Vous êtes sur la page 1sur 1

22

Lega Pro R Girone A: 17a giornata

GIOVED 8 DICEMBRE 2016 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Pali e prodezze: che derby a Prato


Moscardelli d la spinta allArezzo
1Il bomber segna

una doppietta e
ribalta la partita, a
Monaco non basta
il gol di Moncini
PRATO-AREZZO

1-2

MARCATORI Moncini (P) al 6, Moscardelli (A) al 25 e al 31 s.t.


PRATO (4-2-3-1) Melgrati 6; Catacchini 5,5, Ghidotti 5,5, Martinelli 6, Tomi
6,5; Carcuro 6, Checchin 6; Malotti 6
(dal 32 s.t. Ogunseye 5,5), Sowe 6,5,
Di Molfetta 6,5; Moncini 7 (dal 41 s.t.
Tavano s.v.). (Iuliano, Saloni, Danese,
Benucci, Sobacchi, Marie-Sainte, De
Micheli, Cavagna). All. Monaco 6.
AREZZO (4-3-3) Benassi 6; Luciani 5
(dal 17 s.t. Masciangelo 6), Milesi 5,5,
Solini 6, Sabatini 6; Rossetti 6 (dal 13

s.t. Polidori 6,5), Foglia 6, Corradi 6;


Grossi 6,5, Moscardelli 8, Bearzotti 6.
(Garbinesi, Muscat, Erpen, De Fuedis,
Demba, DUrsi, Ba, Borra, Sirri). All.
Sottili 6.
ARBITRO Provesi di Treviglio 5,5.
NOTE paganti 616, abbonati 653,
incasso di 5.200 euro. Ammoniti
Solini, Checchin e Ogunseye. Angoli
4-8.

Alessandro Pistolesi
PRATO

utto il meglio del repertorio. Prima un gol in rovesciata (specialit della casa), poi il raddoppio di prepotenza in percussione. Per lArezzo un successo targato
Moscardelli e non poteva essere
altrimenti. Lattaccante (al settimo sigillo in campionato) in
forma strepitosa e ribalta un

Il Livorno si sveglia tardi


Solo un punto col Piacenza
LIVORNO

PIACENZA

MARCATORI Franchi (P) al 38 p.t.;


Franchi (P) al 4, Maritato (L) al 9, Cellini
(L) al 27 s.t.
LIVORNO (3-5-2) Mazzoni 6; Gonnelli 6
(dal 6 s.t. Toninelli 6), Borghese 6,
Gasbarro 5; Jelenic 5,5, Marchi 5, Luci 6,
Venitucci 5 (dal 20 s.t. Murilo 6),
Lambrughi 5; Maritato 6,5, Cellini 6.
(Falcone, Romboli, Rossini, Lischi,
Bergvold, Gemmi, Ferchichi,
DellAgnello). All. Foscarini 5,5.
PIACENZA (4-3-3) Pelizzoli 6 (dal 1 s.t.
Miori 6); Sciacca 6, Silva 6, Abbate 6,5,
Agostinone 6; Cazzamalli 7,
Taugourdeau 5,5, Saber 6; Matteassi 6,5,
Debelijuh 6 (dal 16 s.t. Razzitti 6),
Franchi 7 (dal 31 s.t. Barba 6,5).
(Kastrati, Di Cecco, Castelana, La Vigna,
Segre, Cesana). All. Franzini 6,5.
ARBITRO Zufferli di Udine 6,5.
NOTE paganti 635, abbonati 3213,
incasso di 20.141 euro. Nessun
ammonito. Angoli 1-9.

