Vous êtes sur la page 1sur 7

I M P I A N T I

Sistemi
per laccessibilit
Prodotti. 7 sistemi per persone non autosuffcienti

Durante la domiciliarizzazione di persone non autosufficienti, esigenze prestabilite quali il


controllo della temperatura, lapertura e la chiusura degli infissi o delle tende, lattivazione
o disattivazione di servizi, come laccesso alla filodiffusione o alla televisione, possono essere
gestite e controllate centralmente, grazie allutilizzo di un sistema aperto che permette
la gestione di spazi anche piuttosto complessi

Domotica
e controllo ambientale
Testo di Davide Cervellin

Lofferta tecnologica e lo sviluppo scientifico


ci permettono, oggi, di rispondere in maniera
precisa alle sempre pi complesse esigenze di
domiciliarizzazione di persone non autosufficienti
o, comunque, con grosse compromissioni sensoriali
e motorie sia in ambito privato, sia nelle residenze
collettive.
Lampia richiesta di usufruire di strutture
specialistiche per le persone anziane e per le
persone disabili adulte pone due interrogativi:
- come organizzare spazi e luoghi di vita per le
persone disabili ove queste, in sicurezza, siano
autonome con il minor utilizzo di personale
possibile;
- come dare alle persone disabili, quando sono
integre le abilit cognitive, la possibilit di operare
sullambiente di vita le stesse scelte o azioni delle
normodotate.
I due quesiti trovano elementi di sovrapposizione
cosicch, oggi, possibile realizzare degli ambienti
dove esigenze organizzative e riduzioni economiche
possono convivere con linnalzamento dei livelli
qualitativi del vivere degli ospiti disabili.
possibile, cio, progettare e realizzare un sistema
per cui ogni singola stanza pu essere controllata
e gestita centralmente rispetto a esigenze
prestabilite, quali il controllo della temperatura,
lapertura e la chiusura degli infissi o delle tende,
lattivazione o disattivazione di servizi come
laccesso alla filodiffusione e alla televisione.
Nella stessa stanza, la persona disabile, priva cio
di abilit motorie, dotata di appropriate interfacce,
potr, quando lo desidera, aprire la finestra,
accendere la luce, regolare la temperatura, cambiare
il canale della televisione e lavorare al computer o
navigare in internet.
La gestione dellautomazione centralizzata per
esemplificare, verr chiamata domotica o sistema
esperto di domotica pu convivere con la modalit
che risponde alle esigenze individuali e verr
definita controllo ambientale.
Questa modalit, a volte poco considerata
dai progettisti di residenze per anziani non
autosufficienti o per disabili, risponde allansia
126

22/08

[Impianti]

psicologica di questi ultimi di poter fare, ovvero


di ristabilire, anche se con modalit diverse, le
condizioni antecedenti linsorgere della disabilit o
tipiche delle persone prive di deficit: decido di fare
una cosa, la faccio, a prescindere dal coinvolgimento
di una qualsiasi figura assistenziale.
Il creare le condizioni che stabiliscono una parit
psicologica nella capacit di scelta di vivere
lambiente da parte della persona disabile
lelemento alla base della realizzazione della qualit
esistenziale di queste persone.
Lapplicazione della domotica e di un sistema
esperto per la sua gestione permette, con ununit
centrale, di gestire spazi anche complessi,
riducendo limpiego di personale e realizzando,
quindi, delle significative economie di scala:
per esempio, quando piove tutte le finestre si
chiuderanno automaticamente, quando viene aperta
una finestra si blocca lerogazione di calore in quella
stanza, a una certa ora tutte le luci si spegneranno.
La realizzazione di queste soluzioni presuppone
una progettazione attenta e ben commisurata
alle esigenze sia organizzative sia gestionali della
struttura.
Il mercato offre diverse soluzioni: si possono
assemblare prodotti di marchio diverso o si pu
adottare un unico marchio.
La movimentazione di porte e finestre, che un tempo
avveniva con prodotti industriali dallalto grado
di efficienza, ma dal pessimo impatto estetico,
oggi possibile realizzarla ponendo attenzione al
design e alle diverse esigenze del gusto, in ragione
del livello spinto di miniaturizzazione di queste
apparecchiature.
Le centraline radio, o meglio ancora, a infrarosso,
sono reperibili sul mercato comune, a costi
contenuti e si possono installare come le normali
prese o interruttori.
Una gamma sempre pi vasta e personalizzabile di
interfacce permette alle persone che dispongono
di abilit residue controllabili, anche se molto
ridotte, come il movimento di un muscolo, il soffio,
lo sguardo, di svolgere le azioni desiderate come
accendere la luce, cambiare i canali al televisore,
modificare la temperatura, lanciare un segnale di

