Vous êtes sur la page 1sur 20

FILTRAZIONE

2.

Filtrazione Domestica

FILTRI OTTONE CARTUCCIA INOX SERIE FC/RI E FC/INOX

FILTRI OTTONE CARTUCCIA INOX SERIE FC/RI E FC/INOX

FILTRI OTTONE CARTUCCIA INOX SERIE FC/RI E FC/INOX
Domestica FILTRI OTTONE CARTUCCIA INOX SERIE FC/RI E FC/INOX UTILIZZAZIONE: Ovunque sia necessario avere acqua priva

UTILIZZAZIONE: Ovunque sia necessario avere acqua priva di sostanze solide di piccolissime dimensioni e, in particolare, di sabbie finissime.

COSTRUZIONE: I filtri Euroacque sono costruiti con testate in ottone cromato e campane in termoplastica speciale, infrangibile e nulla ad effetti elettrolitici e di invecchiamento.

FUNZIONAMENTO: L’acqua greggia entra nel filtro e quindi, convogliata nella zona depurante, esce perfettamente filtrata. Tutto è automatico. Sono dotati di sistema di scarico.

PRINCIPIO: L’elemento filtrante, inalterabile nel tempo, sviluppa una filtrazione sempre precisa ed efficace. La capacità di filtrazione è di 80 - 100 microns.

MANUTENZIONE: Consiste nell’effettuare la pulizia delle candele filtranti che, anche se intasate da ferro, possono essere riattivate da un bagno di pochi minuti con il loro apposito solvente. Il rubinetto di scarico, fornito come optional, permette di espellere la sabbia senza smontaggio.

– PERDITA DI PRESSIONE A FILTRO PULITO A 3,5 ATM CONTENUTA IN 0,2 ATM

– PRESSIONE DI ESERCIZIO MAX 10 ATM.

– PRESSIONE DI COLLAUDO 20 ATM.

– I FILTRI CON VASO INOX SONO ADATTI ANCHE PER FORTI PRESSIONI E PER ACQUA CALDA.

   

Portata

     

N. candele

Serie

Modello

lt. min.

Attacchi

h. mm.

ø mm.

filtranti

FC

FC/RI

21

1/2”

181

113

1

FC

FC/RI

32

3/4”

232

132

1

FC

FC/RI

62

1”

278

132

1

FC

FC/RI

150

1.1/2”

495

180

1

FC

FC/RI

180

2”

495

180

1

FC/Vaso Inox

BL

40

3/4”

278

132

1

FC/Vaso Inox

CL

62

1”

278

132

1

FC/Vaso Inox

DBL

150

1.1/2”

715

180

2

FC/Vaso Inox

EL

210

2”

715

180

2

DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA
DAL '78 COSTRUZIONE
DEPURATORI ACQUA

24

Filtrazione Domestica

FILTRI AUTOPULENTI LINDO

FILTRI AUTOPULENTI LINDO

FILTRI AUTOPULENTI LINDO
Filtrazione Domestica FILTRI AUTOPULENTI LINDO Il nuovo Filtro Lindo a turbina brevettato è un capostipite della

Il nuovo Filtro Lindo a turbina brevettato è un

capostipite della nuova generazione dei filtri per acqua ed elimina le particelle solide quali sabbia, detriti o simili presenti nell’acqua.

Il filtro si caratterizza per la forma di realizzazione

della cartuccia filtrante e dei condotti di immissione

dell’acqua, tali da aumentare notevolmente la praticità d’impiego rispetto agli analoghi dispositivi noti da tempo in commercio nei quali le impurità vengono trattenute direttamente dal filtro, depositandosi sulla sua superficie ed ostruendo i fori, fino a rendere necessaria la sostituzione della cartuccia stessa.

A tale scopo Lindo ha un dispositivo grazie al quale

l’acqua viene immessa nel vaso tangenzialmente alla parete, così da creare un vortice che spinge le particelle più pesanti a scorrere lungo la parete interna del vaso ed a depositarsi sul fondo senza intasare la cartuccia filtrante che è realizzata in modo tale da ottenere una superficie liscia e scorrevole, per cui le impurità tendono a scivolare verso il basso, piuttosto che aderire alla cartuccia.

Questa ultima è realizzata in acciaio inox ed, a differenza delle normali cartucce inox a maglia intrecciata, è di lamiera stampata a specchio per cui le impurità scivolano su di essa senza aggrapparsi durante la fase di filtrazione.

Questa caratteristica viene poi maggiormente esaltata durante la fase di pulizia del filtro stesso che
Questa caratteristica viene poi maggiormente
esaltata durante la fase di pulizia del filtro stesso
che si compie semplicemente aprendo l’apposito
scarico sul fondo del vaso.
Modello
Lt. minuto
Attacchi
ø mm.
H. mm.
LINDO/A
55
3/4
132
272
LINDO/B
90
1
132
320
LINDO/C
130
1.1/4
160
400
LINDO/D
150
1.1/2
160
400

PARTICOLARE TECNICO

La particolare conformazione del condotto di immissione provoca nella struttura interna una eccezionale accelerazione del flusso d’acqua per cui Lindo non soffre di perdite di carico, (a cartuccia naturalmente pulita) ma anzi favorisce l’erogazione.

New Lindo Filter a turbina is a founder of a family of the new generation of filters to water and it eliminates the solid particles as sand, deposit or similar that are present in the water.

The characteristic of this filter is its die of realization

of the filtering cartridge and to the inlet pipes of the

water that increases notabley the pratical in the use comparison to the analogous devices known by a lot of time in the trade. With a normal filter the

impurities are held directly by the filter, they make

a deposit themselves on the surface and they

obstruct the holes as fas as is necessary to change the same cartidge.

At such aim the Lindo has a device where the

water is put the vessel tangentialy to the wall, so it will cause a whirepool that will induce the particles more heavy to run long the inside wall of the vessel and to make a depus themselves on the bottom without choke un the filtering cartridge. This is realized in such a way as to obtain a smooth and flowing skim, for this reason the impurity tend

to slide towards the low instead of to adhere to the

cartdrige.

This is realized in stainless steel and, inlike the normal stainless cartridge to interwoven link, is in printed plate to glass, so the impurity slide on them without to cling during the filtering stroke.

