Vous êtes sur la page 1sur 19

PSICOLOGIA CLINICA Proff.

Ugazio
TESTI: 1) Del Corno, F., & Lang, M. (a cura di) (2005). Elementi di psicologia clinica. Milano: Angeli (cap. 1,2,3,4, pp. 21-98 e pp. 327-452). 1) Freud, S. (1909). Analisi della fobia di un bambino di cinque anni. Caso clinico del piccolo Hans. Opere, vol. V, (pp. 481-589). Torino: Bollati-Boringhieri 2) Freud, A. (1967). L'Io e i meccanismi di difesa. Firenze: Martinelli (pp.51-180) 3) Bateson, G. (1976). La cibernetica dell'io: una teoria dell'alcolismo. In G. Bateson, Verso un'ecologia della mente (pp. 339-373) 4) Ugazio,V. (1998). Storie permesse storie proibite. Torino: Bollati Boringhieri. (cap. 1-3, pp.1135) (Nuova edizione in corso di stampa). 5) Kelly, G.A. (2004). La psicologia dei costrutti personali. Milano:Cortina (pp. 1-170) 6) Freud, S. (1909). Osservazioni su un caso di nevrosi ossessiva (Caso clinico dell'uomo dei topi). Opere, Vol. IV, pp. 7-127. Torino: Bollati Boringhieri; TESTO = Donne innamorate Figli e amanti di Lawrence Ordine di studio consigliato = Kelly Bateson Freud Ugazio Esame = scritto (domande aperte) LEZIONE DEL 26/09/2011 LA PSICOLOGIA CLINICA: una scienza applicata Deriva dal greco letto Scienza che va al letto del paziente una scienza empirica, cio che si confronta con il dato concreto, con la realt Non consente di essere logico perch la realt sfugge alla logica Si confronta con situazioni enigmatiche, cio che non appaiono spiegate La psicologia clinica risolve le situazioni enigmatiche Approccio clinico: cio che ha a che fare con il caso singolo, importanza allosservazione. Approccio dove la priorit al caso piuttosto che alla teoria. LA PSICOLOGIA CLINICA E UNA DISCIPLINA EMPIRICA CHE STA VICINO AL CASO SINGOLO 1600 = Attenzione alla sperimentazione --- APPROCCIO DEDUTTIVO La psicologia clinica esprime la vocazione empirica con attenzione alla complessit del soggetto. E quella O riduzionista accusata di essere poco scientifica.

ATTENZIONE --- occorre evitare il riduzionismo. Non usare metodi ripetitivi, ne metodologia sperimentale Profonda soggettivit Le ipotesi dei clinici non riescono ad essere verificate e falsificate --- sforzo dei clinici di rendere le ipotesi falsificabili, dimostrare lefficacia del loro lavoro. Scienza applicata che risponde a questioni complesse (ricerche che esplorano lovvio). La psicologia clinica una scienza applicata, rispettosa del proprio oggetto e difficolt a dimostrare alcune ipotesi (a falsificarle) PSICOLOGIA CLINICA PSICOPATOLOGIA PSICODIAGNOSI

PSICOTERAPIA

La personalit umana il suo sviluppo

cambiamento I problemi a cui la psicologia clinica risponde sono domande che tutti si fanno perch nessuno pu fare a meno delle relazioni interpersonali, abbiamo autoconsapevolezza Capacit autoriflessiva tutti si occupano delle questioni di cui si occupa la psicologia clinica --- tutti sono psicologi clinici naf LA PSICOLOGIA CLINICA SI OCCUPA DI QUALCOSA SU CUI IL SENSO COMUNE RAGIONA Lo psicologo clinico interagisce con una persona che spiega in un certo modo i problemi; la modalit di spiegarli contribuisce alla creazione del problema Il soggetto ha una sua teoria sui suoi problemi ( uno psicologo naf) Loggetto della psicologia clinica la PSICOPATOLOGIA e in senso lato dei problemi, del disagio, della devianza sociale --- si occupa del conflitto interpersonale, di coppia Il processo diagnostico la prima cosa che lo psicologo clinico deve fare: - Diagnosi nosografica (classificatoria) - Diagnosi ermeneutiche (attribuiscono un significato agli eventi) - Diagnosi funzionali (valutare il danno e la risorsa del soggetto) Attenzione non solo alla psicopatologia ma anche alle aree della persona, per fare una prognosi statistica Linterazione con lo psicologo clinico un mezzo utilizzato per fare la diagnosi Fare autoanalisi (per lo psicologo clinico) --- perch mette in gioco se stesso.

