Vous êtes sur la page 1sur 5

SABATO 2 FEBBRAIO 2019 LA GAZZETTA DELLO SPORT 25

27

22a GIORNATA

L’ANTICIPO LE ULTIME LA SFIDA L’INTERVISTA


PAURA SCAVONE BOCALON & C. MANCUSO SFIDA NUOVO BONAZZOLI
DOPO 4 SECONDI: ECCO I RINFORZI: DONNARUMMA: DOPO L’INTER E LA A
LECCE E ASCOLI UN CENTINAIO PESCARA-BRESCIA AL PADOVA: «SO
SI FERMANO PER SVOLTARE A TUTTO GOL DOVE HO SBAGLIATO»
Pagina 28 Pagina 30 Pagina 31 Pagina 29
il Punto

Brutti ricordi CLASSIFICA


Ora gridiamo: SQUADRE PT
G
PARTITE
V N P F
RETI
S

«Dai Manuel!» PALERMO


BRESCIA
LECCE
37
36
34
20
20
20
10
9
9
7
9
7
3
2
4
32
41
33
17
28
25
PESCARA 34 20 9 7 4 29 23
di NICOLA BINDA VERONA 31 20 8 7 5 31 24
BENEVENTO 30 19 8 6 5 28 22

E
CITTADELLA 30 20 7 9 4 23 18
all’improvviso, mentre si
PERUGIA 29 20 8 5 7 28 28
cominciava a pregustare SPEZIA 28 20 7 7 6 30 25
la prima giornata dopo SALERNITANA 27 20 7 6 7 24 27
la fine del mercato, la paura è CREMONESE 26 20 6 8 6 22 18
tornata ad accompagnare la VENEZIA 25 20 6 7 7 20 21
Serie B. Quattro secondi, una ASCOLI 25 20 6 7 7 20 25
terribile capocciata e il povero COSENZA 21 20 4 9 7 16 25
Manuel Scavone è crollato a FOGGIA (-6) 18 20 6 6 8 28 33
terra. Paura tra i giocatori, CROTONE 17 20 4 5 11 19 29
ambulanza in campo e terrore CARPI 17 20 4 5 11 19 36
che cominciava a serpeggiare. LIVORNO 16 19 3 7 9 17 25
PADOVA 15 20 3 6 11 22 33
Impossibile negarlo: la mente
è andata a quel tragico 12 SERIE A PLAYOFF PLAYOUT RETROCESSIONI
aprile 2012, quando a Pescara
abbiamo visto immagini
simili, con il povero Morosini
a terra e gli infermieri che
cercavano in tutti i modi di
rianimarlo. Per fortuna a
Scavone è andata bene, ma
sono riapparsi quegli istanti IL PROGRAMMA
che nella vita nessuno LECCE-ASCOLI SOSPESA (0-1)
vorrebbe vivere mai. OGGI
CARPI-VERONA ORE 15 (1-4)
Non si è giocato perché tutti COSENZA-CITTADELLA (0-2)
in campo erano sconvolti e PADOVA-SALERNITANA (0-3)
SPEZIA-CREMONESE ORE 18 (0-2)
crediamo che ogni calciatore DOMANI
(anche davanti alla tv) sia BENEVENTO-VENEZIA ORE 15 (3-2)
rimasto colpito da questa Manuel Scavone, 31 anni, crollato a terra per una testata con Beretta dell’Ascoli 4 secondi dopo l’inizio della gara: sospesa Lecce-Ascoli LEZZI CROTONE-LIVORNO (1-0)
scena. A fine serata le notizie PESCARA-BRESCIA ORE 21 (1-1)

SHOCK A LECCE
su Scavone sono state sempre LUNEDÌ 4 FEBBRAIO
più rassicuranti e quindi oggi, PALERMO-FOGGIA ORE 21 (2-1)
RIPOSA: PERUGIA
tutte le altre squadre,
potranno tornare in campo
senza problemi. Pensando

ANTICIPO SOSPESO
MARCATORI
solamente al campo, a un 18 RETI: Donnarumma (Brescia, 3)
campionato che riparte dopo 12 RETI: Mancuso (Pescara, 1)
le tante novità di gennaio. Un 9 RETI: Coda (Benevento, 4)
centinaio di giocatori ha 8 RETI: Pazzini (Verona, 3)
7 RETI: Torregrossa (Brescia), Mancosu
rinforzato le varie squadre (1), Palombi (Lecce), Verre (1), Vido
(non il Palermo, che ha altre (Perugia, 3)
priorità), ora comincia la fase 6 RETI: La Mantia (Lecce), Diamanti
decisiva. Guardiamo avanti, La gara con l’Ascoli è stata fermata dopo 4” per un grave incidente a (Livorno, 3), Nestorovski (Palermo, 1),
Okereke (Spezia, 1), Di Mariano (Venezia, 1)
con Scavone nel cuore. Pronti
a gridargli «Forza Manuel».
Scavone: ora sta meglio. Il torneo ricomincia oggi: è la prima giornata dopo 5 RETI: Finotto, Schenetti (Cittadella),
Tutino (Cosenza), Bonazzoli (Padova, 2),
© RIPRODUZIONE RISERVATA la chiusura del mercato, un centinaio di rinforzi è pronto a dare la svolta Bocalon (Venezia; 5 nella Salernitana)
26
28 Speciale R 22a giornata SABATO 2 FEBBRAIO 2019 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SerieB L’ANTICIPO

Paura per Scavone


Una tremenda testata
2
LA PARTITA

Lo stop arriva

Lecce-Ascoli si ferma:
dopo 4 secondi:
in campo così
● La partita tra Lecce e Ascoli,

nessuno vuole giocare


anticipo della 22a giornata di
Serie B, è stata sospesa dopo 4
secondi per l’incidente che è
capitato a Manuel Scavone,
centrocampista della squadra di
casa. La partita adesso sarà

1Scontro con Beretta, ambulanza in campo, angoscia recuperata in data da definirsi.


