Vous êtes sur la page 1sur 24

Giovedì 15 dicembre 2011 | anno XLIV (nuova serie) | numero 45 | euro 1,20 - contiene I.P.

Poste italiane spa, sped. abb. postale DL 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1, DCB Forlì

Diocesi 7 Diocesi 7 Speciale 8 Segnalateci il presepe


Per la gente In episcopio Al via una nuova
padre Guglielmo scoperto un affre- stagione State realizzando un bel presepe?
è già santo sco del Seicento missionaria Mandateci una foto (meglio ancora se
con l’autore e qualche informazione)
abato scorso si è urante i lavori i rafforzano i le- entro sabato 24 dicembre:
S chiuso il proces-
so diocesano alla
D di restauro è
emerso un’ancona
S gami con Caru-
pano, in Venezuela,
pubblicheremo gli ‘Speciali’
con le vostre Natività.
presenza di più di attribuita ad An- dove opera don E-mail: presepi@corrierecesenate.it
500 fedeli drea Mainardi Giorgio Bissoni

EDITORIALE La Diocesi di Cesena-Sarsina paga 120mila euro l’anno


Giornali a rischio chiusura

N Ici, la Chiesa
ei giorni scorsi otto quotidiani nazionali
hanno pubblicato in prima pagina una
lettera aperta al presidente del Consiglio
Mario Monti. La scrivono i rispettivi
direttori che evidenziano “i gravissimi riflessi” del
taglio dei contributi diretti all’editoria. La lettera è
firmata anche da Francesco Zanotti, direttore del
Corriere Cesenate e presidente nazionale della
Federazione italiana settimanali cattolici (Fisc),
che riunisce 189 testate locali.

Signor Presidente Monti,


la manovra che il Suo governo ha predisposto
rischia di assestare un colpo mortale a un
fa la sua parte
centinaio di giornali che attualmente
usufruiscono dei contributi diretti all’editoria
ex legge 7 agosto 1990, n. 250: un sostegno
già erogato in misura modesta e incerta negli
importi, oltre che pesantemente differito nel
tempo. La cessazione dell’applicazione della
legge n. 250, prevista all’articolo 29 del
recente decreto, avrà riflessi gravissimi sul
pluralismo dell’informazione e sulla stessa
democrazia, considerato che causerà la fine
delle pubblicazioni per l’intero settore della
stampa di partito, cooperativa e di idee,
notoriamente penalizzato da forti disparità
nell’accesso al mercato pubblicitario. Le
saranno altrettanto note le conseguenze
occupazionali dell’entrata in vigore
dell’articolo 29 del decreto e il contraccolpo
economico per l’erario, in relazione agli oneri
assistenziali che lo Stato dovrebbe accollarsi
in seguito alla chiusura di molte decine di
testate e la conseguenza perdita di molte
centinaia di posti di lavoro, per un volume di
spesa persino superiore a quello che sarebbe
necessario per reintegrare il Fondo per
l’editoria. Quanto alla necessità di stabilire
diversi, più severi e oggettivamente
verificabili criteri di accesso ai contributi, Le
ribadiamo che un rigoroso riordino del
settore e il disboscamento della giungla delle
sovvenzioni è una rivendicazione che noi per
primi abbiamo più volte avanzato, sempre
inascoltati. Se però i tempi di questo FOTO GIUSEPPE MARIGGIÒ
auspicabile intervento di riordino dovessero
risultare lunghi, e si procedesse nel
frattempo con i tagli di risorse previsti, la Ici, Imu e tasse sugli immobili. Con la manovra Monti, che ha rein-
riforma arriverebbe a situazione ormai trodotto la tassazione sulla prima casa, è tornata sulle cronache la Cesena 13 Cesena 14
compromessa, quando i giornali in questione
avranno gioco forza cessato di esistere. Nel solita storia della Chiesa che non pagherebbe l’Ici e che avrebbe Solidarietà Un nuovo album per
rivolgerLe la richiesta di un incontro ogni sorta di agevolazione. Niente di più falso. La Chiesa, al pari grazie alle Tende la “Cd...vertiamo
urgentissimo, Le anticipiamo l’invito a un delle altre confessioni e di enti di solidarietà, non paga sugli edifici di Natale Avsi band”
intervento che scongiuri l’apertura di una
grave crisi occupazionale ed eviti in extremis di culto e sulle canoniche, considerate come bene strumentale a ser-
un vulnus irreversibile alla libertà di stampa”. vizio della pastorale. Invece paga su tutti gli altri immobili, come è
Marco Tarquinio, Avvenire; Claudio Sardo, Rubicone 16 Vallesavio 17
l’Unità; Stefano Menichini, Europa;
giusto che sia. E se a Roma il Vaticano è il maggior contribuente,
Leonardo Boriani, la Padania; Dino Greco, anche a Cesena e negli altri Comuni non si scherza: Diocesi e Isti- Tanti presepi Un libro
Liberazione; Norma Rangeri, il Manifesto;
Marcello De Angelis, Secolo d’Italia;
tuto diocesano sostentamento clero fanno la loro parte. e concerti in vista sul Risorgimento
Emanuele Macaluso, Il Riformista;
Primo piano alle pagg. 4-5 del Natale e la Chiesa a Cesena
Francesco Zanotti, presidente Fisc

SPECIALE KENYA E MALDIVE


Le nostre partenze Garantite
✔ KENYA ✔ MALDIVE
Vakarufalhi Island Resort
TClub The Sands at Chale
9 giorni / 7 notti - volo da Bologna
9 giorni / 7 notti - volo da Milano
pensione completa con bevande ai pasti
pensione completa con acqua ai pasti
Informazioni e prenotazioni trasferimento con idrovolante
- partenza del 6 gennaio 1.190 euro
CESENA - Gall. Almerici, 3 - Tel. 0547 618511 - partenza del 15 gennaio 2.390 euro
- partenza del 20 gennaio 1.290 euro
- partenza del 29 gennaio 2.490 euro
www.viaggimanuzzi.it - partenza dell’11 e 18 marzo 2.490 euro
Opinioni Giovedì 15 dicembre 2011 3

Chiediamoci tutti: “Cos’è la giustizia?”


I
l Corriere Cesenate ha già fatto riferimento al discorso che papa Benedetto XVI ha pronunciato
davanti al parlamento federale tedesco, alla fine di settembre.
Il Papa cominciava quel discorso con l’episodio di Salomone che – divenuto re – chiede a Dio “un
cuore docile, perché sappia rendere giustizia al tuo popolo e sappia distinguere il bene dal male”. Non
chiede successo, ricchezza, una lunga vita, l’eliminazione dei nemici. Non chiede il potere, ma la
giustizia. S’immagini l’impatto di queste parole con chi ha oggi responsabilità istituzionali a vario titolo.
Cosa chiederemmo, noi, al posto di Salomone?
Vale la pena, credo, riprendere quella domanda e chiederci, assieme al Papa: “Ma cos’è la giustizia?”.
La richiesta di Salomone è oggi ancor più decisiva, perché mai l’uomo ha acquistato un potere così
grande. L’uomo può distruggere il mondo. Può manipolare se stesso. L’eterna tensione dell’uomo di farsi
da solo e diventare lui la misura di tutte le cose, come fu quella di Adamo nel mangiare la mela porta da
Eva che lo avrebbe fatto diventare Dio, pare più vicina.
Una posizione di giustizia oggi non è più richiesta solo a livello etico o sociale, ma addirittura a livello
antropologico. Quella cui siamo di fronte è una gravissima crisi, prima che politica, culturale, direi quasi
una crisi di umanità. Vi è come una riduzione dell’umano, un’incertezza circa ciò che è umano, uno
smarrimento dell’essere umano e di ciò che è buono, giusto e vero.
L’enciclica Charitas in Veritate afferma chiaramente che “la questione sociale oggi è diventata
radicalmente questione antropologica”.
Sembra addirittura che si sia spenta la stessa domanda di giustizia, sostituita dalla richiesta di legalità,
per cui ciò che conta sembra essere il rispetto delle regole che l’uomo stesso pone, secondo il principio
PAPA BENEDETTO XVI HA FATTO VISITA AL PARLAMENTO TEDESCO LO SCORSO maggioritario. Invece – dice il Papa – “nelle questioni fondamentali del diritto, nelle quali è in gioco la
SETTEMBRE

dignità dell’uomo e dell’umanità, il


principio maggioritario non basta”.
Russia, Europa e Nord Africa La Vignetta Il fatto è che il positivismo ha offerto
un concetto distorto di natura e di
ragione. Se infatti si considera la
Oltre l’indignazione occorrono un pensiero natura “in modo puramente
funzionale”, e la ragione “in senso
e un forte progetto realizzabile puramente scientifico”, allora da tali
concetti realmente non può derivare

F
anno notizia le manifestazioni in Russia, alcuna indicazione che sia in
dopo le elezioni legislative che avevano consegnato lo qualche modo di carattere etico. Nel
scorso 5 dicembre al partito egemone, suo complesso, questa visione del
“Russia Unita”, la maggioranza assoluta dei seggi. mondo “non è una cultura che
Il 15 per cento dei voti persi dal partito di Putin e Medvedev, che corrisponda e sia sufficiente
non ha raggiunto la maggioranza assoluta dei voti, all’essere uomini in tutta la sua
si è spalmato tra il partito comunista, che sfiora il 20 per cento, ampiezza”. Sta stretta all’uomo. È
“Russia Giusta” che cresce quasi di cinque punti limitante.
al 13,22 per cento, e così supera il partito Liberal democratico Qui Benedetto XVI introduce
di destra, guidato da Vladimir Zhirinovsky, un’immagine bellissima e di estrema
all’11,66 per cento. forza rappresentativa. Questa
Questi dati sono contestati, viene avanzata una traversale visione del mondo “assomiglia agli
richiesta di ripetere le elezioni e Putin ha offerto edifici di cemento armato senza
ai manifestanti una risposta decisa, ma sembra finestre, in cui ci diamo il clima e la
avere avvertito il messaggio, anche in vista luce da soli e non vogliamo più
delle prossime presidenziali, alle quali è ufficialmente candidato ricevere ambedue le cose dal mondo
per la terza volta. vasto di Dio”.
Sia pure nel peculiare quadro russo, giusto a vent’anni Una proposta.
dalla dissoluzione dell’Urss, il profilo d’instabilità Il discorso del Papa al Bundestag di
e di contestazione che le manifestazioni mostrano, Berlino può giustamente definirsi
segna un malessere che percorre ormai tutto il mondo storico per le profonde implicazioni
“globalizzato”. politico-giuridiche che contiene. È
Le leadership si mostrano deboli, la politica un discorso attualissimo che
sembra non reggere il peso delle attese che si affollano in modo coinvolge temi decisivi, per tutti.
contraddittorio, di fronte ai gravi problemi di governo Si pensi a come concretamente
dell’economia globale. Non a caso la parola trasversale che affrontare i temi legati
sintetizza questi fermenti è “indignazione”, Germania (e negli Stati Uniti) è in corso una lunghissima alla bioetica, oppure a come attuare
che è un movimento etico e non politico. campagna elettorale. Gli orizzonti nazionali un corretto pluralismo sociale, al
E questo è forse il dato fondamentale. peraltro appaiono, come si è ben visto riconoscimento di un diritto
L’accelerazione dei processi economici e, dunque, sociali che nella crisi dell’euro, troppo ristretti naturale, al concetto di laicità
stiamo vivendo reclama nuove sintesi, nuove prospettive di e dunque dall’urgenza dei fatti viene rilanciato il quadro dello Stato, all’obiezione
democrazia, che peraltro sono lungi ancora dall’essere definite. sovranazionale e comunitario, l’Unione europea, ormai di coscienza.
Nei Paesi dell’Africa settentrionale le “rivoluzioni” a 28, con l’ingresso della Croazia, sfatato Tutti temi che possono avere
danno esiti politici contraddittori, ancora definitivamente il tabù delle diverse velocità. sviluppi e considerazioni diverse se
tutti da decifrare, dopo che si era a caldo parlato di affermazione L’“indignazione” insomma, deve essere seguita e si parte dalla visione “liberante”
della democrazia. accompagnata dall’elaborazione, dalla proposta, dal per l’uomo offerta dal Papa.
Così in Europa si producono le alternanze, progetto. È una sfida per tutti. Credo ne valga la pena.
come in Spagna, o si formano coalizioni allargate di tipo E forse anche dall’inverno russo potrà venire qualche Stefano Spinelli
transitorio, come in Grecia e in Italia, mentre in Francia e indicazione.
4 Giovedì 15 dicembre 2011 Primo Piano

Altro che evasione, Diocesi e parrocchie pagano fior di milioni Il commento


Ici, io mi vergogno...
Mi vergogno… per tutti quei
giornalisti che hanno spacciato per
notizia l’introduzione di un’esenzione
a favore della Chiesa con il decreto
Monti perché è una notizia…
semplicemente falsa! Si continua
infatti ad applicare la stessa legge del
1992! Mi vergogno…. per quelli di una
nota rivista che hanno lanciato un
appello perchè il "Vaticano" è esente
dal pagamento dell’Ici e quindi …. va
abolito "questo ignobile privilegio",
confondendo spesso la Città del
Vaticano con le Diocesi e che in

Ici, con la Chiesa compagnia di questi "ignobili" ci sono


i circoli Arci, le Pro-loco, le aziende
sanitarie, le attività sportive,
sindacali, politiche e culturali… Mi
vergogno per chi vuole che la Chiesa

lo Stato ci guadagna
cattolica paghi l’Ici anche per gli
immobili su cui è esentata (chiese,
musei, biblioteche,
scuole, oratori,
mense, centri
d’accoglienza),
punendo il
contributo dato alla

T
ra le misure contemplate nella cosiddetta manovra "Salva-Italia" la
reintroduzione dell’Ici sulla prima casa. Puntuale torna a farsi sentire la Per gli immobili commerciali vita dell’intera
già nota polemica sui presunti benefici fiscali della Chiesa che si allarga nazione non solo
anche ad altri "privilegi". A rilanciarla è stato, nei giorni scorsi, tra gli la Chiesa o gli enti religiosi sono dalla Chiesa stessa
altri, un quotidiano nazionale che ha parlato di "evasione fiscale legalizzata", e ma anche da ebrei e
di Chiesa "prodiga di consigli sull’equità della manovra" ma "attaccata ai suoi assoggettati a tassazione William Casanova da valdesi, da
privilegi". L’agenzia Sir ha incontrato il giurista e rettore della Lumsa, Giuseppe Caritas e da
Dalla Torre. A Roma uno dei maggiori Emergency, da Telethon e da Amnesty
International, insomma da tutti quegli
Oggetto di polemica è soprattutto l’esenzione dal pagamento dell’Ici… contribuenti dell’Ici è il Vaticano enti non profit per i quali vige
L’esenzione dall’Imposta comunale sugli immobili - beneficio fiscale di cui l’identica normativa. Mi vergogno….
gode non solo la Chiesa, ma anche la pluralità di organizzazioni ed enti ’laici’, attraverso la Congregazione per quei 20 deputati del Pd che hanno
pubblici o privati, non commerciali e riconducibili al no profit - ha la sua presentato una mozione in
ragione di essere nel servizio sociale che la Chiesa garantisce attraverso le sue di propaganda fide Parlamento, citando una sentenza
diverse realtà e che si traduce in mense per indigenti, scuole materne, case della Cassazione del 2004 ampiamente
famiglia e di riposo, strutture di superata da una legge del 2006 e
accoglienza per studenti e lavoratori commerciali. Per gli altri la Chiesa o principio di libertà religiosa, diritto interpretata da una circolare
fuori sede. Tutti servizi di alta gli enti religiosi proprietari sono costituzionalmente garantito. Questo dell’Agenzia delle Entrate che precisa
rilevanza sociale che lo Stato non è in assoggettati, come tutti, a tassazione. vale anche per i degenti negli bene chi è esente dalla tassazione. Mi
grado di gestire e, se lo facesse, li A Roma, ad esempio, a causa del suo ospedali, gli anziani nelle case di vergogno…. per tutti coloro che
sosterrebbe a costi certamente più consistente patrimonio immobiliare cura, i carcerati: tutte persone a approfittano di tale norma e si
elevati di questi enti nei quali è attiva spesso locato a fine di reddito, uno diverso titolo gravemente limitate nascondono dietro enti no profit per
anche una forte presenza di dei maggiori contribuenti dell’Ici è il nella propria liberta personale. Non si svolgere attività commerciale (magari
volontariato, o addirittura in alcuni Vaticano attraverso la Congregazione tratta di ’regalie’ alla Chiesa, bensì di in nero). Mi vergogno… per tutti quelli
casi si svolge tutto su base volontaria. di propaganda fide. remunerazioni per un lavoro svolto. che non sanno che i soldi non pagati
L’esenzione dall’Ici è, dunque, "van- Tra le "accuse" mosse in questi gior- Del resto la figura del cappellano per Ici e Imu sono risorse che
taggiosa" anche per lo Stato? ni alla Chiesa, anche quella di pre- militare a carico dello Stato, perché ritornano moltiplicate allo Stato e alla
Senza dubbio. Rappresenta in tendere dallo Stato "stipendi" per i svolge un servizio a suo favore, esiste società perché producono ricchezza
sostanza un’agevolazione volta ad cappellani militari, delle carceri e de- anche in paesi non concordatari che si chiama "solidarietà", "libertà",
assicurare alle fasce più deboli della gli ospedali… come Francia, Germania e Stati Uniti. "sussidiarietà". Mi vergogno….
società, che diversamente verrebbero La Costituzione afferma, tra l’altro, Quale la risposta che può dare la perché "l’ignoranza della legge non
marginalizzate, una serie di servizi che tutti i cittadini hanno il diritto di Chiesa? scusa nessuno" ed è dovere del
altrimenti inesistenti o più costosi. Si professare la propria fede religiosa, e A questa polemica strumentale e cittadino essere al corrente delle leggi
tratta di un sistema vantaggioso sia che lo Stato deve abbattere gli mistificatoria la Chiesa dovrebbe vigenti, forse ancor di più per
per la cittadinanza sia per lo Stato. ostacoli - che possono essere di rispondere in un solo modo: con un giornalisti, opinionisti, parlamentari
Sotto il profilo economico è interesse ordine normativo, economico, impegno ancora maggiore che non possono iscriversi nelle
di quest’ultimo continuare a culturale - che impediscono (art. 3 sul nell’ambito del venire incontro alle categorie dell’analfabetismo o
consentire agli enti no profit di farsi principio di uguaglianza) ad alcune situazioni di sofferenza, disagio, dell’incapacità di districarsi tra le
carico di questi servizi. categorie di cittadini la fruizione o emarginazione; un’azione che svolge leggi vigenti o perché non le trovano
Occorre chiarire l’equivoco secondo l’esercizio di questo diritto. Se i nostri da sempre ma che evidentemente su Internet.
il quale la Chiesa non è mai soggetta soldati in Afghanistan avvertono non è ben conosciuta. Il suo impegno William Casanova
a tassazione… l’esigenza di assistenza spirituale, lo caritativo è a 360 gradi, ma non
L’esenzione dall’Ici è riconosciuta Stato, in caso non la garantisse loro, ostenta medaglie al merito.
solo per gli immobili non non sarebbe laico e violerebbe il Giovanna Pasqualin Traversa

A ✎ QUANDO L’IDEOLOGIA PREVALE SUL BUON SENSO |


ondate alterne, specie in all’esercizio di attività non profit
periodo di crisi di Stefano Spinelli che fanno capo alla Chiesa
economica, parte il refrain cattolica dovrebbe essere
a livello istituzionale e mass riconosciuto un qualcosa in più,
mediatico, contro i cosiddetti
privilegi della Chiesa cattolica, Tasse sugli immobili e Chiesa ossia il mancato pagamento
della tassa, che non dovrebbe
specie in tema di fisco. essere riconosciuto all’analogo
E così è ripartito il ritornello del
privilegio sull’esenzione dall’Ici
Nessun prilivilegio e nessun arroccamento esercizio di attività non profit da
parte di altri soggetti pubblici o
per gli immobili "della Chiesa". privati che non siano la Chiesa
La strumentalizzazione di cattolica. Così non é.
questa offensiva è enorme. commerciale gestiti da enti pagamento dell’Ici è Lgs. 504/92). Pretendere che la Chiesa
Eppure essa continua a trovare ecclesiastici, da religiosi o da riconosciuta per tutti gli La Chiesa, le tasse le paga per gli cattolica venga costretta a
eco nei giornali e nell’opinione associazioni cattoliche. immobili non commerciali nei immobili non esenti, ossia pagare l’Ici per queste attività
pubblica. Ciò che più lascia Cosa dovrebbe capire il quali si svolgono attività di destinati ad attività non commerciali, significa
interdetti è che - nell’ambito cittadino dalle parole del particolare rilevanza sociale e commerciali, ad esempio, determinare una disparità
dello stesso mondo cattolico - ministro, se non che la Chiesa non è soltanto la Chiesa librerie, ristoranti, hotel, negozi, all’incontrario. Tutte le attività
non sono pochi quelli che non paga l’Ici per le attività cattolica a beneficiarne, o case date in affitto. Esattamente socialmente rilevanti sarebbero
gridano al privilegio. Stupisce commerciali, mentre tutti gli meglio gli enti riferibili al come fa ogni altro soggetto escluse dal pagamento dell’Ici…
l’intervista dello stesso ministro altri la pagano? mondo cattolico, ma tutti gli giuridico, pubblico o privato. Sia tranne quelle della Chiesa
per la cooperazione e E certo questo non è un bel enti non commerciali pubblici e il governo Berlusconi che il cattolica!
l’integrazione, Andrea Riccardi, servizio alla verità e alla privati, laici e religiosi, anche di governo Prodi hanno chiarito Ora, tutto si può fare. Anche
cattolico, che - pur non chiarezza. altre Chiese, organizzazioni di che l’esenzione deve intendersi assoggettare a Ici le sole attività
smentendo il ruolo Infatti, anche gli enti volontariato, organizzazioni non applicabile se l’attività è socialmente rilevanti gestite da
fondamentale svolto dalla ecclesiastici e religiosi sono governative, onlus, enti non esercitata in maniera "non enti ecclesiastici o da religiosi.
Chiesa mediante le proprie soggetti al pagamento dell’Ici profit, circoli culturali, partiti esclusivamente commerciale". E Ma, per favore, non si parli di
attività di culto e culturali - ha per le proprie attività politici, sindacati, immobili anche questo vale per tutti. privilegio della Chiesa.
ribadito la necessità anche per commerciali, al pari di tutti gli statali e di enti pubblici, purché Allora, l’esenzione dall’Ici non è Soprattutto non se ne parli
la Chiesa di pagare la tassa altri operatori economici. vi si svolga un’attività di un privilegio della Chiesa all’interno dello stesso mondo
quando si parla di edifici ad uso Invece, l’esenzione dal rilevanza sociale (art. 7 del D. cattolica. Se così fosse, cattolico.
Primo Piano Giovedì 15 dicembre 2011 5

Ici e Diocesi:
VEDUTA DI CESENA DALLA ROCCA
(FOTO ANTONIO GIANGRASSO)

la trasparenza
di 120mila
euro versati
Tonino Prati, presidente Idsc: "La Diocesi fin dal 1992
dichiara come commerciali tutti gli immobili che
non sono chiese o canoniche. Non vi sono situazioni
dubbie". Le parrocchie che hanno proprietà diverse
sono poche e pagano in autonomia

