Vous êtes sur la page 1sur 1

DOMENICA

21 GENNAIO 2018 Sport 45

Polpacci&nuvole
Caro zio di Parma, distinti saluti
di ordina la staffetta fra Piccolo
(che stava peraltro riscattando il
confuso primo tempo almeno
sul piano della rapidità d’esecu-
zione e dell’apporto in copertu-
La Cremo fatica nel primo tempo ma nel secondo domina un’avversaria scoppiata come ra) e Castrovillari. Il quale nella
parte del cerino ci sguazza, e in-
la ‘ranocchia ambizziosa’ di Trilussa, e al 90’ Cavion manda in orbita uno Zini ‘vecchia maniera’ fatti dopo una complicata re-
spinta di Frattali su sleppa di
Arini chiama il portiere agli
di GIOVANNI RATTI sione su un cross basso di Ren- straordinari con una palombella
zetti che non trova clienti. Almi- incendiaria. D’Aversa prova
n Distintissimo signor lettore ci incassa una gran botta da Ga- un’altra volta a evocare i fanta-
(distintissima signora o signori- gliolo (ammonito) e battibecca smi dell’andata inserendo Bara-
na lettrice), nel caso in cui fosse con l’allenatore del Parma che la ye, al quale però toccherà pas-
stato trattenuto dal recarsi allo pensa D’Aversamente dall’arbi- sare la sua fetta di partita nei
stadio in occasione della prima tro, irreprensibile per mezz’ora panni di terzino dato che la Cre-
giornata di ritorno, mi faccio ca- poi in flessione di lucidità. Ca- mo trabocca da tutte le parti.
rico di aggiornarla con questo vion tira un diagonale incaro- Tanto che a questo punto mi
rapporto. Cercherò di omettere gnito da lievi increspature, Frat- sentirei autorizzato a scrivere a
per quanto possibile gli aspetti tali è più bravo di quanto avrem- mio zio di Parma un telegramma
personali del pomeriggio, anche mo gradito e mette in angolo. Il tipo «dolente informarti pre-
se si tratta di aspetti non da po- Parma, squadra ben strutturata matura scomparsa tua squadra
co. e vagamente presuntuosa, tor- dal campo, stop». Al 27’ sembra
Anzitutto il mio fronzuto albero na a spaventare con un triangolo fatta, Canini imbuca in area,
genealogico annovera fra gli al- Scozzarella-Dezi che non si Paulinho fa torre per Brighenti
tri un ramo parmense nel quale Il gol di Arini annullato per fuorigioco chiude in area. (anticipato) e la carambola gli
alligna una certa passione per il Si chiude qui invece il derby del offre una palla da gol colossale,
pallone con annessa nostalgia Parma, non più rientrato in che però lui tira proprio dove
per i bei tempi molto andati di campo o comunque eclissato da Frattali pregava che tirasse. Un
Crespo e Asprilla e anche un filo una Cremo che ha via via recu- minuto e Castro inaugura e rifi-
di condiscendenza calcistica nei perato tutti i suoi valori. La quale nisce un raid concluso da Ca-
confronti del ramo cremonese Cremo si è presa la partita e poi, vion, il cui destro gli regala l’uni-
sopravvissuta perfino alla re- quando quasi non ci si sperava ca soddisfazione di stendere Di
cente serie D, e quindi per lo più, anche il risultato. Per preci- Cesare. Riecco la Cremo che
scrivente trattavasi di derby bi- sione cronistica ammetteremo avevamo lasciato a dicembre,
svalido. Inoltre come avrà sapu- che il primo a tirare è Di Gaudio, spartana e saracena, selvatica e
to proprio questa partita ha visto dopo essersi bevuto l’anticipo salgariana, perfino sfacciata
la riapertura del settore rettili- abbozzato da Almici (Ujkani fa- nella pretesa di vincere. Tesser
neo di tribuna, meglio noto co- cile). Ma da qui siamo diventati mette Scappini per Brighenti, al
me distinti. Distinti da cosa, è daltonici in blocco, nel senso che 37’ su angolo Scappini estorce a
tuttora in via di accertamento. in campo si vedono solo il grigio Frattali un altro salvataggio ci-
Dei distinti per la verità non so- e il rosso delle maglie del colore nematografico, e sul secondo
no mai stato frequentatore assi- della nebbia e del fuoco. Adesso corner Arini pareggia il conto
duo, in quanto finchè non ho spero che mio zio di Parma capi- dei gol annullati. Il Parma adesso
trovato il modo di entrare allo sca che non c’è niente di perso- è spalmato sulla sua trequarti
stadio gratis anzi addirittura pa- nale se scrivo che la sua squadra come marmellata di more su
gato (cosa che per inciso ritengo si è affievolita in modo che nem- una fetta biscottata, non resta
una delle massime prodezze meno le sostituzioni sono riu- che addentarla però la clessidra
della mia vita) un’oculata ge- scite a rendere meno drastico, e è agli ultimi granelli, mancano
stione della paghetta imponeva pur continuando a commettere secondi e non minuti al novan-
di andare in curva (allora l’uni- molti errori di pericolosità as- tesimo. Ma alla fine come se
ca, con i gradoni fatti di terra). Il Il saluto dei grigiorossi a fine gara sortita la Cremo ha cominciato a avessimo comprato John Wayne
ricordo più vivido che mi lega ai meritarsi la vittoria molto prima arrivano i nostri. Il tiro dal limite
distinti è quando, dopo un’ab- co. Il che mi ha fatto crollare un barometro grigiorosso si vede, to di match, il Parma perde il filo di prendersela. di Pesce è deviato dal portiere
bondante nevicata, il comune mito: quello di me stesso, natu- come dire, distintamente che ti- e la Cremo riemerge con la pel- Il primo segnale di chiaro affan- sul palo, il rimbalzo è di Cavion
assoldò volontari per spalare i ralmente. ra aria di tempesta dalle parti di laccia intatta. Paulinho gira fuori no viene dopo undici minuti che infila il pallone della baldo-
gradoni. Io, attratto dalla pro- Gradirà sapere che a questo Ujkani, il quale però passerà il in sospensione, Piccolo si infila quando Gagliolo va a un’unghia ria. Cinque di recupero ma per
spettiva di fare qualche lira, punto l’arbitro ha emesso il re- primo tempo nell’occhio del ci- in vicoli ciechi invece di fare co- dall’autogol. Arrivati abbastan- fortuna quelli del Parma pensa-
spalai tutto il pomeriggio con le golamentare fischio d’inizio. clone, dato che non gli toccherà se semplici alla svelta anche za per caso ancora sullo zero a no più a regolare certi conti che a
scarpe da passeggio in ammollo Ancora il tempo per un’occhiata mu ov e r e mu s c o l o. Al m i c i quando ce ne sarebbe lo spa- zero a tre quarti di candela, Tes- rimediare al gol, e finisce senza
nella neve. Risultato finale alle tribune (colpo d’occhio otti- aspettando Di Gaudio viene su- zio-tempo (al 28’ spara alto un ser constata che di benzina ce nemmeno troppi brividi con
qualche soldo in più e un paio di mo e abbondante) e alle distinte bito ammonito, e poi ha il merito diagonale dalla destra dell’a- n’è in abbondanza e manca solo Claiton che in modo appropriato
scarpe in meno, dato che quello (tutti i nuovi iscritti nei due libri di reagire bene passando alla ri- rea), e al 33’ la prima vera occa- il cerino per incendiarla. e quin- regala ai distinti l’ultimo pallone
risultò irrecuperabile. E saldo fi- paga distribuiti fra panchina, cerca dell’anticipo. Però ci si prima che Nasca dica basta.
nale in perdita. tribuna e altri lidi). E poi la par- espone alle partenze nemiche Così finisce meglio di un film di
Scrivo tutto questo un po’ per tita. perché i centrocampisti si pren- Frank Capra, e nella letizia ge-
ingannare l’attesa dell’iniz io
della patita, un po’ per dimenti-
Il cui primo quarto sembra una
continuazione coerente del-
dono troppe licenze poetiche e
le distanze fra le linee si gonfia-
Risultati e classifica nerale il lettore perdonerà se
approfitto del presente rapporto
Classifica Punti Giocate
care lo choc procuratomi dalla l’andata, con il Parma che prova no in modo pericoloso così che 22ª giornata di serie B per inviare a mio zio di Parma
notizia che Orietta Berti non la a prendersi anche il ritorno l’allarme potenziale rimane an- distinti saluti.
pensa come me sul piano politi- sfondando sulla mancina. Sul che quando, dopo il primo quar- Risultati Frosinone 40 22 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Ascoli-Cittadella 1-2 Palermo 40 22


