Vous êtes sur la page 1sur 2

Serie B R 20a giornata LUNEDÌ 21 GENNAIO 2019 LA GAZZETTA DELLO SPORT 29

A sinistra il secondo gol di Jeremy Mbakogu, 26 anni, arrivato a Padova da pochi giorni; a destra un duello di Giampaolo Pazzini, 34 anni, ieri alla centesima presenza con la maglia dell’Hellas LAPRESSE

Padova, Mbakogu da urlo LE PAGELLE di G.I.

Verona ancora in vacanza PADOVA 8 VERONA 5


1Doppietta del neo attaccante, Bonazzoli top: Bisoli stravince il derby IL MIGLIORE IL MIGLIORE
La squadra di Grosso mai in gara, Pazzini fa 100 ma sciupa un rigore JERRY
MBAKOGU
MARCO
SILVESTRI

7,5 6,5
va come un treno a dicembre e reazione veronese, almeno do-
Torna in ballo e in 13’ piazza il gol della Nega due gol a Trevisan, con istinto e
Gaetano Imparato PADOVA 3 Pazzini che aveva preso confi- po il riposo, visto che ci si arri- speranza, spingendo poi Marrone al con mestiere. Smanaccia dalla
INVIATO A PADOVA denza con il gol: poi vai sul va solo con qualche unghiata giallo per fermarlo. Bis caparbio, ok distanza, in tuffo, su Bonazzoli, ed
VERONA 0 campo e ritrovi tutt’altro co- di Laribi e una testata sfortu- anche in non possesso. (Capello s.v.) evita un passivo maggiore.