P
agherete caro, pagherete tutto? Il invece sull’Istituto
vecchio slogan dell’estrema sinistra
anni ’70 sembra essere tornato di
diocesano per il
sostentamento del clero
Ici e Imu
moda in questi giorni. Radicali, (Idsc) che, dalla
stampa nazionale e semplici cittadini hanno revisione del Gli aumenti
montato un’onda che invoca il pagamento Concordato in poi, ha
dell’Ici (ora Imu) da parte della Chiesa come missione quella di Per la prima casa l’Imu costerà meno
cattolica. Negli articoli e nel passaparola si far fruttare al massimo le rispetto all’Ici del 2007, mentre in
favoleggia di miliardi di euro non pagati proprietà della Chiesa tutti gli altri casi si pagherà di più.
grazie alle esenzioni sugli immobili per garantire ai sacerdoti "Volendo fare una previsione - spiega
ecclesiastici. Ma è davvero così? la paga mensile (la il sindaco di Cesena Paolo Lucchi -
In realtà alla Chiesa cattolica, così come alle quota di stipendio non potremmo azzardare l’impressione che
altre religioni e al no-profit (non esistono coperta viene poi vi sia una sorta di "scambio" tra
leggi ad hoc per la Chiesa), spettano integrata con i fondi l’accelerazione del federalismo e la
esenzioni per i luoghi di culto, assistenza, dell’otto per mille). richiesta di un maggiore contributo,
per cittadini e Comuni, al pareggio del
educazione, cultura e sanità. Un sostegno Alla Diocesi fanno capo Presidente dell’Idsc è Tonino Prati: "L’Istituto
bilancio nazionale.
che lo Stato concede al terzo settore a ha 191 proprietà immobiliari divise su 13
riconoscimento di un’azione che dà benefici un albergo e due comuni della diocesi. Nel 2011 pagheremo Così come per i cittadini, anche per gli
enti locali il sacrificio è certo elevato;
all’intera società, come spiega l’articolo di episcopi (Cesena di Ici 104mila e 600, rispetto ai 96mila e 900
questa volta, però, sono anche i
William Casanova nella pagina a fianco. euro dello scorso anno".
Le attività commerciali della Chiesa, come e Sarsina) e per questi Le proprietà dell’Istituto sono composte da territori a Statuto speciale - mai
alberghi o appartamenti dati in affitto, non fabbricati si pagano 98 appartamenti, 62 garage, 22 uffici e toccati dai più recenti Governi - a
beneficiano invece di esenzioni negozi, 9 tra magazzini e depositi: "Quasi sopportare un prezzo relativamente
dall’imposta. E non basta una cappellina 15mila euro di Ici tutti gli appartamenti sono affittati a canone più alto".
all’interno della struttura per rendere esente l’anno concordato - spiega Prati - e per questo Vendendo a qualche esempio, la nuova
l’immobile. E’ vero anzi il contrario, come ha pagano il 5,5 per mille di Ici anziché il 7. La tassa Imu incorpora la vecchia Ici e
dimostrato carte alla mano Umberto Folena Diocesi di Cesena-Sarsina, dall’introduzione l’Irpef fondiaria.
su Avvenire: un albergo di suore a Roma Gran parte dell’Ici nel ’92, ha sempre dichiarato come Per la prima casa, per un’abitazione di
(finito alla ribalta della stampa nazionale per commerciali tutte gli immobili che non categoria A3 che fino al 2007 pagava
una presunta esenzione) da anni paga l’Ici delle proprietà sono fossero chiese e canoniche. Non ci sono aree 234 euro, se ne pagheranno 172.
anche sul piano conventuale e sulla riconducibili all’Istituto grigie o situazioni dubbie in diocesi". Una seconda casa (sempre categoria
cappella. Alloggi delle suore e chiesetta Dai numeri sono escluse le proprietà delle A3 e rendita catastale 553 euro) che
esenti dal pagamento, ma essendo inserite diocesano per il singole parrocchie e degli enti autonomi oggi ‘costa’ 407 euro, nel 2012 sarà
all’interno di un albergo devono pagare sostentamento (come il Seminario, esente in quanto gravata da 707 a 986 euro di Imu a
anch’esse. scuola). Si tratta però di poche eccezioni, seconda dell’aliquota che sarà
I numeri di Cesena-Sarsina del clero che in totale come nel caso della parrocchia della adottata. Per un capannone D7 per cui
Nella nostra realtà locale, la Diocesi di versa 105mila euro Cattedrale e quella di Martorano, si pagavano 2400 euro, se ne
Cesena-Sarsina vede intestati direttamente a proprietarie di attività affittate. In genere sborseranno da 3100 a 4300 a seconda
sé pochissimi immobili. In pratica, solo i sono ben pochi gli immobili che non dell’aliquota. Un negozio C1 classe 3
locali dell’episcopio (a Cesena e Sarsina) e Gli appartamenti sono ricadono sotto l’Idsc: "Le parrocchie ormai che pagava 600 euro, ne sborserà da
un albergo al monte Fumaiolo, dato in non hanno più le proprietà di un tempo. La 1052 a 1468 a seconda dell’aliquota.
gestione. Su questi immobili paga 15mila affittati a canone stragrande maggioranza ha solo chiesa e Un ufficio A10 classe 3 per il quale si
euro di Ici all’anno. concordato opere parrocchiali". pagavano 612 euro, vede aumentare
Il grosso del patrimonio immobiliare ricade Michelangelo Bucci l’esborso da 1063 a 1483 euro.
Cristiano Riciputi
6 Giovedì 15 dicembre 2011 Vita della Diocesi

✎ CHIESA INFORMA IL GIORNO


Sussidi audiovisivi per insegnanti e catechisti
Presso il Centro Pastorale di Palazzo Ghini (corso Sozzi 39,
tel. 0547 611001) è stato aggiornato il catalogo dei sussidi
DEL
audiovisivi con nuovi acquisti. Sono strumenti molto utili
per insegnanti di religione e catechisti parrocchiali. Per
SIGNORE
informazioni e servizio prestito, rivolgersi al Centro
Pastorale.
Canterò per sempre l’amore del Signore La Parola
Gruppo Amici di padre Guglielmo
Giovedì 15 dicembre, anniversario della morte del Domenica 18 dicembre - Anno B casa nostra, di incontrarsi con noi. Forse di ogni giorno
Servo di Dio padre Guglielmo Gattiani ofm capp, nella 4ª Domenica di Avvento pensiamo di essere già a posto, siamo lunedì 19 dicembre
chiesa dei Cappuccini, a Cesena, alle 20,30 si reciterà il 2Sam 7,1-5.8-12; Salmo 88; cristiani bravi, anche se qualche volta ci san Dario
rosario e a seguire la celebrazione della messa. permettiamo qualche sconto nella nostra Gdc 13,2-7.24-25a;
Rm 16,25-27; Lc 1.26-38 fedeltà al Vangelo. E poi abbiamo fatto il Sal 70; Lc 1,5-25
Gruppo “Nain. All’ombra della sua mano” presepe, l’albero, gli auguri, stiamo

Q
Sabato 17 dicembre all’Istituto Suore Sacra Famiglia uesta IV domenica d’Avvento è la preparando una bella festa. Maria ha martedì 20
domenica mariana. Paolo VI detto sì e si è fidata e affidata. Ha santi Eugenio
Si terrà dalle 16,30 alle 18 di sabato 17 dicembre, presso nell’enciclica Marialis cultus aveva spalancato le porte della sua vita a Dio. E e Macario
l’Istituto delle suore francescane della Sacra Famiglia definito questo tempo come il vero io cosa sto facendo? Ma io non sono mica Is 7,10-14; Sal 23;
(via Mami 411, Cesena) l’appuntamento mensile del “tempo mariano”. Qui Maria è di casa. È Maria. Anche lei era come noi, un’umile Lc 1,26-38
Gruppo “Nain. All’ombra della sua mano”. Sarà lei che fa posto a Cristo, l’accoglie nel ragazza di Nazaret. Quello che è stato
celebrata la messa. L’incontro è una proposta di fede grembo, lo dona e per prima l’adora. possibile a Lei, è possibile anche a noi. mercoledì 21
per chi ha perso una persona cara. Vuole essere un Davide vuole costruire una casa a Dio, ma Basta solo il nostro “Sì”. Il sì di Maria ha san Pietro Canisio
aiuto a vivere nella fede l’esperienza della morte e ad Dio non accetta. Sembra che Davide cambiato la sua vita e la vita del mondo. Ct 2,8-14; Sof 3,14-
elaborare questa sofferenza nella speranza cristiana voglia con questo gesto accattivarsi Dio, o Disponiamoci allora a rinnovare il nostro 17; Sal 32; Lc 1,39-45
della vita eterna. Per info: Giovanna e Marco Giannini, forse vuol essere uno slancio di sì che abbiamo pronunciato nel
tel. 0547 91204, mgiannini@libero.it gratitudine. Ma Dio non approva il suo battesimo e poi nella cresima. Che giovedì 22
progetto, è Dio che costruisce una casa a rinnoviamo ogni domenica nella Messa. santa Francesca
Davide. Dall’altra parte Maria lascia da Il sì di questo Natale sia pieno di Cabrini
Spazio Ascolto Famiglia (Saf) parte i propri progetti per permettere a convinzione e di entusiasmo. Anche la 1Sam 1,24-28;
Dio di fare tutto Lui. È la fede più pura e nostra vita cambierà: passiamo da una Cant 1Sam 2,1.4-8;
Un servizio di ascolto per le difficoltà relazionali più alta. vita cristiana fatta di parole a una vita Lc 1,46-55
Presso l’Istituto Ancelle Sacro Cuore, a San Carlo di Siamo ormai alla conclusione cristiana che sia vera testimonianza di
Cesena, è nato da qualche settimana Saf, Spazio dell’Avvento: chiediamoci quale Natale Cristo e del suo Vangelo. È di questa venerdì 23
Ascolto Famiglia: un luogo di ascolto per le difficoltà abbiamo preparato. È stata una testimonianza che hanno bisogno le san Giovanni da Kety
relazionali della persona, della coppia e della famiglia. preparazione solo esteriore e superficiale, nuove generazioni e che si aspettano da Ml 3,1-4.23-24;
Il servizio, nato all’interno dell’Ufficio diocesano di oppure ha coinvolto la nostra interiorità? noi. Appartiene alla nostra responsabilità Sal 24; Lc 1,57-66
Pastorale Familiare, è offerto gratuitamente e su Prepararsi al Natale è una questione di educativa. Smettiamola di dire che siamo
appuntamento nei giorni lunedì, giovedì e venerdì, cuore, di amore, di disponibilità. cristiani ma non praticanti. Il Natale di sabato 24
dalle 15 alle 18. Per appuntamenti, si ricevono le Accogliere il Signore nella nostra vita, con quest’anno ci aiuti a fare questo salto di sante Adele e Irmina
telefonate dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 17, al il nostro sì come Maria e accoglierlo nel qualità ritrovando la bellezza della 2Sam 7,1-5.8b-
numero di cell 346 3694421. nostro prossimo, i poveri in primis. In coerenza e la bellezza dell’essere cristiani. 12.14a.16; Sal 88;
Per info: www.noifamiglia.it; spazioascoltofam@tiscali.it questo Natale Gesù ci chiede di entrare in Sauro Rossi Lc 1,67-79

✎ A MESSA DOVE
Messe feriali Madonna del Fuoco,
Gattolino, Tipano, San
San Rocco, Santa Maria
della Speranza, San
20 Sala; 20,30 Villalta
Festivi: 8.00 Santa Maria Goretti,
Mercato Saraceno
10.00; Cella: 8.30,
Civitella di Romagna
Giaggiolo 16 (sabato),
a Cesena Cristoforo, Ruffio, Pietro, Case Finali, San San Giacomo, Gatteo a 11.00; San Damiano: 9.30; Civorio 9.30
Roversano Pio X, Basilica del Monte, Mare; 8,30 Bagnarola, 11.30; San Romano: San Piero in Bagno
7.00 Cattedrale, San Rocco, 8.45 San Giuseppe Istit. Lugaresi Sala, Boschetto; 9.00 11.00; Taibo: 10.00; chiesa parrocchiale
Cappuccine, Cappella (corso U. Comandini) 15.00 Cappella del Cimitero Cappuccini di Cesenatico; Montejottone: 8.30; ore 17 (sabato); 8.30 /
dell’ospedale; 9.00 Santo Stefano, 17.30 Cappella osp. Bufalini 9.30 Villalta; 10 San Montecastello: 11.00; 11 / 17.00.
7.30 Basilica del Monte; San Bartolo, San Paolo, 18.00 Cattedrale, San Giacomo, Valverde; 10,30 Montepetra: 8.30; Chiesa San Francesco: 7 /
7.45 Chiesa Benedettine; San Domenico, Diegaro, Domenico, Osservanza, Cappuccini di Cesenatico, Linaro: 18.00 (sabato), 10 / 15,30
8.00 Cattedrale, San Pietro, Pievesestina, Ponte San Rocco San Giuseppe; 11.00 11; Piavola: 17.00 Bagno di Romagna
San Bartolo, San Paolo, Pietra, chiesa 18.30 San Pietro, Cappuccini Bagnarola, Santa Maria (sabato, chiesa San ore 17.30 (sabato);
Santuario dell’Addolorata; Benedettine, Santa Maria 19.00 San Bartolo Goretti, Sala, Cannucceto; Giuseppe), 10.00 (chiesa 11.15 / 17.30;
8.30 Madonna delle Rose, San Nuova, San Vittore, 11.15 San Giacomo, parrocchiale); Ciola: 8.30 Selvapiana: 11,15;
Domenico, San Rocco,
Santo Stefano, Case
San Carlo, Macerone,
Bulgaria, San Tomaso,
Sabato Boschetto, Gatteo a Mare;
17.30 Santa Maria
Sarsina
Casa di Riposo: ore 16
Acquapartita: 16
(sabato)
Finali, Sant’Egidio, Diolaguardia, Valleripa e vigilie Goretti, Cappuccini (sabato). Concattedrale: Alfero
Cappella cimitero; 9.15 San Martino in Fiume 15.00 Cappella del cimitero di Cesenatico; 7.30 / 9.00 / 11.00 / ore 18 (sabato);
9.00 Suffragio, Addolorata; 9.30 Madonna delle Rose, 15.30 Macerone (Casa Lieto 18 San Giacomo 17.00; Tavolicci: 16.00 11.15 / 17.30;
9.30 Boccaquattro, Osservanza Osservanza, Boccaquattro, Soggiorno) Longiano (sabato); Ranchio: 20,30 Riofreddo: 10.00
10.00 Cattedrale Sant’Egidio, Villachiaviche, 16.00 Formignano Sabato:18.00 Santuario (sabato), 8.00 / 11.00; Verghereto
15.00 Cappella del cimitero Santuario dell’Addolorata, 16.30 Istituto Lugaresi SS. Crocifisso; 9.30; Sorbano: 9.30; ore 15 (sabato), 9.15;
16.30 Istituto Lugaresi San Mauro in V., Bagnile, 17.00 Luzzena (1° sabato ), 20.00 Crocetta, Budrio Turrito: 17 (sabato), 10; Balze: 16 (sabato),
17.00 Cappella dell’ospedale Casale Bora (2° sabato) Festivi:ore 7,30 Santuario San Martino: 9.30; 11.30; eremo di
(no al sabato); 9.45 Rio Marano, Bulgarnò 17.30 Santuario del Suffragio, SS. Crocifisso; Quarto: 10.30; Sant’Alberico: 16.00;
18.00 Cattedrale, Madonna 10.00 Cattedrale, Case Finali, Santuario dell’Addolorata, 8.00 Budrio; 8.45 Romagnano: 11,15; Montecoronaro: 17
delle Rose, San San Rocco, Cappella del San Vittore Longiano-Parrocchia; Pagno: 16 (seconda (sabato), 10.30;
Domenico, San Paolo, Cimitero, Santa Maria 18.00 Cattedrale, San 9,30 Budrio, Santuario domenica del mese, salvo Ville: 9.30;
San Rocco, Osservanza, della Speranza, Torre del Domenico, Case Finali, SS. Crocifisso; 10.00 variazioni); Corneto: Trappola
Sant’Egidio Moro, San Pio X, San Rocco, Osservanza, Badia, Balignano; 10.15 11.00; Pereto: 10 9.30; Capanne: 11.00
18.30 San Pietro, Santa Maria Cappuccini, Basilica del Santo Stefano, Diegaro, Montilgallo; 11.00
della Speranza, Monte, Istituto Lugaresi, Madonna delle Rose, Budrio, Longiano-
San Bartolo, Cappuccini Sant’Andrea in Bagnolo, Sant’Egidio, San Paolo, Parrocchia, San Lorenzo
20.00 San Pio X, San Giovanni Carpineta Torre del Moro, Borello in Scanno; 11.15
Bono (Ponte Abbadesse) 10.30 Santuario del Suffragio, 18.30 San Pietro, Cappuccini, Crocetta; 18. Santuario DIOCESI DI CESENA|SARSINA - SETTIMANALE DI INFORMAZIONE FONDATO NEL 1911
20.30 San Giuseppe Artigiano Cappella del cimitero, Santa Maria della Santissimo Crocifisso.
(Villachiaviche) Casalbono, Borello Speranza, San Bartolo, Gatteo Direttore editoriale Redazione
10.45 Ronta Bulgarnò ore 18.30 (sabato); Piero Altieri via del Seminario, 85,
47521 Cesena (Fc) tel. 0547 300258,
Messe festive 11.00 Santo Stefano, San Paolo,
San Bartolo, San Giovanni
19.00 San Giorgio, Tipano
20.00 San Pio X, Calisese,
9 / 11.15 / 17.00
Sant’Angelo: 20.00
Direttore responsabile
Francesco Zanotti fax 0547 328812,
www.corrierecesenate.it
7.00 Cattedrale, San Rocco Bono, Villachiaviche, San Giovanni Bono, (sabato); 8, 45 Casa di Vicedirettore Segreteria e Amministrazione
7,30 Santuario dell’Addolorata, Addolorata, San Gattolino, Villachiaviche, riposo, 9,30 - 11. Istituto Ernesto Diaco
corso Sozzi, 39, Palazzo Ghini, Cesena,
Cappuccine, Cappella Domenico, Sant’Egidio, Bulgaria don Ghinelli: 18,30 tel. e fax 0547 27234.
Membro della Orario: feriali ore 9-11,30.
dell’ospedale Bufalini, Calabrina, Calisese, 20.30 Ponte Pietra, Ruffio, (sabato), 7,30. Gatteo a Federazione Conto corrente postale n. 14191472
Calabrina, San Mauro in Capannaguzzo, Gattolino, Santa Maria Nuova, Mare: ore 17.00 Italiana
E-mail: redazione@corrierecesenate.it
Settimanali
Valle, Ponte Pietra, Bulgaria, Madonna del Pievesestina, (sabato); 8.00 / 11.15. Cattolici Abbonamenti
Macerone, San Giuseppe Fuoco, San Giorgio, San San Cristoforo, Pioppa Villamarina: 16.00 annuo ordinario euro 45;
Associato sostenitore 70; di amicizia 100;
Artigiano Demetrio, San Mauro in (sabato), 10. all’Unione
estero (via aerea) 80.
8.00 San Pietro, Santa Maria
della Speranza, San
V., Martorano,
Pievesestina, Pioppa,
Comuni del Gambettola
chiesa Sant’Egidio abate:
Stampa
Periodica Settimanale d’informazione
Giorgio, San Pio X, San Ponte Pietra, Santa Maria comprensorio 8.30 / 10 / 11.15 / 17
Italiana Autorizz. Trib. Forlì n. 409, 20/2/68 -
Iscrizione al Registro nazionale
Giovanni Bono, Nuova, San Martino in Consolata: 19.00 della stampa n. 4.234
Testata che fruisce di
Sant’Egidio, Basilica del Fiume, Borello, San Carlo, Cesenatico (sabato); 7,30 / 9,30. contributi di cui all’art. 3
Editore e Proprietà
Monte, Calisese, Torre del San Vittore, Tipano, Sabato: ore 16 San Giuseppe; Montiano Diocesi di Cesena-Sarsina
comma 3 della legge n. 250
Moro, Capannaguzzo, Macerone, Ruffio 17 Gatteo a Mare; ore 20.00 (sabato); del 7/8/1990 Giornale Stampa
locale ROC (Registro degli Galeati Industrie Grafiche spa
Ronta, Borello 11.10 Torre del Moro 17,30 Santa Maria 9 / 11. www.galeati.it
operatori di comunicazione)
8.30 Cattedrale, San Rocco, 11.15 Diegaro, Madonna delle Goretti, Cappuccini di Montenovo: ore 20.00 via Selice, 187/189 - 40026 Imola
Case Finali, Martorano, Rose, Sorrivoli Cesenatico; (sabato, chiesina del
Tiratura del numero 44 dell’8 dicembre 2011: 8.700 copie
Cappella del cimitero, 11.30 Cattedrale, Osservanza, 18 San Giacomo; castello), 8,30 / 11. Questo numero del giornale è stato chiuso in tipografia alle 18 di martedì 13 dicembre 2011
Vita della Diocesi Giovedì 15 dicembre 2011 7

Padre Guglielmo,
partite le pratiche
verso il Vaticano
Si è concluso sabato 10 dicembre, a Cesena nella chiesa
di Sant’Agostino, il processo diocesano per la causa
di Beatificazione e Canonizzazione del Servo di Dio SABATO 10 DICEMBRE,
CESENA, CHIESA DI SAN-
“Il padre cappuccino
T
antissima gente per padre T’AGOSTINO. NELLE
Guglielmo, al secolo Oscar. Sabato FOTO DUE MOMENTI
sta davanti a noi come scorso, nella chiesa di sant’Agostino DELLA CHIUSURA DELLA
esempio mirabile di recente restaurata, c’erano più di FASE DIOCESANA DEL
PROCESSO DI CANONIZ-
500 persone per la chiusura della fase
di discepolo che diocesana del processo di canonizzazione ZAZIONE DI PADRE GU-
ha venduto proprio tutto del frate cappuccino padre Guglielmo GLIELMO GATTIANI. IN
BASSO, IL MOMENTO IN
Gattiani. Da ogni parte della Romagna, ma
pur di avere il meglio: anche da altrove, uomini e donne più o CUI VENGONO SIGILLATI
il tesoro del Regno” meno giovani hanno voluto manifestare in I PLICHI CON I DOCU-
maniera pubblica tutta la stima e l’amicizia MENTI DA INVIARE A
verso il frate che a Cesena ha trascorso una ROMA. DA SINISTRA, VA-
buona parte della sua vita. Fra i tantissimi presenti anche il vescovo emerito, LERIANO BIGUZZI (PORTITORE DEI TRANSUNTI DEL PROCESSO), IL VESCOVO DOUGLAS REGATTIERI,
monsignor Lino Garavaglia, l’arcivescovo di Modena, monsignor Antonio PADRE PIETRO ROSSI (GIUDICE DELEGATO), DON GIANPIERO TEODORANI (PROMOTORE DI GIUSTI-
Lanfranchi e monsignor Giuseppe Bernardini, cappuccino, vescovo emerito di ZIA) E MARILENA MONTALTI (NOTAIO ATTUARIO). (FOTO A. GIANGRASSO E D. SIROLI)
Smirne (Turchia). Decine di frati hanno fatto corona al popolo di Dio accorso per
riconoscere pubblicamente il tanto bene ricevuto da padre Guglielmo. A Cesena
non sono mancate le telecamere di Telepace, alla cui fondazione contribuì il Provvidenza che lo guidava era il frutto di venduto proprio tutto pur di avere il meglio:
cappuccino Servo di Dio perché attraverso la televisione “il Vangelo potesse entrare una fede grande. Poiché aveva trovato il il tesoro del Regno.
in ogni casa”. tesoro della sua vita fu disposto a vedere C’è un Santo, Cromazio di Aquileia, che in
Di seguito pubblichiamo ampi stralci dell’intervento del vescovo Douglas. Il testo tutto e a comprarlo considerando tutto il sintonia con la tradizione patristica afferma
integrale è disponibile sul sito www.corrierecesenate.it. Sempre sul sito sono resto una spazzatura nei confronti della che i gigli del campo di cui parla Gesù in
disponibili le note biografiche di padre Guglielmo, lette sabato scorso da padre sublimità della grazia di Dio (cfr Fil 3, 7-8). questo testo sono i santi: “A motivo del
Giorgio Busni. San Pier Crisologo commenta il testo che candore stupendo dei gigli, per il soave loro
abbiamo ascoltato deplorando la sorte di chi profumo, è bene vedere raffigurate in esse le
Un grande senso della Provvidenza animava e sosteneva padre Guglielmo così da si preoccupa della cose terrene e perde di figure dei santi, in particolare dei patriarchi e
farlo essere, in modo radicale e persino provocatorio, estremamente povero, vista i beni celesti: “Veramente disgraziato - di altri che rassomigliano a loro; costoro
totalmente affidato alla volontà del Padre, audacemente generoso e disponibile a afferma il santo - colui che, mentre gli è dato condussero una vita senza travagli e senza
ogni ora per quanti ricorrevano a lui per un aiuto materiale e spirituale. il regno, è ansioso per il pane; mentre gli è sentire il peso della Legge; tornarono graditi
Scrive padre Berti nella biografia del Servo di Dio: “Un giorno padre Guglielmo donata l’eternità, piange per la bevanda; a Dio in virtù della fede e della giustizia
domandò con evangelica semplicità a un giovane sacerdote che regolarmente si mentre è rivestito della gloria secondo natura: come se fossero stati
confessava da lui cosa pensasse del suo abito. Questi rimase perplesso dal dell’immortalità, piagnucola per i vestiti del rivestiti di una veste di candida luce”
momento che l’abito non aveva solo qualche toppa, ma era tutto una toppa. Allora corpo! Consapevole dell’infelicità nativa, (commento al Vangelo di Matteo, 32,5).
gli spiegò che lo indossava anche a rischio di essere criticato e disprezzato, per non crede di diventare felice e allevato nella Avrà padre Guglielmo accettato, entrando in
riparare gli eccessi scandalosi della moda. Aggiunse che desiderava seguire in modo polvere terrena, dubita di diventare abitatore Paradiso, di lasciarsi rivestire di una veste
radicale San Francesco” (P. Berti, Alla scoperta di padre Guglielmo Gattiani, Edb, 53- del cielo” (San Pier Crisologo). nuova, piena di luce e profumata come un
54). Padre Guglielmo sta davanti a noi come un giglio, e di abbandonare la sua consunta e
Possiamo proprio dirlo: padre Guglielmo fu un vero francescano. Il forte senso della esempio mirabile di discepolo che ha piena di toppe?

