Vous êtes sur la page 1sur 34

CRONACHE di NAPOLI WWW.CRONACHEDINAPOLI.

ORG
Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea
Direzione, redazione: LIBRA EDITRICE soc. coop. a r.l., S.S. Sannitica km. 19,800 - Centro Tamarin - 81025 Marcianise (Ce) - Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725 Anno XII - Numero 102
Prezzi di vendita in abbonamento: sette numeri a settimana: annuale Euro 230,00; semestrale Euro 120,00; trimestrale Euro 65,00 - Arretrati Euro 2,00 - Concessionaria esclusiva per la pubblicità: Mercoledì 14 Aprile 2010
Publikompass Spa - Via dell’Incoronata, 20/27 - Napoli Tel. 081/4201411 - Poste Italiane S. p. A. spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (Conv. in L. 27/02/04 n. 46 art. 1 comma 1 DCBC Napoli) San Valeriano martire
Ufficio diffusione: Spreading Service - Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel. 081.7283439-7672382 Euro 1,00

Sono di Arzano e di Casandrino. L’organizzazione smantellata dai carabinieri di Sant’Antimo

Cavalli di ritorno, 5 arresti


Sgominata la ‘banda della Panda’: in 2 mesi ne hanno rubate 11 ottenendo 20mila euro di riscatto
Da sinistra
verso
Hanno svaligiato la casa Sono dei quartieri Arenaccia e Poggioreale
destra:
Rosario Filo- di un commercialista Rapina in banca a Piacenza,
gamo, Alfon-
so Ventola e a Mugnano: sono di Scampia in carcere i presunti banditi
Rossella
Liccardo e di San Pietro a Patierno
In alto da sini-
stra: Vincenzo
Piscopo, Davi-
de Persico e
Appartamento saccheggiato, presi in 3


Gaetano Cele- Si sono arrampicati sul tubo del gas MUGNANO - Arrestato un terzetto di “topi
ste. In basso d’appartamento”, tra i quali c’era anche un’e-
da sinistra: e hanno raggiunto l’alloggio al quinto piano sponente del gentil sesso: in manette Rosario
Filogamo (26enne di Scampia), Alfonso Ven-
Domenico De
tola (32enne di San Pietro a Patierno) e Rossel-


Angelis e Feli-
ce Cesaro Rubati una collona d’oro con diamanti la Liccardo (24enne di San Pietro a Patierno). Daniele Angelone Fabrizio Silvestri

A Pagina 19 da 6mila euro, un cellulare e 45 euro A Pagina 17 A Pagina 11

Blitz di polizia e carabinieri A PAG. 12 Borgo Sant’Antonio Abate Salvatore D’Onofrio destinatario di una ordinanza in carcere per stupefacenti
Droga a Scampia,
in sette in trappola Latitante preso tra la folla in rivolta
Inseguito e catturato dai poliziotti nonostante le decine di persone che hanno bloccato i vicoli
Sono del posto, di Poggiorale, di Marano
e di Secondigliano: recuperate diverse dosi Ercolano Pizzo e camorra, gli imputati sono 28. Ci sono anche Luigi e Giacomo Alberto di Barra Donna aggredita
sulle rampe
Smaltimento
illegale di rifiuti,
San Giovanni
Ragazza
Clan Ascione e Birra, chiesti 570 anni
In senso orario da sini-
Brancaccio,
acciuffato 25enne
scarcerati ricattata stra verso destra Gia- Il giovane di Ponticelli
i 6 fratelli Del Prete con il video hard como Zeno, Pasquale
Grazioli, Salvatore
tradito dal mignolo amputato Salvatore D’Onofrio
dello stabilimento Coppia Pugliese, Vincenzo A Pagina 13 A Pagina 10
Ianuale, Luisa Gargiu-
‘Cicciotto Cartofer’ condannata lo, Ciro Montella, Luigi
Sono di Frattamaggiore, A lui inflitti 4 anni, Alberto, Salvatore Delitto Castiello
Frattaminore e di Cardito a lei 2 anni e mezzo Viola, Agostino Scarro-
ne, Francesco Raimo
a S. Anastasia,
A Pagina 14 A Pagina 14 A Pagina 25 ordinanza per Sdino
del clan Sarno
Casoria, rubano energia elettrica: Portici, in tre volevano intrufolarsi Boscoreale, scippo a una casalinga La vittima era il cognato
presi malviventi di Ischitella e Casoria nel liceo Silvestri: finiscono nei guai In galera un 37enne di San Giovanni dei due fratelli Panico
A Pagina 18 A Pagina 25 A Pagina 24 A Pagina 23 Antonio Sdino

S. Giorgio a CremanoSi batte anche la pista camorra Portici Il 68enne lavorava in provincia di Venezia per un’azienda di S. Giorgio a Cremano Giugliano E’ originario di Secondigliano
Ordigno distrugge la serranda Era ricercato da un anno,
di un market, l’ombra del racket
SAN GIORGIO A CRE-
Cade dal silos, muore operaio
PORTICI - Ha perso l’equi-
stanato dall’Arma a Licola
MANO - Dando adito ad
ogni dubbio ancora non
Pozzuoli librio ed è caduto da otto
metri, sbattendo violente-
Napoli a passo Evaso si presenta Aveva una centrale
sciolto dalle forze dell’or-
dine, sarebbe la mano
Un negozio mente contro una canaletta
metallica: un operaio, Vin-
di tango: Denis ai carabinieri: di masterizzazione
della camorra ad aver pro- di abbigliamento cenzo Rosardo, 68 anni, di
Portici che lavorava per una
e Lavezzi insieme meglio in cella nell’appartamento,
vocato l’esplosione di un
ordigno la scorsa notte nel in fiamme ditta di S. Giorgio a Cremo- per battere il Bari che con mia moglie arrestato 40enne
comune di San Giorgio a Incendio doloso: distrutta na a Ceggia, in provincia di I due argentini e Hamsik Vasto, il 34enne era recluso
Cremano. Venezia, è morto sul colpo. San Lorenzo, sotto chiave
merce per 25mila euro nel tridente al San Nicola nella sua abitazione Giacinto Milano oltre 1300 dischi fasulli
A Pagina 24 A Pagina 20 A Pagina 26 Alle Pagine 27, 28 e 29 Denis e Lavezzi A Pagina 13 A Pagina 15 A Pagina 10

NAPOLI A PAGINA 6 a
Comune, Finanziaria di lacrime 3
e sangue: tagli alla spesa sociale
e al fondo per la tassa sui rifiuti
DOMENICA 30 MAGGIO 2010
NAPOLI A PAGINA 7
Alla manifestazione potranno partecipare
tutti gli atleti tesserati F.C.I., U.D.A.C.E.,
U.I.S.P. e Enti di promozione sportiva e cicloamatori
Regione, il Pd allo sbando in regola con la Federazione di appartenenza
per l’anno 2010, appartenenti a tutte le categorie,
Gli esponenti del partito: di ambo i sessi in età dai 15 anni in su
LEGGI LE INFORMAZIONI COMPLETE
ora basta con le correnti A PAGINA 35 OPPURE SUL SITO
www.granfondodelvolturno.it
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 2
CRAOttualità
NACHE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org

Mercoledì 14 Aprile 2010

LA SVOLTA L’INCONTRO LE POSIZIONI


Il vertice internazionale si è concluso ieri a Washington La Francia: non rinunceremo alla possibilità di difenderci
L’INCONTRO Hanno preso parte le delegazioni di quarantasette paesi La Cina ‘gela’ gli Usa: dialogo con il regime di Teheran

Obama: “Al-Qaeda non deve avere l’atomica”


Il monito del presidente americano nell’anticipazione del discorso al summit sulla sicurezza nucleare
di Mario di Napoli strade per risolvere il problema attraverso il dialogo
ed i negoziati”. Nel corso del lungo incontro bilatera- IL DOPO-ELEZIONI

Bersani pretende una “reazione forte”: I fatti del giorno


WASHINGTON - Se al-Qaeda dovesse mettere le le, Obama e Hu Jintao hanno avuto modo di parlare
mani sul nucleare, per il mondo sarebbe una catastro- anche di politica monetaria. Secondo alcune voci
fe. Il monito di Barack Obama, anticipazione del sarebbe stato raggiunto un accordo per ampliare pro-
discorso del presidente americano al summit sulla gressivamente la fascia d’oscillazione della moneta
sicurezza nucleare, rivela probabilmente l’obiettivo
più autentico del padrone di casa nel suo collettivo fac-
cia a faccia a Washington. La minaccia dell’uso ‘spor-
cinese nei confronti del dollaro. Concludendo la prima
tornata di lavori, Obama ha manifestato ottimismo
sulla capacità del summit di decidere “azioni concre-
“La posta in gioco è altissima: l’Italia” Roma DALL’ITALIA...
co’ che dell’arma nucleare potrebbero fare i terroristi è te” per combattere la minaccia del terrorismo nuclea- ROMA - Ha chiesto “una reazione forte”. Perché
più spaventosa perché realmente più incontrollabile, re. Tra i risultati evidenziati dal presidente statunitense, la posta in gioco è altissima: “L’italia”. All’indo- Sparisce la droga dalla caserma, tutti trasferiti
non negoziabile, intrattabile del nucleare iraniano. Al c’è anche l’impegno dell’Ucraina ad eliminare entro il mani della deludente tornata elettorale che ha visto
vertice di Washington, dove si è recato anche il presi- 2012 le sue scorte di uranio fortemente arricchito. Ieri il Partito democratico cedere una roccaforte come ROMA - Tutti i componenti della stazione dei carabinieri di
dente del consiglio italiano Silvio Berlusconi, hanno è stata la giornata finale del summit, e ci sono state due Mantova, il segretario Pier Luigi Bersani si è Cinecittà sono stati trasferiti in altri reparti dopo la sparizio-
partecipato le delegazioni di quarantasette paesi, quasi sessioni plenarie, alla mattina ed al pomeriggio, segui- rivolto così ai senatori democratici, tracciando ne di un quantitativo di droga che faceva parte di un seque-
tutte guidate da capi di stato o di governo: è il più te dalla pubblicazione di una serie di comunicati e da quella che deve essere la linea d’azione del partito. stro avvenuto alcune settimane fa. Ancora non è chiaro cosa
imponente raduno di leader mai organizzato da un una conferenza stampa di Obama. Ed a Romano Prodi, che aveva lanciato l’idea di sia successo, ma sono stati gli stessi militari della caserma a
presidente statunitense dalla fine della seconda guerra abrogare le Primarie e di affidare ai segretari regio- denunciare l’ammanco. Il comando ha aperto un’inchiesta
mondiale (quando nel 1945 vennero create a San nali il compito di nominare il segretario nazionale ed ha provveduto al contestuale avvicendamento. Sarebbero
Francisco le Nazioni Unite). L’inquilino della Casa del Pd, Bersani ha mandato a dire che “non è il state avviate le indagini per accertare le responsabilità.
momento” per riaprire il dibattito “sulla forma del
Bianca, che ha definito il terrorismo nucleare “la più
grave minaccia alla sicurezza degli Stati Uniti”, ha partito”. “Queste elezioni - ha aggiunto - hanno Palermo
proposto un piano d’azione per mettere “sotto chiave” segnalato un distacco molto forte fra i cittadini e la Lombardo: aggressione mediatica contro di me
nel giro di quattro anni tutto il materiale nucleare politica che è stato certamente un elemento di diffi-
attualmente a rischio di finire nella mani di stati peri- coltà per noi, ma non si può oscurare il fatto che PALERMO - “Un’aggressione mediatica congegnata da
colosi (come Iran e Corea del Nord) e di organizzazio- anche la destra mostra per la prima volta una fles- menti raffinate”: così il presidente della Regione Siciliana
ni terroriste (come al-Qaeda). Nessun rappresentante sione”. Per Bersani “sarebbe meglio se le riforme Raffaele Lombardo ha definito la fuga di notizie sull’in-
di Teheran né di Pyongyang è stato invitato al vertice. avvenissero in un clima collaborativo e di dialogo. chiesta della procura di Catania in cui è indagato per concor-
Il premier israeliano Benyamin Netanyahu ha inviato Ma se anche non fosse così, voglio precisare che so esterno in associazione mafiosa. Il governatore Lombardo
una delegazione. Intervistato dopo il suo arrivo a noi una nostra proposta ce l’abbiamo, abbiamo il ha sottolineato per due volte “di non avere ricevuto a tutt’og-
Washington, il presidente francese Nicolas Sarkozy disegno di legge Finocchiaro-Zanda. Mentre quel- gi neppure un avviso di garanzia” in merito alle accuse.
ha detto che il suo paese non rinuncerà mai alle armi la del centrodestra non mi è nota”, ha ribadito.
nucleari. La Francia, ha spiegato il capo dell’Eliseo, Roma
“ha rinunciato ad effettuare test nucleari, ha ridotto Legittimo impedimento, depositato il referendum
notevolmente la quantità dei suoi armamementi”, ma Denuncia Frattini
non può spingersi oltre senza mettere a repentaglio la
sua stessa sicurezza. “Pressioni e sanzioni non potran-
no regolare alla base il dossier nucleare iraniano. I
KABUL dell’ong: scrive
ROMA - Come promesso, Antonio Di Pietro ha depositato
all’ufficio centrale per i referendum, presso la corte di cassa-
zione, il quesito con cui si chiede l’abrogazione della legge
migliori strumenti sono il dialogo ed il negoziato”. Le nessuna a Karzai sul legittimo impedimento. L’ex pubblico ministero era
accompagnato dai vertici del partito. Da adesso, dunque, l’I-
parole del portavoce cinese hanno gelato l’ottimismo
americano, perché hanno raffreddato le certezze del notizia in merito talia dei Valori potrà iniziare la raccolta delle firme che, suc-
cessivamente, dovranno essere vagliate dalla suprema corte.
presidente Obama che - in apertura del vertice sulla
sicurezza nucleare di Washington - aveva assicurato di dei nostri alla vicenda
aver ricevuto un sostegno del presidente Hu Jintao DAL MONDO...
per un rafforzamento delle sanzioni contro Teheran.
Parigi
Secondo la Casa Bianca, infatti, il giro di vite contro
Teheran potrebbe essere ormai questione di settimane.
Il leader cinese ha comunque affermato che Cina ed
Usa hanno “gli stessi obiettivi” nelle trattative sul pro-
Emergency ‘cacciata’ E’ polemica sulle ‘raccomandazioni’ della Bruni
PARIGI - E’ polemica in Francia per la nomina di Luc
gramma nucleare dell’Iran, anche se ha espresso l’au-
spicio “che le parti in causa continuino ad intensifica-
re gli sforzi diplomatici ed a cercare attivamente le dall’ospedale afgano Gruson alla direzione del museo parigino della cité
nationale de l’histoire de l’immigration. L’uomo sarebbe
infatti un amico della famiglia della première dame
Carla Bruni. Una notizia confermata dallo stesso Gru-
son, che non nasconde che sua moglie è la governante
KABUL (Armando Silvestri) - L’o- lità della gestione dell’ospedale e non dei famiglia Bruni-Tedeschi. Nell’entourage presiden-
spedale di Emergency di Lashkargah, sappiamo cosa succede lì”, ha sottoli- LA SCONFITTA ziale inoltre ci sarebbero altri ‘raccomandati’ da Carlà.
dove sabato sono stati arrestati tre ope- neato riferendo che al personale inter-
ratori italiani dell’organizzazione uma-
nitaria, è in mano alla polizia afgana
nazionale della struttura “è stato impe-
dito di entrare e di fare il proprio
‘Salva-liste’, governo
Estrazione di Martedì 13 Aprile 2010 ed al personale locale. L’ong italiana
ha sottolineato di non avere ancora
notizie dei tre arrestati - sospettati di
lavoro”. Ieri mattina il personale del-
l’ospedale, dopo l’arresto di Matteo
Dell’Aira, Marco Garatti e Matteo
battuto a Montecitorio
BARI 46 26 82 61 11 ROMA - Il governo è stato battuto alla
aver fatto parte di un complotto per Pagani, ha preso un volo per Kabul Camera sul cosidetto decreto ‘salva-
CAGLIARI 8 17 69 66 67 uccidere il governatore della provincia diretto alle altre strutture di Emer- liste’: l’aula di Montecitorio ha appro-
FIRENZE 71 2 43 15 58 di Helmand - e di non sapere dove si gency. Si tratta di sei operatori, cinque vato infatti un emendamento di Gian-
GENOVA 9 46 42 82 19 trovino. “La polizia ha in mano la italiani (di cui quattro donne) ed un claudio Bressa, del Partito democrati- Concorso di Martedì 13 Aprile 2010
sicurezza - ha precisato Daud Ahma- indiano. Alla base della decisione, co, interamente soppressivo del prov-
MILANO 90 52 17 49 44 di, portavoce del governo di Helmand presa da Emergency d’intesa con le vedimento del governo. Con una mag- Conc. Ora Combinazione vincente Numerone
NAPOLI 57 27 5 48 1 - e tutte le attività si svolgono normal- autorità, anche motivi di sicurezza. Il gioranza di otto voti: duecentosessanta- 1327 08:00 1 2 3 8 10 11 13 14 19 20 19
PALERMO 76 5 30 66 12 mente, come finora è stato, in presen- ministro degli Esteri Franco Frattini due sì contro duecentoquarantacinque 1328 09:00 1 5 6 11 12 13 14 15 17 18 5
za del personale locale”. Per quanto (nella foto) farà recapitare oggi al pre- no. Il decreto dunque è decaduto. Non
ROMA 78 86 29 60 28 riguarda il fermo dei tre italiani e degli sidente afgano Hamid Karzai una let- hanno partecipato al voto trentotto
1329 10:00 3 4 10 11 12 13 14 15 16 18 17
89 24 61 46 87 1330 11:00 2 5 8 9 10 11 15 16 17 19 10
TORINO afgani, ha concluso, “le indagini con- tera sulla vicenda. Il titolare della Far- deputati del Popolo della Libertà e 1331 12:00 2 4 6 7 8 11 13 16 17 20 10
VENEZIA 48 44 1 25 45 tinuano e non c’è nulla di nuovo”. “Se nesina ha spiegato che la lettera “verrà quattro della Lega. Tra le assenze
1332 13:00 2 4 6 10 11 12 13 14 16 17 18
volevano impedirci di operare a recapitata oggi dall’ambasciatore eccellenti del Pdl ci sono quelle del
NAZIONALE 83 13 5 60 43 Lashkargah, l’obiettivo è stato rag- Attilio Massimo Iannucci, mio inviato capogruppo Fabrizio Cicchitto, del 1333 14:00 5 6 7 8 9 11 12 13 16 18 8
vicepresidente della Camera Maurizio 1334 15:00 1 2 4 5 6 9 12 13 15 18 1
giunto. Non abbiamo più notizie del- speciale, che è partito accompagnato
l’ospedale. Siamo fermi alla presa in dal magistrato italiano consigliere Lupi, di Niccolò Ghedini e Denis 1335 16:00 1 5 6 7 9 10 12 14 15 16 12
10 e LOTTO possesso delle autorità afgane di giuridico al ministero degli Esteri, che Verdini. E’ mancato all’appello anche 1336 17:00 5 6 7 8 9 10 12 16 19 20 7
2 5 8 9 17 sabato scorso”, ha detto Alessandro assisterà l’ambasciata italiana nel mezzo governo, per lo più in missione. 1337 18:00 1 3 5 8 11 12 14 15 18 20 1
24 26 27 44 46 Bertani, vicepresidente di Emer- seguire l’evoluzione dell’inchiesta che Risultano in missione anche trentuno 1338 19:00 1 3 9 12 14 15 16 17 18 20 14
gency. “Non abbiamo la responsabi- riguarda i nostri connazionali”. esponenti del Pdl e sette del Carroccio. 1339 20:00 1 4 5 6 7 9 10 12 15 16 11
48 52 57 71 76
78 82 86 89 90
CRONACHE di NAPOLI
Numero Superstar
CRONACHE di NAPOLI TAGLIANDO PER RICHIESTA ABBONAMENTO Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea
33 42 46 55 69 90 83 45 Il quotidiano indipendente dell’informazione partenopea Direttore Responsabile:
DOMENICO PALMIERO
Direttore Editoriale:
PINO DE MARTINO
JOLLY _ sottoscritt_ __________________________________________
www.cronachedinapoli.org Società editrice: Libra Editrice soc. coop. a r.l.
MONTEPREMI 62.185.309,28 EURO Direzione e redazione:
chiede di sottoscrivere un abbonamento a CRONACHE di NAPOLI S.S. Sannitica, 87 km. 19,800 - Centro Tamarin- 81025 Marcianise (Ce)
Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165 - Fax 0823.821725
nessuna "punti 6" - Spedire il tagliando
 TRIMESTRALE  SEMESTRALE  ANNUALE Iscritta AGCI al n. 13738
nessuna "punti 5+" - e la copia del versamento effettuato Testata registrata con il n. 5086 del 9/11/1999 presso il Tribunale di Napoli
sul conto corrente postale n. 59384925 EURO 65,00 EURO 120,00 EURO 230,00 La testata beneficia dei contributi diretti di cui alla Legge n° 250/90 e successive modifiche ed integrazioni
15 "punti 5" 33.891,09 Stampa: Grafic Processing S.R.L. Z. I. Acerra - Agglomerato A.S.I. Pantano
1.757 "punti 4" 289,33 in busta chiusa, al seguente indirizzo: 80011 Acerra (NA)
e di poterlo ricevere al seguente indirizzo:
Ufficio diffusione: Spreading Service - Via Epomeo, 63 - Napoli - Tel. 081.7283439-7672382
62.305 "punti 3" 16,31
LIBRA EDITRICE Via/Piazza___________________________________________________
E-mail: cronachedinapoli@yahoo.it
Concessionaria esclusiva per la pubblicità: PUBLIKOMPASS SpA
Via dell’Incoronata, 20/27 - Napoli - Tel. 081.4201411 - Fax 081.4201431
nessuna "5 stella" - soc. coop. a r.l.
TARIFFE EDIZIONE NAZIONALE Euro
12 "4 stella" 28.933,00 S.S. Sannitica, 87 - Km. 19,800 Cap_______ Città_____________________________________ 4/c
b/n

287 "3 stella" 1.631,00 81025 Marcianise - Caserta Autorizzo al trattamneto dei dati ai sensi del Dlgs. 196/03
Commerciali
Ricerche di personale
41,00
39,00
62,00
56,00
4.411 "2 stella" 100,00 Info: 0823/581055 - 581005
Pr.(____) ___/___/___
Comunicazione d'impresa 54,00 81,00
TARIFFE PICCOLA PUBBLICITA'
26.669 "1 stella" 10,00


Necrologio testo a parola - -


info@cronachedinapoli.org Firma______________________ -
58.042 "0 stella" 5,00 Adesioni a parola
Croce -
-
-
CRONACHE di NAPOLI
Attualità Mercoledì 14 Aprile 2010
3
IL DRAMMA Il disastro Le vittime I soccorsi Le ricerche

A BOLZANO

LA TRAGEDIA

Il prefetto Rispoli: è un atto dovuto per garantire a tutti il diritto alla difesa. La replica: non è possibile che l’incidente sia stato causato dalla nostra perdita

Treno investito dalla frana, otto gli indagati


Sei fanno parte del consozio irriguo della Venosta, due sono i proprietari dei terreni a monte
di Dario De Rossi Laces e Merano. “Gli orari sono stati elaborati ad hoc e quando fu realizzata la prima ferrovia, poi dismessa, sul trac- era stata infatti giudicata non più adatta. I responsabili inten-
restano in vigore fino a revoca”, ha detto l’assessore altoate- ciato della quale, cinque anni fa, è stata poi realizzata la devano sostituire le vecchie linee d’irrigazione a pioggia con
BOLZANO - Giornata di lutto, ieri, in alto Adige, con ban- sino ai Trasporti Thomas Widmann. Nella zona del disastro moderna linea gestita dalla Sad, società della Provincia di nuovi impianti che fanno gocciolare l’acqua lungo i fusti dei
diere esposte a mezz’asta, per l’incidente ferroviario che già in passato c’erano state infiltrazioni d’acqua. “Un guasto Bolzano. “Allora - ha detto - la situazione era costantemente meleti. La riunione, visto il disastro, è stata rinviata”. Quin-
lunedì ha causato nove morti e ventotto feriti in val Venosta. c’è forse stato, ma l’acqua eventualmente fuoriuscita non monitorata, tanto che v’erano tre addetti che percorrevano dici feriti sono ancora ricoverati negli ospedali di Bolzano,
Il treno è deragliato nel tratto della linea tra Castelbello e può, da sola, avere provocato lo smottamento”. Lo ha detto la zona a piedi per constatare le condizioni della massiccia- Merano, Silandro e Bressanone. Nessuno di loro è in pericolo
Laces per una frana causata dalla rottura di un impianto d’ir- il presidente del consorzio irriguo della Venosta Lothar Bur- ta”. Burger ha detto che lunedì una valvola del consorzio, a di vita. Al pronto soccorso di Merano sono stati portati tredici
rigazione di un campo di meleti sovrastante la tratta. Rom- ger, tra gli indagati. “La perdita del nostro impianto può monte della frana, era stata aperta alle otto e che potrebbe pazienti, di cui quattro sono stati poi ricoverati in vari reparti.
pendosi, l’impianto avrebbe infiltrato d’acqua il terreno sotto- essere stata al massimo la goccia che ha fatto traboccare il esserci stata una perdita fino alle nove, dovuta al malfunzio- Solo un paziente è in gravi condizioni, ma fuori pericolo di
stante, rendendolo instabile fino a farlo franare. Lo smotta- vaso”, ha detto. Burger ha ammesso che lunedì mattina deve namento della membrana. “Ma l’acqua eventualmente fuo- vita. All’ospedale di Silandro sono giunti otto pazienti, di cui
mento ha colpito in pieno il convoglio, che stava transitando esserci stato un guasto ad un impianto idraulico sovrastante il riuscita - ha detto - non può, da sola, avere provocato lo sei sono stati ricoverati, e le loro condizioni non destano
proprio in questo momento. “Una scena agghiacciante, il punto della caduta della frana, ma ha sostenuto che una peri- smottamento”. Burger ha espresso cordoglio per le vittime e preoccupazione. Un paziente è stato dimesso ieri mattina. Dei
treno pieno di terra e di fango. Una cosa tremenda”, ha detto zia dimostra che nella zona, oltre all’acqua delle tubazioni, solidarietà ai feriti, assicurando la massima collaborazione cinque pazienti ricoverati a Bolzano, tre sono tenuti sotto
un pompiere. Otto le persone indagate, s’ipotizzano i reati di c’era anche dell’altra acqua, proveniente da una vecchia infil- con la magistratura: “Se dovessero essere accertate nostre osservazione e versano in condizioni che i sanitari definisco-
omicidio plurimo colposo, procurata frana e disastro ferrovia- trazione “con la quale il consorzio - ha sottolineato - non ha responsabilità - ha detto - ce ne assumeremo l’onere”. Pro- no medie o buone, mentre gli altri due sono gravi, pur non
rio. Degli otto indagati, sei potrebbero essere chiamati a nulla a che fare”. Due anni fa - ha aggiunto - un contadino prio ieri al consorzio irriguo della Venosta avrebbe dovuto versando in pericolo di vita. All’ospedale di Bressanone le
rispondere della gestione dell’impianto d’irrigazione. Gli altri gli aveva parlato di questa perdita. Burger ha detto che la tenersi una riunione per rinnovare l’impianto, ha aggiunto condizioni dell’unico paziente ricoverato sono stabili e non
due sono i proprietari dei terreni interessati dallo smottamen- pericolosità della zona era conosciuta sino dagli anni Venti, Burger. “La struttura esistente - ha detto - risale al 1973 ed destano preoccupazione: ora si trova ricoverato in reparto.
to. “I gestori della linea ferroviaria della val Venosta non
sono indagati”, ha sottolineato il procuratore di Bolzano I ladri sono entrati nella sede della ‘Geneve master watch’ e sono fuggiti con centocinquanta tra orologi e gioielli
Guido Rispoli, che ha autorizzato i tecnici a sollevare i vago-
I fatti del giorno
Furto da un milione di euro a Milano
ni del treno per escludere che vi siano vittime sotto il pianale
del convoglio. L’impianto ferroviario, intanto, rimarrà sotto
sequestro e quindi chiuso almeno fino ad oggi per consentire
l’opera dei periti. Per oggi è anche previsto un sopralluogo DALL’ITALIA...
dei magistrati. La procura ha già nominato due periti: uno MILANO (Simone Santomartino) - Un colpo da circa un e né nel cortile, né sulle scale e nemmeno negli uffici è
dovrà occuparsi dell’aspetto geologico della disgrazia, l’altro
dovrà chiarire lo stato dell’impianto irriguo che sembra all’o-
milione di euro è stato messo a segno in una società che si installato un sistema di videosorveglianza. Tutti i sistemi di Vicenza
occupa di preziosi. I ladri hanno aperto una cassaforte utiliz- sicurezza mancavano, ha spiegato Salluzzi, perché “stiamo Cade nella vasca del liquido refrigerante, morto
rigine della tragedia. Rispoli ha confermato che per il disastro zando una fiamma ossidrica portando via orologi di marca e ultimando il trasferimento dagli
sono stati emessi otto avvisi di garanzia, indirizzati ai respon- VICENZA - Morte orribile per un operaio dello stabili-
gioielli. Il furto è stato scoperto negli uffici della ‘Geneve uffici”. La società era rimasta mento chimico del gruppo ‘Zambon’ a Lonigo, in provin-
sabili del consorzio irriguo ed ai proprietari dei fondi interes- master watch’ di corso Venezia. Del caso si occupano i chiusa da venerdì e dunque i ladri
sati dalla frana. Rispoli ha comunque specificato che l’iscri- cia di Vicenza. Il quarantenne Sebastiano Storti è morto
carabinieri. Attorno alle dieci di ieri mattina, al momento hanno avuto tutto il tempo di congelato dopo essere caduto in una vasca di liquido refri-
zione nel registro degli indagati “è un atto dovuto, per garan- dell’apertura, i dipendenti della gioielleria hanno trovato la bucare l’imponente cassaforte
tire agli interessati il diritto alla difesa e per garantire loro gerante a venti gradi sotto zero. Ancora da ricostruire le
porta dell’ingresso forzata. All’interno la cassaforte era stata blindata. Il titolare è uno storico cause esatte della tragedia, che non ha avuto testimoni. Ieri
anche la possibilità di partecipare con dei tecnici di parte svuotata di circa centocinquanta tra orologi e gioielli. Dopo commerciante di orologi di origi-
alle perizie”. Tra le prime misure da adottare ci sarà il pom- aver allertato le forze dell’ordine, i commessi hanno stilato ne siciliana residente a Nyon, cit- gli operai dell’azienda sono scesi in sciopero per l’intera
paggio e la raccolta del carburante ancora presente nel serba- l’inventario degli oggetti rubati. A rivelarlo è stato Paolo tadina che sorge sul lago Lemano, giornata, per chiedere maggiori interventi sulla sicurezza.
toio del treno, nonché l’abbattimento di alcuni alberi. I treni Salluzzi, dipendente del distributore internazionale di orolo- a metà strada tra Ginevra e Losan-
hanno in parte ripreso a circolare. La linea rimane interrotta gi esclusivi, precisando che sulla porta e sulla cassaforte ci na, in Svizzera. Si tratta della Sassari
nel tratto dove è avvenuta la disgrazia, dove i passeggeri ven- sono segni d’effrazione, “ma non evidentissimi”. Un detta- seconda rapina milionaria compiuta quest’anno a Milano. Coppia di fratelli congolesi assaliti dal branco
gono trasbordati su autobus. Ieri e nei prossimi giorni i treni glio che fa pensare ad un colpo messo a segno da professio- Nel febbraio scorso due rapinatori travestiti da guardie giu- SASSARI - “Sporchi negri, tornate a casa vostra”. Con
della ferrovia venostana viaggiano a cadenzamento orario nisti, che sono andati a colpo sicuro aiutati anche dal fatto rate avevano portato via contanti per oltre quattro milioni di questi insulti sei giovani algheresi hanno aggredito all’alba di
sulle tratte Malles-Laces e Merano-Naturno. Ad essi si che la porta d’ingresso non era blindata, non c’era antifurto euro dall’istituto centrale delle Banche popolari. domenica due fratelli di colore, di ventidue e ventotto anni,
aggiungono autobus sostitutivi tra Malles e Merano e tra cittadini congolesi, di madre algherese, in possesso anche
della cittadinanza italiana. L’episodio si è verificato nella cen-
tralissima via Carducci, a due passi da piazza Sulis. Il pestag-
Emergenza economia Sono stati diffusi ieri i dati del supplemento al bollettino statistico dedicato alla finanza pubblica dell’istituto di via XX Settembre gio è cominciato con il lancio di pietre, poi con calci e pugni.

Bankitalia: vola il debito pubblico italiano


Poi qualcuno ha dato l’allarme e i sei si sono allontanati.

Teramo
Un sacerdote abusa di una bimba di dieci anni
TERAMO - Un sacerdote quarantenne di origini indiane
ROMA (Claudio Traiano) - E’ sali- è stato arrestato nel Teramano per violenza sessuale su una
bambina di dieci anni. L’episodio sarebbe avvenuto nell’a-
Dramma in Venezuela to ancora il debito pubblico italiano:
a febbraio si è attestato a quota bitazione della bambina nei giorni del Natale del 2009.

Trovati morti i due italiani: 1.795,066 miliardi di euro, contro i


1.788,134 di gennaio. Lo ha scritto
la Banca d’Italia nel supplemento al
Alle indagini ha collaborato la curia di Teramo. La denun-
cia è partita dagli stessi genitori dopo aver raccolto una
confidenza della figlia. Il prete ha ammesso gli atti osceni

sono caduti in un burrone bollettino statistico dedicato alla


finanza pubblica. In calo invece il
dato delle entrate tributarie nel
sulla piccola e di essersi pentito subito dopo averlo fatto.

Como
primo bimestre dell’anno: a gen- I Poggi: per noi è Alberto l’assassino di Chiara
naio-febbraio di quest’anno si sono COMO - “Per noi Alberto era e resta il colpevole dell’o-
attestate a quota 53,479 miliardi di micidio di Chiara”. Lo ha detto Giuseppe Poggi, il padre
euro, in calo rispetto ai 54,892 del di Chiara Poggi, uccisa a Garlasco - in provincia di
primo bimestre del 2009. Nel solo Como - il tredici agosto del 2007. “Per noi la sentenza di
mese di febbraio le entrate tributarie assoluzione e le motivazioni non hanno cambiato nulla”,
sono state pari a 24,670 miliardi di ha aggiunto l’uomo, che ha raccontato il difficile cammi-
euro, in calo del 2.1 per cento rispet- peo, che invece considera il debito mente all’andamento negativo delle no che ha portato lui e la moglie Rita a convincersi della
to ai 25,217 miliardi del febbraio del in rapporto al prodotto interno lordo. ritenute su interessi, premi ed altri colpevolezza di Alberto Stasi, ex fidanzato della figlia.
2009. Il debito pubblico italiano a Il debito pubblico italiano a febbraio frutti corrisposti da aziende ed isti-
febbraio è salito dunque per il è risultato in crescita dello 0.3 per tuti di credito”. Rispetto agli altri Grosseto
secondo mese consecutivo ed ha cento rispetto al mese precedente e paesi europei, ha sottolineato la Maglietta per identificare i venditori ambulanti
CARACAS - Sono stati piere l’escursione. Un’area sfiorato il record assoluto che era del 5 per cento rispetto al febbraio nota, c’è una “buona tenuta” delle GROSSETO - Avranno un maglietta gialla con su scritto
trovati morti Simone individuata grazie alla rico- stato toccato nell’ottobre del 2009, del 2009. Il ministero dell’Economia entrate. In particolare, ha spiegato il ‘venditori ambulanti autorizzati’ ed il logo del Comune di
Montesso (nella foto a struzione operata dalle quando aveva raggiunto quota ha confermato il calo delle entrate dipartimento delle finanze del Teso- Castiglione della Pescaia, e saranno muniti di tessera di
sinista) e Massimo Bar- autorità venezuelane in 1.802,179 miliardi di euro. Da ricor- tributarie, anche se lo ha quantificato ro, “nel primo bimestre dell’anno le riconoscimento: i ‘vu’ comprà’ dalla prossima estate
biero (nella foto a destra), base ai movimenti dei due dare che il dato diffuso ieri dalla in 809 milioni di euro (meno 1.4 per entrate in Germania hanno accusato saranno riconoscibili ed a numero chiuso. Una novità
i due italiani scomparsi una ed alle testimonianze in Banca d’Italia è il debito in valore cento). Il calo, secondo il bollettino una flessione del 5.3 per cento ed in assoluta, la prima in Italia. Chi tra gli ambulanti vorrà con-
settimana fa nelle monta- loco. Solo un’autopsia con- assoluto. Non è dunque il dato vali- delle entrate pubblicato da via XX Spagna del 3.6 per cento”, rispetto quistarsi il diritto a vendere i propri prodotti, naturalmente
gne di Merida, in Venezue- sentirà di definire elementi do ai fini del patto di stabilità euro- Settembre, “è ascrivibile sostanzial- all’1.4 per cento italiano. non contraffatti, dovrà farlo dunque attraverso un gara.
la. Lo hanno reso noto le certi sulle circostanze della
autorità di Caracas, preci- morte dei due connazionali LA VICENDA DAL MONDO...
sando che i cadaveri dei che, al momento, sembre-
due volontari erano in rebbe dovuta ad un inci-
fondo ad un burrone.
“Sono caduti nei pressi di
dente di montagna. Mon-
tesso e Barbiero risultava-
L’animale ha urtato il carrello del velivolo in fase di decollo: a bordo numerosi parlamentari di Pdl e Lega Gerusalemme
Scontri sulla striscia di Gaza, almeno due i feriti
una teleferica”, ha detto
Ruggero Barbiero, fratel-
lo di Massimo. “L’altro
mio fratello è ancora in
viaggio - ha aggiunto Rug-
no scomparsi dal sei aprile.
Erano da sempre impegnati
al servizio dei più poveri, si
erano recati nei pressi della
località di Merida per una
Una lepre blocca l’aereo Milano-Roma
MILANO - Tanta paura, ma per Adriano Paroli ed una decina di
GERUSALEMME - Almeno un palestinese è rimasto
ucciso ed un altro è stato gravemente ferito ieri mattina
durante gli scontri tra l’esercito israeliano ed i membri della
jihad islamica nella zona di confine al centro della striscia
di Gaza. La notizia è arrivata da fonti sanitarie palestinesi,
gero - stava andando in passeggiata in montagna. fortuna pochi danni. Colpa di una altri parlamentari. L’aereo, il volo secondo le quali almeno altri due palestinesi sono stati feri-
Venezuela per seguire le Subito dopo la loro scom- lepre che, pochi minuti prima delle Alitalia Milano-Roma dell’una di ti. La zona degli scontri, nel settore di Kissufim, presso il
ricerche”. “I corpi dei due parsa, l’ambasciata italiana due di ieri pomeriggio a Linate, ha ieri pomeriggio, è tornato in piazzo- confine tra Israele e la striscia di Gaza, è stata chiusa.
sono stati trovati in un’a- a Caracas aveva esluso il urtato un carrello dell’aereo che la per essere controllato e nel frat-
rea a circa duemila metri sequestro. I due avevano avrebbe dovuto portare a Roma tempo lo scalo è stato chiuso, intor- Londra
d’altezza”, hanno precisato fatto perdere le loro tracce molti parlamentari di Popolo della no all’una e venti, in modo da con- Pedofilo lascia l’eredità ad un gruppo di ragazze
fonti dell’ambasciata italia- in una zona di montagna Libertà e Lega. L’avaria li ha sentire la pulizia della pista. Sul LONDRA - Un britannico condannato per pedofilia e
na. A dare la notizia è stato della Cordigliera andina di costretti a cambiare programmi, volo erano presenti settantadue pas- morto a giugno all’età di settantasette anni ha lasciato un’e-
il direttore della Protezione Merida. Montesso e Bar- rimandando di qualche ora il rientro seggeri che sono stati spostati su redità di quattrocentomila sterline all’associazione di giova-
civile di Merida Noel biero lavorano per l’asso- a Roma per i lavori di Montecito- altri voli. “Abbiamo sentito un forte ni esploratrici ‘girl guides’. Il gruppo di scout non ha con-
Marquez. Le ricerche si ciazione ‘Giovanni XXIII’ rio. Tra i deputati coinvolti nella botto e subito dopo una violenta fermato se accetterà l’ingente somma di denaro. Il donato-
sono concentrate sull’area di Rimini, che opera dal vicenda ci sono Giorgio Jannone, frenata. Poi ci hanno fatto scende- re, Reginald Forester-Smith, famoso fotografo celebre
dove i volontari italiani 1973 nel mondo dell’emar- Riccardo De Corato, Viviana re”, ha spiegato Jannone. “C’è negli anni Settanta, è stato condannato ad otto anni di car-
avevano ritenuto di com- ginazione e della povertà. Beccalossi, il sindaco di Brescia stata tanta paura”, ha aggiunto. cere per aver abusato di tre bambine, tra cui sua figlia Tori.
4 Mercoledì 14 Aprile 2010
Campania CRONACHE di NAPOLI

La strada La tragedia L’orrore Proatola Serra Da Scajola un appello alla Fiat


L’ASFALTO
ASSASSINO Ieri il tavolo
al ministero
CASERTA per la ‘Fma’
Alla guida della vettura c’era una venticinquenne: la giovane adesso è indagata per il reato di omicidio colposo

Via Laviano, muore travolto da un’auto


La vittima è un cinquantasettenne: è spirato durante il trasporto in ospedale
di Vittorio Petraroli L’auto è sbandata mettendosi praticamente Non ha fatto a tempo: è stato centrato in nuto decesso. La salma del cinquantaquat-
su due ruote. Ha percorso così qualche pieno da quell’auto impazzita. L’impatto è trenne è stata trasportata all’Istituto di PRATOLA SERRA (Claudio Traia-
CASERTA - Un cappellino con visiera ed metro per poi terminare la sua corsa contro stato violentissimo. Dalla caserma sono Medicina legale di via Tescione dove verrà no) - “Per Termini Imerese ci stiamo
alcuni cd nel prato. Pochi metri più indietro le aiuole presenti sul marciapiede situato usciti alcuni militari che hanno lanciato eseguito l’esame autoptico. La Mini Minor focalizzando sulle proposte più interes-
un ombrello. Poi tanto sangue coperto dalla dinanzi alla caserma dell’Esercito Italiano. l’allarme. Hanno intuito immediatamente che lo ha investito è stata sottoposta a santi già pervenute, anzitutto sulle sei
segatura. Si presenta così via Laviano E proprio su quel marciapiede stava pas- che la situazione era grave. Il malcapitato è sequestro dalla polizia municipale e, nelle che riguardano il settore dell’automoti-
pochi minuti dopo un incidente che è costa- seggiando Casapulla, dopo aver parcheg- stato preso in cura dal personale medico prossime ore, sarà sottoposta ad attente ve”, ha detto il ministro dello Sviluppo
to la vita ad Antonio Casapulla, cinquan- giato l’auto poco lontano. L’uomo avrebbe della caserma per poi essere trasportato verifiche mirate a stabilire se possa essere economico Claudio Scajola (nella foto)
tasettenne di Caserta. L’uomo è deceduto sentito la frenata per poi affacciarsi per all’ospedale di Caserta a bordo dell’ambu- sopraggiunto un guasto tecnico che ha pro- riferendosi ai progetti all’esame per la
durante il trasporto in ospedale. Casapulla è vedere cosa stava accadendo. Un poco per lanza militare. All’arrivo al “Sant’Anna e vocato la sbandata fatale a Casapulla. Così riconversione dello stabilimento siciliano
stato investito da un’auto pochi minuti istinto un poco, probabilmente, per interve- San Sebastiano” di Caserta non c’era già come prassi la venticinquenne è stata inda- della Fiat. “Complessivamente abbiamo
prima dell’una di ieri pomeriggio. Una nire a dare una mano in caso di bisogno. più niente da fare se non constatare l’avve- gata per omicidio colposo. ricevuto ventuno manifestazioni d’inte-
morte assurda a seguito di una dinamica resse, di cui quattordici più concrete ed
che, se non fosse per la tragicità dell’episo- undici già in avanzata fase d’analisi”, ha
dio, sembrerebbe scritta dal regista di un confermato: “Alcuni dei proponenti
film. Sull’accaduto e su eventuali responsa- Montaguto Il capo della Protezione civile Bertolaso: lo smottamento ed i disagi sono stati causati dalla mancata messa in sicurezza della frana stanno già realizzando i business plan

“Responsabilità della Regione Campania”


bilità sono in corso di svolgimento le inda- per entrare nella fase più operativa.
gini curate dalla polizia municipale di Resto fiducioso che riusciremo nei tempi
Caserta, diretta dal comandante Alberto previsti a garantire un futuro industriale
Negro, prontamente intervenuta a seguito ed occupazionale a Termini Imerese nel
dell’incidente. In zona gli agenti della MONTAGUTO (Giorgio Ranocchi) - italiana Mauro Moretti ed al presiden- settore automobilistico”. Delle proposte
Municipale hanno eseguito tutti i rilievi ed esaminate, oltre alle sei che riguardano
E’ evidente “da un lato il costante sfor- te dell’Anas Pietro Ciucci. “E’ peral- l’automotive, tre sono nel manifatturiero,
ascoltato la testimonianza della venticin- zo profuso da questo dipartimento per tro ben singolare leggere in questi
quenne alla guida dell’auto che ha investito tre nella ricerca, una nel settore dei media
il definitivo superamento della situazio- giorni affermazioni d’impossibilità a ed una nel settore agricolo. Verranno
il cinquantasettenne e di alcuni testimoni. A ne di criticità in rassegna, dall’altro intervenire da parte di chi è stato desi-
seguito delle prime attività svolte in via “confrontate con quelle che emergeran-
l’esclusiva responsabilità della Regione gnato a gestire tale situazione di criti- no a valle dell’invito internazionale a
Laviano sembrerebbe chiara la dinamica Campania per la mancata messa in cità dopo che gli aspetti tecnici operati-
dei fatti. Casapulla era a piedi. Passeggiava manifestare interesse che sarà pubblica-
sicurezza del fronte di frana che ha vi erano stati concordati con tutti i sog- to nelle prossime settimane”. Nella mat-
lungo il marciapiede presente a ridosso successivamente determinato la riatti- getti interessati - ha continuato Bertola-
della caserma “Garibaldi”. L’ultima cosa tinata di ieri, ha detto ancora il ministero,
vazione della stessa ed i conseguenti, so - entro la settimana effettuerò un si è tenuto anche l’incontro previsto su
che ha sentito è stato il rumore di una frena- gravi disagi arrecati alla popolazione sopralluogo nelle località interessate
ta. Ha fatto appena in tempo a vedere l’auto Fiat ‘Powertrain’, nel corso del quale
residente nel territorio della regione dal movimento franoso per assicurare, “l’azienda ha presentato la situazione
che lo investiva. Stando ai primi accerta- Puglia”. Lo ha scritto in una lettera il immediatamente dopo la deliberazione
menti alla base della tragedia ci sarebbe l’a- del settore e si è impegnata a mantenere
capo della Protezione civile Guido no Amati, al ministro per i Rapporti del Consiglio dei ministri, tutte le una forte presenza in Italia della produ-
sfalto bagnato per la pioggia della mattina- Bertolaso (nella foto) in merito allo con le Regioni Raffaele Fitto, al sotto- necessarie determinazioni ed iniziative
ta. Ad investire lo sfortunato cinquantaset- zione di motori, senza dichiarare esuberi
smottamento di Montaguto, in provin- segretario alla presidenza del Consiglio al fine di risolvere in tempi serrati una strutturali”. Il governo, intanto, “ha
tenne è stata un’auto, una Mini Minor vec- cia di Avellino. La lettera è stata inviata Gianni Letta, al prefetto di Avellino situazione che gli enti locali, dal 2006 chiesto a Fiat una migliore distribuzione
chio tipo guidata da una ragazza casertana al presidente della Regione Puglia Ennio Blasco, al commissario delegato ad oggi, nonostante il pieno supporto di della produzione nei diversi stabilimenti,
di venticinque anni, F. A.. La conducente Nichi Vendola, all’assessore alle Opere Mario Pasquale De Biase, all’ammini- questo dipartimento nazionale, non con particolare riguardo alla ‘Fma’ di
nel fare la curva, a causa del fondo umido, pubbliche della Regione Puglia Fabia- stratore delegato della rete ferroviaria sono stati in grado di fronteggiare”. Pratola Serra, in provincia di Avellino”.
avrebbe perso il controllo della vettura.

