Vous êtes sur la page 1sur 382

IMPORTANTE Leggere Prima di Usare la Tastiera!

Congratulazioni per aver acquistato la nuova tastiera GEM SK760/SK880 World Keyboard della Generalmusic. Questo strumento dotato di una Flash-ROM, una memoria aggiornabile da dischetto che permette di aggiungere allo strumento le ultime novit operative e le nuove funzioni. Seguire attentamente queste istruzioni prima di usare lo strumento per la prima volta, per assicurare una corretta funzione dello stesso. Rivolgersi al vostro punto vendita Generalmusic di fiducia per informazioni sulle future novit da caricare nella Flash-ROM.

FASE 1

Con lo strumento spento (interruttore di accensione in posizione OFF), inserire il dischetto contenente il sistema operativo SK Operating System Disk (fornito con lo strumento) nel drive. Dopo aver inserito il dischetto, accendere lo strumento (posizione ON). Compare sul display il seguente messaggio: Loading OS-DISK clears ALL MEMORY!! <Enter to Load/Escape to abort> Premere ENTER ed attendere circa 3 minuti finch il sistema operativo sia caricato. Terminato il caricamento, sul display compare il seguente messaggio: Loading Successful!! <Enter to continue> Premere ENTER di nuovo per completare la normale procedura di accensione. Terminata la procedura di accensione, spegnere lo strumento (OFF) prima della fase finale di reset. IMPORTANTE: ESTRARRE IL DISCHETTO CONTENENTE IL SISTEMA OPERATIVO DAL DRIVE PRIMA DI PROCEDERE ALLA FASE FINALE DI RESET! Accendere lo strumento premendo POWER e contemporaneamente RUOTARE IL DIAL fino a quando il messaggio seguente non appare nel display: !!WARNING!! Dial on Power-Up Requests Memory Clear!! <Enter to clear/Escape to abort> Premere ENTER. A questo punto la procedura di reset terminata e la vostra tastiera World Keyboard della Generalmusic permanentemente aggiornata. Posizione dei controlli Dial, Enter & Escape.

FASE 2

FASE FINALE
ENTER TEMPO / DATA

ESCAPE

Dial

Nota: Allaccensione iniziale, potrebbe comparire un messaggio di Batteria tampone scarica. Questo messaggio non apparir se si lascia lo strumento accesso per alcune ore. Durante questo periodo, la batteria tampone che mantiene i dati nuovi in memoria si ricarica. Nel frattempo, basta premere ENTER o ESCAPE per cancellare il messaggio di avvertimento e continuare con la procedura di accensione.

271218

MANUALE DISTRUZIONE
Cod. 271218
Italiano

CAUTION
RISK OF ELECTRIC SHOCK DO NOT OPEN

Il simbolo del fulmine in un triangolo equilatero mette in guardia contro il rischio di scosse elettriche, a causa di tensioni non isolate allinterno del prodotto. Il punto esclamativo in un triangolo equilatero avverte dellesistenza di informazioni importanti sul funzionamento e la manutenzione del prodotto nella documentazione allegata.

CAUTION: TO REDUCE THE RISK OF ELECTRIC SHOCK, DO NOT REMOVE COVER (OR BACK). NO USER-SERVICEABLE PARTS INSIDE. REFER SERVICING TO QUALIFIED SERVICE PERSONNEL.

PRECAUZIONI
ISTRUZIONI SUI PERICOLI DI INCENDIO, SCOSSA ELETTRICA, DANNI ALLE PERSONE
1. 2. 3. 4. Prima di utilizzare lo strumento leggi attentamente le istruzioni (precauzioni, installazione, norme FCC). Non utilizzare questo prodotto in luoghi umidi o in prossimit di acqua, per esempio vicino a una piscina, una vasca da bagno o un idromassaggio, in prossimit di tubature, rubinetti o su pavimenti bagnati. Usa questo prodotto solo con il supporto o il carrello foniti in dotazione o raccomandati dal produttore. Se questo prodotto deve essere assemblato prima delluso segui attentamente le istruzioni di assemblaggio contenute nella documentazione. Questo prodotto, utilizzato da solo o in combinazione con un sistema di amplificazione esterno o una stereocuffia, in grado di produrre un livello di suono tale da arrecae gravi danni alludito. Non tenere il volume alto troppo a lungo. Se avverti disturbi alludito rivolgiti ad un medico specializzato. ATTENZIONE: Non appoggiare il prodotto o qualsiasi altro oggetto sopra il cavo di alimentazione; non lasciare il cavo in mezzo al passaggio e non calpestarlo. Disponi il prodotto in modo che riceva sufficiente areazione. Posiziona il prodotto lontano da fonti dirette di calore, come radiatori, condizionatori o altri sistemi di riscaldamento. Utilizza il cavo di alimentazione fornito con il prodotto o un cavo conforme alle descrizioni contenute nel manuale. Questo prodotto potrebbe essere dotato di una spina polarizzata (spinotti di dimensioni diverse). Si tratta di una misura di sicurezza. Se la spina non combacia con la presa fai sostituire la vecchia presa da un elettricista piuttosto che usare una spina diversa. Non rinunciare ai vantaggi offerti da questo tipo di spina. Rimuovi la spina dalla presa quando il prodotto deve rimanere inutilizzato per un lungo periodo. Non lasciar cadere oggetti o liquidi allinterno del prodotto. Rivolgiti allassistenza tecnica specializzata quando: a) il cavo di alimentazione o la spina sono stati danneggiati; oppure b) allinterno del prodotto sono penetrati oggetti o liquidi; oppure c) il prodotto rimasto sotto la pioggia; oppure d) il prodotto non funziona correttamente o si comporta in maniera diversa dal solito; oppure e) il prodotto caduto, o il rivestimento stato danneggiato. Non cercare di fare da solo assistenza tecnica che esuli dalle normali operazioni di manutenzione descritte nel manuale. Lassistenza tecnica deve essere effettuata da personale qualificato. Alcuni strumenti Generalmusic possono essere dotati di panche o altre parti da montare che possono essere fornite in dotazione o come accessori opzionali. Assicurati che la panca sia solida e stabile e ogni altro accessorio sia fissato saldamente prima di iniziare a usarlo. Interferenze elettromagnetiche (RFI) Questo prodotto utilizza il procedimento di campionamento denominato Sample Wave Processing (SWP) che pu interferire con la ricezione radiotelevisiva. Leggi le note FCC nella parte posteriore del manuale per ulteriori informazioni.

5. 6. 7. 8. 9.

10. 11. 12.

13. 14.

15.

CONSERVA QUESTO MANUALE


Sito Internet Generalmusic: http://www.generalmusic.com
Le informazioni contenute in questo volume sono state attentamente redatte e controllate. Tuttavia non assunta alcuna responsabilit per eventuali inesattezze. Tutti i diritti sono riservati. Questo documento non pu essere copiato, fotocopiato, riprodotto per intero o in parte senza previo consenso della Generalmusic S.p.A. Generalmusic si riserva il diritto di apportare senza preavviso cambiamenti e modifiche estetiche, funzionali o di design a ciascun prodotto. Generalmusic non assume alcuna responsabilit per danni a cose o persone causati dalluso improprio del prodotto. Copyright Generalmusic 1998. Tutti i diritti riservati. I prodotti o marchi citati in questa publicazione (AKAI, Apple, IBM,Jaz, Kurzweil, Macintosh, Microsoft, MS-DOS, Sample Vision, Windows, Zip) sono marchi registrati dei rispettivi proprietari.

FEDERAL COMMUNICATIONS COMMISSION (USA)


Nota: Questa apparecchiatura stata testata e dichiarata compatibile con le limitazioni imposte per i dispositivi digitali appartenenti alla Classe B, secondo quanto dichiarato nella Parte 15 della Normativa FCC. I limiti descritti in detta normativa garantiscono unadeguata protezione contro le interferenze nei complessi residenziali. Questa apparecchiatura produce, utilizza e irradia radiofrequenze e, non installata secondo le istruzioni, pu causare pericolose interferenze. Non comunque garantito che in particolari condizioni non si verifichino interferenze. Se le interferenze dovessero manifestarsi, in particolar modo accendendo e spegnendo lapparecchiatura, lutente pu cercare di correggere lerrore in uno dei modi seguenti: Correggere lorientamento dellantenna. Allontanare lapparecchiatura dallantenna. Collegare lapparecchiatura ad una presa di corrente appartenente ad una linea diversa. Rivolgersi al negoziante o ad un tecnico specializzato in apparecchiatura radiotelevisive. Interventi e modifiche al prodotto non espressamente approvate dal costruttore possono far decadere ogni diritto allassistenza tecnica.

ATTENZIONE:

Stock Code 271218


Specifiche soggette a cambiamento senza preavviso.

PRINTED IN ITALY

Ufficio vendite: I -47048 S.Giovanni in Marignano (RN) - Italy Via delle Rose, 12 Tel. +39 541 959511 fax +39 541 957404 tlx 550555 GMUSIC I

Sito Internet: http://www.generalmusic.com

I CONSIGLI E GLI APPROFONDIMENTI SULLA TUA WORLD KEYBOARD. LE INFORMAZIONI SUL CATALOGO SOFTWARE E SULLA DISPONIBILIT DEI NUOVI DISKS.

TUTTO CON UNA SEMPLICE TELEFONATA ALLA HOT-LINE GENERALMUSIC.

TEL. 0541-955853 FAX 0541-955855


I nostri esperti rispondono dal luned al venerd, dalle ore 10:00 alle 12:00 e dalle ore 15:00 alle 18:00.

Hotline a

b Hotline

Sommario
Introduzione Intro. 1

GUIDA PRATICA
Capitolo 1 Pannello & Display 1. 1
Pannello Frontale 1. 1 Pannello posteriore (connessioni) 1. 2 Il Display 1. 3

Capitolo 2 I Primi passi 2. 1


Accensione 2. 1

1 I modi esecutivi di SK760/880 2. 2


Modo Style/Real Time 2. 2 Modo Song 2. 2

2 Ascolta i suoni della tastiera (modo Style/RealTime) 2. 3


Assetto Full keyboard 2. 3 Assetto Upper/Lower 2. 4 Divisione della tastiera 2. 4 Aggiungi un secondo suono alla mano sinistra 2. 5 Disattivare/attivare uno o pi suoni 2. 5 Modo Multi keyboard 2. 7 Suona fino ad 8 suoni contemporaneamente 2. 7

3 Regolare il volume delle tracce di tastiera 2. 8


Regolare il volume generale 2. 8 Modificare il volume delle tracce (balance) 2. 8

4 Trasposizione generale 2. 9
Applica una trasposizione (in semitoni) 2. 9 Trasposizione di traccia per ottave 2. 10 Suona con la cuffia 2. 11 Suona i Pads programmabili 2. 11 Usa i Pedali 2. 12 Usa le Wheels 2. 12

5 Ascolta le Demo (All, Song, Style) 2. 13 6 Le Performance 2. 15


Seleziona e suona le Performance 2. 15

7 Selezionare i suoni SK760/880 2. 17


I Sound di SK760/880 2. 17 Selezionare i Sound di Bank 1 (GM) 2. 18 Selezionare le variazioni dei Sound (Bank 2, 3, ..... ecc..) 2. 19 Selezionare i Sound con la tastierina numerica 2. 20 Il pulsante SOLO - come isolare un suono dagli altri 2. 21

8 Display Hold 2. 22
Bloccare il display di selezione 2. 22

9 Gli Styles 2. 23
Generalit sugli Styles di SK760/880 2. 23 Suona con gli Styles 2. 24 Avvia lo Style usando Key Start 2. 27 Avvia lo Style con Tap Tempo 2. 28 Avvia e ferma lo Style con Fade In/Out 2. 28 Le funzioni degli Styles 2. 29 Selezionare le Style Performance 2. 30 Selezionare gli Style senza cambiare i suoni di tastiera 2. 31

10 Arrange Mode e i modi di riconoscimento degli accordi 2. 32


Selezionare le opzioni di Arrange Mode 2. 33 Modificare il punto di split 2. 34

11 Il Digital Signal Processor (DSP) 2. 35


Cambiare gli Effect assegnati alla Performance 2. 35 Attiva/Disattiva gli effetti 2. 37

Sommario i

12 Store Performance 2. 38
Modifica della Performance di accensione 2. 38 Salvare le modifiche alla Performance corrente 2. 38 Salvare le modifiche in una Performance diversa 2. 39 Recuperare le impostazioni originali delle Performance 2. 41

13 Caricare ed ascoltare la Demo Song 2. 42


Caricare la Demo Song 2. 42 Ascoltare la Demo Song 2. 44

14 Preload 2. 46 15 Multimedia 2. 48
Per visualizzare i testi (Lyrics) delle Song sullo schermo 2. 48

16 Registrazione di una Song (Quick Rec) 2. 50


Suona insieme alla Song durante lascolto 2. 53 Ascoltare le Song con il Jukebox 2. 54

17 Salvare i dati programmati su disco 2. 55


La procedura Save 2. 55 Recuperare la memoria delle Song 2. 58

18 MIDI 2. 59
Generalit sul MIDI 2. 59 I canali MIDI 2. 60 MIDI Configuration 2. 61 La porta Computer 2. 62 MIDI Filters 2. 63 MIDI Lock 2. 63 MIDI Panic 2. 64

GUIDA DI RIFERIMENTO
Capitolo 3 Il Disco e lHard disk 3. 1
La procedura generica Disk 3. 4 Operazioni Load (caricamento) 3. 8 Operazioni Save (salvataggio) 3. 16 Operazioni Erase 3. 24 Operazioni Copy 3. 26 Operazioni Move 3. 28 Utility 3. 30 Informazioni generali sullutilizzo dei dischetti 3. 39 Il Preload 4. 1

Capitolo 4 Preload 4. 1
Eseguire tutte le Song o i MIDI file di un dischetto 4. 1 Creare una lista di Preload 4. 2

Capitolo 5 Selezione/Help 5. 1
Selezione 5. 1 Display Hold 5. 9 Effects Off 5. 9 Help 5. 10

Capitolo 6 Le Song, i MIDI File e la Registrazione delle Song 6. 1


Che cos una Song 6. 1 Che cos lo Standard MIDI File 6. 1 Ascolto delle Song /Jukebox 6. 2 Parametri di Play View 6. 3 Tasti funzione Play View6. 4 Tasti funzione Jukebox 6. 5 Registrazione delle Song 6. 6 Registrazione con il metodo Quick Rec Registrazione con il metodo Record La pagina di Record View in dettaglio

6. 6 6. 7 6. 10

Capitolo 7 Edit Song 7. 1


Le opzioni del Menu principale 7. 2 Erase 7. 3

ii Sommario

Copy 7. 6 Quantize 7. 8 Insert measures 7. 10 Delete measures 7. 11 Velocity 7. 12 Transpose 7. 13 Microscope 7. 14 Master Track 7. 17 Score & Edit Score 7. 20 Score Controls 7. 21 Edit Score 7. 22 La pagina Edit Score 7. 25

Capitolo 8 Registrazione degli Style User 8. 1


Registrazione 8. 2 La pagina Record View in dettaglio 8. 5

Capitolo 9 Edit Style 9. 1


Erase 9. 3 Move 9. 5 Copy 9. 6 Quantize 9. 8 Insert Measures 9. 10 Delete measures 9. 11 Velocity 9. 12 Transpose 9. 13 Microscope 9. 14 Mask 9. 17

Capitolo 10 Edit Effects 10. 1


Effects type 10. 1 Send Level 10. 2 General Eff1 Balance 10. 2 Effects Programming 10. 3 Effect 1 - Tabella Riverberi 10. 5 Effect 2 - Tabella effetti Modulanti 10. 6 Vocal Processor 10. 7 Chord (F5) 10. 9 Vocoder (F6) 10. 10 Unison (F7) 10. 11 Edit (F3) 10. 11

Capitolo 11 Edit MIDI 11. 1


MIDI Channels (F1) 11. 1 Configuration (F2) 11. 2 MIDI Filters (F3) 11. 3 General settings (F4) 11. 3 Common Channel/Arrangement (F5) 11. 6 MIDI Dump... (F6) 11. 7 Local ON, local Off (F7) 11. 9 MIDI lock (F8) 11. 9

Capitolo 12 Edit Mixer 12. 1


Volume 12. 1 Pan 12. 1 Random Pan 12. 2 Audio Out 12. 2 3D Effect 12. 3

Capitolo 13 Edit Controllers/Pads 13. 1


Wheels 13. 1 Pedals Programming 13. 2 Pedals Assignment 13. 2 Pads 13. 3 Le funzioni Switch Pedal 13. 4 Le funzioni del Pedale Continuo 13. 5

Sommario iii

Capitolo 14 Edit Tracks 14. 1


Transpose 14. 1 Master Transpose 14. 1 Detune 14. 2 Random Pitch 14. 2 Mode/Priority 14. 2 Velocity Curve 14. 3 Velocity Range 14. 3 Harmony 14. 4 Delay 14. 5 Key Range 14. 5 Create Track 14. 6 Copy Track 14. 6 Erase Track 14. 6

Capitolo 15 Edit Perf Sound/Sound Patch 15. 1


Edit Perf Sound 15. 2 Edit Sound Patch 15. 5

Capitolo 16 Edit Sound 16. 1


Waveform 16. 9 Volume e Balance 16. 11 Amplitude Envelope e Balance Envelope 16. 15 Filter 16. 23 Pitch Envelope 16. 28 LFO (Low Frequency Oscillator) 16. 31 Pan 16. 33 Sample Translator versione 1.0 16. 40 Caricare i sample 16. 42 Salvare i Sample 16. 45 Cancellare i sample 16. 46 Assegnazione dei sample 16. 46 Annullamento dellassegnazione 16. 48 La modifica del sample 16. 48 Sample MIDI Dump 16. 52 Abort (F8) 16. 53

Capitolo 17 Edit General 17. 1


Controlli Generali 17. 2 Tuning/Scale 17. 2 Pedalboard / Computer 17. 4 Mic/Line Input 17. 6 Le opzioni del menu principale di Edit General 17. 9

APPENDICE
Tabelle ROM Sound A. 2 Tabelle Drumkit A. 10 Tabelle ROM Style A. 30 Tabelle Performance A. 32 Tabelle Effects A. 32 Tabelle Wave A. 33 MIDI Implementation chart A. 36/37 Messaggi di Control Change riconosciute A. 38 Implementazione System Exclusive A. 39 Indice (alfabetico) A. 59

iv Sommario

INTRODUZIONE
Congratulazioni, e grazie per avere acquistato la workstation multimediale GEM SK760/SK880 World Keyboard della Generalmusic! Una workstation multimediale non la solita workstation. SK760/SK880 il centro di una serata di musica e allegria. Mentre il tastierista suona, il chitarrista pu collegare il suo strumento a SK760/880, suonare gli accordi che appaiono in un monitor collegato alle uscite video di SK760/880, e mixare il suo suono con quello del sintetizzatore. Intanto, gli amici possono cantare il testo che appare nel monitor (o altra unit video esterna) collegato a SK760/880.

DUE VERSIONI DI UNA POTENTE WORKSTATION


La SK Series World Keyboard viene prodotta in due versioni: SK760 standard, il SK760 Power Station, SK880 standard, il SK880 Power Station. Tutte le versioni hanno la Flash-ROM incorporata per permette di aggiornare lo strumento con tutte le novit funzionali tramite dischetto. Il sistema operativo di base, che incorpora una potente funzione di Edit Sound avanzata ed il Sample Translator, comune a tutte le tre versioni. La versione SK760/880 Power Station fornita con un Hard Disk contenente una vasta libreria di Style e Song. SK760/880 anche predisposto per linstallazione della porta SCSI, facilmente installata mediante un apposito Kit SCSI opzionale della Generalmusic. Il modello standard pu essere aggiornato con le prestazioni del Power Station e tutti i modelli possono essere aggiornati con la porta SCSI.

IL MANUALE DISTRUZIONI: COME USARLO


Per non sprecare tempo cercando di capire come funzionano le cose, dovresti prendere tempo utile per leggere il manuale. Il manuale distruzioni consiste in un raccoglitore ad anelli con le istruzioni inseriti allinterno. La prima parte del manuale contiene la Guida Pratica, articolata in diversi sezioni descrivono tutti i tasti del pannello di controllo ed il display, e spiegano passo per passo cosa si deve fare per portare a compimento determinate operazioni. Tutte le spiegazioni sono ampiamente illustrate con immagini numerate. La seconda parte del manuale comprende capitoli di riferimento, che descrivono in dettaglio tutte le funzioni dello strumento e spiegano tutte le potenziali della tua SK760/SK880 World Keyboard. Alla fine del manuale si trova lAppendice con tabelle varie e indice analitico.

Introduzione 1

SPECIFICHE
Polifonia e multitimbricit Polifonia massima: 64 voci. Multitimbricit: 16 (modo Style/RealTime) o 32 parti (modo Song). Ogni parte timbrica assegnata ad una traccia. In modo Style/RealTime 8 tracce sono assegnate alla tastiera e 8 allaccompagnamento automatico. Generazione sonora I suoni (Sound) sono basati su forme donda campionate (Wave), elaborate da filtri digitali programmabili (DCF, Digitally Controlled Filters). Le Wave vengono assegnate singolarmente o a coppie ad un massimo di 3 strati (Layer), per ottenere Sound costituiti da un massimo di 6 Wave per voce. ROM-Sound La ROM contiene fino a 16 Megabyte di campioni, che sono la base degli oltre 1,000 ROMSound. RAM-Sound possibile caricare da disco RAM-Sound basati sui campioni contenuti in ROM. I RAMSound possono essere realizzati da Generalmusic, da terze parti, o dallutente stesso con lapposita funzione Edit Sound avanzata. Possono essere caricati da dischi SK760/880, WK4 o WX2/SX2. Edit Perf-Sound/Sound Patch La funzione Edit Perf Sound/Sound Patch permette di modificare rapidamente i Sound e i Drumkit, producendo dei PerformanceSound. Le modifiche vengono memorizzate nelle tracce della Performance, in modo che Song, Style o Real-Performance portino con s i suoni giusti. Sound Edit SK760/880 possiede una sezione Sound Edit potente e flessibile che permette di esplorare la sintesi sonora in tutti i suoi aspetti. Si possono creare inviluppi, controllare forme donda (Waveforms) e richiamare filtri tramite le rappresentazioni grafiche ad alta definizione. Lambiente Sound Edit incopora anche il Sample Translator, che permette di creare nuovi

Suoni basati su Sample caricati da dischetto o su dati ricevuti via MIDI. Sample-RAM non tamponata (opzionale) possibile installare fino a 32 megabytes di S-RAM per campioni sotto forma di moduli SIMM standard. Processori digitali di segnale Quattro processori digitali di segnale, controllabili in tempo reale, arricchiscono il suono di effetti (Riverberi e Modulazioni). Una matrice flessibile permette di assegnare ad ogni traccia effetti diversi. Sequencer Il sequencer a 32 tracce, 250 eventi/16 Song, dotato di funzioni Microscope (edit microscopico) e Score (visualizzazione di spartito, accordi e testi). La funzione QuickRecord permette di registrare rapidamente un brano servendosi degli Style, senza dover programmare nota per nota le parti di accompagnamento. Jukebox e Preload Il Jukebox permette di programmare una successione delle Song in memoria e di mandarle in esecuzione con un solo comando. Il Preload permette di creare liste di Song o MIDI file su disco e di mandarle in esecuzione con un solo comando, senza dover caricare prima tutti i dati in memoria. Accompagnamenti automatici I Style interni ROM provvedono per gli accompagnamenti automatici a 8 tracce con 4 variazioni. Fino a 32 Style User possono essere caricati da dischetto nella RAM tamponata, o programmati dallutente. Ciascun Style dispone di 8 Style Performance in grado di configurare lo Style corrente automaticamente con il tocco di un solo tasto. Disk drive I dati possono essere memorizzati in floppy disk di tipo 3,5 HD, in formato SK760/880 espanso (1.6 megabyte), standard MS-DOS (1.44 megabyte) o Atari ST/Falcon (720 kb). SK760/880 in grado di preparare dischi in qualsiasi formato. possibile caricare RAM-

2 Introduzione

Sound, Style e Song da dischetti SK760/880 e WX2/SX2. Se installata della Sample-RAM possibile caricare da disco anche nuovi campioni (sotto forma di RAM -Sound). Con il formato MS-DOS possibile scambiare MIDI file con altri strumenti musicali e computer. Hard Disk SK760/880 pu essere dotato di un Hard disk interno IDE o E-IDE da 2.5 (capacit massima 2 Gigabyte) (Power Station). Il modello standard pu essere aggiornato mediante un kit Hard Disk opzionale, installato presso un centro di assistenza Generalmusic qualificato. Presso i rivenditori di computer pu essere acquistato lHard disk IDE compatibile. Visualizzazione di spartiti e testi (Score) Il display pu mostrare lo spartito di una linea melodica, il testo, la sigla degli accordi. Con la scheda Audio/Video Generalmusic (opzionale) possibile collegare SK760/880 ad un sistema video (monitor, televisore, circuito video chiuso) per la visualizzazione di linee melodiche e di testo, per consentire ad altri di cantare insieme al musicista. Scheda Audio/Video con Vocal Processor disponibili una scheda Audio/Video opzionale che permette di inviare i segnali Mic/Line in ingresso al processore di effetti digitali interno di SK760/880, di visualizzare il spartito e testi di un brano su un monitor esterno e gestire la funzione Vocal Processor per aggiungere al proprio canto (o a qualsiasi altro segnale sonoro in ingresso) delle armonie vocali a seconda di diverse modalit per arricchire il background corale. Entrambe le versioni Standard e Power Station possono essere aggiornate con la scheda A/V opzionale. Gestione MIDI avanzata e System Exclusive SK760/880 dispone di due linee MIDI indipendenti (A e B), per un totale di 32 canali MIDI, e con funzioni di MIDI Merge e MIDI Thru e comunicazione via System Exclusive.

Collegamento diretto al computer La presa COMPUTER permette di collegare un computer di qualsiasi tipo a SK760/880 con un solo cavetto. SCSI port (opzionale) Per larchiviazione off-line, SK760/880 pu essere dotato di una porta SCSI, ai fini di archiviare i files in una unit di archiviazione esterna collegata alla porta SCSI (ZIP, JAZ, Hard Disks, etc.). Questa prestazione rende inoltre possibile il caricamento di files da un drive CD-ROM. Tutti i modelli possono essere aggiornati mediante il Kit apposito SCSI della Generalmusic, disponibile presso i rivenditori autorizzati Generalmusic. L installazione deve essere effettuata solo attraverso i centri di assistenza autorizzati Generalmusic. Sistema operativo multitasking Il sistema operativo consente di eseguire contemporaneamente pi operazioni, come modificare i suoni mentre un brano in esecuzione, caricare un brano durante lesecuzione di un altro brano, ecc.. Sistema operativo aggiornabile da dischetto (OS) Grazie alla Flash-ROM, il sistema operativo pu essere aggiornato da floppy disk, ai fini di aggiungere nuove funzioni allo strumento in maniera facile e veloce.

Introduzione 3

NOTE PRELIMINARI
NON APPOGGIARE I FLOPPY DISK SUGLI ALTOPARLANTI - Non appoggiare i floppy disk su altoparlanti, magneti, telefoni, elettrodomestici. I dati registrati nel supporto magnetico verrebbero danneggiati. MODELLI CON HARD DISK - LHard disk pu apparire particolarmente lento la prima volta che si apre la sua directory. Il ritardo nel mostrare la directory dovuto ad operazioni di organizzazione interna dei dati e di test sullintegrit del dispositivo. Il ritardo scompare nei successivi accessi al disco. Troverai che lHard disk installato in fabbrica protetto per motivi di sicurezza contro la cancellazione accidentale dei files in esso contenuti. La protezione pu essere rimossa nella pagina Utility dellambiente Disk. AGGIORNAMENTO SISTEMA OPERATIVO - Con lo strumento viene fornito il disco contenente il sistema operativo. Il disco pu contenere una versione pi aggiornata del sistema operativo rispetto alla versione gi contenuta nella Flash-ROM dello strumento. In particolare, potrebbe contenere lHelp nella lingua del Paese in cui lo strumento stato acquistato. Per caricare il sistema operativo contenuto nel dischetto: (1) spegnere lo strumento, (2) inserire il dischetto nel drive, (3) accendere lo strumento, (4) premere ENTER al messaggio Loading OS-DISK clears all memory !! - Enter to load, Escape to abort, (5) attendere che il sistema operativo sia caricato, (6) premere ENTER al messaggio Installation succesful !! - Enter to continue. Seguire poi la procedura di reset allaccensione, descritta di seguito. RESET ALLACCENSIONE - Se i dati in memoria sono stati danneggiati da un campo magnetico o da un errore di sistema, lo strumento potrebbe bloccarsi allaccensione a causa della struttura dei dati danneggiata. Per cancellare i dati: 1) A strumento spento, premi POWER per accendere e contemporaneamente ruota il DIAL (TEMPO/DATA), (2) premi ENTER al messaggio WARNING !! Dial on power-up requests MEMORY CLEAR !! - Enter to clear, Escape to abort.

1
TEMPO / DATA

2 +

!!WARNING!! Dial on Power-Up Requests MEMORY CLEAR !! < ENTER to CLEAR / ESCAPE to abort >
ENTER

ESCAPE

Informazioni Importanti 1. Accertati che lo scatolone sia intatto e contenga: a) Strumento; b) 2 Dischetti (1 Operating System (OS)-Disk, 1 Demo disk); c) Manuale distruzioni (raccoglitore e fascicolo di istruzioni). 2. Contattando il rivenditore o il centro qualificato di assistenza Generalmusic riferisci al tecnico il nome del modello e il numero di serie dello strumento (nella targhetta di identificazione). 3. Sito Internet Generalmusic: http://www.generalmusic.com

4 Introduzione

ALCUNE INFORMAZIONI UTILI PRIMA DI INIZIARE


La batteria tampone I dati in System-RAM vengono conservati a strumento spento grazie a una batteria tampone. La batteria tampone si ricarica mentre lo strumento acceso. A strumento spento, se la batteria al massimo livello di carica, i dati contenuti in RAM vengono conservati per circa due settimane. A strumento acceso, ogni ora di accensione corrisponde ad un giorno di durata della carica. Se la batteria si scarica, per ricaricarla occorre lasciare lo strumento acceso ininterrottamente per circa quindici ore. Per aumentare lefficienza della batteria ricaricabile, eseguire loperazione di caricamento completa almeno una volta al mese. Tuttavia, luso normale dello strumento assicura il funzionamento della batteria.

-Sounds) vengono conservati a strumento spento solo se installata della Sample-RAM non volatile (Backed S-RAM). Se installata della Sample-RAM normale (Volatile S-RAM) i Sound e i campioni vengono cancellati allo spegnimento. Se occorre, questi Sound devono essere ricaricati da disco dopo aver riacceso lo strumento.

ATTENZIONE - I Sound basati su campioni RAM (RAM

Nota: possibile caricare RAM


-Sounds solo se installata della RAM per campioni (Sample-RAM).


Cosa resta in memoria e cosa no


Dati conservati allo spegnimento Programmable Performance Style-Performance modificate Style programmabili (pulsanti USER) Song Setup (impostazioni generali) RAM-Sound (basati su campioni in ROM) RAM Sound (basati su campioni in Backed S-RAM) RAM Sound (basati su campioni in Volatile S-RAM) Campioni in Backed S-RAM Campioni in Volatile S-RAM Dati non conservati allo spegnimento

Inoltre resta in memoria lo stato dei pulsanti ARRANGE ON/OFF, ARRANGE MEMORY, LOWER MEMORY, TEMPO LOCK, MIXER LOCK, BASS TO LOWEST. Restano memorizzate anche le impostazioni di ARRANGE MODE.

Introduzione 5

RESET DELLA RAM


Se vuoi richiamare le impostazioni di fabbrica puoi resettare la RAM tamponata.
1. Premi GENERAL nella sezione EDIT per accedere allambiente Edit General.

Messaggio di batteria scarica Se lo strumento rimasto spento per un lungo periodo, il livello di carica della batteria pu aver raggiunto il minimo. Se la batteria si scaricata completamente, riaccendendo lo strumento appare questo messaggio:

Batteria completamente scarica strumento re-inizializzato

2. Premi F4 per selezionare il comando Restore all. Appare la seguente finestra di dialogo.

I dati della System-RAM sono stati completamente cancellati. Il messaggio scompare automaticamente dopo alcuni secondi. Lascia lo strumento acceso per alcune ore per ricaricare la batteria. (Ogni ora di accensione corrisponde ad un giorno di durata della carica la durata della carica a strumento spento di circa 15 giorni massimo). Se si ha la certezza di lasciare lo strumento spento per un lungo periodo, utile salvare tutti i dati programmati (Performance, User Style, Sound e Song) su disco o Hard Disk esterno (o altro unit di archiviazione) per evitare spiacevoli perdite di dati.

3. Premi ENTER per confermare il reset, oppure ESCAPE per annullare la procedura. Se la procedura confermata, dopo alcuni istanti lo strumento sar nuovamente operativo.

6 Introduzione

Guida Pratica
1 Pannello & Display 2 I primi passi

PRECAUZIONI
Alimentazione

Collega il cavo di alimentazione ad una presa di corrente; assicurati che il voltaggio della rete corrisponda a quello indicato nella targhetta posta accanto al connettore di alimentazione dello strumento. Usa una presa a corrente alternata (AC) e non a corrente continua (DC). Se lo strumento deve restare inutilizzato per un lungo periodo, o se in corso un violento temporale, scollega la spina dalla presa di corrente. Non toccare con mani bagnate il cavo di alimentazione, la spina o la presa. Non tirare il cavo; per estrarre la spina afferra la spina stessa. Non piegare il cavo di alimentazione. Un cavo rovinato, tagliato o scorticato, pu causare corto circuiti, scosse elettriche e incendi. Non usare cavi danneggiati; falli sostituire da personale qualificato. Non far cadere liquidi od oggetti allinterno dello strumento. Non appoggiare sullo strumento recipienti contenenti liquidi. Se liquidi od oggetti solidi sono entrati nello strumento scollega il cavo di alimentazione dalla presa di corrente e contatta subito il rivenditore. Non aprire lo strumento e non toccare in alcun modo i circuiti interni. Spegni lo strumento, scollega il cavo di alimentazione dalla presa di corrente e contatta subito il rivenditore. Non continuare ad usare lo strumento, o il danno potrebbe aggravarsi. Appoggia lo strumento su un apposito supporto o una superficie piana e stabile. Non appoggiare oggetti pesanti e non esercitare pressione sullo strumento. Prima di accendere, regola il volume dellimpianto di amplificazione a un livello accettabile (circa a met della corsa del cursore M.VOL.). Prima di eseguire qualsiasi collegamento meglio spegnere tutte le apparecchiature da collegare, per evitare disturbi audio o sovraccarichi di corrente. Pulisci la superficie esterna con un panno soffice e pulito, leggermente inumidito. Asciuga con un panno morbido asciutto. Non utilizzare solventi, detergenti o sostanze abrasive; queste sostanze possono danneggiare le finiture dello strumento. Spegni lo strumento dopo luso. Non accendere e spegnere continuamente e in rapida successione, per evitare di sovraccaricare i componenti elettronici.

Come maneggiare il cavo di alimentazione

Se nello strumento sono entrati liquidi od oggetti

Se lo strumento suona male

Altre note

Manutenzione ordinaria

Guida pratica

Capitolo 1 Pannello & Display


PANNELLO FRONTALE
1. Cursori (M.Vol, Mic/Line, Drum, Bass, Acc1/ 3, Acc 4/6, Lower 2, Lower 1, Upper 2, Upper 1, [A, B, C, D, E, F, G, H]. 2. Arrange On/Off, Arrange Memory, Lower Memory, Arrange Mode, Tempo Lock, Mixer Lock, Bass to Lowest, Harmony On/Off 3. Effects Bypass, Solo, Single Touch Play, Store Perf. 4. Display 1/4 VGA (retro-illuminato), pulsanti scorrimento traccia (Track Scroll), pulsanti selettori pagina (Page Select), pulsanti funzione (Soft) AH, F1F8. 5. Contrast, Undo, Help, D. Hold, Key Pad. 6. Sequencer: Record St./Song, <<, >>, Score, Song, Stop, Play, Style/Real Time. 7. Sound Group. 8. Edit/Number: Effects, Midi, Mixer, Cnt/Pads, Tracks, Sound, St./Song, Synth, General, Demo, Preload, Disk, Hard Disk LED. 9. Locazione lettore Disk (drive). 10. Wheels (Pitch Bend, Modulation). 11. Prese cuffia (2). 12. Tastiera (SK760: E1-A7, SK880: C0-C8) - risponde a messaggi di nota ricevuti al MIDI IN per tutte le note nel range Do1 - Sol9 (numeri nota 0 - 127). Con la funzione Transpose, la tastiera in grado di suonare tutte le note dello stesso range. 13. Configurazione alfanumerica - ciascuna nota corrisponde ad una lettera o numero per scrivere dei nomi in ambienti di scrittura. 14. Fade In/Out, Var 1, Var 2, Var 3, Var 4, Fill <, Fill ><, Fill >. 15. Style Groups. 16. Start/Stop, Intro, Key Start, Ending. 17. Style Lock, Performance Groups, Style P. 18. Enter, Escape, Tempo/Data Dial. 19. Tasti cursore (direzionali). 20. Pad 1, Pad 2, Pad 3, Pad 4. 21. Octave /+, Transpose b/#.

1 2

5 6 7

M.VOL

MIC/LINE

DRUMS

BASS

ACC. 1/3

ACC. 4/6

LOWER.2

LOWER.1

UPPER.2

UPPER.1

TRACK SCROLL

EDIT / NUMBER
MAX

CONTRAST

UNDO

HELP

D. HOLD

KEY PAD

EFFECTS

MIDI

MIXER

A B

F1

F2 CNT / PADS TRACKS SOUND F3

MIN

D A ARRANGE ON / OFF ARRANGE MEMORY LOWER MEMORY B C ARRANGE MODE D E EFFECTS BYPASS F G H SOLO E F G TEMPO LOCK MIXER LOCK BASS TO LOWEST HARMONY ON / OFF SINGLE TCH. PLAY STORE PERF.

F4

SEQUENCER
F5 RECORD ST. / SONG SCORE ST. / SONG SYNTH GENERAL

F6 7 F7 8 9

F8

STYLE REAL TIME

SONG

STOP

PLAY

DEMO

PRELOAD

DISK H. D.

STYLE GROUPS
8. BEAT 16. BEAT ROCK
FUNK DANCE. 1 DANCE. 2 USER. 1 USER. 2 INTRO KEY START ENDING ENTER TEMPO / DATA PIANO

SOUND GROUP
CHROM.

ORGAN

GUITAR

BASS

STRINGS

ENSEMB

BRASS

PERFORMANCE GROUP
JAZZ
US. TRAD TRAD. 1 TRAD. 2 LATIN. 1 LATIN. 2 USER. 3 USER. 4 ST. LOCK 1 2 3 4

REED

PIPE

SYN. LD

SYN. PAD

SYN. FIX

ETHNIC

PERC.

SFX

FADE I / O

VAR. 1

VAR. 2

VAR. 3

VAR. 4

FILL

FILL

FILL STYLE P. 5 6 7 8

PAD 1

PAD 2

PAD 3

PAD 4

OCTAVE

TRANSPOSE

START / STOP TAP TEMPO

ESCAPE

CAPS

I/O SPACE

DELETE

'

9 10 11

12

13 14

15

16

17

18 19 20

21

Pannello Frontale e Posteriore 11

PANNELLO POSTERIORE (CONNESSIONI)


Porta SCSI (opzionale). Pedals: Damper, 1, 2, Volume. Connettore Pedalboard. Connettore Computer (connettore seriale per il collegamento diretta ad un computer (Apple Macintosh o IBM PC e compatibili). 5. Interfaccia MIDI: (MIDI IN A/B, MIDI THRU A/B, MIDI OUT A/B). 6. Uscite Video: RGB (uscita Video i standard RGB/Composito), SVHS (uscita Video in standard SVHS/Composito). Entrambe le uscite funzionano solo se installata la scheda Audio/Video (opzionale). Strumenti non installati con la scheda A/V sono contrassegnati da un adesivo applicato sul pannello posteriore con la scritta NO VIDEO 1. 2. 3. 4.

INTERFACE INSTALLED (Interfaccia Video non installata). 7. Uscite Output: (Left, Right, 1, 2). Le uscite stereo principali effettate sono Left e Right. Le uscite sussidiarie non effettate sono 1 e 2. Collegando un solo jack Left o Right, si ottiene il segnale Mono. 8. Ingressi Mic/Line In: 1, 2, Gain 2/1 (ingressi per segnali Microfono/Line e monopoline per regolare limpedenza dei segnali. Per processare i segnali in ingresso dal processore di effetti interno del SK760/880, necessaria linstallazione della scheda Audio/Video (opzionale). 9. Interruttore accensione/spegnimento ON/ OFF. 10. Connettore di Alimentazione: Connettore a vaschetta per il cavo di alimentazione.

SCSI PORT
PEDAL

MIDI

VIDEO OUTPUT MIC / LINE IN

DAMPER

VOLUME

PEDALB.

COMPUTER

THRU B

OUT B

IN B

THRU A

OUT A

IN A

S-VHS

RGB

LEFT

RIGHT

2 34

9 10

SCSI PORT
PEDAL

MIDI

DAMPER

VOLUME

PEDALB.

COMPUTER

THRU B

OUT B

IN B

THRU A

OUT A

IN A

VIDEO OUTPUT MIC / LINE IN

S-VHS

RGB

LEFT

RIGHT

10

12 Guida pratica

IL DISPLAY
Il display comunica allutente informazioni sullo stato operativo dello strumento.
PULSANTI SCORRIMENTO TRACCIA PULSANTI SCORRIMENTO PAGINA (MENU)

TRACK SCROLL

A B

F1

F2 F3

D E F G

F4 F5

F6 F7

F8

TASTI FUNZIONE A H

CURSORE IN NEGATIVO

TASTI FUNZIONE F1 F8

NAVIGAZIONE, IMMISSIONE DATI, CONFERMA/CANCELLAZIONE


I principali dispositivi di navigazione sono i tasti cursore (frecce di direzione) ed il principale dispositivo di immissione dati il Dial (la ruota). Dispositivi di navigazione secondarie sono i pulsanti funzione A-H (Soft) a sinistra del display, i pulsanti di scorrimento traccia (Track scroll) e di ) in alto a scorrimento pagina (Page scroll sinistra e destra del display. Dispositivi secondari di immissione dati sono; la tastierina numerica (sezione Edit/Number se il LED del pulsante KeyPad acceso). Il cursore nel display rappresentato dalla zona in negativo che viene spostata mediante i tasti cursori. Il parametro selezionato (in negativo) pu essere modificato con il DIAL o la tastierina numerica. Una operazione di modifica si conferma con il pulsante ENTER o si annulla con ESCAPE.

ENTER/ESCAPE E DIAL
ENTER TEMPO / DATA

TASTI CURSORE

ESCAPE

OLD

KEY PAD

EDIT / NUMBER
EFFECTS MIDI MIXER

SEZIONE EDIT/NUMBER ABILITATA PER IMMISSIONE NUMERICA QUANDO IL LED DEL PULSANTE KEYPAD ACCESO

CNT / PADS

TRACKS

SOUND

ST. / SONG

SYNTH

GENERAL

DEMO

PRELOAD

DISK H. D.

Il Display 13

INSERIMENTO TESTO
In ambienti di scrittura (nome Performance, Song, ecc.), la tastiera funge da dispositivo di immissione dati alfanumerici. Ogni nota della tastiera musicale corrisponde ad un carattere alfabetico o a un numero. Puoi spostare il punto di inserimento nella riga di immissione con i tasti cursore / o il DIAL.

CONFIGURAZIONE ALFANUMERICA IN AMBIENTE DI SCRITTURA NOME

Lesempio seguente mostra come modificare il nome di una Performance.

1. Premi il pulsante STORE PERFORMANCE. Si attiva una zone di immissione dati che indica lo stato della Performance corrente:

4. Inserisci i caratteri desiderati utilizzando la tastiera musicale. Ad ogni nota corrisponde un carattere o un dato di controllo: Sotto il nome appaiono due opzioni Caps On/Caps Off (maiuscole/minuscole) e Insert/Overwrite (inserimento/sovrascrittura) che possono essere attivati o disattivati con le note D2 e D#2. Le note pi a sinistra sono caratteri di controllo: Re2: CAPS - commutatore Caps On / Caps Off; INS/OVER - commutatore Insert / Overwrite; SPACE - spazio; DELETE - cancellazione carattere selezionato o successivo; < (BACKSPACE) - cancellazione carattere precedente.

2. Premi F7 o F8 per attivare la funzione Change name.... Appare la finestra di dialogo per linserimento del nome. Il nome appare completamente selezionato ( in negativo).

Re#2: Mi2: Fa2:

Sol2:

3. Se intendi cancellare il nome completamente, inserisci subito il primo carattere. Se vuoi cambiare solo alcuni caratteri, sposta il punto di inserimento con i tasti cursore.

5. Puoi tornare indietro con il tasto cursore e correggere caratteri sbagliati. In modo Overwrite i caratteri selezionati (in negativo) vengono sostituiti dai caratteri inseriti. 6. Premi ENTER per confermare e chiudere la finestra di dialogo, oppure ESCAPE per cancellare e chiudere.

14 Guida pratica

IL DISPLAY DI DEFAULT - PAGINE DI TIPO SOUND VIEW


Questo tipo di pagina permette di vedere i suoni assegnati alle tracce. La Sound View il modo di visualizzazione di default. Esiste una Sound View leggermente diversa per ognuno dei modi esecutivi Style/Real Time e Song, e per i modi di registrazione Style e Song. Lesempio mostra la pagina di accensione iniziale in modo Style/RealTime.

d e f g h a b c

a. Icone di stato delle tracce. Seleziona le tracce con i tasti funzione A...H o con i tasti cursore / . b. Nome dei Sound. Accanto al nome del Sound appare il nome del Group a cui il Sound appartiene, oppure (nellordine) i numeri di ProgramChange, BankSelect MSB, BankSelect LSB. Nelle tracce che non usano i suoni interni al posto del nome del Sound appare una fila di trattini (------). Se la traccia stata modificata con Edit Sound dopo il nome del Sound appare la sigla . c. Menu o lista funzioni. Opzioni selezionabili con i tasti funzione F1...F8. In modo Style/RealTime i tasti funzione sono accoppiati (F1/F2, F3/F4, F5/F6, F7/F8), e nel menu appaiono le opzioni per selezionare: lassetto delle tracce (Full, Upp/Low, Multi). lo Split Point (cio il punto di divisione della tastiera , sotto il quale vengono riconosciuti gli accordi per laccompagnamento automatico). d. Barra di stato. Informazioni generali. e. Nome di Style e Performance (Performance o Style-Performance, a seconda che SINGLE TOUCH PLAY sia spento o acceso). Modo Song: nome di Song e Song-Performance. La Performance modificata ma non ancora salvata con STORE PERFORMANCE preceduta dal segno [']. Lo Style ROM con Style-Performance modificato seguito dal segno [*]. f. Tempo (modificabile con il DIAL). g. Locator (Locatore o indicatore di misura e quarto). Negli Style mostra in ciclo le misure del riff. h. Chord (Chd): Accordo riconosciuto.

Il Display 15

LE ICONE DI IDENTIFICAZIONE DAMBIENTE


Ogni ambiente ha unicona identificatrice:

Edit Effects

Edit MIDI

Edit Mixer

Edit Controllers/Pads

Edit Tracks

Edit Perf Sound/Drumkit

Edit Style/Song

Edit General

Edit Disk / Preload

Edit Sound

LE TRACCE, LE PERFORMANCE E LE ICONE DI STATO DI TRACCIA


La traccia la parte pi piccola della Performance. I condizioni normali, il display mostra da 4 fino ad 8 tracce della Performance corrente. Una Performance una configurazione di diverse tracce, e ad una traccia si pu assegnare un Sound in modo che la Performance divenga una combinazione di pi suoni. Nella schermata principale appaiono il nome del Sound e il suo numero di ProgramChange e BankSelect, o il nome del Group di appartenenza. Le Style-Performance e le Performance programmabili hanno un massimo di 16 tracce (8 per la tastiera e 8 per laccompagnamento), le Song-Performance hanno un massimo di 32 tracce. In alcuni casi ad una traccia non assegnato un suono di SK760/880, ma viene affidato il controllo di un expander collegato al MIDI OUT. In questo caso nella schermata principale al posto del nome del Sound appare la scritta MIDI e i numeri di ProgramChange e BankSelect (MSB-LSB). Nei modi Full o Upper/Lower, i numeri di ProgramChange e Bank Select non appaiono.

16 Guida pratica

Le tracce sono visibili nella maggior parte degli ambienti operativi: nella parte sinistra del display appaiono sempre le icone di stato delle tracce. Una traccia pu trovarsi in diversi stati: in key-play se pu suonare sulla tastiera; in mute se momentaneamente disattivata; in record se pronta a registrare; in seq-play se gi contiene note. Ogni stato indicato da unicona che appare nella colonna di stato delle tracce. Lo stato delle tracce pu essere cambiato premendo ripetutamente il pulsante funzione corrispondente. Per esempio, puoi commutare tra lo stato mute e play premendo ripetutamente il pulsante funzione corrispondente.

ICONE DI TRACCIA
Icona key-play (keyboard play) Icona record

La traccia pu essere suonata sulla tastiera.


Icona mute

La traccia in registrazione.
Icona MIDI-receive/transmit

La traccia, pur essendo collegata alla tastiera, momentaneamente disattivata e non suona. Non riceve e non trasmette dati MIDI.
Icona seq-play (sequencer-play)

La traccia riceve dal MIDI IN e trasmette al MIDI OUT.


Icona MIDI-receive

La traccia riceve dal MIDI IN, ma non trasmette al MIDI OUT. Icona MIDI-transmit La traccia non riceve dal MIDI IN, ma trasmette al MIDI OUT. Le icone possono anche essere combinate tra di loro, per consentire il controllo di diversi parametri della traccia.

La traccia contiene note cio appartiene alla Song o allaccompagnamento automatico dello Style. In un caso o nellaltro, questa traccia non suona sulla tastiera, a meno di non metterla in key-play. Questa traccia non riceve dati dal MIDI IN.
Icona mute (traccia con note)

La traccia, pur contenendo note, momentaneamente disattivata e non suona. Non riceve e non trasmette dati MIDI.

Il Display 17

FINESTRE DI DIALOGO
Esistono diversi tipi di finestre di dialogo; in generale occorre scegliere unopzione o programmare dei parametri e confermare con ENTER o con un tasto funzione. Alcuni esempi sono i seguenti.

Scegli una delle opzioni con i tasti cursore. Conferma con ENTER o annulla le modifiche con ESCAPE. ENTER ed ESCAPE chiudono la finestra di dialogo.

Seleziona il parametro da modificare con i tasti cursore. Modifica il valore con il DIAL. Conferma con ENTER o annulla le modifiche con ESCAPE.

Premi il tasto funzione corrispondente allopzione desiderata.

FINESTRE DI AVVERTIMENTO
Sono simili alle finestre di dialogo, ma non richiedono scelte. Servono a comunicare allutente messaggi (operazioni errate, informazioni sulloperazione in corso).

Premi ENTER, ESCAPE o F5 per chiudere la finestra di avvertimento.

18 Guida pratica

Capitolo 2 I Primi passi


ACCENSIONE
1. Prima di collegare il cavo di alimentazione accertati che linterruttore di accensione nella parte sinistra del pannello di controllo sia in posizione OFF (spento). 2. Inserisci la spina del cavo di alimentazione nella presa di corrente. 3. Collega il cavo audio.
Collega le uscite audio stereo (Left, Right) al sistema di amplificazione (mixer, casse, etc.) mediante cavi audio dotati di presa standard da 1/4. Per collegare unit stereo domestiche usa prese RCA. Per riproduzioni mono, collega ad entrambe le uscite.

1 2

3
MIXER

/ NUMBER EDIT
MIDI 2 EFFECTS 1 / PADS CNT HOLD KEY HOLD 4 T.

SOUND 6 SPLIT 5 GENERAL 9 OPTION 8 / SONG ST. 7 PRELOAD 0 DEMO DISK H. D.

D.

HELP

OUT

UNDO SCORE

BRASS

#
SFX

CONTRAST

ENSEMB

TRANSPOSE b

SEQUENCER
PLAY STRINGS PERC.

STOP

GROUP
BASS ETHNIC

OCTAVE

_
0

SOUND
/ SONG RECORD ST. SONG GUITAR PAD TIME STYLE REAL F1 CHROM.

FIX SYN.

ORGAN
LD SYN.

SYN. PAD 3 PAD

'
9

.
8

F2

2 PAD F4 F5 REED 1 PAD F6 F7

Z 7 Y 6

F8

/ DATA TEMPO

5
ENTER SCROLL TRACK A B 4 C

V 4 U
8 ESCAPE

GROUP
3

3 T

PERFORMANC 2
UPPER.1 G H 1 UPPER.2 5 LOWER.1 LOCK LOWER.2 4/6 ACC. 1/3 ACC. BASS E DRUMS D MIC/LINE C PLAY SINGLE TCH. 1 ARRANGE MODE 2 LOWER MEMORY / OFF HARMONY ON 1 ARRANGE MEMORY MIN / OFF ARRANGE ON MIXER LOCK TO BASS LOWEST DANCE. USER. 2 LATIN. 1 LATIN. FILL TAP FILL USER. 3 USER. FILL USER. 4 2 START / STOP EFFECTS BYPASS F STORE PERF. INTRO G SOLO START KEY ENDING H SONG ST. P. 6

S 2 R 1 Q

M.VOL B

A MAX

GROUPS
DANCE.

TEMPO

STYLE
FUNK 2

J
ROCK 1 BEAT 16. TRAD. VAR. BEAT TRAD US. VAR. JAZZ 1 VAR. 2 3 TRAD. VAR. 4

TEMPO LOCK

8.

F
I/ FADE O

DELETE

SPACE I/O CAPS

4. Premi linterruttore di accensione per accendere la SK760/880.


Alcuni secondi dopo laccensione, la SK760/ 880 si pone nella situazione di default. Il display di default (iniziale) visualizza un suono singolo (Piano 1) attivo.

5. Suona sulla tastiera e sentirai il suono di Piano 1 attraverso lintera tastiera.


Se necessario, puoi regolare il contrasto del display con la manopola DISPLAY CONTRAST situata sul pannello di controllo a sinistra del display. Il contrasto del display potrebbe richiedere una modifica a seconda dellangolo di visione.

CONTRAST

< ------------- Suono singolo - tastiera intera -------------- >

IN

F3

PIANO

PIPE

Primi passi 21

1 I modi esecutivi di SK760/880


I due possibili ambienti di esecuzione di SK760/ 880 sono: Modo Style/RealTime e Modo Song

MODO STYLE/REAL TIME


Questo modo operativo ti consente di suonare con gli accompagnamenti automatici, o con le Performance e di usare la SK760/880 come una tastiera tradizionale. Se laccompagnamento sta suonando si in Style, se non sta suonando si in RealTime. Gli ambienti Style e RealTime hanno in comune la Performance, che possiede lo stesso numero di tracce (suoni) eseguibili simultaneamente (16), e le stesse operazioni di edit della Performance. Un suono assegnato ad ogni traccia e fino a 8 tracce possono essere suonate in tempo reale contemporaneamente. Le altre 8 tracce appartengono allo Style e servono allaccompagnamento automatico. Si possono scegliere i suoni e laccompagnamento scegliendo uno Style (pulsanti STYLE GROUPS) o una Performance (pulsanti PERFORMANCE GROUPS).

MODO SONG
Il modo Song permette di lavorare con 32 tracce. pensato per programmare Song con il sequencer interno o con un sequencer esterno (via MIDI). La Song un brano musicale a pi tracce (cio a pi parti strumentali). Una Song pu essere caricata da disco come Song di SK760/880 oppure come MIDI file. Si pu registrare una Song una traccia o un gruppo di tracce alla volta come in un registratore multitraccia. Si pu realizzare una Song registrando ci che si suona con gli Style (metodo Quick Rec). Il metodo Quick Rec permette di creare un brano mediante la registrazione degli Style esistenti.

Seguono le spiegazioni delle operazioni di base che possono essere eseguite con lo strumento in modo Style/RealTime e modo Song.

22 Guida pratica

2 Ascolta i suoni della tastiera (modo Style/RealTime)


Ogni volta che accendi lo strumento, la SK760/880 si auto-imposta in modo Style/RealTime con la Performance GrandPiano selezionata. Questa Performance programmata in fabbrica per richiamare il suono di Piano 1 attivo su tutta lestensione della tastiera. Il suono assegnato alla sezione di tastiera Upper 1 e tutte le altre sezioni di tastiera (Upper 2, Lower 1, Lower 2) sono disattivate (mute).

ASSETTO FULL KEYBOARD


Suona un singolo suono o due suoni sovrapposti su tutta lestensione della tastiera

1. Allaccensione, possibile suonare con un singolo suono (Piano 1).


Il sound Piano 1 assegnato alla sezione Upper 1 che attiva su tutta lestensione della tastiera (lassetto Full keyboard).

< --------------------- Piano 1 (Upper 1) --------------------- >

2. Premi i tasti funzione E o F DUE VOLTE per selezionare ed attivare la sezione Upper 2.
Osserva che i tasti funzione in questa particolare situazione sono accoppiati. La colonna sinistra del display mostra licona di stato di play (unimmagine di tastiera) per indicare che il suono assegnato alla sezione Upper 2 abilitato per suonare.

2
E F G H

Icona play per indicare che la traccia abilitata per suonare

3. Suona sulla tastiera.


Sentirai contemporaneamente due suoni per ogni tasto premuto. I due suoni sono sovrapposti (in layer) attraverso tutta lestensione della tastiera.

< --------------------- Piano 1 (Upper 1) --------------------- > < ------------------ Slow Strings (Upper 2) ------------------ >

Primi passi 23

ASSETTO UPPER/LOWER
Divisione della tastiera

4
F1 F2 F3 F4

4. Seleziona lassetto Upper & Lower con i tasti funzione F3/F4 a destra del display. 5. Suona sulla tastiera con entrambe le mani.
Se hai eseguito le istruzioni sopra, sentirai due suoni sovrapposti sulla mano destra e nessun suono sulla mano sinistra. La tastiera divisa in due parti allo Split Point (nota Fa#3). In questa situazione, le due sezioni Upper 1 e 2 sono assegnate sullestensione di tastiera a destra del punto di split mentre lintera estensione a sinistra disattivata (mute).

5
Tastiera divisa < - nessun suono --- >< ------------ Upper 1 ------------- > < ------------ Upper 2 ------------- >

6. Premi DUE VOLTE i tasti funzione C o D per attivare la sezione Lower 1.


Licona di stato della traccia cambia in play.

PUNTO DI SPLIT CORRENTE

7. Suona sulla tastiera con la mano sinistra sotto la nota di split.


Ora sentirai un suono attivo sulla parte sinistra della tastiera. In questa situazione (Upper 1 & 2 & Lower 1 abilitati), si sentono tre suoni: due sovrapposti nellestensione destra e un singolo suono attraverso lestensione sinistra.

C D E F

G H

Nota: Il punto di Split programmabile - vedi pi avanti.


7
Tastiera divisa < - Slow Strings --- > < ------------ Piano 1 ------------- > < --------- Slow Strings ----------- >

24 Guida pratica

AGGIUNGI UN SECONDO SUONO ALLA MANO SINISTRA


8. Premi DUE VOLTE i tasti funzione A o B per selezionare ed attivare la sezione di tastiera LOWER 2.
Licona di stato della traccia cambia in play.

8
A B C D E F

9. Suona sulla tastiera con entrambe le mani.


Ora state suonando 4 suoni in tempo reale; due sulla mano sinistra e due sulla destra.

G H

9
Tastiera divisa < - Slow Strings --- > < ------------ Piano 1 ------------- > < --- Nylon Gtr ----- > < --------- Slow Strings ----------- >

DISATTIVARE/ATTIVARE UNO O PI SUONI


Per disattivare (mute) un suono, o per attivarlo, la traccia a cui assegnato il suono deve essere selezionata (in negativo). Nel seguente esempio, se hai eseguito tutte le operazioni in ordine di comparizione, dovreste avere il suono NYLONGTR selezionato nel display. Per disattivare (mute) un suono

10
A B C D E F

10. Premi il tasto funzione corrispondente A o B UNA VOLTA per disattivare la traccia Lower 2 selezionata.
Licona di stato della traccia cambia in mute per indicare che il suono temporaneamente disattivato

G H

Icona MUTE per indicare la traccia disattivata

11. Suona sulla tastiera.


Sentirai un solo suono sulla mano sinistra. Per disattivare altre tracce non selezionate (positiva), dovresti premere il corrispondente tasto funzione DUE VOLTE

11
Tastiera divisa < - Slow Strings --- > < ------------ Piano 1 ------------- > < --------- Slow Strings ----------- >

Primi passi 25

12. Premi i tasti funzione C o D DUE VOLTE per disattivare il suono assegnato alla sezione Lower 1. 13. Ora suona sulla tastiera con entrambe le mani.
Sei ritornato alla situazione di cui al punto 4 sopra con due suoni a destra e nessun suono a sinistra.

12
A B C D E F

G H

13

Tastiera divisa < --- No sound ----- > < ------------ Piano 1 ------------- > < --------- Slow Strings ----------- >

Per attivare una traccia disattivata Per abilitare un suono temporaneamente disattivato (mute), premi il corrispondente tasto funzione una volta se la traccia risulta selezionata (negativo), o due volte se non risulta selezionata (positivo).

14
A B C D

14. Premi, ad esempio, i tasti funzione C o D UNA VOLTA (se il suono disattivato selezionato (negativo), o DUE VOLTE se il suono non selezionato (positivo).
Licona di stato della traccia (Lower 1) cambia in play.

E F

G H

26 Guida pratica

MODO MULTI KEYBOARD


Suona fino ad 8 suoni contemporaneamente

15
F3 F4

15. Premi i tasti funzione F5/F6 a destra del display per cambiare lassetto delle tracce in modo MULTI.
Tutti i riferimenti alle sezioni di tastiera Upper e Lower scompaiono. Il modo Multi visualizza 8 delle 16 tracce della Performance corrente. In questo modo esecutivo, possibile suonare contemporaneamente fino ad 8 tracce in tempo reale. Le restanti 8 tracce sono associate agli accompagnamenti automatici dello Style (spiegato in avanti).

F5

F6

16. Configura lo stato play/mute delle tracce usando i corrispondenti tasti funzione A F a sinistra del display.
In modo Multi, i tasti funzione non sono accoppiati; ciascun tasto corrisponde ad una sola traccia.

16
A B C D E F

G H

17. Ora suona sulla tastiera con entrambe le mani.


La combinazione di suoni che sentirai dipender dalla configurazione di play/mute delle tracce che avrai impostato. A questo punto, prova cambiare la combinazione del suono globale mediante lattivazione/disattivazione delle tracce.

17

Tastiera multi (divisa) < --- Sound(s) ----- > < ----------- Sound(s) ------------- >

Primi passi 27

3 Regolare il volume delle tracce di tastiera


REGOLARE IL VOLUME GENERALE
Regola il volume generale con il cursore M. VOL. Nota: meglio regolare il volume con i controlli del mixer o dellamplificatore piuttosto che ridurre il volume dello strumento. Se stai ascoltando attraverso la cuffia, i risultati migliori si ottengono quando il cursore in una posizione intermedia tra i due terzi e il massimo della corsa.
M.VOL MIC/LINE

MAX

MIN

MODIFICARE IL VOLUME DELLE TRACCE (BALANCE)


I volumi di ciascuna traccia (nei modi Full, Upp/ Low o Multi) possono essere indipendentemente regolati mediante i cursori corrispondenti nel gruppo a sinistra del display. Le Performance memorizzano il volume delle tracce. Esegui il mixaggio con i cursori A...H e salva la Performance con STORE PERFORMANCE. La corrispondenza tra i cursori e le tracce indicata dai due LED a destra del gruppo dei cursori. I cursori possono agire A) sulle tracce indicate dalla mascherina posta sopra i cursori, oppure; B) sulle tracce indicate dalle serigrafie A...H poste sotto i cursori. In assetto Full Keyboard o Upper&Lower (situazione A) vale la mascherina sopra i cursori. I cursori controllano le tracce indicate. In assetto Multi (situazione B) o con le tracce di accompagnamento visualizzate valgono le serigrafie A...H. Ogni cursore corrisponde ad una delle tracce mostrate nel display: al cursore A corrisponde la traccia 1, al cursore B corrisponde la traccia 2, ..., al cursore H corrisponde la traccia 8.

Modo Full keyboard Modo Upper/Lower


DRUMS BASS ACC. 1/3 ACC. 4/6 LOWER.2 LOWER.1 UPPER.2 UPPER.1

A
A B C D E F G H DRUMS BASS ACC. 1/3 ACC. 4/6 LOWER.2 LOWER.1 UPPER.2 UPPER.1

B
A B C D E F G H

Modo Multi

28 Guida pratica

4 Trasposizione generale
APPLICA UNA TRASPOSIZIONE (IN SEMITONI)
Se devi suonare in una tonalit con molte alterazioni, oppure il brano scritto in una tonalit non adatta alla voce del cantante o allintonazione di un altro strumento della band, puoi applicare una trasposizione generale allo strumento. I pulsanti TRANSPOSE b/# permettono di applicare istantaneamente allintero strumento una trasposizione generale di 24 semitoni (24 semitoni = 2 ottave).

TRANSPOSE

1. Premi TRANSPOSE # per innalzare la tonalit.


Lo stato corrente della trasposizione appare in una finestra di dialogo (0 = intonazione standard). Premi il pulsante TRANSPOSE # tante volte quanto necessita per ottenere la trasposizione desiderata.

D4 C#4 C4
C#4 C4

D#4 D4 C#4
D4 C#4
TRANSPOSE

B3

C4

2. Premi TRANSPOSE b per abbassare la tonalit.


Lo stato corrente della trasposizione appare in una finestra di dialogo. Continua a premere ripetutamente il pulsante TRANSPOSE b fino a quando non appare il valore negativo desiderato. (Una eventuale trasposizione positiva verr azzerata e cambiata in negativo). Il LED acceso su + (innalzamento) o su (abbassamento) mostra lo stato corrente della trasposizione. Eliminare la trasposizione

C#4 C4 B3

D4 C#4 C4
TRANSPOSE

3 Per eliminare la trasposizione premi contemporaneamente i pulsanti TRANSPOSE.


Il LED si spegne e lo strumento torna allintonazione standard. Il display mostra per un istante il valore 0 e poi torna alla situazione normale.

Primi passi 29

TRASPOSIZIONE DI TRACCIA PER OTTAVE


Su pu rapidamente trasporre una traccia allottava superiore o inferiore (fino ad un massimo di 5 ottave sopra o sotto) con i pulsanti OCTAVE.

1
A B C D E F

1. Seleziona la traccia da trasporre. 2. Premi il pulsante OCTAVE + per trasporre la traccia un ottava sopra.
Una finestra di dialogo mostra lo stato attuale dellottava. Premi il pulsante OCTAVE + pi volta fino a quando ottieni la trasposizione desiderata. Il valore visualizzato espresso in semitoni: 12 - 1 ottava, 24 = 2 ottave, ecc.. Dopo alcuni secondi il display ritorna allo stato normale.

G H

OCTAVE

C5 C4 C3

C6 C5 C4
OCTAVE

3. Premi il pulsante OCTAVE per trasporre la traccia un ottava sotto.


Una finestra di dialogo mostra lo stato attuale dellottava. Continua a premere ripetutamente il pulsante OCTAVE fino a quando non appare il valore negativo desiderato. Un eventuale valore positivo verr cancellato. Eliminare limpostazione dellottava

C4 C3 C2

C5 C4 C3
OCTAVE

4. Premi contemporaneamente i pulsanti OCTAVE.


La finestra di dialogo visualizza lazzeramento del valore (0) e la traccia torna allintonazione normale.

210 Guida pratica

SUONA I PADS PROGRAMMABILI


I quattro pulsanti Programmable Pads permettono di aggiungere facilmente e velocemente ulteriori suoni allesecuzione. Ciascun Pad pu essere programmato per produrre un suono strumentale, percussivo o un campione (sample). anche possibile assegnare i Pads alla funzione di commutazione Rotary Slow/Fast.

Premi i Pads liberamente.


Mentre stai suonando sulla tastiera puoi aggiungere altri suoni in tempo reale utilizzando i Pads. Si pu memorizzare la configurazione dei Pads Programmabili nelle Performance.

PAD 1

PAD 2

PAD 3

PAD 4

SUONA CON LA CUFFIA


Inserisci lo spinotto della cuffia nella presa PHONES 1.
Nella parte frontale dello strumento, allestrema sinistra della tastiera, si trovano due prese per stereocuffie. Ogni jack permette di collegare una stereocuffia. Regola il volume delle cuffie con il cursore Master Volume.

Primi passi 211

USA I PEDALI
PEDAL

Il gruppo dei tre pedali ad interruttore (chiamati Ped 1, Ped 2, Damper) forniscono funzioni programmabili. La presa Volume non programmabile e pu essere utilizzata con un pedale Volume standard (opzionale). Le rimanenti tre prese sono programmabili e preimpostate per le funzioni di Performance. La configurazione standard dei pedali la seguente: Ped1 Ped2 Ped3 Volume = = = = Soft Sostenuto Damper (sustain) Volume

DAMPER

VOLUME

DAMPER SOSTENUTO SOFT

VOLUME

I tre pedali ad interruttore sono programmabili e possono essere attivati o disattivati indipendentemente, per agire sulle sezioni di tastiera di una Performance. Tutti i tre pedali possono essere programmati per agire sia da controllo ad interruttore (Switch) che continuo (Continuous).

Footswitch (on/off)

Pedale Volume (continuo)

USA LE WHEEL
A sinistra della tastiera si trovano due Wheel, due dispositivi di controllo per le funzioni di Performance. La configurazione di default la seguente: Wheel 1 (sinistra) = Wheel 2 (destra) = Pitch Bend Modulation
WHEEL 1 WHEEL 2

La Wheel 1, dopo aver subito uno spostamento, ritorna nella posizione centrale. La Wheel 2 ha un meccanismo a scatto per poter essere posizionata in modo esatto al centro. Le Wheel possono essere abilitate o disabilitate per modificare le tracce di una Performance.

Pitch Bend Modulation

212 Guida pratica

5 Ascolta le Demo (All, Song, Style)


1. Premi il pulsante DEMO nella sezione EDIT/ NUMBER.
Compare in sovrapposizione la finestra di scelta Select Demo.

DEMO

PRELOAD

DISK H. D.

2. Seleziona una delle voci nella lista (All, Demo Song, Demo Style) con i tasti cursore / . 3. Premi ENTER per accedere alla finestra di scelta delle Demo prescelte (Song o Style).
Compare una finestra di scelta con 8 nomi di Song o Style (a seconda della tua scelta nella lista della finestra Select Demo). Si anima una scritta sotto il titolo della videata con le caratteristiche principali dello strumento. Se hai scelto ALL, vengono concatenate tutte le Demo Song e Demo Style in memoria e lesecuzione parte automaticamente e si ferma quando raggiunge la fine dellultimo Demo Style. Se vuoi uscire dalla videata Select Demo senza far partire le Demo, premi ESCAPE.

3
ENTER

4. Seleziona una delle Demo con il tasto funzione corrispondente.


La demo selezionata si visualizza in negativo sul display e inizia a suonare. Una volta giunta al termine si ferma automaticamente.
ESCAPE

4
A B C D E F

G H

Primi passi 213

5. Seleziona lopzione All Demo dalla finestra di scelta corrente per concatenare le Demo (Song o Style) visualizzate nel display.
Lesecuzione parte automaticamente dalla prima Demo. Quelle da eseguire vengono poste in negativo mentre quelle gi eseguite tornano in positivo. Durante lesecuzione della Demo, tutti i controlli del pannello e la tastiera sono momentaneamente disabilitati, ad eccezione dei pulsanti DEMO ed ESCAPE e dei tasti funzione.

5
F1 F2 F3 F4

F5

F6 F7

F8

6
DEMO PRELOAD DISK H. D.
ENTER

6. Per fermare la Demo premi il tasto funzione corrispondente alla Demo in esecuzione, oppure premi ESCAPE.
Se viene fermata con ESCAPE la videata DEMO scompare. Una volta uscito dal modo DEMO, il display ritorna alla situazione precedente.

ESCAPE

IMPORTANTE: per selezionare una Performance, uno Style o una Song, si deve uscire dal modo DEMO.

214 Guida pratica

6 Le Performance
GENERALIT
La Performance la combinazione dei suoni in grado di impostare lo strumento automaticamente per suonare in tempo reale (Realtime), per suonare con gli accompagnamenti (Styles) e suonare le Song (registrazione muti-traccia). Le Performance richiamano configurazioni di suoni singoli, sovrapposti e multipli , gli assetti multi, split e full, impostazioni di effetti ecc.. Puoi creare Performance personalizzate o caricare altre Performance da disco. Oltre ai suoni, la Performance contiene anche la programmazione degli effetti, dei controlli (pedali, trackball, pads), dei canali MIDI, dello stato delle tracce, le impostazione del Mixer e del Tempo. Selezionando una Performance si cambiano rapidamente i suoni di tutte le tracce e le programmazioni generali annesse. Le Performance possibili sono divise in due tipi: quelle che risiedono nella sezione PERFORMANCE GROUPS, che controllano i suoni di tastiera, e quelle associate agli Style e alle Song, le quali vengono richiamate selezionando uno Style o una Song. Mentre le strutture delle Performance differiscono leggermente, le procedure di programmazione di entrambe i tipi di Performance sono identiche. In questa sezione, esaminiamo pi profondamente la Performance RealTime. 64 Performance programmabili sono memorizzate nei PERFORMANCE GROUPS, organizzate in 8 banchi di 8 Performance ciascuna. Seleziona e suona le Performance

1
1

PERFORMANCE GROUP
2 3 4

1. Se lo strumento in modo Style/Realtime, premi un pulsante 1 della sezione PERFORMANCE GROUPS.


Nella finestra sono elencate le 8 Performance del pulsante selezionato. Se lo strumento si trova in un qualsiasi ambiente che non sia Style/Realtime, premi il pulsante STYLE/REALTIME (solo se il LED non acceso). Il pulsante Style/RealTime pu essere usato come pulsante di ritorno alla situazione di default quando vuoi avere un solo suono attivo su tutta la tastiera.

STYLE REAL TIME

2
F1 F2 F3

2. Seleziona la Performance StGuitar.


Usa i tasti funzione F1 o F2.

F4

F5

F6 F7

F8

Primi passi 215

Se il pulsante STYLE LOCK acceso. Scegliendo una Performance lo Style non cambia. Cambiano i suoni della tastiera ma non i suoni dellaccompagnamento. Se il pulsante STYLE LOCK spento. Scegliendo una Performance cambiano i suoni della tastiera e dellaccompagnamento. Vengono selezionati lo Style, la Variation e il Tempo che erano attivi al momento di salvare la Performance. I suoni sono quelli memorizzati nella Performance.

REAL-PERFORMANCE

PERF. GROUPS
ST. LOCK

1
8. BEAT
ST. LOCK

REAL-PERFORMANCE

Nome della Performance

Una volta selezionata la Performance, il display ritorna alla situazione precedente, ma ora mostra la configurazione e i suoni della Performance selezionata.

Nota: Se non selezioni una Performance nella finestra di scelta entro i primi 2/3 secondi, il display ritorna allo stato precedente senza alcun cambiamento.

3. Suona sulla tastiera ed ascolta i suoni richiamati.


In questo caso, sono attivi due suoni attraverso lintera tastiera; SteelGtr1 e SteelGtr2, rispettivamente assegnati alle sezioni Upper 1 e Upper 2. Lassetto delle tracce Full Keyb. Ripeti le procedure ai punti 1 e 2 per effettuare altre selezioni. Apporta delle modifiche alla Performance (play/mute, ecc) usando i metodi gi descritti nelle pagine precedenti per cambiare la combinazione globale del suono. Per memorizzare la nuova situazione nella Performance corrente o in una Performance diversa, fai riferimento alle spiegazioni Store Performance a pagina 2.39.

< ------------------- SteelGuit 1 (Upper 1) ------------------- > < ------------------- SteelGuit 2 (Upper 2) ------------------- >

216 Guida pratica

7 Selezionare i suoni SK760/880


SK760/880 possiede una vasta gamma di suoni (Sounds) organizzati in 16 banchi (Banks) di 8 sound ciascuno, tra cui sono compresi sound orchestrali, percussivi e strumenti musicali moderni. Tutti i sound del primo banco (Bank 1) sono compatibili con General MIDI, mentre quelli che risiedono nei rimanenti 15 banchi sono variazioni dei sound di bank 1.

Nota: Non tutte le locazioni dei banchi 2-16 sono occupate - quelle vuote sono disponibili per i nuovi sound programmati o caricati da disco.

I SOUND DI SK760/880
I Sound di SK760/880 possono essere di quattro tipi diversi: ROM-Sound RAM-Sound RAM -Sound Drumkit / SoundPatch I suoni sono programmabili grazie alle due principali funzioni di edit Perf Sound e Edit Sound incorporati nel sistema operativo: Nellambiente Edit Perf Sound, le modifiche eseguite con ledit veloce vengono memorizzate nella traccia in cui il Sound (o Drumkit) si trova, e vengono ereditate dai Sound (o Drumkit) assegnati successivamente alla stessa traccia. Nellambiente Edit Sound pi avanzato, possibile intervenire sui parametri del Sound e salvare le modifiche nella RAM. Ci ti permette di assegnare a qualsiasi traccia di qualsiasi Performance il tuo sound modificato. Incorporato nellEdit Sound anche il Sample Translator che permette di importare i Samples da disco e di modificarli con un apposito Edit. ROM-Sound Suoni contenuti nella memoria non cancellabile (ROM), sempre disponibili. Si basano sullarchivio interno di campioni (ROM-Waves).

RAM-Sound Suoni caricati da floppy disk (SK760/880, WK, SK, PS/GPS o WX/SX), o creati con lEdit Sound avanzato. RAM -Sound

RAM-Sound basati su campioni RAM. Il Sample Translator incorporato nellEdit Sound permette di caricare Sample da dischetto e di modificarli con parametri appositi. Questi tipi di suoni vengono memorizzati nella S-RAM. anche possibile caricare i RAM -Sound da dischetto. Drumkit / SoundPatch Queste sono delle combinazioni di Sound dei tre tipi precedenti. I Drumkit assegnano ad ogni nota della tastiera un Sound diverso (un suono percussivo diverso). I SoundPatch sovrappongono due Sound, richiamati ognuno da un livello diverso di dinamica. Le strutture del Drumkit e del Soundpatch possono essere fuse, in modo da ottenere, per esempio, un Drumkit in cui uno strumento percussivo risponda con due Sound diversi a due livelli diversi di dinamica.

Primi passi 217

SELEZIONARE I SOUND DI BANK 1 (GM)


Ogni volta che selezioni un sound, viene assegnato alla traccia selezionata della Performance corrente. Lestensione di tastiera attraverso la quale il sound suona dipende anche dallassetto delle tracce. Per ascoltare un sound senza sentire gli altri eventualmente attivi, puoi mutare tutte le tracce attive, oppure attivare il pulsante SOLO, come descritto a pagina 2.21.

1
PIANO

SOUND GROUP
CHROM.
ORGAN

GUITAR

BASS

STRI

1. Premi un pulsante della sezione SOUND GROUPS.


Se segui lesempio, premi il pulsante PIANO 1. Il display mostra gli 8 Sound del gruppo PIANO1.

REED

PIPE

SYN. LD

SYN. PAD

SYN. FIX

ETH

2
A B C D E

2. Seleziona il suono con i tasti funzione corrispondenti (tasti E/F per il suono Piano 3 nellesempio).
Dopo la selezione, il display ritorna allo stato precedente con il nuovo sound assegnato alla traccia selezionata.

G H

3 Suona sulla tastiera per ascoltare il sound.


Ripeti la procedura di selezione per ascoltare altri suoni.

< --------------------- Piano 3 (Upper 1) --------------------- >

218 Guida pratica

SELEZIONARE LE VARIAZIONI DEI SOUND (BANK 2, 3, ..... ECC..)


4. Premi un pulsante della sezione SOUND GROUPS.
Se premi lo stesso pulsante di cui al punto 1, puoi ascoltare delle variazioni dello stesso suono selezionato al punto 2.

4
PIANO

SOUND GROUP
CHROM.
ORGAN

GUITAR

BASS

STRI

REED

PIPE

SYN. LD

SYN. PAD

SYN. FIX

ETH

5. Seleziona un Sound Bank premendo una o due (Page/Bank). volte i pulsanti


Il pulsante selezione i Banks in ordine crescente mentre il pulsante seleziona in ordine inverso. Ogni pulsante della sezione Sound Groups consiste di 16 Sound Banks, ognuno dei quali contiene 8 suoni.

6
A B C

6. Seleziona un Sound dal banco con i tasti funzione corrispondenti (tasti E o F per E.G.Piano1 nellesempio). 7. Suona sulla tastiera per ascoltare il sound. Ripeti le procedure 4, 5 e 6 per ascoltare altri suoni da diversi banchi e diversi Group.

D E F

G H

< ------------------ E.G. Piano1 (Upper 1) ------------------ >

Primi passi 219

SELEZIONARE I SOUND CON LA TASTIERINA NUMERICA


Ad ogni Sound di SK760/880 corrispondono due numeri: il numero di Program Change (PC) e il numero di Bank Select MSB (o Control Change 00 [CC00]). Puoi selezionare un Sound componendo sulla tastierina numerica il suo codice numerico costituito dai messaggi di Program Change e Bank Select. In situazioni MIDI, puoi aggiungere ai due numeri anche il numero di Bank Select LSB (o Control Change 32 [CC32]) per la selezione di suoni in un expander collegato al MIDI OUT di SK760/880.

1
A B C D E F

G H

KEY PAD

Nota: Indicando il solo Program Change il

banco rimane quello precedente. Per esempio, se il suono corrente 112-2-1, digitando o ricevendo via MIDI solo il Program Change 96 viene selezionato il Sound 96-2-1.

1. Seleziona (se necessario) la traccia a cui assegnare un Sound. 2. Premi il pulsante KEY PAD per attivare la tastierina numerica.
In una piccola finestra di immissione appare il numero del Sound attualmente assegnato alla traccia.

3A

EDIT / NUMBER
EFFECTS MIDI MIXER

CNT / PADS

TRACKS

SOUND

ST. / SONG

SYNTH

GENERAL

DEMO

PRELOAD

DISK H. D.

EDIT / NUMBER
EFFECTS MIDI MIXER

3. Componi il numero di Program Change del suono da selezionare.


A: Nellesempio, componi 4 poi 9. B: Se il suono appartiene ad un banco diverso, aggiungi anche un trattino separatore (segno meno, -) e il numero di banco (Bank Select MSB). Nellesempio, componi puoi 2. Se occorre, aggiungi anche un altro trattino separatore e la terza parte del messaggio (Bank Select LSB).

CNT / PADS

TRACKS

SOUND

3B

ST. / SONG

SYNTH

GENERAL

DEMO

PRELOAD

DISK H. D.

KEY PAD

ENTER

4. Conferma limmissione premendo KEY PAD o ENTER, oppure premi ESCAPE per annullare limmissione.
Il LED di KEY PAD si spegne.

Oppure
ESCAPE

220 Guida pratica

IL PULSANTE SOLO - COME ISOLARE UN SUONO DAGLI ALTRI


Quando si attiva il pulsante SOLO, la traccia selezionata viene isolata dal resto, indipendentemente dello stato corrente (attiva/muta) della traccia. Tutte le altre tracce vengono temporaneamente disattivate (mute).

1. Premi il pulsante SOLO e suona sulla tastiera.


Il LED del pulsante si accende e sentirai il suono selezionato mentre tutti glaltri vengono automaticamente disattivati indifferentemente dallo stato delle rispettive tracce.

SOLO

2. Seleziona qualsiasi altro sound premendo una sola volta il tasto funzione corrispondente.
Nellesempio, il sound WarmPad (Lower 2) si attiva mentre quello precedente (E.G.Piano1) viene automaticamente disattivato (mute). Osserva che il suono disponibile attraverso tutta lestensione della tastiera: normalmente, Lower 2 suona sulla parte sinistra quando la tastiera divisa (Upp/ Low) e non nemmeno selezionabile in modo Full. Pertanto, in modo Full, anche i suoni assegnati alle sezioni Lower possono suonare su tutta lestensione della tastiera se attivo il pulsante SOLO: il pulsante SOLO permette di scavalcare il punto di Split. Nei modi Upp/Low e Full, un sound selezionato con il pulsante SOLO attivo suona attraverso lestensione prestabilita. In questo caso, il pulsante SOLO riconosce il punto di Split. Il pulsante SOLO molto utile in situazioni multitraccia.

2
A B

C D E F

G H

< ------------------- WARMPAD (Lower 2) ------------------- >

SOLO

3. Premi ancora il pulsante SOLO per ristabilire lassetto normale.


Il LED del pulsante SOLO si spegne.