Oggi possibile
progettare e realizzare
ambienti in cui esigenze
organizzative, unite a un
contenimento dei costi,
possono convivere con
linnalzamento dei livelli
qualitativi

aiuto, aprire e chiudere porte e finestre. Si tratta


di personalizzazioni di speciali telecomandi che
possono essere azionati nei modi pi diversi e che
permettono a chi vive in un luogo predisposto al
controllo ambientale un grande livello di autonomia,
soprattutto se integrate con lo stesso comando
della carrozzina elettrica.
Pensiamo alle persone affette, per esempio, da
patologie invalidanti gravi quali la sclerosi laterale
amiotrofica o la sclerosi multipla che riescono
a riconquistare la libert di comunicare e di
utilizzare il computer in completa autonomia - dal
loro letto - con il semplice controllo del movimento
oculare, guardando le aree del video che si
vogliono attivare.
Il sistema basato sul controllo oculare composto
di una telecamera ad alta risoluzione e da due
gruppi di led a infrarosso a elevata frequenza.
Un apposito software consente di catturare il
movimento oculare, dopo rapida e semplice
calibrazione dello stesso, e di controllare il
movimento del mouse nellarea corrispondente.
Con questo sistema, esistono applicazioni che
permettono agli utilizzatori di gestire, oltre che
il computer, anche televisione, hi-fi, termostato,
luci, infissi, tende e quantaltro pu essere
automatizzato.
Per la fruibilit degli ambienti comuni, vanno
collocate segnalazioni luminose che rendono
facilmente identificabili eventuali vie di fuga e la
sistemazione degli spazi di interesse.
Recentemente in Italia stata messa a punto
una nuova tecnologia per il facile orientamento
delle persone che vedono poco o che non vedono,
ovvero linsegna parlante, sistema progettato in
due versioni:
- con funzionamento a radiofrequenza, composto
di un piccolo trasmettitore radio indossato dal

non vedente che lo accender, tramite apposito


interruttore, al momento del bisogno, attivando
cos una chiamata ciclica a tutte le unit
periferiche dislocate in prossimit del luogo di
cui si vuole indicarne la posizione, fino a che
quellunit non avr ricevuto linformazione da una
delle periferiche di trovarsi nelle sue immediate
vicinanze; a questo punto lunit periferica andr
a comunicare, per mezzo del suo sintetizzatore
vocale, il nome dellambiente situato nelle sue
vicinanze;
- con sensore di prossimit, che prevede la
gestione di un sensore assemblato nel contenitore
stesso per cui ogni qualvolta si rileva il passaggio
di una persona avviene la vocalizzazione del
messaggio in modo automatico.
Queste insegne parlanti sono dotate di led che
illuminano una scritta ad alto contrasto, che
facilita lorientamento anche alle persone sorde.
In conclusione, resta tuttavia poco diffusa la
conoscenza da parte dei progettisti e degli
impiantisti delle tecnologie per realizzare sistemi
domotici e, ancor di pi, delle diverse interfacce
che permettono alle persone disabili di governare
in autonomia i loro spazi di vita. A oggi non esiste
una normativa nazionale che incentivi ladozione
della domotica; esistono per alcune leggi
regionali che permettono alle persone disabili
di dotarsi delle tecnologie, comprese quelle
demotiche, per la loro vita indipendente, quali,
per esempio, la Delibera n. 264 del 6 febbraio
2004 della Regione Veneto, che permette ai suoi
residenti di realizzare i progetti di autonomia
attraverso il Centro Efesto, e la legge 23/1999
della Regione Lombardia che d un contributo
pari all80% sullacquisto di tecnologie per
lautonomia delle persone disabili.

