Vous êtes sur la page 1sur 4

22 DOMENICA 12 MAGGIO 2019 LA GAZZETTA SP O RT I VA

Serie B/38 a
GIORNATA

IL GRUPPO
IL MIGLIORE
Le pagelle della stagione 9 Marco Mancosu

Capolavoro Mancosu Il capitano è uno straordinario leader silenzioso.

9
Trasformato da Liverani in trequartista, il cagliaritano è
stato un eccezionale goleador, con 13 reti (e addirittura

Lucioni leader vero


4 realizzate da fuori area). Nei campionati di calcio
professionistico italiano, in questa stagione nessun
centrocampista ha segnato quanto lui. E tra i giallorossi
vanta più presenze di tutti. Completa la festa di famiglia
dopo le promozioni di altri due fratelli calciatori (uno salito
in B, l’altro in Eccellenza).
di g.cal.
3 PRESENZE 34 3 GOL 13

9 8,5 8 8 8 8 7,5 7,5 7,5 7 7 7


La Mantia Falco Petriccione Tachtsidis Lucioni Tabanelli Vigorito Palombi Meccariello Scavone Calderoni Venuti
Con i suoi 17 gol Due anni dopo la Soprannominato E’ stato un Non ha la fascia Poco più che Ha dimostrato Un altro soldato Quasi bocciato Lo specialista. Il pendolino a Ha atteso il suo
ha lasciato un promozione in A il Modric investimento al braccio, però comparsa la equilibrio e scelto di Liverani: dopo le prime Dopo la doppia sinistra. Ha turno, sino a
segno indelebile. con il Benevento, giallorosso. Si è oneroso ma è il «dominus» scorsa stagione, maturità, con Petriccione e prestazioni, è promozione con assicurato un guadagnarsi il
Oltre le reti, un altro salto imposto prima azzeccato dal nel gruppo. si è evoluto in riuscendo a Meccariello nella salito poi in il Parma dalla C contributo posto di titolare.
fondamentale con il club nel da play e, con d.s. Meluso a Scontata la lunga protagonista, cancellare certe Ternana. In avvio cattedra, alla A, bis a fondamentale Ha sofferto solo
tatticamente, quale era l’arrivo di gennaio. Davanti squalifica, è elegante e incertezze, è stato il più esaltandosi Lecce. La sua con le incursioni da terzino
anche da cresciuto. Con Tachtsidis, da alla difesa il stato guida della imprevedibile. come Cremona. brillante in come marcatore stagione si è per i rifornimenti adattato a
esterno. Sette scatti, dribbling e mezzala. Ha greco è stato il difesa. Aveva Pesantissimo il Ora sogna la attacco. Nel tosto e rapido. inchiodata al agli attaccanti. sinistra. Con
gol di testa (il slalom. Sette gol inventato anche riferimento per fatto il salto C-A gol contro il conferma in ritorno frenato Bene anche da grave incidente Diligente in fase Lucioni, difensore
migliore in B). e sette assist. 7 assist. l’impostazione. col Benevento. Brescia. giallorosso. da un infortunio. terzino destro. contro l’Ascoli. difensiva. più prolifico.
3 PRESENZE 32 3 PRESENZE 30 3 PRESENZE 33 3 PRESENZE 17 3 PRESENZE 25 3 PRESENZE 26 3 PRESENZE 33 3 PRESENZE 30 3 PRESENZE 33 3 PRESENZE 20 3 PRESENZE 30 3 PRESENZE 32
3 GOL 17 3 GOL 7 3 GOL 2 3 GOL 0 3 GOL 3 3 GOL 8 3 GOL 0 3 GOL 8 3 GOL 0 3 GOL 2 3 GOL 0 3 GOL 3

Lecce, è tua
LECCE 2
SPEZIA 1
PRIMO TEMPO: 2-0
MARCATORI: Petriccione (L) al 9’,
La Mantia (L) al 27’ p.t.; Capradossi
(S) al 38’ s.t.

LECCE (4-3-1-2)
Vigorito 6,5; Venuti 7, Lucioni 7,
Meccariello 7, Calderoni 7; Majer 6,5
(dal 35’ s.t. Tabanelli s.v.), Tachtsidis 7,
Petriccione 7,5; Mancosu 7; Falco
8 (dal 42’ s.t. Scavone s.v.), La Mantia
7,5 (dal 29’ s.t. Palombi 6,5)
PANCHINA: Bleve, Marino, Riccardi,
Bovo, Di Matteo, Arrigoni, Haye,
Felici, Tumminello
ALLENATORE: Liverani 7,5

SPEZIA (4-3-3)
Lamanna 7; Vignali 6, Terzi 6,
Capradossi 6,5, Augello 5; Maggiore
6, Ricci 6,5, Mora 6 (dal 22’ s.t. Crimi
5,5); Gyasi 6 (dal 17’ s.t. Okereke 5,5),
Galabinov 5,5, Da Cruz 6,5 (dal 33’
s.t. Bidaoui s.v.)
PANCHINA: Manfredini, Barone,
Brero, Crivello, Ligi, De Col, De
Francesco, Bartolomei, Pierini
ALLENATORE: Marino 6

