !arve !ensieroso# D /ai9 se solo riuscissimo a nutrire la !o!olazione9 in cin ue anni annienteranno i radicali# G+ una certa forza nel cosiddetto uomo medio# Tutto uello che l+uomo medio vuole vivere una vita tran uilla9 avere abbastanza cibo !er nutrire la sua fami"lia9 vedere buoni !ro"rammi alla tv e dis!orre di ualche lusso# /ai uando cominci- veramente uesto casino% =uando la scarsit: di !etrolio tolse ai cittadini l+automobile# =uello stato il fattore che !i' de"li altri ha determinato "li attuali !roblemi# &+automobile dava all+uomo l+illusione della libert:# =uando era al volante della sua macchina9 il cittadino medio sentiva di !oter controllare il !ro!rio destino# Aveva libert: di movimento# 1ella sua auto9 era isolato dal mondo e libero dalle !reoccu!azioni# Hu allora che inizi- lo scontento9 uando il !etrolio cominci- a scarse""iare# =uesto lasci- ma""iore s!azio ai matti9 a uelli che hanno un e"o cos. i!ersvilu!!ato da credere di !oter diri"ere il corso delle cose me"lio di chiun ue altro# Gente cos. se ne infischia di uante !ersone muoiono di fame9 di uante !ersone ven"ono uccise# Gente cos. vuole solo dare ordini# ?uole instillare la !aura ne"li altri# $omini del "enere sono esistiti sulla Terra fin dalla !i' remota antichit:9 fin dall+e!oca di /ar"on il Gon uistatore9 della citt: di $r# /ono i ti!i assetati di !otere# , ra"azzini che hanno letto due libri e credono di sa!ere come "overnare il mondo# /ono "li idealisti9 i !azzi9 i sadici9 "li !sico!atici in"uaribili# A loro si uniscono "li scontenti e "li inetti che sono interessati solo a bottini e sacche""i# /e !otessimo "arantire il cibo alla !o!olazione mondiale riusciremmo a tener loro testa# 0otremmo o!!orre al com!lesso di /ar"on le norme del vivere civile9 e l+umanit: allora avrebbe la via a!erta al !ro"resso# Dom arriv- sulla &una alcune ore do!o che due terristi erano saltati in aria mentre cercavano di collocare dell+es!losivo nell+area della nave*s!ola# Dom ese"u. subito "li ordini di I#I# &e cose rimasero tran uille !er vari "iorni# &a TennedU era uasi !ronta# &+attacco arriv- una domenica mattina9 sferrato da una !iccola nave da carico che era a!!ena stata sulla Terra !er ri!arazioni# &+incidente dimostr- che l+infiltrazione era arrivata a livelli !ericolosissimi9 in uanto la !iccola bomba nucleare che era a bordo della nave doveva esservi stata collocata a Ga!e Ganaveral# &a nave si avvicin- secondo l+orario !revisto alla Base &unare9 si mantenne normalmente in contatto col controllo9 e all+ultimo momento cambi- rotta e si diresse verso la TennedU9 !er distru""erla in un im!atto suicida# $n missile lanciato dalla su!erficie della &una col!. la nave da carico uando uesta era

ancora abbastanza lontana dalla TennedU da non danne""iarla es!lodendo# ,l lam!o dell+es!losione illumin- la su!erficie della &una e accec- alcuni o!erai che !er caso stavano osservando la nave da carico# =uell+e!isodio fece venire a Dom un+idea# /a!eva che avrebbe fatto !assare a I#I# un brutto momento9 ma non volle rischiare di mandare a monte il !ro!rio !iano con una comunicazione che !oteva essere intercettata# Hece interrom!ere tutti i via""i dalla &una alla Terra e fece diffondere la notizia che terristi radicali avevano distrutto una nave s!erimentale9 la Iohn H# TennedU# &a notizia fu salutata sulla Terra da"li evviva della "ente9 ma molti in !rivato ne furono rattristati# I#I# corse subito sulla &una9 e uando arriv- sembrava di dieci anni !i' vecchio# D =uanto "rave la cosa% D disse I#I# uando Dom "li si fece incontro sulla !ista d+atterra""io# D I#I#9 mi dis!iaciuto moltissimo di averti fatto uesto D disse Dom# D &a notizia era falsa# &a TennedU intatta e in !erfette condizioni# I#I# !ass- in ra!ida rasse"na il re!ertorio di !arolacce im!arato in anni e anni di servizio !oi9 uando si fu sfo"ato9 bevve ualcosa e trasse un sos!iro di sollievo# Doveva ammettere che era stata una buona idea# Adesso non ci sarebbero stati !i' attacchi dalla Terra9 e avrebbero dovuto soltanto controllare lo staff sulla &una# As!ett- un !o+ !rima di mandare sulla Terra una navetta mono!osto !er dare l+esatta versione delle cose a"li alti funzionari delM,1;/# &e comunicazioni radio con la Terra furono interrotte9 come !ure i via""i# Marines s!aziali !iantonarono tutti "li im!ianti di comunicazione9 e i membri di ciascuna s uadra venivano cambiati a caso continuamente# Hu !ermesso d+atterrare solo alla nave che tras!ortava i due rimanenti membri dell+e ui!a""io# &e due !ersone scelte da Dom erano risultate de"ne di fiducia# &+in"e"nere9 0aul Iensen9 era bruno9 basso9 taciturno# Doveva avere cin uantacin ue*sessant+anni# ;llen >verman9 es!erta di sistemi di so!ravvivenza9 era una donna sui trentacin ue9 !iccola e minuta9 ma ben !ro!orzionata# ;ra bruna9 carina9 con occhi castaniA era molto lo uace9 ed era emozionata all+idea di !arteci!are a uell+im!resa# I#I# comunic- alla Terra che i terristi avevano distrutto i rifornimenti di ac ua della &una accumulati in anni e anni e che venivano costantemente riciclati# Arriv- allora una flotta di astro*cisterne9 a!!arentemente !er rifornire d+ac ua la &una9 in realt: !er riem!ire la stiva della TennedU# ;ra davvero assurdo condurre nello s!azio una nave non collaudata con un carico !ieno ma9 come Dom continuava a osservare9 o la nave funzionava9 o non funzionava9 e se non fosse riuscita a tras!ortare un carico d+ac ua non sarebbe riuscita nemmeno a !enetrare nell+atmosfera di Giove# &+ac ua era in fondo un carico !rezioso# A""iun"endo solo !ochi "iorni al via""io9 dato chei!ianeti erano in !osizione relativa "iusta9 si sarebbe recato un "ran vanta""io a Marte9 sem!re a corto di ac ua# ,l carico della TennedU avrebbe fornito al !ianeta !rovviste sufficienti !er un anno intero# 1eil Walters disse che la TennedU era !ronta9 come !oteva essere !ronta una nave che non aveva avuto un collaudo# 1emmeno a lui andava l+idea di !artire con un carico !ieno9 ma alz- le s!alle e disseF D Be+9 cavoli9 l+im!ortante che sia in "rado di fare il via""ioF se lo 9 il !eso dell+ac ua una cosa insi"nificante# D &a TennedU aveva ener"ia sufficiente a sollevare senza sforzo cento volte uel !eso# /e avesse fallito9 non sarebbe stato !er mancanza di ener"ia# I#I# indisse una riunione nel suo ufficio# ;ra in alta uniforme e aveva due comete sul colletto# Dom vide le nuove inse"ne e disseF D Gon"ratulazioni9 ammira"lio# D /olo un riconoscimento tardivo della mia abilit:9 Hlash D disse I#I# D =uando !orteremo a casa l+ufo9 vedr- di fare in modo che anche tu otten"a uno di uesti "in"illi# D Tocc- una delle comete sul suo colletto# D Gome sei buonoE D disse Dom9 ricordando che era stato !ro!rio I#I# a rifiutar"li la !romozione !er !unirlo di avere dato un cazzotto a uno stu!ido e inefficiente ammira"lio da una cometa# D 1el frattem!o9 sei !romosso a ca!itano D disse I#I# D &o meriti tu e lo merita la TennedU# Biso"na che abbia !er Gomandante almeno un ca!itano9 no% A uno a uno9 arrivarono anche "li altri# I#I# !recis- ual era la catena "erarchica a bordo della nave9 anche se lo sa!evano "i: tutti# Dom era il Gomandante della nave# 1eil era il comandante !ilota# I#I# veniva terzo nel comandoF era secondo a 1eil nelle uestioni di volo9 e a Dom nelle uestioni di sicurezza e in uelle o!erative# =uando ebbe finito di dare istruzioni9 I#I# fece un !iccolo discorso# Goncluse dicendo che le !ros!ettive sembravano buone# D Annunceremo la verit: uando saremo nello s!azio D disse# D 0er il momento i radicali credono che i loro schifosi SamiSaze abbiano fatto saltare in aria la TennedU# Abbiamo annunciato "rosse riduzioni nel !ro"ramma s!aziale !er dare loro un altro contentino9 e s!eriamo che cos. stiano tran uilli finch< non saremo tornati# Abbiamo rimesso nel fondo cassa un miliardo e mezzo di dollari9 e uesto ha

avuto un "ran buon effetto sulla "ente# D Gos. ci ta"liamo i !onti alle s!alle D disse Doris# D ;sattamente D disse torvo I#I# D > !orteremo a casa l+ufo9 o dovremo dimenticarci il !ro"ramma s!aziale# /e torneremo senza9 dovremo ridurci a fare solo il su e "i' Terra*Marte9 e non !asser: molto tem!o che saremo costretti a ri!ortare a casa tutte le navi e a chiudere la base di Marte# Ma biso"nava fare cos.# Abbiamo avuto l+im!ressione che i radicali fossero sul !unto di fare una rivolta armata9 e non eravamo sicuri di !oterla vincere# Adesso abbiamo versato un !o+ d+ac ua sul fuoco# , terristi !enseranno di avere il "ioco facile ora# ; noi torneremo con una cosa che li s!iazzer: com!letamente e che ci far: avere tutto il mondo al nostro fianco# D ?orrei !otere essere cos. fiducioso come te D disse Dom# D Devo essere fiducioso !er forza9 Hlash D disse I#I# D /e non lo fossi9 racco"lierei tutto l+es!losivo al !lastico !ossibile e lo farei saltare in mezzo a un raduno di terristi#

8 Gi sono innumerevoli cose che !ossono andare male uando si ha a che fare con un insieme di com!lessi com!onenti9 e la TennedU era la nave !i' com!lessa che fosse mai stata costruita# Tutti i sistemi di bordo erano stati controllati !i' e !i' volte9 ma mai in attivit:# 1on si sa!eva come avrebbe funzionato uando la nave si fosse sollevata nello s!azio con la sua enorme massa di metallo e il suo carico d+ac ua# 0er uno scru!olo di sicurezza9 tutta la faccia nascosta della &una venne evacuata# Dom disse una !re"hiera in silenzio9 e !ens- che anche "li altri stessero facendo lo stesso9 mentre 1eil9 seduto al !osto di comando9 terminava l+ultimo controllo della lista e "uardava I#I# strizzando"li l+occhio# 1eil aveva "li occhi azzurri socchiusi e la bocca contratta in un sorriso che non es!rimeva certo divertimento9 bens. tensione# 1on ci fu conto alla rovescia# =uando tutti i sistemi furono !ronti e le mi"liaia di !iccole cose furono controllate9 I#I# alz- il !ollice nel se"nale di oSaU e 1eil !remette il bottone che attivava il !reriscaldatore# 1ella sala macchine9 0aul Iensen vide la s!ia luminosa accendersi e controll- i meccanismi automatici# ,l suono del !reriscaldatore "iun"eva alle orecchie di Iensen come un rombo ovattato# /i sent. una !iccolissima vibrazione che solo una !ersona es!erta !oteva ca!tare# Iensen la sent. attraverso le !iante dei !iedi# D Bene9 !iccola D disse 1eil# D Hallo !er il vecchio 1eil# =uando la tremenda ener"ia cominci- ad accumularsi9 non si sentirono rumori intensi9 ma solo un lieve ronzio# /i aveva !er- la sensazione dell+ener"ia9 e ualcosa nell+atmosfera chiusa della nave sembrava assorbirla9 !rendere vita con essa# G+era come una carica nell+aria9 un formicolio che !enetrava oltre la su!erficie e diveniva !arte dell+intero sistema sensorio# A !oco a !oco l+ener"ia sconfisse l+inerzia# &entamente9 uella mostruosa nave col suo enorme carico si mosse# &a forza che alimenta le stelle continu- ad accumularsi e accumularsi9 mentre i membri dell+e ui!a""io controllavano e annunciavano i risultatiA e o"ni volta era un "o# Dom teneva costantemente d+occhio una serie di strumenti che indicavano la !ressione esercitata sullo scafo e sui com!onenti interni# Gi fu9 e fu re"istrata9 una deformazione inerziale mi la nave era stata costruita bene9 con amore e con !assione9 da uomini che !ensavano !otesse essere l+ultima che mai avrebbero costruito# &+accelerazione fu dolce e !i' ra!ida che nei razzi tradizionali# &a "ravit: della &una era una forza irrilevante davanti alla tremenda ener"ia della !ro!ulsione nucleare# &a TennedU si mosse dolcemente# 1eil la fece accelerare e i membri dell+e ui!a""io si trovarono di col!o schiacciati contro i loro sedili# 0resto sarebbe stata in !osizione "iusta !er virare e assumere assetto e velocit: di crociera# &+avrebbe fatto solo con una frazione dell+ener"ia dis!onibile9 come una vera e !ro!ria creatura dello s!azio9 enorme9 bella9 fiera# &+e ui!a""io cominci- a tenerla d+occhio# Bench< fosse !erfetta nelle manovre e bench< si stesse com!ortando benissimo9 1eil Walters non dimenticava che si trattava !ur sem!re di una nave non collaudata e con un e ui!a""io a bordo# /a!eva che uello della TennedU era stato un !ro"etto lam!o9 e a lui non andava molto di !ilotare il !rodotto dei !ro"etti lam!o# Gonosceva bene la storia delle con uiste s!aziali# ,l !rimo !ro"etto lam!o aveva !ortato alla !roduzione dei razzi ?an"uard9 e 1eil aveva visto i vecchi film che mostravano i ?an"uard es!lodere sulla ram!a di lancio# Gon !ro"rammi tro!!o affrettati succedeva cos.# 1e"li anni Gin uanta9 "li /tati $niti avevano fatto le cose di corsa !er mettersi alla !ari con i sovietici9 che avevano s!edito una ca"netta9 &aiSa9 nello s!azio9 con un carico utile totale di !i' di uattrocentocin uanta chili# Hino ad allora il !resti"io de"li /tati $niti aveva ri!osato su un su!erlavoro di < ui!e diretto da Werner von Braun# Aveva usato s!uto9 rottami9 vecchi razzi9 un mucchio di volont: e di imma"inazione9 e avevano messo in orbita uattordici chili di carico utile9 col minuscolo Iu!iter ?# ?on Braun aveva dimostrato che la tecnica lam!o non falliva sem!re9 ma rimanevano sem!re i ?an"uard9 che es!lodevano con s!ettacolare re"olarit: e !rovavano come fosse deleterio insistere nei !ro"etti tro!!o affrettati uando si aveva a che fare con cose com!lesse come i razzi# &a domanda fondamentale che 1eil si !oneva era uestaF la TennedU era un !rodotto ti!o Iu!iter9 frutto di un lavoro d+ < ui!e is!irato come uello di von Braun9 o era un !rodotto ti!o ?an"uard% /e avesse resistito senza avarie e avesse com!iuto la sua missione9 "li storici del futuro l+avrebbero definita una miracolo della tecnica# /e fosse saltata in aria o se sem!licemente avesse fallito la missione a causa ma"ari del mancato funzionamento di ualche !iccolo sistema neanche tanto im!ortante9 tutti avrebbero ricominciato a chiamarla come all+inizioF Hollia#

;ffettuarono il controllo "enerale# ,l com!uter di Doris conferm- che "li automatismi9 la rotta9 il motore e tutto il resto erano a !ostoA tutto era "o# 1eil sentiva la mancanza del rombo familiare dei razzi9 muto nello s!azio9 forte e assordante dentro la nave# /occhiuse di nuovo "li occhi mentre si !re!arava a !ortare la TennedU a velocit: di crociera# &a sua voce calma e !rofessionale arriv- all+A e ui!a""io e9 via radio9 al Gon trailo &una# D Tutti i sistemi normali9 tutti i sistemi "o# ,nizi- il !eriodo di assestamento9 durante il uale 1eil doveva cercare di !ortare la TennedU a velocit: di crociera senza farla saltare in aria# 1on era sem!lice come a!rire una valvolaA l+o!erazione9 nella sua com!lessit:9 era condotta dai com!uter di bordo9 che calibravanoA l+ener"ia tenendo conto della !ressione# >"ni minima azione era controllata con sistemi elettronici e ottici# &a nave continu- a ronzare e si mosse sem!re !i' in fretta9 mentre l+accelerazione creava una "ravit: artificiale che schiacciava i membri dell+e ui!a""io contro i loro sedili# &a nave non salt- in aria# 1eil tenne l+e ui!a""io al lavoro !er !arecchie ore9 durante il !eriodo iniziale di accelerazione# &a TennedU ra""iunse la velocit: di crociera il sessantacin ue !er cento !i' in fretta delle navi tradizionali# ?ia""iava !i' veloce di ualun ue nave che fosse mai stata costruita9 e tutti i sistemi furono controllati e ricontrollati in volo# Alla fine si sent. soddisfatto# Gominciarono a fare i turni di "uardia9 e alcuni membri dell+e ui!a""io si concessero un !isolino# >rmai la TennedU aveva dato am!ia dimostrazione del !ro!rio funzionamento9 ed era come se si fosse sotto!osta al !i' com!leto dei collaudi in volo# 1eil fece il !rimo turno di "uardia# Dom9 che avrebbe dovuto fare il secondo9 sa!eva che non sarebbe riuscito a dormire# Rimase vicino al suo !annello9 controllando costantemente la !ressione e il carico# 0aul Iensen tenne d+occhio i motori# /olo Doris e Art si ritirarono nelle loro cabine# Hu I#I# a ris!ondere alla chiamata di Base &una# 0rima ancora che il messa""io fosse terminato9 !remette il bottone dell+allarme e !er tutta la nave lam!e""iarono le s!ie luminose e suonarono le sirene# &+e ui!a""io si !reci!it- ai !osti di emer"enza9 e I#I# trasmise il messa""io ricevuto attraverso l+alto!arlante# D Iohn H# TennedU9 ui Gontrollo &una# D Gontrollo &una9 ui I#H#T# D I#H#T#9 l+ammira"lio 0inSerton che !arla# Mettete in stato d+allarme l+e ui!a""io9 subito# )anno minacciato di fare es!lodere una bomba dentro la TennedU# D >ra sono in contatto diretto col Gontrollo &una D disse I#I# al suo e ui!a""io# D Gontrollo &una9 ui la TennedU# , !articolari9 !re"o# D I#H#T#9 una s uadra di terristi ha assunto il controllo della stazione otto*cin ue e dei suoi im!ianti di comunicazione# Riteniamo che i terroristi siano in cin ue# /iamo in contatto con loro# )anno avanzato due richieste# &a !rima che la TennedU ritorni sulla &una# &a seconda che comunichiate al mondo di essere Ncol!evoliO# /ono !arole dei terristi# I#I# scosse la testa9 s!azientito# D , !articolari sulla bomba9 !re"o# D $n attimo9 I#H#T# =uella che se"ue la re"istrazione di ci- che hanno detto i terristi im!radonendosi della stazione otto*cin ue# /i sent. un clic9 !oi una voce concitata di "iovane disseF NGontrollo &una9 Gontrollo &una9 uesta la voce della libert:# Ascoltate bene# Gi siamo im!adroniti della stazione otto*cin ue# /iamo armati fino ai denti9 e in "rado di resistere a ualsiasi attacco# Ascoltate bene# &a follia dell+im!erialismo9 uella nave che chiamate Iohn H# TennedU9 verr: distrutta9 a meno che non soddisfiate le se"uenti richieste# $no9 dovete ordinare alla TennedU di tornare immediatamente sulla &una# Due9 dovete diffondere in tutto il mondo un messa""io9 in cui vi scuserete umilmente !er essere stati cos. dissennati da aver usato i soldi e i materiali che sarebbero serviti a nutrire milioni di !ersone affamate9 e !er avere !er!etrato cos. un "rave crimine ai danni dell+umanit:# Tre9 metterete a dis!osizione di uesto "ru!!o di combattenti !er la libert: una nave ;@!lorer che li conduca in un !orto libero della TerraO# /i sent. di nuovo la voce dell+ammira"lio 0inSerton# D Abbiamo fatto loro ri!etere il messa""io# &+hanno scandito !arola !er !arola9 come se lo stessero le""endo# D Gontrollo &una9 avete chiesto se la bomba si trova a bordo della TennedU% Affermativo# /i sono limitati a rile""ere il messa""io# Dom s+intromise nello scambio di comunicazioni# D Ammira"lio9 sono Dominic Gordon# 0otete mettermi in contatto diretto con i terristi% D Affermativo9 ca!itano Gordon# Alla stazione otto*cin ue hanno le a!!arecchiature !er controllare uesto canale#

Dom si stu!. di sentirsi chiamare ca!itano# 1on ci era ancora abituato# D ?o"lio !arlare direttamente con loro9 ammira"lio D disse# D $n attimo# ?i avvertiremo uando si sar: stabilito il contatto# Mentre Dom as!ettava9 "li altri si misero subito al lavoro# &aE TennedU era la !i' com!lessa nave esistente9 ed era !ossibile controllarne o"ni centimetroE con le a!!osite a!!arecchiature# Hurono s!editi se"nali# , servo*meccanismi sondarono e misurarono# >"ni "rammo di materiale a bordo della nave fu controllato attentamente dal com!uter di Doris# Doris lavor- in fretta# Hece controllare !ro!rioE tuttoF abiti9 effetti !ersonali9 a!!rovvi"ionamenti# ,l com!uter i controll- o"ni cosa due volte e non sco!r. neanche la !i' !iccola massa estranea# D Dom D disse Doris# D 1on c+ niente di estraneo a bordo di uesta nave# D &a bomba !otrebbe essere stata incor!orata in un elemento strutturale9 durante la costruzione D disse Dom# D /econdo me stanno bluffando D disse I#I# D K molto !robabile9 ma !ossiamo rischiare% D disse Dom# D /e ci arrendessimo e la ri!ortassimo indietro9 la TennedU non lascerebbe mai !i' la &una# ; se trasmettessimo uel messa""io al mondo9 sarebbe come fare es!lodere la nave nello s!azio D disse I#I# D Gon una !iccola differenza D disse 1eil# D /e la ri!ortassimo indietro9 rimarremmo vivi# D Gredi !oi che ti !iacerebbe vivere come una s!ecie di ameba9 1eil% D disse I#I# D 1o9 certo9 hai ra"ione D disse 1eil# D Iensen D disse Dom al microfono del sistema di comunicazione# D ?o"lio che controlliate la sala macchine in tutti i modi !ossibili9 anche con le mani ma"ari# 1oialtri useremo i rivelatori !ortatili# /ar: me"lio sintonizzarli sull+es!losivo al !lasticoF il materiale che i terristi usano di !i'# ;llen9 voi controllate le !rovviste alimentari# /e c+ una bomba a bordo9 secondo me dovrebbe essere l.# /e l+hanno incor!orata nelle strutture9 allora dovrebbero averla messa nella sala macchine9 dove !rovocherebbe il massimo del danno# Doris9 risolvimi uesto !roblema# Dimmi cosa ci vuole !er far sembrare che la TennedU deceleri e !oi torni verso la &una# 0robabilmente i terristi stanno calcolando la forza delle nostre trasmissioni radio# Biso"na che !ensino che stiamo obbedendo ai loro ordini9 almeno !er un !o+# A Doris occorsero tre minuti !er fare i calcoli# D )o inserito nella radio una curva di !otenza automatica# , se"nali si faranno le""ermente !i' deboli in ra!!orto di decelerazione9 !oi diventeranno !i' forti# D I#H# T#9 ui Gontrollo &una# 0ronti al colle"amento radio# Dite !ure9 stazione otto*cin ue# D Gordon D disse la voce "iovane e concitata D ui la voce della libert:# D ?orrai dire la voce di un te!!ista D disse Dom# D ?o"lio che mi ascolti9 e che mi ascolti bene# /a!!iamo benissimo che il vostro un bluff# Abbiamo controllato o"ni atomo di !eso a bordo della nave9 e abbiamo sco!erto che mentite# 0rocederemo sulla nostra rotta e continueremo ad accelerare# ?olevo solo avere la soddisfazione !ersonale di dirtelo9 !erch< fra circa un minuto ordiner- alle forze di sicurezza della &una di far saltare in aria la stazione otto*cin ue con una !iccola bomba atomica# Brucia bene9 te!!ista# Dal tono della voce il "iovane sembrava vicino a una crisi isterica# D /ei tu il te!!ista9 Gordon# /ei tu che stai ra!inando la "ente# ; sei tu uello che salter: in aria9 tu e tutti "li altri !arassiti che hai a bordo# 0ossiamo fare es!lodere la bomba da ui9 e se tu ci butterai addosso un ordi"no nucleare9 la nostra bomba es!loder: uando lo stabilir: il suo timer# ,n entrambi i casi9 !er te sar: la morte# =uesta che ti offriamo l+ultima !ossibilit: che hai di tornare indietro# /arete sotto!osti a un "iusto !rocesso davanti a un tribunale del !o!olo# D Te!!ista D disse Dom D hai circa un minuto ancora da vivere# /embra che tu non ca!isca che vi abbiamo smascherato# &e vostre sono tutte chiacchiere# ?oi te!!isti non !otete avere messo in alcun modo una bomba a bordo della nave# K assolutamente im!ossibile# Addio9 te!!a# Gontrollo &una9 ui il ca!itano Gordon# ?i ordino di s!edire fra un minuto esatto una !iccola testata nucleare contro la stazione otto*cin ue# =ui I#H#T#9 !asso e chiudo# &a voce che si sent. un attimo do!o era diversaF calma9 fredda9 !acata# D Buona fortuna9 ca!itano Gordon D disse# D 1oi che amiamo la libert: non crediamo ne"li inutili s!ar"imenti di san"ue9 n< nello sciu!io delle risorse# /e cos. fosse9 !remerei io stesso il bottone del detonatore# Gi !iacerebbe recu!erare la TennedU e utilizzarneirottami !er costruirefabbriche adibite alla !roduzione di beni di consumo !er il !o!olo# D 1essuno che riconosca uesta voce% D chiese Dom nei circuiti intercom della nave# D ?i assicuro9 Gomandante Gordon9 che la bomba c+9 e che es!loder: nel momento da noi scelto# ?i !osso "arantire che la TennedU verr: distrutta com!letamente#

