Vous êtes sur la page 1sur 1

24 Serie B R Il personaggio MERCOLEDÌ 21 FEBBRAIO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Tonali, il sosia di Pirlo ULTIMA IN CLASSIFICA

che si è preso il Brescia


1Ha solo 17 anni, ma sta diventando un punto fermo per Boscaglia
Il campione del mondo: «Ne ho sentito parlare, ora lo osserverò»
Ferruccio Mariani, 56 LAPRESSE Luigi De Canio, 60 anni ANSA

Gian Paolo Laffranchi


BRESCIA Ternana disperata
N
on ha ancora la patente
per guidare: diventerà Via anche Mariani
In arrivo De Canio
maggiorenne l’8 mag­
gio. Quella per giocare, invece,
gliel’ha già fornita madre natu­
ra. Sandro Tonali, il primo clas­
se 2000 nella storia del Brescia, ad agganciare la salvezza nel­
è «nato per fare il calciatore»: Massimo Laureti l’ultima parte della stagione.
definizione unanime, lanciata TERNI De Canio è considerato l’uomo
da Massimo Cellino e raccolta giusto: ieri sera l’accordo sem­

L
da chiunque l’abbia visto al­ a Ternana cambia an­ brava a un passo. Altri contatti
l’opera, ovviamente compreso cora. Via Ferruccio Ma­ ci sono stati con Claudio Fosca­
il suo allenatore Roberto Bosca­ riani dopo tre partite e rini, anche lui uomo di espe­
glia che gli sta dando fiducia or­ altrettante sconfitte: per lui rienza che ha legato le sue for­
mai da qualche settimana. Con il ritorno alla guida della tune al fenomeno Cittadella.
ottimi risultati. Ed è normale formazione Primavera è Così come con Massimo Drago
che scatti immediato il parago­ scontato. Ha allenato la Ter­ – che ha fatto benissimo a Cro­
ne con chi alla sua età vestiva la nana ieri, guiderà anche tone, un po’ meno a Cesena, e
stessa maglia e faceva danzare A sinistra Sandro Tonali, 17 l’allenamento odierno per­ ha una gran voglia di risalire la
un’identica chioma in mezzo al anni, e a destra Andrea Pirlo ché la società si è presa an­ china – e con Bepi Pillon.
campo, coccolando il pallone quando giocava con il Brescia cora qualche ora di tempo
come chi è venuto al mondo per LAPRESSE-LIVERANI per scegliere il suo sostitu­ RINFORZI Il presidente Ranuc­
fare questo. to. In cima ai desideri del ci sta valutando direttamente i
bra tipo da scomporsi facilmen­ chiaramente: lo considera il fu­ patron Bandecchi e del pre­ diversi profili esponendo un

