Vous êtes sur la page 1sur 1

34 Serie B R Anticipo 6a giornata SABATO 29 SETTEMBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT

1 2
CROTONE 2
CLASSIFICA
BRESCIA 2 SQUADRE PT PARTITE RETI
PRIMO TEMPO 0-1 G V N P F S
MARCATORI Donnarumma (B) su VERONA 13 5 4 1 0 12 4
rigore all’11’ p.t.; Budimir (C) all’11’,
PESCARA 11 5 3 2 0 7 4
Dall’Oglio (B) al 26’, Budimir (C) su
BENEVENTO 10 4 3 1 0 11 5
rigore al 51’ s.t.
CREMONESE 9 5 2 3 0 8 4
CROTONE (3-5-2) Cordaz; CITTADELLA 9 5 3 0 2 6 2
Sampirisi, Golemic, Marchizza; LECCE 8 5 2 2 1 10 7
Firenze, Molina (dal 10’ s.t. PALERMO 8 5 2 2 1 9 6
Faraoni), Benali, Stoian (dal 30’ s.t. BRESCIA 7 6 1 4 1 9 9
Rohden), Martella; Budimir, Nalini CROTONE 7 6 2 1 3 9 10
(dal 32’ s.t. Simy) SALERNITANA 6 5 1 3 1 6 7
PANCHINA Festa, Curado, SPEZIA 6 5 2 0 3 5 7
Vaisanen, Valietti, Barberis,
ASCOLI 5 4 1 2 1 3 4
Romero, Zanellato, Crociata,
Spinelli PADOVA 5 5 1 2 2 4 7
ALLENATORE Stroppa PERUGIA 4 4 1 1 2 4 6
3 CARPI 4 5 1 1 3 5 10
BRESCIA (4-3-1-2) Alfonso; VENEZIA 3 4 1 0 3 4 6
Sabelli (dal 30’ s.t. Cistana), COSENZA 2 5 0 2 3 2 9
Romagnoli, Gastaldello, Curcio; LIVORNO 1 4 0 1 3 2 7
Dall’Oglio, Tonali, Martinelli (dal 21’ FOGGIA (-8) -2 5 2 0 3 8 10
s.t. Spalek); Bisoli; Torregrossa,
Donnarumma (dal 16’ s.t. SERIE A PLAYOFF PLAYOUT RETROCESSIONI
Morosini)
PANCHINA Andrenacci, Mateju,
Cistana, Ndoj, Tremolada, Ferrari RISULTATI
ALLENATORE Corini IERI
CROTONE-BRESCIA 2-2
ARBITRO Marinelli di Tivoli OGGI ORE 15
ESPULSO Golemic (C) per gioco LECCE-CITTADELLA
scorretto al 10’ p.t. SALERNITANA-VERONA
AMMONITI Faraoni (C) e SPEZIA-CARPI
Martinelli (B) per gioco scorretto OGGI ORE 18
NOTE paganti non comunicati, VENEZIA-LIVORNO
incasso di 7.401 euro, abbonati DOMANI ORE 15
4.145, quota di 29.973 euro. Tiri in ASCOLI-CREMONESE
porta 7-3. Tiri fuori 5-8. In COSENZA-PERUGIA
DOMANI ORE 21
fuorigioco 1-3. Angoli 5-3.
● 1 Un duello a centrocampo: il crotonese Adrian Stoian stretto tra Stefano Sabelli e Sandro Tonali del Brescia ● 2 Il rigore di Alfredo BENEVENTO-FOGGIA
Recuperi p.t. 2’, s.t. 6’ LUNEDÌ ORE 21
Donnarumma per il primo vantaggio della squadra di Corini ● 3 Il momentaneo 1-1 di Ante Budimir su colpo di testa LAPRESSE PADOVA-PESCARA

Alfonso, che combini?


