Vous êtes sur la page 1sur 4

Intervista

Brian Ferneyhough
A cura di Stefano Da Ros

Grazie alla Sua intensa attività di- un individualismo culturale. Spesso Jazz e della musica pop e commer-
dattica (ai Ferienkursen für Neue la musica ha espresso ed esprime ciale, e la performs art.
Musik in Darmstadt, alla Musik- tuttora qualità nazionali, ma nel
hochschule di Friburgo fino al momento in cui il sentimento nazio- Qual è la sua impressione su tut-
1986, ora alla San Diego University nalistico si concretizza attraverso to ciò ?
in California ed in altri importan- uno spirito anti-internazionalistico Tutto questo a me non piace per
ti centri) Lei può essere esso va ad annullare il lavoro e il niente, né la musica accademica
considerato un osservatore privi- pensiero delle generazioni prece- delle Università, né la musica in
legiato della realtà musicale denti, tra le quali quella a cui opposizione anche se è quella che
odierna. Ci può fare il quadro appartengo. oggi prevale. Nonostante ci siano in
sulla attuale situazione europea America allievi e compositori di alto
ed extraeuropea per quanto ri- C’è oggi una tendenza prevalente? livello individuale, il sistema non
guarda la nuova musica? In Europa non si può parlare per permette la loro assimilazione in
È vero, ho visto molto in questi niente oggi di tendenza generale una attività nazionale. Il lavoro del
ultimi cinque anni, dopo la mia della musica contemporanea che compositore dipende molto dalla
partenza per l’America. Sono partito vada oltre le considerazioni partico- posizione che egli occupa all’inter-
dall’Europa anche per rendermi con- lari nazionali. In America, invece, la no dell’ Università e dai contatti che
to della situazione generale e della situazione è molto più dipendente può avere con i Direttori artistici
distanza oggettiva tra i due conti- da esigenze sociali e non nazionali. delle grandi Orchestre. In Europa la
nenti. Ho avuto la sensazione che in La musica contemporanea si svilup- situazione è leggermente migliore:
Europa, nella seconda metà degli pa prevalentemente nell’ambito la musica, anche se in un ambito
anni ‘80, la situazione fosse un po’ delle Università, non fa più parte ridotto, ha ancora la possibilità di
problematica: i giovani compositori della vita della grandi città america- avere una certa valenza sociale.
non erano in grado di immaginare ne. Negli Stati Uniti possiamo
che cosa rimaneva ancora da fare distinguere tre zone geografiche Non sempre alla nuova musica
per la musica contemporanea dopo ognuna delle quali ha una propria vengono riservati spazi ed atten-
la morte del Modernismo e l’affer- individualità. La costa del Pacifico, zioni adeguati. C’è qualche paese
mazione del Postmodernismo. dove io mi trovo, ha due tendenze europeo che, più di altri, si di-
Inoltre ho avuto l’impressione mol- centrali: una che si caratterizza per stingue per vivacità d’iniziative
to forte che gli stessi insegnanti di lo sperimentalismo, una sorta di ed elevato livello qualitativo del-
composizione non avessero grandi neoprimitivismo dopo Cage, il le manifestazioni?
idee su quello che si doveva ancora neoprimitivismo e il minimalismo; Certamente, anche se è difficile
fare nell’insegnamento della com- l’altra favorevole ad una musica abbinare qualità e divulgazione. Nei
posizione. Sono partito spinto da abbastanza gradevole e adatta per piccoli stati come Olanda e Svizzera
questa impressione negativa, nella essere eseguita da una orchestra e nei paesi nordici - Svezia e Norvegia
speranza di poter dare il mio contri- qualsiasi dopo solo due prove. Si - ci sono più disponibilità finanziarie
buto per migliorare le cose. Oggi, a ritiene che, per mantenere un ruolo per produrre CD, avere commissioni
causa dei recenti avvenimenti poli- sociale qualsiasi, la musica debba o procurarsi esecuzioni con grandi
tici, la situazione è adattarsi alle condizioni ambientali. orchestre disponibili per molte
fondamentalmente cambiata. Non Della seconda importante regione, prove. Questo ha naturalmente una
so più cosa potrà accadere realmen- quella intorno a Chicago, per la grandissima importanza per la
te ora. È tutto un po’ confuso. In verità non so molto: le attività più crescita artistica del giovane
Germania ho visto che i composito- significative sono svolte sempre nelle compositore. Negli altri paesi è molto
ri della giovane generazione stanno Università e ci sono allievi che han- più difficile. In Inghilterra, ad
cercando la loro identità nell’ambi- no prodotto delle cose interessanti, esempio, c’è una mancanza quasi
to delle caratteristiche convenzionali ma anche qui la situazione è in completa di infrastrutture,
nazionalistiche. Man mano che l’Eu- evoluzione. Invece a New York e a probabilmente perché già molti com-
ropa si unifica dal punto di vista Boston c’è la tendenza a produrre positori si sono sviluppati senza
economico le singole nazioni ten- musica antiaccademica: la cross over, beneficiare di alcun supporto dello
dono a cadere pericolosamente in che va a recuperare elementi del