Allinterno
di un ambiente
predisposto
al controllo ambientale,
la personalizzazione
di speciali telecomandi
permette alla persona
disabile una buona
autonomia di gestione

Tecnologie
allavanguardia,
come linsegna parlante,
permettono alle persone
non vedenti
o con difficolt
di orientarsi allinterno
dello spazio abitativo
o di ricovero

NOTE
Lunit mobile Lucy per la coesistenza di domotica e controllo ambientale negli spazi di ricovero delle persone
non autosufficienti
LISTI CNR di Pisa, in collaborazione con Tiflosystem Spa, ha realizzato lunit mobile Lucy, al fine di coinvolgere il pi ampio
numero possibile di categorie professionali e i cittadini stessi sulluso appropriato delle tecnologie pi avanzate per rendere
le nostre case pi confortevoli, sicure e vivibili da tutti, anche dalle persone disabili, e far comprendere con unapplicazione
facile e concreta, il significato della domotica e luso personalizzato delle diverse modalit di interazione uomo-ambiente.
Lunit mobile stata concepita secondo i criteri pi innovativi di progettazione che permettono di far coesistere domotica
e controllo ambientale e ladozione di tecnologie di facile reperimento sul mercato un elemento di grande aiuto per la
comprensione e lapplicazione di queste discipline.
importante, infatti, far capire che domotica e controllo ambientale non significano complessit e alti costi ma, anzi, hanno
delle ricadute importanti sul risparmio energetico, nella realizzazione di sistemi di sicurezza, nellaumentare i livelli di
libert di tante persone che, diversamente, negli ambienti di vita si sentirebbero reclusi.
Dimensioni dellunti: 2,30x8,50 m
Alimentazione: fotovoltaico e generatore
Sistema di stabilizzazione automatico
Modalit di comando: oculare, voce, soffio o con qualsiasi altro movimento muscolare volontario.

[Impianti]

22/08

127

Autonomia digitale
7 sistemi domotici per persone non autosufficienti
Progettisti e impiantisti dispongono, oggi, di una serie di interfacce e architetture digitali per consentire alle persone con ridotta
capacit motoria di governare in autonomia i loro spazi di vita. Durante la domiciliarizzazione, le funzioni di controllo del microclima
ambientale e di utilizzo di servizi e dispositivi quali la filodiffusione, la televisione, i dispositivi di sicurezza, possono essere gestite
e controllate da remoto, con attivazione personalizzata tramite telecomando, tastiera o chiave transponder
I dati pubblicati nelle schede sono stati forniti dalle aziende e sono indicativi. Per una corretta stima dei costi necessario un contatto
diretto con i loro uffici commerciali.
DOMOTICA PER I DISABILI
APICE Srl
MA5600

GEWISS Spa
CHORUS

Net Building Automation Srl


SD/MRI1R

TIFLOSYSTEM Spa
SEETECH

Centralina basata su rete di comunicazione LonWorks


per applicazioni multi-marca

Sistema domotico con attivazione personalizzata tramite


telecomando, tastiera o chiave transponder

Ricevitore infrarossi con seriale RS485 e controllore logico programmabile, completo di telecomando dedicato

WWW.APICE.ORG

WWW.GEWISS.COM

WWW.LADDERHOME.IT

Sistema di controllo oculare per la comunicazione e luso


del computer, con telecamera ad alta risoluzione e gruppi
Led a infrarosso

BTicino Spa
DETTOFATTO

HELPICARE by DIDACARE Srl


EYEGAZE SYSTEM

WWW.NETBUILDINGAUTOMATION.IT

WWW.TIFLOSYSTEM.IT

Applicativo per Pc palmare, con interfaccia personalizzabile


e protocollo di gestione delle funzioni di sistema

Sistema di puntamento e analisi oculare per la gestione


della comunicazione alfabetica e simbolica.

