Vous êtes sur la page 1sur 10

Descrizione

I sistemi dappoggio in gomma TECGOM sono realizzati per soddisfare le esigenze legate alla realizzazione di
strutture prefabbricate in cls o acciaio, che richiedono sistemi dappoggio che siano in grado di sopportare
simultaneamente carichi e deformazioni in ogni direzione ruotando attorno ad un qualsiasi asse del piano i appoggio.
Allinterno della serie di appoggi TECGOM, i nostri tecnici hanno sviluppato soluzioni per rispondere alle diverse
richieste del mercato.
Il prodotto in grado di risolvere le problematiche legate ai settori della prefabbricazione industriale con i dispositivi
costituiti da TECGOM-G.
Il dispositivo TECGOM-A , invece, un appoggio costituito da strati di gomma e acciaio che consentono di sopportare
carichi elevati e ottenere una maggiore rigidezza nelle deformazioni. Tali appoggi trovano impiego nelle costruzioni di
strutturemetalliche e nei ponti e viadotti fino a luci di mt.30. Gli appoggi TECGOM-Apossono essere realizzati:
con lastre di acciaio esterne bugnate (TECGOM-AB) per offrire una capacit di adesione maggiore e
rispondere meglio agli sforzi orizzontali trasmessi dalla struttura;
con una superficie esterna in acciaio e un vincolo meccanico da incastrarsi in una contropiastra annegata
nella sovrastruttura in cls o direttamente in un alloggiamento prefissato in una trave metallica (TECGOM-AC).
Gli appoggi TECGOMsono realizzati mediante processi di vulcanizzazione in singoli stampi e non ricavati dal taglio di
piastre. Gli inserti metallici sono di dimensioni inferiori a quelle dellappoggio per essere interamente ricoperti dalla
gomma e lavorati lungo i bordi in modo da evitare intagli sulla stessa. Nel caso delle tipologie TECGOM-AB e
TECGOM-ACle superfici esterne in acciaio vengono rese solidali agli appoggi durante il processo di vulcanizzazione.
lastre o placche interamente in gomma denominati
Normativa di riferimento
La progettazione e la realizzazione del dispositivo stata eseguita in conformit alle seguenti normative ed
istruzioni:
D.M. Min. 04/05/90 Criteri generali e prescrizioni tecniche per la progettazione, esecuzione e
collaudo dei ponti stradali.
Apparecchi di appoggio per le costruzioni. Istruzioni per limpiego (CNR10018).
Istruzioni per il calcolo, lesecuzione, il collaudo e la posa in opera dei dispositivi di vincolo e dei
coprigiunti negli impalcati ferroviari (ISTRUZIONE44 e).
APPARECCHI DI APPOGGIO IN
GOMMA
TEC S.r.l.
Tecnologia
nelledilizia e
nelle costruzioni
A
p
p
a
r
e
c
c
h
i
d
i
a
p
p
o
g
g
i
o
s
t
r
a
d
a
l
i
Serie TecGOM A-G
TECGOM-G TECGOM-A
TECGOM-AB TECGOM-AC
Dimensioni
A x B (mm)
Altezza
H (mm)
Strati
gomma (n)
Armature
(n)
Spessore
armature (mm)
Spess. strati
gomma (mm)
Carico
verticale (ton.)
Carico
orizz. (ton.)
Spostamento
long. (mm)
Rotazione
max (rad/1000)
CARATTERISTICHE TECNICHE
Schema tipico di installazione
1. Trave
2. Resina di incollaggio
5. Baggiolo
3. AppoggioTECGOMA
4. Resina di incollaggio e
livellamento
TEC S.r.l.
