Vous êtes sur la page 1sur 8

Mariel Per la Pace Ci sono dei ragionamenti a sinistra che mai sopporter,ok anche io aborro l'imperi alismo americano,anche

io odio quello che il governo di Israele fa al popolo pal estinese,anche io mi sento tradita dalla Russia ma in nome di questi sentimenti non abbraccerei mai un criminale solo perch per motivi tutt'altro che nobili comb atte la mia stessa battaglia,costui non sar mai mio alleato Mi piace Non seguire pi il post 17 ore fa A 18 persone piace questo elemento. Mariel Per la Pace Grazie Carla 17 ore fa Mi piace Fabio Nacchio Non mi aspettavo questo ragionamento da parte tua. Sono favorevoli ssimamente colpito :))) 17 ore fa Mi piace Carla Gommy beh, un sentimento comune, e dato che ho avuto lo stesso pensiero as coltando una notizia al Tg di La7, penso che stiamo parlando delle stesse person e 17 ore fa Mi piace Mariel Per la Pace Fabio che fai sfotti? 17 ore fa Mi piace Fabio Nacchio No no, dico davvero. Volevo dire una cosa del genere da tempo. A s inistra c' chi ha orgasmi multipli per tipi come Chavz, Castro o addirittura Ahmad inejad. A me questi personaggi non appassionano proprio per niente. E non sar una frase, un gesto, un fatto positivo a farmi cambiare idea nei loro confronti. Tu tto qui :) 17 ore fa Non mi piace pi 4 Mariel Per la Pace Io per sto nel mezzo nel senso che non sopporto nemmeno le est remizzazioni inverse Il mio voleva essere un ragionamento pi ideologico 17 ore fa Mi piace 4 Fabio Nacchio Lo condivido. Serve equilibrio, altrimenti si rischia di far un to rto all'intelligenza 17 ore fa Mi piace 1 Fabio Nacchio Avevo pensato di scrivere le stesse cose domattina 17 ore fa Mi piace 1 Mariel Per la Pace A me Chavez piace per questa uscita..Era cmq un discorso pi fil osofico che personale 17 ore fa Mi piace 1 Mariel Per la Pace Nel senso che cmq mi sento pi vicina ad un Chavez che ad una m erkel 17 ore fa Mi piace Carla Gommy di nuovo concordo con Mariel. Chavez ha fatto e intuito cose che con divido assolutamente, ma in questo caso "l'ha fatta fuori dal vaso", come dice q ualcuno. Non molto filosofico, ma credo renda l'idea 17 ore fa Mi piace 1 Fabio Nacchio A me la Merkel e Sarkozy ispirano sdegno. Cmq sia non condivido n c hi osanna quei due, n chi venera Chavz, Castro o Ahmadinejad (e Mariel, ci sono ce rti personaggi a sinistra che sono capaci di questo) 17 ore fa Mi piace 1

Carla Gommy ultimamente mi sono trovata a discutere con un paio di compagni su G heddafi e Ahmadinejad, e non mi sono piaciuti per nulla. Come dice bene Mariel n el suo post iniziale, si pu essere contro l'America e contro tante cose che l'occ idente ci impone e propone, ma mai in combutta con criminali e guerrafondai! 17 ore fa Mi piace 2 Fabio Nacchio Avevo lasciato perdere certi ragionamenti perch chi osanna quei per sonaggi di solito aggressivo e sragiona di continuo 16 ore fa Mi piace 1 Mariel Per la Pace Voglio fare un altro esempio,mo anche quelli di casa pound so no contro Israele ma io mai per la causa palestinese sfilerei con loro,il loro a ntiebraismo,il mio solo amore per i diritti umani 16 ore fa Mi piace 2 Carla Gommy infatti. Ora li lascio dire e non ci provo pi a farli ragionare. D'al tra parte ognuno ha le sue "visioni". Ma se Ahmadinejad riuscir nel suo intento d i creare l'atomica, hai voglia di visioni! Altro che LSD...:-S 16 ore fa Mi piace 2 Fabio Nacchio Condivido perfettamente entrambe. A sinistra, molto spesso, in chi difende le ragioni della Palestina, si scoprono tracce di antisemitismo. Questo gravissimo. 