Le due squadre erano scese in

I calciatori sconvolti, fino alle buone notizie dall’ospedale


campo per la partita con queste
formazioni:
LECCE (4-3-1-2) Vigorito; Venuti,
Lucioni, Meccariello, Calderoni;
1 ● 1 Il terribile scontro tra Manuel Scavone, a Petriccione, Tachtsidis, Scavone;
Giuseppe Calvi destra e Giacomo Beretta, 26 anni. ● 2 La Mancosu; La Mantia, Palombi.
LECCE preoccupazione del giallorosso Marco Mancosu. (Bleve, Milli, Fiamozzi, Riccardi,
● 3 L’ambulanza entrata in campo per i soccorsi Cosenza, Marino, Tumminello,

E’
stato un incubo, in una al centrocampista del Lecce LEZZI-EVANGELISTA Arrigoni, Bovo, Haye, Tabanelli,
notte segnata dalla pau­ 3 Avantaggiato). All. Liverani.
ra, dallo schock deter­ ASCOLI (4-3-2-1) Milinkovic-
minato da un violento scontro Savic; Valentini, Brosco, Padella,
di gioco, quando Lecce­Ascoli D’Elia; Cavion, Casarini, Frattesi;
era appena cominciata, tra il Ninkovic, Ciciretti; Beretta.
centrocampista Manuel Scavo­ (Lanni, Bacci, Scevola, Rubin,
ne del Lecce e l’attaccante Gia­ Quaranta, Baldini, Addae,
como Beretta dell’Ascoli. La Rosseti, Ganz, Chajia).
partita finisce dopo 4 secondi, All. Vivarini.
ma dura molto di più, ben oltre ARBITRO Baroni di Firenze.
la sospensione e il rinvio a data ASSISTENTI Opromolla-Di Gioia.
da destinarsi, attendendo la
notizia più importante, sullo
scampato pericolo per il gioca­
tore giallorosso, finito a terra,
battendo la faccia sull’erba, do­
po aver perso conoscenza già
nell’impatto testa­testa con
l’avversario.

SENZA SENSI Si è temuto un al­


tro caso Morosini, nel triste Pe­
scara­Livorno. Scavone ha ri­
portato un trauma cranico con­
tusivo con perdita di conoscen­ Manuel Scavone, 31 anni LAPRESSE
za, restando esanime per
lunghissimi minuti, con i gioca­ potesse precipitare. Intervenu­ bisogna attendere – ha detto il con il designatore Morganti, con esito negativo, quindi sen­
tori tutti attorno a lui, con le I FATTI ta sul campo anche l’ambulan­ presidente Saverio Sticchi Da­ che si è praticamente rimesso za lesioni interne. Resterà rico­
mani tra i capelli e in preda alla Il centrocampista ha za – i giocatori creavano i var­ miani del Lecce ­ già prima di alle decisioni della due società. verato precauzionalmente in
disperazione, decisi a non ri­ chi per agevolarne il passaggio essere sistemato sull’ambulan­ E dopo 20 minuti il direttore di Neurochirurgia, dove sarà te­
prendere più la partita. Subito perso i sensi: momenti tra i cartelloni pubblicitari, il za Manuel ci aveva dato segnali gara ha disposto la sospensione nuto in osservazione per alme­
soccorso dallo staff sanitario concitati in campo per centrocampista ha ripreso co­ incoraggianti. In questo caso del match e, una volta negli no 24 ore».
del Lecce – i dottori Palaia e fare arrivare i soccorsi noscenza, ricominciando a par­ davvero unico per il calcio, ol­ spogliatoi, il rinvio a data da
Congedo, il cardiologo Tondo e lare. E il pubblico, colto quel se­ tre alla richiesta nostra e del­ destinarsi. IL PRECEDENTE In questo sta­
il rianimatore Tiano ­ Scavone La tac è stata negativa. gnale tanto atteso, ha riservato l’Ascoli a rinviare la partita, ab­ dio nel 1994 nella partita Lec­
è stato aiutato a riprendersi con un applauso liberatorio. Trasfe­ biamo registrato la straordina­ IL BOLLETTINO Dall’Asl Lecce è ce­Udinese il dottor Giuseppe
un intervento bocca a bocca, Ecco il bollettino medico: rito all’ospedale, Scavone è sta­ ria sensibilità del presidente fe­ arrivato in tarda serata un bol­ Palaia salvò la vita all’attaccan­
senza che si rendesse necessa­ «E’ fuori pericolo, le sue to sottoposto a tac cranica. derale Gravina e del presidente lettino rassicurante. «Scavone te ospite Ciccio Marino, con la
rio l’uso del defibrillatore, non condizioni sono buone» della Lega B, Balata, che si sono è fuori pericolo, le sue condi­ respirazione bocca a bocca e
essendo mai andato in arresto L’ATTESA «I primi esiti dell’esa­ mossi tempestivamente». Nei zioni sono buone. I medici han­ con l’intervento per disostruire
cardiaco, anche se c’è stato il me ci lasciano sperare, la tac è momenti più concitati, l’arbitro no già effettuato diverse tac: le vie respiratorie.
serio rischio che la situazione stata negativa: ma ovviamente Baroni ha parlato al telefono cranio, cervicale e torace, tutte © RIPRODUZIONE RISERVATA