Notizie di arte, storia e cultura a cura dell’Ufficio diocesano per l’Arte sacra e i Beni culturali
ANCORA UNA BELLA SCOPERTA! L’AFFRESCO VENUTO ALLA LUCE IN SEGUITO AI LAVORI DI RISTRUT-

N el corso dei lavori di ristrutturazione all’episcopio di


Cesena, da una parete dell’ex sala gialla è venuto alla
TURAZIONE DELL’ABITAZIONE VESCOVILE. L’ANCONA È STATA AT-
TRIBUITA AL PITTORE CESENATE ANDREA MAINARDI (1652-1735)
luce un affresco, subito apparso di buona fattura e discreto
interesse artistico. Sottoposto ai nostri esperti, riceveva da un’epigrafe da lui dettata e dedicata espressamente alla ri-
Michele Andrea Pistocchi immediata attribuzione a un si- strutturazione della casa del vescovo (che doveva trovarsi in
gnificativo pittore cesenate del Sei-Settecento, Andrea pessime condizioni se il committente agisce «ne episcopi
Mainardi (1652-1735): assegnazione puntualmente con- specula in speluncam degeneraret») parla di «additoque sa-
fermata e ribadita dal maggior conoscitore della pittura cello», vale a dire che nell’edificio fu ricavata la cappella pri-
cesenate, Giampiero Savini. Si tratta di un’ancona centi- vata del vescovo. Dunque l’affresco rinvenuto altro non è che
nata a trompe-l’oeil, con al centro la Madonna del Rosario, l’ancona della cappella orsiniana, dedicata alla Madonna del
san Domenico e un santo vescovo (in abiti pontificali e pal- Rosario e a san Domenico (non va dimenticato che l’Orsini
lio): soprastante, lo stemma di Vincenzo Maria Orsini, ve- apparteneva all’Ordine domenicano). La paternità di un
scovo di Cesena dal 1680 al 1686. L’affresco, in discrete ancor giovane Mainardi trova conferme – è di nuovo il prof.
condizioni conservative (la parte centrale era stata pro- Savini ad affermarlo – nel fatto che il pittore era stimato dal
tetta con un telo, prima di essere murata nel corso dei la- presule, che gli avrebbe commissionato altri lavori. La spe-
vori promossi negli anni 1964-1967 per impulso del ranza di identificare il vescovo raffigurato nella pala (un
vescovo Augusto Gianfranceschi), attende ora il restauro: santo domenicano?) è ora affidata al restauro e agli studi
una volta ultimato, risplenderà a decoro della rinnovata degli specialisti. Un dato è certo: questo ritrovamento ag-
dimora vescovile. giunge un tassello alla conoscenza del complesso cattedrali-
Ma qual è la sua origine? Perché in quella collocazione? zio e dell’arte cesenate del Seicento. E offre una lezione sotto
Noi sappiamo che il cardinale Orsini (originario di Gravina il profilo metodologico del restauro conservativo: con un in-
di Puglia, arcivescovo di Benevento nel 1686, papa col vito alla prudenza e ai saggi di studio, specie quando si opera
nome di Benedetto XIII dal 1724 al 1730) agì con grandi la- e agisce in edifici di pregio e interesse storico.
vori alla cattedrale e all’episcopio negli anni 1681-1683; Marino Mengozzi
8 Giovedì 15 dicembre 2011 Speciale

Ali più grandi per la missione diocesana


La Chiesa di Cesena-Sarsina apre una nuova stagione missionaria
e rafforza i legami con Carupano, in Venezuela
dove vive e opera il sacerdote don Giorgio Bissoni

“N
on abbiate paura. cilio Vaticano II, ne ha raccolto l’in- Giorgetti, che furono incaricati del-
Quello che io vi vito e ha inviato sacerdoti e laici a le parrocchie di Guiria, Yoco e Ma- DON GIORGIO BISSONI, SACERDOTE DIOCESANO,
dico nelle tenebre collaborare con giovani comunità curo e don Dante Moretti, respon- INSIEME A BAMBINI DI CARUPANO
voi ditelo nella lu- cristiane in Colombia, Venezuela, sabile della Pastorale familiare dio-
ce, e quello che ascoltate all’orec- Mozambico, Brasile, Paraguay, Con- cesana.
chio voi annunciatelo dalle terraz- go, senza contare i religiosi e le reli- Fu un periodo molto bello della no-
ze” (Mt 10,27). Questo invito, pieno giosi, cresciuti nelle nostre parroc- stra collaborazione. Negli anni ’90 la rizzati a inserirsi nel mondo del la- fronti: la parrocchia di Playa Grande,
di passione, viene dallo stesso Gesù, chie, inviati in missione dalle comu- nostra diocesi inviò a Guiria l’allora voro. la Casa della carità, la Casa della gio-
dalla sua ansia di raggiungere ogni nità religiose in cui erano entrati. diacono don Renato Baldazzi e mol- A quel periodo, ricco di entusiasmi e ventù, la comunità di Hato Roman.
uomo. Gridare che Dio è grande, che Oggi, per diversi motivi, l’invio di ti laici: Carla Maestri e Carla Bartoli- di opere, seguì un periodo di oscu- È anche responsabile diocesano del-
Dio ama, che Dio è vicino a ogni uo- missionari sembra più difficile, ma ni della comunità del Padre Nostro, ramento, dovuto anche all’inoppor- la Pastorale sociale. Per rispondere
mo. È la consapevolezza di questo la nostra diocesi non deve e non Francesca Giorgi, Mariangela Batti- tuno spostamento dei nostri preti da a tutto don Giorgio ha bisogno della
desiderio di Gesù che ha spinto e vuole venir meno alla sua vocazione stella, Mariarosa Braghittoni, Mas- Guiria a Playa Grande, nella perife- Chiesa che lo ha inviato, ha bisogno
spinge tanti uomini e donne ad es- missionaria. Per questo il vescovo simo Casadei, Annalisa di Forlì, Cri- ria di Carupano. Le due visite di di sentirci vicino, del nostro aiuto
sere missionari. Douglas in ottobre ci ha inviato una stina di Verona e una famiglia della monsignor Lanfranchi e ora la deci- economico e, molto, molto di più,
Il Concilio Vaticano II, senza dubbio, nota pastorale sulla missione, ha in- Comunità del Coe di Milano. Altre sa volontà missionaria del vescovo ha bisogno di volontari laici disposti
ha fatto riscoprire la missione affi- detto un Avvento missionario e ha persone furono a Guiria per una Douglas, fanno sperare in una nuo- ad accompagnarlo per almeno un
data da Gesù, non a qualche privile- scelto la diocesi di Carupano, in Ve- presenza più breve. In quel periodo va stagione missionaria. anno per incidere in un popolo ben
giato, ma ad ogni battezzato, ad ogni nezuela, come destinataria della no- due Comunità religiose femminili: Dopo oltre trent’anni di impegno disposto, forse, ma assolutamente
comunità cristiana. Lo sappiamo stra carità missionaria. Ci lega con le salesiane e le Maestre Pie Veneri- missionario, don Derno Giorgetti è impreparato.
tutti, la missione è la ragione per cui Carupano una collaborazione ini- ni si integrarono al lavoro apostoli- rientrato a Cesena. Resta a Carupa- La visita che il nostro vescovo farà
Gesù ha voluto la Chiesa. ziata quando, tuttavia, la diocesi co a Giuria e a Yoco. Ci fu il pellegri- no don Giorgio Bissoni. Lo accom- alla diocesi di Carupano, nel prossi-
Negli anni ’60 anche la nostra dio- non esisteva e quel territorio faceva naggio missionario dei seminaristi pagna don William Moreno, un gio- mo mese di gennaio, è certezza che
cesi, che sempre ha promosso, inco- parte dell’arcidiocesi di Cumanà. La di teologia e quello di vari preti, il vane prete di Guiria, cresciuto alla la missione fuori casa della nostra
raggiato, sostenuto vocazioni mis- collaborazione iniziò nel 1988 con progetto “Cristobal Colon”, sorse Ce- scuola dei nostri preti. Chiesa continua.
sionarie, ha respirato l’aria del Con- don Giorgio Bissoni e don Derno fisa, per aiutare giovani non scola- Don Giorgio è impegnato su vari Crescenzio Moretti

La testimonianza del sacerdote fidei donum originario di Longiano, in Venezuela dal 1977: “Aspettiamo volontari da Cesena”

Casa de la Caridad, un dono della Provvidenza


L
a Casa de la Caridad Santa Sognava anche di organizzare in alcuni numerose attività: accoglienza diurna di
Ana è un dono della capannoni una scuola di avviamento al anziani e invalidi, mensa per i poveri,
provvidenza. È nata lavoro per giovani della strada. Già avanti con ospitalità a familiari di degenti nell’ospedale.
dall’inquietudine di un gruppo di gli anni, solo, non era riuscito a concretizzare Le necessità e i desideri sono tanti, con l’aiuto
laici particolarmente sensibili alla il suo sogno. Desiderava alienare quella di Dio e della “Virgen del Valle”, patrona
situazione di molti loro proprietà e, in cuor suo, desiderava che fosse dell’oriente venezuelano, andiamo avanti. Il
concittadini. Come incaricato della la diocesi a portare avanti il progetto, ma alla problema è quello del denaro, ma non è il
Pastorale Sociale della diocesi di diocesi mancava il denaro e la capacità di solo né il più grave. La “Casa de la Caridad”
Carupano, ho raccolto quella impegnarsi. ha bisogno di personale preparato e animato
preoccupazione. Cominciammo Fu così che con alcuni membri per varie mansioni. Non è facile nel nostro
con qualche incontro informale tra dell’associazione mi misi in contatto con ambiente.
LA CASA DE LA CARIDAD, A CARUPANO, OFFRE di noi, e circa quattro anni fa siamo Juan e iniziammo una trattativa. L’offerta era Un aiuto enorme che potrebbe venire da
ACCOGLIENZA PER ANZIANI E DISABILI partiti con incontri di animazione attraente, ma inaccessibile per l’associazione. Cesena sarebbe quello di alcuni volontari che
E OSPITA UNA MENSA PER POVERI delle comunità parrocchiali. Non ci perdemmo d’animo e riuscimmo a per qualche tempo, un annetto, venissero a
Abbiamo poi deciso di costituirci superare lo scoglio. Con le “Campagne della dare una mano nel reperire e formare in tutti i
nella “Associacion civil sin fin de lucro Santa Ana” per essere riconosciuti dalle Solidarietà” che organizzammo, un sensi gli operatori della Casa. Gente di buona
autorità e agire nel rispetto della legislazione venezuelana. contributo della municipalità e parte del volontà ne abbiamo tanta, ma occorre
L’associazione si propone di rispondere, per quanto possibile, alle innumerevoli denaro lasciato da mia sorella Anna, in meno formazione. Nel terreno della “Casa de la
situazioni di disagio esistenti nella città: anziani soli e privi di risorse, giovani e di un anno abbiamo concretizzato l’acquisto. Caridad”, con l’aiuto dell’associazione
bambini invalidi, ospitalità a persone provenienti da località lontane e bisognose di Restavano da restaurare e condizionare, Emmaus di Cesena e quello dei fedeli della
restare in città per assistere qualche loro infermo degente all’ospedale. almeno in parte, le strutture esistenti. Ci Chiesa del cimitero di Cesena abbiamo anche
Appena sorta l’associazione volle darsi una struttura di accoglienza. In aiuto è siamo messi al lavoro e ora la Casa de la ristrutturato un salone, come prima sede
venuto un signore, Juan Agreda, che aveva un terreno con alcune costruzioni Caridad ha circa 25 posti letto, una grande della Casa della Gioventù.
malandate e mai utilizzate. Un tempo aveva sognato di costruire un Centro per tettoia per riunioni, spazi per incontri, una A tutti un sincero grazie.
ospitare giovani, provenienti da altre località, che studiavano nella locale università. cucina e la mensa. La casa svolge già Giorgio Bissoni

A ✎ INTERVISTA AL VESCOVO DI CARUPANO MONSIGNOR RODRÌGUEZ


bbiamo inviato alcune e nell’impegno ecclesiale. Si
domande a monsignor Jaime realizza quello che ha detto Gesù:
Jose Villaroel Rodrìguez, vescovo di “C’è più gioia nel dare che nel
Carupano. ricevere”. La fede cresce nella

Qual è la situazione religiosa di La fede cresce nella misura misura che si dona agli altri. Il
lavoro dei fratelli della Chiesa
Carupano? sorella di Cesena-Sarsina è
La diocesi di Carupano ha appena
undici anni. Il suo territorio (5.100
che si dona agli altri edificante per i nostri giovani
sacerdoti e per i laici impegnati.
chilometri quadrati), è stato Sono cresciuti grazie alla
staccato dall’arcidiocesi di molto scarso. Ciononostante negli religiosa. Non abbiamo comunità La diocesi di Cesena-Sarsina testimonianza dei membri della
Cumanà. Circa 500mila gli abitanti, ultimi anni si nota un risveglio di di religiosi. da anni presta un servizio vostra diocesi che hanno lasciato
in gran parte vive in zone rurali. Il gruppi di laici, soprattutto dentro pastorale alla diocesi di un buon seme nel cuore di molti
65 per cento è cattolico, gli altri ai movimenti ecclesiali. La strada Quali i problemi più importanti? Carupano. Crede sia opportuno fedeli: la Buona Nuova del
hanno aderito a sette o si da fare è ancora tanta. La nostra gente non ha coscienza continuare questo scambio Vangelo.
dichiarano atei. È una popolazione di appartenere alla Chiesa pastorale? Quali benefici ha Per i nostri preti è molto utile
intrisa di superstizioni, La sua diocesi quanti preti e cattolica, non è interessata al portato questo scambio? conoscere la realtà di altre Chiese,
sincretismo religioso e tante quante parrocchie conta? lavoro ecclesiale. Mancano i valori Considero che lo scambio come quella di Cesena-Sarsina.
concezioni eterodosse. La pratica Il nostro clero è molto giovane, la della famiglia e crescono le realizzato in questi anni tra le Questo scambio permette che
religiosa non supera il 5,7 per media è di 37 anni. Abbiamo 27 situazioni contrarie alla morale nostre diocesi sia stato molto qualche sacerdote della nostra
cento. Il 50 per cento dei giovani preti, un diacono e 10 seminaristi. cristiana. Lamentiamo una scarsa benefico perché le persone di diocesi possa andare in Italia per
ha qualche contatto con la chiesa e Vi sono in diocesi 10 congregazioni coscienza del peccato e incapacità Cesena che sono venute nella continuare la sua formazione, e
saltuariamente va a messa. La femminili impegnate nel lavoro a discernere gli atteggiamenti nostra diocesi l’hanno aiutata a offrire un servizio pastorale alla
partecipazione ai riti religiosi è apostolico nelle vicarìe pastorali. contrari all’insegnamento della crescere nello spirito missionario, Chiesa di Cesena-Sarsina. In quelli
bassa. Aumenta il secolarismo e la Una comunità dirige una scuola. Al Chiesa. Questa mancanza di a seminare la fede in mezzo al che sono andati e sono tornati è
caduta dei valori. Anche la famiglia momento la diocesi ha 27 formazione porta molti cristiani nostro popolo. Credo che quelli evidente la crescita nel loro
si sta deteriorando. Ci sono molte parrocchie, alcune formate da ad assumere modi di vivere che sono rientrati dall’esperienza ministero sacerdotale.
ragazze madri. È piuttosto povera tanti villaggi, quasi tutti hanno la contrari alla morale cristiana: missionaria vissuta in mezzo al Non mi resta che rinnovare la mia
la coscienza di appartenenza alla loro chiesetta e il parroco assicura accettano l’aborto, nostro popolo, siano stati gratitudine ricordando San Paolo:
Chiesa e l’impegno comunitario è in qualche modo l’assistenza l’omosessualità. arricchiti, siano cresciuti nella fede “Siate graditi al Signore”.
Vita della Chiesa Giovedì 15 dicembre 2011 9

Angelus Le parole di papa Benedetto XVI nella domenica“della gioia” Riflessione del Papa
L’armonia tra fede e ragione
Dal 28 novembre al 2 dicembre si è tenuta in
Vaticano l’annuale sessione plenaria della
Commissione teologica internazionale,
sull’approfondimento dello studio di tre temi: la
questione metodologica nella teologia odierna; la
comprensione del monoteismo e il significato della
dottrina sociale della Chiesa.
A conclusione dei lavori della plenaria, il 2
dicembre, il Santo Padre ha ricevuto i membri della
Commissione e ha rivolto loro un discorso.
I lavori di questa sessione hanno coinciso
quest’anno con la prima settimana d’Avvento,
“occasione che ci fa ricordare - ha detto il Papa -
come ogni teologo sia chiamato a essere uomo
dell’avvento, testimone della vigile attesa, che
illumina le vie dell’intelligenza della Parola che si è
fatta carne”. La conoscenza del vero Dio, cui tende

Testimoni nel deserto


la teologia, si nutre costantemente di quell’”ora”
sconosciuta, in cui il Signore tornerà. “Tenere desta
la vigilanza e vivificare la speranza dell’attesa non
sono, pertanto, un compito secondario per un retto
pensiero teologico, che trova la sua ragione nella
Persona di Colui che ci viene incontro e illumina la
nostra conoscenza della salvezza”.
Il Santo Padre ha poi offerto un personale
contributo sui tre temi che la Commissione

V
iviamo tempi difficili e preparare Avvento: essere testimoni della luce, e
il Natale, distratti come siamo da Vigilanza del cuore; la chiede possiamo esserlo solo se portiamo in noi la teologica internazionale sta studiando negli ultimi
luci e richiami commerciali, non è il Papa in un tempo in cui luce, se siamo non solo sicuri che la luce anni. Il primo, come è stato ricordato, riguarda la
cosa semplice. Certo c’è la crisi “l’ambiente esterno propone c’è, ma che abbiamo visto un po’ di luce”. questione fondamentale per ogni riflessione
economica che fa sentire il suo peso. Ma Testimoni di luce anche di fronte alla sfida teologica: la questione di Dio e, in particolare, la
preparare il Natale non significa pensare
i consueti messaggi di tipo “costituita da gruppi religiosi che si comprensione del monoteismo. A partire da questo
solo alle cose da comprare. Non è solo una commerciale, anche se forse presentano come depositari della verità del ampio orizzonte dottrinale i membri hanno
festa fatta di acquisti e di luci: c’è ben altro in tono minore a causa della crisi Vangelo”: il fenomeno delle sette. Il Papa approfondito anche un tema di carattere ecclesiale:
dietro questo tempo di attesa, di speranza. economica. Il cristiano è invitato chiede di essere vigilanti, di proporre con il significato della dottrina sociale della Chiesa,
E bisogna prepararsi “non solo con i doni, riservando poi un’attenzione particolare a una
ma con il nostro cuore”. Senza “perdere il a vivere l’Avvento senza lasciarsi chiarezza le verità della fede cristiana, di
“rispondere a chiunque vi domandi ragione tematica che oggi è di grande attualità per il
contatto con Dio nel nostro cuore. Se distrarre dalle luci, ma sapendo della speranza che è in voi”. Chiede ai pensare teologico su Dio: la questione dello status
questo contatto c’è, un fatto di gioia c’è”. dare il giusto valore alle cose” parrocchiani di purificare e rafforzare la stesso della teologia oggi, nelle sue prospettive, nei
Domenica “Gaudete”. Papa Benedetto propria fede “di fronte ai pericoli e alle suoi principi e criteri.
visita la parrocchia romana di Santa Maria delle Grazie a Casal insidie che possono minacciarla in questi tempi. Superate i Il monoteismo cristiano si nutre della fede del
Boccone, un tempo borgata cresciuta in fretta nella periferia limiti dell’individualismo, della chiusura in sé stessi, il fascino popolo di Israele: “Ascolta, Israele: il Signore è il
Nord di Roma. Poi, in piazza San Pietro, recita l’Angelus e del relativismo, per cui si considera lecito ogni comportamento, nostro Dio, unico Dio è il Signore” (Dt 6,4) e, nello
benedice i bambinelli del presepe. Domenica per ricordare che l’attrazione che esercitano forme di sentimento religioso che stesso tempo, della rivelazione donata dal Figlio
il tempo di attesa per quella nascita si avvia a conclusione. E c’è sfruttano i bisogni e le aspirazioni più profonde dell’animo unigenito. Il monoteismo del Dio unico si è
una figura che spicca nel racconto evangelico: san Giovanni umano, proponendo prospettive di appagamento facili, ma illuminato con una luce completamente nuova: la
Battista. Diremmo oggi che è famoso, è un personaggio illusorie. La fede è un dono di Dio, ma che vuole la nostra luce trinitaria. E nel mistero trinitario s’illumina
importante e il suo battezzare sulle rive del Giordano attira risposta, la decisione di seguire Cristo non solo quando guarisce anche la fratellanza fra gli uomini. La teologia, in
l’attenzione e arrivano i comunicatori: lo chiamano Cristo, Elia, e solleva, ma anche quando parla di amore fino al dono di sé fecondo dialogo con la filosofia, può aiutare i
profeta i sacerdoti e i leviti. Lui nega: “Sono una voce che grida stessi”. credenti a prendere coscienza e a testimoniare che
nel deserto”; “non sono degno di slegare il laccio del sandalo” a Chiede infine di essere testimoni della carità, in una comunità il monoteismo trinitario mostra il vero volto di Dio,
colui che verrà dopo. che ha visto arrivare molti immigrati, “persone in difficoltà e in e questo monoteismo non è fonte di violenza, ma è
Non si è lasciato travolgere dal successo, dalla fama che cresceva situazioni di disagio, che hanno bisogno di voi, del vostro aiuto forza di pace personale e universale.
attorno a lui. È rimasto se stesso e non ha minimamente materiale, ma anche e soprattutto della vostra fede e della vostra Quali i principi o i criteri per la teologia cattolica?
pensato di rubare la scena, di farsi passare per un profeta, per il testimonianza di credenti”. Il Papa ha ricordato che punto di partenza di ogni
messia. È rimasto un testimone, una voce, appunto, che grida Vigilanza del cuore; la chiede il Papa all’Angelus, in un tempo in teologia cristiana è l’accoglienza di questa
nel deserto. Ed è ciò che il Papa ha chiesto ai fedeli della cui “l’ambiente esterno propone i consueti messaggi di tipo Rivelazione divina: l’accoglienza personale del
parrocchia romana: essere testimoni nel deserto delle nostre commerciale, anche se forse in tono minore a causa della crisi Verbo fatto carne, l’ascolto della Parola di Dio nella
città, dei nostri ambienti di lavoro, dove quella voce fatica a economica”, il cristiano “è invitato a vivere l’Avvento senza Scrittura. Su tale base di partenza, la teologia aiuta
essere udita. lasciarsi distrarre dalle luci, ma sapendo dare il giusto valore alle l’intelligenza credente della fede e la sua
Chi è dunque Giovanni Battista, si è chiesto il Papa nella sua cose, per fissare lo sguardo interiore su Cristo”. La vera gioia non trasmissione. “Tutta la storia della Chiesa mostra
omelia. È “il precursore, semplice testimone, totalmente è corsa ai divertimenti, non è “esulare dagli impegni della vita e però che il riconoscimento del punto di partenza
subordinato a colui che annuncia; una voce nel deserto, come dalle sue responsabilità”, è legata a qualcosa di più profondo: non basta a giungere all’unità nella fede. Ogni
anche oggi, nel deserto delle grandi città di questo mondo, di “Certo, nei ritmi quotidiani, spesso frenetici, è importante lettura della Bibbia si colloca necessariamente in
grande assenza di Dio, abbiamo bisogno di voci che trovare spazi di tempo per il riposo, per la distensione, ma la un dato contesto di lettura, e l’unico contesto nel
semplicemente ci annunciano: ’Dio c’è, è sempre vicino, anche gioia vera è legata al rapporto con Dio. Chi ha incontrato Cristo quale il credente può essere in piena comunione
se sembra assente’”. È una voce nel deserto ed è un testimone nella propria vita, sperimenta nel cuore una serenità e una gioia con Cristo è la Chiesa e la sua Tradizione viva”. È
della luce; “e questo ci tocca nel cuore, perché in questo mondo che nessuno e nessuna situazione possono togliere”. Come dire: importante ancora ricordare che la teologia
con tante tenebre, tante oscurità, tutti siamo chiamati a essere la festa non deve farci dimenticare chi è il festeggiato. cattolica, sempre attenta al legame tra fede e
testimoni della luce. Questa è proprio la missione del tempo di Fabio Zavattaro ragione, ha avuto un ruolo storico nella nascita
dell’Università.
10 Giovedì 15 dicembre 2011 Attualità
CAMPO NOMADI DELLA CASCINA
CONTINASSA, A TORINO: Rom aTorino Monsignor Nosiglia, don Ciotti (Gruppo Abele) e don Olivero (Migrantes) sull’attacco al campo nomadi
DON LUIGI CIOTTI SI È RECATO
IN VISITA NELLA BARACCOPOLI
DISTRUTTA DALLE FIAMME
(FOTO SIR)

A
veva denunciato di aver
subito uno stupro merco-
ledì sera. Il fratello, dopo
averla soccorsa per stra-
da, aveva fatto credere che i re-
sponsabili della violenza fossero
due rom del vicino campo abusivo.
Ma in realtà la ragazza non era sta-
ta stuprata: aveva mentito per ver-
gogna. Una bugia costata cara, che
ha fatto partire la caccia al rom. Il
10 dicembre, prima che la sedicen-
ne torinese ammettesse ai Carabi-
nieri di essersi inventata lo stupro,
un corteo di circa 500 persone, for-
mato da alcuni abitanti del quar-
tiere Vallette, alla periferia nord di
Torino, e da alcuni gruppi di ultras,
hanno assaltato il campo nomadi
della Cascina Continassa, a pochi
passi dallo stadio della Juventus.
Durante la fiaccolata, indetta al-
l’indomani di quello che si è poi ri-