16 ore fa Non mi piace pi 3 Carla Gommy Oddio, ogni tanto viene spontaneo spedire virtualmente Israele a "qu el paese", eh! Ma certo non un motivo per inviarcelo anche nella realt! Nella re alcuni paesi occidentali fa comodo il conflittoalt dovremmo tutti adoperarci affi nch un conflitto che dura da 50 anni per motivi iniqui, stupidi, arroganti e inut ili, si possa concludere finalmente con il riconoscimento dei diritti di tutti. A destra, a sinistra, di sopra e di sotto. Insomma, che la facciano finita tutti di reclamare quello che non gli appartiene, e si trovino d'accordo su quello ch e invece propriet di ognuno e/o di tutti e due. Luogo strano da gestire, quello, ma solo perch ad 16 ore fa Mi piace 1 Carla Gommy alcuni paesi occidentali fa comodo il conflitto eterno 16 ore fa Mi piace 2 Fabio Nacchio Condivido assolutamente 16 ore fa Mi piace 1 Carla Gommy scusate, il pc ha fatto un leggero casino con il testo...:-S 16 ore fa Mi piace Carla Gommy vi auguro la buonanotte, sperando che domani sia un giorno migliore e che tutti perdano la chiave per attivare il bottone rosso...:-)))) 16 ore fa Mi piace 2 Ribalta Periferia Napoli Nord http://www.youtube.com/watch?v=UCrXHd7YH5U&feature =youtu.be ... c' anche chi a sinistra fa accordi ECONOMICI con Israele, non dimen tichiamolo. Accordo Puglia/Israele. Niki Vendola, Ghideon Meir and the Zionist Regime www.youtube.com Sardegna, Lazio, Emilia Romagna e ora Puglia... vai che cen'! -----------------.. . Visualizza altro 16 ore fa Mi piace

Fabio Nacchio C' anche chi (unico caso in Italia) a sinistra fa accordi UMANITARI ED ECONOMICI con la Palestina, non dimentichiamolo. Buonanotte a tutti. https:/ /www.facebook.com/media/set/?set=a.10150190749973895.325388.38771508894&type=1 16 ore fa Mi piace 1 Fabio Nacchio Ah, tanto per essere precisi, anche la regione emilia-romagna, col pd in testa, hanno dato il loro contributo a Gaza :)http://www.matteorichetti.i t/2010/12/10/gvc-dallemilia-romagna-13-pozzi-per-gaza/ 16 ore fa Mi piace Ribalta Periferia Napoli Nord Riconosciamo anche noi lo Stato di Palestina, ma r iconosciamo allo stesso tempo l'illegittimit dello Stato di Israele. 16 ore fa Mi piace Alessandro Andretta E cancellatelo no? Io proporrei un attacco congiunto come ai bei tempi. In burqa al lupo. 16 ore fa Mi piace Ribalta Periferia Napoli Nord E ci teniamo a precisare che per questioni storich e e culturali, non politiche e di facciata. Anche perch facile riconoscere oggi l o Stato Palestinese, ora che ridotto ad una polveriera, un vero lager umano. 16 ore fa Mi piace Ribalta Periferia Napoli Nord http://www.bdsmovement.net/ ... Israele da boicott are, esattamente come chi non rispetta la dignit ed i pi elementari diritti umani. 16 ore fa Mi piace Alessandro Andretta Ma ve l'ho detto, la soluzione facile: mandiamo tutti gli Eb rei in Oceania, ridiamo Gaza all'Egitto, il resto lo dividiamo fra Palestinesi e Libanesi. Poi spostiamo la Mecca a Roma, zona Fori Imperiali. Gli Americani li mandiamo in Cina. Cazzo, poveri Maori, poi. Un'altra pulizia etnica. No, no, ria priamo i forni di zio Adolfo, mi sa che pi semplice. 16 ore fa Mi piace Alessandro Andretta E vergognatevi! Avete fra le citazioni del profilo la frase di un sporco ebreo. ''Un passo avanti, due passi indietro: ci che accade alla vit a dei singoli, ed accade anche nella storia delle nazioni e nello sviluppo dei p artiti.'' ???????? ????? ??????? 