1
Intervista

Stato e si ritiene che si possa “Arditti”. Questo è molto utile per essere organizzato su uno, due o tre
continuare così! creare un contrappeso e una propo- livelli:
In Francia la situazione è abbastan- sta diversa al centralismo che oggi 1) Texture (tessuto, struttura)
za favorevole essendoci moltissime prevale in Francia. Non conosco 2) Gesto
possibilità d’esecuzioni attraverso il molto la situazione italiana ma è 3) Figura
Conservatorio, l’IRCAM, l’Ensemble chiaro che se la carriera di un autore Per Texture intendo la qualità gene-
InterContemporain ed altri Enti che dipende dalle sue opere, è difficile rale della struttura sonora, come ad
hanno fatto molto in favore dei diventare compositori senza aver esempio il contrappunto microsco-
giovani compositori. Tuttavia non è praticato questa disciplina. In que- pico di Ligeti. Non ha nessuna
stato possibile, secondo me, svilup- sto, se vogliamo, ci può essere un implicazione con la struttura gram-
pare l’indipendenza del pensiero aspetto positivo: il compositore si maticale o discorsiva della musica, è
sia in Francia che in Germania, trova abbastanza inserito nella strut- solo un mezzo per far sentire i
nonostante il notevole supporto del- tura dei Conservatori italiani e quindi mutamenti della sostanza e non ha
lo Stato, dei singoli Lander, della a contatto con strumentisti che pos- nessun valore in sé. Un Gesto, inve-
Radio, del Goethe Institute, ecc. La sono eseguire la sua musica. Ma chi ce, è una parte di Texture:
Germania sta vivendo un momento non riesce ad adattarsi psicologica- l’isolamento strutturare ed emozio-
straordinariamente difficile a causa mente a questo tipo di infrastruttura nale di una qualsiasi sua qualità. Ad
della crescita del sentimento nazio- o non è portato per l’insegnamento esempio la modificazione dinamica
nale, cosa che non mi fa molto avrà molte difficoltà nel trovare una o intervallare di un cluster costitui-
piacere in quanto implica l’esclusio- via personale. Questo è vero. sce la deviazione di un Texture,
ne di altre forme di pensiero. dalle qualità date, che porta alla
Quali sono, oggi, le responsabi- distinzione di una entità caratteriz-
Nei Conservatori italiani, ad lità del compositore europeo, alla zata da una tendenza espressiva
eccezione dei pochi istituti con luce dei recenti mutamenti so- particolare. La Figura segue lo stes-
cattedre sperimentali di Nuova cio-politici? so principio, nel senso che essa è
didattica della composizione, Rispondendo in modo pessimistico l’interpretazione figurale del gesto;
l’insegnamento di questa materia dovrei dire che il compositore do- è solo concettualmente diversa dal
è vincolato a programmi non vrebbe mantenere in vita il pensiero Gesto che, analogamente, si era
più attuali. Un allievo, se non ha occidentale, sia socialmente che sto- distinto dal Texture in seguito ad un
