Vous êtes sur la page 1sur 26

Maldoror Press

T iQQuN
Come fare?

TIQQUN
Comment faire?
Testo pubblicato originariamente sul numero 2 della rivista Tiqqun (ottobre 2001, pp. 278-287).

Maldoror Press
Quod te destruit, te nutrit #06
NO COPYRIGHT

luglio 2011

Dontt know what I want, but I know how to get it.

Dontt know what I want, but I know how to get it.

S EX P ISTOLS Anarchy in the UK

S EX P ISTOLS Anarchy in the UK

I
VINGT ANS. Vingt ans de contre-rvolution. De contre-rvolution prventive. En Italie. Et ailleurs. Vingt ans dun sommeil hriss de grillages, peupl de vigiles. Dun sommeil des corps, impos par couvre-feu. Vingt ans. Le pass ne passe pas. Parce que la guerre continue. Se ramifie. Se prolonge. Dans une rticulation mondiale de dispositifs locaux. Dans un calibrage indit des subjectivits. Dans une nouvelle paix de surface. Une paix arme bien faite pour couvrir le droulement dune imperceptible guerre civile. Il y a vingt ans, ctait le punk, le mouvement de 77, laire de lAutonomie, les Indiens mtropolitains et la gurilla diffuse. Dun coup surgissait, comme issu de quelque rgion souterraine de la civilisation, tout un contre-monde de subjectivits qui ne voulaient plus consommer, qui ne voulaient plus produire, qui ne voulaient mme plus tre des subjectivits. La rvolution tait molculaire, la contre-rvolution ne le fut pas moins. ON disposa offensivement, puis durablement, toute une complexe machine neutraliser ce qui est porteur dintensit. Une

I
VENTANNI. Ventanni di controrivoluzione. Di controrivoluzione preventiva. In Italia. E altrove. Ventanni di un sonno irto di sbarre, popolato di guardie. Di un sonno dei corpi imposto dal coprifuoco. Ventanni. Il passato non passa. Perch la guerra continua. Si ramifica. Si prolunga. In un reticolato mondiale di dispositivi locali. In uninedita calibrazione delle soggettivit. In una nuova pace di superficie. Una pace armata ben fatta per coprire lo svolgersi di unimpercettibile guerra civile. Ventanni fa, cera il punk, il movimento del 77, larea dellAutonomia, gli indiani metropolitani e la guerriglia diffusa. Di colpo sorgeva, come uscito da qualche regione sotterranea della civilt, tutto un contro-mondo di soggettivit che non volevano pi consumare, che non volevano pi produrre, che non volevano neanche pi essere delle soggettivit. La rivoluzione era molecolare, la controrivoluzione non lo fu da meno. Si dispose in modo offensivo, poi durevole, tutta una complessa macchina per neutralizzare ci che portatore dintensit.

TiQQuN

machine dsamorcer tout ce qui pourrait exploser. Tout les individus risque, les corps indociles, les agrgations humaines autonomes, Puis ce furent vingt ans de btise, de vulgarit, disolement et de dsolation. Comment faire? Se relever. Relever la tte. Par choix ou par ncessit. Peu importe, vraiment, dsormais. Se regarder dans les yeux et se dire quon recommence. Que tout le monde la sache, au plus vite. On recommence. Finis la rsistance passive, lexil intrieur, le conflit par soustraction, la survie. On recommence. En vingt ans, on a eu le temps de voir. On a compris. La dmokratie pour tous, la lutte anti-terroriste,

Una macchina per smorzare tutto quel che potrebbe esplodere. Tutti gli individui a rischio, i corpi indocili, le aggregazioni umane autonome. Poi ci furono ventanni di stupidit, volgarit, isolamento e desolazione. Come fare? Alzarsi. Alzare la testa. Per scelta o per necessit. Poco importa, veramente, oramai. Guardarsi negli occhi e dirsi che si ricomincia. Che tutti lo sappiano, al pi presto. Si ricomincia. Finita la resistenza passiva, lesilio interiore, il conflitto per sottrazione, la sopravvivenza. Si ricomincia. In ventanni, abbiamo avuto il tempo di vedere. Abbiamo capito. La demokrazia per tutti, la

TiQQuN

les massacres dEtat, la restructuration capitaliste et son Grand uvre dpuration sociale, par slection, par prcarisation, par normalisation, par modernisation, On a vu, on a compris. Les mthodes et les buts. Le destin quON nous rserve. Celui quON nous refuse. Ltat dexception. Les lois qui mettent la police, ladministration, la magistrature au-dessus des lois. La judiciarisation, la psychiatrie, la mdicalisation de tout ce qui sort du cadre. De tout ce qui fuit. On a vu. On a compris. Les mthodes et les buts. Quand le pouvoir tablit en temps rel sa propre lgitimit, quand sa violence devient prventive et que son droit est un droit dingrence, alors il ne sert plus rien davoir raison. Davoir raison contre lui. Il faut tre plus fort, ou plus rus. Cest pour a aussi quon recommence. Recommencer nest jamais recommencer quelque chose. Ni reprendre une affaire l o on lavait laisse. Ce que lon recommence est toujours autre chose. Est toujours inou. Parce que ce nest pas le pass qui nous pousse, mais prcisment ce qui en lui nest pas advenu. Et parce que cest aussi bien nousmmes, alors qui recommenons. Recommencer veut dire: sortir de la suspension. Rtablir le contact entre nos devenirs. Partir,

lotta contro il terrorismo, le stragi di Stato, la ristrutturazione capitalista e la sua Grande Opera di epurazione sociale, tramite selezione, precarizzazione, normalizzazione, modernizzazione. Abbiamo visto, abbiamo capito. I metodi e i fini. Il destino che ci riservano. Quello che ci negano. Lo stato deccezione. Le leggi che pongono la polizia, lamministrazione, la magistratura al di sopra delle leggi. La giuridicizzazione, la psichiatrizzazione, la medicalizzazione di tutto quel che esce dalla norma. Di tutto ci che sfugge. Abbiamo visto. Abbiamo capito. I metodi e i fini. Quando il potere stabilisce in tempo reale la sua legittimit, quando la sua violenza diventa preventiva e il suo diritto un diritto dingerenza, allora non serve pi avere ragione. Avere ragione contro di esso. Occorre essere pi forti o pi astuti. per questo, anche per questo, che ricominciamo. Ricominciare non mai ricominciare qualcosa. N riprendere una cosa al punto in cui la si era lasciata. Quel che si ricomincia sempre altro. sempre inaudito. Perch non il passato che ci sprona, ma precisamente quel che in esso non avvenuto. E perch cos siamo noi stessi, che allora ricominciamo. Ricominciare vuol dire: uscire dalla sospensione. Ristabilire il contatto tra i nostri divenire. Partire,