ARBITRO: Aureliano di Bologna 6


ASSISTENTI Raspollini 6-Pagliardini
6
ESPULSI nessuno
AMMONITI Lucioni (L) e Ricci (S)
per gioco scorretto
NOTE paganti 18.141, incasso di 317.511
euro; abbonati 6.994, quota di
51.518,34 euro. Tiri in porta 5-4 (con
una traversa). Tiri fuori 3-6.
In fuorigioco 2-0. Angoli 5-9.
Recuperi: p.t. 1’, s.t. 6’
D O M E N I CA 1 2 MAGGIO 2019 LA GAZZETTA S P O RT I VA 23

L’ALLENATORE IL PRESIDENTE

9,5 Fabio Liverani 9 Saverio Sticchi Damiani LA CLASSIFICA I VERDETTI


La sua è davvero una panchina d’oro. Dopo l’incredibile L’avvocato e docente universitario con il Lecce nel cuore. PROMOSSE IN A
rincorsa salvezza in B con la Ternana, ha compiuto la Nel 2015 creò il gruppo di imprenditori con i quali rilevò la BRESCIA, LECCE
grande impresa di guidare il Lecce nel doppio salto dalla C società da Tesoro. Due anni dopo è diventato presidente, SQUADRE PT PARTITE RETI RETROCESSE IN SERIE C
alla Serie A, mettendosi alla pari, nella storia del club dimostrandosi straordinario manager, capace anche di G V N P F S FOGGIA, PADOVA, CARPI
giallorosso, con Gianpiero Ventura. In questa stagione, attirare risorse da uno sponsor (cliente del suo studio BRESCIA 67 36 18 13 5 69 42 PRIMO TURNO PLAYOFF
scelto per la matricola il modulo 4-3-1-2, ha esaltato la legale) di livello mondiale, come Onorato del gruppo Moby. LECCE 66 36 19 9 8 66 45
Venerdì 17 maggio, ore 21
vocazione offensiva della squadra, confezionando per In quattro stagioni il Lecce ha centrato due promozioni VERONA-SPEZIA
PALERMO 63 36 16 15 5 57 38
Mancosu l’abito da trequartista e creando una macchina consecutive, con la regia del d.s. Meluso. La Serie A non Sabato 18 maggio, ore 21
BENEVENTO 60 36 17 9 10 61 45 PESCARA-CITTADELLA
da gol (seconda solo al Brescia). Prolungato il contratto può far paura. E con un socio come De Picciotto sarà
sino al 2022, può creare a Lecce la sua isola felice. magari avviato anche un progetto di restyling dello stadio. PESCARA 55 36 14 13 9 50 46 N.B. PALERMO E BENEVENTO ALLE
VERONA 52 36 13 13 10 49 46 SEMIFINALI PLAYOFF
SPEZIA 51 36 14 9 13 53 46 PLAYOUT
CITTADELLA 51 36 12 15 9 49 38 Domenica 19 maggio, ore 18
PERUGIA 50 36 14 8 14 49 49 SALERNITANA-VENEZIA
CREMONESE 49 36 12 13 11 37 33 Domenica 26 maggio, ore 18
COSENZA 46 36 11 13 12 34 42
VENEZIA-SALERNITANA
CROTONE 43 36 11 10 15 40 42

6,5
Arrigoni
6,5
Marino
6,5
Majer
6
Haye
6
Fiamozzi
6
Bovo
6
Tumminello
6
Bleve
ASCOLI
LIVORNO
43
39
36
36
10
9
13
12
13
15
40
38
56
51 MARCATORI
VENEZIA 38 36 8 14 14 35 46
Pilastro della Quando Liverani Sloveno, è L’olandese non In principio, è Reduce da un In prestito Quando Vigorito 25 RETI: Donnarumma (Brescia, 7)
SALERNITANA 38 36 10 8 18 41 57 21 RETI: Coda (Benevento, 6)
promozione in B, ha avuto arrivato a è… volante, stato uno dei lungo infortunio dall’Atalanta, ha dovuto
FOGGIA (-6) 37 36 10 13 13 44 49 19 RETI: Mancuso (Pescara, 4)
si è calato nel necessità, è febbraio dopo tanto è concorrenti sulla nel Pescara, ha sperava di fermarsi, ha
ruolo di stato il jolly del essersi compassato in fascia destra dovuto superare trovare più risposto bene. PADOVA 31 36 5 16 15 36 49 17 RETI: La Mantia (Lecce)
comprimario. Ma reparto svincolato dal campo. difensiva. un periodo di spazio. Ha Ok anche dopo CARPI 29 36 7 8 21 39 67 14 RETI: Simy (Crotone, 3),
ha sempre dato arretrato. Non Rostov (club Diligente, si è Accorto in prova prima di dovuto fare i un errore a Nestorovski (Palermo, 2)
SERIE A PLAYOFF PLAYOUT RETROCESSIONE 13 RETI: Mancosu (Lecce, 2)
un apporto solo nel ruolo di russo): ha adattato talvolta marcatura e ottenere il sì da conti con Cremona; nella
generoso, anche centrale, ma mostrato pure da sufficiente negli Liverani. Positivo l’exploit di La gara successiva 12 RETI: Torregrossa (Brescia, 1),
da centrale anche da terzino duttilità tattica, trequartista. sganciamenti. nelle prime Mantia. In gol col Carpi, grande Moncini (Cittadella, 1), Verre (Perugia, 2)
difensivo. sinistro. top col Brescia. Intraprendente. K.o. da due mesi prestazioni. con il Carpi. su Arrighini. 10 RETI: Tutino (Cosenza), Diamanti
(Livorno, 4), Vido (Perugia, 3), Okereke
3 PRESENZE 16 3 PRESENZE 16 3 PRESENZE 11 3 PRESENZE 13 3 PRESENZE 11 3 PRESENZE 8 3 PRESENZE 6 3 PRESENZE 5 (Spezia, 1), Pazzini (Verona, 3)
3 GOL 1 3 GOL 0 3 GOL 0 3 GOL 0 3 GOL 1 3 GOL 0 3 GOL 1 3 GOL 0

