Vous êtes sur la page 1sur 36

Quindicinale

Anno XXXVI
07.08.2014
Numero
636
PERIODICO DI ATTUALIT DEI COMUNI DI ALANO DI PIAVE, QUERO VAS, SEGUSINO
http://digilander.libero.it/tornado
Tassa pagata/Taxe Perue/Ordinario Autorizzazione Tribunale BL n. 8 del 18/11/80 Poste Italiane s.p.a. - Spedizione in A. P. - D.L. 353/2003 - (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art.1, comma 1, DCB BL
Chiuso in redazione il 28.07.2014
Teatri di pace - pag. 1
Fuori Luogo - pag. 2-3
Campo un museo che fa cultura - pag. 4
1 Memorial Mattia Licini - pag. 14
Con gli Alpini di Alano sullOrtigara - pag. 24
AL MOLIN
ALANO DI PIAVE
PIAZZA DEI MARTIRI, 13 - TEL. 0439.779129
Per rinnovare la tua casa
TODOVERTO S.N.C.
di Todoverto Paolo & C.
imbiancature interni - esterni
termocappotti - spatolati
ALANO DI PIAVE Via Caduti e Dispersi in Russia
Tel. 0439.779208 - Cell. 348.7346084
IL TORNADO Sede: Via J. Kennedy - 32031 FENER (Belluno). DIRETTORE RESPONSABILE: Mauro Mazzocco. REDATTORI: Sandro Curto, Silvio Forcellini. COLLABORATORI:
Alessandro Bagatella, Francesco Dal Canton, Ivan Dal To, Gianni De Girardi, Antonio Deon, Foto Comaron, Fotocolor Resegati, Silverio Frassetto, Ermanno Geronazzo, Cristiano
Mazzoni, Sergio Melchiori, Antonio Spada, Andrea Tolaini.
ABBONAMENTI: ITALIA Abbonamento annuale (18 numeri) 20,00 ESTERO Abbonamento annuale (18 numeri) 50,00.
LABBONAMENTO PU ESSERE SOTTOSCRITTO O RINNOVATO NEI SEGUENTI MODI: 1- versando la quota sul c/c postale n. 10153328 intestato alla PRO LOCO di FENER;
2- pagando direttamente ad uno dei nostri seguenti recapiti: NEGOZIO DA MILIO - Alano; GELATERIA DUE VALLI - Fener - BAR JOLE - Fener; MAURO MAZZOCCO - Quero;
ALESSANDRO BAGATELLA - Quero; BAR PIAVE Carpen - LOCANDA SOLAGNA - Vas; ANTONIO DEON - Vas; BAR BOLLICINE - Scalon; BAZAR di A. Verri - Segusino.
RISTORANTE - PIZZERIA
SPECIALIT PESCE
- CHIUSO IL MARTED -
Per ulteriori informazioni Tel. 347 6631699
Abbigliamento: Running, caccia, trekking, completi sci e accessori
ABBIGLIAMENTO BIMBO/A
MARCHI: SAUCONY - NICO - AST - GREAT ESCAPES - KARPOS
MARCHI CACCIA: CBC - UNIVERS
DAL MARTED AL SABATO 9.00-12.30/16.00-19.00
CHIUSO IL LUNED
Jger sport
Statale Feltrina, 25
Quero (BL)
TERMOI DRAUL I CA
GI E RRE
di Gallina E. & Rizzotto P. snc
Edoardo cell. 335.5958833 Paolo cell. 347.7091740
32031 ALANO DI PIAVE (BL) - Via Antonio Nani, 14
E-mail: termoidraulica.gierre@virgilio.it
Bolli auto e moto
Pagamenti imposte con F24
Ricariche telefoniche
Cambio pile ad auricolari
orologi e telecomandi
NOVIT
1

2
presenta fuori LUOGO

5 passeggiate per percorrere i territori di Alano, Quero, Vas, Segusino e Pederobba

Dal 27 luglio al 12 ottobre 2014, ecco Fuori Luogo, un invito aperto a tutti i cittadini a riscoprire storie e paesi
attraverso cinque itinerari a piedi adatti a tutti, accompagnati da esperti locali che ci aiuteranno a leggere i
segni e le peculiarit dei territori tra i Comuni di Alano, Quero, Vas, Segusino e Pederobba; un percorso di
esplorazione attorno al legame uomo-ambiente, tra le eredit del passato e le sfide del futuro.
Una possibilit di cambiare prospettiva e sguardo, perch cos che si possono scoprire le meraviglie
nascoste del nostro territorio.
Camminare insieme per osservare da un punto di vista diverso, singolare, fuori dai luoghi comuni del
pensiero: perch a volte occorre mettersi allesterno (di un luogo) e osservarlo con gli occhi di un altro, che
viene appunto da fuori, per potersi riappropriare degli elementi che lo caratterizzano, per coglierne la
bellezza e anche gli aspetti di disagio e criticit, per tornare a intessere una relazione intima e profonda con
lo spazio che ci sta intorno.
Fuori Luogo anche il primo sasso lanciato a creare cerchi che si espandono, nato come proposta
operativa all'interno di Come Sassi nell'Acqua.


Ognuno pu trovare un posto giusto per lanciare il suo sasso, proponendo idee e azioni che mettano in
circolo nuove energie, propagando l'onda sempre pi lontano.

Come Sassi nell'Acqua un progetto di cittadinanza attiva che nasce dalla collaborazione fra
Comuni, Biblioteche, Istituti scolastici e associazioni di Alano, Quero Vas, Pederobba, Segusino e
Valdobbiadene. con l'obiettivo di favorire la partecipazione di tutti i cittadini al miglioramento della
qualit di vita delle comunit e la costruzione di un nuovo senso di cittadinanza basato su
collaborazione e condivisione.
L'esperienza si fonda sulla realizzazione di un percorso orientato a stimolare scambi e relazioni
per la promozione umana, sociale e ambientale del nostro territorio, affinch ogni cittadino possa
diventare protagonista attivo nella vita della propria comunit locale.
ATTUALIT
3
Il programma delle cinque passeggiate fuoriLUOGO:

Domenica 27 luglio 2014 ONIGO DI PEDEROBBA
Evento collegato alla festa: E'COinvolGente presso il borgo Le Rive

Domenica 31 agosto 2014 ALANO DI PIAVE
Evento collegato al Festival Reset - Parco del Piave di Fener

Sabato 20 settembre 2014 QUERO
Evento collegato alla Festa di Fine Estate - Piazza Marconi di Quero

Sabato 4 ottobre 2014 VAS
Evento collegato alla Sagra della Zucca - Parco del Piave di Caorera

Domenica 12 ottobre 2014 SEGUSINO
Evento collegato alla Festa dellAcqua 2014 - localit Stramare di Segusino
Come Sassi nellAcqua ideato e sostenuto dai Comuni di
Alano di Piave, Pederobba, Quero Vas, Segusino e Valdobbiadene,
dalle Associazioni Arianova, Droghe a la stla, Libera, Libero Pensiero, Lipu pedemontana,
dagli Istituti Comprensivi di Pederobba, Quero e Valdobbiadene
e dallIstituto Verdi di Valdobbiadene. Con il contributo della Regione Veneto.

Per saperne di pi : Biblioteca di Alano di Piave 0439778718 biblioteca.alano@feltrino.bl.it
ATTUALIT
4
LETTERE AL TORNADO
Campo, un museo che fa cultura
di Luca Turchetto

Sar un museo completamente rinnovato, quello che alle porte del centenario si presenter prossimamente al pubblico.
Grazie ai fondi europei e alla stretta collaborazione tra lAmministrazione comunale di Alano di Piave, lassociazione
Amici del museo della Grande Guerra e la Famiglia ex Emigranti, le sale della museo di Campo racconteranno la storia
della conca di Alano. Sar sufficiente osservare attraverso le teche per capire le sofferenze, le fatiche, i dolori di uomini
che hanno combattuto, hanno sofferto e sono
morti, tra guerra ed emigrazione. Uomini che
hanno ricostruito un paese tra sacrifici e priva-
zioni, emigrati lontano, lavorando in miniere in
condizioni disumane, che hanno rischiato la
vita nel raccogliere ordigni disseminati ovun-
que in una terra martoriata, ricostruita dalle
proprie macerie.

Questi gli obiettivi del lungo lavoro, di studio e
progettazione, che vedr il museo ampliato di
nuove sale ed allestimenti. La recente scala
esterna garantir la massima sicurezza, anche
ad un pubblico numeroso. La segnaletica stra-
dale, ed il sito web, faciliteranno larrivo al mu-
seo e forniranno informazioni e nozioni a stu-
diosi ed appassionati.

Un lavoro, quello dellassociazione, che arri-
vato anche nelle scuole, attraverso laboratori
didattici, lezioni in classe, uscite sui campi di
battaglia. Uninterazione che ha visto impegnate varie scuole del Trevigiano, tra cui listituto Cerletti di Conegliano, il
Verdi di Valdobbiadene, il Beltrame di Vittorio Veneto, il Da Collo di Conegliano, l Alberini di Treviso, il Duca degli
Abruzzi di Treviso, il Maffioli di Castelfranco Veneto Grande la soddisfazione dei soci nel vedere lentusiasmo riscos-
so tra i giovani, che hanno poi portato la Grande Guerra come tema per le tesi di maturit. Di notevole successo la mostra
tenuta al Teatro Accademico di Castelfranco Veneto dove, assieme ai reperti, era esposto un reportage fotografico sui
sentieri della memoria. Allinaugurazione era presente lAmministrazione comunale di Alano di Piave, che ha raccolto la
soddisfazione dellintero staff.

Soddisfazione anche per le collaborazioni avute con le varie forze dellordine - Polizia di Frontiera e Carabinieri - che
hanno permesso al museo di acquisire nuovi reperti destinati alle sale espositive.

Importante e fondamentale la collaborazione con lassociazione storico culturale Battaglia del Solstizio di Nervesa della
Battaglia e con lassociazione di rievocazione storica Le Sentinelle del Lagazuoi. Il fine del progetto sar di fare un si-
stema che, seguendo la linea del Piave, porti
da Sappada al mare, narrando attraverso i va-
ri musei le singole vicende di ogni luogo, at-
traverso fatti e personaggi noti. Un filo con-
duttore dove la Grande Guerra ha portato
morte e distruzione, ma anche cambiamenti e
innovazioni.

Ultima, ma non meno interessante, la recente
collaborazione con il Lanificio Paoletti di Fol-
lina. Il museo stato interessato nellallestire
una mostra sulla lana nella Grande Guerra.
Mostra che ha riscosso notevole successo e
che ha fatto nascere una nuova collaborazio-
ne tra due mondi diversi. Doveroso il ringra-
ziamento ai soci Bruno Marcuzzo e Giovanni
Callegari, esempi di passione e legami diretti
tra Grappa e Piave.

Ancora da definire la data di riapertura del
museo, data la mole di lavoro richiesta che ha
comportato un necessario periodo di chiusura, che porter per alla creazione di un museo rinnovato nelle esposizioni e
pronto a celebrare levento del centenario.

Mi concedo infine la licenza di ringraziare, quale presidente, lintera Amministrazione comunale e gli Amici del museo, e
con soddisfazione posso dire: SIAMO UN MUSEO CHE FA CULTURA.

Nelle foto, le attivit svolte con gli studenti, al museo e sui campi di battaglia
5
Elena Bill punta sul turismo e apre a Quero
lagriturismo bed&breakfast Col Barbanich
di Silvio Forcellini

Il Basso Feltrino si arricchisce di una nuova struttura ricettiva. Lo
scorso 12 luglio ha infatti aperto i battenti a Quero lagriturismo
bed&breakfast Col Barbanich, gestito da Elena Bill, una
giovane del luogo che, seppur in tempi di crisi, ha avuto il coraggio
di puntare sul turismo.

Immerso nel verde della campagna querese, in una delle pi belle
localit del comune, lagriturismo bed&breakfast Col Barbanich
proprio il posto ideale per trascorrere qualche giorno in assoluto
relax immersi nella natura. Sito in via Campagna Sud 18, Col
Barbanich dispone di tre camere, per un totale di otto posti letto:
la camera Edera (quattro posti letto), la Betulla (due) e la
Mimosa (due). Le camere, con la saletta per la colazione, si
trovano al secondo piano di un edificio completamente
ristrutturato, che era stato acquistato dai bisnonni di Elena nel
lontano 1908. Linterno semplice, ma estremamente caldo e accogliente, grazie anche alluso sapiente del legno e
allutilizzo dei colori pastello; il tutto, inoltre, stato arredato con molto gusto. Ciascuna camera dispone di bagno privato,
riscaldamento a pavimento con termostato indipendente, tv satellitare e,
prossimamente, di aria condizionata. I servizi offerti sono: colazione a buffet,
pulizia giornaliera, parcheggio privato e wi-fi libero, con in pi la possibilit di
aggiunta di un lettino per i bambini (quelli dai 0 ai 6 anni non pagano).