This charactetistics is more evident during the stroke of the same filter’s cleaning because it’s only necessary to open the special exhaust-valve that

is on the vessel’s bottom. Model Litre/min. Connections ø mm. H. mm. LINDO/A 55 3/4
is on the vessel’s bottom.
Model
Litre/min.
Connections
ø mm.
H. mm.
LINDO/A
55
3/4
132
272
LINDO/B
90
1
132
320
LINDO/C
115
1.1/4
160
400
LINDO/D
150
1.1/2
160
400

TECHNICAL PARTICULAR

The conformation particular of the inlet’s pipe provokes, in the inside structure, an exceptional acceleration of the water flow for which the Lindo does not suffer of load’s loss (naturally the cartridge must be cleaned) but it favours the water’s distribution.

Perdita di carico per tutti i modelli: 01 BAR a 3 BAR. • Il LINDO è coperto da brevetto.

25

DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA
DAL '78 COSTRUZIONE
DEPURATORI ACQUA

Filtrazione Domestica

FILTRI PULISUPER AUTOPULENTI

FILTRI PULISUPER AUTOPULENTI

FILTRI PULISUPER AUTOPULENTI

PULISUPER è un’apparecchiatura all’avanguardia nel campo dei filtri pulenti, perchè, oltre allo scarico dello sporco, con il suo sistema brevettato di spazzolatura + scarico garantisce una efficace e reale pulizia anche della cartuccia filtrante.

DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA
DAL '78 COSTRUZIONE
DEPURATORI ACQUA

PULISUPER - Facile e rapido nella pulizia ha solo bisogno di una rotazione della manopola di manovra in senso orario, che attiva automaticamente, ad ogni scatto il sistema – spazzolatura + scarico. Questa operazione, che generalmente si può fare ogni 15-20 gg. può essere ripetuta più volte, in caso di necessità.

gg. può essere ripetuta più volte, in caso di necessità. PULISUPER - Compatto e robusto è

PULISUPER - Compatto e robusto è costruito nel rispetto delle normative italiane ed europee; ha dimensioni ridotte per installazioni anche in piccoli spazi.

dimensioni ridotte per installazioni anche in piccoli spazi. RACCORDI 3/4” 1” 1.1/4” 1.1/2” PORTATA m 3
RACCORDI 3/4” 1” 1.1/4” 1.1/2” PORTATA m 3 /h 3,2 4,5 5 9 PRESSIONE MAX/ATM.
RACCORDI
3/4”
1”
1.1/4”
1.1/2”
PORTATA m 3 /h
3,2
4,5
5
9
PRESSIONE MAX/ATM.
16
16
16
16
PERDITA DI CARICO
0,2
0,2
0,2
0,2
GRADO DI FILTRAZIONE
90
90
90
90
INTERASSE
100
100
100
100
H 310
H 310
H 310
389
DIMENSIONI DI INGOMBRO IN mm
Ø 100
Ø 100
Ø 100
125

26

Filtrazione Domestica

FILTRI TURBOSUPER AUTOPULENTI

FILTRI TURBOSUPER AUTOPULENTI

FILTRI TURBOSUPER AUTOPULENTI

TURBO SUPER permette, tramite una semplice manovra, (la rotazione della manopola), il controlavaggio ad alta velocità con acqua pulita e contemporaneamente la spazzolata

di tutta la superficie della cartuccia filtrante. TURBO SUPER è munito di piastra di

attacco in ottone OT.58 la quale permette l’orientamento dell’entrata dell’acqua sia verticale che orizzontale, facilitando il montaggio. TURBO SUPER è dotato di valvola di non ritorno incorporata ed è costruito nel rispetto delle normative italiane ed europee.

FUNZIONAMENTO

FILTRAZIONE L’acqua entra nel filtro, passa dal deviatore, scende, attraversa la cartuccia filtrante dall’esterno all’interno ed esce filtrata.

CONTROLAVAGGIO La manovra imprime alla cartuccia filtrante una rotazione di 90°; questa, essendo a contatto con le spazzole montate nel vaso, viene automaticamente spazzolata; contemporaneamente, l’acqua in entrata viene deviata dalla rotazione, passa attraverso il filtro di controlavaggio, entra nel turbogetto che la distribuisce uniformemente ad alta velocità interessando tutta la superficie della cartuccia filtrante; dall’interno all’esterno fuoriuscendo poi dallo scarico assieme allo sporco.

GARANZIA DI FILTRAZIONE MICROMETRICA

È dotato di una superficie filtrante composta da rete, completamente in acciaio inox;

mantiene il grado di filtrazione nel tempo e evita formazioni di vie preferenziali provocate

dalla spinta dell’acqua nella cartuccia.

provocate dalla spinta dell’acqua nella cartuccia. RACCORDI 3/4” 1” 1.1/4” PORTATA m 3 /h 3,2 4,5
RACCORDI 3/4” 1” 1.1/4” PORTATA m 3 /h 3,2 4,5 5 PRESSIONE MAX/ATM. 16 16
RACCORDI
3/4”
1”
1.1/4”
PORTATA m 3 /h
3,2
4,5
5
PRESSIONE MAX/ATM.
16
16
16
PERDITA DI CARICO
0,2
0,2
0,2
GRADO DI FILTRAZIONE
90
90
90
INTERASSE
100
100
100
H 310
H 310
H 310
DIMENSIONI DI INGOMBRO IN mm
Ø 100
Ø 100
Ø 100

27

DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA
DAL '78 COSTRUZIONE
DEPURATORI ACQUA

Filtrazione Domestica

YDRONET 3 (FILTRO AD ALTA PRESSIONE)

YDRONET 3 (FILTRO AD ALTA PRESSIONE)

YDRONET 3 (FILTRO AD ALTA PRESSIONE)

Filtro a 3 funzioni integrate: Filtrazione 50 micron - Anti colpo d'ariete - Valvola di non ritorno - Attacchi 3/4 M. YDRONET 3 nonostante le piccole dimensioni ha una portata di 3200 lt/h. YDRONET 3 resi- ste, ed é il solo, alle alte pressioni sino a 90 bar. Il lavaggio della cartuccia di YDRONET 3 é ottenuto per mezzo del'acqua che accellera e prende un moto rotorio facendo precipitare tutti i materiali in sospensione sul fondo del bicchiere, la turbolenza formata dalla stessa acqua evita il ritorno in sospensione dello sporco. Togliendo il tappo di scarico tutti i materiali verranno portati all'esterno. L'anti colpo d'ariete é posizionato all'interno della cartuccia, é un sistema brevettato dal costruttore, ed é composto da una membrana, che permette di ammortizzare la pressione dell'impianto. Ad ogni cambio della cartuccia si rinnoverà automaticamente l'anti colpo d'ariete.

