Vous êtes sur la page 1sur 2

32 Serie B R 32a giornata LUNEDÌ 8 APRILE 2019 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Pensiero stupendo
Strizzolo decolla CREMONESE
LECCE
2
0

Cremonese da urlo
PRIMO TEMPO 0-0
MARCATORI Strizzolo al 22’ e al
33’ s.t.

CREMONESE (3-5-2) Agazzi;


Caracciolo, Dos Santos,

Playoff nel mirino


Terranova; Mogos, Arini,
Castagnetti, Castrovilli (dal 34’ s.t.
Croce), Migliore; Carretta (dal 15’
s.t. Piccolo), Strizzolo (dal 43’ s.t.
Strefezza)
PANCHINA Ravaglia, Volpe,
Rondanini, Del Fabro, Renzetti,
Boultam, Emmers, Soddimo,
LE PAGELLE di M.P. Matteo Pierelli Montalto
ALLENATORE Rastelli
INVIATO A CREMONA
LECCE (4-3-1-2) Vigorito; Venuti,

S
e a fine stagione il Lecce Lucioni, Meccariello, Calderoni
non stapperà lo champa- (dal 15’ s.t. Marino); Tabanelli (dal
gne, probabilmente par- 26’ s.t. Falco), Tachtsidis,
Petriccione; Mancosu; La Mantia,
te della colpa se la prenderà Palombi (dal 26’ p.t. Bleve)
anche Luca Strizzolo, che evi- PANCHINA Milli, Riccardi, Pierno,
CREMONESE 6,5 LECCE 6 dentemente deve avere un
conto in sospeso con i pugliesi.
Arrigoni, Haye, Felici, Majer,
Tumminello, Saraniti
IL MIGLIORE IL MIGLIORE L’attaccante friulano aveva già ALLENATORE Liverani
LUCA PANAGIOTIS segnato contro la squadra di Li-
ARBITRO Di Martino di Teramo
STRIZZOLO TACHTSIDIS verani a fine settembre, quan- ESPULSI Vigorito (L) al 25’ p.t.
do giocava nel Cittadella, e si è per gioco scorretto
7,5 6,5 ripetuto ieri, addirittura con AMMONITI La Mantia (L),
una doppietta che ha lanciato Petriccione (L) per c.n.r.; Migliore
Realizza due gol (i primi con la maglia Il piede (il sinistro) è sempre educato: (C) e Castrovilli (C) per g.s.;
della Cremonese) da rapace dell’area buona parte delle azioni più
la Cremonese in una zona di
classifica dalla quale, con sei Tachtsidis (L) per proteste
di rigore e causa l’espulsione di pericolose del Lecce passano dalle NOTE paganti 6.058, inc. 50.516
Vigorito: decisivo. (Strefezza s.v.) sue iniziative mai banali. partite ancora da giocare, può euro; abbonati 4.141, quota 20.911
fare un pensierino ai playoff. E euro. Tiri in porta 5-3 (con due
AGAZZI 6 Sbaglia l’uscita al 32’, ma VIGORITO 4 Liscia clamorosamente pensare che Strizzolo, che ha pali). Tiri fuori 6-6. In fuorigioco 1-
poi è bravissimo a rimediare la palla e poi stende Strizzolo. Lascia anche causato l’espulsione di L’esultanza di Luca Strizzolo, 26, autore di due gol al Lecce LAPRESSE 3. Angoli 5-6. Rec.: p.t. 1’, s.t. 5’
respingendo il tiro a botta sicura di la squadra in 10 e la condanna. Vigorito al 25’ del primo tem-
Meccariello. Ok nelle uscite, dà
sicurezza alla difesa.
CARACCIOLO 6 Sempre puntuale
BLEVE 5 La respinta sul primo gol
poteva essere più efficace.
VENUTI 6 Buona verve sulla destra.
po, era arrivato alla corte di
Rastelli a gennaio e fino a ieri 1Piegato il Lecce con due gol dell’attaccante
Espulso Vigorito e i giallorossi si arrendono
LUCIONI 5,5 Parte bene, cala alla
non aveva ancora trovato la via
nelle chiusure.
DOS SANTOS 6,5 Prezioso sulle palle distanza. della rete in grigiorosso. La ve-
alte, per poco non segna nella ripresa MECCARIELLO 6,5 Ha sui piedi la na ritrovata di Strizzolo è co-
con un tocco su angolo di Piccolo. palla dell’1-0 ma spara addosso ad stata cara al Lecce, che si è ar-
TERRANOVA 6 Spesso fa a Agazzi. Sfortunato nella ripresa: palo. reso ancora una volta in tra- lasciato i suoi in dieci per un’in- in inferiorità numerica ha cre- le sgroppate di Piccolo (quan-
sportellate con La Mantia e ne esce CALDERONI 6 Fuori per infortunio: la sferta, dove non vince da due genuità dopo 25 minuti: ha ato molto gioco, grazie agli do è entrato) sulla destra han-
senza danni. sua assenza si fa sentire.
mesi e mezzo (a Salerno l’ulti- sbagliato un facile controllo di ispirati Petriccione e Tachtsidis no fatto molto male agli avver-