Tecnologia
nelledilizia e
nelle costruzioni
TEC S030REV1 15052005
A
p
p
a
r
e
c
c
h
i
d
i
a
p
p
o
g
g
i
o
s
t
r
a
d
a
l
i
Modifiche tecniche riservate
Tabella riassuntiva
Acciaio laminato a caldo S275JR UNI EN 10025 (Fe430)
COEFFICIENTE DI POISSON
MODULO DI ELASTICIT
DENSIT DI MASSA
MODULO DI TAGLIO
CARICO UNITARIO DI ROTTURA
ALLUNGAMENTO % A ROTTURA
CARICO UNITARIO DI SNERVAMENTO
CARICO UNITARIO AMMISSIBILE
0.3
206000 N/mm
7850 Kg/m
79230 N/mm
430 N/mm
23%
275 N/mm
190 N/mm
2
2
2
2
2
3
Gomma sintetica (CNR 10018)
DUREZZA NOMINALE
RESISTENZAA ROTTURA
DENSIT DI MASSA
MODULO G
ALLUNGAMENTO A ROTTURA
(Istruzione FF.SS. 44E)
70 +/-3 Shore A3
>15.5 N/mm
1200 Kg/m
1.1
> 300%
2
3
2
3
4
5
1
Indicazioni sui materiali
A B
H
100 x 100
100 x 150
100 x 200
150 x 150
150 x 200
200 x 200
150 x 300
200 x 300
250 x 300
200 x 350
200 x 400
300 x 300
250 x 400
250 x 350
300 x 350
300 x 400
300 x 500
300 x 600
400 x 500
400 x 600
25/30
25/30
25/30
30/40
30/40
30/40
30/40
40/50
40/50
40/50
40/50
40/50
40/50
40/50
50/60
50/60
50/60
50/60
50/60
50/60
2/3
2/3
2/3
3/4
3/4
3/4
3/4
3/4
3/4
3/4
3/4
3/4
3/4
3/4
4/5
4/5
4/5
4/5
4/5
4/5
5
5
5
5
5
5
5
8
8
8
8
8
8
8
8
8
8
8
9/10
9/10
3/4
3/4
3/4
4/5
4/5
4/5
4/5
4/5
4/5
4/5
4/5
4/5
4/5
4/5
5/6
5/6
5/6
5/6
5/6
5/6
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
3
3
5
10
15
20
25
35
40
50
55
65
75
85
100
90
125
150
200
230
250
300
0.45
0.65
0.9
1
1.3
1.8
2
2.5
3.4
3.1
3.6
4
4.5
3.9
4.7
5.4
6.7
8
8.3
10
5 / 7.5
4.8 / 7.22
5 / 7.5
7.4 / 9.9
7.2 / 9.6
7.5 / 10
7.4 / 9.9
11.1 / 14.8
12.1 / 16.1
11.8 / 15.75
12 / 16
11.8 / 15.8
12 / 16
11.9 / 15.8
15.9 / 19.9
16 / 20
15.8 / 19.8
15.8 / 19.8
16.6 / 23
16.6 / 23
12 / 17
10 / 15
10 / 14
6 / 7
8 / 11
5 / 7
9 / 12
9 / 12
9 / 12
8 / 11
9 / 12
5 / 6
7 / 9
6 / 8
5 / 6
5 / 6
5 / 6
6 / 8
5 / 6
5 / 7
TEC S.r.l. - Sede legale: Via G. Gentile 60/A - 70126 Bari - Stabilimento: S.P. 231 Km 2+000 - 70032 Bitonto BARI
Tel. 080.3713409 - Fax 080.3759603 - E-mail: info@tecsrl2005.it - Sito web: www.tecsrl2005.it
Descrizione
I sistemi dappoggio in gomma TECGOM sono realizzati per soddisfare le esigenze legate alla realizzazione di
strutture prefabbricate in cls o acciaio, che richiedono sistemi dappoggio che siano in grado di sopportare
simultaneamente carichi e deformazioni in ogni direzione ruotando attorno ad un qualsiasi asse del piano i appoggio.
Allinterno della serie di appoggi TECGOM, i nostri tecnici hanno sviluppato soluzioni per rispondere alle diverse
richieste del mercato.
Il dispositivo denominato TECGOM-P un appoggio in gomma dotato di un sistema di movimento composto da una
superficie in PTFE e da una piastra in acciaio inox. In questo modo si ottengono maggiori escursioni per meglio
rispondere alle esigenze di strutture stradali come ponti e viadotti. Gli appoggi TECGOM-P possono essere realizzati
con capacita di scorrimento:
in una unica direzione (TECGOM-PU, sistema dappoggio unidirezionale);
senza alcun vincolo (TECGOM-PM, sistema dappoggio multidirezionale).
Gli appoggi TECGOMsono realizzati mediante processi di vulcanizzazione in singoli stampi e non ricavati dal taglio di
piastre. Gli inserti metallici sono di dimensioni inferiori a quelle dellappoggio per essere interamente ricoperti dalla
gomma e lavorati lungo i bordi in modo da evitare intagli sulla stessa. Le superfici in PTFE vengono rese solidali agli
appoggi durante il processo di vulcanizzazione.