Feriti e umiliati
velato un finto stupro per “ripulire
la Continassa” - come recita il vo-
lantino recapitato nei giorni scorsi
nelle buche delle lettere dei con-
domini della zona -, alcune perso-
ne si sono staccate dal corteo e
hanno appiccato il fuoco alle ba-
racche e alle roulotte, mentre la
gente che si trovava all’interno del
campo, tra cui donne a bambini,
scappava dalle uscite laterali. “Ciò giunge don Ciotti -. Non è possibi- ne e di legalità per la popolazione migrati e gli stessi rom”. Così mon-
che è avvenuto rappresenta un at- le che la diversità diventi avversità. rom”. Dall’altro lato, don Ciotti tie- signor Cesare Nosiglia, arcivescovo Rom e violenza
to di violenza inaccettabile, che la- La politica deve trovare delle solu- ne a precisare che “la ragazza che di Torino, è intervenuto sull’episo-
scia sgomenti”, dice don Luigi
Ciotti, fondatore del Gruppo Abele,
zioni per queste situazioni, aiutan-
do a sgombrare il campo dai pre-
mentendo ha creato le condizioni
che hanno fatto scaturire questo
dio di violenza contro i rom avve-
nuto ieri sera alla Continassa.
Caritas:
che lunedì pomeriggio si è recato giudizi contro queste persone, che gesto di intolleranza dev’essere tu- “Non è con l’intolleranza, con la “Pericolosa
in visita alla Cascina Continassa,
dopo aver festeggiato in mattinata
non sono libere, perché vivono pri-
gioniere della miseria e delle eti-
telata”, e invita tutti, soprattutto i
media, ad “astenersi da qualsiasi
divisione, con la violenza gratuita e
immotivata che possiamo dare
insofferenza”
il Natale insieme ai bambini rom chette che vengono loro affibbia- giudizio che possa rivelarsi danno- delle risposte al disagio e alla pau-

L
della baraccopoli di Lungo Sturta te”. È quindi necessario, afferma il so e lesivo della sua dignità”. ra - aggiunge l’arcivescovo -. Com- e violenze nel
Lazio, nella zona nord della città. fondatore del Gruppo Abele, “che portamenti come questo ci allon- campo rom a
le istituzioni, senza rassegnarsi alle Non era mai successo. “La Torino tanano dalla ‘cultura’ cristiana e ci- Torino
Sgombrare i pregiudizi. “La vio- forme di illegalità e di sfruttamen- che soffre il disagio della crisi e che vile del nostro popolo, che fatico- “evidenziano una
lenza che si è scagliata contro que- to che troppo spesso caratterizza- vive la tensione sociale ha cercato samente ma con fiducia dobbiamo pericolosa e crescente
ste persone nasce da un vento di no i campi nomadi, creino stru- un nemico contro il quale scagliar- continuare a costruire insieme a insofferenza nei
razzismo che soffia nel Paese - ag- menti di conciliazione, di inclusio- si. E l’ha trovato nei rom”, sottoli- tutti gli uomini e le donne di buo- confronti di minoranze
nea don Fredo Olivero, direttore na volontà”. “Mi auguro e chiedo - etniche e in generale di
dell’Ufficio per la Pastora- conclude monsignor Nosiglia - che sentimenti di
le dei Migranti della dio- queste famiglie rimaste senza un discriminazione verso
cesi subalpina. L’assalto luogo dove abitare e senza tante gli stranieri”. È la
all’accampamento della delle povere ma importanti cose denuncia della
Cascina Continassa na- che avevano con sé possano trova- presidenza di Caritas
sce, secondo don Olivero, re una soluzione alle loro concrete italiana, riunita nei
da un clima di “tensione e urgenti necessità, con l’impegno giorni scorsi a Roma.
che è andato aumentan- delle comunità cristiane del terri- “Alimentati da
do, nel quartiere e nella torio, delle associazioni e di ogni situazioni di crisi –
città”. Abitanti e gruppi cittadino sensibile alle necessità osserva Caritas italiana
organizzati “hanno rispo- del suo prossimo”. – questi sentimenti
sto a modo loro di fronte rischiano di diffondersi
a una situazione di vio- Un atto gravissimo senza prece- sempre più in un
lenza subita, che poi si è denti. “L’aggressione xenofoba av- tessuto sociale come
rivelata inesistente - pro- venuta nei confronti degli abitanti quello italiano, finora
segue il direttore diocesa- del campo è un atto gravissimo e caratterizzato, pur con
no di Migrantes -. Hanno senza precedenti in questo territo- inevitabili difficoltà e
cercato il nemico, l’hanno rio”. È quanto dichiara Carla Osel- diversificazioni, da
individuato nei rom e so- la, presidente dell’Associazione senso di accoglienza e
no intervenuti, a prescin- nazionale Zingari Oggi (Aizo), fon- da percorsi di
dere da ogni accertamen- data oltre quarant’anni fa nel ca- inclusione”. A proposito
to della verità dei fatti”. poluogo piemontese, dove tuttora di migrazioni la
Precisa don Olivero: “È la ha sede, per la difesa dei diritti del presidenza di Caritas
prima volta in trent’anni popolo rom e sinto. “Se le persone italiana, chiede anche di
di esperienza pastorale che abitano dentro la cascina non “definire con chiarezza
che vedo dar fuoco a un fossero riuscite a fuggire in tempo ed urgenza la
campo nomadi a Torino. poteva scapparci il morto. Ancora condizione giuridica dei
Non è mai successo. È un una volta - aggiunge Osella - i rom profughi del Nord Africa
fatto sconvolgente che in- sono divenuti il capro espiatorio di sbarcati in Italia nei
dica come vada trovata al un disagio sociale che non li ri- mesi scorsi”. “Nella
più presto una soluzione guarda: pensare che in un Paese ci- complessità di queste
per i nomadi che vivono vile come il nostro la colpa di uno situazioni – ha rilevato il
nei campi abusivi ai mar- solo possa ricadere su un’intera direttore di Caritas
gini della città”. “Una ver- popolazione, nonostante nel caso italiana, monsignor
gognosa ingiustizia” han- specifico le accuse si siano rivelate Vittorio Nozza - le
no aggiunto la Commis- del tutto infondate e addirittura in- diocesi moltiplicano gli
sione episcopale per le ventate, è sconcertante. Ci doman- sforzi, i centri di ascolto
migrazioni e la Migrantes diamo com’è possibile che i re- e le parrocchie
nazionale. sponsabili dell’attacco siano potuti intensificano azioni di
entrare alla Continassa indisturba- accompagnamento, di
Ferito e umiliato. “Mi ti. E chiediamo che le forze dell’or- aiuto e di educazione
sento umiliato e ferito sia dine intervengano per salvaguar- alla solidarietà”. Caritas
come cristiano, membro dare la sicurezza di tutti gli inse- italiana e Caritas
di una comunità che van- diamenti rom della città”. Purtrop- diocesane auspicano
ta nella sua storia la testi- po, sostiene la presidente dell’Aizo, che “anche le istituzioni,
monianza dei Santi socia- “la strada da fare per raggiungere pur nella difficile
li, sia come cittadino di una società nella quale le diversità situazione del Paese,
una città dove migliaia e culturali siano una risorsa per l’in- guardino a queste
migliaia di persone ope- tera comunità e non un motivo di fragilità con attenzione
rano ogni giorno con divisione e di paura reciproca è an- e solidarietà”.
grande generosità e gra- cora lunga, anche a Torino”.
tuità verso poveri, gli im- Gabriele Guccione
Attualità Giovedì 15 dicembre 2011 11

Questioni di vita Manovra, governo e pensioni: SuperAbile di Arianna Maroni

quarantenni e cinquantenni vedono la pensione come un miraggio IL GRILLO


E LA MONETA

Lavoro e rapporto tra generazioni Nel frastuono di questi giorni che ci se-
parano dal Natale, voglio regalarvi
la storia di Bruno Ferrero
“Il Grillo e la moneta”, con l’invito a do-

Tessuto sociale sempre più fragile? narvi almeno qualche momento di si-
lenzio nel quale assaporare e udire
quello che conta davvero.
“Un saggio indiano aveva un caro
amico che abitava a Milano. Si erano

S
e c’era da salvare l’Italia (così è stata infatti denominata la manovra come minimo. Tutto qui. conosciuti in India, dove l’italiano era
approntata dal governo Monti), si fa questo e altro, figurarsi. C’era da Non è questione di giustizia (lo sarebbe) o di andato con la famiglia per fare un viag-
rastrellare una trentina di miliardi di euro in brevissimo tempo, e i equità (pure). Né si valuta la diatriba tra chi gio turistico.
metodi per arrivarci sono sempre i soliti: aumento della benzina, più ha mangiato e chi alla fine pagherà il conto. L’indiano aveva fatto da guida
tasse, un giro di vite sulle pensioni. In fondo si tratta di un regolamento di conti agli italiani, portandoli a esplorare gli
Le accise sui carburanti sono regolabili nel tempo; le imposte si possono alzare o tra padri e figli. angoli più caratteristici della sua patria.
diminuire (ultimamente in Italia la seconda leva è assai arrugginita, siamo La vera questione da esaminare è quella Riconoscente, l’amico milanese
arrivati al massimo del prelievo fiscale di ogni tempo). Ma certe decisioni sulla occupazionale e sociologica. Il cosiddetto aveva invitato l’indiano a casa sua.
previdenza rischiano di ricambio lavorativo, nei prossimi Voleva ricambiare il favore e fargli co-
fotografare per molti anni una quindici-vent’anni sarà ridotto ai noscere la sua città.
situazione molto ambigua. minimi termini. Già oggi non è che L’indiano era molto restio
Lasciamo perdere il pur sia così semplice, per un giovane, a partire, ma poi cedette all’insistenza
discutibile congelamento trovare occupazione... dell’amico italiano e un bel giorno
dell’adeguamento Giovani che non piangono né si sbarcò da un aereo alla Malpensa.
inflazionistico per una parte - disperano per queste manovre Il giorno dopo, il milanese
quella sopra i 1.400 euro - delle semplicemente perché per loro, di e l’indiano passeggiavano per il centro
pensioni erogate. Inizialmente fatto, il sistema previdenziale così della città. L’indiano, con il suo viso
era più punitivo, ora come l’abbiamo conosciuto nel color cioccolato, la barba nera e il tur-
sicuramente meno. È una Novecento è stato abolito. bante giallo,
decisione ingiusta, più nel L’estensione totale del sistema attirava gli sguardi dei passanti
metodo che nella logica: contributivo (tot versamenti, tot e il milanese camminava tutto fiero
andrebbe considerato il reddito pensione) porta al superamento dei d’avere un amico così esotico.
complessivo della persona, non limiti di età, delle mensilità di A un tratto, in piazza San Babila, l’in-
il suo assegno pensionistico. contributi versati: tra trent’anni una diano si fermò e disse: “Senti anche tu
Puntiamo, invece, l’attenzione richiesta d’informazioni all’ente quel che sento io?”.
sull’innalzamento dei limiti di previdenziale farà conoscere seduta Il milanese, un po’ sconcertato, tese le
accesso alla pensione stessa, stante all’interessato quale sarà il suo orecchie più che poteva,
limiti che ora sono assegno pensionistico a una data età. ma ammise di non sentire nient’altro
all’avanguardia nel mondo Se ridicolo, avanti a lavorare anche che il gran rumore del traffico cittadino.
occidentale. Lo diciamo senza fino a 90 anni. Se giudicato sufficiente “Qui vicino c'è un grillo che canta”, con-
alcuna gioia, è un’avanguardia per la propria situazione personale, tinuò, sicuro di sé, l’indiano.
che nessuno ci invidia. se ne chiederà l’erogazione. “Ti sbagli”, replicò il milanese “io sento
Nel 1995 - anno della riforma “soliti noti” (lavoratori e pensionati). Spariranno pure i nonni, e quel welfare solo il chiasso della città. E poi, figu-
previdenziale decisa da un altro S’è omesso di dire la frase intera: “Non familiare che permetteva ai giovani di avere rati...
governo “tecnico”, quello di Lamberto lo devono fare solo i soliti noti, ma qualcuno a fianco soprattutto nella cura dei se ci sono grilli da queste parti”.
Dini - si andava mediamente in anche loro balleranno questo valzer”. figli. Nonna non c’è, è al lavoro. Nonno pure. “Non mi sbaglio. Sento il canto di un
pensione a 55 anni. Quel Sulle pensioni, le decisioni prese dal Rivalutiamo i bisnonni? grillo”, ribatté l’indiano e decisamente
“mediamente” significava che una ministro del Welfare Elsa Fornero Ma la preoccupazione più grave è un’altra, si mise a cercare tra le foglie
bella fetta di italiani ci andava ben hanno fatto piangere pure lei tale da cambiare un intero modo di affrontare di alcuni alberelli striminziti.
prima. Si alzarono i limiti: 57 anni. nell’annunciarle. Il giorno dopo, la vita. Questa è stata una riforma talmente Dopo un po’ indicò all’amico che lo os-
Quindi, nel corso dell’ultimo quando sono state comprese appieno, estrema che, in verità, lascia scontenti pure servava scettico un piccolo insetto, uno
decennio, tra “scaloni” e “quote”, si è a farle compagnia sono stati milioni di gli industriali. Che si troveranno dipendenti splendido grillo canterino che si rinta-
arrivati a minimo 62 anni; a qualsiasi italiani. In particolare quelli della ultrasessantenni a carico: cioè poco nava brontolando contro i disturbatori
età invece con 4 decenni di contributi. classe 1952: per effetto delle novità in aggiornati, meno flessibili, meno produttivi, del suo concerto.
Quest’estate le manovre governative materia, da pochi mesi il traguardo s’è soprattutto più cari perché certo più costosi “Hai visto che c’era un grillo?”,
hanno peggiorato ancora la spostato di sei anni. Almeno 72 mesi di un giovane tirocinante. disse l’indiano.
situazione: equiparazione tra uomini in più di lavoro, alla vigilia dei 60 anni C’è da scommettere che, nei fatti, un ultra- “È vero”, ammise il milanese.
e donne (verrebbe da dire: tra nonni e di età. cinquantacinquenne diventerà un peso, da “Voi indiani avete l’udito molto più
nonne); “finestre” sempre più lontane; Ma se loro piangono, i quaranta- togliere in qualsiasi modo. Da licenziare, se acuto di noi bianchi... “.
tentativi di cancellare le pensioni di cinquantenni certo non ridono. Addio sarà più facile farlo. Finora, lo sventurato “Questa volta ti sbagli tu”, sorrise il sag-
anzianità, quelle che si maturano pensioni di anzianità, di fatto dal 2018; aveva il problema di tirare avanti quei 3-4 gio indiano. “Stai attento...”.
sommando un minimo di età (62 futura età media di pensionamento anni che lo separavano dalla pensione. Ma L’indiano tirò fuori dalla tasca una mo-
anni) con un minimo di contributi (35 delle donne: 66 anni; degli uomini: 67- quando gli anni mancanti saranno 15, e netina e facendo finta di niente la lasciò
anni). E altro ancora. 69 anni. Uno spiffero d’aria e si arriva nessuno più ti vorrà assumere “perché sei cadere sul marciapiede.
Già così, si erano in pratica spostati ai 70. vecchio, perché costi?”. Immediatamente quattro o cinque per-
per tutti i limiti minimi di Ricapitolando. C’è chi è andato in Andate a vedere com’è l’America in sone si voltarono a guardare.
pensionamento. Non meno di 60 pensione - non nel Neolitico - a 52-53 recessione di oggi, per capire come sarà “Hai visto?”, spiegò l’indiano.
anni, spesso attorno ai 65 anni. anni; chi con 15 anni di contributi l’Italia di domani. Quindi se qualche modifica “Questa monetina ha fatto un tintinnio
Infine c’è stato da salvare l’Italia. S’è versati; e chi ci andrà a 70 con una avverrà nei prossimi giorni, sarà benvenuta. più esile e fievole del trillare del grillo.
detto che non lo dovessero fare i quarantina d’anni di lavoro alle spalle Nicola Salvagnin Eppure hai notato quanti bianchi lo
hanno udito?”.
Un sereno Natale a tutti.

il Periscopio di Zeta

In merito al clamoroso caso di Trento dei genitori di compiere un atto


il commento dell’associazione fondata da don Benzi gravemente lesivo della sua persona e
soppressivo nei confronti del figlio che
L’aborto provoca due vittime portava in grembo.
Non solo non è stato garantito il diritto alla
vita del piccolo, fragile e innocente

I n queste settimane si fa un gran parlare di “Manovra salva-Italia”. Nei


giorni scorsi ha avuto grande eco anche il finto stupro di Torino (cfr.
pag. 19). Poco invece mi pare si sia ragionato della vicenda che ha visto
bimbetto che gioiosamente nuotava nel
grembo materno ed è stato fatto a
pezzettini con l'aborto, ma neppure la
una giovane donna abortire a Trento. O meglio, se ne è parlato anche libertà della ragazza madre che a più
troppo, ma perché i suoi genitori volevano farla abortire contro la sua riprese e con tanta insistenza affermava di
volontà. Poi, dopo che il fattaccio si è verificato, non mi è parso di aver voler continuare la gravidanza nonostante
colto ulteriori interventi. Anzi. Come se nulla, o quasi, fosse successo. le difficoltà che stava attraversando.
Come se una vita stroncata ancora prima di uscire dal grembo materno Si dice oggi che la ragazza avrebbe scelto in
fosse solo una questione medica, burocratica, affidata a funzionari, autonomia di procedere all'aborto. Ma, ci
impiegati e camici bianchi. E i genitori, verso i quali non vorrei esprimere chiediamo, dove sta di casa la libertà se
alcun giudizio, che ai primi di novembre si erano rivolti al giudice del nessuno le ha garantito una concreta
tribunale dei Minori perché la figlia venisse convinta a compiere il gesto possibilità di poter accogliere il proprio
cui non desiderava sottoporsi, alla fine che ruolo hanno giocato?. figlio, come peraltro aveva ripetutamente richiesto? Solo così si può salvaguardare la vita
Insomma, una brutta storia, finita anche peggio. Non aggiungo altro e Questa vicenda ha posto fine alla distorta concezione di di entrambi, madre e figlio/a da un
lascio spazio al commento che l’Associazione papa Giovanni XXIII ha autodeterminazione propagandata per oltre 30 anni. atto che, come affermava il nostro
fatto pervenire tramite un proprio comunicato stampa. Vera libertà si ha invece garantendo la possibilità di fondatore don Oreste Benzi, “provoca
La notizia dell'aborto provocato sulla ragazza di Trento dopo che i accogliere in condizioni dignitose la creatura che la due vittime: una mortalmente, il
genitori avevano chiesto al giudice di imporglielo ci fa inorridire. donna porta in grembo o di lasciarlo in adozione bambino e l'altra per sempre, la
La ragazza andava protetta, insieme a suo figlio, dall'insistente richiesta qualora in nessun caso ci si senta di accoglierlo. madre”. (727)
12 Giovedì 15 dicembre 2011 Cesena

Nicoletta Dall’Ara è subentrata a Nazario Sintini


Al Quartiere "Al Mare"
sicurezza stradale
sempre sotto la lente
U
n progetto per aiutare gli anziani soli che abitano
in periferia e che hanno difficoltà a fare la spesa.
Ne hanno parlato i presidenti dei quartieri e
Nicoletta Dall’Ara (nella foto), coordinatrice della
circoscrizione Al Mare, crede molto in questa idea. "Nella
nostra realtà abbiamo alcune frazioni, come
Capannaguzzo e Bulgarnò, dove non ci sono più negozi
di generi alimentari. Ed è una situazione comune a tutti i
paesini più periferici. Per questo è in fase di studio il
progetto ’negozi di periferia’. In pratica chiediamo la
disponibilità da parte di esercenti a portare a casa degli mesi, quando è subentrata a Nazario Sintini dimessosi emerso che nelle nostre zone gli episodi di furti nelle case
anziani soli che ne facciano richiesta, la spesa, con per ricoprire la carica di presidente di Banca Romagna sono nella media di tutto il territorio comunale".
modalità e tempistiche da valutare. Si possono Cooperativa. Le porte della circoscrizione, nella sede delle ex scuole
coinvolgere anche volontari, così come è avvenuto in "Il nostro quartiere ha un territorio per lo più di elementari a Ruffio, sono aperte tutti i martedì sera dalle
passato. Per molti anziani - continua la presidente - la campagna - aggiunge - anche se vi sono le due frazioni 20,30. A volte, come spiega la presidente, c’è addirittura la
scomparsa delle piccole botteghe di un tempo in cui si più importanti, Ponte Pietra e Macerone, che negli ultimi fila di gente che vuole soluzioni ai propri problemi come
vendeva di tutto ha rappresentato un duro colpo, tempi hanno conosciuto una forte espansione. La gente lo sfalcio dell’erba nelle aree pubbliche, la sicurezza negli
soprattutto nel momento in cui si sono ritrovati soli o con si rivolge a noi per tantissime questioni: dalla buca incroci pericolosi, l’asfalto da rifare in una via.
i figli che abitano lontano. E’ vero che a volte c’è l’aiuto davanti a casa ai temi più impegnativi come la sicurezza "C’è molta sensibilità sui temi della sicurezza stradale -
dei vicini, ma non sempre ciò è possibile. Se poi si stradale e i furti". conclude la Dall’Ara - in quanto il traffico è aumentato
aggiunge che nelle frazioni più lontane dal centro non ci Negli anni scorsi c’erano stati delle proteste a causa di anche nelle nostre strade e sono successi incidenti gravi.
sono neppure i mezzi pubblici, si comprende con facilità numerosi stranieri che, soprattutto in estate, cercavano Da diverso tempo facciamo pressione
come il gesto quotidiano della spesa possa diventare lavoro in agricoltura e, non trovandolo, stazionavano sull’Amministrazione comunale perché riprendano i
difficoltoso". vagabondando nelle frazioni. E ciò coincideva con un lavori per ultimare la rotonda di via Capannaguzzo fra
Se il progetto andrà avanti, come è nell’auspicio dei aumento dei furti nelle case. Da diversi mesi però la Macerone e Bulgarnò (nella foto Pippo). Pare che
presidenti, già dai prossimi mesi dovrebbero esserci dei situazione si è normalizzata e tutti gli stranieri rimasti manchino i fondi e tutto è fermo fino a che non si trovano
negozianti che organizzano la spesa a domicilio. sono ben inseriti nel contesto sociale. "Parlando anche nuove risorse".
Nicoletta dall’Ara è presidente del quartiere da pochi con i Carabinieri di Macerone - precisa la Dall’Ara - è Cristiano Riciputi

ANNIVERSARIO
22.12.2009 - 22.12.2011

Treni: la Romagna infima dei treni Freccia) saltassero


del tutto Cesena, Forlì, Faenza e
Reggio Emilia. Una correzione in
corsa ha ripristinato un paio di
treni, infatti, fermano in Romagna
dopo aver viaggiato tutta la notte
sulla linea Adriatica. E nelle poche
carrozze con posti a sedere (in
“Non siate tristi per la mia
assenza, sentitemi vicino,
parlatemi ancora, io vi

resta penalizzata fermate nelle città romagnole (da


Cesena per Bologna alle 6,07; in
arrivo a Cesena da Bologna alle
18,29) mentre Reggio Emilia ha
riavuto tutte le fermate,
molti giorni una sola, il resto sono
cuccette e vagoni letto) ai
pendolari non resta altro che
stiparsi nei corridoi degli
scompartimenti, agognando i
amerò e vi aiuterò dal
cielo come vi ho tanto
amato sulla terra”

I pendolari di "RomBo" chiedono il ripristino nonostante la linea Milano- pochi strapuntini disponibili.
Bologna abbia un servizio di Al ritorno questi Intercity notte, in
di alcune fermate soppresse e convogli dove livello decisamente superiore partenza da Bologna verso il sud,
non vi siano solo vagoni letto all’Adriatica. fermano a Cesena alle 21,52, 22,55
Il Comitato di pendolari tra la e 23,55, non certo orari da
Romagna e Bologna (RomBo) ha pendolari. Anche qui, comunque,
Anche sui binari, la Romagna si chiesto l’immediato ripristino trovare posto a sedere in un treno
ritrova in serie B rispetto delle fermate romagnole per gli quasi esclusivamente notturno si
all’Emilia. Come se non bastasse EurostarCity 9806, 9811 e 9823 ma sta rivelando un’impresa.
l’assenza dell’Alta velocità (dopo difficilmente le loro richieste Mentre lo storico Icn 784, primo Grazie FERRUCCIO
aver attraversato la regione da saranno accolte. treno in partenza a Cesena per Babbo, mamma, Vera
Piacenza a Bologna la linea veloce Qualche fermata in più per la Bologna alle 4,45, con il nuovo
devia per Firenze) la Romagna con Romagna è arrivata dagli Intercity orario non esiste più. Il primo Una messa di suffragio
l’ultimo cambio di orario ha notte (Icn) che fermano a Cesena, treno è il regionale delle 5,26 da sarà celebrata giovedì
subito un’ulteriore penalizzazione. direzione Bologna, alle 6,26, 7,41 e Cesena in arrivo a Bologna alle 22 dicembre alle 18
Sulle prime sembrava che gli 8,42. Ma per i pendolari si tratta di 6,42, un’ora dopo il vecchio Icn. nella chiesa Cattedrale
EurostarCity (la versione più un’autentica presa in giro. Questi MiB di Cesena
Cesena Giovedì 15 dicembre 2011 13

Avsi La presentazione pubblica si terrà mercoledì 21 dicembre


alle 21 presso l’aula magna di Psicologia a Cesena
TendediNataleAvsi
Quattroprogettiperl’Africa
Barbara Baronio Dadaab, dal 2009, in un campo terra". L’incontro si terrà mercoledì 21
profughi del Kenya in cui si rifugiano dicembre alle 21 presso l’aula magna

"A
lla radice dello sviluppo: ogni giorno centinaia di famiglie di psicologia a Cesena. "Lo scorso
il fattore umano": ecco il somale che fuggono dalla sete e dalla anno con 40 attività organizzate -
titolo delle Tende di fame, e lavora perché le persone che continua Taioli - solo nella nostra città
Natale dell’Avsi arrivano possano ricominciare una sono stati raccolti 50mila euro. Anche
(associazione per il servizio vita degna. Il progetto prevede la quest’anno sono già partite tante
internazionale) la campagna di costruzione di scuole e centri iniziative come i mercatini di
raccolta fondi per il sostegno di educativi semi permanenti e attività Cesenatico e Cesena (a Palazzo Ghini).
progetti di cooperazione di formazione ai maestri che Inoltre l’Associazione Orizzonti a
internazionale. insegnano ai bambini. favore di Avsi ha organizzato l’asta di
"In particolare - spiega Giovanni Poi in Egitto dove Avsi opera a Natale di beneficenza sabato 17
UN MERCATINO AVSI Taioli, responsabile Tende di Natale a sostegno delle scuole del patriarcato dicembre alle 15,30 presso la Sala
Cesena - il titolo sottolinea che prima latino e della formazione degli "Biagio Maraldi Dradi" della Cassa di
Avsi, la carta d’identità di un progetto per noi c’è sempre la
persona, il singolo che chiede aiuto il
insegnanti; la creazione di un centro
educativo per bambini e ragazzi ad
Risparmio di Cesena in via Tiberti, 15.
Il ricavato andrà a sostegno delle
singolo che risponde. Solo questo Haiti, mentre in Congo i fondi raccolti vittime della carestia del Corno
Fondazione Avsi è una organizzazione non governativa, Onlus, nata permette un incontro in cui rendersi dalle Tende andranno ad offrire aiuto d’Africa. Saranno messe all’asta
nel 1972 e impegnata con oltre 100 progetti di cooperazione allo conto che tutti abbiamo in comune ai bambini e ragazzi attraverso il sculture di Leonardo Lucchi e di Ilario
sviluppo in 38 Paesi del mondo. Opera nei settori dell’educazione, l’esigenza di bene e di felicità e sostegno a distanza. A presentare la Fioravanti, opere di Gazza, Cappelli,
sanità, igiene, cura dell’infanzia in condizioni di disagio, permette anche a noi, che ci campagna delle Tende di Natale a Malmerendi, Andreucci, Cantori, Bec,
formazione professionale. La sua missione è promuovere la dignità impegniamo in questa raccolta fondi, Cesena ci saranno due testimoni che Brondolo.
della persona attraverso attività di cooperazione allo sviluppo con di scavare nella nostra umanità. operano nel campo profughi di E’ possibile prendere visione degli
particolare attenzione all’educazione, nel solco dell’insegnamento Al centro della campagna Tende di Daadab in Corno d’Africa. "Ci è oggetti dell’asta giovedì 15 e venerdì
della Dottrina sociale della Chiesa. Natale ci sono quattro progetti. In sembrato particolarmente 16 dicembre dalle 9.30 alle 12.30
Nei progetti in corso sono impegnati, per una permanenza media di Kenya, dove si vuole rispondere significativo - spiega Taioli - anche per presso la Sala "Biagio Maraldi Dradi"
2 anni, 124 cooperanti espatriati, tutti professionisti e circa mille all’emergenza educativa del corno i ripetuti interventi del Santo Padre della Pinacoteca della Cassa di
persone locali qualificate. (Bb) d’Africa. In particolare Avsi è a sulla drammatica situazione di questa Risparmio di Cesena.