messo in porta Franchi due volte. Poi


grazie al solito Maritato (quinto gol) ha
invertito la marcia, e sigillato il punto con
unacrobazia di Cellini.
REAZIONI In casa Piacenza c grande
soddisfazione come ha sottolineato il
presidente Marco Gatti a fine gara
anche se c il rammarico per come si
era messa la partita. Il presidente ha
smentito le voci di una possibile cessione
della societ dopo le polemiche per lo
sfogo del fratello Stefano per lennesima
multa comminata per il comportamento
della tifoseria nella gara contro il Racing
Roma. Deluso invece Foscarini:
Abbiamo regalato un tempo, voglio
per sottolineare lottima reazione che
c stata dopo il doppio vantaggio del
Piacenza, avrei voluto lo stesso
atteggiamento fin dallinizio. Per il
Livorno, la gara di luned a Cremona
potr far capire se i ragazzi di Foscarini
possano aspirare a un ruolo di vertice.
Francesco Foresi

LIVORNO Una doppietta di Stefano

Franchi illude il Piacenza che domina per


50 e poi subisce la reazione del Livorno
che prima con Maritato e poi con Cellini
evita la sconfitta e nel finale rischia
addirittura di vincere. Per gli amaranto,
che hanno ottenuto lottavo risultato utile
di fila, il pareggio rappresenta una
frenata verso la corsa al secondo posto
(anzi, adesso sono scivolati al quarto) ma
soprattutto un passo indietro sotto
laspetto del gioco. La squadra di
Foscarini per 55 non ha mai tirato in
porta, subendo le imbucate che hanno

Nebbia a Piacenza
Tra Pro e Giana
un pari invisibile

Prato combattivo e tagliente,


andato in vantaggio con la torsione di Moncini. Pali e fuochi
dartificio, sembra di essere al
luna park. Prato e Arezzo giocano un derby intenso: squadre
corte e partita scoppiettante. La
formazione di Monaco pi dinamica, sprinta sulle fasce e si
difende con ordine. Al contrario lArezzo pi disordinato,
fatica a costruire gioco e a sorpresa costretto a subire.
PALI SU PALI Il primo tempo
la convention della sfortuna:
tre pali e zero convenevoli. Partenza aggressiva e ritmi alti. Subito un brivido per il Prato, con
Melgrati che smanaccia sulla
traversa un fendente dalla distanza di Grossi. Immediata la
reazione biancazzurra, con la

Davide Moscardelli, 36 anni, ha


giocato 4 anni in Serie A RASTELLI

Il Como spietato
Blitz con Bertani
La Lupa cade in 10

Varano ispirato
La Pistoiese vola
Olbia, periodo no

Favola Imbrenda:
va in gol a 17 anni
Ribaltato il Racing

PONTEDERA

COMO

PISTOIESE

CARRARESE

MARCATORE Bertani al 39 s.t.


LUPA ROMA (4-3-1-2) Svedkauskas 6;
Corvesi 6, Rosato 5, Gigli 5,5, Sfan 6,5;
Baldassin 6, Garufi 5,5, Mazzarani 6 (dal
6 s.t. Palomeque 6); Aloi 6 (dal 31 s.t.
Ventola s.v.); Mastropietro 5,5, Rozzi 5,5
(dal 14 s.t. Mancosu 4,5). (Brunelli, Celli,
Cafiero, Montesi, Ceccarelli, Proia,
Iorio). All. Di Michele 5,5.
COMO (3-5-2) Zanotti 6,5; Antezza 6,5
(dal 45 s.t. Piacentini s.v.), Briganti 6,
Ambrosini 6; Marconi 6, Damian 5,5,
Pessina 5,5, Di Quinzio 6, Sperotto 6;
Chinellato 5,5 (dal 30 s.t. Mutton 6,5),
Bartulovic 5 (dal 13 s.t. Bertani 7).
(Barlotto, Cicconi, Rota, Scaglione,
Mandelli, Peverelli). All. Gallo 6.
ARBITRO Annaloro di Collegno 6.
NOTE spettatori 150 circa, nessun
abbonato, incasso n.c. Espulso Mancosu
al 35 s.t.; ammoniti Gigli, Marconi,
Mazzarani, Rosato, Aloi, Pessina,
Sperotto, Di Quinzio, Palomeque, Zanotti
e Mastropietro. Angoli 0-3.
Cristian Bertani nel finale a decidere in
favore del Como una partita a dir poco
soporifera. Dopo una prima frazione
senza occasioni, nella ripresa la Lupa
Roma ha cercato di rendersi pericolosa
senza per impensierire Zanotti. Ma
dopo che i padroni di casa sono rimasti
in dieci per lespulsione di Mancosu, il
Como ne ha approfittato, con Bertani
bravo a sfruttare un batti e ribatti in
area superando Svedkauskas.
Massimo Pacetti