Normativa di riferimento
La progettazione e la realizzazione del dispositivo stata eseguita in conformit alle seguenti normative ed
istruzioni:
D.M. Min. 04/05/90 Criteri generali e prescrizioni tecniche per la progettazione, esecuzione e
collaudo dei ponti stradali.
Apparecchi di appoggio per le costruzioni. Istruzioni per limpiego (CNR10018).
Istruzioni per il calcolo, lesecuzione, il collaudo e la posa in opera dei dispositivi di vincolo e dei
coprigiunti negli impalcati ferroviari (ISTRUZIONE44 e).
APPARECCHI DI APPOGGIO IN
GOMMA
TEC S.r.l.
Tecnologia
nelledilizia e
nelle costruzioni
A
p
p
a
r
e
c
c
h
i
d
i
a
p
p
o
g
g
i
o
s
t
r
a
d
a
l
i
Serie TecGOM P
TECGOM-PU
TECGOM-PM
CARATTERISTICHE TECNICHE
1. Trave 4. Resina di incollaggio e livellamento
2. Resina di incollaggio 5. Baggiolo
3. AppoggioTECGOMPU/PM
TEC S.r.l.
Tecnologia
nelledilizia e
nelle costruzioni
TEC S031REV1 15052005
A
p
p
a
r
e
c
c
h
i
d
i
a
p
p
o
g
g
i
o
s
t
r
a
d
a
l
i
Acciaio laminato a caldo S275JR UNI EN 10025 (Fe430)
COEFFICIENTE DI POISSON
MODULO DI ELASTICIT
DENSIT DI MASSA
MODULO DI TAGLIO
CARICO UNITARIO DI ROTTURA
ALLUNGAMENTO % A ROTTURA
CARICO UNITARIO DI SNERVAMENTO
CARICO UNITARIO AMMISSIBILE
0.3
206000 N/mm
7850 Kg/m
79230 N/mm
430 N/mm
23%
275 N/mm
190 N/mm
2
2
2
2
2
3
Gomma sintetica (CNR 10018)
DUREZZA NOMINALE
RESISTENZAA ROTTURA
DENSIT DI MASSA
MODULO G
ALLUNGAMENTO A ROTTURA
(Istruzione FF.SS. 44E)
70 +/-3 Shore A3
>15.5 N/mm
1200 Kg/m
1.1
> 300%
2
3
Acciaio X5NiCrMo 1712 (AISI 316)
COEFFICIENTE DI POISSON
MODULO DI ELASTICIT
DENSIT DI MASSA
MODULO DI TAGLIO
CARICO UNITARIO DI ROTTURA
CARICO UNITARIO DI SCOSTAMENTO
DALLA PROPORZIONALITA
CARICO UNITARIO AMMISSIBILE
0.3
206000 N/mm
7850 Kg/m
79230 N/mm
490-685 N/mm
205 N/mm
136 N/mm
2
2
2
2
2
3
Politetrafluoroetilene PTFE (CNR 10018)
DUREZZA (UNI 4916-74)
RESISTENZA A TRAZIONE (23)
DENSIT DI MASSA
CARICO MASSIMO
ALLUNGAMENTO A ROTTURA (23)
55 Shore D3
>24 N/mm
2170 Kg/m
> 300%
2
3
50 N/mm2
Indicazioni sui materiali
2
3
4
5
1
3
4
5
1
2
Schema tipico di installazione
TEC S.r.l. - Sede legale: Via G. Gentile 60/A - 70126 Bari - Stabilimento: S.P. 231 Km 2+000 - 70032 Bitonto BARI
Tel. 080.3713409 - Fax 080.3759603 - E-mail: info@tecsrl2005.it - Sito web: www.tecsrl2005.it
Descrizione
Lo scopo di questo sistema dappoggio consentire la trasmissione delle sollecitazioni dalla sovrastruttura
(travi, soletta) alle strutture di sostegno (spalle, pile), permettendo, ove richiesto, gli spostamenti secondo le
direzioni del piano dellappoggio. Il dispositivo ha inoltre la funzione di compensare le tolleranze di
fabbricazione e di montaggio degli elementi prefabbricati al fine di consentire una corretta trasmissione
delle sollecitazioni nelle zone di contatto specialmente quando si opera con calcestruzzo e/o cemento
armato precompresso.
