Vous êtes sur la page 1sur 5

Mitologia Greca: Gli Dei del Monte Olimpo nella Mitologia Greca

Gli antichi greci, nel loro tentativo di spiegare e capire luniverso e la natura, inventarono storie, note come
miti. Queste favole spiegavano tuttosulle storie degli dei che erano incarnazioni di potenze della natura o altri
aspetti di vita sociale. Questi dei avevano difetti umani (avidit, gelosia, collera, ecc...) come anche forze
sovrumane. Erano sia corretti tra di loro e con gli esseri umani e sia estremamente trasgressori e imprevedibili.
Gli dei greci erano archetipi che rappresentavano aspetti idealizzati del complicato spirito umano.
Queste sono alcune delle principali e pi famose figure mitiche, nel tentativo di spiegare il passato mitico della
Grecia, che molto interessante per ogni visitatore che vuole visitare e capire i luoghi antichi.
Zeus
Padrone dei cieli e re di tutti gli dei, Zeus il pi famoso dio antico. Veniva ammirato
in tutte le parti della Grecia e le persone lo amavano e avevano paura di lui.
Era il figlio pi piccolo di Crono e di Rea; visto che lui era il governatore supremo, era
rappresentato come una personificazione della legge, la giustizia e la moralit che
lavevano reso il capo spirituale per gli dei e gli umani.
La sua arma erano i fulmini che usava contro chiunque lo disobbediva. Zeus
controllava i fulmini, i lampi e la pioggia che lavevano reso anche dio del Tempo.
Zeus era sposato con Era, ma era famoso per le sue molteplici infedelt, rendendolo il
primo marito pi infedele nella storia.
Poseidone
Il signore del mare, il secondo a Zeus come potenza. La sua arma il tridente, che
usa quando molto arrabbiato per picchiare il terreno causando terremoti,
annegamenti e naufragi.
E una divinit sempre di cattivo umore e litigioso, spesso veramente violento,
arrabbiato e furioso dalla collera; inoltre alcune volte pu diventare un vero aiuto per
coloro che glielo chiedono. E uguale a suo fratello, Zeus, Poseidone la
materializzazione della virilit, ha molti amori, inoltre numerosi figli. La sua prima
moglie fu la Neraida Anfitrite (ninfa del mare) con la quale ebbe un figlio Tritone,
mezzo uomo e mezzo pesce.
Anfitrite fu una delle 50 figlie, nate dallunione della ninfa oceanica Doris (figlia di
Oceano e Thetis) e il vecchio uomo di mare, Nireo (figlio di Ponto, figlio di Gea). Altre amanti di Poseidone
furono Medusa (una delle tre Gorgone) con la quale concep Crisaor e Pegaso (un cavallo alato); rap Caenis (la
quale dopo il suo rapimento chiese al dio di trasformarla in un uomo invincibile Caeneus), Amimone e Aethra la
quale partor il famoso Teseo (un re di Atene, leroe che uccise il Minotauro a Creta).
Altri figli di Poseidone erano Eumolpo, Polifemo, Orion(una costellazione porta il suo nome in onore delle sue
capacit di cacciatore), il re Amicus, Proteo (una divinit per le profezie riguardanti il mare), Agenore (padre di
Europa), Belus, Pelias,e Busiris il re dellEgitto.
Ade
Fratello di Zeus, il signore del mondo dei morti. Ade un dio avido e ricco (dei metalli preziosi estratti dalla
terra).
Il suo simbolo uno scettro e lelmetto che i ciclopi gli diedero per farlo diventare invisibile ogni volta che lo
desiderava. Ade assistito da vari aiutanti demoniaci come Tanathos (personificazione della morte), Ipnos (il
fratello gemello di Tanathos, la personificazione del sonno), Caronte (portatore dei morti il quale prende le loro
anime sul suo battello per attraversare il fiume Acheronte e passarli allaltra sponda, nel regno di Ade) e
Cerbero (il drago a tre teste dalle sembianze di un cane che fa il guardiano alle porte dellaltro mondo).
Le feroci Erinie vendicatrici degli ingiusti erano le sue ospiti preferite. Il regno di Ade diviso in due regioni :
Erebo, dove le anime dei morti arrivano appena muoiono, e Tartaro la regione pi profonda.
Molti eroi della mitologia greca sono discesi nel regno di Ade, sia per chiedergli qualcosa, sia come anime
morte, sia per tentare di liberare qualcuno di loro.
Estia
E la sorella maggiore di Zeus, dea della casa e della vita domestica: un dea vergine e la pi gentile e
caritatevole di tutti gli dei dellOlimpo. Nella mitologia greca non ha nessun ruolo.
Ira