TiQQuN

nouveau, de l o nous sommes, maintenant. Par exemple, il y a des coups quON ne nous fera plus. Le coup de la socit. transformer. A dtruire. A rendre meilleure. Le coup du pacte social. Que certains briseraient tandis que les autres peuvent feindre de le restaurer. Ces coups-l, ON ne nous les fera plus. Il faut tre un lment militant de la petite-bourgeoisie plantaire, un citoyen vraiment pour ne pas voir quelle nexiste plus, la socit. Quelle a implos. Quelle nest plus quun argument pour la terreur de ceux qui disent la re/prsenter. Elle qui sest absente. Tout ce qui est social nous est devenu tranger. Nous nous considrons comme absolument dlis de toute obligation, de toute prrogative, de toute appartenance sociale. La socit, cest le nom qua souvent reu lIrrparable parmi ceux qui voulaient aussi en faire lInassumable. Qui se refuse ce leurre devra faire un pas dcart. Oprer un lger dplacement davec la commune logique de lEmpire et de sa contestation, celle de la mobilisation, davec leur commune temporalit, celle de lurgence. Recommencer veut dire : habiter cet cart. Assumer la schizophrnie capitali-

di nuovo, da dove siamo, ora. Per esempio, ci sono dei tiri che non ci giocheranno pi. La storia della societ. Da trasformare. Da distruggere. Da rendere migliore. La storia del patto sociale. Che alcuni romperebbero, mentre altri possono fingere di restaurare. Questi tiri, non ce li giocheranno pi. Bisogna essere un membro militante della piccola borghesia planetaria, un vero cittadino, per non accorgersi che la societ non esiste pi. Che implosa. Che solo un pretesto per il terrore di quelli che dicono di rap/presentarla. Che si assentata. Tutto quel che sociale, ci divenuto estraneo. Ci consideriamo assolutamente svincolati da ogni obbligo, da ogni prerogativa, da ogni appartenenza sociale. La societ il nome spesso dato allIrreparabile da coloro che volevano anche farne lInassumibile. Chi rifiuta questinganno dovr fare un passo a lato. Operare un leggero spostamento rispetto alla logica comune dellImpero e della sua contestazione, quella della mobilitazione, e della loro comune temporalit, quella dellurgenza. Ricominciare vuol dire: abitare questo scarto. Assumere la schizofrenia capitali-

TiQQuN

ste dans le sens dune croissante facult de dsubjectivation. Dserter tout en gardant les armes. Fuir imperceptiblement. Recommencer veut dire : rallier la scession sociale, lopacit, entrer en dmobilisation, soutirant aujourdhui tel ou tel rseau imprial de production-consommation les moyens de vivre et de lutter pour, au moment choisi, le saborder. Nous parlons dune nouvelle guerre, dune nouvelle guerre de partisans. Sans front ni uniforme, sans arme ni bataille dcisive. Une guerre dont les foyers se dploient lcart des flux marchands quoique branchs sur eux. Nous parlons dune guerre toute en latence. Qui a le temps.

sta nel senso di una crescente facolt di desoggettivazione. Disertare conservando le armi. Fuggire impercettibilmente. Ricominciare vuol dire: unirsi alla secessione sociale, allopacit, entrare in smobilitazione, sottraendo oggi a questa o a quella rete imperiale di produzione-consumo i mezzi per vivere e lottare, in modo da distruggerla al momento stabilito. Noi parliamo di una nuova guerra, di una nuova guerra partigiana. Senza fronte n uniformi, senza esercito n battaglie decisive. Una guerra i cui focolai si sviluppano lontano dai flussi mercantili, bench siano collegati a essi. Noi parliamo di una guerra latente. Che possiede il tempo.

TiQQuN

Dune guerre de position. Qui se livre l o nous sommes. Au nom de personne. Au nom de notre existence mme, qui na pas de nom. Oprer ce lger dplacement. Ne plus craindre son temps. Ne pas craindre soin temps est une question despace. Dans le squatt. Dans lorgie. Dans lmeute. Dans le train ou le village occup. A la recherche, au milieu dinconnus, dune free party introuvable. Je fais lexprience de ce lger dplacement. Lexprience de ma dsubjectivation. Je deviens une singularit quelconque. Un jeu sinsinue entre ma prsence et tout lappareil de qualits qui me sont ordinairement attaches. Dans les yeux dun tre qui, prsent, veut mestimer pour ce que je suis, je savoure la dception, sa dception de me voir devenu si commun, si parfaitement accessible. Dans les gestes dun autre, cest une inattendue complicit. Tout ce qui misole comme sujet, comme corps dot dune configuration publique dattributs, je le sens fondre. Les corps seffrangent leur limite. A leur limite, sindistinguent. Quartier suivant quartier, le quelconque ruine lquivalence. Et je parviens une nudit nouvelle, une nudit impropre, comme vtue damour. Svade-t-on jamais seul de la prison du Moi? Dans le squatt. Dans lorgie. Dans lmeute. Dans le train ou le village occup. Nous nous retrouvons. Nous nous retrouvons en singularits quelconques. Cest--dire non sur la base dune commune appar-

Di una guerra di posizione. Che si fa l dove siamo. In nome di nessuno. In nome della nostra stessa esistenza, che non ha nome. Operare questo leggero spostamento. Non temere pi il proprio tempo. Non temere il proprio tempo una questione di spazio. Nello squat. Nellorgia. Nello scontro. Nel treno o nel villaggio occupato. Alla ricerca di un introvabile free party in mezzo a degli sconosciuti. Io faccio lesperienza di questo leggero spostamento. Lesperienza della mia desoggettivazione. Io divento una singolarit qualunque. Un gioco sinsinua tra la mia presenza e tutto lapparato di qualit che mi sono ordinariamente attribuite. Negli occhi di un essere che, nel presente, vuole stimarmi per quello che sono, assaporo la delusione, la sua delusione a vedermi diventato cos comune, cos perfettamente accessibile. Nei gesti di un altro c uninattesa complicit. Tutto quello che mi isola come soggetto, come corpo dotato di una configurazione pubblica di attributi, sento che si scioglie. I corpi si sfrangiano ai bordi. Ai loro confini, si fanno indistinti. Quartiere dopo quartiere, il qualunque mina lequivalenza. E io raggiungo una nudit nuova, una nudit impropria, come vestita damore. Si evade mai soli dalla prigione dellIo? Nello squat. Nellorgia. Nello scontro. Nel treno o nel villaggio occupato. Noi ci ritroviamo. Ci ritroviamo tra singolarit qualunque. Cio non sulla base di una comune apparte-