MARCATORI Varano (P) al 25, Rovini


(P) al 44 p.t.; Varano (P) al 19, autorete
di Guglielmotti (P) al 22 s.t.
OLBIA (4-3-1-2) Carboni 7; Pinna 6,
Pisano s.v. (dal 18 p.t. Quaranta 5,5),
Miceli 6, Cotali 5,5; Muroni 5,5, Geroni 5
(dal 22 s.t. Ragatzu 5), Piredda 5,5;
Cossu 6 (dal 29 s.t. Murgia 6); Capello
5,5, Kouko 6,5. (Montaperto, Van Der
Want, Russu, Scanu, Senesi, Tetteh,
Delgado). All. Mignani 5.
PISTOIESE (4-3-1-2) Feola 7 (dal 1 s.t.
Albertoni 6,5); Guglielmotti 5,5, Priola 6,
Neuton 6, Sammartino 6,5; Hamlili 6,5,
Minotti 6,5, Proia 6 (dal 25 s.t. Benedetti
6); Varano 7,5 (dal 20 s.t. Finocchio 6);
Rovini 7, Gyasi 6,5. (Placido, Boni,
Colombini, Luperini, Tomaselli). All.
Remondina 7.
ARBITRO Marchetti di Ostia 5,5.
NOTE paganti 412, abbonati 238,
incasso non comunicato. Ammoniti
Guglielmotti e Varano. Angoli 10-3.

MARCATORI Bastoni (C) all8, Kabashi


(P) al 34, Miracoli (C) al 40 p.t.; autorete
di DellAmico (C) al 2 s.t.
PONTEDERA (3-5-2) Lori 6; Polvani 6,
Della Latta 6, Risaliti 6; Corsinelli 6,
Kabashi 7, Calcagni 6,5, Cal 6 (dal 27
s.t. Videtta s.v.), A. Gemignani 6,5;
Disanto 6 (dal 39 s.t. Udoh s.v.), Santini
6,5 (dal 31 s.t. Cais s.v.). (Giacomel,
Becuzzi, Bonaventura, Zappa, Barca).
All. Indiani 6,5.
CARRARESE (4-3-3) Lagomarsini 6,5;
DellAmico 5,5, Benedini 6, Massoni s.v.
(dal 6 p.t. Cristini 6), Rampi 6; Rosaia
6,5, Marsili 6, Bastoni 6,5; Tutino 5,5 (dal
10 s.t. Del Nero 6), Miracoli 6,5 (dal 29
s.t. Rolfini s.v.), Floriano 6. (Contini,
Pellizzari, Torelli, Marabese, Brondi,
Massaro). All. Danesi 6,5.
ARBITRO Zingarelli di Siena 6.
NOTE paganti 370, abbonati 142,
incasso di 3.934 euro. Ammoniti
Miracoli, Risaliti e Kabashi. Angoli 3-4.

OLBIA Nuovo scivolone interno


dellOlbia che si conferma fragile contro
avversari micidiali in contropiede. La
Pistoiese ha impacchettato il successo
nel primo tempo, con il doppio
vantaggio firmato da Varano (di testa) e
Rovini (sinistro preciso). Nella ripresa i
tentativi di rimonta locali si sono infranti
sulla traversa colpita da Capello, poi
ancora Rovini ha chiuso i conti con la
doppietta. Lautorete di Guglielmotti non
ha reso meno amaro il pomeriggio
dellOlbia, alla terza sconfitta in 4 gare.
Augusto Ditel