RIPOSA: PALERMO
CHE FINALE Il Crotone non
molla. Minuto 9: sponda di Bu- 8a GIORNATA
dimir per Stoian che tira, salva- Venerdì 5 ottobre, ore 21
taggio di Romagnoli a portiere Verona-Lecce
battuto. Stroppa cambia: toglie

Brescia, punto amaro


Sabato 6 ottobre, ore 15
lo spento Molina, mette Farao- Foggia-Ascoli
Carpi-Cosenza
ni a fare il terzino destro e Cremonese-Salernitana
avanza Firenze. Che dopo po- Pescara-Benevento
chi secondi crossa da sinistra ore 18
per la testa di Budimir: Alfonso Perugia-Venezia

1Corini due volte avanti, ma il portiere causa un rigore al 96’


Domenica 7 ottobre ore 15
stavolta è battuto. Mossa con Brescia-Padova
effetto immediato. Il Brescia Livorno-Spezia

La doppietta di Budimir premia il coraggio del Crotone, in 10 dal 10’


reagisce con meno flemma: c’è ore 21
un tiro di punta di Bisoli, stile Palermo-Crotone
Riposa: Cittadella
calcetto, che va fuori. Poi Cori-
ni toglie Donnarumma e man-

3
Rigore evidente come il rosso tre volte, quando gli respinge da Morosini accanto a Torre- MARCATORI
Guglielmo Longhi per aver interrotto una chiara una bella girata di sinistro grossa. Cambio anche a centro- 4 RETI: Donnarumma (Brescia, 1),
Palombi (Lecce)
INVIATO A CROTONE intenzione da gol. Come non (24’), un colpo di testa su cross campo: Spalek per Martinelli. 3 RETI: Trajkovski (Palermo), Mancuso
detto, si riparte da zero: Strop- di Martella da sinistra (35’) e Il Crotone fa ancora la partita, (Pescara), Vido (Perugia, 1), Pazzini

N
ils Liedholm, che amava pa ridisegna il Crotone, passa un tiro da un paio di metri (43’, ● Le partite consecutive ma prende il gol facendo una (Verona, 2)
2 RETI: Asencio Moraes, Bandinelli
i paradossi, diceva che alla difesa a 4 con Martella e Fi- ma in questo caso le responsa- del Crotone senza vincere. discreta serie di errori. Stoian (Benevento), Morosini (Brescia), Mokulu
in dieci si gioca meglio: renze a fare i terzini. Il peso bilità del centravanti sono I calabresi, prima del pareggio sciupa una punizione, perde il Tembe (Carpi), Iori (Cittadella, 2), Mogos
(Cremonese), Budimir (1), Firenze
il Crotone gli ha dato ragione. dell’inferiorità numerica rica- maggiori). Tre parate di diffi- di ieri sera, avevano perso possesso, c’è il contropiede, Fa- (Crotone), Cicerelli, Kragl (Foggia), Falco,
Rimasto con l’uomo in meno de proprio sui due esterni. Ma coltà crescente. contro Pescara e Verona raoni regala palla a Tonali che Mancosu (Lecce), Ravanelli (Padova),
per 80 minuti, ha fatto la parti- avere il giocatore in più non pennella al centro. Benali salta Nestorovski (Palermo, 1), Cocco