16 ore fa Mi piace Giuseppe Cerreto Ognuno ebreo di qualcuno: oggi i palestinesi sono gli ebrei di Israele. (Primo Levi) 16 ore fa Mi piace 1 Alessandro Andretta ?"Ognuno l'ebreo di qualcuno, perch i polacchi sono gli ebrei dei tedeschi e dei russi." Primo Levi. "Ognuno ebreo di qualcuno: oggi i palestinesi sono gli ebrei di Israele." Giusep pe Cerreto o bottega. 16 ore fa Mi piace Alessandro Andretta Da 'Se non ora, quando?', di Primo Levi - Einaudi Mendel trov parole scarabocchiate col carbone su una parete, e chiam Edek perch le d ecifrasse. - Sono tre versi di un nostro poeta, - disse Edek. - Dicono cos: Maria, non partorire in Polonia, Se non vuoi vedere tuo figlio Inchiodato alla c roce appena nato. - Quando li ha scritti, questo poeta? - chiese Gedale. - Non lo so. Ma per il mio paese, qualunque secolo sarebbe stato buono.

Mendel taceva, e si sentiva invadere da pensieri smisurati e confusi. Non noi so ltanto. Il mare del dolore non ha sponde, non ha fondo, nessuno lo pu scandagliar e. Eccoli qui, i polacchi, i fanatici della Croce, quelli che hanno accoltellato i nostri padri, e hanno invaso la Russia per soffocare la rivoluzione. E anche Edek polacco. E adesso muoiono come noi, insieme con noi. Hanno pagato, non sei contento? No, non sono contento, il debito non si ridotto, cresciuto, nessuno lo potr pagare pi. Vorrei che non morisse pi nessuno. Neppure i tedeschi? Non lo so. Ci penser dopo, quando tutto sar finito. Forse ammazzare i tedeschi come quando il chirurgo fa un'operazione: tagliare un braccio orribile, ma va fatto e si fa. C he la guerra finisca, Signore a cui non credo. Se ci sei, fa' finire la guerra. Presto e dappertutto. Hitler gi vinto, questi morti non servono pi a nessuno. Accanto a lui, in piedi come lui nell'erica sporca di sangue e fradicia di piogg ia, Edek terreo in viso lo stava guardando.- Preghi, ebreo? - gli chiese: ma in bocca a Edek la parola "ebreo" non aveva veleno. Perch? Perch ognuno l'ebreo di qualcuno, perch i polacchi sono gli ebrei dei tedeschi e dei russi. Perch Edek un uomo mite che ha imparato a combattere; ha scelto come me ed mio fratello, a nche se lui polacco e ha studiato, e io sono un russo di villaggio e un orologia io ebreo. Mendel non rispose alla domanda di Edek, e Edek continu: - Dovresti. Do vrei anch'io, e non sono pi capace. Non credo che serva, n a me n ad altri. Forse t u vivrai ed io morr, e allora racconta quello che hai visto sui monti della Santa Croce. Cerca di capire, racconta e cerca di far capire. Questi che sono morti c on noi sono russi, ma sono russi anche quelli che ci strappano il fucile dalle m ani. Racconta, tu che aspetti ancora il Messia; forse verr per voi, ma per i pola cchi venuto invano. Sembrava proprio che Edek rispondesse alle domande che Mendel poneva a se stesso , che gli leggesse nel fondo del cervello, nel letto segreto dove nascono i pens ieri. Ma non cos strano, pens Mendel; due buoni orologi segnano la stessa ora, anche se sono di marche diverse. Basta che partano insieme. 16 ore fa Mi piace 1 Ribalta Periferia Napoli Nord Cosa c' da vergognarsi? Essere filo-palestinesi pre suppone un dato di fatto: essere anti-sionisti. E noi siamo filo-palestinesi e a nti-sionisti nella stessa misura. Mai accennato all'antisemitismo, quello lo sta i dicendo tu caro Alessandro anche perch come diceva il compagno ???????? ????? ? ?????? detto Lenin ''l'antisemitismo il socialismo degli imbecilli'', come volev asi dimostrare, e mi spiace per te ma noi n ci vergogniamo n siamo imbecilli. 