La Fotonotizia | Tavole apparecchiate Primo appuntamento sabato 17 La scorsa settimana


due incidenti mortali
Coro San Marco: i concerti Due incidenti mortali hanno
funestato gli ultimi giorni.

del periodo natalizio Mercoledì 5 dicembre, in via


Ruffio a Cesena, una donna di
origine ucraina è stata investita da
un’auto mentre pedalava con la
Una serie di concerti a cura del don Ettore Bagnolini. Oggi la sua bicicletta. Si chiamava Galyna
coro San Marco di Calabrina. Il formazione raccoglie 36 bambini Ardell e aveva 47 anni. La donna,
che abitava nei pressi del luogo
coro "San Marco", in occasione e ragazzi dalla prima elementare dell’impatto, stava rientrando a
delle festività natalizie, si alla prima superiore. Il coro è casa. Trasportata d’urgenza al
esibirà sabato 17 dicembre alle strettamente legato al Bufalini, è morta poco dopo al
20.30 nella chiesa di San repertorio classico e sacro ed è Pronto soccorso.
Giorgio, mercoledì 21 dicembre diretto da Elisa Zamagni che ne Venerdì 9 dicembre, nella
primissima mattinata, è morta
alle 21.15 nella chiesa di cura anche la preparazione un’altra donna. Alle 4,45 Daniela
Martorano e venerdì 23 vocale ed è accompagnato Ceci stava percorrendo via
dicembre alle 20.30 nella chiesa all’organo da Maria Pia Garampa in sella al proprio
di Calabrina. Antoniacci. scooter, per recarsi al lavoro
La partecipazione al coro è Per chi desidera partecipare, le presso la ditta Amadori. In
gratuita ed è aperta a tutti i prove si svolgono il lunedì dalle direzione opposta procedeva una
vettura che, per cause in corso di
ragazzi di qualsiasi parrocchia. 19.15 alle 20.45 presso la accertamento, ha urtato lo
Successo per il tavolo del Lions Club Cesena, realizzato da Elisa Drudi Palazzi, alla Educare i ragazzi alla bellezza parrocchia di Calabrina durante scooter. L’impatto è stato violento
mostra-concorso organizzata della sezione femminile della Croce Rossa a Palazzo del canto ed elevare gli animi tutto il periodo scolastico. Per e la donna, di 44 anni, ha urtato
alla gioia e alla spiritualità: informazioni e iscrizioni anche la spalletta del cancello di
del Capitano. Il concorso sulleTavole apparecchiate, quest’anno dedicato all’unità una casa. I soccorsi, immediati,
d’Italia e giunto alla sua dodicesima edizione, si è concluso alla presenza del sono questi gli obiettivi che rivolgersi ad Angela: non sono riusciti ad evitare il
hanno guidato la nascita del 347.6465663; mail: peggio: Daniela Ceci è deceduta
presidente Cri Pierluigi Buratti, l’ispettrice Cri sezione femminile IlianaValducci coro polifonico di voci bianche albertange@libero.it poco dopo all’ospedale Bufalini.
Papi e l’assessore alle Politiche sociali, Simona Benedetti. San Marco, fondato nel 1996 da Mirko Giordani

SOGGIORNI AL CALDO E VIAGGI 2012 CAPODANNO


✔ FANTASTICO MAR ROSSO... sole, mare, immersioni E VIAGGI AL SOLE 2012
Sharm, Marsa Alam: Jolly Floriana da 4 e 5 stelle, all inclusive ✔ CAPODANNO IN ALLEGRIA: CHIANCIANO E COLLINE SENESI
Volo speciale da Bologna, fino al 23 dicembre da 349 euro In bus da Cesena: Anghiari, Arezzo, Pienza, Montepulciano, Cortona
Pensione completa, bevande, veglione compreso
VIAGGI ESCLUSIVI FIRMATI VENERI ROBINTUR, DI GRUPPO, In pullman Gran Turismo da Cesena. Dal 30 dicembre al 1° gennaio
CON ACCOMPAGNATORE. 12 PARTENZE PREVISTE PER IL 2012, 355 euro
SONO GIÀ DISPONIBILI CINQUE PROGRAMMI: ✔ ISOLA DI GRAN CANARIA - dal 30 gennaio al 6 febbraio 2012
- Tour Argentina: due partenze in gennaio
Bus da Cesena, volo da Milano, Club 4 stelle
- Tour Vietnam, Laos, Oriente: in febbraio
Pensione completa e bevande da 790 euro
- Tour del Messico: in marzo
- Tour del Portogallo: in aprile ✔ ISOLE MALDIVE - volo da Milano, 9 giorni-7 notti
- Malesia Tour e mare: in maggio Bravo Club Alimatha, all inclusive
✔ da giugno a novembre 2012: Caponord, Tour Usa, Scozia, Africa Australe, 16 gennaio da 2.200 euro
India del Nord, Thailandia e Cambogia... e 5 partenze: febbraio, marzo, aprile da 1.470 euro

VIAGGI VENERI - CESENA - via S. Quasimodo, 256


Tel. 0547 610990 - veneri@robintur.it - www.robintur.it
VI INVITIAMO A VISITARE IL NOSTRO SITO INTERNET WWW.ROBINTUR.IT
PER LE NOSTRE OFFERTE DI VIAGGI, SOGGIORNI, CROCIERE (AUTUNNO-INVERNO 2011-2012)
14 Giovedì 15 dicembre 2011 Cesena

Animazione L’album viene presentato sabato 17 dicembre in Seminario a Cesena


Barbara Baronio
✎Nei teatri
C
iò che li muove è la
bellezza del
comunicare quello Negli ultimi tempi la Cd...ver-
che vivono. Si tratta tiamo band ha deciso di por-
di un’affezione nata da tare avanti tutti gli spettacoli
un’amicizia radicata in una dimensione più ridot-
nell’esperienza cristiana di cui ta. Niente più concerti live,
fanno esperienza all’interno ma spettacoli in teatro, nelle
del movimento di Comunione scuole e nelle varie festa par-
e liberazione, delle loro rocchiali col supporto delle
parrocchie e che si estende a basi e la conduzione affidata
tutte le loro famiglie. Ecco la a Stefano Del Testa coaudiva-
Cd...vertiamo band che a to da Luca Foschi Cristina Pi-
distanza di cinque anni dalla raccini e l’ultima entrata della
sua ultima produzione torna compagnia Manuela Corzani,
con un disco tutto nuovo anche se di tanto in tanto la
intitolato "Più in là", che band torna a radunarsi.
rimanda alle origini del
gruppo cesenate. Tanti amici
L’appuntamento è per il 18 "Negli anni abbiamo avuto il
dicembre nel teatro del supporto prezioso di tanti
Seminario di Cesena alle amici come Alice Casadei,
16,30. Vincenzo Graziadei e Giulio
Casadei. Immancabili Simone

Un nuovo disco
Nata nel 1998 Turci al basso e il maestro
Fra le più longeve tra le band Paolo Casadei, che è anche
diocesane, la Cd...vertiamo è stato l’arrangiatore della no-
nata a Cesena nel 1998 come stra ultima fatica. Tutti amici
una costola dell’associazione che nonostante gli impegni

per la Cd...vertiamo
"La società dell’Allegria" e quotidiani hanno sempre da-
fondata nell’amicizia con don to molto per il gruppo. Tanto
Agostino Tisselli e don dobbiamo anche alle nostre
Giovanni Savini. La sua famiglie e alle nostre mogli e
nascita è stata segnata dalla mariti. Barbara, moglie di Lu-
pubblicazione del disco
"Cd...vertiamo" di Stefano Del
Testa e Cristina Piraccini che
poi assieme a Luca Foschi
(tastierista e fisarmonicista da
sempre della band) hanno
Band ca Foschi, da anni segue la
parte amministrativa e buro-
cratica della band e dell’asso-
ciazione omonima sorta nel
2001. "L’aspetto più commo-
vente che ho provato nell’ulti-
iniziato a far spettacoli ma nostra esibizione - chiude
musicali per bambini e da Capannaguzzo, Stefano, un’esperienza grande, ma la Del Testa - il veicolo sono le Luca - è stato vedere mia fi-
famiglie alternando canzoni originario di San Piero in passione di quella volta, come canzoni che raccontano in glia sul palco insieme a me.
ad animazione e balli. Bagno, è della parrocchia di quella che ci ha portati a modo semplice le domande e Sono proprio fortunato per-
"All’interno della Case Finali e Manuela, Cervia davanti a mille persone i valori dell’esperienza chè quello che vivo e che mi
Cd...vertiamo - spiega Foschi - proviene dall’esperienza scout è la stessa che ci muove da cristiana. Dal brano il Filo di piace è un’esperienza da tra-
ho gli amici con la A a Santa Maria della Speranza. anni anche per spettacoli con Cristina che racconta come smettere ai figli e in cui tutta
maiuscola. Tutto questo bello pochissimi bambini". Dio sia il filo che collega tutte la mia famiglia si è coinvolta".
che ho ricevuto Lavoro di squadra Il gruppo cesenate ha le cose, c’è anche il brano
gratuitamente, lo voglio "I nostri spettacoli - aggiunge realizzato poi spettacoli per scritto a Manuela Camagni, Presentazione sabato 17
restituire allo stesso modo. - sono creati da 4 teste e sono happening dei giovani, alla memores domini della La Cd...vertiamo band pre-
Niente di quel poco che ci il risultato del nostro stare Festa dei Bambini di Bologna famiglia pontificia, morta un senterà il suo nuovo spettaco-
viene dato come rimborso insieme". Dal 1999 la e alle feste dell’Agesc e di tutte anno in seguito a un tragico lo domenica 18 dicembre alle
spese resta a noi, ma viene Cd...vertiamo ha partecipato le scuola cattoliche di Forlì e incidente. Ho scelto di 16,30 in seminario. Un’ora di
versato tutto alla ad alcune edizioni del Ravenna. In collaborazione scrivere la canzone sui 5 sensi sano divertimento con perso-
Cd..vertiamo". Meeting di Rimini e il 2 con l’associazione per lei, perchè Manuela, naggi tutti nuovi e originali
Con questo spirito e con gennaio 2000 ha suonato in Cd...vertiamo, nata nel 2000 sanpierana come me, è stata scenografie.
questa voglia di stare insieme i piazza San Pietro davanti al per supportare tutte le la mia baby sitter e mi ha L’ingresso è gratuito e al ter-
quattro moschiettieri della papa Giovanni Paolo II per il iniziative della band, vengono insegnato che oltre ai 5 sensi mine dello spettacolo sarà of-
band, si è aggiunta nel Giubileo dei Bambini. prodotti nel corso degli anni ce n’è un sesto che è la ferto un buffet dalla Cd…ver-
frattempo Manuela Corzani, "In quella giornata - spiega diversi cd per bambini, consapevolezza che siamo di tiamo e dall’associazione
viaggiano da Bolzano a Luca Foschi - abbiamo Apostoli di Gioia, La Grande un Altro”. Orizzonti, a cui saranno desti-
Macerata, lungo tutto lo cantato davanti a 100mila orchestra, Arriva il capobanda, "Il nuovo cd - conclude nati i proventi dei cd in occa-
stivale, per divertirsi insieme a persone il brano Una goccia La storia più nota e l’ultimo Stefano Del Testa - è dedicato sione del pomeriggio di festa.
tante famiglie". In parte nel mare e poi, per 45 minuti nato, datato agosto 2011 dal a Manuela Camagni che da Il nuovo cd è anche in vendita
rappresentano una fetta della addirittura in Mondovisione, titolo Più in là. lassù benevolmente ci guarda nelle librerie San Giovanni e
diocesi cesenate: Luca e abbiamo presentato Apostoli e accompagna questa nuova Bettini.
Cristina sono cugini, arrivano di gioia, brano che poi Dedicato a Manuela avventura canora". Bb
abbiamo inciso. E’ stata "In questo nuovo cd - spiega

PORTA TROVA appartamento al quarto piano con ascensore composto da salone molto luminoso
viale Carducci, 49 con vista sulla città, cucina abitabile, ripostiglio, 2 letto, bagno, balcone, cantina. 195.000 euro
47521 Cesena tratt./Rif. 0843
tel. e fax MARTORANO appartamento in buono stato di ampie dimensioni composto da soggiorno-angolo
0547 22211 cottura, 3 letto (di cui due matrimoniali), disimpegno, 2 bagni, 2 balconi verandati, cantina mq. 40,
cell. 336 548370 garage mq. 30. 260.000 euro tratt.

info@agenziamedri.com maurizio@agenziamedri.com CENTRO STORICO in palazzo di prestigio ristrutturato bilocale disposto su 2 livelli composto da ampio
soggiorno-angolo cottura, camera da letto con terrazzo, 2 bagni. ARREDATO finemente. 240.000 euro
/Rif. 1071
ZONA IPPODROMO In palazzina dei primi anni ’90 appartamento di notevoli di-
mensioni composto da salone, cucina abitabile, 3 letto, 2 bagni, 2 balconi, ampia
LOCAZIONI
taverna, garage doppio. OTTIMO STATO. Info in ufficio ADIACENZE CORSO SOZZI UFFICIO A PIANO TERRA COMPOSTO DA DUE VANI, DISIMPEGNO,
BAGNO. CONTESTO E RIFINITURE PRESTIGIOSE. 900 euro
ZONA MULINI appartamento al piano rialzato composto da ingresso, soggiorno,
cucina, 2 letto matrimoniali (possibilità di terza camera), bagno, balconi. Utenze
MONTE villetta indipendente da ristrutturare su lotto di mq. 424.
autonome. Posto auto interno scoperto. ARREDATO. 750 euro
600.000 euro / Rif. 0068
CENTRO STORICO In palazzo ristrutturato al piano terra ampio bilocale com-
posto da soggiorno, cucina in nicchia, camera matrimoniale, bagno finestrato, cantina. ARREDATO.
600 euro Rif. 1087
CENTRO: VILLA ABBINATA SU LOTTO DI MQ. 450. ANNO DI COSTRUZIONE PORTA SANTI bilocale completamente ristrutturato con entrata indipendente. Utenze indipendenti.
1930. OTTIMO STATO. INFORMAZIONI IN UFFICIO. No spese condominiali. ARREDATO. 450 euro
CASE FINALI Appartamento nuovo in pronta consegna al piano terra con in- CORSO CAVOUR CORSO CAVOUR in palazzo di prestigio completamente ristrutturato bilocali con
gresso indipendente composto da soggiorno-angolo cottura di mq. 30, 2 letto, posto auto coperto. ARREDATI. Informazioni in ufficio.
2 bagni, balconi, ampio spazio esterno di proprietà, garage doppio. Informa- PONTE PIETRA in zona verde e ben servita appartamento all’ultimo piano composto da salotto, cu-
zioni e planimetrie in ufficio. cina, letto matrimoniale, balcone, garage. ARREDATO. 550 euro
Cesenatico Giovedì 15 dicembre 2011 15

Non c’è pace per le Vinciane, opera che dovrebbe proteggere il centro Studenti premiati
Studenti premiati. Si è svolta ai primi
di dicembre, nella Sala Congressi del
Palazzo del Turismo di Cesenatico
l’undicesima Giornata del merito
scolastico" organizzata dall’Istituto
statale di istruzione superiore
"Leonardo da Vinci" di Cesenatico.
Tantissimi studenti e personalità, fra
cui il sindaco di Cesenatico Roberto
Buda e la dirigente provinciale
Agostina Melucci. Sono stati
consegnati i diplomi conseguiti le
borse di studio della Croce Rossa
Italiana - sezione di Cesenatico e due
borse di studio istituite dalla pittrice
cesenaticense Franca Pericoli.
I diplomati con lode sono stati: Sara
Fratti, Manuel Senni, Alessandro Sgura,

Altro guasto alle Porte


Ilenia Tiberti, Martina Bartolini,
Matteo Scarponi.
Le borse di studio della Croce Rossa
sono state assegnate a Marina
Camagni, Grazia Cariello,
Donalda Docaj Nicole Giorgi, Yussra
Guermah, Joana Omeri, Edoardo
Porticati, Martina Porticati, Desara
Sala, Cristina Sauna, Michelle Scaglioni
Le borse di studio "Franca Pericoli"
Le barriere contro l’acqua alta sono state assegnate a Riccardo

L
e Porte Vinciane presentano un guasto tecnico ad una
paratia in acciaio che non consente l’utilizzo dell’intero Bertozzi e Jessica Bonoli.
impianto di difesa nel caso in cui serva azionarlo. hanno un problema al meccanismo
Danneggiamento a parte, il sindaco nei giorni scorsi ha
indetto una riunione alla presenza, tra gli altri, delle organizzazione
d’apertura che le rende inservibili in
dei pescatori e l’autorità marittima. A tutti è stato prospettato la caso di emergenza. Si cerca
possibilità di "sigillare" il porto per almeno quattro settimane,
togliere le barche da pesca e destinarle in
una soluzione
altri attracchi portuali, prosciugare
l’acqua dal fondare per consentire la Cosicché il sindaco Roberto Buda avrebbe e stabilire lo stato dei danni. Nei giorni
riparazione della porta danneggiata. invitato il comandate di Circomare scorsi si è svolto anche un incontro alla
Si tratta di quella adiacente al molo di Cesenatico, Rosamarina Sardella, ad òpresenza del comandante del
Ponente (piazza Spose dei Marinai), effettuare una ricognizione allo scopo di circondario marittimo di Cesenatico,
mentre l’altra, quella incernierata a verificare la possibilità di far ospitare le dell’ingegnere comunale Luigi Tonini, dei
quello di Levante, andrebbe ispezionare cento barche da pesca di stanza nel porto responsabili della Protezione civile, dei
di tutto punto. I pescatori, nel caso, di Cesenatico, nei porti vicini. Si parla di funzionari della Cmc, dei vertici della
paventano danni economici ingenti sia Cervia, Bellaria, Cattolica per le barche Cooperativa Casa del Pescatore e della
alla pesca che a tutto l’indotto del settore minori Ravenna, Porto Garibaldi, Rimini Cooperativa armatori e produttori della
ittico. per i pescherecci maggiori. pesca. L’intenzione prospettata sarebbe
Allo studio ci potrebbero essere soluzioni Al momento si ipotizza il cedimento della quella di sigillare questo tratto del porto
alternative per riparare quanto si grossa cerniera che sorregge in situ la canale con delle palancole, per poter
preannunci esser un danno grave ed è da porta alla "palata" di Ponente, che ne effettuare le lavorazioni e le riparazioni a
stabilire se si tratta di un difetto di origine causa l’inoperatività nel caso in cui ci secco. Ciò presupporrebbe il blocco del
o intervenuto nel tempo. Tenuto conto fosse bisogno di chiuderla porto per almeno quattro settimane. I
del periodo e l’uso che se ne è fatto lo nell’eventualità di burrasche di mare. Ai pescatori hanno suggerito di isolare e
scorso anno in questi giorni per evitare subacquei, la Cmc di Ravenna che ha in mettere a secco soltanto una parte del
allagamenti del porto in costanza di forti incarico il sistema di sbarramento canale.
mareggiate, non c’è tempo da perdere. costruito sette anni fa, toccherà verificare Antonio Lombardi

Villalta, un presepio Il presepe, con statue a grandezza naturale,


è allestito da un appassionato gruppo di
giardini di casa lungo la via Cesenatico. Il
presepe di Villalta si giova della
cittadini che ancora oggi rincorrono, come fondamentale sostegno della Banca
che piace sempre di più dicono, il sogno di trasformare per un mese
il quartiere in un grande presepe all’aperto
Romagna Cooperativa. Quest’anno si
arricchisce di altre due immagini: di una
mettendoci dentro anno dopo anno nuove grande stella cometa tridimensionale e una
Realizzato Sulla strada che da Cesena conduce a statue, un po’ come è avvenuto per il contadina che porta il suo dono a Gesù
a grandezza naturale Cesenatico, all’altezza del monumento ai rinomato Presepe allestite sulle vecchie Bambino. Le statue sono costruite in ferro e
da un gruppo Caduti a Villalta, c’è un presepe che vale la barche da pesca e da viaggio nel canale legno, rivestite anche qui con vele "fuori
di residenti pena visitare. E’ realizzato, ormai da 5 anni, leonardesco di Cesenatico. Cosicché, serie" delle barche donate dalla Congrega
da un gruppo di residenti e nei giorni scorsi l’intenzione è ampliarlo ulteriormente, Velisti di Cesenatico e tramutare in valido
è stato inaugurato dal parroco don Giovanni tanto che a partire dal prossimo anno tessuto. Il presepe potrà essere visitato fino
Barduzzi e dal sindaco Roberto Buda. alcune statue saranno messe anche nei al 15 gennaio. (Ant. Lom.)
16 Giovedì 15 dicembre 2011 Valle del Rubicone

Longiano ◗ Montiano, presepio a cura della famiglia Gualtieri


Ordinanza contro la crisi idrica
Dato il protrarsi della crisi idrica, l’ordinanza che Rimarranno aperti fino al 31 gennaio 2012 nella dicembre alle 11-11,30 alla presenza del vescovo
chiedeva agli utenti di limitare il prelievo e il rocca malatestiana il presepe realizzato dalla Douglas Regattieri.
consumo di acqua dell’acquedotto agli stretti famiglia Gualtieri e le sedici rappresentazioni Sono a carico della Pro loco le spese per allestire il
bisogni igienico-sanitari e domestici, scaduta il artistiche ad opera di Antonio. L’orario delle visite presepe e l’albero in piazza Maggiore e illuminare
30 novembre scorso, è stata prorogata fino al 31 è il seguente: sabato, domenica e festivi dalle 10 la rocca. La trasmissione di Raiuno A sua
gennaio prossimo. L’ordinanza vieta di prelevare alle 12 e dalle 14 alle 18. A richiesta nei giorni immagine proporrà un’intervista e le immagini dei
dalla rete idrica, acqua potabile per uso extra- feriali al 348 5464840. Il ricavato dalle offerte presepi di Gualtieri sabato 17 alle 17,15. Nella sala
domestico, cioè per l’irrigazione di orti, giardini, libere andrà ai missionari montianesi. parrocchiale inizieranno sabato 17 le tombole che
piazzali, e per il lavaggio dei veicoli. (Mv) L’inaugurazione ufficiale avverrà sabato 17 si concluderanno domenica 8 gennaio 2012.