La vicenda Comincerà oggi l’incidente probatorio. Intanto sono state secretate le relazioni stilate dal medico legale che ha eseguito l’autopsia
I fatti del giorno
Elisa Claps, il giorno della verità a Salerno SALERNO (Clara di Francesco) - cadavere, l’uomo da tempo vive in
Contursi Terme
Anziano si ferisce con la motozappa, in ospedale
CONTURSI TERME - I carabinieri in forza alla locale
Pietrelcina Quasi un mese dopo il ritrovamento
del cadavere mummificato e schele-
Inghilterra, dove è stato ‘sfiorato’ da
un’altra inchiesta per un terribile omi-
stazione sono intervenuti a Contursi Terme, in provincia
di Salerno, dove un anziano è rimasto gravemente ferito
Scontro tra due automobili, trizzato di Elisa Claps - nel sottotetto
della canonica della chiesa della ‘San-
tissima Trinità’ di Potenza, il dicias-
cidio, avvenuto il dodici novembre
del 2002, quando fu assassinata, in
una casa vicina a quella dell’italiano,
in seguito ad un ucidente che ha avuto con la sua moto-
zappa. Sul posto si sono immediatamente recati anche i
vigili del fuoco, che si sono adoperati per liberare l’uo-
donna muore carbonizzata sette marzo scorso - oggi la vicenda
entrerà in una fase processuale ed
investigativa molto importante, nel
la sarta Heather Barnett, il cui cada-
vere fu poi mutilato. Ma la posizione
di Restivo dipende anche dalle tracce
mo. Il malcapitato è stato medicato ed ora si trova rico-
verato nel locale ospedale in prognosi riservata.

palazzo di giustizia di Salerno, con ora all’esame dei laboratori della poli- Atripalda
l’inizio dell’incidente probatorio sulle zia scientifica: in vista della possibi- Scoperta una casa d’appuntamenti in periferia
decine di reperti catalogati dalla poli- lità di confrontare il Dna, l’indagato
zia scientifica. Oggi, inoltre, le parti zione è stata consegnata alla procura ha già fatto sapere di essere disponibi- ATRIPALDA - I carabinieri hanno fatto irruzione in una
del processo - quella dell’unico inda- ed è subito finita in cassaforte, tanto le a far catalogare il suo. E’ un aspetto casa di prostituzione situata in una villetta a due piani con
gato, Danilo Restivo, e quella della che anche le parti sono state invitate non secondario di una procedura che, giardino in una zona periferica di Atripalda. La struttura
famiglia di Elisa, scomparsa il dodici ad aspettare fino ad oggi. Gli inqui- legata ad un fatto avvenuto nel 1993, ospitava sei stanze adibite a camere da letto, anche se solo tre
settembre del 1993 quando aveva renti hanno reso il loro riserbo ancora potrebbe richiedere tempi lunghi. erano utilizzate. Fermate due colombiane, regolari in Italia e
sedici anni - potranno chiedere copia più stretto proprio dopo la consegna Nell’immediato, però, la famiglia residenti rispettivamente a Novara e Terni. Trovato anche
della perizia firmata dall’anatomopa- della perizia d’Introna. L’incidente Claps - da sempre convinta del diretto denaro contante per oltre ottocento euro. L’appartamento era
tologo Francesco Introna, che ha probatorio - cioé l’esecuzione di atti coinvolgimento, se non della colpe- stato affittato dalla proprietaria ad un’altra colombiana.
eseguito l’autopsia sul cadavere della che non possono essere ripetuti - volezza, di Restivo nella morte di
ragazza. Lo specialista ha chiarito le comincerà oggi e si preannuncia Elisa - vuole che i resti della ragazza Salerno
PIETRELCINA - Si il conducente dell’altra
chiamava Marisa Ruba- auto, che è stato traspor- cause della morte della studentessa, lungo e complesso: riguarderà reperti siano ‘liberati’ e resi disponibili per la Via ai controlli in città, ammanettate due persone
no, aveva cinquantaquat- tato presso l’ospedale finora inserite in tre ipotesi: lo stran- prelevati in vari ambienti della cano- celebrazione del funerale e per essere SALERNO - I carabinieri hanno eseguito numerose per-
tro anni ed era originaria ‘Rummo’ di Benevento. golamento, l’accoltellamento ed il nica e della chiesa. Il più interessato, sepolti nella tomba che la madre della quisizioni domiciliari. Al termine delle operazioni, i militari
di Castelvenere, ma resi- E sempre nel Beneventa- dissanguamento dopo aver ricevuto dal punto di vista dello svolgimento e ragazza ha pregato per anni di poter dell’Arma hanno bloccato una Fiat ‘Stilo’ con a bordo tre
dente a Benevento. E’ la no lunedì la polizia ha alcune coltellate. Ipotesi, appunto, delle conseguenze dell’inchiesta, è avere, anche quando il ritrovamento rom. Sono stati arrestati il trentunenne Angelo Ahmetovic
donna morta carbonizzata denunciato un uomo. Il che attendono una definitiva confer- Restivo: indagato per violenza ses- del cadavere appariva impossibile ed e la nipote Susanna Ahmetovic, ventunenne, il primo per
nella sua auto a causa di quarantaquattrenne, resi- ma, finora non arrivata perché la rela- suale, omicidio ed occultamento di il mistero impenetrabile. inottemperanza all’ordine d’espulsione, mentre la donna è
un pauroso incidente stra- dente a Scafati, infatti, si risultata colpita da un ordine di carcerazione, dovendo
dale che si è verificato è reso responsabile di MERCOGLIANO scontare un anno per furto. Denuciato un minorenne.
nel tardo pomeriggio di frode informatica, ingiu-
ieri, lungo la strada che rie e lesioni nei confronti Montoro Inferiore
da Pietrelcina porta a
Pesco Sannita, in provin-
dell’ex moglie di quaran-
tatré anni, residente a
Il provvedimento è stato notificato nella mattinata di ieri dai carabinieri alla proprietaria ventenne di Avellino Due auto in fiamme, straordinari per i pompieri

Camorristi nel bar, sospesa l’attività


cia di Benevento. L’inci- Reino. La donna aveva MONTORO INFERIORE - Due autovetture in sosta
dente è avvenuto in con- già formalizzato la hanno improvvisamente preso fuoco: necessario l’interven-
trada Maitine: due auto, denuncia nei suoi con- to dei pompieri. Entrambi gli episodi si sono verificati intor-
una Renault ‘Clio’ e una fronti lo scorso tredici no alle due della notte tra lunedì e ieri alla frazione Piano,
Skoda, si sono scontrate. marzo. Ed infine a Bene- MERCOGLIANO - I carabinieri in zio commerciale e durante i quali era con i caschi rossi che sono intervenuti per domare le fiam-
Purtroppo ad avere la vento, in via Cappuccini, forza alla stazione di Mercogliano stata notata l’assidua e nutrita presenza me che hanno avvolto una Fiat ‘Seicento’ di una donna del
peggio è stata la vettura - è stata messa a segno una hanno notificato - nella mattinata di ieri di un elevato numero di persone pre- luogo. L’incendio ha coinvolto anche una ‘Bmw’ di pro-
quest’ultima - alla cui tentata truffa ai danni di - un decreto di sospensione amministra- giudicate, socialmente pericolose ed prietà di un operaio, che era parcheggiata affianco alla Fiat.
guida si trovava l’anzia- un’anziana. La donna ha tiva della licenza per motivi di ordine e alcune colpite da vari provvedimenti di Montecorvino Pugliano
na. L’auto ha preso fuoco raccontato agli agenti che sicurezza pubblica per la durata di cin- giustizia. Infatti, durante i numerosi
e la donna è rimasta inca- un giovane le si è avvici- que giorni nei confronti della titolare di controlli operati a quel bar, gli uomini Abusivismo, giro di vite della guardia di finanza
strata al suo interno e non nato chiedendole dei un noto bar di via Nazionale a Torrette, della Benemerita della stazione di Mer- MONTECORVINO PUGLIANO - La guardia di finanza
è riuscita ad uscire. I vigi- soldi per pagare l’assicu- frazione di Mercogliano, in provincia di cogliano hanno avuto modo di consta- ha sequestrato - in due distinte operazioni - una discarica ed
li del fuoco, accorsi sul razione di un suo parente. Avellino. Il provvedimento, emesso tare la presenza di persone gravate dalla un cantiere abusivo in località Macchia Morese. La discarica
posto, non hanno potuto L’anziana, però, per dalla competente autorità amministrati- misura della sorveglianza speciale, da ed il fabbricato rurale rientrano nel novero di una serie di
fare altro che domare le avere conferma, ha va di pubblica sicurezza, scaturisce da precedenti penali per traffico di droga e costuzioni sospette individuate mediante una ricognizione
fiamme, ma per la donna telefonato al nipote ed il un’apposita richiesta avanzata dai mili- mafiosa. Quindi, i carabinieri hanno aerea effettuata con l’ausilio di un elicottero. La prima opera-
non c’era già più nulla da truffatore, quando si è tari dell’Arma a seguito degli innume- provveduto alla notifica alla titolare, zione ha riguardato un’area di oltre seimila metri quadrati, la
fare. Ferito in modo lieve visto scoperto, è fuggito. revoli controlli effettuati presso l’eserci- una ventenne di Avellino. seconda un fabbricato rurale trasformato in una lussuosa villa.
S.S. Sannitica km. 19,800 - 81025 Marcianise - Caserta - Tel. 0823.581055 - 0823.581005 - 0823.821165

CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI


S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Mercoledì 14 Aprile 2010


CRONN ACHE
apoli
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 -
0823.581005 - 0823.821165

Sito web: www.cronachedinapoli.org

Pagina 5

PERICOLO PERENNE L’EMERGENZA


MALTEMPO Non è la prima volta Il problema dello sgretolamento
SOLITI DISAGI che nell’importante arteria cittadina
si verificano episodi del genere
degli intonaci riguarda anche
altre strade altrettanto a rischio

Crolla un cornicione in via Chiaia


Pioggia a catinelle, Napoli si ferma
Cadute di calcinacci dai palazzi e traffico in tilt per il temporale mattutino
di Loredana Lerose
I TRE NON SONO MINORENNI
NAPOLI - A causa del forte temporale
che ha investito Napoli, tra la notte e la La nave dove si erano nascosti è stata spostata su un altro molo
mattinata di ieri, sono crollati pezzi di
intonaco e calcinacci dai palazzi e il traffi-
co ha subito forti rallentamenti, soprattut-
to a via Marina, piazza Municipio e zona
collinare. La situazione più preoccupante
I clandestini scendono dalla nave
si è verificata in una delle strade più ‘in’
di Napoli, via Chiaia, dove per il parziale
crollo di un cornicione, segnalato da un
e il porto riprende a ‘lavorare’
passante, al civico 72, è stato necessario
l’intervento dei vigili del fuoco. Una volta NAPOLI (alma) - I tre clandestini che ieri sono fatti scende-
giunti sul posto, i vigili hanno appurato la re dalla nave Vera D. sono stati riaccompagnati a bordo del
presenza di diversi cornicioni pericolanti, cargo fermo da alcuni giorni nel porto di Napoli. I tre non
e con l’ausilio dell’autoscala, hanno prov- sono minorenni, così come era stato detto in un primo
veduto alla rimozione di tutti i pezzi a momento. Dall’esame medico eseguito nel tardo pomeriggio
rischio di crollo. Non è la prima volta che emerso che i tre avrebbero da tempo raggiunto la maggiore
da via Chiaia arrivano segnalazioni di età. La nave nel frattempo è trasferita dall’area terminal con-
pericolo che richiedono l’intervento dei tainer del porto di Napoli al molo 21. Un trasferimento che ha
pompieri per evitare che i passanti riman- consentito a pieno la movimentazione dei container. Nei gior-
gano, loro malgrado, feriti dai calcinacci. ni scorsi la presenza della nave Vera D ha rallentato le mano-
Dall’inizio dell’anno ad oggi nella sola vre causando sia le proteste degli operatori del settore che


strada centrale, il cui percorso pedonale è degli addetti. Intanto, ieri mattina si è svolto un incontro nella
caratterizzato da un cospicuo numero di sede dell’autorità portuale di Napoli. Nel pomeriggio come
persone intente a fare shopping nei negozi annunciato da Jamal Qaddorah, responsabile immigrati
più chic, quello dei vigili è il quinto inter-
vento,con una media di uno al mese. A
IL PELLEGRINAGGIO DI SAN GIORGIO
Il cargo battente
Forti rallentamenti “ bandiera liberiana
a via Marina, Il cardinale Sepe in Turchia con 35 sacerdoti è arrivato giovedì
piazza Municipio NAPOLI (a.m.) - Il Cardinale all’Apocalisse. “Mettersi in pelle- mo in questi luoghi perché sentia- nello scalo marittimo
Crescenzio Sepe è in Turchia con grinaggio sulle orme di san Gio- mo l’urgenza di ripartire da questa
e nella zona collinare un gruppo di 35 sacerdoti napoleta-
ni, per un pellegrinaggio sulle orme
vanni significa andare alle radici
del cristianesimo”, ha affermato
luce delle origini per affrontare con
rinnovato spirito la realtà di oggi”.
della Cgil, si è tenuto un incontro col questore di Napoli,
Santi Giuffrè per capire cosa dovrà avvenire dei nove nord
creare forti timori, non sono solo le condi- di San Giovanni, promosso dall’Ar- l’Arcivescovo prima della partenza. L’invito è di vivere con “spirito di africani che sono a bordo. La nave, battente bandiera liberia-
zioni dei palazzi da cui rischiano di stac- cidiocesi di Napoli e dal Centro di “Da Napoli - ha aggiunto - venia- comunione” i giorni del pellegri- na, appartenente ad una compagnia tedesca e comandata da
carsi pezzi di cornicione ma, anche, quelle Formazione del Clero, con l’orga- naggio: “solo una Chiesa che sa un ufficiale russo, è arrivata giovedì scorso a Napoli dalla
di un ponte oggetto di preoccupazione nizzazione tecnica dell’Opera essere laboratorio di comunione Costa d’Avorio. Solo nello scalo partenopeo il comandante si
costante il cui contenimento viene segna- Napoletana Pellegrinaggi. A guida- può essere luce per il mondo”, ha è accorto che a bordo c’erano nove clandestini, tre ghanesi,
lato da una rete di contenimento. Già nei re il percorso il biblista Cesare concluso il Cardinale. Il pellegri- sei nigeriani. La presenza dei clandestini ha impedito al
mesi e negli anni scorsi, dopo una serie di Marcheselli Casale. Momento naggio si svolge in Turchia, in un comandante di riprendere il mare perchè ci sarebbe stato un
interventi dovuti al crollo di pezzi più o centrale sarà la visita alla città di Paese dove la Chiesa è in minoran- numero consentito. Quindi, si è chiesto all’Italia di fari carico
meno consistenti dell’ intonaco, si è deci- Efeso, dove Paolo ha scritto parte za. È una Chiesa coraggiosa alla degli clandestini. Ma un intreccio di norme sull’immigrazio-
delle sue lettere e dove sono matu- quale la Diocesi di Napoli, nella ne, di diritto internazionale, della navigazione non ha consen-
so di tutelare l’incolumità dei passanti con rate anche le tradizioni vicine alla persona del suo Arcivescovo, vuole
tale rete. Il fenomeno dello sgretolamento tito finora di trovare via di uscita. La nave è rimasta nell’area
comunità di Giovanni, con il Quar- esprimere la vicinanza della Chiesa container provocando di fatto un rallentamento delle attività,
dei cornicioni non riguarda, però, la sola to Vangelo e le tre Lettere, oltre partenopea.
via Chiaia ma diverse strade di Napoli e i con danni che potrebbe essere anche notevoli.
tanti palazzi storici resi fatiscenti dal
tempo e che necessitano di manutenzione
e ristrutturazione per evitarne il collasso L’allarme: piante intrappolate in un lago sotterraneo di acque salate provenienti dal mare FINE DELL’ATTESA
Il forte acquazzone
non ha provocato
Lavori della linea 6 del metrò, Ctp ripresenta il bando
per l’assunzione
per fortuna problemi
all’impianto fognario
alberi a rischio in Villa comunale di 80 autisti di bus
sdrammatizzare. “Gli alberi, “Quella di Napoli viene classificata lo”. I vertici della Metropolitana
Pericoli anche per la linea 1 dove intrappolati in un mortale lago sot- come metropolitana, ma non lo è continuano a buttare acqua sul
NAPOLI - La Ctp, compagnia
totale. trasporti pubblici di Napoli, lan-
“La città è stata interessata - hanno spie- la profondità dello scavo terraneo, un mix letale di acque nel modo più assoluto per motivi di fuoco. “Siamo in grado di rassicu- cia un avviso di selezione pub-
gato dal comando provinciale dei vigili salate proveniente dal mare, acque frequenza e velocità” - spiega rare la città che dai lavori non blica per l’assunzione di 80
del fuoco - da piccoli disagi che, però, delle gallerie farebbe sprigionare della falda artesiana profonda Caniparoli. Mentre a Roma, Parigi, deriva alcun pericolo per la pub- unità, da adibire a mansioni di
non hanno provocato nessuno stato di minerale - sottolinea Caniparoli - Londra, o Torino ogni ora transita- blica incolumità” - affermano.
crisi. Non ci sono stati problemi con l’im-
ossido di azoto, randon e anidride Tutto il necessario per provocare, no tra le cinquanta o le venti corse, Invece, i progetti e le dinamiche di
guida con contratto a tempo
indeterminato nel profilo profes-
pianto fognario ma qualche piccolo disa- carbonica dal sottosuolo in breve tempo, la morte dell’unico a Napoli ogni ora transitano 8 costruzione vanno a scontrarsi quo- sionale di ‘operatore di eserci-
gio dovuto al cedimento di parti di intona- polmone verde della Napoli sdraia- corse. “Molti, però non sanno - tidianamente con le difficoltà che zio’. A giugno, la precedente
co di alcuni palazzi. Il crollo del cornicio- NAPOLI (c..cresc.) - I cantieri per ta sul lungomare”. Ma l’esperto si dice Caniparoli a ‘La Voce delle propone il sottosuolo napoletano, selezione era stata sospesa per
ne a via Chiaia è stato quello più grave”. la realizzazione delle linee 1 e 6 sofferma su altri pericoli, che a Voci’ - che la velocità dei treni, con le sue peculiarità geologiche, una serie di “ripetute anomalie
A Napoli, non c’è temporale che si rispetti della metropolitana napoletana quanto pare vengono sottovalutati nella tratta collinare, è bassa per- corsi d’acqua sotterranei, reti inter- durante lo svolgimento delle
senza i classici problemi legati alla conge- potrebbero provocare il crollo degli dall’ente concedente dei lavori, ché la pendenza del tracciato è ele- rate di gas e di fogne obsolete, e preselezioni”. Ora possono par-
stione del traffico. Le zone con i maggiori alberi secolari della Villa Comuna- ossia dal Comune di Napoli. “Ossi- vata e la tipologia dei treni utiliz- l’evenienza del recupero di reperti tecipare alla selezione, come si
ingorghi sono state quelle di via Marina e le di Napoli. Lo sostiene Riccardo di di azoto, radon e anidrite carbo- zata non è idonea, non si riesce a archeologici. “Le opere sono state legge in una nota, coloro i quali
Piazza Municipio. “ In queste zone - Caniparoli docente di Valutazione nica si sprigionano nel sottosuolo sviluppare la velocità, soprattutto realizzate senza la conoscenza già avevano presentato domanda
hanno spiegato dall’ufficio stampa della d’Impatto Ambientale. Lo staff del percorso dalla linea 1 - aggiunge quando il convoglio è pieno”. “Per approfondita degli equilibri che al precedente bando del 21
polizia municipale - la presenza di diversi vice sindaco di Napoli Sabatino Caniparoli - ma anche in questo motivo - continua Caniparo- regolano l’evoluzione del sottosuo- novembre 2008 (inviando nuo-
cantieri non aiuta. Con la pioggia, dimi- Santangelo (che possiede la delega superficie”. Infatti, ogni giorno li - la linea 1 è la più rumorosa tra lo - spiega ancora Caniparoli - Si vamente domanda di partecipa-
nuisce la presenza per strada dei motorini sulla metropolitana) continua a quotidianamente si possono notare le metropolitane esistenti, con il sono progettati i lavorii con un’a- zione e purchè ancora in posses-
e la gente si sposta con le macchine. Que- le ‘nuvole bianche’ che fuoriesco- costante superamento della soglia nalisi settoriale delle problemati- so dei requisiti); e nuovi candi-
sto rallenta il ritmo di marcia e crea disa- no dai cantieri a cielo aperto della di rumore consentito dalla legge”. che e con una visione limitata nel dati, purchè già in possesso dei
gi ai cittadini. I problemi all’origine delle metropolitana. “Sono evidenti sin- Lo staff di Santangelo tiene a preci- tempo e nello spazio - conclude - requisiti, sia alla data di scadenza
code d’auto sono, più o meno, sempre gli
stessi. La pioggia, la presenza di buche e,
Ogni giorno si possono tomi di inquinamento da ossidi di sare che i lavori del metrò “vengo- Un esempio: si bada alla dimensio- del precedente bando che a quel-
azoto” - rileva Caniparoli. Interes- no eseguiti nella più rigorosa ne delle fogne, non al problema lo attuale. Le domande di parte-
soprattutto, i cantieri creano rallentamen-
ti agli automobilisti e, ovviamente, il traf-
notare le nuvole bianche sante i rilievi mossi dal geologo osservanza di ogni regola dell’arte generale della modifica dei fattori cipazione dovranno essere spedi-
sulla linea della metropolitana col- e di tutte le prescrizioni di sicurez- ambientali che regolano il deflusso te entro il giorno 3 maggio 2010.
fico è meno scorrevole”. emesse dai cantieri linare attualmente in funzione. za e non determinano alcun perico- delle acque nelle fogne”.
6 Mercoledì 14 Aprile 2010
Napoli CRONACHE di NAPOLI

A CONTI
FATTI La manovra finanziaria del Comune di Napoli
Una manovra da 3,997 miliardi di euro Altri 57 milioni verranno dalla dismissione
del patrimonio immobiliare comunale
La riscossione delle multe Le entrate tributarie registrano un -2,3% (da
verrà effettuata in proprio 432,50 milioni a 427,64 milioni) per un minor La riscossione delle multe resta al Comune, e
gettito dell’Ici, e quelle correnti vedono meno le notifiche effettuate dalla polizia municipale
e garantirà, secondo le stime, risorse (-107,03 milioni) dai trasferimenti dello dovrebbero garantire 70 milioni,
70 milioni di euro di entrate Stato (-32 milioni circa) e dalla Regione (-71
milioni circa), queste ultime però compensate Ridotto il fondo che finanzia il contributo
da risorse regionali registrate in conto capita- Tarsu in favore delle famiglie indigenti.
di Ciro Crescentinii le per 476 milioni. Dai 5 milioni del 2009 si passa a 2 milioni
NAPOLI - Il Bilancio previsionale
del 2010 del comune di Napoli si Il condono nelle stime porta
presenta come una manovra ‘lacrime
e sangue’ che taglia la spesa sociale e in cassa 6 milioni . grafica:
colpisce i ceti popolari e indigenti.
Invece, non sono previsti CRONACHE di NAPOLI
sacrifici e la riduzione dei
privilegi dei burocrati e diri-
genti comunali o per la casta L’assessore al Bilancio Michele Saggese ha illustrato ieri i principali punti della manovra di previsione 2010
dei consiglieri di ammini-

Comune, finanziaria di lacrime e sangue


strazione delle partecipate
comunali. Non si procederà
all’accorpamento delle
aziende controllate dall’ente
di piazza Municipio. Anzi,
attraverso la cessione di un
ramo aziendale dell’Asìa,
nascerà una nuova parteci-
pata che si occuperà di spaz-
zamento. La raccolta diffe-
renziata, invece, è stata asse-
Tagli alla spesa sociale e al fondo per la riduzione della tassa sui rifiuti
gnata ad un’associazione temporanea
di imprese guidata dal Wwf. Il docu- IL PRESIDENTE
mento contabile è stato illustrato ieri DELL’ANCI
mattina in commissione bilancio dal-
l’assessore a Bilancio, Michele Sag-
gese (nella foto). Tagliato il fondo
I sindaci
che finanzia la riduzione della tassa
dei rifiuti in favore delle famiglie
indigenti: dai 5 milioni del 2009 si
della Campania
passa a 2 milioni. Una manovra di
quasi 4 miliardi di euro. Le entrate
chiedono la proroga
restano invariate rispetto al 2009;
quelle tributarie registrano una ridu-
zione del 2,3%, si passa da 432,50
per presentare
milioni a 427,64 milioni dovuto al
minor gettito dell’Ici. Le spese cor-
i bilanci
renti vedono meno risorse (-107,03
milioni) dai trasferimenti dello Stato
(-32 milioni circa) e dalla Regione (-
71 milioni circa). Secondo Saggese,
il condono porta in cassa 6 milioni
PUNTI DI VISTA
nelle stime e, sottolinea Saggese
“non ci saranno proroghe”. Altri 57
milioni ver-
ranno dalla
dismissione NAPOLI (c.c.) - Il bilancio di previ-
del patrimo-
nio immobi-
liare comu-
nale, un tetto
raggiungibi-
sione 2010 presentato dall’assessore
Michele Saggese viene definito
“prudenziale” da Raffaele Carote-
nuto, capogruppo di Rifondazione
comunista. L’esponente della sini-
La sinistra plaude: piano prudenziale NAPOLI (c.c.) - Una pro-
roga per i bilanci di previ-
sione dei Comuni: la richie-
sta arriva dall’esecutivo
le e pari ad
appena un
quarto del
patrimonio
sul mercato
stra giustifica e difende la manovra
affermando che “La contrazione
della spesa segna le difficoltà in cui
si è dovuto predisporre il bilancio.
La riduzione di contributi statali e
Il centrodestra: serve solo a fare cassa regionale dell’Anci Campa-
nia che ha dato mandato al
presidente Nino Daniele
(nella foto) di sollecitare
l’Anci Nazionale e diretta-
mente il ministero dell’In-
(184 milio-
ni). La riscossione delle multe sarà
effettuata dal comune di Napoli e la
trasferimenti regionali toccheranno
soprattutto le fasce più deboli”.
Carotenuto ha, poi, chiesto di acce-
Reazioni contrastanti tra gli schieramenti in Consiglio terno per chiedere lo slitta-
mento dei termini di sca-
notifica dei verbali rimane alla poli- lerare i tempi di pagamento dei for- ti”. Ma l’assessore Saggese ha spie- co dei cittadini. “Ora anche morire “Ho l’impressione che questo bilan- denza per l’approvazione
zia municipale. “Dovrebbero garan- nitori del Comune e di intensificare gato che le richieste pervenute sono costa di più, ma non risultano stan- cio previsionale sia dettato solo dal dei documenti di program-
tire entrate di 70 milioni di euro” - ha la lotta all’evasione fiscale e i debiti state di gran lunga inferiori alle ziati fondi adeguati a garantire fare cassa inci- mazione economica degli
detto Saggese. Una cifra superiore ai fuori bilancio. I commenti degli aspettative. “Mi chiedo se l’iniziati- necessari interventi di manutenzione dendo sulle enti locali al 30 giugno.
66 milioni previsti nel 2009. E’ un esponenti del centro destra sono va è stata adeguatamente pubbliciz- ordinaria nei cimiteri cittadini, che tasche dei citta- “Resta molto alta la tensio-
obiettivo “facilmente raggiungibile” durissimi. “L’assessore Saggese zata - dice Monaco - ovvero se i cit- continuano a versare in uno stato dini - ha detto ne dei sindaci e degli
grazie all’installazione di telecamere non ha ancora chiarito i criteri di tadini sono stati messi al corrente di pietoso, né tantomeno si è provvedu- Ciro Signo- amministratori locali sulla
automatiche. L’assessore Saggese ha valutazione che hanno determinato questa opportunità ed in proposito to per introitare i circa 9 milioni di riello (nella gestione rifiuti in Campa-
escluso l’accorpamento delle parteci- la scelta degli immobili comunali da andavano allestiti appositi sportelli euro che devono versare le Arcicon- foto) del Pdl - nia - sottolinea in una nota
pate e la creazione di un’holding. vendere - ha detto Ciro Monaco presso le Municipalità, che invece fraternite” - ha evidenziato Monaco. Piuttosto deve l’Anci Campania - L’atti-
“Non è possibile per mancanza di capogruppo consiliare dell’Udeur - non si sono visti”. Monaco ribadisce “Sono stati operati altresì cospicui essere fatto il vità dei Consorzi provincia-
tempo” - ha detto e ha precisato che né se sono stai adeguati i fitti dei che “va rivista e ripristinata l’origi- tagli sui fondi destinati alla produtti- calcolo di li e la determinazione delle
una riduzione dei consigli di ammini- lussuosi immobili comunali ubicati a naria consistenza del fondo in que- vità ed alle indennità accessorie per quanto si può tariffe di smaltimento
strazioni delle attuali società sarebbe Posillipo - Vomero e nel Centro Sto- stione ed in proposito mi batterò in i dipendenti comunali - ha aggiunto risparmiare, avviene in un quadro di
rico, occupati da persone della Consiglio Comunale per il conse- Monaco - in ragione di un meschino per esempio, incertezza e la prospettiva
“anti-economica” laddove il taglio di di un preoccupante aumen-
un consigliere comporterebbe un Napoli bene”. Monaco sottolinea guimento di questo obiettivo”. Sono accordo stipulato, con le Organizza- riducendo i
che “sono stati tagliati circa 3 milio- stati incrementati i tributi per le esu- zioni Sindacali consenzienti, in consigli d’amministrazione delle to delle tariffe sta determi-
aggravio dei costi legati alla maggio- nando inquietudine e ten-
re necessità di dirigenti. I burocrati ni di euro dal fondo per il bonus mazioni e le inumazioni, quindi danno dei dipendenti, ma non viene partecipate o accorpare le stesse per
della Tarsu a favore degli indigen- appesantito l’onere tributario a cari- garantita la funzionalità dei servizi”. materia”. sione sociale”. A quanto
comunali continueranno a percepire pare, la proroga è necessa-
ogni mese centinaia di euro di inden- ria. A seguito delle rilevanti
nità per obiettivi e progetti mai rag- novità legislative che negli
giunti. I sacrifici continueranno a farli
quotidianamente i dipendenti comu- IL CONTRIBUTO PREVISTO E’ DI DUEMILA EURO L’ANNO: SUL WEB I NOMI ultimi anni hanno riguarda-
to le entrate degli enti loca-
nali che hanno subito tagli salari di li, molti Comuni vivono
circa trecento euro o le centinaia di ancora nell’incertezza circa
disoccupati, operai e precari napole-
tani investiti da una grave crisi eco-
nomica e sociale. “Le stiamo metten-
do nella condizione di essere più pro-
Bonus affitti per giovani coppie, l’esatta entità delle entrate
ed in particolare dei trasfe-
rimenti erariali che saranno
loro corrisposti nell’anno

graduatoria sul sito del Municipio


duttive - ha spiegato - Si è lavorato 2010. Fonti del Ministero
sia su quelle che corrispondono un degli Interni sostengono
canone al Comune sia con quelle per che nelle prossime ore
le quali noi versiamo un corrispettivo potrebbe essere disposto un
per il contratto di servizio”. Tra le decreto ministeriale, la pro-
partecipate che avranno un canone NAPOLI (c.c.) - Il Comu- per il 2010, e 400 mila ad permesso di soggiorno. Per mente, di quello occupato molto di più per i giovani roga al 30 giugno 2010 del
più elevato la Elpis (da 2 a 3 milioni) ne di Napoli ha pubblicato un successivo intervento, essere ammessi al finanzia- dai genitori. La graduatoria napoletani. Per esempio, termine attualmente previ-
e la Napolipark per la quale è previ- sul suo sito web la gradua- finanziati con i fondi del mento occorre essere titola- è stata predisposta sulla poteva essere introdotta la sto al 30 aprile, per la deli-
sto lo stesso aumento. La spesa per il toria del Bando Giovani per Ministero per la Gioventù ri di un contratto di locazio- base della data di nascita e detraibilità del 19% (fino a berazione del bilancio di
personale, tra costi diretti (439 milio- la concessione dei contribu- per progetti in favore del- ne ad uso abitativo regolar- delle dichiarazioni rese dai un massimale di 250 euro) previsione per il 2010 da
ni) e indiretti (derivanti da contratti di ti integrativi ai canoni di l’autonomia abitativa nelle mente registrato, oppure partecipanti. Il bando, sca- per l’acquisto degli abbona- parte degli Enti locali. Infi-
servizio per le partecipate per circa locazione in favore dei gio- città metropolitane. Il pro- stipulare, entro 60 giorni duto il 25/02/2010, preve- menti al trasporto pubblico ne, l’esecutivo regionale
350 milioni di euro), pesa sulle casse vani napoletani di età com- getto, lanciato dal governo dalla comunicazione di deva la concessione di con- locale, regionale e interre- dell’associazione dei comu-
del Comune per un totale di quasi presa tra i 18 e i 35 anni Berlusconi, nasce per favo- ammissione al contributo, tributi integrativi ai canoni gionale, o sconti nei teatri, ni ha sollecitato il presiden-
790 milioni di euro. “Restano - ha titolari di un contratto di rire l’autonomia abitativa un contratto di locazione di locazione in favore dei nei musei e nei cinema par- te Nino Daniele a prendere
precisato l’assessore - come spesa locazione ad uso abitativo. dei giovani in città. L’ini- per un alloggio sito nel ter- giovani di età compresa tra tenopei e campani. Ma, “immediato contatto” con il
libera, sulla quale poter usare il Il contributo previsto è di ziativa si rivolge a giovani ritorio del Comune di i 18 e i 35 anni titolari di questa amministrazione nuovo presidente della
bisturi, circa 700 milioni di euro”. duemila euro annui e che intendono avviare un Napoli. I richiedenti contratto di locazione ad cosiddetta di centro sinistra Giunta regionale, Stefano
Una manovra finanziaria comunque non potrà supe- processo di emancipazione dovranno avere un reddito uso abitativo, regolarmente snobba i giovani napoletani Caldoro, “affinchè la
“chirurgica”. Mentre si ipotizza l’i- rare l’ammontare del cano- dalla famiglia di origine in complessivo non superiore registrato, per immobili e continua a finanziare il gestione rifiuti sia il primo
stituzione di un’agenzia dei tributi ne di locazione. Sono stati età compresa tra i 18 ed i ai dodicimila euro e non ubicati sul territorio del Museo Madre o iniziative punto dell’agenda regiona-
locali. Un altro carrozzone per siste- stanziati complessivamente 35 anni, anche cittadini possedere immobili di pro- Comune di Napoli. Ma, culturali dedicate a pochi le e si abbia un confronto
mare amici, clienti, politici trombati o 1.150.000 euro, dei quali comunitari o extra-comuni- prietà nel Comune di Napo- l’amministrazione comuna- eletti o agli ambienti radi- ad horas”.
prossimi alla disoccupazione? 750 mila destinati al bando tari in possesso di regolare li ad eccezione, eventual- le di Napoli poteva fare cal chic.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Mercoledì 14 Aprile 2010
7
LE RIFLESSIONI DELL’OPPOSIZIONE
I dirigenti campani Caiazzo: “Bisogna evitare
si interrogano sulla ripresa che le divisioni
dell’attività del partito tornino ad incidere”

Dopo la sconfitta delle elezioni si riaccende il dibattito interno sui motivi della perdita del consenso

Il Pd allo sbando dice basta alle correnti


Il consigliere Amato: siamo diventati troppo salottieri, dobbiamo confrontarci con i cittadini
NAPOLI (iolanda chiuchiolo) - sul territorio”. Ed è sui territori che la
OMBRE INQUIETANTI Ripartire dai circoli o uscire dai salot- HANNO DETTO Pagano chiede che il Pd torni perchè è
ti: la ricetta è duplice, ma la minestra sul campo che “si seleziona e si

“ “
GRAZIELLA PAGANO MICHELE CAIAZZO
La procura è la stessa. A poche ore dall’esito del
turno di ballottaggio, quando la scon-
fitta è ancora più cocente, il Pd torna “Il problema non è “Amministratori
rafforza la classe dirigente”. E a chi
invoca un rinnovo generazionale dice
“non mi accanirei a trovare persone
di Reggio Calabria a riflettere sulle cause che lo hanno
ridotto a partito di opposizione nella
di tornare a parlare e dirigenti devono giovani perchè molto spesso si trova-
no giovani che scimmiottano anziani
con la gente, ma mettere i piedi per terra
apre un’inchiesta: stragrande maggioranza delle ammi-
nistrazioni campane. La reazione
della classe dirigente, seppur espressa
di cosa dire alla gente” e tornare militanti”
politici e anziani che lavorano inten-
samente sul territorio” . Un richiamo
alla militanza arriva dall’ex consiglie-
Italo Bocchino in maniera differente, è ora quella di
rimettere al centro del dibattito e del- Amato. L’analisi del dato particolare circoli di partito”. Si riparte dai cir-
re regionale, Michele Caiazzo:
“Consiglieri comunali, provinciali,
spiato dai Servizi l’agire politico la riconquista della
fiducia dei cittadini per recuperare il
consente ad Amato di riconoscere che
“è sui territori che il Centrosinistra
coli anche per Graziella Pagano. Per
la presidente del partito campano
regionali, parlamentari e dirigenti di
tutti i livelli devono tornare a mettere
consenso perduto. Diversi i modi per ha perso la fiducia dei cittadini, “bisogna smetterla di dire sempre le i piedi per terra. Uscire dai salotti è
tornare sulla via del dialogo con la disperdendo anche esperienze straor- solite cose dopo una sconfitta perchè una battuta, uno slogan, invece biso-
gente, ma sulla necessità di superare il dinarie come i 10 anni di sindacatura il problema non è tanto quello di tor- gna cambiare molte cose a partire dal
problema dei problemi, cioè le divi- di Michele Caiazzo”. Senza troppi nare a parlare con la gente, ma di riprendere il contatto con la gente. ANTONIO AMATO
sioni interne, sono tutti d’accordo. E il giri di parole Amato dice ai suoi col- cosa dire alla gente”. Il problema da Bisogna fare un’opera di riorganizza-
confronto aperto dall’ex presidente leghi di partito “siamo diventati trop- affrontare per l’ex senatrice è quello zione di tutte le forze che appartengo- “Sui territori
del Consiglio, Romano Prodi, sta po salottieri e ci siamo chiusi sempre di indagare i motivi che hanno indotto no al campo democratico, le associa- il centrosinistra
riaprendo nuovi scenari soprattutto più nelle stanze e nei nostri recinti, il Pd a non percorrere per intero il tra- zioni, i partiti, la città, la gente”. Ma ha perso la fiducia
dal punto di vista organizzativo. “Inu- perdendo il contatto diretto con i cit- gitto indicato al Lingotto “che invece soprattutto, secondo Caiazzo, bisogna dei cittadini
tile nascondersi dietro un dito, i bal- tadini”. Senza essere disfattista il è stato compiuto solo per metà. Il ten- evitare che “le correnti tornino ad disperdendo anche
lottaggi e soprattutto la vittoria del consigliere regionale individua la tativo di mescolare le storie di tutti ha incidere sull’aggregazione, questo è alcune esperienze
Centrodestra a Pomigliano segnano strada della ripresa del “confronto prodotto il moltiplicarsi delle corren- un motivo di indebolimento ed è stata
la fine di una stagione” dice il consi- una lezione per tutti. Spero che l’ab- straordinarie”
diretto con i problemi reali dei citta- ti. Non si sono rafforzati i circoli che,
gliere regionale del Pd Antonio dini” ripartendo, ad esempio, “dai invece, devono lavorare intensamente biano compreso”.
NAPOLI (a.m.) - La Procura