Come si sar capito, pi che un classico agriturismo, Col Barbanich ha per il
momento le caratteristiche di un bed&breakfast: camere e colazione. Non va
dimenticato che la struttura ricettiva supportata dalla storica azienda agricola
di Francesco Spadarotto, zio di Elena. Per qualsiasi altra informazione invitiamo
i lettori a consultare la pagina Facebook Col Barbanich Camere e Colazione o
il sito internet (in fase di allestimento) www.colbarbanich.it. I recapiti telefonici,
infine, sono i seguenti: tel. 0439-787121, cell. 348-0822923. Brava, Elena, e
tanti auguri di buon lavoro!

Nelle foto: lesterno dellagriturismo bed&breakfast Col
Barbanich; Elena Bill co l mus (che non Omar De
Paoli); alcuni particolari dellinterno della struttura (la
saletta per la colazione, le camere, alcuni oggetti
ornamentali); la vista su Quero da una delle camere;
un agnellino delladiacente azienda agricola


CRONACA
6
CALCIO
Nel Trofeo Il Tornado - Memorial Mario Durighello ha battuto in finale la Gelateria Due Valli Fener
Al Fly Bar Quero il 24 torneo di Fener
di Silvio Forcellini

Il Fly Bar Quero si aggiudicato il 24 torneo di
calcio a sei di Fener - trofeo Il Tornado - memo-
rial Mario Durighello. Al termine di una finale non
bellissima ma molto combattuta dal punto di vi-
sta agonistico, con parecchie imprecisioni sotto
porta ma anche con alcune parate decisive dei
due portieri Coppe e De Cia, il Fly Bar ha avuto
la meglio sulla Gelateria Due Valli Fener per 3-
1. Passata in vantaggio con un gol di Tiziano
Tessaro, la Gelateria Due Valli veniva dapprima
raggiunta e poi superata da due gol-fotocopia
scaturiti da palle inattive. Sul finire, Damiano Be-
nato metteva a segno la rete che tagliava defini-
tivamente le gambe agli avversari. Per Damiano
una tripletta in finale, dopo il poker dello scorso
anno quando i giocatori queresi si erano presen-
tati sotto le insegne dei Donatori di Sangue, vin-
cendo il torneo.

Va subito detto che allatto conclusivo sono giun-
te le due squadre dimostratesi pi forti, che ave-
vano agevolmente vinto i rispettivi gironi a pun-
teggio pieno accedendo cos direttamente alle
semifinali. Semifinali durante le quali la Gelateria
Due Valli ha dovuto sudare le proverbiali sette
camicie per avere la meglio sui Donatori Sangue
Alano, battuti 6-5, mentre il Fly Bar regolava per
5-1 il Panificio Errandi Alano in un incontro per
molto pi combattuto di quanto non dica il pun-
teggio.

Senza storia invece i quarti di finale, cui erano
approdate le seconde e le terze dei due gironi:
Donatori Sangue Alano-I Strachy 8-4 (ma con I
Strachy in vantaggio 2-0 e 3-1 e poi scoppiati)
e Panificio Errandi Alano-Caff Speranza Alano
9-5.

Da sottolineare il passaggio del turno de I Stra-
chy per il secondo anno consecutivo (e sempre a
spese del Bigolino) e la bella prova dei giovanis-
simi del Mictu2000, che ha schierato tutti gioca-
tori di 14 anni: non hanno superato la fase elimi-
natoria ma hanno dimostrato di saperci fare.

Tornando ai Fly Bar Quero, questa la rosa della
squadra vincitrice, in rigoroso ordine alfabetico:
Marco Andreazza, Damiano Benato, Devis Campana Rizzotto, Lorenzo Coppe (portiere), Francesco Dalla Corte, Luca Mazzoc-
co, Nicola Miotto, Fabio Polloni, Marco Schievenin, Mirko Schievenin, Andrea Vercesi e Andrea Zancaner. Una squadra com-
patta, molto ben messa in campo, senza punti deboli e che, in pi, questanno ha potuto contare anche sullesperienza
dellimmenso Fabio Polloni, in gran spolvero nonostante la veneranda et. Fabio, tra
laltro, ha dichiarato al Tornado che lappuntamento fenerese rappresenta il suo
canto del cigno, ma non ci crede nessuno

Passando al torneo nel suo complesso, bilancio positivo per la Pro Loco di Fener
che dal 10 al 25 luglio ha organizzato questa manifestazione presso il campo sporti-
vo parrocchiale: otto squadre ai nastri di partenza; discreta partecipazione di pubbli-
co nel corso delle nove serate, con picco in occasione della finale; commenti positivi
da parte di giocatori e tifosi, soprattutto per il terreno di gioco definito un biliardo (i
giardinieri Silvio & Valerio ringraziano), Taverna da Silvio & friends sempre in
piena attivit Unico neo il tempo che, nella maggior parte delle serate, ha fatto le
bizze, ma non si pu avere tutto

Terminata la finale, si proceduto alla consegna delle coppe a tutte le squadre par-
tecipanti. I riconoscimenti individuali - che ricordavano Diana Drusian, valida colla-
boratrice della Pro Loco scomparsa tre anni fa - sono andati a Lorenzo Coppe (Fly Bar Quero), premiato come miglior portiere,
e a Massimo Storgato (Panificio Errandi Alano), che si aggiudicato - anche se con un aiutino nella finale di consolazione
7
CALCIO
- la classifica dei marcatori con 13 reti. SuperStorghyBomber, non a caso il pi prolifico goleador nella storia del torneo fene-
rese, ha preceduto Damiano Benato (10 reti), Andrea Coppe e Filippo Rosson (9) e Yari Grigoletto (8). Lambita Coppa Frasca,
infine, stata assegnata alla Gelateria Due Valli Fener con circa 220 birre ingurgitate. La consegna di coppe e trofei stata
effettuata da Piero Drusian, marito di Diana, e da Marilena Cassandro, moglie dellindimenticabile e indimenticato presidentis-
simo Mario Durighello, scomparso prematuramente il 23 giugno 2000.

Lorganizzazione infine ha rivolto - e rivolge anche dalle pagine di questo giornale -
un particolare ringraziamento alla Parrocchia di Fener, sempre disponibile nel con-
cedere luso degli impianti; agli arbitri del C.S.I. di Belluno che hanno diretto i diciot-
to incontri; ai raccattapalle; al Tornado, che ha offerto il trofeo per la squadra vinci-
trice, una pesante copia della Coppa del Mondo che ricorda anche il logo del nostro
giornale; a Valter Canova, Omar De Paoli, Roberto Martinazzo, Gigi Zago e il Co-
mune di Alano per la preziosa collaborazione; allo staff della Pro Loco di Fener (En-
rica, Ester, Gabriele e Lorenza) e non (Alessandro, Dario, Gianni, Giovanni e
lanima del torneo Valerio, parch noi son quei de l torneo, no de la pro loco);
infine a giocatori e tifosi, cui viene dato appuntamento fin dora alla venticinquesima
edizione.

Nella pagina precedente, dallalto in basso; 1) Il Fly Bar Quero con il Trofeo Il Tor-
nado; 2) la Gelateria Due Valli Fener, seconda classificata e vincitrice della Coppa
Frasca; 3) I Strachy, quinti classificati. In questa pagina, sempre dallalto in basso: 1) Mictu 2000, settimi classificati; 2) Massi-
mo Storgato, il capocannoniere, con prole; 3) Lorenzo Coppe, il miglior portiere, e Stefania Fiabane, miglior baciatrice; 4-5)
uno degli organizzatori che, per scaricare la tensione, si abbevera alla Coppa Frasca vinta dalla Gelateria Due Valli Fener;
6) piccole tifose crescono (Alessia Coppe); 7-8-9) festa in gelateria per la conquista della Coppa Frasca; 10-11) i ragazzi im-
magine della Taverna da Silvio & friends; 12) i raccattapalle.
Foto di Silvio Forcellini ed Eros Dal Canton


8

e continuano a riposare!
di Silvio Forcellini

Ads l ora de laorr! Con queste belle parole pronunciate dai
loro stessi colleghi, che evidentemente li conoscono bene, lo scor-
so 30 giugno sono ufficialmente andati in pensione tre nostre
vecchie conoscenze, tutti dipendenti dellEnel: Piero Drusian,
Renato Paset e Ferruccio Giorgio Rizzotto (oltre al feltrino
Paolo Guerriero, nella foto a fianco). Nelloccasione stato orga-
nizzato presso la centrale di Quero (o di Fener, che dir si voglia)
un piccolo rinfresco durante il quale sono spuntate anche fasce
da pensionato o santini ad hoc (nelle foto sotto). Insomma,
proprio il caso di dire: e continuano a riposare. E se lo scrive il
massimo esperto in materia, c da crederci

Oliver e Manuel
presentano i gemelli!
Oliver e Manuel Santos De Dominguez, la cui famiglia di origine dominicana risiede da anni a Fener, presentano con im-
menso amore i loro fratellini nati a Feltre il 14 febbraio 2014, i gemelli Adrian e Arianna (nella foto a fianco).




Un secolo per Arsisto!
di Roberto Sudiero
Domenica 20 luglio tutta la comunit di Marziai si ritrovata nella chiesetta cittadina di S. Apollonia per la Santa Mes-
sa, momento religioso che ha preceduto il rinfresco per festeggiare il secolo raggiunto dall'alpino Arsisto Damin (per
tutti SISTO), classe 1914. Figlio delle famiglie di un tempo, Sisto ha conosciuto ben due campagne di guerra: Africa
orientale e Albania. Ora ha festeggiato i cento anni, raggiunti in buona salute. Una buona salute che gli auguriamo con-
tinui ad assisterlo ancora a lungo.

Un secolo per Arsisto!
di Roberto Sudiero
Domenica 20 luglio tutta la comunit di Marziai si ritrovata nella chiesetta cittadina di S. Apollonia per la Santa Mes-
sa, momento religioso che ha preceduto il rinfresco per festeggiare il secolo raggiunto dall'alpino Arsisto Damin (per
tutti SISTO), classe 1914. Figlio delle famiglie di un tempo, Sisto ha conosciuto ben due campagne di guerra: Africa
orientale e Albania. Ora ha festeggiato i cento anni, raggiunti in buona salute. Una buona salute che gli auguriamo con-
tinui ad assisterlo ancora a lungo.

CRONACA
9
Parrocchia
di Caorera
Festa
della Madonna
del Piave
Manifestazione realizzata con il contributo
del Consorzio Bim Piave di Belluno
La Pro Loco organizza a
Caorera di Vas
Dedicata ai Vigili del Fuoco
www.veneto.to
Pro Loco
Caorera
Sezione di Belluno
Gioved 14 agosto 2014
Ore 19.00 Inizio festeggiamenti
Apertura frasca con PIZZA
Ore 21.00 Serata danzante con MARTINI REVIVAL
Venerd 15 agosto 2014
Ore 7.00 Santa Messa
Ore 9.30 Raduno autorit Civili e Militari
Ore 10.00 Partenza del corteo con gonfaloni labari e bandiere
dal museo del Piave seguiti dai rappresentanti dei Vigili del Fuoco
Santa messa solenne in onore alla Madonna regina della pace
ed in suffragio ai Caduti celebrata da Don Luigi
Discorsi ufciali, processione con lImmagine della Madonna no a Marziai
Alzabandiera e lancio della corona nel Piave in omaggio ai caduti
Durante la cerimonia interventi musicali a cura del CORO DI STRAMARE
Ore 12.30 GRANDE PRANZO sotto il tendone con SPIEDO GIGANTE
Ore 15.00 POMPIEROPOLI: i bambini pompieri per un giorno
Ore 19.30 Ritorno della Sacra Immagine da Marziai
Ore 20.30 CENA con PIZZA
Ore 21.00 Serata con OMAR E MARY
Sabato 16 agosto 2014
Ore 14.00 Inizio TORNEO RIGORI - Iscrizioni: Luca 329.9849185
Ore 20.00 Cena con COSTATA - Info: 347.0511868
Ore 21.00 Si balla con lorchesta I COLORADO
Domenica 17 agosto 2014
Ore 12.00 Pranzo con BIGOI IN SALSA E POLENTA E BACCAL
Ore 14.00 Green Volley sul parco - Info e iscrizioni: 347.0511868
Ore 20.00 Cena con BIGOI IN SALSA E SARDE IN SAOR
Ore 21.00 CANTA JEAN & PIERRETTE ENSEMBLE
Tutte le sere pastin e formaggio alla piastra e contorni vari
Durante le manifestazioni allaperto funzioner il chiosco
di Carmen e Marcello con birra e panini farciti
10
Fabio Scuglia vince il torneo di 3
a
cat
del TC Pedavena & Norcen
Fabio Scuglia, in foto con la maglia bian-
ca, si aggiudicato il torneo di tennis di 3
a

categoria svoltosi a Pedavena dal 25 giu-
gno al 6 luglio, che contava una cinquan-
tina di iscritti provenienti da tutto il Veneto. In semifinale ha giocato una
combattuta partita contro il 3.1 Umberto Costa del TC Volpago (vincitore
poche settimane fa del torneo di 3 a Mestre) con il punteggio di 6/4 - 6/4.
Nella foto la premiazione con Fabio al centro.
La finale contro il 3.2 Giuseppe Granzotto di San Don di Piave (foto qui a
lato) stata una partita molto avvincente e con scambi molto lunghi, vinta
da Fabio con il punteggio netto di 6/2 6/2 .

