Vous êtes sur la page 1sur 2

TAIJIQUAN

La scuola
pena successivi, che hanno prodot-
to ricerche finalmente sorrette da Chen Xiaowang World Taijiquan As-
un valido metodo critico, è Tang Hao sociation-Italia, Il campo del cinabro
(1897-1959). è una scuola di Taijiquan tradizionale
Autentico pioniere nella ricerca sto- della famiglia Chen e di Qigong con
rica sulle arti marziali cinesi, noto sede centrale a Roma. Diretta dal
soprattutto come storico del Taiji- maestro Gianna Sabatelli, opera in
quan, negli anni Trenta egli si recò Italia (Lazio, Campania, Toscana,
a Chenjiagou, distretto di Wen, pro- Veneto, Friuli), in Gran Bretagna e
vincia di Henan, al fine di ricercare, Danimarca.
materiale e notizie attendibili riguar- www.ilcampodelcinabro.it
do alla nascita del Taijiquan. Grazie a info@ilcampodelcinabro.it
una solida analisi antropologica, con
un approfondito studio di ogni tipo di
fonte, Tang Hao fu il primo a rigetta- che presso questa famiglia, a quel
re l’opinione comune che il creato- tempo, lavorava un domestico di no-
re del Taijiquan fosse il leggendario me Yang Luchan (1799-1872), origi-
Zhang Sanfeng per giungere invece nario della provincia di Hebei. Giun-
alla conclusione che il Taijiquan fu to a Chenjiagou, Yang Luchan restò
codificato nel corso del XVII secolo colpito dal Taijiquan ma si limitava a
nel villaggio di Chenjiagou. osservare in disparte le lezioni tenute
da Chen Changxing, per poi allenar-
I diversi stili si da solo di nascosto. Mentre una
A cura di Gianna Sabatelli* Le sue ricerche permisero quindi di notte Yang Luchan si stava eserci-
identificare nel generale Chen Wang- tando, Chen Changxing lo vide e ri-
ting (ca.1600-1680), IX generazione mase favorevolmente impressionato

Tra storia e leggenda


della famiglia Chen, il codificatore dallo spirito genuino con cui si de-
di quello che d’ora in poi chiamere- dicava alla pratica. Al domestico fu
mo Taijiquan stile Chen. Gli aspetti quindi concesso di studiare regolar-
peculiari dello stile creato da Chen mente il Taijiquan nel tempo libero.
Wangting si possono così elencare: Avendo conquistato la reputazione

N
egli ultimi decenni il Taiji- e leggenda. Di conseguenza, è stata Henning hanno iniziato a demistifi- movimenti rotondi e fluidi dove for- di “Yang senza nemici” fu invitato al
quan ha conosciuto un’im- proprio una leggenda che, con la sua care molte convinzioni sulle origi- za e morbidezza si generano a vicen- palazzo imperiale dei Qing per inse-
petuosa diffusione in tutto il forza suggestiva, ha per molto tempo ni delle più note discipline marziali da; energia interna che si sviluppa gnare lo stile Chen, ma presto si ac-
mondo, determinando una rappresentato la spiegazione stereo- cinesi. Nello specifico del Taijiquan, nel dantian, la zona posta al di sotto corse che gli allievi, pigri, deboli e
copiosa fioritura di scuole tipata dell’origine del Taijiquan. Que- Henning ha spiegato che il mito di dell’ombelico; vita come asse centra- delicati nel fisico, non erano in gra-
e, in ambito medico, molteplici ricer- sta leggenda narra che il monaco ta- Zhang Sanfeng evolse durante il pe- le del movimento, che con opportune do di apprendere e padroneggiare le
che scientifiche volte a dimostrare i oista Zhang Sanfeng si sarebbe tro- riodo Ming (1368-1644) con la sua ca- rotazioni consente ai reni di assorbi- tecniche più impegnative. Dunque,
benefici della sua pratica per la sa- vato ad assistere a una lotta tra una nonizzazione, nel 1459, nonostante la re e scambiare il qi, definibile come pur preservandone i principi, Yang
lute e il benessere psicofisico. Prova gazza e un serpente, notando che il totale mancanza di prove sulla sua forza vitale. Luchan semplificò lo stile cambian-
tangibile di questo successo è l’affer- rettile schivava gli attacchi diretti con stessa esistenza. Il primo riferimento Il metodo di Chen Wangting fu affi- do i movimenti che prevedevano salti
mazione del World Tai Chi Day, even- movimenti circolari e sinuosi. La sce- a Zhang come maestro nell’arte del nato da Chen Changxing (1771-1853), e acrobazie in posizioni più sempli-
to planetario che si celebra ormai da na gli avrebbe suggerito l’idea della combattimento dovette però attende- X generazione della famiglia, il quale ci e facili da eseguire. Il suo stile, fu
oltre dieci anni, durante il quale mi- maggiore efficacia di morbidezza e re un epitaffio del 1669, che tuttavia sistematizzò l’antica struttura in due poi trasmesso dai suoi figli al nipote
lioni di appassionati sparsi in tutti i circolarità rispetto a durezza e line- rivestiva un significato contestuale sequenze, Laojia yilu e Laojia erlu o Yang Chenfu (1883-1936) che diede
continenti praticano simultaneamen- arità, inducendolo a creare una se- concreto non tanto per il riferimen- Paochui. In tarda età, dopo aver la- forma ben definita a quello che at-
te alla stessa ora dello stesso giorno rie di movimenti che sono ritenuti la to all’arte marziale, quanto nel suo vorato come guardia del corpo nello tualmente è conosciuto come Taiji-
esprimendo così una comunità ener- base del Taijiquan. Le immagini evo- simbolismo antimancese. Nell’epi- Shandong, Chen Changxing si dedicò quan stile Yang, i cui aspetti peculiari
getica virtuale di scala mondiale. cate in effetti ben si adattano ai mo- taffio, la scuola Shaolin rappresen- all’insegnamento delle arti marziali, sono: movimenti ampi e armoniosi;
Questa vastissima espansione pone vimenti del Taijiquan, ma ricerche e tava una cultura giunta dall’esterno stabilendo la sede della sua scuola posizioni naturali, armoniche e belle
l’esigenza di comprendere le origini documenti storici ci raccontano altro. come gli invasori Manchu, mentre nella casa di Chen Dehu, a Chenjia- da vedere; morbidezza che nascon-
di questa antica arte cinese, opera- quella ispirata a Zhang riproduceva gou. Questo è il contesto di un apolo- de la potenza.
zione non semplice, in quanto le fon- Ricerche storiche il daoismo indigeno. go della tradizione orale della fami- Dall’insegnamento di Yang Luchan
ti sono molto spesso soltanto orali A partire dalla fine degli anni Novan- Fonte privilegiata di Henning e di al- glia Chen che spiega anche l’origine presso la corte imperiale dei Qing
con il risultato di confondere storia ta del XX secolo, gli studi di Stanley tri storici suoi contemporanei o ap- dello stile Yang. Il racconto afferma aveva intanto preso avvio un altro ra-