MOGOS 6 Punta tutto sulla quantità MARINO 5 Fa rimpiangere Calderoni:
e, come al solito, sul fisico. in ritardo sul tap-in di Strizzolo. mo colpo) e dove sta rischian- piede poco fuori dall’area e poi in mezzo al campo, colpendo sari, così come la ritrovata ve-
ARINI 6 Là in mezzo è chiamato agli TABANELLI 6 Prezioso fino a quando do di rovinare tutto quello che è stato costretto a stendere due volte il palo, sempre di te- na realizzativa di Strizzolo. E
straordinari. ha benzina. di buono costruisce al Via del Strizzolo: espulsione giusta e sta: con La Mantia nel primo se a questo aggiungiamo un
CASTAGNETTI 5,5 Troppi palloni FALCO 5,5 Entra a 20’ dalla fine Mare. Certo, la inevitabile. Il tempo e con Meccariello al- pizzico di fortuna, il piatto è
sbagliati: da rivedere. senza lasciare tracce. classifica resta suo sostituto, l’inizio della ripresa. Dopo servito. Emblematico, in tal
CASTROVILLI 7 Talento di proprietà PETRICCIONE 6,5 Buone sontuosa, il se- LA PARTITA Bleve, invece, quest’ultimo episodio il Lecce, senso, un episodio alla mezzo-
della Fiorentina: le sue accelerazioni verticalizzazioni all’inizio, stringe i
sono impressionanti (Croce s.v.) denti in inferiorità numerica. condo posto resi- Anche in inferiorità, poteva fare mol- un po’ inaspettatamente, è an- ra della ripresa. Rastelli stava
sterà anche do- to meglio sul pri- dato sotto e a quel punto non per sostituire Castrovilli con
po il posticipo di Liverani graffiante.
MIGLIORE 6 Gara di sacrificio. Forse MANCOSU 5,5 Meno brillante del
anche troppo. solito. Anche perché con i suoi in 10 fa mo gol di Striz- ha avuto più la forza né il fiato Croce, ma il cambio è stato ri-
CARRETTA 5,5 Non trova mai la l’esterno di sinistra. stasera tra Paler- Castrovilli stava per zolo: la respinta per rialzarsi. mandato di un paio di minuti
zampata giusta e viene sostituito. LA MANTIA 6 Prende il palo con un mo e Verona, ma uscire: Croce ha sul tiro di Ca- per un problema al braccialet-
PICCOLO 6,5 Entra per Carretta, avvitamento di testa e lotta fino al 90’. per la promozio- tardato il cambio ed strovilli è stata a GRIGIOROSSI COL CUORE La to del giocatore che stava per
splendido assist per il raddoppio. PALOMBI 6 Sacrificato per far
ALL. RASTELLI 6,5 Il gioco non è entrare Bleve. ne diretta servi- è nato il raddoppio dir poco rivedi- Cremonese ha fatto la solita entrare. Risultato: Castrovilli è
entusiasmante, ma il saper sfruttare ALL. LIVERANI 6 Due pali e il rà cambiare ren- bile. Con due er- partita degli ultimi tempi, tutta rimasto in campo e ha avviato
le occasioni è una gran bella qualità. controllo del gioco anche in 10. Ma il dimento lontano rori del genere, grinta e intensità. E stavolta ha l’azione del 2-0 servendo Pic-
Servivano i punti: missione compiuta. successo esterno manca da gennaio. dal proprio pubblico. era difficile salvare la pelle per trovato anche i gol di Strizzolo, colo che sul secondo palo ha
il Lecce, condannato soprattut- i primi del 2019 in assoluto per trovato la deviazione vincente
GIALLOROSSI SFORTUNATI La to dagli episodi: fino al mo- gli attaccanti di Rastelli. I gri- di Strizzolo. Conseguenza:
GLI ARBITRI squadra di Liverani, comun- mento del vantaggio della Cre- giorossi hanno comunque di-
que, ha giocato una buona par- monese, se c’era una squadra mostrato di essere in grande
quinto risultato utile di fila e
una serenità definitivamente
DI MARTINO L’espulsione di Vigorito, episodio che alla fine decide la
6,5 partita, è giusta. Tutto sommato buona la gestione di una gara tita e alla fine è stata tradita che meritava di vincere era salute, fisica e mentale. Gli ritrovata.
comunque abbastanza corretta. LANOTTE 6-CHIOCCHI 6 dai propri portieri. Vigorito ha quella pugliese. Perché anche strappi dell’ottimo Castrovilli e © RIPRODUZIONE RISERVATA

