Vous êtes sur la page 1sur 2

ACCORDI DIMINUITI

Gli accordi diminuiti siglati °7 o dim7 sono formati da una triade diminuita con l’aggiunta di una
settima diminuita

Esempio: do mib solb la oppure si re fa lab


Questi accordi nascono sul settimo grado della scala minore armonica

IL LORO USO E’ VARIO


Possono essere usati sul settimo grado della scala minore o di quella maggiore (è infatti frequente
per il modo maggiore prendere in prestito accordi da quello minore)

Più spesso però vengono usati (soprattutto nel jazz) in altri due modi:

1 COME ACCORDI DI SOSTITUZIONE DELLA DOMINANTE

Un accordo di settima diminuita infatti può sostituire un accordo di dominante data la sua
somiglianza con esso

Un passaggio sol7-domaj7 può diventare Si°-domaj7

Un accordo di settima diminuito può essere considerato come un accordo 7b9 senza la nota
fondamentale
infatti: SI°7= si re fa lab
aggiungendo la fondamentale Sol otteniamo un sol7b9 ----sol si re fa lab

Questo è applicabile sia alle dominanti primarie che a quelle secondarie, eccone un esempio.

PRENDIAMO UNA SEMPLICE PROGRESSIONE


DO-Rem

Il rem può essere fatto precedere da un do#7° per enfatizzare l’accordo di rem.
Analizzando più a fondo questo procedimento, ci accorgiamo che il do#7° può essere considerato
come un accordo di la7b9 senza la tonica (la); ovvero la dominante secondaria del rem

Quindi a seconda di come venga considerato un singolo accordo diminuito abbiamo la possibilità di
modulare a diverse tonalità

Un accordo di do°7 che può essere visto anche come lab7b9 risolve su reb maj e reb min

Un accordo di re#°7 che può essere visto anche come si7b9 risolve su mi maj e mi min

Un accordo di fa#°7 che può essere visto anche come un re7b9 risolve su sol maj e sol min

Un accordo di la°7 che può essere visto anche come un fa7b9 risolve su sib maj e sib min
2 COME ACCORDO DI SCIVOLAMENTO

Una progressione sibmaj7-Fa7 può diventare sibmaj7-si°7-Fa7

In questo caso il si°7 non è spiegabile come dominante, serve infatti da scivolamento cromatico
Sib maj7 ha al basso il sib
Si°7 ha al basso il si
E il fa7 viene rivoltato con al basso il La
E si ottiene per l’appunto l’effetto di scivolamento.