Vous êtes sur la page 1sur 1

elefono

070. 5.0200
s s
7.92 5.
e- ail
bo o n i bo o n . om
Il Bologna
29 Settembre 2008 19.

ologna

Prostituzione. Antonio ercenno replica a chi propone le case chiuse e indica la strada anti tratta

Fiori di strada sta con le lucciole


«Serve pi aiuto, non bordelli»
POLIS
q ercenno:«Abbia ti, Dercenno ha rischiato la vita
e collezionato minacce e intimi-
mounprogetto:una dazioni di ogni genere. Eppure
casaperleragazzeche ha continuato ad andare avanti
a testa bassa. Aiutando decine
scelgonolalibertà» di ragazze a sorridere nuova-
mente alla vita e pagando di ta-
rancesco Mura sca propria l'ospitalità alle ra-
francesco.mura epolis.sm gazze che hanno deciso di vola-
re incontro alla libertà.
■ «Macché bordelli e appar-
tamenti autogestiti dalle prosti- CIN N in un paio
tute, sono proposte assurde. La d'anni ma solo perché nella sua
prostituzione di strada, delle ra- “casa-rifugio”, con i suoi 14 po-
gazze comprate dai racket e get- sti a disposizione, si registra
tate in strada non si combatte sempre il tutto esaurito. Diffi-
con i bordelli. uelle ragazze cile pensare che, a uno come An-
vanno aiutate a uscire dalla tonio Dercenno, potessero pas-
strada, scappare dai loro aguz- sare inosservate le dichiarazio-
zini, farle entrare nel program- ni di Elisabetta Brunelli Mon- 3Prostitute sedute sul ciglio della strada
ma di protezione e concedergli zani. Difficile pensare di restare
il permesso di soggiorno in tem- in silenzio e mantenere la calma tadini a pagare le tasse Ma sa- il decreto arfagna, si trasfor- aperto a tutte le associazioni -
pi ragionevoli e non dopo due nel leggere che la presidente di rebbe molto istruttivo che l'in- mano in clienti per offrire i loro conclude Dercenno - e mettere
anni quando va bene». E' furio- Confedilizia, con grande natu- vito della presidente di Confe- monolocali e i loro squallidi ga- loro a disposizione delle ragaz-
so, Antonio Dercenno, presi- ralezza, chiedeva «la creazione diliza arrivasse anche a casa di rage per toglierle agli occhi del- ze che scelgono la libertà uno
dente e fondatore dell'associa- di immobili autogestiti dalle quella schiera lunghissima per la gente. Se però c'è qualcuno sportello legale gratuito, un am-
zione “Fiori di strada”. Da anni prostitute ma fermo restando il la verità di italiani “perbene” che ha deciso di trasformare in bulatorio medico ma anche po-
impegnato nella lotta alla pro- rispetto dei controlli sanitari e a che comprende un po' tutti: da- realtà almeno una piccola parte sti letto e cibo. Il Comune ha
stituzione di strada, e non certo fronte del pagamento delle im- gli industriali ai piccoli artigia- delle parole spese, l'occasione è tante strutture libere e credo
con slogan urlati da dietro una poste». ià, l'importante che ni, dai bottegai ai piccoli e gran- dietro l'angolo «Abbiamo un che potrebbe esserci di grande
comoda poltrona e a spese dei paghino le imposte. iusto, chi di proprietari di immobili. Ma- progetto: costruire un centro di aiuto mettendone una a nostra
contribuenti come fanno in tan- non vuole che siano tutti i cit- gari gli stessi che la notte, dopo accoglienza di emergenza, disposizione». ■