IL DERBY ADRIATICO

Mancuso illude il Pescara, Ciciretti esalta l’Ascoli


1Tre reti, tutte su rigore, decidono la sfida ASCOLI PICENO IL MIGLIORE
traversa), Ardemagni e Ciciret-
ti.
l’assenza di Brugman, fermo
precauzionalmente. Non con-
Abruzzesi in vantaggio col 18° centro della creti in avanti Marras, Mancu-

L
a vittoria dell’Ascoli sul RISCATTO E’ la rivincita di Vi- so e Sottil, ma è soprattutto a
punta, Ninkovic e l’ex Parma la ribaltano Pescara sancisce in manie- varini (ancora in silenzio stam- centrocampo che Memushaj,
ra netta due cose. La squa- pa) che dopo i sette gol di Lecce Bruno e Crecco sono andati
dra di Vivarini con questo suc- sembrava a un passo dall’eso- spesso in difficoltà davanti ad
ASCOLI 2 1 PESCARA cesso ipoteca la salvezza, quel- nero. In sei giorni ha però gui- Addae, Troiano e Casarini che
la di Pillon può concentrarsi sui dato la squadra alla vittoria a nella ripresa ha dato freschez-
PRIMO TEMPO 1-1 MARCATORI Mancuso (P) su rigore al 36’, Ninkovic (A)
su rigore al 42’ p.t.; Ciciretti (A) su rigore al 39’ s.t.
play off e abbandonare i sogni Padova e al successo interno za alla manovra. La vittoria
di promozione diretta. sul Pescara; sei punti che signi- ascolana è figlia anche del-
ASCOLI (4-3-2-1) Lanni 6; Laverone PESCARA (4-3-3) Fiorillo 6; Balzano ficano salvezza dietro l’angolo. l’unità del gruppo, più volte
6,5, Brosco 7, Valentini 6,5, Rubin
6,5; Addae 6,5, Troiano 6 (dal 9’ s.t.
6, Gravillon 5,5, Scognamiglio 6, Del
Grosso 5,5 (dal 43’ s.t. Bellini s.v.);
DI RIGORE Il 2-1 maturato at-
traverso tre calci di rigore non
7 «Crediamo nel nostro allenato-
re, non è mai stato in discussio-
messa in dubbio negli ultimi
tempi. Emblematico in questo
Casarini 6,5), Cavion 6; Ciciretti 7 Memushaj 5,5, Bruno 5,5, Crecco deve ingannare, perché la par- ● CICIRETTI ne» commenta il presidente senso che Ninkovic e Ciciretti,
(dal 44’ s.t. Padella s.v.), Ninkovic 6,5; 5,5 (dal 41’ s.t. Monachello s.v.);
Ardemagni 6,5 (dal 29’ s.t. Rosseti 6) Marras 5,5 (dal 27’ s.t. Capone 5,5),
tita non ha vissuto di episodi ATTACCANTE ASCOLI Giuliano Tosti. Non può essere fin qui definiti rivali fra loro, si
PANCHINA Milinkovic, D’Elia, Mancuso 6, Sottil 5,5 come sostiene Pillon e l’Ascoli Ci ha messo tempo per soddisfatto Pillon, benché con- siano divisi il compito di tra-
Baldini, Iniguez, Ganz, Quaranta, PANCHINA Kastrati, Farelli, Ilizalde, la vittoria l’ha meritata sapen- inserirsi, ma ora sa quando testi il primo rigore per l’Ascoli sformare i due calci di rigore.
Chajia, Andreoni, Frattesi Pinto, Perrotta, Antonucci, Kanoute, do reagire nel primo tempo al e come fare la differenza («Non era fallo, l’arbitro ha ab- Ninkovic lo ha fatto al 42’ del
ALLENATORE Vivarini 7 Ciofani, Palmucci ALL. Pillon 5 vantaggio ospite e andando a boccato») e reputi più giusto il primo tempo pareggiando
cercare con insistenza la vitto- pareggio. Ma la sua squadra, quello di Mancuso (36’); Cici-
ARBITRO Di Paolo di Avezzano 6 ASSISTENTI Capaldo 6 – Mokhtar 6
AMMONITI Troiano (A), Laverone (A) per g.s.; Ciciretti (A) per c.n.r.
ria nella ripresa, agguantando- pur passata in vantaggio, non retti ha finalizzato il suo al 39’
NOTE 3.474 paganti, incasso 33.982 euro; abbonati 3.571, quota 23.971 euro. la sì dal dischetto, ma dopo ha mai dato la sensazione di della ripresa, per il definitivo
Tiri in porta 6 (con una traversa)-3. Tiri fuori 6-4. Fuorigioco 3-1. Angoli 7-2. aver sfiorato il gol su azione avere la partita in mano e a nul- 2-1.
Recuperi: p.t. 2’; s.t. 6’ due volte con Ninkovic (una la vale come giustificazione © RIPRODUZIONE RISERVATA
Serie B R 32a giornata LUNEDÌ 8 APRILE 2019 LA GAZZETTA DELLO SPORT 33