D &o riconosco D disse Art nei circuiti di comunicazione interna# D /i chiama Bensen# )a diretto le o!erazioni di caricamento dell+ac ua# D &a maledetta ac ua D disse Dom9 to"liendosi la cuffia di ascolto# D K nella maledetta ac ua# )a detto che la nave si a!rir: come un melone# $na !iccola carica non !otrebbe s!accare a met: la nave9 a meno che l+ener"ia non venisse com!ressa da un "rande volume d+ ac ua# Andiamo# D Gomandante Gordon% D disse la voce fredda e !acata# Dom torn- alla radio# D Dite !ure# D K con !iacere che noto come9 nonostante le vostre s!avalde dichiarazioni9 attualmente stiate decelerando# D Allora avete analizzatori radio D disse Dom# D /.# Galcoliamo che vi fermerete e farete l+inversione alle 4795[ ora di GreenCich# D $n attimo D disse Dom# &asci- a!erto il comunicatore e disseF D Galcolatemi !er favore l+ora dell+inversione# D 4795R ora di GreenCich D disse Doris# D /tazione otto*cin ue D disse Dom D l+inversione avverr: alle 4795R ora di GreenCich# D Bene D disse Bensen# D ; adesso l+ammira"lio 0inSerton trasmetter: il suo messa""io alla Terra# Dom disseF D ,l messa""io verr: trasmesso alle 4795R ora di GreenCich9 l+ora in cui la TennedU far: l+inversione# Gi fu un attimo di silenzio# Dom imma"in- che i terristi si stessero consultando e cercassero di ca!ire !erch< lui volesse as!ettare due ore e uaranta minuti !er trasmettere il messa""io# ;videntemente alla fine si convinsero che il rinvio non !oteva danne""iare in alcun modo la loro causa9 visto che la TennedU obbediva a"li ordini# D D+accordo D disse Bensen# D Gos. avremo il tem!o di trasmettere al Gontrollo &una il testo del messa""io destinato alla !o!olazione della Terra# D I#I#9 occu!ati tu delle comunicazioni# D 1eil9 adesso sta a te e me# Abbiamo due ore e trentanove minuti !er trovare uella bomba# D /ono !ronto D disse 1eil# 1eil infil- la tuta !rima di DomA aveva !i' !ratica# Gontroll- la riserva di ossi"eno di Dom9 !oi "ir- le s!alle !erch< Dom controllasse la sua# Do!o meno di cin ue minuti entrarono in una camera sta"na che dava accesso alla stiva9 a uell+enorme s!azio che costituiva il !rinci!ale volume della nave e che era !ieno di mi"liaia di tonnellate di ac ua !ura# D Dove !ensi che sarebbe me"lio cominciare% D chiese Dom9 che comunicava con il resto della nave tramite la radio interna della tuta# D )o calcolato che !er farla saltare in aria occorrerebbero come minimo cin ue chili di es!losivo al !lastico D disse Doris# ,l suo tono era calmo9 !rofessionale# D Tuttavia9 date le masse con cui ho a che fare uando si !arla della stiva non !osso distin"uere un !eso cos. !iccolo# ,l !roblema costituito da una minima differenza di tem!eratura che caratterizza le diverse sezioni della stiva9 una differenza sufficiente a far variare il !eso !er unit: d+ac ua# D Hatti un a!!unto su uesta cosa D disse Dom# D ,n futuro dovremo metterci nelle condizioni di !oter analizzare l+interno della stiva# ,n uesto momento imma"ino che ci toccher: setacciarne !ersonalmente o"ni centimetro9 vero% D Temo di s. D disse Doris# D ,l massimo dell+effetto si otterrebbe !iazzando la carica vicino al centro "eometrico D disse 1eil# D Giusta osservazione D disse Dom# D Gominceremo dalle !aratie di centro diri"endoci !oi verso !rua e !o!!a# ,o andr- verso !o!!a9 1eil# Direi di controllare !rima di tutto le travi ad arco e i su!!orti delle !aratie# Bensen dev+essere abbastanza intelli"ente da ca!ire che in uesta massa d+ac ua ci sono correnti di convezione9 e che volendo fare es!lodere l+ordi"no vicino al centro della massa9 biso"na sistemarlo in modo da non farlo sos!in"ere dalle correnti# D /.9 "iusto D disse 1eil# ,l com!artimento sta"no si riem!. e si a!r. sulla stiva# Dom si sentiva !sicolo"icamente a disa"io !ensando che aveva adesso tonnellate di ac ua so!ra la testa# &+oscurit: era totale# &e loro torce !roiettavano lame di luce ne"li abissi bui davanti a loro# 1uotarono fianco a fianco nelle !rofondit: della stiva e ra""iunsero il centro do!o una nuotata che a Dom !arve di chilometri e chilometri# 0er un attimo rimasero s!alla a s!alla a !untare le torce in direzioni diverse# 0oi Dom si s!ost-9 muovendo la testa !er diri"ere la luce della torcia9 che era fissata alla testa# Ra""iunse il !rimo sistema di su!!orti9 e inizi- una ricerca veloce ma accurata# 0rese nota del tem!o che occorreva !er esaminare a fondo la !aratia e fece un ra!ido calcolo mentale# Gontinuando a uel ritmo la bomba avrebbe fatto in tem!o a es!lodere9

considerando che i terristi avrebbero a"ito uando9 so!ra""iunta l+ora dell+inversione9 avessero visto che il messa""io non veniva trasmesso# ; in uel momento loro non sarebbero arrivati a esaminare nemmeno la met: della stiva# A Dom non era mai !iaciuto stare sott+ac ua# &ui era !er "li s!azi a!erti# ?oleva lo s!azio intorno a s<9 le "randi distanze inter!lanetarie9 non il !eso o!!ressivo di un li uido# &ott- contro la tentazione di nuotare in su9 anche se non c+era un su9 !er ra""iun"ere la su!erficie9 l+aria# 1emmeno nelle astronavi !i' !iccole si era mai sentito soffocato come l.9 nell+ac ua dell+immensa stiva# /i sforz- di res!irare !i' !ianoF tendeva ad ansimare# Gontinu- a nuotare9 diri"endosi verso la successiva serie di travi# D )o !erso tro!!o tem!o con la !rima !aratia D disse# D Ricevuto D disse 1eil# D /ono d+accordo# D ; c+ il rischio che limitandoci a controllare i !osti !i' !robabili non troviamo lo stesso la bomba D disse Dom# D 1on abbiamo altra scelta9 !er-# Biso"na che es!loriamo con cura e che s!eriamo sem!licemente che l+abbiano messa vicino al centro9 in modo che !ossiamo trovarla !rima delle 4795[# D Gomandante Gordon D disse ;llen >verman9 D io sono una s!ecialista dei sistemi di so!ravvivenza# D ?i ricordate come siano costruitiisu!!orti interni% D chiese Dom# D Affermativo D disse ;llen# D Mettetevi la tuta9 allora D disse Dom# D ;ntrate dal com!artimento uattro e diri"etevi a !rua# /e vedete ualcosa9 non fate niente da sola# D /o anche come mane""iare "li es!losivi D disse ;llen# D Dom D disse Art D !osso venire anch+io# D 1eanche !er idea D disse Dom# D 1on conituoi !olmoni# D 0osso farcela D disse Art# D /ta+ dove sei# K un ordine D disse Dom# D K da uindici minuti che siete sott+ac ua D disse Doris# D Mancano due ore e venti uattro minuti al dietro*front# D 0otrebbero concederci ualche minuto in !i' D disse Dom# D 1on contarci D disse I#I# D =uando vedranno che non trasmettiamo il messa""io9 si faranno sicuramente !rendere dalla rabbia e dal !anico# /ar: me"lio che in uel momento la bomba si trovi nello s!azio9 a notevole distanza dallo scafo# /e Bensen eisuoi fanatici si convincono che stiamo cercando di fare i furbi9 !remeranno il bottone senza un attimo di esitazione# D 1on riesco !er- a ca!ire !erch< vo"liano che la TennedU torni sulla &una D disse 0aul Iensen# D 0er loro sarebbe un vanta""io farla es!lodere nello s!azio# Gos. sarebbero sicuri di non vederla mai !i'# D /a!ete cos+ho !ensato uando ho detto loro che non avremmo trasmesso il messa""io finch< non avessimo fatto l+inversione% D disse Dom# D )o !ensato che avrebbero fatto es!lodere la bomba nell+attimo in cui la trasmissione fosse finita# 1on ve l+ho detto !erch< non volevo an"ustiare nessuno con le mie !aure# D ?oi due col vostro ottimismo siete !ro!rio come due ra""i di sole D disse 1eil# Dom nuotava attraverso un dedalo di travi ad arco# &a luce della torcia mise in rilievo dozzine di an"olini che sarebbero stati ideali !er acco"liere la bomba# D Gredo che abbiate ra"ione D disse I#I# D K molto !robabile che nel momento in cui la trasmissione finir:9 i terristi !remeranno il bottone# D Dio santo D disse ;llen >verman9 uscendo dal com!artimento sta"no nella stiva# D Gom+ "randeE D 1on ci sono s uali D disse Dom# D Almeno abbiamo uesto vanta""io# ?enite avanti9 e vedrete da vicino le travi ad arco#+ D 1on vi !reoccu!ate9 so cosa fare D disse ;llen# D )o avuto solo un attimo di smarrimento davanti alla "randezza della stiva# D ?enticin ue minuti D disse Doris# >rmai la ricerca era or"anizzata e sarebbe continuata9 con tensione crescente9 !er altre due ore# Doris diceva a intervalli di cin ue minuti uanto tem!o era !assato dall+immersione9 e Dom cominci- a misurare i !ro!ri movimenti in base a ue"li intervalli# Alle 4795[ ora di GreenCich sarebbe stata esaminata !oco !i' della met: dei su!!orti# Alla fine della !rima ora Dom cominci- a temere di avere messo a re!enta"lio la vita del suo e ui!a""io e l+esistenza della nave basandosi sulla sem!lice su!!osizione che i terristi avessero !iazzato

la carica al centro della massa# , dubbi "li !rovocarono sudori freddi9 e il sistema di ricu!ero fluidi dovette lavorare intensamente !er to"liere le "occioline di sudore da dentro la tuta# &ui e 1eil continuarono a cercare se!aratamente9 allontanandosi "radatamente dal centro# ;llen era davanti9 e andava nella stessa direzione di 1eil# Do!o due ore e mezzo9 1eil arriv- alla !aratia sette*tre9 uella da cui ;llen aveva cominciato la sua ricerca e resistette a stento alla tentazione di controllare ci- che aveva "i: controllato lei# /e a ;llen era sfu""ito ualcosa9 !azienza9 !ens-A in o"ni caso9 era sem!re una uestione di fortuna9 !erch< la carica !oteva non essere nemmeno nella stiva9 ma da ualche altra !arte della nave# 1uot- veloce e ra""iunse in !ochi minuti ;llen# D /ono contenta di avere com!a"nia D disse lei# D 0roviamo a es!lorare insieme9 voi da una !arte9 io dall+altra D disse 1eil# D Alla !rossima !aratia9 voi esaminate a sinistra9 io a destra# /i mossero !i' in fretta di Dom9 che era ancora da solo# &+enorme zona centrale della nave sembrava interminabilmente lun"a# D /to osservando un fenomeno molto interessante D disse Doris# D , vostri movimenti s!ediscono im!ulsi di ener"ia contro lo scafo# Gli indici hanno rivelato lievi im!ulsi di ener"ia uando tutt+e tre nuotavate !er conto vostro9 e adesso che 1eil e ;llen nuotano insieme la forza "enerata dai loro movimenti abbastanza forte da essere re"istrata chiaramente da"li indici# D ; uesto cosa vuol dire% D disse Dom# D 1iente D disse Doris# D Ma basandomi su"li indici direi che lo scafo !otrebbe so!!ortare un+es!losione di !oco inferiore a un chilo e mezzo di Du!ont \0 senza s!accarsi come un melone# D 0otrebbe essere incora""iante se sa!essimo che l+es!losivo il sem!lice Du!ont \09 e di !eso non su!eriore a un chilo e mezzo D disse I#I# D Durante l+incursione di Guf!ort9 il mese scorso9 hanno usato della nuova roba tedesca D disse Art# D K il venticin ue !er cento !i' !otente del Du!ont \0# D Be+9 se tedesca9 lasciamola ai tedeschi D disse Dom# D ,l Du!ont \0 l+es!losivo standard che si usa sulla luna D disse Doris# D 1on a""ra!!iamoci a s!eranze cos. esili D disse Dom# D Gredo che la nostra unica !ossibilit: sia trovare la carica e buttarla fuori dalla nave# D ; se non ci riuscissimo entro il tem!o stabilito% D disse I#I# D Biso"ner: evacuare la nave D disse Dom# D I#I# e Doris nella ca!sula uno# Art ed ;llen nella ca!sula del !ilota9 assieme a 1eil# ,o andr- con 0aul nella ca!sula di !o!!a9 ma vi chiedo di restare un !o+ !i' a lun"o de"li altri9 0aul9 !er darmi tutto il tem!o !ossibile9 ui "i'# D Gonsiderato che ci vo"liono due minuti !er lanciare la ca!sula di emer"enza9 e che biso"na lasciarle il tem!o di allontanarsi sufficientemente dalla nave9 biso"ner: avviarsi verso i com!artimenti sta"ni uando mancheranno almeno uindici minuti all+ora zero D disse Doris# D 0osso uscire dalla camera sta"na di !o!!a D disse Dom# D &anceremo le ca!sule dalla direzione della s!inta9 uindi la nave si allontaner: !i' in fretta di noi9 in uesto modo# 0osso a!!rofittarne !er trattenermi cin ue minuti di !i'# D Gos. avresti tro!!o !oco mar"ine D disse Doris# D 1iente eroismi in uesto via""io9 Hlash D disse I#I# D ?o"lio che tu sia dentro uella ca!sula non oltre dodici minuti all+ora zero# D Ricevuto D disse Dom# D ,nizieremo il conto alla rovescia uando mancheranno uaranta minuti all+ora zero D disse I#I# D A meno uindici minuti9 dovranno essere a bordo della ca!sula tutti9 meno Dom e 0aul# A meno dodici minuti9 Dom e 0aul si lanceranno con la loro ca!sula# Gi ritroveremo nello s!azio al mio se"nale sulla banda di fre uenza sette*zero*tre# D /ar: ma"ari una domanda stu!ida D disse 0aul D ma non si !otrebbe a!rire la stiva e "ettare tutta l+ac ua nello s!azio% ;ffettueremmo la ricerca in molto meno tem!o# D $na buona idea D disse Dom# D Ma !er fare un buco in tutti i !ortelli di carico im!ie"heremmo cin ue ore e mezzo# D 0eccato D disse Iensen# D Gontinuer- a es!lorare i motori# D A dir la verit:9 0aul D disse Dom D !referirei che adesso lasciaste stare i motori e faceste un controllo visivo e manuale delle !aratie dei com!artimenti# ,n caso si debba abbandonare la nave9 esiste la !ossibilit: che essa so!ravviva a una !iccola es!losione# Assicuratevi che siano tutti chiusi# D Da"li indici risulta che sono a !osto D disse Doris# D /tar- me"lio se saranno controllati D disse Dom9 nuotando il !i' veloce !ossibile verso un altro ra""ru!!amento di !aratie#

D ?ado D disse Iensen# D Dom9 !assata un+ora e trentanove minuti D disse Doris# D /essanta minuti ancora9 e il conte""io continua# D Gomandante Gordon D disse Iensen9 con voce cu!a# D Gosa siete9 medium9 di !rofessione% D 1o9 di !rofessione sono solo !essimista D disse Dom# D Ditemi# D &e serrature dei !ortelli de"li sbarramenti sta"ni di riserva non funzionano D disse Iensen# D ; in caso di !ericolo toccherebbe solo ai !rinci!ali re""ere tutto lo sforzo# D =uei dannati affari funzionavano uando li abbiamo controllati D disse 1eil# D Adesso non funzionano D disse Iensen# Gli sbarramenti sta"ni di riserva erano stati messi !er ma""iore sicurezza# Tra la stiva e i com!artimenti di !rua e di !o!!a c+erano due serie di sbarramenti sta"ni# &a !arete interna non aveva !ortelli n< serrature# &o sbarramento esterno di riserva aveva il !ortello9 in uanto dava accesso allo s!azio d+aria tra le !aratie# D Tutti "li indici sono normali D disse Doris# D =uella dannata bomba dev+essere stata incor!orata in ualche elemento# D ; da uando abbiamo controllato successo ualcosa D disse 1eil# D $na carica acida re"olata col timer collocata vicino all+im!ianto elettrico D disse I#I# D =uesta !otrebbe essere la causa# D =uesto si"nifica che i terristi avrebbero lavorato su uesta nave D disse Dom# D Biso"nerebbe che avessero lavorato insieme un tecnico della strumentazione e un elettricista9 !er collocare le fiale di acido# 0oi ci sarebbe voluto un is!ettore a sorve"liare il loro lavoro# D ; chiss: uanti altri ci saranno stati D disse I#I#9 con tono frustrato e arrabbiato# D Art9 da+ una mano a 0aul e comincia a lavorare attorno ai comandi di uei !ortelli D disse Dom# D ?edi di chiuderli ermeticamente# Tutti i !ezzi di metallo che com!onevano i su!!orti interni avevano cominciato ad a!!arire u"uali a Dom9 che temeva di stare "irando attorno alle stesse travi senza accor"ersene# ;ra sem!re !i' stanco# =uando si stanchi9 !i' facile commettere errori# Aveva il terrore di non vedere !er distrazione un !iccolo !acco9 e di essere costretto a rallentare !er la stanchezza# D 0ortelli di !rua chiusi ermeticamente D disse 0aul Iensen# D Mi s!osto verso !o!!a# D Ricevuto D disse Dom# Di col!o si ritrov- a !ensare a &arrU# Gi sarebbe voluto lui9 in uel fran"ente# &arrU era ca!ace di mettersi nella testa di uei fi"li di !uttana di terristi sulla &una9 e di indovinare dove avessero messo la carica# /.9 &arrU avrebbe riflettuto sul !roblema ualche minuto9 !oi9 tra una barzelletta e l+altra9 avrebbe dettoF D ;hi9 sem!lice# Allora !rova a metterti nella testa di &arrU9 si disse# 0rova a sem!lificare il !roblema# =uali erano "li elementi a dis!osizione% $n+allusione che faceva !ensare che la carica !otesse trovarsi nella stiva9 e i !ortelli de"li sbarramenti sta"ni di sicurezza sabotati# D Gavoli D disse a voce alta9 D sem!liceE D Ghe cosa sem!lice% D chiese 1eil# D )anno dovuto architettare tutto con notevole antici!o D disse Dom9 eccitato# Mentre !arlava9 si diresse nuotando verso lo sbarramento sta"no di !o!!a# D /i sono !refissi di !rovocare un+es!losione che avesse come conse"uenza il massimo danno !ossibile# Gos. hanno fatto in modo che i !ortelli di sicurezza non si chiudessero9 !erch< l+es!losione9 se non avesse s!accato la carenatura esterna9 avrebbe almeno !rovocato il massimo danno all+interno# ,l loro sco!o s!edire l+ac ua della stiva nell+area di !rua e nella sala macchine# D Mi !are un ra"ionamento lo"ico D disse I#I# D 1eil9 tu ed ;llen cambiate direzione e nuotate !i' veloci che !otete verso la !aratia di !rua# D =uaranta minuti e il conte""io continua9 Hlash D disse I#I# D /ei !ronto a rischiare il tutto !er tutto in base a un sem!lice !resentimento% D Affermativo D disse Dom# D Troveremo la bomba sullo sbarramento sta"no di !o!!a9 o l. vicino# Giusto in caso avessero !iazzato due cariche9 vo"lio che 1eil ed ;llen vadano a verificare nello sbarramento di !rua# /econdo me9 il loro sco!o recare il massimo danno al re!arto motori# ,mma"in- la scena# &o sbarramento !rinci!ale che si s!accava9 l+ac ua che si riversava nella sala macchine attraverso i !ortelli a!erti de"li sbarramenti di riserva# 1on c+era nemmeno biso"no che fosse una "rossa carica# $na !iccola uantit: d+ es!losivo sarebbe bastata a fare un "ran buco nella !aratia sta"na# 1eil disseF D Gi stiamo muovendo# 0enso che tu abbia ra"ione9 Dom# $n buco del diametro di un

metro nello sbarramento sta"no !rovocherebbe uello che hai detto tu# D 0robabilmente la bomba sar: vicino a una "iunzione D disse Dom# Dom ansimava# ,l ra""io di luce della torcia fendeva l+ac ua9 davanti a lui# , minuti scorrevano velocissimi# =uando vide i contorni caratteristici dello sbarramento di !o!!a rallent- e si lascitras!ortare dalla forza d+inerzia# Aveva biso"no di far ri!osare un attimo il cuore# &o sbarramento sta"no era munito di rinforzi a forma di diamante# Dom si avvicin-9 diri"endosi circa verso il centro# &o sbarramento si estendeva in "i'9 in su9 in lun"o e in lar"o9 e la bomba !oteva essere stata collocata in un+infinit: di !osti9 tanto !i' che ciascun diamante di rinforzo creava una serie di !iani9 che si !restavano a os!itare la bomba# D 1oi stiamo andando D disse 1eil# D ;llen9 diri"etevi verso lo scafo esterno e cominciate un esame accurato# 0otrebbero avere messo una carica vicino alla carena# D Trentuno e il conte""io continua D disse Doris# D 0aul e Art D disse Dom9 D uando troveremo la bomba la !orteremo fino alla camera sta"na !i' vicina9 uindi tenetevi !ronti ad arrivarci in fretta# 0aul azioner:icomandi della camera9 Art star: !resso la camera sta"na esterna !i' vicina# Tutti uanti9 se non l+hanno "i: fatto9 indossino tuta ed e ui!a""iamento# =uando usciremo9 biso"ner: che una sezione sia chiusa9 in modo che Art !ossa trovare "i: a!erto il com!artimento sta"no esterno# Ghiaro% D Ricevuto D disse Art# D Hra uindici minuti dovrete assumere le !osizioni di abbandono*nave D disse I#I# D Hra uindici minuti e il conte""io continua D disse Doris# 0er Domiminuti non erano mai !assati cos. in fretta# Adesso si muoveva velocemente !er esaminare tutto lo sbarramento sta"no9 controllava ciascuno s!azio traidiamanti di rinforzo9 e verificava con le mani se la su!erficie fosse liscia# 1eil e ;llen dissero di non avere trovato niente# ; finalmente9 Dom trov- la carica# ;ra nello sbarramento di !o!!a9 montata a !ochi centimetri dallo scafo esterno su una su!erficie !iatta tra due diamanti di rinforzo# Riem!iva com!letamente lo s!azio ed era tenuta ferma da uattro dadi luccicanti fissati a borchie inserite nello sbarramento stesso# D 1eil D disse Dom D l+ho trovata# K nella seconda fila di s!azi cavi traidiamanti9 in !osizione verticale# D Ricevuto D disse 1eil# D ?enti e il conte""io continua D disse Doris# D =ui non c+ niente D disse 1eil# D As!etta ancora cin ue minuti e controlla un+altra volta D disse Dom# D 0aul9 ho biso"no di una chiave a settore elettrica da un centimetro9 e di una !atella da ri!arazioni di mezzo metro alla camera sta"na di !o!!a di sinistra# Gominciate a riem!ire il com!artimento sta"no# /commetto che uesto affare sistemato in modo da es!lodere se viene rimosso sott+ac ua# D As!ett- vicino al !ortello interno del com!artimento# D )anno affrontato tro!!i rischi !er non metterci una sor!resina9 in uell+a""e""io# D ,l com!artimento sta"no !ieno d+ac ua e sta a!rendosi D disse 0aul# D =ua la ricerca ha dato risultato ne"ativo D disse 1eil# D Ricevuto D disse Dom# D Tu ed ;llen uscite# D Dom afferr- la !atella da ri!arazioni e la chiave elettrica mentre il !ortello del com!artimento si a!riva# D /edici e il conte""io continua9 Dom D disse Doris# D Gli ordini non cambiano D disse Dom9 tornando a nuoto verso la carica# D Assumete le !osizioni di abbandono*nave# D Gli ordini cambiano D disse I#I# D ,o resto a bordo# Riusciremo a "ettarla fuori in tem!o9 Hlash# D K una uestione di sicurezza9 e comando io D disse Dom# D Tu esci con la ca!sula9 ammira"lio# D /.9 si"nore D disse I#I#9 seccato# Dom "onfi- la !atella da ri!arazioni9 !om!ando ac ua intorno alla carica# =uando la bomba fu racchiusa dentro la !atella Dom introdusse le mani e us- con !rudenza il !anno dentro la !atella !er asciu"are la carica e lo sbarramento sta"no intorno ad essa# ,nser. la chiave9 l+attiv- e svit- uno dei dadi# D =uindici e il conte""io continua D disse Doris# D Ga!sule !ronte al lancio# Due dadi erano "i: tolti# ,l terzo stava venendo via# D 1umero uno lanciata D disse Doris# D Ga!sula del !ilota lanciata D disse 1eil# D 1on vediamo l+ora di tornare a bordo fra ualche minuto9 Dom# D Ricevuto9 s!eriamo bene D disse Dom9 svitando l+ultimo dado e to"liendo la chiave# D ,o sono in attesa D disse 0aul Iensen# D >rmai ci siamo solo voi e io9 Dom# Dom as!ett- uarantacin ue secondi !erch< le ca!sule si allontanassero dalla nave almeno di un