si rinnoverà automaticamente l'anti colpo d'ariete. FILTRI YDRONET 5 CON REGOLATORE E RIDUTTORE DI PRESSIONE
FILTRI YDRONET 5 CON REGOLATORE E RIDUTTORE DI PRESSIONE

FILTRI YDRONET 5 CON REGOLATORE E RIDUTTORE DI PRESSIONE

FILTRI YDRONET 5 CON REGOLATORE E RIDUTTORE DI PRESSIONE

YDRONET 5 garantisce una pressione costante attraverso un sistema brevettato basato su elementi in ceramica resistente. La pressione sarà di 3,2 - 3,5 BAR indipendentemente che a monte del filtro vi siano 5 o 15 BAR e che siano aperti uno o più rubinetti.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Portata Perdita di pressione Raccordi

4,8 m3h 0,2 BAR 3/4 “applicabile da

1/2” a 1.1/4” Pressione di esercizio Pressione di collaudo Pressione preregolata Temperatura

max 16 BAR 24 BAR 3,5 BAR max 30 °C/min. 1

°C Filtrazione

80µ

Dimensioni

ø 235x355

Materiali alimentari Norme

CEE 443

ø 235x355 Materiali alimentari Norme CEE 443 Con YDRONET 5 la pressione si regola e si

Con YDRONET 5 la pressione si regola e si calibra automaticamente di volta in volta evitando errori e scompensi. Il sistema YDRONET è collaudato, non richiede manutenzione ed è praticamente indistruttibile.

I colpi d’ariete e l’eccessiva pressione danneggiano gli impianti, i rubinetti e i tubi,

provocano perdite e rotture e di conseguenza alti costi inutili. Una pressione costante

preserva dalle vibrazioni, dal cambiamento di flusso e dal getto troppo forte all’apertura dei rubinetti. Mantiene inoltre costante la temperatura dell’acqua erogata da miscelatori

e preserva gli impianti idraulici.

DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA
DAL '78 COSTRUZIONE
DEPURATORI ACQUA

28

Filtrazione Domestica

FILTRI IN PLASTICA

FILTRI IN PLASTICA

FILTRI IN PLASTICA
5 3 7 1 4 2 6 10 11 9 12 8 13 14 17
5
3
7
1
4
2
6
10
11
9
12
8
13 14
17
18
15
16
19
20
21
22
23
24
25
1
1

Mod. Refiner sopralavello

2
2

Mod. 3 P. 5

3
3

Mod. 3 P. 10"

4
4

Mod. 2 P. 10"

5
5

Dosella (il salvalavatrice)

6
6

Mod. 2 P. 4"

7
7

Mod. Cleaner 10"

8
8

Mod. 3 P. 7"

9
9

Chiave per 5" 3 P.

10
10

Chiave per 2 P.

11
11

Chiave per 3 P.

12
12

Mod. EP 7"

13
13

F.

avvolto 7"

14
14

Rete nylon 7"

15
15

Carbone + F. avvolto 10"

16
16

Filo avvolto 10"

17
17

Carbone 10"

18
18

Rete nylon 10"

19
19

F.

avvolto 5"

20
20

Rete nylon 5"

21
21

F.

avvolto 4"

22
22

Rete nylon 4"

23
23

Tubo + diffusore per 5" 3 P.

24
24

Tubo + diffusore per 2” P. 10

25
25

Tubo + diffusore per 3” P. 10

CARATTERISTICHE TECNICHE CONTENITORI

TECHNICAL CHARACTERISTICS

TEMPERATURA D'ESERCIZIO

OPERATING TEMPERATURE

+1 = 45°

PRESSIONE DI ESERCIZIO

MAX OPERATING PRESSURE

5 BAR

PRESSIONE DI SCOPPIO

BURST PRESSURE

25 BAR

MATERIALI DI COSTRUZIONE

CONSTRUCTION MATERIALS

TESTATA

ABS ATOSSICO

HEAD

ABS NON TOXIC

ATTACCHI

OTTONE

CONNECTIONS

BRASS

SFIATO

OTTONE

PLUG

BRASS

ORING

NBR

ORING

NBR

GHIERA

ABS ATOSSICO

RING NUT

ABS NON TOXIC

BICCHIERE

SAN

BOWL

SAN

29

DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA
DAL '78 COSTRUZIONE
DEPURATORI ACQUA

Filtrazione Domestica

CARTUCCE SERIE ECONOMICA

CARTUCCE SERIE ECONOMICA

CARTUCCE SERIE ECONOMICA

CATFA

feltro-carbone

Felt-activated carbons

SERIE ECONOMICA CATFA feltro-carbone Felt-activated carbons 10" 7" 4" NRL nylon lavabile

10"

7"

4"

NRL

nylon lavabile

 

washable nylon mesh

NRL nylon lavabile   washable nylon mesh 10" 7" 4" 5" FA

10"

7"

4"

5"

FA

polipropilene

 

polypropylene

5" FA polipropilene   polypropylene 10" 7" 5" 4" DAL '78 COSTRUZIONE

10"

7"

5"

4"

DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA
DAL '78 COSTRUZIONE
DEPURATORI ACQUA

DESCRIZIONE CATFA è una cartuccia a doppio uso, composta da un involucro in feltro con carbone attivo all'interno. La superficie esterna filtra meccanicamente, mentre il carbone attivo tratta il liquido chimicamente. Particolarmente adatta per la filtrazione dell'acqua eliminando il gusto di cloro e di altre sostanze contenute nell'acqua.

DESCRIPTION Double-action filtering cartridges, CATFA series are consistingof a tubular felt structure filled with activated carbons. The outer surface performs a mechanical filtration,whilst chemical-phisical treatment is obtained inside. Particularly suitable for water filtration and treatment,eliminating intense chlorine flavour as well as other unpleasant substances from water.

CARATTERISTICHE TECNICHE

• Temperatura di esercizio

+1°C/+45°C

TECHNICAL CHARACTERISTICS

• Portata massima

10" 600 lt/h 7" 400 lt/h 4" 200 lt/h

• Operating temperature

+1°C/+45°C

• Flow rate

10" 600 lt/h 7" 400 lt/h 4" 200 lt/h

• Grado di filtrazione

70 microns

• Tipo di filtrazione

chimico-fisica meccanica

• Filtering capacity

70 microns

• Type of filtration

chemical-phisical mechanical

MATERIALE DI COSTRUZIONE

CONSTRUCTION MATERIALS

• Corpo

Polipropilene

• Container

Polypropylene

• Tappi

Polipropilene

• Caps

Polypropylene

• Feltrini

Gommapiuma

• Upper seals

Foam rubber

• Guarnizioni

Mousse sintetico

• Seals

Synthetic mousse

DESCRIZIONE La serie NRL è specifica per la sola filtrazione meccanica, offrendo il vantaggio di poter essere lavata e utilizzata svariate volte.

