Vous êtes sur la page 1sur 36

RINFORZO E ADEGUAMENTO SISMICO

DI NODI-
NODI-PILASTRI-
PILASTRI-TRAVI IN C.A.
CON

Prof. Paolo Riva


Preside della facolt di Ingegneria, Universit degli Studi di Bergamo
paolo.riva@unibg.it

Ing. Consuelo Beschi, PhD


Dottoressa di ricerca presso lUniversit degli Studi di Bergamo
consuelo.beschi@unibg.it

Castellina in Chianti (SI)


www.tecnologieantisismiche.it e-mail: info@tecnologieantisismiche.it
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

NODI

2/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

(by Bursi, Dusatti, Pucinotti)

TERREMOTO DI
LAQUILA
6 aprile 2009

(by Iervolino, Prota, Ricci, Verderame)

3/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

VULNERABILITA DEGLI EDIFICI ESISTENTI


 Edifici esistenti in c.a. non sono in grado di sostenere le
azioni sismiche:
 Progettazione per soli carichi da gravit:
 Assenza di ogni principio di Gerarchia delle Resistenze
 Uso del metodo delle tensioni ammissibili
 Dettagli costruttivi inadeguati
 Quantit insufficiente di armatura trasversale nei pilastri
 Inadeguato confinamento nelle zone di potenziale formazione di cerniere
plastiche
 Armatura trasversale nei nodi insufficiente, se non totalmente assente
 Ancoraggi delle barre darmatura inadeguati
 Uso di sagomature terminali a uncino

 Sovrapposizione dellarmatura longitudinale dei pilastri al di sopra del


livello di piano
 Scarse propriet dei materiali
 Barre lisce
 Calcestruzzi con bassi valori di resistenza
4/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

CRITICITA DEI NODI TRAVE-PILASTRO

 Azioni sismiche
Il comportamento dei nodi
influenza la risposta dellintero
sistema strutturale
 Meccanismi di collasso
 A livello globale sistema
travi forti pilastri deboli con
formazione di meccanismi di
piano debole
 A livello locale formazione
di meccanismi di collasso
fragili e protezione
Calvi et al., 2001
inadeguata del pannello
nodale

5/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

MECCANISMI LOCALI
 NODI INTERNI
 Danneggiamento limitato del pannello nodale
 Fenomeni di scorrimento delle barre di armatura longitudinali
 NODI COLMO (L)
 Fenomeni di scorrimento delle barre di armatura longitudinali
 Espulsione di copriferro per effetto delle spinta degli uncini terminali
 NODI ESTERNI (T)
 Elevato danneggiamento del pannello nodale
 Fenomeni di scorrimento delle barre darmatura longitudinali
 Espulsione di copriferro per effetto delle spinta degli uncini terminali

6/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

MECCANISMI RESISTENTI NODI DANGOLO


 Nodi con armatura trasversale
Resistenza complessiva del nodo data
dalla sovrapposizione di due
meccanismi resistenti:
 Meccanismo a puntone diagonale
Basato sulla resistenza a compressione
del puntone diagonale in calcestruzzo
 Meccanismo a tirante
Basato sullazione di tiro delle armature
longitudinali e trasversali dopo la
fessurazione diagonale
Il calcestruzzo nel nodo confinato con
resistenza e deformazioni ultime a
compressione maggiori del calcestruzzo
del copriferro
7/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

MECCANISMI RESISTENTI NODI DANGOLO


 Nodi senza armatura trasversale
 Solo meccanismo a puntone diagonale
 Formazione di un cuneo di calcestruzzo legato alla spinta
delle armature longitudinali, non confinate da staffe
 Dopo la formazione della prima fessura diagonale nel
pannello nodale non si ha nessuna risorsa residua
0.5
0.5

pt = 0.42 f 'c
Sforzo principale di trazione ft/(fc)

0.4

0.3 Prima fessurazione pt = 0.29 f 'c

0.2 Prima fessurazione pt = 0.2 f 'c

0.1
Nodi a L e a T con barre ad aderenza migliorata
Nodi a T con barre lisce e uncini d'estremit
0
0 0.0007 0.0014 0.0021 0.0028
Deformazione a taglio nodo [rad] Braga et al., 2001
8/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

RIFERIMENTI NORMATIVI
Circolare 2 febbraio 2009 N617 Istruzioni per lapplicazione delle nuove norme tecniche
per le costruzioni di cui al D.M. del 14 gennaio 2008