IL LUTTO

L’addio a Renna nel giorno della sua partita


1L’ex tecnico ha firmato pagine storiche sulle due panchine IN PANCHINA Cresciuto nella
Juventina Lecce e in evidenza
mozione in A con quasi due me­
si di anticipo, stabilendo il re­
Con il Lecce un triplete in C, con l’Ascoli il record in B e poi la A nel Livorno e nel Lecce, Renna,
ala con grandi qualità tecniche,
cord di punti (61, allora la
vittoria ne valeva 2) per la B a
si esaltò nel Bologna (94 pre­ 20 squadre. E nella massima di­
senze e 14 gol in 5 campionati) visione con i marchigiani con­
misura, «scortato» sino in fon­ cevamo ogni tanto una rimpa­ e giocò con Lazio, Varese e quistò il decimo posto, con la
LECCE do dalle creature calcistiche triata a Bologna, per ritrovarci Brindisi (promosso in B), alle­ perla del successo contro la Ju­
con le quali aveva realizzato noi dello scudetto. Ma siamo nato pure da Vinicio. Cominciò ve di Trapattoni. Renna è rima­

S
arebbe stata la «sua» sfi­ imprese straordinarie. sempre di meno. Se ne sono an­ nel Salento l’avventura di tecni­ sto legatissimo ad Ascoli, anche
da, da seguire davanti al­ dati Bulgarelli, Haller, Nielsen, co: dopo Nardò e Brindisi, perché lì ha messo su famiglia
la tv nel salotto di casa, fi­ SCUDETTO Avrebbe compiuto Pascutti. Mi sento con Janich. l’exploit con il Lecce, riportato sua figlia Stefania (Luca e Mim­
nendo comunque per soffrire 82 anni il 2 marzo. Si è arreso L‘età avanza…», rifletteva ulti­ in B nel ’76 – fu triplete, con mo jr., invece, vivono a Lecce).
da vecchio romantico, al di là ieri a un’emorragia cerebrale. mamente Renna, sotto braccio Coppa Italia Semipro e Coppa Da allenatore aveva lasciato
del risultato. Mimmo Renna si Leccese doc, da giocatore – alla moglie Ines nella solita Anglo­italiana ­ e guidato nelle tracce importanti anche a Bari,
è fermato proprio all’incrocio sbocciato nella scuola del ta­ passeggiata in piazza Mazzini. zone alte della Serie B. Palermo, Catanzaro, Catania,
di Lecce­Ascoli, come se la sua lent­scout Attilio Adamo, mae­ Si era emozionato, il 5 aprile Taranto, Casertana, Livorno e
morte fosse stata segnata da un stro di Causio, Brio, Sensibile e 2017, prima di Lecce­Juve Sta­ IN SERIE A Da Lecce se ne andò Giarre, prima di tornare a casa,
regista occulto per un film im­ Russo – vinse lo scudetto col bia, nel ricevere la maglia rea­ ad Ascoli, voluto dal presiden­ tra Casarano, Nardò e Maglie.
possibile, come se il destino Bologna nel 1963­64, sotto la lizzata dal club giallorosso per tissimo Costantino Rozzi. Ren­ g.cal.
avesse scelto per lui una fine su guida di Fulvio Bernardini. «Fa­ festeggiare i suoi 80 anni. Gli 80 anni di Mimmo Renna LEZZI na nel 1977­78 firmò una pro­ © RIPRODUZIONE RISERVATA
Speciale R 22a giornata SABATO 2 FEBBRAIO 2019 LA GAZZETTA DELLO SPORT 27
29

SerieB L’INTERVISTA
TU 1 2 3
R
PE C
O
U

N..
A T

Federico Bonazzoli

B
● 1 Federico Bonazzoli con la
maglia dell’Inter: è cresciuto nel
vivaio nerazzurro. ● 2 Con
l’Under 21 il bilancio è di 2 gol in
7 partite. ● 3 Con la maglia del
Brescia nel 2016-17 LAPRESSE

O «Io ex prodigio?
2014 mi aggregai alla prima

L'IDENTIKIT squadra per una tournée negli


Stati Uniti e con lui ci fu subito
un grande feeling».
NATO IL 21/5/1997

Riparto da Padova
A MANERBIO (BS)
ALTEZZA 1.82 PESO 77 KG Chi era il giocatore più forte?
«Tutti campioni. C’era Kovacic

N
RUOLO ATTACCANTE
che col pallone faceva cose
Debutta in Serie A con l’Inter il straordinarie. Poi Icardi: già al-
18 maggio 2014 (sconfitta 2-1 lora era un fenomeno. Anche

e ho imparato
fuori casa col Chievo), dopo altre in allenamento capivi quanto
4 presenze nella stagione sono forti quelli della prima
successiva va alla Samp. Nel squadra».
gennaio 2016 passa al Lanciano

A
in Serie (1 gol in 16 gare), poi Dopo quell’esperienza arriva

dai miei errori»


gioca nel Brescia (2 gol in 25 anche la convocazione di Di Bia-
partite). Nella scorsa stagione è gio: Bonazzoli diventa il più gio-
alla Spal dove gioca pochissimo: vane (17 anni, 5 mesi e 27 giorni)
nessuna presenza da titolare. E’ ad aver debuttato con la maglia
ripartito da Padova. della Nazionale Under 21, re-
cord poi battuto da Gigi Donna-

1Ildebuttodagiovanissimoconl’Interl’avevailluso rumma.