Dal punto di vista statico, tutti gli apparecchi dappoggio si oppongono alla forza generata lungo la direttrice
del carico verticale e il disco in gomma incapsulato nella base consente rotazioni intorno ad un asse
qualsiasi del piano di appoggio assorbendo flessioni o cedimenti.
Qualora nelle esigenze costruttive risultasse necessario porre un vincolo agli spostamenti lungo le direttrici
del piano di appoggio, adotteremo il sistema nella tipologia fissa. In questo caso lapparecchio dappoggio
composto da una piastra di base in un unico pezzo nella quale presente la sede del disco in elastomero.
Una contropiastra inferiore accoglie i tiranti di fissaggio per una profondit non superiore ai 20mm per
consentire la rimozione dellapparecchio sotto le strutture con valori minimi di sollevamento e rendendo
possibile la manutenzione dellopera anche sotto traffico o senza dover smontare i giunti di superficie. Il
disco in elastomero protetto da due anelli antiestrusione e da una guarnizione nitrilica antipolvere che,
posta ad anello attorno al pistone superiore, non consente la penetrazione di detriti nel vano del disco. Il
pistone superiore presenta, sulla superficie a contatto con la trave, due gole circolari per migliorare
ladesione delle resine dincollaggio.
Normativa di riferimento
La progettazione e la realizzazione del dispositivo stata eseguita in conformit alle seguenti normative ed
istruzioni:
D.M. Min. 04/05/90 Criteri generali e prescrizioni tecniche per la progettazione, esecuzione e
collaudo dei ponti stradali.
Apparecchi di appoggio per le costruzioni. Istruzioni per limpiego (CNR10018).
Istruzioni per il calcolo, lesecuzione, il collaudo e la posa in opera dei dispositivi di vincolo e dei
coprigiunti negli impalcati ferroviari (ISTRUZIONE44 e).
APPARECCHI DI APPOGGIO IN
ACCIAIO - PTFE
A DISCO ELASTOMERICO INCAPSULATO
TEC S.r.l.
Tecnologia
nelledilizia e
nelle costruzioni
A
p
p
a
r
e
c
c
h
i
d
i
a
p
p
o
g
g
i
o
s
t
r
a
d
a
l
i Serie TecDISC
Tipo fisso
CARATTERISTICHE TECNICHE
Schema tipico di
installazione
1. Trave
2. Resina di incollaggio
5. Baggiolo
6. Resina di inghisaggio
dei tirafondi
3. AppoggioTecDISC
fisso
4. Resina di incollaggio e
livellamento
TEC S.r.l.
Tecnologia
nelledilizia e
nelle costruzioni
TEC S020REV2 15092005
A
p
p
a
r
e
c
c
h
i
d
i
a
p
p
o
g
g
i
o
s
t
r
a
d
a
l
i
Tipo
Carico
vert. (kN)
Carico
orizz. (kN)
Rotazione
(gradi)
Latodi
base(mm)
Altezza
(mm)
TD-FS25 250 38 0.85 240 45
TD-FS50 500 75 0.85 295 47
TD-FS75 750 100 0.85 335 49
TD-FS100 1000 135 0.85 410 57
TD-FS125 1250 148 0.85 430 59
TD-FS150 1500 170 0.85 465 60
TD-FS175 1750 190 0.85 490 63
TD-FS200 2000 230 0.85 510 70
TD-FS225 2250 250 0.85 530 71
TD-FS250 2500 290 0.85 565 76
TD-FS300 3000 330 0.85 610 79
TD-FS350 3500 390 0.85 660 88
TD-FS400 4000 460 0.85 705 91
TD-FS450 4500 510 0.85 750 93
TD-FS500 5000 510 0.85 765 96
TD-FS600 6000 630 0.85 850 97
TD-FS700 7000 720 0.85 945 110
TD-FS800 8000 840 0.85 995 122
TD-FS900 9000 900 0.85 1045 124
TD-FS1000 10000 1000 0.85 1115 126
TD-FS1200 12000 1000 0.85 1185 130
TD-FS1400 14000 1000 0.85 1265 135
TD-FS1600 16000 1000 0.85 1295 128
TD-FS1800 18000 1000 0.85 1315 134
TD-FS2000 20000 1000 0.85 1415 133
TD-FS2500 25000 1000 0.85 1515 143
TD-FS3000 30000 1000 0.85 1615 152
TD-FS3500 35000 1000 0.85 1715 159
TD-FS4000 40000 1000 0.85 1820 167
TD-FS4500 45000 1000 0.85 1920 176
TD-FS5000 50000 1000 0.85 2065 189
Modifiche tecniche riservate
Tabella riassuntiva
Acciaio laminato a caldo S275JR UNI EN 10025 (Fe430)
COEFFICIENTE DI POISSON
MODULO DI ELASTICIT
DENSIT DI MASSA
MODULO DI TAGLIO
CARICO UNITARIO DI ROTTURA
ALLUNGAMENTO % A ROTTURA
CARICO UNITARIO DI SNERVAMENTO