È
un derby con tanto di... pione, tutt’altra commedia. nata di Gustafson? No, subito
PRIMO TEMPO 1-0
favola: se lo prende il Pa- MARCATORI Mbakogu al 13’ p.t.;
Grosso preferisce Henderson Padova che impone ritmi in-
MINELLI 7 Su tutte le sue parate FARAONI 5 Parte benino, poi un suo
dova, che oltre a schiera- Mbakogu all’8’, Morganella al 23’ (non Colombatto) in mediana tensi. Pazzini ha il tempo di in- spiccano un volo su botta di Tupta e errore dà inizio alla debacle e si perde.
re sette nuovi su undici, al de- s.t. e assembla un tridente logico, castonare nel film della gara soprattutto il penalty disinnescato al DAWIDOWICZ 4,5 Impiantato, palloni
butto, manda in copertina Jer- per nulla tentato da smanie ga- una sua girata (lenta e centra- Verona. aerei non sono roba sua e sbaglia
ry Mbakogu autore d’una dop- PADOVA (5-3-2) Minelli; ribaldine (Di Carmine-Pazzini le) poi altra doccia gelida per MORGANELLA 6,5 Fa il suo su Laribi troppo. Attenuante: non era al meglio.
pietta che sa di magico, letale, Morganella, Andelkovic, Cherubin, insieme). L’attacco massiccio, Grosso e i ragazzi del presiden- e chi arriva sul lato. Il bolide del 3-0 lo MARRONE 4,5 Lento, poco lucido,
Trevisan, Longhi; Broh (dal 41’ s.t. festeggia facendo flessioni. ammonizione evitabile: pomeriggio da
da mandare al tappeto un Ve- Lollo), Calvano (dal 26’ s.t.
Bisoli, lo preparerà proprio co- te Setti: il raddoppio, con un
ANDELKOVIC 6,5 Non concede dimenticare.
rona praticamente irriconosci- Cappelletti), Pulzetti; Bonazzoli, me previsto, preferendo Calva- Federico Bonazzoli da sballo. praticamente nulla, nelle sue zolle, a BALKOVEC 4,5 Ci si aspetta spinga di
bile. La punta svincolatasi dal Mbakogu (33’ s.t. Capello) no a Lollo e alzando filo spina- Salta Balkovec a destra e infila nessuno. più, poi si fa beffare da Bonazzoli che
Carpi, dopo bisturi, ospedali e PANCHINA Favaro, Merelli, to gia prima della metà campo. una palla a pelo d’erba che ta- CHERUBIN 6,5 Aiuta la causa, specie gli infioccchetta un assist gol sotto al
sale di attesa, impiega poco a Ceccaroni, Zambataro, Mazzocco, Difesa a 5, rigorosamente in li- glia area e speranze gialloblù quella che blocca il Pazzo con naso (Cissé s.v.).
decidere la sfida e prendere tre Marcandella, Belingheri, nea anche perché gli esterni perché nessuno la spazza via raddoppi mirati. HENDERSON 5 Sbaglia gara, sbaglia
punti per sorpassare il Croto- Clemenza veronesi sono alti, lunghi, ma ma Mbakogu la devia — di TREVISAN 6,5 Sfiora due volte il gol, tempi, non prende mai lo spartito - e la
ALLENATORE Bisoli si trova sempre sulla strada di Matos. sfida - in mano.
ne, ora ultimo in classifica. ti accorgi subito che il Padova è piatto — facile facile in gol. La-
LONGHI 6,5 Millimetrico l’assist gol TUPTA 6 Un bel calcio piazzato, lascia
Manda k.o. un Verona addirit- VERONA (4-3-3) Silvestri; Faraoni, arrabbiato nero, mentre il Ve- ribi e soci si disintegrano più di dell’1-0, mezzo voto in meno per la impronte ma entra a giochi fatti.
tura imbarazzante a inizio ri- Dawidowicz, Marrone, Balkovec rona nemmeno un po’ e sem- quanto non fossero impalpabi- cintura che causa il rigore. GUSTAFSON 5 Di testa, su angolo,
presa, quando dovrebbe ribal- (dal 38’ s.t. Cissè); Henderson (dal bra giocare ancora con calzet- li già nel primo tempo: tutti i BROH 6,5 Divora un tiro da sparare l’unica freccia nel primo tempo. Non
tare i giochi, gli equilibri, l’1-0 12’ s.t. Tupta), Gustafson, ta e balocchi dell’Epifania. Ba- duelli in campo persi, capacità in porta poco prima dell’1-0, poi spazza la palla che Morganella usa per
prodotto dal campo fino a quel Zaccagni; Matos (dal 44’ s.t. stano 5’ per portare Broh (tiro di pressare e rubar palla prati- macina palloni. (Lollo s.v.) il 3-0.
Colombatto), Pazzini, Laribi. CALVANO 6 lotta e senso della ZACCAGNI 5 Coinvolto nel grigiore
momento. Invece affonda an- PANCHINA Ferrari, Berardi, al volo alto) e Mbakogu a suo- camente nulla, centrali — e di-
posizione, una ammonizione per la generale, l’unico che lotta un po’.
cor di più la squadra di Grosso: Eguelfi, Di Carmine, Kambulla, nare i campanelli d’allarme, e fesa — imbambolati, lenti, me- ...causa e un tiro da fuori sfortunato MATOS 5,5 Pare sempre pronto a
niente salto in classifica, prati- Almici, Bianchetti, Empereur. intuire come la difesa davanti diana rassegnata. La differen- CAPPELLETTI 6 Entra a far legna sfondare, alla fine realizza pochino
camente mai in gara, con tanto ALLENATORE Grosso a Silvestri sia ipnotizzata an- za la fa la rabbia dei biancoros- difendendo i 3 punti. (Colombatto s.v.).
di rigore gettato alle ortiche cor prima di iniziare. In pratica si di casa: non vincevano da sei PULZETTI 6,5 Una spina, il maggior PAZZINI 5 Una bella girata, ma da
proprio da Pazzini, alla ARBITRO Nasca di Bari si arriva al gol mentre il Vero- gare, il Verona non perdeva da produttore di ripartenze. Nel pressing moviola, ad inizio ripresa. Brucia un
GUARDALINEE Opromolla- a inizio ripresa è micidiale. penalty (inutile).
100esima gara in gialloblù. Cangiano na ricama calcio e il Padova sei. Laribi offre qualche guiz-
BONAZZOLI 7 Parte leggerino, poi si LARIBI 5,5 Una punizione deviata, un
Certo, si era sul 3-0, ma invece ESPULSI nessuno gioca, graffia, accelera. Rin- zo, Tupta impegna Minelli ma disegna il ruolo di assist man tiro al volo sfortunato, poche genialate.
di addolcire la pillola il tiro AMMONITI Calvano (P), ghia. Seconda offensiva dei in gol ci va Morganella, sugli sfiorando il gol e disegnando per ALL. GROSSO 5 Ha poco da
sparato — centrale — respinto Morganella (P), Marrone (V), padroni di casa, cross preciso sviluppi di un angolo: sassata Mbakogu la palla che chiude il match. inventarsi, ma la squadra è da sberle
da Minelli, rende al vetriolo un Dawidowicz (V), Longhi (P) per — al millimetro — di Longhi micidiale, l’italosvizzero appe- ALL. BISOLI 7 Tatticamente cambia per lentezza, voglia (scarsa), idee e
pomeriggio nero pece. Da tra- gioco scorretto da sinistra, testa di Mbakogu na vede gonfiarsi la rete si poco, ma inietta rabbia e velocità in accelerazioni (rarissime). Ripartenza
NOTE paganti 3.661, incasso non più. Si conferma specialista di derby. pessima, duro k.o. contro l’ultima.
vaso di bile. comunicato; abbonati 5.269,
che colpisce indietreggiando e stende a terra e si mette a far
quota non comunicata. Tiri in ingannando Dawidowicz, flessioni. Sì, derby con favole,
LA CHIAVE Più che un derby Marrone e compagnia arretra- anche Morganella grida al
GLI ARBITRI
porta 10-4. Tiri fuori 4-6. In
sembrava una macedonia di fuorigioco 2-0. Angoli 4-14. ta, piantati come statuine di mondo... rieccomi, sono tor-
interrogativi: i rinforzi del Pa- Recuperi: p.t. 2’, s.t. 4’ sale. nato. Vince il Padova, è il... NASCA Inizia sorvolando su un fallo tattico: graziato di
dova, la sterzata di Bisoli, la ri- bello dei debuttanti. 6 un’ammonizione Henderson. Sbaglia poco, perfetti i fuorigioco. C’è
partenza del Verona che corre- REAZIONE Preventivabile una © RIPRODUZIONE RISERVATA anche il rigore di Longhi su Pazzini OPROMOLLA 6,5 - CANGIANO 6,5