Primi passi 221

8 Display Hold
BLOCCARE IL DISPLAY DI SELEZIONE
Allaccensione SK760/880 ha, in default, il pulsante D. HOLD attivato. Questa funzione permette di tenere la videata memorizzata per eventuali modifiche. Ponendo il comando D. HOLD in OFF (spento), dopo aver effettuato la modifica, il display ritorna automaticamente alla situazione precedente.

1
PIANO

SOUND GROUP
CHROM.

ORGAN

GUITAR

BASS

STRING

REED

PIPE

SYN. LD

SYN. PAD

SYN. FIX

ETHNIC

1. Seleziona un pulsante corrispondente ad un Group (SOUND GROUPS, PERFORMANCE GROUPS o STYLE GROUPS) per accedere alla finestra di scelta.
In questo caso si seleziona un Sound.

C D E F

2. Seleziona uno degli elementi nella finestra di scelta.


La finestra di scelta rimane attiva, pronta per ulteriori selezioni.

G H

3
F1 F2 F3 F4 F5

3. Seleziona altri elementi liberamente. 4. Premi un altro pulsante Group per accedere ad una finestra di scelta diversa dalla prima e seleziona un altro elemento. 5. Premi ESCAPE per chiudere la finestra di scelta senza disattivare D. HOLD (il LED rimane acceso).
Premi D. HOLD per cancellare la funzione (il LED si spegne).

F6 F7

F8

4
PIANO

SOUND GROUP
CHROM.

ORGAN

GUITAR

BASS

STRING

REED

PIPE

SYN. LD

SYN. PAD

SYN. FIX

ETHNIC

5
ESCAPE

D. HOLD

Oppure

222 Guida pratica

9 Gli Styles
Gli Style sono una collezione di frasi musicali (pattern) provenienti da diversi generi musicali che vanno dal rock e pop e musica tradizionale a quella Latina e Orientale. Gli Style seguono gli accordi eseguiti sulla tastiera e provvedono automaticamente a cambiare larrangiamento in base al tipo di accordo suonato. In modo Style/RealTime, possibile visualizzare le 8 tracce di accompagnamento premendo il pulsante Track Scroll destro.
TRACK SCROLL

GENERALIT SUGLI STYLES DI SK760/880


SK760/880 possiede 192 Style che provvedono per gli accompagnamenti automatici e sono organizzati in due banchi di 8 Style per ciascuno banco nella sezione STYLE GROUPS. Il tuo strumento anche dotato di 8 User Style in memoria Flas (vedi pagina 2. 27) Ogni Style ha 4 variazioni (Variation), ognuna delle quali formata da Intro, Fill e Ending. Ogni Style fornisce, comunque, una struttura musicale completa con la quale puoi creare una intera Song. Gli Style sono resi ulteriormente versatili dalle Performance a loro associate: fino ad 8 per ciascuno Style. Una volta selezionato, lo Style pu essere completamente riconfigurato nella sua struttura sonora semplicemente mediante la selezione di una Style-Performance. Ogni Style si compone di 16 tracce: le prime 8 sono dedicate alle sezioni di tastiera per esecuzioni in Real Time (Upper 1 & 2, Lower 1 & 2 in modo Upp/Low, tracce 1 8 in modo Multi) e le rimanenti 8 sono utilizzate dal sequencer per le tracce di accompagnamento automatico. Le 8 tracce di accompagnamento sono divise in una traccia per la batteria (Drums), una traccia per il basso (Bass) e 6 tracce di accompagnamento (ACC 1/2/3, ACC 4/5/6). Le tracce dellaccompagnamento possono subire le stesse modifiche delle tracce assegnate alla tastiera, e il loro stato viene salvato nella Performance (Style-Performance o Performance).
Tracce dellaccompagnamento

Sounds assegnati alle tracce dellaccompagnamento

Gli arrangiamenti degli Style ROM sono fissi e non possono essere modificati. comunque, possibile programmare dei pattern individuali per creare fino a 32 User Style e memorizzarli nelle locazioni apposite degli USER GROUPS (1, 2, 3, 4). Puoi programmare gli User Styles usando una copia (parziale o intera) di uno o pi Style ROM. Fino a 32 User Style possono essere caricati da dischetto nei 4 banchi disponibili. Premi il pulsante TRACK SCROLL sinistro per ripristinare il display normale di Style/RealTime.

Primi passi 223

SUONA CON GLI STYLES


1. Premi SINGLE TCH. PLAY.
Se non sono gi attivi, si attivano anche i pulsanti ARRANGE ON/OFF e ARRANGE MEMORY. Quando SINGLE TOUCH PLAY attivo, i suoni memorizzati nella Style Performance sono assegnati a tutte le tracce. Selezionando uno Style, verranno cambiati sia i suoni delle tracce degli accompagnamenti sia i suoni assegnati alle sezioni di tastiera. Vengono richiamate anche le impostazioni relative ai modi di tastiera e di riconoscimento degli accordi dello Style corrente. Se il pulsante SINGLE TCH. PLAY disattivato, selezionando uno Style cambiano solo i suoni delle tracce di accompagnamento senza modificare quelli delle sezioni di tastiera.

SINGLE TCH. PLAY

ARRANGE ON / OFF

ARRANGE MEMORY

LOWER MEMORY

ARRANGE MODE

2
STYLE GROUP
8. BEAT 16. BEAT ROCK

FUNK

DANCE. 1

DANCE. 2

US

JAZZ

US. TRAD

TRAD. 1

TRAD. 2

LATIN. 1

LATIN. 2

US

2. Premi uno dei pulsanti della sezione STYLE GROUPS (8 Beat, 16 Beat, Rock, ecc.).
JAZZ nellesempio. Compaiono 8 nomi degli Styles appartenenti al primo banco (Bank 1) del Group selezionato.

3. Usa i pulsanti di scorrimento pagina ( ) per accedere al banco 2 (Bank 2) qualora lo Style desiderato non fosse nel primo banco.
Compare il secondo banco di 8 Styles appartenenti al Group selezionato al punto 2.

224 Guida pratica

4. Seleziona uno Style.


Usa i tasti funzione F1...F8 per selezionare uno degli 8 Style visualizzati (ad esempio tasti A/B per SWING). Il display ritorna allo stato precedente ma con la configurazione di suoni richiamati dallo Style selezionato. Osserva che anche lassetto di tastiera cambiata da Full a Upp/ Low. Se controlli anche la configurazione delle tracce dellaccompagnamento (con i pulsanti Track Scroll), troverai che le tracce Acc4/5/ 6 sono tutte disattivate (mute). Ritorna alle tracce di tastiera.

4
A B C D E F

G H

TRACK SCROLL

Nota: Si possono scorrere tutte le 16 tracce dello Style usando anche i tasti cursore / .

5. Premi il pulsante INTRO se vuoi che lo Style inizi con una introduzione, poi premi il pulsante START/ STOP per far partire gli accompagnamenti.
La traccia drum inizia a suonare, eventualmente con una introduzione se hai prenotato lintro. Puoi anche prenotare lEnding o il Fill >< per farli suonare come introduzione allo Style.

TRACK SCROLL

6. Suona una nota o un accordo (almeno tre note) sotto lo Split Point per far partire lo Style.
Un accompagnamento automatico inizia a suonare. Nella situazione di default, il modo di riconoscimento degli accordi impostato in Fingered 1. Usando le opzioni ARRANGE MODE, possibile cambiare il modo di riconoscimento in One Finger, Fingered 2 o Free 1 & 2. Vedi la funzione ARRANGE MODE a pagina 2.33.

INTRO

INTRO

KEY START

ENDING

START / STOP

Primi passi 225

7. Premi uno dei pulsanti VAR non attivi.


Sentirai una variazione diversa dello stesso accompagnamento. I pulsanti VAR controllano le Variazioni degli Style. Ciascun pulsante richiama una variazione diversa dello stesso accompagnamento. Ogni Variation comprende i riff per le sezioni Basic, Intro, Fill, Ending.

7
VAR. 1 VAR. 2 VAR. 3 VAR. 4

VAR. 1

VAR. 2

VAR. 3

VAR. 4

8. Premi uno dei pulsanti FILL.


FILL< esegue il fill e richiama la variation precedente. FILL>< esegue il fill e riconduce al riff Basic della variation corrente. Ad accompagnamento fermo, mette in prenotazione il fill, utilizzato come introduzione. FILL> esegue il fill e richiama la variation successiva. (Questo pulsante funziona anche come Tap Tempo - vedi di seguito). Se si tiene premuto a lungo un pulsante FILL il fill viene eseguito continuamente finch non si rilascia il pulsante.

8
FILL FILL FILL

TAP TEMPO

FILL

FILL

FILL

TAP TEMPO

9. Suona una nota o un accordo differente.


Il pattern dellaccompagnamento viene trasposto.

TRACK SCROLL

9/10

10. Suona una melodia con la mano destra.


La combinazione dei suoni ed il modo di tastiera dipendono dallo Style selezionato.

11. Ferma lo Style con Start/Stop o Ending.


Start/Stop ferma lo Style istantaneamente. Ending conclude lo Style con un ending (o coda).

11

INTRO

KEY START

ENDING

ENDING

START / STOP

226 Guida pratica

SELEZIONA E SUONA GLI STYLE USER NELLA MEMORIA FLASH


Il tuo strumento dotato di ulteriori User Style nella memoria Flash, e precisamente nel secondo banco delle locazioni User Style. Queste locazioni sono riservate alla Generalmusic ed il loro contenuto pu variare a seconda del mercato a cui destinato lo strumento. Non sar, comunque, possibile salvarci dei dati programmati (tranne le Performance modificate degli Flash User Styles stessi), ne cancellare i dati presente. La Generalmusic si riserva il diritto di cambiare il contenuto delle locazioni Flash di volta in volta tramite dei sistemi operativi aggiornati. Selezionare un Flash User Style La procedura di selezione identica a quella usata per selezionare i Style ROM, con la sola differenza che i Flash User Style si trovano nel secondo banco dei User Style (User 1).

1
STYLE GROUP
FUNK DANCE. 1 DANCE. 2 USER. 1 USER. 2 TRAD. 2 LATIN. 1 LATIN. 2 USER. 3 USER. 4

1. Premi il pulsante User 1 nella sezione STYLE GROUPS.


Nel display compaiono 8 locazioni User relativi ai Style User nel banco 1 (se non sono presenti degli Styles User caricati da disco o precedentemente registrati).

2. Usa il pulsante Page (

) per passare a Bank 2.

Il display mostra 8 nomi dei Flash Style.

3. Seleziona un Flash User Style con il corrispondente pulsante funzione.


Usa i tasti funzione F1...F8 per selezionare uno degli 8 Flash Style visualizzati (ad esempio tasti A/B per SpgtiWSTRN). NB Il flash Style selezionato pu essere modificato (la sua Performance) e salvato allo stesso banco. Fai riferimento alla procedura Store Performance nelle pagine successive per informazioni dettagliate.

3
A B C D E F

G H

Primi passi 227

AVVIA LO STYLE USANDO KEY START


La funzione Key Start sincronizza linizio dello Style con una nota od accordo premuto sulla tastiera senza dover premere Start/Stop. Key Start pu essere usato in diverse situazioni e uno dei modi pi diffusi nella maniera seguente:

1. Accertati che ARRANGE MEMORY e/o LOWER MEMORY siano entrambe spenti.

1/2
ARRANGE ON / OFF ARRANGE MEMORY LOWER MEMORY

Nota: Se ARRANGE MEMORY o LOWER

MEMORY sono spenti, laccompagnamento suona mentre si tiene la mano sulla tastiera e si ferma quando la mano viene sollevata. Se invece uno dei due pulsanti attivo laccompagnamento o la sola traccia Drum continua a suonare anche dopo aver sollevato la mano.

INTRO

KEY START

ENDING

2. Ad accompagnamento fermo, attiva KEY START.


Il LED del pulsante si accende.

3
INTRO

START / STOP

3. Premi INTRO, FILL o ENDING se vuoi avviare con un Intro e suona un accordo (di almeno 3 note) con la mano sinistra.
Laccompagnamento parte immediatamente (eventualmente preceduto dal riff introduttivo). Se rilasci le note, laccompagnamento si ferma istantaneamente.

4
ARRANGE ON / OFF ARRANGE MEMORY LOWER MEMORY

4. Attiva il pulsante Arrange Memory e suona un altro accordo con la mano sinistra.
Laccompagnamento riparte. Se rilasci le note, laccompagnamento questa volta continua a suonare. La funzione Arrange Memory mantiene in memoria lultimo accordo suonato.

5. Premi START/STOP o ENDING per fermare laccompagnamento.


Con Start/Stop, KEY START rimane attivo. Con Ending, KEY START si spegne. Se hai fermato laccompagnamento con START/STOP, premi KEY START per disattivarlo.

INTRO

KEY START

ENDING

START / STOP

228 Guida pratica

AVVIA LO STYLE CON TAP TEMPO


Ad accompagnamento fermo, batti il tempo sul pulsante TAP TEMPO.
Il tempo viene stabilito con gli ultimi due colpi, il valore del Tempo appare nel display e laccompagnamento parte automaticamente. Il tempo si adegua automaticamente alla Time Signature (o divisione) corrente (4/4, 3/ 4 ecc.). Il battere del tempo accompagnato dal clic di uno stick.
FILL

TAP TEMPO

AVVIA E FERMA LO STYLE CON FADE IN/ OUT


Premi il pulsante Fade In/Out prima di far partire laccompagnamento.
Il volume delle tracce viene immediatamente azzerato. Fai partire laccompagnamento con START/STOP o KEY START. Quando laccompagnamento parte, il volume di tutte le tracce cresce gradualmente, per raggiungere il massimo dopo 8 quarti. Premi il pulsante Fade In/Out mentre laccompagnamento in esecuzione; il volume di tutte le tracce decresce gradualmente, e alla fine laccompagnamento si ferma automaticamente. Durante il completamento del Fade il LED del pulsante lampeggia.
FADE I / O

START / STOP

FADE I / O

Primi passi 229

LE FUNZIONI DEGLI STYLES


Gli Styles sono controllati da 8 funzioni che determinano il modo in cui gli Style suonano.
ARRANGE ON / OFF ARRANGE MEMORY LOWER MEMORY ARRANGE MODE

TEMPO LOCK Se TEMPO LOCK spento, quando si seleziona uno Style o un Performance cambia anche il tempo. Se acceso, il tempo non cambia. MIXER LOCK

TEMPO LOCK

MIXER LOCK

BASS TO LOWEST

HARMONY ON / OFF

ARRANGE ON/OFF Se attivo, tutte le tracce di accompagnamento suonano. Se non attivo, suona solo la traccia Drum. ARRANGE MEMORY Se attivo, laccompagnamento continua a suonare anche se la mano che suona laccordo per larrange viene sollevata dalla tastiera. Se non attivo, sollevando la mano laccompagnamento si interrompe e suona solo la traccia Drum. LOWER MEMORY Se attivo, le note delle tracce Lower (assegnate alla mano sinistra negli assetti Upper&Lower e Multi) continuano a suonare anche se la mano sinistra viene sollevata dalla tastiera. La funzione Lower Memory serve per tenere i suoni di tappeto senza usare il pedale Damper che cos pu essere usato per la mano destra. Nei modi Upper&/Lower e Multi, Lower Memory utile per mantenere in memoria lesecuzione della traccia di batteria dopo il rilascio dei tasti. ARRANGE MODE Permette di accedere ai modi di riconoscimento degli accordi per gli accompagnamenti. Vedi il paragrafo Arrange Mode a pagina 2.33.

La Performance memorizza anche il volume delle tracce. Se MIXER LOCK spento, quando si seleziona uno Style o un Performance cambia anche il volume di tutte le tracce. Se acceso, cambia il volume delle tracce di tastiera, mentre il volume delle tracce di accompagnamento non cambia. BASS TO LOWEST Se BASS TO LOWEST acceso, il basso dellaccompagnamento automatico suona attorno alla nota pi bassa dellaccordo. Se spento, il basso esegue il pattern programmato nello Style. Questa funzione permette di suonare brani in cui la nota pi bassa dellaccordo si muove autonomamente, seguendo lesecuzione del musicista, senza svolgere obbligatoriamente funzioni di basso armonico. HARMONY ON/OFF Abilita (LED acceso) o disabilita (LED spento) lHarmony Type correntemente selezionato nella funzione HARMONY dellambiente Edit Tracks. Harmony pu arricchire lesecuzione dello Style, creando delle melodie partendo da una sola nota suonata, come se fosse eseguita da unintera orchestra. Harmony funziona solo se la tastiera divisa (assetti Upper&Lower e Multi). Le Songs non possono attivare questa funzione. Per maggiori informazioni sui tipi di Harmony disponibili, vedi Edit Tracks nella Guida di Riferimento.

230 Guida pratica

SELEZIONARE LE STYLE PERFORMANCE


Quando Single Touch Play attivo, ogni Style ROM di SK760/880 associato ad un massimo di 8 Style Performance che possono essere richiamati durante lesecuzione. Le Style Performance degli ROM Style sono permanenti e non possono essere cancellati. Sono, comunque, tutte programmabili e le impostazioni originali di default possono essere ripristinate con il comando Restore. Una Style Performance pu essere programmata sia per le tracce di tastiera sia per quelle dellaccompagnamento, ma i pattern degli arrangiamenti restano invariati. Segui le istruzioni per richiamare le Style Performance.

1
SINGLE TCH. PLAY
STYLE GROU
8. BEAT 16. BEAT ROCK

FUNK

DANC

JAZZ

US. TRAD

TRAD. 1

TRAD. 2

LATI

1. Premi SINGLE TCH. PLAY e premi uno dei pulsanti degli STYLE GROUPS. 2. Seleziona uno Style dal banco preferito (1 o 2) con i tasti funzione corrispondenti.
Il display ritorna al modo Style/RealTime con la configurazione sonora dello Style selezionato.

2
A B C D E F

G H

3. Premi il pulsante STYLE P. (nella sezione Performance Groups) per accedere al banco di Style Performance dello Style corrente.
Il display mostra lelenco delle 8 Style Performance associate allo Style corrente.

PERFORMANCE GROUP
ST. LOCK 1 2 3 4

STYLE P.

4. Seleziona una Style Performance con i tasti funzione corrispondenti.


Tasti C o D per E.Guitar nellesempio. Se il pulsante Single Tch Play spento, la selezione di una Style Performance attiva automaticamente il pulsante (LED acceso). Il display ritorna allo stato precedente con una configurazione di suoni diversi da quella precedente. Ripeti le procedure ai punti 3 e 4 per selezionare altre Style Performance (con D.HOLD per fissare il display durante la selezione).

4
A B C D E F

G H

Primi passi 231

SELEZIONARE GLI STYLE SENZA CAMBIARE I SUONI DI TASTIERA


Se vuoi cambiare Style durante lesecuzione senza cambiare i suoni di tastiera, seleziona gli Style con il pulsante Single Touch Play spento:

1. Mentre stai suonando con uno Style, disattiva il pulsante SINGLE TCH PLAY (se acceso).
Se il pulsante SINGLE TCH. PLAY disattivato, selezionando uno Style cambiano solo i suoni e gli effetti delle tracce di accompagnamento senza modificare quelli delle sezioni di tastiera.

SINGLE TCH. PLAY

8. BEAT

16. BEAT

ROCK

JAZZ

US. TRAD

TRAD. 1

2. Premi uno dei pulsanti nella sezione STYLE GROUPS e seleziona uno Style dal banco preferito (1 o 2).
Sentirai il cambio dei suoni ed effetti delle tracce dellaccompagnamento insieme al cambio dei pattern, mentre i suoni ed effetti di tastiera restano invariati.

C D E F

G H

3. Puoi controllare il cambio di suoni delle tracce dellaccompagnamento premendo il pulsante Track Scroll destro.
Premi il pulsante Track Scroll sinistro per ritornare al display delle tracce di tastiera. Se sono spenti i pulsanti TEMPO LOCK e MIXER LOCK, cambiano anche il Tempo dello Style e i volumi delle tracce.

3
TRACK SCROLL

TRACK SCROLL

232 Guida pratica

10 Arrange Mode e i modi di riconoscimento degli accordi


La funzione Arrange Mode accede a diverse opzioni associati agli Style: Auto Chord e Fixed Chord, i modi di riconoscimento degli accordi, Dynamic Arrange e Autobacking. Generalit dei modi Auto Chord e Fixed Chord Il modo di riconoscimento degli accordi pu essere fisso o pu cambiare quando si cambia assetto delle tracce. Auto Chord Mode, attivato per default, fa in modo che il riconoscimento accordi cambi quando si cambia assetto delle tracce sulla tastiera (Full Keyboard, oppure Upper/Lower o Multi). Dato che lassetto delle tracce memorizzato nelle Performance, il modo di riconoscimento pu cambiare al cambio della Performance. Fixed Chord Mode permette di scegliere un modo di riconoscimento generale, che non tenga in considerazione lassetto delle tracce (e quindi del cambio di Performance). Lopzione selezionata rimane in memoria anche a strumento spento. I modi di riconoscimento degli accordi I modi di riconoscimento degli accordi generano gli accompagnamenti automatici degli Style con modalit diverse a seconda del numero di note suonate e la loro posizione sulla tastiera (sotto o sopra il punto di split). I pattern programmati degli accompagnamenti sono sempre pienamente generati con un accordo riconosciuto. Gli accordi di maggiore, minore e settima generano pattern diversi tra di loro. I modi di riconoscimento accordo sono 5: One finger - Basta suonare una sola nota sotto lo Split Point. La nota interpretata come fondamentale di un accordo maggiore. Per un accordo minore sufficiente suonare la fondamentale e la terza minore (p.es. Do e Mib). Per la settima sufficiente suonare la fondamentale e la settima (p.es. Do e Sib, sopra o sotto la fondamentale). Fingered 1 - Suona almeno tre note affinch laccordo venga riconosciuto. Suonando meno di tre note il giro armonico non cambia, e le note suonate con la mano sinistra vengono considerate note sparse. Fingered 2 - Suona almeno tre note per far eseguire i pattern programmati. Suonando solo una o due note larranger riconosce laccordo, ma esegue solo un accompagnamento a note sparse, oscillante tra le due note suonate. Free 1 - Laccordo viene riconosciuto in qualsiasi parte della tastiera, anche suonato dalla mano destra o con due mani. Laccordo deve essere costituito da un minimo di tre note. Per non essere considerate parte dellaccordo, le note della melodia devono trovarsi ad oltre una quinta (sette semitoni) dalla nota pi alta dellaccordo. Free 1 riconosce fino a 4 note. Free 2 - Come sopra. Vengono riconosciute fino a 6 note. Lopzione selezionato pu essere memorizzato nelle Performance. Dynamic Arrange Con Dynamic Arrange attivo, il volume dellaccompagnamento pu essere controllato con la dinamica dellaccordo. Se si suona piano laccordo il volume delle tracce di accompagnamento diminuisce, se si suona forte il volume aumenta. Quando spento (Off), il volume dellaccompagnamento resta invariato con cambi di dinamica dellaccordo. Autobacking Se Autobacking attivo, accompagnamento cambia esattamente nel momento in cui viene suonato un accordo, senza lasciare vuoti nel pattern. Se Autobacking disattivato, una volta suonato laccordo laccompagnamento cambia solo quando vengono suonate le note successive del pattern.

Primi passi 233

SELEZIONARE LE OPZIONI DI ARRANGE MODE


1. Premi il pulsante ARRANGE MODE per accedere allambiente Arrange Mode.
La pagina che si apre mostra i parametri di Auto Chord Mode o Fixed Chord Mode, a seconda dellopzione correntemente selezionata.

ARRANGE MODE

2
F1 F2 F3 F4

2. Seleziona con i tasti funzione lopzione Auto Chord Mode o lopzione Fixed Chord Mode.
Fixed Chord Mode - nel display appare una sola lista di opzioni. Auto Chord Mode - nel display appaiono due riquadri. A sinistra ci sono le opzioni per Upper/Lower e Multi, a destra le opzioni per Full Keyboard.

F5

F6 F7

F8

F1 F2 F3

3. Scegli con i tasti cursore i modi di riconoscimento desiderati.


Se il display compare diviso in due parti, usa i tasti cursore / per passare da destra a sinistra e vice versa. Usa i tasti cursore / per selezionare le opzioni desiderate.

F4

F5

F6 F7

F8

4. Esci dallambiente Arrange Mode premendo ARRANGE MODE o ESCAPE.


Nota: La sigla dellaccordo riconosciuto appare

nella pagina principale del modo Style/Performance. Se laccordo non riconosciuto, viene mostrata la sigla della nota pi bassa, seguita da una serie di asterischi. Per esempio: C*****.

Nota: Perch laccordo sia riconosciuto (e la

sigla mostrata nel display) Arrange On/Off deve essere attivo.


ENTER

TEMPO / DATA

ARRANGE MODE

Oppure
ESCAPE

234 Guida pratica

MODIFICARE IL PUNTO DI SPLIT


Lo Split Point (a) il punto di divisione della tastiera negli assetti Upper/Lower e Multi e; (b) il punto al di sotto del quale normalmente si possono suonare gli accordi per il controllo dellaccompagnamento automatico (con i modi di riconoscimento Fingered e One Finger). Lo Split Point appare nella pagina principale, come opzione selezionabile con il tasto funzione F7 o F8. Naturalmente possibile modificarlo.

1. Nella schermata principale Style/Real Time, premi il tasto funzione F7 o F8 per aprire la finestra di dialogo Split Point.
F8

F7

2. Ruota il DIAL o suona la nota pi acuta della parte Lower per modificare lo Split Point.
Il nuovo Split Point appare nella finestra di dialogo. Se la nota sbagliata, suona unaltra nota.

3. Premi ENTER per confermare il nuovo Split Point, o ESCAPE per annullare loperazione.
Se premi ENTER, lindicazione Split Point nella pagina principale mostra il nuovo punto di divisione della tastiera. Se premi ESCAPE lo Split Point originale non cambia.

TEMPO / DATA

Oppure

Nota: Lo Split Point un parametro generale,

non appartenente alla Performance, che rimane in memoria anche a strumento spento. La programmazione viene perduta quando si esegue un Reset All o quando la RAM tamponata si cancella per esaurimento della batteria.

ENTER

TEMPO / DATA

ESCAPE

Primi passi 235

11 Il Digital Signal Processor (DSP)


SK760/880 permette di processare le Performance (Prog. Performance, Style-Performance e SongPerformance) con il multi-effetto interno, per rendere pi realistico linsieme dei suoni con effetti di Riverbero e Modulazioni. La sezione Digital Signal Processor (DSP) consiste in quattro unit controllate in real time che processano le Performance con effetti di Riverbero e di Delay/Modulazione: due canali di Riverbero (A & B) e due di Delay/Modulazioni (A & B). In modo Style/RealTime, gli effetti di canale A sono riservati alle tracce della tastiera mentre quelli del canale B alle tracce degli accompagnamenti. Ad ogni traccia si possono assegnare due effetti. Quando si sceglie uno Style con SINGLE TOUCH PLAY spento, cambiano solo gli effetti dellaccompagnamento (Group B). Quando si sceglie una Performance con STYLE LOCK acceso, cambiano solo gli effetti delle tracce assegnate alla tastiera (Group A). In modo Song i DSP sono divisi in Group A e Group B. Per ogni traccia si pu scegliere liberamente il Group A o il Group B. Laccesso ai DSP tramite il pulsante EFFECTS della sezione EDIT. Premi il pulsante EFFECTS e, se necessario, premi ENTER per accedere al modulo Effects per accedere alla pagina principale Edit Effect dove visualizzato il tipo di effetto (Effect Type) selezionato. Lo stato dei parametri in questa videata dipende dal modo operativo selezionato (Style/RealTime o Song).

CAMBIARE GLI EFFECT ASSEGNATI ALLA PERFORMANCE


1. Premi il pulsante EFFECTS nella sezione EDIT.
La prima volta che si accede allambiente Edit Effect, compare un menu con uno (o pi) moduli. Il numero di moduli presenti dipender dalla configurazione del tuo strumento.

EFFECTS

2. Con il modulo Effect selezionato, premi ENTER (o il pulsante PAGE SCROLL destro) per accedere alla pagina Effect Type.
La pagina Effect Type visualizza gli effetti e relativi livelli (Effect Volume) assegnati alla Performance corrente.

ENTER

TEMPO / DA

Oppure
ESCAPE

236 Guida pratica

3. Seleziona il tipo di effetto (Eff1 o Eff2) da cambiare.


Se la funzione EFFECT TYPE non visualizzata, premi il pulsante funzione F1 per attivare la pagina corretta. Utilizza i pulsanti cursore / per selezionare il processore di effetti (Eff1 - Reverb o Eff2 - Modulanti) e il tipo di effetto (mostrato in negativo).

4. Ruota il DIAL per assegnare un tipo di effetto da ciascun processore (Eff1 e Eff2).
Il DIAL permette di scorrere attraverso tutti i diversi tipi di effetti disponibili per ogni unit del DSP. I Riverberi disponibili sono 24. I Delay/Modulazioni disponibili sono 32.

5. Seleziona il parametro Vol (Volume) con il tasto cursore per regolare il livello generale del Riverbero assegnato alla Performance.
Ruota il Dial per specificare il valore richiesto.

6. Passa al parametro Effect 2 to Effect 1 con il tasto cursore e ruota il Dial per cambiare il valore di feedback del segnale di Eff2 in quello di Eff1.
I cambiamenti generati dalla modifica di questo parametro dipenderanno dai tipi di effetto assegnati ad entrambi i processori. Ripeti le operazioni ai punti 3, 4 e 5 per i parametri di Group B (le tracce dellaccompagnamento) se desiderato. Se selezioni una Performance diversa o riselezioni la stessa prima di salvare le modifiche, i cambiamenti effettuati saranno persi e verranno ripristinate le impostazioni precedenti. Per memorizzare le modifiche alla Performance, usa il comando STORE PERFORMANCE spiegato a pagina 2.39.

Primi passi 237

ATTIVA/DISATTIVA GLI EFFETTI


Puoi modificare momentaneamente il modo in cui le Performance vengono processate dal processore interno degli effetti, cambiando lo stato On/Off del pulsante Effects Bypass. Quando il LED del pulsante spento, leffetto corrispondente agisce sulla Performance corrente; quando acceso, leffetto corrispondente non agisce (stato di bypass). Disattivazione (bypass)

1. Per disattivare un effetto, premi il pulsante EFFECTS BYPASS.


Il LED del pulsante si accende, indicando che la Performance non pi processata dalleffetto corrispondente. Attivazione

EFFECTS BYPASS EFFECTS BYPASS

2. Premi il pulsante attivo EFFECTS BYPASS.


Il LED del pulsante si spegne, indicando che la Performance ora processata dalleffetto corrispondente.

EFFECTS BYPASS EFFECTS BYPASS

238 Guida pratica

12 Store Performance
Utilizza il pulsante STORE PERFORMANCE per memorizzare qualsiasi cambio apportato alle Performance (RealTime Perf, Style Performance o Song Performance). Le modifiche apportate alle RealTime Performance e le Style Performance sono intercambiabili, ovvero puoi salvare una RealTime Performance modificata ad una Style Performance e vice versa. Una Song Performance, invece, pu essere salvata solo alle locazioni delle Song Performance. In tutti i casi possibile creare una Performance completamente nuova e cambiarne il nome. Lo stato temporaneo di una Performance modificata non salvata resta in memoria fino a quando non selezioni una Performance diversa o la stessa, oppure quando selezioni uno Style o una Song. Le modifiche alle Song Performance non salvare vengono perse anche se si preme START/STOP o PLAY. Modifica della Performance di accensione Allaccensione, SK760/880 si pone in modo Style/RealTime con la Performance GrandPiano selezionata. Questa Performance corrisponde alla prima locazione del pulsante 1 della sezione Performance Groups. La programmazione di fabbrica della Performance Grand Piano pu essere liberamente modificata, in modo che, allaccensione, la SK760/880 si pone in un modo diverso rispetto a quello di fabbrica. Qualunque modifica apportata e salvata alla Performance GrandPiano (sound, effect, volume di traccia, tempo dello Style, ecc.) rimane intatta allo spegnimento dello strumento. Lo stato di fabbrica di tutte le Performance pu, comunque, essere ripristinato mediante la funzione Restore Perfs dellambiente Edit General.

SALVARE LE MODIFICHE ALLA PERFORMANCE CORRENTE


1. Premi STORE PERFORMANCE per aprire la finestra di dialogo Store Performance.
Il tipo di Performance proposto da SK760/ 880 allapertura dipende dallo stato del pulsante SINGLE TCH PLAY se acceso il tipo suggerito la Style-Performance, se spento il tipo suggerito la Performance. Per salvare le modifiche nella Performance originale (RealTime o Style) non occorre cambiare nessuno dei parametri della finestra di dialogo.

STORE PERF.

2. Premi ENTER per confermare la memorizzazione delle modifiche, oppure ESCAPE per annullare loperazione.
Una volta premuto ENTER la Performance conterr le nuove impostazioni.

ENTER

TEMPO / DATA

ESCAPE

Primi passi 239

SALVARE LE MODIFICHE IN UNA PERFORMANCE DIVERSA


Salva le modifiche in una Performance diversa se non vuoi perdere la configurazione della Performance di partenza.

1 A
STORE PERF.

1. Premi STORE PERFORMANCE per aprire la finestra di dialogo Store Performance.


Se SINGLE TOUCH PLAY spento il tipo di Performance suggerito la Real Performance (situazione A), se acceso il tipo suggerito la Style-Performance (situazione B).

2. Scegli con i tasti cursore / il tipo di Performance in cui salvare le modifiche.


Questi due tasti commutano tra le due zone Performance e Style.

B 2

3. Seleziona il gruppo (Group) di destinazione.


Ruota il Dial per scegliere un Group diverso da quello selezionato (Performance o Style) nella zona Store to. Il Dial scorre attraverso tutti i Performance Group (situazione A) o Style Group (situazione B). In entrambe le situazioni, la prima locazione (1) del Group selezionato viene proposto come destinazione nella zona Perf sottostante.

3 A
TEMPO / DATA

240 Guida pratica

4. Passa alla successiva destinazione con il tasto cursore per selezionare la Performance di destinazione (1 - 8) con il Dial.
Se stai salvando una RealTime Performance (A), il Dial seleziona le 8 (1 8) destinazioni di Performance del Group selezionato, ognuna identificata da un numero e relativo nome. Le locazioni vuote sono contrassegnate da un solo numero senza nome. La Performance di destinazione prender il nome della Performance di origine. Per cambiarne il nome, fai riferimento alla procedura spiegata a pagina 1.4 di capitolo 1. Se stai salvando una Style Performance (B), il Dial seleziona gli 16 Style (8 di ciascun banco) dello Style Group o 8 Style dello User Group selezionato. Mentre giri il Dial, ogni Style mostra la Style Performance ad esso associato nella zona Perf sottostante. Per selezionare una destinazione di Style Performance, sposta alla zona Perf con il cursore e ruota il Dial. La destinazione contrassegnata da un numero e relativo nome, mentre una locazione vuota (User Style) da un solo numero senza nome.

4A

4B

TEMPO / DATA

5. Selezionata la destinazione, premi ENTER.


Se la destinazione una RealTime Performance (A), il display ritorna alla Performance di origine (versione modificata). Se la destinazione una Style Performance (B), premendo ENTER apre una finestra di dialogo che richiede conferma del nome della Style Performance. Puoi confermare lo stesso nome o cambiarlo. Premi di nuovo ENTER per confermare il nome (vecchio o nuovo). Il display ritorna alla Performance di origine (versione modificata). La Performance che hai salvato sar nella destinazione selezionata al punto 4. Premi ESCAPE per cancellare loperazione di salvataggio e ritornare alla Performance di origine.

5A

ENTER

TEMPO / DATA

ESCAPE

5B
ENTER TEM

ENTER

TEM

ESCAPE

ESCAPE

Primi passi 241

RECUPERARE LE IMPOSTAZIONI ORIGINALI DELLE PERFORMANCE


possibile eliminare le modifiche alle Performance e recuperare le impostazioni di fabbrica. Puoi scegliere il tipo di Performance da ripristinare (Rest.St.Perfs, Rest. Perfs, Rest. Styles, Rest. Songs), oppure puoi scegliere di ripristinare i valori di fabbrica di tutte le Performance (Real, Style e Song) in una sola volta (Restore All).

GENERAL

1. Premi GENERAL nella sezione EDIT per accedere allambiente Edit General. 2. Premi F5 (Restore Perfs) o F7 (Rest. St.Perfs) per eliminare le modifiche alle Performance o alle Style-Performance in RAM.
Appare una richiesta per confermare loperazione (Sei sicuro?, premi Enter o Escape).

2
F1 F2 F3 F4

F5

F6

3. Premi ENTER per confermare o ESCAPE per cancellare.


Con ENTER, tutte le modifiche salvate vengono cancellate e le impostazioni originali di default vengono ripristinate. Con ESCAPE, loperazione di restore viene annullato e le impostazioni nuove restano memorizzate.

F7

F8

ENTER

TEMPO / DATA

ESCAPE

Suggerimento: Se vuoi cancellare in una sola

volta lintero contenuto della RAM utilizza il comando Restore All.


242 Guida pratica

13 Caricare ed ascoltare la Demo Song


La tua SK760/880 fornita con due dischetti: uno con il sistema operativo (OS) e uno con una Demo Song, alcuni User Style e dei Sample. In questa sezione si spiega come caricare la Demo Song da dischetto e come ascoltarla. Tieni a disposizione il dischetto contrassegnato con il nome Demo Disk per caricare la Demo Song nella memoria di SK760/880. Se non hai il dischetto in questione, puoi tranquillamente usare qualsiasi altro dischetto di formato SK760/880, o dischi di formati diversi (quali WK, SK, PS/GPS, WX or SX Series), o dischetti con dei MIDI file.

CARICARE LA DEMO SONG


1. Inserisci il dischetto nel disk drive. 2. Premi DISK per aprire la pagina principale di Load (caricamento).
Se la pagina Load non visualizzata, usa il tasto Page Scroll sinistro ( ) per portarla sullo schermo.

3. Seleziona il comando desiderato (ad esempio, Load Single Song)


Usa i tasti cursore ( / e / ) per navigare allinterno del display per selezionare il comando, combinando un elemento da ciascuna colonna.. Nellesempio, combina Single nella colonna sinistra con Song nella colonna destra per specificare Load Single Song. Se stai lavorando con un dischetto contenente dei MIDI File, seleziona il comando Single MIDI File.

2
DISK H. D

Primi passi 243

4. Premi ENTER per confermare il comando ed accedere al selettore di file (File Selector).
Il selettore di file mostra la presenza di uno o pi Block nella directory del dischetto, e la directory della destinazione che rappresenta la sezione di memoria in RAM dove risiedono i tipi di file attualmente gestiti (in questo caso le Song).

4
ENTER TE

ESCAPE

5. Se necessario, seleziona il Block e premi ENTER per accedere alla directory.


Il contenuto del Block mostra la lista di Song, in questo caso una sola (Children) gi selezionata.

5
ENTER TEM

6. Se necessario, seleziona la destinazione e premi due volte ENTER per eseguire il comando di caricamento della Song (Load Song).
Se necessario, sposta il cursore a destra e seleziona una destinazione vuota per il file in arrivo. In questo esempio, tutte le destinazioni sono vuote e la prima locazione gi selezionata (racchiusa dal rettangolo). La prima volta che premi ENTER compare la domanda Are you sure? (Sei sicuro?). Premi ENTER la seconda volta per portare a termine loperazione di caricamento della Song. Il display mostra il messaggio relativo alloperazione in corso. Ad esempio, se stai caricando una sola Song, il messaggio sar: Loading Single Song.... (caricando una sola song). Quando il messaggio scompare, loperazione andata a buon fine.

ESCAPE

6
ENTER TEM

ESCAPE

ENTER

TEM

ESCAPE

7. Premi DISK (o tre volte ESCAPE) per uscire dallambiente Disk.


Premendo DISK si lascia lambiente Disk immutato. Accedendo nuovamente a Disk la pagina aperta sar il selettore di file con, in questo caso, lelenco delle Song. ESCAPE permette di (1) chiudere il Block, (2) chiudere il selettore di file, (3) uscire dallambiente Disk.

7
ENTER TEMPO / DATA

DISK H. D

Oppure
ESCAPE

244 Guida pratica

ASCOLTARE LA DEMO SONG


Laccesso alle Song in memoria mediante il pulsante SONG nella sezione SEQUENCER. Selezionare ed ascoltare la Demo Song

SONG

1 Premi il pulsante SONG.


Appare la finestra di scelta Select Song con lelenco delle Song presenti in memoria. In questo caso, presente la sola Demo Song (Children) che hai appena caricato.

2
A B C D E F

2 Scegli (se necessario) la Song con il tasto funzione corrispondente.


La Song viene selezionata e si passa automaticamente alla videata Song in modo Play View con il nome della Song nella barra di stato.

G H

3
F1 F2 F3 F4

3. Puoi commutare tra le due videate SOUND VIEW e PLAY VIEW con i tasti funzione corrispondenti (F5 e F6).
La videata Play View mette in evidenza alcuni parametri per lascolto della Song, mentre la videata Sound View permette di visualizzare i sound assegnati alle prime 8 tracce della Song-Performance. Usa i pulsanti Track Scroll per portare le altre tracce sullo schermo.

F5

F6 F7

F8

F1 F2 F3 F4

F5

F6 F7

F8

Primi passi 245

4. Premi PLAY nel SEQUENCER per avviare lesecuzione.


Questo pulsante avvia lascolto (o la registrazione) della Song. Durante lascolto, il LED sul pulsante PLAY acceso. Il Locatore (LOC) nel display mostra la posizione della Song. Puoi anche usare il pulsante START/STOP per avviare lascolto della Song.

PLAY

5. Premi i pulsanti << o >> per far scorrere la Song.


I pulsanti << e >> fanno indietreggiare e avanzare rispettivamente la Song una misura alla volta. Se si tengono i pulsanti premuti per alcuni secondi, la velocit di riavvolgimento o avanzamento aumenta. Questi pulsanti possono essere utilizzati sia a Song ferma che in esecuzione.

ENTER

TEMPO / DATA

6. Ruota il DIAL per regolare il tempo.


Durante lascolto, il DIAL modifica la velocit dellesecuzione della Song (tempo).

ESCAPE

ENTER

TEMPO / DATA

7. Premi STOP nel SEQUENCER per fermare lascolto.


Questo pulsante ferma lascolto (o registrazione) della Song. Puoi anche usare il pulsante START/STOP per fermare la Song. Se la Song stata fermata in una posizione diversa da quella iniziale, il LED del pulsante lampeggia. Se premi PLAY mentre il LED del pulsante STOP sta lampeggiando, la Song parte dal punto un cui stata fermata, indicata dal locatore (LOC). Se premi invece il pulsante START/STOP, la Song riparte dallinizio.

ESCAPE

STOP

PLAY

STOP

PLAY

8. Premi di nuovo il pulsante STOP per riportare la Song allinizio, o usa il pulsante di riavvolgimento <<.
Quando la Song ferma alla posizione iniziale (prima misura), il LED del pulsante STOP resta acceso.

246 Guida pratica

14 Preload
Premi il pulsante PRELOAD per ascoltare tutte le Songs o i MidiFiles contenuti in un dischetto.

1. Inserisci il dischetto (contenente Song WK o MidiFiles) nel disk drive.


Puoi controllare il contenuto gi dalletichetta del dischetto.

2. Premi PRELOAD.
SK760/880 prima controlla il contenuto del floppy disk poi carica la prima Song o MIDI File sul disco nella memoria dedicata alle Song. Subito dopo fa partire la Song (o MIDI File). Durante lascolto, la seconda Song nel disco viene caricata in memoria. N.B. La funzione PRELOAD fa uso delle prime due locazioni della memoria dedicata alle Song mentre tutte le altre locazioni vegono automaticamente cancellate se gi occupate. Quando la prima Song o il primo MIDI File giunge al termine, dopo una piccola pausa inizia la seconda sequenza. Lascolto continua senza interruzioni fino a quando tutte le Song o MIDI File su disco sono state ascoltate. Lascolto termina automaticamente alla fine dellultima Song o MidiFile. Lascolto continua senza interruzioni fino a quando tutte le Song o MIDI File su disco sono state ascoltate.

DEMO

PRELOAD

DISK H. D.

STOP

INTRO

KEY START

ENDING

3. Lascolto pu essere interrotto in qualsiasi momento premendo STOP o START/STOP.


Il brano si ferma ad un punto preciso.

Oppure
START / STOP

Primi passi 247

4. Premi PLAY per far partire il brano dal punto un cui stato fermato. 5. Premi STOP due volte per fermare il playback ed uscire dalla funzione PRELOAD.
Per ritornare al modo Style/RealTime, premi il pulsante STYLE/REALTIME.

PLAY

STOP

248 Guida pratica

15 Multimedia
PER VISUALIZZARE I TESTI (LYRICS) DELLE SONG SUL DISPLAY
Se possiedi dei dischi SK760/880 (o serie WK, SK o PS) con delle Song che contengono la traccia del testo (Lyric), il display pu visualizzare le parole mentre la Song in esecuzione. Sono molti i dischi disponibili con brani e testo.
Caricamento automatico delle Song allaccensione

1/2

SONG

Se la tua SK760/880 non ha delle Song con testi in memoria, puoi fare in modo che un Block (contenente dati che includono delle Song) venga caricato automaticamente da floppy disk allaccensione. Se possiedi qualche dischetto contenente delle Song, inseriscilo nel drive del tuo computer e cambia il nome del Block (che contiene le Song) in: AUTOLOAD.BLK (usa tutti caratteri maiuscoli). Allaccensione, se il floppy disk inserito nel drive, il Block viene caricato in RAM automaticamente.

C D E F

G H

3/4

PLAY

ATTENZIONE - il caricamento automatico del file AUTOLOAD.BLK cancella tutti i dati conservati in RAM.

SCORE

1. Premi il pulsante SONG.


Nel display compaiono fino ad 16 Song. (Se necessario, carica delle Song apposite in memoria mediante loperazione Load All Song).

5
F6 F8

F5

2. Seleziona la Song con il corrispondente tasto funzione. 3. Premi PLAY per ascoltare la Song. 4. Premi il pulsante SCORE per visualizzare lo spartito nel display. 5. Premi il pulsante F8 per attivare lopzione SCORE CONTROLS.

F7

Primi passi 249

6. Con i tasti cursore, selezionate lopzione desiderata (All, Lyrics 1, 2, 3, 4, Chord).


Premi ENTER per confermare la scelta.

6
ENTER TEMPO / DATA

7. Premi ESCAPE o SCORE per ritornare alla pagina principale Song Playback.
ESCAPE

VEDERE IL TESTO SU MONITOR ESTERNO


Collega il cavo speciale in dotazione con la scheda A/V (opzionale nel modello WK6) a una delle prese Video sul retro dello strumento. Poni il televisore in modalit AV. Consulta il manuale del televisore per attivare la modalit AV. I monitor per computer o post-produzione video sono normalmente in modalit AV. In modo Song, premi SCORE per visualizzare la parte di Score nel display. Premi F8 (Score controls...) per aprire la finestra di dialogo Score controls e porta il cursore su Echo LCD. Poni a OFF il parametro Echo Lcd. Echo LCD = OFF fa in modo che il monitor esterno visualizzi solo la musica o il testo. Echo Lcd = ON fa in modo che il monitor visualizzi esattamente ci che mostrato nel display, compresi i controlli. Porta il cursore su View mode e scegli una combinazione di colori per testo e sfondo. Porta il cursore su Video mode e scegli la modalit RGB o CV (Video Composito). I modelli diffusi in Europa sono normalmente programmati su RGB e trasmettono sia il segnale RGB che il segnale Composito. Non occorre modificare questo parametro, ma per una migliore visualizzazione in Composito meglio programmarlo su CV. Porta il cursore su Y shift e regola lallineamento verticale dellimmagine. Premi ENTER per chiudere la finestra di dialogo e tornare alla pagina Score View.

ENTER

TEMPO / DATA

ESCAPE

SCORE

Oppure

250 Guida pratica

16 Registrazione di una Song (Quick Rec)


SK760/880 permette di registrare la Song in maniera semplificata mediante il metodo QUICK REC, facendo ricorso agli accompagnamenti automatici. In pratica, il metodo Quick Rec permette di registrare da 1 a 8 tracce di tastiera accompagnate da tutte le tracce di uno Style per creare una Song multi-traccia (fino a 16 tracce). Mentre ascolti la nuova Song, puoi suonare insieme alla Song con una traccia non usata nella registrazione. Registrazione Quick Rec
G

1/2
A

SONG

C D E F

1. Premi il pulsante SONG.


Nel display Song Banks compaiono locazioni vuote (User). Se sono tutte occupate, puoi usare la funzione Restore All (Ripristina tutte le Song) Songs in Edit General per cancellare le Song in memoria.

3
F1 F2 F3 F4

F5

2. Seleziona una locazione vuota con il corrispondente pulsante funzione. 3. Premi il tasto funzione F2 per scegliere il metodo QuickRec.
Il LED del pulsante RECORD si accende. Viene creata una Song nuova con la relativa Song-Performance nuova basata sulla Performance selezionata al momento di entrare in modo Quick Rec.

STYLE GROUP
8. BEAT 16. BEAT ROCK
FUNK DANCE. 1 DANCE. 2 USER.

4. Scegli lo Style preferito che provveder allaccompagnamento desiderato per il brano.


Se desideri che lo Style gestisca i suoni del Performance, premi SINGLE TOUCH PLAY prima di selezionare lo Style preferito (Arrange On/Off e Lower Memory si attivano automaticamente se spenti). Per mantenere la stessa Performance, seleziona lo Style con il pulsante SINGLE TOUCH PLAY spento (LED spento) e procedi ad attivare i controlli dellaccompagnamento (Arrange On/Off e Lower Memory) se necessario.

JAZZ

US. TRAD

TRAD. 1

TRAD. 2

LATIN. 1

LATIN. 2

USER.

C D E F

G H

Primi passi 251

5. Selezione lassetto di tastiera preferito.


Full permette di registrare uno o due suoni su lintera estensione della tastiera. Upp/Low permette di registrare fino a due suoni con la mano destra ed altri due con la mano sinistra. Imposta Multi (come nellesempio) se vuoi visualizzare le 8 tracce di tastiera in modo da impostare pi di 4 suoni per la registrazione. Le tracce attivate per la registrazione sono contrassegnate dallicona key-play (la tastierina con icona MIDI IN [ ] - vedi pagina 1.7 di capitolo 1).

5
F1 F2 F3 F4

F5

F6 F7

F8

6
A B C D E F

6. Se necessario, attiva altre tracce per la registrazione.


Premi il tasto funzione corrispondente pi volte fino a quando la traccia desiderata viene attivata per la registrazione. Licona cambia da mute a play. Nellesempio, la traccia 2 stata attivata per la registrazione premendo il tasto funzione due volte. Per disattivare le tracce per la registrazione, imposta lo stato di mute A questo punto, puoi anche assegnare dei suoni diversi sia alle tracce di tastiera, sia alle tracce dellaccompagnamento. Usa i tasti Track Scroll per visualizzare le tracce dellaccompagnamento.

G H

STORE PERF.

ENTER

TEMPO / DATA

ESCAPE

7. Se hai apportato una modifica rispetto allo stato richiamato al punto 4 (cambio di assetto, suono, stato di traccia, ecc), PREMI STORE PERF + ENTER per memorizzare le modifiche nella Performance corrente.
IMPORTANTE: Se le modifiche apportate non vengono memorizzate, saranno tutte cancellate quando farai partire la registrazione.

252 Guida pratica

8. Premi PLAY o START/STOP o KEY START per avviare la registrazione e inizia a suonare.
Il pulsante PLAY avvia la registrazione delle tracce della tastiera. Il pulsante START/STOP avvia la registrazione impegnando anche le tracce dellaccompagnamento dello Style. Se stata selezionata, la funzione KEY START consentir di avviare la registrazione (tracce ed accompagnamento) suonando sulla tastiera. Puoi anche avviare la registrazione con una introduzione prenotando il pulsante INTRO, FILL o ENDING prima dellavvio. Usa lo START/STOP o KEY START per impegnare lintro. Durante la registrazione, puoi selezionare altri Style, introdurre dei Fill, cambiare Performance, attivare/disattivare altre tracce della tastiera, ecc..

8
PLAY

INTRO

KEY START

ENDING

START / STOP

9
INTRO KEY START ENDING

STOP

Oppure
START / STOP

9. Una volta concluso, ferma la registrazione con STOP o START/STOP.


Premi STOP per fermare la registrazione del sequencer e portare il brano al punto di partenza (locator 1 1 1). Il LED del pulsante RECORD si spegne. START/STOP ferma la registrazione delle tracce dellaccompagnamento ma non il sequencer, permettendoti di continuare a registrare le tracce della tastiera. Il Song Pointer (locatore) continua il monitoraggio della Song. Per fermare la registrazione premi STOP. Il LED del pulsante RECORD ST./SONG si spegne. Quando il sequencer si ferma, il display il display ritorna in modo positivo con la videata in modo Play. Le tracce registrate sono contrassegnate dallicona con i simboli delle note. Per ascoltare la Song e suonarci insieme, premi PLAY o START/STOP. Vedi le pagine successive.

Icona di traccia registrata

Primi passi 253

SUONA INSIEME ALLA SONG DURANTE LASCOLTO


Durante lascolto della Song, puoi suonare usando una o pi tracce non usate per la registrazione. anche possibile disimpegnare una traccia registrata e suonarla in tempo reale. Naturalmente, anche possibile disattivare (mute) una o pi tracce qualora desideri non ascoltarle. Le operazioni possono essere eseguite prima di avviare lascolto o dopo lavvio, ma tieni presente che se fai partire la song dopo aver apportato delle modifiche allo stato delle tracce, questultime ritorneranno allo stato originale se non salvi le modifiche nella Performance prima dellavvio. Nellesempio che segue, le modifiche vengono apportate durante lascolto della Song.

1
INTRO KEY START ENDING

PLAY

1. Premi PLAY o START/STOP per avviare la Song appena registrata. 2. Durante lascolto della Song, premi il tasto funzione corrispondente alla traccia che vuoi usare per suonare insieme alla Song tante volte quanto necessario per metterla in modo key-play e inizia a suonare.
Se la traccia contiene delle note registrate (contrassegnata dallicona seq.-play ): premi il tasto funzione una volta per selezionare la traccia; unaltra volta per mutare la traccia; una terza volta per impostare il modo keyplay. Lesempio grafico a destra mostra come disimpegnare una traccia registrata e attivarla per poter suonarla in tempo reale. Se, invece, la traccia che vuoi usare non stata usata per la registrazione, la relativa ) o key-play ( ). icona sar muta ( In questo caso: premi il tasto funzione corrispondente ripetutamente per commutare tra gli stati di mute e key-play e vice versa.

Oppure
START / STOP

2
A B C D E F

G H

3
STOP

INTRO

KEY START

ENDING

Oppure
START / STOP

3. Premi STOP o START/STOP per fermare la Song.


254 Guida pratica

ASCOLTARE LE SONG CON IL JUKEBOX


Il Jukebox permette di mandare in esecuzione con un solo comando una lista di Song contenute in memoria.

1. Con la videata Play View attiva, , premi F1 (Jukebox...) per accedere al display Jukebox.
Nella parte sinistra del display appare la lista delle Song in memoria. Nella parte destra appare la lista di Jukebox. Il cursore negativo indica la Song selezionata nella lista. Il rettangolo bianco a destra mostra la destinazione nella lista Jukebox. Passa da destra a sinistra e viceversa con i tasti cursore.

1
F1 F2

2. Scegli a sinistra una Song da includere nella lista di Jukebox e premi INSERT (F5) (o ENTER) per inserire la Song selezionata nella lista di Jukebox.
Nella parte destra il nome della Song si aggiunge alla lista. Il rettangolo bianco avanza automaticamente di una locazione.

2/3
F1 F2 F3

3. Ripeti la procedura per altre Song e premi INSERT (o ENTER) ogni volta per compilare la lista.
Se vuoi sostituire un nome nella lista di Jukebox porta il cursore nella parte destra del display e seleziona il nome da sostituire; porta nuovamente il cursore nella parte sinistra, scegli la Song da inserire e premi INSERT o ENTER. Porta ancora il cursore e destra e seleziona una nuova locazione in cui inserire la prossima Song. Torna a sinistra per eseguire la selezione

F4

F5

F6 F7

F8

4
F1 F2 F3 F4

F5

F6

4. Premi F8 (Execute) per mandare in esecuzione le Song della lista di Jukebox.


Appare il display di Play View della Song. Nella barra di stato appare lindicazione Jukebox active. Ferma il Jukebox premendo STOP.

F7

F8

Primi passi 255

17 Salvare i dati programmati su disco


Anche se la memoria tamponata della SK760/880 conserva le Song allo spegnimento, necessario salvare i dati su disco (o Hard Disk) per questioni di archiviazione e sicurezza. La RAM va considerata uno spazio di lavoro sempre aggiornabile e non un dispositivo per la conservazione dei dati. Prepara un nuovo dischetto oppure uno usato in cui i dati verranno salvati. I dischetti possono essere del formato SK760/880, o standard MS-DOS per salvare i MIDI File. I MIDI File possono essere salvati anche nei dischetti del formato SK760/880. La procedura per salvare un MIDI File spiegata nel capitolo Disk della Guida di riferimento. Assicurati che il dischetto non sia protetto - nel caso che lo sia, rimuovi la protezione prima di inserirlo nel drive, altrimenti, comparir un messaggio di avvertimento quando tenti di trasferirci dei dati. Le operazioni di salvataggio (Save) sono caratterizzati da una procedura ulteriore rispetto alle operazioni Load: lopzione di creare un nuovo Block (se necessario).

LA PROCEDURA SAVE
La procedura seguente spiega come salvare su disco la Song registrata con la procedura Quick Rec spiegato nelle pagine precedenti.

ATTENZIONE - Non salvare nei dischetti originali forniti con lo strumento. Per motivi di sicurezza, accertati che i dischetti originali siano sempre protetti.

1. Inserisci il floppy disk nel drive. 2. Premi DISK per accedere alla pagina principale Save.
Se la pagina principale di Save non attiva, usa i pulsanti di scorrimento pagina ( ) per passare a quella desiderata. Se, invece, stai lavorando con lHard disk, seleziona lopzione HARD DISK con il tasto funzione F2.

DISK H. D

256 Guida pratica

3. Seleziona il comando desiderato (ad esempio, Save Single Song).


Usa i tasti cursore ( / e / ) per navigare allinterno del display per selezionare il comando, combinando un elemento da ciascuna colonna.. Nellesempio, combina Single nella colonna sinistra con Song nella colonna destra per specificare Save Single Song. Se stai lavorando con un dischetto contenente dei MIDI File, seleziona il comando Single MIDI File.

4
ENTER TEMP

4. Premi ENTER per confermare il comando ed accedere al selettore di file.


Nel display compare la directory delle Song presenti nella RAM e la directory del floppy disk. Nellesempio, la RAM dello strumento contiene 2 song (con nomi generici). Se il dischetto nuovo, la relativa directory sar vuota (nessun Block presente). Nellesempio, viene usato un dischetto nuovo Se, invece, il dischetto uno usato, ci che appare nella directory dipender dal contenuto del disco.
ESCAPE

5. Se necessario, seleziona la Song che intendi salvare e seleziona anche la sua destinazione della directory del dischetto.
Un file selezionato evidenziato in negativo. Usa i tasti cursori per selezionare un altro file. Nellesempio, si seleziona il file Song_02. Una destinazione vuota evidenziata da una riga tratteggiata e la destinazione selezionata da un rettangolo.

6
ENTER TEMP

ESCAPE

6. Premi ENTER.
Lo strumento ti inviter a creare un Block nuovo con un nome di tua scelta. Il nome MAIN viene suggerito automaticamente. Usa la tastiera per immettere i dati alfanumerici per dare al Block un nome.

Primi passi 257

7. Conferma il nuovo Block con ENTER.


La directory del dischetto ora mostra le prime 8 locazioni delle Song nel nuovo Block vuote. Fino a 16 locazioni sono disponibili scorrendo con i pulsanti cursore..

7
ENTER TEMP

8. Se necessario, seleziona una destinazione e premi ENTER due volte per eseguire il comando Save Single Song.
Premendo ENTER la prima volta fa comparire una richiesta di conferma delloperazione (Are you sure? - Sei sicuro?). Premi ENTER una seconda volta per portare loperazione a termine. Dopo un breve periodo, il file sar salvato su disco. Ricordati che se salvi sopra un file esistente, verr cancellato dal file nuovo. Se possibile, salva sempre i tuoi dati nuovi alle destinazioni vuote per salvaguardare i tuoi dati gi archiviati.

ESCAPE

8
ENTER TEMP

ESCAPE

9
ENTER TEMPO / DATA

DISK H. D

9. Premi DISK (o tre volte ESCAPE) per uscire dallambiente Disk.

Oppure
ESCAPE

258 Guida pratica

RECUPERARE LA MEMORIA DELLE SONG


Se hai caricato delle Song, o ne hai registrate fino al riempimento totale della memoria dedicata in RAM, hai a tua disposizione un modo rapido e semplice per cancellare tutte le Song per liberare la memoria mediante la funzione Restore Songs. Naturalmente, questa operazione va eseguita solo dopo aver salvato tutte le Song su dischetto (o nellHard Disk).

GENERAL

1. Premi GENERAL nella sezione EDIT per accedere allambiente Edit General. 2. Premi F6 (Restore Song) per cancellare tutte le Song in RAM, incluse le Song-Performance associate.
Appare una richiesta per confermare loperazione (Sei sicuro?, premi Enter o Escape).

2
F1 F2 F3 F4

3. Premi ENTER per confermare loperazione o ESCAPE per cancellare.


Con ENTER, tutte le Song vengono cancellate dalla RAM. Con ESCAPE, le Song restano intatte in memoria.

F5

F6 F7

F8

Suggerimento: Se vuoi cancellare in una sola

volta lintero contenuto della RAM utilizza il comando Restore All in Edit Restore.

ENTER

TEMPO / DATA

ESCAPE

Primi passi 259

18 MIDI
GENERALIT SUL MIDI
Il MIDI (Musical Instrument Digital Interface) un sistema di comunicazione dati tra strumenti elettronici e computer. Questa sezione spiega alcune delle prestazioni MIDI specifiche incorporati nella tua SK760/880. Se desideri approfondire largomento per studiare tutte le possibilit che il MIDI in grado di offrire, dovresti fare riferimento alle pubblicazioni e riviste specializzate disponibili in edicola e negozi di strumenti musicali. Tutte le operazioni di programmazione accennate in queste successive pagine sono eseguite nellambiente Edit MIDI (salvo dove specificato), premendo il pulsante MIDI nella sezione EDIT. Alcuni esempi sono trattati in questo paragrafo mentre altri sono discussi nel capitolo Edit MIDI della Guida di riferimento. Con il MIDI possibile: controllare con SK760/880 un altro strumento musicale; controllare SK760/880 con una master keyboard o altro dispositivo di controllo (guitar controller, wind controller, drum pads...); collegare SK760/880 ad un sequencer esterno per programmare delle Song e degli Style. Regole di collegamento MIDI In gergo, lo strumento che controlla un altro strumento si chiama master, mentre lo strumento che viene controllato si chiama slave. Il MIDI OUT dello strumento master va collegato al MIDI IN dello strumento slave. Per programmare delle Song da sequencer esterno, il MIDI OUT di SK760/880 va collegato al MIDI IN del sequencer; il MIDI OUT del sequencer va collegato al MIDI IN di SK760/880. Non collegare tra di loro due prese appartenenti allo stesso strumento. Le porte MIDI Linterfaccia MIDI di SK760/880 dotata di due serie di porte MIDI: A e B. Due MIDI OUT (A & B) Due MIDI IN (A & B) Due MIDI THRU (A & B). La porta MIDI THRU La presa MIDI THRU permette di collegare una serie di strumenti musicali slave in cascata (come mostrato in Figura 1 in fondo pagina). Nellesempio, Slave 1 e Slave 2 vengono controllati dal solo Master. Slave 2 non riceve dati da Slave 1, che funge solo da attraversamento.

MIDI

Interfaccia MIDI SK760/880 e porta Computer


COMPUTER THRU B OUT B IN B THRU A OUT A IN A

MASTER OUT

cavo MIDI

SLAVE 1 IN
percorso interno

cavo MIDI

SLAVE 2 IN

THRU

Fig. 1 - Schema di collegamento di una tastiera (master) e due expander o altri strumenti musicali (slave 1 e slave 2). I dati vengono generati dal master, ricevuti dal MIDI IN dello slave 1, inviati alla generazione sonora dello slave 1 e al MIDI IN dello slave 2.

260 Guida utente

I CANALI MIDI
Il canale MIDI il canale principale assegnato alla traccia ed usato per trasmettere e ricevere i messaggi MIDI di traccia (messaggi di nota, bank change/program change, ecc.). La SK760/880 in grado di trasmettere e ricevere attraverso due gruppi di porte MIDI: porte MIDI A e porte MIDI B. Ogni gruppo di porte in grado di gestire fino a 16 canali MIDI. Una canale MIDI liberamente assegnabile ad ogni traccia dai 32 canali disponibili (A1...A16, B1...B16). Ogni traccia di ogni Performance pu essere indipendentemente configurata un suo canale MIDI di ricezione e trasmissione. In SK760/880, il canale di ricezione e trasmissione non debbono necessariamente essere uguali. Come assegnare i canali MIDI
porta MIDI IN (A o B) canale MIDI OUT (1...16) canale MIDI OUT 1...16) porta MIDI OUT (A o B)

MIDI

1. Premi il pulsante MIDI nella sezione EDIT.


Si entra nellambiente Edit MIDI con la videata che rispecchia la configurazione dei canali MIDI e lassegnazione delle porte (A o B) per ogni traccia della Performance corrente.

2. Seleziona la traccia di cui desideri cambiare il canale MIDI con il tasto funzione corrispondente.
Usa i pulsanti di scorrimento traccia, o i pulsanti cursore / per mettere altre tracce in vista.

2 3/4

3. Selezione il parametro da modificare con il tasto cursore .


Il primo parametro rappresenta la porta MIDI IN (A o B), seguito da il canale IN poi la porta MIDI OUT (A o B) e il canale MIDI OUT.

4 Ruota il DIAL per cambiare il valore del parametro selezionato.


Ripeti la procedura per altri parametri ed altre tracce.
TEMPO / DATA

Primi passi 261

MIDI CONFIGURATION
Ogni traccia di ogni Performance pu essere indipendentemente configurata per come la traccia gestisce i dati generati dalla tastiera, i dati ricevuti dal MIDI IN e quelli spediti dal MIDI OUT e le informazioni al generatore sonoro interno dello strumento. Ogni parametro (MIDI IN, MIDI OUT, Tastiera e Generatore sonoro) pu essere indipendentemente abilitato o disabilitato per la traccia in programmazione. Come configurare una traccia

MIDI IN

tastiera/Common generatore sonoro Channel interno

MIDI OUT

MIDI

1. Dallambiente MIDI, premi il tasto funzione F2 per passare alla pagina Configuration.
La videata rispecchia la configurazione delle prime 8 tracce della Performance corrente.

2. Seleziona la traccia di cui desideri cambiare la configurazione con il relativo tasto funzione.
Usa i pulsanti di scorrimento traccia, o i pulsanti cursore / per mettere altre tracce in vista.

3. Seleziona il parametro da modificare con il tasto cursore .


Il primo parametro rappresenta la porta MIDI IN assegnata nella pagina precedente (A o B), segue poi licona della tastiera, poi quella del generatore sonoro interno ed in fine, la porta MIDI OUT.

2 3/4

4 Ruota il DIAL per disabilitare o abilitare il parametro selezionato.


Per esempio, se disabiliti la porta MIDI IN (off), la traccia non sar in grado di ricevere dati MIDI in ricezione. Oppure, se disabiliti la tastiera (off), la traccia si disattiva per il play (mute) ma continuer ad essere attiva per un dispositivo di controllo esterno via MIDI IN. Continuando, se disabiliti licona del generatore sonoro, la traccia non sar in grado di suonare i suoni interni del SK760/880, ma sar comunque sempre possibile suonare il suono di un expander attraverso il MIDI OUT.

TEMPO / DATA

262 Guida utente

Infine, se disabiliti licona del MIDI OUT, la traccia non sar in grado di trasmettere via MIDI OUT. Le possibili combinazioni diverse di questi 4 parametri per ogni traccia danno via ad infinite configurazioni MIDI. Ripeti la procedura per altri parametri ed altre tracce.

La Figura 2 in fondo pagina illustra un esempio di collegamento tra il SK760/880, un computer ed un expander. La funzione COMPUTER (in Edit General - modulo P.brd/Computer) mette a disposizione tre diverse modalit di comunicazione tra cui scegliere per il tuo sistema:
Macintosh per qualsiasi computer Apple Macintosh; PC1 PC2 per comunicazioni PC con processore 80386, o modelli precedenti; per comunicazioni PC ad alta velocit per il processor 80486, Pentium o processori pi veloci.

LA PORTA COMPUTER
La SK760/880 dotata di un connettore COMPUTER che permette la comunicazione bi-direzionale tra lo strumento ed un COMPUTER (PC o MAC) senza luso dellinterfaccia MIDI. Un cavo seriale apposito per il tuo Computer pu essere acquistato dal rivenditore Generalmusic o qualsiasi punto vendita per computer. Il collegamento attraverso la porta COMPUTER consente di controllare fino a 16 canali MIDI (Group A), mentre collegamenti MIDI sono in grado di controllare fino a 32 canali (A e B).

Quando si usa la presa COMPUTER le prese MIDI rimangono utilizzabili per il collegamento di altri strumenti musicali.

Nota: Non possibile utilizzare insieme la presa COMPUTER e una pedaliera collegata alla presa PEDALBOARD. Le due prese sono alternative.

WK COMP. MIDI OUT A

CH. 1 CH. A1...A16


cavo MIDI RS-232/ MODEM

COMPUTER

EXPANDER MIDI IN

Fig. 2 - Collegamento di SK760/880 e computer tramite la presa COMPUTER. Collegamento di un expander alla MIDI OUT di SK760/880.

Primi passi 263

MIDI FILTERS
I filtri MIDI di SK760/880 permettono di inibire la ricezione e/o trasmissione di alcuni messaggi MIDI che possono risultare indesiderati in alcune occasioni. Per esempio, mentre stai suonando un midi file da un sequencer esterno utilizzando il suono E. Piano 2 sulla SK760/880, potrebbe accadere che tutte le volte che premi start il suono cambi su PIANO 1. Questo accade perch allinizio della song, registrato un messaggio di Program Change. Per risolvere questo problema, imposta il parametro MIDI IN FILTER su Program change. Questo significa che la SK760/880 sar in grado di ignorare tutti i messaggi di program change in ricezione, in quanto vengono "filtrati" dal flusso di dati MIDI IN. In un altro esempio, mentre stai selezionando un nuovo suono sulla SK760/880, il relativo messaggio di Program Change viene spedito anche al modulo sonoro esterno collegato al MIDI OUT, causando il cambio del suono nellexpander. Per evitare che il suono nellexpander cambi ogni volta che selezioni un suono diverso nel SK760/ 880, puoi impostare il parametro MIDI OUT FILTER su Program change. Questo far in modo che non vengano trasmessi questi messaggi in quanto verranno "filtrati" dal flusso di dati MIDI OUT.

MIDI LOCK
Questa funzione permette di "bloccare" le impostazioni MIDI della Performance corrente. Normalmente, la configurazione dei canali MIDI, le impostazioni della pagina MIDI Configuration e le impostazioni dei MIDI filters possono essere memorizzate in modo diverso per ogni Performance. Di conseguenza, ad ogni cambio di Performance, cambia anche le impostazioni MIDI a seconda della Performance selezionata. La funzione MIDI Lock permette di evitare questi cambiamenti e di richiamare qualsiasi Performance senza modificare le impostazioni MIDI. Dopo aver abilitato questa funzione (con tasto funzione F8, opzione in negativo), puoi apportare una qualsiasi modifica alle impostazioni MIDI. Ogni successivo cambiamento effettuato allimpostazione MIDI rimarr effettivo finch non lo si cambia di nuovo o finch non si disattiva la funzione Lock MIDI (disabilitato). Ulteriori prestazioni MIDI Brevemente, seguono delle informazioni che riguardano ulteriori prestazioni MIDI offerte dalla SK760/880. Fai riferimento al capitolo Edit MIDI nella Guida di riferimento per informazioni dettagliate. Common Channel: questo canale usato principalmente per la trasmissione e ricezione di messaggi di cambio PERFORMANCE. Un messaggio di Program Change ricevuto sul canale Common di SK760/880 non cambia un singolo suono assegnato alla traccia, ma viene interpretato come in messaggio di Cambio Performance (Performance Change). MIDI Dump: consente alla SK760/880 di inviare tutti i dati (o una parte prescelta) che risiedono in memoria ad unaltra SK760/880 o una unit esterna di archiviazione (MIDI data filer, sequencer, computer, ecc). La SK760/880 anche in grado di ricevere un DUMP da una unit esterna.

264 Guida utente

System Exclusive: la SK760/880 pu essere abilitato/disabilitato per la trasmissione e ricezione di messaggi esclusivi (System Exclusive). SMF Save Format: permette di impostare la SK760/880 per salvare dei MIDI File nel formato desiderato (format 0 o 1). General MIDI: un interruttore on/off di compatibilit General MIDI. MIDI In Fix Velocity: interruttore di dinamica che permette di ricevere messaggi di note via MIDI con i valori corretti, o fissare un valore per tutte le note ricevute - utile per strumenti MIDI non in grado di trasmettere messaggi di dinamica. Local On/Off : un interruttore in grado di scollegare in maniera globale il generatore sonoro interno dalla tastiera di SK760/880 in maniera che lo strumento pu essere usato come unit di controllo MIDI.

MIDI PANIC
La SK760/880 incorpora la funzione MIDI PANIC, utile nel caso in cui lo strumento subisca un problema di blocco durante le trasmissione e/o ricezione di dati MIDI. Come eseguire loperazione MIDI PANIC Se lo strumento si blocca mentre stai lavorando con il MIDI, esegui loperazione tenendo premuto contemporaneamente entrambi a destra del display (quelli i pulsante normalmente usati per far scorrere le pagine) in situazioni di edit).

La funzione MIDI Panic invia comandi di All Notes Off (spegni tutte le note) e Reset all Controllers (ripristina tutti i controller) attraverso tutti i canali attivi.

Primi passi 265

266 Guida utente

Guida di Riferimento
3 Disk & Hard Disk 4 Preload 5 Selezione/Help 6 Le Song, i MIDI file e la Registrazione delle Song 7 Edit Song 8 Registrazione degli Style User 9 Edit Style 10 Edit Effects 11 Edit MIDI 12 Edit Mixer 13 Edit Controllers/Pads 14 Edit Tracks 15 Edit Perf Sound/Sound Patch 16 Edit Sound (Synth) e Sample Translator 17 Edit General

Guida di Riferimento

3 Il Disco e lHard disk


GENERALIT
La possibilit di lavorare con i dischetti, permette di crearsi una libreria infinita di Performance, Style, Sound e Song, che potranno essere caricati nella memoria RAM di SK760/880 in qualsiasi momento. Non appena inizierai a familiarizzare un po di pi con la tua SK760/880, scoprirai la praticit di lavorare con i dischetti, proprio per la loro versatilit. Il Floppy disk e lHard Disk SK760/880 pu gestire due tipi di memoria di massa: il floppy disk e lHard disk. Il Floppy disk da 3.5" HD (high density) e 3.5" DD (double density). LHard disk : SK760/880 in grado di gestire un Hard disk da 2,5 (con interfaccia IDE o E-IDE), un complesso meccanismo da montare internamente con lausilio del kit opzionale Generalmusic. LHard disk molto pi veloce con una capacit di 2 Gigabyte (massimo), e in fin dei conti anche pi conveniente nel rapporto capacit/prezzo. Se hai acquistato lo strumento con lHard Disk gi installato, questo gi protetto da eventuali cancellazioni accidentali. Puoi rimuovere la protezione disattivando lopzione di Protezione dellHard Disk nella pagina Utility. Formato dei floppy disk SK760/880 in grado di leggere i seguenti formati: SK760/880 formato esteso (1.6 Mb); standard MS-DOS (1.44Mb); formato Atari ST/Falcon (720 Kb). SK760/880 in grado di formattare (inizializzare) dischetti per tutti i formati riconosciuti. anche possibile caricare Ram-Sound, Style e Song da dischetti SK760/880, e dischetti della serie SK, WK, PS, WX e SX. Le Song di SK760/880 sono riconosciute dagli strumenti delle serie WK3 e PS1500 se i dati memorizzati da SK760/880 sono conformi al formato GMX (una estensione del General Midi, esclusiva di Generalmusic, che rende i primi 3 banchi suoni di tutta le Serie SK760/880 e PS completamente compatibili). SK760/880 non pu leggere dischetti di Song, Style e Sound nel formato di strumenti non Generalmusic. Per scambiare Song con altri strumenti occorre salvare le Song in formato MIDI file, da trasferire da uno strumento allaltro in dischetti MS-DOS (1.44 Mb o 720 Kb). I File e i Block I dati vengono memorizzati nei dischi sotto forma di File. Per esempio, sono file una Song, un Performance, uno Style, un Sound, un Setup o un Block. I file sono organizzati in gruppi chiamati Block. Ogni Block corrisponde allintero contenuto della RAM, come mostrato di seguito:
Block
Real-Perf Songs
1 ... 16 Group 1 ... Group 8

Block n Block 3 Block 2 Block 1


Real-Perf Songs
1 ... 16 Group 1 ... Group 8

Style-Perf User Styles


Group 1 Group 2 Group 3 Group 4 Group 1 ... Group 12

Style-Perf User Styles


Group 1 Group 2 Group 3 Group 4 Group 1 ... Group 12

Sounds
Group 1 ... Group 16

Setup

Sounds
Group 1 ... Group 16

Setup

RAMlock) (1 B

DISK cks) (n Blo

Rappresentazione grafica mostrando lorganizzazione dei dati nella RAM e nei dischetti.

La RAM contiene quindi un solo Block. I Floppy disk sono in grado di ospitare pi di un Block. Come unit di archiviazione, comunque, il Block pi adatto allHard Disk. Quando si carica un Block nello strumento mediante il comando Load Single Block, lintero contenuto della RAM viene aggiornato.

Il Disco e lHard disk

31

Tipi di File I tipi di file incontrati quando si lavora nellambiente Disk della SK760/880 sono identificati da un nome e, in alcuni casi, una estensione dopo il nome che viene poi eliminata caricando il file in RAM. La tabella che segue mostra i tipi di file e, in alcuni casi le relative estensioni:
Tipo di File Block Setup Sound Style-Perf. User Style Song Descrizione Tutti i tipi di file esclusi i MIDI file impostazioni generali per canali MIDI video, pedali & pads RAM-Sound e RAM -Sound.

Quantit dei file I File possono essere gestiti come elementi singoli (Single), come un gruppo (Group) o come un intero pacchetto dello stesso tipo di file (All). La tabella seguente mostra le quantit dei file gestiti:
QUANTIT DEI FILE Single Group Un solo file. Tutti i file assegnabili a un pulsante delle sezioni Style Groups (ROM e User), Programmable Performances o Sound Groups. anche possibile caricare le Song in due Song Groups virtuali. Tutti i file del tipo prescelto contenuti in un Block o in RAM (tutti i Sounds, tutte le Performance, tutti gli Styles, ecc.).

Performances Real Perf Groups banchi ROM Style Perf esclusi i USER USER Style e relativi Style-Perfs Formato SK760/880, WK4, PS, SK formato WX2 (Nome.WXS) formato SX2 (Nome.SXS) MIDI files (Nome.MID) Formato 0 o 1

All

MIDI file

Le pagine principali Disk Lambiente Edit Disk articolato in 7 pagine, ciascuna delle quali identifica una delle principali operazioni Disk:
1. Load 2. Save 3. Erase 4. Copy Caricamento in RAM. Salvataggio su disco. Cancellazione da RAM o disco. Copia da floppy disk a Hard disk o viceversa, da disco a disco o da RAM a RAM. Spostamento da floppy disk a Hard disk o viceversa, da disco a disco o da RAM a RAM.

I comandi DISK Lambiente Disk adotta un metodo grammaticale per comporre i comandi: nel riquadro a sinistra scegli la quantit (Single, Group, All), nel riquadro a destra scegli il tipo di file. seleziona la quantit (Single, Group, All); seleziona il tipo di file (Sound, Performance, Song, ecc.). Esempio: per caricare una sola Song, devi specificare SINGLE e SONG nella pagina principale LOAD. Operazioni di Load, Save, Erase Copy e Move I dati archiviati in un floppy disk, nellHard disk o nella RAM possono essere caricati (Load), salvati (Save), cancellati (Erase), copiati (Copy) o spostati (Move) mediante uno dei metodi seguenti: come elementi singoli (Single Song, Single User Style, Single Performance, Single MidiFile, ecc.); come un gruppo di file (User Style Group, Song Group, ecc.); come un intero pacchetto dello stesso tipo di file (All Songs, All Sounds, All Style Groups, All Performance Groups, ecc.).

5. Move

6. Floppy Utility Utilit per i floppy (formattazione, nome dei dischi). 7. H Disk Utility Utilit per lHard disk (formattazione HD, gestione Hard disk, ecc).

32 Guida di riferimento

Limitazioni Alcuni tipi di file non possono essere gestiti pi di uno alla volta. I MIDI File, ad esempio, possono essere gestiti solo con il comando SINGLE MIDI FILE. Ci sono dei file che sono gestiti con il comando Single, Group e All, mentre altri sono limitati alla gestione Single. La tabella seguente elenca i comandi validi per ciascun tipo di file:
Tipo di file Block Setup Sound Real Perfs Style Perfs User Styles Song MIDIFile Comando Single Single Single, Group, All Single, Group, All Single, Group, All Single, Group, All Single, Group, All Single

Il selettore di file Il selettore di file corrisponde al secondo livello delle operazioni Disk e vi si accede confermando il comando specificato nella pagina principale. Il selettore di file presenta nel riquadro a sinistra (a) la directory dellorigine del file, e nel riquadro a destra (b) la directory della destinazione. La directory non altro che una lista del contenuto dei file. Tutte le procedure di Edit Disk, ad eccezione di Erase, consistono in una copia o spostamento da unorigine ad una destinazione, per esempio dal dischetto alla RAM. La direzione di copia/spostamento indicata nella barra di stato, con una freccia che punta dal dispositivo di origine a quello di destinazione.

Il dispositivo di origine pu essere il floppy disk, lHard disk o la RAM. Seleziona il dispositivo con i tasti funzione F1, F2 o F3. Le locazioni libere sono indicate da un fila di trattini. Se si sceglie una locazione gi occupata da un file, il file pre-esistente viene sostituito da quello che si sta caricando, salvando, copiando o spostando.

dispositivo origine

scelta dispositivo scelta pagina ) dispositivo destinazione (

(a)
aggiorna tipo file directory spazio residuo Directory origine

(b)
Directory destinazione

quantit

Pagina principale Load

Selettore di file Load Single Song


Il Disco e lHard disk

33

La procedura generica Disk


Fai riferimento alla procedura generale seguente per le operazioni Disk. Alcuni esempi specifici sono spiegati dettagliatamente nelle pagine successive del capitolo.

1. Se stai lavorando con i floppy disk, inserisci un dischetto nel drive.


Se stai lavorando con lHard Disk (accessorio opzionale), premi DISK.

2. Premi DISK e passa alla pagina principale relativa alloperazione desiderata (Load, Save, Erase, Copy, Move, Utility).
Usa i tasti per passare attraverso le pagine principali Disk. Lesempio mostra la pagina principale Load (caricamento).

3. Seleziona, se necessario, il dispositivo con il quale stai lavorando mediante i tasti funzione F1, F2, F3.
Le pagine Load e Save mostrano le opzioni Floppy Disk e Hard Disk. Se stai lavorando con Hard Disk, il LED del pulsante H.D. si accende. Le pagine Erase, Copy e Move mostrano le opzioni Floppy Disk (F1), Hard Disk (F2) e RAM (F3). Lopzione Utility trattata separatamente.

DISK H. D

3
F1 F2 F3 F4

F5

F6 F7

F8

34 Guida di riferimento

4. Seleziona il comando desiderato con i tasti cursore (ad esempio, Load Single Song).
Usa il tasto cursore per spostarti nella colonna sinistra e seleziona la quantit (Single, Group, All) con i tasti / . Spostati ora nella colonna destra con il tasto cursore e seleziona il tipo di file (Sound, Performance, Song, etc.) con i tasti / .

5. Premi ENTER per confermare il comando ed accedere al Selettore di file.


Compare il messaggio Wait Please (Attendi prego) per un istante prima di aprire il Selettore di file. Il selettore di file mostra la presenza di uno o pi Block nella directory della sorgente, e la directory della destinazione che rappresenta la sezione di memoria in RAM dove risiedono i tipi di file attualmente gestiti (in questo caso le Song). Lesempio mostra la directory del floppy disk (a) con un solo file di Block, e la directory della RAM dello strumento (b) con le locazioni Song vuote. Il nome del dischetto appare in alto a sinistra (c). Se al dischetto non stato assegnato un nome, pu apparire NO NAME o UNTITLED o altre diciture.

