Vous êtes sur la page 1sur 3

Buongiorno! Come va oggi? Ecco un altro consiglio.

Quinto consiglio per parlare l’italiano


Prima le storie, poi la grammatica.

Scarica l’audio in italiano qui!


http://www.box.net/shared/jhuo0elt9c
Do you need help in your language? Click here!
http://translate.google.com/

Per parlare l’italiano senza doverci pensare troppo, per renderlo automatico,
ascolta una storia da diversi punti di vista e metti la grammatica, quella che si
studia nei libri di testo, solo all’ultimo posto!

La storia del principe spadaccino

C’è un principe spadaccino che desidera migliorare l’arte della spada e va dal
migliore maestro zen del suo paese. Il maestro accetta di diventare
suo maestro ad una condizione: il giovane deve stare in cucina,
sempre con la spada al suo fianco, tenerla pulita e in ordine e in più
deve preparare i pasti, imparando a selezionare i giusti ingredienti, a
combinarli e a cucinarli. Il giovane, desideroso di imparare, accetta,
anche se non capisce cosa c’entri l’arte del cucinare con l’arte della
spada.

La finestra della cucina si affaccia sul cortile dove il maestro zen dà lezioni di
spada. Così il giovane, sempre con la spada al suo fianco, mentre
pela patate, affetta cipolle e pulisce il lavello, guarda le lezioni del
maestro. Tutto il giorno assiste alle lezioni del maestro. All’inizio gli
allievi gli sembrano tutti bravi, ma dopo un po’ di tempo è già in grado
di notare una buona mossa e una mossa sbagliata. E intanto
continua a riordinare, a dosare gli ingredienti giusti per un buon
pasto...e a guardare le lezioni.

E ogni volta che chiede al maestro se è arrivata l’ora per lui di cominciare le
lezioni, il maestro risponde che non è ancora pronto, che deve prima
migliorare l’ordine della cucina, gli ingredienti e il sapore dei suoi cibi.
Passa ancora del tempo e il giovane principe ora comincia ad
anticipare persino alcune osservazioni del maestro.
Un giorno, il maestro entra silenziosamente in cucina, e improvvisamente
sfida il giovane. Questi molto rapidamente sfodera la spada, sempre
pronta al suo fianco, e ingaggia un vero combattimento col maestro:
riesce a parare colpi che non avrebbe mai immaginato e si accorge di
avere imparato tante mosse mentre credeva di limitarsi a guardare gli
altri.

Anche tu come il principe della storia puoi imparare la grammatica ascoltando


l’italiano. Ascoltando e ascoltando, le regole della grammatica
entreranno in te, come hanno già fatto quando da bambino hai
imparato la tua lingua madre.

A questo punto mi domanderai: “ come si può imparare quando si usano i


tempi verbali con l’ascolto delle storie?”.

Be’, puoi farti raccontare la storia da un altro punto di vista.

Al passato, per esempio. Immagina la storia come successa due settimane fa:
“ Due settimane fa un principe spadaccino desiderava migliorare
l’arte della spada e così è andato dal migliore maestro zen del suo
paese. Il maestro ha accettato di diventare suo maestro ad una
condizione: il giovane doveva stare in cucina….

Oppure puoi immaginare di avere il potere di prevedere il futuro e allora: un


principe spadaccino desidererà migliorare l’arte della spada e così
andrà dal migliore maestro zen del suo paese. Il maestro accetterà di
diventare suo maestro ad una condizione: il giovane dovrà stare in
cucina….

Puoi farti registrare le storie da un amico italiano, oppure contattami, sarò


felice di farti lezioni d’italiano con i metodi migliori per te.

Anche per per oggi è tutto…rilassati e goditi il viaggio!

Quinto consiglio: Prima le storie, poi la grammatica!

Nel prossimo post ti parlerò dell’uso delle mappe mentali con l’italiano,
ti aspetto!

Scarica l’audio in italiano qui!


http://www.box.net/shared/jhuo0elt9c
Do you need help in your language? Click here!
http://translate.google.com/