In A sette anni dopo LA PENSIAMO COSÌ

Dalla C al paradiso,
di Andrea Fanì

Il coraggio di crederci,
la voglia di riscatto:

storico Liverani è una lezione per tutti

C’
è qualcosa che lega la promozione

La città è in estasi
in A di Brescia e Lecce: profilo
basso e tanto lavoro. Al silenzioso
Corini ha risposto il coraggioso
Liverani, confezionando un progetto di calcio
che parlava ai cuori dei suoi giocatori, prima

Petriccione-La Mantia, steso lo Spezia


che a tutto il resto (ma dell’allenatore
trattiamo in altra parte del giornale). Il Lecce
è uno slogan al «facciamo le cose per bene»;
Festa sul bus scoperto scortato dai tifosi e le cose per bene si fanno prima fuori dal
campo, poi sul campo. Una gestione
di Giuseppe Calvi - LECCE manageriale e intelligente; la fiducia negli
uomini e nella capacità di crescere; l’energia

L
a porta della Serie A del Via del Mare, Mancosu e Mantia, da Livorno in poi. della gente, sempre dalla parte di società e
si è spalancata alle compagni hanno dato sfogo alla Quando si era aggregato al grup- giocatori. Risultato: Serie A direttamente da
ore 16,59, quando loro felicità, correndo da una po, in ritardo di condizione, neopromossa. Se a gennaio hai la fantasia per
l’arbitro Aureliano ha parte all’altra per ringraziare i sembrava un ex giocatore. Poi andare a prendere Tachtsidis - e il greco
chiuso la partita. Con tifosi. Salendo sul palco tricolo- ha esaltato le sue grandi doti». diventa il fulcro della seconda parte di
il 2-1 rifilato allo Spezia – e dopo re allestito a metà campo per la stagione - vuol dire che ti fidi di quello che
un filo diretto con Palermo-Cit- premiazione, hanno fatto «im- In piazza stai costruendo, non hai paura delle
tadella - il Lecce ha conquistato pazzire» l’applausometro il Scortato da tifosi in moto e bici, sbandate. All’alba della stagione il Lecce ha
la sua nona promozione in A, presidente Saverio Sticchi Da- il pullman scoperto, con a bordo subito alcune rimonte, anche clamorose:
sette anni dopo l’ultima volta. I miani (44 anni compiuti ieri, dirigenti, staff tecnico e giocato- eppure la squadra non ha mai rinnegato
gol di Petriccione e La Mantia con il regalo della Serie A) e l’al- ri, è arrivato verso le ore 19,15 in l’atteggiamento aggressivo e coraggioso, non
avevano messo l’ipoteca sul suc- lenatore Fabio Liverani. Tra il piazza Mazzini. In prima fila gli ha mai rinnegato la propria personalità. È
cesso finale dei giallorossi, che condottiero in panchina e il go- scatenati Lucioni e La Mantia a stato il segreto di questo capolavoro. Siamo
nel finale hanno incassato la re- leador Andrea La Mantia è un dirigere i cori, mentre Mancosu così, vediamo se valiamo la Serie A. Risposta:
te di Capradossi. ping pong di complimenti. indossava, con orgoglio, la ban- sì. Mancosu, Palombi, La Mantia, Falco,
«Devo tanto al tecnico, grazie a diera della Sardegna. Tabanelli, Lucioni (ne citiamo pochissimi):
E’ qui la festa lui sono cresciuto a livello tatti- © RIPRODUZIONE RISERVATA avevano tutti una piccola scommessa da
Il doppio salto di categoria, dalla co», fa notare l’attaccante, 17 re- vincere con loro stessi. Missione compiuta.
C alla A, come la formazione di
Ventura dal 1995 al ’97. Sul prato
ti. E Liverani ricorda: «Abbiamo
saputo aspettare l’exploit di La s TEMPO DI LETTURA 1’23” © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’altra faccia della giornata