PSICOPATOLOGIA OBIETTIVO = Cambiare le persone Risolvere i problemi La psicologia clinica ha contribuito a capire la personalit e i suoi sviluppi. Due motivi per cui le teorie pi importanti nascono dalla psicologia clinica: - La psicopatologia una lente di ingrandimento della normalit NO distinzione netta tra normalit e patologia - La psicodiagnosi e la psicoterapia costituiscono due contesti in cui le persone si rivelano per quello che sono realmente (setting terapeutico) Ha delle regole. Il paziente motivato ad esprimere se stesso e questo lo rende studiabile. Il terapeuta motivato ad aiutare il paziente e questultimo motivato ad esprimere se stesso. Studi su: 1) personalit 2) processi Interazione sociale (laboratorio tra terapeuta e paziente, e lavoro sulla loro relazione) Dei processi di cambiamento. NO USO DI FARMACI nella psicoterapia, uso dellinterazione e deve sollecitare la capacit del paziente a cambiare. - Comprendere il soggetto - Comprendere linterazione - Comprendere il cambiamento La psicopatologia, la psicoterapia e la psicodiagnosi hanno in comune con la psichiatria il fatto che loggetto della psicologia clinica uguale a quello della psichiatria NO differenza tra psicologi e psichiatri, ma adesso la differenza forte: LA DIFFERENZA STA NEL MODO IN CUI AFFRONTANO LOGGETTO Perch la psichiatria ha assunto un approccio biologico e una terapia farmacologica. Fa leva sullo sviluppo di: 1) GENETICA; 2) NEUROSCIENZE; 3) PSICOFARMACOLOGIA. Diagnosi nosografica basata sul DSM (psichiatria) con terapia farmacologica, poi il DSM ha frammentatole malattie ANNI 90 = Idea che le malattie mentali sono legate al cervello. DAL 2000 = Le ipotesi della psichiatria cadono in una crisi di credibilit (in USA). Perch? 1. La genetica si sviluppata per non ha dimostrato lesistenza del gene della patologia Idea che le malattie mentali siano alcune malattie del cervello (mito del disequilibrio chimico) 2. ESEMPIO: gene RHTT responsabile della depressione. Solo il 25% dei pazienti ha una carenza di serotonina ma non dimostrato che la mancanza di serotonina causi la depressione. Invece dimostrato che lemozione negativa provoca una carenza di serotonina. Il Mito del Disequilibrio collegato alla psichiatria per il suo sostegno sostegno ai farmaci serotoninegici guadagno per le case farmaceutiche Dirty Secret (sporco segreto) = i serotoninegici hanno un effetto negativo rispetto a quello dei farmaci placebo c un rischio di suicidio maggiore nei veri depressi. La depressione provoca la paralisi motoria e i farmaci inducono allattivit. I farmaci provocano: - disfunzioni sessuali (impotenza) - ictus

- inappetenza - diarrea - rischio di suicidio (i farmaci ti inducono a fare, a compiere attivit; ma la depressione ti impedisce di svolgerle; il senso di oppressione e impotenza che ne scaturisce aggrava il senso di depressione e il rischio di suicidio) 3. Neuroscienza sta dimostrando che linterazione sociale produce dei cambiamenti nella struttura del cervello. La plasticit del cervello e la psicoterapia producono modificazioni cerebrali e i farmaci producono lesioni cerebrali. La psicoterapia produce conoscenze che modificano le strutture nervose. NON ESISTE UNUNICA PSICOLOGIA CLINICA Ci sono punti di vista differenti --- Prima = molto contrapposti; ora = dialogo tra loro. Tre punti di vista principali: 1. SISTEMICO 2. PSICOANALITICO 3. COGNITIVISTA PSICOANALISI ORTODOSSA PLASTICITA SELF Limitata dopo i 6 anni Identificato con lIo. Il principio di realt che coordina lEs e il Super-Io

NATURA UMANA Negativa, dominata dalle pulsioni:

ADATTAMENTO Dominazione progressiva dellIo sullEs (che per altro lunico a possedere abbastanza energia libidica)

Sessuali

Aggressive

EROS

THANATOS

Processi di cambiamento Esperienze cariche di energia libidica rivissute e slegate, unitamente allinsight nel contesto del transfert. FREUD Ci sono dei processi inconsci: 1. I processi psicopatologici nascono dalla normalit (sono una tappa dello sviluppo normale). 2. Fasi della sessualit Il bimbo polimorfo e perverso. Sono plastici ed eroticamente disponibili. 3. Ha creato un setting Laboratorio della psicologia clinica. Il terapeuta cerca di risolvere con metodi narrativi il problema dellaltro. La nevrosi fa parte della normalit, lattraversiamo tutti SCIENZA UN ATTRIBUTO SPECIALE. Le emozioni ci fanno muovere in modo imprevedibile; lIo agisce con prepotenza. I malati NON sono diversi da noi, esprimono certi processi Concezione negativa dellaltro, perch deve spiegare i fenomeni come laggressivit e la distruttivit Il soggetto sembra lottare contro se stesso (auto-distruttivo) FREUD Idea distruttiva della natura EROS (+) THANATOS (-)

Tendenza a ritornare nel mondo inorganico Tendenza a ripetere gli stessi errori Il soggetto non plastico le terapie sono lunghe Tutto si gioca nei primi anni di vita LIo rachitico perch le sue forze provengono dallEs Ladattamento una condizione in cui lIo deve prendere il sopravvento anche se non ha energie proprie Le societ devono reprimere Queste idee vengono spazzate via dalla ricerca LEZIONE DEL 27/09/2011 La lunghezza del trattamento dipende dallidea del terapeuta sul paziente e sui processi di cambiamento. I trattamenti psicoanalitici sono diventati lunghi a partire dagli anni 50 60 dove ci sono degli approcci psico dinamici. Il referente empirico il setting analitico e ci sono ricerche empiriche controllate. La psicoanalisi ortodossa difficilmente falsificabile ma alcune ricerche hanno falsificato delle idee FREUD Il bimbo asociale ed egoista Il cambiamento avviene tramite linsight. Le persone cambiano quando riescono a rivivere delle esperienze e a slegare lenergia libidica che era legata ad un conflitto. Durante la terapia cerano degli insight in cui lenergia libidica era disponibile allIo. Transfert = paziente rivive con il terapeuta la nevrosi vissuta con il genitore, e con linsight scarica lenergia Setting analitico riporta al passato NO contatto con il paziente. Fa si che il soggetto esca dal presente. LAPPROCCIO PSICODINAMICO inizia a mettere in discussione quello ortodosso e Freud. NATURA UMANA PLASTICITA SELF ADATTAMENTO Neutrale Limitata dopo i 6 anni, Il s individuale Equilibrio dinamico fra ma non insignificante possiede una relativa s e sistema sociale autonomia dai processi inconsci Processi di cambiamento Esperienze emotive correttive Piano di trattamento Lenfasi sul facilitare linsight sui conflitti intrapsichici e sugli impulsi negati e agiti. Linsight e le esperienze emotive correttive (inclusa la catarsi) emergono dalla relazione di transfert e dalle interpretazioni guidate dal terapeuta. Idea di esperienze correttive = relazione in cui il paziente fa le sue esperienze correttive, cio il terapeuta un nuovo genitore con cui fa esperienze positive

