Vous êtes sur la page 1sur 2

Barriere Stradali

La Lav Fer SpA per le infrastrutture stradali e autostradali: la produzione di barriere stradali, di segnaletica stradale, verticale e orizzontale, di pannelli rete

Segnaletica & Sicurezza

LIMPORTANZA
DELLESPERIENZA SUL CAMPO
Enzo Paolini*
Figura 1 - Il cantiere di Casalecchio

Lav Fer nasce come Azienda di lavorazione conto Terzi, ma la professionalit e la capacit di tutto lo Staff porta, nel giro di pochi anni, a divenire produttore e installatore di barriere stradali, fornitore unico per Autostrade per lItalia SpA.

In cantiere
Dopo quasi 30 anni di attivit, lanno scorso lAzienda ottiene il suo massimo riconoscimento professionale aggiudicandosi tre importanti appalti di fornitura e di posa in opera di barriere di sicurezza stradale per conto di Autostrade per lItalia SpA, per un totale di circa 260 km di autostrada per un valore di quasi 20 milioni di Euro. Nello specifico, i cantieri si sono articolati nella tratta A14 tra Foggia e Bari, nella tratta A14 Bologna-Casalecchio e nella diramazione A14 per Ravenna. In totale, sono stati prodotti e installati 230 km di H4 spartitraffico bifilare, 2,8 km di H4 spartitraffico monofilare, 7,5 km di H4 bordo ponte, 8,5 km di H3 bordo laterale, 5 km di rete metallica di protezione anticaduta e poche centinaia di metri di barriera in New Jersey sia in acciaio sia in calcestruzzo.

In effetti, le operazioni hanno riguardato il potenziamento e la messa in sicurezza del tratto di spartitraffico dellA14. A distanza di qualche mese dallultimazione dei lavori, lAzienda si apre al pubblico ed esprime in merito ai risultati ottenuti: grande soddisfazione, quindi, per il raggiungimento dellobiettivo con linstallazione e la produzione di oltre 250 km di barriere spartitraffico in meno di quattro mesi. Parliamo di tre grandi lotti firmati interamente da Lav Fer e, nel percorrere i lunghi tratti di strada di collegamento Foggia-Bari, il Geom. Christian Paolini - che ci fa da guida e accompagnatore nella visita dei

Figura 2

Figura 3

228

STRADE & AUTOSTRADE 4-2008

Barriere Stradali
Conclusioni
Ci sono stati momenti di tensione, ma anche di grande soddisfazione nel vedere operativo ed efficiente un impianto automatizzato tutto in casa. Una delle principali forze e capacit di Lav Fer proprio la flessibilit e ladattabilit alle specifiche richieste del Cliente. Brevi tempi di risposta alla necessit di produrre nuovi componenti anche per piccoli lotti e piccoli volumi. Lo sforzo e il lavoro portato avanti dagli operatori di strada e dai montatori stato grande e ha garantito il regolare ritmo di lavoro nonostante le difficolt climatiche incontrate in quel momento. Le operazioni di posa e le lavorazioni sono infatti avvenute nella stagione invernale, rispettando unelevata produzione giornaliera per onorare i tempi programmati da Autostrade per lItalia, considerando che gli stessi programmi erano stati valutati per lesecuzione delle lavorazioni nel periodo estivo. * Presidente della Lav Fer SpA