TiQQuN

tenance, mais dune commune prsence. Cest cela notre besoin de communisme. Le besoin despaces de nuit, o nous puissions nous retrouver par-del nos prdicats. Par-del la tyrannie de la reconnaissance. Qui impose la re/connaissance comme distance finale entre les corps. Comme inluctable sparation. Tout ce que lON le fianc, la famille, le milieu, lentreprise, lEtat, lopinion me reconnat, cest par l que lON croit me tenir. Par le rappel constant de ce que je suis, de mes qualits, ON voudrait mabstraire de chaque situation, ON voudrait mextorquer en toute circonstance une fidlit moi-mme qui est une fidlit mes prdicats. ON attend de moi que je me comporte en homme, en employ, en chmeur, en mre, en militant ou en philosophe. ON veut contenir entre les bornes dune identit le cours imprvisible de mes devenirs. ON veut me convertir la religion dune cohrence que lon a choisie pour moi. Plus je suis reconnue, plus mes gestes sont entravs, intrieurement entravs. Me voil prise dans le maillage ultraserr du nouveau pouvoir. Dans les rts impalpables de la nouvelle police: LA POLICE IMPRIALE DES QUALITS. Il y a tout un rseau de dispositifs o je me coule pour mintgrer, et qui mincorporent ces qualits. Tout un petit systme de fichage, didentification et de flicage mutuels. Toute une prescription diffuse de lab-

nenza, ma di una comune presenza. questo il nostro bisogno di comunismo. Il bisogno di spazi notturni, in cui possiamo ritrovarci al di l dei nostri predicati. Al di l della tirannia del riconoscimento. Che impone il ri/conoscimento come distanza finale tra i corpi. Come ineluttabile separazione. Tutto ci che mi si riconosce il fidanzato, la famiglia, lambiente, limpresa, lo Stato, lopinione grazie a questo che credono di tenermi. Con il richiamo costante a quello che sono, alle mie qualit, vorrebbero astrarmi da ogni situazione, vorrebbero estorcermi in ogni circostanza una fedelt a me stessa che una fedelt ai miei predicati. Ci si aspetta da me che mi comporti da uomo, impiegato, disoccupato, madre, militante o con filosofia. Si vuole contenere nei limiti di unidentit, il corso imprevedibile dei miei divenire. Mi si vuole convertire alla religione di una coerenza che hanno scelto per me. Pi sono riconosciuta, pi i miei gesti sono impacciati, interiormente impacciati. Eccomi presa nelle maglie serrate del nuovo potere. Tra le maglie impalpabili della nuova polizia: LA POLIZIA IMPERIALE DELLE QUALIT. C tutta una rete di dispositivi in cui mi muovo per integrarmi, e che mincorporano queste qualit. Tutto un piccolo sistema di schedature, identificazioni e sorveglianze reciproche. Tutta una diffusa prescrizione dellas-

TiQQuN

sence. Tout un appareil de contrle comporte/mental, qui vise au panoptisme, la privatisation transparentielle, latomisation. Et dans lequel je me dbats. Jai besoin de devenir anonyme. Pour tre prsente. Plus je suis anonyme, plus je suis prsente. Jai besoin de zones dindistinction pour accder au Commun. Pour ne plus me reconnatre dans mon nom. Pour ne plus entendre dans mon nom que la voix qui lappelle. Pour faire consister le comment des tres, non ce quils sont, mais comment ils sont ce quils sont. Leur forme-de-vie. Jai besoin de zones dopacit o les attributs, mme criminels, mme gniaux, ne sparent plus les corps.

senza. Tutto un apparato di controllo comporta/mentale, che mira al panottismo, alla privatizzazione trasparenziale, allatomizzazione. E nel quale io mi dibatto. Ho bisogno di divenire anonimo. Per essere presente. Pi sono anonimo, pi sono presente. Ho bisogno di zone dindistinzione per accedere al Comune. Per non riconoscermi pi nel mio nome. Per non sentire nel mio nome soltanto la voce che lo chiama. Per far consistere il come degli esseri, non in quello che sono, ma nel come sono ci che sono. La loro forma-di-vita. Ho bisogno di zone di opacit dove gli attributi, anche criminali, anche geniali, non separino pi i corpi.

TiQQuN

10

Devenir quelconque. Devenir une singularit quelconque, nest pas donn. Toujours possible, mais jamais donn. Il y a une politique de la singularit quelconque. Qui consiste arracher lEmpire les conditions et les moyens, mme intersticiels, de sprouver comme tel. Cest une politique, parce quelle suppose une capacit daffrontement, et quune nouvelle agrgation humaine lui corresponde. Politique de la singularit quelconque: dgager ces espaces o aucun acte nest plus assignable aucun corps donn. O les corps retrouvent laptitude au geste que la savante distribution des dispositifs mtropolitains ordinateurs, automobiles, coles, camras, portables, salles de sport, hpitaux, tlvisions, cinmas, etc. leur avait drobe. En les reconnaissant. En les immobilisant. En les faisant tourner vide. En faisant exister la tte sparment du corps. Politique de la singularit quelconque. Un devenir-quelconque est plus rvolutionnaire que nimporte quel tre-quelconque. Librer des espaces nous libre cent fois plus que nimporte quel espace libr. Plus que de mettre en acte un pouvoir, je jouis de la mise en circulation de ma puissance. La politique de la singularit quelconque rside dans loffensive. Dans les circonstances, les moments et les lieux o seront arrachs les circonstances, les moments et les lieux dun tel anonymat, dun arrt momentan en tat de simplicit,

Divenire qualunque. Divenire una singolarit qualunque, non ci dato. Sempre possibile, ma mai dato. C una politica della singolarit qualunque. Che consiste nello strappare allImpero le condizioni e i mezzi, anche interstiziali, di sperimentarsi come tale. una politica, perch suppone una capacit di scontro e una nuova aggregazione umana che le corrisponda. Politica della singolarit qualunque: creare degli spazi in cui nessun atto sia pi assegnabile ad un corpo dato. In cui i corpi ritrovino lattitudine al gesto che la sapiente distribuzione dei dispositivi metropolitani computer, automobili, scuole, videocamere, cellulari, palestre, ospedali, televisori, cinema, ecc. gli ha rubato. Riconoscendoli. Immobilizzandoli. Facendoli girare a vuoto. Facendo esistere la testa separatamente dal corpo. Politica della singolarit qualunque. Un divenire-qualunque pi rivoluzionario di ogni essere-qualunque. Liberare spazi, ci libera cento volte pi di qualsiasi spazio liberato. Io godo pi nel mettere in circolazione la mia potenza, che nel mettere in atto un potere. La politica della singolarit qualunque risiede nelloffensiva. Nelle circostanze, i momenti e i luoghi in cui saranno strappati le circostanze, i momenti e i luoghi di un tale anonimato, di una sosta temporanea in stato di semplicit,

TiQQuN

11

loccasion dextraire de toutes nos formes la pure adquation la prsence, loccasion dtre, enfin, l.

ossia loccasione per estrarre da tutte le nostre forme la pura adeguatezza alla presenza, loccasione per esserci, infine.