Palermo dall’illusione alla paura: domani il verdetto al Tfn


Con il Cittadella parte a mille, segna gnato la notte rosanero, insie-
me ai rimpianti per aver visto
to il 2-1. Poi è stato Adorni, in
mischia, a pareggiare. A risve-
Accardi, Gunnarson, Lo Faso, Inge-
gneri, Salvi, Pirrello). ALL. Rossi 6,5
due gol e sogna. Poi le notizie dalla solo ora uno stadio degno e una gliare il Barbera è stato il 2-1 CITTADELLA (4-3-1-2) Paleari
7; Ghiringhelli 6, Frare 6, Adorni 6,5,
Puglia tolgono energie: il 2-2 fa felice squadra all’altezza. In 23’ la
pratica sembrava chiusa: Ne-
dello Spezia. Tifo e speranza, le
lezioni inglesi della Champions
Benedetti 6; Proia 5,5 (dal 17’ s.t.
solo Venturato. E ora la palla ai giudici storovski non sta bene e si è al- sono vive per tutti. Ma questo è
Panico 6,5), Iori 6,5, Branca 6,5;
Schenetti 6,5 (dal 37’ s.t. Scappini
lenato poco, ma ha girato di te- quasi un altro sport. Il Palermo s.v.); Moncini 6, Finotto 6 (dal 19’ s.t.
di Nicola Binda - INVIATO A PALERMO sta in gol e ha mandato in rete s’è fermato ai suoi pensieri, alle Diaw 6,5). (L. Maniero I, Parodi, Siega,
Trajkovski (scattato in fuori- sue tensioni, alle sue incertez- Camigliano, Drudi, Pasa, L. Maniero II,

L
a partita non è finita. quistato i playoff per il terzo gioco) 2’ dopo. Barbera in deli- ze. No, la partita non è finita. Bussaglia, Cancellotti).
ALL. Venturato 6,5
Palermo credeva anno di fila, nello stadio è su- rio, anche per false voci di pa- ARBITRO Sacchi di Macerata 6,5
nella A, si è ritrovata bentrata la preoccupazione per reggio dello Spezia. E mentre il PALERMO-CITTADELLA 2-2
PRIMO TEMPO 2-0 ASSISTENTI L. Rossi 6-Fiore 5
in 30mila al Barbera quello che succederà domani al Palermo ha più volte sfiorato il MARCATORI Nestorovski (P) al AMMONITI Frare (C) per g.s.
e ha visto per mez- Tfn. La società è ottimista, con- tris, il Cittadella dopo l’avvio 21’, Trajkovski (P) al 23’ p.t.; Diaw (C) NOTE paganti 26.141, incasso n.c.;
zora il vero Palermo. Poi sul 2-0 vinta del successo delle istanze tremolante ha organizzato la dal 20’, Adorni (C) al 37’ s.t. abbonati 2.210, quota n.c. Tiri in porta
la squadra è tornata negli spo- di inammissibilità al processo. sua rinascita. Venturato ha ar- PALERMO (4-3-2-1) Brignoli 8-5. Tiri fuori 2-3. In fuorigioco 5-1.
6,5; Szyminski 6, Bellusci 6, Rajkovic Angoli 10-5. Recuperi: p.t. 2’, s.t.
gliatoi, ha saputo che anche La Procura ha chiesto la C, retrato Schenetti in mediana
6,5, Mazzotta 6,5 (dal 34’ s.t. Aleesa-
il Lecce era sullo stesso risulta- l’eventuale penalizzazione po- mettendo Panico a fare il tre- mi s.v.); Murawski 6, Jajalo 6 (dal 23’
© RIPRODUZIONE RISERVATA

to e s’è demoralizzata. E dopo trebbe far perdere i playoff ma quartista e Diaw in attacco: s.t. Fiordilino 6), Haas 6,5; Falletti 6,
che il Cittadella ha rimontato
con la sua solita tenacia e con-
salvare almeno la categoria. I
turbamenti hanno accompa-
proprio lui, appena entrato,
con un gran tiro a girare ha fat-
Il migliore Ilija Nestorovski, 29
anni, attaccante del Palermo LAPRESSE
Trajkovski 6; Nestorovski 7 (dal 41’ p.t.
Puscas 5,5).(Pomini, Alastra, Rispoli, s TEMPO DI LETTURA 2’15”
D O M E N I CA 1 2 MAGGIO 2019 LA GAZZETTA S P O RT I VA 25

Serie B/38 a
GIORNATA

Sollievo Verona Rastelli senza playoff

Amara Cremonese
Spunta Di Carmine Il Perugia graffia
però deve aspettare
e il Foggia va in C il destino del Palermo
Due reti della punta, uscita dal letargo di Gaetano Imparato - INVIATO A PERUGIA

Hellas ai playoff, pugliesi condannati


U
n’altra partita inizia
Decisivo Samuel Di Carmine, alla fine, il Perugia
di Guglielmo Longhi - INVIATO A VERONA 30 anni, 8 gol in campionato LAPRESSE batte e sorpassa la
Cremonese ma deve