5
ENTER TE

(c)

ESCAPE

(a)

(b)

6
ENTER TE

Nota: A questo punto, per chiudere il selettore

di file e tornare alla pagina principale di Load premi ESCAPE. Per uscire da Edit Disk premi DISK.

6. Seleziona, se necessario, il Block e premi ENTER per accedere relativa alla directory.
Il contenuto del Block mostra la lista del tipo di file selezionato al punto 4 (in questo caso; diverse Song in ordine numerico). In fondo alle colonne compaiono delle informazioni relative ai file o locazioni correntemente selezionati. In questo caso, a sinistra (d) mostra la data in cui il file stato creato e le sue dimensioni espressi in Kb (kilobyte), a destra rappresenta la locazione vuota.

ESCAPE

(d)

Il Disco e lHard disk

35

7. Se necessario, seleziona il file dalla directory di sorgente.


Usa i tasti cursore / per selezionare il file dalla sorgente. Se non sei nella colonna desiderata, spostati con i tasti cursore / .

7/8

8. Se necessario, seleziona la destinazione.


Spostati nella colonna della destinazione con i tasti cursore / e usa i tasti cursore / per selezionare una destinazione. Le locazioni vuote sono indicate da una riga di trattini. Se selezioni una riga con un nome, il file viene cancellato e sostituito.

ENTER

TEM

9. Premi ENTER per confermare la selezione.


Appare la domanda Are you sure? (Sei sicuro?).
ESCAPE

10. Premi ENTER di nuovo per eseguire loperazione, oppure ESCAPE per annullarla.
Con ENTER, loperazione viene eseguita e il display mostra il messaggio relativo alloperazione in corso. Ad esempio, se stai caricando una sola Song, il messaggio sar: Loading Single Song.... (caricando una sola song). Quando il messaggio scompare, loperazione andata a buon fine.

10
ENTER TEM

ESCAPE

11. Ripeti i punti 7, 8, 9 e 10 fino a quando la destinazione non organizzata secondo le vostre esigenze.
Per selezionare un file da un altro Block, ritorna alla colonna della sorgente, premi ESCAPE per uscire dal Block, premi ESCAPE di nuovo per uscire dal selettore di file, seleziona un altro Block, premi ENTER per accedere alla relativa directory e ripeti le operazioni gi descritte.

11

36 Guida di riferimento

12. Premi DISK (o tre volte ESCAPE) per uscire dallambiente Disk.
DISK lascia lambiente Disk immutato. Accedendo nuovamente a Disk la pagina aperta sar il selettore di file con, in questo caso, lelenco delle Song. ESCAPE permette di (1) chiudere il Block, (2) chiudere il selettore di file, (3) uscire dallambiente Disk.

12
ENTER TEMPO / DATA

DISK H. D

Oppure
ESCAPE

Il Disco e lHard disk

37

Operazioni Load (caricamento)


Le operazioni di caricamento operano nella direzione Sorgente > RAM dove la sorgente pu essere Floppy disk o Hard disk. Usa un floppy disk contenente i dati che desideri caricare. Questo pu essere un dischetto formato SK760/880, di un formato di serie precedenti quale WK, SK, PS, WX o SX o un dischetto con dei MIDI File. Se stai lavorando con lHard Disk, premi DISK e seleziona lopzione HARD DISK con il tasto funzione F2 e segui la procedura partendo dal punto 3.

LA PROCEDURA GENERALE DI LOAD


1. Inserisci il floppy disk nel drive. 2. Premi DISK per accedere alla pagina principale Load.
Se la pagina principale di Load non attiva, usa il pulsante di scorrimento pagine sinistro ) per passare alla pagina. (

DISK H. D

3. Seleziona il comando desiderato (ad esempio, Load Single Song) poi premi ENTER per accedere al selettore di file.
Da questo punto in avanti, puoi procedere ad eseguire loperazione di caricamento desiderata facendo riferimento agli esempi delle pagine che seguono. NOTA: Le operazioni di Load Single includono anche la funzione di ricerca SEARCH RESOURCE che permette di eseguire la ricerca di un singolo file (Block, Sound, Real Perf, Style Perf, User Style, Song, MIDI File). Luso di questa funzione spiegata in dettaglio al fine di questo capitolo.

3
ENTER TE

ESCAPE

ENTER

TEMPO / DATA

DISK H. D

Oppure
ESCAPE

4. Terminata loperazione, premi DISK (o tre volte ESCAPE) per uscire dallambiente Disk.

38 Guida di riferimento

LOAD SINGLE
Il comando Load Single offre le seguenti possibilit: Load Single Block Per sovrascrivere lintero contenuto della RAM. Il Block contiene: un file Setup, dei Sound, le Programmable Performance, gli Style Performance, gli User Style (e relativi Performance), le Song (e relative Performance). Load Single Setup Per caricare un file Setup nella RAM. Carica un file Setup da dischetto quanto devi cambiare lo stato generale dello strumento con un solo comando, evitando cos la programmazione individuale dei parametri che costituiscono un file Setup. I file Setup contengono informazioni inerenti allo stato delle funzioni generali dello strumento (Tuning/Scale, impostazioni Audio Mic/ Line, lo stato del MIDI Lock, la configurazione dei canali MIDI, lo stato dellopzione Pedals/Pads Lock e la configurazione dei Pedali e Pad). Caricando un file Setup nella RAM lasciano invariati tutti gli altri dati presenti in memoria. Solo un file Setup file pu risiedere un file Block. Load Single Song Per caricare delle Song nella RAM una alla volta. Questa operazione particolarmente utile per caricare delle Song che puoi scegliere da Block diversi, e organizzarle nella RAM nellordine preferito. SK760/880 pu caricare da disco delle Song in formato proprio (Song), nel formato di precedenti strumenti Generalmusic (WK, SK, PS, WX, SX), in formato standard di interscambio (MIDI file, formato SMF 0 o 1 compatibili General MIDI), in formato Tune 1000. Load Single MIDI File Per caricare dei MIDI File nella RAM una per volta. I MIDI File caricati nella RAM vengono auto-

maticamente convertiti in Song del formato SK760/880. La procedura di caricamento MIDI File praticamente identica alla procedura Load Single Song. La differenza si nota nei nomi dei file; si notano i nomi dei MIDI File con lestensione .MID. In alcuni casi, altri nomi appaiono che rappresentano le sotto-directory che contengono altri MIDI File. Load Single Sound Per caricare un singolo RAM-Sound o RAM Sound. La procedura Load Single Sound caratterizzata da un numero superiore di fasi rispetto alle altre procedure, dovuto allalto numero dei Group, ciascuno dei quali suddiviso in 8 Banchi di 16 locazioni ciascuno. Puoi scegliere di caricare i Ram-Sound in qualsiasi locazione, ma sei fortemente raccomandato di caricarli al Sound Group e locazione di origine per facilitare la sua ricerca. Load Single Sound prevede la funzione Sound Search, ovvero la ricerca del suono. Dati le dimensioni della libreria dei suoni SK760/880, potresti trovare pi facile il passaggio da un banco di suoni allaltro specificando il nome di un suono che occupa il banco desiderato. Una volta raggiunto il banco, sar poi pi facile selezionare la destinazione del Sound da caricare. Le procedure della funzione Sound Search sono spiegate nelle pagine 3.33 e 3.34. Load Single Performance Per caricare una singola Performance (Real Time) in una qualsiasi delle 64 locazioni disponibili in RAM, sovrascrivendo le Performance originali qualora lo desideri. Ricordati che le Performance Programmabili di fabbrica ed le loro nomi sono ripristinabili mediante la funzione Restore Performance.

Il Disco e lHard disk

39

Load Single User Style Per caricare un singolo User Style insieme alle User Style Performance associate ad esso in qualsiasi locazione dei gruppi USER 1, 2, 3 or 4. Load Single Style Performance Per caricare un singolo banco contente di fino ad 8 Style Performance programmate al banco originale degli Style Performance associato al ROM Style. Le ROM Style Performance debbono essere caricate in RAM alle locazioni di origine in quanto appartengono agli Style ROM (permanenti) - non consentito lassegnazione ad altri Style. Per esempio, le Style Performance appartenenti allo Style 59 (U.S. Trad) non possono essere caricate in una locazione diversa da quella di origine. Se tenti di caricare ad una destinazione che non sia quella di origine, nel display compare unavvertimento:

Questo file non pu essere copiato/spostato/ salvato/caricato nella sua stessa locazione!

Premi ESCAPE per chiudere lavvertimento e ripeti loperazione di caricamento, scegliendo questa volta la locazione corretta.

310 Guida di riferimento

PROCEDURA LOAD SINGLE SOUND


Usa il dischetto Demo Disk in dotazione con lo strumento per caricare un singolo file Sample (campione). Per questa procedura, lo strumento necessita linstallazione di Sample-RAM (opzionale per la versione WK6 standard). Se la tua SK non ha della S-RAM opzionale, puoi eseguire la stessa procedura usando un qualsiasi dischetto SK760/880 contenente dei RAM-Sound.

1/2
ENTER TEM

DISK H. D

ESCAPE

1. Inserisci il Demo Disk nel drive e premi DISK. 2. Seleziona il comando SINGLE SOUND nella pagina principale Load quindi premi ENTER per accedere al selettore di file.
Nella directory del floppy potrebbero comparire diversi file Block: uno relativo al Sample file, uno contenente dei file User Style e uno relativo alla Demo Song. La directory RAM (dello strumento) si posiziona al primo sound del gruppo Piano.

3
ENTER TEM

ESCAPE

3. Seleziona, se necessario, il Block che contiene il Sample e premi ENTER per accedere al Block.
Nellesempio, la directory del dischetto mostra la presenza di alcuni file Sample con relativi numeri di Pr. Change e Bank Select.

4. Selezione (se necessario) un file Sample insieme alla sua eventuale destinazione in RAM (114-6).
Usa i pulsanti per passare attraverso i Sound Groups (1, 2, 15, 16). In questo esempio, scorri fino al Group 15 (Percussive - esempio A). Usa i pulsanti cursore / per selezionare le locazioni individuali di ciascun banco (in questo caso, BankSelect 6 e Program Change 114 - esempio B).

B 5
ENTER TEM

5. Premi due volte ENTER per caricare il file Sample nella RAM.

Nota: Puoi scegliere di caricare i Ram-Sound in qualsiasi locazione, ma sei fortemente raccomandato di caricarli al Sound Group e locazione di origine per facilitare la sua ricerca.

ESCAPE

Il Disco e lHard disk

311

LOAD GROUP
Il comando Load Group consente il caricamento di un gruppo di 8 elementi mediante una singola operazione.

Load Group Style Perf Per caricare un gruppo di 8 banchi di Style Performance associati al Group originale di ROM Style e dove ogni banco contiene fino ad 8 Style Performance programmate dallutente. Indifferentemente dagli altri gruppi, un Style Group non pu essere scambiato - deve essere caricato in RAM alla locazione di origine in quanto appartiene agli Style ROM (permanenti). Per esempio, il gruppo 8 (US.TRAD) non pu essere caricato ad un altro gruppo diverso dallorigine. Se tenti di caricare ad una destinazione che non sia quella di origine, nel display compare unavvertimento:

Attenzione: Il Group che risiede in RAM al momento del caricamento viene completamente eliminato (per sovrascrizione) dal nuovo gruppo. Se, ad esempio, lo User Style Group che stai caricando contiene un solo User Style, tutti gli User Style programmati residenti alla destinazione in RAM verranno sostituiti dal nuovo Group. Sei raccomandato, pertanto, di assicurare che i dati attualmente in RAM sono salvati in un disco o nell'Hard disk prima di confermare loperazione.

Load Group offre le seguenti possibilit: Load Group Real Perf Per caricare un gruppo di 8 Real Performance programmate dallutente in una qualsiasi delle 8 locazioni disponibili nella sezione Performance Groups. Load Group User Style Per caricare un gruppo di User Style (con le User Style-Performance associate) in una qualsiasi delle 4 locazioni disponibili degli User Style Group (1, 2, 3, 4). Load Group Song Per caricare le Song come Group virtuali (Song Group 1 e Song Group 2 - visualizzati solo nellambiente Disk). Ciascun gruppo virtuale corrisponde alle prime 8 o le seconde 8 locazioni della memoria delle Song. Infatti, quando premi il pulsante SONG per selezionare una Song, la finestra di scelta mostra le Song in due colonne, sinistra e destra. La colonna a sinistra rappresenta il Songs-Group 1 e quella a destra il Songs-Group 2. Questa prestazione particolarmente utile per caricare i Song Group dai dischetti della serie WX che contengono le Song disposte in gruppi da 8 Song ciascuno.

Questo file non pu essere copiato/spostato/ salvato/caricato nella sua stessa locazione

Premi ESCAPE per chiudere lavvertimento e ripeti loperazione di caricamento, scegliendo questa volta la locazione corretta.

312 Guida di riferimento

PROCEDURA LOAD GROUP USER STYLE (ESEMPIO)


Usa il dischetto Demo Disk in dotazione con lo strumento per caricare un User Style Group in memoria.

DISK H. D

1. Inserisci il disco Demo Disk nel drive e premi DISK. 2. Seleziona il comando GROUP USER STYLE nella pagina principale Load quindi premi ENTER per accedere al selettore di file.
Nella directory del floppy potrebbero comparire diversi file Block: uno relativo al Sample file, uno contenente dei file User Style e uno relativo alla Demo Song. La directory RAM (dello strumento) si posiziona alla prima locazione vuota dei 4 User Style Group.

2
ENTER TEM

ESCAPE

3
ENTER TEM

3. Seleziona lo Styles Block e premi ENTER per accedere al Block.


Nellesempio, la directory del dischetto mostra la presenza di uno gruppi di User Style (User 3).

ESCAPE

4. Seleziona, se necessario, il User Group che desideri caricare e sua destinazione in RAM (1, 2, 3 o 4). 5. Premi due volte ENTER per caricare il file User Style Group prescelto nella RAM.
I gruppi di User Style possono essere scambiati tra di loro. Nellesempio, il file User Group 3 dal floppy disk stato caricato alla destinazione User Group 1 in RAM.

4
ENTER TEM

ESCAPE

5
ENTER TEM

ESCAPE

Il Disco e lHard disk

313

LOAD ALL
Usa la procedura Load All per caricare un insieme di file dello stesso tipo contenuti in un Block.

Attenzione: Usa la procedura Load All con

molta cura. Se, ad esempio, tutti gli User Styles che stai caricando contengono un solo User Style, tutti i gruppi di User Style programmati residenti alla destinazione in RAM verranno sostituiti dai nuovi Group. Sei raccomandato, pertanto, di assicurare che i dati attualmente in RAM sono salvati in un disco o nell'Hard disk prima di confermare loperazione.

La procedura Load All permette di caricare: Load All Song: fino a 16 Songs; Load All Sound: un numero non-specificabile di Ram-Sound e RAM -Sounds; Load All Real Perf: 8 Group di Performance; Load All Style Perf: 12 Group di banchi di Rom Style Performance, ciascun banco contenente fino ad 8 Style Performance; Load All User Style: 4 Group di User Style (comprese le User Style Performance associate ad essi).
ENTER TEM

PROCEDURA LOAD ALL SONG (ESEMPIO)


1. Seleziona il comando ALL SONG nella pagina principale Load quindi premi ENTER per accedere al selettore di file. 2. Seleziona il Block che contiene il gruppo desiderato, quindi premi due volte ENTER per caricare i dati nella RAM.
ESCAPE

2
ENTER TEM

ESCAPE

314 Guida di riferimento

LOAD WX/SX SONGS E STYLES


SK760/880 in grado di caricare delle Song e degli Style contenuti nei dischetti con il seguente formato: WX2, WX400, WX Expander, SX2, SX3 Le procedure di caricamento sono identiche a quelle utilizzate per le Song e gli Style SK760/ 880. I relativi Block mostrano lestensione .WX anzich .BLK. Inoltre, i dischetti WX2/SX2 contengono un solo Block. I dischi di Song WX contengono Song Group formati da 8 Song ciascuno. Per questo lambiente Disk di SK760/880 contiene due Songs Groups virtuali (1 e 2) specifici per i dischi della serie WX. Vedi anche la procedura Load Group a pagina 3.13.

Il Disco e lHard disk

315

Operazioni Save (salvataggio)


Le operazioni di salvataggio proseguono nella direzione RAM > Destinazione dove la destinazione pu essere Floppy disk o Hard disk. Anche se la memoria tamponata della SK760/ 880 conserva le Song allo spegnimento, necessario salvare i tuoi dati su disco per questioni di archiviazione e sicurezza. La RAM va considerata uno spazio di lavoro sempre aggiornabile e non un dispositivo per la conservazione dei dati. Prepara un nuovo dischetto oppure uno usato in cui i dati verranno salvati. I dischetti possono essere del formato SK760/880, o standard MS-DOS per salvare i MIDI File. I MIDI File possono essere salvati anche nei dischetti del formato SK760/ 880. Assicurati che il dischetto non sia protetto - nel caso che lo sia, rimuovi la protezione prima di inserirlo nel drive, altrimenti comparir un messaggio di avvertimento quando tenti di trasferirci dei dati. Le operazioni di salvataggio (Save) sono caratterizzati da una procedura ulteriore rispetto alle operazioni Load: lopzione di creare un nuovo Block.

ATTENZIONE - Non salvare nei dischetti originali forniti con lo strumento. Per motivi di sicurezza, accertati che i dischetti originali siano sempre protetti.

LA PROCEDURA GENERALE DI SAVE


1. Inserisci il floppy disk nel drive. 2. Premi DISK per accedere alla pagina principale Save.
Se la pagina principale di Save non attiva, usa i pulsanti di scorrimento pagina ( ) per passare a quella desiderata. Se, invece, stai lavorando con lHard disk, seleziona lopzione HARD DISK con il tasto funzione F2.

DISK H. D

F1 F2 F3 F4

F5

F6 F7

F8

316 Guida di riferimento

3. Seleziona il comando desiderato (ad esempio, Save Single Song) quindi premi ENTER per accedere al selettore di file. 4. Seleziona un Block esistente in cui salvare i dati, oppure seleziona una locazione vuota per creare un nuovo Block.
Salva ad un Block quando devi fare una copia di sicurezza dellintero contenuto della RAM. Seleziona una locazione vuota (mostrata come una riga tratteggiata seguita dallestensione .BLK) per creare un Block nuovo.

3
ENTER TEMP

ESCAPE

5. Premi ENTER.
Se hai selezionato un Block esistente, loperazione proceder a seconda del comando specificato. Se hai selezionato una locazione vuota, lo strumento ti inviter a creare un Block nuovo con un nome di tua scelta. Usa la tastiera per immettere i dati alfanumerici (vedi la sezione Immissione Dati a pagina 1.4 del capitolo 1). Lestensione .BLK viene aggiunta automaticamente. Conferma il nuovo Block con ENTER.

5/6/7
ENTER TEMP

6. Premi di nuovo ENTER per confermare loperazione di salvataggio (Save).


Un Block esistente verr aggiornato. Un Block nuovo verr creato e i file verranno salvati nel Block. A meno che non fai un backup dei tuoi dati, se possibile salva sempre dei dati nuovi in un Block nuovo per salvaguardare i dati esistenti nel dispositivo di salvataggio (disco o Hard disk).

ESCAPE

ENTER

TEMP

ESCAPE

ENTER

TEMPO / DATA

DISK H. D

7. Terminata loperazione, premi DISK (o tre volte ESCAPE) per uscire dallambiente Disk.

Oppure
ESCAPE

Il Disco e lHard Disk

317

SAVE SINGLE
La procedura Save Single offre le seguenti possibilit: Save Single Block Per salvare con una sola operazione, lintero contenuto della RAM in un dischetto o nellHard disk. Il Block contiene: un file Setup, i Sound, le Performance, gli User Style (e relative Performance) e le Song (e relative Performance), tutti residenti nei rispettivi Group.

Save Single Performance Per salvare un solo file di RealTime Performance a una qualsiasi delle 64 locazioni delle Performance Groups (1 - 8) disponibili su dischetto o Hard Disk. Le Performance salvate cancellano quelle presenti. Save Single User Style Per salvare un solo file di User Style (con le User Style Performance associate) a una qualsiasi delle 4 locazioni (User 1, 2, 3, 4) disponibili su dischetto o Hard Disk. Save Single Style Performance Per salvare un singolo banco di fino ad 8 Style Performance associate al ROM Style di origine. Le ROM Style Performance debbono essere salvate alle locazioni di origine in quanto appartengono agli Style ROM (permanenti) - non consentito lassegnazione ad altri Style. Per esempio, le Style Performance appartenenti allo Style 59 (U.S. Trad) non possono essere salvate in una locazione diversa da quella di origine. Se tenti di caricare ad una destinazione che non sia quella di origine, nel display compare unavvertimento:

Nota: Se si assegna a un nuovo Block il nome AUTOLOAD.BLK, questo potr essere caricato automaticamente allaccensione dello strumento se il dischetto contenente il file Block inserito nel drive. Chiaramente, un solo file Block con il nome AUTOLOAD pu esistere in un dischetto.

Save Single Setup Per salvare un file Setup in un Block contenuto in un dischetto o nellHard disk. I file Setup contengono informazioni inerenti allo stato delle funzioni generali dello strumento (stato Edit General). Salvando un file Setup in un Block aggiorna solo il Setup esistente, lasciando invariati tutti gli altri dati presenti nel Block. Solo un file Setup pu risiedere in un file Block. Puoi creare dei file Setup diversi per ogni occasione. Per esempio, un Setup per lavorare a casa, uno per i concerti dal vivo, uno per il lavoro di piano-bar, ecc.. Save Single Song Per salvare delle Song su floppy disk o Hard disk una alla volta. Se in precedenza hai gi caricato alcuni MIDI File in RAM, usa questa procedura per salvare le Song in formato SK760/880.

Questo file non pu essere copiato/spostato/ salvato/caricato nella sua stessa locazione!

Premi ESCAPE per chiudere lavvertimento e ripeti loperazione di caricamento, scegliendo questa volta la locazione corretta. Single MIDI File Per salvare una Song SK760/880 come MIDI File in un dischetto MS-DOS o Atari in modo che un altro strumento musicale o un computer legga la Song realizzata sulla SK760/880. SK760/880

Suggerimento: Un Block pu contenere un massimo di 16 Song. Se non appare la riga tratteggiata, significa che le 16 locazioni sono state gi tutte impiegate. Chiudi il Block con ESCAPE, poi scegli una locazione vuota nella lista dei Block e premi ENTER per creare un nuovo Block.

318 Guida di riferimento

salva MIDI file nei formati SMF1 e SMF0 (multitraccia). Imposta il parametro SMF Save Format nella funzione General Set di Edit MIDI. Se vuoi salvare un MIDI file perfettamente compatibile General MIDI, poni a ON il parametro General MIDI (opzione General Set di Edit MIDI). Le Performance vengono convertite in dati di traccia (BankSelect MSB e LSB, ProgramChange, Volume, Pan, CC91 e CC93 per la profondit degli effetti). Se presente lo Score, il testo viene convertito in eventi Lyrics e le sigle di accordi in eventi Text. La procedura di salvataggio MIDI File praticamente identica alla procedura Save Single Song. In questo caso, comunque, nella directory della destinazione, compariranno dei nomi con lestensione .MID. In alcuni casi, ci saranno altri nomi che rappresentano le sotto-directory che potrebbero contenere altri MIDI File. Le locazioni vuote appaiono come una riga tratteggiata seguita dallestensione .MID. Lestensione .MID viene aggiunto al nome della Song SK760/880 automaticamente al salvataggio. Prepara un dischetto del formato MS-DOS o Atari ST/Falcon. Usa le procedure Format MS-DOS disk (1.44 Mb) o Format MS-DOS/Atari (720 KB) nella pagina Floppy Disk Utility per formattare i dischetti nuovi. Save Single Sound Per salvare un singolo Ram-Sound o RAM Sound su dischetto o Hard Disk per creare una libreria sempre pi vasta di suoni. Questa procedura caratterizzata da un numero superiore di fasi rispetto alle altre procedure, dovuto allalto numero dei Group, ciascuno dei quali suddiviso in 8 Banchi di 16 locazioni ciascuno. Puoi scegliere di salvare i Ram-Sound in qualsiasi locazione nel Block della destinazione, ma

sei fortemente raccomandato di caricarli alla locazione di origine per facilitare la sua ricerca. Da tenere presente, comunque, che il RamSound prender il numero della locazione scelta. Pertanto, se si salva, ad esempio, il Sound SwOrgan 19-7 alla destinazione 25-16, il RamSound caricato in Ram in una operazione successiva di load verr localizzato via MIDI alla nuova locazione e non pi quella di origine.

Nota: Puoi usare anche la funzione Sound Search per passare direttamente ad un particolare Sound o sound Bank. Fai riferimento alle spiegazioni alle pagine 3.33 & 3.34.

Il Disco e lHard Disk

319

PROCEDURA SAVE MIDI FILE (ESEMPIO)


1. Con un dischetto adatto per salvare un MIDI file inserito nel drive, seleziona il comando SINGLE MIDI FILE nella pagina principale Save quindi premi ENTER per accedere al selettore di file. 2. Seleziona la destinazione (Floppy o Hard disk).
Premi il tasto funzione F1 per selezionare Floppy Disk. Premi il tasto funzione F2 per Hard Disk.

1
ENTER TEMP

ESCAPE

3. Seleziona la Song SK760/880 da convertire in MIDI File dalla directory della sorgente e seleziona una destinazione con estensione .MID nel dischetto o Hard disk.
Se necessario, seleziona un Block (una sotto-directory contrassegnata dallestensione DIR) per accedere ad altre locazioni MIDI File. Puoi creare un nuovo Block nel dispositivo di salvataggio usando loperazione gi spiegata nella procedura generale di Save.

2
F2 F1 F2

F1

4. Premi due volte ENTER per avviare la procedura di conversione.

ENTER

TEMPO / DATA

ESCAPE

320 Guida di riferimento

SAVE GROUP
La procedura Save Group offre un modo veloce di caricare un intero gruppo contenente 8 elementi in una sola volta.

Save Group Style Perf Per salvare un gruppo di 8 banchi di Style Performance associate al ROM Style Group di origine e dove ogni banco contiene fino ad 8 Style Performance programmabili. Indifferentemente dagli altri gruppi, un Style Perf Group non pu essere scambiato - deve essere salvato alla locazione di origine in quanto appartiene agli Style ROM (permanenti). Per esempio, il Gruppo 8 (US.TRAD) non pu essere salvato ad un altro Gruppo diverso dallorigine. Se tenti di caricare ad una destinazione che non sia quella di origine, nel display compare unavvertimento:

Attenzione: Il Group che risiede su dischetto al

momento del salvataggio viene completamente eliminato (per sovrascrizione) dal nuovo gruppo. Se, ad esempio, lo User Style Group che stai salvando contiene un solo User Style, tutti gli User Style programmati residenti su dischetto verranno sostituiti dal nuovo Group. Sei raccomandato, pertanto, di assicurarti del contenuto dei dati su dischetto o nellHard Disk prima di confermare loperazione.

Save Group offre le seguenti possibilit: Save Group Real Perf Per salvare un gruppo di RealTime Performance in una qualsiasi delle 8 destinazioni delle Programmable Performance disponibili su disco o Hard disk. Save Group User Style Per salvare un gruppo di 8 User Style (con tutte le User Style Performance associate ad essi) in una qualsiasi delle 4 destinazioni degli User Style disponibili su disco o Hard disk. Save Group Song Per salvare le Song come Group virtuali (Song Group 1 e Song Group 2 - visualizzati sono nellambiente Disk). Ciascuno gruppo virtuale corrisponde alle prime 8 o le seconde 8 locazioni della memoria delle Song. La colonna a sinistra rappresenta il Song Group 1 e quella a destra il Song Group 2.
Questo file non pu essere copiato/spostato/ salvato/caricato nella sua stessa locazione!

Premi ESCAPE per chiudere lavvertimento e ripeti loperazione di caricamento, scegliendo questa volta la locazione corretta.

Il Disco e lHard Disk

321

PROCEDURA SAVE GROUP STYLE PERFORMANCE (ESEMPIO)


1. Seleziona il comando GROUP STYLE PERF nella pagina principale Save quindi premi ENTER per accedere al selettore di file. 2. Seleziona la destinazione (Floppy o Hard disk).
Premi il tasto funzione F1 per selezionare Floppy Disk. Premi il tasto funzione F2 per Hard Disk.

ENTER

TEMP

ESCAPE

3. Seleziona il Block di destinazione sul disco o lHard disk a premi ENTER per accedere al Block.
Se necessario, seleziona una destinazione vuota per creare un nuovo Block usando il metodo gi descritto nella procedura generale di Save.

2
F2
F1 F2

F1

4. Seleziona il Group da salvare dalla directory della RAM e la sua destinazione su dischetto, quindi premi due volte ENTER per salvare il file.

3
ENTER TEMP

ESCAPE

ENTER

TEMP

ESCAPE

322 Guida di riferimento

SAVE ALL
Usa la procedura Save All per salvare un insieme di file dello stesso tipo contenuti in un Block.

Attenzione: Usa la procedura Save All con molta cura. Sei raccomandato, pertanto, di assicurarti del contenuto dei dati su dischetto o nellHard disk prima di confermare loperazione.

La procedura Save permette di salvare: Save All Song: fino a 16 Songs; Save All Sound : 16 Group Ram-Sound e RAM -Sounds (16 Groups); Save All Real Perf: 8 Group di Programmable Performance; Save All Style Perf: 12 Group di banchi di Rom Style Performance, ciascun banco con fino ad 8 Style Performance; Save All User Style: 4 Group di User Style (incluse le User Style Performance associate).

ENTER

TEMP

ESCAPE

PROCEDURE SAVE ALL SONG (ESEMPIO)


1. Seleziona il comando ALL SONG nella pagina principale Save quindi premi ENTER per accedere al selettore di file. 2. Seleziona la destinazione (Floppy o Hard disk).
Premi il tasto funzione F1 per selezionare Floppy Disk. Premi il tasto funzione F2 per Hard Disk.
F2

2
F2

F1

F1

3. Seleziona il Block che contiene il gruppo desiderato.


Se necessario, seleziona una destinazione vuota per creare un nuovo Block (fai riferimento alla procedura generale di Save).

3/4
ENTER TEMP

4. Premi due volte ENTER per salvare i dati.


ESCAPE

Il Disco e lHard Disk

323

Operazioni Erase (Cancellazione)


Usa la procedura Erase per cancellare dei file da disco (dischetto o Hard disk) o da RAM per creare spazio per altri file. Quando passi alla pagina Erase, puoi scegliere il dispositivo da cui cancellare i file con i tasti funzione corrispondenti: Floppy disk = F1 Hard Disk = F2 RAM = F3 Il selettore di file della funzione Erase non agisce tra le directory dei dispositivi di sorgente e destinazione (come accade nelle pagine Load e Save), ma su una singola directory contenuta nel dispositivo da cui si sta cancellando i file. Lesempio seguente spiega la cancellazione di una singola Song da RAM. Applica la stessa logica per altre operazioni di Erase.

1. Premi DISK per accedere alla pagina principale Erase.


Se non in vista la pagina Erase, usa i pulsanti di scorrimento pagina ( ) per aprirla.

1/2

DISK H. D

2. Seleziona il comando ERASE richiesto dalla pagina principale. 3. Seleziona il dispositivo da cui cancellare il file.
In questo caso, seleziona la RAM con il tasto funzione F3. Se stai cancellando da floppy disk, inserisci il dischetto nel drive e seleziona il dispositivo Floppy Disk con il tasto funzione F1. Se stai cancellando dallHard disk, seleziona il dispositivo Hard Disk con il tasto funzione F2.

3/4
F1 F2 F3
ENTER TEMPO

4. Premi ENTER per accedere al selettore di file.


ESCAPE

324 Guida di riferimento

5. Se necessario, seleziona il Block contenente il file da cancellare e premi ENTER per accedere. 6. Seleziona il file da cancellare. 7. Premi due volte ENTER per cancellare il file dalla directory.

5
ENTER TEM

ESCAPE

6/7

ENTER

TEM

ESCAPE

Il Disco e lHard Disk

325

Operazioni Copy (Copia)


Usa la procedura Copy per copiare un file da una locazione allaltra nello stesso dispositivo, o dallHard disk a floppy (scavalcando la RAM) e viceversa. Il file alla sorgente resta intatto. Modelli sprovvisti dellHard disk possono copiare da floppy a floppy o da RAM a RAM (da sorgente a destinazione dello stesso dispositivo). Per copiare un file da un floppy ad un altro, prima carica il file (con Load) nella RAM, poi salvatelo (con Save) allaltro floppy. Lesempio seguente spiega la procedura di copia di un file Sound da floppy disk a Hard disk. Applica la stessa logica per altre operazioni di Copy.

1. Premi DISK per accedere alla pagina principale Copy.


Se non in vista la pagina principale Copy, usa i pulsanti di scorrimento pagina ( ) per aprirla.

1/2

DISK H. D

2. Seleziona il comando Copy Single Sound nella pagina principale. 3. Seleziona i dispositivi di sorgente e di destinazione con i tasti funzione F1, F2 o F3.
In questo caso, usa il tasto per passare nella directory della sorgente e seleziona, se necessario, il dispositivo Floppy Disk (F1). Poi usa il tasto per passare alla directory della destinazione e seleziona il dispositivo Hard disk (F2). Quando si entra per la prima volta nellHard disk, si dovr attendere un certo periodo mentre il drive ne esamina il contenuto. Durante questo periodo, il display mostra il messaggio Please Wait (attendi prego). Se selezioni il dispositivo Floppy disk o RAM come destinazione, lo stesso dispositivo viene assegnato automaticamente allorigine.

3/4

F1 F2 F3 F4

F5

F6 F7

F8

326 Guida di riferimento

4. Premi ENTER per accedere al selettore di file. 5. Se necessario, seleziona il Block contenente il file da cancellare e premi ENTER per accedere. 6. Seleziona il file da copiare dalla sorgente. 7. Passa nella directory della destinazione e seleziona una locazione.
Se necessario, seleziona un Block nellHard disk e premi ENTER per accedere quindi seleziona la destinazione.

ENTER

TEMPO / DATA

ESCAPE

8. Premi due volte ENTER per copiare il file alla destinazione.


ENTER

TEM

Non possibile copiare un file su se stesso. Se si cerca di copiare un file su se stesso, compare il messaggio seguente:

Nota;

ESCAPE

6/7
Questo file non pu essere copiato/spostato/ salvato/caricato nella sua stessa locazione!

Premi ENTER o ESCAPE per chiudere la finestra e ripeti la stessa operazione selezionando una destinazione diversa.

8
ENTER TEM

ESCAPE

Il Disco e lHard Disk

327

Operazioni Move (Spostare)


Usa loperazione Move per spostare un file di una locazione allaltra nello stesso dispositivo, o dallHard disk a floppy (scavalcando la RAM) e viceversa. Move cancella il file allorigine.

ATTENZIONE - Utilizza la funzione Move solo se vuoi cancellare il file originale.


Modelli sprovvisti dellHard disk possono spostare da floppy a floppy o da RAM a RAM (da sorgente a destinazione dello stesso dispositivo). Per spostare un file da un floppy ad un altro, prima carica il file (con Load) nella RAM, poi salvatelo (con Save) allaltro floppy. Lesempio seguente spiega la procedura di spostamento di un file Sound nel dispositivo RAM. Applica la stessa logica per altre operazioni di Move.

1/2

DISK H. D

1. Premi DISK per accedere alla pagina principale Move.


Se non in vista la pagina principale Move, usa i pulsanti di scorrimento pagina ( ) per aprirla.

2. Seleziona il comando Move Single Sound nella pagina principale. 3. Seleziona i dispositivi di sorgente e di destinazione con i tasti funzione F1, F2 o F3.
In questo caso, seleziona il dispositivo RAM (F3). Se selezioni il dispositivo Floppy disk o RAM come destinazione, lo stesso dispositivo viene assegnato automaticamente allorigine.

3/4
F1
ENTER TEM

F2 F3

4. Premi ENTER per accedere al selettore di file.


ESCAPE

328 Guida di riferimento

5. Se necessario, seleziona il Block contenente il file da cancellare e premi ENTER per accedere. 6. Seleziona il file da spostare dalla sorgente. 7. Passa nella directory della destinazione e seleziona una locazione.
In questo caso, usa i pulsanti di scorrimento per scorrere i Sound Groups e pagina i tasti cursore / per scorrere attraverso le locazioni dei Sound Group.

5
ENTER TEM

ESCAPE

8. Premi due volte ENTER per spostare il file alla destinazione.


Il file di origine (in questo esempio 19-7) viene cancellato e spostato alla nuova locazione (i questo esempio, 17-8).

6/7

Nota; Non possibile copiare un file su se stesso. Se si cerca di copiare un file su se stesso, compare il messaggio seguente:

Questo file non pu essere copiato/spostato/ salvato/caricato nella sua stessa locazione!

Premi ENTER o ESCAPE per chiudere la finestra e ripeti la stessa operazione selezionando una destinazione diversa.

ENTER

TEMPO / DATA

ESCAPE

Il Disco e lHard Disk

329

Utility (Utilit)
Nelle due pagine UTILITY troverai funzioni di formattazione e assistenza ai dischi e allHard disk. Le operazioni di Floppy Disk Utility includono le seguenti: Format Work Disk (1.62 MB) - formattazione di disco di lavoro in formato SK760/880 (1,62 MB); Format Ms-Dos Disk (1.44 MB) - formattazione di disco in formato Ms-Dos (1,44 Mb); Format Ms-Dos/Atari (720 KB) - formattazione di disco in formato Ms-Dos/Atari (720 KB); Change Disk Name - cambio del nome al disco; Le operazioni di Hard Disk Utility: Format Hard Disk - formattazione dellHard disk Hard Disk Check-Recovery - controllo e recupero dellHard disk. Hard Disk Sleep Time - tempo di spegnimento automatico dellHard disk. Hard Disk Protection - protezione e sprottezione dellHard disk. Hard Disk Backup - Copia di backup dellHard Disk. Hard Disk Restore - Ripristino di dati di Backup per lHard Disk.

FORMAT WORK DISK (1.62 MB)


Usa questa operazione per preparare un dischetto 3.5" HD nel formato esteso di SK760/ 880 (capacit: 1.62 megabyte). Questo formato non leggibile con i computer.

1. Inserisci un dischetto nuovo nel drive.


Puoi riutilizzare anche un dischetto formattato di cui non ti interessa perdere i dati.

2. Seleziona la funzione Format work disk (1.62 Mb).


Appare la seguente finestra di dialogo:

La formattazione canceller tutti i dati contenuti nel disco. Sicuro di voler continuare? Premi ENTER per confermare o ESCAPE per annullare

3. Premi ENTER per avviare la formattazione.


ATTENZIONE: tutte le procedure di formattazione cancellano lintero contenuto del disco che stai inizializzando - fa attenzione pertanto che non stai per cancellare dei file importanti.

FORMAT MS-DOS DISK (1.44 MB)


Preparazione di un floppy disk 3.5" HD in formato MS-DOS (capacit: 1.44 megabyte). Questo formato permette di scambiare dati con computer MS-DOS, Windows, OS/2, Macintosh, Atari, Amiga, e in generale tutti i computer capaci di leggere dischi in formato MS-DOS.
Pagina Floppy Disk Utility

La procedura identica a quella descritta per Format work disk (1.62 Mb).

330 Guida di riferimento

FORMAT MS-DOS/ATARI DISK (720 KB)


Preparazione di un floppy disk 3.5" DD in formato MS-DOS / Atari ST (capacit: 720 kilobyte), utile per lo scambio di MIDI file. La procedura identica a quella descritta per Format work disk (1.62 Mb).

FORMAT HARD DISK


Formattazione dellHard disk. Questa funzione va utilizzata in due casi: a) quando si appena installato lHard disk (solo se lHard disk non di provenienza Generalmusic); b) quando se ne vuole cancellare rapidamente lintero contenuto.

CHANGE DISK NAME


Modifica del nome del disco. Assegnare ad un disco un nome esplicativo permette di capire rapidamente che cosa contiene durante una ricerca fra dischi privi di etichetta. Riportare il nome del disco e lelenco sommario del contenuto sulletichetta riduce i tempi necessari per trovare i dati desiderati. SK760/880 assegna un nome generico al disco a seconda della sua dimensione. Per esempio, un dischetto formattato con la procedura estesa 1.62 Mb viene assegnato un codice del tipo:

1. Dalla pagina 6 di Floppy Disk Utility, premi il tasto di scorrimento pagina ( ) per passare a pagina 7. 2. Seleziona, se necessario, la funzione Format Hard disk.
Appare la seguente finestra di dialogo:

La formattazione canceller tutti i dati contenuti nellHard disk. Sei sicuro di voler formattare lHard Disk? Premi ENTER per confermare o ESCAPE per annullare

Usa la procedura standard per immettere un nome. Conferma con ENTER o cancella con ESCAPE.

Pagina Hard Disk Utility


Il Disco e lHard Disk

331

3. Premi ENTER per confermare o ESCAPE per annullare.


Appare una seconda (e ultima) finestra di dialogo che chiede di confermare o annullare:

2. Seleziona la funzione Hard disk check/ recovery


Appare la finestra di dialogo seguente:

Sei sicuro? Premi Enter per confermare, Escape per cancellare.

3. Premi ENTER per iniziare il ricupero dei dati.


ATTENZIONE - Sei sicuro di voler formattare lHard disk? Premi F1 per confermare o ESCAPE per annullare

4. Premi F1 (non ENTER) per avviare la formattazione, o ESCAPE per annullare.

La funzione di verifica inizia ad analizzare lo stato dei dati e cerca di risolvere eventuali problemi:

HARD DISK CHECK/RECOVERY


Puoi usare questa funzione periodicamente per controllare lo stato dei dati nellHard disk o per recuperare i dati nel caso di danno. LHard disk pu rovinarsi in caso di: mancanza di alimentazione durante un Save. difetti fisici del disco. Se lHard disk rovinato, tentando di accedere al suo contenuto provoca un messaggio del tipo seguente: Se il messaggio OK lHard disk a posto. Nel caso in cui si riscontrano dei problemi, prendi nota dei due numeri che compaiono nella finestra di dialogo: possono fornire informazioni utili ai tecnici dellassistenza e della hot-line. Check version - Versione del programma di test e ricupero dati. Error found - Codice dellerrore riscontrato. None significa che non stato riscontrato nessun errore.

ATTENZIONE - Non spegnere mai lo strumento mentre lHard disk o il disk drive stanno scrivendo dati (operazioni Save, Copy, Move, Erase).

Errore di accesso allHard disk.

Segui questa procedura immediatamente per eseguire il test e la riparazione:

HARD DISK SLEEP TIME


LHard disk pu spegnersi automaticamente dopo un certo lasso di tempo. Si riaccender al momento di utilizzarlo nuovamente.

1. Accedi lambiente Disk e raggiungi la pagina Hard Disk Utility.

Opzioni: Off (sempre acceso), 5 sec ... 60 sec.


332 Guida di riferimento

HARD DISK PROTECTION


Per motivi di sicurezza e per evitare la perdita dei file, usa la funzione Hard Disk Protection per proteggere lHard disk Nota: Tutti gli strumenti SK760/880 con lHard disk installato lasciano la fabbrica con lHard disk protetto. Per svolgere le funzioni di Save, Erase o Move sullHard Disk, necessaria la disattivazione della protezione. Seleziona la funzione Hard Disk Protection e premi ENTER per accedere ai parametri dellopzione. Usa i tasti cursore per commutare tra le due opzioni (Unprotect/Protect). Lopzione selezionata viene evidenziata in positivo per mostrare lo stato selezionato. Premi ENTER per salvare in memoria lo stato selezionato.

HARD DISK BACKUP


Questa opzione permette di fare copie di riserva su dischetto di parte o di tutti i dati dellHard Disk, sia in forma compressa che estesa. Per default gi selezionata lopzione Compress. Alla fine del lavoro, ricorda sempre di copiare tutti i dati elaborati su dischetto. In caso di danni allHard Disk o di perdita di dati, avrai sempre la possibilit di recuperare il tuo lavoro dai dischetti. Come copiare i dati dellHard Disk

1. Procurati un dischetto vuoto gi formattato.


Generalmente, 1000 Kb di dati vengono compressi fino a circa 50% del volume originale nel caso Song, 30% nel caso Sound. Usa questi parametri di conversione per calcolare in modo approssimativo la quantit di dischetti necessaria. La grandezza di ciascun Block selezionato indicata in fondo alla directory.

2. Seleziona Hard Disk Backup e premi ENTER per attivare la funzione.


Selezionando la funzione viene visualizzato un display di secondo livello che mostra sulla sinistra la directory dellHard Disk, e sulla destra una colonna in cui puoi inserire una lista di dati da copiare e comprimere. La lista da copiare pu essere costituita solo da Block di file e non da file individuali contenuti nei Block.

Hard Disk non protetto

Hard Disk protetto

Hard Disk Backup - lista


Il Disco e lHard Disk

333

3. Prepara la lista contenente il Blocco (o i Blocchi) da copiare.


Seleziona il Blocco con i tasti cursore / quindi premi ENTER per inserirlo nella lista. Il cursore si sposta in basso nella locazione vuota. Ripeti la stessa procedura per gli altri Block. Se tenti di inserire un Block gi inserito precedentemente, compare un display che ti avverte della ripetizione. Premi ESCAPE per cancellare il display e seleziona un Block differente.

Select All (F7)

Usa la funzione Select All (F7) per selezionare tutti i Block contenuti nellHard Disk.
Execute (F8)

Premi EXECUTE (F8) per far partire loperazione di backup.


Dopo qualche secondo, lunit disponibile per copiare i dati. Appare una finestra di dialogo con la richiesta di inserire il Disk n.1:

4. Premi EXECUTE per avviare il procedimento di copia.


La funzione EXECUTE viene spiegata pi avanti.
Overwrite (F1)

Inserisci un dischetto nel drive e premi ENTER per iniziare.


Ad operazione ultimata, appare sul display il seguente messaggio: Operation completed (Operazione completata) Se la procedura di backup richiede pi di un dischetto, appare una finestra di dialogo con la richiesta di inserire un ulteriore dischetto.

Seleziona OVERWRITE (F1) se desideri sovrascrivere i dati su dischetti precedentemente utilizzati per altri Backup. Questa funzione selezionata di default. Deseleziona questa funzione se vuoi che i dati memorizzati sui dischetti non vengano sovrascritti.
Compress (F2)

Seleziona COMPRESS (F2) per comprimere i file contenuti nella lista da copiare. Questa funzione selezionata di default.
Delete (F5)

Seleziona DELETE (F5) per cancellare un Block dalla lista. Lopzione Delete non elimina un Block dalla directory dellHard Disk.
Reset (F6)

Seleziona RESET (F6) per cancellare una lista, in una sola volta, contenente due o pi Block.

334 Guida di riferimento

HARD DISK RESTORE


Usa la funzione HARD DISK RESTORE per ricaricare i dati copiati su dischetto (Backup) nellHard Disk. Come ripristinare i dati di backup nellHard Disk

1. Inserisci nel drive il dischetto contenente i file Backup. 2. Seleziona Hard Disk Restore e premi ENTER per attivare la funzione.
Se il dischetto contiene pi di un file, viene indicato con lestensione .AR:

Seleziona il Block con i tasti cursore / quindi premi ENTER per inserirlo nella lista. Il cursore si sposta in basso nella locazione vuota. Ripeti la stessa procedura per gli altri Block. Se tenti di inserire un Block gi inserito precedentemente, compare un display che ti avverte della ripetizione. Premi ESCAPE per cancellare il display e seleziona un Block differente.

4. Premi EXECUTE per avviare il procedimento di copia.


Quando la procedura di ripristino dellHard Disk completa, appare sul display il seguente messaggio: Operation completed (Operazione completata) Se la procedura di ripristino dellHard Disk richiede pi di un dischetto, appare una finestra di dialogo con la richiesta di inserire un ulteriore dischetto.
Delete (F5)

3. Seleziona il file da ripristinare nellHard Disk e premi ENTER per confermare.


Dopo aver confermato la selezione del file di backup, si apre un display di secondo livello che mostra sulla sinistra la directory del dischetto e sulla destra una colonna su cui inserire una lista di dati da copiare e da decomprimere.

Seleziona DELETE (F5) per cancellare un Block dalla lista. Lopzione Delete non elimina un Block dalla directory Restore.
Reset (F6)

4. Prepara la lista contenente il Block (o i Block) da copiare.

Seleziona RESET (F6) per cancellare una lista, in una sola volta, contenente due o pi Block.
Select All (F7)

Usa la funzione Select All (F7) per selezionare tutto il Block contenuto nella directory Restore.
Execute (F8)

Premi EXECUTE (F8) per far partire loperazione di ripristino.


Hard Disk Restore - list

Il Disco e lHard Disk

335

Altre funzioni
Questa sezione spiega le varie opzioni trovate nelle pagine principali di Disk e nel selettore di File. Alcune opzioni sono permanenti, altre sono specifiche ad un comando particolare o sottopagina dellambiente Disk.

SAMPLE-RAM... (F8)
Questa opzione abilitata nei strumenti installati con Sample-RAM. Lopzione Sample-RAM, che appare in tutte le pagine principali Disk ad eccezione della pagina Utility, seleziona il tipo di Sample-RAM in cui caricare i campioni nelloperazione Load Single Sound.

NEW FL. DISK (F5)


Aggiorna la directory dopo un cambio di dischetto, permettendo lo strumento di riconoscere il nuovo disco inserito nel drive. Premendo il tasto F5 apre la seguente finestra di dialogo:

Scegli il tipo di Sample-RAM con i tasti cursore e premi ENTER per confermare.
Aggiornando il disco

La nuova directory di un disco cambiato si vede anche uscendo dallambiente Disk con Escape e rientrando con Disk.

Una volta in memoria il RAM -Sound viene contrassegnato da una flag che indica in quale Sample-RAM contenuto il suo campione. Quando salvi il RAM -Sound la flag rimane nel disco. Quando carichi nuovamente i Sound con le operazioni Load All Sound o Load Single Block, i RAM -Sound vengono indirizzati alla SampleRAM indicata dalla loro flag.

FREE MEMORY (F6)


Fa apparire un messaggio che mostra lo spazio rimanente nel floppy disk, nellHard disk, nella System-RAM, nella Volatile Sample-RAM, nella Backed Sample-RAM.

Nota: I campioni salvati in un Block con successive operazioni di Save Single Sound potrebbero essere troppo voluminosi per entrare nella Backed S-RAM. In questo caso lo strumento cerca di caricare tutti i campioni nella Volatile SRAM. Se neanche in questo caso i campioni possono entrare in memoria il caricamento viene interrotto.

336 Guida di riferimento

BLOCK RENAME (F7)


Questa opzione che appare nel selettore di file, permette di modificare il nome del Block selezionato. Utilizza i metodi descritti nella sezione Immissione dati del capitolo 1 per modificare il nome.

SEARCH RESOURCE (F4)


La funzione Search Resourse facilita la ricerca di file, una funzione particolarmente utile se lo strumento dotato dellHard disk contenente molti file di diversi tipi. Questa opzione appare un tutte le pagine di secondo livello relative alle operazioni Single. La pagina di secondo livello corrisponde a quella che appare dopo la conferma delle scelte nel selettore di file. Per esempio, se non sei sicuro in quale Block risiede un file di un sound modificato, oppure vuoi passare direttamente ad un Block senza perdere tempo passando in rassegna tutti i Block presenti nellHard disk, seleziona lopzione Sound Search (F4). Compare una finestra di scelta dove puoi specificare il nome del file o block desiderato.

BLOCK SIZE (F8)


Questa opzione che appare nel selettore di file, fa apparire sotto le due directory (origine e destinazione) la dimensione del Block selezionato. La dimensione dello stesso Block in RAM e nel disco pu differire di alcuni kilobyte, dato che alcuni dati del Setup in RAM non vengono salvati nel disco.

Il nome pu essere inserito per intero (corrispondente al file desiderato), oppure puoi inserire solo una parte del nome per selezionare una per volta tutti i file contenenti le lettere specificate. Per esempio, se il file che stai cercando contiene la frase organ, o il nome di un Block contiene la frase specificata nella zona di inserimento, puoi ricercare tutti i file con un nome che contiene la stessa frase.

Il Disco e lHard Disk

337

Premi ENTER per iniziare la ricerca. Il primo file che contiene la frase specificata comparir insieme alla sua locazione:

1. Premi F7.
Appare la seguente finestra di dialogo:

2. Inserisci la stringa di caratteri contenuta nel Sound da cercare.


Sono sufficienti le prime 2 o 3 lettere. Se il file mostrato non quello desiderato, usa le opzioni F7 to Previous [F7 per il precedente] e F8 to Next [F8 per successivo] per continuare la ricerca. Quando hai trovato il file desiderato, premi ENTER per passare direttamente alla locazione del file, o premi ESCAPE per cancellare loperazione di ricerca. La funzione Sound Search anche in grado di avvisare dellassenza di un file, mostrando il messaggio Not Found [non trovato].

3. Premi ENTER.
Il cursore si porta sul pi vicino Sound il cui nome contiene la stringa di caratteri inserita.

SEARCH NEXT (F8)


Ripete loperazione di ricerca eseguita con Sound Search... (F7). Porta il cursore sulla prossima ricorrenza della ricerca impostata.

SOUND SEARCH... (F7)


Permette di cercare un Sound e appare nelle operazioni seguenti: Load Single Sound; Save Single Sound; Erase Single Sound; Copy Single Sound; Move Single Sound. Ricerca il prossimo Sound contenente la stringa di caratteri indicata.

338 Guida di riferimento

Informazioni generali sullutilizzo dei dischetti


Se non hai mai utilizzato dischetti (o Floppy Disk) e non sei sicuro su come maneggiare questi delicati supporti magnetici, leggi questa sezione contenente alcuni consigli utili. Inserimento del dischetto nel drive Il dischetto deve essere inserito nel drive con letichetta rivolta verso lalto, inserendo prima la parte con la serrandina metallica. Premi delicatamente il dischetto, fino a che non senti un click di aggancio. La protezione del disco I dischetti contengono una protezione contro la scrittura che permette di salvaguardare i dati in esso contenuti contro il rischio di essere cancellati accidentalmente. Per proteggere il dischetto e bloccare la scrittura su di esso, muovi verso il basso la linguetta (aprendo la finestrella). Per sproteggere il dischetto e permettere la scrittura, muovi la linguetta verso lalto (chiudendo la finestrella).

Disco non protetto

Disco protetto

Usa una penna o un altro oggetto appuntito per muovere la linguetta. Maneggiare i dischetti Maneggiare con cura i dischetti per evitare danneggiamenti e/o perdita dei dati in esso contenuti. Non aprire la protezione metallica e non toccare la superficie del dischetto. Non trasportare SK760/880 con un dischetto inserito nel drive. Le testine, con le vibrazioni, potrebbero rovinare la superficie del dischetto rendendolo inutilizzabile. Non fermare i dischetti in prossimit di televisori, monitor di computer, amplificatori, diffusori acustici, trasformatori, o altre apparecchiature produttrici di campi magnetici. Non fermare i dischetti in ambienti con temperature estreme, esposti direttamente al sole, sporchi o polverosi. Non appoggiare oggetti sui dischetti. Riponi i dischetti negli appositi contenitori dopo luso.

Mantieni il dischetto dritto ed evita di forzarne linserimento. Estrazione del dischetto Prima di estrarre il dischetto, assicurati che il LED del drive sia spento, e che il display di SK760/ 880 non indichi unoperazione in corso sul drive. Per estrarre il disco premi il pulsante di espulsione e rimuovi il disco.

Il Disco e lHard Disk

339

COPIE DI RISERVA (DI BACKUP)


consigliabile conservare copie di riserva (copie di backup) di tutti i dischi pi importanti. Le copie di riserva, conservate in ambienti sicuri, sono estremamente importanti nel caso di perdita dei dati contenuti nello strumento, nellHard disk o in altri dischetti. Per copiare i dati da un dischetto allaltro, sempre necessario passare attraverso la memoria dello strumento. necessario caricare i dati contenuti nel dischetto di origine in memoria e quindi salvare tali dati nel dischetto di destinazione. Nel caso di copie di sicurezza dei dati contenuti nellHard disk, non necessario il passaggio attraverso la RAM in quanto possibile fare una copia da Hard disk a Floppy Disk.

PRECAUZIONI NELLUSO DEI DISCHI SK760/880 CON UN COMPUTER


Come i sistemi compatibili MS-DOS e Windows 3.1, SK760/880 assegna ai file nomi non pi lunghi di 8 caratteri, pi unestensione di tre caratteri separata dal nome con un punto (per esempio: MYSONG_1.BLK). In Macintosh, OS/2 e Windows 95 il nome dei file pu essere pi lungo. Quando si modifica un nome sul computer occorre ricordare di: non cambiare lestensione dei file. non inserire nomi pi lunghi di 8 caratteri. non inserire in un Block pi file di quelli che la RAM di SK760/880 pu contenere. non cambiare il nome dei file contenuti allinterno dei Block. SK760/880 ha bisogno di nomi standard per riconoscere la struttura dei dati. Inoltre, a causa di alcuni limiti di MS-DOS, Windows 3.1, Atari (con altri sistemi il problema non sussiste), occorre seguire i consigli seguenti: non inserire spazi allinterno del nome (per esempio: MY FILE.BLK). Per dividere il nome in due parti pur conservando la compatibilit con MS-DOS occorre: 1) separare le due parti con un segno di sottolineato (per esempio: MY_FILE.BLK). 2) rendere maiuscolo il primo carattere delle due parti del nome, minuscoli gli altri (per esempio: MyFile.BLK). non assegnare a due file lo stesso nome, uno in caratteri maiuscoli ed uno in caratteri minuscoli (per esempio: MYFILE e myfile). I Block hanno laspetto di cartelle (Macintosh, Atari) o sotto-directory (MS-DOS, Windows, OS/2). Allinterno del Block si trovano altre sotto-directory o cartelle.

PULIZIA DELLE TESTINE DEL DRIVE


Dopo un periodo di intenso utilizzo dello strumento, potrebbero verificarsi alcuni errori nel caricamento o nel salvataggio dei dati su disco, dovuti alla sporcizia accumulatasi nelle testine del drive. allora necessario procedere alla pulizia delle testine usando un kit di pulizia (di buona qualit) per drive da 3,5 pollici (a doppia faccia - DS). Non usare vecchi kit per drive a singola faccia.

1. Inumidire il dischetto di pulizia con lapposito liquido. 2. Inserire il dischetto di pulizia nel drive. 3. Eseguire una procedura di caricamento. Apparir un messaggio di errore ( normale). 4. Dopo circa 10 secondi, estrai il dischetto.
Non usare il drive per circa 5 minuti.

340 Guida di riferimento

4 Preload
IL PRELOAD
Il Preload una funzione di caricamento in background che permette di mandare in esecuzione con un solo comando una lista di Song e/o MIDI file contenuti nel dischetto e/o nellHard Disk, senza doverli prima caricare tutti in memoria..

ESEGUIRE TUTTE LE SONG O I MIDI FILE DI UN DISCHETTO


Se hai un dischetto di Song file SK760/880, o se hai acquistato un dischetto di MIDI file, o se lHard disk contiene dei Song file in uno dei Block, puoi mandarli tutti in esecuzione con un solo comando, senza doverli caricare prima in memoria. Il Preload manda in esecuzione fino a 16 file di seguito.

Nota: se il dischetto o lHard disk contiene pi di un Block, solo le Song contenute nel primo Block verranno suonate in modo Preload mentre quelle nei altri Block saranno ignorate.

1. Inserisci un dischetto nel drive e premi PRELOAD.


Dopo un breve periodo di controllo del contenuto del dischetto, la prima Song (o MIDI File) sul dischetto inizia a suonare. Durante lesecuzione, inizia la procedura di caricamento della seconda Song (il messaggio Preloading Song compare nel display per un istante). Lesecuzione continua senza fermarsi fino a quando tutte le Song o i MIDIFile contenuti nel dischetto sono state suonate. Durante lascolto, compare la pagina Song View dove possibile selezionare una traccia e metterla in key-play per suonarla da tastiera. Usa i pulsanti << e >> per avanzare o indietreggiare il brano di una misura alla volta. Lesecuzione si ferma al termine dellultima Song o lultimo MIDIFile contenuto nel dischetto.

Attenzione:: Allavvio del Preload vengono cancellate tutte le Song contenute in memoria, eccetto quella eventualmente gi in esecuzione.

Inoltre, se lopzione Auto Preload abilitata, permette di caricare allo stesso tempo una Song e i RAM-Sound e RAM -Sound da essa utilizzati. Puoi inserire nella lista Preload allo stesso tempo Song e MIDI file; puoi scegliere file da Block diversi; puoi scegliere file da dischetto e Hard disk.

2. Durante lascolto, premi PRELOAD per accedere al display Preload.


Una volta aperta la videata Preload, puoi accedere a tutte le opzioni disponibili mediante i tasti funzione F1F8.

3. Premi STOP quando vuoi fermare lascolto della Song o MIDIFile corrente e ritornare alla pagina Song View.
Preload: esecuzione di Song o MIDI File da disco o Hard disk

Lo STOP cancella la funzione Preload.


Preload 41

Creare una lista di Preload


1. Se la videata Preload non attiva, premi PRELOAD con un dischetto inserito nel drive, poi premi di nuovo PRELOAD seguito dal tasto funzione F4 per selezionare lopzione RESET LIST.
Reset List cancella tutte le Song elencate nella lista (List) e ferma lesecuzione della Song corrente. Nella videata Preload visualizzata nella parte sinistra un elenco delle Song o i MIDI file presenti nel disco, e la lista Preload nella parte destra. Porta ancora il cursore a destra e seleziona una nuova locazione in cui inserire il prossimo file. Torna a sinistra per eseguire la selezione. Puoi riempire la lista con un solo comando selezionano lopzione Select All (F7). Select All seleziona tutti i file della directory attiva.

7. Premi F8 (Play) per mandare in esecuzione le Song della lista di Preload.


Durante lascolto, puoi selezionare una traccia e metterla in key-play per suonarla da tastiera. Puoi mandare la Song avanti e indietro con i pulsanti << e >>. Premi STOP solo se vuoi fermare lesecuzione.

2. Se necessario, scegli il dispositivo di cui vedere i file con i tasti funzione F1 (Floppy disk) e F2 (Hard disk). 3. Scegli il tipo di file da vedere e inserire con i tasti funzione F5 (SONG) e F6 (SMF, Standard MIDI File). 4. Scegli con i tasti cursore la Song o il MIDI file da inserire nella lista e premi ENTER.
Il file viene aggiunto alla lista di Preload; il rettangolo bianco avanza di una posizione.

5. Scegli altri file e premi ogni volta ENTER per inserirli nella lista.
Durante linserimento puoi scegliere un tipo di file diverso, scegliere un altro Block, scegliere un altro dispositivo. IMPORTANTE: Se loperazione di inserimento si svolge da disco, non estrarlo dal drive, o cancellerai la lista di Preload.

6. Se vuoi sostituire un nome nella lista di Preload porta il cursore nella parte destra del display e seleziona il nome da sostituire; porta nuovamente il cursore nella parte sinistra, scegli il file da inserire e premi ENTER.
Preload display con una lista di 8 file (Song)

42 Guida di riferimento

Le funzioni di Preload
FLOPPY DISK (F1)
Seleziona il dischetto. Nella lista a sinistra appare lelenco dei file contenuti nella root del dischetto, nel Block o nella directory selezionata. I file che appaiono dipendono dalla selezione delle opzioni SONG e SMF.

SMF (F6)
Quando questa opzione selezionata, nella parte sinistra del display vengono visualizzati tutti i file contenuti nel disco. I MIDI file (SMF) hanno estensione .MID.

HARD DISK (F2)


Seleziona lHard disk (se installato). Nella lista a sinistra appare lelenco dei file contenuti nella root dellhard disk o nel Block selezionato. I file che appaiono dipendono dalla selezione delle opzioni SONG e SMF.

SELECT ALL (F7)


Seleziona tutti i file visualizzati nella parte sinistra del display. La lista di Preload pu contenere un massimo di 16 file. Quando selezionata lopzione SMF il Preload non distingue i MIDI file da altri tipi di file, quindi inserisce i primi 16 nomi. In fase di lettura i file non eseguibili verranno ignorati.

AUTO PRELOAD (F3)


Se selezionato, quando viene caricata una Song vengono caricati anche i RAM-Sound e i RAM -Sound presenti nel Block in cui la Song si trova. Se in RAM non c spazio sufficiente vengono usati i ROM Sound, e la Song potrebbe suonare in maniera strana. Se lopzione non selezionata, i RAM-Sound e i RAM -Sound non vengono caricati.

PLAY (F8)
Manda in esecuzione i brani elencati nella lista di Preload. Durante lesecuzione del Preload il LED di PRELOAD lampeggia. Al caricamento di un file appare il messaggio Preloading Song. Durante il Preload puoi far avanzare o indietreggiare il brano con i pulsanti << e >>. Puoi selezionare le tracce e metterle in key-play per suonarle da tastiera. Non puoi invece selezionare le Song-Performance. Per concludere il Preload puoi premere STOP. Allavvio del Preload vengono cancellate tutte le Song contenute in memoria, eccetto quella eventualmente gi in esecuzione. Il Preload utilizza le locazioni 1 e 2 per lesecuzione e lattesa dei file caricati. Se selezionata lopzione Auto Preload al caricamento di una Song vengono caricati anche eventuali RAM Sound e RAM -Sound contenuti nel Block in cui la Song si trova. Se la RAM

RESET LIST (F4)


Cancella la lista di Preload e ferma lascolto di Preload.

SONG (F5)
Quando questa opzione selezionata, nella parte sinistra del display vengono visualizzate solo le Song in formato SK e WX/SX.

Preload 43

non sufficiente la Song suona con i ROMSound, anche se forse in maniera strana.

Suggerimento: Quando carica i campioni di

una Song lAuto Preload utilizza la Sample-RAM libera, poi incomincia a sostituire i campioni della Song in esecuzione con i campioni della nuova Song. Ad un certo punto la Song in esecuzione potrebbe incominciare a suonar male. consigliabile non utilizzare mai una quantit di campioni eccedente la met della Sample-RAM disponibile.

44 Guida di riferimento

5 Selezione/Help
Selezione
SELEZIONE DELLE PERFORMANCE
Selezione da pannello Questo metodo preferibile nellesecuzione dal vivo. Se il pulsante STYLE LOCK spento, quando si seleziona una Performance, vengono cambiati anche lo Style, la Variation e il Tempo. 1. Premi uno dei pulsanti della sezione PERFORMANCE GROUPS per aprire la finestra di scelta Select Performance. 2. Seleziona una Performance con il corrispondente tasto funzione.

Nome del Performance Group selezionato

Performance (selezionabile con il pulsante funzione corrispondente)

Nota: Quando si seleziona una Performance,

SK760/880 invia al MIDI OUT in rapida successione i messaggi CC00 (valore 48)-PC. I messaggi vengono inviati sul Common Channel. Sui canali normali vengono inviati BankSelect, ProgramChange, Volume e Pan delle tracce.

Selezione via MIDI SK760/880 deve ricevere i messaggi di selezione sul Common Channel. Invia a SK760/880 in rapida successione il Control Change 00 (valore 48) e un Program Change.
Il messaggio... CC00 [48] - PC [0...7] CC00 [48] - PC [8...15] ... CC00 [48] - PC [56...63] Performance 57...64 seleziona... Performance 1...8 Performance 9...16

Selezione/Help 51

SELEZIONE DEGLI STYLE


Selezione da pannello 1. Premi uno dei pulsanti della sezione STYLE GROUPS per aprire la finestra di scelta Select Style. 2. Usa i pulsanti di scorrimento pagina ( ) per passare al secondo banco di Rom Style o ritornare al primo banco. 3. Seleziona uno Style con il corrispondente tasto funzione.

Selezione via MIDI SK760/880 deve ricevere i messaggi di selezione sul Common Channel. Il Common Channel attivato nellambiente Edit MIDI. Per selezionare gli Style ROM, invia a SK760/ 880 in rapida successione il Control Change 00 con valore 32 o 33 e un Program Change. Per selezionare gli Style USER invia a SK760/ 880 in rapida successione il Control Change 00 con valore 44 e un Program Change.
Il messaggio... CC00 [32] - PC [0...15] seleziona... 8 BEAT - Style 1...16 ... CC00 [32] - PC [112..127] US.TRAD - Style 113...128

Nota: Quando si seleziona uno Style, SK760/

880 invia al MIDI OUT in rapida successione i messaggi CC00 (valore 32, 33 o 44)-PC. I messaggi vengono inviati sul Common Channel. Sui canali normali vengono inviati BankSelect, ProgramChange, Volume e Pan delle tracce.

CC00 [33] - PC [015]

TRAD 1 - Style 129144

Selezione con le Performance Se il pulsante STYLE LOCK acceso, quando si cambia una Performance lo Style non cambia. Se il pulsante STYLE LOCK spento, quando si cambia una Performance vengono cambiati Style, Variation e Tempo. Oltre ai dati di traccia (Bank Select, Program Change, Volume, Pan) le Programmable Performance memorizzano (a) la selezione di uno Style, (b) la selezione di una Variation dello Style, (c) il Tempo. 1. Disattiva il pulsante STYLE LOCK. 2. Premi un pulsante della sezione PERFORMANCES per aprire la finestra di scelta Select Performance. 3. Seleziona una Performance con il corrispondente tasto funzione. Vengono selezionati lo Style e la Variation memorizzati nella Performance.

CC00 [33] - PC [4863] LATIN 2 - Style 177192 CC00 [44] - PC [0...7] CC00 [44] - PC [24...31] USER 1 - Style 1...8 ... USER 4 - Style 25...32

Nome dello Style Group selezionato

Style (selezionabile con il tasto funzione corrispondente)

52 Guida di riferimento

SELEZIONE DELLE STYLE-PERFORMANCE


Selezione da pannello Per selezionare una ROM Style-Performance o User Style-Performance, il pulsante Single Touch Play deve essere attivo (LED acceso). Se questo pulsante spento, la selezione di una StylePerformance accende S.T.PLAY automaticamente. 1. In modo Style, premi il pulsante STYLE.P per aprire la finestra di scelta Select Style-Performances. 2. Seleziona una Style-Performance con il corrispondente tasto funzione.

STYLE P.

Nota: Quando si seleziona una StylePerformance, SK760/880 invia al MIDI OUT sul Common channel i messaggi CC00 (valore 36 o 40)-PC. I messaggi vengono inviati sul Common Channel. Sui canali normali vengono inviati BankSelect, ProgramChange, Volume e Pan delle tracce.

Nota: Se si seleziona una Style-Performance in modo Record, il numero di selezione viene registrato nella traccia Master.

Selezione via MIDI SK760/880 deve ricevere i messaggi di selezione sul Common Channel. Invia a SK760/880 in rapida successione il Control Change 00 con valore 36 per ROM e valore 40 per User e un Program Change.
Message... CC00 [36] - PC [0...7] CC00 [40] - PC [0...7] selects... ROM Style-Perfs 1...8 User Style-Perfs 1...8

Style Performances (selezionabile con il tasto funzione corrispondente)

Selezione/Help 53

SELEZIONE DEI SOUND


Mediante selezione di Programmable Performance o Style Fai riferimento alle sezioni precedenti per informazioni sul cambio di Programmable Performance e di Style. Durante lesecuzione pi rapido selezionare i Sound mediante le Performance e gli Style. Programma le Performance o StylePerformance a seconda delle esigenze. Selezione da pannello 1. Premi uno dei pulsanti della sezione SOUND GROUPS per aprire la finestra di scelta Select Sound. 2. Scorri i banchi con i pulsanti . Il numero di banco corrisponde al messaggio MIDI Control Change 00 (CC00/BankSelect MSB). 3. Seleziona il Sound con il corrispondente tasto funzione.

Nome del Sound Group selezionato

Bank (seleziona ) con

Nota: Quando si seleziona un Sound, SK760/

ProgramChange CC00/BankSelect MSB

880 invia al MIDI OUT in rapida successione i messaggi CC00-CC32-PC.


Selezione con il tastierino numerico possibile comporre il messaggio di selezione del suono sulla tastierina numerica. La tastierina numerica d anche la possibilit di inviare ad uno strumento collegato al MIDI OUT di SK760/880 un messaggio composto da Control Change 00 (CC00/BankSelect MSB), Control Change 32 (CC32/BankSelect LSB), ProgramChange (PC). Per selezionare un suono di SK760/880 sufficiente la coppia CC00-PC. Il CC32 pu essere ignorato. La zona di inserzione si chiude automaticamente dopo qualche secondo di inattivit.

54 Guida di riferimento

1. Seleziona la traccia a cui assegnare un Sound. 2. Premi KEY PAD per attivare la tastierina numerica. In una piccola finestra di immissione appare il numero del Sound attualmente assegnato alla traccia. 3. Digita il numero di ProgramChange del suono da selezionare. Se il suono appartiene ad un banco diverso, aggiungi anche un trattino separatore (segno meno, -) e il numero di banco (BankSelect MSB). Se occorre, aggiungi anche un altro trattino separatore e il numero di BankSelect LSB. 4. Conferma limmissione premendo KEY PAD o ENTER, oppure premi ESCAPE per annullare limmissione. Il led di KEY PAD si spegne. 5. Premi STORE PERF + ENTER per memorizzare la modifica.

Zona di inserzione

CC32/BankSelect LSB CC00/BankSelect MSB PC/ProgramChange

Nota: I messaggi di selezione dei Sound sono

trasmessi e ricevuti via MIDI nellordine: CC00CC32-PC con il ProgramChange alla fine. Per ragioni pratiche, la sequenza inversa stata adottata per la selezione da pannello, visto che lo stesso ProgramChange sufficiente per selezionare tutti i Sound del Bank corrente.

Quando si usa un sequencer esterno, i messaggi devono essere inviati nellordine: CC00-CC32-PC. Se si intende selezionare solo i suoni di SK760/ 880, la parte PC32 del messaggio deve essere ignorata.

PC/ProgramChange CC00/BankSelect MSB

Selezione/Help 55

Selezione via MIDI Il messaggio di selezione del Sound deve essere ricevuto sul canale MIDI assegnato alla traccia. Per selezionare un Sound di SK760/880 necessario inviare il Control Change 00 (CC00/ BankSelect MSB) e il Program Change (PC). I numeri sono mostrati anche nella pagina principale (assetto Multi) e nella finestra di scelta che si apre premendo un pulsante della sezione SOUND GROUPS. La tabella dei Sound, con i messaggi per la selezione via MIDI, contenuta in Appendice.

56 Guida di riferimento

SELEZIONE DELLE SONG


Selezione da pannello La selezione di una Song attiva il modo Song. 1. Premi il pulsante SONG per aprire la finestra di scelta Select Song. 2. Seleziona una Song con il corrispondente tasto funzione.

Nota: Quando si seleziona una Song, SK760/

880 invia al MIDI OUT in rapida successione i messaggi CC00 (valore 55)-PC. I messaggi vengono inviati sul Common Channel. Sui canali normali vengono inviati BankSelect, ProgramChange, Volume e Pan delle tracce.

Selezione via MIDI SK760/880 deve ricevere i messaggi di selezione sul Common Channel. Invia a SK760/880 in rapida successione il Control Change 00 con valore 55 e un Program Change.
Il messaggio... CC00 [55] - PC [0...15] seleziona... Song 1...16

Song (selezionabile con il tasto funzione corrispondente)

Selezione/Help 57

SELEZIONE DELLE SONG-PERFORMANCE


Selezione da pannello Per selezionare una Song-Performance occorre trovarsi in modo Song. 1. Seleziona lopzione SONG-P nel display Song Play con il tasto funzione F4 per aprire la finestra di scelta Select Song-Performance. 2. Seleziona una Song-Performance con il corrispondente tasto funzione.

F1 F2 F3 F4

F5

F6 F7

F8

Nota: Quando si seleziona una Song-

Performance, SK760/880 invia al MIDI OUT in rapida successione i messaggi CC00 (valore 64)PC. I messaggi vengono inviati sul Common Channel. Sui canali normali vengono inviati BankSelect, ProgramChange, Volume e Pan delle tracce.

Nota: Se si preme PLAY o STOP viene

selezionata la Song-Performance registrata nella Song (quella iniziale o la pi recente). Ogni modifica temporanea viene quindi annullata.

Nota: Se si sceglie una Song-Performance in

modo record il numero di selezione viene registrato nella Master Track.


Selezione via MIDI SK760/880 deve ricevere i messaggi di selezione sul Common Channel. Invia a SK760/880 in rapida successione il Control Change 00 con valore 64 e un Program Change.
Il messaggio... CC00 [64] - PC [0...7] seleziona... Song-Perfs 1...8

Song-Performance (selezionabile con il tasto funzione corrispondente)

58 Guida di riferimento

Display Hold
Se vuoi eseguire diverse selezioni senza chiudere ogni volta la finestra di scelta, attiva la funzione D. HOLD (Display Hold). Il LED del pulsante si accende per indicare lattivazione della funzione.
CONTRAST UNDO HELP D. HOLD KEY PAD

Effects Off
Puoi scegliere di selezionare e suonare le Performance, gli Style o le Song senza gli effetti memorizzati nelle relative strutture, semplicemente attivando il pulsante EFFECTS OFF. Il LED del pulsante di accende per indicare che gli effetti sono disattivati (by-passati). In questo stato, tutte le Performance suonano senza effetti (dry).
EFFECTS BYPASS

D. HOLD rimane attivo (LED acceso) fino a quando il pulsante non viene disattivato. Premi ESCAPE per chiudere la finestra di scelta senza disattivare D. HOLD (il LED rimane acceso). Usa il Display Hold per selezionare i Sound, gli Style, le Programmable Performance e le Song. Il pulsante EFFECTS OFF rimane attivo (LED acceso) fino a quando il pulsante non viene premuto di nuovo per disattivarlo (LED spento).

Selezione/Help 59

Help
Nel SK760/880 incorporato un sistema di aiuto in linea in grado di visualizzare informazioni in forma breve e concisa sulle funzioni base dello strumento. Questa funzione particolarmente utile quando incontri un problema e non hai a disposizione il manuale di istruzioni per trovare la soluzione. anche incorporata una funzione PANIC che ti permette di sbloccare lo strumento quando opera via MIDI. In genere, premendo il pulsante HELP attiva una videata che contiene delle informazioni relative allambiente corrente. Pertanto, se selezionato il modo Style/Performance, premi HELP per accedere alle informazioni relative a questo ambiente (main page). Oppure, se stai lavorando in uno degli ambienti Edit (ad esempio, Edit Effects), premi HELP per accedere alle informazioni sulla sezione Effects. Alcune pagine HELP contengono informazioni generiche e una o pi pagine pi dettagliate (Detail) dellargomento trattato.

COME USARE LHELP


1. Premi il pulsante HELP per accedere alle informazioni relative allambiente corrente. Si attiva una pagina GENERAL con informazioni generiche relative al modo operativo corrente. 2. Se la funzione abilitata, premi il pulsante corrispondente a DETAILS (F7/F8) per aprire una sotto-pagina con dettagli approfondite relative allargomento trattato. A seconda del modo operativo, una o pi pagine dettagliate potrebbero essere o non essere disponibili (NEXT - F3/F4). [NEXT = successiva]. Una volta entrato in una pagina NEXT, si abilita lopzione PREVIOUS (F1/F2) [=precedente]. Opzioni non disponibili sono mostrati con delle righe tratteggiate. 3. Premi F5/F6 per ritornare alla pagina GENERAL. 4. Per passare ad un altro argomento HELP, indifferentemente dal modo operativo corrente, premi NEXT (F3/F4) o PREVIOUS (F1/F2). 5. Premi ESCAPE per chiedere la pagina HELP.

Help - General Default - Informazioni main page

Help - EDIT Effects - Informazioni dettagliate

510 Guida di riferimento

6 Le Song e i MIDI File


CHE COS UNA SONG
La Song un brano musicale multitraccia, costituito cio da pi parti strumentali, ognuna delle quali corrisponde ad una traccia. SK760/880 pu caricare da disco Song in formato proprio (Song), nel formato di precedenti strumenti Generalmusic (WK, SK, PS, WX, SX), in formato standard di interscambio (MIDI file, formato SMF0 o 1 compatibili General MIDI), in formato Tune 1000. La Song di SK760/880 libera, cio le tracce possono essere registrate a partire da qualsiasi punto, senza limitazioni di inizio o di fine dei segmenti, limitazioni che caratterizzano invece i sequencer a pattern. Le tue Song registrate possono essere salvate in formato MIDI File. Le tracce contengono eventi MIDI, cio note e dati di controllo. Tra i dati di controllo si possono trovare messaggi di PitchBend e Aftertouch, messaggi di ProgramChange e BankSelect per il cambio dei suoni, messaggi di ControlChange per il controllo della mandata effetti, del pedale di Sustain e di altri parametri. Gli eventi MIDI registrati nelle tracce non sono il suono vero e proprio, ma messaggi che attivano il generatore sonoro interno di SK760/880 o un expander controllato da SK760/880. Una Song non altro che una serie di liste di eventi MIDI una lista per ogni traccia. Nella traccia speciale Master (Master Track) vengono registrati messaggi di controllo generali, riguardanti lo strumento nel suo insieme, come il cambio degli effetti o la selezione di Performance. Il General MIDI Il General MIDI una normativa di omologazione fra strumenti musicali diversi. Un MIDI file compatibile General MIDI pu essere letto da strumenti diversi e suonare sempre allo stesso modo. Il General MIDI rende standard i Program Change per la selezione dei suoni, la disposizione dei suoni percussivi nei drumkit, lassegnazione dei drumkit al canale MIDI 10, il numero minimo di voci polifoniche (24), il numero massimo di tracce (16). In SK760/880 i suoni del Bank 1 e i drumkit del Bank 2 sono pienamente compatibili con il General MIDI. SK760/880 riconosce i MIDI file compatibili General MIDI grazie a un messaggio contenuto nel MIDI file (flag General MIDI On). Se questo messaggio assente, al canale MIDI 10 potrebbe venir assegnato un suono diverso dal drumkit. Se vuoi caricare correttamente un MIDI file compatibile General MIDI privo di flag GENERAL MIDI ON, poni a ON il parametro General MIDI dellopzione General set di Edit MIDI prima di caricare. SK760/880 pu salvare MIDI file compatibili General MIDI il parametro General MIDI dellopzione General set di Edit MIDI deve essere posto ad ON prima di salvare. Il formato GMX Il formato GMX (General MIDI eXtended) unestensione del General MIDI ideata da Generalmusic. Rende compatibili in tutti gli strumenti della linea Generalmusic SK760/880 i primi tre banchi di suoni. Quindi, per programmare Song perfettamente compatibili con tutti gli strumenti delle serie precedenti (p.es. WK e PS) usa solo i suoni dei primi tre banchi e crea le Song con solo 16 tracce (canali MIDI A1...A16)

CHE COS LO STANDARD MIDI FILE


Il formato MIDI file permette di scambiare Song tra strumenti diversi e tra strumenti e computer. Se si salva una Song SK760/880 come MIDI file in un dischetto MS-DOS, si pu essere certi che tutti gli strumenti dellultima generazione e tutti i computer saranno in grado di caricare la Song.

Le Songs 61

SONG-PERFORMANCE
Normalmente, i messaggi per il cambio dei suoni (ProgramChange e BankSelect) vengono inseriti nelle singole tracce. I messaggi di cambio effetti vengono inseriti nella Master Track. Un metodo alternativo e pi veloce per cambiare suoni ed effetti usare le Song-Performance. Le Song-Performance riconfigurano istantaneamente lo strumento, quindi sono particolarmente utili nella registrazione di una Song dal vivo.

Ascolto delle Song /Jukebox


PULSANTI DI CONTROLLO
I pulsanti che controllano lesecuzione della Song
SEQUENCER
SCORE

SONG

STOP

PLAY

In generale, nella programmazione di una Song da computer esterno conviene inserire tutti i messaggi nelle tracce, mentre nella registrazione della Song come istantanea dellesecuzione meglio programmare diverse Song-Performance e selezionarle durante la registrazione. Il messaggio di selezione registrato nella Master Track come ProgramChange. Ogni Song contiene fino a 8 Performance, che vengono caricate e salvate insieme alla Song a cui appartengono. Quando si salva un MIDI file, le Performance vengono convertite in dati di traccia (ProgramChange, Pan, Volume, mandata effetti).