2 DBN•WEB n. 1 settembre 2017 n. 1 settembre 2017 DBN • WEB 3


TAIJIQUAN

mo del Taijiquan che fu poi conosciu- - e nell’alternanza di movimenti len- te dell’emissione, si dovrà evitare
to come stile Wu, dal nome del suo ti e fluidi con altri vigorosi e veloci, di comprimerla facendola scaturire
fondatore, Wu Jianquan (1870-1942), fa jin, dove esplode l’energia interna. senza interruzioni.
stile che divenne piuttosto noto e ri- Chansi jin e fa jin sono due forze che La mente è fondamentale in questo
nomato, anche grazie alla morbidez- formano un Taiji, esse si completano processo, in cui si deve usare la forza
za dei movimenti e alla leggerezza e si trasformano a vicenda. La prima creatrice e non la forza muscolare, è
nell’esecuzione del tuishou. fa circolare il qi, mentre la seconda il pensiero creatore che genera l’in-
Un altro stile Wu - scritto con un ca- lo scaglia fuori dal corpo. Chansi jin tenzione, yi, l’intenzione dirige il qi e
rattere diverso ma con la medesima è una forza circolare che si diffon- il qi muove l’intero corpo.
pronuncia - fu fondato da Wu Yuxiang de a spirale in tutto il corpo, muo-
(1812-1880); da questo stile Wu ne vendosi in maniera fluida e continua
trasse origine, infine, anche un altro come l’acqua. Essa origina dai reni, L’autrice
del tutto peculiare, sintetizzato da Sun comincia il suo percorso dal dantian,
Lutang (1861-1932), il quale fuse insie- discende fino ai piedi, risale poi at- *Gianna Sabatelli, impegnata da oltre
trent’anni nella ricerca e diffusione del
me i principi e le tecniche fondamen- traverso le gambe in tutto il corpo.
Taijiquan e del Qigong, insegna stabil-
tali di Xingyiquan e Baguazhang con il Dalla forza chansi si sviluppa la for- mente a Roma e dirige seminari e corsi di
Taijiquan di Wu Yuxiang a cui, pertanto, za esplosiva, fa jin, che si manifesta formazione in Italia e all’estero. È diret-
lo stile Sun, pur possedendo caratteri- in forma rapida e secca, come una tore tecnico della Chen Xiaowang World
stiche proprie, somiglia molto. libellula che sfiora l’acqua, ma an- Taijiquan Association - Italia, Il campo del
cinabro riconosciuta dall’ADO-UISP co-
che vigorosa e dirompente, come un
me ente di formazione degli insegnanti
Lo stile Chen fulmine. La forza jin, proveniente dai di Qigong e Taijiquan tradizionale della
L’originalità dello stile Chen, che lo tendini, è sostenuta dal qi generato famiglia Chen. Allieva diretta e discepola
distingue dagli altri stili da esso de- nel dantian ma non è una forza mu- del Gran maestro Chen Xiaowang è rap-
rivati, consiste nella particolare mo- scolare, tanto che non possiede né presentante della XX generazione del-
la famiglia Chen e VI° Duan della Chine-
dalità di conduzione dell’energia con forma né struttura. Per sprigiona-
se Wushu Association, responsabile del
andamento a spirale denominata re questa forza si dovrà prima ac- Settore Taijiquan/Qigong dell’UISP di Ro-
chansi jin - forza del bozzolo di seta cumularla, quindi, nel secco istan- ma e membro dell’Esecutivo nazionale.

4 DBN•WEB