C
hi va ai playoff, va nelle sue paure, rialzandosi B non l’abbiamo persa qui», sperare nella con-
sotto la curva a proprio grazie all’attaccante pensando alla penalizzazione e VERONA 2 danna del Palermo. Vince 3-1,
prendersi gli ap- che si era nascosto fino a quel al suo esonero di dicembre. Ve- dopo 7 gare di digiuno e batte
plausi che ben po- momento. Samuel Di Carmine: ro. Com’è vero che il Foggia ci chi non perdeva da 10 turni.
che volte sono arri- un gran sinistro dal limite, il ri- ha messo molto del suo, sba-
FOGGIA 1 Un gol lampo di Vido in area
vati in questa tribolata stagio- gore. Aglietti — che quando gliando tutto lo sbagliabile. PRIMO TEMPO 0-1 piccola, pareggiato da Palladi-
ne. Chi finisce in Serie C, fini- giocava il popolo gialloblù Due errori su tutti: Galano che MARCATORI Iemmello (F) all’8’ p.t., no a fine tempo con un tiro al
Di Carmine (V) al 21’ e su rigore al 36’ s.t.
sce a terra con la testa tra le chiamava Olivia per la sua an- impegna Silvestri, poi manda volo di sinistro. Ripresa arrem-
mani a pensare cosa è successo datura dinoccolata, i piedoni e alto e l’inspiegabile colpo di VERONA (4-3-3) bante con traversa di Han di te-
e come e perché. Verona e Fog- le gambe sottili — ha dato alla petto di Iemmello a porta vuo- Silvestri 7; Almici 5, Dawidovicz 5, Empereur sta (25’), raddoppio di Kouan
5,5, Vitale 6,5; Henderson 6 (dal 33’ s.t.
gia incrociano i loro destini e squadra la forza di Braccio di ta. E aggiungiamoci lo sciagu- Colombatto 6), Gustafson 6,5, Zaccagni 6,5; (41’ respinta corta di Agazzi) e Alessandro Nesta, 43 anni LAPRESSE
alla fine i verdetti sono netti e Ferro. Ha fatto una sola richie- rato quanto inutile fallo di Matos 6 (dal 23’ s.t. Lee 6), Di Carmine 8, ancora Vido (48’) dopo una ge-
Laribi 7 (dal 39’ s.t. Bianchetti 6,5). (Ferrari,
impietosi. Difficile da accettare sta tattica: meno possesso pal- Martinelli su Colombatto. Il Berardi, Balkovec, Marrone, Kumbulla, Tupta, nialata di Verre in area. nova 5,5; Mogos 5, Castrovilli 6, Arini
per Kragl e gli altri rossoneri la, più velocità e gioco in verti- Foggia ha comunque provato a Pazzini) ALLENATORE Aglietti 7 © RIPRODUZIONE RISERVATA
6, Croce 5,5 (dal 36’ s.t. Soddimo
s.v.), Renzetti 5; Piccolo 6,5 (dal 19’
che piangono sul campo del cale. La novità si è intravista a fare la partita e in alcuni mo- FOGGIA (3-5-2) s.t. Carretta 5,5), Montalto 5 (dal 28’
Bentegodi e anche quelli del- sprazzi, ma a contare era so- menti ha dominato senza Leali 6,5; Martinelli 4, Billong 6,5, Ranieri 6 PERUGIA-CREMONESE 3-1 s.t. Strizzolo s.v.). (Ravaglia, Volpe,
l’Hellas devono essere incredu- prattutto la vittoria. Il 4-3-3 ha prendersi rischi con Gerbo e (dal 40’ s.t. Matarese s.v.); Gerbo 6, Busellato PRIMO TEMPO 1-1 Rondanini, Migliore, Castagnetti,
6, Greco 6, Deli 6,5 (dal 40’ s.t. Cicerelli s.v.), MARCATORI Vido (P) al 5’, Picco-
li dopo aver vissuto la paura di tenuto: Gustafson play col Kragl che si abbassavano sulla Kragl 5,5; Iemmello 5 (dal 32’ s.t. Mazzeo s.v.), lo (C) al 44’ del p.t.; Kouan (P) al 41’,
Strefezza, Del Fabro, Boultam,
stare fuori da tutto. Alfredo compito di schermare Greco, linea della difesa. Resta così Galano 5. (Noppert, Sonnini, Ngawa, Zambelli, Mbaye).
Boldor, Loiacono, Arena, Agnelli, Di Mari) Vido (P) al 48’ del s.t. ALLENATORE Rastelli 5,5
Aglietti usa più volte la parola un tridente senza Pazzini e con l’impressione di una squadra ALL. Grassadonia 5 PERUGIA (4-3-1-2) Gabriel 6; ARBITRO Giua di Olbia 6,5
sofferenza e in effetti è stata Matos e Laribi esterni, ma che ha buoni valori, un’ap- Rosi 5,5 (dal 28’ s.t. Mazzocchi 6), ASS. Bresmes 6,5-Cipressa 6,5
una partita piena di fatica ed pronti ad abbassarsi sulla linea prezzabile idea di gioco, ma ARBITRO Ghersini di Genova 7 Gyomber 6, El Yamiq 6, Falasco 7; ESPULSO nessuno
ASSISTENTI Scatragli 6-Formato 6,5 Kouan 7, Carraro 6, Dragomir 6 (dal
errori. Tanti errori. dei centrocampisti. In vantag- che la zavorra del -6 ha costret- ESPULSI Almici (V) al 37’ s.t. per doppia AMMONITI Arini (C), Carraro (P)
31’ s.t. Falzerano 6,5); Verre 6,5; Vido per g.s., Falasca (P) per proteste
gio e con l’uomo in meno, to a una continua e usurante ammonizione (entrambe per g.s.)
Paura e sofferenza Aglietti ha gestito: 4-3-2 con rincorsa. AMMONITI Matarese (F), Gustafson (V) e
Busellato (F) per gioco scorretto, Iemmello
7,5, Sadiq 6 (dal 12’ s.t. Han 7).
(Bizzarri, Perilli, Bianco, Sgarbi,
NOTE Paganti 2.122, incasso non
comunicato. Abbonati 5.510, quota
Il Verona ha tremato nella pri- Bianchetti per lo stesso Laribi. © RIPRODUZIONE RISERVATA (F) per comp. non reg. Kingsley, Ranocchia, Pavlovic, Cremo- non comunicata. Tiri in porta 8 (con 1
ma mezz’ora, poi ha reagito, ha NOTE paganti 6.841, incasso 67.985, abbonati nesi, Moscati). ALL. Nesta 6,5 traversa)-4. Tiri fuori 6-4. In fuorigio-
Che errori 7.676, quota 64.495 euro. Tiri in porta 8 (con 1
creato qualcosa ma, preso il gol
di Iemmello, è sprofondato Grassadonia dice che «la Serie s TEMPO DI LETTURA 1’57” palo)-4. Tiri fuori 3-4. In fuorigioco 3-1. Angoli
1-6. Recuperi: p.t. 0’, s.t. 4’
CREMONESE (3-5-2) Agazzi
6; Caracciolo 5, Dos Santos 5, Terra-
co 4-2. Angoli 6-0. Recuperi: p.t. 4’,
s.t. 5’