Z
«Era il novembre del 2014 e

«InPrimaveramisentivoinvincibile,poiinSerieA...» giocavamo a Matera contro la


Danimarca. Altra giornata in-
dimenticabile, quando vesti la
maglia della Nazionale ti riem-
«Quello non dipendeva da me. pi d’orgoglio: sai che in quel
Matteo Pierelli Il problema è che ogni giocatore momento rappresenti il tuo Pa-

F
ha il suo percorso di crescita e a ese. Ero felicissimo sia per me

Z
aceva parte della cate- quell’età avere tanti occhi ad- sia per la mia famiglia, che mi
goria promesse, ma di dosso può crearti parecchi pro- ha sempre voluto bene e che mi
essere già etichettato blemi. Comunque anche io mi ha aiutato anche nei momenti
come ex prodigio del mettevo tanta pressione addos- più bui».
calcio italiano non ne so, volevo dimostrare agli altri e
vuole sapere. E non ha tutti i a me stesso quanto valevo». Che sono stati tanti.
torti, almeno guardando la sua
carta d’identità: Federico Bo- E invece la Serie A si è rivelata
CREDEVA IN ME: «Io sono un ragazzo positivo,
ma quando giochi pochi minu-
HO ESORDITO

O
nazzoli ha solo 21 anni e si sen- un ostacolo altissimo: 21 pre- ti, quando non senti la fiducia
te migliorato, come persona e senze tra Inter, Samp e Spal e
di conseguenza anche come zero gol.
A 16 ANNI E MEZZO attorno a te qualche brutto
pensiero lo fai. Per un breve pe-
calciatore. E’ ripartito da Pado- «Ho delle colpe anch’io e non le IN COPPA ITALIA riodo ho pensato anche di mol-
va, dove è arrivato la scorsa nascondo: se non giocavo è lare il calcio, poi sono tornato
estate in prestito dalla Samp- perché non lo meritavo. Però SU WALTER MAZZARRI in me e mi sono detto che sono
doria, la squadra che lo prese dico che quando scendi in cam- EX ALLENATORE INTER ancora molto giovane e che ho
per 4,5 milioni nell’estate del po senza continuità, quando almeno 15 anni di carriera da-

L
2015 dall’Inter, fai solo degli vanti. Di tempo per fare bene
dove era arriva- spezzoni di gara ce n’è».
to a soli otto MATURITA’ e non senti la fi-
anni e dove «Mi mettevo ducia di chi ti sta Magari partendo proprio dal
aveva attorno è ancora Padova, che avrebbe tanto biso-
impres- pressione addosso, più dura. Ma ora gno dei suoi gol.
sionato volevo dimostrare ho capito che «Finora ne ho fatti cinque, non
n e l l a quanto valevo» quelle sono un granché ma non conta quel-

I
carrie- esperienze che lo. Ora l’importante è tirarsi
ra giovanile. «Ora ho capito che fanno bene».
NON DIMENTICO fuori dai guai e lasciare l’ulti-
ma posizione: se lo meritano la
Bonazzoli, poi co- se sbaglio non è un In che senso? QUANDO MI HA città, i tifosi e la società. A gen-
dramma: il giorno
sa è successo?
«E’ successo che dopo si ricomincia»
«Tutto serve per
migliorare il tuo
FATTO DEBUTTARE: naio l’intervento sul mercato è
stato pesante, la squadra è mi-
quando sei nella carattere. Prima ERO ORGOGLIOSO gliorata e lo si è visto già nelle
Primavera e vedi che fai la dif- al minimo problema tendevo a partite contro Verona e Vene-
ferenza ti senti forte, quasi in- defilarmi, ora invece le diffi- SU GIGI DI BIAGIO zia dove abbiamo perso imme-
vincibile. Invece la realtà è coltà le affronto, le guardo in C.T. UNDER 21 ritatamente».
un’altra e quando poi fai il faccia, consapevole che se sba-
grande salto e ti trovi contro glio non è un dramma, il gior- Padova, qualche anno fa, fu il
giocatori che hanno 200 o 300 no dopo si ricomincia». trampolino di lancio per El
partite tra i professionisti la Shaarawy che poi andò al Mi-
musica cambia. E perdi fidu- La partenza della carriera è sta- lan. Può essere un modello da
cia, anche perché sei molto ta fulminea: Mazzarri credeva imitare?
giovane e non sai affrontare le molto in Bonazzoli. «Lo spero tanto, lui è ancora
difficoltà». «Si, mi ha fatto debuttare a 16 giovane e ha già fatto una
anni e mezzo in Inter-Trapani di grande carriera. Ora tocca a
L’essere stato pagato tanto non coppa Italia nel dicembre 2013, me».
ha aiutato. mentre l’anno successivo ho
È UN MODELLO © RIPRODUZIONE RISERVATA

5 0
esordito sia in campionato sia in
Europa League. Vivevo in una DA IMITARE:
bolla: io tifoso dell’Inter giocavo
con i miei idoli che poco prima
STA FACENDO UNA
vedevo solo in televisione. Sono GRANDE CARRIERA
orgoglioso di quello che ho vis-
suto e le emozioni che ho prova- SU STEPHAN EL SHAARAWY
to in quel periodo non me le to- EX ATTACCANTE PADOVA
● I gol segnati da Bonazzoli in glierà mai nessuno». ● I gol segnati da Bonazzoli in
questa stagione con il Padova: a Serie A: 21 partite in totale
Crotone, Ascoli, Cosenza e Con chi aveva legato di più? distribuite tra Inter, Sampdoria
Lecce e in casa col Palermo. «Con D’Ambrosio, che sento e Spal.
ancora adesso. Nell’estate
28
30 Speciale R 22a giornata SABATO 2 FEBBRAIO 2019 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SerieB COSÌ IN CAMPO


occhio a... CARPI (4-3-3) COSENZA (4-3-3)
VERONA (4-3-3) CITTADELLA (4-3-1-2)
OGGI Ore 15 ARBITRO Ros di OGGI Ore 15 ARBITRO Minelli di
Pordenone PREZZI 14-50 TV Dzn Varese PREZZI 13-40 euro TV Dazn