Braglia re di Calabria
Embalo blinda il Cosenza
1Un gol dell’esterno decide un infuocato derby con il Crotone
Finale rovente: due espulsi e gol annullato per fuorigioco a Simy

COSENZA 1 Valter Leone


COSENZA
CROTONE 0

I
l derby di Calabria lo vince
PRIMO TEMPO 1-0
MARCATORE Embalo al 29’ p.t.
il Cosenza grazie all’acuto
di Embalo. Una bella parti-
COSENZA (4-3-3) Perina 6,5; ta — nel corso della quale il
Bittante 6,5, Dermaku 6, Capela 6, Crotone non demerita — mac-
Legittimo 6,5; Bruccini 6,5, chiata da un finale carico di
Palmiero 7, Sciaudone 6 (dal 38’ tensione per il gol annullato a
s.t. Garritano s.v.); Embalo 7 (dal
24’ s.t. Maniero 5), Tutino 6,5, Baez
Simy (presunto fuorigioco).
7 (dal 28’ s.t. D’Orazio 6) Sorride Braglia che torna al
PANCHINA Saracco, Quintiero, successo dopo oltre un mese:
Izco, Hristov, Schetino, Trovato, prima della vittoria di ieri sera,
Mungo, Litteri che proietta i silani verso la sal-
ALLENATORE Braglia 7 vezza, aveva raccolto soltanto
2 punti in 5 partite. Si ferma,
CROTONE (3-5-2) Cordaz 7;
Curado 5,5, Vaisanen 6, Golemic 5; invece, a 6 partite la serie posi- Embalo con Jaime Baez, 23 anni, autore dell’assist dell’1-0 LAPRESSE Carlos Embalo, 24 anni, segna il gol che decide il derby LAPRESSE
Sampirisi 6, Benali 6,5, Barberis tiva della squadra di Stroppa
6,5, Zanellato 6 (dal 19’ s.t. Rohdén che pur tenendo il pallino del Palleggia con facilità la squa- bili) e beffa Cordaz. La squadra sfiora il raddoppio con un tiro a
6), Firenze 5,5 (dal 38’ s.t. gioco per buona parte della ga- dra di Stroppa ma punge poco: IL MIGLIORE di casa legittima il vantaggio giro che colpisce l’incrocio e poi
Machach s.v.); Simy 6,5, Pettinari 5 ra, non riesce a finalizzare ed è spesso in fuorigioco e l’unico con un diagonale di Tutino di una parata di Cordaz a negargli
(dal 19’ s.t. Mraz 5) costretto a lottare ancora per spunto verso la porta di Perina poco a lato e Curado toglie dai la gioia del gol. L’arrembaggio
PANCHINA Festa, Cuomo,
Marchizza, Milic, Valietti, Gomelt, tenersi la Serie B. è di Firenze con il pallone cal- piedi di Baez il pallone del pos- finale porta il Crotone anche al
Molina, Tripicchio, Kargbo ciato in curva. Braglia intuisce sibile raddoppio. pareggio in pieno recupero con
ALLENATORE Stroppa 6 RITMO L’inizio del Cosenza è che la sua squadra soffre, per Simy al 47’ ma il primo assi-