Le idee del terapeuta sulla terapia incidono sulla guarigione del paziente, sulla durata del trattamento. Il bimbo sociale (NO narcisismo primario) e questo merito della ricerca evolutiva. Idea che i primi 6 anni sono determinanti (FREUD) Inizialmente appoggiata dalla neuroscienza ma smentita nel dopoguerra dagli americani con una ricerca: le persone al top e i pazienti psichiatrici avevano esperienze (negative) simili. (ELABORAZIONE POSITIVA DELLESPERIENZA) BEHAVIORISMO NATURA UMANA PLASTICITA SELF ADATTAMENTO E biologicamente Illimitata o limitata Concetto mentali stico Conformit condizionabile dalle variabili privo di significato comportamentale alle genetiche o dalla storia esigenze ambientali dellapprendimento I disturbi sono causati da un condizionamento negativo. Il terapeuta un consulente sperimentale del paziente; sta accanto al paziente e lo aiuta a liberarsi dal condizionamento Processi di cambiamento Condizionamento classico e operante Condizionamento che coinvolge eventi Ricerche sul condizionamento dimostrano che luomo pu fare delle cose che non sono tra i suoi comportamenti possibili tramite lapprendimento Il Behaviorismo non considera il Self. COGNITIVISMO STANDARD PLASTICITA SELF ADATTAMENTO Neutralmente infinita Un dominio importante Adesione razionale alle (nei limiti della del self talk regole di ragione) riflessivo sopravvivenza imposte dalla realt oggettiva
IMPORTANZA AL SELF

NATURA UMANA Neutrale

Processi di cambiamento Ristrutturazione razionale delle credenze. (il terapeuta ragiona con attenzione e aiuta il paziente a ristrutturare le sue credenze irrazionali) Piano di trattamento Lenfasi sulleliminare, controllare e sostituire le emozioni intense negative attraverso lidentificazione dei pattern di pensiero irrazionale (responsabili delle emozioni negative) Attenzione al presente e ristrutturazione delle credenze

NATURA UMANA Neutrale

COGNITIVISMO COSTRUTTIVISTA PLASTICITA SELF Limitata dopo Un dominio ladolescenza dellesperienza che vincola tutti gli altri Chiusura organizzativa (Guidano)

ADATTAMENTO La coordinazione creativa dellattivit individuale con possibilit e vincoli che cambiano

Lambiente si adatta allindividuo

ANNI 80 = Il soggetto costruisce lambiente (Guidano) Ha una chiusura organizzativa: si pu solo perturbare il soggetto NO interazioni istruttive Il terapeuta che perturba (NO esperienze correttive) PSICOTERAPIE SISTEMICO RELAZIONALI NATURA UMANA PLASTICITA SELF Positiva, caratterizzata Limitata soltanto dalle Costruito/Decostruito dalla natura sociale variabili genetiche e nella conversazione (altruista) della persona dalla storia dei precedenti Linsieme delle storie apprendimenti vissute e raccontate relative alla posizione del soggetto nella narrazione

ADATTAMENTO Processo bidimensionale: lindividuo si adatta allambiente ma lambiente trasformato dallindividuo

Spiegare la distruttivit umana in modo diverso: ci che distruttivo per il singolo costruttivo per il gruppo Mantiene unidea positiva della natura Setting della famiglia: coinvolgimento di altri soggetti nella terapia del singolo. Inventato alla fine degli anni 50 1. Idea che la natura altruista e sociale 2. Si sostituisce una metafora energetica con una basata sul concetto di riformazione. La gente si scambia informazioni. (Es. Luomo che calcia il cane o il sasso) C dellenergia ma non importante lo scambio energetico, ma lo scambio di informazioni Metafora energetica

Il s costruito nella conversazione Il soggetto in grado di cambiare il mondo IL PROCESSO DIAGNOSTICO STORIE RACCONTATE = - Dal paziente al terapeuta - Resoconti - Comportamenti riferiti STORIA VISSUTA = - Autopresentazione - Comportamenti in seduta - Fatti biografici - Comportamenti riferiti in seduta - Interazione paziente/terapeuta Le parole valgono poco sebbene la terapia sia una forma di cura attraverso le parole, i modelli terapeutici (NO cognitivismo standard) attribuiscono poca importanza alle parole a livello diagnostico. Il terapeuta deve analizzare quello che il paziente dice e quello che fa La storia raccontata va messa in relazione con quello che il paziente dice PSICOANALISI = Ha lavorato sullisteria e sui disturbi ossessivi PSICOANALISI CONTEMPORANEA = Sindromi narcisistiche PSICOTERAPIE SISTEMICHE = Disturbi alimentari PSICOTERAPIE FAMILIARI = Psicosi con approccio biologico COGNITIVISMO & BEHAVIORISMO = Fobie