CORINI GIÀ PROMOSSO IN A SALVEZZA FIRMATA BREDA S I M Y A QU O T A 1 4 R E T I

Il Brescia in clima estivo Il Livorno resta in paradiso L’Ascoli gioca per mezzora
Benevento, ok il test spareggi Padova giù ma con orgoglio Il Crotone vince e si salva
● BRESCIA (g.p.l.) La sconfitta Donnarumma 6. (Andrenacci, ● PADOVA (a.m.) Una salvezza ALLENATORE Centurioni 6,5 ● CROTONE (l.s.) Niente ASCOLI (4-3-1-2) Lanni 6;
non guasta la festa del Brescia. Gastaldello, Semprini, Dall’Oglio, che è come un trionfo per il LIVORNO (3-4-1-2) Zima 6, sorprese allo Scida. Il Crotone Laverone 5,5, Padella 5,5, Quaranta
Il Benevento si prepara ai Martinelli, Ndoj, Cortesi, Morosini, Livorno. Padova già pronto a Gonnelli 6,5, Di Gennaro 6, Boben 6; vince e si salva. L’Ascoli gioca 5,5, D’Elia 5; Cavion 5,5, Iniguez 5,
playoff vincendo. Di Chiara fa Rodriguez). ALLENATORE Corini 6,5 ripartire dalla C, ancora Valiani 6 (dal 36’ s.t. Gori s.v.), Agazzi per mezzora e poi scompare. In Frattesi 5,5 (dal 36’ s.t. Coly s.v.);
autorete, ma Insigne non sbaglia BENEVENTO (4-3-1-2) Gori 7; sull’asse Bonetto-Oughourlian. 6, Luci 6,5 (dal 29’ s.t. Soumaoro gol Simy (14 reti), Pettinari e Chajia 6 (dal 39’ s.t. Troiano s.v.);
e Armenteros fa doppietta con Di Chiara 6, Volta 7, Antei 6; Bonaiuto s.v.), Gasbarro 6,5 (dal 27’ s.t. Benali nella ripresa. Ninkovic 6 (dal 15’ Baldini 5,5),
bis di tacco. Donnarumma si fa 6 (dal 31’ s.t. Improta 6), Tello 6, PADOVA LIVORNO 1-1 Porcino s.v.); Murilo 6,5; Giannetti 7, Ardemagni 4,5. (Milinkovic-Savic,
parare un rigore. Crisetig 6,5, Letizia 6; Vokic 6,5 (dal MARCATORI Giannetti (L) al 32’ Raicevic 6. (Neri, Baiocco, Canessa. CROTONE ASCOLI 3-0 Scevola, Andreoni, Valentini, Rubin,
35’ s.t. Goddard 6); Insigne 7, p.t.; Mazzocco (P) al 21’ s.t. Fazzi, Eguelfi, Bogdan, Dumitru, MARCATORI Simy al 40’ p.t.; Addae). ALLENATORE Vivarini 5,5
BRESCIA-BENEVENTO 2-3 Armenteros 8 (dal 22’ s.t. Bandinelli PADOVA (4-3-2-1) Minelli 6; Marie-Sainte, Kupisz). Pettinari al 2’, Benali al 12’ s.t. ARBITRO Piscopo di Imperia 6,5
MARCATORI Di Chiara autorete 6). (Montipò, Zagari, Viola, Gyamfi, Cappelletti 6, Andelkovic 5,5, ALLENATORE Breda 7 CROTONE (3-5-2) Cordaz 6,5; ASSISTENTI Opromolla 6,5–
(BR) al 4’, Armenteros (BE) al 9’, Volpicelli, Caldirola, De Caro, Di Cherubin 6,5, Ceccaroni 6; ARBITRO Rapuano di Rimini 6,5 Vaisanen 6,5, Spolli 6,5 (dal 25’ s.t. Di Gioia 6,5
Bisoli (BR) al 30’, Insigne (BE) al 36’ Serio, Pastina). ALL. Bucchi 6,5 Mazzocco 7, Serena 6,5, Pulzetti 6; ASSISTENTI Luciano 6-Mokthar 6 Cuomo s.v.), Marchizza 6,5; ESPULSI nessuno
p.t., Armenteros (BE) al 7’ s.t. ARBITRO Pillitteri di Palermo 6 Baraye 6 (dal 48’ s.t. Karamoko s.v.), AMMONITI Cappelletti, Mazzocco Sampirisi 6, Benali 7, Barberis 6,5, AMMONITI nessuno
BRESCIA (4-3-1-2) Alfonso 7; ASSISTENTI Borzomì 6-Chiocchi 6 Capello 5,5 (dal 23’ s.t. Marcandella per gioco scorretto Zanellato 6,5 (dal 10’ s.t. Gomelt 6), NOTE paganti 6.401, incasso di
Sabelli 6, Cistana 6,5, Romagnoli 6, AMMONITI Mateju (B) per c.n.r. 6); Moro 6 (dal 13’ s.t. Clemenza 6,5). NOTE paganti 1.833, inc. 16.681 euro; Molina 6,5, Kargbo 6 (dal 39’ p.t. 12.702 euro; abbonati 4.164, quota
Mateju 6; Bisoli 7, Tonali 6,5 (dal 15’ s.t. NOTE spettatori 15.000, 4.195 (Merelli, Favaro, Trevisan, Longhi, abb. 5.269, quota n.c. Tiri in porta 3- Pettinari 7), Simy 7,5. (Festa, di 30.067 euro. Tiri in porta 5-4.
Viviani 6), Dessena 6 (dal 27’ s.t. abbonati. Tiri in porta 2-4. Tiri fuori 3- Ravanelli, Lordkipanidze, Ruggero, 4. Tiri fuori 12-12. In fuorigioco 0-2. Rohdén, Firenze, Machach, Tiri fuori 2-6. In fuorigioco 2-8.
Spalek 6); Tremolada 6,5 (dal 37’ s.t. 1. In fuorigioco 3-1. Angoli 5-4. Cocco). Angoli 3-7. Rec.: p.t. 1’, s.t. 4’ Tripaldelli, Tripicchio, Valietti, Milic, Angoli 5-6. Recuperi: p.t. 2’,
Lancini 6); Torregrossa 6,5, Recuperi: p.t. 0’, s.t. 5’ Mraz). ALLENATORE Stroppa 6,5 s.t. 3’
26 DOMENICA 12 MAGGIO 2019 LA GAZZETTA SP O RT I VA