IL CASO

Cosenza e Ascoli a secco: ma il campo è indecente


1Fondo disastroso, partita condizionata Valter Leone
tifosi e compagni di squadra
per l’attaccante che da oggi sa-
tini. A inizio ripresa Bacci dice
no a Baclet di testa, poi è un IL MIGLIORE
Meglio i bianconeri, Baclet addio in lacrime COSENZA rà un calciatore della Reggina)
viste le non perfette condizioni
monologo marchigiano con
Frattesi (alto di poco), Beretta e
Un bus di tifosi ospiti colpito da un sasso
U
n pareggio senza gol ma di Maniero (anche Garritano Rosseti che lambiscono il palo e
con tre occasioni nitide e non è al meglio). Per i calabresi una sospetta trattenuta in area
un bel po’ di conclusioni si tratta del terzo 0-0 di fila in di Legittimo sullo stesso Rosse-
COSENZA 0 ASCOLI 0 che avrebbero meritato miglio- casa, il portiere Perina è imbat- ti. Tutto su un manto erboso
re sorte, nonostante un terreno tuto da 387’. che era un gioiello e ora invece
COSENZA (3-5-2) Perina 6,5; Idda ASCOLI (4-3-1-2) Bacci 6,5; di gioco pessimo. Recrimina è distrutto. È stato rifatto prima
6, Dermaku 6,5, Legittimo 6,5; Corsi Laverone 6,5, Brosco 6, Valentini l’Ascoli che nonostante le as- LA CHIAVE Il Cosenza parte be- dell’inizio della nuova stagio-
6,5, Bruccini 5, Palmiero 5,5, Mungo 6,5, Cavion 6,5; Casarini 6,5, Troiano senze (5 infortunati e 2 squali- ne (girata di Baclet, Tutino de- ne, con risultati disastrosi: una
6 (dal 26’ s.t. Garritano 5,5),
D’Orazio 5,5 (dal 18’ s.t. Baez 5,5);
6, Frattesi 7 (dal 39’ s.t. Baldini s.v.);
Ninkovic 5 (dal 43’ s.t. Padella s.v.);
ficati) avrebbe meritato di più:
Vivarini concede un’altra chan-
bole, Bacci respinge su Mungo)
ma dopo il primo quarto d’ora
partita persa a tavolino (Vero-
na), un’altra (Benevento) rin-
7
Tutino 5,5, Baclet 6 (dal 18’ s.t. Beretta 6, Ngombo 5 (dal 25’ s.t.
Maniero 6) PANCHINA Saracco, Rosseti 6,5) PANCHINA Lanni, ce all’ottimo Casarini a centro- l’Ascoli prende le misure e tran- viata per impraticabilità, e ● FRATTESI
Cerofolini, Pascali, Schetino, Perez Scevola, Kupisz, Quaranta, Carpani, campo con Cavion, preziosissi- ne un tiraccio di Tutino, chiude quella di ieri giocata su un ter- CENTROCAMPISTA ASCOLI
ALLENATORE Braglia 5,5 Sarli ALLENATORE Vivarini 6,5 mo jolly, terzino sinistro e Va- il primo tempo con due puni- reno che è un’offesa al calcio. Corre, lotta, tampona, tempi
lentini portato al centro della zioni in fotocopia: sulla prima Prima della gara, un bus di tifo- giusti per gli inserimenti e va
ARBITRO Abbattista di Molfetta 5,5 ASSISTENTI Affatato 6-Marchi 6
AMMONITI Baclet (C) e Corsi (C) per g.s.; Legittimo (C) per proteste difesa. Dall’altra parte Braglia miracolo di Perina sul colpo di si bianconeri è stato colpito da anche a un passo dal gol
NOTE paganti 4.436, incasso 50.474 euro; abbonati 1.538, quota 10.922 euro. punta su Baclet (lacrime e ap- testa di Cavion, sulla seconda un sasso e da un fumogeno.
Tiri in porta 3-2. Tiri fuori 6-7. In fuorigioco 1-2. Angoli 6-3. Rec.: p.t. 0’, s.t. 4’ plausi: saluti da libro cuore con Corsi salva sulla linea su Valen- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Serie B R 20a giornata LUNEDÌ 21 GENNAIO 2019 LA GAZZETTA DELLO SPORT 31