E la sorella e moglie di Zeus. Regina degli dei dellOlimpo ed pure padrona del matrimonio e della nascita.
Zeus dopo aver tentato di sedurla senza successo, si trasform in un cucco malato; Ira si prese cura delluccello
e lo pose tre le sue braccia per riscaldarlo, allora Zeus dimprovviso riprese le proprie sembianze e la rap.
Lei lo spos per coprire la sua vergogna. Ira partor Ifesto (Vulcano, dio del fuoco e dei vulcani), Ebe (dea della
giovinezza) ed Aris (Marte, dio della guerra). La maggioranza dei racconti mitologici che riguardano Era, parlano
della sua gelosia per le varie infedelt di Zeus.
Ogni volta che scopre uno degli amori del marito diventa molto furiosa e si vendica e punisce le sue rivali e i
loro figli. Per questo Zeus inventa diversi stratagemmi per nascondere le sue amanti e i loro figli illeggittimi. Gli
elementi distintivi di Era sono un diadema ed un velo. Viene descritta e disegnata come una donna maestosa e
solenne.
Marte
E il dio della guerra, molto robusto, alto e inoltre crudele e sanguinario; non mai codardo e non ha paura di
niente e si butta nella battaglia portando Dolore, Panico, Oblio e Carestia e quando si ferisce corre da suo padre
Zeus per essere curato.
Ira e Zeus sono ambedue quasi disgustati dal loro figlio. Il mito dice che quando Marte scopr insieme Afrodite
e suo fratello Ifesto, Afrodite lo fece diventare ridicolo in pubblico.
Athena
Athena, o Pallas-Athena, la dea vergine della sapienza, guerra, attivit intellettuali,
giustizia, arte e letteratura; una delle pi famose dee della mitologia greca.
Era nata in una maniera molto originale: Zeus innamorato di Metis, una Titana della
sapienza e della conoscenza, dopo averla rincorso per molto tempo riusc a farla
innamorare. Metis rest incinta ma un oracolo disse a Zeus che il suo primo bambino
sarebbe stato una ragazza e il secondo sarebbe stato un ragazzo che avrebbe
spodestato Zeus come era successo a suo padre Crono e a suo nonno Urano.
Per evitare questa profezia, Zeus, mangi Metis (si dice che lei fosse la sorgente della
sapienza di Zeus, avvisandolo dalla sua pancia). Dopo un p, Zeus cominci ad avere
un terribile mal di testa.
Avvisato da Mercurio, Ifesto prese unascia e apr la testa di Zeus. Athina venne fuori da questa, completamente
armata e portando anche il suo elmetto. A causa di ci divenne la figlia preferita di Zeus che, le permise di
usare le sue armi, compresi i fulmini.
Apollo
Apollo il dio della musica (deliziava chiunque suonando la sua lira dorata), il dio
della guarigione, il dio della luce e della verit, lArciere (era un esperto di tiro all
arco e anche un eccellente atleta) e il dio della profezia (Delfi era dedicato ad Apollo).
il figlio di Zeus e di Leto (figlia dei Titani Febe e Coeus) e la sua sorella gemella
Artemide, la dea della caccia e della selvaggina.
Secondo la mitologia quando Era scopr linfedelt di suo marito con Leto, forz
lamante di Zeus a vagabondare sulla terra per trovare un posto dove partorire; Ira
aveva proibito a Leto di andare ovunque sulla terra, sulle isole e sul mare; lunico
posto per Leto in cui andare era Delos, che era unisola galleggiante non considerata
come parte della proibizione di Ira.
Leto partor Apollo ed Artemide; da allora Delos divenne uno dei santuari pi importanti dedicati ad Apollo.
Lalbero di Apollo era lalloro; il suo uccello era il corvo e il suo animale il delfino