CARICO UNITARIO AMMISSIBILE
0.3
206000 N/mm
7850 Kg/m
79230 N/mm
430 N/mm
23%
275 N/mm
190 N/mm
2
2
2
2
2
3
Gomma sintetica (CNR 10018)
DUREZZA NOMINALE
RESISTENZAA ROTTURA
DENSIT DI MASSA
MODULO G
ALLUNGAMENTO A ROTTURA
(Istruzione FF.SS. 44E)
70 +/-3 Shore A3
>15.5 N/mm
1200 Kg/m
1.1
> 300%
2
3
Indicazioni sui materiali
1
2
3
4
5
6
TEC S.r.l. - Sede legale: Via G. Gentile 60/A - 70126 Bari - Stabilimento: S.P. 231 Km 2+000 - 70032 Bitonto BARI
Tel. 080.3713409 - Fax 080.3759603 - E-mail: info@tecsrl2005.it - Sito web: www.tecsrl2005.it
Descrizione
Lo scopo di questo sistema dappoggio consentire la trasmissione delle sollecitazioni dalla sovrastruttura (travi, soletta)
alle strutture di sostegno (spalle, pile), permettendo, ove richiesto, gli spostamenti secondo le direzioni del piano
dellappoggio. Il dispositivo ha inoltre la funzione di compensare le tolleranze di fabbricazione e di montaggio degli
elementi prefabbricati al fine di consentire una corretta trasmissione delle sollecitazioni nelle zone di contatto
specialmente quando si opera con calcestruzzo e/o cemento armato precompresso.
Dal punto di vista statico, tutti gli apparecchi dappoggio si oppongono alla forza generata lungo la direttrice del carico
verticale e il disco in gomma incapsulato nella base consente rotazioni intorno ad un asse qualsiasi del piano di appoggio
assorbendo flessioni o cedimenti.
Qualora nelle esigenze costruttive occorresse spostarsi unicamente lungo la direzione dellasse longitudinale della trave
si adotter un appoggio del tipo mobile unidirezionale longitudinale, mentre, se lo spostamento dovesse generarsi lungo
la direttrice perpendicolare allasse della trave, si adotter un appoggio del tipo mobile unidirezionale trasversale.
In questi casi lappoggio costituito da una piastra di base in un unico pezzo nella quale presente la sede del disco in
elastomero. ai 20mm per
consentire la rimozione dellapparecchio sotto le strutture con valori minimi di sollevamento e rendendo possibile la
manutenzione dellopera anche sotto traffico o senza dover smontare i giunti di superficie. Il pistone invece, predisposto
per consentire gli scorrimenti della slitta posta superiormente mediante due settori in teflon, una seconda guarnizione
nitrilica circolare impedisce il depositarsi di materiale polveroso e, raschiando sulla superficie inox, garantisce la pulizia
delle due superfici in movimento. Il moto unidirezionale, a seconda dei casi trasversale o longitudinale, avviene lungo la
guida di scorrimento fissata al pistone e inserita allinterno di una scanalatura della slitta superiore. I pattini antifrizione
incassati nelle guide e associati a superfici di scorrimento in acciaio inox, garantiscono bassi coefficiente di attrito nei
movimenti sotto leffetto delle spinte orizzontali. La slitta presenta sulla superficie superiore una tacchettatura per
migliorare lincollaggio con la trave. A protezione di tutti i componenti di movimento, lappoggio circondato da un
gonnellino in gomma, fissato alla piastra superiore con fascettature in acciaio inox. Gli elementi di bloccaggio tra
slitta e basamento sono stati realizzati in maniera da consentire la preregolazione della slitta spostando la posizione delle
viti allinterno di scanalature metriche.
esterno
Una contropiastra inferiore accoglie i tiranti di fissaggio per una profondit non superiore
Normativa di riferimento
La progettazione e la realizzazione del dispositivo stata eseguita in conformit alle seguenti normative ed
istruzioni:
D.M. Min. 04/05/90 Criteri generali e prescrizioni tecniche per la progettazione, esecuzione e
collaudo dei ponti stradali.