II
COMMENT FAIRE? Non pas Que faire? Comment faire? La question des moyens. Pas celle des buts, des objectifs, de ce quil y a faire, stratgiquement, dans labsolu. Celle de ce que lon peut faire, tactiquement, en situation, et de lacquisition de cette puissance. Comment faire? Comment dserter? Comment a marche? Comment conjuguer mes blessures et le communisme? Comment rester en guerre sans perdre la tendresse? La question est technique. Pas un problme. Les problmes sont rentables. Ils nourrissent les experts. Une question. Technique. Qui se redouble en question des techniques de transmission de ces techniques. Comment faire? Le rsultat contredit toujours au but. Parce que poser un but est encore un moyen, un autre moyen. Que faire? Babeuf, Tchernychevski, Lnine. La virilit classique rclame un antalgique, un mirage, quelque chose. Un moyen pour signorer encore un peu. En tant que prsence. En tant que forme-de-vie. En tant qutre en situation, dot dinclinations. Dinclinations dtermines. Que faire? Le volontarisme comme ultime nihilisme. Comme nihilisme propre la virilit classique. Que faire? La rponse est simple : se soumettre encore une fois la logique de la

II
COME FARE? Non Che fare? Ma Come fare? La questione dei mezzi. Non quella dei fini, degli obiettivi, di quel che c da fare, strategicamente, in assoluto. Ma quella invece di ci che si pu fare, tatticamente, nella situazione, e dellacquisizione di questa potenza. Come fare? Come disertare? Come funziona? Come coniugare le mie ferite e il comunismo? Come restare in guerra senza perdere la tenerezza? La questione tecnica. Non un problema. I problemi sono redditizi. Nutrono gli esperti. Una questione. Tecnica. Che si sdoppia in questione delle tecniche di trasmissione di queste tecniche. Come fare? Il risultato contraddice sempre il fine. Perch porre un fine ancora un mezzo, un altro mezzo. Che fare? Babeuf, ernievskij, Lenin. La virilit classica reclama un analgesico, un miraggio, qualcosa. Un mezzo per ignorarsi ancora un po. Come presenza. Come forma-di-vita. Come essere in situazione, dotato dinclinazioni. Dinclinazioni determinate. Che fare? Il volontarismo come ultimo nichilismo. Come nichilismo proprio della virilit classica. Che fare? La risposta semplice: sottomettersi ancora una volta alla logica

TiQQuN

12

mobilisation, la temporalit de lurgence. Sous prtexte de rbellion. Poser des fins, des mots. Tendre vers leur accomplissement. Vers laccomplissement des mots. En attendant, remettre lexistence plus tard. Se mettre entre parenthses. Loger dans lexception de soi. A lcart du temps. Qui passe. Qui ne passe pas. Qui sarrte. Jusqu... Jusquau prochain. But. Que faire ? Autrement dit : inutile de vivre. Tout ce que vous navez pas vcu, lHistoire vous le rendra. Que faire ? Cest loubli de soi qui se projette sur le monde. Comme oubli du monde. Comment faire? La question du comment. Non pas de ce quun tre, un geste, une chose est, mais de comment il est ce quil est. De comment ses prdicats se rapportent lui. Et lui eux. Laisser tre. Laisser tre la bance entre le sujet et ses prdicats. Labme de la

della mobilitazione, alla temporalit dellurgenza. Col pretesto della ribellione. Porre dei fini, delle parole. Tendere verso il loro compimento. Il compimento delle parole. Intanto, rimandare lesistenza a pi tardi. Mettersi tra parentesi. Abitare leccezione di s. A lato del tempo. Che passa. Che non passa. Che si ferma. Fino a Fino al prossimo. Fine. Che fare? Detto altrimenti: inutile vivere. Tutto quel che voi non avete vissuto, la Storia ve lo render. Che fare? loblio di s a proiettarsi sul mondo. Come oblio del mondo. Come fare? La questione del come. Non di ci che un essere, un gesto, una cosa , ma di come ci che . Di come i suoi predicati si rapportino a lui. E lui ad essi. Lasciar essere. Lasciar essere il divario tra il soggetto e i suoi predicati. Labisso

TiQQuN

13

prsence. Un homme nest pas un homme. Cheval blanc nest pas cheval. La question du comment. Lattention au comment. Lattention la manire dont une femme est, et nest pas, une femme il en faut des dispositifs pour faire dun tre de sexe fminin une femme, ou dun homme la peau noire un Noir. Lattention la diffrence thique. A llment thique. Aux irrductibilits qui le traversent. Ce qui se passe entre les corps dans une occupation est plus intressant que loccupation elle-mme. Comment faire? veut dire que laffrontement militaire avec lEmpire doit tre subordonn lintensification des relations lintrieur de notre parti. Que la politique nest quun certain degr dintensit au sein de llment thique. Que la guerre rvolutionnaire ne doit plus tre confondue avec sa reprsentation: le moment brut du combat. La question du comment. Devenir attentif lavoir-lieu des choses, des tres. A leur vnement. A lobstine et silencieuse saillance de leur temporalit propre sous lcrasement plantaire de toutes les temporalits par celle de lurgence. Le Que faire ? comme ignorance programmatique de cela. Comme formule inaugurale du dsamour affair. Le Que faire? revient. Depuis quelques annes. Depuis le milieu des annes 90, plus que depuis Seattle. Un revival de la critique fait semblant daffronter lEmpire avec les slogans, les recettes des annes 60. Sauf que cette fois, on simule. On simule linnocence, lindignation, la

della presenza. Un uomo non un uomo. Cavallo bianco non cavallo. La questione del com. Lattenzione al come. Lattenzione al modo in cui una donna e non una donna e ce ne vogliono di dispositivi per fare di un essere di sesso femminile una donna, o di un uomo dalla pelle nera un nero. Lattenzione alla differenza etica. Allelemento etico. Alle irriducibilit che lo attraversano. Quel che succede tra i corpi durante unoccupazione pi interessante delloccupazione stessa. Come fare? vuol dire che lo scontro militare con lImpero devessere subordinato allintensificazione delle relazioni allinterno del nostro partito. Che la politica soltanto un certo grado dintensit in seno allelemento etico. Che la guerra rivoluzionaria non va pi confusa con la sua rappresentazione: ossia il momento bruto del combattimento. La questione del come. Facendo attenzione allaccadere delle cose, degli esseri. Al loro avvento. Allostinata e silenziosa pregnanza della loro temporalit sotto lannientamento planetario di tutte le temporalit da parte dellurgenza. Il Che fare? come ignoranza programmatica di tutto questo. Come formula inaugurale del disamore indaffarato. Il Che fare? ritorna. Da qualche anno. Pi dalla met degli anni Novanta, che da Seattle. Un revival della critica fa finta di affrontare lImpero con gli slogan, le ricette degli anni Sessanta. Solo che stavolta si simula. Si simula linnocenza, lindignazione, la