 Verifiche su nodi trave-pilastro non interamente confinati


NODO INTERAMENTE CONFINATO: quando in ognuna delle quattro facce verticali si
innesta una trave e su entrambe le coppie di facce, le sezioni delle travi si ricoprono
per almeno i dellaltezza

 Verifica della resistenza a trazione diagonale


2 2
N N
nt = + Vn k fck k = 0.3 secondo normativa
2 Ag 2 A A k = 0.2 su evidenze sperimentali
g g
per nodi dangolo
privi di staffe con
Ag sezione orizzontale del nodo
barre lisce e uncini
Vn taglio totale agente sul nodo
N azione assiale presente nel pilastro superiore

 Verifica della resistenza a compressione diagonale


2
N N
nc = + + Vn 0,5 fck
2 Ag 2 A A
g g

9/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

TECNICHE DI RINFORZO
 INCAMICIATURE IN C.A.
 Aumento resistenza e duttilit
 Possibilit di realizzare meccanismi colonna-forte/trave-debole
 Spessori notevoli della camicia (70-100 mm)
 Aumento massa e rigidezza elementi
 Riduzione degli spazi

 PLACCAGGI METALLICI
 Riduzione dei tempi di intervento
 Problema della corrosione
 Impatto estetico
 Problema della resistenza al fuoco
 Azione combinata di adesivi, dispositivi meccanici e iniezioni di malte

 FASCIATURE IN FRP
 Elevato rapporto resistenza/peso
 Resistenza alla corrosione
 Aumento duttilit
 Non del tutto idonee se richiesto un notevole incremento di resistenza
 Problema della resistenza al fuoco
 Impatto estetico
10/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

 Fornisce confinamento con aumento


di resistenza e duttilit

 Nessun aumento della geometria


degli elementi e perdita di spazi

 Nessun aumento della massa e della


rigidezza degli elementi

 Non comporta interruzioni duso


delledificio

 Riduzione dei tempi di intervento

 Non ha problemi corrosione e fuoco

 Bassissimo impatto estetico

11/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

 FASE 1: LOCALIZZAZIONE DELLE


ARMATURE
 Con pacometro si individua la
posizione delle armature longitudinali
di pilastro e travi e delle staffe delle
travi nellintorno del nodo

12/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

 FASE 2: RIMOZIONE DEL


COPRIFERRO
 Tramite scalpellatura rimozione
del copriferro sulle due facce
esterne del nodo
 Asportazione di calcestruzzo
intorno alla barra darmatura
longitudinale dangolo

13/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

 FASE 3: FORATURA DI ANCORAGGIO


 Posizionamento Placca
 Ancoraggio alla barra darmatura di spigolo del pilastro
 Foratura della trave utilizzando apposito posizionamento

14/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

 FASE 4: ANCORAGGIO DELLA


PLACCA
 Si inseriscono le barre nei
fori della trave dopo liniezione
di ancorante chimico

15/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

 FASE 5: RIPRISTINO DEL COPRIFERRO


 Spessore del copriferro sufficiente: ricoprimento a filo con malte da ripristino a base
cementizia, calcestruzzi tixotropici, microcalcestruzzi
 Spessore del copriferro non sufficiente: ricoprimento a filo con calcestruzzi fibrorinforzati
ad elevate prestazioni, ricoprimento con aumento delle dimensioni del nodo con malte da
ripristino
 Qualora sia richiesto un intervento di rinforzo del pilastro per aumentarne la capacit
portante nei confronti dei carichi statici, il ripristino del nodo pu essere inglobato nel
getto di una camicia di calcestruzzo fibrorinforzato

16/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

CAMPAGNA SPERIMENTALE
Universit degli Studi di Bergamo - Dipartimento di progettazione e tecnologie

 Obiettivi:
 Studio del comportamento sismico di nodi trave-pilastro dangolo
progettati con dettagli costruttivi anni 60-70

 Rinforzo di tali tipologie di nodi mediante inserto Gordiano e studio


del comportamento sismico dei nodi rinforzati

 Nodi non precedentemente testati

 Nodi danneggiati in prove precedenti

 Confronto tra nodi rinforzati e non per valutare lefficacia della tecnica di
rinforzo e lincremento di prestazioni in termini di resistenza e duttilit

 Spostamento del meccanismo di collasso da rottura lato nodo (fragile)


nel caso di nodi non rinforzati a rottura lato trave (duttile) nel caso di
nodi rinforzati nel rispetto dei principi della Gerarchia delle Resistenze