Rimpianto Piccolo
gioia del corazziere romeno
della Cremonese.

LA CHANCE Dopo dieci minuti


interlocutori nel secondo tem­

Cremonese grande
po, Del Grosso regala una cla­
morosa palla gol a Piccolo, che
arriva al limite dell’area e spara
alto un pallone golosissimo. Co­
me già accaduto nella prima

Al Pescara va bene
parte, l’avvio è marcato di gri­
giorosso con il Pescara che fatica
a riproporsi. Pillon capisce che
serve nuovo carburante: fuori
Melegoni, Machin torna mezza­
la e si rivede nel tridente Capo­
1Più gioco e una traversa: Rastelli, pari stretto ne, dopo tre mesi e mezzo di as­
senza. Continua a soffrire la
La squadra di Pillon appesantita, ma resta terza squadra di casa. Ma si salva sulla
punizione pazzesca di Piccolo al
18’: palla che impatta con la par­
te bassa della traversa, rimbalza
PESCARA 0 sulla linea e torna in campo, tra
le proteste dei giocatori di Ra­
CREMONESE 0 stelli. Più brillante e spigliata la
Cremonese con il passare dei
PESCARA (4-3-3) Fiorillo 7;
Ciofani 6, Gravillon 6,5,
minuti, il Pescara contiene non
Scognamiglio 6,5, Del Grosso 6; senza fatica e si perde in un reti­
Memushaj 6,5, Brugman 6, colo di passaggi quando si affac­
Melegoni 5,5 (dal 14’ s.t. Capone cia sull’area avversaria. Recla­
5,5); Marras 6 (dal 45’ s.t. Del mano un rigore i padroni di casa
Sole s.v.), Mancuso 6, Machin 5 prima del 90’: Mogos è goffo nel
(dal 33’ s.t. Kanoutè s.v.)
PANCHINA Kastrati,
controllo di palla in piena area e
Campagnaro, Monachello, allarga un braccio galeotto, ma
Balzano, Bettella, Farelli, Perrotta, Guccini non fischia.
Danilo Soddimo, 31 anni, ci prova in rovesciata: debutto ok LAPRESSE Crecco ALLENATORE Pillon 6 Gaston Brugman, Pescara, 26 anni, e Xian Emmers, 19 LAPRESSE © RIPRODUZIONE RISERVATA