Cremonese-Parma 1-0 Empoli 37 22
I MARCATORI
Empoli-Ternana
p 2-1 Cremonese 35 22
Foggia-Pescara
gg 0-1 Cittadella 35 22 14 reti: Caputo (Empoli)
Frosinone-Pro Vercelli 4-0
Bari 35 22 12 reti: Pettinari (Pescara)
Novara-Carpip 1-0
Parma 33 22 11 reti: Galano (Bari); Montalto
Perugia-Entella
g 2-0 (Ternana)
Salernitana-Venezia 3-2 Spezia 31 22 10 reti: Di Carmine (Perugia)
Spezia-Palermo
p 0-0 Pescara 31 22 9 reti: Caracciolo (Brescia); Jal-
Cesena-Bari 1-1 low (Cesena); Donnarumma
Venezia 29 22
Brescia-Avellino oggi alle 15 (Empoli)
Salernitana 29 22 8 reti: Mazzeo (Foggia); Ciano
Prossimo turno 27/1/2018 Carpi 29 22 (Frosinone); Nestorovski
Pescara-Perugia 26/1 ore 20.30 Perugia 27 22 (Palermo)
Avellino-Cremonese ore 15.00 7 reti: Improta (Bari); D. Ciofani
Novara 27 22
p
Bari-Empoli ore 15.00 (Frosinone)
Avellino 25 21 6 reti: Castaldo (Avellino); Han
p p
Carpi-Spezia ore 15.00
Palermo-Brescia ore 15.00 Entella 24 22 (Perugia); Bocalon, Sprocati
Cesena 24 22 (Salernitana)
Parma-Novara ore 15.00
I NOSTRI MARCATORI
Pro Vercelli-Ascoli ore 15.00 Brescia 23 21
4 reti: Mokulu, Cavion, Brighen-
Venezia-Cesena ore 15.00 Foggia 22 22 ti, Paulinho
gg
Entella-Foggia ore 15.00 2 reti:
Ternana U. 21 22
Cittadella-Frosinone 28/1 ore 17.30 3 reti: Piccolo, Claiton
Ternana-Salernitana 29/1 ore 20.30 Ascoli 20 22
2 reti: Scappini
Pro Vercelli 18 22 1 rete: Arini, Pesce, Castrovilli,
Piccolo e Dezi durante la gara di ieri Croce.