la fortuna di trovare un docente ricamente, e portare a conoscenza intervento interpretativo. La Figura
che segua con una certa qualche problema sociale come è la decomposizione del materiale o
flessibilità le direttive quello della comunicazione globale del Gesto con la possibilità di usare
ministeriali e che affronti che tende all’annullamento dell’in- ogni elemento come parametro
parallelamente un lavoro per- dividualità. Oggi il suo ruolo è specifico su cui impostare una ma-
sonale di scrittura, rischia di principalmente quello di decostruire nipolazione che segue criteri da
conseguire il diploma di com- l’integralità individuale per mani- esso indipendenti. Ecco, quindi, che
posizione senza aver scritto nulla polare più facilmente i singoli un elemento astratto, come una se-
al di fuori dei compiti scolastici. frammenti. È importante che l’arti- quenza numerica ricavata dalle
È così anche negli altri paesi eu- sta mantenga ben delineato questo qualità emozionali del Gesto, conta
ropei? progetto umanistico e cerchi di ri- di più del Gesto stesso. In esso sono
In Francia è pressappoco così. Per cordare, anche solamente per alcuni contenuti elementi figurali e qualità
un allievo che frequenta gli ultimi minuti o secondi, l’utopia potenzialmente figurali, tanto che
due anni in Conservatorio è difficile dell’integralità. Non so se, tra la fine qualche volta è difficile distinguerlo
assicurarsi un volume di lavoro e di questo secolo e all’inizio del dal Texture. Nella Figura avviene la
una adeguata esperienze compo- prossimo, si riuscirà in questo. Biso- concatenazione di elementi che pos-
sitiva. Ciò nonostante ci sono diverse gna in ogni caso provarci. sono essere tradotti in tendenza che
alternative al Conservatorio come determinerà la prosecuzione del di-
corsi e workshop con la partecipa- Parliamo ora un po’ della Sua scorso musicale. In altre parole la
zione di diversi complessi. Non mi musica che appare subito, sia Figura è un Gesto o un Texture
trovo solo in questo tipo di impe- all’ascolto che alla visione delle riguardati e reinterpretati secondo
gno; ad esempio alla Fondation partiture, assai complessa ed ar- altri principi prospettici. Questa mia
Royalmont, vicino Parigi, tengo ogni ticolata. Grossa importanza ha teoria si distingue da quella seriale,
anno, assieme ad altri docenti, un per Lei la semanticità del gesto secondo la quale gli elementi
corso di tre settimane con la possi- creativo in funzione del proces- parametrici astratti costruiscono in
bilità, per gli iscritti, di avere un so compositivo. Ce ne vuole ogni momento un avvenimento so-
pezzo eseguito, in registrazione parlare? noro. Il serialismo, però, presenta
radiofonica, da complessi di indi- Ho postulato una teoria secondo la questo problema: ogni avvenimen-
scusso livello come il quartetto quale ogni elemento sonoro può to è determinato dall’incontro di