IL GIUDICE
CONFRONTO Tonali come Pir­ te, questo nazionale Under 19 turo del club, conquistato «dalla sidente Ranucci c’è Luigi De programma che, ovviamente,
lo? Un altro Pirlo a Brescia? che ha preso in mano le chiavi naturalezza imbarazzante con Canio, tecnico di provata va oltre la salvezza ben consa­
«Non mettiamogli subito addos­ del gioco bresciano contribuen­ cui tratta il pallone e si muove esperienza anche nella pevole che garantirsi la perma­
so queste pressioni», ammoni­ do in maniera determinante al­ nel cuore del gioco». Il presi­ Un turno a Inzaghi massima categoria. Anche nenza tra i cadetti non sarà una
sce Gigi Cagni, ex tecnico bian­
cazzurro che per primo ha visto
la recente rinascita: 7 punti in 3
partite. Così come appare – edu­
dente è stato il primo, quest’an­
no, a convincersi che il Brescia il
Salterà il Parma l’anno scorso fu contattato
dall’allora diesse della Ter­
passeggiata di salute. tant’è
che il patron ha dato mandato
● Il giudice sportivo ha
la luce in quei piedi da ragazzi­ cato e serio, talentuoso e sicuro regista che faticava a trovare sul squalificato per un turno Deli
nana, Danilo Pagni. C’era al direttore sportivo Evangeli­
no. Cagni che lo ha notato subi­ di sé – non si esalterà né spaven­ mercato l’aveva già in casa. Ser­ (Foggia), Salvi e Varnier (Cittadella) da sostituire Benny Carbo­ sti di trovare elementi svinco­
to, un anno fa, quando avrebbe terà all’idea di essere seguito, viva solo il coraggio di gettarlo e il tecnico Inzaghi (Venezia). ne. Non ci fu accordo con De lati utili alla causa, aprendo
avuto altro a cui pensare: era fra gli altri, proprio da Pirlo. nella mischia. Boscaglia l’ha fat­ Ammende: 3.000 Foggia e 1.500 Canio e la società rossover­ anche agli stranieri già presen­
stato chiamato per salvare una «Ne ho sentito parlare, ora so to e nel girone di ritorno la Venezia. de virò su Gautieri. Questa ti in Italia, superando così il
squadra in condizioni dispera­ chi è e lo osserverò quando avrò squadra ha svoltato. Solida in LA SITUAZIONE Così dopo 26 volta l’assalto al tecnico di «niet» estivo. Ma pur di non re­
te. «Ma Tonali mi aveva colpito la possibilità di vedere qualche mezzo, rischia meno, crea e fa giornate: Empoli e Frosinone p. 49; Matera è molto più deciso e trocedere certe intransigenze
fin dalla prima amichevole con partita», ha detto il campione punti. Sulle tracce di Tonali, co­ Palermo 43; Cittadella e Bari 41; convinto. La situazione di di programma vengono supe­
la Primavera. La società mi ave­ del mondo di Germania 2006, m’era logico e prevedibile, ci so­ Venezia 39; Cremonese e Parma classifica è estremamente rate. La Ternana, che ha vinto
va detto che c’era un premio per che è partito da Flero e cresciuto no già gli osservatori di mezza 37; Spezia e Carpi 36; Pescara 35; difficile, c’è bisogno di un soltanto tre partite e ha ottenu­
chi faceva giocare un 2000 in B, nel Brescia (agli inizi con Luce­ Serie A (Juventus e Inter innan­ Perugia e Foggia 34; Novara e intervento forte per provare to un punto nelle ultime sei
Salernitana 31; Brescia e Avellino
io avevo risposto che se ci fossi­ scu e poi con Baggio) prima di zitutto). E le relazioni sul suo giornate, è sprofondata in fon­

14
30; Entella e Cesena 28; Pro
mo salvati in anticipo avrei fatto spiccare il volo e diventare uno conto hanno un minimo comun Vercelli 26; Ascoli 23; Ternana 22. do alla classifica tanto da gene­
giocare lui. Intanto, l’avevo por­ dei più grandi centrocampisti di denominatore: più degli assist Venerdì, ore 19 Spezia-Salernitana rare l’esonero di due tecnici,
tato ad allenarsi con me, fra i tutti i tempi. (ne sta già collezionando), dei (and. 0-2); ore 21 Parma-Venezia prima Pochesci poi Mariani. E
grandi. Perché Tonali ha tocco e tiri in porta (non ha ancora se­ (1-0). Sabato, ore 15 Ascoli-Cesena così dopo il flop degli esordien­
geometrie, si capisce subito che IL FUTURO Tonali ha appena gnato) o di altri singoli dati, sui (2-0), Avellino-Novara (2-1), Carpi- ● I cambi in panchina dopo ti la virata poderosa verso un
Entella (0-0), Cittadella-Empoli (1-
è giocatore. Qualità, visione, to­ iniziato. È nato a Lodi, ma deve taccuini spicca la parola «perso­ 0), Foggia-Brescia (2-2), Frosinone- 26 giornate di campionato. tecnico di provata esperienza
sto nei contrasti. Non è un fio­ la sua crescita al Brescia e a Bre­ nalità». Più che una definizione, Perugia (0-1), Pescara-Cremonese Il Brescia, la Pro Vercelli e nella speranza che non sia
rellino. Mi piace ma va lasciato scia dovrebbe restare a lungo. un destino. (0-0), Pro Vercelli-Palermo (1-2) e la Ternana hanno cambiato troppo tardi.
tranquillo, adesso». Non sem­ Cellino l’ha fatto intendere © RIPRODUZIONE RISERVATA Ternana-Bari (0-3). allenatore già due volte © RIPRODUZIONE RISERVATA