A Gambettola nel periodo di Natale Bcc in assemblea


Sono molti gli argomenti da trattare

I soldi sono pochi


all’incontro con i soci della Banca di
credito cooperativo di Gatteo, previsto
per venerdì 16 dicembre a partire dalle
20.30 presso il teatro Pagliughi. Per

ma le iniziative tante
l’occasione è stata indetta
un’assemblea straordinaria che ha
l’obiettivo di modificare alcuni articoli
dello statuto sociale dell’istituto
bancario, seguita appunto
dall’incontro con i soci, nel corso del
quale saranno conferite borse di
studio e riconoscimenti di varia

E’
stato il teatro delle fronte al cimitero), organizza
marionette di Obraszov di l’ottava edizione di "Giochi sotto natura, primo tra tutti il premio alla
Mosca ad inaugurare, nel l’albero" con esibizioni e giochi memoria di Pio Paganelli per meriti
teatro comunale di ginnici. Gli esercenti di piazza sportivi, un’eccellenza del territorio
Gambettola, la serie di intrattenimenti Moro invitano i bambini, sabato nonché un uomo che ha fatto la storia
inseriti nel calendario della 17 dicembre, a trascorrere un del ciclismo a livello locale.
manifestazione "Natale insieme 2011". pomeriggio sul trenino di Natale IL PRESEPE ALLESTITO IN PIAZZA FORO Il socio Pio Paganelli, Cavaliere della
"Tante iniziative con poche risorse". mentre, in serata alle 21 nel BOARIO A GAMBETTOLA (FOTO MARIO) Repubblica morto il 28 gennaio 2001
Potrebbe essere lo slogan per promuovere teatro comunale, il centro Bmc all’età di 83 anni, fu il fondatore
gli sforzi compiuti dagli amministratori International School di Cesena presenta insieme ad altri appassionati della
gambettolesi, che pur in questo grave la compagnia "I Mei dla Parocia" in "L’an bicicletta, nel febbraio del 1948
momento di recessione, hanno investito de sech" di Paolo Maltoni. Uno spettacolo Ingresso ad offerta libera il cui ricavato presso la Parrocchia Santa Maria
nella cultura le esigue risorse, dialettale il cui ricavato andrà a favore sarà devoluto all’Associazione onlus
organizzando con la collaborazione delle delle attività di "arte-terapia" svolte "Piccolo Mondo".
associazioni culturali locali, la all’interno di vari reparti dell’ospedale Nella chiesa parrocchiale, alle 18,
manifestazione natalizia. Mentre al Bufalini di Cesena. "Concerto di Natale" della corale "A.
centro Fellini proseguono fino al 7 La domenica 18 dicembre sarà densa di Vivaldi di Gambettola diretta da Rosita
gennaio le "Tombole" organizzate da appuntamenti per tutti i gusti e tutte le Paolucci accompagnata da Silvia Biasini
"Gambettola Eventi", con premi età. In piazza Foro Boario, dalle 14, al pianoforte, dal trio d’archi Enrico
gastronomici, tecnologici e buoni davanti alla capanna del presepe Gramigna (violino), Matteo Galassi
acquisto, replicati da tanti giocattoli nei organizzato dall’associazione Folclore (viola), Antonio Cortesi (violoncello) e
pomeriggi festivi nella versione rivolta ai Gambettolese, transiterà il trenino di dalla classe V A della scuola primaria di
bambini, sul territorio è possibile Natale e alcuni collaboratori offriranno Gambettola. In serata alle 21, nel Teatro
continuare la visita ai vari presepi. La vin brulè e dolci; nel teatro comunale alle dei Filtri di "Fabbrica", in viale Carducci
Polisportiva Olimpia Endas di 16, l’associazione "Piccolo Mondo" 119, "Concerto di fine anno " del Corpo
Gambettola, venerdì 16 dicembre dalle presenta "Dima e la strega di Chernobyl", Bandistico "Città di Gambettola" diretto
ore 20, nella palestra comunale di spettacolo di pupazzi animati ideato, da Valentino Calbucci. IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE
piazzale XV ottobre 1944 (scuole medie di diretto e interpretato da Mirko Alvisi. Piero Spinosi
Assunta di Villamarina, del Gruppo
Ciclistico Riviera, una società che
ancora oggi colleziona trionfi e coltiva
giovani talenti. A ritirare il premio
sarà il figlio Sanzio Alberto Paganelli.
❚❚ Per tutto il periodo natalizio si può visitare il grande presepe meccanico Durante la serata inoltre è prevista la
consegna delle borse di studio ai soci e
figli dei soci che si sono distinti per i

Longiano: dai frati il mercatino missionario


loro meriti scolastici. Tra coloro che
hanno conseguito l’esame di maturità
con voto pari a 100/100 nell’anno
scolastico 2010/2011 figurano Sara
Fratti (con lode), Laura Migani, Chiara
In occasione delle feste Natalizie ha ria- di prendere con te Maria, tua sposa. In- ni sessanta, è stata affidata la cura spiri- Raggini, Ilenia Tiberti (con lode),
perto a Longiano, presso i locali del San- fatti il bambino che è generato in lei vie- tuale delle popolazioni indonesiane. Il Giulia Bucella (con lode), Moreno
tuario del Santissimo Crocifisso, il tradi- ne dallo Spirito Santo" (Mt 1,18-25); la vi- mercatino missionario, organizzata dal- Stambazzi (con lode) e Jasmin
zionale presepe meccanico, proposto sita dei Magi "Entrati nella casa, videro il l’Associazione Homo Viator di Longiano, Cuppone. Tra i laureati invece figurano
dai Frati Minori Conventuali (allestito bambino con Maria sua madre, si pro- offre la possibilità di acquistare prodotti Gloria Pracucci, Gianluca Tebaldi e
dalla famiglia Gualtieri di Montiano), in strarono e lo adorarono. Poi aprirono i di artigianato locale ed indonesiano, pro- Alice Foiera.
continuità con la tradizione e la spiritua- loro scrigni e gli offrirono in dono oro, in- dotti del mercato equo-solidale e del- Come ogni anno inoltre si svolgono le
lità francescana. Fu realizzato da San censo e mirra" (Mt 2,13-15); la fuga di l’antica farmacia dei monaci camaldole- premiazioni ai soci per la loro lunga
Francesco d’Assisi il primo presepe ani- Giuseppe, Gesù e Maria in Egitto "Egli si si. appartenenza alla compagine sociale:
mato della storia, nel Natale 1223 a Grec- alzò, nella notte, prese il bambino e sua La mostra del libro offre proposte di let- Pierluigi Raggini festeggia i suoi 50
cio. madre e si rifugiò in Egitto, dove rimase tura per bambini, famiglie, giovani e anni da socio Bcc Gatteo (dal 1961),
Le quattro scene proposte quest’anno fino alla morte di Erode, perché si com- adulti. Il ricavato sarà devoluto alle atti- mentre Renato Zannoni, Mariano
sono tratte dal Vangelo secondo Matteo e pisse ciò che era stato detto dal Signore vità che frati, suore e laici francescani Buzzone, Arturo Bellavista, Gino
secondo Luca, e rappresentano quattro per mezzo del profeta: dall’Egitto ho portano avanti in Indonesia, in partico- Tonielli, Alfredo Nanni, Giovanni
diversi episodi: l’Annunciazione dell’an- chiamato mio Figlio". lare per orfanotrofi, lebbrosari e la for- Baiardi, Giuseppe Rosati, Gianpietro
gelo Gabriele a Maria "Rallegrati, piena La visita al presepe in Santuario a Lon- mazione dei giovani postulanti indone- Rosati, Gino Boschetti, Roberto
di grazia: il Signore è con te. Ecco, con- giano, come ogni anno, è anche l’occa- siani. Il presepe e le mostre sono aperti Zamagni e Piero Battaglia festeggiano
cepirai un figlio, lo darai alla luce e lo sione per sostenere le missioni france- tutti i giorni dal 15 dicembre all’8 genna- il loro ruolo di Soci dal 1971,
chiamerai Gesù" (Lc 1, 26-38); l’appari- scane in Indonesia. io, dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19. Per in- Ar.Al.
zione dell’angelo in sogno a Giuseppe Alla Provincia bolognese dei Frati Mino- fo: www.homoviator.it.
"Giuseppe, figlio di Davide, non temere ri Conventuali, infatti dalla fine degli an- Elisa Romagnoli
Valle del Savio Giovedì 15 dicembre 2011 17

Sarsina
In tutta laValle
trattamento della metallurgia, un frate e
dotto aristotelico, che oltre occuparsi di
astronomia maneggiò l’oro, l’argento e i Con l’avvicinarsi delle festività
metalli in genere, e fu anche pittore. nataliazie la Pro Loco di Sarsina ha
Tale trattato venne messo in discussione da predisposto un calendario di attività

un patrimonio Dante nella "Quaestio de acqua et terra"


letta a Verona davanti al clero nel gennaio
del 1320. Anche la campana di Sorbano,
quarta in diocesi per antichità, compie 7
che, da venerdì prossimo, animerà il
paese con eventi pensati per tutta la
famiglia.
Il primo degli appuntamenti è fissato

di campane antiche secoli, essendo fusa nel 1311 (foto a destra). per venerdì 16 dicembre. In piazza
Il censimento, attuato principalmente negli Plauto si ripete, dopo il successo degli
anni 1998-2000, ha potuto fornire un anni passati, il Nutella Party offerto a
quadro completo di tutte le opere presenti tutti gli alunni dell’Istituto
negli edifici della vecchia Diocesi Viciniana, Comprensivo plautino. In
Il pezzo più pregiato compie 750 anni, ma ve ne con risultati interessanti. Restano ben due quell’occasione verrà inaugurata
anche un’esposizione di stelle
campane del Duecento, 12 del Trecento, 5
sono due del Duecento, 12 del Trecento e 5 del del Quattrocento, 13 del Cinquecento, 17 del natalizie. Sabato 17 (ore 16,30) è
fissata l’inaugurazione della mostra
Quattrocento Seicento, 19 del Settecento, 44
dell’Ottocento, 108 del Novecento, e 3 nuove "Il tempo negli animali" e, a seguire,
in Cattedrale a Sarsina del 2008 e la più la presentazione del libro "Quando un
recente, del 2009 a Montepetra, per un pensiero diventa poesia" di Miliano
totale di 224 opere. Il Trecento vede come Menghi.
artista predominante il maestro "Iacobus" Domenica 18 dicembre, per la prima
di Sassoferrato del quale restano 8 opere nel volta, l’evento "Aspettando il Natale":
sarsinate, 3 nel cesenate, 3 nelle diocesi caccia al tesoro per i bambini delle
vicine. A Ranchio di Sarsina, tra il scuole elementari e
Cinquecento e il Seicento, esisteva una delle medie, e mostra
fonderia dei fratelli Santini della quale scambio di giocattoli
restano 5 opere e una fino al 1967 a usati organizzati dal
Ruscello, della quale esiste fotografia, che è gruppo neo costituito
andata perduta. Nel Settecento a San Piero Sarsina Viva che per
in Bagno era attiva la fonderia di Gabriele l’occasione si
Babini, del quale restano 4 opere e una al presenterà alla
castello di Sant’Agata Feltria della diocesi cittadinanza.
del Montefeltro. Rimangono ben 10 opere Venerdì 21 dicembre, dalle 21, serata
della fonderia ottocentesca dei "Balestra" di di musica dal vivo offerto da Drago’s
Non esiste in nessuna Daniele Bosi Longiano e 4 dei "Balestra" di Cesena. Otto Cafè, Zelus e pub Oca Nera.
opere provengono dalla fonderia Baldini di Sabato 24 dicembre, vigilia di Natale,
altra Diocesi una come di consueto giornata dedicata ai

U
n patrimonio di campane Roncofreddo. Dalla seconda metà
catalogazione così antiche unico in Italia è quello dell’Ottocento le campane vengono bambini con giochi a partire dalle 14,
mentre alle 18 in piazza Plauto Babbo
che possiede il territorio dell’ex commissionate specialmente a tre grandi
puntuale e precisa del Diocesi sarsinate, dove vi è una fonderie: la ditta "De Poli" di Vittorio Veneto, Natale distribuirà i doni.
patrimonio campanaro concentrazione di campane storiche ancora esistente, della quale abbiamo 30 All’uscita dalla messa di mezzanotte la
Pro Loco offre vin brulè e panettone
non riscontrabile altrove, per il fatto che opere, la pregiata fonderia "Brighenti" di
molte chiese hanno ancora i concerti Bologna, la migliore di tutte in sonorità, per tutti.
originali. Ben 750 anni compie la campana più antica della Diocesi (nella foto a della quale restano 28 pezzi e la ditta Mercoledì 4 gennaio (ore 20,30) al
sinistra), quinta in Emilia Romagna dopo due opere a San Giovanni Evangelista "Bastanzetti" di Arezzo con 13 esemplari. cineteatro parrocchiale Silvio Pellico si
in Ravenna del 1208 e due a San Pietro al Corniolo del 1257. Stiamo parlando di Tra questi si evidenziano due concerti: svolge uno spettacolo di burattini
un’opera bronzea, di grandissimo valore, ancora in uso in un campanile della quello di Valbiano per la ricchezza dei offerto dai Mecenati del Savio.
vecchia diocesi sarsinate, che per ragioni di sicurezza non indichiamo dove si decori e delle immagini, e quello di San Mentre una bella novità è
trova. Fusa nel 1261, è appiattita in testata e presenta una forma allungata, Martino in Appozzo per la straordinaria rappresentata dai Pasqualotti che,
sospesa a tre anelli, del diametro cm 41 e altezza di cm 64. La scritta, in sonorità. Di ogni opera, anche con nella serata di venerdì 6 gennaio (ore
carattere gotico curvilineo, è inserita in una riga sul "collo": RESTORO DE operazioni non sempre facilissime, sono 20) animeranno la festa dell’Epifania
ARETIO ME FECI (sic) - immagine di giglio - MCCLXI. Ogni lettera è alloggiata state rilevate le iscrizioni incise e le con canti, musiche e vin brulè. Alle 21,
in un’apposita casella, con la stessa tecnica che verrà utilizzata solo due secoli immagini, misure e fotografia. Un invece, serata di musica dal vivo
più tardi, nel 1455, con l’invenzione della stampa a caratteri mobili. Ristoro, un patrimonio veramente invidiabile dove gli offerta da Drago’s Cafè, Zelus e pub
personaggio importante, fu autore di un famoso trattato di enorme interesse studi e le pubblicazioni sono ancora Oca Nera.
sia per lo stato delle scienze nel secolo XIII, sia per quello della lingua, sia per il rarissimi. Michela Mosconi

A Bagno di Romagna visite Si comincia con venerdì 16 dicembre, con la


visita guidata alla basilica di Santa Maria
Romea di Stade, e ritorno alla piazza per le
12,30, dove è previsto lo "spuntino del
Assunta, a cura del parroco monsignor Alfio pellegrino" presso la casetta della Pro Loco.
in basilica ed escursioni Rossi.
Da domenica 18 avranno inizio alcune
La quota di partecipazione, comprensiva di
escursione, spuntino, iscrizione
escursioni e visite guidate, organizzate all’associazione ed assicurazione, è di 15
Domenica La Bagno di Romagna del periodo natalizio dall’associazione Altra Terra, con l’utilizzo, euro.
18 dicembre si propone come un "bagno di benessere", dal 19 in poi, del trenino che agevolerà gli Per informazioni ed iscrizioni, come nel
si potranno unire alimentato oltre che dalle tradizionali spostamenti degli escursionisti. caso delle altre escursioni e visite guidate in
cultura e natura acque termali, da un insieme di proposte Domenica si partirà alle 9 da piazza Ricasoli programma, ci si può rivolgere alla casetta
dedicate al relax, alla natura, al movimento per l’escursione "Che fatica andare a Roma informativa del Consorzio Natura e Natura,
"dolce", alla cultura, al divertimento, alla per Natale …", con itinerario per Le in piazza Ricasoli, od al numero
gastronomia, alla tradizione. Gualchiere e Nasseto, lungo l’antica via 342/1332152.
18 Giovedì 15 dicembre 2011 Solidarietà

● Prosegue l’impegno ● Nelle prossime settimane tecnici Amnesty International


dell’azienda cesenate Amico Sole e volontari si recheranno in loco
per i Paesi del Terzo mondo per il montaggio e l’avviamento Maratona di firme per la
Giornata dei Diritti Umani

Pannelli solari per l’Uganda In occasione della Giornata dei diritti


dell’uomo che si è celebrata sabato 10
dicembre, la sezione italiana di Amnesty
International ha preso parte alla maratona

e una ferramenta per la Tanzania


mondiale di firme "Write for rights", che ha
visto coinvolti centinaia di migliaia di attivisti
in 82 Paesi.
Fino al 17 dicembre sarà possibile
sottoscrivere sul sito www.firmiamolitutti.it

D
ue container per l’Africa, ma appelli per il rispetto dei diritti umani in
carichi non di cibo, bensì di Azerbaigian, Camerun, Corea del Nord, Iran e
tecnologia e strumenti che Messico.
permettano lo sviluppo delle Gli appelli di "Write for rights" chiedono, tra
popolazione a cui arriveranno. l’altro, il rilascio di Jean-Claude Roger Mbede,
Lunedì scorso sono partiti, dal porto in prigione in Camerun a causa del suo
di Ravenna, due container a cura orientamento sessuale; Jabbar Savalan, in
dell’azienda Amico Sole di Cesena. prigione in Azerbaigian per un articolo critico
Dentro vi sono impianti fotovoltaici, sul governo; e di Mohammad Sadiq
una casetta prefabbricata, tutto il Kabudvand, in prigione in Iran per aver difeso
materiale necessario per avviare un i diritti della minoranza curda. Un quarto
negozio di ferramenta. appello chiede la chiusura del campo di
"Un impianto fotovoltaico - spiega prigionia Yodok (Corea del Nord) dove si
Mauro Bonacci, titolare dell’Amico trovano almeno 50mila detenuti politici,
Sole - è destinato all’Uganda dove bambini compresi. Attraverso il sito è inoltre
opera il missionario cesenate padre possibile inviare un messaggio di solidarietà a
Tonino Pasolini. Padre Pasolini è Jean-Claude Roger Mbede, per sostenerlo
direttore di Radio Pacis, un’emittente nella sua lotta per la giustizia in Camerun.
cattolica che copre un’ampia zona DA SINISTRA, MAURO BONACCI, TITOLARE DELL’AZIENDA “AMICO SOLE”, Decine di eventi si sono tenuti in ogni parte
africana. Con i 19 chilowatt E MAURO NERI DE “IL FRUTTETO” del mondo, per ricordare anche il 50esimo
dell’impianto sarà possibile anniversario di Amnesty International. Tra gli
alimentare con continuità la radio altri, la sera del 10 dicembre, le cascate del
superando i cali di tensione che a Niagara si sono illuminate di giallo, il colore
volte colpiscono la zona". edificio con lo spazio per 11 negozi. Uganda che in Tanzania a fine dell’organizzazione per i diritti umani nata
La spedizione di ogni container Lo scopo è quello di attivare delle gennaio per il montaggio e per nel 1961 e che conta oggi 3,2 milioni di soci.
costa 3500 euro e questi costi, attività commerciali grazie alle quali avviare gli impianti. La manovalanza Thomas Hammarberg, commissario per i
insieme al materiale, sono sostenuti può risvegliarsi l’economia. In sarà locale, così da coinvolgere più diritti umani del Consiglio d’Europa, ha
da Amico Sole e da alcuni privati che particolare, nel container abbiamo gente possibile. Anche il viaggio dei presentato a Londra la sua nuova opera
credono nel progetto di solidarietà e messo il materiale per avviare una tecnici sarà a carico nostro. "Human rights and a changing media
sviluppo. ferramenta e durante il viaggio in Dopo il viaggio in Terra Santa che landscape". Secondo il commissario, "la
Fra questi vi è anche Mauro Neri, Africa del prossimo gennaio Bonacci ha organizzato a fine difesa di tutti i diritti umani dipende dalla
titolare dell’azienda di seguiremo l’allestimento e novembre, quasi come fosse una libertà e dal pluralismo dei media". Di qui
commercializzazione di ortofrutta Il insegneremo i primi rudimenti di convention aziendale, altre persone "l’urgenza di contrastare le restrizioni
Frutteto. A metà gennaio Bonacci e come si organizza una ferramenta. si sono incuriosite dell’attività imposte dai governi e la tendenza alla
Neri partiranno per l’Africa per Sono tutte iniziative che evitano promossa dall’imprenditore creazione di monopoli". "Giornalisti vengono
andare a controllare di persona e l’assistenzialismo, ma puntano cesenate. "Ma tutto quel che uccisi o minacciati con la violenza", ha
organizzare l’allestimento. all’autonomia delle persone e al facciamo - conclude - viene portato rammentato, mentre "le autorità statali
Oltre all’Uganda i due cesenati rispetto della loro dignità". avanti con uno stile di cercano di controllare i media e impedire
andranno anche in Tanzania, dove è Non può mancare, anche in testimonianza. Noi siamo cristiani l’accesso a informazioni governative". Al
destinato l’altro carico di aiuti. "In Tanzania, un impianto fotovoltaico: cattolici e lo diciamo, ovunque tempo stesso "la sfrenata ambizione
Tanzania, nella missione di Dar El in questo caso si tratta di un 6 kw andiamo. Portiamo il nostro stile commerciale può favorire una cultura di
Salam, dei missionari del che sarà montato sopra a un senza imporlo a nessuno, ma non attività illegali e immorali - come lo scandalo
Preziosissimo Sangue - aggiunge ospedale. nascondiamo la nostra fede". delle intercettazioni telefoniche di News of
Bonacci - abbiamo costruito un "I nostri tecnici andranno sia in Cristiano Riciputi the World".

