Vous êtes sur la page 1sur 4

D. Questa possibilit di crescita dell'essere connessa con la volont di obbedire a certe leggi e principi? R. Non necessariamente.

. Esistono parecchie strade. Per esempio, nella strada del monaco dovete cominciare con l'obbedire. Esistono altre strade in cui non si comincia con l'obbedire ma con lo studiare e il comprendere. Non potete disobbedire alle leggi generali in quanto sono esse a farvi obbedire. Potete sottrarvi ad alcune di esse solamente mediante la crescita dell'essere; non esiste altra maniera. D. Ne consegue, allora, che individui aventi collegamento con una scuola, sia pure lieve, fanno parte di quelli che possono cambiare il loro essere? R. Certamente, se hanno interesse nella scuola e sono sinceri nel loro atteggiamento verso la scuola, ci mostra che essi fanno parte di quelli che possono cambiarlo. Ma vedete, in ciascuno di noi esistono caratteristiche di vagabondo e di lunatico. Ci non significa che se siamo collegati con una scuola siamo gi liberi da queste caratteristiche. Esse hanno una certa parte in noi e, studiando l'essere, le dobbiamo scoprire; dobbiamo sapere in che maniera impediscono il nostro lavoro e dobbiamo lottare contro di esse. Ci impossibile senza una scuola Come ho detto prima, i vagabondi possono non soltanto essere ricchi ma possono anche essere ben sistemati nella vita, pur essendo vagabondi. I lunatici possono essere individui molto colti e avere una posizione importante nella vita pur essendo lunatici. D. Una delle caratteristiche del lunatico che egli vuole ' determinate cose sproporzionate rispetto alle altre cose, in maniera tale che ci sar male per lui nel complesso? R. 'Lunatico' significa un uomo che corre sempre dietro falsi valori, che non ha giusta discriminazione. Egli sempre formatorio (superficiale). Il pensare formatorio sempre difettoso e i lunatici sono particolarmente affezionati al pensare formatorio: questo il loro principale affetto in una maniera o nell'altra. Esistono parecchie maniere diverse di essere formatorio. D. Il lato vagabondo in noi stessi una sorta di irresponsabilit che pronta a buttare tutto a mare? R. Proprio cos. A volte ci pu prendere forme molto poetiche: Non esistono valori nel mondo - Nulla vale niente - Tutto relativo. Queste sono le frasi favorite. Ma in realt il vagabondo non tanto pericoloso. Il lunatico pi pericoloso in quanto egli significa falsi valori e pensare formatorio. D. Cos' che determina a quale categoria un uomo appartiene? R. Un certo atteggiamento verso la vita, verso la gente, e certe possibilit che uno ha. D. lo stesso per tutte e tre le categorie. R. La quarta categoria a parte. A proposito della quarta categoria, vi dar appena qualche definizione. Nel sistema questa categoria ha un nome speciale formato da due parole turche: 'hasnamuss'. Una delle prime cose a proposito di

hasnamuss che egli non esita mai a sacrificare la gente o a creare un'enorme quantit di sofferenza, unicamente per le proprie ambizioni personali. Come un hasnamuss sia prodotto un'altra faccenda. Egli comincia col pensiero formatorio, con l'essere un vagabondo e un lunatico contemporaneamente. Un'altra definizione di hasnamuss che questo cristallizzato negli idrogeni sbagliati. Questa categoria non pu interessarvi praticamente, perch non avete nulla a che vedere con tali individui; vi imbattete per con i risultati della loro esistenza. Come ho detto, per noi importante comprendere la seconda e la terza categoria, perch possiamo trovare in noi stessi caratteristiche di entrambe, specialmente della terza. Al fine di lottare contro la seconda, cio quella dei vagabondi, occorre disciplina di scuola e una generale disciplina interiore, perch non esiste disciplina in un vagabondo. In un lunatico ci pu essere una gran quantit di disciplina, soltanto che del genere sbagliato: tutta formatoria. Quindi lotta contro il pensare formatorio lotta contro il lunatico in noi stessi, e la creazione di disciplina e autodisciplina lotta contro il vagabondo in noi. Per quanto riguarda le caratteristiche di un uomo della prima categoria, vale a dire il padre di famiglia, tanto per cominciare questi .un uomo pratico; non formatorio; deve avere una certa quantit di disciplina, altrimenti non sarebbe quello che . Quindi pensare pratico e autodisciplina sono caratteristiche della prima categoria. Un tale uomo ne ha a sufficienza per la vita ordinaria, ma non abbastanza per il lavoro, quindi nel lavoro queste due caratteristiche debbono aumentare e crescere. Un padre di famiglia un uomo normale, e un uomo normale, in circostanze favorevoli, ha possibilit di sviluppo. D. Esiste la possibilit del padre di famiglia in ognuno? R. Non in tutti. Ho gi detto che ci sono individui che hanno perso la capacit del pensare pratico o la capacit di sviluppo. In tal caso essi sono completamente lunatici o vagabondi, a seconda di quello che hanno perduto. D. Intendete dalla nascita? R. Questo non lo sappiamo. Non possiamo parlarne: possiamo soltanto dei risultati. Sappiamo che nel lavoro uno deve avere la capacit del pensare pratico e dell'atteggiamento pratico, e uno deve avere sufficiente autodisciplina per accettare la disciplina di scuola. D. Cosa intendete per pensare pratico? R. Esattamente ci che chiamato pensare pratico nel linguaggio comune, precisamente la capacit di calcolare le cose in circostanze diverse. Questa stessa capacit pu essere applicata alle idee del lavoro ai principi della scuola, alle regole, a tutto. D. Sembra che gli individui nella categoria dei lunatici o in quella dei vagabondi sono pi lontani del padre di famiglia da qualsiasi mento della verit. R. Non c' garanzia di ci. Come vanno le cose, essi possono trovarsi esattamente allo stesso livello in relazione a quello, ma la loro potenzialit diversa. Come parecchie altre cose, le persone non differiscono per quanto riguarda le

