Vous êtes sur la page 1sur 12

Università Dante 2016

Dovere di contribuzione e
rapporti significativi
DOVERE DI
CONTRIBUZIONE

Dovere di contribuzione e dovere di


mantenimento.
Logica paritaria 1975
Dovere di mantenimento legato a una
logica patriarcale
Dovere di contribuzione espressione di una
comunità solidale
...

 Il dovere di contribuzione garantisce


l’uguaglianza fra i coniugi
 Tutti i rapporti patrimoniali interni alla famiglia
gravitano sul dovere di contribuzione reciproco.
 Unico vero regime patrimoniale veramente
inderogabile è quello imposto dal dovere di
contribuzione /regime primario della famiglia
 Contrapposto alla pluralità di regimi patrimoniali
Norme di riferimento

Art.143 c.c.ciascuno in relazione alle


proprie sostanze e capacità lavorativa
professionale o casalingo
Art.160 inderogabilità .Questa norma
attribuisce al dovere di contribuzione
carattere generale e valore di principio
fondamentale.
Coordinamento con altri
principi
 Parità, rispetto,della personalità degli individui,
accordo, collaborazione reciproca.
 Perciò attiene anche ai rapporti personali e
traduce bene la logica paritaria (c.d. parità
ponderata), equilibrata
 Distinzione dalle obbligazioni perché rapportata
alle specifiche potenzialità partecipative a livello
patrimoniale di ciascun membro.
Proporzionalità/ Inderogabilità

Non un calcolo matematico perché


coniugato alla solidarietà in costanza di
matrimonio e dunque non può essere
sotratto alla disponibilità delle parti
private.
Obbligo di contribuzione in
separazione

Dalla convivenza si passa ad una situazione in


cui il menage coniugale non esiste più cessa il
dovere di contribuzione esistono forme
esterne di solidarietà(Falzea)
L’obbligazione di mantenimento ex art 156
esprime solo un comune rapporto debito
credito tra soggetti indipendenti.
...

Una sorta di protezione del dovere di


contribuzione previsto dall’a rt.143
Rilevanza decisiva alla solidarietà
familiare come elemento che caratterizza
l’assegno di mantenimento dunque
fondamento della obbligazine alimentare
art. 156 c.c. I co

Situazione nuova e diversa dal dovere di


contribuzione art. 143 ult.co e dal dovere
di assistenza materiale ex art143 c.c.
Obbligo di mantenimento non è in
continuità con i doveri di contenuto
patrimoniale, ma strumento di garanzia per
il coniuge privo di sufficiente autonomia.
Obbligo di mantenimento figli

Passato art 155 IV co.c.c. prevedeva un


contenuto minimo ed indisponibile della
obbligazione del genitore
Art.30 diritto /dovere dei genitori

 Si occupa del mantenimento dei figlio e non ad


es. di regolamentare la ripartizione delle spese di
mantenimento.
 Il criterio di proporzionalità così non è sottratto
all’autonomia privata.
 Famiglie facoltose possibilità di mantenimento da
parte di un solo genitore, rinunziando a qualsiasi
contributo e dunque proporzionalità solo a
carico di uno dei due genitori.
parentela

Obbligo di solidarietà degli ascendenti


Collegato alla solidarietà che è comunque
alla base dell’obbligo di mantenimento e
contribuzione.