con un pareggio senza gol che CREMONESE (4-4-2) Ravaglia 6; classifica non è da tutti. Bravo che seguono il 20’: Melegoni e
Mogos 6, Claiton 6, Terranova 6,
Orlando D’Angelo fa bene più a Pillon (23 punti in
Migliore 6; Castrovilli 5 (dal 39’
Soddimo, alla prima da titolare Mancuso non chiudono una ri­ IL MIGLIORE
PESCARA casa finora), sempre in scia di s.t. Renzetti s.v.), Emmers 6,5, in questa stagione, a Frosinone partenza fulminea, poi Machin
Palermo e Brescia, in piena zo­ Arini 6,5, Soddimo 6,5 (dal 25’ s.t. non lo aveva mai fatto finora. Il serve Mancuso sul primo palo,

G
ioca meglio per larghi na promozione. Rastelli invece Boultam 6); Piccolo 6,5 (dal 36’ mercato? La società sa cosa fa­ il bomber pescarese non impat­
tratti e crea le palle gol resta inchiodato al dodicesimo s.t. Montalto s.v.), Strefezza 5,5 re, numericamente siamo con­ ta bene con il pallone. Episodi
migliori della partita, la posto con 23 punti, a quattro PANCHINA Volpe, Radaelli, tati. Ma io penso solo al Paler­ che intimoriscono l’avversario,
Cremonese, ma non ha il corag­ lunghezze dalla zona play­off. Rondanini, Caracciolo, Del Fabro, mo». che decide di cambiare atteg­
Carretta, Poledri ALL. Rastelli 6
gio di affondare il colpo, trau­ A entrambe, probabilmente, giamento e si abbassa lascian­
matizzata dal suo ruolino di serve qualche soluzione in più ARBITRO Guccini di Albano L. 5 LE MOSSE Il Pescara, che speri­ do il possesso ai biancazzurri.
marcia di basso profilo lontano in attacco: i lombardi aspetta­ ASSISTENTI Scatragli 6– menta Machin esterno alto nel La partita perde in spettacolari­
da casa (4 punti nel girone di no Ceravolo, gli abruzzesi so­ Schirru 6 tridente per sopperire all’as­ tà e si appiattisce. Ma la più
andata). Il Pescara non è bril­
lante come nell’ultima versione
gnano Trotta. «C’è rammarico
per le occasioni che non abbia­
AMMONITI Brugman (P),
Marras (P), Scognamiglio (P) per
senza in extremis di Antonucci,
segue il suo piano: fa giocare gli
grande emozione arriva pro­
prio in questo finale, al 41’: pu­
7
g.s.
del 2018, forse anche per via mo sfruttato, ma entrambe le NOTE paganti 2.096, incasso avversari e concede campo, per nizione di Piccolo che pesca a ● FIORILLO
dei pesanti carichi di lavoro squadre hanno giocato a viso 11.360 euro; abbonati 3.663, cercare di rubare palla e ribal­ centro area Mogos, stacco e in­ PORTIERE PESCARA
svolti durante la pausa, ma nel aperto — ha detto Rastelli — E quota 22.284 euro. Tiri in porta 2- tare il fronte con pochi passag­ cornata potente e precisa, ma la Ci mette i guantoni a fine primo
suo stadio non crolla mai e ha venire a fare una partita del ge­ 2. Tiri fuori 4-6. In fuorigioco 3-0. gi. Quando ci riesce, Rastelli se mano di Fiorillo arriva con il tempo con una parata felina,
un cuore extralarge. Finisce nere sul campo della terza in Angoli 5-11. Recuperi: p.t. 0’, s.t. 4’ la vede brutta. Come nei minuti tempo giusto e strozza l’urlo di non l’unica della serata

