Vous êtes sur la page 1sur 1

SABATO 3 NOVEMBRE 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 33

11a GIORNATA

L’ANTICIPO LE ULTIME LA SFIDA L’INTERVISTA


ARINI RISPONDE CORINI CONFERMA MANCUSO- DI MARIANO:
A CARACCIOLO: MOROSINI: MANCOSU, «IO, UN BATMAN
MANDORLINI BRESCIA SENZA QUANDO IL GOL NEL VENEZIA
GELA IL BENTEGODI DONNARUMMA DAL 1’ È GIOCO DI PAROLE DELL’UOMO RAGNO»
Pag. 34 Pag. 36 Pag. 37 Pag. 35
il Punto

La giornata la Classifica
dei destini SQUADRE PT
G
PARTITE
V N P F
RETI
S

incrociati PESCARA
PALERMO
19
18
10
9
5
5
4
3
1
1
15
16
10
8
VERONA 18 11 5 3 3 16 11
SALERNITANA 17 10 4 5 1 13 10
DI ANDREA FANÌ BENEVENTO 16 8 5 1 2 16 11
LECCE 16 10 4 4 2 17 12

H
alloween è passato ma a CITTADELLA 15 9 4 3 2 11 6
Verona continuano a BRESCIA 14 9 3 5 1 16 12
vedere le streghe. SPEZIA 13 9 4 1 4 11 12
Mandorlini, al Bentegodi idolo ASCOLI 12 9 3 3 3 7 8
indimenticato, ha certificato CREMONESE 12 10 2 6 2 10 8
PERUGIA 11 9 3 2 4 11 13
la crisi Hellas. Di identità più
CROTONE 11 10 3 2 5 12 14
che di gioco. Il Verona sembra VENEZIA 9 9 2 3 4 8 10
«troppo» costretto a vincere, COSENZA 8 10 1 5 4 7 13
condannato a dominare PADOVA 7 10 1 4 5 10 18
avversari e campionato. FOGGIA (-8) 6 10 4 2 4 17 18
Questa condanna rischia di LIVORNO 5 9 1 2 6 6 15
essere la sentenza su Grosso, CARPI 5 9 1 2 6 7 17
che dovrà blindare il suo SERIE A PLAYOFF PLAYOUT RETROCESSIONI
futuro con il Brescia. Ancor
più perché il calendario
dell’Hellas sarà in salita, tra
Palermo, turno di riposo,
Benevento e Pescara. Tanto
pesante l’approccio dei veneti,
tanto leggero il Palermo
martedì: oggi i rosanero
PROGRAMMA
cercano conferme con il BENEVENTO-ASCOLI OGGI ORE 18
Cosenza. Se vince, Stellone CROTONE-CARPI DOMANI ORE 15
scappa tre punti sopra il FOGGIA-BRESCIA OGGI ORE 15
Verona — con una gara in LIVORNO-PERUGIA DOMANI ORE 21
PADOVA-CITTADELLA OGGI ORE 15
meno — e due sopra il
PALERMO-COSENZA OGGI ORE 15
Pescara, che lunedì reciterà PESCARA-LECCE LUNEDÌ ORE 21
con il Lecce nel thriller di VENEZIA-SALERNITANA DOMANI ORE 15
giornata: un Delfino con i Fabio Grosso, 40: l’allenatore abruzzese non riesce a sbloccare il Verona. Con la Cremonese di Mandorlini terzo pari del torneo LAPRESSE VERONA-CREMONESE 1-1
denti da squalo e una RIPOSA: SPEZIA

ALLARME GROSSO
matricola affamata come la
lupa che porta sullo stemma. MARCATORI
A proposito di allenatori:
7 RETI: Donnarumma (Brescia, 2)
Bisoli deve blindare la 6 RETI: Mancuso (Pescara, 1)
panchina nella partita più

PALERMO SCAPPA?
5 RETI: Mancosu (Lecce, 1), Nestorovski
difficile, il derby con il (Palermo, 1)
Cittadella, mentre Oddo 4 RETI: Coda (Benevento, 2), Morosini
(Brescia), Palombi (Lecce), Vido (Perugia,
domani debutta con il Crotone 2), Bocalon (Salernitana)
contro mastro Castori. 3 RETI: Mokulu (Carpi), Iori (Cittadella, 2),
Tremori. Scintille in Venezia- Maniero, Tutino (Cosenza), Firenze
Salernitana: da una parte la (Crotone), Kragl (Foggia), La Mantia
(Lecce), Cappelletti (Padova), Trajkovski
verve di Zenga, dall’altra
Colantuono che ha forgiato la Il Verona sbatte sulla Cremonese: il pari non aiuta la posizione del tecnico, (Palermo), Monachello (Pescara), Di
Mariano (Venezia), Pazzini (Verona, 2)
Salernitana nel fuoco. L’Uomo
Ragno contro Ironman. che l’11 novembre si gioca il futuro. Oggi Stellone per la fuga, lunedì il Pescara
© RIPRODUZIONE RISERVATA La panchina di Bisoli si decide nel derby, domani Zenga-Colantuono da urlo