16 ore fa Mi piace Alessandro Andretta Non si pu non essere antisemiti se si vuole cancellare Israel e. 16 ore fa Mi piace Ribalta Periferia Napoli Nord Non vogliamo cancellare Israele, semplicemente non legittimo, anche perch pi che uno stato sovrano non altro che l'avamposto militar e della NATO per il controllo in Medio Oriente. Pi semplice di cos si muore, solo un ceco non saprebbe vederci cos a fondo. 16 ore fa Mi piace Alessandro Andretta Proviamo con uno Slovacco? Battute a parte. Lo stato Ebraico , vi ricordo legittimo e riconosciuto dalle Nazioni Unite. Se poi diventa illegi ttimo perch filoamericano un altro paio di maniche. A questo punto lo anche l'Ita lia (avamposto N.A.T.O. per eccellenza), la Francia, la Germania e tre quarti de l mondo occidentale. 16 ore fa Mi piace Alessandro Andretta E poi, per concludere: "non vogliamo cancellare Israele, sem plicemente non legittimo". Una contraddizioni in termini, a mio avviso. Allora c

he si fa? Okkupiamo? Appicciamo due cassonetti a Tel Aviv? Ah, no, vero: boicott iamo. Ovvero miniamo la sua economia. Cos fallisce, gli Ebrei emigrano e abbiamo risolto il problema. In pratica lo cancelliamo. 16 ore fa Mi piace Giuseppe Cerreto Nel 1969 a Primo Levi, durante un intervista, fu chiesto il mot ivo per cui avesse firmato un manifesto che condannava il militarismo israeliano in Medio Oriente. La risposta secca, senza appello, di Levi fu: ''Ognuno ebreo di qualcuno. Oggi i palestinesi sono gli ebrei di Israele''. Affinch gli israelia ni abbiano una loro loro terra in Medio Oriente i palestinesi oggi devono subire gravi perturbazioni, uso della forza, tentativi di genocidio? I sottomessi, gli eredi del tragico destino diventano boia, come gli aguzzini della seconda guerr a mondiale. Un singolo individuo o un popolo, vittime di un pesante sopruso, non portano dentro di s la garanzia di certezza che poi non si comporteranno come i persecutori, ed esattamente ci che accade in Israele. Non c' una strada che porta il tiranneggiato direttamente ad un gradino superiore di correttezza etica e mor ale. La Schindler's list, su cui Spielberg ci ha fatto persino un film (da Oscar ), naturalmente un'operazione di selezione della specie che impone ancora una vo lta un modello di supremazia: la maggioranza deve sacrificarsi per garantire la vita ad un'altra parte dell'umanit, la minoranza, la parte eletta. Spielberg esas pera questo concetto, giocando ad affermare che la parte debole del mondo deve s occombere per salvare la minoranza ricca e potente, riaffermando attraverso l'Ol ocausto la pi tragica storia che l'umanit abbia visto, e in quel caso come in ques to la supremazia dell'occidente (culturale e intellettuale) personificato da Isr aele (io mi domando: Israele ce l'ha mai avuta una cultura? Che non va assolutam ente confusa con quella ebraica) su quella palestinese. Ora non so se questi com menti sono mossi da un risentimento contro l'una o l'altra parte, per evidente ch e si pensa troppo a difendere le proprie posizioni senza valutare criticamente l o spessore delle affermazioni. E' evidente, secondo me, che in questo periodo st orico lo Stato di Israele sia strumentale rispetto all'egemonia imperialista sta tunitense in Medio Oriente, molto pi di qualsiasi altra nazione, e su questo non ci piove. Poi ecco, se fossi stato israeliano con un briciolo di cervello mi sar ei sentito trattare dall'ONU come una pedina scomoda (ma nello stesso tempo un a libi comodo) da porre ''strategicamente'' in un punto ben determinato del globo. 