centinaio di metri# 0oi tir- a s< la bomba9 che si s!ost-# ,l cuore "li batt< forte !er la !aura che es!lodesse# &a carica si inca"li-9 e Dom us- la chiave come una leva !er staccarla com!letamente dalle borchie# &a bomba si stacc- e "li rimase in mano9 dentro la !atella da ri!arazioni# Dom la "ir-F era re"olata in modo da es!lodere a contatto con l+ac ua# &a chiuse in un sacchetto sta"no9 la tolse dalla !atella e lasci- andare uest+ultima# D 0re!aratevi ad azionareicomandi del com!artimento sta"no9 0aul D disse# ;ntr- nuotando nel com!artimento e il !ortello cominci- a chiudersi alle sue s!alle# ,l con"e"no es!losivo era com!lessoA oltre a essere re"olato in modo da es!lodere nel caso che ualcuno avesse cercato di rimuoverlo9 era di uelli che venivano fatti detonare tramite radiose"nale# D =uattro minuti e il conte""io continua D disse Doris# D /ono nel com!artimento sta"no e ho la carica D disse Dom# Ma sa!eva come tutti "li altri che ci volevano cin ue minuti !er vuotare il com!artimento e alcuni secondi !er a!rire il !ortello esterno9 correre lun"o il corridoio senz+aria e s!edire la bomba nello s!azio# D Dom D disse I#I# D ,l Gontrollo &una ci ha chiamato# , terristi li hanno avvertiti che se il messa""io non sar: trasmesso all+ora !revista la carica verr: fatta es!lodere# D 0erdio9 I#I#9 tu dovresti essere fuori della naveE D Harai ra!!orto contro di me !er insubordinazione D disse I#I# D ?edrai che ce la farai a "ettare la bomba# D Hermali# Di+ loro di as!ettare9 non im!orta con che scusa# Abbiamo biso"no solo di un !aio di minuti in !i' D disse Dom# &+ac ua veniva !om!ata fuori dalla camera sta"na con s!aventosa lentezza# &a !esante bomba in mano a Dom !areva innocua9 ma si"nificava morte9 non solo !er lui9 ma anche !er la nave# D Tre minuti9 Hlash# Gontrollo &una dice che chiedere altro tem!o fuori discussione# /ono stati avvertiti di non farlo# D D+accordo D disse Dom# D Di+ loro di cominciare a trasmettere il messa""io all+ora !revista# Dovrebbe durare almeno un !aio di minuti9 e !otrebbe darci "iusto il tem!o di fare uello che c+ da fare# &+ac ua era scesa dal soffitto del com!artimento di solo mezzo metro# /ull+orolo"io da !olso di Dom i secondi !assavano !i' veloci che mai# D =uei dannati bastardi D disse I#I# D =ue"li s!orchi bastardi assassini# Dom9 stato deciso ai vertici di non fare alcuna concessione ai terristi# 1on trasmetteranno il messa""io# Abbiamo due minuti e### cin uanta secondi# Dom aveva !aura9 ma la sua mente continuava a lavorare9 raffi"urandosi la !ianta della nave# ,l com!artimento sta"no della stiva e il com!artimeno sta"no esterno dello scafo erano uasi uno davanti all+altro9 se!arati solo da uno stretto corridoio che coste""iava la stiva e colle"ava l+area di !rua con l+area delle macchine# D 0aulE D "rid- Dom# D 0otete disattivare i dis!ositivi di sicurezza del com!artimento sta"no della stiva% D Affermativo# D Hatelo# ,l com!artimento esterno dello scafo a!erto% D Affermativo# ,o sono nel vuoto# D =uando ve lo dico9 tenetevi forte da ualche !arte e fate saltare il !ortello di uesta camera sta"na# 1on mettetevi nel mezzoF verr: risucchiata fuori un mucchio d+ac ua# D )o ca!ito D disse Iensen# D Gi vorr: un minuto# D Avete "iusto !oco !i' di un minuto D disse I#I# D Dis!ositivi di sicurezza disattivati D disse Iensen# D 1on funzionano bene# )anno biso"no di ualche ri!arazione# D Gi !enseremo do!o D disse Dom# D Hate saltare subito uesto !ortello# /i !iazz- contro il !ortello9 tenendo il sacchetto sta"no con la carica !roteso verso il !onte# =uando il !ortello si fosse a!erto9 il vuoto nel corridoio e lo s!azio dietro avrebbero risucchiato con forza tremenda tutta l+ac ua del com!artimento# D 0ronti D disse Iensen# ,l !ortello cominci- ad a!rirsi# /i sent. un sibilo furioso9 a causa della decom!ressione violenta che risucchiava l+ac ua dalla camera sta"na# ,l risucchio fu cos. violento9 che Dom !er !oco non fu trascinato viaA si a""ra!!- con una mano a un soste"no9 mentre la carica "li veniva stra!!ata di mano dal !otente risucchio# &a bomba sbatt< contro il !ortello mezzo a!erto9 !oi fu !roiettata fuori# =uindi9 con la stessa ra!idit: con cui era cominciata9 la decom!ressione fin.9 e si fece silenzio# Dom chiuse "li occhi e as!ettl+es!losione# ,l !ortello della camera sta"na continu- a salire# Dom "uard- nel corridoio e vide Iensen

ancora a""ra!!ato ai soste"ni# /e ci fosse stata un+altra bomba9 a bordo9 sarebbe sco!!iata adesso# &+es!losione avvenne nello s!azio a circa cin uanta metri dalla nave e le""ermente a !o!!a ris!etto al !ortello esterno a!erto9 !er cui Dom non la sent.# =uella bomba che sarebbe stata s!aventosamente distruttiva se fosse es!losa nella stiva !iena !rodusse una detonazione insi"nificante9 nel vuoto dello s!azio# =uando in se"uito si esamin- lo scafo9 si vide che nel rivestimento esterno c+era ualche danno di modestissima entit:# D /i"nor Iensen D disse Dom9 molto formalmente e molto sommessamente D !otete chiudere il !ortello esterno# 0ercorse il corridoio e sco!r. che ciascun membro dell+e ui!a""io era al suo !osto9 e che la notizia del lancio delle ca!sule "li era stata data !er tran uillizzarlo# Da un lato si arrabbi- !erch< avevano disobbedito ai suoi ordini9 dall+altro si commosse nel vedere che tutti uanti avevano rischiato la vita restando a bordo e facendo tutto il !ossibile !er aiutarlo a salvare la nave# D Gosa !osso dire% D disse I#I# D N$n buon lavoroO sarebbe un+es!ressione inade"uata9 data la !osta in "ioco che c+era# D 0otrai dire uello che hai da dire uando ti metter- a ra!!orto !er avere i"norato "li ordini del Gomandante D disse Dom# /i sent. d+un tratto le "inocchia molli e dovette sedersi# Doris "li !orse una tazza di caff fumante# D Gredo di avere creato un mostro D disse I#I# D Goncedete a un ufficiale subalterno un !o+ di autorit:9 e il !otere "li dar: subito alla testa# D Ris!armiati le chiacchiere D disse Dom# D 0resto avrai biso"no di tutte le tue ener"ie# ?o"lio che la nave ven"a esaminata il !i' accuratamente !ossibile# 1on vo"lio !i' sor!rese# Desidero che siano controllati tutti i circuiti9 tutti i com!onenti9 tutti i centimetri uadrati che la com!on"ono# Doris lo stava "uardando con uno strano sorrisetto sulle labbra# D ; tu% D disse Dom# D Gredevo al sicuro anche te sulla ca!sula# D /cusa D disse lei D ma non !otevo# G+erano varie ra"ioni !er non doverlo fare# D Dom D disse 1eil D nessuno di noi se la sarebbe mai sentita di lasciar distru""ere uesta nave e tornare sulla &una con una scialu!!a di salvata""io# Dom !ens- alle Nvarie ra"ioniO che Doris aveva avuto !er restare sulla nave finch< lui era l. a bordo e correva un !ericolo# D D+accordo D disse# D ,mma"ino che dovrei esservi riconoscente# ,n effetti lo sono9 ma come Gomandante di uesta nave9 desidero che si sa!!ia che non vo"lio altri ammutinamenti# Ghiaro% D /issi"nore D disse I#I# sorridendo# D Ammira"lio D disse Dom D cominciamo il controllo# Tu !uoi cominciare dalle traverse# ; tutti "li an"olini furono controllati ne"li estenuanti "iorni che se"uirono# Alla fine9 l+e ui!a""io constat- con soddisfazione che la TennedU non riservava !i' s!iacevoli sor!rese# /i rivel- esatta l+i!otesi che i circuiti dei !ortelli de"li sbarramenti sta"ni di riserva fossero stati bruciati con una carica acida re"olata col timer# ,l danno non era "rave# A !oche ore dall+es!losione della bomba nello s!azio9 i terristi che si erano im!adroniti della stazione otto*cin ue furono uccisi# ,ntanto9 nei "iorni successivi9 durante i uali sulla TennedU si !rocedette al controllo delle a!!arecchiature9 Marte cess- di a!!arire come una stella e divenne un !iccolo "lobo9 un disco rosso !oco a!!ariscente che cresceva ra!idamente a mano a mano che le attivit: a bordo si stabilizzavano nella consueta routine#

3 1ello s!azio !rofondo le navi diventano come !iccoli mondi# Anche se sono sem!re in contatto radio con la &una e con le stazioni !i' !otenti di )ouston e delM,1;/0>?9 tale contatto limitato alle comunicazioni ufficiali e formali# , messa""i radio della TennedU avrebbero dovuto essere !i' numerosi di uelli di una nave ordinaria9 dato che la "rande astrocisterna aveva un com!uter di una tale !otenza da valere uelli delle due !rinci!ali stazioni di controllo messe insieme# Ma !oich< chiun ue avesse avuto sulla Terra un ricevitore !otente avrebbe !otuto controllare i canali della nave9 la TennedU si limitava a fornire le informazioni che !oteva s!edire senza !ericolo# Tuttavia9 uando si ricominci- con la normale routine e i turni di "uardia si fecero lun"hi e noiosi9 il !assatem!o !referito divenne ascoltare lo scambio di informazioni tra le navi nello s!azio e le basi di controllo sulla Terra# Trovarsi nello s!azio !rofondo si"nificava non sa!ere nulla de"li avvenimenti sulla Terra9 !erch< le trasmissioni uotidiane rivolte a"li s!aziali !rovenivano dalle stazioni controllate dal "overno# ,l contenuto di tali !ro"rammi consisteva !er lo !i' di sfrontata !ubblicit: fatta all+attuale !olitica dei !o!ulcratici9 e di !romesse sull+$to!ia !rossima ventura# Mai9 in nessuna occasione9 si accenn- al tentativo che era stato fatto di distru""ere la TennedU9 n< alla morte dei terristi sulla &una# Ai vecchi tem!i "li s!aziali che com!ivano un+im!resa erano trattati con o"ni attenzione# 1el corso dei !rimi voli su Marte la noia veniva in !arte scacciata da trasmissioni su un canale s!eciale9 e "li s!aziali avevano modo di ascoltare notizie e musica e di fare delle chiacchierate con !arenti e amici9 !assando cos. le lun"he ore tediose del volo# Adesso9 in nome dell+economia9 le trasmissioni erano al uanto limitate e consistevano so!rattutto di !ro!a"anda della !olitica del "overno# 1essuno9 a bordo della TennedU9 si disturbava ad ascoltare le stazioni del "overno# &a nave aveva una nastroteca sufficientemente com!leta di !ellicole cinemato"rafiche e di cassette di buona musica# 0oich< si aveva a dis!osizione un+ener"ia illimitata9 c+era una discreta biblioteca di libri9 ma una molto !i' "rande di microfilm# Tuttavia una delle occu!azioni !referite dall+e ui!a""io era uella di ascoltare le voci fredde e !rofessionali de"li s!aziali che mandavano ra!!orti a )ouston# 0er lecomunicazioni !i' im!ortanti9 la TennedU era fornita di uno s!raU9 un con"e"no che condensava i messa""i verbali in scariche di ener"ia di una frazione di secondo e li s!ediva alM,1;/0>?dove venivano re"istrati9 am!liati9 e decodificati# 1ello stesso modo venivano ricevuti i messa""i della TennedU9 e solo I#I# aveva accesso al decodificatore# Grazie allo s!raU9 si teneva informato sulle notizie !i' im!ortanti# Attualmente I#I# era molto !reoccu!ato !er il nuovo9 violento attacco al !ro"ramma s!aziale# &a riduzione del bud"et decisa dal Gon"resso era solo un sintomo# 1on c+era ancora niente di definito9 ma l+HB,ri!ortava che c+era adesso una minor com!etitivit: tra i vari "ru!!i radicali# $n indice della nuova situazione era dato dal fatto che durante un attacco alla stazione di comunicazione delM,1;/si fossero trovati tra i morti sia salvamondo9 sia terristi# $na delle domande che I#I# faceva !i' s!esso alla Terra era chi avesse deciso9 all+ultimo momento9 di rovesciare la !olitica di concessioni che fino ad allora era stata usata nel trattare con i terristi# D K molto strano D disse a Dom D !erch< !er anni io ho invocato la linea dura# )o sem!re detto che a lun"o termine sarebbe stato me"lio sacrificare !oche !ersone dicendo di no ai ricatti dei terroristi# Gerto9 uesto sarebbe stato in"iusto verso le vittime9 ma a lun"o termine sarebbe servito a ris!armiare molte vite# 0er anni i !olitici hanno res!into i miei su""erimenti# Hacciamo l+esem!io di una banda di terroristi che !renda un osta""io e !retenda o la liberazione di terroristi in !ri"ione9 o soldi9 o un obiettivo !olitico# ,n !assato i cuori teneri ci hanno costretto a cedere ai ricatti in nome della salvezza dell+osta""io# 0oi9 tutt+a un tratto9 uando la !osta in "ioco !i' alta che mai9 uando l+osta""io la TennedU stessa e la !osta in !alio la nostra ultima s!eranza !er lo s!azio9 ci imbarchiamo in una !olitica di niente* concessioni# D Ghe sia stata una decisione !resa da ualcuno in malafede% D su""er. Dom# D Ghe i !olitici in realt: volessero che la TennedU fosse distrutta% D &+ho chiesto ri!etutamente D disse I#I# D 1on ho avuto ris!osta# &a domanda che !i' mi sta a cuore uestaF come hanno fatto i terristi a sa!ere della situazione uando la &una era ta"liata fuori da o"ni "enere di comunicazioni% D 0otrebbero avere interrotto il silenzio radio in uno ualsiasi dei vari im!ianti di comunicazione D disse Doris# D > ualcuno a Washin"ton !otrebbe avere sa!uto in antici!o della bomba di Benson D disse I#I# D

Gi sar: voluto un !ezzo "rosso !er far sistemare la bomba a Ga!e Ganaveral9 in uel !rimo attacco terrista al !ro"etto9 e lo stesso dicasi !er il secondo tentativo9 attuato "razie al fatto che a Benson era stato dato l+incarico di sovrintendere al caricamento dell+ac ua sulla TennedU# D Ghe sia stato l+ammira"lio 0inSerton% D disse 1eil# D Gli riman"ono solo un !aio d+anni !rima del !ensionamento D disse I#I# D &a sua carriera stata onorevole# 1on lo vedo come un traditore# D =uesto il !roblema D disse Dom# D Di chi ci si !u- fidare% Dev+esserci stato un traditore di ran"o abbastanza alto alM,1;/0>?!er or"anizzare l+attacco che c+ stato# D 1oi abbiamo un vanta""io D disse I#I# D /a!!iamo di combattere !er la so!ravvivenza9 non solo !er il !ro"ramma s!aziale9 ma !er tutta l+umanit:# /embra che io stia a fare discorsi !ro!a"andistici ma9 cavoli9 tutto di!ende da noi sette# > ri!ortiamo indietro l+$fo9 o !er lo s!azio finita# &a TennedU far: ancora ualche "iro su Marte9 !oi verr: demolita# &e basi su Marte verranno chiuse# Alla fine !erfino uelle della &una verranno chiuse e noi staremo tutti sulla Terra e continueremo a molti!licarci fino a morire di fame# =uello che succeder: allora far: sembrare il medioevo l+e!oca dei lumi# D K una cosa che fa !ensare9 no% D disse Iensen# D A volte mi dico che forse avremmo biso"no di un uomo di !olso9 di un vero ca!o che ci "uidasse# Ma"ari un militare# D Gio che i militari assumessero il controllo del "overno% D disse I#I# duro# D =uale "overno% D sbott- Iensen# D =uel branco di idioti a Washin"ton% D /tate dicendo !er caso che la democrazia secondo voi ha fatto il suo tem!o% D disse I#I# D 1on c+ mai stata una vera democrazia D disse Iensen# D ; certo non ne"li anni !i' recenti# 1on do!o che i terroristi hanno cominciato a !rivare la "ente del diritto di vivere e di !rendere liberamente le sue decisioni# I#I# annu.9 cu!o# D Gi sono sem!re stati dei criminali tra noi9 ma uando le metro!oli sono diventate tro!!o "randi !er !oter essere "overnate bene9 i criminali si sono trovati ad a"ire !i' liberamente# , cittadini di buon senso si sono ta!!ati nei loro a!!artamenti a!!ena hanno visto che li avevano !rivati del diritto di camminare tran uilli !er le strade9 e "li sforzi che sono stati fatti nei !rimi tem!i !er rimediare a uesta situazione erano lontani centottanta "radi dal bersa"lio# &a scuola dei sociolo"i cuori teneri sosteneva che il criminale solo un !rodotto del suo ambiente9 e che va com!reso# &e !ene !er i criminali si son fatte sem!re meno severe# Adesso9 uno che commette un omicidio o resta libero come un frin"uello9 o fa al massimo tre anni di una "alera che somi"lia molto di !i' a un circolo s!ortivo che a un carcere# =uando i cuori teneri hanno fatto !assare alla fine la le""e anti*armi e di conse"uenza hanno fatto re uisire tutte le armi da fuoco in !ossesso dei cittadini ris!ettosi della le""e9 hanno lasciato in mano ai criminali abbastanza armi da !ermettere loro di fare una rivoluzione# ;d stato allora che i terroristi hanno avuto modo di mettere radici nella societ:# ,n un !rimo tem!o non c+ stata nessuna domanda internazionale9 !erch< certi "ru!!i terroristici erano s!alle""iati sotto sotto da alcuni !aesi# &+individuo non era !i' difeso contro la violenza9 e il "overno veniva meno all+obbli"o di !rote""ere la "ente# Gli uomini di buon senso hanno finito !er dimenticarsi che fin dai !rimordi c+ sem!re stata una sola cosa ca!ace di o!!orsi alla violenzaF la violenza# &+uomo sem!re stato un !redatore s!ietato contro "li altri uomini# ; uando la ma""ioranza lascia che una minoranza com!osta di !redatori controlli com!letamente la !olitica e faccia cadere i "overni9 finita# D /tate dicendo che la ma""ior !arte di noi tro!!o civilizzata D disse Doris# D > scema D sos!ir- I#I# D Gerto9 umano !rovare !iet: !er i meno fortunati e aiutarli uando si !u-# Ma non assolutamente !ossibile dare a tutti "li individui del mondo i lussi che in !assato erano la ricom!ensa di chi sa!eva "uada"narseli# Hacciamo ualche esem!io banale# Al mondo non c+ abbastanza oro !erch< ciascuno !ossa avere un anello d+oro# ; non c+ una !roduzione cos. vasta da !ermettere a tutte le donne del mondo di avere una lavatrice9 una lavastovi"lie9 un tosta!ane e un televisore# ,l mondo non fatto !er dare sostentamento a una !o!olazione cos. numerosa# /econdo me9 la struttura stessa della realt: tale !er cui il nostro !ianeta non !u- assolutamente offrire con le sue sole risorse una vita ideale a otto miliardi di !ersone# D ,l vecchio ar"omento a favore dello s!azio D disse ;llen# D K destino dell+uomo andare nello s!azio9 !erch< il suo !iccolo mondo non !u- soddisfare i suoi biso"ni# D ,o credo che il !osto dell+uomo sia nello s!azio D disse 1eil D ma non credo nel destino# /econdo me9 le stelle sem!licemente stanno l:9 e all+universo non interessa un bel niente se l+uomo le ra""iun"e o!!ure no# D G+ ancora "ente che !ensa che nello s!azio ci troveremo !rima o !oi faccia a faccia con Dio9 e che ne saremo accecati D disse Art# D Torniamo al discorso di 0aul sull+uomo forte D disse 1eil# D Mettiamo che a un certo !unto

com!arisse uesto uomo forte9 e che creasse un+efficiente or"anizzazione ca!ace di !rendere il !otere ne"li /tati $niti# /e avesse uno e un solo obiettivo9 ovvero di ristabilire la le""e e l+ordine9 uali !rovvedimenti dovrebbe !rendere9 e uanto lo sosterrebbero !ersone come noi% D ,o !retenderei da uesto dottore che mi desse la "aranzia di ristabilire !rima o !oi una forma di democrazia D disse Doris# D ,o mi armerei e mi arruolerei nel suo esercito D disse 0aul# D ,o cercherei di diventar"li amico e di avere voce in ca!itolo nelle decisioni im!ortanti D disse ridendo I#I# D D+altronde9 ho sem!re !ensato che una dittatura illuminata e benevola fosse la forma di "overno mi"liore e !i' efficace# D 0urch< sia io il dittatore benevolo D disse Dom# D Ma a !arte "li scherzi9 credo che sosterrei anch+io l+uomo "iusto# K chiaro che le cose vanno male9 ma non siamo ancora alla dis!erazione# Gome Doris9 vorrei anch+io che successivamente si tornasse a una forma di "overno !i' moderata9 diciamo !eruna re!ubblica9 non una democrazia come ha detto lei# ,l "rand+uomo non dovrebbe lasciare eredi insommaA non dovrebbe lasciare al !otere il tem!o di corrom!ersi# D Mi ven"ono in mente almeno una dozzina di uomini che sa!rebbero "estire la cosa !ubblica me"lio dei !olitici D disse 0aul# D ,l "uaio che la rivoluzione9 uando si verifica9 viene fatta dalle !ersone sba"liate D disse Dom# D Horse9 se !orteremo a termine la nostra missione9 non ci sar: una rivoluzione D disse I#I# D Giche troveremo su Giove forse sar: rivoluzionario9 ma nel senso mi"liore# 0er- 1eil ha fatto una domanda "iusta# =uanto in l: saremmo dis!osti a s!in"erci9 uante libert: !ersonali saremmo dis!osti a mettere nel cassetto !er restaurare un !o+ d+ordine nel mondo% Ge la sentiremmo di s!edire soldati armati contro un raduno di terristi9 e di ammazzare centinaia di !ersone% D 0erch<9 !ensi che sarebbe una !erdita% D disse 1eil# D ,oiterristi li cannone""erei D disse 0aul# D ,o !rima darei loro la !ossibilit: di dis!erdersi !acificamente D disse ;llen# D ;h no9 biso"nerebbe sterminarli tutti a vista D disse 1eil# D Mio marito si o!!osto alla violenza con la violenza D disse Doris# D ;d morto# Gi fu un attimo di silenzio# D /iamo una bella com!a"nia assetata di san"ue D disse Dom# D /e decider- di fare una rivoluzione9 state certi che vi recluter- tutti# D 0erch<9 secondo te disumano uccidereiterroristi !er avere la !ace% D disse I#I# D Ritornate s!esso su uesta domanda9 vero% D disse ;llen# D Mi sta a cuore D disse I#I# D K forse sba"liato ante!orre la salvezza della razza umana alle considerazioni indubbiamente !i' effimere sulle libert: !ersonali% Gredete che la storia ci etichetterebbe come mostri se uccidessimo mi"liaia di !ersone !er rendere mi"liore la vita di milioni di individui% D K una domanda tro!!o im!e"nativa !er me D disse Dom# D 0erch< si !otrebbe arrivare a uesti estremi D disse I#I# D 0otremmo essere costretti a !rendere !osizione9 a combattere# &o s!azio e la s!eranza !er il futuro9 o!!ure la Terra in isolamento e in lento decadimento# ,l futuro o il !resente# $na !a"notta di !ane !er ciascun cittadino !rima della morte !er fame9 o!!ure un !o+ di fame adesso e un mucchio di !a"notte do!o# D ,o mi au"uro una !a"notta adesso e !i' !a"notte in futuro D disse Dom# D Mi au"uro che "li alieni su Giove abbiano la !ro!ulsione i!erveloce9 che riusciamo a rimorchiarli e a farci dire ual il loro se"reto# Mi au"uro che riusciremo a costruire una flotta di astronavi9 e che riusciremo a mandare nello s!azio dei coloni che coltiveranno del buon "rano9 di modo che l+umanit: non debba !i' temere la fame# D D+accordo D disse I#I# D ma se l+$fo non fosse una nave a !ro!ulsione i!erveloce% /e fosse soltanto una sonda senza e ui!a""io in via""io da secoli% Gerto9 l+i!ervelocit: risolverebbe tutti i nostri !roblemi9 ammesso che ci siano !ianeti ricchi e disabitati9 ne"li s!azi lontani# Ma che cosa risolverebbe i nostri !roblemi a breve termine9 allontanando lo s!ettro della "uerra civile e dandoci la !ossibilit: di costruire le astronavi% D K sem!lice D disse ;llen# D ,l cibo# D ,l cibo D disse I#I# D Tutti i nostri sforzi ne"li ultimi tem!i hanno avuto come sco!o il !rocacciamento del cibo# >ra stiamo diri"endoci verso Giove !er cercare di ricu!erare una nave aliena che s!eriamo !ossa indirizzare la nostra razza verso nuove risorse di cibo# ,l cibo la chiave di tutto# &+uomo o il "ru!!o di uomini ca!aci di dare cibo in uantit: sufficiente all+umanit: !otrebbero controllare a"evolmente tutto il mondo senza biso"no di una rivoluzione armata# /iete d+accordo% D /tate !er caso dicendo che se noi9 come dite9 ri!ortassimo indietro l+$fo9 la marina s!aziale avrebbe una forte voce in ca!itolo nell+ambito !olitico% D disse Doris#

