Vous êtes sur la page 1sur 1

34

GIOVED
19 MAGGIO 2016
IL GIORNO
il Resto del Carlino
LA NAZIONE

Francesco Pierucci
URBINO

E STATO concepito in 3 giorni e


realizzato in 3 settimane #WikiTim, il progetto ideato dal colosso
italiano delle telecomunicazioni
con Wikipedia e Universit di Urbino. WikiTim nasce con lintento di contribuire ad arricchire Wikipedia, enciclopedia libera e digitale, attraverso lo sviluppo di un
progetto educativo per la corretta
scrittura di voci nuove o la riscrittura di quelle esistenti, grazie al sostegno di 18 chilometri darchivio
aziendale, il pi grande del Paese.
Le memorie del gruppo Telecom
Italia fatte di strumenti, foto e documenti custoditi a Torino, difficilmente consultabili, sono ora
fruibili con licenza creative commons. Siamo stati il collante tra
Universit e Wikipedia, due realt
che non sempre vanno daccordo,
ma crediamo - ha spiegato Ivan
Domp, direttore Institutional
Communication del gruppo - che
potesse essere una bella sinergia,
mettendo a disposizione le nostre
risorse, mentre lUniversit le proprie competenze, cos da aggiornare le voci a noi pi vicine che risultavano assenti o malfatte.
ORA queste voci sulla comunicazione, che nella sezione italiana
dellenciclopedia risultavano scarne, sono migliori della versione
americana. Parola di Giovanni
Boccia Artieri, presidente della
Scuola di comunicazione dellUniversit di Urbino e coordinatore
del format ducale, primo esempio
europeo. Per la realizzazione di
questo progetto pilota, Boccia Artieri ha selezionato 20 studenti dai
suoi corsi triennali, magistrali e 3
post dottorato che hanno lavorato in gruppo, spesso da casa grazie
alla condivisione dei documenti e
la divisione dei compiti, tutto in
orario extra lezioni e nei fine setti-

MARCHE
FOCUS

Urbino arricchisce Wikipedia


di sei voci sulla comunicazione

Ieri in universit la maratona Edit-a-thon: Meglio degli americani


Le schermate di computer che
hanno raccolto ieri la mole di
materiale schedato e riassunto
dagli studenti di Urbino (sotto
mentre procedono
alloperazione in Rettorato
durante loperazione
edit-a-thon)

URBINO

tra web ed enciclopedie e renderlo


leggibile tutto assieme. Unesperienza molto formativa, ma ci sentiamo di consigliare ai responsabili del sito di creare un metodo di
lavoro per gruppi, perch ora progettato per singoli utenti.
mana.
LARTE DEL RIASSUNTO e del
rendere accessibile, non solo come
mezzo, ma anche come linguaggio
(per quanto possibile) la mission
di Wikedia e rappresenta unottimo allenamento per i ragazzi di
tutte le scuole secondo Federico
Leva, docente dellenciclopedia.
Un lavoro arduo ma ben riuscito
limpressione dei ragazzi che hanno preso parte a #WikTim: La
cosa pi difficile stata assemblare la valanga di materiale trovato

LE VOCI ri-editate ( Edit-a-thon) e


consultabili da ieri sono: Contenuto generato dagli utenti, Cultura
Partecipativa, Intelligenza Collettiva, Disintermediazione e Social
Tv. Per la pagina Narrazione Transmediale, si tratta di una riscrittura completa, prima era pubblicata
come Comunicazione transmediale, termine non pi attuale. I complimenti alla squadra sono arrivati
dallAteneo, nelle parole del rettore Vilberto Stocchi, da Federico
Leva di Wikipedia e da Ivan Dom-

PROGETTO DIDATTICO
Nellaggiornamento
dellenciclopedia digitale
coinvolto un gruppo di studenti
p per Tim che spera di arrivare a
50 voci ex novo o da creare. Linvito quello di proseguire e il numero 3 sembra portare bene a #WikiTim: Urbino stata la prima e abbiamo identificato altri 2 filoni
che affideremo ad altrettante Universit leader: il Politecnico di Milano per quanto riguarda la tecnologia e Bocconi o Luiss per leconomia. Una nuova alba per il sapere
online che a Urbino ha fatto un
piccolo passo per dei comunicatori, ma un grande passo per il sapere.

URBINO PRESS AWARD IL GIORNALISTA DEL NEW YORK TIMES HA VINTO IL PULITZER

Prete a Casa Poesia


A Urbino, nella Casa della
Poesia (Via Valerio 1) prosegue il ciclo di incontri e lezioni con Antonio Prete che dalle 15 parler sul tema: Linvisibile, il vivente, lassente:
un triangolo affettivo della
poesia

URBINO

Il premio a Mazzetti: Orgoglioso della scelta


URBINO

IN AMBASCIATA Mark
Mazzetti del New York Times

TRA GLI APPLAUSI, Mark Mazzetti, il giornalista


premio Pulitzer del New York Times esperto di intelligence, ha accolto linvito dellambasciatore dItalia
negli Stati Uniti, Armando Varrichio, a venire in Italia per ritirare lUrbino press award. Giunto alla sua
undicesima edizione il riconoscimento dellItalia e
della citt di Urbino ai migliori giornalisti dAmerica, autori di libri, inchieste e approfondimenti in grado di orientare lopinione di tante persone, ha attirato in Ambasciata a Washington giornalisti, intellettuali ed esponenti dellamministrazione americana.
Il vincitore, Mazzetti, proprio in questi giorni al
centro dellattenzione dei media americani per i suoi
articoli sui rapporti tra sauditi e attentati terroristici,
relazione tra Stati Uniti e guerra in Siria, supporto ai
ribelli attraverso lArabia Saudita, operazioni di
guerra segreta gestite dalla CIA. Il fatto che ad attribuirmi il riconoscimento sia una citt ricca di storia,
arte e cultura, rende il tutto molto speciale ha detto
Mazzetti rivolto al sindaco di Urbino, Maurizio
Gambini e al presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, entrambi presenti in Ambasciata . Dimostra in che ampia considerazione venga tenuto il

lavoro giornalistico. Non vedo lora di essere a Urbino.


IL PRESIDENTE Ceriscioli ha sottolineato quanto
lUrbino press award possa essere evento culturale
in grado di dare visibilit alla regione Marche negli
Stati Uniti. Si tratta ha detto il governatore di
una grossa opportunit, base solida per costruire relazioni su diverse attivit svolte dalla Regione: culturali, turistiche ed economiche in uneconomia sempre
pi internazionalizzata che ha bisogno di opportunit come queste per poter crescere. Farlo con opinion
leader americani diventa un valore aggiunto. Oltre
ai rapporti tra universit, con diverse possibilit di
contatto e scambio con gli atenei marchigiani imbastite nel corso di un incontro con lUniversit di
Georgetown, dallattivit svolta durante la trasferta
americana ha preso forma uniniziativa che riguarda
la National Gallery of Art, una delle istituzioni museali pi importanti di Washington. Per tre mesi
verr esposta unopera marchigiana che racconti il
territorio. Lobiettivo - ha precisato il presidente Ceriscioli - far capire che lItalia oltre alle destinazioni gi gettonate ha qualit straordinarie anche in luoghi meno conosciuti.

Palazzo Ducale by night


APERTURE serali
straordinarie del Palazzo
Ducale di Urbino tutti i
gioved sera fino al 6 ottobre.
Orario continuato dalle 8,30
alle 23 (chiusura biglietteria
alle 22).