WWW.BTICINO.IT

WWW.HELPICARE.COM

WWW.MYOPEN-BTICINO.IT

Siemens Spa
INSTABUS
Sistema domotico per lautomazione di apparecchiature
elettriche tramite monitoraggio e segnalazione su linea
comune
WWW.SIEMENS.COM

TRASMISSIONE OPEN SOURCE


MA5600
APICE Srl
via G.B. Vico, 45/b 50053 Empoli - FI
Tel. 0571920442
Fax 0571920474
apice@apice.org
www.apice.org

DESCRIZIONE

Centralina per lautomazione di funzioni di controllo degli accessi, sicurezza, termoregolazione e illuminazione di camere di hotel, uffici, ambienti
residenziali, aule scolastiche, ospedali. basata sulla rete di comunicazione LonWorks, per cui ciascun dispositivo comunica con gli altri senza
necessit di una centrale. La piattaforma studiata appositamente per
applicazioni di controllo aperte e multi-marca e consente di collegare a un
unico mezzo trasmissivo dispositivi di varie case costruttrici che rispettino
il protocollo, realizzando un completo sistema di building automation su un
solo cablaggio (interoperabilit). possibile, inoltre, monitorare lintero
sistema da un solo punto, aggiungere nuove funzioni in qualunque momento, creare collegamenti virtuali, estendere il cablaggio in modo indefinito,
mediante routers e repeater, collegarsi a una rete LAN e a internet per
monitorare lo stato di un edificio e intervenire sulle sue funzioni da una
postazione remota in rete.
La centralina adatta anche allabbattimento delle barriere architettoniche per una persona con ridotte capacit motorie, consentendo di aprire
una porta semplicemente avvicinando a un lettore di prossimit (installato

128

22 /08

[Impianti]

in vicinanza del varco) un braccialetto, un portachiavi, una tessera o un


orologio. Allinterno della stanza, inoltre, un sensore ne rileva la presenza
e abilita laccensione delle luci solo se il livello di luce misurato da un apposito sensore di luminosit insufficiente. Consente, inoltre, di effettuare
la termoregolazione mantenendo un livello ottimale di temperatura impostabile da remoto. Monitorando la stanza da remoto possibile intervenire
tempestivamente in caso di allarme incendio o bagno.
CARATTERISTICHE TECNICHE

La centralina dispone di 4 ingressi digitali, 4 ingressi speciali per sensori, 4


uscite rel, 2 uscite analogiche, 1 ingresso per lettore di tessere. disponibile con alimentazione di 12 VDC o alimentazione 15 - 36 VDC o 12 - 24 VAC.
DATI PER LA VOCE DI CAPITOLATO

Nodo per lautomazione di una stanza con alimentazione a 12 VDC o alimentazione a 15 - 36 VDC o 12 - 24 VAC; ingresso fire Aux 12VDC; rete FTT-10;
ingresso per lettore di tessere.
COSTO

578 euro, con alimentazione a 12 VDC; 618 euro, con alimentazione a 15 - 36


VDC o 12 - 24 VAC.