D 0erch<9 non dovrebbe averla9 forse% D re!lic- I#I# D Allora stiamo andando su Giove !er !oter dire al nostro !rossimo cosa deve o non deve fare% D disse Doris# D 1o9 cavoli D disse I#I# D /tiamo andando su Giove a !rendere ualche !a"notta# D Allar"- le braccia# D Ma !erch<9 chi !referireste che "overnasse9 la marina s!aziale9 o uomini come il senatore del 1eC Me@ico% D Gonoscendo certi !ezzi "rossi della marina s!aziale9 non mica tanto facile fare una scelta D disse Dom# D Hlash9 tu mi ferisci D disse I#I# /orrise# D G+era una lo"ica dietro i miei discorsi un !o+ folli# )o nominato uel si"nore del 1eC Me@ico9 no% Be+9 uesta mattina9 ora del 0acifico9 ha annunciato che c+era lui dietro il movimento terrista# )a detto inoltre di avere unificato tutte le forze radicali9 con i due "ru!!i !rinci!ali dei terristi e dei salva*mondo9 e ha affermato che intende assumere il controllo assoluto del "overno o con mezzi !acifici9 o con le armi# D Mio Dio D disse Doris# Dom sent. un brivido di freddo correr"li lun"o la schiena# D /ar: la "uerra civile D disse I#I# D =uando ritorneremo9 ci toccher: !rendere !osizione# D /e uando torneremo non sar: "i: finito tutto D disse 1eil# D Ghi diavolo si o!!orr: a uelli% D disse Art# D 1on certo il "overno di Washin"ton# D ,l Ministero dell+;s!lorazione dello /!azio con tutte le varie branche della marina s!aziale intervenuto !er dichiarare la !ro!ria fedelt: al "overno D disse I#I# D ,l "overno ze!!o di terristi e salvamondo D disse Dom# D , radicali sono usciti dal Gon"resso accusandolo di essere uno strumento del totalitarismo# A Washin"ton non restano che il 0residente9 alcuni membri del suo "abinetto9 e ualche cora""iosissimo es!onente della sinistra# D Ghe bella sceltaE D disse 1eil# D > i terroristi9 o i cuori teneriE D K l+unica scelta che abbiamo D disse I#I# D ma facile ca!ire che se riusciremo a radunare abbastanza forze da batterli9 uando tutto sar: finito saremo noi a "overnare# Gon noi intendo tutte le forze armate messe insieme# D Ma la "uerra "i: cominciata% D chiese ;llen# D 0er il momento l+or"anizzazione scarsa D sos!ir- I#I# D G+ un forte "ru!!o di radicali che dalla Galifornia si sta s!in"endo a est9 e che man mano che !rocede racco"lie reclute# ,l suo obiettivo !robabilmente ilM,1;/0>?# /ono state !rese un !aio di basi del sud9 un+armata e una base navale# Gli stati del sud e le basi marittime sono uelli che forniscono le tru!!e !i' fedeli# G+ una linea di difesa che corre !ressa!!oco da Ghica"o alla costa del "olfo del Te@as# D Re""er:% D chiese 1eil# D =uesto9 resta da vedersi# Da come a!!aiono le cose adesso9 le forze armate9 con l+esclusione di uelle s!aziali9 dove la !ercentuale di lealt: al "overno !i' alta9 !are siano !er il cin uanta !er cento con i terristi# D /i !otrebbero buttare un !o+ di bombe atomiche su uei bastardi9 e farla finita D disse 0aul# D ; cos. in uinare il !aese D disse I#I# D ; lasciarlo talmente malridotto da farne facile !reda !er i radicali d+oltreoceano D disse 1eil# D ,n uesto momento si sta combattendo una "uerra limitata D disse I#I# D 1on facile ammazzare de"li americani come noi# 1on il caso di usare armi nucleari nel !ro!rio !aese# Biso"na cercare di fare meno danni che si !u- e !re"are che il vecchio uomo ualun ue cada in !iedi9 come tante volte ha fatto# &a vol"are ma""ioranza silenziosa !rima o !oi staccher: "li occhi dalla tv e si accor"er: che le stanno s!arando# Tutto di!ender: da uello che far: l+uomo ualun ue# ,n uesto momento si stanno fronte""iando due eserciti ancora abbastanza !iccoli# D &e masse determineranno l+esito della "uerra ra"ionando con la loro intelli"enza D disse 0aul# D >vvero sce"liendo l+esercito che ha i "enerali !i' foto"enici e le uniformi !i' belle# D 0u- darsi di s. come di no D disse I#I# D $no dei !rimi risultati della "uerra sar: la distruzione del sistema di distribuzione# &a "ente comincer: a cercare cibo tra le erbe dei cam!i# =uando succeder: uesto9 si arriver: al !unto cruciale# /e riusciremo a convincere la "ente che la fame il risultato della "uerra iniziata dai radicali9 !otremmo !ortare molti dalla nostra !arte# &a nostra missione assume a uesto !unto un+im!ortanza tutta nuova9 !erch< se tornando indietro !otremo !romettere alla "ente le stelle### D ; una volta arrivati al "overno dalle stelle### D disse 1eil# Dom era come stordito# =uella frase9 una volta arrivati al "overno9 "li martellava nella mente# ;ra come se### Ma fu Doris a dare voce ai suoi dubbi#

D I#I#9 voi sa!evate che sarebbe successo9 vero% Tutto il !iano stato or"anizzato tenendo conto di una !ossibile imminente rivoluzione# D 0osso dire che siamo im!ortanti D disse I#I# D Molto im!ortanti# ; abbiamo l+a!!o""io di uello che resta del "overno e di tutte le forze armate#

7[ ?edere Marte da vicino era sem!re un+es!erienza eccitante !er Dom# &+atmosfera sottile del !ianeta !ermetteva di osservarne chiaramente la su!erficie# $na tem!esta di sabbia a forma di ciclone soffiava a ovest delle !ianure di ;liade9 nell+emisfero sud# &o strato di "hiaccio della zona !olare nord brillava9 e sembrava un "ioiello bianco sulla sommit: del "lobo# Doris era al fianco di Dom e "uardava con "rande interesse "li schermi9 !oich< era il suo !rimo via""io su Marte# Bench< fosse arido9 s!ietato9 mortale !er "li esseri umani che vi si avventurassero senza "li ade"uati e ui!a""iamenti9 Marte era la seconda !atria di Dom# 1e"li ultimi anni aveva !assato l. tanto tem!o uanto ne aveva !assato sulla Terra# ;ra or"o"lioso di far !arte dell+or"anizzazione che aveva reso !ossibile la !resenza umana su Marte9 e nello stesso tem!o era amare""iato9 !erch< "li avvenimenti terrestri ora !i' che mai minacciavano le strutture che erano state realizzate sul !ianeta a costo di "randi sacrifici e !erfino di ualche vita umana# 1ei "iorni in cui rest- a osservare il !ianeta diventare un+ enorme sfera sos!esa so!ra la TennedU9 Dom !arl- con Doris e le disse uello che !ensava della !olitica ri"uardante Marte# ;ra una !olitica che veniva decisa sulla Terra9 e che era confusa e contraddittoria# D 0rendi !er esem!io la TennedU D le disse# D Gon uello che costata9 avremmo !otuto fornire un mucchio d+ac ua all+intero !ianeta !er l+eternit:# D ,ndic- i de!ositi di "hiaccio ai !oli# D &: c+ abbastanza ac ua da cambiare la faccia del !ianeta D disse# D /e si !otesse liberare tutta l+ac ua im!ri"ionata nelle calotte di "hiaccio9 il !ianeta si co!rirebbe di uno strato li uido !rofondo circa dieci metri# K un calcolo teorico9 che sarebbe esatto solo se il !ianeta avesse una su!erficie liscia# ,l fatto che abbiamo s!eso miliardi !er costruire uesta nave che deve !ortare ac ua su Marte9 uando su Marte stesso c+ "i: un+enorme uantit: d+ac ua9 o almeno ci sarebbe se avessimo i soldi e la mano d+o!era !er far scio"liere le calotte di "hiaccio# Marte era tutt+altro che un !ianeta dalla su!erficie liscia# &+enorme cono vulcanico dalla forma a scudo9 il Monte >lim!o9 era !resente ora all+orizzonte9 e la sua altezza era im!ressionante !erfino vista a uella distanza dallo s!azio# D K alto tre volte l+;verest D disse Dom# D ?enti uattro chilometri# D Ghe monta"naE D disse Doris# D Gredo che non mi andrebbe molto di scalarla# D 1on sarebbe !oi cos. dura D disse Dom# D Ricordati che la "ravit: su Marte meno di met: di uella della Terra# &+unica !arte difficile della scalata uella che ri"uarda la zona !i' bassa9 e uesto !er via dei venti# )o visto venti soffiare a trecento chilometri all+ora sui !endii !i' bassi# Ma nessuno si disturba a scalare uel monte# K tro!!o facile !rendere una navetta e farla atterrare sulla cima# /e troveremo il tem!o ti ci !orter-# Gredo che ti !iacerebbe# Dallo s!azio9 Marte sembrava un !ianeta consumato fino all+osso# $n antico alveo di fiume9 con "li affluenti che si diramavano da esso come vene da un+arteria9 solcava una !ianura butterata da crateri di meteoriti# Gli effetti dei venti marziani erano visibili nelle scie scure che si estendevano in fuori !artendo dai crateri9 e che se"navano il !unto dove si erano de!ositate le !articelle brillanti di !olvere# =uando9 "razie alla rotazione del !ianeta9 a!!arve alla vista la zona del canUon9 Doris fu di nuovo im!ressionata dallo s!ettacolo# &a "i"antesca "ola co!riva un+area lun"a uanto la distanza tra 1eC ZorS e /an Hrancisco# ,l !rinci!ale cre!accio9 la Horra di Titone9 faceva sembrare i Gran GanUon del Golorado una ferita da niente# &a bellezza as!ra e terribile del !ianeta diede a Doris un senso di commozione# Doris si a!!o""i- a Dom e "li !os- una mano sul braccio# D $na volta l+ho odiato9 uesto !ianeta D disse# D 0erch<% D disse lui9 distratto# D 0erch< ti ha !ortato via a me# D K stato tanto tem!o fa D disse Dom# D Ga!isco !erch< Marte attiri tanto "li uomini D disse Doris# D Ga!isco9 adesso9 !erch< una volta che lo si visto si sente il biso"no di tornarci# D Gi sono diecimila !ersone la""i' D disse Dom9 indicando le alte !ianure vulcaniche nella zona di ;liade# D ?ivono in abitazioni che darebbero alla ma""ior !arte de"li uomini che vivono sulla Terra un senso di claustrofobia# Res!irano aria riciclata che hanno fabbricato loro stessi estraendo l+ossi"eno dal terreno# Di!endono dalla Terra !er la ma""ior !arte delle risorse alimentari e dei manufatti# Gi sono cose meravi"liose su MarteF minerali9 !ietre !reziose9 metalli# K un !ianeta che non dovr: mai temere il sovraffollamento9 !erch< non nato !er os!itare l+uomo# Ma !u- dare molto all+uomo# /u di esso ci sono abbastanza materie !rime da soddisfare molti dei biso"ni della Terra in tal senso# ; noi cosa !ortiamo

sulla Terra uando torniamo da Marte% HertilizzantiE D )o sem!re !ensato che la !olitica se"uita nei ri"uardi di Marte fosse tirchia con i centesimi e !rodi"a con le lire D disse Doris# D Abbiamo "i: la tecnolo"ia sufficiente a cambiare l+intero ambiente marziano D disse Dom# D 0otremmo usare i motori nucleari !er s!ostare solo un !ochino i due satelliti9 cos. da cambiare il moto del !ianeta uel tanto da far"li ricevere !i' luce del sole ai !oli# &e calotte si scio"lierebbero9 e il !ianeta sarebbe !i' umido9 !i' caldo9 e uasi autosufficiente# D T+imma"ini le urla di !rotesta de"li adoratori della natura% D disse Doris ridendo# D T+imma"ini le cause che verrebbero intentate se il ministero annunciasse di voler cambiare l+ecolo"ia di un intero !ianeta% D ,l "rido di batta"lia sarebbeF NAnche i licheni hanno dei dirittiEO D disse Dom# , "i"anteschi motori della TennedU la stavano facendo rallentare !oco a !oco# Marte era sos!eso9 rosso9 enorme e bellissimo9 so!ra la nave# Gominciarono senza fretta i !re!arativi !er l+atterra""io# Bench< fosse enorme9 la nave era in "rado di atterrare e ri!artire dal !ianeta da sola9 "razie alla bassa "ravit:# 1eil la fece atterrare come se fosse una navetta di es!lorazione enormemente !i' !iccola della TennedU# Gli uomini cominciarono a scaricare l+ac ua che era uasi tro!!a !er la ca!ienza delle cisterne di Marte# ,l lavoro si !ros!ettava lun"o9 !erch< "li im!ianti di !om!a""io erano stati !ro"ettati !er uantit: d+ac ua molto inferiori# Dom !resent- Doris ai suoi vecchi amici9 e la !ort- al museo a vedere i miseri resti dell+antica vita ve"etale e animale estinta# ,l museo "li faceva sem!re venire tristezza9 !erch< era fin tro!!o elo uente9 in uello che mostrava# Marte un tem!o era stato un !ianeta vivo sia "eolo"icamente9 sia biolo"icamente# Gli scienziati discutevano tuttora sulle !ossibili cause dell+estinzione della vita# Al momento9 la teoria !i' in au"e era uella che dava la col!a a una variazione nell+attivit: del /ole# /econdo tale teoria9 decine o centinaia di milioni di anni !rima il /ole avrebbe irra""iato !i' ener"ia# A uell+e!oca l+ac ua ora racchiusa nelle calotte !olari si sarebbe trovata allo stato libero sul !ianeta9 l+atmosfera sarebbe stata !i' densa e l+umidit: !i' forte9 sicch< ci sarebbero state le condizioni !er lo svilu!!o della vita9 sia animale9 sia ve"etale# Dom era molto favorevole a uella teoria9 la cui verit: non !oteva essere n< dimostrata9 n< confutata# &a natura di una stella tale !er cui in un cor!o della "randezza del sole l+ener"ia liberata nel nucleo ha biso"no di circa otto milioni di anni !er farsi strada fino alla su!erficie9 dove viene irra""iata fino ai !ianeti in !ochi minuti# &+attivit: sulla su!erficie del /ole9 la luce che cadeva su Marte uel "iorno9 ra!!resentava il risultato di ci- che era avvenuto nel nucleo milioni di anni !rima9 e non dava modo di sa!ere uale fosse l+attivit: nel nucleo stesso in uel momento# Tuttavia9 se Marte fosse stato influenzato da un cambiamento brusco di attivit: del /ole9 la Terra avrebbe subito le stesse influenze# 1aturalmente sulla Terra c+erano moltissimi re!erti che testimoniavano che le condizioni erano cambiate# &e inter!retazioni che si !otevano dare di tali re!erti erano tante# &e felci fossili e i coralli delle zone artiche si !otevano s!ie"are in vari modi diversiA le due teorie !i' in au"e erano uelle della variazione dell+attivit: solare9 e uella della deriva dei continenti# Attualmente la favorita era la !rima9 !erch< serviva anche a s!ie"are come mai Marte9 da !ianeta vivo9 fosse diventato un !ianeta morto la cui unica forma di vita9 uando TrelaCnU vi aveva messo !iede !er la !rima volta9 si era rivelata il lichene# Dom non era convinto di nessuna delle due teorie9 che secondo lui lasciavano de"li interro"ativi irrisolti# &a !resenza di mammut nelle distese di "hiaccio dell+AlasSa e della /iberia9 e il fatto che la loro carne9 do!o mi"liaia di anni9 !oteva ancora essere usata come cibo !er i cani da slitta9 non erano stati s!ie"ati affatto dai sostenitori delle due teorie# ,n realt:9 "li scienziati avevano sem!licemente fatto finta che il !roblema dei mammut con"elati non esistesse# Dom !ensava che la s!ie"azione !otesse attin"ere sia all+una9 sia all+altra i!otesi9 con l+a""iunta di alcune cose ancora non teorizzate# 1on che lui riuscisse a imma"inare ueste ultime9 ma riteneva che la deriva dei continenti avesse una !arte ben !recisa nella faccenda# &e !rove !ortate da uelli che studiavano la tettonica a !lacche erano molto convincenti# $na cosa era studiare il !assato della Terra9 un+altra studiare il !assato di Marte "uardando i !atetici resti che testimoniavano come ualche forza terribile avesse trasformato un !ianeta vivo in un !ianeta morto# &+antica idea romantica di una civilt: marziana scom!arsa era "i: da tem!o screditata9 ma la vita sul !ianeta c+era stata9 una vita molto simile a uella della Terra9 ed era andata distrutta9 eccezion fatta !er i licheni# Doris intu. lo stato d+animo di Dom9 il suo momento di malinconia# 0ro!ose di andare a consumare un !asto e a !rendere un caff nella !rinci!ale tavola calda di Marte# /arebbe stato bello9 !ens-9 stare di

nuovo in mezzo alla "ente9 sentirla !arlare9 sentire tan"ibilmente la sua !resenza# ,l !asto era a base di !roteine coltivate9 il caff era caldo e forte# Ghiacchierarono con i due minatori seduti al tavolo vicino al loro9 fumarono lentamente le loro si"arette9 !oi andarono in su!erficie a !rendere la navetta !er tornare alla TennedU# ,l "iorno marziano di venti uattr+ore stava !er finire uando salirono a bordo# ;llen e I#I# erano di "uardia9 ed erano ansiosi di finire il loro turno !er andare anche loro nelle cu!ole# /i"nificava solo !assare da un ambiente chiuso all+altro9 ma era un diversivo !er chi era ormai annoiato dalla vita di bordo# Rimasti soli sulla nave9 Dom e Doris si sedettero nella sala di controllo9 dove si aveva la vista mi"liore9 !resero un bicchiere di vino dalla loro razione !ersonale9 e "uardarono i !iccoli satelliti farsi !i' brillanti a mano a mano che sul !ianeta calava la notte# 1onostante il buio9 n< Dom n< Doris attivarono il sistema di illuminazione# Dom sent. sem!re di !i' la vicinanza di Doris# ; alla fine Doris si abbandon- tra le sue braccia senza !rotestare# &e sue labbra erano dolcissime# Dom avvert. un senso di !ossessivit: e di "ioia# &ei era sua9 era la sua ra"azza9 la sua donna# ,l !ianeta morto davanti all+obl- !anoramico !areva dare ma""ior risalto al loro essere vivi# ;rano soli9 e sembrava che solo le loro due vite !otessero smentire la triste realt: di uel !ianeta deserto9 l: fuori9 e della sua su!erficie fredda e senza aria# Molto lontano da l.9 il loro mondo ancora una volta era dilaniato dalle lotte fra i suoi abitanti# Ancora !i' lontano9 c+era una "i"ante "assosa con un cam!o "ravitazionale micidiale e una !ressione mostruosa# Dietro di loro c+erano lotte e incertezze9 davanti c+era il !ericolo# ,l bacio tra Dom e Doris serv. come a riaffermare il fatto che !er il momento9 se non altro9 erano vivi# Ma in !assato era stato stretto un accordo !reciso tra loro# Dom se ne ricord- e9 col res!iro affrettato e il cuore che "li batteva forte9 la res!inse# D /ar: me"lio che ti metta in salvo9 ra"azza mia D sussurr-# D 1on "iusto D disse lei# D 1on costrin"ermi a !rendere decisioni !er tutti e due# D &e donne scarse""iano su Marte D disse Dom# D Gos. le cose ven"ono sem!lificate al massimo# 1on c+ un fidanzamento !rematrimoniale# /u Marte si ritiene che non si debba s!recare un solo momento# D Ma"nifico D disse Doris# D ;h% D D+accordo9 cercher- di essere chiara9 in modo che !erfino un uomo riesca a ca!ire# /. D disse lei# D /.% D disse Dom# D /. D scand. lei# D /.# D /ei sicura% D Adesso sembra che sia tu a non essere sicuro D disse Doris9 dando"li un !iccolo !u"no su un braccio# D /enti9 mi sento cos. !iccola e tanto insi"nificante in uesto "rande universo# ?o"lio che ualcuno mi rassicuri# Gredo di essere molto femmina9 !erch< uello di cui ho biso"no la sicurezza e la tran uillit: che mi danno le tue braccia intorno al mio cor!o# &ui l+abbracci- di slancio9 felice# 0oi si mise in contatto col controllo terra e fece le sue richieste# ,l !rete arriv- a bordo della TennedU nel "iro di un+ ora9 e diede a Doris a!!ena il tem!o di indossare la sua uniforme !i' bella# Mancando il resto dell+e ui!a""io9 alla breve cerimonia fecero da testimoni due uomini dello staff addetto a"li atterra""i# &+evviva alla s!osa fu fatto con un brindisi a base di ac ua fredda e lim!ida# Dom e Doris rimasero di nuovo soli# ,n un !rimo tem!o ci fu un certo imbarazzo tra loro# ;rano nella cabina di Dom che9 essendo uella del Gomandante9 era la !i' "rande# Dom aiut- Doris a tras!ortarei!ochi o""etti !ersonali nella stanza9 !oi tutt+e due bevvero ancora un !o+ di vino# Alla fine si strinsero uno vicino all+altra9 come a difendersi dalla lun"a9 triste notte esterna# Doris era ancora !i' dolce di come Dom la ricordava9 e ra!!resentava tutto uello che lui avesse mai so"nato# &a mattina do!o9 di buon+ ora9 Dom si sve"li- e rimase ad ascoltare il lieve res!iro della mo"lie9 che o"ni tanto ronfava a!!ena9 come un "atto che facesse le fusa# Dom si sent. commosso9 sorrise "uardando il viso di Doris9 e "li vennero uasi le lacrime a"li occhi !er la felicit:# &a nave emetteva i suoi soliti ronzii9 intorno a loro# Da ualche !arte nell+interno della TennedU si sent. il rumore di un servomeccanismo9 e Dom !rov- ancora una volta la soddisfazione di chi sa di essere su una nave viva# &a nave aveva veramente una sua vita# Hunzionava dando ordini a se stessa attraverso i com!lessi circuiti9 i chilometri e chilometri di fili# ?iveva lei9 e !ermetteva all+e ui!a""io di vivere# =uesto finch< i macchinari costruiti dall+uomo avessero continuato a de!urare l+aria### Dom !rov- una fitta di !aura# Doris si mosse nel sonno e !os- una delle sue lun"he "ambe morbide so!ra le sue# Doris era cos. dolce e tenera9 !ens- Dom9 e lo s!azio fuori era cos. s!ietato e indifferente all+uomo# /.9 Doris viveva9 ma solo !erch< la nave che lui aveva !ro"ettato le forniva l+ambiente adatto#

Hinch< la TennedU avesse resistito al+freddo e al vuoto9 finch< lo scafo avesse resistito alla !ressione !azzesca dell+atmosfera di Giove9 Doris avrebbe continuato a vivere# &a nave li avrebbe !ortati l: e li avrebbe ri!ortati indietro9 di uesto Dom era sicuroA non aveva !resentimenti cattivi9 e d+altronde non credeva nemmeno ai !resentimenti# Ma9 si disse9 che fosse stato un errore uel loro matrimonio% Horse avrebbero dovuto as!ettare### Adesso che aveva conosciuto i caldi recessi umidi del cor!o di Doris9 adesso che aveva conosciuto il calore dei suoi abbracci e il desiderio che es!rimevano le sue labbra e il suo cor!o9 non avrebbe forse corso il rischio di sba"liare !er eccessiva !rudenza9 !ensando a lei% Gos. dovevano essere state le cose ai !rimordi9 !ens-9 uando il !rimo uomo aveva "uardato la sua donna con cos. tanto desiderio da temere di !erderla# Gos. doveva essere stato a"li albori della civilt:9 !ens- Dom9 uando le !rime citt: offrivano !rotezione contro i crudeli selva""i che volevano fare la "uerra# Durante tutta la storia e la !reistoria9 o"ni uomo che avesse "uardato la sua donna dormire doveva avere !rovato le stesse !aure9 fatto "li stessi so"ni9 temuto nello stesso modo la morte !rima del tem!o9 !ur temendola di !er s< come evento naturale# &+uomo de"li albori della storia !rote""eva la sua donna dalle bestie e dalle brame de"li altri uominiA e Dominic Gordon9 mentre "iaceva sve"lio accanto a Doris che dormiva9 fece il voto di !rote""ere sua mo"lie dall+ambiente ostile e da"li altri uomini# &+avrebbe difesa con le un"hie e con i denti9 nonch< con l+es!erienza e l+intelli"enza# &+avrebbe condotta nell+atmosfera densa di Giove ed es!osta cos. a "rande !ericoloA e se fossero so!ravvissuti9 avrebbero dovuto affrontare la rinnovata ferocia dei barbari della Terra# 1on sa!eva bene come avrebbe fatto a !rote""erla9 ma era fermamente convinto che ci sarebbe riuscito# Avrebbe lottato !erch< l+ambiente fosse sicuro !er la sua donna9 e !er tutte le donne# /i addorment-9 e so"n- san"ue e uccisioniA so"n- di uccidere terristi e salvamondo e tutti uelli che volevano trasformare il suo !ianeta in un+arena insan"uinata# =uando la luce si lev- all+orizzonte9 a est9 i servomeccanismi della TennedU com!ensarono il cambiamento di tem!eratura dello scafo# ,l /ole9 rim!icciolito dalla distanza9 a!!ariva u"ualmente !otente9 mentre si levava so!ra le monta"ne as!re ed erose#