Da Bocalon a tutti gli altri 22


COLOMBI
33
PERINA

Ecco i nuovi pronti al debutto


25 4 13 5 2 5 3 18
PACHONIK SABBIONE POLI PEZZI CORSI IDDA DERMAKU LEGITTIMO
31 8 32 21 6 16
COULIBALY M. VITALE DI NOIA BRUCCINI PALMIERO SCIAUDONE

20 18 11 32 25 10
NICOLA BINDA JELENIC ARRIGHINI MARSURA BAEZ TUTINO EMBALO

30 9

F
23 10 7 FINOTTO MONCINI
ormazioni alla mano, gli sfidare Calaiò, che si aggrega GLI ALTRI Hanno avuto DI GAUDIO DI CARMINE MATOS
7
allenatori ricorrono con alla Salernitana solo la un buon impatto nelle SCHENETTI

prudenza ai rinforzi di prossima settimana. Dopo il nuove squadre 20 14 4 23 4 8


gennaio. Sono un centinaio gol firmato all’esordio è i vari ZACCAGNI COLOMBATTO HENDERSON BRANCA IORI SETTEMBRINI
quelli arrivati, tanti sono già confermato Moncini nel Dessena 3 6 30 5 3 5 13 29
L. VITALE MARRONE BIANCHETTI FARAONI BENEDETTI ADORNI CAMIGLIANO CANCELLOTTI
scesi in campo, altri lo Cittadella (con Diaw in (Brescia),
1 1
potranno fare in questo turno. panca) così come Strizzolo Tachtsidis SILVESTRI PALEARI
nella Cremonese, Marsura nel (Lecce),
ANDATA 1-4 ANDATA 0-2
ATTACCANTI Il Venezia ha Carpi (pronti anche Cisse e Soddimo PANCHINA 35 Piscitelli, 2 Suagher, 3 PANCHINA 22 Saracco, 27 Bittante, 4
ricomposto (casualmente?) la Mustacchio) ed Embalo nel (Cremonese) e Falzerano Marcjanik, 34 Kresic, 27 Rolando, 7 Capela, 26 Hristov, 11 D’Orazio, 15 Schetino, 7
coppia Bocalon­Rossi già vista Cosenza; nel Verona c’è (Perugia). Gli altri li Concas, 10 Piscitella, 19 Pasciuti, 24 Rizzo, Mungo, 19 Maniero. ALLENATORE Braglia.
17 Mustacchio, 15 Vano, 9 Cisse. ALL. SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI
la stagione scorsa a Salerno: ancora Di Gaudio e nello vedremo più Castori. SQUALIFICATI nessuno. D’Orazio, Garritano, Mungo e Palmiero.
domani Zenga dovrebbe Spezia si rivede Da Cruz, avanti. Tanti sono DIFFIDATI Suagher e Jelenic. INDISPONBILI Garritano, Litteri, Trovato.
riproporla a Benevento. Prima dopo l’ottimo debutto contro volti noti a questi livelli, ma il INDISPONIBILI Crociata e Buongiorno
PANCHINA 22 L. Maniero I, 6 Parodi, 15
volta per Pettinari nel Crotone il Venezia e l’assenza di mercato ha regalato anche Danilo PANCHINA 12 L. Ferrari, 26 Berardi, 15 Frare, 28 Bussaglia, 20 Pasa, 11 Siega, 25 L.
da risollevare, anche se il suo Brescia. Tra quelli che, come parecchi volti da scoprire. Soddimo, 31 Balkovec, 27 Dawidowicz, 33 Empereur, 2 Maniero II, 21 Proia, 17 Panico, 32 Diaw.
è un ritorno. Nel nuovissimo Calaiò, vedremo più avanti ci Chissà che qualcuno non con la nuova Munari, 8 Gustafson, 21 Laribi, 25 Danzi, 11 ALLENATORE Venturato. SQUALIFICATI
Pazzini, 16 Lee, 28 Tupta. ALLENATORE nessuno.
Padova s’è già visto (eccome, sono Rodriguez (Brescia), abbia fatto il colpo che maglia della Grosso.SQUALIF. nessuno. DIFFIDATI Lee, DIFFIDATI Branca.
visto il derby con il Verona) Litteri (Cosenza) e anche sconvolgerà la B... Cremonese Matos.INDISPONIBILI Tozzo, Kumbulla, INDISPONIBILI Rizzo, Scappini,
Mbakogu, che però non potrà Barisic (Padova). © RIPRODUZIONE RISERVATA LAPRESSE Crescenzi, Ragusa. Ghiringhelli, Drudi.

