Vous êtes sur la page 1sur 7

Heidegger Il programma di Essere e Tempo

Primato ontico (dallessere dipende lesistenza di ciascuno)ontologico (ne va di tutto il problema del mondo) del problema dellessere

Riprendere il problema tradizionale dellessere superando gli errori della metafisica

Errore della metafisica: avere confuso lessere con lente

Cercare prima lessere di un ente particolare, e da l risalire al senso dellessere in generale

Essere e Tempo:lopera in cui Heidegger vuole affrontare il problema dellesseere

Esserci: ente scelto da Heidegger.Lunico ente che in grado di porsi il problema del proprio essere

Analitica dellesserci: ricerca del senso dellessere dellEsserci. Si tratta di unanalisi esistenzialista

LAnalitica dellesserci

LEsserci un ente .

1. Che sempre mio 2. La cui esistenza possibilita

Simile a Kierkegaard Commercio intramondano con gli oggetti: enti utilizzabili semplicemente presenti

1) Il mondo nella sua mondit: Heidegger intende cogliere le caratteristiche proprie dellesistenza dellEsserci, Gli ESISTENZIALI 2) Il con-esserci Gli esistenziali implicano

Ogni oggetto utilizzabile rimanda la propria funzione attraverso un significato Degli oggetti ci si prende cura La relazione con gli altri esserci, che non sono semplicemente presenti e dei quali si ha cura In ogni momento della sua esistenza lesserci si trova sempre in una situazione particolare, che d un senso specifico al suo agire

Lesserenel-mondo La gettatezza Lesserci si trova gettateto nel mondo costretto a vivere una vita che non ha scelto

3) Lin-essere come tale

La CURA

Situazione emotiva fondamentale dellesserci (prendersi cura verso gli oggetti, avere cura verso gli altri esserci) che costituisce il senso della sua esistenza

Esistenza inautentica ed autentica Cura: esistenza dellesserci

Esistenza inautentica

Doppia possibilit diesistenza per lesserci

Esistenza autentica

Deiezione, scadimento

Si raggiunge con la comprensione della possibilit pi propria

Come si raggiunge questa consapevolezza, che fa raggiungere lautenticit?

Chiacchiera, pettegolezzo, curiosit

Simile allalienazione Paura (opposto dellangoscia) paura verso qualcosa di determinato che tipico dellesistenza inautentica

La morte questa possibilit perch la possibilit che pone termine a tutte le altre possibilit dellesserci

Attraverso la chiamata della coscienza, una sorta di comprensione o consapevolezza interiore

Lessere-per-la-morte rivela che langoscia il sentimento pi proprio dellesserci: la paura verso qualcosa di indeterminato

Essere-per-la-morte: vivere sempre come se si fosse nellimmineza della propria morte

Che richiama lesserci al proprio essere-colpevole, alla consapevolezza della propria gettatezza-finitezza

Decisione anticipatrice: coincide con lessere-per-la morte, con cui si anticipa la propria morte

Il senso dellessere dellesserci La Cura Nellesistenza autentica

Rivela che il senso dellesistenza dellesserci si realizza nella temporalit e nella storicit

Esistere come un nulla, in quanto si gettati per una certa proporzione di tempo nellesistenza, preceduti e seguiti da un nulla (apparente) di senso

Passare dal senso dellessere dellEsserci al senso dellessere in generale

Heidegger non riesce a realizzare questo passaggio in quanto il linguaggio, modellato sullente, non in grado di esprimere lessere

Il secondo Heidegger Svolta (Kehre) Si fonda sulloblio dellessere a favore dellente Anche Nietzsche, con il concetto di volont di potenza e con lassolutizzazione del soggetto, rientra pienamente nella tradizione metafisica

Ma in realt continua ad affrontare il problema per cui ha lasciato incompiuto Essere e Tempo Cambia per il modo di cercare il senso dellessere

Approfondisce lo studio della metafisica

Non pi partire da un ente particolare

Ma attendere la rivoluzione dellessere stesso

Luomo deve cogliere il momento in cui lessere si rivela attraverso gli enti

Facendolo, luomo diventa libero, poich non si rivolge pi agli enti in quel modo rigido, carico di pregiudizi, della vita inautentica

LESSERE E UN EVENTO, che si rivela nel divenire delle cose (enti), quindi storicamente; ma contemporaneamente si nasconde, perch non si rivela mai nella sua purezza

Luomo deve stare alla luce dellessere, esserne il pastore, cogliere lorizzonte che c intorno allente (radura)

Luomo che vive nella deiezione (societ della tecnica compiuta, novecentesca) incapace di coglierlo

Lopera darte
Per cambiare lo sguardo verso gli oggetti (enti), per comprendere levento dellessere che si manifesta attraverso di loro, bisogna rivolgersi allopera darte

Lopera darte possiede infatti un contenuto di verit che rivela il manifestarsi dellessere

Il significato dellopera darte infatti non si riduce alloggetto che lopera darte rappresenta, ma rimanda a un senso ulteriore, universale, di cui quella singola rappresentazione una manifestazione

Questo significato ulteriore lAURA dellopera darte, cio la radura (dellessere). Heidegger parla anche di rapporto Terra\Mondo

Tutta larte poesia perch, proprio come nella poesia, il significato non sta nei riferimenti precisi agli oggetti, ma in un valore poetico pi ampio

La tecnica
La tecnica lespressione pi compiuta della metafisica (dominio dellente sullente)

Il dominio dellente sullente presuppone loblio dellessere, la dimenticanza cio del problema ontologico fondamentale, e di un senso profondo dellesistenza

La tecnica contemporanea diversa dalla tecnica antica (es. Grecia), che coadiuvava il processo spontaneo della natura

La tecnica moderna immagazzina energia dalla natura (accumulandola artificialmente), per obiettivi e realizzazioni artificiali che non hanno pi nulla di naturale

La tecnica diventa cos volont di potenza, dominio sulla natura

La tecnica come dominio dellente sullente solo nichilismo, e in quanto tale produce:

1) La perdita dellessenza umana (che diventa ente tra gli enti incapace di cogliere lessere e di interrogarsi sulla natura del proprio essere

2) La perdita della natura