PONTEDERA (Pi) Il Pontedera

COS OGGI

RACING CLUB

TUTTOCUOIO

La parte pi croccante di questo

una nebbia da paesaggio transilvano, si


solo potuto intuire come sia maturato il
pari tra Pro Piacenza e Giana. Il
vantaggio ospite di Perna stato chiaro
soltanto grazie allesultanza del
giocatore sotto la tribuna dopo il colpo di
testa. Nella ripresa Gullit ha sbagliato un
calcio di rigore e la Pro ha ritrovato lo
sprint per andare a caccia di un
pareggio giunto grazie a Musetti dopo le
grandi parate di Viotti, ma comunque
senza che i pochi spettatori lo potessero
apprezzare. In campo la visibilit era
accettabile, ma dalla tribuna non stato
proprio possibile vedere la gara.
Corrado Todeschi

ROMA Un mondo rovesciato per il

Racing Club: in meno di 5 la squadra di


Giannichedda incassa due gol che danno
la vittoria al Tuttocuoio. Un match che
era iniziato con il vantaggio romano
dopo 10 con Maestrelli. Da l gli ospiti
hanno fatto la partita, con i continui
cross dellindemoniato Picascia, fino al
ribaltone finale: il 17enne Imbrenda ha
colpito debolmente di testa, ma lerrore
di Savelloni ha regalato al ragazzo il gol
alla prima presenza coi grandi. Bachini
ha poi completato il sorpasso, dando 3
punti ai toscani dopo un mese.
Giuseppe Di Giovanni

turno del girone A va in scena


oggi pomeriggio. LAlessandria
capolista di scena sul campo del
Renate contro la squadra dellex
Luciano Foschi, e anche la
Cremonese deve affrontare un
suo ex tecnico come Galderisi, che
guida una Lucchese reduce dalla
vittoria di luned sera a Siena.
Completa il programma proprio la
Robur, che visita la Viterbese .
Ecco comunque come scendono
in campo le sei formazioni oggi
pomeriggio.

Ore 14.30
LUCCHESE (3-4-3) 22 Nobile; 5
Maini, 29 Dermaku, 6 Capuano; 4
Florio, 8 Mingazzini, 16 Bruccini, 15
Nol; 11 Terrani, 9 Forte, 10
Fanucchi. (1 Di Masi, 3 Bagatini, 7
Merlonghi, 12 Rinaldi, 13 Fratini, 17
Bragadin, 18 Martinez, 19 Espeche,
20 Gargiulo, 21 Zecchinato, 24
Cecchini, 27 De Martino). All.
Galderisi.
CREMONESE (4-3-1-2) 1 Ravaglia;
4 Gemiti, 5 Polak, 15 Marconi, 3
Gemiti; 14 Moro, 18 Pesce, 20
Perrulli; 10 Maiorino; 9
Brighenti, 11 Stanco. (22 Galli, 12
Bellucci, 26 Ferretti, 24 Lame, 2
Procopio, 13 Stanghellini, 8
Cavion, 21 Haouache, 16 Ruci, 23
Scarsella, 19 Scappini). All.
Tesser.
ARBITRO Guccini di Albano
Laziale (Marchi-Saccenti).

incamera il quinto risultato utile


consecutivo mentre la Carrarese
ottiene il primo pareggio esterno. Ospiti
due volte in vantaggio e due volte
raggiunti: al sinistro chirurgico di
Bastoni (8) ha risposto il siluro di
Kabashi (34) e prima dellintervallo
Miracoli ha fatto di nuovo scattare la
squadra di Danesi. In avvio di ripresa il
Pontedera ha ristabilito di nuovo
lequilibrio con un sinistro di Disanto
rimpallato su DellAmico.
Stefano Lemmi

CLASSIFICA
SQUADRE

ALESSANDRIA
CREMONESE
AREZZO
LIVORNO
COMO
PIACENZA
LUCCHESE (-1)
RENATE
VITERBESE
GIANA
CARRARESE
OLBIA
SIENA
PISTOIESE
PONTEDERA
PRO PIACENZA
TUTTOCUOIO
LUPA ROMA
RACING CLUB
PRATO