Pulsanti di controllo Sequencer

Dopo aver selezionato la Song, premi PLAY per avviare lesecuzione (o registrazione). Durante lascolto, il LED sul pulsante PLAY acceso. Il Locatore (LOC) nel display mostra la posizione della Song. Se la Song ferma premendo PLAY fa partire lesecuzione dalla posizione corrente. <</>> Premi i pulsanti << o >> per far scorrere la Song. I pulsanti << e >> fanno indietreggiare e avanzare rispettivamente la Song una misura alla volta. Se si tengono i pulsanti premuti per alcuni secondi, la velocit di riavvolgimento o avanzamento aumenta. Questi pulsanti possono essere utilizzati sia a Song ferma che in esecuzione. Durante lascolto, il DIAL modifica la velocit dellesecuzione della Song (tempo). STOP Premi STOP per fermare lascolto (o la registrazione). Se la Song stata fermata in una posizione diversa da quella iniziale, il LED del pulsante lampeggia. Quando la Song ferma alla posizione iniziale (prima misura), il LED del pulsante STOP resta acceso.

PROGRAMMARE LE SONG-PERFORMANCE
Il metodo di programmazione lo stesso descritto per la programmazione delle Performance Programmabili (vedi capitolo 4 I Suoni e le Performance). La Song ha un massimo 32 tracce.

Nota: Dopo la programmazione o la modifica di

una Song-Performance premi STORE PERFORMANCE per salvarlo in RAM. In caso contrario, la selezione di unaltra o della stessa Performance, o la pressione di STOP e PLAY, annulleranno le modifiche eseguite.

62 Guida riferimento

Parametri di Play View


La pagina principale del modo Song (Play View) contiene indicatori di posizione e parametri di controllo dellesecuzione. SONG VIEW/PLAY VIEW Puoi scegliere se vedere la Song in Play View, per modificare i parametri esecutivi, o in Sound View, per vedere i suoni assegnati alle tracce della Song-Performance corrente. Puoi passare da un modo di visualizzazione allaltra con il tasto funzione corrispondente (F5 o F6).

Tempo corrente Tempo metronomico. Velocit di esecuzione alla posizione corrente. Durante lesecuzione pu essere modificato con il DIAL. Le sigle [i] o [e], poste dopo lindicazione di tempo, indicano rispettivamente che il sincronismo di MIDI Clock: [i] = interno (SK760/SK880) o [e] = esterno (sequencer esterno collegato al MIDI IN di SK760/SK880). Il sincronismo va programmato in Edit MIDI, pagina General settings.

Nota: Il Tempo iniziale pu essere cambiato

nella Master Track (in Edit Song), o in Play View modificando il parametro Tempo. con il DIAL Il valore scelto rimane memorizzato.

Locator (Contatore) Mostra la posizione corrente della Song, in misure e quarti. Pu essere modificato (a sequencer fermo) nella pagina di Play View, per scegliere un punto di inizio dellesecuzione. Oppure, pu essere modificato (a sequencer fermo o in attivit) con i pulsanti [<<] e [>>]. Locator programmabile Replica le informazioni del contatore situato nella barra di stato. A misura e quarto aggiunge anche il tic (risoluzione del sequencer). A sequencer fermo, le tre parti del contatore sono modificabili (se selezionate) ruotando il DIAL.
Pagina Sound View

Play/Rec mode (modo di lettura) Le opzioni possibili sono tre: Linear Lesecuzione inizia nel punto indicato dal contatore e si conclude solo al termine naturale della Song. Forced stop Lesecuzione inizia nel punto indicato dal contatore e termina forzatamente al punto specificato di End.

Pagina Play View


Le Songs 63

Loop Lesecuzione inizia nel punto indicato dal contatore, arriva al punto di End, poi riprende dal punto di Start. La ripetizione continua ciclicamente tra Start e End finch non si preme STOP.

Tasti funzione Play View


JUKEBOX... (F1) Richiama la funzione Jukebox (spiegata di seguito). OPTION... (F2) Opzioni del metronomo. Countdown - Conteggio iniziale di una misura prima dellavvio della registrazione. Opzioni: On, Off. Metr volume - Volume del clic del metronomo. Opzioni: Off, 10...127. SOUND VIEW (F5) Richiama la pagina Sound View, in cui si possono vedere e cambiare i suoni della Performance corrente. PLAY VIEW (F6) Richiama la pagina Play View, che permette di controllare i parametri di registrazione/esecuzione. ERASE... (F7) Cancellazione di traccia o Song. Track- Cancella la traccia selezionata.. Song - Cancella tutte le tracce (intera Song). Rimane una Song vuota, pronta per ricominciare a registrare. Le Song-Performance non vengono cancellate. METRONOME (F8) Attiva/disattiva il clic del metronomo.

Start (punto di inizio) Determina la misura di partenza ed modificabile solo se Play mode = Loop. Se il loop attivato, indica il punto da cui la ripetizione del brano inizia (loop = ripetizione). possibile modificare il parametro, se selezionato e se la Song gi stata registrata, ruotando il DIAL. End (punto finale) Determina la misura finale ed modificabile solo se Play mode = Forced stop o Loop. Se il loop attivato, indica il punto in cui la ripetizione del brano ha termine prima di tornare allo Start. Se attivo lo Stop forzato dellesecuzione (Forced stop), indica il punto di Stop automatico. possibile modificare il parametro, se selezionato, ruotando il DIAL. Time Signature (modificabile a Song vuota) Questo parametro pu essere modificato solo prima di registrare la Song. Start Tempo (modificabile a Song ferma) Determina il Tempo iniziale della Song. Pu essere modificato a Song ferma. Viene registrato allinizio della Master Track, come Start Parameter. Song memory (non modificabile) Mostra la dimensione della Song. Indipendentemente dallo spazio totale rimanente nella SystemRAM, ogni Song limitata a 400 kb.

64 Guida riferimento

Tasti funzione Jukebox


DELETE (F4)
Rimuove il nome selezionato nella lista di Jukebox.

INSERT (F5)
Inserisce la Song selezionata (a sinistra) nella lista di Jukebox (a destra), spostando pi avanti i nomi successivi. Pu essere usato al posto di ENTER per inserire una Song senza cancellarne unaltra alla stessa locazione.

RESET LIST (F6)


Rimuove tutti i nomi dalla lista di Jukebox (a destra).

ALL SONG (F7)


Include nella lista di Jukebox tutte le song contenute in memoria. La lista eventualmente gi creata viene cancellata e sostituita dalla nuova.

EXECUTE (F8)
Manda in esecuzione la lista di Jukebox. Una volta premuto questo pulsante appare il display di Play View della Song, con lindicazione Jukebox active. Per interrompere lesecuzione del Jukebox premi STOP.

Le Songs 65

Registrazione delle Song


SK760/880 offre due metodi di registrazione per creare le Song: Quick Rec e Record. Quick Record Il metodo di registrazione pi rapido e facile, denominato Quick Rec, utilizza gli Style esistenti per registrare le tracce assegnate alla tastiera con laccompagnamento automatico. Questo metodo rapido e facile in quanto privo delle opzioni pi avanzate caratterizzate dal metodo tradizionale Song Record spiegato pi avanti. Il metodo Quick Rec un modo eccellente per registrare le basi per cantanti o solisti. Record Il metodo di registrazione tradizionale Record permette la registrazione di una traccia alla volta senza luso di strutture esistenti. Per esempio, per registrare una traccia di batteria, devi costruire laccompagnamento nota per nota, usando gli strumenti percussivi individuali di un Drumkit assegnato alla traccia in registrazione. 3. Seleziona uno Style e predisponi i pulsanti di controllo dellaccompagnamento (MIXER LOCK, TEMPO LOCK, ARRANGE ON/OFF, ARRANGE MEMORY, LOWER MEMORY, le opzioni ARRANGE MODE). 4. Se necessario, programma la Performance e salvala con STORE PERF + ENTER. 5. Se necessario, attiva KEY START, INTRO, FILL o ENDING. 6. Premi START/STOP per attivare la registrazione. Il pulsante PLAY si attiva automaticamente. 7. Suona come durante unesecuzione dal vivo con lausilio degli accompagnamenti automatici. 8. Concludi lesecuzione con START/STOP o ENDING. 9. Premi STOP. Il LED su RECORD si spegne. Ora possibile modificare la Song in Edit Song o registrare altre tracce con il metodo Record, descritto nelle pagine seguenti.

IL METODO QUICKRECORD
(N.B. Vedi anche pagina 2. 50) 1. Premi SONG. Nella finestra di dialogo Select Song seleziona una locazione libera (User). 2. Si apre la finestra di dialogo New Song. Seleziona lopzione QuickRec con il tasto funzione F2. Il LED di RECORD si accende e appare la pagina di QuickRecord in negativo. Viene creata una nuova Song e Song-Performance basata sulla Performance di partenza (eventualmente modificata lentrata in record salva automaticamente le modifiche nella nuova Song-Performance).

Pagina QuickRecord

66 Guida di riferimento

Registrazione con il metodo Record


PREPARAZIONE
1. Premi SONG. Nella finestra di dialogo Select Song seleziona una locazione libera (contrassegnata con User). 2. Si apre la finestra di dialogo New Song. Seleziona lopzione Record. Premi F2 (Option) per programmare le opzioni di metronomo e conteggio iniziale. Si apre la finestra di dialogo Option. Esegui le modifiche e premi ENTER per confermare. Premi F3 (Control. rec.) per attivare o disattivare la registrazione di Tempo, Pedal Volume, Effect Change. Appare la finestra di dialogo Controllers record. Esegui le modifiche e premi ENTER. 5. Seleziona e programma i parametri iniziali della Song: Time Signature per modificare la suddivisione della misura (4/4, 3/4, ecc.). Tempo per modificare il tempo..
nome Song nome Song-Performance Tempo locatore (contatore di misure)

3. Il LED di RECORD (ST/SONG) si accende e appare la pagina Record View del modo Song. Il display va in negativo. 4. Programma, se necessario, le opzioni di registrazione. Premi F1 (Rec Mode) per selezionare il modo di registrazione. Si apre la finestra di dialogo Rec Mode. Seleziona il modo desiderato e premi ENTER per confermare.

tracce locazioni vuote finestra Select Song Modo Song - Record View display (parametri record/play)

menu

Registrazione delle Song 67

6. Seleziona il parametro Quantize per modificare la prequantizzazione; (correzione degli errori ritmici) in fase di registrazione. 7. Se necessario, seleziona Play/Rec Mode per cambiare il modo di lettura della Song. Lopzione Linear fa suonare la Song una sola volta, dal punto di inizio della registrazione al momento in cui verr premuto STOP. Lopzione Forced Stop fa suonare la Song dal punto indicato dal Locator al punto indicato dallEnd. Lopzione Loop permette di registrare ciclicamente dal punto di Start al punto di End. 8. Se necessario, modifica i demarcatori di Start e End. Questi parametri possono essere modificati solo se la Song non vuota, dato che possibile assegnare loro solo le misure effettivamente esistenti. Puoi modificare il demarcatore Start solo se Play/Rec Mode = Loop. Puoi modificare il demarcatore End solo se Play/Rec Mode = Forced Stop o Loop.

9. Seleziona e poni in record le tracce da registrare. Solo le tracce che mostrano licona di record verranno registrate e risultano udibili suonando la tastiera:

Se vuoi mettere in registrazione tutte le tracce premi F4 (Select all tracks). Le tracce vengono poste tutte in stato di record. Lopzione cambia in Deselect all tracks. 10. Se vuoi cambiare i suoni passa in Sound View premendo F5 (Sound View). Dopo avere assegnato i suoni salva la Performance con STORE PERF + ENTER. Premi F6 (Rec View) per tornare alla pagina Rec View. 11. Attiva il metronomo con F8 (Metronome).

Modo Song - display Sound View (Sounds display)


68 Guida di riferimento

REGISTRAZIONE
1. Premi PLAY per avviare la registrazione. Se il Countdown ON attendi il completamento della misura di conto alla rovescia (non viene registrato alcun evento durante la misura a vuoto). 2. Inizia a suonare al termine della misura di conto alla rovescia. Vengono registrate la traccia o le tracce in stato di record. 3. Quando hai finito, ferma la registrazione con STOP.

UNDO Se, durante la fase di registrazione, hai bisogno di cancellare lultima operazione effettuata, usa la funzione UNDO. Il pulsante UNDO si trova a destra del display. Per esempio, se hai registrato degli eventi nuovi ad una traccia di batteria esistente e vorresti ripristinare la versione precedente, cancellando solamente gli eventi nuovi, puoi usare la funzione UNDO che annulla lultima modifica effettuata, e confermare poi la richiesta con ENTER o cancellarla con ESCAPE. 1. Premi UNDO se vuoi ritornare alla situazione precedente, dopo aver registrato una traccia.
UNDO

Nota: Se premi STOP due volte, il brano ritorna

allinizio.

4. Se occorre aggiungere altre note alle stesse tracce, premi ancora STOP per tornare allinizio della Song. Ripeti i punti 1 - 3.

Nota: Se vuoi aggiungere note a quelle gi

registrate in una traccia seleziona lopzione Overdub. Se invece vuoi sostituire le note registrate con quelle che registrerai seleziona lopzione Replace.

Nel display appare un messaggio che invita a confermare loperazione.

5. Se la registrazione soddisfacente, premi il tasto funzione corrispondente ad ogni traccia registrata. La registrazione viene confermata e le tracce vengono poste in stato di seq-play. 6. Registra altre tracce. 7. Premi RECORD per uscire dal modo Record. Il LED del pulsante RECORD si spegne e il display ritorna normale. 2. Premi ENTER per cancellare lultima operazione eseguita, o ESCAPE per annullare la richiesta ed eseguire lultima operazione

Registrazione delle Song 69

La pagina di Record View in dettaglio


Mode... (F1) Apre la finestra di dialogo Record Mode, che permette di scegliere tra diverse opzioni di registrazione. Replace - Le note registrate sostituiscono quelle gi presenti nelle tracce in registrazione. Overdubb - Le note registrate si uniscono a quelle gi presenti nelle tracce in registrazione. Punch In/Out - La registrazione viene attivata da un pedale programmato per il Punch (in Controllers/Pads di Edit Performance). Avvia la registrazione con PLAY. Quando la Song arriva al punto in cui vuoi iniziare a registrare, premi il pedale e suona. A questo punto, la registrazione avviene in modo Replace. Rilascia il pedale non appena hai finito di registrare Option... (F2) Opzioni del metronomo. Countdown - Conteggio iniziale di una misura prima dellavvio della registrazione. Opzioni: On, Off. Metronome vol. - Volume del clic del metronomo. Opzioni: Off, 10...127. Controls rec... (F3) Opzioni di registrazione di Tempo, Master Volume, cambio effetti. Questi dati vengono registrati nella Master Track. Tempo - Registrazione delle variazioni di Tempo. Opzioni: On, Off. P.Volume. - Per registrare il Volume generale dello strumento mediante luso del Pedale ed impostato per controllare la funzione Vo

lume. Gli eventi sono registrati come CC07 (vedi Appendice). Opzioni: On, Off. Effects - Per registrare il cambio degli effetti assegnati alla Performance e del loro volume. Viene registrato come CC16, CC17, CC48, CC49 (vedi Appendice). Opzioni: On, Off. Select all tracks (F4)

Seleziona tutte le tracce.

Una volta premuto cambia in Deselect all tracks [deseleziona tutte le tracce].

Pone in stato di record tutte le tracce. Deselect all tracks riporta tutte le tracce in stato di key-play o seq-play. Sound View (F5) Richiama la pagina Sound View, in cui si possono vedere e cambiare i suoni della Performance. Rec View (F6) Richiama la pagina Record View, che permette di controllare i parametri di registrazione/esecuzione. Erase... (F7) Cancellazione di traccia o Song. Track - Cancella la traccia selezionata. Song - Cancella tutte le tracce (intera Song). Rimane una Song vuota, pronta per ricominciare a registrare. Le Song-Performance non vengono cancellate. Metronome (F8) Attiva/disattiva il clic del metronomo.

610 Guida di riferimento

LOC
Locatore. Indica la posizione corrente della Song, in misure, quarti, tic.

END
Demarcatore finale. Se il loop attivato (Play/ Rec Mode=Loop) indica il punto in cui la ripetizione del brano termina prima di tornare al punto di Start marker. Se Play/Rec Mode=Forced Stop, indica il punto di Stop automatico. possibile modificare il parametro con il DIAL.

measure (bar)

beat

resolution

Puoi scegliere una misura con il DIAL o la tastierina numerica . Non puoi scegliere una misura successiva allultima misura della Song. Per esempio, se la Song registrata termina alla misura 10, il Locator non pu avere un valore superiore a 10 -1 -1

TIME SIGNATURE
Determina la suddivisione della misura. Questo parametro pu essere modificato solo prima di iniziare a registrare. Quando la Song stata parzialmente registrata non pi possibile modificarlo.

PLAY/REC MODE
Modo di lettura della Song. Le opzioni sono Linear - La lettura della Song lineare, e va dal locatore corrente alla fine della Song. In registrazione vengono aggiunte nuove misure man mano che la registrazione procede. Forced stop - La lettura della Song inizia dal locatore corrente e termina forzatamente al punto di End specificato. Con Forced Stop attivo, gli indicatori Loc e End funzionano da punto iniziale e finale della registrazione. Loop - La lettura della Song inizia al locatore corrente, arriva al punto di End, poi riprende dal punto di Start. La ripetizione continua ciclicamente finch non si preme STOP.

TEMPO
Specifica la velocit iniziale, o il tempo metronomico iniziale. Puoi modificarlo con il DIAL nella pagina Play View o Record View, oppure nella Master Track. I cambi di Tempo successivi al primo vengono eseguiti con il DIAL durante la registrazione. Vengono registrati nella Master Track, se lopzione selezionata (finestra di dialogo Controls rec, F3). Nella Master Track, allinizio della Song si trova sempre un evento di Tempo, modificabile ma non cancellabile.

Nota: Il loop richiede un buffer di memoria

aggiuntivo. Quando si sceglie questo modo di lettura lindicatore (memory progress bar) mostra un quantitativo di memoria utilizzato maggiore.

START
Demarcatore iniziale. Se il loop attivato (Play/ Rec Mode= Loop) indica il punto da cui il brano incomincia a ripetersi. Il parametro pu essere modificato con il DIAL.

Registrazione delle Song 611

QUANTIZE
La funzione Quantize assicura la correzione degli errori ritmici direttamente in fase di registrazione. Si possono selezionare valori normali, terzinati e swing.
Valore 1/4 1/8 1/12 1/16 1/24 1/32 1/48 1/64 1/96 free 1/8 B...F* 1/16 B...F* free terzina (1/64) (1/64 terzina) nessuna quantizzazione . . (swing) (swing) terzina terzina Quantizzazione

LEDIT SONG
Le funzioni di Edit Song permettono di forgiare il brano registrato, copiando o spostando interi passaggi, correggendo gli errori ritmici, inserendo altri eventi in ambienti di tipo event edit (Microscope e Master Track). Per ulteriori informazioni, fai riferimento al capitolo 7 (Edit Song).

IL RIPRISTINO DELLA MEMORIA DELLE SONG


Se la parte della RAM dedicata allarchiviazione delle Song piena e non c pi spazio per registrare una Song nuova, puoi avvalerti di un sistema veloce e semplice per cancellare tutti i dati presenti in memoria per liberarla per altre Song. Naturalmente, devi prima ricordare di salvare tutte le Song presenti in RAM su dischetto o nellHard disk prima di procedere con il ripristino della memoria delle Song. 1. Premi GENERAL nella sezione EDIT per accedere allambiente Edit General. 2. Premi F6 (Restore Songs) per cancellare tutte le Song (e relative Song-Performance) in RAM. Appare un messaggio invitandoti di riconfermare loperazione di ripristino. 3. Premi ENTER per confermare, o ESCAPE per annullare. Con ENTER, tutte le Song in memoria vengono cancellate irrimediabilmente. Con ESCAPE, tutte le Song rimangono intatte in memoria.

nessuna quantizzazione

* B F indicano un aggiustamento dei valori di swing.

MEMORY PROGRESS BAR


Indicatore di spazio occupato dalla Song e spazio rimanente per la registrazione. La barra si riempie man mano che la registrazione avanza. In modo Play, il parametro cambia in SONG MEMORY, espresso con un valore numerico e indipendente dallo spazio totale rimanente in RAM. Ogni Song limitata a 400 kb.

Se la RAM contiene gi molti dati, durante la registrazione pu apparire il messaggio Memory full!, che avverte che la RAM piena e non si pu continuare a registrare. La registrazione viene interrotta. Per ottenere maggiore spazio in RAM disattiva la funzione Undo.

Suggerimento: Per cancellare lintero

contenuto della RAM, usa la funzione Restore All [ripristina tutto].


612 Guida di riferimento

7 Edit Song
Dopo la registrazione con il metodo Record o QuickRec, la Song pu essere modificata nellambiente Edit Song.

PROCEDURA DI EDIT
1. Premi ST./SONG per entrare in Edit Song. Appare il menu principale. 2. Nel menu principale seleziona un modulo di edit con il DIAL o i tasti cursore. possibile accedere ad un modulo anche specificando il relativo numero con la tastierina numerica. 3. Premi ENTER per aprire il modulo. 4. Seleziona lopzione desiderata con i tasti funzione. 5. Seleziona i parametri con i tasti cursore. Modifica il parametro con il DIAL. 6. Conferma le operazioni con ENTER.

COME ACCEDERE ALLAMBIENTE EDIT SONG


Seleziona la Song da modificare. Il nome della Song appare nella barra di stato del display.
Nome della Song

Premi il pulsante ST./SONG nella sezione EDIT per accedere allambiente Edit Song. La prima volta si apre il menu principale (main menu, pagina 00), le volte successive lultima pagina in cui si lavorato.
ST. / SONG

. 7. Passa ad un altro modulo con i tasti Oppure torna al menu principale con ESCAPE e seleziona laltro modulo.

USCITA DA EDIT SONG


Per uscire da Edit Song premi ESCAPE (una o due volte, a seconda del livello in cui ti trovi). Per uscire senza chiudere la pagina di edit premi il pulsante EDIT SEQ. Per passare ad un altro ambiente di edit premi un altro pulsante della sezione EDIT.

Nome della pagina

Moduli

Locatore

Edit Song: Main menu (menu principale di Edit Song)


Edit Song 71

Le opzioni del Menu principale


UNDO (F2)
Se selezionato (in negativo), la funzione UNDO (annulla) abilitata. La funzione Undo annulla lultima operazione o lultima serie di operazioni. La funzione Undo consuma esattamente la stessa RAM della Song. Se si a corto di spazio in RAM meglio disattivare lUndo. Premi questo pulsante per eseguire lundo dellultima operazione effettuata.
UNDO

EDIT SCORE (F6)


Accede alla funzione Score Edit.

Lo Score Edit descritto nel paragrafo Score & Edit Score a pagina 7.20.

SONG NAME (F8)


Modifica il nome della Song.

Appare una finestra di dialogo invitandoti di riconfermare loperazione con ENTER or cancellare con ESCAPE.

Il metodo di inserimento dei caratteri descritto nel paragrafo Immissione dati a pagina 1.4 di capitolo 1. Puoi spostare il cursore con i tasti funzione o il DIAL. Inserisci i caratteri con la tastiera musicale. Name - Nome della Song, come appare nel selettore di file di SK760/880. Il nome non appare leggendo il dischetto con un computer. Lunghezza massima: 10 caratteri. Title - Nome esteso della Song.

Se UNDO disabilitato, premendo il pulsante UNDO e confermando con ENTER, si attiva il seguente messaggio:

Author - Nome dellautore. Pub - (Publisher) Editore del brano.

LUtilit UNDO disabilitata

Premi ESCAPE per cancellare il messaggio e ripeti lExecute Undo con UNDO abilitato.

72 Guida di riferimento

Erase
Cancellazione di eventi da singole tracce o da tutte le tracce.

Imposta i parametri e premi ENTER per confermare la cancellazione.

TASTI FUNZIONE F3 ... F8


Scegli con i tasti funzione F1...F8 il tipo di traccia da cui cancellare gli eventi. A seconda del tipo di traccia selezionata i parametri elencati di seguito possono apparire o no.

Track (F3) - Singola traccia. Seleziona la traccia con i tasti funzione A...H. Master track (F4) - La Master Track la traccia in cui sono registrati i controlli generali della Song (Tempo, Time Signature, selezione Performance, selezione effetti). Chords track (F5) - Traccia delle sigle di accordi inserite nello spartito (parte dello Score). Music track (F6) - Traccia dei righi musicali in notazione standard (parte dello Score). Lyrics track (F7) - Traccia dei testi (parte dello Score). All tracks (F8) - Tutte le tracce.

Edit Song 73

PARAMETRI ERASE
Event type (Solo per tracce che registrano note). Tipo di evento da cancellare. Duplicate note elimina la nota con dinamica minore quando due note della stessa altezza iniziano alla stessa posizione.

Opzioni: All, Duplicate note, Note, Pitch Bend, Mono touch, Poly touch, Velocity Off, ProgramChange, ControlChange 00...31, ControlChange 64...127.
Note range from... to... Limiti alto e basso alle note da cancellare. Per cancellare un solo strumento percussivo dalla traccia di Drum assegna la stessa nota come limite alto e basso. Per esempio, per cancellare il rullante (D2 [Re2]) i limiti devono essere Note range from D2 to D2.

Valori assegnabili: C-1 ... G9.


From locator... To locator... Punto iniziale e punto finale della parte da cancellare. In alcuni casi possibile specificare misura, quarto e tic, in altri casi si pu indicare solo la misura.

Valori assegnabili: compresi entro i limiti effettivi della Song. Non possibile indicare un punto precedente linizio o successivo al punto finale della Song.

74 Guida di riferimento

Move
Spostamento di eventi da un punto allaltro della traccia selezionata.

Imposta i parametri e premi ENTER per confermare lo spostamento.

PARAMETRI
From locator... To locator... Determina il punto iniziale e punto finale della parte da spostare. possibile specificare misura, quarto e tic.

Valori assegnabili: compresi entro i limiti effettivi della Song. Non possibile indicare un punto precedente linizio o successivo al punto finale della Song.
Start locator Determina la nuova posizione della parte spostata.

Valori assegnabili: qualsiasi punto, anche successivo alla fine della Song.

Edit Song 75

Copy
Copia di eventi da singole tracce o da tutte le tracce.

Imposta i parametri e premi ENTER per confermare la copia.

TASTI FUNZIONE F3 ... F8


Scegli con i tasti funzione F1...F8 il tipo di traccia da cui copiare gli eventi. A seconda del tipo di traccia selezionata i parametri elencati di seguito possono apparire o no.

Track (F3) - Singola traccia. Seleziona la traccia con i tasti funzione a sinistra (A...H). Master track (F4) - La Master Track la traccia in cui sono registrati i controlli generali della Song (Tempo, Time Signature, selezione Performance, selezione effetti). Chords track (F5) - Traccia delle sigle di accordi inserite nello spartito (parte dello Score). Music track (F6) - Traccia dei righi musicali in notazione standard (parte dello Score). Lyrics track (F7) - Traccia dei testi (parte dello Score). All tracks (F8) - Tutte le tracce.

76 Guida di riferimento

PARAMETRI COPY
Copy mode Seleziona il metodo di copia. Merge unisce gli elementi in copia a quelli gi presenti a destinazione. Replace sostituisce gli eventi che si stanno copiando a quelli gi presenti a destinazione.

di Drum assegna la stessa nota come limite alto e basso. Per esempio, per copiare solo il rullante (D2 [Re2]) i limiti devono essere Note range from D2 to D2.

Valori assegnabili: C-1 ... G9.


From locator... To locator... Determina la misura iniziale e misura finale della parte da copiare. Non consente di indicare quarto e tic.

Opzioni: Merge, Replace.


From track... to track... Specifica le tracce di origine e destinazione della copia. La parte From track... riporta la traccia selezionata con i tasti funzione A ... H. La parte To track... va modificata con il DIAL.

Valori assegnabili: compresi entro i limiti effettivi della Song. Non possibile indicare una misura successiva alla fine della Song.
Start locator Determina la nuova posizione della parte copiata.

Valori assegnabili: qualsiasi traccia (1...32).


To Song... Seleziona la Song di destinazione della copia. Se la Song prescelta non esiste, viene creata allatto della copia.

Valori assegnabili: qualsiasi punto, anche successivo alla fine della Song.
Copy times Specifica il numero di copie consecutive. Ogni copia inizia esattamente dove finisce la copia precedente.

Valori assegnabili: qualsiasi Song (1...16).


Note range from... to... Limiti alto e basso alle note da copiare. Per copiare un solo strumento percussivo dalla traccia

Valori assegnabili: 1...998.

Edit Song 77

Quantize
Quantizzazione - un auto-correttore degli errori ritmici. Comprende anche quantizzazioni terzinate e swing.

Imposta i parametri e premi ENTER per confermare la quantizzazione.

TASTI FUNZIONE F1 E F2
Selezione delle pagine Note On Quantize e Note Off Quantize.

Note On Quantize - Quantizzazione del punto di attacco delle note (evento di Note On). Note Off Quantize - Quantizzazione del punto finale delle note (evento di Note Off). Dopo la quantizzazione di Note On, lesecuzione di una quantizzazione sul Note Off modifica la durata delle note, adeguandola alla griglia di quantizzazione.

78 Guida di riferimento

PARAMETRI QUANTIZE
Note On quantization Valore di quantizzazione sul Note On.
Valore 1/4 1/8 1/12 1/16 1/24 1/32 1/48 1/64 1/96 free 1/8 B...F* 1/16 B...F* free terzina (1/64) (1/64 terzina) nessuna quantizzazione (swing) (swing) nessuna quantizzazione terzina terzina Quantizzazione

Note Off quantization Valore di quantizzazione sul Note Off. Analogo al precedente. Note range from... to... Determina i limiti alto e basso alle note da quantizzare. Per quantizzare un solo strumento percussivo nella traccia di Drum assegna la stessa nota come limite alto e basso. Per esempio, per quantizzare il rullante (D2 [Re2]) i limiti devono essere Note range from D2 to D2.

Valori assegnabili: C-1 ... G9.


From locator... To locator... Determina la misura iniziale e misura finale della parte da quantizzare. Non consente di indicare quarto e tic.

Valori assegnabili: compresi entro i limiti effettivi della Song. Non possibile indicare un punto successivo al punto finale della Song.

* B F indicano un aggiustamento dei valori di swing.

Edit Song 79

Insert measures
Inserimento misure. La parte di Song successiva al punto di inserimento viene spostata in avanti di un numero di misure uguale al numero di misure inserito. Dato che le misure inserite possono avere una Time Signature diversa da quella indicata dalla Time Signature iniziale della Song, Insert Measures permette di creare Song con Time Signature multiple.
Imposta i parametri e premi ENTER per confermare linserimento.

PARAMETRI
Measures to insert Specifica il numero di misure da inserire.

Valori assegnabili: 1...999.


Time Signature Determina la suddivisione (3/4, 4/4, ecc.) delle misure da inserire. Insert from locator Specifica la misura a partire dalla quale vengono inserite le nuove misure.

(1)

(2)

(a)

(b)

(3)

(4)

Valori assegnabili: dalla prima misura della Song, alla prima misura successiva allultima misura della Song (inserimento in coda).

Esempio di Insert Measure. Due misure vengono inserite alla misura 3. Le misure 3 e successive vengono spostate in avanti.

710 Guida di riferimento

Delete measures
Cancella le misure specificate. Le misure successive al punto di cancellazione vengono spostate verso linizio della Song e unite alle misure precedenti il punto di cancellazione.

Imposta i parametri e premi ENTER per confermare la cancellazione.


Suggerimento: Per cancellare delle misure

senza spostare la parte successiva della Song utilizza la funzione Erase events.

PARAMETRI
Measures to delete Specifica il numero di misure da cancellare.

Valori assegnabili: un numero non eccedente il totale delle misure della Song. Per esempio se la Song lunga 50 misure, il massimo valore assegnabile 50.
Delete from locator Il parametro indica la prima delle misure da cancellare.

Valori assegnabili: compresi entro i limiti effettivi della Song. Il parametro legato al precedente, che pu essere modificato se le misure comprese tra il punto di inizio della cancellazione e la fine della Song sono meno di quelle indicate in Measures to delete.

(1)

(2)

(5)

(6)

Esempio di Delete measures. Misure 3 e 4 vengono cancellate. Le misure successive vengono spostate verso linizio.

Edit Song 711

Velocity
Modifica della dinamica della nota. La dinamica (Velocity) la velocit con cui viene suonata una nota, la sua intensit. Normalmente, ad una maggiore dinamica corrisponde un volume maggiore. La dinamica influenza anche il filtro di molti suoni, rendendoli pi brillanti suonando con una dinamica maggiore.

Imposta i parametri e premi ENTER per confermare le modifiche alla dinamica.

PARAMETRI
Velocity mode Dispone di due modi operativi per modificare il funzionamento della funzione Change Velocity. Normal - Viene aggiunto o sottratto alla dinamica delle note il valore indicato in Change Velocity. Fixed - La dinamica delle note viene portata al valore indicato in Change Velocity. Change Velocity Valore di modifica della dinamica. Il funzionamento dipende dallopzione scelta in Velocity mode. Note range from... to... Assegna i limiti alto e basso alle note su cui intervenire. Per modificare la dinamica ad un solo strumento percussivo dalla traccia di Drum assegna la stessa nota come limite alto e basso. Per esempio, per selezionare il rullante (D2 [Re2]) i limiti devono essere Note range from D2 to D2. From locator... To locator... Determina il punto iniziale e punto finale della parte su cui intervenire. possibile specificare misura, quarto e tic.

Valori assegnabili: compresi entro i limiti effettivi della Song. Non possibile indicare un punto successivo alla fine della Song.

Valori assegnabili: C-1 ... G9.

712 Guida di riferimento

Transpose
Trasposizione delle tracce registrate per semitoni. Sono disponibili inoltre delle opzioni per trasporre le tracce Chords e Music dello Score di una canzone. Ci permette di vedere il testo nella tonalit corretta dopo loperazione di trasposizione. Track (F6) Trasposizione della traccia Song per semitoni. Chords trk (F7) Trasposizione della traccia Chords dello Score per semitoni. Music trk (F8) Trasposizione della traccia Music dello Score per semitoni.

Transpose value Valore di trasposizione (in semitoni). Note range from... to... Assegna i limiti alto e basso alle note su cui intervenire. Per trasporre un solo strumento percussivo nella traccia di Drum assegna la stessa nota come limite alto e basso. Per esempio, per selezionare il rullante (D2 [Re2]) i limiti devono essere Note range from D2 to D2.

Imposta i parametri e premi ENTER per confermare la trasposizione.

Valori assegnabili: C-1 ... G9.


From locator... To locator... Punto iniziale e punto finale della parte su cui intervenire. possibile specificare misura, quarto e tic.

Valori assegnabili: compresi entro i limiti effettivi della Song. Non possibile indicare un punto successivo al punto finale della Song.

Edit Song 713

Microscope
Ledit microscopico permette di modificare ogni singolo evento registrato nelle tracce. Gli eventi registrati nella traccia sono elencati nella Event List (lista degli eventi al centro del display).

Lista di Eventi

traccia in edit

ACCESSO ALLEDIT DEGLI EVENTI


1. Seleziona la traccia di cui vuoi visualizzare gli eventi nella Event List. 2. Spostati attraverso gli eventi con i tasti cursore / . Le note selezionate vengono suonate per una verifica immediata. 3. Seleziona il parametro da modificare con i tasti cursore / . 4. Modifica il parametro selezionato con il DIAL o la tastierina numerica.

misura quarto

Value 1 Value 2

risoluzione Value 3 (tic) tipo di evento Gate (Status)

EVENTI E PARAMETRI MODIFICABILI


La colonna Status indica il tipo di evento. Di ogni evento si possono modificare uno o pi parametri. Vedi nella prossima pagina la tabella degli eventi e dei loro parametri.

SHOW... (F2)
Apre una finestra di dialogo in cui possibile scegliere gli eventi da visualizzare nella Event List. Poni a Off gli eventi da nascondere.

Imposta i parametri e premi ENTER.

714 Guida di riferimento

TABELLA EVENTI MICROSCOPE E RELATIVI PARAMETRI


STATUS Note VALUE 1 Nome della nota [C1 G9] VALUE 2 Dinamica (o Key On Velocity) [1 127] VALUE 3 Dinamica di rilascio (o Key Off Velocity) [1 127] GATE Lunghezza della nota indicata in tic o impulso del sequencer (q=192) [0 63323]

Program Change

Messaggio di Program change. Il PC contenuto nella traccia e visualizzabile in Microscope ha priorit sul PC registrato nella Performance. [1 128] Tipo di Control Change (o MIDI Controller). Esempio: CC00 = BankSelect MSB, CC32 = BankSelect LSB, CC01 = Modulation, CC07 = Volume [1 128] Valore LSB (Least Significant Byte). [0= Off, 1127 = On]

Messaggio di Bank Select MSB. Per selezionare i banchi di SK760/880, si utilizzano i numeri 1 16 [1 128]

Messaggio di Bank Select LSB Non necessario per selezionare i suoni di SK760/880. [1 128]

Control Change

Valore del Control Change

Pitch Bend

Valore MSB (Most Significant Byte). Effettivo valore di bending. [063 = in gi 64 = neutra 65127 = in su]

Mono Touch Poly Touch

Intensit dell Aftertouch di canale [0 127] Nota a cui applica lAftertouch. [C1 G9] Intensit dell Aftertouch di nota [0 127]

Edit Song 715

INS: (X) (F3)


Inserisce alla posizione del cursore un evento del tipo indicato nel parametro INS TYPE. Per posizionare esattamente levento inserito modifica il suo locatore (parametri a sinistra dello Status). Gli eventi vengono inseriti con i valori di default seguenti:
Status Note: P. Ch Contr. P.Bend M.Tch P.Tch 1V C4 1 1 0 0 C4 2V 64 1 0 64 ---0 ---3V 64 1 ------Gate 128

DELETE (F6)
Cancella levento selezionato.

CATCH LOCATOR (F7)


Seleziona levento che sta suonando, oppure levento immediatamente successivo alla posizione corrente della Song.

GO TO LOC... (F8)
Porta il cursore al primo evento della misura indicata. Il numero pu essere inserito con il DIAL o la tastierina numerica.

Dopo linserimento, modifica il valore dei parametri relativi a seconda delle esigenze.

Specifica il locatore e premi ENTER per confermare.

INS TYPE... (F4)


Apre una finestra di dialogo in cui puoi scegliere il tipo di evento da inserire manualmente con la funzione Ins: (x).

Scegli il tipo di evento e premi ENTER.

716 Guida di riferimento

Master Track
Il modulo Master Track consente di modificare gli eventi registrati nella traccia Master, che contiene controlli generali della Song. La Master Track registra cambi di Performance, Volume generale (Pedal Volume), Effect Change, Effect Volume, Scale, variazioni di Tempo, Time Signature iniziale, tonalit dello Score. La struttura della pagina analoga a quella del Microscope. Gli eventi sono elencati nella Event List (lista degli eventi) al centro del display.

Parametri iniziali Lista di Eventi

ACCESSO ALLEDIT DEGLI EVENTI


1. Sposta il cursore attraverso gli eventi con i tasti cursore / 2. Seleziona il parametro da modificare con i tasti cursore / . 3. Modifica il parametro selezionato con il DIAL o la tastierina numerica.

misura quarto valore risoluzione (tic) tipo di evento (Status)

Nota: Caricando un MIDI file, normalmente le

PARAMETRI INIZIALI DELLA SONG


Allinizio della Song si trovano degli eventi modificabili ma non cancellabili. Per accedere alle modifiche premi F1 (Start param.).

programmazioni delle Performance vengono ignorate, dato che i MIDI file reperibili in commercio contengono eventi di inizializzazione allinizio di ogni traccia.

VOLUME - Volume generale, regolato dal pedale Damper programmato per funzionare da controllo continuo e assegnato la funzione Pedal Volume. KEY - Tonalit, per la corretta visualizzazione dello spartito. Mette in chiave le alterazioni della tonalit prescelta (armatura di chiave), rendendo pi facile leggere lo spartito. Per esempio, se lo score stato catturato nella chiave di Do, puoi visualizzarlo nella chiave di Fa# con tutte le alterazioni della tonalit (armatura di chiave) corrette, impostando questo parametro il valore F#. TEMPO - Tempo di metronomo. Pu essere impostato anche dalla pagina di Play View o Record View.

PERF - Performance iniziale. Imposta il valore di partenza di alcuni parametri delle tracce (Program Change, Volume, Pan, Effetti). Se gli stessi parametri si trovano anche allinizio delle singole tracce, suono, volume e pan sono scelti e regolati dagli eventi contenuti nelle tracce e non dalla Performance iniziale.

Valori assegnabili: una delle 8 Performance (max) appartenenti alla Song.

Edit Song 717

EVENTI E PARAMETRI MODIFICABILI


La colonna Status indica il tipo di evento. Di ogni evento si pu modificare uno o pi parametri. La tabella accanto mostra gli eventi e i parametri modificabili.

STATUS TEMPO

VALUE Tempo di metronomo. Se durante la registrazione attiva lopzione del Tempo (F3 Control recording) vengono registrate le variazioni di Tempo effettuate durante la registrazione. [20 250]

START PARAMETERS (F1)


Pone in edit i parametri iniziali della Song. Premi nuovamente F1 per ritornare alledit dei parametri successivi.

PERFORMANCE Cambio di Performance. [1 8] VOLUME Variazione di Volume eseguita via MIDI (attraverso il canale Common) o mediante il pedale di Volume. Non registra la variazione di Volume eseguita con il controllo M.VOL. [0 127] Selezione di un DSP. Corrisponde al CC18. Tipo di effetto assegnato al DSP selezionato. Corrsponde al CC48. La tabella dei tipi di effetti disponibili in Appendice. Volume Generale del DSP selezionato. La mandata effetti (Effect Sends) per ogni traccia va regolata nel Microscope mediante i messaggi di Control Change CC91 e CC93.

SHOW... (F2)
Apre una finestra di dialogo in cui possibile scegliere gli eventi da visualizzare nella Event List. Poni a OFF gli eventi da nascondere.
EFF. DEVICE SEL. EFF. TYPE

EFF. DEVICE VOLUME

INS: (X) (F3)


Inserisce alla posizione del cursore un evento del tipo indicato. Per posizionare esattamente levento inserito modifica il suo locatore (parametri a sinistra dello Status).

718 Guida di riferimento

Gli eventi vengono inseriti con i valori di default seguenti:


Status Tempo Performance Volume Eff. Dv. Sel Status Eff. Type Eff. Vol RotaryA RotaryB Scale Key Sign Value 120 1 64 0 Value 0 0 Slw/Fst Slw/Fst 1 C Seleziona levento richeisto e premi ENTER.

DELETE (F6)
Cancella levento selezionato.

CATCH LOCATOR (F7)


Seleziona levento che sta suonando, oppure levento immediatamente successivo alla posizione corrente della Song.

Dopo linserimento, modifica il valore dei parametri relativi a seconda delle esigenze.

GO TO LOC... (F8)
Porta il cursore al primo evento della misura indicata. Il numero pu essere inserito con il DIAL o la tastierina numerica.

INS TYPE... (F4)


Apre una finestra di dialogo in cui puoi scegliere il tipo di evento da inserire manualmente con la funzione Ins: (x).

Specifica il numero richiesto e conferma con ENTER.

Premi il pulsante cursore eventi in vista.

per mettere altri

Edit Song 719

Score & Edit Score


IL PULSANTE SCORE
Premi SCORE per visualizzare note, testi e sigle di accordi nel display e/o in un monitor esterno.
SCORE

LA TRACCIA SCORE
La traccia SCORE una traccia fantasma che si aggiunge alle tracce ordinarie della Song. Permette di inserire e visualizzare note (Music), testi (Lyrics) e sigle di accordi (Chords). Lo Score mostra una linea melodica e non accordi. Una traccia di accordi viene analizzata, vengono prelevate le note pi alte, e viene generato uno spartito melodico.

Premi F8 (Score controls...) per scegliere le opzioni di visualizzazione e lo standard video. Quando la Song in esecuzione un indicatore ( ) mostra costantemente la posizione nello spartito. Premi ESCAPE per uscire dalla pagina Score.

Premi SCORE per vedere lo Score nel display o su monitor esterno. Per vedere lo Score su monitor esterno deve essere installata la scheda Audio/Video. La traccia Score pu essere creata o modificata in Edit Song.

Score page - All mode (visualizzazione note, testi e sigle di accordi)


Score page - modo Lyrics 1 mode (visualizzazione testi in caratteri grandi)

720 Guida di riferimento

Score Controls
Nella pagina Score premi F8 per aprire la finestra di dialogo Score Control.
F4

VIDEO CONTROLS
Opzioni di visualizzazione su monitor esterno. Echo LCD

F5

F6 F7

ON: il monitor esterno visualizza tutti gli elementi che appaiono nel display di SK760/880. OFF: il monitor visualizza solo le parti dello Score (musica, testo, accordi).

F8

Opzioni: On, Off.


View mode Colori del testo e dello sfondo. Solo per il monitor esterno.

Opzioni: 1...16.
Video mode
Finestra di dialogo Score control (opzioni visualizzazione su monitor esterno)

RGB: la porta RGB trasmette segnali RGB e Video Composito. CV : la porta RGB trasmette segnali Video Composito. Per una corretta visualizzazione in Video Composito meglio scegliere questa opzione.

Al termine premi ENTER per confermare o ESCAPE per annullare.

PARTI DELLO SCORE VISUALIZZATE


Seleziona le parti dello Score da visualizzare con i tasti Funzione F3 F8. All - Note, testi, sigle di accordi. Lyric 1...Lyric 4 - Testo a tutto schermo, con caratteri di dimensioni diverse. Chords - Sigle di accordi su rigo tradizionale senza note. Velocizza di molto laggiornamento del display, quindi pu essere utile per dare gli accordi al chitarrista o al bassista.

Opzioni: RGB, CV.


Y shift Regolazione dellallineamento verticale. Score split ON: le note sono disposte su un rigo pianistico. OFF: le note sono disposte su un solo rigo. Le note che normalmente sarebbero in chiave di bas (8va bassa). so presentano il simbolo

Score/Edit Score 721

Chords on lyrics Se posto a ON, con le opzioni di visualizzazione Lyric 1 ... Lyric 4 il monitor esterno visualizza le sigle degli accordi insieme al testo.

Edit Score
COME ENTRARE IN EDIT SCORE
1. Premi SONG e seleziona una Song. 2. Premi ST./SONG (nella sezione EDIT) per accedere a Edit Song. 3. Nel menu principale di Edit Song (main menu) premi F5 (Edit Score) per aprire lEdit Score. Se non esiste ancora una parte di Score seleziona il comando Get Score (F4) per crearla (vedi pi avanti).

SIMBOLI SPECIALI
Nello spartito possono apparire dei simboli speciali. Simbolo di ottava bassa. La nota o le note mostrate suonano in realt unottava pi in basso. Simbolo di nota troppo alta. La nota alla posizione in cui appare il simbolo troppo alta per apparire in partitura. Simbolo di nota troppo bassa. La nota alla posizione in cui appare il simbolo troppo bassa per apparire in partitura. Questo simbolo appare raramente con il rigo pianistico (opzione Score split nella finestra Score controls posta a ON).

COME USCIRE DALLEDIT SCORE


Premi ESCAPE per tornare in Edit Song. Premi ancora ESCAPE per tornare alla pagina principale di play o record.

Score Edit - modo Chord (edit delle sigle di accordi)


722 Guida di riferimento

INSERIRE LE NOTE
Per realizzare una parte di Score occorre prelevare la linea melodica di una traccia della Song. 1. Premi F4 (Get Score):

1. Premi F5 (Chords) per portare il cursore sulla riga degli accordi (sopra il rigo musicale). 2. Premi il tasto funzione G (Go to loc...) per andare a una misura data:

2. Scegli con il DIAL o la tastierina numerica la traccia da trascrivere. 3. Premi ENTER per confermare. Attendi che lo Score venga generato.

Indica la misura con il DIAL o il tastierino numerico. Premi ENTER per confermare o ESCAPE per annullare.

3. Sposta il punto di inserimento alla nota precedente o successiva con i tasti funzione D (Next event) ed E (Previous event). 4. Ogni nota idealmente suddivisa in sedicesimi. Oltre alla sigla allinizio della nota (primo sedicesimo) puoi inserire sigle in uno dei sedicesimi successivi. Premi F8 per aprire larea di inserimento delle sigle:
Inserimento sigla sul secondo sedicesimo Inserimento sigla sul terzo sedicesimo Inserimento sigla sul quarto sedicesimo

INSERIRE LE SIGLE DEGLI ACCORDI


Le sigle degli accordi (Chords) corrispondono allevento MIDI Text. Vengono caricate e salvate con i MIDI file. Possono essere inserite in una nuova Song con la procedura seguente.

Il numero alla sinistra dellarea di inserimento indica il sedicesimo corrente. Per spostare il punto di inserimento ad uno dei sedicesimi usa i tasti funzione H (<<1/16) e F8 (>>1/16). Per uscire e tornare alla nota premi il tasto funzione E (Previous event). Per uscire e passare alla nota successiva premi il tasto funzione D (Next event). 5. Suona laccordo sotto lo Split Point. La sigla appare, in una forma di questo tipo: CMaj, Dmin, E7th...
Score Edit - modo Lyrics (edit del testo)

6. Se vuoi indicare un basso alternativo premi il tasto funzione F (Extension) e suona laccordo alternativo. La sigla dellaccordo as

Score/Edit Score 723

sume una forma di questo tipo: CMaj/D, Dmin/G... Premi i tasti funzione D (Next event) o E (Previous event) per passare ad un altro evento. 7. Puoi cambiare laccordo selezionato suonando un accordo diverso. 8. Puoi modificare laccordo trasformandolo, per esempio, da maggiore a minore o settima. Premi ripetutamente F7 (Root) per alternare il cursore tra la nota fondamentale (le note A, B, C...) e la definizione dellaccordo (min, 7th, dim, aug...):
selezionata lintera sigla. Premi F7 (Root).

2. Premi il tasto funzione G (Go to loc...) per andare a una data misura:

Indica la misura con il DIAL o la tastierina numerica. Premi ENTER per confermare o ESCAPE per annullare.

3. Sposta il punto di inserimento alla nota precedente o successiva con i tasti funzione D (Next event) ed E (Previous event). 4. Ogni nota idealmente suddivisa in sedicesimi. Oltre alla sillaba allinizio della nota (primo sedicesimo) puoi inserire sillabe in uno dei sedicesimi successivi. Premi F8 per aprire larea di inserimento delle sillabe:
Inserimento sillaba sul secondo sedicesimo Inserimento sillaba sul terzo sedicesimo

selezionata la nota fondamentale. Premi F7 (Root).

selezionata la definizione dellaccordo. Premi F7 (Root).

Inserimento sillaba sul quarto sedicesimo

nuovamente selezionata lintera sigla.

Ruota il DIAL o suona un altro accordo per modificare lelemento selezionato (cambiare la nota o la definizione dellaccordo).

Il numero alla sinistra dellarea di inserimento indica il sedicesimo corrente. Per spostare il punto di inserimento ad uno dei sedicesimi usa i tasti funzione H (<<1/16) e F8 (>>1/16). Per uscire e tornare alla nota premi il tasto funzione E (Previous event). Per uscire e passare alla nota successiva premi il tasto funzione D (Next event). 5. In questo modo operativo la tastiera musicale funziona da tastiera alfanumerica (vedi il paragrafo Immissione dati a pagina 1.4). Scrivi la sillaba con la tastiera musicale. 6. Premi il tasto funzione F (End line) per far finire un verso. La fine del verso indicata dal segno |.

INSERIRE IL TESTO
Il testo (Lyrics) corrisponde allevento MIDI Lyrics. Viene caricato e salvato con i MIDI file. Pu essere inserito in una nuova Song con la procedura seguente. 1. Premi F6 (Lyrics) per portare il cursore sulla riga del testo (sotto il rigo musicale).

724 Guida di riferimento

Non creare versi pi lunghi di 20 caratteri, per evitare che con un carattere grande il verso vada a capo nel punto sbagliato. 7. Puoi modificare la sillaba selezionata riscrivendola tutta o in parte. Se vuoi sostituire un carattere al posto di un altro rimani in modo Overwrite (cursore rettangolare). Se sei in modo Insert (cursore a forma di linea verticale) premi la nota D#2 (INS/OVER) per passare ad Overwrite. Sposta il cursore con il DIAL, poi inserisci il nuovo carattere (o i nuovi caratteri). Se vuoi inserire un carattere senza cancellarne altri occorre passare al modo Insert. Premi la nota D#2 (INS/OVER) in modo che il cursore assuma la forma di un linea verticale. Sposta il cursore con il DIAL, poi inserisci il nuovo carattere (o i nuovi caratteri). Premi D#2 per tornare al modo Overwrite.

La pagina Edit Score


CHORDS (F5)
Porta il cursore sulla riga degli accordi (sopra il rigo musicale).

LYRICS (F6)
Porta il cursore sulla riga del testo (sotto il rigo musicale).

NEXT EVENT (D)


Porta il cursore allevento successivo (nota, pausa o sillaba).

PREV. EVENT (E)


Previous event. Porta il cursore allevento precedente (nota, pausa o sillaba).

GO TO LOC... (G)
Porta il cursore allinizio della misura specificata. Premi il tasto funzione G per aprire la finestra di dialogo:

Indica la misura con il DIAL o la tastierina numerica. Premi ENTER per confermare o ESCAPE per annullare.

>> 1/16 (F8)


Suddividendo idealmente in sedicesimi ogni nota di durata superiore al sedicesimo, questo pulsante porta il cursore al sedicesimo successivo. Per esempio, una nota da un ottavo divisa in due sedicesimi, una da un quarto divisa in quattro

Score/Edit Score 725

sedicesimi. Ledit avviene in uno speciale riquadro:

Puoi modificare lestensione con il DIAL, oppure suonando un accordo diverso. Suona gli accordi sotto lo Split Point.

Per uscire e tornare al normale edit della nota premi il tasto funzione E (Previous event). Per uscire e passare alla nota successiva premi il tasto funzione D (Next event).

ROOT (F7)
Questo comando permette di modificare separatamente la nota fondamentale dellaccordo e la sua definizione. Seleziona un accordo e premi ripetutamente F7 per mettere in edit alternativamente la nota fondamentale o la sigla, o per tornare alledit dellaccordo completo.

<< 1/16 (H)


Vedi sopra. Porta il cursore al sedicesimo precedente.

GET SCORE... (F4)


Genera lo spartito, scegliendo una traccia di cui trascrivere la melodia. Premi F4 per aprire la finestra di dialogo:

Puoi modificare la parte selezionata con il DIAL, oppure suonando un accordo diverso. Suona gli accordi sotto lo Split Point.

END PHRASE (F)


Indica la traccia con il DIAL. Premi ENTER per confermare o ESCAPE per annullare.

Questo comando inserisce alla posizione corrente un segno di fine verso (|). Visualizzando solo il testo (opzioni Lyrics 1 ... Lyrics 4) i versi terminano quando viene raggiunto questo segno e il verso successivo inizia in una nuova riga. consigliabile non scrivere versi pi lunghi di 20 caratteri, per non avere unerrata divisione dei versi con lopzione Lyrics 1 (testo grande). Puoi cancellare questo segno come qualsiasi altro carattere: seleziona la sillaba con D (Next event) o E (Previous event), seleziona il segno con DIAL, cancella il segno con la nota F2 (DELETE).

Se la traccia contiene accordi, lanalizzatore preleva le note pi acute cercando di eliminare le note estranee alla melodia. pi facile ottenere una buona parte di Score da una traccia esclusivamente melodica.

EXTENSION (F)
Questo comando permette di aggiungere un basso alternativo allaccordo. Seleziona un accordo e premi il tasto funzione F, poi suona un accordo completo che abbia come nota fondamentale il basso alternativo da inserire.

726 Guida di riferimento

8 Registrazione degli Style User


I quattro pulsanti USER (1, 2, 3 e 4) della sezione STYLE/SONG GROUPS richiamano gli Style programmabili (USER), locazioni libere nelle quali puoi registrare i tuoi arrangiamenti personali. Fino a 32 Style User possono risiedere in memoria, 8 per ciascun pulsante USER. Puoi creare un nuovo Style registrando ogni sua parte, oppure modificando una copia di uno Style gi esistente. Questa seconda possibilit descritta nel capitolo Edit Style pi avanti. Gli Style USER possono essere caricati in memoria da dischetto oppure essere salvati su dischetto o Hard disk, come gi spiegato nel capitolo 6 (Disk) della Guida pratica. La Tabella seguente mostra tutti i Riff che formano uno Style. Il Riff basic la frase principale dello Style, che viene ripetuto continuamente fino a quando non viene premuto lo Stop, o fino a quando non viene interrotto da un Fill, un Intro o un Ending. I Fill, gli Intro e gli Ending vengono eseguiti premendo i relativi pulsanti FILL, INTRO, ed ENDING. La lunghezza di un Riff pu variare da un minimo di 1 misura, fino ad un massimo di 16 misure. Ogni Riff pu contenere fino a 8 tracce: Drums, Bass, Acc1, Acc2, Acc3, Acc4, Acc5, Acc6.

LA STRUTTURA DI BASE DI UNO STYLE


Gli Style eseguono accompagnamenti automatici basati sul sistema degli accordi. In particolare gli accordi Major (maggiore), Minor (minore) e 7th (settima), generano tre arrangiamenti completamente diversi. Ogni accompagnamento Major, Minor e 7th, si divide in quattro Variazioni. Ogni Variazione, a sua volta, si divide in elementi diversi: Basic, Intro, Fill, Ending. Questi quattro elementi costituiscono la base della struttura di ogni Style, consistente in 48 brevi frasi, o Riff.

Var1

Var2

Var3

Var4

Basic Major Basic Major Basic Major Basic Major Basic Minor Basic Minor Basic Minor Basic Minor Basic 7th Fill Major Fill Minor Fill 7th Basic 7th Fill Major Fill Minor Fill 7th Basic 7th Fill Major Fill Minor Fill 7th Intro Major Intro Minor Intro 7th End Major End Minor End 7th Basic 7th Fill Major Fill Minor Fill 7th Intro Major Intro Minor Intro 7th End Major End Minor End 7th

COS UN RIFF?
Un Riff una frase musicale adatta a suonare ciclicamente. Infatti, suonando con gli Style, sentirai suonare brevi sequenze che si ripetono ciclicamente.

Intro Major Intro Major Intro Minor Intro Minor Intro 7th End Major End Minor End 7th Intro 7th End Major End Minor End 7th

I Riff di uno Stile


Registrazione degli Style User 81

Registrazione
PREPARAZIONE
1. Premi uno dei pulsanti USER. Seleziona una locazione libera (User) per creare un nuovo Style. 2. Si apre una finestra di dialogo che ti invita a creare un nuovo Style. Premi F1 (Ok).

nome ambiente nome Style

Tempo

locatore (contatore di misure)

Creare un nuovo Style. F1 conferma, F5 annulla.

3. Si apre la pagina Record View e in sovrapposizione viene attivata anche la finestra Select Riff:
tracce Style Mode - display Record View (parametri record/play) menu

4. Seleziona Variazione, sezione e accordo con i tasti cursore e premi ENTER per confermare. Il LED sul pulsante RECORD si accende e la pagina Record View va in negativo. 5. Una volta chiusa la finestra di dialogo, premi F1 (Mode) per selezionare il modo di registrazione. Si apre la finestra di dialogo Record Mode dove si pu scegliere il modo di registrazione desiderato.

Seleziona il modo di registrazione e premi ENTER per confermare.

Style Mode - display Sound View

82 Guida di riferimento

6. Seleziona e programma i parametri di base dello Style: Time Signature per modificare la suddivisione della misura. Tempo per modificare il Tempo. Key note per stabilire la tonalit di riferimento del riff. Quando di suona un accordo SK760/880 traspone i Riff. Occorre quindi indicare la tonalit in cui i riff sono programmati. 7. Programma le due parti del parametro Scale converter. Lo Scale Converter riscostruisce i riff di due accordi partendo dal riff complementare. Per esempio, si pu realizzare il riff Basic Major e lo Scale Converter si incaricher di ricostruire il Basic Minor e Basic 7th. Fai riferimento alle tabelle di conversione alla fine di questo capitolo. 8. Seleziona il parametro Quantize per modificare limpostazione della prequantizzazione (auto-correzione degli errori ritmici) in fase di registrazione. 9. Seleziona e metti in record le tracce da registrare. Solo le tracce che mostrano licona di record vengono registrate:

10. Se vuoi cambiare i suoni, passa in Sound View con il tasto funzione F5 (Sound View). Dopo aver assegnato i suoni salva la Performance con STORE PERFORMANCE. Torna alla pagina Rec View con i tasto funzione F6. 11. Attiva il Metronomo con F8 (Metronome).

Registrazione degli Style User 83

REGISTRAZIONE
1. Premi START/STOP per avviare la registrazione. Attendi il completamento della misura di conto alla rovescia. 2. Al termine della misura di conto alla rovescia inizia a suonare. La registrazione avviene in ciclo: giunti al termine del riff si riparte dallinizio. 3. Ferma la registrazione con START/STOP. 4. Per aggiungere note alle stesse tracce, ripeti i punti 1 - 3.

IL RIPRISTINO DELLA MEMORIA DEGLI STYLE USER


Se la RAM dedicata allarchiviazione degli Style User piena e non c pi spazio per registrare uno Style nuovo, puoi avvalerti di un sistema veloce e semplice per cancellare tutti i dati presenti in memoria per liberarla per altri Style. Naturalmente, devi prima ricordare di salvare tutti gli Style User presenti in RAM su dischetto o nellHard disk prima di procedere con il ripristino della memoria degli Style. 1. Premi GENERAL nella sezione EDIT per accedere alla pagina Edit General. 2. Premi F5 (Restore Styles) per cancellare tutti gli Style (e relative User Style-Performance) in RAM. Appare un messaggio invitandoti di riconfermare loperazione di ripristino. 3. Premi ENTER per confermare, o ESCAPE per annullare. Con ENTER, tutti gli Style User in memoria vengono cancellati irrimediabilmente. Con ESCAPE, tutti gli Style User rimangono intatti in memoria.

Nota: Se il modo di registrazione Overdub,

vengono aggiunte note alle tracce. Se il modo Replace, il ciclo di registrazione cancella le note gi registrate. Al termine di un ciclo di registrazione in Replace, il modo torna automaticamente ad essere Overdub.

5. Seleziona e poni in seq-play la traccia o le tracce correntemente in record.

6. Se necessario, ripeti le procedura per registrare altre tracce dellaccompagnamento. 7. Premi RECORD per uscire dal modo Record. Il LED sul pulsante RECORD si spegne. UNDO Se, durante la fase di registrazione, hai bisogno di cancellare lultima operazione effettuata, usa la funzione UNDO. Per esempio, se hai registrato dei eventi nuovi ad una traccia di batteria esistente e vorresti ripristinare la versione precedente, cancellando solamente gli eventi nuovi, puoi usare la funzione UNDO che annulla lultima modifica effettuata. Premi UNDO poi conferma con ENTER per ritornare alla situazione precedente, oppure ESCAPE per eseguire lultimo comando.

Suggerimento: Per cancellare lintero

contenuto della RAM, usa la funzione Restore All [ripristina tutto].


84 Guida di riferimento

La pagina Record View in dettaglio


MODE... (F1)
Apre la finestra di dialogo Record Mode, in cui si pu selezionare diverse modalit di registrazione: Replace - Le note registrate sostituiscono quelle gi presenti nelle tracce in record. Al termine di un ciclo di registrazione lopzione passa a Overdub. Overdub - Le note registrate si uniscono a quelle gi presenti nelle tracce in record. Punch In/Out - Linserimento forzato di una correzione senza dover ripetere la registrazione. La registrazione viene attivata da un pedale programmato per il Punch (in Edit Controllers/Pads). Avvia la registrazione con START/STOP. Quando il riff arriva al punto in cui vuoi iniziare a registrare premi il pedale e suona. La registrazione avviene in Replace. Rilascia il pedale quando hai finito di registrare.

REC VIEW (F6)


Richiama la pagina Record View, che permette di controllare i parametri di registrazione/esecuzione.

ERASE... (F7)
Cancellazione di traccia, riff, variation o Style.. Track - Cancella la traccia selezionata. Riff - Cancella il riff corrente. Variation - Cancella la variation corrente. Style - Cancella lintero Style.

METRONOME (F8)
Attiva/disattiva il clic del metronomo.

TIME SIGNATURE
Determina la suddivisione della misura, valida per lintero Style. Pu essere modificata solo prima di iniziare a registrare. Quando nello Style si registrata anche una sola nota non pi possibile modificare il Time Signature.

REC RIFF... (F2)


Apre una finestra di dialogo in cui scegliere il riff da porre in registrazione.

MEASURES
Lunghezza del riff in misure (max 16).

TEMPO
Scegli Variation, sezione e accordo con i tasti cursore. Premi ENTER per confermare. Velocit di esecuzione, tempo metronomico. Valido per lintero Style.

KEY NOTE SOUND VIEW (F5)


Richiama la pagina Sound View, in cui possibile vedere e cambiare i suoni della Performance. Tonalit di riferimento. Indica la tonalit in cui si registra il riff originale. Suonando laccordo indicato il riff verr eseguito esattamente come stato registrato. Suonando altri accordi il riff verr trasposto.

Registrazione degli Style User 85

SCALE CONVERTER
Se registri laccompagnamento di uno Style basato sullaccordo Maggiore, larrange della SK760/880 si adatta automaticamente con accordi di minore e settima attraverso una conversione. Questo automatismo ti permette di accorciare i tempi di registrazione degli Style User. Per esempio, se registri uno Style basato sul solo Riff Maggiore, quando suoni con lo stesso Style usando gli accordi di minore e di settima, larrange applica un appropriato aggiustamento dellaccompagnamento per adattarlo agli accordi diversi. Comunque, in termini armonici, questo tipo di semplificazione pu creare degli errori quando si tratta di usare degli accordi a struttura pi complessa. Per risolvere questo problema, lo Scale Converter della SK760/880 permette di scegliere tra alcuni sistemi di conversione degli accordi, basati su algoritmi, in modo da rendere pi musicale la conversione. Puoi programmare il solo Major e attivare la conversione di scala per gli altri due accordi (Minor e 7th). Se in seguito vorrai programmare anche quei riff, la Scale Conversion verr semplicemente ignorata dallo strumento. Il parametro presenta due parti modificabili, corrispondenti ai due accordi complementari a quello in registrazione. Le tabelle riportate alla fine dei questo capitolo mostrano il modo in cui lo Scale Converter si comporta, sia nello stato di Off, sia per gli accordi di minore e di settima. Diverse soluzioni per ciascun accordo sono disponibili. Le tabelle si riferiscono alla configurazione dei pattern degli accordi e della parte del basso, suonati nella tonalit di Do, e mostrano quali note vengono convertite. I cambiamenti sono espressi in semitoni e pertanto, se la nota di Do mostra un cambio di 2, significa che ogni nota di Do nel pattern dello Style viene convertita di 2 semitoni (Sib). Le note non convertite sono in bianco.

QUANTIZE
Correzione degli errori ritmici direttamente in fase di registrazione. Si possono selezionare valori normali, terzinati, swing.
Valore 1/4 1/8 1/12 1/16 1/24 1/32 1/48 1/64 1/96 free 1/8 B...F* 1/16 B...F* free terzina (1/64) (1/64 terzina) nessuna quantizzazione (swing) (swing) nessuna quantizzazione terzina terzina Quantizzazione

* B F indicano un aggiustamento dei valori di Swing.

FREE MEMORY (NON MODIFICABILE)


Spazio rimanente per la registrazione del riff. Ogni riff pu occupare fino a 30.000 byte (30 kilobyte). Se la RAM contiene gi molti dati, durante la registrazione pu apparire il messaggio Memory full!, che avverte che la RAM piena e non si pu continuare a registrare. La registrazione viene interrotta. Per ottenere maggiore spazio in RAM disattiva la funzione Undo.

86 Guida di riferimento

TABELLE SCALE CONVERTER


Scale Converter in stato OFF: Do Magg riff > Do 7.ma riff C# C accomp. bass 2 D D# E F F# G G# A +1 +1 A# B 1 1

Scale Converter in stato OFF: Do Magg. riff > Do minore riff C# C accomp. bass D D# E 1 1 F F# G G# A +1 +1 A# B 1 1

Scale Converter attivo: Do Magg riff > Do 7.ma riff C# C 7th 1 accomp. 7th 1 bass 7th 2 accomp. 7th 2 bass 7th 3 accomp. 7th 3 bass 7th 4 accomp. 7th 4 bass 2 2 +1 +1 2 1 1 2 D D# E F F# G G# A A# B

Registrazione degli Style User 87

Scale Converter attivo: Do Magg riff > Do minore riff C# C min 1 accomp. min 1 bass min 2 accomp. min 2 bass min 3 accomp. min 3 bass min 4 accomp. min 4 bass min 5 accomp. min 5 bass min 6 accomp. min 6 bass min 7 accomp. min 7 bass 1 1 1 1 1 1 1 1 D D# E 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 +1 +1 1 1 1 1 +1 +1 1 1 F F# G G# A A# B

Accordi complessi La conversione degli accordi pi complessi segue una logica simile a quella applicata agli accordi standard (Maggiore, minore, settima) di cui sopra. Lutente , pertanto, invitato a sperimentare con lo Scale Converter affinch trovi la conversioni pi adatta allo Style in registrazione.

88 Guida di riferimento

9 Edit Style
Dopo la registrazione, ogni riff dello Style pu essere modificato nellambiente Edit Style.

ST. / SONG

Nota: Per gli Style ROM (8BEAT...LATIN2)

attiva la sola funzione Copy.


ACCESSO A EDIT STYLE


Poni lo strumento in modo Style/RealTime, se non lo gi, e seleziona lo Style da modificare. Se selezioni uno Style USER, tutte le funzioni di Edit Style sono attivi. Il nome dello Style appare nella barra di stato del display.
nome dello Style

PROCEDURA DI EDIT
1. Premi ST./SONG per entrare in Edit Style. Appare il menu principale: 2. Seleziona il modulo desiderato con il DIAL o i tasti cursore. possibile accedere ad un modulo anche specificando il relativo numero con la tastierina numerica. 3. Premi ENTER per aprire il modulo. 4. Seleziona la pagina o lopzione desiderata con i tasti funzione.

Premi il pulsante ST./SONG nella sezione EDIT per accedere allambiente Edit Style. La prima volta appare il menu principale (main menu, pagina 00), le volte successive lultima pagina in cui si lavorato.

5. Seleziona i parametri con i tasti cursore. Assegna un valore con il DIAL o con la tastierina numerica. 6. Conferma le operazioni con ENTER. 7. Passa ad un altro modulo con i tasti / . Oppure torna al menu principale con ESCAPE e seleziona laltro modulo.

nome della pagina

Moduli

USCITA DA EDIT STYLE


Per uscire da Edit Style premi ESCAPE (una o due volte, a seconda del livello in cui ti trovi). Per uscire senza chiudere la pagina di edit premi il pulsante ST./SONG. Per passare ad un altro ambiente di edit premi un altro pulsante della sezione EDIT.

Edit Style - Menu principale di Edit Style


Edit Style 91

UNDO (F2)
Se selezionato (in negativo), la funzione UNDO (annulla) abilitata. La funzione Undo annulla lultima operazione o lultima serie di operazioni. La funzione Undo consuma esattamente la stessa RAM dello Style. Se si a corto di spazio in RAM meglio disattivare lUndo. Premi questo pulsante per eseguire lundo dellultima operazione effettuata.
UNDO

STYLE NAME (F8)


Modifica il nome dello Style. attivo solo con gli Style USER, dato che il nome degli Style ROM non pu essere modificato.

Il metodo di inserimento dei caratteri descritto nel capitolo Immissione dati. Puoi spostare il cursore con i tasti funzione o il DIAL. Inserisci i caratteri con la tastiera musicale. Appare una finestra di dialogo invitandoti di riconfermare loperazione con ENTER or cancellare con ESCAPE.

INDICAZIONE EMPTY TRACK - PRESENZA DI NOTE NELLE TRACCE


La presenza di note nella traccia indicata dallicona di seq-play:

Se UNDO disabilitato, premendo il pulsante UNDO e confermando con ENTER, si attiva il seguente messaggio:

In play questa icona di stato indica la presenza di note nella traccia in almeno un riff dello Style. Se nel riff corrente la traccia non contiene note, in basso nel display appare lindicazione Empty track. In modo registrazione (record) si lavora direttamente su un riff, e licona di seq-play indica la presenza di note nella traccia, ma solo nel riff in registrazione.

LUtilit UNDO disabilitata

Premi ESCAPE per cancellare il messaggio e ripeti lExecute Undo con UNDO abilitato.

92 Guida di riferimento

Erase
Cancellazione di eventi.

Imposta i parametri e premi ENTER per confermare la cancellazione.

TASTI FUNZIONE F5...F8


Scegli con F5...F8 la parte di Style da cui cancellare gli eventi. A seconda della parte selezionata i parametri elencati di seguito possono apparire o no.

Track (F5) - Singola traccia, nel riff corrente. Riff (all tracks) (F6) - Un intero riff (tutte le tracce del riff). Var (all riffs) (F7) - Unintera Variation (tutti i riff della Variation). Style (all vars) (F8) - Un intero Style (le 4 variation dello Style).

PARAMETRI
Variation Seleziona una delle 4 Variation. Si possono scegliere solo le Variation che hanno almeno un riff registrato. Riff Seleziona uno dei riff della Variation selezionata. Si possono scegliere solo i riff esistenti. Se lo Style vuoto appare la dicitura No Riff.

Edit Style 93

Event type Tipo di evento da cancellare. Duplicate note elimina la nota con dinamica minore quando due note della stessa altezza iniziano alla stessa posizione.

Opzioni: All, Duplicate note, Note, Pitchbend, Mono Touch, Poly Touch, Velocity Off, Program Change, Control Change 00...31, Control Change 64...127.
Note range from... to... Imposta i limiti alto e basso alle note da cancellare. Per cancellare un solo strumento percussivo dalla traccia di Drum assegna la stessa nota come limite alto e basso. Per esempio, per cancellare il rullante (D2 [Re2]) i limiti devono essere Note range from D2 to D2.

Valori assegnabili: C-1 ... G9.


From locator... To locator... Determina il punto iniziale e punto finale della parte da cancellare. possibile specificare misura, quarto e tic.

Valori assegnabili: compresi entro i limiti effettivi del riff. Non possibile indicare un punto successivo al punto finale del riff.
Erase Variation Seleziona il Variation da cancellare (opzione Var (all riffs)). Erase Style Seleziona lo Style da cancellare (opzione Style (all Vars)).

94 Guida di riferimento

Move
Spostamento degli eventi da un punto allaltro della traccia selezionata.

Imposta i parametri e premi ENTER per confermare lo spostamento.

PARAMETRI
Variation Seleziona una delle 4 Variation. Si possono scegliere solo le Variation che hanno almeno un riff registrato. Riff Seleziona uno dei riff della Variation selezionata. Si possono scegliere solo i riff esistenti. Se lo Style vuoto appare la dicitura No Riff. From locator... To locator... Imposta il punto iniziale e punto finale della parte da spostare. possibile specificare misura, quarto e tic.

Valori assegnabili: compresi entro i limiti effettivi del riff. Non possibile indicare un punto successivo al punto finale del riff.
Start locator Imposta la nuova posizione della parte spostata.

Valori assegnabili: qualsiasi punto compreso allinterno del riff.

Edit Style 95

Copy
Copia di eventi da una singola traccia o da tutte le tracce.

Imposta i parametri e premi ENTER per confermare la copia.

TASTI FUNZIONE F5...F8


Scegli con F5...F8 il tipo di traccia da cui copiare gli eventi. A seconda del tipo di traccia selezionato i parametri elencati di seguito possono apparire o no.

Track (F3) - Singola traccia, nel riff corrente. Riff (all tracks) (F4) - Un intero riff (tutte le tracce del riff). Var (all riffs) (F5) - Unintera Variation (tutti i riff della Variation). Style (all vars) (F6) - Un intero Style (le 4 Variation dello Style).

PARAMETRI
Copy to Style... Seleziona lo Style in cui copiare la parte selezionata dello Style corrente.

Valori assegnabili: qualsiasi Style USER


From var... to var... Seleziona il Variation di origine e destinazione della copia.

Valori assegnabili: 1 ... 4.

96 Guida di riferimento

From riff... to riff... Seleziona il Riff di origine e la destinazione della copia. Per esempio, possibile copiare i pattern di un riff Basic Major in un riff Fill Minor.

Copy mode Seleziona il metodo di copia. Merge unisce gli eventi in copia a quelli gi presenti a destinazione. Replace sostituisce gli eventi in copia a quelli gi presenti a destinazione.

Valori assegnabili: qualsiasi riff.


Track... to track... Specifica le Tracce di origine e destinazione della copia. La parte From track... mostra la traccia selezionata con i tasti funzione A...H. La parte To track... va modificata con il DIAL.

Opzioni: Merge, Replace.


Copy Variation... to Variation... Specifica lorigine e destinazione della Variation da copiare interamente (opzione Var (all riffs)).

Valori assegnabili: 1 ... 4.


To Style... Seleziona lo Style di destinazione della copia.

Valori assegnabili: qualsiasi traccia dellaccompagnamento (9...16).


From locator... To locator... Imposta il punto iniziale e finale della parte da copiare. Si pu indicare solo la misura.

Valori assegnabili: uno qualsiasi degli Style USER.


Copy current Style to Style Seleziona la locazione USER in cui copiare lintero Style corrente (opzione Style (all Vars)).

Valori assegnabili: compresi entro i limiti effettivi del riff.


Start locator Imposta la nuova posizione della parte copiata.

Valori assegnabili: compresi entro i limiti effettivi del riff di destinazione.


Copy times Determina il numero di copie consecutive. Ogni copia inizia esattamente dove finisce la copia precedente.

Valori assegnabili: dipende dalla lunghezza del riff. La copia non deve oltrepassare la lunghezza del riff.

Edit Style 97

Quantize
Quantizzazione - un auto-correttore degli errori ritmici. Comprende anche quantizzazioni terzinate e swing.

Imposta i parametri e premi ENTER per confermare la quantizzazione.

TASTI FUNZIONE F1...F2


Selezione delle pagine Note On Quantize e Note Off Quantize. Note On Quantize - Quantizzazione del punto di attacco delle note (punto di Note On). Note Off Quantize - Quantizzazione del punto finale delle note (punto di Note Off). Eseguire una quantizzazione di Note Off dopo una quantizzazione di Note On modifica la durata delle note, adeguandola alla griglia di quantizzazione.

PARAMETRI
Variation Seleziona una delle 4 Variation. Si possono scegliere solo le Variation esistenti (cio con almeno un riff registrato). Riff Seleziona uno dei riff della Variation selezionata. Si possono scegliere solo i riff esistenti. Se lo Style vuoto appare la dicitura No Riff.

98 Guida di riferimento

Note On quantize Valore di quantizzazione sul Note On.


Valore 1/4 1/8 1/12 1/16 1/24 1/32 1/48 1/64 1/96 free 1/8 B...F* 1/16 B...F* free terzina (1/64) (1/64 terzina) nessuna quantizzazione (swing) (swing) nessuna quantizzazione terzina terzina Quantizzazione

Note Off quantize Valore di quantizzazione sul Note Off. Analogo al precedente. Note range from... to... Imposta i limiti alto e basso alle note da quantizzare. Per quantizzare un solo strumento percussivo della traccia di Drum assegna la stessa nota come limite alto e basso. Per esempio, per quantizzare il rullante (D2 [Re2]) i limiti devono essere Note range from D2 to D2.

Valori assegnabili: C-1 ... G9.


From locator... To locator... Punto iniziale e finale della parte da quantizzare. possibile indicare solo la misura.

Valori assegnabili: compresi entro i limiti effettivi del riff.

*B F indicano un aggiustamento del valore di Swing.

Edit Style 99

Insert Measures
Inserimento misure. La parte di riff successiva al punto di inserimento viene spostata in avanti del numero di misure inserito. La lunghezza del riff cambia.

Imposta i parametri e premi ENTER per confermare linserimento.

PARAMETRI
Variation Seleziona una delle 4 Variation. Si possono scegliere solo le Variation esistenti (cio con almeno un riff registrato). Riff Seleziona uno dei riff della Variation selezionata. Si possono scegliere solo i riff esistenti. Se lo Style vuoto appare la dicitura No Riff. Measures to insert Specifica il numero di misure da inserire.

Valori assegnabili: dipendenti dalla lunghezza del riff (max 16 misure).


Insert from locator Specifica la misura a partire dalla quale vengono inserite le nuove misure.

(1)

(2)

(a)

(b)

(3)

(4)

Esempio di Insert measures. Due misure vengono inserite alla misura 3. Misura 3 e successive vengono spostate in avanti.

Valori assegnabili: dalla prima misura del riff, alla prima misura successiva allultima misura riff (inserimento in coda).

910 Guida di riferimento

Delete measures
Cancellazione misure. Le misure successive vengono portate indietro e unite alle misure precedenti il punto di cancellazione.
Imposta

i parametri e premi ENTER per confermare la cancellazione.


Suggerimento: Per cancellare delle misure senza spostare la parte successiva del riff utilizza la funzione Erase events.

PARAMETRI
Variation Seleziona una delle 4 Variation. Si possono scegliere solo le Variation con almeno un riff registrato. Riff Seleziona uno dei riff della Variation selezionata. Si possono scegliere solo i riff esistenti. Se lo Style vuoto appare la dicitura No Riff. Measures to delete Specifica il numero di misure da cancellare.

Valori assegnabili: un numero che non superi la lunghezza del riff. Per esempio se il riff lungo 4 misure, il massimo valore assegnabile 4.
Delete from locator Indica la prima delle misure da cancellare.

(1)

(2)

(5)

(6)

Esempio di Delete measures. Misure 3 e 4 vengono cancellate. Le misure successive vengono spostate verso linizio del Riff.

Valori assegnabili: compresi entro i limiti effettivi del riff. Dipende dal parametro precedente.

Edit Style 911

Velocity
Modifica della dinamica (o Velocity). La dinamica la velocit o intensit con cui viene suonata una nota. Normalmente, ad una maggiore dinamica corrisponde un volume maggiore. La dinamica ha influenza anche sul filtro di molti suoni, quindi sulla loro maggiore o minore brillantezza.

i parametri e premi ENTER per confermare le modifiche alla dinamica.

Imposta

PARAMETRI
Variation Seleziona una delle 4 Variation. Si possono scegliere solo le Variation con almeno un riff registrato. Riff Seleziona uno dei riff della Variation selezionata. Si possono scegliere solo i riff esistenti. Se lo Style vuoto appare la dicitura No Riff. Velocity mode Dispone di due modi operativi per modificare il funzionamento della funzione Change Velocity Normal - Viene aggiunto o sottratto alla dinamica delle note il valore indicato in Change Velocity. Fixed - La dinamica delle note viene portata al valore indicato in Change Velocity. Change Velocity Valore di modifica della dinamica. Il significato del parametro dipende dallopzione scelta in Velocity mode. Note range from... to... Imposta i limiti alto e basso alle note da modificare. Per modificare la dinamica di un solo strumento percussivo della traccia di Drum assegna la stessa nota come limite alto e basso. Per esempio, per modificare la dinamica del rullante (D2 [Re2]) i limiti devono essere Note range from D2 to D2.

Valori assegnabili: C-1 ... G9.


From locator... To locator... Determina il punto iniziale e punto finale della parte su cui intervenire. possibile specificare misura, quarto e tic.

Valori assegnabili: compresi entro i limiti effettivi del riff.

912 Guida di riferimento

Transpose
Trasposizione per semitoni. Variation Seleziona una delle 4 Variation. Si possono scegliere solo le Variation con almeno un riff registrato. Riff Seleziona uno dei riff della Variation selezionata. Si possono scegliere solo i riff esistenti. Se lo Style vuoto appare la dicitura No Riff. Transpose Seleziona il valore di trasposizione (in semitoni).

Valori assegnabili: -64 ... +64.


Note range from... to... Imposta i limiti alto e basso alle note da trasporre. Per trasporre un solo strumento percussivo della traccia di Drum assegna la stessa nota come limite alto e basso. Per esempio, per trasporre il rullante (D2 [Re2]) i limiti devono essere Note range from D2 to D2.

Valori assegnabili: C-1 ... G9.


From locator... To locator... Determina il punto iniziale e punto finale della parte su cui intervenire. possibile specificare misura, quarto e tic.

Valori assegnabili: compresi entro i limiti effettivi del riff.

Edit Style 913

Microscope
Ledit microscopico permette di modificare ogni singolo evento registrato nelle tracce. Gli eventi registrati nella traccia sono elencati nella Event List (lista degli eventi al centro del display).

Lista eventi

traccia in edit

ACCESSO ALLEDIT DEGLI EVENTI


1. Seleziona la traccia di cui vuoi visualizzare gli eventi nella Event List. 2. Spostati attraverso gli eventi con i tasti cursore / . Le note selezionate vengono suonate per una verifica immediata. 3. Seleziona il parametro da modificare con i tasti cursore / . 4. Modifica il parametro selezionato con il DIAL.

misura quarto tic

Value 1 Value 2 Value 3 Gate tipo di evento (Status)

EVENTI E PARAMETRI MODIFICABILI


La colonna Status indica il tipo di evento. Di ogni evento si possono modificare uno o pi parametri. Gli eventi e i loro parametri sono elencati nella tabella nella pagina seguente.