Serie C R Il personaggio

Sienas’aggrappaa«Gesù»
in questa stagione, nella quale

COPPA ITALIA LA SITUAZIONE


invece il Siena di Michele Mi­
gnani naviga nei piani altissimi

I gol pesanti di Marotta


della classifica. Un campionato
condito pure dalla fascia di ca­
pitano, meritata sul campo da
Oggi semifinale PadovaeLecce,èfuga
ad Alessandria LaBsemprepiùvicina
per sorpassare il Livorno
Marotta proprio per il suo mo­
do «esuberante» di giocare,
non proprio assimilabile ai cri­
● Oggi alle 19.30 si gioca l’andata ● Questa la situazione dopo 26 giornate (*le gare in
smi del Figlio di Dio. Ma tant’è: della prima semifinale di Coppa meno) e le gare del prossimo turno:
i tifosi del Siena, bianchi e neri, Italia di Serie C. Alessandria- GIRONE A Livorno* p. 51; Siena 49; Pisa 47; Viterbese
Alessandro Lorenzini giocano, come nel Palio, con il Pontedera: arbitra Viotti di Tivoli 45; Carrarese 36; Alessandria*, Monza e Olbia 35; Giana*
SIENA sacro e con il profano. E la cosa (Saccenti-Marchi). Ritorno martedì 34; Piacenza 32; Pistoiese*, Arzachena e Pontedera 31;
funziona, almeno per ora. La 6 marzo alle 18.30 in Toscana. Pro Piacenza* e Arezzo (-3) 28; Lucchese 27; Cuneo 23;