77 D /ono sfrontatamente felice D disse Doris# &a navetta era in cima ai venti uattro chilometri del Monte >lim!o# D ; non intendo sentirmi in col!a !er il fatto di essere felice D continu- Doris# D /.9 certo D disse lui# &e notizie !rovenienti dalla Terra erano cattive# All+ovest i terristi "uada"navano terreno sem!re !i'# , !reziosi im!ianti s!aziali delM,1;/0>?erano sotto assedio9 ed erano colle"ati con il mondo solo da un !onte aereo# Gorreva voce che fosse o!!ortuno evacuare ilM,1;/0>?!er concentrare la difesa all+est# /e ilM,1;/0>?fosse stato abbandonato9 tutti i suoi !reziosi im!ianti avrebbero dovuto essere distrutti# /arebbe stato uno s!reco terribile# ,noltre9 scom!arso ilM,1;/0>?9sarebbe bastato col!ire il centro di )ouston !er lasciare ilM,1;/senza il modo di comunicare con le sue navi nello s!azio# I#I# se"nal- che non rinunciassero a nessun costo alM,1;/0>?# ,lM,1;/aveva naturalmente il controllo della &una9 dove era stato installato un !osto di comando# 0er com!ensare la !ossibile !erdita delM,1;/0>?9 eranostate lanciate da Ga!e Ganaveral delle !otenti a!!arecchiature di comunicazione9 e adesso la TennedU !oteva comunicare direttamente col !osto di comando sulla &una# Dom si meravi"li- di sco!rire che I#I# era considerato da uelli che erano sulla &una una !ersona molto !otente e im!ortante# I#I# riceveva re"olari ra!!orti sulla situazione# 1onostante la situazione sulla Terra fosse drammatica9 era incora""iante il fatto che la "rande ma""ioranza della "ente si limitasse tuttora a stare a "uardare senza !rendere !osizione# ;ntrambe le !arti in lotta diventavano a"nellini uando si trattava di in"raziarsi il !o!olino# , !rofu"hi !rovenienti dalle zone di batta"lia vivevano con !i' lussi della ma""ior !arte dei cittadini che non erano dovuti fu""ire dalle loro case# /ia il "overno sia i terristi dividevano il loro cibo9 i loro rifornimenti e le loro attrezzature mediche con i !rofu"hi# &e forze armate e ci- che restava del "overno erano riusciti a im!adronirsi di vasti de!ositi di materiali e di viveri9 ed erano meno stressati dei ribelli# A volte i combattimenti erano violenti e san"uinosi9 ma la vera batta"lia si combatteva nella mente delle masse che non avevano ancora !reso !osizione# &a !ro!a"anda che !roveniva dalle due !arti in lotta !rometteva un futuro di latte e miele# Dom sa!eva benissimo cosa intendesse Doris col discorso del sentirsi in col!a# Mentre il mondo si trovava davanti a una crisi "ravissima9 lui !assava i "iorni !i' felici della sua vita l. su Marte# =uando non erano im!e"nati col turno di "uardia9 lui e Doris erano liberi di andare in es!lorazioneF la "ita in cima al Monte >lim!o era solo una delle molte escursioni che avevano fatto in attesa che tutta l+ac ua della stiva fosse scaricata# 0oich< le navette erano a !ro!ulsione solare9 non era dis!endioso via""iare# Dom era stato innumerevoli volte su Marte9 e sa!eva uali erano le ore mi"liori dal !unto di vista delle ombre e delle luci !er vedere l+enorme canUon# /a!eva anche ual era il !unto !i' !anoramico in cima al Monte >lim!o e uando c+era andato con la mo"lie uello s!ettacolo a lui noto "li era !iaciuto forse di !i' !er via della contentezza che aveva mostrato Doris# Durante il !eriodo di attesa !arlarono anche con l+e ui!a""io della Gallisto ;@!lorer9 che aveva visto la nave aliena tuffarsi nell+atmosfera di Giove# =ue"li uomini avevano visto la nave e udito i deboli se"nali che venivano ancora trasmessi dall+interno dell+atmosfera "assosa dell+enorme !ianeta# Mentre era di "uardia9 Dom !ot< !arlare direttamente con la nave radar che stava nelle vicinanze di Giove a!!osta !er ca!tare i se"nali# Mentre si manteneva in ascolto9 la nave !attu"lia !rendeva cam!ioni di atmosfera dei satelliti !i' "randi di Giove# Dom !arl- s!esso con l+altro Gomandante# ,l se"nale era tro!!o debole !er !oter essere raccolto dai ricevitori della TennedU9 ma la nave !attu"lia riusc. a trasmetterlo a mezzo di rel# Dom fece dozzine di re"istrazioni !er studiarselo# Gli alieni trasmettevano su una delle fre uenze naturali9 ovvero sui 7R4[ me"ahertz# ,l se"nale era sem!lice e breve9 cos. breve che era difficile !ensare di decodificarlo# Tuttavia Dom si sentiva !i' vicino alla meta9 adesso che attraverso la nave !attu"lia era riuscito a sentire anche lui il messa""io de"li alieni# 0arlando con l+e ui!a""io della nave !attu"lia9 Doris rimase im!ressionata dalle !arole di un "iovane s!aziale# D =uando ci siete vicini D disse D il !ianeta in"hiotte tutto lo s!azio e "i"ante""ia talmente so!ra la vostra testa9 che vi sve"liate coi sudori freddi !ensando che stia !er !reci!itarvi addosso# Tutti uelli che erano stati vicini a Giove erano rimasti im!ressionati dalla mole del !ianeta# $na delle cose che a Dom !iacevano di !i' di Marte era il senso di solidariet: che caratterizzava la

"ente della base# Tutti avvertivano la cordialit: di uella !o!olazione9 e tutti ne !arteci!avanoF i visitatori tem!oranei9 "li s!aziali9 i coloni stabili9 "li scienziati# &+as!rezza del suolo9 i milioni di chilometri che se!aravano il !ianeta dalla Terra9 lo strano as!etto del /ole9 che nel cielo era due terzi !i' !iccolo di come a!!ariva visto dalla Terra9 erano tutti elementi che contribuivano a far sentire le !ersone !i' vicine l+una all+altra# 1onostante le "uardie armate che circondavano costantemente la TennedU9 era difficile credere che la "uerra che si svol"eva sulla Terra !otesse avere un+influenza su Marte# Dom era convinto che se un fanatico terrista avesse !otuto infiltrarsi nella marina s!aziale e arrivare fino a Marte9 !oi sarebbe rimasto col!ito dal senso di serenit: e di collaborazione condiviso da tutti "li s!aziali9 e avrebbe dimenticato le sue idee !er diventare solo uno s!aziale# =uanto si sba"liasse fu dimostrato dal tentativo di attaccare una mina al uarto razzo di sinistra della TennedU9 attentato effettuato da uno s!aziale soldato sem!lice che aveva alle s!alle dodici anni di servizio# Golto in fla"rante9 l+uomo trascin- con s< nella morte due marines s!aziali# , tre cadaveri furono !ortati nel !iccolo cimitero della stazione di Marte# =uell+incidente turb- un !o+ la "ioia e la felicit: che Dom sentiva da uando Doris "li aveva detto di s. uella notte9 nella sala di controllo# 0ensare che le follie della Terra !otessero contaminare Marte "li dava un senso di de!ressione# Hu contento uando la stiva fu richiusa e !ressurizzata e la TennedU fu di nuovo !ronta a !artire# &a !arte !i' lun"a del via""io era ancora da venire# Avevano !ercorso circa la met: di un+unit: astronomica !er ra""iun"ere Marte9 ovvero la met: della distanza tra la Terra e il /oleF in una !arola9 circa settantacin ue milioni di chilometri# &a distanza tra Marte e Giove era di circa tre unit: astronomiche e tre uarti9 vale a dire ualcosa come cin uecentottanta milioni di chilometri# =uando si cominciava a !ensare a cifre del "enere9 la mente tendeva a rifiutare l+idea di uno s!azio cos. vasto9 e a !ensare al via""io in termini di mesi# A Dom !iaceva ricordare che i !ionieri avevano im!ie"ato9 !er andare con le carovane dal MidCest alla costa del 0acifico uanto ci im!ie"ava adesso una nave !er andare dall+orbita di Marte a uella di Giove# &a TennedU9 col suo !otere illimitato d+accelerazione9 era ottima !er le "randi distanze# Riusciva a "uada"nare velocit: in fretta9 aveva un+elevata velocit: di crociera9 e rallentava !i' in fretta delle navi tradizionali# Do!o un+accurata is!ezione della nave9 che venne effettuata anche se nessun uomo dello staff di Marte era salito a bordo9 tutti uanti tornarono alla comoda routine che si era stabilita durante le ultime settimane del via""io verso Marte# , motori di Iensen s!insero9 e !oi si ri!osarono# &+accelerazione continu- fino a ben oltre met: strada# ?icino a Giove era ancora in ascolto una nave !attu"lia9 e chi era di turno sull+una o sull+altra nave fu felice di trovare com!a"nia nella vastit: dello s!azio9 e di !arlare usando a volte cos. !oca ener"ia da non trasmettere nemmeno fino alla Terra uello che veniva detto in modo molto informale# Al momento di rallentare la nave9 1eil e Iensen o!erarono il dietro front e la s!inta d+inversione cominci- a o!!orsi alla s!inta in avanti# /ulla Terra9 la situazione era !iuttosto stabile9 !ur nella sua "ravit:# &a linea di difesa Ghica"o*Gor!us Ghristi teneva9 e ilM,1;/0>?non si arrendeva# &a !ro!a"anda infuriava ancora9 e le masse cominciavano a far sentire la loro voce !er mancanza di cibo e di beni di consumo# Alcune delle batta"lie !i' san"uinose erano state combattute nella fascia coltivata a "rano delle "randi !ianure# Grandi aree di terreno a"ricolo fertile erano state devastate9 e sarebbe stato sicuramente difficile seminare !er i raccolti di !rimavera# 1on era !i' !ossibile li uidare con una sem!lice frase di dis!rezzo il senatore del 1eC Me@ico9 !erch< si era rivelato lui l+uomo al comando delle forze radicali9 e adesso lo si citava !er lo !i' col suo nome e co"nomeF Iohn ?# /haC# /i era dimostrato non solo un abile or"anizzatore9 ma anche un brillante tattico in cam!o militare# /haC stava !redicando alle masse il van"elo della rivolta9 !rometteva di ritirare dallo s!azio tutti i fannulloni che lo !o!olavano9 di eliminare le astronavi trasformandole in terreno coltivabile ca!ace di !rodurre cibo9 di dare alla !o!olazione una nuova forma di libert:# =uale9 ancora non era chiaro# ;ra chiaro invece che il messa""io del senatore diventava sem!re !i' attraente !er le masse9 a mano a mano che il cibo diventava sem!re !i' scarso# &+e ui!a""io della TennedU era convinto che fosse solo una uestione di tem!o9 e che !rima o !oi milioni di !ersone affamate si sarebbero convertite alla causa di /haC# &a fame la cosa che !i' di o"ni altra rende la "ente schiava di chi !romette9 e vasti se"menti dell+est metro!olitano si sarebbero trovati ad affrontare la carestia col so!ra""iun"ere dell+inverno# ,l momento era critico# I#I# disse che biso"nava !ortare a termine in fretta la missione9 e cercare di tornare sulla Terra !er il !eriodo di 1atale# D Gredo che tu sia un !o+ tro!!o ottimista9 I#I# D disse Dom# D ,n uesto modo concedi tro!!o !oco tem!o alla discesa nell+atmosfera9 all+individuazione della nave9 e al suo salvata""io# D Ge la faremo D disse I#I#

D K un !ianeta molto "rande D disse Art# D 0otremo stabilire la direzione basandoci sul se"nale radio D disse I#I# D 1on sar: difficile localizzare la nave# D G+ sem!re ualche difficolt: nelle situazioni nuove D disse 1eil# D Tenete a mente che ci troviamo a bordo di una nave non ben collaudata9 e in una situazione estremamente delicata# D Ghe im!ortanza ha il collaudo in un caso del "enere% D disse I#I# D K una faccenda molto sem!lice# > ce la fa9 o non ce la fa# 1ell+atmosfera ci deve !enetrare9 uesto chiaro# Dovrebbe andarci comun ue9 se si volesse collaudare lo scafo9 uindi !erch< stare tanto a cincischiare% Gi andiamo9 e basta# /e la nave non im!loder:9 riusciremo anche a tornare fuori# 0erch< !reoccu!arsi% D K facile a dirsi D disse ;llen# D 1on entreremo nell+atmosfera senza avere !rima collaudato lo scafo D disse Dom9 deciso# I#I# lo "uard-# D 1on intendo abbassarmi al livello dei terristi9 I#I# D disse Dom# D Alla mia vita do un valore# Do un valore a tutte le vite che sono a bordo di uesta astronave# 0erci- cacceremo il naso dentro9 valuteremo l+efficacia della !ressurizzazione dello scafo9 e !oi avanzeremo !er "radi# D ; se non sarai soddisfatto di ualcosa% D disse I#I# D &a decisione s!etter: a me D disse Dom# D Mi !render- io la res!onsabilit:# D Mi chiedo solo se varrebbe la !ena tornare9 se fallissimo D disse I#I# D K umano a""ra!!arsi alla vita anche uando non c+ alcuna s!eranza D disse Dom# D /!ecie !er uno come te che si a!!ena s!osato D disse I#I# Dom "uard- I#I# dritto ne"li occhi# D Mi offendi9 I#I# &a mia vita !rivata ri"uarda solo me9 almeno finch< non mi trattiene dal com!iere il mio dovere# Ti sfido a trovare anche un solo esem!io di mancanza da !arte miaF i miei fatti !rivati non hanno mai influenzato le mie decisioni9 n< mi hanno mai allontanato dal com!imento dei miei doveri# D /cusami9 Hlash D disse I#I# D /ono !reoccu!ato9 ecco tutto# D &o siamo tutti D disse Doris# Dom mise al lavoro l+e ui!a""io su !rove di funzionamento ri"uardanti la !rossima discesa# ;ra un !o+ !resto !er farlo9 ma stavano diventando nervosi9 e le !rove servivano a tenerli occu!ati# 1on concesse !i' neanche un attimo alla sua !rivacU# Dom e Doris evitarono accuratamente di stare da soli9 come !er dimostrare a"li altri che il loro matrimonio non aveva influenzato in alcun modo il loro rendimento# Tre "iorni !rima di entrare in orbita attorno al "i"ante "assoso9 la TennedU ca!t- il se"nale della nave aliena# 0areva un miracolo che uel se"nale ci fosse ancora e che avesse la stessa intensit: di molti mesi !rima9 uando la TennedU si limitava ad essere ancora un so"no e un insieme di dati contraddittori nel com!uter delM,1;/0>?# ,l fatto che la nave fosse ancora l: a inviare se"nali rinforzava la teoria secondo la uale si sarebbe trovata intra!!olata nell+atmosfera di Giove9 e sarebbe stata inca!ace di sfu""ire al cam!o "ravitazionale del !ianeta "assoso# D /e c+ ualcuno a bordo di essa D disse Art D sar: felice di vederci# 1ei "iorni !recedenti l+entrata in orbita9 Doris fu molto indaffarata col com!uter# Gontroll- e ricontroll- tutti i dati# ,l com!ito di mettere la nave in orbita e !oi di farla scendere con "rande delicatezza nell+atmosfera s!ettava a Doris# , dati forniti dal com!uter di bordo dovevano essere !i' che esatti9 !er dare le informazioni "iuste ai meccanismi automatici e a 1eil# /u!erarono l+ultima nave !attu"lia e ricevettero "li au"uri di buona fortuna dall+e ui!a""io# Dal !unto di vista delle distanze s!aziali9 erano !raticamente !orta a !orta con la nave !attu"lia9 ma ne erano u"ualmente abbastanza lontani da non vederla# &+altra nave sarebbe rimasta in orbita a osservare la TennedU scendere# >rmai erano a"li s"occioli# &a massa di Giove co!riva met: dello s!azio# , satelliti erano visibili a occhio nudo# &a nave si mosse ra!idamente attorno al !ianeta9 so!!ortando le sue radiazioni9 il suo cam!o elettrico9 la sua "ravit:# &a TennedU mostr- di funzionare !erfettamente# A causa della velocit: di rotazione di Giove e della sua !otente forza di "ravit:9 la TennedU sarebbe dovuta !enetrare nell+atmosfera in fretta9 molto in fretta# &+ener"ia avrebbe dovuto essere costante9 !er controbilanciare la forza di "ravit:# Do!o che furono effettuate le !rove dell+ultimo minuto9 non ci furono !i' ordini formali# ,l com!uter stabil. il momento e 1eil non tocc- nemmeno i comandi9 uando la nave cominci- a scendere a s!irale# &a TennedU era minuscola vicino alla massa immensa del !ianeta9 una massa che era due volte e mezzo !i' !esante di uella di tutti "li altri !ianeti del sistema solare messi assieme# &+astrocisterna !rocedette verso il !ianeta9 con l+ener"ia e la velocit: di discesa re"olate dal com!uter di Doris# &+e ui!a""io ebbe la sensazione di cadere in un inferno di brillante fuoco "iallo mentre orbitava dalla !arte del /ole9 e cominci- a vedere a occhio nudo il "i"antesco ura"ano della zona tro!icale sud9 che

soffiava da secoli alla velocit: di molte centinaia di chilometri all+ora# , "radienti del vento ne"li strati di atmosfera erano tremendi9 e la massa minuscola dell+astronave era scossa !esantemente dalla turbolenza atmosferica# Mentre la nave scendeva sem!re di !i'9 ciascun membro dell+e ui!a""io era !erfettamente consa!evole che se l+ener"ia fosse venuta meno9 la TennedU sarebbe stata afferrata dall+intensa forza "ravitazionale9 che era tre volte uella della Terra9 e che la !ressione fuori si sarebbe accumulata !aurosamente# &a nave9 trascinata inesorabilmente in "i'9 avrebbe attraversato una zona di cristalli d+ammoniaca "hiacciata9 !oi una zona di ammoniaca li uida e infine la zona di com!osti colorati che davano all+atmosfera il suo caratteristico colore "iallo# 1ella loro tra"ica corsa in "i' sarebbero !assati accanto a cristalli di "hiaccio e !oi a una zona di va!ore ac ueo9 e sarebbero morti tutti !rima ancora che i resti schiacciati della nave !reci!itassero in una zona di idro"eno li uido molecolare# 0oi9 uando la !ressione fosse arrivata a tre milioni di atmosfere9 uel che fosse rimasto della nave sarebbe !assato in una zona di transizione fra l+idro"eno li uido molecolare e l+idro"eno li uido metallico9 e la tem!eratura sarebbe salita9 fondendo i resti della TennedU e i resti ancora !i' insi"nificanti del suo e ui!a""io terrestre# /u un modello di !ianeta "rande uanto una mela9 la zona o!erativa della TennedU !oteva essere ra!!resentata dallo s!essore della buccia del frutto# /otto uel sottilissimo strato o!erativo c+erano l+immediata im!losione dello scafo e la morte# =uant+era "rande uel mostroE ;ra !sicolo"icamente soffocante# ,n"oiava tutto lo s!azio che si vedeva da"li obl-# Aveva il !eso di una stella mancata9 e una massa incredibile# =uando la TennedU si "ir-9 uell+immenso disco "i"ante""i- so!ra di essa9 e l+e ui!a""io !rov- un senso di stordimento# ;llen si co!r. "li occhi con le mani uando il "i"ante "assoso venne loro incontro con la sua !ressione9 la sua "ravit:9 le sue scariche elettroma"netiche# &a TennedU arriv- vicino all+orbita del satellite !i' interno9 Amaltea# Adesso Amaltea era so!ra di loro e un !o+ !i' avanti ris!etto a loro9 e la nave si trovava tra l+orbita del satellite e lo strato !i' esterno di nubi# D+un tratto ci fu una "rande scarica di elettricit: che illumin- la zona tra il satellite e il !ianetaA nel vuoto era silenziosa9 ma brillante e terribile9 e se la nave ne fosse stata col!ita le conse"uenze sarebbero state fatali# Ancora una volta9 mentre Dom tratteneva il fiato9 una tremenda scarica illumin- la zona tra il !ianeta e il satellite# D Gredo che stia cercando di dirci ualcosa D disse 1eil9 con voce da cui tra!elavano fascino e s"omento# D ,l vecchio Giove9 dio dei fulmini D disse I#I# D sta dicendoF >sservate la mia !otenza9 vol"ari mortali9 e "uardatevi da me# D 1on sa!evo che avessi un+ anima !oetica D disse Dom# Dom era turbato dalla "randezza di Giove# ,l !ianeta era l: so!ra le loro teste9 immenso9 mentre la TennedU continuava a scendere misurando le !ro!rie forze# , sensori dello scafo cominciarono a riconoscere la !resenza delle !rime lievi tracce di atmosfera# &a TennedU si stava com!ortando bene# Gli strumenti lavoravano e misuravano e fornivano indici di riferimento9 e il com!uter ronzava# Molecole s!arse di ammoniaca "hiacciata !rodussero una "raduale diminuzione della visibilit:# &a TennedU continu- a scendere in uno scuro mare di cristalli9 che lo scafo scio"lieva# &a tem!eratura stava salendo9 ma rientrava !erfettamente nei livelli o!erativi# D Mettetela in orizzontale D disse Dom uando la !ressione fuori divent- uella di un+atmosfera terrestre# 1eil tolse il !ilota automatico9 !er sentire di !i' la nave in caso ci fosse stato un "uasto ai sistemi# &+astrocisteraa era in un+orbita stazionaria9 e la !ressione era sui valori !revisti# ;ra il momento di collaudare una delle !i' im!ortanti armi di batta"lia che la TennedU !oteva sfoderare contro il "i"ante "assoso# Dom ordin- una !ressione di due atmosfere nei re!arti abitati# /ent. le orecchie fischiar"li mentre la !ressione si accumulava# ;normi !om!e cominciarono a to"liere aria !ura dalla stiva e a fare entrare al suo !osto l+atmosfera velenosa di Giove# /oddisfatto che il sistema di !ressurizzazione interno funzionasse a dovere9 Dom ordin- di scendere fino ad avere un livellamento di !ressione# 0oi9 o"ni volta9 il !rocesso veniva ri!etuto# ,n uell+atmosfera buia9 la nave vedeva solo "razie a"li strumenti e si teneva direttamente so!ra la nave aliena9 "uidata dal suo se"nale costante# =uel se"nale e uella nave erano lo sco!o di tutta l+im!resa# ;ra stata la nave aliena ad attirarli fin l.9 a determinare ueill+ultimo dis!erato tentativo da !arte dell+industria s!aziale# /olo la nave aliena e il suo se"nale "iustificavano il costo della TennedU9 i rischi che si correvano9 l+uso di materiali rari# ; il se"nale cess- uando la TennedU era "i: scesa fino a solo sei atmosfere# /i fece un im!rovviso silenzio uando uesto accadde9 e di col!o la TennedU !arve diventare come un dinosauroF una cosa immensa senza !i' alcuno sco!o#

D Gontrollare le a!!arecchiature D ordin- Dom# D Tutto controllato D disse Doris# D Gontrollo manuale D disse Dom# D Mantenete uesta !osizione# &ui stesso fece un controllo manuale del ricevitore# Hunzionava !erfettamente# $n controllo radio con la nave !attu"lia conferm- loro che il se"nale !roveniente dalla nave aliena era cessato all+im!rovviso# D 0erdio D disse Dom D e siamo solo a met: strada# D ;rano a met: strada !er uanto ri"uardava la distanza9 non la !ressione# D Resteremo ui ualche ora# Horse ricomincer:# 0assarono uattro ore9 durante le uali la nave funzion- alla !erfezione# &a nave aliena continu- a tacere# D Horse ci hanno sentito arrivare e non vo"liono com!a"nia D disse Doris# D 1o9 cessato sem!licemente D disse I#I# D ; "i: molto che sia durato cos. a lun"o# &a nave ancora l:# D 0er uello che serve D disse Dom# D Abbiamo la !osizione D disse I#I# D 0ossiamo scendere esattamente so!ra di essa# D K del tutto im!robabile D disse 1eil# D , venti sono !otenti9 anche se non andiamo a vela ma a motore9 e ci s!osterebbero# /enza il se"nale a "uidarci9 non !otremmo che affidarci al caso9 !er ra""iun"erla# D &a discesa calcolata dal com!uter D disse I#I# D 0ossiamo !ortare delle correzioni ai calcoli# 0ossiamo arrivare a ualche mi"lio dal !unto e cercare# D /e avessimo cent+anni a dis!osizione !otremmo forse anche trovarla D disse Dom# D Abbiamo tem!o D disse I#I# D ; inoltre abbiamo ener"ia9 aria e !rovviste# D I#I#9 abbiamo costruito uesta nave !er restare a tremila atmosfere un lasso di tem!o limitato D disse Dom# D Do!o dieci "iorni comincerei ad avere !aura dell+affaticamento metallico nell+incolla""io !orrid"e# D ?a bene9 abbiamo dieci "iorni D disse I#I# D /e non altro usiamoli# D ?orrei osservare che in uesto caso es!orremmo la nave e il suo e ui!a""io a un !ericolo inutile D disse 1eil# D /econdo me9 !rocedere oltre dentro l+atmosfera ormai inutile# /e ci fossi io solo a bordo !orterei la TennedU fino a tremila atmosfere9 "iusto !er verificare l+efficacia del !ro"etto9 ma non sono solo# ; una cosa mettere a re!enta"lio la vita di un !ilota collaudatore durante un volo di !rova9 un+altra mettere a re!enta"lio la vita di un intero e ui!a""io# D Resteremo ui ancora !er un+ora D disse Dom# Hu un+ora carica di tensione9 e uando termin- I#I# si mise a camminare su e "i' !er la sala di controllo con aria in"ru"nita# Dom aveva !assato l+ora lavorando con Doris9 a cui aveva fatto fare una serie di controlli# D I#I# D disse D se avessimo una !robabilit: su mille di trovare la nave la !orterei "i'9 ma ho fatto i calcoli col com!uter9 e le !robabilit: di trovarla sono una su un miliardo# )o anche fatto alcuni calcoli sulle !robabilit: di so!ravvivenza in caso si resti a lun"o a tremila atmosfere# Do!o otto "iorni9 le !robabilit: che la nave non re""a diventano tro!!e# Gredo che noi serviamo !i' vivi che morti9 e che la nave !ossa servire in futuro a fare la s!ola Marte*Terra# ,n una !arola9 sto dando l+ordine di ri!ortarla su9 fuori dall+atmosfera# D Allora sono costretto a chiederti di rinunciare al comando D disse I#I# D 1o D disse calmo Dom# D /ono io il Gomandante# &a nave l+ho costruita io9 e conosco i suoi limiti# D 1on hai scelta D disse I#I# D Gome tuo su!eriore di "rado9 ti informo che il comando lo assumo io# /i"nor Walters9 !re!aratevi a !ortare la TennedU a tremila atmosfere# D Gon il dovuto ris!etto9 si"nore9 mi rifiuto di obbedire D disse 1eil# D 1on sono d+accordo sul fatto che il Gomandante Gordon debba essere destituito# I#I# si trovava davanti a loro9 e aveva le mani dietro la schiena# /i "uard- i !iedi e si s!ost- lentamente9 tenendo le mani sem!re dietro la schiena# Rimase a lun"o cos.9 "irato uasi di !rofilo ris!etto a loro9 !oi si volt- di scatto# ,n mano aveva una !istola9 !iccola ma micidiale# ;ra un+arma conce!ita !er uccidere a distanza ravvicinata9 in ambienti !articolarmente delicati9 come !oteva essere uello di un+astronave# &+es!losione dei suoi !roiettili multi!li !oteva essere fatale a chiun ue si trovasse alla distanza di circa un metro9 ma la forza im!ressa ai !roiettili stessi non era sufficiente a !rodurre9 !er esem!io9 dei buchi nello scafo della nave# D Mi dis!iace di dover arrivare a uesto D disse I#I# D Ma faremo il lavoro !er cui siamo venuti# D 1on in uesto modo D disse Dom#