15 ore fa Mi piace Giuseppe Cerreto E comunque non capisco perch giustificata la ''Palestina in Isra ele'' e non viceversa: non potrebbe essere Israele uno stato indipendente all'in terno del territorio palestinese? http://terrasantalibera.files.wordpress.com/20 11/11/mappa_palestina_1945_2011.jpg ... questa l'evoluzione geopolitica della Te rra Santa dal '45 ad oggi. Ma tanto che fa? Se ho subito una violenza sono giust ificato a farla ricadere sugli altri, o no? http://terrasantalibera.files.wordpress.com/2011/11/mappa_palestina_1945_2011.jp g terrasantalibera.files.wordpress.com 15 ore fa Mi piace Mauro Morelli Semplifichiamo: DUE POPOLI, DUE STATI. E la finiamo qui. 14 ore fa Mi piace Giuseppe Cerreto ?''Due popoli, due stati'' sarebbe legittimare l'azione di puli zia etnica a prescindere che Israele ha perpetrato nei confronti dei palestinesi da 60 anni a questa parte: un concetto questo che invece che va messo radicalme nte in discussione. 13 ore fa Mi piace Giuseppina Buscaino Nebbia Castro non si pu paragonare ad Ahemdinejad. Ci mi indig na. Castro ha difeso strenuamente Cuba dagli attacchi americani. Avete dimentica to la Baia dei Porci? E nonostante l embargo la medicina a Cuba molto avanzata e s

pecialmente la med... Visualizza altro 8 ore fa Mi piace 1 Mariel Per la Pace Scusatemi ma mi sa che siamo usciti fuori argomento,il mio er a un ragionamento esteso,non specifico 4 ore fa Mi piace Giuseppina Buscaino Nebbia Tutto quello che vuoi, ma Castro non paragonabile ad Ahmedinejad! 4 ore fa Mi piace 1 Alessandro Andretta Comincio a rispondere Giuseppe Cerreto sulla questione Primo Levi: Istruzioni per riscrive la storia in quattro semplici passi: 1) Prendere la frase che recita: ognuno l'ebreo di qualcuno, perch i polacchi sono gli ebrei dei tedeschi e dei russi. 2) Riscriverla nel seguente modo: ognuno ebreo di qualcuno, oggi i palestinesi so no gli ebrei di Israele. 3) Attribuire la frase cos paradossalmente trasformata ad un'intervista a La Stam pa che sarebbe stata rilasciata da Primo Levi in un imprecisato giorno del 1969. 4) Aspettare il poco tempo necessario affinch si diffonda a macchia d'olio scivol ando sull'istintiva e ossessiva avversione a Israele. Risultato: L'effetto del clamore e del paradosso si trasforma magicamente in fatto assodato , ovviet notoria, conoscenza condivisa, luogo comune. L'uomo che morde cane diventa regola universale: gli uomini mordono i cani, si s a. Una leggenda metropolitana entra cos a far parte a pieno titolo del senso comune. Questa frase, in particolare, viene roteata come una clava per zittire chi osi s olamente dubitare delle proporzioni che intercorrono realmente tra gli effetti d i un genocidio e quelli di un conflitto armato (trascurando con leggiadria sul d ettaglio come chi sempre l'abbia voluto e di chi sempre l'abbia subito). Si ottiene cos l'inversione dei ruoli tra perseguitati e persecutori. I discendenti dei sopravvissuti alle persecuzioni sono additati alla riprovazion e e al disprezzo a causa degli effetti, veri, presunti o almeno ingigantiti, del la loro cocciuta e ostinata propensione alla sopravvivenza, arrivando fino alla diretta invocazione di un odio presentato come doveroso. Contemporaneamente i continuatori delle ideologie e delle pratiche dei carnefici vengono spacciati per innocenti, vittime della "ben nota" perfidia dei primi. Provare per credere: La frase corretta: 4 distinte pagine web http://www.google.com/search?q=%22Ognuno+%C3%A8+l%27ebreo+di+qualcuno%2C+perch%C 3%A8+i+polacchi+sono+gli+ebrei+dei+tedeschi+e+dei+russi%22 La calunnia: circa 1600 distinte pagine web