Con le incongruenze il paziente mette in atto a livello comportamentale. Importante anche vedere quello che non ha a che fare con quello che dice il paziente. La storia raccontata ha livelli di interesse diversi per il clinico: pi strutturata e meno interessa. La storia coerente e chiusa in se stessa. Lo script viene rotto dalla psicoanalisi con le associazioni libere I sistemici lo fanno arrivando al comportamento riferito: non si va verso il comportamento, ma tendenza ad andare nella definizione. Dalla definizione allazione situata in un contesto, questo apre la conversazione La storia raccontata viene ridefinita Allontanarsi dalla storia raccontata serve per capire le premesse implicite del paziente che alimentano il problema del paziente stesso Laspetto verbale rinegoziato STORIA VISSUTA del paziente diversa da quella raccontata: inconoscibile. Importanza alla riflessione della storia vissuta: non si pu ritornare alla storia vissuta. AUTOPRESENTAZIONE Fornisce informazioni: linformazione viene decodificata a livello inconscio --- si reagisce allinformazione fornendo poi unaltra informazione La persona carica di significati. Tanto pi invecchia, tanto pi piena di significati lontani dalla biologia

Il terapeuta deve essere cosciente dei processi che lo attraversano in modo inconsapevole e dei segnali inconsci Lautopresentazione fatta di: 1) COMPORTAMENTI COSCIENTI; 2) ESPRESSIONI DEL VISO un precipitato delle emozioni la faccia costituita dalle emozioni; 3) POSTURA controllo cosciente; 4) SESSO e genere; 5) DINAMICA SOCIALE. Queste informazioni sono in rapporto con i fatti biografici: lautopresentazione ci dice qualcosa sulle emozioni Autopresentazione messa in relazione con il correlativo sociale (labbigliamento rivela aspetti del soggetto) Non si fa affidamento sui dati delle autopresentazioni, ma si prendono i dati e si analizzano le congruenze tra autopresentazione e i dati biografici, e tra autopresentazione e storia vissuta. E pi importante il modo in cui una persona dice qualcosa, piuttosto di cosa dice! --- bisogna tener conto dei comportamenti in seduta LEZIONE DEL 04/10/2011 TEMA DEL SIGNIFICATO Due concetti: costrutti personali e polarit semantica Kelly introduce il COSTRUTTIVISMO ALTERNATIVO in psicologia clinica = ognuno costruisce la realt in modo personale: viviamo in un modo apparentemente uguale per tutti, ma in realt diverso per ogni individuo poich ognuno costruisce la realt con significati diversi con alla base emozioni diverse. I COSTRUTTI con cui ognuno costruisce la realt, sono DICOTOMICI Kelly, come Piaget, riprende Kant che dice che la dicotomia una legge del pensiero Kelly = metafora delluomo comune come scienziato Costrutti sono dicotomici perch aumentano la capacit di previsione Secondo Kelly, La P.Clinica si deve occupare dei modi particolari in cui ogni singola persona costruisce la realt Esistono vari tipi di costrutti: pi superficiali e pi profondi La DICOTOMIA NON LOGICA, PSICOLOGICA (es. Intelligente non per forza abbinato a stupido pu essere intelligente/buono) I COSTRUTTI sono INTRECCIATI, organizzati GERARCHICAMENTE (albero dei costrutti) Kelly - Teoria dei costrutti personali = ogni soggetto unico e irripetibile, caratterizzato da un mondo di significati e costrutti idiosincratico Idea che il soggetto costruisce lambiente perch ogni sogg. portatore di sistema di significati che peculiare soltanto a lui Eventualmente nel sistema di costrutti che si trova la patologia, perch i costrutti possono ENTRARE IN CONFLITTO luno con laltro Kelly (matematico) da una definizione matematica dei costrutti (con assunti e corollari) sviluppa la GRIGLIA DI REPERTORIO per studiare i costrutti esaminare quelli emersi da quelli non emersi: consente di fare un profilo dei sistemi di costrutti di una persona facendo anche una costruzione gerarchica di questi, estrapolando anche quelli pi nascosti OSGOOD stesse tematiche ma pi centrate sulla ricerca = differenziale semantico KELLY = costrutti personali Osgood e Kelly sono i primi a centrale limportanza dei significati

Kelly - al centro dei significati ci sono le EMOZIONI Kelly COSTRUTTI = sono rappresentazioni mentali, carichi emotivamente UGAZIO = ripreso lidea che i costrutti siano polari Lidea del significato POLARE una delle idee fondanti del modo in cui luomo ha di riflettere su se stesso idea antichissima Ugazio da unaccezione COSTRUZIONISTA = realt costruita dalle persone in modo idiosincratico, ma costruita dalle persone INSIEME. Il significato viene costruito NELLA CONVERSAZIONE, NEL DIALOGO CON GLI ALTRI (DIFFERENZA ESSENZIALE) KELLY = significato rappresentazione mentale e la realt si costruisce nella testa degli individui (idea personale intrapsichico le polarit sono nella testa del soggetto e si basano su emozioni) ----- UGAZIO = il significato si costruisce con la conversazione (le polarit semantiche si costruiscono nella conversazione) - i costrutti, le polarit sono propriet del dialogo (linguaggio) = Versione COSTRUZIONISTA DELLA COSTRUZIONE DEL SIGNIFICATO Il bambino che non ha propriet del linguaggio, si costruisce le polarit tramite le emozioni che sperimenta e che sono diverse per ogni bambino le polarit si costruiscono per primo approccio durante la creazione del legame di attaccamento La differenza tra fratelli un grande enigma = il fatto di aver condiviso lo stesso ambiente fa aumentare le differenze - anche i fratelli omozigoti, se separati, sono molto pi simili In tutte le famiglie c una TRAMA CONDIVISA DI POLARIT SEMANTICHE in una certa famiglia saranno rilevanti certe polarit e non altre le polarit definiscono ci che importante per ciascun gruppo ( quello che ci differenzia di pi) Una famiglia tale in quanto coloro che vi appartengono condividono una trama di significati, formata da un certo numero di polarit semantiche e dalle narrative che queste polarit costruiscono ciascun membro non pu non definirsi rispetto ai significati prevalenti nella propria famiglia LA POLARIT NON A DUE, MA A TRE POLI. ESISTE UNA POSIZIONE MEDIANA ( non semplicemente un compromesso) Ciascun membro della famiglia costruisce la conversazione allinterno di alcune polarit semantiche specifiche che le pratiche discorsive di quella famiglia rendono prevalenti Tutti i membri della famiglia si trovano NECESSARIAMENTE A PRENDERE POSIZIONE rispetto alle polarit della propria famiglia --- La struttura polare del significato assicura lINTERDIPENDENZA DELLE SOGGETTIVITA, per questo la famiglia una composizione di differenze Le polarit in una famiglia servono a creare delle IDENTITA (identit interdipendenti) Se per esserci un buono deve esserci un cattivo, NECESSARIO PER UN INDIVIDUO CHE SVILUPPA LA PROPRIA IDENTIT , CHE NEL SUO AMBIENTE ESISTA ANCHE UN SUO OPPOSTO (In un mondo senza fame e miseria, non sarebbe mai esistita Madre Tersa di Calcutta) 1^PROPRIETA = UNA TRAMA CONDIVISA DI POLARITA SEMANTICHE 2^PROPRIETA = IL POSIZIONAMENTO INEVITABILE 3^PROPRIETA = INTERDIPENDENZA DELLE IDENTITA In tutte le famiglie sono salienti pi di una polarit = SE MOLTEPLICI come le posizioni generate delle polarit (esistono personalit poliedriche e persone pi univoche, ma comunque entrambe sono in grado di interagire con varie polarit) (Una persona buona sa di essere buona, ma se non lo riterr rilevante nel suo ambiente, non si descriver in questo modo)