NOTIZIARIO PENSIONATI
Andrini : soddisfazione a cura del Sindacato Pensionati FNP CISL
per il fondo regionale (tel. 0547 644611 - 0547 22803)
per la non autosufficienza e per il Patronato INAS CISL
(tel. 0547 612332) via R. Serra, 12 - Cesena
"Il sindacato pensionati Cisl (Fnp)
dell’Emilia Romagna prende atto con
soddisfazione dell’impegno, espresso
dalla giunta regionale nel bilancio di addizionali o le tassazioni che la economico, istruzione e formazione,
previsione 2012, di confermare il riforma federale consentirà". Infine, Riduzione acconto Irpef. Risparmio in vista del Natale? lavoro e conciliazione dei tempi di vita,
finanziamento del fondo regionale per preoccupa la Fnp la riforma della relazioni sociali, sicurezza, benessere
la non autosufficienza, nella misura già assistenza in cantiere presso il governo La riduzione del 17 per cento dell'acconto Irpef dovuto per il pe- soggettivo, paesaggi e patrimonio
prevista per il 2011 ed almeno nella centrale e l’aumento di richiesta riodo d'imposta 2011: ecco il contenuto di un decreto del Presidente culturale, ricerca e innovazione,
parte che storicamente fa capo alla assistenziale che anche in Emilia- del Consiglio dei Ministri, emanato il 21 novembre. qualità dei servizi, politica e istituzioni.
Regione stessa e che i contribuenti Romagna sta provocando situazioni di Se è stato già effettuato il pagamento dello stipendio o della pen- Su questi "domini" si svolgerà una
pagano con l’addizionale regionale sofferenza nelle famiglie, "a cui il sione senza considerare la riduzione dell'acconto prevista, i sostituti consultazione pubblica, aperta ai
introdotta dal 2007. Apprezzata è fondo regionale, per quanto il d'imposta restituiranno le maggiori somme trattenute nelle retribu- singoli cittadini e ai gruppi portatori di
anche la disponibilità della Giunta ad sindacato cerchi di ’difendendo con i zioni erogate nel mese di dicembre 2011. Nel caso in cui i sostituti interesse. A tale scopo è in rete il sito
aggiungere al fondo stesso ulteriori 15 denti’, non sarà a breve in grado di far d'imposta non siano in grado di restituire le maggiori somme tratte- www.misuredelbenessere.it, attraverso
milioni, pari a circa la metà dei 31 fronte, se non si attuerà la riforma nute nelle retribuzioni erogate nel mese di dicembre, gli stessi do- il quale si può dare la propria opinione.
milioni non più erogati dallo Stato a nazionale (dell’assistenza) che da vranno comunque restituirle nelle retribuzioni del mese successivo. Entrando nel sito e rispondendo ad un
causa dei tagli indiscriminati alla spesa tempo la Fnp chiede ai vari governi. "Il Inoltre, il differimento del versamento del 17% dell'acconto Irpef do- questionario ad hoc si contribuirà ad
sociale". Così Franco Andrini, momento di crisi non è il migliore per vuto per il periodo d'imposta 2011 si applica anche al versamento individuare gli elementi adatti per la
responsabile dei Pensionati Cisl (Fnp) avanzare richieste" - osserva Andrini- della seconda o unica rata dell'acconto della "cedolare secca" sugli valutazione del benessere. Il sito
dell’Emilia-Romagna. Ricordando che il puntualizzando che "quando si affitti e dell'imposta sostitutiva dovuta da coloro che applicano il co- resterà attivo fino a marzo 2012,
sindacato aveva chiesto che tutti i 31 dichiara che ci vuole equità siamo siddetto regime dei "minimi".Ne consegue che entro il 30 novembre quando si terranno le conclusioni per
milioni mancanti venissero coperti dal d’accordo, purchè equità significhi 2011: per i contribuenti minimi tenuti al versamento dell'imposta varare gli indici ai fini statistici e
bilancio regionale, così da avere 460 distribuire i sacrifici anche su chi finora sostitutiva dell'Irpef, pari al 20%, la misura dell'acconto si riduce dal predisporre un rapporto sul benessere
milioni per il 2012, Andrini osserva li ha scansati e salvaguardare la 99% al 82% dell'imposta dovuta per il 2010; per i contribuenti tenuti degli italiani.
che, "se ciò non è stato possibile, ma copertura delle esigenze degli ultimi, al versamento della cedolare secca sugli affitti, la misura dell'ac- Già nel 1968 Bob Kennedy scrisse che il
c’è l’impegno reciproco a rivedere in perché quando si parla di non conto si riduce dal 85% al 68% dell'imposta dovuta per il 2011. La Pil "misura tutto,eccetto ciò che rende
corso d’opera l’andamento della spesa autosufficienza è di questi che si differenza sarà versata a giugno del 2012. "Un risparmio per alcuni- la vita degna di essere vissuta".
complessiva, così da recuperare e tratta". valuta la Fnp Cisl di Forlì Cesena - ma siamo certi che non sia solo
destinare al fondo eventuali avanzi di per favorire le spese natalizie?". Riunione
capitoli non spesi. Coerentemente con Il Pil non identifica il benessere consiglio provinciale Fnp
la trasparenza che il sindacato
pretende dalla pubblica In questi anni si è sviluppato un ampio delle variabili macro-economiche. È anche in Italia si vuole misurare il Presso lo Ial di Cesenatico si riunirà
amministrazione, come condizione dibattito sulla capacità del prodotto risaputo che il pil non offre "benessere equo e sostenibile", che nella mattinata di giovedì 15 dicembre
essenziale per fare concertazione". interno lordo (Pil) di essere una misura un’immagine reale della complessità e integri gli indicatori sociali con quelli 2011 il consiglio generale provinciale
"Senza trasparenza nei conti - rimarca in grado di definire lo sviluppo della percezione che i cittadini hanno economici. A tal proposito è stato della Fnp Cisl per discutere sulla
Andrini- non ci potranno essere accordi economico-sociale e il benessere di uno del benessere. Il progresso di una costituito un comitato di indirizzo, situazione politico- sindacale, il
di bilancio e questo vale sia per la Stato. I cittadini spesso percepiscono società è dato non solo dall’economia costituito da rappresentanti della documento finale assemblea
Regione che per i Comuni, dai quali ci un divario tra come vivono ma anche da altri fattori che incidono società civile, coordinati da Cnel e organizzativa, contrattazione
attendiamo esposizioni chiare e quotidianamente in relazione al sulla vita dei cittadini: l’inclusione Istat. Il comitato ha definito i 12 ambiti territoriale sociale e il documento
comprensibili della gestione delle soddisfacimento dei propri bisogni sociale, la disuguaglianza, l’ambiente, dei principali fenomeni economici, unitario Fnp, Spi e Uilp. Sarà presente
risorse, a partire da quelle derivanti primari, istituzionali, relazionali e l’istruzione. sociali e ambientali da indagare come: Alberico Cerbari della segreteria
dalla fiscalità locale con le varie quanto invece è riportato dalla qualità Prendendo spunto dalla Francia ora ambiente, salute, benessere regionale Fnp.
Cultura&Spettacoli Giovedì 15 dicembre 2011 19

“Nativitas”, Sarà inaugurata alle 18 di sabato 17


dicembre, accompagnata dalle
Ceccanti, Alessandro Fabbri, Marina
Fabbri, Francesca Faraoni, Cinema di Filippo Cappelli
musiche del “Duo Baguette”, la Lanfranco Giovannini, Silvia
a Longiano in collettiva “Nativitas: dal nulla
all’essere”, allestita a Longiano
Granata, Terry May, Cristina
Navacchia, Cesare Persano, Delio
Uci Savignano

mostra opere nella cornice di Palazzo Vicini, in via


Giannini.
Piccioni, Ilario Sirri, Lara Strada e
Anna Tazzari.
1921 - Il mistero di Rokford
di Nick Murphy
di ventuno Sul tema della natività, espongono
le loro opere Francesco Calducci,
Maria Cristina Ballestracci, Monica
La mostra, a cura di Roberta Sama,
sarà visitabile tutti i pomeriggi dal
24 dicembre all’8 gennaio (esclusi 3
Per la prima volta impegnato su una produ-
zione da grande schermo, il regista tv Nick
artisti Barberini, Antonella Bracci, Serena
Brini, Marina Caldari, Luciano
e 4 gennaio), come parte della
rassegna “La Longiano dei presepi”.
Murphy si muove sulla sottile linea del mi-
stery thriller. Il titolo originale del film, Awa-
Canducci, Anna Casali, Roberto Matteo Venturi kening, segna tanto il risveglio della
protagonista, bloccata in un presente che si
sforza di contenere nei confini della raziona-
lità, quanto di un genere ormai sin troppe
Centocinquanta volte schiacciato dal peso delle logiche dello
spettacolo mainstream. Il lavoro di Murphy,
le opere in mostra temperato da una fotografia plumbea e un
originale ritmo, sorprende per eleganza e at-
al Quirinale, mosfere. E sfrutta fino all’ultima inquadra-
tura il fascino e la bravura di Rebecca Hall,
a Roma, fino supportata da Dominic West e dalla solita,
impeccabile Imelda Staunton.
al 31 gennaio.Vi ha La trama: Londra, 1921. Florence Cathcart
(Rebecca Hall) è specializzata nello sma-
collaborato l’artista scherare finte sedute spiritiche e imbroglioni
del paranormale, rifugio per molti superstiti
cesenate Anton Roca della Grande Guerra che intendono ritrovare
gli affetti perduti. Quando però la donna
viene coinvolta per indagare sulle presunte
apparizioni del fantasma di un bambino nel

“Noi, l’Italia”.
collegio di Rokford, le sue certezze incomin-
ceranno progressivamente a vacillare. E un
tragico passato apparentemente sepolto rie-
sploderà con ferocia.
Molto diffuso nell’epoca d’oro del cinema

Disabili horror americano (dai ’40 ai ’60) e di quello


italiano (Mario Bava), il gotico tenta la sua ri-
nascita da anni presso un pubblico sazio e
resistente a paure di sorta, con risultati alta-

e unità spiega Simona


Rampa, da oltre
quindici anni
impegnata nelle
Roca - ogni memoria ha prodotto un
dono: la scritta ’siamo tutti uguali’
della senza tetto Stefania Zimmaro;
la targhetta di prigioniero in
lenanti, ma anche alcune perle (The Others
di Amenábar). Il mistero di Rockford segue la
linea del miglior filone moderno del genere,
sia per le intenzioni che per la fattura artigia-
nale e l’assenza quasi totale di ruffianerie
attività dei laboratori-. Germania di Agostino varie. I colpi di scena seguono il manuale del
L’amicizia con queste di Pasquale, 101 anni compiuti; gotico classico e si lasciano amare più per

T
ante quante gli anni persone ci ha fatto scoprire il ricco l’orologio spaccato di Aniello, in nostalgia verso i vecchi lavori d’ispirazione
dell’Italia unita: mondo interiore che ognuno di loro carrozzella, per ricordare che per efficacia. Certo: i momenti di ten-
centocinquanta. Sono le serbava, ma che spesso non poteva le stragi e augurare che nell’Italia sione reale non mancano (l’osservazione
opere realizzate dalle esprimere”. futura non ci siano più verità degli eventi in corso ricostruiti in un mo-
persone con disabilità che Anton Roca, l’artista catalano nascoste... L’installazione luminosa dello della scuola), ma altri passi sembrano
frequentano i laboratori d’arte della dal ’90 trapiantato a Cesena, mette in paragone due realtà: la giustapposti e non ben integrati (l'autolesio-
Comunità di Sant’Egidio, esposte dal riassume il senso della sua deportazione del secolo scorso e il nismo del direttore della scuola).
3 dicembre fino al 31 gennaio a installazione-scultura tavoloITALIA e dramma dell’immigrazione troppo È un film dove le vere protagoniste sono le
Roma, al Quirinale. celebra così i 150 anni dell’Unità: spesso negato”. cicatrici: quelle dei protagonisti (intime e fi-
Inaugurata dal Presidente Giorgio “L’esclusione condiziona l’unità. Un viaggio attraverso la marginalità siche) e quella più lunga e misteriosa che di-
Napolitano in occasione della La mia realizzazione artistica riflette per ricomporre l’unità. vide il film: se nella prima parte la pellicola si
Giornata internazionale delle su ciò”. “È un’installazione articolata, Dal tema della marginalità e della muove come un classico giallo in stile who-
persone con disabilità (3 dicembre), che si sviluppa da una mia necessità di andare oltre dunnit, mascherato da toni soprannaturali,
la mostra “Noi, l’Italia” celebra e precedente opera, tavolÆuropa, il proprio pregiudizio si sviluppa nella seconda l’elemento soprannaturale
rilegge criticamente i 150 anni esposta al Comune di Cesena. Con la tavoloITALIA. prende il sopravvento con tanta irruenza da
dell’Unità grazie anche alla Comunità di Sant’Egidio, per L’opera di Roca racconta esperienze spaventare la stessa protagonista. Le due
collaborazione dell’artista cesenate realizzare tavoloITALIA abbiamo di vita italiana, tracce di memoria, storie possono essere lette indipendente-
Anton Roca, autore costruito un territorio e creato una aspirazioni per il futuro: mente l’una dall’altra, ma restano cucite in-
dell’installazione-scultura comunità temporanea. Straniero, l’installazione-scultura ha coinvolto sieme dal filo rosso dello scavo nel dolore dei
tavoloITALIA. rom, senza tetto, anziano, venti persone che partendo da personaggi che va sempre più in profondità
Le opere in mostra sintetizzano i 150 portatore di hanticap: ognuno dei diverse condizioni di marginalità fino alle origini di un mistero che non è mai
anni dell’Unità d’Italia. “La mostra è partecipanti presentava una sono diventate consapevoli di poter quello che semplicemente ci troviamo di-
la tappa attuale di un percorso situazione di disagio. “abitare e costruire” l’Italia. nanzi.
iniziato una trentina di anni fa dalla Dalle loro storie e desideri ha preso Per informazioni: 06.585661 Niente da dire: Nick Murphy s’inventa una
Comunità di Sant’Egidio accanto alle forma tavolo ITALIA. www.quirinale.it- pellicola solida. Con i tre milioni del budget
persone con disabilità che vivevano “Ogni tavolo simboleggia una gliamici@santegidio.org che aveva a disposizione ci offre un film dal
una situazione di marginalità - memoria - ha sintetizzato Anton Sara Aguzzoni ritmo cadenzato, ma che incede senza al-
cuna caduta di tensione fino all’ultimo, an-
gosciante, respiro.

Al teatro Bonci di Cesena


alla libreria cattolica SAN GIOVANNI via Isei 15, Cesena (tel. 0547 29654)
“Finale di partita”
“L’ARTE DI GUARIRE.
Storia della medicina attraverso i santi”
servizio sanitario pubblico, come assistenza, formazione e po-
litica sanitarie destinate alla collettività, la nascita dell’Ospe-
di Samuel Beckett
Paolo Gulisano (ed. Ancora, 2011, 15 euro) dale e l’assimilazione delle scienze mediche all’interno ’Finale di partita’ di Samuel Beckett da giovedì 15 a
(Primo volume10 euro; secondo volume 12 euro) dell’università, dell’ambiente accademico”. sabato 17 dicembre alle 21 e domenica 18 alle 15,30
Questo avviene perché, come troviamo scritto alle pp. 46-47, al teatro Bonci di Cesena.
Lo studioso di storia della medicina Paolo Gulisano ha pubblicato “la medicina dei cristiani combatté la concezione magica ’Finale di partita’ (prodotto nel 2010 da Emilia
presso “Ancora” “L’arte del guarire. Storia della medicina attraverso della guarigione, sostituendola con il concetto di assistenza, Romagna Teatro Fondazione, Teatro di Roma e Teatro
i santi”. Nell’ultima pagina di copertina riporta scritto: “Questo sul piano umano, e di preghiera, su quello soprannaturale. In- Metastasio) è stato riconosciuto dalla critica come
libro fa emergere quello che è stato per duemila anni il compito sieme al Cristo medico, si cominciò ad invocare l’interces- una delle migliori messe in scena del regista
autentico dei santi e della medicina: farsi carico, con piena consa- sione dei santi, molti dei quali, prima della loro toscano Massimo Castri, che per la prima volta si
pevolezza, della sofferenza e della malattia”. Lo stesso autore nel- canonizzazione, in vita erano stati medici”. confronta con il genio della drammaturgia irlandese
l’introduzione approfondisce questo concetto: “Se la medicina è Il libro, oltre a narrare la vita di 23 santi di ogni epoca, fra i Samuel Beckett.
un’arte, di prendersi cura ma anche di conoscere, di comprendere quali Giuseppe Moscati, Riccardo Pampuri, Gianna Beretta ’Finale di partita’, che qui lo scenografo Maurizio
la natura e l’uomo, e non un semplice mestiere lo è proprio perché Molla, riporta alcune significativa preghiere come quella del Balò ambienta in uno spoglio salotto borghese,
è chiamata, più che a risolvere, ad assestare creativamente equili- medico composta dal cardinale Giacomo Biffi. rappresenta un giorno della vita di una bizzarra
bri divenuti precari, come afferma un adagio francese del XV se- Il libro aiuta a capire come “nella storia troviamo un numero famiglia in disfacimento. Al centro dell’opera il
colo: ‘Curare qualche volta, alleviare spesso, confortare sempre’”. impressionante di scienziati cristiani, spesso addirittura santi. rapporto conflittuale tra il protagonista, Hamm
Nel suo viaggio nella storia della medicina, Gulisano ci aiuta a fare Personaggi come Gregorio Mendel, Antonio Stoppani, Pierre (cieco e condannato alla sedia a rotelle), e il suo
delle scoperte molto significative, come quella riportata a p. 77: Duhem, James Clerk Maxwell, Augustin Cauchy, Max Plank, servo Clov. Una relazione fatta di vessazioni, ma
“Se infatti oggi il Medioevo non è più considerato dagli studiosi Henri Poincaré, Guglielmo Marconi, George Lamaitre, Pavel anche di reciproca dipendenza: Clov vive nell’eterna
un’epoca di oscurità ma piuttosto un periodo di grandi fermenti e Florenskij, Francesco Faa di Bruno, Louis Pasteur, Enrico tentazione di andarsene. Per Beckett, Hamm è “il re
di processi creativi, bisogna riconoscere che la medicina è stata Medi, Jerome Lejeune erano tutti cristiani convinti (…) Ales- in questa partita a scacchi persa sin dall’inizio; che
partecipe di questa civiltà e che fra le grandi conquiste medico-so- sandro Volta, l’inventore della pila, insegnava il catechismo ai sta soltanto cercando di rinviare l’inevitabile fine”.
ciali che il nostro mondo ha ereditato dalla civiltà cristiana me- bambini poveri della sua parrocchia di san Donnino a Como” In scena Vittorio Franceschi, Milutin Dapcevic, Diana
dioevale bisogna evidenziare la concezione della medicina come (p. 8). Hobel e Antonio Giuseppe Peligra.
20 Giovedì 15 dicembre 2011 Cesena & Comprensorio

Notizie Flash Cesenatico ◗ Cesena ◗ Verghereto ◗


Incontro con la Brambilla Nuovo spazio espositivo Il presepe all’eremo

■ Cesena In occasione delle Tende di Natale


di Avsi il gruppo missionario San
L’associazione culturale Porta Santi
organizza una mostra nel nuovo
A Sant’Alberico l’eremita Michele
Falzone ha allestito il presepe.
Giacomo di Cesenatico invita alla spazio espositivo di sobborgo Sabato 17 dicembre alle 14 ci sarà
Open Day testimonianza di Rosetta Eugenio Valzania 15, a Cesena. Saranno esposte le opere di una troupe di una televisione
Il liceo "Immacolata" di scienze umane Brambilla, missionaria in Brasile. Alessandra Cocchi e Vittorio Presepi, con inaugurazione toscana. Saranno presenti anche gli
presso il seminario aprirà le porte a famiglie Venerdì 16 dicembre alle 18 in sabato 17 dicembre alle 16,30. resterà aperta fino all’8 zampognari, i bambini della scuola e
e studenti sabato 17 dicembre dalle 15 alle parrocchia, di fronte al presepe gennaio dalle 16 alle 18,30 (chiuso la domenica e i festivi). gente del paese.
18. L’Istituto per geometri li accoglierà della marineria. Altre informazioni al sito
giovedì 15 dicembre dalle 18 e l’Istituto www.studioquindici.blogspot.com
agrario venerdì 16 dalle 20.

■ Cesena
Concerto di Natale
❚❚ A Longiano anche opere di Fioravanti Notizie Flash
Terranno un concerto nel santuario
Presepe animato
dell’Addolorata - chiesa dei Servi, sabato 17
dicembre alle 21 la Corale Polifonica
Malatestiana e il coro Vox Nova, diretti da
Antonio Cavuoto. Contributo della
Presepi da non perdere Sarà il vescovo Douglas Regattieri ad
inaugurare il presepe a Case Missiroli di
Cesena, domenica 18 dicembre alle 15,
Fondazione della Crc. In programma canti realizzato nella chiesetta di San Giuseppe
Il Museo di arte sacra di Longiano, nel- presepe Fiore" e di trenta opere del ro-
natalizi e la "Missa in re maggiore" per soli, dai coniugi Vinicio Lombardi e Manuela
lo splendido oratorio barocco di San mano Enrico Pulsoni. Si tratta della de-
coro e organo di Antonin Dvorak. Arfilli. Si potrà visitare nei giorni festivi
Giuseppe ospiterà fino all’8 gennaio al- cima edizione degli appuntamenti con
cune delle opere che Ilario Fioravanti l’arte contemporanea dedicata alla Na- dalle 15 alle 19 fino al 15 gennaio 2012. Il

■ San Piero ha dedicato al Natale.


Si tratta di terrecotte policrome, mat-
tività.
Un fiore di sedici petali in terracotta
ricavato delle offerte andrà alla scuola di
suor Carletta Bondi a Wamba in Kenya.
Nuovo album tonelle di ceramica, formelle di terra- bianca con, al centro, in terracotta ros-
Al teatro Garibaldi, sabato 17 dicembre alle
cotta, piatti di ceramica, il Trittico di sa, la Sacra Famiglia. Il volumetto che Spettacoli a San Vittore
Natale in terracotta policroma e legno. l’accompagna, delle edizioni della Co-
21,30, il gruppo Dogs presenterà il suo E’ disponibile il catalogo "Verbum ca- meta con testo di Giuseppe Appella, In diretta da Londra, giovedì 15 dicembre
nuovo album. In precedenza per la rassegna ro factum est. contiene una preghiera scritta dall’au- alle 20 al cineteatro Victor a Cesena, il
"I gusti a teatro" i prodotti saranno forniti Il prodigio di Betlemme" edito dal- tore, una breve nota bio-bibliografica balletto "La bella addormentata" di
da "Il Barrettino e Panetteria Cacetto". l’Upupa di Sorrivoli a cura di Flaminio e le immagini di tutti i personaggi del- Tchaikovsky. Mercoledì 21 alle 20,30 in
e Massimo Balestra con foto di Carlo l’originale composizione. Il presepe si diretta dal teatro di Firenze musiche di

■ Cesena Vannini e testo di Pier Guido Raggini. potrà visitare fino all’8 gennaio 2012 Beethoven con il Maggio Fiorentino diretto
Raccoglie tutte le Natività realizzate da dal martedì alla domenica e festivi dal- da Zubin Mehta. Sabato 17 e domenica 18
Ilario Fioravanti dal 1973 al 2006 e pre- le 10 alle 12 e dalle 15 alle 19 nell’ex alle 21 in visione il film "Scialla!"
Concerto di beneficenza sentate in una mostra a Bologna nel chiesa della Madonna di Loreto nei Domenica 18 alle 15 e alle 17 "Harry Potter
2007. pressi del Castello malatestiano. e i doni della morte-parte II". Martedì 20 e
Nella chiesa parrocchiale di San Rocco,
E’ fissata per sabato 17 dicembre alle giovedì 22 sullo schermo "Ruggine".
sabato 17 dicembre alle 20,30, terrà un
concerto il "Voices of Joy gospel Choir". Il 16,30 la cerimonia di apertura de "Il
ricavato delle offerte sarà devoluto al
reparto pediatrico del Bufalini.

■ Longiano Cesenatico ◗ Cesena ◗ Cesena ◗


Concerti di Natale Festa da Don Dino Un libro di Giordano Conti
3Monti band
La Bcc di Sala propone per venerdì I ragazzi dell’Opera don Dino Venerdì 16 dicembre alle 18, nella
Al teatro Petrella, sabato 17 dicembre alle 16 dicembre alle 21 nella chiesa di organizzano una festa di Natale che sala Lignea della Biblioteca
21, musiche proposte dalla 3Monti band di San Giacomo il concerto del coro si terrà domenica 18 dicembre dalle Malatestiana, verrà presentato il
Montiano, diretta da Alessandro Fattori. "Araba Fenice". Sabato 17 nella 16. Dopo la messa celebrata da don volume Cesena Bella curato da
Canteranno Valentina e Renato. Brani chiesa parrocchiale di Sala si Piero Altieri, ci sarà la pesca di Giordano Conti e con le fotografie
musicali natalizi saranno eseguiti dagli esibirà il coro lirico "Marietta Natale seguita dalla merenda. di Gian Paolo Senni, edito da Il Ponte Vecchio.
allievi della scuola di musica istituita Alboni". Nel corso della serata Interverranno il sindaco Paolo lucchi e i professori Andrea
dall’associazione "Corpo bandistico dei Tre saranno consegnate le borse di Emiliani e Pier Giorgio Pasini.
Monti". studio.

■ Cesena
Alio Modo Canticum
Cesena ◗ Cesena ◗ Cesena ◗
La corale Alio modo Canticum, diretta dal
Festa all’Enaip Progetto di restauro Avsi e Haiti
maestro Adamo Scala, tiene alcuni concerti, Una giornata di festa in preparazione Nella sede del quartiere Cesuola in via Ivo Giovannini, Avsi ad Haiti: incontro con i volontari.
sempre alle 21. Il 18 dicembre nella chiesa al Natale, martedì 20 dicembre, giovedì 15 dicembre alle 21, l’architetto Pino Montalti La coordinatrice del Sostegno a distanza
di San Carlo, il 19 nella chiesa di Sorrivoli e organizzata dall’Enaip e dall’Aveac. presenterà il progetto di restauro de "La Portaccia, ad Haiti, Marta Abete, assieme agli
il 22 dicembre nella parrocchiale di San Alle 11,30 celebrazione della messa l’ingresso del Cesuola in città". Una volta recuperata assistenti sociali haitiani Sherline, Alex
Rocco. nel Santuario dell’Addolorata per diventerà la "Casa degli artisti". Il Comune ha già e Phaubert, sarà presente a Cesena
ragazzi, genitori, operatori e stanziato 150mila euro per i primi interventi. La sezione martedi 20 dicembre 2011 alle 18 in
■ Cesenatico dirigenti. Al pomeriggio nella sala
polivalente di corso Comandini 7,
cesenate di "Italia Nostra" avvierà una raccolta di fondi. sede Avsi (in via Padre Vicinio da Sarsina
216) per incontrare i benefattori locali
auguri con canti, giochi e doni. che sostengono a distanza i bambini.
Festa di Natale
Festa per tutti domenica 18 dicembre dalle

◗ ◗ ◗
15,30 presso "La Nuova Famiglia" in via
Cesenatico. In programma tombolata,
premiazioni, musica e buffet.
Longiano Cesena Cesena
Romanzo di Guido Pedrelli Presepe vivente del Sacro Cuore Monsignor Negri a Cesena
■ Cesena Alla presenza dell’autore, il
romanzo "Evelina", sarà
Martedì 20 Dicembre dalle ore 16.30
rivivrà per le vie della città il grande
Il vescovo di San Marino-Montefeltro,
monsignor Luigi Negri partecipa
Coro polifonico presentato domenica 18 dicembre presepe vivente animato da tutti gli all’incontro cittadino dal titolo "Qual è
alle 17 al Petrella, a cura della allievi delle scuole della Fondazione del il vero bene per l’uomo?". Si terrà a
Nella chiesa di Sant’Agostino, domenica 18 Fondazione Tito Balestra. Sacro Cuore. Si partirà dalla piazza del Teatro Bonci, dove sarà Cesena, nella chiesa di Sant’Agostino il
dicembre alle 21, si esibirà il coro "Beatae Interverranno Tinin Mantegazza, realizzato il quadro dell’Annunciazione, per raggiungere il sagrato 16 dicembre alle 21. Il vescovo illustrerà
Virginis" di Bologna in canti liturgici e Maria Luisa Pieri e Cristina Zani, della Cattedrale, sfondo della Visitazione di Maria ad Elisabetta e il discorso del Papa al Parlamento
natalizi. Il ricavato dalle offerte sarà Lelia Serra, Ilario Sirri e Samanta dirigersi infine verso la Piazza del Popolo, dove verrà allestita la tedesco, per aiutare a capire le
utilizzato per i lavori di restauro della Balzani. scena della Natività. implicazioni e i risvolti concreti.
chiesa dell’Osservanza.

