Vous êtes sur la page 1sur 17

Attività nel III Biennio

Scuola-città Pestalozzi
a.s. 2007/2008
Matematica Ri-creativa

Il contesto

L’attività

Competenze disciplinari

Competenze trasversali

Azioni e competenze dell’insegnante


Matematica Ri-creativa

Il contesto
• gruppi di alunni interclasse di V el. e I
media nell’ambito del progetto “gruppi a 4
mani”
• 8 incontri per ogni gruppo di 10 alunni

• scarsa rilevanza del diverso livello di


conoscenze matematiche degli alunni
Matematica Ri-creativa
Attività

Si svolge in due parti:

1ª fase ricreativa(4 incontri di 1: 30 ore) →


gli alunni sono coinvolti nella ricerca di
soluzioni di giochi matematici, a piccoli gruppi;
confronto con il gruppo classe

2ª fase ri-creativa(4 incontri di 1: 30 ore) →


classificazione dei giochi, ricerca degli
ingredienti con cui inventarne dei nuovi
Matematica Ri-creativa
Attività

1ª fase ricreativa
• proposta di un gioco da parte dell’insegnante;
• analisi del gioco per sottogruppi di 2/3 alunni
formati liberamente,
• condivisione delle soluzioni attraverso una
spiegazione al gruppo con modalità scelte dal
sottogruppo,
• discussione collettiva sulle strategie
• verifica delle soluzioni
Matematica Ri-creativa
Attività
2ª fase ri-creativa (1/2)
• elenco dei giochi proposti
• classificazione dei giochi secondo criteri condivisi
• scelta di una classe e individuazione delle
caratteristiche principali
• rilettura dei giochi della categoria scelta e
individuazione di una struttura (ingredienti)
• invenzione a gruppi di alunni di giochi nuovi sulla
medesima struttura con spiegazione dettagliata della
soluzione
Matematica Ri-creativa
Attività
2ª fase ri-creativa (2/2)
• scelta della rappresentazione grafica del gioco,
realizzazione di disegni, schemi al computer
• scelta di una categoria di giochi e individuazione degli
ingredienti a piccoli gruppi e condivisione con il
gruppo
• invenzione di giochi nuovi e rappresentazioni grafiche
degli stessi
• verifiche dei risultati attraverso gruppi di controllo
(scambio dei giochi).
Matematica Ri-creativa

Attività

Esempio di invenzione di un nuovo


gioco
Dopo aver sottoposto agli alunni alcuni giochi
che sfruttavano la formula di Gauss
somma di n numeri = n/2 x (n+1)
si sono trovati i seguenti ingredienti:
• una serie ordinata di numeri
• richiesta di fare la somma
Matematica Ri-creativa

Esempio di invenzione di un nuovo gioco

ALLENAMENTI PER FORMICHE


Nella palestra di uno dei formicai di Boboli, si stanno
allenando 20 formiche sollevando dei semi, la prima ne
solleva 3, la seconda 4,… e l’ultima 22. Il numero di
spettatori nel formicaio è pari alla somma del numero
di semi sollevati. Quanti spettatori ci sono nel
formicaio?
Matematica Ri-creativa

Competenze disciplinari
• trovare soluzioni e argomentarle, sostenendo la
scelta delle strategie usate
• trasformare il linguaggio comune in linguaggio
matematico
• sviluppare un atteggiamento positivo verso la
matematica
Matematica Ri-creativa

Competenze trasversali e come vengono


attivate
Problem solving Gli alunni si cimentano nella
risoluzione di vari giochi a piccoli
gruppi, che nella maggior parte dei
casi si formano liberamente, per
contribuire a creare piacere verso
l’attività, la possibilità di collaborare
rafforza la fiducia nelle capacità del
singolo alunno
Matematica Ri-creativa

Competenze trasversali e come vengono


attivate

Ogni gruppo spiega agli altri


Comunicare le proprie strategie
risolutive, utilizzando anche
simboli adeguati, si
osservano così analogie e
differenze
Matematica Ri-creativa

Competenze trasversali e come vengono


attivate

Dopo aver trovato gli


Pensiero ingredienti di un gioco gli
creativo alunni inventano giochi nuovi
Matematica Ri-creativa

Difficoltà

riguardano la comunicazione delle


strategie risolutive attraverso il
linguaggio e la rappresentazione
attraverso opportuni simboli
Matematica Ri-creativa

Azioni dell’insegnante (1/2)


• sceglie i giochi da analizzare secondo opportuni
criteri devono incuriosire; possibilità di giungere
alla soluzione da parte di tutti; il più possibile vari
ma anche simili (almeno due utilizzano una formula
risolutiva analoga), devono avere una struttura
versatile che si presta a delle variazioni; possibilità
di raggrupparli secondo criteri;
• ascolta le varie strategie di soluzioni trovate, fa una
sintesi, senza tralasciare i percorsi sbagliati
Matematica Ri-creativa

Azioni dell’insegnante (2/2)

• interviene con esempi, in particolare nella


rappresentazione della soluzione
• guida la discussione riguardo alla individuazione
degli “ingredienti” dei giochi, dando suggerimenti
e spunti di riflessione
• in ultimo raccoglie i giochi inventati per realizzare
un librino da consegnare agli alunni
Matematica Ri-creativa

Competenze
dell’insegnante
• capacità di ascolto; controllo da parte
dell'insegnante della tendenza ad anticipare
• saper accogliere le esigenze del gruppo,
valorizzarle e indirizzarle verso gli apprendimenti
attesi
• anche percorsi sbagliati vanno valorizzati sia
perché sottendono considerazioni logiche che non
vanno sottovalutate sia perché posso offrire spunti di
riflessione successivi