Consiglio comunale di Alano
Il sindaco Bogana: E un bilancio desolante,
possibili solo le manutenzioni
ALANO. Un bilancio purtroppo desolante che si limita alla manutenzione e poco pi. Parole sconsolate per il sindaco Sere-
nella Bogana nell'introdurre il bilancio di previsione. E' difficile fare un bilancio - prosegue Bogana - perch non sappiamo
neanche a quanto ammonteranno i trasferimenti statali che sono comunque sempre pi legati all'imposizione dell'Imu che va-
riabile. E un bilancio mortificante perch grandi opere non se ne possono pi prevedere ed inoltre siamo strangolati da un patto
di stabilit che inconcepibilemper i comuni piccoli come i nostri. Ci limitiamo quindi a mantenere i servizi e il patrimonio che
abbiamo. Lunica novit quella che trasformeremo la malga Piz in un agriturismo che ci permetter di avere una piccola entra-
ta annuale. Tra le uscite pi importanti del bilancio, quella destinata all'Usl per i servizi socio-assistenziali e l'associata minore
che sono circa 123mila euro. Il primo punto trattava per del piano di razionalizzazione. Ormai non abbiamo pi nulla da razio-
nalizzare - dichiara il sindaco - perch abbiamo ridotto all'osso mezzi e personale, abbiamo solo lo stretto necessario per anda-
re avanti e cerchiamo di mantenerlo. Altro punto affrontato stato il piano delle alienazioni, dove si deciso di perfezionare
alcuni lavori che sono gi stati fatti e la vendita di un pezzo d terreno. Si poi proceduto con il rinnovo della convenzione con il
comune di Pedavena per la segreteria in comune e il rinnovo della convenzione con il tribunale di Belluno per i lavori social-
mente utili. Una risorsa importante - conclude Bogana - perch per noi che abbiamo un personale ridotto all'osso sono un aiuto
per la cura del territorio che vasto.

da Il Gazzettino del 9 luglio 2014

Quero Vas: riaperta la passerella sul Piave,
sostituite le assi in legno della pavimentazione

QUERO VAS. La passerella che attraversa il Piave in localit Castelnuovo a Quero Vas di nuovo transitabile e sicura. E ter-
minata la manutenzione straordinaria effettuata da Veneto Strade per la sostituzione di circa 140 delle oltre 500 assi che costi-
tuiscono la pavimentazione del ponte. Linconfondibile Bailey deve la sua sopravvivenza al comitato sempre pronto a protegger-
lo dai pericoli: attivissima la presidente Roberta Mazzalovo. Solo un anno fa Mazzalovo, per scoraggiare gli indisciplinati che lo
attraversavano ad elevata velocit mettendo a rischio il tavolato in condizioni precarie, aveva affisso ai due imbocchi dei cartel-
loni che invitavano gli automobilisti a procedere lentamente, andando a volte di persona a rimproverare chi non rispettava il limi-
te dei 10 km orari. Sue anche le soluzioni proposte per costringere le auto ad una fermata obbligata al centro del ponte. Anche
in questi giorni, la presidente tornata a mettere cartelloni, ma di ringraziamento alla nuova amministrazione comunale per es-
sersi interessata alla rimessa a nuovo della pavimentazione. Quel ponte - spiega Roberta - riveste un'importanza notevole, ol-
tre che per i residenti, anche per i molti lavoratori che, provenienti dal Feltrino e diretti nella zona industriale di Vas, fra andata e
ritorno, sarebbero costretti a percorrere oltre 7 km in pi. Ringrazio l'amministrazione Zanolla che si attivata, Veneto Strade
che ha eseguito un ottimo lavoro di manutenzione consentito anche dai finanziamenti messi a disposizione in Regione dall'in-
termediazione del consigliere regionale Dario Bond. Poi la richiesta di un controllo serrato. Spero si pensi ad una soluzione
per obbligare chi transita a non correre. Magari individuando un pensionato che, in cambio di qualche servizio comunale offerto
gratuitamente, si posizioni all'ingresso del ponte nelle ore di punta.

da Il Gazzettino del 24 luglio 2014

RASSEGNA STAMPA
TENNIS
11
DURANTE LA FESTA MUSICA ANNI 60 - 70 - 80
12
BORSE DI STUDIO PER STUDENTI MERITEVOLI
ISTITUITE DALLUNIONE DEI COMUNI
DEL BASSO FELTRINO SETTE VILLE
COMUNE DI QUERO VAS
Anno scolastico 2013/2014

Il progetto prevede lassegnazione di borse di studio annuali cos suddivise:
Scuola Primaria: 200,00 cadauna
- studenti residenti nel Comune di Quero Vas che hanno terminato con profitto il ciclo di studi: nr. 3 borse di
studio.
Scuola Secondaria di 1 grado: 260,00 cadauna
- studenti che residenti nel Comune di Quero Vas hanno superato l'esame di licenza: nr. 3 borse di studio.
Scuola Secondaria di 2 grado: 360,00 cadauna
- studenti residenti nel Comune di Quero Vas che hanno superato lesame di maturit: nr. 3 borse di studio.
Universit:
- studenti residenti nel Comune di Quero Vas che hanno superato l'esame di laurea di 1 livello: nr. 1 borsa di
studio di 450,00
- studenti residenti nel Comune di Quero Vas che hanno superato lesame di laurea di 2 livello: nr. 1 borsa di
studio di 550,00
Chi ha beneficiato in precedenza della borsa di studio per il 1 livello non potr concorrere per quella di 2
livello.
REQUISITI MINIMI PER RICHIEDERE LA BORSA DI STUDIO
1) Non saranno presi in considerazione gli studenti ripetenti.
2) Per ogni tipo di scuola viene richiesta la seguente valutazione minima conseguita:
SCUOLA MINIMO RICHIESTO
PRIMARIA Media aritmetica dell8 nei giudizi del 2 quadrimestre
SECONDARIA 1 GRADO Giudizio sintetico finale 8
SECONDARIA 2 GRADO Votazione diploma maturit di 90/100 (o valutazione equipollente)
UNIVERSIT 1 e 2 LIVELLO Punteggio diploma di laurea 100/100 (o 9/10 del massimo ottenibile)

Domande con votazioni inferiori al minimo previsto non saranno considerate.
Possono concorrere allassegnazione delle borse di studio solo gli studenti residenti nel Comune di Quero Vas da
almeno due anni e ancora residenti al momento della consegna del premio (il termine calcolato con riferimento
al giorno di inizio dellanno scolastico/accademico al quale si riferisce la borsa di studio).
Il bando di concorso e il modulo di domanda sono disponibili allo Sportello Servizi Sociali dellUnione dei Comuni
(presso Biblioteca di Quero - Aperto al pubblico: mercoled dalle 9,30 alle 12,30 e sabato dalle 8,30 alle 10,30
tel. 0439 787097 - e mail: biblioteca.querovas@feltrino.bl.it) e alla Segreteria dell'Istituto Comprensivo di Quero.
Il termine per la presentazione della domanda, da consegnare alla Segreteria dellIstituto Comprensivo in Via
Nazionale nr. 35 - Quero - scade luned 01 settembre 2014.

Cosa non si fa per
accontentare un figlio
di Alessandro Bagatella
Il modellino militare di GMC353 del 1944, che vedete in
foto, stato costruito da Angelo Buttol di Campo. Oltre a
soddisfare la propria passione per la costruzione del
mezzo, Angelo ha voluto assecondare il figlio Nicolas,
che, a quanto pare, ha la stessa passione del padre.
Curiosit
Il GMC 353, conosciuto anche con il diminutivo di Jimmy,
forse uno dei camion pi conosciuti e ampiamente usati
nella 2 Guerra Mondiale (1939-1945). E un veicolo degli
Stati Uniti a sei ruote. Questo camion GMC era disponibi-
le in diverse varianti, aperto o chiuso, in autocabinati lun-
go o corto.
ATTUALIT
ASTERISCO
13

14
LETTERE AL TORNADO
1 Memorial Mattia Licini
Il 21 e il 22 giugno nel campetto della palestra di Alano si svolto il 1 torneo di calcetto a 5 in memoria di Mattia
Licini. Abbiamo voluto ricordare cos Mattia, in quello che gli piaceva fare e nell'energia che ci metteva, nel gusto di
giocare a calcio per stare insieme e godere della compagnia degli altri. Non a caso poi, per tutto il torneo, stato per
noi importante il sottofondo musicale: sarebbe stato inutile ricordare Mattia senza la musica, quella musica che aveva
sempre in testa, che gli piaceva remixare e che tante volte ci aveva fatto ascoltare. Siamo contenti dell'atmosfera che
si creata, delle tante persone che sono passate per un saluto; ci ha riscaldato il cuore sapere che in molti, come noi,
avevano voglia di sentire di nuovo la grinta e la vitalit di Mattia. Il
ricavato dell'evento stato devoluto in beneficenza all'associazione
Fibrosi Cistica, a sostegno dei nuovi progressi per la cura di questa
malattia.
Cogliamo l'occasione per ringraziare tutti gli sponsor, il Comune, gli
arbitri e le associazioni che ci hanno aiutato, in particolare gli Alpini e il
Gs Alano. Ma soprattutto ringraziamo Enrico, Angelo e Lorena, che con
la loro disponibilit e il loro starci vicino ci hanno dato quel coraggio in
pi per realizzare quello che era un sogno nostro e di Mattia.
Riprendendo una frase che il giorno dopo il torneo girava in Facebook, ti
salutiamo cos:
A te che a distanza di sei anni ispiri i nostri gesti e ci unisci intorno ad
un pallone..a te che ci hai dato forza di stringere i denti di fronte a ogni
ostacolo e fatica di questi mesi intensi..a te che parli ai nostri cuori e vivi
dentro ai nostri sguardi...tuoi questi due giorni Mattia!.
I tanti amici dello staff
15
Gloria Glicidio,
gioia di mamma e pap
di Alessandro Bagatella
Gloria saluta con un ciao tutti i parenti ed amici, compresi quelli della grande
famiglia de Il Tornado.
Figlia primogenita di Michele, di Quero, e mamma Federica, Gloria nata
allospedale di Montebelluna il dieci gennaio duemilaquattrodici.
Oltre alla gioia immensa dei genitori per questa bella bambina, registriamo anche
un amore grande da parte di nonna Mirella, che ades co la va a tirar la pension,
ghe ol che la pense anca a la neoda.
A Gloria un mondo di auguri per una vita di tante soddisfazioni e di tanta felicit.
Congratulazioni ai genitori, a nonna Mirella, ai nonni Gianni e Renata da noi tutti
de Il Tornado.

Il Mercatino
Vendo 2 biciclette
Quero
Entrambe con ruote da 16,
una di spyderman
per 45 euro,
e laltra, colore arancione,
anchessa per 45 euro.

se interessati
contattatemi al
349.5706417
Cristina Spada, di Alano, dottore in storia dellarte
CRONACA
16
Lotteria sagra dei Scios 2014
I numeri estratti
Per informazioni e ritiro premi rivolgersi alla ProLoco chiamando il 338.7633644 entro il 31 agosto
Il Viola Club feltrino
apre il tesseramento
Appena ritornato dalla visita ai giocatori della Viola, in ritiro
a Moena, il Presidente del Viola Club feltrino fa sapere che
le iscrizioni al sodalizio sono aperte per la stagione 2014-
2015.
I tifosi interessati possono chiamarlo al seguente
numero di cellulare: 3495706417.
Il costo della tessera di 15,00.
Nella foto sopra vediamo Mirko Gualtierotti, presidente
del Viola Club, con Vargas e, qui a fianco, Vargas e
Rossi con suo figlio Patrick, il pi piccolino, assieme
anche al figlio di Marco Proverbio, di fede juventina, che
forse Mirko sta cercando di convertire Ardua
impresa!.
ASTERISCO
17
di Vettoretti Fabio
MACELLERIA
VENDITA CARNI BOVINE ED EQUINE
SALUMI PRODUZIONE PROPRIA
Via XXXI Ottobre, 10 - 32030 - QUERO (BL)
tel e fax 0439 788459 - cell. 335 5372962
www.macelleriadafabio.net - e-mail: macelleriadafabio@gmail.com
P.Iva 03247930260 - Cod. Fisc. VTT FBA 67C07 L565F
di Vettoretti Fabio
MACELLERIA
VENDITA CARNI BOVINE ED EQUINE
SALUMI PRODUZIONE PROPRIA
Via XXXI Ottobre, 10 - 32030 - QUERO (BL)
tel e fax 0439 788459 - cell. 335 5372962
www.macelleriadafabio.net - e-mail: macelleriadafabio@gmail.com
P.Iva 03247930260 - Cod. Fisc. VTT FBA 67C07 L565F
di Quero
Birrificio
Birra Artigianale
fraz. Schievenin, 32/A - Quero Vas (BL)
Tel. 0439.787640
ristorante
castel prada
di Mondin A. & C. snc
Piazza Pieve, 6 - Cavaso del Tomba (TV)
Tel. 0423.562233
Fax 0423.943175
chiuso il marted
Azienda Agricola
DALLA ROSA CRISTINA
Produzione
Fagioli di Lamon IGP
Fagioli Gialet, Ortaggi
cristinadallarosa@gmail.com
347.5481903
Via XXXI Ottobre, 10 - QUERO VAS (BL)
Tel. e Fax 0439.788459 - Cell. 335.5372962
www.macelleriadafabio.net
e-mail: macelleriadafabio@gmail.com
PRESSO AREA VERDE ATTREZZATA PIC-NIC
domenica 17 agosto 2014
Ferragosto
in valle di Schievenin
Comune
di Quero Vas
dalle ore 19 .00 Pizza in valle
Per chi volesse prenotare 333.9169437
R
i
t
o
r
n
a

i
l

g
i
o
c
o
i
n
d
o
v
i
n
a

i
l

p
e
s
o

d
e
l
l
a

t
r
o
t
a
VENERDi 1 5 AGOSTO 2014
ore 11.00 Santa Messa alla grotta della Madonna di Lourdes
ore 12.30 Pic-nic di ferragosto con spiedo gigante
MEN: pasticcio, spiedo, contorni, macedonia con gelato,
caff, acqua, vino
QUOTA DI PARTECIPAZIONE: 18 euro adulti - 10 euro bambini
Prenotazioni entro il 13 agosto al 333.9169437
18
Alla festa di Via To
Dimostrazione di arti
marziali
Judo e Jujitso
Alle ore 16, a cura dellassociazione sportiva comunale dilettantistica Judo
Pederobba, la festa di via To, a Quero, il prossimo 7 settembre si animer
con una dimostrazione di queste due arti marziali.
Gli atleti si esibiranno dando prova delle abilit acquisite.
4 Simon day 2014