PADOVA (3-5-2) SPEZIA (4-3-3) BENEVENTO (3-5-2) CROTONE (3-5-2) PESCARA (4-3-3) PALERMO (4-3-2-1)
SALERNITANA (3-4-2-1) CREMONESE (4-4-2) VENEZIA (3-5-2) LIVORNO (3-4-1-2) BRESCIA (4-3-1-2) FOGGIA (4-3-2-1)
OGGI Ore 15 ARBITRO Di Martino di OGGI Ore 18 ARBITRO Dionisi de DOMANI ore 15 ARBITRO Nasca di DOMANI ore 15 ARBITRO Fourneau DOMANI ore 21 ARBITRO Aureliano LUNEDI’ ore 21 ARBITRO Ghersini di
Teramo PREZZI 10-40 euro TV Dazn L’Aquila. PREZZI 1-40 euro TV Dazn Bari PREZZI 15-120 euro TV Dazn di Roma PREZZI 10-50 euro TV Dazn di Bologna PREZZI 12-80 TV Dazn Genova PREZZI 9-150 euro TV Dazn
1 1 12 1 1 1
MINELLI LAMANNA MONTIPO’ CORDAZ FIORILLO BRIGNOLI
36 3 5 24 19 20 3 14 5 7 2 8 19 14 5 6 3 3 24 2 19
ANDELKOVIC CHERUBIN TREVISAN VIGNALI TERZI LIGI AUGELLO VOLTA ANTEI DI CHIARA CURADO SPOLLI MARCHIZZA BALZANO GRAVILLON SCOGNAMIGLIO DEL GROSSO RISPOLI SZYMINSKI BELLUSCI ALEESAMI
8 11 16 8 6 8 10 17 6 18 21 28 30 8 32 8 18
15
CALVANO LOLLO BARTOLOMEI RICCI MORA TELLO VIOLA BUONAIUTO ROHDÉN BARBERIS ZANELLATO MELEGONI KANOUTE’ MEMUSHAJ HAAS JAJALO CHOCHEV
17 BROH 32 3 16 31 7
MORGANELLA LONGHI LETIZIA IMPROTA SAMPIRISI FIRENZE 10 20
21 34 26 25 19 7 26 TRAJKOVSKI
9 19 29 FALLETTI
9 32 OKEREKE DA CRUZ BIDAOUI MARRAS MANCUSO ANTONUCCI 29
CODA INSIGNE SIMY PETTINARI
MBAKOGU BONAZZOLI PUSCAS
30 11 10 9 11 19
9 7 24 30
28 JALLOW 7 MURILO 23 GIANNETTI DONNARUMMA TORREGROSSA MAZZEO
STRIZZOLO PICCOLO ROSSI BOCALON 7 10 18
A.ANDERSON D.ANDERSON 26 3 DIAMANTI DELI GALANO
SPALEK
21 15 4 34 GAROFALO BRUSCAGIN
2 17 14 15 14 21 18 17 34 8 7 4 7
STREFEZZA SODDIMO ARINI BOULTAM 27 25 11 25
PUCINO MINALA DI TACCHIO CASASOLA PINATO SCHIAVONE SEGRE PORCINO AGAZZI LUCI VALIANI TONALI GRECO
DESSENA BISOLI KRAGL GERBO
13 25 5 17 26 3 14 6 3 5 6 26 4 3 18 15 2 3 14 6 15
GIGLIOTTI MIGLIORINI MANTOVANI MIGLIORE TERRANOVA DOS SANTOS MOGOS DOMIZZI MODOLO COPPOLARO GASBARRO BOGDAN DI GENNARO MATEJU ROMAGNOLI CISTANA SABELLI RANIERI MARTINELLI LOIACONO NGAWA
12 1 12 22 1 16
MICAI RAVAGLIA VICARIO MAZZONI ALFONSO LEALI
ANDATA 0-3 ANDATA 0-2 ANDATA 3-2 ANDATA 1-0 ANDATA 1-1 ANDATA 2-1
PANCHINA 22 Merelli, 12 Favaro, 6 PANCHINA 22 Manfredini, 33 Barone, 4 PANCHINA 22 Gori,32 Zagari, 13 Tuia, 11 PANCHINA 22 Festa, 5 Golemic, 3 Cuomo, PANCHINA 12 Kastrati, 18 Bettella, 23 PANCHINA 22 Pomini, 12 Avogadri, 4
Ceccaroni, 23 Cappelletti, 14 Zambataro, Crivello, 23 De Col, 15 Crimi, 18 De Maggio, 18 Gyamfi, 4 Del Pinto, 21 27 Valietti, 13 Tripaldelli, 15 Gomelt, 20 Perrotta, 31 Ciofani, 25 Crecco, 20 Bruno, 9 Accardi, 14 Salvi, 25 A. Gallo, 31 Pirrello, 13
25 Belingheri, 7 Pulzetti, 18 Mazzocco, 38 Francesco, 29 Acampora, 7 Pierini, 9 Goddard, 34 Crisetig, 31 Sanogo, 27 Ricci, Molina, 14 Tripicchio, 11 Machach, 24 Monachello, 11 Capone, 29 Del Sole, 32 Sottil. Ingegneri, 35 Murawski, 21 Fiordilino, 34
Clemenza, 21 Marcandella, 28 Capello, 10 Galabinov, 10 Mastinu, 11 Gyasi. ALL. 29 Asencio, 33 Armenteros. ALLENATORE Nanni, 17 Kargbo, 33 Mraz. ALLENATORE ALL. Pillon.SQUALIFICATI nessuno. Cannavò, 7 Lo Faso. ALL. Stellone.
Baraye. ALL. Bisoli SQUAL. nessuno Marino. SQUALIFICATI Nessuno. Bucchi. SQUALIFICATI nessuno Stroppa. INDISPONIBILI Nalini, Vaisanen. DIFFIDATI Del Grosso, Memushaj. SQUAL. nessuno. DIFFIDATI nessuno.
DIFFIDATI nessuno INDISP. Madonna, DIFFIDATI Crimi, Capradossi, Vignali. DIFFIDATI Di Chiara SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI INDISPONIBILI Campagnaro, Elizalde, INDISPONIBILI Nestorovski, Rajkovic,
Mandorlini, Ravanelli, Serena, Capelli INDISP. Erlic, Maggiore, Capradossi. INDISPONIBILI Caldirola Molina Farelli. Pirrello, Moreo, Mazzotta, Alastra.