SHOW... (F2)
Apre una finestra di dialogo in cui possibile scegliere gli eventi da visualizzare nella Event List. Poni a Off gli eventi da nascondere.

SELECT RIFF... (F1)


Seleziona il riff da porre in edit. Nella finestra di dialogo seleziona la variation e il riff.

Imposta i parametri e premi ENTER.

914 Guida di riferimento

TABELLA EVENTI MIRCOSCOPE E RELATIVI PARAMETRI


STATUS Note VALUE 1 Nome della nota [C1 G9] VALUE 2 Dinamica (o Key On Velocity) [1 127] VALUE 3 Dinamica di rilascio (o Key Off Velocity) [1 127] GATE Lunghezza della nota indicata in tic o impulso del sequencer (q=192) [0 63323]

Program Change

Messaggio di Program change. Il PC contenuto nella traccia e visualizzabile in Microscope ha priorit sul PC registrato nella Performance. [1 128] Tipo di Control Change (o MIDI Controller). Esempio: CC00 = BankSelect MSB, CC32 = BankSelect LSB, CC01 = Modulation, CC07 = Volume [1 128] Valore LSB (Least Significant Byte). [0= Off, 1127 = On]

Messaggio di Bank Select MSB. Per selezionare i banchi di SK760/880, si utilizzano i numeri 1 16 [1 128]

Messaggio di Bank Select LSB Non necessario per selezionare i suoni di SK760/880. [1 128]

Control Change

Valore del Control Change

Pitch Bend

Valore MSB (Most Significant Byte). Effettivo valore di bending. [063 = in gi 64 = neutra 65127 = in su]

Mono Touch Poly Touch

Intensit dell Aftertouch di canale [0 127] Nota a cui applica lAftertouch. [C1 G9] Intensit dell Aftertouch di nota [0 127]

Edit Style 915

INS: (X) (F3)


Inserisce alla posizione del cursore un evento del tipo indicato. Per posizionare esattamente levento inserito modifica il suo locatore (parametri a sinistra dello Status). Gli eventi vengono inseriti con i valori di default seguenti.
Status Note: P. Ch Contr. P.Bend M.Tch P.Tch 1V C4 1 1 0 0 C4 2V 64 1 0 64 ---0 ---3V 64 1 ------Gate 128

DELETE (F6)
Cancella levento selezionato.

CATCH LOCATOR (F7)


Seleziona levento che sta suonando, oppure levento immediatamente successivo alla posizione corrente del riff.

GO TO LOC... (F8)
Porta il cursore al primo evento della misura indicata. Il numero pu essere inserito con il DIAL.

Specifica il locatore e premi ENTER per conferma.

Dopo linserimento dellevento, modifica i parametri relativi a seconda delle esigenze.

INS TYPE... (F4)


Apre una finestra di dialogo in cui puoi scegliere il tipo di evento da inserire manualmente con la funzione Ins: (x).

Scegli il tipo di evento e premi ENTER.

916 Guida di riferimento

Mask
La funzione Mask (maschera) permette di programmare le sezioni Basic di due sole variation (2 e 4) per ottenere automaticamente anche le sezioni Basic delle altre due variation (1 e 3). Il Basic della variation 2 genera il Basic delle variation 1 e 2. Il Basic della variation 4 genera il Basic delle variation 3 e 4. Per ottenere i risultati migliori, registra le Variation con tutte le tracce dellaccompagnamento (Acc 1, 2, 3, 4, 5, 6), comprese quelle del Drum e del Bass. Lidea quella di ridurre i tempi di registrazione, registrando 2 variation per poi sfruttare gli automatismi per creare uno Style con 4 variation. Poi, mediante la funzione Arranger Track (vedi sotto), puoi mascherare le sezioni di accompagnamento delle variation per diminuire il contenuto strumentale. particolarmente utile programmare le variation con complessit crescente: la variation 1 sar la pi semplice, la variation 4 la pi complessa. Programma anche Intro, Ending e Fill delle 4 variation per avere uno Style completo.

PARAMETRI
Mask Attiva la funzione Mask. Quando il Mask attivo (ON) il Basic della variation 2 anche il Basic della variation 1, il Basic della variation 4 anche il Basic della variation 3. Opzioni: On, Off.

Arranger tracks Disattiva le singole parti di Arrangement (A1...A6) per ogni variation. Off significa che il mask non funziona e la parte di arrangiamento pu suonare. Per esempio, hai programmato le tracce A1...A6 della variation 2. Vuoi disattivare A4, A5 e A6 per la variation 1, A2 e A3 per la variation 2. Programma cos le due prime righe:

V1 = Off/Off/Off/A4/A5/A6 V2 = Off/A2/A3/Off/Off/Off

Edit Style 917

DRUM MASK (F7/F8)


Apre la finestra di dialogo Drum mask. Analogamente al Mask delle tracce di Arrangement, il Drum Mask disattiva singoli strumenti percussivi dalla traccia di Drum delle Variation. Nella finestra di dialogo vengono mostrate quattro tastiere (o drumkit), ognuna corrispondente alla traccia Drum (traccia DR) di ogni variation. Seleziona la variation con i tasti cursore / . Suona le note (strumenti percussivi) che vuoi escludere dalla variation selezionata. Le note escluse sono contrassegnate da un trattino nero sulle note bianche e uno bianco sulle note nere. Suona la stessa nota per eliminare il trattino e far suonare lo strumento nella variation selezionata. Premi ENTER per confermare la programmazione, o ESCAPE per annullare.
Traccia Drum di Variation 1 mostrando i strumenti percussivi mascherati

918 Guida di riferimento

10 Edit Effects
Premi il pulsante EFFECTS nella sezione EDIT seguito da ENTER per accedere allambiente Edit Effects. Lambiente Edit Effects contiene programmazioni generali per lintero strumento (quantit di riverbero generale), parametri della Performance (effetti assegnati ai DSP), parametri delle singole tracce (regolazione delle mandate effetti). Nei modelli SK760/880 senza scheda Audio/Video opzionale, lambiente di Edit Effects ha un solo menu. Nel SK880/880 con scheda A/V, il menu contiene due moduli; Effects, e Vocal Processor (vedi pag. 10.7).

EFFECTS

ENTER

ESCAPE

Pagina memorizzata nella Performance

Performance

Nota: Salva le modifiche con STORE PERFORMANCE. La Performance memorizza le pagine la cui icona presenta il simbolo .

EFFECTS TYPE (F1)


Assegnazione degli effetti ai DSP. Ogni Performance pu avere i propri effetti. Il livello degli effetti viene regolato per ogni traccia nella pagina Send level. Group A & B Eff1. Il selettore dei Riverberi. Ruotando il Dial quando questo parametro selezionato passa in rassegna di tutti i 24 tipi di Riverbero disponibili. Parametri: lista dei riverberi. Vedi tabella alla fine del capitolo (pagina 5). Vol. Livello del riverbero. Valori assegnabili: 0 ... 127.
Edit Effects - Effects type (scelta degli effetti per la Performance)

Group A & B Eff2. Il selettore degli effetti modulanti (delay/ chorus/flanger, ecc). Ruotando il Dial quando questo parametro selezionato passa in rassegna di tutti i 32 tipi di effetti Modulanti disponibili.

Parametri: lista degli effetti di delay o modulazione. Vedi tabella alla fine del capitolo (pagina 6). Vol. Livello del delay o modulazione. Valori assegnabili: 0 ... 127.
Group A & B Effect 2 to Effect 1: Determina la quantit del rientro (feedback) dellEff2 nellEff1. Valori assegnabili: 0 (nessun rientro) ... 127 (rientro del segnale al massimo livello).

Edit Effects 101

SEND LEVEL (F2)


Regolazione della quantit degli effetti per ogni traccia. A livello zero leffetto non presente sulla traccia. Grp (Group) In modo Style/Performance, il parametro Group non abilitato. Le tracce dellaccompagnamento sono processate dagli effetti di Group B. Le tracce assegnate alla tastiera sono processate dagli effetti di Group A. In modo Song, il parametro Group pu essere liberamente commutato da A a B e viceversa. E1 (Effect 1 - Riverberi) Regola la mandata effetto 1 (riverbero).

GENERAL EFF1 BALANCE (F3)


Valore aggiunto o sottratto al livello del riverbero, qualunque sia la Performance selezionata. Permette di adattare il riverbero di SK760/880 al riverbero naturale dellambiente. Il riverbero ha durata diversa a seconda della grandezza e delle caratteristiche di assorbimento dellambiente in cui si suona. Una discoteca e una piazza hanno riverberi diversi. Si pu programmare il riverbero di SK760/880 per ottenere i migliori risultati in cuffia o per lascolto a casa, e poi regolare questo parametro per adattare il riverbero allambiente in cui si suona in pubblico. La regolazione non viene conservata allo spegnimento.

Valori assegnabili: 0 (dry) ... 127 (wet).


E2 (Effects 2 - Modulanti) Regola la mandata effetto 2 (delay/chorus/flanger o altro effetto di modulazione).

Valori assegnabili: 0% (all dry) ... 100% (all wet). Il valore 70% indica lassenza di qualsiasi modifica.

Valori assegnabili: 0 (dry) ... 127 (wet).

Traccia in edit

Edit Effects - Send level (modo Style/RealTime)


Edit Effects - General Effect Balance

102 Guida di riferimento

EFFECTS PROGRAMMING (F4)


Programmazione degli effetti selezionati. Parametri e valori cambiano quando si cambia effetto in Effect type. Le tabelle alla fine di questo capitolo elencano i valori per ogni tipo di effetto.

Room Size Dimensioni della stanza simulata. Tempo intercorrente tra lemissione della prima riflessione e il resto del riverbero. Diffusion Durata del riverbero nei riverberi di tipo Early.

Rev.Time (Reverb Time) Tempo di decadimento del riverbero. Delay (reverbs) Ritardo iniziale tra lemissione del suono originale (segnale dry) e del riverbero (segnale wet). H.F.Decay (High Frequency Decay) Decadimento delle frequenze alte. Il parametro indica la frequenza finale del decadimento. Il decadimento delle frequenze alte dura pi a lungo quando si scelgono valori bassi.

L.P.Filter (Low Pass Filter) Filtro passa basso. Indica la frequenza di taglio del filtro. Delay (delays) Velocit di ripetizione del delay Feedback (delays) Interazione del delay con se stesso. Determina il numero di ripetizioni del delay. Feedback (phaser e flanger) Interazione del phaser o flanger con se stesso. Determina la ricchezza armonica delleffetto. Freq.Modul. (Frequency Modulation)

Parametri DSP1 (GrpA-Eff1)

Parametri DSP3 (GrpB-Eff1) Parametri DSP4 (GrpB-Eff2)

Velocit di modulazione di chorus e flanger. Depth Profondit dazione delleffetto. Feedback (Distortion) Saturazione della distorsione. Speed (per gli effetti rotary) Tempo occorrente al passaggio da slow a fast o viceversa.

Parametri DSP2 (GrpA-Eff2)

Edit Effects - Effect programming (programmazione degli effetti assegnati alla Performance)

Edit Effects 103

Rotary Velocit iniziale slow/fast. Semitone Stonatura/trasposizione per semitoni. Detune Stonatura per centesimi di semitono (Cents). Low Gain Esaltazione delle frequenze basse. Medium Gain Esaltazione delle frequenze medie. High Gain Esaltazione delle frequenze alte.

104 Guida di riferimento

Effect 1 - Tabella Riverberi


Effect 1 - Reverbs 1 Hall 1 2 Hall 2 3 Hall 3 4 Warm Hall 5 Long Hall 6 Stereo Concert 7 Chamber 8 Studio Room 1 9 Studio Room 2 10 Studio Room 3 11 Club Room 1 12 Club Room 2 13 Club Room 3 14 Vocal 15 Metal Vocal 16 Plate 1 17 Plate 2 18 Church 19 Mountains 20 Falling 21 Early 1 22 Early 2 23 Early 3 24 Stereo Rev. Time [0 (0.1 s) 99 (10s)] Room Size [0 64] Room Size [0 64] Room Size [0 64] Room Size [0 64] Delay [0 ms 99 ms Diffusion [0 127] Diffusion [0 127] Diffusion [0 127] Diffusion [0 127] H.F.Decay [0=Bypass 10 kHz] L.P.Filter [0-Bypass10-16kHz] L.P.Filter [0-Bypass10-16kHz] L.P.Filter [0-Bypass10-16kHz] L.P.Filter [0-Bypass10-16kHz]

Edit Effects 105

Effect 2 - Tabella effetti Modulanti


Effect 2 - Delay/Chorus/Flanger/Modulations 1 Mono Delay 1 Delay [0 (0ms)125 (500ms)] 2 Mono Delay 2 3 Stereo Delay 1 4 Stereo Delay 2 5 Multitap Delay 1 6 Multitap Delay 2 7 Ping-pong 8 Panmix Delay [0-(0ms)125-(500ms)] 9 Chorus 1 Freq.Mod [0-0kHz30-6kHz] 10 Chorus 2 11 Ensemble 1 12 Ensemble 2 13 Phaser 1 Freq.Mod [0-0kHz30-6kHz] 14 Phaser 2 15 Flanger 1 16 Flanger 2 17 Chorus/Delay1 Delay [0-(0ms)125-(500ms)] 18 Chorus/Delay2 19 Flanger/Delay1 20 Flanger/Delay2 21 Dubbing Delay [0-(0ms)125-(500ms)] 22 Distortion Depth [0% 100%] 23 Distortion/Delay Depth [0% 100%] 24 Pitch Shifter 1 Semitone [-12 +12] 25 Pitch Shifter 2 26 Shift/Delay Delay [0-(0ms)125-(500ms)] 27 Rotary 1 Speed [1s 11s] 28 Rotary 2 29 EQ Jazz Low Gain 30 EQ Pop 31 EQ Rock 32 EQ Classic Feedback [0% 99%] Freq.Mod [0-bypass30-6kHz] Depth [0 100] Depth [0 100] Freq.Mod [0-bypass30-6kHz] Feedback [0% 99%] Feedback [0% 100%] Delay [0-(0ms)125-(500ms)] Detune [-100c +100c] Feedback [0% 99%] Rotary [slow/fast] Medium Gain L.P.Filter [0-bypass10-16kHz] Depth [0 100] L.P.Filter [0-bypass10-16kHz] Feedback [0% 99%] Depth [0 100] L.P.Filter [0-bypass10-16kHz] L.P.Filter [0-bypass10-16kHz] Feedback [0% 99%] L.P.Filter [0-bypass10-16kHz] Detune [-100c +100c] L.P.Filter [0-bypass10-16kHz] High Gain

106 Guida di riferimento

Vocal Processor (Edit Effect)


INTRODUZIONE AL VOCAL PROCESSOR
La funzione Vocal Processor ti consente di aggiungere delle armonie vocali alla propria esecuzione. Fino a quattro melodie armoniche possono essere aggiunte ad una qualsiasi sorgente sonora (voce, chitarra, synth, etc.). Se il tuo strumento non ha il Vocal Processor gi installato (in dotazione con SK880, opzionale con SK760), pu essere facilmente aggiornato con la funzione Vocal Processor mediante linstallazione della scheda Audio Video (opzionale) ed il caricamento del relativo software da dischetto (boot). Se la tua SK760/880 ha la funzione Vocal Processor, oltre a contenere programmazione generali per lintero strumento (modulo Effect), lambiente EDIT EFFECT contiene anche il modulo VOCAL PROCESSOR (VocalProc.). Premi il pulsante EFFECTS nella sezione EDIT per accedere allambiente Edit Effect, selezione il modulo Vocal Proc. quindi premi ENTER per accedere al Vocal Processor.

ENTER

EFFECTS

LE NUOVE CARATTERISTICHE OFFERTE DAL VOCAL PROCESSOR:


1. Vocal Processor una funzione implementata nellambiente Edit Effect in grado di aggiungere al proprio canto delle armonie vocali a seconda di diverse modalit che arricchiranno il background corale. 2. Caricando il sistema operativo nuovo, vengono implementate delle funzioni assegnabili ai pedali e ai pads per gestire la funzione Vocal Processor. Sono inclusi anche dei nuovi Midi Controllers per la gestione via MIDI. 3. Un aggiornamento dellambiente General per includere un Equalizzatore (nel modulo Mic/ Line) che agisce solo sul Microfono. 4. La predispozione della presa Mic/Line 1 per consentire al segnale in entrata (microfono) di essere processato dal Vocal Processor.

ESCAPE

Edit Effect- Menu principale


Vocal Processor 107

Collegamenti
Per utilizzare il Vocal Processor, il minimo indispensabile di apparecchiature di cui avrai bisogno consiste di: 1. Un microfono a bassa impedenza con un connettore jack in uscita. 2. (Facoltativo) un pedalino ad interruttore. 3. (Per strumenti senza amplificazione interna) un sistema di amplificazione (Hi-Fi domestico, casse amplificate, mixer, ecc.). Pedalino: collegate il pedalino alla presa 1 o 2 e programmatelo per una delle nuove funzioni che gestiscono il Vocal Processor (Vocal On/Off, Vocal Mute, Mode recall, ecc.). La funzione Mute pu anche essere assegnata ai Pads.
PEDAL

ATTIVA IL VOCAL PROCESSOR


Il Vocal Processor abilitato quando entrambe le opzioni Mic/Line On/Off e Vocal Processor On/ Off nellambiente Edit General sono abilitate (On). Per esempio, se, dopo aver caricato il nuovo sistema operativo, tenti di usare il Vocal Processor, troverai che non risponder alle tue sollecitazioni. Pertanto, prima di accedere al modulo Vocal Processor per la prima volta, conviene entrare nellambiente Edit General, attivare il modulo Mic/ Line e porre in ON le opzioni MIC/LINE ON/OFF e VOCAL ON/OFF mediante i tasti funzione corrispondenti.

DAMPER

VOLUME

Microfono: collegate il Microfono alla presa 1 dellinterfaccia MIC/LINE. Regola la sensibilit del microfono (Gain) con la manopolina 1. Nellambiente General, modulo Mic/Line, troverete le opzioni Mic/Line On/Off, Vocal On/Off e un Equalizzatore che agisce esclusivamente sul segnale del Microfono in entrata
MIC / LINE IN

Premi ESCAPE o EFFECTS per uscire dallambiente Edit General e ritornare allambiente Edit Effects. Lo strumento memorizza lo stato selezionato anche dopo aver spento lo strumento.

108 Guida di riferimento

Vocal Processor
Seleziona il modulo Vocal Processor dal menu principale Edit Effects con i tasti cursore ( / ) e premi Enter per accedere al modulo. anche possibile passare direttamente al modulo mediante i pulsanti di scorrimento pagina ). ( La configurazione dei parametri della videata attivata dipende dalla modalit selezionata. Sono previsti tre modi principali: Chord / Vocoder / Unison.

Le quattro voci possono essere scelte tra le sei disponibili: Voice 1 : Extreme ottava inferiore Voice 2 : Close ottava inferiore Voice 3 : Extreme ottava superiore Voice 4 : Close ottava superiore Main : doppia la voce in ingresso Bass : doppia la voce in ingresso una ottava sotto. possibile regolare il volume ed il pan di ogni singola voce (F1/F2). possibile disattivare (Mute) o attivare le varie voci con i tasti funzione A-F. Es: una voce attivata mostra licona una voce disattivata mostra licona Il parametro Harmony gestisce il volume generale dellarmonizzazione:

CHORD (F5)
LA MODALIT CHORD DISPONIBILE SOLO IN MODO STYLE. Il modo CHORD armonizza fino a quattro voci in relazione al riconoscimento accordi ed al tipo di accordo (Chord Type: Close o Smart) selezionato (vedi Vocal Processor - Edit). Le voci armoniche sono generate allinterno dellottava sopra e sotto la propria nota con due intervalli diversi; un intervallo vicino alla propria nota (Close) ed uno lontano (Extreme). Lestensione degli intervalli varia a seconda dellaccordo suonato.

Il funzionamento della pagina Volume analogo a quello della pagina omonima nella sezione MIXER, ovvero possibile regolare i volumi delle voci con il dial o con gli sliders. Le regolazioni di volume e pan sono comuni alle tre modalit duso.

Vocal Processor- Modalit Chord, opzione Volume

Vocal Processor - Modalit Chord, opzione Pan


Vocal Processor 109

N.B. Le voci prodotte dal Vocal Processor sono sempre fino a 4. Esempio: se sono selezionate le voci 1/2/3/ 4, per selezionare la voce Main o Bass bisogna mettere in mute una delle voci Voice.

VOCODER (F6)
Il modo Vocoder attivo sia in modo STYLE che in modo SONG. Il modo VOCODER prende riferimento dalle note suonate in real time da tastiera, o riprodotte dal sequencer, e il Vocal Processor risponde spostando lintonazione della propria voce fino al raggiungimento delle stesse note suonate. Il suo funzionamento sempre legato ad una delle tracce (vedi Vocal Processor - Edit). possibile regolare il volume ed il pan di ogni singola voce (F1/F2). possibile disattivare (Mute) o attivare le varie voci con i tasti funzione A-F. Nel modo VOCODER non sono previste le tracce Main e Bass. prevista la ricezione di Pitch e Modulation dalla traccia assegnata.
Vocal Processor - Modalit Vocoder, opzione Pan Vocal Processor - Modalit Vocoder, opzione Volume

1010 Guida di riferimento

UNISON (F7)
Il modo UNISON attivo sia in modo STYLE che in modo SONG. In questa modalit il Vocal Processor lavora automaticamente duplicando fino 4 volte (4 voci) la voce allingresso, utile per ottenere effetti di doppiaggio. Ad ogni voce verr assegnato un leggero Detune (stonatura) per arricchire il contenuto armonico delle voci. Voice 1 = +12 cents Voice 2 = + 7 cents Voice 3 = 7 cents Voice 4 = 12 cents possibile regolare il volume ed il pan di ogni singola voce (F1/F2). possibile disattivare (Mute) o attivare le varie voci con i tasti funzione A-F. Nel modo Unison non sono previste le tracce Main e Bass.
Vocal Processor - Modalit Unison, opzione Pan

Vocal Processor - Modalit Unison, opzione Volume

EDIT (F3)
In questo ambiente possibile applicare lLFO ed altre modifiche alle voci generate dal Vocal Processor. Ledit agisce in modo globale su tutte le quattro voci, non individualmente. I parametri disponibili in questa pagina sono comuni ai tre modi operativi. A proposito dellLFO LLFO una oscillazione a bassa frequenza (Low Frequency Oscillator) che pu modulare ciclicamente lintonazione (Pitch) delle voci. A causa della sua azione ciclica, lLFO crea leffetto di Vibrato, simulando ci che si sente nella voce umana.

Vocal Processor - Edit

Sine

Triangle Saw-tooth

Square

Random Sample&Hold

Vocal Processor 1011

I PARAMETRI DELLA PAGINA DI EDIT


LFO Wave

VOICE SET (F4)


In questa pagina possibile richiamare fino a 16 configurazioni Custom. Ogni Custom contiene una diversa impostazione di tutti i parametri disponibili nellambiente Harmony (Volume, Pan, Mute, Mode, lfo,...). I Custom non sono riscrivibili. Puoi usare i Custom come punto di partenza per le tue configurazioni vocali e, naturalmente, sar possibile apportare delle ulteriori modifiche che puoi memorizzare nella Performance corrente.

Seleziona la forma donda delloscillazione a bassa frequenza. Valori assegnabili: Off, Sinus, Triangle, Saw, Square, Random, Sample/Hold.
LFO Rate

Determina la velocit delloscillazione dellLFO. Valori assegnabili: 1 200.


LFO Depth

Determina la profondit dazione dellLFO. Valori assegnabili: 0 7.


LFO Delay

Determina il ritardo prima dellinserimento dellLFO. Lingresso dellLFO reso graduale. Valori assegnabili: 0 64.
Pitch Filter

Un rilevatore dellintonazione delle voci. In modo Free (libero), le imperfezioni dellintonazione dovute alle piccole stonature vocali restano invariate. In modo Auto Correction, le imperfezioni vengono corrette automaticamente. Valori assegnabili: Free, Auto Correction.
Chord Type

Vocal Processor - Voice Set

LOCK (F8)
La funzione LOCK segue lo stesso funzionamento gestito per le tracce, conservando la programmazione corrente anche cambiando Performance. Per bloccare la situazione corrente, premi il tasto funzione F8 per attivare il Lock. Licona rimane in negativo ed il lucchetto si chiude.

Sceglie tra due diversi modi di armonizzazione dellaccordo suonato. Valori assegnabili: Close e Smart.. [Vedi anche Harmony Type nellambiente Edit Tracks/Splits].
Vocoder Track

Seleziona la traccia sul quale il Vocoder agisce. Valori assegnabili: 1 32.


Transpose

Applica una trasposizione di unottava in alto alla traccia Vocoder. Valori assegnabili: Off, Octave+.
Vocal Processor - Modalit Chord, opzione Volume, Lock

1012 Guida di riferimento

Ulteriori modifiche
Oltre a quanto descritto, il vocal Processor implementa le seguenti funzioni aggiuntive:

VOCAL ON/OFF E EQUALIZER


Nellambiente Edit General, modulo Mic/Line con scheda Audio/Video installata. Il modulo Mic/Line In presenta una finestra di Equalizzazione di cui i parametri sono: High gain Middle Freq Middle gain Low gain

PADS E PEDALS
Nellambiente Edit Controllers/Pads. Si aggiungono le seguenti funzioni assegnabili ai pedali ed ai pads: Vocal On/Off (Pedals/Pads) Vocal Volume (solo Pedals Assign.) Vocal Custom 1-16 (Pedals/Pads) Vocal Mute (Pedals/Pads) Vocal Chord/Vocoder/Unison (Pedals/Pads)

I parametri dellEqualizzatore agiscono esclusivamente sul segnale del Microfono in entrata. Il parametro Vocal On/Off abilita/disabilita il Vocal Processor. Il parametro Mic/Line On/Off abilita/disabilita linterfaccia MIC/LINE.

N.B. Tutti i parametri sopra descritti sono memorizzabili nella Performance.

N.B. Questi parametri vanno memorizzati nel GENERAL.

Edit Controllers/Pads - Pedals prog. Vocal Volume e Vocal On/ Off assegnati

Edit General - Equalizer

Vocal Processor 1013

SPECIALI MIDI CONTROLLER ASSOCIATI AL VOCAL PROCESSOR


Ai fini di gestire il Vocal Processor via MIDI, sono disponibili i seguenti MIDI Controllers (canale Common):
Cntrl No. 12 13 14 Descrizione Vocal volume Vocal On/Off Mode recall Valore 0 127 0 Off/On (toggle) 64-127 On 0 = Chord mode 1 - Vocoder mode 2 = Unison 15 Voice Set recall 1=1 2=2 3=3 15 = 15 16 = 16 85 Voice Mute mode 0 = Voice 1 1 = Voice 2 2 = Voice 3 3 = Voice 4 4 = Main 5 = Bass

CARICAMENTO MIDI FILE CONTENENTE TRACCIA VOCODER


Quando viene caricato un MIDI File che contiene la traccia Vocoder, questultima si pone automaticamente sulla traccia 5.

1014 Guida di riferimento

11 Edit MIDI
Lambiente Edit MIDI contiene programmazioni generali e programmazioni riguardanti le singole tracce. Premi il pulsante MIDI nella sezione EDIT per accedere allambiente Edit MIDI.

MIDI

Nota: Salva le modifiche con STORE PERFOR-

MANCE. La Performance memorizza le pagine la cui icona presenta il simbolo .


MIDI CHANNELS (F1)


Canale MIDI (1...16) e porta MIDI (A o B) assegnati ad ogni traccia. Ogni Performance pu avere una programmazione propria. Lopzione MIDI Lock (tasto funzione F8) blocca la programmazione corrente e permette di ignorare la programmazione individuale delle Performance quando si cambia Style o Performance.

Pagina memorizzata nella Performance

Performance Traccia in edit

Edit MIDI - MIDI Channels (porte e canali MIDI per ogni traccia)

porta MIDI IN (A or B) canale MIDI OUT (1...16)

canale MIDI OUT (1...16) porta MIDI OUT (A or B)

Edit MIDI 111

CONFIGURATION (F2)
Imposta la configurazione delle tracce. Determina il collegamento delle tracce al MIDI IN, alla tastiera, al generatore sonoro ed al MIDI OUT. Licona della tastiera indica anche il Common Channel (che equivale alla tastiera incorporata di SK760/880). Passa da unicona allaltra con i tasti cursore. Modifica lo stato delle icone con il DIAL (quando licona mostrata = il parametro attivo; quando il parametro disattivato, licona viene sostituita da OFF). Icona MIDI IN Quando attivo il parametro (icona mostrata), la traccia in grado di ricevere dati MIDI dalla porta MIDI IN. Se Off, la traccia non riceve dati MIDI dallesterno. Icona Keyboard/Common Channel Quando attivo il parametro (icona mostrata), la traccia viene suonata dalla tastiera. Se Off, la traccia non viene suonata dalla tastiera, ma pu ricevere dati via MIDI o essere utilizzata dalla Song o dallo Style. Licona corrisponde anche ad una master keyboard collegata via Common Channel, che imita completamente la tastiera e i controlli integrati di SK760/880 (pedale di volume, pads).

Icona Internal sound generator Quando attivo il parametro (icona mostrata), gli eventi generati dalla tastiera vengono indirizzati al generatore sonoro interno. Se Off, la traccia non collegata al generatore sonoro interno, ma pu essere utilizzata per inviare dati ad un expander via MIDI OUT. Icona MIDI OUT Quando attivo il parametro (icona mostrata), gli eventi generati dalla traccia sono inviati ad un dispositivo MIDI esterno tramite la porta MIDI OUT. Se Off, la traccia non trasmette dati MIDI allesterno.

Edit MIDI - Configuration (configurazione delle tracce, collegamenti interno/esterno)

MIDI IN

Tastiera/Common Channel

Generazione sonora interna

MIDI OUT

112 Guida di riferimento

MIDI FILTERS (F3)


Imposta i Filtri sui dati MIDI in ingresso e in uscita. Per ogni traccia si possono programmare 7 filtri sul MIDI IN e 7 filtri sul MIDI OUT.

GENERAL SETTINGS (F4)


Impostazioni globali (salvate nel Setup). MIDI Clock Sincronismo MIDI, per la sincronizzazione con unit ritmiche esterne o con un altro sequencer. Internal rende SK760/880 indipendente dal Clock di altri dispositivi MIDI. External rende SK760/880 asservito ad un dispositivo collegato al MIDI IN (i comandi di PLAY, START e STOP devono essere impartiti dal dispositivo esterno, che controlla anche il tempo). Il Song Position Pointer viene ricevuto e trasmesso con la stessa precisione del MIDI (1 tic = 1/24 di quarto). Permette di fermare una Song ad un punto preciso.

Opzioni: Off, Program Change, Pitchbend, Mono touch, Poly touch, ControlChange 00...31, ControlChange 64...127.

Suggerimento: Se non vuoi trasmettere il ProgramChange ad un expander collegato al MIDI OUT di SK760/880 attiva per la traccia il filtro di ProgramChange sul MIDI OUT.

Opzioni: Internal, External.


Nota: SK760/880 riceve o trasmette il MIDI

Clock sulla stessa porta MIDI (A o B) del Common Channel.


Edit MIDI - MIDI Filters (filtri sui dati in ingresso/uscita per ogni traccia)

Edit MIDI - General settings (impostazioni generali)


Edit MIDI 113

Clock send Trasmissione del segnale di MIDI Clock. Se disattivato, SK760/880 non in grado di controllare il tempo e lo Start/Stop di dispositivi MIDI collegati al suo MIDI OUT.

MIDI IN fix velocity Interruttore di dinamica. Se il parametro ad Off le note vengono ricevute con il corretto valore di dinamica. Altri valori danno a tutte le note il valore di dinamica indicato.

Opzioni: On, Off.


MIDI Merge Abilita la miscelazione dei dati ricevuti dal MIDI IN con quelli trasmessi al MIDI OUT. Se Merge=Off, i dati in ingresso al MIDI IN vengono indirizzati al generatore sonoro interno e al MIDI THRU. Se Merge=On, i dati in ingresso al MIDI IN vengono indirizzati al generatore sonoro interno, al MIDI THRU e al MIDI OUT. A differenza dei dati in uscita sul MIDI THRU, i dati che escono dal MIDI OUT con il Merge attivo sono processati dalle tracce (volume, pan, transpose, curve di dinamica, filtri MIDI).

Opzioni: Off, 1 ... 127.


Suggerimento: Alcune fisarmoniche MIDI

trasmettono con un valore di dinamica fisso, non regolabile. Attraverso questo parametro possibile modificare il valore di dinamica ricevuto dalla fisarmonica.

System Exclusive Trasmissione e ricezione del sistema esclusivo. I dati di sistema esclusivo veicolano dati di programmazione dello strumento, e possono causare un cambiamento radicale del funzionamento di SK760/880. Vengono utilizzati molto nei MIDI file pi recenti, per spedire programmazioni prima dellinizio della Song.

Opzioni: On, Off.


Opzioni: On, Off.


Nota: Il parametro non modificabile quando

attiva la porta COMPUTER (modulo Computer di Edit General).


Nota: Per la trasmissione o ricezione di dati di

sistema esclusivo occorre collegare sia il MIDI IN che il MIDI OUT di SK760/880 a, rispettivamente, MIDI OUT e MIDI IN del sequencer esterno. Questo collegamento definito Closed MIDI Loop.

MIDI IN Transpose Trasposizione dei dati MIDI in ingresso. Pu essere utile disattivare questo parametro per evitare trasposizioni errate quando si programmano Song su un computer. Il computer si comporta da THRU. Dopo aver ricevuto dati da una traccia di SK760/880 su cui agisce una trasposizione, il computer pu rinviare le note alla stessa traccia che le traspone ulteriormente. Questo non avviene se il MIDI IN Transpose disattivato.

System Exclusive Channel Imposta le porte MIDI In e MIDI Out e il canale MIDI per la trasmissione di sistema esclusivo. Configurazione di default: porta MIDI A e canale 1. SMF Save format Imposta questo parametro su 0 o 1 quando salvi una Song SK760/880 in formato MIDI File.

Opzioni: 0, 1.

Opzioni: On, Off.

114 Guida di riferimento

General MIDI Compatibilit estesa con il General MIDI in fase di (a) caricamento e salvataggio di MIDI file e (b) comunicazione MIDI. Poni ad ON questo parametro: prima di caricare un MIDI file compatibile General MIDI che non contiene la flag GENERAL MIDI ON. prima di salvare un MIDI file perfettamente compatibile General MIDI (nel file viene inserita la flag GENERAL MIDI ON e i Program Change del drumkit vengono convertiti in Program Change compatibili General MIDI).

BankSelect Abilita la ricezione e trasmissione di BankSelect MSB (CC00) e BankSelect LSB (CC32).

Opzioni: On, Off.

La tabella elenca i ProgramChange dei drumkit a seconda dello stato del parametro.

Opzioni: On, Off.

Canale MIDI 10, General MIDI On - conversione automatica PC-GM 18 9 16 17 24 25 26 32 33 40 41 48 49 128 PC-BS SK760/880 113-2 114-2 115-2 116-2 117-2 118-2 119-2 120-2 Drumkit GM Standard Room Power Electronic TR-808 Jazz Brush Orchestra Drumkit SK760/880 DK-STAND1 DK-ROOM DK-POWER DK-ELECT DK-HOUSE DK-JAZZ1 DK-BRUSH DK-ORCH

Edit MIDI 115

COMMON CHANNEL/ARRANGEMENT (F5)


Parametri di Performance. Il Common Channel un canale MIDI dedicato a operazioni speciali: simulare la tastiera e i controlli locali di SK760/880 (pedali). inviare a SK760/880 messaggi di selezione effetti, Performance, Style e Song. inviare a SK760/880 gli accordi per laccompagnamento automatico.

Chord to Arr.1 / Chord to Arr.2 Abilita i parametri dedicati al controllo con una fisarmonica MIDI. Sono divisi in due parti: Ch - Canale MIDI. In - Porta di ingresso MIDI IN (A o B). Chord to Arr.1 dedicato agli accordi, Chord to Arr.2 dedicato ai bassi. Il fisarmonicista pu inviare note per laccompagnamento automatico dalla sezione accordi, dalla sezione bassi, o da entrambe. A questi canali si unisce il Common Channel, le cui note contribuiscono a formare laccordo per laccompagnamento automatico.

In alternativa al Common Channel, gli accordi per laccompagnamento possono essere ricevuti sui canali MIDI indicati da Chord to Arr.1 e Chord to Arr.2, concepiti soprattutto per il collegamento di una fisarmonica MIDI. Common Channel Abilita il canale Common. Il parametro diviso in tre parti: Ch - Canale MIDI assegnato al Common Channel (IN e OUT). In - Porta di ingresso MIDI IN (A o B). Out - Porta di uscita MIDI OUT (A o B). Il canale assegnato al Common Channel non pi disponibile per le tracce dedicate alle note. Il Common Channel riservato a tracce speciali per il controllo di effetti e altri parametri. ProgramChange e ControlChange ricevuti sul Common Channel selezionano Style, Song, Performance, Effects e altri parametri elencati in Appendice.

Opzioni: Off, 1 ... 16.

Opzioni: Off, 1 ... 16.

Edit MIDI - Common/Arrangement (Common Channel e controllo arrangiamento)


116 Guida di riferimento

MIDI DUMP... (F6)


Apre la finestra di dialogo MIDI Dump, che permette di scegliere i dati da inviare ad unaltra SK760/880, a un MIDI Data Filer, a un sequencer o a un editor per computer. Usa i cursori Su/Gi per selezionare il file desiderato e premi ENTER per accedere al selettore di file del secondo livello. Usa i pulsanti cursore per selezionare un file e premi ancora ENTER per inviare il Dump. Le opzioni sono: Setup - limpostazione generale corrente dello strumento. Sound - apre una finestra di selezione in cui selezionare o lopzione All files oppure un singolo file (Rom-Sound) dalla libreria di SK760/880. Real Performance - apre una finestra di selezione in cui selezionare o lopzione All files o una singola Performance. Style Performance - apre una finestra di selezione in cui selezionare o lopzione All files o un singolo file programmabile. User Style - apre una finestra di selezione in cui selezionare o lopzione All files o un singolo file programmabile. Song - apre una finestra di selezione in cui selezionare o lopzione All files o una singola Song (inclusa la relativa Song-Performance).

MIDI Dump: finestra di selezione tipo di file.

MIDI Dump: finestra di selezione di secondo livello.

Nota: SK760/880 riceve e trasmette il Dump sulle stesse porte MIDI (A o B) del Common Channel.

Nota: La funzione System Exclusive, nellopzio-

ne General Set di Edit MIDI, deve essere posizionata ad ON.


Nota: Loperazione MIDI DUMP si esegue mentre il SK760/880 in modo Style/RealTime con gli Styles fermi.

Edit MIDI 117

Invio dei dati ad un altro SK760/880 1. Collega il MIDI OUT dello strumento che trasmette al MIDI IN dello strumento che riceve. Usa la porta MIDI (A o B) a cui assegnato il Common Channel. 2. Nello strumento che trasmette, seleziona nella finestra di dialogo MIDI Dump il tipo di dato da inviare. 3. Premi ENTER per iniziare la trasmissione. Un indicatore di trasmissione ne mostra lavanzamento. Attendi che il trasferimento sia completato. Se appare il messaggio MIDI Dump aborted! - Check connections, il trasferimento dati non ha avuto buon esisto. Controlla i cavi e riprova. Invio dei dati ad un sequencer Verifica che il sequencer sia in grado di registrare dati di System Exclusive. 1. Collega il MIDI OUT di SK760/880 al MIDI IN del sequencer. Scegli la porta MIDI (A o B) a cui assegnato il Common Channel. 2. In SK760/880 seleziona nella finestra di dialogo MIDI Dump il tipo di dato da inviare. 3. Nel sequencer dedica ai dati di sistema esclusivo una traccia, con canale MIDI generico (Any, All, o simili). 4. Avvia la registrazione nel sequencer. 5. Premi Fx (Send). Attendi che il trasferimento sia completato. Se appare il messaggio MIDI Dump aborted! - Check connections, il trasferimento dati non ha avuto buon esisto. Controlla i cavi e riprova. 6. Ferma il sequencer e verifica che i dati siano stati ricevuti.

Ricezione dei dati da un sequencer 1. Collega il MIDI IN di SK760/880 al MIDI OUT del sequencer. Scegli la porta MIDI (A o B) a cui assegnato il Common Channel. 2. Metti il sequencer in play. 3. Attendi che il trasferimento sia completato, e ferma il sequencer. 4. Verifica che SK760/880 abbia ricevuto correttamente i dati di sistema esclusivo.

ATTENZIONE - Linvio di dati di sistema

esclusivo a SK760/880 cancella tutti i dati dello stesso tipo gi presenti in memoria. Salva i dati da conservare prima di ricevere dati di sistema esclusivo dal sequencer.

118 Guida di riferimento

LOCAL ON, LOCAL OFF (F7)


La configurazione del Local On (configurazione di default) corrisponde alla situazione in cui la tastiera collegata ad un generatore sonoro interno. Premi F7 per impostare lo strumento in Local Off (in negativo). Il Local Off scollega la tastiera di SK760/880 dalla generazione sonora interna. La tastiera invia dati al MIDI OUT sul canale 1. La generazione sonora interna risponde solo ai dati ricevuti da MIDI IN. La tastiera non pu suonare direttamente i suoni interni di SK760/880. Attiva il Local Off per programmare Song su sequencer esterno. SK760/880 trasmette dati al sequencer esterno, e il sequencer esterno ritrasmette dati alla generazione interna di SK760/880.

MIDI LOCK (F8)


Quando viene selezionata, questa opzione rende generale la corrente programmazione dei canali MIDI e dei filtri MIDI. Qualunque Performance o Style si selezioni la programmazione non cambia. Quando lopzione viene deselezionata, le tracce vengono riprogrammate secondo le impostazioni della Performance corrente. Il MIDI Lock rimane in memoria a strumento spento. Viene salvato nel Setup.

MIDI OUT

MIDI IN

Edit MIDI 119

1110 Guida di riferimento

12 Edit Mixer
Edit Mixer permette di controllare per ogni traccia volume, pan, assegnazione alle uscite, equalizzazione generale. Premi il pulsante MIXER nella sezione EDIT per accedere allambiente EDIT MIXER.

MIXER

Nota: Salva le modifiche nella Performance con STORE PERFORMANCE. La Performance conserva le pagine la cui icona presenta il simbolo .

VOLUME (F1)
Puoi regolare il volume delle singole tracce con il DIAL o i cursori A...H. In ambiente Edit Mixer, ogni cursore AH regola una traccia (il LED inferiore dei cursori si accende).

PAN (F2)
Posizione della traccia nel panorama stereo. Posizionando il Pan tutto a sinistra o tutto a destra il suono viene indirizzato ad una sola uscita audio invece che a una coppia stereo.

Valori assegnabili: 0 ... 127.

Valori assegnabili: -31 (left/sinistra) ... 0 (centro) ... +31 (right/destra).

Performance Traccia in edit

Edit Mixer - Volume (volume delle tracce)

Edit Mixer - Pan (posizione delle tracce nel panorama stereo)


Edit Mixer 121

RANDOM PAN (F3)


Variazione casuale della posizione del suono nel panorama stereo. Questa variazione rende pi vivo il suono, la cui sorgente sembra perdere fissit.

AUDIO OUT (F4)


Indirizzamento delle tracce alle uscite audio. Il parametro ha importanza solo per le tracce collegate alla generazione sonora. SK760/880 indirizza normalmente i suoni alle uscite LEFT e RIGHT, ma per un mixaggio esterno e una maggiore apertura del suono possibile indirizzare alcune tracce a una delle due uscite singole 1 o 2. Le uscite LEFT e RIGHT sono effettate.

Valori assegnabili: 0 (nessun effetto) ... 7 (massima imprevedibilit).

Opzioni: Left+Right, Out1+Out2, Out1, Out2.

Edit Mixer - Random Pan (variazioni casuali del Pan)


Edit Mixer - Audio Outputs (uscite audio delle tracce)

122 Guida di riferimento

3D EFFECT (F5)
Leffetto 3D aggiunge spazialit ai suoni dello strumento. Bass Un equalizzatore in grado di esaltare/attenuare le frequenze dei bassi.

Valori assegnabili: 12dB +12dB


3D Spazializzatore inviato alle uscite stereo dello strumento per aggiungere dimensione al suono. Leffetto non viene riprodotto quando si collega lo strumento ad un sistema di amplificazione in mono.

Valori assegnabili: 3dB ... 12dB

Edit Mixer - 3D Effect


Edit Mixer 123

124 Guida di riferimento

13 Edit Controllers/Pads
Lambiente Edit Controllers/Pads permette di programmare il modo in cui le tracce individuali di una Performance agiscono dellazione dei pedali programmabili e i pads programmabili. Premi il pulsante CNT./PADS nella sezione EDIT per accedere allambiente Edit Controller/Pads.

CNT / PADS

Nota: Salva le modifiche nella Performance con

STORE PERFORMANCE. La Performance memorizza le pagine nella cui icona presente il simbolo .

Modulation

WHEELS (F1)
Attiva lazione delle Wheel per ciascuna traccia. Ogni traccia pu essere indipendentemente impostata per lazione della Wheel Pitchbend (1) e/ o della Wheel Modulation (2).

La Modulation (modulazione) controllata dai movimenti verticali della Wheel 2 (a destra). Questa Wheel ha una scatto centrale per facilitarne il posizionamento al centro. Il parametro pu essere impostato sia a On che a Off. Il controllo Modulation pu essere assegnato ad un pedale ad interruttore (switch). Vedi Pedals Programming (F2).

Opzioni: Pitch Bend: Off, 1...12. Modulation: Off, On.


PitchBend 1

Il Pitch Bend controllato dai movimenti verticali della Wheel 1 (a sinistra). Questa Wheel impostata per ritornare alla posizione centrale, corrispondente allintonazione standard. I valori del parametro vanno da Off ad un massimo di 12 semitoni. Il controllo Pitch Bend pu essere assegnato ad un pedale ad azione continua (continuous). Vedi Pedals Programming (F2).

Performance Traccia in edit

Edit Controllers/Pads - Trackball Assegnazione Pitch/Mod per ogni traccia


Edit Controllers/Pads 131

PEDALS PROGRAMMING (F2)


Questo parametro permette di assegnare una funzione ai pedali 1, 2 e 3. Tutti i 3 pedali possono essere sia ad interruttore, sia a controllo continuo (Continuous). I pedali ad interruttore (Switch) sono adatti per il controllo dei parametri tipo on/off (ad esempio, Soft, Sostenuto, Damper, Start/Stop, Fill, Rotary Slow/Fast, ecc.). I pedali a controllo continuo (Continuous) sono adatti per il controllo dei parametri di tipo continuo (ad esempio, Volume, Expression, Pitch e Modulation. Tipo di pedale La prima colonna alla sinistra del display seleziona il tipo di pedale (Switch or Continuous).

SWITCH: Off, Damper, Sostenuto, Soft, Start/Stop, Key Start, Intro, Fill <, Fill =, Fill >, Ending, Var 1, Var 2, Var 3, Var 4, Var >, Var <, Perf >, Perf <, Harmony, Bass to Low., Arrange On/Off, Fade In/Out, Tempo >, Tempo <, Punch, Rotary Slow/Fast, Minor, 7th, Dim, Min 7th, Maj 7th, Freeze Chord. CONTINUOUS: Off, PitchBend, Pitch+, Pitch, Filter Cutoff Frequency (CC74), Resonance (CC71), Modulation (CC01), Breath controller (CC02), Volume (CC07), Pan (CC10), Expression (CC11)

Fai riferimento alle tabelle delle funzioni assegnabili ai pedali riportate alla fine di questo capitolo per avere delle spiegazioni brevi su ogni funzione.

Opzioni: Switch, o Continuous.


Parametri assegnati al pedale Lelenco dei parametri assegnabili dipende dal tipo di pedale.

PEDALS ASSIGNMENT (F3)


Questo parametro attiva/disattiva in maniera indipendente i pedali per ogni traccia.

Opzioni: On, Off.

Edit Controllers/Pads - Programmazione dei Pedali (Assegnazione funzioni per i Pedali)


Edit Controllers/Pads - Assegnazione Pedali (attivazione/disattivazione pedali)

132 Guida di riferimento

PADS (F4)
I quattro pulsanti PAD sono indipendentemente programmabili. Ciascun pad pu essere configurato per agire a seconda delle impostazioni di vari parametri. Pad # Determina la funzione assegnata al pad.

Note -Determina la nota suonata. Range: C-1 to G9 Dynamic Velocit della nota. Range 0127 Rotary slow/fast - Cambia velocit al Rotary (da slow a fast o viceversa. Hardcopy - Cattura unimmagine bitmap del display (.BMP). Le immagini possono essere salvate in un dischetto MS-DOS e lette con un programma di grafica per personal computer.

Funzioni assegnabili: Off, KeyAssign, Rotary slow/fast, Hardcopy.


Off - pad disattivato. KeyAssign- Il pad suona la nota programmata. Le impostazioni di Volume, pan, trasposizione e canale MIDI OUT, sono quelli della traccia 6. La nota e il ProgramChange sono definiti dai parametri seguenti, che appaiono solo quando questa opzione selezionata. PC - ProgramChange. Range 1128. C#0 - CC00: ControlChange 00 (BankSelect MSB). Range 1128. C#32 -CC32: ControlChange 32 (BankSelect LSB). Non impostare questo parametro per selezionare un suono interno SK760/880. Range 1128.

Confirm (F1) - conferma la cattura del display. Save (F2) - salva su dischetto MS-DOS le immagini catturate. Reset (F3) - cancella tutte le immagini e libera la RAM. Ciascuna immagine occupa circa 6 KBytes di RAM. Ignore (F5) - chiude la finestra di dialogo senza catturare limmagine

PED./PAD

(PEDALS/PADS LOCK) (F8)

Se selezionato, il Pedals/Pads Lock conserva la programmazione corrente di pedali e pad anche cambiando Performance o Style. Per richiamare la programmazione della Performance, disattiva la funzione. Il Pedals/Pads Lock rimane in memoria a strumento spento. Viene salvato nel Setup.

Edit Controllers/Pads - Pads (programmazione dei pad)


Edit Controllers/Pads 133

LE FUNZIONI SWITCH PEDAL


(agiscono sulle tracce abilitate della Performance) Off Damper Sostenuto Pedale disattivato Applica leffetto Sustain alle note rilasciate. Sostiene solo le note suonate al momento di premere il pedale; non agisce sulle note suonate dopo aver premuto il pedale. Attenua il suono. Simula il pulsante Start/Stop. Attiva/disattiva la funzione Key Start. Attiva lIntro. Attiva il Fill<. Attiva il Fill. Attiva il Fill>. Attiva lEnding. Passa alla Variation 1. Passa alla Variation 2. Passa alla Variation 3. Passa alla Variation 4. Passa alla Variation successiva. Passa alla Variation precedente. Passa alla Performance successiva. NB. Per selezionare diverse Performance in ordine crescente, tutte le Performance che intendi selezionare debbono essere programmate per lazione della funzione Performance>. Indietreggia alla Performance precedente. NB. Per selezionare diverse Performance in ordine decrescente, tutte le Performance che intendi selezionare debbono essere programmate per lazione della funzione Performance<. Attiva/disattiva la funzione Harmony.. Attiva/disattiva la funzione Bass to Lowest.

Arrange On/Off Attiva/disattiva il pulsante Arrange On/Off. Fade In/Out Tempo > Tempo < Punch Attiva/disattiva la funzione Fade In/ Out. Incrementa di una unit alla volta il Tempo. Decrementa di una unit alla volta il Tempo. Attiva/disattiva la registrazione Punch durante operazioni di registrazione. Cambia la velocit delleffetto Rotary da Slow a Fast o viceversa. Converte laccordo tenuto in accordo minore. Converte laccordo tenuto in accordo diminuito. Converte laccordo tenuto in accordo minore settima. Converte laccordo tenuto in accordo Maggiore settima. Blocca laccordo corrente (con il pedale premuto). Ci permette di suonare con entrambe le mani attraverso tutta lestensione della tastiera senza provocare il cambiamento dellaccompagnamento automatico. La funzione di disattiva al rilascio del pedale.

Soft Start/Stop Key Start Intro Fill< Fill = Fill> Ending Var1 Var2 Var3 Var4 Var> Var< Performance>

Rotary s/f Minor Dim Min 7th Maj 7th Freeze Chord

Performance<

Harmony Bass to Low.

134 Guida di riferimento

LE FUNZIONI DEL PEDALE CONTINUO


(agisce sulle tracce abilitate della Performance) Off Pitch Bend Pedale disattivato Applica il Pitch Bend alle note. Lescursione del Pitch Bend passa dal massimo livello negativo fino al massimo livello positivo del valore impostato nella funzione Pit/Mod. La posizione centrale del pedale continuo corrisponde al Pitch 0. Incrementa il Pitch fino al valore impostato nel parametro Pit/Mod. Decrementa il Pitch fino al valore impostato nel parametro Pit/Mod. Apre/chiude il parametro Filter Cutoff nellambiente Edit Sound/ SoundPatch. Agisce sul parametro Resonance. Applica la Modulation (CC01) in modo continuo alle tracce abilitate (in Pit/Mod). Genera dati di Breath controller (CC02) [utile per i dispositivi MIDI esterni in grado di riconoscere questo controller]. Controlla il volume generale (CC07). Controlla il Pan (CC10) da destra a sinistra e viceversa. Controlla il volume da il livello 0 fino al livello massimo impostato in Edit Mixer per le tracce.

Pitch + Pitch Filter

Resonance Modulation

Breath Cnt.

Volume Pan Expression

Edit Controllers/Pads 135

136 Guida di riferimento

14 Edit Tracks
In Edit Tracks vengono programmati i parametri che sono esclusivi alle singole tracce. Inoltre, in questo ambiente viene programmata la funzione Harmony. Premi il pulsante TRACKS nella sezione EDIT per accedere a Edit Tracks/Split. Lambiente presenta due menu. Puoi passare ). dalluno allaltro con i pulsanti (

TRACKS

Note: Salva le modifiche con STORE PERFORMANCE. La Performance memorizza le pagine nella cui icona presente il simbolo .

TRANSPOSE (F1)
Trasposizione delle singole tracce. Ogni unit equivale ad un semitono. La massima trasposizione ottenibile equivale a 5 ottave.

Valori assegnabili: -60...0...+60.

MASTER TRANSPOSE ENABLE/DISABLE (F2)


Attivazione/disattivazione del Master Transpose (trasposizione generale) per la traccia. Le tracce con valore Enable sono accordate con la scala scelta in Edit General. Le tracce con valore Disable usano il temperamento Equal. Il Master Transpose va disabilitato sulla traccia del drumkit per evitare che una trasposizione generale sposti gli strumenti lungo la tastiera e causi lassegnazione degli strumenti percussivi sbagliati alla parte ritmica.

Edit Tracks - Transpose (trasposizione delle tracce)

Edit Tracks - (abilitazione/disabilitazione del Master Transpose)


Edit Tracks 141

DETUNE (F3)
Stonatura o intonazione fine della traccia. Ogni unit equivale ad 1/64 di semitono.

MODE/PRIORITY (F5)
(1) Scelta del modo polifonico/monofonico delle tracce. (2) Attivazione/disattivazione della Priority (privilegio nel prelievo di note - garantisce una polifonia minima per la traccia)
Mode Ogni traccia pu essere monofonica (suona una sola nota alla volta, utile per solisti) o polifonica (suona pi note). Mono R d priorit alla nota a destra, Mono L alla nota a sinistra, Mono T allultima nota suonata.

Valori assegnabili: -63 ... 0 ... +63.

Opzioni: Poly, Mono L, Mono R, Mono T.


Priority
Edit Tracks - Detune (Intonazione fine delle tracce)

La Priority assegna ad una traccia priorit sulle altre nel prelievo di note di polifonia. In arrangiamenti complessi, una traccia con Priority=Off pu rimanere priva di alcune note, mentre una con Priority=On difficilmente pu avere note troncate.

RANDOM PITCH (F4)


Variazione casuale nellintonazione della traccia. Rende pi realistico il suono, che diventa impreciso come negli strumenti acustici. consigliabile applicare il Random Pitch agli strumenti a fiato, con valore di 1 o 2.

Opzioni: On, Off.


Nota: Non assegnare la Priority=On a molte tracce, poich il suo effetto si annullerebbe per conflitto fra le tracce.

Valori assegnabili: 0 (nessun effetto) ... 7 (massima imprevedibilit).

Edit Tracks - Random pitch


Edit Tracks - Mode/Priority (modo polifonico/monofonico e Priority)

142 Guida di riferimento

VELOCITY CURVE (F6)


Curva di risposta alla dinamica. Oltre ad alterare i dati di dinamica, le curve di dinamica permettono di realizzare dei crossfade (dissolvenze incrociate) fra le tracce. Per esempio, assegna ad una traccia la curva 0 e ad unaltra la curva 4 (curve lineari con segno opposto), oppure due curve esponenziali opposte (es. 2 e 5); suonando molto piano si sentir la sola prima traccia, suonando molto forte si sentir solo la seconda, e con valori medi di dinamica le due tracce si misceleranno.
EFF

VELOCITY RANGE (F7)


Limiti di dinamica per ogni traccia. Questi limiti permettono di creare dei crosswitch (passaggio dalluno allaltro) mediante lassegnazione di tracce diverse a diverse zone di dinamica. Per esempio, si pu assegnare ad una traccia un suono di pianoforte ammorbidito da un filtro molto chiuso, e ad unaltra traccia lo stesso suono di pianoforte, ma con il filtro pi aperto per esaltarne gli acuti. Poi si pu programmare la prima traccia per rispondere a bassi valori di dinamica, la seconda per rispondere ad alti valori di dinamica. Il risultato un pianoforte che cambia drasticamente sonorit a seconda della dinamica applicata.

VEL

Valori assegnabili: Low range 0127 - High range: 1270.

Premi il pulsante a destra per passare alla seconda pagina di opzioni

Edit Tracks - Dynamic Curve (curva di dinamica per ogni traccia)

Edit Tracks - Velocity Range

Edit Tracks 143

HARMONY (F1)
Programmazione della funzione Harmony, attivata/disattivata dal pulsante HARMONY. La pagina accessibile solo in modo Style/Performance e solo se la tastiera divisa (assetti Upper/ Lower e Multi). Harmony type Tipo di armonizzazione (definiti dalla tabella in seguito). Si pu scegliere una di queste opzioni: Close: le note di un accordo suonato sotto lo Split Point armonizzano la melodia della mano destra. Laccordo di armonizzazione in posizione stretta o chiusa. Le note della mano sinistra vengono riportate fedelmente alla mano destra (vedi tabella). Open 1: come sopra. Laccordo in posizione lata o aperta. (vedi tabella). Open 2: come il precedente (vedi tabella). Smart: simile a Close, ma basato su tabelle di armonizzazione. Duet: simile a Smart, ma limitato a due sole note. Block: basato su tabelle di armonizzazione. Octave 1: raddoppia la nota della mano destra allottava superiore. Non necessario suonare un accordo con la mano sinistra. Octave 2: raddoppia la nota della mano destra sia allottava superiore che allottava inferiore. Non necessario suonare un accorESEMPI DI ARMONIZZAZIONE
Close Open 1

do con la mano sinistra. Peterson: raddoppia la nota della mano destra due ottave sotto. Non necessario suonare un accordo con la mano sinistra. Si tratta di unarmonizzazione molto utilizzata da Oscar Peterson. Jazz: aggiunge sopra la nota della mano destra due note, a distanza di una quarta e di una settima minore. Non necessario suonare un accordo con la mano sinistra. Rock: aggiunge sopra la nota della mano destra la quinta e lottava. Non necessario suonare un accordo con la mano sinistra. Track Traccia a cui assegnato laccordo di armonizzazione. Opzioni: tracce 38

Edit Tracks - Harmony

Open 2

Smart

Duet

Block

Jazz

Rock

Esempo di armonizzazione. La mano sinistra suona un accordo di Do maggiore. Le note nere rappresentano la melodia, le note bianche larmonia aggiunta dallHarmony.

144 Guida di riferimento

DELAY (F2)
Ritardo di esecuzione della traccia. Valido per le tracce in key-play. Dopo aver suonato sulla tastiera, la nota suona effettivamente solo dopo il tempo indicato da questo parametro. Il valore indicato sia in tic (impulsi minimi del metronomo) sia dalla figura musicale equivalente. Il segno [+] indica loltrepassamento del valore indicato dalla figura musicale. Il delay collegato al Clock. Ha effetto sia sulla generazione interna che sul MIDI OUT.

Valori assegnabili: 0 (off)192 (1 ) 384 (2 ) 576 (3 ) 768 (4 ).

Edit Tracks - Delay

KEY RANGE (F3)


Limiti di estensione della traccia. Il Key Range programmabile solo in modo Song. Si possono programmare il punto pi basso e quello pi alto.

Valori assegnabili: 21 (A0) ... 108 (C8).

Edit Tracks - Key Range

Edit Tracks 145

CREATE TRACK (F5)


(Disponibile solo in modo Song). Crea una traccia con valori standard. Premuto il tasto funzione corrispondente (F6) appare la finestra di dialogo Create track.

1. Seleziona la traccia da copiare. 2. Premi F6 (Copy track...). Appare la finestra di dialogo Copy track. 3. Indica il numero della traccia si cui eseguire la copia con il DIAL. 4. Premi ENTER per confermare la copia o ESCAPE per annullare loperazione. Le impostazioni della traccia di partenza vengono copiate nella traccia di destinazione.

Nota: Questa operazione non copia le note del

Segui questa procedura per creare una traccia: 1. Premi F5 (Create track...). Si apre la finestra di dialogo Create track. 2. Indica il numero della traccia da creare con il DIAL. Se la traccia indicata esiste gi, i suoi parametri assumono valori standard. 3. Premi ENTER per confermare o ESCAPE per annullare. Se confermi viene creata una traccia con valori standard.

sequencer, ma solo impostazioni come suono, trasposizione, pan. Per copiare le note utilizza la funzione Copy events (in Edit Style o Edit Song).

ERASE TRACK (F7)


(Disponibile solo in modo Song). Cancella la traccia selezionata. Per cancellare una traccia segui questa procedura: 1. Seleziona la traccia da cancellare. La traccia non pu essere una traccia usata dal sequencer. 2. Premi F7 (Erase track). Compare un messaggio di invito a confermare loperazione:

COPY TRACK (F6)


Copia una traccia su unaltra. La traccia di destinazione della copia assume tutte le programmazioni della traccia origine. Premuto il tasto funzione corrispondente, appare la finestra di dialogo Copy track. 3. Premi ENTER per confermare o ESCAPE per annullare loperazione.

Nota: Il comando disponibile solo in modo

Song. In modo Style/RealTime non possibile cancellare tracce.


Nota: Non possibile cancellare una traccia

che contenga note. Se la traccia mostra licona di seq-play o mute con note non pu essere cancellata.

Suggerimento: Cancella le tracce della Song

Segui questa procedura per copiare una traccia:


non utilizzate. Il file della Song occuper meno spazio su disco.


146 Guida di riferimento

15 Edit Perf Sound/Sound Patch


Edit Perf Sound e Edit Sound Patch sono dei macroedit che permettono di modificare rapidamente alcune caratteristiche dei Sound e Sound Patch assegnati alle tracce. Le modifiche appartengono alla traccia (e non al Sound/S.Patch), quindi qualsiasi Sound (o Drumkit) assegnato in seguito alla stessa traccia presenta le stesse modifiche. Lo stesso Sound/ S.Patch richiamato in una traccia o in una Performance diversa non conserva invece le modifiche. Le Performance che contengono un Sound modificato sono contrassegnate dal simbolo . Nelle Performance e nelle Style-Performance il SoundPatch/Drumkit conservato nelle tracce di accompagnamento. Quando si cambiano Style o Performance e cambiano le tracce di accompagnamento, cambia anche il SoundPatch/ Drumkit. Le Performance che contengono un SoundPatch/ Drumkit modificato sono contrassegnate dal simbolo . Sound e Sound Patch Il termine Sounds si riferisce a tutti i suoni SK760/880 che non siano i Drumkit e che non contengono due livelli di dinamica (dynamic switch). Sound Patch un termine generico che descrive i Drumkit e i Suoni che contengono due livelli di dinamica. Questa sezione discute dettagliatamente ledit dei SOUND. Per informazioni dettagliate sui Sound Patch, vai a pagina 5 di questo capitolo.

LA PROCEDURA GENERALE DI EDIT:


1. Seleziona o crea una Performance con i Sound/S.Patch e i parametri desiderati. 2. Seleziona la traccia in cui si trova il Sound/ S.Patch da modificare. 3. Premi il pulsante SOUND nella sezione EDIT per accedere a Edit Perf Sound o Edit Sound Patch. 4. Esegui le modifiche. 5. Premi SOUND o ESCAPE per uscire dalleditore. 6. Salva le modifiche nella Performance corrente con STORE PERFORMANCE poi premi ENTER. Si pu utilizzare STORE PERFORMANCE + ENTER anche mentre ci si trova in edit. 7. Salva la Performance su disco.

Nota: Se non vengono salvate nella Performan-

ce, le modifiche vengono perdute quando si sceglie un altra o la stessa Performance.


Edit Perf Sound/Sound Patch 151

Edit Perf Sound


In Edit Perf Sound possibile programmare i parametri esclusivi delle tracce. Pertanto, qualsiasi Sound assegnato ad una traccia ne subir le stesse modifiche. Seleziona una traccia contenente il Sound che desideri modificare, poi premi il pulsante SOUND nella sezione EDIT per accedere allambiente Edit Perf Sound.

SOUND

Nota: Salva le modifiche con STORE PERFOR-

MANCE. Le Performance memorizzano la pagina la cui icona presenta il simbolo .


Dato che maggiore il numero di oscillatori per voce, minore la polifonia complessiva dello strumento, la maggior parte dei suoni di SK760/880 composta da uno o due oscillatori. La struttura del Sound del tutto trasparente allutente. LEdit Sound modifica contemporaneamente tutti i layer e tutti gli oscillatori, permettendo di modificare con poche operazioni anche tutti i parametri di un Sound a 6 oscillatori.

OSCILLATORI E LAYER
Ogni Sound SK760/880 contiene 1, 2 o 3 layer. I layer sono unit di generazione del suono costituite da 1 o 2 oscillatori. Ogni oscillatore esegue una Wave. Di conseguenza ogni voce polifonica pu essere generata da 6 oscillatori contemporaneamente.

Performance Traccia in edit

SOUND Layer 3 Layer 2 Layer 1 Oscillator 2 Oscillator 1

Wave

Filter

Envelope

Edit Perf Sound: parametri di edit


Schema di un Sound. Il numero di layer e di oscillatori pu variare da un Sound allaltro.

152 Guida di riferimento

PARAMETRI DEL PERFSOUND


Attack Fase di attacco del suono. Modifica la rapidit con cui il suono passa dal silenzio al massimo volume quando una nota viene eseguita. Le modifiche sono espresse in valori relativi, sottratti o aggiunti allattacco normale del Sound.

la frequenza di taglio rende pi scuro il suono, alzarla lo rende pi brillante. High-pass - Taglia le frequenze pi gravi, rendendo il suono pi esile. Alzare la frequenza di taglio rende il suono pi esile. Band-pass - Lascia passare lintera banda, modificando per la fase del suono; il suo effetto risulta evidente quando si lavora con due oscillatori che eseguono la stessa Wave. Parametric boost - Esalta le frequenze attorno alla frequenza di taglio. Alzare la frequenza di taglio rende il suono pi brillante e presente sugli acuti. Parametric cut - Attenua le frequenze attorno alla frequenza di taglio. Alzare la frequenza di taglio rende il suono pi debole sugli acuti.

Valori assegnabili: -63 (massima rapidit) ... 0 (invariato) ... +63 (minore rapidit).
Decay Fase di decadimento del suono. Modifica la rapidit con cui il suono passa dal massimo volume al silenzio dopo la fine della fase di attacco. Le modifiche sono espresse in valori relativi, come sottrazione o aggiunta al decadimento normale del Sound.

Valori assegnabili: -63 (massima rapidit) ... 0 (invariato) ... +63 (minore rapidit).
Release Fase di rilascio del suono. Modifica la rapidit con cui il suono passa al silenzio dopo il rilascio della nota. Le modifiche sono espresse in valori relativi, come sottrazione o aggiunta al rilascio normale del Sound.

Valori assegnabili: -63 (massimo abbassamento della frequenza di taglio) ... 0 (invariato) ... +63 (massimo innalzamento della frequenza di taglio).
Resonance La risonanza (resonance) esalta la frequenza di taglio, fino a mandarla in auto-oscillazione ai valori pi elevati. Luso di valori di risonanza molto elevati ha caratterizzato il suono dellepoca dei sintetizzatori analogici.

Valori assegnabili: -63 (massima rapidit) ... 0 (invariato) ... +63 (minore rapidit).
Filter Cutoff Modifica della frequenza di taglio del filtro (filter cutoff frequency). Cambia la frequenza in cui il filtro inizia ad agire. Il filtro ha unazione diversa a seconda del tipo: Low-pass - Taglia le frequenze pi acute. Di conseguenza, se si usa un Sound con un contenuto armonico povero anche le note pi acute vengono tagliate. Questo parametro regola la brillantezza del suono. Abbassare

Valori assegnabili: -63 (minore intensit) ... 0 (invariato) ... +63 (maggiore intensit).

Nota: Con elevati valori di resonance il filtro pu

entrare in auto-oscillazione. Se ben usata, lautooscillazione permette di creare suoni sintetici molto suggestivi, ma pu incrementare eccessivamente il livello di uscita del Sound e generare fastidiosi disturbi.

Edit Perf Sound/Sound Patch 153

LFO Rate La LFO unoscillazione a bassa frequenze (Low Frequency Oscillator, LFO) che viene adoperata normalmente per produrre il vibrato. In SK760/ 880 la LFO pu anche causare una variazione ciclica dei parametri del filtro. Il parametro LFO Rate indica la velocit di oscillazione.

LE OPZIONI PERF SOUND


Copy to... (F6) Copia le modifiche al Sound in una traccia diversa della stessa Performance. Non viene copiato interamente il Sound, ma solo i parametri modificati, quindi se in origine c un Piano e a destinazione un Bass, a destinazione si trover un Bass modificato e non il Piano dellorigine.

Valori assegnabili: -63 (minima rapidit) ... 0 (invariato) ... +63 (massima rapidit).
LFO Depth LFO Depth indica la profondit di intervento della LFO, e quindi la sua udibilit. Track - Seleziona la traccia ruotando il DIAL. In modo Style/Performance il numero massimo di tracce 16, in modo Song 32. Restore track (F7) Cancella le modifiche dalla traccia selezionata.. 1. Premi F7 per cancellare. Appare una richiesta per riconfermare loperazione.

Valori assegnabili: -63 (minore intensit) ... 0 (invariato) ... +63 (maggiore intensit).
LFO Delay Ritardo di entrata della LFO. Negli strumenti acustici il vibrato entra generalmente dopo lattacco, e caratterizza maggiormente la fase di sostenimento (sustain) del suono.

Valori assegnabili: -63 (minore ritardo) ... 0 (invariato) ... +63 (maggiore ritardo).
2. Premi di nuovo ENTER per confermare, o ESCAPE per annullare. Restore all tracks (F8) Cancella le modifiche da tutte le tracce della Performance. 1. Premi F8 per cancellare. Appare una richiesta per riconfermare loperazione.

2. Premi di nuovo ENTER per confermare, o ESCAPE per annullare.

154 Guida di riferimento

Edit Sound Patch


Edit Sound Patch permette di programmare parametri esclusivi per le tracce. Ogni Drumkit o Sound Patch che viene assegnato ad una traccia ne subir le stesse modifiche. Seleziona una traccia contenente il Drumkit o Sound Patch che desideri modificare, poi premi il pulsante SOUND nella sezione EDIT per accedere allambiente Edit Sound Patch.

SOUND

Nei Sound Patch, due suoni diversi sono richiamati da due diversi livelli di dinamica, come in ORCHESTRA 48-3. Questo permette di avere timbriche variabili a seconda della dinamica.

Note: Salva le modifiche con STORE PERFORMANCE. Le Performance memorizzano le pagine la cui icona presenta il simbolo .

I parametri che compongono lEdit Sound Patch differiscono dallEdit Perf Sound. Anche se strutturalmente identici, Drumkit e SoundPatch sono diversi funzionalmente. Nei Drumkit, ad ogni nota della tastiera assegnato uno strumento percussivo. In questo modo la batteria pu essere controllata con un solo canale MIDI.

SELEZIONE DEL DYNAMIC LAYER


I Drumkit e i SoundPatch sono costituiti da due Layer o livelli di dinamica. Normalmente i due Layer sono utilizzati nei SoundPatch, mentre nei Drumkit si usa il solo Layer 1. I tasti funzione A e B selezionano il Layer da porre in edit. Non possibile selezionare le tracce una volta in edit.

Traccia in edit Performance

Edit Sound Patch: parametri.

Selezione Dynamic Layer


Edit SoundPatch 155

I PARAMETRI DI EDIT SOUND PATCH


Edit note Determina la nota in edit.

Tuning Regolazione fine dellintonazione, in passi di 1/ 64 di semitono.

Valori assegnabili: -64 ... +63.


Filter Controlla la Frequenza di taglio del filtro (filter cutoff frequency).

Valori assegnabili: A0 ... C8 (rispettivamente nota pi bassa e nota pi alta in una master keyboard a 88 note).
Sound Determina il Sound assegnato alla nota. Si pu scegliere uno qualsiasi dei ROM-Sound o degli eventuali RAM-Sound e RAM -Sound Volume Volume della nota in edit. Questo parametro pu essere utile per bilanciare Sound dal livello molto differente.

Valori assegnabili: -64 (massimo abbassamento) ... 0 (invariato) ... +63 (massimo innalzamento).
Exclude Due note con lo stesso numero di Exclude si escludono a vicenda. Il risultato che una nota interrompe unaltra nota con lo stesso numero di Exclude. Per esempio, se un Closed Hi-Hat e un Open Hi-Hat hanno lo stesso numero di Exclude, quando si suona il Closed Hi-Hat viene interrotto lOpen Hi-Hat e viceversa. Si possono creare tanti gruppi di strumenti percussivi correlati quanti sono i numeri di Exclude assegnabili.

Valori assegnabili: 0 ... 127.


Pan Determina la posizione della nota nel panorama stereo. Nei drumkit importante posizionare correttamente i singoli strumenti percussivi. Per esempio, di solito si dispongono i tom in modo che la rullata si sposti da un canale stereo allaltro.

Valori assegnabili: Off, 1, 2, 3.


Eff. 1 (Reverb) Mandata effetti per il riverbero. Il valore massimo corrisponde al perfetto bilanciamento fra il suono originale e quello processato.

Valori assegnabili: -32 (tutta a sinistra) ... 0 (al centro) ... +32 (tutta a destra).
Transpose Trasposizione del Sound assegnato alla nota. A valore zero, uno strumento percussivo pu essere distante dalla sua intonazione corretta, che normalmente si trova attorno alla nota C4 (Do centrale). Se la nota in edit sotto il C4 occorre trasporre il Sound in alto (trasposizione positiva), se sopra occorre trasporre in basso (trasposizione negativa).

Valori assegnabili: 0 ... 127.


Eff 2 (Delay/Chorus/Flanger/Modulation) Mandata per gli effetti modulanti. Il valore massimo corrisponde al perfetto bilanciamento fra il suono originale e quello processato.

Valori assegnabili: 0 ... 127.

Valori assegnabili: -64 ... +63.

156 Guida di riferimento

Audio Out Permette di dirigere il suono assegnato alle note in edit, alluscita desiderata.

LE OPZIONI SOUND PATCH


Catch note... (F1) Permette di selezionare la nota da porre in edit suonandola sulla tastiera.

Valori assegnabili: Main, Left+Right, Out1+Out2, Out1, Out2.


Dynamic switch Punto di divisione tra il Layer 1 e il Layer 2. Quando si suona con dinamica minore suona il Layer 1, quando si suona con dinamica maggiore suona il Layer 2. Con valore 0 suona solo il Layer 2, con valore 127 suona solo il Layer 1.

1. Premi F1 (Catch note...).


Appare il messaggio Press any key... [premi qualsiasi nota].

Valori assegnabili: 0 ... 127.

2. Suona la nota da porre in edit.


Il messaggio scompare, e il parametro Edit note modificato.

COPY TO LAYER... (F2)


Copia lintero Layer sullaltro.

1. Seleziona con i tasti funzione A e B il Layer da copiare. 2. Premi F2 (Copy to Layer...). Appare una richiesta per confermare loperazione.

3. Premi ENTER per confermare o ESCAPE per annullare.


ATTENZIONE - La copia cancella i dati gi

programmati nel Layer di destinazione.


Edit SoundPatch 157

EXPAND... (F3)
Estende la programmazione della nota corrente a unintera zona di tastiera.

COMPARE... (F4)
Interruttore ON/OFF. Se attivo (in negativo) richiama temporaneamente le impostazioni originali del Drumkit/SoundPatch precedente lentrata in edit.

1. Seleziona la nota di cui copiare la programmazione. 2. Premi F3 (Expand...).


Si apre la finestra di dialogo Expand:

RESTORE (F6)
Ripristina il Drumkit/SoundPatch o elimina le modifiche correnti.

1. Premi F6 per aprire questa finestra di dialogo:

3. Con il parametro From selezionato, ruota il DIAL o suona una nota per selezionare la nota pi bassa dellarea a cui estendere la programmazione. 4. Passa al parametro To con il tasto cursore . Ruota il DIAL o suona una nota per selezionare la nota pi alta dellarea a cui estendere la programmazione.

2. Seleziona lopzione richiesto con i tasti cursore e premi ENTER per confermare o ESCAPE per annullare.
S.P. Performance - Ripristina il Drumkit/ Sound Patch originale della Performance prima di entrare in edit (cancella tutte le modifiche applicate a tutte le note). Current edit - Ripristina lultima modifica memorizzata nel Drumkit/SoundPatch (cancella tutte le modifiche apportate dopo lultima operazione di Store).

5. Premi ENTER per confermare o ESCAPE per annullare.


Se confermi, la programmazione viene estesa allintera area selezionata.

STORE... (F8)
Salva le modifiche in una Performance o crea un nuovo Drumkit/SoundPatch utilizzabile da qualsiasi Performance. Se vuoi conservare le modifiche, salvale prima di selezionare una Performance. La selezione di una Performance prima di salvare cancella tutte le modifiche eseguite.

158 Guida di riferimento

Salvare le modifiche come nuovo Drumkit/ SoundPatch

6. Premi ENTER per salvare il nuovo file nella locazione prescelta.


Il nuovo SoundPatch/Drumkit ora disponibile come RAM-Sound. Come ogni altro RAM-Sound il nuovo file rimane in memoria anche a strumento spento. Se per non vuoi perderlo salvalo su disco con le operazioni Save Single Sound, Save All Sound o Save All.
Salvare le modifiche in una Performance

1. Premi F8 (Store...).
Appare la finestra di dialogo Store:

2. selezionata lopzione File. Premi ENTER per confermare.


Appare unarea di inserimento:

1. Premi F8 (Store...). Appare la finestra di dialogo Store:

Larea di inserimento mostra Program Change, Bank Select MSB (CC00) e nome del nuovo Drumkit/SoundPatch.

2. Seleziona lopzione Performance con il tasto cursore e premi ENTER per confermare.
Appare la finestra di dialogo Drumkit store:

3. Premi ENTER per confermare la locazione corrente, o scegli una locazione diversa in cui salvare il nuovo file con il DIAL. 4. Se vuoi modificare il nome del file premi F7 o F8. 3. Scegli lopzione Performance o Style-Performance con i tasti cursore / . 4. Ruota il DIAL per selezionare la Performance Group o Style-Performance Group a cui salvare il Drumkit/SoundPatch. 5. Inserisci il nome come descritto nel capitolo Immissione dati (nella Guida Pratica). Premi ENTER per confermare il nome e tornare alla finestra di Store. 5. Sposta il cursore allopzione Perf con il tasto cursore e seleziona la Performance con il DIAL. 6. Premi ENTER per confermare o ESCAPE per annullare.

Edit SoundPatch 159

1510 Guida di riferimento

16 Edit Sound
GENERALIT
LE PRIME 8 PAGINE DI QUESTO CAPITOLO DISCUTONO LAMBIENTE EDIT SOUND IN MANIERA GENERICA. PUOI SALTARE LE INFORMAZIONI PRELIMINARI E PASSARE DIRETTAMENTE A PAGINA 9 DOVE INIZIANO LE PROCEDURE DI MODIFICA DEL SUONO. Differenza tra Edit Perf Sound e Edit Sound Nellambiente Edit Perf Sound, si modificano i parametri relativi ad una traccia della Performance corrente, in modo che qualsiasi sound assegnato alla traccia eredita le modifiche. Nellambiente Edit Sound invece, si modificano i parametri del suono, ed il risultante RAM-Sound pu essere archiviato nella RAM di SK760/880 ed assegnato a qualsiasi traccia di una qualsiasi Performance. linviluppo di ampiezza del secondo oscillatore pu trasformarsi in inviluppo di balance ed i filtri possono essere disposti in serie o in parallelo. Dato che i suoni di SK760/880 possono costituire pi layer, la colonna sinistra di tutte le pagine Edit Sound dedicato alla loro selezione mediante i tasti funzione corrispondenti (A1, A2, A3). I layer possono essere disattivati (mute) per isolare il layer in edit ai fini di ascoltare il layer attivo da solo.

OSCILLATORI E LAYER
Ogni Sound SK760/880 pu essere costituito di fino a 3 layer, ognuno dei quali costituito da un algoritmo di sintesi descritto di seguito. I layer sono editabili contemporaneamente ed il risultato sonoro pu essere verificato immediatamente.
Layer 1 Layer 2 Layer 3 Algorithm X Algorithm X Algorithm X

Premi ripetutamente il tasto funzione corrispondente per commutare tra lo stato di L e M. Per ciascun layer possibile programmare il key range (estensione di tastiera) e il dynamic range (limiti di dinamica). Gli Algoritmi Un algoritmo il percorso del segnale di un campione alle uscite audio tramite una serie di funzioni che puoi selezionare durante il corso delle operazioni di edit. Le funzioni che possono essere assegnate durante le varie fasi di edit sono dei strumenti di sintesi (oscillatori, filtri, inviluppi di ampiezza, ecc.). Non essendo una possibilit di cambiare il percorso di un algoritmo, sei in grado di scegliere tra una selezione di 5 algoritmi, ciascuno dei quali rappresenta un percorso fisso del segnale, ed assegnare unampia variet di funzioni nelle varie fasi di sviluppo del suono mentre procede sul

Ogni layer pu essere costituito da uno o due oscillatori, a seconda del tipo di algoritmo prescelto per il layer. Ogni oscillatore dispone di un inviluppo di ampiezza, un inviluppo di pitch, un inviluppo di pan, un generatore di LFO, e un filtro con relativo inviluppo. A seconda dellalgoritmo prescelto per il layer,

Edit Sound 161

suo percorso. Seguono le rappresentazioni grafiche di ciascun Algoritmo per illustrare il relativo percorso del segnale. Single Algorithm - un solo oscillatore

Dual 3 Algorithm - due oscillatori. Un inviluppo di Ampiezza condiviso da due oscillatori con un controllo di Balance ed i Filtri disposti in parallelo

Moduli disponibili per il singolo oscillatore: Waveform, Volume, Amplitude envelope, Filter, Filter envelope, Pitch envelope, LFO, Pan envelope.

Dual 1 Algorithm - due oscillatori disposti in parallelo

Moduli disponibili per ciascun oscillatore: Waveform, Filter, Filter envelope, Pitch envelope, LFO. Moduli disponibili per ciascun layer: Volume/Volume balance, Amplitude envelope/Balance envelope.

Dual 4 Algorithm - due oscillatori. Un inviluppo di Ampiezza condiviso da due oscillatori con un controllo di Balance ed i Filtri disposti in serie

Moduli disponibili per ciascun oscillatore: Waveform, Volume, Amplitude envelope , Filter, Filter envelope, Pitch envelope, LFO, Pan envelope.

Dual 2 Algorithm - due oscillatori con inviluppi di Ampiezza indipendenti per ciascun oscillatore e con i Filter disposti in serie

Moduli disponibili per ciascun oscillatore: Waveform, Filter, Filter envelope, Pitch envelope, LFO. Moduli disponibili per ciascun layer: Volume/Volume balance, Amplitude envelope/Balance envelope.

Moduli disponibili per ciascun oscillatore: Waveform, Volume, Amplitude envelope , Pitch Envelope. Moduli disponibili per ciascun layer: Filter 1 & 2 (separati); Filter envelope 1 & 2 (separati), LFO, Pan envelope.