‘l’impresa’
di Reggio Calabria ha aperto
un’inchiesta sulle minacce
inviate via sms a Italo Boc- LA SENTENZA
chino, vicecapogruppo alla
Camera del Pdl, da una cabina
telefonica della città dello Columbus day,
Stretto la sera dello scorso
primo febbraio. Bocchino sarà
presto sentito dalla Procura
dirigente
della Repubblica di Reggio
nell’ambito dell’inchiesta, ma
regionale
secondo ‘Il Giornale’ di
Feltri, intorno alla vicenda si
celano lati oscuri con risvolti
condannato
molto più importantiIteri mat- NAPOLI (a.m.) - Condannato per
tiona il quotidiano milanese le spese del Columbus day del
ha pubblicato un articolo in 2003. Il viaggio del Consiglio
cui spiega che nei palazzi regionale della Campania a New
della politica romana tiene York è costato un risarcimento di
banco la vicenda di politici 7mila euro all’ex dirigente regiona-
che sarebbero spiati e minac- le Lucio Multari, poi licenziato
ciati dai servizi segreti. Boc- per giusta causa pochi mesi dopo
chino sarebbe solo uno di l’insediamento come presidente

Caldoro e il puzzle dell’esecutivo


questi, nell’articolo si fa dell’assemblea da parte di Sandra
anche il nome di Roberto Lonardo. Sette anni dopo l’even-
Maroni, ministro dell’Inter- to, infatti, la Corte dei Conti, con la
no. Nei mesi scorsi, infatti, la sentenza numero 528 pubblicata il
scorta di Maroni notò un’auto 26 marzo scorso (presidente Fede-
sospetta con alcune persone a rico Lupone, consiglieri Pino
bordo nei pressi dell’abitazio- Zingale e Marta Tonolo, relato-
ne del ministro. Gli occupanti
della vettura si qualificarono
alla scorta di Maroni come
carabinieri, circostanza che
non trovò conferma nelle
indagini. Dagli accertamenti
Tra minacce Udc e ‘appetiti’ Pdl re), ha infatti accolto la richiesta
della Procura regionale, che su
quella trasferta aveva espresso non
poche perplessità: “La Procura
regionale - si legge - osservava
che, senza entrare nel merito del-
emerse poi che la vettura
sospetta era stata presa a
noleggio dall’Aise, l’Agenzia
Posti in giunta, il pressing di centristi e neo eletti l’utilità e proficuità della spesa
sostenuta dall’ente (valutazioni
non consentite stante l’autonomia
funzionale del Consiglio regionale
informazioni e sicurezza NAPOLI (peppe papa) - Per Stefa- della Regione e dopo la brillante è stato l’avvertimento di Pasquale d’avventura. Per le altre questioni
esterna che ha preso il posto no Caldoro la composizione della affermazione in alcuni Comuni del- Sommese, consigliere regionale in aperte - Provincia di Salerno, Napoli in materia) la partecipazione all’e-
del Sismi. Nello stesso reso- sua squadra di governo si sta dimo- l’hinterland partenopeo dove ha odore di assessorato, il quale senza e Caserta, dove il presidente in quota vento newyorchese da parte di una
conto giornalistico è riportata strando, come era prevedibile, una corso da sola, passa all’incasso. giri di parole, commentando il risul- centrista, Domenico Zinzi è alle folta rappresentanza consiliare
con estrema cura dei partico- impresa molto complicata. L’impatto Intanto, giusto per rendere l’idea di tato dei ballottaggi ha chiarito che “si prese anche lui con il puzzle delle presentava molteplici anomalie e
lari tutta la vicenda di Bocchi- con la fredda realtà dei numeri è cosa significhi questo, basta dare uno palesa un ruolo determinante del nomine - si vedrà. Ma come diceva- profili di illegittimità”. Il 16 set-
no, e ieri fonti della Procura stato come un treno in corsa che lo sguardo a ciò che è accaduto a Saler- nostro partito che ha consentito in mo i ‘dolori’ non mancano neanche tembre 2003, l’Ufficio di presiden-
Reggina hanno riferito ulte- za della Regione aveva approvato
ha investito in pieno appena passata no. I centristi sono usciti dalla giunta tutte le realtà, la vittoria dei sindaci in casa. Nel Pdl non danno affatto la partecipazione del Consiglio alle
riori dettagli, spiegando che la sbornia della vittoria elettorale. provinciale chiedendo le dimissioni al cui fianco ci siamo schierati”. Per per scontato, come invece ritiene
l’inchiesta è scaturita da un celebrazioni del Columbus Day
Quasi due miliardi di ‘buco’ nei conti del presidente pidiellino, Edmondo Caldoro tutto ciò vuol dire che al di Caldoro confortato dal diktat dei ver- con spesa presunta di 35mila euro.
esposto presentato dallo stes- del bilancio di Palazzo Santa Lucia, Cirielli. E se non cambiano le cose là della condivisione del programma, tici locali dell’organizzazione (Nico-
so Bocchino alla Polizia Contestualmente, demandò al set-
lasciato in eredità dal governo regio- sono pronti a farlo anche anche a su cui i protagonisti non nutrono la Cosentino in testa), che i consi- tore amministrazione di attivare le
postale subito dopo avere nale uscente, impongono una ‘cura Napoli, dove il commissario cittadi- dubbi, deve mollare all’Udc quanto glieri regionali neo eletti non possa-
ricevuto sul suo cellulare procedure della trattativa privata e
da cavallo’ delle finanze regionali e no e provinciale del partito, Ciro richiesto. In soldoni, la delega ai Tra- no aspirare a un posto nell’esecutivo. di procedere, previa acquisizione di
l’sms di minacce. Dalle inda- decisioni rapide. Indispensabile per- Alfano, ancor prima che si svolgesse sporti (cui aspira proprio Sommese), Così, Pietro Diodato, Fulvio Mar-
gini è emerso che il messag- cinque preventivi di agenzie,
ciò il varo di un esecutivo che sia nel la tornata elettorale per le regionali, quella all’Agricoltura, la vicepresi- tusciello, Ermanno Russo, Luciano all’aggiudicazione del pacchetto
gio è stato inviato aal parkla- più breve tempo possibile operativo. ha mandato a dire al presidente di denza della giunta (in pole il nipote Schifone, tutti pretendenti alla pro-
mentare da una cabina pubbli- organizzativo. Il 26 maggio 2004,
E qui nasce il problema. Il neo Palazzo Matteotti, Luigi Cesaro che di Ciriaco, Giuseppe De Mita) e mozione in virtù delle rispettive con delibera 1362, l’Ufficio di pre-
ca del capoluogo reggino e la governatore, infatti, al di là delle sue l’amministrazione “è stata finora quella dell’assemblea del Centro performance ottenute alle urne, non
Procura ha anche confermato sidenza rideterminò la spesa e la
personali intenzioni, ha da fare i inconcludente e si rende necesssaria direzionale. Ovviamente è il minimo mollano. E, soprattutto, non hanno cifra lievitò fino a 70.608 euro: era
di avere chiesto alla Camera conti con gli ‘appetiti’ degli alleati e una sterzata”. Non meno minaccioso per continuare ad essere compagni alcuna intenzione di dimittersi come
dei deputati i tabulati telefoni- prevista la partecipazione di cinque
ci dello stesso deputato Pdl al consiglieri più il presidente, fu poi
fine di accertare l’identità autorizzata la partenza di dodici
della persona che ha inviato Indispensabile il varo Il partito di Casini persone. Al viaggio infine parteci-
l’sms. Sempre nel febbraio parono in tredici e i costi furono
della squadra nel più ha già aperto la crisi ulteriormente aumentati per il
scorso sms di minacce sono
stati inviati dalla stessa cabina breve tempo possibile alla Provincia pagamento di penali e spostamenti
telefonica di Reggio Calabria di partenza. Per la Procura della
a due agenti dei servizi segre- dopo l’impatto choc di Salerno e promette Corte dei conti, la Regione ha subì-
to un danno, corrispondente alle
ti. Scopo dell’indagine è con i conti dell’ente altrettanto a Napoli somme pagate a titolo di interessi
anche quello di accertare se le legali e conseguenti spese di giudi-
minacce a Bocchino e agli zio. Inoltre ci sono state numerose
agenti dei servizi siano opera con quelli del Pdl, il partito principa- suggerito dal partito per aspirare al
le della coalizione che lo ha sostenu- posto di governo. L’impressione è incongruenze: niente trattativa pri-
della stessa persona e come vata, niente richiesta di preventivi a
gli autori dei messaggi siano to. Un fronte questo su cui tira brutta che se non interviene il Cavaliere, in
aria. Segnali minacciosi provengono questa come nelle altre questioni in diverse agenzie, niente confronto
venuti a conoscenza dei comparativo. Per l’organo inqui-
numeri di cellulare dell’espo- dal principale partner dell’alleanza, agenda, non se ne esce. E il tanto
l’Udc che, dopo avere contribuito in annunciato “nuovo corso” per la rente, la responsabilità è stata di
nente del Pdl e degli agenti. Multari.
maniera significativa alla conquista Campania resta al palo.
8 Mercoledì 14 Aprile 2010
Napoli CRONACHE di NAPOLI

IL PERICOLO LE DENUNCE
NELL’AREA Ringhiere arrugginite, viali dissestati, Nonostante le numerose segnalazioni
NORD cornicioni pericolanti, macchie di muffa
e crepe che si aprono nel cemento
dei cittadini, gli interventi della Romeo
restano sporadici e poco efficaci

Piscinola: centro storico


Case popolari, dove ‘alloggia’ il degrado
L’umidità ‘mangia’ le pareti allagando abitazioni e garage
di Claudia Procentese intanto, i suoi abitanti protestano, economia, quindi cercando di quanto prima un’adeguata agibi- ossa mettendo in rischio la nostra
NAPOLI - Ringhiere cedenti ed
alzano la voce. Perchè nei loro
alloggi cresce la muffa, rovinando le
risparmiare il più possibile sui
materiali, - dice Titina Impero -
lità?. “Chi pagherà - aggiunge
ancora Flora Avolio - i danni subìti
salute? Forse si aspetta che qualcu-
no si faccia male con la caduta di “Salvaguardare
arrugginite, cornicioni pericolanti, imbiancature e gonfiando i mobili in ma ora cosa si aspetta a compiere le nei locali, oltre che negli apparta- un cornice o si ammali inevitabil-
crepe che si aprono nelle pareti,
grondaie che perdono, il cemento
legno. “E’ pur vero che queste
nostre case sono state costruite in
riparazioni necessarie e gli inter-
venti indispensabili per assicurare
menti e provocati dall’aria malsana
che respiriamo, penetrandoci nelle
mente di qualche brutta patologia ai
polmoni?”.
la dignità
delle colonne che si sgretola facen-
do fuoriuscire i ferri, vialetti disse- dei cittadini
stati. Le palazzine popolari di Pisci-
nola versano da anni in condizioni I COMMENTI di periferia”
di abbandono. Interi rioni tra piazza
Tafuri, via Plebiscito, via Cesare LO STATO DEI LUOGHI
Malpica e vico degli Operai. Caseg- FLORA AVOLIO
giati a due o tre piani, simili nell’ar-
MALATTIE
chitettura e costruiti nel dopo terre-
moto utilizzando le tecniche edilizie “Forse si aspetta
che costano meno, dai materiali più che qualcuno di noi
a buon mercato alle rifiniture meno si faccia davvero male
accurate. Insomma realizzati ‘al con l’improvvisa caduta
risparmio’. E’ l’odore della muffa, di un cornicione
ora, a fare da padrone negli apparta- o si ammali invece
menti abitati da centinai di famiglie. di patologie ai polmoni?”
I segni dell’umidità sono dappertut-
to, macchie nere compaiono attra-
verso gli intonaci nonostante le
LE GRONDAIE MARIO SARNI
varie tinteggiature. Svaniscono dopo I canali di scolo esterni non arrivano SERVIZI IGIENICI
ogni pulitura e rispuntano puntual- fino a terra e, soprattutto quando piove,
un’enorme quantità d’acqua scorre “Alcuni hanno fatto
mente appena dopo qualche mese. lungo le pareti fuori ai fabbricati debiti di centinaia
“L’umidità distrugge tutto, muri, di euro per provvedere
mobili, vestiti, - si sfoga Elisabetta da sè al rifacimento
Gilardi che abita in via Cesare Mal- dei servizi igienici
pica, ex vico Risorgimento - e pro- senza aspettare
voca fastidiose patologie all’appa- la società Romeo”
rato respiratorio. Ho una bambina
di otto mesi che respira l’aria mal- NAPOLI (clapro) - Non cono-
sana e per tale motivo si è ammala- VINCENZO TIPALDI sce mezzi termini il consigliere
ta di asma. Non passa giorno che GARAGE dell’ottava municipalità Vincen-
non chiami gli uffici della Romeo I CORTILI zo Cozzolino (nella foto) nel
per segnalare il disagio, ma finora “I garages risultano commentare lo stato in cui si tro-
I blocchi di marmo si staccano completamente allagati,
non mi è giunta alcuna risposta. dalle panchine in muratura: vano gli alloggi popolari di
L’ultima volta ho litigato al telefono mentre per le scale Piscinola. Niente di nuovo sotto
mesi fa uno è caduto sul piede
nella speranza di essere ascoltata. sono presenti enormi il sole. Vecchie tematiche che
di un ragazzo provocandogli una frattura
Eppure non chiedo nulla per me, ma macchie di umidità tengono banco da anni e che
che hanno scrosato costituiscono il vivere quotidiano
almeno vorrei che la mia piccola
tutto l’intonaco”
vivesse in condizioni migliori. Mio di chi abita queste case. “Ora
figlio maggiore, invece, un mese fa basta. - critica il rappresentante
si è rotto un piede poiché un blocco del locale parlamentino - Finia-
di marmo si è staccato dalla panchi- mola con i lavori di manutenzio-
na in muratura del cortile”. Venti- ne straordinaria. Quello che
cinque sono gli euro di affitto che occorre adesso è un intervento
Elisabetta paga al mese. Cinquantu- strutturale di diversa tipologia in
base alle esigenze e con una
Gli edifici pubblici cura che sia continua, non spo-
radica. Si pensi, ad esempio, alle
di vico degli Operai, scale in ferro che andrebbero
sostituite con quelle in acciaio.
Di certo hanno un costo maggio-
via Plebiscito e via Malpica re, ma durano anche di più e non
mettono a repentaglio la sicurez-
sono stati realizzati za delle persone poiché non
vanno incontro a fenomeni di
dopo il sisma dell’80 ruggine e, quindi, di cedimento.
no, invece, costa l’alloggio della L’ALLARME Un altro esempio è rappresenta-
sorella Anna. Abitare in una casa to dall’isolamento termico delle
pareti interne o esterne come
popolare può voler dire sborsare
pigioni a cifre modeste, ma può Dal 1983 si parla di ‘sindrome da edificio malsano’ causata dalla presenza di umidità e di materiali tossici quelle dei terrazzi. Bisognerebbe
innanzitutto promuovere perizie

Quando il pericolo è tra i muri di casa


anche significare vivere in condizio- isolato per isolato al fine di arri-
ni igienico-sanitarie non sempre vare alla fonte del problema.
ottimali e questo non sempre a Altrimenti si continuerà a tinteg-
causa delle tecniche edilizie, ma giare pareti, respirare aria
molto spesso a causa delle necessa- umida, senza eliminare la
rie manutenzioni non effettuate. “I
garage risultano completamente
Negli ultimi 30 anni un terzo degli edifici causa”. E mettendo a rischio la
salute degli inquilini di questi
allagati e l’umidità risale dai muri
che sono ormai zuppi di acqua. -
è costruito con sostanze ‘aggressive’ appartamenti, alle prese quoti-
NAPOLI (rc) - Il pericolo non è dianamente con muffa e allaga-
racconta Vincenzo Tipaldi, inquili-
no in vico degli Operai - Per le dietro l’angolo, ma in casa. Si INQUINAMENTO menti. La formazione di colonie
chiama sindrome da edificio fungine, infatti, oltre a provocare
scale sono presenti enormi macchie Le abitazioni si sono il degrado delle superfici mura-
che hanno già provocato lo scrosta- malsano. Dal 1983 si parla di riempite di una serie
Sick Building Syndrome, ovvero di componenti e prodotti rie, ha effetti negativi anche sul
mento dell’intonaco dalle pareti, che inquinano l’aria clima interno delle abitazioni e
segno evidente che la situazione è in di sindrome da edificio malsano.
Ma non dobbiamo pensare al degli ambienti interni quindi sulla salute di chi vi abita.
atto da diverso tempo”. Gli fa eco portando a conseguenze “Eppure in altre città a nord di
un condomino dello stesso fabbrica- classico tugurio grondante di sul nostro fisico
umidità con poca luce, ma piut- Roma - continua Cozzolino - la
to, Mario Sarni: “Per non parlare Romeo, società che gestisce
tosto a una costruzione nuova e
dei bagni. Alcuni inquilini in preda luminosa. L’Organizzazione OMS parte del patrimonio immobilia-
alla disperazione hanno fatto debiti Mondiale della Sanità ha ricono- L’Organizzazione re del Comune di Napoli, compie
di centinaia di euro per provvedere sciuto che le cause principali di Mondiale della Sanità ogni tipo di intervento senza lun-
da sé al rifacimento dei servizi igie- inquinamento indoor possono ha riconosciuto ghe attese”. Di qui la proposta-
nici senza aspettare l’intervento essere le nuove tecniche di
tra le presenze ‘pericolose’ provocazione. “In alcuni casi
della Romeo”. Il complesso architet- la muffa e le esalazioni bisognerebbe addirittura pensa-
costruzione, in particolare nelle nocive di sostanze killer
tonico di vico degli Operai si trova amanazioni provenienti da mate- come l’amianto
re all’abbattimento dei fabbrica-
nel centro storico dell’antico casale riali isolanti aritificiali, dalle ti. - spiega il consigliere - Meglio
della periferia nord. Un complesso vernici, dalle laccature. Tra le della sua tossicità). Si ritiene che per molti versi un fattore ogget- co, costituito da molteplici ele- ricostruire tutto daccapo. Inutile
eretto nel corso dei secoli in manie- cause principali che porterebbe- circa un terzo degli edifici rea- tivo di rischio. Le nostre abita- menti, caratteristiche e relazioni. continuare ad intervenire dove si
ra spontanea dagli antichi abitanti di ro a tale sindorme ci sarebbe, lizzati negli ultimi 30 anni nei zioni, sempre più sigillate, arre- E, intanto, l’Organizzazione sa che non c’è risoluzione defini-
Piscinola, dediti al lavoro delle cam- per l’appunto, l’umidità e l’esa- Paesi industrializzati presentano date, confortevoli, lucide e Mondiale della Sanità ha stabili- tiva, ma si tratterebbe soltanto di
pagne limitrofe come quelle dell’o- lazione di sostanze tossiche dai problemi che possono arrecare disinfettate, si sono riempite di to che l’inquinamento dell’aria azioni tampone. Ne va principal-
dierna Scampia. In parte rimaneg- materiali da costruzione (si disturbi agli occupanti e che una serie di componenti, esala- che si crea negli ambienti interni mente della dignità di queste
giato durante l’intervento della rico- pensi, ad esempio, alla presenza circa il 40% dei materiali usati zioni e prodotti che generano un quotidianamente, a causa di persone, costrette a vivere nel-
struzione post-sisma, conserva di eternit, fino a qualche anno fa in edilizia è potenzialmente inquinamento dello spazio inter- diverse sostanze tossiche, è per l’invivibilità perché non possono
ancora in parte le caratteristiche ori- molto usato, poi messo la bando aggressivo. La casa, prima rifu- no che porta a una grave interfe- lo più superiore a quello del- permettersi di pagare le tinteg-
ginarie ma è divenuto palese esem- da una legge dopo la scoperta gio dell’uomo, è diventata oggi renza sul nostro sistema biologi- l’ambiente esterno. giature o il rifacimento dei
pio di emergenza abitativa. Ed, bagni”.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Mercoledì 14 Aprile 2010
9
Poggioreale Più di 67mila detenuti
risulta essere a fronte di una ricettività
tra le ‘eccellenze’ regolamentare pari a circa
in negativo 43mila posti

Insieme all’istituto
di pena napoletano
le precarie condizioni FENOMENO INIZIATIVA
di vita carceraria
si riscontrano anche
all’Ucciardone PREVENZIONE
e al San Vittore Il Centro prevenzione suicidi dell’ospedale
Sant’Andrea dell’università La Sapienza in
Scollaborazione con il Dap ha fatto partire
un programma di informazione e formazio-
ne attraverso specifici seminari

Suicidi in cella, tre tentativi al giorno


La causa principale è il sovraffollamento: 3 persone stipate in 4 metri quadrati
di Salvio Esposito L’ALLARME ‘BOLLETTINO DI GUERRA’ ‘ANNO NERO’ LA PROTESTA
NAPOLI - Emergenza suicidi
nelle carceri italiane. Ogni giorno,
nei 206 istituti penitenziari della
Occorre abbreviare i tempi: 250 19 Il sindacato Osapp annuncia:
Penisola, si registrano almeno tre
tentativi di suicidio da parte dei
detenuti. L’anno scorso sono stati
30mila in attesa di giudizio Sono i tentativi di suicidio
che dal 1° gennaio 2010
si sono verificati in carcere;
Sono i detenuti
che si sono tolti la vita
nelle celle italiane;
a giorni lo sciopero della fame
800 e quest’anno, in poco più di tre NAPOLI (rc) - “Abbreviare i tempi della giustizia è fondamen- NAPOLI (rc) - “Nell'attuale disastro penitenziario italia-
tale, se si considera che già oggi nelle carceri italiane abbiamo nel 2009 si è arrivati nel 2009 per alcune fonti
mesi, già 250. Grazie al lavoro di a quota ottocento si parla addirittura di 70
no gli unici problemi che si vogliono affrontare sono quel-
vigilanza degli agenti di polizia più di trentamila persone imputate perché in attesa di primo li dell'edilizia, mentre il carcere in Italia ha da tempo
penitenziaria, la maggior parte di
giudizio, appellanti e ricorrenti; ma altrettanto importante è che perso qualsiasi parvenza di umanità per il personale e per
Governo e Parlamento mettano concretamente mano alla i detenuti”: lo sostiene l'Osapp (Organizzazione Sindacale
questi tentativi si riesce a sventare, situazione penitenziaria del Paese, ormai giunta a un livello
ma in alcuni casi non si fa in Autonoma Polizia Penitenziaria), che si riferisce anche
emergenziale”. E’ quanto dichiara il segretario del Sappe, sinda- all'incontro di ieri con il ministro della Giustizia sul piano
tempo a intervenire. Un ‘bollettino cato autonomo polizia penitenziaria, Donato Capece, che
di guerra’ che cresce ogni giorno: carceri e che annuncia per i prossimi giorni iniziativa di
avverte: “La situazione di tensione che si sta determinando in protesta, a cominciare dallo sciopero della fame, da parte
dal primo gennaio 2010 ad oggi molti istituti penitenziari del Paese, fatta di aggressioni a perso-
sono già 19 i detenuti che si sono nale di polizia penitenziaria e manifestazioni di protesta dei della polizia penitenziaria nelle carceri di Lazio e Piemon-
tolti la vita in carcere. L’anno scor- detenuti, rischia di degenerare”. Per Capece, “l’esecutivo e tutte te. Il problema delle carceri va “affrontato nel complesso e
so, considerato un anno nero, si le forze politiche presenti in Parlamento non possono perdere non solo dal punto di vista delle infrastrutture - sostiene il
sono registrati 52 suicidi (ma ulteriore tempo e devono prevedere insieme interventi urgenti e segretario Leo Beneduci - Se i 700 milioni di euro nel
potrebbero essere di più: per alcu- non più procrastinabili”. “E’ auspicabile una condivisa rifor- 2010 ed il miliardo e mezzo di euro nel triennio per le
ne fonti si arriva a 70), praticamen- ma della giustizia che intervenga anche sul sistema penitenzia- nuove carceri fossero destinati ad una reale riforma del
te uno a settimana. Se continua rio”: è l'auspicio del sindacato di Polizia penitenziaria Sappe, sistema, ad incrementare le risorse ed il numero degli
così, quindi, il 2010 rischia di esse- riferito al recente invito del capo dello Stato Giorgio Napolita- addetti non solo di Polizia Penitenziaria, per la depenaliz-
re ricordato come un tragico anno no affinché si arrivi a proposte impegnative e confronti costrut- zazione dei reati di minore allarme e pericolosità e per il
record per le morti in carcere. Le tivi tra le varie componenti della politica per scelte concrete reale e produttivo reinserimento sociale dei reclusi, i van-
cause di questo scenario allarman- anche sulla giustizia e all'intervento di oggi a Parma del Premier taggi sarebbero molteplici anche in termini di maggiore
te sono molteplici, ma in primo Silvio Berlusconi che ha ribadito come la riforma della giustizia sicurezza per l'intera collettività”. L’Osapp parla di condi-
luogo sembrano esserci le cattive sia tra le priorità degli interventi del governo. Abbreviare i tempi zioni di vita e di lavoro nelle carceri non più "sopportabi-
condizioni di vita carceraria dovute della giustizia è fondamentale se si considera che già oggi, nelle li" nè per i detenuti nè per il personale della polizia peni-
al sovraffollamento, ai troppi dete- carceri italiane, abbiamo più di 30mila persone imputate (perché tenziaria. Contro questa situazione , la protesta nel Lazio e
nuti: 67.271, di cui 42.288 italiani in attesa di primo giudizio, appellanti e ricorrenti) - osserva il nel Piemonte, con "auto-consegne nelle caserme e scioperi
e 24.983 stranieri, a fronte di una segretario Donato Capece. della fame".
ricettività regolamentare pari a
circa 43 mila posti. La conseguen-
za di questo sovraffollamento è partire con gli istituti per così dire vede inoltre il potenziamento delle
presto detta: “Detenuti stipati in più difficili”. Per migliorare le
cella come sardine, a volte 3-4 per- Diversi i segnali di malessere condizioni di vita in carcere è
pene alternative come i domicilia-
ri, ma non solo”. Nel frattempo,
sone in 4 metri quadrati, con con-
vivenze molto difficili”. E’ la foto- che possono essere considerati sceso in campo anche il Governo,
che sta lavorando a una riforma
però, la situazione nelle carceri è
esplosiva. “L’anno scorso - conti-
grafia sulle condizioni di vita nelle
carceri italiane scattata dall’Adnk-
campanelli di allarme: dormire e del sistema penitenziario. Il mini-
stro della Giustizia Angelino
nua Capece - ci sono stati 800 ten-
tativi di suicidio, quest’anno in
ronos Salute, che ha interpellato il
segretario generale del Sindacato
mangiare poco, trascurarsi nell’igiene Alfano ha presentato un piano poco più di tre mesi già 250. E’
mirato, proprio per affrontare e necessario intervenire al più pre-
autonomo polizia penitenziaria risolvere i problemi degli istituti di sto per aumentare gli spazi e
(Sappe), Donato Capece, il non mancano le ‘eccellenze’, in coltà. Per arginare il triste fenome- tro, Pompili - si basa su due capi- no sottovalutate”. Diversi i segnali pena nazionali. “Due mesi fa - migliorare le condizioni di vita
Garante dei detenuti del Lazio, negativo però. Un carcere dove le no dei suicidi in carcere, il Centro saldi: l’informazione e la forma- di malessere possibili campanelli ricorda Capece - il ministro ha nelle carceri. Abbiamo anche sug-
Angiolo Marroni, e il coordinato- condizioni di vita di chi è dietro le prevenzione suicidio dell’ospeda- zione attraverso specifici semina- d’allarme. “I più evidenti - dice presentato un piano-carceri, già gerito delle soluzioni, come ad
re del Centro prevenzione suicidio sbarre sono assai problematiche le Sant'Andrea della II Facoltà di ri. Rivolti sia ai detenuti che al l’esperto - sono dormire e man- approvato dal Consiglio dei mini- esempio la costruzione immediata
dell’ospedale Sant’Andrea della II sembra essere per esempio quello Medicina e Chirurgia dell’univer- personale degli istituti, tra cui gli giare poco, o trascurarsi nell'igie- stri. Questo piano prevede risorse di piattaforme galleggianti o siste-
Facoltà di Medicina e Chirurgia di Sulmona, dove proprio il 9 apri- sità Sapienza di Roma, in collabo- psicologi. Si cercherà di insegna- ne personale”. Il progetto, nelle per 700 milioni di euro, destinate mi modulari di sicurezza. Questi
dell'università Sapienza di Roma, le si è registrato il 19esimo caso di razione con il Dap (Dipartimento re a riconoscere i soggetti più a intenzioni, dovrebbe coprire tutti alla costruzione di 47 nuovi padi- ultimi si costruiscono in 6 mesi,
Maurizio Pompili. Secondo gli suicidio del 2010. Ma anche amministrazione penitenziario), rischio e a non sottovalutare alcu- gli istituti di pena del Paese. glioni detentivi più 17 carceri leg- sono capaci di contenere circa un
esperti, questi problemi investono all’Ucciardone di Palermo, al San farà partire a giorni un programma ni segnali, come ad esempio le “Dipenderà dalle risorse che si geri. E ancora, l’implementazione migliaio di detenuti e hanno un
quasi tutti gli istituti di pena, in Vittore di Milano e al Poggioreale di prevenzione ad hoc. “Il proget- comunicazioni di suicidio fatte da vorranno investire, - precisa Pom- di 2 mila unità dell’organico della costo di realizzazione che varia
alcuni casi ‘vecchi e fatiscenti’. Ma di Napoli non mancano le diffi- to - spiega il coordinatore del Cen- alcuni detenuti, che spesso vengo- pili - l’idea, comunque, è quella di polizia penitenziaria. Il piano pre- dai 20 ai 25 milioni di euro”.

IL VERTICE ‘DENTRO’ LA MALATTIA

Ministero della Giustizia: L’inferno dell’Opg di S. Eframo:


Alfano incontra i sindacati il ‘corto circuito’ del sistema
NAPOLI (rc) - Si è svolto ieri presso entro il prossimo 29 aprile. Da parte (sappe), Donato Capece. “Oggi abbia- NAPOLI (rc) - L'agente di polizia degli internati dal vecchio Opg di non è possibile l'inserimento all'e-
il Ministero della Giustizia, l'incontro sua il capo del Dap, Ionta avrebbe mo più di 67mila detenuti in strutture penitenziaria, una donna di mezza Sant'Eframo (un vecchio convento sterno. C'è una mancanza di struttu-
tra il Ministro della Giustizia Angelino comunicato che proprio in questi gior- carcerarie con una capienza regola- età, non usa giri di parole mentre del centro storico). Tra le proteste di re capaci di accogliere queste per-
Alfano (nella foto) e le Organizzazioni ni si sta costituendo l'ufficio del Com- mentare di poco superiore ai 43mila percorre il corridoio buio all'ingres- operatori e opinione pubblica, l'uni- sone”. Questo spiega in parte il pro-
sindacali delle Guardie carcerarie sulle missario straordinario mentre per le posti letto”. Per migliorare le condizio- so del carcere di Secondigliano: ca alternativa per i sofferenti psichi- blema del sovraffollamento, che in
problematiche penitenziarie. Oggetto assunzioni degli agenti si provvedera' ni di vita in carcere, quindi, è sceso in "solo chi vive dietro queste sbarre sa ci furono le celle di un penitenziario. alcuni casi è un vero e proprio corto
dell'incontro, al quale partecipa anche attingendo anche dalle graduatorie campo anche il Governo, che sta lavo- quello che succede qui dentro". Il Oggi dietro le sbarre si trovano circa circuito del sistema giudiziario.
il Capo dell'Amministrazione Peniten- degli idonei non vincitori di precedenti rando a una riforma del sistema peni- "qui dentro" è l'Ospedale psichiatri- 130 reclusi, su una capienza regola- Dalla stessa voce dei responsabili
ziaria con poteri di Commissario concorsi. “La situazione carceraria è tenziario. Il ministro della Giustizia co giudiziario di Napoli. Un luogo mentare di 100 posti e di una tollera- sanitari e del personale penitenziario
straordinario di Governo per l'Edilizia particolarmente allarmante” ha sotto- Alfano ha presentato un piano mirato, oscuro e difficile da visitare. Infatti, bile di 120. “Per il 30-40 per cento emergono le storie degli internati
penitenziaria Franco Ionta, l'acquisi- lineato il segretario generale del Sinda- proprio per affrontare e risolvere i pro- nonostante l'autorizzazione rilasciata degli internati - dichiara Martone - è che somigliano a un vero e proprio
zione di suggerimenti sul piano di edi- cato Autonomo Polizia Penitenziaria blemi degli istituti di pena nazionali. al cronista dal Dipartimento dell'am- cessata la pericolosità sociale, ma girone infernale. Per alcuni la misu-
lizia penitenziaria e sulle modalità “Due mesi fa - ricorda Capece - il ministrazione penitenziaria, il diret- ra provvisoria è stata prorogata per
CAPECE MARTONE
” ”
della sua gestione, in particolare all'in- ministro ha presentato un piano-carce- tore dell'Opg Stefano Martone, con ben 28 volte. Come nel caso di A.T.
terno di strutture penitenziarie già esi- ri, già approvato dal Consiglio dei voce ferma e gentile, è irremovibile: che aspetta da 10 anni un pronuncia-
stenti. Il Ministro della Giustizia Alfa- Il ministro ha presentato ministri. Questo piano prevede risorse "non si possono visitare i reparti: Per il 40% mento del tribunale. Altri ancora,
no ha sottolineato, riferisce una nota per 700 milioni di euro, destinate alla occorre una richiesta specifica". Da invece, si ritrovano rinchiusi per
del Sappe, la responsabilità dei sinda- un piano carceri costruzione di 47 nuovi padiglioni due anni decine di malati mentali degli internati reati banali come S.P.: è detenuto da
cati in questa delicata fase perché fac- che prevede detentivi più 17 carceri leggeri. E anco- sono rinchiusi nel carcere civile è cessata tre anni ed è in proroga per aver ten-
ciano pervenire idee e suggerimenti sul ra, l'implementazione di 2 mila unità situato nella periferia nord della tato di rubare un portafoglio vuoto.
Piano carceri, indicazioni che se condi- la realizzazione dell'organico della polizia penitenzia- città. Una vicenda che potrebbe rap- la pericolosità sociale, E ancora più inquietante è la situa-
vise verranno recepite nel Piano che ria. Il piano prevede inoltre il potenzia- presentare l'orgoglio di un Cesare zione dei reclusi che non versano in
dovrà essere presentato dal Commissa- di 47 nuovi padiglioni mento delle pene alternative come i Lombroso redivivo. Infatti, risale al ma non c’è integrazione buone condizioni fisiche, come i
rio straordinario Ionta al Guardasigilli domiciliari, ma non solo”. marzo del 2008 il trasferimento malati di Aids.
10 Mercoledì 14 Aprile 2010 Napoli CRONACHE di NAPOLI

BLITZ A SAN LORENZO

L’uomo produceva migliaia di cd e dvd contraffatti: sequestrati 11 masterizzatori, 77 apparati e 1.300 dischetti

Centrale del falso in casa, 40enne in manette


NAPOLI - Nel quartiere San su acasa è stato rinvenuto e seque- territorio campano facendo con- gli inquirenti, non tutti coloro i la copertina, in genere stampata in
Lorenzo i carabinieri della stazione strato un impianto per la masteriz- fluire nelle casse dei clan fiumi di quali fanno parte del processo pro- alcune tipografie compiacenti e
arenaccia hanno tratto in arresto zazione di cd musicali e di dvd denaro. In particolare come testi- duttivo del falso sono da conside- quindi rivenduto ad appositi gros-
per violazione alla legge a tutela composto da sette ‘case’ da 11 moniano le recenti inchieste con- rarsi affiliati al clan ma tutti sono sisti che provvedono poi a distri-
dei diritti d’autore Francesco masterizatori (per un totale di ben dotte dalla dda, la pirateria audiovi- sottoposti al suo controllo. Si tratta buirlo ai venditori al dettaglio. Su
Iossa, 40enne, del luogo, già noto 77 apparati sempre in funzione) siva ha sostituito quello che un di un sistema complesso e che ognuno di questi passaggi, il ‘siste-
alle forze dell’ordine. Dopo che per la duplicazione illegale di tempo era il contrabbando di siga- comprende il coinvolgimento di ma’ impone il pagamento di una
l’uomo si era presentato in caser- materiale audio e video in violazio- rette. Secondo stime approssimati- diverse “figure professionali”. Da quota. Se si considera che la pro-
ma per ottemperare alla misura ne alla legge a tutela dei diritti ve, infatti, sarebbero alcune centi- quanto emerso nel corso di nume- duzione di un dvd costi all’incirca
cautelare dell’obbligo di presenta- d’autore. Nell’appartamento recu- naia di persone quelle che vivono rose inchieste tutto sembra ruotare 20 centesimi, compreso di coperti-
zione cui era sottoposto per lo stes- perati e sequestrati anche 1.358 grazie a questo mercato illecito. intorno alle centrali del falso ossia na, e che è poi rivenduto al detta-
so reato, i carabinieri, insospettiti supporti ottici. L’arrestato, in base Secondo gli investigatori uno dei appositi laboratori allestiti in modo glio intorno ai 3 euro è abbastanza
dal suo atteggiamento, lo hanno alla flagranza di reato, è adesso in gruppi che maggiormente ha tratto da produrre migliaia di dvd falsi semplice rendersi conto di quale
L’OPERAZIONE DEI MILITARI seguito così raggiungendo la sua attesa di rito direttissimo. Il merca- guadagni da quest’attività è quello grazie all’utilizzo di diversi maste- sia il guadagno finale per i clan
Dopo che l’uomo si era presentato in caserma abitazione. Sul posto, durante per- to del falso è sempre stato una dei Mazzarella perché sarebbe riu- rizzatori in funzione per 24 ore al soprattutto a proposito del fatto che
per l’obbligo di presentazione cui era sottoposto quisizione domiciliare, i militari delle principali attività del ‘siste- scito a mettere in piedi una vera e giorno. Per lo più si tratta di abita- ogni giorno sono centinaia i dvd
per lo stesso reato, i carabinieri, insospettiti dal dell’Arma hanno scoperto che ma’. Capi d’abbigliamento, borse, propria industria del falso da cui zioni private e per questo di diffici- contraffatti che sono venduti non
suo atteggiamento, lo hanno seguito così rag- l’uomo continuava a perpetrare dvd sono numerosi i prodotti che ricaverebbe centinaia di migliaia di le individuazione. Il dvd, una volta solo a Napoli ma anche in altre
giungendo la sua abitazione reati dello stesso tipo poiché nella quotidianamente sono clonati sul euro al mese. In realtà, riferiscono masterizzato, è poi completato con regioni d’Italia.