scoppiettante: ne viene fuori cui rimodula l’assetto tattico. SCINTILLE Che il Crotone ab- stente Muto annulla per fuori-
ARBITRO Abbattista di Molfetta 6 un duello tra Tutino e Cordaz Passa alla difesa a tre con Cape- bia più qualità si vede anche gioco. Ne viene fuori un gigan-
ASSISTENTI Muto 6-Formato 6 con l’attaccante che per due la-Dermaku-Legittimo e chiede nel secondo tempo ma il pro- tesco parapiglia che ferma la
ESPULSI Golemic (Cr) al 49’ s.t.
per proteste, Maniero (Co) al 53’ volte (9’ e 12’) chiama il portie- a Baez il sacrificio di abbassarsi blema di Stroppa rimane la fi- partita per un paio di minuti: a
s.t. per gioco scorretto re alla parata, prima servito da sulla sinistra, mentre Embalo nalizzazione. Il primo tiro ver- farne le spese il difensore Gole-
AMMONITI Barberis (Cr), Curado
(Cr), Vaisanen (Cr), Dermaku (Co),
Baez, poi da Bittante. Il Croto-
ne occupa bene tutti gli spazi
gioca da punta di fianco a Tuti-
no. E il Cosenza torna a cresce-
7 so Perina arriva al 33’ quando
Dermaku, nel tentativo di anti-
mic per le eccessive proteste. La
sfida poi si incattivisce e il rosso
Bittante (Co) per gioco scorretto con Barberis che cuce il gioco: re, tant’è che al 29’ passa in ● EMBALO cipare Simy fa sbattere il pallo- viene sventolato anche a Ma-
NOTE paganti 7.377, incasso di recupera palloni e imposta, vantaggio: Sciaudone innesca ATTACCANTE COSENZA ne sul palo; sulla ribattuta l’at- niero. Dopo nove lunghi inter-
90.211; abbonati 1.538, quota di
10.922. Tiri in porta 5 (con un
grazie al sostegno di Benali e Baez sulla sinistra, dribbling e Regala giocate di gran classe e taccante nigeriano calcia a col- minabili minuti di recupero il
palo)-2 (con un palo). Tiri fuori 4-7. Zanellato che mettono in evi- cross per la testa di Embalo il decide una partita che può po sicuro ma Perina si supera. Cosenza festeggia un enorme
In fuorigioco 5-6. Angoli 5-7. dente difficoltà soprattutto gli quale salta indisturbato (Gole- valere la salvezza. Le ripartenze del Cosenza sono passo verso la salvezza.
Recuperi: p.t. 1’, s.t. 9’ interni Bruccini e Sciaudone. mic e Vaisanen restano immo- sempre ficcanti: Baez due volte © RIPRODUZIONE RISERVATA

IL POSTICIPO DI OGGI
CLASSIFICA
Palermo-Verona SQUADRE PT

G
PARTITE

V N P F
RETI

brividi promozione
BRESCIA 57 30 15 12 3 62 38
LECCE 54 31 15 9 7 56 40
PALERMO 50 29 13 11 5 45 29