Afrodite
Afrodite la dea dellamore, del desiderio, del sesso e della bellezza.
Ci sono due versioni riguardo la sua nascita: la prima dice che lei era nata dai genitali
di Urano gettati da Crono quando sommerse suo padre; da questi importanti genitali
usc della spuma (in greco afros) e da essa, Afrodite si svegli.
La seconda versione sulla nascita della dea proviene da Omero, che diceva che la
dea era figlia di Zeus e della dea Dione. Dopo la nascita di Afrodite, Zeus, timoroso
che tutti gli dei si sarebbero battuti per lei la diede in sposa a Vulcano che era il pi
costante tra gli dei e che le aveva fatto in regalo una magica cintura doro; lei la
indossava sempre e nessuno poteva resisterle.
Afrodite aveva molti amanti tra i quali sia mortali sia dei. Il suo amante pi famoso
tra i mortali era il meraviglioso e prestante Adone. I suoi figli erano Eros (il dio dellamore e del desiderio
sessuale, figlio di Aris), Anteros (il dio del ricambio e dellamore che punisce quelli che non ricambiano),
Imeneus (figlio di Dioniso, dio del matrimonio) ed Enea (un amante troiano, fondatore della cultura romana,
figlio di Afrodite e dellamante troiano Anchise).
Lalbero di Afrodite il mirto; i suoi uccelli sono il colombo, il cigno e il passero. E sempre accompagnata dalle
tre Grazie, Aglea (Slendore), Efrosine (Mirto) e Talia (Buon umore), che sono le personificazioni del fascino e
bellezza nella natura e vita umana. Una festa in onore della bella dea si svolgeva in varie parti della Grecia,
specialmente a Corinto e ad Atene; nel corso della festa, la sacerdotessa aveva rapporti con uomini per
mostrare la sua adorazione per la dea Afrodite.
Mercurio
Mercurio il pi intelligente di tutti gli dei olimpici ed messaggero degli dei; per
questo porta dei sandali dorati e alati, un cappello alato ed unasta magica.
E il dio del commercio e dei ladri, la guida alle anime dei morti verso il mondo
sotterraneo ed quello che porta sogni ai mortali. Aveva inventato la lira, la scala
musicale, lastronomia, i pesi e le misure.
Mercurio figlio di Zeus e della ninfa Maia(una delle sette figlie di Atlas e
Plione).Come molti dei, Mercurio ha anche relazioni amorose con dee, ninfe e mortali.
Pan, mezzo uomo e mezzo caprone, nacque dalla sua unione con Driope (la figlia del
re Driops). Anche Abderus era suo figlio; era il compagno delleroe Ercole.
Ermafrodite era nato dallunione di Mercurio e di Afrodite ed era una divinit androgena. Mercurio era adorato
in tutta la Grecia, specialmente in Arcadia; i festival in suo onore erano chiamati Ermea.
Artemide-Diana
Dea della castit, della verginit, della caccia e del deserto, Artemide la sorella
gemella di Apollo e figlia di Zeus e Leto.
Come suo fratello, caccia con frecce dargento. Viene associata alla luna.
Quando era appena una bambina, Artemide aveva domandato a Zeus di dispensare
eterna verginit; tutte le sue compagne, soprattutto le ninfe (graziosi spiriti femminili
della natura) erano belle vergini.
Lei proteggeva molto la sua purezza e quella delle sue amiche e puniva severamente
ogni uomo che cercava di disonorare lei e le sue amiche. La dea era molto possessiva
e puniva con grande rabbia chiunque disobbedisse alle sue volont.
Il grande re Agamennone fu una delle sue vittime; dopo aver ucciso uno dei suoi sacri cervi, lei gli tarp le ali
quando lui decise di partire per la guerra di Troia, lunico modo per sciogliere lincantesimo era di sacrificare sua
figlia Ifigenia alla dea; allultimo minuto Artemis scambi la ragazza con uno dei suoi cervi e la port nella terra
del toro per essere onorata, come sacerdotessa. Uno dei suoi templi pi elaborati era ad Efeso.
Ifestus(Vulcano)
Ifestus il dio del fuoco, dei vulcani e della metallurgia, padrone di tutti i lavoratori; lui il pi gentile e sereno
di tutti gli dei olimpici. E il figlio di Era la quale lo concep senza fecondazione come risposta alla nascita di
Atena.
Poich era brutto (lunico dio che era fisicamente brutto), Era lo gett dal monte Olimpo, nel mare, spezzandogli
i piedi (per questo lui lento); le ninfe lo salvarono e lo portarono nellisola di Lesvos.
Quando crebbe, Ifesto in preda alla vendetta per latto di sua madre, le fece una sedia dorata; quando Era si
sedette divenne prigioniera della sedia. Gli altri dei chiamarono Ifesto per liberare Era, ma lui non voleva. Solo