IL POSTICIPO DI OGGI
CLASSIFICA
Spezia-Venezia: SQUADRE PT PARTITE RETI

forfeit Litteri, Honda CiviC. PALERMO 37


G

19
V

10
N P

7 2 32 15
F S

Zenga ha Vrioni Fino a 182 CV di passione. BRESCIA


PESCARA
35
33
19
19
9
9
8 2 37 24
6 4 29 23
anChe Con Cambio automatiCo. LECCE 31 19 8 7 4 31 24
SPEZIA (4-3-3) Tua da € 17.500* VERONA 30 19 8 6 5 29 22
BENEVENTO 30 19 8 6 5 28 22
VENEZIA (4-3-3)
sCopRiLa iL 26 e 27 Gennaio CITTADELLA 27 19 6 9 4 20 17
ORE 21 ARBITRO Volpi di Arezzo SALERNITANA 27 19 7 6 6 23 25
PREZZI 1-40 euro TV Dazn SPEZIA 26 18 7 5 6 25 20
PERUGIA 26 19 7 5 7 25 28
1
LAMANNA ASCOLI 25 19 6 7 6 20 22
24 19 13 3 CREMONESE 23 19 5 8 6 20 18
VIGNALI TERZI CAPRADOSSI AUGELLO VENEZIA 21 18 5 6 7 17 19
COSENZA 20 19 4 8 7 14 23
16 8 6
CARPI 17 19 4 5 10 18 33
BARTOLOMEI RICCI MORA
FOGGIA (-8) 16 19 6 6 7 28 31
11 21 26 LIVORNO 15 18 3 6 9 17 25
GYASI OKEREKE BIDAOUI PADOVA 15 19 3 6 10 21 31
CROTONE 14 19 3 5 11 17 29
20 32 23
DI MARIANO VRIONI LOMBARDI SERIE A PLAYOFF PLAYOUT RETROCESSIONI

14 7 15
PINATO BENTIVOGLIO ZENNARO IL PROGRAMMA
26 6 13 3 CARPI-FOGGIA 0-2
GAROFALO DOMIZZI MODOLO BRUSCAGIN COSENZA-ASCOLI 0-0
12 CROTONE-CITTADELLA 0-0
VICARIO LECCE-BENEVENTO 1-1
ANDATA 0-1 PADOVA-VERONA 3-0
PANCHINA 22 Manfredini, 33 Barone, PALERMO-SALERNITANA 1-2
4 Crivello, 5 Giani, 23 De Col, 15 Crimi, PERUGIA-BRESCIA 0-2
18 De Francesco, 20 Bastoni, 7 Pierini, PESCARA-CREMONESE 0-0
10 Mastinu, 17 Gudjohnsen, 34 Da Cruz
ALL. Marino SQUALIFICATI nessuno SPEZIA-VENEZIA OGGI ORE 21
DIFFIDATI Crimi, Ricci, Vignali, Capradossi RIPOSA: LIVORNO
INDISP. Erlic, Galabinov, Maggiore

PANCHINA 1 Facchin, 22 Lezzerini,


PROSSIMO TURNO
5 Coppolaro, 25 Cernuto, 27 Zampano, 21ª GIORNATA
8 Suciu, 11 St Clair, 18 Segre, 21 Schiavone, VENERDÌ 25 GENNAIO
19 Geijo, 24 Rossi, 28 Citro ALL. Zenga FOGGIA-CROTONE ORE 21
SQUALIFICATI nessuno DIFFIDATI Di SABATO 26 GENNAIO
Mariano INDISPONIBILI Litteri ASCOLI-PERUGIA ORE 15
CITTADELLA-CARPI
CREMONESE-PALERMO
SALERNITANA-LECCE ORE 18
DOMENICA 27 GENNAIO
LIVORNO-PESCARA ORE 15
VENEZIA-PADOVA
BRESCIA-SPEZIA ORE 18
LUNEDÌ 28 GENNAIO
182CV si RiFeRisCono aLLa VeRsione 1.5t benZina. VERONA-COSENZA ORE 21
*CiViC 5 poRte 1.0t ComFoRt, Listino € 22.500, pReZZo pRomoZionato € 17.500 Con eCoinCentiVo honda VaLido Fino aL 15/02/2019. RIPOSA: BENEVENTO
Consumi (L/100Km) CiCLo Combinato: nedC da 3,5 a 6,0; WLtp da 4,5 a 6,7. emissioni Co2 (GR/Km) CiCLo Combinato: ndeC da 93 a 137; WLtp da 117 a 151.
MARCATORI
15 RETI: Donnarumma (Brescia, 2)
12 RETI: Mancuso (Pescara, 1)
9 RETI: Coda (Benevento, 4)
8 RETI: Pazzini (Verona, 3)
7 RETI: Torregrossa (Brescia), Vido
Walter Zenga, 58 anni LAPRESSE (Perugia, 3)