Due anni ormai son trascorsi dall'ultima volta in cui i
Simoi Bassi si sono riuniti tutti (o quasi) per far festa, e
quindi giunto il momento di ritrovarsi per il 4 Simon
Day.
Con mesi di anticipo stata recapitata una pergamena
scritta in dialetto dove gli organizzatori, Oriana e Franco,
chiamavano a raccolta Simoi e consorti il 22 di giugno
per una buona mangiata e quattro chiacchiere in
compagnia.
La festa iniziata al Simon club dall'Angelina con un
buon aperitivo e vari stuzzichini offerti dalla, ormai
bisnonna, Angela. Foto di gruppo prima di pranzo, onde
evitare di perdere qualcuno per strada (come l'ultima
volta), poi tutti in auto e via presso il ristorante Casa
Caldart di Bigolino per una bella, ma soprattutto buona,
abbuffata come da tradizione. Dopo 4 ore di cibo squisito e
buon vino, un ultimo brindisi a tutti i partecipanti e un elogio
a Oriana e Franco, per l'ottima organizzazione.
Per concludere la giornata, tutti a casa di Livio per una fetta
di anguria, due tiri a calcio balilla e, per i pi piccoli, quattro
salti sul trampolino elastico della Elena.
I festaioli pi instancabili si sono trattenuti a far festa sino a
tarda notte.
Ricordiamo che il 5 Simon Day si svolger nel giugno 2016
e l'arduo compito di organizzare il tutto toccher a Michela e
Raffaele, che riusciranno sicuramente a trovare il modo di
valorizzare questo evento.

Comitato Simon Day

Arrivederci al prossimo Simon Day
ASTERISCO
LETTERE AL TORNADO
19
A Carpen tradizionale moto raduno del Club Scorz
Nel ricordo di Olindo Manente
di Alessandro Bagatella
Si svolto, come tradizio-
ne, il raduno motociclistico
a Carpen domenica 13 lu-
glio scorso. Da diversi anni
i soci del club di Scorz,
con laiuto di amici volonta-
ri di Carpen e loro consorti,
danno vita a questo ap-
puntamento, dividendosi i
compiti, chi cuoco, chi ca-
meriere. Sempre pronti al
bisogno gli organizzatori
Silvano, moglie e figlio, e
fino allanno scorso Olindo
Manente, prematuramente
scomparso, disponibile a
dare una mano assieme
alla moglie Pinuccia, i figli
e numerosi amici del moto
club. Ogni lanno
lappuntamento fa accorre-
re molte persone.
Questanno cera un moti-
vo in pi: ricordare lamico
Olindo. Lo hanno fatto uffi-
cialmente Silvano ed il
Presidente del Motoclub,
con parole di elogio sotto-
lineate da un lungo ap-
plauso. Olindo era in quel
momento presente fra i
commensali, nonostante ci
abbia lasciato lo scorso di-
cembre.
La manifestazione si
conclusa con un lauto pa-
sto, che ha soddisfatto tutti
i presenti, compreso il sot-
toscritto, gentilmente invi-
tato ogni anno dagli orga-
nizzatori.
Fra una battuta e laltra,
fra canti e barzellette il
tempo volato, fino a se-
ra.
Il moto club ringrazia quanti hanno permesso il ripetersi di questo
incontro.

Nelle foto ho ripreso alcuni momenti dellincontro.

CRONACA
Via Tessaro, 67/A - ALANO DI PIAVE (BL) - Cell. 392.4108058
20
Pianezze: festa del tempio donatori sangue
Presente alla festa il Camper Fidas
Da Caldiero (Vr) sono partiti due camper targati FIDAS che
hanno attraversato lItalia. Dopo una prima tappa comune do-
menica 6 luglio al Tempio internazionale del Donatore di san-
gue a Valdobbiadene (TV), in occasione della Festa del Tem-
pio, i due mezzi con a bordo i volontari della FIDAS, hanno per-
corso oltre 6.000 km raggiungendo 36 localit lungo tutta la pe-
nisola non dimenticando Sardegna e Sicilia. Per ritrovarsi il 27
luglio a Reggio Calabria per lVIII edizione della Traversata del-
la solidariet: da Punta Faro (ME) a Cannitello (RC) una staffet-
ta di donatori ha attraversato lo stretto di Messina.
Dopo il positivo riscontro del FIDAS Coast to Coast che ci ha
permesso di toccare le coste italiane nellestate 2013, abbiamo
voluto nuovamente abbracciare lItalia, consapevoli che c an-
cora molto da fare per sensibilizzare la popolazione sulla dona-
zione. I donatori di sangue non sono eroi, ma cittadini responsabili che seguendo corretti stili di vita offrono
generosamente il proprio braccio a favore degli altri ha ribadito Aldo Ozino Caligaris presidente nazionale
FIDAS. In questo percorso, che si avvale del patrocinio del Centro Nazionale Sangue, della Societ italiana di Medi-
cina Trasfusionale, dellAssociazione Nazionale Comuni Italiani, della Polizia di Stato, dei Carabinieri, dellAnas e
dellAsaps, FIDAS ha scelto di percorrere le strade delle vacanze anche per sottolineare che il sangue meglio donar-
lo che versarlo.
La donazione di sangue si inserisce in un concetto pi ampio di donazione e solidariet ha sottolineato Carmen La-
sorella, presidente RAI Net che deve essere alla base del vivere insieme. Fonte: www.fidas.it

Tutte le sezioni feltrine dei donatori volontari di sangue, per il periodo che
va dal 23.06.14 al 06.09.14, sono impegnate nella chiamata dei donatori ri-
tardatari, cio coloro che non donano da pi di otto mesi.
Tale chiamata sar effettuata anche tramite sms dal gestionale.
In estate serve pi sangue! Diventa donatore!
La foto di copertina
(M.M.) Bissiamo subito il contributo di Roberto Sudiero, proponendo una seconda sua panoramica della Conca.
Nellimmagine si vede stavolta la prospettiva che ricomprende Quero e spazia verso Alano di Piave. Una bella vista,
con bellissimi fiori in primo piano a far da cornice. La foto stata fatta il 28 maggio dellanno scorso, sempre con una
Reflex Sony. Tempo di esposizione 1/125 di secondo, ISO pari a 100, numero F = 11. La focale usata corrisponde ad
un 24 mm, un grandangolo, insomma. Il risultato lo potete ammirare su questa copertina estiva, con la quale vi dia-
mo appuntamento al prossimo settembre. A tutti buone ferie!
ASTERISCO
CRONACA
21
Donazione di sangue
Principali criteri di esclusione alla donazione
necessario tenere presente l'esistenza di alcune condizioni che possono costituire
esclusione, temporanea o permanente, dalla donazione di sangue.

Esclusione Temporanea:
Parto, allergia a farmaci: 1 anno dallultimo evento.
Toxoplasmosi, mononucleosi infettiva, M. di Lyme e interruzione di gravidanza: 6
mesi dalla guarigione.
Esami endoscopici, spruzzo delle mucose con sangue o lesioni da ago; trasfusioni di
emocomponenti o somministrazione di emoderivati; trapianto di tessuti o cellule di
origine umana; tatuaggi o body piercing; agopuntura (se non eseguita da
professionisti qualificati con ago usa e getta): 4 mesi dallultima esposizione al
rischio.
Contatti a rischio con persone affette da epatite B; rapporti sessuali occasionali a
rischio di trasmissione di malattie infettive; rapporti sessuali con persone infette o a rischio di infezione da HBV, HCV,
HIV; intervento chirurgico maggiore: 4 mesi dallultima esposizione al rischio.
Malattie infettive, affezioni di tipo influenzale e febbre maggiore di 38C: due settimane a decorrere dalla data della
completa guarigione clinica.
Intervento chirurgico minore: una settimana.
Assunzione di farmaci antinfiammatori: 5 giorni.
Cure odontoiatriche: 1)cure di minore entit da parte di dentista o odontoigienista: esclusione per 48 ore; 2) estrazione,
devitalizzazione ed interventi analoghi con prescrizione di terapia antibiotica: esclusione per 1
settimana.
Terapie: rinvio per un periodo variabile di tempo secondo il principio attivo dei medicinali prescritti e comunque
considerando la malattia di base.
Malaria individui che sono vissuti in zona malarica nei primi 5 anni di vita o per 5 anni consecutivi della loro vita:
esclusione dalla donazione di sangue intero, emazie e piastrine per i 3 anni successivamente al ritorno dellultima visita
in zona endemica a condizione che la persona resti asintomatica; ammessa per la donazione di plasma. Possono
essere ammessi alla sola donazione di plasma anche gli individui con pregressa malaria 6 mesi dopo aver lasciato la
zona di endemia e visitatori asintomatici di zone endemiche.
Vaccinazioni: 4 settimane per vaccini preparati con virus o batteri vivi attenuati; 48 ore per tutti gli altri tipi di vaccini.
Le donne non possono donare da due giorni prima a cinque giorni dopo la fine del ciclo mestruale
Per le altre condizioni non citate o per qualsiasi altro quesito, lidoneit alla donazione verr valutata dinteso con il
Medico responsabile della selezione.