quando Zeus gli diede Afrodite, per la gioia liber sua madre. Visto che lui era il miglior lavoratore, Ifesto
costru bellissimi oggetti per gli dei aiutato dai Ciclopi che erano i suoi aiutanti.
Alcune delle sue opere furono i fulmini e lo scettro di Zeus, lo scudo di Atena, le saette di Eros, il carro dorato
del dio del sole Elios e linvincibile armatura delleroe Achille. Aiut anche a creare la prima donna Pandora (tutti
i doni), un regalo di Zeus contro Prometeo (solo per la sua stirpe, includendo il genere maschile) la quale
rivers da un vaso soprannaturale tutto il male del mondo sullumanit.

Grecia Mitologia: Informazioni sugli dei della mitologia della Grecia


Caos
E il primo dio Greco, labisso oscuro dal quale nacquero tutte le cose. E il padre della Terra, e madre della dea
Gea.
Gaa
Madre della Terra e figlia del dio Caos, diede vita lei sola a Urea (montagne), Pontus(mare) e Uranus, Padre
dei Cieli, che lei amava; dalla loro unione nacquero i Titani, i Ciclopi e le Ecatonchires
Uranus o Uranos
FFiglio di Gea che divene il suo amante e suo marito. Lui, spaventato dai grandi poteri dei suoi figli, li
nascondeva nelle profondita di Gea; lei arrabbiata chiese a uno dei suoi figli, Crono di aiutarla a liberare i suoi
fratelli e sorelle. Cronos si nascose durante la notte e taglio i genitali di suo padre e li butto. Dal sangue che
scorreva da questa ferita nacquero le Erinies (le Furie, punitrici del male) i Giganti (giganti mostruosi che
furono sepolti sotto ai vulcani, creando lesplosione della terra e i terremoti). Si dice anche, in altre versioni di
mitologia, che Crono avesse gettato i genitali di Urano nel mare e dalla schiuma creatasi fosse nata la dea della
bellezza e dell amore, Afrodite.
I Ciclopi
Figli di Gea ed Uranus, Bronte, Sterope e Arge erano giganti con un solo occhio nel mezzo delle loro fronti;
erano forti e violenti ed esperti lavoratori del metallo, costruirono i fulmini di Zeus, il tridente di Poseidone e il
Casco delloscurita di Ade. Erano prigionieri mantenuti nelle profondita di Gea, dal loro padre Urano che odiava
tutti i suoi figli. Una volta Crono, un titano, sconfisse Urano, libero i suoi fratelli i Ciclopi ma in seguito impaurito
di perdere i suoi poteri, li mando nel Tartaro ( luogo di punizione dell Ade). I Ciclopi poi liberati da Zeus, lo
aiutarono a distruggere i Titani nella Titanomachia; per ringraziarli, Zeus li invito a vivere sullOlimpo dove
diventarono aiutanti di Efesto. La seconda generazione dei Ciclopi erano i figli del dio del mare, Poseidone e
vivevano in Sicilia; il piu famoso di loro e Polifemo che fu accecato da Ulisse che riusci a sfuggire (il Ciclope
imprigiono Ulisse e suoi uomini). Poseidone infuriato dal gesto di Ulisse, si vendico affondando la sua nave e