D 1on mi avete lasciato altra scelta# D /iete uno contro sei D disse 1eil# D 1on !otete stare all+erta in continuazione# D I#I# D disse Dom D metti via uell+a""e""io# /e sei cos. convinto che si debba scendere9 scenderemo# /iamo venuti fin ua di comune accordo# /cenderemo a tremila atmosfere di comune accordo# D , miei !i' sinceri rin"raziamenti D disse I#I# D 0istola o no9 resteremo a tremila atmosfere non !i' di sette "iorni# Ghiaro% D disse Dom# D D+accordo D disse I#I# D /ono d+accordo tutti% D chiese Dom# D 0ortiamo la nave a tremila atmosfere !erch< faccia uello che era venuta a fare9 invece di correre il rischio che ualcuno ven"a ucciso nel tentativo di o!!orsi alla volont: di I#I# Gli altri si dissero d+accordo# D Giascuno ai suoi !osti D disse Dom# D /cendiamo# 1on torneremo che con alcuni milioni di metri cubi di atmosfera di Giove nella stiva9 ma vo"lio fare di tutto !erch< si torni sani e salvi# /cesero !iano e con cautela# &+e ui!a""io lavor- come niente fosseF l+incidente che aveva avuto a !rota"onista I#I# sembrava dimenticato# Dom dovette ammettere in cuor suo che non aveva mai cessato di desiderare di scendere a tremila atmosfere# Mentre la nave si avventurava in una zona dove l+uomo non era mai stato9 Dom aveva uasi la sensazione di avvertire tan"ibilmente la !ressione che si esercitava sullo scafo# &a TennedU !rocedeva con costanza9 scossa da venti che soffiavano a centinaia di mi"lia l+ora9 e difesa da essi soltanto dalla forza bruta della !ro!ulsione nucleare# /olo una volta la nave sub. una deviazione a causa del vento9 ma "li automatismi intervennero subito !er com!ensare l+errore di rotta# , sensori dello scafo denunciavano i cambiamenti nell+atmosfera# &+ammoniaca "hiacciata diventammoniaca li uida9 !oi la nave arriv- nella zona dei com!osti "ialli# &a !ressione continuava inesorabilmente ad accumularsi# A duemila atmosfere l+aria dentro la nave sembrava viscosa9 !esante9 o!!rimente# Ma la TennedU rea"iva bene alle incredibili forze che le si o!!onevano9 le "iunzioni fatte con l+incolla""io !orrid"e funzionavano come !revisto9 "li strumenti re"istravano che in tutte le zone dello scafo si era ancora abbondantemente entro i limiti di sicurezza# &a nave cominci- a emettere se"nali9 cercando di ottenere in ris!osta uello della nave aliena9 ma non trov- altro che un+ atmosfera sem!re !i' densa# ,l !ericolo che stava la""i'9 sotto la TennedU9 andava oltre o"ni imma"inazione# &a distanza co!erta dalla nave orbitante alla velocit: di una rotazione ra!ida non era certo un fattore che facilitasse la salvezza# , venti di Giove soffiavano contro lo scafo con immensa furia# ; la "ravit: del !ianeta era sem!re in a""uato9 !ronta ad afferrare la TennedU in caso l+ener"ia fosse venuta a mancare9 e ad attirarla verso il nucleo del !ianeta# , re!arti abitati della nave si trovavano adesso fra due !ressioni9 uella dell+atmosfera esterna9 e uella dell+atmosfera di Giove raccolta nella stiva# &a TennedU aveva molti!licato il !ro!rio !eso incamerando i "as "ioviani9 ma i motori nucleari non ne avevano risentito minimamente# A tremila atmosfere 1eil cominci- a cercare l+$fo9 andando su e "i' con la nave sem!re alla stessa altitudine# $n+analisi !reliminare dell+atmosfera a uel !unto rivel- la !resenza di un+interessante serie di com!osti di idro"eno e carbonio9 sicch< fu confermata l+i!otesi secondo la uale "li strati "ialli di Giove dovevano essere costituiti da uel "enere di materia# 0erch< si !otessero !rendere cam!ioni !uri dello strato "iallo9 la stiva fu vuotata dell+ammoniaca che era stata immessa al livello !i' alto# &a ricerca continu- senza successo# I#I# si !reoccu!- !ersonalmente che venissero scaricatii"as eili uidi velenosi9 e che nella stiva restasse solo il materiale raccolto a tremila atmosfere9 nello strato "iallo# /embravastranamente alle"ro9 nonostante il fatto9 tutt+altro che confortante9 della scom!arsa della nave aliena9 della uale non si trovava traccia# =uando I#I# fu sicuro che l+enorme stiva contenesse soltanto materiale dello strato "iallo9 entr- nella sala di controllo con un sorriso soddisfatto di!into in viso# D Hlash9 a!!ena sei !ronto !uoi ri!ortare la TennedU a casa D disse# G+erano voluti tre "iorni terrestri !er liberare la stiva e !oi riem!irla# D Abbiamo ancora ualche "iorno D disse Dom# D Abbiamo uello !er cui siamo venuti D disse I#I# Dom si chiese se non "li avesse dato di volta il cervello a causa dello stress# D 1on vedo tracce di navi aliene nella stiva D disse# D 1on c+ nessuna nave aliena D disse I#I# D Gome dici9 scusa% D disse Dom#

D 1on c+ mai stata nessuna nave aliena D disse I#I# D =uel se"nale veniva da una nave ;@!lorer9 una sonda automatica# D A tremila atmosfere% D disse Dom "uardando I#I# dritto ne"li occhi# D A sole dieci atmosfere D disse I#I# D Ma la nave !attu"lia misurava### D cominci- Dom# D =uello che i suoi strumenti erano destinati a misurare D disse I#I# D ; le trasmissioni sono cessate dietro mio ordine# D Mi sto sforzando di ca!ire ualcosa del tuo discorso# D disse Dom cu!o# 1eil stava ascoltando con la fronte a""rottata# D /tai !er caso dicendo D continu- Dom D che abbiamo costruito uesta nave solo !er venire ua a caricare un !o+ di merda "ioviana% D /iamo venuti !er vincere la "uerra D disse I#I# D Allora9 adesso che hai definito come credevi la roba !resente nella stiva9 !ro!orrei di metterla a una !ressione interna di duemila atmosfere e di tornarcene a casa# D /to as!ettando una s!ie"azione D disse Dom# D )ai mai letto la Bibbia% D disse I#I# ridendo# D Alcune !arti# D Ti ricordi uella dove si !arla della manna9 ra"azzo mio% Della manna !roveniente dal cielo% /.9 era chiaramente ammattito# Dom si sent. !rofondamente triste# Tutta uella fatica !er niente# ,l lavoro9 i rischi mortali9 la morte di &arrU9 i terribili momenti in cui Dom aveva avuto !aura di non riuscire a "ettare la bomba dei terristi nello s!azio9 tutto uanto era solo servito a soddisfare le manie di un uomo che ora si stava dimostrando chiaramente !azzo# &a manna dal cieloE Minerva che usciva "i: bell+ formata dalla testa di Giove9 e chiss: cos+altro# D 1eil D disse Dom9 sentendosi di col!o molto stanco#D 0ortiamo la TennedU a casa# D /. D disse 1eil9 "uardando I#I# con un misto di s"omento e di rabbia#

74 &a nave affront- un+ultima !rova# 1e aveva affrontato "i: tante !er riuscire a !ortarli lontano milioni di mi"lia9 alla ricerca di ualcosa conce!ito dalla mente di un !azzo# Aveva sollevato mi"liaia di tonnellate d+ac ua dalla &una9 vincendo la sua !ur !iccola attrazione "ravitazionale9 aveva via""iato nello s!azio e resistito alla !ressione di Giove# &+ultima !rova era !i' che mai im!ortante# /e la TennedU non fosse riuscita a tornare su e a vincere l+attrazione "ravitazionale del "i"ante "assoso9 il fatto che avesse su!erato le altre !rove non sarebbe servito a niente# Hino ad allora la sua ener"ia era stata usata solo !er neutralizzare l+attrazione "ravitazionale e !er mantenerla in orbita# Adesso le si chiedeva di vincere l+attrazione e di im!rimere abbastanza forza allo scafo da s!in"erlo in su e far"li uindi ra""iun"ere la velocit: di fu"a9 che era anche il do!!io di uella che occorreva !er liberarsi dall+attrazione "ravitazionale della Terra# Ma9 so!rattutto9 la TennedU doveva restare intatta9 in un !ezzo solo9 e9 se biso"nava assecondare il folle I#I#9 doveva restarlo assieme alle mi"liaia di tonnellate di atmosfera di Giove che aveva nella stiva# ,l com!uter forn. i dati sull+an"olo di salita9 "li incrementi di ener"ia9 i tem!i di realizzazione e i dis!ositivi automatici !assarono i dati al motore# 1eil se"u. le varie fasi col comando manuale9 !er sentire !i' tan"ibilmente uello che succedeva alla nave# ,l ronzio interno della nave cambi- un !o+# &+accelerazione in un !rimo tem!o fu lieve9 !erce!ibile solo da"li strumenti# &a nave si s!ost- lentamente in su# &+atmosfera offriva tro!!i ostacoli !erch< la TennedU !otesse andare a tutta forza# ,l volo all+ins' fu uindi lento e tedioso9 controllato da mi"liaia di strumenti che andavano dai con"e"ni !er la misurazione della tem!eratura dello scafo alle tra!!ole al neutrino che misuravano l+efficienza dei motori nucleari# ;ra una cosa meravi"liosa uella nave9 stava !ensando 1eil# Aveva !ilotato tutti i vari ti!i di nave costruiti ne"li /tati $niti9 e anche alcune delle navi costruite altrove9 ma mai aveva volato su una meravi"lia come uella# D /ei un !ro"ettista fantastico D disse a Dom con un sorriso# Dom fece un sorriso cu!o# ;ssere lodati da un uomo come 1eil era !iacevole9 ma era !ur sem!re una ma"ra consolazione# Gerto9 Dom era or"o"lioso che il suo lavoro e le sue idee avessero dati buoni frutti9 e che il !ro"etto avesse avuto successo# 1on c+era un+altra nave che fosse all+altezza della Hollia# Gi:9 !ens- Dom# /tava di nuovo !ensando ad essa come alla Hollia9 non !i' come alla TennedU# &a follia di I#I# &a tensione che c+era in sala di controllo non derivava soltanto dal fatto che si era nella fase delicata in cui biso"nava !ortare la nave fuori dall+atmosfera di Giove senza causare danni allo scafo carico e senza bruciare ualche motore !er la tro!!a ener"ia# ,n realt:9 la salita dur- tanto che divenne uasi lavoro di routineA era !iuttosto la !resenza di I#I#9 a causare tensione nell+e ui!a""io# Dom era !rofondamente deluso# /olo uando I#I# aveva fatto il suo annuncio a sor!resa lui si era reso conto di avere !untato tutto su uella nave aliena# G+era un elemento !ersonale9 nella sua delusione# ;ra stato in"annato9 "li avevano fatto credere che si trattasse di una sorta di favolosa caccia al tesoro9 e che il tesoro !otesse essere la !ro!ulsione i!erveloce# ,nvece9 non c+era traccia di tesori# Gli avevano !romesso le stelle9 e invece il carico era una zu!!a di "as com!ressa dentro la stiva della Hollia# /e il mondo non fosse stato uello che era9 la Hollia avrebbe !otuto essere costruita !er il !uro amore della ricercaA !er dimostrare che era !ossibile andare su Giove9 !er !rendere cam!ioni della sua atmosfera9 !er a""iun"ere sem!licemente altre nozioni al !atrimonio della conoscenza# /e il mondo non fosse stato uello che era9 !er-9 ci sarebbe anche stata abbondanza di cibo# ; invece uesto non si verificava da decenni9 sulla Terra# /ui tem!i lun"hi9 anche la ricerca !ura serviva# , motori all+idro"eno della Hollia erano stati conce!iti ai !rimi stadi del !ro"ramma s!aziale# &e foto"rafie fatte durante il !rimo es!erimento /SUlab9 un !ro"etto di ricerca !ura9 avevano dato a"li astrofisici nuove e sor!rendenti informazioni sul /ole# , uesiti nati intorno all+idea tradizionale che si aveva dell+ener"ia solare "i: ne"li anni /ettanta avevano !ortato alla sco!erta che adesso !ermetteva alla Hollia di o!!orsi alla forza "ravitazionale di Giove# /e "li scienziati che facevano ricerca !ura in un osservatorio dell+Arizona] non avessero sco!erto che l+intero disco del /ole !ulsava9 le teorie che avevano reso la !ro!ulsione all+idro"eno una realt: non sarebbero state formulate# /otto il !rofilo del lun"o termine9 il !ro"etto /SUlab era valso la !ena9 ma nonostante cic+erano !ersone che sbraitavano contro le s!ese eccessive !er lo s!azio e !retendevano invece che si distribuissero burro o Gadillac a uel "ru!!o di fannulloni che costituisce la !arte !i' !urulenta della societ: umana# ;ra un modo di !ensare da reazionario9 si disse Dom# , !overi sono sem!re esistiti9 in tutte le societ:#

Dom non era abbastanza di destra !er dimenticarli9 s!ecie considerando che !resto sarebbe stato uno di loro9 e che avrebbe sofferto la fame assieme a loro# Gos+era che non aveva funzionato% Tutto uello che Dom voleva era lavorare nello s!azio9 ma"ari fare ualcosa !er favorire il controllo demo"rafico9 e ma"ari anche aiutare l+uomo a fu""ire dal suo !ianeta sovraffollato verso !ascoli !i' ricchi# Dom9 che aveva !ro"ettato la Hollia9 adesso si sentiva in col!a# 0er costruire la TennedU erano stati s!esi tanti soldi9 che col loro e uivalente si sarebbero in"randite di dieci volte le miniere su Marte9 !ermettendo cos. una !roduzione di fosfati sufficiente a rendere fertili met: delle terre a"ricole del mondo# /i era ra""iunto un obiettivo che "iovava alla scienza !ura9 ma che era stato conse"uito a s!ese di molti !ro"etti !i' im!ortanti# $na volta che tutta la storia della Hollia fosse stata resa nota9 !er il !ro"ramma s!aziale sarebbe stata la fine# Anche se la "uerra civile fosse stata vinta dal "overno9 finch< fossero esistite !ersone affamate le critiche a uel !ro"etto sarebbero continuate# 0er un attimo Dom si chiese se non sarebbe stato me"lio che lo scafo cedesse o che un razzo si bruciasse9 e che la Hollia im!lodesse e non fosse mai !i' vista da occhio umano# Ma anche se la nave fosse scom!arsa9 della sua esistenza ormai si sa!eva# Morta o viva9 la nave9 l+ultimo "ioiello delM,1;/#sarebbe stata uno strumento nelle mani de"li o!!ositori dello s!azio9 che si ado!eravano !er !aralizzare il !ro"ramma s!aziale# ; forse9 !ortando come esem!io lo s!reco che era stata la Hollia9 sarebbero riusciti a !aralizzarlo !er decenni e ma"ari !er sem!re# Dom and- nella sua cabina9 mentre 1eil faceva !assare la nave attraverso la zona sottile di ammoniaca "hiacciata de"li strati !i' esterni# Dalla sua cuccetta sent. il ronzio dei motori che s!in"evano la nave oltre i satelliti solitari# , motori erano cos. !otenti9 che la TennedU non risentiva nemmeno del !eso della zu!!a "ioviana nella stiva# Dom sentiva tutta la !ro!ria res!onsabilit: in uell+im!resa# Torn- nella sala di controllo9 chiam- la nave !attu"lia e disseF D Abbiamo finito# /iamo diretti a casa# Avete combustibile !er il via""io fino a Marte% D Affermativo D fu la ris!osta# D Gon"ratulazioni I#H#T# Dom fece una smorfia e non rin"razi-# >ra sentiva l+accelerazione# /i sentiva stanco# 0er uanto lo ri"uardava9 la nave avrebbe !otuto essere lasciata ai suoi automatismi9 in modo che !rocedesse da sola# Al momento !rovava disinteresse !er tutto# 0ens- alla "uerra9 a"li americani che uccidevano de"li americani# Gerc- di imma"inare l+im!atto che avrebbe avuto la notizia che la missione della Hollia9 !er la uale erano stati s!esi tanti miliardi9 era un fallimento# Anzi9 !i' che un insuccesso9 uno s!reco# &a notizia non si sarebbe !otuta tenere nascosta !er molto# $n+or"anizzazione che era riuscita a fare infiltrare un suo fanatico nella base di Marte9 che era la roccaforte !i' sicura delM,1;/#avrebbe !otuto senz+altro car!ire la notizia che la Hollia aveva com!iuto una missione del cavolo ed era tornata indietro con un carico di "as dannosi !resi all+interno dell+atmosfera di Giove# Dom torn- nella sua cabina e si lasci- cadere !esantemente sulla cuccetta# Doris era ancora al !osto di lavoro e ci sarebbe rimasta finch< il !iano di volo non fosse stato com!letato e controllato !i' volte# Bussarono alla !orta della cabina# I#I# fece ca!olino# D 0osso !arlarti un attimo9 Hlash% D 1on mi va molto in uesto momento D disse Dom# I#I# si chiuse la !orta alle s!alle# D K stato uno s!orco "iochetto9 vero% D I#I#9 vattene !er favore9 eh% D Hra un attimo D disse I#I#9 sedendosi# D ?uoi darmi un !u"no9 cos. !oi ti senti me"lio% D 1on tentarmi# D 1on ti metterei nemmeno a ra!!orto D disse I#I# D /ei dis!osto ad ascoltare9 o stai ancora cro"iolandoti nel tuo dolore% D Gos+altro !otrei fare% D rin"hi- Dom# D )ai afferrato l+idea9 !er-9 vero% D /. D disse Dom# D &+ho afferrata# Dio9 I#I#9 hai inventato la storia della nave aliena e s!eso miliardi di dollari !er dare la caccia ai fantasmi# D )o dovuto inventare la storia della nave aliena D disse I#I# D Dovevo fare in modo che dei ti!i !ratici come te avessero ualcosa di concreto cui riferirsi# A me !areva che uesta idea fosse abbastanza brillante9 e a te% D I#I#9 sono stanchissimo# 0erch< non vai a farti un sonnellino% D Ghi mi avrebbe ascoltato se avessi detto le vere ra"ioni del !ro"etto% D disse I#I# D Gi voleva un incentivo forte9 come !er esem!io la !ros!ettiva di conoscere il se"reto dell+i!ervelocit:9 !erch< il mio !ubblico mi ascoltasse# D /. D disse stancamente Dom#

D 1on c+ biso"no di farla fermare su Marte uando torniamo a casa9 no% D 1o# D Andiamo su Base &una9 sulla faccia nascosta# D Ghe differenza fa% Tanto9 dovun ue la faremo atterrare9 la cosa !i' !robabile che non decoller: mai !i'# D Decoller: D disse I#I#9 D e decolleranno dozzine di altre navi come lei# D ?attene D disse Dom# D 0romettimi una cosa# D 1on so se !osso# D 0romettimi che in nessun caso "etterai via il carico# 0romettimelo# D Ghe differenza fa% D disse Dom# D ; va be+9 ce lo !orteremo dietro fino alla fine# Har: una bella nube uando lo scaricheremo dalla !arte nascosta della &una# D ,o ho un modo mi"liore di utilizzarlo D disse I#I# D Gerto D disse Dom# D 0otrai nutrire "li ultimi due scienziati della terra con la tua atmosfera "ioviana9 e farli restare in vita ancora un !ochino9 finch< la marma"lia non li !render: e non li far: a !ezzi# I#I# adesso era in !iedi# D Devo constatare che sei un non credente# Gora""io9 la !ace e l+abbondanza ci as!ettano# Dom sent. la !orta chiudersi# /i addorment-9 e fu sve"liato !oco do!o dal comunicatore# ;ra 1eil# D I#I# ha indetto una riunione dell+e ui!a""io# Gi si vede nella sala di ritrovo# 0ensavo che volessi !arteci!are# D Ma s.9 !arteci!er- D disse Dom# /i s!ruzz- ac ua fresca sulla faccia e9 ancora insonnolito9 s+incammin- !esantemente lun"o il corridoio# 0ass- dalla sala di controllo# &a nave !rocedeva col !ilota automatico9 e funzionava !erfettamente# Dietro di essa9 visibile da"li obl- di !o!!a9 c+era la massa di Giove# ;ra ancora uno s!ettacolo im!ressionante# Dom sent. una !unta d+or"o"lio !ensando che in un certo senso aveva con uistato il cor!o celeste che !er "randezza era secondo soltanto al /ole9 nel sistema solare# Ma il suo or"o"lio svan. !resto# ;ffettu- un ultimo controllo visivo de"li strumenti# Gli automatismi !roducevano i consueti ronzii e conducevano la nave con una !recisione che l+uomo non avrebbe mai !otuto e"ua"liare# Dom s+incammin- lentamente verso la sala di ritrovo9 "i: temendo che I#I# desse ulteriore sfo"o alla sua !azzia# &a !orta era a!erta# Dom si ferm- !oco !rima della so"lia e sent. Doris ridere# 1eil era seduto in modo da vedere il !an nello comandi della sala di ritrovo9 e teneva cos. d+occhio le funzioni !i' im!ortanti della nave# Doris era in !iedi vicino a I#I#9 davanti al bar9 e versava da bere dalla botti"lia !ersonale di I#I# G+erano tutti9 tranne Iensen# Dom rimase l. fuori a "uardare# ;llen accett- da bere# Doris rise di ualcosa che aveva detto ;llen# Tutti uanti bevevano e ridevano# 1erone che suonava la cetra mentre Roma "li bruciava intorno# Dom non aveva vo"lia di assistere a una cosa del "enere# ;!!ure !rima o !oi anche "li altri avrebbero dovuto sentire tutta uanta la storia# Dom stava !er entrare9 deciso ad affrontare la situazione9 ma subito do!o cambi- idea# Iensen non c+ era ancora9 e uando fosse arrivato sarebbe stata raccontata da ca!o la storia9 e ascoltare una terza volta i discorsi di I#I# era !i' di uanto Dom !otesse so!!ortare# ;ra !assato dalla sala di controllo a!!ena !ochi minuti !rima9 ma "li venne s!ontaneo di dare un+occhiata lo stesso# ;samin- i con"e"ni9 e il suo s"uardo si sofferm- su una s!ia luminosa d+allarme# 0reoccu!ato9 attiv- l+analizzatore e fu sollevato nello sco!rire che il !roblema ri"uardava soltanto il sistema di e uilibramento della !ressione della stiva# 1on avrebbe fatto male a nessuno che ualche tonnellata di atmosfera di Giove andasse !erduta nello s!azio# Attiv- il sistema di auto*verifica# ,l !roblema era localizzato nella sala di controllo# Dom sollev- una sezione e sent. odore di materiale isolante bruciato# 1on era niente di "rave# Tutti i sistemi im!ortanti erano ridondanti# 0erfino il sistema di e uilibramento della !ressione aveva il suo do!!ione# Dentro l+atmosfera di Giove9 esso era di fondamentale im!ortanza# Dom effettu- un controllo com!leto e vide accendersi una seconda s!ia luminosa d+allarme# ;ra strano9 ma la faccenda restava tutt+altro che "rave# ,n uel momento nella sezione di !o!!a si accese un+altra s!ia rossa9 la s!ia del sistema di e uilibramento manuale che entrava in funzione solo nell+im!robabile caso che i !rimi due si "uastassero contem!oraneamente# &e !robabilit: che ci- accadesse erano infinitesime9 ma nello s!azio ualche volta era successo# Ma che se ne "uastassero tre era un !o+ strano# 1on era !er- ancora tro!!o !reoccu!atoA s+incammin- verso !o!!a9 deciso a trovare Iensen e a verificare cosa diavolo fosse successo al sistema di e uilibramento della !ressione# 1on era un "uasto critico9 altrimenti avrebbe messo in stato d+allarme l+e ui!a""io# , corto circuiti nella sala di controllo centrale si !otevano ri!arare facilmente9 e "li altri