PANCHINA 1 Vannucchi, 34 Lazzari, 29 PANCHINA 22 Manfredini, 33 Barone, 4 PANCHINA 1 Facchin, 22 Lezzerini, 17 PANCHINA 38 Zima, 12 Crosta, 21 PANCHINA 22 Andrenacci, 5 Gastaldello, PANCHINA 22 Noppert, 2 Billong, 27
Perticone, 21 Schiavi, 4 Bernardini, 20 Crivello, 23 De Col, 15 Crimi, 18 De Mazan, 25 Cernuto, 27 Zampano, 7 Gonnelli, 11 Murilo, 5 Eguelfi, 42 Boben, 28 29 Semprini, 6 Ndoj, 24 Viviani, 32 Boldor, 23 Marcucci, 4 Agnelli, 30
Memolla, 32 Mazzarani, 8 Di Gennaro, 10 Francesco, 29 Acampora, 7 Pierini, 9 Bentivoglio, 8 Suciu, 11 St Clair, 15 Zennaro, Salzano, 20 Kupisz, 9 Gori, 13 Fazzi, 37 Tremolada, 21 Cortesi, 23 Morosini. Busellato, 28 Ingrosso, 17 Cicerelli, 20
Rosina, 27 Orlando, 9 Vuletich, 11 Djuric. Galabinov, 10 Mastinu, 11 Gyasi. ALL. 16 Besea, 23 Lombardi, 32 Vrioni. Canessa. ALLENATORE Breda ALLENATORE Corini. Chiaretti, 33 Matarese, 9 Iemmello.
ALL. Gregucci SQUALIFICATI nessuno Marino. SQUAL. nessuno. DIFFIDATI ALLENATORE Zenga.SQUALIFICATI Di SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI SQUALIFICATI nessuno. DIFFIDATI ALL. Padalino.SQUAL. nessuno. DIFF.
DIFFIDATI Akpa Akpro INDISPONIBILI Crimi, Capradossi, Vignali. INDISPON. Mariano.DIFFIDATI Di nessuno. INDISPONIBILI Dainelli, Torregrossa Ranieri, Martinelli, Gerbo e Tonucci.
Akpa Akpro, Calaiò, Lopez, Odjer Erlic, Maggiore, Capradossi. Mariano.INDISPONIBILI Fornasier, Citro. Albertazzi, Rocca, Raicevic. INDISPONIBILI Dall’Oglio. INDISP. Camporese, Zambelli, Tonucci.

1Il Verona è di scena a Carpi, nella città del 1Benevento, prova della verità col Venezia. Sfida
presidente Setti. La Cremonese riporta Migliore per la salvezza tra Crotone e Livorno. E lunedì
a La Spezia contro il club che l’ha lanciato il Palermo cerca i primi punti del 2019
Speciale R 22a giornata SABATO 2 FEBBRAIO 2019 LA GAZZETTA DELLO SPORT 29
31

SerieB LA SFIDA
PRESENZE PRESENZE
fMANCUSO VS. DONNARUMMA IL CASO

PESCARA-BRESCIA 20 17 Palermo, tregua


tra dirigenti

Leonardo-Alfredo GOL

12
GOL

18
Foschi è tornato
● PALERMO (g.d.m.) Nessun
ribaltone al Palermo. Almeno

Questione di gol
per il momento. Il direttore
sportivo Rino Foschi resta al
media a partita media a partita
suo, nonostante giusto l’altro
TIRI NELLO SPECCHIO TIRI NELLO SPECCHIO ieri l’a.d. Facile avesse già
pronta la lettera di

per la A e il trono
licenziamento. E anche il
1,35 1,53 presidente Richardson, che
aveva annunciato le proprie
dimissioni, sembra ci stia
ripensando. Parlare di fratture
TIRI DALL’INTERNO TIRI DALL’INTERNO
DELL’AREA DELL’AREA ricomposte non è il caso, le

1Il capocannoniere va sul campo del primo rivale 2,50 2,82


divergenze c’erano e restano,
ma la proprietà garantisce per

Poi il duello proseguirà nella corsa alla promozione la salvezza del club. Foschi ieri
sera è tornato in città per stare
accanto a Stellone e alla
FALLI SUBITI FALLI SUBITI squadra, che intanto continua a
no solare 2018 gli aveva regala­ quando ne realizzò una contro lavorare in vista della sfida di
Matteo Brega to anche un altro triplice squil­ il Gallipoli il 13 marzo 2010. E 1,55 1,24 lunedì sera col Foggia, una
lo, nella stagione scorsa. Era il poi anche in C, con la maglia partita che con ogni probabilità