Esclusione Permanente:
Malattie autoimmuni (esclusa malattia celiaca in trattamento dietetico adeguato);
Malattie cardiovascolari (donatori con affezioni cardiovascolari in atto o pregresse ad eccezione di anomalie congenite
completamente curate);
Malattie organiche del sistema nervoso centrale (antecedenti di gravi malattie organiche del SNC);
Neoplasie o malattie maligne (eccetto cancro in situ con guarigione completa);
Malattie emorragiche (candidati donatori con antecedenti di coagulopatia congenita o acquisita);
Crisi di svenimenti o convulsioni;
Affezioni gastrointestinali, epatiche,
urogenitali, ematologiche,
immunologiche, renali, metaboliche o
respiratorie (candidati donatori con grave
affezione attiva, cronica o recidivante);
Epatite B, epatite C, epatite infettiva ad
eziologia indeterminata, sieropositivit
per HIV, sifilide, Babesiosi, Lebbra, Kala
Azar (leishmaniosi viscerale),
Tripanosoma Cruzi (malattia di Chagas);
Malattia di Creutzfeldt-Jacob (candidati
donatori che hanno soggiornato per pi
di 6 mesi cumulativi nel Regno Unito, dal
1980 al 1996; candidati che hanno
ricevuto trasfusioni nel Regno Unito, dal
1980);
Assunzione di ormoni ipofisari di origine
umana (ormone della crescita o
gonadotropine);
Trapianto di cornea e/o dura madre;
Instabilit mentale; Alcoolismo cronico; Riceventi di Xenotrapianti; Assunzione di sostanze farmacologiche non
prescritte (sostanze farmacologiche per via intramuscolare o endovenosa; stupefacenti; steroidi od ormoni a scopo di
culturismo); comportamento sessuale (candidati donatori il cui comportamento sessuale lo espone ad elevato rischio di
contrarre gravi malattie infettive trasmissibili con il sangue).
Tratto da: www.fidas.it
ATTUALIT
22
JUDO ALANO
conclusione stagione sportiva 2013-2014
E giunto al termine il secondo anno di attivit per lAssociazione Judo Alano che chiude questa
stagione 2013-2014 con una trentina di competizioni agonistiche di
vario livello sparse in diverse regioni dItalia, 5 Criterium per giovanis-
simi, allenamenti regionali ogni mese, nonch tutte le altre attivit che
hanno impegnato non solo gli atleti, ma anche dirigenti ed insegnanti tecnici. Tutto questo
ha permesso di collezionare un ingente bottino di medaglie a gratifica del buon lavoro
svolto dagli allievi.
Le ultime due gare nostrane si sono svolte a Cittadella il 18 maggio e a Mestre il 25
maggio.
TORNEO INTERNAZIONALE CITT MURATA. Organizzato a Cittadella dal Kyoto Judo
Kai, hanno confluito molte societ provenienti da fuori regione, nonch straniere come Bie-
lorussia, Ungheria e Slovenia. Gli Esordienti A sono i
primi ad entrare in tatami e tra i nostri judoka ci sono
Elia Carelle e Alex Specia: dura per entrambi in quanto
lo scontro decisamente con avversari di maggiore ma-
turit tecnica e preclude la possibilit di avvicinarsi al
podio. Niente di che preoccuparsi, in quanto le qualit
dei due giovani con il tempo certamente emergeranno
come pure le soddisfazioni che meritano.
Tocca poi agli esordienti B con Valentina Bertoldo,
Sofia Carraro, Thomas Bizzotto e Gabriele Vidorin.
Partono veramente molto bene le ragazze dove Sofia
perde solo la finale con unatleta lombarda e quindi ar-
gento per lei; Valentina travolgente accede alla semifi-
nale fronteggiando una friulana molto brava che difatti
ha la meglio, passa per cui direttamente allo scontro fi-
nale per il terzo/quinto posto: anche se decisamente su-
periore, Valentina commette alcuni errori sanzionabili con le vigenti norme che attri-
buiranno la vittoria allavversariaun vero peccato! Thomas e Gabriele, stessa ca-
tegoria di peso, lo stesso percorso di gara, il destino li vede sfidarsi per la medaglia
di bronzo: gran bellincontro dove per Thomas, di minore esperienza, viene sorpre-
so da Gabriele in harai-goshi e lascia a questultimo il terzo gradino del podio.
Per ultima limmancabile e
inarrestabile Francesca Vi-
dorin, classe Cadette, passa
nella numerosa categoria 57 Kg in cui spiccano alcune compo-
nenti della nazionale italiana cadetti. Alta tensione in questa ca-
tegoria di peso dove per Francesca si fa strada disputando
ben 5 incontri, supera per ippon la sua temibile rivale friulana
(imbattuta fino a quel momento) e guadagna laccesso alla fina-
le per la terza/quinta posizione; qui, pur conoscendo anche
questa avversaria, non riesce a sorprenderla e con molto di-
spiacere rimane ai piedi del podio ottima prestazione comun-
que.
TROFEO MESTRE. 2 edizione del Memorial Andrea Ros-
sato, riservato solamente alla classe Esordienti, rispondono
allappello sempre i nostri 4 piccoli guerrieri che citiamo unita-
mente alla rispettiva classifica: Sofia 1^, Valentina 2^, Gabrie-
le 3 e Thomas 5 classificato un risultato di tutto rispetto!
CRITERIUM INTERPROVINCIALE DI FELTRE. Manifestazione riproposta anche questanno dal Judo Club Feltre in
collaborazione con il Comitato Provinciale Judo e rivolta esclusivamente a giovanissimi di et compresa tra i 5 e gli 11
anni. Folta la presenza di atleti e genitori che ha riempito la palestra dellIstituto Canossiano di Feltre; la societ del
basso feltrino di Alano partecipa con 14 tra bambini e bambine accompagnati dal direttore tecnico Mauro Vidorin e dai
collaboratori Marco, Sa-
mantha ed altri atleti ago-
nisti di supporto. Un mo-
mento fondamentale per
questi giovani che con
grande entusiasmo hanno
potuto confrontarsi con di-
versi altri coetanei prove-
nienti dalle palestre delle
province di Belluno e Tre-
viso.
JUDO
23
Fortunati i coniugi
Consuelo e Nicol
di Alessandro Bagatella
Sono stati davvero fortunati i coniugi Consuelo e Nicol Bordin, di
Carpen, nellavere una bellissima coppietta, come possiamo vede-
re in foto.
Prima nata Nicole e il 18 maggio 2013 arrivato Tommaso a ral-
legrare la famiglia. Tommaso e Nicole salutano mamma e pap e
nonni Franca e Angelo, Claudio e Giuliana, gli zii e gli amici de Il
Tornado.
A Tommaso e Nicole tanti e tanti auguri di vita colma di felicit.
Ai genitori, nonni e zii le pi fervide congratulazioni.

JUDO
I loro nomi in ordine di et sono: Nicol Rizzotto,
Bryan Barbisan, Nicholas Maddalozzo, Alessio
Dal Canton, Lorenzo Vanzin, Enea Van Den Bo-
sch, Miriana Mazzier, Marco Longo, Giuseppe
Rizzotto, Alessio Spada, Thomas Mazzocco, Si-
mone Andreazza, Alessandro Babaian e Valentino
Roman. Tutti hanno potuto ritirare il mini trofeo ed
esibirlo con immensa soddisfazione ai genitori pre-
senti anchessi ad una delle tante piccole, ma impor-
tanti esperienze dei loro figli.
ESAMI DI GRADUAZIONE. Come di consueto e
dobbligo a chiusura corso, lesame finale per il pas-
saggio di grado cintura che vede chiamati tutti di i
corsisti di ogni grado ed et, ad esclusione dei gra-
duati marrone e nera per i quali il passaggio avviene
solamente dalla Federazione, assegnazione data per
meriti agonistici o per esami specifici che, a seconda
del grado richiesto, vengono svolti in Regione o diret-
tamente al Centro Olimpico di Roma.
Il 1 giugno eccoci arrivati alla tanto attesa consegna
cinture che, come possiamo notare nella foto sottostante, sprigiona la gioia incontenibile dei ragazzi il tutto condito
con la cena sociale alla Pizzeria Al Molin da Paride che si visto riempire la sala. Termina cos una stagione sportiva
che ha visto crescere ulteriormente la societ di Judo ad Alano di Piave nel merito di quanti hanno e continuano
tuttora a collaborare per il buon sviluppo e conoscenza di questa antica arte marziale di origine giapponese.

A.S.D. JUDO ALANO DI PIAVE | Palestra Comunale in Via Don P. Codemo | Tel. 0439 779457 | Cell. 348 0447706
CRONACA
24
Con gli Alpini di Alano sullOrtigara
segnalazione di Claudio Spadetto
Domenica 13 luglio si svolta la solenne
cerimonia come ogni anno sull'Ortigara
montagna sacra a tutti gli alpini e a chi crede
nella pace tra i popoli. Difatti in questa
montagna si svolta una delle pi tragiche
battaglie della prima guerra mondiale. La
battaglia ebbe inizio il 10 giugno 1917. Gli alpini
della 52
a
divisione s'impadronirono, con gravi
sacrifici, del Passo dell'Agnella e della quota
2101; a sud invece, l' attacco non riusc per la
strenua resistenza avversaria favorita da
formidabili difese. La 52
a
divisione ,dopo aspra
lotta ,il 19 giugno, riusciva a raggiungere
l'Ortigara, ma il nemico reag con estremo
vigore ed il 25 giugno, malgrado il disperato
valore degli alpini e dei fanti della Brigata
Regina fu costretta a tornare alle posizioni di partenza. La giornata pi tragica, iniziata alle 2.30 del mattino stata il 25
giugno e chi osservava l'Ortigara sotto il tiro dell'artiglieria, ha visto una montagna in fiamme.
Questo il triste bilancio da non dimenticare:
Italiani morti 280 ufficiali e 21.000 uomini di truppa
Austriaci 307 ufficiali e 8983 uomini di truppa
Una squadra di benemeriti, terminata la battaglia, recuper oltre 5000 salme insepolte.
Le perdite furono da ambo le parti ingentissime, In pochi giorni di battaglia morirono 23.000 italiani di cui circa 13.000
Alpini.
Ha voluto essere presente anche Il gruppo alpini Valderoa di Alano di Piave.

Economia e morale
(M.M.) Nei confronti dei soldi la gente ha spesso comportamenti che non lasciano spazio alla morale. Lo constato so-
vente e ci rifletto non senza qualche esame di coscienza per come mi rapporto io al tema del denaro, delleconomia. Il
tema non ha solo risvolti di tipo legale, ma anche un aspetto etico, sul quale potrebbe essere utile fare qualche consi-
derazione. Economia ricomprende anche la questione delle tasse, delluso del denaro pubblico. Trovo nel libro: Le pa-
role del mattino, di Gianfranco Mons. Ravasi, queste affermazioni (pag. 298):
chi non paga le tasse e chi sperpera il denaro pubblico sono entrambi immorali devono finirla i primi di allegare i
secondi per giustificarsi e i corrotti devono semplicemente smetterla di rubare, anche perch lattuale sfacciataggine
non ha pi neppure il pretesto politico dei partiti, come accadeva al tempo di Mani pulite.
e parlando di affari, in altra parte del medesimo libro citato, leggo (pag. 378):
il francese Alexandre Dumas padre, nel suo celebre Conte di Montecristo ricordava impietosamente che negli affari
non ci sono amici ma soltanto soci! Se il discorso evidente a livello dei grandi circoli economici e finanziari,., pi
difficile scendere nella quotidianit ove le cose sembrano pi modeste e secondarie. Il piccolo imbroglio,
levasione di importi fiscali minori, linteresse privato in forme ridotte sono spesso allordine del giorno nel
comportamento comune. La perdita del senso morale non infetta solo le relazioni interpersonali intime, nella sfera
sessuale, ma anche quelle sociali che hanno proprio nelleconomia la loro espressione pi visibile.
Queste considerazioni volevo proporre, perch possiamo vigilare sui nostri comportamenti facendo crescere in tutti noi
una coscienza collettiva rispettosa dei diritti e doveri di ognuno, al riparo il pi possibile da egoistici personalismi.
Gianfranco Ravasi Le parole del mattino 366 riflessioni per un anno. Ed. Mondadori Ottobre 2011


ATTUALIT
ALPINI
25

Della questione dellantenna di Valdobbiadene
abbiamo spesso dato notizia. Se n occupato
anche il Corriere della Sera con larticolo, uscito non
molto tempo fa, che possiamo qui ri-leggere.

LETTERE AL TORNADO
26
GRAPPA: Giardino degli Eroi
Foto naturalistiche di Roberto Sudiero
Inaugurazione mostra Biblioteca Civica Pedavena venerd 1 agosto ore 18.00
Il Monte Grappa non solo il Monte Sacro della
Patria, sulle cui pendici si combattuto inten-
samente, nella Prima (1917-18) ma anche nella
seconda Guerra Mondiale, durante la Lotta per
la Liberazione: anche uno scenario naturale
che offre panorami mozzafiato e scorci montani
molto suggestivi, una vegetazione rigogliosa,
una grande variet botanica e faunistica. Di
questo ambiente Roberto Sudiero se n inna-
morato fin da ragazzo, quando, lui originario di
Thiene, andava ad aiutare il nonno nelle malghe
dellaltopiano di Asiago. Ne scorgeva da distan-
te le cime arrotondate e seguiva con interesse
gli appassionanti racconti del nonno che in quei
luoghi aveva combattuto. Cresciuto, ne ha fatto
uno dei suoi territori preferiti di esplorazione,
preoccupandosi poi di documentare le sue os-
servazioni con la macchina fotografica.
Questattivit si poi affinata a partire dal 1987
con la costituzione del Fotogruppo, di cui uno
dei fondatori, nel Quartiere San Leonardo a
Vas, dove nel frattempo si era insediato con la
famiglia. Attorno a questo club si sono aggregati
una serie di fotografi naturalisti (oltre a lui, Aldo
Felici, Mario Minute, Elvio Damin, Massimo
Mazzocco e altri) che allabilit tecnica univano
una particolare sensibilit ambientale, di cui
hanno dato prova in numerose esposizioni e
pubblicazioni realizzate con la Tipografia Editri-
ce Agor, leditore Zanetti, il Parco Nazionale
Dolomiti Bellunesi. Nel 2003 lo stesso Roberto
Sudiero ha dato alle stampe con la Libreria Edi-
trice Agor il testo fotografico Grappa: Giardino
degli Eroi, con testi di Marco Rech storico della
Grande Guerra e Daniele Pellegrini, fotografo
professionista di Airone. A questa pubblicazio-
ne si riferisce la raccolta di fotografie che sar
esposta alla Biblioteca di Pedavena dal 1 ago-
sto: una raccolta che richiama i suoi molteplici interessi naturalistici, storici e antropologici, legati al Monte Grappa, in-
sieme allo studio di forme e colori che propone anche in una serie di quadri ad olio, da lui realizzati in veste di pittore
autodidatta. Un percorso variegato e complesso che Sudiero cercher di ricostruire il giorno dellinaugurazione
venerd 1 agosto ore 18.00 anche con una videoproiezione che consentir di visionare molte altre immagini oltre a
quelle esposte. Unoccasione da non perdere per tutti gli appassionati di natura e di fotografia per ri-conoscere
le qualit di un autore non ancora cos noto al di fuori del territorio del Basso Feltrino.
La mostra sar visitabile alla Biblioteca di Pedavena in orario dapertura (luned, marted, merco-
led, venerd ore 14.30-18.30 e sabato ore 8.30-12.30) fino al 30 agosto. Ingresso libero.










