0
(Pescara, 2), Di Tacchio (Salernitana),
ta senza soffrire, ha pareggia- apre le praterie al Brescia. BRESCIA PRUDENTE Anche a vuoto, perfetto colpo di testa Pierini (Spezia)
to, è andato ancora sotto, ha L’handicap non si vede, Corini con l’uomo in più, il Brescia di Dall’Oglio, Cordaz è battuto. 1 RETE: Ardemagni, Brosco, Ninkovic
pareggiato nuovamente alla fi- chiede ai suoi di mantenere co- sceglie dunque il basso profilo, Stroppa si gioca la carta Simy (Ascoli), Coda (1), Improta, Roberto
Insigne, Maggio, Ricci, Tello, Volta
ne con merito. Complimenti munque l’equilibrio aggiun- decide di aspettare che il Cro- per Nalini e aggiunge chili e (Benevento), Bisoli, Dall’Oglio (Brescia),
per il carattere. Il Brescia, che gendo l’aggressività, ma senza tone si stanchi, non cerca ri- ● Le gare senza gol del Brescia. centimetri. Stavolta la mossa Arrighini, Jelenic, Poli (Carpi), Proia,
Scappini, Schenetti, Strizzolo (Cittadella),
stava per vincere allo Scida do- esagerare. Bisoli s’incolla a Be- schi. Come sempre, tutto gira I lombardi hanno segnato non funziona, il Crotone co- Maniero, Tutino (Cosenza), Brighenti,
po 9 tentativi, ha molto da rim- nali, Dall’Oglio cerca di appro- attorno a Tonali che va a incro- sempre almeno una rete mincia a sentire la stanchezza Castrovilli, Claiton, Paulinho, Strefezza,
proverarsi: non ha chiuso la fittare dei nuovi spazi, costrin- ciare Molina e Benali, dando il nelle prime sei giornate di B, ma non cede. È sempre lui, Bu- Terranova (Cremonese, 1), Benali,
Faraoni, Nalini, Rohden, Simy, (Crotone),
partita e sul 2-1 ha sbagliato gendo Stoian (abbastanza im- cambio a Bisoli. Risultato: alle in tutto 9 centri dimir, a prendersi la responsa- Camporese, Loiacono, Mazzeo (1),
troppo. preciso) ad arretrare. Ma il due punte arrivano pochi pal- bilità di cercare il pari: al 35’ ti- Tonucci (Foggia), Fiamozzi, La Mantia
Crotone non è rassegnato, non loni giocabili, con Torregrossa ro fuori. Poi il Brescia potrebbe (Lecce), Giannetti, Porcino (Livorno),
Clemenza, Mazzocco (Padova), Bellusci,
CHE INIZIO Dopo una decina se la prende con il destino per che ha l’occasione più limpida chiudere i conti, ma Spalek si Mazzotta, Moreo, Salvi (Palermo),
di minuti l’episodio che condi- essere rimasto con l’uomo in proprio alla fine del primo mangia un gol fatto. E siamo Dragomir (Perugia), Gravillon,
Monachello (Pescara), Anderson,
ziona la partita: lancio lungo di meno così presto e sfiora il gol tempo (tiro fuori di poco). Per all’incredibile finale, quando Bocalon, Casasola, Castiglia
Dall’Oglio, Torregrossa scatta in modi non casuali. Il primo il momento la scelta conserva- Alfonso in uscita goffa e avven- (Salernitana), Bidaoui, Crimi, Gyasi
in posizione regolare sorpren- tempo è un prolungato duello tiva paga, anche se la difesa ri- tata travolge Budimir. Rigore e (Spezia), Bentivoglio, Citro (1), Di
Mariano, Geijo (Venezia), Almici,
dendo Golimic che, in affanno- personale tra Alfonso e Budi- schia spesso di andare in soffe- il croato completa la vendetta. Colombatto, Henderson, Laribi, Matos,
so recupero, lo stende in area. mir. Il veneto dice no al croato renza. © RIPRODUZIONE RISERVATA Zaccagni (Verona)