"uasti si !otevano ri!arare con comodo9 visto che del sistema di e uilibramento della !ressione nella stiva ci sarebbe stato biso"no solo uando si fosse arrivati sulla &una e si avesse ricevuto l+ordine di "ettare l+inutile carico nello s!azio# Dom intendeva limitarsi a controllare a !o!!a e a rintracciare Iensen9 !oi sarebbe tornato nella sala di ritrovo !er ascoltare ancora una volta la !enosa storia di I#I# Avanz- con le scar!e silenziose lun"o il corridoio interminabile che coste""iava la stiva# ;ntr- nel com!artimento sta"no9 a!r. l+ultima fila di !ortelli e s+ infil- nel re!arto macchine anteriore# Di col!o si trov- davanti Iensen che "li !untava contro una !istola a !roiettili multi!li# Alle s!alle di Iensen il !annello mostrava che il sistema di e uilibramento della !ressione era tutto sul rosso# Dom ca!. che se avesse !otuto "uardare fuori della TennedU9 avrebbe visto il contenuto della stiva riversarsi nello s!azio s!into da una "rande !ressione# D Gosa diavolo vuol dire uesto9 0aul% D disse9 fermandosi di col!o e stando attento a non fare mosse im!rovvise# ;ra la seconda volta in !ochi "iorni che si trovava davanti a una !istola# D 1on dovevate essere nella sala di ritrovo9 a uest+ora% D disse 0aul# D 0aul9 un matto a bordo non forse "i: abbastanza% D /foder- un sorriso9 !er rabbonirlo# D =ual il vostro !roblema% D Mi eravate abbastanza sim!atico9 Dom D disse Iensen# Dom vide il suo dito strin"ersi sul "rilletto e si butt- di lato9 sul !avimento9 !ro!rio nel momento in cui dalla !istola !artiva una raffica di !roiettili# , !roiettili col!irono il !onte e una !aratia# &a !istola s!ar- una seconda volta9 e Dom si sent. col!ire di striscio a una cavi"liaA non avvertendo alcun male9 continu- a muoversi9 sollev- un robot delle !ulizie e9 nascondendosi dietro una consolle9 "ett- il !esante con"e"no contro Iensen# Iensen alz- la mano che im!u"nava la !istola !er cercare di bloccare il robot9 e uesti lo col!. di striscio# Dom si "ett- contro di lui9 schivando la !istola che era ancora !untata verso l+alto# Mentre il robot rotolava in terra con "ran fracasso9 Iensen abbass- lentamente l+arma !er !rendere la mira# Dom si sca"li- contro di lui9 bloccando"li il !olso della mano che im!u"nava l+arma9 eidue rotolarono insieme sul !onte# Iensen era sor!rendentemente forte# &a !istola es!lose un col!o a !ochi centimetri dall+orecchio di Dom9 che !er un attimo rimase assordato# Gon uno sforzo su!remo9 Dom inchiod- la mano di Iensen sul !onte# Iensen "li diede un !u"no9 e Dom vide le stelle e cominci- a san"uinare dal naso# Iensen era accanto al !annello comandi# D Hate una mossa9 Gordon D ansim- 0aul D e tutta la nave salta in aria# D Teneva la mano so!raicomandi manuali# D )o manomessoidis!ositivi di sicurezza# /e sovraccarico l+im!ianto9 la nave diventer: un+ autentica bomba# D Morirete anche voi con "li altri D disse Dom# D 1on desidero che muoia nessuno# D /i !u- sa!ere che cosa voRete9 allora% D $n !aio d+ore# ,l tem!o necessario !erch< si vuoti la stiva# D 0erch< vi !are una cosa cos. im!ortante% D chiese Dom# D /iete !er caso matto anche voi% D 0erch< mi !are im!ortante% 0erch< l+intero sistema sociale corrotto D disse Iensen# D 0erch< ora di cambiarlo# D Avete "ettato la maschera !er niente9 0aul D disse Dom# D D+altra !arte9 ho sem!re !ensato che i terristi fossero !azzi# D /iete voi il !azzo D disse 0aul# D Adesso ascoltatemi bene# 1on vo"lio morire9 non adesso che stiamo vincendo9 ma morir-9 se sar: necessario# ?o"lio che andiate !iano !iano fin l:9 che !rendiate la !istola dalla !arte della canna9 e che me la diate# D 0osso dire una cosa9 !rima% D /e vi sbri"ate# D 0aul9 non m+interessa un tubo se vuotate la stiva# Mi volete credere% Me ne infischio nel modo !i' assoluto# 1on ho intenzione di morire solo !er cercare di salvare un cam!ione di atmosfera di Giove# /arebbe interessante analizzarlo9 ma non che mi vada molto di morireA so!rattutto non mi va di morire !er una sem!lice curiosit: scientifica# Allora9 fatemi un favore e non fatevi !rendere dal !anico9 va bene% 1on commettete una sciocchezza# Horse avete ra"ione uando dite che state vincendo# $na volta che la nave sar: tornata indietro9 !robabilmente non andr: mai !i' nello s!azio# )a fatto di !i' I#I# !er distru""ere il !ro"ramma s!aziale di tutti voi terristi in cin uantanni# =uando assumerete il controllo del !aese9 dovrete dar"li una meda"lia# =uello che vo"lio dire che il danno ormai fatto# 0erch< non torniamo a casa tutti insieme9 !acificamente% D Hate come vi ho detto9 se volete uesto#

D D+accordo# Mi muover- !iano e non tenter- trucchi# D Dom si chin- a racco"liere la !istola e fece !er rialzarsi# D /e fate una mossa veloce faccio saltare in aria la nave D disse Iensen# D /.9 lo so D disse Dom# D Mi sto muovendo !ianissimo# D /+incammin- molto lentamente9 tenendo la !istola !er la canna9 davanti a s<# Iensen lo "uard- nervoso9 umettandosi le labbra# Gontinuava a tenere una mano so!ra uella leva che9 se i dis!ositivi di sicurezza erano stati davvero manomessi9 avrebbe fatto es!lodere i motori e trasformato !er un attimo la TennedU in una stella incandescente# D ;cco ui D disse Dom# D Tenetela# D Iensen "uard- la !istola e si !rotese le""ermente in avanti# ;ssendo a!!ena un !o+ sbilanciato9 avrebbe dovuto fare un movimento in due tem!i !er tirare fino in fondo la leva# ; nessun uomo al mondo !oteva fare due mosse nella frazione di tem!o in cui Dom ne faceva una# Dom afferr- la !istola e s!ar- !rima che Iensen avesse il tem!o di muovere un dito# &a mano di Iensen fu troncata all+altezza del !olso e non riusc. ad abbassare la leva che avrebbe fatto es!lodere la nave# Iensen a!r. la bocca e url-9 ma nonostante il dolore e lo shocS mostr- di essere ben addestrato alla lotta9 !erch< immediatamente allun"- l+altra mano verso la leva# /tava uasi !er arrivarci9 uando Dom s!ar- ancora9 col!endolo in !ieno viso# 1on ci fu biso"no di s!arare una terza volta# Dom "uard- Iensen e si rese conto che non era ancora morto# &a creatura che si stava contorcendo nell+a"onia della morte non sembrava !i' un essere umano# Dom esamin- in fretta il !annello dell+e uilibramento della !ressione e vide che era stata "ettata solo una !iccolissima !arte del carico# Ghiuse i fori di scarico e cominci- a "uardare se Iensen avesse effettivamente manomesso i dis!ositivi di sicurezza del motore# ,n uel momento si a!r. il !ortello9 e !iombarono dentro 1eil e I#I# D Tutto bene D disse Dom# D Basta non aumentare l+ener"ia finch< non si siano fatte le necessarie ri!arazioni# D Gos+ successo% D disse 1eil# D /tava buttando nello s!azio la broda di I#I# D disse Dom# D ;ra un terrista# Gon un "rido di a!!rensione9 I#I# si !reci!it- a "uardare il !annello e a controllare il contenuto della stiva# =uando vide che solo una minima !arte del carico era andata !ersa9 disseF D Ancora una volta ti devo molto9 Hlash# D 1on l+ho fatto !er salvare la tua broda"lia D disse Dom# D &+ho fatto !erch< non volevo lasciare la mia vita e la vita de"li altri nelle mani di un !azzo# D Avrai uella !romozione9 Hlash D disse I#I# D ?a+ al diavolo D disse Dom# D Tu e Art fate !ulizia# D ,ndic- il cadavere# D Aiuter- 1eil a fare le ri!arazioni# ;llen si mise al lavoro con Dom e 1eil9 e si dimostr- !iuttosto brava con "li arnesi# &avorando9 Dom riusc. a non !ensare alla follia di I#I# =uando ebbero finito9 !arecchie ore do!o9 era stanco e s!orco e non vedeva l+ora di farsi un ba"no e una dormita di dieci ore# /tava !ro!rio !er mettersi a dormire9 uando entr- nella sua cabina I#I#9 non invitato# D Iensen nella cella fri"orifera D disse# D Gi sar: un+inchiesta9 uando torneremo# Dom annu.# D )o !assato un !o+ di tem!o in cambusa9 Hlash# Dom si tir- su a sedere# I#I# !rese un vassoio da un carrello che era nascosto dietro le sue s!alle9 e !orse a Dom una tazza di caff# D (ucchero% 0anna% D "li chiese9 tutto "entile# Dom scosse la testa# D 0rova uesto D disse I#I#9 alzando il co!erchio di un vassoio d+ar"ento sul uale c+erano !ezzettini di ualcosa che somi"liava molto al burro# D Ghe roba % D Tu !rova a man"iare# D I#I# !rese un !ezzetto di uella sostanza e se lo infil- in bocca# Dom ne !rese uno a sua volta e lo "uard-# ;ra le""ermente "ranuloso e al tatto era soffice come !ane bianco# &o assa""i- !oco convinto9 !oi ne !rese un bel boccone e lo mastic- con aria !ensierosa# 1on somi"liava a nessuna delle cose commestibili che conoscevaA aveva un buon sa!ore9 sano9 dolce9 "radevole# D Adesso vuoi stare ad ascoltarmi un attimo9 Hlash% D disse I#I#9 con un "ran sorriso# D I#I# D disse Dom D devo ammettere che a uesto !unto ti sei "uada"nato tutta la mia attenzione#

75 , carboidrati non saranno il cibo !i' sano9 uando sono il !unto centrale di una dieta9 ma "li affamati non si !reoccu!ano tanto di fare una dieta sana9 uanto di riem!ire la !ancia# , carboidrati sono utilizzabili facilmente dal cor!o e hanno un alto contenuto ener"etico# =uando si man"iano carboidrati9 il livello dello zucchero nel san"ue sale immediatamente9 e ci si sente subito !i' in forza# ,n un !rimo tem!o fu necessario il razionamento9 ma9 razionamento o no9 uando tonnellate di carboidrati cominciarono a essere tras!ortate dalla &una alla Terra !er rimediare alla sem!re ma""iore scarsit: di cibo9 fu chiaro che nella batta"lia contro la fame era stato ra""iunto un tra"uardo im!ortantissimo# &e !rime volte non si bad- molto all+i"iene# 0iccole razioni di carboidrati vennero distribuite sia ai combattenti sia ai civili che non si facevano un !roblema della !ulizia9 ma si !reoccu!avano solo che il cibo9 in forma di stecche mal ta"liate9 avesse un buon sa!ore# ,n se"uito9 uando il !aese cominci- a tornare alla normalit: e le tru!!e del Hronte $nito di /haC furono a !oco a !oco res!inte nella Galifornia del sud e sterminate le razioni vennero racchiuse in involti i"ienici accuratamente !esate9 ma distribuite !er- in abbondanza# =uando l+ammira"lio Dominic Gordon torn- da Giove con un altro carico di materia !rima9 ormai ne"li /tati $niti c+era "i: un "overno in "rado di funzionare al me"lio# 0iccoli uantitativi di materia !rima !otevano bastare !er molto tem!o9 !erch< uel cibo era altamente nutritivo# A!!ena veniva scaricata dalla stiva della Iohn H# TennedU9 l+atmosfera di Giove si trasformava in tonnellate e tonnellate di buon cibo# &+industria s!aziale increment- la sua attivit:# , danni !rodotti dalla "uerra rallentarono la ri!resa9 ma lo s!azio ormai era diventato un cam!o a cui si dava la !recedenza assoluta# ?icino alla faccia nascosta della &una si stava costruendo un+altra nave come la TennedU# , !iani di costruzione dell+astrocisterna furono dati ai "overni della Gran Breta"na9 del Gia!!one9 della Germania e dell+$nione /ovietica9 e nel "iro di ualche mese anche uesti !aesi cominciarono a costruire astrocisterne# G+era un mucchio di s!azio !er costruirle vicino alla &una# Donare i !iani di costruzione della TennedU e distribuire "ratistonnellate di carboidrati all+,ndia9 all+Africa e all+Asia fu un atto che il "overno di Washin"ton non com!. senza !rima essere sicuro di avere una contro!artita# 1essuno d: niente !er niente9 e il !rezzo fu im!osto dal "overno stesso9 un "overno deciso che funzionava con un Gon"resso che contava solo cin uantadue membri9 uno !er stato9 in buona !arte militari# &a re"ola era che o"ni !aese industriale che voleva costruire un+ astrocisterna doveva !rima istituire un !ro"ramma molto ri"ido di controllo delle nascite# 1ei !aesi non industriali biso"nosi di cibo9 il "overno doveva stabilire !ene severe !er chi non si atteneva alle re"ole del controllo demo"rafico# &a libert: di !rocreare fu definitivamente bandita9 e uando succedeva che milioni di !ersone affamate !rotestassero9 s+interrom!evano "li invii di cibo9 finch< uelle stesse !ersone ca!ivano l+antifona e obbedivano ai decreti del "overno sul controllo delle nascite# Alla Borsa di 1eC ZorS9ititoli delle societ: !roduttrici di contraccettivi andarono alle stelle# &a democrazia !arlamentare non era !o!olare9 ne"li /tati $niti# , !olitici9 che !er secoli si erano "in"illati al "overno senza risolvere nemmenoi!roblemi !i' !ressanti9 furono ris!editi a casa9 a lavorare la terra e aiutare la ri!resa dell+a"ricoltura9 !er la uale c+erano di nuovo s!eranze9 ora che la manna !roveniente dal cielo si era rivelata un eccellente fertilizzante# ,n realt: solo alcuni de"li e@ !olitici si diedero al lavoro manualeA la ma""ior !arte di loro invece si misero in testa di fare il "entiluomo di cam!a"na9 e la cosa fece molto ridere uando venne raccontata alla stam!a da I#I# Barnes9 ministro dei Rifornimenti della /econda Re!ubblica# &+ammira"lio Gordon non era del tutto soddisfatto del nuovo "overno di Washin"ton9 ma !ensava che fosse il mi"liore che "li americani avessero avuto dall+e!oca dell+ultimo dei 0residenti decisi9 )arrU Truman9 che era stato in carica intorno alla met: del ventesimo secolo# 0arlando con i suoi colle"hi tradizionalisti9 Dom aveva cominciato a coltivare la s!eranza che si !otesse evitare una ri"ida dittatura militare e che sarebbe stato mantenuto un certo "rado di libert:9 da aumentarsi in futuro a !oco a !oco# Ma una cosa !reziosa come il diritto di voto non sarebbe mai !i' stata estesa alla "ente che viveva nell+i"noranza e nell+indolenza# ,l diritto di voto sarebbe stato s. alla !ortata di tutti9 ma ciascuno avrebbe dovuto "uada"narselo9 e non con la ricchezza e la !ro!riet:# ,l diritto di voto avrebbe !otuto essere esercitato solo da uelli che avessero dimostrato9 tramite una !rova scritta9 di ca!ire a fondo cosa si"nificasse !er un uomo libero sce"liere# ,l voto9 in una !arola9 sarebbe stato di chi se lo meritava9 e non un diritto concesso da Dio# &e elezioni in futuro non sarebbero state vinte dall+uomo !i' tele"enico9 n<

dall+uomo che doveva i suoi voti al fatto che suo !adre e il !adre dell+elettore erano da sem!re !o!ulcratici# &+ammira"lio 1eil Walters condusse la TennedU su Giove !er la terza volta9 do!o avere com!letato il collaudo della seconda delle enormi astrocisterne# &+ammira"lio Gordon9 a bordo della 1eC Re!ublic9 la "emella della TennedU9 fece le corse con lui nel lun"o tra"itto fino al !ianeta "assoso9 e vide con !iacere la vecchia nave battere la nuova di due ore e trentadue minuti# Hu un lun"o via""io noioso uello !er Dom9 !erch< Doris era sulla Terra9 a !ro"ettare un com!uter che avrebbe colle"ato "li elettori ualificati a un centro !er referendum di Washin"ton# =uando Dom torn- con la sua nave sulla &una9 ne"li /tati $niti "i: dieci milioni di cittadini si erano ualificati elettori ed erano in condizioni di far sentire la loro voce su tutti i !roblemi9 non solo su uello dell+elezione del 0residente# A !oco a !oco si stava instaurando una nuova forma di "overno del !o!olo9 fatta dal !o!olo stesso# =uando and- incontro alla nave s!ola che aveva a!!ena ri!ortato Dom sulla Terra9 Doris era in alta uniforme# A Dom !arve !i' bella che mai9 e uando l+abbracci- sollevandola da terra trov- deliziosa toccarla e sentire l+odore della sua !elle# Aveva un !ro"ramma in mente9 che ri"uardava solo lui e Doris# 1on vedeva l+ora di stare con lei in !ace9 senza nessuno attorno# 0ens- che in futuro9 se lei non fosse !artita9 non sarebbe !artito nemmeno lui# D Gerca di darti un !o+ !i' di conte"no9 ammira"lio D disse Doris9 sistemandosi l+uniforme che lui le aveva stro!icciato# D Gi stanno ri!rendendo# Dom alz- "li occhi e vide l+occhio di una telecamera# D Di nuovo% D disse# D =uesta una trasmissione s!eciale D disse Doris# D K stata tolta la censura dai mass media# Adesso abbiamo di nuovo una stam!a libera9 e la Tv vuole !re!arare un documentario esauriente sul !rimo volo della TennedU# D Do!o disse Dom9 !rendendo Doris !er un braccio e cercando di condurla via# D Gli ordini dall+alto sono di collaborare D disse Doris# D I#I#% D chiese# &ei annu.# D >h9 cavoli D disse Dom# D Ghe si faccia intervistare lui# D:i andiamo a casa# Ma fu bloccato da un+altra telecamera e da una "iovane donna# D Ammira"lio Gordon9 non vi !orteremo via molto tem!o# D D+accordo D disse Dom# D Dite# D ?orremmo "irare !arte del film sul luo"o della costruzione D disse la "iovane donna# 1ello s!azio vicino alla &una stavano costruendo una terza astrocisterna# D 0otremmo "irarlo do!o che avrete avuto il tem!o di ri!osarvi dal via""io### D >h9 come siete buoni D disse Dom# Iohn MarroC9 l+uomo che doveva intervistare Dom9 "li si mise alle costole# D ,mma"ino che vo"liate sa!ere cosa a!!are nel documentario !rima dell+intervista D disse# D Gi vorr: solo un minuto# D 0iazzdavanti a Dom un monitor !ortatile# ,l documentario si a!riva con alcune imma"ini d+effetto9 delle foto a distanza ravvicinata di Giove# /ovra!!osta a uello sfondo c+era la sa"oma della TennedU# &a voce narrante9 uella di MarroC9 raccontava come fosse ridotto il mondo all+ e!oca del !rimo via""io della TennedU e come uomini e donne cora""iosi si fossero imbarcati su una nave non collaudata !er !ortare a termine una missione destinata a cambiare il mondo# D A uesto !unto arriva l+intervista D disse MarroC# D cominciamo# D /i rivolse alle telecamere# D ; adesso si sta finendo di costruire una terza astrocisterna del ti!o TennedU9 nello s!azio vicino alla &una# Abbiamo ui con noi l+uomo che ha !ro"ettato la !rima TennedU9 un uomo che a!!ena tornato dalla sua terza s!edizione su Giove# , suoi amici lo chiamano Hlash Gordon# D ?oi non siete un mio amico D disse Dom# D 0er voi sono l+ammira"lio Gordon# D Ta"liate D disse MarroC# D /cusate9 ammira"lio# 0roviamo un+altra volta% D Termin- la sua introduzione# D ; adesso9 ammira"lio Gordon9 !otete dirci uali sono i risultati del vostro ultimo via""io su Giove% D Abbiamo !ortato a casa la !a"notta9 come le altre volte D disse Dom# D $n+es!ressione a!!ro!riata9 ammira"lio9 !erch< in un certo senso esattamente uello che avete fatto9 vero% D &+ho a!!ena detto# D 0erch< la stiva della 1eC Re!ublic contiene abbastanza materia !rima da fornire cibo a milioni di

!ersone# D 0er essere esatti D disse Dom D la stiva contiene molte centinaia di mi"liaia di tonnellate di nube carboni"ena9 !resa da uello strato "assoso del !ianeta Giove che si trova a tremila atmosfere di !ressione# D Ammira"lio Gordon9 torniamo adesso all+inizio9 a uando voi e I#I# Barnes !ro"ettaste la !rima TennedU# D I#I# non !ro"ett- affatto la nave D disse Dom# D ;ra l+or"anizzatore9 ma il !ro"etto di costruzione fu fatto da me e dalla mia s uadra9 che com!rendeva &arrU e Doris GomulSa### D Ta"liate D disse MarroC# D Torniamo a dove dico Ntorniamo all+inizioO# Bene# Torniamo all+inizio9 ammira"lio9 a uando voi e la vostra s uadra stavate !ro"ettando la costruzione della !rima TennedU# )o sentito dire che i"noravate la vera funzione della nave# K cos.% D Gi fu detto che c+era una nave aliena nell+atmosfera di Giove D disse Dom# D K vero che solo uno o due uomini conoscevano il vero sco!o della !rima s!edizione% D 1on so uanti ne fossero a conoscenza D disse Dom# D Gerto I#I# Barnes era fra uesti# D Ma voi9 ammira"lio9 a!!ena vi trovaste dentro l+atmosfera di Giove ca!iste subito che I#I# Barnes era un uomo lun"imirante9 dotato di "rande acume e discernimento% D 0ensai che fosse !azzo D disse Dom# D Gerto non la !enserete !i' cos. adesso9 imma"ino D rise MarroC# D 0enso ancora che sia matto9 ma un matto is!irato e molto fortunato# )a "iocato d+azzardo9 e "li andata bene# K stata una "iocata molto fortunata9 e dobbiamo molto a I#I# D Dareste il vostro voto !erch< I#I# Barnes diventasse 0residente de"li /tati $niti% D 1o D disse Dom# D Ta"liate D disse MarloC# D Ghe cavolo di domanda uesta% D disse Dom# D 1on sa!ete che I#I# si !resenta candidato !er la 0residenza9 alle !rossime elezioni% D disse MarroC# D 1o9 non lo sa!evo# D ?otereste !er lui% D 1o# D &asciate stare D disse MarroC# D Ta"lieremo in un secondo tem!o# D Riflett< un attimo# D /iete un elettore ualificato9 ammira"lio Gordon% D 1on ancora# 0robabilmente dovr- farmi dare lezioni da mia mo"lie !er su!erare la !rova scritta# MarroC stava !er formulare un+altra domanda9 uando Dom lo interru!!e# D Ma cos+9 I#I# ha or"anizzato uesta intervista !erch< es!rimessi la mia stima !er lui e il mio a!!o""io alla sua candidatura% D &asciate D disse MarroC# D Ta"lieremo in se"uito# D Gambi- tattica# D ,n uanto !ro"ettista delle TennedU e suo Gomandante nel !rimo via""io !otreste9 ammira"lio Gordon9 s!ie"arci uello che alcuni definiscono un miracolo% D Be+9 in realt: non si trattato di un miracolo D disse Dom# D K ca!itato al momento "iusto9 e uesto l+ha fatto a!!arire un miracolo# &a materia !rima era l:# 1oi siamo riusciti sem!licemente a costruire un+ astrocisterna ca!ace di andare a racco"lierla# Gi- che la ma""ior !arte della "ente trova sconcertante in realt: sem!licissimo# =uesto NmiracoloO si ri!ete o"ni "iorno9 sulla Terra# =uando l+aria sovraccarica di va!ore si condensa e cade in forma di !reci!itazione# /e si sovraccarica un+atmosfera con i dovuti uantitativi e i dovuti com!osti di carbonio e idro"eno9 la !reci!itazione sar: costituita da carboidrati# D >vvero di manna !roveniente dal cielo D disse MarroC# D Gli antichi ebrei la chiamavano cos. D disse Dom# D ,l Talmud !arla di !ane che !ioveva dal cielo# 1elle le""ende islandesi9 la "ente man"ia la ru"iada del mattinoA i buddisti !arlano di olio celeste9 di !rofumo9 di un"uento# &a biblica manna arriv- in un momento di crisi e fu definita un miracoloA del resto9 anche i nostri carboidrati di Giove sono arrivati in un momento di crisi# &+unica differenza che non ce li hanno !ortati n< "li di9 n< le dee9 ma ce li siamo andati a !rendere da soli# D /.9 "razie alla !reve""enza di uel "rand+uomo9 I#I# Barnes D disse MarroC9 sorridendo alle telecamere# D Grazie a ,mmanuel ?eliSovsSU D disse Dom D che morto da un !ezzo# D Ah9 s. D disse MarroC# D K !er uesto che la terza nave verr: chiamata ?eliSovsSU D disse Dom# Molto !i' tardi9 Dom era sdraiato su un+amaca e "uardava il sole tramontare sul Golfo del Messico#