DESCRIPTION Specific for mechanical filtration of water only, NRL nylon mesh series are washable and can be used several times.

CARATTERISTICHE TECNICHE

TECHNICAL CHARACTERISTICS

• Temperatura di esercizio

+1°C/+45°C

• Operating temperature

+1°C/+45°C

• Portata massima

10" 1800 lt/h 7" 1200 lt/h 5" 800 lt/h 4" 800 lt/h

• Flow rate

10" 1800 lt/h 7" 1200 lt/h 5" 800 lt/h 4" 800 lt/h

• Grado di filtrazione

70 microns

• Filtering capacity

70 microns

• Tipo di filtrazione

meccanica

• Type of filtration

mechanical

MATERIALE DI COSTRUZIONE

CONSTRUCTION MATERIALS

• Armature

Polipropilene LV30

• Container

Polypropylene LV30

• Tappo

Polipropilene LV30

• Caps

Polypropylene LV30

• Feltrini

Gommapiuma

• Upper seals

Foam rubber

• Guarnizioni

Mousse sintetico

• Seals

Synthetic mousse

• Rete

Poliestere

• Mesh

Polyester

DESCRIZIONE FA è una cartuccia monouso adatta alla filtrazione meccanica, composta da un filo di Polipropilene Cardato avvolto su un'anima dello stesso materiale. È prodotta di serie in 4 misure con diverse gradi di filtrazione ed è disponibile in modelli personalizzati su richiesta.

DESCRIPTION FA are throw-away filtering acrtridges specific fo mechanical filtration, consisting of resistant polypropylene fibres wound on a core made of the same material. They are produced in 4 sizes with different filtering degrees as standard. Customised models also avaiable on request.

CARATTERISTICHE TECNICHE

TECHNICAL CHARACTERISTICS

• Temperatura di esercizio

+1°C/+45°C

• Operating temperature +1°C/+45°C

• Portata massima

10" 1500 lt/h 7" 1100 lt/h 5" 800 lt/h 4" 500 lt/h

• 10" 1500 lt/h

Flow rate

 

7"

1100 lt/h

5"

500 lt/h

4"

800 lt/h

• Grado di filtrazione

50 microns

• Filtering capacity

50 microns

• Tipo di filtrazione

meccanica

• Type of filtration

mechanical

MATERIALE DI COSTRUZIONE

CONSTRUCTION MATERIALS

 

• Anima

Polipropilene

• Container

Polypropylene

• Filato

Polipropilene

• Woven structure

Polypropylene fibres

30

FILTRAZIONE

INDUSTRIALE

La filtrazione dell’acqua è uno dei trattamenti più importanti, tanti e svariati sono i problemi che si presentano che rendono impossibile la standarizazione dei filtri.

La scelta di un filtro dipende da diversi fattori:

quantità di acqua richiesta al minuto, caratteristiche chimiche della stessa e qualità desiderata.

Oltre a varie tipologie di sistemi a cartucce abbiamo a disposizione svariati tipi di minerali filtranti i più comuni sono:

Quarzi silicei a varia granulometria per trattenere, fanghi, sabbia, alghe ed adatti a chiarificare l’acqua.

Carboni attivi per trattenere sapori, odori, coloried altre sostanze in sospensione.

Zeoliti al Manganese per trattenere previa ossidazione, Ferro, Manganese, torbidità.

Tutti questi materiali possono essere usati soli od in combinazione.

Tutti questi materiali possono essere usati soli od in combinazione. 31 DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA

31

DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA
DAL '78 COSTRUZIONE
DEPURATORI ACQUA

Filtrazione Industriale

FILTRI INOX A BATTERIA • FB •

FILTRI INOX A BATTERIA • FB •

FILTRI INOX A BATTERIA • FB •
Filtrazione Industriale FILTRI INOX A BATTERIA • FB • COSTRUZIONE I filtri FB sono costruiti di

COSTRUZIONE

I filtri FB sono costruiti di serie in acciaio inox AISI 304.

I filtri FB sono costituiti da due gusci, con

fondi bombati stampati, in lamiera d’acciaio inossidabile e uniti per mezzo di due flange saldate, con una guarnizione toroidale in elastomero interposta. Le flange sono serrate da n. 6 morsetti con

vite a brugola, saldati ad una fascia in lamiera

in acciaio inossidabile. All’interno del guscio

inferiore è saldato un setto di separazione,

in lamiera forata in acciaio inossidabile, per

il supporto e l’impacchettamento delle

cartucce filtranti.

I modelli vengono forniti di serie con

opportuni sostegni in acciaio inossidabile

per il centraggio interno e l’impacchettamento delle cartucce che sono in acciaio inox. È disponibile la serie FB/FA dotata di cartucce

in filo avvolto

I contenitori sono muniti di n. 3 piedini di sostegno, manicotti entrata e uscita,

manicotti per sfiato e manometri in entrata

e uscita, manicotto per drenaggio.

MANUFACTURE The filters FB are manufactured with stainles steel AISI 304. The filters FB consist of two shells, with pressed convex bottom, which are made of sheet steel and are connected by two welded flanges, between which a elastomer toroidal gasket is inserted. Flanges are tightened by n. 6 clamps with a socket head screw, welded to a stainless sheet steel band. Inside the lower shell a separating baffle, made of a drilled stainless sheet steel is welded. It is used for the filtering cartridges support an packaging. The model is mass supplied with adeguate supports, made of stainless steel, used for the inox cartridges inner certring and their packaging. Containers are supplied with n. 3 supporting feet, inlet and outlet couplings, vent couplings, inlet and outlet gauges and drainage coupling.

Modello

Portata

Attacchi

N. Cartucce

Dimensioni in mm. / Dimensions in mm.

Model

In M3/H.

Connections

Cad.