D
a «El Diablo» a «Gesù», sua ultima marcatura contro la L’altra semifinale, Viterbese- Gavorrano* 18; Prato* 16. Domenica, ore 14.30 Arezzo-
Cosenza, si giocherà mercoledì 28 Livorno (andata 1-1), Arzachena-Gavorrano (4-1), Cuneo-
così come da Benevento Giana ha permesso al Siena, febbraio alle 14.30 (a Viterbo) e Pro Piacenza (1-1), Monza-Viterbese (1-0), Pisa-Lucchese
a Siena, il passo sembra dopo tre tentativi falliti (Gavor­ mercoledì 14 marzo alle 14.30 (a (1-1), Pistoiese-Giana (0-3), Prato-Alessandria (0-1) e
enorme, invece è brevissimo. È rano, Alessandria e Carrarese) Cosenza). In caso di parità dopo le Siena-Olbia (2-1); ore 16.30 Piacenza-Pontedera (0-3);
quello che ha fatto Alessandro di accorciare decisamente le di­ due sfide supplementari e rigori. riposa Carrarese.
Marotta, passato da essere un stanze dalla capolista Livorno, GIRONE B Padova* p. 48; Feralpi Salò 37; Reggiana** e
diavolo per i tifosi campani al­ che nel frattempo stenta. GIUDICE SPORTIVO Squalificati in Bassano 36; Sambenedettese* 35; Südtirol* 34;
l’esatto opposto per quelli to­ 26. Espulsi: 4 giornate a De Giorgi Renate**, Triestina* e Pordenone 33; Mestre* e
(Catanzaro) per violenza contro un AlbinoLeffe 31; Vicenza** e Fermana 30; Gubbio 27;
scani. Al sud Marotta, classe RIMONTA Adesso Marotta e avversario a gioco fermo e dopo Teramo*, Ravenna* e Santarcangelo (-1) 23; Fano* 19.
1986 e una vita in serie C, era compagni, distanti ben 12 pun­ l’espulsione offese all’arbitro; 2 a Venerdì, ore 20.45 Vicenza-Reggiana (andata 0-1, su
chiamato «El Diablo» per il suo ti dalla testa della classifica a Branduani (Juve Stabia), Lazzari Sportitalia); sabato, ore 14.30 Mestre-Feralpi Salò (0-0),
modo di dare la caccia alla pal­ Natale, ci credono: possono ag­ (Racing Fondi), Varas (Teramo); una Renate-Fano (2-2) e Südtirol-Padova (1-3); ore 16.30
la e al gol («Corro e lotto su ganciare la prima posizione e il a Esposito (Catania), Pascali Fermana-Triestina (0-3) e Teramo-Bassano (1-1); ore
ogni pallone, poi quando vedo Siena può tornare ai fasti degli (Cosenza), Manfrin (Reggiana), De 18.30 Santarcangelo-Sambenedettese (1-3); lunedì, ore
Vito (Viterbese), Varano (Fano), De 20.45 Ravenna-Pordenone (1-2, su Rai Sport); riposano
la porta mi scateno», disse al anni targati Monte dei Paschi, Rose (Casertana). Non espulsi: una Gubbio e AlbinoLeffe.
suo arrivo a Siena). Sopranno­ può ricominciare a respirare giornata a Celiak e Gazzi GIRONE C Lecce p. 56; Catania 49; Trapani* 44;
me in realtà nato a Lucca e poi L’attaccante cora lunghissimi, come negli aria celestiale dopo il fallimen­ (Alessandria), Pasini (Bassano), Siracusa 39; Rende* 38; Monopoli e Matera (-1) 37;
conservato negli anni. Sotto la Alessandro anni precedenti. to del 2014, la Serie D e l’attua­ Riggio (Catanzaro), Maccarrone Cosenza 36; Juve Stabia* 33; Francavilla 32; Catanzaro (-
Torre del Mangia, in una città Marotta, 31 le purgatorio della C. Dopo ap­ (Francavilla), De Franco (Matera), 1) 31; Sicula Leonzio* e Bisceglie* 30, Reggina 28;
comunque storicamente ghi­ anni, 9 reti BOMBER Al di là del sopranno­ pena due anni e mezzo di ge­ Guidetti (Monza), Birindelli e Lisi Casertana* 26; Racing Fondi e Paganese 23, Fidelis
(Pisa), Caccetta (Pordenone), Andria* (-3) 20; Akragas (-3) 11. Domenica, ore 14.30
bellina, invece i tifosi gli hanno in questa me, in ogni caso, il vizio del gol stione della famiglia Durio sa­ Bellomo (Samb), Sirignano Catanzaro-Rende (andata 1-2), Sicula Leonzio-Francavilla
cambiato decisamente conno­ stagione Marotta non lo ha perso: 15 gol rebbe un mezzo miracolo. Ma il (Santarcangelo), Catania (1-2) e Siracusa-Monopoli (1-1); ore 16.30 Bisceglie-
tati: «Segna sempre Gesù», con la maglia (record personale) lo scorso Siena ci crede. Grazie ai gol di (Siracusa), Ferrani (Reggina) e Akragas (2-2), Casertana-Cosenza (3-0), Lecce-Juve
cantano dal campionato scor­ del Siena anno, in una stagione per la Ro­ «Gesù». Giraudo (Vicenza). Allenatori: una Stabia (3-2), Paganese-Fidelis Andria (0-0), R. Fondi-
so. Complici capelli e barba an­ LAPRESSE bur da archiviare in fretta; già 9 © RIPRODUZIONE RISERVATA giornata a Brevi (Fano). Matera (0-1) e Reggina-Trapani (0-3); riposa Catania.