Vous êtes sur la page 1sur 1

II MERCOLEDÌ 1 GIUGNO 2011 LIVORNO IL TIRRENO

ANNUNCIO DELL’ASSESSORE MINUTI

«La rotatoria
LIVORNO. Dopo le lettere sti casi? O meglio cosa è op-
di protesta al giornale e al no- portuno fare?», si domanda
stro sito web, l’assessore ai Minuti, rilevando che «ri-
lavori pubblici del Comune chiedere penali, o recedere
di Collesalvetti, Massimo Mi- dal contratto, vorrebbe pur-
nuti, affronta quella che defi- troppo dire aprire dei conten-
nisce «la protesta sacrosanta
e la richiesta di chiarimenti
di quei cittadini che, quoti-
dianamente, per motivi di la-
voro, utilizzano l’Aurelia a
di Stagno ziosi che, quasi sempre, com-
portano ulteriori allunga-
menti dei tempi di esecuzio-
ne dei lavori».
Quindi è stato giocoforza
Stagno dove si sta realizzan-
do della rotatoria con lo svin-
colo che conduce alla varian-
te e all’autostrada» e annu-
cia che, sep-
aprirà lunedì» fare una «pressione quotidia-
na» sulla ditta realizzatrice,
sia attraverso gli uffici comu-
nali che personalmente dal-
l’assessore.
pur con un Dopo essersi
mesetto di ri- augurato di
tardo, l’ope- aver chiarito
ra sarà inau- la situazione
gurata entro e i problemi
lunedìprossi- che l’ammi-
mo, 6 giu- nistrazione
gno. ha dovuto af-
Minuti par- frontare per
la dei ritardi la realizza-
che hanno zione della
colpito i lavo- rotatoria,
ri per quella Massimo Mi-
che definisce nuti quindi
«un’opera si «scusa co- SCALI CIALDINI
strategica munque a no-
proprio per me dell’am-
tutti questi ministrazio-
cittadini che, ne comunale

PENTAFOTO
alla fine si di Collesal-
troveranno vetti per i di-
ad attraver- sagi arreca-
sare l’Aure- Stagno: sono ancora in corso i lavori sull’Aurelia per realizzare la rotatoria ti».
lia nel tratto Allo stesso
di Stagno in modo molto più disagi per alcuni mesi, quin- Giuseppe Cintio». tempo si dice «consapevole
sicuro e scorrevole», e spiega di in moltissime occasioni il L’assessore colligiano chia- degli enormi vantaggi, sia
che i problemi sono emersi a Comune di Collesalvetti ha ma in causa il sistema degli per la viabilità che per la si-
causa del sistema degli appal- preso posizione «sia con il di- appalti che, così come è ades- curezza stradale che l’opera
ti e sub appalti, e questo no- rettore ai lavori che con la so, «non asseconda il rag- porterà al nostro territorio e

PENTAFOTO
nostante l’impegno dell’am- ditta appaltatrice, arrivando giungimento degli obbiettivi all’intera area livornese» e,
ministrazione comunale. anche a convocare una sedu- che le amministrazioni si soprattutto comunica «che
Minuti spiega infatti che ta della commissione consi- prefiggono». entro il prossimo lunedì 6
sia la giunta che i tecnici sa- liare lavori pubblici in loco Quindi ecco i ritardi la- Giugno la rotatoria sarà Buche sugli scali Cialdini,
pevano che uesto cantiere insieme al presidente del con- mentati dai cittadini. «E allo- aperta, ed il traffico verso la uno dei punti critici
avrebbe prodotto inevitabili siglio di frazione di Stagno, ra cosa possiamo fare in que- variante riattivato». segnalati dai lettori e sui
quali si sta per intervenire

MONTENERO

Superi la strada, poi il guarda rail:


prova di coraggio per prendere il bus
LIVORNO. Pedoni no grazie. Sembra incredibile,
eppure recarsi a lavoro nella zona della Darsena
Toscana con un mezzo pubblico e poi a piedi può
trasformarsi in una vera prova di coraggio.
La segnalazione parte da un lettore che tramite
il nostro sito web racconta le difficoltà quotidiane
per recarsi al Varco Galvani con un mezzo pubbli-
co. La fermata dell’autobus in via Ettore Quaglieri-
ni non è altro che un piccolo cartello, fissato su

PENTAFOTO
uno spoglio paletto al lato della strada. Non c’è
nessuna pensilina, illuminazione o segnaletica
stradale.
Ma il vero problema è quello dell’attraversamen- Un cittadino mostra un cratere
to pedonale: nella zona non è assolutamente con- sul manto stradale
templato. Chi, dalla fermata di via Quaglierini a Montenero, all’incrocio tra
vuole recarsi dall’altra parte della strada, in via via Numa Campi e via Giambruni
Jacoponi, non può fare altro che passare sotto il
cavalcavia della Fi-Pi-Li percorrendo un tratto di
sterrato. Peccato che dall’altra parte, il varco sia DAL NOSTRO LETTORE.
chiuso da un guard rail che molti sono costretti a La fermata del bus VIA GARIBALDI
scavalcare. In alternativa, si può percorrere a pie- in via Jacoponi utilizzata
di lo svincolo della superstrada, vedendosi sfrec- come parcheggio dai tir
ciare a pochi centimetri auto e mezzi pesanti.
La situazione non cambia in via Jacoponi dove
il lettore torna a prendere il bus che dal Calambro-
ne porta in città. La fermata, come dimostrano le
immagini, si trova a ridosso di una costruzione or-
mai in rovina, nascosta fra rovi ed erbacce. Una lo-
cation desolante e insicura per chi la sera deve rin-
Vari casi segnalati dai lettori
casare dal lavoro.
Inoltre la postazione per prendere il bus non è tra le strade che saranno rifatte
segnalata a livello stradale e lo slargo viene utiliz-
zato dai camion come zona di sosta, costringendo LIVORNO. Negli ultimi rio Sauro, per i problemi ai
chi deve prendere l’autobus a sporgersi per farsi tempi si sono moltiplicate marciapiedi.
notare dall’autista. le segnalazioni dei nostri Proprio queste tre situa-
Uno stato di cose, questo, che si verifica in tutta lettori sul nostro sito web zioni sono tra quelle per i
la zona del porto industriale. Per raggiungere la che riguardavano problemi quali il Comune ha previ-
fermata di via Galvani ad esempio, si deve percor- alle strade cittadine, in par- sto gli interventi di manu-
rere un lungo tratto in mezzo alla strada visto che ticolare buche pericolose tenzione straordinaria che
il marciapiede è inesistente. Una situazione grotte- su carreggiate e marciapie- verranno eseguiti tra que-
sca, in cui le più comuni norme di sicurezza sono di. st’anno ed il prossimo.
totalmente ignorate. In particolare diverse del- Proseguite quindi a se-
PENTAFOTO

Paradossale infine, perché come fa notare il let- le segnalazioni ricevute ri- gnalarci questi problemi
tore, se dovesse verificarsi un incidente la colpa guardavano gli scali Cialdi- sul nostro sito internet: in
sarebbe di chi si è avventurato a camminare lun- ni, sia per la carreggiata questo modo la vostra pro-
go la carreggiata. D’altronde non vi sono alternati- che marciapiedi, ma anche testa avrà la visibilità che L’asfalto che va a pezzi
ve. via Gramsci e viale Naza- merita. accanto alla grata di un tombino
Martina Corirossi della fognatura bianca