FORCELLA
Il 43enne ricercato per droga notato al Borgo, decine di persone hanno ostacolato le forze dell’ordine
Evaso assale
Rivolta per difendere un latitante i poliziotti
per evitare
la cattura
Era destinatario di un ordine di custodia cautelare emesso a marzo NAPOLI (giulet) - Lo
di Giuseppe Letizia Napoli per aver violato la territorio al Borgo. La hanno visto in strada e lo
legge sulla droga. Dopo le "volante" attraversa lenta- LA DINAMICA hanno bloccato dopo un
NAPOLI - Lo cercavano formalità di rito, Salvatore mente i vicoli affollati nel breve inseguimento e una
L’uomo, alla vista delle forze dell’or
dal 25 marzo scorso: la poli- D’Onofrio è stato accompa- centro storico, quando i poli- colluttazione: Mario
dine ha tentato di defilarsi ‘protetto’
zia per due volte aveva bus- gnato in carcere, dove resta ziotti notano Salvatore D’O- da numerosi residenti della zona Russo è stato arrestato l’al-
sato alla porta della sua abi- a disposizione dell’autorità nofrio su un marciapiede. tro ieri sera in vico Zuroli
tazione al Borgo senza tro- giudiziaria. Intanto sono in Non ci pensano su due Numerose persone nel quartiere di Forcella per
varlo. E quando lo hanno corso indagini per identifica- volte: si lanciano fuori dalla residenti nella zona evasione dagli arresti domi-
visto su un marciapiede a re le persone che ieri pome- macchina e corrono verso hanno spintonato gli ciliari e resistenza a pubbli-
D’Onofrio, che s’accorge agenti co ufficiale aggravata. Ma
del trambusto e fugge a La polizia è riuscita ecco la ricostruzione delle
IN TRAPPOLA piedi nella direzione oppo- Operazione di polizia comunque a intercetta- forze dell’ordine: alle 23 di
sta. Comincia un insegui- al Borgo Sant’Antonio re e acciuffare il 43enne lunedì i poliziotti della
Abate, in manette volante del commissariato
Salvatore D’Onofrio mento tra la stradine del
un 43enne ricercato
latitante
Borgo. Molte persone si Vicaria-Mercato notato
L’uomo era già sfuggito alla cat- per stupefacenti L’uomo era ricercato in Mario Russo in vico Zuroli
tura per due volte: era destina-
spostano e lasciano passare base a un provvedi-
gli agenti, altre occupano la mento di custodia cau-
a poche decine di metri
tario di un orgine di custodia dalla sua abitazione. Il
cautelare in carcere carreggiata con motorini e telare emesso a marzo
autovetture. C’è chi scende 41enne è agli arresti domi-
dalle palazzine e corre dritto un capannello di gente: forza ad arrivare alla volan- gnato negli uffici del com- ciliari e non può lasciare
metà del pomeriggio di ieri, riggio hanno ostacolato la verso il trambusto. Sono almeno trenta persone ora te, facendosi spazio a gomiti missariato Vicaria-Mercato, l’appartamento. L’azione
Gli agenti lo hanno degli agenti è rapida: non
i poliziotti sono scesi dalla cattura del 42enne. Ma ecco attimi concitati. Ma i poli- invadono la carreggiata e la alti tra la folla. Non c’è stato dove gli viene notificata raggiunto e portato
macchina e lo hanno inse- nei dettagli la ricostruzione ziotti della sezione investi- ‘volante’ è ferma dall’altra tempo per chiedere rinforzi l’ordinanza di custodia cau- perdono un secondo e si
subito in macchina poi lanciano fuori dall’abitaco-
guito a piedi. Hanno affron- delle forze dell’ordine: alle gativa del commissariato parte della strada. Comincia e la situazione potrebbe telare con l’accusa di aver lo hanno trasferito lo. Russo ha il tempo per
tato una rivolta popolare (i 15 e 15 due agenti della mantengono il sangue fred- la corsa per tornare alla degenerare da un momento violato la legge sulla droga. al commissariato
voltarsi e fare pochi passi.
residenti sono accorsi in sezione investigativa del do: non perdono mai di vista macchina il più in fretta pos- all’altro. In pochi minuti la Il 42enne poco più tardi In quel momento in strada
massa per evitare l’arresto). commissariato Vicaria-Mer- il 42enne e lo raggiungono sibile con la persona ferma- macchina lascia il Borgo a viene condotto in carcere, non c’erano altre persone.
Ma gli agenti della sezione cato sono impegnati in un cinquanta metri più avanti. ta. Gli agenti sfondano il sirene spiegate. Salvatore dove resta a disposizione Viene bloccato dieci metri
investigativa del commissa- servizio per il controllo del Intanto in strada si è formato cordone umano: riescono di D’Onofrio viene accompa- dell’autorità giudiziaria. più avanti dopo una breve
riato Vicaria-Mercato sono colluttazione e accompa-
stati più veloci e hanno bloc- gnato negli uffici della
cato Salvatore D’Onofrio, PIANURA, IL 46ENNE AI DOMICILIARI PIANURA, INCASTRATO UN 25ENNE polizia. Russo oppone resi-
42 anni, residente in vico stenza durante l’intervento
Lepre al Borgo. Alle 15 e 15
lo hanno accompagnato in
Presunte minacce, scarcerato Aggredisce i genitori per i soldi degli agenti della volante
del commissariato Vicaria-
tutta fretta negli uffici di NAPOLI (gi.le.) - E’ stato scarcerato l’altro ieri sera il NAPOLI - Su via primo Levi a Pianura, i carabinieri del Mercato. Il 41enne, resi-
polizia di fronte all’ex Tri- 46enne accusato di aver minacciato il padre 73enne nucleo radiomobile di Napoli hanno arrestato un 25enne dente in vico Zuroli, viene
bunale, mentre in strada una per farsi consegnare somme di denaro, anche con una del luogo già noto alle ffoo che nel tentativo di farsi conse- arrestato perché ritenuto
trentina di persone aveva pistola a salve. Il giudice ha concesso gli arresti domi- gnare denaro per l’acquisto di stupefacente aveva minac- responsabile del reato di
formato una barriera umana. ciliari in attesa di esaminare il quadro probatorio. Il ciato ed aggredito i genitori 60enni. L’arrestato è stato traf- evasione dagli arresti domi-
La tensione era salita alle magistrato ha ritenuto che non sussiste pericolo di serito pre sso la casa circondariale di Poggioreale. La mag- ciliari e di resistenza a pub-
stelle in pochi minuti. Gli fuga, né possibilità di inquinamento delle prove e ha gioranza degli studiosi concorda nell’attribuire un’esten- blico ufficiale aggravata.
disposto gli arresti domiciliari dopo l’interrogatorio del sione assai ampia a questa categoria di condotte violente. Si sono riversate in
hanno notificato una ordi- strada decine di perso- Dopo le formalità di rito,
46enne di Pianura. S. V. era stato denunciato dal padre Tutti i dati empirici confermano che, per una donna, il viene condotto in carcere,
nanza di custodia cautelare e i carabinieri della stazione rione Traiano lo avevano rischio di subire violenza da parte di un altro membro della ne dalle palazzine e
emessa il 25 marzo dall’Uf- hanno bloccato i vicoli dove resta a disposizione
sottoposto a fermo con l’accusa di estorsione nell’am- famiglia è mediamente assai più elevato rispetto a quello dell’autorità giudiziaria.
ficio esecuzioni penali della bito familiare. di essere aggredita per strada da sconosciuti. stretti del Borgo
Procura del Tribunale di

CENTRO DIREZIONALE MERCATO

Tenta di incassare un assegno Sorpreso a cedere marijuana,


con documenti fasulli, fermato spacciatore finisce in trappola
NAPOLI (dan. bor.) - Si era presenta- premio assicurativo in risarcimento di alcun tipo in merito alla sua presenza NAPOLI (danilo borghesio) - Produ- l’ordine hanno stretto le manette, è pompate senza sosta sono quantità
to alla porta di uno studio medico pri- danni fisici. Richiesto del necessario sul luogo. I controlli esperiti dai rap- ce sempre nuovi frutti la attività di stato da essi sorpreso nell’inequivoca- sempre maggiori di droga. Quasi a
vato per riscuotere un premio assicura- documento, il 28enne del comune del- presentanti delle forze dell’ordine contrasto alla diffusione di sostanze bile atto di cedere della droga a terzi, conferma di una vocazione all’espan-
tivo ottenuto in conseguenza dei danni l’entroterra napoletano non aveva intervenuti hanno dato piena conferma stupefacenti condotta a ritmo serrato giovani acquirenti del suo pari. sione di economie criminali che il
fisici riportati nel corso di un incidente avuto alcuna difficoltà ad esibire un alle riserve espresse dagli addetti al dai rappresentanti delle forze dell’or- Marijuana la sostanza sequestrata dai capoluogo partenopeo è andato raffor-
stradale. Gli agenti chiamati sul posto documento d’identità di dubbia prove- lavoro nella struttura medica. Inequi- dine. A cadere stavolta nella maglia carabinieri. Gabriele che è tralaltro zando specie negli ultimi tempi.
hanno però provveduto a trarlo senza nienza, immediatamente riconosciuto vocabili i caratteri del falso ravvisati dei controlli disposti a tappeto sull’in- già noto ai rappresentanti della legge. Quanto alla vicenda dell’arresto del
esitazione in arresto con una serie di per tale dall’addetto della struttura. E nel documento di identità esibito da tera superficie del capoluogo napole- La notizia di cui riferiamo di seguito 25enne spacciatore di marijuana, le
pesanti accuse, tra le quali si fa men- tanto è bastato a che le forze dell’ordi- De Falco. Sono così scattati i ferri ai tano, un 25enne del luogo, che rispon- sarebbe però un’ulteriore segno - ove operazioni di perquisizione cui è stato
zione di quelle di ricettazione, sostitu- ne fossero messe al corrente di quel polsi del 28enne di Giugliano, il quale de al nome di Goffredo Gabriele, resi- mai ne occorresse conferma, del con- all’istante sottoposta la persona
zione di persona e tentata truffa. Que- che stava in quel momento verifican- dovrà in ragione di ciò rispondere in dente in via Alessandro Volta, sulla tinuo afflusso di sostanze stupefacenti acciuffata in via Ciccone hanno per-
sto in breve sintesi l’episodio verifica- dosi. Agli agenti di polizia del com- giudizio oltreché per il possesso di Marina. Goffredo Gabriele, stando di qualsiasi genere sul mercato napo- messo ai rappresentanti dell’arma il
tosi in uno studio medico, ubicato al missariato Vasto-Arenaccia, De Falco documento di identità contraffatto, alle notizie diramate agli organi del- letano; una piazza questa peraltro ritrovamento di altro quantitativo della
Centro direzionale, alcuni giorni fa. Le non ha saputo fornire chiarimenti di anche dei diversi altri reati contestati- l’informazione locali, sarebbe stato assai fiorente, e sulla quale a venir stessa sostanza, 8 dosi di marijuna già
risultanze investigative svolte hanno gli, quali sono quelli di tentata truffa, tratto in arresto nei giorni scorsi da disposta per la vendita al dettaglio, e
permesso di identificare nella persona ricettazione e sostituzione di persona. personale dell’arma dei carabinieri in DROGA E SOLDI per un peso complessivo di 15 gram-
del presunto danneggiato presentatosi
presso la struttura medica, un 28enne,
tale Domenico Di Falco, originario di
Giugliano in Campania. La persona
tratta in arresto, già sottoposta tempo

E’ DI GIUGLIANO
Il 28enne Domenico
De Falco risponde
A concorrere alla rapida soluzione
della vicenda, l’esperienza del perso-
nale dello studio, che non doveva
peraltro essere nuovo ad episodi del
genere: lo scorso mese di febbraio
forza al nucleo operativo della compa-
gnia Centro. Il 25enne è stato sorpreso
dagli uomini delle forze dell’ordine in
piena flagranza di reato. Il fatto del
quale di seguito si forniscono i primi
” I carabinieri hanno
messo sotto sequestro
mi. L’intero quantitativo di sostanza
illegale è stato posto sotto sequestro,
insieme alla somma di 380euro, pro-
babile provento delle vendite di droga.
Alla conclusione delle formalità di rito
addietro a giudizio per reati di diversa di ricettazione, tentata all’interno della struttura gli agenti ragguagli si è verificato giorni fa in quindici grammi i militari dell’Arma hanno condotto il
natura, era giunta, come in precedenza truffa e sostituzione avevano tratto in arresto in analoghe via Michelangelo Ciccone, una della di stupefacente giovane sorpreso in via Ciccone, alla
accennato, nei locali dello studio medi- circostanze un individuo presentatasi strade che ritrovano nei pressi della volta dei locali della casa circondaria-
co al Centro direzionale con una di persona anch’esso lì a bella posta per la riscos- piazza del Mercato. Il giovane, ai cui e 380 euro in contanti le di Poggioreale con l’accusa di spac-
richiesta di liquidazione relativa ad un sione di un premio assicurativo. polsi i rappresentanti delle forze del- cio di sostanza stupefacente.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Mercoledì 14 Aprile 2010
11

EMERGENZA
CRIMINALITA’
Arenaccia e Poggioreale,
erano disoccupati, hanno Daniele Angelone e Fabrizio Silvestri

portato a termine i furti della questura ducale e in ché i due rapinatori si accin-
seguito nei loro confronti è gevano a lasciare la città.
armati con un taglierino stata adottata un’ordinanza di Arrestati, hanno ammesso di
custodia cautelare in carcere essere gli autori dei colpi.
da parte del gip del tribunale
di Piacenza. Sono stati quin-
LA DINAMICA
Sono stati incastrati di arrestati con l’accusa di
rapina pluriaggravata e
sequestro di perso-
DELLA RAPINA
dalle telecamere na in concorso
Secondo la rico-

a circuito chiuso struzione il raid fu


pianificato al detta-
glio. Entrarono a
viso scoperto nel-
l’agenzia Carisbo
Gli uomini della squadra mobile sono andati a di Piacenza, in via
prelevarli nelle loro abitazioni di Parma con Dante Alighieri.
un decreto d’arresto firmato dal gip di Piacen- Intimarono ai dodi-
ci clienti e ai tre dipendenti di
za. A destra un fotogramma della banca obbedire a ogni ordine, Carisbo
minacciandoli con un cutter.
Durante i ‘colpi’ realizzati a Bologna e Piacenza sequestrarono i dipendenti e alcuni clienti Poi condussero gli ostaggi in
bagno e legarono loro i polsi
Entrarono a viso sco-
perto nell’agenzia
con nastro adesivo. Lasciaro- Carisbo di Piacenza,

Due rapine in banca, arrestati


no alla cassa un dipendente, in via Dante Alighieri
obbligato a far entrare i clien- e minacciarono i
ti. Le persone che misero dipendenti
piede nella filiale
nell’ora successiva
furono tutte seque-
strate. Ai banditi
occorreva un’ora per
Per evitare di essere riconosciuti cambiarono pettinatura aprire la cassaforte.
Sottovalutarono i
fotogrammi tratti
di Gennaro Scala mestiere: le rapine. Sulle ne in banca, meglio evitare Gli agenti di Parma in colla- ripresi dal circuito di video- done anche il colore. Dopo la dalle videocamere di
spalle aveva infatti una con- Parma, dove troppo spesso, borazione con i colleghi di sorveglianza. I due napoleta- rapina di Piacenza i due sorveglianza. Dopo
NAPOLI - Si erano trasferiti danna per un colpo compiuto almeno dal loro punto di Piacenza, ha arrestato i due ni il 30 giugno seguente ave- complici si erano allontanati un’attività di indagi-
al nord per tentare la fortuna. anni fa. Cerca un complice, vista, i rapinatori vengono rapinatori ritenuti responsabi- vano messo a segno un’altra dall’Emilia-Romagna assie- ne, la polizia è certa che i due Ostaggi
Il lavoro era arrivato. Un Fabrizio Silvestri, anche lui arrestati dalle forze dell’ordi- li del ‘colpo’ messo a segno rapina a Piacenza. Silvestri me alle rispettive famiglie. siano i respondabili anche
buon stipendio anche, finché partenopeo e residente a ne. Così, i due dell’Arenac- nella filiale Carisbo di Pia- aveva adottato, al fine di non Le ricerche sono continuate dell’assalto a Piacenza. Gli Condussero gli
la crisi non si è fatta sentire. Parma. Insieme nel giugno cia e di Poggioreale hanno cenza il 30 giugno del 2009. farsi riconoscere, un accorgi- nel Napoletano ma senza uomini della Squadra mobile ostaggi (dipendenti e
Daniele Angelone, classe 2009 assaltano una banca in portato a termine un colpo da La Questura bolognese mento elementare ma effica- esiti. Una volta tornati in di Parma sono andati a prele- clienti della banca) in
1976, perde il posto da verni- Emilia Romagna. Da disoc- 76mila euro (con i dipendenti aveva inviato agli uffici inve- ce: cambiando drasticamente Emilia, e precisamente a varli nelle loro abitazioni di bagno e li legarono
ciatore che gli fruttava 2mila cupati si erano industriati e si sequestrati per un’ora). Ma la stigativi della regione i foto- acconciatura, tagliandosi i Parma, i due sono stati sotto- Parma all’alba, con un decre- tra loro i polsi con
euro al mese. E allora decide erano fatti venire un’idea: Squadra Mobile si è rivelata grammi che ritraevano gli capelli che prima teneva rac- posti a rilievi fotodattilosco- to d’arresto firmato dal gip di nastro adesivo
di tornare al suo vecchio dovendo effettuare delle rapi- anche squadra da trasferta. autori di una rapina in banca colti in un codino e cambian- pici da parte degli agenti Piacenza. In tempo utile per-

In aumento i raid nelle filiali, la statistica: ‘maglia nera’ al Mezzogiorno. Tra le cause anche l’immigrazione clandestina

Boom di assalti negli istituti di credito


parte, infatti, è la sicurezza delle filiali,
per la quale ogni banca spende circa
40 mila euro l’anno (700/800 mln di
euro totali): un vigilantes armato gua-
dagna mediamente 20 euro l’ora, sti-
pendi che aumentano al nord e dimi-

La Fabi: l’80% dei colpi viene realizzato ‘all’arma bianca’


NAPOLI (cp) - In Italia aumentano le d'Aosta. Le due regioni in cui reati di 307: particolarmente colpiti sono i due hanno influito crescenti flussi migra-
nuiscono al sud, tranne che a Napoli
dove sono i più cari d’Italia. Sull’uti-
lità della guardia privata tutti concor-
dano, ma c’è poca chiarezza sulla
rapine in banca, soprattutto al centro- questo tipo sono più cresciuti sono la capoluoghi, Roma e Milano. Varie, tori, in particolare clandestini, e indul- relazione tra vigilanza armata e calo
sud e nelle regioni più interessate dal- Lombardia, dalle 646 rapine nel 2006 secondo la Fabi, le cause che hanno to, soprattutto in Lombardia e Lazio: delle rapine: le filiali che si avvalgono
l’immigrazione clandestina e dagli alle 755 del 2007, e il Lazio, da 245 a determinato la situazione. Molto la somma dell’incremento delle rapine
effetti dell’indulto: secondo i dati dif- in queste due regioni corrisponde
fusi dalla Fabi - la Federazione auto- infatti all’incremento tra 2006 e 2007 LE STATISTICHE
noma bancari italiani, il sindacato più IL FENOMENO IN CRESCITA sul totale dei casi in Italia. In più pesa- Aumentano le rapi-
rappresentativo dei gruppi bancari con no l’assenza della certezza della pena ne in Abruzzo, Basi-

STIPENDI ALTI A NAPOLI


95 mila iscritti su 320 mila - nel 2009
le rapine in banca sono state 2.894,
contro le 2.758 del 2008 e le 2.588 del
Gli specialisti della banda del buco ed il fatto che l’Italia è il paese euro-
peo in cui circola più denaro contante.
Diminuiscono però i reati negli istituti
licata, Calabria,
Campania, Molise,
NAPOLI - E’ una delle tecniche più in voga negli ultimi anni: Puglia, Sicilia,
2007. Ormai il 50% delle rapine che di credito situati in Emilia Romagna,

VIGILANTI gli specialisti scavano un tunnel seguendo la rete fognaria o Toscana, Trentino e
avvengono in Europa si registra in Ita- Friuli Venezia Giulia, Marche, Pie- Valle d'Aosta
lia. Le cifre, sulle quali per la Fabi appoggiandosi a un edificio adiacente all'istituto di credito nel monte, Sardegna, Umbria, Veneto e i
concorda anche il ministero dell’Inter- mirino, dopodiché, all’apertura degli uffici, entrano in azione. dati riferiti al primo trimestre del 2008
Un vigilantes armato no, spiegano che sono in particolare le Sonodue anni fa la polizia sgominò una vera e propria organiz- (previsioni dell’Abi, l’Associazione di un agente privato (il 13%) sono
che sorveglia una banca filiali delle regioni del centro-sud a zazione di specialisti che si occupava esclusivamente di questo bancaria italiana), già riportano una soprattutto quelle del centro-sud, ma
guadagna mediamente 20 euro subire più rapine: rispetto al 2006, tipo di business. La magistratura emise ben 22 provvedimenti diminuzione delle rapine rispetto allo proprio qui si registra anche l’aumen-
l’ora, stipendi che e diminuisco- infatti, aumentano le rapine in Abruz- di fermo nei confronti di altrettanti presunti responsabili. Tutta- stesso periodo del 2007. E si registra to dei casi. L’80% delle rapine, inol-
zo, Basilicata, Calabria, Campania, via, solo un giorno gli arresti, un’altra ‘banda del buco’ mise a anche un drastico calo dei morti nelle tre, si svolge semplicemente “all’ar-
no al sud, tranne che a Napoli Molise, Puglia, Sicilia, ma anche in segno un colpo da oltre centoventimila euro. banche per rapine, addirittura azzerati ma bianca”, con taglierini o minacce
dove sono i più cari d’Italia Toscana, Trentino Alto Adige e Valle negli ultimi dieci anni. Capitolo a verbali.

OPERAZIONE DEGLI AGENTI


Bloccata una vettura con un carico di kobret e cocaina: per gli investigatori si tratta di stupefacenti acquistati dai pusher locali all’ombra delle Vele

Nel Viterbese la droga degli scissionisti


NAPOLI (cp) - Gli agenti della Fontana, uomo d’onore della
polizia di Viterbo hanno arrestato famiglia di Palermo Acquasanta
due ragazzi, B.M., 20enne viter- (Palermo) e Salvatore Buccafu-
bese e S.B., 21enne macedone, sca, collegato alla famiglia paler-
per detenzione ai fini di spaccio di mitana di Santa Maria del Gesù
sostanze stupefacenti. Nell’ambito durante un’attività antidroga nel cocaina ed un bilancino elettroni- Afragola, Pagnozzi di San Marti- (Palermo). Furono 41 le persone
della stessa operazione una ragaz- Viterbese. Il sospetto è che il cari- co di precisione. Inoltre è stata no Valle Caudina (Avellino), raggiunte da provvedimento di
za minorenne è stata deferita in co provenisse dalla zona delle sequestrata anche un’autovettura Formicola e Mazzarella di San custodia dai carabinieri del Ros,
stato di libertà alla procura della Vele di Scampia, gestite dall’or- di grossa cilindrata utilizzata dai Giovanni a Teduccio (Napoli), nell’ambito dell’operazione
Repubblica presso il tribunale dei ganizzazione degli Amato-Paga- ragazzi. I due maggiorenni sono Licciardi di Secondigliano, Ric- ‘Orchidea’. Le accuse furono di
minori di Roma per gli stessi reati. no, i cosiddetti scissionisti. Una stati quindi arrestati e portati pres- cardi di Pollena Trocchia, Ana- associazione di stampo mafioso
Gli investigatori, impegnati in successiva perquisizione realizza- so casa circondariale di Viterbo a stasio di Sant’Anastasia, Fabbro- ed associazione finalizzata al traf-
un’azione antidroga, hanno fer- ta in casa del macedone, ha con- disposizione dell’autorità giudi- cino dell’area vesuviana, Belforte fico internazionale di sostanze stu-
mato l’auto dei tre ragazzi nei sentito agli agenti di trovare e ziaria. L’asse tra Campania e di Marcianise (Caserta), i Massa- pefacenti, riciclaggio, ricettazione
pressi dello svincolo autostradale sequestrare altri 2,5 grammi di Lazio, criminalmente parlando, ro di San Felice a Cancello e armi.
di Orte, e durante la perquisizione affonda le sue radici a molti anni (Caserta), la mala flegrea che
hanno trovato un sacchetto di cel- fa. Nel corso delle indagini che opera nella zona di Fuorigrotta,

‘‘ ‘‘
lophane contenente numerose portarono all’operazione denomi- Magliulo di Afragola, Gallo di
capsule di plastica. Al loro interno nata ‘Orchidea’, che sgominò Torre Annunziata, Perreca di
gli agenti hanno trovato sostanze un’organizzazione criminale dedi- Recale, Piccolo di Marcianise e
stupefacenti di vario tipo tra cui ta al traffico di sostanze stupefa- Abbate di San Giorgio a Crema-
25 g di cocaina, 15 g di Crack e 5 centi, furono ricostruiti i rapporti no. Tra il 2005 e il 2007 sono stati L’ASSE
di eroina tipo Kobret. Quest’ulti- L’ANALISI della criminalità romana con ricostruiti i rapporti tra i vertici
ma sostanza, che deriva da scarti Il kobret deriva dagli camorra e mafia. Sotto la lente i Il kobret deriva da scarti di eroina tagliati con anfetamina e dell’organizzazione indagata e Già in passaso sono
di eroina tagliati con anfetamina e rapporti del gruppo Senese sia con “viene trafficata principalmente dalla camorra”, ha destato alcune componenti di Cosa stati svelati i rapporti
“viene trafficata principalmente scarti dell’eroina storici esponenti della criminalità molto interesse nei poliziotti in quanto è la prima volta che Nostra, radicate nella Capitale
dalla camorra”, ha destato molto e viene venduto romana, come Enrico Nicoletti, viene trovata durante un'attività antidroga nel Viterbese. Il come Crocifisso Rinzivillo, all'e- tra la criminalità
interesse nei poliziotti in quanto è sia con gruppi camorristici napo- sospetto è che il carico provenisse dalla zona delle Vele poca reggente della famiglia di
la prima volta che viene trovata dalla camorra letani, riconducibili ai clan di Gela (Caltanissetta), Stefano romana e napoletana
12 Mercoledì 14 Aprile 2010 Napoli CRONACHE di NAPOLI

IL FENOMENO
EMERGENZA
CRIMINALITA’ Le basi mobili dello smercio,
i ‘fast food’ del narcotraffico
NAPOLI (rc) - Si parla d’affari riprendere in mano le fila del
Scampia, la sua attività nelle piazze e nelle strade dell’area
nord. Tra Secondigliano e Scampia
‘discorso’. A modo suo, natural-
mente. Cambiano le gestioni, cam-
è stata notata grazie al flusso esistono decine tra le più ‘fornite’
piazze di spaccio d’Europa - que-
biano le gerarchie, i capipiazza, gli
spacciatori, i ‘muschilli’ e la mano-
di ‘clienti’ in auto nella zona sto almeno a quanto emerso dalle
centinaia di pagine che la Direzio-
valanza. Quello che resta è il busi-
ness. I pusher hanno imparato ora a
del rione San Tommaso ne distrettuale antimafia ha compi-
lato per mettere spalle al muro la
non restare fermi in uno stesso
posto. La ‘base’ è diventata, gioco
più grande holding del traffico di forza, un territorio circoscritto sul
stupefacenti che si ricordi in Italia. quale muoversi. Forse per un
I poliziotti sono intervenuti riuscendo a bloc- Sono passati mesi, sembra quasi riflesso ‘condizionato’ (dai lunghi
care Bocchetti che è stato letteralmente sradi- ‘storia’. Ma se un’organizzazione mesi di guerra). E chi compra sa
cato dal ciclomotore di narcotrafficanti passa, resta il che il ‘supermarket della droga’ si
business. E ce n’è subito un’altra è trasformato lentamente nel ‘fast
che tenta di fare il grande passo e food’ dello spaccio.

Cedeva dosi in scooter, preso pusher


Il 27enne Ciro Bocchetti è stato intercettato e acciuffato all’altezza di via Valente
di Carlo Pisacane
BLITZ A SCAMPIA
NAPOLI - Il mercato della droga

Cento grammi di droga, due in manette


all’ombra del Vesuvio sembra non
voler far registrare battute di arre-
sto. Se prima la vendita al dettaglio
di stupefacenti era una prerogativa
dei ‘guaglioni’ appartenenti ai clan
della malavita organizzata, oggi la NAPOLI (Umberto Ciarlo) - Si all’attività illecita. Alcuni di quei risultanze investigative appaiono apparirebbe sospetto alle forze
polverizzazione del ‘sistema dovevano sentire al sicuro, non soldi sono stati visti entrare nelle però schiaccianti come è quasi dell’ordine. Esiste infatti tutta una
camorra’ ha dimostrato che dell’e- avevano avvertito il bisogno di loro tasche dagli stessi carabinieri sempre il caso quando si viene rete di connivenze a protezione
sercito invisibile di pusher possono mettere da parte il guadagno, né che sono intervenuti dopo averli arrestati in fragranza di reato. Il delle attività criminali, dalle quali
fare parte tutti. Gli agenti del Com- di tenere la droga nascosta in visti cedere quello che è stato poi ‘Lotto G’ di Scampia è una piazza non poche sono le famiglie che
missariato hanno arrestato Ciro modo da trovarsene in possesso accertato essere stupefacente a di spaccio, uno di quei luoghi traggono sostentamento in una
Bocchetti, 27enne residente a solo per il tempo strettamente diversi acquirenti. Il denaro è dove la droga viene venduta in zona dove il poterlo ottenere
Scampia, responsabile del reato di necessario allo smercio. I due stato pertanto sequestrato, così maniera così sistematica da un legalmente presenta difficoltà così
detenzione e spaccio di sostanze sospetti spacciatori sono Luca come la loro mercanzia. Ora si tempo così lungo da creare nelle grandi da far sì che la scorciatoia
stupefacenti. Il giovane è stato arre- Sergio che abita nel quartiere trovano rinchiusi nel carcere di aspettative dei tossicodipendenti criminale tenti molto più che
stato l’altra notte in via Valente napoletano di Secondigliano e Poggioreale, dove attendono di la certezza di potervi trovare la altrove. I complessi di edilizia
all’interno del rione San Tommaso Daniele Cario, che abita in quello essere chiamati dinanzi all’auto- ‘roba’ sempre e comunque. E’ popolare, tra cui c’è il lotto g, si
d’Aquino dopo essere stato notato di Poggioreale. Sergio ha appena rità giudiziaria per difendersi. Le terra di camorra, dove i clan sono prestano particolarmente alle atti-
dai poliziotti insieme ad un compli- diciotto anni mentre Cario ne ha estremamente radicati e non solo vità criminali. Non sono luoghi di
ce a bordo di motorino che cedeva trentuno. I carabinieri in forza alla riescono ad ottenere ‘merce’ e passaggio, individuare chi vi


bustine di droga. In particolare gli stazione di Marianella li hanno persone sempre disposte a rischia- giunge è estremamente facile,
agenti hanno notato uno strano
andirivieni di autovetture che si
BLITZ AL ‘LOTTO G’
sorpresi nei pressi del lotto g del
quartiere Scampia, avevano Abitano re la galera, ma anche a fornire il
‘servizio’ ai prezzi più competiti-
così come fuggire via in caso di
necessità scomparendo nel dedalo
accostavano ad un ciclomotore con
a bordo due giovani, di cui uno era
Il ‘Lotto G’ di Scampia è una indosso 62 involucri, piccoli ma
ben pieni di stupefacenti, gli
a Secondigliano vi. Nella terra di camorra Sergio e
Cario si dovevano sentire a loro
di scale e passaggi sotterranei dei
palazzi. Un ragazzino in scooter o
proprio Bocchetti che si adoperava
piazza di spaccio, uno di quei esami di laboratorio hanno accer- e Poggioreale, agio, non dovevano avere partico- una casalinga affacciata ad una

IL COMPLICE IN FUGA
luoghi dove la droga viene
venduta in maniera così
sistematica da un tempo così
lungo da creare nelle aspetta-
tato infatti che contenevano com-
plessivamente ben 57 grammi di
marijuana, 22 di hashish, e 21 di
crack. I due avevano anche 1.275
i carabinieri
hanno recuperato
“ lare paura dei controlli ma certa-
mente non per semplice ‘inco-
scienza’. In questi luoghi il crimi-
ne è sistema ed in quanto tale
finestra possono dare l’allarme
così come una ‘vedetta’ a tempo
pieno. Ma le ‘difese’ non sono
perfette, l’arresto in flagranza di
Il complice tive dei tossicodipendenti
euro in contanti che per gli inve-
stigatori hanno ottenuto grazie
1.275 euro ottiene protezioni ed appoggi
anche da chi molto difficilmente
reato di Sergio e Cario ne è una
dimostrazione.
del 27enne è riuscito
e defilarsi Sono di Marano e di Scampia, in quattro bloccati al Lotto Sc3 in via Ghisleri
e a far perdere
le proprie tracce
nel solito scambio droga denaro. I
poliziotti sono intervenuti riuscendo
a bloccare Bocchetti che veniva
sradicato dal ciclomotore mentre il
Stupefacenti sotto la statua di Padre Pio
NAPOLI (ucia) - Solomon stata individuata quale nascondi- venuto e sequestrato 47 grammi di
complice riusciva a far perdere le Masmah, ghanese ventinovenne in glio durante il monitoraggio che eroina. Ora tutti i quattro arrestati
proprie tracce. Indosso gli agenti Italia senza fissa dimora, Luca ha preceduto il controllo, la droga si trovano rinchiusi all’interno del
hanno rinvenuto e sequestrato 48 Ripetta, trentasettenne maranese, recuperata e sequestrata a colpo carcere di Poggioreale dove atten-
bustine di marijuana per un peso di Luigi Gensante, trentenne napole- sicuro. Gensante e Esposito sono dono di essere chiamati dinanzi
circa grammi 45 e la somma di 185 tano del quartiere Scampia, Raf- stati arrestati poco distante, poco all’autorità giudiziaria per difen-
euro in contanti. Sebbene le forze faele Esposito, trentenne anch’egli ARRESTI dopo. I carabinieri li hanno notati dersi dall’accusa di concorso in
dell’ordine, in particolare il com- napoletano del quartiere Scampia, allo stesso modo affaccendati nei spaccio di sostanze stupefacenti.
missariato d Scampia, facciano sono stati tutti arrestati dai carabi- In quattro vicini giardinetti pubblici, che Malgrado l’attività di spacciatori
anche l’impossibile per arginare la nieri del nucleo operativo della purtroppo invece di vedere i bam- fosse in corso, in entrambi i casi,
vendita della droga Scampia. Il compagnia Stella, nel corso di due sono stati bini giocare vedono costantemen- all’intervento dei militari, in nes-
numero dei pusher non accenna a distinte operazioni, perché sospetti arrestati, te spacciatori ‘servire’ i tossicodi- suna delle due operazione è stato
diminuire; anzi in quella area ogni spacciatori. Le manette ai loro polsi tra essi pendenti che vi si recano nel loro sequestrato del denaro. Ciò indica
giorno c’è al lavoro per vendere si sono tutte strette nella periferia anche un triste pellegrinaggio. A spacciare con tutta probabilità la presenza di
droga un esercito di spacciatori; settentrionale di Napoli, a Scampia, materialmente era Gensante, men- un’organizzazione ben più artico-
non lontano dal lotto Sc3 di via 29enne pro-
qualche giorno dopo ce ne sono in tre la funzione di palo era svolta lata di quanto faccia credere il
strada oltre trenta. L’obiettivo è Ghisleri. Oltre al fatto di essere veniente da Esposito. Il loro nascondiglio numero degli arrestati, ed è per-
quello di stabilire le tratte della stati arrestati dall’Arma nella dal Ghana era stato ricavato in un cavità, con tanto ipotizzabile la presenza di
droga. Nel quartiere il fenomeno medesima zona ed in flagranza di tutta probabilità appositamente altri complici che forse dopo aver
dello spaccio di sostanze stupefa- reato, i quattro hanno anche altro in creata, all’interno di un palo. Lì incassato il denaro indirizzavano
centi è estremamente radicato e dif- comune: il modo in cui secondo gli uomini dell’Arma hanno rin- gli acquirenti dagli spacciatori.
fuso nonché messo in atto in modo quanto appurato dagli investigatori
spacciavano droga. Tutti ‘lavorava- CONTROLLI
sistematico. Si ritiene controllato
dalle organizzazioni malavitose per no’ infatti in coppia, e tutti utilizza- BARRA
cui quale chiunque spaccia o in vano la tecnica del nascondiglio Continua il
altre forme agevola questa attività,
lavora, anche se in modo indiretto,
ed a volte non pienamente consape-
vole. I guadagni che ogni singolo
addetto allo spaccio porta all’orga-
per difendersi dai controlli.
Masmah e Ripetta, ma non è una
novità, non avevano indugiato a
scegliere la statua del rione dedica-
ta a San Pio da Pietralcina. All’in-
monitorag-
gio di quel-
le che
sono rite-
Vìola la sorveglianza, in trappola
NAPOLI (rc) - Nel corso di un opera- le, che spesso si concretizzano nel
nizzazione criminale sono incredi- terno di questa i militari hanno rin- nute le liaz- zione di controllo nella zona di Barra, semplice obbligo della firma presso un
bilmente superiori agli eventuali venuto 106 grammi di crack, 39 ze degli su via Mastellone i carabinieri del posto di polizia, è un reato abbastanza
costi, vale a dire la paga che viene grammi di hashish e 28 grammi di nucleo radiomobile di Napoli hanno diffuso, il sintomo classico dell’insof-
marijuana, riserva dalla quale ‘spagnoli’ arrestato Rosario Riccardi, 45 anni,
elargita, presumibilmente, a chiun- ferenza dei "destinatari" nei confronti
que svolga questo lavoro. E questo, Masmah attingeva ogni volta che si residente nel quartiere Barra, volto già di qualsiasi limitazione della loro
unito alla costante richiesta di bassa era pattuito prezzo e quantità con noto alle forze dell’ordine, perché libertà personale, e dello scarso peso
manovalanza, falciata quotidiana- l’acquirente di turno. Ripetta si tro- responsabile di violazione a prescri- attribuito alle restrizioni imposte dai
mente dagli arresti eseguiti dalle vava invece in una posizione più TERRITORIO zioni imposte con la sorveglianza spe- magistrati. Per le forze dell’ordine
forze dell’ordine, rende il quartiere defilata, da dove si assicurava che ciale essendo stato sorpreso alla guida un’operazione come questa rappresen-
un luogo tutto sommato ‘aperto’ a in direzione del complice si diri- La zona di di autovettura già sottoposta a seque- ta un lavoro di routine, eppure proprio
chi voglia dedicarsi allo spaccio al gessero solo i tossicodipendenti e stro senza patente, ritirata al momento per questo ha una grande importanza
non le forze dell’ordine o persone via Ghisleri, della sottoposizione alla misura di pre- per riaffermare, a tutti i livelli, l’infles-
minuto. Che si sia ‘addetti’ in una
piazza di spaccio, o compratori di in qualche modo ‘sospette’. La sua all’altezza venzione. L’uomo è stato denunciato sibilità delle leggi. Un compito fonda-
quantità più o meno grandi di droga vigilanza però non è riuscita, per- del Lotto anche per violazione agli obblighi del mentale in una città come Napoli,
da rivendere, i clan ci guadagnano ché, senza farsi notare, gli uomini Sc3 è una custode e nel corso della perquisizione IL PROVVEDIMENTO dove il vertice costituito dai grandi cri-
sempre. In quest’ultima categoria, del nucleo operativo si sono fatti conseguente al suo arresto in flagranza mini poggia su un’illegalità diffusa su
delle piazze Il sorvegliato speciale è stato
con ogni probabilità rientra questo innanzi a lui ed a Masmah senza è stato trovato in possesso di una stec- larghissima scala, di cui la violazione
di spaccio chetta di hashish. L’arrestato è in atte- sorpreso alla guida di autovet- delle prescrizioni sulla sorveglianza
tipo di operazione. L’organizzazio- permettere loro di fuggire, o in tura già sottoposta a seque- speciale rappresenta un tipico esem-
ne dello spaccio e la gestione dei qualsiasi altro modo evitare le più floride sa di rito direttissimo. L’inosservanza
degli obblighi di sorveglianza specia- stro senza patente pio.
pusher segue rigidi schemi. manette. La statua di San Pio era
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Mercoledì 14 Aprile 2010
13
Il 25enne di Ponticelli catturato dalle forze dell’ordine dopo aver aggredito e derubato una 29enne a Chiaia

Rapinatore tradito dal mignolo amputato


E’ stato riconosciuto dalla vittima, carabinieri sulle tracce del complice
LA RICOSTRUZIONE
La strada La mano da nascondere
del dramma Secondo quanto ha raccontato la
24enne di Ecolano che era rimasta vit-
1
PRECEDENTE tima della rapina, il 25enne cercava di
continuo di nascondere la malforma-
NAPOLI (cv) - Quella zione alla mano sinistra
strada, residenza di
Rampe Brancaccio
famiglie della Napoli-
bene, il 18 maggio del
1993, fu teatro di una
sconvolgente trage-
La donna, una ventiquattrenne di Eco-
lano, mentre percorreva quella strada
2
dia; Maurizio Estate di è finita nel mirino di due rapinatori i
22 anni, giovane ope- quali su uno scooter scuro, con volto
raio in un lavaggio coperto da cappellini
per auto difese una
Minacce di morte
I due rapinatori si sono avvicinati
intimandole di consegnare la sua
3
borsa. Non hanno esitato a minacciar-
la di morte se non avesse consegnato
la sua borsa
di Carlo Virno di Luna; il complice di Gennaro inizio sabato sera quando i carabi- correva quella strada è finita nel donna rendendo facile il successivo
donna dall’aggressio- Altamura è riuscito a fuggire ma nieri della stazione Quartieri Spa- mirino di due rapinatori i quali su suo riconoscimento. I militari hanno
ne di due scippatori; li NAPOLI - Una strada, un incubo; dovrebbe avere poche speranze di gnoli, attivati per una rapina perpe- uno scooter scuro, con volto coper- detto che la descrizione del rapina-
mise in fuga ma uno le Rampe Brancaccio, a monte di sfuggire alla cattura. L’arresto di un trata intorno alle ore 19, hanno sot- to da cappellini e con occhiali scuri tore fatta dalla vittima è stata deter-
dei malviventi, per far- Via dei Mille nel quartiere Chiaia; rapinatore dopo un’aggressione in toposto a fermo, perché indiziato di si sono avvicinati intimandole di minante per il suo riconoscimento,
gli pagare l’affronto, da sempre sono terra di conquista via Rampe Brancaccio certamente delitto, Gennaro Altamura. I milita- consegnare la sua borsa; non hanno riconoscimento avvenuto con l’uti-
mezz’ora dopo tornò per rapinatori e scippatori; per i scoraggerà altri malfattori che in ri non hanno impiegato molto esitato a minacciarla di morte se lizzo del sistema informatico web-
e lo uccise con un
residenti in quella zona la paura passato hanno sempre usato quella tempo a capire che era lui il respon- non avesse consegnato la sua borsa. lase, in uso all’Arma, sistema che
dell’aggressione è costante; per i strada in salita come loro “terreno sabile della aggressione ad una La donna ha fornito ai militari una costruisce elettronicamente un cata-
colpo di pistola che gli malviventi la via di fuga verso i di caccia”. Le indagini dei carabi- donna, aggressione fatta appunto accurata descrizione di Gennaro logo di sospetti in base ai dati
trapassò il cuore. quartieri spagnoli è garanzia di nieri che hanno portato all’arresto sabato sera. La donna, una venti- Altamura; sceso dal motorino il somatici descritti dalle vittime; la
Quel gesto di corag- impunità; da quando sono stati di Gennaro Altamura hanno avuto quattrenne di Ecolano, mentre per- malvivente si è avvicinato alla donna inoltre ricordava chiaramente
gio e di amore e la vit- potenziati i controlli fatti da poli- che l’aggressore aveva cercato in
tima di una violenza ziotti e carabinieri i malviventi si tutti i modi di non farle vedere le
inaudita con il passa- tengono lontani da quella strada; IL SISTEMA WEB-LASE INDIZIATO DI DELITTO mani per evitare che la vittima
re degli anni sono ieri un rapinatore ha aggredito una vedesse una malformazione al
stati dimenticati donna ma è stato poi identificato ed Il riconoscimento del 25enne Il giovane residente a Ponticelli mignolo sinistro mutilato. Quel
arrestato dai carabinieri del Coman- Gennaro Altamura è stato possibile è stato quindi fermato come indiziato nascondere la mano sinistra ha
do Provinciale di Napoli; in carcere completato il “quadro” indiziario e
è finito Gennaro Altamura di 25 grazie all’utilizzo del sistema di delitto e sarà processato per rapina Gennaro Altamura sarà processato
anni, già noto alle forze dell’ordine, informatico web-lase in concorso con un complice per rapina in concorso con un com-
residente in Ponticelli in via Chiaro plice di identificare.

Il 34enne del Vasto era ai domiciliari per furto, dopo l’ennesima discussione con la donna ha preferito evadere per tornare in cella

Litiga con la moglie e si fa arrestare


trentaquattrenne non abbia però
fatto quello che ha fatto accecato
dalla rabbia e che possa avere quin-
di un ripensamento. Questa sembra
però un’ipotesi remota, l’uomo è
apparso estremamente sicuro e con-
Ai militari ha detto: meglio tornare in carcere vinto quando ha detto ai militari,
"non ce la faccio più, portatemi in
carcere: meglio la cella che la vita
NAPOLI (umberto ciarlo) - Gio- Anzi di più: dopo aver sbattuto la nelle loro competenze, costatata l’e- carcere di Poggioreale non è proprio con mia moglie". Non è la prima
vanni Boccia ha trentaquattro anni porta di casa se n’è andato dritto vasione, l’hanno arrestato e rinchiu- uno dei posti più felici in cui trovar- volta che qualche recluso ai domici-
ed una moglie, a suo dire, insoppor- nella stazione Arenaccia dei carabi- so in una camera di sicurezza in si reclusi dato che è l’istituto più liari evade per questo motivo: sem-
tabile. Una convivenza la sua così nieri competenti per il suo quartiere, attesa del processo per direttissima. sovraffollato di tutto il continente
difficile che, dopo l’ennesima sfu- il Vasto, ed ha chiesto non sempli- Boccia, quindi, con tutta probabilità europeo e l’estate, uno dei periodi
riata, non ci ha pensato su due volte, cemente di essere arrestato ma di al più tardi nella tarda mattinata di peggiori in assoluto, è alle porte, fa PACE DIETRO LE SBARRE
ha aperto la porta di casa ed è usci- essere rinchiuso nel carcere di Pog- oggi si troverà nelle peculiare posi- pensare che a casa sua si trovasse Si è presentato negli
to. Ora andarsene via di casa per gioreale, perché, dovendo scegliere, zione di imputato che tutto vuole davvero molto male. Nel carcere di uffici della stazione
calmare un po’ i nervi dopo una liti- la prigione era mille volte meglio di tranne che difendersi o sperare in Poggioreale i detenuti sono stipati carabinieri Arenac-
gata può essere una delle cose più starsene a casa con la moglie. I qualche beneficio di legge: vuole nelle celle come sardine in scatola, i cia chiedendo asse-
“MEGLIO LA CELLA” normali ma la situazione di Boccia carabinieri però l’hanno potuto essere condannato e spedito nel car- letti a castello crescono sempre più rendo di preferire il
era particolare, non poteva farlo. accontentare solo per quanto rientra cere di Poggioreale. E visto che il occupando non di rado anche i rari

IL CASO
carcere alla convi-
Ciò perché in casa si trovava reclu- punti in cui passa un po’ di aria. venza
so agli arresti domiciliari per furto. D’estate si soffoca letteralmente, e
Uscire di casa rappresentava una CONTROLLI A FUORIGROTTA con tutta probabilità il trentaquat-
Dopo l’ennesima discussione violazione delle prescrizioni impo- trenne ne è pienamente consapevo- bra che non di rado "l’unione per la
con la moglie, l’uomo si è stegli, non ne era autorizzato. Il le. Dei problemi di convivenza vita" funzioni anche grazie al diritto
allontanato dalla abitazione trentaquattrenne però non è uscito di coniugale di Boccia è nota sola la di potersi separare liberamente
senza alcuna autorizzazione casa rischiando di essere intercettato sua versione, quanto ha riferito ai almeno per un po’ quando l’aria si
dalle forze dell’ordine e spedito militari ed è molto probabile che fa troppo tesa. Se poi quel po’ è per
L’arrestato è in attesa di rito dinanzi al giudice, vi è uscito pro- sua moglie possa avere qualcosa da un periodo di reclusione, pazienza,
direttissimo prio con l’intento di essere arrestato. ridire sulla faccenda. Chissà se il o, finanche, tanto meglio.