Tutte le polarit sono interne alla cultura stessa, e quindi anche esterne alla famiglia TUTTE LE POLARITA SONO LEGATE ALLA CULTURA E LE FAMIGLIE NE VALORIZZANO ALCUNE SEMANTICA FAMIGLIARE IMPLICA CHE QUALCUNO NON Pu ESSERE TUTTO QUELLO CHE VUOLE (noi siamo individui dentro una storia, anche una storia famigliare, perci normale che le polarit di una famiglia dipendano dalla storia della famiglia stessa) PER OGNI SEMANTICA CI SONO VINCOLI, MA ANCHE POSSIBILIT, non un limite, ma unoccasione Kelly vede due posizioni = polarit come concetto binario Ugazio Polarit un concetto che apre TRE POSIZIONI (Costrutto un continum con delle polarit agli estremi) = le posizioni agli estremi sono molto legati tra loro e sono lorigine di processi di differenzazione: le posizioni ai due estremi portano ad una ISTRINSECAZIONE DELLE PROPRIE QUALITA --- chi si trova nella posizione ai due estremi ESTERIORIZZA le proprie qualit; chi nella POSIZIONE MEDIANA, molto pi attento a BILANCIARSI (Non si accettano nessuna delle due posizioni, perci si cerca di bilanciarsi per non eccedere in nessuna delle due polarit) --- si parla di tre posizioni diverse perch si tratta proprio di TRE PSICOLOGIE DIVERSE e TRE PERSONALITA MOLTO DIVERSE. COME Pu LA COMPLEMENTARIETA ESSERE POSITIVA? LEZIONE DEL 10/11/2011 IDENTITA GENETICA --- Il patrimonio genetico interagisce con lambiente, quindi NON ESISTE unidentit genetica ---- per le caratteristiche individuali la genetica influisce per il 30/40% ---- la genetica da delle PREDISPOSIZIONI, ma decisivo come il patrimonio genetico interagisce con lambiente (esempio caso clinico Proff. Ugazio ---- ragazzo gracile che fa il comico per bambini INTERAZIONE GENETICA E FAMIGLIA SCHISMOGENESI DEL COMPORTAMENTO = differenziazione progressiva del comportamento allinterno della famiglia) LA POSIZIONE MEDIANA ILLUSORIA? Quando una polarit centrale in una famiglia, TUTTI PRENDONO POSIZIONE --ANCHE PORSI IN POSIZIONE MEDIANA E PRENDERE POSIZIONE --- LUNGA STORIA CULTURALE = nelle culture occidentali sono pi valorizzati gli estremi. (OGNI ECCELLENZA PRESUPPONE UNA DEFICIENZA --- Personalit specialistiche dove un tratto predomina sugli altri) ---- le culture orientali danno molta importanza alla posizione mediana, allarmonia e si creano personalit pi sfaccettate (PUNTO DEBOLE = PROCESSI DI INDIFFERENZIAZIONE ---- Incapacit di esteriorizzare le proprie qualit) OGNI ECCELLENZA RIDUCE IL NUMERO DELLE POLARITA SIGNIFICATIVE LESSERE UMANO CAMBIA SEMPRE = noi continuiamo a vivere ed adattarci alle richieste di un mondo che cambia sempre anchesso POSIZIONAMENTO AGLI ESTREMI = Quando c uneccellenza non solo c una deficienza in altri parti dellindividuo, ma anche nello stesso settore (Punto Debole = se eccelli in qualcosa, sarai deficiente in qualcosaltro --- Punto Forte = esteriorizzazione di una polarit, o presa di una posizione);

POSIZIONAMENTO MEDIANO = La posizione mediana e larmonia , creano personalit pi sfaccettate (Punto debole = lindifferenziazione e ASPETTO di VINCOLO ---- Punto forte = individuo pi concentrato si se stesso, con personalit pi sfaccettata) ASPETTO di VINCOLO = Incapacit di esteriorizzare le proprie qualit --- NON DEFINIRSI IN NESSUN MODO ---- Sei non ti definisci mai, se non sei mai nessuno, virtualmente come morire (IMPLOGENESI = persone che si annientano senza aver mai espresso se stessi, coma ad es. alcune tossicodipendenze)