2
Intervista

linee astratte che l’orecchio non pratica da non poter prendere le parsa e c’è una massa senza direzio-
riesce a distinguere separatamente, distanze da essa e sono consapevole ne, ma non senza qualità. Abbiamo
ma solo in concatenazione. Dun- che per altri non è adatta o non è dunque il confronto tra strategia
que, nelle strutture totalmente seriali, sufficiente come fondamento teorico razionale e sensazione con qualità
non c’è corrispondenza tra conse- musicale. che non necessariamente riflettono
quenzialità dei singoli parametri e ordine o gerarchia, elementi questi
sonorità prodotte. Nei miei ho volu- Com’è maturata l’esigenza di che caratterizzano la razionalità
to evitare questo cominciando subito utilizzare un’algebra di mani- umanistica. Cerco di trovare, in ogni
con una concatenazione qualunque polazione per stabilire processi punto o in ogni sezione di un pez-
di suoni e non con il calcolo degli e strategie compositive? zo, il momento di cambio;
elementi parametrici particolari: è È chiaro che ogni compositore uti- interessante è anche applicare le
già musica, anche se in senso ristret- lizza dei metodi per rendere vitale il regole del gioco razionale su una
to, fin dall’inizio. materiale di partenza. Nel mio caso massa di materiale caotico, troppo
il tipo di processi di cui faccio uso grande per lasciarsi modificare con
Tutto questo Le permette di richiede una riduzione a serie di queste regole particolari. Talvolta,
sviluppare una grande forza regole abbastanza semplici ma ric- viceversa, prendo un piccolo ogget-
espressiva... che. Per il campo armonico, ad to per renderlo caotico, anche se,
La mia espressività musicale segue esempio, ho stabilito diversi aspetti secondo le regole del gioco razio-
un movimento centrifugo: il punto parziali: l’ambito intervallare, l’iden- nale, non potrebbe esserlo. E questo,
di partenza è la concatenazione dei tità di un suono fondamentale di un nel contesto, è surreale... ma nella
parametri dalla quale faccio uscire accordo qualsiasi, lo studio di tecni- musica tutto è possibile: è l’arte del
le diverse tendenze individuali ver- che di mutazione graduale di un mutevole. La mutazione, però, deve
so altre direzioni, per incontrare intervallo, ecc. Quello che mi inte- assolutamente servire a qualcosa,
altri vettori, espressione di altre fi- ressa di più è provare a definire il deve essere finalizzata.
gure con una propria tendenza. Solo punto in cui l’ordine dell’udibile
attraverso la localizzazione iniziale cambia catastroficamente in caos; Secondo Lei la tecnica personale
di ogni tipo di elemento, per mezzo questo evento, attraverso conca- di manipolazione, elaborazione
di una figura, è per me possibile tenazioni di piccoli processi e o sviluppo di un materiale di
creare un movimento parametrico manipolazioni algebriche, si verifi- base può diventare la poetica, o
che si possa realisticamente sentire. ca in momenti diversi e non un aspetto della poetica, di un
Per molti compositori la figura è un prevedibili. Proprio all’inizio del compositore?
materiale, invece per me non lo è e 1993 andrò a compiere delle ricer- Forse possiamo ritenere che la po-
trovo molto congeniale evitare l’uso che all’IRCAM finalizzate alla etica di un compositore è la
degli elementi parametrici astratti. creazione di programmi che per- sommatoria delle sue “abitudini”
Mi ha sempre interessato la musica mettano di compiere molti processi compositive. Ci sono tecniche ge-
seriale totale del primo periodo e mi di questo tipo, uno dopo l’altro, in nerali utilizzabili da tutti i
sono chiesto il motivo per il quale modo da poter compiere la scelte in compositori, ma ognuno di essi ha
non si sentano distintamente i vari modo più rapido ed intuitivo, per una propria sensibilità sonora. Qui
elementi parametrici, ma solo una meglio individuare il momento in in Italia probabilmente esiste un
grande liberazione del senso, nel cui più processi ordinati, applicati repositorio di tecniche comuni e
senso (inteso come direzione). l’uno sull’altro, generano disordine. quasi tutta la musica è stata compo-
Dalla fine degli anni ‘60 ho Quasi tutta la mia musica è basata su sta attraverso una serie delimitata di
incominciato a comporre sulla base questa linea: un ordine lineare, regole di base. È mio parere che il
di elementi già totalmente definiti - discorsivo interrotto del caos. materiale non sia svincolato né dal-
una, due misure di materiale - che la forma che si va a costituire nel
potevo immediatamente Ci può chiarire questa relazione tempo, né dal procedimento o mo-
decomporre. È solo una questione tra ordine e caos? dalità di manipolazione: questi tre
di precedenza nell’applicazione di Caos è per me un momento d’in- elementi sono molto collegati tra
procedure di integrazione. contro, imprevedibile, ma che loro anche se, per brevi momenti,
Applicando un tipo di rilettura molto obbedisce alle regole generali del possono essere considerati
attiva il materiale di base viene discorso e dell’universo in cui av- separatamente. Non mi sembra ab-
totalmente distrutto: non mi viene l’incontro stesso. Non è bastanza organico pensare prima al
interessano più le concatenazioni confusione, ma un campo di possi- campo dei materiali (suoni di base,
ma solo i vettori che emergono, con bilità ancora latenti in una situazione intervalli, ecc.), poi al repertorio di
movimento centrifugo, dalla massa lineare. Da un lato abbiamo quindi regole per manipolarli e poi ancora
compatta. Ho la sensazione che alla la linearità del processo, dall’altro alla disposizione nel tempo dei ri-
teoria manchi ancora qualcosa, una situazione assolutamente non sultati sequenziali di questi processi.
tuttavia è abbastanza vicina alla mia ordinata, in cui la linearità è scom- Questo comporta l’isolamento dei