;ra una bella sera# Dom era contento9 nel caldo vento d+estate che "li carezzava la !elle# Aveva in mano un bicchiere vuoto e stava cercando di racco"liere le forze !er andarselo a riem!ire di nuovo9 uando arriv- Doris# D ;hi9 ammira"lio D "rid-# D /tanno !er trasmettere la tua intervista# Dom si avvi- lemme lemme# /i vide in Tv accanto a Iohn MarroC# Brontol- e and- a !re!ararsi un drinS9 ma !oich< anche lui era un essere umano torn- davanti allo schermo9 a "uardare la sua imma"ine cos. come la vedevano "li altri# Tuttavia non riusc. a "uardarsi a lun"o9 !erch< Doris9 che a!!ariva sullo schermo vicino a lui9 era davvero bellissima# D /ei tele"enica9 in Tv color D disse lui# D Tu hai l+aria di avere sonno# D &o avevo# D Gi sono matti e matti D stava dicendo Dom in televisione# D ?eliSovsSU era un matto che visse e scrisse nella seconda met: del ventesimo secolo# ,n sintesi elabor- una teoria racco"liendo informazioni da centinaia di antichi scritti### D /critti ben !oco attendibili D disse# MarroC# D 0oco attendibili solo a causa delle limitazioni im!oste dalle lin"ue antiche D disse Dom# D 0rendiamo !er esem!io la Bibbia# &a Bibbia fu scritta in ebraico9 lin"ua in cui9 come nella ma""ior !arte delle lin"ue antiche9 una !arola !u- avere molti si"nificati# 0erci-9 a seconda del traduttore della Bibbia9 cos. come di ualsiasi altro scritto antico9 si !ossono avere innumerevoli versioni# 0er esem!io9 !oco tem!o do!o che ?eliSovsSU aveva elaborato la sua teoria9 un tedesco si serv. delle stesse fonti !er dimostrare che la Terra era stata visitata da s!aziali !rovenienti da un altro !ianeta# ,nsomma9 uno ne"li antichi scritti !u- vederci tutto uello che vuole# 0er- ?eliSovsSU aveva un lieve vanta""io9 dal !unto di vista della !lausibilit:# 0revide !er esem!io che la tem!eratura di ?enere fosse molto elevata9 !i' elevata di uanto !ensassero "li scienziati# D =uesta tem!eratura elevata di ?enere non "ioca un ruolo im!ortante nella teoria di ?eliSovsSU% D ?eliSovsSU sosteneva che ?enere fosse stato sca"liato dal !ianeta Giove in un+orbita eccentrica che !er !oco non lo !ort- alla collisione sia con Marte sia con la Terra D disse Dom# D ; uesto sarebbe successo all+e!oca dell+;sodo e ancora all+e!oca di Giosu9 nella Bibbia D disse MarroC# D Ma la teoria di ?eliSovsSU non s!ie"ava tutti i fenomeni conosciuti D disse Dom D !er cui fu considerata assurda e sconclusionata# ; fu del tutto dimenticata# D Ma non da I#I# Barnes D disse MarroC# D Gi: D disse Dom# D /econdo ?eliSovsSU9 le nubi carboni"ene stra!!ate a Giove dal !ianeta ?enere avrebbero fatto !reci!itare carboidrati sulla Terra nel momento della uasi*collisione# $n matto si ricordato di ci- che aveva detto un altro matto9 e noi siamo andati su Giove !er sco!rire che effettivamente la sua atmosfera era### tutta latte e miele# D ,n uesto momento D disse MarroC D un carico di nubi carboni"ene !roveniente da Giove viene !om!ato in una camera immensa9 sulla &una# &.9 i carboidrati ven"ono fatti !reci!itare e trasformati in !ani dolci9 i !ani dolci che voi e io man"eremo nell+immediato futuro# D Bene D disse Dom D cos. # D /!ense la televisione# D K un ometto inso!!ortabile D disse Doris# D 1on mi va di !arlare di lui D disse Dom# D ?uoi ri!assarti un !o+ di storia !er !re!ararti all+esame di elettore% D 1o9 non ora# D /tai !ensando a ualcosa# D A te D disse lui# D ; a ?eliSovsSU# D Bene !er il !rimo !ensiero D disse lei maliziosamente# D /econdo te9 aveva ra"ione ?eliSovsSU% D Be+9 ri"uardo alle !ro!riet: dell+atmosfera di Giove s.9 non ti !are% D Ghe abbia indovinato !er caso% D 1on so# Gerto9 non ha s!ie"ato tutto D disse Doris# D /tai !ensando ai mammut con"elati9 vero% D ?eliSovsSU stato l+unico a elaborare un+i!otesi convincente su di essi# D Horse bene che non si !ossa s!ie"are tutto D disse Doris9# D Gos. abbiamo ancora ualcosa di cui !reoccu!arci e ualcosa da im!arare a !oco a !oco9 cos. non ci tocca stare a "in"illarci tutto il tem!o !ensando a uello cui !ensi tu# Dom sorrise# D ?edr- di trovare il tem!o di im!arare a !oco a !oco D disse# /i alz- e "uard- fuori

dalla finestra# D Marte un tem!o era un !ianeta vivo# ,l /ole !otr: anche essere stato !i' caldo in !assato9 !er- il !ianeta era certamente !i' umido# $n cambiamento dell+orbita s!ie"herebbe !erch< si inarid.9 e ?eliSovsSU ha detto che Marte ebbe dei "uai con ?enere !rima di assestarsi in un+orbita stabile# ?eliSovsSU studi- i cambiamenti nei calendari terrestri e fece alcune interessanti osservazioni# 0o!oli che avevano una matematica altamente svilu!!ata sembravano fare errori molto sciocchi ri"uardo alla lun"hezza del "iorno9 e in se"uito cambiarono il loro calendario# 1on strano uesto% ; non strano che tutti i !o!oli !rimitivi avessero !aura delle comete% D Dove vuoi arrivare% D A !revedere le orbite di 0lutone e di 1ettuno# D /.9 ca!isco cosa vuoi dire D disse Doris# D G+ un !unto in cui 0lutone entra nell+orbita di 1ettuno# D Gi sar: mai una collisione% 0lutone un !ianeta !iccolo# /e venisse sbalzato via dalla sua orbita e attraversasse le orbite dei !ianeti interni9 cosa succederebbe% D 0lutone e 1ettuno non sono sullo stesso !iano9 ma credo che val"a la !ena lo stesso di tenerli d+occhio# Har- un !o+ di calcoli# ; con uesto !er il momento abbiamo sistemato la !arte ?eliSovsSU# Ghe cosa ne diresti di sistemare la !arte Doris9 adesso% D ?o"lio fare delle ricerche D disse Dom# D 0uoi farmi avere tutte le osservazioni sui !ianeti esterni% ?o"lio calcolare uanto costerebbe !ortare una delle nuove navi di es!lorazione con motore nucleare l: al momento della !rossima con"iunzione# /ono convinto che uesta avverr: senz+altro entro i !rossimi tre anni# D K "i: da un !o+ che ci stai meditando9 vero% D disse lei# D 0ensi che noi due da soli ce la faremmo a !ilotare una delle nuove navi di es!lorazione ;@!lorer% D $na seconda luna di miele su 0lutone D disse Doris# D /ono senza !arole# ; non hai ma"ari ualche lavoro in cui !otrei aiutarti9 ehm9 subito% Doris lo "uard- ne"li occhi# ,ndossava dei !antaloncini corti e un to!# , suoi fianchi torniti e molto femminili ricordarono a Dom che aveva effettivamente un !ro"ramma immediato di### lavoro9 !er lei# 0lutone avrebbe dovuto as!ettare# H,1;

$n racconto di Tit Reed ,1?;R1> ?inter^ 7387 Arriv- da noi alla fine dell+autunno# G+era un velo di "hiaccio sulle !ozzan"here9 e io sentivo nelle ossa l+inverno9 freddo e terribileA la fame si stava "i: sve"liando dentro di me9 si sarebbe a""irata tran uilla fino all+inizio dell+anno9 !rima che arrivasse la !rimavera avrebbe cominciato a ru""ire come una ti"re9 consumandomi fino al dis"elo9 uando Maude avrebbe !otuto ricominciare ad andare a caccia9 e avremmo !otuto andare di nuovo in citt: con il fur"one# 1on ne !otevo !i' di mettere roba sotto vetro9 ma andai a !rendere un !o+ dei !omodori che avevamo a!!eso in cantina9 e li misi 76Y in vasoA Maude usciva e ri!ortava o"ni !ezzo di carne a cui !oteva s!arare e tutto il "rano9 la farina9 il latte in !olvere che !oteva caricare sul fur"oneA dovevamo imma"azzinare tutto !rima che arrivasse la neve e ci isolasse# &a settimana che lui arriv- Maude aveva trovato una le!re stecchita sulla strada9 con"elata9 con le zam!e ri"ide rivolte verso l+alto9 e tutta la carne che avevamo a!!eso nella dis!ensa si era con"elata# ?enerd. trovammo la brina sull+erba9 e uando "uardai fuori dalla finestra e vidi delle im!ronte sulla brina dissi9 Maude9 c+ ualcuno nella casetta dei "iochi e allora uscimmo9 e lo trovammo l.# ;ra addormentato in mezzo ai mucchi di vestiti con cui ci mascheravamo sem!re9 con la testa a!!o""iata all+abito di velluto che mia madre aveva indossato all+;s!osizione9 e i !iedi sull+abito di raso con cui si era s!osataA si era messo il boa di !iume attorno al collo9 e la !elliccia di vol!e attorno ai fianchi# 0rima che arrivasse lui9 Maude e io !assavamo l+inverno !arlando dei tem!i andati9 evocando il !assato fra di noi e lo "uardavamo e Maude finiva sem!re !er dare la col!a a me# Avrei !otuto s!osare &ister )offman o )arrU Miad e andarmene !er sem!re da ui9 se non fosse stato !er te9 &izzie# ,o le dicevo9 Accidenti9 non ho mai avuto biso"no di te# 1on li hai s!osati !erch< non li hai s!osati9 avevi !aura e mi hai usato come scusa# &ei allora si arrabbiava# K una bu"ia# ?a bene9 come ti !are9 le dicevo9 !er non liti"are# /a!evamo tutt+e due che io avrei s!osato il !rimo uomo che me l+avesse chiesto9 ma nessuno l+aveva mai fatto9 ne!!ure !er tutti i miei soldi9 a causa della malattia# /e nessuno l+avesse sa!uto9 ma"ari ualcuno mi avrebbe anche s!osato9 ma una volta andai nei cam!i con Miles )arrison9 uando mio !adre era ancora vivo9 e Miles ed io uasi lo facemmo9 solo che mi !rese un attacco !ro!rio l. di fronte a lui9 e cos. non lo feci mai# Horse nessuno l+avrebbe mai sa!uto9 ma Miles mi vide cadere a terra# ,mma"ino che sia stato lui a mettermi ualcosa fra i denti9 ma uando tornai in me se n+era andato# &a !rima volta che andai in citt:9 tutti mi "uardavano in maniera strana9 ualcuno faceva anche uno sforzo !er essere "entile9 ma erano tutti nervosi9 !ensando se l+avrei fatto !ro!rio l. di fronte a loro9 se avrei sbavato molto9 se "li avrei fatto male9 e non a!!ena !otevano dicevano9 /cusa ho da fare9 o ualun ue cosa !er andarsene in fretta e furia# =uando incontrai Miles uel "iorno non volle "uardarmi9 e da allora nessun uomo si !i' avvicinato a me9 in !i' di cin uant+anni9 ma io e Miles uasi lo facemmo9 e non ho mai smesso di !ensarci# Adesso mio !adre se n+ andato e mia madre se n+ andata e anche &ister )offman e Miles )arrison e met: dei ra"azzi che mi ridevano dietro se ne sono tutti andati9 ma Maude continua a darmi la col!a9 ci sediamo do!o cena e mi dice9 /e non fosse stato !er te adesso avrei dei ni!otini e io le dico che ne avrei avuto ancora !rima di lei9 !erch< a lei "li uomini non le sono mai !iaciuti9 li so!!ortava solo !er avere i bambini e anche uesto era tro!!o com!licato e le avrebbe fatto male# K una bu"ia9 &izzie9 diceva lei# )arrU e io tante volte### e io le dicevo9 1on l+hai mai fatto ma Miles e io### Allora tutt+e due cominciavamo a !ensare a esser "iovani e ad avere i ra"azzi che ti toccano ma i ricordi fanno diventare acida Maude e vuole sem!re avere l+ultima !arola# K col!a tua dice9 ma dentro di me io so che la "ente si fa la !ro!ria vita con le sue mani9 e lei ha sem!re voluto !i' di o"ni altra cosa restare chiusa ui dentro senza nessuno che le chiedesse di fare ualcosa9 voleva stare in uesta casa con me9 la sua rinsecchita sorella9 fredda e sicura9 e se le venuta fame9 le venuta tardi# Do!o un !o+ cominciavamo ad inventarci delle storieF $na volta sono andata con un ra"azzo fino a 0ortland### $na volta ho ballato !er tutta la notte e !er mezza mattina9 e lui voleva baciarmi nella !ie"a del braccio### Gercavamo di far !assare l+inverno9 ma anche cos. non era sufficiente e restavamo sem!re con la fame9 !er uante scorte facessimo9 la carne finiva sem!re !rima del dis"elo e imma"ino che in realt: erano le nostre vite che "iudicavamo9 ma decidevamo che non c+era niente che ci !iacesse nei barattoli9 cos. restavamo sedute e so"navamo e avevamo fame e ci chiedevamo se saremmo morte !er la fame9 ma finalmente arrivava il dis"elo e Maude mi "uardava con un sorrisoF /e solo avessimo un+altra

occasione### >ra forse ce l+avremo# &o trovammo nella casetta dei "iochi9 forse era il fatto di vederlo addormentato in mezzo ai vestiti di mia madre9 o forse il fatto che fosse nella casa dei "iochi9 dove tante volte ci vestivamo9 ma ecco che c+era uesto ra"azzo9 o uomo9 e ualcosa di lui che ci richiam- alla mente i ricordi mi"liori9 c+era una !romessa scritta su di lui# /ono tro!!o vecchia9 sono tutta inaridita9 ma non ho mai smesso di !ensare a uella volta e vedendo l. uel ra"azzo9 !otevo far finta che era Miles e che io ero ancora "iovane# Dovette accor"ersi di noi9 !erch< si sve"li- e si rannicchi-9 forse aveva un coltello9 !oi si accorse che eravamo solo due "rosse vecchie con stivali militari9 disse9 /ca!!o dai Marines9 avevo biso"no di un !osto !er dormire# Maude disse9 1on mi im!orta di cosa hai biso"no9 devi andartene da ui9 ma uando lui si alzbarcollava# , ca!elli "li cadevano dalla testa come uelli di un ra"azzo che conoscevo una volta e dissi9 Maude9 !erch< non dici di s.9 una volta tanto# Aveva addosso una camicia di cotone e !antaloni che non assomi"liavano a nessuna uniforme che avessi mai visto e stava dicendo9 /ono successe due cose9 mi sono reso conto che avrei dovuto uccidere ualcuno in "uerra e !oi ho fatto un errore e mi hanno !icchiato9 cos. ho ta"liato la corda# /orrise e sembrava sincero# ,o "uardai dura Maude e finalmente Maude mi "uard- e disse9 ?a bene9 vieni in casa a man"iare ualcosa# Disse che si chiamava Arnold9 ma uando "li chiedemmo Arnold e !oi%9 lui disse9 1on im!orta# ;ravamo arrivati in cucina9 e aveva la testa chinata su una tazza di avena e dei biscotti che avevo fatto io9 e uando "uardai Maude lei stava "uardando la luce che si rifletteva sui suoi ca!elli# =uando "li dicemmo i nostri nomi lui disse9 /iete due si"norine deliziose9 e vidi che Maude si !ortava le mani alla faccia e and- nella sua stanza e uando torn- si era messa la ci!ria sulle "uance# Mentre eravamo soli9 lui disse uanto erano buoni i biscotti e che be"li ar"enti9 li lucidavo tutti io% e io dissi di s.9 Maude !orta le !rovviste e io mi occu!o della casa e di fare da man"iare# &ei torn- in uel momento e ci vide con le teste vicine e disse ad Arnold9 Dovrai andartene fra !oco# 1on sa!rei9 disse lui9 mi staranno cercando9 coi cani e i fucili# =uesto non ci ri"uarda# 1on ho mai fatto niente di male nei Marines9 avevamo solo delle o!inioni differenti# 1oi due !ensammo che doveva esserci sotto ualcos+altro ma lui sembrava cos. triste e stanco e !oi era bello avere ualcuno con cui !arlare9 disse9 )o solo biso"no di un !osto !er nascondermi un !o+# Maude disse9 0otresti sem!re tornare dalla tua fami"lia# &ui disse9 1on mi hanno mai voluto9 ;rano sem!re cattivi9 non come voi# ,o la !resi da !arte e le dissi9 1on morirai mica a lasciarlo restare un !o+9 Maude9 ora che ci sia un !o+ di vita in uesto !osto# 1on ci sar: abbastanza da man"iare !er tre# 1on rester: mica a lun"o# ; !oi !otr: darti una mano con le faccende# &ei "li "uardava ancora i ca!elli biondi9 e disse9 come se la faccenda non la ri"uardasse9 /e vuoi che resti facciamolo restare# &ui stava dicendo9 0otrei lavorare in cambio# ?a bene9 dissi io9 !otrai restare finch< non ti sarai ri!reso# ,l cuore mi batteva forte# $n uomo9 !ensai# $n uomo# Gome !osso s!ie"arlo% ;ra come essere tornata "iovane9 ad averlo l.# Guardai Maude e vidi nei suoi occhi ualcosa del "enere9 fame e s!eranza9 e !ensai9 /ei nostro adesso9 Arnold9 sei tutto nostro# Ti nutriremo9 ci !renderemo cura di te9 e se vorrai uscire ti lasceremo uscire9 ma non ti lasceremo mai andare via# /olo finch< non si calmeranno le ac ue9 stava dicendo# Maude ebbe uno strano sorriso# /olo finch< non si calmeranno le ac ue# Bene9 si mise a nevicare subito do!o buio9 uel !omeri""io9 !erch< uando ci sve"liammo la casa era circondata# Dissi9 Meno male che hai !ortato dentro la carne Maude9 e lei "uard- fuori9 stava ancora cadendo la neve e non dava alcun se"no di voler smettere9 "uard- fuori e disse9 ,mma"ino di s.# &ui dormiva ancora9 e dorm. !er tutto il "iorno9 e verso sera si trascin- da basso e so"n- so!ra un !iatto del mio stufato di coni"lio9 io stavo lavando i !iatti9 e uando mi voltai lo stufato era s!arito9 i !anini erano s!ariti e tutti "li avanzi nella !entola erano s!ariti9 e !er un momento ebbi !aura9 !erch< il cibo s!ariva tro!!o in fretta9 !oi arriv- Maude e mi sibil-9 /i sta man"iando tutto9 e io "li "uardai le mani scure e il collo delicato e dissi9 1on im!orta9 Maude9 "iovane e forte9 e se restiamo senza cibo !otr: uscire anche con la neve e cacciare# =uando ci voltammo di nuovo a "uardare se n+era andato9 fra un so"no e l+altro si era man"iato mezza torta !oi era tornato a letto# &a mattina se"uente si alz- !rima che fosse "iorno9 e mentre stavamo seduti attorno al tavolo della

cucina !ensai a com+era bello avere un uomo in casa9 !otevo "uardarlo e imma"inare ualun ue cosa volessi# 0oi si alz- e disse9 /entite vorrei rin"raziarvi !er tutto uello che avete fatto !er me9 devo andare adesso e io dissi9 1on !uoi9 e lui disse9 )o da fare9 sono stato ui abbastanza9 ma io "li dissi9 1on !uoi9 e lo !ortai alla finestra# ,l sole ormai si era alzato9 e si vedeva la neve che arrivava uasi fino al davanzale della finestra come o"ni inverno9 e "li alberi erano tutti rico!erti9 e si vedeva il sole che faceva scintillare la neve e io dissi9 Gom+ bella la neve9 e lui alz- le s!alle e disse9 ,mma"ino che dovr- as!ettare finch< non si liberi un !o+# Gli toccai la s!alla# 0enso di s.# 1on "li dissi che non sarebbe mai andato via9 fino a !rimavera inoltrataA ma forse lui lo indovin-9 comun ue aveva un+aria cos. triste che "li diedi la tabacchiera d+ar"ento di mio !adre !er consolarlo# Divideva il suo tem!o fra Maude e me9 "iocava con lei a tavola mulino e la faceva ridere tanto che lei "li diede i suoi orecchini con le !erle e la s!illa che !a!: le aveva !ortato da =uebec# ,o "li diedi la s!illa da cravatta coi diamanti di mio !adre9 !erch< "li !iaceva molto9 e !er 1atale "li re"alammo i cammei e il bastone da !asse""io di !a!: con l+im!u"natura d+oro# Maude si !rese il raffreddore l+ultimo "iorno dell+anno9 e cos. noi due !assammo la sera insieme9 io !re!arai del vino brul< e lui a!!ese un !o+ di "ioielli della mamma al lam!adario9 e li faceva "irare# Accendemmo le candele e la radio9 che trasmetteva l+ultimo dell+anno a Times / uare e la Hesta da ballo di ualcuno9 andai a versarmi un+altra tazza di vino e lui mise la sua mano so!ra la mia mentre !rendevo la botti"lia9 e sa!evo che una volta tanto le mie labbra erano rosse e il "iorno se"uente "li re"alai il ca!!otto di !a!: col collo di !elo# ,mma"ino che Maude abbia sos!ettato che c+era ualcosa fra noi9 !erch< aveva un+aria cu!a e cattiva uando le !ortai il brodo9 a !ranzo9 e disse9 Dov+eri a colazione e io dissi9 Maude il !rimo dell+anno9 avevo vo"lia di dormire di !i'9 una volta tanto# &ei non mi stette neanche a sentire# /ei stata con lui# 0ensai9 se vuole credere una cosa del "enere che lo creda !ure9 e feci "li occhi assonnati e dissi9 Dovevamo inau"urare l+anno nuovo9 non ti !are% ,n due "iorni era "i: alzata9 non ho mai visto nessuno uscire dal letto cos. in fretta do!o un+influenza# ,mma"ino che non so!!ortasse l+idea di non !oter vedere o"ni tanto cosa facevamo# 0oi mi ammalai io e mi accorsi che tortura doveva essere stata !er lei9 a non !otersi muovere dal letto9 chiamavo Maude in continuazione9 e certe volte veniva9 certe altre no9 e uando finalmente veniva su le chiedevo9 Maude dove sei stata e lei ridacchiava e non ris!ondeva# G+era sem!re carne9 arrosti e braciole e !olli in fricassea9 e uando le dicevo9 Maude non ci rester: !i' niente9 lei sorrideva e diceva9 ?o"lio solo far"li vedere che ci so fare anch+io in cucina9 e lui dice che sono molto !i' brava di te# Do!o un !o+ mi alzai9 dovevo farlo anche se mi sentivo debole e mi veniva da vomitare9 dovevo scendere di sotto e tenerli d+occhio# 1on a!!ena mi alzai9 !re!arai un arrosto di daino che avrebbe fatto venire l+ac uolina in bocca a un morto9 e da uel momento cominciammo a fare a "ara l+una con l+altra in cucina# $na volta avevo in mano il manico della !entola9 e lei arriv- e cerc- di !rendermela9 dicendo9 &o servo io# ,o dissi9 Tu sei matta9 Maude9 l+ho cucinato io9 e lei attraverso il va!ore disse9 1on ti servir: a niente9 &izzie9 lui ama me9 e io la s!insi da !arte dicendo9 Maledetta stu!ida9 lui ama me e "li dar- le mie ametiste !er !rovarlo# $n !aio di "iorni do!o non riuscii !i' a trovarle da nessuna !arte9 e mi sembr- di sentire dei rumori nella stanza di dietro9 e andai alla !orta ma anche se erano l. non ris!osero9 la !orta era chiusa a chiave9 e loro non ris!osero anche uando bussai# Gos. il "iorno do!o lo !ortai nella mia stanza e chiudemmo la !orta a chiave e "li raccontai una storia su o"nuno dei miei "ioielli9 anche uelli di !oco valore9 e uando Maude buss- e cominci- a !ia"nucolare fuori dalla !orta9 noi rimanemmo in silenzio9 e uando uscimmo e lei disse9 Allora9 &izzie9 cosa ci facevate l: dentro9 io ridacchiai e non dissi niente# 1on doveva farlo9 eravamo tutti seduti attorno al tavolo do!o cena e lei mi "uard- e disse9 /ai una cosa9 Arnold9 io non mi avvicinerei tro!!o a &izzie9 ha de"li attacchi# Arnold cerc- di far finta che non "li im!ortasse9 ma uando Maude and- a letto io scesi !er vedere come l+aveva !resa# &ui era ancora in cucina9 che ta"liuzzava un !ezzo di le"no9 e uando cercai di toccar"li la mano si scost-# Dissi9 1on aver !aura9 mi ca!ita molto di rado# &ui disse9 1on uesto che mi im!orta# ; allora cosa ti im!orta% 1on so9 si"norina &izzie9 credo che tu non hai fiducia in me# Gerto che ho fiducia in te9 Arnold9 non ti ho dato tutto% &ui fece una faccia triste# Tutto tranne la fiducia# ,o ti devo molto9 Arnold9 mi fai sentire cos. "iovane# &ui mi sorrise# /embri !i' "iovane9 si"norina &izzie9 sei sem!re !i' "iovane o"ni "iorno che !assa# K merito tuo# /e vuoi9 ti !otrei far diventare davvero "iovane# /.9 Arnold9 s.#

Ma devo essere sicuro che tu hai fiducia in me# Gos. "li feci vedere dove tenevamo i soldi# >rmai era mezzanotte !assata9 ed eravamo stanchi tutt+e due9 disse9 Domani9 e lo lasciai andare a letto# 1on so cosa ci sve"li- tutte e due9 e ci fece alzare all+alba9 ma andai a sbattere addosso a Maude9 nel corridoio9 e sembravamo due fantasmi9 con le camicie da notte addosso# /cendemmo le scale insieme e c+era una luce in cucina9 il !osto dove tenevamo i soldi era a!erto9 vuoto9 e filtrava la luce dalla !orta della "hiacciaia# Mi ricordo che "uardai dentro e !ensai9 la carne uasi tutta finita# A!rimmo la !orta ancora un !o+9 e lui era l.9 aveva fatto una slitta9 doveva essere sceso l. o"ni notte9 a lavorarci# ;ra !iena di roba9 la nostra roba9 e aveva a!erto la !orta che dava fuori9 aveva scavato una ram!a nella neve e si stava allacciando delle scar!e da neve fatte da lui9 ancora un minuto e se ne sarebbe andato# =uando ci sent. si volt-# ,o avevo il fucile e Maude l+ascia# &ui disse9 0otete ri!rendervi tutta la vostra roba# 1oi dicemmo9 1on ci interessa la roba9 Arnold# Gome facevamo a dir"li che era la nostra "iovinezza che si stava !ortando via% &ui ci "uard-9 con "li occhi annebbiati# 0otete !rendervi tutto9 ma lasciatemi andare# )ai detto che ci amavi# /i stava arram!icando sulla ram!a di neve# &asciate stare uello che vi ho detto9 lasciatemi andare# /tava !ro!rio !er andarsene9 cos. Maude lo col!. con l+ascia# 0oi chiudemmo la !orta e rimanemmo l. a "uardarci9 non riuscivo a dire uello che avevo nel cuore9 cos. "uardai Maude9 eravamo tutt+e due tristi9 tristi9 e dissi9 1on c+ uasi !i' cibo# Maude disse9 1on c+ !i' niente# 1on ci arriveremo mai alla !rimavera# ,o dissi9 Dobbiamo arrivarci# Maude "uard- Arnold9 steso a terra# &o sai cosa mi ha detto% Mi ha detto9 Ti !osso far diventare "iovane# Anche a me9 dissi io# G+era ualcosa nei suoi occhi che mi obbli"ava a creder"li# Gli occhi di Maude brillavano# Disse9 1on c+ !i' cibo# /a!evo cosa voleva dire Maude9 che lui ci avrebbe fatto diventare "iovani# 1on so come funzioner: dentro di noi9 ma lui ci far: diventare "iovani9 sar: come se non avessi mai avuto "li attacchi9 mai in tutti ue"li anni# Maude mi "uardava9 as!ettando9 e do!o un minuto la "uardai ne"li occhi e dissi9 &o so# Gos. ce lo man"iammo# H,1;