Idrotermica
Mazzier Sandro
- Impianti idraulici
- Solare termico

Alano di P. - Tel. 338.7254848
e-mail: impiantisandro@gmail.com






MOSTRE
27

Con il patrocinio del Comune di Alano di Piave
TENNIS
ISCRIZIONI 15,00 (a r.)
presso Hotel TEGORZO - Tel. 0439 779740-779547 - Cell. 340 8603634
PRO LOCO FENER TENNIS TEGORZO
SINGOLARE MASCHILE
CHIUSURA ISCRIZIONI e SORTEGGIO
VENERD 8 AGOSTO
Tabellone orari: tutti i giorni dopo le ore 19.00
dal 9 al 16 Agosto 2014
1974 Bassani
1975 Trivini
1976 Pauletti
1977 Sebben
1978 Tagliabue
1979 Tagliabue
1980 Bianchin
1981 Bianchin
1982 Durighello
1983 Nalin
1984 Faoro
1985 Muraro
1986 Durighello
1987 Durighello
1988 Durighello
1989 Durighello
1990 Durighello
1991 Coden
1992 Fusinato
1993 Ceccon
1994 Ceccon
1995 Durighello
1996 Durighello
1997 Durante
1998 Spader
1999 Coden
2000 Durighello
2001 Coden
2002 Coden
2003 Coden
2004 Spader
2005 Spader
2006 Silvestrin
2007 Silvestrin
2008 Panatta
2009 Silvestrin
2010 Coden
2011 Silvestrin
2012 Martinez
2013 Scuglia
PREMI:
1 Classicato Mathusalem RUGGERI b. v. 80,00
Premi vari
2 Classicato Jeroboam RUGGERI b. v. 40,00
Premi vari
3 Classicato Magnum RUGGERI b. v. 20,00
Premi vari
4 Classicato Magnum RUGGERI b. v. 20,00
Premi vari
Stampa DBS Rasai - 07.14
okki
blu
Occhialeria
s.r.l. Via A. Redusio - Quero (BL)
Tel. 0439.787240
CENTRO OTTICO OKKIBLU S.R.L.
Strada Statale Feltrina, 20 - Quero (BL)
Tel. e Fax 0439.788323
Vasto assortimento occhiali da vista,
sole e sportivi di nostra produzione
e delle migliori marche.
Vendita lenti a contatto e tutti gli accessori
per occhiali.
Gli incontri verranno disputati al meglio delle due partite su tre con tie-break su tutte (ove necessario).
L'organizzazione declina ogni responsabilit per eventuali danni a cose e a terzi subite o provocate dai partecipanti.
Nota: il torneo non verr effettuato se non si raggiunger un minimo di 16 iscritti.
ALBO D'ORO
REGOLAMENTO
TROFEO
RUGGERI & C. s.p.a. - Via Pr Fontana - Valdobbiadene (TV)
9 Torneo Singolare Maschile(
MEMORIAL BEPI CECCOTTO
(42 EX SOMMARIVA)
CON IL PATROCINIO DEL
COMUNE DI ALANO
28
Assoluti dItalia: i campioni dellEnduro
al Parco del Piave di Fener
di Silvio Forcellini

Il Parco del Piave di Fener, e le impegnative mulattiere delle nostre
montagne (Stala Alta, Scaorn, Comt), sono stati nuovamente tea-
tro delle esibizioni dei campioni dellEnduro. E accaduto domenica 20
luglio nel corso della sesta prova degli Assoluti dItalia-Coppa Italia
con partenza e arrivo nella zona industriale di Pederobba - dov stato
allestito il paddock e il parco chiuso - e con la consueta impeccabile
organizzazione del Moto Club La Marca Trevigiana. Presenti i mi-
gliori piloti italiani e, anche, un discreto numero di stranieri che, data la
bellezza e la difficolt del percorso, scelgono spesso la nostra zona
per poter effettuare un proficuo allenamento in vista delle prossime ga-
re mondiali. Tra questi, spiccavano: laustraliano Matthew Phillips, in
testa nella classe E3 dopo le prime cinque prove del campionato mon-
diale 2014; il francese Johnny Aubert, secondo nella classe E2; il fin-
landese Eero Remes, secondo nella classe E1; e poi il francese Jere-
my Tarroux, lestone Aigar Leok, lo spagnolo Luis Correia Quattro i
giri in programma, tra Pederobba, Fener e Curogna, con enduro test
a Pederobba e cross test a Fener e a Curogna. Al termine lha spun-
tata, per quel che riguarda la classifica assoluta, Alex Salvini, su Hon-
da CRF 450 4T, che con il tempo complessivo di 1:07'41''89 ha prece-
duto di 6''83 Johnny Aubert (su Beta 450 4T), di 33''84 Oscar Balletti
(su KTM 300 2T), di 34''92 Aigar Leok (su TM 300 2T) e di 41''58 Si-
mone Albergoni (su KTM 300 2T). Tra i partecipanti anche il fenerese
Diego Siragna, su Honda CRF 250 4T. E a proposito di locali, un gran-
de plauso va rivolto ai molti volontari della nostra zona che per mesi
hanno lavorato affinch il percorso fosse consono allimportanza
dellevento. Tra questi, voglio ricordare in particolare lamico Mauro
Tessaro che ci ha rimesso addirittura una spalla: tanti auguri di pronta
guarigione! Tornando alla gara, numerosi gli appassionati accorsi al
Parco del Piave per assistere ai quattro cross test previsti in loco,
meno spettacolari del solito ma ugualmente coinvolgenti. Per tutta la durata delle prove, come di consueto, ha funzionato
la baita della Pro Loco di Fener.

Nelle foto di Silvio Forcellini: 1-2) alcuni momenti del cross test al Parco del Piave di Fener; 3) il vincitore Alex Salvini;
4) laustraliano Matthew Phillips; 5) il francese Johnny Aubert; 6) il finlandese Eero Remes; 7) il fenerese Diego Siragna;
8-9-10) altre istantanee del cross test al Parco del Piave di Fener.


Assoluti dItalia: i campioni dellEnduro
al Parco del Piave di Fener
di Silvio Forcellini

Il Parco del Piave di Fener, e le impegnative mulattiere delle nostre
montagne (Stala Alta, Scaorn, Comt), sono stati nuovamente tea-
tro delle esibizioni dei campioni dellEnduro. E accaduto domenica 20
luglio nel corso della sesta prova degli Assoluti dItalia-Coppa Italia
con partenza e arrivo nella zona industriale di Pederobba - dov stato
allestito il paddock e il parco chiuso - e con la consueta impeccabile
organizzazione del Moto Club La Marca Trevigiana. Presenti i mi-
gliori piloti italiani e, anche, un discreto numero di stranieri che, data la
bellezza e la difficolt del percorso, scelgono spesso la nostra zona
per poter effettuare un proficuo allenamento in vista delle prossime ga-
re mondiali. Tra questi, spiccavano: laustraliano Matthew Phillips, in
testa nella classe E3 dopo le prime cinque prove del campionato mon-
diale 2014; il francese Johnny Aubert, secondo nella classe E2; il fin-
landese Eero Remes, secondo nella classe E1; e poi il francese Jere-
my Tarroux, lestone Aigar Leok, lo spagnolo Luis Correia Quattro i
giri in programma, tra Pederobba, Fener e Curogna, con enduro test
a Pederobba e cross test a Fener e a Curogna. Al termine lha spun-
tata, per quel che riguarda la classifica assoluta, Alex Salvini, su Hon-
da CRF 450 4T, che con il tempo complessivo di 1:07'41''89 ha prece-
duto di 6''83 Johnny Aubert (su Beta 450 4T), di 33''84 Oscar Balletti
(su KTM 300 2T), di 34''92 Aigar Leok (su TM 300 2T) e di 41''58 Si-
mone Albergoni (su KTM 300 2T). Tra i partecipanti anche il fenerese
Diego Siragna, su Honda CRF 250 4T. E a proposito di locali, un gran-
de plauso va rivolto ai molti volontari della nostra zona che per mesi
hanno lavorato affinch il percorso fosse consono allimportanza
dellevento. Tra questi, voglio ricordare in particolare lamico Mauro
Tessaro che ci ha rimesso addirittura una spalla: tanti auguri di pronta
guarigione! Tornando alla gara, numerosi gli appassionati accorsi al
Parco del Piave per assistere ai quattro cross test previsti in loco,
meno spettacolari del solito ma ugualmente coinvolgenti. Per tutta la durata delle prove, come di consueto, ha funzionato
la baita della Pro Loco di Fener.

Nelle foto di Silvio Forcellini: 1-2) alcuni momenti del cross test al Parco del Piave di Fener; 3) il vincitore Alex Salvini;
4) laustraliano Matthew Phillips; 5) il francese Johnny Aubert; 6) il finlandese Eero Remes; 7) il fenerese Diego Siragna;
8-9-10) altre istantanee del cross test al Parco del Piave di Fener.


Assoluti dItalia: i campioni dellEnduro
al Parco del Piave di Fener
di Silvio Forcellini

Il Parco del Piave di Fener, e le impegnative mulattiere delle nostre
montagne (Stala Alta, Scaorn, Comt), sono stati nuovamente tea-
tro delle esibizioni dei campioni dellEnduro. E accaduto domenica 20
luglio nel corso della sesta prova degli Assoluti dItalia-Coppa Italia
con partenza e arrivo nella zona industriale di Pederobba - dov stato
allestito il paddock e il parco chiuso - e con la consueta impeccabile
organizzazione del Moto Club La Marca Trevigiana. Presenti i mi-
gliori piloti italiani e, anche, un discreto numero di stranieri che, data la
bellezza e la difficolt del percorso, scelgono spesso la nostra zona
per poter effettuare un proficuo allenamento in vista delle prossime ga-
re mondiali. Tra questi, spiccavano: laustraliano Matthew Phillips, in
testa nella classe E3 dopo le prime cinque prove del campionato mon-
diale 2014; il francese Johnny Aubert, secondo nella classe E2; il fin-
landese Eero Remes, secondo nella classe E1; e poi il francese Jere-
my Tarroux, lestone Aigar Leok, lo spagnolo Luis Correia Quattro i
giri in programma, tra Pederobba, Fener e Curogna, con enduro test
a Pederobba e cross test a Fener e a Curogna. Al termine lha spun-
tata, per quel che riguarda la classifica assoluta, Alex Salvini, su Hon-
da CRF 450 4T, che con il tempo complessivo di 1:07'41''89 ha prece-
duto di 6''83 Johnny Aubert (su Beta 450 4T), di 33''84 Oscar Balletti
(su KTM 300 2T), di 34''92 Aigar Leok (su TM 300 2T) e di 41''58 Si-
mone Albergoni (su KTM 300 2T). Tra i partecipanti anche il fenerese
Diego Siragna, su Honda CRF 250 4T. E a proposito di locali, un gran-
de plauso va rivolto ai molti volontari della nostra zona che per mesi
hanno lavorato affinch il percorso fosse consono allimportanza
dellevento. Tra questi, voglio ricordare in particolare lamico Mauro
Tessaro che ci ha rimesso addirittura una spalla: tanti auguri di pronta
guarigione! Tornando alla gara, numerosi gli appassionati accorsi al
Parco del Piave per assistere ai quattro cross test previsti in loco,
meno spettacolari del solito ma ugualmente coinvolgenti. Per tutta la durata delle prove, come di consueto, ha funzionato
la baita della Pro Loco di Fener.

Nelle foto di Silvio Forcellini: 1-2) alcuni momenti del cross test al Parco del Piave di Fener; 3) il vincitore Alex Salvini;
4) laustraliano Matthew Phillips; 5) il francese Johnny Aubert; 6) il finlandese Eero Remes; 7) il fenerese Diego Siragna;
8-9-10) altre istantanee del cross test al Parco del Piave di Fener.