■ Cesena
Il Risorgimento in mostra
Cesenatico ◗ Bagno di Romagna ◗ San Mauro Pascoli ◗
Sarà inaugurata sabato 17 dicembre alle 17
Open Day Mostra fotografica Un libro su Padre Giorgi
nella galleria comunale ex Pescheria la Avrà luogo sabato 17 dicembre Si svolgerà sabato 17 dicembre alle Sammauroindustria ha finanziato un progetto di ricerca sulla figura
mostra "Arte e Storia. Tracce del dalle 15 il secondo Open Day del 17,30 al Palazzo del Capitano la di Antonio Agostino Giorgi (1711-1797), padre agostiniano nativo
Risorgimento a Cesena". liceo Scientifico Enzo Ferrari e cerimonia di inaugurazione della mostra di San Mauro Pascoli, autore, nel 1762, dell’Alphabetum
Resterà aperta fino al 15 gennaio 2012 coi dell’Istituto tecnico commerciale "Dal Borghe al Caldarone: immagini di Tibetanum, opera complessa di carattere linguistico, antropologico
seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle Giovanni Agnelli. A ricevere i Bagno e della sua gente dalla fine e storico, avente per oggetto la civiltà tibetana. Uno studio che è
15,30 alle 19; sabato, domenica e festivi visitatori saranno docenti, studenti dell’Ottocento agli anni ’60". Orari di divenuto un volume, “Svelare il paese delle nevi” (Pazzini editore,
anche dalle 10 alle 12,30. e la dirigente Simonetta Bini. apertura: venerdì e sabato dalle 16 alle 2011), scritto dalla tibetologa dell’Università di Bologna Chiara
18 e dalle 20,30 alle 22; domenica e Bellini, che sarà presentato venerdì 16 dicembre alle 21,00 nella
festivi dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18. Biblioteca comunale di San Mauro Pascoli.
Sport Giovedì 15 dicembre 2011 21

C’è fiducia dopo la vittoria di Palermo GIOCATORI BIANCONERI IN FESTA: ULTIMAMENTE UN COPIONE CHE SI RIPETE
(PIPPOFOTO)

Inter attenta
Un agguerrito Cesena
ti aspetta al "Manuzzi"
L
a risalita del Cesena
prosegue e non vuole In terra siciliana i bianconeri
interrompersi nemmeno di di Romagna hanno espresso
fronte all’Inter. Il blitz in
Sicilia ai danni del Palermo con la bel gioco e vinto meritatamente
rete griffata Mutu, ha permesso ai
ragazzi di mister Arrigoni di
con un gol del ritrovato Mutu
trascorrere giorni sereni in vista Nessuno quest’anno aveva
dell’impegno di domenica
prossima al Manuzzi contro i
espugnato il ’Barbera’
nerazzurri allenati da Claudio
Ranieri. I 12 punti sinora raggranellati dalla
squadra del presidente Campedelli, sono ancora consapevole delle proprie potenzialità, ma truppa di Arrigoni, non è certo delle più facili. Al
più corposi se si considera che sotto la cura soprattutto sembra di nuovo un gruppo coeso e Manuzzi arriva un’Inter sicuramente non
Arrigoni sono già arrivati 9 punti in 5 partite. Tra pronto a dare battaglia contro chiunque. Bravo trascendentale, ma pur sempre squadrone in grado
cui 2 vittorie in trasferta nelle ultime 3 uscite dalla dunque Daniele Arrigoni a saper infondere fiducia di poter risolvere il match in qualsiasi momento,
Romagna. Un bottino quindi che fa ben sperare in ai suoi giocatori, sapendo trarre il meglio da proprio come avvenne nello scorso campionato col
vista del prosieguo di campionato. Le distanze ognuno di essi. Gettando uno sguardo a domenica duplice guizzo firmato Pazzini, che rovesciò il
dalla zona salvezza si sono accorciate e ora anche scorsa salta subito agli occhi la prestazione vantaggio cesenate. Quella del presidente Moratti è
altre squadre stanno man mano scivolando dentro impeccabile di tutta la squadra. Se al Barbera di comunque una squadra che quest’anno sta
il calderone delle "pretendenti" alle 3 poltrone che Palermo i bianconeri di Romagna cercavano andando ben al di sotto delle proprie aspettative. E’
significheranno la discesa agli inferi della serie B. almeno un punto, ne sono arrivati 3 di punti, e più lecito quindi giocarsi la partita fino in fondo con la
Terzultimo ora, e scavalcato il Novara, il Cesena che meritati. Il punteggio di 1-0 a favore di Parolo e speranza di poter far risultato. A questo Cesena
mette nel mirino non solo il Bologna (15 punti) ma compagni è stato il degno coronamento ad una nulla è più impossibile.
soprattutto il Siena fermo a 14 dopo la sconfitta gara condotta alla grande da parte di tutti. E se il Eric Malatesta
interna col Genoa. La situazione è del tutto Cesena fosse stato più cinico sotto rete, lo "score"
migliorata con l’avvicendamento in panchina tra sarebbe stato anche più ampio. La partita invece
Giampaolo e Arrigoni. Ora la squadra è più sicura e che si appresta a affrontare domenica prossima la

La Fotonotizia | Ciclisti a Bulgarnò Campionato di Calcio a 5


Per la Futsal Cesena vittoria
e trasferta in arrivo
Trasferta insidiosa alle porte per Castellani con un’ottima autore di una bella tripletta, e
la Futsal Cesena. I ragazzi di prestazione hanno effettuato il compagni. La Futsal ha
mister Castellani, dopo la netta sorpasso e agganciato in dominato la gara in lungo e in
vittoria per 7-4 nel derby della solitaria la terza posizione in largo. Nonostante un primo
settima scorsa contro il Bellaria, classifica portandosi a ridosso tempo chiuso solamente sul 2-1,
affronteranno sabato 17 del Ravenna e del Bologna. Si è i bianconeri hanno mostrato
dicembre prossimo il Real Imola vista come sempre una Futsal una netta superiorità in ogni
nell’ultima giornata del girone che gioca bene, che entusiasma zona del campo. Nella ripresa i
d’andata del campionato di serie il pubblico per le belle giocate ragazzi di mister Castellani si
C1. Capitan Ionetti e compagni ma fatica a trovare la rete a sono presentati più cinici sotto
cercheranno di conquistare i tre causa di molta imprecisione al porta e sono riusciti a
punti per chiudere nella maniera tiro e sfortuna dei propri concretizzare al massimo le
migliore il girone d’andata e per attaccanti. Nel derby vincente occasioni create. L’allungo
continuare la rincorsa alle prime contro il Bellaria questo limite si decisivo è arrivato al 24’ grazie a
Foto di gruppo per i ciclisti del gruppo sportivo che fa capo alla Polisportiva due della classe. Nell’ultima è visto solo nel primo tempo, Bonandi, bravo nel trovare il gol
Bulgarnò. Da sinistra, in piedi, Marco Paolucci, il responsabile Giorgio Brunelli, gara interna del 2011 contro il mentre nella ripresa i del 5-3 a seguito di un’azione
Armando Brigliadori, Massimo Bocchini, Andrea Baiardi, Salvatore Gabriele Guidi, Bellaria, la Futsal si è regalata bianconeri sono parsi personale di Pasolini. La Futsal
Giancarlo Collini, Agostino Benzi, GiuseppeTosi, Angelo Zoffoli, Piero Ghinassi. In una splendida vittoria. Gli ospiti finalmente più cinici e impietosi ha poi controllato agevolmente
si erano presentati al derby con anche sotto porta. Gli ospiti si il gioco chiudendo il match sul
basso, da sinistra: Sabrina Bianchi, Giorgio Zandoli, Francesco Zanotti, Alfiero un punto di vantaggio sui sono dovuti arrendere sotto i 7-4 finale.
Tassinari, Luca Ravaioli, Sabrina Zandoli. (Foto Antonio Zavagli) cesenati, ma i ragazzi di colpi di Bonandi (nella foto), Mirko Giordani
22 Giovedì 15 dicembre 2011 Sport Csi Pagina a cura del Centro Sportivo Italiano
Comitato di Cesena

Meeting del Csi ad Assisi, prime riflessioni In breve

“Un bambino cresce Pattinaggio artistico,


saggio di Natale
Domenica 11 dicembre,

per mezzo del gioco” presso la palestra “Borella”


di Cesenatico, si terrà il
saggio di Natale di
pattinaggio artistico. La
manifestazione è promossa
dal Csi di Cesena e dall’Usd
NELLA FOTO, MONSIGNOR CLAUDIO San Marco.

U
n cubo per giocare con i valori. Il ritrovo per atleti e la prova pista
È il dono, la sorpresa con cui PAGANINI, CONSULENTE NAZIONALE
è fissata per le 13,30. La manifestazion
monsignor Claudio Paganini, DEL CSI, DURANTE LA CELEBRAZIONE inizia alle 15.
consulente nazionale Csi, ha DELLA MESSA CHE HA APERTO I LAVORI La ’scaletta’ del saggio prevede: entrata, coppia
aperto il meeting di Assisi 2011, DEL MEETING DI ASSISI (9 DICEMBRE) ospiti piccola, avviamento primo gruppo,
tracciando le linee d’impegno per i circa intervento presidente e ospiti, avviamente
seicento dirigenti dell’associazione che si bellezza. “E lo sport - ha sostenuto - è lo in maniera particolare nello svolgimento secondo gruppo, preagonistica, coppia ospiti
sono riuniti, come ogni anno, nella città spazio in cui coltiviamo le rose, ossia la dei lavori: tutti i partecipanti hanno grandi, roller Cesenatico, avviamento misto,
di San Francesco. bellezza e la gioia”. E ha concluso avuto spazio per interventiattraverso agonistica, coppia ospiti grandi,
Il cubo è un dono con tante facce: in affermando che per un cristiano “c’è la domande nei momenti assembleari, preagonistica/agonistica, lotteria, premiazioni.
quello del Csi c’è il pallone, come Via Crucis, ma deve esserci anche una Via commenti su Facebook e registrazioni
strumento e felicità, la gara, con la Lucis”. Poi, in una non solo simbolica video.
vittoria e la sconfitta, la maglia, ovvero alleanza tra generazioni, due giovani Intenso è risultato anche l’intervento di 1° Campionato amatoriale
regole e lealtà, lo spogliatoio, ambiente di presidenti di Comitato hanno “lanciato” Renzo Ulivieri, dal 1966 “mister” sulle
condivisione e complicità, l’allenatore, Filippo Dragotto, storico dirigente Csi, alcune delle panchine più importanti Beach Tennis
educatore e spirito, e ancora il fischietto, oggi novantenne, che, dopo aver della serie A di calcio e oggi presidente Il Centro Sportivo di Cesena organizza il 1°
dove tornano regole e lealtà. Per entrare ricordato che “educare viene da educere, dell’Associazione Italiana Allenatori di Campionato amatoriale di Beach Tennis,
subito in tema (“L’educazione sfida lo ossia trarre dall’individuo quanto di calcio, che ha stretto la mano al riservato a tesserati Csi. Sponsor tecnici: “Mbt-
sport”), ha ribadito che “un bambino meglio c’è in lui”, ha ribadito come per lui presidente Achini per un’importante Tk”. Discipline: doppio maschile, doppio
cresce per mezzo del gioco” e che “lo Csi significhi Centro dello sport italiano. alleanza educativa per il bene dei ragazzi. femminile, doppio misto.
sport è l’altare dell’educazione”. Noci e De Marcellis si sono presentati sul “Il calcio professionistico non può Il campionato si svolgerà presso i centri sportivi
Il presidente nazionale Massimo Achini palco con la maglietta “Non c’è fango che insegnare solo stop e tiri in porta. della Romagna che aderiscono all’evento con le
ha iniziato il suo intervento introduttivo tenga” portata ad Assisi dal Csi Genova e Occorre essere istruttori di qualcos’altro. proprie squadre iscritte.
chiamando sul palco monsignor Vittorio messa in vendita per aiutare il rilancio L’allenatore per il ragazzo è punto di Periodo previsto di inizio campionato: 13, 14 e
Peri, che ha portato i partecipanti nel delle attività produttive alluvionate. riferimento importante - ha proseguito il 15 gennaio 2012.
mondo di San Francesco, il quale Achini ha concluso il primo atto del tecnico - e deve saper educare non solo a Per ulteriori informazioni: Csi Cesena, tel. 0547
sostenne che in un orto ci deve essere meeting di Assisi ricordando come diventare forti e agili, ma ad essere 600383; Degli Angeli G. 339 6852311; Corzani
uno spazio anche per le rose, simbolo di quest’anno il territorio sia stato coinvolto uomini forti per aiutare gli altri”. G. 349 1875058 corzanigiuseppe@libero.it

Mg Team Nuovo, avvio di stagione


a suon di bracciate d’oro
L
a stagione sportiva 2011/2012 per possa regalare tante altre belle
la squadra cesenate di nuoto Mg soddisfazioni. Un plauso particolare va
Team (composta da 41 atleti e ai seguenti atleti: per la categoria
“capitanata” dal direttore tecnico Diego “Ragazzi” ad Alessia Piraccini, primo
Cucchi) si è aperta positivamente. posto nei 50 metri stile libero con un
Domenica 27 novembre nella prima tempo di 30.90 e giunta a podio anche
prova del Campionato regionale Csi, nei 50 metri a farfalla (33.90); a Elia
che si è tenuta a Bologna presso la Piraccini, secondo posto nei 50 metri a
piscina Record, la squadra di Cesena si farfalla (33.40) e terzo posto nei 100
è classificata al 7° posto su 23 team metri a dorso (1.15.80). Per la categoria
partecipanti. Questo risultato è la “Allievi” a Matteo Barca, primo posto
conferma del buon vivaio che pian nei 50 metri a farfalla con un tempo di
piano sta crescendo e che, grazie al 29.58 e a Giacomo Bondi, primo posto
supporto dei validi allenatori, si ritiene nei 50 metri a stile con un tempo di
26.80. Per la categoria “Assoluti” a Sara

Candoli, terza classificata nei 50 metri a farfalla (34.30) e a Giulia Dapporto, terza
classificata nei 100 metri a dorso (1.16.30). Anche i più piccoli, nella categoria
“Pulcini” si sono comportati molto bene; per alcuni di essi si è trattato di un vero e
proprio esordio nel settore agonistico e per questo la tensione la faceva da
padrona.
A tutti i partecipanti diciamo “Bravo”, con l’augurio che tutti ci mettano la
costanza, la passione e la determinazione che ogni giorno vediamo nei loro faticosi
allenamenti, auspicando per loro un futuro ricco di soddisfazioni.
Un ringraziamento particolare infine va fatto anche alle famiglie che supportano
pienamente i propri figli e consentono loro di praticare uno sport sano ed
educativo com’è il nuoto.

ROMAGNA
INIZIATIVE
per lo sport e il sociale
Pagina Aperta Giovedì 15 dicembre 2011 23

✎ Il direttore risponde  L’Occhio indiscreto


Sull’Ici c’è tanta disinformazione

C
aro direttore, divampa la polemica proprio in Piano. Non mi pare ci sia molto da aggiungere
questi giorni sulla presunta esenzione dei beni a quanto già detto in quelle pagine. Vorrei solo
della Chiesa dal pagamento dell'Ici appena sottolineare come, di tanto in tanto, torni
reintrodotta. Leggendo Avvenire mi sembra di capire d’attualità un tema qualsiasi solo per
che è in atto una montatura e che sulle attività attaccare la Chiesa in Italia. Non starò qui a
commerciali si è sempre pagata l'Ici. C'è addirittura dire quanto accaduto attorno alla vicenda
la possibilità di sottoscrivere online una petizione pedofilia né perderò tempo sull’Ici. Rilevo però
per togliere questo "privilegio" alla Chiesa. come sia in un caso che nell’altro si taccia il
Sicuramente ci avete già pensato e questo messaggio bene, spesso compiuto nel silenzio, e si
arriva in ritardo, ma non è il caso tramite il Corriere diffondano notizie non sempre verificate.
Cesenate e la stampa locale di fare chiarezza? Se l'Ici Ormai, comunque, ci abbiamo fatto l’abitudine
sulle attività commerciali era già dovuta, ci vuole e siamo anche preparati. A volte, tuttavia, ci si
trasparenza e pubblicare almeno qualcuno dei stanca a doversi sempre giustificare. E’ strano
bollettini pagati, Padre Giovanni mi ha detto che per questo nostro Paese: basta lanciare l’accusa,
il cinema Astra si è sempre pagata l'Ici. E ci vuole vera o falsa che sia, poi spetta all’accusato
anche chiarezza. Dovrebbero pagare i locali degli doversi difendere e trovare il modo per uscirne
oratori o della mensa Caritas? Se è così è bene indenne. E’ il metodo-Boffo ormai applicato in
contro-informare la popolazione. maniera diffusa. Sarebbe bene cambiare È stato inaugurato domenica scorsa a Gambet-
Saluti fraterni registro e cercare di informarsi un po’ di più tola il presepe opera di Luciano e Marco Fanti-
Gabriele Lughi leggendo Avvenire, i settimanali diocesani e ni, visitabile in piazza Foro Boario. Per ricordare
l’agenzia Sir e un po’ meno seguendo i 100 anni del nostro giornale e il secolo dal-
Carissimo Lughi, non solo ci avevamo già pensato, trasmissioni televisive a senso unico o certa l’ordinazione sacerdotale del canonico don Car-
ma dalla nostra redazione sono partite le cifre carta stampata che ha come unico scopo quello lo Baronio, gli autori hanno pensato di inserire
pubblicate da un quotidiano locale sul delicato di screditare la Chiesa. Cordialmente. fra le statuine un paio di personaggi con in ma-
tema dell’Ici e la Chiesa cattolica. Questa settimana Francesco Zanotti no il settimanale diocesano e il prete cesenate
affrontiamo la questione con ampiezza anche su zanotti@corrierecesenate.it che spinge un carretto pieno di doni per i suoi
queste colonne con i servizi che trova nel Primo ragazzi. Un bell’esempio di un presepe incarna-
to nella realtà. (foto Mario Gambettola

Grazie per l’Avvenire in omaggio definendolo di parte e svilendone i contenuti perché Il vescovo Douglas Regattieri da un anno a Cesena
infastidiscono scelte personali politiche e partitiche
Gentilissimo direttore,
La ringrazio a titolo personale (e non fatico a credere anche o legate a certe ideologie che vogliono farsi cristiane, Il messaggio del sindaco Paolo Lucchi
a nome di tanti altri) per la preziosa iniziativa di far perve- ma che di Cristo hanno ben poco. È passato un anno da quel freddo 12 dicembre, quando la città si riunì da-
nire unitamente al vostro giornale anche il quotidiano Av- Rinnovo quindi i miei auguri e ringrazio di cuore del vanti al teatro Bonci per dare il benvenuto al suo nuovo vescovo. Acco-
venire. Ritengo questa collaborazione e questo reciproco bel pensiero concreto che avete avuto, chiaro segno gliendo monsignor Regattieri, sottolineai come il clima festoso del periodo
rapporto giornalistico un valido attestato di comunione ec- di quanto tenete a darci una corretta, chiara e catto- prenatalizio si fosse acceso di un calore speciale per salutarlo, e pronosti-
clesiale oltre che professionale, e un notevole sostegno a lica informazione su quanto succede nel nostro ter- cai che Cesena, con il suo affetto, avrebbe saputo farlo sentire ben presto
quel lavoro in rete che da “seguaci del pescatore di Galilea” ritorio e anche nel mondo. uno di noi. Una previsione facile, conoscendo il cuore dei cesenati. Ma il
auspico porti molti... pesci in barca. Saluti. Marco Zani Vescovo Douglas ha contribuito ad avverarla nel modo più pieno, metten-
Mentre Le porgo i miei più cordiali auguri di buon prose- dosi al servizio di questa comunità con generosità e saggezza, ponendosi
guimento nel suo appassionato lavoro, accompagno con la Carissimo Francesco, in ascolto delle tante voci che si levano dalla città e volgendo il suo
mia preghiera l’impegno di tutta la redazione chiedendo per ringrazio molto per il regalo di Avvenire che, grazie sguardo vigile verso la sfaccettata realtà che la contraddistingue. Con il suo
tutti perseveranza nel bene e fortezza nelle inevitabili diffi- al Corriere Cesenate, mi arriva a casa da qualche stile sobrio e discreto ci ha dimostrato sempre un interesse assiduo e par-
coltà. Il piccolo che ciascuno di noi è, trovi nel Grande il suo giorno. A voi tutti rinnovo gli auguri per il centenario tecipe, testimone dell’intima adesione alla vita cesenate.
respiro e la sua speranza. di fondazione del settimanale. Monsignor Regattieri è arrivato in un momento difficile per Cesena come
Con gratitudine. Buon Natale e... molti anni nuovi! per il resto del nostro Paese, con in atto una crisi economica fra le più dure
suor Luisa Zappata ppff Morena Sirotti mai affrontate. A farne le spese tante famiglie che hanno perso la loro
fonte di reddito o l’hanno vista sensibilmente ridotta, tanti anziani che fa-
Gentile direttore e spettabile redazione, Carissimi, pubblico questi vostre tre scritti a testimo- ticano ad arrivare alla fine del mese, tanti giovani che non riescono a guar-
sono rimasto colpito dal trovare copie di Avvenire nella mia nianza di quanti con sms, telefonate e email hanno dare con fiducia al futuro.
buchetta postale e ancora di più per il fatto che è un regalo voluto manifestare il loro ringraziamento per l’abbi- Cesena è sempre stata fiera del benessere diffuso che ha saputo costruire
da parte vostra per festeggiare in modo particolare i 100 anni namento con Avvenire. Noi siamo grati a voi per con il lavoro e l’impegno dei suoi cittadini, ma anche con un radicato
di vita. l’amicizia e il sostegno che da tempo non ci fate man- senso di coesione sociale, di capacità di pensare agli ultimi. Nell’orizzonte
Oltre al piacere di ricevere un regalo, rimango ben contento care e che in questi giorni di fine viene richiesto a tutti di precarietà che oggi sembra avvolgerci, la sfida è di saper mantenere vivo
dell’utilità e dell’intelligenza del regalo stesso poiché sarà quanti, soprattutto in questo periodo particolar- questo spirito di solidarietà, che ci permetta di andare avanti tutti insieme,
una bella compagnia giornaliera di un mezzo d’informa- mente difficile per i taglio dei fondi all’editoria (cfr. senza lasciare indietro nessuno. È un compito impegnativo, che coinvolge
zione che dovremmo imparare a conoscere meglio, soprat- pagina 1). Sul ruolo dei giornali cattolici, riporto un prima di tutto chi ha responsabilità pubbliche ed è chiamato a compiere
tutto perché è l’unico quotidiano che, oltre a parlare di breve brano che prendo dall’udienza che papa Bene- scelte per il bene comune. In questo contesto, il dialogo e la collabora-
politica ed economia, parla della vita della Chiesa e di detto XVI ha concesso il 26 novembre dello scorso zione che hanno sempre contraddistinto il rapporto fra l’Amministrazione
quanto viene fatto per il Regno di Dio. Dobbiamo pensare a anno alla Fisc, la Federazione italiana settimanali comunale e la Chiesa cesenate rappresentano un elemento prezioso, e in
come salvarci dalla crisi economica, ma dobbiamo anche cattolici.“Continuate a essere giornali della gente, che questo ultimo anno il Vescovo Douglas ha contribuito a consolidarli mo-
lavorare per essere salvati per la vita eterna. cercano di favorire un dialogo autentico tra le varie strandosi interlocutore attento e sensibile, pronto ad agire anche in modo
Credo sia anche un regalo coraggioso per due ragioni: la componenti sociali, palestre di confronto e di dibat- non rituale per affrontare le emergenze della comunità: lo ha dimostrato
prima perché oggi da molti, di cui purtroppo anche tanti che tito leale fra opinioni diverse. Così facendo, i giornali anche nelle ultime settimane, quando ha richiamato l’attenzione di tutti
si definiscono cristiani cattolici, è espresso il pensiero che è cattolici, mentre adempiono l’importante compito di su temi come il lavoro con la necessità di tutelarne inalterata la dignità, la
fortemente scorretto e sbagliato che la Chiesa parli e valuti informare, svolgono, al tempo stesso, una insostitui- casa con le difficoltà che incontrano le fasce più deboli, la povertà ormai
quanto avviene nel mondo, che prenda posizione su tema- bile funzione formativa, promuovendo un’intelli- dilagante anche a Cesena. Gli stessi temi che, attraverso la rete dei servizi,
tiche anche solo sociali o morali; la seconda perché tanti genza evangelica della realtà complessa, come pure il Comune pone al centro del suo operato presente e futuro.
squalificano Avvenire, e non potranno gradire tale regalo, l’educazione di coscienze critiche e cristiane”. Di questo impegno profondo per il bene di Cesena lo ringraziamo di
poiché ritengono inutile un mezzo di comunicazione che Cordiali saluti e infiniti auguri di Buon Natale. cuore, e gli facciamo i migliori auguri per il proseguimento della sua mis-
richiama certi valori legati al Vangelo e alla Dottrina Sociale, Fz sione.
Paolo Lucchi, sindaco di Cesena

Ponte
Giorgi

Piatti tipici romagnoli, accompagnati da pizzichi


di novità e voglia di scoprire sapori particolari.
Pasta fatta in casa e dolci scrupolosamente
secondo le ricette delle nostre nonne

Ristorante Albergo Bar


47020 Cella di Mercato Saraceno (Fc)
Tel. 0547 96581-96563 - fax 0547 96636
pontegiorgi2004@libero.it Facebook: Pontegiorgi Risto