http://www.google.com/search?q=%22Ognuno+%C3%A8+ebreo+di+qualcuno%2C+oggi+i+pale stinesi+sono+gli+ebrei+di+Israele%22 Riassumendo il punteggio, verit-calunnia, uno a 400: questa internet, oggi. Ma le bugie non hanno solo il naso lungo, hanno anche le gambe corte. Dall'inizio della diffusione di questo hoax ad oggi qualcosa cambiato: pochi mes i or sono la prestigiosa testata di Torino ha messo on-line tutte le pagine dell 'intero archivio storico dal 1867 a oggi. http://www.archiviolastampa.it/ E' possibile quindi ricercare parole e frasi nei titoli e nei testi degli artico li. http://www.archiviolastampa.it/component/option,com_lastampa/task,ricerche/mod,a vanzata/Itemid,3/ Com'era immaginabile le uniche tracce rinvenibili della frase "ognuno l'ebreo di qualcuno" sono solamente due articoli intorno al romanzo, pubblicati nel 1982 e nel 1995, che riportano la frase correttamente, cio in relazione ai polacchi. "Ognuno l'ebreo di qualcuno, perch i polacchi sono gli ebrei dei tedeschi e dei r ussi" - Google S www.google.com circa un'ora fa Mi piace Giuseppe Cerreto Mi affiorava un pensiero primordiale secondo il quale la storia vera quella non ufficiale. I sionisti non sono stupidi, ma non lo sono neanche io per questo mi affido al mio buon senso e al coraggio intellettuale di dubitar e. circa un'ora fa Mi piace Sergio Pastena ?Alessandro Andretta: sul fatto di Primo Levi hai sputtanatamente ragione, una delle tante bufale che circolano ed pura una delle pi grosse, visto che ha contagiato anche siti "seri" che di solito verificano le fonti. Una cosa, per, non mi piaciuta: dire che chi odia Israele non pu non essere antise mita. Cii sono quasi 15 milioni di ebrei e solo 6 vivono in Israele, perch si cer ca di legare a tutti i costi sionismo e semitismo quando il primo risponde alla domanda "Gli ebrei devono avere una nazione?" e il secondo alla domanda "Cosa pe nsi degli ebrei?". Come ben sai, io sono giunto a schifare entrambi le nazioni ma non sono antisemi ta. Anzi, storicamente non sarei stato neanche antisionista, perch fossi vissuto all'epoca avrei sostenuto un sionismo debole, ovvero: "Dategli una terra, ma non quella che creiamo una polveriera". Per non ho mai odiato n chi ebreo n chi arabo. Come lo spieghi? Secondo me c' un'ansia quasi patologica di legare l'odio per Israele all'odio ver so gli ebrei, non per una questione di ordine logico ma soltanto sociopolitico. Per semplificare: dici Israele e la gente pensa a uno stato, dici ebreo e la gen te pensa alla Shoah, si sente in colpa e parti con un gol di vantaggio. ;-) circa un'ora fa Mi piace 1 Alessandro Andretta No, no Sergio, non mischiamo le carte. Israele lo stato degl i Ebrei. Nazione per tutti coloro che dei quindici milioni volessero tornare. E la terra non gliel'hanno "data". Ti ricordo che i primi sionisti compravano, pag avano e ringraziavano. Poi finita la guerra c' stato il riconoscimento da parte d