PT

42
36
32
30
27
26
24
24
23
23
21
21
20
20
18
17
17
13
11
8

PARTITE

RETI

16
16
17
17
17
17
16
16
16
17
17
17
16
17
17
17
17
17
17
17

13
11
9
8
7
7
6
6
6
5
6
6
5
4
4
5
4
3
3
2

3
3
5
6
6
5
7
6
5
8
3
3
5
8
6
2
5
4
2
2

0
2
3
3
4
5
3
4
5
4
8
8
6
5
7
10
8
10
12
13

35
32
28
24
25
22
24
21
18
19
21
23
22
21
17
16
14
13
15
12

11
16
19
16
23
21
15
18
17
18
21
26
20
19
29
20
20
26
31
36

PROMOSSE PLAYOFF PLAYOUT RETROCESSA

RISULTATI
LIVORNO-PIACENZA
2-2
LUCCHESE-CREMONESE oggi, ore 14.30
LUPA ROMA-COMO
0-1
OLBIA-PISTOIESE
1-3
PONTEDERA-CARRARESE
2-2
PRATO-AREZZO
1-2
PRO PIACENZA-GIANA
1-1
RACING CLUB-TUTTOCUOIO
1-2
RENATE-ALESSANDRIA oggi, ore 14.30
VITERBESE-SIENA
oggi, ore 14.30

PROSSIMO TURNO
DOMENICA 11 DICEMBRE
SIENA-OLBIA
ALESSANDRIA-LUPA ROMA
CARRARESE-LUCCHESE
COMO-RENATE
GIANA-PRATO
PIACENZA-PONTEDERA
AREZZO-VITERBESE
PISTOIESE-RACING CLUB
TUTTOCUOIO-PRO PIACENZA
LUNED 12 DICEMBRE
CREMONESE-LIVORNO

(ore 14.30)
(ore 16.30)
(ore 16.30)
(ore 16.30)
(ore 16.30)
(ore 16.30)
(ore 20.30)
(ore 20.30)
(ore 20.30)
(ore 20.45)

MARCATORI
13 RETI Gonzalez (1, Alessandria).
11 RETI Forte (1, Lucchese).
10 RETI Bocalon (Alessandria);
Brighenti (3, Cremonese).
8 RETI Marzeglia (Renate).
7 RETI Moscardelli (2, Arezzo);
Bruno (Giana); Pesenti (4, Pro Piacenza).
6 RETI Cellini (2, Livorno);
Capello (1, Olbia); Razzitti (1, Piacenza);
Rovini (Pistoiese); Santini (1, Pontedera);
Marano e Neglia (Viterbese).
5 RETI Polidori (Arezzo); Floriano
(3, Carrarese); Maritato (1, Livorno);
De Sousa (2, Racing Club); Marotta
(Siena); Shekiladze (Tuttocuoio).
4 RETI Erpen (1) e Grossi (1, Arezzo);
Di Quinzio (Como); Scappini (1) e Stanco
(Cremonese); Murilo (Livorno); Terrani
(1, Lucchese); Piredda e Ragatzu (Olbia);
Franchi e Taugourdeau (Piacenza);
Colombo (Pistoiese); Romano (Prato);
Bunino e Mendicino (1, Siena).
3 RETI Iocolano (Alessandria);
Del Nero (1, Carrarese); Bertani,
Chinellato (1), Le Noci e Pessina
(1, Como); Belingheri e Maiorino
(Cremonese); De Feo (Lucchese);
Baldassin, Fofana e Mastropietro
(Lupa Roma); Cossu (Olbia);
Matteassi (Piacenza); Gyasi (Pistoiese);
Loglio (Racing Club); Napoli (1, Renate);
Diop (Viterbese).