POGGIOREALE COLPO IN TRASFERTA


Il 35enne aveva trafugato merce per quattrocento euro Indossavano passamontagna, il raid nell’ufficio postale
Ruba accessori informatici all’Auchan Malviventi napoletani in Brianza,
Incensurato acciuffato dai carabinieri hanno preso 12 persone in ostaggio
NAPOLI (rc) - Nel centro com-
merciale Auchan i carabinieri del
di rito direttissimo. Il taccheggio è
un tipo di reato che ha la peculia-
Sigilli a 4 videopoker fuorilegge NAPOLI - Per cinque interminabili
minuti hanno tenuto sotto la minaccia
quattro dipendenti agli sportelli ha
invitato i presenti a stare calmi, ma i
nucleo operativo della compagnia
di Poggioreale hanno arrestato
Raffaele S., 35 anni, incensurato,
rità di non essere appannaggio
esclusivo di criminali incalliti. Il
35enne incensurato ha agito in
Denunciate titolare e responsabile di due pistole dodici persone, ne
hanno ferita una e il tutto per qualche
centinaio di euro. Rapina violenta
rapinatori napoletani si sono dimo-
strati subito agitati, urlando gli ordini
e obbligando gli ostaggi ad abbassare
responsabile di furto aggravato. maniera organizzata, insieme con NAPOLI - A Fuorigrotta, in uno chalet fia delle procure di mezz’Italia disegnano nella mattinata dello scorso martedì lo sguardo, qualcuno è stato costretto
un complice, ma sono in tanti, che sul piazzale Tecchio, i carabinieri della una scenario in cui la criminalità organiz- 13 aprile in via Trento e Trieste all’uf- anche a sdraiarsi a terra, una donna
mai commetterebbero altri tipi di locale stazione hanno sottoposto a seque- zata sta infiltrandosi ai più alti livelli di prima della fila si è vista spingere la
IN FLAGRANTE reato, a farlo. Tra di essi non sono stro quattro macchinette videopoker amministrazione di un settore dai poten- SOTTO CHOC testa sopra il bancone, un’azione che
installate senza le previste autorizzazioni ziali di sviluppo quasi illimitati. E questo ha provocato paura e spavento.
pochi coloro che rubano nei grandi e modificati con un dispositivo elettroni- accade a Napoli, a Palermo, a Catania,
COLTO SUL FATTO magazzini per noia, per provare IMPIEGATI MINACCIATI Un’impiegata per lo shock è svenuta,
co atto ad escludere la limitazione delle quanto a Roma, Reggio Calabria e Mila- una seconda invece tentennando alla
Rito direttissimo
quello che viene definito il ‘brivi- somme giocate ed il collegamento con la no. Ma partiamo dai dati: secondo i risul- richiesta della coppia di furfanti di
do’ dell’illecito. Il taccheggio Colpito alla nuca
rete telematica dei monopoli di stato. Sot- tati di una indagine del Gruppo antifrodi allungare il contante, è stata ferita alla
In base alla flagranza di costa ai negozianti di tutto il toposti sequestro anche 900 euro in dena- tecnologiche della Guardia di finanza, Una delle persone presenti nuca con il calcio della pistola. Un
reato l’uomo sarà sottoposto mondo molti miliardi di dollari ro contante trovati all’interno dei disposi- ogni anno il volume di affari dei video- nell’ufficio colpita con il cal- caos generale che ha spinto i due ad
a rito direttissimo l’anno. Alcuni calcolano che nei tivi elettronici. La responsabile del locale, poker è di circa 44 miliardi di euro, dei cio della pistola arraffare il denaro a disposizione,
soli Stati Uniti le perdite superino i una 48enne di Sant’Antimo, e la titolare quali - almeno la metà - risulterebbe clan- qualche centinaio di euro immediata-
L’uomo è stato sorpreso in posses- 40 miliardi di dollari. Quanti nego- dell’esercizio pubblico, una 48enne del destino, cioè non denunciato al Fisco. È ficio postale di Baruccana, quando mente disponibile e persino trenta
so di alcune confezioni di accesso- zi possono permettersi di perdere luogo, sono state denunciate. Alle due stato calcolato, inoltre, che lo Stato avreb- intorno alle 10.30 due uomini, sui euro appena gettati nel cestino da una
ri informatici rubate dall’ipermer- grosse somme di denaro? Molti sono state contestate violazioni ammini- be perso, negli ultimi tempi, un tesoretto trent’anni, napoletani, volto nascosto cliente in fila, speranzosa di non
cato del centro commerciale. la non ce la fanno. Quando i ladri strative per 16.000 euro. La criminalità ha di 98 miliardi di euro, tra imposte inevase sotto il passamontagna, hanno spinto vederseli rubare. I rapinatori sono
refurtiva, del valore di 400 euro, è prendono di mira un negozio, può scoperto quant’è facile puntare sulle lotte- e sanzioni non incassate, dalla mancata all’interno dell’ufficio cinque clienti scappati saltando sull’automobile di
stata recuperata e restituita all’a- essere messo a repentaglio il lavo- rie e sui giochi: profitti altissimi e rischi messa in rete telematica delle macchinet- che stavano uscendo e qui hanno colore chiaro poco prima posteggiata
vente diritto. L’arrestato è in attesa ro di una vita. (praticamente) zero. Le inchieste antima- te. brandito le armi da fuoco. Una delle nell’area di sosta interna all’ufficio.
14 Mercoledì 14 Aprile 2010 Napoli CRONACHE di NAPOLI

LA STORIA
SAN GIOVANNI Dubbi del gip. Il sospettato resta detenuto a casa, disposte verifiche sulla confessione
A TEDUCCIO
Nell’arco di cinque mesi
Finisce in manette per una vecchia rapina,
la libera professionista
avrebbe consegnato
il fratello minore si consegna e lo scagiona
NAPOLI (maga) - Quando giovedì matosi ai danni di due quindicenni e ri Cimma del tribunale di Napoli che vicenda e di chiudere gli accerta-
all’incirca 600 euro mattina hanno arrestato il fratello per per il quale, mesi fa, è già scattato un domenica mattina s’è trovata a deci- menti entro 30 giorni. In particolare
un tentativo di rapina commesso in arresto. La confessione del ragazzi- dere sulla convalida del fermo di il giudice ha suggerito al magistrato
piazza Dante lo scorso 2 novembre, no, ancora minorenne, è rimasta Vittorio. Ascoltate le argomentazioni inquirente di interrogare la prima
Giuseppe R. è scoppiato a piangere ferma sulla carta e non ha sortito dell’avvocato Sergio Mottola e persona fermata in flagranza di reato
e poche ore dopo s’è presentato alla alcun effetto. C’è il sospetto, da notata l’incredibile somiglianza tra i per quel tentativo di rapina, il
Questura di Napoli dove avevano parte degli organi investigativi, che due fratelli (il responsabile del colpo 18enne Giuseppe Magno, che non
portato il suo congiunto. Ha chiesto Giuseppe possa essersi accollato il è stato riconosciuto in foto dalle vit- ha mai voluto fornire chiarimenti
di parlare con gli agenti che avevano reato per salvare il fratello da una time), la toga ha optato per una con- sull’episodio. Magno, laddove deci-
di Manuela Galletta eseguito il fermo e tutto d’un fiato ha condanna severa, considerato che valida del fermo a tempo: ha ritenuto da di rispondere, potrebbe svelare il
SECONDIGLIANO NAPOLI - Lui, lei e l’altro. Un triango-
raccontato la sua storia: “Non è stato
Vittorio, lui non c’entra niente, quel-
quest’ultimo ha già precedenti men-
tre il ragazzino è incensurato e per la
al momento sussistenti gli indizi di
colpevolezza, ma ha preferito non
nome del complice nel colpo messo
a segno a piazza Dante ai danni di
Spacciavano col figlio lo amoroso come tanti, storia che non fa
notizia. Non se una delle parti in causa
la rapina l’ho commessa io, sono
stato io, è me che dovete arrestare”.
sua minore età, a processo, potrebbe
ottenere una pena bassissima. Ma il
forzare la mano e mandare ai domi-
ciliari il presunto colpevole nell’atte-
due quindicenni, ai quali era stato
intimato di consegnare soldi e telefo-
di pochi mesi in braccio, “sbandiera” un video hard su un Poche parole che i poliziotti hanno dubbio che ha spinto gli agenti a sa, però, che la matassa venga sbro- nini cellulari. Le vittime opposero
momento intimo di coppia e minaccia di registrato e girato al pubblico mini- scartare le spontanee dichiarazioni di gliata. Con un’ordinanza ad hoc, il resistenza e ingaggiarono persino
la donna torna a casa darlo in pasto a familiari e amici per stero Santulli titolare del procedi- Giuseppe, non è stato fatto proprio gip Cimma ha imposto al pubblico una colluttazione con gli aggressori
NAPOLI - Udienza di smascherare la persona infedele. In tal mento sul tentativo di rapina consu- dal giudice per le indagini prelimina- ministero Santulli di verificare la costretti a fuggire.
convalida del fermo per caso, la vicenda fa notizia eccome. E
i coniugi che spacciava- diventa ancora più rumorosa se chi
no droga tenendo tra le
braccia il figlio di pochi
minaccia la terribile vendetta chiede in
cambio del silenzio somme di denaro
Minacciarono la donna di divulgare un video ‘piccante’ se non avesse dato loro soldi IL PROCESSO
mesi. Daniela Mari- per mesi e mesi. Ieri mattina dinanzi ai
gliano ha ottenuto gli
arresti domiciliari dal
giudice per le indagini
preliminari della quin-
dicesima sezione penale
del tribunale di Napoli,
che ha concesso alla
giudici della settima sezione penale del
tribunale di Napoli, collegio A (presi-
dente Romano, a latere Di Nardo e
Conte) è giunto al capolinea il processo
di primo grado sul ricatto hard ai danni
di un’estetista di San Giovanni a Teduc-
cio, storia che il nove novembre dello
Ricatto hard a un’estetista, Delitto Concilio, il pentito in aula:
De Feo accusa l’imputato Brunetti
ma ‘cade’ sulla dinamica dei fatti
NAPOLI - Omicidio della guardia giu-
rata Umberto Concilio, ammazzato in

in due condannati a 6 anni


31enne (difesa dall’av- scorso anno è costato l’arresto a due un tentativo di rapina della sua pistola
vocato Carlo Ercolino) persone, un 23enne ed una 25enne, pure d’ordinanza nel gennaio dello scorso
di fare ritorno a casa per loro del quartiere alla periferia est di anno in via Tribunali: ieri mattina dinan-
accudire il bambino. Napoli. I due imputati sono stati con- zi ai giudici del tribunale dei minori di
Niente sconti, invece, dannati a complessivi sei anni e mezzo Napoli, chiamati a vagliare l’accusa di
per il marito della Mari- di reclusione, incastrati esclusivamente omicidio volontario contesta-
dalle dichiarazioni della vittima. Alfon-
gliano, il 30enne Gaeta-
no Magri che ha prece-
denti penali specifici:
nei confronti dell’inda-
so I., che aveva avuto una relazione con
l’estetista dal gennaio al maggio del
2009 (la donna era fidanzata e lo è tutto-
Un imputato aveva avuto una relazione clandestina con la vittima ta all’imputato unico
Manuel Brunetti (nella
foto), ha testimoniato il neo-
collaboratore di giustizia del
gato il gip ha emesso ra), ha rimediato quattro anni per estor- avvocati Antonio Abet, Marco Musca- di Alfonso I., ma l’estetista lo avrebbe to numerose email di minaccia da parte clan Contini Vincenzo De
un’ordinanza di custo- sione e per aver minacciato la sua ex di riello e Giuseppe Liccese) di presentare cancellato quel 9 novembre dello scorso di Alfonso I., ma anche le indagini tecni- Feo. Il pentito ha spiegato ai
dia cautelare in carcere. divulgare un video hard su un loro rap- ricorso in Appello. I legali dei due impu- anno quando scattarono gli arresti. La che condotte sul pc del ragazzo e dell’e- giudici di aver appreso della
La difesa, sempre rap- porto sessuale. La procura aveva chiesto tati (Alfonso I. ieri ha ottenuto i domici- donna aveva preso appuntamento con i stetista non hanno consentito alla procu- responsabilità di Brunetti in
presentata dall’avvoca- sei mesi in più. Mariarca D.L., che liari ed ha lasciato il carcere dopo otto due ricattatori per consegnare loro la ra di entrare in possesso di elementi a ordine alla morte di Umberto
to Carlo Ercolino, valu- aveva intrecciato una relazione con il mesi, mentre a Mariarca D.L. sono stati somma di 200 euro, ma subito dopo la sostengo dell’impostazione accusatoria. Concilio dallo stesso Brunetti nonché da
terà se presentare ricor- 23enne dopo la fine della storia con l’e- revocati i domiciliari) hanno già annun- dazione di denaro i carabinieri della Sulla carta, dunque, sono rimaste le sole alcune persone del quartiere Vasto. De
so ai giudici del tribu- stetista, si è vista infliggere due anni e ciato una nuova battaglia processuale: a compagnia di Poggioreale fecero il loro dichiarazioni della donna ricattata: è Feo ha anche provato a ricostruire ai giu-
nale del Riesame. mezzo di reclusione (contro i 3 anni e dire dei legali il solo racconto della vitti- ingresso sulla scena e bloccarono i due stata l’estetista a riferire di aver conse- dici la dinamica del raid, per come gli era
Moglie e marito sono mezzo proposti dal magistrato inquiren- ma (che si è costituita parte civile nel imputati. Approfittando della distrazione gnato al suo ex, per cinque mesi, circa stata raccontata, ma i fatti esposti non
accusati di spaccio e di te) per il solo reato di estorsione, con- procedimento) non è sufficiente per giu- dei militari dell’Arma, l’estetista - come 600 euro in cambio del suo silenzio, ed è corrispondono alle modalità con cui è
detenzione ai fini di cessa l’attenuante della minima parteci- stificare la condanna di due persone. ella stessa ha poi raccontato - si impos- stata ancora lei a raccontare di questa avvenuto il delitto. La prossima udienza
spaccio di 10 grammi di pazione. Tra sessanta giorni verranno Agli atti dell’inchiesta, infatti, non ci sessò del cellulare del suo ex e cancellò storia di ricatti cominciata quando decise è fissata per il 19 maggio. Manuel Bru-
cocaina ritrovati sul depositate le motivazioni alla base della sono altre prove. Tanto per cominciare il il filmato per la vergogna. Né è stato di lasciare Alfonso I. per amore del suo netti, detenuto in carcere, è difeso dal-
tavolo della cucina. sentenza, passaggio necessario per con- video incriminato non è mai stato ritro- possibile recuperare il video. Ma non è fidanzato, al quale non ha mai avuto il l’avvocato Giuseppe Ricciulli.
sentire alla difesa (rappresentata dagli vato: sarebbe stato girato col telefonino tutto: la vittima ha riferito di aver ricevu- coraggio di raccontare del tradimento.

IL CASO Il processo andava fissato entro tre mesi dal giorno dell’arresto. I sei non potranno dimorare in Campania PONTICELLI
Faceva da palo a un pusher,
Decorrenza termini, liberi i titolari della ‘Cartofer’ 32enne spedito ai domiciliari
NAPOLI (Marco Cesario) - re che arrivavano alla “Cartofer”,
L’uomo cercò di proteggere il cantante partenopeo Inchiesta sulle rottamazioni d'auto, con sede ad Arzano, venivano
NAPOLI - Arresti domiciliari per Carmine De
Robbio, il 32enne di Ponticelli arrestato lunedì
Botte ai fotografi, nuovo processo: eseguite senza rispettare tutti i dovu-
ti passaggi previsti dalla legge, pres-
so la famosa azienda “Cartofer”, i
demolite senza l’attuazione della
fase preliminare dell’operazione: la
messa in sicurezza del veicolo e la
dai carabinieri del nucleo operativo della compa-
gnia di Poggioreale con l’accusa di concorso in
il giardiniere di D’Alessio disse il falso sei fratelli Del Prete (residenti a
Frattamaggiore, Frattaminore e Car-
bonifica del mezzo, passaggi che
comportano una spesa economica
spaccio di sostanze stupefacenti aggravato dalla
minore età di uno degli acquirenti. Lo ha stabilito
ieri mattina il giudice per le indagini preliminari
NAPOLI - Verrà processa- dito) tornano in libertà per decorren- consistente per l’azienda. Il “pacco”
to per falsa testimonianza za dei termini di scadenza di custo- veniva poi trasformato in cubo e Alessandro Buccino Grimaldi del tribunale di
Costantino Savina, il giar- dia cautelare in carcere. Ieri pome- inviato a compiacenti aziende del Napoli a conclusione dell’udienza di convalida
diniere della villa all’Olgiata riggio il giudice per le indagini pre- Nord Italia che provvedevano a del fermo: nonostante la gravità della
del cantante Gigi D’Alessio liminari Anita Polito della quaran- incenerire i rifiuti. In qualche occa- contestazione, gli avvocati Leopol-
(nella foto) che “non disse la tunesima sezione penale del tribuna- sione è accaduto che i pezzi delle do Perone e Antonio Rizzo sono
verità” nel processo conclu- le di Napoli ha accolto la richiesta vetture siano stati smontati e riven- riusciti ad evitare il carcere al
sosi due anni fa con la con- avanzata dagli avvocati Antonio duti ad alcuni clienti come emerso 32enne. De Robbio era stato fermato
danna dell’artista napoleta- Abet e Marco Muscariello di revo- dalle intercettazioni. Analoga opera- in via De Meis dai militari dell’Ar-
no e del suo braccio destro care la misura restrittiva ai domici- zione avveniva nell’impianto di ma all’esito di un servizio di osser-
Roberto De Maria a 9 mesi liari perché il processo non è stato dell’inchiesta denominato “Paccot- autodemolizione della “Del Fran” vazione. Gli uomini della Benemeri-
di reclusione per aver aggre- fissato nei tempi previsti dalla to” e poi, un paio di mesi fa, manda- con sede a Caivano: qui, hanno sco- ta sono riusciti così a registrare l’atti-
dito l’11 gennaio 2007 i legge. Nel disporre il ritorno in ti ai domiciliari dal gip Gabriella perto i carabinieri, si procedeva alla vità di spaccio di sostanze stupefa-
fotografi Mauro Terrano- libertà dei titolari dell’azienda finita Pepe che aveva ritenuto attenuate le demolizione addirittura di materiali centi portata avanti dal trentaduenne
va e Alessandro Foggia. La riportò ferite giudicate gua- sotto la lente di ingrandimento della esigenze cautelari. Secondo l’impo- che l’impianto non poteva trattare, e da un’altra persona che è riuscita a
decisione è stata presa ieri ribili in 47 giorni (andò magistratura inquirente, il gip ha stazione accusatoria, tratteggiata dal come motorini, scaldabagni, bom- scappare. In particolare, secondo quanto riportato
dal giudice delle udienze meglio al suo collega) e per- però disposto il divieto di dimora in pubblico ministero Federico Bisce- bole di gas, lavatrici, reti di materas- dai carabinieri nell’informativa di reato girata alla
preliminari Renato Laviola ferì andare fino in fondo con Campania degli indagati: il provve- glia, i Del Prete avevano messo in si e scarti vari. Veniva miscelato procura della Repubblica di Napoli, Carmine De
del tribunale di Roma che la causa rifiutando ogni pro- dimento ha interessato Mattia, Gio- piedi un sistema, illecito, per lo tutto insieme, in dispregio di ogni Robbio (già noto alle forze dell’ordine) avrebbe
ha rinviato a giudizio Savi- posta economica avanzata vanni, Pasquale, Michele, Maria- smaltimento delle auto da demolire più elementare normativa esistente svolto il ruolo di “palo”. Nel corso dell’operazio-
na. Il processo davanti al tri- da D’Alessio. Terranova, no e Giuseppe Del Prete, inizial- a basso costo e con il maggiore gua- sulla trattazione dei rifiuti e poi spe- ne sono stati sequestrati due grammi di marjuana.
bunale monocratico pren- invece, ritirò la querela per- mente finiti in carcere per effetto dagno possibile. Le auto da rottama- dito al Nord.
derà il via il prossimo 26 ché raggiunse un accordo
novembre. Il pm avrebbe con l’imputato. Dal proces-
voluto archiviare il procedi- so di primo grado - il giudi- SECONDIGLIANO La difesa ha chiesto la scarcerazione dell’indagato LA CURIOSITA’ Istituito in tribunale un ‘punto’ per stimolare la conciliazione
mento ma il gip Marco zio d’appello è fissato al
febbraio 2011- il giudice
Mancinetti, recependo un'i-
stanza dell’avvocato Miche-
le Licata, difensore di Fog-
gia, aveva imposto in una
Laura D’Alessandro
maturò il convincimento che
i due fotografi furono vitti-
Rapina in banca, 45enne non risponde Liti civili, sportello in tribunale per far pace
precedente udienza l’impu- me di una “deliberata NAPOLI (Ferdinando Orefice) - concessione dell’obbligo di firma, per- NAPOLI - Uno sportello nella sede del te la natura della causa, lo stato dell’istru-
tazione coatta. Il giardiniere, aggressione” da parte di Venerdì mattina è stato rintracciato ché il fatto di cui è accusato il suo assi- tribunale di Napoli per stimolare la conci- zione ed il comportamento delle parti,
stando a Mancinetti, rac- D’Alessio finalizzata al dagli agenti del commissariato di Scam- stito è di vecchia data (risale al 24 liazione delle liti civili e commerciali in potrà in qualunque momento inviatare le
contò in udienza che fu Fog- recupero di foto che il can- pia, che l’hanno arrestato e trasferito nel dicembre del 2002) ed anche perché, a grado di aiutare gli operatori ad ottenere parti con ordinanza a proce-
gia per primo a prendere a tante “riteneva essere state carcere di Poggioreale in esecuzione di dire della difesa, gli elementi indiziari una giustizia rapida e non costosa sarà isti- dere alla medizione presso la
calci D’Alessio e nascose scattate dai due nel corso un’ordinanza di custodia cautelare sarebbero poco consistenti. Gli investi- tuito a maggio per iniziativa della Camera Camera di Conciliazione
dettagli sul pestaggio subito della loro (presunta) irru- emessa dal gip di Napoli Francesco gatori hanno nelle mani un’impronta di Commercio e del tribunale partenopeo. della Camera di Commercio
zione” nella sua proprietà. Cananzi. Lo stesso giudice lunedì mat- digitale e dei fotogrammi estrapolati L’iniziativa nasce sulla base di una con- delle controversie su diritti
dai due fotoreporter, a venzione tra l’ente camerale guidato dal disponibili. L’iniziativa, par-
cominciare dal numero degli Fu un pestaggio in piena tina gli ha fatto “visita” nella sala collo- dalle immagini catturate dalla videoca-
regola, perché l’artista parte- qui del penitenziario, per sovrintendere mere di sicurezza del Banco di Napoli commissario Gaetano Cola ed il tribuna- ticolarmente ‘tempestiva’ in
aggressori. Circostanze non le condotto da Carlo Alemi (nella foto), quanto interviene contestual-
vere e smentite, tra l’altro, nopeo, in quel periodo, era l’interrogatorio di garanzia, che è durato in via Camillo Guerra in cui De Fenza,
costretto a fare i conti con le una manciata di secondi, perché Ciro insieme a dei complici non identificati, convenzione che intende contribuire alla mente all’entrata in vigore di
da uno scatto fotografico De Fenza, 45enne di Qualiano, accusa- avrebbe messo a segno la rapina fruttata diffusione dei servizi offerti dalla Camera una specifica normativa che
fatto da Foggia, caduto a ripetute incursioni nella sua di Conciliazione dell’ente camerale. La prevede tali interventi, sarà
vita privata della stampa to di rapina in concorso, si è avvalso 20mila euro. Per queste immagini, però,
terra, con il suo cellulare della facoltà di non rispondere. Il suo non sarebbe stata effettuata la verifica convenzione punta sulla ‘mediazione presentata giovedì prossimo,
mentre Terranova erano scandalistica a caccia di delegata’ in virtù della quale ciascun 15 aprile, alle 12, presso la presidenza del
“scoop” sulla relazione con legale (il penalista Francesco Izzo) ha antropometrica. Il gip ha trasmesso gli
attorniato da quattro compli- chiesto la scarcerazione immediata e la atti al pm e si è riservato di decidere. magistrato del tribunale di Napoli, valuta- tribunale con l’intervento di Alemi e Cola.
ci di D’Alessio. Foggia Anna Tatangelo.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI

CNRapoli
ONANCord
HE
S.S. Sannitica km. 19,800 S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta 81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005 Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165 - 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org Sito web: www.cronachedinapoli.org

Mercoledì 14 Aprile 2010 Pagina 15

GIUGLIANO Saranno razionalizzati anche i costi delle autovetture di servizio


GIUGLIANO
LA CRONACA Riduzione delle spese, ecco il piano triennale
GIUGLIANO (antomangio) - de che ai fini del contenimento delle strutturali. Il comma 595 dell’articolo
Approvato il piano triennale spese di funzionamento delle proprie 2 della Legge Finanziaria 2008 ha
Era ricercato da oltre un anno perchè 2010/2012 di razionalizzazione delle
spese di funzionamento. Il piano è
strutture, le amministrazioni pubbli-
che di cui all’articolo 1 comma 2 del
stabilito che nei piani relativi alle
dotazioni strumentali occorre preve-
destinatario di un’ordinanza propedeutico alla predisposizione del
Bilancio di previsione annuale e
decreto legislativo 30 marzo 2001 n.
165, adottino piani triennali per l’in-
dere le misure dirette a circoscrivere
l’assegnazione di apparecchiature di
di custodia cautelare in carcere triennale 2010/2012, e che la realiz-
zazione dello stesso costituisce un
dividuazione di misure finalizzate
alla razionalizzazione dell’utilizzo:
telefonia mobile ai soli casi in cui il
personale debba assicurare, per esi-
E’ residente a Secondigliano obiettivo per i dirigenti, che dovranno
porre la massima attenzione alla con-
delle dotazioni strumentali, anche
informatiche, che corredano le stazio-
genze di servizi, pronta e costante
reperibilità e limitatamente al periodo
creta realizzazione delle azioni e ni di lavoro nell’automazione d’uffi- necessario allo svolgimento delle par-
degli interventi previsti dal piano e di cio; delle autovetture di servizio, ticolari attività che ne richiedono
utilizzare lo stesso come limite mas- attraverso il ricorso, previa verifica di l’uso, individuando, nel rispetto della
simo della consistenza relativa alla fattibilità, a mezzi alternativi di tra- normativa sulla tutela della riserva-
dotazione strumentale degli uffici. In sporto, anche cumulativo; dei beni tezza dei dati personali, forme di veri-
particolare, l’articolo 2 comma 594 immobili ad uso abitativo o di servi- fica, anche a campione, circa il cor-
della legge 24/12/2007 n. 244 preve- zio, con esclusione dei beni infra- retto utilizzo delle relative utenze;

Latitante 38enne stanato a Licola


E’ responsabile di evasione dagli arresti domiciliari a cui era sottoposto per rapina
GIUGLIANO (Antonio responsabile di evasione di origini napoletane, caturo. Appartenenti a dersi nel territorio giuglia- nalità e negli ultimi mesi piaga da tempo ramificata saper porre un freno.
Mangione) - E’ stato arre- dagli arresti domiciliari. aveva scelto la fascia varie organizzazioni. Scis- nesi è la complessità e la hanno messo a segno nel territorio e più in Rapine, scippi e furti sono
stato dopo oltre un anno di L’arrestato, ad espletate costiera come luogo del sionisti, Casalesi ma vastità di un territorio dif- numerosi arresti, inflig- generale nell’intera pro- purtroppo all’ordine del
latitanza. L’altro ieri i formalità rito, è stata asso- proprio rifugio. Negli ulti- anche allo stesso clan ficile da controllare. Nel gendo duri colpi ad orga- vincia napoletana. Dila- giorno anche se i respon-
militari del Nucleo Inve- ciato presso la casa cir- mi mesi c’è stata un esca- Mallardo, egemone a Giu- giuglianese le forze del- nizzazioni e non solo. ganti sono diventati gli sabili di questi reati ven-
stigativo del Gruppo di condariale di Poggioreale, lation di latitanti arrestati gliano da anni. Secondo l’ordine sono impegnate Non bastano però arresti, episodi di microcrimina- gono sempre più spesso
Castello di Cisterna, diret- a disposizione dell’auto- nella fascia costiera, tra gli inquirenti ciò che spin- da tempo nella lotta alla controlli e perquisizioni lità da queste parti, ai messi davanti alle proprie
ti dal tenente colonnello rità giudiziaria. L’uomo, Licola. Lago Patria e Var- ge i delinquenti a nascon- micro e alla macrocrimi- per sconfiggere questa quali sembra difficile responsabilità.
Fabio Cagnazzo, lo
hanno rintracciato ed arre-
stato. A finire in manette
GIUGLIANO I continui stacchi si verificano soprattutto nelle ore serali. Secondo la polizia municipale la colpa è di chi ruba la corrente elettrica
Giacinto Milano (nella
foto), 38enne di Secondi-
gliano ma domiciliato a
Giugliano. I militari del-
l’Arma lo hanno rintrac-
ciato lungo la fascia
Allacciamenti abusivi, quartiere di Camposcino al buio
costiera, a Licola. Le GIUGLIANO (antomangio) - storico quartiere di Giugliano, spesso illuminate tramite allaccia- residenti del luogo, scoperti anche la zona dei Monaci. Anche qui,
forze dell’ordine erano Torna di nuovo nel quartiere di dove vive una popolazione di menti abusivi che mandano in loro a rubare la corrente elettrica. infatti, spesso la corrente elettrica
sulle sue tracce da diversi Camposcino il problema della quasi 2mila persone. La causa dei sovraccarico le cabine dell’Enel, Per i residenti i disagi sono conti- va via. Il Comando dei Vigili
giorni. Negli ultimi giorni mancanza di corrente elettrica. continui disagi, secondo i tecnici generando il black out. Nel mirino nui, come spiega Tammaro Iava- Urbani assicura che verranno fatti
avevano intensificato i Negli ultimi due giorni, soprattutto dell’Enel, che hanno effettuano dei controlli non ci sono solo gli rone. “Quasi ogni giorno la cor- controlli nelle prossime settimane,
controlli finalizzati al rin- nelle ore serali, la strada è rimasta diversi sopralluoghi in seguito alle extracomunitari ma anche alcuni rente va via. Non vorremmo fare la insieme ai tecnici dell’Enel, in
traccio di persone colpite al buio. Già l’anno scorso si verifi- decine di segnalazioni provenienti fine dell’anno scorso, quando modo da scoprire sia la causa di
da ordini restrittivi, tra cui carono i continui stacchi di corren- dai cittadini, sarebbero i diversi diverse famiglie, con l’arrivo del eventuali anomalie tecniche, sia
appunto il 38enne napole- te, denunciati dai residenti dello allacci abusivi. Già nel corso dei caldo, furono costrette a dover get- eventuali truffaldini che rubano la
tano, che era evaso dalla controlli delle ultime settimane tare alimenti conservati in frigori- corrente elettrica.
misura restrittiva degli sono stati scoperti diversi allacci fero. Ma non solo. I disagi sono
arresti domiciliari a cui abusivi. Il quartiere è abitato da diversi e riguardano anche la
era sottoposto per rapina. Già l’anno scorso diversi cittadini extracomunitari,
che vivono a volte in cinque o sei,
carenza d’acqua. L’amministrazio-
ne dovrebbe controllare con più Verranno effettuati
L’uomo è stato di custodia
cautelare in carcere n. i residenti denunciarono spesso tutti clandestini, in piccoli
appartamenti. Sono gran parte cit-
assiduità chi ruba la corrente elet-
trica creando disagi anche agli altri sopralluoghi con i tecnici
7205/08 Reg. Appello e
n.553/07 P.M. emesso il problema attraverso tadini africani che lavorano nei
cantieri edili o nelle campagne del
residenti”. Black out continui ven-
gono registrati anche in altre zone dell’Enel per scoprire
l’undici marzo dell’anno
scorso dalla Corte di decine di segnalazioni Casertano per la raccolta del
pomodoro. Le loro abitazioni sono
della città come via San Francesco
d’Assisi, meglio conosciuto come eventuali anomalie
Appello di Napoli poiché

GIUGLIANO Il consigliere comunale propone una serie di ricette per riacquistare consensi: più attenzione agli Enti locali e chiarezza nei programmi

Elezioni, Russo: “Rilanciare il Pd”


GIUGLIANO (rp) - Dopo vengono lasciate sole. La
Giugliano, ‘Baciami molto’: domani
la presentazione del libro di Menna
le elezioni regionali, il con- provincia non può essere
GIUGLIANO - Verrà presentato
sigliere del Pd Giovanni
Francesco Russo (nella
cancellata dalle nostre strate-
gie. Perdiamo anche perché
GIUGLIANO Lo spettacolo organizzato dall’artista Teresa Barretta domani nella sede di Agorà Vineria
foto) interviene sui risultati, ognuno segue la sua strada e Libreria di piazza Matteotti il romanzo
aprendo un fronte di discus-
sione e proposte per rilan-
ciare il partito, al di sotto
delle attese. “Non sappiamo
più scegliere i candidati vin- tità. I candidati alle elezioni
non ci incontriamo mai.
Non siamo presenti nei terri-
tori. Facciamo poche inizia-
tive pubbliche, pochi gazebi.
Non siamo più un partito di
Giovani attori al I Circolo
GIUGLIANO (rp) - Giovani attori parlava del momento bellico - spiega
‘Baciami molto’ di Antonio Menna.
Sullo sfondo di un intreccio appassio-
nante e raffinato, l’hinterland di Napoli,
con i suoi semplici invasi naturali, fatti di equivoci,
uomini, donne, fiori di anarchia psicologica e sociale,
centi. Troppo spesso quando non si inventano in un gior- strada. Dimentichiamo che in scena per rappresentare Viviani. Barretta -. In questa rappresentazio- verità col doppiofondo e cariche politiche.
componiamo le liste pensia- no o in un mese. Si coltiva- un italiano su tre vota per E´ questo il progetto ideato e diretto ne, tuttavia, sul palcoscenico ci
mo a non pestare i piedi ai no. Si fanno crescere. Si aiu- noi ma vuole sapere che dall´attrice Teresa Barretta (nella saranno quasi tutti i personaggi del
vari candidati o, nel peggio- tano. Il Pd - continua Russo combiniamo. Ora che siamo foto) del suo laboratorio `Teatro di Viviani”. La rappresentazione chiude Giugliano, progetto ‘Chance’: ieri
re dei casi, a favorire quelli - pare essersi completamen- un partito di minoranza dob- Dionisio´. “In scena il laboratorio teatrale prima tappa alla scuola Impastato
che sono più vicini alle stan- te dimenticato degli enti biamo riacquistare la nostra ci saranno trenta dedicato a Viviani.
ze dei bottoni. C’è necessità locali. Il partito deve capire dimensione popolare e ragazzi - spiega Tere- “Le scenografie, le GIUGLIANO - Si terranno oggi a parti-
di far crescere all’interno del che non esiste solo Napoli comunitaria. Vivere i territo- sa Barretta -. Giovani canzoni, le coreogra- re dalle 15, le attività del iniziali del pro-
Pd una classe dirigente che per quanto importante sia. ri e renderli partecipi delle dietro le quinte e altri fie e tutto quello che getto ‘Chance’, presso la succursale del-
sappia unire qualità e quan- Ci sono enormi città che nostre idee”. sul palco a recitare, sarà rappresentato è l’Istituto G. Impastato. A seguito delle
ragazzi che hanno dai stato fatto da me - attività di selezione avviate dallo scorso
Giugliano 10 ai 17 anni”. In spiega Teresa Barret- mese, il gruppo di lavoro formato da 3
scena mercoledì (ore ta -. Ringrazio docenti e 2 educatori selezionati, coadiuvato dalla pre-
Premi e giochi per i bambini disagiati 20) e domenica (ore
10) il recital “A
Maria” di Raffaele
l´amministrazione per
tutto quello che ha
fatto, da sola non
side, ha selezionato tra tutte le scuole del territorio 15
ragazzi idonei alla partecipazione delle attività.
GIUGLIANO (am) - Si sono svolte premi tra cui borse, giubbini, coppe, uova
sabato le premiazioni del torneo di calcet- di pasqua. Distribuiti mille panini, piatti di Viviani. La location sarei mai riuscita in
to M.S.S.Dell’Arco. In piazza Gramsci pasta e fagioli. “Queste persone sono è la sala Teatro del questo progetto. In ‘Giugliano città della fiaba’:
sul palco davanti a 1000 persone tra bam- uomini di Dio a servizio dei bambini - Primo Circolo Didat- questo teatro del presentati i lavori di scrittura
bini e familiari si sono svolte le premia- afferma l’organizzatore Tammaro Iava- tico di Piazza Gram- Primo Circolo mi
zioni con la presenza del consigliere rone - grazie a loro abbiamo tolto per 6 sci (ingresso libero). sento come una `regi- GIUGLIANO - Alla scuola Impa-
Pasquale Ascione, il presidente dell’asso- giorni i bambini dalla strada facendoli “Sono diverse lettere na´ e finalmente stato gli alunni della I B guidati
ciazione con tutti i responsabili e gli iscrit- divertire nel campetto dei Monaci a cui va scritte dal Vviani alla moglie Maria abbiamo una struttura dove poter far dalle professoresse: Luisa Borrel-
ti all’associazione. Ad allietare la serata la un forte ringraziamento. Un grazie anche durante la seconda guerra mondiale. esprimere le potenzialità del gruppo. li e Concetta Galluccio, hanno
presenza della cantante Carla D’Amore, agli scout che hanno regalato venti Infatti, Viviani girava l´Italia durante In cantiere - conclude Barretta - realizzato un lavoro di scrittura
che con le sue canzoni ha condotto la pre- magliette di calcio ai bambini più biso- il conflitto per sfuggire alle retate abbiamo un progetto ambizioso: collaborativa e creativa nell’ambi-
miazione con la presenza del presidente gnosi e al consigliere comunale Carmine tedesche e ai bombardamenti. Il quello di costituire una vera e pro- to del suddetto concorso promosso da Giu-
Carmine Parisi. Donati ai bambini vari Maisto e Trincar progetto Napoli Nord”. marito scriveva delle lettere dove si pria compagnia teatrale”. gliano città della fiaba. La loro fiaba s’intito-
la “Vardiello”.
16 Mercoledì 14 Aprile 2010 Napoli Nord CRONACHE di NAPOLI

GIUGLIANO
LA CRONACA
La madre gestiva il traffico
Anna Abbate Assunta Abbate Ermelinda Abbate Monica Abbate Daniela Cante Gaetano Cesarano Gilda Cesarano
di stupefacenti: è stata condannata
a 19 anni di reclusione
per l’operazione ‘Matriarca 1’

Antonio De Maria Marianna De Rosa Carmela Di Girolamo Sergio Isidori Anna Mele Antonietta Pica Rosa Pica

La banda gestiva lo spaccio di cocaina e hashish sul litorale domizio e nel Napoletano. Era legata al clan dei Casalesi

Il pentito Abbate la chiave degli arresti


Fondamentali per le indagini le dichiarazioni del figlio di Angela Incandela
di Tina Palomba cocaina. Su 32 indagati condannate penale del tribunale di Napoli giudice dei clan napoletani di Giugliano.
13 donne, le sette assoluzioni e pene delle indagini preliminare Pia Diani. Alcuni quartieri erano stati trasfor- AFRAGOLA
GIUGLIANO - Sta collaborando da pesanti anche per 12 uomini che Condanne pesantissima anche per mati nelle antiche favelas brasiliane
tempo, già da alcuni mesi, anche se il lavoravano agli ordini della “matriar- altre figlie come Ermilenda Abbate dove tra le baraccopoli non si trovava
suo pentimento è passato in sordina.
Roberto Abbate di Castelvoltuno è il
ca”- . La boss in gonnella era proprio
lei la “matriarca” Angela Incandela
13 anni e 4 mesi, Assunta Abbate 16
anni assolta solo la figlia Pina insie-
altro che droga. Il blitz di lunedì ha
dato un duro colpo al fenomeno che
Guerra della Municipale
figlio di Angela Incandela. L’uomo che si è beccata 19 anni insieme alla me al marito Bucelli di Acerra (dife- non era da sottovalutare perché dagli
arrestato lo scorso novembre ha reso
dichiarazioni proprio sul suo gruppo
nuora Anna Mele. Quasi 220 anni di
condanna per tutti i 32 imputati sono
si dall’avvocato Betraice Salegna).
Operava proprio qui questo clan con
arresti domiciliari si stavano organiz-
zando con nuove leve nella vendita
ai cartelloni selvaggi:
guidato dall’aggressiva madre che si è le pene complessive inflitte per gli non pochi contatti con ambienti
beccata ben 19 anni di carcere per
associazione e spaccio di cocaina e
abbreviati dalla quarantesima sezione camorristici del clan dei Casalesi e
della droga sul litorale domizio fino a
Napoli. multe per 50mila euro
naturalmente come capa promotrice AFRAGOLA (fc) - E’ guerra tassa pubblicitaria. Un giro
dell’organizzazione. Il giovane ha CAIVANO - I voti nel quartiere popolare sono stati decisivi per la vittoria del candidato di Centro ai cartelloni pubblicitari illega- d’affari stimato a nove zeri
reso dichiarazioni proprio sulla madre li. Più di cento cartelloni sono quello dalla pubblicità sui car-
ma le confessioni non sono state uti-
lizzate ancora perché la maggior parte
degli imputati, madre compresa, fece-
ro il rito abbreviato e quindi per ora
Comunali, il Parco Verde roccaforte di Falco stati scoperti dagli agenti del
nucleo operativo speciale della
polizia municipale di Afragola
guidati dal tenente Francesco
telloni in ferro installati nelle
zone di periferia. Maggior-
mente colpita è stata la zona
dei centri commerciali. Non vi
CAIVANO (Piera Di Micco) - Falco, i sei partiti della coalizione
ancora non vi è stato fatto alcun dibat- Antonio Falco (nella foto) è il (Unione di centro, alleanza per l’I- Calandrelli e sequestrati per- era spazio nemmeno per il
timento per quelli rinviati a giudizio. nome del nuovo sindaco di Caiva- talia, i Repubblicani democratici, ché ritenuti privi di qualsiasi marciapiede oramai surclassa-
La sua scelta è stata davvero un fulmi- no. Sono stati soli 267 voti a fare la Italia Popolare, i Socialisti per Cai- autorizzazione. Nello specifi- to dai paletti della pubblicità.
ne per questa famiglia quasi tutta differenza. Come si ipotizzava, è vano e l’Mpa) e in modo particolare co, la task force Gli agenti della
dedita alla vendita della droga. Il stata davvero una battaglia all’ulti- i residenti del Parco Verde, che mi guidata dall’i- municipale hanno
gruppo ha ricevuto l’aggravamento mo sangue. Ore diciassette, sono 31 hanno dato fiducia, hanno compre- spettore Salva- ripristinato la
della misura l’altro giorno con una su 31 le sezioni scrutinate, 8484 i so la strada giusta da intraprendere tore Fanzini zona dopo che
nuova ordinanza a firma di Giovanni voti andati al candidato Falco, 8217 per il miglioramento del rione, ma hanno permes- hanno abbattuto
Conzo della Dda di Napoli e del gip quelli andati al candidato soprattutto perché così facendo non so di accertare quasi tutti i cartel-
Diana (solo uno risulta irreperibile Monopoli. Parlando in percentuali, hanno perso una carica istituzionale numerose irre- loni presenti
Fabio Carmosino e due sono in car- il 50,80 di Falco contro il 49,20 interna”. Carlo Ciccarelli ha inoltre golarità tanto anche ai bordi
cere si tratta di Monica Abbate e dell’avversario Monopoli la città ha dato già un’anticipazione dell’azio- che gli investi- dell’asse media-
Antonia De Maria) che li ha portati scelto il proprio Sindaco. 16.701 ne della nuova amministrazione, gatori hanno no. Una zona
dagli arresti domiciliari in carcere. voti validi, 196 schede nulle, 78 infatti a tal proposito ha sottolinea- dovuto abbatte- quella ritenuta
Dopo la sentenza dello scorso mese di bianche, il 58,92% la percentuale to: “Io rientrerò senza dubbio tra i re gli enormi off-limits per la
febbraio quando erano stati condanna- dei votanti. A fare la differenza, a componenti della nuova giunta cartelloni tra pubblicità di qual-
ti a 250 anni di reclusione (da un permettere la vincita sicura nelle la del Parco Verde, si riscontrano comunale, non è stata ancora decisa cui qualcuno installato da siasi genere. Insomma, ad
minimo di sei anni ad un massimo do mani di Falco è stata l’alleanza con 144 voti per Monopoli contro i 317 la delega che andrò a ricoprire, ma poco tempo al fine di ripristi- Afragola hanno abbattuto i
19 anni di reclusione) erano usciti dal la lista civica Rilanciamo Caivano di Falco (173 voti di distanza). saranno senza dubbio affini ai miei nare la legalità. Più di cin- paletti della pubblicità selvag-
carcere in diciotto su 38 imputati. Per di Carlo Ciccarelli. Un’unione che Dopo il risultato finale, tutti in obiettivi e finalità, ovvero risanare quantamila euro di multe sono gia. La zona dei centri com-
gli arrestati dell’altro giorno non vi è è nata subito dopo il primo turno di piazza a festeggiare, il primo cittad- il parco verde e le zone periferiche state elevate nei confronti di merciali era diventata un enor-
l’interrogatorio perché è solo un elezioni. Senza indecisione o sban- no caivanese, i tanti che lo hanno della città di Caivano”. Secondo i agenzie pubblicitarie della me mercato pubblicitario fuo-
aggravamento della misura. Dopo l’ar- dieramenti iniziali, Carlo Ciccarelli sostenuto. Non poteva mancare l’ex risultati finali, la città sembra esser- zona e qualcuna anche fuori rilegge. Un azione questa
e la coalizione di Centro hanno presidente del consiglio, Ciccarelli, si divisa quasi a metà, il “quasi” ha provincia. Nel mirino dei voluta dall’amministrazione
resto cominciò a collaborare Roberto caschi bianchi sono finiti comunale guidata dal primo
Abbate e ora sta ancora dando altre immediatamente stretto accordi che il quale ha dichiarato: “E’ impor- fatto si che venisse eletto Antonio
hanno dato un risultato più che tante, nonché fondamentale ringra- Falco, che è diventato e sarà il sin- anche i commercianti di Afra- cittadino Vincenzo Nespoli
indicazioni. E’ stato la prima volta gola i quali sono stati scoperti per ridare quell’aspetto che per
nella storia che fu condannato un clan favorevole, decisivo. Se si calcola ziare i tanti che hanno creduto in daco di tutti, anche dei tanti che
solo la sezione numero trenta, quel- me, innanzitutto il sindaco Antonio non lo hanno scelto. morosi nei confronti della casa un certo senso era stato coper-
formato prevalentemente da donne. comunale nel pagamento della to dalla pubblicità illegale.
Erano loro a gestire la vendita della

