Vous êtes sur la page 1sur 1

DOMENICA

14 APRILE 2019 Sport 49

POLPACCI&NUVOLE
Vivi e lascia vivacchiare
di GIOVANNI RATTI fetto un cross basso dalle poten-
zialità esplosive, Benali non
n Clamorosi sviluppi nelle in- conclude un contropiede in-
dagini sui cosiddetti furbetti del ventato da Simi. Agazzi si fa ma-

La Cremo non fa la cattiva


carrozzino. Secondo fonti soli- le sbattendo contro il palo, mo-
tamente bene informate, nel ca- tivo dei tre minuti di recupero
so si sarebbe aperto anche un che scadono proprio nell’istante
fronte sportivo. Fra i numerosi in cui si profila un contropiede
sedicenti invalidi sorpresi ad al- grigiorosso in superiorità nu-
zarsi dalla sedia a rotelle o ad ab- merica. Fin qui partita promet-
bandonare le grucce per met- La squadra grigiorossa si prende il punto che voleva per avvicinare la quota tente e pericolosa, come la don-
tersi a camminare se non a cor- na del cattivo in un film di zero-
rere, ci sarebbe anche una squa- salvezza, senza piazzare il colpo che avrebbe fatto piangere il Crotone zerosette. A entrambe è manca-
dra di calcio. Questa squadra, ta la qualità nelle giocate decisi-
che fino a poche settimane fa si ve.
aggirava per il campionato clau- Agazzi non rientra, c’è Ravaglia.
dicando in modo perfino osten- Avvio velleitario da entrambe le
tato, lamentandosi di barriere parti, ma Claiton e Caracciolo
architettoniche insormontabili devono mettere pezze decisive
ogni volta che andava fuori casa, su Simi; all’8’Strizzolo fa appas-
e restando ripetutamente bloc- sire due potenziali palle da gol
cata a domicilio, sarebbe stata di nel giro di un minuto su assi-
recente sorpresa mentre risali- stenze di Croce (anticipo su Simi
va di gran carriera la classifica. e raid coast to coast) e Piccolo.
Pare addirittura che abbia pas- Adesso la Cremo accenna ad ac-
seggiato fuori casa, cosa che per cartocciarsi un po’ troppo, Ra-
avvalorare la propria pretesa stelli la sollecita a risalire. Cura-
invalidità non faceva da un anno do è ammonito per un fallo da
e mezzo, e sia poi schizzata dalle espulsione su Renzetti, la parti-
grinfie della squadra più in ta ha perso sapore e non ce ne la-
gamba del campionato, segnan- gneremo. Ancora Arini fa l’alle-
do la bellezza di cinque gol in gro chirurgo togliendo una palla
due partite, due addirittura con maligna dall’area al 25’.
il centravanti che aveva sempre Piccolo guadagna angolo e arma
finto di non possedere. Avrai già Strizzolo che stavolta spara
capito che la squadra su cui gra- dritto, trovando Cordaz. Piccolo
vano i sospetti è la nostra; l’i- si fa ammonire per fermare un
spettore incaricato delle indagi- raid partito da un angolo a favo-
ni è a Crotone per coglierla in Un’incursione nell’area del Crotone di Gaetano Castrovilli nella ripresa (FOTO BETTY POLI) re. Sono gli angoli le cuciture
flagranza di rilancio, con la pi- della partita adesso. Al 37’ Ra-
stola fumante in pugno. Raccolti Forse per cancellare le proprie vorno è questione di ittica: i to- occasione per Strizzolo dopo to e appena prima che incomin- stelli fa la mossa: Carretta su
due indizi pesanti, per comple- impronte digitali dalla scena del scani hanno come mascotte un 50” e un’occasione formato fa- cino a piovere cani e gatti Picco- Strizzolo. Al 41’ scena madre,
tare la prova che chiude il caso crimine, Rastelli rinuncia agli pescegatto, i calabresi sono miglia p er Cas t r o che al 6 ’ lo in diagonale strappa a Cordaz Machach vince il corpo a corpo
gli serve il classico terzo indizio. spettacolari rimpasti delle ulti- chiamati squali. Insomma, sta- stramba una palla d’oro zecchi- il primo angolo. Un paio di colpi con Terranova e serve Simi che
Dovesse saltare anche un osta- me due ravvicinatissime parti- volta è pesca pericolosa. no. Il Crotone ha addosso la verticali della Cremo vanno a appoggia in gol, ma per Ros c’è
colo alto e bordato di cocci di ve- te, limitandosi a tre cambi: ri- Sotto la spinta di sogni grigio- scimmia della paura ma fra un salve per questione di dettagli, i fallo. Finisce con il pari che la
tro come quello calabrese, la fuori Migliore Castagnetti e Car- rossi e bisogni rossoblù, la parti- errore e l’altro crea qualche pe- calabresi saranno anche squali Cremo voleva secondo il reali-
squadra di Rastelli sarebbe per- retta, ridentro Renzetti Croce e ta salta i preliminari. La Cremo ricolo, il pivot Simi si muove con ma annaspano un po’nell’acqua smo non magico di Rastelli. Pe-
fino sospettabile di associazione Piccolo. Stroppa ha il problema pizzica la difesa alta, larga e in- eleganza sorniona, Arini e Ca- che viene giù. Però Agazzi deve rò, almeno per stavolta, l’accusa
a vincere a scopo di playoff. Il di rimpiazzare lo squalificato vitante del Crotone con lanci racciolo firmano rimedi d’auto- bloccare un colpo di testa non di essersi messa a rincorrere i
cronista, da inveterato garanti- Golemic. Per la Cremo ripetersi lunghi che producono un paio di re. Partita robusta, Ros fischia potente di Simi. Scambio di colpi playoff cade per insufficienza di
sta, ci crederà se lo vedrà. in trasferta dopo il colpo di Li- fuorigioco ma anche una mezza un fallo ogni tre chiesti, tira ven- al 37’, Mogos approssima per di- prove.

Centres d'intérêt liés