162 Guida di riferimento

I MODULI DEL MENU PRINCIPALE DI EDIT SOUND


La configurazione dei moduli dellambiente Edit Sound varia a seconda del Algoritmo selezionato, ma le funzioni di base restano invariate.
I moduli principali Waveform Volume Seleziona il campione donda (la Waveform fondamentale). Il volume del suono. Alcune situazioni dispongono anche di un modulo Balance. Inviluppo di ampiezza. Variazione del volume nel tempo, descritto da due grafici a dieci segmenti: Key On Envelope e Key Off Envelope. Comprende anche una curva di Tracking, e in alcune situazioni, previsto un modulo di Envelope Balance. Modifica la qualit timbrica del Sound, attenuando o esaltando determinate frequenze come un equalizzatore. Questo parametro pu essere definito dagli inviluppo di Key On e Key Off, e dalle curve di Filter Cutoff Tracking e Filter Envelope Tracking.

LE OPZIONI DEL MENU PRINCIPALE


Queste sono elencate nella colonna destra del menu principale e vengono selezionate con i tasti funzione corrispondenti (F1F8). Vedi anche pagina 36 per spiegazioni dettagliate.
Sample Translator Attiva il programma in grado di leggere i campioni provenienti dai strumenti delle serie precedenti della Generalmusic (S, WX, SX) e campioni di diversi formati da dischetto. Il Sample Translator anche in grado di ricevere e trasmettere campioni via MIDI, e creare nuove Waveform. Il Sample Translator spiegato dettagliatamente a pagina 40. Consente la scelta dei 5 Algoritmi a disposizione.

Amplitude envelope

Algorithm

Layer Utility Permette di creare, importare e cancellare i layer. Layer Range Permette di assegnare unestensione di tastiera ed i limiti di dinamica al Layer selezionato. Abort Save Esce definitivamente dallambiente Edit Sound. Permette di salvare il suono modificato nella libreria di suoni di SK760/880 (RAM) ed uscire definitivamente dallambiente Edit Sound. Questa opzione che appare in tutte le pagine di edit, assegna in modo temporaneo i valori originali dei parametri della pagina corrente al suono in edit, in modo da confrontare il suono prima e dopo le modifiche della stessa pagina. Quando premi Compare, si attivano due nuove opzioni: Copy (F7) copia i valori originali dei parametri della pagina corrente al suono in edit, cancellando le modifiche apportate nella pagina corrente. Esce anche dallopzione Compare. Compare exit (F8) Esce dal modo Compare e ritiene le modifiche apportate al suono nella pagina corrente.

Filter

Pitch envelope Inviluppo dellintonazione. Modifica lintonazione del suono nel tempo. Pu essere definito dagli inviluppi di Key On e Key Off e una curva di Tracking. LFO Low Frequency Oscillator - un oscillatore a bassa frequenza per modulare in modo continuo in suono. Genera variazioni cicliche nellampiezza o nella frequenza di taglio dei filtri. Determina la posizione del suono nel panorama stereo. possibile programmare gli inviluppi di Key On e Key Off e la curva di Tracking..

Compare

Pan

Edit Sound 163

ENTRARE NELLAMBIENTE EDIT SOUND


Puoi entrare nellambiente Edit Sound sia con un suono isolato (con il LED del pulsante SOLO acceso), sia con due o pi tracce della Performance corrente attive. Questa seconda opzione permette di ascoltare il sound in edit insieme ad altri suoni della Performance per sentire leffetto globale delle modifiche del suono in edit in combinazione con altri sound. Una volta entrato nellambiente Edit Sound comunque, non sar possibile cambiare lo stato del pulsante SOLO; pertanto, devi impostare questo pulsante prima di entrare in Edit Sound. Puoi entrare nellambiente Edit Sound indifferentemente dallo stato corrente dello strumento.

1/2
A B C D E F

G H

SOLO

1. Seleziona il suono (traccia) che desideri modificare. 2. Se necessario, premi il pulsante SOLO se desideri isolare il suono dagli altri. 3. Premi il pulsante SYNTH nella sezione EDIT.
Compare il messaggio seguente nel display: Sei sicuro di voler entrare in Edit Sound? Premi ENTER per confermare o ESCAPE per annullare la richiesta.

3/4
SYNTH 8

4. Premi ENTER per entrare nellambiente Edit Sound.


Premi ESCAPE per ritornare allo stato precedente. Quando entri nellambiente Edit Sound, la configurazione dei moduli del menu principale dipende dal sound selezionato.

ENTER

ESCAPE

164 Guida di riferimento

USCIRE DALLAMBIENTE EDIT SOUND


Uscita momentanea

Grazie al multitasking, possibile uscire momentaneamente dalledit del sound per eseguire altre operazioni in altri ambienti. Premendo il pulsante SYNTH o ESCAPE, oppure premendo un qualsiasi pulsante di un altro ambiente Edit, lo strumento esce momentaneamente dalledit del sound. Il sound resta sempre in edit e la traccia selezionata fa ascoltare il suono allo stato modificato. Per rientrare nelledit del sound, premi di nuovo il pulsante SYNTH. Mentre sei in momentanea uscita dalledit sound, non sar possibile cambiare sound, Style o Song.

Uscita momentanea
ENTER TEMPO / DATA

SYNTH

Oppure
ESCAPE

Uscita permanente senza salvare le modifiche

Per uscire dallambiente Edit Sound permanentemente, devi usare la funzione ABORT selezionata del menu principale con il tasto funzione (F6). Compare una finestra di dialogo con una richiesta di conferma. Confermando la richiesta di uscita permanente con il pulsante ENTER esce dallEdit Sound e cancella tutte le modifiche apportate al suono in edit fino a quel punto. Per uscire permanentemente senza perdere le modifiche, usa il comando Save spiegato di seguito.

Uscita permanente
F1 F2 F3 F4

F5

F6 F7

F8

Edit Sound 165

SALVARE IL SOUND MODIFICATO CON UN NOME


Una volta terminate le modifiche, puoi salvare il sound nuovo nella libreria interna della SK760/ 880 (RAM) con un nome preferito.

1
F1 F2 F3 F4

1. Premi il tasto funzione F8 per selezionare lopzione SAVE dal menu principale.
Dalla finestra di dialogo Bank Prog. Change puoi selezionare la destinazione del nuovo Sound nella libreria di SK760/880 (la RAM). I Sound di SK760/880 sono archiviati in ordine di BankSelect e ProgramChange. Raggiungi la family di appartenenza del Sound con il Dial. Sei libero di salvare il sound con il suo nome originale oppure con un nome diverso. I RAM-Sound basati sulle ROM-Wavesample vengono salvati con un asterisco (*) dopo il nome per distinguerli dalloriginale. I nuovi sound basati su nuove Wavesample caricate da disco o create con il Sample Translator, sono chiamati RAM Sound, identificati dalla rappresentazione grafica dellonda ( ).

F5

F6 F7

F8

2. Con i tasti cursore / seleziona le voci Bank e Prog. Change nella finestra di dialogo Bank Prog. Change e ruota il Dial per raggiungere la destinazione del sound. Locazioni vuote sono identificate dalla dicitura No Sound (nessuno suono).
anche possibile specificare un numero assoluto sulla tastierina numerica (il LED di KEY PAD deve essere acceso).

3/4
F6 F7 F8

3. Per cambiare il nome del sound, premi i tasto funzione F7/F8.


Per specificare un nome, usa la procedura gi spiegata nella sezione Immissione Dati del capitolo 3, Concetti base. Premi ENTER per confermare il nome.

ENTER

TEMPO / DATA

4. Premi di nuovo ENTER per memorizzare il sound nella locazione prescelta.


ESCAPE

166 Guida di riferimento

NAVIGAZIONE ED IMMISSIONE DATI


I dispositivi di navigazione usati nellambiente Edit Sound sono: I pulsanti di scorrimento pagina ( cursore ( / & / ). ) e i tasti
F1 F2 F3 F4

Seleziona i moduli dal menu principale con i tasti cursore e premi Enter per accedere al modulo selezionato. anche possibile passare direttamente da un modulo allaltro mediante i pulsanti di scorrimen). Questi pulsanti permettono di scorreto ( re attraverso le varie pagine di edit in ordine crescente e decrescente senza ritornare al menu principale. Un ulteriore metodo per accedere un modulo dal menu principale e di specificare il numero corrispondente sulla tastierina numerica (con il LED del pulsante KEYPAD acceso) e premere ENTER per confermare. Seleziona le opzioni elencati nella colonna destra di ogni pagina di edit con i tasti funzione corrispondenti (F1F8). Seleziona le varie voci (i parametri) di un modulo con i tasti cursore. IMMISSIONE DATI Modifica il valore o stato di un parametro selezionato, sia con il DIAL sia con la tastierina numerica. Mentre il Dial modifica il valore in modo continuo, la tastierina numerica utile per immettere un valore assoluto. Per confermare un cambio di valore, premi ENTER. Premi ESCAPE per uscire dal parametro selezionato e ritenere il valore originale. Una volta entrato nei parametri di un modulo, premi ESCAPE per ritornare al menu principale.
ENTER TEMPO / DATA
EFFECTS

F5

F6 F7

F8

Moduli Opzioni menu principale

Dispositivi di navigazione ed immissione dati

KEY PAD

EDIT / NUMBER
MIDI MIXER

CNT / PADS

TRACKS

SOUND

ST. / SONG

SYNTH

GENERAL

ESCAPE

DEMO

PRELOAD

DISK H. D.

Edit Sound 167

LO STATO DELLO STRUMENTO IN AMBIENTE EDIT SOUND


Le impostazioni della Trackball, i Pedali, lAftertouch, Transpose ed altri parametri corrispondono a quelle della Performance corrente. Se tenti di selezionare una Song, uno Style, una Performance o un Sound mentre un suono ancora in fase di edit, nel display compare il messaggio seguente:

SEGNALAZIONI IMPORTANTI
1. Non puoi sovrascrivere un Rom-Sound.
Un ROM-Sound modificato genera un RAMSound che pu essere salvato in una locazione vuota, oppure in una locazione occupata da un altro RAM-Sound. Se tenti di salvare un RAM-Sound in una locazione occupata da un ROM-Sound, nel display compare il messaggio seguente:

Questa operazione non consentita mentre un suono in fase di edit.

ROM-Sound non pu essere sovrascritto. Premi ENTER or ESCAPE.

Premi ENTER o ESCAPE per cancellare il messaggio e premi SYNTH per ritornare alledit del suono e premi Abort o Save per uscire definitivamente dallambiente Edit Sound.

Ripeti loperazione e seleziona una locazione vuota.

2. Se salvi un RAM-Sound in una locazione gi occupata da un altro RAM-Sound, questultimo verr cancellato irremediabilmente senza preavviso.
Fai attenzione, pertanto, che tutti i tuoi RAMSound sono stati salvati su dischetto o nellHard disk prima di confermare la procedura di salvataggio.

3. Se confermi luscita dallambiente Edit Sound usando lopzione ABORT, tutte le modifiche al sound fino a quel punto effettuate verranno perse.
Quando selezioni lopzione Abort, compare un messaggio chiedendo la conferma duscita con ENTER o cancellazione delloperazione con Escape. Se non hai bisogno di salvare le modifiche, conferma con ENTER. Se esci dallambiente Edit Sound momentaneamente, lo stato modificato del sound resta invariato, ma non sar possibile selezionare una Song, una Performance, uno Style o un Sound.

168 Guida di riferimento

Waveform
Modulo valido per tutti gli Algoritmi. Single attiva un solo modulo di Waveform mentre tutte le quattro opzioni Dual attivano i moduli Waveform 1 e Waveform 2. Il modulo Waveform d accesso ai parametri di controllo fondamentali della Waveform, che la forma donda basilare del Sound. I parametri di Waveform
Waveform Seleziona la forma donda basilare del Sound. Si pu selezionare una delle Waveform contenute in ROM (vedi lappendice per un lista delle Rom-Waveform). Si aggiungono alla lista interna anche le relative Waveform provenienti dai Ram Sound caricati da disco, o le nuove Waveform create dal Sample Translator. Puoi selezionare la Waveform con il Dial, o specificando il numero corrispondente sulla tastierina numerica tramite le funzioni di ricerca Search, Search Previous e Search Next per richiamarle con i nomi specifici., facendo riferimento alla tabella delle Waveform riportata nellAppendice. Tuning mode Wave Vector Permette di selezionare il verso di lettura della Waveform. Le modalit di lettura sono 4: Forward lettura normale dallinizio alla fine; Reverse lettura inversa; Alternate 1 inizia con una lettura normale poi ritorna da capo e ripete di continuo; Alternate 2, simile al precedente con inversione di polarit. Seleziona il metodo di intonazione. Valori assegnabili: Normal, A0C8. Normal traspone la waveform a seconda della nota suonata. Assegnando una singola nota mantiene la stessa intonazione (stabilita dalla nota stessa) sullintera scala musicale. Trasposizione della waveform per semitoni. Valori assegnabili: 64 ... 0 +64. 0 corrisponde allintonazione standard. Intonazione fine della waveform con una risoluzione di 1/64mo di semitono. Valori assegnabili: 64 ... 0 +64. 0 corrisponde allintonazione standard.

Transpose

Fine pitch

Edit Sound - menu principale - modulo Waveform selezionato

Edit Sound: Programmazione dei parametri Waveform


Edit Sound 169

Pitch touch sensitivity

Collega il Pitch allAftertouch. Questo parametro determina la profondit dazione dellAftertouch sullintonazione del suono, con una escurzione di azione tra 2 semitoni. Valori positivi producono unintonazione crescente con una maggiore pressione sulla tastiera, valori negativi producono unintonazione calante. Valori assegnabili: 7 ... 0 +7. 0 = parametro disattivato. Determina il punto di inizio della lettura della Waveform. A seconda della waveform, valori superiori al valore di default spostano in avanti il punto di inizio della lettura, eliminando parte o tutto lattacco del suono. Valori inferiori potrebbero spostare indietro linizio della lettura della waveform, aggiungendo ulteriori campioni contenuti negli indirizzi di memoria pi bassi. Seleziona il modo in cui il parametro Wavestart collegato alla dinamica. Disable: nessun collegamento con la dinamica. Switch: fa in modo che al di sotto o di sopra un certo valore di dinamica, venga letta lintera waveform o solo la parte successiva al Wave Start programmato. Floating: rende il Wave Start fluttuante, a seconda della dinamica.

Wv. Start Dyn sns.

Wavestart

Con limpostazione Switch del parametro precedente, il valore immesso (127) indica il punto dellinterruttore di dinamica (dynamic switch). Con valori positivi, al di sopra del dynamic switch viene letta lintera waveform, al di sotto solo la parte successiva al Wave Start programmato.. Valori assegnabili Switch: 0127. Se il modo Floating, il valore immesso (7) indica lo spostamento della lettura verso il punto di Wave Start programmato o verso la fine della Wave. (La lettura sempre compresa tra il Wave Start programmato e la fine della Waveform, mai prima della Wave Start programmato). Con valori positivi, quando la dinamica pi accentuata linizio della lettura si sposta verso il punto di Wave Start programmato. Valori assegnabili Floating: 7+7. Seleziona una scala (temperamento). Valore 0 corrisponde al temperamento equabile (Equal); Valore 1 corrisponde ad una scala un cui la differenza di intonazione tra le singole note corrisponde ad un 1/ 4 di tono; Valore 2 corrisponde ad una scala un cui la differenza di intonazione tra le singole note corrisponde ad un 1/ 16 di tono. Valori assegnabili: 0, 1, 2.

Scale Mode

Wv. Start Dyn mode

1610 Guida di riferimento

Volume e Balance
Il Volume per tutti gli Algoritmi. Gli algoritmi Dual 1 e Dual 4 attivano i moduli Volume 1 e Volume 2, mentre Dual 3 e Dual 4 condividono un singolo modulo Volume con un controllo di Balance. Il modulo Volume controlla il livello di un singolo oscillatore, o il volume di due oscillatori (il layer) nei situazioni in cui lalgoritmo prevede il controllo di Balance (Dual 3 e 4). Questa funzione corrisponde al massimo livello di volume che il suono pu raggiungere. I parametri di Volume
Volume Imposta il volume di oscillatore 1 o 2, o il volume generale quando lalgoritmo prevede il controllo di Balance. Valori assegnabili: 0 127. Collega la risposta del Volume alla dinamica. Con valori positivi, una maggiore dinamica d una maggiore intensit di suono; con valori negativi lintensit del suono diminuisce con una maggiore dinamica. Valori assegnabili: 7 ... 0 +7. 0 = parametro disattivato. Volume touch Collega la risposta del Volume sensitivity allAftertouch. Con valori positivi, una maggiore pressione sui tasti d una maggiore intensit di suono; con valori negativi lintensit del suono diminuisce con una maggiore pressione. Valori assegnabili: 7 ... 0 +7. 0 = parametro disattivato.

Dynamic sensitivity

Edit Sound - menu principale - modulo Volume selezionato

Edit Sound - parametri della pagina Volume


Edit Sound 1611

VOLUME TRACKING
Valido per tutti gli algoritmi. Il Tracking fa in modo che lintensit del volume vari lungo la tastiera. Questa funzione aggiunge notevole realismo ad un sound, in quanto il suono di alcuni strumenti (ad esempio, il pianoforte, il violino), perde lintensit con il crescere dellaltezza. Segment (F6) Mediante lopzione SEGMENT, la linea del Tracking pu essere suddivisa in diversi segmenti, in modo da ottenere un Tracking pi raffinato attraverso lestensione della tastiera.
1 segm 1 segmento. La linea del Tracking essenziale, offrendo una variazione costante del Volume lungo lestensione della tastiera. Il parametro Key non modificabile. 3 segmenti. La linea del Tracking costituita da 3 segmenti, in modo da consentire la costruzione di una curva con diverse variazioni lungo lestensione della tastiera. 6 segmenti. La linea del Tracking molto articolata, consentendo una programmazioni complessa della variazione del Volume lungo lestensione di tastiera.

Tre parametri, selezionati con i tasti cursore e modificati con il Dial o la tastierina numerica, servono a modellare la curva del Tracking:
Point Uno dei punti estremi di un segmento. Point 1 corrisponde alla nota pi grave della tastiera. La nota pi acuta corrisponde allultimo punto, determinato dal numero complessivo dei segmenti. Ruota il DIAL per selezionare uno dei punti della linea del Tracking (1, 2, oppure 1, 2, 3, 4, oppure 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7). Determina la nota corrispondente al punto selezionato. Il valore di questo parametro relativo e rappresenta il cambio di Volume rispetto a quello impostato nel parametro Volume. Il valore 0 rappresenta limpostazione del parametro Volume e tutti gli altri valori vengono sottratti (assumono solo valori negativi). Valori assegnabili: -127 ... 0.

Key Level

3 segm

6 segm

Edit Sound - la Tracking del modulo Volume


Edit Sound - il Tracking di Volume con 3 segmenti

1612 Guida di riferimento

ESEMPIO DI COME SI PROGRAMMA UNA CURVA DI TRACKING


1. Premi F6 per selezionare lopzione SEGMENT. Seleziona 3 o 6 Segm. con il tasto cursore ( ) e premi ENTER per confermare. 2. Ruota il DIAL per selezionare il punto (Point) che desideri modificare. 3. Seleziona il parametro KEY con il tasto cursore ( ) e ruota il DIAL per impostare il valore richiesto. 4. Seleziona il parametro LEVEL con il tasto cursore ( ) e ruota il DIAL per impostare il valore richiesto.

ENTER

TE

ESCAPE

Edit Sound - Volume Tracking: aggiungere 3 segmenti

Edit Sound - Volume Tracking: modifica il parametro Key

Edit Sound - Volume Tracking: modifica il parametro Point

Edit Sound - Volume Tracking: modifica il parametro Level


Edit Sound 1613

BALANCE (F1)
Valido solo per gli Algoritmi Dual 3 e Dual 4. I parametri Balance
Balance Mixaggio delle due Waveform del layer corrente. Valori positivi rendono maggiormente presente la prima Waveform, valori negativi rendono maggiormente presente la seconda Waveform Valori assegnabili: 127 ... +127. Sensibilit del Balance alla dinamica. Valori positivi rendono maggiormente presente la prima Waveform con una maggiore intensit dinamica, valori negativi rendono maggiormente presente la seconda Waveform con una maggiore intensit dinamica. Valori assegnabili: 7 ... +7. 0 = nessuna risposta.

Balance dyn. sensitivity

Edit Sound - configurazione Dual 3 con il modulo Balance

Balance touch Sensibilit del Balance sensitivity allAftertouch. Valori positivi rendono maggiormente presente la prima Waveform con una maggiore pressione sulla tastiera, valori negativi rendono maggiormente presente la seconda Waveform con una maggiore pressione sulla tastiera. Valori assegnabili: 7 ... +7. 0 = nessuna risposta.

Edit Sound - parametri Balance

BALANCE TRACKING (F2)


Il Balance Tracking permette di programmare una variazione dellazione del Balance attraverso la tastiera. Per informazioni relativi alla programmazione dellopzione SEGMENT e i parametri del tracking (Point, Key, Level), fai riferimento allesempio di Volume Tracking riportato nella pagina precedente.
Edit Sound - Balance tracking (1 segmento)

1614 Guida di riferimento

Amplitude Envelope e Balance Envelope


Valido per tutti gli Algoritmi. Dual 1 e Dual 2 attivano i moduli Amp. Envel. 1 e Amp. Envel. 2; Dual 3 e Dual 4 condividono un modulo Amp. Envelope con il controllo Balance. LAmplitude Envelope (Inviluppo di Ampiezza) rappresenta la variazione del livello sonoro del Sound nel tempo. Questo modulo permette di programmare il Key On e il Key Off Envelope, e lEnvelope Tracking. In pratica, Key On e Key Off Envelope corrispondono ai classici parametri ADSR (Attack, Decay, Sustain, Release). Amplitude Envelope Control
Envelope finish Determina la nota a partire dalla quale il Key On Envelope non viene interrotto da un messaggio di Key Off (nota rilasciata). Questo parametro si rende utile nellimitazione di strumenti come il pianoforte, in cui a partire da una certa nota (A6) gli smorzatori non agiscono pi e il suono continua fino allesaurimento anche dopo il sollevamento dei tasti. Quando questo parametro ha valore diverso da Off, lultimo segmento del Key On Envelope viene portato a 0 per evitare che il suono continui allinfinito. Valori assegnabili: Off, A0 C8. Segment 1 rate Sensibilit alla dinamica del dynamic sens. segmento 1 del Key On Envelope. Il segmento 1 corrisponde alla fase di Attacco (Attack). Questo parametro consente di collegare lAttack del Sound alla dinamica. Valori positivi rendono pi veloce lAttack con maggiori valori di dinamica, valori negativi rendono pi lento lAttack con maggiori valori di dinamica. Valori assegnabili: 7 ... 0 +7. Key Off rate La sensibilit del Key Off Envelope dynamic sens. alla dinamica di rilascio. Il Key Off Envelope corrisponde alla fase di rilascio (Release) e consente di collegare il Release del Sound alla dinamica di rilascio. Valori positivi rendono pi rapido il completamento del Key Off Envelope con maggiori valori di dinamica di rilascio, valori negativi lo rendono pi lento con maggiori valori di dinamica di rilascio.. Valori assegnabili: 7 ... +7. Sustain (F5) Fissa un livello di sustain indipendente dellinviluppo di rilascio. Lazione di questo parametro dipende dallo stato dellopzione Sustain. Premi F5 per attivare il Sustain (visualizzato in negativo). Premi F5 di nuovo per disattivare la funzione. Valori assegnabili: 0 127.

Edit Sound - Modulo Amplitude Envelope (single)

Edit Sound - Amplitude Envelope control con Sustain attivo


Edit Sound 1615

AMPLITUDE ENVELOPE KEY ON


Il Key On Envelope una linea a 10 segmenti (massimo) che rappresenta la variazione del suono mentre le note vengono tenute premute. Accanto ci sono alcuni esempio di display con inviluppo di ampiezza in diversi situazioni di zoom. ZOOM (F7) Con la funzione ZOOM, puoi visualizzare il grafico dellinviluppo pi in dettaglio. possibile ingrandire fino a 4 volte la visualizzazione standard. Premendo il tasto funzione F7 ripetutamente seleziona le 4 situazioni di Zoom in ordine crescente di ingrandimento poi ritorna alla visualizzazione standard (1, 2, 3, 4, 0). Zoom 0 corrisponde alla situazione standard. USANDO LOPZIONE SEGMENT (F6)
Add segment Aggiunge un segmento. Inserisce un nuovo segmento nel grafico dellinviluppo dopo il segmento selezionato. Il numero massimo di segmenti 10. Cancella il segmento selezionato. N.B.: il Key On Envelope deve avere almeno un segmento (corrispondente allAttack), che non pu essere cancellato. Attivazione del loop (con Envelope Finish Off). Il loop costringe il Key On Envelope a ricominciare dal segmento iniziale del loop una volta arrivato alla fine. Il ciclo si ripete fino al rilascio dei tasti. Nota: Potete programmare un loop solo se il parametro Envelope finish posto ad Off. Il loop rappresentato nel grafico da una freccia che indica il punto iniziale del loop. Per cancellare il loop, seleziona lopzione Segment quindi seleziona del segm.. Edit Sound - Ampl. Envelope mostrando segmento 4 impostato con un Loop. In pratica, il Volume inizia a 0, ascende alla prima vetta di segmento 1 (fase di attacco), scende al segmento 2, ascende alla vetta di segmento 3, scende di nuovo a segmento 4 poi ritorna alla vetta di segmento 3 e ripete di continuo fino al rilascio di tasto. Edit Sound - KeyOn Ampl. Envelope in stato di Zoom 1 mostrando segmento 1 (fase di Attacco) con il parametro Time a 104

Edit Sound - KeyOn Ampl. Envelope in stato di Zoom 3 mostrando segmento 1 (fase di Attacco) con il valore Time 0

Del segm

Loop segm

1616 Guida di riferimento

Tre parametri, selezionati con i tasti cursore, servono a modellare linviluppo:


Segment Permette la selezione dei segmenti con il Dial. Quello selezionato mostra un punto terminale lampeggiante. Determina la durata del segmento. La durata massima corrisponde a circa 21 secondi. Valori assegnabili: 0 ... 127. Determina il livello sonoro che il segmento selezionato nel suo punto terminale deve raggiungere. Il livello massimo corrisponde al volume programmato nel modulo Volume. Valori assegnabili: 0 ... 127. Edit Sound - KeyOn Ampl. Envelope in stato di Zoom 0 mostrando segmento 1 (fasi di attacco) con il Tempo 0

Time

Level

Edit Sound - Ampl. Envelope mostrano una curva a 5 segmenti con il segmento 4 selezionato

AMPLITUDE KEY OFF


Il Key Off Envelope una linea a 10 segmenti (massimo) che rappresenta la variazione del suono dopo che le note sono state rilasciate. Questa fase dellinviluppo spesso chiamata Release. Per informazioni relative ai parametri dellinviluppo (Segment, Time, Level) e le opzioni (Segment, Zoom), fai riferimento alle spiegazioni sullinviluppo Key On nella pagina precedente.

N.B.: il livello al punto terminale dellinviluppo Key Off sempre zero (non programmabile).
A pagina 18 troverai un esempio dettagliato sulla procedura di programmazione degli inviluppi di Key On e Key Off.

Edit Sound - Amp. Key Off Envelope

Edit Sound 1617

ESEMPIO DI COME SI PROGRAMMA UN INVILUPPO DI KEY ON O KEY OFF


1. Per inserire un segmento, premi F6 e conferma lopzione Add Segm (visualizzato in negativo) con ENTER. 2. Ruota il DIAL per selezionare il segmento dellinviluppo da modificare. Se necessario, usa lo ZOOM per ingrandire il segmento selezionato. 3. Seleziona il parametro KEY con il tasto cursore ( ) e ruota il DIAL per impostare il valore richiesto. 4. Seleziona il parametro LEVEL con il tasto cursore ( ) ruota il DIAL per impostare il valore richiesto.

ENTER

TE

ESCAPE

Edit Sound - Key On Envelope: aggiungi 1 segmento

Edit Sound - Key On Envelope: modifica il parametro Time

Edit Sound - Key On Envelope: seleziona un segmento


Edit Sound - Key On Envelope: modifica il parametro Level

1618 Guida di riferimento

AMPLITUDE ENVELOPE TRACKING


LEnvelope Tracking rappresenta le variazioni della velocit di completamento dellinviluppo lungo lestensione della tastiera. SEGMENT (F6) Mediante lopzione SEGMENT, la linea del Tracking pu essere suddivisa in diversi segmenti, in modo da ottenere un Tracking pi raffinato attraverso lestensione della tastiera.
1 segm 1 segmento. La linea del Tracking essenziale, offrendo una variazione costante del Volume lungo lestensione della tastiera. Il parametro Key non modificabile. 3 segmenti. La linea del Tracking costituita da 3 segmenti, in modo da consentire la costruzione di una curva con diverse variazioni lungo lestensione della tastiera. 6 segmenti. La linea del Tracking molto articolata, consentendo una programmazioni complessa della variazione del completamento dellinviluppo lungo lestensione di tastiera.

Tre parametri, selezionati con i tasti cursore e modificati con il Dial o la tastierina numerica, servono a modellare la curva del Tracking:
Point Uno dei punti estremi di un segmento. Ruota il DIAL per selezionare uno dei punti della linea del Tracking (1, 2, oppure 1, 2, 3, 4, oppure 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7). Determina la nota corrispondente al punto selezionato. Variazione di velocit del completamento dellinviluppo (Key On e Key Off). Valori positivi rendono pi veloce il completamento, valori negativi lo rendono pi lento. Lo 0 corrisponde alla durata standard dei segmenti, programmata nelle pagine precedenti. Valori assegnabili: -63 ... +63.

Key Level

3 segm

6 segm

Il completamento dellinviluppo (di Key On e di Key Off) pi o meno veloce lungo lestensione di tastiera degli strumenti acustici (p.es., le note gravi del pianoforte o della chitarra durano pi a lungo delle note acute). Troverai spiegazioni dettagliate sulla programmazione del Tracking a pagina 16.13.

Edit Sound - Amplitude Envelope Tracking


Edit Sound 1619

BALANCE ENVELOPE
Valido solo per gli Algoritmi Dual 3 e Dual 4. Il Balance Envelope rappresenta un mixer per i due oscillatori che condividono un singolo inviluppo dampiezza. Gli inviluppi di Key On e Key Off permettono di esaltare la presenza di una Waveform rispetto allaltra nelle fasi di key on e key off. Il Balance Tracking permette di variare il Balance attraverso la tastiera. I parametri di Balance
Balance envelope Attiva (On) o disattiva (Off) linviluppo di Balance. Valori assegnabili: On, Off.

Balance env. Collega la risposta del Balance dyn. sensitivity Envelope alla dinamica. Con valori positivi, una maggiore dinamica aumenta la risposta dellinviluppo di Balance; valori negativi hanno leffetto inverso. Valori assegnabili: 7 ... 0 +7. Key off balance Collega la durata del Key Off env. rate dyn. Balance envelope alla sens. dinamica. Valori positivi aumentano la velocit di completamento dellinviluppo di Balance con una maggiore dinamica; valori negativi hanno leffetto inverso. Valori assegnabili: 7 ... 0 +7.

Balance env. La profondit dazione dellinviluppo am. sensitivity sul Balance. Linvlippo attivato dal parametro Balance Envelope. Valori positivi aumentano lazione dellinvlippo sul Balance; valori negativi hanno leffetto inverso. Valori assegnabili: 7 ... 0 +7.

Edit Sound - modulo Balance Envelope (Dual 3)


Edit Sound - parametri Balance

1620 Guida di riferimento

BALANCE ENVELOPE KEY ON E KEY OFF


Gli inviluppo di Balance Key On e Key Off sono delle linee a 10 segmenti (massimo). Il Key On Envelope rappresenta la variazione del suono mentre le note vengono tenute premute. Il Key Off Envelope rappresenta la variazione del suono al rilascio. ZOOM (F7) Con la funzione ZOOM, puoi visualizzare il grafico dellinviluppo pi in dettaglio. possibile ingrandire fino a 4 volte la visualizzazione standard. Premendo il tasto funzione F7 ripetutamente seleziona le 4 situazioni di Zoom in ordine crescente di ingrandimento poi ritorna alla visualizzazione standard (1, 2, 3, 4, 0). Zoom 0 corrisponde alla situazione standard. USANDO LOPZIONE SEGMENT
Add segment Aggiunge un segmento. Inserisce un nuovo segmento nel grafico dellinviluppo dopo il segmento selezionato. Il numero massimo di segmenti 10. Cancella il segmento selezionato. Attivazione del loop (ripetizione dellinviluppo). Il loop costringe il Key On Envelope a ricominciare dal segmento iniziale del loop una volta arrivato alla fine. Il ciclo si ripete fino al rilascio dei tasti. Il loop rappresentato nel grafico da una freccia che indica il punto iniziale del loop. Per cancellare il loop, seleziona lopzione Segment quindi seleziona del segm..

Tre parametri, selezionati con i tasti cursore, servono a modellare linviluppo:


Segment Permette la selezione dei segmenti con il Dial. Quello selezionato mostra un punto terminale lampeggiante. Determina la durata del segmento. La durata massima corrisponde a circa 21 secondi. Valori assegnabili: 0 ... 127. Determina il livello del Balance che il segmento selezionato nel suo punto terminale deve raggiungere. I valori sono relativi e rappresentano lesaltazione di un oscillatore rispetto allaltro. Valori assegnabili: -50 0 +50.

Time

Level

A pagina 16.18 troverai spiegazioni dettagliate sulla programmazione degli inviluppi Key On e Key Off.

Del segm Loop segm

Edit Sound - Balance Key On Envelope, Zoom 3

Edit Sound - Balance Key Off Envelope modificato, Zoom 2


Edit Sound 1621

BALANCE TRACKING
Balance Tracking permette di variare il Balance attraverso la tastiera. SEGMENT (F6) Mediante lopzione SEGMENT, la linea del Tracking pu essere suddivisa in diversi segmenti, in modo da ottenere un Tracking pi raffinato attraverso lestensione della tastiera.
1 segm 1 segmento. La linea del Tracking essenziale, offrendo una variazione costante del Volume lungo lestensione della tastiera. Il parametro Key non modificabile. 3 segmenti. La linea del Tracking costituita da 3 segmenti, in modo da consentire la costruzione di una curva con diverse variazioni lungo lestensione della tastiera. 6 segmenti. La linea del Tracking molto articolata, consentendo una programmazioni complessa della variazione di Balance lungo lestensione di tastiera.

Tre parametri, selezionati con i tasti cursore e modificati con il Dial o la tastierina numerica, servono a modellare la curva del Tracking:
Point Uno dei punti estremi di un segmento. Point 1 corrisponde alla nota pi grave della tastiera. La nota pi acuta corrisponde allultimo punto, determinato dal numero complessivo dei segmenti. Determina la nota corrispondente al punto selezionato. Il valore di questo parametro relativo e rappresenta il cambio di Balance attraverso lestensione della tastiera. Il valore 0 rappresenta una impostazione del Balance equo per entrambi gli oscillatori del livello. I valori positivi esaltano la presenza di un oscillatore rispetto allaltro; valori negativi producono leffetto inverso. Valori assegnabili: -64 ... 0 +63.

Key Level

3 segm

6 segm

Per un esempio dettagliato sulla programmazione del Tracking, fai riferimento allesempio a pagina 16.13.

Edit Sound - Balance Tracking


1622 Guida di riferimento

Filter
Valido per tutti gli Algoritmi. Per gli algoritmi Dual 1 e Dual 3, i Filtri sono collegati in parallelo [Filter os. 1, Filter os. 2]; per Dual 2 e Dual 4 sono collegati in serie [Filter 1, Filter 2]. I filtri esaltano o attenuano alcune frequenze della Waveform (o delle Waveform) di base. Il suono viene modificato in maniera diversa a seconda del tipo di filtro che viene scelto (parametro Type). I filtri della serie SK760/880 sono a 2 poli / 12 dB per ottava. Gli Algoritmi Dual 1 e Dual 3 prevedono i due filtri collegati in parallelo, in modo che il Filter 1 agisce sulloscillatore 1 e il Filter 2 sulloscillatore 2. Gli Algortimi Dual 2 e Dual 4 prevedono i due filtri collegati in serie, in modo che Filter 2 agisce sul suono gi processato del Filter 1. Programmati nella stessa maniera diventano un solo filtro a 4 poli / 24 dB per ottava, capace di riprodurre le sonorit dei classici sintetizzatori analogici. Alcune informazioni supplementati sui Filtri sono riportate a pagina 16.39 di questo capitolo.
Resonance

I parametri di Filter Control


Type Seleziona il tipo di filtro. Off significa che il filtro non attivato. Valori assegnabili: Off, Low Pass, High Pass, Band Pass, Parametric Boost, Parametric Cut. Frequenza di taglio del filtro, ovvero frequenza attorno alla quale il filtro agisce. La Cutoff Frequency la stessa per tutte le note di un Sound, a meno che non si programmi il Filter Tracking Valori assegnabili: 0 ... 191.

Cutoff Frequency

Risonanza. Enfatizza le frequenze immediatamente circostanti la Cutoff Frequency. Una Resonance con valore elevato pu mettere in autooscillazione il filtro, producendo un suono sibilante e molto ricco di armonici. Valori assegnabili: 0 ... 127.

Edit Sound - menu principale - modulo Filter selezionato

Edit Sound - parametri Filter Control


Edit Sound 1623

Cutoff dynamic Sensibilit della Cutoff Frequency sensitivity alla dinamica. Collega la CutOff Frequency alla Key On Velocity. Con valori positivi la CF viene innalzata da maggiori valori di dinamica, con valori negativi la CF viene abbassata da maggiori valori di dinamica. Valori assegnabili: 7 ... 0 +7. Resonance Sensibilit della risonanza dynamic sens. alla dinamica. Collega la risonanza alla Key On Velocity. Con valori positivi la risonanza viene esaltata da maggiori valori di dinamica, con valori negativi la risonanza viene attenuata da maggiori valori di dinamica. Valori assegnabili: 7 ... 0 +7. Cutoff touch sensitivity Sensibilit della Cutoff Frequency allAftertouch. Con valori positivi una maggiore pressione innalza la CF, con valori negativi una maggiore pressione abbassa la CF. Valori assegnabili: 7 ... 0 +7. Sensibilit della Risonanza. allAftertouch. Con valori positivi una maggiore pressione innalza la quantit di risonanza; con valori negativi una maggiore pressione abbassa la risonanza. Valori assegnabili: 7 ... 0 +7.

Filt. env amount dyn. sens.

Collega la profondit dazione del Filter envelope a cambiamenti di dinamica. Valori positivi aumentano la profondit dazione del Filter Envelope con una maggiore dinamica; valori negativi producono leffetto inverso. Valori assegnabili: 7 0 +7.

Filt. env amnt. Collega la profondit dazione touch. sens. del Filter envelope a cambiamenti dellAftertouch. Valori positivi aumentano la profondit dazione del Filter Envelope con una maggiore pressione; valori negativi producono leffetto inverso. Valori assegnabili: 7 0 +7.

Resonance touch sensitivity

Filter envelope Attiva linviluppo per il Filtro in edit amount e imposta la profondit di azione dellinviluppo. Linviluppo del filtro comprende due parti: Filter Key On Envelope e Filter Key Off Envelope. Valori negativi invertono il Filter Envelope. Valori assegnabili: 10 ... +10.

1624 Guida di riferimento

FILTER CUTOFF TRACKING


Il Filter Tracking fa in modo che la Cutoff Frequency non rimanga fissa per tutte le note di un Sound, ma si sposti a seconda della nota suonata. Segment (F6) Mediante lopzione SEGMENT, la linea del Tracking pu essere suddivisa in diversi segmenti, in modo da ottenere un Tracking pi raffinato attraverso lestensione della tastiera.
1 segm 1 segmento. La linea del Tracking essenziale, offrendo una variazione costante del Cutoff Frequency lungo lestensione della tastiera. Il parametro Key non modificabile. 3 segmenti. La linea del Tracking costituita da 3 segmenti, in modo da consentire la costruzione di una curva con diverse variazioni lungo lestensione della tastiera. 6 segmenti. La linea del Tracking molto articolata, consentendo una programmazioni complessa della variazione del Cutoff Frequency lungo lestensione di tastiera.

Tre parametri, selezionati con i tasti cursore e modificati con il Dial o la tastierina numerica, servono a modellare la curva del Tracking:
Point Uno dei punti estremi di un segmento. Ruota il Dial per selezionare uno dei punti della linea del Tracking (1, 2, oppure 1, 2, 3, 4, oppure 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7). Determina la nota corrispondente al punto selezionato. Valore aggiunto o sottratto alla Cutoff Frequency programmata nella pagina Filter Controls. Luso normale richiede che il grafico del Filter Tracking sia una linea ascendente, intera o spezzata. Valori assegnabili: -63 ... 0 +63.

Key Level

3 segm

Per informazioni dettagliate sulla programmazione del Filter Cutoff Tracking, fai riferimento allesempio su Volume Tracking a pagina 16.13.

6 segm

Edit Sound - Filter Cut Off Tracking - 1 segmento


Edit Sound 1625

FILTER ENVELOPE KEY ON & KEY OFF


Gli inviluppo di Key On e Key Off sono linee a 10 segmenti (massimo) La Key On Envelope rappresenta la variazione del Cutoff Frequency per la durata che il tasto tenuto premuto. La Key Off Envelope gestisce i cambiamenti del Cutoff Frequency dopo che le note sono state rilasciate. Zoom (F7) Con la funzione ZOOM, puoi visualizzare il grafico dellinviluppo pi in dettaglio. possibile ingrandire fino a 4 volte la visualizzazione standard. Premendo il tasto funzione F7 ripetutamente seleziona le 4 situazioni di Zoom in ordine crescente di ingrandimento poi ritorna alla visualizzazione standard (1, 2, 3, 4, 0). Zoom 0 corrisponde alla situazione standard. Usando lopzione Segment (F6) Mediante lopzione SEGMENT, gli inviluppi di Filter Key On e Filter Key Off possono essere suddivisi in diversi segmenti, in modo da ottenere inviluppi pi raffinati attraverso lestensione della tastiera.

Add segment

Aggiunge un segmento. Inserisce un nuovo segmento nel grafico dellinviluppo dopo il segmento selezionato. Il numero massimo di segmenti 10. Cancella il segmento selezionato. Attivazione del loop (ripetizione dellinviluppo). Il loop costringe il Key On Envelope a ricominciare dal segmento iniziale del loop una volta arrivato alla fine. Il ciclo si ripete fino al rilascio dei tasti. Il loop rappresentato nel grafico da una freccia che indica il punto iniziale del loop. Per cancellare il loop, seleziona lopzione Segment quindi seleziona del segm..

Del segm Loop segm

Tre parametri, selezionati con i tasti cursore, servono a modellare linviluppo:


Segment Permette la selezione dei segmenti con il Dial. Quello selezionato mostra un punto terminale lampeggiante. Determina la durata del segmento. La durata massima corrisponde a circa 21 secondi. Valori assegnabili: 0 ... 127.

Time

Edit Sound - Filter Key On, Zoom 3


Edit Sound - Filter Key Off, Zoom 3

1626 Guida di riferimento

Level

Variazione della Cutoff Frequency a cui il segmento selezionato deve giungere nel suo punto terminale. Il valore 0 corrisponde alla programmazione della Cutoff Frequency, compresa la programmazione del Filter Cutoff Tracking. Valori assegnabili: -50 ... 0 +50

Tre parametri, selezionati con i tasti cursore e modificati con il Dial o la tastierina numerica, servono a modellare la curva del Tracking:
Point Uno dei punti estremi di un segmento. Ruotando il DIAL si seleziona uno dei punti della linea del Tracking (1, 2, oppure 1, 2, 3, 4, oppure 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7). Nota corrispondente al punto selezionato. Variazione di velocit del completamento del Filter Envelope (Key On e Key Off). Valori positivi rendono pi veloce il completamento, valori negativi lo rendono pi lento. Lo 0 corrisponde alla durata standard dei segmenti, programmata nelle pagine precedenti. Valori assegnabili: -63 ... 0 +63.

Per informazioni dettagliate sulla programmazione degli inviluppi del Filter Key On e Filter Key Off, fai riferimento allesempio a pagina 16.18.

Key Level

FILTER ENVELOPE TRACKING


La curva del Tracking dellinviluppo del filtro, valido per entrambi gli inviluppi Key On e Key Off, aumenta o diminuisce la velocit di completamento dellinviluppo del Filtro attraverso lestensione della tastiera. Usando lopzione Segment (F6) Mediante lopzione SEGMENT, la curva del Tracking pu essere suddivisa in diversi segmenti, in modo da ottenere un Tracking pi raffinato attraverso lestensione della tastiera.
1 segm 1 segmento. La linea del Tracking essenziale, offrendo una variazione costante della velocit di completamento dellinviluppo lungo lestensione della tastiera. Il parametro Key non modificabile. 3 segmenti. La linea del Tracking costituita da 3 segmenti, in modo da consentire la costruzione di una curva con diverse variazioni lungo lestensione della tastiera. 6 segmenti. La linea del Tracking molto articolata, consentendo una programmazione complessa della variazione del Filter Envelope lungo lestensione di tastiera.

Per informazioni dettagliate sulla programmazione del Filter Envelope Tracking, fai riferimento allesempio a pagina 16.13.

3 segm

6 segm

Edit Sound - Filter Envelope Tracking


Edit Sound 1627

Pitch Envelope
Valido per tutti gli Algoritmi. Le opzioni Dual attivano moduli separati per i due oscillatori di ogni layer (Pitch Envelope Os. 1 e Pitch envelope Os. 2). Lintonazione (pitch) degli oscillatori pu variare nel tempo, grazie al Pitch Envelope, che si divide in due parti: Pitch Key On Envelope e Pitch Key Off Envelope. Il Pitch Envelope pu avere velocit di completamento diverse lungo lestensione della tastiera, grazie al Pitch Envelope Tracking. Pitch Envelope Control
Envelope Amount Attiva il Pitch Envelope e imposta la profondit di azione del Pitch Envelope sulloscillatore. Il valore massimo corrisponde ad un escursione del Pitch di 2 semitoni. Valori negativi invertono il grafico del Pitch Envelope.. Valori assegnabili: 7 ... 0 +7. 0 esclude lazione dellinviluppo. Env. amount touch sens. Dynamic rate Sensibilit dellinviluppo alla dinamica. Con valori positivi ad un maggior valore di dinamica corrisponde una velocizzazione dellinviluppo, con valori negativi ad un maggior valore di dinamica corrisponde un rallentamento dellinviluppo. Valori assegnabili: -7 ... 0 +7. Collega la profondit di azione del Pitch Envelope (impostato nel parametro Env. Amount) allAftertouch. Valori positivi aumentano la velocit di completamento del Pitch Envelope con maggiore pressione; valori negativi producono leffetto inverso. Valori assegnabili: 7 ... 0 +7. Collega la profondit di azione del Pitch Envelope (impostato nel parametro Env. Amount) alla dinamica. Valori positivi aumentano la velocit di completamento del Pitch Envelope con maggiore dinamica; valori negativi producono leffetto inverso. Valori assegnabili: 7 ... 0 +7

Env. amount dyn. sens.

Edit Sound - menu principale, modulo Pitch Envelope


Edit Sound - pagina Pitch Envelope Control

1628 Guida di riferimento

PITCH ENVELOPE KEY ON & KEY OFF


Gli inviluppi di Key On e Key Off sono linee a 10 segmenti (massimo). La Pitch Key On Envelope regola le variazioni di pitch per la durata che le note vengono premute, mentre la Pitch Key Off Envelope regola le variazioni di pitch dopo il rilascio del tasto Zoom (F7) Con la funzione ZOOM, puoi visualizzare il grafico dellinviluppo pi in dettaglio. possibile ingrandire fino a 4 volte la visualizzazione standard. Premendo il tasto funzione F7 ripetutamente seleziona le 4 situazioni di Zoom in ordine crescente di ingrandimento poi ritorna alla visualizzazione standard (1, 2, 3, 4, 0). Zoom 0 corrisponde alla situazione standard. USANDO LOPZIONE SEGMENT (F6) Mediante lopzione SEGMENT, gli inviluppi dei Pitch Key On e Pitch Key Off possono essere suddivisi in diversi segmenti, in modo da ottenere inviluppi pi raffinati attraverso lestensione della tastiera.
Add segment Aggiunge un segmento. Inserisce un nuovo segmento nel grafico dellinviluppo dopo il segmento selezionato. Il numero massimo di segmenti 10.

Del segm Loop segm

Cancella il segmento selezionato. Attivazione del loop (ripetizione dellinviluppo). Il loop costringe il Key On Envelope a ricominciare dal segmento iniziale del loop una volta arrivato alla fine. Il ciclo si ripete fino al rilascio dei tasti. Il loop rappresentato nel grafico da una freccia che indica il punto iniziale del loop. Per cancellare il loop, seleziona lopzione Segment quindi seleziona del segm..

Tre parametri, selezionati con i tasti cursore, servono a modellare linviluppo:


Segment Permette la selezione dei segmenti con il Dial. Quello selezionato mostra un punto terminale lampeggiante. Determina la durata del segmento. La durata massima corrisponde a circa 21 secondi. Valori assegnabili: 0 ... 127.

Time

Edit Sound - Pitch Key On Envelope, Zoom 3

Edit Sound - Pitch Key Off Envelope, Zoom 3


Edit Sound 1629

Level

Variazione del Pitch a cui il segmento selezionato deve giungere nel suo punto terminale. Il valore 0 corrisponde allintonazione normale. Valori assegnabili: 50 ... 0 +50.

3 segm

3 segmenti. La linea del Tracking costituita da 3 segmenti, in modo da consentire la costruzione di una curva con diverse variazioni lungo lestensione della tastiera. 6 segmenti. La linea del Tracking molto articolata, consentendo una programmazioni complessa della velocit di completamento del Pitch Envelope lungo lestensione di tastiera.

6 segm

Per informazioni dettagliate sulla programmazione degli inviluppi del Filter Key On e Filter Key Off, fai riferimento allesempio a pagina 16.18.

PITCH ENVELOPE TRACKING


Il Pitch Envelope pu avere velocit di completamento diverse lungo lestensione della tastiera, grazie al Pitch Envelope Tracking Usando lopzione Segment (F6) Mediante lopzione SEGMENT, la curva del Tracking pu essere suddivisa in diversi segmenti, in modo da ottenere un Tracking pi raffinato attraverso lestensione della tastiera.
1 segm 1 segmento. La linea del Tracking essenziale, offrendo una variazione costante della velocit del Filter Envelope lungo lestensione della tastiera. Il parametro Key non modificabile. Key Level

Tre parametri, selezionati con i tasti cursore e modificati con il Dial o la tastierina numerica, servono a modellare la curva del Tracking:
Point Uno dei punti estremi di un segmento. Ruotando il Dial seleziona i punti del Tracking (1, 2, oppure 1, 2, 3, 4, oppure 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7). Determina la nota corrispondente al punto selezionato. Variazione di velocit del completamento del Pitch Envelope (Key On e Key Off). Valori positivi rendono pi veloce il completamento, valori negativi lo rendono pi lento. Lo 0 corrisponde alla durata standard dei segmenti, programmata nelle pagine precedenti. Valori assegnabili: -63 ... 0 +63.

Per informazioni dettagliate sulla programmazione del Pitch Envelope Tracking, fai riferimento allesempio a pagina 16.13.

Edit Sound - Pitch Envelope Tracking mostrando un costante valore di Pitch attraverso tutta lestensione della tastiera

1630 Guida di riferimento

LFO (Low Frequency Oscillator)


Un unico generatore LFO (Low Frequency Oscillator) per tutti gli Algoritmi. La profondit di azione dellLFO sul Pitch, Amplitude e Filter indipendentemente programmabile per ciascun oscillatore. La LFO una Low Frequency Oscillation (Oscillazione a bassa frequenza) che pu modulare ciclicamente alcuni parametri costitutivi del suono, come il livello (Amplitude), lintonazione (Pitch) o la frequenza di taglio dei Filtri (Cutoff Frequency). A causa della sua azione ciclica, la LFO pu essere usata per creare effetti di Tremolo (modulazione di ampiezza), Vibrato (modulazione del pitch) o, ad esempio, leffetto Wah-wah (applicata alla cutoff frequency). I parametri di LFO
Wave Forma donda delloscillazione a bassa frequenza. Data la bassa frequenza delloscillazione, la forma donda chiaramente percettibile. Puoi scegliere tra queste forme: Sinus, Triangle; Saw, Square, Random, Sample/Hold. Pitch s.o.1 Pitch s.o.2

Sine

Triangle Saw-tooth

Square
Rate Delay

Random Sample&Hold
Velocit delloscillazione dellLFO. Valori assegnabili: 1 ... 200. Ritardo prima dellinserimento dellLFO. Lingresso dellLFO reso graduale. Valori assegnabili: 0 ... 64. Quando impostato su ON, lLFO syncronizzato per tutte le note suonate. Quando impostato su MIDI, lLFO sincronizzato al MIDI Clock. Valori assegnabili: Off, On, MIDI. Applicazione dellLFO al Pitch per ottenere un Vibrato sulloscillatore prescelto. Questo parametro determina la profondit di azione dellLFO sul Pitch. I valori positivi e negativi indicano il verso della prima oscillazione (rispettivamente, verso lalto o verso il basso). Valori assegnabili 7 ... 0 +7. Collegamento dellAftertouch allLFO sul Pitch. Esercitando la pressione sulla tastiera, il parametro Delay viene ignorato e loscillazione inizia subito. PI valori positivi e negativi indicano il verso della prima oscillazione (rispettivamente, verso lalto o verso il basso). Valori assegnabili 7 ... 0 +7.

Sync

Touch pitch s.o.1 Touch pitch s.o.2

Edit Sound - menu principale, modulo LFO selezionato


Edit Sound 1631

Amplitude s.o.1 Applicazione dellLFO allAmplitude Amplitude s.o.2 per ottenere un Tremolo. Questo parametro determina la profondit di azione dellLFO sullAmplitude, cio il livello del suono.. I valori positivi e negativi indicano un senso opposto dellincremento/decremento del livello del Tremolo (la scelta tra positivo e negativo produce risultati perfettamente equivalenti). I valori pi alti (positivi o negativi) aumentano la profondit della modulazione. Valori assegnabili 7 ... 0 +7. Touch ampl. s.o.1 Touch ampl. s.o.2 Collegamento dellAftertouch allLFO sullAmplitude, permettendo di controllare la quantit di Tremolo attraverso la pressione applicata sulla tastiera. Esercitando la pressione sulla tastiera, il parametro Delay viene ignorato e loscillazione inizia subito. I valori positivi e negativi indicano un senso opposto dellincremento/decremento del livello del Tremolo (la scelta tra positivo e negativo produce risultati perfettamente equivalenti). I valori pi alti (positivi o negativi) aumentano la profondit della modulazione. Valori assegnabili 7 ... 0 +7.

Filter s.o.1 Filter s.o.2

Applicazione dellLFO alla Cutoff Frequency del Filter (1 o 2) per ottenere leffetto Wha-Wha, causato dallapertura e chiusura dei filtri. Questo parametro determina la profondit di azione dellLFO sulla Cutoff Frequency. I valori positivi e negativi indicano un senso opposto di apertura e chiusura del filtro (la scelta tra positivo e negativo produce risultati perfettamente equivalenti). I valori pi alti (positivi o negativi) aumentano la profondit della modulazione. Valori assegnabili 7 ... 0 +7.

Touch filt s.o.1 Collegamento dellAftertouch Touch filt s.o.2 allLFO sul Filter. Esercitando la pressione sulla tastiera, il parametro Delay viene ignorato e loscillazione inizia subito. I valori positivi e negativi indicano un senso opposto di apertura e chiusura del filtro (la scelta tra positivo e negativo produce risultati perfettamente equivalenti). I valori pi alti (positivi o negativi) aumentano la profondit della modulazione. Valori assegnabili 7 ... 0 +7.

1632 Guida di riferimento

Pan
Valido per tutti gli Algoritmi. In situazioni di Dual, indifferentemente dalla configurazione dei Filtri (serie o parallelo), previsto solo un inviluppo del Pan per entrambi gli oscillatori. La posizione del suono nel panorama stereo (Pan) pu essere controllata in maniera dinamica, per mezzo di un inviluppo diviso in due parti: Pan Key On Envelope regola il pan durante la pressione del tasto, Pan Key Off Envelope regola il pan dopo il rilascio del tasto (fase di Release). I parametri di Pan Envelope Control
Envelope amount Attivazione/disattivazione del Pan Envelope e impostazione della sua profondit di azione. Valori assegnabili: 0 7. 0 = inviluppo disattivato. Pan touch sensitivity Env. amount touch sens. Collega la profondit della velocit velocit di completamento del Pan Envelope allAftertouch. Valori positivi aumentano la velocit di completamento del Pan Envelope con maggiore pressione; valori negativi producono leffetto inverso. Valori assegnabili: 7 ... 0 +7. Collega la sensibilit del Pan envelope alla dinamica. Con valori positivi, ad una maggiore dinamica corrisponde uno spostamento a destra; con valori negativi ad una maggiore dinamica corrisponde uno spostamento a sinistra Valori assegnabili: 7 ... 0 +7. Collega la sensibilit del Pan envelope allAftertouch. Con valori positivi ad una maggiore pressione corrisponde uno spostamento a destra, con valori negativi ad una maggiore pressione corrisponde uno spostamento a sinistra. Valori assegnabili: 7 ... 0 +7.

Pan dynamic sensitivity

Env amount Collega la profondit della velocit dyn sensitivity di completamento del Pan Envelope alla dinamica. Valori positivi aumentano la velocit di completamento del Pan Envelope con una maggiore dinamica; valori negativi producono leffetto inverso. Valori assegnabili: 7 ... 0 +7.

Edit Sound - menu principale, modulo Pan selezionato

Edit Sound - parametri Pan Envelope Control


Edit Sound 1633

PAN ENVELOPE KEY ON & KEY OFF


Gli inviluppi di Pan Key On e Pan Key Off sono linee a 10 segmenti (massimo). La Pan Key On Envelope regola gli spostamenti del suono per la durata che le note vengono premute, mentre la Pan Key Off Envelope regola gli spostamenti dopo il rilascio del tasto. Zoom (F7) Con la funzione ZOOM, puoi visualizzare il grafico dellinviluppo pi in dettaglio. possibile ingrandire fino a 4 volte la visualizzazione standard. Premendo il tasto funzione F7 ripetutamente seleziona le 4 situazioni di Zoom in ordine crescente di ingrandimento poi ritorna alla visualizzazione standard (1, 2, 3, 4, 0). Zoom 0 corrisponde alla situazione standard. USANDO LOPZIONE SEGMENT (F6) Mediante lopzione SEGMENT, gli inviluppi di Pan Key On e Pan Key Off possono essere suddivisi in diversi segmenti, in modo da ottenere inviluppi pi raffinati attraverso lestensione della tastiera.
Add segment Aggiunge un segmento. Inserisce un nuovo segmento nel grafico dellinviluppo dopo il segmento selezionato. Il numero massimo di segmenti 10.

Del segm Loop segm

Cancella il segmento selezionato. Attivazione del loop (ripetizione dellinviluppo). Il loop costringe il Key On Envelope a ricominciare dal segmento iniziale del loop una volta arrivato alla fine. Il ciclo si ripete fino al rilascio dei tasti. Il loop rappresentato nel grafico da una freccia che indica il punto iniziale del loop. Per cancellare il loop, seleziona lopzione Segment quindi seleziona del segm..

Tre parametri, selezionati con i tasti cursore, servono a modellare linviluppo:


Segment Permette la selezione dei segmenti con il Dial. Quello selezionato mostra un punto terminale lampeggiante. Determina la durata del segmento. La durata massima corrisponde a circa 21 secondi. Valori assegnabili: 0 ... 127.

Time

Edit Sound - Pan Key On Envelope, Zoom 3


Edit Sound - Pan Key Off Envelope, Zoom 3

1634 Guida di riferimento

Level

Valore di Pan che il segmento selezionato deve raggiungere nel suo punto terminale. Il valore 0 corrisponde alla posizione centrale. Valori assegnabili: 50 ... 0 +50.

1 segm

1 segmento. La linea del Tracking essenziale, offrendo una variazione costante della velocit del Filter Envelope lungo lestensione della tastiera. Il parametro Key non modificabile. 3 segmenti. La linea del Tracking costituita da 3 segmenti, in modo da consentire la costruzione di una curva con diverse variazioni lungo lestensione della tastiera. 6 segmenti. La linea del Tracking molto articolata, consentendo una programmazione complessa della velocit di completamento del Pan Envelope lungo lestensione di tastiera.

Per informazioni dettagliate sulla programmazione degli inviluppi del Pan Key On e Pan Key Off, fai riferimento allesempio a pagina 16.18.

3 segm

6 segm

PAN ENVELOPE TRACKING


Il Pan Tracking modifica la posizione relativa del suono lungo lestensione di tastiera. Per esempio nella parte grave il suono pu essere pi a sinistra e nella parte acuta pu essere pi a destra. Usando lopzione Segment (F6) Mediante lopzione SEGMENT, la curva del Tracking pu essere suddivisa in diversi segmenti, in modo da ottenere un Tracking pi raffinato attraverso lestensione della tastiera.

Tre parametri, selezionati con i tasti cursore e modificati con il Dial o la tastierina numerica, servono a modellare la curva del Tracking:
Point Uno dei punti estremi di un segmento. Ruotando il Dial seleziona i punti del Tracking (1, 2, oppure 1, 2, 3, 4, oppure 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7). Determina la nota corrispondente al punto selezionato. Valore aggiunto o sottratto alla posizione del Pan. Questo parametro determina la posizione di partenza del Pan lungo lestensione di tastiera, e rappresenta il valore reale su cui il Pan Envelope agisce. Valori assegnabili: -63 ... 0 +63.

Key Level

Per un esempio dettagliato sulla programmazione del Tracking, fai riferimento allesempio a pagina 16.13.

Edit Sound - Pan Envelope Tracking per il sound Piano1


Edit Sound 1635

Le opzioni del menu principale


SAMPLE TRANSLATOR (F1)
Il Sample Translator spiegato dettagliatamente a pagina 40. layer alla configurazione corrente del Sound in edit. Lopzione Import apre una seconda finestra di dialogo in sovrapposizione alla prima dove puoi selezionare una sorgente di layer e la destinazione.

ALGORITHM (F2)
Questa opzione permette di scegliere un Algoritmo. Premendo F2 apre una finestra di dialogo dove visualizzato lalgoritmo corrente.

Lopzione Delete cancella il layer corrente. Questa opzione si limita a cancellare fino a due layer. Non possibile cancellare tutti e tre layer di un sound - almeno un layer deve essere presente. Programma lopzione desiderata e conferma con ENTER o cancella loperazione con ESCAPE.

Ruota il Dial per selezionare un algoritmo differente e conferma con ENTER o cancella la selezione con ESCAPE. Gli Algoritmi disponibili: Single, Dual 1, Dual 2, Dual 3, Dual 4.

LAYER RNG (F5) LAYER UT. (F4)


Lopzione Layer Utility permette di creare, importare o cancellare un Layer alla volta. Premendo F4 apre una finestra di dialogo dove puoi selezionare lopzione desiderato mediante i tasti cursore. Lopzione Layer Range permette di assegnare unestensione di tastiera e un range di dinamica per il layer corrente. Premendo F5 apre una finestra di dialogo dove puoi selezionare lopzione desiderato con i tasti cursore.

Lopzione Create aggiunge un secondo o terzo

Lopzione Key Range assegna i limiti di tastiera pi basso e pi acuto del layer corrente.

1636 Guida di riferimento

Lopzione Dynamic Range assegna i limiti pi bassi e pi acuti di dinamica per il layer corrente. Programma le opzioni a seconda delle esigenze e conferma con ENTER o cancella loperazione con ESCAPE.

ABORT (F6)
Premi questo tasto funzione per uscire permanentemente dallambiente Edit Sound, senza salvare le eventuali modifiche apportate al sound in edit. Vedi Uscire dallambiente Edit Sound a pagina 6 di questo capitolo.

SAVE (F8)
Premi questo tasto funzione per salvare il sound modificato alla libreria di suoni di SK760/880 e uscire definitivamente dallambiente Edit Sound. Vedi Salvare il sound modificato con un nome a pagina 6 di questo capitolo.

Edit Sound 1637

Note e suggerimenti
WAVEFORM Non tutte le Waveform coprono lintera estensione della tastiera. Questo particolarmente evidente quando si utilizza una master keyboard con 88 note, con la quale si possono raggiungere le estremit dellestensione. Il problema dovuto alla mancanza di campionamenti nelle estremit di tastiera. In fase di realizzazione di una Waveform si valutano la qualit del suono e la quantit di memoria necessaria per immagazzinare tutti i campioni che costituiscono la Waveform; se alcuni campionamenti molto acuti o molto gravi sono privi di senso musicale (p.es. note molto gravi in una Waveform di violino o note molto acute in una Waveform di contrabbasso) si preferisce eliminarli per non consumare memoria preziosa. VOLUME, VELOCITY & AFTERTOUCH Il Volume del Sound pu essere controllato dal vivo dalla dinamica e dallaftertouch (programmazione nel modulo Volume). Se rendete molto sensibili entrambi i controlli (p.es. valore +7 assegnato sia a dinamica che ad aftertouch) il Sound diventa difficilmente controllabile e facilmente soggetto ad improvvise variazioni di volume. Loop ed LFO Programmando un loop su due segmenti di Key On Envelope che creano una rampa ascendente e discendente (/\) si pu simulare un Tremolo, senza ricorrere al modulo LFO. Un loop di questo tipo sul Key On Pitch Envelope pu simulare un effetto di Vibrato pi fine di quello ottenibile con la LFO. KEY OFF ENVELOPE Il fatto che nella Serie SK760/880 il Key Off Envelope (inviluppo di Release) sia cos articolato consente effetti creativi molto interessanti. In pratica, il suono pu avere una vita propria anche dopo il rilascio dei tasti. Per esempio, programmate un Key Off Envelope di questo genere in un Sound tipo 12StrGtr (262):

Dopo il rilascio del tasto il suono inizia a scomparire, poi riappare nuovamente, viene sostenuto un istante e poi cala lentamente. LFO La LFO pu essere applicata a diversi parametri costitutivi del suono. A seconda del parametro, leffetto risultante pu essere chiamato con un nome specifico: Amplitude Pitch Cutoff Freq.

>
>

Vibrato Tremolo Wha-wha

>

1638 Guida di riferimento

FILTRI Lazione dei filtri sul suono pu essere rappresentata da curve:


dB
Hz

RESONANCE La Risonanza esalta le frequenze immediatamente circostanti la Cutoff Frequency, complicando ulteriormente le curve del filtro:
dB

Low Pass (attenua le frequenze acute). High Pass (attenua le frequenze gravi).
Hz

Resonance
Hz

dB

I classici sintetizzatori analogici facevano un grande uso di Risonanza. Ascolta, ad esempio, il Sound Resonance (1022).

dB
Hz

Band Pass (attenua le frequenze sopra e sotto la frequenza di taglio [Cutoff Frequency]. Parametric Boost (esalta le frequenze attorno alla Cutoff Frequency). Parametric Cut (attenua le frequenze attorno alla Cutoff Frequency).

dB
Hz

dB
Hz

La pendenza di queste curve determinata dalla capacit di attrazione dei poli. La Serie SK760/880 pu disporre di due filtri a 2 poli oppure un filtro a 4 poli. Il filtro a 4 poli crea pendenze pi nette, e di conseguenza sonorit pi piene ed aggressive. Per ottenere un filter a 4-poli: Programma i parametri dei moduli Filter 1 e Filter 2 dei algoritmi Dual 2 or Dual 4 con valori identici.

Edit Sound 1639

Sample Translator versione XXX


CHE COS IL SAMPLE TRANSLATOR
Nella colonna delle opzioni di Edit Sound compare anche il comando Sample Translator, che d accesso al programma di importazione ed esportazione dei RAM Sample (campioni) di formati varie, e di edit dei RAM Sample per creare delle nuove RAM Waveform da aggiungere alla libreria delle Wave della SK760/880. Formati riconosciuti Sample Translator in grado di riconoscere i Sample dei seguenti formati: Wave, Sample Vision, Sound Designer 1, Akai, Aiff, Kurzweil. Metodi di caricamento dei Sample I Sample possono essere caricati nel Sample Translator da disco, ricevuti via MIDI tramite un computer, un campionatore, ecc., o tramite un Dump da un dispositivo esterno. Il Sample Dump attraverso un dispositivo esterno un procedimento di trasferimento ad alta velocit che opera sul principio dellhandshake. anche possibile caricare i sample direttamente da un RAM - Sound; basta entrare in Edit Sound con il RAM - Sound, quindi accedere al Sample Translator che carica il Sample associato al sound automaticamente. Accesso a SampleTranslator Accesso al Sample Translator sempre tramite lambiente Edit Sound (premi il pulsante SYNTH; vedi anche pagina 16. 4). Puoi accedere al Sample Translator in due modi: 1. Con un RAM-Sound contenente sample importati (Sound con simbolo ). Questo metodo permette di accedere al Sample Translator e caricare il sample associato al RAM -Sound in edit per poi procedere con la modifica del sample stesso e creare una
Edit Sound - videata Sample Translator senza sample

nuova RAM Waveform da aggiungere alla libreria interna delle Waveform. 2. Con un Rom-Sound (ad esempio, poni lo strumento in ambiente Style/RealTime e richiama la performance di default GrandPiano). Questo metodo permette di accedere al Sample Translator per caricare dei sample da disco, o tramite un Dump. Non dimenticare il pulsante SOLO! In ogni caso, se due o pi tracce sono poste in key-play quando accedi allambiente Edit Sound, devi ricordare di isolare la traccia con il quale entri in edit con il pulsante SOLO, onde evitare sentire altri suoni mentre stai modificando i sample con il Sample Translator. Uscita momentanea da Sample Translator Grazie al multitasking, si pu lasciare momentaneamente Sample Translator per accedere ad altri ambienti operativi senza perdere il lavoro in esecuzione in SampleTranslator. Tuttavia, non consentita la selezione di un altro sound o Style, o altra Performance o Song mentre sei in uscita momentanea. Per ritornare a SampleTranslator sufficiente premere ancora il pulsante SYNTH della sezione Edit.

1640 Guida di riferimento

LA VIDEATA PRINCIPALE DI SAMPLE TRANSLATOR


Il display principale di Sample Translator contiene lelenco dei 16 sample, ciascuno assegnato ad una propria estensione della tastiera, che possono costituire la Waveform. Lesempio del display riportato di seguito corrisponde alla configurazione dei sample che costituiscono la Waveform di origine di un Sound contenuto nello strumento.

I comandi di Sample Translator in breve


Load (F1) Carica un sample nella locazione selezionata, prelevandolo da il Ram -Sound selezionato, da floppy disk. Salva la Waveform realizzata nella libreria interna delle Waveform. Della Waveform entrano a far parte i sample a cui stato assegnato un limite di estensione con il comando Assign.. Loperazione Save esce dal Sample Translator e ritorna allambiente Edit Sound dove puoi creare un nuovo Sound basato sulla Waveform appena realizzata. Cancella dal Sample Translator il sample selezionato. Assegna il sample selezionato ad una zona di tastiera. Un sample assegnato suona insieme agli altri sample assegnati, che costituiscono la Waveform. Le zone di tastiera a cui sono assegnati i sample non possono sovrapporsi.

Save (F2)

Delete (F3) Assign (F4)

In questo caso, il RAM -Sound originale basato su una Waveform costituita da 6 sample, ciascuno assegnato ad un proprio limite di tastiera:

Deassign (F5) Annulla i limiti di estensione del sample selezionato.

Le locazioni prive di sample hanno un numero seguito da una stringa di trattini (- - -). La selezione dei sample dalla videata principale Seleziona i sample usando i tasti cursore ( / ).

Edit (F6)

D accesso ad una pagina in cui possibile visualizzare informazioni relative alla Waveform (nome e tipo di Sample, caratteristiche, dimensioni, intonazione, Sample rate, Loop Start, Loop End e Loop Switch). Diversi parametri sono programmabili ed altri opzioni sono resi disponibili (Tuning, Normalize, Gain, Cut, Export). Attiva il procedimento di Sample Dump, ovvero il trasferimento del sample ad un dispositivo esterno (ad esempio, unaltra tastiera SK760/ 880). Esce permanentemente da Sample Translator, cancellando tutto il lavoro eseguito, e entra in ambiente Edit Sound.

Send Sample (F7)

Accanto ad ogni sample sono solitamente indicate tre note: il limite di estensione inferiore della zona di tastiera a cui assegnato, lintonazione originale del sample, il limite di estensione superiore.

Abort (F8)

Edit Sound-Sample Translator 1641

Caricare i sample
LOAD (F1)
Il comando Load carica i sample nel Sample Translator direttamente da un RAM -Sound, o da disco. 1. Caricare il sample incluso in un RAM -Sound

4. Premi ENTER per confermare loperazione, o Escape per annullarla.


Confermando con Enter da il via al caricamento. Il tempo impiegato dipende dalle dimensioni di ogni sample che costituisce la Waveform. Una finestra di dialogo che mostra un orologio animato tiene lutente informato sui sample caricati:

Questa operazione pu essere effettuata con RAM -Sound di origine da strumenti delle serie precedenti (S, SX, WK) o da RAM -Sound la cui Waveform sia stata realizzata con SampleTranslator.

1. Assegna alla traccia selezionata della Performance corrente un RAM -Sound.

Terminata loperazione, il display mostra una situazione simile allesempio riportato di seguito, con uno o pi sample che costituiscono la Waveform.

preferibile porre lo strumento in ambiente Style/RealTime con il modo di tastiera impostato su Full Keyboard con una sola traccia selezionata. Nel caso un cui sono selezionate due o pi tracce, puoi isolare il Sound con il quale accedi alledit mediante il pulsante SOLO (LED acceso).

2. Accedi allambiente Edit Sound (come gi descritto a pagina 4). 3. Premi F1 per accedere il Sample Translator.
Compare una finestra di dialogo che informa del ritrovamento di un Ram Sound e che sta per caricare la Waveform ad esso associato.

2. Caricare i sample da floppy disk Per caricare i sample da disco, in pratica puoi accedere il Sample Translator con qualsiasi suono, compresi i RAM -Sound, in quando possibile scavalcare il sound assegnato alla traccia e caricare un sample da disco. Se altre tracce della Performance corrente sono attive, si sentiranno anche queste, pertanto, importante ricordarsi di isolare la traccia con il quale entri in edit con il pulsante SOLO prima di accedere alledit.

1642 Guida di riferimento

1. Inserisci un disco contenente i sample. 2 Accedi allambiente Edit Sound (come gi spiegato a pagina 4). 3. Premi F1 per accedere il Sample Translator.
A. Se accedi allambiente Edit Sound con un RAM -Sound, compare la finestra di dialogo che chiede di caricare il sample ritrovato. Premi ESCAPE per ignorare la richiesta e passa direttamente alla fase di caricamento da disco (punto 4). B. Se accedi allambiente Edit Sound con un Rom-Sound, la finestra di dialogo non compare, pertanto, puoi procedere con loperazione di Load.

Confermando la scelta con Enter da inizio al caricamento. Una finestra di dialogo che mostra un orologio animato tiene lutente informato sui sample caricati. Inoltre, una grafico a barre situato in alto del display mostra lo stato del caricamento dei sample. Terminata loperazione, il display mostra una situazione simile allesempio seguente, che dipende dal sample caricato:

4. Premi LOAD (F1) per caricare un sample da disco.


Se un disco non inserito nel drive, compare un messaggio di avvertimento. Cancella il messaggio con Escape e inserisci il disco nel drive e ripeti loperazione. Con il disco nel drive, premendo LOAD fa comparire una finestra di scelta che elenca il contenuto del disco, come da esempio seguente: Questo display mostra un singolo sample di Flute non assegnato. Caricare ulteriori Sample Puoi caricare altri sample al Sample Traslator, selezionando una locazione vuota.

Se tenti di caricare un sample in una locazione occupata, compare una finestra di dialogo che chiede la cancellazione del sample esistente prima di procedere. I vari formati dei sample sono identificati dalle estensioni.

5. Con i tasti cursore / , selezionate il sample da caricare e premi ENTER per confermare.
Alcuni formati sono costituiti da sample individuali, ovvero Programs (vedi la sezione Sample e Programs pi avanti).

Usa questo metodi per cancellare un sample esistente ai fini di sostituirlo con un altro sample.

Edit Sound-Sample Translator 1643

Caricare i Sample e i Program Alcuni formati di sample, come ad esempio quelli di Akai e Kurzweil, permettono di caricare due tipi di dati: i Sample (equivalenti ai sample della Serie SK760/880) e i Program (strutturalmente simili alle Waveform della Serie SK760/880). In questi casi, quando selezioni questo formato dalla finestra di selezione, compare una seconda finestra di scelta:

Limite di conversione

Una Waveform pu contenere solo 16 sample. Per esempio, poich un Level del formato Akai S1000 pu contenere fino a 99 Sample, nella conversione vengono caricati solo i 16 Sample posti nel registro pi grave. Questi formati di sample possono sovrapporsi (overlap) anche allinterno di un Level dinamico. SampleTranslator elimina la sovrapposizione, ponendo come limite tra i sample la nota-limite pi bassa del sample pi acuto. Ricezione di Sample tramite un Dump anche possibile caricare i sample in Sample Translator attraverso il comando Sample Request (F7) del menu principale. Il Sample Dump e Load spiegato dettagliatamente a pagina 53.

Usa i tasti cursore / per selezionare un singolo sample, oppure seleziona lopzione All samples [tutti i campioni] e premi ENTER per confermare. Un Program organizza i Sample definendo la zona di tastiera a cui sono assegnati. A differenza delle Waveform della Serie SK760/880, un Program pu disporre i Sample su pi di un Level (livello di dinamica). SampleTranslator pu caricare singoli Sample, oppure pu convertire con una sola operazione un intero Level del Program in una Waveform della Serie SK760/880. Se un Program contiene pi di un Level si pu convertirlo interamente in pi sessioni, facendo uso (a) di un SoundPatch, (b) di una configurazione di tracce multi, (c) un suono costituito da un assegnamento key-dynamic (eseguito in Edit Sound mediante il comando Key-Dynamic Range).

1644 Guida di riferimento

Salvare i Sample
SAVE (F2)
Loperazione SAVE salva la waveform alla libreria delle Waveform di SK760/880. Una Waveform costituita di una o pi sample, ciascuno con un proprio assegnamento di tastiera senza sovrapposizioni. Una volta che i sample sono stati assegnati, premi il tasto funzione F2 per salvare la Waveform. Nel display compare la finestra di dialogo Save Sample in cui si deve immettere il nome della Waveform e di un nuovo Sound che ne faccia uso:

Se tenti di salvare la Waveform con un nome gi esistente, compare un messaggio di avvertimento che informa della duplicazione del nome. Premi Enter o Escape per cancellare il messaggio e ritornare alla finestra Save Sample, e ripeti loperazione con un nome diverso. Conferma il salvataggio con ENTER. La Waveform viene salvata alla libreria delle Waveform di SK760/880. Contemporaneamente, il nuovo RAM -Sound viene salvato alla libreria di sound SK760/880 nella locazione prescelta. Premendo Enter esce dal Sample Translator e ritorna allambiente Edit Sound dove puoi procedere con le modifiche del nuovo RAM -Sound usando i metodi di edit gi descritti. Troverai il nuovo RAM -Sound assegnato alla traccia corrente, e la nuova Waveform selezionato nel modulo Waveform.
I Sample non assegnati

Il nome immesso per la Waveform automaticamente assegnato anche al Sound quando selezioni la zona di immissione del nome del sound. Tuttavia, sei libero di assegnare un nome diverso al sound rispetto a quello della Waveform. Nella stessa finestra di dialogo appare anche la prima locazione vuota in RAM per il nuovo RAM -Sound, identificata dai rispettivi numeri di Bank e Program Change. Ruotando il Dial, puoi selezionare altre locazioni RAM, sempre vuote, a cui memorizzare il nuovo sound. Infatti, in questo ambiente, non possibile sovrascrivere un Ram-Sound o RAM Sound esistente in quanto i suoni gi archiviati non vengono selezionati.

Se, tra i sample assegnati, rimane uno o pi sample non assegnati, premendo SAVE fa comparite una finestra di dialogo che chiede di cancellare i sample non assegnati prima di procedere con loperazione di salvataggio.

Premi ENTER per procedere con loperazione di salvataggio e perdere i sample non assegnati. Se, invece, vuoi assegnare i sample non assegnati, premi Escape per cancellare il messaggio, esegui lassegnazione (spiegato di seguito) e premi di nuovo Save per salvare la Waveform.

Edit Sound-Sample Translator 1645

Cancellare i sample
DELETE (F3)
Lopzione Delete permette di cancellare il sample selezionato nel Sample Translator. Dopo aver ascoltato i sample ed assegnato le rispettive estensioni di tastiera, puoi eliminare i sample non pi voluti. Seleziona semplicemente il sample da cancellare e premi il tasto funzione F2. Compare un messaggio che chieda la riconferma delloperazione (Sei sicuro?).

Assegnazione dei sample


ASSIGN (F4)
Il comando Assign permette di selezionare un sample ed assegnarlo un proprio limite di estensione oltre il quale non in grado di suonare. Solamente i sample assegnati possono costituire una Waveform che viene salvata alla libreria delle Waveform di SK760/880. Quando si carica una nuova Waveform nel Sample Translator, i sample che costituiscono la Waveform appaiono ognuno con una propria estensione di tastiera. In questi casi, accanto ad ogni sample sono solitamente indicate tre note: il limite di estensione inferiore della zona di tastiera a cui assegnato, lintonazione originale del sample, il limite di estensione superiore.
limite superiore limite inferiore

Premi ENTER per cancellare il sample, o Escape per annullare loperazione.

Sample Pitch

Se si carica un sample nuovo da disco, o lo si riceve via MIDI, si visualizza senza estensione di tastiera e con la sola nota di intonazione originale del sample. In tale caso, anche priva di estensione propria, il sample pu suonare per tutte lestensione della tastiera. In questo modo possibile ascoltare il sample per valutare in quale zona della tastiera pu ottenere i migliori risultati. Una volta deciso attraverso quale estensione il sample suona meglio, premi il tasto funzione F4 per selezionare il comando ASSIGN. A questo punto, il display mostra una rappresentazione grafica di tastiera e il sample selezionato. Lesempio del display nella successiva pagina mostra una situazione tipica di assegnamento.

1646 Guida di riferimento

Sovrapposizione dei sample

Se le estensioni di due Sample risultano sovrapposte, premendo ENTER per confermare fa comparire una finestra di dialogo che indica la presenza di due sample sovrapposti.

Il sample mostrato con una estensione temporanea, rappresentata dalla riga nera. La riga verticale corrisponde allintonazione originale (il Sample Pitch). Se il sample non compare con lestensione temporanea (senza riga nera), basta dare un colpo al tasto cursore sinistro ( ) per farla comparire. Ora puoi assegnare i limiti di tastiera.

Premi Escape per cancellare il messaggio e ripeti loperazione di Assign, questa volta eliminando la sovrapposizione, e conferma con ENTER. Lesempio del display mostra una situazione tipica che consiste di diversi sample che costituiscono una Waveform della SK760/880:

1. Ruota il Dial per assegnare il limite inferiore:

2. Colpisci il tasto cursore destro ( ) e ruota il Dial per assegnare il limite superiore.

3. Premi ENTER per confermare. 4. Selezione il successivo sample e ripeti le operazioni di assegnamento estensione.
A ciascun sample assegnato un proprio limite di tastiera e, in tutti i casi, anche presente la nota originale di intonazione, ovvero il Sample Pitch, chiamato anche Root Key Number. Una volta terminato loperazione di Assign, premi ESCAPE per chiudere il display Assign e ritornare al Sample Translator.

Continua in questo modo per tutti i sample che debbono far parte della Waveform desiderata. Ricordati che la sovrapposizione dei singoli sample non consentita.

Edit Sound-Sample Translator 1647

Annullamento dellassegnazione
DEASSIGN (F5)
Il comando Deassign elimina i limiti di zona di tastiera a cui assegnato il sample.

La modifica del sample


EDIT (F6)
Il comando Edit accede allambiente che mostra alcune informazioni tecniche del sample e dove anche possibile eseguire alcune operazioni di modifica per permettono di cambiare alcune caratteristiche del sample selezionato.

1. Seleziona il Sample da deassegnare.

2. Premi il tasto funzione F5 per annullare lassegnazione del sample.

Dopo il comando Deassign il sample suona attraverso lintera estensione della tastiera solo se selezionato. Se desideri che il sample rientri a far parte della Waveform da salvare, occorre rieseguire una assegnazione.

Le prime quattro voci nel display Edit corrispondono alle informazioni tecniche del sample:
Sample name

Il nome originale del sample.


Sample Type

Identifica il formato del sample.


Properties

Mostra le caratteristiche tecniche del sample.


Sample size

Mostra la dimensione del sample, espresso come il totale complessivo dei campioni che lo costituisce.

Le voci rimanenti corrispondono a parametri variabili che permettono di modificare il sample.