TiQQuN

14

bonne conscience et le besoin de socit. On remet en circulation toute la vieille gamme des affects sociaux-dmocrates. Des affects chrtiens. Et nouveau, ce sont les manifestations. Les manifestations tue-dsir. O il ne se passe rien. Et qui ne manifestent plus que labsence collective. jamais. Pour ceux qui ont la nostalgie de Woodstock, de la ganja, de mai 68 et du militantisme, il y a les contre-sommets. ON a reconstitu le dcor, le possible en moins. Voil ce que commande le Que faire? aujourdhui: aller lautre bout du monde contester la marchandise globale pour revenir, aprs un grand bain dunanimisme et de sparation mdiatise, se soumettre la marchandise locale. Au retour, cest la photo dans le journal... Tous seuls ensemble !... Il tait une fois... Quelle jeunesse !... Dommage pour les quelques corps vivants gars l, cherchant en vain un espace leur dsir. Ils en reviennent un peu plus ennuys. Un peu plus vids. Rduits. De contre-sommet en contre-sommet, ils finiront bien par comprendre. Ou pas. On ne conteste pas lEmpire sur sa gestion. On ne critique pas lEmpire. On soppose ses forces. L o lon est. Dire son avis sur telle ou telle alternative, aller l o lON nous appelle, cela na plus de sens. Il ny a pas de projet global alternatif au projet global de lEmpire. Car il ny a pas de projet global de lEmpire. Il y a une gestion impriale. Toute gestion est mauvaise. Ceux qui rclament une autre socit feraient mieux

buona coscienza e il bisogno di societ. Si rimette in circolazione tutta la vecchia gamma degli affetti socialdemocratici. Degli affetti cristiani. E di nuovo, ci sono le manifestazioni. Le manifestazioni ammazza-desiderio. In cui non succede niente. E che manifestano soltanto lassenza collettiva. Per sempre. Per quelli che hanno nostalgia di Woodstock, della gangia, del maggio 68 e della militanza, ci sono i controvertici. Ci hanno ricostruito lo scenario, ma senza il possibile. Ecco cosa ci comanda oggi il Che fare?: andare allaltro capo del mondo a contestare la merce globale per tornare, dopo un gran bagno di unanimismo e separazione mediatizzata, a sottomettersi alla merce locale. Al ritorno, con la foto sul giornale Tutti soli ma comunque insieme! Cera una volta Che giovent! Peccato per i pochi corpi vivi perdutivisi, che hanno cercato invano uno spazio per il loro desiderio. Ritornano un po pi annoiati. Un po pi vuoti. Ridotti. Di controvertice in controvertice, finiranno per capire. Oppure no. Non si contesta lImpero per la sua gestione. Non si critica lImpero. Ci si oppone alle sue forze. L dove si . Dare il proprio parere su questa o quella alternativa, andare l dove si chiamati, non ha pi senso. Non c nessun progetto globale alternativo al progetto globale dellImpero. Perch non c un progetto globale dellImpero. C una gestione imperiale. Ogni gestione cattiva. Quelli che reclamano unaltra societ farebbero

TiQQuN

15

de commencer par voir quil ny en a plus. Et peut-tre cesseraient-ils alors dtre des apprentis-gestionnaires. Des citoyens. Des citoyens indigns. Lordre global ne peut pas tre pris pour ennemi. Directement. Car lordre global na pas de lieu. Au contraire. Cest plutt lordre des nonlieux. Sa perfection nest pas dtre global, mais dtre globalement local. Lordre global est la conjuration de tout vnement parce quil est loccupation acheve, autoritaire du local. On ne soppose lordre global que localement. Par lextension des zones dombre sur les cartes de lEmpire. Par leur mise en contact progressive. Souterraine. La politique qui vient. Politique de linsur-

bene col cominciare a vedere che non ce ne sono pi. E forse allora smetterebbero di essere degli apprendisti gestori. Dei cittadini. Dei cittadini indignati. Lordine globale non pu essere considerato il nemico. Non direttamente. Perch lordine globale non ha luogo. Al contrario. piuttosto lordine dei nonluoghi. La sua perfezione non sta nel fatto di essere globale, ma di essere globalmente locale. Lordine globale la congiura di ogni evento in quanto occupazione compiuta, autoritaria del locale. Non ci si oppone allordine globale se non localmente. Tramite lestensione delle zone dombra sulle carte dellImpero. Tramite la loro progressiva messa in contatto. Sotterranea. La politica che viene. Politica dellinsur-

TiQQuN

16

rection locale contre la gestion globale. De la prsence regagne sur labsence soi. Sur ltranget citoyenne, impriale. Regagne par le vol, la fraude, le crime, lamiti, linimiti, la conspiration. Par llaboration de modes de vie qui soient aussi des modes de lutte. Politique de lavoir-lieu. LEmpire na pas lieu. Il administre labsence en faisant partout planer la menace palpable de lintervention policire. Qui cherche dans lEmpire un adversaire auquel se mesurer trouvera lanantissement prventif. Etre peru, dsormais, cest tre vaincu. Apprendre devenir indiscernables. A nous confondre. Reprendre got lanonymat, la promiscuit. Renoncer la distinction, pour djouer la rpression: mnager laffrontement les conditions les plus favorables. Devenir russ. Devenir impitoyables. Et pour cela devenir quelconques. Comment faire? est la question des enfants perdus. Ceux qui lon na pas dit. Ceux qui ont les gestes mal assurs. A qui rien na t donn. Dont la craturalit, lerrance ne cesse de se trahir. La rvolte qui vient est la rvolte des enfants perdus. Le fil de la transmission historique a t rompu. Mme la tradition rvolutionnaire nous laisse orphelins. Le mouvement ouvrier surtout. Le mouvement ouvrier qui sest retourn en instrument dune intgration suprieure au Processus. Au nouveau Processus, cyberntique, de

rezione locale contro la gestione globale. Della presenza riguadagnata sullassenza di s. Sullestraneit cittadina, imperiale. Riguadagnata col furto, la frode, il crimine, lamicizia, linimicizia, la cospirazione. Tramite lelaborazione di modi di vita che siano anche dei modi di lotta. Politica dellaver luogo. LImpero non ha luogo. Amministra lassenza facendo calare ovunque la minaccia palpabile dellintervento poliziesco. Chi cerca nellImpero un avversario col quale misurarsi trover lannientamento preventivo. Essere percepiti, oramai, essere vinti. Imparare a diventare indiscernibili. A confonderci. Riprendere il gusto per lanonimato, per la promiscuit. Rinunciare alla distinzione per contrastare la repressione: giungere allo scontro nelle condizioni pi favorevoli. Diventare astuti. Diventare impietosi. E per questo diventare qualunque. Come fare? la domanda dei bambini perduti. Quelli cui non stato detto. Quelli che hanno gesti insicuri. Ai quali niente stato regalato. Quelli la cui creaturalit, la cui erranza, non smette di tradirsi. La rivolta che viene la rivolta dei bambini perduti. Il filo della trasmissione storica stato reciso. Anche la tradizione rivoluzionaria ci lascia orfani. Soprattutto il movimento operaio. Il movimento operaio che si rovesciato in uno strumento dintegrazione superiore al Processo. Al nuovo Processo cibernetico di valorizzazione