CASAVATORE Ripresi i lavori per la riqualificazione del Palazzetto dello sport AFRAGOLA Il 28enne di Casoria è stato sorpreso in contrada Regina

Spazi pubblici, pronto il restyling Trasporta rifiuti speciali, nei guai


CASAVATORE (Marco questi mesi attraverso i AFRAGOLA (Francesco Celardo) - la via delle acciaierie della zona. Il
Casavatore, lavori stradali mal eseguiti:
ritornano le buche in via Marconi
Stiletti) - Sono ripresi i vari consigli sono stati Sorpreso a trasportare rifiuti speciali tutto secondo gli investigatori della
lavori del palazzetto dello annunciati e sono in atto per strada. A finire nei guai M. R. Municipale senza rispettare nessuna CASAVATORE - La strada di via
sport che si trova in viale ma purtroppo si devono ventottenne di Casoria fermato dagli regola. E’ in fase di accertamento la Guglielmo Marconi, dopo i lavori
Michelangelo all'interno aspettare i fondi per com- agenti della polizia municipale di provenienza del materiale custodito effettuati, presenta alcune crepe
dei cancelli dove si entra pletarli. Nonostante le Afragola mentre trasportava materiale sulla moto ape. Nella zona dell’area a all’incrocio che collega il palazzetto
nella scuola Matilde molte difficoltà, che si ferroso a bordo di un Apecar. Siamo nord di Napoli, negli ultimi tempi sta dello sport con la biblioteca. Le crepe
Serao. Il palazzetto è di incontrano, la giunta da nella contrada Regina zona periferica diventando molto usuale lo smaltimen- si sono ancor di più allargate dopo i
enormi dimensioni e ospi- questo punto di vista sem- della città di Afragola. I caschi bianchi to dei rifiuti speciali in modo non pro- lavori che si stanno effettuando al palazzetto e
terà sia le gare sportive bra sempre attiva. Il sinda- del nucleo operativo speciale guidati prio legale consegnando a persone non soprattutto con l’avvento terribile del nubifra-
delle squadre del Casava- co Sollo si sente soddi- dal tenente Francesco Calandrelli autorizzate lo smaltimento del mate- gio di ieri mattina.
tore di ogni sport che sarà sfatto del suo operato intercettano l’Apecar con un carico di riale pur non avendo nessuna autoriz-
adibito per l'educazione come si nota dalle sue materiale ferroso formato da pezzi di zazione cavandosela con una mazzetta.
fisica per i bambini della parole: "Sono molto con- Frattaminore, ‘Presepe e dintorni’:
scuola elementare Matilde che sono sempre in strada tento- afferma il sindaco - frigorifero, forni elettrici ed altro Il tutto a discapito dell’ambiente circo-
Serao. Così facendo, sem- perché neanche il parco di esser riuscito a far rea- materiale appartenenti alla categoria stante. Non è la prima volta che gli al via i corsi di scultura e disegno
pre in concomitanza con giochi non è fornito di lizzare questi edifici che speciale mentre percorreva le anguste agenti della Municipale di Afragola
l'altro palazzetto di Piaz- campi di calcio e luoghi mi ero prefissato di far strade di periferia. All’atto del control- sorprendono con le mani nel sacco i FRATTAMINORE (tc) - L’associazio-
zale Sallustio, nessuna dove praticare sport. Gra- costruire. Il mio orgoglio lo il ventottenne di Casoria non ha for- trasportatori illegali di rifiuti ritenuti ne “Presepe e dintorni”, allo scopo di
squadra si può coinciliare zie a questo progetto, che è vedere ragazzi e tutti i nito le dovute autorizzazioni per il tra- altamente pericolosi. Persone che non promuovere nei giovani l’amore per le
con l'altra a livello d'orari si sta realizzando, ora si componenti delle varie sporto del materiale. Portato negli uffi- ci pensano due volte a smaltire nel- arti, ha organizzato per il bimestre apri-
facendo pochi allenamenti può dare ai giovani un squadre giocare nel nuovo ci della Municipale, gli investigatori lo l’ambiente tutto quello che hanno le-maggio, corsi di disegno, modellato e
settimanali. Se c'è una punto di riferimento che li impianto di viale Miche- hanno denunciato per raccolta traspor- appena caricato pur di raggranellare scultura, tenuti da istruttori diplomati o
delle tante cose che ven- toglierebbe dalla strada langelo. Tra un po' finirò to e smaltimento di rifiuti speciali qualche soldo. Ad utilizzare questi di riconosciuta competenza artistica: Nicola Bar-
gono curate a Casavatore, dove giocano in posti la mia carica, spero di riu- appartenenti ad un fascia non pericolo- sistemi secondo gli inquirenti cono bato, Antonio Del Prete, Bartolo Capuano. Dal
di certo questo è lo sport. pericolosi e non molto scire a migliorare questo sa. La moto Ape è finita sotto chiave. quasi sempre le grandi aziende oppure lunedì al venerdì.
Basti pensare solo alla sicuri. Certo non si comune riparando con Dunque, per gli investigatori il tra- i piccoli commercianti della zona tra
squadra di calcio, che dimenticano altre opere altri progetti dove la giun- sporto dei rifiuti speciali senza auto- cui gommisti e meccanici i quali sfrut-
attraverso la riqualifica che già sono state conse- ta sta aspettando i fondi rizzazioni è divenuto un reato impor- tano i trasportatori illegali al fine di Acerra, protesta dei disoccupati
dello stadio comunale, gnate al pubblico da parte che tardano ad arrivare. tante sotto al profilo penale. Infatti risparmiare gli elevati costi di smalti- alla stazione: disagi per i viaggiatori
tranne per il manto, sem- del Comune. Come la Sarebbe bello che nel mio anche se i pezzi metallici trovati sul mento. Una storia senza fine quello
bra migliorata e ora sta villa comunale costruita in ultimo bilancio annuale ci cassone pur non essendo altamente dello smaltimento illegale dei rifiuti ACERRA - Un gruppo di manifestanti
per fare il salto di qualità pieno centro in via siano abbastanza fondi per pericolosi comunque necessitano alcu- che ha pesantemente condizionato le facenti parte del Movimento corsisti
in promozione. In questa Madonnella. La ristruttu- terminare tutte le opere. Io ne specifiche autorizzazioni ritenute zone a nord e sud di Napoli. A rimet- autorganizzati, sigla che fa parte del
zona di viale Michelange- razione del vecchio palaz- sono il primo ad augurar- coordinamento di lotta per il lavoro ha
zetto dello sport di via indispensabili per il loro trattamento. terci sempre le periferie che si trasfor-
lo e soprattutto del Parco melo però in un modo o Il materiale ritrovato sul cassone pre- mano in discariche a celo aperto. occupato ieri la stazione ferroviaria di
Acacie, latitava una zona Piazzale Sallustio, dell'au- nell'altro spero che insie- Acerra verso le 18 frapponendosi sui
ditorium di via San Pietro sumibilmente doveva raggiungere Insomma il ventottenne di Casoria
sportiva per dare uno me alla mia giunta di riu- qualche deposito clandestino della dovrà rispondere dell’ennesimo reato binari tra corso garibaldi e via Diaz. La protesta è
svago ai ragazzi del luogo e molti atti progetti che in scire nell'impresa". durata un paio d’ore e ha provocato ritardi e disagi.
zona. Successivamente poi prendevano legato al deturpamento dell’ambiente.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Nord Mercoledì 14 Aprile 2010
17
CASANDRINO Effettuati nuovi sopralluoghi per verificare lo stato dei lavori
MUGNANO
LA CRONACA Sicurezza, si accelera per la caserma
CASANDRINO (tc) - “La sicurez- cospicuo finanziamento che servirà videosorveglianza. Si avrà a breve
za dei cittadini - ha fatto sapere il ad effettuare i lavori necessari alla all’installazione di telecamere nella
Si erano arrampicati sindaco Antimo Silvestre - passa struttura individuata dall’ente comu- ex piazza Kennedy, via Borsellino
attraverso maggiori controlli e con nale, che si trova in Piazza Caduti di fino all’Ufficio Postale e nei pressi
servendosi del tubo del gas una presenza costante delle forze Nassiriya, ex piazza Kennedy. Da del cimitero, zona trasformata in
dell’ordine”. Sono stati effettuati nei diversi anni, le amministrazione una vera e propria discarica a cielo
La refurtiva è stata recuperata Da sinistra: Alfonso Ven-
tola, 32enne, Rossella giorni scorsi i primi sondaggi per avevano fatto richiesta di avere un aperto, da parte degli incivili”. Più
Liccardo, di 24 anni, verificare la portata della struttura presidio dell’Arma sul territorio volte è stata necessaria la rimozione
e restituita al proprietario entrambi residenti scelta dall’amministrazione per comunale, teso non solo a essere dalla zona del cimitero anche di
a San Pietro a Patierno, ospitare la caserma dei carabinieri, deterrente contro le attività della cri- materiali pericolosi, come le lastre
e Rosario Filogamo, in modo da poter far partire al più minalità organizzata, ma anche con- di eternit cancerogeno e le colle ed i
di Ferdinando Orefice 26enne di Scampia. presto i lavori. Al Comune è stato tro la cosiddetta micro delinquenza. pellami sversate da quelle aziende
Quest’ultimo è risultato assegnato un finanziamento di “Un altro importante passo, che che operano nel sommerso, soprat-
il proprietario della Opel
MUGNANO - Nei giorni scorsi Astra nella quale è stata 1.104.000 euro per i lavori di realiz- contribuirà ad elevare non solo la tutto nelle ore notturne. Il comune
via Gentile ha fatto da scenario ritrovata l’intera refurtiva zazione della caserma dei carabinie- percezione di sicurezza, ma anche la di Casandrino ha finanziato il pro-
all’arresto di un terzetto di “topi rubata poco prima nella ri. E’ stato il Provveditorato alle vivibilità dei cittadini - ha concluso getto della videosorveglianza con
d’appartamento”, tra i quali c’era casa di un commercialista Opere Pubbliche a stanziare il il sindaco - è il progetto della 180 mila euro.
anche un’esponente del
gentil sesso: i carabinieri
della stazione locale
hanno stretto i ferri attor-
Si erano introdotti al quinto piano di uno stabile portando via una collana d’oro, un cellulare e 45 euro in contanti

Topi d’appartamento, presi in 3


no ai polsi di Rosario
Filogamo (26enne di
Scampia), Alfonso Vento-
la (32enne di San Pietro a
Patierno) e Rossella Lic-
cardo (24enne anch’essa
di San Pietro a Patierno).
L’arresto del terzetto,
peraltro, è avvenuto in
maniera del tutto fortuita,
perché i militari dell’Arma
li hanno bloccati a bordo
Uno è di Scampia, due di S. Pietro a Patierno: bloccati in via Gentile
di un’Opel Astra Station donna è stata accompagnata nel MUGNANO Il candidato del centrodestra, sconfitto al primo turno, fa gli auguri a Porcelli: farò una dura opposizione
wagon, con la quale stavano cer- carcere femminile di Pozzuoli.
cando di allontanarsi dal luogo del Secondo gli investigatori la rico-
crimine, un appartamento di via
Mugano-Melito. Ad attirare l’at-
tenzione degli uomini della Bene-
merita, i quali non stavano facendo
altro che eseguire un servizio di
struzione dei fatti esatta sarebbe
questa: i “topi d’appartamento”si
sarebbe recati a via Mugnano-
Melito sapendo già dove avrebbe
colpito. Poi, una volta giunti sul
Elezioni, Mauriello: andremo avanti con il ricorso
MUGNANO (Fabio D’Avino) - ci e professionisti perché vogliamo ministrazione comunale che la città Porcelli, candidato del Centro, a
controllo lungo la zona, sono stati posto i ladri avrebbero vestito i All’indomani del ballottaggio che soltanto il meglio per Mugnano”. Mugnano voleva”. Il leader dell’op- Vincenzo Massarelli, papabile del
gli atteggiamenti sospetti dei tre, panni degli acrobati, perché per ha decretato la vittoria di Giovanni Tornando alla questione del primo posizione non si risparmia e rilascia centrosinistra, il quale sarebbe stato
che dopo essere stati bloccati e raggiungere l’abitazione in cui Porcelli su Vincenzo Massarelli, turno della tornata elettorale, e poi una piccola previsione sul futuro: “ l’erede dell’ex sindaco in caso di
perquisiti, sono stati trovati in pos- avrebbero messo a segno il furto, parla il ‘grande sconfitto’ del primo sull’esito finale, ha dichiarato: Saranno tempi duri per Mugnano. vittoria. Daniele Palumbo ha porta-
sesso di una collana d’oro con una che si trovava al quinto piano, non turno, il candidato del centrodestra “Questo risultato non è limpido ma Le promesse fatte sono tante ma to a termine due mandati, e per que-
crocetta di brillanti dal valore sti- hanno esitato ad arrampicarsi sulla Mario Mauriello. “Faccio gli augu- viziato da un ‘peccato originale’. non tutte si possono mantenere. Il sto non s’è potuto ricandidare alla
mato intorno ai 6mila euro, di un tubazione del gas, attraverso la ri, come di regola, di buon lavoro al Non si sa chi sarebbe dovuto andare nostro sforzo in Consiglio sarà tene- fascia tricolore della città. La lotta è
telefono cellulare di ultima genera- quale hanno raggiunto la finestra neo eletto Giovanni Porcelli - ha al ballottaggio realmente. Il voto è re la barra verso gli interessi di tutta stata dura, fino all’ultimo voto. Il
zione e di 45 euro in contanti. del bagno dell’appartamento, dalla affermato Mauriello - Io rappresen- alterato e noi andremo avanti con la la cittadinanza e non dei singoli, centrodestra è rimasto fuori dal bal-
Beni, soprattutto la collana, che di quale sono riusciti ad addentrarsi terò l’opposizione, che sarà forte, nostra azione giudiziaria-ammini- indipendentemente dal colore politi- lottaggio al primo turno e rivendica
certo non possono essere in pos- furtivamente nella casa. Dopodi- dura e costruttiva per Mugnano. strativa. Quindi - aggiunge il leader co”. Aria di cambiamento, dunque, alcune anomalie sullo scrutinio delle
sesso di tutti, per cui i carabinieri chè, entrati nell’abitazione, di pro- Quindi, chi si vuole unire al nostro dell’opposizione - per noi rimane nella città di Mugnano. La tornata schede. Ciò nonostante, la voglia di
si sono insospettiti ancora di più prietà di una commercialista di 34 gruppo, è il benvenuto”. E’ chiaro un’amministrazione pro tempore elettorale è terminata, e il dopo cambiare in città s’è fatta sentire,
ed hanno eseguito degli accerta- anni, hanno portato via in fretta e sulla linea che adotterà in consiglio finché il risultato non sarà chiaro e Palumbo è appena cominciato. La poiché anche una fazione politica
menti lampo, che hanno permesso furia la collana d’oro con la cro- comunale: “Non faremo sconti a saremo decisi che questa sia l’am- cittadinanza ha preferito Giovanni come il centrodestra che a Mugnano
loro di scoprire che poco distante cetta di brillanti, il telefono cellu- nessuno. Tutti i provvedimenti non ha una cultura radicata sul terri-
era stato messo a segno un furto in lare e pochi contanti. Infine, botti- saranno da noi vagliati attraverso torio, ha messo in crisi le forze che
un appartamento. E guarda caso ad no alla mano, sono usciti dell’ap- un’organizzazione capillare di tecni- hanno governato per anni la città.
essere depredati erano stati proprio partamento ed hanno raggiunto
gli oggetti che i militari dell’Arma l’auto di Filogamo, che era poco
avevano trovato addosso al terzet- distante. Ma proprio quando pen- Il nuovo sindaco Le polemiche
to. Così, Filogamo, Ventola e Lic- savano di avercela fatta e di poter
cardo sono stati immediatamente riuscire a dileguarsi nel nulla, sono Il primo cittadino di Mugnano “Non faremo sconti
ammanettati e ritenuti responsabili incappati in una pattuglia delle Giovanni Porcelli ha sconfitto a nessuno, vaglieremo
di furto. Successivamente, poi, le forze dell’ordine, che li ha braccati al ballottaggio l’esponente su tutti i provvedimenti
strade dei componenti del terzetto poco distante dal luogo del crimi- del centrosinistra Vincenzo Queste elezioni sono state
si sono divise, perché mentre i due ne. La refurtiva è stata immediata- Massarelli e al primo turno viziate da un peccato
uomini sono stati reclusi nella casa mente restituita alla legittima pro- Mauriello e Vallefuoco originale, quello dei brogli”
circondariale di Poggioreale, la prietaria.

FRATTAMAGGIORE Ieri la cerimonia nell’aula consiliare alla presenza del magistrato Enrico Campoli e di tanti cittadini e impiegati comunali

Taglio del nastro, comincia il Russo-bis


FRATTAMAGGIORE in città si vota con il doppio frattesi a prezzi ragionevoli della città”. Ancora non è
Caivano, allarme randagismo in città
Il personale dell’Asl intensifica i controlli
(Teresa Cerisoli) - Affolla- turno. “Nei prossimi cin- con i piani di edilizia eco- stata fissata la convalida
ta di cittadini ed impiegati que anni porteremo avanti i nomica e popolare - ha degli eletti al consiglio CAIVANO (pdm) - Continua sul terri-
comunali la cerimonia di tanti progetti avviati che ci aggiunto il primo cittadino - comunale. Diversi sono i torio il servizio contro il randagismo. Il
proclamazione del sindaco, permetteranno di migliorare vogliamo completare l’area ricorsi presentati dai consi- Comune è all’opera. Il servizio riguar-
tenutasi nell’aula consiliare, ancor di più la nostra città. dei piccoli insediamenti glieri eletti che hanno da il ricovero e mantenimento di cani
ieri mattina. Pochi i consi- E’ già stato fatto tanto, ma produttivi e quella artigia- riscontrato discrasie tra le randagi. Questi vengono tolti dalla
glieri presenti: Rosa Benci- molto altro sarà fatto nei nale per creare occupazione preferenze accreditate e strada per essere collocati in un appo-
venga, unica donna a sedere prossimi anni anche perché, duratura per i tanti disoccu- quelle prese durante lo spo- sito canile rifugio e sanitario. L’affida-
nel civico consesso, e Ora- nei primi cinque anni, pati della nostra città, glio, ma anche dai primi mento avviene per cinque mesi, duran-
te il quale i cani sono sottoposti a visite mediche
zio Costanzo per Italia dei abbiamo potuto solo predi- vogliamo realizzare il pro- non eletti. Dieci giorni dopo veterinarie con scadenza mensile, e curati, non-
Valori, Pasquale Del Prete sporre il terreno per tante getto della Città dei bambi- la convalida degli eletti, il ché essere sottoposti a trattamenti contro gli
dell’Api, Aniello Di Marzo importanti opere che ni, vogliamo trasformare in primo cittadino potrà con- ectoparassiti, quali zecche, pulci e pidocchi.
per il Partito Democratico. vogliamo realizzare”. realtà il progetto di cinque vocare la prima riunione del
Dopo aver indossato la “Vogliamo dare una casa ai aree verdi in diversi punti civico consesso. La proclamazione del sindaco Russo
fascia, ricevuta dal magi- Casoria, marciapiedi distrutti
strato Enrico Campoli, il
primo cittadino ed i presenti in via San Rocco: è polemica
si sono spostati al primo
piano, per un piccolo
CASAVATORE L’Aula ha dato via libera alla proposta di istituire un coordinamento unico della Protezione civile CASORIA (rn) - I marciapiedi di
festeggiamento. Qui il sin- via San Rocco sono semidistrutti. I
daco ha fatto il primo sampietrini sono completamente
discorso ufficiale del suo
secondo mandato, rilevando
che il nuovo consiglio
Prevenzione sismica, delibera dell’Assise staccati dal suolo. La circolazione
per i pedoni è particolarmente diffi-
coltosa. Lo stato in cui versano i
marciapiedi di tale are costituisce
comunale sarà formato per CASAVATORE (Marco Stiletti) - calamità come l’istituzione del coordina- ste, l’intero territorio di Casa-
il 60% da consiglieri uscen- un pericolo per l’incolumità dei pas-
Importante iniziativa del Comune di tore unico della Protezione civile, il vatore. L’iniziativa, però, è
Casavatore riguardo ai temi della sicurez- monitoraggio del sottosuolo e la mappa- stata incetivata anche all’invito santi. Sono arrabbiati i cittadini, in particolar
ti, a conferma che la cittadi- modo i residenti della zona che chiedono
nanza ha scelto la continuità za del territorio. L’iniziativa, partita dal tura della rete idrica, l’istituzione di un fatto dal capo della Protezione
consiglio comunale e sollecitatà soprat- tavolo permanente di confronto politico- Civile, Guido Bertolaso, che all’amministrazione comunale di intervenire.
amministrativa, come acca-
de nelle grandi città e nei tutto dal sindaco Pasquale Sollo, riguar- amministrativo attraverso la commissio- è pervenuto al Comune e
capoluoghi. “Davanti a me da la prevenzione sismica del territorio. A ne consiliare all’urbanistica, il ricorso ai soprattutto al presidente del Acerra, completata la bonifica
ho un unico impegno: conti- spingere all’organizzazione di questa ini- finanziamenti previsti dalla legge Consiglio Salvatore Silvestri
nuare il lavoro avviato e ziativa è stata la ricorrenza del terremoto 77/2009. Tutto ciò fa capire a tutti i citta- che subito ha accettato e insie- dell’area Pip e del centro sportivo
che ci ha permesso di con- avvenuto in Abruzzo il 6 aprile del 2009. dini di questo comune al nord della peri- me al sindaco e all’intera giun-
quistare una percentuale Nel consiglio dell’otto aprile si è discusso feria di Napoli che le istituzioni non ta hanno mobilitato la cosa. ACERRA - E’ stata completata
altissima di consensi”. sulle misure adottate dall’Ente in materia lasciano nulla al caso e cercano sempre di Durante l’intervento di Sollo, dall’amministrazione comunale del
L’amministrazione France- di prevenzione antisismica e su come migliorare il territorio. In questo caso si fatto nell’ultimo consiglio, si è dimissionario Esposito la bonifica
sco Russo - bis, grazie alle migliorare l’informazione ai residenti da sicurezza al territorio e si cercano di espresso anche la disponibilità dell’area Pip e della zona adiacente
oltre 13.218 preferenze circa i comportamenti da osservare in evitare alcuni errori che potrebbero gene- a delegare la materia della prevenzione Il primo
il Centro Sportivo Arcoleo. Si
ottenute, ha ricevuto il 62% caso di emergenza. A tal proposito è rare delle catastrofe umane irreparabili. sismica ad un consigliere comunale cittadino coglie l’occasione per richiamare
dei voti. E Francesco Russo intervenuta anche l’assemblea civica cit- Lo stesso sindaco Sollo è sempre attento disponibile a seguirla, guadagnando, così, Pasquale l’attenzione dei cittadini sulla
è il primo sindaco che suc- tadina che ha definito alcune ipotesi di a questo tipo di iniziative e cerca ogni anche il nome di consigliere preposto per Sollo necessità di segnalare all’ufficio di
cede a se stesso da quando intervento per fronteggiare eventuali anno di migliorare, proprio grazie a que- la prevenzione sismica. Polizia Municipale qualsiasi sversamento
abusivo nel territorio di Acerra.
18 Mercoledì 14 Aprile 2010 Napoli Nord CRONACHE di NAPOLI

POZZUOLI - L’extracomunitario è stato arrestato MARANO


GLI ARRESTI
Faceva lavorare immigrato clandestino
DEI CARABINIERI
come stalliere, settantaseienne nei guai Poggio Vallesana,
Il 56enne è stato processato
per direttissima: il giudice
POZZUOLI (rp) - Titolare di
una scuderia-maneggio a Licola
sfruttava un immigrato clande-
stino facendolo lavorare come
stalliere. I carabinieri lo hanno
per pesanti turno di lavoro. Il
titolare della scuderia, un 76
enne di Pozzuoli, era al corrente
della sua condizione di clande-
stino e lo faceva alloggiare in un
tutto pronto
ha accolto l’istanza di scarcerazione
presentata dal legale dell’uomo
denunciato per impiego di
manodopera clandestina al ter-
mine di controlli condotti nella
scuderia, in via Strada de Can-
tiere. L’ immigrato, un ghanese
container privo di allacciamento
idrico nei pressi delle stalle. Nei
confronti dell’immgrato il que-
store di Crotone aveva emesso il
26 novembre 2007 un decreto di
per la segnaletica
MARANO (Carmela Maria Orlando) - Arriva ad
di 28 anni - secondo quanto espulsione dal territorio italiano una svolta il tira e molla tra cittadini e comitati per
hanno accertato i carabinieri di al quale il 28 enne non aveva mettere in sicurezza via del Poggio Vallesana. I tempi
Pozzuoli - era impiegato come ottemperato. Per questo il gha- per rimettere in sesto la strada sono ancora lunghi, ma
stalliere e palafreniere e veniva nese à stato arrestato e sarà giu- è imminente l’installazione della segnaletica per far
retribuito con 500 euro al mese dicato con rito direttissimo. rallentare le auto di passaggio e, soprattutto, i camion
che giorno e notte transitano per recarsi all’interno
dello sversatoio di Chiaiano. Con l’ultima interpellan-

Rubano energia elettrica, presi


za in Consiglio Comunale del 25 novembre scorso,
voluta dalla consigliera di Sinistra e Libertà Stefania
Fanelli, la cosa era andata a cadere. Anche in quel-
l’occasione erano stati sottolineati i disagi con cui
vivono i residenti del Poggio Vallesana da quando è
entrata in funzione la discarica nella cava dell’Ex Poli-
gono di Chiaiano. Oltre alle polveri e l’olezzo di spaz-
zatura che arriva in alcune ore della giornata, è proprio
l’inquinamento acustico la nota dolente che anche di

Avevano occupato abusivamente 2 appartamenti: sono di Ischitella e Casoria


di Diego Riccio scoperta dell’occupazione abusiva accompagnati in caserma per le ne di Postiglione. Il cinquanta-
notte non fa dormire quanti abitano nella zona. Il tran-
sito dei mezzi pensati fa tremare i palazzi, tanto che le
mura di alcune case presentano anche delle crepe e
provocano miasmi. Sono mesi, infatti, che si chiedeva
e Mariangela Piccolomo degli appartamenti effettuata dai formalità di rito e le operazioni di seienne era accusato di furto un’intervento urgente per risolvere la situazione. Sem-
due arrestati. In particolare Della fotosegnalamento. Nella tarda mat- aggravato di energia elettrica per pre la consigliera Fanelli, durante una delle ultime
CASORIA - Hanno occupato abu- Corte si era “trasferito” all’interno tinata di ieri, è stato celebrato, essersi allacciato abusivamente ad sedute di Assise aveva prodotto un dossier fotografico
sivamente due appartamenti poi del parco Saraceno dopo aver rice- presso il Tribunale di Santa Maria un cavo della rete elettrica dell’a- di quarantotto foto per documentare i pro-
hanno messo a segno un furto di vuto uno sfratto dalla sua vecchia Capua Vetere, il processo per bitazione al Parco Saraceno in blemi di viabilità della zona e aveva chiesto
energia elettrica. Sono finiti così abitazione. Durante l’ispezione direttissima a carico di Bruno zona Castelvolturno. Nel frattem- nuovi aggiornamenti all’amministrazione.
in manette Luigi Della Corte, cin- all’interno dei due appartamenti, i Postiglione. Il suo difensore, l’av- po, proseguono i controlli degli Nei giorni scorsi c’è stato un incontro anche
quantacinquenne di Ischitella, e militari dell’Arma ed il personale vocato Vincenzo Montanino, si è uomini dell’Arma per contrastare tra la consigliera, il dirigente dell’area
Bruno Postiglione, di cinquantasei dell’Enel hanno accertato il furto opposto alla convalida dell’arresto. il fenomeno degli allacci abusivi Ambiente e Territorio del Comune, ing.
Gagliardi, e l’ing. Viparelli che dirigerà i
anni, residente nel comune napole- di energia elettrica. A seguito della Il giudice Cairo ha accolto la sua per l’utilizzo di energia elettrica lavori quando sarà pronto il progetto per
tano di Casoria. A sorprenderli in scoperta i due uomini sono stati istanza disponendo la scarcerazio- all’interno delle abitazioni. intervenire anche sulla viabilità. Dopo l’ulti-
flagranza di reato sono stati i cara- mo sollecito, finalmente qualcosa sembra
binieri della stazione di Castelvol- smuoversi. Ieri, infatti, è stata predisposta la
turno-Pinetamare, diretti dal mare- MARANO - Per i nonnini è a disposizione solo il centro di via S. Rocco segnaletica per l’arteria viaria per il rallentamento dei
sciallo Luigi Passero, a seguito di mezzi in transito. In seguito, dovrebbero essere predi-
due blitz predisposti dalla compa-
gnia di Mondragone per frenare un
fenomeno ormai largamente diffu-
so sul litorale domizio. Alle opera-
Ancora chiuso il ‘Trovamici’, è polemica sposti maggiori controlli dalle forze dell’ordine per
sanzionare chi sgarra con i limiti di velocità. Anche
l’installazione degli stessi cartelli dovrebbe arrivare
nei prossimi giorni. La segnaletica dovrebbe fare da
zioni hanno partecipato anche i MARANO (camaor) - E’ ancora ubicati all’interno del parco Pog- mese fa è arrivata la decisione deterrente ai mezzi che di notte procedono a velocità
dipendenti dell’Enel. Stando a chiuso il centro “Trovamici” di gio Vallesana, erano da tempo della giunta, che ha chiuso il cen- elevata, cartelli riportanti scritte “centro abitato”,
quanto accertato dai militari del- via Poggio Vallesana. E’ l’unico fatiscenti e si è resa necessaria la tro in base al regolamento che “andare adagio” e dovrebbero essere rifatte le strisce
l’Arma, i due arrestati avrebbero punto di aggregazione per gli chiusura a causa dell’allagamen- vige sui locali ad uso ricreativo pedonali. Al di là della presenza della discarica, già nel
occupato abusivamente due appar- anziani resta solo un’altra strut- to della struttura stessa. L’allar- della Regione Campania, che 2006 in tempi non sospetti i residenti avevano fatto
tamenti situati all’interno del parco tura in via San Rocco. I locali, me è stato lanciato dall’associa- devono avere determinati requisi- richiesta formale al Comune di intervenire sulla sicu-
Saraceno. Per ottenere l’energia zione Maronosolidale Onlus, che ti, tra cui quelli sismici. Proprio rezza di questa arteria stradale. Intanto, con il passag-
elettrica necessaria per usufruire attraverso i propri volontari a causa di queste carenze struttu- gio di competenze dal Sottosegretariato all’Emergen-
della luce e per il funzionamento za alla Provincia, passerà ancora un po’ di tempo per
gestiva il centro a supporto degli rali i locali di via Vallesana, che iniziare i lavori di rifacimento della strada, a cui è stata
degli elettrodomestici avrebbero anziani. Oltre ai problemi di sono di proprietà comunali sono
messo a punto l’ormai tristemente apportata anche una variante per il rifacimento anche
carattere strutturale, si presenta- stati chiusi. Adesso, l’unico cen- di via Poggio Vallesana. I lavori saranno effettuati con
conosciuto “trucchetto”. I due si vano spesso anche problemi di tro Trovamici disponibile in città
sarebbero allacciati con un cavo i fondi compensativi arrivati in città. “Questo è un pic-
oltre pubbliche. Proprio le pole- è ora quello ubicato nei pressi colo tassello, ma c’è da fare ancora molto. Bisogna
elettrico direttamente alla centrali- miche e i litigi che spesso scop- del bocciodromo e in via San
na dell’energia elettrica. Otteneva- controllare che i mezzi pensati non superino i limiti di
piavano tra i frequentatori del Rocco, dalla parte opposta della velocità consentiti e bisogna attivare una grossa atti-
no così la corrente senza pagare un trovatici, avevano reso necessa- città che può avere fino a due- vità di sensibilizzazione a riguardo. - commenta
centesimo. Il blitz dei carabinieri rio l’intervento della polizia cento iscritti e può contenere una Fanelli - Il cammino è ancora lungo per riportare alla
di Pinetamare è scattato nella sera- municipale più di una volta per capienza di cinquanta anziani normalità una situazione, in cui vede molti residenti
ta di lunedì a seguito di un’attività calmierare gli animi.Così qualche ogni giorno. vivere in una condizione di disagio permanente”.
di indagine che aveva portato alla

CASORIA Ancora polemica per l’innalzamento del limite d’età dei soci CARDITO L’uomo è stato ‘stanato’ a Giugliano

Centro anziani, Polizio: non ne so nulla Sorpreso con l’amante, Marano, Scuole Aperte:

dipendente comunale
CASORIA (Raffaella Il consigliere del Pdl: non ho firmato Regione Campania il
Nolasco) - Il consiglie- riferimento è all’età alla D’Azeglio lezioni di musical
re comunale Fortunato l’emendamento presentato in Consiglio pensionabile con la
Polizio (Pdl) fa sapere previsione della parte- MARANO (cmo) - Nell’ambito del progetto Scuole
che non ha firmato tanza degli iscritti”. cipazione anche ai resi- Aperte a Marano la scuola media Massimo d’Aze-
alcun emendamento
presentato in consiglio
comunale riguardante il
limite di età per l’iscri-
zione al centro poliva-
picchiato dalla moglie
Facendo riferimento
poi agli anziani che
indicavano regolamenti
di altre regioni in cui
l’età prevista per l’i-
denti che non hanno
l’età dei sessantacinque
anni con la preclusione
del voto per tali sog-
getti”. Il consigliere
CARDITO (rp) - E’ sembrato di
glio darà lezioni di musical. Il progetto è aperto a
tutti e la sua finalità principale è quella di trasmette-
re come si realizza un musical. I partecipanti si
occuperanno di grafica, di scenografia, coreaografia,
canto, recitazione e creazione dei costumi di scena.
lente per gli anziani, scrizione ai centri per comunale dunque con-
innalzandolo da sessan- la terza età sarebbe pari clude dichiarando che assistere ad una scena classica Di certo una buona iniziativa per tenere i ragazzini
ta a sessantacinque a cinquantacinque anni, “Il regolamento varato delle pellicole che negli anni lontani dalle strade e dai pericoli.
anni. “Per amore della Polizio dichiara: “E’ dal consiglio comunale Ottanta monopolizzavano il cine-
L’esponente falso il riferimento a ma italiano ed invece era tutto
verità - dichiara Polizio del
è legittimo ed il proce- Calvizzano, i cittadini preoccupati
- il presentatore dell’e- regolamenti che indica- dimento avviato con la vero. Protagonisti un dipendente
Popolo
mendamento è stato il della
no un’età di cinquanta- presentazioni delle dello Stato, la moglie adulterata per l’installazione di un ripetitore
consigliere Giovanni cinque anni perché iscrizioni va concluso con tanto di familiari a seguito e
Libertà nella quasi totalità dei nel rispetto delle norme
Paone. Prosegue il con- Fortunato regolamenti varati nella l’amante piacente che in una sto- CALVIZZANO (cmo) - Il ripetitore che verrà installato
sigliere affermando: varate”. ria del genere non può mai man-
Polizio nel centralissimo corso Mediterraneo a Marano preoccu-
“E’ obbligo giuridico care. Quanto accaduto a Giuglia- pa anche i residenti di Calvizzano. In particolare quelli di
dare corso agli adempi- no sabato scorso ha tutti gli via Aldo Moro, proprio alle spalle dell’arteria maranese.
menti per la formazione CASORIA - Non si riesce a trovare una soluzione che accontenti tutti ingredienti del cinema all’italia- Intanto, monta la paura dei calvizzanesi, per l’aumento
dell’assemblea degli na, ma il revival di ‘Spaghetti a delle emissioni elettromagnetiche, visto che un altro ripe-
iscritti. Non possono,
alcuni cittadini che non
hanno titolo, produrre
La diatriba va avanti da mesi Mezzanotte’ non è però ambien-
tato in quel di Cortina ma nella
titore è situato sopra il palazzo della cooperativa Sole di
via Pietro Nenni, sempre nella zona cooperative. Molti
CASORIA (rn) - Non si rie- “il centro è destinato agli terza città della Campania. Un mani, con il ‘don Giovanni’ rima- residenti hanno già manifestato il loro disappunto al sin-
una sospensione del sce a trovare una soluzione anziani residenti nel comune impiegato del Comune di Cardito
procedimento determi- sto vittima delle ire della moglie daco, chiedendogli di intervenire presso l’Arpac oppure
nando, di fatto, una vio- che accontenti tutti riguardo di Casoria, che abbiano com- si era infatti rifugiato in un noto tradita. Il dipendente comunale conferendo l’incarico a un esperto di elettromagnetismo.
lazione regolamentare. al regolamento interno al cen- piuto il sessantacinquesimo albergo del Giuglianese per tra- ha avuto giusto il tempo di libe-
Il procedimento iniziato tro per gli anziani di via Mar- anno di età. Possono frequen- scorrere con la sua amante, rarsi dalla morsa delle assalitrici
non può essere sospeso, coni. Per svariati mesi i fre- tare il centro il coniuge ed il moglie di un noto professionista per entrare in auto, in compagnia Casoria, domenica Ferrara illustrerà
ma portato a compi- quentatori del circolo hanno convivente residente nel della zona, qualche ora di ‘relax’. dell’amante di Crispano, e schiz-
mento”. “ L’iniziativa chiesto all’amministrazione di comune che non abbia rag- Non aveva però fatto i conti con zare via con tutta l’intenzione di il progetto ‘Percorsi di santità’
di qualche consigliere - individuare una figura super giunto il sessantesimo anno di il fiuto investigativo della sua dimenticare al più presto l’acca-
prosegue Polizio - di partes che si preoccupasse di età, tenendo conto però che consorte, ben coadiuvata da duto. Non potendo far ritorno a CASORIA - L’amministrazione comunale, in occa-
promuovere una rivisi- stilare un regolamento e di essi non avranno diritto di mamma e sorella, che all’esterno casa l’uomo ha trovato riparo nel- sione dell’anniversario della beatificazione del Beato
tazione del regolamen- disciplinare le iscrizioni. Il voto”. Questo ha scatenato la della struttura alberghiera ha atte- l’abitazione del padre dove ha Padre Ludovico, invita a prendere parte, domenica 18
to, può essere legittima comune ha elaborato un rego- rabbia di diversi frequentatori so il momento buono per entrare però nuovamente ricevuto la visi- aprile alle ore 18:30, alla celebrazione eucaristica che
se non viene interrotto lamento ed aperto le iscrizio- del centro che pur non avendo in azione. Appena l’uomo ha ta della moglie inviperita poco si terrà presso la chiesa dell’Immacolata, casa natale
il procedimento; altri- ni, ma alcuni membri del cen- sessantacinque anni fino a messo piede fuori dall’hotel, meno di 48 ore dopo il primo del Beato Padre Ludovico, al termine della quale il
menti si trasforma in tro hanno indetto una petizio- quel momento avevano parte- ancora in bella compagnia, è ‘agguato’. Ne è nata così un’altra sindaco Stefano Ferrara, illustrerà il progetto “Per-
un’anomalia perché ne per bloccarlo poiché rite- cipato alle attività della strut- scattata la controffensiva della colluttazione sempre all’insegna corsi di santità”. per riscoprire il cammino di fede dei
tende ad alterare la for- nuto non legittimo. Il regola- tura anche con ruoli di donna adultera. In pochi attimi si beati: Padre Ludovico, Giulia Salzano, Maria Cristina
mazione e la rappresen- mento attuato stabilisce che responsabilità. del classico, e quanto mai oppor-
è passati dalle parole grosse alle tuno, ‘cornuti e mazziati’. Brando e Luigia Velotti.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Nord Mercoledì 14 Aprile 2010
19
L’OPERAZIONE
DEI MILITARI
Con i ferri ai polsi sono finiti
menti ed esecutori materiali dei furti:
in dieci giorni avevano fatto DOMENICO FELICE VINCENZO DAVIDE GAETANO
‘sparire’ ben undici auto DE ANGELIS CESARO PISCOPO PERSICO CELESTE

Le indagini sono cominciate nel gennaio del 2009: il gip di Napoli ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare

‘Cavalli di ritorno’, sgominata organizzazione


In cinque sono finiti in manette: sono di Arzano, Casandrino, Carinaro e Frignano
di Luciano Mottola polsi sono state tutte colpite ziate, coome detto in prece-
da un’ordinanza di custodia denza, alla fine del gennaio
ARZANO - Sono conside- cautelare in carcere emessa 2009, quando i carabinieri
rati degli esperti del settore. dal giudice per le indagini di Sant’Antimo avevano
Una vera e propria organiz- preliminari di Napoli su proceduto al controllo ed
zazione che pensava pro- richiesta della procura par- alla denuncia di Vincenzo
prio a tutto. Le auto veniva- tenopea per associazione Piscopo, Davide Persico e
no prima fatte sparire e poi per delinquere finalizzata al Gaetano Celeste per posses-
ricomparivano per il più furto e ricettazione di auto- so ingiustificato di chiavi e
classico dei ‘cavalli di veicoli nonché per estorsio- grimaldelli nonché di cen-
ritorno’. Le forze dell’ordi- ne con il cosiddetto metodo traline elettroniche per l’ac-
ne hanno però scoperto il del “cavallo di ritorno”. Le censione di autovetture.
sistema e per i cinque indagini sono cominciate La storia però non è finita
responsabili sono scattate le nel gennaio del 2009 quan- lì, anzi da quel controllo ha
manette. do i carabinieri della tenen- avuto inizio l’azione degli
La notte scorsi carabinieri za di Sant’Antimo, guidati uomini della Benemerita.
della compagnia di Giuglia- dal tenente Luigi Presicci, Infatti grazie ad attività tec-
no, diretti dal capitano hanno individuato in Vin- niche di intercettazione, il 6
Alessandro Andrei, hanno cenzo Piscopo, Davide Per- febbraio del 2009, i carabi-
arrestato Domenico De sico e Gaetano Celeste gli nieri hanno potuto procede-
Angelis, trentasettenne di esecutori dei furti dei vei- re al loro arresto in flagran-
Carinaro, Felice Cesaro, coli successivamente desti- za di reato per il furto di
trentottenne di Frignano, nati ad essere restituiti ai una vettura nel comune di
Vincenzo Piscopo, ventot- proprietari con il “cavallo Aversa.
tenne di Arzano, Davide di ritorno” con la ‘regia’ di Nei dieci giorni in cui sono
Persico, coetaneo e concit- Domenico De Angelis e stati tenuti sotto occhio i
tadino di Piscopo, e Gaeta- Felice Cesaro, quest’ultimi cinque tratti in arresto
no Celeste, trentatreenne di ritenuti dai militari i pro- hanno rubato dodici auto-
Casandrino. Le cinque per- motori dell’organizzazione. vetture, tra le quali ben
sone fini te con i ferri ai Le investigazioni erano ini- undici Fiat Panda ultimo I PARTICOLARI - Il quintetto è entrato in azione anche nel parcheggio dell’ospedale di Aversa
modello, ricavando venti-
mila euro dall’estorsione ai
danni dei proprietakri per la
restituzione con l’ormai
Al telefono con i ‘clienti’ si fingevano albanesi:
classico ‘cavallo di ritor-
no’. la banda aveva un debole per le Fiat Panda
ARZANO (rp) - Rubavano tali agli atti dell'inchiesta, dale ad Aversa, dentro voce''. Sono numerose,
auto per poi restituirle ai gli investigatori hanno l'Asl. Da dentro la' me la invece, le intercettazioni
proprietari in cambio di ricostruito tecniche e abi- sono presa, da una signora ambientali che hanno con-
denaro: quando li contatta- tudini dei malviventi, che che lavora la' dentro... sentito agli investigatori di
vano, imitavano l'accento prendevano di mira soprat- Bella nuova nuova''. In seguire i furti in diretta:
albanese o degli zingari tutto le Fiat Panda (molto un'altra conversazione, i ''Una Panda la dobbiamo
perchè i sospetti cadessero facili da rubare) ed agiva- due parlano di un compo- pigliare questa sera, ragaz-
sugli stranieri. Le ordinan- no anche nei parcheggi nente della banda che zi, eh! Quella Panda grigia,
ze di custodia cautelare pubblici. In un'intercetta- camuffa la voce quando il vecchio la mette sempre
sono state emesse dal gip zione ambientale, Davide contatta i proprietari dei sul marciapiede. Quello
Alfredo Guardiano su Persico chiacchiera con un veicoli: ''Ua', mi fa morire, èdi Pozzuoli: adesso l'ha
richiesta del pm Francesco amico e racconta il furto di fa la voce albanese. Hai posata, vedi? No, non hai
Valentini. Dalle intercetta- un'auto: ''Sai dove me la visto come parla bravo, la visto. La tiene sempre la'
zioni telefoniche e ambien- sono presa? Dentro l'ospe- sa fare tale e quale la sopra, vero?''