PROTOCOLLI IN EVOLUZIONE
DettoFatto
BTicino Spa
via Messina 38 20154 Milano - MI
Tel. 0234801
www.bticino.it
www.myopen-bticino.it

DESCRIZIONE

CARATTERISTICHE TECNICHE

Sistema domotico per persone disabili consistente in un applicativo per Pc


palmare, con interfaccia personalizzabile, completo di software per Pc che
monitora e permette la modifica dello stato dellimpianto. Tutti i dispositivi
utilizzano la stessa tecnologia di impianto, basata su bus digitale, che
permette di creare una sinergia tra i vari componenti del sistema a seconda
delle esigenze del cliente. Limpianto pu comunicare con il mondo esterno
per mezzo di appositi attuatori, installati in scatole da incasso nei locali
presidiati, che permettono lintegrazione con i telefoni di rete fissa e mobile
e/o PC via rete locale o internet.
Attraverso la community online MyOpen sono disponibili le specifiche del
protocollo OpenWebNet, che consente di gestire le funzioni del sistema
MyHome da parte di coloro che desiderano specializzarsi nella personalizzazione dellinterazione con limpianto.
disponibile una variante che introduce il controllo sequenziale dei comandi
con attivazione tramite singolo bottone, adatta a pazienti con un grado di
disabilit maggiore, impossibilitati allutilizzo di un palmare. in fase di
studio una soluzione basata su controllo vocale.

Limpianto di cablaggio strutturato con una rete di comunicazione locale


(tipo LAN - Local Area Networks), con topologia a stella (cat. 6) e quadro
display alfanumerico per lindividuazione delle chiamate, con doppino
twistato non polarizzato per la trasmissione dati sul bus.
DATI PER LA VOCE DI CAPITOLATO

Sistema domotico per persone disabili completo di applicativo per Pc palmare, con interfaccia personalizzabile, software per Pc che monitora e permette
la modifica dello stato dellimpianto; dispositivi MyHome con tecnologia
di impianto basata su bus digitale per la sinergia tra i vari componenti del
sistema.

COMPLESSIT INTEGRATA
CHORUS
GEWISS Spa
via A. Volta 1 - 24069 Cenate Sotto - BG
Tel 035946111
Fax 035946250
www.gewiss.com

DESCRIZIONE

Sistema domotico, rispondente agli standard internazionali, per la gestione e il


controllo della casa e delledificio con possibilit di ampliamento del sistema e
linserimento di nuove funzionalit in qualsiasi momento. Permette unattivazione
personalizzata tramite telecomando, tastiera o chiave transponder. Il telecomando permette linserimento e la disattivazione totale del sistema, gli inserimenti
parziali e lattivazione della funzione antipanico. La chiave di prossimit permette
il controllo della tastiera o della pulsantiera di inserimento. La centrale di comando
integra un misuratore di intensit del segnale radio (RF) per la verifica dellefficienza di trasmissione di ogni singolo dispositivo. Tutte le informazioni relative
allo stato dellimpianto sono visualizzate sulla centrale per mezzo di LED oppure
attraverso il display. In abbinamento al remotizzatore GSM possibile accendere,
spegnere e conoscere lo stato dellimpianto attraverso un semplice SMS. La comunicazione fra i dispositivi garantita da un microprocessore che sceglie un codice
casuale tra 34 milioni di miliardi di possibili combinazioni.
Con i dispositivi a radiofrequenza possono essere gestiti comandi svincolati dalla
rete elettrica, ingressi generici a contatto privo di potenziale, comandi ON/OFF
diretti o temporizzati, profili settimanali di temperatura per impianti di riscaldamento/condizionamento. I dispositivi attuatori/ricevitori sono multifunzionali: per
gli attuatori generici possibile selezionare una delle configurazioni fra monostabile, bistabile e temporizzata; per lattuatore comando motore possibile selezio-

nare una delle temporizzazioni preimpostate.