3
Intervista

diversi aspetti della sensibilità musi- diverse da quelle utilizzate per la un elemento fisso in quanto tutti gli
cale. prima lineare stesura formale del oggetti si lasciano modificare,
pezzo. danneggiare o distruggere. È in-
Negli “Etudes Trascendantales” teressante, quindi, scoprire in quale
per soprano e 4 esecutori (1982/ Questi interventi mirano alla di- modo sia possibile rendere udi-
85) e nel IV Quartetto d’archi con struzione della linearità o sono bilmente evidente il momento
voce di soprano (1989/90) Lei ha piuttosto finalizzati alla ricon- d’incontro tra energia lineare e
affrontato il problema di come ferma di un concetto lineare anche oggetto resistente. Questo, per me,
porre oggi la parola e attualmente dopo il processo di rottura? rappresenta l’espressione in musica
sta lavorando ad una compo- È un problema che posso solo porre e sta alla base del concetto di figura.
sizione per basso ed ensemble. e non risolvere. Mi sento ancora Essa è una manifestazione lineare
Ci può anticipare qualcosa in collegato al Modernismo: la mia potenziale, ancora in attesa, che
merito all’indagine sul rapporto musica è dissonante nella forma. può esplodere da un momento
tra voce e strumenti? Oggi nella musica postmoderna, all’altro prendendo molte direzioni.
Ci sto ancora pensando. Nel caso come nella poesia, possiamo trovare Ma è anche oggetto in quanto com-
del IV Quartetto ho utilizzato com- una enorme quantità di strategie, binazione e compartecipazione di
ponimenti di autori anglosassoni ma non c’è più dissonanza perché diversi elementi parametrici. Per
perché ho sentito il bisogno di man- siamo ormai abituati ad assimilare questo mi sembra che la figura sia
tenere una certa distanza dal testo tutte le dissonanze della vita, con l’elemento chiave: fornisce l’energia
d’origine. In quel periodo non ho una certa indifferenza, per provvisoria, quasi sempre lineare,
potuto scrivere una musica che in- sopravvivere. Io, invece, vorrei ma assoggettata a qualsiasi tendenza.
corporasse sentenze o proporre qualcosa di diverso, che ci
pronunciamenti completi e logici. lasci ricordare una situazione Per quale motivo le sue composi-
Invece nel pezzo per basso e stru- precedente nella quale ci sono state zioni concludono, quasi sempre,
menti farò uso di un testo senza realmente importanti dissonante. Il con un sottile velo d’ironia?
senso, scritto da me, frutto di com- significato di un oggetto o di un Non sempre mi riesce di risolvere
binazioni e permutazioni simultanee, simbolo risiede soprattutto nelle tutte le questioni riguardanti le
secondo una forma a spirale, di relazioni, dinamiche e dissonanti, problematiche affrontate nella ste-
parole appartenenti a diversi linguaggi. che esso ha con gli altri oggetti. È sura di un pezzo. In ogni caso la
Penso che anche la voce prenderà questo che voglio proporre nella definizione del problema stesso è
coscienza di questo movimento a forma del pezzo, non tanto imporre una risoluzione, ma non definitiva o
spirale. nuovamente quel tipo di prospettiva tale da indicare la fine del processo.
che caratterizza il mondo in generale. Il momento ironico alla fine delle
Il IV Quartetto poggia su un altro È solo un modo d’esprimermi, un mie composizioni costituisce, dun-
fondamentale principio, succes- problema che mi confronta con la que, la parte conclusiva di un lavoro
sivamente approfondito in vita. Non credo di avere una risposta che lascia aperta la via nella speran-
“Bone alphabet” (1991) per un a questa domanda veramente za di invenzioni future.
percussionista: la linearità... interessante... credo ancora alla
Si è vero. Un punto centrale del mio validità del discorso lineare, nel
pensiero è la linearità/non linearità. senso di creare un dispositivo mobile
Quasi tutte le manifestazioni umane e ricco attraverso il quale possiamo
hanno una struttura lineare ma, a avere un’espressione dissonante che
mio avviso, queste piccole linee di arriva ad una definizione transitoria,
storia personale assumono oggi sicuramente non definitiva. Mi
maggiore rilevanza se la loro interessa molto la sensazione propria
disposizione formale segue un di ogni situazione esclusiva, trattata
principio di discontinuità. Negli dalla mente umana secondo
ultimi miei pezzi, in particolare in modalità lineari e razionali.
“Bone alphabet”, ho cercato di Nella nuova musica non sempre
stabilire una strategia per comporre sono ben distinti tra loro oggetto
dapprima linearmente per poi e processo. Qual’è il Suo pensie-
annullare la linearità attraverso la ro in proposito?
definizione di elementi più delimitati Mi sta molto a cuore capire in cosa
che vengono ridisposti, in un realmente differiscono oggetto e
secondo momento, secondo regole processo. Il primo non può essere

Centres d'intérêt liés