BACOLI Tra i neoeletti in Consiglio si fanno i nomi di Della Ragione e Gino Illiano BACOLI Di Meo e Gianluca Schiano non hanno ottenuto il pass per l’Assise

Giunta, pronto Vincenzo Illiano Delusi gli esclusi dal Consiglio


BACOLI (Josi Gerardo Della Ragio- daco Antonio Coppola; di Luigi Della
Afragola, famiglie ‘larghe’:
ne) - “Entro la fine della prossima setti- Ragione, eletto come consigliere comu-
BACOLI (jogedera) – pubblicato il bando all’albo pretorio
Elezioni terminate e delu-
mana il Comune di Bacoli avrà la sua nale e pronto a lasciare il posto in cam- sione stampata sul volto di AFRAGOLA - E’ stato pubblicato all’albo pretorio
giunta”. Sono state queste le prime bio dell’assessorato; di Roberto Larin- molti. Sono fin troppi gli e sul sito web dei Comuni del Distretto sociale
dichiarazioni ufficiali rilasciate dal ge, ex assessore al bilancio durante uomini politici ed i partiti numero 7, nonché sul sito del Distretto, il bando
nuovo sindaco di Bacoli, Ermanno l’amministrazione Coppola e nipote di usciti sconfitti da questa integrale per la concessione dei contributi economici
Schiano (nella foto), pochi minuti dopo Geppino Laringe (primo eletto tra le lunga e cruenta tornata a favore di nuclei familiari con numero di figli pari o
esser venuto a conoscenza dell’ufficia- fila del partito di Belusconi); ed infine elettorale. Una disfatta la superiore a quattro. Gli interessati, in possesso dei
lità della propria elezione. Una serie di Gino Illiano, eletto tra le fila della civi- quale, innanzitutto, coin- requisiti dovranno presentare la domanda agli spor-
nomine le quali, ancor prima dell’inizio ca “Il faro della Libertà” e pronto a rive- volge di gran lunga il Par- telli del Segretariato Sociale del Comune entro e non
delle elezioni, già surriscaldavano i stire un ruolo nell’organo esecutivo. Una tito Democratico che, oltre il 22 aprile.
“salotti politici” locali testimoniando la serie di indiscrezioni fondate che quindi nonostante i sei consiglieri
varietà di scelta a disposizio- già individuerebbero chiara- comunali ottenuti, dovrà
Afragola, Comune e ‘Europa Unita’
ne del primo cittadino fle- mente i principali responsa- pagare lo scotto di una promuovono la Costituzione
greo. Difatti, secondo i tam- bili in vista di un pronto svi- maggioranza “azzurra”
tam diffusi in paese, sarebbe luppo del territorio. “Il AFRAGOLA - L’ istituto comprensivo ‘’Europa Unita’’
pari a ben 12 consiglieri ed e il Comune di Afragola promuovono un concorso volto a
certa la nomina di Michele nostro primo obiettivo è un sindaco. Un divario nalisi politica del voto del non ha superato le 500
Massa, ex sindaco di Bacoli quello di ristabilire la nor- diffondere una cultura di pacifica convivenza democratica,
evidente che ben manife- ballottaggio per compren- preferenze; di poco supe- partendo dallo studio della Costituzione Italiana e avente
ed attualmente iscritto al Pdl malità a Bacoli ed è per sta la sconfitta politica di dere quante quali siano riore è stato il risultato di come finalità generale quella di sostenere la costruzione
in quota Forza Italia, come questo – continua un rappre- un partito il quale, a detta state le effettive responsa- Italia dei Valori di Silvio del senso dello Stato. “Europa Unita”, d’intesa con il
nuovo presidente dell’ambi- sentate della coalizione di degli stessi ex consiglieri bilità del partito di Bersa- Ceneri il quale, dopo non Comune, propone alle scuole Primarie e Secondarie di
to Centro ittico Campano. centro-destra – che molto comunali di riferimento, è ni e degli altri raggruppa- essere stato eletto alla pro- primo presenti sul territorio, di realizzare, nel quadro del-
Un punto focale per l’econo- probabilmente nomineremo stato per ben otto anni menti facenti parte della vincia di Napoli, è uscito l’attività didattica, percorsi curricolari finalizzati a ‘’ leg-
mia bacolese, poiché com- anche un assessore con all’opposizione. “Abbiamo coalizione presieduta da anche questa volta sconfit- gere, esplorare e vivere’’ la Costituzione Italiana.
prende e gestisce circa un delega alla normalità del ottenuto una sconfitta Carlo Giampaolo. D’al- to raggiungendo a stesso i
quinto dell’intero territorio territorio. Abbiamo una dignitosa – asseriscono tronde, ancor più cocente è 550 voti. Stesso discorso Pozzuoli, il centro per l’impiego
cittadino tra cui anche i laghi Miseno e maggioranza forte e compatta e soprat- alcuni membri del Pd – e stata la delusione per tutte vale per le civiche capeg-
Fusaro , attualmente controllato da Raf- tutto monocolore sul quale puntare per da qui bisogna ripartire per le liste che non sono riu- giate da Antonio Di Meo
in cerca di 4 operai qualifcati
faele Aragona. Tra gli assessori invece si garantire un governo solido e duraturo”. poter riprovarci alle pros- sciti ad ottenere una rap- (nella foto a sinistra) e POZZUOLI - Dal centro per l’impiego fanno sapere
vocifera l’entrata in giunta di Vincenzo Intanto nella giornata di ieri sono conti- sime elezioni. Bisogna presentanza in Consiglio: Gianluca Schiano (nella che fino alle ore 12 del 19 aprile i lavoratori interessa-
Illiano, ex consigliere comunale in nuati i festeggiamenti in casa Pdl poichè, essere compatti e dare un Sinistra Ecologia e foto a destra) le quali, ti, sulla base del proprio domicilio, in possesso dei
quota Udc ed attualmente candidatosi in seguito alla sfilata tenutasi nel centro maggior senso di unità tra Libertà, nonostante il duro dopo una tambureggiante requisiti di legge e della qualifica richiesta, potranno
(senza essere eletto) tra le fila del Popo- del paese ed in diverse zone del territo- tutte le anime politiche del lavoro manifestato in que- campagna elettorale, non effettuare la prenotazione per l’avviamento a selezione
lo della Libertà; di Mariano Scamar- rio, i vincitori si sono ritrovati presso un centro-sinistra”. Un’analisi sti ultimi anni contro la hanno raggiunto il quorum ai sensi dell’ex articolo 16 della Legge 56/87 per la
della, ex presidente del Consiglio duran- noto locale della zona ove si sono intrat- post-elezioni che però non camorra e le lacune della giusto per ottenere la rap- richiesta di 4 operai qualificati ‘vivaisti’, L’ente
te l’ultima amministrazione retta dal sin- tenuti sino a tarda serata. fa altro che rimandare l’a- passata amministrazione, presentanza consiliare. richiedente è la Regione Campania.
20 Mercoledì 14 Aprile 2010 Napoli Nord CRONACHE di NAPOLI

POZZUOLI QUARTO - All’interno diverse decine di cardellini illegalmente rinchiusi

IL RAID Blitz della Forestale, sotto chiave una voliera


QUARTO (rp) - Personale del Nipaf (Nucleo do nessuna di queste condizioni, i forestali hanno
Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale) posto sotto sequestro l’intera struttura e denunciato
appartenente al comando provinciale del corpo all’autorità giudiziaria il proprietario. All’operazio-
forestale dello Stato di Napoli ha posto sotto seque- ne hanno partecipato anche guardie venatorie del-
stro, a Quarto, su un attico, un’enorme voliera l’Enpa (ente nazionale protezione animali). Il com-
Quando sono giunti sul posto all’interno della quale erano detenuti illegalmente, missario capo Marcello Russo, responsabile Nipaf
in quanto specie protette, diverse decine di cardelli- del Cfs di Napoli, spiega che il commercio di ani-
i vigili del fuoco quasi tutta ni. Il proprietario ha dichiarato mali appartenenti a specie protet-
la merce era andata distrutta: che i volatili all’interno della
stessa si sono riprodotti natural-
te è un’attività molto remunerati-
va, ed ancora molto consistente
danni per oltre 25mila euro mente, partendo da sei esemplari
originali, ma la legge in materia
in alcune aree dell’interland
napoletano. Pertanto tra gli indi-
prevede che, in caso di detenzio- rizzi operativi del corpo forestale
ne autorizzata di avifauna protet- dello Stato il contrasto a tale ille-
ta, tutti gli esemplari nati debba- cita attività rimane una delle
no essere dichiarati, registrati ed priorità legate alle varie emer-
anellati. Ovviamente non esisten- genze ambientali.

Incendiata una boutique ad Arco Felice


Per gli inquirenti le fiamme sono dolose: si segue la pista della criminalità organizzata
di Alessandro Napolitano rusciello. Non è stato difficile, senza alcun precedente penale
per gli uomini del 115, domare alle spalle e con una condotta QUARTO L’operazione è stata messa a segno dalla municipale e dagli esperti dell’Asl Na2
POZZUOLI - Sembra non le fiamme. Intanto è soprag- senza “macchie” - la finestra
esserci alcun dubbio sulla natu-
ra dell’incendio che alle prime
luce del giorno di ieri ha deva-
stato un negozio di abbiglia-
mento ad Arco Felice, in via
giunta anche una volante della
polizia. Gli uomini agli ordini
del vicequestore Paolo Esposi-
to tentano di entrare nel nego-
zio, ma per farlo è necessario
del locale veniva sempre lascia-
ta aperta, anche di notte, per
permettere una maggiore aera-
zione. Chi ha voluto dare alle
fiamme il negozio non ha
Sequestrati 100 chili di mitili mal conservati
QUARTO (alenap) - Sono finite sotto regolari, come il mercato ittico all’in-
Licola Patria. Le fiamme sono sfondare un vetro di una fine- dovuto fare altro che aprire sequestro per il pessimo stato di con- grosso di via Fasano. Qui i militari del
state appiccate dall’uomo in stra che affaccia sull’esterno. Il ulteriormente il vetro scorrevo- servazione e per le modalità con la comandante Amedeo Nacarlo seque-
maniera volontaria. Ad esserne fumo sprigionato dalle fiamme le della finestra interna, quella quale venivano immesse sul mercato, strarono pesce messo in vendita nono-
sicuri sono gli agenti del com- va via via disperdendosi, più al riparo da occhi indiscreti. senza alcun rispetto delle norme sani- stante il divieto inerente le dimensioni
missariato di polizia di Pozzuo- lasciando la scena sgombra per Le fiamme si sono propagate tarie. Si tratta di oltre cento chilogram- minime. Si trattava di triglie, pronte
li che stanno indagando sull’ac- i primi accertamenti. Le indagi- nel giro di pochissimi minuti, mi di mitili, in prevalenza cozze, ven- per essere vendute, anche se la legge
caduto. Resta ora da capire se ni abbandonano quasi subito la fino all’arrivo dei vigili del dute in strada, da parte di ambulanti ne vieta la commercializzazione se gli
dietro il gesto incendiario ci sia fuoco. Non si esclude la pista che sostavano in diversi angoli della esemplari risultano di dimensioni
pista dell’incidente. Nessun filo città. L’operazione ha visto operare ridotte, in quanto considerato pesce
la criminalità oppure se si è elettrico o contatore sembra dell’intimidazione, magari fianco a fianco gli agenti della polizia ancora in fase di crescita. Altro feno-
trattato di atto di ostilità da aver subito danni. Sembra che legata al mondo del racket, ma municipale e gli esperti dell’Asl Napo- meno che non sembra conoscere crisi è
parte di qualcuno a cui quel le fiamme abbiano iniziato a gli inquirenti starebbero privile- li 2 Nord. Perlustrate ed individuate quello della vendita del pesce effettua-
negozio non andava giù. Ma si propagarsi da una finestra inter- giando altre piste. A dar fuoco diverse “rivendite” abusive, i caschi ta dagli stessi pescatori, una volta
segue anche la pista “interna”, na del negozio il quale non al negozio potrebbe essere stato bianchi hanno provveduto dapprima a giunti sulle banchine di rientro dalle
Il negozio, infatti, è coperto da affaccia direttamente sulla stra- qualcuno che con i gestori non elevare le multe ai rivenditori abusivi e la vendita senza autorizzazioni di pane, battute di pesca. Le modalità sono
un’assicurazione che prevede da, ma si trova all’interno di un aveva un buon rapporto o che poi, dopo i controlli da parte degli spe- ora i controlli si stanno concentrando sempre identiche. Come “bancarella”
tutti i danni derivati proprio piccolo cortile. La finestra è desiderava danneggiarlo, in cialisti dell’azienda sanitaria, hanno sulla vendita illegale di pesce e mitili. per esporre il pesce agli acquirenti, gli
dagli incendi. Quasi tutta la stata aperta e da qui sarebbe modo da costringerlo ad abban- provveduto a sequestrare i mitili, i Nella vicina Pozzuoli è la Capitaneria abusivi avevano utilizzano le banchine
merce è andata distrutta dalla stato gettato verso l’interno donare quel posto. A gettare quali andranno distrutti. L’operazione di Porto ad essere particolarmente atti- per gli attracchi delle imbarcazioni. Ai
fiamme, per un valore stimato qualcosa per far propagare le un’ulteriore ombra sull’accadu- di ieri mattina, coordinata dal coman- va sul fronte dell’abusivismo commer- pescherecci che trasportano il pescato
intorno ai 25mila euro. L’allar- fiamme. Non sembra sia stato to potrebbe essere la sottoscri- dante della polizia municipale Castrese ciale per quanto riguarda gli abusivi senza documentazioni circa la prove-
me è scattato intorno alle 7 del utilizzato del liquido infiamma- zione dell’assicurazione. I Fruttaldo, è soltanto la prima del gene- del pesce. Ma non ci sono soltanto i nienza dei prodotti da mettere in ven-
mattino di ieri. Del fumo denso bile. L’unica certezza è che sia gestori non avrebbe ancora for- re e mira all’abbattimento do un feno- venditori ambulanti di prodotti ittici a dita si affiancano numerosi altri mezzi
è stato notato da alcuni passan- stata la mano dell’uomo a far nito maggiori informazioni in meno che in particolar modo nei mesi finire nella rete delle forze dell’ordine. adibiti al trasporto del pesce, senza
ti. Sul posto è giunto immedia- scatenare le fiamme. Secondo merito, soprattutto per far chia- estivi dilaga. Dopo le numerose opera- Spesso l’illegalità si nasconde anche però essere in possesso di nessuna
tamente un mezzo dei vigili del quanto dichiarato dai gestori rezza sulla data della stipula zioni contro la panificazione abusiva e all’interno di strutture perfettamente autorizzazione igienico-sanitaria.
fuoco dalla caserma di Monte- dell’esercizio commerciale - della copertura assicurativa.

FRATTAMAGGIORE

Nuova struttura
per disabili, Bacoli, condutture fognarie:
Ualsi in piazza proseguono i lavori
FRATTAMAGGIO- BACOLI (jgdr) – Continuano i lavori per il riammo-
RE (tc) - Iniziativa di dernamento delle condutture fognarie presenti in via
solidarietà dell’associa- Piscina Mirabilis ed in via Poggio. Cantieri itineran-
zione Ualsi (Unione ti, diffusi lungo tutto il pieno centro storico della
Amici di Lourdes e città e generatori di rallentamenti e di code nella
Santuari Italiani) al limitrofa via Ambrogio Greco, i quali dovrebbero
Corso Durante. I volon- concludersi entro i prossimi venti giorni.
tari hanno organizzato
banchetti con la distri-
buzione di materiale Monte di Procida, elezioni 2011:
informativo e gadgets, ieri summit di Svolta Popolare
per raccogliere fondi e
sensibilizzare sulle loro CASORIA
MONTE DI PROCIDA (jgdr) – Si è tenuti ieri
attività. Motivo della sera, presso la sede centrale del movimento politico,
mobilitazione straordi- una nuova riunione della lista “Svolta Popolare”.
naria: raccogliere risor- L’assise, svoltasi alla partecipazione di numerosi
se per la costruzione di iscritti e dei due consiglieri comunali di riferimento,
una struttura a Santa CASORIA (Raffella loquiasse con l’impre-
Anastasia per le attività
dei disabili, per tutto il
tempo necessario ad
insegnare loro un
Nolasco) - Sono partiti
i lavori volti all’am-
pliamento di via Boc-
caccio che prevedono
Cantieri aperti in città sa, affinché l’abbatti-
mento del muro di via
Boccaccio avvenisse
non entro quindici gior-
ha cominciato a trattare le questioni relative alla
prossima campagna elettorale che deciderà chi sarà
il futuro sindaco di Monte di Procida.

mestiere, con laboratori


e corsi formativi. “I
frattesi si sono dimo-
l’abbattimento
muro in calcestruzzo
che circoscrive la sud-
del
Al lavoro per l’ampliamento di via Boccaccio ni, ma in quattro cinque
giorni. Inoltre il primo
cittadino ha assicurato
Bacoli, si è riunito il comitato
per la salute pubblica
strati sensibili ed inte- detta via. Questi inter- nonché agli assi di sura di via Boccaccio bra impensabile soste- che si farà il possibile
ressati alle nostre atti- venti, così come quelli scorrimento veloce. non sono tardati ad nere una tale situazione per aprire in tempi
Inoltre sempre nell’am- arrivare. E’ da venerdì fino al venticinque di BACOLI (jgdr) – Si è svolto ieri pomeriggio, alla
vità - ha affermato che parallelamente ragionevoli presenza di numerosi nuovi iscritti, una nuova riu-
Giuseppe Sessa, stanno procedendo per bito dell’attività volta che il traffico cittadino luglio, dunque a tran- a l m e n o Per il passaggio
alla realizzazione di è in tilt. Lunghe code di quillizzare i cittadini è nione del comitato per la salute pubblica di Bacoli. Il
responsabile cittadino - la riqualificazione del parte di via
movimento, rappresentato dal presidente Annamaria
Siamo presenti con le ponte di Tre Luci, opere pubbliche nuove
o di manutenzione
veicoli si formano into-
no alle 18:00 del pome-
arrivato il sindaco Ste-
fano Ferrara. Innanzi-
Boccaccio della Tav Varriale e da Alessandro Parisi, continuerà a trattare
nostre iniziative in fanno parte delle opere per consen-
compensative che la straordinaria, è in corso riggio soprattutto nella tutto l’amministrazione tire almeno si procede alla tematiche relative alla vivibilità del territorio e della
favore dei diversamen- salute dei cittadini di Bacoli e dell’intera area fle-
te abili in città dal Tav ha offerto alla città di esecuzione la siste- zona di via Diaz e Piaz- comunale “chiede ai una circola-
1967. In questi anni di Casoria per l’attra- mazione di diverse stra- za Cirillo. La città inte- suoi concittadini di col- zione in riqualificazione grea.
versamento del treno ad de cittadine. In questo ra si è paralizzata, inta- laborare e superare con senso alter-
abbiamo realizzato
alta velocità nel territo- momento le arterie sata da veicoli. Impres- pazienza gli inevitabili nato. Quindi del ponte
molti progetti. Attual-
chiuse al traffico veico- sionante la congestione disagi arrecati dai can- Bacoli, manca poco per l’ultimazione
mente è funzionante rio. Via Boccaccio sarà
chiusa fino al giorno 25 lare per il restyling cit- del traffico, gli ingor- tieri aperti in città, poi-
ancora qual-
che giorno
di Tre Luci dei posti auto al viale Olimpico
presso i locali della par-
rocchia di San Ciro, in luglio. Forti le ripercus- tadino sono appunto ghi in questi ultimi ché si tratta di interven- di sacrificio
via Giordano, un labo- sioni sul traffico citta- Piazza Dante e via Boc- giorni durano svariate ti importanti e concre- e di stress per i cittadini BACOLI (jgdr) – Quasi completati i lavori per la
ratorio a cui partecipa- dino, poiché via Boc- caccio. A breve verran- ore. Due o tre ore per ti”. Inoltre il sindaco ha al volante, dopodiché creazione in viale Olimpico di nuovi posti auto rin-
no una decina di porta- caccio è un’arteria no chiuse anche: via percorrere pochi chilo- fatto sapere di essere almeno in parte la venuti in seguito al taglio di numerose parti di mar-
tori di handicap che si importante che collega Principe di Piemonte, metri, lunghe code di già da venerdì interve- situazione dal punto di ciapiedi che attraverso parallelamente tutta l’arteria
avvalgono del contribu- piazza Dante (anch’es- via Cavour, via Bellini veicoli con a bordo nuto personalmente per vista della circolazione di periferia. I nuovi posti auto andranno così a limi-
to di volontari, aperto sa in fase di ristruttura- (nella zona di Arpino). automobilisti arrabbiati far sì che il dirigente dovrebbe sensibilmente tare le lamentele e le proteste dei commercianti
dal lunedì al venerdì”. zione) a via Petrarca, I problemi per la chiu- in tutta Casoria. Sem- dei lavori pubblici col- migliorare. presenti in zona riunitesi in comitato nei mesi scor-
si.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
Mercoledì 14 Aprile 2010
CRNOolano
NACHE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
Pagina 21

Nola Il livello della melma ha raggiunto il massimo storico. La situazione rischia di compromettere l’area archeologica

Sommerso dall’acqua il villaggio preistorico


Le pompe non riescono a contenere il flusso di liquami. I cittadini preparano una petizione
di Antonio D’Ascoli
NOLA - Il livello dell’acqua
sima ad esalare l’ultimo respiro.
Ed infatti, mentre gli enti com-
petenti si palleggiano le respon-
tuale costituito da pompe idro-
vore che però non sono suffi-
cienti a contenere il flusso del-
accostati tutti i responsabili isti-
tuzionali competenti. Ciascuno
ha proposto la propria “ricetta”,
solidamento della capanne, che
sono state fortemente danneg-
giate dall’acqua. Ciò che occor-
Volla
non è mai stato così alto. Ormai
il villaggio preistorico è comple-
sabilità e l’elefantiaca burocra-
zia comincia a muovere i propri
l’acqua. Il sito è stato inserito in
un progetto regionale che ha
ma al momento, gli effetti della
cura tardano a manifestarsi. Ma
re è fare presto. I danni che il
sito ha già subito sono tanti. In manette anche un 38enne di Melito
tamente allagato. Sommerse pachidermici passi, il Villaggio destinato per la promozione si sa, i tempi della politica com- Ciò che meraviglia - mi costa
dall’acqua sono le straordinarie
capanne dell’età del bronzo, ma
anche la stessa passarella, realiz-
zata per consentire il passaggio
muore. Il sito è chiuso dal giu-
gno scorso e rischia di rimanerlo
per diversi mesi ancora. Nei
giorni scorsi sono stati avviati
delle politiche turistiche dell’a-
rea nolana ben 21 milioni di
euro, di cui 100mila euro fina-
lizzate proprio per interventi di
binati con quelli della burocrazia
non sono propriamente olimpici.
Ed è proprio questa lentezza di
tempi che rischiano di uccidere
osservarlo con amarezza - è il
fatto che questa vicenda non
abbia sensibilizzato più di tanto
la comunità nolana che sembra
Era ai domiciliari per droga,
dei visitatori. Se non si intervie-
ne in fretta, la preziosa testimo-
nianza archeologica, candidata
ad essere la locomotiva dello
alcuni saggi da parte della
sovraintendenza per trovare la
migliore soluzione contro il
fenomeno dell’allagamento del
fruibilità del villaggio. Ma
prima di ogni cosa va risolta la
questione relativa alla falda,
altrimenti tutto sarà inutile, ed il
il Villaggio. Le capanne, attual-
mente sono fortemente danneg-
giate e certamente si dovrà pen-
sare, una volta risolto il proble-
essere quasi indifferente a tutto
ciò, lasciando l’incombenza a
pochi. Quello che si rischia di
perdere è invece una testimo-
54enne arrestata per evasione
sviluppo turistico - culturale del- villaggio preistorico. Allaga- pericolo di perdere per sempre ma dell’allagamento, ad un pro- nianza storica inestimabile, ed VOLLA (rp) - I carabi- za che l’hanno sorpresa
l’intero territorio nolano, è pros- mento causato da una falda un così importante reperto si gramma di recupero delle stesse. un volano per lo sviluppo della nieri della stazione di con un quantitativo
acquifera sottostante. Tra le potrebbe rendere molto concre- “E’ un fatto senza dubbio positi- città e del territorio”. Volla nel corso di un ser- record di merce nascosta
varie paventate, vi è quella tec- to. I saggi avviati rappresentano vo - afferma Angelo Amato De vizio per il controllo del in un borsone: oltre 70
nicamente definita “well point”, certamente un fatto importante e Serpis presidente di Meridies, territorio hanno tratto in oggetti per un valore
Per la riqualificazione un sistema di piccoli canali aspi- positivo, ma ciò che gioca con- associazione che da sempre si arresto in via Cristoforo complessivo di ben 771
ranti, che potrebbe fare al caso tro in questa vicenda è il fattore occupa del sito - significa che Angelo De Serpis: Colombo, la 54enne euro. Protagonista del
un progetto regionale Patrizia Scurti, già nota furto nella struttura com-
del sito di via Croce del Papa, tempo. La verità è che si sarebbe l’attenzione sul Villaggio è final- “Occorre fare presto,
ha individuato già utilizzato in altre situazioni dovuto intervenire molto tempo mente tornata ai livelli che meri- alle forze dell’ordine, sor- merciale di corso Ricci, a
simili, ad esempio nell’antica prima ed in maniera maggior- ta. Naturalmente è necessario i danni subiti presa in stato di evasione Savona, una 43enne di
un investimento
Sibari. Il sistema in esame mente incisiva. Al “capezzale” nel breve periodo pensare dalle capanne dagli arresti domiciliari ai origine pertenopea. La
di 21 milioni di euro dovrebbe, dunque, superare l’at- del villaggio preistorico si sono anche ad un programma di con- quali era sottoposta per donna aveva con sé una
sono già consistenti” reati in materia di droga borsa voluminosa, che ha
ed altro. Un altro arresto è fatto sigillare con apposi-
stato portato a termine to involucro all’ingresso
sempre dai militari della per non destare sospetti.
Cimitile Nella prima riunione del civico consesso è già contro tra maggioranza e opposizione Benemerita in viale Una volta dentro all’Iper-
Michelangelo, nel super- coop, però, ha utilizzato il

Tedeschi a capo dell’Assise, Buglione protesta mercato “Auchan”; nei


guai è finito Roberto
Fioretti, 38 anni, residen-
te a Melito già noto alle
forze dell’ordine, resosi
borsone per riempirlo di
ogni genere di articolo
sottratto dagli scaffali, tra
cui cosmetici, profumi,
collant, calze, pantaloni,
CIMITILE (maria almavilla) - Per la Misto. A quest’ultimo è spettato il gresso incentrandosi principalmente su rio tutelare le basiliche paleocristiane,
serie “Il buongiorno di vede dal matti- compito di delineare quelle che saran- tradizione ed innovazione, a costruire investendo ulteriormente nella cultura responsabile di furto felpe, pigiami, slip, diver-
no”, e se i segnali arrivati ieri dal civico no le linee programmatiche del piano il presente rivalorizzando la nostra sto- ed in un programma turistico-culturale aggravato essendo stato se paia di scarpe. I suoi
consesso sono da considerarsi “premo- di governo: “Il nostro progetto politico ria ed operando in continuità con efficace - afferma Maisto - e sul piano bloccato oltre le casse con movimenti sospetti non
nitori”, i prossimi 5 anni di amministra- è teso a dare a Cimitile dignità e pro- quanto fatto in passato. Sarà necessa- sociale offriremo sostegno alle fasce diversi prodotti del valore sono però passati inosser-
zione non saranno meno infuocati di più deboli ed alle situazioni più delica- totale di 70 euro (spazzo- vati. Così i sorveglianti,
lino elettrico, rasoi ed ormai esperti nell’indivi-
quelli appena passati. Nella riunione di
ieri, la prima dopo le elezioni del 28 e
CICCIANO-COMIZIANO te come la scuola. Dobbiamo incenti-
vare l’insediamento di agriturismi e di altro) ai quali aveva duare i taccheggiatori,
29 marzo scorsi, il sindaco Nunzio
Provvisiero ha prestato giuramento
alla Costituzione Italiana al cospetto
Sicurezza stradale, via ai lavori per la ‘rotonda’ iniziative economiche che diano slan-
cio alla macchina finanziaria del
paese”. A seguire la nomina del presi-
rimosso il dispositivo
antitaccheggio e che
aveva nascosto indosso
tentando di allontanarsi
l’hanno bloccata prima
che si allontanasse pen-
sando di essersela cavata
con il pagamento di una
dell’intero consiglio comunale: “Sarò il CICCIANO (cs) - Sono cominciati nei giorni scorsi i lavori per la rotonda dente del Consiglio che, già nei giorni
sindaco di tutti, coi miei collaboratori in via Provinciale per Comiziano nei pressi del Liceo Scientifico “Enrico scorsi, il gruppo di maggioranza aveva dal centro commerciale. Il bottiglia di acqua minera-
porterò Cimitile ad un livello di vivibi- Medi”. L’opera, che sarà pronta a breve, è stata predisposta dalla Provin- indicato in Vincenzo Tedeschi. “E’ materiale è stato restituito le. Il caso è dunque passa-
lità e progresso elevati. Ringrazio i cia di Napoli, dal Comune di Cicciano e dal Comune di Comiziano. Il sin- per me un onore ricoprire questa cari- all’avente diritto. Gli to agli agenti della squa-
veterani, anche i consiglieri non eletti, daco di Cicciano Giuseppe Caccavale afferma: “Con la realizzazione di ca così prestigiosa - ha dichiarato arrestati sono in attesa di dra volante. Altrettanto
ed i nuovi, augurando buon lavoro a questa rotatoria sarà garantita la sicurezza della circolazione e, di fatto, Tedeschi - Garantisco anche all’oppo- essere processati con rito diffusa è la recrudescenza
tutti. L’entusiasmo delle nuove leve saranno ridotte le possibilità che si verifichino incidenti. Questo - conti- sizione impegno ed imparzialità, per direttissimo. Il fenomeno del reato di evasione dagli
farà da traino a questa squadra di nua il primo cittadino - al fine di meglio regolare la circolazione e far una democratica dialettica che sia di del taccheggio è diffuso arresti domiciliari. Con il
governo che ha già le idee ben chiare diminuire la velocità dei veicoli. E poi visto che nei pressi è presente un esempio per i giovani”. Dure le parole anche in altre zone. Alcu- provvedimento che dispo-
su cosa fare”. Il sindaco ha, inoltre, istituto scolastico occorre anche rendere ancora più sicura la circolazio- di Luciano Buglione, leader di “Oltre”,
ne pedonale”. Non dimentichiamo - conclude Caccavale - che la realizza- ni giorni fa un episodio ne gli arresti domiciliari,
auspicato una proficua collaborazione gruppo consiliare di opposizione: “Il analogo si è verificato in il giudice prescrive
con il gruppo di opposizione guidato zione di rotonde porta a un calo del numero degli incidenti, secondo studi consiglio comunale è un organo di
recenti e ha un impatto positivo anche sull’ambiente. “Infatti, le auto Liguria. Ha passato le all’imputato di non allon-
da Luciano Buglione: “Invito la mino- garanzia, per sgombrare i contrasti tra casse dell’Ipercoop tanarsi dalla propria abi-
ranza alla riflessione ed alla collabo- restano meno tempo ferme con il motore accesso e, di fatto, calano le le due forze sarebbe stato un bel gesto
razione, per un’azione sinergica tesa emissioni di sostanze inquinanti”. “Si tratta di un intervento importante - offrire tale carica all’opposizione, ma pagando una bottiglia tazione o da altro luogo di
al benessere generale e mai più al con- sottolinea l’assessore alla Polizia Municipale Domenico Miele - che sappiamo bene che la maggioranza d’acqua minerale, ma privata dimora ovvero da
trasto fine a se stesso”. Parole accorate garantirà una maggiore fluidità della circolazione nelle ore di punta, in non vuole affatto creare le condizioni poco dopo è stata fermata un luogo pubblico di cura
anche quelle del capo gruppo di coincidenza con l’entrata e l’uscita del Liceo Scientifico, diminuendo di per una intensa collaborazione istitu- dagli addetti alla vigilan- o di assistenza.
“Democratici Per Cimitile” Amodio molto la possibilità di incidenti”. zionale”.

SANT’ANASTASIA Il primo cittadino ha illustrato le priorità del governo cittadino e i progetti a breve termine
SANT’ANASTASIA
(Maria Beneduce) -
L’uomo del Pdl,
nuova fascia tricolore,
organizza un nuovo
Carmine Esposito già al lavoro, inizia la ‘rivoluzione’: Nola, la denuncia dei commercianti:
piazza d’Armi è diventata una discarica
assetto amministrati-
vo per la conduzione
cittadina. A seguito
della vittoria conse-
guita da Carmine
riformare l’amministrazione e coinvolgere i giovani
hanno avuto questi l’attività ed il ruolo “che non sarà posta a ridisegnata organica-
NOLA - Piazza d’Armi, quella che dovrebbe essere il
biglietto da visita della città bruniana è diventata - a dire
dei residenti e degli operatori commerciali - una sorta di
discarica a cielo aperto. A descrivere la situazione è
Esposito (nella foto), risultati: la lista Pdl ha dell’amministrazione verifica prima dei mente, “perchè palaz- soprattutto uno dei titolari dei locali che affacciano sullo
il neo sindaco comin- ottenuto 3340 prefe- e del Comune”, primi due anni d’am- zo Siano dovrà essere storico largo nolano. “Le baracche abuive, alcune delle
cerà l’arduo lavoro di renze; Democrazia annuncia il sindaco, ministrazione”. un luogo in cui i citta- quali in fase di smantellamento, hanno trasformato la
ricomporre la macchi- Cristiana 322 consen- “proponendo nuove A seguito della vitto- dina anastasiani pos- piazza in uno sversatoio. Un deposito di rifiuti ingom-
na amministrativa. Il si; Nuovo Psi 1163 formule di partecipa- ria conseguita con sano entrare senza branti che attira topi ed altri animali randagi - così rac-
lavoro che si apre preferenze; Arcobale- zione, come la crea- 8.628 consensi trovare ostilità. Chi conta il responsabile di una pizzeria - la sera poi, è impos-
davanti alla legislatu- no, 1475 voti totaliz- zione di Fondazioni: (63,65%), Esposito è tra i dipendenti non sibile passeggiarvi anche a cause della presenza di nume-
ra targata Esposito zando 6.300 voti. Tra un braccio operativo entrato, accompagna- dovesse mostrarsi rosi immigrati che spesso, complice l’abuso di alcol,
(Pdl) non si presenta gli obbiettivi della che può accompagna- to a spalla dai suoi attento ai bisogni dei importunano donne e passanti”.
semplice, sette mesi linea amministrativa, re il comune, la giun- giovani, nella sala dei cittadini, sarà valuta-
di commissariamento alla quale darà il via ta e il consiglio nel bottoni di palazzo to di conseguenza”.
hanno anticipato la nei prossimi giorni, vi prendere le decisio- Siano, per salutare il Ma oltre l’Amav, San Gennaro Vesuviano, sorpreso con cd
schiacciante vittoria è l’intenzione di ni”. Il primo cittadino popolo azzurro dal negli obbiettivi di contraffatti: trentacinquenne nei guai
aggiudicatasi nei con- “sciogliere l’Amav”, si auspica di essere , balcone della stanza ridisegno della mac-
fronti del candidato società di cui oggi si dunque, non solo, “il che occuperà nel per- china comunale anche SAN GENNARO VESUVIANO - I carabinieri della
alla fascia del Pd, mostra proprietaria sindaco dell’intera corso del suo manda- altri uffici tra questi stazione di S. Gennaro Vesuviano hanno tratto in
Giovanni Barone l’ente comunale della comunità, ma di fare sito anche Capo formulazione delle to. Nelle prossime ore quello tecnico, che arresto Mbaye Diaw, senegalese di 35 anni, senza
(4.927 voti, 36.35%). cittadina, azienda in modo che la spe- Gabinetto della Pro- composizione. Saran- si attende l’investitura secondo Esposito fissa dimora, resosi responsabile di ricettazione e di
Nella prima tornata addetta alla conferitu- ranza di tutti i giovani vincia di Napoli per no i giovani e le e l’ingresso ufficiale “per lungo tempo è violazione alla legge a tutela dei diritti d’autore
elettorale del 28 e 29 ra del pattume e puli- sia sempre viva”. Per il presidente Luigi donne al centro della del sindaco Esposito stato stretto nelle essendo stato bloccato mentre esponeva in vendita cd
marzo, Esposito zia cittadina, ma che quanto riguarda la Cesaro, si mostra ben mia squadra ammini- nella casa comunale, mani di pochi arsi di e dvd illegalmente duplicati e privi di bollino Siae.
aveva ricevuto 6450 si mostra in perdita e squadra di governo determinato, eviden- strativa, afferma che sin dalle prime potere un potere All’uomo sono stati complessivamente sequestrati
preferenze (35,93% per la quale non resta che lavorerà fianco a ziando di avere un’i- Esposito, riferendosi sue battute in campa- importante” e che da 500 supporti ottici. L’arrestato, dopo le formalità di
dei consensi) mentre che essere dichiarata fianco per il rilancio dea precisa delle alla composizione gna elettorale sarà oggi sarà attenzionato rito, è stato trasferito nella casa circondariale di Pog-
le liste a lui collegate out. “Ridisegnare della cittadina, Espo- caratteristiche della della prossima giunta, soggetta ad essere diversamente. gioreale.
22 Mercoledì 14 Aprile 2010 Nolano CRONACHE di NAPOLI

POMIGLIANO D’ARCO LA POLITICA


Lo sfogo di Enrico Arcone: Diplomatico Enzo La Gatta:
“Adesso c’è la necessità di recuperare “I democratici sconfitti dall’arroganza,
i pezzi persi durante il percorso “ Russo non è un uomo di destra”

La vittoria di Lello Russo che ha sancito la caduta di uno dei feudi rossi nella provincia di Napoli spinge il centrosinistra alla riflessione