Assoluti dItalia: i campioni dellEnduro
al Parco del Piave di Fener
di Silvio Forcellini

Il Parco del Piave di Fener, e le impegnative mulattiere delle nostre
montagne (Stala Alta, Scaorn, Comt), sono stati nuovamente tea-
tro delle esibizioni dei campioni dellEnduro. E accaduto domenica 20
luglio nel corso della sesta prova degli Assoluti dItalia-Coppa Italia
con partenza e arrivo nella zona industriale di Pederobba - dov stato
allestito il paddock e il parco chiuso - e con la consueta impeccabile
organizzazione del Moto Club La Marca Trevigiana. Presenti i mi-
gliori piloti italiani e, anche, un discreto numero di stranieri che, data la
bellezza e la difficolt del percorso, scelgono spesso la nostra zona
per poter effettuare un proficuo allenamento in vista delle prossime ga-
re mondiali. Tra questi, spiccavano: laustraliano Matthew Phillips, in
testa nella classe E3 dopo le prime cinque prove del campionato mon-
diale 2014; il francese Johnny Aubert, secondo nella classe E2; il fin-
landese Eero Remes, secondo nella classe E1; e poi il francese Jere-
my Tarroux, lestone Aigar Leok, lo spagnolo Luis Correia Quattro i
giri in programma, tra Pederobba, Fener e Curogna, con enduro test
a Pederobba e cross test a Fener e a Curogna. Al termine lha spun-
tata, per quel che riguarda la classifica assoluta, Alex Salvini, su Hon-
da CRF 450 4T, che con il tempo complessivo di 1:07'41''89 ha prece-
duto di 6''83 Johnny Aubert (su Beta 450 4T), di 33''84 Oscar Balletti
(su KTM 300 2T), di 34''92 Aigar Leok (su TM 300 2T) e di 41''58 Si-
mone Albergoni (su KTM 300 2T). Tra i partecipanti anche il fenerese
Diego Siragna, su Honda CRF 250 4T. E a proposito di locali, un gran-
de plauso va rivolto ai molti volontari della nostra zona che per mesi
hanno lavorato affinch il percorso fosse consono allimportanza
dellevento. Tra questi, voglio ricordare in particolare lamico Mauro
Tessaro che ci ha rimesso addirittura una spalla: tanti auguri di pronta
guarigione! Tornando alla gara, numerosi gli appassionati accorsi al
Parco del Piave per assistere ai quattro cross test previsti in loco,
meno spettacolari del solito ma ugualmente coinvolgenti. Per tutta la durata delle prove, come di consueto, ha funzionato
la baita della Pro Loco di Fener.

Nelle foto di Silvio Forcellini: 1-2) alcuni momenti del cross test al Parco del Piave di Fener; 3) il vincitore Alex Salvini;
4) laustraliano Matthew Phillips; 5) il francese Johnny Aubert; 6) il finlandese Eero Remes; 7) il fenerese Diego Siragna;
8-9-10) altre istantanee del cross test al Parco del Piave di Fener.


CRONACA
29
Quattro generazioni
al servizio della produzione
di vini di alta qualit
www.vinibiasiotto.it
Azienda Agricola Biasiotto s.ag.s.
Via Piave, 16 - 32030 VAS (BL)
Tel. 0439 788000 - Fax 0439 787734
email: info@vinibiasiotto.it
Biasiotto pag pp lug08.indd 2 23/07/2008 10.30.40
ASTERISCO

30
Come smettere di russare,
intervista al dottor Giuseppe Burlon
a cura di Silvio Forcellini

A seguito della richiesta di alcuni lettori che desideravano avere maggiori informazioni riguardo allarticolo Dai dentisti la
soluzione per smettere di russare apparso sul n. 634 del Tornado, abbiamo ritenuto opportuno sentire direttamente il dot-
tor Giuseppe Burlon, che da pi di ventanni esercita ad Alano di Piave.

Dottor Burlon, ci potrebbe dare maggiori delucidazioni su questo argomento? Con molto piacere, in quanto le per-
sone che soffrono di patologie ostruttive notturne, come abbiamo visto nellarticolo pubblicato in uno degli ultimi numeri
del Tornado, sono veramente tante.
.
Ma di preciso, di cosa si tratta? Russamento e apnee ostruttive notturne. Il russamento un problema sia per il part-
ner che subisce un disturbo sonoro a volte insopportabile e sia per il diretto interessato in quanto si viene a crea-
re una frammentazione del sonno che impedisce un corretto riposo. La sindrome dellapnea ostrut-
tiva (OSA) consiste in una serie di interruzioni della respirazione mentre si dorme. Si
tratta di una patologia caratterizzata da ripetuti episodi di completa o parziale ostru-
zione della faringe durante il sonno; nella fase REM, che la fase di riposo del son-
no, i muscoli di tutto il corpo si rilassano completamente, la lingua, che un muscolo,
collassa allindietro impedendo cos il normale flusso dellaria indispensabile al nostro
corpo e soprattutto in questa fase, al nostro cervello, per sopravvivere. Durante le fasi
di apnea il torace continua a esercitate i movimenti necessari allinspirazione e non
riuscendo a immettere aria i muscoli si contraggono e lintero corpo pu agitarsi con
movimenti bruschi e spasmodici.

Ma quali sono i segnali? Tra i primi testimoni di una possibile sindrome da apnee ci sono i compagni di letto, perch la
caratteristica principale di questo disturbo smettere di russare e di respirare. Quando poi il respiro riparte la persona
emette in genere un profondo sospiro per poi riprendere a russare, e molto spesso questi episodi vengono riferiti dal part-
ner, perch chi dorme non si accorge di nulla.Le pause della respirazione possono durare anche fino a un minuto e mez-
zo e possono avvenire decine, anche centinaia di volte in una notte e il fatto di russare solitamente un segnale tipico,
anche se non necessariamente chi russa soffre di tale sindrome.

E i sintomi? Stanchezza al risveglio, sonnolenza durante il giorno, diminuzione del desiderio e delle prestazioni sessua-
li, alzarsi una o due volte per urinare, cambi di umore, irritabilit, smemoratezza, tachicardia, ansia e sudorazione nottur-
na.

E gli effetti immediati? Chi ha questa patologia vive la quotidianit molto male; voglio ricordare che la deprivazione del
sonno un sistema di tortura tuttora usata negli USA.

E a medio/lungo termine cosa si rischia? Malattie cardio-vascolari (ictus e infarti), impotenza sessuale, diabete, iper-
tensione.

Come avviene lindividuazione e la diagnosi? Il dentista il medico che vede la
bocca di varie persone durante larco della giornata e quando un paziente presenta
caratteristiche anatomiche quali: lingua grossa, mandibola piccola, mucose faringee
abbondanti, tonsille ingrossate. Quando c la sintomatologia il caso di effettuare
una diagnosi certa eseguendo un esame chiamato Monitoraggio Cardio-respiratorio
notturno (Polisonnografia) che ne verifica la gravit. Si tratta di un esame non invasi-
vo, totalmente indolore, che viene fatto applicando alla sera prima di andare a dormi-
re un apparecchio che ha una fascia addominale, una toracica, un pulsossimetro e
una canula oro-nasale (vedi foto a sinistra).

E le terapie, quali sono? Esistono varie terapie e, a seconda della gravit, pu
essere applicata la C-PAP che una apparecchiatura che crea una ventilazione
meccanica forzata tramite una maschera che si indossa quando si va a dormire (vedi
foto a destra), oppure in specifici e mirati casi, si pu ricorre alla chirurgia, oppure, dove ci sono le condizioni ideali, si pu
applicare un apparecchio orale notturno.

Ecco dove interviene lei come dentista! Esatta-
mente!.

Ma come funzionano questi apparecchi orali? I
protrusori mandibolari vengono indossati prima di an-
dare a dormire e mantengono la mandibola in posi-
zione avanzata, che, impedendo il collassamento po-
steriore della lingua, permettono una corretta perviet
aerea.

Come sono fatti questi protrusori mandibolari?
Al mondo ce ne sono di vari tipi, ma visto che nes-
Come smettere di russare,
intervista al dottor Giuseppe Burlon
a cura di Silvio Forcellini

A seguito della richiesta di alcuni lettori che desideravano avere maggiori informazioni riguardo allarticolo Dai dentisti la
soluzione per smettere di russare apparso sul n. 634 del Tornado, abbiamo ritenuto opportuno sentire direttamente il dot-
tor Giuseppe Burlon, che da pi di ventanni esercita ad Alano di Piave.

Dottor Burlon, ci potrebbe dare maggiori delucidazioni su questo argomento? Con molto piacere, in quanto le per-
sone che soffrono di patologie ostruttive notturne, come abbiamo visto nellarticolo pubblicato in uno degli ultimi numeri
del Tornado, sono veramente tante.
.
Ma di preciso, di cosa si tratta? Russamento e apnee ostruttive notturne. Il russamento un problema sia per il part-
ner che subisce un disturbo sonoro a volte insopportabile e sia per il diretto interessato in quanto si viene a crea-
re una frammentazione del sonno che impedisce un corretto riposo. La sindrome dellapnea ostrut-
tiva (OSA) consiste in una serie di interruzioni della respirazione mentre si dorme. Si
tratta di una patologia caratterizzata da ripetuti episodi di completa o parziale ostru-
zione della faringe durante il sonno; nella fase REM, che la fase di riposo del son-
no, i muscoli di tutto il corpo si rilassano completamente, la lingua, che un muscolo,
collassa allindietro impedendo cos il normale flusso dellaria indispensabile al nostro
corpo e soprattutto in questa fase, al nostro cervello, per sopravvivere. Durante le fasi
di apnea il torace continua a esercitate i movimenti necessari allinspirazione e non
riuscendo a immettere aria i muscoli si contraggono e lintero corpo pu agitarsi con
movimenti bruschi e spasmodici.

Ma quali sono i segnali? Tra i primi testimoni di una possibile sindrome da apnee ci sono i compagni di letto, perch la
caratteristica principale di questo disturbo smettere di russare e di respirare. Quando poi il respiro riparte la persona
emette in genere un profondo sospiro per poi riprendere a russare, e molto spesso questi episodi vengono riferiti dal part-
ner, perch chi dorme non si accorge di nulla.Le pause della respirazione possono durare anche fino a un minuto e mez-
zo e possono avvenire decine, anche centinaia di volte in una notte e il fatto di russare solitamente un segnale tipico,
anche se non necessariamente chi russa soffre di tale sindrome.

E i sintomi? Stanchezza al risveglio, sonnolenza durante il giorno, diminuzione del desiderio e delle prestazioni sessua-
li, alzarsi una o due volte per urinare, cambi di umore, irritabilit, smemoratezza, tachicardia, ansia e sudorazione nottur-
na.

E gli effetti immediati? Chi ha questa patologia vive la quotidianit molto male; voglio ricordare che la deprivazione del
sonno un sistema di tortura tuttora usata negli USA.

E a medio/lungo termine cosa si rischia? Malattie cardio-vascolari (ictus e infarti), impotenza sessuale, diabete, iper-
tensione.

Come avviene lindividuazione e la diagnosi? Il dentista il medico che vede la
bocca di varie persone durante larco della giornata e quando un paziente presenta
caratteristiche anatomiche quali: lingua grossa, mandibola piccola, mucose faringee
abbondanti, tonsille ingrossate. Quando c la sintomatologia il caso di effettuare
una diagnosi certa eseguendo un esame chiamato Monitoraggio Cardio-respiratorio
notturno (Polisonnografia) che ne verifica la gravit. Si tratta di un esame non invasi-
vo, totalmente indolore, che viene fatto applicando alla sera prima di andare a dormi-
re un apparecchio che ha una fascia addominale, una toracica, un pulsossimetro e
una canula oro-nasale (vedi foto a sinistra).

E le terapie, quali sono? Esistono varie terapie e, a seconda della gravit, pu
essere applicata la C-PAP che una apparecchiatura che crea una ventilazione
meccanica forzata tramite una maschera che si indossa quando si va a dormire (vedi
foto a destra), oppure in specifici e mirati casi, si pu ricorre alla chirurgia, oppure, dove ci sono le condizioni ideali, si pu
applicare un apparecchio orale notturno.

Ecco dove interviene lei come dentista! Esatta-
mente!.

Ma come funzionano questi apparecchi orali? I
protrusori mandibolari vengono indossati prima di an-
dare a dormire e mantengono la mandibola in posi-
zione avanzata, che, impedendo il collassamento po-
steriore della lingua, permettono una corretta perviet
aerea.

Come sono fatti questi protrusori mandibolari?
Al mondo ce ne sono di vari tipi, ma visto che nes-
Come smettere di russare,
intervista al dottor Giuseppe Burlon
a cura di Silvio Forcellini

A seguito della richiesta di alcuni lettori che desideravano avere maggiori informazioni riguardo allarticolo Dai dentisti la
soluzione per smettere di russare apparso sul n. 634 del Tornado, abbiamo ritenuto opportuno sentire direttamente il dot-
tor Giuseppe Burlon, che da pi di ventanni esercita ad Alano di Piave.

Dottor Burlon, ci potrebbe dare maggiori delucidazioni su questo argomento? Con molto piacere, in quanto le per-
sone che soffrono di patologie ostruttive notturne, come abbiamo visto nellarticolo pubblicato in uno degli ultimi numeri
del Tornado, sono veramente tante.
.
Ma di preciso, di cosa si tratta? Russamento e apnee ostruttive notturne. Il russamento un problema sia per il part-
ner che subisce un disturbo sonoro a volte insopportabile e sia per il diretto interessato in quanto si viene a crea-
re una frammentazione del sonno che impedisce un corretto riposo. La sindrome dellapnea ostrut-
tiva (OSA) consiste in una serie di interruzioni della respirazione mentre si dorme. Si
tratta di una patologia caratterizzata da ripetuti episodi di completa o parziale ostru-
zione della faringe durante il sonno; nella fase REM, che la fase di riposo del son-
no, i muscoli di tutto il corpo si rilassano completamente, la lingua, che un muscolo,
collassa allindietro impedendo cos il normale flusso dellaria indispensabile al nostro
corpo e soprattutto in questa fase, al nostro cervello, per sopravvivere. Durante le fasi
di apnea il torace continua a esercitate i movimenti necessari allinspirazione e non
riuscendo a immettere aria i muscoli si contraggono e lintero corpo pu agitarsi con
movimenti bruschi e spasmodici.