Serie B/38 a
GIORNATA

Incredibile Zigoni:
pletta, col 3-2 nel recupero di
testa su corner, che ha manda-
to in paradiso il Venezia.
Campani allo spareggio salvezza
CARPI-VENEZIA 2-3
E la Salernitana
entra e ne fa 3 in 28’
PRIMO TEMPO 1-0
MARCATORI Cisse (C) su rigore al

adesso trema
16’ p.t.; Coulibaly (C) al 3’, Zigoni (V) al
19’, 44’ e 47’ s.t.
CARPI (4-4-1-1) Piscitelli 5,5;

Pescara spietato
Pezzi 5, Kresic 5,5, Poli 5, Buongiorno

Venezia ai playout
4; Mustacchio 5,5 (dal 7’ s.t. Pachonik
5), Coulibaly 6,5, Vitale 5 (dal 27’ s.t.
Saric 5), Marsura 6,5 (dal 26’ s.t.
Concas 5); Crociata 5; Cisse 6. (Sam-
bo, Suagher, Marcjanik, Piscitella, di Orlando D’Angelo - PESCARA
Vano, Romairone, Arrighini, Barnofsky,
Rizzo). ALLENATORE Bocchini (Ca-
Cosmi in C fino all’ingresso della punta
N
stori indisponibile) 5,5 el giorno più impor- glio 6, Pinto 6,5 (dal 40’ s.t. Ciofani
VENEZIA (4-3-3) Vicario 6; tante, il Pescara ri- 7); Memushaj 5,5, Brugman 6,
Crecco 5,5 (dal 18’ s.t. Bruno 6);
Folle rimonta sul Carpi: da 0-2 a 3-2
Bruscagin 5, Modolo 6,5, Domizzi 6, trova la vittoria e si
Mazan 6; Segre 5,5 (dall’8’ s.t. Bentivo- Marras 5,5 (dal 33’ s.t. Antonucci
porta a casa il quinto 6), Mancuso 6, Sottil 7. (Kastrati,
glio 6,5), Schiavone 6, Besea 5 (dal 3’
posto. Due a zero Campagnaro, Gravillon, Monachel-
s.t. Zigoni 9); Pimenta 5 (dal 24’ s.t.
di Davide Setti - CARPI (MODENA) Pinato 6,5), Bocalon 6,5, Lombardi 6. senza storia sulla Salernitana, lo, Capone, Bellini, Farelli, Kanou-
(Facchin, Lezzerini, Coppolaro, Suciu, condannata ai playout, con i tè). ALLENATORE Pillon 6,5