Sono impostati manualmente senza ricorrere a software di programmazione per
configurare o per associare tra loro i vari dispositivi. possibile controllare da
remoto, con lausilio del telefono cellulare, tutte le principali funzioni del sistema:
punti luce, tapparelle, antifurto, condizionamento clima, videocitofonia, fughe di
gas o perdite dacqua.
CARATTERISTICHE TECNICHE

I dispositivi scambiano informazioni a radiofrequenza in bassa potenza, per


il breve periodo di trasmissione, risparmiando lenergia delle batterie e occupando per un tempo limitato la banda di frequenza. Lo stato di carica della
batteria e lavvenuta trasmissione del segnale RF sono indicati da un LED lampeggiante. La tecnologia del tipo bus KNX/EIB per il controllo di dispositivi a
radiofrequenza, sistemi per la videosorveglianza e apparecchi per la gestione
centralizzata dellilluminazione di emergenza.
DATI PER LA VOCE DI CAPITOLATO

Sistema domotico con attivazione personalizzata tramite telecomando,


tastiera o chiave transponder; chiave di prossimit per il controllo della
tastiera o della pulsantiera di inserimento e parzializzazione; centrale di
comando con misuratore di intensit del segnale radio (RF) per la verifica
di trasmissione di ogni singolo dispositivo; LED o display per il rilevamento
dei dispositivi.

[Impianti]

22/08

129

ALCHIMIA DIGITALE
Eyegaze System
via Galvani 5/A - 40017 S.Giovanni in Persiceto BO
Tel. 0516810450
Fax 0516811287
info@helpicare.com
www.helpicare.com

DESCRIZIONE

Sistema di puntamento oculare per il controllo di un computer con gli occhi,


progettato e implementato per persone disabili con ridotta capacit motoria.
costituito da un PC collegato a un sistema di analisi oculare che permette
la gestione della comunicazione alfabetica e simbolica. Consente di utilizzare locchio come emulatore di mouse per accedere a tutte le funzioni dellambiente Windows. Una telecamera ad altissima risoluzione posizionata sotto
il monitor, tramite un illuminatore a raggi infrarossi, intercetta la posizione
della riflessione della luce sulla pupilla che, attraverso il software, viene
trasformata nellindicazione dello sguardo sullo schermo (GAZE). Le funzioni
sul monitor vengono attivate mantenendo lo sguardo per un determinato
tempo di latenza sullicona desiderata. Prima di utilizzare lo strumento
necessario effettuare una calibrazione che permette al dispositivo di
conoscere ed adattarsi allocchio dellutilizzatore. La procedura pu essere
effettuata in base al movimento della pupilla o allo stato del visus da parte
dellutilizzatore senza ripeterla se lutente ha subto uno spostamento o
riutilizza il sistema dopo qualche tempo.
Il puntatore utilizza un solo illuminatore posto al centro della telecamera,
in modo da evitare problemi di disidratazione della pupilla con conseguente

bruciore e difficolt di gestione. Prevede lattivazione di filtri che aumentano


lo spettro di applicazione della macchina anche a persone con alcune problematiche oculari, come dilatazione o riduzione del diametro della pupilla,
calo della palpebra durante lutilizzo del sistema o movimento oscillatorio
involontario dei globi oculari.
CARATTERISTICHE TECNICHE

Il monitor ha una dimensione di 15 e un peso di 3,5 kg. La risoluzione della


telecamera di 60 foto/sec, con una risoluzione spaziale massima di 0,16 cm
per una distanza massima di funzionamento pari a 70/75 cm. Laccuratezza dei
dati pari a 0,45 gradi e la velocit di scrittura di 3 lettere/sec.
approvato dalla FDA Food and Drugs Administration USA e rispetta i criteri dei
test per la sicurezza degli illuminatori IR del DEPARTMENT OF HEALTH U.S.A.
DATI PER LA VOCE DI CAPITOLATO

Sistema di puntamento oculare per persone disabili con ridotta capacit


motoria, costituito da PC collegato a un sistema di analisi oculare, telecamera ad altissima risoluzione posizionata sotto il monitor, illuminatore a raggi
infrarossi, software di intercettazione della posizione della riflessione della
luce sulla pupilla, trasformata nellindicazione dello sguardo sullo schermo
(GAZE).