Puscas sta fuori


BENEVENTO 50 30 14 8 8 47 35
VERONA 48 30 12 12 6 44 34
PESCARA 48 31 13 9 9 44 42
CITTADELLA 45 30 11 12 7 39 27

1Il romeno in ritardo


A
l Barbera una sorta di PERUGIA 44 30 13 5 12 43 43
«spareggio», chi vince SPEZIA 43 30 12 7 11 44 38
a un allenamento tra Palermo e Verona ASCOLI 39 30 9 12 9 34 45
coltiva sogni di A diretta, chi CREMONESE 38 30 9 11 10 30 28
Grosso conferma perde si rassegna ai playoff. COSENZA 38 31 9 11 11 28 36
Pazzini, ma Di Carmine SALERNITANA 35 30 9 8 13 33 40
QUI PALERMO Stellone recupe- CROTONE 33 31 8 9 14 32 39
ha recuperato ra i big. Brignoli torna tra i pali FOGGIA (-6) 30 30 8 12 10 37 42
e Aleesami a sinistra. Confer- VENEZIA 30 30 6 12 12 27 36
mato Szyminski, ma nel ruolo LIVORNO 30 30 7 9 14 29 43
PALERMO (4-3-1-2) di terzino destro al posto di Ri- CARPI 25 30 6 7 17 30 55
spoli. Al centro rientra la cop- PADOVA 24 31 4 12 15 29 43
VERONA (4-3-3) pia Bellusci-Rajkovic, dopo la SERIE A PLAYOFF PLAYOUT RETROCESSIONI
DOMANI ore 21 ARBITRO Giua di squalifica. Murawski comple-
Olbia PREZZI 9-150 euro TV Dazn terà il centrocampo con Jajalo
1 e Haas. Sarà Moreo il partner PROSSIMO TURNO
BRIGNOLI d’attacco di Nestorovski, anche VENERDÌ 12 APRILE
24 2 5 19 lui al rientro dopo la squalifica. PESCARA-PERUGIA ORE 21 (1-2)
SZYMINSKI BELLUSCI RAJKOVIC ALEESAMI Puscas si accomoderà in pan- SABATO 13 APRILE
35 8 32 china. Una scelta dettata an- CROTONE-CREMONESE ORE 15 (0-1)
MURAWSKI JAJALO HAAS che da un allenamento saltato LECCE-CARPI (1-0)
SALERNITANA-CITTADELLA (1-3)
10 venerdì dal romeno per un ri- VENEZIA-FOGGIA ORE 18 (1-1)
9 TRAJKOVSKI 30 tardo. Sulla trequarti, Trajko- DOMENICA 14 APRILE
MOREO NESTOROVSKI vski. Convocati Salvi e Falletti. PADOVA-COSENZA ORE 15 (1-2)
23 11 16 SPEZIA-ASCOLI (1-3)
DI GAUDIO PAZZINI LEE BENEVENTO-PALERMO ORE 21 (0-0)
QUI VERONA Fabio Grosso, che
LUNEDÌ 15 APRILE
20 8 5 in rosanero ha vissuto due ec- LIVORNO-BRESCIA ORE 21 (0-2)
ZACCAGNI GUSTAFSON FARAONI cellenti stagioni e mezzo da RIPOSA: VERONA
giocatore («Ho un grande ri-
15 33 27 30 cordo di quegli anni», le parole
BALKOVEC EMPEREUR DAWIDOWICZ BIANCHETTI MARCATORI
dell’allenatore dell’Hellas), ha 24 RETI: Donnarumma (Brescia, 6)
1
SILVESTRI
intenzione di confermare la 18 RETI: Mancuso (Pescara, 4)
formazione titolare con cui ha 15 RETI: Coda (Benevento, 5), La Mantia
ANDATA 1-1
PANCHINA 22 Pomini, 33 Alastra, 31 pareggiato per 2-2 con il Bre- (Lecce)
Pirrello, 3 Rispoli, 27 Mazzotta, 21 scia. Giampaolo Pazzini è 12 RETI: Simy (Crotone, 3),
Fiordilino, 6 Gunnarsson, 4 Accardi, 13 Verre (Perugia, 2)
pronto a guidare il tridente, 11 RETI: Torregrossa (Brescia, 1),
Ingegneri, 20 Falletti, 7 Lo Faso, 29 Puscas.
ALLENATORE Stellone. SQUALIFICATI con Lee e Di Gaudio al suo fian- Mancosu (Lecce, 1)
nessuno. DIFFIDATI Jajalo, Falletti. co. Samuel Di Carmine, frena- 10 RETI: Nestorovski (Palermo, 1),
INDISPONIBILI Salvi, Chochev. to in questi giorni da una botta Pazzini (Verona, 3)
PANCHINA 12 L. Ferrari, 26 Berardi, 6
al piede sinistro, ha comunque 9 RETI: Moncini (Cittadella, 1),
recuperato ed è stato convoca- Diamanti (Livorno, 4)
Marrone, 29 Almici, 2 Munari, 4
8 RETI: Tutino (Cosenza), Palombi (Lecce),
Henderson, 14 Colombatto, 21 Laribi, 25 to. Dovrebbe partire dalla pan- Puscas (Palermo), Okereke (Spezia, 1)
Danzi, 7 Matos, 10 Di Carmine, 28 Tupta.
ALL. Grosso.SQUAL. nessuno.DIFFIDATI
china. 7 RETI: Finotto (Cittadella), Tabanelli
Zaccagni, Lee. INDISPONIBILI Tozzo, f.v.-m.f. (Lecce), Bonazzoli (Padova, 2), Vido
Vitale, Crescenzi, Kumbulla, Ragusa. © RIPRODUZIONE RISERVATA (Perugia, 3), Bocalon (5 nella Salernitana)