Ø

H

FB 3/10

11

11/2

3

200

600

FB 7/10

17

2

7

320

640

FB 18/10

30

DN 100

18

445

960

DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA
DAL '78 COSTRUZIONE
DEPURATORI ACQUA

Perdita di carico: da 02 - 04 BAR a 3 BAR

32

Filtrazione Industriale

TURBOMAX

TURBOMAX

TURBOMAX
Filtrazione Industriale TURBOMAX automatico TURBOMAX A TURBOMAX S semi-automatico TURBOMAX 3/4” e 1” automatico È un

automatico

TURBOMAX A

Filtrazione Industriale TURBOMAX automatico TURBOMAX A TURBOMAX S semi-automatico TURBOMAX 3/4” e 1” automatico È un

TURBOMAX S

semi-automatico

TURBOMAX automatico TURBOMAX A TURBOMAX S semi-automatico TURBOMAX 3/4” e 1” automatico È un filtro costruito

TURBOMAX 3/4” e 1” automatico

È un filtro costruito completamente in acciaio inox nelle versioni da 1.1/2" in poi, i modelli 3/4" e 1" sono con vaso in termosplastica speciale; nella parte interna, c’è l’elemento filtrante in acciaio aisi 304 (grado di filtrazione: 150 e/o 200 micron). In fase di pulizia viene spazzolato da un sistema rotante che contemporaneamente scarica lo sporco. Questa operazione di lavaggio, viene eseguita manualmente, mediante rotazione della manopola posta sopra il filtro (modello TURBOMAX S (semi-automatico) o automaticamente con un sistema elettronico che interviene secondo tempi impostati e tramite differenziale che rileva il grado di intasamento della cartuccia, attivando la pulizia del filtro (modello TURBOMAX/A automatico). È dotato di manometri e può essere fornito di flange.

INSTALLAZIONE Il filtro deve essere installato in by-pass, osservando il D.M. n. 443/90; è necessario prevedere uno scarico a vista e, per il modello TURBOMAX/A automatico, una presa di corrente.

MANOVRA PER LA PULIZIA

automatico, una presa di corrente. MANOVRA PER LA PULIZIA DATI TECNICI FILTRO Il filtro TURBOMAX viene

DATI TECNICI FILTRO

Il filtro TURBOMAX viene fornito con manometri

e attacchi da 1.1/2”, 2”, 2.1/2”, 3”. Su richiesta: attacchi 2”, 2.1/2”, 3”, flangiati.

Descrizione: Attacchi

3/4

1.1/2”

2”

2.1/2”

3”

Portata nominale m 3 /h

3,2

4,5

20

25

35

Perdita di carico AP

0,2 ATM

Consumo acqua per lavaggio

8 - 10 litri

Grado di filtrazione

120 - 150

Pressione massima acqua

10 ATM

Temperatura acqua

40/60 °C

Tensione

220V-24V-50Hz/10 VA

 

Ruotare la manopola in senso ora- rio una o anche più volte.

Perdita di carico: da 02 - 04 BAR a 3 BAR

33

DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA
DAL '78 COSTRUZIONE
DEPURATORI ACQUA

Filtrazione Industriale

FILTRO AUTOPULENTE AD ELICA CON CARTUCCIA IN ACCIAIO INOX COMPLETO DI MANOMETRI mod. GIGANT

FILTRO AUTOPULENTE AD ELICA CON CARTUCCIA IN ACCIAIO INOX COMPLETO DI MANOMETRI mod. GIGANT

FILTRO AUTOPULENTE AD ELICA CON CARTUCCIA IN ACCIAIO INOX COMPLETO DI MANOMETRI mod. GIGANT
CARTUCCIA IN ACCIAIO INOX COMPLETO DI MANOMETRI mod. GIGANT Grazie all’effetto SUPERELICA, il numero di pulizie

Grazie all’effetto SUPERELICA, il numero di pulizie si riduce in modo consistente, massimizzando il ri- sparmio d’acque e di manodope- ra!!

massimizzando il ri- sparmio d’acque e di manodope- ra!! Ciò si ottiene mediante un’elica brevettata collocata

Ciò si ottiene mediante un’elica brevettata collocata alla base della

cartuccia (in acciaio inox), risultato

di un attento studo di disegno e meccanica idraulica. Le

sue alette deflettrici creano all’acqua che entra nel filtro un effetto elicoidale, che sposta le particelle in sospensione contro le pareti del coperchio, mantenendole lontane dall’elemento filtrante e riducendo in tal modo al minimo

la frequenza delle pulizie. Pressione MAX: 10 bar. Il corpo

del filtro è realizzato in poliammide rinforzata. Gigant è dotato di un pratico collare di chiusura realizzato in acciaio inox AISI 316 e le guarnizioni per la perfetta tenuta idraulica sono in NBR.

Modello

CODICE

IN

PORTATA MAX m 3 /h

H

INTERASSE

PESO

OUT

mm

mm

(kg)

GIGANT 2”

GIGANT02

2”

30

595

309

7,6

GIGANT 3”

GIGANT03

3”

50

735

337

9,2

DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA
DAL '78 COSTRUZIONE
DEPURATORI ACQUA

CONFIGURAZIONI DI ASSEMBLAGGIO 180° e 90°

ACQUA

NON FILTRATA

ACQUA

FILTRATA

SOLIDI

DI ASSEMBLAGGIO 180 ° e 90 ° ➊ ACQUA NON FILTRATA ➋ ACQUA FILTRATA ➌ SOLIDI
DI ASSEMBLAGGIO 180 ° e 90 ° ➊ ACQUA NON FILTRATA ➋ ACQUA FILTRATA ➌ SOLIDI

34

Filtrazione Industriale

FILTRI AUTOPULENTI SERIE 300

FILTRI AUTOPULENTI SERIE 300

FILTRI AUTOPULENTI SERIE 300
VERSIONE CON AUTOMATISMO
VERSIONE CON
AUTOMATISMO

Lo stesso flusso di acqua in ingresso provvede alla pulizia dell’elemento filtrante che avviene grazie ad un disco di accellerazione con 6 fori direzionali (aperture) che creano un movimento centrifugo dell’acqua. Le particelle filtrate pertanto saranno forzate verso l’esterno della camera filtrante in acciaio inox e fatte depositare in una cella di raccolta sul fondo del filtro per poi essere scaricate. La minima portata raccomandata si ottiene chiudendo una o più aperture del disco di accelerazione con un parzializzatore (tappo) compreso nella fornitura. Il modello da 6” è dotato di un prefiltro (separatore di pietre) per trattenere le particelle di elevate dimensioni. Tutti i filtri hanno la possibilità di rendere automatico lo scarico tramite una centralina di comando ed una elettrovalvola.

I filtri a rete a circolazione serie 300 sono pensati per piccole, medie e grandi installa- zioni in industria e agricoltura. Indicato dove siano necessarie frequenti operazioni di pulizia.

Realizzati con strato protettivo da 130 micron

di

poliestere applicato elettrostaticamente.

In

precedenza i filtri subiscono un trattamento

di

fosfatazione, come ulteriore protezione

anticorrosione.

DATI TECNICI

• Pressione Massima di funzionamento rac- comandata: 8 bar.