F
inisce con Joe Taco- campani, in attesa del verdetto Zennaro, Rossi, Cernuto, Zampano, gol dei difensori Bettella (pri- SALERNITANA (4-2-3-1)
Micai 6; Casasola 5,5, Migliorini
pina in camicia che sul Palermo che potrebbe vale- Vrioni). ALLENATORE Cosmi 7 ma gioia nei professionisti per
ARBITRO Illuzzi di Molfetta 6 5,5, Mantovani 6, Lopez 5,5; Odjer
balla una danza re anche la salvezza diretta. il 2000) e Ciofani. Campani 6, Di Tacchio 6; Anderson D. 6 (dal
«stile maori» sotto ASSISTENTI Mastrodonato 6- che, nonostante l’arrivo di Me- 36’ s.t. Rosina 5,5), Anderson A. 5
la curva dei 400 tifo- La svolta Rossi 6
ESPULSI Buongiorno (C) al 4’ s.t. per nichini in panchina, all’Adria- (dal 16’ s.t. Mazzarani 6), Jallow 6;
si veneziani, si batte il petto co- Il Carpi già retrocesso in Serie C doppia ammonizione (g.s.) tico arrivano con le gambe sca- Djuric 5,5 (dal 30’ s.t. Calaiò 6).
me un lottatore di wrestling e (e privo di mister Castori, tor- AMMONITI Vicario (V), Mazan (V), riche e la testa piena di paure. (Vannucchi, Pucino, Gigliotti, Akpa
viene osannato. Una scena im- nato nella Marche dopo la mor- Domizzi (V), Schiavone (V) e Lombardi Si chiude con un meritato giro Akpro, Memolla, Schiavi, Orlando).
(V) per gioco scorretto, Bentivoglio ALLENATORE Menichini 5,5
pensabile fino a 20’ prima, te della mamma Marianna) fi- d’onore della squadra e del ARBITRO Nasca di Bari 5,5
quando il Venezia sotto 2-0 a no al 3’ della ripresa era stato (V), Cisse (C) e Zigoni (V) per c.n.r. tecnico pescaresi. Che adesso
NOTE paganti 1003, incasso di 7357,10 ASSISTENTI Colarossi 6–
Carpi aveva un piede e mezzo padrone grazie ai gol di Cisse su euro, abbonati 903, quota di 6585,02 vogliono sognare. Imperiale 6
in Serie C. Poi nei 25’ finali più rigore (fallo di Vicario sull’ex euro. Tiri in porta 4-5. Tiri fuori 4-5. In © RIPRODUZIONE RISERVATA AMMONITI Sottil (P) per compor-
pazzi della stagione è cambiato Marsura) e Coulibaly. Poi il ros- fuorigioco 1-2. Angoli 4-14. Recuperi: tamento non regolamentare; Ca-
tutto per la squadra di Cosmi, so a Buongiorno ha cambiato p.t. 1’, s.t. 5’ PESCARA-SALERNITANA 2-0 sasola (S) per gioco scorretto
PRIMO TEMPO 0-0 NOTE paganti 5.431, incasso 27.176
che vincendo in rimonta sca- tutto e nei 25’ finali lo scatenato © RIPRODUZIONE RISERVATA
MARCATORI Bettella al 33’, euro; abbonati 3.668, quota
valca Foggia e Salernitana e si Zigoni, entrato dalla panchina Ciofani al 45’ s.t. 22.284 euro. Tiri in porta 6-2. Tiri
prende addirittura la pole dei
playout da giocare contro i Gianmarco Zigoni, 28 anni LAPRESSE
a 7 mesi dall’ultima gara gioca-
ta, ha firmato l’incredibile tri- s TEMPO DI LETTURA 1’02” PESCARA (4-3-3) Fiorillo 6;
Balzano 6, Bettella 7,5, Scognami-
fuori 6-4. In fuorigioco 1-1. Angoli
6-2. Recuperi: 6’ s.t.

SERIE C ● LA GRIGLIA PLAYOFF Ravenna-Vicenza; ore 18.30 Monza- gioca in casa, perché meglio 19 maggio, ore 16 Virtus Verona- ● SUPERCOPPA
● GIRONE A, 1° turno (gara Fermana. classificata al termine della stagione Rimini (ritorno il 25) ● Ieri, prima giornata Entella-
unica) - ore 15 Siena-Novara GIRONE C, 1° turno (gara regolare. GIRONE C, andata - sabato 18 Pordenone 0-0. Classifica:
Da oggi i playoff (Sportitalia); ore 16.30 Carrarese-
Pro Patria; ore 20.30 Pro Vercelli-
unica) - ore 16.30 Potenza-Rende;
ore 17.30 Francavilla-Casertana (su ● LA GRIGLIA PLAYOUT
maggio, ore 18 Paganese-Bisceglie
(ritorno il 25)
Entella, Pordenone 1 punto; Juve
Stabia 0. Seconda giornata,
Siena col Novara Alessandria.
GIRONE B, 1° turno (gara
RaiSport dalle ore 18); ore 19.30
Reggina-Monopoli.
● GIRONE A, andata - sabato
18 maggio, ore 18 Lucchese-
Le vincenti dei playout dei gironi A e
C disputeranno un’altra sfida andata-
sabato 18 maggio Juve Stabia-
Entella. Terza giornata,
Il Vicenza rischia unica) - ore 15 Südtirol- Regolamento In caso di parità al Cuneo (ritorno il 25) ritorno: la perdente retrocederà in sabato 25 maggio Pordenone-
Sambenedettese; ore 16.30 90’, va al 2° turno la squadra che GIRONE B andata - domenica Serie D. Juve Stabia.