L
eonardo e Alfredo, insie­ 22 aprile e a cascare una, due e del Como: sotto tre reti ci finì il DRIBBLING DRIBBLING vedrà il ritorno in campo di
me, varrebbero almeno i tre volte era stato lo Spezia. Le­ San Marino il 2 settembre Aleesami. Riportare serenità
playoff per andare in Serie onardo non è un martello. Nel 2012. Nella corsa parallela tra 1,2 0,59 nello spogliatoio sarà il compito
A. I loro gol (12+18) fanno una senso che predilige più la rego­ Mancuso e Donnarumma c’era dell’esperto manager, mentre
bella cifra tonda che tra le 19 larità, la costanza (i suoi 12 gol stato un sostanziale equilibrio DA DOVE HA SEGNATO DA DOVE HA SEGNATO Facile avrà quello (più arduo) di
squadre di A solo Brescia, Lecce di quest’anno li ha spalmati su nei primi due mesi. Mancuso mettere a posto le cose con
e Palermo sanno migliorare 9 gare), piuttosto che l’esplo­ ne aveva segnati 6, Donnarum­ Lega e Figc, e di recuperare
mentre lo Spezia li eguaglia. sione tutta in un’unica soluzio­ ma 7. Nello stesso lasso di tem­ quei milioni di euro che gli
Ma Mancuso e Donnarumma ne. Anche se il suo curriculum po successivo, negli altri due inglesi almeno in parte
non intendono mettersi in pro­ ricorda che il 5 marzo del 2017 mesi, ecco lo scatto di Alfredo avrebbero già dovuto versare,
prio. Anzi. Preferiscono versare realizzò un po­ con altri 7 gol. soldi necessari per arrivare al
i loro contributi nei fondi previ­ ker con la maglia termine della stagione.
denziali di Pescara e Brescia della Sambene­ TRIS LA CORSA A ot­
che domani sera si sfideranno dettese in tra­ Il bomber di Corini tobre la prima Leonardo Alfredo
nell’incrocio più elettrico del sferta contro il tripletta in car­ Mancuso, Donnarumma,
Südtirol. Per la ha già realizzato
MERCATO
22° turno di B. Sono i primi due riera aveva rega­ 26 anni 28 anni IPP
Gazzetta meritò tre triplette, quello
nella classifica marcatori del
campionato ed è difficile pen­ un 9 in pagella. A di Pillon una e
lato squarci di
speranza a tutto
LIVERANI
Livorno: Dumitru
sare che il duello non prosegua Pescara si aspet­ rincorre il primo il popolo brescia­ Paulinho lascia
anche fino alla fine. tano un suo gol centro del 2019 no. Una speran­
visto c he al­ za divenuta cer­ la Cremonese
LEO C’È Mancuso era partito l’Adriatico Man­ tezza con l’anda­
forte: 6 gol nelle prime 8 gior­ cuso non segna dal 7 dicembre re del tempo. I due non hanno ● Chiuso il mercato, c’è ancora
nate e Pescara primo. Un sus­ — oltre un mese fa anche se va mai giocato insieme in carriera. spazio per gli svincolati. Svanito
sulto lungo due mesi che poi ha ricordata la pausa del campio­ E si sono incrociati anche poco, all’ultimo giorno di mercato De
trovato qualche resistenza in nato per le festività natalizie — solo due volte. Una all’andata Luca (Cluj), il Livorno ha trovato
più negli avversari di turno. E nella sfida contro il Carpi. D’al­ (1­1, gol di Morosini e Mona­ l’accordo con Nicolao Dumitru,
anche Leonardo ne ha risenti­ tronde sembra preferire tim­ chello)e una nel campionato 28 anni italiano con passaporto
to. Un rallentamento, fino alla brare fuori casa: 5 a 7 per i gol scorso quando l’azzurro indos­ rumeno, che si è svincolato dal
tripletta del 30 dicembre scor­ lontani da Pescara. sato da Alfredo era quello del­ Gimnastic de Tarragona,
so contro la Salernitana. Il Pe­ l’Empoli. Titolari entrambi nel­ seconda divisione spagnola.
scara vince in Campania e tutto ALFREDO STAR I numeri di la gara giocata a Pescara, vinse­ Dumitru ha vestito le maglie di
il giocattolo di Bepi Pillon torna Donnarumma sono ancora più ro i toscani 1­0. Assist di Caputo Empoli, Napoli, Ternana e Latina
a battere con più regolarità. d’impatto. In 17 presenze ha re­ e gol di Donnarumma. Alfredo oltre a quella dell’Under 19.
Non è stata l’unica sua tripletta alizzato 18 reti attraverso tre sa come si fa anche a Pescara. Invece Paulinho lascia la
in carriera realizzata in B. L’an­ triplette (contro Padova, Saler­ © RIPRODUZIONE RISERVATA Cremonese: trovato l’accordo

12 18
nitana e Spezia) e due doppiet­ per la risoluzione consensuale
te (Palermo e Verona). Martel­ del contratto, ma l’attaccante in
lo e costante visto che ha segna­ questa stagione non potrà
to in 10 gare. Quando Eugenio essere tesserato in Italia.
Corini pensa a lui gli spunta un Novità anche in C. La Pro
sorriso; quando agli avversari Vercelli ha tesserato l’italo-
viene in mente Alfredo media­ brasiliano Victor Volpe, esterno
mente è troppo tardi: è quello classe 1998. Per l’Arezzo c’è il
● I gol di Mancuso in 20 che sta esultando. Le marcatu­ ● I gol di Donnarumma in 17 portiere Bertozzi, ex Pro
presenze: 3 alla Salernitana, re multiple per lui erano una gare: 4 allo Spezia, 3 a Padova Piacenza. E alla Casertana
2 al Crotone, uno a Cremonese, buona costante anche nella pri­ e Salernitana, 2 a Palermo arriva il difensore argentino
Padova, Benevento, Spezia, ma parte della carriera. Fin dal­ e Verona, uno a Crotone, Imanol Gonzalez Benac,
Lecce, Carpi e Verona la Primavera con il Catania, Venezia, Lecce e Perugia difensore sinistro del 1998.