1648 Guida di riferimento

Sample Pitch

Indica lintonazione originale del sample, ovvero lintonazione alla quale il suono stato originariarmente campionato. Il Sample Pitch anche conosciuto come Root Key number, ovvero la nota di base di una estensione di tastiera. Se la SK760/880 non riconosce il Sample Pitch del sample caricato da disco, occorre spesso definire lintonazione corretta dopo il caricamento. A questo scopo bene aiutarsi con la funzione Tuning (F1), che suona le note con lesatta intonazione della SK760/880. Tuning suona una sinusoide che si sovrappone al sample. Potete anche usare questo parametro per fare in modo che il sample venga eseguito alla propria intonazione normale su di un tasto diverso da quello al quale era stato assegnato al momento della sua registrazione. In ogni caso, ricordati che la modifica del Sample Pitch causa uno spostamento dellintonazione del sample e di conseguenza verr modificata la velocit di esecuzione, ovvero il Sample Rate, che porta ad un cambio del timbro del sample.
Sample Rate

loop), quindi ritorna al punto di Loop Start e si ripete di continuo. Questa ripetizione ciclica udibile per tutta la durata che la nota tenuta premuta. Se il parametro Loop Switch impostato su Off (spento - vedi sotto), quando il sample arriva al punto di Loop End nel suo primo ciclo, il sample termina la sua esecuzione. La modifica dei parametri Loop Start e Loop End pu causare un cambio di timbro pi o meno marcato a seconda della natura del sound al punto di Loop Start. In alcuni casi, quando si modificano questi parametri, sar avvertibile un click quando il sample passa dal punto di Loop End al Loop Start. Questo click dovuto al gradino che si forma tra la fine di una ripetizione del loop e linizio della seguente. Spostando i punti limite del loop si deve cercare di far combaciare lampiezza del punto di Start con quella del punto di End, in modo che il click diventi inavvertibile o scompaia del tutto.
Loop End

Questo parametro definisce la frequenza di lettura del sample. Modificando la frequenza di lettura del sample viene modificata, proporzionalmente, anche la sua intonazione. Per esempio, aumentando il valore di Sample Rate, viene innalzata anche lintonazione del sample. In pratica, si tratta di unintonazione fine del sample, che evita stonature tra i sample che compongono la Waveform.
Loop Start

Questo parametro rappresenta il punto terminale del sample e il punto di ritorno da capo al punto di Loop Start. Se il parametro Loop Switch impostato su Off, questo parametro si commuta in Sample End, che rappresenta la fine del campione.
Loop Switch

Questo parametro permette di commutare tra i due stati di On e Off per il Loop. Quando ON, il sample continua a ripetersi fino al rilascio delle nota. Quando impostato su OFF, il parametro Loop End si commuta in Sample End ed il sample termina a suonare quando raggiunge il Sample End.

Questo parametro fa in modo che il sample viene ripetuto indefinitamente fino al rilascio della nota, o al decadimento verso il silenzio. Ciascun sample, quando eseguito, inizia dal punto stabilito dal parametro Loop Start e procede fino al punto stabilito dal parametro Loop End (fine del

Edit Sound-Sample Translator 1649

LE OPZIONI DI SAMPLE EDIT


La pagina di Sample Edit provvede diverse opzioni. TUNING (F1) Lopzione Tuning fornisce un riferimento per lintonazione del sample, producendo lesatta nota suonata sulla tastiera di SK760/880 con una sinusoide. Il Tuning utile in situazioni in cui necessario ascoltare lintonazione originale del sample durante unoperazione di assegnazione di estensione. Premi il tasto funzione F1 per attivare il Tuning (mostrato in negativo) e suona sulla tastiera. Premi di nuovo F1 per disattivare il Tuning. NORMALIZE (2) Se il livello del sample sembra di essere troppo basso, probabile che limpostazione originale di sample Gain (il volume) necessita di un rialzo per rendere il sample pi udibile. La funzione Normalize riporta il sample Gain al suo massimo valore con una sola operazione.

2. Premi ENTER per attivare la funzione Normalize.


Al termine delloperazione, limpostazione della voce Gain portata al 100%.

GAIN (F3) Questa opzione consente di regolare il volume del sample rispetto agli altri sample della Waveform. Uno dei usi pi comuni della funzione Gain quella di equalizzare i livelli tra le diverse estensioni di tastiera..

1. Premi F3 per selezionare Gain.


Nel display compare lo stato corrente del sample Gain.

1. Premi F2 per selezionare NORMALIZE.


Nel display compare lo stato corrente del sample Gain.

2. Ruota il Dial, o specifica un valore assoluto sulla tastierina numerica (con il LED di KEYPAD acceso) per portare il Gain al livello richiesto. Durante la modifica, suona sulla tastiera per sentire il cambio di livello.
In questa situazione, la voce Gain non programmabile.

1650 Guida di riferimento

EXPORT (F7) Usa la funzione Export per salvare (esportare) il sample su disco. Puoi scegliere tra i due formati pi comunemente riconosciuti per salvare il tuo sample: Sound Designer 1 o Windows RIFF Wave.

3. Premi ENTER per confermare limpostazione.


Terminata loperazione, la impostazione viene memorizzata. CUT (F5) Questa opzione permette di rifinire il sample ad un punto specificato dal parametro Loop End, in modo da tagliare la porzione finale del sample. Se si modifica il Loop End e vuoi eliminare la parte finale del sample che segue dopo il Loop End, premi il tasto funzione F5 per eseguire il taglio. Dopo aver usato il CUT, troverai che il punto di Loop End non potr essere portato ad un valore superiore a quello mostrato. nuova

1. Premi EXPORT per aprire una finestra di dialogo dove puoi specificare il nome da assegnare al sample e selezionare il suo formato.

2. Seleziona il parametro File Type e ruota il Dial per selezionare laltro formato.

3. Inserisci un floppy disk nel drive e premi ENTER per avviare la procedura di esportazione.
Terminata loperazione, il sample viene salvato nel disco. Premi ESCAPE per uscire dalla videata Sample Edit.

Edit Sound-Sample Translator 1651

Sample MIDI Dump


SEND SAMPLE / SAMPLE REQUEST (F7)
Il trasferimento di sample tra la SK760/880 e altri dispostivi (campionatori, computer sul quale girano i programmi di campionamento) avviene tramite loperazione Send Sample/Sample Request che conforme allo standard MIDI Sample Dump. Questa funzione opera in base al principio dellhandshake e richiede solo che trasmettitore e ricevitore siano conformi allo stesso standard. Le unit che debbono comunicare tra di loro debbono essere collegati via MIDI con il closed MIDI loop, ossia le porte MIDI In e MIDI Out dellunit trasmittente collegate alle porte MIDI Out e MIDI In dellunit ricevente. Loperazione procede ad alta velocit senza che una o entrambe le unit si bloccano. Limpostazione dei canali MIDI non richiesto. Se lunit esterna non conforme allo standard MIDI Sample Dump, loperazione non pu essere eseguita. Lopzione Send Sample viene mostrata quando un sample selezionato nella videata principale di Sample Translator.

Per caricare un Sample (Sample Request - F7)

1. Per trasferire un sample nel Sample Translator da un dispositivo esterno (unaltra SK760/ 880, un computer o sampler), collega la porta MIDI IN della SK760/880 alla porta MIDI OUT dellunit esterna e la porta MIDI IN dellunit esterna alla porta MIDI OUT della SK760/880 (closed MIDI loop). 2. Seleziona una locazione vuota nella videata principale di Sample Translator. 3. Premi SAMPLE REQ (F7).
Compare una finestra di scelta dove possibile selezionare il numero del sample da trasferire dallunit esterna.

Se richiedi un sample da unaltra SK760/880, puoi specificare un qualsiasi numero da 00 a 15, che corrispondono alle 16 locazioni del Sample Translator esterno. Se richiedi un sample dallunit esterna (computer o sampler, ecc.), puoi specificare un qualsiasi numero tra lo 00 e 255, che dipende dal numero di sample contenute nellunit esterna. Premi ENTER e un istante dopo, inizia il trasferimento del sample. Durante il trasferimento, una barra grafica mostra lo stato delloperazione nel display principale di Sample Translator. Durante lo svolgimento del trasferimento, lopzione Sample Req si commuta in Dump Stop. Usa lo Dump Stop per fermare il trasferimento del sample dallunit esterna.

Lopzione si commuta in Sample Request (richiesta campione) quando selezionata una locazione vuota, per permettere il caricamento di un sample tramite il Dump.

1652 Guida di riferimento

Per inviare un Sample (Send Sample)

Abort (F8)
Lopzione Abort esce definitivamente da Sample Translator, cancellando tutte le eventuali modifiche eseguite. Premendo Abort, compare una richiesta di confermare loperazione di abort e cancellare tutti i campioni esistenti e non ancora salvati.

Per trasferire il sample selezionate nella videata principale di Sample Translator ad una unit esterna, premi SEND SAMPLE (F7).
Un istante dopo, inizia il trasferimento del sample dal SK760/880 allunit esterna. Durante il trasferimento, una barra grafica mostra lo stato delloperazione nel display principale di Sample Translator. Durante lo svolgimento del trasferimento, lopzione Send Sample si commuta in Dump Stop. Usa lo Dump Stop per fermare il trasferimento del sample allunit esterna.

ENTER cancella tutti i campioni e ritorna nellambiente Edit Sound. ESCAPE annulla loperazione di abort e ritiene tutti i sample in memoria. Salva i sample con SAVE per uscire da Sample Translator (vedi pagina 45).

Edit Sound-Sample Translator 1653

1654 Guida di riferimento

17 Edit General
In Edit General puoi modificare parametri globali, non memorizzati in Performance. Una parte dei parametri viene conservata in RAM e salvata nel disco come Setup. Premi il pulsante GENERAL nella sezione EDIT per accedere allambiente Edit General. Edit General un ambiente di edit a struttura complessa. Premendo GENERAL la prima volta appare il menu principale, da cui si pu accedere ai 6 moduli di edit mediante uno dei metodi descritti: a) ruota il DIAL per selezionare il modulo e premi ENTER; b) usa i tasti cursore per selezionare il modulo e premi ENTER; per passare c) usa i pulsanti direttamente da in modulo allaltro; d) specifica il numero del modulo con la tastierina numerica (con il LED di KEY PAD acceso) e premi ENTER.
GENERAL 9

DESCRIZIONE DELLA PAGINA DEL MAIN MENU


La pagina menu mostra al centro 6 moduli: General Controls, Tuning/Scale, Pedalboard/ Computer, Date & Time, Display Controls e Mic/ Line In. Sul lato destro sono presenti 8 opzioni selezionabili con i corrispondenti tasti funzione F1F8: Battery & Release, Auto Help, System Info, Restore All, Restore Styles, Restore Performances, Restore Songs, Restore Style Performances. Dopo laccesso ai moduli, le opzioni mostrate nella colonna relativa cambiano con il cambiare del modulo stesso. Alla fine del capitolo sono descritte le opzioni del menu principale.

Edit General - Menu principale


Edit General 171

Controlli Generali
KEYBOARD SENSITIVITY
Determina la risposta della tastiera alla dinamica. Valori assegnabili: Soft, Medium soft, Medium, Medium hard, Hard.

Tuning/Scale
MASTER PITCH
Intonazione fine per passi di 1/64 di semitono.

Valori assegnabili: -63...+63.

FOOTSWITCH POLARITY
Footswitch 1, 2, 3

KEYBOARD SCALE
Selezione dei Temperamenti (o Scale).

Polarit dei pedali programmabili 1, 2, 3 (DAMPER). I pedali Generalmusic sono di tipo NC.

Opzioni: Equal, Inverse, Meantone, Werkmeister III, Arabian 1, Arabian 2, User1 ... User8.

Opzioni: NC (Normally Closed), NO (Normally Open).

SCALE PROGRAMMABILI USER


Lo strumento offre la possibilit di programmare delle scale (Temperamenti) User a seconda delle proprie esigenze mediante la tastiera nella parte inferiore del display. Questa rappresentazione grafica riporta laccordatura corrente delle note di unottava. Lottava in edit indicata sopra la rappresentazione della tastiera (es. Octave C-1/B-1 = ottava Do-1/Si-1). Ogni nota riporta lo stato dellaccordatura della nota reale (coarse) e dellintonazione fine (fine). Le operazioni di programmazione permettono di modificare il pitch di una o pi note modificando i parametri della nota reale e
Nota reale Coarse tuning Ottava (premi F5 per Octave Up o F6 per Octave Down).

Accordatura fine in 64.mi di un semitono Edit General: General controls (controlli generali)

Edit General: Master pitch & Keyboard Scale

172 Guida di riferimento

quella fine per lottava corrente. La configurazione ottenuta viene poi copiata a tutte le altre ottave per ottenere il temperamento desiderato.
Esempio - per programmare una scala mediante lintonazione fine delle note:

Coarse - Copia solo le note reali. Finetune - Copia solo la regolazione fine To octave - Seleziona lottava a cui copiare la programmazione. Seleziona lopzione ALL per copiare la configurazione dellottava programmata a tutte le ottave della tastiera. Octave Up (F5) Pone in edit lottava successiva (pi acuta). Octave Down (F6) Pone in edit lottava precedente (pi grave). Catch Note... (F7) Seleziona la nota da porre in edit. Premi F7. Appare il messaggio seguente:

1. Con la funzione Octave Up (F5), seleziona lottava da programmare. 2. Usa i tasti cursore per selezionare il parametro dellintonazione fine (in questo caso 0) e ruota il Dial per regolare lintonazione della nota a seconda delle proprie esigenze, suonando la nota ripetutamente per sentire il cambiamento ottenuto. 3. Ripeti loperazione di intonazione fine per altre note. 4. Seleziona la funzione Copy to oct. (F3), seleziona lopzione Fine Tune nel parametro Copy e lopzione ALL nel parametro to octave, quindi premi ENTER per confermare. 5. Conclusa la programmazione il temperamento (la scala) pu essere salvato nel Setup premendo F7 (Save). Comparir la richiesta di scegliere una locazione User.

Suona la nota da porre in edit. Save... (F8) Salva nel Setup la scala (il temperamento) programmata come scala User. Si apre la finestra di dialogo Save, in cui puoi scegliere una delle 8 scale User.

LE OPZIONI TUNING/SCALE
Copy to octave... (F3) Copia la programmazione corrente ad unaltra ottava. Si apre la finestra di dialogo Copy to octave, in cui vanno indicati gli elementi da copiare e lottava in cui copiare la programmazione.

Scegli la scala User con il DIAL. Premi ENTER per confermare o ESCAPE per annullare.

Coarse&Fine - Copia sia le note reali (coarse) che la regolazione fine (fine tune).

Edit General 173

Pedalboard / Computer
Le prese PEDALBOARD e COMPUTER sono alternative. Occorre scegliere quale delle due utilizzare. Per attivare una delle due prese seleziona con i tasti cursore il riquadro corrispondente (Pedalboard o Computer).

Nota C2 D2 E2 F#2 G#2 A#2 C3

Funzione Start/Stop Intro Ending Fill < Fill = Fill > Key Start

Nota C#2 D#2 F2 G2 A2 B2

Funzione Tempo Tempo + Var 1 Var 2 Var 3 Var 4

PEDALBOARD
Se hai acquistato la pedaliera opzionale Generalmusic a 13 pedali, collegala alla presa Pedalboard e programma lo strumento premendo il pulsante F8 (Mode). Mode (F8) per Pedalboard Opzioni per la pedaliera.

Bass Sustain (F1) Sostegno delle note di pedaliera.

COMPUTER
Invece di usare linterfaccia MIDI, puoi ottenere un collegamento diretto ad un computer mediante un unico cavo seriale. Puoi programmare la porta computer per il tipo di computer utilizzato premendo il tasto funzione F8 (Mode).

Off - Pedaliera disattivata. Pedalbass - Il basso automatico viene disattivato e la traccia BASS viene assegnata alla pedaliera. possibile suonare il basso con la pedaliera. Pedalchord - Il riconoscimento accordi della tastiera viene disattivato e passa alla pedaliera. Per formare minore e settima puoi suonare due note contemporaneamente. In alternativa puoi programmare i pedali 1, 2, 3 per selezionare minore e settima con i pedali. Multifunction - Ogni nota della pedaliera richiama una funzione associata agli Style:

Edit General: PedalBoard/Computer


174 Guida di riferimento

Mode (F8) opzioni per Computer Opzioni per il dialogo con il computer:

Date & Time


Regolazione del calendario e orologio interno (data e ora).

SET DATE (F1)


Off - Collegamento disattivato. Macintosh - Collegamento seriale con un Apple Macintosh. Occorre un cavo seriale standard per Macintosh, da collegare alla presa Modem. Nel software del computer scegli una velocit di comunicazione di 1 MHz. PC1 - Collegamento seriale con un IBM PC o compatibile, con velocit di comunicazione di 31250 baud. Il cavo seriale (opzionale) va collegato alla porta RS-232 del computer. PC2 - Come il precedente, ma con velocit 38400 baud. Pone in edit la data. Porta il cursore su giorno, mese e anno ed esegui le necessarie modifiche con il DIAL. Conferma con ENTER o F1.

SET TIME (F2)


Pone in edit lora. Porta il cursore con i tasti cursore su ora, minuto e secondo ed esegui le necessarie modifiche con il DIAL. Conferma con ENTER o F2.

Edit General; Date & Time


Edit General 175

Display controls
Controlli di visualizzazione per il display. Le programmazioni sono conservate in memoria anche a strumento spento. Non vengono salvate su disco.

Mic/Line Input
Questa pagina contiene barre grafiche per controllare il livello di segnale nelle entrate Mic/Line inputs 1 e 2. Il contenuto del display varia a seconda della presenza o meno della scheda Audio Video.

CHORD LANGUAGE
Seleziona la lingua (English/Italiano) in cui sono mostrate le sigle degli accordi nella schermata principale (modo Style/RealTime)

SCHEDA AV NON INSTALLATA


Se la scheda audio/video non installata la pagina contiene solo gli indicatori di livello (VU meter) per i due ingressi. Puoi collegare un microfono o un altro strumento a queste entrate Mic/ Line (IN1, IN2) per suonare attraverso lamplificatore dello strumento. Il segnale in ingresso viene reindirizzato cos com alle uscite LEFT e RIGHT. Il segnale non viene processato dal processore di effetti interni (DSP). Regola limpedenza con le manopole GAIN 1 & 2 poste accanto agli ingressi audio. Il livello ottimale quando il segnale in ingresso, al massimo volume, sfiora lestremit destra della barra grafica VU (la zona del clipping). Regola il volume del segnale nelle uscite LEFT e RIGHT con il cursore MIC/LINE posto sul pannello di controllo. Il cursore MASTER non ha alcun effetto sul segnale in ingresso.

HELP LANGUAGE
Seleziona la lingua in cui mostrato lHelp (English, Italiano, Franais, Deutsch, Nedelands, Espaol).

DISPLAY MODE
Offre la scelta tra la visualizzazione testo nero su sfondo bianco (Positivo) e testo bianco su sfondo nero (Negativo).

LAST SELECTION MEMORY


Se abilitato (ON), lultima selezione eseguita negli ambienti Style, Performance e Sound viene memorizzata. Se disabilitato (Off), le finestre di scelta negli ambienti Style, Performance e Sound non visualizzano lultima selezione eseguita.

Edit General - Display controls


Edit General - Mic/Line In (scheda AV non installata)

176 Guida di riferimento

SCHEDA A/V INSTALLATA


Se la scheda Audio/Video (opzionale) installata, questa pagina visualizza una situazione completamente diversa con una serie di parametri che controllano il segnale in ingresso e le funzioni relative al Vocal Processor (Vocal On/Off e Equalizer). Il segnale in ingresso viene inviato al generatore sonoro interno e al processore di effetti prima di essere rinviato alle uscite LEFT e RIGHT. Regola limpedenza con le manopole GAIN poste accanto agli ingressi audio. Il livello ottimale quando il segnale in ingresso, al massimo volume, sfiora lestremit destra della barra grafica VU (la zona del clipping). Regola il volume massimo con il cursore MIC/ LINE posto sul pannello di controllo. Il cursore MASTER regola complessivamente il livello di uscita del generatore sonoro interno (suoni di SK760/880 e segnale degli ingressi MIC/LINE IN).

PARAMETRI (CON SCHEDA OPZIONALE INSTALLATA)


Input VU

AV

Indicatore di livello del segnale in ingresso. Regola limpedenza degli ingressi con le manopole 2 e 1 poste accanto agli ingressi audio. Al livello massimo si pu avere clipping, cio una distorsione, che pu essere eliminata regolando limpedenza.
clipping

Lindicatore VU-meter indica il livello del segnale in entrata. La zona scura allestrema destra rappresenta il clipping (distorsione).

Volume Regolazione separata del volume per ognuno degli ingressi. Valori assegnabili: 0 ... 127. Pan Determina la posizione del segnale in ingresso nel panorama stereo. Valori assegnabili -32 (tutto a sinistra) ... 0 (al centro) ... +31 (tutto a destra). Eff Group Seleziona il Group di effetti A o B. E1 Send Determina la quantit di effetto riverbero da applicare al segnale. Valori assegnabili: 0 ... 127.

Edit General - Mic/Line In (AV interface con Vocal Processor installato)


Edit General 177

E2 Send Determina la quantit di effetto modulazione da applicare al segnale. Valori assegnabili: 0 ... 127. Filter Seleziona il tipo di filtro. Valori assegnabili: Off, LP (Low Pass), HP (High Pass), BP (Band Pass), PB (Parametric Boost), PC (Parametric Cut). Cutoff Imposta la frequenza di taglio del filtro (cutoff frequency). Valori assegnabili: 0 ... 191. Resonance Imposta la risonanza del filtro. Valori assegnabili: 0 ... 127. Audio Out Seleziona luscita o uscite audio a cui indirizzare il segnale. Valori assegnabili: L+R (Left+Right); L; R.

MIC/LINE ON/OFF (F1/F2)


Interruttore di attivazione/disattivazione degli ingressi audio MIC/LINE IN1 e IN2). Quando gli ingressi sono attivi la polifonia ridotta di due note; se non ne hai bisogno disattivali per destinare le due voci ai suoni interni di SK760/880.

VOCAL ON/OFF (F3/F4)


Interruttore di attivazione del Vocal Processor. Vedi anche il capitolo Vocal Processor (Edit Effects).

EQUALIZER (F5/F6)
I parametri dellEqualizzatore agiscono esclusivamente sul segnale del Microfono in entrata.

178 Guida di riferimento

Le opzioni del menu principale di Edit General


BATTERY & RE.... (F1)
Data di aggiornamento del sistema operativo e livello di carica della batteria tampone. Premi F1 una volta per avere informazioni sulla data della versione del sistema operativo e il livello di carica della batteria ricaricabile:

SYSTEM INFO (F2)


Informazioni sulle espansioni installate.

Premi di nuovo F1 per mostrare la data e ora della versione del sistema operativo:

RESTORE
Lambiente Edit General presenta diversi comandi di RESTORE che risultano utili per ripristinare delle parti o tutta la RAM dello strumento allo stato di default. Tutti i dati programmati dallutente (Programmable Performance, Style User, Song, Performance-Sound, Sound) possono essere cancellati mediante un solo comando, sia come un insieme dello stesso tipo di elemento (tutte le Performance, tutti le Style-Performance, tutti gli User Style, tutte le Song, tutti i Sound), sia come un blocco intero di tutti i dati in RAM. La cancellazione dei dati programmati ripristina lo stato originale dei parametri dello strumento. Per esempio, se si usa il comando Restore Performances, si possono cancellare tutti le Performance programmabili modificate e memorizzate dallutente e ripristinare le Performance originali programmate in fabbrica.

Quando il livello di carica basso, lascia lo strumento acceso per circa 15 ore per ricaricare completamente la batteria.

ATTENZIONE: Usa i comandi RESTORE con

Colonna delle opzioni del menu principale di Edit General


prudenza in quanto i dati programmati vengono cancellati irremediabilmente. Assicurati di aver prima salvato tutti i tuoi dati su dischetto o nellHard disk prima di procedere con le operazioni di Restore.

Edit General 179

RESTORE ALL (F3)


Usa questa operazione per ottenere la cancellazione completa della RAM, (Performance, User Style, Style-Performance, Song) con recupero dei dati originali di fabbrica (RAM vuota). Premendo F3 mostra un messaggio che richiede una conferma delloperazione con ENTER o lannullamento con ESCAPE.

RESTORE STYLE-PERFORMANCE (F7)


Usa questa operazione per ottenere la cancellazione totale di tutte le Style-Performance modificate associate agli Style ROM. Viene ripristinato lo stato originale dei parametri di tutte le StylePerformance. I ROM-Style associati alle StylePerformance modificate sono contrassegnate nel display con un asterisco (*) dopo il nome dello Style. Premendo F7 mostra un messaggio che richiede una conferma delloperazione con ENTER o lannullamento con ESCAPE.

RESTORE STYLES (F4)


Usa questa operazione per ottenere la cancellazione di tutti gli Style User (comprese le User Style-Performance) nelle locazioni User 1, 2, 3 e 4 della sezione STYLE GROUPS. Le locazioni USER vengono ripristinate allo stato originale di fabbrica (vuote: User). Premendo F4 mostra un messaggio che richiede una conferma delloperazione con ENTER o lannullamento con ESCAPE.

RESTORE SOUNDS (F8)


Usa questa operazione per ripristinare la configurazione originale dei suoni, cancellando totalmente di tutti suoni programmati e memorizzati in RAM. Questa operazione particolarmente utile per ripristinare la configuazione originale dei suoni SK760/880 (pi di 1,000) dopo aver caricato, ad esempio, dei suoni da un dischetto contenente una configurazione della precedente serie WK4 (circa 600) usando la procedura Load Block o Load All Sounds. Premendo F8 mostra un messaggio che richiede una conferma delloperazione con ENTER o lannullamento con ESCAPE.

RESTORE PERFORMANCE (F5)


Usa questa operazione per ottenere la cancellazione di tutti i Programmable Performances modificati e memorizzati con il comando PERFORMANCE GROUPS. Viene ripristinato lo stato originale dei parametri di tutte le Performance. Premendo F5 mostra un messaggio che richiede una conferma delloperazione con ENTER o lannullamento con ESCAPE.

RESTORE SONGS (F6)


Usa questa operazione per ottenere la cancellazione totale di tutte le Song in RAM. La memoria dedicata alle Song ripristinata allo stato originale di fabbrica (vuota: User). Premendo F6 mostra un messaggio che richiede una conferma delloperazione con ENTER o lannullamento con ESCAPE.

1710 Guida di riferimento

Appendice
Tabelle Sound Tabelle Drum Tabelle Style Tabelle Performance Tabelle Effects Tabelle Wave MIDI Implementation MIDI Controllers Implementazione System Exclusive Indice (alfabetico)

ROM-Sounds
Bank 1 PIANO group 1 Piano12 2 Piano22 3 Piano32 4 HonkyTonk2 5 E.Piano11 6 E.Piano22 7 Harpsichor1 8 Clavinet1 CHROM PERC. group 9 Celesta2 10 Glockenspl2 11 MusicBox2 12 Vibraphone1 13 Marimba1 14 Xylophone1 15 TubularBel2 16 Santur2 ORGAN group 17 Organ12 18 Organ21 19 Organ32 20 ChurchOrg12 21 ReedOrgan1 22 Musette1 23 Harmonica1 24 Bandoneon1 GUITAR group) 25 NylonGtr1 26 SteelGtr1 27 JazzGtr11 28 CleanGtr1 29 MutedGtr1 30 Overdrive1 31 DistGtr1 32 HarmonxGtr1 2 PianoMk12 PianoW22 E.G.Piano12 DetPiano2 ThinRhodx2 E.Piano32 Harpsich22 SynClav1 CelestaPlk2 GlockVibes2 WineGls12 Vibes21 Marimba22 Xylophone21 SoftBell2 BarChimes1 16'1'Draw1 16'8'5'Drw1 SwOrgan2 Church21 PipeOrgan2 Accord11 Blusette1 Cassotto1 SoloGtr1 12StrGtr2 OctJzGtr1 ElGuitar11 Muted22 WhaGtr12 FuzzGtr2 SlowHarmx2 3 PickPiano2 Pianoctave3 E.G.Piano22 Western2 E.Piano42 E.Piano52 Harpsich31 WowClav2 ToyPiano2 GlockChoir2 MusicBell2 SynVibes2 Mallet2 XyloTribal2 Oohlalaa2 Climbing2 Organ1WX2 JazzOrgan32 SynOrg12 Organ3WX2 Organ42 Accord22 WestHarmon1 OrganLfo2 VocalGtr2 SteelGtr11 Hawaiian2 ChorusGtr2 Dyn.Muted1 5thOverdr2 HeavyGt2 HarmGtr32 4 PianoStage2 PianoTine3 AtkPiano12 AtkPiano22 RhodxFilt2 E.PianoSft2 LogPiano2 PercPiano2 Balarimba1 ToyOrgan2 GlockSeq1 Marimba31 SynthMarim1 VibeSeq1 5 InharPiano2 TonePiano2 ArcoPiano3 E.PianoMk2 DetuneE.P.2 ElPianoSeq1 E.PianoX2 DynE.P.1 FM Pro MezzoPiano 6 7 8

Quasimodo

OrgTheatre1 Organ3W1 OrganC32 Organ1W2 PipeChiff2 Accord31 Farfis1 Bandoneon22 PedalSteel2 SteelGtr21 JazzGtr21 ElGuitar22 MutedWha1 CrunchStb2 LeadDist3 StratoGt1

16'1'Vib32 16'1 5'1/31 PipeOrg32 HamDrw1 Accord42 Hamperc1 Diatonic2 CrunchGt1 Mandolin1 MutedClean1 Dyn.Clean2 MutedFunk1 5thDistort3 LeadDist23 JazzPick2

8'1 4'1 2'2/31 Hamclick2 EvocativOr2 Accord51 PercOrgan2 AccordEnv1

2'1 OctaDrawbr3 FiltDrawbr3 SixtDrawbr3 Bandoneon31 Trekzak DirtyOrgan3 OctAccordn2

RockOrgSeq1 TheatreSus RotaryPress

Fuzztain The Strat

NylonGtr23 Mandolin21 SteelGtr31 JazzStrato2 ElGuitar32 ElGuitar42 MandolinSeq1 LeadDist33

Suffisso = 3 oscillatori per voce. Suffisso = 2 oscillatori per voce. Suffisso = 1 oscillatore per voce. Il prefisso DK = DrumKit

A2 Appendice

ROM-Sounds
Bank 9 PIANO group 1 2 3 4 5 6 7 8 CHROM PERC. group 9 10 11 12 13 14 15 16 ORGAN group 17 18 19 20 21 22 23 24 GUITAR group) 25 26 27 28 29 30 31 32 10 11 12 13 14 15 16

ST_Mandolin

ST_Steel1

ST_Steel2

ST_Nylon1 ST_Steel31 ST_12Strng1 ST_Steel41

Tabelle A3

ROM-Sounds
Bank 1 BASS group 33 AcoustcBs11 34 FingeredBs1 35 PickBass1 36 Fretless2 37 SlapBass11 38 SlapBass22 39 SynBass11 40 SynBass22 STRINGS group) 41 Violin1 42 Viola1 43 Cello1 44 Contrabass1 45 TremoloStr1 46 Pizzicato1 47 Harp1 48 Timpani1 ENSEMBLE group) 49 Strings1 50 SlwStrings1 51 SynStrg12 52 SynStrg22 53 Choir1 54 VoiceOohs2 55 SynVox2 56 OrchHits2 BRASS group 57 Trumpet1 58 Trombone1 59 Tuba2 60 MutedTrp11 61 FrenchHorn2 62 Brass2 63 SynBrass12 64 SynBrass22 2 AcoustcBs21 Dyn.Fingrd2 Dyn.Bass21 AcidBass12 Dyn.Bass31 WXBass2 SynBass31 SynBass42 SlowViolin1 BowedViola2 SlowCello1 BowedBass2 OctTremolo2 OctPizz2 HarpDelay2 TimpaniEFX2 StereoStrg2 StrgOrch2 SynStrg32 SynStrg42 VoiceUuh2 VoiceAah2 SkatVoices1 Rave2 FlugelAttk1 Trombone31 ShortTuba1 MutedTrp21 Dyn.FrHorn3 Brass22 SynBras22 SlowHorn2 3 AcousticBs32 Dyn.Bass11 PckBass22 Flanged1 SlapSynBs2 StopBass2 TecknoBass2 RaveBass2 4 Dyn.AcoBs1 Dyn.Baxx1 PkBsMute1 Fretless21 PckBass31 ThumBass1 AcoustcBs41 SynthBass2 5 HarmAcBs1 HarmAcBs21 HarmElBs1 RezoBass1 ClickBass1 BleapBass1 SynSlapBs1 HitBass2 6 FingerdBs21 Fretless31 WedgeBass1 SynBass51 ToneBass1 BassMik1 SpaceBass12 SpaceBass22 7 DanceBass2 FingerdBs32 SubBass2 WowBass1 FingAndSlp2 DubbedRezo2 Popcorn2 NylonBass2 8 TheChopper2 LowPassed2 SerialBass2 ContraSynB2 DigiBass2 PriorBass2 SynBass62 RazorBass2

ViolinOrch2 ViolaPad2 CelloEns2 Quartet1 Staccato1 Plectra1 EchoPizz1 Spacehar2 Dyn.Orch I'I'I2 StrgGlock2 St.SlwStrg2 SynStrg52 Strings32 SlowUuh2 SlowAah2 Vocoder2 Dyn.St.Hit3 FlugelHorn1 WowTromb21 WowTuba1 Dyn.MtTrp2 TotoHorns2 BrassRips1 SyntHorn2 AttkHorn2 DualStrgs2 Strings21 OrchHits21 StrEthnic2 BackVocals1 SimStrings2 SympMemory2 HitsRev2 DynSection2 TrombSwell1 ClassicBrs1 ModernBrs1 FrHrnSwell2 BrassFall2 SynBrass32 SynBrass42 StereoOctv3 SlwString21 SawStrings2 NoiseUuh2 PannedVox4 WideEnsemb2 StereoSlow2 OctSlowStr2 NoiseTrp3 TrombSlop2 OctBrass13 OctBrass23 FrenchFlut3 BrassTrp2 PercSynBrs3 SynBrass52

TrombSwel2

ColorBrass2 StereoBrs2

A4 Appendice

ROM-Sounds
Bank 9 BASS group 33 Vang.Bass 34 DanceFing2 35 SoftBass2 36 37 38 39 40 STRINGS group) 41 42 43 44 45 46 47 48 ENSEMBLE group 49 50 51 52 53 54 55 56 BRASS group 57 58 59 60 61 62 63 64 10 11 12 13 14 15 16 ST_AcousBs1 ST_FngrdBs1 ST_PickBs21 ST_Fretls11 ST_Fretls21 ST_FngrBs21 ST_Fretls31 ST_Fretls41

Vang.Bass2

ST_PickBs11 ST_SynBas42

Tabelle A5

ROM-Sounds
Bank 1 REED group 65 Soprano1 66 SoftSax1 67 TenorSax1 68 BaritonSax1 69 Oboe1 70 EnglisHorn2 71 Bassoon1 72 Clarinet1 PIPE group 73 Piccolo1 74 Flute1 75 Recorder2 76 PanFlute1 77 BottleBlow2 78 Shakuhachi2 79 Whistle1 80 Ocarina2 SYNTH LEAD group 81 SquareWave2 82 SawWave2 83 SynCalliop2 84 ChiffLead3 85 Charang2 86 SoloVox2 87 5thSawWave4 88 BassLead3 SYNTH PAD group 89 Fantasia3 90 WarmPad2 91 Polysynth2 92 SpaceVoice2 93 BowedGlass2 94 MetalPad2 95 HaloPad3 95 SweepPad2 2 Soprano22 SaxNoise2 OctaveSax2 BaritDet2 OboeChiff2 EngHorn22 Bassoon21 ClarSolo2 HardFlute12 Dyn.Flute12 Recorder22 PanFlute22 BottleNois2 Shakupad2 Whistle1WX1 OcarinaPan2 Pulse12 ObxFilter2 Azimut2 Chopper2 Jump2 FiltRes12 Decay12 Obx22 NewAge2 Obx12 Fantasy22 VocBells2 Prophet12 Bright22 Slave2 Machiner2 3 SoprFilter1 SoftFilt1 TenFilter1 BariFilter1 OboeFilter1 HornFilter2 BassoonFlt1 ClarFilter1 HardFlute22 DynHiFlute2 Bubbler1 Dyn.Pan1 Tube1 ShakuVoice2 Whistle3WX2 OcarinaSyn2 Pulse22 Lyle2 SynLead12 Digital2 SoundTrk2 FiltRes22 Decay22 Obx32 PPG2 AnlgPad2 Fantasy32 Angels2 Prophet22 Analogic2 Atmosphere2 Decay32 4 AltoSax1 LiscioSax1 TouchSax2 BaritnSax21 SaxQuartet1 TenSaxSolo1 BreathSopr2 LiscioClar1 PanFilter1 ColorWind2 Panfluit 5 Safe Sax 6 7 8

ProphSaw1 TrianWave1 ClavWave1 PulseWave1 MiniSaw1 MiniPulse1 DigiWave11 DigiWave21 Fantasy13 Waveaura2 Awala1 OcBreath2 Panch1 Bright33 Ppg1 Waiting2

SnapSynth1 SeqTone1 SeqWoody1 SeqStick1 Inharm11 Inharm21 Inharm31 Inharm41 Form11 Form21 Form31 Form41 Form51 Form61 Form71 Budweis2

BirAttak1 Boink1 Gring1 Thin1 Buzz1 LfxSynth1 Sharp1 Shape1 LogStr1 MarimVox2 Pad4U1 MyVox1 PadZone11 PadZone21 PluckPad1 Tibet2

RdPhas1 StrnNoise1 SevenSynth1 SynthLead1 MKSynth1 StlSynth1 FmIsh1 BtSynth1 PrettyPad12 PrettyPad23 Fantasy43 StereoFrm12 FizzyPad2 BandSweep2 EpicPan2 StereoFrm22

Boss1 PannedSeq2 Joe4lead2 OlFaithful3 Saw-Me3 Saw-You3 PowerPop2 TooAnalog3 RichForm2 BellPad012 BellPad022 StereoFrm32 BellPad032 BellPad042 BellPad052 StereoFrm42

A6 Appendice

ROM-Sounds
Bank 9 REED group 65 66 67 68 69 70 71 72 PIPE group 73 74 75 76 77 78 79 80 SYNTH LEAD group 81 FatSynth2 82 WhaSynth2 83 Outburst2 84 Its19852 85 FMbefore2 86 CrossShape2 87 CrossSharp2 88 CrossWires2 SYNTH PAD group 89 IcePad12 90 IcePad22 91 BassPad2 92 93 94 95 96 10 11 12 13 14 15 16

MinBitSyn12 MinBitSyn22 DigGrunge12 DigGrunge22 ToneZone12 ToneZone22 ToneZone32 ToneZone42

FxShape2 SharpBuzz2 MinStack4 MajStack4 DimStack4 Maj5Stack4 Min7Stack4 Maj7Stack4

Eerie12 Eerie22 Eerie32 Eerie42 VocoWah2 ThinWha2 FatAttak12 FatAttak22

Vangelis1 Vangelis2 An A.Logic Spiral Phat Pulse Soft Seq. Soft Lead Alf's Lead

Alf's Pad Alf's Pad2

Tabelle A7

ROM-Sounds
Bank 1 SYN SFX group 97 IceRain3 98 Soundtrack2 99 Crystal2 100 Atmosphere2 101 Brightness3 102 Goblin2 103 EchoDrops1 104 StarTheme2 ETHNIC group 105 Sitar1 106 Banjo2 107 Shamisen1 108 Koto1 109 Kalimba1 110 Bagpipe1 111 Fiddle1 112 Shanai1 PERCUSSIVE group 113 TinkleBell2 114 Agogo1 115 SteelDrums2 116 Woodblock1 117 Taiko2 118 Melo.Tom11 119 SynthDrum1 120 ReverseCym1 SFX group 121 GtFretNois1 122 BreathNois1 123 Seashore2 124 Bird2 125 Telephone11 126 Helicopter2 127 Applause2 128 GunShot1 2 Noiseres2 MoonWind2 Wind2 Arp260002 WithGas2 Resonance2 Synthex12 StarTheme22 SitarDet2 BanjoOct2 ShamSitar2 Kanoun2 ShrtKalimb2 BagpipeEns2 Hukin2 BacktoWS2 DK_STAND.1 DK_ROOM DK_POWER DK_ELECT DK_HOUSE DK_JAZZ1 DK_BRUSH DK_ORCH Gtr.WhaWha|'|'|1 Zapp1 TickTack1 Scratch11 Telephone21 SynPerc32 HeartBeat2 Explosion2 3 BigRoom2 Slope2 SynLead22 GlockAthm2 PopUp2 NoGravity2 Synthex22 PowerBad2 SynSitar2 EthnicGtr2 SynSham2 TrpClarin1 SaxTrumpt1 BrassEns2 FiddleBell2 VoiceSpect2 DK_STAND.2 DK_WS DK_STD.1WX DK_DANCE DK_TECHNO DK_JAZZ2 DK_M1 DK_SY77 GtrNoise1 KeyClick1 Drop1 Water1 Door1 Clackson2 PickScrape1 Bomb2 4 Submarin2 Ekoendls2 Jets2 Smak2 OnOff2 Synthex32 Synthex42 StarTheme32 Kalimba21 KalimShot1 5 Impact1 SynRain2 SeqSnap1 ColorBlast2 Spect11 Spect21 Synthex52 Spect31 6 Mech-Lp1 Mech-Wv1 SeqCook1 BounSync2 Atomic2 SawModula2 Synthex62 HiJoe2 7 Yowww3 Stars2 Babbling1 Synkro2 JimisDream2 TunedNoise1 BlasteRel2 StarTheme43 8 HitThePipe2 StabSynth2 MetalWork2 DigiDrops2 WoodCutter2 SnapOff2 SilicaPick2 Yourimba2

Kalimba31

DK_STAND.3 DK_ROOM1WX DK_POWER1WX DK_ELECT1WX DK_HOUSE1WX DK_JAZZ_WX DK_BRUSHWX DK_ORCH_WX

DK_STD.2WX DK_STAND.5 DK_ROOM2WX DK_STD'70 DKPOWER2WX DK_HYBRID1 DKELECT2WX DK_FUSION DKHOUSE2WX DK_STAND.6 DK_STAND.4 DK_STAND.7 DK_BRUSH2 DK_STAND.8 SD_ONLY_KT DK_JAZZ3

DK_HOUSE2 DK_HIPHOP DK_DANCE2 DK_TEK'90A DK_TEKBRSH DK_ELECT.2 DK_DNC1999 DK_POLY

Vang. Kit DK_ROCK DK_STAND.9 DK_STAND10 DK_TEK'90B DK_TUNED DK_HYBRID2 BD_ONLY_KT

A8 Appendice

ROM-Sounds
Bank 9 10 SYN SFX group 97 BDHOUSE11 BDHOUSE21 98 BDTEKNO1 BDORCH1 99 RIMSHOT11 RIMSHOT21 100 SDELECT1 DYNSDJAZZ1 1 101 SDSTD2 SDSTD31 102 HOUSECLAP1 CLAP1 103 ROLLSNARE1 BRUSREV1 104 TOMELEC1 TOMHIGH1 ETHNIC group 105 HHCLO1L1 HHCLO1S1 1 106 HHOPEN2 HHCL_701 107 CRASHORCH1 CRASH1 108 TAMBOURINE1 TAMBSLP1 109 BONGOHISL1 CONGALSLAP1 110 TIMBALES1 TIMBLOW1 111 GUIROLONG1 GUIROSHORT1 112 SHAKER1 JINGLEBELL1 PERCUSSIVE group 113 FINGERSNAP1 DROP1 114 VOICES11 VOICES21 115 FINGBELL1 ZAPP1 116 NOISEPERC1 RASPYRIDE1 117 SD_STD11 SD_STD21 118 SD_SH11 SD_SH21 119 REZO_IT3 LNG_BD11 1 120 LONG_REVRS BD_Z1_LAYH2 SFX group 121 WhaWha11 WhaWha21 1 122 Glasses ReverseBd11 123 TekBrush2 ReverseBd21 124 Highhh1 ReverseBd31 125 PhoneWave1 SCRATCH31 126 RndEnArm2 SCRATCH41 127 OddSpace2 SCRATCH51 128 GlassalG2 SCRATCH61 11 BDELECT11 BDPOWER1 HOUSERIM1 SDJAZZ21 SDSTD41 BD_AC_1DYN 1 BRUSRIG1 TOMJAZZ1 HHOPEN11 HHFT_701 HOUSERIDE1 COWBELL1 BONGOLOW1 AGOGO1 CLAVES1 WINDCHIMES 1 NOISE21 VOICES31 SCRATCH11 CRASH_181 SD_STD31 SD_SH31 BD_DMGD_LN1 9091_CHH1 WhaWha31 ReverSnar11 ReverSnar21 ReverSnar31 DYNA_PERC2 SD_ROCK2 BD_ROCK2 WEEP1 12 BDJAZZ1 ACOUST_KIK1 STICK1 SDJAZZ31 HOUSSD11 BD_AC_2DYN1 BRUSHSLP1 TOMROOM1 HHPEDAL1 HHOP_701 RIDECUP1 VIBRASLAP1 CONGAHSLAP1 CABASA1 WOODBLOCK1 CASTANETS1 WATER1 VOXHHCL1 SCRATCH21 HARD_CLAP1 SD_STD41 SD_FSN1 BD_DNC2_LN1 9091_OCHH1 WhaWha41 ReverShrt11 ReverShrt21 ReverShrt31 NOISE_C1HH1 NOISE_C2HH1 NOISE_OPHH1 NOISE_OPRV1 13 BDROOM11 BD_KIK1 RIM_701 SDORCH1 HOUSESD21 BD_AC_1A1 BRUSHTAP1 TIMP_JM1 14 BDSTD11 BD_70_P1 RIM_11 SDROOM11 ROLL_701 BD_AC_1B1 TOM_141 TOMLOW1 15 BDSTD21 BD_70_F1 RIM_21 SDROOM21 ROLL_F_LN2 BD_AC_2A1 TOM_13_DYN2 TIMPANI1 HOUSEHH1 HH_PED_DR1 CHINA1 RIDE1 CONGALOW1 WHISTLE1 TRIANLONG1 DARBKHIGH1 LOGDRUM1 DOLLYVOX1 SQCLICK1 BEAT_SD1 SD_BR1 808_OC_HH1 DNC_BD11 HH_LOOP_CL1 SD12 SD22 SD32 909_SD_LNG2 BD_Z1_HHC2 BD_DN3_HI2 BD_DN2_HI2 BD_DMG_SD2 16 BDSTD31 CLAP_MIX1 EFF_RIM1 SDSTD11 ROLL_F1 BD_AC_2B1 TOM_10_DYN2 OPSURDO21 HHCLO21 HH_OP_DR1 SMASH1 RIDECUP1 HOUSETCON1 MUTBELL2 TRIANSHORT1 DARBKLOW1 CLAKSON1 BABYVOX1 DYTEK_TIMB2 SD_9091 SD_BR_DYN2 808_OPHHLP1 BD_Z21 HH_LOOP_OP1 BD_DEEP_DN2 TOMLOW22 TOMHIGH22 BD11 BORDER_12 BORDER_22 Sinus1 Empty1

HHTGHT11 HHTGHT21 1 HH_CL1_DR HH_CL2_DR1 RIDECYM1 SPLASH1 HOUSECOWB1 COWBL21 CONGALSLAP1 CONGAHIGH1 CABASAL1 MARACAS1 QUICAHIGH1 QUICALOW1 MTSURDO1 OPSURDO11 DOOR1 VOXTAP1 TOMBRUSH2 SD_BB1 SD_P701 EFF_SD21 BD_DNC31 9092_CHH1 Noisnare12 Noisnare22 Noisnare32 Noisnare42 BrokeNoise2 HatOrSnare2 FallingBD2 WayaW2 KITCHEN1 VOXTIP1 HOU_TOM1 D_SD1 SD_F701 808_CL_HH1 BD_Z1_LAYL2 9092_OPHH1 SD_HEAVY12 SD_HEAVY22 SD_HEAVY32 SD_HEAVY42 BD_DN1_ZP2 BD_DN2_ZP2 BD_DN3_ZP2 BN_DN3_SD2

Tabelle A9

C5 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 C6 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 C7 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 C8 108

WHISTLE 110-15 GUIROSHORT 111-10 GUIROLONG 111-9 CLAVES 111-11 WOODBLOCK 111-12 WOODBLOCK 111-12 QUICAHIGH 111-13 QUICALOW 111-14 TRIANSHORT 111-16 TRIANLONG 111-15 SHAKER 112-9 JINGLEBELL 112-10 WINDCHIMES 112-11 CASTANETS 112-12 MTSURDO 112-13 OPSURDO 112-14

< < < < < < < < < < < < < < < <

< < < < < < < < < < < < < < < <

< < < < < < < < < < < < < < < <

< < < < < < < < < < < < < < < <

< < < < < < < < < < < < < < < <

< = come DK_STAND1 113-2-1

A10 Appendice
Drumkits

25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 C2 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 C3 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 C4 60 61 62 63 64 65 66

Drumkits

67 68 69 70 71

DK_STAND1 113-2-.1 ROLLSNARE 103-9 FINGERSNAP 113-9 ZAPP 115-10 GunShot 128-1 SCRATCH2 115-12 SCRATCH1 115-11 STICK 99-12 SQCLICK 115-15 HOUSERIM 99-11 MUTBELL 110-16 BDSTD2 97-15 BDSTD1 97-14 RIMSHOT1 99-9 SDSTD1 100-16 HOUSECLAP 102-9 SDSTD4 101-11 TOMLOW 104-14 HHCLO1S 105-10 TOMLOW 104-14 HHPEDAL 105-12 TOMLOW 104-14 HHOPEN2 106-9 TOMLOW 104-14 TOMHIGH 104-10 CRASH 107-10 TOMHIGH 104-10 RIDECYM 107-13 CHINA 107-15 RIDECUP 107-12 TAMBSLP 108-10 SPLASH 107-14 COWBELL 108-11 CRASH 107-10 VIBRASLAP 108-12 RIDECYM 107-13 CONGASLAP 109-10 BONGOLOW 109-11 CONGAHSLAP 109-12 CONGAHIGH 109-14 CONGALOW 109-15 TIMBALES 110-9 TIMBLOW 110-10 AGOGO 110-11 AGOGO 110-11 CABASA 110-12 MARACAS 110-14 WHISTLE 110-15

DK_ROOM 114-2-1 < < < < < < < < < < BDROOM1 97-13 BDROOM1 97-13 < SDROOM1 100-14 < SDROOM2 100-15 TOMROOM 104-12 HHTGHT1 105-13 TOMROOM 104-12 < TOMROOM 104-12 < TOMROOM 104-12 TOMROOM 104-12 < TOMROOM 104-12 < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < <

DK_POWER 115-2-1 < < < < < < < < < < BDELECT1 97-11 BDROOM1 97-13 < SDROOM2 100-15 < SDSTD3 101-10 < HHTGHT1 105-13 < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < <

DK_ELECT. 116-2-1 < < < < < < < < < < BDELECT1 97-11 BDELECT1 97-11 < SDELECT 100-9 < SDROOM1 100-14 TOMELEC 104-9 < TOMELEC 104-9 < TOMELEC 104-9 HHOPEN1 105-11 TOMELEC 104-9 TOMELEC 104-9 < TOMELEC 104-9 < ReverseCym 120-1 < < < < < < < < < < < < < < < < < < <

DK_HOUSE 117-2-1 < < < < < < < < < < BDHOUSE2 97-10 BDHOUSE HOUSERIM 99-11 < < HOUSESD2 101-13 HOUSETCON 109-16 HOUSEHH 105-15 HOUSETCON 109-16 HOUSEHH 105-15 HOUSETCON 109-16 HOUSERIDE 107-11 HOUSETCON 109-16 HOUSETCON 109-16 HOUSERIDE 107-11 HOUSETCON 109-16 < < < < < HOUSECOWB 108-13 < < < < < HOUSETCON 109-16 HOUSETCON 109-16 HOUSETCON 109-16 < < < < < VOXHHCL 114-12 <

DK_JAZZ 118-2-1 < < < < < < < < < < < BDJAZZ 97-12 < SDJAZZ3 100-12 < SDSTD3 101-10 TOMJAZZ 104-11 HHTGHT1 105-13 TOMJAZZ 104-11 < TOMJAZZ 104-11 HHOPEN1 105-11 TOMJAZZ 104-11 TOMJAZZ 104-11 < TOMJAZZ 104-11 < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < <

Tabelle A11

C5 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 C6 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 C7 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 C8 108

< < < < < < < < < < < < < < < <

< < < < < < < < < < < < < < < < Applause 127-1

< < < < < < < < < < < < < < < <

BONGOLOW 109-11 BONGOLOW 109-11 CONGASLAP 109-12 CONGAHIGH 109-14 CONGALOW 109-15 GUIROLONG 111-9 QUICALOW 111-14 TIMBALES 110-9 TIMBALES 110-9 AGOGO 110-11 TRIANLONG 111-15 WHISTLE 110-15 BDHOUSE1 97-9 NOISEPERC 116-9 HOUSSD1 101-12 VOICES1 114-9 VOICES 3 114-11 VOICES2 114-10 VOXHHCL 114-12 VOICES2 114-10 VOXHHCL 114-12 VOXTIP 114-14 VOXTAP 114-13 CLAKSON 113-16 DOLLYVOX 114-15 TAMBSLP 108-10 ROLLSNARE 103-9 SDORCH 100-13 HHCLO1S 105-10 CLAVES 111-11 CONGALOW 109-15 QUICAHIGH 111-13 AGOGO 110-11 STICK 99-12 STICK 99-12 STICK 99-12 STICK 99-12

< < < < < < < < < < < < < < < <

< < < < < < < < < < < < < < < <

< = come DK_STAND1 113-2-1

A12 Appendice
Drumkits

25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 C2 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 C3 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 C4 60 61 62 63 64 65 66

Drumkits

67 68 69 70 71

DK_BRUSH 119-2-1 < < < < < < < < < < < BDJAZZ 97-12 < BRUSHTAP 103-13 BRUSHSLP 103-12 BRUSREV 103-10 TOMBRUSH 115-13 HHTGHT1 105-13 TOMBRUSH 115-13 < TOMBRUSH 115-13 < TOMBRUSH 115-13 TOMBRUSH 115-13 < TOMBRUSH 115-13 < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < BDPOWER 98-11 SDELECT 100-9 SDROOM2 100-15 SDSTD3 101-10 TOMHIGH 104-10 TOMHIGH 104-10 CABASA 110-12 < TAMBSLP 108-10 < COWBELL 108-11 RIMSHOT2 99-10 BDJAZZ 97-12 BRUSRIG 103-11 DYNSDJAZZ 100-10 BRUSHTAP 103-13 TOMJAZZ 104-11 TOMJAZZ 104-11 HHCLO1S 105-10 TOMJAZZ 104-11 HHPEDAL 105-12 WOODBLOCK 111-12 HHOPEN2 106-9 HOUSCLAP 102-9 BDSTD1 97-14 RIDECYM 107-13 SDSTD1 100-16 RIDECUP 107-12 TOMROOM 104-12 TOMROOM 104-12 SPLASH 107-14 TOMROOM 104-12 CRASH 107-10 VIBRASLAP 108-12 CHINA 107-15 FINGERSNAP 113-9

DK_ORCH. 120-2-1 < < HHTGHT1 105-13 HHPEDAL 105-12 HHOPEN2 106-9 RIDECYM 107-13 < < < < BDSTD3 97-16 BDORCH 98-10 < SDORCH 100-13 CASTANETS 112-12 SDORCH 100-13 TIMPANI 104-15 TIMPANI 104-15 TIMPANI 104-15 TIMPANI 104-15 TIMPANI 104-15 TIMPANI 104-15 TIMPANI 104-15 TIMPANI 104-15 TIMPANI 104-15 TIMPANI 104-15 TIMPANI 104-15 TIMPANI 104-15 TIMPANI 104-15 < < < < < CRASHORCH 107-9 < < < < < < < < < < < <

DK_STAND.2 113-3-1 < < < < < < < < < < BDSTD3 97-16 < < SDSTD4 101-11 < SDSTD3 101-10 < HHCLO2 105-16 < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < <

DK_WS 114-3-1

DK_STD.1WX 115-3-1 < < < < < < < < < < BDELECT1 97-11 BDROOM1 97-13 < SDROOM2 100-15 < SDSTD3 101-10 < HHTGHT1 105-13 < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < <

DK_DANCE 116-3-1 < < < < < < < < < < BDELECT1 97-11 BDELECT1 97-11 < SDELECT 100-9 < SDROOM1 100-14 TOMELEC 104-9 < TOMELEC 104-9 < TOMELEC 104-9 HHOPEN1 105-11 TOMELEC 104-9 TOMELEC 104-9 < TOMELEC 104-9 < ReverseCym 120-1 < < < < < < < < < < < < < < < < < < <

Tabelle A13

C5 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 C6 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 C7 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 C8 108

< < < < < < < < < < < < < < < <

< < < < < < < < < < < < < < < <

CONGAHIGH 109-14 TIMBALES 110-9 TRIANSHORT 111-16 TIMBALES 110-9 TRIANLONG 111-15 NOISEPERC 116-9 NOISEPERC 116-9 DOOR 113-13 NOISEPERC 116-9 SDSTD2 101-9 ROLLSNARE 103-9 SDSTD3 101-10

BreathNois 122-1 VIBRASLAP 108-12 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9 VOICES1 114-9

< < < < < < < < < < < < < < < <

< GUIRLONG 111-9 < < < < < < < < FINGERSNAP 113-9 CELESTA 9-1-9 BARCHIMES 16-2-1 < DARBKHIGH 112-15 DARBKLOW 112-16 DROP 113-13 WATER 113-12 VOICES1 114-9 VOXTAP 114-13 VOXTIP 114-14 CLACKSON 113-16 DOOR 113-13 RASPY RIDE 116-10 BABYVOX 114-16 EMPTY

< = come DK_STAND1 113-2-1

A14 Appendice
Drumkits

25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 C2 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 C3 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 C4 60 61 62 63 64 65 66
< BDROOM1 97-13 BDELECT1 97-11 BDHOUSE1 97-9 BDPOWER 98-11 SDSTD1 100-16 SDORCH 100-13 SDSTD3 101-10 HOUSSD1 101-12 SDROOM2 100-15 RIMSHOT1 99-9 SDROOM2 100-15 TOMLOW 104-14 TOMROOM 104-12 TOMLOW 104-14 TOMROOM 104-12 TOMHIGH 104-10 HHCLO1S 105-10 HOUSEHH 105-15 HHPEDAL 105-12 HOUSERIDE 107-11 HHOPEN2 106-9 TAMBOURINE 108-9 HOUSEHH 105-15 CRASH 107-10 CHINA 107-15 RIDECYM 107-13 RIDECUP 107-12 CABASA 110-12 VOXHHCL 114-12 HOUSCLAP 102-9 BONGOLOW 109-11 BONGOLOW 109-11 DARBKLOW 112-16 DARBKHIGH 112-15 CONGALOW 109-15 < < < < < < < < BDTEKNO 98-9 BDJAZZ 97-12 HOUSERIM 99-11 HOUSSD1 101-12 < HOUSESD2 101-13 HOUSETCON 109-16 HHCLO2 105-16 HOUSETCON 109-16 HHTGHT1 105-13 HOUSETCON 109-16 HOUSERIDE 107-11 HOUSETCON 109-16 HOUSETCON 109-16 HHOPEN2 106-9 HOUSETCON 109-16 ReverseCym 120-1 < < < < HOUSECOWB 108-13 < < < < < HOUSETCON 109-16 HOUSETCON 109-16 HOUSETCON 109-16 DYNSDJAZZ 100-10 SDJAZZ2 100-11 < < < VOXHHCL 114-12 <

DK_TECHNO 117-3-1 <

Drumkits

67 68 69 70 71

DK_JAZZ2 118-3-1 < < < < < < < < < < < BDJAZZ 97-12 RIMSHOT2 99-10 SDJAZZ3 100-12 < DYNSDJAZZ 100-10 TOMJAZZ 104-11 HHTGHT1 105-13 TOMJAZZ 104-11 < TOMJAZZ 104-11 HHOPEN1 105-11 TOMJAZZ 104-11 TOMJAZZ 104-11 < TOMJAZZ 104-11 < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < BDSTD2 97-15 BDROOM1 97-13 BDELECT1 97-11 BDPOWER 98-11 TOMLOW 104-14 TOMLOW 104-14 TOMHIGH 104-10 TOMHIGH 104-10 BDHOUSE1 97-9 BDSTD2 97-15 SDSTD1 100-16 TOMROOM 104-12 TOMROOM 104-12 SDSTD3 101-10 TOMROOM 104-12 RIMSHOT1 99-9 SDELECT 100-9 TOMROOM 104-12 HOUSECLAP 102-9 COWBELL 108-11 CABASA 110-12 HHCLO1S 105-10 TAMBOURINE 108-9 HHOPEN2 106-9 CRASH 107-10 ROLLSNARE 103-9 RIDECYM 107-13 RIDECUP 107-12 TubularBel 15-1 TubularBel 15-1 TubularBel 15-1 KITCHEN 113-14 KITCHEN 113-14 DARBKLOW 112-16 DARBKHIGH 112-15 BreathNois 122-1

DK_M1 119-3-1

DK_SY77. 120-3-1

DK_STAND.3 113-4-1 < < < < < < < < < < BDSTD1 97-14 BDSTD2 97-15 RIMSHOT1 99-9 SDORCH 100-13 < SDJAZZ3 100-12 < HHTGHT1 105-13 < < < HHOPEN1 105-11 < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < <

DK_ROOM1WX 114-4-1 ZAPP 115-10 ZAPP 115-10 < KITCHEN 113-14 SCRATCH1 115-12 < < < RIMSHOT1 99-9 BABYVOX 114-16 < < < SDSTD2 101-9 < SCSTS3 101-10 TOMROOM 104-12 < TOMROOM 104-12 < TOMROOM 104-12 < TOMROOM 104-12 TOMROOM 104-12 < TOMROOM 104-12 < < < < < < < < < < < < < < < TIMBALES 110-9 < < < VOXHHCL 114-12 <

Tabelle A15

C5 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 C6 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 C7 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 C8 108

< GUIROLONG 113-9 < < < < < < < < FINGERSNAP 113-9 CELESTA 9-1 BARCHIMES 16-2 < DARBKHIGH 112-15 DARBKLOW 112-16 DROP 113-10 WATER 113-12 VOICES1 114-9 VOXTAP 114-13 VOXTIP 114-14 CLAKSON 113-16 DOOR 113-13 RASPYRIDE 116-10 BABYVOX 114-16 EMPTY 128-16

< GUIROLONG 113-9 < < < < < < < < FINGERSNAP 113-9 CELESTA 9-1 BARCHIMES 16-2 < DARBKHIGH 112-15 DARBKLOW 112-16 DROP 113-10 WATER 113-12 VOICES1 114-9 VOXTAP 114-13 VOXTIP 114-14 CLAKSON 113-16 DOOR 113-13 RASPYRIDE 116-10 BABYVOX 114-16 EMPTY 128-16

< GUIROLONG 113-9 < < < < < < < < CABASAL 110-13 CELESTA 9-1 BARCHIMES 16-2 < DARBKHIGH 112-15 DARBKLOW 112-16 DROP 113-10 WATER 113-12 VOICES1 114-9 VOXTAP 114-13 VOXTIP 114-14 CLAKSON 113-16 DOOR 113-13 RASPYRIDE 116-10 BABYVOX 114-16 EMPTY 128-16

< GUIROLONG 113-9 < < < < < < < < FINGERSNAP 113-9 CELESTA 9-1 BARCHIMES 16-2 < DARBKHIGH 112-15 DARBKLOW 112-16 DROP 113-10 WATER 113-12 VOICES1 114-9 VOXTAP 114-13 VOXTIP 114-14 CLAKSON 113-16 DOOR 113-13 RASPYRIDE 116-10 BABYVOX 114-16 EMPTY 128-16

< GUIROLONG 113-9 < < < < < < < < FINGERSNAP 113-9 CELESTA 9-1 BARCHIMES 16-2 < DARBKHIGH 112-15 DARBKLOW 112-16 DROP 113-10 WATER 113-12 VOICES1 114-9 VOXTAP 114-13 VOXTIP 114-14 CLAKSON 113-16 DOOR 113-13 RASPYRIDE 116-10 BABYVOX 114-16 EMPTY 128-16

< GUIROLONG 113-9 < < < < < < < < FINGERSNAP 113-9 CELESTA 9-1 BARCHIMES 16-2 < DARBKHIGH 112-15 DARBKLOW 112-16 DROP 113-10 WATER 113-12 VOICES1 114-9 VOXTAP 114-13 VOXTIP 114-14 CLAKSON 113-16 DOOR 113-13 RASPYRIDE 116-10 BABYVOX 114-16 EMPTY 128-16

< = come DK_STAND1 113-2-1

A16 Appendice
Drumkits

25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 C2 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 C3 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 C4 60 61 62 63 64 65 66

Drumkits

67 68 69 70 71

DK_POWER1WX 115-4-1 ZAPP 115-10 ZAPP 115-10 < KITCHEN 113-14 SCRATCH1 115-12 < < < RIMSHOT1 99-9 BABYVOX 114-16 BDSTD1 97-11 BDELECT1 97-11 < SDROOM2 110-15 < SDSTD3 101-10 TOMROOM 104-12 < TOMROOM 104-12 < TOMROOM 104-12 < TOMROOM 104-12 TOMROOM 104-12 < TOMROOM 104-12 < < < < < < < < < < < < < < < TIMBALES 110-9 < < < VOXHHCL 114-12 <

DK_ELECT1WX 116-4-1 ZAPP 115-10 ZAPP 115-10 < KITCHEN 113-14 SCRATCH1 115-12 < < < RIMSHOT1 99-9 BABYVOX 114-16 BDSTD1 97-11 BDELECT1 97-11 < SDROOM2 110-15 < SDROOM2 110-15 < < < < TOMHIGH 104-10 < TOMHIGH 104-10 < < < < < < < < < < < < < < < < < < TIMBALES 110-9 < < < VOXHHCL 114-12 <

DK_HOUSE1WX 117-4-1 ZAPP 115-10 ZAPP 115-10 < KITCHEN 113-14 SCRATCH1 115-12 < < < RIMSHOT1 99-9 BABYVOX 114-16 < BDHOUSE 97-9 HOUSERIM 99-11 HOUSSD1 101-12 < SDSTD2 101-9 HOUSETCON 109-16 HOUSEHH 105-15 HOUSETCON 109-16 HOUSEHH 105-15 HOUSETCON 109-16 HOUSERIDE 107-11 HOUSETCON 109-16 HOUSETCON 109-16 < HOUSETCON 109-16 < < < < < < < < < < < HOUSETCON 109-16 HOUSETCON 109-16 HOUSETCON 109-16 < TIMBALES 110-9 COWBELL 108-11 < < VOXHHCL 114-12 <

DK_JAZZWX 118-4-1 ZAPP 115-10 ZAPP 115-10 < KITCHEN 113-14 SCRATCH1 115-12 < < < RIMSHOT1 99-9 BABYVOX 114-16 < BDJAZZ 97-12 < SDJAZZ2 100-11 < SDJAZZ3 100-12 < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < TIMBALES 110-9 < < < VOXHHCL 114-12 <

DK_BRUSHWX 119-4-1 ZAPP 115-10 ZAPP 115-10 < KITCHEN 113-14 SCRATCH1 115-12 < < < RIMSHOT1 99-9 BABYVOX 114-16 < BDSTD2 97-15 < BRUSHTAP 103-13 BRUSHSLAP BRUSHREV 103-10 < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < < TIMBALES 110-9 < < < VOXHHCL 114-12 <

DK_ORCHWX 120-4-1 ZAPP 115-10 ZAPP 115-10 HHCLO1S 105-10 HHCLO1L 105-9 HHOPEN2 106-9 RIDECYMB 107-13 < BDELECT1 97-11 RIMSHOT1 99-9 BABYVOX 114-16 < TIMPANI 48-1 < SDJAZZ3 100-12 FINGERSNAP 113-8 SDJAZZ3 100-12 TIMPANI 48-1 TIMPANI 48-1 TIMPANI 48-1 TIMPANI 48-1 TIMPANI 48-1 TIMPANI 48-1 TIMPANI 48-1 TIMPANI 48-1 TIMPANI 48-1 TIMPANI 48-1 TIMPANI 48-1 TIMPANI 48-1 TIMPANI 48-1 < < < < < < < < < < < < TIMBALES 110-9 < < < VOXHHCL 114-12 <

Tabelle A17

C5 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 C6 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 C7 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 C8 108

< GUIROLONG 113-9 < < < < < < < < FINGERSNAP 113-9 CELESTA 9-1 BARCHIMES 16-2 < DARBKHIGH 112-15 DARBKLOW 112-16 DROP 113-10 WATER 113-12 VOICES1 114-9 VOXTAP 114-13 VOXTIP 114-14 CLAKSON 113-16 DOOR 113-13 RASPYRIDE 116-10 BABYVOX 114-16 EMPTY 128-16

< GUIROLONG 113-9 < < < < < < < < FINGERSNAP 113-9 CELESTA 9-1 BARCHIMES 16-2 < DARBKHIGH 112-15 DARBKLOW 112-16 DROP 113-10 WATER 113-12 VOICES1 114-9 VOXTAP 114-13 VOXTIP 114-14 CLAKSON 113-16 DOOR 113-13 RASPYRIDE 116-10 BABYVOX 114-16 EMPTY 128-16

< GUIROLONG 113-9 < < < < < < < < CABASAL 110-13 CELESTA 9-1 BARCHIMES 16-2 < DARBKHIGH 112-15 DARBKLOW 112-16 DROP 113-10 WATER 113-12 VOICES1 114-9 VOXTAP 114-13 VOXTIP 114-14 CLAKSON 113-16 DOOR 113-13 RASPYRIDE 116-10 BABYVOX 114-16 EMPTY 128-16

< GUIROLONG 113-9 < < < < < < < < FINGERSNAP 113-9 CELESTA 9-1 BARCHIMES 16-2 < DARBKHIGH 112-15 DARBKLOW 112-16 DROP 113-10 WATER 113-12 VOICES1 114-9 VOXTAP 114-13 VOXTIP 114-14 CLAKSON 113-16 DOOR 113-13 RASPYRIDE 116-10 BABYVOX 114-16 EMPTY 128-16

< GUIROLONG 113-9 < < < < < < < < FINGERSNAP 113-9 CELESTA 9-1 BARCHIMES 16-2 < DARBKHIGH 112-15 DARBKLOW 112-16 DROP 113-10 WATER 113-12 VOICES1 114-9 VOXTAP 114-13 VOXTIP 114-14 CLAKSON 113-16 DOOR 113-13 RASPYRIDE 116-10 BABYVOX 114-16 EMPTY 128-16

< < < <

< = come DK_STAND1 113-2-1

A18 Appendice
Drumkits

25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 C2 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 C3 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 C4 60 61 62 63 64 65 66

Drumkits

67 68 69 70 71

DK_STAND2WX 113-5-1 ZAPP 115-10 ZAPP 115-10 < KITCHEN 113-14 SCRATCH1 115-12 < < < RIMSHOT1 99-9 BABYVOX 114-16 < < < SDSTD2 101-9 < SDSTD3 101-10 TOMROOM 104-12 < TOMROOM 104-12 < TOMROOM 104-12 < TOMROOM 104-12 TOMROOM 104-12 < TOMROOM 104-12 < < < < < < < < < < < < < < < TIMBALES 110-9 < < < VOXHHCL 114-12 <

DK_ROOM2WX 114-5-1 ZAPP 115-10 ZAPP 115-10 < KITCHEN 113-14 SCRATCH1 115-12 < < < RIMSHOT1 99-9 BABYVOX 114-16 < BDROOM1 97-13 < SDSTD3 101-10 < SDROOM2 110-15 < < < < TOMROOM 104-12 < TOMROOM 104-12 < < TOMROOM 104-12 < < < < < < < < < < < < < < < TIMBALES 110-9 < < < VOXHHCL 114-12 <

DK_POWER2WX 115-5-1 ZAPP 115-10 ZAPP 115-10 < KITCHEN 113-14 SCRATCH1 115-12 < < < RIMSHOT1 99-9 BABYVOX 114-16 < BDROOM1 97-13 < SDROOM1 100-14 < SDELECT 100-9 TOMROOM 104-12 < TOMROOM 104-12 < TOMROOM 104-12 < TOMROOM 104-12 TOMROOM 104-12 < TOMROOM 104-12 < < < < < < < < < < < < < < < TIMBALES 110-9 < < < VOXHHCL 114-12 <

DK_ELECT2WX 116-5-1 ZAPP 115-10 ZAPP 115-10 < KITCHEN 113-14 SCRATCH1 115-12 < < < RIMSHOT1 99-9 BABYVOX 114-16 < BDELECT1 97-11 < < < SDSTD3 101-10 TOMHIGH 104-10 HOUSEHH 105-15 TOMHIGH 104-10 HOUSEHH 105-15 TOMHIGH 104-10 < TOMHIGH 104-10 < < < < < < < < < < < < < < < < < < TIMBALES 110-9 < < < VOXHHCL 114-12 <

DK_HOUSE2WX 117-5-1 ZAPP 115-10 ZAPP 115-10 < KITCHEN 113-14 SCRATCH1 115-12 < < < RIMSHOT1 99-9 BABYVOX 114-16 < BDHOUSE2 97-10 < SDSTD2 101-9 < SDJAZZ3 100-12 TOMHIGH 104-10 < TOMHIGH 104-10 < TOMHIGH 104-10 < TOMHIGH 104-10 < < < < < < < < < < < < HOUSETCON 109-16 HOUSETCON 109-16 HOUSETCON 109-16 HOUSETCON 109-16 HOUSETCON 109-16 < TIMBALES 110-9 < < < VOXHHCL 114-12 <

DK_RIDE IT 118-5-1

Tabelle A19

ROM-Styles
CC00 PC Style CC00 PC Style CC00 PC Style CC00 PC Style

8 BEAT
32 00 01 02 03 04 05 06 07

Bank 1
8Beat 1 8Beat 2 8Beat 3 8Beat 4 8Beat 5 8Beat 6 8Beat 7 8Beat 8

ROCK
32 40 41 42 43 44 45 46 47

Bank 2
Rock 3 Rock 4 Shuffle SlowRock 3 SlowRock 4 Rock 5 Blues SlowBlues

DANCE2
32 80 81 82 83 84 85 86 87

Bank 1
70' Disco Disco 01 Disco 02 Disco 03 Disco 04 Latin D.1 Latin D.2 Rap

U.S. TRAD Bank 2


32 120 TheatreOrg 121 Org.March 122 Welkish 123 Organsel 124 Hawaiian 125 KidsMarch 126 Mod.Evngls 127 Praise

8 BEAT
32 08 09 10 11 12 13 14 15

Bank 2
8Beat 9 8Beat 10 8Beat 11 8Beat 12 8Beat 13 SlowBeat SlowBallad 6_8Ballad

FUNK
32 48 49 50 51 52 53 54 55

Bank 1
Funk 1 Funk 2 Funk 3 Funk 4 Funk 5 Funk 6 Funk 7 Funk 8

DANCE2
32 88 89 90 91 92 93 94 95

Bank 2
BakerPop Harpy PartyPop EuroPop SynthDance SoulB.B. 80' Disco Open Disco

TRAD 1
33 00 01 02 03 04 05 06 07

Bank 1
Slow Waltz Waltz 1 Waltz 2 Romagna Mazurka RealVienna Orch.Waltz ItalyMarch

16 BEAT
32 16 17 18 19 20 21 22 23

Bank 1
16Beat 1 16Beat 2 16Beat 3 16Beat 4 16Beat 5 16Beat 6 16Beat 7 16Beat 8

FUNK
32 56 57 58 59 60 61 62 63

Bank 2
Funk 9 Funk 10 Funk 11 Funk 12 Funk 13 Funk 14 NewAge Fusion1

JAZZ
32 96 97 98 99

Bank 1
Swing Mid Swing Slow Swing Big Band 1

TRAD 1
33 08 09 10 11 12 13 14 15

Bank 2
Cnt.Gospel G.de.Oory CountryBop Cajun Cnt.Rock SteamTrain Cowboy Cnt.Waltz

100 Big Band 2 101 Dixieland 102 Broadway 103 Foxtrot

16 BEAT
32 24 25 26 27 28 29 30 31

Bank 2
16Beat 9 16Beat 10 16Beat 11 16Beat 12 16Beat 13 16Beat 14 16Beat 15 16BtBallad

DANCE1
32 64 65 66 67 68 69 70 71

Bank 1
TMerengue PianoDance FunkDance DiscoHit FastDance Pulsing SambaDance House

JAZZ
32

Bank 2
104 SwingBand 105 BourBonStr 106 EasySwing 107 LatinBand 108 QuickStep 109 BBandXmas 110 Foxtrot 2 111 Shuffle

TRAD 2
33 16 17 18 19 20 21 22 23

Bank 1
Twist 1 HullyGully Reggae 1 Reggae 2 PasoDoble Polka Tarantella Pop '60

ROCK
32 32 33 34 35 36 37 38 39

Bank 1
Rock 1 Rock 2 R. and B. SlowRock 1 SlowRock 2 Rock'nRoll Boogie LovelyRock

DANCE1
32 72 73 74 75 76 77 78 79

Bank 2
DigitHall Rap'nShift DownBeat DiscoFun HeavyDance Techno DancePop DiscoPop

U.S. TRAD Bank 1


32 112 Gospel 1 113 Sacred 114 Gospel 2 115 Western 116 Bluegrass1 117 Bluegrass2 118 Country 119 March USA

TRAD 2
33 24 25 26 27 28 29 30 31

Bank 2
Bajon Mex. 3_4 Charleston Germ.Polka Boehmisch Twist Folk 2_4 Polka 6_8

A20 Appendice

Styles/Style Performances
CC00 PC Style CC00 PC Style-Perf. 36 00 01 02 03 04 05 06 07

User Styles/Songs
CC00 PC User Style CC00 PC Song 55 00 01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 CC00 PC Song-Perf. 64 00 01 02 03 04 05 06 07

LATIN 1
33 32 33 34 35 36 37 38 39

Bank 1
Bossa Nova SoftBossa ChaCha 1 ChaCha 2 Rhumba 1 Rhumba 2 Rhumba 3 Rhumba 4

USER 1
44 00 01 02 03 04 05 06 07

LATIN 1
33 40 41 42 43 44 45 46 47

Bank 2
Tango Stand.Tango Samba Beguine Salsa 1 Salsa 2 Cumbia 1 Cumbia 2

USER 2
44 08 09 10 11 12 13 14 15

LATIN 2
33 48 49 50 51 52 53 54 55

Bank 1
Merengue 1 Merengue 2 Mambo 1 Mambo 2 DiscoSamba Disco Cha Meneito 1 Meneito 2

USER 3
44 16 17 18 19 20 21 22 23

LATIN 2
33 56 57 58 59 60 61 62 63

Bank 2
El Tic Tac Makarena Caliente 1 Caliente 2 Limbo Gipsy Guaracha Calypso

USER 4
44 24 25 26 27 28 29 30 31 CC00 PC User Style-Perf. 40 00 01 02 03 04 05

Solo sul canale MIDI Common


06 07

Tabelle A21

Performances (RealTime)
CC00 PC Performances CC00 PC Performances

Effects
CC16 DSP A/B select 0 1 48 Eff1 (Reverbs GrpA) Eff1 (Reverbs GrpB) 0 1 2 8 9 10 16 SoftSax Trumpet Brass1 Brass2 Brass3 Brass4 BrassSec SaxSection SynBrass Strings1 Strings2 Strings3 Choir Vocal SynthPad1 SynthPad2 Hamn'Bass Swingin' SoftOrgan PercusOrgan PrettySplit BlueSplit JazzSplit HrmoncSplt 32 40 41 48 56 57 64 65 72 73 80 88 89 Hall 1 Hall 2 Hall 3 Warm Hall Long Hall St. Concert Chamber Studio Room 1 Studio Room 2 Studio Room 3 Club Room 1 Club Room2 Club Room3 Vocal Metal Vocal Plate 1 Plate 2 Church Mountains Falling CC16 DSP A/B select 64 65 48 Eff2 (Mod. GrpA) Eff2 (Mod. GrpB) 0 1 8 9 16 17 24 25 32 33 40 41 48 49 56 57 36 37 60 61 28 64 65 80 81 82 96 97 Mono Delay 1 Mono Delay 2 Stereo Delay 1 Stereo Delay 2 Multitap Delay 1 Multitap Delay 2 Ping Pong Pan Mix Chorus 1 Chorus 2 Ensemble 1 Ensemble 2 Phaser 1 Phaser 2 Flanger 1 Flanger 2 Chorus Delay 1 Chorus Delay 2 Flanger Delay 1 Flanger Delay 2 Dubbing Distortion Distortion Delay Pitch Shifter 1 Pitch Shifter 2 Shift Delay Rotary 1 Rotary 2

Group 1
48 1 2 3 4 5 6 7 8 GrandPiano EPSymphony CoolPiano Heavenly Cathedral Warm Grand Grit Organ St. Guitar CleanSweep L.R.Ballad TheBrass Digilogue PopSynth Matrix 98 Secrets EvenDeeper Piano E.Piano1 E.Piano2 E.Piano3 PianoStrgs E.PianoStrg Clavinet Vibraphone Marimba ManualBas1 ManualBas2 SoloGuitar JazzGtr1 OctJ.Gtr LeadDist FunkGuitar

Group 5
48 33 34 35 36 37 38 39 40 ChrousGtr RockOrgan JazzOrgan ClickOrgan VintageOrg Fisa Musette Harmonica

CC48 Rev Eff type select

CC48 Mod. Eff type select

Group 2
48 9 10 11 12 13 14 15 16

Group 6
48 41 42 43 44 45 46 47 48

Group 3
48 17 18 19 20 21 22 23 24

Group 7
48 49 50 51 52 53 54 55 56

104 Early 1 105 Early 2 106 Early 3 112 Stereo

Group 4
48 25 26 27 28 29 30 31 32

Group 8
48 57 58 59 60 61 62 63 64

104 EQ Jazz 105 EQ Pops 106 EQ Rock 107 EQ Classic

Solo sul canale MIDI Common


A22 Appendice

Wavetables
0. 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9. 10. 11. 12. 13. 14. 15. 16. 17. 18. 19. 20. 21. 22. 23. 24. 25. 26. 27. 28. 29. 30. 31. 32. 33. 34. 35. 36. 37. 38. 39. 40. 41. 42. 43. 44. PIANO MARTELLO AGOGO BABYVOX BD_ELECT1 BD_HOUS1 BD_HOUS2 BD_JAZZ BD_ROOM1 BD_STD_1 BD_STD_2 BD_STD_3 BD_TECNO BONG_SLH BONGO_HI BONGO_LO BRUS_REV BRUS_RIG BRUSHSLP BRUSHTAP CABASA CABASA_L CASTAGNT CHINA CLAKSON CLAVES CON_H_SL CON_L_SL CONGA_HI CONGA_LO COWBELL CRASH DARBK_HI DARBK_LO DOLLYVOX DROP FINGERSP GUIRO_LG GUIRO_SH HH_CLO1L HH_CLO1S HH_OPEN1 HH_PEDAL HH_TGHT1 HH_TGHT2 45. 46. 47. 48. 49. 50. 51. 52. 53. 54. 55. 56. 57. 58. 59. 60. 61. 62. 63. 64. 65. 66. 67. 68. 69. 70. 71. 72. 73. 74. 75. 76. 77. 78. 79. 80. 81. 82. 83. 84. 85. 86. 87. 88. 89. HOU_COWB HOU_TCON HOUS_RIM HOUS_SD1 HOUS_SD2 HOUSCLAP HOUSEHH HOUSRIDE JNG_BELL MARACAS MT_SURDO OP_SURDO QUICA_HI QUICA_LO RIDE_CUP RIDE_CYM RIMSHOT1 RIMSHOT2 ROLL_SN SD_ELECT SD_JAZZ1 SD_JAZZ2 SD_JAZZ3 SD_ORCH SD_ROOM1 SD_ROOM2 SD_STD1 SD_STD2 SD_STD3 SD_STD4 SMASH SPLASH STICK TAMB_SLP TAMBOURI TIMB_LOW TIMBALES TIMPANI TOM_ELEC TOM_HIGH TOM_JAZZ TOM_LOW TOM_ROOM TRIAN_LO TRIAN_SH 90. 91. 92. 93. 94. 95. 96. 97. 98. 99. VIBRASLP VOICES_1 VOICES_2 VOICES_3 VOX_HHCL VOX_TAP VOX_TIP WATER WHISTLE WIND_CHI 135. BARCHIME 136. BOTTLE 137. BRS_RIP 138. CASSOTTO 139. CHOIR 140. CLARINET 141. STEL_GTR 142. CLAVINET 143. BIRDS 144. GUN_SHOT 145. ELICOPT 146. PHONE_1 147. PHONE_2 148. SCRATCH1 149. SCRATCH2 150. SEA 151. TICKTACK 153. ZAPP 153. ELGTR_S2 154. FAGOTTO 155. FLHARD_H 156. FLHARD_L 157. FLUGE_S2 158. FNKGSTOP 159. SCRAP_GT 160. HARP 161. JAZZ_GT1 162. MUTE_TR1 163. SPECTR_1 164. NOISE 165. OBOE 166. OCT_JGT 167. PANFLUTE 168. PICKBASS 169. SOFT_SAX 170. SOPRANO 171. TENORSAX 172. PIZZICATO 173. TROMBONE 174. VOCALBOY 175. STRINGS 176. ACBASS_L 177. ACBASS_H 178. HARMACBS 179. BAGPIPE 180. ELBASS_H 181. EL_BASS_L 182. THUMBASS 183. HARMELBS 184. BASSLAP_H 185. BASSLAP_L 186. FRETLES 187. FLUTE 188. HARMGT_H 189. HARMGT_L 190. DIST_GTR 191. JAZZ_GT2 192. GTR_KURZ 193. ICE_RAIN 194. KOTO 195. OR_THEAT 196. ORROCK_F 197. SAX_BARI 198. VOC-DUKN 199. FLANGED 200. BANJO 201. KALIUMBA 202. SHAMISEN 203. SITAR 204. GLOCKEN 205 ELPN_KNH 206. ELPN_KNL 207. FLICORNO 208. GTR_MUTE 209. ELPN_MKS 210. RHODES_H 211. RHODES_L 212. TRUMPET 213. VIBES 214. XILOPHNO 215. ACCORD2 216. BRASS 217. VOCAL_DU 218. VOCAL_BA 219. FRHORN_H 220. FRHORN_L 221. ELPNKURZ 222. A_MUSETT 223. PLECTRA 224. MANDOL 225. PKBSMUTE 226. 16_1DRAW 227. ORJAZZ_S 228. BD_ORCH 229. FINGBELL 230. CELLO 231. HH_CLO2 232. HH_OPEN2 233. DOOR 234. KITCHEN 235. LOGDRUM 236. CRAS_ORC 237. KNELGT_L 238. APPLAUSE 239. HARPSI_S 240. VIOLA 241. VIOLIN 242. FKG_G_WS 243. GT_HARMO 244. PIK_GRT1 245. PIK_GRT2 246. WHAWHA1 247. WHAWHA2 248. WHAWHA3 249. WHAWHA4 250. ORCH_HIT 251. PIK_GTWS 252. PIPE_S2 253. TROMBO_K 254. ORG_PIP1 255. MARIMBA 256. ORROCK_S 257. MANDOL2 258. BD_POWER 250. ACO_GTR2 260. STELGTR2 261. PIANO_H 262. PIANOL2 263. BRASS_2

100. WOODBLCK 101. DIGIT1WV 102. DIGIT2WV 103. 1685DRAW 104. EL_PIAN7 105. ORGAN_2W 106. ORGAN_3W 107. ORGAN_4W 108. FROG_WV 109. ORGAN_5W 110. ORGAN_6W 111. VIBES_2W 112. E_PIANO4 113. E_PIANO5 114. FORMANT 115. ORGAN_1W 116. PIP_ORG3 117. SQUARE 118. PULSE_O5 119. PULSE_10 120. PULSE_15 121. PULSE_20 122. PULSE_25 123. PULSE_30 124. PULSE_35 125. PULSE_40 126. PULSE_45 127. SAW 128. SINUS 129. SUPERSAW 130. TRIANGLE 131. TUB_WAVE 132. ACCORDIO 133. ACO_STR 134. ARMONICA

Tabelle A23

93 98,99 100,101 Cntrl 80 (ONE SHOT): 0 Fill>< 1 Fill< 2 Fill> 8 Intro 16 End 24-27 Variations 0-1-2-3 40 Key start 61 Rotary 1 slow/fast [GrpA] 62 Rotary 2 slow/fast [GrpB] 64 Start/Stop 66,67 Tempo inc. dec. 68,69 Preset inc. dec. Cntrl 81 OFF [0,63] ON[64,127] 0,1,2 Fill><-Fill<-Fill> 61 Rotary 1 (Off=slow) [GrpA] 62 Rotary 2 (Off=slow) [GrpB] Program Change True number System Exclusive System Common System Real Time Aux Messages Song Position Song Select Tune Clock Commands Active sensing All Sound Off Reset All Contr. Local ON OFF All Note Off 0-127 ***** o o o o o o o o o o o 0-127 o o o o o o o o o o o These messages are available on the Common channel only (1) Vocal Processor Controllers Mode 1 OMNI ON - POLY Mode 3 OMNI OFF - POLY Mode 2 OMNI ON - MONO Mode 4 OMNI OFF - MONO

Chorus depth NRPN RPN

93 Chorus depth (send) 98,99 NRPN 100,101 RPN

0 = Fill>< Off, 64 = Fill>< On 1 = Fill< Off, 65 = Fill< On 2 = Fill> Off, 66 = Fill> On

61 = Rotary 1 Slow, 125 = Rotary Fast 62 = Rotary 2 Slow, 126 = Rotary 2 Fast

0-127

Start, Stop Continue

Notes

o: YES x: NO

A24 Appendice

MIDI Implementation Chart


Manufacturer: Generalmusic S.p.A. FUNCTION Basic Channel Mode Default Messages Altered True voice Note ON Note OFF Keys Chs o 0,32 1 6,38 7 10 11 12 13 14 15 Bank change Modulation Data Entry Volume Pan Expression Contr. Vocal Volume (1) Vocal On/Off (1) Mode Recall (1) Voice Set Recall (1) x o o o o 0,32 1 6,38 7 10 11 12 13 14 15 16,48 17,49 18,50 64 66 67 71 72 73 74 85 91 18,50 64 66 67 Tuning control Damper Pedal Sustain (Sostenuto) Soft pedal 85 91 Voice Mute Mode (1) Reverb depth Bank change Modulation Data Entry Volume Pan Expression Controller Vocal Volume (1) Vocal On/Off (1) Mode Recall (1) Voice Set Recall (1) Effects selection Effects volume Tuning control Damper Pedal Sustain (Sostenuto) Soft pedal Resonance Release time Attack time Filter 1 cut-off freq. Voice Mute Mode (1) Reverb depth (send) o o o o 0-127 ***** 0-127 Multimode X X Multimode X X Default Changed 1-16 1-16 1-16 1-16 Transmitted Recognized Model: SK760/SK880 World Keyboard Remarks

Version: 1.00

2 MIDI IN; 2 THRU; 2 MIDI OUT EXTRA COMMON/CHORD CH.

Note Number Velocity After Touch Pitch Bender Control Change

true voice depends on selected sound

Bank change recognized on common channel, only in reception: Bank-Change P.change C#0 C#32 PC 32 0 0-95 Internal Styles 36 0 0-7 Int. Style Performances 40 0 0-7 User Style Performances 44 0 0-31 User Styles 48 0 0-63 Programmable Performances 55 0 0-15 Songs 64 0 0-7 Song-Performances C#16 DSP select 0 Eff1 Reverb GroupA 1 Eff1 Reverb Group B 64 Eff2 Mod. Group A 65 Eff2 Mod. Group B C#48 Eff Type select (See Effects charts for selection values of individual Eff types)

Tabelle A25

MESSAGGI DI CONTROL CHANGE RICONOSCIUTE (MIDI CONTROLLER)


il messaggio di Control Change attiva un MIDI Controller, determinato dal primo valore del ControlChange. Il ControlChange composta da tre parti:

CONTROL CHANGE SULLA TRACCIA


CC00,32 CC01 CC06,38 CC07 CC10 CC11 CC12 CC13 CC14 CC15 CC16,48 CC17,49 CC18,50 CC32 CC64 CC66 CC67 CC71 CC72 CC73 CC74 CC80 CC81 CC85 CC91 CC93 CC98,99 Bank change. Modulation. Data Entry. Main Volume. Pan (panorama). Expression. Vocal Volume (Vocal Processor) Vocal On/Off (Vocal Processor) Mode Recal (Vocal Processor) Voice Set recall (Vocal Processor) Effects selection Effects volume General Purpose (Tuning control) BankSelect LSB. Damper pedal. Sostenuto (sustain) pedal. Soft pedal. Resonance. Release Time. Attack Time. Filter Cutoff Frequency. One Shot control On/Off control Voice Mute mode (Vocal Processor) Effect 1 send (E1, reverb depth). Effect 2 send (E2, modulation depth). NRPN

status byte - (status) determina lo stato del messagio di ControlChange. data byte 1 - (value 1) MIDI Controller attivato dal messaggio di ControlChange. il numero con cui sono identificati il ControlChange nella tabella seguente. data byte 2 - (value 2) valore del MIDI Controller attivato.