TiQQuN

17

valorisation sociale. En 1978, cest en son nom que le PCI, le parti aux mains propres, lanait la chasse lAutonome. Au nom de sa conception classiste du proltariat, de sa mystique de la socit, du respect du travail, de lutile et de la dcence. Au nom de la dfense des acquis dmocratiques et de lEtat de droit. Le mouvement ouvrier qui se sera survcu dans loprasme. Seule critique existante du capitalisme du point de vue de la Mobilisation Totale. Doctrine redoutable et paradoxale, qui aura sauv lobjectivisme marxiste en ne parlant plus que de subjectivit. Qui aura port un raffinement indit la dngation du comment. La rsorption du geste dans son produit. Lurticaire du futur antrieur. De ce que toute chose aura t. La critique est devenue vaine. La critique est devenue vaine parce quelle quivaut une absence. Quant lordre dominant, tout le monde sait quoi sen tenir. Nous navons plus besoin de thorie critique. Nous navons plus besoin de professeurs. La critique roule pour la domination, dsormais. Mme la critique de la domination. Elle reproduit labsence. Elle nous parle de l o nous ne sommes pas. Elle nous propulse ailleurs. Elle nous consomme. Elle est lche. Et reste bien labri quand elle nous envoie au carnage. Secrtement amoureuse de son objet, elle ne cesse de nous mentir. Do les si courtes idylles entre proltaires et intellectuels engags. Ces mariages de raison o lon na la mme ide ni du plaisir ni de la libert.

sociale. Nel 1978, stato in suo nome che il Pci, il partito dalle mani pulite, lanciava la caccia allautonomo. In nome della sua concezione classista del proletariato, della sua mistica della societ, del rispetto del lavoro, dellutile e della decenza. In nome della difesa delle conquiste democratiche e dello Stato di diritto. Il movimento operaio sopravvissuto alloperaismo. Unica critica esistente del capitalismo dal punto di vista della Mobilitazione Totale. Dottrina spaventosa e paradossale, che avr salvato loggettivismo marxista parlando solo di soggettivit. Che avr portato ad un raffinamento inedito della negazione del come. Il riassorbimento del gesto nel suo prodotto. Lorticaria del futuro anteriore. Allinsegna del: ogni cosa sar stata. La critica diventata vana. La critica diventata vana perch equivale ad unassenza. Quanto allordine dominante, tutti sanno come comportarsi. Noi non abbiamo pi bisogno di teoria critica. Non abbiamo pi bisogno di professori. La critica lavora ormai per il dominio. Anche la critica del dominio. Riproduce lassenza. Ci parla da dove non siamo. Ci trascina altrove. Ci consuma. vigliacca. E si tiene ben al riparo quando ci porta alla carneficina. Segretamente innamorata del suo oggetto, non cessa di mentirci. Per questo gli idilli tra proletari e intellettuali impegnati sono cos brevi. Questi matrimoni di ragione in cui non si ha la stessa idea del piacere o della libert.

TiQQuN

18

Plutt que de nouvelles critiques, cest de nouvelles cartographies que nous avons besoin. Des cartographies non de lEmpire, mais des lignes de fuite hors de lui. Comment faire? Nous avons besoin de cartes. Non pas de cartes de ce qui est hors carte. Mais de cartes de navigation. De carte maritimes. Doutils dorientation. Qui ne cherchent pas dire, reprsenter ce quil y a lintrieur des diffrents archipels de la dsertion, mais nous indiquent comment les rejoindre. Des portulans.

Abbiamo bisogno di nuove cartografie, non di nuove critiche. E non di cartografie dellImpero, ma di linee di fuga per uscirne. Come fare? Abbiamo bisogno di mappe. Non di mappe di ci che fuori dalle mappe. Ma di mappe di navigazione. Di carte marittime. Di strumenti dorientamento. Che non cerchino di dire, di rappresentare quel che c allinterno dei differenti arcipelaghi della diserzione, ma ci indichino come raggiungerli. Dei portolani.

III
NOUS SOMMES le mardi 17 septembre 1996, peu avant laube. Le ROS (Regroupement Oprationnel Spcial) coordonne dans toute la pninsule larrestation de 70 anarchistes italiens. Il sagit de mettre un terme 15 ans

III
marted 17 settembre 1996, poco prima dellalba. Il ROS (Raggruppamento operativo speciale) coordina in tutta la penisola larresto di 70 anarchici italiani. Si tratta di metter fine a 15 anni di inchie-

TiQQuN

19

denqutes infructueuses au sujet des anarchistes insurrectionalistes. La technique est connue : fabriquer un repenti , lui faire dnoncer lexistence dune vaste organisation subversive hirarchise. Puis accuser sur la base de cette cration chimrique tous ceux que lon veut neutraliser den faire partie. Encore une fois asscher la mer pour prendre les poissons. Mme quand il ne sagit que dun tang minuscule. Et de quelques gardons. Une note informative de service a chapp au ROS sur cette affaire. Il y expose sa stratgie. Fond sur les principes du gnral Dalla Chiesa, le ROS est le type mme du service imprial de contre-insurrection. Il travaille sur la population. L o une intensit sest produite, l o quelque chose sest pass, il est le french doctor de la situation. Celui qui pose, sous couvert de prophylaxie, les cordons sanitaires visant isoler la contagion. Ce quil redoute, il le dit. Dans ce document, il lcrit. Ce quil redoute, cest le marcage de lanonymat politique. LEmpire a peur. LEmpire a peur que nous devenions quelconques. Un milieu dlimit, une organisation combattante. Il ne le craint pas. Mais une constellation expansive de squatts, de fermes autogres, dhabitations collectives, de rassemblements fine a se stesso [sic], de radios, de techniques et dides. Lensemble reli par une intense circulation des corps, et des affects entre les corps. Cest une autre affaire.