manifestazioni; esse non sono diverse una dall'altra in mezzo a persone meccaniche. Ma le possibilit sono diverse Uno pu divenire diverso, un altro non pu; uno pu cambiare soltanto se accade un miracolo, un altro pu cambiare con i propri sforzi e con un certo aiuto. D. Avete detto che tutti abbiamo parti di vagabondo, lunatico e di famiglia? R. Cercate di non pensare a ci in questi termini. Cercate parole vostre: cosa si intende per padre di famiglia, cosa si intende per 'vagabondo', cosa si intende per 'lunatico'. Queste parole non sono una descrizione, ma soltanto un accenno a determinate possibilit. D. Se uno non ama l'autodisciplina, questa una descrizione? R. Non una descrizione; solamente una caratteristica. Prima di tutto il vagabondo non ha valori; per lui tutto lo stesso; per lui non esiste bene e male; e per effetto di ci, o in connessione con ci, egli non ha disciplina. Il lunatico stima ci che non ha valore e non stima ci ha valore. Queste sono le caratteristiche principali non una descrizione. Il padre di famiglia possiede almeno certi valori da cui pu cominciare e certi atteggiamenti pratici nei riguardi delle cose. Sa che se vuole mangiare deve lavorare. D. A proposito della quarta categoria di uomo, che ha annullato ogni possibilit di sviluppo, la situazione sorge in lui per effetto di qualche forma di straordinario egoismo? R. S, nella maggioranza dei casi utile conoscere questa categoria solamente perch a volte questi individui hanno una parte importante nella vita. Ma essi sono gi l: non possiamo n aiutarli n annientarli. Dobbiamo pensare a noi stessi, al nostro atteggiamento e principalmente al nostro comprendere. In quanto se comprendiamo, va gi meglio; accettiamo tali individui pi facilmente e conosciamo i loro modi. D. Le distinzioni tra uomini. 1,2 e 3 e 4 sono nette o, analogamente ai vagabondi, ai lunatici ' ai padri di famiglia, siamo un po' di ciascuno? R. Sapete, voi assolutamente rovinate le idee per voi stessi quando le prendete in questa maniera e le confondete. Queste idee sono importantissime. Prima ne dovete prendere una, completamente separata, e cercare di comprenderla. Poi ne prendete un'altra e cercate di comprenderla. La divisione degli uomini n. 1, 2 e 3, ecc., una cosa e non stata messa in parallelo con nessun'altra. Dovete studiarla cos com': ci che s'intende per uomo n. 1, per uomo n. 2, per uomo n. 3, quali sono le loro varie combinazioni, come sono mescolate, ecc. Prendete poi questa seconda idea. Al fine di comprendere ci che inteso per padre di famiglia, vagabondo, lunatico e ulteriori degradazioni, per cos dire, ciascuno va preso separatamente. Non potete prenderli tutti assieme e parlarne in un sol fiato. Questa divisione stata menzionata in relazione alla possibilit di sviluppo. Dovete rendervi conto dell'enorme numero di persone che, per lo stato del loro essere, sono incapaci di apprezzare qualsiasi idea reale. D. Un vagabondo potrebbe avere obiettivamente successo? R. Questa parola viene usata per descrivere individui che nella strada ordinaria

sono spesso supposti trovarsi molto vicini alla possibilit di sviluppo, sebbene in realt essi ne siano molto lontani; pi lontani della gente assolutamente comune; le persone possono conoscere stupende parole, parlare con grande facilit e tuttavia essere assai lontane dalla possibilit di sviluppo. D. Qual il significato dell'idea rappresentata da queste tre categorie? R. La cosa importante che in ciascuno di noi anche se riteniamo di avere qualche attitudine pratica e qualche valore, una parte importante di noi non ha valori o ha falsi valori, come il vagabondo e il lunatico. D. Cosa ci pu aiutare a ottenere maggior discriminazione? R. Separate in voi stessi il meccanico dal conscio, osservate quanto ci sia poco di conscio, come questo lavori raramente, e quanto sia forte il meccanico: atteggiamenti meccanici, intenzioni meccaniche, pensieri meccanici, desideri meccanici. Buon Padre di Famiglia, lunatici, vagabondi e hasnamuss - tratto da "La Quarta Via" di P. D. Ouspensky