LEZIONE DEL 18/10/2011 La struttura delle polarit semantiche DINAMICA Con lesperienza ALTRE POLARITA POSSONO DIVENTARE IMPORTANTI, MA LE ALTRE POLARITA NON VENGONO MAI DIMENTICATE ---- NOI POSSIAMO ASPPRENDERE NUOVI SIGNIFICATI Tutte le relazioni importanti producono NUOVI SIGNIFICATI, ma quelli vecchi continueranno ad esistere anche magari perderanno un po di importanza (NEGOZIAZIONE DEI SIGNIFICATI) Gli individui sono INSERITI IN PIU SISTEMI ---- Alcune caratteristiche che prima erano marginali in un sistema, possono diventare centrali in relazione con altri sistemi Esiste una tensione tra come uno si vede e come ci vedono gli altri? Il nostro me non emotivamente disgiunto dagli altri che sono emotivamente importanti PERCH UNA PERSONA FINISCE SU UN POLO SEMANTICO, E UNALTRA SUI QUELLO OPPOSTO? Non c una risposta! Possiamo osservare solo che il POSIZIONAMENTO DI UNA PERSONA HA A CHE FARE CON IL SISTEMA DELLE ALLEANZE ----- Spesso in un sistema le persone SI DEFINISCONO PER DIFFERENZA Spesso si finisce per assomigliare al genitore con cui si hanno avuto meno interazioni, CI SI POSIZIONA PER UGUAGLIANZA SINTOMI SEMANTICA E PSICOPATOLOGIA (Lezione di oggi) LIVELLI GERARCHICI DELLA COMUNICAZIONE = S Relazione Episodio Modelli culturali S Relazione Episodio

Forza Implicativa METAMESSAGGIO MESSAGGIO

Forza Contestuale

La FORZA CONTESTUALE viene dallalto ---- serve per contestualizzare e definire lepisodio; La FORZA IMPLICATIVA viene dal basso ---- pu cambiare il significato del messaggio (es. Bateson Osservazione delle scimmie che giocano: Le scimmie giocano e si mordono come durante un attacco/litigio, come capiscono la differenza? --- La Forza contestuale definisce il gioco, grazie al METAMESSAGGIO questo un gioco, tuttavia esiste una forza implicita che pu creare un dubbio in proposito) Unemozione, un episodio, pu cambiare i modelli culturali (Es. Casa di Bambola Ibsen ---- Lepisodio centrale del testo ridefinisce le relazioni che Nora ha con il marito, con il padre e con i figli, e che ridefinisce anche il suo se e che la spinge ad andare a vivere da sola allontanandosi da tutti i suoi cari, cambiando addirittura un modello culturale) Anche i messaggi pi banali, nascondono una cultura ----- per fare il clinico occorre avere la sensibilit adeguata di leggere i messaggi nascosti SEMANTICA (non esistono semantiche patologiche, ma alcune patologie sono legate ad alcune semantiche ---- Il tipo di semantica SPESSO predice il tipo di patologia) LIBERTA [Libert Dipendenza / Esplorazione Attaccamento] FOBICI POTERE [Vincente Perdente / Volitivo Arrendevole] DISTURBI ALIMENTARI SACRIFICIO [Bene Male / Vivo Morto] OSSESSIVI APPARTENENZA [Inclusione Esclusione / Onore Onta] DEPRESSI

POLARITA SEMANTICHE CRITICHE (Es. Semantica del potere) PERDENTE ------------------------------------------------------------- VINCENTE (passivit (volont iniziativa arrendevolezza) determinatezza) SEMANTICA DEL POTERE ( una POLARITA COMPARITIVA = vuol dire che una semantica che dipende da un CONFRONTO) VALORI
SUCCESSO POTERE VOLIVITA ESTERIORITA VINCENTE FALLIMENTO SOGGEZIONE ARRENDEVOLEZZA AUTENTICITA PERDENTE ARRENDEVOLE SUCCUBE UMILE BRUTTO

DEFINIZIONE DI SE/ALTRI

VOLITIVO PREVALICANTE BEFIOSO BELLO

ADEGUARSI

OPPORSI PERDERE ARRENDERSI SFIGURARE

MOVIMENTI RELAZIONARI

VINCERE COMBATTERE APPARIRE

EMOZIONI

VANTO

VERGOGNA

EFFICACIA PERSONALE

INADEGUATEZZA

una POLARITA COMPARITIVA = vuol dire che una semantica che dipende da un CONFRONTO ----- definirsi Buoni / Cattivi una semantica che pu essere definita dal senso comune, mentre la Semantica del Potere pu essere definita solo tramite il confronto con qualcun altro (laltro interiorizzato come se stesso): chi vincente deve sempre lavorare per rimanere vincenti, perch chi perdente cerca di diventare vincente LA SEMANTICA DEL POTERE PARTICOLARMENTE INSTABILE rispetto alle altre semantiche!!! TRAME NARRATIVE CHE PRECEDONO LESORDIO SINTOMATICO DEI DAP : Vincente Perdente Instabilit nelle posizioni relazionali crea IDENTITA INSICURE fame di conferme La competizione familiare rende AVARI I FAMILIARI NELLE CONFERME, questo contribuisce a creare identit insicure ----- LE SEMANTICHE POLARI POSSONO CREARE DELLE PROBLEMATICHE, CHE RENDONO IL TERRONO FERTILE PER IL PRESENTARSI DI ALCUNE PSICOPATOLOGIE, MA NULLA DI PIU! COS UN SINTOMO? SINTOMO = comportamento EGODISTONICO (= comportamento NON intenzionale carico di significati) LIVELLI DI EGODISTONIA ANORESSIA ------------------------------------------------------------ ATTACCO DI PANICO (poco egodistonico) (molto ego distonico)