elle Nazioni Unite. Detto ci, io non mi riferivo all'avversione verso una certa p olitica di un determinato stato. C' chi odia l'America, chi come me la Cina, chi la Francia e chi l'Italia. Ma da qui a delegittimare ce ne passa. A questo punto delegittimiamo Gli U.S.A. il Canada e gli stati dell'America Latina, nati dalle ceneri del colonialismo e di fatto su vere e proprie pulizie etniche. Ed a prop osito di pulizia etnica, la smettiamo con sta solfa? La cosiddetta Nakba viene a mio modestissimo avviso raccontata un po' a cazzo di cane. Il 15 Maggio 1948 gl i eserciti di Egitto, Siria, Libano, Iraq e Transgiordania attaccarono deliberat amente il nuovo Stato e solo allora gli Israeliani, ricacciando gli invasori die dero il via allo sfollamento che stimato in circa 700.000 unit. Lo stesso avvenne per gli Ebrei residenti nei territori arabi: gli sfollati furono circa 600.000. Insomma un pareggio, tutto sommato. Ma ora siamo realisti: se ad un certo punto cinque nazioni confinanti ci attaccassero credo noi reagiremmo con ancora pi det erminazione, magari con una guerra di occupazione. E chiss come mai le cinque naz ioni di cui sopra non han fatto lo stesso con gli Inglesi, padroni coloniali fin o a quel momento. Cio la Palestina libera e indipendente esiste solo se ci sono E brei in zona, altrimenti va bene anche sia una colonia Britannica. Ma andiamo. E qui mi riaggancio anche alla grande domanda sollevata da Giuseppe Cerreto: " Is raele ce l'ha mai avuta una cultura? Che non va assolutamente confusa con quella ebraica". No, mica va confusa! Giuseppe Flavio era un essere mitologico. Semmai la domanda lecita quella inversa. E qui torna il problema Antisionismo - Antise mitismo. Che piaccia o meno ????? ????? ,Israele, la patria degli Ebrei. Gliela si poteva negare ancora per altri mille anni, ma il desiderio del ritorno radica to nel culto e nella cultura ebraica da pi di duemila anni, da ben prima della di aspora. La Pesach si conclude con "L'anno prossimo a Gerusalemme", commemorando la fuga dall'Egitto e dalla schiavit. Da tremila anni il Popolo Ebraico spera nel ritorno a casa, definitivo. Si pu non essere d'accordo, ma bisogna essere intell ettualmente onesti. Chi vuol cancellare Israele si assuma la responsabilit della sua affermazione, di fatto antisemita. E concludo rispondendo a chi ha scritto " due popoli e due stati" e a chi, da vero filantropo ha risposto "'Due popoli, du e stati'' sarebbe legittimare l'azione di pulizia etnica a prescindere che Israe le ha perpetrato nei confronti dei palestinesi da 60 anni a questa parte: un con cetto questo che invece che va messo radicalmente in discussione.", aggiungendo poi di non essere stupido, anzi. "Mi affiorava un pensiero primordiale secondo i l quale la storia vera quella non ufficiale. I sionisti non sono stupidi, ma non lo sono neanche io per questo mi affido al mio buon senso e al coraggio intelle ttuale di dubitare." Due popoli e due stati quello che nel 1948 stato. Cerreto, secondo me io e te viviamo su due pianeti diversi. Te l'ho detto, cancelliamo gl i Usa perch intrisi di sangue coloniale e nati su una vera pulizia etnica. E chiu do soll'idea di dubbio. Giuseppe, al di l di ogni cosa la storia si fonda sulle c osiddette "fonti documentali", ma proprio come dottrina, sai? Altrimenti, sai ch e c' di nuovo? Io credo nella teoria Tolemaica perch in fondo Copernico e Galilei non erano stupidi. Magari hanno manipolato il tutto per favorire gli interessi d ella loggia Demoplutogiudaicomassonica. E poi pensa a quanto oggi le tecnologie possono essere ingannevoli. Ess, il 9/11 ha fatto scuola. Quindi secondo te Primo Levi ha detto questo, anche se non esistono prove documentali? Ok. Secondo me C he Guevara in privato cantava Faccetta Nera. Le prove? Eh, ma mica servono! 23 minuti fa Mi piace