Apparecchi di appoggio per le costruzioni. Istruzioni per limpiego (CNR10018).
Istruzioni per il calcolo, lesecuzione, il collaudo e la posa in opera dei dispositivi di vincolo e dei
coprigiunti negli impalcati ferroviari (ISTRUZIONE44 e).
APPARECCHI DI APPOGGIO IN
ACCIAIO - PTFE
A DISCO ELASTOMERICO INCAPSULATO
TEC S.r.l.
Tecnologia
nelledilizia e
nelle costruzioni
A
p
p
a
r
e
c
c
h
i
d
i
a
p
p
o
g
g
i
o
s
t
r
a
d
a
l
i
Serie TecDISC
Tipo unidirezionale
CARATTERISTICHE TECNICHE
Schema tipico di installazione
1. Trave
2. Resina di incollaggio
5. Baggiolo
6. Resina di inghisaggio dei tirafondi
3. AppoggioTecDISC unidirezionale
4. Resina di incollaggio e
livellamento
TEC S.r.l.
Tecnologia
nelledilizia e
nelle costruzioni
Via G. Gentile 60/A - 70126 Bari. Tel. e Fax 080.5497189. E-mail tecsrl2005@libero.it
TEC S021REV2 15092005
A
p
p
a
r
e
c
c
h
i
d
i
a
p
p
o
g
g
i
o
s
t
r
a
d
a
l
i
Modifiche tecniche riservate
Tabella riassuntiva
Acciaio laminato a caldo S275JR UNI EN 10025 (Fe430)
COEFFICIENTE DI POISSON
MODULO DI ELASTICIT
DENSIT DI MASSA
MODULO DI TAGLIO
CARICO UNITARIO DI ROTTURA
ALLUNGAMENTO % A ROTTURA
CARICO UNITARIO DI SNERVAMENTO
CARICO UNITARIO AMMISSIBILE
0.3
206000 N/mm
7850 Kg/m
79230 N/mm
430 N/mm
23%
275 N/mm
190 N/mm
2
2
2
2
2
3
Gomma sintetica (CNR 10018)
DUREZZA NOMINALE
RESISTENZAA ROTTURA
DENSIT DI MASSA
MODULO G
ALLUNGAMENTO A ROTTURA
(Istruzione FF.SS. 44E)
70 +/-3 Shore A3
>15.5 N/mm
1200 Kg/m
1.1
> 300%
2
3
2
3
4
5
6
1
Acciaio X5NiCrMo 1712 (AISI 316)
COEFFICIENTE DI POISSON
MODULO DI ELASTICIT
DENSIT DI MASSA
MODULO DI TAGLIO
CARICO UNITARIO DI ROTTURA
CARICO UNITARIO DI SCOSTAMENTO
DALLA PROPORZIONALITA
CARICO UNITARIO AMMISSIBILE
0.3
206000 N/mm
7850 Kg/m
79230 N/mm
490-685 N/mm
205 N/mm
136 N/mm
2
2
2
2
2
3
Politetrafluoroetilene PTFE (CNR 10018)
DUREZZA (UNI 4916-74)
RESISTENZA A TRAZIONE (23)
DENSIT DI MASSA
CARICO MASSIMO
ALLUNGAMENTO A ROTTURA (23)
55 Shore D3
>24 N/mm
2170 Kg/m
> 300%
2
3
50 N/mm2
Tipo
Carico
vert. (kN)
Carico
orizz. (kN)
Rotazione
(gradi)
Lato di
base (mm)
Altezza
(mm)
TD-UL 25 250 38 0.85 240 69
TD-UL 50 500 75 0.85 295 71
TD-UL 75 750 100 0.85 335 78
TD-UL100 1000 135 0.85 410 91
TD-UL 125 1250 148 0.85 430 93
TD-UL 150 1500 170 0.85 465 94
TD-UL 175 1750 190 0.85 490 97
TD-UL 200 2000 230 0.85 510 104
TD-UL 225 2250 250 0.85 530 110
TD-UL 250 2500 290 0.85 565 115
TD-UL 300 3000 330 0.85 610 118
TD-UL 350 3500 390 0.85 660 132
TD-UL 400 4000 460 0.85 705 135
TD-UL 450 4500 510 0.85 750 137
TD-UL 500 5000 510 0.85 765 141
TD-UL 600 6000 630 0.85 850 148
TD-UL 700 7000 720 0.85 945 166
TD-UL 800 8000 840 0.85 995 188
TD-UL 900 9000 900 0.85 1045 190
TD-UL 1000 10000 1000 0.85 1115 192
TD-UL 1200 12000 1000 0.85 1185 196
TD-UL 1400 14000 1000 0.85 1265 201
TD-UL 1600 16000 1000 0.85 1295 194
TD-UL 1800 18000 1000 0.85 1315 200
TD-UL 2000 20000 1000 0.85 1415 199
TD-UL 2500 25000 1000 0.85 1515 209
TD-UL 3000 30000 1000 0.85 1615 218
TD-UL 3500 35000 1000 0.85 1715 225
TD-UL 4000 40000 1000 0.85 1820 233
TD-UL 4500 45000 1000 0.85 1920 242
TD-UL 5000 50000 1000 0.85 2065 255
Indicazioni sui materiali