• Ingresso e uscita orizzontale.

• Attacchi: – filettati femmina – flangiati PN 16

• Filtrazione standard: 120 microns.

• Schermo cartuccia filtrante in acciaio inox.

• Perdita di carico 0.2 BAR

PORTATA CONSIGLIATA Attacchi 2 aperture 6 aperture MODELLO Ø m 3 /h m 3 /h
PORTATA CONSIGLIATA
Attacchi
2 aperture
6 aperture
MODELLO
Ø
m 3 /h
m 3 /h
320
2”
11 - 14
27 - 31
330
DN80 (3”)
12 - 16
33 - 40
340
DN100 (4”)
20 - 28
53 - 66
360
DN150 (6”)
55 - 71
155 - 200

Le portate indicate si riferiscono ad acqua pulita e filtrazione 120 microns

DIMENSIONI E PESO B ACD Peso MODELLO Ø mm mm mm kg 320 2” 165
DIMENSIONI E PESO
B
ACD
Peso
MODELLO
Ø
mm
mm
mm
kg
320
2”
165
420
706
17
330
3”
165
558
844
22
347
4”
220
691
998
33
350
6”
324
1310
1329
105
4” 220 691 998 33 350 6” 324 1310 1329 105 Mod. 6” con separatore di

Mod. 6” con separatore di pietre.

35

DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA
DAL '78 COSTRUZIONE
DEPURATORI ACQUA

Filtrazione Industriale

SCHEMI

SCHEMI

SCHEMI
Filtrazione Industriale SCHEMI SCHEMA DISCO DI ACCELERAZIONE CON UNO O PIÙ FORI A SECONDA DELLA PORTATA

SCHEMA DISCO DI ACCELERAZIONE CON UNO O PIÙ FORI A SECONDA DELLA PORTATA ESISTENTE

CON UNO O PIÙ FORI A SECONDA DELLA PORTATA ESISTENTE SCHEMA CIRCOLAZIONE FILTRO Serie 300 MODELLO

SCHEMA CIRCOLAZIONE FILTRO Serie 300 MODELLO 6” CON SEPARATORE

CIRCOLAZIONE FILTRO Serie 300 MODELLO 6” CON SEPARATORE SCHEMA CIRCOLAZIONE FILTRO Serie 300 A) Disco di

SCHEMA CIRCOLAZIONE FILTRO Serie 300

A)

Disco di accelerazione / Circulation plate with holes

B)

Filtro a schermo / filter screen

D)

Valvola di scarico / drain valve

E)

Separatore di pietre / Stone separator

AUTOMATISMO TIMER WASH

AUTOMATISMO TIMER WASH

AUTOMATISMO TIMER WASH
DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA
DAL '78 COSTRUZIONE
DEPURATORI ACQUA

È

una speciale applicazione per automatizzare impianti

di

trattamento acque/filtrazione. Fornitura di centralina

elettronica digitale con elettrovalvola a membrana per lo scarico programmato dei filtri Euroacque. Timerwash comprende una centralina elettronica digitale dotata di programma variabile per automatizzare lo scarico dei filtri, cavi di collegamento ed elettrovalvola e mem- brana. Si applica a tutti i filtri Euroacque.

lo scarico dei filtri, cavi di collegamento ed elettrovalvola e mem- brana. Si applica a tutti

36

Filtrazione Industriale

FILTRI SEMIINDUSTRIALI A COLONNA

FILTRI SEMIINDUSTRIALI A COLONNA

FILTRI SEMIINDUSTRIALI A COLONNA

SCHEDA TECNICA CHIARIFICATORI (CHIARA F) DECLORATORI (DECLOR F) - DEFERRIZZATORI (DEF F)

(CHIARA F) DECLORATORI (DECLOR F) - DEFERRIZZATORI (DEF F) Gruppo Comando 1” CONDIZIONI DI ESERCIZIO •
(CHIARA F) DECLORATORI (DECLOR F) - DEFERRIZZATORI (DEF F) Gruppo Comando 1” CONDIZIONI DI ESERCIZIO •

Gruppo Comando 1”

CONDIZIONI DI ESERCIZIO

• Pressione 2 - 5 bar

• Temperatura 40° C max

• Tensione alimentare 220 V - 50 Hz

40 ° C max • Tensione alimentare 220 V - 50 Hz Gruppo Comando 1.1/2” -

Gruppo Comando 1.1/2” - 2”

Modello

Model

Portata oraria m 3 Hourly flow rate m 3

Materiale filtrante

Raccordi pollici

Ingombro mm.

Material …

Unions inches

Overall dimensions in mm.

lt.

In - Out

A

B

CHIAR

F 30

         

DECLOR F 30

2

30

1”

1090

258

DEF

F 30

CHIAR

F 50

         

DECLOR F 50

3

50

1”

1650

258

DEF

F 50

CHIAR

F 80

         

DECLOR F 80

3,5

80

1”

1650

330

DEF

F 80

CHIAR

F 100

         

DECLOR F 100

4

100

1”

1840

350

DEF

F 100

CHIAR

F 100

         

DECLOR F 100

6,5

100

1.1/2”

2000

350

DEF

F 100

CHIAR

F 150

         

DECLOR F 150

7,5

150

1.1/2”

2000

450

DEF

F 150

CHIAR

F 250

         

DECLOR F 250

10

250

1.1/2”

2000

550

DEF

F 250

CHIAR

F 250

         

DECLOR F 250

15

250

2

2000

550

DEF

F 250

CHIAR

F 350

         

DECLOR F 350

17

350

2

2200

610

DEF

F 350

I dati sopra esposti

sono da ritenersi puramente indicativi in quanto la qualità dell’acqua non è stata predeterminata. Il nostro ufficio tecnico è a disposizione per proporre l’apparecchio più idoneo.

Le perdite di carico per tutti i modelli sono comprese fra 04 - 1 BAR

37

DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA
DAL '78 COSTRUZIONE
DEPURATORI ACQUA
DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA Filtrazione Industriale FILTRO CHIARIFICATORE (CHIAR F) I filtri chiarificatori
DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA Filtrazione Industriale FILTRO CHIARIFICATORE (CHIAR F) I filtri chiarificatori
DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA Filtrazione Industriale FILTRO CHIARIFICATORE (CHIAR F) I filtri chiarificatori
DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA
DAL '78 COSTRUZIONE
DEPURATORI ACQUA

Filtrazione Industriale

FILTRO CHIARIFICATORE (CHIAR F)

FILTRO CHIARIFICATORE (CHIAR F)

FILTRO CHIARIFICATORE (CHIAR F)

I filtri chiarificatori vengono usati qualora la torbidità sia dovuta a limo, argilla e sostanze

colloidali e a piccolissime particelle in sospensione.