GIRONE C

GIANA

PIACENZA In uno stadio avvolto da

E cuore Pontedera
Carrarese ripresa
dopo due vantaggi

OLBIA

PRO PIACENZA

MARCATORI Maestrelli (RC) al 10 p.t.;


Imbrenda (T) al 36, Bachini (T) al 40 s.t.
RACING CLUB (3-5-2) Savelloni 5;
Macellari 6, Vastola 5,5, Vona 5,5;
Capanna 6 (dal 42 s.t. Muzzi s.v.),
Maestrelli 7, Ricciardi 6,5, Massimo 5,5
(dal 31 s.t. Shahinas s.v.), Selvaggio 7 (dal
28 s.t. Proietti 6); Loglio 6,5, Taviani 5,5.
(Lazzari, Steri, De Souza, Giura, Berisha,
Visconti, Caputo). All. Giannichedda 6.
TUTTOCUOIO (4-3-1-2) Nocchi 6;
Borghini 5 (dal 20 s.t. Mulas 6), Falivena
6, Bachini 7, Picascia 7; Provenzano 6,5,
Caciagli 5,5, Zenuni 5 (dal 18 s.t.
Imbrenda 7); Pellini 5,5; Siani 5 (dal 35
s.t. Masia 6,5), Tempesti 5,5. (Cappellini,
Gremigni, Serinelli, Frare, Berardi, Gelli,
Lo Porto). All. Fiasconi 6,5.
ARBITRO Robilotta di Sala Consilina 5.
NOTE paganti 120, nessun abbonato,
incasso n.c. Ammoniti Savelloni, Caciagli
e Imbrenda. Angoli 4-3.

RIPRODUZIONE RISERVATA

Foschi e Galderisi: sfida dellex


per Alessandria e Cremonese

MARCATORI Perna (G) al 29 p.t.;


Musetti (P) al 37 s.t.
PRO PIACENZA (3-5-2) Fumagalli 7,5;
Bini 6, Aspas 6, Sall 6; Cardin 6, Rossini 6
(dal 18 s.t. Musetti 7), Cavalli 6, Pugliese
6, Sane 6; Bazzoffia 6 (dal 35 s.t.
Girasole 6), Pesenti 6. (Bertozzi,
Calandra, Martinez, Gomis, Ferrara,
Marra, Cassani, Piccolo). All. Pea 6.
GIANA (3-4-1-2) Viotti 8; Perico 6,
Montesano 6, Solerio 6; Iovine 6 (dal 42
s.t. Bonalumi 6), Pinardi 6, Marotta 6 (22
s.t. Greselin 6), Augello 6; Chiarello 6;
Perna 6 (dal 38 s.t. Lella 6), Gullit 6.
(Sanchez, Biraghi, Bruno, Lella, Rocchi,
Capano, Sosio, Ferrari). All. Alb 6.
ARBITRO Natilla di Molfetta 6.
NOTE spettatori 100 circa; paganti,
abbonati e incasso n.c. Ammoniti
Montesano, Perico e Bini. Angoli 7-4.

VARIABILE MOSCA Ma il modulo conta poco. A fare la differenza sono i singoli. Anzi, il singolo: Moscardelli, che sale in
cattedra e rovescia la situazione. La prima rete un capolavoro balistico. Palla vagante, coordinazione perfetta e palla
sotto lincrocio. Chapeau, c
poco altro da aggiungere. Il secondo gol, invece, dastuzia e
forza fisica. LArezzo ritrova la
vittoria in trasferta che mancava da inizio settembre. Al Prato
non resta che una buona prestazione. Ma il boccone amaro da digerire.

LUPA ROMA

TIVOLI (Roma) stato un guizzo di

Stefano Franchi, 31 LAPRESSE

zampata di Martinelli che


smussa il montante. La squadra
di Sottili soffre le accelerazioni
di Di Molfetta che nel finale di
tempo rientra sul destro e centra il palo. Sono le prove generali del vantaggio che arriva
nella ripresa: cross pennellato
di Tomi e avvitamento di Moncini con palla nellangolino opposto. Sottili corre ai ripari e
passa al 4-4-2.