17/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

EDIFICIO CAMPIONE
4.5m 4.5m 3m 4.5m 4.5m

Reference
beam-column joint

5m
Ly = 10m

5m
Lx = 21m

30x50 cm 30x50 cm 30x50 cm 30x50 cm 30x50 cm


30 x30 cm 30 x30 cm
30 x30 cm 30 x30 cm

30 x30 cm 30 x30 cm

30 x30 cm 30 x30 cm
30x30 cm

30x30 cm

3m
30x50 cm 30x50 cm 30x50 cm 30x50 cm 30x50 cm
30x30 cm

30x30 cm

3m
H = 12m

30x50 cm 30x50 cm 30x50 cm 30x50 cm 30x50 cm


30x30 cm
30x30 cm

30x30 cm

30x30 cm

30x30 cm

30x30 cm

3m

30x50 cm 30x50 cm 30x50 cm 30x50 cm 30x50 cm


30x35 cm
30x30 cm

30x35 cm

30x35 cm

30x35 cm

30x30 cm

3m

Lx = 21m (Santarella, 1947)

18/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

CAMPIONI DI PROVA

CALCESTRUZZO
fcm 27.0 MPa

ARMATURA
12 6
fym 365 MPa fym 493 MPa
 DETTAGLI COSTRUTTIVI
fum 558 MPa fum 556 MPa
 Assenza di staffe nel nodo 16 8
 Barre darmatura lisce con uncini fym 445 MPa fym 337 MPa
destremit fum 546 MPa fum 440 MPa

19/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

BANCO DI PROVA
 VINCOLI per riprodurre il
nodo dangolo del primo
livello delledificio di
riferimento
 Applicazione del CARICO
ASSIALE di progetto
 Applicazione di un
CARICO VERTICALE in
testa alla trave principale
per riprodurre la
combinazione di taglio e
momento in esercizio
 Applicazione di una
COPPIA DI FORZE alla
trave secondaria per
riprodurre il momento in
esercizio
 Applicazione del CARICO
ORIZZONTALE con cicli
di ampiezza crescente fino
a collasso
20/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

OBIETTIVI DEL RINFORZO


40 60
CAMPIONE ANNI 70 50 CAMPIONE NTC 2008
30 40
Carico orizzontale [kN]

Carico orizzontale [kN]


30
20
20
10 10
0
0 -10
-20
-10 -30
-40
-20
-50
-30 -60
-70
-40 -80
-3.5 -3.0 -2.5 -2.0 -1.5 -1.0 -0.5 0.0 0.5 1.0 1.5 2.0 2.5 3.0 3.5 -4.0 -3.0 -2.0 -1.0 0.0 1.0 2.0 3.0 4.0
Drift [%] Drift [%]
60
50 Campione anni 70 CAMPIONE CAMPIONE
40 Campione NTC 2008 ANNI 70 NTC 2008
Carico orizzontale [kN]

30
20
10
0
-10
-20
-30
-40
-50
-60
-70
-80
-4.0 -3.0 -2.0 -1.0 0.0 1.0 2.0 3.0 4.0
Drift [%]

21/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

OBIETTIVI DEL RINFORZO


1.8
ei=Ei/E0i  Aumento energia dissipata
1.6

1.4
 Modifica meccanismo di
1.2
collasso
1  Da rottura lato nodo a rottura lato
0.8
trave con concentrazione del
danneggiamento allinterfaccia
0.6
trave-pilastro
0.4 Campione anni '70
Campione NTC 2008  No danneggiamento del pannello
0.2
Drift [%]
nodale anche in corrispondenza
0
0.25 0.35 0.50 0.75 1.0 1.5 2.0 2.5 3.0 3.5
dellinnesto della trave secondaria
0.25 0.5 0.75 1 1.5 2 2.5 3
 CAMPIONE ANNI 70  CAMPIONE NTC 2008

22/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

CONCLUSIONI
 Efficacia dellinserto Gordiano
 Confinamento del nodo
 Cucitura delle fessure diagonali nel
pannello nodale evitando lo
spanciamento della barra di spigolo
del pilastro e inibendo la formazione
del cuneo
 Contenimento delle spinte degli
uncini delle barre darmatura
longitudinale
 Spostamento del meccanismo di
rottura, con formazione di cerniera
plastica nella trave, si passa dal
meccanismo fragile di rottura lato
nodo al meccanismo duttile di
rottura lato trave
23/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

TRAVI E
PILASTRI
PILASTRI

24/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

 Perch :