I filtri CHIAR sono dotati di un letto di selezionata sabbia quarzifera di diversa

granulometria. Un tymer provvede a programmare i tempi e le frequenze dei lavaggi in controcorrente necessari per ripristinare l’efficenza del chiarificatore. Un dimensionamento è sempre in relazione alla quantità e al tipo di materiale che occorre filtrare.

FILTRO DECLORATORE A CARBONI ATTIVI (DECLOR F)

FILTRO DECLORATORE A CARBONI ATTIVI (DECLOR F)

FILTRO DECLORATORE A CARBONI ATTIVI (DECLOR F)

Per ritrovare il gusto di acqua di fonte ovunque sia necessario, oltre alla filtrazione, elimina efficacemente colorazione, gas, sapori ed odori sgradevoli. La depurazione avviene senza immissione di sostanze chimiche e senza alterare le proprietà naturali dell’acqua. Il principio è lo stesso che viene applicato alla depurazione

dell’atmosfera nelle cabine spaziali, ai filtri per le sigarette, alle maschere antigas, ai filtri assorbenti delle radiazioni nucleari.

Il principio di adsorbimento si distingue dal filtraggio poichè, mentre il filtro blocca il

passaggio delle impurità e l’acqua successiva penetra attraverso le impurità trattenute in precedenza, l’adsorbimento svolge contemporaneamente 3 ruoli:

1) Azione chimica: funge da catalizzatore del cloro che si trasforma in sali di cloro (cloruri), con riduzione della durezza dell’acqua. 2) Azione di adsorbimento: adsorbimento o incapsulazione dei più noti inquinanti: olii, detersivi, fenoli, pesticidi e sostanze estraibili al cloroformio. 3) Azione di filtraggio: trattenimento delle impurità in sospensione nell’acqua.

MANUTENZIONE Sostituire i carboni una volta all’anno.

FILTRO DEFERRIZZATORE (DEF F)

FILTRO DEFERRIZZATORE (DEF F)

FILTRO DEFERRIZZATORE (DEF F)

L’acqua potabile non deve contenere ferro in quantità superiore a 0,2 mg/l. Per molti usi industriali e tecnologici, le prescrizioni sono ancora più restrittive, in ogni caso, la presenza di ferro nell’acqua causa depositi lungo le tubazioni e graduale ostruzione delle stesse, favorendo inoltre in misura maggiore o minore la corrosione degli impianti.

Il deferrizzatore è completamente automatico: non è necessario alcun intervento esterno dopo la programmazione della frequenza di lavaggio;

il deferrizzatore è pronto per l’installazione. Il tecnico che lo installa può collegarlo alla rete idraulica senza alcun lavoro di preparazione preventiva;

tutte le parti che conpongono il deferrizzatore sono resistenti alle corrosioni;

Il DEF è completamente realizzato con materiali di tipo alimentare;

le masse deferrizzanti attive di cui l’apparecchio è caricato, sono di tipo permanente; solo a distanza di molto tempo, in genere anni, è necessaria la loro sostituzione.

La frequenza del lavaggio è determinata dalla quantità di ferro presente nell’acqua e dalla quantità di acqua consumata, ed il lavaggio ha lo scopo di eliminare periodicamente il ferro che l’apparecchio trattiene. Il filtro deferrizzatore è composto da una colonna che contiene le speciali masse attive autocatalitiche e da una testata automatica montata sopra la colonna stessa.

38

Filtrazione Industriale

FILTRI INDUSTRIALI A COLONNA

FILTRI INDUSTRIALI A COLONNA

FILTRI INDUSTRIALI A COLONNA

FILTRI CHIARIFICATORI

Tutti i modelli sono realizzati con una piastra di diffusione, sul fondo del serbatoio, sulla quale sono inseriti particolari filtri in polipropilene per favorire una equa distribuzione del flusso d’acqua in tutte le fasi di lavoro dei filtri. I serbatoi sono realizzati in acciaio al carbonio con rivestimento interno anticorrosione e verniciati esternamente o in vetroresina.

 

Portata

 

Dimensioni d’ingombro

Modello

max mc/h

Raccordi

Ø

h

CHIAR 10/M

10

1.1/2”

600

2100

CHIAR 15/M

15

2”

750

2100

CHIAR 20/M

20

2.1/2”

900

2100

CHIAR 30/M

30

2.1/2”

1000

2100

CHIAR 40/M

40

3”

1200

2200

CHIAR 50/M

50

3”

1300

2400

VERSIONE AUTOMATICA

L’automatismo dei filtri della serie industriale consiste in n. 5 valvole pneumatiche che si aprono e si chiudono singolarmente per incanalare l’acqua durante le fasi del servizio e della rigenerazione.

durante le fasi del servizio e della rigenerazione. Un tymer a tempo o a volume fa

Un tymer a tempo o a volume fa funzionare un “pilota” che procura l’apertura e la chiusura delle valvole pneumatiche a seconda dello storno e dell’invio di acqua pressurizzata alle stesse.

Quando l’acqua inviata dal “pilota” pressurizza una valvola a diaframma, questa si chiude.

Quando la pressione viene tolta, la valvola a diaframma si apre.

Durante la fase di servizio, l’acqua da filtrare attraversa i minerali dall’alto verso il basso e ne esce priva degli elementi indesiderati.

All’ora predeterminata il filtro si lava in controcorrente e in corrente: in controcorrente l’acqua fluisce dal basso verso l’alto, attraverso i minerali filtranti, per portare allo scarico gli elementi indesiderati fermatisi nel filtro e per riclassificare i letti filtranti; in corrente l’acqua fluisce dall’alto verso il basso, attraverso i minerali filtranti, per eliminare eventuali impurità.

Le perdite di carico per tutti i modelli sono comprese fra 0,5 - 1 BAR

39

DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA
DAL '78 COSTRUZIONE
DEPURATORI ACQUA

Filtrazione Industriale

TECNICA DI FILTRAZIONE

Lo strato più importate per il funzionamento del chiarificatore è quello superiore che ha funzione catalizzante perchè aumenta le reazioni di flocculazione e contemporanea- mente trattiene il filtrato.

Tre o più minerali di diversa granulometria sono sovrapposti uno sull’altro in modo decrescente dal basso verso l’alto.