affogando tutti i suoi uomini.
I Titani
Titani erano personificazioni delle forze della natura; erano dodici giganti (sei maschi e sei femmine), figli di
Gea e Urano. Ogni figlio si sposo ed ebbe figli con una delle sorelle: Coeus con Fivi, Crios con Mnemosine
(incarnazione della memoria e sedotta da Zeus), Iperione con Tia, Oceano con Thetis e Crono con Rea. Lapetus
e Themis non si sposarono ma lei era innamorata di suo nipote Zeus, e Lapetus sposo la ninfe Climene (figlia di
Oceano e Thetis).
Coeus e Fivi
Essi diedero vita a Leto e Asteria (Stelle). Fivi possedeva loracolo a Delfi, prima di darlo a suo nipote Apollo .
Lapetus e Climene
I loro figli erano Atlas (il famoso dio che teneva la terra sulle sue spalle), Menotius, Protempo (il famoso dio che
rubo il fuoco agli dei e per questo fu incatenato sul monte Caucaso per leternita mentre unaquila gli mangiava
il fegato, fino a che Ercole lo libero) e Epimeteus.
Themis e Zeus
Themis e una dei Titani, figlia di Urano e Gea ed e madre di Hore, (Eunomia, ordine, Dike, giustizia, e Irene,
pace, dea della natura e dell ordine) e madre di Mira (Cloto, Lachesis, e Atropo, controllori del destino).
Mnemosine e Zeus
Dalla sua unione con Zeus, Mnemosine diede vita alle Muse (ispirazione di tutti gli artisti e gli ingegneri; esse
sono Clio, musa della storia, Urania, musa dell astronomia, Melpomene, musa della Tragedia, Thalia, musa
della Commedia, Terpsicore, musa della Danza, Calliope, musa della Poesia Epica, Erato, musa della Poesia
dAmore, Euterpe, musa della Poesia Lirica, e Polimnia, musa delle canzoni agli dei).
Oceanus e Thetis
Oceanus e lincarnazione dell oceano e con sua moglie, Thetis era il padrone dei fiumi, e delle ninfe dei fiumi, le
Oceanide (sorgenti, laghi e bacini).

Cronus e Rea
Cronus e Rea sono la coppia piu famosa dei Titani. Diedero vita ai primi dei dellOlimpo, Demetra (la Dea della
fertilita), Ade (dio e padrone della morte, governatore del mondo sotterraneo), Era (dea del matrimonio e della
nascita), Estia (dea della vita domestica), Poseidone (dio del mare) e Zeus (Re del Monte Olimpo, dominio di
tutti gli dei). Crono impaurito di essere detronizzato dai suoi figli, ingoiava tutti i suoi neonati. Solo Zeus
scappo, con laiuto di Gea e di sua madre Rea che diede a Crono una pietra avvolta nei panni per ingoiarla al
posto del suo bambino. Zeus fu nascosto in una grotta a Creta. Quando divenne adulto, ritorno nel dominio di
suo padre e lo uccise, facendolo sputare tutti i fratelli e le sorelle che aveva ingoiato.
Le Ecatonchires
Figli di Urano e Gea, i loro nomi sono Cottus, Briareus, e Gige. Erano giganti con 100 braccia e 50 teste.
Aiutarono Zeus a sconfiggere i Titani.

Centres d'intérêt liés