LE PAGELLE di G. LO.
MARCHIZZA 6 Prende le misure di GASTALDELLO 6 L’erroraccio con
Donnarumma e non rischia più di IL MIGLIORE Palermo è dimenticato: partita IL MIGLIORE
tanto. ANTE problematica con Budimir. JACOPO
FIRENZE 6,5 Stroppa lo sposta avanti CURCIO 5,5 Vale il discorso fatto per
e lui firma il cross dell’1-1. Non è un 7,5 BUDIMIR Sabelli. Troppo timido, per scelta o per 7 DALL’OGLIO
terzino e si vede. Primi gol in campionato, ordini superiori? Anche stavolta — come contro il
MOLINA 5,5 È quello che soffre di più gol preziosi. Fa a sportellate TONALI 6,5 Chiamato a fare la doppia Palermo — entra nell’azione
CROTONE 7 con l’inferiorità numerica.
FARAONI 5,5 Pasticcia non poco sul
secondo gol del Brescia.
con Gastaldello e Romagnoli,
fa penare Alfonso tre volte BRESCIA 6 fase anche con l’uomo in più. Delizioso
l’assist del secondo gol.
MARTINELLI 5,5 Schierato al posto di
dell’1-0, lanciando il contropiede
che si conclude con il rigore su
(con un errore vistoso: Torregrossa. Segna il 2-1 ed è
BENALI 6,5 Ex Brescia, mezz’ala Ndoj, fatica a prendere le misure di
AHI, GOLEMIC: trasformata in play. Partita di
mezzo voto in meno).
ROMAGNOLI Molina.
quello che sfrutta meglio la
superiorità numerica.
SECONDO ROSSO sacrificio: dopo l’espulsione di
Golemic, si prende la squadra sulle È DA APPLAUSI SPALEK 5 Imperdonabile l’errore nel
finale, solo davanti a Cordaz.
MARTELLA SUPER spalle.
STOIAN 5 Impreciso e falloso, ha L’ALLENATORE DALL’OGLIO MAGICO BISOLI 6 Trequartista di ordine e
fatica, qualche buona giocata. Cerca di L’ALLENATORE
CORDAZ 6 Al rientro dopo guai gravi colpe sulla seconda rete, esce GIOVANNI ALFONSO 6 Media tra l’8 che limitare Benali. EUGENIO
muscolari, non ha grossi problemi. tra i fischi. meriterebbe per il muro davanti a TORREGROSSA 6 Si procura il rigore,
Senza colpe sul secondo gol. ROHDEN s.v. 7 STROPPA Budimir e Stoian e il 4 che si becca ha un’occasione alla fine del primo 6 CORINI
SAMPIRISI 6 Anche lui ha MARTELLA 7 Al rientro dopo aver I fischi e i cori del pubblico quando esce rovinosamente e provoca tempo. Ancora a zero in campionato. Pecca di eccessiva prudenza,
recuperato da problemi fisici, ma non saltato una partita e mezzo per («Dimissioni!») sono davvero il rigore. Perché? DONNARUMMA 6,5 Arrivava da una con l’uomo in più non cerca
sfigura davanti a Torregrossa. infortunio: con l’uomo in meno, è ingenerosi: anche in dieci, la sua SABELLI 5,5 Tiene la posizione, gioca doppietta, non sbaglia il rigore. Ma rischi. Ma la partita
GOLEMIC 4 In ritardo nell’azione su decisiva la sua spinta sulla sinistra. squadra gioca con il cuore e col freno a mano. (CISTANA s.v.) stavolta ha pochi palloni giocabili. era da chiudere prima,
Torregrossa, lo stende sapendo cosa NALINI 6 Si vede un po’ all’inizio, merita il pareggio. Cosa poteva ROMAGNOLI 6,5 A differenza MOROSINI 5 Corini lo mette accanto soprattutto in superiorità
sarebbe successo e lascia i suoi nei quando c’è la parità numerica. Poi fare di più? Alla fine va sotto la dell’omonimo del Milan, chiama gli a Torregrossa, ma è un trequartista, numerica.
guai. Seconda espulsione in tre lascia la scena a Budimir. curva a parlare con i tifosi. applausi quando respinge il tiro di non una punta di ruolo. E sciupa
partite. Calmatelo. SIMY s.v. Stoian con Alfonso battuto. un’ottima occasione.

GLI ARBITRI 6,5


MARINELLI Giusti i rigori e il cartellino rosso a Golemic che ferma una chiara occasione da gol.
All’inizio della partita non c’è rigore, il contatto con Gastaldello è fuori area. Ma non fischia neppure la punizione.
TARDINO 6
MARCHI 6