Figura 4

La Societ
La Lav Fer SpA stata costituita nel 1980 dal Sig. Enzo Paolini. La sede legale a Roma; quella amministrativa, le ofcine e i magazzini (per la produzione e linstallazione) sono situati nel comune di Acqualagna (PU), su unarea complessiva di circa 30.000 m2, di cui 16.000 m2 coperti, compresi i 2.200 m2 di ufci. Il numero degli addetti occupati nel suddetto insediamento produttivo di oltre 80, tra Personale amministrativo, commerciale e tecnico, ai quali vanno aggiunte le squadre di montatori presso i cantieri. La principale attivit rivolta al settore dellinfrastruttura stradale e autostradale: il core business dellAzienda, infatti, rappresentato dalla produzione di barriere stradali di varie tipologie e tutte provviste di prove crash-test e di omologazioni proprie o con licenza diretta fornita da Autostrade per lItalia SpA (ASPI), Autostrada del Brennero SpA (A22) e Provincia Autonoma di Bolzano (PAB) e dal Gruppo Sina. La decennale esperienza nel settore stradale ha portato Lav Fer SpA a ottenere una buona produzione di segnaletica stradale, verticale e orizzontale, di pannelli rete, di pannelli rete/lamiera, di recinzioni e parapetti, di barriere acustiche fonoisolanti e fonoassorbenti, in acciaio, in legno e in calcestruzzo. Grazie ai macchinari di lavoro di cui dispone, in grado di trasformare carpenteria metallica pesante e leggera in prodotto nito: da qui la collaborazione con Terna SpA per la produzione di tralicci per lalta, la media e la bassa tensione. Inoltre, tra le opere portate a termine si annovera anche la realizzazione di capannoni industriali, di ponti bitrave, di coperture di stadi e di tutto quanto sia realizzabile in carpenteria metallica. Il reparto produttivo composto da linee di taglio coils, prolatrici, linee di stampaggio con presse a controllo numerico, moderne linee Ficep per la lavorazione di angolari, travi e piastre. E presente un ampio reparto di saldatura oltre a un innovativo robot di saldatura ABB e quanto occorre per la realizzazione dei prodotti. Da diversi anni lAzienda ha ottenuto la certicazione ISO 9001 Vision 2000 dallEnte DNV e lattestato SOA per le barriere stradali categoria OS12, segnaletica stradale categoria OS10 e carpenteria metallica categoria OS18. Tra i principali Clienti si possono citare tutti i tronchi autostradali italiani, tutti i Compartimenti ANAS, numerose Amministrazioni regionali, provinciali e comunali su tutto il territorio nazionale e tutte le principali Aziende di costruzione di strade italiane ed europee.

cantieri - spiega le fasi di lavorazione e lorganizzazione predisposta come metodologia di avanzamento lavori. Il Geom. Christian Paolini espone tutte le problematiche iniziali di coordinamento e di gestione dei cantieri, lotto per lotto: in collaborazione con la Direzione Tecnica e lUfficio Traffico del tronco di Bari, si messo a punto di procedere con tre squadre di circa 12/13 persone, per ogni lotto, distanziate luna dallaltra di almeno 5 km (come previsto dal Codice della Strada) per garantire la sicurezza e il deflusso del traffico. Ogni squadra attrezzata della propria segnaletica stradale verticale e orizzontale conforme al Codice ha lobiettivo di lavorare pensando alla produzione con un occhio vigile sempre rivolto alla sicurezza, valore al primo posto nella filosofia della Lav Fer nelle operarazioni in cantiere. La principale tipologia di barriere installata la barriera H4 spartitraffico bifilare tipo Autostrade, omologata con certificato n 29 e Crash Test n 115 e n 118, barriera a tre onde per rilevato con un peso di 118,40 kg/m, un ASI pari a 1 e un W pari a 8. Questa una tipologia di barriera abbastanza particolare, non tanto per la sua fase di installazione quanto per quella di produzione, soprattutto del montante. Si tratta di un paletto a C 120x80x30 dello spessore di 5 mm in classe S275JR, dotato di unasola da 268x18 mm. Poich se ne prevista una produzione di oltre 150.000 pezzi, prima di iniziarne operativamente la predisposizione stata studiata, progettata e realizzata unintera linea dedicata alla sola produzione di questo componente, riqualificando e riadattando allelemento una vecchia linea, il tutto secondo la nuova Direttiva macchine.

Ringraziamenti LAutore desidera ringraziare tutti i Collaboratori, i Tecnici di cantiere e le squadre di montaggio per limpegno e la professionalit mostrata dallinizio alla fine, nonch la Direzione dei Lavori della Societ Autostrade per lItalia SpA per la collaborazione e la disponibilit al dialogo nellaffrontare le problematiche che di giorno in giorno si sono verificate. Nello specifico, il Direttore dei Lavori Ing. Guido Santini della Direzione Generale di Roma, i suoi collaboratori della sezione del tronco di Bari (Ing. Famigliari, Geom. Sena e Geom. Mansi), quelli della sezione del tronco di Bologna (Ing. Pasotti e Geom. Santini) e tutti gli Assistenti della sala radio e gestione del traffico.

STRADE & AUTOSTRADE 4-2008

229