RENATE (4-3-3) 22 Cincilla; 2 Mora,


15 Di Gennaro, 13 Malgrati,
3 Schettino; 21 Palma, 8 Graziano,
23 Scaccabarozzi; 14 Lavagnoli,
9 Marzeglia, 11 Florian. (1 Merelli,
4 Pavan, 5 Teso, 6 Stefanelli,
7 Anghileri, 10 Galli, 16 Vannucci,
17 Santi, 18 Dragoni, 20 Napoli).
All. Foschi.
ALESSANDRIA (4-4-2) 1 Vannucchi;
19 Sosa, 21 Gozzi, 13 Piccolo,
3 Manfrin; 17 Marras, 5 Mezavilla,
8 Nicco, 10 Iocolano; 18 Gonzalez,
24 Bocalon. (12 La Gorga, 2 Celjak,
4 Cazzola, 7 Cottarelli, 9 Marconi,
11 Fischnaller, 16 Fissore, 20 Barlocco,
23 Branca, 26 Aramini). All. Braglia.
ARBITRO Volpi di Arezzo (ScatragliTrovatelli).
VITERBESE(4-3-3) 1 Iannarilli;
31 Celiento, 2 Mallus, 5 Dierna,
26 Varutti; 25 Marano, 8 Cuffa,
17 Cenciarelli; 11 Diop, 9 Invernizzi,
20 Neglia. (22 Pini, 12 Micheli,
3 Pacciardi, 21 Corinti, 7 Mununga,
18 Ansini, 27 Mazzolli, 10 Belcastro).
All. Cornacchini.
SIENA (3-5-2) 1 Moschin;
14 DAmbrosio, 17 Stankevicius,
16 Bordi; 4 Rondanini, 21 Saric,
8 Guerri, 23 Firenze, 15 Iapichino;
9 Mendicino, 10 Marotta. (22 Ivanov,
3 Romagnoli, 19 Lucarini, 24 Doninelli,
18 Masullo, 28 Secondo, 20 Grillo,
7 Castiglia, 26 Filipovic, 13 Bunino). All.
Colella.
ARBITRO Mantelli di Brescia
(Montanari-Vitaloni).

Taranto, una spalla per Prosperi


Il Messina si rinforza: Nardini
Il girone C ha giocato
marted questo turno
infrasettimanale e si prepara
a tornare in campo sabato.
In vetta rimasto da solo il
Lecce, ma la situazione sar
pi chiara marted quando
sar ultimata Matera-Juve
Stabia, che era stata sospesa
per nebbia dopo 37 minuti
sullo 0-0. Intanto sono da
registrare novit per due
societ.
Il Taranto ha sistemato la
questione allenatore.
Pantaleo De Gennaro,
62enne, figura da oggi come
primo allenatore: la nomina
si resa necessaria per
riempire il vuoto tecnico
determinato dalla scadenza
della deroga che permetteva
a Fabio Prosperi, sprovvisto
di patentino, di assumere la
guida tecnica della squadra
(finora diretta con una
deroga). Una soluzione
comunque temporanea,
anche perch Prosperi
presto dovrebbe
perfezionare liscrizione al
Master di Coverciano;
Franco Dellisanti, che in
queste settimane ha

affiancato prosperi, continuer


a figurare in organigramma
come collaboratore.
Il Messina invece si rinforza con
un nuovo giocatore: ingaggiato
Riccardo Nardini, 33 anni,
esterno svincolato dal Modena e
tesserato dopo una trattativa
condotta in prima persona dal
tecnico Cristiano Lucarelli.
Questa comunque la
classifica dopo 17 giornate:
Lecce p. 35; Matera* e Juve
Stabia* 32; Foggia 31; Cosenza
26; Francavilla e Fidelis Andria
25; Catania (-4) e Fondi (-1) 24;
Monopoli 22; Siracusa 21;
Paganese e Casertana (-2) 19;
Melfi (-1) e Akragas 17; Taranto,
Messina e Vibonese 15; Reggina
14; Catanzaro 13. (una partita in
meno).
Ecco infine il programma
della 18a giornata. Sabato ore
14.30 Fondi-Francavilla, Juve
Stabia-Akragas, Melfi-Foggia,
Monopoli-Matera, SiracusaCatania e Vibonese-Taranto;
ore 16.30 Casertana-Catanzaro,
Cosenza-Messina, LeccePaganese e Reggina-Fidelis
Andria.