CC100-101 RPN

= solo sul canale MiIDI Common


A26 Appendice

SK760/SK880 Implementazione System Exclusive


UNIVERSAL NON-REAL TIME SYSTEM MESSAGES
SAMPLE DUMP STANDARD
Per il trasferimento dei dati relativi ai campioni dei suoni contenuti nella tastiera stato utilizzato il protocollo standard formalizzato dal nome SDS (Sample Dump Standard). Rimandando quindi alla relativa documentazione Midi, ricordiamo soltanto quali sono i formati dei vari comandi disponibili: ACK (handshake message): F0 H = System Exclusive Message status 7E H = Non-Real Time extension cc = device ID 7F H = ACK ID pp = packet number F7 H = EOX NACK (handshake message): F0 H = System Exclusive Message status 7E H = Non-Real Time extension cc = device ID 7E H = NACK ID pp = packet number F7 H = EOX CANCEL (handshake message): F0 H = System Exclusive Message status 7E H = Non-Real Time extension cc = device ID 7D H = CANCEL ID pp = packet number F7 H = EOX WAIT (handshake message): F0 H = System Exclusive Message status 7E H = Non-Real Time extension cc = device ID 7C H = WAIT ID pp = packet number F7 H = EOX DUMP HEADER: F0 7E cc 01 ss ss ee ff ff ff gg gg gg hh hh hh ii ii ii jj F7 cc ss ss ee ff ff ff gg gg gg hh hh hh ii ii ii jj = = = = = = = = device ID Sample number (LSB first) Sample format(# of significant bits from 8-28) Sample period in nanoseconds (LSB first) Sample length in words (LSB first) Sustain loop start point word number (LSB first) Sustain loop end point word number (LSB first) Loop type (00=forward,01=backward/forward,7F=loop off)

DUMP REQUEST: F0 H = System Exclusive Message status 7E H = Non-Real Time extension cc = device ID 03H = DUMP REQUEST ID ss ss = Request sample (LSB first) F7 H = EOX

System Exclusive A27

DATA PACKET: F0H 7EH cc 02H kk <120 bytes> ll F7H

= = = = = = = =

System Exclusive Message status Non-Real Time extension device ID DATA PACKET ID running packet count (0-127) data (7 bit data format) checksum (XOR of 7E cc kk <120 bytes>) EOX

DEVICE INQUIRY
Per poter identificare un dispositivo Midi vengono utilizzati i due messaggi sequenti; il primo con cui si effettua la richiesta: INQUIRY MESSAGE: F0H = System Exclusive Message status 7EH = Non-Real Time extension cc = device ID 06H = INQUIRY ID 01H = Identity Request F7H = EOX ed il secondo, con cui il dispositivo risponde: RESPONSE MESSAGE: F0 7E cc 06 02 mm ff ff dd dd ss ss ss ss F7 cc = device ID mm = Manufactures Sistem Exclusive id code ff ff = Device family code (14 bits, LSB first) dd dd = Device family member code (14 bits, LSB first) ss ss ss ss = Software revision (format device specific)

UNIVERSAL REAL TIME SYSTEM MESSAGES


DEVICE CONTROL
Con tali messaggi si intende controllare le funzionalit generali del sistema, senza cio il riferimento ad un canale Midi e quindi inseriti nel contesto del messaggi Universali. Master Volume: F0H = 7FH = cc = 04H = 01H = vv vv = F7H = System Exclusive Message status Real Time extension device ID Device Control ID Master Volume ID Volume (LSB first) EOX

A28 Appendice

SYSTEM REALTIME MESSAGES ADDRESS DATA INTERFACE


Le capacit MIDI System Exclusive dei strumenti della serie SK consentono di gestire gli oggetti contenuti nella memoria dellSK usando un computer. L ADDRESS DATA INTERFACE consente laccesso a tutte le parti della macchina in qualsiasi condizione operativa dello strumento. Consta essenzialmente delle due funzioni SET e GET. La SET serve per settare direttamente il contenuto di alcune risorse della macchina, la GET serve per prelevarlo. Alla ricezione di un messaggio di GET lo strumento risponde con un appropriato messaggio di SET contenente i valori dei dati richiesti e corredato di checksum. status F0 F0 data 2F 3c 00 id aa1 aa2 aa3 ss1 ss2 ss3 cc 2F 3c 01 id cf aa1 aa2 aa3 dd1 ... ddn cc = = = = = = = = = = = = EOX F7 F7

GET SET F0H 2FH 3cH 00H/ 01H id cf aa1:3 ss1:3 dd1 ddn cc F7H

System Exclusive Message status ID number (manufacturer ID) = GENERAL MUSIC Command ID: 3 RealTime, c = Device ID (0-F) Get subfunction / Set subfunction Model ID, 00 = WK4 c = checksum (0:1), f = Data Format (0:4) 1 c=1 checksum present, c=0 absent; starting address code (MSB first) amount of required data bytes (MSB first) Data byte : first data byte to be sent Data byte : last data byte to be sent checksum ( optional ) EOX ( End Of Exclusive )

MOLTO IMPORTANTE : nel settare i parametri con valori positivi maggiori di 127 (=7FH) porre sempre f=2 nel campo cf della stringa di SET e trasformare in nibble il dato come nell esempio: 134 = 0x86 diventa 0x08 0x06. N.B.: Nella mappa degli indirizzi che segue, il valore indefinito xx che parametrizza alcuni indirizzi lindice ( tipicamente di traccia o di nota ) relativo alla struttura in oggetto.
ESEMPI di MESSAGGI ESCLUSIVI e CALCOLO CHECKSUM (relativi alle strutture Address Data Interface) <Esempio 1> : Impostazione del 1 Effect type del gruppo A su Hall3 utilizzando il canale common 7, il format 0 (7 bit data value) e senza checksum.

In accordo alla mappa degli indirizzi relativa a Performance Parameters -EFFECTS A lindirizzo 00 13 00H (effctnr1) e il valore relativo a HALL3 02H; pertanto la stringa di set cos fatta:
F0 (1) 2F 36 (2) (3) 01 (4) 00 (5) 00 (6) 00 13 00 address 02 F7 data (7)

(1)Exclusive Status (2)manufacturer ID=GENERAL MUSIC (3)Command ID(3=RealTime) + device ID (6=7 device ID) (4)Set Subfunction (5)Model ID (0=WK4) (6)c=0(No checksum),f=0(7 bit data value) (7)EOX <Esempio 2> : Impostazione dell Attack della traccia 11 a +13 utilizzando il canale common 2 ( N.B. il 1 canale lo 0 ), il format 0 (7 bit data value) e con checksum. In accordo alla mappa degli indirizzi relativa a Performance Parameters - T_SLIDER lindirizzo relativo alla 11 traccia (la 1 traccia la 0) 0A 1C 00H (Attack) e il valore da settare 4DH; pertanto la stringa di set cos fatta: F0 2F 31 01 00 10 0A 1C 00 4D cc=?? F7 (1) (2) (3) (4) (5) (6) address data checksum (7)

System Exclusive A29

(1)Exclusive Status (2)manufacturer ID=GENERAL MUSIC (3)Command ID(3=RealTime) + device ID (1=2 device ID) (4)Set Subfunction (5)Model ID (0=WK4) (6)c=1(Yes checksum),f=0(7 bit data value) (7)EOX Il valore della checksum si ottiene facendo lo XOR di tutti i byte partendo dal General Music ID (2FH) compreso; sia ^ loperatore XOR ( OR Exclusivo ), allora: cc=checksum = 2F ^ 31 ^ 01 ^ 00 ^ 10 ^ 0A ^ 1C ^ 00 ^ 4D = 54 ed il messaggio da trasmettere sar: F0 2F 31 01 00 10 0A 1C 00 4D 54 F7 . <Esempio 3> : Impostazione del M.Transpose a -6 utilizzando il canale common 2, il format 0 (7 bit data value) con e senza checksum. In accordo alla mappa degli indirizzi relativa a Global Parameters - GLOBSET lindirizzo 00 09 02H (transpose) e il valore da settare 24-6=18=12H; pertanto la stringa di set senza checksum cos fatta: F0 (1) 2F 31 (2) (3) 01 (4) 00 (5) 00 (6) 00 09 02 address 12 F7 data (7)

(1)Exclusive Status (2)manufacturer ID=GENERAL MUSIC (3)Command ID(3=RealTime) + device ID (1=2 device ID) (4)Set Subfunction (5)Model ID (0=WK4) (6)c=0( No checksum),f=0(7 bit data value) (7)EOX altres, con checksum, la stringa sar: F0 2F 31 01 00 10 00 09 02 12 16 F7 . <Esempio 4> : Impostazione del parametro FltCutoff del gruppo AUDIOIN1 a 147 ( >127 ) utilizzando il canale common 2 e il format 2 ( dati a nibble ) con e senza checksum. In accordo alla mappa degli indirizzi relativa a Global Parameters - AUDIOIN1 lindirizzo 00 0B 05H (FltCutoff) e il valore da settare, in formato nibble, 09 03H; infatti 147=93H, quindi si spezza tale cifra nei due nibble 9 e 3 ottenendo 09 03H; pertanto la stringa di set senza checksum cos fatta: 0 2F 31 01 00 02 00 0B 05 09 03 F7 (1) (2) (3) (4) (5) (6) address data (7) (1)Exclusive Status (2)manufacturer ID=GENERAL MUSIC (3)Command ID(3=RealTime) + device ID (1=2 device ID) (4)Set Subfunction (5)Model ID (0=WK4) (6)c=0 ( No checksum), f=2 (nibble) (7)EOX altres, con checksum, la stringa sar: F0 2F 31 01 00 12 00 0B 05 09 03 09 F7 . <Esempio 5> : Conoscenza del valore del parametro HighGain dell Equalizzatore utilizzando il canale common 9 e il format 0 (7 bit data value). In accordo alla mappa degli indirizzi relativa a Global Parameters - EQUALIZER lindirizzo 00 00 01H (HighGain) e il size 00 00 01H; pertanto la stringa di get cos fatta:

A30 Appendice

F0 (1)

2F 38 (2) (3)

00 (4)

00 (5)

00 00 01 address

00 00 01 size

F7 (6)

(1)Exclusive Status (2)manufacturer ID=GENERAL MUSIC (3)Command ID(3=RealTime) + device ID (8=9 device ID) (4)Get Subfunction (5)Model ID (0=WK4) (6) EOX Se, ad esempio, il valore di tale parametro pari a 1 dB lo strumento risponder con la appropriata stringa di set contenente il valore richiesto e con checksum ; pertanto la stringa restituita sar: F0 2F 38 01 00 10 00 00 01 0D 0A F7.

TABELLE DATI DI RIFERIMENTO


GLOBAL PARAMETERS MIXER EQUALIZER

Address(H)
00 00 00 00 00 01 00 00 02 00 00 03

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
00 00 00 00 18 18 0C 0C

Parameter
LowGain HighGain LowFrequency HighFrequency

Description
-12 -> +12 [dB] -12 -> +12 [dB] 100 -> 400 [Hz] 3.0 -> 15.0 [KHz]

Default
0EH= 2dB 0DH= 1dB 2=150KHz 0 = 3KHz

SCORE CONTROL

Address(H)
00 01 00 00 01 01 00 01 02

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
00 00 00 04 03 15

Parameter
video_display lyrics_fonts view_mode

Description
2

Default

01 char size 00 (if video_display=3) monitor bkgrnd col 00

GENERAL CONTROLS

Address(H)
00 02 00 00 02 01

Size (H)
00 00 01 00 00 01

Range(H)
01 01 05 05

Parameter
dynamic a.touch

Description

Default
3=Medium 3=Medium

ARRANGE MODE

Address(H)
00 03 00 00 03 01 00 03 02 00 03 03 00 03 05 00 03 09 00 03 0B

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
00 00 03 00 00 00 15 01 02 04 04 01 01 6C

Parameter
FixCh_Mode ChordMode1 ChordMode2 ChordMode3 DynamArrg Autobacking Chord_split

Description
on/off Up/low-multi (Auto chord mode) Full keyboard (Auto chord mode) Fix chord mode on/off on/off

Default
01 01 03 01 00 01 3BH = 59

(GENERAL CONTROLS) FOOTSWITCH POLARITY

Address(H)
00 04 00 00 04 01 00 04 02

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
00 00 00 01 01 01

Parameter
Footswitch[1] Footswitch[2] Footswitch[3]

Description
0=Normally closed, 1=open 0=Normally closed, 1=open 0=Normally closed, 1=open

Default
0=NormClosd 0=NormClosd 0=NormClosd

(GENERAL) DISPLAY CONTROLS

Address(H)
00 05 00 00 05 01 00 05 02

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
00 00 00

Parameter

Description
0 = English, 1 = Italiano 0 = English, 1 = Italiano 0 = Positive 1 = Negative

Default
0=English 0=English 0=Positive

01ChordLanguage 01Help_Language 01Display_Mode

System Exclusive A31

(GENERAL) NOTE TUNING/SCALE ( xx = NOTE = 0 - 7F ) Address(H) Size (H) Range(H) Parameter Description
xx 06 00 xx 06 01 00 00 01 00 00 01 00 01 7F 7F coarse finetune

Default
0 -> 127 -63 -> +63;

(GENERAL) TUNING/SCALE

Address(H)
00 07 00 00 07 01 MIDI CLOCK

Size (H)
00 00 01 00 00 01

Range(H)
01 00 7F 0D

Parameter
Master_pitch kbd_scale

Description
-63 -> +63; 0 -> +13

Default
0 0=Equal

Address(H)
00 08 00 GLOBAL SET

Size (H)
00 00 01

Range(H)
00 01

Parameter
MidiClock

Description
Int/Ext

Default
0=Internal

Address(H)
00 09 02

Size (H)
00 00 01

Range(H)
00 30

Parameter
transpose

Description
-24 +24 [semitones]

Default
18H = 0

MIDI GENERAL SET

Address(H)
00 0A 00 00 0A 01 00 0A 02 00 0A 03 00 0A 04 00 0A 05 00 0A 06 00 0A 07 00 0A 08 00 0A 09 00 0A 0A

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
00 01 01 00 00 00 00 00 00 00 00 10 02 02 01 01 01 01 7F 01 01 01

Parameter
Common_ch Common_In Common_Out Midi_lock Clock_Send Midi_Merge MidiInTran MidiFixedDyn Midi_sysex SMF saveFrm Bank_select

Description
0=Off; 1->10 = chan 1->16 1 = MidiIn A, 2= MidiIn B 1 = MidiOut A, 2= MidiOut B

Default
0 = Off 1 = In A 1 = Out A 1 = On 1 = On 0 = Off 0 = Off 0 = Off 1 = On 0=GMidi 1

0 -> 127 0=Excl System OFF, 1=ON 0 = GMidi, 1 = smfformat

(GENERAL) MIC/LINE INPUT 1

Address(H)
00 0B 00 00 0B 01 00 0B 02 00 0B 03 00 0B 04 00 0B 05 00 0B 06 00 0B 07 00 0B 08 00 0B 09

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
00 00 00 00 00 00 00 00 00 00 7F 01 7F 7F 05 BF 7f 3E 03 01

Parameter
Volume EffGroup Eff1Send Eff2Send FltType FltCutoff FltResonance Pan AnalogOut Mic/Line

Description
0 -> 127 0 -> 127 0 -> 127 0 191, Use nibblized if > 127 0 -> 127 -31 -> +31 On/Off

Default
7FH =127 0 40H = 64 40H = 64 0 0 0 3EH = 31 0 0

(GENERAL) MIC/LINE INPUT 2

Address(H)
00 0C 00 00 0C 01 00 0C 02 00 0C 03 00 0C 04 00 0C 05 00 0C 06 00 0C 07 00 0C 08 00 0C 09

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
00 00 00 00 00 00 00 00 00 00 7F 01 7F 7F 05 BF 7f 3E 03 01

Parameter
Volume EffGroup Eff1Send Eff2Send FltType FltCutoff FltResonance Pan AnalogOut Mic/Line

Description
0 -> 127 0 -> 127 0 -> 127 0->191, Use nibblized if >127 0 -> 127 -31 -> +31 On/Off

Default
7FH=127 0 40H= 64 40H= 64 0 0 0 3EH= 31 0 0

A32 Appendice

MIDI_CHANNELS ( xx = CHANNEL 3 = 0 - 1F )

Address(H)
xx 0D 00 xx 0D 01 xx 0D 02 xx 0D 03

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
01 01 01 01 02 10 02 10

Parameter
Midi_IN_Port Midi_IN_Ch Midi_OUT_Port Midi_OUT_Ch

Description
1 = MidiIn A, 2= MidiIn B 1->10 = channels 1->16 1 = MidiOut A, 2= MidiOut B 1->10 = channels 1->16

Default
1=In A 1=Out A

(GENERAL) PEDALBOARD/COMPUTER MODE

Address(H)
00 0E 00 00 0E 01 00 0E 02 0

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
00 00 00 03 03 01

Parameter

Description

Default

Computer Mode 0=Off, 1=Mac, 2=PC1, 3=PC3 0 = Off Pedalb. Mode 0=Off,1=Pdbass, 2=Pdchord, 3=MFun 0 = Off PcIfcPedB Mode switch

MIDI FILTERS IN ( xx = CHANNEL = 0 - 1F , Midi Lock ON )

Address(H)
xx 0F 00 xx 0F 01 xx 0F 02 xx 0F 03 xx 0F 04 xx 0F 05 xx 0F 06

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
00 00 00 00 00 00 00 64 64 64 64 64 64 64

Parameter
filter_1 filter_2 filter_3 filter_4 filter_5 filter_6 filter_7

Description
0 -> 100 (see Appendix C) 0 -> 100 (see Appendix C) 0 -> 100 (see Appendix C) 0 -> 100 (see Appendix C) 0 -> 100 (see Appendix C) 0 -> 100 (see Appendix C) 0 -> 100 (see Appendix C)

Default
00H 00H 00H 00H 00H 00H 00H

MIDI FILTERS OUT ( xx = CHANNEL = 0 - 1F , Midi Lock ON )

Address(H)
xx 10 00 xx 10 01 xx 10 02 xx 10 03 xx 10 04 xx 10 05 xx 10 06

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
00 00 00 00 00 00 00 64 64 64 64 64 64 64

Parameter
filter_1 filter_2 filter_3 filter_4 filter_5 filter_6 filter_7

Description
0 -> 100 (see Appendix C) 0 -> 100 (see Appendix C) 0 -> 100 (see Appendix C) 0 -> 100 (see Appendix C) 0 -> 100 (see Appendix C) 0 -> 100 (see Appendix C) 0 -> 100 (see Appendix C)

Default
00H 00H 00H 00H 00H 00H 00H

MIDI COMMON/ARRG NoteToArrang

Address(H)
00 11 00 00 11 01 00 11 02 00 11 03

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
00 00 00 00 10 01 10 01

Parameter
Chord Ch.1 IN_1 Chord Ch.2 IN_2

Description
0=Off, 1->10 = chans 1->16 0=Off, 1->10 = chans 1->16

Default
0 = Off 0 0 = Off 0

MIDI CTRL PADS ( xx = CHANNEL = 0 - 1F )

Address(H)
xx 12 00 xx 12 01 xx 12 02

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
00 00 00 01 01 01

Parameter
ped_ftsw[1] ped_ftsw[2] ped_ftsw[3]

Description

Default
1 1 1

System Exclusive A33

PERFORMANCE PARAMETERS
EFFECTS A

Address(H)
00 13 00 00 13 01 00 13 02 00 13 03 00 13 04 00 13 05 00 13 06 00 13 07 00 13 08 00 13 09 00 13 0A EFFECTS B

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
00 00 17 7F

Parameter
Eff_Type1 eff_vol1 par#1_1 par#2_1 par#3_1 Eff_Type2 eff_vol2 par#1_2 par#2_2 par#3_2 Eff2ToEff1

Description
0 -> 23 0 -> 127

Default
5=St.Concert 5AH = 90

00 00

1F 7F

0 -> 31 0 -> 127

9 = Chorus2 79H = 121

00

7F

0 -> 127

Address(H)
00 14 00 00 14 01 00 14 02 00 14 03 00 14 04 00 14 05 00 14 06 00 14 07 00 14 08 00 14 09 00 14 0A

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
00 00 17 7F

Parameter
Eff_Type1 eff_vol1 par#1_1 par#2_1 par#3_1 Eff_Type2 eff_vol2 par#1_2 par#2_2 par#3_2 Eff2ToEff1

Description
0 -> 23 0 -> 127

Default
2= Hall3 37H = 55

00 00

1F 7F

0 -> 31 0 -> 127

0=MonoDelay1 79H = 121

00

7F

0 -> 127

TRACK SOUND ( xx = CHANNEL = 0 - 1F )

Address(H)
xx 15 00 xx 15 01 0

Size (H)
00 00 02 00 00 01

Range(H)
0: 7F+0:F 0

Parameter
Soundnr Ctrl32

Description
Prog.Change(MSB) + Bank(LSB) no sound if no zero

Default

MIDI CONFIGURATION ( xx = CHANNEL = 0 - 1F )

Address(H)
xx 16 00 xx 16 01 xx 16 04 xx 16 05 xx 16 06 xx 16 07

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
00 00 01 01 01 01 03 03 02 10 02 10

Parameter
source destination Midi_In_Port Midi_In-Ch Midi_Our_Port Midi_out-Ch

Description
Track source 4 Track destination 5 1 = MidiIn A, 2= MidiIn B 1->10 = channels 1->16 1 = MidiOut A, 2= MidiOut B 1->10 = channels 1->16

Default

COMMON ( xx = CHANNEL = 0 - 1F )

Address(H)
xx 17 00 xx 17 01 xx 17 02 xx 17 03 xx 17 04

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 02 00 00 01 00 00 01

Range(H)
00 00 00 00 00 7F 78 0300 07 01

Parameter
volume transp delay dyn_resp m_transp

Description
-60 -> +60 0 -> 768 Use nibblized if > 127

Default
3CH = 0 0 0 1

INTERNAL ( xx = CHANNEL = 0 - 1F )

Address(H)
xx 18 00 xx 18 01 xx 18 02 xx 18 03 xx 18 04 xx 18 05

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
00 00 00 00 00 00 02 01 7F 03 01 7F

Parameter
mode m_priority detune analog_out effect_group vol_group_A

Description
Poly.Mono -64 -> +63 Selection effects group A or B Volume sent of eff. group A

Default
0 0 40H = 0 0

A34 Appendice

xx 18 06 xx 18 07 xx 18 08 xx 18 09 xx 18 0A xx 18 0B

00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01

00 00 00 00 01 00

7F 3E 07 07 0B 0C

vol_group_B pan rand_pitch rand_pan Harmony PitchRange

Volume sent of eff. group B -31 -> +31 1 -> 11 0 -> 12

3EH =31 0 0 1 0

MIDI IN FILTER ( xx = CHANNEL = 0 - 1F )

Address(H)
xx 19 00 xx 19 01 xx 19 02 xx 19 03 xx 19 04 xx 19 05 xx 19 06

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
00 00 00 00 00 00 00 64 64 64 64 64 64 64

Parameter
filter_in1 filter_in2 filter_in3 filter_in4 filter_in5 filter_in6 filter_in7

Description
0 -> 100 0 -> 100 0 -> 100 0 -> 100 0 -> 100 0 -> 100 0 -> 100

Default
00H 00H 00H 00H 00H 00H 00H

MIDI OUT FILTER ( xx = CHANNEL = 0 - 1F )

Address(H)
xx 1A 00 xx 1A 01 xx 1A 02 xx 1A 03 xx 1A 04 xx 1A 05 xx 1A 06

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
00 00 00 00 00 00 00 64 64 64 64 64 64 64

Parameter
filter_out1 filter_out2 filter_out3 filter_out4 filter_out5 filter_out6 filter_out7

Description
0 -> 100 0 -> 100 0 -> 100 0 -> 100 0 -> 100 0 -> 100 0 -> 100

Default
00H 00H 00H 00H 00H 00H 00H

LOCAL ( xx = CHANNEL = 0 - 1F )

Address(H)
xx 1B 00 xx 1B 01 xx 1B 02

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
00 00 00 01 01 01

Parameter
ped_ftsw[1] ped_ftsw[2] ped_ftsw[3]

Description

Default

SLIDER ( xx = CHANNEL = 0 - 1F )

Address(H)
xx 1C 00 xx 1C 01 xx 1C 02 xx 1C 03 xx 1C 04 xx 1C 05 xx 1C 06 xx 1C 07 xx 1C 08

Size (H)
00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 02

Range(H)
00 7F 00 7F 00 7F 00 7F 00 7F 00 7F 00 7F 00 7F 0: 7F+0:F

Parameter
Attack Release Flt Cutoff Flt Resonance Decay LFO Depth LFO Rate LFO Delay Soundnr

Description
-64 +63 -64 +63 -64 +63 -64 +63 -64 +63 -64 +63 -64 +63 -64 +63 Prog.Change(MSB) + Bank(LSB)

Default
40H = 0 40H = 0 40H = 0 40H = 0 40H = 0 40H = 0 40H = 0 40H = 0 0

DRUM KIT EDITING


LAYER1 SOUND PATCH ( xx = NOTE = 0 - 7F )

Address(H)
xx 1D 00 xx 1D 01 xx 1D 02 xx 1D 03 xx 1D 04 xx 1D 05 xx 1D 06 xx 1D 07 xx 1D 08 xx 1D 09

Size (H)
00 00 02 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
0: 7F+0:F 00 7F 00 7F 00 7F 00 7F 00 7F 00 03 00 7F 00 7F 00 04

Parameter
Soundnr Level Panorama Transpose Tune FltCutOff Exclude Effect 1 Effect 2 Analog Out

Description
Prog.Change(MSB) + Bank(LSB) 00 127 -64 +63 -64 +63 -64 +63 -64 +63 00 03 00 127 00 127 00 04

Default

System Exclusive A35

DYNAMIC SWITCH

Address(H)
00 1E 00

Size (H)
00 00 01

Range(H)
00 7F

Parameter
DynSwitch

Description
00 127

Default

LAYER2 SOUND PATCH ( xx = NOTE = 0 - 7F )

Address(H)
xx 1F 00 xx 1F 01 xx 1F 02 xx 1F 03 xx 1F 04 xx 1F 05 xx 1F 06 xx 1F 07 xx 1F 08 xx 1F 09

Size (H)
00 00 02 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01 00 00 01

Range(H)
0: 7F+0:F 00 7F 00 7F 00 7F 00 7F 00 7F 00 03 00 7F 00 7F 00 04

Parameter
Soundnr Level Panorama Transpose Tune FltCutOff Exclude Effect 1 Effect 2 Analog Out

Description
Prog.Change + Bank 00 127 -64 +63 -64 +63 -64 +63 -64 +63 00 03 00 127 00 127 00=track,1=L+R,2=O1+O2,3=O1,4=O2

Default

TRACK SELECT

Address(H)
00 20 00

Size (H)
00 00 01

Range(H)
00 1F

Parameter
Selected

Description
00 31

Default

SYSTEM OBJECT ACCESS MESSAGES


SYSTEM RESOURCE ACCESS
I messaggi relativi al RESOURCE ACCESS consentono il trasferimento via MIDI delle stesse risorse base dello strumento che possono essere esportate su disco, e che sono: SETUP di sistema SOUNDS REAL PERFORMANCES STYLE PERFORMANCES USER STYLES SONGS

Ogni tipo di risorsa pu essere costituita da piu file, che in tal caso prima della trasmissione vengono opportunamente impacchettati in modo da costituire un unico blocco dati. La trasmissione pu essere gestita in modalit handshake per una maggiore velocit e un maggior controllo dei dati inviati (il sistema riconosce automaticamente la modalit utilizzata in funzione della risposta data o meno dopo la trasmissione del File Header Message). Il messaggio Midi trasmesso costituito dal seguente modello: F0H 2FH 5cH ss id cf pp <data> = cc F7H = = = = System Exclusive Message status ID number (manufacturer ID) = GENERAL MUSIC Command ID: 5=Resource Access, c=device ID(0-F) 6 = Subfunction ID = Model ID, 00 = WK4 = c = checksum (0-1), f = Data Format (0-3) = packet number (optional)

(optional) = EOX checksum (optional)

Subfunction ID :

File Header File Data Resource Request Parametr Request Parameter Data

01H 02H 03H 40H 41H

A36 Appendice

ACK NACK CANCEL WAIT

7FH 7EH 7DH 7CH

La trasmissione di una qualunque delle risorse disponibili inizia con linvio di un messaggio (File Header message) per identificare il successivo blocco dati desiderati (File Data message). Tipicamente i file interessati possono essere di lunghezza relativamente elevata per cui opportuno suddividere l informazione in ulteriori pacchetti brevi che consentono di essere individualmente testati ed eventualmente ritrasmessi (solo nel caso venga utilizzata la modalit handshake una risposta di tipo ACK conferma la bont del pacchetto ricevuto, mentre una risposta di tipo NACK forza la ritrasmissione del pacchetto errato). Nel caso in cui si voglia interrompere la trasmissione, si pu sempre inviare il comando di CANCEL in qualunque istante nel corso del colloquio. E stato impostato per completezza anche il comando di WAIT destinato a futuri utilizzi. File Header message: F0H = System Exclusive Message status 2FH = ID number (manufacturer ID) = GENERAL MUSIC 5cH = Command ID: 5=Resource Access, c=device ID(0-F) 01H = Subfunction ID = FILE HEADER 00 = Model ID, 00 = WK4 03H = not checksum, format 3 (octect) < data> = 3 octects8 F7H = EOX File Data message: F0H = System Exclusive Message status 2FH = ID number (manufacturer ID) = GENERAL MUSIC 5cH = Command ID: 5=Resource Access, c=device ID(0-F) 02H = Subfunction ID = FILE DATA 00 = Model ID, 00 = WK4 13H = checksum, format 3 (octect) pp = packet number (00:7fH) < data> = 15 octects cc = checksum F7H = EOX Resource Request message: F0H = System Exclusive Message status 2FH = Manufacturer ID = GENERAL MUSIC 5cH = Command ID: 5=Resource Access, c=device ID(0-F) 03H = Subfunction ID = RESOURCE REQUEST 00 = Model ID, 00 = WK4 00 = not checksum, format 0 tt = Resourse ID ss = all files(0), selected(>0) 9 F7H = EOX Resource ID: SETUP di sistema SOUNDS REAL PERFORMANCES STYLE PERFORMANCES USER STYLES SONGS 0 1 2 3 4 5

System Exclusive A37

ACK message: F0H = 2FH = 5cH = 7FH = 00 = 00 = pp = F7H = NACK message: F0H = 2FH = 5cH = 7EH = 00 = 00 = pp = F7H =

System Exclusive Message status ID number (manufacturer ID) = GENERAL MUSIC Command ID: 5=Resource Access, c=device ID(0-F) Subfunction ID = ACK Model ID, 00 = WK4 not checksum, format 0 packet number (00:7fH) EOX

System Exclusive Message status ID number (manufacturer ID) = GENERAL MUSIC Command ID: 5=Resource Access, c=device ID(0-F) Subfunction ID = NACK Model ID, 00 = WK4 not checksum, format 0 packet number (00:7fH) EOX

CANCEL message: F0H = System Exclusive Message status 2FH = ID number (manufacturer ID) = GENERAL MUSIC 5cH = Command ID: 5=Resource Access, c=device ID(0-F) 7DH = Subfunction ID = CANCEL 00 = Model ID, 00 = WK4 00 = not checksum, format 0 pp = packet number (00:7fH) F7H = EOX WAIT message: F0H = 2FH = 5cH = 7CH = 00 = 00 = pp = F7H =

System Exclusive Message status ID number (manufacturer ID) = GENERAL MUSIC Command ID: 5=Resource Access, c=device ID(0-F) Subfunction ID = WAIT Model ID, 00 = WK4 not checksum, format 0 packet number (00:7fH) EOX

EXAMPLES of Resource Request message compositions <Example 1> : System Setup request: F0 2F 50 03 00 00 00 (1) (2) (3) (4) (5) (6) (7)

00 (8)

F7 (9)

(1)Exclusive Status (2)manufacturer ID=GENERAL MUSIC (3)Command ID(5=RESOURCE ACCESS) + device ID (0=1 device ID) (4)Subfunction ID (3=RESOURCE REQUEST) (5)Model ID (0=WK4) (6)c=0(No checksum),f=0(7 bit data value) (7)Resource ID (0=Setup) (8)not used for Setup Req (7)EOX

A38 Appendice

<Esempio 2> : Richiesta dei Sounds del Sistema: F0 (1) 2F 50 (2) (3) 03 (4) 00 (5) 00 (6) 01 (7) 00 (8) F7 (9)

(1)Exclusive Status (2)manufacturer ID=GENERAL MUSIC (3)Command ID(5=RESOURCE ACCESS) + device ID (0=1 device ID) (4)Subfunction ID (3=RESOURCE REQUEST) (5)Model ID (0=WK4) (6)c=0(No checksum),f=0(7 bit data value) (7)Resource ID ( 1=Sound) (8)Selected (00 = All files) (7)EOX <Esempio 3> : Richiesta della 3^ Song del Sistema: F0 (1) 2F 50 (2) (3) 03 (4) 00 (5) 00 (6) 05 (7) 03 (8) F7 (9)

(1)Exclusive Status (2)manufacturer ID=GENERAL MUSIC (3)Command ID(5=RESOURCE ACCESS) + device ID (0=1 device ID) (4)Subfunction ID (3=RESOURCE REQUEST) (5)Model ID (0=WK4) (6)c=0(No checksum),f=0(7 bit data value) (7)Resource ID ( 5=Song) (8)Selected (3 = 3^ file selezionato) (7)EOX

DEVICE PARAMETER ACCESS


I messaggi relativi ai DEVICE PARAMETERS ACCESS consentono di accedere a determinate informazioni relative allo strumento; il protocollo prevede linvio di un messaggio di richiesta a cui fara seguito leventuale risposta. Parameter Request message: F0H 2FH 5cH 40H 00 00 tt bs ps F7H = = = = = = = = = = System Exclusive Message status Manufacturer ID = GENERAL MUSIC Command ID: 5=Resource Access, c=device ID(0-F) Subfunction ID = PARAMETER REQUEST Model ID, 00 = WK4 not checksum, format 0 Parameter ID Bank Select PrChange Select (only for SOUND) EOX Parameter ID : STATUS of the system SOUND Name REAL PERF. Name STYLE PERF. Name USER STYLE Name SONG Name5 0 1 2 3 4

Parameter Data message: F0H 2FH 5cH = = = System Exclusive Message status ID number (manufacturer ID) = GENERALMUSIC Command ID: 5=Resource Access, c=device ID(0-F)

System Exclusive A39

41H 00 cf pp <data> cc F7H

= = = = = =

Subfunction ID = PARAMETER DATA Model ID, 00 = WK4 checksum=1, format (5 per Status, 0 altrimenti) packet number (00:7fH) checksum EOX

I dati inviati fanno riferimento alle strutture qui di seguito descritte. Status Data. I dati sono relativi ai parametri contenuti nei seguenti campi (le quantit di memoria vengono espresse in Kbyte): bytes 1 1 1 1 4 4 4 4 4 rel.addr. 0 1 2 3 4 8 12 16 20 name iClass iSubClass iRelease instrument peripherals totalSysRam freeSysRam totalBackedRam freeBackedRam totalVolRam description see classification in Tab.1 see classification in Tab.1 release HD=b1, AV=b0 Total System Memory Freee System memory Backed Sample Ram Memory Free Backed Sample Ram Memory Total Volatile Sample Ram Memory

24

freeVolRam
1 2 S2 S3 MK88 WS2 WS1 WS400 AS-1

Free Volatile Sample Ram Memory


3 4 S2 Box SK76 WX2 RPro1 5 SK88 6 7 8 SX3 WK3

iClass / iSubClass 1 - Synth Expander 2 - Masterkeyboards 3 - Keyboards 4 - Pianos 5 - Home Organs 6 - Classic Organs 7 - Accessories

WX2Box CD WX400 WK4 SX2 RPro2 RPprox Ps2500 PS1500

(TAB.1)
Parameter Data. In questo caso vengono restituiti le stringhe relative ai nomi dei parametri richiesti e ogni dato viene individuato dai seguenti 16 bytes: 0 Parameter ID 1 Bank Select 2 Perf Select 3-15 Parameter Name (13 char Max)

I parametri bs (bank select) e ps (prChange select) contenuti nella richiesta variano in funzione del parametro come in Tab.2, tenendo conto che la richiesta avr effettivamente seguito solo nel caso in cui quanto richiesto sia effettivamente presente nel sistema; per poter richiedere tutti i valori disponibili per un dato parametro basta inviare i valori bs=00 e ps=00. STATUS SOUND REAL PERF. 00 1 - 16 1 - 8 00 1 - 128 not used (nu) STYLE SONG 1 - 96 1 - 16 nu nu

Bank Select Range PrCh Select Range

(Tab.2)

A40 Appendice

APPENDICE A
DATA FORMAT
I messaggi utilizzati per la gestione dei sistemi esclusivi accettano dati nei sequenti formati: format =0 (7 bit data value): il naturale formato dei dati con valore compreso tra 0 e 127. Non necessita di alcun trattamento. format =1 (7 bit wide word LSB_J): il valore dei dati presenti nella stringa ha range definito dal numero di byte trasmesso. Ad esempio per trasmettere il valore esadecimale F123 (61731 decimale) occorreranno tre byte cos configurati: 03 62 23. Questo formato utile per la trasmissione di dati singoli (byte, short, int, long, float, double) che non stanno nel range 0-127. format =2 (nibble): i singoli byte contengono solo 4 bit significativi ma possono rappresentare valori molto pi grandi. Ad esempio per trasmettere il valore esadecimale F123 (61731 decimale) occorreranno quattro byte cos configurati: 0F 01 02 03; in pratica ogni singolo byte viene spezzato in due e trasmesso su due byte con i quattro bit pi significativi a 0. format =3 (octect): i byte sono raggruppati in gruppi di 8 byte con 7 bit significativi per poter rappresentare 7 byte reali in 8 byte Midi (56 bit). Questa formattazione consente quindi di avere la massima compattezza nei dati da trasmettere nel caso di dati costituiti da un cospicuo numero di bytes di cui non si conosce a priori il valore. La procedura la seguente: da ciascun byte dei 7 in seguenza viene estratto il bit meno significativo e salvato in un ottavo byte, quindi il byte stesso viene shiftato a destra; infine il tutto viene trasmesso nellordine. Ad esempio: 7 real bytes = 0x11 0x22 0x33 0x44 0x55 0x66 0x77 da cui shiftando a destra e memorizzando in un byte i bit fouriusciti: 0x11 = 0x09 + 1 (b0) 0x22 = 0x11 + 0 (b1) 0x33 = 0x1A + 1 (b2) 0x44 = 0x22 + 0 (b3) 0x55 = 0x2B + 1 (b4) 0x66 = 0x33 + 0 (b5) 0x77 = 0x3C + 1 (b6) 8 byte: 0x01 0x01 0x05 0x05 0x15 0x15 0x55

8 byte Midi = 0x09 0x11 0x1A 0x22 0x2B 0x33 0x3C 0x55. format =4 (nibble data dump): i singoli byte contengono solo 4 bit significativi per poter rappresentare una qualsiasi stringa di dati. Ad esempio la stringa ciao corrisponde ai dati ASCII 0x63 0x69 0x61 0x6f e pertanto sar rappresentata dai seguenti bytes: 0x06 0x03 0x06 0x09 0x06 0x01 0x06 0x0f. format =5 (BCD data dump): i singoli byte vengono suddivisi nei due nibble e successivamente convertiti in BCD; un formato che si presta ad essere utilizzato con dati di tipo numerico in quanto ne consente una visualizzazione diretta. Ad esempio il numero 0x12345678 corrisponde ai dati ASCII 0x12 0x34 0x56 0x78 che suddivisi in nibble danno: 0x01 0x02 0x03 0x04 0x05 0x06 0x07 0x08 che convertiti in BCD danno: 0x31 0x32 0x33 0x34 0x35 0x36 0x37 0x38 che visualizzati su terminale danno la stringa 12345678, che rappresenta appunto il dato iniziale.

System Exclusive A41

Osservazioni: La funzione di Set del Sistema esclusivo in grado di rilevare automaticamente lampiezza del campo da aggiornare, indipendentemente dal formato con cui il dato viene inviato con le seguenti eccezioni: il formato 0 modifica sempre un byte relativo allindirizzo della variabile da aggiornare; cos se per esempio andiamo a modificare utilizzando il formato 0 una variabile a 32 bit del valore corrente pari a 0x12345678 (valore esadecimale), dopo linvio del dato 0x7F avremmo la variabile aggiornata al valore 0x7F345678. Il modo giusto per poter aggiornare una variabile con valore maggiore di 7 bit (corrispondente al valore decimale 127) quindi quello di utilizzare il formato 1 o 2; in tal modo, per aggiornare al valore esadecimale 0x1234 un variabile a 16 bit si puo inviare: formato 1: formato 2: 0x24 0x34 0x01 0x02 0x03 0x04 (2 data bytes) (4 data bytes).

i formati 4 e 5 non tengono conto dei limiti accettati dal campo in memoria per cui bisogna fare attenzione a non inviare un numero di dati superiore al limite consentito.

APPENDICE B
Creazione dei file relativi a RESOURCE ACCESS Per la gestione delle risorse via sistema esclusivo (RESOURCE ACCESS) si scelta la soluzione di impacchettare in un unico buffer i vari file di cui la risorsa stessa pu essere costituita. In generale avremo quindi la seguente situazione: Resource File = FILE.000 FILE.001 FILE.002 ... FILE.00n per un totale di (n+2) file (con n che pu anche essere 0). Ogni file pu essere individuato da una terna di numeri che ne rappresentano la propria descrizione: File ID = type (Resource ID) bank (0xFF if not exist) perf (0xFF if not exist)

Questo documento vuol indicare come individuare i file interessati per ogni risorsa a cui si desidera accedere, come operare per la manipolazione di questi file e infine le modalit di trasmissione effettiva. Tipi di Risorse Le risorse possono cos essere classificate: Resource ID : system SETUP SOUNDS REAL PERFORMANCES STYLE PERFORMANCES USER STYLES SONGS 0 1 2 3 4 5

per ognuna delle quali sono interessati diversi file. Per ognuna delle risolse disponibili possibile inviare un comando di richiesta per tutte le risorse facenti parte di quel gruppo (tutti i SOUNDS, tutte le SONGS, ...), oppure possibile riferirsi ad una singola risorsa del gruppo correntemente selezionata (invia la SONG selezionata, lo STYLE selezionato, ...).

A42 Appendice

Facendo riferimendo al comando Resource Request Message dettagliato precedentemente, ponendo nel campo ss il valore 0 otterremo linvio di tutte le risorse, mentre specificando un numero maggiore di 0 otterremmo linvio della sola risorsa desiderata. Per ogni gruppo di risorse i valori di selezione possibili sono i seguenti: Resourse ID SOUNDS REAL PERFORMANCES STYLE PERFORMANCES USER STYLES SONGS Creazione del Resource File La creazione del Resource File comporta la scrittura per ogni singolo file di un chunck costituito da una descrizione del file e dai dati di cui costituito; il formato di ogni chunck il seguente: bytes 4 4 1 1 1 1 20 len-28 rel.addr. 0 4 8 9 10 11 12 32 name description chunck id data chunck len es.: 3010 file type file bank file perf not used F_HEAD vedi sotto < data > byte data Max Select Number 16 8 96 32 16

e quindi il Resource File pu essere rappresentato come: data len0 ... < data > for FILE.000 data len1 = len0+4 ... < data > for FILE.001 data len2= len0+len1+8 ... < data > for FILE.002 data len3= len0+len1+len2+12 ... < data > for FILE.003 data len_n = S[len(i)] + 4*n ... < data > for FILE.00n Per calcolare la lunghezza totale del Resource File basta sommare la lunghezza di ogni singolo file (Li) con la lunghezza di ogni singolo header chunck (32 bytes): Resource File Length = S[Li] + n*32; La variabile F_HEADER presente fa riferimento alla struttura interna di come il file viene effettivamente memorizzato allinterno del sistema; per la sua comprensione facciamo direttamente riferimento alle strutture C utilizzate internamente: union TIME_INF { struct part { unsigned short hour : 5; unsigned short min : 6; unsigned short sec : 5; }; ushort time; }; // total 2 bytes union DATE_INF { struct part { unsigned short year : 7; unsigned short month : 4; unsigned short day : 5; }; ushort date;

System Exclusive A43

};

// total 2 bytes

struct F_HEAD { unsigned char name[8],ext[3],flags; // 12 TIME_INF time; DATE_INF date; long length; };

// // // //

2 2 4 total 20 bytes

Per completezza diciamo anche che la descrizione del file allinterno di HEADER.hdr fa riferimento invece ad aun astruttura piu complessa : struct F_HEADER { F_HEAD f; char name[16]; long offset; }; Creazione del Resource Header Prima dellinvio del Resource File, viene inviato un Resource Header che descrive lintero File Data che di seguito viene inviato. Il formato di tale file il seguente: bytes 1 1 4 15 rel.addr. 0 1 2 6 name resource type nfile len name description Resource ID numero file lunghezza totale del resource file binario effettiva nome della struttura completa associata al file

per una lunghezza complessiva del file pari a 21 bytes.

A44 Appendice

APPENDICE C
Tabella di conversione per MIDI FILTERS N. 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 Description Filter off Prg. change Pitch Mono touch Poly touch 0 Bank sel 1 Modulation 2 Breath cnt. 3 Undef. cnt. 4 Foot cnt. 5 Portamento time 6 Data en. MSB 7 Main vol. 8 Balance 9 Undef. cnt. 10 Panorama 11 Expression 12 Control 1 13 Control 2 14 Undef. cnt. 15 Undef. cnt. 16 Gen. purp. c.1 17 Gen. purp. c.2 18 Gen. purp. c.3 19 Gen. purp. c.4 20 Undef. cnt. 21 Undef. cnt. 22 Undef. cnt. 23 Undef. cnt. 24 Undef. cnt. 25 Undef. cnt. 26 Undef. cnt. 27 Undef. cnt. 28 Undef. cnt. 29 Undef. cnt. 30 Undef. cnt. 31 Undef. cnt. 64 Damper ped. 65 Portamento 66 Sostenuto 67 Soft pedal 68 Legato foot 69 Hold 2 70 S.C. (Sn.v.) 71 S.C. (Res.) 72 S.C. (Rel.) 73 S.C. (Att.) 74 S.C. (Cut.) 75 S.C. (Undef.) 76 S.C. (Undef.) N. 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 Description 77 S.C. (Undef.) 78 S.C. (Undef.) 79 S.C. (Undef.) 80 Gen. purp. c.5 81 Gen. purp. c.6 82 Gen. purp. c.7 83 Gen. purp. c.8 84 Portam. cnt. 85 Undef. cnt. 86 Undef. cnt. 87 Undef. cnt. 88 Undef. cnt. 89 Undef. cnt. 90 Undef. cnt. 91 Eff. 1 (Rev.) 92 Eff. 2 93 Eff. 3 (Chor.) 94 Eff. 4 95 Eff. 5 96 Data incr. 97 Data decr. 98 NRPN LSB 99 NRPN MSB 100 RPN LSB 101 RPN MSB 103 Undef. cnt. 104 Undef. cnt. 105 Undef. cnt. 106 Undef. cnt. 107 Undef. cnt. 108 Undef. cnt. 109 Undef. cnt. 110 Undef. cnt. 111 Undef. cnt. 112 Undef. cnt. 113 Undef. cnt. 114 Undef. cnt. 115 Undef. cnt. 116 Undef. cnt. 117 Undef. cnt. 118 Undef. cnt. 119 Undef. cnt. 119 Undef. cnt. 120 All snd. off 121 Reset all c. 122 Local cnt. 123 All note off 124 Omni m. off 125 Omni m. on 126 Mono m. on 127 Poly m. on

System Exclusive A45

vedi Appendice A sul Data Format 0=Echo LCD, 1=All, 2=All on 2 lines, 3=Lyric only, 4=Chord only I valori 00H-0FH sono relativi alla Midi Port-A e 10H-1FH alla Port-B 00=No Midi, No Keyboard, 1=only Keyboard, 2=only Midi, 3=Midi & Keyboard 00=N0 Midi, No Generation, 1=only Generation, 2=only Midi, 3=Midi & Generation vedi Appendice A sul Data Format vedi paragrafo Device Parameter Access Infatti il Resource File Header composto da 21 byte (vedi Appendice B) Vedi Appendice B per quanto riguarda la composizione delle varie risorse disponibili 28 + byte data number

10

A46 Appendice

Indice
A
Abort (Edit Sound) 16. 3, 16. 37 Abort Sample Translator 16. 53 Accedere allambiente Edit Song 7. 1 Accensione 2. 1 Accesso a Edit Style 9. 1 Accesso a SampleTranslator 16. 40 Add segment 16. 16 Aggiornamento Sistema Operativo Intro. 4 Aiff 16. 40 Akai 16. 40 Algoritmi 16. 3, 16. 36 All 3. 2, 7. 21 Allineamento verticale (Y-shift) 7. 21 Alternate 16. 9 Amplitude 16. 3 Amplitude Envelope Control 16. 15 Amplitude Envelope e Balance Envelope 16. 15 Amplitude Envelope Key On 16. 16 Amplitude Envelope Tracking 16. 19 Amplitude Key Off 16. 17 Annullamento dellassegnazione 16. 48 Arrange Memory 2. 29 Arrange Mode 2. 29, 2. 32 ARRANGE ON/OFF 2. 29 Arrangiamenti 8. 1 Ascoltare la Demo Song 2. 44 Ascoltare le Song con il Jukebox 2. 54 Assegnare i canali MIDI 2. 60 Assegnazione dei sample 16. 46 Assign Sample 16. 46 Atari ST 3. 19 Attacco del suono 15. 3 Attack 15. 3 Attiva il Vocal Processor 10. 8 Attiva/Disattiva gli effetti 2. 37 Audio Inputs 17. 6 Audio Out 11. 2, 15. 7 Author (Autore) 7. 2 Auto Chord Mode 2. 32 Auto Preload 4. 1 Auto-oscillazione 15. 3 Auto-oscillazione (risonanza) 16. 23 Autobacking 2. 32 Avvertimenti 1. 8 Azione delle Wheels 13. 1

B
Balance 16. 14 Balance dynamic sensitivy 16. 14 Balance Envelope 16. 20 Balance Envelope Key On e Key Off 16. 21 Balance touch sensitivity 16. 14 Balance Tracking 16. 14, 16. 22 Band-pass 15. 3, 16. 39 Banda degli acuti 11. 3 Banda dei bassi 11. 3 BankSelect 11. 5 Bass Sustain 17. 4 Bass to Lowest 2. 29 Basso alternativo 7. 26 Batteria tampone Intro. 5 Battery & release 17. 9 Block 3. 1 Block Harmony (Edit Tracks/Splits) 14. 4 Block rename 3. 37 Block size 3. 37

C
Canale A 2. 35 Canale B 2. 35 Cancellare eventi (Tracce) 7. 3 Cancellare i sample 16. 46 Cancellare note (Score) 7. 3 Cancellazione dei file (Erase) 3. 24 Cancellazione di eventi (Erase) 7. 3 Cancellazione misure (Delete measures) 7. 11 Cancellazione Testo 7. 3 Caricare i sample da floppy disk 16. 42 Caricare i Sample e i Program 16. 44 Caricare il sample incluso in un Ram -Sound 16. 42 Caricare la Demo Song 2. 42 Caricare ulteriori Sample 16. 43 Catch Note... 15. 7, 17. 3 Change disk name 3. 31 Change Velocity (cambio dinamica) 7. 12 Che cos il Sample Translator 16. 40 Che cos una Song 6. 1 Chord (Vocal Processor) 10. 9 Chord Language 17. 6 Chord to Arr.1 / 2 11. 6 Chords 7. 21, 7. 23, 7. 25 Chords on lyrics 7. 22 Chords track 7. 3 Clock send 11. 4 Close Harmony (Edit Tracks) 14. 4 Coarse 17. 3 Coarse&Fine 17. 3 Comandi DISK 3. 2

Indice A47

Come copiare i dati dellHard Disk 3. 33 Come entrare in Edit Score 7. 22 Come ripristinare i dati copiati nellHard Disk 3. 35 Come uscire dallEdit Score 7. 22 Common Channel 11. 6 Common Channel/Arrangement 11. 6 Compare 15. 8, 16. 3 Compare exit 16. 3 Compatibilit estesa 11. 5 Compress 3. 34 Computer 17. 4 Configurare una traccia 2. 61 Configurazione 11. 2 Control. rec 6. 3 ControlChange C#0 13. 3 ControlChange C#32 13. 3 Controls rec 6. 6 Copia di eventi (Copy) 7. 6 Copia Testo 7. 6 Copiare eventi (Tracce) 7. 6 Copiare note (Score) 7. 6 Copiare un file (funzione Copy) 3. 26 Copie di riserva (di backup) 3. 40 Copy 3. 26, 7. 6 Copy (compare) 16. 3 Copy (Copia) 9. 6 Copy mode 7. 7 Copy Riff(copia Riff) 9. 6 Copy Style (copia Style) 9. 6 Copy times 7. 7 Copy to Layer 15. 7 Copy to octave 17. 3 Copy to... 15. 4 Copy track 14. 6 Copy Track (copia Traccia) 9. 6 Copy Var (copia Variazione) 9. 6 Correzione degli errori ritmici 6. 8 Cos un Riff 8. 1 Countdown 6. 6 Creare un nuovo Style 8. 2 Creare una lista di Preload 4. 2 Create (layer) 16. 36 Create track 14. 6 Crossfade 14. 3 Cuffia 2. 11 Curve esponenziali 14. 3 Curve lineari 14. 3 Cut Sample 16. 51 Cutoff Frequency 16. 23

Decay 15. 3 Del segm 16. 16 Delay 14. 5 Delay (Effects) 10. 3 Delay (Reverbs) 10. 3 Delay/Modulazione 2. 35 Delete 3. 34, 3. 35 Delete (layer) 16. 36 Delete measures (cancellazione misure) 7. 11, 9. 11 Delete Sample 16. 46 Demarcatori di Start e End 6. 4 Depth (Edit Effects) 10. 3 Destinazione 3. 3, 3. 16 Detune 14. 2 Detune (Edit Effects) 10. 4 Diffusion (Edit Effects) 10. 3 Digital Signal Processor 2. 35 Dinamica della nota (Velocity) 7. 12 Directory 3. 3 Disable 16. 10 Disk 3. 1 Display 1. 3 Display Contrast 2. 1 Display controls 17. 6 Display Hold 2. 22, 5. 9 Display mode 17. 6 Dissolvenze incrociate 14. 3 Drum mask 9. 18 Drumkit 2. 17, 15. 5 Drumkit/Sound Patch parameters 15. 6 Dual 1 16. 2 Dual 2 16. 2 Dual 3 16. 2 Dual 4 16. 2 Duet Harmony (Edit Tracks) 14. 4 Dynamic 13. 3 Dynamic Arrange 2. 32 Dynamic layer 15. 5 Dynamic Range 16. 37 Dynamic sensitivity 16. 11 Dynamic switch 15. 7

E
E-IDE (Hard disk) 3. 1 Echo LCD 7. 21 Edit (Vocal Processor) 10. 11 Edit Controllers/Pads 13. 1 Edit Effects 10. 1 Edit General 17. 1 Edit microscopico (Microscope) 7. 14 Edit MIDI 11. 1 Edit Mixer 11. 1 Edit note 15. 6

D
Date & Time 17. 5 Deassign 16. 48 Decadimento del suono 15. 3

A48 Indice

Edit Perf Sound 15. 2 Edit Perf Sound/Sound Patch 15. 1 Edit Score 7. 22 Edit Song 7. 1 Edit Sound 16. 1 Edit Sound Patch 15. 5 Edit Style 9. 1 Edit Tracks/Split 14. 1 Editore del brano (Publisher) 7. 2 Eff1. 10. 1 Eff2. 10. 1 Effect 1 - Tabella Reverb 10. 5 Effect 2 - Tabella Modulation 10. 6 Effect 2 to Effect 1 10. 1 Effects 2. 35 Effects Bypass 2. 37 Effects Off 5. 9 Effects Programming 10. 3 Effects type 10. 1 Eliminare la trasposizione 2. 9 Eliminare limpostazione dellottava 2. 10 End phrase 7. 26 Entrare nellambiente Edit Sound 16. 4 Envelope finish 16. 15 Equalizer 11. 3 Equalizer (Vocal Processor) 10. 13 Erase 3. 24, 6. 6, 7. 3, 8. 5 Erase Riff 9. 3 Erase Song 6. 6 Erase Style 9. 3, 9. 4 Erase Track 9. 3 Erase track (Edit Tracks) 14. 6 Erase track (Song) 6. 6 Erase Var 9. 3 Erase Variation 9. 4 Esempio di come si programma un inviluppo di Key On o Key Off 16. 18 Esempio di come si programma una curva di Tracking 16. 13 Estensione .MID 3. 19 Estrazione del dischetto 3. 39 Event List 7. 14 Event type 9. 4 Eventi MIDI 6. 1 Exclude 15. 6 Execute 3. 34, 3. 35 Expand 15. 8 Export Sample 16. 51 Extension 7. 26 External 11. 3

Feedback (delays) 10. 3 Feedback (Distortion) 10. 3 File 3. 1 Filter 16. 3, 16. 23 Filter Cutoff 15. 3 Filter Cutoff Tracking 16. 25 Filter Envelope Key On & Key Off 16. 26 Filter Envelope Tracking 16. 27 Filtri 16. 39 Filtri a 2 poli/12 dB per ottava 16. 23 Filtri collegati in parallelo 16. 23 Filtri collegati in serie 16. 23 Filtro a 4 poli/24 dB per ottava 16. 23 Fine pitch 16. 9 Finestre di avvertimento 1. 8 Finestre di dialogo 1. 8 Finetune 17. 3 Fingered 1 2. 32 Fingered 2 2. 32 Fixed (Velocity mode) 9. 12 Fixed Chord Mode 2. 32 Floating 16. 10 Floppy disk 3. 1, 3. 16 Footswitch polarity 17. 2 Forced Stop 6. 4, 6. 7 Forma donda basilare 16. 9 Format Hard disk 3. 31 Format MS-DOS disk 3. 30 Format MS-DOS/Atari disk 3. 31 Format work disk 3. 30 Formati dei sample 16. 40 Formato dei floppy disk 3. 1 Formato GMX 3. 1, 6. 1 Forward 16. 9 Frase musicale (riff) 8. 1 Free 1 2. 32 Free 2 2. 32 Free memory (Edit Disk) 3. 36 Frequency Modulation (Edit Effects) 10. 3 Frequenza di taglio del filtro 15. 3 Funzioni del Pedale Continuo 13. 5 Funzioni di formattazione e assistenza ai dischi 3. 30 Funzioni di Preload 4. 3 Funzioni pedali Switch 13. 4

G
Gain (Sample) 16. 50 GENERAL 17. 1 General MIDI 6. 1, 11. 5 Get score... 7. 26 GMX 3. 1 Go to loc... 7. 25 Group 3. 2

F
Fade In/Out 2. 28 Falcon 3. 19

Indice A49

Group A 2. 35 Group A & B 10. 1 Group B 2. 35

K
Key 7. 17, 16. 12, 16. 22 Key Note 8. 3, 8. 5 Key Off Envelope 16. 38 Key Off rate dyn. sensitivity 16. 15 Key Range 14. 5, 16. 36 Key-play 1. 7 KeyAssign 13. 3 Keyboard Scale 17. 2 Keyboard sensitivity 17. 2 Kurzweil 16. 40

H
H.F.Decay (Edit Effects) 10. 3 Handling Floppy Disks 3. 39 Hard Disk 3. 1, 3. 16 Hard Disk backup 3. 33 Hard Disk check/recovery 3. 32 Hard Disk Protection 3. 33 Hard Disk Restore 3. 35 Hard Disk sleep time 3. 32 Hardcopy 13. 3 Harmony 14. 4 Harmony On/Off 2. 29 Harmony Type 2. 29, 14. 4 Help 5. 1, 5. 10 Help language 17. 6 High Frequency 11. 3 High Gain 11. 3 High Gain (Edit Effects) 10. 4 High Pass 15. 3, 16. 39

L
L.P.Filter (Edit Effects) 10. 3 Last Selection Memory On/Off 17. 6 Layer Range 16. 3, 16. 36 Layer Utility 16. 3, 16. 36 Level 16. 12, 16. 17, 16. 22 LFO 16. 3, 16. 31, 16. 38 LFO Delay 15. 4 LFO Depth 15. 4 LFO Rate 15. 4 Libreria di SK760/880 16. 6 Limite di conversione 16. 44 Linea melodica 7. 20 Linear 6. 4, 6. 7 Lista degli eventi (Mcroscope) 9. 14 Load (Sample) 16. 42 Load All 3. 14 Load Group 3. 12 Load Single Block 3. 9 Load WX/SX Songs 3. 15 Load WX/SX Style 3. 15 Local Off 11. 9 Loop 6. 4, 6. 7 Loop ed Lfo 16. 38 Loop End (Sample) 16. 49 Loop segm 16. 16 Loop Start (Sample) 16. 49 Loop Switch (Sample) 16. 49 Low Frequency 11. 3 Low Frequency Oscillator 16. 31 Low Gain 11. 3 Low Gain (Edit Effects) 10. 4 Low Pass 15. 3, 16. 39 Lower Memory 2. 29 Lyric 7. 21 Lyrics 7. 24

I
Icona identificatrice 1. 6 Icona Internal sound generator 11. 2 Icona Keyboard/Common Channel 11. 2 Icona MIDI IN 11. 2 Icona MIDI OUT 11. 2 Icone di traccia 1. 7 IDE (Hard disk) 3. 1 Implementazione System Exclusive A. 29 Import (layer) 16. 36 Indicatore di spazio occupato dalla Song 6. 8 Indicazione Empty Track 9. 2 Indirizzamento delle tracce 11. 2 Input VU 17. 7 Inserimento del dischetto 3. 39 Inserimento eventi (Insert) 7. 16 Inserimento misure (Insert measures) 7. 10 Inserire il testo 7. 24 Inserire le note 7. 23 Inserire le sigle degli accordi 7. 23 Insert Measures (Inserimento misure) 9. 10 Internal 11. 3 Intonazione fine 17. 2 Introduzione Intro. 1

J
Jazz Harmony (Edit Tracks) 14. 4 Jukebox 2. 54

M
Macintosh 2. 62, 17. 5 Mandata effetto 1 10. 2

A50 Indice

Mandata effetto 2 10. 2 Mandate effetti 10. 1 Maneggiare i dischetti 3. 39 Mask (Edit Style) 9. 17 Master 2. 59 Master Pitch 17. 2 Master Track (traccia Master) 7. 17 Master Transpose 14. 1 Measures (misure) 8. 5 Medium Gain (Edit Effects) 10. 4 Memory progress bar 6. 8 Messaggi di control change riconosciuti A. 28 Metodo di copia (Copy mode) 7. 7 Metronome 6. 4, 8. 5 Metronome volume 6. 6 Mic/Line On/Off 17. 8 Microscope 7. 14, 9. 14 MIDI Channels 2. 60 MIDI Channels (canali MIDI) 11. 1 MIDI Clock 11. 3 MIDI Dump 11. 7 MIDI Filters 2. 63, 11. 3 MIDI Implementation Chart A. 27 MIDI IN 2. 59 MIDI IN (icona) 11. 2 MIDI IN fix velocity 11. 4 MIDI IN Transpose 11. 4 MIDI Lock 2. 63, 11. 1, 11. 9 MIDI Merge 11. 4 MIDI OUT 2. 59 MIDI Panic 2. 64 MIDI THRU 2. 59 Mixaggio esterno 11. 2 Mixer 11. 1 Mixer Lock 2. 29 Mode 14. 2 Mode opzioni per Computer 17. 5 Mode/Priority 14. 2 Modelli con l'Hard Disk Intro. 4 Modifica del nome del disco (change disk name) 3. 31 Modifica del sample 16. 48 Modifica della Performance di accensione. 2. 38 Modificare il punto di split 2. 34 Modificare il volume delle tracce 2. 8 Modo di lettura della Song 6. 4 Modo di registrazione 6. 3 Modo Song 2. 2 Modulation (modulazione) 13. 1 Move 3. 28, 7. 5, 9. 5 MS-DOS 3. 19 Multimedia 2. 48 Mute 1. 7

N
Name 7. 2 Navigazione ed immissione dati (Edit Sound) 16. 7 New floppy Disk (Edit Disk) 3. 36 Next event 7. 24, 7. 25 Nome dello Style 9. 2 Normal 16. 9 Normal (Velocity mode) 9. 12 Normalize (Sample) 16. 50 Nota fondamentale dellaccordo (root) 7. 26 Nota troppo alta 7. 22 Nota troppo bassa 7. 22 Note e suggerimenti (Edit Sound) 16. 38 Note Off Quantize 7. 8 Note On Quantize 7. 8 Numero di copie consecutive (Copmy times) 7. 7

O
Octave 1 Harmony (Edit Tracks) 14. 4 Octave 2 Harmony (Edit Tracks) 14. 4 Octave Down 17. 3 Octave Up 17. 3 One Finger 2. 32 Open 1 Harmony (Edit Tracks) 14. 4 Open 2 Harmony (Edit Tracks) 14. 4 Operazioni Copy 3. 26 Operazioni Erase 3. 24 Operazioni Load (caricamento) 3. 8 Operazioni Move 3. 28 Operazioni Save 3. 16 Option 6. 3 Opzioni di metronomo 6. 3 Opzioni di registrazione 6. 3 Opzioni di Sample Edit 16. 50 Opzioni PERF SOUND 15. 4 Opzioni Sound Patch 15. 7 Opzioni Tuning/Scale 17. 3 Origine 3. 3 Oscillatore 15. 2 Oscillatori e layer 15. 2, 16. 1 Oscillazione a bassa frequenze (LFO) 15. 4 Ottava bassa (8va) 7. 22 Overdub 6. 6 Overwrite 3. 34

P
P. Volume. 6. 6 Pads 2. 11, 13. 3 Pagina Edit Score 7. 25 Pagine principali DISK 3. 2 Pan 11. 1, 15. 6, 16. 3, 16. 33

Indice A51

Pan Envelope Key On & Key Off 16. 34 Pan Envelope Tracking 16. 35 Panorama stereo 11. 1 Parametri assegnati al pedale 13. 2 Parametri Balance 16. 14 Parametri del PerfSound 15. 3 Parametri di Filter Contro 16. 23 Parametri di LFO 16. 31 Parametri di Pan Envelop Control 16. 33 Parametri di Volume 16. 11 Parametri di Waveform 16. 9 Parametri iniziali della Song 6. 3 Parametric Boost 15. 3, 16. 39 Parametric Cut 15. 3, 16. 39 Parti dello Score da visualizzare 7. 21 PC - ProgramChange 13. 3 PC1 2. 62, 17. 5 PC2 2. 62, 17. 5 Ped./Pad 13. 3 Pedalbass 17. 4 Pedalboard 17. 4 Pedalboard / Computer 17. 4 Pedalchord 17. 4 Pedali a controllo continuo 13. 2 Pedali ad interruttore 13. 2 Pedals assignment 13. 2 Pedals programming 13. 2 Pedals/Pads Lock 13. 3 Pendenza (slope) 16. 39 Per inviare un Sample (Send Sample) 16. 53 Peterson Harmony (Edit Tracks/Split) 14. 4 Pitch Envelope 16. 3, 16. 28 Pitch Envelope Control 16. 28 Pitch Envelope Key On & Key Off 16. 29 Pitch Envelope Tracking 16. 30 Pitch touch sensitivity 16. 10 PitchBend 13. 1 Play/Rec mode 6. 7 Point 16. 12, 16. 22 Polarit dei pedali programmabili 17. 2 Porta Computer 2. 62 Pre-quantizzazione 6. 4 Precauzioni nelluso dei dischi SK con un computer 3. 40 Preload 2. 46, 4. 1 Previous event 7. 24 Priority 14. 2 Procedura di edit Song 7. 1 Procedura di Edit Style 9. 1 Procedura generale di edit Perf Sound 15. 1 Procedura generale di Load 3. 8 Procedura generica di Save 3. 16 Procedura generica Disk 3. 4 Procedure di modifica degli effetti 10. 1

Profondit di intervento della LFO 15. 4 Programmare delle scale (Temperamenti) User 17. 2 Properties 16. 48 Protezione del disco 3. 39 Protezione dellHard Disk 3. 1 Pulizia delle testine del drive 3. 40 Pulsante SCORE 7. 20 Punch In/Out 6. 6, 8. 5

Q
Quantit dei file 3. 2 Quantit del rientro (feedback) 10. 1 Quantize 6. 4, 6. 8, 8. 3, 8. 6, 9. 8 Quantize (quantizzazione) 7. 8 Quick Rec 2. 50 QuickRecord 6. 2

R
RAM -Sound 2. 17 RAM-Sound 2. 17 Random pan 11. 2 Random pitch 14. 2 Range(H) A. 33 Rec Mode 6. 3 Rec riff... 8. 5 Rec View 6. 6 Record 1. 7 Record Mode 6. 6 Record View 8. 5 Recuperare le impostazioni originali delle Performance 2. 41 Registrazione con il metodo Record 6. 3 Registrazione degli Style USER 8. 1 Registrazione delle Song 6. 1, 6. 2 Registrazione di Tempo, Pedal Volume, Effect Change 6. 3 Registrazione di una Song (Quick Rec) 2. 50 Registrazione User Style 8. 4 Regolazione degli acuti 11. 3 Regolazione dei bassi 11. 3 Regole di collegamento MIDI 2. 59 Release 15. 3 Replace 6. 6, 8. 5 Reset 3. 34, 3. 35 Reset allaccensione Intro. 4 Reset della RAM Intro. 6 Resonance 15. 3 Restore 15. 8, 17. 9 Restore All 17. 10 Restore all tracks 15. 4 Restore Performance 17. 10 Restore Songs 6. 8

A52 Indice

Restore Style-Performance 17. 10 Restore Styles 8. 4, 17. 10 Restore track 15. 4 Rev.Time (Edit Effects) 10. 3 Reverbs (effect table) 10. 5 Reverse 16. 9 Ricezione di Sample tramite un Dump 16. 44 Riconoscimento degli accordi 2. 32 Riff 8. 1, 9. 3 Rilascio del suono 15. 3 Ripristino della memoria degli Style User 8. 4 Ripristino della memoria delle Song 6. 8 Risonanza 15. 3, 16. 23, 16. 39 Risposta della tastiera alla dinamica 17. 2 Riverbero 2. 35 Rock Harmony (Edit Tracks/Split) 14. 4 ROM-Sound 2. 17 Room Size (Edit Effects) 10. 3 Root (nota fondamentale) 7. 24, 7. 26 Rotary (Edit Effects) 10. 4 Rotary slow/fast 13. 3

S
Salvare i dati programmati su disco 2. 55 Salvare i Sample 16. 45 Salvare il sound modificato con un nome 16. 6 Salvare le modifiche in una Performance diversa 2. 39 Sample MIDI Dump 16. 52 Sample name 16. 48 Sample Pitch 16. 49 Sample Rate 16. 49 Sample Request 16. 52 Sample size 16. 48 Sample Translator 16. 3, 16. 40 Sample Type 16. 48 Sample Vision 16. 40 Sample-RAM (Edit Disk) 3. 36 Save 16. 3, 16. 45 Save (Edit Sound) 16. 37 Save All 3. 23 Save Group 3. 21 Save Group Real Perf 3. 21 Save Group Song 3. 21 Save Group Style Perf 3. 21 Save Group User Style 3. 21 Save Single 3. 18 Scale Converter 8. 3, 8. 6 Scale Converter (tabella) 8. 7 Scale Mode 16. 10 Scale programmabili User 17. 2 Score Controls 7. 21 Score split 7. 21 Search next 3. 38

Search Resource 3. 37 Segment 16. 12, 16. 17, 16. 25 Segment 1 rate dyn. sens. 16. 15 Segnalazioni importanti (Edit Sound) 16. 8 Segno di fine verso (End phrase) 7. 26 Select All 3. 34, 3. 35 Selection 5. 1 Selettore di file 3. 3 Selezionare i Sound con la tastierina numerica 2. 20 Selezione dei Temperamenti 17. 2 Selezione del dynamic layer 15. 5 Selezione delle Style-Performance 5. 3 Selezione Song 5. 7 Selezione Song-Performance 5. 8 Selezione Sound 5. 4 Selezione Style 5. 2 Selezione via MIDI (Performance) 5. 1 Selezione via MIDI (Song) 5. 7 Selezione via MIDI (Sound) 5. 6 Selezione via MIDI (Style) 5. 2 Semitone (Edit Effects) 10. 4 Send Level 10. 2 Send Sample 16. 52 Seq-play 1. 7 Set date 17. 5 Set time 17. 5 Setup 17. 1 Simboli speciali 7. 22 Single 3. 2, 16. 2 Slave 2. 59 Smart Harmony (Edit Tracks/Split) 14. 4 SMF Save format 11. 4 Song Name (nome della Song) 7. 2 Sound Designer 1 16. 40 Sound e Sound Patch 15. 1 Sound Patch 15. 5 Sound View 6. 6 SoundPatch 2. 17 Spartito melodico 7. 20 Specifiche Intro. 2 Speed (rotary) 10. 3 Spostamento di eventi (Move) 7. 5 Spostare un file (funzione Move) 3. 28 Standard MIDI File 6. 1 Stato (di traccia) 1. 7 Store (Edit Perf Sound) 15. 8 STORE PERFORMANCE 2. 38 Struttura di base di uno Style 8. 1 Style 8. 5 Style Name (nome dello Style) 9. 2 Style Performance 2. 30 Style- selezione con RT-Performance 5. 2 Styles 2. 23

Indice A53

Suona con gli Styles 2. 24 Suona i Pads 2. 11 Suona insieme alla Song durante lascolto 2. 53 Sustain 16. 15 Switch 16. 10 System Exclusive 11. 4 System Exclusive Channel 11. 4

V
Valori di swing 6. 8 Variation 9. 3 Variazione casuale 11. 2 Velocity 7. 12 Velocity (Edit Style) 9. 12 Velocity curve 14. 3 Velocity mode 7. 12 Velocity range 14. 3 Videata principale di Sample Translator 16. 41 Video controls 7. 21 Video mode 7. 21 View mode 7. 21 Vocal On/Off 10. 13 Vocal Processor 10. 7, 10. 9 Vocoder 10. 10 Vocoder Track 10. 12 Voice Set 10. 12 Volume 11. 1 Volume (Edit Sound) 16. 3 Volume e Balance 16. 11 Volume touch sensitivity 16. 11 Volume Tracking 16. 12 Volume, Velocity & Aftertouch 16. 38

T
Tabelle Drumkits A. 10 Tabelle Performances A. 22 Tabelle ROM-Sounds A. 2 Tabelle Styles A. 20, A. 21 Tap Tempo 2. 28 Tempo 6. 3, 6. 7 Tempo Lock 2. 29 Time 16. 17 Time Signature 6. 3, 6. 7, 8. 5 Tipi di File 3. 2 Tipo di effetto 2. 35 Tipo di File 3. 3 Tipo di filtro 16. 23 Tipo di pedale 13. 2 Title 7. 2 To octave 17. 3 Traccia Score 7. 20 Transpose 14. 1, 16. 9 Transpose (Edit Style) 9. 13 Transposizione di traccia per ottave 2. 10 Trasposizione (Transpose) 2. 9, 7. 13 Trasposizione delle singole tracce 14. 1 Tuning 15. 6 Tuning (Sample) 16. 50 Tuning mode 16. 9 Tuning/Scale 17. 2

W
WAIT (handshake message): A. 29 Wave 16. 40 Wave Start Dynamic mode 16. 10 Wave Start Dynamic sensitivity 16. 10 Wave Vector 16. 9 Waveform 16. 3, 16. 9, 16. 38 Wavestart 16. 10 Wheels 2. 12, 13. 1

U
Undo 6. 5, 7. 2, 8. 4, 9. 2 Unison 10. 11 Usa i Pedali 2. 12 Uscire dallambiente Edit Sound 16. 5 Uscita momentanea (Edit Sound) 16. 5 Uscita permanente senza salvare le modifiche (Edit Sound) 16. 5 Uscita da Edit Song 7. 1 Uscita da Edit Style 9. 1 Uscita momentanea da Sample Translator 16. 40 User Style 8. 2 Utility 3. 30 Utilizzo dei dischetti 3. 39

Y
Y shift 7. 21

Z
Zoom 16. 16, 16. 26, 16. 29

A54 Indice