Nella città degli operai il ‘mea culpa’ della sinistra


Il direttivo del Partito democratico fa autocritica: se abbiamo perso vuol dire che abbiamo governato male
di Domenico Andolfo contro un potere corrotto ed sfogano apertamente. “Il Pd ha Piccolo”, conclude il giovane stretto con la città e i suoi pro-
impopolare per i troppi scandali. dimenticato di fare politica tra militante Arcone. Nel Pd c’è blemi. Nei confronti del neosin- LA SITUAZIONE
POMIGLIANO D’ARCO - Mentre il centrodestra festeggia la gente e non ha fatto altro che anche chi parla di “superficialità daco Russo è giunto l’apprezza-
Ieri mattina la città, dopo la vit-
toria conseguita dal centrode-
stra, era ancora piena di bandie-
per lo storico risultato raggiunto,
il centrosinistra pensa invece a
leccarsi le ferite. Il Pd fa autocri-
arroccarsi nelle stanze”, recita
un arrabbiato e deluso Enrico
Arcone, giovane membro del
nella gestione del partito”. A
farlo è il consigliere uscente e
rieletto Giuseppe Esposito che
mento di Enzo La Gatta, presi-
dente dell’associazione Nacche-
re Rosse. “Russo non è un uomo
Così il partito di Berlusconi
re arancioni, il colore scelto dai
vincitori per simboleggiare la
“liberazione dal bassolinismo e
tica e pensa alle ragioni dell’a-
mara sconfitta. I vertici del pd
cittadino individuano in una non
direttivo cittadino. “Adesso c’è
necessità di ricostruire il partito
partendo da zero, cominciando
afferma: “non siamo stati incisi-
vi sul territorio. Il partito deve
essere organizzato ed avere una
di destra - ha detto - Il Pd ha
perso per la propria arroganza.
Si è chiuso a riccio senza dialo-
ha conquistato l’hinterland
da Caiazzo”, così come l’ha brillante azione amministrativa i dai giovani, restando uniti e sola voce. Ad esempio in consi- gare con la città e con chi pro- POMIGLIANO D’ARCO tadino. In quell’occasione fu
definita il nuovo sindaco Lello motivi principali della debacle ricompattando i pezzi della sini- glio la linea politica deve essere muove cultura. Russo ha appro-
Russo (nella foto in alto). Il politica. Sia il candidato sindaco stra persi per strada. I panni delineata dal partito”, ha spie- fittato della nullità politica e (Danio Gaeta) - C’era una un passaggio di consegne;
primo cittadino, trascinatore del sconfitto, Onofrio Piccolo, sia il sporchi si lavano in famiglia”. gato il presidente del consiglio culturale di chi ha governato volta la primavera: la ‘rossa’ infatti il grande comune del-
Popolo della Libertà, per vince- consigliere rieletto Giuseppe “Ognuno dovrà prendersi le uscente. Quindi si avverte nel negli ultimi 10 anni. Auspico la terra di conquista. Oggi non l’agronolano, veniva fuori
re la sua battaglia politica ha Esposito ammettono: “le elezio- proprie responsabilità a partire Pd l’assenza di un uomo guida rinascita di una sinistra popola- è più così, gli scenari sono da un’amministrazione di
preso in prestito dagli ucraini i ni si perdono quando si governa da Michele Caiazzo e Onofrio capace di avere un rapporto re”. completamente cambiati. centrosinistra guidata dal
simboli della “rivoluzione aran- male - afferma l’amareggiato Con il passaggio di conse- sindaco ricercatore Felice
cione”, la rivolta popolare aizza- Esposito - non siamo riusciti a gne tra il centrosinistra ed il Esposito Corcione: ammi-
tasi in Europa dell’est nel 2004 raggiungere gli obiettivi pro- centrodestra a Pomigliano, nistrazione sciolta anzitem-
grammatici fissati ad inizio legi- tutti i comuni più grandi e po e commissariata per crisi
slatura”. Ma c’è di più. Il Parti- popolati dell’hinterland politica. Nessuna ammini-
to democratico ha grosse nolano sono finiti nell’orbita strazione di centrodestra gui-
I militanti hanno responsabilità in questa sconfit- del Popolo della libertà. Da data da Carmine Pone, ed il
ta. Tra i militanti è diffusa la Nola a Marigliano, da Pomi- commissariamento dell’ente,
addossato le colpe sensazione di esser stati “troppo gliano a Sant’Anastasia, alla fine Carmine Esposito
anche ai candidati arroganti”, di aver sottovalutato nelle ultime tornate elettora- si è imposto al ballottaggio.
l’avversario e di aver governato li, il partito del premier si è Il nuovo sindaco, esponente
Onofrio Piccolo senza ascoltare i cittadini, per- sempre posizionato come il
e Michele Caiazzo dendo il polso della situazione. più votato facendo incetta di
Alcuni membri del direttivo si preferenze e raggiungendo

CERCOLA
L’apparecchiatura acquistata
percentuali da capogiro
(quasi sempre oltre il 20 per
cento). Che l’ago della
bilancia politica andava
verso destra lo si era capito
già nel mese di giugno 2009,
“Il premier
Silvio Ber-
lusconi
quando le importanti ammi-
dal Comune per quasi 20mila euro nistrazioni di Nola e Mari-
gliano finirono sotto il con-
Primavera ‘azzurra’
sarà consegnata nei prossimi trollo di coalizioni caratte-
rizzate dal predominio del
Da Marigliano
a Sant’Anastasia
giorni alla polizia municipale Pdl e di liste civiche collega-
te o espressioni di centrode- successo alle urne
stra. A Nola la spuntò Gere- per il Pdl
CERCOLA (Almerico Colizzi)
- Pattuglie di vigili urbani con il
telelaser contro chi sfreccia in
auto a tutta velocità: nei prossimi
giorni, infatti, gli agenti del
immediatamente visualizzata su
un display, fino a ottocento metri
di distanza”. Il telelaser, è stato
acquistato dal comune di Cercola
nella tarda mattinata di ieri e nei
Escalation di incidenti sulla ‘268’ mia Biancardi, leader del
partito di Berlusconi, che al
primo turno elettorale riuscì
a battere il rivale di centrosi-
nistra Federico Ambrosio.
del Pdl, ha vinto contro Gio-
vanni Barone (Pd) con una
percentuale bulgara: il 63
comando cercolese della polizia
municipale, agli ordini del mag-
giore Luigi Maiello, stringeran-
no tra le mani un misuratore di
velocità dei veicoli di ultima
prossimi giorni la ditta produttri-
ce provvederà a consegnarlo
negli uffici della polizia locale
cercolese: l’apparecchio è costato
diciannovemila e seicento euro
In arrivo il dispositivo ‘telelaser’ Biancardi riuscì ad ottenere
il 63 per cento dei consensi
garantendo al suo partito ben
16 consiglieri comunali ed
una maggioranza ‘corazza-
per cento dei consensi con-
tro il 37 per cento. La vera
sorpresa, però, è stata Pomi-
gliano d’Arco. Il ribaltone
che i vertici del Pdl hanno
generazione, un telelaser, appun-
to, ma dotato di microdigicam
ed è stato comprato con fondi
appositamente stanziati, dall’am-
Il comandante dei vigili: verrà utilizzato per la prevenzione non per fare cassa ta’. Qualche difficoltà in più
a Marigliano per Antonio
già ribattezzato come il
‘capolavoro’ del 2010. Raf-
per l’acquisizione delle immagi- ministrazione comunale presie- rezza sulle strade più trafficate organizzato dai metropolitani, in to decine di persone, tra condu- Sodano e la sua squadra faele Russo – per tutti Lello
ni. “Quello di cui a breve sarà duta dal sindaco Pasquale Tam- del paese ma soprattutto sulla collaborazione con i carabinieri e centi e passeggeri, ritenute politica, ma stesso risultato – ha sconfitto al secondo
dotato il nostro corpo - ha spie- maro, sul capitolo del bilancio superstrada 268 per la quale la polizia stradale, dopo i nume- responsabili di varie tipologie di finale. Il leader del Popolo turno Onofrio Piccolo capo-
gato il dirigente dei caschi bian- comunale destinato ai vigili urba- giungono in comando sempre rosi incidenti e le vittime dell’ul- reato: superamento dei limiti di della libertà, fortemente gruppo uscente del Pd e can-
chi - è un sistema di misurazione ni grazie all’avanzo di ammini- più proteste e reclami da parte timo periodo per impedire che velocità, uso del telefonino voluto dai vertici regionali e didato sindaco della coali-
della velocità dei mezzi di tra- strazione del duemilanove. “Il degli automobilisti poiché alcuni automobili inefficienti e condu- durante la guida, mancata osser- provinciali del partito, si zione di centrosinistra. Una
sporto di dimensioni ridotte: nuovo strumento in dotazione al di loro si ostinano a percorrerla centi non in grado di guidare vanza della segnaletica e circola- impose al turno di ballottag- sconfitta netta nonostante i
l’apparecchio, nell’ambito delle Corpo metropolitano - ha spiega- come se fosse la pista di un auto- possano immettersi sull’asse via- zione contromano, guida senza gio sul rivale Sebastiano ‘cavalli di razza’ Michele
azioni di vigilanza e controllo to ancora il comandante Maiello dromo”: il nuovo ‘microdigicam rio a scorrimento veloce. Nelle casco protettivo o cintura di sicu- Sorrentino, consigliere Caiazzo (ex sindaco e consi-
della circolazione stradale e dei - verrà usato non tanto per far telelaser’, sarà infatti utilizzato ultime settimane, i vigili urbani rezza, sono infatti tra i reati con- regionale in carica al gliere regionale) e Antonio
limiti di velocità, sarà puntato cassa quanto piuttosto per un nel corso delle operazioni di del paese, nel corso di servizi testati dai caschi bianchi ad utenti momento del voto - eletto Della Ratta (sindaco uscen-
dall’operatore sui veicoli servizio di costante prevenzione potenziamento dei controlli allo finalizzati al controllo della circo- della strada troppo indisciplinati con la Margherita - e storica te) a tirare il listone del Par-
“sospetti”, permettendo così di finalizzato a dare a tutti i cittadi- svincolo di Cercola della Statale lazione stradale ed alla sicurezza mentre i controlli continueranno figura del centrosinistra cit- tito democratico.
accertarne la velocità, che viene ni una maggiore e più forte sicu- 268 già in atto da alcuni mesi ed degli automobilisti, hanno multa- anche nei prossimi giorni.

POLITICA A SAN PAOLO BEL SITO


A Raffaele Riccio l’incarico di vicesindaco e la delega ai Lavori pubblici. Il primo cittadino: ora dobbiamo rimboccarci le maniche

Primo consiglio comunale per Cafarelli, nominati gli assessori


SAN PAOLO BEL SITO e Giovanili; Domenica Iovino, carci le maniche per realizzare
Nola, consegnata nel liceo ‘Carducci’
(Alfonsina Della Gala) - Con- assessore alla Pubblica Istru- insieme il Bel Sito inneggiato la cittadinanza onoraria ad Aldo Masullo
siglio comunale d’esordio per zione e alle Pari Opportunità; da tutti e che a noi, ora invece,
il sindaco Manolo Cafarelli Andrea Lauria, assessore alla tocca guidare amministrare e NOLA - E’ stata consegnata nel “suo liceo classi-
(nella foto una fase Cultura, Beni Culturali, Servizi migliorare”. Intervenuto anche co”, il ‘Giosuè Carducci’ di Nola, davanti ad una
dell’assise). Aula gremita e al cittadino e Sistemi Informa- il capogruppo di maggioranza affollata ed appassionata platea di docenti, ex e
atmosfera serena, in cui non è tivi e Informatici dell’Ente; Giacomo Simonelli che ha illu- nuovi alunni dell’istituto, autorità civili, militari e
mancata qualche piccola pole- Marco Montemurro, assesso- strato, dopo un doveroso rin- religiose, la cittadinanza onoraria ad Aldo Masullo.
mica. Emozionante il giura- re allo Sport ed alla Viabilità, graziamento agli elettori, il La cerimonia è stata presieduta dal dirigente scola-
mento del primo cittadino, che Verde; Angelo Russo, consi- progetto relativo al turismo stico, Paolo Allocca. A consegnare la pergamena,
ringraziando i sanpaolesi gliere con delega al Bilancio e locale che dovrebbe concen- l’onorificenza ed una preziosa stampa raffigurante
accorsi numerosi, si è impe- Giacomo Simonelli, consiglie- trarsi soprattutto sulla valoriz- “il Nolano” Giordano Bruno, il sindaco Geremia
gnato ad essere l’amministrato- re con delega al Turismo e zazione dei resti preistorici in Biancardi.
re di tutti, nel pieno rispetto Spettacolo. Affidato al sindaco zona “La Vigna”. Nominato
delle leggi. Citando il maestro uscente, Raffaele Riccio, il capogruppo di minoranza Giu- Nola, oggi in Comune discussione
della risata Totò, ha concluso il ruolo di vicesindaco e assesso- lio De Filippis, candidato
suo intervento ricordando che re ai Lavori Pubblici. Quest’ul- avversario di Cafarelli, que- sulla questione meridionale
“la campagna elettorale è fini- timo non ha esitato a ringrazia- st’ultimo ha anche preso la per la collaborazione e il iniziare a cooperare su scelte
ta e bisogna ritornare alla re gli elettori per il grande parola per augurare buon lavo- miglioramento della città. In che rappresentano il consiglio NOLA - Nell’ambito delle iniziative promosse ed
politica nel rispetto dei princi- numero di preferenze che ha ro al neo eletto, ma anche per un clima di collaborazione , tutto”. Nominati anche i com- organizzate dall’assessorato ai Beni Culturali del
pi di legalità, trasparenza, cor- raccolto, concludendo “sento ricordare che “la nostra sarà però - precisa De Filippis - ponenti della commissione Comune di Nola, oggi pomeriggio alle ore 18, presso
rettezza e concretezza da sem- forte su di me l’onere e l’onore una minoranza vigile attenta, sarebbe stato opportuno dialo- elettorale: Sangermano Maria l’aula consiliare del Palazzo di Città, sarà presentato il
pre ispiratori del nostro grup- della fiducia che mi avete sempre pronta ad intervenire gare sulla scelta del presidente Grazia per la minoranza e libro dello scrittore e giornalista, Pino Aprile, “Terro-
po”. Conferite le cariche asses- accordato e di questo vi sarò consapevole di rappresentare del consiglio (che è ricaduta Simonelli e Curcio per la ni”. Un libro sul Sud e per il Sud, incentrato sulla sto-
soriali: Benedetto Cava, sempre riconoscente, ma da quasi la metà dell’elettorato. sulla persona di Andrea Caso- maggioranza, assegnati anche i ria d’Italia, in particolare del Mezzogiorno, che punta
assessore alle Politiche Sociali oggi dovrò e dovremo rimboc- Bisogna ritornare alla politica ria, vicesindaco uscente), per ruoli per i relativi supplenti. a mettere in luce molti aspetti della nostra tradizione
nascosti o occultati fino ad oggi.
CRONACHE di NAPOLI
In primo piano Mercoledì 14 Aprile 2010
23
LE 18 luglio del 2006: l’agguato IL DELITTO
ARMI Giuseppe Castiello conosciuto negli ambienti malavitosi I sicari attesero il segnale
Stando al racconto con il soprannome di ‘capra’ aveva quarantuno anni
dei collaboratori
di giustizia per il raid
quando i sicari lo raggiunse in sella ad uno scooter
Piaggio Beverly 250; la vittima si trovava a bordo di una Si era fermato
Ford Fiesta di colore scuro nei pressi dello svincolo
vennero utilizzate
pistole semi
automatiche
della Statale 268, in via Pomigliano quando fu raggiunta
dal fuoco dei killer
a comprare
pesche
e ciliege
4 LA RICOSTRUZIONE
In un primo SANT’ANASTASIA (rp)
momento - Era il periodo della guer-
si ipotizzò l’azione ra aperta tra il clan Panico
di quattro
e i Sarno, quando in un
Rione De Gasperi sicari
agguato perse la vita Giu-
seppe Castiello noto negli
Aveva ventinove anni ambienti della malavita,
quando un commando come “Peppe ’a capra”. Il
di sicari trucidò il cognato 41enne venne ucciso
dei fratelli Panico: per gli 2 quando, ormai sicuro,
inquirenti ha avuto il ruolo Almeno due mostrò la guardia scoper-
di appoggio e recupero le pistole ta. Venne trucidato da un
degli sparatori; si trova utilizzate commando di tre uomini
per uccidere
detenuto nel penitenziario il 41enne in pieno giorno. Una vera
di Larino nel Molise esecuzione, quella realiz-
zata ai danni del quarantu-
nenne, che venne colpito
al torace e ad un braccio,
ucciso da dieci colpi di
una semiautomatica cali-
bro 9x21. I killer lo rag-
giunsero divisi in due
squadroni della morte, in
sella a due moto, una al
tempo fu identificata in
Sant’Anastasia Il trentenne di Ponticelli raggiunto da un provvedimento di ripristino della misura uno scooter Beverly 250,
sul quale viaggiavano due
Vittima dei quattro uomini che,

Omicidio di Giuseppe Castiello,


muniti di casco integrale
e presunti per coprire i volti, apriro-
no il fuoco crivellando la
carnefici vittima che non trovò via
di scampo. Giuseppe
Castiello venne ucciso su
via Pomigliano, all’altezza

ordinanza in carcere per Sdino


dell’uscita della 268. Era
arrivato sotto il ponte di
via Pomigliano a bordo di
una Ford Fiesta grigio
scuro. L’uomo si era fer-
mato presumibilmente per
acquistare della frutta da
Giuseppe Castiello

Già arrestato ad ottobre, il Riesame aveva revocato l’ordine. Lunedì la notifica un ambulante, poiché
delle pesche e delle cilie-
gie furono ritrovate all’in-
terno della vettura. Peppe
di Giancarlo Maria Palombi della penitenziaria di poter incontra- detenzione illegali di armi e asso- novanta della cosca di Somma una nuova ordinanza. E’ Raffaele
re il detenuto trentenne. Tra le mani ciazione per delinquere di stampo Vesuviana. Per quell’omicidio il 23 Caniello (padre di Carmine, ele- Castiello era il marito
SANT’ANASTASIA - Antonio una busta di colore giallo con l’inte- camorristico”, così nel dettaglio il ottobre scorso finirono in manette il mento di spicco dei Sarno) a chiari- della sorella dei due boss
Sdino ha compiuto 30 anni lo scor- stazione del Tribunale di Napoli giudice Terzi descrive i reati com- trentasettenne Ciro Esposito, il re il ruolo di Sdino nell’omidicio. Il Antonio e Francesco
so 7 marzo. Il compleanno lo ha ‘Sezione del giudice per le indagini messi dal trentenne del rione De ventenne Sabato Nappa e lo stesso trentenne accompagnò a casa Panico. Giuseppe Castiel-
festeggiato in una cella del carcere preliminari, ufficio secondo’. Gasperi. Sdino avrebbe svolto un Sdino, all’epoca dei fatti ancora Nappa - che nella circostanza era lo era stato scarcerato solo
di Larino, piccolo paese del Molise All’interno dieci fogli dattiloscritti ruolo decisivo nel delitto che vide ventinovenne. “Soldati del clan rimasto ferito da un proiettile un mese prima del giorno
nella provincia di Campobasso. Ed con in calce la firma del gip Anto- come vittima Giuseppe Castiello, Sarno”, così li definirono gli inqui- vagante - e riconsegnò le armi uti- Ciro Esposito dell’omicidio. Il 20 giu-
è in quel penitenziario che lunedì nella Terzi. Tra articoli del codice affiliato al clan Panico assassinato a renti della Direzione distrettuale lizzate per l’assassinio. “Recupero gno 2006 aveva ripreso ad
mattina ha ricevuto la visita dei penale e stralci di dichiarazioni di Sant’Anastasia il 18 luglio del antimafia che attribuirono il proget- degli sparatori”, così si legge negli essere un uomo libero. Era
carabinieri. Una coppia di sottuffi- collaboratori di giustizia si è concre- 2006. Aveva 41 anni, Castiello, e fu to di eliminazione del braccio destro atti, questa sarebbe stata la mansio- stato arrestato l’8 agosto
ciali dell’Arma, uomini esperti che tizzata così l’ordinanza di custodia raggiunto da un commando di sicari dei ‘summisielli’ come parte della ne affidata a Sdino, “appoggio e del 2004 assieme a Gio-
ben conoscono chi viene indicato cautelare nei confronti di Sdino; un mentre a bordo di una Ford Fiesta strategia di aggressione di Ciro il recupero”, volendo parafrasare il vanni D’Auria. I due
dall’Antimafia come un ‘guaglione’ provvedimento di ripristino della di colore scuro transitava nei pressi sindaco. Lunedì - dopo una prima gergo militare. Fu poi Carmine erano incappati in un con-
del clan Sarno di Ponticelli. Sono misura coercitiva emesso lo scorso di un banco di ortofrutta in via fase di accertamenti, nel corso della Caniello a disfarsi delle semiauto- trollo dei carabinieri in via
stati i militari del nucleo investigati- 8 aprile e che vede contestare il Pomigliano, poco distante dallo quale il Riesame aveva disposto matiche (si parla anche di una pisto- Porzio, quando in sella ad
vo di Castello di Cisterna (agli ordi- reato di concorso in omicidio pre- svincolo della Statale del Vesuvio, l’annullamento della misura - è arri- la calibro 9x21) servite per uccidere una motocicletta guidata
ni del tenente colonnello Fabio meditato. “Predisposizione dei la ‘268’. Lo chiamavano ’a capra vata la conferma delle accuse a cari- il cognato dei fratelli Panico. da D’Auria, non si ferma-
Sabato Nappa rono all’alt.
Cagnazzo) a chiedere agli agenti ruoli, appostamento della vittima, ed era considerato un pezzo da co del trentenne di Ponticelli. Con

PONTICELLI
Il bunker
del clan
Da Pozzuoli all’hinterland vesuviano FORCELLA
L’ex regno
dei Giuliano

LA ROCCAFORTE
Il rione De Gasperi per gli inqui-
renti è la zona in cui la famiglia
dei ‘ponticellari’ ha la sua base
operativa. Il clan negli anni Ottan-
ta fu famoso alle cronache giudi-
Il piano d’espansione mai realizzato LA ‘CASBAH’
L’espansione del clan Sarno -
secondo le indagini dell’Antimafia
- si sarebbe spinta fino a Forcella.
Dopo la ‘caduta’ dei Giuliano la
zona era passata sotto il controllo
zarie per essere specializzato in
rapine ai tir Tra retate e pentimenti, la potenza dei ‘ponticellari’ è stata ridimensionata dei Mazzarella di San Giovanni

SANT’ANASTASIA (rp) - Dopo primo grado ancora in corso. Emerse


MERCATO gli arresti ‘eccellenti’, lo sfaldamen- dall’inchiesta che il commercio della AREA SUD
to della cosiddetta Alleanza di cocaina interessava il gruppo Arli-
Secondigliano, gli inquirenti del- stico e i fratelli Terracciano quanto
La ‘longa l’Antimafia avevano comiciato a dei Veneruso, il clan guidato da I comuni
manus’ monitorare i nuovi assetti. “Cam- Aniello Anastasio e il clan che fa vesuviani
bierà qualcosa e noi siamo qui per riferimento alla famiglia Sarno di
osservare e intervenire”. L’obietti- Ponticelli. Strategia di camorra. I
L’AVAMPOSTO vo, per anni puntato sulla zona nord Sarno l’avrebbero attuata per esten- IL TERRITORIO
Per gli uomini dell’Antimafia il della città (a causa della faida e del dere le proprie mire nel Vesuviano, Secondo la Dda il clan Sarno è
gruppo del rione De Gasperi ruolo ‘guida’ che la camorra della terra prolifera per chi smercia droga stata l’organizzazione più forte, si
avrebbe istituito un avamposto zona rivestiva a causa degli ingenti e impone il pizzo. La vendita di è ipotizzata anche un’espansione
nella zona Mercato. La cosca traffici di stupefacenti), ha comincia- cocaina e hashish era la principale anche tra Portici e Torre del
diede mandato a Vincenzo Palaz- to a spostarsi verso l’area orientale. attività gestita dai clan e il controllo Greco. I Sarno secondo gli uomi-
zo di rivestire il ruolo di capozona Nel mirino degli investigatori del- delle ‘piazze’ uno dei più frequenti ni dell’Antimafia erano il “cartello
alle Case nuove l’Antimafia negli ultimi ci sono state motivi di alleanze, e soprattutto di criminale più influente”
sempre due organizzazioni. Da una illeciti del centro storico i Sarno, tizzatasi in decine di arresti e poi contrasti, tra i vari gruppi. Lo rac-
parte i Mazzarella di San Giovanni, secondo gli uomini delle forze del- ancora con l’implosione del vertice conta l’inchiesta della Dda. I Sarno -
QUARTIERI l’ordine hanno stipulato un’alleanza della cosca che ha visto susseguirsi
che approfittando del ‘vuoto’ lascia-
to dagli storici rivali potrebbero farsi con i gruppi Frizziero, Cirella e numerose decisioni di collaborazioni
secondo quanto ricostruito da inqui-
renti e pentiti - sarebbero stati vicini
AREA NOLANA
nuovamente largo. E soprattutto i Marino- Ricci orientati anche a con la giustizia. Prima che il clan al gruppo Arlistico-Terracciano.
Alleanze difendersi da altri potenti famiglie. Sarno si riducesse ad una banda di L’hinterland
Sarno di Ponticelli. Sarebbero loro - Questi a loro volta facevano parte di
strategiche secondo gli inquirenti, l’organizza- Un’alleanza che riflette il desiderio delinquenti senza capi, nei comuni un sistema di ripartizione tra crimi- più vicino
zione più forte inserita nel tessuto espansionistico dei Ponticellari, che dell’hinterland alle falde del Vesu- nali della zona per lo spaccio di
urbano. E lo dimostra il fatto che i dopo aver messo le mani sull’hinter- vio, tra Volla, Cercola, Sant’Anasta- droga, poi decisero di avere l’esclu-
VICOLI CONTESI Sarno non si sono accontentati di land vesuviano nord e in alcuni quar- sia, Pollena Trocchia, Ponticelli il siva della vendita nella zona di Pol- IL GEMELLAGGIO
I sodalizio criminale di Ponticelli ‘dettare legge’ soltanto all’interno tieri cittadini, intendeva anche allun- mercato della droga era gestito - e lena. I pentiti raccontano che Dome- Storicamente l’organizzazione dei
ha intessuto alleanze sul territorio della propria roccaforte, il rione De gare i tentacoli sui comuni sud (Porti- conteso - dai clan della zona, finiti al nico Arlistico, appena uscito dal car- Sarno è legata a doppio filo con
per mettere le mani sui vicoli dei Gasperi. Le loro mire di espansione ci e San Giorgio) del capoluogo. Una centro della maxi-inchiesta della cere, soppiantò l’ex capozona nella le organizzazioni malavitose di
Quartieri Spagnoli. I Ricci sono il hanno riguardato soprattutto l’hinter- politica di espansione della cosca Direzione distrettuale antimafia che gestione del malaffare a Pollena. Volla. Secondo quanto ricostruito
gruppo con cui i ‘ponticellari’ land vesuviano e la zona di Pozzuoli, capeggiata da Ciro ’o sindaco (e nel ad aprile 2003 portò all’arresto di Alcuni pentiti affermarono “si occu- dall’Antimafia l’espansione sta-
hanno legato a doppio filo la ma sono state dirette anche verso il periodo di espansione retta dal fratel- una sessantina di persone e cheda pano principalmente del traffico di rebbe interessando anche la
gestione dei loro affari ventre molle della città: i Quartieri lo Vincenzo) che si è scontrata con settembre scorso è al vaglio dei giu- stupefacenti che acquistano anche in zona di Pozzuoli
Spagnoli. Per ‘attaccare’ gli affari prima l’offensiva dello Stato concre- dici del tribunale in un processo di Spagna e in quantitativi ingenti”.
CRONACHE di NAPOLI CRONACHE di NAPOLI
S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
Pagina 24
CNRapoli
ONASCud
HE S.S. Sannitica km. 19,800
81025 Marcianise - Caserta
Tel. 0823.581055 - 0823.581005
- 0823.821165
Sito web: www.cronachedinapoli.org
Mercoledì 14 Aprile 2010

BOSCOREALE
SAN GIORGIO L’uomo di San Giovanni a Teduccio notato da un maresciallo in borghese e rintracciato grazie alla targa della moto
A CREMANO Rapina una casalinga e scappa, arrestato
BOSCOREALE (rp) - Un fer- pochi euro ed effetti personali dove l’uomo è stato bloccato e
mato per rapina ad un passante opponendo poi resistenza ad sottoposto a fermo. La sua
Pochi i danni all’interno della struttura, e resistenza a pubblico ufficia- un maresciallo dei carabinieri convivente, una 41enne del
le. A Boscoreale i carabinieri del comando legione ‘Campa- luogo, è stata denunciata per
nessun ferito: solo paura per i residenti della locale stazione hanno nia’ che, presente al fatto simulazione di reato poiché
sottoposto a fermo di indiziato mentre era libero dal servizio, nel tentativo di evitare le con-
La bomba, di produzione artigianale, di delitto per rapina aggravata era intervenuto tentando di seguenze penali del reato com-
e per resistenza a pubblico bloccare il malfattore comun- messo aveva denunciato falsa-
potrebbe essere un avvertimento del racket ufficiale Rosario Gargiulo, que riuscito a darsi alla fuga. mente il furto del motociclo.
37 anni, residente a Napoli in Successivamente i militari L’arrestato è stato associato
di Nadia Cozzolino piazza Ischia. In sella ad un hanno comunque identificato alla casa circondariale di Pog-
L’ingresso motociclo l’uomo aveva rapi- Gargiulo grazie al numero di gioreale. I controlli da parte
SAN GIORGIO A CREMA- del centro nato un passante, una casalin- targa del motociclo usato per della benemerita nel territorio
NO - Hanno agito mentre la città commerciale ga 63enne del luogo, alla la rapina e si sono quindi reca- boschese proseguiranno a
dormiva, forse perché di notte, si Decò colpito quale aveva sottratto con vio- ti nel suo domicilio nel quar- pieno ritmo anche nei prossimi
sa, i vili hanno più coraggio. da un ordigno lenza la borsa contenente tiere San Giovanni a Teduccio giorni.
Dando adito ad ogni dubbio anco- nella notte
ra non sciolto dalle forze
dell’ordine, sarebbe la
mano della camorra ad
aver provocato l’esplo-
Indagini in mano alla polizia. Ascoltato il titolare del negozio che nega di aver ricevuto richieste estorsive

Esplode ordigno al Decò in via Cappiello


sione di un ordigno la
scorsa notte nel comune
di San Giorgio a Crema-
no. Era da poco passata
la mezzanotte quando
ignoti hanno fatto defla-
grare, davanti alla saraci-
nesca abbassata del
supermercato ‘Decò’ di
via Cappiello, un ordi-
gno di manifattura arti-
gianale. Lo scoppio
Distrutta la saracinesca del supermarket. Il boato poco dopo la mezzanotte
della bomba non avrebbe per for- la dinamica dei fatti e soprattutto portato avanti dagli agenti per Giorgio sia una delle città più SAN GIORGIO A CREMANO
tuna causato danni ingenti. L’in- identificare i colpevoli del gesto. Il sindaco Giorgiano: garantire sicurezza a cittadini ed sicure del napoletano”. Le parole
terno del locale era, a rigor di Al momento non si esclude alcu- imprenditori di San Giorgio. del sindaco sono veritiere. San Il blitz in via Manzoni. La merce nascosta tra i panni
logica, chiuso dato l’orario. La na pista, ma l’ipotesi più accredi-
tata è che l’attentato sia opera
“Attendiamo che L’accaduto comunque ci spinge a
non abbassare la guardia nella
Giorgio è una città considerata
libera dalla camorra. Il clan

La città è
deflagrazione
avrebbe sempli-
cemente provo-
cato dei danneg-
della criminalità organizzata. La
polizia indagherà utilizzando
anche le parole del titolare dell’e-
investigatori facciano
luce sulla vicenda”
lotta alla criminalità organizzata.
Nell’ultimo anno abbiamo raffor-
zato i controlli, riteniamo che San
regnante nella cittadina, quello
degli Abate, è stato decapitato a
causa dell’arresto avvenuto ai
Sequestrati 3 chili di ‘bionde’
considerata
libera, ma
giamenti ad una
delle saracine-
sche del super-
market. Il forte
sercizio commerciale della catena
‘Decò’ che è stato ascoltato diver-
se ore fa dagli agenti e che ha
dichiarato di “non aver mai rice-
danni di Filippo Abate, reggente
indiscusso dell’omonimo clan, e
di Bruno Abate, altro boss dei
‘Cavallari’. Ma come spesso suc-
In due denunciati dalla Finanza
SAN GIORGIO A CREMANO (Ciro Ammendola) -
rumore genera- vuto richieste estorsive”. Gli cede la morte del clan non produ-
i clan vicini tosi ha però fatto inquirenti però seguono la pista ce sempre l’effetto desiderato di
Task force delle forze dell’ordine. Sequestrati oltre 3 chili
di bionde. Denunciate due persone. Ad eseguire le opera-
svegliare i citta- del racket e dalla città proviene liberare la città dalla camorra. San zioni sono stati i militari della guardia di finanza della
potrebbero dini che abitano solo sgomento. Il primo ad essere Giorgio a Cremano è una città compagnia di Portici. Il blitz è scattato nella zona di via
la zona. Grazie sorpreso dall’accadimento è stato florida di esercizi commerciali, Manzoni. Le fiamme gialle si sono portate in zona di
farsi avanti ai loro avverti-
menti gli agenti
proprio il sindaco di San Giorgio
a Cremano, Domenico Giorgia-
che fa gola ai potenti clan del-
l’hinterland interessati ad impos-
primo mattino. Durante i controlli hanno notato due ban-
carelle sospette. Apparentemente gli ambulanti sembrava-
del commissa- no (nel riquadro) che però ancora sessarsi della gestione del racket. no vendere panni da ricambio. In realtà sotto gli scaffali
riato locale di San Giorgio a Cre- non si sbilancia del tutto. “Aspet- Messo da parte il clan dei Sarno, erano nascoste le bionde. Decine di stecche di sigarette
mano sono subito potuti interve- tiamo che le forze dell’ordine fac- anch’esso privato dei suoi uomini pronte per essere vendute. Immediati sono scattati i
nire sul posto per far luce sulla ciano piena luce sulla vicenda - più potenti, a mettere la mani sequestri. Due persone sono state denunciate. Il tutto sotto
vicenda. Intanto le indagini della questo il commento a caldo del sulla città potrebbe essere stato il gli occhi di centinaia di persone che affollavano via Man-
polizia sono ancora in corso. Sarà primo cittadino Giorgiano. - Biso- clan dei Cuccaro-Aprea, egemo- zoni, la principale arteria cittadina. Un’importante opera-
difficile chiarire completamente gna ringraziare il costante lavoro ne nella vicina Barra. zione quella eseguita dai finanzieri nell’ambito della lotta
al contrabbando. Un tempo business della camorra, poi
smantellato. Tuttavia le forze dell’ordine intendono evita-
SORRENTO PORTICI - Abita da solo in centro. Colto da un malore, ha telefonato ai figli per chiedere soccorso re che possa qualcuno ripristinare il mercato illecito delle
sigarette. Intanto anche questo fine settimana sono prose-
Il sindaco Cuomo guiti i controlli. E l’operazione segue di pochi giorni quel-
incontra i cittadini
in piazza Tasso Anziano ‘blindato’ in casa, i vigili del fuoco sfondano il portone
PORTICI (Paola Russo) - Anziano nonostante l’arrivo del figlio sia stato ne di ingresso dell’appartamento, to di nulla di grave, l’80enne ha solo
la eseguita ad Ercolano,in cui sono stati denunciate due
persone e sequestrati oltre 4 chili di sigarette.

colto da malore: intervengono i vigili rapido, per l’uomo è stato impossibi- consentendo ai familiari dell’anziano accusato un forte malore, che gli ha
del fuoco. L’80enne che nella serata le riuscire ad entrare nell’apparta- di poterlo soccorrere. Attimi di pani- impedito di poter aprire la porta a
di lunedì si è improvvisamente senti- mento. L’80enne, infatti, già non co mentre i vigili del fuoco interveni- suo figlio o di rispondere alle sue
to male, abita in un appartamento in rispondeva più e quindi, di conse- vano: purtroppo si è temuto il peg- chiamate. In questo caso la vicenda
via Diaz da solo. Proprio nelle prime guenza, non è neanche riuscito ad gio, proprio perché l’anziano non s’è chiusa con un lieto fine, ma sem-
ore della serata, l’anziano signore ha aprire la porta d’ingresso a suo figlio. dava alcun segnale che potesse rassi- pre più spesso la cronaca porta alla
cominciato ad avvertire un malessere A questo punto, sono stati allertati i curare i suoi parenti, fortemente in luce episodi legati all’abbandono Torre Annunziata, chiusure
e ha prontamente chiamato al telefo- soccorsi, una squadra di vigili del ansia. Non appena i vigili del fuoco degli anziani, con degli epiloghi pur-
no suo figlio, avvertendolo delle sue fuoco è giunta poco dopo dal distac- hanno reso possibile l’accesso all’ap- troppo tragici. Anche negli ultimi notturne in autostrada
condizioni. Naturalmente già la camento di Ponticelli. Il da farsi è partamento, il figlio dell’anziano ha mesi i vigili del fuoco hanno operato
SORRENTO (cs) - telefonata dell’80enne ha messo in stato subito chiaro: i pompieri hanno potuto finalmente soccorrere suo varie volte per accedere ad apparta- TORRE ANNUNZIATA - La società Autostrade
Una manifestazione, agitazione suo figlio, che in pochi dovuto operare per sfondare il porto- padre. Fortunatamente non si è tratta- menti dove vivono anziani soli, e il comunica che dalle ore 22 di oggi alle 06 di domani
all’indomani dell’in- minuti si è recato in via Diaz, presso più delle volte sono stati trovati in fin resterà chiuso il tratto Torre del Greco-Torre Annunzia-
sediamento ufficiale l’appartamento del padre per prestar- di vita o deceduti, in alcuni casi, ta nord (verso Salerno). Dalle ore 22 di domani alle 6 di
sulla poltrona di gli subito assistenza. Purtroppo, anche da giorni. venerdì 16 aprile, sarà chiuso il tratto Torre Annunziata
primo cittadino, per nord-Torre del Greco (verso Napoli). I lavori in corso
ringraziare gli eletto- nelle autostrade riguardano la costruzione della terza
corsia e quindi la consecutiva ripavimentazione e messa
ri della fiducia
accordatagli, e per
Paura per i parenti: Per fortuna non era in sicurezza dell’arteria.
rinnovare gli impe-
gni presi in campa-
giunti a via Diaz nulla di grave
gna elettorale. La chiamavano l’80enne Solo un grosso Boscotrecase, il volume di Marasco
data scelta da Giu-
senza ottenere risposta spavento per i familiari alla chiesa di Sant’Anna
seppe Cuomo (nella
foto) è quella di BOSCOTRECASE - ‘Boscotrecase, storia di una risco-
venerdì 16 aprile, perta epigrafica’ è il nuovo libro di Vincenzo Marasco
nella centralissima
piazza Torquato
TORRE DEL GRECO I rincari dell’83% attuati con il decreto Ronchi sulla copertura dei costi di gestione dei rifiuti che verrà presentato sabato 24 aprile, alle ore 19,30, nel-
l’ambito dell’inaugurazione della nuova veste della chie-
Tasso, a partire dalle sa Sant’Anna di Boscotrecase. In quella occasione, inol-
19.30. Sul palco,
insieme al primo cit-
tadino e ai rappre-
Il Tar respinge il ricorso dei comitati cittadini sugli aumenti Tarsu tre, verrà svelata l’epigrafe che la popolazione dedicò
alla Santa Patrona della cittadina vesuviana dopo l’eru-
zione del Vesuvio del 1779, come segno di riconoscenza
sentanti delle sei TORRE DEL GRECO (Veronica Borriello, lasciarono non pochi della regione Campania adottano sentato da parte dei comitati è da e ringraziamento per aver preservato i cittadini.
coalizioni che hanno Mosca) - Il Tar della Regione Cam- dubbi in molti cittadini che decisero immediatamente le iniziative urgenti tenere in considerazione che il
sostenuto la sua can- pania ha respinto il ricorso presenta- di rivolgersi ad un’assistenza legale per assicurare che, a decorrere dal nuovo sistema tariffario previsto dal
didatura, è annuncia- to dalle associazioni e dai comitati di e presentare ricorso. Secondo i ricor- 1° gennaio 2008 e per un periodo di decreto Ronchi non è mai diventato Torre Annunziata, venerdì sera
ta la presenza del quartiere, lo scorso mese di maggio, renti l’articolo 5 del decreto 208 del cinque anni, ai fini della determina- obbligatorio per effetto delle innu-
neo presidente della in merito alla questione della Tarsu. 2008, ha infatti esteso al 2009 la pre- zione della tassa di smaltimento dei merevoli proroghe legislative. Il Tar concerto tributo a Jimi Hendrix
Regione Campania, Nel 2009, in seguito all’applicazione visione lasciato invariato il regime di rifiuti solidi urbani e della tariffa ha però deciso di adottare una deci-
Stefano Caldoro, del decreto Ronchi che prevede l’at- prelievo relativo alla raccolta e smal- igiene ambientale (TIA) siano appli- sione del tutto diversa: “Il contenuto TORRE ANNUNZIATA - Prosegue la rassegna di
del presidente della tuazione delle misure tariffarie per timento rifiuti adottato nel 2006 fino cate misure tariffarie per garantire precettivo di tale disposizione( live al Nonsolocaffè di corso Vittorio Emanuele a
Provincia di Napoli, garantire la copertura integrale dei al 2009, ovvero il gettito della tassa la copertura integrale dei costi del Decreto Ronchi) è direttamente vin- Torre Annunziata. Venerdì 16 aprile alle 21 i Southern
Luigi Cesaro, del costi del servizio di gestione dei non è tenuto a ricoprire l’intero costo servizio di gestione dei rifiuti indica- colante - si evince dalla sentenza - Experience, composti da Giuseppe Balzano (voce),
senatore Raffaele rifiuti la città del corallo subì un di del servizio di smaltimento dei ti in appositi piani economico-finan- La copertura integrale dei costi, Igor De Martino (chitarra), Girolamo Scarpa (basso)
Lauro e dei consi- aumento della Tarsu dell’83%. Le rifiuti. Bisogna sottolineare in merito ziari, per i Comuni, in caso di ottem- comprensiva appunto degli oneri e Giovanni Volpe (batteria), si esibiranno in una serata
glieri provinciali modalità di applicazione della nuova però che il decreto Ronchi applica peranza è previsto il commissaria- accessori deve essere ottenuta tributo a Jimi Hendrix. I Southern Experience accom-
Pietro Sagristani e legge attuate dalla giunta di Ciro una dicitura molto chiara: “i comuni mento”. A sostegno del ricorso pre- immediatamente”. pagneranno ancora la mostra ‘Ela Love’ di Nunzio
Raffaele Apreda. Montuori, in arte Xart.
CRONACHE di NAPOLI
Napoli Sud Mercoledì 14 Aprile 2010
25
PORTICI
SCACCO
ALLA CAMORRA
Tentano di entrare
Sotto accusa anche i ras di Barra
Giacomo Zeno Pasquale Grazioli Salvatore Pugliese Vincenzo Ianuale Luisa Gargiulo Ciro Montella
al Silvestri con arnesi
Luigi e Giacomo Alberto:
rischiano rispettivamente
17 e 10 anni di reclusione
da scasso, denunciati
PORTICI (Ciro Ammendola) - Sorpresi mentre
con tutta probabilità tentavano di intrufolarsi all’in-
terno dell’istituto ‘Filippo Silvestri’, sono stati
Luigi Alberto Salvatore Viola Agostino Scarrone Francesco Raimo Giacomo Alberto Giovanni Birra denunciati. Tre studenti, due di 17 anni e uno di 19,
trovati in possesso di martelli, chiavi inglesi e di un
tronchese, sono finiti nei guai. Per i tre studenti è

Mala ercolanese, chiesti 570 anni


scattata una denuncia per intrusione in luogo pubbli-
co, mentre solo per il 19enne la denuncia è stata
anche per resistenza a pubblico ufficiale. Ad eseguire
il provvedimento sono stati gli agenti delle volanti
agli ordini del primo dirigente Giovanni Mandato e
dell’ispettore superiore Giovanni Iannone in colla-
borazione con i carabinieri della stazione locale diret-
ti dal maresciallo Michele Scarati. E’ accaduto la
notte scorsa. Durante un’operazione di monitoraggio

Pugno duro per il boss Giacomo Zeno: invocati 30 anni


di Manuela Galletta giugno del 2007, quando, con un blitz Giovanni Birra, detenut