LEZIONE DEL 15/11/2011 I COMPORTAMENTI SINTOMATICI I sintomi sono EGODISTONICI comportamenti non intenzionali carichi di significati (il sogg. non si assume la responsabilit delle proprie azioni) DISTURBO MOLTO EGODISTONICO = attacco di panico; riti ossessivi; tick; ecc DISTURBO POCO EGODISTONICO = anoressia; ecc Legodistonia DIFFICILMENTE TOTALE Il sintomo uno spaccato del vissuto del paziente --- IL SINTOMO NON VA MAI IGNORATO, perch CARICO DI SIGNIFICATO I sintomi sono SEMPRE egodistonici, ma HANNO LIVELLI DIVERSI

I congiunti del paziente oscillano (OSCILLAZIONE SOGGETTIVA) = Non si considera mai il paziente del tutto non-responsabile del suo disturbo, perfino il paziente stesso in parte variabile, si sente responsabile SINTOMO PSICOPATOLOGIA Ci sono patologie che non presentano disturbi sintomatici = DISTURBI DI PERSONALITA NON C IL SINTOMO, UN TRATTO DI PERSONALITA CHE VIENE DEFINITO PATOLOGICO -------- TOTALMENTE EGODISTONICO [Pioniere dei disturbi di personalit William Reich ---- I disturbi di personalit sono interamente egodistonici] SINTOMI EGODISTONICI = Il sogg. sa di produrli ma non riesce a controllarli, o li controlla per poco tempo SINTOMI PSICOTICI = Il sogg. perde il senso di realt ha allucinazioni, sente voci che sono una produzione stessa del soggetto, ma egli non le riconosce LA DIAGNOSI E UNOPERAZIONE DELLOSSERVATORE NON TUTTI I SINTOMI SONO PSICOPATOLOGICI --- La psicopatologia si presenta con i sintomi, un comportamento sintomatico e una personalit sintomatica Il DSM trasforma i sintomi in patologia, perch lobiettivo del DSM di prescrivere farmaci; Gli PSICOLOGI CLINICI rifiutano questo legame diretto, e si concentrano sulla CONTESTUALIZZAZIONE DEL SINTOMO Comportamenti sintomatici = sintomo + tratti del carattere --- da contestualizzare! INTERPRETAZIONE DEI SINTOMI = Orientamenti diversi, interpretano i sintomi in modo diverso. [Pi il sintomo egodistonico, pi forte la motivazione del sogg. e c una maggiore alleanza con il terapeuta ---- Meno il sintomo ego distonico, minore la motivazione del sogg. e c una minore alleanza con il terapeuta] QUANDO C LA PATOLOGIA? Devesserci un comportamento sintomatico, una tratto della personalit che gli impedisca di vivere una vita sessuale, sociale, lavorativa, normale. Incapacit di adempiere ad almeno una delle due aree della vita di un soggetto: sociale/sessuale e lavorativa . Nel caso in cui un soggetto si senta malato patologiche, anche se questo non vero --- in questo caso si deve eseguire una terapia per DISAGIO ESISTENZIALE, il soggetto soffre, e non si accetta, anche se di fatto i disagi che questa persona prova, non sono un vero disagio nel senso comune COME INTERPRETARE I SINTOMI = (a) PSICOANALISI : Sintomo come una funzione di compromesso tra lES (La pulsione) e il SUPER IO (La coscienza). Il sintomo la chiave per risolvere la patologia, perch esprime la pulsione in modo travestito (b) TERAPIE CONDIVISE: Sintomo come frutto di una distorsione cognitiva, un errore che deriva da premesse sbagliate

(c) SISTEMICI: Sintomi sono forme di comunicazione appropriate al contesto (NO CONVENIENTE, MA ADATTIVE) forme comunicative disfunzionali al soggetto stesso, ma che possono avere funzioni positive per gli altri membri del gruppo; per capire un comportamento patologico occorre uscire dal soggetto e studiare il contesto (allargare il campo di osservazione) lanalisi psicologica, ma occorre capire il contesto anche con altre chiavi (storica, biologica, sociologica, antropologica, filosofica, ecc) = Lanalisi micrologica, non macrologica Forza contestuale e implicativa nellepisodio di un gioco fra scimmie

un gioco Forza Contestuale Morso un attacco Forza Implicativa

La presenza di polarit semantiche familiari non ha valenza patologica --- offrono posizioni pi o meno comode per il soggetto I valori cambiano cos come le parole, cambia il modo con cui le esprimi --- Si ragiona in termini di valori: prima erano assoluti, ora ci sono le preferenze individuali Essere nel polo negativo non porta allo sviluppo di una vera patologia; chi nel polo positivo ha unimmagine di s pi positiva ma pu essere anche una posizione scomoda: comporta unautostima minacciata (esempio le anoressiche sono attive e vincenti e sono il polo positivo della famiglia) Altro esempio i claustrofobici: polo libert/dipendenza. Il soggetto con la malattia entra nella dipendenza quando prima era nel polo di libert. Anche la posizione mediana ha dei rischi: Es. gli ossessivi prima si trovavano in una posizione mediana. Circuiti Ricorsivi Bizzarri = ci che produce patologia la difficolt di comporsi entro una storia, una struttura narrativa Esempio Casa di Bambola: Nora si mette nelle mani degli usurai. Il marito non si assume la responsabilit e le d della disgraziata ma dopo aver sistemato la situazione vuole che Nora ritorni ad essere la sua bambola ma Nora non vuole, quindi mette in discussione la relazione , il suo s e i modelli culturali dicendo adesso voglio capire io come comportarmi, non credo pi alle vostre leggi C un momento in cui la forza implicativa e contestuale si equivalgono: Le scimmie giocando possono anche litigare necessario distinguere il gioco dallattacco. La possibilit di sviluppare un comportamento legato alla possibilit di sapere nella storia dove ti stai muovendo ma difficile perch la storia viene composta nel momento in cui ci si muove allinterno