Ma quali sono i segnali? Tra i primi testimoni di una possibile sindrome da apnee ci sono i compagni di letto, perch la
caratteristica principale di questo disturbo smettere di russare e di respirare. Quando poi il respiro riparte la persona
emette in genere un profondo sospiro per poi riprendere a russare, e molto spesso questi episodi vengono riferiti dal part-
ner, perch chi dorme non si accorge di nulla.Le pause della respirazione possono durare anche fino a un minuto e mez-
zo e possono avvenire decine, anche centinaia di volte in una notte e il fatto di russare solitamente un segnale tipico,
anche se non necessariamente chi russa soffre di tale sindrome.

E i sintomi? Stanchezza al risveglio, sonnolenza durante il giorno, diminuzione del desiderio e delle prestazioni sessua-
li, alzarsi una o due volte per urinare, cambi di umore, irritabilit, smemoratezza, tachicardia, ansia e sudorazione nottur-
na.

E gli effetti immediati? Chi ha questa patologia vive la quotidianit molto male; voglio ricordare che la deprivazione del
sonno un sistema di tortura tuttora usata negli USA.

E a medio/lungo termine cosa si rischia? Malattie cardio-vascolari (ictus e infarti), impotenza sessuale, diabete, iper-
tensione.

Come avviene lindividuazione e la diagnosi? Il dentista il medico che vede la
bocca di varie persone durante larco della giornata e quando un paziente presenta
caratteristiche anatomiche quali: lingua grossa, mandibola piccola, mucose faringee
abbondanti, tonsille ingrossate. Quando c la sintomatologia il caso di effettuare
una diagnosi certa eseguendo un esame chiamato Monitoraggio Cardio-respiratorio
notturno (Polisonnografia) che ne verifica la gravit. Si tratta di un esame non invasi-
vo, totalmente indolore, che viene fatto applicando alla sera prima di andare a dormi-
re un apparecchio che ha una fascia addominale, una toracica, un pulsossimetro e
una canula oro-nasale (vedi foto a sinistra).

E le terapie, quali sono? Esistono varie terapie e, a seconda della gravit, pu
essere applicata la C-PAP che una apparecchiatura che crea una ventilazione
meccanica forzata tramite una maschera che si indossa quando si va a dormire (vedi
foto a destra), oppure in specifici e mirati casi, si pu ricorre alla chirurgia, oppure, dove ci sono le condizioni ideali, si pu
applicare un apparecchio orale notturno.

Ecco dove interviene lei come dentista! Esatta-
mente!.

Ma come funzionano questi apparecchi orali? I
protrusori mandibolari vengono indossati prima di an-
dare a dormire e mantengono la mandibola in posi-
zione avanzata, che, impedendo il collassamento po-
steriore della lingua, permettono una corretta perviet
aerea.

Come sono fatti questi protrusori mandibolari?
Al mondo ce ne sono di vari tipi, ma visto che nes-
ASTERISCO
31
suno aveva le caratteristiche ideali che secondo il mio parere un protrusore per funzionare correttamente deve avere, ne
ho ideato uno io, lho brevettato e i risultati clinici che ottengo quotidianamente sono estremamente soddisfacenti, stabili
nel tempo e confermati dalle polisonnografie di controllo periodiche. Oltre a questo
protrusore mandibolare (PROTRUSOR, vedi foto a destra), ho brevettato anche
uno strumento (OCCLUSION) che serve ai miei colleghi dentisti per poter prende-
re la posizione intermascellare in modo semplice e molto preciso.

Ho visto che alcune testate giornalistiche si sono interessate alla sua inven-
zione, cosa mi pu dire? Linserto Salute di Repubblica mi ha dedicato una pa-
gina, cos come La Nazione di Firenze, Il Resto del Carlino, Il Mattino di Padova, For
Men ed altre riviste minori.

E Nonrusso+ che cos? Nonrusso+ una struttura che ho creato per i dentisti
italiani in quanto la materia giovane, siamo agli albori e solo da un paio di mesi il
Collegio dei Docenti Universitari ha stabilito che questa sar una nuova materia che
si insegner prossimamente al corso di laurea in odontoiatria. Gi da qualche anno tengo corsi per i dentisti su questa
materia, solo che la teoria pura e semplice non sufficiente per affrontare e risolvere i casi clinici, cos ho sviluppato una
filiera completa affinch il mio collega odontoiatra possa risolvere nel suo studio, in qualunque parte
dItalia si trovi, uno screening, una diagnosi con lappoggio di una piattaforma telematica, una referta-
zione eseguita da un medico esperto in Patologie del Sonno ed una terapia con un protrusore mandi-
bolare di ultima generazione.

Ai nostri lettori, infine, che cosa consiglia? Prima di tutto importante avere un buon stile di vita
e cio prima di coricarsi bene evitare leccesso di alcool e i pasti pesanti, poi nella quotidianit
fondamentale fare movimento, perdere peso e smettere di fumare. Se qualcuno si rispecchia nei sin-
tomi e nelle manifestazioni cliniche precedentemente descritte, non esiti a chiedere informazioni e, se
pu essere di conforto, nellultimo corso che ho tenuto, su 30 dentisti partecipanti, 7 sono risultati po-
sitivi e a 6 ho applicato con successo il mio protrusore, mentre il settimo era molto grave ed stato
trattato con la C-PAP. Per chi desidera approfondire largomento o porre delle domande, pu farlo di-
rettamente sul mio sito internet: wwwnonrussopiu.it. A tutti un caloroso saluto e soprattutto un buon
riposo.

Dott.Giuseppe Burlon: Laurea in Stomatologia, Eq. Laurea in Medicina Dentaria, Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria
Studio: Via Bortolo Pontini 19, 32031 Alano di Piave (BL) - tel. 0439 779709 - fax 0439 778787 - cell. 328 4742920





suno aveva le caratteristiche ideali che secondo il mio parere un protrusore per funzionare correttamente deve avere, ne
ho ideato uno io, lho brevettato e i risultati clinici che ottengo quotidianamente sono estremamente soddisfacenti, stabili
nel tempo e confermati dalle polisonnografie di controllo periodiche. Oltre a questo
protrusore mandibolare (PROTRUSOR, vedi foto a destra), ho brevettato anche
uno strumento (OCCLUSION) che serve ai miei colleghi dentisti per poter prende-
re la posizione intermascellare in modo semplice e molto preciso.

Ho visto che alcune testate giornalistiche si sono interessate alla sua inven-
zione, cosa mi pu dire? Linserto Salute di Repubblica mi ha dedicato una pa-
gina, cos come La Nazione di Firenze, Il Resto del Carlino, Il Mattino di Padova, For
Men ed altre riviste minori.

E Nonrusso+ che cos? Nonrusso+ una struttura che ho creato per i dentisti
italiani in quanto la materia giovane, siamo agli albori e solo da un paio di mesi il
Collegio dei Docenti Universitari ha stabilito che questa sar una nuova materia che
si insegner prossimamente al corso di laurea in odontoiatria. Gi da qualche anno tengo corsi per i dentisti su questa
materia, solo che la teoria pura e semplice non sufficiente per affrontare e risolvere i casi clinici, cos ho sviluppato una
filiera completa affinch il mio collega odontoiatra possa risolvere nel suo studio, in qualunque parte
dItalia si trovi, uno screening, una diagnosi con lappoggio di una piattaforma telematica, una referta-
zione eseguita da un medico esperto in Patologie del Sonno ed una terapia con un protrusore mandi-
bolare di ultima generazione.

Ai nostri lettori, infine, che cosa consiglia? Prima di tutto importante avere un buon stile di vita
e cio prima di coricarsi bene evitare leccesso di alcool e i pasti pesanti, poi nella quotidianit
fondamentale fare movimento, perdere peso e smettere di fumare. Se qualcuno si rispecchia nei sin-
tomi e nelle manifestazioni cliniche precedentemente descritte, non esiti a chiedere informazioni e, se
pu essere di conforto, nellultimo corso che ho tenuto, su 30 dentisti partecipanti, 7 sono risultati po-
sitivi e a 6 ho applicato con successo il mio protrusore, mentre il settimo era molto grave ed stato
trattato con la C-PAP. Per chi desidera approfondire largomento o porre delle domande, pu farlo di-
rettamente sul mio sito internet: wwwnonrussopiu.it. A tutti un caloroso saluto e soprattutto un buon
riposo.

Dott.Giuseppe Burlon: Laurea in Stomatologia, Eq. Laurea in Medicina Dentaria, Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria
Studio: Via Bortolo Pontini 19, 32031 Alano di Piave (BL) - tel. 0439 779709 - fax 0439 778787 - cell. 328 4742920





ASTERISCO
ATTUALIT
32
ATTUALIT
Chiese e Palazzi aperti 2014
Ogni domenica da luglio a settembre
apertura con ingresso gratuito e visita guidata
Chiesa di san Giacomo
Via Mezzaterra
dalle 16.00 alle 19.00
Sala Cassaforte del Monte di Piet
Via Paradiso
dalle 16.00 alle 19.00
Palazzo della Ragione
Palazzo Pretorio
Piazzetta delle Biade
dalle 16.00 alle 19.00
Chiesa di San Rocco
Piazza Maggiore
dalle 16.00 alle 19.00
Chiesa della SS. Trinit
Salita Turrigia
dalle 16.00 alle 19.00
Battistero
Salita Vittore da Cesana
dalle 16.00 alle 19.00
Santuario dei Santi Vittore e Corona
Anz
dalle 15.00 alle 17.00
In agosto dalle 16.00 alle 19.00 sono aperte anche le Chiese di:
San Benedetto a Celarda
San Marcello a Umin
IL 15 AGOSTO I SITI SONO TUTTI APERTI
Info: Ufficio Musei 0439 885242 Associazione Il Fondaco per Feltre 0439 83879
Chiese e Palazzi aperti 2014
Ogni domenica da luglio a settembre
apertura con ingresso gratuito e visita guidata
Chiesa di san Giacomo
Via Mezzaterra
dalle 16.00 alle 19.00
Sala Cassaforte del Monte di Piet
Via Paradiso
dalle 16.00 alle 19.00
Palazzo della Ragione
Palazzo Pretorio
Piazzetta delle Biade
dalle 16.00 alle 19.00
Chiesa di San Rocco
Piazza Maggiore
dalle 16.00 alle 19.00
Chiesa della SS. Trinit
Salita Turrigia
dalle 16.00 alle 19.00
Battistero
Salita Vittore da Cesana
dalle 16.00 alle 19.00
Santuario dei Santi Vittore e Corona
Anz
dalle 15.00 alle 17.00
In agosto dalle 16.00 alle 19.00 sono aperte anche le Chiese di:
San Benedetto a Celarda
San Marcello a Umin
IL 15 AGOSTO I SITI SONO TUTTI APERTI
Info: Ufficio Musei 0439 885242 Associazione Il Fondaco per Feltre 0439 83879
RINNOVO
ABBONAMENTI
Controlla il numero di scadenza del tuo
abbonamento. Lo trovi sulletichetta.
Eviterai di perdere qualche numero della rivista.
Zona industriale - 31040 Segusino (TV)
Tel. 0423.979282
via Monte Grappa, 28 Feltre
tel. 0439 842 603 www.bancapopolare.it
DUE ESSE s.n.c.
di Stramare Nicola e Oscar
Via S. Rocco, 39 - 31040 SEGUSINO (TV)
Telefono e Telefax 0423.979344
Via della Vittoria - 32030 FENER (BL)
Telefono 0439.789470
ONORANZE
FUNEBRI
PITTORE RESTAURATORE
di Ferdinando Carraro
Via Roma - Quero (BL) - Cell. 339.2242637
VIVAIO - PIANTE
di Mondin Duilio
Via Feltrina - 32030 QUERO (BL) - Cell. 338.1689292
E-mail: mondingiardini@gmail.com - mondingiardini.blogspot.com
ALANO DI PIAVE
FENER - QUERO
www.unicredit.it
I migliori articoli li trovi qui
Via Nazionale, 78

32030 Quero Vas (BL)
Cell. 333.5259769
Aperto ogni pomeriggio
e di sabato anche al mattino
Via F. De Rossi, 16/C - ALANO DI PIAVE (BL)
Tel. 0439 776002 - 349 1466314
CONSEGNA A DOMICILIO
VENDITA ORTAGGI
E FRUTTI DI BOSCO
Via della Vittoria, 15 - FENER
Cell. 392.6391164
seguici anche su facebook
Realizzazione e Manutenzione Giardini
Prati - Irrigazione - Potature
Azienda Agricola
SIMIONI DAVIDE