Le masse filtranti non vengono nel tempo alterate in quanto la distribuzione idraulica è assicurata, sia in fase di lavaggio che di filtrazione, da una piastra di diffusione sulla quale sono inseriti particolari filtri di diffusione.

Detto sistema garantisce un attraversamento corretto delle masse filtranti durante la filtrazione ed un accurato lavaggio durante il controlavaggio.

Questo modo d’operare non consente la formazione di vie preferenziali che altererebbero la funzionalità del filtro.

UTILIZZO

I filtri chiarificatori solitamente vengono usati per trattenere corpuscoli solidi e sono sufficienti per torbidità non eccezionali.

In altri impieghi più gravosi è opportuno installare a monte un impianto di dosaggio flocculante.

La flocculazione può raggiungere finezze di filtrazione fino a 0,1 micron.

Come flocculante viene impiegato il nostro EUROFLOC.

Il procedimento di flocculazione è abbastanza complesso e sono necessarie varie prove per ottenere il miglior risultato.

3. 1. 2. 4.
3.
1.
2.
4.
DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA
DAL '78 COSTRUZIONE
DEPURATORI ACQUA

1) Pompa Dosaggio

2) Serbatoio Reagenti

3) Contatore

4) Filtro

40

Filtrazione Industriale

FILTRI DEFERRIZZATORI

Tutti i modelli sono realizzati con una piastra di diffusione, sul fondo del serbatoio, sulla quale sono inseriti particolari filtri in polipropilene per favorire una equa distribuzione del flusso d’acqua in tutte le fasi di lavoro dei filtri.

I

serbatoi sono realizzati in acciaio al carbonio con rivestimento interno anticorrossione

e

verniciati esternamente o in vetroresina.

FILTRI DEFERRIZZATORI - DEMANGANIZZATORI

 

Portata

 

Dimensioni d’ingombro

Modello

max mc/h

Raccordi

Ø

h

DEF 10/M

10

1.1/2”

800

2100

DEF 15/M

15

2”

900

2100

DEF 20/M

20

2.1/2”

1000

2300

DEF 30/M

30

2.1/2”

1200

2500

DEF 40/M

40

3”

1400

2500

DEF 50/M

50

3”

1600

2800

I dati sopra riportati sono puramente indicativi in quanto in sede

di calcolo va considerata la quantità di ferro e manganese

presenti nell’acqua

la quantità di ferro e manganese presenti nell’acqua Le perdite di carico per tutti i modelli

Le perdite di carico per tutti i modelli sono comprese fra 0,5 - 1 BAR

L’acqua potabile non deve contenere ferro in quantità superiore a 0,2 mg/l. Per molti usi industriali e tecnologici, le prescrizioni sono ancora più restrittive, in ogni caso, la presenza di ferro nell’acqua causa depositi lungo le tubazioni e graduale ostruzione delle stesse, favorendo inoltre in misura maggiore o minore la corrosione degli impianti.

Il deferrizzatore è completamente automatico: non è necessario alcun intervento esterno dopo la programmazione della frequenza di lavaggio;

il deferrizzatore è pronto per l’installazione. Il tecnico che lo installa può collegarlo alla rete idraulica senza alcun lavoro di preparazione preventiva;

tutte le parti che conpongono il deferrizzatore sono resistenti alle corrosioni;

Il

DEF è completamente realizzato con materiali di tipo alimentare;

le

masse deferrizzanti attive di cui l’apparecchio è caricato, sono di tipo permanente;

solo a distanza di molto tempo, in genere anni, è necessaria la loro sostituzione.

La frequenza del lavaggio è determinata dalla quantità di ferro presente nell’acqua e

dalla quantità di acqua consumata, ed il lavaggio ha lo scopo di eliminare periodicamente il ferro che l’apparecchio trattiene. Il filtro deferrizzatore è composto da una colonna che contiene le speciali masse attive autocatalitiche e da una testata automatica montata sopra la colonna stessa o sul frontale.

41

DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA
DAL '78 COSTRUZIONE
DEPURATORI ACQUA

Filtrazione Industriale

DEFERRIZZAZIONE

Normalmente prima della deferrizzazione il ferro deve essere ossidato e per questo può essere utilizzato il permanganato o il cloro, iniettati a monte dell’impianto con una pompa di disaggio. La quantità di permanganato da dosare dipende dal ferro contenuto nell’acqua. L’ipoclorito di sodio si utilizza generalmente quando vi è anche presenza di ammoniaca, mediante clorazione al break-point. Caratteristiche delle masse filtranti:

Le Zeoliti utilizzate come materiale ossidante sono altamente catalizzatrici e procurano nell’acqua, preventivamente permanganata, l’ossidazione del ferro e del manganese. Lo stesso minerale provvede simultaneamente alla filtrazione del precipitato mentre trattiene l’eccesso di permanganato presente nell’acqua. Tale eccesso di permanganato mantiene il minerale integro nella sua capacità ossidante. Osservazioni:

Quando l’acqua contiene anche manganese, bisogna osservare che la demanganizzazione richiede tempi di contatto maggiori rispetto alla deferizzazione e pertanto, in sede di progetto, va tenuto conto di ciò e dal fatto che la quantità di ferro presente sia molto rilevante.

VERSIONE AUTOMATICA

L’automatismo dei filtri della serie industriale consiste in no. 5 valvole pneumatiche che si aprono e si chiudono singolarmente per incanalare l’acqua durante le fasi del servizio e della rigenerazione. Un Timer a tempo o a volume fa funzionare un “pilota” che procura l’apertura e la chiusura delle valvole pneumatiche a seconda dello storno e dell’invio di acqua pressurizzata alle stesse. Quando l’acqua inviata dal “pilota” pressurizza una valvola a diaframma, questa si chiude. Quando la pressione viene tolta, la valvola a diaframma si apre. Durante la fase di servizio l’acqua da filtrare attraversa i minerali dall’alto verso il basso e ne esce priva degli elementi indesiderati. All’ora predeterminata il filtro si lava, in controcorrente e in corrente: in controcorrente l’acqua fluisce dal basso verso l’alto attraverso i minerali filtranti, per portare allo scarico gli elementi indesiderati fermatisi nel filtro e per riclassificare i letti filtranti; in corrente l’acqua fluisce dall’alto verso il basso, attraverso i minerali filtranti, per eliminare eventuali impurità e residui di fango.

3. 1. 2. 4.
3.
1.
2.
4.
DAL '78 COSTRUZIONE DEPURATORI ACQUA
DAL '78 COSTRUZIONE
DEPURATORI ACQUA

1) Pompa Dosaggio

2) Serbatoio Reagenti

3) Contatore

4) Filtro

42