ste infruttuose sugli anarchici insurrezionalisti. La tecnica nota: fabbricare un pentito, fargli denunciare lesistenza di una vasta organizzazione sovversiva gerarchizzata. Poi, sulla base di questa chimerica creazione, accusare di farne parte tutti quelli che si vuole neutralizzare. Ancora una volta, prosciugare il mare per prendere i pesci. Anche quando si tratta solo di uno stagno minuscolo. E di qualche pescetto. Una nota informativa di servizio sulla faccenda per sfuggita al ROS. Vi viene esposta la sua strategia. Fondato sui principi del generale Dalla Chiesa, il Ros il tipico servizio imperiale di contro-insurrezione. Lavora sulla popolazione. L dove si prodotta unintensit, l dove succede qualcosa, il french doctor della situazione. Colui che dispone, sotto la copertura della profilassi, i cordoni sanitari che mirano a isolare il contagio. Ci che si teme lo si dice. In questo documento lo si scrive. Ci che si teme la palude dellanonimit politica. LImpero ha paura. Ha paura che noi diveniamo qualunque. Un ambiente delimitato, unorganizzazione combattente. Non li teme. Ma una costellazione espansiva di squat, fattorie autogestite, abitazioni collettive, assembramenti fini a se stessi, radio, tecniche e idee. Linsieme legato da unintensa circolazione dei corpi, e degli affetti tra i corpi. unaltra cosa.

TiQQuN

20

La conspiration des corps. Non des esprits critiques, mais des corporits critiques. Voil ce que lEmpire redoute. Voil ce qui lentement advient, avec laccroissement des flux de la dfection sociale. Il y a une opacit inhrente au contact des corps. Et qui nest pas compatible avec le rgne imprial dune lumire qui nclaire plus les choses que pour les dsintgrer. Les Zones dOpacit Offensive ne sont pas crer. Elles sont dj l, dans tous les rapports o survient une vritable mise en jeu des corps. Ce quil faut, cest assumer que nous avons part cette opacit. Et se doter des moyens de ltendre, de la dfendre. Partout o lon parvient djouer les dispositifs impriaux, ruiner tout le travail quotidien du Biopouvoir et du Spectacle pour exciper de la population une fraction de citoyens. Pour isoler de nouveaux untorelli. Dans cette indistinction reconquise se forme spontanment un tissu thique autonome, un plan de consistance scessionniste. Les corps sagrgent. Retrouvent le souffle. Conspirent. Que de telles zones soient voues lcrasement militaire importe peu. Ce qui importe, cest chaque fois de mnager une voie de retraite assez sre. Pour se ragrger ailleurs. Plus tard. Ce que sous-tendait le problme Que faire?, ctait le mythe de la grve gnrale. Ce qui rpond la question Comment

La cospirazione dei corpi. Non degli spiriti critici, ma delle corporeit critiche. Ecco cosa teme lImpero. Ecco ci che lentamente avviene, con laccrescimento dei flussi della defezione sociale. C unopacit inerente al contatto dei corpi. E che non compatibile con il regno imperiale di una luce che illumina le cose solo per disintegrarle. Le Zone di Opacit Offensive non sono da creare. Sono gi qui, in tutti quei rapporti nei quali si ha una vera messa in gioco dei corpi. Quel che serve, accettare il fatto che noi siamo parte di questopacit. E dotarsi dei mezzi per estenderla, per difenderla. Ovunque si giunga ad eludere i dispositivi imperiali, a rovinare tutto il lavoro quotidiano del Biopotere e dello Spettacolo mirante ad estrarre dalla popolazione una frazione di cittadini. Per isolare nuovi untorelli. In questa riconquistata indistinzione si forma spontaneamente un tessuto etico autonomo, un piano di consistenza secessionista. I corpi si aggregano. Riprendono fiato. Cospirano. Quante zone siano votate a soccombere militarmente poco importa. Ci che importa creare ogni volta una via di fuga abbastanza sicura. Per riaggregarsi altrove. Pi tardi. Ci che il problema del Che fare? sottintendeva, era il mito dello sciopero generale. Ci che risponde alla domanda Come

TiQQuN

21

faire?, cest la pratique de la GREVE HUMAINE. La grve gnrale laissait entendre quil y avait une exploitation limite dans le temps, et dans lespace, une alination parcellaire, due un ennemi reconnaissable, et donc vincible. La grve humaine rpond une poque o les limites entre le travail et la vie achvent de sestomper. O consommer et survivre, produire des textes subversifs et parer aux effets les plus nocifs de la civilisation industrielle, faire du sport, lamour, tre parent ou sous Prozac. Tout est travail. Car lEmpire gre, digre, absorbe et rintgre tout ce qui vit. Mme ce que je suis, la subjectivation

fare?, la pratica dello SCIOPERO UMANO. Lo sciopero generale lasciava intendere che cera uno sfruttamento limitato nel tempo e nello spazio, unalienazione parcellare, dovuta a un nemico riconoscibile, e dunque vincibile. Lo sciopero umano risponde a unepoca in cui i limiti tra il lavoro e la vita arrivano a scomparire. In cui consumare e sopravvivere, produrre dei testi sovversivi e fronteggiare gli effetti pi nocivi della civilt industriale, fare sport, fare lamore, essere genitore o sotto Prozac. Tutto lavoro. Perch lImpero gestisce, digerisce, assorbe e reintegra tutto quel che vive. Anche ci che io sono, la soggettiva-

TiQQuN

22

que je ne dmens pas hic et nunc, tout est productif. LEmpire a tout mis au travail. Idalement, mon profil professionnel concidera avec mon propre visage. Mme sil ne sourit pas. Les grimaces du rebelle se vendent trs bien, aprs tout. Empire, cest--dire que les moyens de production sont devenus des moyens de contrle dans le mme temps o linverse savrait. Empire signifie que dsormais le moment politique domine le moment conomique. Et contre cela, la grve gnrale ne peut plus rien. Ce quil faut opposer lEmpire, cest la grve humaine. Qui ne sattaque jamais aux rapports de production sans sattaquer en mme temps aux rapports affectifs qui les soutiennent. Qui sape lconomie libidinale inavouable, restitue llment thique le comment refoul dans chaque contact entre les corps neutraliss. La grve humaine, cest la grve qui, l o lON sattendrait telle ou telle raction prvisible, tel ou tel ton contrit ou indign, PRFRE NE PAS. Se drobe au dispositif. Le sature, ou lclate. Se reprend, prfrant autre chose. Autre chose qui nest pas circonscrit dans les possibles autoriss par le dispositif. Au guichet de tel ou tel service social, aux caisses de tel ou tel supermarch, dans une conversation polie, lors dune intervention des flics, selon le rapport de force,