SUPPORTO MULTIMEDIALE
Net Building Automation Srl
via Monte San Daniele 26 - 57023 Cecina - LI
Tel. 0586631681
Fax 0586683641
info@netbuildingautomation.it
www.ladderhome.it; www.netbuildingautomation.it

DESCRIZIONE

Ricevitore infrarossi con seriale RS485 installabile su serie civile componibile,


completo di telecomando dedicato tipo SD/TTIR1 o comandabile da telecomandi universali e iPAQ. adatto a persone con determinate patologie che ne
limitano il movimento, in quanto permette il controllo di varie funzioni tramite
sistemi domotici programmabili. Il controllore logico programmabile HomePLC
o programmable logic controller (PLC) inseribile in una comune scatola per
serie civile (tipo 503), tramite il Tool di programmazione LadderHome, consente di programmare una serie di funzioni, quali controllo accensioni utenze,
controllo accensione luci, controllo regolazione intensit luminosa, controllo
e regolazione climatizzazione, attivazione scenari e procedure automatiche,
controllo contemporaneo di apparati multimediali e di terze parti, controllo
contemporaneo di MS Mediacenter. Lutilizzo contemporaneo di soluzione iPAQ
based, permette inoltre, con lo stesso apparato, di interagire in ambienti diver-

130

22/08

[Impianti]

si: telecomando domotico della prima casa, della seconda casa, dellufficio.
La gestione possibile anche con altri sistemi domotici, grazie alla disponibilit di diversi protocolli di comunicazione (XComm, ModbusRTU, ASCII, ecc).
CARATTERISTICHE TECNICHE

La porta seriale RS485 del tipo multiprotocollo per essere gestito, oltre
che dallHomePLC, anche da altri sistemi. Lalimentazione pari a 12Vac
o 12-24Vdc.
Risponde alla normativa CE sulle emissioni EMC.
DATI PER LA VOCE DI CAPITOLATO

Ricevitore infrarossi su seriale RS485, multiprotocollo, per acquisizione


comandi da telecomandi universali e iPAQ, installabile su serie civile componibile per scatola 503 nella dimensione di 1 modulo.
COSTO

95 euro, completo di telecomando.

COMUNICAZIONE IN LINEA
Instabus
Siemens Spa
Viale Piero e Alberto Pirelli 10 - 20126 Milano - MI
Tel. 0224364709
Fax 0224364333
silvia.bassi@siemens.com
www.siemens.com

DESCRIZIONE

Sistema domotico per lautomazione di tutte le apparecchiature elettriche


tramite controllo, monitoraggio e segnalazione su linea comune di funzioni
e procedure tecniche operative. Si adatta a ogni variazione di parametri
ambientali e di utenza, a situazioni impreviste di allarme o emergenza
reagendo in tempo reale, nel rispetto delle esigenze dellutente. Permette
di controllare lilluminazione in ogni situazione, attraverso il controllo
proporzionale della luminosit rilevata nellambiente. possibile integrare il controllo dellilluminazione con una serie di applicazioni, quali la
climatizzazione, il controllo accessi e la movimentazione delle tapparelle,
i visualizzatori, il telecontrollo e il sistema di controllo e monitoraggio per
lambiente attraverso touch screen su pc. Il sistema di controllo delle tapparelle risponde allesigenza di comandare gli avvolgibili in funzione della
luminosit rilevata nellambiente, in base a un comando temporale oppure
in situazione di emergenza. Da una postazione centrale possibile in ogni
istante visualizzare i comandi dati agli avvolgibili collegati agli attuatori,
consentendo un monitoraggio puntuale di tutto ledificio. Il dispositivo per-

mette il comando e la regolazione delle lamelle da interruttori e pulsanti e


da ricevitori e trasmettitori IR.
particolarmente adatto a edifici ospedalieri, oltre a uffici, alberghi,
musei, chiese, cinema e discoteche.
CARATTERISTICHE TECNICHE