Descrizione
Lo scopo di questo sistema dappoggio consentire la trasmissione delle sollecitazioni dalla sovrastruttura
(travi, soletta) alle strutture di sostegno (spalle, pile), permettendo, ove richiesto, gli spostamenti secondo le
direzioni del piano dellappoggio. Il dispositivo ha inoltre la funzione di compensare le tolleranze di
fabbricazione e di montaggio degli elementi prefabbricati al fine di consentire una corretta trasmissione delle
sollecitazioni nelle zone di contatto specialmente quando si opera con calcestruzzo e/o cemento armato
precompresso.
Dal punto di vista statico, tutti gli apparecchi dappoggio si oppongono alla forza generata lungo la direttrice
del carico verticale e il disco in gomma incapsulato nella base consente rotazioni intorno ad un asse qualsiasi
del piano di appoggio assorbendo flessioni o cedimenti.
Qualora nelle esigenze costruttive occorresse assicurare la possibilit di spostamento in tutte le direzioni del
piano di appoggio, si adotter un appoggio del tipo mobile multidirezionale.
In questo caso lapparecchio dappoggio composto da una piastra di base in un unico pezzo in cui la
superficie a contatto con la sottostruttura presenta due scarichi circolari per migliorarne lincollaggio. Il disco in
elastomero protetto da due anelli antiestrusione e da una guarnizione nitrilica antipolvere che, posta ad
anello attorno al pistone, non consente penetrazioni di detriti nel vano del disco. A protezione del disco in
teflon posto sul piano superiore del pistone, una seconda guarnizione nitrilica circolare impedisce il
depositarsi di materiale polveroso e, raschiando sulla superficie inox, garantisce la pulizia delle due superfici
in movimento. La slitta presenta sulla superficie superiore una tacchettatura per migliorare lincollaggio con la
trave. A protezione di tutti i componenti in movimento, lappoggio circondato da un gonnellino esterno in
gomma, fissato alla piastra superiore con fascettature in inox. Gli elementi di bloccaggio tra slitta e basamento
sono stati realizzati in maniera da consentire la preregolazione della slitta spostando la posizione delle viti
allinterno di scanalature metriche.
Normativa di riferimento
La progettazione e la realizzazione del dispositivo stata eseguita in conformit alle seguenti normative ed
istruzioni:
D.M. Min. 04/05/90 Criteri generali e prescrizioni tecniche per la progettazione, esecuzione e
collaudo dei ponti stradali.
Apparecchi di appoggio per le costruzioni. Istruzioni per limpiego (CNR10018).
Istruzioni per il calcolo, lesecuzione, il collaudo e la posa in opera dei dispositivi di vincolo e dei
coprigiunti negli impalcati ferroviari (ISTRUZIONE44 e).
APPARECCHI DI APPOGGIO IN
ACCIAIO - PTFE
A DISCO ELASTOMERICO INCAPSULATO
TEC S.r.l.
Tecnologia
nelledilizia e
nelle costruzioni
A
p
p
a
r
e
c
c
h
i
d
i
a
p
p
o
g
g
i
o
s
t
r
a
d
a
l
i
Serie TecDISC
Tipo multidirezionale
CARATTERISTICHE TECNICHE
Schema tipico di
installazione
1. Trave
2. Resina di incollaggio
5. Baggiolo
3. AppoggioTecDISC
multidirezionale
4. Resina di incollaggio e
livellamento
TEC S.r.l.