zione che non smentisco hic et nunc, tutto produttivo. LImpero ha messo tutto al lavoro. Idealmente, il mio profilo professionale coincider col mio volto. Anche se non sorride. Le smorfie del ribelle si vendono bene, dopo tutto. Impero, vuol dire che i mezzi di produzione son diventati dei mezzi di controllo, nello stesso tempo in cui si avverava il contrario. Impero significa che ormai il momento politico domina il momento economico. E contro questo, lo sciopero generale non pu nulla. Ci che bisogna opporre allImpero lo sciopero umano. Che non attacca mai i rapporti di produzione senza attaccare al tempo stesso i rapporti affettivi che li sostengono. Che mina leconomia libidinale inconfessabile, che ritrova lelemento etico il come inibito in ogni contatto tra i corpi neutralizzati. Lo sciopero umano lo sciopero che, laddove ci si aspetterebbe questa o quella reazione prevedibile, questo o quel tono contrito o indignato, PREFERISCE DI NO. Sfugge al dispositivo. Lo satura, o lo fa esplodere. Si riprende, preferendo altro. Altro che non circoscritto nei possibili autorizzati dal dispositivo. Allo sportello di questo o quel servizio sociale, alle casse di questo o quel supermercato, nelle frasi di circostanza, in un intervento degli sbirri, secondo il rapporto di forza,

TiQQuN

23

la grve humaine fait consister lespace entre les corps, pulvrise le double bind o ils sont pris, les accule la prsence. Il y a tout un luddisme inventer, un luddisme des rouages humains qui font tourner le Capital. En Italie, le fminisme radical a t une forme embryonnaire de la grve humaine. Plus de mres, de femmes et de filles, dtruisons les familles! tait une invitation au geste de casser les enchanements prvus, de librer les possibles comprims. Ctait une atteinte aux commerces affectifs foireux, la prostitution ordinaire. Ctait un appel au dpassement du couple, comme unit lmentaire de gestion de lalination. Appel une complicit, donc. Pratique intenable sans circulation, sans contagion. La grve des femmes appelait implicitement celle des hommes et des enfants, appelait vider les usines, les coles, les bureaux et les prisons, rinventer pour chaque situation une autre manire dtre, un autre comment. LItalie des annes 70 tait une gigantesque zone de grve humaine. Les autorductions, les braquages, les quartiers squatts, les manifestations armes, les radios libres, les innombrables cas de syndrome de Stockholm, mme les fameuses lettres de Moro dtenu, vers la fin, taient des pratiques de grve humaine. Les staliniens parlaient alors d irrationalit diffuse , cest dire. Il y a des auteurs aussi

lo sciopero umano d consistenza allo spazio tra i corpi, polverizza il doppio legame di cui sono preda, li sprona alla presenza. C tutto un luddismo da inventare, un luddismo dei meccanismi umani che fanno girare il Capitale. In Italia, il femminismo radicale stato una forma embrionale dello sciopero umano. Non pi madri, mogli e figlie, distruggiamo le famiglie!, era un invito al gesto di spezzare gli incatenamenti previsti, a liberare i possibili compressi. Era un attacco contro gli schifosi commerci affettivi, contro la prostituzione ordinaria. Era un appello al superamento della coppia, come unit elementare di gestione dellalienazione. Appello a una complicit, dunque. Pratica insostenibile senza circolazione, senza contagio. Lo sciopero delle donne chiamava implicitamente a quello degli uomini e dei bambini, chiamava a svuotare le fabbriche, le scuole, gli uffici e le prigioni, a reinventare in ogni situazione un altro modo dessere, un altro come. LItalia degli anni 70 era una gigantesca zona di sciopero umano. Le autoriduzioni, le rapine, i quartieri occupati, le manifestazioni armate, le radio libere, gli innumerevoli casi di sindrome di Stoccolma, anche le famose lettere di Moro detenuto, alla fine, erano pratiche di sciopero umano. Allepoca, gli stalinisti parlavano di irrazionalit diffusa, tanto per intendersi. Ci sono anche degli autori

TiQQuN

24

chez qui cest tout le temps la grve humaine. Chez Kafka, chez Walser, ou chez Michaux, par exemple. Acqurir collectivement cette facult de secouer les familiarits. Cet art de frquenter en soi-mme lhte le plus inquitant. Dans la guerre prsente, o le rformisme durgence du Capital doit prendre les habits du rvolutionnaire pour se faire entendre, o les combats les plus dmokrates, ceux des contre-sommets, ont recours laction directe, un rle nous est rserv. Celui de martyrs de lordre dmokratique, qui frappe prventivement tout corps qui pourrait frapper. Je devrais me laisser immobiliser devant un ordinateur pendant que les centrales nuclaires explosent, que lON joue avec mes hormones ou mempoisonner. Je devrais entonner la rhtorique de la victime. Puisque, cest connu, tout le monde est victime, les oppresseurs eux-mmes. Et savourer quune discrte circulation du masochisme renchante la situation. La grve humaine, aujourdhui, cest refuser de jouer le rle de la victime. Sattaquer lui. Se rapproprier la violence. Sarroger limpunit. Faire comprendre aux citoyens mduss que sil nentrent pas en guerre ils y sont quand mme.

in cui sempre presente lo sciopero umano. In Kafka, Walser, o Michaux, ad esempio. Acquisire collettivamente questa capacit di scuotere le familiarit. Quellarte di frequentare in se stessi lospite pi inquietante. Nella guerra odierna, in cui il riformismo durgenza del Capitale, per farsi ascoltare, deve vestire i panni del rivoluzionario, in cui le lotte pi demokratiche, quelle dei controvertici, hanno impiegato lazione diretta, ci stato riservato un ruolo. Quello dei martiri dellordine demokratico, che colpisce preventivamente ogni corpo che potrebbe colpirlo. Dovrei lasciarmi immobilizzare davanti a un computer mentre le centrali nucleari esplodono, mentre si gioca coi miei ormoni o mi si avvelena. Dovrei intonare la retorica della vittima. Perch, noto, tutti s ono vittime, anche gli oppressori. E godermi il fatto che una discreta circolazione del masochismo risollevi la situazione. Lo sciopero umano, oggi, significa rifiutarsi di recitare il ruolo della vittima. Significa attaccarlo. Riappropriarsi della violenza. Arrogarsi limpunit. Far comprendere ai cittadini sbigottiti che anche se non entrano in guerra, in guerra lo sono comunque.

TiQQuN

25

Que l o lON nous dit que cest a ou mourir, cest toujours en ralit a et mourir. Ainsi, de grve humaine en grve humaine, propager linsurrection, o il ny a plus que, o nous sommes tous des singularits quelconques.

Che l dove ci dicono cos o morire, in realt sempre cos e morire. Per cui, di sciopero umano in sciopero umano, propagare linsurrezione, dove ci sono soltanto, dove siamo tutti delle singolarit qualunque.

TiQQuN

26