Il pannello di controllo tipo touch screen ha una risoluzione di 320 x


240 pixel con possibilit di controllo di oltre 70 EIB funzioni standard
visualizzate su 7 pagine (10 ambiti per pagina) configurate usando il
software ETS (Engineering Tool Software). Le dimensioni sono pari a
156x190x58 mm, per un peso di 0,725 kg. Ha unalimentazione di 230
V AC, 50/60 Hz.
DATI PER LA VOCE DI CAPITOLATO

Sistema domotico per lautomazione di apparecchiature elettriche tramite


controllo, monitoraggio e segnalazione su linea comune; gestisce sistemi
di illuminazione, climatizzazione, controllo accessi e movimentazione
delle tapparelle, tramite visualizzatori, telecontrollo e sistema di controllo
e monitoraggio per lambiente con touch screen su pc.

TECNOLOGIA DI MOVIMENTO
SeeTech
TIFLOSYSTEM Spa
via IV novembre 12/B - 35017 Piombino Dese - PD
Tel. 0499366933
Fax 0499366950
tiflosystem@tiflosystem.it
www.tiflosystem.it

DESCRIZIONE

Sistema di controllo oculare per la comunicazione e luso del computer in completa


autonomia, adatto a persone affette da patologie invalidanti gravi quali la Sclerosi
Laterale Amiotrofica o la Sclerosi Multipla.
basato sul controllo del movimento oculare che attiva le aree del video sottoposte
a sguardo prolungato da parte dellutente. composto di una telecamera ad alta
risoluzione e da due gruppi di Led a infrarosso a elevata frequenza. Un apposito
software consente di catturare il movimento oculare, dopo rapida calibrazione, e di
controllare il movimento del mouse nellarea corrispondente.
Per il controllo del sistema si possono utilizzare entrambi gli occhi o un occhio soltanto. La funzione di click del mouse viene effettuata in modo automatico in base al
tempo di fissazione sullo schermo o tramite un sensore esterno opzionale.
Il sistema inoltre predisposto per funzioni di controllo ambientale con aggiunta
su porta USB di un telecomando ad infrarosso e di un eventuale campanello radio.
CARATTERISTICHE TECNICHE

disponibile in due versioni: il modello compatto composto di un computer windows


XP Professional integrato in un monitor Touch screen TFT 19 ad alta risoluzione,
telecamera, gruppi led a infrarossi, software di comunicazione e controllo computer,
sintesi vocale di qualit, interfacce USB per il collegamento di dispositivi esterni

quali tastiera, mouse, lettore CD/masterizzatore, telecomando IR per eventuali


funzioni di controllo ambientale, scheda TV, connessione a Internet, stampante. Il
modello portatile completo di un pc tablet touch screen con monitor 12 integrato
e sistema di controllo oculare appositamente fissato. Il sistema portatile viene fornito con un supporto orientabile con base in legno da tavolo o con braccio orientabile
fissabile al tavolo con apposito morsetto.
DATI PER LA VOCE DI CAPITOLATO

Sistema di controllo oculare per la comunicazione e luso del computer in completa autonomia, composto di una telecamera ad alta risoluzione e da due gruppi di
LED a infrarosso a elevata frequenza; software per il rilevamento del movimento
oculare e controllo del movimento del mouse nellarea corrispondente; modello
compatto completo di monitor Touch screen TFT 19 ad alta risoluzione, telecamera, gruppi led a infrarossi, software di comunicazione e controllo computer,
sintesi vocale di qualit, interfacce USB per il collegamento di dispositivi esterni
quali tastiera, mouse, lettore CD/masterizzatore, telecomando IR, scheda TV,
connessione a Internet, stampante; modello portatile completo di un pc tablet
touch screen con monitor 12 integrato e sistema di controllo oculare, supporto
orientabile con base in legno da tavolo o con braccio orientabile fissabile al tavolo
con apposito morsetto.

[Impianti]

22/08

131