 Il pilastro il secondo elemento nella Gerarchia delle resistenze e dopo il


nodo- l'elemento strutturale su cui si indirizzano le maggiori attenzioni
essendo il pi suscettibile ad errori di posizionamento delle staffe e/o alla loro
corretta legatura

 Le modalit di danneggiamento da sisma sono caratterizzate prevalentemente


dalla plasticizzazione dei pilastri con particolare intensit in testa e al piede

 Il calcestruzzo del copriferro -esterno al nocciolo confinato dalla staffatura- non


ha titolo per intervenire nel compito della resistenza

 Gordiano applicato come fodera ai pilastri, oltre ad esaltare il potere


confinante delle staffe esistenti, opera il confinamento ottimale del copriferro,
consentendo di poterlo qualificare come struttura effettiva alla pari del
nocciolo confinato

25/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

 Tecniche solitamente proposte:


 Per quanto concerne il rinforzo dei pilastri, possibile, adottare diverse tecnologie:

 Incamiciatura in c.a. fibrorinforzato: consente di ottenere un notevole incremento di resistenza e


duttilit realizzando meccanismi del tipo pilastro-forte/trave-debole ma con linconveniente di essere
caratterizzata da spessori notevoli, con conseguente significativo aumento delle dimensioni esterne e
quindi, della massa e della rigidezza degli elementi.

 Rivestimenti del pilastro con fibre di carbonio: mummificazione allinterno di un predeterminato


numero di strati di tessuto imbibito, con ottimi risultati in termini di duttilit ed invasivit ma con le
problematiche legate alla corretta esecuzione ed alla vulnerabilit al fuoco.

 La tecnica Gordiano risolve il problema del confinamento del calcestruzzo incrementandone


resistenza e duttilit. Lascia sostanzialmente inalterato l'elemento trattato, non comporta
apprezzabile aumento della geometria dei pilastri e quindi perdita di spazi. Non causa aumenti della
massa e della rigidezza degli elementi, risultando irrilevante nei confronti della risposta sismica della
struttura rinforzata.

 Inoltre, con lutilizzo di Gordiano otterremo i seguenti effetti benefici:

- Confinamento del nodo-trave-pilastro

- Cucitura delle fessure diagonali evitando lo spanciamento della barra di spigolo del pilastro e
inibendo la formazione del cuneo

- Confinamento totale del pilastro e conseguente nobilitazione del copriferro

26/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

 Tecnica Pilastri:

 Lobiettivo del sistema fornire confinamento al calcestruzzo e/o supplire alla carenza o
mancanza di staffatura mediante lapplicazione al pilastro di una placca in
acciaio opportunamente sagomata ricavata da una lamiera di spessore compreso tra i 3 e
i 10 mm con traversi intervallati da vuoti di altezza variabile. La placca formata da
ununica lastra pressopiegata totalmente priva di saldature che costituiscono spesso il
punto debole di sistemi di rinforzo metallici. Larea di acciaio dei traversi equivale ad un
tondino di diametro tra i 6 e i 20 mm ma con il vantaggio di contenere gli ingombri nei pochi
millimetri dello spessore della piastra risolvendo cos eventuali problemi connessi alla
riduzione del copriferro.

 Il numero e linterasse dei traversi sono definiti caso per caso in funzione della quantit di
armatura necessaria al pilastro. Il sistema si pu utilizzare per interventi di rafforzamento e
di adeguamento sismico, per interventi di ripristino della capacit portante di elementi
carenti di armatura o con calcestruzzi scadenti o ammalorati ed anche in caso di ripristino
funzionale di edifici danneggiati da eventi sismici.

27/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

 Tecnica Pilastri:

 Si tratta di un intervento caratterizzato da ridotti tempi di esecuzione,


relativamente semplice da attuare, che non comporta interruzioni duso
delledificio.

 Sulla scorta delle indagini Paco-Sclerometriche e dei conseguenti calcoli strutturali


si determina il tipo di placca da adottare e se ne attua la posa in opera seguendo
il pi adatto al caso specifico tra i sistemi di applicazione disponibili ( foratura a maschio-
femmina, a gaffetta specchiata, a bordo liscio ecc.).

 Nel caso di pilastri inseriti nel tamponamento murario interno o esterno,


lintervento sar possibile senza effettuare demolizioni, ma semplicemente
realizzando tagli di qualche cm di larghezza, sufficienti al passaggio dello
spessore della placca.

 Dopo il posizionamento, il pilastro viene ripristinato con malte e/o altri materiali
analoghi per eliminare qualsiasi problema connesso con la resistenza al fuoco.