La relazione nasce da una serie di episodi. Le scimmie non sanno come muoversi (soprattutto quando sono di due gruppi diversi) Se non sai in quale relazione ti trovi patologia Il cambiamento porta a dei movimenti di indicibilit ed anche un momento di minaccia perch non sai in quale storia sei BATESON La riflessivit un male, fonte di disagio (attacco alla salute psichica). Anche se sosteneva che dalla riflessivit si potesse sviluppare il senso creativo. Idea nuova: la psicopatologia non dipende da traumi, contesti familiari rifiutanti (ovviamente non si negano queste ipotesi, ma occorre arricchire questo contesto)--- la psicopatologia si presenta quando il sogg. si trova intrappolato nella rete dei suoi legami, senza riuscire a contestualizzare (TEORIA DEL DOPPIO LEGAME) IL SOGGETTO NON CAPISCE LA NATURA DELLA RELAZIONE IN CUI COINVOLTO, perci non riesce pi a muoversi allinterno di una trama narrativa Dietro alla patologia c un meccanismo: quando non sai come comportarti dentro alla storia. JOHNSON La riflessivit necessaria per il cambiamento ma ci sono dei circuiti riflessivi che possono essere: 1) ARMONICI: cambiamento senza disagio; 2) BIZZARRI. CIRCUITI RICORSIVI BIZZARI = La teoria del doppio legame fallisce quando durante una ricerca gli stessi autori del doppio legame non riuscivano a discriminare un doppio legame da ci che non lo La RIFLESSIVITA (= indecisione sulla codifica del messaggio e del metamessaggio es. scimmia attacco/gioco) viene considerata come patologia da Bateson della teoria del doppio legame Cronen, Johnson e Lannaman invece considerano la Riflessivit come qualcosa di normale, lambiguit dei messaggi parte della vita normale i messaggi riflessivi possono essere ARMONICI o BIZZARRI. CIRCUITO RIFLESSIVO BIZZARRO CHE COINVOLGE I LIVELLI > LEPISODIO > E LE RELAZIONI

RELAZIONE

E un flirt

DIVERSO

Euna relazione seria e intima

CONCORDI

OPPOSTI

CONCORDI

Presa di distanza

DIVERSO
EPISODIO

Siamo cosi sicuri che possiamo scherzarci

Esempio: Bob e Jane stanno insieme da 5anni. Al loro terzo appuntamento Bob pensa che la loro sia una relazione seria cos si dichiara e Jane lo prende in giro e Bob rimane confuso e preoccupato e si chiede se lepisodio una presa di distanza o no? OSCILLAZIONE TRA EPISODIO E RELAZIONE Circuiti bizzarri: dei livelli A. TRANSITIVITA Due comportamenti se uno pu diventare il contesto dellaltro senza cambiare il contesto B. INTRANSITIVITA Dipende da meta regole e dipende dalla posizione che la persona occupa nel contesto Esempio di relazione a distanza e riavvicinamento Jane fa la battuta per prendere tempo con Bob, in attesa di avere il coraggio di dichiararsi. Non c un messaggio che sia in s doppio legame o circuito bizzarro ma dipende dalle regole della cultura di appartenenza. JOHNSON --- ESEMPIO DI PARADOSSI Tutti i cretesi sono bugiardi detto da un cretese. Per loriente sono dei circuiti armonici perch la cultura orientale pensa che il linguaggio ingannevole LEZIONE DEL 21/11/2011 LA DIAGNOSI DESCRITTIVA: DAL CONCETTO DI STRUTTURA AI LIVELLI DI FUNZIONAMENTO Il non vedersi problematico pu a volte fare da discriminante per diverse aree patologiche; non avere idea di non avere un problema non significa non averlo. La diagnosi sul problema devessere spiegata: chiedere ogni cosa in modo diretto. La diagnosi su 4 livelli: 1) DIAGNOSI DESCRITTIVA Risponde ad una domanda: cosa sta succedendo? Deve passare dal sintomo ma no si deve esaurire l, perch ha lo scopo di comprendere ed esplorare la situazione. 2) DIAGNOSI NOSOGRAFICA Tenta di riportare parti della diagnosi descrittiva in categorie. Ha lo scopo di classificare (DSM) [Il passaggio tra i due tipi di diagnosi implica dimensioni socio-culturali] 3) DIAGNOSI ESPLICATIVA ha lo scopo di stabilire un nesso causale tra la situazione osservata e un modello di riferimento psichico. Risponde alla domanda: Perch sta accadendo quello che sta accadendo?

4) DIAGNOSI ERMENEUTICA Ha la caratteristica di considerare la diagnosi come un incontro interattivo tra sistema osservatore e sistema osservato, integrandosi sui significati. LAPPROCCIO STRUTTURALE ALLA DIAGNOSI DESCRITTA O.KENBERG Tentativo di sistematizzare un modello per la diagnosi della personalit che coniuga tra loro la teoria delle pulsioni freudiane, lapproccio kleiniano e la psicologia dellIo della Mahler e di Jacobson. La personalit il risultato emergente del sedimentare di strutture psichiche generate dalle esperienze affettive con gli oggetti damore primari. Correlazione tra comportamento manifesto e strutture psichiche profonde intese come configurazioni stabili di processi psichici. Disagio psichico =