Tecnologia
nelledilizia e
nelle costruzioni
TEC S022REV1 15052005
A
p
p
a
r
e
c
c
h
i
d
i
a
p
p
o
g
g
i
o
s
t
r
a
d
a
l
i
Modifiche tecniche riservate
Tabella riassuntiva
Acciaio laminato a caldo S275JR UNI EN 10025 (Fe430)
COEFFICIENTE DI POISSON
MODULO DI ELASTICIT
DENSIT DI MASSA
MODULO DI TAGLIO
CARICO UNITARIO DI ROTTURA
ALLUNGAMENTO % A ROTTURA
CARICO UNITARIO DI SNERVAMENTO
CARICO UNITARIO AMMISSIBILE
0.3
206000 N/mm
7850 Kg/m
79230 N/mm
430 N/mm
23%
275 N/mm
190 N/mm
2
2
2
2
2
3
Gomma sintetica (CNR 10018)
DUREZZA NOMINALE
RESISTENZAA ROTTURA
DENSIT DI MASSA
MODULO G
ALLUNGAMENTO A ROTTURA
(Istruzione FF.SS. 44E)
70 +/-3 Shore A3
>15.5 N/mm
1200 Kg/m
1.1
> 300%
2
3
Acciaio X5NiCrMo 1712 (AISI 316)
COEFFICIENTE DI POISSON
MODULO DI ELASTICIT
DENSIT DI MASSA
MODULO DI TAGLIO
CARICO UNITARIO DI ROTTURA
CARICO UNITARIO DI SCOSTAMENTO
DALLA PROPORZIONALITA
CARICO UNITARIO AMMISSIBILE
0.3
206000 N/mm
7850 Kg/m
79230 N/mm
490-685 N/mm
205 N/mm
136 N/mm
2
2
2
2
2
3
Politetrafluoroetilene PTFE (CNR 10018)
DUREZZA (UNI 4916-74)
RESISTENZA A TRAZIONE (23)
DENSIT DI MASSA
CARICO MASSIMO
ALLUNGAMENTO A ROTTURA (23)
55 Shore D3
>24 N/mm
2170 Kg/m
> 300%
2
3
50 N/mm2
Indicazioni sui materiali
1
2
3
4
5
Tipo
Carico vert.
(kN)
Rotazione
(gradi)
Lato di base
(mm)
Altezza (mm)
TD-ML 25 250 0.85 160 64
TD-ML 50 500 0.85 205 66
TD-ML 75 750 0.85 235 68
TD-ML100 1000 0.85 280 81
TD-ML 125 1250 0.85 300 83
TD-ML 150 1500 0.85 335 84
TD-ML 175 1750 0.85 360 87
TD-ML 200 2000 0.85 380 89
TD-ML 225 2250 0.85 400 90
TD-ML 250 2500 0.85 420 95
TD-ML 300 3000 0.85 465 98
TD-ML 350 3500 0.85 490 112
TD-ML 400 4000 0.85 525 115
TD-ML 450 4500 0.85 570 117
TD-ML 500 5000 0.85 585 120
TD-ML 600 6000 0.85 635 123
TD-ML 700 7000 0.85 700 141
TD-ML 800 8000 0.85 750 148
TD-ML 900 9000 0.85 800 150
TD-ML 1000 10000 0.85 850 152
TD-ML 1200 12000 0.85 920 156
TD-ML 1400 14000 0.85 1000 161
TD-ML 1600 16000 0.85 1030 154
TD-ML 1800 18000 0.85 1050 160
TD-ML 2000 20000 0.85 1150 159
TD-ML 2500 25000 0.85 1250 169
TD-ML 3000 30000 0.85 1350 178
TD-ML 3500 35000 0.85 1450 185
TD-ML 4000 40000 0.85 1550 193
TD-ML 4500 45000 0.85 1655 202
TD-ML 5000 50000 0.85 1800 215
TEC S.r.l. - Sede legale: Via G. Gentile 60/A - 70126 Bari - Stabilimento: S.P. 231 Km 2+000 - 70032 Bitonto BARI
Tel. 080.3713409 - Fax 080.3759603 - E-mail: info@tecsrl2005.it - Sito web: www.tecsrl2005.it