28/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

 Descrizioni di posa in opera:

 Taglio verticale delle tamponature laterali (ove presenti).

 Spicconatura angoli a tutta altezza (eventuale, non indispensabile).

 Fratazzatura con cemento espandente (sulle eventuali spicconature).

 Posa in opera placche sovrapposte e loro legatura a FORTE contrasto al pilastro. (Il lato
esterno della placca sovrapposta preforato per l'inserimento dei chiodi.)

 Foratura dei lati delle placche inferiori interne a contatto con il pilastro tenendo come
dima i fori gi presenti sulla placca superiore esterna.

 Foratura dei pilastri in corrispondenza dei fori passanti delle due piastre.

 Inserimento dei chiodi e loro ancoraggio tramite resine bicomponenti a base poliestere.

 Posizionamento della rete da intonaco: si circonda il pilastro ammorsandola nelle


fessure della placca e negli sbuffi di cemento espandente (eventuale).

 Eventuale inserimento agli angoli della placca delle viti di registro per la messa in
piombo dei paraspigoli.

 Finitura del pilastro

29/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

TRAVI E
PILASTRI
TRAVI

30/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

La trave l'ultimo elemento nella Gerarchia delle Resistenze

E' sulla trave che si dirottano le plasticizzazioni al fine di

limitare i danni sismici

31/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

 Tecnica Travi:

 Gordiano consente di intervenire sulle caratteristiche della trave,


apportando notevoli benefici strutturali in tempi ridotti rispetto ad
altri sistemi di intervento, correggendo eventuali carenze di
progettazione e/o di esecuzione.

 L'applicazione di Gordiano consente, anche nelle strutture


esistenti, di seguire il criterio della gerarchia delle resistenze
pilotando la successione delle plasticizzazioni fra i diversi elementi
strutturali secondo la filosofia delle pi recenti direttive antisismiche.

 Le modalit di applicazione variano a seconda dello stadio al quale si


interviene: ad esempio, per interventi migliorativi su edifici non
ancora tamponati, possibile usare Gordiano nella versione con
innesti laterali in modo da facilitarne le operazioni di posa in opera.

32/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

 Tecnica Travi:

 Per edifici tamponati e rifiniti, l'applicazione di Gordiano


nettamente vantaggiosa rispetto a qualsiasi altro sistema di
rafforzamento o adeguamento, risultando estremamente meno
invasiva, pi veloce e decisamente pi performante.

 L'inserimento dei Gordiano avviene realizzando dei piccoli tagli


orizzontali e verticali per mezzo di normali attrezzature di cantiere; le
forature per l'accoppiamento dei settori vengono effettuate con
angolazioni tali da interferire il meno possibile con le finiture.

 Il ripristino degli elementi di finitura intaccati avverr senza i tipici


disagi di cantiere.

 Ogni possibile deficienza strutturale, pu essere abbastanza


agevolmente corretta con l' adozione di uno specifico elemento
Gordiano .

33/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

 Descrizioni di posa in opera:

 Taglio orizzontale delle murature di tamponamento q.b. per far


passare la placca principale esterna.

 Taglio verticale del solaio per una lunghezza massima di 10 cm cosi


da far passare la placca secondaria, il cui lato esterno preforato
per linserimento dei chiodi.

 Spicconatura angoli a tutta lunghezza. (eventuale).

 Fratazzatura con cemento espandente. (eventuale).

 Posa in opera placche sovrapposte e loro legatura a FORTE


contrasto alla trave.

 Foratura dei lati delle placche inferiori interne a contatto con la


trave tenendo come dima i fori della placca superiore esterna.

 Foratura delle travi in corrispondenza dei fori passanti delle due


piastre.

 Iniezione della resina bicomponente a base poliestere.

 Inserimento dei chiodi di ancoraggio dotati di testa particolare.

 Rifinitura della trave ripristinandone gli effetti estetici.

34/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

Qualsiasi deficienza strutturale,

pu essere agevolmente corretta

con uno specifico elemento

35/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO
Rinforzo e adeguamento sismico di nodi-pilastri-travi in c.a. con Gordiano

CONTATTI DI RIFERIMENTO

www.TecnologieAntisismiche.it
www.Gordiano.it
T +39 0577 740280
F +39 0577 740960
info@gordiano.it

36/35 SISTEMI TECNOLOGICI INNOVATIVI NELLA PROGETTAZIONE E NELLADEGUAMENTO SISMICO DELLE STRUTTURE IN CEMENTO ARMATO